Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Ridotti all’osso

Al netto degli irreparabili sperperi di Champions, a Firenze è andato in scena il nostro primo clamoroso spreco stagionale in campionato. Bicchiere mezzo pieno: primo spreco in quattro mesi, firmiamo ora per i prossimi quattro. Bicchiere mezzo vuoto: sono due punti buttati nel cesso al 92′ di una partita già vinta (e mai chiusa avendone avuto più volte la possibilità) sperando di non dovercene pentire amaramente già sabato, quando giocheremo una partita con una squadra disperata e con una rosa ridotta all’osso, senza – in aggiunta ai lungodegenti – due punti fermi come Brozo e Lautaro. Già sono percorso da brividi sinistri.

Potrei continuare con i bicchieri mezzi pieni, ma sarebbe un elenco inutile a fermare il vorticoso giramento di coglioni post-Fiorentina. Non che ci si possa lamentare di come l’Inter in campionato chiuda/non chiuda le partite (ne ha pur vinte – dunque chiuse – 12 su 16, sant’iddio), ma di sicuro abbiamo un problema. Forse solo con la Juve non c’è stato abbastanza da recriminare – l’hai persa e stop. In tutti gli altri casi, compresi Barcellona A e Dortmund – dove vincevi -, le partite potevi chiuderle e non l’hai fatto. Bicchiere mezzo pieno (scusa, ci risiamo): ci stiamo lamentando della capolista, e quasi ipotizziamo senza nemmeno sboronare troppo un percorso che poteva essere quasi netto, cioè una roba super-lusso. Bicchiere mezzo vuoto: tanti indizi fanno una prova.

Prova de che? Che siamo stanchi, principalmente. I quattro mesi a 200 all’ora cominciano a pesare, soprattutto se a giocare – per tutte le ragioni che sappiamo – sono stati quasi sempre gli stessi. Brozovic starà fermo un turno, altrimenti faceva causa per mobbing. Lautaro-Lukaku per la stessa ragione si separeranno per una partita dopo averne giocate un’infinità consecutive. In difesa De Vrij e Skriniar le hanno fatto praticamente tutte (e se il primo è in stato di grazia, il secondo avrebbe bisogno di un paio di settimane in un atollo del Pacifico). Gli infortuni ci hanno tolto rotazioni. Borja per tre mesi si era segnalato solo per l’acquisto di un cucciolo di labrador, poi è stato rispolverato a forza e a Firenze è stato il migliore. Che è un buonissimo segno per lui, ma pessimo per l’insieme.

Stanchi, laceri e contusi, i nostri si procurano anche a Firenze le loro belle occasioni per fare l’ottava vittoria consecutiva in trasferta ma le buttano via, per poi prendere un gol un po’ grottesco al 92′, dove nel breve giro di 5 secondi sbagli tutto quello che puoi sbagliare e puff, svanisce quella che a ragione avremmo considerato un’impresa (vittoria a Firenze, nelle condizioni in cui siamo, con la Juve sempre due punti dietro. Puff).

Essendo più lukakiano del fratello di Lukaku, faccio notare il miracolo del portiere Lebowski sul suo colpo di testa nel primo tempo (non so come l’ha presa) prima di disperarmi per la cannonata dritta sul piede di Lebowski nel secondo tempo mirando alla figura (big bro, ma perchè?). Per me Lukaku è sempre sul pezzo: certo, questi gol sbagliati pesano. Oggi pesano due punti.

Col Genoa stiamo pronti, potremmo essere tutti convocati. Io mi offro per il centrocampo, in un ruolo un po’ alla Gagliardini, defilato e poco incisivo (che ci vorrà mai?). Se ci sono punte di peso e registi con i controcazzi, mandate una mail a casting@inter.it con il certificato medico agonistico non scaduto. E non prendete impegni per sabato alle 18: se le vostre mogli/fidanzate vi rinfacceranno che avevate promesso di portarle all’Auchan, mandatele affanculo. Quella verso lo scudetto n. 19 non è una passeggiata de salute, meglio essere chiari da subito.

share on facebook share on twitter

68 commenti

  1. Primo. Amala.

  2. Primo, ma non più solo

  3. Le mogli intelligenti sanno che non si può andare all’Auchan quando gioca l’Inter.
    Oppure ci vanno con la sorella/amica/cugina/figlia/mamma/prozia

    Mi girano comunque ad elica.

