Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Quel che resta degli “Ic”

jojo

(scritto per Il Nero e l’Azzurro)

Fosse finita in un altro modo, il momento da ricordare di Roma-Inter sarebbe appartenuto fisso a Banega: il gol, o il palo del primo tempo, c’era solo l’imbarazzo della scelta. La prima partita “vera” (gioco e gol, governo e pericolosità) del Banega “vero”, quello che presumevamo fosse stato preso dall’Inter, non il fratello inguardabile visto a Praga (peraltro, vittima dell’andazzo generale durante il festival dell’inguardabilità).

Ma abbiamo perso.

Anzi, curiosamente, le ultime due partite dell’Inter hanno avuto lo stesso grottesco epilogo, in una coincidenza troppo precisa per non essere il segno di qualcosa. Il 2-1 di Roma come il 3-1 di Praga: fallo ignorantissimo al limite (a Praga, condito da doppio giallo ed espulsione), punizione, colpo di testa, gol, fanculo, tutti a casa.

A Roma il fallo ignorantissimo è stato di Jovetic, uno che di mestiere non avrebbe nemmeno dovuto trovarsi lì, forse, ma vabbe’, questo può capitare. Uno che non aveva nemmeno iniziato la partita. Uno che non doveva nemmeno iniziare il campionato. La sera del 31 agosto ero andato a mangiare una pizza convinto che Jovetic fosse della Fiorentina. Solo la mattina dopo, facendo colazione, apprendevo che era ancora un giocatore dell’Inter.

Un anno fa eravamo tutti in fregola per l’Inter slava, l’Interic o come cavolo la battezzò la Gazza in cerca di parole corte per il titolone di prima pagina. Eravamo in quel periodo felice in cui le vincevamo tutte, anche involontariamente, un golletto per volta, e per forza d’inerzia saremmo arrivati a +4 a metà dicembre. Jovetic, un anno fa, era il nostro messia. Segnava solo lui. Poi si è pian piano eclissato nel corso dell’autunno, ma c’erano gli altri “Ic”, Brozovic genio e sregolatezza, Ljiaic che sbocciava e Perisic che- molto costoso e lento a ingranare – dei quattro sembrava il più scarso.

Più che un anno sembra trascorso un lustro. Dell’Inter slava (c’è anche Handa, ovvio, ma si parlava di giocatori di movimento) Perisic si è rivelato l’unico veramente buono per testa, fisico, prospetto, professionalità. Ljiaic, vabbe’, era di passaggio. Brozovic – che tanto avrebbe voluto essere altrove – giace in cella di rigore tipo il Conte di Montecristo, e chissà quando ne uscirà. E poi c’è Jovetic.

Un anno fa era la nostra stella. Nel frattempo è scalato di tre-quattro posizioni nel solo reparto d’attacco e oggi è boh, non si sa cosa. Un’opzione, diciamo così. Tanto che a mezz’ora dalla fine della partita con la Roma, De Boer decide di metterlo in campo con la motivazione – ineccepibile – che in allenamento l’aveva visto bene e che quindi meritava un’opportunità.

(anche perchè Gabigol non sa ancora bene dove si trova, Palacio ha giocato a Praga e quindi è devastato, Eder non si può guardare, e quindi chi faccio entrare in attacco? No, questo non l’ha detto, ma l’avrà pensato)

Jo-Jo se la gioca benissimo, l’opportunità, entrando in campo con la garra di un’orsolina ma falciando al limite dell’area un avversario che non stava attaccando, ma procedeva verso il centro tracciando una retta parallela alla riga dei 16 metri

(geometricamente suggestiva, come spiegazione)

e che quindi, santa madonna, marcalo, occhei, marcalo ma non stenderlo. Punizione, colpo di testa, sei-sette deviazioni, gol.

Che poi tutto assume un suo significato simbolico. E non tanto – non solo – pensando ai pregi dell’Inter che funziona (quelli buoni per davvero abbiam tutti capito chi sono) e ai danni presenti e incombenti dell’Inter che funziona meno, tra casi umani, involuti, reietti, scarsotti, esuberi e uomini che nemmeno sai più di avere. E’ che ti viene in mente quel pomeriggio del dicembre 2015 in cui eravamo a +4, che poi la sera Melo in campo ne fece di ogni e negli spogliatoi si ruppe il giocattolino, causa rissa del Mancio con uno degli “Ic”. Uno a caso.

La storia è circolare, come insegna Tarantino. E la morale è sempre quella: noi, qui, non ci si annoia.

 

share on facebook share on twitter

557 commenti

  1. Ho letto di Zeman e FDB in questo blog.

    Mah, faccio fatica a mettere sullo stesso piano Zeman e FDB.
    Cioè, dire che uno è uguale all’altro secondo me non ha senso.

    FDB, contrariamente a Zeman, è uno che ha giocato a calcio ad altissimi livelli, sia in Olanda, con l’Olanda, che in Spagna col Barça.
    Fa parte di quella scuola che tutti conosciamo e amiamo, e che ha rivoluzionato il calcio e il Barcellona.

    Poi dire che la Serie A è difficile e tattica va bene, è vero, ma se qualcuno porta ad esempio Zeman io (ri)porto invece l’esempio di Sacchi, il quale non giocava in Premier o in Eredivisie!
    E nemmeno su Marte, anche se quel milan (e mi dispiace dirlo) un po’ marziano lo era.

    L’anno scorso si vinceva (fino alla Lazio!) ma con un gioco inguardabile.
    Poi abbiamo cominciato a perdere e il gioco è rimasto sempre pessimo, e anche oltre.
    Infatti io le partite non le vedevo più; troppa tristezza.
    Se a voi basta vincere per 1 a 0 facendo cagare a me no, non basta.
    E tra l’altro non porta a niente, manco al terzo posto Champions.

    Insomma, questione di punti di vista, ma anche di oggettività.

  2. era un pezzo che non mi piazzavo!

  3. Ogni volta che scrivo un papiro di mezza pagina poi mi si cambia il post. Giuda faus…

  4. Riguardo al paragone con Zeman…

    Come ha scritto giustamente Gus, FdB da calciatore è stato un grande difensore e questo dovrebbe farci stare un po più tranquilli…

    Pur proponendo pressing alto e calcio offensivo, lotterà per trovare un equilibrio di squadra…

    Per Zeman la fase difensiva non esisteva, contava solo fare un gol in più degli avversari

  5. attenzione, ho detto che sono un fan di Zeman e lo adoro ora come lo adoravo allora.
    E che ci sono tecnici preoccupati di non prendere goal, come altri preoccupati di farne uno in più dell’avversario.
    E che molti tecnici moderni hanno preso spunti dal suo gioco offensivo, NON che sono uguali. Nessuno mi pare lo abbia detto.
    E ognuno può apprezzarlo come no, per me è e resta un grande maestro di calcio.
    E resta un grande rimpianto (almeno per me) non averlo visto in passato sulla panchina dell’Inter, anche dopo le parole di Moratti che disse di averci pensato.

    Il calcio di De Boer è imperniato sul modulo 4-3-3 ma più ragionato in fase di possesso, e secondo me ancora in fase embrionale. Se non sbaglio fu proprio lui a dire che ci volevano 4 mesi per vedere una squadra simile alle caratteristiche che cerca, ed a prescindere dagli interpreti.

  6. Siamo d’accordo, basta solo non paragonarli o metterli nella stessa prospettiva, perché, pur appartenendo alla “categoria” che va sotto il nome di calcio propositivo, sono oggettivamente molto diversi.

    Poi anche a me Zeman è simpatico e gli do atto di essere stato uno coraggioso e tutto il resto.
    Non ce l’ho con lui, ci mancherebbe, dico solo che sono diversi.

  7. Solo il fatto che Zeman sia stato considerato il nemico nr1 dai gobbi bastava a rendermelo simpatico e a vedere con occhio romantico l’idea della squadra da loro più detestata che vince con l’allenatore più detestato. Ma con tutto il rispetto e la stima per il boemo, sarebbe invece facilmente successo che avremmo dato ai gobbi altri grossi motivi per divertirsi alle nostre spalle… Quanto alla scelta di mettere Jovetic domenica, sinceramente l’ho capita poco ma è evidente che ci sono altri equilibri, oltre a quelli puramente tecnici, che a noi magari sfuggono e che magari hanno a che fare con quelli di spogliatoio. Se Jovetic dopo essere stato ad un passo dalla viola e messo ai margini del progetto è riuscito a riconquistarsi una chance, significa che se l’è sudata in allenamento. E bene avrebbe fatto FDB in questo caso a dare un segnale a tutti (leggasi Brozovic…). Poi, chiedere a Jovetic di fare le due fasi e pensare a tamponare sulla fascia oltre che supportare Icardi, significa a mio parere renderlo più confuso ed inconcludente di quello che è, e rischiare che per eccesso di zelo si produca in un intervento stupido come quello che ci è costato la punizione. Ed il match.

  8. Non ce l’hai con lui, ma a quanto sembra non ti sta neanche particolarmente simpatico 🙂
    Diciamo che hanno alcuni spunti simili, dal modulo, alla ricerca della verticalizzazione, e al pressing volto all’immediata ricerca della riconquista del possesso palla.
    Altri molto differenti, in quanto per ora l’inter di De Boer ha la difesa piuttosto bassa attua molto poco la tattica del fuorigioco, e il fatto di mettere Santon a sinistra mi sembra un modo per tenere uno dei due terzini più “bloccato” a protezione della difesa (ecco perchè Nagatomo viene impiegato pochissimo).
    Inoltre il possesso è più ragionato e costruito mentre il boemo amava cercare in pochi passaggi arrivare al tiro o all’occasione da goal.

    Al di là di tutto con la Roma è stata la nostra partita più “zemaniana”, anche per il goal subito in avvio di gara, dove noi abbiamo fatto la partita e la Roma padrona di casa ha più che altro giocato in contropiede, approfittando di un Joao Mario non proprio brillante, e di reparti piuttosto sfilacciati come hanno notato in molti, che hanno permesso molte ripartenze pericolose ai giallorossi mentre per esempio alla Juve avevamo permesso molto poco, a parte qualche amnesia difensiva piuttosto grossolana.
    Gli spunti positivi sono che l’entrata di Jovetic presuppone la voglia di recuperare quella che a mio parere rappresenta l’alternativa offensiva più valida almeno a livello di qualità oltre al nostro bomber principe, suggerendo per gennaio di fare un pensierino a Pinilla come bomber di scorta. Basso costo, esperienza nel nostro campionato, abilissimo nel gioco aereo. Basta non fargli tirare i rigori.

  9. zeman era amato dagli avversari
    poche palle
    tutte le sue squadre hanno preso sempre delle imbarcate colossali

    se uno non ha una difesa granitica non va da nessuna parte
    il super milan di sacchi era una squadra che non ti faceva tirare
    la super inter di mou aveva samuel e lucio in modalità wall
    la juve non becca quasi mai gol
    il resto sono chiacchiere da bar

    e comunque le squadre di zeman segnavano.
    noi???

    • il super milan di sacchi non ti faceva tirare perchè Baresi alzava la mano prima del guardialinee e l’arbitro fischiava il fuorigioco, per quello nessuno riusciva mai ad andare al tiro.

      praticamente ad arbitrare erano in quattro, l’arbitro, i due guardialinee e Baresi.

    • E i ladri non beccano quasi mai gol perchè gli avversari entrano in campo in ciabatte per non infastidire i padroni (tra arbitri, mercato, stampa) della serie A

  10. Alexhubner,
    il fatto che Zeman non abbia mai allenato l’Inter è un rimpianto che abbiamo anche tutti noi della Juve

  11. il paragone per quanto interessante mi sembra parecchio forzato,voglio bene a Zeman ma difensivamente era un disgraziato,qui si prendono gol per la mediocrità degli interpreti,Salah va via a Santon 9 volte su 10,e l’ultima non ci riesce perché ha finito il fiato,però quando il filtro funziona non rischi moltissimo anche con uno sciagurato arruffone come Murillo,e se lo puntano pure Miranda viene saltato

    comunque dev’esserci una clausola che impone di ripetere sempre la solita solfa,anche in un confronto FdB-Zeman si riescono ad infilare gli arbitraggi della juventus

    poi guardo il tabellini di domenica al desinare (non del 1987,proprio domenica questa) e scopro che mi ricordavo bene,il primo gol della juventus è stato segnato al 65′,cioè l’Empoli ha passato un’ora e rotti a cercare di farli segnare,allora han proprio ragione quelli che dicono che sono scarsi

    celie a parte,se è la solita frasetta consolatoria lasciamo perdere che non ne ho bisogno,ma se c’è da tirar su qualcosa coi banner o quel che è fatemelo sapere che comincio anch’io

    l’importante è non farsi mai troppe domande,tipo questa:ma se fosse tutto così manovrato,se tutto fosse già deciso,non è che a seguire questo campionato mediocre facciamo tutti la figura dei coglioni?

    • La partita con l’Empoli è stata una delle poche (contro le medio-piccole, loro succursali) in cui i ladri non hanno segnato 3 gol nei primi 25′ del primo tempo: vedi Cagliari e Sassuolo

    • strana questa domanda, io me la sono posta diverse volte, sia quando eravamo in lotta noi con loro, ad esempio nel 1961, nel 1965, nel 1998 e nel 2002, anche se non so se queste date ti dicano qualche cosa, ma me la sono posta anche quando Rivera denunciò gli arbitri di favorire sempre la gobba nel 1972, me la sono posta quando la Roma perse uno scudetto per un righello che avrebbe usato un arbitro per vedere il fuorigioco di Turone che aveva segnato il gol decisivo alla gobba e invece gli fu annullato per una questione di centimetri, e mi fermo qui ma potrei dire anche del Torino e della Fiorentina ed altre ancora fregate dai gobbi.

      la risposta l’abbiamo avuta nel 2005 mi pare, o ti è sfuggita quella storia che ha per nome Calciopoli?

      per cui ti faccio io una domanda:

      come mai ti sorprendi che un Interista parli male della gobba anche quando non c’entrerebbe un tubo, anche se non vedo come non si possa parlare di Zeman senza farsela venire in mente, visto quello che Zeman ha detto e fatto contro di lei,
      mentre tu, al contrario, preferisci parlare male di chi ha contribuito a fare vincere l’Inter per diversi anni?

    • “per cui ti faccio io una domanda:

      come mai ti sorprendi…”

      Non posso rispondere per Tagnin, ovvio, pero forse potrebbe essere che il motivo per cui si sorprende, se si sorprende, è perchè è un coglione.
      Tagnin, mo te la faccio io una domanda, sei un coglione?

  12. Mi parrebbe strano che un ex difensore come De Boer non curi la fase difensiva.
    Anche perché, torno a ripetere:

    in campionato non è che abbiamo preso le caterve di gol che prendeva Zeman, anche con squadre di livello come Roma e Lazio.
    Certo, si può fare di meglio, numeri alla mano, ma anche di peggio. Anzi, abbiamo fatto di peggio anche con chi giocava bello coperto, vedasi Mazzarri.
    Il problema è che pronti via andiamo sotto e poi tocca dannarci l’anima per recuperare.

    Ripeto, il problema della difesa è mancanza d’attenzione, una toppa a sinistra e il fatto che sono rimasti pochini.

    Il problema è la sterilità in attacco. Oggi leggevo sulla gazza che su 99 tiri ne abbiamo messi dentro 9.
    È vero che certi numeri vanno presi con le molle (che si intende per tiri? Quanto pericolosi? Ecc.) però diciamo che, anche a sensazione, si avverte una certa difficoltà a finalizzare quello che produciamo.

    No, comunque leggevo un pezzo interessante sull’altro blog su cui scrive Settore. Praticamente si faceva un paragone tra Mancini e De Boer.
    Insomma, ci sono molte considerazioni che condivido, più un dato che non conoscevo e che rafforza una convinzione che mi porto:

    insomma, l’autore rilevava che soffriamo soprattutto i giocatori rapidi che ripartono in velocità.
    Ed in effetti… Caprari nel Pescara, Salah nella Roma, Verdi e Destro nel Bologna, Alex Sandro nella Juve.

    Osservazione interessante, a cui non avevo fatto caso nell’insieme. Questo rafforza la mia convinzione, come dicevo, che il problema di condizione atletica c’è

    e la causa va trovata nella preparazione svolta quest’estate.

    Piaccia o non piaccia (cit.)

  13. Non è detto.
    Forse la preparazione non è stata fatta al meglio, non saprei e non voglio mettermi in questo ginepraio, però non mi pare che l’Inter arrivi col fiatone alla fine dei match.

    No, io penso invece che Salah e gli altri citati siano, per loro caratteristiche, semplicemente più veloci di Santon D’Ambrosio e compagnia, che si sa non sono mai stati dei fulmini di guerra. Naga a parte, che forse è l’unico che ha più corsa di tutto il reparto.

    Anche sull’infertilità del nostro attacco penso sia un problema di squadra (come la fase difensiva, d’altronde).
    Se FDB riuscirà a trovare equilibrio e a rendere l’Inter una Squadra, allora credo che anche i gol fioccheranno, viste le già tante occasioni che creiamo ogni partita.

    Naturalmente, se ci fosse un aiutino da parte della società col mercato di gennaio per rinforzare difesa e attacco, non sarebbe male.
    Ricordiamoci però che un attaccante questa estate è stato preso, e se mantiene le promesse come dicono, avremmo già anche l’altra punta da affiancare a Icardi.

  14. Corso, scusa, ma non ce la fai a evitare i casini?
    Dalla seconda riga al penultimo paragrafo eri ben messo, una sana discussione su modi e metodi.
    Poi, però, mi sbraghi…. eddai, che c’abbiamo un’età….

  15. Anche l’ultima partita ha confermato che il
    433 (declinabile anche come 4141) ed il 424 (442) sono le alternative di Frank_
    Ho trovato sensato l’ingresso di JoJo, visto che in allenamento l’aveva visto più in forma di Gabi: resta comunque uno che può risolvere la gara con un numero_ Nel 433, largo a sx è il posto piu logico per lui , che ama partire da sx e accentrarsi per il tiro o l’assist;
    è comunque entrato sullo 0_1 al posto di Candreva con spostamento di Perisic a destra, e poco dopo ha pareggiato Banega.

    Ingresso felice, dunque, se non avesse fatto il fallo che ha causato la punizione a carambola_ A niente è servito spostarlo,sul 2_1, affianco di Icardi nel 424 dei pochi minuti restanti, con Perisic a sx e Banega a dx_ La squadra era stanca e scarica per lo sforzo fatto per raggiungere il pari_
    Comunque prima di buttare via Jovetic gli darei qualche altra possibilità_

    Tutto sommato mi pare che Frank abbia le idee chiare, e abbia sopratutto capito dove posizionarli: resta da vedere se i giocatori sapranno ben interpretare i ruoli assegnati, così da trovare l’agognato equilibrio_

    Riguardo i giocatori che ci hanno messo in difficoltà,è vero che abbiamo lacune in difesa sia come singoli che come sincronismi di squadra, ma i vari Salah, Alex Sandro e Verdi sono anche giocatori di qualità, ai quali va riconosciuto merito: a parità di forma atletica ci metterebbero comunque in difficoltà, perché sono bravi_ C’è anche l’avversario, non siamo soli_
    Caprari mi piace, buon acquisto: potrebbe tornare utile_

  16. Questa squadra ha bisogno di tranquillità una volta trovata quella i gol arriveranno di Icardi, di Perisic, di Candreva, di Banega. La tranquillità la trovi se subisci meno e per subire meno devi aumentare la capacità di fare filtro in mezzo al campo. Per ora veniamo superati con troppa facilità nessuno blocca l’azione è il pressing è discontinuo.

  17. E comunque quella ventina di palloni in piu che recuperava Kondo a partita mancano.
    Mi rendo conto di tutto, però a me pare ch con lui si soffre meno.

    • normale che si soffra meno se c’è un centrocampista in più, ma se gioca anche lui chi lasci fuori?

      DB alla prima deve averci pensato giocando con la difesa a tre, ma non mi pare che sia andata troppo bene…

      per cui se gioca il Kondo o lascia fuori Medel, ma mi sa che si peggiorerebbero le cose in quanto Medel come frangi flutti e recuperi su giocatori che saltano i nostri difensori è molto meglio, oppure lasci fuori a turno Candreva, Perisic o Banega.

      per quello questa estate io scrissi che l’arrivo di J.Mario di fatto tagliava le gambe a Kondogbia, a meno che non dimostrasse di valere meno di lui, ma a quanto pare no e meno male che è arrivato, peccato per i 35 milioni che difficilmente verranno recuperati.

  18. Sono d’accordo con te Javier+
    Kondogbia può essere quello con cui si riuscirebbe finalmente a riequilibrare il centrocampo.
    Però il Kondogbia visto l’anno scorso, magari anche un po’ meno arruffone, non la copia sbiadita di quest’anno.
    Purtroppo credo che sia uno di quelli che ha pagato dazio al casino estivo e alla conseguente preparazione, anche in relazione al fisico che si ritrova.

    Però quello migliore darebbe centimetri sulle palle alte e filtro davanti alla difesa.
    Il problema è che deve scaricare prima la palla e acquistare fiducia.

    In questa situazione atletica non è facile.

  19. In riferimento a chi rivorrebbe mancini,dico: tra DeBoer e mancini non c’é paragone. Il primo,buono o meno,è un allenatore. E’ “giovane”,non ha grande esperienza. Tuttavia ha una idea tattica concreta. Mancini tatticamente è uno zero totale,ha fatto il patentino e non sa nemmeno da che parte sia girato il campo. A chi parla di “vergogna” consiglio di vedersi alcune partite dell’anno scorso con allenatore tale “roberto mancini”,gioco zero,lettura della partita zero,sostituzioni tardive e senza senso,giocatori fuori ruolo. Ma chi è che rivuole mancini? O un idiota,o uno che si finge interista e invece è bianconero. E’ stato un grande giocatore ma non è e non sarà MAI un allenatore di calcio.

  20. Giusto per chiarezza.
    Dopo Mazzarri mi sarebbe andato bene chiunque, perché ero saturo di tifare una squadra che, da blasonata, stava diventando la Reggina in versione lombarda.
    In più, ritenevo che nella situazione in cui ci trovavamo all’epoca, Mancini fosse l’unica soluzione possibile.

    Il nostro appeal rasentava lo zero e c’era bisogno di qualcuno che conoscesse il calcio italiano e che fosse in grado di darci una base di partenza che non fossero i Taider e i Belfodil.
    E fin lì, Mancini, tutto sommato, il suo l’ha fatto.

    Ma per il resto, non sono mai stato un manciniano, anzi. E mi è rimasto in gola quel discorso di Liverpool.

    Quello che proprio non mi aspettavo è che fosse la versione scarica, scazzata e isterica di quello che ricordavo io, pasticcione uguale ma almeno capace di guidare un gruppo che remasse tutto nella stessa direzione.

    E poi c’è quel finale meraviglioso dello scorso agosto…

  21. Forse qualcuno non ha capito bene: qui nessuno ha mai detto che rivuole Mancini, semplicemente sarebbe ora di finirla con offese gratuite, in genere prive di fondamento e figlie di un livore ingiustificabile.
    Mancini, caro Leonnato, resterà nella storia dell’ Inter (di cui sono orgogliosamente tifoso da una vita e che sarà sempre l’unica bandiera che di certo non cambierò mai) in quanto è stato l’allenatore che ci ha riportato a vincere (e parecchio) dopo 16 anni di derisioni e delusioni contribuendo, anche a parole, a ridare dignità ed orgoglio al popolo interista.
    Adesso c’è FdB e speriamo possa ripercorrere un cammino simile, però di strada da fare ne ha parecchia.
    Anche a me piace vedere una squadra che gioca bene, ben schierata e con personalità, però le partite si giocano per vincere e non mi piace che vincano solo gli altri.

    • mancini ha vinto in un campionato in cui non c’erano avversari con una bella squadra con Ibrahimovic che vinceva le partite da solo. E’ uno che ha preso il patentino senza fare la gavetta,e si vede infatti: non è capace. Ha vinto in Inghilterra,dove tatticamente fanno ridere,un campionato dove i portieri non riescono a stare nemmeno al centro della porta e non c’è tutta l’attenzione sul calcio che c’è qui da noi. Poi è stato in Turchia,capirai. In Italia ci sono i MIGLIORI allenatori del mondo,gente come Sarri, Ventura,Guidolin,e vai pure in B e in C. Gente che si è fatta 20 anni o più di gavetta sui campi di terra,magari con squadrette di basso livello e dovevano portare i risultati. mancini invece era uno che voleva giocatori di alta fascia e più gliene davi più non cambiava un cazzo perché,se non hai mai cucinato un risotto,anche con lo zafferano migliore e il burro più buono del mondo,il risotto non ti viene e semplicemente perché NON SAI CUCINARE. Ecco,mancini NON SA ALLENARE. Tatticamente è zero,ripeto,in un paese dove tatticamente ci sono i migliori allenatori del mondo. Metteva i giocatori fuori ruolo,Perisic trequartista (ahahah) Shaqiri esterno,un brevilineo ambidestro (ahahah) andava messo dietro le due punte,ecc. ecc. Di cosa stiamo parlando? Le partite le hai viste immagino,ma quante lezioni di tattica ha preso l’Inter l’anno scorso??? Da TUTTI. Inoltre non sa tenere lo spogliatoio,è permaloso. E’ tornato solo per i SOLDI. Ha resistito tanto solo grazie alle sue AMICIZIE,all’interno dell’Inter e anche tra i giornalisti,che avrebbero potuto dire che era un cretino e invece dicevano che era un grandissimo allenatore (ahahah). Nella vita normale se sai fare un lavoro lo devi dimostrare e lavori solo se effetivamente così. Nel calcio invece lavori anche se i tuoi amici giornalisti dicono che sei un grande allenatore e poi invece fai pena ma tanto sei “un grande allenatore”. E’ un mercenario. Pure 2,5 mln di liquidazione. Io avrei richiesto indietro i soldi del suo stipendio. Penoso. E se mai lo incontrerò gli chiederò spiegazioni del suo “lavoro” all’Inter in questa stagione e mezza.

  22. thadave
    ottobre 6, 2016 a 1:27 am
    “per cui ti faccio io una domanda:
    come mai ti sorprendi…”
    Non posso rispondere per Tagnin, ovvio, pero forse potrebbe essere che il motivo per cui si sorprende, se si sorprende, è perchè è un coglione.
    Tagnin, mo te la faccio io una domanda, sei un coglione?

    io invece la faccio a te caro Thadave:

    come mai lasci il commento di tagnin per intero visto che non è inerente all’argomento del post di Settore in quanto va a di nuovo a criticare alcuni interisti che parlando di Zeman hanno tirato in ballo la gobba, come capita spesso su qui ed il perchè è del tutto evidente, senza porsi domande del cazzo, mentre cancelli altri commenti che rispondono alle sue provocazioni dirette ed indirette, perchè se su qui ci sono Interisti a cui dà fastidio che si parli male di allenatori e di Presidenti passati, è giusto che glielo facciano notare, come lui fa notare, con nomignoli dispregiativi, cosa pensa di Mancini e di Moratti.

