Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Il dietro e il davanti

romainter

Tu, tifosotto, non ti puoi incazzare se nella partita che perdi a Roma con la Roma (dove non vinci in campionato da 8 anni e dove l’ultima vittoria fu sei anni e mezzo fa, in Coppa Italia, il primo pezzo del Triplete) hai creato 7-8 palle gol vere, nitide, qualcuna gigantesca: le partite per cui vai a dormire incazzato sono altre, non questa. L’aggettivo giusto sulla strada verso la branda  è “preoccupato”, o forse “perplesso”, perchè in questa partita che a tratti sembrava una scazzottata di “Altimenti ci arrabbiamo” – occasioni di qua e di là a ripetizione – le chance concesse alla Roma sono almeno una decina, qualcuna clamorosa. Una partita che poteva finire in tanti mondi, una specie di 1X2 lungo novanta minuti, con una palla impazzita che pareva quella della roulette. Una partita che, secondo la statistica e il buon senso del padre di famiglia, è difficile da vincere se tu ti dai un gran daffare ma spalanchi la tua porta agli avversari per una decina di volte. O hai molto culo, o non la vinci.

La seconda che hai detto.

La partita di Roma, in questo tormentato inizio di stagione, segna per l’Inter un momento topico: una netta, importante differenza di rendimento tra i reparti. Finora avevamo fatto partite buone, discrete, modeste o disastrose a tutto tondo. Giusto qualche sfumatura, ma non così significativa. A Roma no, non può essere fatta la stessa pagella alla difesa, al centrocampo o all’attacco. O ancora meglio, all’Inter davanti e all’Inter dietro.

L’Inter davanti funziona. E dove ancora non funziona, o magari fa momentaneamente  cilecca, sai che il meglio della tua squadra è lì, e te lo dicono i fatti, te lo dicono i numeri, te lo dicono le facce. L’Inter, l’Inter davanti, a Roma poteva vincere. Certo, metterne una su 7-8 è una media terribilmente bassa. Ma il gioco c’è, produce, crea, mette in condizione di.

L’Inter  dietro non funziona. Roma-Inter poteva finire 7-4, 5-5, 6,7, 8-2. In ognuno dei risultati ipotetici, pensare che la nostra difesa potesse in qualche modo sfangarla sarebbe quantomeno disonesto. A Roma partita allucinante di Murillo, sulle fasce le solite incertezze, Handanovic ha fatto tre miracoli e tre miracoli sono tanti, sono tre quasi gol. In questo confronto tra due squadroni molto fuzzy,  il ventre molle era il nostro.

Quindi, andiamo a dormire inquieti, ecco, inquieti. Un punto nelle ultime tre partite, tra campionato e coppa, ci riportano per terra dopo le tre vittorie consecutive in campionato. Roma ci ha detto delle cose, De Boer ne faccia tesoro. E anche Ausilio o chi per lui: per dirla alla Bersani, bisogna riempire i buchi del groviera.

share on facebook share on twitter

194 commenti

  1. ancora un podio, cazzo! j**e merda

  2. Senza voler alimentare la polemica sul vecchio allenatore, faccio un ragionamento ipotetico. Mancini questa partita l’avrebbe vinta o almeno pareggiata; avrebbe messo nagatomo su salah e un centrocampo più robusto. Debur ha scelto di dare continuità alla formazione ed al gioco che vuole dare alla squadra. Dopo aver visto com’è finita col Mancio…..

  3. Buongiorno amici.
    Ho letto i commenti post gara e mi sembrate troppo negativi.
    Io credo che fdb debba insistere su questa strada e non ho dubbi che lo faccia.
    Il problema però è che per giocare in questo modo ci verrebbero due difensori fortissimi nell’uno contro uno e se Miranda mi sta bene Muriĺlo invece mi sembra disastroso e dei centrocampisti dai piedi raffinatissimi nell trattare la palla altimenti sono dolori.
    Quanto alla classifica magari guardiamo fra dieci partite che ora mi sembra troppo presto. Tolta la gobba le altre sono tutte lì e quindi non mi sembra il caso di fare drammi.
    Ps: dire che Nagatomo sia il nostro miglior terzino è allucinante. Ansaldi non mi è dispiaciuto ed anche Santon non è stato cosi negativo…..poi chiaro che se vai subito sotto e dai il contropiede a Salah…..ci fosse stato Nagatomo sarebbe stato espulso come gli è successo spesso in questo tipo di partite……..
    Ps 2: anche io ho dubbi su Gabigol ma vorrei rivederlo dall ‘inizio magari la prossima al posto di Candreva che non mi piace per niente…….il gol che si è divorato ieri sera ad un metro dalla porta è incredibile come quello contro il Bologna dove da solo in area ha sparato sul portiere…

  4. Passata la nottata
    Incazzato non più
    Deluso si
    Rassegnato molto
    La squadra è questa
    Con una difesa che è un colabrodo non si va da nessuna parte

    Però è vero che siamo in un fazzoletto di punti con le altre e la strada è lunga

    Che dire?
    Speriamo di migliorare

  5. Ciò che fa rabbia e preoccupare per il futuro è che sapevamo di aver grossi problemi in difesa ed abbiamo continuato ad infoltire gli altri reparti, mantenendo nella rosa delle pippe riconosciute.

  6. Nelle ultime due partite di campionato abbiamo fatto qualcosa come 20 tiri in porta con solo 2 gol.

    Questo è un grosso problema.

  7. “Bisogna riempire i buchi del groviera” (cit.), bravo sector…

    Non c’è altro da aggiungere, se non che dal centrocampo in su non siamo niente male…

    Da qui a gennaio, non dovremo lasciar scappare troppo Napoli e Roma…

    Poi speriamo che Suning provveda

  8. Per noi è stagione di transizione e costruzione, ci sarà da soffrire. Ma questi cinesi non pieni di soldi ed il fair play finanziario sta per concludersi. Ci rifaremo alla faccia di tutti.

  9. Un’ultima cosa, a mente fredda, leggendo i dati senza dimenticare che giocavamo in trasferta, all’Olimpico, contro la Roma…

    Abbiamo fatto il 64% di possesso…

    Angoli: 9-3 per l’Inter…

    Molte occasioni per tutti e un palo per parte…

    Forse davvero, con un atteggiamento più sparagnino e Nagatomo fisso su Salah, avremmo potuto pure vincerla o quantomeno non perderla…

    Non penso che Nagatomo sia il nostro miglior terzino, ma ieri sera, date le sue caratteristiche, sarebbe stato molto utile alla causa e avremmo sofferto meno…

    FdB però vuole dare all’Inter una nuova mentalità, sempre offensiva, propositiva e con tanto possesso…

    Atteggiamento lodevole… ma pagherà nel campionato italiano?

  10. Scusate ma vi chiedo una cosa; leggo un editoriale su un sito nerazzurro dove scrive tale Lapo De Carlo; ma mi chiedo: questo signore è davvero interista oppure è un semplice seminatore di zizzania tipo alcuni opionisti che si vedono su tv private di terza categoria? No perchè se uno scrive certe cose su un sito che si dice interista certi dubbi mi vengono. Scusate di nuovio per la digressione……

    • chiede a DeBoer di giocare alla Capello; ma DB gioca il suo calcio, giustamente_ Sennò perché lo hanno scelto?

    • Si’ , è interista. Lo sono anch’io e mi trovo d’accordo con lui. E quindi? Trovo che l’Inter finalmente produca un buon calcio e che sia sulla strada giusta. Certo De Boer è ancora acerbo e si vede che non conosce ancora campionato italiano nè alcuni avversari ( tipo il Salah di ieri sera ). Credo però che in un mese e mezzo di lavoro ( spiccioli ) abbia già fatto un miracolo ovvero spostare il baricentro 40 metri più avanti. Ora possiamo insultarlo, esonerarlo e buttare di nuovo via tutto oppure difenderlo e credere in lui . Io preferisco la seconda perché nel caso dovessimo arrivare quarti ( è possibile ) credo sia un quarto posto costruttivo da cui ripartire veramente con delle basi e non un quarto posto stiracchiato, in cui si vivacchia e non si cresce stile l’anno scorso . È soprattutto la noia mortale delle ultime 3 edizioni dell’Inter credo sia giunta al termine. Non saremo continui credo , ma penso che con compattezza ( e qui la società deve fare il suo dovere ) siamo veramente ad un metro da ridiventare una squadra di calcio competitiva ai massimi livelli

  11. Ieri sera sono stato allo stadio. Dal vivo è facilissimo vedere quali sono stati i problemi. L’Inter ieri non era messa bene in campo. Salah era troppo veloce per Santon. Miranda era molto in difficoltà con Dzeko e Icardi non riusciva a liberarsi di Manolas. Il centrocampo non è riuscito benissimo a fare filtro ed ancor meno a distribuire palloni giocabili per Icardi. Le fasce con Candreva e Perisic funzionavano bene, ma avere un solo attaccante marcatissimo non ha dato alcuna possibilità di fare gol. Comunque da tifoso, avrei fatto giocare Nakatomo al posto di Santon ed avrei affiancato Palacio a Icardi per creare qualche problema in più a Manolas. Speriamo che in futuro il nostro allenatore riesca ad avere una lettura migliore della nostra squadra, altrimenti sarà un altro anno di sofferenze.

    • Condivido al 100% pur avendo visto il tutto alla Tv. La squadra gioca e diverte, ma fa divertire anche gli avversari e lascia scoperti i ns. difensori, che così appaiono per essere più deboli di quel che sono. Il fatto è che per scuola e cultura FDB non ha nè avrà mai quella elasticità per sistemare alcune cose in fase difensiva durante la gara. Tutti vedevano che Santon non può competere in velocità con Salah, e un vecchio allenatore italiano avrebbe quanto meno tentato di cambiare la marcatura. FDB difficilmente lo farà se ciò cambia l’assetto della squadra. Dobbiamo abituarci a questa impostazione, che avrà però il vantaggio di far vedere partite spesso divertenti. Anche se non sempre vincenti. Io avevo smesso di guaradr l’Inter in tv; ora cerco di vedermele tutte.

  12. No dai giardinero per favore; non mi insistere con Nagatomo per favore……sembra aver fatto un pochino meglio degli altri due solo perchè entrato quando Salah era ormai spompato; fosse partito dall’ inizio su Salah sicuramente avrebbe finito la partita espulso nel primo tempo per qualche fallo da dilettante come gli è capitato spesso (ricordo ad esempio lo scorso anno a Napoli o ancora una partita persa in casa contro il Cagliari ed altre che non cito).
    No per favore spero davvero che si sia chiuso con giocatori del genere; allora mi puoi mettere Miangue ma Nagatomo no; non è un giocatore di calcio…..Proprio sabato guardando un pezzo di partita tra Chievo e Pescara mi sono chiesto come fosse possibile che elementi come Biraghi si trovino a Pescara e noi in rosa ci troviamo Nagatomo……

    • Solo per una questione di velocità… Nagatomo è l’unico che abbiamo in rosa veloce quanto Salah…

      L’anno scorso il Mancio ha fatto questa mossa, ed aveva funzionato…

      Biraghi e Miangue, contro Salah, fanno la stessa fine di Santon

  13. Sinceramente la partita non mi ha lasciato soddisfatto….. Se non era per Salah Handanovic e la scarsa vene di Dzeko ne avevamo presi 6 7 … E’ evidente che siamo una squadra slegata perchè è anche vero che Murillo non è Nesta ma quando ti arrivano in velocità da tutte le parti anche il buon Miranda fa la figura dello scemo …. La roma ha preso molti goals da quadre che ripartono velocemente…… se invece li fai piazzare ( difendevano in 9 ) è difficile fargli goal specie se l’unico in area di rigore è Icardi e parisic sul secondo palo … gli altri non si inseriscono mai …. Candreva non può fare 10 cross identici con Icardi in mezzo a 5 romanisti …. ogni tanto deve rientrare e provare il tiro o altra giocata …. Il nostro centroavanti deve imparare anche a giocare con i compagni e farsi dare la palla spalle alla porta in modo da dare la possibilità a Banega di inserisi o arrivare al tiro … Ripeto a mio avviso c’è da lavorare molto sulla compattezza dela squadra e non vedere più praterie per gli avversari ….. Sul seconod goal minchiata di Icardi… Manolas è il tuo uomo nonchè uno dei più pericolosi di testa per la Roma……. gli devi stare appicccicato come na cozza ….

  14. Certo 18 occcasioni da una parte e una dozzina dall’altra, poteva finire tranquilamente come una partita di tennis al tie-break, ma alla fine partita decisa da un falletto del menga di uno che oltre non risolvere niente davanti , rompe i coglioni anche dietro.
    Scusate l’incazzatura, che di solito non è nelle mie corde, ma il quasi contemporaneo arbitraggio di Guida a San Siro mi ha un po invelenito.

    • Con il bene placido di Icardi che lo marca a 18 metri ….. ben sapendo che è il più pericoloso dei loro di testa …

  15. Dobbiamo riuscire a non perdere contatto con quelle davanti e poi a gennaio si vedrà, si dice. Però intendiamoci, non è che a gennaio inizia l’expo di centrali difensivi, esterni bassi, registi davanti alla difesa… Di ieri sera dico che avrei provato Nagatomo su Salah dall’inizio, che tanto visti i risultati di Santon/Murillo peggio non poteva fare. Il giapu è inguardabile quanto a discernimento tattico, ma spinge di più e l’altra volta aveva costretto l’egiziano sulle sue. E su Jovetic sinceramente… Ma sono dettagli, le partite da non buttare via sono le prossime. Cagliari, Atalanta…

  16. Con le partite di coppa s’è capito che mancano le seconde linee siamo contati, se vuoi avere un minimo di rendimento devono giocare sempre gli stessi. Tra questi come scrive il buon Sector in attacco abbiamo scelta ed abbondanza, in difesa tolto Miranda tutti gli altri faticherebbero a trovare un posto da titolare, al centro working in progress. Di sicuro quasi tutti difettano di personalità, di agonismo, si gioca con troppa sufficienza. A questo punto deve intervenire la società da una parte Ausilio facendo piazza pulita a gennaio appena apre il mercato, perchè è ormai chiaro che diversi giocatori si son tirati fuori, dall’altra capitan Zanetti che deve aiutare l’allenatore esentandolo dal fare il lavoro sporco, in poche parole attaccare certi giocatori al muro come erano soliti fare Ibra e Materazzi con i compagni che tiravano indietro la gamba!!

