Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

‘o Gufo e ‘o Lione

Nella settima stagione di onorata attività, ai Gufi è toccata un’esperienza nuova: la gufata d’agosto. Aduso a esperienze invernali, primaverili e tardo primaverili, con qualche raro e stravolgente sconfinamento a giugno, il manipolo di coraggiosi antijuventini si è così dato appuntamento nella prestigiosa location baronale con un dress code del tutto inedito: viveri, bermuda e ascella pezzata. Del resto l’impresa che aspettava gli intrepidi controtifatori era tra le più ardue: sopportare una temperatura di 92 gradi Fahrenheit e sostenere appassionatamente il Lione (settimo nel campionato francese, cioè una chiavica) contro la Ronalda, squadra in maglia bianconera composta da un allenatore a caso e dieci giocatori a caso, più Lui, l’Uomo che salta più in alto di Fosbury.

Le premesse non erano delle migliori. Del gruppo di soci fondatori, reduce dalla stepitosa serata del 2019 con l’Ajax, bruciava la prima storica rinuncia di Er Monezza, in vacanza nei mari del Sud. Così come il nostro cappellano, er Pagnolada, ci mandava una cartolina da una località lontana confidando nella nostra comprensione e assicurando la sua intercessione con l’Altissimo.

Rispondevano invece alla chiama del ct Er Pomata gli altri componenti del Bilderberg della gufata: Er Condominio, Er Quadricipite e il qui presente Er Blogghe. All’appuntamento si aggiungevano via via alcune vecchie conoscenze: i fratelli M., i Dalton dell’interismo, giunti dal Piacentino, e lo Scudiero der Condominio, giunto dal Comasco dopo lungo e periglioso viaggio.

Come i re Magi, ognuno porta un dono ar Pomata: io una torta, Er Condominio e lo Scudiero un paio di meloni, Er Quadricipite un vino trasportato in una curiosa borsa termica che lo fa assomigliare a Jesus Quintana del Grande Lebowski, e i Dalton quattro pizze che mettono sul tavolo e, intortando gli altri ospiti con aneddoti e valutazioni immobiliari, si mangiano praticamente da soli lodando il pizzaiolo, dicendo Juve merda e liberando un sonoro rutto finale in Dolby stereo.

Al fischio di inizio ci scheriamo intorno alla tv cercando le migliori posizioni scaramantiche. Er Pomata posiziona gufi in ogni angolo della sala e, custodito in un prezioso scrigno, porta a Er Quadricipite lo stuzzicadenti che aveva in bocca nel 2014, quando tutto iniziò (qui la storia completa delle gufate). Breve cerimonia di consegna. Si può iniziare.

Nell’aria c’è quella puerile serenità delle occasioni migliori: nessuno crede all’impresa del Lione, ma ci spera da morire. E così, quando un imprevisto allineamento di pianeti vede la Juve subire un rigore e il rigorista metterlo con un cucchiaio, nel salone delle festa scoppia, appunto, la festa.

“Gaaaaaaaaaaaaaa”

fanno i bimbi in coro, mentre Er Pomata comincia a urlare frasi sconnesse. Anzi, una frase sconnessa: “Er Cucchiaio, ahahahah, er Cucchiaio, ahahahah”, ripetuto in loop per una dozzina di minuti. Finchè, a metà del primo tempo, un primo piano del regista toglie l’uso della parola a Er Pomata.

Maxence Caqueret. Una strana creatura a metà tra Rodolfo Valentino e Attilio Fontana. Da tempo non si vedeva un uomo così pettinato in campo. Una cofana perfetta, chili di gel sparsi con sapienza. Er Pomata sprofonda in una crisi tipo invidia del pene. Continua ad alzarsi e ad andare in bagno a specchiarsi. “Non è possibile”, mormora accarezzandosi la chioma ed eseguendo alcuni ritocchi con un puntatore laser.

Quando torna al suo posto, in un atmosfera di lassismo generale, cede al nervosismo e perde il controllo: “Metti via quel cazzo di telefonino, tu al cesso ci vai quando te lo dico io, concentratevi!”. Quando il Divino sigla il pareggio trasformando il più orribilmente fantasioso dei rigori, sul salone cala una cappa di sana realismo. Ma la Juve, insomma, ne deve per sempre fare ancora due.

I 15 minuti di intervallo servono ai Dalton per affettare i due meloni, facendone sparire alcune fette. Ma nessuno mangia, il nervosismo monta e quando CR7 la mette dal limite lo spettro della remuntada inizia a incombere sulla variopinta compagnia. Però è la Juve che ci toglie dall’imbarazzo: con 30 minuti ancora a disposizione per fare qualsiasi cosa, ecco, non fa più un cazzo. Non c’è nemmeno gusto a gufare così. Ma alla fine, come rituale vuole, è festa, nonostante una Juve che non aveva bisogno di gufate. Non ci tradisce mai, ormai le siamo quasi affezionati.

(rumore di tuoni)

“Niente ragazzi, scusate, un pensiero così. Leviamo i calici, Juve merda!”, dico mentre riprendono le libagiorni. La gufata in epoca Covid ha così termine in un clima da festa delle medie. La nostra settima stagione finisce così, in gloria, come le precedenti sei. Albo d’oro: 2014 Benfica (Europa league), 2015 Barcellona, 2016 Bayern, 2017 Real, 2018 Real, 2019 Ajax, 2020 Lione. Un pugno di uomini, una grande missione.


share on facebook share on twitter

113 commenti

  1. Primo! Mitico Sector!

  2. FANTASTICI

  3. Era tempo… 🙂

    • E alzi la mano chi non vorrebbe un invito a partecipare ad una di quelle mitiche serate…
      Non ho difficoltà a confessare che mi sarebbe piaciuto da pazzi essere ammesso a quella specie di M.E.N.S.A. dei gufi, ma immediatamente dopo ho pensato alla malaugurata ipotesi di… (MAI SIA !) di un insuccesso e mi sono visto additare l’uscita da volti severi, stravolti dall’ira, mentre l’eco di un rutto beffardo aggiungeva disdoro alla mia disperazione.
      Bollato per tutta la vita, indicato ai bambini mentre i genitori cambiano frettolosamente strada…
      No. Meglio non pensarci…

    • Giorgio, squadra che vince non si cambia.
      Che diamine!

