Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

L’uno a zero che impazzire il mondo fa

image

E sono 12, e siamo ancora in testa, e per otto volte non abbiamo preso gol, e per sette volte abbiamo vinto 1-0, e l’Italia intera non si capacita di questa bizzarria pallonara declinata al minimalismo. Per fortuna oggi c’era Marquez ad alzare l’asticella della indignazione, altrimenti si sarebbe aperto il solito dibattito tecnico-filosofico su questa squadra che fa cagare eppure capeggia la classifica e quindi – come dire – c’è qualcosa che non va, non è possibile, non si può, le cavallette! Ecco, l’Italia si è concentrata su questa perversione – giocare poco e male, subire poco e niente, essere primi in classifica. Forse andava meglio quando le squadre rubavano o si drogavano: era più brutale ma spiegabile, non servivano grandi sforzi cerebrali, era più automatico rassegnarsi. Ottenere il massimo con il minimo invece ha un che di immateriale e di misterioso: l’uccello padulo vola basso e questo dá fastidio.

Miglior difesa, miglior rendimento in trasferta, minor numero di sconfitte, quinto peggior attacco. Tutto ciò è meraviglioso, un cocktail micidiale per gli altri che – come biasimarli? – non capiscono e si incazzano. Lasciamo scorrere, finchè dura.

Ecco, quanto durerá? E chi può dirlo? Andare a Torino a vincere, e in effetti vincere con la solita dose di ingredienti manciniani – palle, culo, cinismo, confidence – è stata una bella cosa, una missione compiuta, un obiettivo centrato perchè sí, perchè una vera alternativa non c’era e un pareggio – che a Torino ovviamente ci sta – sarebbe stato un’occasione persa.

I difetti (o perplessitá, o punti critici) di questa squadra si stanno trasformando in pregi di partita in partita. Segniamo poco? Ma vinciamo assai, vivaddio, e sulla rotonditá dell’1-0 basta andarsi a rileggere la lezione di Boskov. Cambiamo sempre formazione e modulo? Vero, ma siccome adesso la base statistica è di 12 partite sale impetuoso il sospetto che il Mancio abbia le sue porche ragioni. Una volta schiera l’Inter slava, la volta dopo schiera l’Inter con gli slavi tutti in panca e il risultato è lo stesso, 1-0, e allora viva il Mancio che – com’è noto – ne capisce più di noi, molto. Viva il Mancio che riesuma terzini mazzarriani e vince uguale. Viva il Mancio che mette in panca chiunque e poi lo scongela ad arte. Viva il Mancio che tiene tutti sulla corda.

E poi, insomma, godiamoci questo fottuto privilegio di essere capolista e poter pensare nel contempo  che – segnando poco, giocando male, eccetera – il meglio debba ancora venire, The best is yet to come. La pausa della Nazionale diluirá le sensazioni. Due altre settimane in testa senza fare un cazzo. Il rumore dei rosiconi si alza impetuoso, e navigar ci è dolce in questo truciolato.

share on facebook share on twitter

225 commenti

  1. nel post manca un “PRRR” ai rosiconi, che aggiungo io se mi permetti…

  2. Primooooo ? W mancio e sector

  3. Grande Sector, mi sono gustato ogni riga, pensando anche ai “rosiconi” Interisti, gli esteti per antonomasia, che vorrebbero si vincere, ma con la grande bellezza, con le triangolazioni a 110 all’ora, con i raddoppi le diagonali, i triangoli sovrapposti e le ripartenze ……………Purtroppo per loro ora vinciamo soltanto……(si fa per dire..).. amen

  4. Il buon vecchio Zani Brera amava ripetere un vecchio adagio spagnolo, quando nasce un nino se pone un dido en culo, se llora es un tenor, se non llora es un maricon. Bene, credo che Marquez ma anche Lorenzo non llorassero affatto, anzi…che poi incontrarsi di nascosto in un motel di Andorra ha in effetti il suo che di ambiguo.

  5. “Il rumore dei rosiconi si alza impetuoso, e navigar ci è dolce in questo truciolato.”

    questa è da nobel, minimo da pulitzter.

    standing ovation x settore 😀

  6. Ancora primi
    Ancora 1-0 (dopo tempi supplementari)
    Gol decisivo di Kondogbia migliore in campo
    Altra formazione a sorpresa che si rivela vincente…

    …e i fegati degli anti-Interisti e/o anti-Manciniani scoppiano come petardi a capodanno

    Avanti così

  7. Per carità non si può che non essere soddisfatti ci mancherebbe siamo primi con squadre che con il calcio che giocano dovrebbero avere come minimo 20 punti in più eppure care pi.. però ieri solo due scelte non mi hanno convinto. Brozo fuori e melo in campo e Palacio al posto di uno degli slavi. Sul resto squadra equilibrata.

    Medel sontuoso. ieri ero allo stadio e vederlo rincorrere i difensori del toro al 90… pazzesco lui ed anche yuto. L anima della squadra ieri

  8. (sect, detto tra noi che tanto non ci sente nessuno – tutt’al più leggono – mi sembra di sentire un che di acidulo nelle ripetute sottolineature che il Mancio ci capisce e noi no. C’è? Perchè, ci fosse mai, sappi che non sei solo. Lui ci capisce, probabilmente, e noi no. Punti alla mano)

  9. E’ vero, sto rosicando, alla grande, anche perchè un conto è giocare da schifo ed essere in testa (come Voi) ed un altro è giocare da straschifo ed avere 18 punti.
    Che poi l’uno a zero è il risultato perfetto: si portano a casa i 3 punti, non si infierisce sull’avversario, e chi ti incontra comincia a pensare che è inutile attaccare più di tanto, data la solidità spartana ma efficace della Vs. squadra.
    Eccome se sto rosicando…

  10. Una volte, quando c’èrano telecronisti seri avrebbero detto…. Inter soporifera….
    Avanti così….Occhio al Frosinone per arrivare a Napulè in cima…. Ma prima 15 lunghi giorni in cima alla classifica…
    Vorrei far notare rigori inesistenti, gol in fuorigioco, spintarelle e aiutini vari un pò a tutti…..ovviamente tranne che a noi…siamo ancora fermi al presunto rigore contro il carpi…Al contrario ieri 7 minuti 7 di recupero….In vita mia mai visti…

    Vai Mancio continua a stupirci

  11. Per tuttosport ieri l arbitro

    “Ha difeso i Signorotti nerazzurri oltre il lecito” – Cit testuale

    perché, a loro dire, non c’è la
    Punizione che porta al gol e al toro mancano ben due rigori.

    Dopo che ieri la loro squadretta si è trascinata al 7o posto con un gol che ha visto 4 gobbi in offside di un metro, hanno l’ardire di scrivere una roba simile.

    Ma tanto basta non leggere giusto?

  12. ..<>.. mi pare ci sia dietro un maniacale preparazione della partita.. Piu’ che L’inter del Mancini Bis, mi pare l’Inter versione Baconi.. ma se il risultato è restare in vetta, mangio volentieri broccoli e rape tutto l’anno

  13. Acanfora, si credo anch’io che sotto sotto ci sia un gran lavorio di tattica fatto da tal Baconi……perbacco, la notizia è passata in sordina che il Sig. tattico di mamma rai sia stato ingaggiato dall’Inter.

  14. Anche su questa storia del brutto gioco bisogna un attimo ragionarci perchè ormai si dà per scontato che facciamo cagare e non si guarda più nulla.
    Il primo tempo di ieri non è stato spettacolare a livello di azioni da gol, ma nella gestione della palla ho visto uno dei migliori spezzoni di gara giocati fino adesso…in totale controllo, tolto il colpo della domenica dell’ex di turno che per poco non entrava.
    Aggiungiamoci anche che l’azione più pericolosa del Torino con il miracolo di Handa sulla linea è viziata da 2 fuorigioco di cui uno clamoroso… se i nostri imparassero a concretizzare qualche ripartenza magari si chiuderebbero prima le partite perchè sono già troppe le volte in cui si sbagliano contropiedi in superiorità per errori nell’ultimo passaggio o tiri inopportuni con compagni liberi lanciati… e in questo c’entra poco la manovra o il gioco di squadra perchè sono gravi errori dei singoli.

  15. Mike, sapevo di Adriano Bacconi in quanto testimone oculare della sua presenza nello staff dalla trasferta con il Sassuolo dell’anno scorso…

    ripropongo il mio post completo perché spesso faccio errori e me ne scuso

    ..”cambiamo sempre formazione e moduli”.. mi pare ci sia dietro un maniacale preparazione della partita.. Piu’ che l’Inter del Mancini Bis, mi pare l’Inter versione BacConi.. ma se il risultato è restare in vetta, mangio volentieri broccoli e rape tutto l’anno

  16. sono d’accordo con Johnny e cmq ieri non lo dice nessuno per candore, o forse nessuno se ne e’ accorto che si è vinto giocando a 3 in difesa???
    cmq ieri buon controllo della palla e del possesso, e come tante volte successo si poteva chiudere prima la partita, nel complesso era un campo difficile e non era scontato uscire con questi 3 puntacci che alla luce degli altri risultati sono importantissimi.

  17. In effetti il Mancio deve averla preparata in modo maniacale… un 3-5-2 speculare, tale e quale al modulo del Toro, con tutta la qualità degli slavi in panca… roba da maniaci appunto…

    Naga incollato a Bruno Peres, pressing alto, squadra corta e quasi nessuna ripartenza concessa…

    In fondo contro certe squadre non vale la pena “fare la partita” per poi farsi infilare di rimessa, anche con la Roma siamo stati catenacciari… meglio chiudersi che tanto prima o poi un golletto lo facciamo…

    Le sta preparando tutte così, da folle, come se fossero 38 finali…

    Speriamo non ritorni più in sè

    • Posso applaudire all’ultima riga? Sì?

      CLAP CLAP CLAP CLAPCLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP CLAP

      (ripetere ad libitum)

  18. In caso di giudizio negativo sul gioco dell’Inter da parte delle p.i., i punti conquistati dall’F.C. Internazionale al termine della partita potranno essere decurtati fino a un massimo del 50%.

  19. Che i risultati venuti in questo modo facciano scoppiare le coronarie a parecchi è vero e la cosa me gusta mucho……… Ma nelle segrete stanze dell’interismo si può affermare che per quelle che sono le nostre ambizioni, ossia ritornare ai vertici del calcio italiano e sopratutto ricalcare con dignità il palcoscenico della CL, questa ” organizzazione” è inadeguata ….. Perchè ad alti livelli devi saper fare tre passaggi uno dietro l’altro non in orizzontale e essere in grado di fare più di un tiro in porta…….. Questo può bastare nel mediocre campionato italiano ma per dove ambiamo a ritornare assolutamente no …… Questo ce lo diciamo tra di noi, e per quelli che stanno fuori porgiamo solo il gomito ..

    • sono daccordo, ma non starai riflettendo troppo?

      Qua bisogna festeggiare e scrivere forzainter e forzamancio e rosikate e il gombloddo e le p.i.

      proprio vero che il fùlbàr mantiene giovani

  20. giardinero

    sai che ieri pensavo la stessa identica cosa, durante la partita? Giochiamo sempre come se fosse l’ultima partita della stagione, come se non ci fosse un domani.

    Sembra sempre una finale.

    Quello che ci spaventa non è il fatto che manchi il gioco

    (cosa che inizia ad essere parzialmente vera, perché i primi tempi contro Juve, Roma e Torino non erano affatto male)

    né che si vinca solo 1-0, perché onestamente chissenefrega.

    Quello che ci fa riflettere è il senso di precarietà: cosa potrebbe succedere se la difesa subisse una flessione, anche lieve e non essere più sempre quella lastra di acciaio, ma diventasse, di tanto in tanto una difesa “normale”.

    Cioè, se rimane così, possiamo arrivare ovunque. È un dato statistico che le squadre che vincono gli scudetti sono quelli con la difesa migliore,

    ma se avessimo bisogno di gol in una partita?

    Ecco perché abbiamo bisogno di sapere che avanti sono in grado di fare più di un gol all’occorrenza,

    per poter iniziare ad esaltarci per davvero.

    In ogni caso: più si va avanti e più c’è la sensazione (almeno da parte mia, ed escludendo a priori i “prevenuti”) che finalmente ci sia una base solida su cui basare l’Inter del futuro.

    • Quoto… la base è solida e questo è già un buon punto di partenza…

      La difesa è ottima, Murillo e Miranda due buoni acquisti, soprattutto quest’ultimo che a tratti ricorda Lupo Lucio, magari meno cattivo ma senza le sue inutili sgroppate…

      Se penso che in caso di assenza di Miranda giocherebbe Ranocchia, ho già i brividi, speriamo non ci siano flessioni o infortuni…

      Davanti, dobbiamo migliorare, anche ieri Perisic e Ljiajc sono entrati tardi e senza la dovuta cattiveria per chiuderla o almeno per gestirla e tenere palla…

      Che giochi Palacio, Perisic, Lijajc o Jovetic manca sempre il collegamento con Icardi che risulta isolato… lì bisogna lavorare ancora parecchio…

  21. Tutto vero, tutto bello.
    Dal mio osservatorio (il mapei stadium) vedo che l’Inter sta facendo scuola.
    Ieri il Sassuolo, notoriamente squadra zemaniana (che poi non è tanto vero) ha vinto il sentitissimo derby col Carpi applicando i dettami dell’ultimo Mancini.
    Un tiro in porta, un gol, possesso palla e contenimento con brividino piccolo piccolo e anche qui 6/7 minuti di recupero.
    Che il calcio scambiando?
    In compenso stamattina gli juventini si mostrano indignati ,dimentichi delle loro malefatte, manifestando un aspetto di un vago colore verde bile.

  22. Il pc si è mangiato “Che il calcio stia cambiando?”

  23. Bah…. Il fatto che si segni poco è cosa nota.
    Volendo entrare nello specifico, alla 12^ di andata del campionato scorso, i dati erano questi:
    goal realizzati 18 (7 solo al Sassuolo)
    goal subiti 15 (4 presi dal Cagliari)
    differenza +3

    Quest’anno alla 12^
    goal realizzati 12
    goal subiti 7
    differenza +5

    Ergo, dov’è il problema?

  24. Non c’è nessuna scuola il fatto è che qualcuno si è stufato di fare il bel gioco e di prestare il fianco ai contropiede…… Sempre con il Toro a S. Siro, lo scorso campionato noi si è fatta un bella partita con diversi errori sotto porta, loro hanno fatto invece gli splendidi, difendendosi in 14 e segnando un gol con Moretti al 94 esimo su calcio d’angolo. Ecco a me perdere così mi fan girare gli zebedi, vincere come ieri mi fa gridare Forza Inter e Forza Mancio alla faccia di qualcuno a cui queste esternazioni sembrano non piacere…ma tant’è…

  25. Allegri: “Il calcio è strano, l’Inter ha vinto sette volte per 1-0 e noi abbiamo preso sette volte gol al primo tiro in porta”..