  23. rispondo a Rubens e agli altri su Zeman.
    I tifosi della Juve avrebbero voluto Zeman sulla panchina dell’Inter presumibilmente per divertirsi no? Perche’ Mazzarri e i tanti altri che si sono susseguiti che risultati hanno avuto, ognuno con le sue magagne o “giustificazioni”?
    Quindi penso che un’opportunità l’avrebbe potuta avere anche il boemo se penso per dire che sulla nostra panchina si è seduto perfino Tardelli…
    Ma in un certo senso penso anche io che sia stato meglio cosi, perche’ non avrei mai voluto che il boemo fosse poi esonerato dopo poche giornate per mancanza di pazienza o troppa pressione come è capitato a molti nostri allenatori, e come a lui è capitato al ritorno a Roma, dove peraltro hanno cacciato e tacciato come incapace un altro simil zemaniano come Luis Enrique, che poi qualche cosina l’ha dimostrata.

    Alla fine vale cmq il concetto di Lucky sia che ci sia Mancini o Zeman o De Boer o chiunque, è bello vedere che la squadra gioca bene con personalità, che sa stare in campo, però si gioca per vincere e non è bello che vincano solo gli altri.

  24. Aho’, ma l’avete sentito ch’ha detto Papa Francesco?!

    “Bisogna proteggere lo Sport da manipolazioni e corruzione. Nello Sport, come nella vita, è importante lottare per il risultato, ma giocare bene e con lealtà è ancora più importante.”

    Testuale!

    Cioè, co’ ‘na frase, ‘n semplice e metaforico passo in avanti(all’olandese se potrebbe di’…), in un colpo solo, t’ha messo ‘n fuoriggioco tutta ‘a Juèntus e li sui tifosi ar seguito.

    Bravo er Papa! Gioco d’attacco inteliggente, lineare e ficcante.
    In una parola: moderno.
    E, finalmente, ‘na botta d’aria fresca ner sempre più appestato panorama sportivo.

  25. Domande per domande a me piacerebbe che quello che dovrebbe rispondere, rispondesse anche a quella mia antica innocua ed innocente sul perche’ avesse scelto lo stemma dei biancoverdi dell’ Hibernian Edimbourg come suo logo distintivo

    @Corso,
    citando le annate in cui ti sei posto piu’… domande, avrai digitato erroneamente il 1965, anno di grazia in cui vincemmo tutto; credo volessi riferirti al…1967

    • Acanfora,

      grazie per la precisazione, certo il 1967, ovvio chi se lo dimentica, perso Champion e Campionato in una settimana, dopo avere dominato entrambe per tutta la competizione.

      Este,

      thadave cesoia quello che gli pare a lui, visto che tal cacciatore di troll non ha mai toccato altri argomenti che non il sottoscritto e non è mai, mai, stato segato da nessuno, mentre se dici mezza parola contro tagnin sei subito messo in castigo oltre a farlo intervenire di persona, tanto da confermare i dubbi di Acanfora sulle doppie o anche triple personalità del suddetto.

  26. Scusate, ma cosa ce ne frega del logo di tagnin e del Salcoso di Edimburgo?
    Più che innocua e innocente mi pare inutile.

    Non lo so, tagnin quanto sei alto? Quanto calzi di scarpe?

    Poi è ovvio che thadave cesoia.

  27. OT, per gradire.
    La mia banca (gruppoUBI) mi si presenta con l’invito ad una carta di credito che riporta un logo a strisce bianconere …. con un hashtag #tifareperbene….
    MA DICO IO, UN MINIMO DI DECENZA, MAI?

  28. Gent.mo Sig. Estecambiasso,
    probabilmente sei giovane e non conosci accadimenti di 50 anni fa;comprendo che pur potendo conoscerli in differita avrai dedicato il tuo tempo a cose più importanti_

    Mi permetto di difendere il senso della mia domanda, facendo mea culpa per questo rarissimo caso in cui non riesco a spiegarmi con te, giacché è una curiosità MIA_
    La curiosità poi, si sa, uccide il gatto_
    Al massimo potrebbe interessare quelli che già seguivano l’Inter nel 1967, o coloro i quali hanno la ventura* o sventura di conoscerne trionfi e tragedie sportive anche antiche_
    Cordiali saluti_

    *non è l’allenatore della nazionale

    • Caspita Acanfora mi hai incuriosito, cosa caspita ha combinato l’hibernian? ho letto che nel 67 ha rimontato il Napoli in coppa delle fiere da un 4 a 1 ad un 5-0 , ma definirlo una tragedia, almeno per noi… a meno che tu non sia di Procida.

  29. Buongiorno,
    io vendo smerigliatrici per cazzi. Qualcuno è interessato?

  30. Concordo con javier+, Kondo va recuperato e messo in mezzo.
    Così avresti anche il vantaggio di poter dirottare Medel in difesa.
    Con un giocatore risolvi due problemi.

    Il problema è che a sentire FdB, mentre il cileno ha capito che una volta presa la palla la deve passare ad uno di quelli con i piedi buoni, Kondo pare pensi di appartenere a questa categoria.

    Ora, ci sono diverse soluzioni:
    1) fargli vedere i filmati …penso sia stato fatto.
    2) migliorare la sua gestione del pallone …ci staranno lavorando.
    3) condizionamento in stile arancia meccanica …magari ci stanno pensando. Del resto i cinesi hanno mica parlato di “rieducare”?

    • La cosa ti stupirà ma kondogbia non è un giocatore di calcio. E’ un atleta,ha una idea di cosa sia il pallone ma non può giocare in serie A. Questa è la realtà. Fagli vedere tutti i filmati che vuoi.

  31. Alexhubner,
    vero, avete avuto allenatori peggiori di Zeman. Oddio, qualcuno l’abbiamo avuto anche noi (penso ad esempio a Ferrara, la risposta italiana a Guardiola). Però nessuno si sogna di chiamare “Maestro” Tardelli o Ferrara (al solo pensiero mi si ingrippano le gengive), mentre con Zeman è una genuflessione ed agiografia unica, per uno che ha fatto bene una sola volta (con il Foggia, in un’altra era geologica), e forse qualche anno fa con il Pescara. Anche se giocare in B con Insigne, Verratti ed Immobile non doveva essere poi così difficile.
    Vero anche che noi juventini vediamo Zeman con prevenzione, e forse non riusciamo ad apprezzarne i (pochi) meriti.
    Certo non vorrei mai che la mia squadra giocasse disinteressandosi completamente della fase difensiva

  32. ti dovresti chiedere se mai se Insigne Verratti ed Immobile, ma ci metto anche Sau, e potrei fare tantissimi nomi, sarebbero arrivati nel calcio che conta.
    Di annate buone Zeman ne ha fatte parecchie dimentichi la Roma che in ogni caso pur avendo una buonissima squadra non era cmq da scudetto, e la Lazio arrivata seconda (idem).
    Maestro di calcio perche’ da calciatori ancora acerbi e in alcuni casi sconosciuti tirava fuori il meglio, giocatori come Cassetti al Lecce o come Vignaroli alla Salernitana autore di 20 reti (!), una cosa è allenare campioni un’altra è crearli o perlomeno non avendo campioni creare giocatori validi, certe volte addirittura sopravvalutati perche’ dopo non ripetevano le stesse stagioni in altri lidi.
    Il fatto di dire “non è cosi difficile” mi sembra riduttivo visto il Pescara non andava in A da quasi 20 anni e che i giocatori che hai citato erano ancora dei promettenti ma imberbi giocatori che hanno potuto disputare una stagione intera dimostrando le proprie potenzialità, cosa che come ben sai non è cosi scontata in Italia.
    Vincere è sempre difficile, farlo applicando il “credo” di Zeman lo è ancor di più non perche’ come tanti pensano non cura la fase difensiva, ma perchè il suo calcio è fatto di corsa di pressing di applicazione di difesa altissima, di andare sempre a mille all’ora e a fare goal, quindi molto più rischioso di stare rintanati nella propria area.
    Il buffo è che lui è anche da sempre fervente juventino, e quello che ha detto non è altro che una verità avvalorata da qualunque Tribunale, e che perfino il ridicolo presidente che avete ora cerca di negare.

    • spero solo che DB non si incarti sulle sue convinzioni e non sia un seguace di Zeman che aveva solo una filosofia di gioco che strappava applausi ed elogi e nient’altro che quelli, perchè le vittorie le ottenevano gli altri più pragmatici e tattici.

      alexhubner

      chiedo scusa se con questo mio commento ho innescato la miccia sul Zeman si o no, perchè non volevo denigrare Zeman ma al contrario l’ho sempre stimato sia come allenatore che come uomo, per cui ci tengo a precisarlo per dire che sono pienamente d’accordo con te nel considerarlo un maestro che sa insegnare calcio sia ai giovani che ai vecchi.

      nel commento sopra avrei dovuto aggiungere che le vittorie le ottenevano gli altri più pragmatici e tattici ma anche più aiutati dal sistema in vigore, ma poi avrei dovuto spiegare la rava e la fava e in quel momento non c’entrava niente con quello che si stava dicendo, ma adesso si.

      per cui se non ha vinto quel che il suo calcio avrebbe meritato non è solo per suoi demeriti, perchè bisognerebbe ricordare che non è stata solo l’Inter quella danneggiata dalla gobba, per cui anche lui ha dovuto subire quelle prepotenze ed è anche per quello che ha tirato fuori la storia dei giocatori che si dopavano, non solo per amore della verità ma perchè si era stufato nel vedere persone trasformarsi in piccoli maciste senza che questo venisse notato da nessuno e che queste trasformazioni andavano a tutto vantaggio delle loro prestazioni, ottenendo quelle vittorie che senza quegli aiuti farmacologici non avrebbero ottenuto.

      quello che è successo dopo è storia che sappiamo tutti, quello che forse non tutti sanno è che anni dopo Zeman denunciò moggi perchè questi fece in modo di rovinargli la carriera, infatti dopo la sua denuncia del doping gobbo, questi gliela fece pagare facendolo licenziare o non assumere dai presidenti di quelle squadre che lo avevano ingaggiato o che avrebbero voluto ingaggiarlo come allenatore.

      per cui io l’avrei visto bene all’Inter anche per questi motivi, ma se penso al culo che ci hanno fatto dopo calciopoli, non oso pensare a quello che ci avrebbero fatto se in aggiunta avessimo preso anche lui come allenatore, come minimo saremmo andati in serie B.

  33. deboer con zeman non c’entra una mazza
    ho letto commenti di tifosi dell’ajax che si dicevano annoiati dal gioco dell’olandese, che tra l’altro non trascura affatto la fase difensiva

    deboer ama avere il possesso palla e stare nella metà campo avversaria
    zeman attaccava a spron battuto con 8 giocatori, in pratica tutti tranne i centrali di difesa

    la partita (anzi il primo tempo) di domenica scorsa è fuorviante
    ovvio che lì qualcosa non ha funzionato e comunque giocatori con la velocità di salah non ce ne sono tanti in giro (a me non viene in mente nessuno)

    è più il secondo tempo che dà l’idea della squadra di deboer

  34. Ahah sto cazzo di Mirabelli prima che andasse al milan non lo conosceva nessuno.

    Ora che è ufficialmente del milan escono già gli articoli secondo cui tutti i migliori talenti presi dal 2014 sono opera sua, mentre è stato l’unico a bocciare l’acquisto dei bidoni, leggi kondogbia.

    Non hanno limite alla vergogna: il milanista è incazzato per il pacco rifilato da maldini, ed ecco tempestive le pi a rincuorarlo dicendogli che si son presi un fenomeno di ds lasciando ai cugini solamente gli incapaci.

    Ahahahahah

    • E infatti l’articolo è tutto un ‘sembra’ ‘pare’ ‘si dice che’

      L’esatto opposto di un pezzo di giornalismo.

    • Ho pure letto che persino, bada ben, il sindaco di Cosenza ha fatto i complimenti per essere arrivato al Milan. ..come dire prima eri in una società del cazzo ora sei arrivato al grande milaaaaaaaannnn.

  35. A proposito di Hibernians di Edimburgo, ma come caspita fanno i vari tagnin, alebianchi o javier a far comparire l’immaginetta in parte al nick?

    Scusate l’OT, ma quando gioca la nazionale vado in paranoia…

  36. me lo aveva detto Thadave adesso lo cerco, è un servizio su internet a cui associ la mail che usi nei blog tipo WordPress che ti fa apparire l’immagine

  37. Azz ! vuoi vedere che sono l’alter-alter ego di Tagnin?

  38. javier +
    sull’hibernian il poco che so che è una squadra scozzese tra le più antiche, talche’ il Celtic pare ne abbia mutuato i colori e ne abbia arruolato molti giocatori; che gioco’ e perse con la juve in coppa uefa negli anni settanta e che è tra le più amate in Scozia dopo le le due di Glasgow, specie dai cattolici_
    Per maggiori lumi chiesi a Tagnin, non ricevendo risposta ora come allora_

    • efffiga mi sarà sfuggito, che vuoi sapere di preciso?

      perché tifo hibs?

      c’entrava trainspotting, ma è passato tanto tempo

      poi quello che hai detto è corretto, Hibernian senza s finale (che sono quelli maltesi) aggiungo il breve intervallo tra la seconda e la terza Scot Cup, solo 112 anni, però per la vittoria al 90′ in rimonta contro i Rangers ne è valsa la pena, naturalmente il giorno dopo l’allenatore se n’è andato, ci ha giocato Best a fine carriera, ah, il parallelo col Celtic è ovvio, ma ingannevole, le menate settarie tra gruppi di superstiziosi contrapposti sono praticamente assenti

  39. vediamo se sono riuscito a mettere l’avatar

  40. sembra di no

  41. e invece si 😀

  42. alexHubner… hai copiaincollato l’https nel campo sito web?

  43. Il bisonte l’ho visto molte volte dal vivo, nel Brescia di un certo Roby Baggio…

    Bei tempi

  44. L’ho messo anche io,proviamo.

  45. http://m.fcinternews.it/news/italia-spagna-coperto-numero-di-scudetti-allo-stadium-228035

    Chi è ieri che parlava di sentirsi un coglione a seguire il calcio a dispetto di ciò ch si vede?
    Tipo questo? La Nazionale dai secessionisti con il fazzoletto davanti gli scudetti?
    Che pietà !!!!

    • Già. Comunque abbastanza umiliante per entrambi. Detto questo, io tifo contro chiunque giochi in casa dentro quello stadio.

  46. Proviamo…

  47. no sono solo andato su gravatar e ho associato l’immagine alla mia mail per worldpress che usavo su interisti.org

    x Corso:
    figurati, ognuno ha di Zeman l’opinione che vuole, in ogni caso ci sono tanti allenatori validi che non hanno vinto nulla ma che sono capaci di insegnare calcio, e molti di questi sono “integralisti” per un motivo o per l’altro.
    Il boemo è famoso per le sue regole ferree e gli allenamenti massacranti, oltre che per il credo calcistico e non tutti sono cosi propensi a seguire i suoi dettami per filo e per segno.

    su Hubner, è sempre stato un mio mito, anche se per dire con Zeman non sarebbe andato d’accordo per niente, viste le sue abitudini poco professionali 😀

  48. Non ho capito perché si parli di Zeman,comunque teniamoci stretti DeBoer,è un ottimo professionista. Mille anni luce meglio di mancini. Non ha sponsor,quindi appena cicca una partita daglie coi giornalisti addosso. mancini poteva non fare un tiro in porta in 8 partite ma poi i suoi amici dicevano “grandissimo allenatore” “ha bisogno di tempo” “ha vinto tanto” “in Inghilterra ha fatto bene” “si veste bene” …e le pecore belavano sì badrone: ecco l’Arancia Meccanica.

    • ecco sì, al netto della forzatura, dalle occasionali sclerate di certi personaggi si capisce bene come il Predecessore (chissà se andrà bene così o mi ritrovo la Postale che fa irruzione tipo SWAT causa offese a Precedenti Pseudoallenatori Poco Professionali) fosse ben introdotto in certe redazioni, particolarmente del Centro-Nord

  49. riproviamo

  50. Niente, io rimarrò senza immagine… e vabbè.

  51. E perché io non la vedo?

  52. Boh. Aspetta 10 min e refresha. Cmq si vede.

  53. Sì, avevi ragione.

  54. Caro Estecambiasso, la mia domanda/curiosità ha avuto il pregio di rievocare un film epocale come Trainspotting_

    Ma il punto è un altro:
    fuori da giri di parole, perché ti arroghi il diritto di definire una domanda altrui inutile?
    Oltretutto era una curiosità personale; saprò bene io se è utile o meno per me_
    Che gli altri ne siano indifferenti ci sta, era una curiosità personale; definirla inutile non ti pare quantomeno fuori luogo?

    Incompetente, in senso letterale,
    beninteso, ovvero non competente a sapere, in questo caso, se la domanda è utile o meno; giacché era una curiosità personale, ne discende che la competenza a sapere se la domanda è utile o no è esclusiva della persona che la formula_

    • evviva questo avvocato coraggioso, ma e’ piu’ probabile che gliene regalino altri tre= c’e’ la sestina da aggiungere al palmares farlocco

    • La penalizzazione sarebbe sacrosanta… ci sono però altri pareri legali che sostengono il contrario, in quanto la Rubentus si sarebbe rivolta al Tar a processo sportivo concluso non violando la clausola compromissoria…

      “La violazione della cosiddetta clausola compromissoria, segnalata nello statuto Figc come “vincolo di giustizia” (art.30), si verifica nel momento in cui una società accusata di un qualunque illecito sportivo adisce la giustizia ordinaria nel corso di un processo sportivo. La Juve avrebbe potuto essere penalizzata, addirittura con la retrocessione nella categoria inferiore (secondo le pene prevista dallo statuto Figc), se nel corso dei vari gradi di giudizio sportivo si fosse rivolta al Tar tramite giudizio incidentale…”

      «La Juventus si è rivolta al Tar al termine del processo sportivo per avere risarcimento civile dei danni sofferti per la retrocessione in Serie B. In questo caso, quindi, si tratta di un richiesta di risarcimento per danno emergente e lucro cessante, dovuti alla retrocessione. L’ultima sentenza del Tar è quindi estranea a un processo sportivo che ha già emesso i suoi verdetti, e tra l’altro ha respinto il ricorso perché lo stesso Tar si è riconosciuto “impossibilitato a pronunciarsi dopo le decisioni del collegio arbitrale”».

      Comunque è vergognoso che continuino ad esporre 34 scudi e la FIGC li debba coprire con lenzuoli e quant’altro, spero che stasera qualcuno ne parli…

      Share

      TERMINI E CONDIZIONI
      MOSTRA COMMENTI ( 3 )

      CORRELATE

      item-thumbnail
      Roma 2024, sindaco Raggi assente al summit con il Coni. Il M5S conferm…

      21 settembre 2016

      item-thumbnail
      Juventus, il Tar respinge il ricorso per il risarcimento di Calciopoli…

      7 settembre 2016

      item-thumbnail
      Il Forum Uefa per allenatori e l’abolizione dei tempi supplement…

      2 settembre 2016

      item-thumbnail
      Svolta nel calcio italiano: addio Tosel (e Palazzi)

      31 agosto 2016

      item-thumbnail
      Calvo (ex Juventus) spiega il sistema biglietti ai pm: «Li regalavamo …

      5 agosto 2016

      item-thumbnail
      La nomina della juventina Christillin alla Fifa è il dazio da pagare a…

      16 settembre 2016

      flash newsPiù lettiTWEET

      item-thumbnail
      Il procuratore di Neto: «La Juventus sta giocando con la sua carriera, via a gennaio»

      6 ottobre 2016

      item-thumbnail
      Icardi rinnova con l’Inter: 5,5 milioni di ingaggio e 110 di clausola (per l’estero)

      6 ottobre 2016

  55. al netto delle forzature di certi personaggi che sono sei anni che si lamentano di chiunque sieda sulla nostra panca, si può tranquillamente dire che se il signor Mancini è diventato quello che è, non è per certo merito dei giornalisti che ha mandato a quel paese più di una volta, ma solo ed esclusivamente per meriti suoi ed in parte di Moratti, che al contrario di tanti saputelli e saputoni, gli ha dato fiducia pur sapendo di ingaggiare un novellino ma con un buon pedigree, fiducia ben ripagata da quel che si può vedere guardando la bacheca dell’Inter prima che arrivasse e dopo quando ando’ via.

    chi dice che è per merito di Ibra e del fatto che non c’erano competitori parla come un gobbo, perchè volutamente si dimentica gli altri giocatori che hanno contribuito a vincere così tanto, tanto bravi che ancora non sono stati rimpiazzati in maniera degna, giocatori voluti da uno che non sa niente di tattica e di gioco di squadra, il che è abbastanza strano se si vanno a leggere le dichiarazioni dei suoi ex allenatori come Boskov e Sven-Göran Eriksson oltre che di innumerevoli suoi ex compagni di squadra che hanno sempre affermato che lui era l’altro allenatore della squadra, uno in panchina ed uno in campo, di conseguenza penso siano un pò più credibili di certi personaggi che solo per il fatto che vedono le partite pensano di saperla più lunga dei professionisti che hanno fatto del calcio la loro professione e fonte di guadagno.

  56. Acanfora, a me importa poco,
    puoi pure chiedergli qual è il suo colore preferito, il piatto che mangia più volentieri.
    Immagina… io con due strisciate di trackpad (la rotellina è roba preistorica, aggiorniamoci) ho risolto il problema.

    Però siccome sono 3 giorni che si parla di tagnin, quanti nick abbia, se sia juventino, se milanista, cioè, mi chiedevo quanto interesse potesse riscuotere tutto ciò.
    Se poi aggiungi che, ad occhio e croce, non mi pare siate amici per la pelle, non me lo spiegavo proprio.

    Ma vabbè, mi dichiaro incompetente per età inidonea.
    Buona continuazione.

  57. Da quel che ricordo io, la clausola compromissoria vale all’interno dell’ambito sportivo.
    Quindi in effetti non so se ci cade dentro anche una richiesta di danni come quella portata avanti dai ladri.
    Ad ogni modo, se i punti di penalizzazione sono tre …fossi in loro (oltre a schifarmi) me li prenderei.
    Tanto vinceranno comunque.
    In compenso potranno rinforzare il loro vittimismo e nel contempo perpetrare la balla che non vengono trattati con favore.

  58. Non hai tutti i torti, Bierre.
    Neanch’io sono sicuro che la richiesta di risarcimento possa rientrare nell’ambito sportivo.

    Però bisognerebbe vedere questo precedente del Pavia. Se c’è analogia…

  59. @Estecambiasso

    Guarda che ho rivolto una domanda diretta a te.
    Non dubitando della tua buona fede, deve essere che non mi esprima bene, per cui te la ripropongo, sfrondandola dal contesto del mio post ottobre 6, 2016 a 4:48 pm, cosi spero di essere piu chiaro:
    perché ti arroghi il diritto di definire una domanda altrui inutile?

  60. Ahó, a Acanfora. Nun me tocca’ a estecambiasso che m’arabbio!

    Va a feni’ che me se deprime, me va ggiù de mordente e nun me dà più soddisfazzione a vedello soffri’ quanno perde, come domenica sera contro ‘a Maggica.

  61. @este
    Bene, non esaustiva ma almeno è una risposta e la accetto anche per i buoni uffici di Peppe_
    Spero che anche le prossime volte, quando qualcuno ti rivolgerà una domanda, risponderai alla domanda senza eluderla con argomenti inconferenti_

  62. Ueila…mi assento per un po’ e siete sempre lì che battibeccate come zitellone, però fighi con l’avatar. Fase 2.0? Allora dove eravamo rimasti? Tagnin è della Juve, gay e ha una vita segreta in Scozia, Acanfora è della polizia postale e frequenta indecorosi postriboli con Corso. Este invece si appella alla Costituzione e vota si, anzi no al referendum…Ho capito tutto?

  63. Toh candreva in panca. Eder indemoniato. …quanto mi sta sul cazzo

  64. ..ebbene si maledetto Carter, mi hai sconfitto anche stavolta…

  65. Comunque l’effetto Stadium evocato da Ventura si sta concretizzando. Palese l’approccio tremondo dei pedatori ispanici abituati a misurarsi di fronte alle risibili platee del Camp Nou e del Bernabeu…

  66. Questo non è tikitaka questo è un massacro

  67. Ventura credo abbia ‘interpretato’ la partita in questo modo: catenaccio nel primo tempo, li facciamo sfogare (tanto in genere partono forti) e poi li castighiamo nel secondo tempo. Tolta l’ultima parte della frase, che mi pare inverosimile, di partite preparate in tal modo al Toro dal nostro attuale ct ne ho viste fino a farmi sanguinare gli occhi.

  68. Ci pensa Gigi…

  69. Spagna immeritatamente in vantaggio

  70. Paperone del portiere con bestemmiune annesso. A me personalmente non urta però altri vengono squalificati per la medesima condotta, sarebbe interessante vedere se osano fare lo stesso con il capitano della nazionale.

    Orrore esser rappresentati dalla combo appendino-christilin (la gallina vecchia che fa pessimo brodo).

    Arbitro untissimo, due espulsioni clamorose non date alla Spagna e fosse stato per lui nemmeno il rigore sacrosanto.

    Vergognoso pelle, ma chi cazzo si crede di essere? L’ultimo degli stronzi che rifiuta la mano dell’allenatore della nazionale? Ma dove cazzo stiamo andando a finire?

    • Giusto per dirne un paio.

      Paperone e bestemmione di Gigione. Che no però non si tocca, perché lui e le sue scommesse sono sacrosante. Forse il termine non è adatto.
      E chissenefrega se così abbiamo già bruciato due generazioni di portieri della nazionale (prima quella di Sirigu, poi quella di Perin & co.).
      Ma no, Gigione e il bestemmione stan lì, che sia mai, sarebbe colpa di Tavecchio*.

      Nessuno invece si indegna dall’esser rappresentato da una razzista come la Christillin – ma loro sono i razzisti buoni, quelli che possono.

      Arbitro scandaloso.

      *Ora arriva il bello, direttamente da altri lidi del web: la colpa (dell’arbitraggio) è dell’interista Tavecchio e dell’antijuventino Infantino (o viceversa, che va bene uguale), che fan sì che il calcio italiano non venga rispettato. E mica è un parere del più talebano dei siti bianconeri, no, è il parere diffuso dell’utenza carcerata di una celebre testata online orientata al… calciomercato. Inquietante.

      Quindi… meno peggio Pellè, che è una gonade e tutti lo riconoscono, di Buffon che è l’altra e nessuno lo sfiora.

  71. Le squadre più deboli la devono mettere sull’intensità, sempre, non esiste alternativa. Le forti posso decidere se essere forti con classe e senza intensità o fortissime con classe e intensità.
    Noi, inteso come Italiani e come Interisti siamo della prima specie, quindi o si pedala con il sangue agli occhi o l’è dùra.

  72. Acanfora, la domanda non l’avevo manco letta.
    Oltre ad avere una risposta scontata.

    Comunque è bene chiarire: non è che si può leggere tutto tutto eh… capita che qualcosa sfugga nella fretta.

    C’era un altro, nel blog, che pretendeva si leggesse tutto e gli si rispondesse con puntualità e solerzia.
    Ecco, fatevene una ragione: non sempre è possibile.
    È un blog, non un call center.