  4. Scusa Sector, ma la ronalda prima segna il rigore e dopo nel 2 tempo il tiro dal limite.
    Secondo me vi siete addormentati all’uno a zero del Lione e vi siete svegliati al telegiornale.

    • Ah, sacrilego miscredente !
      Non sai che i Gufi vedono le vere partite, mentre a noi viene trasmessa una differita approvata dalla TV di regime ?
      Secondo te… Perché si dice “leggere il gobbo” ?!?! 🙂

    • Ah scusa, pensavo si leggesse il gobbo perché si era rubato i libretti con le parti.

    • ho sistemato le cose. Le imprese di Cr7 abbagliano anche me, e le confondo

  5. Eroi nel vento 🙂

    G R A N D I O S I !

  6. Sector sul tavolo non vedo neanche una birraaaaaaaaaaaaaaaaa

    • Lothar, ragazzo… La foto è stata fatta DOPO la festa 🙂
      Sarebbe stato strano se ne fosse avanzata una 🙂

  7. Che poi dalla foto sembra che in TV davano la serie A-Team ed era inquadrato Mr T.

    È sono già 2 indizi…
    Dite la verità che oramai fare i gufi per far uscire la juve dalla champions è una lavoretto per ragazzi, non vi impegnate neanche.

  8. Affascinante la teoria che vengano trasmesse partite diverse ma dallo stesso risultato finale ( sarebbe un disastro se così non fosse in quanto chi passerebbe poi al turno successivo?) per cui forse è esistita anche la cronaca nella quale la juventus andava sul 2-0 e veniva raggiunta al novantesimo da un rigore quantomeno dubbio.
    Sarebbe stato troppo bello.

    p.s. Mi sembra di percepire una sottilissima vena di lassismo e di assuefazione dovuta all’ormai abituale trionfo finale: mai abbassare la guardia!

    • La partita completa del 2-2 c’era. È stata trasmessa per un campione selezionato di tifosi. Ha causato un tasso di depressione quasi come quella (festosa ovazione e 12 salve di fragorosi pernacchioni nerazzurri) di Cardiff, ma essendo questa infrasettimanale è stato scelto di trasmettere il pur frustrante ma vittorioso 2-1.
      E personalmente credo più a Fortebraccio che non alle reti tv 🙂

  9. buongiorno a tutti, sono notti che, tormentato dall’umidità della pianura padana, mi rigiro nel letto e mi chiedo: “perché Pirlo?”

    vi esprimo i miei pensieri e chiedo il vostro saggio parere.
    il mio omonimo nonché coprovinciale non è un pirla e non ha bisogno di soldi, come non è una scelta di cuore. al chè mi chiedo perché accettare questa offerta non avendo fatto esperienza. è un discreto salto nel buio che uno prima di farlo penso abbia chiesto della rassicurazioni per non rischiare di bruciarsi considerando anche che se vincono il prossimo sarà il decimo, per cui penso che le mire dei ladri per il prossimo anno siano di vincere il titolo italiano (tanto hanno capito che l’europa nn fa per loro). nella mia testa ci sono varie ipotesi per giustificare tale scelta

    a) l’ovino l’ha rassicurato dicendogli che tanto in Italia vanno sul sicuro visto che il sistema è nelle loro mani
    b) l’ovino spera di fare un colpo alla real madrid con zidane ed in qualche modo l’ha convinto
    c)l’ovino gli ha detto che quest’anno si ricostruisce e che vada come vada il prossimo anno la panchina sarà sempre sua

    premesso che nessuno ha la sfera di cristallo, a parte Fortebraccio, secondo voi qual è quella più plausibile? o esiste un’altra soluzione che nn ho contemplato?

    • Hai chiesto un “saggio parere”, quindi non sono titolato… 🙂
      Comunque… pensa che anche “bellicapelli” Mancini fece un po’ come i maligni dicevano di D’Alema (“… si è iscritto direttamente alla segreteria del partito…”), iniziando ad allenare con un tutor…
      Cherchez le tutor… 🙂

    • Voto a) tutta la vita, poi spera ovviamente che sia anche buono ma ci crede poco pure lui. Adesso ha bisogno di uno che costi poco e stia zitto.

  10. “Ma la Juve, insomma, ne deve pEr sempre fare ancora due.” e` La Gufata Perpetua ?
    Dai, non puo` essere un typo …

  11. Le mie teorie sulle motivazioni di tale comportamento, ossia l’affidare al Pirlo la squadra, spaziano in un caleidoscopio infinito di varianti:

    1) la più semplice: non hanno soldi. Ritengo che l’esborso per il circo Barnum con il tendone piantato sugli addominali li abbia praticamente dissanguati.

    2) la più complessa: non hanno denaro. È da anni che comprano da tutti e vendono solo al Genoa o al l’Udinese, ottenendo sì le fantomatiche plusvalenze, e con esse il permesso di comprare ancora, ma la formula, per un complicato gioco di scatole cine… torinesi, non è matematica
    Ossia non è che plusvalenze = soldi. La realtà è Plusvalenze = nessun controllo dell’uefa.

    3) la più internazionale: no tiengo dinero. Uhooo. No tiengo Dinero. No no no no.

    4) la più triste: sono in bolletta. La famosa balla dello stadio di proprietà con 400.000. 000 paganti ogni tre giorni non può essere più raccontata in tempo di coronavirus.