    Risposta, non strano il calcio e che voi siete stupidi e scarsi…..(compreso l’osannato portiere scommettitore).

  26. Enzo il problema sta nel manico, WM era/è abituato a pensare in piccolo (Mou dixit: se a Mazzarri dai una squadra che deve salvarsi, lui la porta in centro classifica, se gli dai una squadra che possa vincere lo scudetto, lui la porta in centro classifica), Mancini vuole sempre vincere e pensa in grande con qualsiasi squadra abbia a disposizione, spesso ci riesce poche volte.. no………………..tutto qui.

  27. A me l’unica cosa che preoccupa degli 1a0 é che lascia intatte le speranze degli arbitri. Ed andando avanti di questo passo mi rende difficile programmare le giornate: ” Ciao, ti chiamo appena finisce la partita. L’arbitro ha appena dato il recupero …ci sentiamo fra 40 minuti”. Sono più preoccupato del fatto che questo senso di dominio non lo provo. Dopo il gol non è che abbiamo fatto sparire il pallone, il Toro ha fatto il triplo dei nostri tiri. É questo che non va bene.

  28. ieri Nagatomo secondo me ha fornito un’altra prestazione super imbrigliando uno come Peres che sul mercato vale molto di più del giapa, giusto sottolinearlo dal momento che anche lui si è beccato le sue belle critiche.

    sottolineo l’arbitraggio e ringrazio l’arbitro per la sua imparzialità, nonostante i sette minuti di recupero che ha dato e nonostante il secondo giallo che ha risparmiato a Glik, Peres e Vives che se dati lo avrebbero ridotto in dieci (ma anche qui non ci possiamo lamentare dal momento che è stato proprio il Mancio ad esortare gli arbitri a fischiare meno e a lasciare giocare di più) perchè se ci fosse stato Tagliavento credo che almeno un rigore al Toro lo avrebbe dato, anche se non ce n’era nemmeno uno.

    per cui di occasioni per danneggiarci le ha avute ma non le ha usate e se sette minuti di recupero sono il pedaggio che dobbiamo pagare per avere arbitraggi regolari ce li diano pure tutte le partite, tanto quando segnano con una difesa così?

  29. Premetto, vado controcorrente…
    Premetto, NON sono anti-manciniano, anzi…
    Premetto, mi piace il calcio e veder giocare a calcio (sottolineo VEDER GIOCARE A CALCIO!)
    Premetto che leggo spesso il blog e raramente intervengo (vedi guarin)
    E ovviamente premetto che sono INTERISTA DA CAPO A PIEDI, AL 100%!!!

    Premetto tutto ciò prima che molta gente coi pregiudizi inizi con le solite menate del tafazzismo e quant’altro di simile e prevenuto.

    Boh, io non capisco come si faccia ad avere tutto questo entusiasmo….ma partiamo con le considerazioni…

    Ok io stacco la spina col mondo esterno da due mesi e mezzo a questa parte e oggi mi riconnetto e vedo un’Inter prima in classifica e mi esalto… Wow! Wow!
    Cerco di capire come ha fatto e vedo tutte vittorie di misura e in mezzo un’imbarcata clamorosa in casa con la viola più tre pareggi che ci possono più o meno stare… Wow!
    Ecco una persona che vede solo classifica e risultati può sicuramente essere entusiasta.

    Ma io da interista, come penso tutti voi, VEDO le partite della mia squadra.
    (Sì ok la mia squadra viene da quattro/cinque stagioni DIMMERDA quindi non pretendo di vedere tutto di un tratto giocare come il barcellona o il bayern di guardiola, quelli sono e restano sogni, eccheccazzo…!)
    Io VEDO le prime di campionato, vinciamo e mi vien da storcere il naso…ma vabbé sono le prime giornate, dobbiamo ancora carburare e non c’è l’amalgama tra i giocatori nuovi, bla bla bla…
    Si va avanti e si vince ancora soffrendo (non poco) e giocando male (tanto) con le due veronesi (avessi detto…) e il mio naso diventa quello di un pugile suonato…bah penso, ok punteggio pieno ma qui se non si da un senso al gioco del calcio alla prima difficoltà arriva un’imbarcata…

    Imbarcata che arriva puntualmente con la viola (prima squadra affrontata che sa giocare a calcio) e riaffiorano tutte le magagne che è giusto che escano, semplicemente perché le basi su cui si reggevano le nostre vittorie risicate erano troppo fragili e alla prima difficoltà (incertezze di Handa o schieramenti a cazzo del mister, non importa cosa prevalga…) si è sgretolato il nostro castello di sabbia.

    Penso, ok questa scoppola ci serve così almeno si torna coi piedi per terra e si comincia a entrare in campo con una minima idea di gioco del mister che ha sempre predicato il bel calcio e coi buoni giocatori che abbiamo forse riusciamo a metterlo in pratica, non dico subito ma almeno che se ne possa vedere l’intenzione…

    Arrivano tre pareggi che ci possono più o meno stare…
    nel dettaglio…
    – una partita (che ahimé non vedo) con la samp, dove ho intuito che la si poteva tranquillamente perdere visto come ci hanno fatto ballare (per sentito dire…)
    – una (FINALMENTE) buona partita coi gobbi bastardi, anzi metà partita buona perchè il secondo tempo ci siamo cagati sotto e li abbiamo solo aspettati nella nostra metà campo quando con un po’ di convinzione la si sarebbe portata a casa
    – un triste pareggio col palermo…dico triste e non aggiungo altro per l’ennesima pochezza vista in campo…

    Poi si torna a vincere uno a zero.
    Ma un conto è vincere uno a zero e dare dimostrazione di totale controllo, un’altra (e purtroppo è il nostro caso) è vincere uno a zero per un gol arrivato per puro caso e poi si decide che va bene così e si comincia a giocare il NON CALCIO, quando sai che un gol prima o poi si può prendere.

    A bologna contro la peggior squadra vista fin qui, vedo un primo tempo di NON CALCIO come cura per chi soffre di insonnia così magari si fa una bella ronfata…poi nel secondo si trova un gol per una gentile doppia concessione avversaria e poi, come dicevo prima, si stacca la spina e ci si rifiuta di giocare a calcio o almeno di tentare di farlo, quando con un po’ di voglia gli si fa il secondo gol e magari il terzo e la si gestisce in totale tranquillità. Invece si rischia di prendere il pareggio al 93esimo per una dormita del signor ranocchia, semplicemente perché non la si è voluta chiudere prima, provando a mettere 4 passaggi di fila degni di questo nome.

    Contro i burini de roma invece un gran bel primo tempo (come contro la juve), poi il secondo un po’ meno bene, anche lì per paura dell’avversario, anche se ci può stare con la roma. Quel che mi è piaciuto con la roma è stato l’ATTEGGIAMENTO, ecco proprio quello che ho visto nel primo tempo contro i gobbi e che non ho visto in tutte le altre partite.
    Non pretendo il calcio champagne dai nostri (oddio, mi piacerebbe, certo, a chi non piacerebbe…) o il bel calcio che praticano la fiorentina e (dicono) il napoli (non ho visto partite del napoli per intero, se non gli highlights), ma gradirei quantomeno un’idea di gioco, un’organizzazione che ora non intravedo nemmeno col binocolo, un atteggiamento come quello visto nei primi tempi contro juve e roma.

    Atteggiamento vincente -> idea di gioco -> buoni giocatori -> risultati

    Ecco a noi mancano i primi due, cioè le basi e se non ci sono le fondamenta nel giro di qualche giornata si dovranno ricredere tutti coloro che ora sono entusiasti della nostra squadra.

    A me francamente fa abbastanza cagare vedere una partita come quella di ieri che fino al gol del vantaggio è stata anche gestita bene, ma poi contro un torino qualsiasi (non ditemi che è uno squadrone, cazzo!) non puoi avere paura per un’ora invece di ammazzare la partita cercando (e presumibilmente trovando) il secondo gol.
    Invece cosa sento dire da Mancini…”contro la roma e il torino ci siamo dovuti adeguare all’avversario…” …cosaaaaaa?!?!?!?!? …noi che ci adeguiamo a un torino qualsiasi, squadra di mezza classifica?!?!?!?…ok contro la roma ma contro il toro no, proprio non lo concepisco.
    Iniziare con 3-5-2 dove le due ali sono due terzini, il centrocampo è senza l’unico con un briciolo di tecnica (brozovic) e in attacco con palacio bollito (ormai pensionato) resta icardi isolato là davanti…
    Con tutti gli –ic che abbiamo in panca che sanno giocare a calcio sicuramente meglio…

    Vabbè, ora mi beccherò i soliti insulti di tafazzismo da parte del 70-80% del blog, a parte fazer che penso la pensi come me…ma tant’è.
    Io sono sempre dell’idea che i risultati si ottengono col gioco (bello o meno bello che sia) e ora siamo lì in testa quasi per caso.
    A me vedere NON giocare a calcio così la mia squadra mi fa solo innervosire e penso che sia abbastanza offensivo nei confronti dei tifosi paganti (sia allo stadio che alla pay tv).

    Scusate il papiro, ma mi sono sfogato.

    • così non vale, non puoi esaminare fatti e discorsi prendendo quello che ti piace e tralasciando il resto. Mancini ha preso una squadra colabrodo e l’ha resa impermeabile. Ha puntato sui muscoli perchè purtroppo non c’èrano abbastanza dindini per puntare sulla qualità, visto che dovevamo ricostruire tutto da 0. Gli ultimi 3 giocatori sono arrivati a campionato iniziato, e a parte melo nessuno dei nuovi aveva mai giocato in serie A. ok, non si gioca bene ma non venirmi a dire che non c’è mentalità, perchè se non ci fosse stata quella e grande concentrazione saremmo sotto la juve. Ieri Mancini ha detto “……..ci siamo dovuti adeguare al gioco del Toino perchè non abbiamo ANCORA la qualità e l’affiatamento che hanno le squadre che giocano assieme da più anni….” più chiaro di così …..

  30. Vedi caro Panda, è questione di punti di vista.
    A me fa impazzire sentire tutte le PI, i gonzi e i ladri diventare matti per come vinciamo.
    Io spero vivamente che le poche squadre che hanno segnato meno di noi presto ci superino come gol segnati: il mio sogno è essere primi in classifica con il peggior attacco della seria A, il peggior attacco d’Europa…
    Alla ripresa un bel 1 a 0 anche al Frosinone (magari grazie a un autogol) e dopo 8 minuti di recupero, taaac!!! altri tre bei punti… e a culo tutto il resto (re-cit.)

  31. il Panda deve essere ricco, di solito sono i ricchi che si lamentano perchè al posto di avere 10 milioni di euro ne hanno solo 8, oppure ti vengono a dire che quest’anno hanno perso un sacco di soldi avendo guadagnato solo un paio di milioni rispetto all’anno prima che ne hanno guadagnati tre.

    se poi qualcuno deve sfogarsi perchè è primo in classifica, quale posto migliore di questo: Settore, il blog con il muro del pianto…

  32. Io ricco?! Pfff…lasciamo stare va…
    Sono solo realista, tutto qui.

    Poi se non si può essere quantomeno perplessi per il NON CALCIO della nostra squadra, beh allora ditelo…

  33. ricco e anche monarchico…

    màriaverginebenedeta…longa la xe fin al frosinone

    longhissima

    ps ascolto corsone e prendo atto che da angolo di ristoro il blog di sector è diventato il muro del pianto. quindi preciso: ho scritto monarchico in quanto realista. e xe na portada. per il resto sì, è vero, non brilliamo per così dire ma intanto portiamo a casa risultati dopo tanti, troppi anni.
    e per me non è poco.

    poi se avran ragione i kierkegaard, gli schopenauer, tagnin insomma pecà

    ma se go ragion mi…ombre par tutti!

  34. Oh, ditemi quel che volete, ma dopo due anni di medioevo interista, dove la mia Inter si faceva pestare dalle neopromosse

    considerando che siamo ripartiti dalle macerie delle macerie

    per me siamo anche oltre le più rosee aspettative.
    Anche in virtù del fatto che questo campionato è molto più difficile dei precedenti, perché è vero che non ci sono squadre particolarmente forti,

    ma è altrettanto vero che ci sono molte più pretendenti per i piani alti.

    Fatto sta che se penso che fino a poco tempo fa c’era chi prendeva con filosofia le imbarcate col Cagliari o due gol in mezz’ora dal Trapani, o il pareggino a Bologna con gol di Kone o il pareggino col Catania

    e ora invece fa il sopraffino perché con la Roma abbiamo vinto di misura
    o perché con la Juve abbiamo solo pareggiato.

    Beh, permettete che mi venga da sorridere.

  35. Per non parlare di quelli che quest’estate presagivano morte e distruzione perché avevamo perso il trofeo Tim…

  36. Sempreinter, permettimi di dissentire su una cosa.
    Con la cifra impegnata per acquistare Kondo ci potevi prendere un giocatore di qualità.
    Quindi non si è trattato di soldi, si è trattato di, legittime, scelte.
    Come è legittimo che per “impermeabilizzare” la squadra un allenatore scelga di schierare, contro il Torino, 5 difensori e 3 distruttori di gioco in mediana.

    Ma è altrettanto legittimo che uno resti perplesso davanti a certe scelte e non le condivida.

    • Dissento……a parte il fatto che in teoria kondo dovrebbe averne di qualità….ma capisco che se hai un budget, e quel budget te lo devi far bastare, prima copri i crateri e poi fai l’asfalto….perchè se fai l’asfalto sopra i crateri prima o poi ci lasci le sospensioni….Vorrei vedervi se avessimo fatto un gioco spumeggiante, con Kovacic candidato al pallone d’oro e fossimo 15imi…Ricordiamo che quest’anno serve per costruire e possibilmente arrivare in champions. Che poi tutto sto bel gioco quando si è visto nell’inter? Ci sta pretendere di più ma diamine siamo primi….SAPPIATELO!!! 🙂

  37. il sano realismo non ha niente a che vedere con il catastrofismo o il culismo come piace pensare a tanta gente che non sanno accettare la vera realtà che non è altri che quella di una squadra solida, basata più che altro sulla nuova difesa e su un centro campo impostato per darle una mano per non lasciarla più in balia degli avversari come è capitato quasi sempre l’anno scorso, dove si aveva sì più qualità in mezzo al campo grazie ai Kovacic o agli Hernanes, ma si lasciavano cieli immensi e praterie e tanto amore per gli avversari dove potevano scorrazzare felici involandosi in porta.

    se poi si pensa che nelle dodici partite fin qui disputate se c’è una tifoseria ed una squadra che può recriminare per certe decisioni arbitrali questa è la nostra la dice lunga sul realismo di chi si lamenta sempre, sia per alcune espulsioni inventate sia per rigori negati che avrebbero potuto farci vincere più di sette partite.

    oltre al fatto che nell’unica che abbiamo perso siamo partiti con l’handicap di due gol ed un uomo in meno da subito, mentre quelle che abbiamo vinto non abbiamo rubato niente sotto l’aspetto arbitrale e di quelle che abbiamo pareggiate se certe decisioni arbitrali fossero state giuste forse ne avremmo addirittura vinte un paio in più.

    per cui non so cosa sia questo sano realismo se non altri che una continua lamentela ad minchiam considerando che anche sotto l’aspetto del culismo non si può dire che abbiamo avuto sto gran culo se si pensa a come ha pareggiato il Palermo o come abbiamo perso con la fiore senza provare nemmeno a giocarcela.

    se invece per realismo si intende dire che non vinceremo un cazzo questo è un altro discorso, ma detto a degli Interisti che hanno perso scudetti già vinti è un avvertimento che fa ridere.