  17. Provando a parlare esclusivamente di calcio, fuori dai panni del tifoso della squadra che ha perso, la prima cosa che mi sovviene è che ieri sera ho assistito a del bel calcio. Specialmente nel primo tempo.

    Ritmi elevati, occasioni a ripetizione da una parte e dall’altra, interventi spesso duri ma sempre senza scenate e senza interruzioni del gioco.

    Sembrava una partita di premier.

    Cioè, l’inter ha disputato una partita che sembrava una partita di premier.

    E mi preme tornare sul centrocampo.
    Storicamente, anche durante gli anni in cui si vinceva titoli (e la roma muta, cit), noi le partite le vincevamo in difesa -reggendo l’urto del loro gioco avvolgente- ed in attacco -concretizzando quando ce ne era l’occasione-. A centrocampo invece ci hanno sempre sovrastato, anche quando schieravamo cc di fama mondiale come veron, cambiasso, figo, stankovic, etc.

    In questi anni invece (a parte l’ultimissimo) la roma ha quasi sempre prevalso sull’inter in tutti i reparti, con miglior difesa, miglior cc, e miglior attacco.

    Ieri sera per la primissima volta ho invece visto un’inter più padrona del campo, in grado di vincere quasi tutti i duelli in mezzo e molto più abile a far girare la palla; la roma, invece, ha chiuso molto meglio gli spazi dietro e soprattutto è stata più brava a colpire davanti.

    Considerando che davanti la squadra non può che crescere, perchè come dice settore basta leggere i nomi per capire che una quadra arriverà, tanto più in un quadro di calcio preposto all’attacco, direi che il vero snodo è la difesa.

    In tal senso, mi preoccupano un po’ le dichiarazioni di FDB di ieri sera, secondo cui si può ovviare al problema alzando ulteriormente pressing e baricentro. Non che non ammiri il coraggio, però questo non deve tradursi in presunzione; non siamo il barcellona, nè abbiamo rincalzi a sufficienza per andare sempre a 1000 a tutto campo.

    • Quando, come nel nostro caso, non hai fuoriclasse in difesa (l’unico è Miranda ma 32 anni non sono pochi) secondo me hai due alternative: raccogliere la squadra in un accorto 442 spostando il baricentro in basso ma con il rischio di produrre meno di quel che potresti davanti; alzare il baricentro del 433 accorciando la squadra e chiamandola a portare un pressing collettivo furioso, con il rischio di incappare in cali fisici e di concentrazione che possono causare grosse imbarcate. Nel dubbio, mi sa che la cultura di FDB propendera’ sempre per quest’ultima opzione.

  18. Che i nostri giocatori siano privi di personalità è un dato di fatto, manca un leader, uno che sia riferimento e sprone per gli altri, che non se la fa sotto ma sa come affrontare le situazioni topiche nel corso delle partite.

    E difatti il precedente allenatore questo aveva chiesto, perché, se si vuol puntare subito a risultati ambiziosi, servono giocatori importanti belli e fatti ai quali affiancare qualche giovane di prospetto che non può che trarre beneficio ed imparare.

    Per il momento, ci sono prospettive, ma c’ è anche tanta zavorra …

  19. Il calcio all’ olandese è bello e spettacolare, ma se perdi si divertono solo gli altri.
    Le partite e i trofei si vincono partendo dalla difesa (perfino il milan di sacchi era così, pur con tutti i Gullit e i van basten) e, forse sarebbe meglio che FdB tenesse conto che gioca il campionato italiano, dove metà e oltre delle squadre si difende in 10 e riparte in contropiede.
    Poi, se ogni partita becchi gol spesso all’ inizio, forse c’è anche un problema di approccio e di motivazioni, secondo me.

    • Ma no, ieri non si è sbagliato l’approccio. Abbiamo avuto la sfiga di beccare subito gol da un’azione partita dalla parte di Santon. Poi ci ha detto bene perché sempre da quella parte potevamo prenderne una caterva. Murillo e Santon, che lo aspettassero o provassero ad anticiparlo, ieri sono stati letteralmente scherzati dall’egiziano. Quanto ad FDB, in Olanda il suo Ajax era considerato noioso per la troppa cura alla fase difensiva.

  20. provare Medel con Miranda no ?
    anche ieri il simpatico Squinzi ha avuto il pensierino della giornata nei nostri confronti con i cinesi qua per business, che e’ sicuramente la verità, ma detto da uno uno che molto romanticamente intitola lo stadio con il nome della sua azienda fa un tantino sorridere

  21. Non si è sbagliato l’approccio?

    Maporcadiquellatroia Gus, che partita hai visto??

    Nel primo quarto d’ora potevamo beccarne 3, con Salah che entrava da tutte le parti, Miranda non ci capiva più un caxxo e Handa da beatificare subito …

    • L’approccio non ti rende un difensore migliore…Salah non entrava da tutte le parti, ma da quella presidiata dalla premiata ditta Santon Murillo, mentre Dzeko faceva a sportellate con il trentaduenne Miranda. Poi, questa è la partita che ho visto io.

    • Appunto Gus, l’hai scritto pure tu, stavamo soffrendo di brutto…

      Marcatura sbagliata su Salah e Miranda a soffrire su Dzeko…

      Centrocampo con poco filtro aggiungo io…

      Un primo quarto d’ora da brivido, se non è un approccio sbagliato questo, come vogliamo chiamarlo?

      Sembrava di stare in un canotto bucato in mezzo all’oceano

  22. La difesa potrebbe andare meglio, non c’è dubbio, ma se guardiamo i numeri (che, per definizione non sono opinioni) nelle ultime 5 partite di campionato, cioè da quando l’Inter ha per lo meno iniziato a giocare a calcio,

    l’Inter ha preso 4 gol.

    Non sono numeri da difesa imperforabile, ma neanche da colabrodo.

    Quello che deve preoccupare, invece, è che in questo campionato abbiamo fatto 6 gol con Icardi, 2 con Perisic e uno con Banega.
    Se si considera la mole di possesso palla che facciamo, 9 gol in campionato sono una miseria.
    Cioè, tanto per dirvi, Milan, Juve e Roma, solo ieri, hanno fatto, sommandoli, lo stesso numero di gol che noi abbiamo fatto in tutto il campionato.

    Ieri avevo sempre la sensazione che le azioni create non si sarebbero concretizzate.
    Eppure erano occasioni spesso nitide.

    I calci d’angolo erano quasi irritanti per la sterilità, eppure i cross erano buoni.

    Manca un altro attaccante che faccia da diversivo ad Icardi, altrimenti non si va da nessuna parte.

    • È vero, com’è vero che manca un centrocampista che si butti dentro centralmente e che abbia nel bagaglio una manciata di gol da fuori.

  23. ieri sera poteva finire con un punteggio tennistico ed entrambe le squadre potevano vincere o perdere, è toccato alla Roma vincere e a noi perdere solo perchè certe partite girano così, non si può accusare nessuno, nemmeno Jovetic anche se ha fatto un falletto da scemo, ma poi è stata tirata una punizione non un calcio di rigore ed in area c’era tutta l’Inter, ma la palla l’ha presa un romanista.

    dei nostri hanno tirato in porta Banega che ha preso un palo e segnato un gol, Candreva che ha fatto fare un mezzo miracolo al loro portiere e che per strafare facendo una mezza rovesciata si è mangiato un gol a tre metri dalla porta, Perisic che ha tirato due o tre volte ma i suoi tiri sono usciti sempre a fil di palo e un gol se lo è quasi mangiato Gnoukuri.

    l’unico che stavolta non ha sbagliato niente e non si è mangiato alcun gol è stato Icardi, che ben nascosto sempre dietro Manolas ha fatto da comparsa, in compenso si è dimenticato di marcarlo quando doveva e questi ci ha inchiappettato.

    mentre dall’altra parte uno che i tifosi romanisti hanno sempre fischiato e considerato uno scarsone ha fatto ammattire Miranda segnando un gol e preso quasi sempre lui i palloni che la sua difesa mandava in avanti, sia di testa che di piede e che, controllandoli, faceva salire uno o più compagni che in contropiede hanno messo in crisi la nostra difesa almeno una decina di volte, e quindi, pensando al nostro di centravanti, un pò di nervoso mi viene.

    ma non preoccupatevi, sono il solo che si incazza con Icardi, per cui va bene così.

    • Corso…

      Icardi è il capocannoniere del campionato e ci ha salvato il culo in quasi tutte le partite…

      Ieri ha sofferto da solo in mezzo ai due centrali della Roma e non è riuscito, per una volta, ad incidere sul match…

      Cos’è, non vedevi l’ora di puntare il dito?

      Boh…

  24. @ Corso,

    Corso, è vero, ieri sera Icardi ha fatto quasi “il palo della luce”, come scrivono qui, però non mi sento di dargli la croce perché è quasi sempre marcato da due se non tre difensori e non c’è quasi mai nessuno dei nostri che entra in area, per cui anche tutti questi cross, che finalmente arrivano, spesso non portano a niente.

    io credo che anche in attacco, almeno ogni tanto per scardinare le difese piazzate, bisognerebbe giocare con due attaccanti di ruolo e non di movimento, altrimenti questi cross non servono a niente.

  25. Ieri si è giocato male. Ok, ho letto che è stata una partita stile premier…forse, ma è stata una partita penosa. Penosa, sì, perchè un tifosotto da salotto (come me) può anche divertirsi a vedere i continui ribaltamenti di fronte, ma se ogni due azioni fai una cappellata, allora andiamo a giocare a calcetto…
    La chiave di lettura mi sembra evidente: non abbiamo retto l’urto di Salah perchè Santon/Murillo hanno steccato (ok il primo, ma il secondo dov’è finito?), a centrocampo abbiamo rinunciato a fare filtro, davanti non siamo riusciti a proporci con Icardi (@ Corso: ok, ieri Icardi ha giocato male. Dunque? vogliamo iniziare a gettare la croce all’attaccante più forte (l’unico) che abbiamo in rosa perchè ieri Manolas lo ha imbavagliato?).
    Ciò detto, abbiamo giocato male contro una squadra che ha giocato praticamente altrettanto male e che, ciononostante, sarà una delle ns avversarie per la zona champions.
    Sì, perchè in un campionato tutto sommato modesto come quello italiano, l’inter da zona champions lo è eccome: chiaro che deve registrare la difesa, così come è chiaro che la rosa è corta e se i giocatori chiave mancano o non sono in forma perdi tanto, ma io continuo a vedere il bicchiere mezzo pieno e penso che l’inter abbia fortissimi margini di miglioramento. Il Mancio ci ha messo due anni a tirar fuori qualcosa (che ognuno valuta col suo metro di giudizio), perchè FDB dovrebbe riuscirci in 2 mesi?
    Chiosa finale su chi dice che ci vuole un attaccante centrale vicino a Icardi: benissimo, io non sono d’accordo ma sarei felice di sbagliarmi. Ora, che dite, lo compriamo? no perchè, giusto per informazione, non ne abbiamo nessun altro in rosa (e prima di parlare di Palacio vi prego di andarvi a vedere le sue ultime partite)

  26. La strada è giusta seguiamo la strada,
    siamo noi i primi che dobbiamo crederci
    anche se si può perdere, anche se sappiamo bene che non abbiamo ricambi

    non sono d’accordo poi sui giudizi su Santon. Il primo gol è frutto di una sovrapposizione di Bruno Peres che non è stato preso dall’esterno alto (in questo caso Perisic) o da uno dei due centrali di cc. Molto più grave l’errore di Murillo che vagava allegramente al centro della difesa a difendere una traiettoria impossibile a quel punto con Dzeko che sostava solo soletto davanti ad Handanovic.
    E sempre Murillo è stato spesso in ritardo nelle chiusure con interventi sempre fuori tempo anticipi improbabili che mettono in difficoltà tutta la difesa.

    ci sta sfuggendo inoltre il fatto che ieri ci è mancato forse il giocatore più funzionale ed importante di questa squadra che è Joao Mario.
    Con lui al 100% probabilmente coperture e rifiniture (abbiamo sbagliato una marea di palloni in uscita che favorivano le ripartenze della Roma) sarebbero state sicuramente diverse (juve ed Empoli docet).

  27. il fatto di puntualizzare certe prestazioni non riguarda Icardi?

    avete messo sotto accusa tutta la difesa, che secondo me, scoperta com’era alle loro ripartenze, non è che potesse fare miracoli anche se a quello ci ha pensato Handanovic due o tre volte, non posso analizzare la partita sotto l’aspetto di quello che secondo me ha fatto veramente la differenza e cioè le prestazioni dei due centravanti, dove uno attaccando e retrocedendo ha messo in crisi il nostro miglior difensore, mentre l’altro non ha fatto niente per mettere in difficoltà il suo marcatore ne cercando di smarcarsi ne cercando di anticiparlo mettendosi davanti a lui e non sempre dietro come ha fatto.

    un paio di volte Banega lo ha lanciato sperando che capisse le sue intenzioni, ma è sempre partito in ritardo e l’unica cosa che ha ottenuto sono stati un paio di battimani da parte sua di approvazione.

    grazie al cazzo…

  28. quelli della Roma l’hanno marcato bene, mentre ai campionissimi campionissimi zebrati gli ha fatti ammattire: quando sbatti contro un muro è il caso però di fare qualcosa di più imprevedibile

    • infatti, vorrai mica mettere la partita che ha fatto contro chiellini e bonucci, che sono un pò meglio dei difensori della Roma anche se ci stanno sulle balle, con quella di ieri, eh?

      per quello che mi incazzo, se no perchè dovrei, come mi sono incazzato altre volte l’anno scorso vedendolo avulso dal gioco per sua volontà, non certo per colpa di chissà chi…

      per me ieri non ha nemmeno sudato…

      este,

      se ti vai a rileggere il mio commento subito dopo la partita sull’altro post vedrai che l’ho scritto prima di te che il passaggio a Banega l’ha fatto lui, sottolineando che difatti abbiamo segnato un gol .

      di conseguenza se si fosse dato un pochino di più da fare magari ne avremmo segnati un pò di più, compreso lui.

