Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Il G7 del Gufo Real(e)

| 602 commenti

“Tutti a casa mia il 3 giugno, tenetevi pronti. Prendete le ferie. Nel caso, licenziatevi. Avvertite già ora mogli e fidanzate. Nel caso, lasciatele. Non si accettano scuse”.

La convocazione per la gufata delle gufate, in vista del possibile Triplete della gufata estrema (dopo Juve-Benfica, 2014, eliminazione in semifinale di Europa League con finale prevista a Torino, e Juve-Barcellona, finale Champions League, Berlino 2015, cui si aggiunge come gufata interlocutoria la magica notte dei supplementari col Bayern), era stata fatta in netto anticipo, praticamente al pranzo natalizio del Clan dell’Asado 2.0, quando dopo i sorteggi degli ottavi era ormai chiaro a tutti che la Juve culattona sarebbe andata in finale senza colpo ferire. Nel frattempo si erano via via dissolte le speranze che qualcosa o qualcuno complicasse il campionato dei gobbi, così come erano durate una decina di minuti – confermando la tesi della sostanziale inutilità intrinseca delle squadre romane – le speranze che la Lazio li inculasse in Coppa Italia, vanificando almeno il Triplete.

Per cui, quasi sei mesi dopo quella convocazione fatta un po’ così, confidando intimamente che potesse non servire, il 3 giugno 2017 sei interisti coi i nervi a pezzi da altrettante diverse località della Lombardia prendono la via della casa del Barone, a cui si uniscono alla spicciolata formando una inedita formazione a sette.

“Siamo il G7 della gufata”

dice il padrone di casa fingendo ottimismo durante una frugale apericena, durante la quale i sette gufi in realtà già si ammazzano di scaramanzie.

“Scusa, due anni fa quante fette di salame avevi mangiato?”

“Otto o nove. Solo che adesso ho 349 di colesterolo e quindi preferirei…”

“Ma ti sembra il caso di formalizzarti per minchiate del genere? Qui si fa lo Storia o si muore”

“Giusto”, dice il gufo deglutendo una fetta di salame intera.

Il Barone intanto ci mostra con l’entusiasmo di un bambino perfettamente pettinato l’armamentario acquistato il giorno prima a Grazzano Visconti (Pc) al celeberrimo Festival dei Gufi, probabilmente accendendo in loco un mutuo Findomestic:

  • numero indefinito di birre artigianali 33 cl con gufo nell’etichetta
  • sottobicchieri per predette birre con il motto “bevi come un gufo”
  • decalcomanie di gufi appollaiati per l’auto
  • pigiama in seta con gufo cucito sulla patta
  • gufo artigianale scolpito in marmo di Carrara e dipinto a mano del peso di 70 kg

Il detto statuario gufo viene posizionato di fianco al televisore, a sua volta posizionato in terrazzo con emiciclo di sedie e divanetti a simulare la curva di uno stadio.

Verso le 20.15 il padrone di casa si presenta con sette birre e convoca tutti davanti al televisore per il rito della gufata. Al suono dell’inno del Madrid, uniamo al cielo le sette birre cantando in spagnolo:

“Madrid Madrid Madrid
¡Hala madrid!
Y nada más
Y nada más
¡Hala madrid!”

Un vicino di casa chiama i carabinieri, senza successo. Uno dei gufi, con le lacrime per la commozione, fa notare:

“La birra è un po’ calda”

“Riportiamola in frigo”

Quattro rampe di scale a scendere, quattro a salire.

“Sete! Le birre!”

“Vamonos!”

Quattro rampe di scale a scendere, quattro a salire.

“Eccole!”

“Ancora un po’ caldine!”

“Riportiamole in frigo!”

La scena si ripete sei volte in dieci minuti, dopo i quali due gufi avvertono i primi classici sintomi dell’infarto al miocardio. Alle 20.40 finalmente beviamo.

“Avete notato?”, faccio io per stemperare la tensione mentre a Cardiff organizzano una specie di Festivalbar prepartita.

“No”, fanno gli altri sei, di cui uno ruttando.

“Il ramo artigianale su cui è appollaiato il gufo artigianale”, dico io.

“Eh”, fanno gli altri sei macerati dalla tensione mentre cercano di leggere le formazioni.

“Guardate bene. E’ un evidente simbolo fallico”, dico io.

“Uh”, fanno gli altri sei.

“Cioè, è un cazzo! Capite? Cazzo. C-A-Z-Z-O”

“Cazzo dici?” mi fa uno dei sei.

“Non capite un cazzo”, faccio io.

“Che cazzo dovremmo capire, cazzo?”, fa un altro, in un’ormai insopportabile loop della parola cazzo.

“Ma è un evidente messaggio subliminale, dai! Tipo quelli che inseriscono nei film della Disney tra un fotogramma e l’altro, massì, non sapete proprio niente… oppure simboli fallici manifesti, dai, tipo la rupe del Re Leone che se la guardi bene è un enorme cazzo e le mamme al cinema si eccitano ed escono dalla sala e comperano il triplo dei pop corn che avrebbero voluto e…”

“Ora però basta, cazzo! Sta iniziando”, dice uno degli altri sei

“Cazzo, inizia! Cazzo!”, conferma un altro

“Ecco – dico io – vedete che il cazzo vi ha già suggestionato e…”

“Basta con quelle scritte in sovrimpressione, basta, BASTA!”. A., in piena trance agononistica, se la prende con Mediaset Premium: la partita è iniziata da soli 10 secondi e il clima è insopportabile. In più, nei primi minuti la Juve se la prende con il Real e sul terrazzo cala un preoccupato silenzio.

“E’ finita, è finita, argh!” fa uno dei gufi già in crisi nervosa, valutando il posto migliore del terrazzo da cui buttarsi senza speranza di sopravvivere. Il disfattismo sta ormai calando di brutto sull’intero terrazzo quando Cristiano Ronaldo la mette.

“Gaaaaaaaaaaaaaa”.

Sette gufi si abbracciano come bambini dell’asilo, però pesanti tipo 80 chili. Infatti io avverto una fitta all’emitorace sinistro, dove sento distintamente sbriciolarsi quattro costole, forse cinque.

Al che mi rivolgo al Barone: “Ti spiace se chiamo il 118? Non è tanto per le costole, ma vorrei essere sicuro che non ci siano perforazioni al polmone”

“No, non è previsto dal protocollo. Puoi chiamare solo dopo le 23”.

Nel mentre Mandzukic, con una rovesciata a caso, pareggia.

“Argh! E’ finita!”, piagnucola uno del G7 prefigurandosi una vita di stenti dall’indomani. Una leggera brezza spira intanto a fasi alterne nella serata oltrepadana, facendo oscillare la temperatura sul terrazzo tra i 27 e i 5 gradi. Dopo essersi tolto e rimesso la felpa per 17 volte, un gufo della tribuna laterale decide di seguire il resto della partita a torso nudo. Dopo tre minuti chiede però al padrone di casa:

“Ho un principio di assideramento e una prostatite di quarto grado. Posso andare a mingere con urgenza nel tuo bagno?”

“Solo nell’intervallo”.

“Ma mancano 20 minuti”.

“Non mi cagare il cazzo e siediti”.

La tensione si taglia con il coltello e si stempera sono nel’intervallo, quando tre o quattro gufi svuotano la vescica e altri la riempiono con una nuova birretta gufa. Le cose peraltro nella ripresa si mettono progressivamente meglio.

“Gaaaaaaaaa”

“Casemirooooo!”

“L’hanno deviataaaaaa!”

“Meglio ancoraaaaaa!”

La gufata continua in un crescendo rossiniano. Al quarto gol, stremati, esultiamo con misura. Siamo pervasi da una tranquillità innaturale che cerchiamo di trascinare fino al 90′.

“Giuro, non avrei mai detto che…”

“Cazzo, stai zitto! Non è finita! Cazzo!”

“Ma mancano due minuti e sono sotto di tre gol e…”

“Si gufa fino al triplice fischio, sant’iddio”.

Al triplice fischio, diligentemente, parte la festa. Arrivano altri gufi in pellegrinaggio da paesi limitrofi. Il terazzo di trasforma in una Terrazza Martini dalla gufata galattica. Spumante a fiumi, torte, abbracci, baci, inni alla gioia. Si torna gradatamente alla normalità. Si va a pisciare senza chiedere permesso, si parla anche d’altro.

A. batte una forchettina di plastica su un bicchiere di cristallo di Boemia del 1700.

“No, volevo dirvi che per strada un giorno ho visto Laura Barriales”.

” E quindi?”

“No, è una figa esagerata. Niente, tutto qua”.

E si mette a piangere in un angolo del terrazzo mentre noi bridiamo al Real, all’Uefa e alla prossima stagione che speriamo ricca di tante soddisfazioni.

share on facebook share on twitter

602 commenti

  1. Welcome back Settore!

  2. Chi non gufa in compagnia o è un goBBo o è una spia. 😀

  3. Intanto
    #interiscoming
    Eh ok, we’re waiting, nè …

  4. (w)interiscoming
    dal 16 luglio
    data nella quale compreremo qualcosa o qualcuno, forse.

  5. Bellissimo partita! Una delle sette meraviglie:
    30 maggio 1973 Ajax-Rubentus 1-0
    25 maggio 1983 Amburgo-Rubentus 1-0
    28 maggio 1997 Dortmund-Rubentus 3-1
    20 maggio 1998 Real Madrid-Rubentus 1-0
    28 maggio 2003 Milan-Rubentus 3-2 dcr
    6 giugno 2015 Barcellona-Rubentus 3-1
    3 giugno 2017 Real Madrid-Rubentus 4-1
    L’unica che non è riuscita a farmi gioire in pieno è quella del 2003.

  6. il quinto gol e’ di Settore, grande

  7. Anche l’odio può essere commovente.

  8. “…bisogna essere bravi a fargli vedere la luce abbagliante di questo club…”
    La prima paraculata di gran classe di Lucianone nostro è già partita.
    #luceabbagliante

  9. Ammetto di aver trasgredito la regola, telefonando a destra e a manca a partire dal quarto gol, senza aspettare il fischio finale.
    Scusate.

  10. E vabbè se cominciamo già così con Spalletti, a contargli anche i peli del c*** allora ditelo!

    Durerà meno di un amen!

  11. abituamoci al verbo del nuovo mister e diventiamo paraculi al 100%: abbiamo una intera estate di preparazione davanti, perculando i gobbi_ W la coppa non succede

  12. Ancora una volta, Settore mi ha fatto sbellicare dalle risa.
    Grande!

  13. Luciano Spalletti nuovo allenatore, è ufficiale

  14. Bene, l’allenatore ce lo abbiamo. Ora si inizi con il taglio dei rami secchi…….sembrerebbe che sia Eder che Medel vorrebbero garanzie ( di che poi.? …con le garanzie che danno loro……per favore….) altrimenti gradirebbero essere ceduti….non lasciamoci sfuggire l’ occasione……poi si prosegua con i vari Nagatomo, Santon, Ranocchia, Jovetic e magari anche Candreva e D’ Ambrosio…..forza Zangh, forza Ws…….pulizia e ricostruzione…..

  15. http://www.fcinter1908.it/copertina/spalletti-inter-e-grandezza-voglio-gente-vogliosa-giocatori-ci-convincano-a-tenerli

    Leggete bene le parole del nuovo mister, fino all’ultima.

    Poi venite qua a dire che non è l’uomo giusto al posto giusto.

  16. no ghe xe ostreghe

    ne’ canestrei

    semo i piu’ bei

    semo i piu’ bei

  17. Su Spalletti sono d’accorso con Wolf tail e, che sia un allenatore con le contro palle non dobbiamo scoprirlo ora.

    Purtroppo, secondo il mio modesto parere, arriva con cinque lunghi anni di ritardo.

    Dalla coppia Sabatini – Spalletti mi aspetto una campagna acquisti oculata, e non ad minchiam come le ultime scellerate cinque annate.

    Per quanto concerne invece gli obiettivi per il prossimo anno, io punterei forte – anzi, fortissimo- sulla Coppa Italia, così da togliere uno dei tre trofei alle “merde”.

    Perchè, parliamoci chiaro, dai e dai, prima o poi riusciranno a vincerla ma, spero vivamente senza triplete.

    • con tutti questi tentativi, forse= sì, ma quando??
      Non é che fanno la fine di “al lupo al lupo”; provo quasi compassione quando dimentico chi sono

  18. Un bel concetto, quello espresso da Spalletti, secondo cui non è l’Inter a dover convincere i giocatori a restare, ma i giocatori a dover convincere l’Inter a tenerli.

    Non fa una grinza e certifica che ha capito cosa significa essere all’Inter e cosa sia l’Inter.

    Del resto, che fosse una persona sveglia, si sapeva.

    Però per ragionare così c’è bisogno di un mercato vero, altrimenti diventa l’ennesimo alibi per vendere senza rimpiazzare, o per rimpiazzare male.

    Perché se mi vendi Perisic e mi prendi Di Maria, e allora ok, ma se mi vendi Perisic e mi prendi l’aletta del Nizza o mi riadatti per la milionesima volta Eder

    e allora qualcosa non mi torna e tutti i bei discorsi vanno a farsi benedire.

  19. Svendere senza ripensamenti tutti, ma proprio TUTTI, quelli che non si sono dimostrati all’altezza dei nostri colori. Altrimenti via anche chi fa il mercato.

  20. Due articoli interessanti su “il nero e l’azzurro”:

    1) sul rapporto con i gobbi, rivalità si’, odio no

    https://ilneroelazzurro.com/2017/06/04/abbracciarsi-le-considerazioni-che-non-avevo-scritto-sulla-finale-di-champions/

    2) una vera perla sulle nostre maglie calpestate, che condivido al 100%

    https://ilneroelazzurro.com/2017/05/25/giorgio-muggiani-perdonaci-invettiva-contro-i-designer-delle-maglie-dellinter/

  21. meno tutti i filtri, cinghia 140mila

  22. Grande Settore! A proposito di gufi… Sono riuscito ad inviarti la mia vignetta satirica (con didascalia) via email all’indirizzo webmaster… Al primo tentativo (fallito, come un vigile torinese) mi ero perso il .net. Valuta tu se ritieni di pubblicarla sul blog. Ovviamente ( ma non ci sarebbe neppure il caso di dirlo) rinuncio ai diritti di autore in nome della fratellanza interista!

  23. Leggo che eder sarebbe apprezzato da spalletti e che lui rimarrebbe.

    • Eder è quel tipo di giocatore che deve sentirsi “apprezzato” per dare il meglio. ..spalletti sembra lo sappia. Poi credo sia l’unico attaccante che abbiamo che si fa il,mazzo per recuperare e pressare cosa che in campionato è molto molto utile sopratutto in trasferta

  24. Niente… ce l’hanno proprio nel DNA.

  25. precisamente irrogato a Cuccu il divieto di dimora, ma sempre di illegalità parliamo

  26. grazie, grazie del ritorno, ho le lacrime
    w i gufi

  27. Thedave, perdonami se insisto, ma l’indirizzo del webmaster indicato nel disclaimer (webmaster@settore4cfila72posto35.net ) è quello del ‘vecchio’ blog. Ho provato anche webmaster@settoreinter.it ma non esiste. Al di là del desiderio di condividere con i compagni di fede nerazzurra un po’ di sano sarcasmo nei confronti dei pigiamati, mi pare che il riferimento sarebbe da aggiornare, a beneficio di tutti gli utenti del blog. Saluti nerazzurri .

  28. Anche io leggo che Candreva ed Edera siano due elementi chiave da cui ripartire…….speriamo non sappiano cosa scrivere…….altrimenti sono guai seri…….

  29. Al caro amico Simone dico: perotti nella Roma, o El sharaqualcosa, giocatori conosciuti da Spalletti, non sono meglio di icardi ed eder. Quindi se l’allenatore lo pensa veramente e i giocatori ‘rigano dritti’ può funzionare…..di cosa parliamo? Primi quattro posti.

  30. Scusa, volevo scrivere candreva e non icardi

  31. sinceramente io credo che con equilibrio societario e spalletti abbiamo dei giocatori da recuperare x la causa, eder e candreva non li butterei via come butterei via un nagatopo ……..
    se leggo che x 20 mln (ah ah ah) banega andrebbe in messico so già che è una calciominkiata o almeno lo spero!
    qua si tratta di rivalutare una rosa che non è scarsa, con qualche ritocco forte.
    xché il succitato jap non vorrei più vederlo, così come la rana.
    ma se si vende perisic (se non vuole stare nella Pazza Inter e far parte del progetto, vada pure) non è una cosa simpatttica nell’insieme.

    Buon sabato a tutti, soprattutto a Scettico.

    • infatti, chi non vuole far parte dell”Inter che vada. “Nessuno è più importante dell’Inter”, Frank solo per questo non lo dimenticheremo_

  32. Grazie Sector, grazie Gufi del G7 e di tutto il mondo, grazie Barone!
    …”gaaaaaaaaaaaaaaa”

  33. A 5 giorni dal rinnovo della prelazione
    (che hanno il coraggio di far costare più dello scorso anno)

    nulla.
    Il nulla più assoluto, non un giocatore che possa solleticare la fantasia, anzi non un giocatore.

    E siamo al 10 giugno.
    Avanti così, tanto poi sarà colpa dei giocatori e esonereremo l’allenatore.

    Se non volete andare a casa, cari dirigenti, andate al mare, andate in montagna,
    ma andate via dall’Inter.

  34. Leggo che Spalletti non sarebbe interessato a Bernardeschi: se si vuole sostituire Perisic bisogna trovarne uno più forte e non uno ancora acerbo: ci voleva Spalletti visto che il fenomeno Ausilio non ci era arrivato……..

  35. Faccio una domanda semplicissima.
    Ma in Italia, le madri fino a che’ eta’ allattano i figli? No, perche’ se nel resto dell’Europa giocano a 16-17 anni, perche’ in Italia non possono farlo nemmeno a 23-25 anni? Ma forse perche’ sono ancora attaccati alle tette materne?

  36. @Corsone
    un proverbio della zolla da cui provengo recita “dove c’è gusto, non c’è perdenza”_
    Forse l’hai perso, o te l”hanno fatto perdere (il gusto): dovesse tornare, non ti fare problemi a tornare “su qui”!!!! (4 come gli ultimi gol di nostro gusto)

  37. Acanfora precisamente la tua zona quale è ?

  38. Buffon che critica chi tifa contro la Juve è una goduria pazzesca.
    Ma come, non era lui quello del “il Milan è l’ultima ad aver vinto in Europa”?

    Orgoglioso di non essere quella roba là.

  39. vivo al nord ma vengo dal centro, dove cominciano “i trabocchi”

  40. @Alessandro
    Per essere meno criptico ma ancora un po’: nel capoluogo della mia provincia ci andavo di rado, il premio Prisco una delle poche cose di rilievo che fanno là_ La squadra della mia cittadina fino a due anni fa era addirittura in serie B_ Adesso e’ evaporata, blob, non esiste più! Ci ho anche giocato, dagli esordienti alla Beretti con qualche convocazione in prima squadra_ Si, sono un calciatore fallito_ Fallito come amerebbero chiamarmi gli Allegriani.. ma sempre calciatore_

    • Lanciano? Patria dei famosi bocconotti … x i malpensanti specifico che sono dei dolci … squisiti! 🙂

    • @denny
      Lu centre de lu monne~

      Il vecchio Andrea stava sempre a fumare: 20? 30? 40? O di più? Non erano sigarette normali, erano le “Stop!”, catrame allo stato puro_

      E parlava,
      parlava, che era a “lu centre di Lanciane”..

      ca si trove a lu centre dell’Abruzze..

      ca si trova a lu centre de l’Italie..

      ca si trova a lu centre dell’Europa..

      ca si trova a lu centre de lu monne!

    • Acanfora

      felicissimo di trovare un (quasi) paesano sul blog.
      Io vengo dalla riva del lago (artificiale), e come te sono stato adottato dal nord durante l’infanzia.
      Ben trovato

    • @Publio
      speriamo che l’Inter torni ad essere presto una Bomba.. Ciao

  41. Questo Rudiger mi ha bello e che rotto i coglioni. Sembra che tutto il nostro mercato ruoti intorno a lui. Intanto le merde hanno preso anche Shick. Non basta farsi il sangue cattivo tutto L anno adesso tocca incazzarsi anche d estate. Tutti sti soldi è ora di cominciare a spenderli per qualche giocatore forte??!!!!

  42. Quella merda di Buffon ha esternato.
    Il solito concentrato di ipocrisia e buonismo peloso.

    • È facile dire puttanate quando ai i media che riportano le vaccate che dici senza criticare o fare i Risolini e ammiccamenti vari troppo facile buffone perché sei solo quello un buffone, chiacchere e distintivo stop.
      Il problema è che quando non sarai più delle famiglia,e ti scontrerai col mondo,reale vedremo di che pasta sei fatto.

  43. La cosa migliore che può fare Buffon e’ esternare sulla tazza del water…

    Ringrazio Sector per il pezzo sul G7 dei gufi… Veramente grandioso, da scompisciarsi!

    Forza Inter e in bocca al lupo ai ragazzi della primavera

    • OT Giusto per evitare le ingiurie animaliste su eventuali “crepi (il lupo)”.

      “In bocca al lupo” NON è un augurio cattivo: la madre prende in bocca i lupacchiotti per portarli al sicuro quando ce n’è bisogno.

      Quindi, “in bocca al lupo” equivale a “io speriamo che te la cavi”.

      PS: FOZZA INDA
      BJUVE MELDA

  44. Ho apprezzato molto il post di Sector , smitizzante , carico com’è di ironia, tutto ciò che è stato detto e scritto sui media a proposito della consuetudine di fare tifo “contro”, immaginandola carica di un odio che non c’è, perché altrimenti molti di noi dovrebbero separarsi dalla moglie , cacciar di casa i figli, rompere rapporti amicali a cui nessuno sarebbe disposto a rinunciare . La mala pianta juventina ormai, almeno nel mio caso, ci assedia da ogni parte, e purtroppo è destinata a crescere, se non troveremo qualche rimedio , almeno per farle abbassare la cresta: il carro del vincente è sempre più appetibile del nostro di eterni perdenti. Tuttavia, fermo restando che il rapporto di forze quale si è ormai stabilizzato in Italia è destinato purtroppo a durare a lungo, l’ultima batosta ha dimostrato, dopo le due che l’hanno preceduta, che se la nostra rivale è prepotente in casa , è però nettamente soccombente fuori. Anzi, credo che in futuro difficilmente avremo bisogno di ricorrere di nuovo a riti apotropaici: già dal prossimo anno, col ritorno in forze degli inglesi e col rafforzarsi delle solite , non potendo contare in eterno sui fortunati sorteggi che l’hanno aiutata fino ad oggi, sarà già un miracolo se la Juve raggiungerà incolume gli ottavi, tale e tanta è già, e più lo sarà in futuro, la distanza in termini tecnici ed economici di lei nei confronti dei suoi rivali dominanti in Europa. I milioni della Champions sono diventati una preda troppo ambita perché società di gran lunga meglio organizzate di lei da tutti i punti di vista, per tradizione, per capitale umano e finanziario , per partecipazione di pubblico, si lascino sfuggire la prestigiosa coppa dalle grandi orecchie. Il nostro triplete è stato , e tale rimarrà a lungo, un episodio unico, soprattutto per parvenu, che non appartengano cioè alla ristrettissima élite al potere oggi in Europa. Lo so, un tale primato ormai lontano nel tempo è una magra consolazione, ma anche questo ci è utile in una fase poco felice della nostra storia. Siamo nelle mani dei cinesi e… di Spalletti e il nostro futuro è inesplicabile come l’interpretazione degli antichi oracoli. La scorsa stagione abbiamo toccato il fondo. Non possiamo che risalire. Giova almeno sperarlo.

    • però eterni perdenti un fischio; il nostro palmares è di tutto rispetto, a livello internazionale nettamente migliore del loro_
      Né potrebbe essere diversamente, visto il nostro nome_

    • Nettamente? Avete vinto una coppa dei campioni in più…

  45. Senti il gobbo, è riapparso ……a me non risulta voi abbiate vinto coppe campioni……..ma come ha scritto qualcuno in questi giorni …..non ve la prendete…..segnatevela na coppa….tanto con gli scudetti già lo fate…..

    • Anche io quella dell’Heysel l’avrei restituita. E quella di Lippi…vabbè…se ne può discutere in eterno è probabilmente siamo della stessa opinione.
      È il “nettamente”, che mi stona. Non è che siete il Milan, insomma…

  46. @gobbobuono
    i numeri non dicono tutto: le vostre due coppe non valgono come due coppe campioni delle altre, e voi lo sapete benissimo_
    Le nostre tre sono leggendarie: due delle Grande Inter, una con tripletta_
    Vi reputate più vicini perché avete l’INTERtoto ?!

    • Ah, ok. Ora capisco il senso del “nettamente”.

    • Allora voi avete vinto più coppe campioni del Manchester Utd, per dire, perché magari le vostre sono leggendarie e le loro sono normalissime coppe dei campioni?
      Approfondiamolo, questo ragionamento, dai.

  47. Anche questo mercato per noi sarà un vero macello sabatini o non sabatini.Mi godo le esternazioni di buffone.
    Non capisco Come il,bbilan faccia mercato

  48. sono leggendarie anche quelle dello utd, se sei calciofilo come presumo: per via di George Best e della rimonta al 93mo sul Bayern& Se valesse solo le vittorie, avremo delle aberrazioni del tipo che Mariga è superiore a Nedved in tema Champions, o che un Gattuso/ Cannavaro siano superiori a Baggio e Maradona!
    Un po’ difficile da comprendere se “vincere è l’unica cosa che conta”_ Ad ogni modo è beffardo, per chi fa di questo motto la sua ragione di essere, non aver mai ottenuto una vittoria piena, senza se e senza ma, nel trofeo che più conta!

  49. Per me vincere non è l’ unica cosa che conta.
    Non parliamo dei singoli giocatori, su quello sono d’accordo con te. Padoin ha vinto più scudetti di Gigi Riva, è evidente però che è un paragone del piffero.
    Io ti contesto il “nettamente” è il “leggendario”. Tutti i tifosi tendono a considerare leggendarie le vittorie della propria squadra, ma se si fa contare anche questo fattore non se ne esce. Altrimenti ognuno si fa il suo albo d’oro, ed è esattamente quello che giustamente ci contestate ogni giorno.

  50. Aggiungo_ Ogni tanto la Uefa prepara brevi videoclip a ricordo della storia della Champions: vedrai che lampi di Inter ci sono, insieme a quelli di Real, Barca, Milan, Ajax, Utd, Liverpool e Bayern_ Però Andreagnelli potrà sempre fare un nuovo esposto all’Uefa per far mettere i rigori del ’96, magari insieme a quelli di Chelsea e Steaua Bucarest!

    • Ahaha. Sei acuto. Dico davvero.
      Un piacere polemizzare con te.
      Per noi quella è una coppa maledetta.

      Ma prima di dire che il vostro palmares è nettamente superiore a quello della Juve vogliamo metterci a contare le Supercoppe? Eh? Vogliamo contare le supercoppe?..

      🙂

  51. Si è vero, la Barriales è una una gran figa

  52. Sì, io toglierei il “nettamente”

  53. Però “leggendario” ci sta bene, è appropriato per un sacco di validi motivi

  54. Cioè, dico, il triplete del 2010 è stato veramente “leggendario” per il contesto nel quale e maturato
    così come la “figura di merda” della Juventus e delle P I : “leggendaria” (per il contesto nel quale è maturata)

  55. bravo Pistocchi che pubblicamente critica Buffon, l’irreprensibile Buffon

  56. @Acanfora

    Quello c’era…

  57. Le Supercoppe?

    Cioè la partitella estiva tra chi ha vinto la CL e chi ha vinto l’EL?
    Quella Supercoppa?

    E perché non i Mondiali per Club, già che ci siamo?

    Dai, su, la botta è stata brutta, avete esagerato a rompere le balle tutto l’anno e quindi non aspettatevi solidarietà, però dai, tirare fuori le supercoppe mi fa venire il nodo in gola.

  58. E, per inciso,
    a 10 anni da oggi

    lenzuolo e bomboletta spray

    “3 giugno. Godo Ancora”

    Fiero di non essere mai stato,
    di non essere
    e di non diventare mai

    quella roba là.

  59. Pallone d’oro dei nomi del cazzo dati ai figli

  60. Tre coppe 0 zero coppe vuol dire nettamente.
    L’ Inter di Herrera è stata l’ unica squadra italiana a sconfiggere il Real Madrid, la formazione di quella squadra va ancora oggi a memoria e non solo tra gli interisti. L’ Inter del Mou ha fatto il Triplete…..quindi anche il leggendario ci sta benissimo. Nettamente e leggendario sono termini
    giustissimi. Nettamente se in relazione alla gobba chiaro non in assoluto, leggendario invece va benissimo in generale.
    Intanto oggi mi sono rivisto la finale di Cl della scorsa settimana e mi sono divertito tantissimo…..ma la cosa che mi fa provare più piacere in assoluto è risentire l’intervista del buffone depresso a fine partita…..

  61. “Gli episodi non girano mai bene..” (G.L Buffon)
    Trad: nessun favore arbitrale.

  62. Le supercoppe io le toglierei dalla circolazione.
    Ma tutte, voglio dire.

    È una coppa, direi quasi ontologicamente, farlocca!

    Considerando la NON coppa dell’Heysel e quella praticamente prescritta del periodo doping, la Juve può vantare unicamente coppe UEFA e coppe delle fiere.
    A fronte di 3500 scudetti vinti (?) e 9 finali CC/CL disputate e quasi tutte perse.

    Più leggendario di così!

    Io ci metterei anche il Milan della leggenda berluskoniana per intenderci, a cui nebbie amiche, squalifica delle inglesi e mancanza di regole UEFA hanno portato, minimo, un paio di coppe in più nel palmares.
    Minimo.

    Per non parlare dei 15 anni di calciopoli, 12 dei quali appannaggio delle due squadre amiche di merende e dunque sempre in Champions.

    Vi piace vincere facile, eh!

  63. Pinamonti. L’azione del raddoppio sono 7 anni che non si vede a San siro

  64. La cosa più divertente è quando dice “…come noi in Italia, siamo talmente più forti che ogni episodio è a nostro favore…”.
    Ah ho capito…la mano del destino, il fato, il soffio fatato della sorte benigna, gli dei propizi ai vincenti. Pensa te, io che mi pensavo gli arbitri.

  65. Siccome Corso 46 è scomparso ……..ma io resto un suo seguace lo scrivo adesso : Pinamonti è molto meglio di Icardi, più intelligente calcisticamente senza ombra di dubbio. Se giocasse titolare con i grandi al posto del capitano farebbe gli stessi gol. Il dibattito è aperto……..

  66. jurgen NON era una pentagana, ma un ottimo centravanti, e mi piaceva; solo che con Serena si completava meglio “il peluso” Ramon Diaz

  67. campioniiiiiiiiiiii

  68. Pinamonti lo scambieremo col Papu Gomez, balla meglio.

    Corso tornerà , chi ama tanto scrivere papiri non riesce a smettere

  69. Siamo Campioni d’Italia con la squadra Primavera. Bella partita, anche se alla fine un po’ di sofferenza. Campioni d’Italia anche nella Berretti. Direi che come settore giovanile abbiamo di che gioire. Spero che Pinamonti venga valorizzato da Spalletti, ha sicuramente talento, ma ci sono almeno altri due prospetti interessanti per la prima squadra.

  70. A Gubbio c’ero , oggi ci sono, qualcosa vorrà pur dire. AMALA

  71. allora siamo odierni vincenti!