  38. panda
    vincere aiuta ad andare avanti più sereni e a cercare di migliorare, alza il morale della squadra, rafforza l’autostima de giocatori. E fa contenti i tifosi.
    Perdere o pareggiare giocando bene o dando l’impressione di farlo serve a perdere morale e convinzione. E fa incazzare i tifosi.
    Dopo 5 anni di magre prendiamo questo primo posto e teniamocelo stretto.
    Se fra 5 mesi continuando a giocare così saremo dietro le prime tre leggerò un tuo post per intero e non smetterò di farlo dopo 5 righe. Per adesso i piagnistei li evito anche se profondamente motivati.
    E che Iddio protegga la tua specie!!!

  39. Non riesco a capire il fastidio di molti quando si evidenziano eventuali problemi della squadra. Premesso che tutti qui sono contenti della classifica che abbiamo, sono il primo a dire che tutto deve ripartire dalla capacità di difendere e di lasciare poche opportunità agli avversari. Ma poi si ragiona sul dopo, perchè romperebbe le balle a tutti essere in testa adesso e arrivare settimi o ottavi alla fine. Quindi si discute su come migliorare e non sul fatto che oggi come oggi possiamo essere soddisfatti. Altrimenti di che parliamo? Possiamo dire che il Mancio sta partendo dalla difesa e che in prospettiva tenderemo ad essere più concreti in avanti, magari con qualche innesto. Ma rilevare che l’attuale situazione, a gioco lungo, non sarà più sufficiente mi sembra una onesta valutazione che non va confusa con tafazzismi vari.
    Casomai si possono avere opinioni discordanti su giocatori, moduli e menate varie ma da tifosi (o tifosotti, fate voi) mi sembra il minimo discutere, anche con passione, di questi argomenti senza essere tacciati di lamentele ad minchiam.
    P.S. Corso, mi ricordo benissimo quando in una settimana perdemmo campionato e finale di Coppa dei Campioni, mi girano le balle ancora adesso…

    • ci sono modi e modi di dire le cose,

      basta rileggere bene quello che alcuni di noi dicono giornalmente e capirai il fastidio che si prova nel leggere chi cerca di smorzare la soddisfazione che stiamo provando per essere in testa al campionato dopo anni, pur consapevoli che può finire dall’oggi al domani, ma non per questo dobbiamo fasciarci la testa in anticipo considerando il gioco che la nostra squadra produce.

      per cui non si capisce se quello che ci vengono a dire e che vediamo tutti sia un avvertimento o un augurio dal momento che è del tutto evidente chi sia il colpevole che alla maggior parte di chi critica sta sulle balle, anche se premettono che non è vero.

      rileggiti bene il Panda e vedi se ci trovi qualche piccolo motivo di soddisfazione in lui per essere dell’Inter, in testa al campionato con la gobba a – 9 e i gonzi a -7.

      poi fammi sapere…

  40. Secondo me con 30 milioni (prezzo reale che pare sia stato pagato per Kondo), un centrocampista con elevate qualità tecniche

    (tali da cambiare il volto di una squadra, intendo)

    non lo prendi, a meno che non lo si acquisti quando è ancora molto acerbo.

    Intanto perché basta vedere il prezzo di Kovacic, che, per quanto a me piaccia e sia molto tecnico, non posso negare che abbia dimostrato poco e non sia neanche un regista puro:

    40 milioni.

    Poi c’è da mettere anche la questione ingaggio. Un centrocampista di qualità in genere ha un ingaggio molto alto.
    Insomma, ha ragione chi dice che prima di appendere i quadri devi tirare su i muri.

    Ora la nostra squadra ha delle fondamenta forti, su cui si può davvero costruire qualcosa per il futuro, che poi è quello che si invocava lo scorso anno quando prendevamo gol ad ogni affondo avversario.

    Cosa me ne faccio di un attaccante da 20 gol, o di un centrocampista che fa fare 40 gol ai compagni, se poi la mia difesa ne piglia quarantotto?

    Per anno zero secondo me si intende questo, costruire la base per vittorie future che altrimenti non arriveranno ne quest’anno, né mai.

    Ma a quanto pare non gliene frega niente a nessuno.

  41. Este, a me frega moltissimo. E mi rendo conto che Mancini sa che le fondamenta vengono per prime. Si discute sulla possibilità di tirare su qualche muro già da quest’anno, tutto qui.

  42. Mancini qualche anno fa ha impostato lo squadrone che ha vinto tutto, stavolta non farà proprio la stessa cosa xche è quasi impossibile ma qualcosa di molto bello sì

    mi fido di lui, che ne capisce di sicuro + di tutti i tifosotti da 100 righe di post, e basta.

  43. A proposito di Interisti scontenti, vi ricordate la famosa sfuriata di Mou sulle prostitute intellectuali?……a un certo punto dice: “sento dire chi la roma è la squadra che fa il gioco spettacolare, chi tutte le squadre vorrebbero avere i grandi giocatori di Roma…eppure nessuno dice che pure quest’anno finirà a sssssseru tituli”……Morale, sarebbe bello avere un squadra con un gioco spettacolare e spumeggiante, che segnasse caterve di gol e vincesse tutte le partite…tutti vorremo che la nostra squadra fosse così, non solo certi esteti che ogni tanto scrivono qui per dire la loro. Però, siccome qualcuno è molto realista e pratico, parlando fra se dice: la squadra è nuova, la maggior parte dei giocatori non si conoscono, gli automatismi sono ancora da perfezionare…Ecco, io per il momento mi accontento dei risultati e del primo posto, così posso aspettare come meno apprensione l’arrivo di questo benedetto gioco…….

  44. A me a certi tifosi mi verrebbe da dire: “FAI USCIRE FUORI LO JUVENTINO CHE E’ IN TE”……altrimenti non mi spiego certi post pieni di livore e privi di una benché minima soddisfazione per le vittorie conquistate dai nostri ragazzi.

  45. A Palermo io ho visto una squadra che nel secondo tempo in dieci meritava ampiamente la vittoria
    A Genova e’ vero che si poteva tranquillamente perdere ma si poteva anche tranquillamente vincere
    Abbiamo preso l’imbarcata contro l’unica squadra che gioca bene al calcio che abbiamo incontrato……bene! quindi deduco che avete tolto la Roma dal mantra Roma-napoli-Fiorentina che spettacolo…….

    Quanto sopra giusto per dire che ognuno la può vedere come vuole…..non frequento blog viola, magari anche la scrivono ?!

    Si ragazzi siAmo primi, sono viola al mille x mille ma siamo seri….ci gira tutto bene…già 5 rigori a favore…con il Milan rimangono in dieci,punizione gol da trenta metri…..poi rigore….a Milano quello parà tutto quest’anno …a noi regala il rigore…poi si fa autogol e poi rimangono in dieci…la domenica dopo i nostri avversari dopo tre minuti in dieci e rigore….. Con il Frosinone rigore negato a loro e andiamo in vantaggio su un cross….a Verona si fanno autogol sullo 0-0……a Genova la Samp ci regala un rigore sullo 0-0 etc…….
    Ovviamente non ho nessuna intenzione di sminuire i meriti della Viola….è solo come uno la vuol vedere…

    A noi si fa la punta al cazzo a loro no

    Evviva l’Inter

    Tutti vorremmo

  46. anche a me dopo tanti anni bui piacerebbe vedere un calcio gradevole dove “imponiamo” la nostra forza, ma il calcio è anche tattica, cura dei particolari e studio nonchè rispetto dell’avversario qualunque esso sia.
    Non gradisco particolarmente Mancini, ma è indubbio che piano piano la squadra sta crescendo, si vede che la qualità c’e’, e quando è supportata dai risultati morale e convinzione crescono, e poi se Mancini mi presenta una squadra col 3-5-2 e tra i migliori ci sono i tanto vituperati Nagatomo e D’Ambrosio, allora ha ragione lui.
    Nella stagione 88-89 col Trap in panca vincemmo uno scudetto epico, con risultati molto rotondi, ma furono tante anche le partite sofferte vinte per 1-0. E avevamo una squadra “schiacciasassi”.
    Io al netto di quello che pensano altri su culo e magagne varie, penso che quando le cose succedono spesso non siano casualità, quando si vince tanto di misura vuol dire che hai solidità e che di riffa o di raffa un goal lo segni, e difficilmente lo subirai. Ed è cosi che si costruiscono i successi.
    A nessuno fa piacere vedere che Mancini si adatta al Torino, ma se qualcuno vedesse come giocano le squadre di Ventura, che soprattutto tra le mura amiche sono molto insidiose e dove anche la Juve ha rischiato di lasciarci le penne e molti lasceranno dei punti per strada, dovrebbe solo gioire per una vittoria su un campo difficile. Mentre magari si puo’ storcere un po’ piu’ il naso sulle partite di Palermo e Bologna o sulle prestazioni casalinghe, dove effettivamente magari si poteva fare qualcosa di più, ma è evidente che ora quando ti siedi sul divano o ti accomodi allo stadio per vedere la nostra squadra, non hai più quel pate’ d’animo (dotta cit.) che ti coglieva negli anni scorsi, piuttosto pensi cosa si inventerà sciarpetta stasera, o chi segnerà il golletto risolvi partita. Ed è un bell’andare, direi.

  47. Ecco sapevo di aver alzato un polverone…
    Semplicemente perché, come dice giustamente Alois, non è possibile evidenziare i problemi evidenti di una squadra, mentre dovremmo solamente tessere le lodi come farebbe una persona qualsiasi che non vede un cazzo delle partite ma nota solo che siamo lassù in classifica dopo neanche un terzo del campionato.

    Io sto facendo una valutazione onesta (e oggettiva) che a lungo termine (cioè la durata di un campionato) il NON CALCIO che abbiamo praticato fin’ora molto probabilmente non pagherà.

    Non è questione di “lamentele ad minchiam”, né di “fare la punta al cazzo” o altro, è che io resto della mia idea che senza uno straccio di gioco e con l’atteggiamento da provinciale difensivista non si va da nessuna parte.

    Poi oh, certo che preferisco essere in vetta e far cagare al cazzo piuttosto che giocare divinamente e essere nei bassifondi della classifica, ma il problema è proprio questo.
    Qui si estremizza troppo, certo che c’è soddisfazione nel sapere la mia squadra in testa al campionato, ma quando vedo come ha fatto e quando penso in prospettiva mi vengono tutte queste perplessità.

    Cosa? Non esprimo un minimo di soddisfazione??
    Ok, miranda e murillo mi danno la sicurezza che mancava prima e veder giocare jovetic per cui stravedo da tempo mi esalta!
    Poi ljaijc vorrei vederlo in campo con più continuità perchè bisogna dargli fiducia per valutarne il rendimento…

    Coi giocatori che abbiamo, se giocassimo decentemente a calcio e se avessimo un atteggiamento visto come nei primi tempi contro juve e roma, avremmo altre aspettative e maggior convinzione, altro che parlare sempre e solo di max terzo posto.

    • PANDA non ti preoccupare, nessuno ha maggiore o minore diritto di te di espiremere il proprio giudizio sull’Inter in questo blog. E ovviamente nessuno ha il diritto di dirti come o cosa devi pensare.

  48. Ah, Mike, farmi passare per juventino solo perchè esprimo perplessità su come sta in campo la mia squadra…ecco mi sembra un po’ troppo…
    Io gobbo juventino di merda, mai e poi mai, ricordatelo!
    E cerchiamo di accettare le oneste critiche costruttive, almeno qui nel blog, senza essere apostrofati come gobbi o quant’altro di più offensivo
    ;o)

  49. Nauseato
    e vorrei vedere che ti fidi più del mancio e che lui ne capisce di più di noi “tifosotti da 100 righe”…grazie al cazzo!
    Ho detto solo che noi in quanto tifosi abbiamo il diritto di criticare costruttivamente quanto vediamo…e non sarebbe neanche corretto guardare solo la classifica e NON le partite e starsene zitti, far finta che tutto vada da dio…!
    Poi oh scusa se non ho il dono della sintesi, ma mi sembrava giusto fare qualche precisazione.

  50. Caro Panda, ma tu credi che gli altri non vedano quello che vedi tu?, non credi che anche agli altri piacerebbe vedere un gioco e un atteggiamento diverso?….Cos’è allora che ci divide?, ci divide il semplice fatto che noi cerchiamo di darci delle spiegazioni e le abbiamo scritte più volte qui, che ci siamo pure stufati di ripeterle, dal momento che sembrano non interessare nessuno, perchè arriva sempre il fratello di turno a raccontarci quello che tutti sapiamo e vediamo, ma nessuno però dice ad esempio: si le cose non vanno troppo bene dal punto di vista del gioco, però potrebbero esserci dei motivi, come ad esempio:
    1) la squadra per 8/11 è formata da nuovi giocatori;
    2) alcuni di questi sono arrivati a fine agosto;
    3) che diversi non conoscevano il campionato italiano
    4) che c’è il periodo di adattamento (vedi Kondogbia)
    5) che una nuova squadra non si fa dall’oggi al domani;
    6) che per assorbire gli schemi e i desiderata dell’allenatore ci vuole del tempo;
    7) che le squadre allenate da Mancini, cominciano a carburare a Novembre inoltrato;
    8) che non c’erano risorse necessarie per acquistare grandi campioni;
    9) che non è stato possibile acquistare un centrocampista di qualità per il centrocampo (trequartista), sempre per mancanza di liquidità e ci siamo dovuti accontentare di quel che passa il convento;
    10) che le squadre, dopo una rivoluzione della rosa, generalmente, si perfezionano al secondo anno….
    e così via……Invece per semplificare molti sostengono con faciloneria che Mancini è scarso e non sa mettere in campo la squadra, che lui non è un allenatore, ma semplicemente un selezionatore di giocato, e che la maggior parte dei giocatori della rosa fanno schifo e non sono da Inter…..Ad un certo punto non se ne può più e allora semplifichiamo dicendo, va bene tutto, ma intanto vinciamo…punto.

  51. Poi qui sembra che io pretenda di giocare come le squadre di guardiola, ma c’è una via di mezzo ovviamente…non estremizziamo sempre, eccheccazzo!!

    A me basta che si vada in campo con la convinzione dei propri mezzi e con qualche idea di gioco che ovviamente deve inculcare il mister, altrimenti che cazzo gli fa fare ai giocatori tutta la settimana?!