  29. Sì, Icardi ha fatto talmente cagare che l’assist a Banega per il gol l’ha dato lui.
    Boh.

  30. Sono d’accordo con chi dice che ogni tanto mettere un altro attaccante di ruolo vicino ad Icardi non sarebbe male. Magari togliendo Medel e lasciando JM Banega in mezzo a Perisic Candreva in un 442. Provare i vari Jovetic, Eder, Gabi piu’ vicini a Icardi. Giusto per uscire di quando in quando dal dogma dell’ampiezza, degli esterni…

    • ci abbiamo vinto a Pescara, l’ha riproposto col Bologna e certamente lo riproporrà: è una sorta di 424, non credo possa esserel’assetto base_ Anche se mi piacerebbe_

  31. ad ogni modo abbiamo creato parecchio_ il post di settore è eloquente: davanti ci siamo o quasi, il problema è dietro

  32. Sì, l’attacco mi preoccupa fino a un certo punto.

    Un anno fa, di ‘sti tempi, si soffriva la stessa sterilità offensiva, ma questa rifletteva effettivamente le occasioni prodotte; quest’anno invece di occasioni se ne macinano e anche parecchie, quello che manca è freddezza, cinismo, lucidità.

    Come dice settore, a rincuorarmi sono nomi e relativi score passati, si tratta “solo” di aggiustare la mira, che le opzioni per andare a segno ci sono; ieri si è sbloccato banega, il prossimo sarà candreva (che in questi anni alla lazio ha segnato spesso e volentieri); in attesa ovviamente di gabigol, che nei 15 minuti giocati è comunque sembrato uno che appena riceve palla guarda subito l’area.

    Al massimo potremo soffrire uno scarso apporto realizzativo del cc;

    Dietro, invece, senza innesti si fa dura aggiustare il reparto. E per favore non torniamo al “vedi che serviva un difensore” perchè è un qualcosa che abbiamo sempre detto tutti in coro; il punto è che servivano anche dei centrocampisti con qualità, fraseggio, e verticalità, e serviva anche un esterno alto dx. Evidentemente hanno voluto colmare prima altre lacune, e francamente lo trovo comprensibile (il salah di turno lo becchi 4-5 volte in una stagione, mentre la necessità di produrre vale per 38 gare, specialmente contro le provinciali tutte barricate dietro)

    Poi certo, possiamo dire che se avessimo avuto un allenatore con cui impostare la campagna acquisti estiva, forse forse, oggi saremmo più completi. Ma di questo non mi sento di farne una colpa a una società cinese che, rilevato un club italiano, ha cercato fino all’ultimo di trattenere la sua guida tecnica italiana anche per non presentarsi subito come quelli che disfano tutto e impongono il loro. E nemmeno a Thohir, che in mancini ha sempre creduto ciecamente e per il quale ha fatto i salti mortali ad ogni finestra di mercato, invernale ed estiva, pur di soddisfarne le richieste che eccedevano le capacità finanziarie del club

  33. @Wolf

    sull’ultima tua frase riferita all’attuale presidente ho qualche dubbio … soprattutto sui salti mortali

    • Beh certo, non li ha fatti thohir in prima persona, ma tutto il suo staff a partire da ausilio.

      Ma che dei salti mortali siano stati fatti mi pare innegabile. Devo mettermi qui a tirar fuori la lista degli acquisti e cessioni fatti con lui e quelli fatti con vater?

  34. difensori bravi in giro ce ne sono pochi; forse quello della Lazio, se ha recuperato bene dall’infortunio_
    in rosa abbiamo il giovane Yao, che in B ha fatto un gran campionato col Crotone talche’ Juric pure lo vorrebbe al Genoa.. da verificare

  35. Spiace per il risultato, brucia tanto, ma almeno si è giocato e perdere a Roma non è come farlo a Chievo. Al netto dell’involuzione di uno come Murillo , settore , ma anche altri qui nel blog , hanno detto cose condivisibili sulla difesa che ormai è un dato di fatto, si sta rendendo responsabile di troppe partite perse.

    Quanto a FDB, l’unica cosa che mi sento di rimproverargli ieri, è che avrei tenuto Candreva in campo e dentro Gabigol, fuori Medel. Ok ci scoprivamo ma perso per perso, te la giocavi.
    Mentre sulla presunta sottovalutazione di Salah, mi sembra strano che il mister non si sia, come dire, documentato sul soggetto. Non saprei dire se Nagatomo sarebbe stato sufficente.

    • Le due occasioni colossali di Salah sono dovute ad uno svarione a centrocampo e ad un intervento toppatissimo di Murillo ….

  36. DB ha esaurito i cambi sullo 0_1.
    La squadra ha ottenuto il cercato e meritato pareggio, senonche’, neanche tre minuti per rifiatare, abbiamo ribeccato gol su palla ferma_

  37. Io dubito che FdB non si sia informato su Salah.
    Ma schierare Nagatomo è un terno all’otto. Certo, poteva contrastarelo in velocità …ma non stiamo parlando dei 100 metri piani.
    E conoscendo il giappo potevamo restare in 10 dopo 20 minuti.
    Per me l’errore è stato quello di lasciare troppi uno contro uno dietro.
    E’ vero che andare sotto subito ha probabilmente scompaginato i piani.
    Però la squadra non era schierata con le distanze giuste.

    L’aspetto positivo è che una struttura di gioco c’è. Continuo ad essere convinto che questa sia la starda buona.

    Ma come mai Brozo ancora fuori? Direi che a questo punto sia il momento per cominciare a ritirarlo in gruppo.

  38. Per i centrali di difesa, le soluzioni interne sono poco rassicuranti: Ranocchia è irrecuperabile, D’Ambrosio ha giocato solo qualche spezzone, mentre Andreolli viene da un lungo infortunio…

    L’unico affidabile da alternare a Miranda-Murillo è il solito Medel

    Sul mercato i nomi sono sempre il solito Lindelof del Benfica o Verthonghen del Tottenham per i quali ci vogliono ben 25 milioni…

    Conoscendo Lotirchio difficilmente ne chiederà meno per De Vrij…

    Glick sta facendo benissimo al Monaco, ed è stato ceduto per soli 10 mil…

    Tra gli epurati di Conte al Chelsea, segnalo il terzino Ivanovic e il centrale Cahill

  39. Ma – la butto lì – dare un colpo di telefono a Samuel che ha smesso ma a tutti gli effetti giocava fino a pochi mesi fa ed è quindi svincolato??? No, xché con Miranda non penso che possa fare peggio degli altri menomeni della difesa.

  40. spero solo che DB non si incarti sulle sue convinzioni e non sia un seguace di Zeman che aveva solo una filosofia di gioco che strappava applausi ed elogi e nient’altro che quelli, perchè le vittorie le ottenevano gli altri più pragmatici e tattici.

    anche per questo ho detto che pur avendo vinto in Olanda ha poca esperienza, sopratutto per un campionato in cui la tattica la fa da padrone rispetto al gioco, quando Wolf ha detto che in certi momenti gli sembrava una partita di Premier ha detto il giusto, la cosa sbagliata è che non siamo in Premier.

    • DB ha fatto scuola da Vaan Gaal, chissà che non ci proponga una vera difesa a tre, cioè senza terzini/laterali proprio: così risolviamo il problema di scegliere tra i “meno peggio”.
      Forse ti è più di conforto quanto ha detto Gus, che in Olanda lo considerano troppo attento alla fase difensiva.

  41. Beh, in realtà, a voler essere sinceri, la proprietà ha fatto esattamente quello:
    disfare tutto e fare di testa loro.

    Mi spiego meglio.
    Che Mancini si sia comportato da cani, l’ho detto in tutte le lingue e tutte le salse, quindi è inutile tornarci su.
    Così come ho detto spesso, anche dopo il trio di vittorie, avevo paura che i casini combinati dallo stesso in fase di isterismi li avremmo pagati nel tempo. Quindi anche su questo, sottolineo una volta di più che ogni singolo problema che stiamo vivendo oggi ha un responsabile, che è Mancini.

    E se qualcuno si risente e pesta i piedi perché non vuol leggere certe cose così da aver più spazio per poter eleggere come capro espiatorio Icardi o De Boer,
    con la finta scusa che Mancio è il passato,

    pazienza, anzi, vado più strong, chissenefotte.

    Passato un par di ciufoli, quello che paghiamo oggi viene da lì, hai voglia a girarci intorno.

    Però.
    Però…
    Perrrò…

    Se la proprietà avesse davvero voluto tenere Mancini, avrebbe dovuto anche assecondarlo.
    Voleva Tourè? Pigliagli sto cavolo di Tourè. Hanno dimostrato che i fondi per prenderlo stavolta c’erano.
    Insomma, non puoi pretendere che un tecnico si assuma responsabilità su scelte fatte da terzi.
    Che poi comunque Mancini fosse regolarmente pagato, ma non stesse svolgendo il suo compito come si conviene all’allenatore di una squadra come l’Inter è poco ma sicuro.

    Ma assecondare l’allenatore non è prendergli quelli che vuoi tu, ma quelli che vuole lui, mi sembra lapalissiano.
    Che poi, per dire, Joao Mario sia molto più giovane, più versatile e più dinamico di Tourè non ci piove.
    E che Mancini fosse fuori fase anche sotto questo aspetto, è una convinzione che condivido.

    Ma su questo punto, sono parzialmente d’accordo con lo stuolo di vedove.

    • beh, non confondiamo i nomi con i ruoli.

      Lo stesso mourinho, come arcinoto, chiese nel dopo manchester determinati ruoli, e a inizio mercato richiese specifici giocatori per coprili, da deco a hleb, passando per carvalho, mentre arrivarono gli sneijder e i lucio.

      La società che deve tenere in piedi la baracca, finanziariamente parlando, ha tutte le sue ragioni di determinare dei criteri, e se questi sono “no a vecchi bolliti con ingaggi più cari dei cartellini”, non significa che non stia assecondando l’allenatore.

      Al massimo dovremmo chiederci, sono state soddisfatte le sue richieste tecnico-tattiche? Ne conosciamo solo due esplicite, oltre a tourè. L’arrivo di un esterno destro, possibilmente candreva, e l’innesto di gregucci nello staff. Richieste esaudite. Nel mentre han trattato berardi, se marotta non si mette di traverso probabilmente arriva lui al posto dell’ex lazio. Il ruolo coperto è lo stesso, il profilo più consono ai diktat societari.

      Questo è quello che ci è noto delle richieste di mancini (oltre a sto benedetto toure), e quindi solo su questo possiamo ragionare. E mi pare che sia stato soddisfatto.

      Se poi aveva altri problemi, non ha che da dirlo, considerando che non è nemmeno sotto contratto, o anzi meglio, non aveva che da dirlo prima (che ormai non me ne frega più una ceppa) evitandoci speculazioni di ogni tipo sbattute quotidianamente in prima pagina per un’estate intera.

  42. ormai non ce ne deve fregare più una ceppa;
    anche a concedere che i mali di stagione derivino da lui, ed io non lo credo, i problemi attuali restano tali e quali e ci deve pensare Frank.

  43. Io non so se FdB sia integralista o meno. Mi pare che per essere alla guida della squadra da un paio di mesi stia procedendo con molto – molto – molto – maggiore coraggio rispetto alle recenti esperienze.
    Poi ogni tanto forse va in testa coda e i tempi sul giro diminuiscono, però mi sembra ci sia un sano miglioramento del gioco, del modo di stare in campo e cose simili.
    Con conseguente miglioramento anche dello spettacolo in generale.

    Per quanto riguarda Zeman, io credo sia giusto riconoscergli che ha avuto in mano due squadre dall’ambiente quanto meno esplosivo, con a disposizione risorse irrisorie rispetto ai “vincitori” ( vd. Capello)

    Poi sono passati 20/30 anni anche per lui.

    Comunque preferisco 4°- alla 10ma – con un gioco decente, che primo, sempre alla 10ma con un gioco indecente.

  44. “Viene attribuito come autorete di Icardi il gol che ieri ha permesso alla Roma di tornare in vantaggio al minuto 76 contro l’Inter. Le diverse immagini analizzate questa mattina chiariscono, senza ombra di dubbio, che la deviazione di testa di Manolas, su punizione di Florenzi, sarebbe terminata ampiamente fuori dallo specchio della porta senza il successivo tocco di Perisic. Il numero 44 dell’Inter, saltando ad una distanza tale dal difensore giallorosso da permetterci di valutare con esattezza la traiettoria del pallone dopo il tocco di Manolas, è determinante nell’indirizzare la palla verso la propria porta, innescando poi la spizzicata di testa di Icardi, decisiva per ingannare Handanovic. L’autorete va assegnata quindi ad Icardi sulla base del Criterio 1B delle linee guida per l’assegnazione dei gol dubbi.”

    Grazie, Lega Calcio.

    Quindi è ancora capocannoniere?

    P.S. Per tutti quelli che sostengono sia stata una partita da schifo, diviene chiaro leggendo questo comunicato come il secondo gol della Roma sia, a dir poco, fortuito. In seguito ad un pareggio giocato a viso aperto parleremmo ancora così? Se sono questi i reali valori in campo, per come la vedo io, potremmo davvero giocarcela per il terzo posto.

  45. Wolf, nel merito sono tutto sommato d’accordo,
    però pensandola elasticamente, nomi o ruoli che siano, se aveva chiesto un dato giocatore, e quel giocatore era prendibile, andava preso.

    Poi, se ne poteva discutere, ma uno dei compiti dell’allenatore è proprio quello di distinguere quelli buoni da quelli meno buoni, perciò al limite gli si poteva rendere conto dei Melo e dei Santon o del rapporto costo/beneficio di Kondogbia.

    Ma se vuoi affidarti a lui e far sì che si prenda la responsabilità della squadra, devi prendere, o cercare di farlo, quelli che vuole lui.
    Che poi è quello che ha fatto Thohir l’anno scorso.

    Sul fatto che non debba fregarcene più una ceppa di quanto fatto in passato, dissento.
    Ripeto, non cado nel giochino dell’addossare le colpe al De Boer di turno o al malcapitato giocatore di turno (il più delle volte Icardi, se non segna) per responsabilità che hanno una paternità precisa.

    Sta diventando un effetto domino che ci sta distruggendo, quello di colpevolizzare il nuovo per quello che combina il vecchio, solo perché quello non c’è più.
    Benitez va via e i casini sono colpa di Leonardo.
    Leonardo va via all’improvviso e i casini sono colpa di Ranieri.
    Mazzarri va via e i casini sono colpa di Mancini
    Mancini va via e i casini sono colpa di De Boer.

    Poi è ovvio che non si riesce mai a trovare la quadra.