    A M A L A

  4. Temevo questo ruolino di marcia esterno, la statistica non perdona, ora ne possiamo rivincere altre sette. E’ preoccupante anche la sconfitta del Genoa nel Derby. Io spero sempre che la squadra che incontreremo nel turno successivo vinca in modo che sia un poco più appagata.
    Ultimamente siamo sfortunati da questo punto di vista, incontriamo gente disperata.
    Dopo il gol annullato e la parata di Dragowsky ho visto nere nubi addensarsi sul Franchi.
    Stiamo aspettando con ansia la pausa di Natale per recuperare un qualche cosa; dobbiamo vincere col Genoa, senza se e senza ma e senza mezza squadra.

  5. Una volta avevamo un allenatore vincente e rampante che metteva i giornalisti al loro posto malgrado non fosse madrelingua italiano. Oggi abbiamo una macchietta che si lagna per ogni cosa – stile rube – e guai a fargli notare che sta iniziando a rompere i cosiddetti.

  6. Non voglio iniziare nessuna campagna contro Lukaku. Spero si rimetta veloce a far gol.
    Ma, attualmente, sono più quelli divorati che quelli insaccati. Chi tiene i conti sul foglio di excel verifichi, per cortesia.
    Centravanti che non sbaglino mai non ne esistono? … mah… suarez griezman lewandoski mbappè salah quello del city ecc.

  7. ci siamo ancora nello spirito e in parte nelle gambe, potevamo tranquillamente vincerle tutte e tre, ma evidente che invece non ci siamo più con le risorse mentali, abbiamo dato tutto,abbiamo bisogno di staccare

    e siccome anche io come settore sono già percorso da brividi sinistri, mi chiedo se esiste un modo per evitare di giocare Inter-Genoa e rimandarla più avanti, non vorrei rovinare definitivamente il Natale anche quest’anno

  8. L’inter gioca il ritorno col Ludigoretz al giovedi. La Domenica (ma chissà potrebbe essere anche lunedì) c’è la Juve.

    Viva l’Europa League.

    • spero vivamente di sbagliarmi, ma non credo saremo in lotta per il primo posto fra due mesi

    • Il ritorno è in casa.
      Dopo aver vinto in Bulgaria, il giovedì giocheranno i ragazzini.
      Domenica contro i gobbi toccherà ai campioni

  9. Ludogoretz.

    Rileggere mai eh.

  10. Non c’è un modo per non giocare la sticazziligue?

  11. adesso scrivo una cosa antipatica e penso molti di voi mi manderanno a quel paese, capirei e accetterei 😉

    ieri pomeriggio ero sopratutto felice della sconfitta dell’Atalanta, questo perchè in fondo in fondo non credo alla possibilità di vincere lo scudetto, vuoi per la nostra rosa ristretta, vuoi perchè contro quelli punto punto sai come la fanno finire, quindi essendo l’Atalanta ad oggi l’unica potenziale quinta(non considero il Cagliari, il Napoli ed il Milan al momento sono a distanze siderali) penso ancora all’obiettivo minimo che e’ appunto quello di qualificarci alla prossima champions…con la speranza di tornare prima o poi protagonisti.

    Poi mi sono chiesto se questo fosse esagerato, va bene i piedi per terrà ma non esageriamo, ma andando a vedere il girone di andata dello scorso anno scopro che noi eravamo terzi con la quinta(la Roma) distante 8 punti, mentre l’Atalanta era a meno 11 da noi, proprio come ora.

    Sappiamo poi che l’Atalanta ci e’ finita davanti e ci siamo qualificati con l’Empoli che ancora mi devo riprendere da quella partita.