  72. voglio il poster della foto dei ragazzi con Bruno Arena sulla sedia a rotelle

  73. Complimenti ai ragazzi della primavera…

    CAMPIONI D’ITALIA

  74. A Gubbio ricordo un grandissimo Samuele Longo…

    Si preannunciava una carriera luminosa per lui, invece si è perso…

    Dico questo pensando a Pinamonti… visto che per qualcuno ha già panchinato Icardi…

    La serie A non è il campionato Primavera

  75. In questi anni la primavera ha vinto tanto.
    Ce ne fosse stato uno che sia diventato, non dico un top, ma almeno uno con le quotazioni di, boh, Donnarumma, tanto per fare il nome del momento.

    A parte Balotelli che aveva potenziale e si è perso da solo, ma è la classica eccezione che conferma la regola.

    Sta roba serve a poco, guardiamoci in faccia.
    È quando vai in prima squadra che si vede se sei davvero pronto.

    Siamo in mano a gente che all’alba del 12 giugno non ha ancora combinato nulla.

    E forse è meglio così, perché quando poi combina, combina solo casini.
    A pagamento.

    • E non recita neanche il mea culpa
      (mea MAXIMA culpa, ad essere precisi).

      Anzi, tiene anche lezioni di danneggiamento societario negli atenei.

      Che è un po’ come quando alla scuola guida ti fanno vedere gli incidenti mortali, per mostrarti cosa NON devi fare.

  76. Primavera, Berretti, Cardiff.
    #triplete

  77. Longo non era assolutamente paragagonabilr a Pinamonti: lo ricordo anche io a Gubbio. C’ero anche io…..Pinamonti ha una intelligenza calcistica nettamente superiore che fra l’altro ha messo in luce anche nella parità di coppa Europa in cui è stato impiegato. Ripeto, dategli la maglia di titolare nella Inter di questo anno e fa gli stessi gol di Icardi, come gli stessi gol di Icardi, se lo si mette al suo posto fa Eder che un fenomeno non è.

  78. Destro, Bessa, Bonazzoli, Livaja, Longo, Garritano, Ze Turbo…

    ce ne fosse uno che abbia davvero mantenuto le attese.

  79. ciao Acanfora, io vivo nel capoluogo della tua provincia di origine … e sempre Forza Inter!

    • allora è un forza Inter forte e gentile! E meno male che negli ultimi giorni siamo tutti un po’ piu’ .. lucky. Ciao.

    • Lucky sei di Chieti allora ?? Abruzzo nerazzurro !!! Ogni volta che vedo lo striscione allo stadio del Club di Roccaspinalveti, mi sento anch’io lì in rappresentanza del nostro martoriato Abruzzo . Non sapevo del lancianese Acanfora . Beneee

  80. Veder giocare la nostra Primavera si allarga il cuore, non solo perché vince e convince, ma soprattutto perché è ben messa in campo, ben allenata e senza cedimenti per tutti i novanta minuti, con giocatori dalle idee chiare e con un vero senso del collettivo, pronti ad aiutarsi l’un l’altro in caso di necessità, insomma in possesso di tutte quelle qualità che spesso ci sembrano mancare alla squadra maggiore. Impenetrabile in difesa , mai in difficoltà anche nei contropiede avversari e ben protetta da un centrocampo dotato di giocatori di buona personalità ( come Awa) , quando è attaccata in massa è pronta a capovolgere il gioco con veloci e ficcanti contropiedi, secondo la migliore tradizione delle squadre interiste che hanno fatto la storia del nostro club. Peccato che Spalletti non fosse presente. Avrebbe ricavato, soprattutto nel primo tempo, ottime indicazioni su quello che noi tifosi desidereremmo fosse il gioco della squadra a lui affidata. Speriamo si sia vista la partita almeno in televisione.

  81. Beh, tre gol sbagliati a porta vuota giusto giusto per farci stare in pena e farci usare il cronometro per tenere il tempo dei tre minuti di recupero.
    Danso che entrato alla fine sembrava piu spompato di quelli che avevano fatto tutta la partita.
    Awua sontuoso, specie il primo tempo, Pinamonti che già così sarebbe meglio di Icardi (miriadi di palle recuperate a centrocampo).
    Così tanto per fare un po di polemica.
    In realtà, ahime, il passaggio Prima-vera/Prima-squadra è tutt’altro che scontato.

  82. Ma senza polemiche, Pinamonti non potrebbe essere un buon rincalzo da far crescere e far giocare quando Icardi c’ha il raffreddore o comunque da impiegare quando serve?

    Non mi sembra difficile. Ce l’hai!

  83. Ma chi cazzo è André Silva..
    Leggo cifre assurde per non dire dei titoloni dove le parole colpo e clamoroso si sprecano.
    Poi vado su transfert Mark e vedo che vale 16 mil
    Boh

  84. E’ un buon centravanti, forse ottimo, così come ottimo mi sembra il mercato del Milan, Rodriguez a sx e conti a dx, un centrale così così, un buon kessie, un buon André Silva, se prendono biglia arrivano tra le prime 4

  85. Ma noi qualcuno lo compreremo quest’anno?
    O faremo come MM con Ciccio Benny?

    Ma il Milan non ha il fpf?
    E i cinesi del Milan non erano dei barboni, al cospetto dei nostri, così pieni di soldi?

    Vabe’, diciamo che l’estate è lunga, va’.

  86. Sarà anche bravo sto Silva, ma non dovevano prendere Morata ?…………poi é chiaro che stanno facendo un buon mercato……sicuramente pompato ma discreto……arriverranno 4i con Biglia e Conti? Forse…………al momento certamente ma vedrete che anche le altre squadre non staranno a guardare. Il mercato finisce il 31 agosto……..

  87. Bravo Settore, sapevo di poter contare su di te per la serata del 3 giugno. Hai dato il tuo prezioso contributo alla causa e questo editoriale me lo ha confermato. Il triplete resta solo nostro!!!

  88. Il problema non sono i soldi.
    Ma quelli che li spendono.

    Purtroppo il gruppo Suning, per motivi che francamente ignoro, dopo un anno, sembra aver imparato veramente poco delle dinamiche del calcio. Nella fattispecie quello italiano.
    Se l’anno scorso poteva esserci l’alibi della società appena acquisita, quest’anno tocca prendere atto che, almeno fino ad oggi, stanno rifacendo paro paro gli stessi errori dello scorso anno.

    Uno su tutti: tempi lunghi e confusione nei ruoli.
    Dopo un anno mi aspettavo altro, ecco.

  89. @Gus.
    Cardiff potrebbe diventare la classsica “CILIEGIONA” sulla torta, perche’ credo che ci siano ancora probabilita’ di fare da soli il triplete giovanile.

  90. Andres Silva. Clausola di 30 m. , lo regalano al Milan per 35.
    Qualcosa non torna. Puzza tanto di Berusca- Bullshit.
    Ma siete davvero sicuri che la proprieta del Milan sia Cinese?

  91. 60 milioni, non 30.

  92. C’è una correlazione tra gli eventi, chi accusa di gufismo non può ignorarlo_ La vittoria della juve avrebbe generato inevitabilmente depressione, anche invidia suvvia_ Viceversa la coppa non succede genera felicità da scampato pericolo, che si trasforma in un surplus di energia positiva_ La doppia Vittoria dei babies per me ne è una prova, perché la cappa negativa è stata spazzata via dal vento di Madrid e l’ambiente Inter ne ha beneficiato_ Dite che i babies avrebbero vinto lo stesso: io ho i miei dubbi, in ogni caso molto meglio così !!!!
    Adesso aspettiamo le mosse di quer capoccione di Spalletti, o come lo chiamava il nostro amico lupacchiotto_ Di certo anche lui godrà di un rinnovato ottimismo generale_

  93. vinto lo stesso? mancava un punto Interrogativo

  94. Ognuno fa le sue valutazioni sul mercato, personalmente non penso troppo a chi parte o a chi arriva, certo Ricardo Rodriguez speravo arrivasse da noi, ma pazienza.
    Credo più nei progetti e nell’organizzazione, che nei nomi.
    Abbiamo avuto periodi in cui di nomi eravamo pieni e di titoli vuoti, certe volte anche non per colpa solo nostra, altre in cui avevamo giocatori considerati scarti o scarsi in cui invece abbiamo riempito tutti i vuoti e anche qualcosa di più.
    Purtroppo la presunzione che dopo il 2010 ci ha fatto pensare di essere imbattibili ed eterni ha generato un vortice di situazioni di stallo e di decadenza, di valzer infiniti di giocatori e allenatori, da cui tutt’ora non ci siamo ripresi.
    Sarà l’anno buono? Lo spero, le dichiarazioni di Spalletti sono positive ed incoraggiano all’entusiasmo, anche se in questi anni ne abbiamo sentite cosi tante da farci diventare piuttosto diffidenti in materia.
    E’ vero che i nomi fanno sognare, ma come dice Roberto Carlino abbiamo bisogno di solide realtà, che ora si chiamano chiarezza nei ruoli societari, sostegno all’allenatore in tutte le sue scelte, formazione e crescita di un gruppo, risultati in campo.

  95. Il Bila sta comprando speditamente perchè ha dovuto ritirare il Gentlemen’s Agreement (l’autodenuncia + programma per il futuro perchè rifiutata dall’Uefa) per rispettare il ffp; di conseguenza è costretto a completare le operazioni in entrata nel bilancio attuale, entro giugno. Praticamente è nella situazione opposta alla nostra che, siamo costretti a non fare operazioni in entrata nel bilancio attuale. Preferisco la nostra situazione alla loro sinceramente.

  96. Con Rudiger a che punto siamo??!!!sarà meglio che prendano Belotti e Veratti!!

  97. Ritorno un attimo sui giovani dell’ Inter; il vero problema a mio avviso non è il fatto che il vivaio non ne abbia prodotti di buoni. Il problema è che quelli buoni che c’erano non sono stati supportati a dovere; ripenso a Myangue orain prestito al Cagliari. Con FDB giocava spesso e lo ricordo anche in più che discrete prestazioni…Sparito FDB è sparito anche Myangue….e certo…si doveva fare spazio ai fenomeni vari come Mototopo, Ambrogio, Ansaldo e compagnia…………….Io di discreti ne ho visti anche in questi giorni…..vediamo di non rovinarli come al solito……

  98. Per valorizzare i giovani dovrebbero fare le squadre B, dove potrebbero giocare con continuità.
    Bessa ad esempio ci ha messo due anni tra Bologna e Verona per crescere ed ora è un bel giocatore, Bardi sta maturando, Biraghi e Crisetig essendo quasi sempre titolari acquisiscono esperienza, Longo avendo fiducia ha fatto 14 goal seppur in B spagnola, ricordando anche Donati, Caldirola, Bianchetti.
    Chi ha trovato continuità e il proprio ambiente è cresciuto, in ogni caso Miangue sembra che il Cagliari voglia acquistarlo nonostante lo scarso utilizzo.

  99. Mi ascrivo anche io “simpaticamete” al gruppo settoriano abruzzese.
    Romano di nascita, ma con origine, cuore e casa in quel dei trabocchi.
    Juve merda!
    Amala!!

  100. Il problema dei giovani non è se siano bravi, ma quanto; cioè se in grado di giocare con il Chievo o il Bologna o essere a livello superiore; per intenderci balotelli; anche lo stesso Giovinco, che faceva il fenomeno -così come immobile – nella juve primavera, si è rivelato di medio livello, così come mastour o come cacchio si chiama, il ragazzo del milan; l’inter adotta la strategia di acquistare giovani interessanti, probabilmente per vincere i tornei disputati (e ci riescono), ma trapiantare sti ragazzi in prima squadra é cosa estremamente complicata (gnoukouri insegna).

  101. Bernardeschi, Di Maria, Moura…com’è che diamo via Perisic e tratteremmo solo ale destre naturali?

  102. io voglio Berardi

    • Un’altra ala destra…E li adattiamo tutti a sx per far star comodo sua maestà “cross al bacio” Candreva? Io mi auguro a questo punto si venda al meglio il croato e di esterni se ne prendano direttamente due, possibilmente uno per lato.

  103. su Berardi, mi fido di @Flavio Mucci che lo vede tutte le domeniche_ Parte da dx per rientrare sul sx: giocherebbe si’ a destra, ma con le sue carattetistoche, completamente diverse da Candreva_ Eppoi è più attaccante, se imnbrocca è da 15 gol a campionato_

  104. Spalletti potrebbe farlo giocare alla Salah: non ha quella velocità devastante ma è molto più tecnico

  105. http://www.sportstadio.it/articoli/calcio/news/buffon-rincara-la-dose-miserabili/1099450/?ref=virgilio

    forse sarebbe il caso che qualcuno gli inviasse questo:

    http://settoreinter.it/blog/tifare-contro/

    così almeno capirebbe la differenza che c’è dall’essere invidiosi e miserabili e essere contro la gobba sempre, anche se giocasse una amichevole.

  106. Speriamo arrivi Berardi, pure interista, per il resto credo in qualche sorpresa.

  107. Sapete qual è il problema?
    È che dopo una stagione del genere, uno si aspetta che una proprietà così ricca entri nel mercato, perdonatemi il francesismo

    a cazzo duro.

    Non dico spese pazze, però ecco, mi aspettavo l’acquisto che facesse sbiancare e andar di traverso la saliva a gobbi e gonzi.
    Voi mi direte, ma secondo te quelli vengono senza coppe? Nì.
    Cioè, in alcuni casi, magari, sarà anche così, però poi vedo che se ne vanno a frotte a giocare in un campionato farlocco come quello cinese

    Hazard, per dire, è rimasto al Chelsea senza coppe
    e così via.

    Ma comunque, in subordine, mi aspettavo due o tre colpi buoni ma non stellari, a bruciapelo, nei reparti carenti, giusto per non arrivare per l’ennesima volta al ritiro col cantiere aperto.

    E invece no. Niente.
    Berardi, Bernardeschi, Rudiger…a prezzi indecenti.

    Siamo al palo, tutti quelli che hanno cantato l’anno scorso sono ancora là
    tutti i problemi che avevamo li abbiamo ancora
    tutti i dirigenti che hanno combinato quello che, classifica alla mano, è sotto gli occhi di tutti, sono ancora là

    (anzi, hanno prolungato, il problema erano Pioli e De Boer, of course).

    Hanno cambiato solo l’allenatore.

    Del resto da un anno che non fanno altro.

  108. Già cominciano a destabilizzare l’allenatore e tutto l’ambiente.
    E poi vorrebbero da noi “sportività”!

    Io però mi chiedo anche: perché Suning ha ingaggiato Capello allo Jangsu?

    http://m.fcinternews.it/rassegna-stampa/prima-cds-l-incubo-capello-agita-spalletti-l-accordo-con-il-suning-condizionera-l-inter-249081

  109. Internazionalista, ma da un quotidiano sportivo che titola ‘ voi gufi noi Cardiff….’ cosa ci possiamo aspettare? Questo giornale… è la versione ‘ centrista ..’ di ruttosporc…….Poi sulla destabilizzazione non credo…..ma lo hai visto capello all’ ‘arrivo in Cina? Sembrava un cimelio, una pianta ornamentale…..( carissima però eh……..) Da questo punto di vista mi avrebbe preoccupato di più la scelta di Paulo Sousa, allenatore giovane ambizioso e raccomandato da Lippi che da noi di danni ne ha fatti in quantità industriale. Alle prime difficoltà avrebbe fatto l ‘avvoltoio su Spalletti………..meglio Capello dammi retta…..un santone ingaggiato per l’immagine………per il resto noto come al solito che i giornali scrivono che ci rifiutano tutti, che da noi i giocatori vogliono andare via (quelli bravi) e che i calciatori per noi costano il doppio. Io aspetto con pazienza e fiducia e sopratutto con la convinzione che a fine agosto rideremo noi…..come successo il 03.06.2017………per il resto nella giornata di oggi mi preoccupa rivedere in tv personaggi come la Gelmini…….(ora su rai 1 in tv in in programma di merda….)……Ciao……

  110. Nel frattempo quella merda umana di buffon ci da un motivo in più per tifargli contro nella prossima CL.
    come se ne sentissimo la necessità.

    Gigi, solenne testa di cazzo, ma credi davvero che abbiamo bisogno di uleriori incentivi per tifare contro quella vergogna di club nel quale giochi ?

  111. Che spettacolo…Nello spazio di una manciata di righe si passa da “…offerto decennale (sic!) da 12 mln all’anno a Conte..” a “…offerti 8 mln per Dalbert (chi?) ma il Nizza non scende sotto i 15..”
    Stavo per comprarmi cash una Lamborghini Veneno, poi ho cambiato idea e beh, sono in trattativa con quel taccagno del concessionario per le rate del Duster.

  112. Eh si’ ,il portiere degli innominabili che rilascia interviste alle P.I. dando lezioni di etica sportiva, in particolare… Proprio lui: quello che ha negato il gol di Muntari; quello che ha negato il bestemmione in mondovisione; quello che agitava il lenzuolo “5 maggio godo ancora” sul pulman della associazione torinese; quello che partecipa alle feste dei suoi amici con la camicia nera… Buffon(e) e miserabile…

  113. Aggiungo: lo scommettitore di professione, il taroccatore di diplomi di Ragioniere… Come si fa a non tifare per le squadre che affronta, fosse anche un’amichevole di Ferragosto contro la Longobarda ?

  114. Ragazzi mettetevi tranquilli, la traversata del deserto è appena cominciata. Occorreranno almeno 5 anni per ristrutturate la società Inter, costruire un nuovo stadio e consolidare un nucleo di giocatori vincenti.
    Spalletti sarà inevitabilmente un traghettatore (a questo punto lo sarebbe stato chiunque altro, Conte e Simeone compresi), però possiede competenza per cominciare ad assemblare una squadra decente.
    In questo momento i grandi nomi non servono, verrebbero solo se strapagati e senza motivazioni. Per esempio: molto meglio uno come Berardi piuttosto che un Di Maria.

  115. ringrazio tutti per l’impegno,per conto mio ho fatto qualcosa di concreto:

    real vincente + gol + over 2,5

    quota a 5,70

    presa

  116. se l’Inter compra l’eventuale sostituto di Perisic, senza avere chiuso la trattativa in atto con il Psg o il M.U del croato, va a finire che al posto di 50 e passa milioni che vorrebbe ricavare gliene offriranno la metà.

    d’altra parte c’è il ragionamento contrario, che se sanno che Perisic è stato venduto per il suo sostituito ci chiederanno il doppio di quello che ci avrebbero chiesto prima di venderlo, vista la necessità che avremo di sostituirlo.

    così dicasi per qualsiasi giocatore che verrà acquistato per sostituirne un altro tipo Rudiger per Murillo o un terzino, mediano e centrocampista come i vari Santon, Nagatomo ecc. ecc. e Kondogbia, Brozovic, Banega e J.Mario.

    arrivassero tutti quelli in trattativa al loro posto questi qui toccherà regalarli per mandarli via considerando i loro ingaggi che nessuno vorrà prendersi a carico, oltre alla spesa per il loro acquisto.

    fare mercato a parole non ci vuole un cazzo, farlo sul serio implica qualche problemino da risolvere per non trovarti a dovere mantenere 40 giocatori in rosa con dei doppioni se non triploni, oltre al fatto che se questo ragionamento sono in grado di farlo io a maggior ragione lo sapranno fare gli addetti ai lavori che sanno benissimo in che pantano ci troviamo, per cui presumo che sarà un’estate lunga per tutti, quanto quella di Sabatini.

  117. andrea l.

    io son d’accordo: i grossi nomi sono difficili ed hai poco appil in questo momento storico. In più devi ristrutturare una società intera.
    Però 5 anni son tanti per la traversata, più i 6 di nulla assoluto che abbiamo alle spalle!

    Io sono convinto che tanti di quelli che quest’anno hanno fatto cacare magari con una società più strutturata, come quella che cominciamo ad avere, e con Spalletti possano senz’altro rendere di più.

    Quante volte abbiamo visto giocatori rinascere, in situazioni più congeniali?

    Naturalmente anch’io mi aspetto qualche buon colpo.

    Simone

    ho capito, ma questi sono i giornali e la stampa che l’italiano medio legge!
    C’è poco da fare.
    E comunque Capello sarà anche un cimelio ma ricordo che solo qualche anno fa veniva spesso affiancato alla nostra panchina!
    Con nostro grande sgomento.

  118. Io ho scommesso con mio cognato gobbo quando la ruBe era quotata a 10, a livello di ottavi di finale…

    Perso di brutto, ma ugualmente felice…

    In realta’ era una gufata pazzesca

  119. “Quante volte abbiamo visto giocatori rinascere, in situazioni più congeniali?”

    Se penso ai giocatori presi dal 2011 ad oggi mi viene in mente solo Toto Coutinho… per tutti gli altri fallimenti assortiti in tutte le piazze in cui li abbiamo faticosamente scaricati, anche in contesti decisamente meno selettivi rispetto al nostro e questo la dice lunga sul livello medio dei giocatori presi in questi anni.

  120. ogni anno abbiamo il tormentone estivo del mercato, quest’anno xò non è un giocatore ma una data
    dal 30 giugno in poi il mondo non sarà più lo stesso

  121. A me questa storia che siamo immobili fino al 30 giugno e poi ci scateniamo pare l’ennesima balla che gira.

    Tu l’acquisto puoi farlo anche prima e depositarlo a luglio, non è che te la dormi fino a fine mese.

    I problemi sono altri, purtroppo.

  122. Suning vuole visibilità, per cui deve vincere o mostrare qualcosa di positivo, tipo un gran gioco o gran campioni, che non di escludono tra loro_ Nel 2018_19 ci spetta lo scudetto da cadenza decennale: l’anno prossimo possiamo vincere solo la coppa Italia_ A meno che non piazziamo una doppietta di scudi per la seconda stella_

  123. Leggo che Biabiany, forte di un contratto fino al 2019, avrebbe rifiutato il trasferimento allo Sparta Praga.
    La scadenza contrattuale è demenziale, ma questi sono delle merdacce a cui non frega niente di giocare a calcio. Ti alleni, fai la vita del privilegiato, magari stai in tribuna che non ti tocca nemmeno passare x lo spogliatoio.
    Fossi Zhang gli manderei a casa un paio di tizi con una pinza e una buona saldatrice.
    Una cura medievale x il culo.

    • ..così riescono a spillare altri soldi:un altro milioncino di euro x convincerlo? E dire che a Praga ci vivrei gratis..

  124. Certo capsico che un po’ tutti quanti, siamo proccupati per il mercato che non arriva mentre gli altri si stanno avvantaggiando, ma come è stato fatto notare, per noi inizierà il 1 luglio, purtroppo. Solo allora potremo valutare bene la società e Sabatini, ma sono molto fiducioso .
    Personalmente sono non dico contrario ai grandi nomi, ma preferisco i funzionali al gioco, e in questo Spalletti, deve avere la palle di scegliere bene .

    Un caro saluto ai settoriani abruzzesi : Acanfora, Lucky, Publio Elio, Maggionerazzurro and me, of course. Manca qualcuno?
    Fozza Inda

  125. No, ma io dicevo in generale, non mi riferivo solo ai nostri giocatori.

    Voglio dire, se mantieni parte di questi e ne prendi 3 buoni (cosa che non mi sembra chiedere la luna) io penso che la squadra per giocarti un posto Champions ce l’hai, con Spalletti, of course!

    Certo, non deve essere facile fare mercato in uscita con tutte le pippe che abbiamo accumulato in tutti questi anni (non solo da Ausilio, per capirci!)
    Ma qui, infatti, in troppi dovrebbero andare a casa.
    Il punto però, caro este, è che tanti già sono andati a casa, vedi MM per esempio.
    Che è quello che ci ha lasciato in brache di tela.

    Adesso sarà dura per Sabatini.
    È un po’ come per un sindaco governare con un buco di bilancio lasciatogli dal precedente.
    Massimo che puoi fare è tappare qualche buca, niente di più.

  126. Il punto, da quello che abbiamo capito, è che puoi avere tutti i soldi che vuoi (Suning) ma se non vendi, prima, non puoi acquistare, per la faccenda del fpf!

    E dunque ci ritroviamo a vendere uno dei pochi forti che abbiamo, Perisic, e tenerci il mare di pippe accumulate a che non riusciamo a smaltire.

    Questo è, al momento, il nostro problema più grande: l’eredità lasciataci dai presidenti e dirigenti passati.

    Ecco perché, e ritorno a bomba, Spalletti dovrebbe cercare di fare di necessità virtù.
    Recuperando il recuperabile.
    Senza naturalmente abiurare alle sue idee e ai giocatori che chiede.

  127. Beh se dobbiamo aspettare l’eternità di ‘sta transizione, io avrei l’allenatore per la fine del tunnel…
    https://www.google.it/amp/s/www.interdipendenza.net/internews-cambiasso-studia-coverciano-diventare-allenatore/amp/

  128. Quello che però non si comprende, è come abbia fatto il BBilan a spendere 100 milioni in 2 settimane…

    Dopo mesi e mesi hanno definito il closing, nominato i dirigenti, con un cospicuo buco di bilancio… situazioni da far drizzare le antenne alla guardia di finanza…

    Eppure

    • È solo il 13 giugno, eppure il mercato del Milan è già decollato da un pezzo. Un acquisto alla settimana – l’ultimo arrivo, a sorpresa, è André Silva dal Porto – con un impegno di circa 100 milioni di euro complessivi. I cinesi vogliono tutto e subito: l’obiettivo Champions è da centrare già in questa stagione, quando basterà arrivare al 4° posto per assicurarsi i gironi della Coppa più importante, che porta in cassa decine di milioni. Fassone e Mirabelli hanno già portato a Milanello Musacchio, Kessié, Rodriguez e Silva, e mancano ancora due mesi. Come è stato possibile? Ce lo ha spiegato Marco Bellinazzo, giornalista economico del Sole 24 Ore, in libreria con “I veri padroni del calcio”.

      Il fondo Elliott e i 100 milioni per il mercato
      Bellinazzo, da dove arrivano i soldi del Milan per il mercato?
      “La nuova proprietà ha ottenuto dei finanziamenti importanti da parte del fondo Elliott, circa 100 milioni per operare sul calciomercato. Il Milan ha la necessità di spenderli per una serie di motivi: il progetto della nuova proprietà è quello di portare subito il club in Champions League il prossimo anno. Questo sia per ottenere nuove risorse e attivare percorsi che sono alla base del business plan, sia per accreditarsi dal punto di vista politico presso il governo di Pechino che a un certo punto della trattativa aveva ritirato il suo appoggio a questa cordata”.

      All-in rossonero: la Champions subito

      Le cose potrebbero cambiare se il Milan dovesse centrare subito la Champions…
      “In quel caso la proprietà dimostrerebbe al governo cinese di saper guidare la società in modo positivo. Questo metterebbe Li Yonghong nelle condizioni di poter trovare nuovi soci, con il benestare di Pechino, per poi restituire il prestito al fondo Elliott, presso il quale il club rimane comunque ipotecato”.
      Quindi il mercato lampo del Milan, così massiccio, non ti stupisce?
      “No, me l’aspettavo. Anche se forse non così rapido. Però fa parte della strategia della società. Certo, così si espone a grosse perdite anche nei prossimi anni. Ma un conto sarebbe averle con la Champions, avendo avviato un percorso di crescita; un altro sarebbe avere queste perdite senza risultati”.

      Milan, non è finita qui. “Ora le cessioni”

      Il prestito era stato di 100 milioni, ed è quello che fin qui ha speso il Milan: il mercato dei rossoneri quindi è concluso?
      “No, perché per l’acquisto di Kessié il Milan dovrà pagare la maggior parte (circa 20 milioni) tra due anni. Quindi non hanno speso tutta la somma prestata da Elliott. E l’idea è di ricavare un ulteriore gruzzolo con le cessioni. Ma questo con più gradualità, secondo le occasioni del mercato. Se in uscita riuscissero a mettere insieme altri 20/30 milioni, ci sarebbe margine per altre operazioni. Me le aspetto”.
      E se il Milan non dovesse centrare l’accesso alla Champions?
      “Bisognerebbe capire gli accordi sulle tempistiche di rientro del prestito tra la proprietà e il fondo Elliott, che ha in pegno il Milan. La prima scadenza mai smentita, che non è l’unica, è a 18 mesi. Lì la società dovrebbe restituire almeno parzialmente i soldi che il fondo le ha prestato, salvo la possibilità di rinegoziare. Senza Champions il Milan non riuscirebbe a produrre gli utili necessari a onorare l’impegno con Elliott, che in teoria riscuoterebbe le garanzie e quindi diventerebbe di fatto proprietario del Milan, per poi rimetterlo sul mercato. Ma ripeto: è uno scenario che dipende molto dalla prossima stagione rossonera”.

      Milan, occhio al Fair Play Finanziario
      Mettiamo che tutto vada per il meglio: il Milan a fine anno si qualifica per la Champions. A quel punto però c’è il problema del Fair Play Finanziario…
      “Il Milan indubbiamente è fuori dai parametri del Financial Fair Play. Basta guardare le uscite degli ultimi 3 anni: il limite di perdite è di 30 milioni, il Milan ne ha persi in media 70/80 a stagione. La società si troverà comunque sotto monitoraggio della Uefa essendo già rientrato in Europa quest’anno e l’anno prossimo sarà sotto sanzione, sforando i parametri. A meno che la Uefa non accordi il cosiddetto “Voluntary Agreement”.
      Il Milan lo ha già proposto, ma la Uefa ha preferito non pronunciarsi.
      “Perché c’erano troppe incognite legate alla fattibilità del piano. Il Voluntary Agreement è un istituto che non aveva ancora utilizzato nessuno. Serve per dare alle nuove proprietà la possibilità di programmare su 3/5 anni un certo tipo di sviluppo della società, anche se si è fuori dai parametri, prevedendo di avere grandi profitti. Così la Uefa concede di manovrare fuori dai parametri (ergo: spendere di più sul mercato, ndr) a patto che si rientri nel tempo indicato nell’accordo. Se non ci si riesce, la sanzione è ancora più grave rispetto a quella che la Uefa avrebbe applicato autonomamente”.
      Quindi è un rischio che il Milan si assume.
      “Esatto, per questo serve un piano che abbia una ragionevole certezza di essere applicabile. Per la Uefa è troppo presto per poter valutare l’accordo proposto dal Milan, ci sono ancora troppe incognite che al momento non può verificare. Così tutto diventa molto legato ai risultati sportivi nel breve termine: ecco perché questo attivismo sul mercato della dirigenza, che ha concesso anche commissioni importanti agli agenti dei calciatori pur di portarli a Milano in tempo record”.

  129. magari stanno già usando i proventi della cessione di Donnarumma

  130. Se il BBilan così indebitato riesce a spendere, cosa dobbiamo pensare dell’Inter costretta a vendersi Perisic?

    Il FPF vale solo per noi? La situazione del bilancio BBilan è migliore della nostra?

    Se le risposte alle ultime due sono affermative, meglio mettersi il cuore in pace…

    Siamo alla canna del gas

  131. Ma se tutto è legato ai risultati sul campo e l’entrata in Champions è tassativa e fondamentale per le sorti future del Milan (e qui ci sono in ballo tanti soldi e interessi del fondo Elliott che non è certo una società di calcio e che dello sport gliene frega zero), cosa ci dobbiamo aspettare, noi, sul campo, visto che già adesso rigorini e quant’altro vengono elargiti con grande generosità?

    Insomma, come sarà il saldo finale tra prestazioni in campo e situazione finanziaria?