    • Non si direbbe affatto leggendo le tue precedenti risposte/non risposte volutamente evasive;
      oltretutto dalla mia domanda sono derivati i post che ti hanno portato al nuovo avatar, dovresti ringraziarmi_
      Non aggiungo altro per rispetto alla meravigliosa maglia del tuo logo, anche se chi la indossa non mi pare né Giacintone nostro né Cuchu_

  73. a me questo più che un allenatore sembra un ” Testimone di Geova”.
    Lasciate stare il Mancio, quello è di un’altra categoria.
    Ciao e forza Inter.

    • Sì,di che categoria,di quelli che guadagnano 12.000 EURO AL GIORNO e non portano mai un risultato? Bella categoria.

  74. Che poi.. tornando a parlare di intensità, secondo me è sempre comunque la testa che comanda.
    Ieri al 35 esimo del primo tempo c’era tra i nostri gente che domandava in panchina quanto mancava, a 10 min dalla fine correvano il doppio di loro.
    Corre più chi attacca o chi difende? Fa più fatica a correre chi è in difficoltà o chi ha entusiasmo, o disperazione?
    Partendo dal presupposto che sono tutti atleti, qua non c’è il ragioniere alla partita scapoli ammogliati con la mano sulla milza piegato in due, è una questione di testa, di approccio, di motivazioni che qualcuno deve riuscire a smuovere (Mou ha insegnato).
    Poi chiaro che saper palleggiare come faceva la Spagna nel primo tempo aiuta….
    Ora chiusa la parentesi nazionale di cui purtroppo mi frega sempre meno, questo è un nodo che deve scogliere FdB perché noi facciamo veramente fatica ad entrare in campo con la testa concentrata, e qui l’allenatore ha la sua parte. Poi il gioco, la classe, il fisico, tutto vero… ma senza la capa non si arriva da nessuna parte.

  75. Acanfora,
    E ti sembra male, perché è il Cuchu.

    Precisamente Inter-Empoli, mentre si festeggiava lo scudetto 2006-2007.
    C’ero anche, allo stadio.

    Non sono io, se è lì che volevi andare a parare.

    http://dentrolostadio.corriere.it/facchetti.jpg

  76. c’aveva ancora qualche pelo in testa!
    voto 10 (al Cuchu e alla maglia)

  77. ma ‘sto rigore era veramente sacrosanto?

    così fosse mi complimento con lo stile del tuffatore,è raro cadere con tanta eleganza

  78. Buongiorno a tutti, comincio la giornata dandovi una triste notizia: io l’avatar non lo posso mettere perché ho il nick troppo corto (lo dice sempre anche la mia compagna). Andando alla partita di ieri sera, sarà che della nazionale non mi frega niente fino agli ottavi di una qualche competizione ma ogni tanto mi abbioccavo. Sognavo o era proprio Pelle’ il fuoriclasse indignato che usciva senza battere il 5 a mascherone Ventura? E d’altronde sarà il carisma da allenatore vincente che ci farà ottenere la qualificazione con la forza del gruppo…

  79. Pellè ha fatto la figura del coglione, gli conviene scusarsi alla svelta…

    Anche ieri sera si è vista una squadra dominare con il 70% di possesso e un’altra fare catenaccio giocando malaccio per oltre un’ora…

    Quando poi hanno deciso di mettere gli attributi in campo la musica è cambiata…

    E con un arbitro più onesto quelli che hanno giocato malaccio avrebbero vinto…

    Dimostrazione che il calcio non è una scienza esatta

  80. No Giardinero, il calcio non è una scienza esatta, ma io a vedere certe partite da parte della mia squadra (è solo un esempio, non riesco proprio a considerare la nazionale come la mia squadra) mi faccio veramente due palle così.
    Per un ora imbarazzanti a dir poco, completamente in balia dell’avversario, ecchecavolo ma i tifosi vogliono anche qualcosa di più di sentire aggettivi entusiastici per Bonucci, “gigantesco, monumentale” . Ma de che???!!!! Di star lì a correre sempre alla disperata dietro alla palla? Ma anche fosse bravo lui e tutta la difesa, ma che cazzo di partite sono?
    Bah

  81. La deriva delle telecronache rai verso la nazionale è imbarazzante, sembra essere inversamente proporzionale alla qualità della squadra; più sono scarsi e più la telecronaca diventa faziosa e magniloquente. Io già fatico a seguire l’inter col commento di Scarpini, in quanto mi sembra troppo indulgente (ma almeno lui è pagato per esserlo).
    Dove sono Carosio, Martellini, Valenti, Pitzul calorosi sì verso gli azzurri, ma senza le fette di prosciutto sugli occhi ?

    • veramente inverecondi ieri sera, silenzio assordante sulla colossale cacata del portiere (sempre più vicino alla forma fisica di una s.r.l.) ululati su decisioni arbitrali opinabili ma non scandalose, e regalategliela ‘sta Panda a metano così se ne stanno tranquilli

  82. Si… in effetti, per un’ora buona, imbarazzanti…

    C’è anche da dire che in quest’ultima generazione, di fenomeni in campo ne abbiamo ben pochi…

    Qualificarsi per i mondiali non sarà una passeggiata

  83. Io la nazionale non la seguo,non mi interessa,la seguirei se fossero 11 italiani a giocare,ormai le nazionali sono club,”ecco il giocatore svedese” e dici: ma qual è il giocatore svedese?? Ah,già … “svedese”,certo. A parte questo del 92 per cento di possesso palla della Spagna me ne sbatto le palle,l’Italia da sempre si difende e poi prova in qualche modo a fare il gol e mi pare dagli highlits che potesse pure vincere,e la Spagna se non ci fosse stata la papera di buffone non avrebbe nemmeno fatto un gol. E poi sti gironi così lunghi,ma fate giocare il campionato e vaffanculo la nazionale.

    • l’ultima che hai detto: potrebbero dedicare il mese di giugno alle nazionali tutti gli anni e stop_

  84. Non guardando la nazionale, quando gioca non so mai che cosa dire.
    Vabbè, giusto per la compagnia, butto lì un rube merda.

  85. Anch’io me la sono evitata, ieri sera.
    Ho visto però i 2 gol e ho sentito che anche quest’altro ct spagnolo va avanti a passaggetti e vuol entrare in porta con la palla al piede.

    Ma ormai in Spagna si gioca solo così? Non lo fa manco più Guardiola (era ora).
    Che poi il risultato è che ti fai fermare perfino dall’Italia di Ventura.

    Ad ogni modo, ho visto la papera di Buffon. Chissà come mai ste cagate non le fa mai nella Juve.
    Senza voler aprire l’ennesima questione dietrologica targata Rube, anche perché ultimamente, quando lo si fa, ci si deve giustificare perfino con gli interisti (o tempora o mores)

    mi sembra per lo meno evidente che, alla luce di certi svarioni e al netto di tutta la sbobba patriottica da dopocena che ci propinano ogni volta, e ovviamente delle lacrime versate quando ci sbattono fuori dall’europeo/mondiale in essere

    della Nazionale non gliene sbatte più niente manco ai gobbi.

  86. Sabatini che dice che Inter e Milan vorrebbero essere la Roma?
    Vabbè, a parte la novità che ultimamente, dato il passaggio di proprietà, tirano dentro anche il Milan, ma con cautela ché non si sa mai…

    no, dico, ma perché l’Inter vorrebbe essere la Roma, mi piacerebbe saperlo.

    A parte che non riusciremmo comunque a perdere così tanto,
    ma poi, l’unico vantaggio che riesco a vedere nel somigliare alla Roma è che abbatteremmo i costi di ristrutturazione della camera dei trofei.

    Con una mensolina Ikea risolveremmo il problema.

  87. La disaffezione per le nazionali ha ragioni extracalcistiche, attesa la globalizzazione in atto.
    Il sentimento patriottico, il nazionalismo e’ in via di estinzione; resta invece il campanilismo tra vicini di casa. Talche’ un Perugia-Ternana o un Bari-Lecce diventano eventi grandemente piu’ sentiti di una partita ordinaria della Nazionale_
    Conserva un minimo fascino solo la fase finale di Europeo e Mondiali-
    Ne approfitterei per dare piu’ spazio agli altri sport: se mettessero in prima serata una gara della nazionale di pallavolo non farebbe ascolti tanto diversi, anzi. Ma preferiscono usurare le solite strade.
    Eppure tanti anni fa non era cosi’= calcio dominante si’, ma anche le altre discipline erano molto seguite ed amate.

  88. Buongiorno a tutti, visto che abbiamo qualche giorno da passare senza partite, vorrei porre alla vostra attenzione un (apparentemente) innocuo articolo della Gazza.
    Sabine Bertagna intervista Gigi Simoni. Il motivo è semplice: Simoni, ha fatto un proprio sito http://www.gigisimoni.it e Sabine, ha pensato bene (anzi benissimo) di chiamarlo.
    Le domande, sono molte, a cominciare dal perché ha deciso di “sbarcare” su internet. Fra le molte domande, gli chiede di De Boer e se ha qualche consiglio da dare.
    Nel rispondere Simoni parla di Kondogbia. Dice che non gli è mai piaciuto molto, ma che comunque è un bravo giocatore.
    Titolo della Gazza che rimanda all’intervista di Sabine (lo riporto fedelmente):
    Simoni: “Kondogbia mai piaciuto. Però De Boer deve stare più attento”
    Quello che mi da fastidio è il virgolettato. Non ha detto così!!
    Questo non è giornalismo.
    Vi lascio il link all’intervista di Sabine.
    Così vi fate un idea vostra se ho ragione oppure no.

    http://www.fcinter1908.it/copertina/simoni-3/

  89. Inatanto è arrivato il rinnovo per Icardi.
    Mi dicono clausola da 110 milioni.
    Considerando che il rinnovo andava fatto, mi pare che la società si sia mossa anche bene aspettando che il polverone calasse e che “il palo della luce” ne mettesse un po’ per addolcire anche la pillola ai tifosi.
    Adesso che lui continui ad insaccare.

  90. Lui insacca,e secondo me la dimostrazione è il totale dei gol dell’anno scorso, stagione 15-16,dove fece ben 16 gol in una squadra con un gioco che nemmeno in prima categoria. Infatti si era pure permesso di dire che non gli arrivavano palloni,e aveva ragione. Se l’Inter giocasse sempre come i primi venti minuti ad Empoli questo può fare 30 gol. Aspettiamo gennaio,ci vogliono rinforzi concreti e dei terzini da Inter.

  91. intanto nel basket vengono revocati due scudetti all’ex Montepaschi Siena: sara’ per il bianconero?

  92. mancini staserà assisterà a malta inghilterra. Sta a vedere che ci potevamo pure risparmiare la buonuscita

    Comunque, che si giochi a malta, o che si giochi in UK, trattandosi sempre di isole, credo non avrà difficoltà ad attraccare e raggiungere il luogo.

    Immagino già l’equipaggio commosso, dopo due mesi ininterrotti in mezzo al mare, a urlare “terra!! terra!!”

    • Oh, poi magari le fantasie sulla buonuscita sono fini a sè stesse, e lui in realtà sta solo facendo una sosta per rifornirsi di olive per il martini dry, noto bisogno di primaria necessità

    • Wolf, però tu te le cerchi.
      Tra un po’ arriverà la fatwa.

    • No per carità, nessuno faccia saltare per aria i server di WP al grido di mancini aukbar.

      Io sono sinceramente solidale con l’uomo: restare a secco di olive per il dry è una gran seccatura, i capperini di bantù, poverino, non sono la stessa cosa

    • Brr. Coi capperi sarebbe una cosa terribile.

  93. Non so se avete sentito sky in questi gg sul rinnovo di icardi. Ho già sentito dire più e più volte la seguente frase: icardi nel 2021 arriverà a percepire una cifra che sarà il 3 ingaggio più alto della seria a.
    Io dico , cazzo, come fai a dire vaccate del genere. Non può essere che da qui al 2021 arrivi qualcuno a prendere più di icardi? A me va bene tutto ma le inesattezze no dai

  94. nel dubbio, forza Malta

  95. Mmmh, non credo.
    Tourè è ivoriano, non potrebbe convocarlo.

    Perciò, o gli fanno prendere la cittadinanza inglese nel giro di una settimana
    o è capace di scazzare e mollare tutto a una settimana dal Mondiale.

  96. @B&R
    permango ammiratore del Mancio, ma non emetterei mai una Fatwa_ Piuttosto utilizzerei il metodo del prof. Marcellini di cui al video da me postato più sopra.. (le faccine che ridono non le so mettere..)_
    Comunque guardo avanti e mi godo il triplete già raggiunto da Frank..

    https://www.instagram.com/p/BLTih5Lhtrg/

  97. Vedi acanfora, é proprio questo genere di ironia che mi lascia la certezza che ci siano tifosi più interessati a difendere smemorino e l’opinione che hanno di lui piuttosto che l’Inter.
    Che cazzo ci azzecchi FdB sarebbe interessante capirlo …ma anche no.

  98. Sì, ma mi sa che sono minorenni…

  99. A proposito delle magnifiche pause nazionali che scassano la uallera e servono solo a fare danni come le cavallette. Immagino l’entusiasmo dei napoletani… Il povero Milik si è rotto il crociato, out 6 mesi.

    • Azz poveraccio, e in fondo se non fosse per la stronzaggine di DeLa poveraccio anche il Napoli, adesso vedremo finalmente quanto vale Gabbiadini.

  100. poveraccio il campionato mi sa

  101. B&R
    tutto a posto, mi ha fatto piacere il tuo chiarimento_
    Anche ad un agente postale “ad honorem” come me era sfiorata l’idea di chieder venia a Tagnin, non tanto per aver rimarcato che ha ecceduto nel suo gioco di provocazioni (concetto che non ritiro), e mi fermo qui, ma per avergli dato del gobbo, cosa che potrebbe essere una illazione. Certo che lui fa poco per non farmelo pensare..
    Dipoi, quando si scrive troppo, come ho fatto io ultimamente, si rischia per statistica sia di coglierci, sia di dire pirlate.
    Quando razzo rigioca l’Inter?

  102. Il fatto che Milik si sia spaccato non è una notizia per la Juve (che il campionato secondo me lo vince con o senza Milik in campo), ma per Inter e Roma può esserci un aspetto positivo in questa disgrazia. Ovvero, secondo/terzo posto più vicino.

    • sì egoisticamente senz’altro, però ne riparlaimo quando i punti di vantaggio saranno 12 a gennaio e ci sarà ancora da tirare fino a maggio

  103. Davide non ha tutti i torti sul fatto che la Juve avrebbe comunque vinto il campionato.
    Ma così può quasi schierare le riserve, però.

    Per quanto riguarda noi… bah, prima di parlare di terzi posti cominciamo a risalire posizioni.

  104. vediamo…

  105. ok, adesso se la cuccano tutti…

  106. Corso tu quoque!!

  107. Vabeh e allora me lo metto pure io, tie’…

    • Mi sa che io dovro’ rinunciarci= volevo mettere una immagine bella di Bedy Moratti, ma non la trovo…..

  108. Perfetto corso46, che questi non hanno ancora capito.
    HERRERA
    BERSELLINI
    TRAPATTONI
    MANCINI
    MOURINHO
    poi in panchina ci mettiamo uno di questi che parlano di olive per il Martini dry.

  109. Se non altro, quelli che parlano di Martini dry, non mancheranno di rispetto all’Inter

    2 volte su 2.

    Quello che ancora non è arrivato è che nessuno può permettersi di trattare così l’Inter
    (2 volte, lo ribadisco).
    Fosse anche Mourinho, questo per dire che non si tratta di una questione di vittorie.

    Anzi, avete fatto due scatole così a Mou per non essere tornato a Milano a prendersi gli onori, quando invece il suo lavoro l’aveva fatto nel migliore dei modi fino all’ultimo minuto
    e poi vi fate passare sotto il naso il comportamento di uno che si è comportato come se ci stesse facendo un favore gratuito.

    E dire che De Boer ci ha messo 2 minuti a capire che nessuno è più grande dell’Inter.
    Questo dovrebbe far riflettere.

  110. Comunque il Sun oggi riporta di una scenata isterica del quasi nuovo coach allo stadio. Pare che a Wembley nel martini dry non mettano il vermut…

  111. trala FA smentisce che fosse lì come loro ospite

    a questo punto me lo vedo il lupo di mare che s’imbuca stile Marino (e vedi che l’attinenza c’è in fondo) tanto per farsi fotografare in partite a caso da Wembley ad Astana, ovviamente sfoggiando ogni volta la sciarpa coi colori appropriati

  112. Prova prova

  113. E che cazzo, ho qui un commento sulle olive non mi pubblica

  114. Va beh, trascrivo solo la parte seria:

    Comunque, parlando seriamente, di solito le aziende spingono i dipendenti a licenziarsi. Qua è il primo caso di dipendente che costringe a licenziarlo.
    Con tutte le conseguenze economiche dal caso, va da sé.

    E ancora qualcuno lo infila nell’albo degli immortali?

    • basterebbe “solo” lo scazzo con Ordine, dopo le mille prese per il culo in quegli anni in cui alla televisione si parlava solo in una direzione, per mettere il Mancio tra gli immortali, il primo a scagliarsi contro l’arroganza di chi ha in mano il potere, lasciando stare la cazzatina di quei quattro trofei vinti che non fregava un cazzo a nessuno di vincere, tanto vincevamo sempre…

      solo quello, per nominarlo Interista ad honorem per sempre.

      invece si preferisce ricordare uno sfogo di un allenatore che arrivato agli ottavi o ai quarti di Champion senza mai un colpo di culo che in certi casi ci vuole, si vede sempre sbarrata la strada o da portieri in vena di miracoli come Dida, o da due pareggi dove a decidere sono le reti fuori casa, o da arbitri che gli espellono i giocatori all’andata e al ritorno come se nulla fosse.

      per non dire del dovere schierare Burdisso a centro campo perchè rimasto senza nessun centrocampista titolare.

      sfogo che non ha precluso niente e che senza l’errore di Materazzi sul dischetto contro il Siena si sarebbe festeggiato lo scudetto alla penultima giornata invece che a Parma, ma alla fine chi è che ha vinto a Parma?

      gioia doppia o rabbia perchè abbiamo vinto il terzo scudo di fila e invece si sarebbe preferito perderlo per sfogarsi con il Mancio?

      a quanto pare quello che è rimasto in gola è quello, perchè se no cosa è rimasto se abbiamo vinto?

      però c’è sempre la storia di Napoli…

      essendo che dopo quello sfogo Moratti ha preso la palla al balzo per non pagargli 4 anni del contratto rinnovato l’anno prima, è stato licenziato per giusta causa con in più un carico da undici per avere trattenuto rapporti con un mafioso e quindi, fora dai bal,

      per cui era chiaro che al processo avrebbe dovuto confermare tutto, se non altro per riconoscenza verso la società che l’ha preso a pedate nel culo oppure verso quei tifosi che l’hanno criticato fin dal primo momento e non hanno mai smesso, ma l’ha fatto, dando però una spiegazione personale a quello che aveva detto contro Rossetti e moggi e non quella che si aspettava il popolo Inter , perchè come disse Dudley Moore nel film Arturo, alla sua amata Liza Minelli, non era mica scemo…

      invece sì, perchè poi, nel 2014 ha accettato di allenare di nuovo l’Inter, che dopo di lui e il Mou, ha ripreso il suo trend di vincere qualche cosa ogni dieci anni o anche di più, di conseguenza ha trovato una dirigenza con la fretta al culo di rientrare nel grande giro, però senza soldi prima della svolta cinese, una tifoseria in preda ad una crisi di nervi da sei anni che non capisce più un cazzo talmente è incazzata, tanto da confondere gli amici dai nemici e parla come i gobbi che sminuiscono tutti i nostri trofei vinti in quegli anni, e confonde le sensazioni, i sentito dire da questo o quello, dalla verità, che nessuno conosce.

      la bufala della preparazione atletica sommaria, quando tutti sanno benissimo che gli atleti entrano a pieno regime dopo un mese e più dall’inizio del campionato, e che viene ripresa di quando in quando solo perchè non si ha un cazzo d’altro da dire, la dice lunga su come alcuni del blog si comportino come certa stampa che il Mou denunciò.

  115. Adesso mi hai messo curiosità sulla parte non seria.

  116. Non mi fa mettere neanche la spiegazione, c’è qualche filtro su qualche parola, ora scopriamo subito qual è

  117. Ahahahahah ha

    Mi blocca tutti i commenti con la parola
    C-o-m-m-e-r-c-i-a-l-i-s-t-a

    Provate voi, giusto per curiosità, scrivendolo tutto attaccato

  118. immagini e atmosfera in stile Koper Capodistria 1979; peccato le voci di commento, basterebbero gli effetti sonoro da stadio_
    Vediamo se l”Italia mangerà la macedonia.

  119. wolf è vero
    aah ahahah
    c o mm erc ia lista unito non lo prende, lo schifa:
    il blog ha capito tutto, altro che mafie, sono i comm erc ..sti la piaga da evitare!

  120. Dopo la traversa della macedonia si sblocca l’italia.

    Comunque si, o a settore stan sul cazzo i ragionieri oppure forse era un concorso a indovinare la parola proibita, con in palio una fornitura a vita di soldi e gnocca.

    In tal caso sappiate che ho vinto io

  121. portiere macedone che picchia in testa sul terzino.. stanlio & onlio

  122. San Belotti. Contentissimo per il ragazzo e anche per la Nazionale, dato che subentra al signor Pellé, il quale si era un attimino montato la testa.

  123. In bambola!!

  124. E Ventura, lo mangia il panettone?

  125. A sto punto proverei Ranocchia Dambro e Santon…

  126. buffon ha preso due gol che se li prendeva handa stavo qui a torronare..

  127. quantomeno non mi sono annoiato_ Ho visto errori in serie dei difensori e portiere a marchio juve, e gol decisivi degli attaccanti a marchio toro_
    Perché non succede al derby?

  128. Boh… vediamo il lato positivo: 3 gol granata. Visto che la Spagna arriverà prima, noi ci giocheremo l’accesso agli spareggi con l’Albania e il verdetto mi sembra tutt’altro che scontato.

    • Tutt’altro. Io dico che le probabilità che questa nazionale non si qualifichi ai mondiali dopo millemila anni sono alte.

  129. A me è sembrato che Ventura abbia cannato la formazione iniziale.
    Soprattutto a centrocampo.
    Una mano poi gliel’ha data Verratti che ha avviato la rimonta montenegrina.
    E la colpa non è solo sua ma anche, appunto, dell’allenatore.

    Ma sto Romagnoli chi cacchio è?
    E Bernardeschi non è da nazionale, su! Si era già visto all’europeo.
    De Sciglio, poca personalità e parecchia mollezza. A sto punto non mi pare meglio di un Santon, per dire.
    Ma Darmian, che fine ha fatto?

    Infine, Candreva mi è sembrato il migliore, insieme a Insigne.
    Gran bei cross e tante sovrapposizioni!
    Bell’acquisto (per noi, voglio dire).

    C’è da dire, comunque, che è una nazionale giovane, e quindi dovrebbe avere margini di miglioramento, ma anche che la grande difesa juventina non è più così inappuntabile come in passato, per quello che si è visto in queste partite iniziali, sia in campionato che soprattutto in nazionale.
    In questo senso ci potremmo ritrovare al mondiale fra due anni – se riuscirà a qualificarsi – con una Italia senza difesa!
    buffon avrà 40 anni
    barzagli 37
    chiellini 34
    bonucci 31

    Insomma, una difesa da ricovero!

    • Ok, e le alternative? Donnarumma probabilmente tra due anni sarà meglio di Buffon. Ma in difesa non nuotiamo nell’oro. Barzagli è il migliore centrale della sua generazione, Bonucci è l’unico che ti permette di fare la difesa a 3 e cambiarla a 4 nel corso della partita, Chiellini è quello che mi convince di meno ma al suo posto chi ci mandi? Romagnoli? Rugani? Ranocchia? Nazionalizziamo Juan Jesus? Riprendiamo Ogbonna santa madonna?

      E’ un po’ come dire: che schifo il governo Renzi. Va bene, trovami un’alternativa. Ma deve essere funzionale adesso, non tra un anno e mezzo quando la formazione sarà già stata decisa.

    • Infatti è un problema.
      Mi sembrava chiaro.
      Mi limitavo ad una semplice constatazione, senza volere risolvere il problema perché so, in effetti, che non è di facile risoluzione.
      E che attiene al difficile momento storico del calcio italiano che non sforna più grandi giocatori.

      Sta di fatto che questi abbiamo, e avremo.
      Con tutto quello che comporterà.

  130. Wolf, alcuni giuslavoristi stanno già formalizzando questo mobbing al contrario. Sono indecisi se definirlo mancing o ciuffing.

    Comunque smemorino in questa fase della sua carriera lo vedo bene per la nazionale: poco lavoro di campo ed ampia possibilità di scegliere e cambiare giocatori.

    Della nazionale continua a fregarmi cazzo, però la penso come Internazionalista: non dico che Ventura debba avere in mente già oggi tutti i giocatori che vuole portarsi al mondiale ma l’ossatura si. E quello scheletro dovrebbe giocarsi tutte le qualificazioni. Se questa è la sua difesa per il 2018 …lo scheletro avrà l’osteoporosi.

  131. io sono daccordo sull’idea che sta dietro la formazione iniziale, ovvero, semplicemente, scelgo di far cacare molle con la Spagna per poi provare a essere propositivo con questi qua, che erano tutt’altro che fenomeni, benchè comunque gli slavi sappiano giocare a pallone per cui come materasso è sempre piuttosto duro e poco confortevole, un po’ come Israele, che poi è il bello del calcio europeo e lo rende superiore agli sport similari praticati in altri continenti

    quello che mi lascia perplesso è Bernardeschi nel complesso, ovvero, se a 20 anni non è in grado/non ha voglia di sacrificarsi in copertura metterlo a centrocampo è semplicemente un suicidio assistito, poi l’errore di Verratti è marchiano ma non mi sembra ce ne sia una lunga serie per cui può capitare, la cosa che mi colpisce maggiormente nelle azioni dei gol è comunque la scarsa reattività della difesa di fronte a due penettrazioni centrali, nella situazione più difficile che può capitare a un difensore vediamo i nostri centrali troppo bassi e senza il minimo accenno di opposizione attiva, con l’apice della rinculata di bonucci e ridicolo tentativo di metterci il tacco mezzo girato dalla parte sbagliata

    quello che mi chiedo è: non è che lo fanno perché non si fidano più del sacco di patate vestito da portiere? Non per altro, ma in ottica club sarebbe un’ottima notizia

  132. La situazione anagrafica dei difensori della Rubentus, i frequenti infortuni di Benatia e Killerini, lascia ben sperare per un campionato un minimo più aperto…

    Nel frattempo, tanti auguri a Julio Cruz che oggi compie 42 anni…

    “El Jardinero” è nato il 10 ottobre 1974 a Santiago del Estero (Argentina)…

    In nerazzurro ha collezionato 195 presenze e 75 gol, partendo spesso dalla panchina…

    In sei stagioni con l’Inter ha vinto 4 scudi, 3 supercoppe e 2 coppe Italia…

    Un giocatore onesto e rispettoso della legge: nella sua carriera ben 12 pappine ai ladri! 😀

  133. non so dove abbia giocato ieri perche’ non ho avuto la “fortuna” di assistere alla partita dell’Italia, ma Bernardeschi credo che sia da quando gioca in serie A che non lo vedo giocare in un “suo” ruolo adatto alla sue caratteristiche nè nel club che nella nazionale.
    E in ogni caso un Berardi che gioca nell’under 21 e un Bernardeschi nella nazionale maggiore a mio parere oggi come oggi è un delitto vero e proprio.
    Già miracolo aver visto finalmente in campo Sansone.