    Ci sono poi altre due o tre teorie complottiste, ovvero che non dispongano più di risorse economiche, ma queste andranno valutate in seguito, quando tutti capiremo che la terra è piatta e vuota come le loro tasche.

    P. S. Un mio amico influencer, nel senso che è influenzato, mi ha detto che tutto il mondo invidia loro Paratici. Forse lo venderanno alla Roma, così faranno una plusvalenza.

  12. Ah, scusatemi: mancava la più importante. NON HANNO SOLDI!!!!

  13. @Javier + : non credi che invece, sapendo di non poter fare granché sul mercato (e aspettandosi un anno “di pausa”) abbiano bisogno di qualcuno “spendibile” in caso di annata a “zero tituli” e altri non avrebbero accettato ?
    @Marcobibe : non ho capito… Secondo te c’è li hanno, i soldi ? 🙂

    • Giorgio alora, sarò noioso ma non per mia colpa, sono loro che fanno sempre le stesse cose e io non posso far altro che ripetermi:
      La juve il prossimo anno avrà circa una decina di punti regalati, le “altre”, tra cui noi, perderanno dai 5 ai 10 punti per sviste, decisioni dubbie, decisioni dimostrative della regola, decisioni dimostrative che la classe arbitrale non si fa intimorire, ammonizioni chirurgiche, squadre versione zerbino contro la juve e versione “I mercenari 2” contro altri.
      La somma algebrica di tutto ciò (unita al fatto che la juve non è proprio una squadretta da niente) farà si che lo scudetto lo porteranno a casa anche allenati da Oronzo Canà.
      Certo potremmo imboccare l’anno magico da +22 sui gobbi e vincere lo scudetto sul filo a +2.
      Bisogna vedere che mercato riescono a fare… ma non con i soldi, quelli non ci sono davvero e i suoi ottuagenari campioni valgono ben poco.
      Tutto ciò secondo me…

  14. Giorgio, la tua è la classica domanda delle 100 pistole. E io sono un solo pistola. Non avevo preso un considerazione il fatto che non potessero avere i soldi.

    Ci penso.

    In compenso, miei piccoli amici, prepariamoci tutti insieme ad entrare nel magico mondo di Pirlandia, tanto dolce e fatato che gli spot del Mulino Bianco sembreranno film di Tarantino. E ricordate che…

    Non serve il l’ombrello, il cappottino rosso, la cartella bella per tifare con me. Basta creder che son 38 è finirà. E finirà…

  15. Ahahahahahah…!
    Avete lenito (e quando lo usi un verbo così, se no ?) almeno in parte la mia sciatalgia, ahahahahah…!
    Uno con Oronzo Cana’, l’altro con Quentin Tarantino… 🙂 🙂 🙂
    Grazie, signori, senza esser condiscendente.

  16. Che vi devo dire? A me è spiaciuto parecchio vedere uscire così la Talanta, ancora un pizzico e facevano l’impresa. Cioè questi continuavano a mettere cambi da 100 ML di euro Mbappe Draxler e gli altri Palomino, Gigi il ghisa e Turi Catenazzu.
    Il calcio quando ci si mette è crudele.

    • È vero…
      La penserei anch’io così, se non fosse :

      a) che ho una compagna metà atalantina e metà gobba (non nel senso di patologie alla schiena. No, nel caso.. alla testa)

      b) spesso vorremmo (e chiediamo a gran voce) acquisti “pesanti”, specie adesso che siamo fuori dal FPF…

      c) di calcio crudele noi potremmo essere professori emeriti 🙁

  17. É uscito il senza cuore argentino e il Psg é andato in finale.
    Mauro & moglie ma andate a …

  18. Il Psg ha battuto la talanta, non é andato in finale (errata corrige).

  19. Sisi, certo che vorrei Mbappé all’Inter (anche Neymar non fa così schifo…)
    Certo che Gasp è un leccaculo gobbo, vero motivo per cui mi sta antipatico, del livore sull’inter mi piacerebbe chiedere lumi a qualche dirigente.
    Certo che Icardi pensava di essere un fenomeno e in mezzo ai fenomeni sembra una casupola di Anziedonia.
    Però quello che ha fatto l’Atalanta quest’anno (se non vengono fuori porcate di doping, ma fino a prova contraria sono puliti) riconcilia con il calcio. Bravi.

  20. Veramente dispiaciuto per l’Atalanta , anche per quello che rappresenta Bergamo oggi.
    Certo che se leggo i giornali che esaltano la loro quasi impresa e se penso a cosa scriverebbero se fosse stata l’Inter a perdere così mi girano già ad elica…

  21. concordo con Javier, da interista non ho in simpatia Gasperini, da bresciano non ho in simpatia geografica i bergamaschi (anche se in verità vi dico che caratterialmente e linguisticamente sono quelli più vicini a noi) però mi è dispiaciuta la loro sconfitta.
    sembrava di vedere i cow boys armati di tutto punto contro gli indiani che si difendevano con lance e frecce. chi non parteggerebbe per i più deboli???
    la differenza l’ha fatta la panchina, loro mbapè (ma quanto è forte??) l’atalanta gigi il ghisa (cit.)
    loro hanno tranquillamente senza di maria e verratti, all’atalanta è mancato da matti ilicic oltre il fatto che né zapata né Gomez erano in serata. peccato, perché uscire cosi fa male.

    PS: iuve merda che è un po’ che non si legge su sto blog e che non guasta mai

    @marcobibe: i tuoi scritti hanno creato in me il dubbio che forse sono senza soldi….speriamo!!!

