Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Il marketing ai tempi del colera

abb

E’ più facile, secondo una consunta metafora, vendere un frigorifero agli esquimesi del Polo Nord, o un abbonamento alla nuova stagione dell’Inter a gente – cioè tutti noi – devastata dalle ultime sette orripilanti esibizioni, al culmine di una stagione che (fatto un meticoloso rapporto squadra/qualità/ambizioni/classifica reale) si è trasformata nel corso della primavera da “mezzo miracolo” a “peggior momento in assoluto dopo il Triplete?”

Il marketing ha le sue scadenze, indipendenti dagli sprofondi della squadra e dai suoi ammutinamenti morali, ma l’effetto di far partire la campagna abbonamenti subito dopo Genoa-Inter è stato decisamente comico. Schermata dopo schermata, un crescendo: “Rinnova e risparmia!” (sì, ma devo risparmiare proprio tanto tanto!), “I vantaggi di essere abbonato” (tipo: doverle vedere tutte?), “Abbonarsi è solo il calcio d’inizio” (magari…), “Acquista come vuoi, quando vuoi” (anche no?), fino al capolavoro d’umorismo dell’help desk: “Hai bisogno di aiuto? C’è una squadra qui per te”.

Dio mio, è terribile.

Battute a parte, il sincronismo non è stato dei migliori. E del resto è tutta una questione di tempi da rispettare. Che tu abbia battuto la Juve o perso con il Crotone, la campagna abbonamenti 2017/2018 deve pur partire. E così è stato. Con il freddo automatismo di un clic, con la noncuranza burocratica di una data fissata da chissà quanto, dopo un mese e mezzo di apocalisse l’Inter non si scusa ma rilancia: chiede ai suoi tifosi l’ennesima apertura di credito, l’ennesimo atto di sperticata fiducia.

Da un lato, verrebbe da pensare che dopo la fantastica serie Torino-Samp-Crotone-Milan-Fiorentina-Napoli-Genoa qualcuno l’abbonamento se lo sia masticato e ingoiato o l’abbia bruciato in un falò davanti a un gruppo di familiari e amici increduli. E verrebbe anche da pensare che forse, all’epoca, sarebbe stato più facile vendere vino dopo lo scandalo del metanolo, o carne dopo lo scoppio di Mucca pazza. Una sorta di marketing temerario, questa campagna abbonamenti.

Poi però succede qualcosa, e succede subito, nel giro di qualche ora. No, non prendiamo Messi. Ci limitiamo a esonerare l’allenatore – per il quinto cambio stagionale in panchina – e a ingaggiare un super ds di gruppo. E a diffondere, sollevando Pioli dall’incarico, un comunicato che termina così:

(…) La società inizierà fin da ora a lavorare in vista della prossima stagione sportiva.

Che è una frase potente, quasi rivoluzionaria, il vero claim della campagna abbonamenti. “Io mi sto preparando, è questa la novità”, cantava Dalla. Oh, anche l’Inter. Che – un’enorme novità – ci certifica che ben prima della metà di maggio sta lavorando per il futuro ormai alle porte. Al pensiero di cosa è successo lo scorso anno tra maggio e novembre, la sola prospettiva di partire con un’idea – una qualunque, purchè con contorni definiti – ci fa mettere in coda per il rinnovo, pensando che con la Samp vabbe’ può capitare, a Crotone è stato un approccio sbagliato, che la Fiorentina non è poi così male, che il Genoa era più motivato, che con il Napoli due ritocchi e siamo lì.

Perchè, anche se a volte è dura ammetterlo, lei ci fa girar come fossimo bambole. E noi sempre lì, come un mantra, a dire che l’amiamo. E ci abboniamo, cascasse il mondo o le perdessimo tutte (sì, tipo adesso).

share on facebook share on twitter

894 commenti

  1. Oramai è assodato che il tifoso interista è masochista….anche domani, alle 12.30, in una insignificante partita contro il Sassuolo, si legge che ci saranno oltre 40.000 spettatori……mah….

  2. sursum corda, comunque vada è sempre la nostra squadra del cuore

  3. noi siamo malati irrecuperabili, ma le nuove generazioni no, affatto: hanno un attaccamento molto più debole e ballerino_ Se non li convinci con vittorie &/o campioni, scappano_ Lasciamo perdere poi i sacri colori sociali, rinnegati dalla stessa società_

  4. Malati cronici, irrecuperabili…

    E qualcuno se ne approfitta…

    Sempre fozza Indaa!!

  5. Già.
    FOZZA INDA.
    Già.
    Già.
    Non so cosa dire.
    Domani la guardo.
    FOZZA INDA.
    Sigh.

  6. Hai proprio ragione Acanfora. Quanti ne ho sentiti di ragazzini (italiani) di oggi (anche che praticano il calcio, quindi vivono la passione per questo sport in prima persona) rispondere alla domanda: “Per che squadra fai il tifo?” ” Per il Real Madrid”, oppure: “Per il Barcellona”. E noi adulti a meravigliarci: “Ma non sono squadre italiane…” E quelli, candidamente: “Ma ci gioca Cristiano Ronaldo”, oppure: “Ma io faccio il tifo per Messi”. Se non arrivano campioni non nasce la passione per la squadra in sé nelle giovani generazioni.

  7. Forza Inter sempre!
    E i posteri… si fottano, tifino pure juve .

  8. Purtroppo i senza-colori sono riusciti a sottrarci gli scudetti quando schieravamo il Fenomeno (e in quella squadra c’erano altri campioni, seppure non a quel livello eccelso), figuriamoci oggi come siamo messi (con la m minuscola, ovviamente) schieriando Nagatomo, Kondo e compagnia cantando…

  9. Cioè fatemi capire. In mezza giornata sembra che abbiamo fatto due acquisti :

    Spalletti e il 34enne Pepe!

    Ditemi che sto sognando.

  10. Capello? No dai Capello no……se lo senti quando commenta le partite in TV ti vengono seri dubbi sul fatto che sia ancora in grado di connettersi con la realtà….alla fine mi sta bene Spalletti, il logorroico che comunque ti porta tra le tre….e poi una volta tornati in CL si vede…..sempre ricordando che in campo ci vanno i giocatori e con quelli che abbiamo in rosa nemmeno la reincarnazione del mago Herrera potrebbe farci molto..,,

  11. Pepe, 34 anni, lo vogliamo chiamare acquisto ?
    No dai, non scherziamo. Questo è un altro F. Melo, anzi peggio. Da noi non farebbe più di 15 minuti a partita visto il suo atteggiamento in campo.
    Se queste sono le basi per la nuova stagione, non ci siamo proprio. A prescindere dall’allenatore.

  12. Inter – Sassuolo 1-2

    ‘notte

    per quello che vale…

  13. Pepe a parametro zero serve a mettere nello spogliatoio uno che ha vinto tutto e che ti fa vedere anche in allenamento che piuttosto che perdere ti fa saltare le caviglie. Poi, chiaro, il rischio che perda per squalifica un terzo delle partite è più che altro una certezza…

  14. Credo che ai nostri prodi di quest’anno neanche Hannibal Lecter sarebbe riuscito a farli svegliare e renderli orgogliosi d’indossare i colori del cielo e della notte.

    Amala comunque, augurandomi un allenatore coi contro cazzi.

  15. per me possono andarsene affanculo con tutto l’abbonamento

    da adesso in avanti comincio a programmare anch’io, in tribuna ci si rivede quando non ci vedrò più ausilio e zanetti, ok?

  16. “imparano di più dei cattivi allievi con un buon maestro anzichè dei bravi allievi con un cattivo maestro”
    Scusatemi se ritorno sull’argomento, volevo solo precisare che mi riferivo alla squadra attuale. Chiaro che nessuno per quanto bravo potesse fare bene.
    ora e sempre forza Inter.

  17. forte

    al lotto

    no ti xe forte…

  18. A leggere i vari siti Pepe sarebbe preso per davvero.
    La mia idea è che se arrivasse ritenendolo unico rinforzo per la difesa sarebbe grave. Diverso il caso in cui venga preso per portare esperienza e cattiveria in un reparto troppo morbido. Se insieme a Pepe arriverà anche un altro centrale di livello (Manolas, De Vrij?) allora il suo eventuale acquisto avrebbe un senso. Ricordiamoci che ha vinto tantissimo con il club e che è campione d’ Europa con la nazionale. Quanto al paragone con Melo non regge perché Melo, a parte la stagione con la Fiorentina, ha fatto sempre cagare…..Pensateci bene: sinceramente tra rinnovare Medel o prendere Pepe a zero preferisco la seconda opzione.

  19. Addirittura su Wikipedia danno la notizia……..ussignur!!!!

    https://it.wikipedia.org/wiki/K%C3%A9pler_Laveran_Lima_Ferreira

  20. Pepe : Zhang= Vidic : Thoir
    Spalletti: Zhang= Mazzarri : Thoir

  21. Gli han detto che ci voleva un pò di pepe nel culo…ma non han capito che è un modo di dire.

  22. Pepe è un uomo di Mendes speriamo che sia il pizzo per qualche colpo vero. In fondo è un parametro zero a 4 milioni annui. Un delinquente di 35 anni che può servire per menare qualche compagno lavativo o a saltuario killeraggio vs. terzi. Speriamo che i cina comincino a fare sul serio e a comprare due terzini con i controcazzi, un centrale vero, un regista e due attaccanti. Intalnto Tielemans è sfuggito ed era uno da prendere, altrochè Kondobia.

  23. Este, Figo e Pepe nella stessa frase non si può sentire dai.

  24. Probabilmente il milan ci finirà davanti, anche se è ancora più scarso di noi; almeno ha lottato in quasi tutte le partite, c’ha messo un po” di cuore, oltre a varianti di favore, talche’ ha rimediato tanti punti nel finale_ I nostri no, hanno dato tutto solo in qualche gara episodica_ Giusto così_

  25. Ma sicuramente con la globalizzazione dobbiamo aspettarci che le nuove generazioni tifino per squadre di altre nazioni.
    Mi pare normale.
    O che comunque abbiano anche altri orizzonti calcistici.

    Io, ad esempio, ero affascinato dal Botafogo; certo, più per il nome (e perché mi evocava il calcio brasiliano) che per averlo visto, ovviamente. Negli anni ’60 (quando ero piccolo) la tv era tutta in due canali in bianco e nero e non c’era nient’altro, a parte la carta stampa.

    Ho letto di Pepe.
    Ma siamo matti?

  26. ot

    ho osservata un gruppo di giovani cinesi, sui vent’anni, maschi e femmine: aspettavo un chu chun/ochimin, invece parlavano TRA LORO, in perfetto italiano con le medesime apparenze dei nostri ragazzi_ Italiani con gli occhi a mandorla, non più cinesi_

  27. Ci avrei giurato sul pari tra Atalanta e milan

    Le ultime cinque giornate sono tutte taroccate

  28. Ho letto che Pepe fino a15 giorni fa sembrava già firmato adl Chelsea. Il fatto che adesso abbia cambiato improvvisamente destinazione potrebbe significare qualcosa? Questo è un indizio forte…

  29. Allora novità sul contatto Nagelsmann-Inter per la panchina?

  30. in una settimana siamo passati da : “Prendiamo Conte o Simeone ? Manolas o De Vrij oppure entrambi ? ” a ” Spalletti e Pepe”
    Depressione…

  31. Si tifa sempre per la propria squadra; guai se così non fosse. A prescindere da chi indossa la maglia. E perciò parta pure la campagna abbonamenti: paradossalmente potrebbe avere successo. Mi preoccupa di più il problema generale, per così dire “identitario” (butto aggettivo, non me ne vogliate). Stagioni deprimenti ne ho viste così tante che non mi abbatto più; però ora faccio un po’ fatica a orientarmi. Ci chiamiamo “Internazionale” e ampliare gli orizzonti non è un problema, ma dove pulsa ora il cuore? Mi sono sempre sentito “fratello del mondo” (gobbacci e gonzi esclusi, s’intende), ma casa mia era Milano, anche quando non ci abitavo ancora.
    Scusate questa riflessione, un po’ dubbiosa. Ultimamente non sono intervenuto molto sul blog proprio perché sto pensando a questo problema. La vicenda Pioli e l’ennesimo svaccamento della dirigenza non aiutano.

  32. Ma insomma…ha sempre detto che calciopoli non esisteva

  33. Internazionalista, te lo sentivi?
    Mette una depressione ‘sta squadra che è meglio non guardarla proprio_
    L’hanno capito pure quelli della Curva Nord che sono andati a mangiarsi una pizza: non c’è più nemmeno la voglia di contestarli

  34. @era anche per John Graham Mellor

  35. Secondo me, visto il bel tempo della giornata odierna, quelli della curva potevano andarsene direttamente a farsi una grigliata sul Ticino.
    Morimondo, Besate, Bereguardo o Motta Visconti, c’è solo l’imbarazzo della scelta, invece di buttare via tempo allo stadio in sterili pantomime.
    Son punti di vista personali, però.

  36. Fortebraccio profeta, subito.

  37. Via vecchi!!

  38. Via De Boer, via Pioli, via Vecchi…….forse via tutti gli altri?
    Pare brutto?
    Fan veramente cagare!!!!!

  39. La stagione e’ al punto di svolta: ci attenono le ultime due finali… (tradotto in cinese: PAGLIACCI INDEGNI DELL’INTER!).

  40. Beha aveva fiuto e coraggio, ma gli nuoceva la voglia di stare contro sempre e comunque, quel desiderio molto toscano di cavalcare i paradossi. Ho letto diverse cose sue e non mi hanno sempre convinto. Ricordo un pamphlet, mi sembra si intitolasse “Crescete e prostituitevi”, di certo brillante, ma in cui per deprimere i tempi presenti si faceva l’elogio di quelli del boom economico e se ne vantavano caratteristiche come l’onestà e la sincerità… Con il mondo del calcio non ha mai avuto un rapporto sereno e credo che gli sia stato di impaccio nella ricostruzione dei fatti. Era comunque un uomo molto tormentato, penso avesse anche una situazione familiare dolorosa. Possa ora riposare in pace.

  41. quelli della tua specie a quelli che non la “pensano” (ahahahah, ehm) come loro profanano i cimiteri?

  42. Quante volte ve lo devo scrivere? Fino a quando il sesto posto non sarà a distanza di sicurezza l’Inter continuerà a perdere. Scientificamente. Volutamente.

  43. quanto tempo ancora dovremo vedere il tridente che non segna Perisic Candreva Icardi? Meglio questo Eder e lo stesso Gabi_ Pertita da ricirdare per i cori Gabigo, Gabigol noi vogliamo Gabigol_ Vecchi l’ha dovuto mettere per quieto vivere, se no non l’avrebbe fatto: diktat societari?

  44. Era meglio fallire con Moratti che vivacchiare così

  45. Delle due l’una: 1) sono ordini di scuderia di Suning per non far saltare la tournée in Cina a luglio, che sarebbe sacrificata dalla necessità di disputare i preliminari di Europa League contro squadre come il Putemburgo o i vice-campioni del Kazzakistan (e allora siamo oltre i limiti dell’illecito sportivo); 2) sono una squadra di pippe. Propendo per la seconda: in ogni caso siamo oltre i limiti della vergogna. La visione delle partite dell’Inter 2016/2017 verrà inserita nei prontuari medici, prescrivendola a chi soffre di stitichezza (anche ostinata).

  46. JGM

    su Beha sono molto d’accordo con te, soprattutto in quello che dici all’inizio e sul suo essere bastian contrario a tutti i costi.

    In fondo, con la questione Spagna ’82 divenne famoso e ci costruì tutta la sua carriera di giornalista fuori dal coro.
    Ma era veramente fuori dal coro?…

    L’ho sentii una volta su calciopoli e non mi piacque per niente.

    Comunque pace all’anima sua.

  47. Mitico Fortebraccio! Il terrore della SNAI…

    Mi raccomando, ora inizia a focalizzare Lazio-Rube e Real-Rube…

  48. Fortebraccio: ora dacci una gioia, anzi due!

  49. Sull’Inter no comment.

    Inutile parlare ancora di questa squadra sgangherata e di una società inesistente dalle ore 23 del 22 maggio 2010!

  50. Poi si capisce perché nascono nuovi gobbetti o si comprano le magliette di Lionello.

  51. Una stagione così merdosa non può che chiudersi con il triplete goBBo…

    Per me l’hanno già vinto

  52. intersempre

    quale scuderia?

    Pippe si, ma prima ancora che nei piedi sono pippe dentro la testa.

    Pippeminchia!

  53. adesso anche Iemmello dice che era interista

    come berardi, inzaghi, cassano e co..

    comincio a capire il perché.
    erano talmente schifati a loro tempo dell’inter
    che si sono vendicati quando ne hanno avuto possibilità
    segnando contro la loro squadra del cuore che li faceva soffrire

    molto edipico il tutto
    ma c’è anche una giustizia in tutto ciò

  54. Internazionalista: Avevo dimenticato: una scuderia di asini (per non dir peggio!)

  55. Tra l’altro io vengo a conoscenza dell’esistenza di un sacco di calciatori per merito dell’Inter.

    Gente mai sentita prima come Iemmello: uno dei tanti carneadi che deve all’Inter la propria carriera!

  56. Ekdal: chi era costui? Iemmello: chi era costui? Ecc. Ecc. E’ l’ennesima perla di queste ultime sette stagioni da pirla…

  57. Melchiorri, Lasagna, Ekdal e oggi tale Iemmello…

    Già sbirciando la formazione del Sassuolo si capiva che oggi sarebbe stata la sua grande giornata…

    Da raccontare un giorno ai nipoti, davanti al caminetto

  58. Eh già, perché in campo, oggi, schieravano Ausilio, Kiavattelapesca, Gardini etc etc…..ma fatemi il piacere!

    Non se ne spiega il motivo intrinseco, fatto sta che, anche oggi, han dimostrato di essere inguardabili ed insopportabili.

    Il commentatore spagnolo di cui ho seguito la cronaca, al gol del due a zero, dopo un paio di tentativi di Eder ben parati da Consigli, ha detto che all’Inter non serve un nuovo allenatore ma un buon psichiatra.

    Perché, diciamocelo chiaro, che sulla carta non siano delle pippe come stanno dimostrando di essere credo si sia un po’ tutti d’accordo (chi più e chi meno) e quindi sorge spontaneo supporre che ad Appiano sia arrivata una nube tossica che ha annichilito tutti, giocatori, allenatori, medici, magazzinieri e dirigenti.

  59. Bravo. Tanto più che a mettere nell occhio del ciclone sempre i giocatori ci rimette solo l’Inter. Le altre società li proteggono, noi li insultiamo così appena possono tiranomi remi in barca e si danno al miglior offerente.
    Ma è inutile,non la capiscono. Se proprio ce da insultare qualcuno insultate Piero e jz che o me loro ce ne sono cento mila in giro.
    Io oggi li Ho visti impegnarsi molto. Il Sassuolo ha fatto 3 tiri.Non è questa la partita per insultarli.
    Sono isolati non protetti mandati allo sbaraglio .

  60. Este, a leggere ciò che scrivi, sembrerebbe di capire che, dopo lo “scarico” di gennaio, si siano messi d’accordo di incontrarsi qualche minuto prima di ogni partita e….come deve andare, che vada pure.

    Niente più allenamenti, niente più pretattiche, niente di niente…..una società allo sbando, coi giocatori più anarchici che la storia mai ricorderà.

    Se hai letto bene, non ho detto che siano tutti delle pippe (magari qualcuno potrebbe entrare in quella categoria) ma che non riesco a spiegarmi i motivi per i quali, subito un gol, gli vada in tilt il cervello e dimentichino tutto ciò che in settimana, presumo, abbiano approntato.

    Tutto qui.

    Se, invece, vuoi aver ragione……prenditela pure, tanto la sostanza non cambia.

  61. Este hai ragione,anche se solo in parte: mercato sbagliato, preparazione sbagliata, scelte sbagliate delle figure-chiave: tutte colpe della società / dirigenza. Ma in campo ci vanno i calciatori ed e’ vergognoso vedere con la maglia dell’Inter giocatori veramente e obiettivamente scarsi (e’ una questione tecnica, non atletica) o che ciondolano in campo oppure ancora che ridacchiano con la squadra in svantaggio, spettacoli orrendi a cui ci e’ toccato assistere in questa stagione (il tutto a fronte – e non e’ un dettaglio – di cartellini e ingaggi molto ricchi, conditi da contatti lunghi e rinnovi contrattuali). Basta con questi CIALTRONI, che siano dirigenti o giocatori. Suning, ci spiace per te, ma occorre ripartire da ZERO (MA QUESTA VOLTA SERIAMENTE, ALLA CINESE – e’ un complimento ai cinesi, che se si mettono in testa un obiettivo lo raggiungono -).

  62. Lazio – Inter 3-0
    Inter – Udinese 1-1
    Lazio -Juventus 0-2

    ‘notte

  63. L’Hull City è retrocesso. Abbiamo il primo acquisto in difesa per l’anno prossimo.

  64. @intersempre, ben detto.

    Vedere questi presunti campioni ciondolare la testa ad ogni palla persa e guardare straniti gli avversari e compagni, sta diventando uno spettacolo indegno per lo stadio,almeno quello nerazzurro.

    Che ci siano errori iniziali di impostazioni generali non v’è ombra di dubbio ma che continuino con questi atteggiamenti da strafottenti non è più sopportabile…a fronte anche, come ben fai notare, delle centinaia di migliaia di euro che ogni mese gli arriva sul conto corrente.

  65. Vinceremo l’ultima perché per quel giorno il sesto posto sarà matematicamente irraggiungibile.
    Mettetevi il cuore in pace ed evitate inutili incazzature.

  66. Orabasta, incazzature proprio no.

    Vince? Mi fa piacere.

    Perde? Non mi cambia la vita a differenza di altri.

  67. Sarà stta la dirigenza a far fare a mutilo il disimpegno che ha portato in vantaggio il Sassuolo e probabilmente è sempre la dirigenza che ha fatto sbagliare Icardi a porta vuota mandando sul palo il colpo di testa. Si si ed è sempre la dirigenza che pilota tutti i cross di candeeva contro terzino. Già gia……..noi non si capisce un cavolo di calcio che tanto qui ce ne è solo uno che le sa sempre tutte.

  68. Ahime’,non ho nulla da scrivere…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..mah!
    Pepe a 35 anni ed a 5.000.000 a stagione !!??????????????
    si ricomincia bene.

  69. Oggi Vecchi ha ammesso​ che la squadra non sì allena al 100 per 100. Questo quaglia perfettamente con la sensazione che le sconfitte a cui va in contro sono cercate e volute.

  70. non c’entra + nulla la preparazione etc hanno mollato e da un bel pezzo come perfino ammesso da loro stessi, una rarità.
    ed è chiaro che chi non ha + voglia di inseguire una palla si allena meno, e male e perde con chiunque

    l’importante era non interferire nella lotta salvezza, perso col Crotone perso col Genoa la regolarità è salva

  71. Nel girone di ritorno: Perso con i senza-colore, perso con la Roma, perso col Napoli. Anche per la lotta scudetto e per il secondo posto siamo stati imparziali, non c’è che dire…

  72. Comunque se monociglio se ne accorge fa subito un esposto al procuratore federale per farci cacciare in B e , già che ci siamo, riottenere lo scudo del 2006.

  73. La verità come sempre non è una sola:……… dirigenza mediocre e giocatori mediocri. Non saprei cosa altro aggiungere. In una situazione del genere debbono pagare tutti.

  74. Vogliono evitare di giocare il preliminare di Europa League. Perché quel giorno staranno a Singapore a giocare con il Bayern all’interno di una turnee importantissima Bper Suning, e dato che ci sono in ballo tanti tanti milioni…

  75. Este…e basta, dai!!

    Non è che a ripetere fino allo sfinimento le tue opinioni esse stesse diventino verità assolute!

    Abbiamo capito come la pensi, ora cambia disco, per piacere.

  76. Parole sante, proprio le stesse, fino allo sfinimento.

  77. Già cambiato il libro delle favole…..ora tocca a te……

  78. Allegri dai; rifacendo una preparazione come si deve, i nostri vinceranno tutto_ Nemmeno abbiamo bisogno di acquisti_
    Non vedo l’ora di vedere Candreva che dribbla e crossa alla Causio, e Icardi sforbiciare in area meglio di Bonimba_ Eppoi le punizioni di Perisic, che nemmeno MarioCorso_ Evvai_

  79. Murillo sarà anche scarso ma una cazzata come oggi la fa solo se non si concentra e non gli fotte un cavolo. Icardi invece è firte è una serie di partite di merda come le ultime le fa solo se non ha concentrazione e la motivazione. Qui han staccato la spina ma non necessariamente per non fare i preliminari, semplicemente perché alcuni son cialtroni e altri han bisogno di essere trascinati. Non abbiamo un leader!!!!!

  80. Che la dirigenza sia la prima ad essere indegna non vi sono dubbi:

    è indegna quando decide di non andare più avanti con un allenatore a quindici giorni dall’inizio di un campionato;

    è indegna quando decide di mettercene uno che viene da scuola calcio olandese e non conosce assolutamente il campionato italiano;

    è indegna se decide di fare duemila tournée in un mese rendendo precaria una preparazione già critica per conto suo per le vicissitudini della questione del tira e molla Mancio Thohir;

    è indegna quando una settimana prima dell’inizio del campionato già disastrato dalle vicende di cui sopra, va ad acquistare altri due giocatori per un totale di 80 milioni che però non servivano alla rosa attuale che era precaria come ben sapevamo in difesa e nei terzini;

    È INDEGNA quando decide di affidare una fascia di capitano ad un 22enne che per dimostrare quanto sia giusta la scelta mette sopra un bel carico da 90 e ci rovina tutta l’estate per ottenere un ennesimo rinnovo alla modica cifra di 5 milioni (eh sì proprio un comportamento esemplare da capitano) Giacinto si rivolterà nella tomba ;

    è indegna quando si affida e costruisce il futuro sul 22enne più sopravvalutato del calcio che a livello tattico è una tragedia assoluta, a livello tecnico non sa fare uno stop, ha caratteristiche tali da poter giocare in una squadra che gioca solo 95 minuti nell’area avversaria ma che in un calcio moderno e totale come oggi dove i centravanti veri alla Higuain Zdeko Belotti ecc ecc aiutano costantemente la propria squadra, è completamente fuori luogo!

    Ok, ora detti tutti i motivi per cui la dirigenza sia indegna, ritengo non sia possibile tener fuori dalla protesta di oggi i calciatori!!!!

    Non è possibile tener fuori dallo scempio degli ultimi due mesi i calciatori che indossano la gloriosa maglia della BENEAMATA perché potrei capire le sconfitte con Napoli e Roma e ci metterei pure Crotone visto che da due mesi ha un cammino quasi da scudetto ma SIGNORI credo che nessuna squadra del campionato di serie B attuale riuscirebbe a perdere col Genoa del girone di ritorno 2016/2017 !!!!!

    No no non è assolutamente possibile.

    L’atteggiamento della maggior parte di essi è assolutamente vergognoso e quindi entrano di diritto nel mondo degli INDEGNI descritto dalla curva oggi che petaltro non ha risparmiato critiche a Società e dirigenti.

    Ragazzi scusate il papiro ma sono appena tornato dalle 6 ore di viaggio che devo fare sempre tra andata e ritorno per andare a San Siro e dovevo in qualche modo sfogarmi.

  81. uno che si fa 6 ore x vedere una serie di scempi inenarrabili meriterebbe in risarcimento un’ altro Triplete, speriamo almeno di non vederne uno fra poche settimane..

    Este puoi scrivere quel che ti pare mille volte, ma credo che ormai tutti abbiano capito cosa pensi non è che si vince qualcosa ribadendo all’infinito

  82. ecco l’incentivo!

    abbonarsi per il privilegio di non vedere più l’anno prossimo la maggior parte di questi parassiti

  83. este

    scusa però, io dico che è da un bel po’ che non abbiamo società.

    Poi penso anche che abbiamo giocatori non all’altezza, certo migliori di quelli del Crotone o del Sassuolo, ma la differenza sostanziale e discriminante è che l’Inter non è il Crotone o il Sassuolo!

    Non so se mi sono spiegato.

    La maglia dell’Inter pesa molto di più e se non hai gli attributi (non solo tecnici, evidentemente) poi finisce che, oltre ad una società assente e in difficoltà, hai anche una squadra non all’altezza di quella maglia.

    E, di conseguenza, hai molto più da perdere tu che quelli del Crotone o del Sassuolo.

    Insomma, è un insieme di cose, non solo colpa di Zanetti e Ausilio.

    Fosse così sarebbe tutto più facile.

  84. Ma è chiaro che abbiamo una squadra raffazzonata fatta da una società raffazzonata.
    Questo mi sembra ovvio.

    Ma per quanto raffazzonata non puoi perdere col Sassuolo come oggi.

    Se perdi significa anche che chi va in campo non ha gli attributi, perché non puoi sempre avere l’alibi della società farlocca.

    Perché poi, se anche noi diciamo questo, figurati i calciatori quanto sono stronzi e quanto ci vanno a nozze!
    (dico in generale)

  85. se la juve avesse l’attacco dell’Inter sarebbe prima? Io sono sicuro di no_ Lascio perdere gli altri reparti_ Cambiamo i dirigenti? Sì, è necessario e li stiamo cambiando_ Ma ci vogliono anche giocatori altri: questi sono scarsi, sia per limiti tecnici che caratteriali_

  86. come lo scarsi erano perlopiù gli altri che si sono avvicendati in questi 7 anni

  87. E quali sarebbero questi attributi che magicamente ricrescono in altre squadre, di grazia?

    Kovacic?
    Ranocchia?
    Santon quando è andato in Premier?
    Pippinho, che non mi pare abbia ancora vinto una cippa?
    Kuzmanovic?

    Chi?

    • Coutinho è l’unico giocatore di caratura mondiale transitato da qui in questi anni;abbiamo avuto squadre da quinto posto, niente di più_ Questi erano da quarto posto: ma l’Inter deve attrezzarsi per vincere, non per vivacchiare!

  88. 3 pere e goBBi a casa! Buona Roma e festa scudetto rimandata…

    Bravino questo Spalletti

  89. Adesso vado a rompere i Maroni sui siti gobbi

  90. Liaijc
    JJ
    Jovetic

    Ahahah Ahahah Ahahah ah

    Per carità, tutta gente che il Crotone non ha intendiamoci, e infatti per me non è solo un problema di giocatori.
    L’ho detto in tutte le lingue, ma niente.

  91. Le facce da funerale a Sky non hanno prezzo speriamo di vederle piangere presto anche se ho idea che qualcuno avrà già chiamato chi di dovere per mercoledi

  92. 4 punti a 2 giornate dalla fine. Ma i favori e i torti si compensano… certo. E la Roma non vince mai un cazzo… certo. E la Juve è sempre la Juve , grande società… unica grande italiana in Europa.
    Certo.

    Ah dimenticavo, il Napoli a -5 non -20.

  93. Adesso voglio godermi juve Crotone e Chievo Roma magari dopo che la Lazio li ha battuti……

  94. stasera dopo un periodo duro han perso in formazione non-tipo contro una squadra forte, ci sta..
    da mercoledì purtroppo vedremo un’altra Juve, speriamo che la Lazio non se la faccia sotto.

  95. Voi sognate ad occhi aperti.

    Lazio e Crotone verranno spazzati via.
    Poi il gran finale, e lì è tutto da vedere, ma un’altra finale persa è difficile da pensare sta volta.

    • Nessuno ci impedisce di sognare.
      Tanto………che ci cambia?
      Ce ne faremo una ragione! 🙂

      Intanto, il Crotone che sbanca il cessum sarebbe uno spot per il calcio.
      Poi, quegli altri, sono capaci di perdere a Verona, come hanno fatto nel derby.

  96. “il vostro allenatore al termine della partita con il Sassuolo ha detto che in allenamento non date il 100%. Cosa si sente di dire a riguardo? ”

    Sto leggendo tutti i giornali dell’universo mondo ma non ho letto un solo giornalista fare questa domanda ai calciatori dell’ inter.

    giornalisti o peracottari ?

  97. Rientra anche Jovetic…
    Campagna acquisti nel vivo !

  98. no Bracco, tolga quell’uno

  99. A quanto pare i pronostici di fortebraccio fanno bruciare il culo a qualcuno…

    Il riscatto di Jovetic non è così improbabile, è andato in gol anche nel week…

    Quello di Frog praticamente impossibile, dopo la retrocessione con annessa topica, nella partita decisiva Hull City vs Crystal Palace…

  100. moriremo e falliremmo malamente

  101. Jovetic e Ranocchia torneranno. L’elemento di novità è rappresentato da Sabatini che, a differenza di Ausilio, un nome se lo è fatto proprio su cessioni e plusvalenze. Speruma. Nel frattempo sta per chiudersi il campionato che per quanto ci riguarda io archivierò alla voce “peggiore”. In tanti anni ne ho viste di Inter surreali e deludenti, ma un’accozzaglia di giocatori mediocri ed in malafede come quella di quest’anno non la ricordo. Spero facciano piazza pulita di quelle facce di merda, che una stagione di abitudine e/o rassegnazione alla sconfitta, agli allenatori sacrificati, non te la scrolli facilmente di dosso e come un’infezione è sempre pronta a manifestarsi in uno spogliatoio. E ancora sentiti ringraziamenti a Mancini.
    Per quanto riguarda le altre squadre, a forza di dire che il campionato era già chiuso a dicembre dallo strapotere dei gobbi, ci si dimentica il piccolo particolare che anche quest’anno senza quei due tre arbitraggi scandalo Roma e Napoli sarebbero probabilmente in testa alla classifica e la Juve avrebbe perso molte delle sue certezze.

    • Comunque vedremo se sabatiji riesce a vendere qualcuno. Io ho qualche dubbio perché ausilio sarà pure un idiota ma non riuscire a vendere nessujo , dico nessuno in 7 anni ce qual osa di strano.
      L’anno dopo del triplete mi dicevo adesso vendiamom1 o 2 della squadra degli invincibile e ci rifacciamo una buona squadra visto che praticamente si vendevano da soli….invece non abbiamo venduto nessujo. Anche questo mi suonò molto strano

  102. Troppo drastico, così è irreale :

    invece andrà così.

    Juve Crotone 1-1

    Bologna Juve 2-2 (Destro al 94°)

  103. Handanovic…. “Tifosi? Li capisco, da cinque anni sono qui e vedo sempre le stesse situazioni, hanno ragione, l’Inter non può essere settima/ottava come da cinque anni, la pazienza c’è ma fino a un certo punto. Non so cosa dire, non voglio prendere per il c**o nessuno, è il peggior momento da quando sono qui…..” Ecco, siccome non sai cosa dire se non cazzate del genere, come se in campo non andassi tu ma qualche altro…, svuota il tuo armadietto e togliti dalle palle; sei negativo dentro, come il capitano altro perdente nell’anima. Cari pseudocampioni voi avete fatto il vostro tempo all’ Inter; andatevene altrove sarà meglio per voi e per noi. Voi siete la massima espressione della nostra depressione. Mi fa ridere prendersela con le 5,6,7,8 pippe che abbiamo e che, oramai è chiaro a tutti che di più non possono fare vista la loro limitatezza. Prendiamocela con chi dovrebbe essere un bravo giocatore (dovrebbe…) e rilascia dichiarazioni del genere, oppure posta/si fa postare un tweet dopo una tripletta inutile: la disgrazia vera sono loro…..Buon giorno a tutti

    • Se non fosse per il triplettaro inutile e il portiere nagativista a quest’ora ce la staremo a giocarcela con l’ Empoli per rimanere in serie A.

    • Tu vedi troppa telelombardia. Certo ci vogliono tutti eder

    • Handanovic è l’unico a cui non si può imputare proprio nulla, salvo averci portato almeno una decina di punti da solo.
      Ah, … e di essere “negativo dentro” … dimenticavo.
      Vabbè, va!

  104. Mancini? Ancora Mancini?? Minchia che 2 palle…

    Ci ha lasciati moribondi ad una settimana dall’inizio del campionato, per le sue incontenibili mestruazioni e quello è stato il perfetto inizio di una stagione di merda… Grazie ancora Mancio

    Se n’è andato lui, non è stato cacciato!

    A molti proprio non entra nel cranio, non c’è niente da fare, mi arrendo

  105. Comunque Sarri è quello che ci vuole per la scala del calcio. Già me lo vedo, campione di stile, sbraitare in tutazza a San Siro “…correte ricchioni, correte..!!”

  106. Infatti nella formazione tipo della giuve ci sonompiu stranieri che italiani credo 3 a 8

  107. Handonivic è una sedia che si muove a giornate alterne e nelle giornate in cui para ti porta i punti che ti toglie nelle giornate in cui cappella. Portiere sopravvalutato ed inoltre da anni pronto a lamentarsi che vuole giocare in CL…..ed infatti tutte le squadre che giocano in CL sono pronte a fare la fila per prenderlo mi pare……….Quanto al capitano é artefice quanto i dirigenti della stagione di merda con il suo comportamento/quello del suo procuratore nel pre campionato….Il calcio ognuno lo vede come vuole; non esiste una vertà assoluta. Per quanto mi riguarda con elementi del genere non si vince un bel niente…mai…..se a voi piace cosi’ che vi devo dire……godeteveli…..

  108. nella penosa situazione attuale doversi chiudere dentro un supermercato per sfuggire agli zombies manciniani anche no, grazie

  109. c’è chi dice che è tutta colpa del Mancio, chi della società, chi dei giocatori. Il risultato sempre quello e: UNA SQUADRA DI MERDA_
    Ieri Sky faceva i primi piani dei bambini che comunque erano allo stadio: tutti avevano la maglia dell’anno scorso, quella quasi classica a parte le strisce troppo sottili_ Nessuno con la maglia gialla di quest’anno_ Come mai? RICOMINCIAMO DALLA NOSTRA MAGLIA!!#

    • Che poi ogni volta che un tifoso interista che magari si diletta in grafica digitale fa girare rendering di maglie nerazzurre sul web, sono quasi sempre una figata. Quelle ufficiali fatte da strapagati professionisti fanno cagare. Mah. E far fare ad uno strapagato professionista interista?

  110. giornata 37
    Napoli – Fiorentina : 1
    Milan – Bologna : 2
    Lazio – Inter : 1
    giornata 38
    Cagliari – Milan : 1
    Fiorentina – Pescara : 1
    Inter – Udinese : 1

    Classifica
    6 posto Fiorentina al preliminare
    7 posto Milan
    8 posto Inter

    e il derby di Nanchino del 24 Luglio è salvo.

    In subordine il Milan batte il Bologna perchè proprio non ce la fa a perdere … e allora ridiamo ohhh se ridiamo….

  111. In qualità di padre di 5 interisti (oggi tutti più che maggiorenni) esprimo una vibrata protesta per questo indulgere delle telecamere sui volti dei nostri imberbi compagni di fede.
    Lo so, “è la regola dello spettacolo, bellezza! “, ma per favore, i nostri problemi ce li gestiamo tra di noi.
    Non vorrei ricordare l’increscioso Filippo col suo piagnucoloso cartello : “vinci se no a scuolami prendono in giro”.
    Quello non è interismo, è una macchietta.
    I miei figli hanno vissuto il ventennio senza titoli, e al netto delle delusioni dentro la cameretta, sono sempre stati orgogliosi della nostra storia e pronti a ribattere colpo su colpo ai rispettivi amici bbmilanisti e bjuventini.

    Faccio mie le parole di Fabio De luigi : ”

    “Cosa vuol dire essere interista? L’interismo è una malattia sana, è una di quelle malattie che ti creano un’immunità ‘buona’ verso la vita, poi ogni tanto si butta fuori bile, perché purtroppo è così, ma cosa c’è di meglio di pensare di essere finiti, spacciati e poi rialzarsi più forti di prima? L’Inter, quindi, è una grande scuola di vita, assomiglia alla vita, andrebbe resa obbligatoria nelle scuole. Io insegnerei l’interismo come materia per affrontare al meglio la vita, altrimenti questi ragazzi si abituano troppo bene“

    …perchè nella vita non conta solo vincere…

    …anche se ogni tanto bisogna farlo…

    … e noi modestamente lo facemmo…

    … e lo faremo ancora…

    • Bravo Flavio. I miei figli sono ancora piccoli (quasi 7 – quasi 5) e la filosofia che cerco di trasmettere è proprio questa. Difficilissima da assorbire a quell’età di conformismi e modelli supereroistici, e in una città in cui è tutto un proliferare di bimbi gobbi e la maglietta dell’Inter è sbeffeggiata (quella granata no…i granata sono tollerati con paternalismo e compatiti come cugini sfigati). Ieri, dopo l’ennesima cocente delusione, ho azzardato con il più grandicello: “vuoi vincere e non essere triste davanti alla tv? Facile, fai come i tuoi amici e tifa juve no? Io capirei (col cazzo ma vabeh)…” Mi ha guardato come se lo autorizzassi a saltare scuola, parlare sboccato e mangiare solo nutella. E poi mi ha fulminato: “no papà, io sono interista”. Deciso, rassegnato, determinato.

  112. Avanti di questo passo e Beppe Savergnini ricomincerà a scrivere libri sull’Inter…

    Tristezza

    • poi uno ci ride sopra ma un tale livello di dilettantismo, approssimazione e colpevole negligenza/dolo è difficile da vedere in giro

  113. nell’AD 2010 noi nerazzurri, dopo la famosa doppietta di Pazzini che riapriva il cuore alla speranza triplete, quando ci incontravamo era tutto un ” ssttt non diciamo niente sarà durissima speriamo “, solo sguardi speranzosi e sogni personali ad occhi aperti.
    poi la storia-infinita- ha trionfato.
    adesso ci incontriamo scuotendo il capo, rassegnati al presente, ma con ancora dentro il senso della stessa storia che ci fa cmq sperare di rialzarci, come è sempre successo.
    in alto i cuori, a parte l’amore x i colori c’è anche una speranza tecnica, che finalmente i cinesi trovino la quadra e la valanga di soldi promessa produca una squadra vera, le premesse seppur ancora vaghe ci sono.
    AMALA.