  132. Che serie incommensurabile di cazzate !!!
    Ps : e sto’ bellinazzo ci sguazza

  133. No, stavolta ha detto bene.

    I soldi sono di Elliott (già legato in passato a speculazioni di risalto internazionale finite male), poiché yongong li non li aveva reperiti dalle imprese cinesi; ora dovra rientrare di 500 mln (300 x il club, 100 x due mercati) entro un anno e mezzo o due e con un tasso al 11% (a denotare un rischio elevatissimo, i tassi su queste operazioni oggi stanno a meno della metà sul canale bancario).

    Per il milan è letteralmente vitale la CL, altrimenti elliot lo pignora e lo rivende al miglior offerente, sempre che non decida di portare i libri in tribunale.

    L’inter di thohir segui una via diversa; si appoggio al canale bancario con le imprese di thohir a garantire l’operazione, e mirò a un risanamento finanziario basato soprattutto sul taglio di costi, diversamente dal milan che punta tutto sull’aumento dei ricavi (derivante dal giro cl).

    Per questo il ns progetto non eccitava come il loro, ma era sicuramente più prudente e atto a eliminare ogni genere di rischio.

    Gli altri han deciso di seguire la linea dell’azzardo (perché cmq ci sono sempre anche gli avversari, e la cl non è scontata), lo fanno a loro rischio e pericolo.

    Non aspettatevi questi ragionamenti sulle p.i.: tutti sanno chiaramente, ma si guarderanno bene dal creare impicci.

    Anzi, condivido internazionalista, aspettatevi piuttosto regalie arbitrali a tutto andare; cercheranno di spingerli in cl piu che mai, un po’ come hanno gia fatto nel 2012, citofonare Firenze.

  134. Capitolo FFP:

    le situazioni di inter e milan sono molto diverse.

    L’inter negli ultimi anni ha fatto qualche comparsa in EL, soggetta al ffp, il milan no.

    Per partecipare ha dovuto sottoscrivere un settlement agreement, un accordo con l’uefa che mette al riparo dalla sanzione principale (esclusione da coppe) in cambio dell’osservazione di un piano di rientro concordato.

    Abbiamo rispettato tutte le scadenze, fin qui, e manca una ultimissima, dopo anni di vacche magre, che termina il 30 di questo mese, fra due settimane

    Restano da coprire gli ultimi 30 fottutissimi milioni, dopodiché suning potrà sottoscrivere un altro agreement (accordo), stavolta chiamano voluntary agreement, ed introdotto un paio di anni fa a beneficio delle nuove proprietà.

    In questo caso è possibile concordare un piano commerciale finalizzato non al risanamento ma alla crescita sostenibile: in altri termini libertà di investire con la postilla di far crescere i ricavi in egual misura, cosi da avere saldo pari al termine del piano quinquennale. Il tutto senza rotture di cazzo per 5 anni.

    È quello che farà suning, e che farà anche il milan in novembre.

  135. mi ricorda un po’ noi due anni fa, quando acquistammo kondo, perisic ecc: fu l’azzardo di Thoir? Infatti solo quando il terzo posto divenne una chimera, si comincio’ a parlare di Zhang. Fossimo andati in champions quell’anno, ed a un certo punto sembrava scontato che si parlava di scudetto, chissà, forse sarebbe rimasto Thoir.

  136. magari ai cugini va tutto liscio, ma se non centrano la champions ce l’hanno il piano b? o il piano b, come da loro tradizione, è andarci proprio, in b ?!

  137. Il piano B è il passaggio al fondo speculativo che ha messo il grano, il quale poi lo rivendera sul mercato

    Il piano c è il fallimento

    Il paragone con thohir in quel caso non funziona perché non fu fatto alcun all in: sarebbe stato impossibile per via del settlement con l uefa.
    In quella sessione i costi furono coperti interamente dalle entrate delle cessioni, anche grazie alle formule dell’era thohir con alcuni pagamenti differiti di qualche bilancio

  138. su Buffon, senza ironie, a me non sembra normale, qualcosa non mi quadra; per me ha qualche deficienza intellettiva coperta da doti sportive fuori dal comune

    • Sempre stato di questo parere. Non scherzo e credo anche io che abbia deficienze intellettive patologiche.

    • Doti sportive fuori dal comune, parliamone.
      Se paragonato all’uomo della strada senza ombra di dubbio. Se riferito al calcio mondiale, io dico che Buffon è un buon portiere che hanno pompato ben oltre i suoi reali meriti.

    • forse oggi on l’eta’ ha i riflessi piu’ lenti, in termini assoluti per me e’ tra i primi tre di ogni tempo

  139. co vado in ferie

    in sabbion

    me lesaro’ i papiri…

  140. Non credo che la squadra si debba fare necessariamente a Giugno in quanto non abbiamo alcun preliminare da disputare a Luglioquindi Este calma e tranquillità lasciamoli lavorare abbi fede (nerazzurra ovvio)

    Wolf: È quello che farà suning, e che farà anche il milan in novembre (non ho capito perche il Milan a Novembre?)

    settoriani abruzzesi: posso, nativo di Monza ma genitori e avi della provincia dell’Aquila

    • Il milan ha appena ritirato una proposta di accordo che aveva gia presentato prima del closing, inammissibile per cambio proprietà.

      Da quanto leggevo si riuniranno in novembre per discutere un nuovo accordo

    • Benvenuto nei settoriani abruzzesi , Inverno in inglese, ne hai piena cittadinanza !!

      Fozza Inda

  141. Domanda: se il BBilan dovesse qualificarsi per l’EL, subirà le stesse limitazioni che furono imposte all’Inter lo scorso anno?

    Hanno una proprieta farlocca, un notevole buco di bilancio, comprano giocatori con soldi non loro… e faranno l’EL come se niente fosse?

    Le p.i. su questi argomenti sono omertose

  142. Siamo stati sfigatissimi col FPF in primis per la qualificazione in EL con Mazzarri che ci ha esposti alle sanzioni, pochi mesi dopo la mazzata ammorbidirono poi un po’di parametri, ma non retroattivi per le squadre già sanzionate.

    Alla fine Inter e Roma sono quelle che hanno pagato più di tutte, col senno di poi sarebbe stato meno pesante il blocco del mercato in entrata per 1-2 finestre.
    Ora speriamo solo che dopo il 30 Giugno Suning riesca a beneficiare delle agevolazioni riservate alle nuove proprietà, fino ad ora non è stato possibile in quanto sotto sanzione.

  143. Non continuiamo a fornire a questa dirigenza l’alibi del fpf.

    Una società che paga 3 allenatori nel giro di 10 mesi,
    che spende 30 milioni per un calciatore che fa giocare una mezz’oretta in tutto in un anno,
    che si permette di tenere 70 milioni in panchina (JM + Gabigol ) a volte 100 (JM + Gabigol + Kondogbia)
    che presta giocatori a titolo gratuito (senza rimpiazzarli, ma questa è un’altra storia)
    che non muove un muscolo per riscuotere i soldi che ci sarebbero dovuti dalla cessione di Alvarez

    per non parlare dei rinnovi

    non può e non merita di beneficiare dell’alibi del fpf.

    Abbiamo sprecato soldi, questo credo sia sotto gli occhi di tutti e i risultati conseguiti non sono soggetti ad opinione: disastrosi.

    Insomma, spendiamo una vagonata di soldi e rimaniamo scarsi lo stesso.
    Il massimo dello spreco, altro che fair play finanziario.

  144. Qualcuno ha saputo cosa ha detto Fabio Capello alla presentazione ufficiale, a Nanchino, come nuovo allenatore dello Jiangsu Suning?
    No?
    Beh, ha detto queste parole:
    “Di fianco a me c’è Zambrotta (suo vice insieme a Brocchi, ndr): insieme abbiamo vinto due campionati che ci sono stati tolti ma noi li abbiamo vinti sul campo”.
    Non credo Suning sappia molto del calcio italiano…

  145. non è la prima volta che lo dice, dato che la Suning è la proprietaria dell’Inter per me ci sono gli estremi per rimandarlo a casa subito rompendo il contratto appena firmato.

    le sue esternazioni le faccia da non stipendiato

  146. La storia di Buffon portiere più forte della galassia si inserisce nel filone della propaganda pro gobba, secondo la quale qualsiasi ciofeca che vesta quella maglia di merda diventa immediatamente da pallone d’oro.
    Se usciamo dai confini nazionali Buffon è considerato sicuramente uno dei migliori portieri in circolazione, tuttavia non c’è l’unanimità su chi sia effettivamente migliore.
    La maggioranza dei commentatori è propensa a indicare Neuer , poi ce ne sono molti che indicano Casillas (almeno fino ad un paio di anni fa) e una minoranza opta per Buffon.
    Ma al di la di queste valutazioni, che sono ovviamente opinabili, uno sportivo, per poter ambire ad essere considerato tra i migliori di sempre deve , come minino, esssere dominante nel suo periodo. Come minimo.
    Maradona era dominante. Nessuno sano di mente negli anni 80 si sarebbe azzardato a dire che c’erano in giro giocatori migliori di Maradona.
    Stessa cosa per Pelè o Cruijff.
    Quindi la domanda è: Come fa Buffon ad essere considerato uno dei più forti portieri della storia se non è nemmeno considerato all’ unanimità (o per lo meno a larga maggioranza) il più forte portiere del suo tempo?

    Poi c’e’ la mia modesta opinione, di uno che in quaranta e passa anni da appassionato di calcio di grandi portieri ne ha visti passare diversi, e tra questi alcuni decisamente ed evidentemente più bravi di gigi la trottola.
    Zenga, Pagliuca, Proud’Home (per me il migliore in senso assoluto) tanto per citarne qualcuno, ma ce ne sarebbero anche altri.

    • beh, c’è però da dire che Buffon ha avuto una continuità ad alti livelli che nessuno degli altri che hai citato ha mantenuto.
      Ci sono portieri che hanno raggiunto picchi di rendimento in cui non hanno avuto nulla da invidiare al Buffone nazionale e forse gli sono stati pure superiori, ma solo per brevi periodi, tanto per rimanere tra i confini mi vengono in mente Toldo, Dida nell’unico anno di grazia o Julio Cesar nel nostro periodo d’oro.
      Il suo vero punto forte è stato questo, esploso giovanissimo e tuttora tra i migliori in circolazione a quasi 40 anni

    • Sono d’accordo per quel che riguarda la continuità nel tempo, o perlomeno il numero di anni per cui è stato al top, cosa che non è riuscita agli altri.
      Considererei però la protezione mediatica di cui ha goduto (e tuttora gode), che gli ha permesso di superare il periodo di flessione di qualche anno (direi post serie B, quando in effetti non era esente da diverse papere) e di uscire incolume dalla questione legata al calcioscommesse in cui era immerso fino al collo.
      Qualunque carriera sarebbe stata stroncata, bastava che non vestisse la maglia bianconera

  147. Quel cazzone americano di Buffon ha avuto grossi problemi di depressione patologica,trattata con terapia , probabilmente gli ha lasciato qualche residuo…
    Ed anch’io sono serio, cioè le mie non sono offese ma constatazioni

  148. A proposito di Biabiany e del post di Gianluca Di Marzio, giornalista di Sky, sulla presunta richiesta allo Sparta Praga di 2 milioni a stagione, Jonathan ha risposto così: “Sempre cagate scrivete”.
    Un tanto per ristabilire le notizie.

  149. Sarebbe ora che si dicesse chiaro e tondo che il FFP non funziona.
    Da quando è entrato in vigore (2009) abbiamo assistito ad un incremento del divario tra alcuni club super-ricchi che spendono cifre folli e tutti gli altri.
    Da quel momento la CL è andata solo ed esclusivamente a vantaggio di questi club Barcellona 3 volte , Real 3 volte Chelsea e Bayern. Mosca bianca l’Inter (pero’ guarda caso nella prima stagione del FFP , quindi poco significativa)
    Nei 10 anni precedenti invece abbiamo avuto oltre alle solite Bayern, Barcellona(2) e Real (2) anche squadre meno ricche come Milan (2) Porto e Liverpoool

    • giustissima analisi, 4/5 club super ricchi e gli altri niente
      a onor del vero penso che l’ultima vera champions low cost l’abbia vinta il Mou con il Porto

    • Che poi ci si potrebbe chiedere , ad esempio, come faccia il PSG a spendere le cifre che spende in accordo con il FFP, da una realtà che è quella del campionato francese che economicamente vale molto meno di quello Italiano.
      Oppure come facciano Real e Barcellona a stare ancora in Europa nonostante un debito congiunto superiore al miliardo di euro, quando ,ad esempio, a noi ci fanno le pulci per “solo” un paio di centinaio di milioni.

  150. Thadave, ti ringrazio per il riscontro e mi fa piacere che tu abbia gradito la mia vignetta e la hai condivisa con tuoi amici. Se poi riterrai di pubblicarla nel blog mi renderai orgoglioso e penso faremo divertire tutti i followers ( e rosicare i pigiamati).

  151. Mark della Nord
    giugno 14, 2017 a 10:03 am

    Aggiungerei che l’inserimento di Ventrone nello staff rende ancora più preoccupante la totale mancanza di cosapevolezza dei cinesi sul baraccone calcio Italia.

    Oggi 14 Giugno sono moderatamente pessimista. Spero che con Sabatini il vento cambi perché al momento attuale ci sono ancora tutte le premesse per fare male e finire peggio.
    Suning ha i soldi, bene… ma se continua a spenderli a cazzo.

  152. Non m’intendo molto di mercato ( me ne tiene lontano tutto il gossip che si muove intorno a questa materia) né di FPF ( non riesco a capacitarmi come dobbiamo privarci del pezzo più pregiato della squadra, quando ci era stata promessa dalla nuova società una favolosa campagna acquisti). Mi rendo conto come ormai anche nel calcio, per sua natura uno degli sport più semplici, i problemi diventino sempre più complessi e di difficile soluzione. Mi affido però ancora a quel briciolo di buonsenso che mi è rimasto e mi domando se Spalletti dovrà necessariamente rivoluzionare tutta la squadra, usando a volontà uomini e tattiche nuove per renderla finalmente competitiva rispetto a quelle che ci precedono o se invece potrà servirsi, naturalmente con due o tre innesti di valore , del materiale umano già a sua disposizione, magari usato in maniera diversa e diversamente allenato rispetto a come lo è stato fino ad oggi. C’è un dato di fatto di cui tener conto, riconfermato dalle scelte operate dai selezionatori nazionali circa le formazioni messe in campo anche nell’ultima tornata di partite mondiali. Quasi tutti i nostri giocatori sono presenti in pianta stabile nelle loro nazionali, Banega accanto a Messi, Joao Mario accanto a Ronaldo, i quattro italiani, Candrega, Eder , Gagliardini e perfino D’Ambrosio, il più modesto tecnicamente di tutta la nostra squadra, utilizzati nella nazionale italiana, per non parlare dei sudamericani, Miranda, Medel, Murillo, colonne da sempre delle loro nazionali tra le maggiori e più ricche di fuoriclasse del Sudamerica. I due giocatori che abbiamo prestato a squadre straniere, Ranocchia e Jovetic, si sono rivelati tra i migliori e di sicuro rendimento delle loro nuove squadre. A nessuno nasce il dubbio che siano , diversamente da quello che noi ne pensiamo dopo averli provati e riprovati , che la colpa del loro modesto rendimento nella nostra squadra sia soprattutto conseguenza del loro pessimo utilizzo, piuttosto che delle modeste capacità di cui sarebbero in possesso? A Spalletti, di cui nel blog si dice un gran bene e che certamente ( e su questo anch’io sono d’accordo) non manca d’esperienza, spetterà il compito di valutare quali tipi di tattiche adottare vecchie o nuove in rapporto ai giocatori che ha già a disposizione, prima di procedere all’acquisto di giocatori nuovi, per non ripetere l’errore delle passate stagioni , con l’acquisto di doppioni o di elementi poco funzionali al gioco che Spalletti intenderà dare alla squadra. Insomma, il procedere coi piedi di piombo della società e del nuovo allenatore nella campagna acquisti io ritengo nasca soprattutto dal necessario bisogno di rendersi conto di chi acquistare e di chi vendere, per non rischiare, come io temo fortemente succeda, che giocatori da noi scartati e svenduti dopo averli acquistati a caro prezzo, rivelino in altre squadre le loro reali ottime potenzialità, aggiungendo al danno anche la beffa di grave incompetenza , per non dir peggio, del nostro club.

  153. le galline del Cioni stan tutte bene, è gia un passo avanti
    x il futuro vedremo

  154. @este

    Mi son perso un passaggio: Chi ha parlato di alibi?

    Personalmente ho solo descritto lo stato dell’arte, dopo essermi documentato.

    Per altro il +30 da fare entro giugno mica cade dal cielo, è un lascito delle ultime due finestre di mercato che hanno generato un disavanzo da 30 milioni, quindi l’incombenza di pareggiare i conti oggi, giugno 2017, è responsabilita precisa di chi ha fatto il mercato negli ultimi 11 mesi e mezzo.

    In altri termini, senza i 30 spesi per gabigol, oggi si poteva trattenere perisic ed eravamo già a posto (sempre che non sia il croato a chiedere la cessione)

    Se invece di alimentare le solite polemiche, ripetendo concetti già scritti almeno un centinaio di volte, leggessi senza pregiudizi, chissà, magari impareresti qualcosa di nuovo, con la possibilità di verificare tutto grazie a internet.

    @scettico, fino al 30 giugno rientriamo ancora in regime ffp concordato fra inter e uefa, dal 1 luglio inizia ufficialmente la nuova stagione in cui saremo svincolati e potremo investire; l’incongruenza che rilevi nelle prime righe del tuo commento deriva da li

    @ora basta

    Real, barca e Psg spendono tanto ma le spese sono ben coperte dagli alti ricavi. Uefa non considera il debito (che riguarda il pregresso) ma il deficit (quindi saldo fra entrate e uscite di ogni anno). Noi da quel punto di vista siamo lontanissimo, con fatturati che sono la metà dei loro.

  155. Sinceramente di imparare tutta quella roba sul fpf mi frega meno di zero.
    Figuriamoci se ho voglia di mettermi a perdere la testa coi vaneggiamenti di Platini.

    Le altre squadre lo hanno capito, noi pure, ma qualcuno ha bisogno di trovare scuse al loro pessimo operato e perciò quando si vede perso,

    o fa mandare via l’allenatore di turno
    o fa trapelare che i giocatori sono dei lavativi
    o inizia a dire che è tutta colpa del fpf.

    Anche basta.
    Sono mesi e mesi, per non dire anni, che ci si dipinge un futuro roseo fatto di acquisti craque e corazzate da spaccare il culo ai passeri.

    Per non parlare di spacconate tipo “se volessimo compreremmo CR7, però il fair play finanziario…”
    (l’avesse detto il Milan ci staremmo sbellicando dalle risate, invece l’abbiamo detto noi e mi girano il doppio)
    Tanto per seguire la linea di ragionamento: fosse vero, tu un acquisto del genere te lo ripaghi quasi solo con la vendita delle magliette. Per non parlare dell’impennata degli spettatori, delle sponsorizzazioni che un campione si porta dietro e tutto il resto.

    Che poi è sempre quello che disse Moratti di Ronaldo, ai suoi tempi (quindi uno che nella finanza ci vive, non una capra come me).

    Se si volesse far qualcosa di serio, sarebbero stati già mandati via, in un modo o nell’altro, tutti i responsabili che hanno fatto in modo che si sia costretti a fare delle cessioni importanti per sopperire ai casini combinati.

    Invece no, sono ancora tutti là, pronti a calare la mannaia sulla pelata di Spalletti o a insinuare che i giocatori non hanno voglia di giocare da quando mettono piede nella pinetina la prima volta a quando vanno via,

    poi tornano ad essere degli assatanati, of course.

    Poi ci chiediamo come mai da noi non ci vogliano venire né i tecnici di prima fascia, né i giocatori di prima fascia.

    Altro che mancanza di coppe.

    Balle, balle che non sono più disposto a credere, ammesso e non concesso che ci abbia mai creduto.

  156. Il Capello che ho sentito recentemente come commentatore “tecnico” in alcune telecoronache mi dava l’impressione di una persona in preda ad un evidente demenza senile.
    Dopo aver letto le sue recenti dichiarazioni… eh, niente confermo la diagnosi.

  157. presentazione Spalletti, questa lo stralcio che piu’ mi e’ piaciuto

    Si sono fatti tanti nomi per la panchina dell’Inter, prevale per lei l’orgoglio di essere stato scelto? Come si unisce l’ambiente?
    “Secondo me davanti a me ce n’erano anche piu’ di due, non me ne frega niente, io sono l’allenatore dell’Inter e in questa posizione ci sto bello rilassato, vado a fare il mio lavoro anche senza troppe valutazioni. Devo riempire la partita delle cose che la partita vuole, il resto conta poco. Sono l’allenatore dell’Inter e voglio farmi carico anche della storia precedente, se lo faccio posso indossare quel vestito che tutti i miei calciatori devono avere e riconoscere. La sento come una sfida eccitante, e di conseguenza la vivrò come tale”.

    Ha chiuso citando HH ( “chi non dà tutto non dà niente”).

    Per il resto del papiro c’e’
    http://www.fcinternews.it/in-primo-piano/spalletti-non-sono-piu-bravo-di-altri-ma-mi-fido-dei-miei-metodi-acquisti-non-vanno-sbagliati-oriali-e-icardi-249187

  158. Non prendiamo manco Rudiger!!!! E’ un mese che non ci dormo….

  159. Io ho visto la faccia di Spalletti quando si è parlato di rinforzare la squadra…
    Mezzo sbuffo… “non sarà facile” “non bisogna sbagliare acquisti”.

    Mi sa che si è già reso conto della situazione in cui si è calato.

    E non so se sia un bene.

  160. Passano gli anni, cambiano le proprietà, ma è sempre così. Di quello che succede all’Inter non si capisce una mazza, visibilità zero, stampa e palazzo ostili. Ma dicono che bisogna fidarsi. Anche nel passato le vittorie e i cicli positivi sono arrivati all’improvviso, spesso quando tutto sembrava perduto.
    Speriamo sia così anche questa volta…

  161. Per come la vedo io, chi rinuncia di sua sponte ad approfondire un argomento, perde il diritto a commentarlo.

    Per altro nessuno qua ha parlato di alibi, quindi la tua replica non era nemmeno pertinente.

    Poi va beh, paragonare l’acquisto di ronaldo a 30 miliardi, quindi 15 milioni, con quello di cr7 che costerebbe minimo 200 milioni + ingaggi fuori budget, è veramente la ciliegia sulla torta.

    In ogni caso, quello che tu chiami alibi, scade fra 16 giorni, pertanto poi sarà punto zero e li vedremo in azione con molti vincoli in meno.

  162. In realtà, per la precisione, Ronaldo ci costò 48 miliardi di lire, ed era il lontano 1997.
    Esattamente 20 anni fa.

    Credo che i 48 miliardi di lire (che poi era la sua clausola risolutiva) di allora non corrispondano affatto ai 24 milioni di euro di oggi.

    All’epoca Ronaldo era Pallone d’oro uscente, testimonial Nike, attaccante di punta del Barcellona, campione del mondo in carica con la sua nazionale

    (di cui era diventato titolare dopo il 94, ma nei 22 c’era)

    ed era già considerato un fenomeno (oltre ad essere, all’epoca, 10 anni più giovane del CR7 attuale).

    Insomma, credo che la cifra sia paragonabile, non dico a 200 milioni, ma a un centinaio minimo attuali, quello sì.

  163. No Este, quel che prendevi a 48mila lire nel 97 non lo paghi 100 euro, ossia 200.000 lire, oggi. Il costo del denaro non si è salutato del quadruplo, ma -dati istat- di un po meno del doppio.

    È il costo del calcio che è schizzato più del costo della vita, certo, se il ragionamento è solo extra calcistico allora i 48 miliardi sono anche 300 milioni oggi.

    Il problema è con questi prezzi messi e cr7 sono invendibili, ma questo vale per chiunque, mica solo per l’inter; non mi risulta che i vari city bayer Psg se li siano mai portati a casa.

    Ma comunque questa parentesi che hai aperto e cui sto replicando c’entra poco con l’argomento principale.

    Mettiti in testa che il ffp non è un alibi, perché sprechi ce ne sono stati specie 10 mesi fa, ma cmq ha rappresentato una oggettiva difficoltà nelle operazioni.

    E soprattutto dovresti essere lieto del fatto che finisce fra due settimane, perché anche ipotizzando che fosse solo una “foglia di fico usata come alibi”, è ai titoli di coda, quindi niente più alibi e foglie di fico “dove si nascondono per scaricare responsabilità”

  164. Su TL in questo preciso momento stanno svelando un clamoroso retroscena riguardo il contratto/rinnovo di Donnarumma.

    In parole povere, il portiere rimarrà ancora un anno al Bilan, mentre il prossimo anno andrà a giocare con le merde.

  165. Donnarumma, e pensare che mi è simpatico.
    Come rovinarsi in gioventù.

  166. Tralasciando le analisi finanziarie sul costo della vita e svalutazione del denaro dal 97′ ad oggi…

    Credo che quello che Este volesse dire è che 20 anni fa potevamo permetterci di acquistare Ronaldo, il top player n.1 in assoluto… (il CR7 di oggi)

    Questo perché allora eravamo un top club e non erano ancora stati imposti vincoli di bilancio…

    Oggi, se va bene, potremo prendere Rudiger, Dalbert o Luis Gustavo…

    Anzi scusate, non da oggi, dal 1 luglio. Ma solo dopo aver venduto Perisic…

    L’ottimismo è il sale della vita

  167. Insomma, e di che parliamo fino a luglio?…

    este che si lamenta.
    Wolf che ci spiega l’economia (per fortuna!).
    L’Inter che sembra essere sotto gli effetti di un sortilegio infinito.
    I dirigenti, dentro a un vaso per i pesci, parlano ma non dicono niente.
    I cinesi sono cinesi.

    E come la sfango l’estate?
    Per fortuna ci ha pensato la gobba a farmi felice!

  168. In questo mese non dobbiamo parlare di niente. Dobbiamo solo rivedere le immagini di Cardiff con Cr7 che infila le merce e dobbiamo, sopratutto, rivedere le faccine depresse dei gobbi dopo la partita. Questo ci deve fare stare bene…..poi a luglio iniziamo a vedere…..

  169. giardinero

    non precisamente.
    Intendevo dire che, se davvero hai i soldi per un investimento del genere, ti conviene farlo, anche in regime di fpf.

    E non lo dico io, lo disse Moratti all’epoca.
    Lui fondamentalmente disse che l’esborso dell’epoca era stato sostanzialmente ammortizzato da merchandising, sponsorizzazione, mega contratto con la Nike

    (il primo anno di Ronaldo fu l’ultimo con le maglie Umbro)

    e catene di sponsorizzazioni che portò il fenomeno.

    Il paragone è calzante, perché, anche se allora non esisteva il fpf, però tutti i ricavi elencati da Moratti all’epoca, oggi sarebbero validi ai fini del fpf stesso.

    E i 48 miliardi dell’epoca, fatte le dovute proporzioni e mettendoci dentro non solo l’inflazione, ma anche l’impennata che ha avuto il mercato del calcio nell’ultimo decennio, tra sceicchi, russi e cinesi e l’aumento dei canali di comunicazione

    (nel ’97, per dire, internet era ad uno stato larvale, delle partite facevano solo il posticipo serale, e c’era una sola pay tv).

    Aggiungiamoci il cambio di moneta e tutto il resto… insomma stiamo lì.

    Ma del resto, gli stessi dirigenti del Real hanno sempre detto che la spesa per i vari Bale e James Rodriguez sono ampiamente rientrate col merchandising

  170. Inter, la scelta di Spalletti per il centrocampo è Borja Valero.

    L’età del giocatore (32 anni), fa sì che il prezzo del cartellino sia decisamente ridotto. Borja Valero sarebbe quindi ad un passo da diventare un nuovo centrocampista nerazzurro

    Bah…

  171. Se intendono ritornare competitivi facendo contratti milionari a gente che ha gia 32 anni , stiamo freschi.

  172. Premettendo che a me Borja Valero non dispiace affatto,
    a livello di organico sarebbe il primo acquisto sensato da non so quanto tempo.

    Nella nostra rosa non c’è nessuno con quelle caratteristiche.
    Sull’età, bah, ripeto: quando sono venuti all’Inter i vari Milito, Figo, Lucio e compagnia, non è che fossero proprio dei giovincelli.

    E di giovani ne abbiamo anche troppi.

    Però non posso che convenire che ultimamente è apparso in calo anche a me, quindi diventa un po’ un’incognita.
    E soprattutto, conoscendo i nostri, ci sarebbe da vedere quanto ce lo facciano pagare
    (dopo il caso Salah nessun regalo alla viola).

    Ma soprattutto, continuo a sentire odore di forte ridimensionamento degli obiettivi.

    Da Simeone/Conte a Spalletti
    Da Di Maria a Bernardeschi
    Da Verratti a Boja Valero o Luiz Gustavo
    Da Rodriguez a Dalbert o Karsdorpf
    Da Manolas a Rudiger

    Sarebbero questi i fuochi d’artificio?
    Due tric e trac, pure un po’ bagnati.

    E la storia che dal 30 giugno si sgancia la catena mi torna proprio poco.
    Uno può anche comprarli prima e formalizzare l’acquisto il 1 luglio, che ragionamenti sono?

    Tra l’altro questo vorrebbe dire che dovremmo vendere Perisic o comunque rimediare 30 milioni in 15 giorni.
    Il che vuol dire che ogni giorno che passa rischiamo di dover svendere per poter racimolare il gruzzolo (il che sarebbe un passo avanti, lo ammetto, perché in genere il nostro modus operandi è quello di regalarli, i calciatori)

    In soldoni, il timore è che, se davvero questo del 30 giugno è un termine perentorio, la profezia sia fin troppo facile:

    venderemo Perisic per 35 milioni scarsi il 29 giugno.

    E con in più la beffa che paghiamo Capello per dire quella roba ignobile riguardo agli scudetti sul campo.

    Suning in un anno ha imparato proprio poco del sistema calcio.
    E la pessima sensazione è che non gli interessi poi più di tanto.

  173. Alla fine ricordiamo:

    da Ibrahimovic e Suazo ad Eto’o e Milito
    da Lampard Deco a Thiago Motta e Sneijder
    da Ricardo Carvalho a Lucio

    non sempre le seconde scelte sono cosi negative.
    e Maicon proveniva cmq dal Monaco, magari Dalbert dal Nizza ci somiglia almeno un po’… di viso no in alcune foto sembra il fratello piuttosto di Guarin.
    in più Karsdorp non è male anche se mi aspetto la zampata su Vrsaljko.

  174. Spalletti nella conferenza stampa di ieri non è stato affatto reticente, tra le tante considerazioni generiche e specifiche, sempre però lucide e concrete( se alle parole corrispondessero puntualmente i fatti, Spalletti sarebbe senz’altro il miglior allenatore del mondo) circa le prospettive strategiche e addirittura anche circa l’impostazione tattica di base che intende dare alla squadra. Sembra avere idee precise anche sui singoli giocatori, su come utilizzarli in base alle loro qualità, senza però sbilanciarsi su quelli che non ritiene idonei al suo progetto e quindi da mettere sul mercato. Ha insistito giustamente sulla necessità di un regista metronomo a centrocampo. Non ha indicato nella conferenza a chi intenderebbe affidare questo fondamentale ruolo, ma sembrerebbe orientato a scegliere il centrocampista della Fiorentina Borja Valero. Se così fosse, mi sembrerebbe un ottimo inizio della campagna acquisti, perché questo giocatore, giudicato due stagioni fa il miglior centrocampista del campionato, in ombra invece la stagione scorsa anche perché scarsamente utilizzato, occuperebbe un ruolo fondamentale di cui la nostra squadra è rimasta priva dopo l’allontanamento di Cambiasso. L’età, 32 anni, non mi sembra un problema per un centrocampista di grande intelligenza anche se di non eccezionale mobilità come lo spagnolo. Modric, per intendersi, ha la sua età e un gioco molto simile al suo e abbiamo constatato anche di recente quanto sia importante la sua presenza nel collettivo del Real. Le sue partecipazioni vengono centellinate, ma risultano sempre decisive. Interessanti anche i suoi giudizi su Icardi, di cui apprezza moltissimo le qualità uniche e al tempo stesso intende correggere gli errori di posizione in campo e, probabilmente, anche quei limiti tecnici che ancora condizionano il suo rendimento. Insomma, la futura Inter sembra in buone mani. Ma siamo solo all’inizio dell’avventura.