    • Parecchi anni fa mi capitò di parlare con un collega, un fiorentino tifoso gobbo (ce ne sono, ce ne sono…), e mentre io gonfiavo il petto con Ronaldo prima e Vieri poi, lui bonariamente mi disse : “Oh, Giorgio… non avete ancora capito che noi si risparmia, comprando gli arbitri e non i giocatori ?!?!”.
      Giuro, me lo disse davvero. Pulecenella, pazziando pazziando…
      Timeo danaos et pecuniam non ferentes…

  22. Ieri il PSG ha usato sagacemente quello che io e mio figlio (è un nostro copyright) chiamiamo “l’effetto Montolivo”.
    I più attenti avranno notato come (sopratutto in nazionale) l’uso di metterlo in campo, assuefare l’avversario al pensiero di stare giocando contro una squadra di fatto in 10, e sosituirlo poi nella fase cruciale con un calciatore vero, aveva l’effetto di stordire gli avversari impreparati ad affrontare una compagine di nuovo composta da 11 effettivi.
    Quello che ha fattoscientificamente il PSG schierando in un primo tempo Icardi, per poi sostituirlo con un calciatore.

  23. Non mi dilungo in preamboli per imbellettare la cosa, la terribile sconfitta di Gasperini mi ha fatto e fa piacere.Palesa ulteriormente l’incompatibilità della gobbaggine con la Champions, oltre a registrare un pò l’arroganza e l’acredine nei nostri confronti da parte dell’ex dipendente del casato.

  24. Alla maniera dei “Dieci piccoli indiani”, …e poi non ne rimase nessuna! Oddio! siamo rimasti noi in gara, ma noi eravamo almeno fino ad oggi una insignificante appendice, relegata tra le cacciate dentro un torneo che non interessava a nessuno. Sta a vedere che toccherà proprio a noi riscattare almeno in parte il buon nome, se il nostro calcio ha ancora qualcosa da dire in campo internazionale, del calcio italiano, un onore e onere di cui francamente avrei preferito fare a meno, per la canea che si scatenerà in caso di insuccesso e per le ripercussioni che avrà sugli assetti societari, con un allenatore con le valigie sulla soglia dell’uscio, non si è capito bene perché colpito dai fulmini degli dei del Celeste Impero o per effetto del gran disdegno dell’eroe ferito nel suo orgoglio. Insomma, solo una vittoria insperata ci permetterà di uscire senza danni da una situazione che potrebbe compromettere anche le sorti future di una squadra che, al di là delle polemiche contingenti, aveva dimostrato nelle ultime gare di essere sulla buona strada per ritornare grande. Quindi, più che preoccuparsi delle sorti future dei nostri tradizionali avversari, sarà bene cercar di capire quel che succederà a noi dopo, a meno che proprio questa situazione ingarbugliata e i suoi incerti sviluppi, non funzioni da stimolo per la squadra per un’impresa che disperda ogni nebbia. Intanto Lukaku è già stato santificato e onorato come salvatore della patria e anche questo non sembra corretto, perché, se vinceremo, non sarà certo per merito di un solo giocatore , ma per l’impegno di tutta una squadra che si è ritrovata intorno al suo allenatore e che farà di tutto per toglierlo dalla difficile situazione in cui si è andato a cacciare. Le squadre che dovremo affrontare una dopo l’altra non credo possiedano, da quello che si è potuto vedere, un gioco di qualità superiore rispetto al nostro, anche se l’United o il Siviglia hanno una tradizione recente di partecipazione e di vittorie di gran lunga superiore a quelle della nostra squadra, da tempo immemorabile lontana dalle grandi competizioni internazionali, ma la fame di vittorie può fare miracoli e la nostra squadra potrebbe essere proprio per questo più affamata delle altre. Quanto a fame di vittorie, il nostro allenatore non teme confronti e ritengo che possieda anche le tattiche giuste per poterla soddisfare. Giova almeno sperarlo.
    Buon fine settimana (di attesa) a tutti.

  25. Se parliamo di economia ok beffa Atalanta visti i valori in campo.

    Se parliamo invece di sport i parigini meritavano di vincere 4-1 e lo 0-1 si che sarebbe stata una beffa sportiva.

    Una squadra ha giocato a calcio, un altra a calci, ben 29 falli(sistematici a interrompere il gioco), odiosi come il loro allenatore.

    sembra che bisogna arrivare al 2016 in Basilea Ludogorets per trovare una squadra altrettanto fallosa come ieri sera

    Inoltre con 152 falli(la seconda poco più di 100) l’Atalanta e’ nettamente la piu cattiva di tutta la competizione

    Questi o ti sovrastano fisicamente o picchiano e a proposito di dominio fisico, sicuramente il passato di certe situazioni mi ha lasciato ancora dei segni tali che mi fanno sempre essere malfidato, ma vorrei tanto approfondire la filiera di questo sorprendente e straordinario prodotto dea, se processo bio come si dice allora tanto di cappello, se viceversa ci fosse abuso di ogm il giudizio sarebbe ovviamente ben diverso.

  26. Sarà che mi avevano dato ai nervi i discorsi tipo “tutta italia tifa atalanta” (ma quando mai) sarà che quando giochiamo noi in europa ci gufano tutti, sarà che il gasp mi sta sulle scatole che la metà basterebbe (anche prima della partita di ieri aveva ricordato che in Inter-trabzonspor aveva provato a difendere a 4 e aveva capito che non funzionava), sarà che x me sono una banda di scarsoni che corrono “stranamente” il doppio degli altri (contro di noi poi hanno proprio la bava alla bocca), io godo che abbiano perso in modo beffardo! Mo voglio vedere come ci tratteranno dopo che siamo rimasti l’unica italiana ancora in corsa in una coppa europea. Tanto per cominciare, diranno che l’europa league è una coppa minore, che affrontiamo avversari scarsi…
    P.S. massima solidarietà a Giorgio, avere una compagna metà atalantina metà gobba… brrr