  114. e dopo 7 anni, quando aleggia la tripletta di altri, una nuova partita della Roma all’olimpico dal risultato sorprendente e a due turni dalla fine: ” ssttt non diciamo niente sarà durissima speriamo “

  115. C’è un male oscuro che attanaglia l’Inter, intesa nel suo complesso (giocatori, allenatori, dirigenti etc…) , una pericolosa tendenza a farsi del male, al cupio dissolvi, al tanto peggio tanto meglio che fa paura, ma di cui non si capisce il motivo. Ora , ci sono gravi motivi tecnici che assecondano questa tendenza, propri di una squadra alla deriva, male assortita , incerta in difesa, evanescente a centrocampo, male servita in attacco, ma che non giustificano lo sbracamento attuale, contro squadre, come quella di ieri, che non hanno più nulla da chiedere al campionato,e disputano la loro onesta partita senza infamia e senza lode. Resta incomprensibile l’atteggiamento di giocatori che dal loro impegno in queste ultime partite verranno giudicati idonei a partecipare o no alla ricostruzione di una nuova squadra finalmente vincente. Basta vedere le loro facce quando escono dal campo da gioco, soddisfatte, quasi liberate da un peso… e mi domando: quali torti hanno subito dalla società, da noi tifosi e dal povero allenatore che per loro colpa è sempre in bilico di perdere il posto? Quando poi lasciano la società per scarso rendimento, nelle nuove diventano protagonisti in positivo, come se finalmente, in ambienti diversi, potessero rivelare le loro qualità migliori. Che dire? Evitando di entrare in analisi estrememamente complesse, di carattere psicologico o addirittura psicoanalitico, quello che soprattutto mi preoccupa della nuova società così come si va configurando è la sensazione che in essa sia del tutto assente la passione sportiva, quella che era presente nella vecchia, che la squadra venga considerata dai nuovi proprietari un gadget, un gigantesco giocattolo di cui basta caricare la molla perché funzioni alla perfezione, dimenticando che una squadra è il frutto di una passione collettiva che tutti coinvolga, non solo noi tifosi. Quando Venerdì sera ho visto, con imbarazzo per i miei gusti, l’entusiasmo con cui giocatori e pubblico del Chelsea venivano trascinati dalla passione incontenibile del loro allenatore, mi sono chiesto se non sia proprio quella passione la molla che manchi alla nostra Inter, il motivo di fondo della deprimente situazione attuale.

  116. La malattia dell’Inter si chiama mediocrità.
    A tutti i livelli.

    Infatti la classifica ce lo dice meglio di tanti discorsi e analisi psicologiche: siamo ottavi, più mediocri di così!

    Aspetto di capire se anche i cinesi Suning sono dei mediocri.
    Non sembrerebbe, visto il loro business, ma un conto è saper vendere elettrodomestici, altro conto è sapere di calcio e gestirlo nel migliore dei modi.

    Questa estate sarà veramente indicativa su quello che sarà il nostro immediato futuro.

  117. Comunque per quel che vale (assolutamente niente) io non intendevo certo che le merde perderanno lo scudetto. Al contrario volevo dimostrare, se mai ce ne fosse bisogno dopo 100 anni, che le partite rubacchiate qua la durante l’anno ha regalato l’ennesimo scudetto rubato a questo schifo di virus che è la Juve che appesta il campionato da tempo immemore. Prova ne è che in Europa che sono dotati di efficaci antivirus non vincono quasi mai un cazzo. E là si invece che mi auguro che tornino a casa l’ennesima volta con le pive nel sacco.
    38mila scudetti e 1 coppa dei campioni vinta ai rigori. Ridicoli.

    Quanto a noi tifosi , la sensazione è che sprechiamo solo fiato su congetture tecnico tattiche ma questi si coprono a vicenda e sostanzialmente se ne fottono dell’inter. Molto semplicemente, se ne fottono e aspettano che passi un carro più vincente di questo. I procuratori sono la prima cosa che abolire nel calcio dopo la Juve.

  118. Catalano, se fosse ancora tra noi, direbbe che per fare una buona squadra ci vuole una buona società, un buon allenatore e dei buoni giocatori.

    E avrebbe ragione.

    Ovvio, ma vero.

    E comunque, se siamo così contenti del nostro essere interisti e della lezione esistenziale che questo comporta, perché ci lamentiamo tanto?

    Occhio che poi Severgnini è subito dietro l’angolo, eh!

  119. benissimo, dopo l’ennesimo riepilogo, la domanda resta:

    e i giocatori chi li compra?

    ma soprattutto, in base a cosa? vengono valutati su altre basi oltre al prezzo amico?

    (peraltro finto anche quello, pierino faccia da pirla avrà la casa piena di rolex tarocchi comprati per strada e pagati come quelli veri)

    perché kondocoso dopo averlo visto una volta nel Monaco l’avrei preso subito, eh, se funziona così datemi lo stipendio di ausilio, che peggio comunque non posso fare

  120. Mao,
    Io credo che dobbiamo serenamente accettare che per tutte le squadre di un certo livello, costruire una squadra sia difficile.
    Noi abbiamo pagato per 20 le passioni momentanee di Moratti ma le difficoltà sono comuni: vedi anche M.united
    Anche i gobbi ebbero il loro decennio di incertezze, cui posero fine con Moggi. Altrimenti per tutti calma, sangue freddo e fatica
    Speriamo bene

  121. Un buon direttore sportivo dovrebbe sapere, vivendo nell’ambiente, quelle cose che noi tifosotti non conosciamo.
    Noi sappiamo benissimo come gioca tizio o come crossa caio, ma non credo che basti.
    In Buon DS dovrebbe sapere come costruire un assieme (Tagnin,non ho detto” Amalgama”) con gente un pò triste, un pò allegra un pò cazzona, un pò integralista.
    Avendo vissuto un calcio di basso livello fatto per lo più di amicizie e conoscenze quello che non capiamo è poi come questi “professionisti” fanno il loro lavoro.
    Ci sarà quello puntuale, quello che fa gli scherzi, quello che si imbosca per non correre troppo (di norma gli attaccanti).
    Magari ci saranno alcuni che faranno amicizia anche fuori, che si incontrano con le mogli per una pizza.
    Come in tutti i gruppi ci saranno quelli che stanno più sui maroni a tutti, quelli ai quali piuttosto che passargli la palla, tiri in porta da 40 metri.
    Io penso che valutare un giocatore sulla base tecnica sia un gioco da ragazzi, il resto è un mestiere praticamente impossibile.

    • è uno sporco lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare, e per il quale viene lautamente retirbuito, altrimenti sarebbe tutta una gigantesca serie C, visto che i piedi quelli sono, non vi crediate facciano chissà quali mirabilie nelle categorie superiori

  122. sì certo, ma, ripeto, se la cosa è costante dal 2012, ce la prendiamo solo con le variabili?

  123. il dirigente serio non ha bisogno di andare a montecarlo a visionare i giocatori desiderati (a montecarlo, vi rendete conto ?, in ristoranti megasuperlusso a parlare con ex pizzaioli e concepire come movimentare milioni di euro…e tutto questo per loro è un lavoro…mah…-tra l’altro per inciso a me montecarlo non mi dice un cazzo esattamente come i megasuperristoranti, con i loro megasuper chef, idolatrati come manco un professore universitario !-) ; il dirigente serio prende informazioni sulle abitudini di vita dell’atleta, sulla capacità di integrazione ed adattamento al gioco ed alla vita sociale del paese nel quale si sta trasferendo (per dire Sanchez quando arrivò ad udine, uscì di casa dopo diversi mesi, o muriel che si sfondava di gelati, mai conosciuti in colombia); è importante comprare il leader di alcune zone del campo (1 in difesa ed 1 a centrocampo) ed ancora il leader dello spogliatoio, ed ancora il giocatore che non soffra la panchina e che entri a 10 minuti dalla fine risultando determinante (Recoba non avesse sofferto la personalità di alcuni compagni avrebbe oscurato alcune leggende del calcio internazionale, cruz entrava ed andavi sul sicuro); così come l’allenatore allena più la testa delle gambe, il grande dirigente acquista prima l’uomo e poi l’atleta; andare ad assistere ad alcune gare, come semifinali o finali di Champions è puro scazzo e trionfo di vanità, stop ! gli affari si fanno in silenzio e con il cuore (magari anche con qualche spiccioletto …)

  124. Mancini rimane e rimarrá sempre quello che ha mandato il magazziniere a cercare le chiavi della sala trofei…che nessuno sapeva più dove fossero.
    ( e non solo a Milano ).
    Poi potete dire quello che volete.

  125. @Internazionalista
    La mediocrità dei singoli mi sembra la causa meno probabile dell’attuale situazione. Appena due mesi fa, prima della partita di Torino, eravamo abbastanza d’accordo che i nostri giocatori non erano peggiori di quelli della Roma e del Napoli, solo penalizzati dall’handicap della falsa partenza. Nelle ultime partite il loro rendimento è stato peggiore dell’ultima in classifica. Son diventati improvvisamente, per colpa di qualche maleficio, dei brocchi? E poi, Jovetic e Ranocchia, mandati a svernare in Spagna e in Inghilterra per il loro rendimento mediocre, che nelle loro nuove squadre risultano tra i migliori? Scommettiamo che i vari Kondo, Brozovic e compagnia cantante , sbolognati a prezzi d’occasione , si riveleranno nelle squadre che li acquisteranno la prossima stagione tra i migliori ?
    Ci vuole altro per spiegare i motivi del male oscuro che causa l’attuale rendimento. Piuttosto di testa , a mio parere, che di gambe.

  126. Sabatini è stato chiamato per comandare. Non ci piove. Ho forti dubbi sulla convivenza con Ausilio ma voglio sperare ed immagino che ogni trattativa in e out debba passare dal dirigente scelto da Zhang. Per invertire l’inerzia che ci ha confinato ai margini del calcio che conta servirebbero tre cose: 1) la disponibilità e la possibilità di spendere tanto; 2) una direzione tecnica omogenea e chiara in sede di mercato (no doppioni, profili precisi per l’allenatore individuato) 3) una botta mediatica per la panchina ed una per la squadra. I primi 2 punti potrebbero essere a posto con Suning e con Sabatini. Il 3 no. Conte e Simeone non vengono, gli Spalletti, i Sarri sono profili de noantri, noi abbiamo bisogno di tornare sulla scena internazionale fuori dal campo prima ancora che in campo. I Pochettino sanno di “progetto”. I progetti non attirano top players. I progetti all’Inter vengono tritati dall’ansia del dover essere, subito, l’Inter. In ogni caso, il segnale inderogabile deve essere l’azzeramento dello spogliatoio. Vuoi tenerti Dambro e Gagliardini che sono italiani e fanno spogliatoio? Fai pure…Gli altri, tutti, dico tutti, sul mercato.

  127. Da quando esistono le società (generiche, non solo calcistiche), la gerarchia su cui si basano è immutabile: presidenza, dirigenza, quadri tecnici, impiegati e operai.
    In base a cosa non funziona, si determina in quale posto è il problema (o problemi).
    Se non si trovano in modo semplice le fatture cartacee (esempio banale), la responsabilità sarà di un impiegato/a, se i prodotti vengono spediti imballati male forse è un operaio, se le vendite sono in calo forse i quadri tecnici o dirigenziali.
    Una società calcistica è fatta dalla proprietà, da un Presidente, da una dirigenza, da un allenatore con il suo staff, dai giocatori e da tutta una serie di personaggi che vanno dai magazzinieri all’addetto alla tifoseria organizzata.
    Se succede un disastro come quello successo all’Inter nelle ultime 8 (otto) partite, la colpa, necessariamente, va ricondotta alla dirigenza, con pesanti ricadute su allenatore, staff, e giocatori.
    Ma un disastro tecnico, tattico, comportamentale, atletico e mentale come quello delle ultime 8 (otto) partite, deve NECESSARIAMENTE vedere sul banco degli imputati la dirigenza tutta. E’ vero che in campo ci vanno i giocatori, ma chi li ha scelti? Chi li controllava? Ragazzi, questi qui hanno candidamente dichiarato di aver staccato la spina, cessando di allenarsi (non lo dico io, lo dicono i giocatori !!! lo dice Vecchi !!!): è inaccettabile che dei professionisti si comportino così,
    Ma la colpa, prima ancora che dei giocatori, è da ricercarsi nella dirigenza che ha sbagliato clamorosamente acquisti (prima) e modalità di gestione (dopo).
    I giocatori, non sono sbagliati tecnicamente (o almeno: non tutti), ma sono sbagliati sotto il profilo professionale. L’allenatore: chi l’ha scelto? L’abbiamo scelto noi per caso? No, l’ha proposto e scelto la dirigenza. Se va male l’allenatore si cambia (ok) ma se ne vanno male tre su tre, si cambia la dirigenza, DOPO l’allenatore ed INFINE i calciatori scelti dalla NUOVA dirigenza con il NUOVO allenatore.
    Si fa così da che mondo è mondo.
    E Suning (non dubitate) sta facendo così.

    • Ah dimenticavo. Suning è “salita su un treno in corsa”, quindi non ha potuto scegliere la nuova dirigenza in modo faciel, si è affidata, sostanzialmente a chi c’era già. Ha visto ed ha deciso di cambiare, drasticamente, chiedendo a noi tifosi di essere giudicata da giugno 2017 in poi. Da qui, Suning si prende le proprie responsabilità in toto.

  128. In mezzo a tutta questa disperazione vorrei rincarare la dose e ricordare il mitico Walter mazzarri massacrato da tutti ma capace di arrivare 4 con jonathan e alvarez. Di gran lunga il migliore del post mou ( dopo Cicciobenni ). Son dovuti passare questi due meravigliosi anni e forse ancora qualcuno non lo ha capito. Con lui e i soldi cinesi degli ultimi 2 mercati si arrivava in CL. Ma era antipatico e piagnone,ci aveva tolto la voglia di vedere L inter mentre adesso siamo tutti arrapati da cotanta squadra. Allora nessuno parlava di preparazione sbagliata o di dirigenza incapace il cannone era puntato sul mister. Come cambiano i tempi e gli umori di noi tifosotti.

  129. Quinti scarsi tristi ma dignitosi. Comandavano Thoir e il creolo, praticamente il Vater era solo ma la squadra correva giocava (male ) e lo rispettava.

    • non mi piaceva affato, ad ogni modo odiai la sua seconda stagione più che per lui, per via del pigiama;

  130. Steven Zhang, figlio del presidente dell’Inter nella domenica dell’ennesima sconfitta dei nerazzurri e mentre San Siro attacca squadra e società, pubblica una foto della sua Ferrari: i tifosi non lo perdonano.

    Con un siffatto pischello (che dà il buon esempio) come puoi pretendere disciplina e rigore dai mercenari che impunemente indossano la maglia della mia squadra?
    Bah…

  131. Scettico

    ma io ho parlato di mediocritas un po’ per tutti, se hai letto bene.
    Col solo beneficio del dubbio per la società cinese che, ovviamente, non è neanche un anno che è qua.
    E per questo, come dicevo appunto, aspetto gli eventi e l’estate prossima.

    Sono convinto che i giocatori sono mediocri, infatti hanno cercato di mettercela tutta per vincere più partite possibile ma non ce l’hanno fatta.
    Prova ne è che, per loro ammissione (D’Ambrosio), dopo il Torino hanno capito che non ce l’avrebbero mai fatta, mollando clamorosamente.

    E per me sono ancora più mediocri di testa, di personalità, che di tecnica.

    Il che significa che abbiamo giocatori migliori di quelli del Crotone ma ciò non vuol dire che contro il Crotone non si perda.
    Mi sembra evidente.
    Infatti abbiamo perso.

    Ovvio poi che, quando hai allenatori non all’altezza come Pioli (bravissima persona per carità) e dirigenti (mediocri) come Ausilio ecc., i labili e deboli calciatori che formano la nostra squadra sono i primi a mollare indecorosamente.

    Quando dico che è tutto mediocre (e malfatto) mi riferisco, ad esempio, al libro di Icardi e relativo caos societario e ambientale: lì hanno sbagliato tutti, giocatore dirigenti tifosi!
    Tutti.
    E la società ha brillato per assenza e inettitudine.

    Ma questa è una delle tante cose sbagliate di questi anni di errori marchiani e di topiche colossali.

    Vuoi saperne un’altra: FDB!
    Un’occasione enorme buttata nel cesso.
    E adesso siamo a rincorrere Conte, Simeone e compagnia.
    Che non verranno mai.

    Ma di che vogliamo parlare?

    Siamo ottavi, più mediocri di così?!…

    E quando si arriva ottavi significa che tutti hanno fatto male. Nell’ordine delle responsabilità: società dirigenti calciatori.

    I calciatori anche se sono quelli che poi vanno in campo sono gli ultimi, a mio modo di vedere, perché sono molto più responsabili chi li compra e chi li mette insieme!

  132. Già se ci mettiamo pure la Ferrari di Steven Zhang non ne usciamo più.

  133. in generale, apprezzo più un ricco che spende, che quelli che ammassano capitali su capitali; la Ferrari vuol dire anche stipendi per chi ci lavora

  134. Madonna, ma è un incubo il tuo!

    Allora diciamo che agli Zhang non frega un cazzo dell’Inter.
    E fine della storia.
    OK?
    Cambiamo sport, oppure andiamo al cinema. È meglio.

  135. Internazionale, leggi, se ti è possibile, l’articolo di Sorrentino su REPUBBLICA dove si adombrano gravi sospetti sul comportamento della squadra “autodistruttiva e sospetta”. Non aggiungo altro. Speriamo di uscirne bene!

  136. Andiamo male , anche i giornalisti iniziano ad accorgersi che i nostri “eroi” stanno perdendo volutamente. Il rischio adesso è che se ne accorga pure la giustizia sportiva.
    Comunque la “buona notizia” è che con la Lazio si dovrebbe perdere anche se si gioca sul serio.

  137. Sticazzi perdere con la lazio.
    L’importante è che la lazio vinca domani.
    Tanto, per una volta, nessuno può rompere i coglioni se tifiamo contro le merde.
    Trattandosi di squadre entrambe italiane, non è reato capitale! 🙂 🙂 🙂

  138. Repubblica se può ci spara contro. Veramente, lasciamo perdere le teorie del complotto a perdere. La patetica armata brancaleone che ammiriamo da un tot di partite perde perchè non è squadra, e se non sei squadra ogni errore del singolo (puntuale come equitalia) viene punito. Aggiungiamo pure lo psicodramma, per mestieranti senza palle, di giocare in un San Siro trasudante bile e il gioco è fatto. Dopodichè mettiamo che Icardi non si schianti sul palo; mettiamo che il gol in fuorigioco del Sassuolo venga annullato; che Eder non appoggi una mozzarella al portiere da due metri: la partita la vinci. Questo del perdono apposta per non giocare i preliminari (che buona parte di loro non giocherebbero comunque) o perchè Suning non vuole (che è venuta in Occidente apposta per far circolare il marchio in giro per l’Europa) dopo la preparazione atletica è un altro alibi che gli omuncoli in divisa (più o meno) nerazzurra non meritano gli venga regalato.

  139. Lo so che è veramente brutto arrivare ad avere sospetti sul perdere apposta, non me lo sarei mai creduto.

    Due mesi molto strani ma la partita di Genova mi ha lasciato un senso di angoscia e di paura perché come ho già scritto nel post precedente il Genoa di questo girone di ritorno non era in grado di vincere neanche con una squadra di serie b e chi ha assistito a questo schifo di partita e più che altro all’ atteggiamento messo in campo non può che esser rimasto insospettito.

    Striscioni e cori della curva hanno parlato sempre dell’essere indegni ma esplicitamente sulla partita di Genova hanno usato il termine “venduti” semplicemente perché hanno visto coi propri occhi qualcosa di incredulo per non parlare del rigore battuto da Candreva.

    Considerando che dall’altra parte vi è uno dei personaggi più loschi del mondo del calcio cioè Preziosi ……..

    Insomma non so voi ma io non sto per niente tranquillo.

  140. certi ”tifosi” interisti si meriterebbero che domattina zhang si svegli
    e dica: ”ma sì ma chi me lo fa fare di spendere il mio tempo e i miei soldi per sta
    banda di scappati di casa,adesso cedo tutto e vaffanculo”.
    Così ci ritroviamo nelle mani o delle banche o di qualche cordata del cazzo capitanata
    da pellegrini che ci fanno fallire nel giro di due anni,così poi voglio vedere quando
    non ci sarà più nessuna inter da insultare o fischiare dove sfogheranno le loro frustrazioni.

  141. Gli omuncoli in divisa nerazzurra, hanno spiegato in più di una intervista che fallita la Champions, hanno staccato la spina…

    In seguito, più o meno inconsciamente, hanno capito che la tournée cinese conta più dell’EL, ed eccoci in questa gran bella situazione di sterco…

    Sono riusciti nell’impresa di farci rimpiangere il 4° posto del Mesciato e il 5° del Water

  142. Possiamo anche far finta di nulla , ma i fatti stanno li perchè tutti li vedano.
    Il 27 Luglio NON POSSIAMO fare il preliminare di Europa League.
    Poi se volete continuare a tenere la testa sotto la sabbia perchè questo vi fa comodo, se preferite pensare che i giocatori si sono imbrocchiti di almeno due categorie tutto di un colpo, pur di non prendere atto che si sta facendo una cosa sportivamente non proprio edificante, fate pure.

  143. Sì ok per il discorso del preliminare puoi aver ragione ma ti ricordo che dopo il 2-2 di Torino potevamo ritenere non più raggiungibile la Champions ma il quarto e quinto posto avrebbero permesso l’accesso diretto senza nessun preliminare.

  144. Solo il quarto, il quinto posto avrebbe reso necessario il preliminare se la Lazio non fosse arrivata in finale di coppa Italia con la Juve.
    Di fatto perso il treno per la Champions e visto il rendimento della Lazio e dell’ Atalanta gia la partita con la Samp era praticamente decisiva, dentro o fuori.
    E infatti persa quella, la squadra ha smesso di giocare.

  145. ok scusa allora.
    infatti mi sembrava un commento un pò fuori luogo…..

  146. Se fosse come tu dici rimarrebbe davvero un fatto imperdonabile anche perché un conto è mollare le ultime due tre partite e un conto le ultime 10.

    Indossi una maglia gloriosa e non puoi fare una cosa del genere anche perché rischi di falsare il campionato e finisci poi per dare adito a sospetti maggiori quando fai una partita come quella di Genova e tiri un calcio di rigore al 90′ in quel modo così molle.

    Che sia stata una cosa inconscia o pianificata dalla Società sempre una cosa indecente e irrispettosa verso i tifosi rimane.

  147. Se 13 anni fa ti avessero anticipato calciopoli avresti riso nello stesso identico modo.

  148. Kia fa né più né meno che il suo mestiere. Suggerire nomi, imbastire trattative, intascarsi commissioni milionarie. Mendes, Raiola, Kia…stessa pasta d’uomini. Non sono loro il problema, ma chi gli permette eventualmente di dettarti il mercato.

  149. Per perdere o pareggiare una partita a livello di serie A, non è necessario che stacchino la spina tutti, a volte è sufficiente la cazzata di un singolo:

    Brozovic che si sostituisce al portiere contro la Samp…

    Nagatomo che fa l’assist a Callejon contro il Napoli…

    Candreva che si mangia un gol fatto e poi sbaglia il rigore con il Genoa…

    Murillo che perde palla e manda in gol il Sassuolo…

    Poi, al di là del singolo errore, anche tutti gli altri hanno calato di intensità, corsa e pressing. Anche in allenamento, a quanto si vocifera

  150. Pupi’72 mi fai angosciare: col Genoa abbiamo pure un brutto precedente 1983, voci di combine per fortuna mai provate_

  151. @ Acanfora

    Scusa mi dispiace ma anch’io sono terrorizzato.
    Anzi chiedo scusa a tutti ma quella partita mi ha lasciato sconvolto.

    Altre invece come quella di domenica col Sassuolo a cui ho assistito dal vivo non mi ha dato nessuna sensazione negativa sotto quell’ aspetto.

    Ripeto il mio brutto sospetto nonostante siano due mesi che non si vince più è esclusivamente ed unicamente ridotto a quella partita.

    E sai perché? Anche a Crotone abbiamo perso ma lo abbiamo fatto contro una squadra che è in serie positiva da due mesi e ci ha aggredito sin dal primo minuto con la bava alla bocca.

    Il Genoa invece era una squadra totalmente allo sbando sia sul terreno di gioco che fuori per cui riuscire addirittura a perderci mi è sembrata un’impresa molto difficile.

    Tutto qui ma spero di sbagliarmi ovviamente.

  152. Sarà, io non vedo grandi combine nè ho grandi paure, mi sembra che la situazione sia piuttosto chiara: fino a che la zona champions era possibile (e visto l’abbrivio, c’è stato un momento in cui forse era anche un pò più che possibile) abbiamo giocato sull’onda dell’entusiasmo. Poi quando è divenuta impossibile (io anticipo un pò e dico dopo la sconfitta nello scontro diretto con la Roma) abbiamo mollato. Punto. E ognuno valuti come vuole (scarsa professionalità, disinteresse, interessi economici, ordini dall’alto, etc. etc.)
    A me non me ne frega una bega, vedo che l’Inter perde e tanto mi basta. Ahimè.
    Sono tutti già in vacanza, finiamo quest’ennesima annata terribile, disintossichiamoci. e poi si riparta, speriamo stavolta con un minimo di criterio. Per dire, basterebbe avere un allenatore entro fine giugno per stare messi meglio di quest’anno.

  153. Gus, non vorrei essere stato frainteso, non credo all’esistenza di complotti, di accordi segreti o alla luce del sole nel mondo dello sport per spiegare certi risultati, in apparenza misteriosi e razionalmente incomprensibili. Non li credo neppure in politica, il regno per definizione dei lupi e delle volpi, perché certi comportamenti umani traggono origine da una tale complessità di motivazioni che sfuggono ad un’analisi puramente razionale. Nel nostro caso, non per niente ho parlato di male oscuro, nel senso di incomprensibile, perché è razionalmente inspiegabile che una squadra che vince dieci partite di seguito, poi, dopo uno sfortunato pareggio, ne perda quasi altrettante di seguito ( tranne un pareggio che, per come è maturato, equivale a una sconfitta) e senza soluzione di continuità. E allora, nel tentativo di cercare una soluzione, sono costretto a ricorrere alle solite note caratteriali di questa squadra, al suo imprinting che da sempre, almeno nel settantennio in cui ho avuto la fortuna o la sfortuna di seguirne le imprese, ha caratterizzato la sua storia. Quando racconto ai giovani che me lo chiedono quali sono le caratteristiche uniche della mia squadra, ricorro a tre metafore ( ti potranno servire anche per i tuoi ragazzi): l’Inter è un cavallo bizzarro,che solo pochissimi hanno saputo tenere a freno e condurre a vittorie memorabili; è una squadra smisurata, non nel senso di grandissima (lo è stata a volte, al di sopra di tutte le altre) , ma nel senso di squadra senza misura, incapace di essere normale, come tutte le altre, ma di cadere rovinosamente dopo una lunga fuga in prossimità del traguardo; infine è una squadra dalle cime abissali, capace di salire molto in alto,ma anche di precipitare in basso , già in prossimità della cima, vanificando tutti gli sforzi che l’impresa aveva richiesto.
    Stando così le cose, non mi stupiscono per nulla anche i suoi attuali comportamenti, coerenti con tutta la sua storia. In attesa di qualche cavaliere coraggioso, che, come in passato, sappia ricondurla alla ragione e a comportamenti degni del suo passato.

  154. Pupi, capisco i tuoi cattivi pensieri per l’impresentabile prestazione con il Genoa. Mettiamola così: se se la sono venduta è solo perché sapevano già dell’arrivo di Conte.
    (questa forse arriva dopo…)

  155. quelli che il Mancio non gradiva:

    JMario: scrissi che non si potevano spendere tutti quei soldi per il nuovo Antonio Sabato, Fraizza di sarebbe ribaltato nella tomba_ Dopo le prime partite ho notato un tocco di palla da fuoriclasse_ Dopo molte partite dico che forse era più azzeccata la prima previsione_ Giudizio sospeso sulla sua bravura, da rivedere magari nel suo ruolo di interno in un centrocampo a tre_ È certo che non vale 45 mln_

    Gabi: mistero_ Ha solo un piede, non potente ma preciso_ Si intravedono un bel gioco di gambe_
    Il problema è sproposito con il quale è stato pagato_ Misteto_

    Banega: a parametro zero han fatto bene a prenderlo_ Ha classe ma è incostante_ Da rivendere con plusvalenza_

    Ansaldi: come titolare non dà garanzie, lo terrei di scorta;

    Quelli che il Mancio ha voluto;
    Candreva, meglio perderlo che trovarlo_

  156. comunque ora siamo a 4 punti dal milan e tre dalla viola…domenica si potrebbe ricominciare a giocare a calcio

  157. Cerchiamo di non dare altra corda a chi vi vuole male e ci vorrebbe tutti morti. Cos è sta storia delle partite vendute??’ Smettiamola di farci male da soli e di prestare il fianco agli sciacalli. Parliamo d altro. e che cazzo….

  158. Inter: JARDIM!!!!

    Jardim, Conte, Simeone, Pochettino, Spalletti… (qualcuno me lo sono perso)

    Cioè, con quanti allenatori giocherete il prossimo anno???

    • Li mettiamo tutti sotto contratto e poi li ruotiamo a seconda dei momenti di crisi. Ma anche delle stagioni, che giocare sempre con lo stesso da fine estate a primavera è veramente volgare.

  159. Icardi è un attaccante di merda e spero tanto venga ceduto. Qualche cretino che ci da 30 milioni lo troviamo.

    Icardi – pagliaccio da playstation – i tuoi tweet sull’attaccamento alla maglia nerazzurro ad uso e consumo dei tifosi 12enni te li puoi mettere nel c.

  160. Ma non credo che ti attirerai tanti strali, in fondo Spalletti ci può pure stare.

    Quelli che non ci stanno sono quelli più esotici alla Jardim e Pochettino.

    Tenuto conto che né Conte né Simeone verranno, io penso che meglio di Spalletti, allo stato, non ve ne siano molti.

    È italiano e conosce bene il circo.
    Per contro non è un vincente.
    Certo, non è una cosa di poco conto, ma anche Ranieri non aveva mai vinto nulla fino all’anno scorso.
    C’è sempre una prima volta, no?

  161. D’altronde se alleni la Roma, o lo Zenit, è difficile vincere qualcosa.

  162. Per avere una squadra competitiva ci vogliono bravi giocatori che corrano come se non ci fosse un domani.
    Abbiamo bisogno di un allenatore che curi in maniera maniacale la preparazione atletica.
    Conte sarebbe l’ ideale. Pochettino, Klopp e Sarri sarebbero ottimi ripieghi, ma Spalletti sarebbe un disastro.

  163. Spalletti anche secondo me va bene ma ad un patto: che gli si faccia un contratto di tre anni e che venga presentato da WS e S.Zangh in maniera chiara e decisa come allenatore della squadra per tre anni. Se la presentazione dovesse essere fatta da Ausilio e se il contratto fosse di due anni la decisione perderebbe fin da subito credibilità ed alla seconda sconfitta saremmo tutti a parlare del prossimo mister rovinando un’ altra stagione………

  164. Naturalmente con la condizione che poi venga pesantemente rinforzata la squadra, che questi giocatori alcuni per limiti tecnici, altri per limiti mentali ed altri ancora per limiti sia tecnici che mentali ( ….quelli che oltre che scarsi dichiarano di aver mollato: ogni riferimento a D’Ambrosio è puramente casuale…..) non possono continuare a far parte dell’Inter.

  165. Sulla preparazione non dico nulla. Mi sembra evidente che questi fanno un campionato di serie A e non un torneo amatoriale…..non penso che Spalletti non curi la preparazione. Le parole di Juan Jesus di qualche mese fa sono significative…..

  166. Dando per assodato che non arriveranno né Conte né Simeone, anch’io penso che Spalletti sia l’opzione più intelligente per ripartire. Con Jardim e Pochettino, anche se quest’ultimo oggettivamente devo dire che mi intriga, rischiamo di perseverare nell’errore di mettere nella centrifuga gente che pensa di venire in Italia a fare l’allenatore e non mette in conto il bombardamento mediatico cui è sottoposta la beneamata e l’ambiente diciamo particolare, per non dire patologicamente umorale, in cui si troverebbe ad operare. Con Spalletti non hai l’allenatore che spreme il 150% dalle sue rose, ma hai il tecnico che con una squadra (però radicalmente) diversa ti dovrebbe garantire un posto nelle prime 4. Allenare a Roma con le radio che ti sproloquiano sul collo da mane a sera può essere considerato un buon tirocinio per approdare all’Inter.
    Sono d’accordo con Simone: la presentazione deve essere fatta con la proprietà presente e si deve parlare chiaramente di progetto triennale il cui primo step è il rientro in CL. Se si punta su Spalletti vanno abbandonati al loro destino sia Conte che Simeone.

  167. Mah! La soluzione Spalletti mi sembra una di quelle soluzioni di compromesso che non risolvono nessuno dei problemi dell’Inter, un allenatore di cui conosciamo vita morte e miracoli, che non possiede né l’autorevolezza e il polso fermo (indispensabile per una squadra per tradizione riottosa come la nostra) né il prestigio garantito dai successi ottenuti nella ormai lunga carriera. L’arrivare secondi o terzi, poi essere eliminati prima di metter piede nella Champions o nelle girone eliminatorio , con una squadra competitiva come la Roma , non mi sembrano successi memorabili. Se i cinesi hanno intenzione di operare un totale rinnovamento della squadra non credo sia la soluzione migliore affidarla a personaggi del genere, di larga esperienza ma che hanno dimostrato cronica incapacità ad ottenere dalle squadre a loro affidate risultati pari alle prospettive e al materiale umano a loro disposizione. Io punterei magari su un allenatore giovane, come ha fatto la Lazio con Inzaghi, o che abbia dimostrato in squadre non di primo piano reali capacità organizzative, come ha fatto il Napoli con Sarri. Non sono in grado di indicare se esistono allenatori in A e in B di sicuro affidamento, in grado di risolvere i nostri problemi, ma allenatori emergenti, come ad es. Di Francesco del Sassuolo, di modesta esperienza ma che hanno saputo dare col modesto materiale umano a loro disposizione un gioco moderno ed efficace alle loro squadre, mi sembrano ancora la soluzione preferibile in prospettiva, anche se non offrono garanzie e certezza di risultati immediati.

  168. Di Francesco? Farebbe la fine di Gasperdini….

    Lacerato dal dolore, scaraventato negli inferi e dilaniato dagli avvoltoi in men che non si dica

  169. Ciao!
    Ho cancellato i soliti commenti battibecco tra i soliti due protagonisti.

    Non riesco a leggerli tutti e distinguere se il commento appartiene alla solita scaramuccia tra i due estecambiasso e corso46 o sono commenti al blog, quindi per comodità faccio una selezione sul nome utente e cancello la prima pagina di commenti che mi esce.

    Capisco che dovrei mettermeli a leggere e smistarli, ma non mi sento in grado quindi adotto questa scorciatoia.

    Ciao e buona continuazione!

  170. Corso, fosse vera la soffiata di tuo cuggino avremmo la ripartenza sperata. Rivoluzione alla Pinetina; non entra ed esce uno spillo senza che venga controllato, la ciurma sputa sangue ogni giorno. Sui media internazionali l’Inter torna l’Inter, procuratori e top players annusano l’aria e l’idea di mettere quell’affascinante casacca nerazzurra diventa all’improvviso nuovamente stimolante. Poi certo, c’è il piccolo particolare del gobbo del doping, delle scommesse, da farsi andar bene.
    Scettico, Di Francesco, really? I Di Francesco all’Inter faranno bene quando (e se) saremmo diventati una società seria; quando ci saremo consolidati nelle vittorie e allora l’allenatore potrà essere solo l’allenatore e non il demiurgo.

  171. “Scettico, Di Francesco, really? I Di Francesco all’Inter faranno bene quando (e se) saremmo diventati una società seria; quando ci saremo consolidati nelle vittorie e allora l’allenatore potrà essere solo l’allenatore e non il demiurgo.”…

    Ecco il punto. Spalletti va bene per ripartire e portare la squadra in posti più consoni al blasone. Nel frattempo si costruisca una società che sia in grado di camminare da sola. Sento spesso dire, peraltro con cognizione, ed anche io lo affermo, che la nostra squadra ha dato il massimo solo quando condotta da personaggi autoritari che hanno raccolto nella propria figura tutti i ruoli. Ora, visto che, ci piaccia o meno, l’Inter ha modificato radicalmente la propria storia per diventare una realtà moderna in cui affari e risultati sportivi vanno di pari passo, è ora di cambiare e possibilmente di creare una società compiuta in tal senso.

  172. il nome di Pochettino scatenerebbe troppi giochi di parole, non ce lo possiamo permettere.. :), dopo Di Francesco toccherebbe a Malesani, Abramovic coprirà d’oro Conte, il Cholo pare voglia giocare nel nuovo stadio..
    rimane solo Spalletti tipo strano ombroso che quando segnano i suoi sembra gli sia crollata la casa, a volte logorroico ma capace, speriamo di non stroncare pure lui.

  173. Abbiamo bisogno di un allenatore cazzuto e senza fronzoli, un tipo spartano…

    Re Leonida sarebbe perfetto

  174. Così a occhio faremo chiudere la carriera di Spalletti. Personalmente mi piacerebbe Paulo Sousa.

    • Il carro di Sousa era sovraccarico quando i nostri tifosi erano impegnati a insultare Mancini in testa alla classifica… salvo poi vedere gli stessi immolarsi in difesa di FdB oltre i limiti della decenza.

  175. Secondo me Suning è molto più avanti nella ristrutturazione della società di quanto i media itaglioti sappiano/riportino (sparano semplicemente in tutte le direzioni) e di quanto noi stessi abbiamo visto sinora.
    WS non è stato preso ieri, ma ad inizio anno e reputandolo non un Ausilio qualunque (che comunque vorrei vedere in azione con la borsa piena di soldi e non con dei pagherò e anche con delle richieste che gli vengano da un unica fonte = WS = Suning) il nuovo allenatore è già stato preso in quanto primo tassello della nuova gestione.
    Probabilmente Spalletti, in quanto mi risulta strana la sua dichiarazione di lasciare la Roma (se non vince) in coincidenza con le voci di un Pioli comunque non confermato (e di suoi contatti con la Fiorentina) e conseguente collasso dello spogliatoio.
    Forse Conte (ma non vedo reali possibilità che lasci il Chelsea a meno di una vera insofferenza da parte della sua famiglia a lasciare l’Italia per un lungo periodo) più che altro come desiderio espresso da Suning/Zhang.
    Sembra comunque che il primo contratto gestito da WS sia quello che dovrebbe riportare Oriali a casa, e non mi sembra una brutta cosa.

  176. E se fosse Sarri?

  177. mi sembra che l’ipotesi stia prendendo corpo. Se così fosse mi auguro che sia bravo come sembra nella gestione dello spogliatoio perchè tra le altre cose, mi sembra che lì comincino una grande parte del nostri problemi attuali.

  178. Anche Ranieri viene dalla Premier ed è libero…

  179. Acanfora, maggio 16, 2017 a 5:21 pm

    Io prendo esempio per sottolineare che le variabili e le valutazioni sono imperscrutabili.

    Per esempio: i ladri che ci leggono e si scambiano slinguate dicendosi come sono belli e bravi…
    volevano comprare Iturbe dal Verona e non ci sono riusciti, direi che gli è andata di lusso; volevano a tutti i costi Jovetic e … idem; se non era per BB non avrebbero nemmeno preso Tevez. A volte gira così.
    E dzecko che l’anno scorso sembrava un ex-ex-giocatore?

    Bisogna avere pazienza in chi fa questo lavoro e – cosa che noi interisti possediamo poco – fiducia

    Comunque come diceva “Nicola”: “meglio perdere che essere milanisti”, aggiungo io “grazie che non sono gobbo”, a prescindere da qualsiasi sconfitta

    Torniamo a noi: quando nel girone d’andata li abbiamo battuti abbiamo dato una lezione di calcio, e JM e VB ( Imario e Banega) sono stati maestri. Io pensavo fosse un pasos fondamentale e poi, nulla.
    Idem al ritorno, quando ci hanno derubato: siamo stati ottimi, sembrava che potessero servire un paio di correzioni, non di più.

  180. Pochettino ? Paulo Sosa ? Ma per piacere, Spalletti tutta la vita !!!
    La Roma gioca bene da 2 anni e lo ha fatto anche nella sua precedente esperienza, cosi come l’udinese, insomma potrebbe fallire , perché noi siamo degli spostati, ma il curriculum è ottimo, se poi qualcuno pensa che fin dall’anno prossimo saremo in grado di giocare per lo scudetto è meglio che si prenda l’anno sabbatico; se ci va bene competeremo per coppa italua ed accesso in champions e, per come siamo messi, è grasso che cola !
    A proposito di mercato ci stanno rifilato da mesi la storiella che sono pronti a spendere miglia di miliardi di euro, ma ad oggi la notizia é che ci toccherebbe vendere perisic già a giugno per rientrare nei parametri Uefa, mah….

  181. Vado fuori argomento ma sono indignato in quanto mi hanno informato che su alcuni siti ladri si viene qui, si fanno copia incolla di nostri sfoghi, e poi si prende l’occasione per raccontarsi fandonie e prenderci in giro.

    Come il sito dove scrive un poveretto… Gioiello… e ci chiamano i Malvagi. Ahahah

    ecco perchè sono orgoglioso di non essere gobbo, a prescindere, anche stessi retrocedendo in lega pro..

    http://www.giurisprudenzapenale.com/2015/09/10/calciopoli-depositate-le-motivazioni-della-corte-di-cassazione-cass-pen-363502015/

    Joele, leggi…

    La Terza Sezione – si legge nell’informazione provvisoria resa nota dalla Corte di Cassazione – ha definitivamente accertato la esistenza di una associazione per delinquere, strutturata sull’intero territorio nazionale, composta da dirigenti di un’importante società di calcio, da soggetti (di vertice e non) del settore arbitrale e della Federazione Italiana Giuoco Calcio, e finalizzata alla commissione sistematica di frodi sportive consistite nel condizionamento delle gare del campionato di calcio 2004 – 2005 e, più in generale, nell’alterazione dei risultati sportivi attraverso il controllo dei vertici della FIGC e degli arbitri

    prosegue la Corte – «è risaputo che è irrilevante che i delitti programmati non vengano poi, in tutto o in parte, realizzati o vengano commessi solo da alcuni associati».