  46. piu’ che colpevolizzare gli allenatori del passato,
    c’è da rifare la squadra per il presente e per il futuro=
    oltre agli scarsi abbiamo ottimi giocatori, e anche un progetto di gioco_

  47. Se dopo due mesi fossimo in grado di affrontare la rometta senza sbavature, senza rischi e dominando …FdB sarebbe un genio ed i nostri giocatori dei mostri.

    A me preoccupa di più vedere un centrocampista senza opzioni di passaggio piuttosto che il terzino sverniciato dal dirimpettaio.
    Perchè Salah non lo incontreremo sempre e perchè Santon può essere sostituito (speriamo a gennaio da uno più bravo).
    Invece se la squadra non sa come muoversi sei legato al singolo che si inventa il colpo di magia oppure sei fottuto.

    Da questo punto di vista sicuramente ieri non abbiamo brillato ed abbiamo fatto peggio di altre volte. Ma dire che abbiamo fatto schifo mi pare decisamente eccessivo.
    Si vede che una delle caratteristiche di FdB è quella di stare facilmente sul cazzo alla gente.

  48. non posso fare a meno di ricordarvi quello che su qui leggevo l’anno scorso, vale a dire che con l’arrivo di Miranda e Murillo il Mancio aveva finalmente messo a posto la difesa, vero problema degli anni precedenti e tutti, dico tutti, erano entusiasti di questi due acquisti tanto è vero che poco prima di dicembre qualcuno si azzardava a quantificare il loro valore rispetto a quanto erano stati pagati arrivando a dire che valevano il doppio come minimo.

    per cui non era la difesa il nostro problema visto che di gol, se non si facevano cazzate eclatanti come Handanovic contro la fiore, se ne prendevano ben pochi o neppure uno, tanto che bastava il golletto di Icardi o di Jovetic o di Medel per portare a casa vittorie in serie.

    adesso scopro che il problema è la difesa, per cui mi domando cosa è successo se Miranda non è più lo stesso di prima che non ti sbagliava nemmeno un intervento e cosa è successo sopratutto a Murillo che da un pò di partite sembra il suo fratello gemello scarso?

    avrei azzardato, come prima ipotesi, senza per questo dare la croce addosso a DB, che se questa fa acqua non è solo colpa dei singoli ma perchè c’è qualche cosa nel nuovo gioco che vuole il mister che non funziona a cui deve porre rimedio, visto che l’attacco produce gioco e occasioni da gol, anche se non ne concretizza che una minima parte.

    poi ho letto quello che ha scritto este e allora ho capito che i due che l’anno scorso ci hanno messo a posto la difesa sulla quale il Mancio, partendo dalle fondamenta, stava ricostruendo la squadra, se non giocano più così bene è per colpa sua, per cui meglio che lascio perdere a domandarmi cose logiche e lascio le illogiche a chi vive di sensazioni come un sensitivo, difatti nel 2010 la sua sensazione gli suggeriva di lasciare perdere il campionato e di dedicarsi alla Champion visto e considerato che era già scritto che sarebbe stato vinto dai gonzi, invece a momenti ce lo soffiava sotto il naso la Rometta, il bbilan non pervenuto.

    di conseguenza, se DB riuscirà a mettere in pratica quello che ha in mente ne vedremo delle belle nonostante la preparazione estiva e tutte le altre balle, se non ci riuscirà sarà solo per colpa sua e di nessun altro, in quanto avrà voluto ottenere cose che gli attuali giocatori non sono in grado di fornirgli, oppure non sarà stato capace di capire che quel tipo di gioco che ha in mente in questo campionato, e non in olanda o in premier, non paga, oppure che tatticamente gli allenatori italiani uno come lui, se lo saranno messo nel taschino.

    • Corso da gennaio a giugno 2016 la difesa ha fatto cagare proprio come ieri. Abbiamo preso caterce di gol e siamo arrivati quarti solo per il suicidio della Fiorentina.

  49. e’ l’epilogo che tutti danno per scontato: l”olandese che si fa scherzare dall’ultimo degli strateghi italiani e italianisti_
    Ma siccome siamo in ballo, balliamo_ Concediamoci questo diversivo, che una partita coi fiocchi è già in archivio. Mal che vada sentiremo il rumore delle… zoccole

  50. Sì, infatti il Milan ce l’ha mezzo scippato l’anno dopo.
    Per non parlare di come hanno tentato di rubarci il derby di ritorno proprio l’anno del triplete, basterebbe riguardarsi la partita.

    Corso, se stai cercando di battere qualche record, puoi anche alzare il piede dall’acceleratore, perché credo che ci siamo.

    Soprattutto alla luce del coacervo di inesattezze che spari a raffica dopo.
    È proprio su certe idee basate sul nulla che io sarò puntuale a rilevare chi ci ha messo in questa situazione del cazzo

    al modico prezzo di 4 milioni e mezzo all’anno.

  51. Corso bello, tu parli come se fossimo passati da dicembre a ieri sera in un colpo solo.

    La difesa non funziona più da gennaio, buttar la croce come al solito su fdb è del tutto pretestuoso ed inveritiero. Qualcosa si è rotto 10 mesi fa, e in panchina c’era il tuo amichetto che in 6 mesi non è riuscito a risolvere il problema. Ma la colpa è senz altro del gioco di quello che è qua da agosto.

  52. Corso: sono d’accordo sulle considerazioni,mi permetto di dire/considerare che:
    1) a parte la partita con la juve,corriamo poco = squadra corta che si muove “tutta assieme” = preparazione atletica? speriamo che si sistemino le cose.
    2) dicono “tutti” che non abbiamo ricambi all’altezza : Kondogbia può essere l’alternativa , per qualità e quantità , a Medel ? x me sì… idem Brozovic con Banega…
    ( non entro nel merito del “fuori rosa” x entrambi , l’allenatore è lui ). Santon è imbarazzante,qualsiasi altro ,anche un Primavera lo puoi/ devi provare..
    3) se non giochi al 120% e a 300 all’ora ,in Italia , con 2 soli centrocampisti e con Candreva e Perisic che non rientrano a centrocampo, di partite ne perdi ancora tante con questo modulo…è un “lusso” che,attualmente, non possiamo permetterci.
    4) han preso Gabigol ( quindi ci avran visto qualcosa di buono,credo e spero ),ma se questo,come dicono tutti ,è una seconda punta,devi cambiare modulo e giocare col 4/4/2 e quindi togli Banega … o cambi tutto e rinunci a uno dei due esterni,o a tutti e due e metti Eder..(sigh..)
    5) mi sembra,in buona sostanza ,che il nostro Frank sia,come dicono dalle mie parti un “bel crapone” e voglia andare avanti con le sue idee: vediamo,come va a finire.

  53. Este, Corso, vi svelo un segreto. Io nel 2011 avevo già previsto tutto nei minimi particolari, che sarebbe arrivato Mazzarri, il ritorno del Mancio, la risoluzione del contratto, l’arrivo di FDB e il prossimo scudo che però non vi rivelo per non rovinarvi la suspence. Solo che purtroppo ancora non scrivevo sul blog, peggio per voi.

  54. In questo blog abbiamo parlato con dovizia delle caratteristiche storiche del gioco dell’Inter, diventata leggendaria con il contropiede di HH e che è sempre rimasta legata a questo canovaccio_ Ora stiamo esplorando l’ignoto, praticando un calcio che è l’opposto_ La maggioranza degli interisti, specie i non più giovanissimi, sono certo che ne hanno una avversione irriducibile; ce lo spiegò bene, in particolare, Anonar, con tanto di ricordi minuziosi e puntuali di partite, giocatori e allenatori_
    Ma tutto gira, per un anno abbiano addirittura abiurato le gloriose strisce (sacrilegio!); i nuovi proprietari sono cinesi, chi mai l’avrebbe detto solo qualche anno fa_
    Io vivo con curiosità questa sfida, questo tipo di calcio assolutamente nuovo per noi e non do’ per scontato che vada male_
    Percio Frank va sostenuto il più possibile, ha un compito ancora più improbo che se allenasse qualsiasi altra squadra; in finale fa il gioco di Cruyff, il profeta del gol, e solo per questa suggestione val la pena di provare_

  55. Che dire….bella partita da vedere, ritmi alti, tante occasioni da gol…..l’Inter è apparasa però troppo lunga e slegata tra i reparti. Davanti abbiamo creato tanto e finalizzato poco, dietro disastrosi ma non solo per colpa della difesa: murillo quest’anno è inguardabile, sembra la brutta copia di uno a caso dei fratelli paganin!!
    Miranda è forte, grande senso della posizione e dell’anticipo, ma se lasciato uno contro uno va in difficoltà e viene saltato abbastanza facilmente….a monte c’è però una scarsa copertura dei centrocampisti, d’altra parte la squadra è molto offensiva, le ali e banega e lo stesso j.mario non fanno granchè in copertura, si limitano al pressing alto, ma una volta saltati gli avversari si trovano davanti le praterie. i compiti di protezione della difesa sono demandati al solo medel, che per inciso mi fa abbastanza cagare: corre spesso a vuoto e quando ha la palla tra i piedi non sa che farsene perchè dotato di piedi grezzi….
    il materiale umano è questo, tutto sommato fdn sta facendo un buon lavoro, aspettiamo dicembre e vediamo dove saremo.

  56. Domenica ho visto il milan col sassuolo fino all’assegnazione del rigore quando, furibondo, ho pronosticato un pareggio e spento la tv.
    Due considerazioni.
    Uno: almeno metà dei nostri titolari e nessuna delle nostre riserve (quindi una ventina di persone) è in grado di trattare la palla come i giocatori del sassuolo; non parlo di schemi, sovrapposizioni, inserimenti, ma di semplice tecnica: stop, tocchi di prima, ecc.
    Due: a parte l’arbitraggio del milan da ufficio inchieste mi chiedevo, dopo quel cazzo di fallo fischiato da 40 metri a Banega sull’1 a 1 che poteva cambiare il risultato finale, ma noi, sinceramente, ci ricordiamo una partita vinta grazie all’arbitro? Io, negli ultimi 20 anni mi ricordo che una volta a san siro ci assegnarono un rigore che vedendolo dallo stadio non c’era (credo col bologna) ed eravamo in parità.
    Se qualcuno ha la memoria migliore e mi aiuta…

    p.s. non valgono i 3 rigori innocui che ci danno nelle ultime giornate a risultato ampiamente acquisito tanto per sistemare le statistiche.

  57. Marco
    Il fuorigioco di Maicon contro il Siena nel 2008 mi pare.

    I gobbi ce lo rinfacciano più o meno ogni 58 partite che sono aiutati loro dall’arbitro.

  58. Siena.

    C’era Mourinho,, mi pare l’anno del triplete se non erro: gol di Maicon con 9 interisti in fuori gioco!

  59. Clamorose così non ne ricordo.
    Infatti fu una topica dell’arbitro e niente più, perché se vuoi aiutare una squadra a vincere non lo fai in questo modo così assurdo e plateale.
    Ovvio.

    Magari qua e là qualcosa c’è stato negli anni, ma robe normali, un rigoretto contro una squadra medio/piccola e cose di questo tipo.
    Con le grandi io non ricordo grossi favori, anzi, tutt’altro.

  60. Parlando di altro, direi che FDB si deve adattare alla Serie A (tosta e tattica) ma senza perdere la sua idea di calcio (all’olandese).
    Se riesce a risolvere questa che sembrerebbe una contraddizione in termini, siamo a cavallo.
    Naturalmente ha bisogno di tempo e anche di imparare a gestire l’Inter, a gestire il suo calcio, e questo, inevitabilmente, non lo puoi fare senza sbagliare e senza fare anche errori marchiani.

    Non ho mai visto nessuno crescere e imparare senza fare errori.

    Per quanto riguarda poi la storia dell’Inter e del suo calcio, io da vecchio tifoso ormai, non ho nessun problema a vedere un modo diverso, nuovo, di gioco.
    E quello dell’Olanda, e delle squadre olandesi in genere, mi ha sempre affascinato e molto!
    E mi piacerebbe vedere la mia Inter giocare così.

    Non ho mai invidiato nulla al milan, neppure le coppe che ha, se non, appunto, il periodo sacchiano.

    Spero che Frank ci riesca, che trovi quell’equilibrio, e che riesca a farlo in Serie A, cioè risolvendo una questione difficile come quella di giocare un calcio diverso in un ambito dove vige, invece, lo status quo.
    Questa è la sfida più grande, che va aldilà della semplice vittoria.

    Per altri è questa l’unica cosa che conta, poi il come non ha importanza.
    Per noi no, non è così.
    Noi vogliamo vincere bene!

    Cerchiamo di essere per una volta lungimiranti, e non invischiati nella contingenza del momento, anche se difficile.

  61. Insomma, l’Inter deve ritornare a sognare.
    E anche noi.

  62. E a proposito di sogni vado a dormire.
    Che forse è ora!
    ‘Notte a tutti e sogni nerazzurri!

  63. Internazionalista
    Straquoto il tuo desiderio di bel calcio. È la mia speranza da anni, ho sempre voluto intendere il calcio come uno spettacolo , come un film, non concepisco il sedermi a casa o allo stadio a vedere una partita e aspettare 40 min per vedere un tiro in porta della mia squadra, magari dopo essere stati presi a pallonate da squadre sulla carta decisamente inferiori, e dopo magari con una zampata di un fuoriclasse ficcare un golletto e 3 punti.
    Ci sono partite, tante, spesso fino all’anno scorso dell’inter in particolare, che sono NOIOSE, che se fossero un film ed io uscissi dal cinema dopo aver pagato il biglietto per annoiarmi così, mi annoterei subito il regista per non guardare mai più un film fatto da lui.
    Lo so il calcio ha anche altri fattori ma vivaddio è un gioco e deve essere uno spettacolo, che se tutta la questione è prendere per il culo l’amico al bar il giorno dopo tanto vale giocarsi la partita a pari e dispari in un secondo e poi andare a vedersi o fare qualcosa di veramente divertente.
    Quindi forza FdB o chi per lui riesca in questa impresa titanica di divertire la gente. Nostalgia del catenaccio e contropiede? No, proprio no

  64. E’ l’eterno dilemma del calcio…

    E’ più bello vincere dominando la partita con il 70% di possesso, comandando il gioco dall’inizio alla fine, o è più bello vincere con difesa e contropiede magari sfruttando una singola ripartenza con solo un tiro in porta?