  175. este

    e chi ti dice che non abbiano già comprato per poi formalizzare il 1 luglio?
    Che ne sappiamo noi.

    Comunque Il Borgia convince poco anche me, sia per età che per le ultime stagioni.

    Aspetto luglio per dare giudizi un po’ più oggettivi.

  176. Per ora mi sa un po’ tutto di rididensionamento:
    da Simeone/Conte a Spalletti, da giocatori di prima fascia a ripieghi.
    Capisco che l’Inter, in questa fase, abbia poco appeal, però è sempre l’Inter e la società ora è solida.

    Come dicevo, vedremo come andrà l’estate.

  177. Vi segnalo, nella sezione Calcio di Ultimouomo, un interessante articolo sul possibile mercato dell’Inter

  178. Salve a tutti, ho trovato questo articolo abbastanza esaustivo sulla quella che e’ la situazione finanziaria attuale dell’Inter:

    http://www.ultimouomo.com/il-portafoglio-dellinter/

  179. Io penso che con la sola presenza di Spalletti questa rosa possa essere già migliorata e competitiva per i primi posti.

    Diciamolo, non sarà un vincente (finora però, perché ricordiamoci di Ranieri e di cosa ha fatto in Premier!) ma di esperienza ne ha tanta, molta più di Pioli tanto per fare un esempio vicinissimo nel tempo.

    Sa come si gestisce uno spogliatoio e a Roma ha avuto il coraggio di mettersi contro er Pupone re de Roma!
    Poi di sa, quella sfida non poteva vincerla (nemmeno Mou o Fergy l’avrebbero vinta) ma l’ha fatto e già questo è motivo di grande merito.
    E sul piano del carattere non mi sembra poco, anzi.

    Sicuramente metterà il pepe al culo dei nostri.
    Insieme a Sabatini sarà il nostro uomo forte, quello che finora è mancato ad Ausilio e a JZ4 (come dirigente, voglio dire).
    Come non lo è stato Pioli, come non poteva essere FDB per evidenti motivi che sappiamo tutti e con una società che in realtà non credeva gli remava contro. Ma nemmeno il Mancio 2.0, così lunatico e umorale come non mai.

    Poi, naturalmente, se si vuol cercare di insidiate seriamente la juve ci vogliono acquisti di livello che completino una rosa deficitaria sì, ma in generale, a mio avviso, non così male in arnese come si pensa.

    Quello che è mancato non è tanto e solo un livello tecnico accettabile quanto, invece, un approccio mentale forte e convinto.
    Solo così si spiega la debacle da Torino in poi!

    Questo è un gap che “testa lucida” può colmare tranquillamente già da subito.

  180. Borja Valero è un ottimo giocatore, un regista dotato di tecnica e cervello che in rosa ci manca…

    Sicuramente andava preso 2/3 anni fa, ma se pensiamo agli ultimi anni di Pirlo (dato per morto) alla RuBentus, potrebbe anche essere un buon acquisto…

    In fondo non avremo coppe e giocheremo solo in campionato, a 32 anni una partita la settimana si può reggere…

    I DellaValle cmq faranno di tutto per rompere gli ammenicoli

  181. non credeva va tolto, sorry.

  182. Grazie Wolf per le analisi finanziarie .

    E’ purtroppo emblematico quanto hai fatto rilevare che se non avessimo preso Gabigol, ( per il quale ho una simpatia innata peraltro ) ora avremmo Peirisic, al netto delle sue scelte .

  183. Inizia a saltare fuori che il termine non è 30 giugno 2017
    ma 30 giugno 2018.

    Quindi? Qual è la versione giusta? Chi ha le documentazioni giuste per sapere come stanno le cose?

    Inutile dire che sti problemi li abbiamo solo noi.
    E che sono sempre più convinto sia una foglia di fico che le altre squadre aggirano in scioltezza

    mentre alla nostra dirigenza serve come alibi per coprire disastri che invece sono (dovrebbero essere) alla luce del giorno.

  184. Molto semplicemente, se fosse davvero questo del fpf il problema:
    si va alla Uefa e si chiede di ridiscutere questo accordo.

    Se vogliono farlo, bene. Altrimenti, io sono per il rispetto delle regole, ma a tutto c’è un limite: ce ne freghiamo e spendiamo lo stesso.
    È un discorso di costi-benefici.

    Ne pagheremo le conseguenze.

    Se sarà una multa salata la si pagherà (dicono che abbiamo i soldi, no?)
    se ci toccherà essere fuori dalle coppe, ci rimarremo. Uno, due anni, quel che è.

    Tanto rispettando i parametri imposti dal blablabla mi pare che ci rimaniamo fuori lo stesso per demeriti sportivi (e dirigenziali, soprattutto), con l’aggiunta delle figuracce in campionato.

    I calciatori li convinciamo a venire a suon di soldi (sempre per il discorso che siamo ricchi)
    come poi hanno fatto i vari Man City e PSG i primi tempi.

    E come del resto stanno facendo le squadre cinesi ultimamente

    (i casi Witsel e Tevez che sfanculano i gobbi e il calcio europeo per andare a farsi i soldi in Cina, per non parlare di Oscar, che è anche giovane, è paradigmatico in questo senso).

    Di fronte ad un giro di soldi grosso, secondo me, l’Uefa ci penserà due volte prima di lasciarci fuori dalle coppe.
    E ce la caveremmo con un (finto) schiaffo sulle mani.

    Viceversa, tenere una squadra che le prende dal beer sheva in EL e diventare una Lazio di lusso non importa a nessuno.

    Soprattutto a noi.

  185. Domanda ignorante.
    Ma se l’anno prossimo faremo solo il campionato, capperi ce ne frega del fair play finanziario?
    PS Donnarumma non rinnova con il bilan. Spero ci sia dietro l’Inter ma temo che invece siano i mafiosi bianconeri con un operazione stile Higuain.

    • una volta che ci sei entrato ne esci solo se rispetti i parametri e il piano gestionario.
      che poi sia tutta una cazzata di platini, 2 mila volte gobbo, è un altro discorso.

  186. Non so se qualcuno L’ ha già detto ma manderei a casa tutta la dirigenza

  187. Su Donnarumma che andrà via, qualcuno si stupisce?
    Non credo vada alla juve, piuttosto real o Utd

  188. Mio zio, classe 1922 e diretto ai 95, è meno ripetitivo.

    Ragazzi, qua o gli diciamo tutti che ha ragione o questo andrà avanti ad libitum a ripetere sempre la stessa cosa.

    Quindi dai, hai ragione este, è tutta una foglia di fico.

    Il fatto che esista un contratto firmato dal Presidente dell’inter, in cui si concorda un piano di rientro tassativo, è solo un alibi per nascondere la dabbenaggine di ausilio, thohir, e cinesi vari ed assortiti, che, tra parentesi, non ci capiscono un cazzo.

    Perchè un fine giurista come te sa che i contratti non valgono niente, non obbligano le parti e non è necessario rispettarli. Specialmente quando l’oggetto contrattuale riguarda qualche centinaio di milioni di euro.

  189. Su Donnarumma, noi dobbiamo esserne ben felici, per tre motivi:

    – ha la stoffa del fuoriclasse, è praticamente impossibile segnargli un rigore, e arriva in angoli inesplorati dal 99,9% del portiere; una commistione di fisico, tecnica, ed agilità davvero impressionanti

    – con il rinnovo il bila l’avrebbe piazzato a cifre fuori mondo nel giro di un paio di anni, sostenendo il proprio business plan sul quale hanno scommesso la loro stessa sopravvivenza (ricordo a tutti che il proprietario ha raccolto il denaro da un fondo speculativo, e non in banca nè con mezzi propri, e a tassi dell’11%)

    – l’evento farà il giro del mondo, la voce della scarsa fiducia di raiola nella nuova proprietà sarà udibile in tutti i corridoi, e qualche domandina inizieranno a farsela anche altri procuratori di giocatori top

    Dubito ci sia dietro l’inter, anche se lui qualche giorno fa ha rilasciato un’intervista in cui sosteneva che cerca casa a Milano, e a precisa domanda sull’inter ha replicato “c’è gia handanovic che è fortissimo, non hanno bisogno di me”; ma comunque, lo vedo anche io lontano dalla serie A.

    Raiola i campioni li porta via dalla serie A, per un semplice motivo: qua nessuno può permettersi gli ingaggi che pagano fuori, e non solo per questione di risorse interne, ma anche e soprattutto per questioni fiscali.

  190. Scrivono che Douglas costa abbia rifiutato la proposta dell’inter per andare alla juve : mi sembra che nessuno, né noi, né la stampa specializzata (sigh) , ne abbia mai scritto; significa che si muovono in silenzio e nessuno ne sa nulla; paradossalmente mi sembra una buona notizia, almeno un indizio sulle strategie : in silenzio sulle prede

  191. Boria Valero è molto bravo.
    Modric però sta su un altro pianeta…

  192. Gobbobuono

    si ma a noi ci serve per la serie A.
    Ancora voliamo bassi.
    E per la A va benissimo.

    Sulle strategie di mercato anch’io penso che stiano tenendo un profilo basso e accorto.
    Se fosse, bene così.

  193. este ti leggo sempre volentieri ma mi permetto di dirti che sei paranoico.
    è il 15 giugno. cosa scriverai al 31 (che grazie al cielo non esiste) ???

  194. Questa mi ha fatto scompisciare!

    Il Milan voleva una bandiera, Donnarumma gli ha lasciato solo l’asta.
    E le istruzioni su dove mettersela.

    • Interessante. Bisogna riconoscere che non è un mondo semplice quello degli Ausilio & C.
      In questo caso c’è stato un voltafaccia della famiglia , ma pensate nelle mani dei procuratori ( poi con Raiola…) cosa diventano i giocatori.
      Lo dico da anni, la sentenza Bosman ha rovinato il calcio. L’andare via a parametro zero è una follia.

  195. ok, visto che Borja Valero ha l’età di Modric, potremmo prenderci Modric, tanto vale

    mi sembra una buona idea

  196. Ovviamente questo di Donnarumma è diventato un caso nazionale,
    come osa questo ragazzino imberbe rifiutare il Bilan?

    Sta partendo un pestaggio mediatico senza precedenti, che si placherà solo (forse) se andrà alla Juve.

    Non accadrà, anche perché abbiamo urgenza in altri reparti, ma semmai dovesse venire da noi, preparatevi alla terza guerra mondiale

    • este,
      non avermene ma trovo che tu sia tanto capace nel discernere le cose quanto prevenuto nei confronti dei tuoi dirimpettai.
      cresci un ragazzo, gli prospetti un futuro da uomo franchigia per così dire, lo copri di soldi che a questa età non si vale, soprattutto dopo non aver rinnovato a suo tempo con la vecchia proprietà a cifre molto più basse e che ti stavano bene, pare.
      tu ragazzo giochi nella squadra dei tuoi sogni, baci maglie, dichiari che la tua volontà sarebbe quella di diventare una bandiera.
      la domanda è solo perché, con questi presupposti, sia andata così. se è davvero possibile, e purtroppo lo è, che un ormai ex ad sia riuscito a gestire con così tanta malafede una squadra che dieci anni fa alzava la champions, svendendo se non regalando tutti gli asset di valore, riempiendo la rosa di scarponi all’unico scopo di gonfiare le tasche di amici procuratori e verosimilmente di sé stesso per vie traverse, fino all’ultimo sgarbo, far perdere per un piatto di lenticchie se ce le daranno, l’unico giocatore realmente valido. vuoi il real? le merdacce bianconere? i golden state warriors? vai pure, il camerata scommettitore non ha mai vinto niente oltre confine e noi tutto con un osceno sebastiano rossi.
      dà fastidio la scorrettezza e la premeditazione.
      ma come osa non glielo chiede di certo nessuno.
      peraltro, il pestaggio mediatico quale sarebbe?
      occhio perché a fare a tutti i costi quello non gonzo fai il giro e ti ritrovi vicino vicino a me 🙂

  197. intanto è diventata esecutiva la sentenza che impone al Sunderland di pagarci 10,5 ml x Ricky Alvarez, soldi comunque già iscritti nel bilancio dello scorso anno

  198. I soldi di Alvarez li abbiamo già belle che spesi…

    Ci abbiamo preso una gamba di Gabigol

  199. Nel blog si discute appassionatamente del mercato dell’Inter ( che , tra l’altro, deve ancora cominciare), come se dalla campagna acquisti e vendite, e solo da quella , dipendesse la rinascita o il definitivo inabissamento della nostra squadra . Ora, già Spalletti ha dichiarato come prima di procedere ai nuovi acquisti vuole tempo per rendersi conto del materiale umano già a sua disposizione, anche per salvaguardare gli interessi del club, che negli anni passati ha speso molto in giocatori di belle speranze che poi non si sono quasi mai espresse a vantaggio della squadra. Del resto, le docce scozzesi dei risultati, scadenti all’inizio di stagione, poi più che soddisfacenti dopo il cambio dell’allenatore ( tutto merito di Pioli o piuttosto del rinnovato impegno della squadra?) e infine indecenti dopo il pareggio di Torino, hanno portato anche noi frequentatori del blog a sottovalutare, poi repentinamente a sopravvalutare , e infine a screditare in maniera definitiva, dati gli ultimi incredibili risultati, la rosa a dei giocatori a disposizione ( qualcuno, ricordo, prospettava la necessità di un cambio di almeno sette o otto giocatori della formazione base!) per rendere la squadra competitiva. Molti di noi, e io tra quelli, durante la fase dei successi (dodici vittorie e un pareggio su tredici partite: una serie di successi non frequente in un campionato difficile come il nostro, da parte di una squadra di giocatori in possesso di mediocri o almeno non brillanti qualità) arrivammo a sostenere che la rosa di giocatori della nostra squadra non appariva inferiore a quella della Roma e del Napoli. Oggi, a bocce ferme, nessuno sarebbe disposto a sostenere che non esista un gap reale tra la nostra rosa e quella delle due squadre suddette e tuttavia io continuo a ritenere che non sia così profondo e incolmabile relativamente ai mezzi già a nostra disposizione , più le necessarie integrazioni , come qualcuno si ostina a sostenere. Se è vero che Spalletti possiede virtù taumaturgiche, in grado di portare alla luce e valorizzare le capacità dei singoli, credo che potrà compiere autentici miracoli lavorando sul materiale umano già a sua disposizione. Io sono convinto, infatti, che molti giocatori a disposizione della nostra squadra abbiano reso la metà o addirittura un quarto di quello che realmente potrebbero dare ( compresi, e scandalizzerò qualcuno, Jovetic e Ranocchia che abbiamo spedito altrove). Dovrei qui imbarcarmi , e non lo farò, in un lungo discorso su quanto siano importanti gli equilibri di una squadra, in grado di valorizzare o meno le doti dei singoli. È un dato di fatto , però, che quando, per merito soprattutto dell’allenatore , la squadra gira nel migliore dei modi, anche le virtù dei componenti risultano valorizzate al massimo grado. Sono curioso , per esempio, di vedere come Spalletti saprà , se lo riterrà opportuno, valorizzare giocatori che riteniamo ormai per persi e che difficilmente troveranno acquirenti sul mercato che per noi sta per aprirsi.

  200. accidenti polemico il Thadave…con ragione xchè il soggetto scrive da mesi le stesse cose e ha francamente frantumato gli zebedei

    un po come gli articoli sull’Inter, Perisic in testa gli altri nomi a rotazione casuale..non sanno mai niente, ma le colonne van riempite in qualche maniera.

    AMALA

    • 🙂 ma no! Il mio è un consiglio, chiunque non gradisca gli interventi di altri utenti sbaglia a pensare che “attaccando” tal utente otterrà un beneficio. Anzi, il più delle volte l’effetto è proprio l’opposto: vagonate di commenti.

  201. Capello coglione, ha giá parlato troppo.
    Moratti ha fatto bene a dirlo.

  202. Donnarumma . Verratti, Bellotti, Cristiano Ronaldo. Prendiamoli tutti e non se ne parla più.
    Poi possiamo serenamente fare un po di plusvalenze con Icardi, Perisic , Brozo, e Handanovic.

  203. Non dovrebbe essere Moratti ad esser infastidito dalle dichiarazioni idiote di Capello appena assunto dalla ns famiglia.

    Dovrebbe essere lo stesso Suning ad incazzarsi e a licenziarlo all’istante senza neanche farlo iniziare a lavorare.

    Gli Zhang devono capire che la nostra storia non può essere calpestata da un ex gobbo appena assunto da noi e tanto meno lo scudetto 2005 2006 che rimane sacro ed il più bello della nostra storia.

    Ripeto:
    Inaccettabile un’uscita del genere appena assunto.
    È vero che questa cosa l’ha sempre detta più volte, nessuno gli chiede di fare dietro front e rinnegare il suo pensiero altrimenti sarebbe un buffone ma quanto meno evita di ritornare di certi argomenti visto che ora sarai pagato profumatamente da colui che è anche Presidente dell’ Internazionale .

  204. http://www.fcinter1908.it/ultimora/inter-criscitiello-si-lamenta-a-noi-sabatini-non-dice-nulla-attacca-il-telefono-in-faccia/
    Ecco, la speranza è che mentre qui dentro si procede a tentoni, proprio come nelle redazioni (esistono ancora o l’informazione sportiva è solo lo stesso aggregatore moltiplicato per dieci e di colori cangianti?), chi conta stia lavorando in silenzio per darci le notizie certe su cui lambiccarci.

  205. della faccenda “capello” forse si è discusso anche troppo. ha sempre avuto la sua opinione e resta coerente con sé stesso. resta il fatto che ribadirla nella conferenza stampa di presentazione pare veramente inopportuno. xò direi che capello non mi pare lucidissimo già da tempo.
    donnarumma? lui e soprattutto raiola sanno cose che noi non sappiamo e scappa. del resto se i nostri dirimpettai hanno bisogno di denaro, il ragazzo è l’unico vendibile x cifre che non siano spiccioli.
    poi x me è giovane, alto, ovviamente atletico vista l’età, può migliorare, ma è super pompato dai media e raiola il suo lavoro lo sa fare……
    allo stato attuale si parla di un portiere che nel 2017 non sa usare i piedi ed è pessimo in uscita.
    il primissimo julio cesar che passeggiava fuori area nei momenti di noia (causandomi dei brevi infarti) era un milione di volte più forte.

  206. @Gus
    non sanno niente. devono riempire la pagina.
    io sono uno di quelli che pensa che a breve ci divertiremo………
    sperando di gioire x i Nostri Colori, e non x le sconfitte altrui (che cmq faranno sempre piacere)

  207. Sabatini un mito!

    È proprio quello che ci voleva contro la p.i..

  208. Ah…Ah…Ah…, ma quante risate me sto a ffa’!

    Titoli de giornali.
    Trasmissioni televisive.
    Li famosi ‘Social’ ‘nfiammati de sdegno.

    E tutto ciò pe’ ccosa?
    Pe’ ‘n imberbe sbarbatello, ‘n pischello (e manco tanto capace, secondo er sottoscritto…) che nun ha ancora dimostrato ‘n cazzo a nisuno.

    Chissà si a quarcuno, che quarche settimana fa storceva er grugno quanno er Maestro der Calcio, nonché Maestro d’Amore verzo li propri Sacri Colori, piagneva de dolore p’er distacco da li propri Amati Tifosi, dopo trent’anni de fedele militanza, je fischieranno l’orecchie adesso.

    Ma, forse, è proprio in occasioni come queste che s’apprezzano virtú oramai piú uniche che rare.

    Certo, ar giorno d’oggi, affannosamente occupati come si è, fra ‘n brunch e ‘n lunch e apericazzi vari, nun è facile afferra’ la vera natura de ‘n sentimento e de ‘na perzona.

    Poi viene er momento giusto…

    E è lì che me vie’ fori er Gigante, er Titano, l’Omo d’Amore Limpidissimo nonché Purissimo Campione de Calcio che risponne ar nome Illustrissimo de FRANCESCO TOTTI.

    Aricordàtevelo pure parecchi de voi (sibbene non tutti, pe’ fortuna), la prossima vorta!

  209. Concordo su tutta la linea con Peppe ad eccezione del valore di Donnarumma. Potenzialmente, per l’età che ha, destinato a diventare uno dei portieri più forti di tutti i tempi.
    Intendo uno destinato a giocare a prestazioni di livello assoluto per una ventina di anni, non per qualche stagione.
    Fatto salvo il destino non gli giochi un brutto tiro voltandogli le spalle per la scelta fatta. A volte succede.

  210. intantanto dany alves consiglia a dybala di trovarsi una squadra migliore! AH AH AH!

  211. gonzman
    mi riferivo soprattutto ai media.

    Sulla gazzetta di oggi c’erano le prime 8 (otto) pagine dedicate a questo sgarbo.
    E giù fotomontaggi con donnarumma, anzi dollarumma come lo hanno ribattezzato, con il pacco di soldi in mano,

    esimi giocatori che sottolineavano l’enorme errore che stesse facendo, la possibilità di diventare il nuovo Baresi buttata alle ortiche e blablabla.

    Dipinto come il peggiore dei lestofanti.
    Un ragazzino di 18 anni. Massacrato.

    Ma ti pare normale?

    Il rovescio della medaglia è che non ricordo questa levata di scudi quando Balotelli, prodotto del nostro vivaio, buttò via la nostra maglia.
    Anzi si precipitarono a fargli indossare quella del Milan.

    Quando Ronaldo andò al Milan, non ricordo tutti i lirismi sulle bandiere traditrici che stanno venendo fuori adesso.
    No, lì era il capolavoro del condor.

    Ma giustamente bisogna portare avanti il mito che all’Inter fa schifo a tutti e non ci vuol stare nessuno, ma il Milan è una grande famiglia da cui nessuno si sognerebbe di andar via.

    Aveva Raiola come procuratore, ma davvero, cosa v’aspettavate? Che diventasse una bandiera con un procuratore famoso per far cambiare squadra ai propri giocatori come le mutande?

    Però se lo fanno Ibra e Balotelli è normale.
    Icardi che chiede un adeguamento contrattuale, peraltro preventivato, è un mercenario e un bad boy.

    Donnarumma che non rinnova in una squadra di cui non si è ancora capita bene la proprietà, invece, è uno schifoso mercenario che pensa solo ai soldi invece che alle bandiere.

  212. c’è anche milanofinanza che spiega come la società milan sia poco affidabile, che Raiola avrebbe chiesto una clausola di cessione nel caso il milan avesse problemi a pagare il fideiussiore Americano, che Fassone gliela ha negata e che pertanto ben ha fatto Donnarumma a non rinnovare; e c’è addirittura Tuttosport che riporta senza manipolazioni i “consigli” di danyalves_ Insomma, tenere sempre alta la guardia, ma in queste ore io vedo meno p.i. del solito

  213. oh,qui c’è da portare a casa quattro spicci per pagare i faraonici acquisti delle scorse settimane,non è che possiamo perdere tempo con bazzecole come il rispetto delle persone e i sentimenti

    a Raiola una palata di merda in più non fa la minima differenza,la dirigenza deve vendersi come ricchissima per portare quattro soldi dagli abbonamenti che paghino le trasferte, i tifosi lo pigliano in culo ma possono dare del mercenario a qualcuno senza volere toccare i nuovi idoli fassone&mirabelli

    e io che a vederli così dopo 30 anni di balle,propaganda e pagamenti in nero godo come un maiale

    e il peggio deve ancora arrivare

  214. Non capisco tutto questo meravigliarsi ( e scandalizzarsi) perché un giocatore giovanissimo ma di grandi prospettive e quindi giustamente di grandi ambizioni, non voglia impegnarsi a giocare per anni in una squadra che , se fu grande, oggi può al massimo aspirare ad uno strapuntino in Champions . A parecchi ancora sfugge che nella dimensione del calcio globale il campionato italiano è attualmente un campionato di serie B , un serbatoio da cui attingere giocatori di grandi prospettive da parte delle maggiori squadre europee , che non sono, con buona pace della Juve , le squadre italiane. Insomma, come succede per i giocatori sudamericani, quelli dell’Est Europa, dei Francesi etc…, i migliori, i cosiddetti fuoriclasse, non aspirano affatto a venire in Italia, bensì in Spagna o in Inghilterra. Del resto, da sempre queste due nazioni sono state la sede più ambita dei migliori: da Ronaldo, che a diciott’anni scelse come prima sede europea Barcellona a Cambiasso che a sedici anni rivestì la maglia del Real Madrid, per ricordare solo alcuni dei nostri ( ma potrei ricordare anche Sneijder, Milito etc…) e che solo per circostanze fortunate, almeno per noi, finirono nel nostro campionato, in un tempo in cui il nostro prestigio in Europa e nel mondo era imparagonabile rispetto ad oggi. Che c’è da meravigliarsi allora se un giocatore giudicato una grande promessa del calcio mondiale ( a me, nelle poche volte che l’ho visto all’opera , non mi è sembrato tale, ma il mio giudizio non conta nulla rispetto a quello degli esperti) aspira a giocare in una grande squadra che può garantirgli fama , prestigio e soprattutto tanti soldini?

  215. no,il problema non è la stampa,il problema sono i cretini che vengono giù dalla pianta di facebook coi meme e i fotomontaggi i veri sciacalli,questi mostri di egoismo ed arroganza,un ragazzino i giornali non li legge ma il profilo per pubblicare le sue cagate ce l’ha di sicuro,come crediate che possa sentirsi?

    per cui fare girare la voce che verrà all’Inter (come sto facendo) li deve far impazzire del tutto

    pacatamente,sobriamente,sportivamente

    morte&distruzione

  216. tagnin

    i suddetti meme sono tranquillamente screenshottati sui siti online di diverse testate.
    Tranne uno, che invece salta di telefonino in telefonino, di uozzap in uozzap…

    quello di un Donnarumma sulla decina d’anni scarsi con addosso una sbiadita ma inconfondibile maglia dell’Inter.

    Ecco, se vuoi farli impazzire del tutto, correda i tuoi messaggi con questa foto…

    http://www.fcinter1908.it/ultimora/foto-donnarumma-con-la-maglia-dell-inter-aveva-un-precontratto-con-i-nerazzurri/

  217. Este, non sai quanto mi piace leggerti quando esci dal loop, come nell’ultimo commento

    Sei molto acuto e gradevole, non rovinarti con paranoie e ossessioni. Te lo dico da ‘amico virtuale’, in totale sincerità

  218. Che poi se vogliamo, le bandiere Maldini, baresi e bla, bla, bla, giocavano in una delle migliori squadre europee, in uno dei migliori campionati europei , ricoperti di moneta ( in bianco e chissà quanta in nero, visto l’erogatore dell’epoca) : per quale cazzo di motivo se ne sarebbero dovuti andare ?

  219. (da Interisti Stalinisti)
    Donnarumma: prendi esempio da Nagatomo: da sei anni all’Inter e di andare fuori dalle balle proprio non ne vuol sapere.

  220. este,
    prima che ci siano fraintendimenti, ribadisco che per me donnarumma può serenamente andare dove più gli aggrada. io tifo per una maglia, non per chi c’è dentro la stessa.
    parimenti, si può dire che se dichiari amore eterno per la squadra in cui giochi eccetera eccetera, e per soprammercato sei il prospetto più interessante per dormire sonni tranquilli i prossimi vent’anni, e poi scegli di non rinnovare, può dispiacere e far incazzare un tifoso? sono le modalità che lasciano perplessi, perché se ami così tanto quei colori ma vedi il tuo futuro professionale altrove, firma il rinnovo e poi te ne vai. perlomeno non fai perdere alla squadra che dici di amare un patrimonio importante per due soldi. tutto qua, almeno per me.
    e bada bene, raiola per me c’entra relativamente. se tu vuoi stare, non ci sono santi che tengano.
    non condivido il tuo paragone con la situazione di ronaldo. il tradimento, se vogliamo, fu andarsene dall’inter per il real dopo tutto quello che la società nerazzurra fece per lui. quello faceva male. e quel voltafaccia fu discretamente stigmatizzato, che io ricordi. il ronaldo rossonero era l’ombra del campione che fu, non ci vedo lo stesso carico emotivo.
    e ribadisco, i media così infervorati per trasformare donnarumma nel mostro di firenze non li ho visti. addirittura su sky mi sembra sia passata come una cosa quasi “normale”. del resto se come dite voi il milan di berlusconi aveva una potenza mediatica tale per cui va sempre tutto bene madama la marchesa, ora semmai il milan potrebbe averne molto poca benevolenza.

  221. a sono l’unico che trova donnarumma

    con i piedi

    imbarazzante?

  222. Grazie Wolf, apprezzo e ringrazio per i complimenti e terrò presente il consiglio.
    Però io sono uno che scrive quello che pensa e prova al momento, di getto

    (e penso si veda, dagli strafalcioni).

    Ad ogni modo, per rispondere a gonzman: di Raiola si può dire peste e corna, probabilmente a ragion veduta, ma ha l’occhio lungo ed evidentemente non si è fidato della situazione del Milan.

    Se devo dirla tutta, mi sembra quasi un gioco delle parti.
    La squadra acquirente, a parer mio, già c’è ed è già tutto fatto, col benestare del Milan, che potrebbe aver utilizzato i soldi della imminente cessione per pagare gli investimenti fatti.

    Uno come Raiola non avrebbe mai rischiato di fargli fare la fine di Scuffet, se non avessero già aperto il paracadute.
    Non ci resta che vedere come si evolve la cosa.

    • este, senza dilungarmi oltre che non è neanche la sede adatta, continuo a pensare che raiola c’entri fino a un certo punto.
      donnarumma e lui soltanto, ha fatto una scelta professionale che, freddamente da esterno non coinvolto, ad oggi appare comprensibile e scontata.
      il tifoso che non è razionale e oggettivo per definizione si sente come un fidanzato mollato da chi gli prometteva eterno amore e poi arriva quello bello figo col macchinone che incassa il jackpot.
      come fai a essere oggettivo? ti fa male e basta.
      è il calcio di oggi e le mamme dei bergomi non ci sono più mi si dirà, ma non è una gran consolazione, in generale per noi consumatori dico.

  223. Questo è il calcio di oggi baby!
    Già all’Inter fece un voltafaccia strano.

    Mah, comunque, di Donnarumma non me ne frega niente.
    Finiti gli Zanetti e i Totti possiamo girare pagina.
    Oggi il calcio e dei Raiola, dei Kia e di un mondo globalizzato anche nello sport.
    Dopo Bosman è cambiato tutto, poi col mondo dove solo se sei calciatore puoi andare e venire come ti pare e guardare solo al conto in banca, tuo e del tuo procuratore, siamo ad un ulteriore salto nel buio che non so dove ci porterà.

    Certo molto distanti da quello che ci ha fatto diventare tifosi, amanti del calcio e dei nostri beniamini.

    Sarti Burgnich Facchetti… avete ptesente, no?!
    Ecco, scordiamocelo.
    Anche perché ormai abbiamo un’età.