    Detto ciò dove voglio arrivare ?

    che spero ovviamente di sbagliarmi e che lotteremo fino in fondo per il titolo ma che non mi sorprenderei vederci risucchiati nelle lotta Champions e che soprattutto quello che oggi appare a tutti noi come una fastidiosa competizione da evitare come l’Europa League possa invece essere la competizione più prestigiosa(rispetto alla coppa Italia) e potenzialmente raggiungibile per provare a tornare ad alzare un trofeo importante

  12. ci sarebbe anche la nebbia per rimandare Genoa… abbiamo molto semplicemente bisogno di tirare il fiato, giocando sempre quelli, e il recupero degli infortunati completerà il quadro, torneremo ad essere un osso molto duro per tutti. Per tutti. Chi in questi mesi per infortunio non ha giocato sarà ancora più fresco, e lotteremo per lo scudo fino in fondo, io ci credo. Non temo nemmeno se dovessimo non vincere prima della pausa perché c’è tempo per recuperare, il campionato é lungo. Abbiamo in panchina l’uomo giusto per questo tipo di rincorsa e dall’altra parte , diciamo la verità, é difficile trovare le motivazioni ogni domenica per vincere una competizione che hai vinto sempre negli ultimi anni, si vede da come giocano diversamente in champions. Quindi dobbiamo crederci, tutti, senza cadere in melodrammi per un pareggio al 92′ o un passo falso che può ancora capitare. Viva Inter e sempre gobba merda

  13. Dispiacerebbe per i genovesi in particolare e per i liguri in generale ma…..un bel nubifragio? Se non erro Genoa- Brescia deve essere ancora recuperata, rinviata per il maltempo, no?

    Una bella danza della pioggia ed arriviamo alla pausa col cuore un po’ più leggero.

    Ribadendo i concetti espressi da Lothar, credo anch’io che, con la definitiva guarigione degli acciaccati, si possa legittimamente lottare fino alla fine sui tre fronti……sempre che te lo permettano, Orsato e Abisso da scansare assolutamente!

    AMALA.

  14. Lo scudo è da vincere primo e soprattutto perchè è ora di vincerlo. Secondo perchè gufare per non che facciano il triplete… potrebbe non bastare quest’anno. Meglio qualcosa di concreto, con l’esoterico rischiamo di vederli fare sto cazzo di triplete… e allora poi sì che siamo a posto per l’eternitá.
    E poi c’è da approfittare del momento no del milan x lasciarcelo dietro come numero di scudetti vinti.

    Mi auguro che tutto sto can can sul mercato di gennaio si traduca in qualcosa di tangibile.

  15. Your style is very unique in comparison to other people I’ve read stuff from.
    Thanks for posting when you have the opportunity, Guess I will just
    book mark this web site.

  16. Ricordo a tutti che il triplete, a farlo per primi, saremo sempre stati noi.

  17. Comunque oggettivamente siamo stati parecchio sfigati:
    Sensi fenomeno, rotto. Contro le merde tra l’altro. Poi, rotto male.
    Sanchez, come ha iniziato a girare, rotto. Da quella merda di quadrato tra l’altro. Rotto male, pure lui.
    Barella si prende L’Inter, rotto.
    Senza contare gli altri. D’ambrosio candreva gagliardini.
    E nonostante tutto siamo lì.
    Senza la sfiga saremmo ancora in cl.
    Possiamo e dobbiamo giocarcela fino alla fine, su tutti i fronti. Poi vada come vada.

  18. A noi le sfighe, a qualcun altro il culo: la Lazio vince l’ennesima partita al 97′!

    Sono a -3, non avranno la Sticazzi Lig tra i maroni e diventano di diritto una seria pretendente per il titolo.

  19. Tra noi a meno 4 e la Lazio a meno -3 propendo per i biancocelesti.
    Forza Aquilotti.

  20. Saremo stati i primi, certo. Ma se la juve fa il triplete viene indetta festa nazionale e il nostro triplete viene declassato a puro caso fortuito.
    Dai… li conosciamo no

  21. non è decisiva ,ma l’attesa del Genoa somiglia sinistramente a quella con l’Empoli.