    Con la grinta, l’atteggiamento da grande squadra e i giocatori che abbiamo dovremmo entrare in campo e far paura agli avversari, magari non a tutti ma almeno a 15-16 squadre del campionato che ritengo oggettivamente inferiori a noi… Non spaventarsi di un bologna qualsiasi o di un torino qualsiasi dopo aver fatto casualmente il nostro golletto e rintanarci in difesa rifiutandoci di giocare a calcio e chiudere la partita.

    Questo è quanto, spero di non dover puntualizzare ancora a chi estremizza fraintendendo le mie critiche.

  52. Panda: me basta che si vada in campo con la convinzione dei propri mezzi e con qualche idea di gioco che ovviamente deve inculcare il mister, altrimenti che cazzo gli fa fare ai giocatori tutta la settimana?!
    Con la grinta, l’atteggiamento da grande squadra e i giocatori che abbiamo dovremmo entrare in campo e far paura agli avversari, magari non a tutti ma almeno a 15-16 squadre del campionato che ritengo oggettivamente inferiori a noi…….”

    Ma è proprio questo che cercando di fare Mancini, CAMBIARE MENTALITA’, quello che hai scritto tu andava bene nell’era Mazzarri, che i giocatori avevano paura della loro stessa ombra….questa mentalità non la perdi in un amen, ma con il tempo, con i risultati positivi, può sembrare assurdo, ma sono i risultati a darti coraggio e ti invogliano a fare sempre meglio accrescendo la sicurezza nei propri mezzi..e non è quello che sta cercando di fare Mancini?, Ma ragazzi però diamo tempo al tempo, oggi per fortuna arrivano i punti, domani saranno soddisfatti pure i desideri dei palati fini……

    • Mike
      certo che i risultati ti danno coraggio ma a me non sembra proprio che il mancio stia cercando di dare uno straccio di gioco e quindi una MENTALITA’ VINCENTE alla squadra…anzi, vedo una specie di rassegnazione, anche nelle sue interviste, a dover sempre sopravvivere ad ogni partita.
      E così non dai la mentalità vincente alla tua squadra ma la terrorizzi.
      Poi oh fin’ora dopo il golletto ci è andata bene di aver sempre portato a casa i tre punti, ma ripeto che è un castello di sabbia se le fondamenta non sono solide.

  53. Panda, rispetto le tue argomentazioni ci mancherebbe altro, sono comprensibilissime, ma vorrei che tu riflettessi su questo. Il NON CALCIO come lo chiami tu per me è solo quello della gobba quando rubava le partite. Noi stiamo giocando a calcio nel modo più consono alle nostre potenzialità (squadra rocciosa, solida etc.) e soprattutto non stiamo rubando nulla!!! Se siamo in testa a questo punto è perchè lo meritiamo. Leggi per es l’intervista a sacchi di oggi sulla gazza e capirai perchè ci sono reazioni incavolate ai tuoi post: insomma siamo noi che ne abbiamo le palle piene di sentirci sempre sparare contro. Poi capisco le tue osservazioni ma diciamo che oggi non mi sentirei di condividerle perchè, tra l’altro, tutto sommato a me questa inter piace. E pure tanto, poi considerami pure un anti esteta ma cavolo io non so che farci: quest’anno mi sto divertendo!!!!!

  54. che poi cosa vuol dire “non se ne può più”, che è, la dittatura dell’ottimismo?

    100 righe a botta per dire che va tutto benissimo sono superflue, perché non ci
    sarebbe nemmeno bisogno di scriverle

  55. Da notare che Melo, Medel, Kondogbia, Guarin… 1 gol a testa….12 punti

    sono segnali tipici di quelle stagioni un po’ particolari…
    tipo il M**an nel 2011 o la J**e dei primi 2 anni di Conte che proprio nelle giornate storte trovavano il golletto del giocatore che non ti aspetti portando a casa punti insperati e pesanti.

    E’ da inizio campionato che aspettano il nostro cadavere…tanto la prossima la sbagliano….eh, ma vedrete che…. e così via.
    Magari tra qualche giornata non sarà più così, ma intanto siamo già ad 1/3 di campionato e ancora nessun obiettivo è precluso.
    E’ovvio che andando avanti servirà tirar fuori qualcosa in più per rimanere in alto, anche perchè gli interpreti per far meglio li abbiamo, ma i numeri attuali non sono roba da trascurare.
    La seconda parte sarà fondamentale, se si riuscisse a rimanere nel gruppo delle prime anche nelle prossime 12, si potrà beneficiare della maggior freschezza fisica verso il finale di stagione quando le fatiche accumulate dagli impegni europei si faranno sentire sulle rivali

    Quanti di voi davano credibilità alla prima J**e di Conte fino a 10-12 giornate dalla fine? Ricordo una situazione simile….eh, ma alla prossima cadono…eh, ma vedrete che non reggono e così via….

    La cosa che preoccupa di più è che giusto quest’anno che abbiamo finalmente una squadra più competitiva, la lotta per i posti alti è diventata decisamente più agguerrita rispetto alle ultime stagioni.

  56. Tagnin, hai ragione “non se ne può più” non è appropriato, anche perché mi si potrebbe rispondere che volendo posso anche non scrivere più, non me lo ha certamente ordinato il medico……Era però solo un modo per evidenziare il mio sconcerto nel vedere dei commenti così critici in un momento delicato della stagione…..ma può darsi che mi sbagli io…..a trovare soddisfazione, per il momento, solo delle vittorie, è senz’altro un mio difetto, dovrei invece essere incavolato per come gioca la squadra…..come no..

  57. Johnny, se quelli che aspettano una nostra caduta da un momento all’altro fossero i tifosi delle altre squadre e i media in generale, non ce ne potrebbe fregar de meno, ma ho una brutta sensazione che ci siano pure tifosi interisti che non aspettano altro, per poter dire: lo dicevano noi che con il non gioco di sciarpetta non si andava da nessuna parte……..già me lo vedo, questo sito, invaso da una pioggia di commenti, su questo tenore……(spero vivamente di sbagliarmi, però….)

  58. C’era un mio amico che non era mai contento: quando pioveva era incazzato perché c’era brutto tempo, quando c’era il sole era incazzato perché comunque, prima o poi, avrebbe piovuto…

    • Vabbé allora evitiamo di guardare le partite della nostra squadra e guardiamo solo la classifica…vuol dire avere i paraocchi…

    • Ma il sole, in questa questione, c’è?
      Non potrebbe essere che il sole non c’è , non piove, ma cmq c’è nuvolo?

    • Quando l’Inter è in testa alla classifica, per me, c’è un sole della madonna, roba da crema solare 50…

      Non è questione di avere o meno il paraocchi, è questione di atteggiamento: in un blog interista mi aspetterei comunque un po’ più di bausciaggine.

    • ah ok, no qui non sono in grado di intervenire.
      Ciao a tutti e buona continuazione!

  59. Panda,
    5 difensori, 3 gorilla, 1 spompato e 1 paracarro hanno vinto a Torino= non è
    certo la mia squadra ideale, eppero’ adesso mi godo 15 giorni in vetta con la convinzione che sia stata la soluzione di una giornata, e non la squadra ideale, almeno leggendo le dichiarazioni post partita_
    Il gioco spumeggiante non me lo aspetto, nè nessuno lo ha chiesto, piuttosto a questa Inter sono stati chiesti come “condicio sine qua non” risultati per via dei bilanci e bla, bla..
    Anche questo va valutato ed incide non poco sule scelte tese piu’ alla concretezza che alla ricerca del bello_
    In fin dei conti le risposte te le sei date da solo, come te mi aspetto le “giocate” piu’ del gioco, e con qualche giocatore di qualità in piu’ in campo, e ce ne abbiamo, al posto di qualcheduno di quantità, siamo ancora in tempo per vederle_

  60. Qualcuno mi sa dire a riguardo del poco impiego del Brozo? Secondo medel brozovic e kondo che ingrana non sarebbe un brutto controcampo

  61. Alex, invece io questa sensazione l’ho avuta troppe poche volte.
    Perchè, lo dico per l’ennesima volta, io mica voglio il calcio spumeggiante con vittorie tennistiche.
    Sono disponibile ad accettare il 352 con otto giocatori difensivi in campo e di fare due tiri in porta in una partita SE il Toro (il Toro, non Barcellona) ne fa 0.
    Allora ti dico che, pur trattandosi di un calcio che non mi piace, va bene.
    Ma se il Toro fa 8 tiri in porta, allora non ci stò. Mi resta un senso di precarietà che non gradisco.

    Sempreinter, se in una squadra con Medel, Melo, Brozovic e Guarin per te il cratere viene tappato da Kondo e non da un regista …purtroppo non saremo mai d’accordo.

    Este, non raccontiamoci che senza Kondo (o similare) e con un Kovacic (o similare) prenderemmo 48 gol.
    Perchè Miranda, Murillo e due dei tre mediocampisti, ti danno già tutta la copertura necessaria.

    • Quoto!
      Finalmente qualcuno che la vede come me, senza dover per forza essere etichettati come pessimisti a prescindere…

    • premesso che gran parte della partita siamo stati comunque in discreto controllo, comunque molto più di altre volte contro squadre nettamente peggiori (il Toro è nella media scarso ma organizzatissimo, davanti c’è solo Quagliarella a dar del tu al pallone, gli altri sono mandopera a basso costo ma grossi e ben addestrati) se fai un gol con un tiro in porta e lasci un’occasione enorme agli avversari può anche essere che ne esca un soporifero pareggio come col Palermo, questo bisogna rilevarlo anche va tutto bene e siamo felicissimi e grandemancio e rosikate e sukate e questi scrivono quello e allegri dice quell’altro ecc ecc

    • Panda, su una cosa puoi stare certo.
      Su questo blog troverai sempre qualcuno disposto a dispensare patenti, a dirti come si tifa inter ed a far pesare come lui sia un tifoso migliore di te.

      Poi è necessario capire chi lo fa perchè è un cagacazzo e chi lo fa per amore e senza malignità.

      C’è poi il rovescio della medaglia: spesso si finisce per mettere nello stesso calderone chi critica a ragion veduta con quelli che hanno la quota settimanale di lamentele da raggiungere.

      La cura è la stessa: rotellina.

  62. La squadra che molti vorrebbero tifare non è l’Inter attuale, questa è stata costruita per i poveracci che si accontentano almeno di vincere, dopo qualche anno di magre soddisfazioni, ci accontentiamo anche pur giocando con 4 mastini, 3 doberman e tre pincer nano….. ah..dimenticavo un Alano arlecchino in porta.

    • non dico scrivere, ma anche pensare che uno possa tifare contro per le rissucce sul web è un’idea talmente ridicola che infatti viene sostenuta da quelli che scambiano il blog per un alpeggio e aspettano pazientemente la stagione per litigare, ma qua l’Inter ormai c’entra davvero poco o nulla

  63. @Panda

    Fratelli interisti dico subito che porto le difese a Panda.
    Mi sembra che chiunque di noi possa vedere in quello che lui ha scritto, a seconda della nostra personalità, carattere, del tafazzismo, disamore ( ????? non ci posso credere) per la nostra squadra o viceversa una puntuale (perchè per me lo è) osservazione del nostro percorso. Ma non mi sento di accusarlo di niente onestamente.
    Credo che tutti qui siamo contentissimi del primo posto o che sia frutto del culo come vogliono farci credere le PI, o frutto di quella che è la nostra squadra e nessuno rimpiange le magre figure degli ultimi anni, o nemmeno su questo siamo d’accordo?
    Perciò, dico , senza voler accusare nessuno di integralismo per carità, che discutiamo ok, ma certe critiche accettiamole dai. Io per primo s’intende.

  64. gibson3, ah…eri tu che predicavi in estate la mancanza di un trequartista di qualità……mi ero dimenticato, scusa Gib……

    Le critiche se costruttive le accettiamo, pur se la dialettica delle volte raggiunge una certa asprezza. Quello che invece non mi convince è il fatto che non si vogliano accettare le giustificazioni che si portano a difesa….

    • accettiamo?
      chi accetta cosa?

      questo è un account condiviso?
      o ti riferisci genericamente al gregge?

      che poi mica ce l’ho con voi, anzi, il formaggio mi piace parecchio

  65. L’accusa di “tifare contro” per la prevalenza del velavevodettoio
    è la stessa accusa che veniva mossa a chi criticava Mazzarri

    con la differenza che prima si criticavano le figure di merda col Trapani
    adesso si criticano le vittorie con la Roma.

    Perciò i novelli Voltaire, tanto critici del metacommento, prima di accusare di squadrismo il prossimo,

    facciano meno scorpacciata di taleggio
    e più di merluzzo

    e si ricordino delle accuse di incompetenza, manco tanto velate, profusi a chi osava dire che forse non era il caso di farsi massacrare dal Parma.

  66. Bilanisti&Rubentini Superpiangina forse non riusciamo a capirci…kondo è giovane e forse, ma non è un regista, io sono d’accordissimo con te che un regita ci manca come il pane, ma secondo Mancini non era una priorità evidentemente (o ritiene di averlo in casa vedi brozovic). Ripeto, e lo ha detto anche Mancini che ne capisce di più: c’è bisogno di tempo, ricordiamo dove siamo partiti, prendavamo gol da chiunque e ora non ne prendiamo. Abbiamo tappato delle falle enormi per non affondare, probabilmente a Gennaio prenderemo qualcuno che faccia da regista, ma io sono fiducioso che comunque ora di Gennaio vedremo almeno qualche partita decente. Panda, qua (quasi) tutti tifiamo inter e a tutti piacerebbe vedere bel calcio, partite vinte e trofei a nastro ma la realtà è che stiamo cercando di costruire una squadra e per questo ci vuole tempo e pazienza. La priorità ora è vincere il più possibile e costruire un’ossatura solida che ci permetta negli a venire di finire il progetto e vincere qualcosa. Magari evitando poi di dover smantellare tutto come fatto in passato. Abbiate fiducia che se non l’avete ora che siamo primi figuratevi quando saremo a lottare per il terzo posto!!!

  67. la mentalità vincente si acquisisce esclusivamente….vincendo

    non sono certo un talebano,ho contestato duramente certe fasi dell’inter, riconosco pregi e difetti dei miei sena problemi, ma sono un TIFOSO…e che come ogni tifoso godo della vittoria della mia squadra, aggiungo, essendo noi perbene, soprattutto se lo fa in maniera regolare.
    Nel caso specifico l’Internazionale sta vincendo giocando al risparmio, con buona dose di fortuna ma con una grinta impressionante che non vedevo da anni….perdipiu’ lo fa in maniera legale….quindi tutto cio’ mi fa essere straordinariamente felice…..diversamente se non fossi tifoso ma uno sportivo amante del calcio in generale starei a sindacare continuamente sul GIUOCO dell’inter…ma non lo sono, sono di parte e faccio fatica capire coloro i quali IN QUESTA FASE vedono solo cose negative

  68. Mareintempesta, oh finalmente, straquoto, hai tracciato pienamente e chiaramente la linea di demarcazione fra tifoso e sportivo…..