    Julio Cruz grande calciatore e grande professionista, quando arrivò all’Inter sinceramente non ero cosi raggiante del suo acquisto,tra l’altro a 29 anni suonati, lo avevo visto in tante partite al Bologna e pur essendo un giocatore importante non aveva “sfondato” anzi spesso divorava goal piuttosto facili, e tra l’altro in un giorno in cui un arbitro impazzito diede un rigore per i rossoblu nella tana rubentina, il buon Julione (non ripetendo la doppietta in coppa di quando giocava al Feyenoord) lo sparò altissimo forse sperando di giocare a rugby e di fare i 3 punti in mezzo ai pali.
    Invece con noi si dimostrò un giocatore che nel corso degli anni assumeva quasi la funzione di nostro amuleto, un po’ come se fosse il nostro “massaro”, lui entrava e la metteva raddrizzando la mira anche spesso proprio contro i gobbacei. E si lamentava poco, molto poco nonostante spesso non fosse considerato come un titolare, essendo apprezzato da tutti i mister che hanno avuto la fortuna di averlo a disposizione, mettendo l’accento al famoso detto…
    CRUZ E’ DELIZIA.

    Auguri al Jardinerone

    • Berardi rifiutando la Juve e ridicolizzando Chiellini si è momentaneamente giocato la nazionale. Dico momentaneamente perchè sarà difficile tenerlo fuori (sempre che si riprenda bene dall’infortunio) visto che è uno dei pochi che può creare superiorità.

  134. La partita di ieri sera ha sottolineato una cosa ovvia, e cioè che quando si parla di difesa sarebbe più corretto dire fase difensiva. Perché se non hai un centrocampo che fa il lavoro che deve, anche la “leggendaria” difesa della Juve viene volentieri bucata. Mica sempre e solo Miranda e Murillo.

  135. E a proposito di centrocampo, date un’occhiata all’impietoso raffronto video tra Medel e Fernardinho sull’interpretazione del ruolo.
    http://www.ilmalpensante.com/2016/10/09/video-partita-roma-inter/

  136. Le vostre speranze avrebbero una ragione di essere se questi qui giocassero nello stesso modo anche nella Juve.
    Invece sono pronto a scommettere che non sarà così.

    Appena rimesso il pigiama a strisce vedrete che ricominceranno a non far passare uno spillo e Buffon tornerà a parare i tiri.
    Ora ci sarebbe da chiedersi come mai quelli che nella Juve non fanno passare manco uno spillo, ieri sera si sono fatti scherzare dalla Macedonia.

    La Nazionale italiana non è in cima alle loro priorità, mi pare evidente, perché sennò non si spiega.

    L’ennesima umiliazione per i tifosi gobbi che un’estate sì ed una no vengono a tirarci il pippone sull’obbligo morale di tifare Italia.

    Poco male, tanto loro manco se ne rendono conto.
    Siamo noi che ci divertiamo a darci di gomito alle loro spalle.

    Giusto così.

  137. Cruz e Sansone, sarebbe virtualmente una coppia d’attacco poco reclamizzata ma di grande efficacia; due ottimi attaccanti con caratteristiche diverse perfettamente integrabili tra loro.

  138. della Nazionale non frega un cazzo a nessuno però ne parlano tutti.

    formazione sbagliata con due interni che di fatto non lo sono, eppure nel secondo tempo, dopo il gol, aspettavo solo che mettessero il secondo per via che se il loro migliore era Pandev non riuscivo a preoccuparmi nemmeno un pò, l’unica cosa che poteva succedere era che i nostri facessero delle cazzate monumentali e difatti ne hanno fatte due in pochi minuti a centro campo e la seconda con la complicità di Buffon.

    per fortuna, o per sfortuna, secondo i punti di vista, Buffon si è ricordato chi è su un colpo di testa ravvicinato riscattando le cazzate precedenti, altrimenti sul 3-1 mi sa che la partita finiva lì.

    come ha detto Gus non esiste quasi nessun difensore che se viene puntato in velocità riesca a fermare un avversario appena decente, per cui se manca il filtro a metà campo o viene saltato o è costretto a metterlo giù, e se è l’ultimo uomo finisce lì la sua partita.

    quindi Bonucci non ha potuto far altro che rinculare aspettando il recupero di un suo compagno, che è arrivato una frazione di secondo dopo il tiro che ha infilato Buffon sotto la pancia.

    questo perchè Ventura ha voluto fare gli esperimenti in considerazione della pochezza degli avversari, esperimenti immotivati considerando come giocano Bonaventura e Bernardeschi nei loro club, per cui una grande cazzata che poteva non fargli mangiare il panettone nemmeno su questa panchina, visto che come esoneri è abbastanza esperto avendo girato l’Italia in lungo ed in largo nella sua carriera.

    per fortuna ha capito di avere fatto una pirlata e ha messo dentro Parolo e Sansone e con questi la squadra ha reagito costringendo la Macedonia a restare nella sua metà campo e costruendo almeno quattro o cinque palle gol che hanno portato al pareggio ed alla vittoria, vittoria che solo grazie agli esperimenti di Ventura senza ragione e alle cazzate conseguenziali, si stava buttando nel cesso.

  139. Cuper preferiva C.Zanetti e Di Biagio a Seedorf, mai lo rimpiangero’_

    Mancio se ne è andato in entrambi in casi per rottura del rapporto di fiduca= arrivo di Mou nel caso di Mancio1, compreneznza del Sig. Kia ed altro che un giorno vorra’ spiegare nel Mancio2_
    Dipoi io e altri difenderemo sempre Mancio, che e’ anche difesa della storia dell’Inter; non posso convincere a forza chi la pensa diversamente_

    Posto anche per vedere se mi aggiorno ai nuovi avatar.
    Ma il mio Sandrino Mazzola con Bobo in secondo piano non appare= sarà che avrei preferito proprio un Bonimba in primo piano, ma non l’ho trovato con la maglia che dico io_

  140. che un centrale puntato da un attaccante in campo aperto vada in difficoltà è ovvio, l’attaccante corre nella direzione giusta, il problema è capire quando si deve smettere di rinculare per chiudere lo spazio, qui Bonucci avrebbe probabilmente smesso sulla linea di porta se l’altro non l’avesse fatta finita prima

    dimenticavo, un po’ come tutti, l’ennesima dimostrazione della piccolezza del giocatorino buonaventura, uno con una buona fama grazie alle solite reti del solito padrone

    • Vogliamo parlare di De Sciglio?

      La più grossa montatura del dopoguerra.

      Povera Italia :

      a) se deve convocare De Sciglio perchè raccomandato.

      b) se deve convocare De Sciglio perchè non ce nè uno meglio.

    • De Sciglio è una tassa da pagare, dietro scalpita Calabria o qualche altro della medesima provenienza, pensa se tornasse Abate

  141. Acanfora, l’avatar si vede.

    Il mancio 1 è finito perchè, avendo sul collo il fiato di uno più bravo, ha preferito far volare gli stracci e scappare.
    Il mancio 2 perchè, non sapendo più come uscire dal disastro messo in piedi …ha preferito far volare gli stracci e scappare.
    Motivazioni differenti, finale curisoamente (???) simile.

    Secondo: c’è un punto in cui la difesa di smemorino e dell’Inter cominciano a non collimare più. Anzi, entrano in conflitto.
    Quel punto è stato abbondantemente superato.
    Neppure io riuscirò mai a convincertene, ma devi fartene una ragione.

    • i fatti quelli sono, ne diamo valutazioni differenti; opinioni differenti, che potremmo discuterne all’infinito ognuno fermo sulla sua _
      grazie per l’informazione sull”avatar, almeno la smetto con i “refresh”_

  142. Sì, ok, ma non mi torna che la difesa/portiere della Juve diventi così scarsa di botto e guarda caso quando tolgono la divisa gobba.
    Non si diventa scarsi da un giorno all’altro.

    Mi potrebbe stare bene la storia del centrocampo che fa meno filtro, ma nella Juve senza Marchisio e con la cessione di Pogba, è evidente che manco questa regge.

    Nella migliore delle ipotesi è una mancanza di motivazioni, anche se ho la sensazione che si sia rotto qualcosa nel matrimonio tra la Juve e la Figc.

    • sarà mica che si alza il livello?

    • Cioè,
      la Juve è tra le poche squadre che si è opposta alla elezione di “cuore nerazzurro” Tavecchio,
      abbiamo vissuto le vicende di calciopoli con la Juve da una parte e la FIGC dall’altra,
      abbiamo fatto causa alla FIGC per mille mila miliardi (perdendola, peraltro),
      e…
      “… ho la sensazione che si sia rotto qualcosa nel matrimonio tra la Juve e le Figc”?

      ma allora Sherlock Holmes rispetto a te è un vero dilettante…

  143. il fatto è che voi vi ponete proprio al di sopra della Figc, derubricata a FederazionCina degli altri: talche’ bisogna mettere i fazzoletti agli scudetti abusivi del vostro stadio_

  144. Sì certo, come no.

    Fosse come dici tu la Juve sarebbe una squadra in lega pro col nome di AC Juventus 2006.

    Non sono io che sono Sherlock Holmes,
    siete voi che continuate a (far finta di) non capire.

  145. tagnin
    il livello più alto sarebbe la Macedonia?

    Ho i miei dubbi, onestamente.

    Saranno mica meglio di una Lazio o un Sassuolo. Eppure…

  146. Scusa acanfora ma cosa intendi con compresenza di kia quale causa dell’addio di mancini bis?

    Ti risulta che kia faccia la formazione, imposti gli schemi, organizzi la difesa, e operi le sostituzioni durante il gioco?

    No perché, sai, queste sono le funzioni degli allenatori.

    Se qualcuno deve lamentarsi della figura di kia quello, al massimo, è ausilio, non certo l’allenatore. Anche perché, che io sappia, FdB sta lavorando sulle sue idee, non sta facendo il prestanome per il suo agente.

    • Mi risulta che Kia tenda ad imporre i giocatori della sua scuderia, e meno male che sono buoni: laddove Mancini voleva avere voce e mani libere nelle scelte di mercato_ Il precedente Tevez al Manchester City qualcosa significherà. Che poi sia permaloso è altrettanto vero, di certo avrà ritenuto per lui sfavorevole la nuova situazione ambientale_

    • e quindi potrà andarsene una buona volta in giro per porti libero di vedersi tutte le nazionali che gli pare, o dobbiamo sentire le prefiche ancora a lungo?

      perché per sentire tutti ‘sti lamenti gli si poteva assestare una pedata nel culo, almeno ci si sfogava

  147. Ventura non mi sta granchè simpatico.

    Ma a forza di sentire Genta, Pardo e compagnia cantante non far altro che chiedersi <>, mi stanno spingendo a fare il tifo per lui.
    Perché di partite loffie e scazzate nelle qualificazioni, ne abbiamo viste anche con il deus-ex-machina Conte. Ma questi fan finta di niente. Come se ogni incontro della nazionale con il salentino in panca fosse stato una indimenticabile prova di ardimento e valore da parte di undici scarpari trasformati in eroi dal tocco magico di del Grande Capo Gatto-in-Testa, ora emigrato alla corte di Abramovich.

    Evidentemente Ventura non gode di “amici importanti” nei piani alti di Lega e Federazione, è gli imbrattacarte si adeguano.

    Questa vicenda assomiglia alle premesse di una storia già vista: e cioè l’osceno, disgustoso killeraggio di cui fu vittima Donandoni.
    All’epoca il regista occulto usci allo scoperto poco prima del momento del plotone di esecuzione.
    Nel caso in cui il cammino verso i mondiali si complichi ulteriormente, staremo a vedere chi dovesse rilasciare improvvise ed irrituali dichiarazioni di “personale disponibilità a nuovi incarichi”.
    Dalle mie parti si dice: la prima gallina che canta, ha fatto l’uovo.

  148. Ventura non mi sta granchè simpatico.
    Ma a forza di sentire Genta, Pardo e compagnia cantante non far altro che chiedersi se in giro non ci sia un allenatore più “adatto alla nazionale del dopo Conte” [!!!], mi stanno spingendo a fare il tifo per lui.
    Perché di partite loffie e scazzate nelle qualificazioni, ne abbiamo viste anche con il deus-ex-machina Conte. Ma questi fan finta di niente. Come se ogni incontro della nazionale con il salentino in panca fosse stato una indimenticabile prova di ardimento e valore da parte di undici scarpari trasformati in eroi dal tocco magico del Grande Capo Gatto-in-Testa, ora emigrato alla corte di Abramovich.
    Evidentemente Ventura non gode di “amici importanti” nei piani alti di Lega e Federazione: non l’hanno fornito di paracadute nemmeno per il primo mezzo passo.falso e gli imbrattacarte si adeguano.
    Questa vicenda assomiglia alle premesse di una storia già vista: e cioè l’osceno, disgustoso killeraggio di cui fu vittima Donandoni.
    All’epoca il regista occulto usci allo scoperto poco prima del momento del plotone di esecuzione.
    Nel caso in cui il cammino verso i mondiali si complichi ulteriormente, staremo a vedere chi dovesse rilasciare improvvise ed irrituali dichiarazioni di “personale disponibilità a nuovi incarichi”.
    Dalle mie parti si dice: la prima gallina che canta, ha fatto l’uovo.

  149. io rispetto l’allenatore in quanto tale, uno che sbaglia ma cerca di correggersi in corsa (e se gli dice bene gli va riconosciuto il merito)
    ha il problema mica piccolo di dover gestire una squadra reduce (e forse sfiancata) dal battage emozionale degli Europei
    (dove peraltro ha ottenuto lo stesso risultato dell’Islanda, evitandoci al massimo una preventivata figura di merda, e con lo svantaggio di avere un piede fuori dalla porta, questo è innegabile)
    il tutto con un gruppo invecchiato, logoro in alcune componenti, a inizio di una stagione dove a metterci la gamba si rischia la fine di Milik: per niente facile, e resta comunque apprezzabile il tentativo di inserire forze fresche

    che poi sono 7 punti in 3 partite, che cazzo volete di più dico io

  150. Ventura è uno che difficilmente eccelle, ma generalmente una quadra la trova. Ci stanno i tentativi, quel che non ci sta è ripartire da Eder e pellè, due bidoni impresentabili, di cui uno pure arrogante ed insubordinato.
    Il rischio di saltar un giro di giostra c’è, ma dipende anche dagli altri gironi quindi fare calcoli oggi è del tutto inutile.

    Diciamo che un bottino quasi pieno a pari punti con la Spagna è un ottimo avvio, molto si deciderà a Madrid fra molto mesi e chissà che formazione avremo.
    L’unica cosa che importa adesso è non lasciar per strada punti in stile inter

  151. Corso, ho visto solo ora che hai risposto a un mio vecchio commento.

    Non sapevo ci fosse dietro tutta un’epica manciniana, roba che Ulisse levati, ma tutti questi gloriosi fatti cui ti riferisci, fra cui una sfilza di eliminazioni europee ‘solo perché non abbiamo avuto fortuna’, sono in archivio da un pezzo.

    Oggi ci ha cannati sul più bello, proprio quando il passo alla rinascita era lì a portata, e l’ha fatto per ragioni tutte personali. Roba che ci costringe a ripartire di nuovo daccapo.

    Tanto mi basta per auguragli una serena navigazione affanculo, altroché immortale.

    • di notte mi faccio prendere la mano…

      padrone di pensarla come ti pare, io non la vedo così e non è per fare la prefica che continuo a menarla ma perchè, come per Moratti, provo fastidio nel leggere battute sarcastiche sul loro conto in quanto, come Acanfora, ho dei bei ricordi grazie a loro e me li voglio conservare.

  152. il tema Mancini non lo rilancio io; do’ semplicemente la mia spiegazione alla rescissione consensuale del contratto, per amore di verità_ Se qualcuno lo ha in antipatia così grande da tirargli calci nel culo, che vada_

    • Con Mazzarri siamo andati avanti un anno, in maniera molto più feroce di così.

      Mr Lory Del Santo* sarà oggetto di numerosi dibattiti ancora, del resto era nostro mister fino a due mesi fa.

      *in riferimento a un titolo letto oggi su un aggregatore di notizie sull’inter, che evidentemente aveva buchi da tappare. Lory del santo: “l’ho fatto con mancini”.
      Chissà se anche in quell’occasione ha chiamato i 30cm di Tourè per garantirsi il risultato finale, o se gliel’ha poi dovuta menare per mesi dicendo di non essere attrezzato

  153. @Nexus
    Per me Ventura non era il profilo adatto alla nazionale. Ottimo tecnico, ma la sua è una dimensione provinciale, e un conto è esprimere una leadership nello spogliatoio di un Toro un conto in quello della nazionale italiana (vedi anche il caso Pelle’). Idem dicasi per la pressione mediatica e le tutele degli amichetti nelle redazioni. Concordo con te: stamattina, e non è la prima volta, alla RAI il direttore della Gazzetta lo ha criticato senza riserve. Se ne guardava bene con i vari Lippi, Conte…

  154. wolf, che ti devo dire, affinità elettive: io mi sono limitato a postare un vecchio video della DelSanto che mi è sempre piaciuta.. Di più non mi posso permettere; certo non mi aumenta la bile, piuttosto dico che sa scegliere anche le fighe, altro che checca!
    Se vi consola, sarà stata una Del Santo già moolto stagionata..

  155. Non c’è un motivo che sia uno che regge.
    Non tanto per il fatto che abbia mollato, che ci può anche stare (non ti piacciono le condizioni di lavoro, qualunque esse siano, prendi e te ne vai, non vedo il problema)

    ma per modi e tempi.

    Non ti va bene il cambio di proprietà, hai frizioni con la società, non ti prendono quelli che vuoi, c’hai lo scazzo con Kia (tanto, uno più uno meno), sono tutti motivi plausibili,

    ma allora prendi e te ne vai a giugno, o comunque prima del ritiro, non a 10 gg dal campionato.
    E soprattutto ti dimetti, non pretendi la buonuscita (de che?), tanto più che ti eri espresso in proposito non più di due mesi prima.

    Poteva essere un’emozione nuova tenere fede a quanto detto.
    Ma dopo Liverpool e Napoli… non c’è due senza tre.

    • ….e siccome il quarto vien da se …avrà anche giurato amore eterno alla Del Santo …

    • Ahahahah, m’ero già ribaltato con la storia del ciuffing, questa fa il paio.

      Ti vedo in forma, oggi.

  156. Non ho niente contro Ventura, anche se molte uscite non proprio amichevoli nei confronti dell’Inter se le poteva tranquillamente risparmiare

    (mentre l’ultimo derby a Torino era tutt’apposto, of course).

    Però il materiale con cui lavora è questo qua.
    Alla falange gobba non mi pare gliene freghi granché, con il resto mi sembra che abbia fatto anche più del dovuto.

    Vedremo.

  157. Al netto di p.i., dei soliti poteri e critiche speculative varie, Ventura non sembra neanche a me il C.T. ideale per la nazionale.
    Ok l’esperienza (ma sempre a livelli medio bassi), ok i giovani (inevitabile, anche perché di vecchi, come dicevo, ne abbiamo già abbastanza in difesa e quindi si deve per forza cercare nuove forze e nuove facce), ma – senza dover sempre e per forza passare dal parrucchino famoso – sembra non avere quel carisma che un allenatore di una nazionale deve avere.
    Soprattutto se si tratta della nazionale italiana.

    Poi, intendiamoci, sicuramente farà bene sul lungo periodo e già il fatto che ha portato a casa 7 punti in 3 partite non è uno score da buttare via, anzi!
    Ma ieri, se buffon non la prende, siamo praticamente già fuori dal mondiale (anche perché ok, nel calcio tutto può accadere, ma che la Spagna non le vinca tutte mi pare cosa difficile da pronosticare)!

    E questo perché è andato là, in Macedonia, a fare esperimenti abbastanza discutibili, diciamo, con un centrocampo inesistente e inguardabile.
    E dunque, mi pare evidente, finora, che si debba ritornare al motivo della scarsa esperienza a certi livelli e alla mancanza di carisma, in parte mitigate dalle scelte degli ultimi venti minuti che gli hanno detto bene.

    Ma se ieri si perdeva penso che le critiche sarebbero state sacrosante, a prescindere dai vari Pardo e compagnia cantante.

  158. este

    d’accordo, il materiale con cui lavora è quello che è, ma alla fine, con la Macedonia, l’hai vinta.
    Ciò significa che, non dico con la Spagna (che per altro abbiamo ridicolizzato solo qualche mese fa, e l’altra sera alla fine un punto sei pure riuscito a portarlo a casa), ma con la Macedonia sei superiore.
    Oggettivamente, e anche col materiale (scarso) a disposizione.

    Ieri, ripeto, se entra il 3-1 Ventura dimostra di essere un pirla, calcisticamente parlando.
    E non vedo scuse possibili se ciò fosse accaduto.
    Francamente.

    • Scusa,
      capisco bene?
      Il ragionamento sarebbe:
      siccome Ventura ha pareggiato con la Spagna e, comunque, è pur sempre riuscito a battere la Macedonia, allora significa che gli scarponi non son poi tanto scarponi e quindi è colpa sua se per poco non abbiam perso con la Spagna e abbiam vinto solo in extremis con la Macedonia.
      Eppoi, 7 punti (veri) in 3 gare sono, anzi sarebbero, anche non troppo male; solo che si poteva (ma così non è stato) finire sotto 3 a 1 e già fuori dal mondiale, ed allora indiscutibilmente Ventura sarebbe stato, anzi è, un pirla.
      Perfetta logica da bispensiero in armonia con la coppia Genta-Pardo.

  159. Recita il titolo “sito non ufficiale dell’interismo moderno”_ Sono certo che quelli dell’Inter una capatina qui ce la fanno, e non mi va che gli umori degli interisti siano rappresentati solo da quelli “contro”: per me, e per tanti altri, Mancini è un grande che ha dato tante gioie. Rispetto ma non avallo chi lo critica, mi dà fastidio chi lo denigra_
    È stato uno dei piu vincenti e dei più presenti, lo dicono i numeri_
    Perciò è improponibile un confonto con Mazzarri, una meteora insignificante al suo cospetto_ Denigrarlo è un po’ rinnegare la storia dell’Inter, di cui sono (siamo?) invece orgoglioso_
    Che poi si stragoda la vita alla faccia nostra è altro discorso: ma non è l’unico_
    Non per questo sono vedovo: viva Frank senza remore_

  160. Ma-ancora-a-parlare-di-Mancini-state-?

    Ragazzi, state messi male.

    Acanfora
    sai quanto gliene frega a quelli dell’Inter di venire qui a leggere i nostri commenti?!

  161. Frank De Boer sta imparando l’italiano apposta-apposta per venire a leggere i commenti di settore

  162. Ho letto alcuni passi di una intervista a Icardi.

    Esilarante quello su branca: ha provato a rispedirlo alla Doria.

    Fra l’altro, mi son fatto due rapidi conti, e quel pezzo idiota ha potuto trattare Icardi in uscita in una sola occasione: la stessa in cui tentò di scambiare un bidone della spazzatura (guarin) con della spazzatura vera e propria (wcnic) pronta per l’inceneritore.

    Delle due l’una, o si è completamente rimbecillito (non che prima…), o agiva in mala fede.

    • giudizio incontestabile (io sono per le stecche,tendo a fuggire i mondi immaginari per interisti faciloni) c’è un’imprecisione però: Samp è femminile mentre Doria è maschile

  163. @Internazionalista
    Concordo sulla prima che hai detto, cercherò di tacitarmi sull’argomento_

    Quelli dell’Inter, o quelli che sono interessati all’Inter, ci leggono_ O almeno qualcuno di loro_

    • Acanfora

      internet lo usano tutti, e lo leggono tutti, compresi i calciatori e gli allenatori, negare questa possibilità è da ottusi o da ipocriti, a preferenza, per cui gli insulti arrivano a destinazione sia in maniera diretta o anche indiretta attraverso un figlio, un fratello o un amico che li ha letti e che, oltre a rimanerci male, sentirà l’obbligo di riportarli al diretto interessato per informarlo sull’aria che tira nei suoi confronti.

      DB non imparerà l’italiano per leggere il blog, ma ci sarà qualcuno a lui vicino che lo legge, o se non legge Settore leggerà Bauscia o qualche altro sito che parla dell’Inter, e gli riporterà quello che ha letto.

      in certi versi è un pò come fare le ricerche di mercato per capire l’orientamento del pubblico, e il web è una delle strade più brevi da utilizzare, anche perchè non costa niente e hai tutte le notizie che ti possono servire.

    • gia’, ma qualcuno lo vuole ignorare con sarcasmo, se gli conviene per rafforzare la sua tesi o screditare quelle altrui

  164. A me la sfida di Ventura piace proprio perché sembra una “mission impossible”…

    Non ha l’appoggio dei media, non è carismatico come Conte, siamo d’accordo… ma non so perché, ma queste cose, a me, lo rendono ancora più simpatico…

    Sottolineo che agli ultimi Europei, le “nozze con i ficchi secchi”, non sono riuscite neanche all’Antonio nazionale…

    Giampiero Ventura è da oltre 50 anni nel calcio, da giocatore prima e da allenatore poi, non credo sia un incapace…

    Ha giocato e allenato (anche le giovanili), dai campi polverosi di periferia della serie C, della B, fino ad arrivare alla più gloriosa serie A…

    Ha fatto una gavetta notevole, possiamo tranquillamente dire che Ventura è uno che si è fatto il mazzo…

    Ecco, mi piace l’idea che un allenatore poco sponsorizzato che si è fatto un culo così, sia arrivato ad allenare la nazionale…

    Poi, vada come vada

  165. Il problema della nazionale è come sempre la selezione.
    Lo stesso calciatore può andare o no in nazionale a seconda della squadra dove gioca e a seconda degli intrallazzi del procuratore, poichè si sa che essere nel giro della nazionale aumenta il valore del calciatore.
    Non si spiegherebbe altrimenti il “caso Montolivo”.
    Dopo di che l’allenatore di volta in volta deve tenere conto del “gruppo” e quindi praticamente non c’è mai discontinuità, salvo eventi epocali, tragici , tipo Corea.
    Esempio : ai mondiali Ventura, se avrà la ventura di qualificarsi, dovrà per riconoscenza confermare il blocco che ha conquistato la qualificazione, al di là dell’anagrafe.
    Quindi preparariamoci ad un Buffon quarantenne (che poi Zoff finse il mondiale a quell’età) e così via.
    Si, prepariamoci, perchè accederemo anche da secondi, spareggiando con un Irlanda o una Slovenia.