    E’ fraudolento l’atto – scrive la Corte – quando tenda ad influire sui meccanismi stessi attraverso i quali la gara si organizza e si disciplina, attentando ad essa con l’inserimento di fattori che, anche solo potenzialmente, possono incidere sul risultato».

    Per finire, senza i tre punti rubati a noi e quelli rubati al Milan totale minimo 4 punti in più, con decisioni ridicole ( esempio per tutto Kiellini che dice all’arbitro se la palla è in gioco o no )……anche quest’anno, non cambiare lo scudetto devi rubare!

  182. Tranquilli. Sarri non arriva. Ci toccherà L.Enrique o Spalletti.

  183. Arriva Spalletti, o, ancora più probabile, Luis Enrique.

  184. Se Conte va via dal Chelsea in questo modo per me si taglia fuori da solo dal giro dei top club europei… ben inteso, a noi andrebbe di lusso perchè sarebbe ciò di cui avremmo bisogno, ma sarebbe un’altra scelta abbastanza discutibile della sua carriera.

  185. Johnny scusa ma cambietei l’impostazione del ragionamento. Se Conte va via dal Chelsea non è lui che si taglia fuori dal giro dei top club. È l’Inter che rientra in quel giro. Once were bauscia.

    • Hai ragione, ma resta il fatto che ha mollato le merde in pieno ritiro inseguendo il sogno Champions e si ritroverebbe dopo 3 anni a ripartire di nuovo da zero a causa di piú scelte avventate dettate dall’impulsivitá.

      Per quanto riguarda noi, prima di rientrare in quel giro bisognerebbe almeno tornare tra le prime in Italia, che per come siamo messi sarebbe giá una conquista.

  186. Il cugino vero è il mio (garantito, segnaevi questo post), e mi ha confidato che il prossimo allenatore dell’Inter sarà Luis Enrique

  187. Pepe non mi sembra una grande idea… rischiamo di finire la maggior parte delle partite in 10.

  188. Se l’obiettivo é farci perculare per l’ottavo anno di fila Luis Enrique va benissimo

  189. Conte sarebbe un bel colpo per la ragione che a molti sembra un’ipotesi difficile se non proibitiva. Suning dimostrerebbe di saperci fare nonostante la pochissima esperienza. Personalmente temo arrivera Spalleti e purtroppo non vedo altre soluzioni e neppure giovani o rampanti allenatori su cui puntare. Facciamocelo andare bene e poi via ad una campagna acquisti/cessioni che ci faccia definitivamente ricominciare

  190. Le merde sono già in vantaggio…

    Porca tro..!

  191. mmm…che avvincente finale di coppa Italia.

  192. per fare il gol di Dani Alves devi avere.. Dani Alves; ci fosse stato D’Ambrosio o Candreva qualcuno in curva avrebbe vinto il pallone della finale!
    La tecnica, questa sconosciuta_

  193. Non è che l’abbia presa proprio bene comunque: sciabattata.

    Era meglio Maicon

  194. Tranquillo Acanfora, l’anno prossimo avremo Pepe.

  195. Siamo alle solite: gli altri prendono il palo e le merde fanno 2 gol.
    Non c’è niente da fare.

  196. Anche quest’anno la programmazione e le idee chiare sono una chimera.
    Stiamo leccando il culo a Conte da più di un mese. Lo stavamo corteggiando anche quando eravamo quarti perché, diciamolo chiaramente, il presidente cinese non ha mai avuto intenzione di iniziare con il nuovo campionato.

  197. @Dawide
    Non l’ha ciabattata, si è proprio coordinato per tirarla di giustezza in porta,per prenderla con l’interno piede_ Non serviva cercare la potenza, come avrebbe fatto Candreva: riceva una palla già veloce di suo_

  198. riceveva

  199. Solita lazio, rompe il c…. solo a noi

  200. veramente la Lazio è l’unica nella storia che ha sorpassato i gobbi all’ultima giornata, record ineguagliabile

  201. Mia cognata insiste su Cuper .. sostiene sia stato già firmato un quinquennale con l’hombre vertical. Magara,

  202. Finire dietro questa Lazio significa proprio aver fatto schifo; non se ne esca nessuno dicendo che devryj , biglia o milinkovic sono superiori ai nostri eroi, e stasera anzi mi sono ancora di piu’ convinto che Joao, kondo, ma soprattutto banega siano stati depotenziati da quegli scienziati che quest’anno hanno scaldato le panchine; i due esterni bassi (chiunque vogliate, da nagatomo a Santon a d’Ambrosio ) sono di bassa categoria, brozo è irritante e deprimente anche per i compagni, Candreva non è mai stato quel fenomeno che ci è stato venduto, ma gli altri sono assolutamente in grado di arrivare quanto meno quarti, o in finale di coppa italia, quindi cerchiamo di mantenere il culo freddo evitando di mandare via giocatori che potrebbero essere valorizzati da un mister “normale”

  203. Ma infatti Pioli si giocò reputazione e futuro proprio contro i laziali in coppa.

    Lì abbiamo capito tutti che allenatore fosse.
    Braccino corto, poca personalità se non addirittura paura, vista la posta in gioco.

    • Superando quella Lazio, IN CASA, ieri avremmo potuto esserci noi.
      Almeno ptovare ad impedire fattivamente lo spauracchio trittico

  204. Da un po di tempo Keita Balde ne vale tre di Anderson.
    Speravo proprio che lui potesse punire le merde, piuttosto che l’inutile Immobile

  205. Comunque Fortebraccio da paura in fatto di pronostici… Però ora dai una gioia a noi poveri interisti per la partita degli innominabili che si gioca a Cardiff il 3 giugno…

  206. adesso i pronistici di Fortebraccio li gioco veramente

  207. http://www.fcinter1908.it/ultimora/watford-i-motivi-esonero-mazzarri/

    #FCInter1908

    Pare che tutte le volte che ci fosse una lezione d’inglese piovesse…
    È si che ne ha avuto di tempo per studiare mentre si grattava i marroni a casa alla modica cifra di qualche milionata di euro pagata dall’Inter . Ho capito che non è quella la prima qualità che si chiede ad un allenatore, maminchia!!!

  208. Gus, vedo che ti stai convertendo in toto all’opzione contiana ( non ne dubitavo) tranne la riserva delle eventuali reazioni dei nostri tifosi. Mi sembra sottovaluti l’intelligenza calcistica (tranne qualche sciagurata eccezione, di cui siamo testimoni anche nel blog) e la pazienza dei tifosi interisti, capaci di perseverare a frequentare in quarantamila lo stadio di S.Siro dopo dodici sconfitte su tredici partite della loro squadra. Se fosse successo a Roma qualcosa del genere , da tempo in tribuna sarebbero rimasti solo Pallotta e Lotito… Sono le sconfitte che allontanano i tifosi, non le ubbie e i pregiudizi senza fondamento.
    Non condivido invece la tua diffidenza per gli allenatori giovani, incapaci, a quanto capisco , di tenere a bada uno spogliatoio riottoso come quello nerazzurro. Se i cinesi vorranno rinnovare in profondo la squadra, con giovani promesse e atleti autorevoli e di sicuro affidamento, logica vorrebbe che a guidarla fosse un allenatore relativamente giovane e creativo, piuttosto che un sessantenne, ricco di esperienza ma povero di inventiva e propenso a una navigazione tranquilla, di routine, senza sorprese. Leggo che Totti ( di cui non ho mai molto apprezzato l’intelligenza, e sbagliavo) ha già prenotato , in sostituzione di Spalletti, Di Francesco per la sua Roma. Non credo che lo spogliatoio della Roma sia meno turbolento di quello nostro. Del resto è di questi giorni uno studio che ha dimostrato come solo i giovani ventenni o al massimo trentenni possiedono quelle capacità inventive e quella spinta al rinnovamento che si realizzano in opere geniali in tutti i campi della storia, compreso il mondo dello sport. E a pensarci bene, i nostri allenatori migliori furono tutt’altro che dei sessantenni quando conquistarono lo scudetto…

  209. Scettico, in realtà le riserve dei tifosi su Conte sono le stesse mie. Conte è profondamente legato alla storia della Juve in uno suoi dei periodi più chiacchierati, in cui all’uso diciamo così spensierato di farmaci psichiatrici (!) nello spogliatoio si aggiungeva una gestione malavitosa del sistema calcio. Conte in più ci ha aggiunto la penosissima figura rimediata relativamente alle scommesse. Io faccio un discorso disincantato ed opportunista, quando lo indico come l’opzione migliore per dare un segnale pesantissimo al mondo del calcio riguardo la nostra riproposizione a grandi livelli. Aggiungo che a Torino dai tifosi gobbi più accesi non è affatto rimpianto per il modo in cui si sono lasciat: ritrovarselo sulla panchina nemica costituirebbe un surplus di rosicamento che non mi dispiacerebbe per niente. Riguardo a Di Francesco: lo reputo un ottimo allenatore, ma completamente inadatto a gestire non tanto lo spogliatoio dell’Inter, ma tutte le pressioni che gravitano attorno al nostro ambiente: mediatiche, spesso in malafede, e umorali di una tifoseria malmostosa che non ha pazienza, che se non viene sedotta, domata e “portata in guerra” è in grado di bruciare chiunque. Non è (ancora) tempo per noi di allenatori giovani da lanciare. L’investitura di Totti suona più come una iattura: la romanità, da quelle parti, porta solo danni (in tutti i campi).

  210. ci pensa CR7
    e Falcinelli domenica

    • Proviamo con il ” fuori dalle palle….gobbo di merda….” Speriamo funzioni non tanto per Falcinelli quanto per CR7.

  211. Gus, c’è un proverbio, cinico ma assai praticato nella vita quotidiana, sport compreso: A brigante, brigante e mezzo! Nel rispetto delle regole e della legge ( a cui provvedono , non noi, ma coloro a cui giustamente compete) e senza ovviamente trasformarci in briganti , servirci di persone che magari poco stimiamo , ma che non hanno conti da regolare con la giustizia, e sono in grado di risolvere i nostri problemi, mi sembra sia come minimo prova di buonsenso . Io poi personalmente ritengo che certi scrupoli, portati all’eccesso, finiscano per farci passare non per onesti, ma per babbei. Quanto al tuo giudizio sui tifosi, mi sembra troppo severo: come ha dimostrato l’episodio di Icardi, non può essere giudicata tutta la tifoseria alla stregua degli scalmanati curvaioli, infima minoranza che non ha più il ruolo importante, e a volte decisivo, che ebbe in passato e che credo non preoccupi affatto i nuovo padroni. A cui il giocattolo, non dimentichiamocelo, unicamente appartiene.

    • Relativamente a Conte ti seguo sul filo del pragmatismo (anche se non vorrei ritrovarmelo chiamato in causa sulle note vicende della curva Juve mentre siede sulla nostra panca. Ipotesi non remota a seguire da vicino l’inchiesta…). Sui tifosi dell’Inter non pensavo tanto ai curvaioli, quelli intonano i loro cori autoreferenziali di continuo, quanto all’umore volubile diffuso a San Siro (ed in generale tipico dell’Interista) e sempre tendente al malpancismo.

  212. Io penso che Conte aspetti a rispondere definitivamente solo dopo la finale di CL , per un motivo semplice : se la “…” perde ,rientra in Italia abbastanza sereno = nessuno ha fatto comunque meglio di lui,scudo più,scudo meno… : se invece va nell’altro modo,allora resta a Londra x vincerla lì. Il fattore “gobbo dalla nascita” mi preoccupa relativamente: semmai temo che,se venisse,lo fa solo ed unicamente per una rivalsa personale .

  213. Lazio – Inter 3-0

    Juventus – Crotone 4-0

    ‘notte

  214. Anche io…..ma sarà una cazzata vedrai..

  215. prima di andare alla Snai volevo esternare le mie riserve su Conte, che cura poco la parte tecnica e molto quella agonistica_ Non fa per noi, almeno fin quando i piedi dei nostri resteranno ignoranti come ad oggi_

  216. Quoto Acanfora. Sborsare tutti quei soldi per Conte mi sembra una follia. E soprattutto non sopporto questo corteggiamento serrato da parte della società per uno come lui. Non lo amerei nemmeno se ci facesse tornare a vincere. Ah, se fosse libero el loco Bielsa…

  217. g0bbi all’inter che ci abbiano fatto vincere qualcosa io non ne ricordo. Nè da giocatori, nè da allenatori. Lippi… Tardelli…Causio… Anastasi…

    Conte allungherebbe la fila. E comunque sarebbe meglio Spalletti, anche se, da quello che so il prossimo allenatore dell’Inter sarà Luis Enrique

  218. Ot
    Oh, la Raffaele è bravissima e mega bbòna!!!

  219. Vero. É interista?

  220. Cazzo, noooooo!

    A parte il multinick DI MERDA, confermo quello che ho scritto.

    Mi dispiace per la gaffe (ho scritto di fretta senza controllare).

  221. http://www.fcinter1908.it/copertina/ausilio-choc-allinter-tanti-gruppetti-de-boer-flop-annunciato-cerchiamo-uno-alla-conte/

    Come dicono i miei amici pavesi, “quas chi l’è scemo dabòn”.
    Iniziano a volare gli stracci, venghino siori venghino…

  222. Cioè in pratica Ausilio rilascia dichiarazioni quasi lui in quest’annata fosse capitato lì per caso. E conferma molto di quanto è stato detto da più parti sui contrasti con ET, sulla scelta di Barbosa… E ha pure il coraggio di dire che nel calcio moderno conta la comunicazione. Sarà pure arrivato Sabatini, ma questo continua a muoversi improvvisando e come se l’Inter fosse lui. Bah… E Moratti tranquillizza tutti dicendo che Suning sta facendo “…ricerche e tentativi.” Ricerche e tentativi? Ussignur…

  223. “Bisogna rischiare anche prendendo calciatori giovani. Gabigol? No quello è qualcosa di diverso, ma non posso spiegarlo (ride, ndr)”
    Cosa diamine ci troverai da ridere, Pierino nostro, non lo so davvero. Io so che più parli e più mi viene da piangere.

    E poi, de Boer flop annunciato? Invece abbiamo visto come il mago di Parma (che ha voluto lui, insieme al “mudo” Zanetti, grande capitano ma come dirigente anche no grazie) li ha risolti i nostri problemi.
    De Boer, quello che in due mesi si è dimostrato più interista di tutti i giocatori (scusate l’uso improprio del termine) messi insieme e moltiplicati per mille. Quello che sin dal primo giorno è stato distrutto e umiliato dai mass media su indicazione della “dirigenza italiana” (sic!). Aveva dei difetti? Certo, non era Herrera, nè Mou e nemmeno Mancini prima che fosse colpito dal mestruo perenne. Ma so che con la Juve e con la Roma non si è cagato sotto mettendo millemila centrocampisti e senza fare un tiro in porta.

  224. Che abbia deciso di farsi licenziare?
    Cioè, non si spiega… mettetevi nei panni dei cinesi. Uno che viene pagato per fare gli interessi della società mette i panni sporchi in piazza come nemmeno la massaia più litigiosa. Tipo, quella su Gabigol è spaziale. Ma anche il discorso dello spogliatoio diviso, lo sanno anche i muri, ma non puoi uscirtene con questa leggerezza e come se non fosse minimamente colpa di chi ha scelto gli inquilini dello spogliatoio.

    Secondo me non sapeva nulla di Sabatini, nonostante quello che ha detto domenica, e non vede l’ora di farsi cacciare. Speriamo lo accontentino

  225. In fondo Ausilio, come D’Ambrosio quando ha detto che hanno mollato, ha detto la verità … Si sarà stancato di fare il parafulmine, starà rosicando x Sabatini, cmq x me ben venga, anzi mi piacerebbe che spiegasse la faccenda Gabigol, o i “mille motivi” dell’addio di Mancini … Ma la cosa più preoccupante è che sul discorso allenatore ancora non abbiamo certezze … Poi non so voi ma quando dice che suning potrebbe comprare cr7 ma non può x il ffp io mi incazzo, anche perché poi dice che la gobba ha fatto un percorso grazie allo stadio di proprietà, ma non dice perché lo hanno potuto fare, un po’ come il discorso che sono i più forti hanno meritato ma alla fine pure Roma e Napoli sono lì a 4/5 punti e fra scansamenti e ladrate varie sicuramente ne hanno rubati molti di più … Vabbè va, vado a dormire

  226. Quando ho visto i rilanci sugli aggregatori, prima ho pensato ai soliti titoli mal estrapolati. Poi, verificata l’intervista completa, mi sono detto: “…mah, vuole farsi cacciare…”. Dopo averci dormito su’ la mia conclusione è che il soggetto Ausilio è semplicemente inadatto a rappresentarci mediaticamente. Sostanzialmente mette in piazza e butta addosso a ET, BB e Kia tutte le responsabilità. Peccato che la squadra, tolto Barbosa e JM l’ha costruita lui. E continua a difenderla (cioè a difendersi) sotto il profilo tecnico. Cacciarlo adesso significherebbe probabilmente mandare in vacca le varie trattative imbastite in e out (direi che non possiamo permettercelo). Ma gli mettano in fretta il silenziatore, e soprattutto si velocizzi il definitivo trapasso a Sabatini.

  227. Condivido molte delle cose dette da Ausilio, anche se sarebbe stato meglio esternarle alla proprietà e Sabatini, piuttosto che darle in pasto alla stampa…

    L’importanza della comunicazione, giusto Pierino? Vedremo se ci saranno conseguenze…

    Non bastano i soldi, serve una programmazione seria e duratura, facile a dirsi molto più difficile a farsi…

    Lo stadio di proprietà è un passaggio fondamentale! Le vittorie della goBBa ladra sono ricominciate da quando giocano al Cessum…

    Si sbrighino a sfrattare il BBilan

  228. A me sembra un discorso di addio, d’altra parte se deve fare il galoppino di Sabatini…

  229. “E la scusa che voglio sentire di meno è quella del fair play finanziario.
    Perché se ci si prende il lusso di pagare 30 milioni un giocatore per farlo giocare sì e no 90 minuti in un anno la storia del fpf mi diventa una cazzata colossale”.

    Appunto; la si faccia finita con sta cazzata. E’ una cazzata grandissima oppure un limite che esiste solo per l’Inter…..suvvia non siamo mica tutti cretini……..
    Io credo che abbia deciso di farsi allontanare; non si dimetterà perchè anche lui vuole incassare i suoi soldini; si farà allontanare trattando la liquidazione………Quanto alle trattative penso che lui non abbia imbastito niente nè in, nè out…………..e per fare mercato di tempo ce ne è ancora tanto. L’importante è che si agisca in fretta senza arrivare a fine luglio…..

  230. L’importante è avere un allenatore, legittimato dalla società, sin da fine maggio. Impostare acquisti e cessioni, funzionali a un progetto che non sia per una volta semestrale, con lui. E, al primo giorno di ritiro, mi piacerebbe sentire Zhang padre in persona dire ai reduci del naufragio e ai nuovi arrivi: “signori, questo è il vostro allenatore. Qualsiasi cosa accada dimenticatevi di remargli contro. Se no, addio paghetta a fine mese e il primo che fa lo scazzato in tribuna fino a fine stagione”.

  231. No hai ragione. Facciamo come i gobbi che vanno a supportare la squadra solo quando vince.

  232. Certo, hai ragione! A chi piace fare il piangina, in attesa del cavaliere senza macchia e senza paura che ci riporti al ruolo che giustamente (?)ci meritiamo, e in attesa vivere di rimpianti , rivangando contro i rivali vincenti le loro malefatte, quello sì è un vero tifoso interista!

  233. Mazzarri è tornato libero.

  234. Tra gli altri danni delle improvvide uscite di Pierino c’è anche questo: se non dovessimo riuscire a prendere uno degli allenatori indirettamente menzionati (“Stiamo pensando ad allenatori con quelle caratteristiche, però poi vai a vedere e tutti i top sono al Chelsea, al Tottenham, all’Atletico, alla Juve…”), automaticamente quello che verrà preso sarà bollato come ripiego, con conseguenze di delegittimazione evidenti.

    Da qui, una considerazione. O è inadeguato, o è in malafede.

  235. Corso, finchè ce le diciamo tra noi pirlotti va bene.

    Se una figura comunque rappresentativa della Società le dice coram populo, o è scemo o è scemo (se mi passi l’eufemismo).
    Oppure vuol farsi mettere da parte.

    Preferisco Zanetti che fa il muto, anche se magari ne avrebbe da dire: e magari le dirà, ma quando riterrà che non faranno male alla Società che – comunque – lo paga, a prescindere dal suo attaccamento alla maglia (che, credo, Pierino non ha affatto).

  236. “Piero Ausilio boom. Intervenuto a un corso di perfezionamento in Diritto Sportivo presso l’Università degli Studi di Milano, il direttore sportivo dell’Inter, come ricostruisce Luca Taidelli sulla Gazzetta di oggi, ha sparato a zero su squadra e società. A quanto pare credeva che fosse un incontro privato. Ma l’audio della chiacchierata è finito a Calciomercato.com…”

    La cosa più idiota come al solito ce la riporta la Gazzetta……ovvero il giornalista scrive che Ausilo credesse che le frasi non fossero riportate. A parte la sparata di Ausilo per la quale vedremo le conseguenze, è semplicemente assurdo che un giornalista per “fomentare” debba scrivere che credeva fosse ad un incontro privato. Taidelli già che ti chiami quasi come Tardelli ma “..vaffanculo idiota ” Scusate….

  237. Eh ma qui gli idioti pensano che siamo noi, Simo. È dai tempi di FDB che escono notizie sui giornali tese ad accreditare l’operato e le scelte dei famosi “dirigenti italiani” (che poi dato che Gardini si occupa d’altro, almeno a leggere l’organigramma dell’Inter, di chi stiamo parlando?). Vedi il vergognoso trattamento riservato all’olandese e Pioli accolto con beatificazioni. Ausilio (e chi gli sta dietro) il giochino di soffiare ai giornalai le notizie e poi stupirsi che siano trapelate l’ha già fatto. Ora, guarda caso, non pensava sarebbero uscite le sue dichiarazioni. Un minuto dopo aver parlato di società della comunicazione. Le raccontino ai gobbi ed ai gonzi ste stronzate. Non ci sono le immagini, ma quelle risatine riportate all’indirizzo di Barbosa, sono vomitevoli. E già che c’era il “signore indonesiano” che gli ha pagato il lauto stipendio poteva chiamarlo filippino. Non è il caso di farne il capro espiatorio, ma con Ausilio si prosegua il repulisti iniziato, please, e si cerchi anche lui la Fiorentina o l’Atalanta di turno. E Zanetti continui a starsene muto che è meglio così, prima di finire anche lui nel calderone dello scazzo montante. Altro che record di presenze a San Siro.

  238. intanto che Ausilio esterna e i giocatori ad Appiano si allenano con grande impegno appaiono paginoni entusiastici sull’epopea gobbica, prossima triplettata e che pare prenda anche Schick, Fassone annuncia investimenti faraonici, Napoli rinnova a chiunque. venti di serenità ci stanno investendo, il futuro brilla in lontananza.

    • Beh quella di Schick ha come fonte Bargiggia…..quindi non vale la pena nemmeno commentarla. Quanto a Fassa e che annuncia investimenti faraonici ricorda che quello è il modo di agire che piace ai gonzi…….per quanto ci riguarda sono sempre più convinto che nessuno abbia la minima idea di come agirà Suning nel prossimo mese.

  239. Un vero eroe Ausilio. Un DS che critica duramente le scelte della società di cui è dirigente (non è che se io vado a raccontare che in azienda il mio presidente ne ha sbagliate di ogni, mi becco l’aumento e i complimenti per la sincerità, né…) poco dopo aver rinnovato il ricco contratto. Decisamente più furbo del suo amico ammiraglio, che si è fatto cacciare rifiutando il rinnovo. Mal che gli vada, Pierino cuore nerazzurro si becca una liquidazione con i controcazzi. Se gli gira bene invece, l’anno prossimo potrà far raccontare agli amichetti del giornalino che l’annata è andata in vacca per colpa degli acquisti di Sabatini.

  240. http://www.ilmalpensante.com/2017/05/19/parlano-tutti-zhang-poni-fine-scempio/

    “…e ancora una volta rimbombano le parole di Frank De Boer… basterebbe raffrontare questo sciocchezzaio immondo appena riportato alla signorilità di chi disse “Nessuno è più grande dell’Inter“.

  241. io tirerei una bella riga sul passato e sul rimpallo di responsabilità (colpa del Mancio, no di Frank, anzi di JZ, anzi di Tohir, anzi della Kia Soul ecc ecc), chiedo Ausilio affinché a partire da ora in poi loderemo o criticheremo direttamente il capo, come ai tempi di MM: Zhang

  242. OK corso

    tutto vero.
    Ma perché non risolverle dentro la società queste cose, invece di esternarle in questa maniera urbi et orbi, e per la felicità delle p.i. che in questa fase, con la gobba a mille e in odor di triplete, sono lì a massacrarci più di sempre?!

    Perché tutto sto casino, come se già non bastasse il caos che c’è all’Inter fa anni?

    E lui, in questi anni, dove stava, che faceva?

  243. Io mi chiedo, forse anche ingenuamente al giorno d’oggi, che cavolo ci fa uno come Ausilio all’università, certo, qualcuno obietterà che si è visto di peggio e che in fondo non è poi così scandaloso, però io non riesco a trovare una spiegazione logica, cosa che peraltro non mi riesce neppure a casa nostra. Ma perché mai dobbiamo tenerci uno come lui.. possibile che neppure i cinesi lo caccino?! Ausilio dice che il calcio moderno è soprattutto comunicazione, bene, inizino allora a licenziarlo in tronco, sarebbe un atto comunicativo di grande impatto. Per iniziare una nuova era. Finalmente.

  244. Intanto, mentre qui si litiga, Pinamonti, diventato maggiorenne, firma con l’Inter per 4 anni.

    Almeno questo, metterà tutti d’accordo?

    • Beh… No!
      Io non sono contento per niente!!

    • Pinamonti. Puah un altro bonazzoli. Tutta fummo niente arrosto. Dalla nostra primavera non esce un cazzo.
      Da quella,della,Lazio solo,per citarne una che non vince e non fa finali scudetto ne sonomusciti 4 ti totale o quasi in serie a, Cataldo, murgia, strakosha e un altro che non mi ricordo
      Pinamintimverrz mandata in b dove comincerà il,calcio vero

  245. AGGHIAGIANDE al tg1, in versione edulcorata/posata_
    Alla domanda fatidica non ha risposto, il che significa che verrà da noi, giacché diversamente avrebbe detto che un contratto in essere ce l’ha già

  246. discorso inutile ormai, ma alla prima amichevole pareggiata Pioli sarebbe finito subito sulla graticola, la conferma non aveva senso

    Pinamonti 18 anni e già milionario, non è il primo ma insomma fa sempre un po’ impressione. Speriamo non sia un altro Bonazzoli disperso

  247. i cinesi stanno facendo due conti: valanghe di milioni per giocatori che hanno portato allo sfacelo sia l’Inter sia il Suning, di cui non parliamo mai, ma che di certo sta loro molto a cuore_ Credo che dopo tali rovesci la nuova strategia sia puntare su manager (Sabatini) e allenatori di sicuro affidamento_ Hanno buttato 100 mln senza ritorno per JM e gli altri, non oso immaginare quanto possano offrire all’allenatore ritenuto il migliore_ Ma nessuno più vede il telegiornale??

  248. @Maurinho
    pensano a vincere i tornei dei giovani e puntano solo sulla fisicita; ne abbiamo di ottimi per la lotta libera o l’atletica leggera, ma di saper giocare a calcio non se ne parla_

  249. Beh però Pinamonti mi sembra anche dotato di una buona tecnica: a dire il vero nella partita di Europa League mi è sembrato il più tecnico…..e giocava con ” i grandi..”…

  250. personalmente mi sono rotto le balle di sentire i peana per dei ragazzini inutili ed interverrei pesantemente riorientando il settore giovanile in funzione primaria della crescita di talenti per la prima squadra, delle coppette dell’oratorio me ne faccio poco, della carna da plusvalenze anche meno, quello che serve è gente in grado di fornire un apporto fattivo alla prima squadra

    quindi grazie di tutto anche a Samaden&Casiraghi

  251. @este (quello vero con la fotina, come me che ho Gigilatrottola)

    sinceramente pensare che piero parli senza aver concordato con i superiori che ha il suo discorso non lo ritengo possibile…..
    le finalità le conosceremo a breve….

    ma ti faccio una domanda.
    tu ti sbatti sempre sulla questione Società e blah blah blah.
    Ma in questo momento non credi che qualcosa stia cambiando e che cmq ci siano delle priorità diverse dal pensare se Zanetti sia o meno adeguato ad un ruolo che operativamente parlando nessuno conosce??

    Se la risposta sarà che va fatta fuori sia la famiglia Zanetti che quella Moratti xché odiano l’Inter e pensano a loro stessi mi arrendo e non toccherò più l’argomento.

    Con stima.

    mat

  252. ok Este, però da JZ mi sarei atteso almeno un po” di attenzione alle cose di spogliatoio, lui che ne ha vissute tante sulla sua pelle

    • almeno non c’e’ il giallo, ma la desolazione resta-

      l’ho detto in tutte le salse dell’importanza della maglia tradizionale, c’e’ anche una statistica devastante in termini di risultati sportivi sulle maglie che deviano dalla tradizione: niente da fare, evidentemente alla Nike conviene fare cosi’-

  253. So che altre societa’ hanno respinto le proposte delle case di abbigliamento ed imposto i loro gusti.
    Gia’, altre societa’= la nostra esiste?

  254. @este
    ciao

    scrivo poco xché ultimamente visto come vanno le cose prefereisco leggere gli altri piuttosto che scrivere la mia opinione.

    Leggendo le tue domande, e me le faccio anche io, vorrei xò una tua tua risposta che non sia genericamente “la Società Inter”

    Poi chiaramente sono pronto e – anzi – vorrei rispondere alle tue risposte (questa è bellina dai).

    Poi se quegli idioti di troll ci rompono le balle, facciamoli fuori.

    Tanto io e te Este, come la gran parte di questo bellissimo blog, domani sera non faremo altro che tifare Inter anche se è “una partita”.

  255. Vecchi: “Gabigol? Ha vissuto una stagione rosicata, giocando poco, non ha senso metterlo dall’inizio”

    Subito dopo, da Sky: Vecchi, a breve il rinnovo con la primavera di altri 3 anni.

    Chissà come se la ride ausilio..

  256. e perché non avrebbe senso? nemmeno con Icardi out; mistero

  257. la maglia è oscena. Ci mancava anche questa. Con questa maglia, sarà un’altra stagione da dimenticare. La prossima.

  258. Ah beh, se è il miglior direttore sportivo del 2015, chissà come sono messi gli altri…
    Ma d’altronde i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

  259. Ah beh, se i cinesi sperano di fare soldi con questa nuova maglia andiamo bene!

    Ma la nike, qualcuno che la mandi a quel paese no?

  260. boh, è il template del Barça, contiamo zero (vendiamo nulla) ci becchiamo la roba di seconda mano

    l’unico vero problema è che c’è scritto ancora Pirelli

  261. Meno male che ce la sorbiremo solo noi in Italia…che nel resto del mondo rovineremmo la reputazione dell’ italian style.

  262. Non comperatela.

  263. A causa di modifiche in corso nel blog:

    temporaneamente per poter commentare nel blog è necessario avere già un commento approvato. Se usate sempre lo stesso nick ed email dovreste essere già a posto, i vostri commenti verranno approvati automaticamente.

    è stata disabilitata la visualizzazione dei Gravatar (la foto accanto al nome)

  264. Uno due tre prova! 🙂

    Buongiorno e FORZA INTER!

    AMALA

  265. Azz… così non sapremo mai se i commenti di este sono davvero suoi

  266. L’ultima maglia fa sempre rimpiangere la peggiore penultima. Ma questa è troppo, si è superato il limite. Inizio seriamente ad essere stufo di questa passione per l’Inter, specie ora che non ci lasciano neppure la maglia!

  267. Azz…..cosi non saprò mai se mi leggete!

    Cmq, dovrebbe essere momentaneo, Marco.

  268. bah, una maglia diventa bella o brutta seconda dei ricordi a cui la si lega. Vi ricordate la seconda ( o era la terza) maglia della stagione 97/98 ? quella a strisce orizzontali grige ? All’ inizio faceva schifo a tutti, poi ci abbiamo vinto una coppa Uefa con il Fenomeno che metteva a sedere Marcheggiani e ora è diventata una maglia di culto.
    speriamo che lo diventi anche la prossima.

  269. Invidio coloro che, nel blog ma anche nei media, mostrano di essere addentro alle segrete cose del club, di sapere a chi attribuire la responsabilità della pessima stagione e soprattutto di conoscere o almeno di prevedere le decisioni che verranno prese, riguardanti giocatori e allenatori, che ovviamente sono quelle che maggiormente ci interessano in vista della prossima stagione. Le dichiarazioni di Ausilio rivelano che c’è almeno consapevolezza di una situazione insostenibile e della volontà di porvi rimedio ( entro il gioco dello scaricabarile sulle responsabilità); ma più interessanti sono le dichiarazioni dei giocatori che fanno in parte capire le cause dell’improvviso e altrimenti immotivato sbracamento dopo una certa partita , come del resto è successo nella passata stagione, a dimostrazione che siamo in presenza di una squadra che della squadra ha soltanto il nome, pervicace nell’intenzione di fare quello che vuole, indipendentemente dalle decisioni dell’allenatore, dagli interessi della società e dalle appassionate aspirazioni di noi tifosi. Mi sembra che i cinesi si stiano muovendo bene nella scelta di coloro che dovranno più direttamente provvedere all’opera di ricostruzione, puntando al meglio tra quello che offre il mercato, almeno in campo dirigenziale, ma di tutte le ipotesi più o meno fondate che si fanno su allenatore e giocatori mi sembra di aver colto un atteggiamento fondamentale dei cinesi, vincente, incapace di rassegnarsi ad una navigazione di piccolo cabotaggio, che si accontenti, già dal prossimo anno, di ottenere uno strapuntino in Champions ma che intendano dare forma ad una squadra veramente competitiva, prima in Italia e poi in Europa. Io sono perfettamente d’accordo con loro, perché, se la nostra squadra è destinata a diventare, come lo è stata in passato, l’unica in grado di contrastare l’egemonia della Juve, dovrà cominciare ad esserlo da subito, per impedire che il gap non si allarghi ulteriormente, ma si riduca fino ad annullarsi. Come? Io credo che solo un triunvirato, costituito dalle capacità organizzative di Sabatini, dalla passione sportiva di Oriali e dalle qualità carismatiche vincenti di Conte, possa costituire un solido fondamento alle nostre speranze. Al di fuori di esso, nonostante le chiacchiere e i progetti più o meno realizzabili , io non vedo luce ma solo una eterna condizione di perdenti.

    • come quasi sempre approvo e quoto, cogliendo l’occasione x salutare Scettico.
      anche io non amo la persona Conte, ma il fatto che sia un allenatore eccellente credo sia innegabile.
      la maglia al momento, così come il ruolo di Zanetti, mi sembrano problemi (ammesso che lo siano) affrontabili in seguito.
      ad oggi mi inquieta di più la quasi certezza di Eder al posto di Mauro, con Pinamonti e Barbosa sempre seduti in panca anche in una partita che conta meno di zero come quella di stasera.
      e ci toccherà anche giocare DOPO la festa dei ladri.
      amen.

  270. una cosiderazione su Spalletti.
    Da qualche giorno il nostro allenatore in pectore (come si legge) , va dicendo urbi et orbi : “non facciamoci illusioni, il campionato lo vince la juve” Questo nonostante li abbia appena battuti e abbia praticamente dimezzato il distacco nel giro di 3 partite.
    Sia chiaro, dal punto di vista della stretta logica quello che dice Lucianone non è sbagliato, ma chi segue il calcio lo sa, questo è uno sport dove la logica spesso va a scopare il mare. Quante volte è stato sovvertito un esito che appariva scontato ? Innumerevoli volte.
    Ora la mia domanda è : un allenatore che prima ancora che sia finita alza pubblicamente bandiera bianca, e lo fa proprio in favore degli odiatissimi mafiosi pigiamati, può diventare l’ allenatore dell’ Inter ?
    per me , no !

  271. trovo giusto riorganizzare il blog contro i trollacci vari.

    @este
    no, dai, la maglia peggiore è la sprite di quest’anno.
    anche quella rossa era demenziale secondo me, eppure vendette tantissimo.
    bellissima, anche se non nerazzurra, la maglia del centenario.

  272. ok este. allora sono con te.
    vero, il gessato era terribilmente fuori da ogni riferimento storico…

    almeno questa nuova (se dovesse essere vera) SEMBRA meno blu…..

  273. Una domanda: ma chi decide le fattezze di una maglia da gara?
    Solo lo sponsor?
    E la società, subisce senza contare nulla?
    Oppure lo sponsor, in accordo con la società, inventa una maglia?

    Forza Inter e iuve melda.

  274. ma parlando della probabile formazione di stasera e tralasciando Eder al posto di Icardi, come cazzo si fa a rimettere titolare Brozovic?!?
    se deve giocare x far bene, non ci siamo.
    se deve giocare x farsi vedere ed essere venduto, non ci siamo.

    se poi vecchi stasera cambia le carte in tavola, bene. ma non credo.
    partita che non vale niente, ma a me non vincere di nuovo darebbe un po’ sulle balle, tantopiù dopo la certissima festa ladra in quel di Torino.

  275. Ma scusate è ufficiale che quella sia la maglia? Mi sembra di no, forse solo un’anteprima per vedere ” l’effetto che fa”…..

  276. c’è l’azzurro Inter, lo sguardo d`insieme ricorda l’Inter; vediamo come si completa con calzettoni e pantaloncini, giacché la carnevalata è sempre dietro l’angolo_ Rinuncio ad ogni commento sulle seconde e terze maglie, dove da anni non c’è un richiamo al neroazzurro, quasi che non fossero più i nostri colori sociali_ Con tali premesse, nessuna possibilità di vittoria per L”anno prossimo_ La consolazione è che negli ultimi 3 anni abbiamo avuto almeno due maglie più insulse della prossima_

  277. Però noi, di questi tempi, ci attacchiamo a tutto eh!

    Ma che deve dire Spalletti: noi ci crediamo ancora?
    La palla è rotonda e col Crotone non si sa mai e bla bla bla?…

    Piuttosto mi dirai che dovevano vincere il derby, quello sì!
    Invece che fare della finta retorica sulla “rotondità della palla”, e sperare che il Crotone vinca al Cessum.
    Dai.

    Non è da queste cose che si giudica un allenatore (semicit.).

    • Credo che debba provarle tutte. Anche cercando di mettere pressione sulle merde. Perché tanto non ha nulla da perdere. Invece fa quello che si arrende. E questo non va bene. Anche perché quando noi ci siamo trovati a dover fare tre punti per lo scudetto, tutto l’ universo ci menava gramo. A queste merde nemmeno danno il beneficio del dubbio.

  278. Mah, di cazzate la Roma ne ha fatte diverse oltre al derby…..sconfitta con la Sampdoria, pari ad Empoli etc. In linea di massima , senza considerare i favoritismi arbitrali che ci sono stati, l’ impressione è che i gobbi abbiano comunque controllato a piacimento il campionato, pure senza stravincere come si prevedeva alla vigilia. La realtà amara è che un campionato in cui tra la terza e la quarta ci sono 15/20 punti è di livello mediocre.

  279. Magari non vi viene il dubbio che Spalletti parli in questo modo sperando che i gobbi abbassino la tensione?

    Spalletti ha quasi 1000 partite da professionista ma la sapete più lunga voi. Come al solito.

  280. Anche perché, che pressione vuoi mettete a questa Juve che può festeggiare in tutta calma lo scudetto in casa con il…Crotone (con tutto il rispetto)!
    E dedicarsi con altrettanta calma alla finale di Cardiff.
    Su, siamo seri.

  281. E poi se il campionato è mediocre non è certo colpa delle prime tre.

  282. @Internazionalista
    hai perfettamente ragione.
    La colpa, semmai, è delle altre 17 squadre…..oddio, squadre forse è un po’ troppo….

  283. Questo è il morattismo….E tanti vogliono appunto che ritorni questo modo di pensare e purtroppo di fare. Quello che mi sfugge è perché.

  284. Ma i gonzi non erano quelli che non volevano andare in Europa League? No perché abbiamo detto che si giocava a perdere. Rendiamoci conto piuttosto della mediocrità sia tecnica che mentale dei nostri eroi….

    • I gonzi non hanno i cinesi come padroni. Vanno a rimorchio nostro. Aprire gli occhi. Se restavano fuori anche quest anno era il 3 di fila. Credo proprio che non potevano permetterselo

  285. È tutto vero quello che scrivete, ma la Dea Eupalla sa essere capricciosa. Comunque alla fine i mafiosi hanno vinto lo scudetto, quindi avevo torto io.

  286. non escluderei che i gonzi escano subito ai preliminari

  287. Praticamente conclusa l ennesima stagione fotocopia (in attesa della beffarda aggiunta europea), siamo pronti a resettare tutto e -dopo un po’ di meritate vacanze dal tifo per questi qua- stavolta probabilmente si ripartirà con straparletti.

    Inizierei ad entrare in tale ottica, mi pare l’opzione piu blasonata e d’affidamento fra quelle accessibili.

    Lo chiamo straparletti perché in questo biennio ha straparlato davvero tanto e mi infastidirebbe vederlo replicare con indosso la nostra cravatta,

    tuttavia in coppia con sabatini ha saputo tenere bene in pugno la polveriera romanista che stava bruciando Garcia, e questo in mezzo a fiumi di polemiche su vari temi, totti in primis

    Ben venga dunque straparletti (che ha recentemente avuto un botta e risposta con salvini) e nessun rimpianto -se non quello umano- per pioli

  288. Ripeto che Spalletti mi andrebbe benissimo, ma ad una condizione. Almeno tre anni di contratto e con presentazione ufficiale da parte di Zangh Senior e Walter Sabatini con indicazione chiara e precisa che sarà il nostro allenatore per raggiungere gli obiettivi prefissati ed in primis il ritorno in CL. Perché, diversamente, venisse presentato da Zanetti ed Ausilio risulterebbe delegittimato già prima di partire con la conseguenza che alla seconda sconfitta inizierebbe il toto allenatore con conseguente ulteriore annata di merda….