  224. Piuttosto, avete letto Walterone su capello?
    Ecco, mi sembra preciso e a mio avviso molto più interessante del caso Donnarumma!

    Tutte robe che sappiamo e che diciamo anche noi, eh. Però mi sembrerebbe importante approfondire perché penso che Suning abbia fatto una grossa coglioneria, stavolta.
    E la cosa mi suona un po’ come campanello d’allarme perché ciò significa non avere la minima consapevolezza sia dell’Inter che della storia del calcio italiano.
    Insomma, questa la iscrivo come prima vera delusione (e cazzata) della loro gestione!

    http://m.fcinternews.it/news/zenga-critico-capello-jiangsu-che-senso

    • Concordo pienamente!

      Aver ingaggiato quel merdone di capello a 10 mln all’anno, lo trovo davvero offensivo per la storia della Beneamata.

  225. lo zio Bergomi ha appena raccontato che, dopo il mondiale 82, andò a trattare l’ingaggio con Mazzola e Beltrami insieme al fratello e alla mamma che sentita l’offerta di 24 milioni rispose ” grazie grazie sono anche troppi ”
    scontato dire che erano altri tempi ma erano altri tempi

  226. Riguardo alle dichiarazioni di Capello, leggevo i commenti su interistiorg, e avanzavano un’ipotesi interessante.

    Quell’uscita infelice (tanto per vincere l’Eufemismo Award 2017) ha fatto in modo di togliere di mezzo qualsiasi ipotesi di avvicendamento Spalletti-Capello sulla nostra panchina.

    Insomma, forse è meglio così.

  227. Questo pure mi sembra interessante.
    Se fosse così si capirebbe tutto meglio.
    E Raiola, che sarà pure uno squalo, ma in questo caso avrebbe ragione da vendere!

    http://www.affaritaliani.it/milano/hatemilano/ecco-perche-donnarumma-ha-ragione-ad-andarsene-diciamo-la-verita-ai-milanisti-485185.html?refresh_ce

    • Ma se fosse così gli altri acquisti del Milan don tutti coglioni? In primis il conti che vuole solo il Milan….se proprio non voglio l’Inter me ne starei almeno un altro anno all Atalanta

    • Che ti devo dire, capisco la tua obiezione che trovo anche condivisibile, ma Raiola (e Donnarumma) evidentemente sono più sospettosi e guardinghi degli altri rispetto alla situazione Milan.

      Ricordiamoci sempre che i cinesi hanno comprato il Milan in parte con un debito di 300 mln, soldi presi da Elliot, e non con soldi loro, come invece ha fatto Suning!

      Se il Milan non va in Champions e i cino non ripagano il debito entro nove mesi, mi pare, per il Milan si aprono scenari da brivido!

      Così per lo meno dicono gli economisti e chi si intende di queste cose.

      Ergo, Raiola che conosce bene i suoi polli perché in definitiva è fatto della stessa sostanza, non si fida e a scanso di equivoci e male parate (è il caso di dire), ha portato via il suo pupillo.
      Pupillo che fa gola a mezza Europa, badate bene!

      Insomma, secondo me, questa faccenda di Gigio ci fa capire bene la situazione dei “cugini” e la spada di Damocle che grava sulla loro testa!

      O riescono in breve nella loro impegnativa impresa o sono cazzi amari.

      Ma di queste cose la stampa sportiva classica mica dice niente.

    • applausi x Internazionalista

  228. este

    speriamo sia così come dici.
    Ma dipende tutto dai cinesi e dal loro apprendimento della storia!

  229. Sono 2 anni che vi leggo è siete fantastici.
    Un bel blog che non annoia.
    Sono anti Juve e Milan…il resto va tutto bene

  230. E intanto ieri Suning ha inaugurato la fondazione di una banca di proprietà…

    Capitale sociale: 400 milioni

  231. http://www.fcinter1908.it/primo-piano/marotta-cinesi-sono-contrario-capello-ha-ragione-titoli-vinti-sul-campo-de-boer/
    Anche Marotta adesso…
    “Il problema non è di chi stava in campo. Ma di chi stava al telefono”.
    Ce l’abbiamo in organigramma un chief/executive/communication/sticazzi che riesca a pronunciare una frasetta così tanto per gradire..no eh?

    • ma Gus figurati……
      Noi siamo piccoli piccoli e le istituzioni calcistiche non fanno nulla a chi si mette 5 stelle e dichiara 59 scudetti in attesa della sesta stella

  232. E pigliamocelo noi Donnarumma. Vale almeno 10 punti in classifica e gioca per vent anni. Non lasciamolo ai gobbi.

  233. Donnarumma è un pacco…………….

    • Si è un pacco da10 punto a campionato. È da quando ha 10 anni che si sa che è un fenomeno. L unica incognita era la stazza che avrebbe raggiunto. Dubbio fugato. Altroché pacco…

  234. Se son questi, evviva i miserabili!

    La lettera l’ho letta ed è perfetta, precisa, puntuale.
    Ma dubito che il mezzo neurone che gira nella testa vuota, e di cazzo, di buffon riesca a capirla.

    A Marotta bisogrerebbe dire di allacciare il cervello, quando parla, perché quelli sul campo, quelli che telefonavano e quelli che arbitravano quelli sul campo erano un tutt’uno inseparabile!
    Ma si sa, nel suo caso un occhio va da una parte e l’altro dall’altra.
    Non convergono mai, come i suoi pensieri.

    Adesso tutti a prendersela con Donnarumma, e nessuno che dica come e quanto sia messo male il milan!

    In realtà mi sembra di registrare un bruciore di culo da parte di juventini e milanisti che in confronto noi siamo dei signoretti!
    Pur con tutti i nostri casini.
    E che la frase famosa del monociglio “c’è chi sta peggio di noi” in verità gli si sta ritorcendo contro.
    (leggi anche le dichiarazioni di Dany Alves su juve e Dybala!).
    La disfatta di Cardiff non passerà tanto presto e mi sa che lascerà strascichi notevoli.

  235. Il BBilan deve monetizzare ed è l’unico giocatore da mercato serio.
    Raiola deve monetizzare come sempre.
    X il resto è un portiere normalissimo che nel 2017 non sa giocare con i piedi.
    Certo, ha il tempo di imparare ma a me sembra super pompato dai ns amici media.
    Pensare che vada a farsi almeno un anno di panca dietro a Buffon è follia, sapendo bene che lo scommettitore è titolarissimo sia nel Club più ladro del mondo che in Nazionale fino alla fine del prossimo mondiale.
    Se l’Internazionale FC mi andasse a spendere i soldi del caertellino + stipendio x Donnarumma + commissione x Raiola è la vera volta che scrivo alla mia Amata Inter di andare a fare in culo.

  236. su Donnarumma non dico niente per coerenza, visto che l’anno scorso di questi tempi ne ho dette tante contro il nostro palo della luce per il teatrino messo su dalla sua ineffabile consorte e non ci trovo nessuna differenza per potere criticare i gonzi che gli stanno abbaiando contro.

    chi è buffon lo sappiamo da anni, peccato che solo pochi giornalisti si permettono di farglielo presente tutte le volte che dice cazzate, così come i cinesi non hanno fatto presente a capello di andare a sproloquiare sui sui scudetti vinti sul campo da un’altra parte e non in casa dell’Inter, anche se parlare di casa dell’Inter allo stato attuale fa solo venire il magone.

  237. Ragazzi ma se diamo via Handanovic magari 30 milioni li si tira su. Donnarumma è all’ultimo anno di contratto non può costare cifre folli. Magari se ne esce pure alla pari.

  238. @zeman433
    ciao, e grazie del contributo: la lettera su Buffon è splendida, puntuale quanto vera_
    Appartengo a quelli che desideravano vedere Zeman sulla panca dell’Inter: è stata data la possibilità a gentaccia e non a lui, che aveva pure i noti grandi meriti morali di aver denunciato, caso più unico che raro, gli intrallazzi Savoiardi_
    Non è arrivato Zeman, le sigarett ce le fumiamo con Sabatini !

  239. Bellissimo il link di Zeman 433! E anche la risposta da dare a Marotta suggerita da Gus, ma purtroppo resterà inascoltato 🙁 su Donnarumma dico che lo hanno montato in modo assurdo a me non sembra questo gran che certo è giovane può migliorare ma in fondo in quel ruolo con Handanovic non stiamo messi male, mi preoccuperei più di altro, ma sicuramente Sabatini lo starà facendo

  240. Grazie Acanfora e Denny.
    Sono un pò come un ragazzino emozionato a scrivere qui dopo 2 e passa anni che vi “spio”.
    In realtà ho 50anni e 2 ragazzi interisti di figli.
    Oltretutto il mio miglior amico mi ha attaccato l’interite acuta dai tempi del primo Mancio,e essendo del suo paesello (jesi) ho iniziato a seguirvi assiduamente (anche se l’ultimo Mancio mi ha deluso).
    Condivido le vs passioni e i vs tanti dolori,ma nonostante tutto l’estate pure quest’anno è salva grazie al Real che mi ha fatto festeggiare e ancora non mi passa la felicità!!
    Zeman è il mio mito che seguo da sempre,e Spalletti come organizzatore di gioco mi piace molto;speriamo bene e che finiscano gli anni delle incazzature

  241. Jesi fa 40 mila abbondanti abitanti…forse non proprio un paesello anche se tutta la vita ruota intorno alla piazza e al viale principale: il viale della Vittoria….fosse di buon auspicio per i nostri colori……

  242. ragazzi su………. zeman può essere un mito solo NON ALLENANDO l’Inter

  243. Donnar; mma a me sembra fortissimo, gli ho visto fare delle parate incredibili e sicuramente una dozzina di punti il Milan li ha portati a casa grazie a lui, se poi ha anche margini di miglioramento…

  244. Ah, ecco.
    Mancava il commento di Sacchi su Donnarumma.

    Non mi dite che non lo aspettavate.

    In soldoni dice: vabbè, del lato umano non ne parliamo, scarsa riconoscenza al Milan (giuro, è scritto così) e comunque la sua carriera è in pericolo, perché…

    (rullo di tamburi)

    Sheva e Kakà quando sono andati via dal Milan

    (fragore di tuoni)

    SE NE SONO PENTITI AMARAMENTE!!!

    Oh, poi a me viene in mente gente come Aubameyang, El Sharaawy, Vieira, Pirlo, Davids e Darmian, che magari s’è pentita un po’ più dolcemente.

    Ma sono il solito interista arido.

  245. ma lo sapevate che donnarumma nel 2013 ha firmato x l’Inter e il giorno dopo la famiglia ha strappato tutto e ha firmato x il BBilan???

    https://media-audio.tccstatic.com/storage/album/real/ef1fecb3b0252fc7310b8fbb60bfa312-20368-1497554354.mp3?tmwradio=1

  246. matley76

    si, l’avevo postata sopra.
    E subito ho pensato ad una persona, direi meglio ad una famiglia, inaffidabile.
    Ma nel caso Milan penso ci sia qualcosa di più e di diverso, legato appunto alla situazione societaria non proprio chiarissima e felicissima.

    Non si può spiegare, infatti, quello che è accaduto solo come inaffidabilità o semplice dabbenaggine giovanile.
    Stiamo parlando di un giocatore del Milan mica del ragazzetto che gioca il giovedì a calcetto con gli amici!

    E chiaro che la stampa sta cercando di farlo passare per questo, spostando il focus dal Milan.

    Pensate se fosse successo all’Inter!

  247. A quanto pare Dani Alves, che fino a meno di un mese fa era portato in palmo di mano, ora è ai saluti.
    È un terzino, quello ce ci serve, tecnicamente valido più di tutti gli altri terzini che abbiamo.

    Ok, ha 34 anni, ma noi non abbiamo le coppe. Una partita a settimana la può reggere.

    Insomma, visto che siamo al palo da un mesetto, non potremmo farci un pensierino?

    • buona idea, difficilmente ce lo dara” proprio a noi, è sotto contratto, però non si sa mai..

  248. Da quello che si legge, dunque da prendere assolutamente con il beneficio del dubbio (….al limite della cazzata aggiungo….) il terzino brasiliano sarebbe già in accordo con il M.City……lo vorrebbe Guardiola….. e comunque le sue parole su Dibala certificano, se mai ce ne fosse stato bisogno, che il nostro campionato è oramai di seconda fascia in Europa. Ed è uno smacco per i gobbi non indifferente quindi onore a Dani Alves….

  249. Comunque, anche ci fosse la possibilità non mi trovo in accordo con voi. Dani Alves è sicuramente molto valido, ma oramai è chiaro che metta impegno solo quando decide lui. Dai gobbi ha giocato bene solo a partire dalle ultime partite in C.L, sospinto da quella musichetta che da noi non sentirebbe neppure il prossimo anno. Poi è chiaro che in confronto ai terźini che ci sono ora sarebbe migliore anche da fermo…..ma per trovarne di migliori non bisogna arrivare a Dani Alves. Basta venire a visionare i terzini della Jesina Calcio ( visto che della zona del Mancio mi sembra che a scrivere siamo in diversi……) che milita dignitosamente in serie d e si troveranno elementi più adeguati di mototopo e compagnia.

  250. Intanto i ladri mentecatti rimettono il prescritto “dottor” Agricola a capo del settore sanitario. Incredibile anche come la stampa asservita riporti la notizia.

    Cinesi, non prendete lezioni di comunicazioni da Moratti. Licenziate Capello in tronco. Datevi una sveglia, dite qualcosa. Sabatini va bene per selezionare i giocatori, ma mettete un interista vero al comando della comunicazione nerazzurra.

  251. Ma quanti jesini qua!
    Bene, W le Marche nerazzurre!
    Io sto un po’ più giù.
    Poco.

    No, non dare retta a MM sulla comunicazione è vero, però l’altro giorno su capello ha detto tutte cose interiste!

  252. scusatemi

    ma solamente io trovo paradossale

    che un gobbo

    dia il benvenuto a zeman

    in un blog interista?

  253. Comunque il calcio è veramente impazzito e sarebbe opportuno iniziare a rivedere un pochino tutto il sistema. Ma tutti questi soldi per l’ acquisto di calciatori vari ( si sente di 100 milioni per Verratti, di 100 milioni per Oblak e DeGea, di 120 milioni per Griezmann etc etc) ma da dove escono, ma sono reali o virtuali? Davvero assurdo ……………..ma poi se Verratti vale 100 milioni ma il nostro Mattheus che valore avrebbe avuto nel mercato odierno? Un miliardo di euro minimo……..mah…..

    • Quelli che costano poco sono soltanto i nostri…

      Banega 12

      Medel 6

      Ranocchia e Mototopo 0 (purtroppo nn li vendiamo neanche gratis)

  254. Simone
    questo dovrebbe farci ragionare.

    Mentre a noi ci contano gli spiccioli, gli altri non si fanno problemi a mettere sul piatto 100 milioni per Pogba, come il Man Utd lo scorso anno (pur non essendo in CL, per dire).
    Noi invece, per poter avere la possibilità di comprare Murillo, Kondogbia e Felipe Melo, abbiamo stipulato un accordo capestro in cui ci siamo impegnati a diventare l’Udinese in 3 anni.

    E l’altro ieri leggevo che il famoso 30 giugno che stiamo aspettando come l’Epifania è in realtà quello de #lannoprossimo.

    http://www.ultimouomo.com/il-portafoglio-dellinter/

  255. 23 milioni per Skriniar ;
    Chi ???
    Skriniar ?
    Ma chi cazzo è?
    P.S. certo che se la juve paga schick 30 milioni…uno che ha fatto panchina alla Samp. …
    ora, sara’ pure interessante, un profilo valido ed una promessa, ma 30 milioni…. non stiamo bene, per niente !

  256. @ Internazionalista

    scusa il furto di link 🙂
    credo anche io che, gigetto a parte, dietro al BBilan ci sia un mare di sterco che nessuno ha il coraggio raccontare e ammetto che i gonzi mi fanno pena xché sono proprio gonzi. E Raiola SA fare il suo mestiere e non si fa fottere da Fassone, Mirabelli e compagnia bella o brutta.
    X me tempo 2 – 3 anni e AC Milan non esisterà più e dai, a Milano non sarebbe bello…
    A meno che poi non sia il ns turno, ma non ci voglio pensare nemmeno x un secondo

  257. Non è Spalletti che deve preoccuparsi di Capello ma il contrario vista la brillante partenza del merdone in Cina 🙂

  258. E ora in attesa della papera dell’erede dello scommettitore

  259. sto vedemdo l’ under21: confermo la mie lodi a Berardi e mi sembra molto più forte di Bernardeschi

  260. Avete presente tutti quei discorsi che ci hanno fatto perché avevamo osato tifare contro i gobbi in veste straordinaria di gonfaloni del vessillo italiano?

    Tutto lo sciovinismo d’accatto che ognuno di noi s’è dovuto sorbire?
    La retorica patriottarda mandata giù con l’imbuto?

    Bene, buttate tutto al cesso.
    Da stasera s’aggiorna il software. Il portiere della Nazionale U21 preso di mira con striscione “Dollarumma” e banconote del Monopoli buttate in campo.

    L’ incoerenza di questa gente riesce ad andare oltre le mie considerazioni più repellenti.

    Anziché essere “itagliano” a modo loro, preferisco essere italiano a modo mio.

    Ché tanto la speranza che ogni tanto si vergognino di dar fiato ai denti e poi fare sistematicamente il contrario l’ho abbandonata da tempo.

    Ma fatemi il favore.

  261. matley76

    no, ma quale furto!

    Certo sarebbe bello che dopo l’era berluskoni e il patto coppette/voti, il Milan scomparisse.
    Sarebbe veramente sublime!
    Ma purtroppo, così come per la gobba (che già vedevamo radiata, nel 2006), no penso che ci libereremo tanto facilmente dei Gonzi.

    Piuttosto, speriamo noi di andare avanti bene e ritornare ad essere l’Inter!

    • beh ma dai…… Milano senza il derby…… no no, dai
      L’Italia senza la Gobba sarebbe migliore e cmq con lo sport non c’entra nulla

  262. cioè io c’ero in quel derby dove tutto un sacco di cose (inutile elencarle) JC ha pure parato il rigore di Ronaldinho………
    eeeeeeeeeehhhhhh
    con Mou che aizzava la folla e San Siro che urlava in ogni settore Jose Mou alè alè
    sigh

  263. invece quegli altri, sempre e cmq, sono proprio degli stronzi senza dignità

  264. La Rai che giustifica e comprende i tifosi italiani che contestano Donnarumma, perché l’amante-tradito-e-altre-balle-che-le-mie-orecchie-si-sono-rifiutate-di-ascoltare

    è roba da sbellicarsi.

    Ma come, non si era detto che il portiere della Nazionale rappresenta gli italiani e che quindi vanno messe da parte le bandiere delle squadre di club?

    Ah, valeva solo per Buffon? Solo per gli interisti?
    Eh, potevate dirlo prima, però.

    Vabbè, poco male.
    Tanto ridevamo sotto i baffi e ci davamo di gomito già da allora.

  265. No, certo hai ragione senza derby no.
    Però mi piacerebbe che ritornasse per qualche annetto là dove la prese il nano di Arcore.

    Poi, quel derby lì, una favola!
    “Nemmeno in sette l’avremmo perso!”

    Mourinho non è stato un grande solo per quello che ci ha fatto vincere, ma anche e soprattutto per le cose che disse in Italia.
    Da quel “Io non sono un pirla” fino agli “Zero tituli” e alla geniale “procstituzione intellettuale” è stato via via uno tsunami per tutto l’ambiente calcistico italiano, e non solo.
    Sono, le sue, espressioni entrate nel parlare quotidiano, nella comunicazione, e fanno ormai parte del nostro patrimonio linguistico.
    Come dimenticare poi il gesto delle manette?
    Un genio, sotto tutti gli aspetti.

    Insomma, un vero deus ex machina (e la machina era quella grande Inter che lo seguiva totalmente)!

    Conosco interisti, talmente innamorati e abbagliati, che poi non hanno più tifato per una sorta di sublimazione, tanto era il gap tra lui e quelli che poi si sono succeduti sulla nostra panchina.
    E un po’ li capisco.

  266. Chi se ne frega del derby.
    Se falliranno (non credo), ben venga.

    Così come avrebbero dovuto radiare i gobbi 10 anni fa.

    A Milano solo l’Inter.

    Che sogno.

    • Non sono d’accordo.
      A Milano anche il Bilan. Senza i figliantrocchia che ne hanno fatto quel che hanno voluto per vent’anni, ma anche il Bilan.
      Io mi sono “divertito” (nel bene e nel male, va da sè) per i primi quarant’anni di vita. Poi le cose sono cambiate, ma non mi spiacerebbe se tornassero come prima.

      La Bjuve, invece, no.
      E’ geneticamente una società di figliantrocchia, da sempre e per sempre.
      La odio, da sempre (anche nei primi quarant’anni di cui sopra).
      La radiassero, scenderei in piazza a fare i caroselli.

  267. Noi vinciamo solo con allenatori così, dei trascinatori, dei visionari, gente capace di accendere l’immaginazione e incendiare i cuori di noi tifosi interisti.
    Questo siamo noi.
    L’immaginazione al potere, direi quasi!

    Capite adesso perché passiamo tanto tempo a non vincere niente?
    Quanti ce ne sono di HH o di Mourinho?

  268. Beh, abbiamo vinto scudetti con allenatori tranquilli e posati come Invernizzi e Bersellini, li abbiamo sfiorati con Simoni e Cuper, che non erano aquile di tecniche e tattiche calcistiche. Non siamo di una razza diversa, almeno noi tifosi, rispetto agli altri. Solo vorremmo essere trattati come tutti gli altri, secondo i nostri meriti. E non sempre questo è successo.

  269. Posato Bersellini? Forse in sala stampa…

    Nello spogliatoio era una specie di sergente Hartman (cit. Full Metal Jacket), non a caso era soprannominato il “sergente di ferro”…

    La vasca del fango e gli allenamenti su terreno appena arato tra le sue chicche…

    Chiedere a Spillo e al Becca per info

  270. Certo.
    Ma le vittorie più straordinarie, più esaltanti sono queste qua.
    Non c’è niente da fare.

    E ci metto anche, non tanto l’Inter dei record del Trap, quanto quella della cavalcata sul Milan di Invernizzi!

    Il resto è stato vincere uno scudetto ogni 10 anni (come media).
    Per carità, non ci sputo certo sopra, però per l’Inter questo è il minimo sindacale.

    Ma i sogni sono un’altra cosa.

  271. Simone, il calcio non è affatto impazzito, è solo andato avanti, si è globalizzato, e noi siamo rimasti indietro, al modello Totti, anzi più indietro ancora, a quando Dante condannava “la gente nova e i subiti guadagni” che , a suo dire, corrompevano il buon vivere antico della sua Fiorenza. Non capiva che stava nascendo l’età moderna. Il caso Donnarumma, come quello dello Ius soli, con le polemiche appassionate ma sterili che stanno suscitando, dimostrano soltanto che la nostra società è destinata a una rapida decadenza, da terzo mondo, ancorata ai pregiudizi e alle consuetudini di vita che non portano da nessuna parte, se non al rimpianto sterile di un passato che non torna. Io ho parenti sparsi in tutto il mondo. Due miei nipotini quindicenni che vivono in Svezia, mi raccontavano proprio ieri che ardono dal desiderio di raggiungere il traguardo dei diciott’anni per spiccare il volo dal nido familiare e andarsene per il mondo e che per questo si stanno attrezzando: conoscono quattro lingue, maneggiano con disinvoltura gli aggeggi tecnologici che li renderanno presto cittadini del mondo. Così i giovani vivono e si organizzano fuori dal nostro paese. Altro che , in Polonia, gettare false sterline sul povero Donnarumma, colpevole di provvedere per tempo al suo futuro, al quale purtroppo molti di loro non pensano affatto!

  272. La questione Donnarumma può essere la pietra tombale del Milan.
    Se è vero quello che si dice che il nuovo proprietario cinese deve rimborsare ad Elliot 300 milionicini entro Giugno prossimo , trovarsi costretti a venderlo in questa sessione di calciomercato, con contratto in scadenza e quindi a non più di 20/30 milioni, invece di venderlo la prossima primavera , fresco di nuovo contratto ad un centinaio di milioni può davvero fare la differenza tra la sopravvivenza del club ed il suo fallimento.
    Questa cosa diventa ancora più vera se pensiamo che al momento nella rosa del Milan non ci sono altri giocatori che possono avere un mercato tanto importante.
    Noi , ad esempio, se dovessimo trovarci nella condizione di dover fare grosse plusvalenze potremmo sempre contare su pedine come Icardi, Perisic, Gabbiadini e Handanovic, Banega.
    Loro no, i loro migliori giocatori , Dommarumma a parte, sono quasi tutti in prestito.

  273. Ma il ritorno di Agricola a gestire il doping dell’innominabile?
    Mi sembra una palese ammissione di colpa…
    Dobbiamo attenderci il ritorno di Moggi e di Ceccherini?

  274. Mi pare che l’editoriale di Andrea Monti di oggi sulla Gazzetta abbia l’indubbio merito di mancare completamente il nocciolo della questione.
    Donnarumma non lascerà il Milan per questione di soldi, almeno non solo, ma lo lascia perchè non sa se tra un anno il Milan esisterà ancora oppure no.
    Di questo aspetto incredibilmente la stampa italiana continua a non parlare.
    Ricordo in passato articoli di stampo terroristico che ipotizzavano fallimenti imminenti per l’ Inter, pur in condizioni ben migliori rispetto a questo Milan.
    Per i rozzoneri invece vige l’omertà.

    • + 1000000000000000000

    • Andrea Monti è palesemente un servo juventino che ha trasformato la gazzetta in tuttosport, puntando solo sulla tifoseria ladra per rilanciare la tiratura (e sui polli che ancora comprano questo giornale). Sarei felice di leggere qualche sito nerazzurro che dichiari “abbiamo rimosso tuttosport e gazzetta dalla nostra rassegna stampa, in quanto si tratta di fonti di scarso interesse, regolarmente schierate a favore dell’antisportività, delle frodi sportive e dell’arroganza.

  275. I fischi e i soldi del Monopoli per Donarumma? Ma non è il portiere dell’Italia U21 e l’erede di Buffon? E quest’ultimo non dice niente su questi miserabili? Ma le interviste che rilascia gliele scrive qualcuno o sono farina del suo sacco (di soldi – che ha guadagnato grazie ai miserabili)?

  276. Ci andrei cauto a dare per morto e fallito l’AC BBilan. Non voglio fare come gli struzzi o le p.i. e far finta di non vedere, ma preferisco un profilo basso…

    Dobbiamo avere rispetto anche perché non abbiamo la certezza che l’Internazionale FC navighi nell’oro. Il mercato balbettante di queste settimane suggerisce una certa prudenza…

    In ogni caso l’AC BBilan non sparirà, se lo comprerà qualcun’altro o al limite si arriverà ad una storica fusione. Non dimentichiamoci che noi siamo una costola dell’AC BBilan…

    Umiltà fratelli, umiltà… e una prece per i cugini

  277. Il bilan è ancora potente mediaticamente.
    Questo è il punto!
    Non ce lo dimentichiamo.

    Non sarà più del berluska (per quanto non mi stupirei di maneggi vari e occulti, come nel suo stile, e penso ce ne siano stati in questi anni di closing infiniti) ma pensate a merdaset e a tutti i giornalisti che in questi ultimi 30 anni ci hanno mangiato col parruccato di Arcore (pdc e uomo politico, si fa per dire, più potente e influente d’Italia, nonchè noto ladrone e condannato) e col milan!

    E dunque di che ci meravigliamo se nessuno dei giornalisti sportivi parla della situazione del milan.

    E anche dei closing ricordate, come ne parlavano? Come se fosse, in fondo, tutto normale.
    Della situazione del milan ne parlano altri, i giornalisti di economia e non quelli sportivi, giornali di affari e finanza non cazzette e ruttosporc!

    Il corriere poi, ormai, è poco più di una gazzetta dello sport versione generalista, e quindi…

  278. Giusto per precisare. A me un eventuale fallimento del Milan spiacerebbe perchè mi priverebbe di un avversario storico, mi priverebbe del derby e di tanti tanti momenti passati a discutere di calcio con gli amici rossoneri.
    Però se è vero che tra 12 mesi questi devono restituire 300 milioni, senza poter attingere più di tanto dalla campagna vendite, con una Europa League che al massimo, in caso di (improbabilissima) vittoria poterebbe meno di 20 milioni e con i diritti TV gia abbondantemente pagati (il prossimo pagamento sarà alla prossima assegnazione, quindi nel 2018).
    Insomma la possibilità che a Giugno 2018 il proprietario del Milan diventi il fondo Elliot non è poi così remota.
    E a quel punto chi può dire che cosa può succedere.

  279. La notizia del ritorno del dottor Agricola nello staff della associazione torinese mi dà lo spunto per lanciare un refendum sul blog, tra l’altro riprendendo il tema-base di questo post: nei prossimi cinque anni preferireste voi: 1) vincere un secondo Triplete; 2) vincere seru titoli, ma in compenso assistere alla radiazione degli innominabili. Le votazioni sono aperte e chi ha diritto di voto (cioè é un vero INTERISTA) lo eserciti. Io voto 1) (sai come rosicherebbero….?).

  280. Io voto 2, una radiazione è come un diamante, è per sempre.

    • Pero alla fine forse hai ragione, l’opzione 1 è ancora piu soddiscacente e positiva per noi, non negativa per loro. Rosicamento a parte. Si puo rivotare? Voto 1

  281. Voto due tutta la vita.

    Nel calcio si vince e si perde.
    Ma non si ruba.

  282. bisogna dire poi che i mafiosi bianconeri non se ne andrebbero in silenzio soverchiati dalla vergogna, ma ridurrebbero nuovamente il calcio in quella cloaca di schiamazzi, diffamazioni e volgarità come gia abbiamo visto dopo il 2006.
    Non credo che il calcio in questo paese possa sopravvivere ad una cosa del genere.

  283. Ma stiamo parlando di fallimento del bilan e della radiazione dell’innominabile?
    Uno sbarco degli alieni?

  284. Sognare è una delle pochissime cose che non costano nulla nel 2017; come essere dei miserabili…

  285. Fallimenti, radiazioni? Meglio restare con i piedi per terra…

    Da Marquinos siamo passati a Manolas, poi da Manolas a Rudiger…

    Ora stiamo trattando Fazio…

    Se va male anche con Fazio ci rimane la Littizzetto…

    Meglio se guardiamo a casa nostra

  286. giardinero

    mi hai fatto cappottare dalle risate!

    Io voto 1

    Così la juve che rosica di brutto la vorrei lasciare in A.
    E il bbilan in B.
    Qualche annetto mica tanto, poi ritorniamo a fare i derby!

    Sarebbe perfetto.
    Basta che non ci andiamo noi in B, piuttosto…(mi tocco!).

  287. Rimetto il mio pensiero per Donnarumma,
    odio gli agenti, questi agenti quindi

    Mi sembra che Raiola senta l’acqua che sale, non è abituato, è già alle caviglie e si è accorto che alto meno di 1 metro….
    così spara a caso, e tra un po’ mi sa che si spara anche nei suoi maroni.

    D’altro canto vi sembra “ragionevole”, “sensato”, ovvero ci credereste a uno che vuole delle “garanzie” ?
    Che oggi ha detto è colpa mia? l’ho messa sul personale?
    ma che garanziue cerca? del suo tornaconto, questo vuole.

    Cioè, voglio dire, come se la società dicesse “tu Wanda, per me non mi dai le garanzie per fare il contratto di tuo marito…. ”
    ma la garanzia è il contratto; se non lo rispetti….

    O si aspetta che gli garantisca la CL ?