  166. a parte che in montolivo , che gioca in nazionale da anni con almeno 3 selezionatori diversi, come dice Sacchi gli addetti ai lavori ci vedono qualcoasa che noi non vediamo

    (ma cosa vogliamo saperne noi al cospetto della sua lunga esperienza sui campi della terza categoria)

    però da qualche parte bisognerà pur partire, teniamo conto dei calendari, con l’ultima manifestazione finita a luglio e le qualificazioni dell’altra partite a settembre, perdipiù senza la possibilità di sbagliare, col portato emozionale degli eroi che sono riusciti con sforzi enormi ad arrivare a pari dell’Islanda (però piangendo molto di più e riuscendo a rendersi ridicoli proprio sul finale, chiedere a Zaza e Pellè), un allenatore che è lì come premio alla carriera non ha molte alternative

    c’è da dire che mi sembra uno che le squadre le allena sul serio e vive le partite in modo proattivo (dopo un anno e mezzo di partite gestite in regime di narcolessia mi sorprendo a stupirmi di certe ovvietà) per cui apprezzo lo sforzo e anche gli innesti che mi sembrano in numero sufficiente e simpatizzo con il plebeo Ventura

    • In Effetti Montolivo, a ben guardare, è un arma micidiale.
      Tu lo metti in campo e l’avversario si adatta alla situazione (pensa di trovarsi contro un certo tipo di squadra).
      Poi lo cambi, la tua squadra decolla e l’avversario non regge il cambio di passo.
      Già successo tante volte, l’ultima contro il Sassuolo (arbitro a parte, la sostituzione con Niang ha cambiato la partita)

  167. Tagnin ti ringrazio per la corretta segnalazione.

    Sulle stecche, possibile, anche se non mi tornerebbe la conferenza stampa su Sneijder. A me quello pare un idiota fatto e finito.

    Comunque

    Ieri cena mancini-mirabelli a Londra. Incontro fra amici o il bilan sta progettando qualcosa di clamoroso?

  168. tagnin,

    come mai quando Branca si è preso la stecca per la vendita di Ibra al Barca non hai detto un cazzo?

    perchè quella stecca lì era bella corposa, altro che quella che avrebbe preso per Guarin.

    • li ho maledetti in tutti modi possibili, altrochè, ma nella foga di litigare non ti ricordi nemmeno che c’era Oriali, quindi ci han portato due scarsoni smezzandosi la stecca, che tanto era doppia, dal Barça e da Preziosi

  169. Non sono un sostenitore di Montella (non mi piacerebbe averlo all’Inter, tanto per capirci)
    ma onestamente non vedo i presupposti per un cambio di panchina nel bilan, quindi ad oggi non ci leggo niente di clamoroso.

    Per quanto, dovesse succedere (per me è solo questione di tempo) di Mancini ad allenare il Milan

    lì sarebbe veramente da ridere.

    Non vedo l’ora.

    • Beh no, non penso nemmeno io che per la stagione in corso possano avere idee manciniane.

      Ma pensaci bene: la prossima estate sarà la prima della nuova proprietà, la squadra sarà da rifondare un po’ come l’inter quando è arrivato. Lo staff con cui lavorare sarebbe lo stesso con cui ha gia lavorato in piena sintonia, e non quello con cui ha rotto. È vero, a Milano manca il mare, ma magari si fa bastare la darsena per la stagione.

      Secondo me, qualcosa bolle in pentola. Onestamente non lo vedrei come un tradimento. Quello è già stato consumato in modi peggiori

    • impossibile, chi e con cosa lo pagherebbero?

    • Lo pagano in sciarpe, olive, accessori nautici, e numeri di telefono di tutte le soubrette più trash della tv italiana e perché no, anche di quella cinese.

  170. un’altra cosa caro tagnin,

    tu eri favorevole allo scambio con la gobba tra le due spazzature ed hai anche scritto, successivamente, che i tifosi farebbero meglio a fare i tifosi e lasciare fare, a chi fa il mercato dei giocatori, il suo mestiere.

    ma ovviamente anche di questo non ti ricorderai un cazzo…

  171. Wolf,

    quanto a tradimenti anche tu non scherzi…

  172. sei pappa e ciccia con quelli che hai discusso e litigato per anni

  173. Preferisco pensare Mirabelli a Londra per portare Mancini al Milan, piuttosto che pensarlo lì per incontrare il Chelsea e al Milan portarci Fabregas. Mancini secondo me diventerà l’allenatore dell’Inghilterra, e se così sarà non c’è squadra di club che tenga, quello è il posto suo.

  174. la squadra e’ imperfetta ma competitiva; sto casino non lo vedo_
    guardo la rosa dei giocatori e mi sembra piu’ forte rispetto alle ultime stagioni_

  175. Sarò impopolare ma quello scambio all’epoca non mi sembrava cosi brutto.
    Il problema se mai erano le contropartite economiche totalmente sfavorevoli a noi dalle valutazioni dei due giocatori, che anche se non competerebbe a noi sembrava quantomeno bizzarra.

    • Vucinic all’epoca era in declino ma comunque di un altro livello, e ci sarebbe anche servito, poi sull’efficacia della cosa non ci possiamo pronunciare ma pur di liberarsi del pippone colombiano col carico di amici truzzi e alibi, questo e altro

  176. Sì, Acanfora, ne abbiamo già abbondantemente discusso e non se ne usciva più.
    Personalmente, sul confronto Ausilio-Branca, non posso fare a meno di pensare che con gli stessi soldi spesi quest’anno prendemmo Lucio-Motta-Sneijder-Milito-Eto’o e Arnautovic (che col tempo è diventato un onesto giocatorino che oggi ci sarebbe tornato pure comodo, magari)

    Poi potete anche levare Eto’o perché inserito nella maxi trattativa, ma i fatti rimangono quelli.
    Capisco che erano altri tempi, capisco l’inflazione, capisco l’appeal dell’epoca, capisco gli ingaggi che erano più alti, e infatti non avrei preteso tanto, ma a tutto c’è un limite.

    Per ora sto valore aggiunto di Ausilio non ce lo vedo (Banega a zero, secondo me, è opera di Zanetti, ma è un pensiero mio).

    Poi, vabbè, il discorso stecche-non stecche manco lo prendo in considerazione, perché sono davvero basate sul nulla.

  177. Sentite questa

    Squinzi. “Come forza economica siamo secondi solo alla Juve”.

  178. Ventura è quel tizio che un pochi di anni fa diceva che l’Inter, quell’Inter, avrebbe vinto il quinto scudetto di seguito ma non sarebbe mai arrivata sul tetto del mondo, perché non era squadra e si affidava all’estro dei singoli.

    Ecco, di uno del genere potrei fidarmi abbastanza di dagli il mio gatto (perché è un gatto, e ragiona con la propria testa)(quando non parla coi fantasmi), ma non gli metterei in mano le redini di una nazionale.

    Per carità, sbaglierò.

  179. Este, la sessione di mercato di cui parli tu, però, fu gestita con un allenatore che già a febbraio dell’anno prima aveva espresso i suoi desiderata tattici. Nell’intervista post manchester disse chiaramente quali ruoli gli servivano, e il concetto lo ribadì nella famosa intervista a vialli (la prima in italia fuor di conferenza stampa) alla fine del primo anno (quando disse anche che restava al 99.9%, pretendendo aumento per farlo diventare 100, ndr)

    Già solo per questo non si può parlare di confronti fra DS, oltre a tutti i fatti che tu hai citato, e ti parranno secondari, ma certamente non lo sono.

    All’epoca, per altro, fu anche ceduto il pezzo grosso, quest’anno sono stati tutti trattenuti.

    In quella squadra andavano puntellati un paio di ruoli, niente più. Qua c’era ancora parecchio lavoro da fare, e sono partiti da alcuni ruoli anzichè da altri.

    • Sarà…
      però se guardo alla formazione tipo

      Lucio, Motta, Pandev, Sneijder, Milito ed Eto’o…
      i 6/11 erano diversi, alla faccia del paio di ruoli.

      toglici pure Eto’o che non ci sarebbe stato senza la cessione di Ibra
      sono comunque i 5/11
      Quasi metà squadra era diversa.

    • Pandev arrivò a gennaio, inizialmente per sopperire all’assenza di eto’o in coppa d’africa. Se calcoliamo anche gennaio, allora aspetta il prossimo gennaio.

      Eto’o, come hai già detto, fu scambiato con Ibra.

      Prendi l’intervista post Manchester di Mou: chiese un centrale, un metodista, un trequartista.

      E quelli l’inter prese.
      Più eto’o al posto di Ibra, pandev in gennaio per le ragioni di cui sopra, e Milito che fu, più che una richiesta tattica, un’occasione del mercato (nessuno se lo sarebbe cagato di striscio prima di quell’annata col genoa).

      Poi, dietro c’era un’ossatura di squadra ben più ampia di quella odierna, che includeva anche validissime ed espertissime riserve. Come si può pensare che le esigenze post 2008/2009 possano essere le stesse delle esigenze post 2015/2016?

      Quest’anno, poi, chi ha detto “manca questo, questo, e quest’altro”? Certamente non chi era deputato a farlo, poichè troppo preso in ripicche personali.

      Ripeto, per la Nvolta. Mancavano una sfilza di ruoli, fra titolari e panchinari, e hanno iniziato a inserire gente certamente necessaria per lacune in campo. Nessuno è un doppione, persino erkin, tatticamente, rispondeva alle esigenze della squadra. Quindi al massimo discutiamo di quanto ci piaccia tizio o caio; discutiamo del fatto che siamo incompleti, e che per te le priorità potevano essere altre di quelle individuate dalla società, ma per l’amor di dio finiamola con sta storia che si è operato a cazzo di cane senza tenere in minima considerazione i buchi della rosa, perchè non c’è uno che un giocatore acquisito in estate che non abbia una sua collocazione tattica laddove avevamo una lacuna. Se mai la lacuna è rimasta, è perchè il giocatore si è dimostrato inadeguato (vedi erkin) o ancora non ha avuto il tempo di giocare seriamente (vedi gabigol)

      Per il resto:
      Servivano terzini: ansaldi e erkin
      Serviva qualità in mezzo: banega
      Serviva regia: JM
      Serviva esterno DX: candreva
      Serviva un altro attaccante: Gabigol

      Preferivi PRIMA altri ruoli? OK. Preferivi altri giocatori in quegli stessi ruoli? Ci sta.

      Dici che i giocatori presi non c’entrano un cazzo con le esigenze tattiche della squadra? Non sta nè in cielo nè in terra

  180. tagnin,

    questo prima e con me non hai litigato di sicuro perchè dare Ibra al Barca in cambio di soldi e di Eto’o anch’io dissi che era una cazzata immane, però dopo siamo stati zitti tutti, compreso te, e non ti è più venuto in mente di rinfacciare niente di che a Branca ne a Oriali, anzi, tutti ad elogiare il duo che avevano fatto l’affare del secolo e dato una siringata ai catalani.

    le stecche per Branca sono venute fuori da te dopo, quando cominciarono ad arrivare gli scarsoni e noi a non vincere più un tubo.

    • non ricordo nè mi interessa ricordare con chi ho litigato e su cosa, in pratica non sono un buon cliente per la tua attività principale

      eravamo daccordo? buon per te

      che poi quella delle stecche è un attestato di stima, però se preferisci che io pensi che branca sia un completo imbecille buono solo a sprecare i soldi anche quando non c’erano, ti accontento senza grosse difficoltà

  181. Le operazioni del mercato 2009 furono figlie di una combinazione astrale irripetibile, certo il miglior mercato di sempre_
    Mou voleva un difensore e un trequartista: e aveva anche indicato i nomi (Carvalho e Deco)_ La società, forse memore dell’affare Mustang_Quaresma,coprì i ruoli si, ma con Lucio e Sneijder_
    Non voglio togliere i meriti alla società che in quell’anno le imbrocco’ tutte; dico solo che, sei anni dopo, con un mercato completamente stravolto si’ come l”Inter, il lavoro di Ausilio o della nuova società in senso largo, è almeno discreto_
    Se poi basta una montagna di denaro per fare uno squadrone, nemmeno è vero, come dimostrano i vari Chelsea, City, United, Psg_
    Con 100 milioni l’altr’anno Gajani ha comprato una Bacca Romagnola: stiBertolacci!!

    • il lavoro di ausilio non direi proprio, è la continuazione del branchismo con altri mezzi, là arrivavano gli scarsoni dei procuratori amici, qua buoni giocatori per i quali si tira il prezzo due mesi per poi pagarli esattamente quanto richiesto, poi c’è la solita follia strategica del minorenne brasiliano ma quello è il nostro lato ONLUS, speriamo che casuialmente ci abbiano anche preso ma non sono certo i giovini da svezzare quelli che servono all’Inter ora

  182. Ibra-Eto’o… come se ci avessero dato 50 milioni più Higuain per Icardi più o meno.

    All’epoca ero perplesso per Ibra anche se il suo ectoplasmizzarsi nelle partite europee non lo sopportavo, ma quando era emerso che c’era Eto’o nello scambio ho pensato che i catalani erano fuori dai coppi, poi c’erano anche le 50 cucuzze e io mi immaginavo vari scenari tra cui in realtà fosse un fratello di Eto’o tristo o che Eto’o fosse in realtà Rotto’O ed è per questo che ce lo regalavano.
    Mi immaginavo anche Moratti e Branca nella sede dell’Inter a farsi seghe a due mani appena ricevuta la richiesta dello scambio.
    Non so che cosa avevano bevuto o fumato al Barca, fatto sta che ci ha detto bene, probabilmente era per lo scazzo che aveva Guardiola con il camerunense.

  183. Ma infatti alexhubner
    anche quella trattativa fa parte della comparazione tra il vecchio ds e quello nuovo.
    Voglio dire, è tra le sue competenze/responsabilità e se fosse andata male sarebbe stato criticato a pioggia.
    Quindi, essendo andato bene, per simmetria, dovrebbe essere lodato.

    E, per rispondere anche a Wolf, il fatto che mancassero le indicazioni dell’allenatore perché in odore di abbandono è un altro casino combinato dalla dirigenza, ergo anche da Ausilio.
    Perché non è stata presa di petto prima la cosa? Perché il caso Mancini è rimasto inevaso per due mesi?
    No, perché sennò davvero non si sa come giudicare l’operato.

    • E solo per carità di patria non faccio cenno a come la società si sia fatta mettere sotto sull’adeguamento di Icardi.

      Roba che i procuratori degli altri giocatori adesso si staranno sputando e sfregando le mani.

    • Beh, sulla questione dell’adeguamento non sono affatto d’accordo: mi sembra che, invece, si siano comportati bene.
      Vuoi Icardi? Non te lo do. Neanche morto.
      Wanda, vuoi l’aumento? Parliamone, ma dopo il mercato (sottinteso evidente).

      Poi, si meritava l’aumento? Per me sì, anche se era passato poco dal precedente. Anche perchè, in fondo, è l’unico Ic che non solo c’è ancora, ma anche l’unico – a memoria mia – che non ha mai sputazzato nel piatto, rilasciato interviste nebbiose e litigato in pubblico con altri della squadra e/o dello spogliatoio e/o della società.

      Poi, sono convinto – personalmente – che i procuratori le mani non se le fregano più da tempo, tanto sanno benissimo come fare per guadagnarci dippppiù (e non hanno bisogno della Wanda, che anzi sta solo imparando, mi sa).

  184. Gli hanno sempre detto “non avrai alcun rinnovo a mercato aperto” e non l’ha avuto.

    La fanfara è stata più mediatica che altro su Icardi.

    Sul prendere di petto mancini ne abbiamo già parlato, in linea teorica hai ragione nel dire che captata la brutta aria lo affronti dando aut-aut e agisci poi di conseguenza (e cmq lì ausilio non c’entra assolutamente niente, sono questioni che deve risolvere presidenza e proprietà)
    Tuttavia nel caso specifico di una nuova proprietà cinese che appena arrivata non vuole passare per quella che silura il manager italiano amato dalla piazza, posso capire le loro ragioni e la loro prudenza nel trattare il caso mancini.
    Ma ti immagini se avessero lasciato a casa mancini a fine giugno, 7 giorni dopo il loro arrivi, come avrebbero reagito tutti i corsi di turno, e in tal caso io incluso?
    Di buono, anche nel caso mancini, c’è comunque il fatto che non si sono fatti trovare impreparati e in 24 ore hanno annunciato uno contattato già da un pezzo.

  185. Este, ci metto il carico anche io perchè tu insisti. Anche se so che non porterà a nulla.

    Mancini è stato affrontato …e largamente accontentato: Erkin, Candreva e Gregucci.
    Veto solo sulla carcassa di Tourè.
    L’errore della società è stato quello di credere nella professionalità di smemorino i cui capricci sono continuati.
    Aggiungo, capricci che sono stati solo una scusa per defilarsi da una situazione che non aveva idea di come risolvere.
    Il tutto inserito nel momento caotico del passaggio di proprietà.

    Adeguamento di Icardi: fatto a mercato chiuso, senza riflettori puntati addosso e dopo gol in serie …se questo è farsi mettere sotto…

  186. Quale sia l’abilità di dire: ok, ti do quello che vuoi, alle condizioni che vuoi, ma tra due settimane, mi sfugge.
    Così come accontentare un allenatore senza capire che il problema è un altro e ritrovarsi a dar via Erkin dopo una manciata di giorni (figura di merda epocale, comunque la si giri) dall’acquisto non mi pare un errore da poco

    Proverete a convincermi del contrario, ma se l’avesse fatto il Milan staremmo ridendo, altro che balle.

    E intanto abbiamo ricominciato di nuovo da capo, per l’ennesima volta, con una classifica che mette il magone, ma questo pare non rappresenti un problema.

    Anzi, applausi alla società.

    Avete detto che la squadra è migliorata, ergo anche la classifica dovrebbe migliorare.
    Il problema è quando.

    • quindi con chi ce l’hai?
      con Zhang?

    • UNA settimana fa eravamo terzi in solitaria.

      Nessuno è venuto qua a dire “classifica che parla da sè, siamo già in CL”.

      Ora dopo una giornata, in cui siamo scivolati di un paio di posizioni per aver perso a roma con la roma, non vedo come si possa passare al “classifica di merda, dietro al milan, serie B”.

      Come non contava una settimana fa, con una giornata in meno, non conta oggi, con una sola giornata in più.
      La classifica al momento non significa niente di niente, tutte le squadre sono in un pugno di punti, e le gerarchie dietro alla prima non sono ancora delineate minimamente.

      Se vuoi insistere per il fatto che ora siamo indietro, devi con lo stesso vigore celebrare il buon lavoro della società che ci ha portati ben terzi in classifica solo una settimana fa.

      Sarebbe un’uscita ridicola, ma almeno coerente. Così come fai tu, invece, è solo ridicola (e parlo solo dell’insistenza sulla classifica come prova di chissà cosa, eh)

  187. Minchia, in uno studio psichiatrico e’ piu’ facile…

  188. Povero Este, non fa in tempo ad esternare le sue sensazioni, che arriva puntuale la secca smentita, come se qualcuno ci leggesse per davvero.

    Banega l’avrebbe preso zanetti, macchè ausilio?
    Simonian, agente di Banega: Ausilio mi chiedeva banega ma o non lo vendevano o non c’era la disponibilità ad acquistarlo da parte dell’inter. Zanetti chiave? Tutta l’operazione l’abbiamo realizzata e trattata con Piero Ausilio

    Se le cagate così le facessero al milan…
    Maldini: No al Milan, non c’è progetto vincente.
    Bloomberg: I cinesi presentano carte false
    WSJ: Il capo-cordata è un personaggio oscuro
    Vangioni, neo-acquisto del Milan, è destinato a tornare in Argentina dopo 6 mesi senza neanche una presenza. Il terzino non rientra nelle gerarchie dell’allenatore, arrivato qualche settimana dopo il suo innesto

    Direi che di materiale per ridere ne hai, e come dici tu, chiudiamo la storia banega qui per amor di patria

    • Paolo Maldini non mi e’ simpatico, forse perche’ era troppo forte da giocatore=
      ma in questo caso ha ragione da vendere

  189. Ahò, c’ho ‘na fame perenne che m’abbrucia dentro che nun ve dico!
    Ma che sarà che, magna e arimagna, e nun me passa mai!?

    So’ stato ddù anni a spolpamme l’osso der Mazzarro, e ancora adesso, quanno capita, me ce attacco benvolentieri.

    Da ‘n par de mesi, precisamente dall’inizio d’Agosto me sto a gusta’ quello der Mancino, ch’è pure più saporito.

    Mó me metto già ‘na fila pe’ Debbur, ché a quanto posso capi’ nun è che ce n’ha tanto davanti a sé.

    Però, spero che me resista ‘n artro po’, sinnò (eccheccazzo!) nun me fa fini coll’ osso der predecessore…

    E mica m’abbàsteno solo loro!?
    Ner contempo me trastullo co’ artre leccornìe.

    L’osso da preparazziona atletica fasulla.
    L’osso dî Cinesi (Ce li avranno li sordi questi?, e, si ce l’hanno, saranno bboni ‘sti sordi?, e li sapranno spènne o li staranno a butta’ come ricchi scemi?).

    E ppoi l’osso der fantasma de Branca.

    E quello de Ausilio, che ha buttato cento mijoni, che si nun era pe’ Zanetti cor cazzo ce veniva Banega.

    E annamo su!, rega’, mettemo ancora ‘n po’ de robba da mmagna’ su ‘sta brace, che c’ho ‘na fame che nun raggiono.

    Ammazzate, ahò, ma nun m’abbasta proprio mai!!!

  190. Allora chiedo: cosa avrebbero dovuto fare con Icardi?
    Rompere con “l’unico che segna” (ti cito)?
    E con mancini?
    Non dovevano neppure provare a ricucire?
    Tenendo presente che a giugno, quando era da cacciare, c’era un’altra proprietà.
    E con Erkin?
    Tenerlo nonostante il nuovo allenatore non lo volesse perchè se no tu ti vergogni?
    Cioè, anzichè applaudire per la cessione di un giocatore fuori progetto te ne lamenti.

  191. misultin

    no, no, sono peggiorato…

    però se è servito rivedere un tuo commento, ho piacere.

    sempre migrante?

  192. Sto’ blog mo prende fuoco; almeno non ci si annoia !

  193. Non l’ha “preso” Zanetti, non è il suo ruolo.
    Non lo potrebbe fare.

    Cazzo, però, un po’ di elasticità.

    La mia idea (e che tale rimane, solo un’idea) è che Banega abbia scelto l’Inter per l’ascendenza di Zanetti.
    Ma vabbè, è evidente che è un capolavoro di Ausilio chevvedevodì.

    Comunque, se siamo migliorati faremo minimo il terzo posto.
    Perché il quarto l’abbiamo già fatto l’anno scorso, almeno questo direbbe la logica.

    Quindi la morte e distruzione che ho letto dopo Roma-Inter qui sopra non me la spiego.

    L’unica cosa che mi inquieta è questa voglia matta di dovermi convincere che siamo migliorati.
    Ho l’impressione che non dobbiate convincere solo me.

    Ma anche questa è solo un’idea.

  194. Davvero, hai fatto specchio riflesso?
    Non è che sei tu che continui a ripetere che abbiamo fatto un mercato del cazzo per convincerti? ….no, è da quando sono entrato nell’adolescenza che non mi riesce più bene.

    Comunque la logica (anche se tirata per i capelli) direbbe che basta arrivare quarti con 12 punti di distacco per aver fatto meglio …no, neanche la punta al cazzo mi riesce troppo bene.

    Non hai fatto domande quindi non posso cambiare discorso per svicolare…

    …ok, a posto così.

  195. Ciao a tutti.
    Ho visto che cn la tessera del tifoso per esempio a inter torino c’è 50% di sconto.

    Vi chiedo, per cortesia, se tale sconto vale solo per un biglietto oppure per tutti i 4 acquistabili.

    Grazie
    Forza Inter! juve merda!

  196. Con i tempi che corrono mi faccio star bene anche quarto posto con meno di 12 punti di distacco
    (e non ci metto che Roma e Napoli sono visibilmente più scarse dell’anno scorso).

    Il resto, specchio riflesso e cagate varie non l’ho capita e credo sia meglio così.

    Ho semplicemente detto che mi sorprende che mi si voglia convincere a tutti i costi. Il mio pensiero è chiaro, il vostro anche
    (tranne quando perdiamo, ché lì poi è una giaculatoria infinita).

    Considerato che sono anche abbonato allo stadio, in campionato, mi sembra ovvio che speriamo tutti, io per primo, che abbiate ragione voi.

  197. Più concretamente, per me sarebbe già un grosso miglioramento se facessimo un ottimo girone di ritorno, evitando di lasciare punti con le piccole, con un gioco stabile e senza sbracate.

    Dopodiché, la prossima estate, auspicherei un bel repulisti in società

    (non proprietà, società, sono due cose diverse, almeno nel nostro caso, lo dico a beneficio di chi poi se ne esce con “maquindizzzang???”)

    a partire da chi ha permesso che un Mancini qualsiasi ci danneggiasse così tanto.

    • specificare fa bene: quindi via Ausilio e J.Zanetti? via il nuovo nominato Antonello?
      meno male che tornerà ufficialmente Moratti, almeno per me

  198. Ahufff

    no, Zanetti no.

    Ora, mi raccomando, chiedimi anche se manderei via il giardiniere o il magazziniere.

  199. Beh, chi ha permesso il comportamento di Mancini, è mancini stesso, visto che viviamo in una democrazia in cui il tuo datore di lavoro non può deliberatamente impiccarti.

    E mi risulta che sia stato cacciato.

    Se vuoi saperne di più, mi sa che ti toccherà rubargli il diario di bordo perchè altrimenti la verità non verrà mai fuori

  200. Scusami este,
    il problema non è solo quel che scrivi, ma come lo scrivi_ Perdonami se ci vedo un po’ di spocchia_ Finché scrivi cose plausibili, uno non te lo fa notare_ Men che meno quando scrivi cose lodevoli, che pure è successo_ Adesso mi sembri una macchina che ha preso la serie dei semafori rossi: se non ti fermi arrivano le multe..

  201. No, un momento, Wolf
    che Mancini si sia comportato come peggio non si potesse non è in discussione, e mi sembra di averlo detto in prosa e in poesia.

    Dopodiché, qui la democrazia c’entra poco.
    Cioè, ci eravamo accorti un po’ tutti che qualcosa non andasse. Non c’era bisogno di portarla alle calende greche.
    A voler fare le cose da società di vertice, ti siedi ad un tavolo A FINE STAGIONE e discuti ogni singolo dettaglio della prossima.
    Se qualcosa non va, lo devi sapere subito e la risolvi a stretto giro, nel bene o nel male.

    Ok, c’è stato il cambio di proprietà e tutto il resto, ma la dirigenza è rimasta quella e il presidente pure.
    E comunque Mancini non è stato “cacciato”, Mazzarri è stato cacciato, Mancini no.
    Con Mancini c’è stata risoluzione consensuale con tanto di buonuscita.

    Davanti ad un abbandono del genere (no, sul serio, tra le società di primo piano quante volte avete visto una roba del genere? Io mai, onestamente) una società con le spalle larghe si sarebbe tutelata, altro che buonuscita.

    Ma se poi penso che noi non ci tuteliamo manco con i mass media e pigliamo ceffoni a ripetizione, allora manco mi sorprendo più di tanto.

    Se per voi non è un problema, tanto meglio, ma per me lo è.