  69. @mike

    di niente figurati. Come dicevo nell’altro post, manca la terza delle mie profezie : Babyany utilissimo sulla fascia (per non rimpiangere troppo Salah.)

    Per la bonaria polemica innestatasi, difendo Panda non in quanto tale e che ovviamente non conosco, ma solo perchè a volte mi sembra che ciascuno ci metta del suo nel criticare, quasi ” a prescindere” . E non mi riferisco ai pro questa Inter o ai contro questa Inter, perchè siamo tutti interisti vero???? e solo questo ci frega, ma al fatto di accusare chi dice qualcosa che uno non condivide. Cioè, ma forse sono io che mi sbaglio, sembra che se uno critica un po’ più fortemente, sembra che sia un gobbo o un tirapiedi.
    Ad esempio quando Sempreinter dice :

    <>
    non mi sembra che dica cose tanto diverse da Panda, criticando velatamente il nostro gioco, ma è un’ affermazione per me validissima altrettanto quanto Panda.

    La mia riflessione era solo perchè a volte noto una leggera presupponenza, tutto qui.

    • mancava il quote di Sempreinter :

      < Panda, qua (quasi) tutti tifiamo inter e a tutti piacerebbe vedere bel calcio, partite vinte e trofei a nastro ma la realtà è che stiamo cercando di costruire una squadra e per questo ci vuole tempo e pazienza. La priorità ora è vincere il più possibile e costruire un’ossatura solida che ci permetta negli a venire di finire il progetto e vincere qualcosa. <

  70. “A me francamente fa abbastanza cagare vedere una partita come quella di ieri…”.

    “Invece cosa sento dire da Mancini…”contro la roma e il torino ci siamo dovuti adeguare all’avversario…” …cosaaaaaa?!?!?!?!? …noi che ci adeguiamo a un torino qualsiasi, squadra di mezza classifica?!?!?!?…”

    “Io sono sempre dell’idea che i risultati si ottengono col gioco (bello o meno bello che sia) e ora siamo lì in testa quasi per caso…”

    “A me vedere NON giocare a calcio così la mia squadra mi fa solo innervosire e penso che sia abbastanza offensivo nei confronti dei tifosi paganti (sia allo stadio che alla pay tv)…”

    “Io sto facendo una valutazione onesta (e oggettiva) che a lungo termine (cioè la durata di un campionato) il NON CALCIO che abbiamo praticato fin’ora molto probabilmente non pagherà…”

    “E cerchiamo di accettare le oneste critiche costruttive, almeno qui nel blog, senza essere apostrofati come gobbi o quant’altro di più offensivo…”

    Ecco, Panda, questo è in breve estratto delle cose cha hai scritto nelle ultime 24 ore sul blog: certo, ho estrapolato della frasi, ma – vai pure a verificare – il senso del discorso non cambia.
    Cosa c’è di costruttivo in queste critiche? A me, sinceramente, sembra il discorso di un Mughini qualsiasi.

    Poi, se sei anche contento perché siamo primi in classifica… beh diciamo che dissimuli molto bene!!! 😉

    • E’ chiaro che si tratta di critiche costruttive di un tifoso, quindi espresse con una certa foga, diciamo così…
      Se non fossi tifoso ma fossi super partes e dovessi scrivere per un qualsiasi giornale allora descriverei i miei pensieri in modo più formale…non mi sembrava il caso di doverlo spiegare…no???

    • Forse è sul termine “costruttivo” che non ci capiamo.
      Cosa c’è di costruttivo nell’affermare che la partita di ieri fa cagare?
      Nell’affermare che ci siamo adeguati ad un Torino qualsiasi? (a proposito, contro questo Torino qualsiasi, i ladri hanno vinto, in casa, segnando a 5 secondi dalla fine, dopo aver seriamente rischiato di perdere… la sfavillante Fiorentina ha preso tre pappine in 10 minuti, dopo essere andata in vantaggio… no, così, per dire…).
      Nell’affermare che siamo in testa quasi per caso?

      E’ chiaro che c’è da migliorare, e molto, ma la mia speranza è che sulle solide basi che il Mancio sta costruendo, sia a livello di intelaiatura della squadra che a livello mentale (e a questo proposito le vittorie aiutano, eccome se aiutano…), pian piano anche il gioco e la personalità cresceranno.
      Secondo me ci vuole solo un po’ più di pazienza, specie da parte di noi tifosi, non credi?

  71. gibson3, il fatto che non siamo andati decisi su Salah e lasciato campo libero alla Roma è proprio perchè qualcuno crede in questo ragazzo, al momento non è ancora pronto, però nei pochi minuti giocati, in alcuni frangenti ha fatto vedere quanto sia impostante la sua velocità sulla fascia……io credo che quando tutti saranno al top, vedremo anche delle belle partite e diversi gol……..nella porta avversaria naturalmente.

  72. Ricordo a tutti che quella squadra piena di fuoriclasse che era quella del triplete vinse a Siena per 1-0 (all’undicesimo del secondo tempo) e la coppa Italia con identico risultato, largheggiando soltanto in Champions e solo al 70°.
    Io sto con Boskov ( e Catalano) : meglio vincere 6 volte uno a zero che una volta 6-0.

  73. Tagnin , litigare? che cos’è, non conosco questa parola, conosco meglio le parole dialogare, dissentire, tifare, amare la propria squadra comunque e quantunque,difendere i fratelli quando sono attaccati, in altri blog, da altri tifosi, essere deluso quando la mia squadra perde (anche se gioca benissimo) e essere felice quando la mia squadra vince (anche se ha giocato malissimo)…tutto qui…..

  74. Sempreinter, mi sono già espresso ed è inutile “torronare”.
    Sinteticamente:
    Per me di muscoli ne sono stati messi troppi.
    Data questa premessa, che non ci fossero soldi per comprare “cervello” lo trovo palesemente falso. Oltretutto è spesso anche la scusa di quelli che “il Mancio è il signore dio nostro”.
    Posso dire che, schierando i “5 difensori e tre gorilla” finire 8 tiri in porta a 2 contro il Torino, significa anche aver usato male quei muscoli?
    Il mio commento fra la vittoria con la rometta e quest’ultima è stato molto diverso.
    Il fatto di aver visto molte più partite come l’ultima piuttosto che come la penultima non mi lascia sereno.
    Sono convinto che questa squadra e questo mister già oggi potrebbero esprimere molto di più.
    Parafrasando Mike: l’Inter attuale potrebbe essere molto migliore di quella che i “poveracci” che si accontentano almeno di vincere stanno tifando.
    Ed io, a proposito di bausciaggine, non sono un poveraccio, sono un tifoso dell’INTER

    • A parte che non so cosa significa torronare…Mi sembra che qua siamo sempre alle solite…pazienza Zero… Se ci sono rusultati non va bene il gioco….se si vince si poteva vincere di più….se si perde due partite cambiamo allenatore…ma cristo possibile volere sempre tutto…sono contento per te che sei un interista vero..Io che non lo sono mi fido di un tecnico che con noi ha vinto 5 scudetti e costruito le basi di una squadra che ha vinti tutto….e che ci ha fatto vincere 5 partite di fila…e che ci ha portato in vetta dopo anni di buio e che con i suoi acquisti ha sistemato uno dei reparti difensivi più perforati della scorsa stagione….e che siede sulla panchina più scomoda della serie a perché oltre a difendersi da arbitri e giornalai vari deve difendersi dai tifosi veri come te. ” Sempre con profondo rispetto e la massima ironia- cit” 🙂

  75. Bilanisti&Rubentini Superpiangina, tu farai parte degli aristocratici dell’Inter, la cui squadra deve vincere e convincere, praticando un bel gioco, non subendo l’avversario e possibilmente dominandolo nell’arco dei 90 minuti……io sono un poveraccio di tifoso e mi accontento solo di vincere….anche se dovessimo segnare di cu…lo.

    • Mike, non fare il furbo.
      Anche perchè non è una gara di popolarità, non devi accattivarti il pubblico.
      Non ho mai invocato il “bel gioco”.
      Chiedo solo un BUON gioco.
      Ne ho mai preteso di non subire l’avversario, ho solo detto che se giochi con la Grande Muraglia il Torino dovresti fermarlo prima che ti faccia il tiro in porta.

      Come ho già detto, mica sono contrario al fatto che tu ti “accontenti”.
      Vorrei solo evitaste di fare la morale a chi pensa che potremmo fare meglio (sopratutto se non è si lamenta del ciuffo o della sciarpa ma parla di moduli ed interpreti).

  76. Bilanisti&Rubentini Superpiangina, su, dai, non prendiamoci troppo sul serio, era solo una battuta per stemperare gli animi, e ti chiedo scusa se ti son sembrato serio sull’argomento. Almeno su questi argomenti ridiamoci su, ho capito il tuo pensiero e lo rispetto, se vuoi che si parli seriamente, ognuno ha il suo modo di essere tifoso e va capito, come è del tutto comprensibile che guardando la partita della propria squadra non si vorrebbe soffrire da matti, come ci è capitato spesso….io talvolta ho preferito dedicarmi ad altro piuttosto che guardare certe partite…Ma per favore discutiamo con il sorriso sulle labbra e non con il coltello fra i denti…siamo tutti interisti…perbacco.

  77. è dalle prime amichevoli e poi dalla prima giornata che sui giornali, sulla tele e su qui si sentono e leggono “critiche costruttive”.

    fortuna che il Mancio delle cosi dette “critiche costruttive” se ne è sbattuto e se ne sbatte allegramente le balle, mandando fuori di testa quelli che continuano a fargliele, da come si evince da quello che adesso scrivono sui giornali, da quello che dicono nelle varie trasmissioni televisive e anche su qui dove “quelli che” girano le frittate pretendendo di avere voce in capitolo nelle critiche invece di essere osteggiati da quelli che non ne fanno e sono contenti di come ci sta andando quest’anno.

    il che è il massimo dell’ipocrisia e della faccia di “tolla” che si possa avere.

    sono cinque anni che la menano contro tutti e adesso rivendicano il diritto di dire la loro???

    quando cazzo mai sono stati zitti????

    senza pudore…

  78. aspettano l’alpeggio…
    tagnin sei troppo avanti, anche se spesso, come tutti,
    scrivi minchiate.
    Chiunque ti risponda è comunque destinato a figure barbine, a parte corso che però non ti risponde ma ti cazzia.
    Stai sereno che il 5° posto non ce lo leva nessuno e col Parma e il Cagliari quest’anno non si perde.

  79. Saluto i fratelli di fede, urlando buve e bbilan merde.
    Ciò doverosamente premesso, mi sento di intervenire sulla diatriba mancio, dando per scontate tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare per la nostra situazione pregressa.
    1) ha chiaramente ammesso di non essere soddisfatto, quindi siamo lontani dal terribile siamoapostocosì; 2) possiamo ritenere che le nostre preoccupazioni di non reggere alla distanza con l’attuale gioco (amplificate da quattro anni di umiliazioni) siano forse anche le sue; 3) nella fase attuale ha evidentemente ritenuto che tentare altre soluzioni di gioco potevano mettere a rischio il faticoso cammino per ridare solidità e autostima ad una squadra (che non esisteva come collettivo) per la quale vincere tre partite di seguito era diventato come vincere la CL (qualcuno ha già dimenticato). Quindi mi sembra doveroso dire che, risultati alla mano, ad oggi il Mancio ha avuto ragione al 100% e per questo va applaudito e sostenuto, sperando, ovviamente, che riesca a completare il lavoro, come tutti i fratelli si augurano.
    Poi se qulacuno è convinto che con Klopp e con lo stesso budget per gli acquisti staremmo a disegnare calcio con 10 punti di vantaggio sulla seconda…beh, mai cuntent, proprio!

  80. Ah e per inciso io non ho fatto la morale a nessuno ognuno la pensa come gli pare ma non e’ corretto riportare mezze frasi estrapolate da un discorso più ampio…per quello bastano e avanzano i giornalai da strapazzo..che ne e’ piena l’Italia..

  81. B&R

    Se mi dici che l’alternativa era tenere Kovacic, ok, allora sì, ma, dati alla mano, comprare un regista già pronto e di livello internazionale, oltre a costare più di 30 milioni, sarebbe anche molto fuori dal tetto medio ingaggi dei nostri.

    Comunque, io credo che Mancini non prescinda da un centrocampista come Vieira o Yaya Tourè, ossia molto potente fisicamente che sappia fare le due fasi, portare palla ed eventualmente anche inserirsi e segnare.
    E infatti in principio doveva arrivare proprio Tourè, poi sfumato quell’affare si è preferito puntare su un prospetto futuro come Kondogbia

    che a me piace parecchio, ma che in fase realizzativa e nel gioco aereo ha caratteristiche diverse.

    Sul “Torino qualsiasi”, sono d’accordo che non ci si possa far mettere sotto da una squadra tecnicamente inferiore, ma dire di adeguarsi al Torino, non significa subirlo e infatti nel primo tempo il gioco lo abbiamo fatto solo noi.

    Nel secondo molto meno, ne convengo, ma abbiamo scelto di giocare un po’ di rimessa e con un Ljaijc più preciso l’avremmo chiusa molto prima.

    Poi, per completezza e onestà, andrebbe anche sottolineato che i granata che ora state facendo passare per una neopromossa qualsiasi

    (e che l’anno scorso erano in Europa League, non è che stiamo parlando del dopolavoro ferroviario)

    in questo campionato ha rifilato 3 pere alla Fiorentina prima in classifica come noi.

    Quindi “qualsiasi” sì, ma fino ad un certo punto.

  82. esonerato Zenga.

    spero che la samp finisca in B…

  83. Ma chi cazz’è sto Fritz?
    Non lo si può cancellare?

    Ferrero (macchietta italiota) si merita la B…o la C, a seconda dei prossimi esoneri.

    J**e e Bilan merde…..ed anche Marquez con Lorenzo.

    Forza Inter e forza Mancio.

    • […]

      un tuo commento era rimasto “incastrato” sempre come ultimo, anche se qualcuno aggiungeva un commento il tuo rimaneva sempre “in fondo”, si riferiva a questo (edit thadave)

    • Ok, grazie. Era un commento dove non insultavo e offendevo nessuno, ciao.

  84. Bravo Mike,
    hai sintetizzato quello che volevo dire io, cioè di criticare ma sempre col sorriso sulle labbra , senza ergerci (termine degno di Settore !!) a Soloni.
    A volte non mi era parso questo, e perciò mi sono sentito di “difendere” Panda.
    Quanto alla presunta costruttività dei nostri discorsi, non è nè costruttivo nè decostruttivo dire che la nostra squadra ha il gioco che ha. E’ solo un osservare la partita e Mancio per primo, dice che non è contento. E con gli uomini che abbiamo, ha creato una squadra impostata su altri valori che non contempla il calcio champagne. Punto. facciomocene una ragione e fanculo il bel gioco, magari l’anno prossimo. Per quest’anno, va bene il terzo posto.