    Vi immaginate se andasse da Abramovich, o dagli emiri e gli dicesse: Mi devi dare le garanzie che tra 1,2,3 anni…..

    Detto da uno che se lo vedi sembra uscito da una sciatteria….

    gufo Raiola: il nemico del mio nemico è – quasi – mio amico

  288. La cosa che mi fa veramente schifo è vedere i titoli dei giornali con il titolo “Dollarumma”. Ritengo sia vergognoso se solo si pensi che al Buffone Nazionale viene perdonato il fatto di essere uno scommettittore incallito sullo sport che lui stesso pratica e di essere stato condannato alcuni anni fa per essersi comprato un diploma. Ma lui è il Buffone Nazionale, pallone d’oro (ma quando?) e “moralizzatore” quindi può fare quello che vuole. Gazzetta dello Sport ottimo quotidiano per pulirsi il culo (come altri del resto…)

  289. la gobba e i gonzi preferirei poterli battere ogni volta che li incontriamo.

  290. Con Raiola abbiamo fatto 50 milioni più Eto’o per Ibrahimovic
    35 milioni per Balotelli

    ha spillato 30 milioni di commissione ai gobbi per l’affare Pobbà

    e ora sta facendo impazzire i milanisti.

    Siete sicuri che sia un nostro nemico? Almeno per ora, non mi pare.

    Questa di Donnarumma è un’ottima notizia.
    Intanto perché ha sottratto una plusvalenza mostruosa ai gonzi, e non mi pare poco.

    E poi perché io ci leggo tra le righe che il futuro del Milan non dev’essere un granché agli occhi di Raiola.
    Sono queste le garanzie che cercava e che non ha trovato, mi sembra evidente.

    Si può dire tutto di lui, ma non che non abbia occhio lungo e pelo sullo stomaco.

    Se lo sta tirando via dal Milan (il fatto che si sia preso le colpe fa parte del gioco delle parti) è perché ha nasato il bluff.

  291. ahahaha leggetevi il delirante comunicato della curva sud indirizzato a Donnarumma.
    In pratica gli dicono: dai un calcio nel culo a Raiola e ti perdoniamo.
    ahahahahaha
    Poveri illusi.

    • Il fatto che il calcio (e ben assestato) il Gigio lo ha già dato alla AC BBilan: e poi dicono che non è buono coi piedi…

  292. E dopo millemila anni… forse i nosti geni del mercato si sono finalmente convinti della necessità di mettere un regista li in mezzo.
    Meglio tardi che mai… e anche se fosse, meglio Borja Valero a 32 anni che quel tappo di sughero con i piedi contundenti di Medel.

  293. @Internazionalista
    se conosci gente che dopo Mou non può più tifare, vedi di rieducarli. Se sei Interista lo sei punto e basta. Non tifare più xché non si vince, è roba che appartiene ad altri.

    @este
    Dai. Senza derby. no party.

    @Intersempre
    1) secco
    personalmente sabato 3 mi sono divertito, ma x consolazione temendo l’armageddon, e sono andato a dormire con gran piacere.
    avrei preferito scendere in Piazza Unità d’Italia con un bandierone nerazzurro x festeggiare e svegliarmi la mattina con il letto in mezzo alla stanza, tutto nudo e in posizione tipo Cristo crocifisso, senza saperne il perché, ma credo che siano stati i mojitos bevuti x festeggiare il Nostro triplete.

    • @Internazionalista
      se conosci gente che dopo Mou non può più tifare, vedi di rieducarli. Se sei Interista lo sei punto e basta. Non tifare più xché non si vince, è roba che appartiene ad altri.

      Forse mi sono spiegato male io: non è perché non si è vinto o non si vince che quelli non tifano (che poi, sarà stato un sentimento e una battuta di quei giorni lì, dopo il triplete e la partenza notturna di JM; sicuramente ora sono ritornati al tifo per la Beneamata, ne sono sicuro), ma solo per il fatto di non avere più un alenatore così.
      E’ un pò come quando sei stato innamorato di una gran donna, bella intelligente e pure sexy: qualsiasi altra non la vedi neanche, no?!

      Ecco penso sia stato un po’ questo.

  294. da piccolo mi affascinava il Toro di Pulici, con quel granata fuoco e gli altri campioni: un Toro dimesso è una perdita per tutto il movimento, anche per i gobbi ! Non auguro la scomparsa dei rivali, mi basta il ritorno di una Grande Inter.

  295. Agente Conti: o l’Atalanta lo da al milan, o il mio assistito disertera il ritiro; sicuramente non rinnoviamo

    Commento fassone: il ragazzo vuole noi, e noi vogliamo lui, percassi lo sa.

    Eppure, in questo caso titoloni ed accanimento non ne vedo; questo nonostante conti abbia un dovere di riconoscenza verso la dea esattamebte come poteva averlo donnarumma verso il milan.

    Tuttavia il trattamento riservato ai due ragazzi è ben diverso: uno è un traditore della patria, l’altro un professionista che sta alle regole del mercato.

    Come vedete da questo piccolo esempio, la forza mediatica dei gonzi è ancora evidente, non so se per inerzia o grazie a nuovi poteri.

    E infatti quasi tutti tacciono sulla vera realtà societaria, tanto più se pensiamo a quanto si diceva su thohir e inter (ogni anno pareva che senza CL fossimo destinati a portare libri in tribunale)

    Ma soprattutto il mio timore è che questi prendano a rubare come non mai, dato che (loro sì) in CL devono andarci tassativamente.

    E infatti il buongiorno si è già visto sal mattino: prime due gare coi cinesi (inter ed empoli) e subito 20 minuti di recupero sui 180 totali, segnando record storico per la serie A (ovviamente il milan era in svantaggio). Neanche la rube di moggi ne ha mai avuto tanto in due gare di fila.

  296. Este, la tentazione di votare 2 e’ forte, certo, per chi sa che nella vita nessuno regala nulla e le piccole conquiste quotidiane, fatte con onestà costano tanto sudore. Anch’io sono stato indeciso, lanciando questo sondaggio ed ero consapevole che avrei proposto un bel dilemma… Certo che un Triplete-bis e gli innominabili a rosicare non avrebbe prezzo (ovviamente opinione personale, nel rispetto di chi è di parere contrario. Gradirei anche il pensiero di Scettico e di Corso

    • io l’ho già espresso dicendo che preferirei batterli ogni volta che li incontro e non che vengano depennati per un motivo o per l’altro dal campionato.

      il motivo è quello già espresso da Matley76, no derby milanese e no derby d’Italia e no party, mi toglierebbero la metà della voglia di vedere le partite e di seguire il campionato che è interessante proprio per la nostra e loro presenza, senza per questo sminuire le altre squadre considerando che tutte insieme non fanno i tifosi della nostra e di quelle con cui non vorremmo più avere a che fare.

  297. Perfetto il commento di Wolf tail sui 2 pesi e 2 misure usati x Conti e Donnarumma, x non parlare dei commenti di 7 anni fa quando il mononeurone ci obbligò a venderlo dopo aver buttato a terra la nostra maglia (che poi si sia rivelato un ottimo affare è stato solo un caso fortuito) sul sondaggio di intersempre voto 2 pensate solo a come si starebbe bene senza quelli là le vittorie poi arriverebbero, prima o poi quando ce le meritiamo (x noi meritare è sempre stata una condizione necessaria spesso non sufficiente x vincere)

    • ➕ 1

      Quoto denny che quota wolf…

    • Ma no, dai.
      Sono due cose diverse.
      Per alcuni aspetti migliori, in altri peggiori
      In primo c’è una posizione chiara di rapporti tra club : io lo voglio, te lo do ma paghi quello che voglio io. la differenza è tra orecchied i mercante. E anche il giocatore si è espresso pubblicamente. Oggi prendo 400 mila, domani mi danno 2.000

      Donnarumma è tutto un mistero.
      Raiola vuole garanzie ? e quali ?
      Più che offrirgli un contratto da 4-5 milioni
      Donnarumma dice che ama il rossonero ma… ?
      Chi lo vuole? non si sa
      Quanto offre? non si sa.
      Ma tu Este, lo vorresti un affare come pogba? per essere poi universalmente tacciato di violazione di regole.
      Certo per i gobbi, violazione più, violazione meno…. ma noi non siamo così

  298. @intersempre
    Temo che ti deluderò perché da anni non mi azzardo nel mondo del calcio a far previsioni che superino al massimo l’arco di un anno, tanto la realtà si diverte poi a dimostrarne l’infondatezza. Dopo il triplete pronosticai un periodo di vacche magre, ma non avrei mai immaginato ( eravamo campioni del mondo!) un lento precipitare verso il basso , fino all’ ultimo annus horribilis. Oggi, noi finiti in mano ai cinesi e i nostri tradizionali rivali vincitori di ben sei scudetti , con la prospettiva, se non ci svegliamo, dí vincerne altrettanti. Questo solo posso dirti. Stiamo diventando una provincia molto marginale e sempre meno interessante dell’impero del calcio e nella generale decadenza prevedo, con grandi probabilità che il mio pronostico si avveri, che anche i nostri più tradizionali avversari saranno costretti, nel giro di qualche anno, se vorranno sopravvivere , a cedere armi e bagagli ai colossi emergenti del calcio internazionale. Mal comune è mezzo guaio, se questo ti può consolare. Altro non saprei immaginare.

  299. Grazie Scettico: le tue analisi mai banali sono uno dei tanti fiori all’occhiello di questo blog!

  300. Entrambe le proposte sono impagabili, ma voto 2, perché il triplete, Noi, possiamo rifarlo comunque.
    Non certo il prossimo anno, ma come diceva qualcuno, c’è chi può, e chi non può.

  301. vista l’under 21 ieri sera, mi sono addormentato al 20′ della ripresa;
    conti (30 milioni) litiga con la palla più di quanto faccia io con mia moglie al mattino quando siamo insieme nel bagno; barreca (non conosco le quotazioni) che partiva come il nuovo Roberto Carlos, lo ricorda effettivamente, ma il cantante non certo il terzino venduto dall’oculatissimo hodgson; benassi (no quotazioni) ex inter primavera : cioè vorrei ma non posso; pellegrini (circa 10 milioni la sua quotazione, unica verosimile di tutta la rosa della nazionale); gaglia (25 milioni ?) bha, non so che dire , certo che non mi sembra un crack, poco veloce, anzi direi lento, poco tecnico, buon colpo di testa e poi ? boh !, insomma luiz gustavo ne vale dieci volte di più; e veniamo alle SUPERSTARS : berardi (40 milioni secondo alcuni), bernardeschi (45 secondo gli stessi), petagna (un po’ meno ma non tanto) : ma stiamo male ? direi che 40 sarebbero sufficienti per tutti e tre , che non valgono un dito del piede sinistro di Recoba o un quadricipite di martins (e non sono iperboli ma quel che credo realmente), viva l’italia !

    • Più 100, ma ci rendiamo conto? Ma questa gente che citi, tutti, compreso il nostro Gagliardini, qualche anno fa avrebbe al massimo fatto la serie c. 10, 20, 30, 40, 50…..Bernardeschi 50 milioni? Ma scherziamo davvero…………un minimo di decenza è necessaria…………Ce ne fosse stato uno, dico uno, fra gli avanti in grado di saltare il diretto avversario……… davvero incredibile quanto siano sopravvalutati certi giocatori………….

    • E tutta colpa dei media. Sono la rovina del,calcio. Loro sparano queste cifre assurde in acccordomconmle società amiche. Società che ormai sono in mano a presidenti con le pezze al culo che vedono nel sistema l’unico modo,per FARE liquidità e,pagarsi i vizi. Le banche ormai non mollano più un cent senza essere certe di rientrare.
      Bernardeschi, berardi, conti petagna etc etc . In serie b ne trovi di meglio. Basti guardare nella Spal , i vari,Lazzari e zigoni etc. Noi non peschiamo mai in serie be. No aspettiamo 10,partite in a per spendere 25 mil per unngioxatore,che fino a 3 mesi,prima ne valeva forse 5

  302. Voto 1 ma 2 è bellissimo..

  303. mettere sullo stesso piano Donnarumma e Conti non sta in piedi in quanto il primo ha 18 anni e sono due anni che gli hanno dato la nomina di predestinato e di futura bandiera dei gonzi grazie ai suoi atteggiamenti e alle sue dichiarazioni d’amore per il bbilan, Conti di anni ne ha 23 e nessuno si è mai sognato di farlo diventare la bandiera dell’Atalanta ne lui ha mai fatto dichiarazioni ne promesse d’amore verso di lei.

    il primo ha mezza europa che lo desidera mentre il secondo se perde il treno che gli è presentato grazie al campionato fatto con l’Atalanta difficilmente gliene arriverà un altro e comunque vale un decimo di quello che potrebbe valere Donnarumma , anche se questi solo uno scemo lo acquisterebbe in questo mercato visto che l’anno prossimo lo potrà avere gratis dandogli un ingaggio però faraonico, il che significa che i tifosi gonzi hanno ragioni da vendere rivendicando tutto quello che il loro portiere ha detto e fatto nei loro confronti senza che nessuno gli chiedesse di baciare la maglia o di fare promesse che si sono rivelate da marinaio.

    quello che fa Fassone con Conti è quello che fanno tutti gli addetti alla compra vendita dei giocatori, quello che hanno fatto Donnarumma e Raiola è tutta un’altra cosa perchè hanno messo in piedi un teatrino mediatico a loro uso e consumo così come quello che mise in piedi la Wandissima, dove lei batteva cassa e il suo consorte ci diceva che il suo cuore batteva per l’Inter.

    però la sua batteria bisognava alimentarla a fior di bigliettoni se no smetteva di battere.

  304. Pare che Ausilio abbia preso info su un certo Iniesta…

    Ecco, queste sono cose che scaldano il cuore

    • Bravo giardinero, ma lascia che a scaldarti il cuore sia la consapevolezza che sai nulla.

      Noi pensiamo troppo in piccolo.
      Come la rana in fondo al pozzo che pensa che il cielo sia grande quanto il cerchio in cima al pozzo.
      Se giungesse all’esterno avrebbe una visione interamente differente.
      Mao Tse Tung

  305. Sembra che abbiamo preso Borja Valero . Avrei preferito uno più giovane ma piuttosto che il solito mediano dai piedi quadrati me lo faccio andare bene.
    E così il centrocampo è a posto (più o meno). Adesso sotto con centrali e terzini

  306. voto 1
    è più bello vincere
    che non godere delle disgrazie altrui
    anche se ho goduto tanto il 3 giugno

  307. E fu cosi che i cinesi zitti zitti ci stanno prendendo in stile Figo (ma con qualche Renminbi in più) CR7 per sostituire Perisic.
    Comunque ragazzi non scherziamo, Berardi al netto degli infortuni è veramente forte e anche Bernardeschi è valido. anche se io preferisco nettamente il primo.
    Le cifre le fa il mercato, che al momento è cosi, ogni squadra che ha un giocatore semidecente parte da 20 milioni, se poi vai in squadre che non hanno necessità di vendere come l’Atalanta paghi anche di più.
    Lo step è cercare di valutare bene il talento e prenderli prima del crack definitivo.

  308. Continuo a vedere commenti entusiastici sulle capacita´ di berardi e bernardeschi ma io queste grandi prestazioni ( tali da giustificare le cifre che circolano) ancora non le ho viste, siete proprio convinti?
    Speriamo di non beccare altri pacchi stile kondo…

  309. Berardi l’unico neo sono gli infortuni e il carattere non proprio pacifico, per il resto un classe 94 che gioca esterno ed ha già segnato più di 50 goal di cui 40 in serie A senza contare gli assist mi sembra difficile da trovare…

  310. Il raduno parte tra una quindicina di giorni e siamo ancora a zero.
    Io, veramente, non so che dire.

  311. Berardi è forte ma è una incorreggibile testa calda ed è spesso rotto, concordo con te ALex

  312. Ma se ci prendessimo un bel centrale e un terzino (oltre al regista , Valero?) e per il resto lasciassimo la squadra cosi’ come è ?
    (ovviamente mandando via qualche inutile pippone alla nagatomo)

  313. Berardi e Bernardeschi non valgono assolutamente certe cifre. Poi sostituire Perisic con Bernardeschi il quale, peraltro, sarebbe anche più caro. Mi spiace ma io vedo passi indietro e non in avanti. Se poi si prende Berardi al posto di Candreva (ma non assolutamente a 40/50 milioni) allora mi potrebbe andare bene.
    Ma scherziamo davvero; ma senza andare a Figo, ma ve lo ricordate l’italiano Alessandro Bianchi sulla fascia? Ma di Berardi/Bernardeschi ce ne vorrebbero 5 per fare un Bianchi…..per favore su………..gente che ai bei tempi del calcio italiano avrebbe fatto fatica a trovare posto in serie c ora 40/50 milioni….ma per favore. Voglio dire: nella Under 21 spagnola un giovane di 18 anni che gioca panchina nel Real (Asenzio ) si porta a spasso la difesa avversaria e segna 3/4 gol in una partita…………Berardi e Bernardeschi contro avversari dello stesso calibro non riescono a saltare un giocatore. Ma per favore dai, ma non scherziamo. Io da gente valutata 40/50 milioni di euro mi aspetto che contro i semiprofessionisti danesi facciano numeri di alta scuola….come Asenzio………dai su….
    Bene mi consolo con Iniesta……..mmmmmmmmm……

  314. Sì regà,
    ma è anche il caso di fare mente locale:

    noi stiamo lì ad arrovellarci coi vari Bernardeschi e Berardi che, onestamente, per ora non è che abbiamo dimostrato chissà che.

    La Juve pare sia ad un passo da Douglas Costa.
    E quando lo colmi il gap in questo modo? Mai.

    Continuiamo a trattare gente che gioca in squadre che sono arrivate dietro di noi.

    Voi mi direte Milito… ok, ma Milito giocava in una squadra fatta di campioni che venivano dal Real (Sneijder, Cambiasso, Samuel), dal Bayern (Lucio), dal Barcellona (Motta, Eto’o), più tutti i pluriscudettati che era già all’Inter.

    Insomma, bisogna prendere quelli che sanno vincere, e non quelli che vinceranno domani, anzi, dopodomani, forse, chissà.

    Questo a volersi fidare dei giornali, perché se ci atteniamo ai fatti siamo decisamente al palo.

    Ma la cosa che più mi dà da pensare non è manco questa, ma un’altra:

    stando a quanto ci raccontano, noi entro 10 giorni dobbiamo racimolare 30 milioni.
    E mi pare che le cessioni non stiano andando granché.

    Perciò ogni giorno che passa la quotazione di Perisic scende, finché non saremo costretti a darlo a ridosso del 30 a chiunque ci dia 30 milioni brutti, maledetti e subito.

  315. Non possiamo pensare che Berardi e Bernardeschi siano fuoriclasse assoluti, sono più che buoni giocatori, il secondo ancora un prospetto con (dicono) enorme potenziale.
    il paragone con Asensio è corretto, però abbiamo sempre detto che tra militare in un grande club e stare in uno modesto c’è enorme differenza anche in termini di crescita tecnica e mentale.
    D’altronde, se vogliamo provare a creare un gruppo per i prossimi anni e magari ritrovarsi un campioncino in casa, bisogna pur rischiare, male che va li rivendi, vista l’età.
    Mi lascia molto più perplesso uno come Moura.

  316. No Moura no!
    Prendete qualche italiano di belle speranze piuttosto.

    Sono anni che dico, basta brasiliani!
    Costano un sacco, sono problematici nella gestione e non sono più quelli di una volta: se mi dicono che Neymar è un fuoriclasse, beh allora abbiamo visto sport diversi.
    I fuoriclasse brasiliani erano altri!
    Guardate oggi la nazionale verde-oro e poi ditemi voi come sono ridotti.

  317. Asensio è un 21 enne non un 18 enne e ha fatto una decina di goal in 3/4 stagioni di Liga…
    Almeno le statistiche riportiamole corrette, poi se piace per forza il nome straniero potete chiamarli Berardinho e Bernardescovic cosi fanno più presa…
    Per quanto riguarda il mercato, sicuramente fino al 30/6 non credo ci saranno annunci in entrata, poi penso ci sarà da divertirsi (o perlomeno spero).

  318. Asensio 21 anni, sembra uno già pronto, per potenza fisica e tecnica… Lo ha già dimostrato nel Real Madrid (che non è la Longobarda), scavalcando nelle gerarchie un certo Morata che probabilmente sarà ceduto al Manchester… (lui sì che potrebbe valere 40/50 milioni)

    Berardi, 22 anni, ha già una certa esperienza a livello di serie A; mentre Bernardeschi, 23 anni, ha giocato meno, ma sembra avere più numeri e potenziale di crescita (25/30 milioni la valutazione onesta dei nostri)…

    Purtroppo, quando l’acquirente si chiama Inter, i prezzi lievitano di brutto

  319. Nel frattempo sembra sia sul mercato il nostro Benassi.
    Dico , uno che a 22 anni ha già giocato oltre 100 partite in serie A , che è nel giro delle nazionali.. magari vendendo quel pelandrone di Brozovic ci guadagniamo sia dal punto di vista tecnico che economico… magari ..

  320. Sia Benassi che Baselli mi paiono due profili molto sottovalutati e cmq sono valutati anche loro sui 15-20 milioni giusto per dare un’idea di come il mercato sia “impazzito”.
    Per quanto riguarda Berardi per me vale molto più di Bernardeschi in prospettiva e in sostanza, con incognita riguardante come detto infortuni e testa, ma il giocatore almeno per me è indiscutibile.
    Bernardeschi mi pare molto elegante e bello da vedere, ma anche discontinuo e di difficile collocazione in campo.
    Inoltre come quotazione per me Berardi può essere preso a cifre inferiori di Bernardeschi.

  321. Non saprei quanti anni abbia precisamente Asenzio e sinceramente non saprei nemmeno se definirlo un gran giocatore; dico solo che se entri dalla panca del Real e segni in finale di CL e se passeggi sulle difese dei tuoi pari categoria sei sicuramente più affidabile di Berardi e Bernardeschi messi insieme. Su Bernaedeschi poi…..secondo me è molto meglio Chiesa.
    A parte questo concordo con Este; se vuoi essere competitivo non puoi continuare a puntare su giovani di prospetto. Dato per scontato che gente del calibro di Modric o Kroos o Lewandoscky etc non verrà mai all’ Inter che è al momento una squadra di seconda fascia del campionato italiano (a meno che non gli vengano offerti ingaggi mostruosi ovvero il doppio di quel che già prendono……..) bisogna puntare su giocatori che magari sono messi da parte da questi super club, magari sono scontenti perchè impiegati poco (penso a Rabiot del Psg oppure a Tiago del Bayern qualora il Bayern acquisti Verratti, oppure a Rakitic del Barca…etc) e che sarebbero in grado di fare la differenza nel nostro campionato. Oppure a giocatori già militanti in serie a magari in squadre nelle quali non vinceranno mai niente e stanno iniziando a capirlo (Naingollan e Strotmann Roma ad esempio). I giovani di cui parlate mi vanno bene ma in piccole dosi………

  322. continuo a votare 1) x quanto già espresso, ma anche xché se da un campionato che già di x sé non è proprio interassantissimo togliessimo anche le avversarie storiche, dovremmo divertirci a vedere la ns Inter contro Benevento, Empoli, Sassuolo etc (con tutto rispetto x le squadre citate, le prime che mi sono venute in mente).
    Sai che bello!!!

    iniesta ha 33 anni, ma sarebbe tanta tanta roba in serie A.
    come CR7 che di anni ne ha 32 e probabilmente farebbe 80 gol.
    non vanno bene x un progetto, ma x portare entusiasmo, visibilità e mentalità vincente direi proprio che non mi lamenterei.
    xché ad oggi (forse mi sbaglio) ma il ns giocatore più vincente mi sembra che sia Medel.
    ma sono sicuro che nell’improbabile caso che arrivasse anche solo uno dei 2 ci sarebbe chi si farebbe problemi x l’età.
    gli stessi che a suo tempo non ebbero vergogna a fischiare Cambiasso.

  323. Secondo me in questo periodo storico non possiamo pensare di fare come all’ epoca d’oro di Moratti che prendeva il meglio in giro a suon di milioni.
    Puntiamo su un nucleo di giocatori affidabili , un paio di fuoriclasse e una nidiata di giovani promesse per essere già dall’anno prossimo in grado di centrare la CL e in altre due-tre stagioni , con un po’ di fortuna, avere una squadra forte e competitiva

  324. in tanto in casa gobba volano gli stracci, pare che a Cardiff nell’intervallo ci siano stati degli schiaffoni tra Bonucci, Dybala e Barzagli.

    un anticipo di quelli che hanno preso dopo.

  325. Proprio così, Corso: diciamo che nell’Inter-vallo (cioè il “muro dell’Inter”, quello che li ha separati dal Triplete) gli innominabili “si sono allenati” per gli schiaffoni che avrebbero preso nel secondo tempo. È proprio il caso di dire, sempre con riferimento ai pigiamati: “In Champions mai ‘na Joya…”

  326. storicamente i top giocatori del Barcellona da noi sono andati benissimo, se non hanno fatto addirittura meglio che là! Certo Iniesta è in parabola discendente,
    ma lo accoglierei come si conviene ad un grandissimo_

    • Acanfora, con quello che propone il campionato italiano…..Iniesta sarebbe due spanne oltre la concorrenza anche su una gamba sola…..ma non ci pensiamo…..non verrà mai……

  327. non so se sarà Iniesta, ma un campionissimo, seppur attempato, ci farebbe solo bene ed avrebbe più senso affiancarli qualche giovane di belle speranze

  328. affiancargli

  329. Penso che fra tutti questi ragazzi il più forte sia Chiesa. Il padre era un mio pallino, tutte le estati speravo arrivasse.

  330. Fermi, un momento:
    qui si parla di Iniesta – CR7 e Berardi e Bernardeschi
    come se facessero lo stesso sport.

    Non scherziamo.

    Non dico CR7, che la prendo come una boutade, ma se anche solo si prendesse Iniesta
    (lasciate stare l’età, dobbiamo giocare una volta a settimana, a correre ci pensa Gagliardini)

    vuol dire che staremmo facendo sul serio, cosa che per ora, oggettivamente, non stiamo facendo.

    Di giovani di belle speranze da strapagare 30-40 milioni ne siamo pieni.
    Per ora siamo sulla falsa riga della gestione Thohir: acquisti un po’ da wannabe, che si rivelano investimenti troppo esosi per il valore del giocatore in oggetto.

    Per ora Suning c’ha cavato dai guai, ma sul campo, addì 20 giugno, non ha dato la sterzata che mi sarei aspettato.

  331. Muriel, Borja Valero, Berardi, Skriniar… questi vanno bene se vogliamo rimanere squadra da 5′-7′ posto… ma possibile che nessuno vada a prendere qualcuno dei giovani che per esempio si vedono agli europei under 21? I nostri “uomini mercato” cosa fanno tutto l’anno? guardano 10 minuti di highlights su sky ogni domenica? scelgono i giocatori leggendo i voti della gazzetta? Mi sembra che siamo messi molto male anche quest’anno,

    Come al solito qualcun’altro si prenderà i giovani emergenti da 12 milioni e poi Ausilio e i suoi compari addormentati li noteranno solo dopo un anno di serie A e si lamenteranno che a causa del fpf non possiamo permetterceli a 40. La COMPETENZA fa la differenza quando si scelgono i giocatori e anche quando si devono fare plusvalenze visto che ormai siamo ai livelli di Udinese e Torino, e noi da 7 anni l’abbiamo persa.

  332. OT
    Vittorio, niente da dire sulla Reyer?

  333. Mi sbaglierò, ma mi sembra circoli troppo pessimismo nel blog circa le prospettive della squadra, ancora imperscrutabili ( ma sono nuovi i padroni della società e nuovo l’allenatore), circa il mercato ( che però per noi deve ancora cominciare) , circa l’allenatore ( io l’ho definito un posapiano, nel senso di troppo prudente, che è forse il suo maggior limite, quello che gli ha impedito di essere un vincente, ma che, nel nostro caso, con una squadra da organizzare, può essere una virtù, considerate le pessime nostre campagne acquisti degli ultimi anni). Intanto non si tiene conto del materiale umano già a disposizione del nuovo allenatore, che non è di qualità eccelsa, ma non mediocre, come molti ritengono. È di qualità medio alta, con giocatori che militano quasi tutti nelle rispettive nazionali, tra le maggiori (argentina, cilena, brasiliana, croata, italiana) che non possono essere dei brocchi, ma piuttosto da noi male utilizzati, nel rispetto del loro ruolo di elezione e delle qualità che indubitabilmente debbono possedere. Per es. Brozovic, tanto discontinuo e indisponente, io l’ho visto giocare delle splendide partite come spalla di Modric nella sua nazionale, e potrebbe essere da recuperare accanto a Borja Valero, se questo giocatore verrà acquistato come sembra sia nelle intenzioni di Spalletti, la cui insistenza per averlo dimostra come il nuovo allenatore abbia chiaro quale sia il maggior punto debole della squadra, cioè il centrocampo. Il Borja Valero della Fiorentina di due anni fa risolverebbe tutti i problemi della nostra squadra in quel settore, vedovo di un giocatore del genere, un metronomo che dia i tempi alla squadra che a noi manca dopo il licenziamento sciagurato di Cambiasso. Dirò di più, se Mancini, anziché incaponirsi su Felipe Melo allo scopo di rinforzare il centrocampo, avesse messo gli occhi su questo giocatore allora sul mercato e lo avesse fatto acquistare, la storia di quel campionato, a mio parere, sarebbe mutata radicalmente e chissà quali obiettivi avremmo potuto raggiungere con quella partenza razzo e quel primo posto a lungo mantenuto e meglio conservato se avessimo potuto contare su un forte centrocampo. Lasciamo tempo al tempo, a Spalletti il tempo di rendersi conto, prima di acquistare giocatori nuovi, di quali giocatori e in quale ruolo abbiamo realmente bisogno; poi ,se realmente la società non pone limiti dal punto di vista finanziario, sarà facile trovare i giusti sostituti nel ruolo giusto. Il mercato globale del calcio offre infinite possibilità, basta avere mezzi finanziari adeguati. I denari muovono le montagne, figuriamoci i giocatori. Ne abbiamo testimonianza ogni giorno, non scoraggiamoci!

    • Grazie per la dose di ottimismo in questo periodo di immobilismo totale…

      Da uno Scettico come te, vale doppio

  334. In effetti c’è troppo pessimismo sul blog, fino al 30/06 non ci sarà alcunché perché non si può, questo è il motivo (fpf).
    Anche sui nomi che circolano andrei cauto, la stampa non sa granché, ma deve vendere e l’ Inter è sempre un argomento che tira.
    Perciò, calma e pazienza …

    • Scusa ma non è così

      gli acquisti fatti oggi vanno a bilancio 2017 – 18 a parte una quota irrisoria dovuta all’ammortamento sull’esercizio corrente. Quindi 20, 30 o 40 milioni si possono benissimo spendere anche oggi, non c’è bisogno di attendere il 30 giugno. Entro il 30/6 bisogna fare plusvalenza sull’esercizio 2016/17, il che è diverso.

  335. Probabilmente il finale di stagione vergognoso dei nostri “eroi” ci ha depressi oltremodo e ci fa vedere tutto in chiave negativa.
    Una proprietà lontana sia geograficamente che culturalmente forse non aiuta a risollevarci il morale.
    Ci vorrebbe un colpo alla Moratti dei tempi d’oro.

    Prendiamo Vampeta !!!!

  336. ma non si era detto che fino al 30 giugno non è proprio possibile formalizzare acquisti per via del fair play finanziario?