  202. Ok Este, però se poi non fai nomi e cognomi non capiamo neanche di cosa parli. Abbiamo stabilito che vuoi tenere Zanetti e probabilmente il giardiniere e il magazziniere, ah e Gian che non c’entra e caccia i soldi.
    Bene , quindi?
    Te lo chiedo non per sterile polemica, ma perché a me per primo interesserebbe sapere chi è il responsabile/i della fallimentare gestione dell’immagine dell’Inter degli ultimi 50 anni ( con rarissimi periodi di eccezioni, uno dei quali capitanato da Mancini, perché io di lui ricordo anche le cose buone non solo le puttanate).
    Quindi, secondo te, chi è che ci dovremmo levare di mezzo per cominciare a farci rispettare da tutti, tesserati in primis?

  203. Javier
    quello che ci si dovrebbe chiedere è chi arriva, più che altro.

    Non sono abbastanza dentro la società per capire chi sia responsabile di cosa. Posso dire i peccati, non i peccatori.

    E quelli mi sembra di averli detti più volte. Il resto viene di conseguenza.

  204. Ah bè, qua stamo a sconfina’ ner gioco de parole.

    Ma che è questo, ‘no scioglilingua?!

    A estecambia’, c’hai er fiato corto, ormai.

    Me stai a veni’ meno.

    Mannaggia a te, mannaggia…

  205. ZJ è appena arrivato.
    FDB idem.
    Anzi, è arrivato l’altro giorno, ancora deve disfare i bagagli.

    La squadra è lì, sia come punti che come gioco, insieme alle altre (soltanto qualche giornata fa eravamo a 2 punti dalla prima).

    FDB ha detto che vedremo la sua vera Inter a gennaio.

    Io, francamente, non le capisco ancora certe critiche!
    Al netto degli errori, dei capricci e dei mal di pancia dell’estate appena passata.

    Errori che abbiamo stigmatizzato tutti ma che, evidentemente, sono anche figli di una situazione particolare che si è venuta a creare e che è precipitata in modo abbastanza imprevedibile.

    Ciononostante sono arrivati anche dei buoni giocatori.
    Ma soprattutto la società non ha lasciato andare i migliori.

    Insomma, non è tutto perfetto ovvio, ma certe critiche sono, per quanto mi riguarda, abbastanza astruse e alquanto esagerate.

    Io, come minimo, aspetto gennaio sia per vedere a che punto è Frank e la sua Inter, sia per capire cosa farà la società per completare la rosa (soprattutto la difesa).

    Il resto sono tutte chiacchiere e vedovanze varie (che francamente hanno un po’ spaccato i Maroni).

  206. Non mi sembra di aver mai criticato FDB, che anzi mi sembra stia facendo miracoli come gioco.

    Ci tengo a precisare che non sono Gavrilo Princip
    (ché tra un po’ mi attribuirete pure la causa della prima guerra mondiale)

  207. ci fosse un cane che fa bau bau che mi spiegasse una volta per tutte quali cazzo di danni inenarrabili ha mai creato Mancini all’Inter, solo bau bau e basta.

    dopo avere detto che alla fine del campionato non sarebbe stato più l’allenatore dell’Inter lo scudetto lo abbiamo vinto lo stesso e se Materazzi non faceva il Beccalossi della situazione a Parma saremmo andati a fare una gita di piacere perchè lo scudetto lo avremmo festeggiato a San Siro, per cui tutto e bene quel che finisce bene, tanto è vero che sia a Parma sotto l’acqua e poi alla festa scudetto a nessuno venne in mente di sfancularlo ma lo festeggiarono tutti.

    o quasi tutti…

    dopo avere detto a Rossetti che lui ed i suoi amici presto l’avrebbero pagata, a pagare è stato solo lui essendo stato squalificato per due o tre giornate per frasi irriguardose nei confronti dell’arbitro.

    dopo 4 o 5 anni lo convocano al processo di Napoli e non ritratta niente, conferma tutto, solo che dà la sua versione e non quella che vorrebbero gli Interisti, anche perchè il signor arbitro Rossetti non è stato ne inquisito ne squalificato dalla giustizia sportiva al contrario di altri arbitri, per cui, dato che nessuno in quei 4 o 5 anni gliela ha fatta pagare, per quale cazzo di motivo doveva farlo lui?

    in ogni caso moggi è stato condannato lo stesso se non sbaglio, per cui anche qui non mi sembra che ci abbia arrecato alcun danno se non quello di non avere detto quello che alcuni si sarebbero aspettati che dicesse.

    anch’io rimasi deluso da Settore quando intervistato da InterChannel non disse mezza parola contro la gobba. nonostante questa continuasse ad abbaiarci contro pur avendo torto marcio, ma non è che per questo ho cambiato opinione su di lui, ci sono dei momenti dove stare zitti è più opportuno che dire quello che si pensa e probabilmente quello era uno di quei momenti.

    veniamo ad oggi e alla risoluzione consensuale del rapporto:

    cosa sia successo di preciso nessuno lo sa, si ipotizzano un sacco di cose, qualcuno dà la colpa solo a lui, qualcuno la dà a Thoir, qualcuno a tutti e due, ma finora, al di là di tutte queste menate, quali sarebbero i danni provocati?

    al suo posto è arrivato DB , uno che sembra piacere a tutti, lui è andato via come in tanti speravano visto che più del quarto posto non è riuscito ad ottenere, sono arrivati Banega e J.Mario che lui probabilmente non avrebbe voluto, abbiamo cambiato proprietà che ha portato la grana se no avremmo dovuto sacrificare il vitello grasso Icardi, perchè Thoir col cazzo che non lo avrebbe venduto al Napoli se l’affare con i cinesi non andava in porto, in spalla ce lo portava al Dela.

    per cui cosa volete di più dal Mancio, che vi inviti sulla sua barca?

  208. Un invito in barca dal Mancio lo accetterei volentieri, io porto vermut e olive, per le fighe lascio che se ne occupi lui…

    Venendo a domenica, il calendario offre Napoli – Roma e Chievo – BBilan… se faremo il nostro con il Cagliari, torneremo molto vicini al terzo posto, vero obiettivo stagionale…

    Dopodiché avremo Atalanta, Torino, Sampdoria e Crotone…

    Ci sarebbe la possibilità di fare un bel filotto ma al contempo ci giocheremo le ultime possibilità di proseguire in Sticazzi Lig…

    Vedremo che scelte farà FdB, in una rosa che non offre più di 12-13 giocatori all’altezza

  209. Già, che danni avrà mai fatto?
    Ha solo fatto in modo che a De Boer fosse consegnata una squadra non costruita da lui, con una preparazione non impostata da lui, con giocatori non pensati per il suo modo di giocare, motivati male e allenati peggio.
    Un difensore, Erkin, preso e restituito nel giro di un mese
    Un allenatore in seconda, Gregucci, preso e mollato in 10 giorni.

    Nella migliore delle ipotesi prima di gennaio si rischia di non vedere un minimo di continuità, perché la fase più delicata della stagione è stata bruciata.

    Altro che bau bau

    • ieri l’hai menata tutto il giorno sulle colpe della società, oppure era un altro al tuo posto che scriveva?

      DB è contento di quello che ha per le mani, ed è convinto di riuscire nel suo intento, non fa come il Rafa che ha accusato il suo predecessore di avergli lasciato una squadra spompata.

      se la preparazione estiva non è stata adeguata è una vostra illazione del tutto gratuita e malevola, perchè come ti ho già detto, questa non viene seguita ne fatta solo dall’allenatore ma quasi esclusivamente dai suoi collaboratori che si occupano della parte atletica che come ben sai può anche essere personalizzata in base alla costituzione e alla forma fisica dei singoli che difficilmente è la stessa per tutti, tutte cose che richiedono più persone e non credo che solo per il fatto che il Mancio avesse le palle girate, sia stato un buon motivo perchè tutti non facessero un cazzo per solidarietà nei suoi confronti.

      in ogni caso questo si vedrà come dici tu, se non si vedrà sarà perchè hai torto tu o perchè DB ci avrà messo una pezza?

      so già questa risposta per cui ti faccio un’altra domanda:

      siete contenti o no che il Mancio non ci sia più?

      se sì cosa continuate a menarla, o come Napoli volevate che lui facesse come la pensate voi e non come invece ha creduto giusto di fare lui?

      ma chi cazzo siete, il suo papà e la sua mamma?

  210. Ormai è qualche anno che faccio fatica a guardare troppo in avanti.
    Troppe delusioni e troppe illusioni guardando i “filotti” che potevamo fare per non perdere il treno buono.
    Sono cautamente ottimista ma preferisco pensare al solo Cagliari.

    Riguardo la sticazzi, mi sono già espresso. Ho il sospetto che abbiano deciso di sacrificarla caricandola tutte sulle spalle di gente che ha già mostrato di non voler dimostrare niente.

    Este, ma quelle che citi sono tutte colpe di smemorino, non è che ci puoi tirare dentro la società anche per quello. Ripeto, l’errore che hanno fatto è stato fidarsi del nostro ex mister e sperare che accontentandolo sulla maggior parte delle richieste si mettesse ad onorare il contratto.

    • Non credo abbiano deciso di sacrificarla (la UL) ma di sicuro FDB ha nettamente deciso di non sprecarci una stilla di sudore dei titolari più del dovuto. Sa bene che le probabilità di riconferma passano dal piazzamento in CL, e su questo si sta giocando le fiches (uso la metafora dell’azzardo così magari distraggo Corso e soci dalle neverending beghe sul Mancio…).

    • sull’EL l’atteggiamento dei giocatori sul campo è stato comunque inaccettabile, solo dei cervelli da gallina possono pensare di fottersene allegramente tanto se ne andranno, che da qui a gennaio è lunga, fino a giugno ancor di più, e san siro sa benissimo come farti sentire a disagio nel frattempo

  211. Le beghe sono ricorrenti perché qui vige la tecnica della consunzione_

    Uno dice A, l’altro B: posizioni chiare_
    Si ripetono, confermando le medesime cose_ Botta/risposta: morta lì?
    Macché_
    “A” ritorna alla carica perché vuole l’ultima parola; “B” si sente in dovere di rispondere, e così all’infinito_

    Finché qualcuno si straccherà e lascerà fare, più probabilmente quelli a cui è simpatico Moratti, perché non se ne può più; talche’ si lascerà anche l’impressione di non essersi difesi fino in fondo..

    Intanto sulla Gazza di oggi Frank professa ottimismo sull’ottima squadra che ha a disposizione: lo aiuterà anche il gemello Ronaldo, che entra nello staff tecnico_

    • Le posizioni sono chiare e argomentate dagli opposti schieramenti alla nausea.Tanto che a volte il blog sembra una puntata del Truman Show. Io a questo punto, a nome di tutte le vittime collaterali degli inutili egofight che appestano il web, propongo singolar tenzoni analogici come nel 700. Scegliete l’arma, il luogo ed i testimoni. Chi sopravvive potrà dichiarare senza tema di smentita: Mancini è stato una sciagura/Mancini è un grande – La società ha fatto una campagna acquisti di merda/la società ha costruito una grande squadra.

  212. Molto semplicemente, Mancini s’è comportato da cani, ma la colpa della società è quella di aver permesso che lo facesse e di non essersi tutelata né prima, né durante, né dopo.

    Mi sembrava di averlo detto ieri, ma vabbè. Magari al secondo, terzo tentativo il concetto passa, come quando non ti ricordi il pin.

    Alla fine ha ragione tagnin quando dice che l’abbiamo pagato perché non continuasse a far danni.
    E questo lo trovo assurdo.

  213. Mah! ormai vi siete fissati con questa storia su Mancini: ma credete davvero che un professionista, ambizioso, con buon palmares, ancora giovane per il ruolo, andrebbe a sputt..narsi con pseudo capricci cervellotici umorali col rischio di giocarsi future importanti chiamate future?
    Ma dai, siamo seri, i veri motivi non li conosciamo, né probabilmente lo sapremo mai, perché forse esulano da discorsi tecnici e vanno oltre.
    Anche con questa storia della preparazione avete fatto due mongolfiere: la preparazione si fa con tabelle calibrate sui singoli, con consulti medici, con obiettivi temporali stabiliti, mica le fa una singola persona che, siccome gli girano le balle, le boicotta.
    Piuttosto, auguriamoci che si cominci a vincere in EL, perché il futuro prossimo di giocatori e staff tecnico passa anche da lì e non esiste che l’ INTER giochi a perdere un torneo internazionale, dopo oltretutto anni che eravamo fuori, perché NON è nella storia di questo club.

  214. l’ultima e poi la smetto, lo prometto ad Acanfora che ha ragione.

    se mai la società avesse fatto quello che andava fatto e cioè prendere di petto il Mancio e chiudere il discorso con lui alla fine della tourne, o anche alla fine del campionato scorso, gli scenari quali avrebbero potuto essere?

    non prendevano DB e ne prendevano uno più esperto, avendo il tempo di cercarlo?

    se invece prendevano lo stesso DB cosa facevano? gli chiedevano se gli andava bene Banega o questo lo prestavano come hanno fatto con Erkin, che è stato preso perchè svincolato e quindi non pagando niente, al posto di Alex Telles che era in prestito e che se lo volevano tenere dovevano pagare circa 8 milioni uno che non si è particolarmente distinto nei confronti degli altri terzini.

    e avrebbero chiesto a DB chi voleva come giocatori, cosa che al Mancio è stata negata, oppure tiravano dritto e prendevano lo stesso J.Mario come hanno fatto prima che lui arrivasse?

    la seconda che ho detto, per via che il suo procuratore è quel tale…

    per cui che cazzo di squadra si sarebbe trovato DB pur partendo dall’inizio?

    la stessa identica precisa che ha tra le mani adesso, quello che avrebbe avuto è un pò più di tempo per farsi conoscere, per conoscere i giocatori e prepararli con i suoi metodi.

    questa è l’unica cosa che si potrebbe imputare al Mancio, che ricordiamoci ha fatto i suoi interessi come fanno tutti, ad esempio Icardi tanto per dirne uno a caso, può non piacere visto che non è per amore dell’Inter che è tornato ma per la grana, però come non ci sono più le bandiere non ci sono nemmeno più gli allenatori che fanno beneficenza, ammesso che ce ne siano stati, perchè io non me ne ricordo nemmeno uno, forse quello prima del Mancio…

  215. Quindi avrebbe avuto SOLO un po’ più di tempo per farsi conoscere, per conoscere i giocatori e prepararli con i suoi metodi.

    Ah, cazzate proprio.
    Cioè praticamente hai descritto il mestiere dell’allenatore, solo senza il tempo di esercitarle.

    Gli è toccato fare a settembre/ottobre quello che in genere si fa a luglio/agosto, ma vabbè, sono dettagli.
    Chi ha detto che non gli avrebbero preso nessuno indicato da lui? Magari fatte le cose per tempo e senza isterismi, si poteva trovare una sinergia che armonizzasse le idee della società con le sue e magari avremmo ridotto i casini

    (sì, lo so, per molti quello che è successo non sono affatto casini, anzi, e infatti lì ti do ragione, non so perché ce l’abbiano su con Mancini. Ma questo dovresti chiederlo a loro, però)
    E invece ci siamo trovati a fare le cose col Chievo alle porte.

    Questi si chiamano danni, dal mio punto di vista.

  216. Autunno

    cadono le foglie

    e anche un po’ le balle co sta storia de mancini…

    ma parlar de Inter cagliari fa brutto?…

    Basetti e strucotti

    Ps corsone, te digo mi bau bau basta che ghe de un tajo…

    • ok, chi pensa che lo faccia perchè voglio avere ragione comunque si sbaglia perchè lo so che nemmeno morti me la daranno, lo faccio per fare presente e ricordare chi è ed è stato Mancini e cosa ha significato per l’Inter averlo come allenatore.

      si fa troppo presto a dimenticarsi tutto e su qui si potrebbe anche lasciar perdere, quello che non si può lasciare perdere sono gli insulti ad una persona che ha contribuito a farci avere sei anni indimenticabili e al posto di ricordare solo il Liverpool ed il processo di Napoli si potrebbe farsi venire in mente chi cazzo era quello che era in panchina in una Inter-Sampdoria 3-2 passata alla storia come la più incredibile rimonta mai fatta da una squadra negli ultimi 6 minuti sotto di 2 gol.

      oppure chi era quello in panchina che ha messo in squadra un ragazzino che ne ha infilati 2 alla gobba nel loro stadio, lo stesso allenatore che si dice non lancia i giovani.

      o se no chi era quello che in un derby che i gonzi erano convinti di stravincere in quanto l’anno prima ci avevano dato una marea di punti di distacco e che vincendo quello ci avrebbero potuti riprendere prima di Natale, come aveva pronosticato il loro dott. Galliani, ne hanno presi 4 che avrebbero potuti essere di più se sul 4-1 per noi Materazzi dopo il gol non avesse fatto la cazzata di alzare la maglia che un arbitro stronzo l’ha subito ammonito e espulso per somma di ammonizioni, facendo finire la partita 4-3 per noi, però con il fiatone.

      tralascio di dire che in quell’anno furono battuti diversi record che è un piccolo dettaglio insignificante da ricordare, meglio ricordarsi il Liverpool e il processo di Napoli che dà più gusto…

    • si corso, anzi, come dice vittorio, “vecio brontolon”.
      Ma le cose che dici nessuno le dimentica.

      Quello che dimentica, anzi ignora, sei tu. Perchè ricordi il passato ma dai un colpo di spugna al presente, o comunque al passato prossimo. Trovi millemila ragioni secondo cui in realtà non ha fatto niente di male, ma rimane una tua interpretazione isolata e non avvallata dai fatti.

      Non puoi farti il fegato amaro se molti altri invece sono rimasti seccati dal suo atteggiamento snervante protratto per un’estate, fatta di dico e non dico, di risposte sempre acide e sarcastiche. Era più sibillino e pungente di un commento del tagnin, e ha dimostrato di gestire la cosa mirando esclusivamente agli interessi personali.

      E’ una macchia che non puoi pensare di cancellare, e non serve che ogni volta ricordi tutte le gesta precedenti, che nessuno le ha scordate anche se a te pare il contrario in ragione del fastidio diffuso che ha generato negli ultimi mesi seminando scazzi a destra e a manca, e soprattutto azzerando i rapporti con lo spogliatoio (processo evidentemente già in corso dallo scorso dicembre).

  217. Il mondo è paese, quando sono andato a leggermi alcuni blog milanisti dopo l’acquisto di Suning, loro erano ovviamente inferociti e litigavano fra loro, schierandosi fra irriducibili gonzi “i nostri cinesi son meglio, perchè noi siamo meglio” e più realisti del re “i nostri cinesi manco esistono, l’inter ce l’ha messa al culo”.

    Un commento, cercando di fare il punto, mi aveva colpito, perchè individuava dispensatori di patenti di milanismo, fazioni fra “evoluti” e “non evoluti”, fra tifosi di AC Milan e tifosi di AC Giannino.

    MMM… patenti di interismo…. tifosi di inter e tifosi di imbersago… presunte fazioni fra mazzarriani e anti, maniciniani e anti, etc.

    Pareva questo blog, tale e quale.
    Quando non si vince, e quando mancano anche storiche certezze, credo che certe dinamiche siano inevitabili.

    • Vero. Dopodiché questo blog ha un ospite come Settore, che gli altri non hanno, che ha in ironia e originalità i biglietti da visita. Le dispute infinite, e soprattutto ripetitive di gente che sembra prendersi troppo sul serio invece non rispondono al momento “storico” delle squadre, ma del confronto via web sempre più egocentrato.

  218. provo a postare il link di Sandro Mazzola sperando si apra:
    per me è la vera maglia/divisa dell’INTER, quella che più amo_
    Secondo voi?

    https://mail.google.com/mail/u/0/?ui=2&ik=81a75a8161&view=att&th=157aea7638847e25&attid=0.1&disp=safe&realattid=f_iu426nh80&zw

  219. Acanfora… forse il link è sbagliato…

    nn vedo nessuna maglia

  220. In Inghilterra rilanciano la notizia secondo la quale Klopp vorrebbe a Gennaio a tutti i costi Kondogbia. Domanda retorica (o forse no…) : dovessero essere così pazzi da evitarci una minusvalenza, voi lo vendereste?

  221. Quando ritocca a Benitez???

  222. L’avatar me l’ero perso per strada…mah

  223. Gus,

    io sì, lo venderei : mi tengo il mio pitbull, perchè alla fine ha fatto lo stesso ruolo, lui che avrebbe dovuto fare più impostazione.
    E’ che non riesco a capire se il ragazzo possa avere margini di miglioramento, il fine campionato scorso sembravo migliorato. poi quest’anno ha ripreso la sua inconsistenza. Boh se lo chiede Klopp, qualcosa ci avrà visto. Non sono un FDB per capire se può crescere, però mi sono venuti tanti dubbi onestamente.

    Gus, grazie per il link sul jardinero: bellissimo pezzo. Uno dei miei eroi nerazzurri.

  224. Per me è sempre e solo una questione di prezzo ed alternative.
    Cioè, posto che abbiamo assodato che non è in grado di fare ciò per cui lo abbiamo comprato (e pagato) a me va benissimo di metterlo a fare legna. Solo che in questo momento sembra che non gli riesca neppure quello.
    Allora io dico: se venduto lui ci prendiamo un bravo boscaiolo che panchini/arretri Medel, ok.
    Se in alternativa mettiamo insieme un sacco di quattrini che ci permettano di inserire qualche altro giocatore in lista sticazzilig, ok (questo vale se vogliamo andare avanti).
    Se deve restare tutto così, io insisterei sul recupero del ragazzo.

  225. Scusate, una piccola considerazione: ma se volete parlare di Inter-Cagliari, perché non ne parlate, non introducete l’argomento?
    Mi sfugge il senso di sprecare commenti per lamentarsi dell’argomento in corso e utilizzare il blog come un jukebox, scegliere l’argomento e poi stare a sentire gli altri.

    Probabilmente sbaglio io, comunque. Fatto sta che non saprei che dire di Inter-Cagliari, non so giudicare le partite a posteriori, figuriamoci a priori.

    No, piuttosto leggevo delle dichiarazioni di Corvino in cui praticamente diceva che loro volevano Jovetic però l’Inter l’ha ritirato dal mercato e non ha voluto darlo a loro pagando pure una parte dell’ingaggio.
    Io veramente rimango basito quando leggo ste cose. Ma perché avremmo dovuto dare via un giocatore, pagargli pure una parte dell’ingaggio e ritrovarcelo contro

    (prendendo pure gol da lui nello scontro diretto, aggiungo io)

    Non lo so, che altro? Due fette di culo, no?!
    E a chi dovremmo fare certi regali? Ai cari amici della Fiorentina.
    Quelli che ci coprirono di illazioni e diffamazioni per la questione Salah, in cui hanno avuto torto marcio (ma noi muuuuti, ci mancherebbe) e hanno sortito come unico effetto di darlo alla Roma anziché a noi.
    Molto bravi.
    Dopo una roba del genere io mi vergognerei pure a incrociare lo sguardo coi dirigenti dell’Inter. Invece no, vogliono Jovetic gratis.

    Ma per piacere.

    Ora, non so, Sassuolo, vuoi farti un giro con Joao Mario? Un paio d’anni in prestito gratis? Così, per ringraziarvi di averci rimbalzato per Berardi? Tutto gratis, ci mancherebbe.

    Cioè, così viene vista l’Inter oggi.
    Sarebbe il caso di rifletterci.

    • È proprio perché sai trovare degli spunti intriganti che non ti si può leggere al post 1834 sula temperatura basale di Mancini.
      È come se Cannavacciuolo discutesse per la millesima volta su come si apre una Simmenthal, come se un giornalaio ti riconsegna tutti i giorni il giornale del primo del mese, come se la juve vincesse 100 partite senza rubare.
      Non va bene….

    • E comunque parlando del discorso Jovetic o più in generale di mercato , sgarbi e riappacificazioni, ti dirò che questa è la cosa che più tollero delle mollezze della nostra dirigenza. È brutto da dire , ma questo è proprio uno di quei casi da “così fan tutti” La Juve prende tranvate da noi (tipo Lucio) sgarbi (tipo Guarin) dichiara che farà mai più affari con noi e poi…. si prende Hernanes.
      Col Real siamo finiti più di una volta in tribunale e poi altri affari com nulla fosse.
      Etc etc .
      Nel mercato funziona così è non credo ci sia nulla da fare, ogni anno è l’anno zero.
      Sul rapporto con i media NO, quello non lo tollero, so benissimo che loro hanno il microfono dalla parte del manico, ma noi non facciamo nulla per limitarsi, non approfittiamo mai delle dirette per dire la “nostra” versione.
      Insomma storia vecchia già detta mille volte, voglio Bonolis alle PR

    • Limitarli
      Vabbeh è tardi

  226. @gibson, BR
    Io dico che Kondo è stato preso come potenziale crack. Trattasi di fake, mi sa. Un investimento del genere per ritrovarsi il sostituto nero e più “fisicato” di Medel mi sa che non è nelle cose. Troppi gli aspetti tecnici in cui deve migliorare (tempi di gioco, di pressing, tiro, inserimenti senza palla…). Magari riuscissimo a non minusvalerlo e ricavarne soldi per un buon terzino (magari tipo quello della nazionale tedesca) e/o centrale. Poi magari va a Liverpool a fare faville, ma ad oggi…

  227. sabato Juve_Udinese:di solito il cambio allenatore porta almeno un punticino_ Del Nevi avrà anche motivi di rivalsa personali_ Quindi ci sono due leggi del calcio a confronto: quella del cambio allenatore e quella dello zerbino_

    • La Juve gioca in casa, impensabile a questo punto del campionato che perda punti con uno sparring partner storico ( Le sorprese solo nelle primissime giornate o nelle ultime a risultato acquisito).

  228. bene…dopo 15 giorni di diatribe su Mancini, di Pellè epurato dalla J**e in azzurro, di Maldini che non si fida dei “Cinesi” (quelli più belli e più ricchi) e di Maradona che non perde occasione per cagare sul ricordo del mito che è stato, fooooorse si può ricominciare a parlare di Inter.

  229. gli segneranno tutti gli attaccanti che marca, ma almeno è bella l’intervista di Ranocchia sul corriere della sera di oggi

    • Purtroppo di mestiere fà il centrale e non lo scrittore.

    • E’ piaciuta anche a me. Spero mantenga la voglia di allenarsi e ritrovare la strada giusta. Potrebbe servire tanto.
      Tra le righe sembra che FDB sia un sergente di ferra. Vediamo.

  230. Un pensiero a un grande autore della mia terra e del mio lago, che non c’è più.

    Buon viaggio a Dario Fo

  231. Quando se ne và una personalità come FO ( e quest’anno sono stati tanti cito a casaccio e a memoria secondo una mia personale preferenza, Bowie, Scola, Paolo Poli, e scusate se tra i tanti ricordo Keith Emerson) mi coglie il timore di non saperli rimpiazzare.
    Fo era come una Montagna, aveva in se un enorme energia potenziale.
    La società attuale a dispetto di un individualismo sfrenato in realtà ha massificato ogni espressione umana in una sorta di entropia che come nella realtà fisica ci porterà ad uno sconfinato deserto di sabbia.