  289. mi è capitato di vedere oggi i bambini dell^Inter di 9 anni: hanno passeggiato sugli avversari. Mediamente erano di statura doppia rispetto gli altri! A parte un frugoletto che era il.più bravo palla al piede. Tecnicamente invece si sono meglio distinti gli avversari, per passaggi e azioni. Cominciamo da piccoli..: ci daremo al basket?

  290. c’era un fenomeno che ci vendeva come verità assoluta il fatto che nessuna delle milanesi sarebbe arrivata sesta

    c’è rammarico sopratutto perché nessuno ha avvertito della cosa i cugini Merda

  291. ritorno un attimo alla maglia:

    i colori sociali, le dimensioni e la posizione di bande-strisce-croci-fasce, la posizione di stemmi-coccarde-puttanatevarie, calzettoni, pantaloncini ecc. di ogni società, dovrebbero essere codificati come le bandiere delle nazioni, come gli stemmi araldici di una casata, come la segnaletica stradale !! I canoni sono quelli e quelli devono rimanere. Fanculo cambiarle ogni anno per doverne vendere ogni anno dei milioni.
    Se la nike o l’adidas e via dicendo, cambiano le divise tradizionali di una società… allora modifichino anche i loro loghi: invece del baffetto di merda mettano un biscotto o un fagiano, invece dei tre petali mettano un alberello o una gallina.

  292. però la maglia è il segno più tangibile della nostra identità; non averla più mi provoca smarrimento, e non da oggi_

  293. non so cosa voglia dire pleonastico, ma sono d’accordo su ciulato.

  294. se Cambiasso mette su una maglia di 40 anni fa, non c’è bisogno di didascalia: sta indossando la gloriosa maglia di Facchetti.
    Se qualcuno, tra 40 anni, si infilerà la maglia del cazzo che ho visto… sotto dovranno scrivere: <>.

    (poi dovranno anche aggiungere il motivo di tale futura follia).

  295. il virgolettato era : STA INDOSSANDO LA MAGLIA DI NAGATOMO

  296. eppure anche con maglie perfette l’Inter sarebbe irriconoscibile

    anzi, se questi cialtroni permalosi indossassero una replica del ’66 m’incazzerei sul serio

    • io, almeno all’ingresso in campo, avrei un momento di felicita’: adesso invece l’incazzatura e’ continua, senza intermezzi

  297. In effetti da noi c’e’ un dirigente, direi piuttosto uomo-immagine (jz), un direttore sportivo (Pierino nostro ) che, da quando è senza la guida branca, ha dovuto fare mercato con abbastanza poco (ma non pochissimo, per intenderci alla Roma Sabatini non credo che avesse più disponibilità ), e vari allenatori.
    Stop !
    Manca la figura piu decisiva, il trait d’union, tra proprietà e dirigenza, l’AD, insomma l’uomo forte e quello non c’e’ !
    Per intenderci : Boniperti, galliani, rummenigge
    E manca da tempo immemore; in questi anni ne abbiamo fatto a meno, con risultati sconfortanti, ma ormai, e già da un bel po’ , le società di calcio non ne possono essere sprovviste; si parla di organizzare tornei internazionali (anche se sono amichevoli estive, assumono strategicamente sempre più valore commerciale e politico ), non esistono più i ritiri estivi di un tempo, un mese tra le montagne di heidi e la prima amichevole con i boscaioli dopo 25 -30 giorni di allenamenti e prima ufficiali coppa Italia contro una di serie B; può non piacere (anche a me per esempio, classe 1965) ma è una retorica che oggi non paga; il direttore generale deve conoscere di politica, di economia, deve parlare varie lingue, ed essere “introdotto”, paradossalmente può capire anche meno di calcio. …d’altronde quale società che movimenta centinaia di milioni di euro (o yen) ne è sprovvista
    Per me è questa la figura da individuare e scegliere prima di ora, il resto potrebbe andare da sé

  298. va bene. non da oggi, contro il Triplete è rimasto solo l’Uomo delle Azzorre, coadiuvato da Ficarra
    che vincano intanto oggi lo scudetto, con che Ronaldo l’ha già messa, poi lunga attesa con celebrazioni varie a Vinovo e un paio di palloni d’oro già assegnati a Buffon.

    maledetti

    non consola granchè , ma il codice a barre se lo prende anche il Barca

  299. Ausilio anche stasera ha parlato a Premium dicono. Ma stare zitto ogni tanto no…? Non abbiamo bisogno di continuare a farci prendere per il culo.

  300. Che ha detto?

  301. grande prestazione di squadra, da confermare in blocco X l’anno prossimo

  302. sesto posto irraggiungibile e magicamente l’ Inter sfodera una prestazione neanche lontana parente d quelle esibite negli ultimi due mesi.
    Ma che lo dico a fare ?

  303. Beh dai, mettiamoci anche che l’arbitro,proprio perché i giochi ormai son fatti, sguaina il cartellino giallo come non s’è mai visto nelle nostre partite.
    O è una mia impressione?

  304. Quoto chi ha scritto che saremmo tornati a vincere, non appena fosse stata impossibile la qualificazione EL…

    Il risveglio dei morti viventi

  305. Andreolli, onesto difensore fatto in casa; non un fenomeno, ma nemmeno uno che regala i gol agli avversari alla Murillo. Mi fa piacere abbia segnato.

  306. Ma infatti, ricominciamo dai fondamentali, dall’abc.
    Prendiamo giocatori di calcio, non fenomeni da baraccone.

    Sulla maglia poi, io non voglio la maglia del”66, capisco le esigenze del marketing, ma fate una maglia in linea con l’identità di una squadra, cribbio.

    Devo rimpiangere la maglia pixellata!

  307. Ma candreva alla fine si fermava apposta vero? Cioè non è così cretino tatticamente come è sembrato stasera?

  308. insomma, quando non ci complottano gli arbitri, provvediamo noi stessi ad autocomplottarci

    che vita di merda

  309. Per la Lazio arrivare 4 o 5 ce una bella differenza

  310. Adesso sarà divertente vedere cosa faranno le pippe rossonere:
    Giocheranno il derby nello stadio di Suning il 24 Luglio per poi volare in Europa a giocare il preliminare di EL il 27 ?
    oppure chiederanno lo spostamento del derby ? O ancora semplicemente daranno forfait facendo così una bella figura di merda ?

    • Perché figura di merda?
      Annullare una amichevole per una partita ufficiale internazionale, anche se un preliminare, non mi sembra disdicevole.
      Avvisano oggi e si troverà un rimpiazzo qualunque. O no???

  311. Sono ancora in attesa di moderazione, che palle!

  312. Non appena le partite non contano più una ceppa, gli arbitri si ricordano di noi. Illuminante.

  313. Riguardo Gabigol, Vecchi ha fatto capire che durante la settimana succedono alcune cosette che noi tifosotti non possiamo sapere…

    Ha pure parlato di multe consistenti…

    Da li poi si definiscono le gerarchie per la domenica

  314. tra il quarto e il quinto posto balla una posizione che rimarrà negli annali, non mi pare poco_ Per l’Atalanta il quarto posto significherebbe uno dei migliori piazzamenti di sempre, se non il migliore_

  315. ok, ero solo preoccupato per il parassita di nick…

  316. Ieri sera fuori a cena, rientro alle 21.35 con aspettative da zero in giù.
    Infatti, scopro che siamo avanti – dopo essere stati indietro, va detto – per un gol di Andreolli e un’autorete.
    Poi guardo.
    Scopro che siamo messi a tre dietro, che Brozo proprio non ha voglia, che Medel è Medel, che Eder magari fa interviste ma gol proprio no o quasi, che Pinamonti gioca 10 minuti e sembra il nostro “solito” centravanti della Primavera (tipo Destro e Bonazzoli, per capirci).
    Adesso chiudiamo l’anno o ce la meniamo ancora con la prossima?
    Che io di queste figure sarei anche stufo.
    Come sarei un bel po’ saturo delle questioni Conte-Spalletti-Simeone-Sarri-Mnacini e così via.
    FOZZA INDA, comunque.

  317. estecambiasso
    maggio 21, 2017 a 11:34 pm
    “Abbiamo giocato come sempre, solo che stavolta, guarda caso, l’arbitro ci ha favorito di brutto e siamo stati aiutati dall’episodio dell’autogol.
    Poi in 11 contro 9, contro una squadra che ha giocato in ciabatte, che ha giocato 3 giorni fa e che non aveva palesemente voglia di rimontare una partita inutile
    ci sarebbe mancato anche di perdere.
    E niente, un amichevole su cui non mi soffermerei più di tanto”.

    corso46
    maggio 21, 2017 a 11:38 pm
    “se questo significa tornare a vincere stiamo freschi…
    abbiamo vinto solo per caso e per merito dell’arbitro che ha sbagliato tutto, non so se per darci un contentino o no visto che qualsiasi cazzata avesse fatto in favore dell’una o dell’altra squadra non sarebbe contata niente ai fini della classifica”.

    Cavolo, nella sostanza la stessa idea; da che vi leggo è forse la prima volta…………sdrammatizziamo………………….

  318. tutto giusto, ma la partita non contava una cippa nemmeno per noi, non solo per la Lazio.
    In ogni caso, al di la della fortuna e di una partita che poteva anche finire diversamente, mi pare evidente che l’atteggiamento della squadra è stato anni luce lontano rispetto a quello mostrato negli ultimi due mesi.

    Il motivo ditelo voi, per me c’entra il sesto posto irrangiungibile….

  319. A proposito di dichiarazioni di nostri tesserati che svaluterebbero i giocatori, quelle di Vecchi su Gabigol?

  320. Prima hai scritto di pippe rossonere perché sono riusciti a conquistare il sesto posto utile per l’Europa League.
    Noi che non siamo riusciti a raggiungere questo prestigioso traguardo, come ci consideri, di grazia?

    • Anche se sono convinto che non hanno voluto giocare di proposito le precedenti otto (dicasi otto) partite.
      Io queste merde non le voglio più vedere indossare la nostra maglia. Mai più!

    • I rossoneri sono pippe a prescindere.

  321. Andreolli è stato più bravo che fortunato sul gol che ha cambiato la partita di ieri, ed io gli voglio dare merito_
    Meraviglioso il figlio di Bonucci che non è felice per i gobbi, e bravo anche Bonucci che non lo nasconde_

  322. due parole (circa) se vi interessano.
    la partita di ieri sarebbe da ufficio inchieste ma abbiamo vinto e non frega niente a nessuno. il campionato finisce e stiamo ancora a dire che si gioca meglio senza Maurito mentre Brozo si merita un’altra volta la maglia da titolare anche se fa cagare a spruzzo. Poi joao mario non utilizzato e pochi minuti x banega, così a spregio.
    i gobbi hanno fatto 3 a 0, sono campioni d’italia x la 6a volta consecutiva e onestamente io mi sarei anche un po’ rotto il cazzo di vedere quelli là conquistare tituli. In attesa del 3 giugno.
    Barbosa è un giocatore da circo, ma non si deve permettere di lasciare la panchina prima della fine. Ma scherziamo?!?
    Quindi massimo supporto a gente come Andreolli e Pinamonti che rispettano la maglia e il contratto.
    i cugini non sono in Europa, e si faranno i preliminari probabilmente non passandoli. Ma il loro popolino è felice.
    Consiglio: facciamoci i cavoli nostri senza troppe seghe mentali e il 3 giugno gufiamo contro i gobbacci.
    Tiferò sempre Inter, anche se ad allenarci venisse Agnelli.
    Certo che al posto di lui preferirei Barbara, che almeno me lo fa rizzare.

  323. Faccio due piccole riflessioni tattiche, di cui premetto essere una pippa, però cazzata più, cazzata meno..
    Per l’anno prossimo, a prescindere dall’ allenatore, mi sembra di capire che:

    a) un gioco senza un regista, ( già reclamato nei miei post dell’ anno scorso ) ci ha portato solo a 7 anni di disgrazie. Ci dovrebbe essere gente nella nostra società, capace di individuarne uno che sia uno. Ma si continuano a prendere doppioni di trequartisti e mediani e mai un regista vero.

    b) insistere sul gioco fondato sui cross dal fondo in cerca di Icardi che così rende il 50% delle sue possibilità , siamo sicuri che sia la strada giusta? Se ci aggiungi poi che l’unico buono che hai, Perisic, lo venderai perchè magari si sarà pure rotto i maroni a fare su e giù per niente, non penso che ci possa portare a qualcosa se non l’ennesima stagione così.

  324. Quoto Perisic, unico giocatore di livello, ho già avuto modo di dirlo.
    Poi se tenerlo o no sinceramente ho dei dubbi.
    Prevedendo un altra annata debosciata, vale la pena non venderlo e deprimerlo o prendere una corriolata di milioni subito?

    Ai cugini auguro lo stesso preliminare del Sassuolo dello scorso anno : Stella Rossa.*

    A Luglio la nebbia è altamente improbabile a Belgrado.

    *purtroppo in realtà i serbi sono poca cosa attualmente, ma sarebbe bello che consumassero la dovuta vendetta.

  325. A me hanno sempre insegnato quanto sia cosa buona e giusta, in un primo incontro con il tipo dell’ufficio acquisti, dare sempre un’occhiata a che tipo di orologio indossi.

    Da quello si capiscono molte cose e ci si comporta di conseguenza (nel mio caso ci si ritira in buon ordine).

    Mettiamola così, a questi livelli l’orologio se lo comprano anche con lo stipendio, ma quando si trattano queste cifre, in mercati così volubili e senza riscontri chiari, la tentazione immagino sia grossa.

    A quel punto, se c’è un altro che gioca a stecca nello stesso circolo, magari inizi a farlo passare per incompetente, poi se il capo sarà soddisfatto del tuo rimming magari con un po’ di fortuna il bigliardo è tutto tuo.
    Per tutto il resto c’è la buonuscita e un po’ di letame da spargere.

  326. ARGH: “biliardo”

  327. Di chi ha fatto fuori FDB (in realtà la “scelta” di DB), di chi ridicolizza Barbosa (in realtà “l’acquisto”), di chi ha influenzato l’ultimo allenatore e, per quello che vale, anche l’attuale, imponendo gerarchie tra i giocatori e tentando la tabula rasa per garantirsi più libertà il prossimo anno.

    Questa è la mia sensazione, non me la tolgo di dosso da quando hanno silurato il povero Frank in quel modo.

    Ma magari sbaglio e dipende tutto dalla congiunzione improvvisa di Aprile tra Urano e Stagranfava.

    L’unica speranza che ho io è che Sabatini sia la risposta opposta, anche se certi rinnovi non me lo spiego proprio.
    Se poi l’ordine di perdere è arrivato da più in alto allora mi arrendo, vi saluto, e vi auguro buon divertimento.

    C’è tanto di meglio al mondo in cui profondere energie e passioni.

  328. Gandini, l’ultima frase è da standing ovation!

  329. Per documentarmi sono andato in giro per la rete e ho visto immagini dove Sabatini ha due orologi, uno per braccio.

    Vorrà pur dire qualcosa.

  330. Bandini, non Gandini……correttore di emme……

  331. Se ci si riferosce ad Ausilio quale sarebbe il movente? Aspirazioni personali, o esecutore del disegno di altri? Magari di un disegno Massimo? Rimane sullo sfondo il fatto che Thoir è ancora formalmente il ns presidente, né tantomeno ha ceduto le sue quote come si attendeva_ Guerra intestina ?

  332. Movente?

    Tipo trattare gli acquisti? Concordare i prezzi con chi vende?

    Devo andare avanti?

    • Scusatemi ma io credo che si dimentichi la fondamentale regola del ” chi se ne avvantaggia “?
      si rischia la paranoia ma prima di quale partita e’ cominciata la vocina, stile venticello del barbiere di siviglia, che e’ montata contro Pioli?
      e’ in queste cose che in italia bisogna essere forti!

  333. Fin qui abbiamo discusso delle abilita’ o poche abilita’ di Ausilio come ds= innesti un’altro tema, quello del mero interesse economico personale. Per carita’, ci puo’stare, ingenuo io che non c’ho mai pensato confidando nella buona fede dei dirigenti al solo interesse della squadra (sebbene con risultati negativi).
    Se cosi fosse, Zhang dovrebbe provvedere a circondarsi esclusivamente di uomini di sua scelta diretta. Eppero’, per tutto quel che abbiamo detto su di lui, Ausilio/Diabolik lo vedo un po’ improbabile.

  334. un altro

  335. OT

    Per quelli di Milano:
    avrei bisogno di sapere come si scrive in dialetto milanese “va da via il cu’!”
    Mi serve per un lavoro.

    Grazie mille e juve merda!

  336. Per la legge dei grandi numeri (stavamo per battere un record negativo che risale agli anni quaranta! ) era logico, quasi inevitabile, che almeno una delle ultime partite l’avremmo vinta, anche se il modo e le circostanze ancora offendono, con una Lazio che si è autoaffondata in una partita che non valeva assolutamente nulla per entrambe, tenuto conto che la partita assolutamente da non perdere era invece quella di coppa Italia, che ha segnato l’inizio dei guai nostri e di Pioli. Insomma, la Lazio è da tempo la squadra che decide i nostri destini, in positivo nell’anno del triplete, sempre in negativo quest’anno e l’anno scorso e , risalendo per li rami, nel fatale 2002. Intanto la nostra storica rivale festeggia uno storico scudetto, però, a mio parere, mettendo in evidenza il suo peggior gioco degli ultimi anni, caratterizzato da un tatticismo esasperato, pur avendo a disposizione i migliori elementi della sua storia recente. Se esiste ancora una giustizia sportiva, la mitica Eupalla , che a lungo andare finisce per punire chi per furbizia piuttosto che col bel gioco ottiene le sue vittorie, contro il Real, che ha mostrato di possedere un gioco di gran lunga più spettacolare e anche molto più produttivo , dovrebbe trovare pane per i suoi denti. Tutti i media hanno già steso il red carpet ai piedi della sicura prossima vincitrice. Io non la farei così facile. Se Zidane rinforza appena appena la difesa della sua squadra, infoltendo il centrocampo , che di per sé è già tra i migliori del mondo, a sua protezione, seccando le fonti del gioco degli avversari, che, come al solito, faranno mucchio nella loro area , puntando unicamente al contropiede, l’ esito della partita sarà piuttosto nei piedi di Ronaldo, di Bale e di Benzema, ottimi frombolieri dalla media distanza, piuttosto che in quelli di Higuain e di Alves. Ci siamo riusciti noi , con la nostra difesa traballante, a bloccare i loro contropiedi all’andata e al ritorno; non vedo perché non potrebbero riuscirci i difensori madridisti. Giova sperare…

  337. R.I.P. Nicky

  338. @Internazionalista

    Va’ a da’ via el cü (cunt vèrt l’umbrèla)

    • Neroazzurro-rosso

      grazie mille!
      Non l’avrei mai saputo scrivere.
      Mi sei stato utilissimo.

  339. Niente, il commento sul bilan non viene pubblicato. Riprovo in versione breve

    Festeggiamenti, giri di campo, addirittura allenatore lanciato per aria dai giocatori, come quando vincevano la coppona, grandi salamalecchi sui media…

    Per un sesto piazzamento, dietro la dea, con due turni di intertoto in estate… Bah

    Noi faremo anche schifo, ma il provinci alis mo dei cugini è anche peggio, e non nascondo una nota di ilarità a rivedere le immagini di ieri pomeriggio

    Ps, intanto pare sia davvero straparletti il prossimo

    Pps, farewell champ

  340. Se scrivete commenti con

    Commerc ia lista
    Provinc ia lismo

    (Ovviamente attaccati)

    Il commento va in ban automatico.

    Piu in generale se scrivete parole contenti ‘ci a li s’ (sempre attaccato) il commento finirà in purgatorio

    A vs uso e consumo

  341. Addio Kentucky Kid e grazie per lo spettacolo…

    R.I.P.

  342. Se c’è una cosa che dà un metro di cosa sia diventata l’inter nel panorama internazionale è il caso Alvarez . Parliamo della stagione 2014-15 , abbiamo finito la 2016-17 e dopo svariati annunci di sentenze siamo ancora al palo. Mi chiedo quanto avrebbe aspettato il Real, il Barca, il MU, la stessa gobba di merda.

  343. sembra che arrivi Spalletti. Non sarà Mourinho, non sarà Mancini, ma io lo preferisco a Conte. Soprattutto, se verrà annunciato in tempi brevi, finalmente si potrà programmare il mercato. Sarebbe bello che l’Inter fosse già una squadra completa il primo giorno di ritiro.

    ‘notte

  344. Ma tu sei Moratti?

  345. Spalletti : le merde meritano la champions.

    Domanda, ma quando eravamo noi in finale di CL la serie A non tifava in blocco Bayern?
    Vittime della propaganda gobba o merde senza un domani ?

  346. Evidentemente Zhang Jindong, in tema organizzazione di impresa, ne sa meno di estecambiasso.

  347. Non sará Mancini, non sará Mourinho… non sará!

  348. Candreva “….forse è mancato il leader, può essere” Può essere…..vien quasi da ridere!!!

  349. Rammento di nuovo che anche il Suning sta andando male, Zhang ha individuato in Sabatini la figura tecnica per entrambe le squadre_ Di Oriali o chi per lui non si parla più, ma, specie da noi, è indispensabile un uomo di società che si raccordi con la squadra_ Completera’ il quadro il nuovo allenatore: qualcosa si muove_

  350. Se non altro Spalletti è abituato a piazze calde, considerando il pressing che gli hanno fatto per Totti.
    Poi la bacchetta magica non ce l’ha nessuno.

  351. Sabatini avrà avuto da Suning mano libera nello scegliersi uno staff, immagino, e un suo uomo presidierà la parte legata allo Jangsu, deduco. Se la filiera tecnica e di “governo” all’Inter vedrà Sabatini come uomo forte ed interlocutore diretto ed unico di Zhang cui Ausilio dovrà rendere conto e da cui prendere indicazioni per il mercato, allora avremo finalmente una società. Resta il dubbio sull’impostazione organizzativa con DS e Super DS, a meno di ipotizzare (nel mio caso, auspicare) il ridimensionamento di Ausilio fino alla sua prossima defenestrazione. Come immaginavo, Oriali è stato usato come santino per i tifosi e di venire a fare il vice di Ausilio o il parafulmine non ne aveva voglia. Rimane la bizzarria della permanenza di un presidente effettivo che ormai è totalmente sganciato e si fa i cazzi suoi con la sua bella fetta di quote, ma conto venga risolta in fretta. Siamo a fine Maggio, c’è tutto il tempo per concordare con il nuovo allenatore entrate ed uscite e fare le cose per bene. Vedo che sui giornali si comincia a scrivere di Zhang che non ha voglia di reggere ulteriormente il gioco al bell’Antonio. O forse è per farlo uscire definitivamente allo scoperto. In ogni caso, bene così. Se Spalletti deve essere, lo si “comunichi” bene.

  352. In un azienda “normale” sarebbe tutto molto chiaro.
    Chi comanda è Zang e chi decide la parte tecnica è Sabatini, gli altri a seconda del loro ruolo (azionisti, dipendenti) verranno sistemati coi tempi e i metodi dovuti.
    Il quesito è : “ma una società di calcio è un azienda normale?”
    Ma sopratutto, lo è l’Inter?

  353. Mettere in vendita l’osso da morto da 26 gol annui direi di no, ma mettere in campo qualche idea di gioco alternativa, quello sì…

    Dipenderà dal nuovo mister non fossilizzarsi su un unico schema di gioco…

    Speriamo

  354. Il ruolo di Sabatini ed il modo in cui verrà interpretato è il nodo. Deve essere chiaro il rapporto con Ausilio. Quest’ultimo dice che quando ha firmato il rinnovo sapeva già di Sabatini: è vero? Zhang ha evidentemente messo lì Sabatini perchè sia la voce della proprietà presso la dirigenza “milanese”, che ha così finalmente un interlocutore senza dover regolarsi, tra l’altro, fra traduttori, conference call e fusi orari. Immagino ed auspico Ausilio alle sue dipendenze ed obbligato a “fargli rapporto”, viceversa è vero, il rischio è il solito casino. Sabatini è un DS puro, mi viene difficile immaginarmelo a dividersi il compito con Ausilio, a meno di lasciare a quest’ultimo le briciole, per questo ipotizzo un’uscita di Ausilio nel medio termine. Staremo a vedere. Comunque l’upgrade tra tecnico preso al volo a settembre e mercato preparato con il tecnico a giugno, mi sembra netto…

  355. Spalletti è la versione aggiornata di Mazzarri. Anche come credito e simpatia da parte dei tifosi. Si profila un altro anno di…..transizione.

  356. i big aspettano che rinasca prima di considerare l’Inter, e non li può biasimare..
    Spalletti è un mezzo pazzo ma era il meglio prendibile, il paragone col piangina non regge

    l’idiosincrasia di Corso verso Icardi è patetica

  357. Sulla simpatia il paragone può starci, con Mazzarri. Ma sotto il profilo tecnico no, dai. Spero solo che, stante la predilezione anche di Spalletti per gli esterni e la punta centrale, gli interpreti cambino radicalmente. Un conto è avere Dzeko che ti fa reparto da solo (e magari sarebbe in grado di intercettare pure i rari cross di Candreva a destinazione), un conto Icardi. Vediamo se gli esterni a supporto di Maurito quest’anno sapranno fare qualcos’altro oltre che andare sul fondo. Magari arrivasse Nainggolan, e pure Strootman (ma vabeh che la Roma si diverte a rinforzare le dirette concorrenti, però…) Con Gagliardini si potrebbe varare un centrocampo a 3 con i fiocchi.

    • Ma soprattutto vedremo se ci sarà ancora Icardi…..io la vedo come Corso…….spero che Ws lo venda bene e, magari, al posto suo, a far reparto in avanti, da solo, arrivi Diego Costa in fuga dal Chelsea…..Anche a Candreva Nin esiterei a dare il benservito. Vada da Conte a fare i cross inutili……Facciamo un tre davanti Di Maria, Diego Costa e Perisic….
      Poi come dice Gus aggiungiamo Naingollan nei centrocampo con Gagliardini e Joao Mario: dietro Meret in porta, due terzini da indivuare con calma e Rudiger con Miranda centrali….

  358. Ma che senso avrebbe, la decisione dei vari Nainggolan o Strootman di venire all’Inter senza disputare nessuna partita in passerella europea?

    Non ce li vedo a rinunciare a siffatta ribalta, per seguire chi, poi? Spalletti?

    Mah! Concordo con chi, qualche commento più su, auspichi un programma almento triennale col nuovo allenatore, che scelga ciò che sia possibile acquistare ma soprattutto che si liberi delle zavorre.

    Forza Inter sempre e iuve melda, obviously.

  359. il difetto di straparlare potrebbe diventare una virtù; indirizzerebbe i giornalisti verso i suoi argomenti, con dimezzamento delle crociate antiInter

    • Più che altro quando parla mi ricorda il conte mascetti con la supercazzola ma lui è più convincente. …di solito se li rigira come vuole

  360. Se vendessero Icardi per un Diego Costa non mi straccerei le vesti. O per un Griezmann. Altrimenti mi tengo Mauro, i suoi gol e punto sul suo processo di crescita tecnica (ricordate la partita contro i gobbi con FdB?). Sulla formazione di Simone ci metterei la firma, ma mi sa che Candreva è invendibile. Nainggolan o Strootman verrebbero per guadagnare mucho mas. Un annetto in naftalina europea possono permetterselo, siamo l’Inter mica lo Jangsu.

  361. .. e mi sovviene che il mago Herrera era anche soprannominato “Habla, Habla”_ Vizio o virtù ripreso soprattutto dal Vate_ Visti i nostri preedenti, se sarà lui il nuovo allenatore,….che straparli!

  362. In compenso Acanfora, per tua gioia, la maglia codice a barre è ufficiale e chi frequenta San Siro potrà ammirarla già domenica in anteprima.

  363. Leggo che “Spalletti vuole vincere uno scudetto prima di ritirarsi in campagna”.
    E cosa vuole da noi?
    Se vuole vincere uno scudetto che vada alla juve. E’ lì che chiunque puo’ vincere qualcosa.
    Da noi è il contrario: noi non siamo una società che fa vincere chiunque arrivi, ma siamo noi ad avere bisogno di qualcuno di speciale per vincere.
    Forse non gli è chiaro.

  364. ATTENZIONE!!!! Stanno girando per le case e dicono di aver vinto il sesto scudetto di fila. Non fateli entrare, sono LADRI. ( fate girare )

  365. se dicono che è il sesto sono ancora onesti!!
    di solito aggiungono qualcosina…

    Stanno per completare il loro… pr…. seco…. TERZO TRIPLETE !!!

  366. Spalletti non è una scelta entusiamante, ma penso fosse una delle migliori strade percorribili in questo momento…

    E’ in piena sintonia con Sabatini e c’è da aspettarsi qualcosa di buono sulla costruzione della squadra. Da settimana prossima potrà già lavorare per l’Inter…

    Non avrà l’affanno di dover vincere subito, l’obiettivo è almeno il 4° posto…

    Vorrei una presentazione ufficiale, fatta in pompa magna da Zhang Jindhong in persona che lo annuncia come allenatore irremovibile per i prossimi 3 anni

  367. @Gus
    bene, così vediamo subito l’effetto che fa la nuova divisa, competa di braghe e calzini; per quanto deluso ancora una volta, divrebbe essere meno peggio dell’attuale gialla_ L’innominabile di due anni fa mi aveva tolto la voglia di seguire l’Inter

  368. E la maglia rossa? Nessuno se la ricorda?
    Mamma mia che annate abbiamo passato!

  369. rubens

    l’intruso

    sei tu

  370. Se giochi con una punta di ruolo (Icardi) e due esterni, devi avere centrocampisti che si inseriscono e vanno a rete.
    Ricordate Deky o Cambiasso?, ecco.

    Cioè la punta e il gioco sulle fasce deve creare spazi per inserimenti centrali.
    Mi pare ovvio.

    Ora, non mi pare che JM o Kondo sia questo, ad esempio, e direi che, in generale, non abbiamo centrocampisti in grado di inserirsi e andare in porta.

    È questo, sostanzialmente, il gioco che devi cercare di fare se vuoi tenerti Icardi.
    E io sono d’accordo, ma bisogna(va) prendere altri centrocampisti!

    Naturalmente Gagliardini lo voglio al centro della nuova Inter: l’unico che terrei ad occhi chiusi.
    Of course.

    • JM qualcosa del genere potrebbe farla

    • @Internazionalista
      JM il centrocampista che si inserisce potrebbe farlo, anzi secondo me e’ proprio quello il suo ruolo; non ha nei piedi i gol da trequartista/n. 10

  371. Agnelli , Marotta, Allegri.
    Questa è la catena di comando delle merde.

    Ora noi in luogo di Agnelli abbiamo : Thohir (Presidente latitante), Zhang Steven ( Presidente in pectore); Zhang Jiindong (Super Presidente Supremo che caccia la grana). Più Zanetti vicepresidente che non c’entra un cazzo ma gia che abbiamo fatto trenta…
    Ah e poi non dimentichiamoci i sempre presenti consigli/commenti di Moratti (Ex Presidente).
    In luogo di Occhio di Lince Marotta noi abbiamo: Sabatini che farà mercato per l’ Italia e la Cina , e Ausilio che non si capisce che dovrebbe fare a questo punto.
    Per quanto riguarda invece l’allenatore li siamo più forti: Loro hanno solo Allegri, noi De Boer, Pioli e Mancini, ma al momento in panchina ci va Vecchi, forse arriverà anche Spalletti!

    Non lo so, mi sembra un gran casino.

  372. Per chiarezza, questo è se vuoi avere un gioco non unidimensionale come quello che abbiamo noi (solo cross per Icardi).
    E anche se vuoi tenerti Icardigol.

  373. Non salto di gioia per Spalletti ma poteva capitar di peggio.
    Se si porta dietro il tamarro belga ottimo.
    Resta da comprendere se la scelta della società è consapevole o no.
    Spalletti è pazzo e i giocatori devono aver ben chiaro che comanda lui.
    Se la società non lo appoggia al 100% sono guai

  374. Orabasta

    sì, mi sembra, a occhio e croce, tu abbia ragione in questo parallelismo con la società gobba.

    Da noi c’è ancora grande confusione.
    E francamente mi sfugge il motivo.

    Non si tratta di fare un’azienda come le altre (parliamo pur sempre di una squadra di calcio), ma almeno copiamo chi è messo meglio di noi.

  375. este

    ma infatti neanche io mi intendo di gestione d’impresa, però è un dato di fatto che fino a sette ci so contare.
    E questo numero ci fa capire quanto siamo in ritardo rispetto al vertice del calcio italiano.

    Detto questo però spero che, dopo un anno, i cinesi abbiano un po’ più di esperienza e si cominci a vedere una buona managerialità.

    Diamogli tempo, voglio dire, anche di capire dagli errori.
    In fondo sono dei neofiti, e credo che a mancare non siano stati loro ma i nostri dirigenti italiani!

    Io non pensò che Sabatini e Spalletti (se arriverà) saranno la panacea a tutti i nostri mali, ma spero siano un up grande importante per dimezzare il gap.

    È chiaro che in definitiva deve essere Suning ad avere un obiettivo chiaro e un progetto societario serio e innovativo.

    Altrimenti puoi chiamare chi vuoi che tanto non cambierà molto le cose.

  376. L’Up per dimezzare il Gap, mi sembra Ok.

  377. Fra l’altro lui, non sapendo una parola di inglese, l’avrà interpretato come un coro in suo favore …

  378. Nell’organigramma Juve mi sembra manchi anche Paratici.
    In ogni caso a parte tutto basta guardare come vengono gestite le beghe tipo Bonucci, o altre che magari non sappiamo.
    In ogni caso ben venga Spalletti, sinceramente lo preferisco a tanti nomi circolati finora, a patto che riesca a lavorare tranquillo che negli ultimi mesi di Roma mi sembra sclerato.I miei preferiti sarebbero stati Sarri e Di Francesco, ma credo che sarebbero triturati dopo poche partite, quindi meglio cosi, se dovessi fare un nome estero direi Guardiola per curiosità di vedere come potrebbe lavorare da noi.
    Sulla rosa io ho alcune idee che credo cozzerebbero con tutti voi, sul ripartire da zero o quasi (e da li sarebbe adattissima per Di Francesco) senza avere pretese di vittorie o risultati immediati, ma che penso sarebbe un toccasana per il futuro.
    Se si vuole invece tornare al top subito, la cosa diventa più complicata, io in ogni caso non venderei mai Candreva, è un ala che crossa sa smarcarsi e tira, ha entrambi i piedi, è maturo, se mai bisognerebbe cercare di riempire l’area che spesso c’e’ solo Icardi e poco altro a rimorchio.

  379. Purtroppo Candreva pesta i piedi a Berardi (sempre che”l’interista” venga acquistato) e tra i due non c’è confronto a livello di efficacia.
    Berardi a sinistra le poche volte che Di francesco ci ha provato non ha mai reso, in quanto il suo sinistro ha bisogno di partire da destra e in quel caso la copertura del pallone gli permette di mettere in difficoltà la difesa avversaria.

  380. La Juve, visto che ci piace prenderla ad esempio, ha una governance rappresentata da: Agnelli che mette i soldi, Nedved vicepresidente uomo immagine, Marotta come DG, Paratici come DS e Fabris come team manager. Noi abbiamo Zhang sr che mette i soldi, Zhang jr lo rappresenta nominalmente a Milano, Zanetti è il vicepresidente uomo immagine in giro per il mondo, Sabatini è il braccio operativo della proprietà in Italia ed Ausilio il DS. L’anomalia è Thohir, ma solo nominalmente, perchè dal punto di vista operativo non è più in condizione di fare danni. Tutto questo casino, paragonato ai gobbi, non lo vedo. L’anno scorso a questo punto avevamo Ausilio che tirava da una parte (da solo?), ET e BB da un altra con la fattiva collaborazione di Kia. Da lì la stagione sotto gli occhi di tutti. Oggi ET ha la poltrona di rappresentanza e zero margini operativi, BB è stato cacciato e Sabatini è “l’uomo” di Zhang al posto di Kia. Se Sabatini ha di fatto il potere di un Marotta in sede di indirizzo tecnico, mi sembra tutto chiaro e sufficientemente lineare. Diversa sarebbe la questione se i ruoli di Sabatini ed Ausilio fossero stati poco chiari in sede di mandato, ma confido nell’intelligenza di un uomo che si è costruito un impero, come Zhang, immagino non riempiendo la propria azienda di doppioni o figure ambigue. Le variabili che intravedo sono due. Ausilio: accetterà il ridimensionamento di fatto in buon ordine o ricomincerà con le sue veline ai giornali per combattere le sue battaglie personali? Moratti: è solo il consueto elemento di disturbo mediatico che dice la cosa sbagliata al momento sbagliato come da consolidata tradizione, o continua ad esercitare un ruolo di influencer attivo nelle vicende nerazzurre?

  381. Innanzitutto un in bocca al lupo! di cuore a Mourinho per questa sera (ma non ne avrà bisogno, lui appartiene alla categoria dei vincenti!), al quale noi interisti nonostante tutto vogliamo un gran bene, per quello che di grande ha saputo darci. Dico, nonostante tutto, perché dalla sua fuga a Madrid sono cominciati i nostri guai, quando se fosse rimasto e avesse operato il necessario svecchiamento della squadra, forse avrebbe potuto dare inizio ad un ciclo virtuoso , anziché lasciare via libera ai nostri tradizionali rivali. Purtroppo agli allenatori a lui succeduti è mancata quella rabbia giovane, quella volontà di rinnovamento e soprattutto quella voglia di vincere che lui possedeva in sommo grado. Ci è mancato, insomma, un uomo alla Conte, un allenatore uscito dalle nostre file , animato dal sacro fuoco del tifoso e fornito di esperienza, come poteva essere, ad es. , Zenga, capace di prendere per mano quella squadra vincente, prima che si sfasciasse. Oggi siamo alla scelta di Spalletti, che rispetto al Mou, mi ricorda nella favola della lepre e della tartaruga la seconda, con la differenza, rispetto al finale , che lì la tartaruga vince, nella realtà è un’eterna perdente. Forse, a mio parere, ci meritavamo qualcosa di meglio , piuttosto lepre che tartaruga. O forse, dal respiro di sollievo di molti tifosi, era il massimo a cui potevamo aspirare. Ci stiamo ormai abituando al ruolo di eterni perdenti?

  382. @scettico, magari i prossimi giorni ci riserveranno un colpo di coda e Conte uscirà allo scoperto proprio quando tutti danno ormai per fatta con Spalletti. In fondo i giornali non ci azzeccano mai. Non penso, comunque. Come prevedibile Conte ha utilizzato il nostro corteggiamento per forzare la mano ad Abramovich; probabilmente Zhang ha alla fine capito che il giochetto era quello ed ha dato il via libera per l’accellerata suSpalletti. Quest’ultimo è un ripiego, ok. Non vinceremo con lui, ok. Ma a noi serve almeno mettere finalmente, dopo 7 anni, delle basi solide. Il quarto posto è il traguardo, difficile ma ritengo alla portata del “perdente di successo” Spalletti, specie se il mercato verrà fatto su misura. Per ora accontentiamoci. Si, noi interisti siamo eterni perdenti, fatto salvo quando vinciamo tutto.

  383. Scettico, Gus,
    sicuri che Conte sarebbe la soluzione giusta?
    Ora, premesso che sono un “vedovo di Conte” e che quindi, come a molti di noi, darebbe enormemente fastidio vederlo sulla Vs panca, mi sembra che l’ambiente dell’Inter (società, squadra, tifoseria, etc.) sia una polveriera (sia detto senza offesa, beninteso) in attesa solo del cerino Conte per esplodere. Pure la sua capigliatura ricorda la capocchia di un cerino.
    Alla prima intervista si comincerebbe con:

    Quanti scudetti ha la Juve?

    Cosa pensi di calciopoli?

    E di Moggi, cosa ci dici?

    Il tapino molto probabilmente dovrebbe arrampicarsi sugli specchi cercando di non scontentare vecchi e nuovi tifosi, con risultati che, questi sì, sarei curioso di vedere.

  384. Io credo che gli interisti siano come l’elettorato italiano e non riconoscano i film gia’ visti. Mourinho se ne era andato perche’ l’inter doveva essere smantellata ed aveva rotto il cazzo vincendo troppo. Dove sono finiti ad oggi i problemi dovuti al fair play finanziario ? Come e’ che moratti non ha avuto l’autorizzazione alla costruzione del nuovo stadio ? Quando vincevamo lo svecchiamento della squadra si era trasformato nello smantellamento successivo al triplete ed ai mancati arrivi di kholarov sanchez ecc. ….. PERCHE’ ???? Ma vi siete dimenticati la finale di coppa italia con l’inno della roma all’entrata delle squadre sul campo da gioco . La merdjuve e’ una societa’ del cazzo che funziona perche’ in italia e’ aiutata a vincere e quindi tratta bonucci xcome ritiene sia giusto mentre da noi ballottaminchionelli era difeso dalla stampa quando MOURINHO lo stapazzava.

  385. Capitolo primo: Spalletti ha allenato sempre a Roma di fatto. Ed a Roma ha fatto il massimo che poteva fare, quindi accostarlo a Mazzarri mi sembra davvero ingeneroso. Secondo me è bravo, le sue squadre hanno un bel gioco. L’importante è che le sue decisioni vengano rispettate e difese. Per farci tornare in C.L mi sembra indicato.

    Capitolo secondo: basta con questi riferiementi ai gobbi. Basta con il dire che sono i pù bravi ed i più belli; non è vero. Sono solo i più arroganti. Adesso sono in auge è vero. Ricordatevi che stanno cercando di influenzare (e ci riescono purtroppo) i media con la loro “revisione” di calcipoli. Ricordate che sono collusi con la ndrangheta (in particolare il loro ovino principe). Ricordate che hanno costruito la loro fortuna sulla base di uno stado di proprietà che di fatto è stato pagato una stupidaggine, mentre ad Inter ed anche Milan ciò non è consentito negli stessi termini. Basta. Noi non siamo quella roba……….