  27. @Denny : grazie. Almeno qui trovo un qualche conforto… 🙁

    Concordo con l’analisi oggettiva di Mareintempesta : si può anche passare in modo fortunato, ma rimane la cronaca dell’incontro a testimoniare la diversa qualità del gioco.
    Altrimenti si rischia facilmente di diventare come ALCUNI per i quali il risultato è L’UNICA cosa che conta.
    Scritto questo… non ho particolare acrimonia (né d’altro canto fraterna sofferenza) per i “nerazzurri minori”.
    A parte le origini della mia compagna… ieri poteva giocare anche la Samp o persino… il Poggioalmelo di Sotto.
    Come tifoso di un’altra squadra avrei visto con piacere distaccato una partita. E poi… come italiano… si, una pernacchietta alla grandeur ci sarebbe scappata, lo ammetto.
    Ma ripeto : anche fosse stata Lione – PSG 🙂
    Mi inquieta, da sportivo, l’interrogativo che serpeggia maligno tra le righe. Siamo di fronte a metodi al limite del lecito ? Atleti in stile vecchia DDR ?
    È non cito i nuotatori cinesi, dato che Bergamo ha già pagato un luttuoso prezzo, con la Cina…
    Un saluto a Scettico. Per il piacere con cui lo leggo… Scrive troppo poco 🙂

  28. @Kalle73 – condivido la tua prospettiva. Anche io sono nativo di Brescia (a due passi dal Rigamonti..), ma ieri avrei potuto tifare i diversamente nerazzurri, ma con Gasperini in campo proprio non ce la facevo..
    Certo che di là avevo altri due simpaticoni: l’istrionico (si lamenta in 3 diversi dialetti) e carnevalesco Neymar (sempre al Carnevale! anche in inverno..!) e il grandeur Icardi..
    Letto Domenech stamattina però, e pensando ai colleghi francesi che mi ritrovo, quasi quasi avrei preferito che vincesse la Talanta..

    Ci è pure toccato sentire la seconda moglie di Buffon dire a Gasp “E’ facile farvi i complimenti”.. per ritornare al “tutta Italia tifava Atalanta”.
    Io no.
    Come non mi aspetto che tutti tifino Inter lunedi sera, mi aspetto però che le trasmissioni calcistiche (e di sport in generale) in questo paese tornino ad essere interessanti (oddio..quando lo sarebbero mai state?..Forse Mai dire Gol..).e non sempre scontateo (falsamente) politically correct

    • Neanch’io mi aspetto che gli altri tifino Inter, ma mi aspetterei x es. che l’eliminazione della gobba non sia considerata un fallimento “del calcio italiano” quando ci sono ancora altre squadre che devono giocare, e in generale che i giudizi abbiano un minimo di onestà, cosa che in questo paese è fantascienza… e pensare che da ragazzino ero uno che tifava davvero tutte le italiane nelle coppe (mi dispiacque sinceramente quando la gobba perse la finale contro l’amburgo col famoso goal di magath!) ma ormai non sopporto più neanche la nazionale, credo che l’ultima volta che l’ho seguita sia stata ai tempi del trap ct

  29. ed intanto la gazza di oggi osa pubblicare nella versione on line un rumors che viene dalla spagna/Inghilterra che dice che hanno detto all’agente di cristiano di cercargli squadra perché non ci stanno dentro coi costi

    che l’all in di agnelli sia stato troppo un azzardo? che marcobibe sappia cose che non sappiamo?

    io,intanto, mi siedo sulla riva del fiume insieme a Zhang jr ed aspetto gli eventi…

    ps: a me che lunedi tutte le P.I. dicano che tutt’Italia tiferà la beneamata, fotte sega. meglio pochi,ma buoni che male accompagnati

  30. Forse il padre di Messi ha comprato casa per il collega del figlio che non voleva esporsi… 🙂

    • Forse il padre di Messi è pappa e ciccia con marcobibe.
      Questo Blog non finisce mai di stupire. :l

  31. Errata corrige facciosa
    :l = 🙂

  32. Come ho fatto a non arrivarci ?!?!
    Marcobibe È CR7 !!! Ovviamente non può firmarsi col suo vero nome (anche perché è stucchevolmente lungo), per cui ha scelto un alias non facilmente riconducibile… 🙂
    Abbiamo una fonte di prim’ordine !
    Ah, Settore… Il fascino del tuo blog strega chiunque… 🙂

    • Giorgio,
      ma se Marcobibe è CR7, tu non è che sei Lotito?
      Insomma, anti juventino, citazioni in latino, di stanza a Roma…
      Tre indizi ci sono… non fanno una prova???

  33. Da FCInternews, intervista a Massimo Moratti:

    Riguardo ad Atalanta e Juve, Moratti fa un distinguo. “Guardi, a me Mbappe fa venire in mente Garrincha, il compagno di Pelé. Quando parte palla al piede, puoi solo sparargli, sempre se riesci a metterlo nel mirino. E poi Neymar, ha giocato a tutto campo, come non faceva da tempo. Ecco, perdere contro gente così non è un disonore. La Juve? Beh, un conto è essere eliminati dal Psg, altra cosa andare a casa contro la settima classificata del campionato francese. Onestamente, non c’è paragone.

    • a volte parla troppo, buona ultima la sparata che se suning vuole può prendere messi che per inciso per prenderlo quest’anno vorrebbe dire pagare la clausola rescissoria di 700milioni…., ma altre ricorda nella sagacia e nella brillantezza il comunque irraggiungibile Peppino…

      grande pres!!

  34. la gazza continua con gli affondi contro la vecchia baldracca.
    dopo aver ripreso ieri la notizia di cristiano offerto a destra e manca, ora scrive che hanno deciso di sacrificare dybala…..

    come cantavano i righeira estati fa: NO TENGO DINERO, NO NO NO

    Se cosi fosse sarebbe da totali deficienti compromettere la stagione con litigi vari tra allenatore e società. spero che entrambi capiscano l’importanza del momento e non facciano cavolate. è giunta l’ora di buttarla giù dal trono!!!