  232. Ridete, ridete, siate allegri… Il riso è sacro. Quando un bambino fa la prima risata è una festa. Mio padre, prima dell’arrivo del nazismo, aveva capito che buttava male; perché, spiegava, quando un popolo non sa più ridere diventa pericoloso…

    „[La vita] Una meravigliosa occasione fugace da acciuffare al volo tuffandosi dentro in allegra libertà”.

    (Cit. “Il mondo secondo Fo“)

  233. Già me lo vedo, con Franca a sobillare il cielo in grammelot…

  234. intanto il sindaco Sala vuole riqualificare San Siro apprestando spazi appositi per l’Inter e l’altra squadra di Milano=a me sembra una buona cosa

  235. Sala si facesse i cazzi suoi.
    Che se riqualifica S.Siro adesso non ci liberiamo più dei cugini.

  236. Trovo quasi commovente il fatto che Bob Dylan abbia appena vinto il Nobel della letteratura, proprio oggi. Un’assegnazione atipica, che porterà un sacco di polemiche, proprio come nel 1997.

    In quel periodo, per altro, noi interisti salutavamo un Ronaldo che sollevava il Pallone d’oro a San Siro.

    Quanto allo stadio, so solo che l’inter presenta progetti al comune da tre anni, ma la risposta è sempre la solita “prima si deve risolvere la questione san siro, e per questo è necessario anche il milan”.

    Purtroppo, finchè non si svegliano quelli, noi non possiamo andare oltre le semplici idee

  237. a me la coabitazione non dispiace: uno perché è sempre stato così dacché sono nato, due perché rende unica Milano, anche se parrebbe una ristrettezza: nessuna altra città Ha un unico stadio per due squadre cosi importanti

  238. Una è l’Inter, ok
    ma l’altra squadra importante quale sarebbe?

  239. Comunque il bardo di Duluth io l’ho visto nel novembre scorso agli Arcimboldi di Milano.
    Era passata una decina di giorni dai fatti del Bataclan, quindi controlli serratissimi e inquietudine generale.

    Ma grande evento anche quello.
    Anche se la sua voce tende a somigliare sempre di più a quella di Tom Waits.

  240. Ciao Dario, magnifico giullare, portabandiera dell’intelligenza e della libertà di opinione.

    E quando li rimpiazzi questi Top?

  241. Dylan l’ho visto negli ultimi giorni di una Parma libera dagli utili idioti dell’onestà, spettacolare, soprattutto il blues rock della band, tradizionalissimo ma talmente stilizzato de sembrare qualcosa di diverso

  242. http://video.repubblica.it/dossier/addio-dario-fo/addio-a-dario-fo-l-artista-e-la-sua-fede-nerazzurra-l-inter-mi-emoziona/255223/255455?ref=HRESS-8

    mi sembra il ricordo più consono in questa sede.

    Non sapevo fosse interista.
    Ma, chissà perché, non mi sorprende.

  243. @tagnin
    fuori da interismi, che ci vorrebbe il salotto fuori uso_
    Ma quando dici “utili idioti” è perché ne sei rimasto deluso, o già avevi capito prima?

    • pochi semplici slogan, uno solo che comanda (e vorrei vedere, basta guardare il resto), gente istruita su come andare in tv, strafalcioni grammatical/cultural/istituzionali, doppiopesismo, un personale politico composto falliti generici, leoni da tastiera,fascistelli annoiati, avvocaticchi e partite iva posticce che hanno pescato il jolly e ora non sanno più cosa fare, tanto nessuno gli chiederà mai conto delle cazzate che dicono

      tutta roba già vista, non ci voleva un genio per evitarli da subito come la peste che sono

    • La penso esattamente come tagnin

    • Tagnin ,
      Mi chiedo di quale partito politico degli ultimi 70 anni non potresti dire le stesse cose.
      Fortunatamente non tutti la pensano come te, Dario Fo compreso.

  244. Ma sono l’unico che si ricorda le pere prese una domenica in cui credevo ancora a mazzarri?

    Ma non vorrei disturbare con temi fuori luogo, mariavergine!

    Solo che mi sembrava un po’ tautologica la discussione manciniana, ma evidentemente erravo e me ne scuso.

    Desso pero’ digo la mia sul nobel: scuseme ma me par na bueada.

    Ghe xe millioni de scrittori e va ben che bob dylan xe bob dylan ma letteratura ha un senso preciso, diverso da musica cantautorale o altro.

    Ma la mia e’ un’opinione e come tutte le opinioni sono opinabili appunto.

    E no mor nissuni (spero, a parte dario fo, da me amato e apprezzato come pochi)

    Ps pochi e’ complemento oggetto. Che no ciapa ancora parole, per carita’

    • Come diceva Wolf anche il Nobel a Fo fu controverso. Se poi pensiamo al Nobel della pace dato ad Obama “sulla fiducia”… Dopodiché per me alcuni testi di Dylan sono letteratura pura.

  245. Este e certo che non ti sorprende, come non ha sorpreso nemmeno me. L’ essere artista e l’essere interista ha moolto in comune, quell’essere impalbabili, irraggiungibili, come disse qualcuno ” essere interisti è uno stato dell’anima”. Non a caso ne abbiamo fra le nostre fila a bizzeffe di artisti.
    E nel mio ultrapiccolissimo, sono tale anche io.

  246. Rispetto allo stadio: dell’intervista a Sala sottolineerei questo passaggio…

    “..Se fosse per Suning si siederebbe al tavolo già domattina. Zhang Jindong è un imprenditore serio, concreto, che sta coi piedi per terra…
    ..Capisco la situazione rossonera, non mi è chiara, aspettiamo e vediamo come evolve. Possiamo aspettare qualche mese, ma dopodiché l’amministrazione comunale avrebbe il dovere di agire e, di conseguenza, si metterebbe a discutere direttamente con l’Inter”.

  247. E’ proprio per commenti come quello di Vittorio (che sono legittimi e sensati, beninteso) che dico che il Nobel a Dylan, proprio oggi, è quasi commuovente.

    L’assunto di partenza è che esistono decine di migliaia di autori letterari, che andare a pescare da altre discipline pare quasi un insulto.

    E’ infatti di solito è così.
    Una volta però han deciso di premiare un giullare, e oggi, nel giorno della sua morte, han conferito il premio a un menestrello.

    Per me già questa è una poesia da Nobel, solo che non si conosce l’indirizzo del destino e quindi non gli si può recapitare l’onorificenza. Peccato.

    E comunque, Dylan ha inventato una poetica vera e propria, una delle più lette e studiate dell’intero ‘900.
    Oltre la musica, già lodevole di per sè nonostante (o forse proprio grazie a) l’essenzialità, vi è dietro un lavoro letterario sui testi impressionante, degno dei grandi letterati del passato. In Italia abbiamo avuto un solo cantautore su questi livelli di poetica -a mio giudizio, ovviamente- e non è affatto un caso che talvolta si dilettasse a tradurre Dylan (oltre a Cohen, per il quale varrebbero discorsi simili)

  248. Quanto alla fede nerazzurra di Fo, beh, non poteva che essere così, data la provenienza.

    Dalle nostre parti, infatti, siamo tutti, ma proprio tutti, tifosi nerazzurri. Anche la mia fede interista nasce in paese.

    Solo quel somaro di Maroni è venuto su milanista, ma quello è l’ultimo dei difetti

  249. Wolf
    Chissà perché ero convinto fossi piemontese.

    • Beh vivo in Piemonte da quasi sempre, sarà per quello.

      Però son nato a Milano da famiglia di leggiuno, dove tuttora mi reco ogni anno per qualche giorno di lago presso la casa che fu dei nonni.

      Da bambino ci trascorrevo larga parte dell’estate, e li è nato il tifo per l’inter, anche se verosimilmente sarebbe nato ovunque, visto che in famiglia sono tutti neroblu dal 1922.

    • perchè non stai attento…

      Wolf è dello stesso paese di Rombo di Tuono e tempo fa gli ha allungato la vita.

  250. anche Gigi Riva è, o almeno da piccolo era Interista, il suo idolo era il Nacka, per questo ha scelto il numero undici…

  251. il che conferma quello che ha detto Wolf, da quelle parti lì son tutti Interisti.

  252. Inutile continuare ad avere quella palla al piede del Milan.
    Se c’è la possibilità e se Suning è così determinata come dice Sala, facciamone uno solo nostro e buonanotte ai suonatori.

    Anche perché, vedendo com’è combinato il Meazza oggi e dovendo dar conto alla terza squadra di Milano per ogni cosa, per me possiamo andar via anche domani.

    Nessun rimpianto.

    • non credo che quei bastardi della Snai abbiano chiuso l’ippodromo del trotto di San Siro per niente.

      su quell’area ci dovranno speculare in tanti e lo stadio sarà una occasione in più per frequentarla, di conseguenza mi sa che nessuna delle due vorrà perdere l’opportunità di partecipare al festino visto i progetti che hanno in mente, e andarsene per lasciare tutta la torta ad una sola società è una ipotesi che puoi scartare tranquillamente

  253. Non ho mai pensato che la letteratura fosse soltanto quella scritta sui libri.

    Non dimentichiamoci quella orale prima e la poesia cantata poi.
    Aedo raccontava a voce la storia dei 300 spartani, omero quella di Troia in ottave e il giullare del Re cantava insieme ai musici le gesta della Chançon de Roland!

    Letteratura e musica sono andate spesso insieme.
    Sono felice per Dylan come lo fui per il grande giullare del popolo, Dario Fo.

    Siamo sempre più soli.
    Ahimè.

  254. Io, invece, trovo molto intelligente la scelta dell’assegnazione.
    C’è questa tendenza, soprattutto in ambito culturale e artistico, di ragionare per compartimenti stagni.

    Musica e cinema = intrattenimento
    letteratura = libro (ancora meglio se un pippone) = cultura.

    Forse trae in inganno la velocità la velocità di fruizione delle prime due espressioni artistiche, non so.

    Io non credo sia così. Anzi, spesso il breve segmento di tempo che una canzone od un film devono necessariamente impiegare per arrivare al bersaglio (cuore-testa-anima) rende ancora più difficile il compito dell’artista.
    Dovendo, tra l’altro, nel caso della musica, agire sul doppio binario testo-melodia in coordinazione tra loro.

    Noi italiani, purtroppo, anche chi ha la fortuna di parlare un inglese fluente, credo non potremo mai capire l’immediatezza con cui un testo dylaniano colpisce un madrelingua inglese, perché la traduzione operata e la mancanza di conoscenza di alcune digressioni provinciali o dialettali, svilisce la potenza comunicativa delle parole e la simbiosi tra esse.

    Quindi sì, ben venga un Nobel a un cantante, quando non è solo uno strimpellatore commerciale o un intrattenitore, ma quando utilizza il rapido arco di un pezzo musicale per scrivere la storia dell’arte.

  255. Letteratura è tutto ciò che è scrittura: un film è prima di tutto scritto, una rappresentazione teatrale viene scritta (non è un caso, infatti, il Nobel a Dario Fo), la musica anch’essa con i suoi testi e persino il fumetto è scrittura: non per niente Hugo Pratt la definì “letteratura disegnata” e oggi (anche se il concetto è vecchio) si parla tanto di graphic novel.

    E sempre a proposito di Dario Fo pensiamo a Shakespeare e al suo teatro!
    Cos’è se non letteratura!

    Magari non conosciamo a fondo il testo delle canzoni di Bob Dylan, però potremmo pensare ad un De Andrè, per esempio, o a un Dalla o a De Gregori (ma si potrebbero citarne tanti altri) e a quanto si è detto e scritto, in tanti anni, sulla loro capacità di scrivere poesia tout court.

    • De André è proprio l’esempio giusto, anche per l’enorme lavoro sul linguaggio e le contaminazioni.

  256. secondo me, ha ragione Vittorio, pur non potendo sostenere culturalmente un dibattito con chi ne sa molto più di me, ma ad occhio anche per me è una boiata pazzesca, BoB Dylan non è il primo cantautore che ha scritto dei bei testi, Jacques Brell è uno di questi, ma non ha mai ricevuto niente.

    ma ce ne sarebbero tanti altri, allora anche i parolieri come Mogol potrebbero ambire ad un riconoscimento prestigioso come il Nobel.

    ho letto che erano anni che glielo volevano dare, probabilmente quest’anno non hanno trovato uno scrittore o poeta degno di quel riconoscimento e quindi hanno premiato Dylan per mancanza di scrittori all’altezza di quelli del passato.

    il tutto prendetelo come “un mio canto libero” senza pretese.

    • Insomma Corso…Philip Roth, Murakami, De Lillo…papabili per il Nobel ce n’erano. Certo che si vola alto qua dentro. I famosi intellettuali di settore…

    • il riferimento a Mogol lo trovo pertinente, e pazienza per lo scazzo del club degli intelletuali; se ci fosse un premio nobel per la letteratura solo italiano, probabilmente glielo avrebbero gia’ dato

  257. non scrivo da un bel pò di tempo e sentivo il bisogno di lasciare questo messaggio:
    JUVE MERDA!

    un saluto al blog

  258. Gus,

    mai detto di esserlo…

    ho detto la mia senza pretese rifacendomi agli esempi di Este e di Internazionalista, per cui se non hanno mai premiato nessuno per quel che riguarda la musica ed il cinema, non vedo perchè abbiano fatto una eccezione per Dylan, tutto qui.

    ti risulta che tra i grandi maestri del cinema, del passato e del presente, senza stare qui a fare una lista, qualcuno sia stato mai premiato con il Nobel?

    • Per carità Corso, nemmeno io penso di essere un intellettuale. Facevo dell’ironia non ti prendevo in giro, dai ormai un po’ dovresti conoscermi. Ci manca solo che polemizziamo pure sui nobel. Oddio, meglio i nobel che Mancini si Mancini no…

  259. Per via di Bowie, che gli dedico’ una “Song for Bob Dylan” in aperta polemica, ed in perfetto stile Zimmerman, ho letto qualcosa sulla sua personalita’ un po’ altezzosa, cosa che non faceva difetto nemmeno a Bowie, talchè alla fine si riconobbero.

    Knockin on the heaven doors,
    Like a rolling stone,
    due brani gia’ sufficienti per considerarlo un grande, sebbene non sia il mio preferito.
    Sono liriche cantate, per cui il nesso con la letteratura c’e’; il premio Nobel per lui era nell’aria da tempo, anche per l’influenza notevole che ha avuto su piu’ di una generazione, sia di artisti che di persone comuni_

    Tornando all’Inter, leggo che Zhang ha in mente anche l’idea di rinnovare la Pinetina;
    se comprare Gabigol o annunciare restyling di San Siro potrebbero sembrare operazioni di immagine, mettere mano anche al nostro centro di allenamenti, se ancora c’erano dubbi sulla serieta’ del progetto, li spazza via radicalmente.

  260. Er vespaio che sta suscitanno er Nobel a Bob Dylan mette ‘n chiaro la misura de quanto sieno piccoli l’omini cosiddetti ‘de cultura’ con le loro beghe de cortile, ancordeppiù pompate dall’invidia caratteristica degli ‘ego’ smisurati de cui sono dotati.

    Ma perché nun je l’avrebbero potuto dà, me chiedo io?!
    Anzi de più, ma perché nun je l’hanno dato prima?!

    Che montagna de cazzate tocca de sta a senti’ da ieri!

    Come se li poeti der passato nun fossero stati l’equivalente de li compositori odierni.
    Anch’essi, a modo loro, possedevano ognuno la propria schiera de fans.
    Ce s’ariuniva tra giovani pe’ declama’ le loro poesie.
    E li dialoghi nun erano tanto differenti dall’ “Hai ascoltato l’ultima de…” con la semplice sostituzzione der verbo: ‘letto’ ar posto de ‘ascoltato’.

    Ora, si se giustifica l’omo semplice, l’omo comune a cui è leggittimamente permesso de nun capi’ la questione, da chi dovrebbe rappresenta’ l’avanguardia culturale, la guida, tutto ‘sto comportamento nun è assolutamente giustificabbile.
    De nessuna maniera!

    A ‘sti soloni der cazzo vorei di’: Ma checcazzo c’avrete da storce er naso, quanno che l’artro nome riconosciuto (da secoli, non da ierl’altro) da Poesia è ‘Canzone’, ‘Canto’ o ‘Cantico’; perché è cosi’, tanto pe’ resta’ ‘n ambito italiano,
    che se chiamaveno esplicitamente li componimenti letterari in Poesia e Prosa che dir si voglia.
    E questo dall’inizio!

    O sarà che ‘Er Cantico de le Creature’ (er primo Componimento Poetico riconosciuto da Letteratura italiana, nun so se mme spiego…) so semo sognato?!

    E lo stesso vale pe’r grande Dario Fo; ché pure a lui j’hanno rotto li cojoni ner ’97.
    Mo’ ch’è morto semo diventati più poveri tutti.

    E nun è ‘n modo de di’ de circostanza, puro e semplice!
    Perché quanno more uno de tale Valore, che c’ha la capacità de guarda’ ortre ar proprio naso e alle proprie misere convenienze, puro noi sa prennémo ‘n saccoccia, in quanto nun avemo più ar nostro servizzio la mente de chi ce po’ illumina’ su cose che normalmente nun riuscimo a vvéde con le nostre capacità limitate.

    Perché a questo servono l’Omini de Cultura, l’Intellettuali: a apri’ strade nove e sconosciute a quelli ‘normali’ come noi.

    Quelli ‘de Cultura’ veri, pero’; no quelli che scriveno li libri cor sondaggio ‘n tasca, pe’ soddisfa’ le cosiddette ‘richieste der Mercato’.

  261. Esatto, Peppe.
    Sarebbero stati capaci di lamentarsi del Nobel a Dante Alighieri, perché la sua è una Commedia…

  262. che mi dite di Bertolt Brecht? era un uomo di cultura?

    meglio o peggio di Dario Fo?

    si vede che questo qui stava sui coglioni a quelli che al tempo dovevano decidere, se no non si spiega.

    come non si spiega il premio a Dylan adesso, visto che le cose più importanti che ha fatto le ha fatte cinquanta e passa anni fa, ora le sta solo ripetendo.

    Dante Alighieri se li mette nel taschino tutti ma non c’entra un tubo con l’esempio Dylan, come non c’entrano niente le cose che ha detto Peppe, nel cantico delle creature non c’era mica una band dietro che lo suonava.

    o tieni una linea di condotta come ha detto di fare Nobel nel suo testamento o altrimenti ne esci e istituisci da te un altro premio Nobel, se no si fanno delle preferenze a seconda di chi c’è di volta in volta a decidere a chi darlo.

    ci fosse Sgarbi lo darebbe a qualche pittore o scultore, perchè in certi quadri lui saprebbe tirarti fuori la poesia di certe raffigurazioni meritevoli di un Nobel quanto un qualsiasi scrittore che lo ha avuto, però finora il Nobel per l’arte non lo ha preso nessuno.

    almeno credo…

  263. Passi Dylan …

    ma almeno Sgarbi, risparmiamocelo …

    si sta pur sempre parlando di premio Nobel,

    Il teatro giullaresco di Fo è un conto, …

    l’avanspettacolo di quarta categoria che pateticamente il guitto di Ferrara inscena ad ogni comparsata televisiva (il cui repertorio, peraltro, è stravisto ed ammuffito da anni), è roba per i postriboli più degradati (quali si eran ridotte ad essere le aule parlamentari che frequentava).

    Magari i membri della commissione aggiudicatrice avranno esagerato con Dylan.
    Ma non facciamo loro torto paragonandoli a quell’inutile esperto d’arte (e nocivo inesperto di qualunque altra cosa su cui ridicolmente pontifica).

    • ma cosa c’entra adesso Sgarbi?

      l’ho detto solo per esemplificare alla svelta un concetto come quello di chi è a giudicare, scegline tu un critico d’arte che ti piace e mettilo lì insieme a quelli che devono giudicare i meritevoli del premio Nobel, sai cosa me ne frega di Sgarbi.

    • Reazione da sgarbi la tua.
      Visto che sei stato tu a proporre il suddetto come modello di giudice da “premio nobel 2.0”, per la categoria “letteratura-nelle-arti-figurative”.

      Comunque, se ti irriti anche per un commento en-passant che, verso di te, nulla voleva avere di polemico, allora mi taccio subito.

  264. Posto che ogni scelta di una giuria è discutibile, ancora di più lo diventa quando si parla di arte.
    Se io vedo una tela del Fontana penso “che cagata”, altri ne percepiscono ed apprezzano i pregi.
    La polemica ha ragion d’essere nel limite di quanto eventualmente stabilito dal regolamento e di cosa viene in esso indicato come “letteratura”. Ecco, a questo riguardo mi piacerebbe sapere quanto (e se) i giudici hanno forzato o meno la scelta (giusto per curiosità).
    Detto questo, non ci vedo nulla di male nel riconoscere a Dylan il premio. Cioè, non hanno elevando al rango di “letteratura” i testi dei Righera. Stiamo parlando di Bob Dylan, cazzo.
    Che poi a qualcuno potessero piacere maggiormente altri autori è nell’ordine delle cose.

    • Per quanto i versi “l’estate sta finendo un anno se ne va, sto diventando grande lo sai che non mi va”, sarebbero senza tema di smentita ben meritevoli di nobel.

  265. nexus6

    le parole scritte non rendono lontanamente l’idea di quello che provo, cioè niente, per cui non ho nessun tipo di reazione alla Sgarbi come credi, il suo nome è quello che mi è venuto in mente d’acchito perchè non essendo io un esperto d’arte e nemmeno di cultura generale, come ho anticipato già ieri sera, l’unico che conosco bene è lui, non perchè lo segua particolarmente ma perchè è quello che più si è fatto conoscere dai media.

    quello che io esprimo è solo il mio pensiero che nulla ha di intellettuale ma è molto terra terra.

    • Non c’è problema, Corso.
      Magari sono io che, di riflesso, ho avuto voglia di “sfrizionare” un po’ su un simile soggetto non appena ne ho letto il nome accostato (anche solo a mo’ d’esempio) alla capacita di valutare la meritevolezza di un premio nobel.

  266. Mi spiace tanto sentire in giro persone che commentano con parole che non saprei definire diversamente se non “cattive” la morte di Dario Fo. Io penso che si possa dire che è morto un grande personaggio della nostra cultura senza per questo essere pericolosi sovversivi.

    • Hai ragione.
      Ma quelle parole valgono solo per definire/confermare la “statura” morale ed intellettuale di chi le pronuncia.
      I nani, per quanto si agitino, danno ben poca noia ai veri giganti.

  267. ah…e viva fra Dolcino!!!

  268. Va beh, come al solito qua se non si fa qualche polemica le acque non si muovono.

    Allora ci penso io, con un evergreen

    Ieri sera leggevo un’intervista al vater di san vincenzo.

    A un certo punto si è auto-definisce un artista, per il fatto che lavorerebbe 24/24. E per rafforzare la sua tesi, dice “quando mi lavo i denti mando i messaggi vocali a frustalupi per dirgli di ricordarmi l’indomani le cose che mi vengono in mente”.

    A parte che, povero frustalupi, non oso immaginare che razza di messaggi vocali riceva. Già non si capisce un cazzo quando il vater parla, figuriamoci mentre si lava i denti.
    A parte il fatto che, povero frustalupi, viene utilizzato come un taccuino vivente.
    Ma a parte tutto ciò, la cosa più esilarante sarebbe che mandare messaggi vocali a frustalupi definisce un artista.

    E noi che stiam qui a dibattere sull’opportunità del nobel a dylan. Come vedete, l’arte è soggettiva, moooolto soggettiva.

    Carina anche la parte “non uso ancora l’inglese in pubblico perchè non mi fido”. E sticazzi, studi la lingua da due anni a spese nostre, lingua che per altro dovresti già masticare avendo già rivestito ruoli di rilievo fra napoli e inter, e ancora non ti fidi a usarla?

    FDB dopo un mese già iniziava a parlarla pubblicamente, e l’italiano è molto più difficile e poco familiare, per un olandese, di quanto non lo sia l’inglese per un italiano.

    Già questo denota un divario gigantesco in termini di intelligenza e coraggio fra i personaggi.

    D’altro canto, cose già viste con FDB in due mesi, con il vater non si erano manco intraviste in un anno e mezzo

    • E a proposito di orgogli nazionali, artisti del calcio, gente che emigra per insegnare calcio come solo noi siam capaci, dopo Guidolin i bookmakers inglesi danno per più che probabile l’esonero di Conte.

  269. Wolf, spezzo una lancia in favore del water.
    FdB conosceva già lo spagnolo.

    Su tutto il resto hai ragione.
    Però, tornando al paragone con l’arte: se possiamo considerare un’opera d’arte della merda in barattolo, perchè non delle cagate fatte in campo?! 😉

  270. Il cinema ha gli Oscar, palme e leoni d’oro.
    La musica ha gli Haward ecc.
    E poi che vuol dire se Brecht era meglio o peggio di Fo!?
    Mica è il calcio!
    Non stiamo a fare classifiche.

    In ogni caso è chiaro che molte scelte dipendono dal momento storico e culturale.
    Poi, ovviamente, ci sono anche giochi politici o di area culturale.
    È normale, ed ogni scelta inevitabilmente accontenta alcuni e scontenta altri.
    Soprattutto in materie non a carattere scientifico, dove è difficile essere il più oggettivi possibile.
    Ma anche nei Nobel alla scienza non sempre fila tutto liscio.

    Alla fine però, contenti o no, il premio rispecchia sempre un alto profilo culturale e di contenuti.
    Come in questo caso, secondo il mio modesto parere.

    E quoto Peppe in toto.

  271. a me invece quello che mi preoccupa è il libro che ha scritto Icardi: “sempre avanti”,

    se penso a quello di Mazzarri: “il meglio deve ancora venire”,

    mi vengono i brividi…

  272. sono contento che Dylan abbia preso il Nobel, ma il pensiero che sia assimilabile a Lando Fiorini mi riempie di sgomento

  273. guarda Internazionalista che ho preso per buoni gli esempi che hai fatto, proprio per questo ho fatto le mie riflessioni, non per altro, se no mica ci arrivavo da solo.

    anche Este ha scritto belle parole, però per me il premio a Dylan, come direbbe Di Pietro, non ci azzecca per niente, già quello a Dario Fo era un pò tirato per i capelli, non perchè non lo meritasse per le grandi cose che ha fatto sia come scrittore ma ancora di più. secondo me, come attore che le declamava, ma perchè ad altri in precedenza non sono state riconosciuti gli stessi meriti, da qui l’esempio con Brecht, che non voleva essere una classifica tra i due, fatta da me poi figuriamoci, solo un diverso trattamento.

    e se non sono stati riconosciuti è perchè il testamento di Nobel parlava chiaro, e quella categoria un pò allargata di scrittori, non era presente.

    riguardo al fatto che il Nobel rispecchi sempre quello che hai detto mi sa che ti sei dimenticato quelli per la pace e a chi sono stati assegnati, ti rammento quelli dati a Kissinger, ad Arafat e ad Obama, con guerra ancora in corso.

  274. “il testamento di Nobel parlava chiaro”

    dopo 6 anni giungo oggi alla conclusione che questo sia il blog più assurdo del pianeta.

    Buongiorno a tutti!