    Capitolo terzo; per quanto riguarda la società Inter il problema che io noto, considerato che non mi sento di giudicare ancora Suning che è arrivata da poco, è la presenza di alcuni elementi legati alle gestioni precedenti. Questo non mi piace e soprattutto non mi vanno a genio le continue uscite di Moratti (al quale sarò sempre grato per quel che ha fatto…) oppure del Tronchetti che dovrebbero invece fare i semplici tifosi e non innescare bombe all’improvviso. Per il resto credo che sia in atto una riorganizzazione i cui risultati si vedranno nel prossimo campionato. Non credo Suning la voglia tirare per le lunghe…..

  386. A proposito di gobbi, credo vada ricordato l’ex arbitro Farina. Tra i pochi in auge nel periodo a non essere finito nella cloaca di calciopoli, se non erro.

  387. Che discorso fai este, fammi capire… secondo te dovremmo trattare solo top-player con le grandi?

    Hamsik 10 anni fa era del Brescia e costava 5 milioni…

    Cavani 7 anni fa era del Palermo e costava 12 milioni…

    E potrei andare avanti con gli esempi

  388. Este,
    magari ne saremmo delusi entrambi

  389. La mia convinzione iniziale era per Simeone; poi ne sono capitate di ogni_ Mi siedero’ sulla riva del fiume aspettando il cadavere del prossimo allenatore: non per niente il mio boss è cinese!

  390. Ma il corso 46 che scrive di Conte all Inter è quello originale o il solito troll?

  391. Quoto in pieno giardinero9cruz nel commento sopra.
    a parte ricordare Thiago Motta e Milito dal Genoa, come Palacio o Icardi dalla Samp a meno di top player meglio puntare sul mercato interno.
    Quest’anno Conti,Kessie,Torreira,Petagna,Berardi,Bernardeschi,Papu Gomez,Perotti ecc.ecc. sono occasioni ghiotte, non a caso la Juve pesca molto da interno e ha già preso Caldara oltre a Spinazzola che gli rientra dal prestito, in passato Rugani e Sturaro ottimi comprimari, senza pensare a Dybala e tanti altri.

  392. Se il Milan prende Morata mi incazzo!!!!

  393. A parte le maldestre certezze apotropaiche di Corso, che a me sembrano ormai superate nella realtà dei fatti concreti, vorrei ricordare a Simone che sempre nel calcio italiano, e soprattutto nell’ultimo settantennio, la Juve ha avuto un ruolo dominante e determinante, anche quando è parsa per brevi periodi ritirarsi ad un ruolo secondario. E questo per una quantità di motivi antropologici, economici, politici ampiamente studiati e ormai certificati. Questo non vuole però dire che sia stata la squadra più importante nell’evoluzione del calcio italiano: in questo ruolo l’Inter di Foni e di HH come il Milan di Sacchi hanno avuto un’importanza di gran lunga maggiore, segnando delle autentiche svolte nella storia tecnico-tattica del gioco. I suoi allenatori non sono stati mai dei creativi e, per es. , senza mai rinunciare al bel gioco, non hanno mai convintamente aderito al calcio all’italiana, tipico della nostra squadra, né al calcio totale del Milan di Sacchi. Da ciò i modesti successi in campo internazionale. Solo con Allegri sta facendo proprio quel tipo di gioco cosiddetto all’ italiana, che è stato alla base di tanti nostri successi, e anche di quelli della nazionale, ma interpretato in senso rigorosamente tatticistico quale non si vedeva in Italia dai tempi di Foni, e che venne abbandonato da noi perché , si diceva, la squadra giocava male, anche se vinceva. Quello della Juve di Allegri, checché ne dicono i media, non è altro che il classico catenaccio, nobilitato e reso accettabile dai piedi buoni dei suoi giocatori, ma sempre catenaccio è. Una bella soddisfazione nei confronti di chi ha da sempre accusato il nostro come il gioco peggiore in circolazione, ma anche la fastidiosa certezza di essergli stati maestri nobili per i successi di oggi.

  394. grazie Ausilio per il tuo brillante lavoro e per aver tenuto Ranocchia, ancora una volta regolarmente in ritiro con noi dall’8 Luglio per l’anno della definitiva riscossa. Si riparte da Ranocchia e Jovetic titolari, grazie Ausilio per la tua competenza e lungimiranza nelle operazioni di mercato.

  395. L’Inter non molla Conte: Sabatini in pressing, tre contatti in dieci giorni!

    L’Inter non molla Antonio Conte, che resta l’obiettivo numero uno di Suning Group. Questo quanto appurato dalla redazione di Tuttomercatoweb, che specifica che Walter Sabatini, neo responsabile dell’area tecnica sportiva del colosso di Nanchino, sta incrementando il pressing nei confronti dell’attuale tecnico del Chelsea, contattato per ben tre volte nel corso degli ultimi 10 giorni. E Luciano Spalletti? Per TMW resta la prima alternativa, quella più facile in caso di impossibilità di arrivare all’ex ct dell’Italia. Che, in questo momento, resta concentrato unicamente sulla finale di FA Cup, in programma sabato contro l’Arsenal.

    Vuoi vedere che ha ragione Corsone46?

  396. Il culo dei gobbi in queste finali ’17 si è già intravisto stasera con il gol di paul gobbà

    Comunque,

    @GIANNI

    Per quanto tu possa rimpiangere la cacciata di mazzarri, la sua inidoneità si è vista tutta nell’ultimo anno.
    Non si è degnato di fare quel minimo sforzo, imparare l’inglese, necessario ad adattarsi al contesto in cui si era calato.
    Per una squadra come l’inter non avrebbe mai potuto funzionare, tanto più se consideriamo che non si degna minimamente di mettersi mai in discussione, accampa sempre scuse anzichè cercare di capire l’errore e migliorarsi.
    Nell’ultima settimana ha detto roba tipo:

    “non ho avuto tempo di imparare la lingua a causa dei troppi infortuni, ho dovuto sopperire con il lavoro sul campo” (fa già ridere da sè, se poi ci aggiungi che è stato due anni fermo a libro paga inter dicendo “sto studiando l’inglese per un’avventura in premier”…)

    ma bellissima anche “spero che la prossima sia in spagna, lì la lingua è più accessibile dell’inglese” (una squadra internazionale già dal nome può permettersi un allenatore che ragiona così?)

    Stendiamo un velo pietoso poi sui cori dei tifosi del watford, più ingenerosi dei nostri con i laser e le piogge di fischi

    @ESTE
    L’ironia ci sta sempre, ma le squadre di calcio sono imprese a tutti gli effetti. Le imprese sono mica solo le industrie, esistono anche le società di servizi, e le squadre di calcio lo sono.
    Sono tutte Spa, la maggior parte inquadrabili come PMI altre come grandi imprese, tutte dotate degli organi societari di qualsiasi altra Spa italiana, e vendono servizi a tutti gli effetti, dalla partita allo stadio passando per tutti gli elementi che condizionano il tifo.

    Hanno obiettivi di fatturato come tutte, problemi di spesa e debito come tutte le imprese (lascia pure perdere il FFP, la formula dell’indebitamento infinito non l’hanno ancora inventata, al di fuori di certi carrozzoni pubblici); i principali processi amministrativi e direzionali di impresa vengono svolti tutti e saranno svolti sempre in maggior misura.

    Soprattutto esiste una governance, roba di cui proprio non vuoi saperne, e i ruoli sono ripartiti. Se sono ripartiti male, ossia non producono, o ci sono persone inadatte, oppure ad essere carente è l’articolazione e l’organizzazione dei ruoli.

    Nel nostro caso, in cui negli ultimi 12 mesi chiunque ha fatto qualsiasi cosa, io non mi sento di additare singoli professionisti (allenatori inclusi) perchè ritengo che le vere responsabilità risiedano nella pessima gestione della transizione da ET e Zhang, che ha creato grandissima disorganizzazione, nelle vicende interne, sul mercato, e di riflesso nello spogliatoio

  397. Ciao Wolff, mai rimpianto nessuno dopo che ci ha lasciati. Neanche Mou, figurati Mazzarri, quintessenza della mediocrità ma in perfetta sintonia con il livello della squadra che guidava. Non a caso è tra quelli che ha fatto meglio in questi 7 lunghi anni. Vedere la sua Inter metteva tristezza anche se quelle che l’ hanno preceduta e quelle che l’ hanno seguita non ci hanno fatto tanto divertire.Solo mancio ha fatto qualcosa di meglio ( 4 vs 5 posto) ma spendendo molto di più e avendo a disposizione altri giocatori al posto di jonathan e Alvarez. Io non ho mai difeso Mazzarri ma un principio in cui credo. Gli allenatori non si cambiano come le mutande. L ho detto e lo ripeto, se avessimo tenuto 7 anni quel ciccione di Benitez imho avremmo fatto molte meno figure di merda di quelle che abbiamo fatto sputtanando tutti i mazzarri che si sono seduti sulla nostra panca in questi interminabili schifosissimi anni. È nei momenti di difficoltà che si vede la forza della gente in generale, nel ns caso dei calciatori, dei dirigenti, dei tifosi. L inter in tutte le sue componenti ha letteralmente sbracato. Mazzarri è solo un piccolo triste capitolo di questo sbranamento tuttora in atto. Spero di essermi spiegato.

  398. De Boer pronostica: “L’Ajax batterà lo United 2-1”
    Ai microfoni del canale ufficiale dell’Ajax, Frank de Boer, ex tecnico dei Lancieri e dell’Inter, si sbilancia sul pronostico della finale di Europa League di questa sera contro il Manchester United: “Vincerà l’Ajax 2-1, e andremo avanti sul 2-0. Dipende da come la squadra gestirà il pallone contro uno United che immagino dal baricentro basso, se non ci saranno troppe palle perse sarà una bella serata”.

    Al minuto 10 del 2° tempo: Ajax – Manchester United 0 – 2

  399. Sempre detto che il passaggio fondamentale, l’anello mancante, il momento topico della nostra storia recente, fu proprio la vicenda Benitez.

    Ma non voglio ritornare ad antiche polemiche, per carità.

    Fossimo stati tutti più umili, Benitez compreso, forse adesso staremmo a parlare di un’altra Inter.

    E ci saremmo evitati Stramaccioni Mazzarri e Gasperini vari.

  400. Sì sì credo di averti capito bene, ma posso concordare solo parzialmetne e praticamente solo in linea teorica.

    Nel caso specifico di mazzarri, van considerate due cose:

    -la cacciata anzitempo deriva più che altro dalle pressioni della piazza; è vergognoso, me ne rendo conto, e la situazione si era fatta oggettivamente insostenibile; inoltre l’han fatto solo perchè avevano già mancini in tasca, occasione ghiotta da cogliere sul momento, diversamente chissà, magari a giugno ci arrivava, e qui mi collego al punto 2

    -a giugno sarebbe comunque andato via, perchè accertata un’irrimediabile mediocrità, non si poteva rischiare di finire nel loop con lui. E infatti, almeno sul mercato, grazie a mancini sono stati presi profili diversi dai gargano, m’vila, o dagli agognati behrami

    Col senno di poi la scelta è stata giusta, perchè comunque con mancini era iniziato un netto percorso di crescita tecnica soprattutto negli 11 iniziali

    E’ col senno di “poi poi” che i conti non tornano, stante i casini manciniani dell’estate 2016; lì si è rovinosamente interrotto il progetto di crescita

    E a questo punto direi che con spalletti possiamo permetterci di guardare avanti, i presupposti per ripartire ci sono, vediamo se riusciremo nell’impresa di buttar via tutto di nuovo anche col pelato

    PS: hai ragione su benitez, peggio non avrebbe fatto; oggettivamente, però, ci ha messo pesantemente del suo, e anch’egli negli anni ha poi dimostrato scarsa capacità adattiva rispetto al contesto: vedi real, retrocessione in premier, e un’esperienza napoletana che a mio giudizio si è rivelata fallimentare se contestualizzo con la gestione di chi ha preceduto e di chi ha seguito

  401. di sicuro Spalletti grazie anche a Sabatini saprà difendersi meglio dagli attacchi che le PI gli riserveranno dopo le prime sconfitte ma non mi sembra uno che possa riportarci dove vorremmo. Vediamo che squadra gli faranno. Ma sei sicuro che arriverà lui?? Io penso che ancora puntino Conte. PS È attesa a minuti la puntualizzazione che Benitez si autoesoneró con le sue mani che tolse la foto di Mou e distrusse la squadra del triplete.

    • conte non vedo come possa decidere di mollare un progetto che sta già fruttando, appena iniziato, nelle migliori condizioni, per venire a milano.

      Straparletti, secondo me, ha già il contratto in mano, e da tempo. E’ quanto meno sospetto il suo processo di smarcamento dalla roma iniziato qualche mese fa, e l’improvviso annuncio di sabatini con conferenza stampa già imbastita in CINA 12h dopo, mi fa pensare che il tandem sabatini/spalletti sia roba definita da mesi.

      Ma è solo una sensazione mia, quello che mi dice l’intuito con l’avvallo di un paio di ragionamenti molto grezzi

  402. Intanto lo Utd aggiorna la bacheca con la euro coppa_ E noi al palo_ La snobbiamo pure! Grande Mou_

  403. e c’è ancora qualche imbecille che sminuisce Mou

  404. Ma no, non c’è contraddizione,

    è un grandissimo imprenditore che ha creato un colosso che è tre volte la Monsanto, per dare una dimensione di massima.

    Poi è chiaro, nel calcio non ha esperienza, e proprio per questo nella fase di transizione si è affidato a Thohir (lasciandogli presidenza e ad, cosa che ho sempre criticato).

    E’ lì che nasce tutto, l’errore di Zhang è stato quello di fidarsi di una persona che, a conti fatti, ne sapeva di calcio quanto lui nonostante due o tre anni di esperienza già maturata

    Con Thohir la società è infatti andata letteralmente allo sbando, in primis per la questione allenatore, ma anche sul mercato a causa della totale assenza di un indirizzo comune, dovuto alle varie anime societarie. In parte si è dato retta al mister (candreva), in parte a thohir (banega), in parte ai cinesi (jm), in parte a pirelli (gabigol).

    E’ qua che ci siamo compromessi la stagione, ed ausilio ci entra di striscio: non è su questo che puoi giudicarlo, al di là di quanto ti stia sul cazzo a livello personale

    Relativamente alla dichiarazione, mi pare evidente che fosse ben consapevole della pubblicazione delle sue parole, al di là delle dichiarazioni di facciata. Il suo era un messaggio rivolto a qualcuno, e i calcoli che fai tu sulle conseguenze sono del tutto insensati.

    Rimpiangi branca, il quale fece la conferenza stampa apposita per sneijder in cui diceva che ce ne saremmo sbarazzati quanto prima ed in ogni caso. Quello è svalutare certamente un calciatore, non dire che la squadra non si è unita e lo spogliatoio non ha legato.

    La svalutazione deriva dai risultati in campo, non da un DS che, nel fare una lucida disamina delle disfunzioni dell’inter, ha chiamato in causa anche i calciatori

  405. certo che mou è invecchiato e oramai non vince più niente….
    Mou fregatene tanto sai benissimo chi ti Ama.

  406. Intanto il bilan, zitto zitto, prende Morata. E noi un altro anno con Icardi. Hai voglia a cambiar allenatore..

  407. Vabeh, l’azienda la governance la spa ecc.
    Ma poi, come si dice, la palla è rotonda.
    Nel calcio.
    Nel ramo automobili o pellami è diverso.

    Per dire, la tua azienda sta perdendo poi arriva la nebbia e ti fanno rigiocare la partita.
    Vinci e inizia un ciclo straordinario.
    E pensare che eri fuori.

    La nebbia, ecco qualcosa di difficilmente quotabile in borsa.

  408. Ranocchia era in prestito secco senza alcuna clausola e già con ingaggio pagato da loro era oro. Tipo che ad agosto la fiorentina, che ci aveva buttato sterco addosso durante la presunta trattativa x Salah, lo voleva a gratis con metà o più ingaggio pagato da noi.
    Jovetic avrebbe fatto anche bene ma ci chiedono lo sconto xché amici miei, oramai ci considerano dei pezzenti. Magari lo cediamo x 10 invece che 13,5.
    Ma è triste.
    Buona notte a tutti e Forza Inter, dai che è quasi finita.
    X ora. Io ho paura.
    Xché se poi avessero ragione i gonzi non credo che sopravviverei.

  409. Non trovi l’equilibrio di squadra? I giocatori non rendono come sperato? Non riesci a restare agganciato al treno che conta e ti ritrovi in una posizione di classifica anonima e mediocre? Beh, non ti resta che fare una cosa: vincere l’EL, metterti in tasca un titolo e rientrare in CL dalla porta principale. #That’s Mou.
    In compenso quanto mi sta sul culo Pogba che festeggia a cazzi suoicon quei balletti idioti a beneficio di telecamere? @ignorato,ignorante

  410. se il 3 giugno vincono i gobbi mi disfo con l’assenzio.
    dai, no.
    ci sono tante cose più importanti al mondo, ma qui si parla di sport.
    e i gobbi con lo sport non c’entrano nulla.

  411. Tra l’altro, tutto quel ballare, con la tua città in ginocchio e 22 morti.
    Mah.
    Lo stile e la sobrietà, questi sconosciuti.

  412. Non significa niente.

    Non è una questione di classifica del bon ton.
    Ognuno si deve prendere le sue responsabilità.

  413. Ma certo che non è la stessa cosa. Ci mancherebbe, quella è la regina d’Inghilterra ed è chiaro che è molto ma molto più grave.
    Ma che vuol dire?
    Tu hai la maglia di una squadra di Manchester. Basta questo.

    E poi finiamola di dire “un ragazzetto di 25 anni”.
    Per favore.

  414. Ciascuno la pensi come vuole, mi risulta che lo United abbia dedicato la vittoria alle vittime…

    Ogni “tre x due” c’è qualche dannato figlio di Allah che si fa esplodere… caxxo dobbiamo fare? Smettere di vivere, di guardare le partite, di esultare?

    Detto questo, è stato bellissimo vedere Jose alzare la coppa e fare un parallelo con Inter-Bayern di 7 anni fa… Splendida anche la foto pubblicata oggi con Deki e Chivu…

    Piccole cose che fanno bene al cuore, in questo mondo che va a rotoli

  415. Se quello che si legge sui giornali sulla nuova proprietà del Milan, che avrebbe comprato il Milan facendo un debito di oltre 500 milioni , è vero più che Morata tra un paio d’anni li vedremo portare i libri in tribunale.

  416. Morata al Milan penso che abbia la stessa attendibilità di Messi all’ Inter…..basta guardare le fonti….

  417. un minimo senso di umanità imporrebbe di non infierire sul cadavere del milan

    acquisti fantasma che dureranno il tempo di capire quando si vota

  418. Caro Corso, le risate i nostri rivali le hanno già fatte ad abundantiam lo scorso anno quando Mancini si è fatto rimontare più di dieci punti nel giro di qualche settimana. Oggi hanno altro da pensare che rallegrarsi per le nostre miserie, seguite allo sfascio provocato dal tuo eroe.

  419. Scannatevi pure tra di voi, ma lasciate stare il Mancio, artista e maestro di calcio_

  420. Mancini sarebbe tuttora il meglio per la nostra panchina.

  421. ZOMBIES ALERT

    ZOMBIES ALERT

  422. Il Milan si è messo nelle mani di un gambler che a sua volta lo ha dirottato sul fondo Elliot, il quale ha sborsato i 300 e rotti mln all’uopo. 300mln da restituire con gli interessi tra un anno e mezzo. Il gambler non li restituisce? Il Milan viene preso dal fondo e messo sul mercato. Suppongo investiranno sul mercato (si era però letto di “soli” 50 mln destinati agli investimenti in tal senso in una cornice di business plan credibile) e magari gli va di culo, centrano la CL ed attirano compratori seri. Però sinceramente non vedo perché un Morata possa voler accettare di infilarsi in una situazione di incertezza tale. L’irresistibile blasone rossonero? Mah…

  423. <<<< estecambiasso
    maggio 25, 2017 a 9:13 am

    intanto gli altri comprano con cognizione di causa.<<<

    ecco questo è il nostro problema.

  424. Possiamo dire con una certa oggettività che il Mancio fece benissimo nella sua prima esperienza all’Inter e malissimo la seconda volta?
    Io direi di sì.
    Senza mancare di rispetto né alla persona né al tecnico.
    Voglio dire, capita a volte di non fare bene, e capita a tutti gli allenatori del mondo.

    Personalmente quello che gli imputò sono le 36 formazioni su 38 e il modo in cui ci ha lasciato che (colpa sua o concorso di colpa la sostanza non cambia) ci è costata una stagione intera!

    Detto questo, possiamo procedere e pensare all’immediato futuro invece che sempre al passato?
    Grazie.

  425. Caro Estecambiasso,
    ti rirrammento che il tuo idolo, anche mio, l’immenso Esteban Cuchu Cambiasso, arrivo’ all’Inter nello scetticismo generale, con l’accusa peraltro di essere un doppione dei “formidabili” C.Zanetti ed E.Davids, al tempo appena acquistato, per ESCLUSIVO merito di un tale che si impunto’ di averlo lo stesso, che risponde al nome di Roberto Mancini da Iesi.

  426. Jesi

  427. Beh, a guardarla bene la nuova maglia non mi dispiace invece.
    Lì per lì non mi era piaciuta affatto.

    Considerando poi che pantaloncini e calzettoni sono neri, tutto sommato, non è male.

    E poi l’azzurro è proprio un bel punto di azzurro stavolta!

    • Anche RobertA da Jesi

      Condivido molto i tuoi ultimi interventi, anche le critiche al Mancio bis, ma che in generale lo si contesti per partito preso e’ ridicolo

    • Infatti hai ragione.
      Chi lo critica per partito preso sbaglia.
      L’ho sempre detto.

      Stesso discorso vale per MM.
      Il che non significa non criticare o autocensurarsi, o fare finta che vada sempre tutto bene.

  428. La nuova maglia non mi fa impazzire, ma è molto più bella del pigiama-gessato di un paio d’anni fa.

  429. E’ il 3 luglio 2004. Ancora non si sa chi sederà sulla vacante panchina dell’Inter. E’ terminata l’era Cuper, prima ancora di quella (piuttosto breve) di Zaccheroni. Si vocifera che il prossimo tecnico sarà Roberto Mancini, che nel biennio alla Lazio ha confermato i buoni risultati ottenuti con la Fiorentina. Cambiasso, al momento di scegliere se accettare la proposta dell’Inter, non sa a chi verrà affidato l’incarico di allenatore della prima squadra. Non ha bisogno di telefonate convincenti, perchè è consapevole di essere arrivato in un grande club, gli basta questo.”E’ un progetto suggestivo quello dell’Inter. Ecco perché in questo momento mi trovo qui davanti a voi, orgoglioso di mostrarvi la maglia nerazzurra“. Niente frasi ad effetto, niente dichiarazioni di facciata. Nella conferenza stampa di presentazione siede di fianco al “Cipe” Giacinto Facchetti (che dispensa parole di notevole stima: “L’arrivo di Cambiasso combacia perfettamente con il progetto della società Inter di coniugare le esigenze di bilancio alle grandi qualità dei giocatori”), divenuto da poco presidente. L’argentino dalla non più folta chioma mostra una calma sconvolgente con la quale cura ogni parola, oltre ad una padronanza del linguaggio stupefacente. Sembra un ragazzino, ma parla già da leader: “Con la tensione bisogna saperci convivere, soprattutto se uno sceglie la via delle grandi squadre“.

    In quella finestra di mercato, arrivano alla corte di Mancini anche altri due centrocampisti: Juan Sebastian Veron ed Edgar Davids. Il posto assicurato, Esteban Cambiasso, non l’ha mai avuto, da nessuna parte. Se l’è sempre dovuto conquistare. Il problema (se così vogliamo chiamarlo) è che poi nessuno è mai riuscito a toglierglielo. “Farà la riserva di Davids“, si dice in quel periodo. Ed è esattamente quello che accade fino al 3 ottobre (3 mesi dopo il suo arrivo). L’Inter gioca all’Olimpico contro la Roma di Del Neri. Mancini decide sia giunto il momento di verificare di che pasta sia fatto l’argentino con la maglia numero 19. Il Cuchu lo ripaga alla sua maniera: con una prestazione totale.

    GRAZIE MANCINI!!!

    • ammessa e NON concessa la tua versione, Mancio lo fece giocare titolare presto (3 ottobre, una .. manciata di partire ufficiali); cosa impossibile con un Cuper un WM o altre capre che si sono sedute in panca

  430. La seconda parte non c’entra molto, ma la prima presa da una sua biografia sembrerebbe smentire la tesi “manciniana” dell’affare.
    A parte che a smazzolare tra i mille acquisti del ciuffo jesino presi per poi buttarli nel cesso pochi mesi dopo, qualcosa di buono che è rimasto mescolando mescolando ne viene fuori per forza. Che poi voleva dare Materazzi al Milan per dirne un’altra.
    E possiamo andare avanti per ore.
    Quindi Grazie, e mai più +1.

  431. La penso come tutti quelli che hanno apprezzato il 1° Mancini e molto meno il 2°.
    Non riuscirò mai a volergli male, anzi gli vorrò sempre bene, perchè sono convinto che ci ha aiutati a rinascere, eccome se ci ha aiutati. Ma sono altrettanto convinto che i soldi e i successi lo hanno reso più fragile emotivamente e meno incisivo e decisivo come allenatore. Il modo in cui ci ha lasciati è stato francamente brutto ( si è autolicenziato ); con questa rosa avrebbe fatto sicuramente meglio di quanto combinato quest’anno.

  432. mentre il milan stà facendo una campagna acquisti da scudetto,noi stiamo ancora con ausilio e spalletti che a novembre raggiungerà al manicomio pioli,poveri noi
    quando finirà questo incubo.

  433. Thadave, mentre procede la manutenzione di cui parlavi, suggerisco di formulare un algoritmo che, al comparire della parola Mancini sul blogghe, oscuri il dispositivo dell”incauto computatore.

  434. Lo Sparta Praga vuole portarci via Biabiany!!!!

  435. Non è che Stramaccioni ci prende anche Ranocchia?

  436. Sembra anche che Candreva possa tornare alla Lazio……forza, forza…forse il peggio sta passando…..

  437. A pensarci bene non sono sicuro che bastino 100 milioni o 150 per fare una squadra capace di lottare per lo scudetto: terzini, centrali di difesa forse un centrocampista e qualcuno da affiancare ad Icardi; tanti e bisogna anche azzeccare quelli buoni, spero tanto in Sabatini.

  438. Icardi non è stupido. Ha capito che la sua dimensione massima l’ha già raggiunta. E allora spara dichiarazioni d’amore. Resta un giocatore che a noi serve poco, limita la squadra senza avere l’efficacia di Ibra. Magari da altre parti meglio, non saprei. Se vogliamo chiudere questi ultimi anni bui serve una punta buona. Uno cattivo come Belotti sarebbe perfetto. Arriverà una fighetta, sicuro

  439. Invece di pensare a vendere Icardi e Perisic sarebbe meglio trovarne uno molto forte da mettere vicino a loro. Cosicché L attacco sarebbe a posto. Poi due centrocampisti due terzini e due centrali.

  440. a piacciono di più Berardi e Keyta

  441. con il 4231 sappiamo cosa abbiamo vinto, però
    la difesa era di roccia con perno Samuel, questa è colabrodo in ogni salsa

    tra i due di centrocampo c’era sempre Cuchu, clonatelo

    il 10 era snejder che aveva nei piedi una decina di gol e assist x2

    icardi non ha né la classe né l’intelligenza calcistica di Diego

    a destra giocava ora Balo ora Pandev, comunque sottorete tre volte più pericolosi di Candreva

    a sx abbiamo il nostro top Perisic, c’è chi dice che si fa fatica a distinguere se è dx o sx perché calcia discretamente bene con entrambi, ma si può anche dire discretamente male! Eto’o chi era, un ufo?

  442. Avete letto le risposte di Icardi alle domande sulla sua scarsa partecipazione al gioco? Lui dice che fa un lavoro che si vede poco, cioè tenere basse le difese per liberare spazi agli inserimenti. Io mi auguro Spalletti gli faccia capire che per gli inserimenti dei centrocampisti e del trequartista deve lavorare su un fondamentale imprescindibile che è la protezione della palla. Se lui perde il 70% dei duelli la squadra non sale. E che gli rifaccia vedere 100 volte la partita contro la Juve con in panca l’olandese (la migliore in Italia di Mauro, secondo me). È assolutamente vero che Icardi in un 4231 ha bisogno di esterni diversi. Di Maria, per buttare lì un nome a caso, servirebbe alla bisogna. Ma anche un trequartista come Rodriguez non farebbe schifo eh…

  443. Gus, anch’io sono rimasto colpito dalle osservazioni di Icardi sul proprio gioco e su ciò che gli allenatori vogliono da lui , al punto che lui stesso ha finito per autoconvincersi di poter fare quello che in realtà non può fare, perché non possiede un bagaglio tecnico adeguato per poterlo fare. È un argentino anomalo, dai fondamentali approssimativi, compensati però da uno straordinario fiuto del gol, da uno scatto bruciante che gli consente di superare di slancio l’ultimo ostacolo e puntare a rete. Se però gli ostacoli sono più d’uno, la tecnica non l’aiuta e deve ricorrere all’assist per non perdere la palla, ma perdendo l’occasione. Ergo, il suo uso migliore è quello di punta pura, che ha bisogno come il pane di una mezza punta, di un esterno che centralizzi la sua azione, di un trequartista agile e altruista , insomma di qualcuno che da dietro sappia lanciarlo, sfruttando il suo scatto veloce che brucia l’avversario diretto. Così come viene utilizzato oggi, solo al centro circondato da difensori che lui dovrebbe superare di testa o di piede in virtù delle sue doti tecniche, che non ha, servito con lanci telefonati , mai in profondità, prede facili dei difensori avversari, l’efficacia del suo gioco si riduce enormemente, e è un vero miracolo che, nonostante tutto, abbia segnato tanti gol quanti ne ha fatti, in condizioni tutt’altro che favorevoli per un centravanti del suo tipo. Intendiamoci, è un giocatore molto giovane, voglioso d’imparare e col tempo, acquisita una tecnica migliore, potrà essere utilizzato come centravanti arretrato, un centravanti di manovra falso nueve come usa oggi, ma attualmente non lo è, o almeno non possiede i requisiti tecnici per poterlo fare. Le conclusioni tirale tu: tenerlo, utilizzandolo male come oggi, e tuttavia con la garanzia dei tanti gol che pure riesce a fare, o costruire l’attacco su di lui, in maniera più rispondente al suo gioco, oppure venderlo, magari ad una nostra avversaria, tipo il Napoli, che senz’altro lo saprebbe utilizzare al meglio. Quest’ultima soluzione, che molti tifosi anche nel blog auspicano, per me sarebbe una vera follia. Ma tant’è.

  444. Se Icardi giocasse nelle merde sarebbe già pallone d’oro in pectore, tanto verrebbe pompato. (Guardate kean, non ha combinato ancora un cazzo ma i giornali ce lo propinano un giorno si e l’altro pure). Solo noi prendiamo a pesci in faccia il nostro miglior giocatore. Ma saremmo imbecilli!!!

  445. Se, come pare, passiamo Perisic al Vate di Setubal, allora sotto con Keita senza se e senza ma, fa anche rima. Spero che si abbia la lungimiranza su un giovane così.

  446. Keita ha potenziale, ma è una testa calda. Forse non ne abbiamo tutto questo bisogno. Inoltre da Lotito non prenderei mai nessuno.

  447. Sto vedendo Arsenal Chelsea. Ma quanto è forte Diego Costa……..,magari Icardi guardi come si muove il centravanti del Chelsea….prima di rilasciare certe interviste……

  448. questa è vera e di poco fa dall’edizione online del giornale rosa (circa).

    “Chiamateli i campioni senza macchia: Buffon e compagni sono l’unica squadra in questo campionato a non aver mai subìto un’espulsione in 37 giornate. A Bologna ci sarà aria di festa, difficile che il primo cartellino rosso arrivi proprio al Dall’Ara.”

    Tutto normale. Tutto regolare. Tutto pacifico.
    Domani il sole sorgerà e sarà un altro giorno per i gobbi in tribunale,
    ma sempre con l’aureola in testa, #finoasanpietro.

  449. in mezzo a tutte le vaccate di mercato che gli esperti della minchia sparano ogni ora
    fra poco ci sarà lo scooop
    ” Conte deluso dalla sconfitta ripensa all’Inter “

  450. Ma perché dovremmo vendere Perisic??? La smettessero di romperci i coglioni!!!!

  451. tornando al discorso delle due punte, la soluzione ce l’avevamo in casa, perché Eder è una seconda punta con un gran destro, prima che lo trasformassero nello sgobbone inutile di tante partite. Perché non hanno mai provato seriamente a goocare con la coppia di attacco Eder-Icardi ?

  452. Io mi chiedo anche, vista la sterilità del cross dalle fascie (5 Goal finora? Mi sa che sono largo). Perché nessuno ha provato ad invertire gli esterni dando alla manovra l’alternativa di uno che si accentra e prova un tiro o un assist invece del solito cross? Mou alternava le ali 3 volte ogni tempo. Tra FDB e Pioli non l’hanno fatto nemmeno mezza volta in un intera stagione.

  453. Se l’allenatore dovesse essere davvero Spalletti prepariamoci di nuovo a delle annate col tormentone dell’unica punta.

    Non mi sembra di ricordare uno Spalletti che abbia mai giocato con moduli a due punte.

    Anzi in alcune annate, ha pure giocato con zero punte utilizzando il falso nueve, vedi Perrotta.

    Quundi prepariamoci all’ennesimo 4231 con Icardi unica punta e per quanto riguarda la mia modesta opinione è veramente inadatto.

    Almeno che il pelato non riesca a tirargli fuori qualche caratteristica che al momento non siamo mai riusciti a vedere.

  454. Este L Olimpia è come L Inter un caos disorganizzato con dirigenti ridicoli.

  455. perderanno sicuro, Cr7

  456. Certo che leggere i giornali per scoprire che, qualora venderemo Perisic ne arriverà uno più forte e cioè Bernardeschi fa pensare che pure i giornalisti sportivi siano o incompetenti o conniventi……

  457. Pare che Perisic lo vendiamo perché dobbiamo fare 30 milioni di plusvalenza entro la chiusura di bilancio a fine giugno, sempre x lo stramaledetto fair play finanziario, ma poi prenderemmo Di Maria dal PSG, il quale guadagna 10 milioni netti di ingaggio … Mah! Ad andar dietro alle panzane sul mercato ci si rimbambisce preferisco notare un esempio di sportività della nostra società che saluta Totti su twitter ricordando un suo goal contro di noi https://mobile.twitter.com/Inter/status/868768694498979840 queste sono le cose che mi fanno essere orgoglioso di tifare Inter, altre società sono così sportive da augurare buon 5 maggio dal loro account ufficiale, ma noi gli facciamo i nostri migliori auguri x sabato prossimo a Cardiff …

  458. Non ricordo che FDB abbia mai invertito gli esterni d’attacco

  459. ma siamo sicuri che rudiger e´ meglio di d´ambrosio´?

  460. Totti almeno è uno vero, non come quel falsone di Buffon

  461. L`unico da tenere (Perisic) lo vendiamo, INCREDIBILE!

  462. Chi è che diceva che una volta acquisita la matematica certezza di non fare i preliminari di EL si sarebbero risvegliati come biancaneve?
    Almeno fossero furbi, manco quello, oh…

  463. Dite ciò che vi pare ma……due partite senza MI9 e lì davanti si fa girare meglio la palla.
    Saranno coincidenze, saranno congiunzioni astrali, vedetela come volete ma senza l’obbligo di centrare la boa appostata in area le manovre mi sembrano più fluide e varie.

  464. beh, sembra che lasciarlo a casa giovi sia in campo che nello spogliatoio,

  465. nuove maglie: da lontano riconosci l’Inter in campo, prima no, già è qualcosa: il nero sulle spalle mi piace meno delle strisce asimettriche

    per il resto partita da vacanzieri, incommentabile, per quanto gradevole

  466. Pensierini in ordine sparso…
    Complimenti al Crotone. Che non molla, lui.
    La lettera di Totti l’avrà scritta Ilary, ma rende l’idea di un uomo che faticherà a trovare una sua dimensione fuori dal prato. Un grande giocatore di calcio, siamo tutti un pò più vecchi adesso.
    Palacio chiude con noi. Avrebbe meritato ben altre Inter.
    La maglia nuova in fondo non è male.
    Visto che vendiamo Perisic, Sabatini ci faccia capire di che pasta è fatto.

  467. Perìsic è uno dei pochi che non venderei… piuttosto sarebbe bello riuscire a vendere Icardi, senza di lui l’Inter ritrova il gioco d’attacco e diventa una squadra vera

  468. anche sulle maglie

  469. il trenza a fine partita parlando a precisa domanda dei problemi dell’Inter a Marco Barzaghi ha iniziato dicendo “i giocatori” e poi altre cose.
    lo avete notato?

  470. faccio notare che due partite vinte quando non contava nulla sono un po’ pochine sia dal punto di vista del metodo scientifico che di quello della libertà d’espressione

    cagata per cagata, la miglior media gol dell’Inter ce l’ha gabicoso

  471. vorrei capire che ne pensate sul fatto che palacio a bordocampo fra le varie cause di una stagione schifosa ha detto vari elementi ma la prima cosa è stata “i giocatori”

  472. http://www.fcinternews.it/editoriale/linter-si-abitua-a-vincere-per-il-futuro-247794

    leggete… spiega perfettamente quello che manca all’Inter: la cultura del lavoro

  473. Continuare a negare che Icardi sia un problema è il vero problema. E non solo per quello che succede in campo quando lui non c’è……..visto che queste erano due partite amichevoli.

  474. Un problema che tra goal e assist vale 30 goal a stagione?
    Speriamo di averne presto altri 3 o 4 di problemi di cosi.
    Andiamo , siamo seri…

  475. Purtroppo il calcio non è solo nei numeri a meno di non chiamarsi Sconcerti……..al netto del fatto che se al posto di Icardi avesse giocato sempre Eder (che per me è un mediocre, per essere chiari) non solo nelle amichevoli come oggi i suoi 20 gol li avrebbe fatti, ciò che è davvero grave è il non notare ( e chi ha giocato a calcio anche solo come dilettante lo nota….) come in molti senza il capitano rendano di più, corrano di più in generale si impegnino di più e si cerchino anche di più. Questo non è imputabile solo a caratteristiche tecniche ma anche
    al fatto che molti non lo sopportano il capitano…..e siccome non se ne possono cacciare 10 forse è meglio riflettere su chi sia il caso di cedere tra lui e Perisic….sempre che ci sia qualcuno disposto a prenderlo…..

    • avalliamo le sacrosante rivendicazioni della rosa

      tutti al fianco di Zanetti

      l’unico dilemma è: meglio venderlo o sparargli direttamente?

  476. Perdonami ma non vedo davvero come quello che dici quagli con quello che poi si vede in campo.
    Con Icardi si è fatto un filotto di 11 vittorie in 13 partite, prima che la squadra sbragasse. Tutti portavano il loro contributo alla causa (al netto dei limiti di alcuni giocatori) e l’Inter era una delle squadre che giocava meglio in serie A.
    Se questo non bastasse inoltre ti rimando ai fantastici risultati conseguiti in Europa Leage e coppa Italia, giocate quasi sempre senza il nostro centravanti titolare, dove ci hanno preso a pallate tutti. E non è un modo di dire.
    TUTTI è da leggere in senso letterale.
    Abbiamo tanti problemi, ci mancano dei difensori adeguati, ci manca un regista e forse anche un mediano , di certo non ci manca una punta centrale all’ altezza. Anzi.

  477. Per la serie marchette.
    Oggi il più importate quotidiano sportivo del Paese se ne esce con un servizio sul meraviglioso gobbodimerda Kean. Uno che non ha ancora combinato una ceppa di minchia ma è gia tra i candidati al pallone d’oro.
    E poi vi stupite che i gobbi riescano a vendere un carciofo come Pogba a 100 milioni mentre a noi per giocatori dello stesso livello ci danno due dita negli occhi ?
    Potere dei media.
    Consiglio a Suning, Invece di investire nel mercato immobilare milanese , entrate nei consigli di amministrazione di giornali e tv. Una buona campagna stampa fa guardagnare milioni di euro quando vendi giocatori e ne fa risparmiare altrettanti quando li compri.

    • Condivido pienamente.
      Lo sponsor è lo stesso che ha pompato la sola Pogba.
      Devo rendere merito ai cugini che stanno mostrando un filo di rettitudine con il pizzaiolo italo-olandese: se gli avessero consentito di avere il 20% della cessione di Donnarumma ( come ha fatto illegalmente la gobba con Pogba) avrebbero già firmato il rinnovo da 3 mesi.
      Il problema è che esiste un oceano di giornalisti juke-box che sponsorizzano e parimenti gettano nei gironi infernali.
      Calciopoli non era solo composta da persone: era un metodo, un’idea di governare il calcio e quest’idea non è stata condannata

    • Ah perché Pogba il Manchester l’ha comprato perché ne parlavano bene sulla Gazzetta? Dai ragazzi, dai…

  478. Sul rinnovo di Icardi ho letto una versione diversa.
    Icardi avrebbe concordato con il club gia l’anno prima che al termine della stagione 2015/2016 ci sarebbe stato un congruo ritocco dell’ ingaggio (5 milioni o giu di li). Arrivati Giugno 2016 , vuoi il nuovo assetto societario, vuoi il fair play finanziario nessuno si era ancora fatto vivo. Poi è successo quello che è successo.

  479. Assolutamente si. Pogba è francesce e giocava nella rube. Quindi ha goduto di un doppio battage pubblicitario.
    Funziona cosi da sempre non lo scopriamo oggi.
    Mourinho di quanto costa un giocatore se ne strafotte. Non è lui che tira fuori la pila.