  22. A distanza di una settimana dalla delusione comincio a riprendermi, anche se alla ciliegina sulla torta ci ha pensato Firenze.
    Devo imparare a scrivere da lucido, non a caldo dopo le partite. Vedo sempre tutto nero.
    Invece i post di settore sono intrisi di buon senso, bisogna ispirarsi a quello.
    Cavoli siamo ancora in testa, ma ci pensate?

    In testa al campionato.

    Nessuno di noi crede seriamente di portarla a casa, via. La panchina è quella che è, i miracoli esistono (vedi Leicester) ma al netto di infortuni e congiunzioni astrali particolari non si realizzano tanto facilmente.

    E a noi una bella dose di infortunati non manca.
    Nonostante tutto siamo riusciti a reggere: due punti in due partite e sicuramente poteva dirci meglio.

    Ora Genoa. Non abbiamo mezza squadra, è vero.
    Ma non è l’Himalaya. Si può fare. Ed è sabato che si vedrà quanto è cambiata la squadra rispetto al passato.

    Non con i protagonisti in campo (son sempre gli stessi: Vecino, Borja, Candreva…) ma nella testa, nella mentalità.

    Siamo stanchi e sfibrati. Sfiniti, sfatti.

    Vero tutto.

    Gli altri correranno il doppio di noi? Impossibile.

    Perché ci saremo con la testa.

    E nessun facile richiamo alla maglia sudata e agli attributi. No.

    Semplicemente la consapevolezza che anche con le assenze e la stanchezza siamo più forti del miglior Genoa.

    E scenderemo in campo per dimostrarlo. Come fanno le grandi. Noi ancora non lo siamo: ma lo diventeremo presto.

    Perché va bene volare bassi, però se siamo lì è anche perché ce lo siamo meritati, eh.

    Cribbio.

  23. c’è un bullo in bianconero in classe che da ormai 8 anni fa il bello e cattivo tempo sotto lo sguardo compiaciuto dei suoi genitori ed addirittura con qualche aiutino strategico da parte dei professori,che invece dovrebbero arbitrare la situazione super partes.

    uno scugnizzo c’ha provato nel corso degli anni a ribellarsi, ma vuoi per la forza del bullo, vuoi per l’isterismo dei propri genitori, vuoi per i già citati aiutini, non è riuscito a fare un gran chè

    finalmente quest’anno un bel bimbo vestito con i colori del cielo e della notte, dopo qualche anno di stenti, ha rialzato la testa e tiene corda al bullo e, questa è la sorpresa, anche il bambino di borgata s’è alzato. cosi il bullo si trova tra due fuochi e visto che è anche ossessionato dal voler bullizzare quelli dell’erasmus, cosa che sin’ora non gli è riuscita visto che i professori li hanno un bidone della spazzatura al posto del cuore, vuoi vedere che arriva a fine anno col fiato corto e si trova con un pugno di mosche???

    la morale di questa favola poco conosciuta di Esopo è: chiappe strette sino al mercato di gennaio, poi ce la possiamo giocare tra mercato ed i rientri nostri, calo fisico dei gobbi, minore presenza di squadre che si scansano, la lazio che ci può aiutare a farli sentire assediati. il tiranno è ora che cada. CARPE DIEM!

    AMALA!

    • Hai dimenticato che non è mai riuscito ad essere nello stesso anno il primo della classe, il primo del piano, ed il primo della scuola.
      Una volta…l’hanno anche bocciato 🙂

  24. Bocciato per la condotta e qualche professore fu pure licenziato

  25. Facevano finta di non vedere le prepotenze e minacce del bullo e accettavano favori e regali dai suoi genitori ricchi e potenti .
    Questi,dopo aver accettato la bocciatura per salvare il povero figlio dall’espulsione, hanno detto che era tutto falso e inventato, che il poverino scherzava e basta e quando aveva menato i compagni in realtà era il bambino ben vestito il manipolatore…

  26. Somebody essentially help to make critically posts I might state.
    This is the first time I frequented your web page and up to now?
    I surprised with the analysis you made to make this actual publish extraordinary.
    Fantastic task!