    L’anno scorso, a quest’ora, molti esaltavano il Mancio per l’essenzialità delle sue vittorie…

    Altri invece sono annoiati dal dominio e dall’ossessionante tiki-taka del Barca…

    La sfida di FdB, di applicare la sua mentalità al nostro calcio è davvero molto sofisticata ed intrigante…

    Al contrario la risposta alla domanda sopra è molto semplice: quello che conta alla fine è il risultato… nel nostro calcio conta solo vincere…

    Perché se tu domini e fai calcio spettacolo, ma alla fine perdi (Zeman docet), rischi solo di passare per fesso

    • Esatto.
      Il dibattito sul bel gioco ha raggiunto l’apice della sua assurdità ai tempi del Milan di Sacchi, quando non contenti di vincere i bananiani si spingevano a denigrare le vittorie altrui perché ottenute “senza dare spettacolo”.
      Lungi da me non riconoscere i meriti di quella squadra eccezionale, ma la mia opinione è che il Milan migliore sia stato il primo di Capello (Van Basten, Lentini, Albertini, Rijkaard e gli altri fuoriclasse) capace di dominare anche in campionato con un assetto meno ossessivo è più equilibrato.
      E che sono esistite tante altre grandissime squadre, meno zonaiole è più contropiediste, ugualmente vincenti e a loro modo spettacolari.
      La verità, credo, è che sia importante mettere i giocatori al loro posto, coinvolgerli nel progetto, farli remare tutti dalla stessa parte. Poi quanti ne stanno sopra la linea della palla, o se ci si debba vergognare di mettere Baresi al posto di Diaz sono temi da blateroni.

    • perfetto… lo scorso anno si rompevano le palle alla squadra prima in classifica per il non gioco però “Salutate la capolista”, si farneticava di scudetto ed erano tutti contenti…

      oggi i progressi del gioco sono sotto gli occhi di tutti dalla seconda giornata in poi però si scrive ugualmente “Tonfo Inter” per una partita giocata alla pari (se non meglio soprattutto nel secondo tempo) con chi sulla carta dovrebbe esserci superiore, ma della cosa fregacazzi a nessuno… “Ridimensionamento Inter”

      alla fine senza identità di gioco è più difficile ottenere risultati (a meno di non avere una squadra di fenomeni), ma l’identità di gioco precisa non supportata dai risultati fa saltare il banco allo stesso modo… per dire, a me l’Inter di Cuper piaceva eccome, non si poteva certo dire che facesse “bel gioco”, ma a momenti vince uno scudo e arriva in finale di Champions.

  65. E’ vero, ciascuno preferisce un certo tipo di calcio.
    Io sono uno di quelli che il tiki-taka non lo sopporta.
    Preferisco altro.
    Ma, di fondo, voglio vedere per prima cosa una squadra che in campo si muove secondo i criteri scelti.
    Altra cosa è non avere criteri (vedi l’ultima Inter manciniana).

    Ad esempio io, specialmente in rapporto alla nostra rosa, ho due grosse perplessità sul gioco di FdB.
    1°- Servono giocatori tatticamente disciplinati ed intelligenti. Noi di questo genere non ne abbiamo molti. Se con un sistema più basico potremmo permetterci di far ruotare un certo numero di giocatori, con il suo diminuiamo la quantità di giocatori utili alla causa.
    2°- E’ un tipo di gioco molto dispendioso. Unito al punto 1, diventa una strada ancora più in salita.

    Per questo dico che un 442 semplice sarebbe meglio. Anche se non è europeo, anche se è più limitato.

    Chiarita questa mia personale (e discutibile) preferenza non posso non riconoscere che questa Inter, almeno fino ad oggi, sembra si sia messa a giocare a calcio (discorso a parte la sticazzilig).
    Poi alcune volte lo ha fatto meglio, altre peggio.
    Mi auguro che proseguendo nel lavoro le “meglio” saranno di più ed ancora migliori.

  66. Con la nostra rosa, e soprattutto la nostra difesa, mi sa che per fare punti in questo campionato basterebbe un 442 rinunciando a Banega titolare e mettendo in mediana JM con a fianco Medel o Kondo e ai lati Perisic Candreva. Vicino ad Icardi chiunque tra Eder, Jovetic, Gabi. Squadra compatta, filtro garantito e circolazione della palla migliorata grazie a JM. Ma voi rinuncereste a Banega? A meno di non metterlo in mediana con JM, grande qualità ma di nuovo difesa esposta alle ripartenze. Magari a seconda delle partite…

  67. Piuttosto che rinunciare alla qualità di Banega, lo provo seconda punta.

  68. Banega e’ una delizia, rinuncerei piuttosto agli altri 25_
    Se bastasse giocare piu’ accorti negli anni Mazzarriani avremmo fatto un altro triplete.
    Anzi, visto che abbiamo giocato con la Roma, mi sovviene un ortodosso 442 proposto da Sor Claudio contra la Roma di Luis Enrique= risultato finale 4_0 per i lupacchiotti, figura barbina con Inter che non ha mai superato il centrocampo.
    Per dire, e’ tutto molto relativo= la cosa certa e’ che piu’ hai giocatori di qualita’, piu’ si alza la qualita’ del gioco.
    Sarebbe utile il parere di un terzo, un non interista=
    Peppee,
    dacci il tuo parere, hai pure vinto…

    • Beh, vorrai mica paragonare il sor Claudio ad FDB. Stiamo pur sempre parlando di un allenatore che non prescinderebbe mai da pressing alto ed intensità…

  69. Il dilemma: bel gioco, ma perdi; brutto gioco, ma vinci, è un dilemma malposto.Non esiste nel calcio in astratto il bello o il brutto gioco, ma unicamente il gioco che con le carte che hai in mano, ti permette di volta in volta di far tua la partita. Se pretendi con giocatori inadeguati soprattutto in difesa di impostare la squadra secondo i moduli del calcio totale, perché sei un fautore del bel gioco, potrai vincere qualche partita, ma rischi solenni imbarcate , anche e soprattutto con le piccole squadre, che ti infilzeranno agevolmente in contropiede. E a nessuno, nel calcio come in qualsiasi gioco, piace perdere e ritrovarsi a metà campionato a metà classifica senza nessuna ambizione ma con la sola certezza di aver scampato la serie B. Leggo però nel blog che a molti, in omaggio del bel gioco, una prospettiva di questo genere farebbe piacere…Auguri!

  70. E vorrei precisare che non necessariamente il bel gioco e’ quello di possesso palla, ed il brutto gioco quello del contropiede_
    Bisogna saper interpretare bene il modo di giocare che ti vuoi dare= ad esempio molte partite dell’Inter di Ronaldo erano altamente spettacolari e ben giocate.

    • Sono d’accordo.
      Che il gioco all’italiana non possa essere spettacolare l’hanno cominciato a dire negli anni 90, per evidenti interessi di parte. Dimenticando decenni di vittorie di nazionale e squadre di club.
      E poi difesa e contropiede bisogna saperli fare, non é che funzionano automaticamente.

  71. L’equivoco di fondo è spacciare l’olandese per una specie di Zeman. FDB con l’Ajax ha sempre preso pochi gol. Non è quel genere di allenatore lì. Il suo problema (oltre i dettagli trascurabili di essere arrivato ad allenare una squadra difficile, in un campionato straniero, a pochi giorni dall’inizio delle competizioni ufficiali e con una rosa di giocatori scelta da altri…) è trovare l’equilibrio per il suo gioco con giocatori atipici (Banega) o inadeguati (Medel, Kondo). Ma è un allenatore pragmatico. Confido ci riesca.

  72. Anche Gigi Simoni puntava molto su difesa e ripartenze, Ronaldo andava a nozze negli spazi… Cuper sul 4-4-2 e sulla copertura degli spazi…

    L’Inter manciniana dello scorso anno, all’inizio vinceva giocando malaccio, nonostante l’entusiasmo di tutti, non ha mai dato la sensazione di poter andare molto lontano, ed in effetti così è stato…

    L’Inter di FdB gioca molto meglio, anche se ora i risultati sono altalenanti, sembra essere la strada giusta, in prospettiva… con il bel gioco, è lecito sperare in un miglioramento…

    Tutto però regge grazie all’equilibrio e alla compattezza di squadra e del reparto difensivo in primis…

    In mancanza di ciò, il calcio totale diventa utopia

  73. Io insisto sul fatto di non confondere “bel gioco” con “buon gioco”.
    Lo spettacolo e lo spumeggio non sono garanzia di risultati.
    Giocare bene, si (sempre parametrato al potenziale proprio e degli avversari).

  74. Intanto oggi, tanto per non smentirsi mai, la rosa comincia un accerchiamento a FdB dicendo che la dirigenza dell’Inter (quale ?) mette in dubbio le scelte fatte dal mister a Roma.
    Le p.i. cominciano a fare il loro lavoro come al solito.

    • motivo in piu’ per difendere FDB; ieri sera mi sono soffermato su Moggi a settegold (perdonatami) che ovviamente lo dipengeva come un fesso da esonerare..
      E’ ancora potente, visto che lo ospitano ad ogni dove con gli altri che continuano a zerbinargli intorno. Ho scoperto anche perche’ la conduttrice fosse la ex di Balotelli= si deve sposare con Alessandro Moggi ..!

  75. le uniche alternative praticabili sono Eder o Jovetic, ed entrambi sostituirebbero Perisic

    chi se la sente?

    Oppure Banega trequartista, soluzione che farebbe fuori anche Candreva

    oppure ancora il 4-2-3-1, ma è un modulo che alla lunga non reggiamo, il guaio è che la squadra è stata costruita dall’anno scorso per giocare così

    quindi?

    • Il 433 di FDB è già in pratica un 4231, dipende dai movimenti di Banega a salire e scendere. Unica alternativa è il 442 offensivo (Banega JM in mezzo) o difensivo (JM Kondo/Medel). Avremmo qualche ipotesi in più in mediana se un certo croato non avesse deciso di farsi irretire dai gobbi e di adottare la linea Balotelli alla vita di squadra.

    • non riesci a fare una squadra titolare diversa da questa, tutto qua, le uniche variabili sono sulla catena sx

  76. Intanto MM continua a seminare confusione da marciapiede

    • Interviste da marciapiede, titoli, smentite, polemiche, strumentalizzazioni…
      A qualcuno manca tutto ciò? Così Fiorello e Bonolis finalmente sono contenti?

  77. Ecco perché insisto a dire che i soldi sono stati spesi ad minchiam e siamo rinforzati solo in linea teorica

    (e con le linee teoriche sai che ci fai…).

    Ed ecco anche perché mi ostino a ripetere come un mantra che il bordello ha dei nomi e cognomi che non corrispondono a quello di De Boer, ma a quello (in primis) di Mancini e della società,

    che ha fatto una pianificazione al limite del dilettantismo.

    La rosa è completamente fuori assetto rispetto a quelle che sono le esigenze tattiche.

    La speranza è che Joao Mario entri presto a dare il 100% e riesca a continuare quel lavoro che gli abbiamo visto fare contro Juve ed Empoli.

    Che poi non è neanche un discorso di ruoli e uomini.
    Ma di caratteristiche.
    Cosa ci facciamo coi 150 cross di Candreva e con i 15 calci d’angolo a partita, se abbiamo una sola punta di ruolo che segna di testa più con torsioni e spizzate da torre che incornate da ariete?
    Gli altri sono tutti bassi o non hanno gioco aereo.

    Eccetto Ranocchia. E ho detto tutto.

    • L’unico acquisto apparentemente non necessario sembrerebbe Gabi. Ma ancora non lo sappiamo. Candreva e JM nei rispettivi ruoli non ci servivano come il pane? Banega è un atipico, ma avercene con la sua personalità ed i suoi piedi.. Se poi intendi che avrebbero dovuto scucire altrettanti dobloni per un terzino, un centrale, un regista basso ed una punta centrale “fisicata”…beh ok, grazie al kaiser manco a fantacalcio Este. Tra soldi spesi ad minchiam e mercato incompleto c’è comunque una sostanziale differenza.

    • sono daccordo, per me si è speso e preso bene, capiremo se sarà abbastanza, ma se vedo 3 titolari nuovi e so benissimo che ne dovrei cacciare altri 3 posso capire benissimo come non si sia riusciti a far tutto in una sessione, perdipiù con un allenatore che faceva i capricci e un passaggio di proprietà in atto

  78. in attesa dell’ufficializzazione del ritorno del Presidente più interista di noi tutti, che di fatto non se ne è mai andato, io la vedo così;

    1 lo schema c’è ed hanno dimostrato di saperlo interpretare: 433. declinabile come 4141, affatto sbilanciato giacché candreva e perisic non sono due punte vere e corrono tanto anche all’indietro;
    2 Non è che siccome uno ci sa fare è per forza un 10_ Banega non è un trequartista, sebbene può tranquillamente farlo, ma un centrocampista con classe superiore;
    3 abbiamo anche il modulo di emergenza, strausato visto che andiamo sempre sotto: 442 offensivo _ o 424 se fa piu chic_;
    4 Gabigol lo vogliamo vedere o è gia novello Pancev? Sarà il 12°, potendo sostituire Icardi o giocargli affianco, oppure giocare su entrambe le fasce;
    5 utilizzare le fasce non significa far gol esclusivamente di testa_ Il Foggia di Zeman aveva tre piccoletti terribili che segnavano più spesso di piede_ Che poi per segnare di testa l#altezza aiuta, ma serve ancor di più il tempo sulla palla, talche’ quel nanerottolo di Gerd Muller risulta ancora essere il più prolifico di ogni tempo_
    Il gol più famoso della storia del calcio italiano è una fuga sulla fascia del Bobo vero con cross sul disco di rigore realizzato da Rivera, di piede;
    6 che non ci siano saltatori nemmeno è vero_ In difesa sono tutti giganteschi a parte Japan; in avanti non solo Icardi, ma anche Perisic è fortissimo di testa_ Il gol con la Juve non vi basta? I rinvii di Handanovic sempre sulla testa di Perisic non li vedete?

    Le sconfitte fanno male, ma a Roma l’avevamo raddrizzata con merito: autogol decisivo su palla inattiva di carambola doppia, con tutta, dico tutta, l’Inter in area_ Razzo c’entra il modulo o lo “sfilacciamemto”? Patiamo errori individuali in serie e non da domenica: se ripenso ai punti buttati nel cesso la scorsa stagione per gli stessi motivi..