    @Mike: sì sono d’accordo : il ragazzo Babyany, non è ancora pronto e sono felice per lui che dopo tutti i problemi che ha avuto, la società gli ha dato fiducia e sono certo ci tornerà utile.

  85. scusa estecambiasso, io non lo vedo proprio Kovacic regista.
    Visione di gioco zero, sempre a testa bassa; passaggi verticali rari, cambi di gioco mai visti.
    Trequartista? Nemmeno: non vede la porta, sensibilità di piede ordinaria, potenza di tiro quasi nulla.
    Potrebbe essere un buon interno/incursore di centrocampo, bravissimo in percussione/dribbling palla al piede= a me ricorda il primo Zanetti, piu’ tecnico ma meno valido in fase difensiva.
    In quest’Inter poteva fare il ruolo di Guarin, ma mi rallegro della sua ottima cessione.
    Vedremo se mi smentirà, considerando anche che è finito nel Madrid e giocare in squadra con quei campioni dovrebbe essere più facile (sì, ma quando lo vedremo?)

  86. Sempreinter, visto che mi tiri in ballo, io ho riportato alcune frasi del papiro di Panda e dei suoi successivi per farmi spiegare da lui che cosa c’era di costruttivo nel dire che facciamo cagare, che siamo in testa per caso, che rubiamo i soldi di chi paga le pay tv per lo schifo di spettacolo che offriamo e via dicendo. Se leggi per intero il papiro scoprirai che il tenore del post è solo quello: forse sono io che non leggo tra le righe la “critica costruttiva”, per questo ho chiesto delucidazioni, in maniera pacata, a chi ha scritto il messaggio.
    Che poi, che cazzo vuol dire critica costruttiva su un blog?
    Non me lo vedo il Mancio o chi per lui, venire sul blog di settore a leggere i commenti e poi dire a Slivinho “oh, Panda dice che così facciamo cagare, devo cambiare formazione. Tagnin non può vedere la difesa a tre, non la schiero più. Corso spara a vista a chi critica e basta, prendiamolo come PR. Boombastic scrive solo cazzate, non lo leggo neanche più…” (ho fatto degli esempi a caso, sia chiaro…)
    Secondo me, c’è modo e modo per dire che non siamo una squadra che gioca calcio champagne (tra l’altro concetto molto soggettivo), e, vista la situazione, un minimo di ottimismo e comunque di soddisfazione sarebbe auspicabile.
    Oh, poi ognuno è libero di scrivere quello che vuole, ci mancherebbe, la cosa fondamentale è il rispetto reciproco.
    Buona giornata a tutti.

    • guarda che io mi riferivo al primo commento di Panda che ha citato Mancini alla cazzo….

    • Ho frainteso, meglio così.
      Quindi siamo al 100% sulla stessa lunghezza d’onda.
      In ogno caso è stato utile per spiegare meglio la mia posizione.

    • Boombastic
      forse non mi sono spiegato bene…o forse non hai letto bene i miei post…

      Io NON PRETENDO IL CALCIO CHAMPAGNE ma, senza estremizzare come al solito, c’è anche una via di mezzo tra quanto sopra e il NON CALCIO che pratichiamo, soprattutto dopo aver fatto il golletto.

      La via di mezzo è vedere un’idea di gioco che il mancio dovrebbe dare alla squadra visto che che la rosa non è così scarsa come invece lui continuamente fa capire con certe dichiarazioni di rassegnazione.

      L’idea di gioco o quantomeno lo stare in campo da Inter dovrebbe vedersi proprio dopo il nostro golletto, e invece no (e qui mi incazzo!) ci rintaniamo in difesa e ci rifiutiamo di giocare quando potremmo tranquillamente chiudere la partita o almeno cercare di farlo. E qui chi se non il mister impone questo atteggiamento???
      E questo non perchè mancano 10-15 minuti alla fine della partita ma per un tempo o addirittura un’ora…è questo che ritengo inconcepibile da una squadra come l’Inter, soprattutto se visto contro squadre come chievo, verona, bologna, palermo, torino…

      Mi sono spiegato ora?

      Questo è rivolto a te boombastic e agli altri che dopo aver letto i miei post (o solo “le prime cinque righe” come qualcun altro) fraintendono le mie frasi o meglio le estremizzano, come spesso avviene…poi oh se mi faccio prendere dalla foga nelle esternazioni che ci posso fare… ;o)
      Ovviamente invece non è rivolto a corso che non accetta se qualcuno la pensa diversamente da lui e vede partite che io non vedo, per poi sparare a mille sui sopracitati che hanno certi dubbi e perplessità che lui non ha. Ma tant’è.

      Poi sul discorso “critiche costruttive” è OVVIO che non deve venire il mancio a leggere quanto scriviamo e di conseguenza correggere i suoi errori…le chiamo “critiche costruttive” semplicemente per non farle passare come “critiche a cazzo” e cioè senza motivo di esistere…

      Ci siamo capiti, ragazzi???

      Ah ovviamente ONORE A WALTER ZENGA che ha avuto come presidente un ubriacone da osteria numero venti…
      Ora anch’io come corso spero che la doria e quel presidente puttaniere pagliaccio circense vadano in B.

      UN WALTER ZENGA, C’E’ SOLO UN WALTER ZENGA, UN WALTER ZENGAAAA……………..

  87. Gianni, qui non si vince niente seppure qualcuno usa la propria arguzia per soverchiare e annullare i commenti altrui, il quieto vivere vorrebbe che qualcuno facesse un passo indietro prima di inoltrarsi in conflitti dialettici che spesso sanno di lana caprina…..Io per esempio ne faccio pure due di passi indietro per quel quieto vivere e salvaguardare la salubrità di un blog……..non prendo, insomma, tutto sul serio.

    • Massììììì alla fine forza INTER juve merda e milan in b…

    • Hai fatto bene, in questo periodo da più frutti parlare con un muro che con tagnin.

      Quanti al resto non sentirti offeso, è evidente che non sei stato in alcun modo soverchiato, anche perché farsi soverchiare da un disco rotto è ben ardua.

      Le figure barbine sono altri a farle, e ogni volta che accendono un computer.

      Quindi non ti curare dei professionisti rimescolatori di carte: non ne vale la pena

  88. @boombastic:

    al 200%

  89. Wolf, affatto, non me la prendo…anzi ti dirò di più, non condivido il modo di essere tifoso dell’Inter di Tagnin, ma è pur sempre un interista e per questo lo rispetto e lo stimo.

  90. Però scusate, questo è un blog….ci sta che tutti abbiano una visione diversa e che ne siano convinti a tal punto da difenderla anche in maniera vigorosa.
    Credo che siamo tutti d’accordo che il gioco non ci soddisfa. Questo è il punto di partenza.
    Poi c’è chi si accontenta dei risultati e dice che il bicchiere è comunque mezzo pieno (come me), chi invece sostiene che sul lungo periodo questo ci penalizzerà (come Panda). Si discute, ognuno con le proprie idee partendo sempre dal presupposto che se a maggio si vince il campionato o si arriva almeno terzi Mancini ha ragione, altrimenti sarà grigia per tutti. Ma non è che ci possiamo fare niente, possiamo solo aspettare…..Detto questo io la chiudo qua, saluto con garbo chi si non la pensa come me, se ci incontriamo in giro vi pago volentieri una birra, che siamo tutti (o quasi) interisti, anche se abbiamo idee diverse…

    • Brao fiòl!
      ;o)

    • Mi viene da aggiungere, correggimi se sbaglio, che chi dice che un tifoso interista SPERI CHE L’INTER PERDA per poter “avere ragione nelle sue critiche” non ha letto bene LA CRITICA oppure semplicemente l’ha interpretata male.

      Cio’ che io ho letto fino ad ora è che chi critica HA PAURA di perdere IN FUTURO e indica le cose, che secondo lui, saranno le cause di TEMUTE SCONFITTE, non SPERATE SCONFITTE.

      E le “prove contro le critiche” non sono sufficienti a tranquillizarlo sulle sue paure.

  91. Mazzarri ha studiato l’inglese per tornare all Samp e capirsi con Ferrero…

  92. thad,
    se posso permettermi la sensazione che arriva a me è un’altra.

    Il tuo discorso sarebbe sacrosanto se non ci fossero delle incongruenze da parte di chi critica.

    Quelli che due settimane fa battevano i pugni sul tavolo per aver solo pareggiato con la Juve, fino ad un annetto orsono si facevano piacere delle sconfitte contro squadre che in serie A non ci sono manco più.
    Chi si lamenta del modo in cui siamo primi oggi, fino a non troppo tempo fa guardava in modo positivo l’essere a soli 5 punti dal terzo posto a novembre

    (ossia, più o meno ottavi)

    Come mai, dunque, lo spirito critico vien fuori tutto ora?

    Ognuno ha il diritto di esprimere il suo tifo e il suo pensiero, ci mancherebbe altro, però io credo di avere l’altrettanto sacrosanto diritto di pensare che più di un tifoso non si riesca a godere a pieno le vittorie

    perché gli peserebbe troppo dire che s’era sbagliato.

    E siccome in diversi ci siamo presi degli incompetenti per aver salutato come un progresso netto il cambio di guida tecnica, per mezzo di conticini della serva tra il rendimento pre e post Mancini che non tenevano conto di un sacco di cose

    capirai se qualcosina cerchiamo di rimandarla al mittente.

  93. Perfetto Thadave, è proprio così, o almeno penso più semplicemente che potremmo dividerci fra pessimisti e ottimisti…..gli uni interpretano le vittorie frutto del non gioco un fatto negativo (per il futuro, se non migliori nel gioco prima o poi le prendi di santa ragione), gli altri invece lo interpretano come una sorte di predestinazione, se vinciamo ora che giochiamo male figuriamoci poi quando giocheremo bene.

  94. Essendo interista da una vita (e siamo nell’intorno dei Corso46 & C.) io so cosa muove le critiche dei nostri fratelli a questa Inter.
    La paura.
    La paura che arriviamo ancora in corsa alle ultime di campionato e dobbiamo giocarcela contro una squadra sulla carta abbordabilissima ma che vista la nostra stitichezza a metà del secondo tempo siamo ancora zero a zero.
    Mica come la Juve che contro l’Udinese al 15 del primo tempo stava già 2-0!
    Cari fratelli questa è l’Inter, prendere e come diceva Brera : “Mai Paura”.
    D’altronde, come diceva quell’altro, cosa abbiamo da perdere,se non le nostre catene; ma questa è un altra storia, direbbe Buffa.

  95. Per i Timorosi del Futuro, portate l’ombrello se volete, ma non apritelo senza che piova, si fanno figure alla mazzarri.
    Per gli Esteti, abbiate pazienza e magari comprensione per i poveri tifosotti come me che GIOISCONO per ogni vittoria dell’Inter, anche quelle con un gol in fuorigioco al 95° dopo che ci hanno presi a pallonate.
    Per i dispensatori di Patenti, Motorizzazione Civile o Scuole Guida di turno, una considerazione: io sono un INTERISTA BAUSCIA, e voi non lo so che siete…

    Per le Vedove di vari e mai troppo rimpianti (?!) ex-tecnici, uno spunto di riflessione: fino a che allenano la MIA squadra, li rispetto e li sostengo, magari li amo anche, ma quando hanno finito il loro compito e vanno via (nelle Mercedes altrui o con mezzi propri), per me se lo possono andare a troncare dritti nel culo, con la mia gratitudine come lubrificante.

    Forza Inter, unica squadra del Pianeta Terra ad avere una tifoseria antropologicamente trasversale.

  96. ACC. “prendere o lasciare” e come diceva…

  97. Beh, ora il caso di Panda non saprei, non scrive tanto spesso e quindi non ricordo il suo atteggiamento negli anni scorsi.

    Sicuramente, alcune critiche mi sembrano troppo nette considerando come siamo partiti e quali sono i nostri immediati obiettivi

    (avere le basi solide per il futuro, mica fare il culo subito al Barcellona)

    ma l’ho scritto più su e non voglio torronare proprio mentre dialogo col moderatore 🙂

    Quello che sicuramente ho notato è che ci sono molti utenti che sembra non riescano a godersi la vittoria perché ormai hanno detto che l’avvicendamento in panchina era una cazzata e devono tenere la barra dritta ad ogni costo,

    anche quella di rovinarsi una partita vinta.

    Non chiedermi chi glielo faccia fare, ma l’impressione è quella.

    • impressione condivisa da molti a quanto pare…

    • Non è un’impressione.

      Ormai è un dato di fatto

      @thad

      La paura di perdere in futuro, come dici tu, consiste nel “siete un gregge che non capisce un cazzo”

      Quanto meno bizzarra per essere etichettata come “disparità di vedute”

      Anche perché la paura di perdere in futuro è condivisa da tutti, d’altro canto siamo primi, e vedi qua uno che pensa di vincere lo scudetto?

      Ecco, i piedi a terra li abbiamo tutti; tutti sappiamo che si cammina su un filo e si potrebbe cadere da un momento all’altro.

      Ma finché si tira dritto perché dovremmo farci il funerale a ogni domenica, per altro con epitaffi che nemmeno le p.i…

      A proposito delle quali, siamo arrivati persino a dire che son neutre, che i coglioni siamo noi.

      Comunque, andiamo avanti, con la consapevolezza che basterà perdere 3-4 partite di fila per ritrovare un po di serenità sul blog.

      Contenti voi…

    • ah ok, non avevo capito na mazza, stai parlando di Tagnin.

    • Io sì, espressamente e senza rischio di fraintendimenti.

      Le critiche varie alle singole partite invece le condivido quasi tutto, e spesso le muovo io stesso.

      È l’atteggiamento conservativo di una posizione più che obsoleta che io contesto. Sta togliendo qualsiasi fondamento logico alle discussioni, catalizzandole su pregiudizi individuali ampiamente smentite dai fatti.

      Basta che confronti il suo atteggiamento di un anno fa dopo 10 partite (già fuori dalla zona cl) e quello attuale (primi, con le storiche rivali a distanza siderale), per capire l’incongruenza.

      E mi dispiace, perché nonostante tutto è sempre stato uno dei miei utenti preferiti, sempre lucido, puntuale e graffiante.

  98. la paura di perdere in futuro è una gran balla, quello che li rode è il fatto che il Mancio ci possa riuscire un’altra volta a riportare l’Inter dove è sempre stata, siano meno ipocriti e dicano la verità.

    ritrovarselo lì al posto di Mazzarri dopo anni è stato un colpo troppo duro che non hanno ancora digerito, l’altra mazzata l’hanno avuta dopo di essersi illusi che avremmo fatto cagare dopo le amichevoli estive con le cinque vittorie di fila in campionato e quindi adesso, per non attaccarsi al tram, devono trovare qualche cosa d’altro a cui attaccarsi e la menano sul gioco e come lo vorrebbero.

    bella scoperta, chi non vorrebbe vincere senza patemi d’animo?

    guarda caso c’è stato solo un anno in cui di patemi d’animo non ne abbiamo mai avuti, l’anno dei record su record battuti dove lo scudetto lo abbiamo vinto con cinque giornate d’anticipo, e sapete chi c’era ad allenarci?

    le opinioni sono una cosa, le barzellette che ci vengono raccontare un’altra, ma non fanno ridere nessuno.