  27. La fatidica cena di Natale è andata in scena.

    Il dado è tratto.

  28. fra l’altro domenica abbiamo avuto l’arbitro contro, anche se non è una novità….
    Lautaro e Lukaku sempre presi per la maglia e mai un fallo fischiato a nostro favore nei pressi dell’area. il tutto con la beffa dell’uscita kamikaze di Dragoski su Lautaro (minimo giallo, ma forse anche rosso..) con fallo fischiato a Lautaro. forza inter

  29. Leggo i post. E mi escono considerazioni. Tifo. Malattia. Tifo. Passione. Tifo. Senza apparente ragione logica. Noi interisti siamo gli unici al mondo a tifare una squadra cercando una ragione, una logica, un’etica. Non lo facciamo con il lavoro, con la politica, spesso non lo facciamo nemmeno con gli amici. Ma lo pretendiamo con l’Inter. E la ragione spinge oggi molti (27,2%) a tifare sull’Aventino perché un ex “gobbo” ci sta allenando (e bene). Uno che sembra avere tutti i difetti del mondo, anche quello di essere primo (maledizione a lui). Ma per il 32,5% dei nostri tifosi dura poco, dura minga. Già con il Genoa (13,6 %) perderemo auspicabilmente il primato. Poi nel tempo libero abbiamo da consolare le nostre vedove inconsolabili. Le vedove di Mourinho (18,6 %), quello che ci ha mollato come una vecchia scarpa la sera stessa del Bernabeu. Le vedove di Moratti (37,9%), quello che ci ha venduto a un indonesiano (3% le vedove per Thohir). Le vedove di Icardi (21% a salire), quello che segnava tanti gol perché era da solo in attacco nel modulo di Spalletti (15% di vedove). Nessuna delle vedove calcola che se c’era “lui” quest’anno Lautaro  difficilmente avrebbe segnato dal terzo posto a sinistra della panchina, ma tant’è. Siamo primi, interisti. Nonostante noi. Nonostante Wanda (95% di vedovi, perché li ammazza lei)…

  30. D’accordo con marcobibe. Non è perché uno è interista che…
    La percentuale di persone che rasentano l’idiozia nell’umanità è tutt’altro che trascurabile

  31. Concordo con marcobile e defjam, perché se si sdogana tutto ciò…via libera alle vedove di Naingolan, Shaquiri, Guarin e chi più ne ha……

    Ora testa al Genoa e vincere, senza se e senza ma, magari con due splendidi gol così le P.I. la smetteranno (forse no!) di glorificare i gol di dybala e ronaldo.

    AMALA.

    • Ammetto che non l’ho visto e non mi scapicollo a farlo. Ma se i numeri ed i fermoimmagine sono precisi, il gol di ronaldo è effettivamente da rimarcare.

      Come dice Scarpini, quando un gol è bello non resta che applaudire, anche se va contro di te.

      Ciò non toglie che spero che Esposito ne faccia uno più bello sabato pomeriggio.
      E sarebbe anche il primo tra i grandi.
      Quindi da titolone.
      Spero di non vedere Politano dal primo altrimenti uccido il gatto morto che già sopporto malvolentieri.

      A M A L A

  32. @TOTO

    Tutto vero, però manca solo che ci tengano informati di quanto piscia lontano…..

  33. Ronaldo sarà anche antipatico e arrogante ma il gol di ieri è una cosa pazzesca, al livello del gol di Pelè in Italia Brasile.
    Bisogna riconoscerlo e applaudire e basta.
    Poi che ci ricamino su è ovvio, ma il gesto fisico e tecnico è bellissimo.
    Devo anche dire che non avrei immaginato che a 35 anni fosse ancora così performante.. beato lui e beati i maledetti.

    poi anche io spererei che Romelu o il piccinin facciano qualcosa del genere, ma mi accontenterei di un gol normale e battere il Genoa..