  337. Io non riesco a fidarmi di questa storia del 30/6 come termine dopo il quale partiranno i fuochi d’artificio.
    Ci sono troppe domande inevase e versioni che cambiano di giorno in giorno.

    Domande e dubbi sparsi:

    1) il 30 giugno è quello del 2017 o del 2018? Perché ci sono articoli che parlano di 2018?

    2) Il fatto che non si possano realizzare passivi fino al 30, non significa che si debba dormire. Non ci vedo una particolare difficoltà a “bloccare” un calciatore prima, per poi formalizzarne l’acquisto dopo il 1 luglio.
    E il livello di segretezza non può essere tale da non saperne niente nessuno. Voglio dire, di Spalletti si sapeva prima ancora che firmasse.
    Quando c’è qualcosa di concreto, salta fuori. Se non è saltato fuori niente, significa che non c’è niente.

    3) Se il 30/6 è il termine dopo il quale ci si potrà “sbizzarrire” con gli acquisti, è anche il termine ultimo per racimolare il benedetti 30 milioni che servono per restare nei parametri. Almeno, questo è ciò che si racconta. Cosa dovrebbe succedere in questi 9 giorni?

    Ecco, tutto ciò mi lascia molto poco tranquillo, specie alla luce del fatto che il presidente dell’Inter (quello che ha fatto questo meraviglioso accordo con l’Uefa) continua a ricoprire il suo ruolo, con sempre meno interesse alla cosa

    (ormai s’è capito, a questo, fondamentalmente, interessa, oltre al business, il basket. Tifa Inter come io tifo NY Yankees),

    i dirigenti che ci hanno messo in questa situazione sono tutti là, a cui si è aggiunto Sabatini, che sarebbe una buona notizia, se non fosse che non è chiaro il suo ruolo e non mi entusiasma il fatto che debba dividersi tra noi e lo Jangsu, oltre al fatto che ad aggiungere e basta si pasticcia ulteriormente un organigramma già abbastanza incasinato per i fatti suoi.

    Aspettiamo sto 30 giugno, anche perché non è che si possa fare molto altro.
    Ma se qualcuno riuscire ad evadere queste domande e a fugare i miei dubbi, mi sentirei molto più tranquillo.

  338. Vanno bene gli immancabili ottimisti, ci mancherebbe. Ma io – che leggo da anni alcuni blog ma solo adesso inizio ad esprimere le mie opinioni – registro che chi vedeva anni nerissimi già nel 2011, veniva preso in giro dagli stessi ottimisti con frasi sarcastiche tipo “è crisi Inter”. Avevano ragione e competenza i pessimisti, ora si può dire.

    Chi 9 mesi fa dopo Chievo-Inter, 1a di De Boer, scriveva “quest’anno se va bene arriviamo ottavi” veniva bollato come “disfattista, giudice prematuro, la squadra c’è deve solo rodarsi, abbiamo un sacco di fuoriclasse ecc…” . Ancora una volta dimostravano competenza e lungimiranza quelli che riuscivano a vedere già allora limiti tecnici (si potrebbe fare un elenco impressionante di almeno 10 giocatori che non dovrebbero essere nemmeno in rosa) e caratteriali (a partire dal capitano, indigesto a tutto il resto della squadra).

    Quindi bene gli ottimisti, anche quelli che dicono “aspettiamo a giudicare”, ma io sto dalla parte di che vuole i cambiamenti veri, nuova dirigenza e nuova rosa all’altezza almeno di qualificarsi (e poi almeno non sfigurare completamente) in un girone di Champions. E per me ad oggi siamo ancora lontanissimi da tutto ciò…

  339. C’e’ da dire che vedendo Kondogbia con la maglia del Paris Saint Germain mi ero illuso, ma ora sembra addirittura si parli di Barcelona…
    Di certo almeno io non mi strapperò le vesti se parte, magari facciamo un’altra operazione in stile Kovacic.

    • Io penso che sia semplicemente impossibile che il Barcellona sia interessato a Kondogbia. Impossibile.

      Tra l’altro siamo riusciti a prendere un altro Kondogbia – Coulibaly del Pescara – come se uno non bastasse. Almeno per questo qui non spenderemo 35 milioni, ma è preoccupante la perseveranza con la quale si continuano a prendere centrocampisti inadatti.

  340. Io la penso esattamente come Giorgiowok, eccetto forse per la parte su Icardi, per quanto anch’io non sia convinto che possa fare da capitano all’Inter.
    Almeno non così.

    Ma su questo, confido in Spalletti.

    Certo, con la lungimiranza dei tifosi non è che cambi granché, a parte che noi si fa la figura dei ripetitivi noiosi che non capiscono che non è colpa di Ausilio se “compriamo” Schick a gennaio e ce lo scippano a giugno

    (oh, ho detto Schick, mica Messi)

    ma del fpf cinico e baro.

    Ora abbiamo 9 giorni per sbolognare Perisic a Mourinho o al Barcellona, sperandiddio che non ci tirino per la cravatta e ci offrano una 30 di milioni, non di più.

    Altrimenti tutto sto digiuno di mercato in attesa del 30 non sarà servito a una favazza.

  341. quello che mi preoccupa non è tanto il fpf o la scadenza del 30 giugno, ma è il fatto che non riesco a immaginare un mercato che possa farci veramente svoltare. Chi pigliamo? De Maria? Rudiger? Manolas? Pepe? Sticazzi. A noi ci vorrebbero i Verratti i Naiggolane i Belletti.

  342. Borja Valero è un buon inizio, trovare due terzini forti o almeno, e non dovrebbe essere difficile, più bravi di quelli che abbiamo adesso, in difesa lancerei il primavera Vanhausen, Caprari riserva di Candreva e con questi Spalletti ci porta al 4 posto. Si può migliorare anche comprando in Agosto e per questo confido in WS

    • con i fantomatici acquisti di cui si sanno perlomeno i nomi finisci sesto, però saremo contenti perché avremo lanciato Van Helsing e altre ragazzate assortite

  343. Non capisco perché dite che Spalletti non è un vincente.
    Alla Roma solo in due hanno vinto più di lui, in cento anni circa. Mi pare…

  344. Intanto oggi, i baby fenomeni da 40/50 milioni dell’under 21, sono stati travolti dalla Repubblica Ceca…

    Una sconfitta che sa di ridimensionamento e mette a rischio la qualificazione…

    Forse è meglio acquistare qualche ceco, più forte e sicuramente a buon mercato

  345. Intanto under 17 campione d’Italia.
    E sono tre!!!
    Primavera
    Berretti
    Under 17.

    Anche questo un piccolo triplete

  346. Comunque questa cosa di Dani Alves mi sembra interessante: non “chiede” di essere ceduto, proprio se ne va senza nemmeno discutere. E alla TV brasiliana dichiara “quando un giorno Dybala andrà via dalla Juventus, diventerà un giocatore migliore”!!! (e questa si può sentire, non solo leggere).

    Voglio dare la mia interpretazione, che è quella che vede un giocatore che – per quanto mezzo matto – ha una sua moralità e dopo un anno di iniezioni e pillole alla J medical di Torino, ha pensato “questi sono pazzi, io porto via la pelle prima che sia troppo tardi”.

    A pensare male si fa peccato?

  347. non credo che Suning sia andato a cercare Sabatini x fargli pettinare le bambole, siamo neanche a fine giugno aspettiamo un attimo. Nessuno sa niente , vedremo, inutile sprecarsi nei soliti giudizi negativi quando ci sarà eventualmente tempo più avanti

  348. E intanto Banega va via per la cifra monstre di… 9 milioni.

    Siamo riusciti a fare la plusvalenza più misera possibile.
    E non abbiamo di nuovo uno che sappia tirare le punizioni e i tiri da fuori.

    E, conoscendoli, Perisic se ne andrà lo stesso.

    C’è sempre tempo per andare a casa.

    • Banega via? Con 9 milioni stanno a posto 3/4 generazioni..
      inoltre il bilancio Inter si alleggerirebbe di un lauto ingaggio= fosse vero non sarebbe poi tanto male per i conti.
      A livello tecnico perderemmo uno che che ha classe, ma ce l’ha fatta vedere
      in 5 partite su 40

  349. Per la legge dei grandi numeri Ausilio ne combinerà una giusta.

    I want to believe (cit.)

  350. Con la pioggia o il sereno anche oggi è un giorno in meno… Al 30 giugno. Così finalmente sapremo se sta storia del FFP è vera oppure una stronzata.

  351. Che poi, non vedo questa smania di andare a spendere 40 mln a destra e manca quando, i giocatori li abbiamo già fatto salvo dei vari Nacatopo, Biabiany e/o Ansaldi. Quello che in questi ultimi anni è mancato all’Inter è stata la mancanza di un all’allenatore che facesse correre (CORRERE!) i quattro pelandroni (perché di questo si tratta) e che si sono succeduti nelle varie formazioni.
    Ora è arrivato Spalletti ed io ho molta fiducia in questo allenatore. Molta! Le sue squadre hanno sempre sciorinato un buon calcio ed i giocatori correvano. Altroché!

    • …li abbiamo già. Virgola!

    • quotone , tranne Ansaldi, secondo me ha avuto un annata sfortunata condita da una situazione di squadra da mettersi le mani nei capelli.

      Gli darei un altra chance. Quello che manderei via di corsa piuttosto è Brozovic che ha dimostrato scarso impegno e serietà.

  352. Nel frattempo la gazza annuncia che l’Inter avrebbe le mani sul talento del Genoa Pellegrini.
    Classe 2001, 12milioni di investimento, che visti così sembrano tantini , però potrebbe essere un’operazione alla Icardi, preso per 10/11 e ora lo possiamo tranquillamente trattare a partire da 80.
    Queste sono le operazioni che dobbiamo fare per uscire dalle secche della crisi finanziaria.

  353. Non cadiamo nuovamente nel tranello che l’unico problema dello scorso anno sia stato quello che i giocatori non avessero voglia.

    Che i nostri non corressero è cosa nota, io la mia tesi in proposito ce l’ho e non ci torno su, tanto l’avrò scritta un milione di volte, ma aldilà di questo

    la rosa ha abbondanza in alcuni reparti e dei buchi clamorosi in altri.

    Sia come ruoli che come caratteristiche.
    E volendo, anche come assemblaggi e duttilità

    (per capirci, con l’organico attuale si può fare solo il 4-2-3-1, ed è pure sbagliato perché la nostra unica punta non è propriamente un ariete)

    (ah, a proposito, nota a margine, noi continuiamo ad avere una sola prima punta in tutta la rosa da qualcosa come 4 anni, roba che l’ultimo attaccante è stato comprato da Moratti, non lo so, fate voi).

    Quindi ci sarebbe da intervenire sul mercato (sul quando, non è dato sapere, a sto punto spero entro il 31 agosto, troppo tardi, come piace a noi).

    Anche perché, per come ce l’hanno raccontata, noi dovremmo essere tutt’altro che in “crisi finanziaria”, anzi, ci dovrebbero uscire i soldi dalle orecchie,

    il problema sono quelli a cui abbiamo dato la gestione della carta di credito.

  354. E’ vera quella che la juvemmerda ha pagato 400.000€ di penali varie per la mancata festa champion’s? Orgasmo infinito….

  355. Speriamo faccia parte di strategia perché Spalletti che dice, in riferimento alla domanda su Borja Valero:

    “siamo a posto così, abbiamo già tanti centrocampisti “, veramente non si può sentire.

    Spero davvero che la Società lavori sotto traccia e ci faccia sorprese piacevoli più avanti (seppur l’ideale sarebbe avere gli acquisti nuovi già in ritiro) perché se davvero dovessimo dar retta a queste avvisaglie, mi riferisco alle dichiarazioni di basso profilo come queste oppure alle notizie che leggiamo in giro su acquisti tipo Skriniar, Toloi o robe varie, allora vuol dire che siamo messi veramente male , cioè ai livelli delle sessioni di mercato con Mazzarri.

  356. Se scade nel ’17 o nel ’18, a questo punto, non lo so. La maggior parte delle fonti segnala il ’17, ma ce ne sono altre di pari autorevolezza che parlano di ’18.

    Quel che è certo è che il ffp ci cotringe a fare un +30 entro 8gg.

    Così non fosse verremo sanzionati, ma credo non con la pena più severa perché comunque tutte le altre scadenze sono state osservate.

    Quindi insomma, non mi preoccuperei del mercato in entrata, lavorare stanno lavorando, agenti e ds vari li stanno incontrando, come documentato da scatti fotografici e video che i giornali sportivi rubano quotidianamente.

    Mi preoccuperei invece di due cose:
    -tutto tace sulla posizione di thohir, che va sostituito alla presidenza ma pare che nessuno menzioni più la questione. Se ci ridaste un presidente, magari eh…

    -mercato in uscita. È ora di stringere e chiudere, e ogni giorno in meno al 30 è un problema

    • Ciao Wolf. Sono vere entrambe. Ci sono ancora due scadenze il 30 giugno ’17 e 30 giugno ’18. In entrambi i bilanci dobbiamo chiudere in un sostanziale pareggio (spese virtuose a parte, es: settore giovanile infrastrutture ecc.)
      La scadenza del 30 giugno p.v. è ovviamente quella che ci lega di più perché entro quella data dobbiamo pareggiare il bilancio che adesso non è a -30 mln, ma una cifra più bassa (di qualche milione, la cifra esatta non sono riuscito a trovarla), grazie a nuove sponsorizzazioni.
      Dopodiché possiamo spendere, perché il 30 giugno ’18 è lontano (ed è l’ultima scadenza) e tutto può succedere (in positivo o in negativo, beninteso…).
      Perisic non è l’unico giocatore che possiamo vendere, c’è Banega (preso a parametro zero), ci sono Handa, Brozovic e molti altri che garantirebbero sicure plusvalenze.
      Delle due cose che preoccupano te, dunque a me preoccupa solo la prima.
      La seconda molto meno. poi oh, al limite Suning paga una sanzione che non è altissima come giustamente dici tu; quindi fra “svendere” Perisic (con un danno anche tecnico per la squadra) o pagare una multa, credo che Suning paghi la multa. Ovvio: prima del 30 giugno non possiamo saperlo.
      Chi vivrà vedrà.
      E come dissi prima della finale di CL, ride bene chi ride ultimo. Noi non abbiamo ancora riso…

  357. Sì, secondo me ha ragione Luca:
    credo che l’accordo con l’Uefa sia in essere fino al 30.6.2018, ma all’interno delle pattuizioni siano stati fissati dei termini intermedi, di cui uno è il famigerato 30.6 p.v.

    Ma io rimango dell’idea che si debba uscire dall’ipotesi di scuola del contratto che va onorato e che ha forza di legge tra le parti ecc.ecc. e fare una bella analisi costi/benefici.

    In breve: questo patto ci nuoce più a rispettarlo che a violarlo.
    Qualunque sia la sanzione, i sacrifici che stiamo facendo per rimanere nei termini dell’accordo ci ha cagionato maggior danno.

    Come dice giustamente Luca, quanto potrà essere la sanzione? Sicuramente sarà una cifra inferiore rispetto al nocumento della svendita di Perisic (e dell’acquisto dell’eventuale rimpiazzo).

    Il blocco del mercato? Dubito, e per ora ce lo siamo bloccati da soli, tanto per dirne una. Anche perché, a questo punto, meglio una sessione di mercato ferma, ma con una rosa già completa, assemblata, farcita di campioni e forte, che 10 sessioni di calciomercato fatta a colpi di “vorrei ma non posso”, che poi si traducono in 120 milioni buttati al vento, di recente memoria.

    Fuori dalle coppe? Vabbè, si commenta da solo. Ci siamo già fuori. E non è il primo anno. Quindi…

    Il fpf è una boiata (del resto l’ha partorita lo juventino Platini…), le altre squadre lo hanno capito da tempo e mi rifiuto di credere che gli unici a non averlo compreso e reagito di conseguenza siamo noi.

    Perciò i casi sono due, a mio modo di vedere:

    o Suning non ha intenzione di spendere quanto nelle sue possibilità
    (e questa sarebbe l’ipotesi più grave, perché significherebbe che abbiamo perso prima ancora di cominciare)

    o, e questo è quello che credo io, ai nostri uomini mercato fa comodo tirare in mezzo il fpf come foglia di fico, perché altrimenti si ritroverebbero a dover spiegare quanto male siano stati spesi i soldi messi da Suning nelle ultime due sessioni.

  358. Ahia. Iniziamo male. Il nostro nuovo allenatore ha dichiarato che Borja Valero non ci serve perché in quel ruolo siamo coperti.
    Adesso mi piacerebbe sapere chi sarebbero gli altri registi che abbiamo in squadra.

    Male , molto male, malissimo.

    • Io l ho sentita, ha detto ben altro

    • La cosa mi rinfranca.
      Io ho solo letto i giornali on-line come faccio tutte le mattine di fronte al mio caffelatte.
      Solite P.I. !

    • In realtà non ha detto che non ci serve, ha detto però che per il momento siamo ben coperti perchè abbiamo tanti centrocampisti ma che BV è un giocatore che cambia una squadra e se avremo bisogno in quel ruolo lì lui è di sicuro affidamento. “Se avremo bisogno in quel ruolo lì” forse intende quando sarà completato il mercato in uscita, non si capisce tanto bene……

  359. Alla fine se il rischio è solo una multa anche se salata pazienza.
    Piuttosto che svendere … stiamo tenendo duro su tutti i fronti visto che tra Jovetic Banega Brozovic Perisic ci hanno preso per un supermarket, ma sembra che o ci portano i soldi che richiediamo oppure non se ne fa nulla.

  360. Per Banega sembrava che il Siviglia lo avesse ricomprato a 9 milioni, Sabatini ha bloccato tutto.

    “9 sono pochi”

    È un ottima notizia: Sabatini ha stonato la prima boiata che stavano commettendo gli altri dirigenti che tante soddisfazioni ci hanno dato lo scorso anno.

    Bene così. Non vogliono andare a casa? Che facciano i galoppini.

  361. Il grosso dei soldi spesa un anno fa, sono targati proprio suning, a mezzo kia.

    Quindi scarta pure l’ipotesi che sia ausilio a dover rendicontare, dal momento che sono affari voluti da suning stessa, tranite un suo intermediario di fiducia.

    Circa l’arbitrio di non onorare un contratto firmato dal presidente dell’inter, beh sarebbe una cosa gravissima cui spero di non dover assistere.

    Per il resto ffp vale per tutti, mica solo per noi:

    A roma hanno dovuto piazzare salah, a torino hanno ricavi doppi rispetto ai nostri e cmq ffanno cessioni pesanti ogni anno; il bila, beh, attendete l autunno e vedrete

    Il saldo finale, è comunque sempre entro i parametri ffp, per tutti

  362. Vabbè, ma allora stipendiamo dei soprammobili.

    Il mercato in entrata lo fa Suning a mezzo Kia,
    per quanto riguarda vendere, lasciamo stare…
    la comunicazione, stendiamo un velo pietoso
    i rapporti con l’allenatore e la squadra, peggio mi sento (e infatti ne abbiamo cambiati 4 in un anno)

    Insomma quali sarebbero le loro mansioni, ecco.

    • No, non tutto il mercato; banega, i terzini e candreva è lavoro di ausilio, come tutti quelli arrivati prima e il gaglia; sono i 70 di jm e gabi imputabili a suning e kia, ma questo non è un mistero, lo sanno anche i muri.

      Per la comunicazione il responsabile è tal Faulkner, come da organigramma pubblico.

  363. E gli esoneri?
    E il (tardivo) caso Mancini?

    Faulkner sarà il responsabile, ma ai microfoni ci va sempre Ausilio.
    Alla fine la comunicazione che ci interessa è quella lì, mica la newsletter settimanale o il sito ufficiale.

    È se la nostra comunicazione dev’essere andare a stendere i panni sporchi nell’aula magna della Statale, mandiamoci sto Faulkner a parlare, per la miseria.

    • Ah perché secondo te mancini ha avuto scazzi con ausilio, non con thohir? Dopo l’esonero di fdb, han cacciato bb o ausilio? Ma a parte questo, lo stesso mancini ha detto più volte che la sua incompatibilità è emersa con thohir (mentre il figlio ha menzionato kia)

      Il fatto poi che mandino ai microfoni uno che non ne ha le competenze né il ruolo, certifica una volta di più che il nostro problema non sono gli uomini ma l’organizzazion, la governance.

      Il vero problema non è la permanenza di ausilio, bensì quella di thohir in presidenza; finché suning non completa ogni ruolo dalla a alla z con uomini suoi, il rischio caos è sempre dietro l’angolo.

      Magari bastasse cacciare un ds, sarebbe troppo semplice

  364. Riguardo Borja valero e Spalletti che non lo vorrebbe perchè abbiamo già gente in quel ruolo:

    Wolf tail
    giugno 23, 2017 a 6:37 am

    Io l ho sentita, ha detto ben altro

    Anche io ho letto diversamente

  365. io non l’ho sentita e manco mi interessa, ma se Spalletti non vuole Valero sono daccordo

    basta coi mediocri e via i perdenti

    • Spiace deluderti ma spalletti ha detto che gli piace, che per il ruolo è di rendimento sicuro, che lo voleva gia a roma, e che se finisse sul mercato prenderemmo info

  366. Este, porta pure avanti la tua crociata, ma sabatini non ha stoppato proprio nulla e nessuno dei dirigenti che “ami tanto”, xché il Siviglia ha fatto la sua offerta di 9 mln e nussuno avrebbe detto sì. Il responsabile è Sabatini e al momento ha detto NO, esattamente come ha detto NO a sconti per Jovetic.
    No, xché altrimenti arriverai a dire che Ausilio è la mente che stava dietro all’attacco alle torri gemelle.
    Spero più che altro che esistano veramente possibilità di altre offerte future migliori, altrimenti i giocatori ci resteranno sul groppone.
    Che credo che il capo sappia quello che fa.

    Forse non ti è chiaro che ad oggi decide Sabatini e poi il lavoro concreto lo fa Ausilio che è diventato un sottoposto.
    Il capo ti dice cosa fare, tu esegui secondo le sue direttive. Punto.

  367. a me spiace anche per te

    • di che cosa se è un post diretto a me?
      forse mi son perso qualcosa fra i dialoghi.

    • no era x wolf credo. confermo cmq che spalletti pur non avendo detto che vorrebbe BV ha detto che gli piace.

    • Mah, prima di dispiacersi vediamo se arriva, e come si inserisce.

      Fosforo ne porterebbe, quando alle condizioni fisiche leggevo che ha saltato circa 5 gare in due campionati, due delle quali per squalifica e una per turn over massiccio.

      Un centrocampo mediano con lui e gaglia avrebbe in dote tempo ed organizzazione, però forse poca fisicità; diverrebbero ancor più essenziali due terzini cavallo, in grado di strappare in avanti, di rientrare svelti, e di portare i raddoppi alla mediana zenza costringere il difensore centrale di turno ad avanzare.

  368. con Borca potremmi discutere della sua tenuta atletica, nessun dubbio sulla caratura tecnica e di esperienza

  369. Luca ti ringrazio per il confronto; delle scadenze intermedie sapevo, ogni anno era previsto un tetto massimo per il deficit.

    Da quel che si legge presso molte fonti, era indicata nel 17 la ultima scadenza; certo è che l’inter, in questi anni, avrebbe potuto fare un comunicato scritto con tutti i termini dell’impegno concordato con uefa, spazzando via incertezze e speculazioni

    • Wolf, prego, ci mancherebbe.
      Ho sempre letto che l’accordo finiva nel 2018 e prevedeva “tappe” intermedie.
      In ogni caso: l’accordo, prevede anche cosa succede nel caso che l’Inter manchi qualche parametro, lo hai giustamente detto anche tu che molti accordi erano stati rispettati.
      A casa mia si dice “non posso mica morire per campare”. Significa, banalmente che non posso essere costretto a rimetterci tutto per salvare qualcosa.
      Quindi, l’Inter non ha formato che “ad ogni costo rispetterà gli accordi” ha firmato un accordo nel quale si impegna a rispettare determinati parametri e, nel caso non vi riesca, le sanzioni cui andrà in contro.
      Banalmente esse sono:
      – limitazione rosa al momento dell’iscrizione in un competizione europea
      – giocatori nella rosa il cui acquisto non fa superare il deficit (es: quest’anno in EL non abbiamo potuto schierare molti giocatori che erano costati troppo)
      – sanzione economica
      – mancato rimborso della sanzione che abbiamo già dovuto pagare

      Un po come non pagare una rata del mutuo, non è che ti torturano: pagherai degli interessi maggiori, solo per inadempienze gravi allora il problema si fa serio.

      Quindi: se devo svendere Perisic, incassando (faccio un esempio) 20 milioni di meno per non pagare una multa da 10 milioni… beh… credo che Suning si tenga Perisic.
      Adesso come adesso, provano a vendere bene Perisic (o chi per lui) e non pagare la multa (due piccioni con una fava).
      Aspettiamo il 30 giugno: cosa costa?
      Non ci fasciamo la testa prima di averla rotta.
      Personalmente ho solo un cruccio: Ausilio. Non lo reggo… per me, visti o risultati e viste le sue dichiarazioni, andava mandato via.
      Però confido molto in Sabatini. E in Spalletti.

  370. Io non farei fuori solo il ds, farei fuori TUTTI.
    Presidente compreso.

    Il discorso però inizia a farsi drammatico.
    La storia della confusione nella governance è verissima e condivisibile. E a questo punto varrebbe anche la pena di farsi una domanda:

    ma quanto ci vuole a mettere ordine in società?

    Dopo un anno siamo ancora a questo punto?
    (e nel calcio, si sa, un anno equivale a sette anni, come per i cani)

    Boh, aspettiamo e vediamo, ma solo perché davvero altro non si può fare.
    Magari davvero dal primo luglio questi si scatenano (ci credo poco, ma sperare non costa nulla)

    Sicuramente la strada giusta non mi pare questa.

    • Ah, per “fare fuori” intendo “licenziare”

      No, meglio specificare, ché di sti tempi… 😀

  371. rinforzo ultratrentenne da una squadra che persino in questi anni riesce ad arrivarci costantemente dietro

    manca solo che mi fanno una bella presentazione congiunta con l’altro pippone Skrjniar e mi metto a piangere

  372. E poi davvero non capisco perché se noi vogliamo acquistare giocatori (anche mediocri come Rudiger…) dovremmo spendere un vagone di soldi………….mentre gli altri dovrebbero venire a prendersi i nostri migliori in offerta/saldo/sconto………..

  373. Spalletti: “Voglio gente che senta la grande storia dell’Inter. Champions? Obiettivo minimo.
    “Li martellerò in ogni istante su questo concetto. Se non capiscono cosa vuol dire vestire la maglia dell’Inter non si va da nessuna parte. Come lo ero per la Roma e per le squadra che ho allenato in precedenza, sono eccitato di poter lavorare per L’Inter. E voglio lo stesso sentimento nei miei uomini. Solo così si crea la giusta simbiosi che deve riguardare tutti. Anche i magazzinieri, che devono essere contenti se l’Inter vince e devono dare tutto perché i ragazzi facciano bene”.

    Era proprio quello che volevo sentir dire dal nostro allenatore.
    Viva Spalletti!

  374. Hai proprio ragione Enzo (e sulle stesse posizioni mi sembrano Este ,Tagnin e molti altri assidui frequentatori del blog): tanto più che oltre alla inefficienza del mercato di entrata/uscita dei giocatori già “affermati” ci facciamo costantemente fregare nei tentativi di accaparrarci le giovani promesse: Schick alcuni mesi fa era praticamente nostro (con tanto di annunci e fanfare) e invece è finito nelle mani dei gobbi.
    L’altro talento di Genova,sponda rossoblu, il giovanissimo Pellegri, che pareva essere ormai dell’Inter invece sembra che finirà anche lui coi pigiamati (incontro Paratici-procuratore del ragazzo avvenuto ieri e notizia trapelata nel tardo pomeriggio).
    Urge gente che sappia fare mercato.
    Sabatini sarà anche bravo, ma se sta in Cina….

  375. Hai proprio ragione Simone…
    Comunque anche Enzo dice bene: senza impegno e convinzione nella vita non si ottiene nulla e qualche volta si riesce a superare chi sulla carta è migliore (Italia 1982 e Athletico Madrid).
    “Chi non dà tutto non dà niente” (Helenio Herrera).

  376. se sai (mi rifiuto di crede il contrario) che su questo ragazzotto della Sampdoria c’è la juventus, nessuno ti vieta di provare a prenderlo, ma un minimo di prudenza prima di far passare le cose alla stampa eviterebbe le solite, meritate prese per il culo e i conseguenti piagnistei delle Vestali societarie su quanto ci tratta male la stampa

    un comparto tecnico più capace a mandare messaggini a Biasin e altri parassiti
    (per inciso, pare che Sabatini si sia incazzato moltissimo per questa pratica)
    sugli obiettivi, che a concretizzarli, magari senza svenarsi per delle mezzeseghe inutili che ti rimarranno sul gobbo per anni

    e lo dico senza entrare minimamente nel merito del valore del ragazzo, intendiamoci, che è solo un esempio

    p.s. non poso però fare a meno di notare come la voglia di portare a Milano gente dalle genovesi stia diventando una tossicodipendenza: c’è una necessità insopprimibile di regalare 20+ milioni a Ferrero per il solito nessuno le cui qualità ha notato solo Ausilio, sennò il DS mi sta male fisicamente

  377. Ausilio sarà pure incapace ma a noi ci mettono i bastoni fra le ruote in ogni occasione. TUTTI CI REMANO CONTRO. NON MI STANCHERÒ MAI DI DIRLO : PUNTARE SUI PRIMAVERA SUBITO E TRIBUNARE CHI NON SI ALLENA 12 ORE AL GIORNO.
    QUESTO È L ANNO ZERO ANCHE A COSTO DI SCOMPARIRE E FINIRE IN B

  378. tutti chi?

    Ausilio, Zanetti (involontariamente, eh, ma per dire il livello), Miranda, gabicoso, perfino Byabyany che rifiuta di andare a raggiungere strame, a sua volta epitome del morattismo equosolidale?

    se avessi a che fare con dei dementi me ne approfitterei anch’io

    • Tu provi a lavorare bene e sbatti sempre contro un muro e allora che fai? Ti barcameni qua è là e visto che non hai neppure grandi capacità te ne stai dove sei aspettando la pensione ma la grandezza quella è e sarà un miraggio.
      Ci vorrebbe un terremoto

  379. L’anno zero sarà quello in cui rifaremo da zero (per l’appunto) la struttura societaria e dirigenziale.

    Il fatto che la stampa ci remi conto è solo la milionesima cartina tornasole che non funziona niente
    (il fatto che ci si difenda poco e male, è un problema molto grave che la società si rifiuta di affrontare, altro che storie).

    Ma anche sta storia del fpf… è evidente che del contenuto di questo accordo si sa poco o niente, così come non sono chiare le sanzioni in caso di violazione.

    Il fatto che non ci si parli con chiarezza di queste cose, pur mettendole in mezzo ad ogni piè sospinto, fa proprio capire che serve da paravento per coprire la quantità industriale di boiate commesse, non dico da 7 anni a questa parte,

    ma anche e soprattutto negli ultimi 12 mesi.

    Ditemi quello che vi pare, ma mandano via onesti salariati per molto, molto meno.
    Questi invece, a bocce ferme invocano le scadenze con la Uefa

    durante l’anno fanno saltare l’allenatore.

    E avanti così.