    AMALA

    • Volevi forse scrivere “…rimettere sul trono la legittima pretendente…” 🙂

      @Rubens : sono stato offeso meglio… 🙂

  35. Secondo me se quelli hanno finito la pecunia non cambia niente. Magari cedono qualche pezzo pregiato, ok. Magari sono meno competitivi in Europa, ok. Ma in Italia non credo proprio possano lasciarsi sfuggire il decimo, neanche se noi comprassimo Messi Mbappè e Neymar insieme… Quando 11 fenomeni incontrano 11 scarpazzoni e un Orsato, gli 11 fenomeni sono 11 fenomeni morti. Fino al confine funziona così…

  36. Sì, ma noi indosseremo sotto il poncho la metallica Var e gli undici scarponi con l’Orsato fumante torneranno a Pirlandia. A piedi.

  37. Gary Lineker: il calcio è un gioco che si gioca in 11 contro 11 e alla fine vincono i tedeschi.

  38. Sul 6 a 2 il Barcellona è crollato

  39. Domandona x tutti i settoriani: secondo voi dopo questa disfatta a messi verrà davvero voglia di cambiare squadra? Anche se poi col bayern di stasera chissà noi che avremmo combinato…

    • È anche vero che perisic e coutinho sono stati da noi, e soprattutto il secondo non lo abbiamo apprezzato più di tanto

  40. Non c’è che dire : ti piacciono gli eufemismi 🙂
    Dire che ‘…il secondo non lo abbiamo apprezzato più di tanto” è un po’ come dire che Hannibal Lecter era un monellaccio…
    Diciamo pure che immagino sia dovuto ricorrere alle cure di un bravo otorino, per quegli strani fischi che sentiva in ogni momento…
    Comunque… S. Siro è uno stadio “mangia uomini” ma ormai tutto il calcio è così : difficile che si dia un secondo anno di possibilità ad un giocatore che non convince…

    • Ahahah! Un vero eufemismo sarebbe dire che la gobba non può lamentarsi degli arbitri… cmq devo confessare che dopo ieri sera inizio a pensare che se mai messi si convincesse a venire da noi potrebbe anche essere un’arma a doppio taglio, nel senso un campione conclamato ma ormai avanti negli anni al quale devi dare un sacco di soldi e dal quale la squadra finirebbe per dipendere un po’ troppo (vedi cr7 alla gobba) siamo sicuri che non sarebbe meglio usare quei soldi per fare 3-4 acquisti tipo hakimi? Può partire la lapidazione…

    • Mi ero permesso di scrivere LE STESSE COSE, un po’ di giorni or sono (era da tanto tempo che volevo scriverlo 🙂 ), quindi NON scagliero’ alcuna pietra…
      Nel film “Il presidente del Borgorosso football club” un ricco che non sa niente di calcio (ogni riferimento alla realtà è sinistramente casuale…) alla fine ingaggia O. Sicuri (che è talmente “andato” da addormentarsi sul camion usato per le trasferte).
      Messi è un campione indiscutibile, ma rappresenterebbe poco più di una mossa commerciale/pubblicitaria. Tra acquisto e stipendi ci potresti prendere serenamente 3 gioiellini che servirebbero MOLTO di più in prospettiva. Ammesso di avere delle prospettive e non volersi limitare al “panem et circenses”…
      A quel punto, qualche anno fa, c’era chi lo faceva regolarmente, dall’altra parte dei navigli…

  41. Non sei da lapidare, anzi.
    Concordo.
    Più rischi che vantaggi.

  42. Non capisco, scusatemi, tutta questa preoccupazione per un eventuale acquisto di Messi, calato a svaligiare le cassaforti sociali o, peggio, a metter le mani nelle tasche di noi tifosi…Ancora in molti tifosi non si sono resi conto che la nostra squadra, ceduta con mio sommo rincrescimento a ricchi mercanti che non sanno nulla di calcio , ma hanno ben compreso quale importanza abbia assunto questo (un tempo) nobile gioco, viene e più ancora in futuro, verrà utilizzata come un gadget pubblicitario per aprire ai loro traffici i ricchi mercati europei e mondiali, nel complesso della politica espansionistica del commercio globale di cui la Cina è e sarà grande protagonista. Una nostra vittoria in Europa League e un (per me improbabile) sganciamento di Messi dalla sua squadra madre , rappresenterebbe la grande occasione per una società come Suning, per i motivi espressi, di un successo vistoso in campo internazionale, non a spese della società, che non potrebbe mai permetterselo, ma come grazioso dono dei cinesi che saprebbero senz’altro come farlo fruttare secondo i loro obiettivi commerciali. I problemi nasceranno, se nasceranno, nel costruire una squadra che possa giovarsi in maniera ottimale di questo straordinario giocatore. Problemi che nacquero anche quando Ronaldo venne acquistato da Moratti, ma francamente vorrei che i problemi della nostra squadra fossero sempre di questo tipo. Il confronto con R7 non regge: Messi è un giocatore universale, in grado di giocare (tranne che forse come portiere) in qualsiasi ruolo della squadra, e soprattutto, col trascorrere degli anni , potrebbe diventare uno straordinario metronomo di centrocampo, a dirigere il gioco di tutta la squadra, spingendosi poi all’occasione in avanti secondo i modelli collaudati in passato da giocatori già grandi attaccanti poi grandissimi centrocampisti, risparmiando energie e assicurandosi una lunga permanenza sui campi da gioco. Insomma, non vedo motivi per preoccuparsi dell’eventuale arrivo di un genio del calcio, come è unanimemente giudicato Messi. Io mi preoccuperei piuttosto dell’avvenuta mercificazione della nostra squadra, e del calcio in generale , di questa nostra passione affidata a gente che come mercanti nel tempio ne fanno strame, ma questa è un’altra storia che interesserà ormai soprattutto le future generazioni , se vorranno salvare il più bel gioco del mondo.
    Buon ferragosto a tutti.