  480. Non lo sapevo, ma la famosa BBC della Juve era la stessa nel 2011 quando arrivarono settimi.
    Fossero stati all’inter, avremmo mandato via barzagli e chiellini a calci in culo.
    la verità è che probabilmente non abbiamo delle merde di giocatori, come spesso sembra, ma che l’insieme in cui giocano è assurdo. e rendono un quarto.

    come se ne esce?

    fare chiarezza societaria
    prendere un allenatore e non deligittimarlo alla prima sconfitta. Gasp con l’Atlanta era in zona b dopo qualche giornata…
    prendere giocatori non per il nome, ma per le esigenze tecniche e tattiche

    tre cose banali, ma per noi non lo sono affatto

    in tutto ciò la scelta di perisic o icardi da mandare via dipende da cosa vuole fare il nuovo allenatore e che alternative può avere
    il napoli ha segnato mille gol, dando via higuain… ma il gioco di sarri esalta il collettivo.
    spalletti non ho la più pallida idea di cosa potrebbe avere in mente..

    • Ricorda che comunque anche Sarri aveva cominciato malissimo a Napoli e già storcevano il naso… chiunque dovrebbe avere tempo e mezzi per applicare il suo lavoro ma spesso non è cosi.

    • Non lo sapevi ?
      ma è la stessa difesa che si è fatta ridicolizzare dal costarica ai modiali 3 anni fa!!!!

      Torno all’appunto di prima: con il rientro degli agnelli è cambiato pienamente il registro: hanno ripreso i metodi e le strade sicure, le loro consuete strategie.
      Tra cui fanno parte: arbitraggi favorevoli, cartellini misurati, aumento dell’autostima sapendosi impuniti.

  481. vendere perisic è un ottimo inizio per fare altri campionati indegni come questo

  482. Penso che ognuno sia libero di pensare quello che vuole. Sarà una cagata che Icardi stia sulle palle ai compagni?….Forse ma ho seri dubbi. Non mi sembra invece che ci siano dubbi sul fatto che Mou (a detta di tutti il più bravo) venga da noi a portarsi via il migliore (Perisic….) mentre come punta vada su Belotti o Griezmann….strano davvero sto Mourinho che non pensa al nostro fenomenale capitano……..

    • D’accordissimo purtroppo.

      Inoltre quoto perfettamente Jamescott quando dice

      <<<fare chiarezza societaria
      prendere giocatori non per il nome, ma per le esigenze tecniche e tattiche<<

      sembra una verità banale, ma quasi sempre disattesa nella nostra squadra.

  483. A vedere il modo in cui Perisic saluta tutti, parrebbe già venduto. Mah… Se è cambiato qualcosa dall’anno scorso con l’arrivo di Sabatini, lo vedremo con i soldi che riusciranno a farsi dare e con chi ci metteranno, sulla fascia sx. Intanto mi auguro che in settimana si provveda alla presentazione del coordinatore misterioso e del nuovo tecnico. Certo è che finire un anno del genere ed essere ancora lì a parlare di cessione per il FFP riempie il cuore di fiducia per il sol dell’avvenire.

  484. Gus,
    io credo che purtroppo Perisic, sia la scorciatoia più rapida e ahimè la più dolorosa, anzi per me, direi L ‘UNICA dolorosa, per avere quella plusvalenza che sembra occorra subito.
    Si potrà obbiettare che potremmo venderne a bizzeffe, ma chi ce li compra? chi ha un mercato “immediato” ? Brozovic? Kondo? Murillo?
    Inoltre l’aggravante è che Perisic si sia rotto un po’ le balle di giocare senza avere una prospettiva europea nel nostro club, e probabilmente avrà puntato i piedi.
    E’ triste ma è così, non siamo più appetibili.

  485. Scambio di panche Mancio / Spalletti.
    Mancini va a vincere il campionato russo che precede i mondiali.
    Spalletti viene a farci arrivare secondi.
    Va bhe dai. Non va mica male.

  486. la Nike non ce l’ha con noi, ha scempiato ancora anche le maglie del Barca;
    il mercato lo farei cosi: venderei chiunque dei nostri abbia una offerta decente, poi rifarei la squadra daccapo

  487. Si gibson, è chiaro che la situazione è questa. E a vederla razionalmente, dovessero intascare sui 50 mln da un 29enne l’operazione sarebbe pure comprensibile a prescindere. A patto però, di trovare un altro esterno da doppia cifra o in grado di interagire meglio con Icardi. Su quest’ultimo, al netto delle ipotesi tipo “la squadra gli rema contro”, va risolto l’equivoco dei mille cross dalla trequarti. O lo esalti dal fondo sul primo palo o gli dai verticalità, serve quel tipo di esterno, quel tipo di trequartista/interno. Confido Spalletti sappia di non avere in casa uno Dzeko.

  488. Serve un’allenatore che sappia variare il gioco e non si fossilizzi su uno schema fisso…

    Dopo 60/70 minuti di continui cross per un unico attaccante centrale, in genere circondato da 3/4 avversari, senza che l’hai sbloccata, devi essere in grado di fare qualcosa di diverso…

    Eder, con o senza Icardi, era un’opzione da provare più spesso…

    Il sacrificio di Perisic sembra che sia necessario per fare quella plusvalenza indispensabile per rientrare definitivamente nei parametri FPF entro il 30/06…

    Poi però spero che arrivi Di Maria, altrimenti non si va da nessuna parte

  489. No ma hanno rovinato il calcio
    il nostro ex, coutinho, vale 4 volte il francese
    ma il francese vende x 1000 le magliette del brasiliano….
    quindi alla fine la spesa rientra
    è come nella musica, hanno fatto diventare questo lo sport dei “più fighi”

  490. Sono sinceramente stupito che nessuno parli dell’addio di Totti,
    Il calcio italiano ha perso una delle poche bandiere rimaste e ,scusate se l’aggiungo a dispetto del mio nick, oltretutto bandiere Italiane.
    Non è facile giocare a calcio come ha giocato Francesco Totti, e tanto meno è facile quando sei così bravo sposare una maglia per tutta la vita.
    Non va mai dimenticato che nel calcio vincere è QUASI tutto.
    Onore a Totti. E per le sue cadute di stile…. pazienza, non è certo stato il peggiore.

    Tra l’altro ieri ho guardato la partita col Genoa, han dovuto faticare come i cani fino al 90esimo per vincere una partita importantissima contro una squadra che non aveva nessun obiettivo, questo fa onore al calcio, peccato che vale solo per QUASI tutti, come ho già detto più volte in passato se la Roma (come il Napoli la Lazio e ovviamente l’Inter, e ci aggiungerei anche la Fiorentina) non ha vinto quanto meritava non è certo per colpa sua. L’ho ripensato leggendo lo scarno palmares di Totti.
    Anche questo non va dimenticato quando si etichettano delle società come “perdenti” nel dna, finché si gioca a prendersi in giro vabbeh ci stà ma se parliamo seriamente in Italia c’è solo un problema e il dna non c’entra un fico secco.

    • +1

      Le sue (poche) cadute di stile non fanno altro che confermare la genuinità del personaggio

  491. Aggiungo che il cucchiaio di Amsterdam, nella semifinale dell’Europeo 2000, è stata una delle cose più incredibili che mai abbia visto fare su un campo di calcio…

    Non tanto per il cucchiaio in se, ma per il momento in cui è stato fatto. Con l’Italia in 10 e dopo che gli olandesi avevano fallito rigori su rigori (per lo più parati da Toldone)…

    Pagina epica

  492. Per me Totti è stato il migliore giocatore della sua generazione… Ma è stata una generazione in tono dimesso che oltre a lui e Del Piero non ha prodotto molto. Ben altri giocatori quelli che li hanno preceduti: Baggio, Mancini, Zola erano di un altra categoria.

  493. Ritornare sul tema Icardi, almeno da parte mia, dopo aver dedicato all’argomento della sua difficile collocazione in campo e nel gioco della nostra squadra interi post, mi sembra stucchevole , oltre che inutile ( per ribattere certe critiche feroci e dissennate, occorrerebbe ormai l’intervento dello psicanalista più che dello sportivo). Tuttavia, immersi come siamo nella melassa lacrimevole dell’addio di Totti, un giocatore grande per le sue doti tecniche ma, a mio parere, dai discutibilissimi comportamenti in campo ( come lo scarso rispetto degli avversari, gratificati spesso di sputi e di proditori sgambetti a chi osava superarlo in dribbling, i gestacci poco sportivi verso il pubblico ostile etc…)ma adorato , lui e la sua famiglia da Mulino Bianco, fuori dal campo nella sua vita privata, m’ intriga il paragone col trattamento riservato a Icardi da parte di molti tifosi, esattamente opposto a quello riservato dai suoi tifosi al giocatore romano. Il comportamento di Icardi è irreprensibile in campo quanto stravagante , secondo la pubblica opinione , fuori dal campo, dove qualsiasi cosa faccia o dica, nella sua vita privata che appartiene soltanto a lui, diventa pretesto per critiche feroci, non si sa quanto frutto d’invidia, di falso moralismo o di altri inconfessati motivi che non hanno nulla a che vedere col valore del giocatore e col profitto che la nostra squadra , nonostante tutto, quest’anno come lo scorso anno , ha tratto dai suoi gol e dai suoi assist,più di qualsiasi altro componente della squadra. Questi atteggiamenti, come quelli ostili per motivi del tutto estranei al valore dell’allenatore, all’eventuale ingaggio di Conte da parte dei cinesi, non mi sembra siano molto in sintonia con i reali interessi della squadra, che avrebbe bisogno di un bagno di sano e concreto realismo, fuori dagli atteggiamenti schizofrenici da pazza Inter che ci vengono rinfacciati, spesso non a torto, dai nostri avversari.

  494. Su Totti mi allontano anch’io dalla beatificazione in corso (non tanto qui dentro ma in generale). Mi ha colpito la sincerità della sua ammissione di impotenza ad immaginare una vita oltre il campo. Che lo ha portato infatti a farsi imporre la scelta, fatta oltremodo fuori tempo massimo. Fosse stato per Spalletti l’avrebbe tenuto in panca anche ieri, ma alla fine ha ceduto giocoforza all’ambiente inserendo un ex-giocatore nel bel mezzo di una partita in cui si giocavano il secondo posto e che stava scivolando via beffarda (in un modo che noi conosciamo bene). Totti, campione dalla classe scintillante. Ma limitato dal proprio carattere; non tanto gli sputi o i calcioni vigliacchi alle spalle, quanto l’incapacità di uscire dal clima ovattato e comodo di mamma Roma. Il suo immenso talento doveva accettare una sfida altrove, all’estero, dove spostare in avanti i confini del proprio straordinario calcio. Non stiamo parlando di Zanetti, enorme campione e bandiera, ma di un autentico fuoriclasse. Invece niente. L’ufficetto personale con il tabernacolo, il re pupone, la tettarella calda della lupa da suggere senza emanciparsi mai. Talento sprecato. Ma, mi rendo conto, agli occhi di tanti suona come una bestemmia.

  495. Magari era semplicemente innamorato di Roma e della Roma. Non ci trovo niente di contestabile.

  496. Totti, grande giocatore ma ce ne sono stati di superiori_ L’addio di ieri è un po’ drammatico e molto stucchevole, non l’ho guardato volentieri_ Anzi non l’ho guardati più, ho spento_ Tanto ha ricevuto dai romanisti, più di quello che ha dato_

  497. A proposito di Totti: faccio sempre un po di fatica ad apprezzare un calciatore che non ha giocato con noi (è sicuramente un limite)
    Devo dire che l’ho sempre preferito e di gran lunga a delpiero nonostante comportamenti in campo qualche volta spiacevoli

    A proposito di Inter: sono del parere che bisogna rifondare completamente, pochi quelli da tenere (Perisic sarebbe tra questi, ma se serve per il FPF si faccia questo sacrificio) e poi via un nuovo anno zero e spero non sottozero

  498. Totti è stato molto più forte di Del Piero.

  499. Si, ma solo del del piero pre infortunio di udine, prima era una belva

    Solo che li c è da vedere quanto sia farina del suo sacco o delle sacche di agricola

    • *post

      Per altro era il commento 666, uscito mentre guardavo un documentario sulll’inferno di dante…

      Anni di convivenza nel peccato che iniziano a lanciare segnali…

  500. Ma insomma quanto cazzo vale questo fpf : 5-6-7 milioni? E dateglieli una volta buona, piuttosto che rimetterci vendendo il pezzo pregiato; non so quanti esterni di valore esistano, noi ce l’abbiamo e… Puff! ! sparisce ! Mah, sti cinesi hanno intenzione di spendere milioni di miliardi di euro, e la prima mossa di mercato e’ una cessione, tra l’altro eccellente; non so forse sono io che sto diventando vecchio e rimbambito, ma le squadre buone si ricostruiscono partendo da basi valide : hai icardi, handa, Gagliardini, forse d’ambro e Joao m, e vendi perisic ? Che poi dovrai prendere un sostituto? E quanto lo pagherai ? E lo compri il 1 luglio cosi’ fotti il fpf ?…e per quanto tempo ? Comincio a pensare sul serio che sto fpf sia una foglia di fico…vedremo, disse il cecato

  501. Ha preferito essere il re di Roma invece che diventare un calciatore ancora più forte e vincente.

    Discutibile? Non lo so, forse si è vincenti anche così.
    Provate a mettervi nei suoi panni.

    Non sono d’accordo con chi dice che non sia stato all’altezza dei Baggio Zola Mancini…ovviamente, al netto delle sue famose cadute di stile, che però danno il senso di una sua certa veracità e genuinità, qualità sempre più annacquate nel calcio di oggi.

  502. In questo lunedì, non posso non unirmi al saluto ad un grandissimo fuoriclasse, sarà banale, sarà comune, ma un saluto è doveroso.
    Francesco Totti è un fuoriclasse indiscusso ed indiscutibile ed è, soprattutto, una persona seria ed un professionista serio. A questi dati, dobbiamo aggiungerne un altro altrettanto vero: ha vinto pochissimo, soprattutto se lo paragoniamo alla classe cristallina di cui dispone ed alla lunghissima carriera. Per dirla con un proverbio: la montagna ha partorito un topolino. Ma proprio questo aspetto rende Totti pressochè UNICO. Di campioni o fuoriclasse ce ne sono e ce ne sono stati molti nella storia del calcio; che abbiano unito alle doti che la Natura gli ha dato anche la professionalità, ce ne sono già meno, se aggiungiamo il fatto che non è affatto altezzoso ed è anche una persona intelligente, direi che il novero delle persone con tali requisiti è molto limitato (di primo acchito mi vengono in mente Facchetti, Riva, J. Zanetti e Paolo Maldini. Ma che abbiano poi deciso di rimanere nella propria squadra del cuore, con la consapevolezza che avrebbero vinto enormemente di meno… beh è davvero rarissimo. Mi rimane Gigi Riva, non me ne vengono in mente altri. Quindi Totti avrà anche vinto poco come trofei, ma è un Super Vincente nella vita.
    In tutta la sua lunghissima carriera mi ricordo solo due episodi sgradevoli: lo sputo che fece con indosso la maglia dell’Italia a Poulsen ed il calcione (da dietro) che diede a Balotelli in una finale di Coppa Italia.
    Episodi riprovevoli, senza dubbio, ma che essendo isolati, lo rendono più umano (chi di noi non ha sbagliato, scagli la prima pietra).
    Infine: avrebbe potuto giocare nell’Inter dei 5 scudetti consecutivi, se solo avesse voluto. Avrebbe potuto giocare nel bbilan o nella rube. Ha avuto offerte e ponti d’oro dal Real Madrid (con certezza) e dal Barcellona.
    Con la classe immensa di cui disponeva, poteva permettersi tutto e sarebbe stato anche più tutelato (non da noi, ma nella rube o nel bbilan o nel Real Madrid sicuramente.
    Per me ha fatto una scelta di cuore e assolutamente non opportunistica, avrebbe guadagnato di più e vinto molto di più con altre squadre e per questo lo reputo un vincente assoluto.

  503. Vero. Ogni medaglia ha il suo rovescio. Ho molti amici romanisti che erano andati allo stadio per l’ultima di Totti. Se Spalletti non avesse fatto entrare il “Capitano” uno stadio intero era pronto alla rivolta. Al di là del fatto che la partita sulla carta sarebbe dovuta essere una passeggiata (e non lo è stata), anche qui guardo la parte buona della medaglia: una intera tifoseria preferisce correre il rischio di arrivare terza piuttosto che non salutare Totti.
    Tu la vedi (giustamente) con occhio neutrale, tecnicamente il cambio non ci stava. Per i romanisti andava fatto. Il cuore ha delle ragioni che la ragione non vede.
    Vediamola così: se Spalletti ha saputo gestire l’ambiente di Roma, saprà gestire anche il nostro…

  504. Mancio allo Zenit: ma non era già fatta col bilan??

  505. Pare che Oriali si stia allontanando, perché proprio non si riesce a liberarsi di Ausilio, che pure ha guidato intere sessioni di mercato in maniera sconsiderata. Con i paletti del fpf, certo, paletti che però gli hanno permesso di comprare e pagare gente come Pereira e Alvarez, di rinnovare contratti a Guarin, a Nagatomo, rendendoli di fatto quasi invendibili. Doveva andare a casa da tempo, se rimane rischiamo davvero di fare la solita rivoluzione a metà, per poi rifarla il prossimo anno, quello dopo e quello dopo…

    Per quanto riguarda Totti, oltre agli episodi Poulsen – Balotelli ne vengono in mente diversi altri, anche senza pensarci troppo. A prescindere dal fatto che forse Balotelli è quello che il calcione se lo è meritato più di altri, non vedo come si possano dimenticare gli sgambetti, calci e pugni a chicchessia (Manninger, Bovo, tanti altri), gli insulti agli arbitri, quasi sempre impuniti. Onore alla sua classe, ai suoi piedi, ma non certo alla sua sportività.

    P.S. Nesta, Vieira, Shevchenko, Ronaldo, per rimanere ai nati nel ’76…secondo me della sua generazione ce n’erano di campioni

  506. Io resto dell’idea che “nessuno è più grande dell’Inter”. Nel calcio ed in generale: l’interesse collettivo che prevale su quello del singolo. A Roma la ragionano diversamente: su Totti, su tutto.
    Tornando all’Inter. Sarà la settimana della presentazione di Sabatini? Hanno aspettato perchè vogliono abbinarci quella dell’allenatore? Intanto la definizione di “magnifico” nei confronti di Rudiger data ieri ad una radio romana (ecco appunto: a Sabatì pure te, ma ‘ndò parli, ancora nuntavemo presentato…) fa intuire chi sarà uno dei due centrali l’anno prossimo. Fa anche capire che Schick è della Juve, peccato a me il ceco piace molto.

  507. Spalletti ha centrato il 2°posto, con qualificazione diretta Champions, dimostrando di avere palle e materia grigia nella gestione del finale di carriera dell’ottavo re di Roma. Un bel banco di prova per tutto ciò che lo aspetterà da noi…

    Totti è stata una delle ultime “bandiere” del nostro calcio, criticarlo per non aver scelto di fare nuove sfide altrove è un controsenso che fa sorridere. Secondo me è un grande merito che gli fa onore e lo fa amare dai romanisti e non solo…

    Chi non la pensa così si merita il calcio dei mercenari, dei Raiola e delle Wanda Nara

  508. Per carità Cruz. Non sia mai che mi si accusi di lesa maestà al cospetto del re di Roma. Resto dell’idea che se la “bandiera” fosse stata ammainata in illo tempore la Roma ne avrebbe beneficiato assai. E che se fosse andata all’estero ne avrebbe guadagnato lei e pure la nazionale (della Roma non è che mi freghi particolarmente). Preferisco le bandiere nerazzurre, senza l’ufficetto stile mausoleo a parte dove si allena la squadra. E il codazzo perenne di famigli appresso. E l’allenatore genuflesso da silurare se si azzarda a metterlo in discussione. Beh però è genuino, fa la beneficenza e dice pure le barzellette in tv. Amen. A me fa sorridere chi nella stessa frase mette Facchetti e Totti. Ma che ci vuoi fare, mi merito Kia, Raiola e la Wandona (per quanto..)

    • Questione di punti di vista Gus…

      Sono un nostalgico e preferisco un calcio con qualche bandiera in più (pur con tutte le sue sfaccettature) e qualche Raiola in meno…

      Ma mi rendo conto che da questo punto di vista, ormai siamo alla deriva

  509. Relativamente ad Oriali mi sembra che le notizie siano a dir poco contraddittorie; alcuni media parlano di allontanamento mentre altre (Sky forse la più affidabile per quello che può valere…..) danno il ritorno all’Inter ormai fatto e da formalizzare dopo l’Europeo Under 21. Questo giusto per riaffermare che in questo periodo le “notizie casuali..” saranno numerose; ad esempio ieri sera dalle fonte merdaset abbiamo appreso che il budget stabilito da Suning per l’Inter sarà di 50 milioni…..(non ci compri nemmeno un polpaccio di Rumenigge avrebbe detto il presidente della Longobarda…) mentre i gonzi- che sono in pegno ad una società di fondi- potranno spendere ben 150 milioni……come al solito si fa a gara al premio di chi spara la minchiata più assurda….mah….

    • Sarei contento se arrivasse Oriali, ma un club manager non è che sposti gli equilibri. Io vorrei capire se Sabatini avrà un “portafoglio” da gestire direttamente o un AD in loco cui rivolgersi senza dover cercare il padrone dall’altro capo del mondo. Questo si che cambierebbe le cose.

  510. Gus, sono pienamente d’accordo col tuo giudizio, in cui sottolineerei che l’amore di Totti, più e oltre che per la sua squadra, è, e sempre è stato , per Roma città , i suoi abitanti e i suoi costumi, croce e delizia dell’Italia di oggi ( da qui il processo di identificazione dei romani con questo discutibile personaggio, inimmaginabile altrove, almeno per un atleta, in Italia). Lo sport per sua natura, e con più ragione oggi che è diventato fenomeno globale, emancipa gli atleti, rendendoli cittadini del mondo, allargando i loro orizzonti culturali e soprattutto arricchendoli col disinvolto possesso di più lingue. Niente di tutto questo vale per Totti, almeno da quanto si deduce dalle sue comparsate televisive e dai suoi libri di barzellette , in cui si finge più ignorante e cafone di quello che probabilmente è , verace romano della Roma de noantri…

  511. Intanto il Milan ufficializza Musacchio, sta definendo Kessie e il terzino sinistro Ricardo Rodriguez… ma quest’ultimo non era già nostro..???
    Tra l’altro è uno dei miei idoli… non è che capita come con Kondogbia?

  512. Estecassandra… ; )
    Ma ad oggi è difficile darti torto.

  513. Il fatto che i dirigenti dell’Inter commettano errori continui è oramai noto; al tempo stesso è palese che cerchino di mascherare gli errori definendo la rosa dell’Inter come meritevole di pochi ritocchi per essere al livello delle migliori. Già questa affermazione sarebbe sufficiente per dar loro il ben servito. Questa è la doverosa premessa ma c’è un ma che è rappresentato dall’arrivo di Sabatini, dal probabilissimo ritorno di Oriali ovvero da figure che dovrebbero dare una maggiore autorevolezza al nostro quadro dirigenziale. Al tempo stesso il risalto dato all’operato dei Gonzi sinceramente mi stupisce; immaginate se noi avessimo ufficializzato Musacchio (da tempo ex giocatore…..) oppure Kessie (bravino ma di certo non un fenomeno……per quello che ho visto almeno) oppure che si sia vicini all’acquisto del terzino Rodriguez ovvero un altro giocatore perennemente infortunato che questo campionato ha portato il Wolsburg ad uno spareggio salvezza……sai gli insulti………..Cavolo ma abbiate pazienza….il calciomercato deve ancora iniziare ed invidiare i gonzi mi pare esagerato. Le somme tiriamole il 31 agosto per favore e non il 31 maggio……che vi ricordo quello che disse il Vate a novembre dopo un derby perso con i gonzi “non mi sembra che a novembre ci siano in palio titoli…”……Ciao

  514. Mi chiedo se non sarebbe meglio dare via Icardi al posto di Perisic. Cioè se dobbiamo cedere uno forte io credo sia più facile trovare un sostituto a MI9. Giocatori come Perisic sono rarissimi secondo me.

  515. Simo, perché ex giocatore Musacchio? È un ’90, nel giro della nazionale argentina se non sbaglio. Kessie non è un fenomeno ma lo preferisco di gran lunga a Kondo e Rodriguez se sta bene è un bell’esterno. Dopodiché hai perfettamente ragione sul fatto che siamo a fine Maggio. Ma fa un po’ specie che il Fassone di turno sia attivo da un pezzo con ampia delega di mr X e noi, che abbiamo un proprietario vero e dovremmo essere anni luce avanti sul piano organizzativo, non si sappia ancora quanto dovrà aspettare Sabatini tra l’avvio di una trattativa, i rilanci, l’offerta finale e l’autorizzazione alla stessa della proprietà.

  516. “…Si poteva fare meglio come collettivo, come obiettivo di tutti. Lì non ci sono riuscito, non abbiamo remato tutti dalla stessa parte…”
    Spalletti in conferenza stampa. Ah beh, benvenuto.

  517. Oriali a cosa serve?? Non bastano le parrocchie che già ci sono in diocesi??
    Sabatini e Ausilio sono anche troppo.

  518. intanto Berardi che lo prendessero veramente

  519. Gus Musacchio è spessissimo infortunato. Ha avuto un grave infortunio e da allora non si è ripreso per bene….in quel senso intendevo. Poi magari mi sbaglio ma immagina se lo avessimo preso noi cosa si sarebbe scritto su questo blog……Poi il fatto che, come dici tu, Fassone sia operativo da tempo con ampie deleghe mi fa ritenere che il Bilan “di cinese” abbia ben poco……poi non saprei dirti se sia un bene o un male………….vedremo

  520. Guarda Gus ad esempio; si parla di Tolisso del Lione accostato sia ad i gonzi che all’Inter che ai gobbi. Questo è il commento di un utente su un sito interista di reazione alla notizia che oggi Ausilo avrebbe incontrato interediari per informazioni “Altro mezzo giocatore! Il campionato francese…… una barzelletta…..”. Giusto per dirti che oramai noi ci aspettiamo ben altro (Di Maria, Naingollan, J.Rodriguez, Marcelo etc etc….)…….e che ai nomi non altisonanti reagiamo in questo modo……….come se poi i fuoriclasse accettassero di venire nella settima forza del campionato italiano…..Ci vuole pazienza….

  521. penso che l’allenatore ormai sia gia stato trovato e si tratta solo di aspettare l’ufficializzazione.
    Magari nel weekend Ausilio e Spalletti devono solo fare il punto del lavoro fatto in settimana.
    Che ne sappiamo noi ?

  522. Il fatto è che Ausilio ne ha già incontrati troppi di allenatori, e non ne ha gestito bene neanche uno. E’ rimasto solo lui ormai, ma è da far fuori, in questo concordo in pieno con Estecambiasso. Intanto oggi si legge di offertona per Belotti: non sono di quelli che ce l’hanno con Icardi, e anzi ce l’ho a morte con quelli che magari si impegnano di più con Eder “perché Icardi…bla bla bla..”, professionisti da asilo nido. Però dal punto di vista strettamente tecnico per Belotti Icardi lo sacrificherei…e magari si potrebbe tenere Perisic

    • concordo , secondo me Belotti è più forte, il Toro però sembra che non lo ceda per meno di 100 milionicini, quindi per prenderlo vendere Icardi non basterebbe.

  523. Stefano, ragionando sul fantamercato (per ora non possiamo fare altro, nemmeno escludere che questo traccheggiare sulle presentazioni di Sabatini e Spalletti non nasconda sorprese…agghiacciandi) Belotti a me piace tantissimo. E’ appunto uno di quei giocatori che calzano a pennello nei moduli con un’unica punta centrale a fare reparto.

  524. Io Perisic lo terrei stretto.

  525. In un delirio di megalomania riporto come consiglio quello che scrivevo alcune settimane fa :
    ” Al netto delle ultime tre partite che potrebbero finire (come tante partite inutili di fine campionato) con dei 5-4 (o peggio dei 4-5), occorre tenere i nervi a posto, siccome ci accrediteranno il 99% degli operatori del settore (Direttori Tecnici, Allenatori, General Manager), leggere il meno possibile (o quantomeno solo roba che merita, classici della letteratura) e dedicarsi ,chi lo può fare, ad attività che riconciliano con la natura (giardinaggio, passeggiate).”

    Ma per smentirmi subito , visto che anch’io (predicando bene e razzolando male) non riesco a fare a meno delle “voci di mercato” , incollo un trafiletto che vero o falso che sia, mi rincuora :

    Inter, il mercato che verrà: avanti su Conti-Rüdiger
    Grandi obiettivi sono soprattutto sulle fasce. Spalletti vuole tenere Perisic e oggi c’è il vertice telefonico con Sabatini e Ausilio.

  526. Ragazzi guardate le fonti per favore; la notizia proviene da Ruttosporc… già basta per essere considerata una cazzata…..A parte questo aggiungo anche che Belotti via dal Torino per 70 milioni più 3 giocatori è già stato scritto dallo stesso pseudogiornale in altre tre circostanze: Arsenal, Bilan e Napoli…..offerte sempre di 70 milioni più tre giocatori. Direi che i pennivendoli gobbi non sapendo cosa scrivere hanno pensato bene di rimettere lo stesso articolo cambiando qualche nome………Fenomeni….

  527. Se fosse vera la notizia dell’offerta sparata da tuttosport (e mettere nella stessa frase “notizia vera” e “tuttosport” mi risulta oltremodo arduo) vorrebbe dire pensare di cedere Maurito. Proseguendo con il giochino, vorrebbe dire magari ipotizzare la famosa plusvalenza sulla pelle di Icardi; magari tenendo Perisic. Non mi strapperei i capelli.

  528. Tra Icardi e Perisic non avrei dubbi.
    Pur non essendo tra gli strenui detrattori del centravanti, ritendo più facile rimpiazzare lui che non il croato.

  529. Così i giochi son fatti! Io non appartengo per abitudine a quella categoria di tifosi del tanto peggio tanto meglio, vale a dire di coloro che si augurano il peggio nei riguardi di giocatori e allenatori per voglia di dimostrare quanto era giusta la loro opinione, ma mi riesce molto difficile accettare come scelta positiva un allenatore di modesta levatura come Spalletti, in un momento in cui la squadra avrebbe bisogno di una forte scossa, che rompa col passato e operi un reale rinnovamento, e quindi di una energica guida che all’esperienza sapesse unire anche un forte e deciso carattere. Ora, in questo ruolo, con tutta la buona volontà, non riesco proprio a vedere un uomo come Spalletti, un posapiano routineur per eccellenza, sempre all’inseguimento di squadre non di qualità molto inferiori e a volte pari rispetto alla sua, ma sempre vincenti nei suoi confronti, forse migliore di Pioli, ma non in grado, come è capitato a lui, di restare a lungo in sella di una bestia bizzarra come la nostra squadra. Se ne va dalla Roma per non aver vinto nulla, anche a causa, a quanto si è capito, di oggettive difficoltà ambientali. Pensa di trovarne di migliori da noi? Mah, non voglio avventurarmi in previsioni e auguro al nuovo allenatore la miglior fortuna. Soprattutto si scordi il ponentino romano propizievole all’abbiocco, e ritrovi le sane radici certaldesi ( Certaldo è stata fin dai tempi di Dante la culla di grandi mercatanti, cioè di gente di grande abilità negli affari e nei traffici) della sua terra d’origine. Chissà che in unione col positivo spirito della nuova città che lo ospiterà , molto diversa da quella che lascia, non si riveli migliore di quello che, a mio parere, fino ad oggi è stato. Giova almeno sperarlo.

  530. Se Spalletti è di modesta levatura con un 3 posto in corsa ed un secondo posto a 87 punti i nostri non so come classificarli.
    La verità è che Spalletti o Mancini o Pioli alla Juve avrebbero vinto lo scudetto e al pari di Allegri sarebbero diventati magicamente dei fenomeni. Invece fare 87 punti e arrivare secondi contro una squadra che ne ha rubati non meno di 10, in un ambiente caotico ALMENO quanto il nostro, e con una rosa che non mi sembra fatta di così tanti campioni lo fa diventare un “allenatore di modesta levatura”.
    Per carità, ogni opinione è lecita, ma io fino a che non vedrò dei campionati regolari giudicherò giocatori allenatori e squadre per quello che vedo e non per quello che vincono.
    E se l’Inter quest’anno avesse giocato come la Roma e si fosse piazzata al secondo posto dietro i ladri sarei molto soddisfatto.

    Io non sono ossessionato dalla juve, semplicemente quelle cose raccapriccianti che si vedono e si commentano scandalizzati durante l’anno, tanti le dimenticano dopo poche settimane e danno giudizi sui risultati di fatto finali come se niente fosse accaduto o come se non pesassero nulla, io…. no.

  531. bhe dire che spalletti non sia stato in grado di gestire l’ambiente roma mi sembra tanta roba.
    da 2 anni è costretto a convivere con il sosia spompato di totti (straordinario campione fino a 3-4 anni fa) ed ogni settimana gli è stato conteggiato il minutaggio di un anziano in campo, cosa che neanche la mia squadra di ultracinquantenni fa; credo che sia una tacca da applicare sul suo curriculum, e sono sicuro che chi ne esce meglio sia lui, in grado di non inficiare il risultato sportivo facendosi garante di una ritualità (l’ingresso di totti in campo) pagana che ha pochi riscontri nei tornei sportivi professionistici, insomma è pronto anche per un inferno come il nostro.

  532. Visto il mercato che stanno facendo mi sa che dietro al bilan ci sia gente con i soldi veri e la cosa non promette nulla di buono…

  533. Nainggolan attacca ancora la Juve: “Il triplete lo prendete da CR7”.

    Lo voglio all’Inter. E subito!

  534. @Scettico, nulla vieta di conservare ancora un barlume di speranza su Conte. Spalletti è lungi dall’essere annunciato (a proposito di presunte fakenews, Repubblica parla di un viaggio a Nanchino di Sabatini e ritorno a metà giugno per la firma con il tecnico). Conte ancora non ha firmato. Tutto questo traccheggiare…mah.
    Su Spalletti la penso in parte come @Javier: ero convinto Allegri se ne sarebbe andato (al Chelsea) e Spalletti sarebbe finito ai gobbi. Dove sono convinto avrebbe vinto, come praticamente chiunque. A parte il fatto che lo scenario secondo me è ancora in piedi (non foss’altro che sui giornali non ne scrive nessuno), io ritengo Spalletti un ottimo tecnico. Non un Conte o meglio ancora un Simeone, che anch’io come Scettico avrei ritenuto ideali per ripartire alla grande subito. Ma comunque un ottimo tecnico, il cui equilibrio personale però mi lascia perplesso. Vedi le sbroccate contro l’ambiente che gli rema contro e che sono di fatto all’origine del mancato rinnovo. Per dirla tutta, Capello era riuscito a costruirsi un cordone sanitario tra sé e la città. Appunto, come si concorda in tanti, Milano sponda Inter non è una passeggiata di salute, in quanto ad “ambiente”…

  535. Corso, a scanso di equivoci, io sarò per sempre grato a Mancini per come operò nel periodo che tu ricordi, sia per la conduzione della squadra, sia per le scelte dei giocatori, sempre intelligenti e funzionali per gli obiettivi che aveva ben chiari in testa. Ti dirò di più, senza quella lunga fase di preparazione e di educazione a vincere, non sarebbe stato possibile neppure l’ulteriore passo in avanti fatto compiere alla squadra e a tutto l’ambiente da Mourinho , fino al trionfo del triplete. Insomma, seppe dare alla squadra quelle sicurezze e quella coscienza dei propri mezzi che oggi le mancano e che sono alla base di ogni successo. Ma era un Mancini giovane, pieno di voglia di fare e di imparare, per di più rispettoso della tradizione difensivistica della nostra storia, senza la presunzione di poter fare e disfare la squadra a suo piacimento, come un demiurgo che può fare tutto quello che vuole del materiale umano a sua disposizione, insomma senza tutti quei difetti caratteriali e di ignoranza calcistica che sono esplosi dieci anni più tardi. Un vero peccato, oltre che un errore, è stato richiamarlo, così come oggi lo sarebbe se lo stesso Mourinho decidesse di tornare a guidare la nostra squadra. Uomini e cose hanno il loro tempo e le loro opportunità; passato quel tempo e cambiati gli uomini, le stesse opportunità non si ripetono più e il rischio del fallimento diventa altissimo, facendo dimenticare anche quel molto di bello e di buono è stato compiuto. E questo è il caso di Mancini.

  536. Beh, Spalletti non sarebbe male per niente: sembra che qualcuno faccia fatica a capire da quale situazione drastica si debba ripartire. Poi chiaro il Vate ed anche Ancelotti sarebbero migliori ma mi sembra difficile possano arrivare in questa Inter…….
    Sto notando con piacere che in diversi iniziano a pensare che la plusvalenza sarebbe meglio realizzarla col capitano che non con Perisic….e mi sa che Spalletti la pensa allo stesso modo……..

  537. Icardi via per 40 milioni sarebbe la cosa migliore ma purtroppo – spazzatura mediatica a parte – nessuno è così incompetente da prenderlo per quelle cifre.

    Perisic – che è un grande professionista – si è rotto le scatole e vuole andare via lui, credo. Secondo me si è stufato di farsi il mazzo in campo per poi finire sul banco degli imputati. Tra lui e Candreva quest’anno sono stati battuti tutti i record di palloni messi in area. Non si riuscirà a convincerlo a rimanere.

    Comunque con Sabatini e Oriali in cabina di regia sono fiducioso, se poi arrivasse anche Massara (10 volte meglio di Ausilio) allora sarebbe il massimo. I bidoni più o meno certificati hanno vita breve, e con Spalletti avremmo uno che (prima volta dai tempi di Mourinho) non si presenta con la frase “la rosa è forte così” che tanto piace alle proprietà incompetenti. Non penso che arriveranno grandi nomi, ma tre/quattro buoni giocatori si. E si potrà seriamente puntare al 4′ posto.

  538. @este
    io non accetto, da tifoso, di dover sacrificare uno di quelli buoni……

    Sono punti di vista, condivisibili o meno ma solo punti di vista.

    Il treno lo si è perso lo scorso campionato quando, sembra, ci fosse un club disposto a versare 60 milioni per il suo acquisto.

    Secondo me, a pari cifra o meno, se ne trova uno più funzionale alla squadra.

    Ripeto, sono punti di vista, condivisibili o meno.

  539. Tra Perisic e Icardi , se proprio si deve vendere molto meglio vendere Perisic.
    Per tante ragioni.
    Anagrafche tanto per cominciare, ma anche tecniche. Icardi può non essere un mostro di simpatia, ma se impara a giocare anche lontano dall’ aera ( e pare che lo stia facendo) diventerà uno dei primi 5 attaccanti al mondo e dato che ha solo 23 anni puo’ ancora crescere e tanto.
    Perisic è bravo, ma per quanto potrà impegnarsi ha dei limiti evidenti soprattutto nella scelta della giocata e troppo spesso è incostante e impalpabile. A quasi 29 anni sarà dura che possa colmare le sue lacune.
    Inoltre se arriva Spalletti (io continuo a sperare di no) e decide di giocare con la difesa a 3 , Perisic non è assolutamente in grado di smazzarsi tutta la fascia come verrebbe richiesto. (neanche Candreva per altro)
    Capisco che a molti sia più simpatico Perisic che non va mai su giornali e soprattutto non si scopa le donne degli altri (per quello che sappiamo) , ma in campo è una battaglia e c’e’ certamente bisogno di qualche figlio di puttana (in senso lato).
    e Icardi lo è decisamente più di Perisic.

  540. C’e poi un aspetto economico da considerare.
    Se Icardi ripete l’annata appena fatta lo venderai a ben oltre i 60/70 milioni che vale oggi.
    Invece Perisic anche se ripetesse quest’annata , alla soglia dei 30anni ben difficilmente lo venderesti a 50/55 milioni come sembra si possa fare adesso.

  541. Direi che le priorità sono altre: in primis c’è una difesa tutta da rifare…

    Poi serve un regista basso, con cui solitamente giocano le squadre di Spalletti…

    Se invece si vogliono seguire le stronzate di Ruttospork, possiamo fantasticare sui sostituti di Icardi e Perisic…

    In pratica gli unici 2 buoni che abbiamo

  542. Sul ffp concordo abbastanza con este, visto che vale solo certe volte e solo per certe squadre. Se però davvero servisse una plusvalenza di 30 milioni entro il 30 giugno per fare quel che si vuole dal giorno dopo, farei di tutto per ricavare quei soldi da qualche altra parte, sperando che Sabatini mantenga la sua abilità nello sbolognare giocatori a peso d’oro. Se dovessimo sperare in Ausilio probabilmente per arrivare a 30mln dovrebbe vendere anche la Pinetina.
    Su Icardi, al netto dell’attendibilità della fonte, facevo solo un discorso teorico. Non metto in dubbio le sue qualità né do per vere le indiscrezioni di TS, dico solo che se dovessimo venderlo per sostituirlo con Belotti non sarei troppo preoccupato, tutto qui. Perisic concordo che a trent’anni varrebbe di meno, ma non possiamo continuare a ragionare come l’Udinese, se abbiamo davvero ‘sti soldi ci teniamo quelli forti e stop.
    Spero che vendendo Brozovic più un po’ di briciole si riesca a tirar fuori il necessario per evitare la cessione pesante…

    P.S. Su Icardi non capisco questo accanimento per la sua storia personale…a parte le questioni morali (qui ognuno avrà la sua etica), non mi risulta né che Maxi trattasse la sua signora come una regina, né tantomeno che Icardi sia la pecora nera in un mondo di ragazzi acqua e sapone. Meglio i festini? Meglio Buffon? Perché nessuno dice che Buffon fuori dal campo fa schifo? Mi pare che siano entrambi sulla stessa barca, più o meno. Ah, dimenticavo, è il portiere della nazionale, quindi passa tutto, scommesse, diplomi comprati, ecc.ecc.

    • Bravo. C’é in giro gente che è molto peggio di Icardi. Ricordiamocelo sempre.