  34. Nella rassegna dei gol di testa, sulla gazza, hanno messo anche Materazzi………con l’Italia, è ovvio

  35. Quello vive per battere tutti sti record del cazzo, maggior numero di gol qui, maggior numero di gol lá, maggior numero di gol fatti così, maggior numero di gol fatti cosá… du cojoni. È da quando è sbarcato alla juve che menano il torrone con sti record, ai quali peraltro partecipa solo lui perchè prima non avevamo mai sentito parlare di qualcunaltro che avesse il record di gol segnati col sinistro – dal limite dell’area – contro una squadra con la maglia così – allenata da un allenatore al suo esordio – con un pubblico superiore alle 30.000 presenze – di sera.

    • Hai dimenticato : in casa/in trasferta/in campo neutro/in amichevole/in ( una stagione a scelta )/sotto la pioggia/col sole/con la nebbia/con i riflettori/con i riflettori guasti/in una città col nome che inizia per… 🙂

  36. Lotta per il 19° scudetto? ma secondo te il potere ce lo farà vincere? E’ tardi per credere alle favole, infatti, pronti via, sabato ci sarà pairetto…

  37. In quanto ridotti all’osso e con 2 soli centrocampisti a disposizione, stavolta mi aspetterei un po’ più di elasticità tattica da mister Conte…

    Un 4-4-2 oppure un 4-2-3-1…

    Il 5-3-2 è un dogma irrinunciabile?

  38. Si spera che in casa, contro una pericolante, sia almeno un 3 5 2, anziché un 5 3 2.

    Magari ci stupirà con un 3 4 3.

    A M A L A

  39. Stamattina ero a a Genova e amici rossoblu bene informati mi hanno detto che Pinamonti non tornerà con la squadra sabato sera, ma rimarrà a Milano.
    Con tutto il rispetto per la nostra (spero non eterna) promessa, se la campagna di rafforzamento di gennaio inizia da qui, meglio pensare all’Europa League.

  40. L’eliminazione dalla Champions ha ridotto sensibilmente il budget per il mercato di gennaio…

    Ho letto anch’io del tentativo per Pinamonti, e poi forse arriverà Vidal…

    Difficile aspettarsi di più

  41. In vista della partita pre-natalizia sto tenendo costantemente le mani sulle “palle dell’albero” dal gol di Vlahovic.
    Spero che funzioni.

  42. Le Cassandre…..

  43. Sgrat sgraat sgraaat..

    Ma, fortebraccio?

  44. Non fossero un pò sgranati e poco spendibili, certi gol di Bonimba, Aldo Serena, Ivan Zamorano non avevano nulla da invidiare a quelli del Ronaldo minore.
    E soprattutto all’epoca non ci si era fatta sopra le seghe l’Italia intera, a reti unificate su tutti i canali del regno per una settimana (scusate la raffinatezza).
    Sabato è una partita da vincere in qualsiasi modo. Poi vediamo se a gennaio arriverà e soprattutto tornerà qualcuno.

    • Molto tempo fa ho scritto che tutti ricordano benissimo il gol di Hateley su Collovati, ma quasi nessuno si prende la briga di verificare che nel derby di ritorno Spillo ne fece uno pressoché identico 🙁

  45. È vero ma intanto quel derby non lo vincemmo – mi ricordo ancora il 2-2 su nostra cazzata !!- e poi per i milanisti quel gol è il simbolo della loro rinascita dopo anni terribili di b e amenità varie
    Per loro è lo spartiacque della loro storia

    • Ohila’, jamesscott !
      Regaliamo i un sorriso senza esser presi da nostalgici : se per i milanisti quello è lo spartiacque… per il calcio ITALIANO che cos’è stato il triplete ?
      L’araba fenice diventa un volatile quasi comune, al confronto… 🙂
      Ripeto : senza cullarsi solo sui ricordi, ma per la miseria… not for everyone !