    • Rileggo e correggo: nel secondo rigo “ancora in molti, i tifosi”

    • Una volta tanto…siamo in disaccordo, Scettico.
      Cioè : lo siamo su Messi, mentre sono del tutto concorde sulla brutta china del calcio (non solo nostrano), ormai mero veicolo commerciale.
      Non più- quindi – fine, ma mezzo (ricordo la tua predilezione per il Machiavelli).
      Buona giornata ferragostana a te e a tutti.

  43. La squadra con Ronaldo si è fatta eliminare dal Lione.

    La squadra con Messi ha preso 8 (otto) pere dal Bayern.

    Mourinho, in un derby, mentre stavamo vincendo con tre gol di scarto, ha fermato l’Inter dal compiere un’eccessiva umiliazione nei confronti dei biretrocessi, anche se loro non fecero altrettanto, qualche anno prima, godendo come matti nel farci sette gol.

    Morale? Il calcio è un’opinione. Anzi, un’opinione sulle opinioni.

    Dove voglio andare a parare?
    All’incrocio dei pali.

  44. Sono contento che i miei dubbi siano condivisi (scusa Giorgio, non avevo letto i tuoi commenti precedenti) cmq non è così assurdo chiedersi se è davvero conveniente prendere messi, ci sono sicuramente dei pro ma anche dei contro (ovviamente sempre supponendo che lui accetti)

  45. Il nocciolo della questione, come ho malamente cercato di rappresentare, sta nel rapporto calcio-spettacolo.
    Laddove cioè uno sport cessi di essere principalmente uno scontro tra calciatori e diventi una vetrina di professionisti ingaggiati senza badare a spese, solo per vincere.
    Ecco : a mio parere il discrimine è quello. E dopo tanti (troppi) anni di “Banale 5”, di “isole” di famosi o sconosciuti, di talent show e chi più ne ha più ne metta…siamo pronti all’ultimo passo.
    Ma è vero sport ?
    Un esempio banale per i vecchietti come me : se Mennea, Borzov, Riddick…fossero stati messi a gareggiare assieme, in una stessa staffetta…sarebbe stato divertente per gli spettatori ? No, solo per il felice sponsor che avrebbe venduto molte più scarpe o bevande con re-integratori.
    Ma il calcio è uno sport di squadra… Vero. E proprio per questo è sbagliato poter fare incetta di top player. Un dream team diverte se ha anche qualche punto debole.Se è stato messo su “naturalmente”…
    Se no mi vado a vedere gli Harlem Globetrotters.

  46. Funziona?

    • Ah ok, scusate, oggi non sono riuscito a postare.
      Il blog ha avuto una crisi di rigetto io inviavo e lui mi faceva marameo.
      Settore non facciamo ste figure adesso che arriva Lionello deve funzionare tutto a puntino 🙂

    • Non se famo riconosce… 🙂

  47. Siamo ormai in pieno “Crepuscolo degli Dei”, alla progressiva rovinosa caduta delle squadre spagnole e inglesi che per decenni hanno dominato in Europa, con la sostanziale differenza rispetto al mito germanico che a precipitare dal Wahlalla non sono gli dei tedeschi, ma proprio i loro gloriosi avversari. Lo spettacolo cambia radicalmente e definitivamente i suoi interpreti principali? Io non ne sono affatto convinto. Penso che la stanchezza, il tumultuoso succedersi di partite nel giro di qualche settimana abbiano penalizzato le squadre più tecniche e meno impegnate nei loro campionati nazionali da tempo conclusi o interrotti e abbiano premiato quelle meno logorate in campo atletico da questa maratona sotto il solleone. Certo, il Bayern mi è sembrata una gran bella squadra, anche se il punteggio con cui ha vinto appare spropositato rispetto alle forze in campo, ma, si sa, i ferrati battaglioni tedeschi, se gli si offre l’occasione di maramaldeggiare, non si tirano mai indietro. Tuttavia che il Lione possa competere ad armi pari col City mi sembra difficilmente credibile, se non nelle condizioni eccezionali in cui tutto questo finale di stagione si sta svolgendo. Quanto questa situazione ci possa danneggiare o premiare nella volata verso il titolo è difficile dirlo. Tra le varie contendenti mi sembra che la nostra squadra, nonostante gli impegni più gravosi rispetto alle altre, abbia mostrato nelle ultime gare una freschezza imprevedibile e quasi un crescendo nel rendimento che fa bene sperare. Troppi sono gli interessi in ballo perché giocatori e allenatore possano permettersi di prendere sottocamba partite decisive per la loro permanenza nel club e una vittoria nel torneo avrebbe probabilmente la forza di portare serenità all’interno di una società che tende a complicarsi la vita e che di un po’ di serenità avrebbe tanto bisogno.
    Buona partita a tutti.

  48. @Kalle 73, @ javier+,@Giorgio, @tutti:

    con Pirlo gli acromatici sono all’autogestione, con CR6.8 a dirigere l’orchestrina….che mi ricorda tanto quella del Titanic.

  49. Guardiola lontano da Barcellona e dalla generazione dei fenomeni della cantera, non è stato poi così fenomenale…

    Il Barcellona più forte di tutti i tempi lo ha battuto l’Inter nel 2010, comunque, tanto per ricordare.

  50. Signori, la voglia di ritorno alla normalità è tale e tanta che si continuano a valutare questi risultati come maturati sul campo a giugno di un qualsiasi anno (a parte il saggio Scettico).
    Godiamoci questi torneucoli estivi per quello che sono. Mi auguro che riusciamo a vivere la EL consapevole che non è la vera EL così come non è la vera CL e non è stato il vero campionato.

    • Vivere=Vincere

    • Concordo sul tuo testo….SENZA correzione.