    • la risposta all’ultimo è semplice: è la vedovanza che cova sotto la cenere e sta prendendo coraggio, gente che pensa davvero che il predecessore sia stato ingiustamente cacciato quando stava lavorando duramente per il suo conto in banca., critiche a Icardi, roba da chiodi assortita, un interismo skyzzato nonostante le fruste indignazioni coi media nemici, salvo divorare le sciocche analisi tecniche della gazzetta scritte da un imbecille che ne sa (sembra incredibile) anche meno di loro

      l’unica è vincerne parecchie per ricacciargli i lamenti funebri in gola

    • Il tuo ragionamento non fa una piega, tranne le ultime righe. A Roma l’avevamo raddrizzata solo perchè il fato protettore degli interisti (che poi ci percula con sommo e celestiale godimento) ci aveva fatto chiudere il tempo sotto di un gol e non di tre o quattro. E a parer mio i moduli servono a) a dare a noi scioperati la magnifica possibilità di riempire di cazzate a gratis i blog mentre beviamo un caffè invece di lavorare b) a minimizzare i difetti individuali dei giocatori.

  79. Gus
    Quello che intendo dire è che non abbiamo comprato con un’idea chiara in testa, ma come ci si presentavano le occasioni al momento.
    Che ci può anche stare, ci mancherebbe, ma almeno che siano davvero occasioni.

    Per dire, secondo me Candreva ci è costato troppo. Ha praticamente 30 anni e solo ora mette piede in una squadra di prima fascia.
    Poi per carità, bei cross e buone prestazioni, ma secondo me ci serviva di più uno che guarda maggiormente la porta come Berardi.

    Non è venuto per motivi non dipendenti da noi, d’accordo, ma le caratteristiche che andavano puntate erano quelle, oppure Candreva più una punta supplementare che aprisse gli spazi e prendesse i cross di testa, e soprattutto che facesse qualche gol oltre a quelli di Icardi.

    Ansaldi, boh, l’altra sera non è stato male, magari viene dall’infortunio ecc. e poi cresce, ma non mi sembra uno che sposta gli equilibri.
    Gabigol, fosse già pronto, sarebbe perfetto, sarebbe l’attaccante col colpo in canna da affiancare a Icardi, di cui sopra,
    ma non lo è, pronto, quindi non so se è stata una buona idea metterci a coltivare prospetti senza avere i titolari. C’è il rischio di bruciarlo, in un modo o nell’altro.
    E comunque ci rimane il problema.

    Gli unici che possono farci fare il vero salto di qualità, alla fine, mi sembrano Banega e Joao Mario, uno è un trequartista puro che diventerebbe un suicidio mettere più dietro perché o rischia la giocata e potrebbe perdere palloni sanguinosi oppure si limiterebbe al compitino depotenziandosi di brutto, e l’altro appunto e JM di cui si è già detto.

    Ma sono due che sembrano un po’ pescati dal mazzo, il primo grazie a Zanetti è arrivato addirittura aggratis
    sull’altro ci abbiamo perso 2 mesi non preoccupandoci di altri punti del campo in cui siamo nei casini.

    • Ecco, leggo ora che Callejon ha una clausola risolutiva di 23 milioni.
      Buttalo via…

      Anche lui vede i 30, però guarda di più la porta.
      Poteva essere un’idea.

  80. Guardate, a me andava benissimo anche il gioco espresso dall’Inter di Mourinho: grande difesa e ripartenze fulminee, due passaggi e stavi sotto porta. Così, in verticale, e senza tanti tocchi.
    Ma non era solo questo: quell’Inter aveva anche uno strapotere fisico da inchiodare, spesso, le squadre nella loro metà campo.

    Per me questo è bel gioco, s’intende!
    Ma il bel gioco è anche quello in cui si domina l’avversario, si pressa, la squadra è corta, fuorigioco e difesa alta.

    Il tiki-taka fine a se stesso non mi interessa e mai mi ha interessato.
    Né mi interessa il “bel gioco” che non ti porta a vincere.
    Ora se questo lo fai alla Morinho o alla Sacchi non ha importanza, a me sta benissimo lo stesso!

    FDB, ovviamente, è più vicino a Sacchi che a Mourinho (prendo questi due tipi di categorie calcistiche per capirsi meglio), ma Frank viene dalla scuola originaria e non da una derivazione come il milan di Sacchi, e dunque meglio ancora!

    Quello che volevo dire, in buona sostanza, è che se FDB riesce ad adattare il suo calcio (olandese doc) alla Serie A possiamo sperare di vedere buon calcio e anche vincere.

    In fondo il milan degli anni ’80/’90 l’ha fatto, e l’ha fatto in Italia mica in Olanda!

    Spero di essermi spiegato meglio.

  81. CANDREVA, Presenze (gol)
    2011-2012 Cesena Cesena 18 (2)
    2012-2016 Lazio Lazio 151 (41)
    2016-oggi Inter Inter 6 (0)

    CALLEJON, Presenze (gol)
    2011-2013 Real Madrid Real Madrid 55 (8)
    2013-oggi Napoli Napoli 120 (38)

    Poi si vorrebbe far credere che non si parla per partito preso, che non si fa di tutto per continuare a sostenere una tesi abbozzata a metà luglio sulla base di una sensazione

  82. @tagnin
    voglio sperare che hai sbagliato a postare-

    Non ho vedovanze e l’ho scritto, ma questo e’ il meno-

    “critiche a Icardi, roba da chiodi assortita, un interismo skyzzato nonostante le fruste indignazioni coi media nemici, salvo divorare le sciocche analisi tecniche della gazzetta scritte da un imbecille che ne sa (sembra incredibile) anche meno di loro
    l’unica è vincerne parecchie per ricacciargli i lamenti funebri in gola”

    Io sono Acanfora, nick scelto dal giovane Renato Acanfora che contribui’ alla prima vittoria dell’Inter da me vissuta (con il poster Nazzareno Canuti ! accanto al mio letto)= una coppa Italia del 1978-

    Non ho altri nickname o pseudonimi= augurarsi che altri facciano cose meschine tipo, se e’ vero, scrivere in un blog con nick diversi, della serie “Lo faccio io, lo faranno anche gli altri”, e’ delinquenzialmente juventina.
    E se tu lo fai, sei il solo a farlo_
    Sei proprio uno xwxwxwx=xc…, anzi= juventino !

    • non è che uno che ti risponde deve avercela per forza con te, nello specifico proprio no, era un discorso generale tieni pure a freno la furibonda indignazione

      miao

    • Il discorso generale non lo fai in replica diretta a me, tanto piu’ che non mi sembri uno disattento. Sarebbe bello se il tuo amico Cacciatore si scusasse, a questo punto non solo con Corso, ma anche con me e tutto il blog; cosi davvero ci mettiamo una pietra sopra.
      Ma se punta sulla prescrizione, almeno, tienilo in gabbia.

    • e dove avrei scritto che usi due nick?

      vabbè che uno che crede davvero che io e quello che pesta i calli al troll in quota INPS siamo la stessa persona non è che ci sia da aspettarsi chissà che

  83. Non dimenticate che il primo anno di Sacchi al milan non fu positivo.
    E uscirono anche in malo modo dalla Coppa Uefa.
    Ma mise le basi.

    Poi, il secondo anno, il “cul de Sacchi” (nebbia di Belgrado) fu decisivo per non far deragliare il suo progetto, e magari essere anche esonerato (ricordo che all’epoca il Berluska, in piena arrampicata politica, non gliel’avrebbe perdonata!).
    Insomma ci mancò poco che tutto andasse all’aria.
    Ma un po’ la fortuna e un po’ le qualità indiscusse, quel milan ne venne fuori con gli esiti estetico/pratici (vittorie) che conosciamo tutti.
    E coniugando grande calcio e risultati.

    Morale: avete capito benissimo dove voglio arrivare, no?!

    • ok la sostanza..
      solo che il primo anno Sacchi fu moolto positivo, purtroppo: vinse uno storico scudetto in rimonta sul Napoli di Maradona

    • Sì certo, vinse il titolo in rimonta, ma col “non positivo” mi riferivo soprattutto al fatto che a metà stagione Sacchi era criticatissimo da tutto l’ambiente, tifosi in primis.
      Nonché dai calciatori che non amavano i suoi nuovi metodi di allenamento.
      Berlusconi fu bravo a dargli fiducia e ne fu ripagato.

      Magari un altro presidente e un’altra squadra lo avrebbero esonerato a dicembre.

  84. Wolf
    non so dove hai preso i tuoi dati

    da wikipedia, totale presenze/gol

    Callejon nel Napoli 167 presenze e 50 gol
    Candreva nella Lazio 192 presenze e 45 gol

    E mi fermo qui, che è meglio.

    • Ovviamente fare il conto presenze/gol è una cazzata fatta e finita.

      Basterebbe guardare le partite.
      E pensare magari che quei gol Callejon li ha fatti dovendosi dividere le occasioni con Higuain, Mertens e Insigne, ma vabbè… lasciamo stare.

  85. Le presenze al Real Madrid, poi, sono da sbellicarsi.
    Come se lì fossero presenze da titolare e non spezzoni.

    Magari gli subentrava CR7 quando era stanco.

    Ma dai…

  86. Stessa età, stesse presenze, stessi gol.

    Ma solo perchè a te piace di più quell’altro, “soldi spesi alla cazzo, peggior mercato della storia, serie B”.

    Dici bene, lasciamo stare, che i vetri stridono da un pezzo.

    Alla prima partitaccia di banega sarà pure il suo turno “con il suo ingaggio si poteva inserire tizio, caio, sempronio”

  87. Sentite questa, c’è Squinzi che pare abbia detto, sulla partita dell’altro giorno:

    “vien voglia di non tifare più Milan”.

    Io non so manco cosa commentare.
    Manco l’avessero scongelato due giorni fa, dopo 30 anni di ibernazione.

  88. E per la cronaca, i dati riportati da me sono esattamente di wikipedia

  89. Il sunto di tutto è che FdB merita la fiducia da parte di tutti noi…

    Se riuscirà ad applicare la sua mentalità e il suo gioco al calcio italiano sarà una goduria per tutti noi…

    Non dimentichiamo la lezione di calcio che ha dato alle merde a S.Siro…

    Per quanto mi riguarda, solo questo basta per dargli fiducia incondizionata fino al termine della stagione…

  90. Stessi gol?
    Non mi pare.

    Se poi pensi che Mourinho al Real spesso gli faceva fare il terzino…

    E comunque oltre che in matematica mi perdi colpi anche in analisi del testo, perché non ho mai detto che “mi piace di più quell’altro” ma che ha caratteristiche che ci servono di più perché vede maggiormente la porta e, se non ricordo male, sa anche segnare un pochino di testa.

    Dove vedi che parlo male di Candreva?
    La prossima volta che dovete interpretare così alla cazzo, ditemelo, che non butto via tutti quei pixel.

  91. Acanfora, su una cosa non sono d’accordo.
    Non è che si parla di “sfilacciamenti” per il gol.
    Si parla di “sfilacciamenti” per il fatto che eravamo effettivamente lunghi e questo ha consentito numerose azioni pericolose alla rometta (che, per intenderci, era anchessa lunga).
    E lunghi saremmo stati anche se avessimo pareggiato o vinto.

    Io mi aspetto che l’allenatore lavori in modo che questo non ricapiti ancora e ancora e ancora.
    Del resto a smemorino era questo che si imputava: di merda giocavamo quando ha iniziato il suo lavoro, di merda giocavamo quando si è defilato.

    Se fra un anno saremmo ancora con i reparti che non mantengono le giuste distanze e la squadra che resta concentrata solo quando caricata a pallettoni …vorrà dire che anche FdB avrà fallito.

    Este: Callejon mi va benissimo. Però sempre ala destra e sempre 20/25 milioni sarebbe costato. Quindi comunque niente centrale e niente regista.
    Quindi la tua teoria continua a non stare in piedi.
    Lasciamo perdere poi le esigenze tattiche, che a sentire te Candreva (o Callejon) e JoaoM manco ci servivano perchè tanto avevamo il ruolo già coperto (Biabiany e Brozo).

    • Il regista sto ipotizzando che Joao Mario lo sappia fare.
      Il centrale, se proprio non si poteva spendere, mi sarei tenuto Juan Jesus, che tra l’altro gioco proprio l’anno scorso da terzino/marcatore a sinistra, bloccando se non ricordo male proprio Salah

      (non voglio dire che è un fenomeno, eh, lo sottolineo perché c’è una certa tendenza all’esegesi creativa, però in confronto a Ranocchia e/o Santon mi pare oro).

      In più avevi una soluzione in più in attacco che non fosse Icardi o, ogni tanto, Perisic.

      Che poi mi sembra il problema più grave che ci portiamo.
      Produciamo a valanga e non concretizziamo mai.

    • e sfilacciamemto sia: però nel primo tempo, che ci hanno preso di infilata più volte_ nel secondo no, io ho visto la squadra più compatta e .. legata.

  92. Comunque, io nun c’ho avuto tempo in questi giorni, e pure adesso vado de pressa e entro solo per un breve saluto de conforto agli sconfitti de domenica.

    Ma a breve se sentimo, eh.

    E nun ve menate troppo forte…

  93. E’ proprio perchè il criterio è “quanto vede la porta” che il tuo “soldi spesi accazzo” perde di significato, dal momento che lo applichi a due con le medesime segnature.

    Non vogliamo calcolare il real madrid? Va bene, vediamo esclusivamente quello che hanno fatto qua in italia, e la realtà dice che:
    -hanno la stessa età
    -garantiscono le stesse presenze
    -garantiscono le stesse segnature

    Chiaro che in 4 anni di statistiche possono ballare 5-10 gol di più, 10-15 presenze di meno, etc, ma il dato è pressochè sovrapponibile.

    Non ci piace il freddo numero? Benissimo, è pur vero che candreva ha patito meno concorrenza giocando nella lazio, ma proprio perchè giocava nella lazio, è altrettanto vero che aveva alle spalle un’inerzia offensiva ben minore del napoli di sarri, ma anche di benitez (che ha incasinato la difesa, ma i gol li faceva sempre a raffica).

    Poi, puoi preferire uno o l’altro, puoi credere che uno offra più peso offensivo dell’altro, puoi pensare quello che vuoi, ma dal momento che le statistiche parlano poi di rendimenti più che simili, il tuo “soldi spesi alla cazzo, peggior mercato della storia” non sta in piedi nemmeno col vinavil.

    Un conto è una preferenza tecnica, tattica, estetica, o quel che vuoi, un altro discorso è una sentenza così netta -come fai tu da mesi- su numeri che per altro dicono il contrario.