  99. Visto che ora passo per vedova di mazz…. (bleah…non riesco neanche a scrivere il nome tanto mi viene il conato di vomito solo a pensarci…insomma intendo dire il WATER che avevamo fino a un anno fà) TENGO A PRECISARE a este, corso & c. che quando è arrivato il mancio al posto dell’innominabile ho gioito e di brutto mentre ero al lavoro una volta appresa la notizia tanto che non riuscivo a stare fermo dall’entusiasmo (come al gol di snejder ai gobbi di un paio di anni fà di cui sono venuto a conoscenza anche allora durante il lavoro).
    Per me quella è stata una liberazione perchè nel mancio riponevo un un sacco di fiducia…e mi dà fiducia tutt’ora nonostante una serie di scelte tecnico/tattiche e nonostante le prestazioni della sua/nostra squadra.

    Quindi vi prego di non considerarmi vedova dell’innominabile, grazie!

  100. Panda,
    precisamente dovrei avrei detto che sei vedova di Mazzarri?

  101. Faccio il copia incolla del post di risposta a thadave che ti chiede se ti riferisci al mio post…

    “Quello che sicuramente ho notato è che ci sono molti utenti che sembra non riescano a godersi la vittoria perché ormai hanno detto che l’avvicendamento in panchina era una cazzata e devono tenere la barra dritta ad ogni costo”

    Sbaglio?

    Se ti riferisci agli “utenti che non riescono a godersi la vittoria…bla bla bla…avvicendamento in panchina era una cazzata” allora penso che mi fai rientrare in quel calderone e di conseguenza anche ogni riferimento all’innominabile non sarebbe del tutto casuale…non credi?

    Boh, se ho frainteso dimmelo anche se, fattelo dire cazzo, è facile fraintendere visto che ogni tuo post tira in ballo l’innominabile!! …dai este togli la sua carogna dalla tua mente… ;o)

  102. Acclarato che l’Inter non era cosa per lui, voglio spendere qualche parola in favore di WM:
    1 perché abbiamo avuto allenatori anche peggiori;
    2 perché si è ritrovato con un Moratti decadente;
    3 perché comunque con lui è arrivato Gary Medel, che non si sta dimostrando affatto il Piraccini che io e altri pensavamo;
    4 e perché, soprattutto, senza di lui non ci sarebbe stata la “saga del miste”, che ho potuto apprezzare solo in differita, pagine blog tra le più esilaranti della storia dei blog e per le quali ringrazio di cuore tutti i partecipanti_

  103. Bene,
    comunque per scrivere la propria opinione sul blog non mi sembra ci debbano essere certificazioni, sempre se si resta nei limiti della civiltà. Tra l’altro questo è anche il motivo per il quale sono su questo blog, e cioè il livello abitualmente arguto, mai banale e soprattutto civile degli interventi. Quindi, se per esempio io dico che come Tagnin e altri, all’arrivo di Mancini ero scettico perchè contrario ad un cambio in corsa (e perchè in fondo dispiaciuto di quello che sentivo allo stadio quando annunciavano il nome dell’allenatore della MIA squadra) oggi posso serenamente come ho già fatto da giugno in poi, sostenere a tutta forza il Mancio, attuale allenatore della MIA squadra e non trovo affatto che si giochi male. E’ un punto di vista anche questo no?

  104. boh…secondo me c’è ancora troppa gente che deve toccare il pallone tre volte prima di far partire un azione…milito ,thiago motta,eto’o e sneijder ci hanno messo due partite a imparare lo spartito…magari mi sbaglio

    • Sei sicuro? Due partite? Vara che mou l’anno del triplete per poco non esce alla fase a gironi…e il barca non e’ che lo abbiamo preso a pallate in semifinale…

  105. e icardi ad aspettare il pallone buono non ce lo possiamo permettere

    • mah, fatto sta che con o senza si segna il minimo indispensabile uguale, prima di scaricarlo occorrerebbe trovare un’alternativa valida, per ora mi accontenterei di uno che sappia fargli da riserva, visto che davanti hai comprato di tutto tranne quello

  106. Mi permetto di dire che secondo me un problema si genera anche dal fatto che spesso si tende a generalizzare le posizioni.
    Anche adesso, Este parla al plurale di “molti utenti che sembra non riescano a godersi la vittoria perché ormai hanno detto che l’avvicendamento in panchina era una cazzata” e Panda, avendo appena criticato il Mancio, si sente tirato in mezzo.
    Se Este avesse detto “quel minchione di B&R non ha mai digerito il cambio ed ora rompe il cazzo anche su come Mancini si soffia il naso”, sarebbe stato meglio.

    Perchè poi la verità è che di utenti che sostengono la propria posizione preconcetta ben al di là del ridicolo, non è che ce ne siano molti (al netto che la cazzata la possiamo dire tutti).

  107. Si però stiamo facendo la figura dei tordi con Settore che ce lo ripete ad ogni post, a partire da IL MANCESE DEL GRILLO, parafrasando il film IL MARCHESE DEL GRILLO di Alberto Sordi. Ma forse molti sono troppo giovani per ricordarlo. E dunque cosa dice il Marchese/Mancese alias Roberto Mancini da Iesi? IO SON IO E VOI NON SIETE UN CAZZO! Non è cosi difficile adeguarsi al nuovo verbo..

  108. mi ricordo uno scudetto di Foni fatto di tanti unoazzero…
    mi piace molto vincerle tutte per unoazzero…
    sarei più contento di dueazzero…
    seppoi ci facessero vedere un po’ di bel giuoco lo sarei ancora di più…e
    pero devo ammettere
    raggiungere il massimo risultato col minimo sforzo
    è sempre stata una mia filosofia di vita
    non sono mai stato tentato dal superfluo…
    unoazzero va benissimo…
    speriamo che duri

  109. il politically correct non fa per me.

    mi fa venire in mente il Lino Linguetta di Solfrizzi:

    https://www.youtube.com/watch?v=MtW4RyalPSA

    • che poi c’è in mezzo pure la nazionale di sticazzi e si rigioca solo domenica avanti e di sera.. meno male che ti inventi sempre qualcosa.. Solfrizzi geniale.

  110. …più di dodici ore senza nessun intervento…

    Sciopero del blog contro il gioco scadente espresso dalla – casuale e assolutamente provvisoria – capolista…

    A parte gli scherzi, ho dato un’occhiata alle quote della Snai sulla vincente dello scudetto:

    ROMA 3,00
    NAPOLI 3,25
    INTER 6,00
    JUVENTUS 6,50
    FIORENTINA 9,00
    MILAN 33
    LAZIO 100

    A parte i gonzi che non quoterei neanche, mi sembra comunque interessante notare il fatto che non siamo così distanti dalle due squadre che, ad oggi, godono i favori del pronostico.

  111. In pratica puntando 100 € sulla beneamata ne porteresti a casa 600! Da farci un pensierino (naturalmente lo scrivo tenendo ben stretto i maroni… sgraaat sgraaat)…

    Stranamente la goBBa ladra è quotata come noi… nonostante viaggi a -9

    • La goBBa ladra se non la mandi a -20 è sempre potenzialmente pericolosa, per tutte le qualità e potenzialità calcistiche e (soprattutto) extracalcistiche che può avere… questo le agenzie di scommesse lo sanno benissimo e la quota ne risente. Al ribasso, ovviamente.

  112. Non è la mia materia e ci capisco poco…
    Voi cosa ne pensate?

    ET, un debito di 230 milioni tramutato in 220 milioni di plusvalenze: la forza del marchio ha cambiato le strategie

    http://www.fcinternews.it/in-primo-piano/et-un-debito-di-230-milioni-tramutato-in-220-milioni-di-plusvalenze-la-forza-del-marchio-ha-cambiato-le-strategie-200612

    • In parole il più semplice possibile:

      Spiega che il marchio inter negli ultimi 10 anni ha avuto due passaggi di proprietà, entrambi fra società appartenenti allo stesso gruppo.

      Nel frattempo l’inter squadra di calcio pagava una sorta di affitto per usare il marchio, e con quell’affitto la società che aveva acquisito il marchio si pagava il debito.
      L’inter ne ha beneficiato perchè vendendo il marchio ha messo a bilancio, fra i ricavi, una sberla di milioni (quelli a cui è stato valorizzato il marchio la prima volta)

      Nel frattempo il marchio è cresciuto di valore e in occasione del secondo, ed ultimo, passaggio di proprietà, si è anche registrata una ulteriore plusvalenza, a livello di gruppo, che ha fatto sì che il bilancio consolidato (quello di gruppo appunto) sia adesso meno pesante di quello che i vari belinazzo si aspettavano.

      A livello contabile, ogni cessione fatta a un prezzo maggiore dell’acquisto conta come plusvalenza, anche se la compravendita avviene infragruppo, e in quanto plusvalenza alleggerisce i bilanci.

      Chi ha scritto l’articolo? Belinazzo. Appunto. In altri termini sta giustificando perchè le cose sono andate diversametne dalle sue previsioni di qualche settimana fa, che ritraevano il bilancio consolidato come un bagno di sangue

      Poi dici, ma tutto ciò è uno spostamento di soldi e beni fra società dello stesso gruppo, dove sta la creazione del valore?
      Il fondamento è la crescita di valore del marchio dal 2005 ad oggi, su cui si innesta un giochetto contabile che se da un lato aumenta le voci ricavi, dall’altro aumenta anche -ma in minor misura- le spese (perchè sui debiti fatti apposta per pagare il marchio, in occasione di entrambe le vendite, paghi interessi)

  113. L’ho letto e mi è uscito il sangue dal naso dallo sforzo di capirci qualcosa…

  114. Grazie Wolf…

    Ci capisco poco lo stesso, ma mi fido. 😉

  115. E’ ginnastica finanziaria.
    Un triplo tolup carpiato da applausi, quando riesce.
    Quando non riesce (tipo mr Beeeeee dei gonzi) dai la classica panzata e ti fai male.

    • A proposito, ma che fine ha fatto?
      Qualche gazzettiere ne ha detto qualcosa?
      O no?

      Chissà come mai.

      “A pensar male (eccetera, inutile continuare la cit.)”

  116. dunque non stiamo fallendo come dicevano dieci giorni fa, anzi i nuovi manager sono competenti.. non è che prima avevano provato a far notizia con l’allarmismo? ricordo che ET si era alquanto incazzato sull’asserito buco di bilancio

  117. Quello che non ho capito è “tutto lecito a meno che Covisoc e Uefa non vogliano vederci chiaro”.

    Cioè? Se è lecito cosa c’è da vederci chiaro?

  118. interessanti le quotazioni…notoriamente sono dei grandi intenditori in quanto come detto appunto da boombastic tengono conto di tutte le variabili….tra l’altro hai citato quelle di snai, in tutte le altre la gobba ha una quota in alcuni casi più bassa della nostra, in altri molto più bassa tipo a 4 e qualcosa loro a 7 noi……
    condivido sempre con boombatic….vanno strozzati nella culla…..

  119. Il giovane Pirlo arrivo’ all’Inter nella stagione 1998-99, iniziata con Simoni, proseguita con Lucescu, terminata con Hodgson.
    Ora Mazzola ci dice che “Lippi mi aveva chiesto l’acquisto di un mediano del Brescia, chiamai allora Lucescu che avevo conosciuto in Romania in occasione di una partita della Nazionale, e lui mi disse: ‘Guarda, se vuoi prendere uno che diventerà un grande giocatore, allora punta su Pirlo’ ”

    http://www.fcinternews.it/copertina/mazzola-ronaldo-mi-gelo-subito-con-una-frase-pirlo-mandato-da-lucescu-e-testato-in-segreto-herrera-mancini-200668

    I casi sono due= O Mazzola si è rintronato, oppure il Sig. Marcello Lippi era già dell’Inter nel 1998, nel mentre ci rodevamo il fegato con il designatore BALDAS che eseguiva le ladrate juventine culminate con il rigore di Ceccarini.

    Ed e’ una sensazione di schifo.

  120. Io voto per l’opzione 1: Mazzola si è rincoglionito, specie se è vero (come pare esserlo) che ha rilasciato delle dichiarazioni all’Espresso dove dice chiaro e tondo che l’Inter ai suoi tempi si dopava.

    Ora va bene tutto, va bene il malessere che deriva dal fatto che nessuno nell’Inter se lo è cagato neanche di striscio, va bene il dolore per la perdita del fratello, va bene che hai scoperto che il tuo cane è pederasta, ma certe dichiarazioni lasciale ai goBBi con le loro dotte arringhe sui caffè dell’Herrera…

  121. vero o no Mazzola si è dimostrato un uomo di merda perchè quando suo fratello, morto più di due anni fa, scrisse “il terzo incomodo” lo sbugiardò pubblicamente e non vedo il perchè adesso gli dia ragione dal momento che essendo morto non ha più bisogno di nessun aiuto che invece a suo tempo gli sarebbe servito ma che gli ha negato girandogli le spalle.

    adesso la ritira fuori lui a distanza di un paio d’anni dalla sua morte sollecitato da una intervista a tutto campo fattagli da un gobbo come Veltroni che non aspettava altro che questo per pareggiare in qualche modo i conti con l’Inter e va ad intervistare uno che sono anni che è stato emarginato dall’Inter e quindi con un pò di acredine nei confronti della società.

    ci sarebbero ancora in vita Suarez, Corso, Burgnich, Jair, Sarti, Domenghini, tanto per citare i più noti che potrebbero dire la loro in merito, ma figuriamoci se Veltroni o l’altro pirla dell’espresso che ha ripreso la notizia andranno ad intervistarli per sentire la loro campana.

    meglio quella di uno incazzato e vile che se davvero fosse vero che si dopavano ha lasciato il fratello nella merda togliendoli anche il saluto, quando invece avrebbe dovuto appoggiarlo nel confermare tutto a suo tempo o addirittura denunciare la cosa molto prima di lui, solo che gli incarichi prestigiosi che ha avuto dopo sia da Fraizzoli fino a Moratti se li sarebbe potuti scordare.

    comunque buon segno, Ferruccio Mazzola vuotò il sacco o meglio pubblicò il libro nel 2004 quando arrivò il Mancio all’Inter, adesso suo fratello ritira fuori la storia dopo che è ritornato il Mancio all’Inter…

  122. Mi conviene prendere per buona la versione di Ernesto’o che è più rassicurante. Sul resto.. ildoping juventino/caso Agricola è stato riconosciuto non dalla giustizia sportiva ma da quella penale; solo la maturata prescrizione ha impedito che andassero in galera per davvero. Al tempo si parlò di una class action (mega azione di risarcimento danni in sede civile) che avrebbero dovuto fare i danneggiati (ovvero tutti gli appassionati di calcio tranne gli juventini), ma non se ne fece nulla.
    Infine, malignità sulla Grande Inter ci sono sempre state. Riporto le tre risposte principali:
    1 negazionista/Luis Suarez-_ non prendevamo nulla, io mangiavo di nascosto;
    2 non lo so, ma io non c’entro/Mazzola: a volte provavano a darmi la pasticchetta, la mettevo sotto la lingua e la sputavo;
    3 extraterrestre/MarioCorso: con me non ci provavano proprio, tanto lo sapevano che non correvo. Mi bastava il mio piede sinistro..