    • Concordo anch’io. Però nonostante tutto vincere questo “torneucolo” mi piacerebbe per tanti motivi, fra l’altro nel sorteggio della prossima champions passeremmo dalla fascia 3 alla 1, e poi sarebbe divertente vedere i media italici costretti a “celebrare” una nostra vittoria… ma immagino che ne parlerebbero mezzo minuto per tornare subito ad analizzare le novità tattiche della gobba guidata dal maestro pirlo

  51. Uefa Youth League:

    I ragazzini nerazzurri vanno ai quarti di finale dove incontreranno il Real Madrid che, in 10 uomini per 80 minuti, batte i rubentini 3 a 1.

    Forza ragazzi, vamos a ganar!

  52. Inter – Shaktar Donetsk 0 – 3
    ‘notte

  53. Viste adesso le immagini della partita. Ma che culo il Siviglia! Se non sbaglio ha fatto due tiri mentre il MU ha messo l’uomo davanti il portiere un bel po di volte.
    Vabbeh pensiamo a noi o meglio allo Shakhtar poi si discute.

  54. C’è aria di “salto sul carro dei vincitori” , dopo i titoletti ironici adesso si invitano gli italici a unirsi a coorte come un sol uomo e tifare la beneamata.
    Giammai !!! (a parte che conosco gente che morirebbe piuttosto che farlo)
    Da loro preferisco il solito odio (sportivo?!?) col quale del resto noi li ripaghiamo ampiamente.

  55. Mentre aspetto la partita, sto passando in rassegna tutti i siti, i blog, i canali youtube, per leggere le penultime sul Messi.
    Ovviamente il dibattito è ampiamente aperto: Messi si – Messi no ecc. ecc. …

    Su Settore che si dice?

  56. Intendevo dire “Settore” cosa dice

  57. Il Valencia deve ricorrere a cambiali per completare il pagamento degli stipendi.
    Covid + mancata qualificazione coppe.
    Aspita….

  58. Secondo me, sono solo parole per riempire e, di conseguenza, vendere, più giornali possibili o aumentare esponenzialmente i clik del mouse, così come le recenti boutade sull’addio di Dybala e ronaldo.

    In questo periodo, povere P.I., non possono di certo incensare e/o sostenere la causa neroazzurra, non sia mai, quindi meglio riempire le pagine, cartacee e multimediali, con ipotesi da fantacalcio.

    AMALA, sperando nel meglio del meglio.

  59. Equilibrio spezzato da un grandissimo gol del Toro su assist di un un’inesauribile Barella…

    Ora dovremo capitalizzare le ripartenze, senza chiuderci troppo.

    Amala

  60. E che nessuno di azzardi mai più a parlare male di Danilone nostro! Vamoooos

  61. bhe, dai … non male eh?

  62. Non mi aspettavo loro così scarsi,
    che Inter però!!!!
    Fisicamente poi li abbiamo letteralmente uccisi, siamo in una condizione perfetta per la finale, diciamolo !.
    Una cosa che mi ha molto colpito, specialmente nel primo tempo, sono loro che anche in svantaggio (!!!) non venivano a prestarci seppur in svantaggio all’inizio dell’azione.
    Bravi tutti, anche Steven che é venuto a vedere la sua squadra al momento giusto.
    Respect Siviglia, ma ocjo che stiamo bene anche noi 😉

    p.s. Chi osa salire sul carro dell’unica finalista italiana in Europa senza le giuste credenziali verrà ricacciato giù senza pietà, e si a chi l’ha appena detto,
    L’INTER AGLI INTERISTI!!

  63. Finale!!

    Grandissimiiiiiiiiiii

  64. prestarci é pressarci , pfrrrrrrrrrrrrr….

  65. No, scusate.
    Ma senza neanche un palpito di terrore dal 60′?
    Eh?
    Mah.
    Non mi/ci riconosco.
    Vabbè.
    Alla prossima.
    AAAAAHHHHHH

  66. in effetti…

    ma é tutto vero ?? 🙂

  67. @Toto : arrivo da quelle parti il 20 pomeriggio. Ho potuto prenotare solo oggi (Grottaglie, neanche fossi un elucotterista…).
    Batti un colpo, se puoi.

  68. Rubo il titolo del Corriere dello Sport: Inter da impazzire..

  69. durante le interviste hanno tutti un sorrisetto malizioso sotto i baffi…

    questi la vogliono vincere davvero

  70. Secondo me il risultato finale è un po’ ingannevole, loro non mi sono sembrati tanto male, fosse entrato quel colpo di testa che poteva essere l’1-1… poi sicuramente grande prestazione dei nostri ragazzi, finale strameritata!

  71. Grande partita, tutti bravi. Anche Conte, mi pare che l’abbia preparata alla grandissima.

  72. FORZA INTER
    juve merda

    via le dilette, le damico, le paole ferrari
    e spazio solo a Anna Billò

  73. Sto guardando barella e bastoni che scherzano nelle interviste, si vede che l’atmosfera della squadra è ottima, altro che “crisi Inter”…

  74. Bravi noi a sfruttare un tabellone molto fortunato. Negli anni passati saremmo già usciti.
    Da quel che ho visto il Siviglia( ma anche il Manchester) sembra superiore, confido però in una nostra partita perfetta.
    Son comunque esperienze che servono a crescere, non sarà la Champions ma è pur sempre una finale europea.
    Mi raccomando Fortebraccio per venerdì: servirà tutta la sua potenza di fuoco!

  75. Ho scoperto l’account twitter di fortebraccio (oppure quello di un suo rivale! 😀 )
    https: // mobile . twitter . com / cippiriddu / status / 1286778021593088006
    scusate ho dovuto aggiungere un po’ di spazi se no il commento veniva filtrato

  76. – È ufficialmente una finale di un torneo continentale europeo;

    – consente di accedere direttamente alla finale della Supercoppa Europea;

    – consente di essere in 1′ fascia nel sorteggio Champions;

    – l’eventuale vittoria (sgraat, sgraaat) darebbe consapevolezza e mentalità vincente per il futuro;

    – incassi, mercato, ecc…

    Forse è qualcosina di più di una semplice esperienza di crescita.