    • A me le vicende personali di Icardi non interessano, ne tantomeno i suoi comportamenti sui social e le sue sbruffonate con quegli altri decerebrarti della nord. Io giudico Icardi un mediocre attaccante incapace di fare reparto, di far salire la squadra di difendere palloni e senza la cattiveria agonistica necessaria. Quando in attacco gioca qualcun altro al suo posto, sono sempre gol a grappoli (e parliamo di Eder o Palacio, non Lewandowski o Luis Suarez). Questo è il mio giudizio tecnico e penso sia lo stesso giudizio dei vari allenatori e direttori sportivi in giro per i top team europei. Quindi “70 milioni per Icardi” sono le classiche pagliacciate per far comprare la gazzetta ai tifosi del bar sport.

  543. si tutto è assurdo
    come puoi non arrivare al 1 giugno con il nuovo allenatore, sapendo da mesi che devi averne uno?

    I casi sono due:
    o sono dei coglioni, e credo che este sarebbe d’accordo
    o stanno ancora tentando di convincere qualcuno a dire si – vedi conte- e qauibndi la tirano per le lunghe

    alla fine arriverà spalletti come terza scelta
    e quindi inizia già delegittimato

    però
    spalletti è pazzo
    l’inter è pazza
    impazziamo tutti
    e magari ci divertiremo…

  544. Magari l’allenatore gia c’e. Magari stanno gia lavorando alla prossima stagione e magari, aspettano il 30 giugno per non farlo pesare sul bilancio di questo esercizio , visto che a libro paga al momento ci sono gia 3 allenatori.

  545. Finalmente! Ero preoccupato… confesso che mi mancava il pistolotto delirante contro Icardi…

    Certi tifosi si meriterebbero Nestorovski o Michelidze centravanti

  546. Davvero non capisco come si possa non essere contenti di uno che di riffa o di raffa ti porta 30 goal a stagione.
    Io penso invece che la questione morale e soprattutto essersi portato a letto la donna di un compagno di squadra sia esattamente la vera ragione che sta dietro all’ astio di troppi verso questo giocatore. La storia delle prestazioni è solo una bella foglia di fico.
    Che poi Eder in due partite abbia fatto tre gol, beh sticazzi, in questi due anni tutte le volte che ha giocato da centravanti per dare il cambio a Icardi quanti gol ha fatto ? Zero o qualcosa del genere. Quindi ? che vuol dire ?

  547. Ragazzi ognuno è libera di vederla come crede; il calcio è bello anche per questo motivo. Per me Icardi è sopravvalutato e tra Icardi e Perisic non avrei dubbi su chi sbolognare dovessi scegliere; a me i giocatori che non sanno per nulla trattare il pallone e che non sanno fare un dribling non piacciono; poi possono fare tanti gol ma non mi piacciono. Icardi non mi piace e l’aspetto morale non c’entra proprio nulla. Non mi piace perchè sono per altre tipologie di punte (non dico il fenomeno Ronaldo ci mancherebbe, ma se ripenso al passato rivedo Altobelli, poi Diaz, poi Ruben Sosa, poi anche Crespo e Cruz…..insomma gente che la palla la tratta come vuole e che con una finta salta due giocatori….). Poi ognuno creda quel che vuole ci mancherebbe.

  548. E comunque c’è un dato di fatto: leggendoli su carta oppure consultando i loro siti on line non c’è più alcun dubbio sul fatto che il livello dei giornali (e credo anche giornalisti) sportivi italiani sia diventato inferiore anche a quello inglese…..il che è davvero significativo……

  549. Eder in questi ultimi due campionati è stato il primo e (quasi) unico ricambio di Icardi, appena transfermarket torna on line ti do esattamente il numero di partite/goal giocate da Eder come punta centrale.

  550. Appena saputo che sabato sera sarò in viaggio. Non potrò gufare come si deve. Si, la sentirò alla radio, ma non sarà la stessa cosa.
    CR7 pensaci tu.

    Su Spalletti. Qui (a Roma) lo danno per sicuro. A me devo dire non spiace, basta che non parta subito delegittimato. Confido però in un mercato super… quest’anno ho più aspettative del solito. Sono fiducioso come non mi accadeva da anni. Non ne ho alcun motivo, lo so, però… chissà!

  551. Data l’incapacità dei nostri campioni della diatriba di non stuzzicarsi a vicenda:

    corso->este:
    […]
    chi più di te può invitare gli altri a farlo viste le barzellette che scrivi di continuo?
    […]

    este->corso
    […]
    O corso si è premurato di contarli uno ad uno?
    […]

    Ho deciso di dare loro una mano mettendoli automaticamente in moderazione.

    Volevo avvisarvi tutti nel caso vi preoccupaste non vedendoli più battibeccare tra di loro nel mentre che finisco le modifiche in corso al blog.

  552. Sulla decisione di thadave non metto bocca.

    vorrei farvi notare cmq che i nostri ISTERISMI si basano su cose scritte da Cazzetta, Ruttospork (!!!), Merdaset, Caressa & C. e tutte quelle che normalmente definiremmo PI.
    E stiamo ancora a discutere su Icardi come un problema.
    E siccome a Sky Nebuloni ha detto che l’Inter avrebbe contattato anche Mija siamo tutti morti.
    Quella di oggi dice che Mou ha telefonato ad Handa.

    Forza Inter Primavera e in bocca al lupo x le final eight di categoria.

  553. …che tra l’altro gioca lunedì a Sassuolo, purtroppo alle 17 (prenderò un ora di ferie)

  554. Simone, forse ti sei dimenticato che compito primario di un attaccante di punta, come è indubitabilmente Icardi, è proprio e unicamente quello di fare gol. Se poi è anche in grado di fare splendidi assist ai compagni , è tutto grasso che cola. Stop, dribbling, tackle e via discorrendo sono solo preparatori a quel compito fondamentale. Se un giocatore come Icardi riesce a segnare 26 gol all’anno, pur essendo carente o addirittura mancante di quei requisiti tecnici, tanto più ha da essere apprezzato e tenuto caro, perché quelle caratteristiche tecniche a 23 anni si possono ancora imparare, il tiro in porta esplosivo, lo scatto bruciante, l’intuito del gol o si possiedono in natura ( è un dono che gli dei concedono a pochissimi: nel corso della mia ormai lunghissima militanza sportiva ho potuto apprezzarlo posseduto da pochissimi giocatori, da Piola a Icardi!) richiestissimi in tutti i mercati calcistici del mondo, come sempre avviene per la merce molto rara. Icardi attualmente non è richiesto nel mercato perché i cinesi, che saranno degli sprovveduti come intenditori di calcio, ma sono certamente ottimi mercanti, hanno capito che hanno tra le mani un tesoro il cui valore crescerà negli anni e quindi non sono assolutamente disposti a negoziarlo. Se Higuain trentenne è stato valutato la cifra che sappiamo ( chi ricorda le sue imprese a 23 anni, quanti gol segnava a quell’età, che siano memorabili per numero e qualità come i gol di Icardi?) quanto potrà valere, messo sul mercato, con la prospettiva di almeno dieci anni di carriera il nostro giocatore?; ma avete fatto il conto di quanti gol potrà ancora segnare, tanto più se prenderà maggior dimestichezza col pallone? In conclusione, vi siete mai domandati, poiché io vi ritengo persone certamente molto più abili di me a fare certi calcoli, e quindi in grado di valutare meglio di me il valore di un giocatore, quanto nella vostra prevenzione verso questo giocatore ci siano fattori umani non confessati, o pure motivazioni estetiche, che nulla hanno a che vedere col calcio giocato?

    • Aggiungo un codicillo a ciò che ho detto , che nel calore della polemica ho trascurato, a proposito del dribbling e di altre specialità tecniche di sicuro successo: ma senza poi quelli che fanno gol non si vincono le partite. Ricordo uno straordinario dibblomane, Wilkes, il più famoso tra quelli che hanno militato nella nostra squadra; ma senza i gol di Nyers, un tipetto alla Icardi, le partite non si sarebbero vinte. I dribbling di Conte nella squadra dei mondiali erano spettacolari, ma senza i gol di Paolo Rossi quei mondiali non li avremmo mai vinti. Tu confondi il centravanti puro col giocatore “universale”, capace di interpretare tutte le parti in commedia. Icardi, sono d’accordo con te, non sarà mai Messi né il nostro Ronaldo. Ma credo ne sia convinto anche lui. Ascoltalo nelle interviste: ti accorgerai che è anche intelligente, con una invidiabile proprietà di linguaggio che , per es. , l’eroe di questi giorni neppure si sogna di possedere.

    • Conti… Bruno Conti

      Un lapsus agghiaggiande! 🙂

    • Scettico quello che scrivi è vero e poi hai sicuramente più esperienza di me. A me non interessano aspetti morali, non sono prevenuto per motivi di ordine morale ci mancherebbe. Non ti nego peraltro che il suo comportamento estivo nel chiedere l’aumento dell’ingaggio mi abbia infastidito ma non lo giudico come calciatore per questo aspetto. È solo che stento a riconoscere le doti che tu gli accosti: penso sia un bravo finalizzatore e nulla più. Poi quando grazie a lui vinceremo qualcosa farò ammenda, ma ad oggi la vedo in questo modo. Naturalmente spero di essere smentito soprattutto per noi interisti……..

  555. Scettico, se mi facessi pagare x leggere ogni singolo tuo post, lo farei a scatola chiusa.
    d’accordissimo su tutto in merito a Mauro, vorrei sapere, se non lo hai già scritto, il tuo parere su Perisic che dovrebbe andare via.
    Io credo che il giocatore sia eccellente, a maggior ragione giocando con alcuni compagni che non sono in grado di supportarlo in modo adeguato, e che a 29 anni – al di là della pecunia – abbia tutto il diritto sportivo di non martirizzarsi e provare a vincere qualcosa che l’Inter non può al momento garantire.
    Quindi non mi sento di criticarlo, xò mi piacerebbe vederlo giocare con la nostra maglia con qualcuno di diverso di Ansaldi che oltre la metà campo non va o lo fa male……
    Concludo che siamo l’Inter e siamo ridotti a discutere se scegliere fra Icardi o Perisic (ammesso che sia vero), quando dovremmo asfaltare la strada di altra gentaglia e spargere petali di rosa per Mauro e Perisic.

  556. sarà che non c’erano altri club alle sue calcagna, sarà che le panchine di prestigio sono praticamente tutte occupate, sarà che in Italia lo snobbano… ma intanto il Mancio cade sempre in piedi: andare ad allenare in Russia alla vigilia dei mondiali è un’opportunità comunque importante.
    In bocca al lupo Mancini.
    Detto questo, mi auguro che come Mancini preparò la strada per il trionfo a Mourinho, Spalletti sia bravo a farci tornare in carreggiata, vincendo qualcosina ( ripartire dalla coppa italia non dovrebbe essere impossibile…), preparando la società per l’arrivo di un altro “top allenatore” da champions.

    • la cosa fondamentale è che la sanguisuga mesciata non si faccia più vedere, visto che ha lasciato macerie e la carreggiata è ancora da costruire

  557. Icardi sarà anche Nyers o Pruzzo, e mi sta bene, alla grande per noi; e chi sarebbe il
    Wilkes o Bruno Conti della squadra?

  558. Beh, Ivan con doppio passo, in velocità, e cross non mi sembra male.
    Non è un funambolo ma è veloce e potente e, poi, finalizza anche abbastanza.
    Si è capito che non lo darei mai via?

    PS: visto che con l’accento non mi prende, e vado in moderazione, provo senza. Ma sono sempre io, TOTÒ
    Mannaggia ai bit 🙂

  559. Juve, Dani Alves: “Vincere per noi è un’ossessione.

    Già, proprio come i “nostri”…

    Paro paro

  560. In rete mi sono imbattuto in questo interessante (non saprei dire se rassicurante) ritratto di Sabatini su ‘ultimouomo’. È del 2015, poi sappiamo come è finita la storia. Chi ha voglia:
    http://www.ultimouomo.com/i-tre-atti-di-sabatini

  561. Tornando alla diatriba meglio vendita Icardi o vendita Perisic ho già detto come la vedo con una precisazione: terrei Perisic ma solo se convinto di restare all ‘ Inter. Purtroppo giocatori insoddisfatti non possono essere trattenuti e, sinceramente, se Perisic alla soglia dei 30 anni preferisse andare da Mou a giocare la CL anziché restare in questa misera Inter non potrei biasimarlo.

  562. @matley76
    Ti ringrazio per gli apprezzamenti dei blog che scrivo, sui quali, non lo dico affatto per falsa modestia, io stesso, quando li rileggo , ho forti riserve. Ho scritto molto nella mia vita sugli argomenti più disparati, ma mai di calcio, ritenendolo argomento poco conciliante con quelli più seri di cui quotidianamente ero costretto ad interessarmi. In vecchiaia, venuti meno i freni inibitori e anche per la necessità di tenere in esercizio il cervello, mi è sembrato giusto dedicare qualche tempo finalmente a quello che è stato il primo grande amore della mia vita, e che sarà probabilmente anche anche l’ultimo. Questo blog, e gliene sono grato, me lo ha consentito; ma ho voluto farlo in maniera informale, scrivendo di getto le mie riflessioni e obbedendo piuttosto alle logiche del pensiero che a quelle della sintassi, con le conseguenze immaginabili di affollamento di idee confuse, appena abbozzate e subito lasciate sospese. Invidio molto quelli come te, e come quasi tutti i frequentatori del blog, che riescono ad esprimere concetti anche complessi in maniera semplice e ordinata, spacchettando le idee di volta in volta, come oggi usa fare, senza intricarsi in periodi infiniti e pencolanti nel vuoto. Io non ci riesco e anzi colgo l’occasione per scusarmi con quelli che hanno la pazienza di leggermi.
    Mi chiedi un giudizio sul caso Perisic. Temo purtroppo che siamo di fronte ad uno dei soliti casi, frequenti nella nostra storia, di giocatori dalle grandi possibilità potenziali, non adeguatamente sfruttate da noi ( vedi Roberto Carlos, Pirlo, Coutinho etc…) e che, venduti, fanno la fortuna di altre squadre, magari nostre concorrenti, lasciando poi una scia di rimpianti per varie generazioni . Perisic è un ottimo esterno, piuttosto anomalo e quindi di difficile collocazione all’interno della squadra. Non è un interdittore, come abbiamo sperimentato nella partita con la Roma quando Pioli, adottando la difesa a tre, ha preteso di abbassarlo sulla linea difensiva, rendendolo innocuo in attacco e pericoloso in difesa. Non è nemmeno una tradizionale ala di punta, capace soprattutto di cross radenti per le teste degli attaccanti, ma, secondo me ( ma anche secondo l’allenatore della sua nazionale) ha bisogno di muoversi all’esterno tra centrocampo e attacco, flottando da sinistra a destra con una certa libertà di manovra, senza essere imbrigliato entro schemi fissi, potendosi giovare di un dribbling stretto che gli permette, unico della nostra squadra, di saltare l’uomo e di puntare appunto dall’esterno a rete. Dei quattro nostri allenatori, compreso Mancini che con l’intuito del campione di razza ne aveva capito le possibilità virtuali e lo aveva voluto a tutti i costi, nessuno, tranne quello della Primavera, ne ha saputo sfruttare appieno le capacità, anche in aiuto del povero Icardi, solitario y final in mezzo all’area. In campo internazionale ha il suo omologo nella giovane stella dell’United Raschford che, ala molto simile al nostro, il Mou ha spostato al centro al posto di Ibra infortunato. E naturalmente in sostituzione dell’inglese, ha messo subito gli occhi addosso a Perisic, ritenendolo giustamente ideale per il gioco che intende fare svolgere alla sua squadra; e naturalmente lo avrà, con la felicità del giocatore, con le casse piene della società e con gli utili rimpianti da parte nostra. Che altro dire?

  563. naturalmente “inutili rimpianti”

  564. Mah, leggo nomi che non mi stuzzicano granché.
    Inutile appigliarsi a scuse come il fpf o la mancanza di coppe
    (mancavano anche al Chelsea lo scorso anno, eppure…)

    2 giugno e ancora dobbiamo ufficializzare l’allenatore.

    Così non si va da nessuna parte e la retrocessione dello Jiangsu non mi lascia tranquillo per niente.

  565. Oggi i vari giornali …..si fa per dire…..sono arrivati ad accostarsi Borja Valero ormai ex giocatore (alla Palacio….) da un paio di anni. Attendo il commento di Estecambiasso…..!!!

  566. accostarci

  567. Fratelli, per domani siamo tranquilli . Thoir ha detto che tiferà Juve. Evvai.

  568. 02 GIUGNO 2017
    Juve, Allegri: “Sono convinto, ce la faremo. Dovremo essere diabolici”
    Il tecnico bianconero: “Lavoriamo da un anno per questa partita. Real favorito ma noi abbiamo la cattiveria giusta per vincere la Champions”
    Sono comunque convinto che domani i ragazzi ci regaleranno questo trofeo perché se lo meritano”. A 24 ore dalla finale di Champions a Cardiff tra la sua Juve e il Real, noi però domani cercheremo di mettere in campo cose che loro non hanno, dovremo essere diabolici nel colpire quando il Real concederà qualcosa.
    Buffon: “Juve, cambiamo la storia. Voglio un finale da favola”
    Il capitano bianconero carica i suoi in vista della finale di domani sera: “Per me sarà una partita speciale, sarebbe bello vincerla dopo il tanto lavoro fatto”.

    La loro sicurezza mi fa paura ed il motivo è presto detto:
    qualora la juve riuscisse a fare un goal e, con la difesa impenetrabile che si ritrova, sarà quasi impossibile poi trafiggerla.

    Tornando alla loro sicurezza, è la stessa che vorrei vedere agli indegni “indossatori” della nostra gloriosa maglia ma, capisco che la mia è una mera illusione.

    Tuttavia, sono convinto -ahimè- che domani la sfangano.

  569. e che dovrebbero dire? si caricano a parole, ma CR7 sarà carico pure lui.
    non disperiamo.

  570. @Scettico

    io sono un tifosotto, anche volgarotto. mentre in quello che scrivi tu c’è sempre qualche spunto interessante da cui partire, ma raramente viene colto.

    io ho una splendida miciona tutta nera x la quale pregherei i solti idioti di astenersi da ogni inutile commento,

    Spesso c’azzecca.
    E allora le ho messo, senza che lei vedesse, due croccantini di quelli premio, cosa che quasi mai le dò xché dalla reazione pare “roba” x tossicomani.

    Cmq 2 crock x me identici, stessa distanza e messi a terra.
    Le ho spiegato che mangiare x primo 1 dei 2 voleva dire vittoria gobba e viceversa.
    Poi la lasciata andare.
    Dopo mezzo secondo di esitazione ha mangiato il crock sbagliato………………
    Mi che stiamo freschi MA è anche vero che di calcio non ne capisce niente in quanto se guardo una partita qualsiasi in TV mi guarda come se fossi un povero demente e cambia stanza, sulls sua copertina a dormire.

    • “Poi l’ho lasciata andare”
      “mi sa che stiamo freschi” e poi va “sulla” copertina.

      scusate, ma sono emotivamente coinvolto.

      e forse non sopravviverò all’eventuale armageddon.
      dovessi scomparire x tot tempo sappiate che vi voglio bene,
      BUONANOTTE (domani sera, oggi potete anche stare malissimo, se dovesse
      esere utile) e massima energia x gufare le merde torinesi!!!!!

  571. Ma perché altrimenti doveva mangiarli insieme!

    Mi pare logico che la gatta ne mangiasse prima uno e poi l’altro.
    O no?

  572. Ah, ok, non avevo capito bene.

  573. Comunque, scaramanzie a parte, io credo che la Juve vincerà.

    Ha dalla sua tutto:
    – è squadra migliore del Real nel complesso. La difesa è imbattibile!
    – ci arriva meglio, in finale, rispetto al Madrid.
    – gli spagnoli l’hanno vinta lo scorso anno e mai, da quando è Champions, è stata vinta dalla stessa squadra per due stagioni consecutive.
    – hanno perso 6 finali su 8, tante, troppe!
    – vogliono assolutamente il triplette per emularci e vendicarsi!
    -sono affamati più del Real, più di tutti.

    Per questi, ed altri motivi, sono favoritissimi, e si sa che chi è così fortemente favorito… a volte perde.

  574. Mi sembrano anche molto convinti… Però magari non è convinzione, ma solo presunzione… e allora …

  575. Di fronte al tam tam assordante che da settimane ci perseguita, tutto in gloria della sicura trionfatrice del torneo, scusatemi, ma , a costo di apparire provinciale per faziosità o , peggio, menagramo nei confronti di questa gloria nazionale, di cui è ormai impossibile dir male, mi dichiaro in disaccordo con l’opinione trionfante, sia sui tempi e i modi con cui la squadra juventina è giunta in finale, sia sulle probabilità di vittoria a lei assegnate dai media italiani (non da quelli stranieri, largamente favorevole ai madridisti). Quanto valga la squadra italiana in campo internazionale è difficile poterlo stabilire, perché, tranne il confronto con il Barsa (caratterizzato, a mio parere , da circostanze occasionali tutte sfavorevoli agli spagnoli) , non ha incontrato nel suo cammino squadre di alto livello e candidate alla vittoria finale, come del resto accadde già due anni fa: indubbiamente è una squadra molto fortunata, ma io non farei molto conto, come si dimostrò la volta scorsa, della fortuna, che ti può girare improvvisamente le spalle, soprattutto se non te la sei veramente meritata , vincendo partite veramente impegnative, come anche questa volta è accaduto . A favore del Real giocano alcuni fattori, per alcuni irrilevanti, ma a mio parere assai consistenti. Prima di tutto, il peso di una tradizione, tutta favorevole agli spagnoli rispetto a un parvenu che in campo internazionale non si è mai dimostrato, almeno fino ad oggi, realmente competitivo. In secondo luogo l’abitudine a vincere, assai importante in competizioni che si decidono nello spazio di novanta minuti, in cui il minimo errore, dovuto a inesperienza o a timore di non essere all’altezza, pregiudica il risultato finale ( vedi la doppia partita dello scorso anno) . Infine, e qui mi sia permesso di rivolgere un caldissimo augurio, anche di riconoscenza, agli spagnoli, perché la loro è stata l’unica squadra che mi ha fatto veramente divertire per tutto l’anno, per il suo gioco brillante e spettacolare che mi ha riconciliato con il calcio , a compenso di quello malamente giocato in patria), il Real gioca di gran lunga meglio e credo avrà l’appoggio di gran parte del pubblico, di quello neutrale oltre che del suo, ha un parco giocatori migliore rispetto a quello juventino, con autentici fuoriclasse in grado di decidere con una prodezza personale la partita. A vantaggio degli juventini gioca, e non è poco, il tipo di gioco difensivo che la squadra da qualche tempo si è dato, sparagnino, pochissimo spettacolare e fondato sulla difesa imperforabile e sulla tendenza a far massa nella propria metacampo in attesa del contropiede risolutivo. Io però sono fiducioso sulle decisioni della dea Eupalla, che il più delle volte sa premiare il buon calcio, divertente e spettacolare, e castigare quello utilitaristico e provinciale dei nostri storici avversari. Dunque, agli spagnoli un caldo buonafortuna!

  576. Mi sembrano meglio attrezzati di due anni fa. Comunque concordo sul fatto che stanno avendo un gran culo con gli abbinamenti, sono tre anni che o beccano avversari scarsi oppure quei pochi buoni che pescano si trovano quasi sempre nel momento più complicato della loro stagione.

  577. Incredibile Gazzetta (giornale di Milano e non di Torino, se lo dovrebbero ricordare). Che prende titoli di giornali catalani, e per forza di cose anti-madrid, per titolare “anche in Spagna tifano Juve”!!!
    Proposta: Boicottare queste merde?

  578. Ripenso alla fase difensiva del Real e mi sembra quasi impossibile che i blancos possano farcela.

    Leviamoci sto dente e passiamo oltre
    (tipo prendere un allenatore entro settembre)

  579. Animo, Matley! L’ha battuta il Milan, il Genoa, di recente la Roma del posapiano Spalletti e l’abbiamo battuta persino noi, scalcagnati come siamo! Come tutti i prepotenti è fortissima in casa, ma deboluccia fuori. Per me, è di buon auspicio il fatto che esattamente sessant’anni fa vidi in un baretto di periferia( non possedevo ancora il televisore) il Real di Di Stefano e Puskas battere in finale di Coppa la Fiorentina, la più bella Fiorentina del dopoguerra , quella di Julinho e Montuori, di gran lunga superiore alla Juve di oggi ,e a quel tempo nostra accesa rivale. Abbi fede. Vedrai che il Real farà felice anche la tua gatta.

  580. Comunque, scaramanzie a parte, la Juve perderà.
    E alle 23-23,30 tutti in piazza con le bandiere della pace.
    Abbiate fede e credeteci!!!!

  581. Mah, il gioco sparagnino della Juve?!

    Francamente non concordo.
    Certo non sarà spettacolare ma lo trovo solido e di squadra.
    E poi, come li ha vinti 4 mondiali l’Italia?
    Parliamo di scuola calcistica, cioè la nostra.
    Per dire, le furie rosse che giocano un calcio da frombolieri ne hanno vinto 1 e dopo cent’anni e più di storia di questo sport!

    Anche la nostra Inter, non mi pare abbia mai fatto calcio champagne, o no?

  582. sembra il titolo di un film horror, “il giorno del goblete”…

  583. @Internazionalista
    “Sparagnino ” significa “al risparmio” . La Juve nella corrente stagione ha segnato 77 gol.Il Napoli e la Roma ne hanno segnati oltre 90. Noi ne abbiamo segnati 70, a oltre venti punti di distacco. Le sono stati sufficienti per vincere comodamente, ma , ne converrai, al risparmio. Il Real, indipendentemente dal calcio della nazionale spagnola, ha sempre giocato un grande calcio, anche perché ha potuto disporre dei migliori giocatori in circolazione, ereditando dal calcio ungherese l’idea del calcio totale, poi portato alla perfezione dagli olandesi. Noi , come nazionale, abbiamo vinto molto, e meritatamente, ma grazie soprattutto ad accorgimenti tattici frutto dell’ingegnosità italica, piuttosto che per merito di un gioco che si distinguesse veramente per bellezza e spettacolarità. Questo per la storia. Poi ci sono le opinioni, e ognuno giustamente si tiene le sue.

  584. Scettico

    con la bellezza e la spettacolarità di Sacchi abbiamo vinto una fava, per esempio.

    Comunque, una squadra che col minimo sforzo raggiunge il massimo risultato per me è degna di grande rispetto.
    Dico in generale eh, e al netto delle nefandezze gobbe, è chiaro!

    E a scanso di equivoci sempre Juve merda!

  585. ho iniziato a frequentare il blog -che non conoscevo- restando estasiato dal pezzo (giusto giusto 2 anni fa) di settore che si chiedeva perché dovessimo tifare juve in occasione della finale col barca, ed elencando una decina abbondante di motivi che lo spiegavano dettagliatamente; sect , ti giuro che lo rileggo tutte le volte che voglio tirare su il morale; perché mi hai abbandonato proprio ora ? questa è l’unico vero motivo di paura per stasera…

  586. perché “non” dovessimo tifare ecc..
    scusate è l’emozione

  587. Internazionalista,
    certo, e chi gioca di rimessa, ottanta volte su cento, vince la partita. Però il calcio è un gioco in cui non conta solo il risultato. L’Ungheria di Puskas e l’Olanda di Cruijf non hanno vinto nulla, ma hanno lasciato un’impronta fondamentale nella storia di questo gioco , e , ti garantisco, in chi le ha viste giocare, un ricordo straordinario di bellezza e di perfezione che tutte le tabelle e tutte le classifiche non saranno sufficienti a cancellare. Delle partite giocate dalla Juventus quest’anno nessuna mi ha convinto di essere di fronte a una grande squadra ( e neanche, in qualche occasione, degna del rispetto che si deve ai vincitori); mi hanno invece entusiasmato le sue sconfitte, nette e convincenti. Le grandi squadre, quando sconfitte, lo fanno con grande dignità; la Juve di quest’anno non mi ha mai dato , dico mai , quest’impressione. In compenso ho seguito tutte le partite del Real, e mi sono molto divertito, ammirandolo anche quando ha perso, come nell’ultimo clasico. Ma, al solito, è sempre e solo questione di gusti. Questa sera ti godrai lo spettacolo di una squadra chiusa nel suo bunker per novanta minuti (Allegri ha già comunicato che giocherà solo in contropiede) e magari vincere con due tiri, dico due, in porta e apprezzarai il suo gioco perché degno di rispetto, degno di una finale di Champions!

  588. Gobbi! Che la sfiga si ricordi di tutte le porcate che avete fatto negli anni e posi il suo sguardo malevolon sulla vostra squadra infame.

  589. Juventus – Real Madrid 2-0

    ‘Notte

  590. mandjukic rappresenta bene lo spirito e lo stile bianconero: un mentecatto scorretto.

  591. Mandzukic ha fatto un gol da cineteca
    Chapeau
    Mai visto un gol così in finale champions

    Per ora Juve ai punti nettamente anche
    Dybala e higuain zero
    Se si svegliano sono dolori

    Speriamo in bene…

  592. Ci hanno trattato come dei ragazzini.

    • Perché, cosa ti aspettavi?
      So che sei un tifoso … Ma pensavi davvero che i livelli in campo fossero comparabili?

    • Mai come quest’anno.

    • Be’, forse quest’anno erano un po’ meno incomparabili che nel passato ma (imho) c’è sempre comunque una distanza che richiede il telescopio piu’ che il canocchiale…

    • Ma in realtà i livelli erano anche comparabili, nel senso che una squadra composta dal 100% di campioni può essere battuta, da una squadra solida come la Juve. Ciò che manca, da sempre, è quell’unità fra i giocatori che cercano così tanto di mostrare. E di ciò, vuoi o non vuoi, è responsabile anche l’allenatore.

  593. Non ci credo!!!

  594. Secondo tempo Juve incredibilmente deludente e grande real

  595. Ffffiuu

    Cit

  596. Ed ora un lunghissimo dopopartita, I love this game

  597. Gaaaaaah!

  598. il figlio di jhon elkann in lacrime, il monociglio che scappa, cuadrado sfanculato come sempre meriterebbe : GODURIA MASSIMAAAAAAAAAA!!!!!

    • il bambino LADRO e rocmpicoglioni (posso testimoniare di suoi comportamenti INCIVILI alla brasserie Lipp di Parigi) in lacrime – da sola questa immagine ricompensa dei furti subiti nell’ultimo anno

      A CASA LADRI BASTARDI!!!!!!!!!1

  599. Nel silenzio di Settore bene avete fatto a lasciare il mio ultimo post come quello propizio del prepartita!!!

    Sono stato buon profeta,per una volta meglio di Fortebraccio_
    Ho azzeccato la partita giusta?
    Non ho preso proprio il risultato esatto, ma la sostanza si’: credo che i fratelli neroazzurri non si arrabbieranno…

    “Acanfora
    maggio 11, 2017 a 7:33 pm

    Sabatini mi mette buon umore, talche^ mando pure affanculo la scaramanzia triste degli ultimi post e dico che il Real vince la coppa campioni, 3_1. Il risultato di famiglia”.

    La juve non è l’Inter: noi non abbiamo costanza di vincere i campionati come cazzo ci pare, tantomeno i gobbi hanno il guizzo da impresa_ Ghiaccio bollente non è cosa per loro_

    Ciò detto, vediamo di alzare il nostro livello tecnico, che il Real è anni luce avanti: gobbi ridicolizzati, i madrilisti nemmeno hanno esultato troppo data la partita senza pathos_

  600. E il triplete puf!

  601. Madonna che silenzio c’è stasera! (cit.)

  602. cucù, e il goblete non c’è più…

  603. Godo come un riccio! (cit.)

  604. Dio esiste e non è gobbo!!

  605. Finalmente per un povero interista una serata calcistica da CRISTIANO…

  606. Il pallone d’oro a Dybala non glielo leva nessuno.

  607. Ha vinto la squadra tecnicamente più forte…

    Non sempre una gran difesa e’ sufficiente per alzare un trofeo…

    CR7 a parte, giocatori come Isco e Modric la Rube se li scorda…

  608. 1) Il record mondiale delle finali perse è stato finalmente ritoccato.
    2) Mai mi sarei aspettato che la Fiorentina potesse battere la “corazzata dei carcerati”
    3) Buffooooon??? L’hai fatta la scommessina dal tabaccaio?
    4) Il Triplete è una cosa da grandi

    Radiosa domenica a tutti gli interisti

  609. alzali Gigi
    CL e Balun

    stron*o

  610. Che bellezza vedere soffrire il monociglio!!! YESSSSSS

  611. il calcio

    regala anche piaceri

  612. LA SETTIMAAAAAA!!!!

  613. Adesso il pallone d’oro chi lo vincerà? Ronaldo o Buffon?

  614. La cosa triste e’ che dopo una sconfitta totale, la stampa sta gia’ minimizzando….
    negli ultimi 10 anni le finali con la rubentus sono state le piu’ scontate

  615. Squirt…. ops

  616. Godo.
    Godo un casino.
    Godo.

  617. Tutto a posto!!

  618. che figura di merda!!!!
    ma non avevano già vinto?

  619. la gazza dice che fino al secondo gol sono stati pari anzi la giuve vinceva ai punti… ma che partita hanno visto?

    • quando il madrid si è messo a giocare si sono viste 3 categorie di differenza, nemmeno la spinta dell’arbitro li ha salvati stavolta. NON VINCONO MAI!!!!!!!

  620. Ma allegri che discute con tipo come se avessero perso una partita di allenamento .MA CHE MERDE SONO
    Loro dei .fino alla fine l
    Oppure non conta partecipare ma vincere
    E minchiata simili.
    Vorrei che la stampa gli troturasse i coglioni come a noi

  621. copio un messaggio come altri 1000 dai blog dei ladri QUESTI VANNO VERSO L’ESTINZIONE !!!

    “Saluto tutti. Io da oggi non seguirò mai più il calcio. Abbiamo giocato malissimo. Ci stava perdere ma non in questo modo. Praticamente nel secondo tempo siamo spariti.
    Devo dire che lo immaginavo e lo avevo predetto. La squadra era molto molto stanca fisicamente e non sarebbe stata in grado di reggere una partita così intensa.”

  622. “Non capisco a cosa serviva stancarsi e giocare con quasi tutta la formazione contro il Bologna??
    Era importante riposare e recuperare energie, cosa che non è stata fatta.
    Addio calcio, troppa sofferenza seguirlo”

  623. Dobbiamo ringraziare la juve per aver portato in alto il livello del calcio italiano.

    Ma vaffanculo va.
    Risbatteteli in serie B.

  624. Ero sicuro che stavolta l’avrebbero sfangata.

    Minchia se m’ero sbagliato.

    CR7 pallone d’oro ad libitum

  625. Me lo sentivo: col CARDIFF che la Rube vinceva la Champions: GALACTICOS-GALEOCTICOS 4-1 !!!!

    :

  626. L’anno prossimo la Rube andrà ancora in finale e ffinalmente farà il triplete…di finali perse.. ahahaha stragodo!!!

  627. Per la marea di gobbi in piazza san carlo pure la beffa del panico da attentato (che fortunatamente era solo una ringhiera venuta giù). E meno male che non si è fatto seriamente male nessuno. Serataccia. Ci credevano proprio eh. Apertura tg3 pemonte di oggi: “la champions ad un passo”, segue giornalista che attacca il pezzo “tutto pronto a torino per la festa del triplete” e corredo di polemicuccia perchè il sindaco aveva confermato il blocco del traffico per domani (ma il bus scoperto con i giocatori avrà la deroga..). Da spaccarsi dalle risate.

  628. Eppure credevo che questa volta l’avrebbero portata a casa. Ma niente, forse un po’ di giustizia nell’universo c’è ancora. Non certo tra le p.i. locali: leccate a go go da subito….

  629. C’è andata di lusso. Bene così ma non possiamo rischiare ancora. Urge trovare rimedio…almeno la coppa italia potrebbe essere un obiettivo alla portata il prossimo anno (oltre al piazzamento in campionato). Ero alla guida…sono entrato nella galleria del Gran Sasso sull’1 a 0 e ne sono uscito sull’1 a 1. Devastante. Non si può continuare così…. È finita bene, ma ho davvero temuto il peggio.

  630. Casemiro.
    Roba da non crederci.
    Casemiro.

  631. Quoto spaceman68 delle 8.44 pm e ringrazio Fortebraccio per la supergufata delle 8.58 pm…

    Lapo con vicino la D’Amico in lacrime e’ qualcosa di stupefacente…

    Detto questo, poiché mi sarei anche rotto di gufare i goBBi, mi auguro che Suning costruisca davvero una grande Inter…

    ‘Notte (cit.)

  632. Fiorentina Udinese 4 – 1. Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  633. Lo stronzo di presidente che hanno, ha detto che comunque c’è chi sta peggio.
    Avete capito? Allude, il coglione. Pensa a noi anche stasera.
    DIVENTA PAZZO.

  634. E comunque spiace complimentarsi con un gobbo in una serata come questa (mmf..buah ahah…), ma sincere congratulazioni a Zizou Zidane. Non ci avrei scommesso un centesimo quando lo hanno fatto sedere sulla panca del Madrid. Invece è un allenatore vero. Un signor allenatore.

  635. Gli ex in studio fanno a gara a chi ha perso più finali.
    Grottesco

  636. Ovino monociglio e la D’Amico che frigna insieme al quel debosciato di Lapo, rappresentano il degrado assoluto. Sono e resteranno una vergogna.

  637. La juve nel secondo tempo sembrava l’INTER

  638. Quando avevo detto: ride bene chi ride ultimo…
    Ora possiamo ridere noi.

  639. Leggo di un tweet beffardo dell’Inter che si complimenta con il Real per essere la prima squadra a vincere per 2 volte di fila la cl
    Bravi

  640. @francesco70
    se avessi visto la partita, il II tempo in particolare, non avresti sofferto affatto: il Real ha letteralmente scherzato con i gobbetti_
    Per il resto ti quoto alla grande, a partire dalla coppa Italia d’aperitivo

  641. Io Triplete, e tu?

  642. Cuadrado espulso per un fallo simulato, la legge del contrappasso come ciliegina sulla torta

    • Il bello è che riescono anche a lamentarsi. Come quando accadeva a Nedved, che simulava pure gli orgasmi.

  643. Ragazzi ma cosa ci fate qui?!?!
    Il post partita in diretta…orgasmi multipli

  644. E comunque come porta sfiga E.T……la sua non era una gufata ma un augurio sincero….e come tale ha fatto effetto….Ma dopo 5 finali perse di seguito non regalano una coppa?!!! E comunque non si puo’ rischiare in questo modo. Sveglia Suning almeno una coppetta italia e che cavolo…….

    • ve l’avevo detto io di stare tranquilli con ET che tifava Rube? E’ come quando veniva in Italia a d assistere alle nostre partite, sempre le perdevamo !

  645. Che cazzo ogni estate la solita storia : in tv repliche su repliche, stasera hanno mandato in onda la solita finale di champions della juve…

  646. I have a dream: nel 2018 altra finale di Champions Real – Rube e ulteriore affermazione dei GALACTICOS, i quali fanno Il TRIPLETE (di Champions. consecutive), mentre i galeocticos ritoccano il record di FINALI PERSE SUL CAMPO.

  647. Ma chi è il Bela Guttmann (si scrive così?) della jube??

    • 100 milioni di sportivi veri in giro per il mondo gufano i ladri. Ecco chi è il bela gutman bianconero.

  648. A proposito le magliette del triplete si stanno invecchiando; chissà se hanno una scadenza

  649. Ficarra che alza la coppa e il clan rube attonito… che serata.

  650. E Pinamonti inizia a piacermi…. un altro che odia i ladri

  651. Pensiero della notte prima di andare a dormire

    “Conta solo vincere” (Leonardo Bonucci-Calciatore)

  652. Non ce gobbobuono?

  653. Sì, ci sono.

  654. Se la sentivano in tasca, hanno pagato la solita arroganza.
    Peggio per loro.

    C’è un’immagine che dice tutto: tunnel prima della partita.
    Giocatori gobbi che ridono e scherzano come fosse una formalità, un’esibizione in cui tutto è già scritto.
    I giocatori del Real, che sulla carta dovevano essere quelli meno motivati, perché già appagati dall’anno precedente, erano l’emblema della concentrazione.

    Se vi capita, in qualche replica, fateci caso.

    • Credo anche io sia mancata la concentrazione. Questa volta avrebbero potuto giocarsela.

  655. La cose più belle della finale:
    Il piccolo Elkan che piange perchè il mondo se ne fotte di quello che piacerebbe a lui.
    La signora Buffon che piange
    Il signor Buffon che piange
    il mio vicino che sta zitto (e forse piange sommessamente)
    A parte gli scherzi è stato illuminante vedere le merde tradite proprio da quei giocatori che avrebbero dovuto prenderla per mano nel momento più difficile. Dybala , Higuain e Pianic non pervenuti.
    l’unico vero campione che hanno è Mandzukic, al di la del goal molto fortunato, è l’unico che ha fatto una partita di livello.

    • Se posso aggiungere una cosa: Sergio Ramos che accentua (il calcetto comunque l’ha preso, infatti Cuadrado chiede scusa all’inizio) e si rotola per terra con urla strazianti per indurre l’arbitro ad ammonire.

      Esattamente quello che fanno 10 volte a partita i vari Mandzukic, Dani Alves, Pjanic, Lichsteiner, lo stesso Cuadrado. Infatti la juventus gioca due terzi delle partite in superiorità numerica.

      Un contrappasso meraviglioso.

  656. Buongiorno a tutti, anti-juventini del mondo! Una radiosa domenica calcistica, dopo che la VIOLA ha annichilito la “invincibile” (…!) armata dei galeocticos… Le urla di giubilo da Firenze si odono a centinaia di chilometri di distanza… E ora avanti con lo spettacolo delle facce da funerale dei gobbi nel post-partita e con le stucchevoli analisi dei pennivendoli e delle varie P.I. : dopo che per un mese avevano fatto il lavaggio dei cervelli della Rube più squadra, di quelli con più fame, quelli con la miglior difesa, quelli con il portiere-scommettitore “pallone gonfiato d’oro”, quelli che “è l’anno buono”, quelli che “conta solo vincere nella vita”, quelli che il calcio … ne farebbe volentieri a meno.

  657. A differenza di quanto sembrava ieri sera, il fuggi-fuggi da panico bomba (forse il petardo di qualche idiota) in piazza san carlo ha ridotto un bimbo di 7 anni in rianimazione in ospedale e feriti seri. Mi rimangio il sarcasmo. Persone travolte…che triste deja vu.