  46. Come non ammirare il gesto atletico di un giocatore trentatreenne che tocca e insacca il pallone a volo d’angelo con la leggerezza e l’agilità di un ventenne? È una prodezza che insieme alla famosa rovesciata che fece innamorare il pubblico torinese sono testimonianza di doti atletiche eccezionali, frutto di spossanti esercizi negli allenamenti quotidiani, ma che, a mio parere, hanno poco a che fare col genio calcistico, improvvisazioni a volte uniche in un’intera carriera ma mai ripetibili nella routine quotidiana delle centinaia di partite in cui il giocatore si impegnerà nell’arco della sua carriera. Ciò che distingue, infatti, un Messi o un Maradona ( e comprenderei nel numero anche il nostro Ronaldo ventenne) da CR è la loro capacità di inventare in qualsiasi momento della partita col pallone tra i piedi la soluzione geniale o la capacità di intuire dove il pallone finirà il suo percorso, come magicamente guidato dal giocatore stesso. Al di là dei meriti calcistici di CR, che sono indiscutibili e delle doti atletiche altrettanto indiscutibili, a me questo giocatore ha sempre dato la sensazione di un fenomeno nato e cresciuto in laboratorio, che ha raggiunto certi indiscutibili risultati piuttosto per caparbia volontà di riuscire (sorretta indubbiamente da doti atletiche non comuni) che per il possesso di certe preziose doti naturali, quelle che fanno gridare al miracolo nel ragazzo ancora in formazione e ne rivelano le potenzialità uniche. Infine i meriti dei gesti fenomenali di RC vanno spartiti con le parabole perfette che i compagni gli offrirono nella vecchia squadra e gli offrono nella nuova su un piatto d’argento, quelle parabole che purtroppo mancarono in anni recenti ad Icardi nerazzurro, riducendo in misura considerevole il suo rendimento di goleador, che altrimenti sarebbe stato di gran lunga più brillante.

  47. Io lo dissi in tempi non sospetti, l’Inter cambia le persone(e in meglio!!). Conte ne è solo l’ultimo esempio. Nessuno cambierà mai l’essenza dell’Interrrr!!!!

  48. It’s a pity you don’t have a donate button! I’d without a
    doubt donate tto this excellent blog! I guess for now i’ll settle for bookmarking and adding your RSS feed to my Google
    account. I look forward to brand new updates annd wikll talk about this site with my Facebook group.
    Chat soon!
    steroidi online

  49. I have been browsing online morfe than 2 hours today, yet I never found any interesting article like yours.
    It is pretty worth enough for me. In myy opinion, if
    all webmasters and bloggers made good content as you
    did, the net will be a lott ore usaeful than ever before.

    Bloqueadores de la aromatasa

  50. Generally I do not learn article on blogs, however I wih to ssay that this
    write-up very compelled me to try and do it! Your writing taste has been amazed me.
    Thanks, very great post.

  51. A fascinating discussion is worgh comment. I do think that you oght to publish more about this subject, it might not
    be a taboo subject but generally people do not speak about these
    subjects. To the next! All the best!!

  52. Wow, wonderful blog structure! How lengthy have you ever been blogging for?
    you make running a blog look easy. The whole lance of yourr web site is great, as smartly as the content material!

    testosteron propionat

  53. I will right away snatch your rss feed aas I caan not find your e-mail
    subscription link or newsletter service. Do you hav any?
    Kindly permit me recognize so that I could subscribe.
    Thanks.

  54. Hi there, i read your bllog occasionally and i own a similar onne and i was just curious
    if you get a lot of spam feedback? If so how do you prevent it,
    any plugin or anything you can recommend? I gett so muchh lately it’s driving me crazy
    soo any help iis very much appreciated.

  55. I was recommended this web site by my cousin. I’m not sure whether this post is written by
    him as nobody else know such detailed about my problem.

    You are incredible! Thanks!