  94. Ma dove le vedi le stesse segnature?

    Uno ha la media di un gol ogni 3 partite
    L’altro ogni 4.

    Non mi pare sta differenza da niente.

  95. Come ti ho già detto, su 4 anni di analisi è inevitabile che ballino dei gol e delle presenze diverse, ma la tipologia di giocatore che ne emerge è la stessa, ossia molto determinante sotto porta, se proporzionato al fatto che gioca da esterno.

    E infatti sarebbe interessante anche arricchire il dato con gli assist, che in realtà sarebbe il vero criterio per selezionare l’esterno, specialmente quando hai gia in rosa uno che se gli dai i palloni la butta sistematicamente dentro.

    Ma rimanendo al tema centrale, il punto che ti contesto, ribadendotelo in ogni santissimo commento, è, e rimane, la nettezza con cui giudichi questo mercato il peggiore della storia, fatto solo da gran cazzate, che ci ha indebolito e rischia di portarci in B.

    Oggi è il turno di candreva, ieri di gabigol, un mese fa di jm; il prossimo chi sarà, ansaldi, banega o la cessione di jj alla roma (che per inciso, nel giro di un mese è già costato loro 3 punti e la CL)?

    • Sì, ma tanto noi la CL non la giochiamo, quindi il problema non si pone.

      Io, se non si poteva comprare di meglio, me lo sarei tenuto JJ.

      Voi preferite Ranocchia o Santon.

      Bòn.

  96. Este, fai il bravo.
    Che JoaoM possa fare il regista lo stai ipotizzando adesso.
    La croce sul mercato l’hai messa quando manco era mai sceso in campo.

    Ripeto: tutti (credo) pensiamo che un regista ed un centrale ci avrebbero fatto (e ci farebbero) comodo.
    Che tu possa pensare fossero più urgenti di un interno ed un ala, è assolutamente accettabile e condivisibile.
    Ma quando parli di mercato fatto “ad minchiam” dai un giudizio decisamente più netto e pesante da “io avrei preferito”.

    Giudizio che è figlio di una posizione di prevenzione che non si capisce da dove arrivi.

    • Gliel’ho appena chiesto e ha preferito concentrarsi sull’ultima riga messa fra parentesi. Come al solito fra l’altro.

      Vediamo se hai più fortuna, o se verosimilmente eluderà il discorso dicendo che la prevenzione è cosa importante, che prevenire è meglio che curare, e che la sifilide è una brutta bestia.

  97. Este Ranocchia non lo vuole nessuno e ce lo ha rimandato indietro la Samp no il Real Madrid.
    Santon non ha passato neanche la visita di leva.

    Dai….

  98. Bierre
    magari non hai letto tutto quello che ho scritto dopo la Juve, e ci sta.
    Ho detto che se prima non credevo che Joao Mario poteva fare quel ruolo di regista (e tu sei rimasto lì), vendendolo allo stadio in quella partita ho detto che forse JM avrebbe potuto farlo, alla luce della prestazione.

    C’è scritto da qualche parte post Juve.

    Fino ad allora il regista era il problema numero uno, perché non credevo potesse ricoprire quel ruolo, da quel che avevo visto agli europei.
    Ma ciò non toglie che 120 milioni ritengo potessero essere comunque ripartiti meglio, anche se questo “buco” tappato, ridimensiona un po’ il disastro che mi ero prospettato.

    Ma che cazzo, le ho già scritte ste cose. Ci sta che non le abbiate lette, per carità, ma io non posso farci niente.
    Quello che posso dirvi è che io non ho problemi a cambiare idea, a differenza di molti altri.

    Per non dire quasi tutti.

    • Aggiungo, poi basta, giuro, perché mi parlate in 200, come se l’obiettivo non fosse il bene dell’Inter ma far cambiare idea a me

      che la mia posizione non è figlia di una prevenzione, ma di quello che state dicendo tutti.

      Basta darsi una rilettura ai commenti, si parla di coperte corte, di via quello, via quell’altro, di difesa che non va, di attacco che non segna,

      guardate che non le ho mica dette solo io ste cose, eh.

  99. Non ho visto la partita ma solo gli highlight dal sito dell’Inter.

    Ho notato che, nelle due/tre o forse quattro azioni in cui Salah è scappato via al difensore, questi era Murillo e non Santon…almeno in quello che ho visto.
    Di Ranocchia si sa ormai che non dà più affidamento (e mi spiace per lui come uomo) ma di Santon….a me piace, è sempre piaciuto, certo non è né Facchetti né Burgnich però non mi sembra questa gran pippa così come lo disegnate!
    Sbaglio?
    Non capisco un cazzo?

  100. Eh, ma quando este si incaponisce e fa la punta al cazzo (cit.) diventa dura.

    Lui è convinto così, che abbiam fatto un mercato accazzo, brutto, il più brutto di sempre!
    E bon.

    Contento lui…

    Certo, si poteva fare meglio, tutto è perfettibile. La rosa non è completa e in difesa non è cambiato molto, ma la cosa davvero brutta è stata la scelta di cambiare l’allenatore a dieci giorni dal campionato, lasciando l’Inter in braghe di tela.
    Questo è il punto dell’estate passata, non il mercato!
    Che a mio avviso è stato buono, nel suo complesso.

    Ma non possiamo nemmeno dirlo ora, perché è tutto ancora da verificare, e dunque anche dire che è stato negativo (addirittura pessimo) mi sembra alquanto fuori luogo.
    E’ tutto in divenire.

  101. Este, quello che hai detto dopo la rube …è solo la dimostrazione che il bollino che hai messo al mercato lo hai messo con troppa fretta.
    Nonostante questo, continui però a dire che il mercato ha fatto schifo.
    Cioè: JoaoM bravo, Banega bravo, Candreva bravo (anche se non quanto Callejon, va bene), Ansaldi e Gabigol ancora da vedere ….ma mercato di merda.

    L’unico nome su cui si può avere da ridire è Barbosa.
    E’ vero, a quelle cifre ti prendevi un bel difensore e magari sarebbe stato meglio.
    Ma quando hai la possibilità per chiudere per uno dei prospetti più interessanti del mercato ci stà anche che ti butti prima che lo prendano altri.

    Coperta corta: ma perchè scusa, se fossero arrivati il centrale ed il regista al posto dell’ala e dell’interno non lo sarebbe stata comunque? O vuoi farmi credere che giocare con Biabiany e Brozovic sia la stessa cosa che con Candreva e JoaoM?
    Perchè è di questo che parliamo.

    Anche dei 120 milioni (che poi: io con i bonus arrivo a 106) abbiamo già discusso. E non sei stato molto convincente riguardo al fatto che con quella cifra sul mercato ci fossero: un centrale, un terzino, un regista, un interno ed un’ala. A me il giochino del “fai i nomi” non piace ed ho già anche avuto modo di dire perchè. Ma se sei così sicuro, ti chiedo veramente di farmi qualche esempio. Perchè Fabregas e Garay te li ho già bruciati. Chi altro c’è?

    Internazionalista, il cambio dell’allenatore però non è stata una scelta. Ci è calata addosso la decisione di smemorino. L’errore della società è stato quello di provare a trattenerlo, non certo quella di cambiarlo quando quello ha deciso di strappare con l’ambiente.

    • B&R

      ma certamente.
      Anche se la faccenda Mancini è stata una cosa assai complessa e per di più in un momento di assetto societario molto critico (l’arrivo di Suning in piena estate come un fulmine a ciel sereno).

      Lo sbaglio della società (ET) è stato quello di non capire, già in primavera, che Mancio 2.0 non andava più bene. E dunque fare le dovute scelte a monte: vuoi FDB ok, prendilo a maggio e fagli fare la lista della spesa!
      Poi esaudisci i suoi desideri in toto o in parte, e via andare.
      E non ridurti a cambiare allenatore a 10 giorni dall’inizio del campionato.

      E’ chiaro che in tutto questo ha pesato l’umoralità e lo scazzo di Mancini il quale, dalla sua, voleva garanzie (giocatori) per rimanere in sella da protagonista, ma in uno scenario dove ormai, con l’arrivo dei cinesi, lui non era più il referente assoluto della società!
      Sappiamo com’è Mancini, quanto grande è il suo amor proprio, e come è andata a finire.

  102. Este pentiti! Ripeti con noi: il mercato è incompleto ma buono! Il mercato è incompleto ma buono! Fallo, ti sentirai meglio.. (faccina smile).

    • E dunque, PENITENZIAGITE!

      (soprattutto sulla parte dell’AGITE, non noi ma loro, ovvio)
      (faccina che tenta di ridere)

  103. Ma proviamo ad arrivare terzi con quelli che abbiamo più eventualmente qualcuno a gennaio. Il prossimo anno ne mettiamo dentro altri 2 o tre e saremo ancora più forti. Tutti sti lamenti sono veramente stucchevoli.

  104. Vabbè, ci rinuncio.
    Anche solo a capire perché Garay e Fabregas sarebbero bruciati
    (se a gennaio va dai gonzi, si ride poi, eh).

    Io mi limito a fare una domanda, ognuno che ne abbia voglia è invitato a rispondere.

    Io mi chiedo, da tifosotto: come cazzo è possibile che con 106 milioni spesi siamo sotto al Milan, che partiva peggio, avrà speso 20 milioni tutti insieme, ha cambiato anch’essa l’allenatore e ancora sta lì a cincischiare con il cambio di proprietà.

    No, solo questo. Il resto è mancia.

    No, perché ci sarà l’inghippo da qualche parte, no?

    Se dico che è colpa di Mancini e del bordello che ha combinato saltano su le vedove che dicono che Mancionongendraniende

    se dico che è colpa della società e del mercato poco oculato mi venite a dire che abbiamo speso benissimo.

    Allora, mi domando e dico: dov’è il problema?

    O volete dirmi che è normale perdere punti col Palermo. col Bologna e col Chievo?

    Questo mi chiedo.
    Mettetevi d’accordo (ahahahaha) e datemi una risposta.

    La mia tesi è una stronzata? Benissimo, sentiamo le vostre.

    • Se è per questo siamo pure dietro a Chievo e Lazio e a pari punti con Genoa e Toro. Ho una tesi temeraria: sarà che siamo alla settima giornata?

    • Magari il prosieguo mi darà torto e forse parlo da tifoso, però io ho visto più potenziale nei nostri pareggi con Palermo e Bologna che non nei successi del Milan con Lazio e Sassuolo. Per dire che i risultati per quanto mostrato in campo potevano essere ben diversi. Escludendo l’EL, solo la partita col Chievo è stata davvero pessima, secondo me.
      Poi leggo continuamente e giustamente di terzini da comprare, ma me ne scrivete tre o quattro di un certo livello che verrebbero da noi? forse l’unico buono in vendita nell’ultima sessione è stato vrsaljko che ha preferito andare a fare panchina all’atletico madrid. L’altro era Ansaldi. Almeno in Italia. C’era Guerreiro del Portogallo che il Dortmund ha preso prima dell’Europeo. Il resto o sono inamovibili o sono vecchi e costosi o sono scommesse tipo Miangue che abbiamo già.
      Detto questo, io al momento sono orgoglioso di tifare per una squadra che va a Roma con l’idea di giocarsela a viso aperto e che spinge l’ambiente bianconero a trovare patetiche giustificazioni del tipo “la più brutta partita degli ultimi 30 anni” oppure “abbiamo fatto gli esperimenti in vista della champions league”.
      Saluti

  105. Per me avete fatto un bel mercato.
    Solo che siete rimasti corti in difesa. Anche perchè vedo maluccio Murillo.
    Di quelli comprati invece non mi pare ce ne sia uno scarso, o non adatto o inutile.

  106. Purtroppo non avere terzini come Maicon e Maxwell che sapevano fare la fase offensiva molto bene e quella difensiva discretamente non ti permette di avere un cc in più. A noi serve un ruba palloni a centrocampo un argine in quanto Medel da solo è insufficiente. Spero nel mercato di Gennaio, penso possa essere una buona occasione per
    FdB

  107. Ah quindi è tutto ok, è solo la settima.

    Mah, buono a sapersi.
    Certo, ci sarebbe da chiedersi il perché di tutto il casino scatenato l’altra sera dopo la partita contro la Roma.
    Gente che voleva cambiare sport, gente che dava dei mercenari a destra e a manca, gente che se la prendeva col destino cinico e baro…

    Invece è tutto ok.
    E, per curiosità, più o meno quando dovremmo essere di nuovo avanti al Milan e a tutte le altre che hai citato?

  108. Ok, e la colpa di questo “cambio traumatico” di chi è?
    Di Mancini (sia mai), della società che ha fatto un casino (sia mai)?

    No, sarà colpa della settima giornata.

  109. noto che è tutto il giorno che si discute sugli acquisti e suoi soldi spesi bene o male, l’unico che non poteva dire un cazzo era quello più interessato e parte in causa perchè prendeva 4,5 milioni per allenare e quindi doveva stare zitto e non piangere, perchè piangere fa male al re, al ricco e al cardinale.(cit)

    ho letto anche pareri contrari all’eventuale ritorno di Moratti come presidente dell’Inter perchè se no ricomincia con quelle sue interviste da marciapiede che tanti danni hanno fatto all’Inter.

    piacerebbe sapere quali, in ogni caso questo diritto glielo danno 750 milioni di euro usciti dalle sue tasche e 16 trofei vinti .

    nota per Acanfora:

    mi spiace di averti immischiato in questa diatriba di nick singoli o doppi, ma apprezzo di nuovo l’interessamento e quindi grazie.

    nota per tagnin:

    il troll in quota Inps ti ha mandato a cagare sempre direttamente senza usare altri pseudonimi già dal lontano 2008, e forse anche prima, sistematicamente almeno tre o quattro volte all’anno.

    se non sei tu il povero demente è uno che ti assomiglia molto perchè fa le stesse battute e dice le stesse cose che dici o hai già detto tu ( tipo quella che scrivo male…) per cui non fa molta differenza che tu dica che non lo sei, sempre uno o due stronzi siete.

    dato che non sono sicuro di essere in media quest’anno, visto che sul blog si è parlato anche di quello, vai a cagare, vai a cagare e vai a cagare, così almeno mi tolgo il pensiero e rientro in media come Candreva.

  110. Juventino?

    Il buon Tagnin?