  658. Radiosa domenica? Direi radiosa estate per tutti fratelli nerazzurri…

    Ci stiamo quasi abituando al fatto che dopo una stagione merdosa dell’Inter c’è sempre una finale Champions dei goBBi che rimette le cose a posto… (o quasi)

    Corsi e ricorsi storici

  659. Buongiorno a tutti gli interisti e antigobbi d’italia.
    È veramente un gran buongiorno seppur smorzato dalle notizie dei numerosi feriti e speriamo rimangano tali, grazie all’opera di qualche deficiente.

    Molti consigliano di cambiare il motto dei gobbi:

    Da ” fino alla fine” a :

    “Fino al confine” !!!!!!

    Bellisssima

  660. Buongiorno a tutti gli interisti e antigobbi d’italia.
    È veramente un gran buongiorno seppur smorzato dalle notizie dei numerosi feriti e speriamo rimangano tali, grazie all’opera di qualche deficiente.

    Molti consigliano di cambiare il motto dei gobbi:

    Da ” fino alla fine” a :

    “Fino al confine” !!!!!!

    Bellisssima

    • Ciao, purtroppo l’apostrofo nel nome dà problemi a riconoscere chi ha già commentato (quindi senza moderazione).

      Ciao, thadave

  661. l’arbitro ha fischiato tutto a favore dei gobbi, cartellini gialli severi per i madrilisti che potevano influenzare il gioco, e invece no. Rosso a Quadrado eccessivo, ma a partita virtualmente finita= sanno che è un giocatore scorretto. Forse nemmeno Scettico immagiinava una resa juventina così fragorosa_

  662. Gus, piuttosto che frutto dei meriti di Zidane, il risultato clamoroso di ieri è conseguenza degli errori tattici di Allegri e dei limiti della sua squadra, fortissima in difesa ma del tutto inadeguata a centrocampo, soprattutto di fronte a squadre, come le spagnole, fortissime in quel settore del campo; e purtroppo le partite di regola si vincono a centrocampo, dove, se si dispone di giocatori del livello di Kroos e di Modric (quest’ultimo, sublime per intelligenza di gioco e capace di rovesciare da solo l’equilibrio della partita: mi ha ricordato il miglior Schiaffino dei miei anni giovanili), si gioca sul velluto. Se poi si ha la fortuna di non subire due gol nei primi trenta minuti, (quanti sperava di segnarne la Juve, come era successo a Torino contro il Barsa, per poi adattarsi ad una comoda tattica difensiva, chiusa nel bunker della sua metacampo) tutto diventa estremamente facile. Allegri non è uno stupido, ma nemmeno un’aquila. Se tu giochi tutto il campionato secondo una mentalità che privilegia soprattutto la difesa, con l’idea risparmiosa di non affaticare troppo i tuoi giocatori, quando ti trovi ad affrontare una squadra ben allenata, che gioca a tutto campo e ti impegna per tutta la partita, il naufragio diventa inevitabile. Avrebbe potuto chiudersi fin dall’inizio in difesa, come aveva fatto col Bayern, col rischio di beccarsi lei i due gol, ma col vantaggio di mantener freschi centrocampisti e attaccanti per l’attacco finale che poteva assicurargli la vittoria. Ha preferito, forte della fresca esperienza col Barsa, lanciare nei primi trenta minuti ventre a terra all’attacco giocatori poco lucidi e spompati per le fatiche non indifferenti del nostro campionato, e ( fortunatamente per noi!) gli è andata male.
    Comunque si rigiri la frittata, la partita ha dimostrato ancora una volta, se ce ne era bisogno , che la Juve, forte in Italia non per suoi meriti propri, ma per estrema debolezza dei rivali, quando esce dai confini e non è aiutata dalla fortuna o dalla mediocrità di squadre materasso che le garantisce il sorteggio e deve affrontare le migliori europee, rivela tutti i suoi limiti tecnici e tattici e la povertà del materiale umano a sua disposizione, con qualche eccezione che però non è in grado di mutare la situazione. L’unica squadra italiana che, a mio parere, può aspirare ad una dimensione europea è il Napoli, non per virtù dei singoli ma per organizzazione di squadra , per i meriti del suo allenatore che , come Conte, possiede il carisma dell’inventore di gioco, qualità che non è certo nelle corde del modesto Allegri.
    Scusami per la lunga chiacchierata, che credo anche tu almeno in parte condividerai. Avevo bisogno di sfogarmi con qualcuno in un giorno particolarmente felice per noi interisti. Qualche volta capita anche a noi. Dispiace solo che questo accada per le sciagure altrui. Ma tant’è.

  663. E’ BELLO AMARE IL CALCIO !!!!!!!!!

    Amo il naso gonfio e gli occhi pesti della d’amico che frigna.
    Amo rivedermi le urla sguaiate di quel deficente di buffon al loro pareggio pretragedia.
    Amo la faccia ed il sorriso da ebete alla comunione di gionelcan.
    Amo il codazzo di leccaculi che vi indora la supposta che vi apre il culo.
    Amo il monociglio che sta meglio di noi.

    IO OGGI VI AMOOOOOOOOO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  664. La butto li. Che sia stato il canto del cigno? In fondo tra Buffon, Killini, Barzagli, Bonucci, Dani alves, Mandzukic, Marchisio, Khedira i trenta ormai li hanno superati , molti da un bel pezzo.

  665. Splendida domenica davvero.
    Spiace x il casino in piazza a Torino.
    Spiace per l’attentato a Londra ( ci devo andare sabato, sigh)….
    Ma non perdiamo il focus!
    LA JUVE DI MERDA HA PERSO ANCORA UNA FINALE.

  666. Io non ricordo che per la finale dell’INTER del 2010, avessero fatto tutto questo cinema: spot con i giocatori che ringhiano, servizi H24 sulla trasferta a Cardiff, tifosi intervistati ad ogni latitudine, trasmissioni dedicate e spudoratamente schierate. Leggende. Eroici. Epici…

    • Infatti noi abbiamo vinto, loro no.
      E anche il giorno dopo, nel 2010, i servizi sulla finale furono strettamente limitati al minimo indispensabile.
      È così che deve essere.

      E poi, confronta il ringhio degli spot con il belato sulla soglia del pianto dopo la finale persa … non ha prezzo.

  667. SIIIIIIIIIIIII…..GODOOOOO.

  668. Il TRIPLETE logora … chi non ce l’ha… BALLA COI GUFI! Fratelli interisti, balliamo tutta l’estate! 🙂

  669. “in fondo c’è qualcuno che sta peggio di noi”
    No agnellino, in questo momento non c’è nessuno che sta peggio di voi. (cit.)

  670. Non è stato nemmeno necessario schierare Kovacic (cit.)
    alzalo al cielo stòcazzo, gigi, alzalo. (cit.)
    “eh, no
    ma voi godete solo delle vittorie degli altri”.
    perché un film porno come funziona? (stracit.)
    Sarebbe stata comunque una grande annata per i gobbi, se non fosse per questa insopportabile grancassa mediatica del triplete, Buffon pallone d’oro, etc., che adesso la fa sembrare un fallimento. Facessero un po’ di mea culpa anche sullo stato dell’informazione sportiva.

    • Una grande annata per i gobbi?!?
      Per aver vinto il solito campionato e la solita coppitalia completamente pilotate con arbitraggi ad hoc e la nuova regola (venuta fuori “stranamente” da quando loro vincono i campionati) che la squadra meglio classificata gioca sempre in casa in coppa Italia? All’estero, bene che ti vada c’è il sorteggio, altrimenti è la squadra più debole che gioca in casa…

      Per loro è il minimo sindacale: lo sappiamo noi, lo sanno loro e lo sanno tutti

  671. Noi con la Topa
    voi con la mitropa
    juve suca

  672. Buona domenica Scettico (e per un interista è particolarmente buona). Mi riferivo a Zidane non tanto perché abbia vinto con chissà quali artifizi tattici. Non ce n’è stato bisogno. Ma non mi aspettavo da uno catapultato sulla panchina più prestigiosa del pianeta, senza il “fisico del ruolo”, quasi per caso e provvisoriamente, la capacità di farsi seguire dalle primedonne, quadrare la squadra, chiedere e ottenere sacrifici a gente che ha vinto tutto. Sul resto, soprattutto su Allegri e la dimensione della Juve, concordo con te. Aggiungo che il modo in cui sono stati presi a pallate nel secondo tempo avrà strascichi in prospettiva. Possono continuare a bearsi dei servi sciocchi che continuano a tesserne le lodi, ma trattasi di pesante ridimensionamento.

  673. Ho il cellulare intasato da immagini e video divertenti-ironici-crudeli.
    Terrò tutto nell’archivio dei ricordi più belli.

  674. Grande Topa!

    Verissimo quello che dite: la gran cassa mediatica e l’incensamento continuo ha sortito l’effetto contrario con il risultato di azzerare, o quasi, anche le vittorie in campionato e CI!
    l’Italia juventina ha preso una bella batosta, ma tanto continuerà imperterrita nell’arroganza che la caratterizza da sempre.
    Se questi sono i risultati che continuino pure, per me (cosa che avevo, in qualche modo, previsto).

    Onestamente pensavo che questa volta ce l’avrebbero fatta. Evidentemente, per quanto forti, non sono ancora al livello delle grandi (e non penso, francamente, sia un problema di essere “sparagnini” o cose di questo tipo).
    Ciò ci deve far capire che anche in Italia si può scrivere un’altra storia, e sarebbe anche ora (Inter, capisci a me!).

    Ieri era tutto un meravigliarsi del fatto che mezza Italia gufava.
    Ma gli juventini qualche domanda se la fanno, qualche volta, oppure continuano imperterriti a mettere la testa sottoterra e la faccia da culo all’aria aperta, facendo finta di niente?

    Qui non si tratta più di sano “odio” calcistico per chi è forte e vince sempre.
    Che è cosa normale.
    No, qua è diverso, molto diverso!

    Ieri ero con tre milanisti, più assatanati di me, che ai gol realisti esultavano pazzi di gioia.
    Ho detto tutto (cit.)

    Ah, dimenticato
    W l’Inter
    JuBe merda!

  675. mi sono ripromesso di non commentare più su questo blog fintanto che sarà gestito in questo modo, ma data l’occasione non posso esimermi dal partecipare al godimento generale per la sconfitta dei gobbi che nessuno si sarebbe aspettato così pesante.

    per quanto letto dai giornali nei giorni precedenti, per le aspettative dei loro giocatori, dirigenti e tifosi, la data 03/06/ 2017 è il loro 5 maggio e non sarà facile che se la dimentichino

    nel caso ci provassero, ci penseremo noi a ricordargliela.

  676. come non detto

  677. Bhe, giá il tweet di complimenti al real è un indiretto vaffanculo alla juve.

  678. Vedo un sacco di gobbi indignati perché tutti, dico tutti, i tifosi delle altre squadre gufavano ed ora esultano senza ritegno (pare che a Napoli addirittura abbiano fatto i fuochi d’artificio tipo capodanno) io ricordo il bellissimo post di Settore 2 anni fa in occasione della finale col Barca credo che oggi si potrebbe riproporre pari pari anzi a maggior ragione più tempo passa più questi stanno sulle palle … A proposito, Nainggolan idolo assoluto lo vorrei all’Inter anche solo x come percula i gobbi!

    • I fuochi d’artificio li hanno sparati anche qui, paese di provincia del profondo sud.
      E a mezzanotte ancora sparavano.

  679. Zidane ha la fama di non essere un allenatore, sarà, a me è sembrato che la squadra rispondesse ai comandi, teniamo conto di cosa rappresenta Zidane per il Real

    uno che, con la solita competenza che li contraddistingue , un alto gerarca dei pigiama definì “più divertente che utile”

    e tutti i leccaculo giù a ridere mentre s’ingozzavano di tartine

  680. Una nota.

    Io, in Piazza San Carlo, ci ho fatto il Capodanno (arrivando da lontano). Tralasciando i discorsi sul terrorismo e sui suoi effetti, dispiace moltissimo per quello che è accaduto, si parla di 1500 feriti (e per fortuna, al momento, nessun morto).

    Per un momento, chissenefrega della Juve, è una brutta giornata per ciò che è avvenuto.

    • molti si chiedono perché i gobbi non hannno utilizzato il lori stadio di proprietà, cosa che il real ha fatto per i suoi tifosi

    • Non lo so, non voglio specularci, nemmeno verbalmente.

      Credo, non sono di Torino e forse qualcuno potrà confermarmelo, la piazza è una zona non solo centrale, ma considerata parte del salotto buono… e qui mi fermo.

  681. Sì infatti,
    quello “inutile” ha fatto vincere il Mondiale e l’Europeo alla Francia, cosa mai successa neanche con Platini,
    dopodiché ha vinto tutto col Real, più volte.

    Come allenatore, ha preso la squadra del santone Benitez (quelli che passavano il tempo al cellulare nel cesso, per capirci) e gli ha fatto vincere due volte di fila la CL, anche quello mai successo prima.

    Che utilità vuoi che abbia uno così.

  682. La famiglia lambs ha sfruttato e distrutto l’Italia, ha distrutto il calcio italiano, e ora il popolo bue giuventino, prima osannante e drogato dai mediaservi, si risveglia frastornato e non capisce perché mezza Italia li odia. Se ne andassero tutti affanculo, di cuore

  683. Di questi tempi fare megaraduni in piazza è molto pericoloso.
    Basta un niente per creare panico e pericoli di ogni tipo.
    Spero che i feriti di ieri si riprendano al più presto!

    Comunque se è stato un petardo o cose di questo tipo son proprio degli imbecilli!

  684. Be’, diciamo la verità, ogni anno é più dura.
    L’anno scorso il Bayern, con il gol all’ultimo secondo, quest’anno invece siamo alla pari, anzi la Juve è più squadra, 50 e 50, e Sconcerti che dice che CR7 alla Juve farebbe la riserva, e poi ogni 7 anni vince un’italiana.
    Dopo si gioca, e questi ci rifilano una lezione che neanche te la immagini, Higuain non tocca palla, la famosa difesa ne prende 4, Cuadrado per contrappasso viene espulso su simulazione, e la delusione come non succedeva da tempo.
    E poi, come se non bastasse, in piazza S. Carlo crolla una transenna, e le gente si fa male, e vengono in mente ricordi che speravamo di non risvegliare…
    Brutte cose, c’è un tempo per gioire, è un tempo per subire. A noi ora tocca subire!
    Ritenteremo? Sicuramente, ogni anno si ritenta, nella speranza che sia la volta buona, ma la sofferenza ora é tanta, per tanti, tanti motivi…

    • Tumnin sei gobbo

    • Sconcerti è un imbecille. E non certo a causa della sua fede calcistica, eh… per come la vedo io, alla pari non era alla pari, ovviamente. Il tasso tecnico del Real, comprato con pecunia sonante, è superiore. Però sicuramente questa è la migliore Juve da una quindicina di anni a questa parte, secondo me, è solo che così come al Milan, tanto alla Juve, Allegri non è allenatore in grado di motivare la squadra sulle partite secche.

  685. Rubens

    ah, quella di Sconcerti su CR7 è una gran perla!
    Per non dire un gran pirla!

    Mourinho (che invece non è un pirla) l’aveva capito bene.
    Quante cose aveva capito Mourinho!

  686. Rubens
    Se fosse per te e per i tifosi come te un filo mi dispiacerebbe la sconfitta della Juve
    Poi ripenso al vostro motto
    Conta solo vincere e il disprezzo per gli altri definiti perdenti o piangina
    E allora dico che la vostra arroganza alla fine vi si rivolta contro
    E che questa delusione assoluta ve la meritiate tutta

  687. Sorprendente l’incapacità del moccioso di casa Elkann ad accettare il verdetto del campo in serate come quella di ieri.
    E sì che dovrebbe esserci abituato.

  688. io e la mia gatta kikka ringraziamo di cuore Scettico, ché lui lo aveva detto mentre la mia micia ha cannato di brutto la previsione.
    La sostituirò con un polpo……..

    Io spero che Sector stia bene, xché non postare nulla in giorni così è triste.
    Soprattutto pensando alle gufate precedenti e ai quintali di wurstel comprati xché in offerta…

    Certo Modric che gran giocatore…… ma si sapeva.
    Il rosso a Cuadrado, forse unico gesto esagerato dell’arbitro in una partita diretta in modo eccellente, x me significa solo che – da serio professionista – il direttore di gara si è preparato studiano il curriculum dei giocatori in campo.
    I gobbi quando hanno scoperto che il Real non si scansa e che esistono le ammonizioni, sono andati un bambola e probabilmente nell’intervallo Allegri ha dovuto far loro un corso accelerato di 15 minuti sull’esistenza del “Regolamento del giuoco del calcio”.

  689. Ci fosse stato sturaro. ..

  690. Per il 90 % dei tifosi c’era da vincere una champions, per il 10% i duri e puri, c’era l’ossessione triplete …

  691. A mente un po’ più fresca, ma con la goduria travalicante dal corpo, volevo rincuorare Gobbobuono e Rubens.
    Come si diceva sopra, se almeno una parte dei tifosi ladroni, dei dirigenti e dei giocatori che hanno, fossero equilibrati come loro, non ci sarebbe questo inevitabile astio nei loro confronti.
    Ciò non toglie il Juve me++da e Fozza Inda.

    p.s l’immagine di Buffone invasato dopo il pareggio e quella dopo la sconfitta, non ha prezzo !!!!

  692. @Rubens
    Capisco la sofferenza, anche fisica, provocata dalla sconfitta, e mi dispiace di cuore perché ti stimo e perché spesso, anche troppo spesso, l’ho provata anch’io. Tuttavia, e spesso cerco di farlo capire ai miei amici juventini, una vittoria ieri sera e un’eventuale conquista del triplete, non avrebbe mai pareggiato in valore quello nostro, perché in certe vittorie non vale il principio dell’uno pari a uno. Quella nostra vittoria fu a suo modo unica e probabilmente irripetibile per le circostanze in cui maturò, per il numero delle partite giocate (18 in soli 56 giorni: per due mesi una partita ogni tre giorni!) per le squadre affrontate ( le quattro maggiori d’Europa, tutte vincitrici dei loro campionati nazionali, e nei momenti migliori della loro storia!) per la vittoria in Coppa Italia sulla Roma, con cui abbiamo duellato fino alla fine per la Coppa e per lo scudetto) e infine per le emozioni straordinarie, un autentico tryller durato la bellezza di due mesi, esaltante, ma da cui io uscii, te lo confesso, distrutto, anche fisicamente. Ora dimmi onestamente se trovi un minimo tratto in comune con la vostra esperienza di questi mesi . Siete arrivati alla finale in carrozza, battendo solo una squadra di grande prestigio , ma ormai in parabola discendente, ben diversa da quella che affrontammo noi, nel suo miglior momento, con la Coppa Italia archiviata da tempo e vinta sulla quarta in classifica, con lo scudetto, lo si può dire, assegnato prima delle vacanze di Natale. Voi ritenete uno dei nostri scudetti “di cartone”. Dovreste riconoscere che anche un triplete, vinto in simili circostanze e in modo simile, sarebbe stato “di cartone”. Prima o poi, ne son sicuro , anche voi finalmente lo vincerete, e probabilmente ne vincerete più d’uno, nessuno però, ne son sicuro, sarà paragonabile a quello nostro, per le difficoltà affrontate e per le modalità in cui si realizzò che lo rendono superiore a qualsiasi altro. Anche noi interisti dovremmo smettere di preoccuparci per eventuali vostri successi futuri in ordine al triplete, perché il nostro è stato unico e probabilmente mai più ripetibile anche da parte di squadre migliori di quella nostra. Amen

    • Quoto scettico e gli faccio i complimenti perché giorni or sono, aveva già inquadrato come sarebbe andata tatticamente la finale Champions…

    • Aggiungo che noi costruimmo il triplete sfruttando al massimo la cessione di Ibra potenziando la squadra quasi a costo zero, mentre loro alla finale ci sono arrivati pescando tra il meglio del nostro campionato e spendendo , senza battere ciglio, quasi duecento milioni per Higuain, Dybala e Pianic.
      Inoltre , la nostra è l’ unica squadra “normale” ad aver vinto una CL in regime di Fair play finanziario , meccanismo che non ha fatto altro che allargare la forbice tra i club super-ricchi e tutti gli altri.

  693. Qualcuno di voi ha avuto modo di parlare con qualche rubentino? No dico: ma avete visto come sono messi? Questi qui sono alla disperazione, alla canna del gas. Stamattina sul lungomare due rubentini (che conosco) si sono azzuffati fra di loro. Stanno male, malissimo, a conferma del fatto che vincere in Italia conta poco, al giorno d’oggi. I primi a saperlo sono loro.
    Non solo, l’ho scritto più volte: la rubentus è ampiamente sopravvalutata. Non vi dimenticate che bonucci e chiellini c’erano anche nella rube del settimo posto ed una difesa tragicomica. Poi certo: gli concedi tutto, falli, proteste mancati rigori e diventano (sembrano) forti. Ma non lo sono.
    Ed ora il resto del mondo lo sa.
    E, come ha affermato Simoni a settembre: questa juve è inferiore a quella precedente, nonostante higuain e pjanic. Lo presero per pazzo, ma il tempo gli ha dato ragione: campionato risicato vinto grazie ai regali contro il bilan, contro noi, contro il torino ecc. Coppa Italia rubata al Napoli. CL finita come tutto il mondo ha visto.

    • li ho visti con la coda tra le gambe a chiedere pietà

      siccome sono buono hanno ricevuto il solito disprezzo, come se ieri non fosse successo nulla

  694. mi ricordo “l’altra volta” con quei festeggiamenti senza ritegno

    conoscendovi,è andata bene anche per questo motivo

  695. In ogni caso, suvvia ammettetelo, qui, da inizio anno c’era chi (spero vi ricordiate), diceva che l’Inter sarebbe retrocessa e la rubentus avrebbe vinto il triplete. Non erano tifosi della rube erano (dicevano di essere ) tifosi dell’Inter.
    Mi ricordo di essere stato uno dei pochi che aveva contestato tali previsioni.
    Fra l’indifferenza dei più, per la maggior parte impegnati a trovare i difetti dell’Inter (non che ci si dovesse sforzare molto per la verità..)
    Almeno adesso ammettetelo: l’Inter è stata massacrata (oltre i propri demeriti) anche dagli interisti e la rube esaltata oltre misura anche dagli interisti.
    Semplicemente non è accaduto: siamo ancora l’unica squadra ad essere sempre stata in Serie A, l’unica ad aver vinto il triplete e l’unica che fa il record di presenze allo stadio anche in una brutta annata (va riconosciuto) come questa.
    Orgoglioso di essere fra coloro che hanno contribuito al record di presenze.

    • Che l’Inter sia stata massacrata non c’è dubbio.
      Che quelli dovessero vincere il triplete, dopo la campagna acquisti faraonica, era possibile e pronosticabile.
      Ricordo che nel primo tempo se la sono giocata, e se il portiere del Real non fa quel mezzo miracolo e vanno in vantaggio non so come si sarebbe messa.
      Ricordo anche che hanno preso due goal su deviazioni.
      Secondo me ci è andata di lusso.

    • ma che cazzo stai dì

      oh, pardon, no, è che c’è il marchese del grillo e mi son lasciato trascinare

      quello che volevo dire invece è che:

      “è indubbio che solo grazie al tuo tifo inde fesso siamo arrivati settimi e di questo bel risultato io ti ringrazio

      per fortuna non siamo retrocessi, anzi, a momenti prendevamo la juventus, eh, quasi”

      no, scherzi a parte, prometto che quando vinceremo qualcosa sul serio sarete tra i primi a saperlo

  696. Beh Luca,
    chi si era espresso in questi termini, magari aveva un po’ iperbolizzato le cose, ma nei fatti ci è andato molto meno lontano di quanto sembri:

    comunque la si voglia mettere, la Juve è arrivata a 90 minuti dal triplete
    e l’Inter, anche se è stata ben lontana dal retrocedere, ha fatto una stagione ignobile, non c’è giornale o media che tenga.

    Le ultime 10 partite avevano un ritmo da retrocessione per davvero, senza quel filotto di vittorie, non dico che saremmo retrocessi, però insomma quella spirale negativa chissà dove ci avrebbe portato.

    Insomma, ovvio che erano dichiarazioni d’impeto, “da tifoso”, per capirci.

    Ma direi che sono più veritiere di quelle che ci vedevano migliorati e in lizza per i piani alti della classifica.

  697. Poco fa mentre stavo riguardando la partita sul canale Sky 212 (quello della Juve) è rientrato mio figlio e vedendo la situazione mi ha detto : ” Ma allora sei un bastardo ”
    ,l’ho rassicurato “Si! sono un bastardo!”

  698. A INTERISTI…!!!

    Allora?!

    Ve state a diverti’ da sabbato sera, eh?!

  699. Pure io a ddi’ la verità!

    Eh, ma nun poteva proprio esse che questi vincevano ‘a Champions.

    E chi li sopportava poi co’ quelle fanfare a mille fra giornali e televisioni.

    C’ha penzato er sor Cristiano a rimembajje che è Lui er Mejo de tutti.

    Ma l’avete visto, quanno j’ha ammollato ‘a prima castagna, come se n’annava zompettanno vispo sur campo aricordannoje, a li poveri sfigati, che avevano fatto li conti senza l’oste, cioè Lui: er sor Cristiano da Funchal.

    E quant’era bello… tutto pettinato pwrfettino, tutto abbronzato come ‘na zoccola, che me pareva uno de que’ giustizzieri ch’ariportano er monno alla verità che, cioè, è Lui er più forte e è a Lui che spetta la Champions, e no a ‘sta banda de fanfaroni che se so’ squajati come ‘a neve ar sole nun appena l’Angelo vendicatore ha pijato ‘a tromba e j’ha sonata ‘n fra le corna.

    Me l’avevo detto io che solo San Cristiano poteva mette a posto er monno?!
    E così è stato.
    Punto.

    Mó che c’ariprovassero ‘st’artr’anno!
    Si…, vojo proprio vede’, l’anno prossimo, come ce vanno ‘n’artra vorta a ffa’ a finale de Champions!
    E mica è ‘r campionato italiano, che fanno e disfanno come cazzo je pare a loro!?

    E poi…, pure si fosse…, potemo sempre conta’ che vanno a sbatte ‘n fronte ar Sor Cristiano Vendicatore dell’Oppressi, che mette tutto a posto, no?

  700. Ma poi, de ‘n’artra cosa nun me capacito: Ahó, ma dico, ogni vorta che questi vanno ‘n finale de Champions deve da succede ‘na quarche traggedia?!
    Perché tutti que’ feriti pe’ ‘n accadimento der genere è ‘na cosa brutta!
    Ma proprio triste!

    Pur’io, a ddi’ er vero, ho sofferto da sconfitta da Iue, anche se ‘n maniera indiretta, in quanto so’ rimasto senza machina per tutto er weekend.
    Infatti, la mia l’ho dovuta presta’ a Remo, ‘n amico mio che è dovuto core in ospedale perché er sòcero (ch’è juventino), ar quarto gol der Madrid s’è sentito male.

    No, dice che stàveno tutti a guarda’ ‘a partita, lí a casa der sòcero, già co ‘a festa organizzata pell’ormai immancabbile Triplete, quanno che questi, pur se fin’allora nun aveva dato segno arcuno de defaillance (tanto è vero che, a quanto m’ha detto Remo, aveva pure sopportato bene la seconda e la terza botta, quelle de Casemiro e la seconda der sor Cristiano), alla quarta e ferale stoccata ha avuto come ‘na specie de fremito che l’ha scosso ‘n tutta la persona, ma leggermente, come si fosse stato ‘n semplice brivido, tanto che s’è arzato normale e ha detto “Vado ‘n bagno a ffa’ ddu’ gocce”.

    Visto che dopo più de ‘n quarto d’ora questo nun ritornava, so’ corsi tutti a vede’ ch’era successo, e l’anno trovato a tera, quasi esanime, vicino a la tazza der cesso che farfujava parole tipo ‘er vero triplete è quello nostro’ e artre frasi sconnesse.

    Perciò j’ho dovuto da’ ‘a machina mia ar povero Remo, datosi che la sua stava dar meccanico co ‘a guarnizzione da testata bruciata perché s’era attaccato co uno su ‘a fettuccia de Teracina, che è ‘n rettilineo de vari chilommetri ndo’ se tira de brutto.

    E così se semo passati ‘na domenica der cazzo senza manco pote’ anna’ a fasse ‘n bagno ar mare.

    Vabbene, allora, a Interisti?!
    Mó ve sete rasserenati?
    State contenti che questi hanno fallito l’aggancio ar triplete?
    E allora adesso potete torna’ tranquillamente a scannavve fra dde voi sur Mancio che v’ha lassati colle chiappe a bagno a venti giorni dar campionato e Ausilio che nun è bono a compra’ li giocatori.

    Ner frattempo er Monno va avanti…
    Pe’ fortuna!

    • ah ah ah, 🙂

      ma si andra’ avanti anche su qui, stiamo solo aspettando il via ufficiale per parlare di testa lucente. Sul quale prorio tu potrai dirci molto di più…

  701. Non vorrei passare per razzista ma i fatti di Torino testimoniano ancora una volta l’inferiorità antropologica dell’Homo insapiens gibbus rispetto a noi, Homo sapiens ludis.

  702. Orabasta, ti ricordo che c’è un bambino di 7 anni ancora in rianimazione. O non ne parliamo proprio dei “fatti di Torino” e ci limitiamo a godere (come è cosa buona e giusta) della totale disfatta bianconera, o evitiamo di scadere nel pessimo gusto di ironizzare sulle tragedie.

    • Io mica stavo ironizzando. Il tifoso rubentino medio è un coglione, non è ironia.

    • Orabasta,
      se è vero che tutti gli juventini sono coglioni, è anche vero (leggendoti) che non tutti i coglioni sono juventini

  703. Infatti lasciamo stare i brutti accadimenti di Torino che con una partita di calcio non dovrebbero proprio avere a che fare. Ho goduto per la sconfitta gobba ma ho goduto soprattutto per i servi che ” sono costretti ” ad osannarli senza accennare ( tranne alcune mosche bianche) ad una presa di posizione oggettva.
    Detto questo però la finirei qui e inizierei a dimenticare sto cazzo di Triplete che, secondo me, sta diventando rovinoso anche per noi. Alla fine della stagione 2018 saranno passati 8 anni e noi ,se ci andrà bene, magari torneremo in CL. al massimo. Cominciamo a costruire una società seria, una vera squadra di calcio e non un ‘ accozzaglia di giocatori mediocri. Avere come unica soddisfazione vedere i gobbi perdere in coppa inizia ad essere stancante…….

  704. Oggi , tanto per non annoiarci , dalle pagine del quotidiano Milanese che lecca il culo ai pigiamati di Torino, Sconcerti si esibisce in una spericolata arrampicata sugli specchi per giustificare la colossale stronzata detta qualche tempo fa: Ovvero che nella rube CR7 sarebbe una riserva. C’e’ un passaggio che testimonia tutta l’ incompetenza calcistica di questo giornalista che da 50 anni vive (bene, benissimo) scrivendo di calcio.
    Scrive il nostro Messner delle vetrate:

    Il discorso era di qualità tattiche, non individuali. Non ho mai pensato né scritto che Mandzukic sia meglio di Ronaldo, ho pensato e penso che Ronaldo non potrebbe fare quello che Mandzukic fa nella Juve da alcuni mesi. Mandzukic è il punto di equilibrio di tutta la squadra perché corre e sostituisce Pogba con la sua stessa forza fisica in quella stessa zona del campo.

    Ora a parte il fatto che CR7 non fa l’ala da almeno 10 anni, a parte il fatto che se giocasse ala sarebbe a destra, dove ha giocato nel Man United, e non a sinistra dove gioca Mandzukic, ma dove l’ha mai visto Sconcerti che Manzukic e Pogba giocano nella stessa posizione? uno gioca ala sinistra e l’altro al centro , tuttalpiù sul centro destra.

  705. Gus
    però dietro le parole di Orabasta, magari un po’ troppo tranchant, c’è una riflessione che condivido:

    noi negli ultimi 7 anni abbiamo collezionato diverse delusioni, questi alla prima storta combinano quel bordello
    (un petardo in piazza, in piena psicosi terrorismo, ma io dico…)

    E attenzione a quello stadio di latta che hanno messo su. Finora hanno sempre vinto, ma appena le cose inizieranno ad andare male

    (perché prima o poi andrà male anche a loro, per la miseria)

    quello stadio “all’inglese” è pericolosissimo.

    Insomma, è anche il caso di sottolineare che molte tifoserie stanno maturando, questi mi sembrano ancora anni luce indietro.

  706. Attribuendo tutti i meriti della vittoria del Real a Ronaldo da parte di tutti i media e anche in questo blog si fa un grave torto alla verità e soprattutto a chi è stato il reale vincitore della partita, il Messi del Real, cioè Modric. Fino a quando non è salito in cattedra e ha preso a condurre il gioco, il risultato è restato in bilico. È stata la mezz’ora in cui , approfittando indubbiamente del calo juventino, ha preso le redini del gioco, a schiantare gli avversari. In quella mezz’ora si è avuta la consapevolezza di quanto sia decisiva la presenza di un grandissimo centrocampista, presente in tutti i settori del campo dalla cintola in su: sembrava non che il giocatore cercasse il pallone, ma addirittura che il pallone , per forza magnetica, cercasse il giocatore. Insomma, uno spettacolo unico d’intelligenza calcistica. Inutile dire, che un giocatore del genere sarebbe utile come il pane anche a noi. Leggo che ha detto che ha intenzione di lasciare il Real. Subito il Milan si è fatto avanti per accaparrarselo, solo che ha già acquistato il centrocampista della Lazio. Se fosse vera la notizia, sarebbe opportuno che i cinesi ( i nostri ) non perdessero, a qualsiasi costo , un’occasione unica, che risolverebbe gran parte dei nostri problemi, almeno per qualche anno. Giova sperare.

    • Giusto Scettico,
      Modric è secondo me il più forte centrocampista al mondo (soprattutto adesso che Iniesta è in fase calante). Mi ricorda il Pirlo dei tempi del Milan, ma con più mobilità.
      Ho letto anche io che vuole andare via, ma siccome farebbe comodo a tutte le squadre di tutta Europa, non credo proprio che verrà in Italia

  707. Avercelo un Modric. E aggiungo un Kroos…

  708. Si, però poi devi avere chi si infila tra le maglie della difesa avversaria in modo dirompente, alla CR7 per capirci.

  709. Su Modric non dico niente: da anni il migliore d’ Europa nel suo ruolo non penso verrà mai in Italia. Se uno del genere si liberarasse davvero dal Real (ma non credo) avrebbe la fila: da United a Chelsea, a Bayern Monaco allo stesso Barca. Dal Real in Italia potrebbero forse arrivare delle riserve ( vedi Morata o Rodriguez…..) ma scordiamoci i pezzi da novanta..specie per una squadra come la nostra. Pensiamo piuttosto a realizzare un gruppo di gente di valore che ci permetta di arrivare quarti, magari di vincere la coppa Italia e non facciamoci abbindolare da parole e promesse illusorie. Prima si torna in CL prima si potrà tornare a parlare di giocatori del calibro di Modric.
    Quanto all’ articolo di oggi di Sconcerti c’è solo da dire che questo signore ha proprio la faccia come il culo…….anziché vergognarsi si arrampica sugli specchi…..ed arriva a paragonaosi a Brera…..come ad esempio se il Darione Hubner si fosse paragonato a Gigi Riva………….ridicolo

  710. Quello che mi ha colpito dei rubentini è che prima della partita erano tutti, o quasi, agghindati con la maglietta del triplete.

    Io non ricordo, nel 2010, interisti che assistevano alla partita sia a Madrid che qui a casa con una maglia simile!

    Correggetemi se sbaglio.

    Questo a testimonianza del fatto che erano strasicuri di vincerla, presuntuosi e arroganti come sempre.

    Insomma, hanno preso una bella batosta, tifosi e squadra, e non so se si rialzeranno tanto facilmente!

    Se le milanesi ritornassero anche al minimo sindacale e con un campionato un po’ più competitivo, poi voglio vedere se anche in coppa spadroneggiano come hanno fatto in questi anni.
    E non potranno sempre incontrare Porto e Monaco.

    Insomma, certo ci riproveranno ma conquistare un’altra finale non sarà semplice.
    Sempre poi che non la perdano di nuovo.

    Io pensavo, sinceramente, che, a quel punto, partita secca, difesa imperforabile, di riffa o di raffa, ce l’avrebbero fatta.
    Ma se invece hanno perso anche stavolta, che avevano pure la spinta di tutto il circo mediatico allora si vede che proprio l’Europa non fa per loro!

    Una sorta di contrappasso ai tanti scudetti vinti (?) in patria.

  711. Una cosa è certa, se dovessero trovare competizione all’ altezza in Patria avrebbero maggiori difficoltà anche in Europa , se non altro perchè dovrebbero sempre girare a mille non avrebbero modo di gestire cosi bene le risorse come hanno fatto in questi ultimi anni.

    • Dimarco ha solo 19 anni e quest’anno a Empoli (Empoli, non Madrid) ha messo insieme la miseria 12 presenze in campionato per una media di poco superiore ai 50 minuti a presenza.
      Per tacere il fatto che a Empoli nella partita con l’Inter ricordo che D’ambrosio se lo è letteralmente mangiato.
      Insomma magari diventerà un giocatore da Inter ma per ora lasciamolo dove si trova, che cresca senza pressioni.

  712. Ma che goal ha fatto Dimarco al mondiale U20??? Certo che tenersi in rosa Nagatomo e dare lui in prestito è proprio autolesionismo allo stato puro.

  713. Piccola spassosa condisione. Sono in pausa pranzo, beatamente solo in un’affollata tavola calda. A Torino, of course. Attorno a me facce appese come non mai, e un dolce vociare… – “Allegri ha utlizzato sempre gli stessi..” ” Higuain segna solo al Crotone..” “…Barzagli è finito…” “…Dybala non ha le palle…” – Prevedo lenta e lieta digestione.

    • Queste sono situazioni stupende……fingiti dispiaciuto Gus…diventa anche più divertente….

  714. finale in cui il Real Madrid ha stracciato i GDM:
    da un universo parallelo mi giunge il video della telecronaca tenuta da Fabio Caressa e Beppe Bergomi

    https://goo.gl/f91ST3

  715. …dai Settore, non stiamo nella pelle, aspettiamo con ansia di sapere con quale diabolica strategia gufesca sei riuscito a far perdere una finale, già vinta per diritto divino, ai bianconeri!!! Lino

  716. Ragazzi date un’occhiata a questo mi ha fatto ammazzare di risate https://mobile.twitter.com/ErBibbitaro/status/871339409509142528

  717. La dote migliore di Ronaldo è la sua mostruosa capacità di farsi trovare smarcato, al punto giusto nel momento giusto. Le altre due doti che possiede, il tiro violento e preciso e il dribbling stretto che gli consente spesso di saltare l’avversario, non gli sono servite per le due reti , di assai modesta qualità: il primo, un tiro telefonato reso imparabile dalla deviazione di Bonucci; il secondo, frutto di una invenzione di Modric col pallone che chiedeva solo di essere spinto in rete. Anche il nostro Icardi non avrebbe trovato difficoltà a segnarle, se possedesse quella prima qualità che Ronaldo possiede in sommo grado. Quelli che pretenderebbero che Icardi arretrasse, diventando un falso nueve alla Hidegkuti, non tengono conto di quella qualità essenziale che rende difficile il controllo di una punta, frutto di astuzia e anche di esperienza , che il giovane Icardi ancora non possiede, ma che con gli anni sono sicuro imparerà a utilizzare.
    Quanto a un eventuale ingaggio di Modric, non credo che tutte le squadre si metterebbero in coda per averlo. È un giocatore di 32 anni, e chi ha già centrocampisti validi e più giovani, tenuto conto anche dell’ingaggio che un giocatore del Real e di quel calibro pretenderebbe, non credo che farebbe di tutto per averlo, anche a buon prezzo. Tuttavia è reale il tentativo di Fassone per portarlo al Milan. Se questo accadesse, senza da parte nostra un minimo tentativo di ingerenza nell’affare, sarebbe la prova provata dell’assoluta inettitudine da parte di chi il nostro club dirige. E non voglio aggiungere altro.

    • sul primo gol ha preso il tempo a tutti e ha ben angolato, non so se la deviazione sia stata decisiva;

      sul terzo, beh la mia tv è recente ma in diretta ho visto solo la palla in rete spinta da un tornado; poi con calma ho visto che era lui partito da dietro a 200 all’ora, nemmeno con possibilità di fargli falllo_ L’avrebbero fatto anche altri? Ne dubito_

  718. Io non credo assolutamente che Modric ( o Morata) siano nelle possibilità economiche del Milan. Secondo me sono delle gran balle messe li per tenere buoni i tifosotti.
    Musacchio e Kessie sono il target dei zozzoneri, da li , da quel livello non si scappa

  719. e mughini, mughini, che dice ?

  720. Scusa Scettico ma Icardi è Ronaldo sulla stessa frase non si possono mettere…….dai………..quanto a Modric se il Madrid lo dovesse vendere, ma non lo farà giacché Zidane sta dimostrando di capirci…., tempo dieci giorni lo troveremmo o da Mou o da Guardiola…..oppure da Ancelotti…….un giocatore di rara intelligenza calcistica che non si trova facilmente………non penso che in premier si facciano problemi nè per ingaggio né per età…….
    32 anni non sono tanti nel suo ruolo…..specie se c’è integrità fisica……

  721. off topic

    ma che strano è commentare tra di noi le geste calcistiche in un blog ormai fermo a oltre tre settimane fa?

    mi sembra di dialogare in una piazza di notte, quando rimangono gli ultimi invitati di una festa a chiacchierare tra loro.

  722. Mi pare di ricordare che quando Modric arrivò al Tottenham inizialmente ha stentato ad essere titolare perché considerato gracilino fisicamente e non in grado di reggere i ritmi della premier … un po’ come Kovacic o Coutinho (rumore di tuoni …)

  723. Saluto un grande Eroe della nostra fantastica Inter:ciao Giuliano Sarti,indimenticabile portiere.