  380. Thohir: “Suning farà una grande squadra: l’obiettivo è la Champions”.

    Boh, sarò malfidente ma, ogni qualvolta che apre bocca quest’uomo, in automatico le mani vanno a cercare i miei testicoli…

  381. Comunque, a parte tutto io di giocatori in grado di migliorare la squadra non ne vedo tra quelli che in questo periodo si sono mossi nel mercato: Schick sarà pur bravo ma in questo momento non mi sembra in grado di migliorare la squadra, come pure i giocatori che ha preso il bilan non credo che migliorerebbero il livello della nostra squadra: io voglio credere che quello che scrive la stampa sia buttato lì a caso………e spero che arrivi gente che veramente ci faccia andare avanti, non dico Cr7/Messi etc ma gente comunque di livello- alto…

  382. @Maurinho

    la serie B “x ripartire da zero” la vorresti solo tu, i BBilanisti e i gobbi.
    Vedi un po’…

  383. Sto con l’ultimo Simone.

    Ragazzi, i giornali sparano un nome diverso ogni santo giorno, il web fa altrettanto.
    Schick come operazione x me vale un Gagliardini: potranno essere fenomeni oppure no, ma al momento nessuno “ha preso” giocatori che spostano i valori delle squadre.
    Per altro vorrei farvi notare che i titoloni sparano le cose come fatte ma, x prendere ad esempio i ns cuggini, la realtà dice che ufficialmente hanno firmato solo Musacchio, Kessie e R. Rodriguez…….. cioè, non mi sembra sta gran roba….
    Se poi uno vuole credere che Aubameyang sia un loro obiettivo raggiungibile come raccontano, libero di farlo…
    Così come la lista enorme degli obiettivi Inter dove i nomi fanno accapponare la pelle al solo leggerli (in senso negativo).
    Quindi o cinesi sono multimiliardari ma rincoglioniti, Sabatini se ne frega della sua reputazione tanto “cianno li sordi”, Spalletti è un mentecatto che non avrebbe trovato nulla di meglio della Ns Beneamata, oppure x stessa amissione di quei pochi veri giornalisti che restano, la “stampa” brancola nel buio xché chi prima parlava ora non c’è più (ha cambiato sponda…) ma la pagina Inter va riempita in qualche modo.
    Thohir suppongo sia presidente x forza fino al prossimo CdA, ad ogni modo se parla non fa altro che ripetere sempre lo stesso discorso imparato a memoria (gli orari delle partite, la visibilità della seria A etc etc).
    State calmi e vediamo a luglio, ma prendere x oro colato quanto scritto dalle PI che normalmente insultiamo mi pare incoerente.

    Cmq Sempre Forza Inter

  384. Bernardeschi stasera ha fatto un paio di cosette che fan capire che andrà dai gobbi

    • Per quei soldi lasciamolo andare va. Il gol lo facevo anche io e lassit a conti è l’unica cosa degna di nota. L’unica

  385. A proposito di P.I. forse vi è capitato di leggerlo forse no…http://www.ilmalpensante.com/2017/06/23/la-figc-tifa-juventus-non-solo/ …..si dice a pensare male si fa peccato ma ci si azzecca!!!

  386. Articolo e osservazioni giuste ma che fanno rabbrividire e talvolta farebbero venir voglia di mollare tutto ciò che riguarda il mondo calcio in Italia.

    Ma la passione per la Beneamata sarà sempre superiore a questo schifo.

    Certo però che la rabbia mi pervade
    ……… farei una strage!

  387. Sì il Malpensante è un’altra perla rara di quella nuova forma di giornalismo “on line” costituito dal fenomeno dei “blog”. In campo nerazzurro comparabile solo a Settore.
    Mentre quest’ultimo si contraddistingue per una vena ironico-sarcastica unica e inconfondibile (spesso con accenti di comicità paradossale che personalmente mi piacciono tantissimo), il Malpensante ha come connotato principale quello delle analisi minuziose, sia su temi strettamente tecnico-calcistici, sia su argomenti più generali del pianeta-calcio (governance, giochi di potere ecc.).
    L’ultimo post, segnalato da Lorenzo, ne è l’ennesimo esempio (tratta dei rapporti di potere intessuti dalla associazione torinese dei “soliti noti”.
    Vivamente consigliata la lettura, del post e del blog fratello di fede nerazzurra!

  388. matley, hai ragione. Il giornalismo sportivo oggi in Italia è il più provinciale al mondo, infarcito di gossip, da smentire il giorno successivo e privo di notizie, anche fondamentali, di sport considerati erroneamente minori.La notizia di Nadal vincitore del Roland Garros il giorno dopo era del tutto assente nella prima pagina di Tuttosport e del Corriere dello Sport e nella Gazzetta occupava un angolino a destra, mentre in tutti i giornali sportivi e non sportivi del mondo occupava gran parte della prima pagina. La concorrenza della rete e della televisione non permette più alla carta stampata di essere quello che fu una volta, informatrice e formatrice di noi sportivi. Io confesso di essere diventato tifoso dell’Inter leggendo le cronache di Gianni Brera, celebratore del gioco difensivistico, il Santo Catenaccio, della nostra squadra, in grado di battere con l’astuzia squadre più potenti di noi dal punto di vista fisico. Il mio esempio ti basti a capire quanto erano convincenti quei giornalisti, maestri di stile e grandi narratori degli eventi sportivi e non solo sportivi. Brera, Ghirelli, Giglio Panza erano anche romanzieri, storici etc, insomma veri maestri di scrittura creativa e per me e per quelli della mia generazione, ottimi maestri.

  389. Mi scuso con intersempre. Avevo preparato un lungo post sulle malefatte della stampa sportiva, ma per oscuri motivi, spedito, non è arrivato a destinazione, forse per l’eccesso di lunghezza e ho dovuto ripiegare sulla breve risposta incompleta.

  390. Certo Scettico, giornalisti come Orio Vergani (nel ciclismo) o Gianni Brera (nel calcio) ne nascono uno ogni cinquant’anni (forse anche di più).
    Quando il giornalismo era anche letteratura …

  391. Senza arrivare ad elementi quali Vergani, Brera etc ovvero autentici talenti, fenomeni direi che ce ne sono stati altri di buon livello e fenomeni rispetto ai pennivendoli che ci sono oggi in circolazione. La mediocrità è assoluta e riflette la mediocrità della società in cui viviamo che in ogni settore vede il venir meno di competenze e professionalità.

  392. @scettico

    intanto ti ringrazio per aver letto e commentato il mio post.

    ho fatto in tempo a leggere brera in vita, ma ero troppo giovane e mi ricordo che dicevo a mio padre che non ci capivo niente………

    ma il punto è che non esiste più, se non in rari casi il giornalismo.
    alla scuola elementare la maestra mi insegnò che le regole base di un giornalista dovrebbero essere:
    1) cercare la notizia e una volta trovata
    2) verificarne le fonti e l’attendibilità per poi
    3) dopo averne stabilito la veridicità, eventualmente pubblicarla.

    non ti crucciare x colpa della carta stampata.

    ti posso assicurare che se vai sul sito on line della Gazzetta dello Sport è ancora peggio, per non parlare dei commenti delle persone.
    il quotidiano era serio e bello fino a quando è scomparso Candido Cannavò, che teneva le redini del giornale rosa.

    Ti saluto e

    grazie a Valentino Rossi (interista vero) e agli altri per le emozioni date nella gara di oggi.
    Xché x chi l’ha vista: poi noi facciamo notte a domandarci chi è più lento o menefreghista fra brozovic o kondo quando a suon di milioni camminano in campo o ridono seduti in panchina.

  393. detto questo e prima della buonanotte io la sparo.
    x me un top player arriverà.
    a voi un Ibra (se guarito come pare) 1 anno + 1 opzionale farebbe schifo?
    x me con Icardi farebbero 60 gol e non mi sembra un’operazione impossibile.

    aspetto pareri….

    forza Inter.

  394. il post è stanco,ha esaurito la sua forza attrattiva: ce ne vuole uno nuovo :_

    • Mica possiamo avere una finaledicempionz tutte le settimane, no?
      E poi, per una volta che non ci incartiamo su Mancini/Mazzarri/Thohir/Ausilio…
      😉

  395. Per me i cugini stanno facendo un buon mercato, magari non ottimo ma buono.
    Hanno preso due terzini (sempre che Conti all’ultimo non vada alla Juve) di cui Ricardo Rodriguez per me (e lo dico a costo di essere smentito) è uno dei migliori d’Europa. Un buon difensore centrale a costo zero con buona esperienza anche europea, un centrocampista emergente di qualità ed energia dove i rossoneri erano veramente carenti, più cercano di prendere uno dei pochi play “veri” e validi come Biglia che nonostante l’età è validissimo al netto dei guai fisici in cui spesso incappa, in più hanno preso vista per ora l’impossibilità di arrivare a dei veri big attaccanti utili, uno promettente e cmq già titolare nella sua nazionale come Silva e uno che stanno puntando già pronto come Kalinic.
    Considerando che dovevano praticamente rifare una squadra non si son mossi a mio parere per niente male, poi il campo (e il fondo Elliott) dirà la sua.

    • Squadra onesta, livello discreto ma assolutamente non competitiva per i posti di altissima classifica. Poi naturalmete si vedrà sul campo…..se l’ Inter si mette nei soliti casini, se la Roma smantella la squadra, se la Lazio non replica la passata stagione e se gli arbitri le regalano rigori e favori in quantità industriale allora i gonzi possono anche arrivare tra le prime quattro….

  396. In ogni caso non mi sento di dire che sia solo l’Inter ad avere dei prezzi proibitivi, chiudere a 24 milioni o giù di li per Conti, 32 per Kessiè, 18 per Ricardo Rodriguez (a mio parere l’affare migliore), 38 milioni per Andrè Silva e 18 milioni per Musacchio, e sembra non sia ancora finita, mi paiono follie o qualcosa che rasenta veramente vicino l’irrealtà.
    Considerando che chiedono anche minimo 40 cucchi per Bernardeschi, quando Dybala ne era costati 32 più bonus, e ancora prima Tevez 15 o addirittura 50 per Berardi quando Salah è andato via per 42 (e mi rode ancora che l’egiziano nel 2015 non sia venuto da noi per la faccenda con la Fiorentina), e la Juve stia penando per N’Zonzi valutato 40 milioni di clausola, e poi tanti altri giocatori da Mbappè 130 a Lukaku sui 100 Aubameyang 70 Kane 200 (!) ecc ecc ecc roba che Joao Mario Kondogbia e Gabigol sembrano stati regalati.
    Mi sembra che tutto il mercato sia inflazionato da richieste e valutazioni molto al di sopra della norma, se mai invece le nostre difficoltà sono nelle cessioni, che invece al contrario di altre trattative sono sottostimate forse per via dei termini del fpf.
    La cosa che consola è che sembra, al contrario di altre volte, i nostri dirigenti non siano in fase “calabraghe” e abbiano fissato determinati paletti nella valutazione dei giocatori in uscita.

    • Il prezzo dei giocatori è quanto una società è disposta a pagarli. Ma sono d’accordo con te che alcune valutazioni sono fuori ogni limite (Kane 200 ml…?!?!)

  397. Letto su internet: incontro Bonucci-Sabatini…. Vedremo se c’è del vero e del concreto…

    • Sabatini sta spiegando a bonucci che se viene all’Inter perde l’immunità e rischia di diventare un ranocchia qualsiasi, casomai non ne sia consapevole dopo anni di lavaggio del cervello

  398. Se la sono capita finalmente.
    Un po’ tardi, ma meglio tardi che mai.
    Co-branding con aziende cinesi per aggirare il fpf.

    Chissà che non si riesca a evitare di buttare al cesso anche questa stagione, hai visto mai…

    (dirigenza permettendo)

  399. Beh, domani nessuno viene a sentire i Depeche Mode a San Siro? Vittorio?

    • OT a bestia…ma sui Depeche siamo tutti devoti!!!
      Visti una volta sola, dieci anni fa a Milano. Eccezionali.

  400. Magari…è il mio sogno riuscire a vedere un concerto dei Depeche finchè sopravvivono!
    Su Bonucci mi chiedevo perchè se veramente è stato messo sul mercato non possa essere una buona occasione per noi, che è anche prodotto del vivaio.

  401. Voglio Ibra.
    Conosce l’ambiente e la famiglia ama la città di Milano.
    Quando entra nello spogliatoio tutti a testa bassa e se il Brozo di turno fa cazzate dopo essere stato attaccato al muro magari cresce se non muore.
    X non parlare della mentalità vincente…… ne sappiamo qualcosa.
    Economicamente penso che sia fattibilissima come operazione.
    Vogliamo il top player? C’è!!!!!

  402. Dispiace (almeno a me) che partano Banega e Jocovic, giocatori dai piedi buoni (merce rara!) che hanno mostrato quanto valgano in altre squadre prestigiose, ma che da noi, che ne avremmo avuto bisogno come il pane, almeno per rimediare alla solitudine di Icardi, non hanno trovato posto, piuttosto che , a mio parere, per colpa loro, per insipienza degli allenatori che non hanno saputo utilizzarli e valorizzarli al modo giusto. Forse, sempre a mio parere, sarebbe più opportuno tentare, prima di svendere, col nuovo allenatore di sfruttare al meglio quello che di buono abbiamo in casa, perché i due giocatori erano merce di prima scelta, e non so quanto lo saranno i sostituti prelevati dal mercato. Ma tant’è. Maiora premunt, e le esigenze finanziarie hanno precise scadenze che vanno rispettate. Rimane così non risolto quello che è il maggior problema del nostro attacco: la solitudine e di conseguenza il miglior utilizzo del nostro centravanti, rispettivamente al suo miglior posizionamento in campo e a chi affiancargli per rendere più produttivo il suo impegno ( che, secondo me, non è mai mancato). Spalletti ha fatto nella famosa intervista grandi elogi di Icardi, e non poteva fare altrimenti nei confronti di un giocatore che ha fatto tanti gol e assist nella passata stagione, ma senza sbilanciarsi su come utilizzarlo al meglio. Vedremo. Spalletti è rimasto famoso nella storia della Roma per l’utilizzo al meglio di Totti, sfruttandone la versatilità e la capacità di adattamento a vari ruoli all’interno della squadra dalla cintola in su, come centrocampista, trequartista di collegamento e soprattutto di centravanti arretrato alla Hidegkuti, ad un tempo creatore di gioco e eccezionale fromboliere nella porta avversaria . Sono curioso di vedere come saprà utilizzare Icardi. Come punta pura o come falso nueve , insomma qualcosa di simile al modello di Totti? Qui il discorso si fa troppo complesso e per non essere troppo lungo mi riservo a chi interessa di esprimere il mio parere in un prossimo post.

    • come sempre analisi eccellente, ma jovetic va eliminato esattamente come brozovic. nemmeno Mou saprebbe far loro capire che portano una maglia gloriosa.

      Dobbiamo trovare un modo x contattarci in privato, ma ne io né te possiamo lasciare qui il ns indirizzo e-mail

      Ad ogni modo ciao —– tocca uscire……..

      W Inter

  403. Non credo che Icardi possa giocare arretrato. Totti poteva farlo perché aveva un tiro da fuori terrificante.

  404. …..i nostri dirigenti non avranno calato le braghe ma banega via a 9 milioni evidentemente erano molto sottili…..

  405. matley, innanzi tutto mi scuso con te e con chi ha letto il mio post precedente per il nome Jovetic storpiato in Jocovic, che chissà da quale nuvola mi è piovuto in testa. Inutile dirti che sono fondamentalmente d’accordo con te sulla necessità di sbolognare i due giocatori per tutta una serie motivi, da quelli caratteriali a quelli finanziari, alle cattive prove che hanno dato quando sono stati utilizzati , ma non per motivi tecnici. Entrambi li ho visti disputare eccellenti partite, uno nella Fiorentina, l’altro nella sua nazionale come spalla ideale di Modric e il bagaglio tecnico di un giocatore non può essere messo in discussione a seconda della squadra in cui il giocatore milita. Io volevo invitare la società ad un minimo di prudenza, soprattutto in occasione del cambio di allenatore. Siamo rimasti scottati troppe volte, vendendo giocatori che poi si sono rivelati autentici campioni, come Roberto Carlos e Pirlo, ma anche lo stesso Simeone, colonna del nostro centrocampo , che poi ci punì nella famosa partita del cinque maggio, per non parlare del giovanissimo Coutinho, che a mio parere poteva essere spalla ideale di Icardi. A Spalletti, che io non stimo molto come stratega ( un allenatore eternamente perdente, il Dorando Petri del calcio italiano, destinato sempre a perdersi ad un passo dal traguardo , non può essere un grande stratega ) riconosco doti di grande tattico ( negli anni di Mancini e di Mourinho riuscì a batterci più volte, anche in casa nostra, quando eravamo imbattuti dall’inizio del campionato) oltre che di preparatore atletico e quindi mi sarebbe piaciuto che fosse lui, dopo averli veramente conosciuti sul campo e in allenamento, a dare il benestare alla loro vendita. I due, e anche Banega, sono ben attrezzati tecnicamente, anzi tra i più dotati della squadra, e non vorrei divenissero oggetto in futuro di troppi rimpianti.
    Quanto alla tua proposta del ritorno di Ibra, chi non sarebbe d’accordo? Io, per principio, sono contrario alle minestre riscaldate, ma pur di riavere Ibra, magari in compagnia di Modric al posto del francese che lo accompagnò la prima volta, sarei disposto ad accettare anche il ritorno di Mancini! Ma ho la sensazione che tu chieda la luna. Quanto al tuo indirizzo elettronico, potresti autorizzare il nostro censore, che certamente lo possiede, a farmelo avere per via privata, servendosi del mio. Che ne pensi? Credo che non si rifiuterebbe. Grazie comunque per la stima.

  406. Totti è Totti, ed aveva anche libertà di svincolarsi a piacere dei suggerimenti impartiti_
    Icardi è più vicino a Dzeko, anche se partecipa meno al gioco collettivo: credo che con Spalletto migliorerà da questo punto di vista, già lo stava facendo con DeBoer

  407. Qualcuno vuole il mio, di indirizzo privato?
    Ahahaha

  408. Vendiamo Banega a 9 e compriamo un difensore della sampdoria a 20, 30, non s’è capito.

    Ora, io posso capire Ausilio &co., ché s’è capito che di calcio ne sanno come io ne so di baseball

    (e purtroppo inizio a sospettare che siano convinti che l’Inter sia una squadra di baseball)

    ma Sabatini?

    Boh. Spero ci sia un motivo contingente.

  409. Tra l’altro, sarà stato quanto? Due giorni fa? che Sabatini ha detto che 9 milioni erano pochi.

    Poi? Che è successo?

    Vabbè, aspettiamo l’1 luglio che ci annuncino CR7

  410. Vado contro corrente e mi schiero tra quelli che ibra non lo rivorrebbero! Ormai un ex.

  411. Se volete fare un’annata da leoni può andare bene Ibra.
    Se volete ricostruire uno spogliatoio col piffero.

  412. Sabatini: “nove milioni per Banega mi sembrano pochi”
    Questo circa una settimana fa.
    Oggi Banega se ne va per 9 milioni.
    Uno dei pochi giocatori che avevamo in grado di saltare l’uomo se ne va per una cifra misera.
    Ma io mi chiedo, ma è possibile che chiunque arrivi qui si dimostra un emerito coglione?

  413. Ah nel frattempo pare che abbiamo preso Skriniar o come cavolo si scrive per qualcosa come 35 cocuzze tra cash e giocatori ! 35 milioni per un mister nessuno che ha debuttato in A quest’anno. Mentre abbiamo venduto un Nazionale Argentino a 9.
    Non ci siamo.
    NON CI SIAMO!!!

  414. Non ce niente da fare. Questi sono gli effetti di calciopoli. La stiamo ancora pagando.
    La squadra la dobbiamo fare in casa. Il mercato non ci permettono di farlo.
    Dentro la primavera in blocco. E cominci l’anno zero. Vivere o morire.
    Skriniar 30 o 35 mil. Un cazzo dimslovacco che forse ne vale 10 forse. Solo un anno in a.Come Caprara solo che caprari lo valutano 12 skriniar 35!
    Io davvero non mi capacito . Chi valuta Ferrero? Ma lascialo dove è. Vedrete questo è peggio di ranocchia

  415. ornai si soni calati la maschera, valutazioni ad minchiam pro e contro, noi siamo come le altre col privilegio di chiamarci Internazionale. w il mercato delle vacche, lode a chi si arricchisce di più

  416. Non mi sento rappresentato da questa societá.
    Non c’è più niente e nessuno che mi stimoli.
    Non c’è nemmeno più quell’incosciente sensazione da “campione sotto l’ombrellone”.
    Rivoglio almeno i colpi di mercato da sogno…

  417. Sto guardando Gagliardini.
    Speriamo…
    ma non mi fido di ‘sta gente… non sono INTERISTI sul serio.

  418. A me pare purtroppo che tecnicamente la Spagna sia molto più forte. Ma molto.
    Poi vediamo, delle volte la tecnica non basta.
    Su Bernardeschi ogni volta che lo vedo giocare cambio idea. Stasera noto che il destro lo usa a malapena per camminare…Grosso limite.

  419. sì, ma nessuno ci ha puntato la pistola alla testa per prendere Skriniar. Possibile che Sabatini (non dico Ausilio) non abbia tirato fuori un’idea alternativa ? Cazzo, 35 min, ma stiamo scherzando.
    Abbiamo non so quanti osservatori in giro per il mondo e noi spendiamo tutti questi soldi per un signor nessuno ? Può essere che io non capisca una cavolo di calcio, però…

  420. lasciamo lavorare Sir Joras Sabatini, sperando non diventi pietra a breve
    a fine mercato si giudicherà, adesso è inutile dire sempre le stesse cose e lamentarsi a raffica
    peggio degli anni scorsi sarà difficile fare, non impossibile ma difficile

  421. @gobbobuono
    i Mancini impuri fanno gli allenatori all’Inter..

  422. intanto la Spagna ci sta scherzando con la tecnica e noi insistiamo con i bisonti, a partire dal n.1 che a me sembra spesso mal posizionato= ma gia’ l’hanno dichiarato fenomeno, amen

  423. in Italia nessuno dei campioncini spagnoli troverebbe spazio, troppo piccolini per i nostri intenditori.. w Espana che onora il gioco del calcio. E sottolineo gioco, gioco di abilità non di fisicità

  424. Se abbiamo preso quello lì della Samp a 30/35 siamo scemi proprio!

    Non è calciopoli, è che siamo scemi noi.

    Ma, Sabatini che dice?

  425. Si, però Gaglia non m’è proprio piaciuto stasera.
    S’è fatto cacciare come un pirla.
    La Spagna è più forte ma fino a l’espulsione ha praticamente fatto solo possesso e segnato sull’unica occasione avuta.

  426. Un conto sono tutti i nani insieme, un conto se ne prendi uno.

    Non mi pare che Delofeu abbia incantato San Siro!
    Per fare un esempio.

  427. ma la fate finita a lamentarvi per gli acquisti, le cessioni e Sabatini e Ausilio …
    suvvia, non è manco iniziato luglio e già avete posato un masso su società e squadra: i conti si fanno il 31 agosto, aspettiamo a giudicare ed aspettiamoci il meglio.
    Se compriamo uno giovane e mezzo sconosciuto non va bene perché costa troppo, poi tra un anno lo prende un altro e siamo stati dei c….ni a non prenderlo … non dico altro!
    Forza Inter!!!

  428. Su IBRA di ritorno, l’ipotesi personalmente mi lascia piuttosto perlesso e dubbioso.
    PRO: indubbie qualità strettamente calcistiche; marcate doti di personalità e di leadership (anche troppe…)”
    CONTRO: dubbi di integrità fisica dopo il recente grave infortunio (per un giocatore che ha fatto delle doti atletiche fuori dal comune uno dei propri punti di forza); età ormai avanzata (si ricollega in parte al “contro” precedente; ingaggio elevato (anche se le pretese economiche potrebbero essere in parte mitigate dalle due ultime circostanze); eventuali problematiche di spogliatoio da gestire (sappiamo tutti che l presenza di Ibra è “ingombrante”, prendere o lasciare).

    A mio parere, in questo momento i “Contro” (almeno potenzialmente) superano gli argomenti a favore.
    Magari mi sbaglio…
    Chi non si è già espresso su questo tema cosa ne pensa?
    Anche chi ha già detto la sua opinione su un eventuale ritorno di Ibra può ovviamente aggiungere ulteriori considerazioni.

  429. Non sarà forse che è da troppi anni che sbagliamo tutte le campagne acquisti?

    Che prendiamo gente che magari ha anche delle capacità ma che come società non riusciamo poi a difendere e a gestire nel migliore dei modi?

    O che prendiamo pippe che poi ci rimangono sul groppone a svernare a Milano per anni?

    Insomma, non è per lamentarsi sempre, ma evidentemente un po’ scottati lo siamo, o no?!

    E i risultati sono lì, sotto gli occhi di tutti.

  430. Io ho optato per il concerto dei Deep Purple (o quelli che rimangono), perché i Depeche Mode non mi vanno proprio giù.

    Venendo all’Inter, qui non è il discorso di Skriniar è buono o non è buono.
    Qui il concetto è che qualche giorno fa Sabatini dice che 9 milioni sono pochi e dopo pochissimi dì

    (oh, non ho detto qualche mese, ho detto qualche giorno)

    i 9 milioni vanno bene.

    Ma ci sarà qualcosa che non torna o no?
    Si dice che ci sono problemi di governance, che non si sa chi decida cosa: verissimo, è evidente, ma non è una scusa, è un’aggravante.

    È l’ennesimo tentativo di rimescolare le carte, di scaricare il barile, di confondere le acque per non far capire di chi è la responsabilità di certe mosse sciagurate

    (in realtà si capisce benissimo, si tratta di fare 1+1, ma vabbè).

    Se il problema è quello (e nessuno lo nega) sono cavoli amari, amarissimi.
    Perché Suning dopo un anno (cazzo, un anno) ancora è in questa situazione?

    Purtroppo mi vengono in mente due o tre ipotesi, e sono l’una peggio dell’altra.

  431. Io Ibra lo prenderei subito. Ma non al costo di far fare panchina ad Icardi.

  432. @Internazionalista
    Delofeu ha fatto bene al Milan, talche’ il Barca se l’è ripreso; ieri al posto suo è entrato un altro normodotato del Barca, altrettanto bravo_ A livello di stazza fisica i nostri erano il doppio, a livello di tecnica gli spagnoli sapevano giocare il doppio_ Dubito che i nostri due top (Berardi e Bernardeschi) troverebbero spazio nella under spagnola_ I noistri centravanti di peso, Petagna prima e Cerri poi, non l’hanno mai vista_ Certo l’espulsione di Gaglia ha inciso e ancor di più la papera del super portierone sul 2_1: doveva stare almeno tre passi avanti la riga di porta, a maggior ragione che è un gigante, ed invece era troppo indietro che non è riuscito a chiudere lo specchio della porta_ E non è un caso isolato_

  433. comunque Saul è un giocatore C L A M O R O S O
    quanto costa ?
    Prendiamolo subito

  434. Ormai hanno optato per i nani giocolieri
    La Spagna è così: hanno visto che in questa maniera vincono.
    Poi sono più bravi di noi con le cantere, evidentemente, in più hanno una quantità e un livello di talento assurdo, nel senso che nemmeno più il Brasile ce l’ha!

    Com’è che sanno tutti trattare la palla come Messi Iniesta o Xavi?

    Mentre noi, che non siamo certo l’ultima nazione calcistica, non abbiamo tutto quel talento, e anzi fatichiamo molto?

    Parlo della Spagna, come nazionale, che in più di un secolo ha vinto solo un mondiale!
    E poco altro.

    • è questo il punto! fatti un giro nei campi giovanili, e vedrai che immancabilmente quelli bravi sono scartati perché piccolini, o gracili o lenti, preferendoli i fisicati nell’orrendo presupposto che poi insegneranno loro a trattare la palla_ Con tanti saluti al talento naturale: il risultato è che siamo pieni di Schelotto, Biabiany, Cerri, Nyang e via fisicando e i Messi e Iniesta prima, Saul e Asenzio ora, proliferano in Spagna!

  435. Non sarei così severo nel giudicare la prova degli azzurrini e in particolare quella di Gagliardini. Nel primo tempo la squadra era ben messa in campo, la mentalità giusta, quella del gioco all’italiana, con un centrocampo abile nell’interdire il loro consueto gioco alla spagnola, con molto fumo e poco arrosto, mentre i nostri contropiede ficcanti e ben orchestrati costituivano un costante pericolo per le loro linee difensive. Ci ha nociuto in questa prima parte della gara qualche ingenuità in fase conclusiva, ma difesa e centrocampo (in cui ha brillato nel ruolo di factotum proprio Gagliardini, forse con un eccessivo dispendio di energie, che poi ha pagato nel secondo tempo con l’appannamento di riflessi e la conseguente espulsione) hanno fatto pienamente il loro dovere. Nel secondo tempo ha giocato negativamente più che il miglior gioco degli spagnoli ( innegabile, certo, la loro raffinata tecnica individuale, ma non decisiva, a mio parere, ai fini del risultato) la stanchezza dei nostri col conseguente appannarsi dei riflessi dei centrocampisti e le incertezze in difesa, in particolare da parte del portiere, sulle cui prestazioni continuo a nutrire forti perplessità. Indiscutibili le doti atletiche, l’agilità dei movimenti rispetto alla stazza fisica, ma, sebbene scarsamente impegnato, quante ingenuità di posizione, e poi lo scarso colpo d’occhio nel valutare le situazioni, insomma l’assenza o almeno il limitato possesso di quelle qualità che ti può dare solo l’esperienza e che a un diciottenne necessariamente mancano. Ha indubbiamente un grande avvenire dinanzi a sé, ma attualmente, se fosse possibile scambiarlo con il nostro, preferirei tenermi il buon Handanovic, l’usato sicuro pur con tutti i suoi limiti.

  436. Aggiungo: mi piace Berardi perché è un unicum che si e” fatto da solo nei campi calabresi, senza le controproducenti lezioni dei nostri allenatori scienziati_

  437. Sono d’accordo con gli ultimi interventi.
    È vero, noi i piccoletti, o comunque quelli di talento, li snobbiamo o non li teniamo nella giusta considerazione.
    Ricordo addirittura uno come Baggio che penò non poco e dovette emigrare in provincia per giocare e ritornare ai grandi livelli.
    E qui si vede tutta la mentalità sbagliata, e marcia aggiungerei, dell’ambiente pallonaro italico.

    Per quanto riguarda la prova degli azzurrini concordo con l’analisi di scettico.

    Il problema, però, con gli spagnoli è che poi, a lungo andare, ti mandano fuori giri ed è lì che la vincono.
    L’espulsione di Gaglia, oltre a una sua ingenuità, è sostanzialmente dovuta a questo: quando non riesci a togliergli la palla e corri come un matto alla fine hai la peggio.
    È tutta qui la forza degli spagnoli.
    Ma devono stare al top, se no li freghi tu!
    Come accaduto all’ultimo europeo.

  438. Per me l’under 21 ieri ha mostrato chiaramente quello che manca (tecnica, essenzialmente, e forse qualche individualità in attacco, dove Berardi, per il quale peraltro non stravedo, ci avrebbe fatto comodo).
    Ma ha evidenziato anche quello che c’è! E cioè il saper stare in campo da squadra, dando tutto fino in fondo senza sbracare e senza perdere l’attitudine ad aiutarsi tra compagni. Una bella difesa, dove Barreca e Calabria mi hanno sorpreso in positivo, un ottimo Gagliardini e due giocatori come Chiesa e Bernardeschi che pur avendo valutazioni di mercato eccessive possono diventare ottimi elementi se fatti crescere e migliorare.
    Crescere e migliorare. Ma la base è buona.

  439. Calabria molto meglio di De Sciglio

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.