    Ma se lo sanno tutti qua che è milanista!
    (e sourtout gay, ma questa è un’altra storia…)

    Cheggente…

    ps: este, per favore, mi scrivi che gabriel barbosa è un makinwa che vede meno la porta?
    (hai visto mai che…)
    Comunque, un saluto a te ed al resto dei fancazzisti.

    ps2: ma perché non discutete di cose un po’ più serie, come ad esempio, le motivazioni per cui non vi è più una (ma neanche per sbaglio. ..) bellezza/gnocca commentatrice da Sectur?

    Ciao a tutti/e

  111. Ciao SER Bauscia!
    Che piacere risentirti.

    Eh sì, hai ragione, tutti maschiacci ormai qua dentro e più nessuna pulzella!
    Sigh! Sob!
    E dire che erano le più intelligenti e colte, non solo calcisticamente.
    Sigh! Sob!

    E neanche qualche buon’anima che mettesse il catetere a corso, il pannolone a tagnin e la museruola a este 🙂
    Insomma, a quei quattro cazzoni del blog (cit.).

  112. ciao SER, a un certo punto mi sono perso,quest’altro pesanti e m’ha dato del gobbo?

    beh,si può sempre cominciare a scavare

  113. Minchia Este, come ammazzare una discussione.
    Siamo passati dal mercato di merda all’abbandono dell’allenatore.
    Comuque missione compiuta, anche questa volta te la sei svicolata.

  114. Oh, carissimo SER, finalmente ti si rilegge.
    Mah, tu dici che funziona? Proviamo: Gabigol è un Kerlon senza il numero della foca.

    Bierre
    ma svicolare da che? Mi sono perso.
    Garay è un difensore, che c’entra con Candreva e Joao Mario? E perché dovrebbe costare quanto loro? Boh

  115. Minchia abbiamo il blog con il mistero, gli infiltrati e i supereroi. Proprio vero, l’Inter domina da troppo tempo e non sappiamo più di che cazzo parlare. Confesso, io in realtà sono Guus Hiddink, e da quando sono a spasso la mia missione è umiliarvi dall’alto delle mie competenze calcistiche superiori. Ma scommetto che Acanfora l’aveva già capito.

    • lui aveva capito che tu avevi capito che i nick sono due, e non sono i tuoi sono i suoi, ma non ti permettere di dire che tu usi due nick che invece sono miei

      insomma, ci siamo capiti

      tutti qua (cit)

  116. Bierre
    se vuoi che la mettiamo così, fai pure, figurati.

    La realtà è che io avevo fatto un discorso, sbagliato quanto ti pare
    (figuriamoci, mai visto prendere in considerazione da te un pensiero diverso dal tuo, perché dovresti cominciare oggi?)

    ma a mio parere molto lineare.

    Ossia. Fabregas (che i giornali dicono il Chelsea voglia cedere al Milan per 10 milioni più De Sciglio, no dico, speriamo sia una cazzata) è uno che serviva a centrocampo.

    Però Joao Mario può fare il suo lavoro, quindi va bene così.
    Su tutti gli altri, secondo me, si è proceduto a cazzo.
    Voglio dire, Candreva a 25 milioni, anche considerando l’ età, secondo me è un po’ troppo.

    È bravo? Sì.
    Ci serviva? Sì, ma a condizione che ci fosse anche una punta/ariete che pigliasse i suoi cross. Non dico Suarez o Morata, una punta normale, da 15 gol che sfruttasse gol e calci d’angolo.
    Si poteva fare.

    E poi serviva un difensore d’aggiunta, perché in difesa siamo veramente contati. Se non puoi prendere nessuno, io dico, tieniti Juan Jesus.
    Anziché propinarmi Santon, se non puoi prendere nessuno, tieniti Telles.

    E soprattutto, se decidi di tenere Mancini, fai il mercato come vuole lui, altrimenti lo cambi subito e fai il mercato come vuole il nuovo allenatore.

    Questo, secondo me, significa fare solo un gran casino, con due assi che mi sembrano un po’ pescati dal mazzo, che sono Banega e JM.
    Ma questa è una sensazione mia, eh, non ho controprove.
    Magari erano due acquisti studiatissimi.

    Questo è quanto.

    Comunque, mi avete assicurato che la squadra è più forte dell’anno scorso, quindi dovrebbe arrivare almeno terza o comunque fare più punti dell’anno scorso.

    Speriamo.

  117. L’Inter di quest’anno è probabilmente più divertente di quella dello scorso anno. Ma fino alla partita con la Lazio, l’anno scorso, l’Inter era stata impeccabile in difesa. Icardi , non segnava, ma vincevamo. Ora è cambiato il modulo, il centrocampo non riesce a fare filtro e la difesa non è quella dello scorso anno ovvero, è quella dello scorso anno, ma non ha le stesse prestazioni. Cosa fare ? FDB ha diversi giorni per riflettere e trovare una soluzione. Però dobbiamo dire una cosa all’allenatore, che in Italia, non è facile imporre il proprio gioco, specialmente se è molto offensivo (leggi i fallimenti di Zeman in serie A), deve trovare un equilibrio e quindi lavorare sul centrocampo oppure cambiare . Vedremo cosa succederà con Cagliari e Southampton …. Incrociamo le dita!!!!! Good luck FDB.

    • Zeman è un integralista che in carriera ha sempre ripetuto gli stessi errori. FDB con lui non ha nulla a che spartire, ricordiamoci che da calciatore era un (grande) difensore. Sta cercando un equilibrio di squadra, ma il suo pressing alto e collettivo quantomeno ci dovrebbe evitare quegli obbrobri di partite da zero tiri in porta che si osservavano l’anno scorso soprattutto con le piccole.

  118. Io Zeman lo adoravo e lo adoro.
    Lo ritengo un maestro di calcio, e pazienza se i pochi che ci sono poi si rivelano integralisti, c’e’ chi non vuole subire goal e chi semplicemente ne vuole fare uno di più dell’avversario.
    Tutti i tecnici moderni sono partiti dallo studio del suo gioco offensivo, dalla difesa ossessivamente alta e soprattutto dall’utilizzo del pressing per cercare di riconquistare subito la palla.
    Non è vero che altri allenatori tipo De Boer non abbiano nulla a che vedere con lui, semplicemente cercano di abbinare le due fasi, ed è per questo che Medel lo vedremo raramente fuori dal campo, dovendo essere il primo centrocampista a recuperare o ricevere palla e il primo difensore a contrastare eventuali ripartenze avversarie, o tamponare falle difensive, non a caso sul goal della roma dove Perisic era rimasto avanti e lui a cercare di contrastare Bruno Peres.
    E’ l’ultimo che tira indietro la gamba e l’ultimo a smettere di correre, mi meraviglio che molti lo vogliano fuori, come se nel Milan qualcuno avesse detto di lasciare fuori Gattuso, nel calcio ci vogliono anche i “bussatori”… anche se magari sono esteticamente meno attraenti, tatticamente sono validissimi e utilissimi.
    Con la Roma a prescindere da tutto credo ci sia stata molta sfiga a subire quel secondo goal piuttosto casuale, e proprio quando l’inerzia ci stava cominciando a sorridere. Mi rompe che proprio contro di noi Dzeko e compagnia tirino sempre fuori il partitone, perfino sciatica Sczesny sfodera le paratone… ma va bè.
    L’unica cosa che faccio fatica a capire è il perche’ si insista a mettere Santon a sinistra. Soprattutto avendo Ansaldi che è ambidestro e a sinistra ha giocato una vita, mentre si vede che Santon li appare molto più limitato.

    • Sui terzini sta cercando di metterli alla prova tutti, Ansaldi non e’ ancora al 100%.
      Per come difendiamo è fondamentale, oltre a Medel, l’apporto dei due centrali, che alternano prestazioni ottime (come con la Juve) ad altre pessime, specie Murillo;

  119. Gus

    dimmene una giocata con le piccole con zero tiri in porta…

    giocate male diverse, pareggiate quando si era in vantaggio oltre il 90° una dopo avere sprecato mezza dozzina di gol con il Carpi, perse oltre il 90° una con il Sassuolo con Consigli decisivo almeno tre o quattro volte prima del rigore di Berardi, ma con zero tiri in porta nessuna.

    l’anno scorso quello che è mancato è il gioco come lo vorrebbero vedere tutti, visto all’andata con il Napoli nel secondo tempo, quando loro in vantaggio di 2 gol e di un uomo, hanno visto i sorci verdi e solo due pali ci hanno negato un pareggio strameritato.

    sconfitta del tipo quella che abbiamo appena subito contro la Roma, che invece di demoralizzare l’ambiente l’ha ringalluzzito visto che ha confermato, domenica sera come allora, che eravamo forti e che la squadra c’era.

    ma ovviamente, essendo finita come è finita, nessuno si ricorda un cazzo e Mancini ha fatto cagare…

  120. L’anno scorso perdemmo 3-0 contro il Milan, che se si considera piccola il Sassuolo, lo è anche lei, visto che è arrivata dietro.

    • vabbè, non ho cambiato il nick, ma si capisce chi sono 🙂

    • si, ma Icardi ha sbagliato il rigore del possibile 1-1 prendendo il palo, Donnaruma ha preso una palla con le mani che non poteva prendere avendola respinta lui e di tiri in porta ne abbiamo fatti parecchi, prima del gol di testa di Alex Eder sbaglia di testa il possibile gol e i loro due gol nel finale hanno sancito un 3-0 molto bugiardo, sempre che si abbia voglia di ricordarsi qualche cosa e non di fare la punta al cazzo come tuo solito.

      oh!, questa della punta al cazzo non è mia, ho solo ripreso una osservazione fatta da altri, per cui se non ti sei offeso con chi te lo ha detto per primo, non offenderti nemmeno con me.

      ma se volevi sottolineare solo che il bbilan è una piccola e niente altro che quello , ritiro tutto…

    • troppo tardi, m’hai sfidato e ormai ho chiamato SuperTognazzi, adesso sono cazzi tuoi

  121. Infatti lo scorso anno i big match li abbiamo fatti bene.

    Entrambe con la roma, entrambe col napoli, un’andata discreta con la juve in campionato, e un ritorno eccellente sempre con la juve in coppa italia.

    Abbiamo cannato il ritorno di campionato con la rube e con la stessa l’andata di coppa italia.

    I due derby bruttini entrambi, e al netto dei risultati, molto simili in quanto decisi da episodi. Il gol di guarin all’andata, il rigore cannato da Icardi al ritorno.

    Ma il milan non lo considero una grande squadra, resta un big match solo perchè è il derby di milano, partita storicamente a sè.

    L’anno scorso il vero dramma è stato l’incapacità di affrontare le piccole squadre
    __________________________________________________________

    Comunque devo essermi perso dei pezzi coi commenti sopra

  122. L’Inter del primo tempo con la Roma a me non è piaciuta per niente. Lasciare diverse volte l’uomo davanti al proprio portiere non è esattamente, per me, sinonimo di buon calcio. Nemmeno se nel contempo anche la tua squadra crea qualche occasione. Non mi sono piaciute le distanze tra i reparti e anche il pressing non mi sembrava troppo organizzato (a differenza delle ultime uscite). Ma Salah non lo becchi sempre e JM si spera resti in salute (il Banega delle ripartenze causate l’ha fatto lui stavolta). Non paragonerei quindi l’Inter vista domenica con quella con il Napoli dell’anno scorso (migliore, a mio avviso). La partita con la Juve, quella si ha mostrato una grande Inter. Grande in entrambe le fasi. Ma le partite con le grandi fanno storia a sé. È con le piccole, le squadre chiuse, che l’organizzazione di gioco fa la differenza. E secondo me FDB in questo ha già mostrato netti progressi dall’anno scorso, quando il Mancio, conscio del l’impossibilità di vincerle tutte 1-0 con un tiro in porta cercò, senza riuscirci, di trovarlo. Innestando una spirale caotica dentro la quale si è buttata una stagione.

    • Gus

      io dicevo per il tipo di reazioni che ho notato sul blog, niente altro, dove dopo una sconfitta invece che delusione e rabbia come ci si aspetterebbe, ho letto commenti positivi che hanno rafforzato la posizione di DB nella mente dei tifosi, la stessa che ho letto dopo la sconfitta con il Napoli perchè è solo dopo quella che ho letto commenti positivi anche per il Mancio, cosa abbastanza inusuale nei suoi confronti.

      ma vedo che perseveri con la storia dei zero tiri in porta o al max uno che ci permetteva di vincere le partite.

      allora dimmi quali partite avremmo vinto con un solo tiro in porta, perchè anche questa è una falsità dovuta probabilmente alla delusione di essere passati da potenziali vincitori di uno scudo da tempo sognato o da un secondo posto quasi sicuro, ad un quarto posto stiracchiato e preso con fatica.

      per evitare un altro scontro con uno del blog premetto che trovo divertenti e simpatici i tuoi commenti, non lo dico per paraculaggine ma perchè è vero, per cui non prendertela con me come fanno altri se anch’io faccio la punta al cazzo, perchè come ho saputo, non è un’offesa e quindi se lo pensi me lo puoi dire tranquillamente.

  123. No Corso, il tema non è che dobbiamo rafforzare la posizione di FDB dopo una partita giocata a fasi alterne: è semplicemente che gli stiamo riconoscendo le attenuanti di una situazione caotica nella quale lui si è trovato dentro.
    Ora, tu continui a difendere il suo predecessore: legittimamente, secondo il pensiero che con coerenza porti avanti. Lascia che altri possano dire “Ok, le abbiamo buscate, non s’è fatto un piano funzionante per fermare Salah, la ns difesa è ancora orrida, però non strepitiamo contro FDB e facciamolo lavorare”.
    Stesso motivo per cui trovo assurdo che ora ci si scagli contro Icardi, che come tutti i calciatori del pianeta, presenti, passati e futuri, divini compresi, ogni tanto fa una partita del menga.
    Proviamo a metterla così: FDB ha le sue difficoltà, speriamo riesca a superarle. Icardi ha fatto una partita ridicola su 7, direi che è una buona media.
    Per il resto, non ho capito una mazza tra cloni, troll, supereoi e supercazzole.

  124. Avanti così,DeBoer sta lavorando e sta lavorando bene. La squadra in qualche modo ha giocato. JM non stava bene e DeBoer l’ha voluto mettere lo stesso. Secondo tempo meglio e potevamo anche vincere. Ricordatevi cos’era la squadra con mancini… andatevi a rivedere le partite indegne dell’anno scorso. Teniamoci DeBoer, professionista serio con una idea tattica. Sta lavorando bene.