  123. Certo che siamo proprio sfortunati, oh

    questa storia dei caffè di Herrera salta fuori sempre quando siamo in un buon periodo di risultati.
    Chissà perché, gli altri anni non gliene fregava niente a nessuno.

  124. Comunque la si giri è una brutta storia che, periodicamente, torna in auge a dare fiato alla folta schiera dei guidorossitronchettiproveraintercettazionifacchettionestoniherreracaffèdopati…

  125. Guardate che il doping Juve era scientifico, come acclarato per sentenza: tornando agli anni ’60, era di dominio pubblico che “il mago”
    imponeva o volesse imporre intrugli o bibitoni, piu’ per credenze scaramantiche che altro, tanto che veniva palesemente
    preso per il culo per questo.
    Riconsiglio la visione del film IL PRESIDENTE DEL BORGOROSSO F.C. (1970), che da’ una esatta fotografia del calcio d’epoca,
    per quanto in forma di parodia. Mal che vada vi fate grosse risate!

    Tutte le squadre vincenti che io ricordo erano veramente forti= noi, i cugini, la Roma di Falcao ecc.
    Il Napoli ha dovuto attendere nientemeno che Maradona!

    A parte il Milan di Zaccheroni, per via del noto asse dell’era Moggi,
    solo una società è riuscita a vincere campionati con formazioni ridicole, e sapete qual’è.

  126. @tagnin
    scusa se rispondo solo adesso ma tra lavoro e mancanza di connessione… non ho detto di scaricarlo ( icardi) ma sarei curioso di vedere la stessa squadra con un borja valero o un higuain in piu…

  127. Scusate, ma il Wilmots CT del Belgio è lo stesso dello Schalke che ci segnò in finale di Uefa?

  128. @ sempre inter
    ti concedo il passaggio in extremis con la dinamo ma nel derby con le merde( 2a di campionato) e l’andata in semifinale col barca ho vissuto le emozioni piu belle della mia vita da tifoso interista

  129. tosco
    sai che a me dette più emozione il derby di ritorno, quell’anno?

    All’andata ce li mangiammo vivi, ma alla fine, non senza una certa tracotanza, ero pure un po’ incazzato per aver abbassato i ritmi e non avergli restituito il 6-0,

    (cosa che era fattibilissima).

    Al ritorno, invece, una dimostrazione di mentalità vincente potentissima.
    Quella sera, forse, capimmo che si poteva arrivare ovunque.

    (scusate se mi intrometto nei discorsi, tipo prezzemolo, ma la Nazionale è una noia mortale…)

    • Quoto. Anche io speravo nella “vendetta” del 6 0 e ci spero ( penso vanamente) ancora. È una cosa che ho ancora qui.
      Quel non giocare. Zanetti nel suo libro incolpa l’incapace tardelli. Poi i giocatori avranno aggiunto del loro. Famoso del resto risultò l’sms che Vieri inviò ad un altro giocatore.

  130. sono daccordo anche perche se ricordi bene pur di riportare sotto il milan a momenti ci fotte la rometta…citavo l’andata a supporto della tesi che i fuoriclasse che ho citato sopra in un batter d’occhio facessero gran calcio

  131. nel frattempo che in salotto si risolva la questione che ha tutta l’aria di trascinarsi come quella che abbiamo su qui se era meglio tenersi il vecchio allenatore o no, le solite prostitute intellettuali non ci fanno mancare niente e giorno per giorno tirano fuori nomi e cognomi di giocatori che vorremmo comprare e di giocatori che staremmo vendendo con il chiaro scopo di destabilizzare la squadra perchè a nessun giocatore fa piacere di sapere di essere in lista di attesa o di sapere che il tuo allenatore sta cercando un tuo eventuale sostituto nonostante si sia primi in classifica.

    così giorno per giorno sia Ausilio che il Mancio continuano a ripetere le stesse identiche cose che di tutto quello che stanno scrivendo non è vero un cazzo ma niente, loro vanno avanti imperterriti ad ipotizzare compra- vendite fantasiose come se il mercato di gennaio sia solo un affare che riguardi noi e nessun’altra squadra.

    capisco che a fronte a quello che è successo questa sia una cazzata a cui non si dovrebbe dare alcun peso, ma se si vuole uscire da quel dramma fa bene anche pensare ad altro, se no non si vive più.

  132. Torno volentieri di qua anch’io.
    Le PI si stanno dando da fare con le solite sparate di fantamercato associando all’Inter arrivi e partenze a tutto spiano e tutto questo mi piace perchè significa che cominciamo a far veramente paura.
    Una delle caratteristiche che apprezzo di più del Mancio 2.0 è che, rispetto alla prima esperienza nerazzurra, riesce a gestire alla grande ogni tipo di pressione esterna e credo che questa sua dote giovi anche ai giocatori.
    Adesso 3 bei punti con il Frosinone, sperando che dietro qualcuno lasci qualcosa per strada.

  133. La pausa per le nazionali in combo con una cena pesante hanno avuto effetti devestanti.

    Questa notte ho sognato che battevamo il Frosinone 2 a 0 con doppietta di Medel con uno gol di testa e seconda rete su mio assist dopo una splendida sgroppata sulla fascia.
    In realtà non so se sia più improbabile che:
    – Medel segni di testa
    – Mancini mi schieri contro il Frosinone
    – l’Inter segni due gol!! 😉

  134. B&R

    Piuttosto schiera te, ma non Montoya

  135. nemmeno Calaf riuscirebbe ad indovinare la formazione dell’Inter di domani.

    per fortuna non è lui che deve vincere…

  136. Ieri sera al lavoro, salutandoci tra fratelli di fede, si sperava tutti quanti in almeno un due o tre a zero.
    Qualcuno ha sottolineato che va benissimo ancora l’uno a zero!

  137. E intanto stasera spareggio salvezza tra i gobbi e i gonzi. Il meglio restano le notizie del calciomercato, però.

  138. E intanto il Barca ne dà 4 al Real.

    Colpa di Perez che non ha comprato Kuyt e Mascherano.

  139. E fan****o anche Benitez.

  140. gli interisti che esultano quando perde Benitez tal quali i gobbi contenti perché perde il Chelsea

  141. Perché? Benitez ha fatto il triplete con la Juventus?

    Paragone che calza come un guanto.

    Comunque sì, tendo a non avere troppa stima per chi butta merda sulla mia squadra un giorno sì e l’altro pure.

    Altri tifosi invece si attizzano come bisce.

    Sono scelte.

  142. io capisco il passo falso compiuto con l’embedding stramaccioniano, e la necessità di riparare che ne consegue, ma sinceramente non sono molto attirato dalle gare a chi ce l’ha più nerazzurro

    • Caro Tagnin, Benitez è venuto da noi, ha sfanculato una squadra e un allenatore che (piaccia o non piaccia) aveva appena fracassato l’Europa (Barça forse più forte di sempre compreso), si è rimpinguato il palmares personale con una coppa del mondo e, a distanza di anni, continua a insolentire Moratti e l’Inter. Credo che mi perdonerai se provo una qualche piccola soddisfazione di fronte ai suoi incidenti di percorso.

  143. non concedo perché non ne ho il potere, credo che esista anche l’indifferenza e che il livore sia del tutto ingiustificato

    a meno che i veri interisti siano tutti parenti di moratti, oppure adepti, il che sarebbe anche peggio

    • La tua magnanimità ti fa onore, ma io — sebbene non sia parente di Moratti — ho un rapporto forse più passionale con le cose e con i ricordi. Il che mi rende anche meschino, me ne rendo conto. E magari perciò il Rafa mi sta sulle balle.

  144. Poi son gli altri che menano il torrone e cercano la scusa per litigare…
    Vabbuò, va’

    A parte il fatto che criticare Benitez non mi pare sia una sfida a chi ce l’ha più nerazzurro.
    Specie di questi tempi in cui pare faccia tendenza la gara a chi ce l’ha meno nerazzurro.

    Bello che se avessi mosso una critica a Mancini o a Moratti sarebbero stati applausi scroscianti.

    Boh, tu sai dove vuoi andare a parare con sta storia di rinnegare tutto ciò che è stato.
    Non si tratta di essere parenti di Moratti, si tratta di prendere atto che la famiglia Moratti, padre e figlio, ha fatto la storia dell’Inter

    e tanti errori, che sono sempre stati sottolineati con onestà intellettuale.
    Ma da qui a prendere le distanze da Moratti ce ne passa.
    Almeno per quel che concerne me.

    Poi, boh, hai adottato questa politica di difesa strenua su chiunque spari contro l’universo Inter, sono affari tuoi che non capisco e in tutta onestà non mi interessa manco capire

    se non, forse, per umana curiosità.

    Comunque, tornando a Benitez, io l’Inter manco l’avevo nominata nel commento

    (questo per dare la tara alla capriola concettuale che hai fatto per potermi buttare dentro ad una sfida a chi ce l’ha più nerazzurro).

    Mi limito a constatare che ovunque vada gli scappa lo spogliatoio di mano e forse, dico forse, non#ciavevaragggggione in tutto, tutto
    né che i nostri erano diventati, nel giro di un’estate, da indomiti gladiatori a bambini viziati.

  145. Chi l’ha più nerazzurro non si capisce bene.
    Ma su chi lo ha più a punta non ci sono dubbi.

    Per Perez ieri ci voleva uno stramaccioni o un gasperini o un leonardo o un ranieri ( l’ultmo non lo nomino per non correre rischi ). Per il Barca non ci sarebbe stata storia.

  146. Boombastic,
    fiore e burini hanno lasciato per strada due bei puntazzi! 🙂
    Adesso tocca proprio solo a noi!

    E poi, museruola al pipita e via così!

    FORZA INTER

  147. Io non ho avuto tempo: qualcuno ieri ha visto gobbi-gonzi? Trionfo del bel giuoco? Futbol bailado?

  148. Nessun futbol bailado (anzi). Però questi, quatti quatti, si stanno riportando sotto. e mi scoccia un bel po’.

  149. Le merde…

  150. in pratica è una buona opportunità (non un turning point, per fortuna) per approfittare dei passi falsi delle altre, e per approfittarne basterà fare il nostro

    gli ingredienti dello psicodramma ci sono tutti, vediamo se stavolta è cambiato davvero qualcosa

  151. Orrico ha appena detto (a 90′ minuto) che stasera vinciamo 3 a 0 … grattatina generale please… Fatto? Grazie a tutti.

  152. Este,
    Per ora zero………..ma………..partita durante………. prevedo molte.
    A me piacciono salate! 🙂

  153. Trovo normale essere contenti per le disgrazie di Benitez. All’ Inter è andaro male e si è ampiamente giustificato asserendo essere colpa della Societá. Ha lodato invece il Napoli, ma non ha vinto nulla. Ora non splende col Real che forse un organichetto decente ce l’ha. Quindi, come dice il Mou, non era tanto quell’ inter ad essersi imbrocchita in due mesi, ma lui inadeguato.
    L odio per Mou della Juve è tutta un’altra cosa

    • Grazie, Maura, per essere tornata: thumbs up. E grazie a Orrico per il pronostico quasi esatto. Felice notte, amici nerazzurri.

  154. INTER – FROSINONE 1-2

  155. Mourinho non è mai passato alla juve a fare tabula rasa.

    Fallitez è un arrogante convinto che il calcio si debba adattare alle sue idee.

    Scarica sempre sugli altri la responsabilità dei suoi fallimenti, e rivendica addirittura risultati che non gli appartengono.

    È uno dei personaggi peggiori transitati ad Appiano dopo Lippi.

    Detto questo, stasera si cala il poker.

    Del resto, oggi ho sentito dire che una vittoria per 1 a 0 sarebbe stata una mezza sconfitta. Si mettevano le mani avanti, convinti della nostra vittoria ma anche del solito score avaro.

    Ma anche stavolta l’hanno presa nel culo

  156. Abbiamo una gran difesa.
    Magari ne becchiamo 3 dal Napoli (anche se ho dei forti dubbi) ma 2/3 di squadra sono a posto , se davanti cominciano a divertirsi come oggi ci sono poche balle da trovare, stiamo ritornando ad essere l’Inter. Sarebbe carino che anche i tifosi tornino agli antichi splendori.
    Amalissima.

  157. PRRRRRRRRR………IMI E SOLI
    (aho’ me sera incantata la ere!!!)

  158. Wolf
    Qualche numero x il lotto?…

  159. Purtroppo è del post partita, altrimenti a quest’ora coi soldi della snai mi stavo comprando un’Antilla, nel senso proprio di una delle isole Antille.

    Altroché qua come ‘no stronzo.

    Comunque, volevo fare una menzione particolare al gianludovico.

    Un piacere vederlo segnare, prendersi san siro

    E soprattutto 3-4 cross di fila nell’area avversaria, fantascienza se guardo al recente passato.

  160. Per essere ancora un cantiere mica male, no?

    Certo, a Napoli sarà dura, molto dura, ma oggi sono contento cosi.

    Intanto si stanno tutti sperticando per il Napoli: Chissà che non gli vada di traverso, lunedì…

  161. quando Biabiany ha fatto quella sgroppata credevo di essere tornato indietro di cinquanta e rotti anni, quando le vedevo fare da Jair.

    un tuffo nel passato…

    ma guardiamo avanti e pensiamo al Napoli e a chi giocherà perchè a questo punto fare la formazione sarà un bel casino per il Mancio, tolti ovviamente i punti fermi che al momento sono solo tre, Handa, Murillo e Miranda.

  162. Murillo è stato mostruoso.
    Se è questo qui (incrociamo le dita) ammirato finora, abbiamo fatto il colpaccio, ragazzi.

    Per il resto, abbastanza contento.
    Certo era il Frosinone e soprattutto abbiamo sofferto troppo all’inizio

    (c’è la sliding doors della parata di Handanovic, fosse entrata sarebbe stata una partitaccia da ribaltare).

    Ma questa squadra è fatta di elementi che entrano e giocano per vincere. Mi sembra anche che il gruppo sia solido e compatto.

    Non lo so come finirà questa stagione, ma si inizia a vedere una base solida.

    E questa è un’ottima notizia.

    P.S. Il coast to coast di Biabiany è stato da urlo.