    • se me la spieghi rido anch’io, di solito non ne ho bisogno per le battute che fai ma stavolta sì.

      i Nobel vanno assegnati a chi si è più distinto nella fisica, nella chimica, nella medicina, nella letteratura e nella pace.

      non ci sono ad esempio menzionate la matematica ne l’arte, dove in questa si riconoscono gli artisti, cioè quelli che la creano.

      per me Bob Dylan è un artista come lo era Dario Fo, con la letteratura possono entrarci solo se ce li spingono dentro ma sono altro, anche di più di uno scrittore e di un poeta, ma non era quello che intendeva Nobel, il motivo bisognerebbe chiederlo a lui, non a me.

    • Possa io vincere il nobel alla stronzaggine (non previsto peraltro dal de cuius) se mi infogno nel dibattito.

      Mi diverto solo ad estrapolare frasi inconsuete che prive di contesto diventano capolavori di surrealismo.
      A dire il vero, spesso lo sono anche belle tranzolle nel loro contesto.

      Ci starebbe un bel patchwork di siam, ma chissà che terra lo regge.

  275. Da quando non è più a libro paga dell’Inter, sto cercando di dimenticare Mazzarri e, più in generale, tutto il periodo della Reggina neroazzurra.
    L’ho detto più volte, l’Inter peggiore che io ricordi da quando seguo l’Inter. Forse l’unica stagione (e spiccioli) che in molte occasioni facevo altro anziché vedere l’Inter.
    Nelle partite di cartello, poi, la noia faceva posto all’angoscia e alla vergogna.
    Era già impietoso il confronto con Mancini, figuriamoci con De Boer.

    Però gli do atto di non aver mai rilasciato interviste acide o velenose nei confronti dell’Inter e della società.
    E questa è una cosa che apprezzo.

    Ora si scopre che è l’artista del retropassaggio e vabbè, vorrà dire che non ci abbevereremo alla fonte dell’estetica mazzarriana.

    Certe volte meglio tenersi la sete.

  276. corso

    ah beh, sul Nobel alla Pace hai perfettamente ragione!
    Fosse per me non lo assegnerei, anzi lo toglierei dai premi Nobel.
    Quello a Kissinger, ad esempio, grida vendetta!

    Qua si discuteva del Nobel alla letteratura e, in genere, all’arte e alla cultura.

    Su quello che dici invece che queste assegnazioni siano tirate per i capelli ti rinvio, se vuoi ovviamente, a qualche mio post sopra, in cui parlavo proprio del concetto ampio di letteratura che secondo me andrebbe preso in considerazione.
    Anche,quindi, nella valutazione del Nobel e non solo.

  277. tagnin

    ma secondo te, Picasso è assimilabile ad Edmondo Scrofolo?

    • Scusa, ma per la precisione credo che sia Teomondo Scrofalo, non Edmondo Scrofolo.
      Cultura per cultura.
      (si accettano correzioni, non mi offendo)

      😉

    • Hai ragione, è Teomondo Scrofalo.
      Ma il concetto comunque non cambia.

  278. Er sor Lando Fiorini sta molto più vicino a B. Dylan de quello che pensa quarcuno che va ‘n giro cor naso arricciato come quelli che sentono sempre puzza de mmerda.

    Quantomeno, ce sta molto più vicino de quanto nun sìeno vicini a Dante, o chipperlui, er 99,9% de coloro che scrìveno libbri ai giorni nostri.

    E, ar contrario, ce sta molto più lontano de quanto quello stesso quarcuno de sopra stia vicino alla definizzione che un artro Grande, U. Eco, ha dato riguardo a molti frequentatori de internet.

  279. A corso46

    vorei di’, poi, che er probblema nun consiste ner semplice ‘Perché a Dylan e no a ‘n artro?’, in quanto nun è che se vònno sminui’ li meriti de li artri scrittori e poeti, che sarebbero stati parimenti degni der Premio.

    È diverso.

    È che, attribbuendo tale Premio a un cantautore, questa forma d’arte viene fatta assurgere a livelli de nobbiltà assoluti, com’è giusto che sia.
    E questo pe’ li motivi che vari de noi, ch’avemo mostrato entusiasmo pe’ questo accadimento, avemo spiegato ne li precedenti interventi.

    Io me so’ pure limitato, negli esempi, alla sola nostra Cultura Italiana.
    Ma si tu vai ‘n Francia trovi le ‘Chansons de geste’ medievali, fra cui la celebberima ‘Chanson de Roland’, de cui tutti noi (compreso tagnin, suo malgrado) avemo sentito parla’.
    E si vai in Spagna trovi ‘El Cantar de mio Cid’ ch’è ‘n poema epico della stessa natura.

    E in tutti questi c’aritrovi puntualmente l’intestazzione esplicita de ‘Canzone’.
    Sarà ‘n caso, o ‘na coincidenza?! Nun credo.

  280. ho premesso che culturalmente sono molto limitato, ho solo voluto esprimere la mia opinione in merito dopo avere letto i commenti di altri, senza nessuna altra pretesa che quella, come me lo consente la costituzione ricordata poco tempo fa da Este.

    io faccio i miei ragionamenti, anch’essi limitati al mio grado di intelligenza e questi mi hanno portato a dire quello che ho detto.

    non credo ci sia molto da aggiungere, ci vorrebbe che chi ha detto per primo che il Nobel a Dylan è una boiata non si limitasse solo a quello, ma che esprimesse per filo e per segno il motivo, perchè culturalmente fa la barba e capelli a tanti altri del blog, ma è uno che certe discussioni lo annoiano, come il Bandini, io le faccio anche per passare il tempo, non tanto perchè mi interessano veramente, giusto per partecipare.

  281. A corso, e nun t’arabbia’, ‘ché nun ce n’è bisogno.
    Qua nisuno se fa Maestro de vita.
    Personalmente, ho cercato solo de da’ er mio contribbuto alla conversazzione, come te e tutti l’artri. Gnente de ppiù.
    Perciò ‘sta tua mezza levata de scudi nun la trovo tanto opportuna; soprattutto perché nun era affatto mia intenzione de ‘nsegna’ nulla a chicchessia.
    È che c’avevo l’impressione che li termini della questione nun fossero perfettamente chiari. Solo questo.

    • Peppe er Pantera

      figurati non mi sono arrabbiato, come ho detto oggi a nexus6, può essere che quello che scrivo possa dare questa impressione, ma non è così.

      poi con te non mi pare il caso, primo perchè come ti ho detto una volta, ho sempre creduto che tu fossi un amico del blog di vecchia data che si è messo in proprio del quale sentiamo la mancanza perchè sdrammatizzava tutto come a volte fai tu, secondo perchè sei entrato in rotta di collisione con uno con il quale non sono mai andato d’accordo su niente, per cui stai tranquillo che con te non mi arrabbio di sicuro.

      il senso del discorso tuo, di Internazionalista e di Este l’ho capito benissimo, solo che io ho un’altra impressione sui motivi di questa onorificenza data a Dylan, ma non sono in grado di spiegarla meglio di come ho cercato di fare, sono sicuro che qualcun altro lo farebbe meglio spiegando per filo e per segno cosa c’è che non va.

      io no.

  282. bertholdbreecht affangala
    giorgiostreheler affangala
    ilpremioNobel astrariffangalaaa

  283. Rivendico con forza il diritto allo sticazzi.

    • ciao Bandini,

      salutami Vittorio, è lui che ha scritto per primo che questo Nobel gli sembrava una boiata, io gli ho dato fiducia e mi sono incasinato in una discussione più grande di me.

      quanto mai…

      sei sempre uno dei miei preferiti lo stesso anche se a volte mi riesce difficile capire subito dove vuoi andare a parare.

      dopo un pò sì…

  284. A me sta cosa che tagnin è tipo il villain del blog mi fa ribaltare dalla sedia tutte le volte
    😀

  285. @corso
    io ho capito che lo vedi legato al campo musicale e di conseguenza dovrebbero dargli premi musicali; ma nei suoi brani la parte lirica o poetica o letteraria è preponderante su quella musicale, per cui è plausibile che gli sia dato un premio in letteratura, sebbene sia il più prestigioso_
    Personalmente preferisco ascoltare altri_

  286. Anch’io ti lovvo un sacco corsone.
    Basta che non mi bracchi nel cazzeggio libero che mi fai un po’ paura….

    Buona serata a tutti!

  287. 1000 pipponi per arrivare al fatto che la sua cultura ed intelligenza sono limitati.
    Era palese da un pezzo. Qualcosa che non sappiamo?

    • l’importante è sapere i propri limiti.

      cosa che tu non sai, per cui ti do una mano io:

      è palese da un pezzo che tu sia un gran pirla, sarebbe ora che te ne rendessi conto.

  288. Preciso in italiano

    La letteratura, i libri non hanno la penetrazione sulla ggente che ha la musica pop/rock ne’ le sue possibilita’ economiche
    Il premio nobel e’ un’occasione per dare visibilita’ , pubblico e (why not) un riconoscimento economico alla letteratura e al suo prodotto economico, i libri
    Bob dylan non ha bisogno del nobel per avere visibilita’ e denaro, molti scrittori e libri si
    Tutto qui il senso delle mie parole
    No voevo impiantar un casin
    Go svegia’ parfin zorro…

  289. Sono in un locale buio a sentire una mediocre cover di summertime, un single malt in mano, lo sguardo assente, una sola domanda.
    Ma un paese che ha partorito gli abba e gli europe, cazzo ne capisce di musica?
    Ciao grande Victor!

    • No, President, stavolta ti bracco io…
      Sono abbastanza malato di jazz per dirti che Summertime di Gershwin è uno standard, ossia è nel repertorio del 90% dei jazzisti esistiti ed esistenti sulla faccia della terra.

      È tratto da Porgy & Bess, quindi non la chiamerei cover.

      Per dire, il Porgy & Bess di Miles Davis è da manico sul posto.

      Ok, ho finito di rompere il cazzo con le mie paranoie.
      Goditi il tuo single malt.

  290. “Come i colori del cielo e della notte”.

    Se non è da Nobel questa…

  291. Io divago…..vi chiedo di commentate ciò che scrive oggi il Fatto Quotidiano a proposito dei risarcimenti che dovrebbero versare gobbi e viola…..il dibattito è aperto!!!!!

  292. se non pagano i risarcimenti dovuti, sono soggette a sanzioni non solo sportive, ma soprattutto a quelle dello Stato Italiano: ma ho il sospetto che almeno una delle due squadre si ponga su un livello superiore anche allo Stato_

  293. La Roma espugna Napoli senza troppa fatica, bastano la fisicità di Dzeko e i contropiedi di Salah. Niente di che entrambe le squadre. Vediamo se Dela riesce a metterci del suo per destabilizzare l’ambiente e soprattutto vediamo di fare i punti che dobbiamo a partire da domani.

  294. Ringrazio per la lusinga ma questi son temi per giuristi penalisti.

    Io il penale finanziario, societario, e tributario, l’ho studiato in università, ma non è stato il mio campo di specializzazione.

    Tra l’altro il falso in bilancio è stato pesantemente riformato rispetto al tempo dei miei studi, quando era praticamente una barzelletta depenalizzata in tutto e per tutto specialmente grazie alla previsione di soglie assurde in combo con elementi soggettivi impossibili da individuare.

    Da quello che leggo, si tratterebbe di un illecito sportivo e amministrativo, comunque non penale. Per la juve l’aggravante Consob, dato che è quotata e quindi da essa vigilata.

    L’unica cosa che a noi può itetessare è quindi la parte sportiva, dato che rischiano entrambe penalizzazioni di punti (verosimilmente da 1 a 8), ma se noi facciamo la stagione che dobbiamo fare non avremo a che vedere né con l’una né con l’altra.

    Poi certo, una eventuale sentenza in più nel loro già nutrito palmares giudiziario, non può che fare piacere.

  295. Vabbeh, vincere uno scudetto tipo a 82 punti con loro a 85 -4 di penalità, sarebbe meraviglioso ed esilarante.

    Ma non è realistico che noi si arrivi così in alto già quest’anno.

  296. Ma aldilà degli illeciti amministrativi e sportivi

    (io parto dal presupposto che ormai nello sport italiano i gobbi hanno una sorta di immunità perpetua)

    sti soldi, alle parti lese, li hanno versati o no?

    No, perché la botta economica non mi pare da nulla.
    Già me lo vedo Gazzoni che gli fa pignorare la terza stella.

  297. @este
    quello che sottolinei è appunto il lato civilistico: non hanno sganciato nulla e nemmeno accantonato a bilancio le prevedibili spese da sentenze sfavorevoli_
    Per cui i creditori, i cui titoli di credito nascenti da sentenze sono ormai garantiti dalla Cassazione, in caso di mancato pagamento, potranno agire per le vie ordinarie (pignoramento, esecuzioni mobiliari e immobiliari)_ E se vanno a vuoto, ma non credo proprio, potranno chiedere il fallimento.

    • Quindi gazzoni sarà il padrone del Conad stadio? Mmmmmh capite perché la Bongiorno siede nel cda della juve? Più che una società di calcio sembra un tribunale

  298. È quello che dico anch’io, quella che può far male è l’entità del risarcimento, ché l’ho vista corposa.
    In ambito penale e sportivo credo che finisca tutto in un buco nell’acqua.

    Più che altro mi chiedo se questi passivi influiscano nel discorso Uefa del fpf.

  299. Tanto di cappello a Gazzoni, l’unico tra i danneggiati (pesantemente) ad essere andato fino in fondo.

  300. Sarri “…oggi il clima era molto umido…”.
    È pronto a scrivere il libro ” il megghio ha davveni’..”

  301. Fallo tattico di Lemina a centrocampo.
    Fallo, ma niente giallo.

    Uno ci prova a non pensare male…

    #tuttoaposto

    • No, lo dico perché poi quando ci buttano fuori il Banega di turno, tocca sentire che
      “eh, ma i gialli c’erano entrambi”.

      E mica dai gobbi.
      Dagli interisti.

  302. se quelle della juve fossero partite normali,la legge del cambio allenatore avrebbe funzionato: il pareggio andava anche stretto agli udinesi NON zerbinanti_ Talche’ sono dovuti ricorrere alla legge a loro più consona, quella dei ladri_

  303. ci dovrebbe essere anche una rimessa laterale invertita al 64′ del primo tempo

    è uno scandalo.

    celie a parte, quando FdB dice che kondogbia è come Pogba, non gli sta certo facendo un complimento

    • Sono immeritati punti in più alla classifica dei monoretrocessi_
      juve mediocre, l’udinese ha giocato nettamenteme meglio_ Gol su episodi: papera dI Buffon, buona punizione di Dybala con il portiere che si è nascosto dietro la sua barriera, rigore generoso assegnato dall’arbitro sebbene a termini di regolamento si poteva dare_ Epperò di rigori assegnati per fallo al vertice dell’area con attaccante che non punta l’area ma si dirige fuori,ne ricordo ben pochi; ricordo più spesso, in questi casi, arbitri che sorvolano o che danno punizione dal limite, facendo finta di sbagliare sul dentro/fuori area _ Qui no: puntuale e inflessibile rigore decisivo_ La juve avrebbe vinto lo stesso?! Non ne sono affatto sicuro_
      Celie DI parte_

  304. Beh, il Fatto sottolinea che si tratta di falso in bilancio e che dunque a livello anche sportivo è illecito!
    Juve e Viola non avrebbero nemmeno potuto iscriversi al campionato.
    Non mi pare cosa da poco.

    Noi siamo sotto scacco dal fpf e dunque limitati negli acquisti mentre loro spendono 90 mln per Iguain!
    Ovvio che poi vincono.

    Insomma, mi sembra un fatto grave anche se, essendo la juve, tutto si sgonfierà come al solito.

  305. Celie o non celie, certi sistemi si fondavano anche sui cartellini gialli, ci sarà un perché.

    Io mi chiedo dove erano tanti interisti nel luglio del 2006.
    Fossero almeno andati al mare, avrebbero mangiato pesce.

    Ma a giudicare dalla memoria corta, manco quello.

  306. Ah bbelli!!!
    Dopo de voi, ieri se semo appuntati ar petto puro ‘st’artra bella medaja de colore azzuro.
    Me sembra che nun è male, o no?!

    • Peppe er marmotta mi mette fuori la testa solo quando vince ….bene a maggio sicuramente non ci sarai

    • E tu, da quanno se semo appuntata l’artra medaja, ‘a nerazzura, c’hai messo ddu’ settimane pe’ ‘sci’ dar rifuggio ‘ndó te sei annato a nascónne?

      Ah,ah,ah… M’anvedi te come Joe rode a certi!

  307. IC come icardi

    le curve sono luoghi pessimi in gran parte
    ma quello che ha scritto icardi è a mio avviso indifendibile
    fare il bullo come fa lui non è degno di un capitano e di un uomo che tiene alla squadra
    crea solo casini
    spacca l’ambiente e i tifosi
    vuole solo che gli altri gli dicano
    ” ah che coraggio, che figo che sei”

    penoso
    e comunque mi pare il secondo passo
    dell’ icardexit
    uno che scrive contro la curva non può non sapere che questo provoca rumore, tensioni e incazzature varie
    alimenta le polemiche sui giornali
    predispone a gesti come quelli di ibra
    e, appunto, alla fine del rapporto
    un capitano geniale

  308. Bene.
    Rischiamo di incasinare anche quest’altra partita.

    Ovviamente la società non sapeva, non immaginava, cosa poteva fare…
    Rompono il cazzo per twitter e poi non tentano manco di far slittare l’uscita di un libro con frasi contro la curva per aver il tempo di mediare.

    No, due giorni prima della partita in casa.

    A giugno se ne mandino a casa molti,
    e vedi come aiuti pure il fpf.

  309. della storia del bambino non ricordavo nulla ma per conto mio stiamo dando più importanza alla curva di quella che merita

    mi auguro gli faccia due gol in faccia,così ridiamo per lo sgrammaticate comunicato pseudobrigatista del giorno dopo

    • Perfettamente d’accordo.

      Ciò non toglie che certi numeri di autolesionismo d’alta scuola la società ce li potrebbe anche risparmiare.
      Ma il settore comunicazione dell’Inter non se la fa dare una bozza del libro prima?

      Non prova a dire:”ok, vuoi dire ste cose, non saremo noi a censurarti, però, è un problema se lo facciamo uscire il 17? Tanto per avere un paio di settimane di tempo per metterci una pezza”.

      Voglio dire, non mi pare così complicato.

    • una pezza vorrebbe dire?

      scendere a patti, confrontarsi, chiarirsi e fare pace con questi qua?
      o il problema sono i titoli dei giornali e i cazzeggi di sky?
      ma non c’era un embargo o qualcosa di simile?

      per quanto mi riguarda, se questi sono gli esiti della passione popolare per il fùlbàr preferisco andare allo stadio assieme a poche migliaia di privilegiati e tifare o esprimere dissenso ordinatamente seduto al mio posto, per il semplice fatto che pago, non perché mi sono autonominato più interista degli altri

  310. più che della società bisognerebbe rendersi finalmente conto che la fascia di capitano ce l’ha sul braccio un pirla, a prescindere dal comunicato della curva.

    prima a uno senza palle, adesso a un pirla.

    visto che l’apparato genitale maschile si è completato, sarebbe il caso di darla ad un Capitano che abbia cuore e cervello.

  311. D’accordo con corso
    Fortunatamente – o no?…- la società è corsa ai ripari e gli ha scritto una risposta sostanzialmente di scuse

    Gli ha scritto perché dubito fortemente il nostro centroavanti sappia esprimersi in modo così forbito

  312. Semplicemente è un ultrà anche lui…

  313. Blah…sinceramente frega niente dell’onore infangato della curva nord. La fascia a Icardi l’avrei tolta quest’estate non certo adesso. Che cazzo è poi, la curva nord…un’entità indistinta? O 4-5 persone che ne comandano un centinaio? Non sono l’Inter e non rappresentano i milioni di tifosi interisti. Massimo rispetto alla loro passione ed al lavoro che fanno per sostenere la squadra e regalarci splendide coreo. Dopodiché i manager della comunicazione trovassero un modo professionale per ricomporre sta puttanata. Nessuno è più importante dell’Inter.

  314. Peppe, vedi di appuntarti la medaglia gobba, magari a fine campionato. Che fai un piacere a tutti noi.

  315. ci mancava solo il rigore sbagliato…

  316. fine primo tempo 0 a 0, con ciliegina sulla torta di Icardi che sbaglia un rigore.

    forse DB avrebbe dovuto farlo calciare a Banega o a Candreva o a Perisic o a sa il cazzo chi, non di sicuro a Icardi per via di quelli striscioni della curva nord, per cui adesso si potrebbe arrivare a pensare che lo abbia sbagliato apposta.

    io non credo però visto la testa di cazzo che è, potrebbe pure essere.

    contratto o no, questo è pronto per fare le valigie, qui ha chiuso.

  317. rigore regalo, solo che noi evidentemente non sappiamo sfruttarlo come altri..
    meno male che abbiamo evitato la beffa a fine tempo..
    ci vuole più concretezza

  318. La curva nord può andare a cagare.
    Sempre con Icardi, vediamo piuttosto di non farlo giocare sempre solo in mezzo a quattro e magari di non crossare sempre sul portiere.

  319. Alè, ricominciamo con gli Icardismi. Ok, abbiamo appurato che non è propriamente un genio, ha una moglie che è una… lasciamo perdere e la fascia da capitano probabilmente la usa come reggipalle.

    Detto ciò, se non la butta dentro lui chi lo fa? Praticamente nessuno.

    Adesso segna due gol e la Curva, come per magia, molla i forconi e inizia ad intonare canti natalizi. Scommettiamo?

  320. Mi sa che qui il problema non è (solo) Icardi.

  321. frittata fatta!!!

    ma al netto dell’autogol e del rigore sbagliato

    una riflessione sull’allenatore si può fare?

  322. Allenatore inadeguato.

  323. Ok liberi tutti. Complimenti alla curvs per il clina sereno creato. Dopodiché dopo un secondo tempo del genere la pazienza l’ho persa. Insistere con un modulo tutto fasce e cross non ha senso. Mettere dentro Gnoukuri non ha senso. Pensare al terzo posto ha ancora meno senso.

  324. per mettere gnoukuri a s.siro, al posto di banega, mentre sei in vantaggio

    contro il cagliari, poteva bastare mazzarri…

  325. Non ho parole……..qui di inadeguati penso c’è ne siano in quantità industriale……..poi sto gioco con una sola punta di ruolo mi fa cagare……qui manca l’anima……altro che……joao Mario predica nel deserto…..gli altri mediocri …..tutti indistintamente giocatori ed allenatori……povera Inter come ti hanno ridotta……

  326. Ce….naturalmente….

  327. La colpa è di un allenatore inadeguato
    Di giocatori in larga parte inadeguati
    Di una società inadeguata

    In un mix micidiale
    Che ci spinge nel precipizio

    Comunque a Bergamo finirà la avventura del piccolo olandese

    E poi ricominceremo il gioco degli allenatori bruciati

    Ps icardi è quello che è
    Ma jovetic che non ha voglia neanche di entrare
    Perché lo schiera ?

  328. Io sarò una cassandra ma non la vedo bene per il futuro. Se non si riesce a vincere con il Cagliari mi viene da pensare ai 40 punti. Dopo l’illusione della partita con la giuve è stata una discesa anzichè una salita. Tutti appagati come se si fosse vinto il campionato. Invece di un punto di partenza è stato un punto di arrivo.
    Vi prego di non nominare più Zeman. Che solo a sentire il nome mi vengono i brividi. Pensiamo al ns misero orticello invece di parlare di 3 posto o cose simili. Siamo tristi anche nel contestare un ns giocatore. Dei geni. Per forza poi ci prendono per i fondelli contestiamo l’unica punta che abbiamo. Siamo sicuri che fdb ha la situazione in pugno? Ho l’impressione di una polveriera pronta a scoppiare

  329. Non voglio mettermi tra quelli che (ri)cominceranno il tiro al piccione FDB, ma il secondo tempo mi ha decisamente sconcertato. Ok, proviamo a credere che l’impegno con le nazionali abbia pesato. Però ad esempio quanto deve durare la punizione di Brozovic? No perché ok che bella la cantera, ma Gnoukuri anche basta. Qualcuno che sa tirare da fuori?

  330. immagino che la colpa la daranno al solito ex che ha fatto il gran rifiuto e che per questo sarà maledetto in eterno dai soliti noti.

    forse no, stavolta la daranno alla curva nord che contesta un pirla e i pirla bisogna compatirli non contestarli se no sbagliano i rigori…

    la dirigenza aveva due decisioni da prendere importanti, una era dare fiducia a chi comunque ci ha fatto ritornare in Europa e fargli completare l’opera, anche se i puristi del gioco non erano soddisfatti, e l’altra dare una bella pedata nel culo a un centravanti con il cui ricavato avremmo messo a posto la squadra prendendo quello che ci serviva.

    dato che è del tutto evidente che le hanno cannate tutte e due per dare retta ad un presidente in uscita, speriamo si sveglino in tempo prima di fare la fine del Cagliari due anni fa, perchè dopo i primi entusiasmi di chi di calcio non capisce un cazzo, perchè Brera, pur esagerando, se riteneva lo 0 a 0 la partita perfetta, e non il 4 a 4 o 5 a 4 o giù di lì, voleva solo dire che se fai tante azioni da gol ma ne subisci altrettante, non è la maniera giusta di giocare, anche se a volte può essere divertente.

    ma se è divertente anche e sopratutto per gli altri, non va bene…

    • Ciao Corso, lascio stare il discorso sulla dirigenza che ha sbagliato le due scelte perché non siamo d’accordo e si sa. Non penso nemmeno che ET sia in uscita, FDB è una sua scelta (tardiva) e credo abbia in testa un altro paio d’anni di permanenza. Con i cinesi sta oltretutto intavolando affari dalle loro parti. Oggi il discorso non era tante azioni da gol fatte e subite. Poche fatte e quasi zero subite nel primo tempo. Quasi zero fatte e tante subite nel secondo. Passo indietro preoccupante. E ripeto, non possiamo permetterci di fare ancora a lungo la caserma svizzera con Brozovic.

  331. Gli ultras hanno rotto i coglioni.
    E Zanetti dovrebbe avere il coraggio di non fare confusione identificando con “i tifosi”.

  332. identificando = identificandoli

  333. Scusa Corso ma perché continui a fingere di non capire che Mancini si è AUTOesonerato!!???? Non voleva piu restare in questo bordello.

    • ciao Gianni,

      perchè io non credo che sia stata una sua idea ma di Thoir che ne aveva le palle piene di lui come ha detto in una intervista prima ancora del suo esonero, asserendo che con il Mancio aveva avuto dei contrasti ma che comunque l’allenatore dell’Inter era lui.

      come dicevano anche Zanetti ed Ausilio…

      per cui ci sarebbe da capire quali fossero quei contrasti ma non ci vuole una cima per immaginarseli, il primo era il rinnovo del contratto senza clausole capestro tipo secondo o terzo posto obbligatorio, la seconda era di avere mano libera nella scelta dei giocatori da comprare e da vendere, logicamente se questi fossero stati sul mercato, non di chiedere i Messi o i Ronaldo o altri irraggiungibili come la luna.

      gli hanno detto di no, ma questo solo a una decina di giorni prima del campionato, glielo avessero detto subito andava in barca a giugno e non a settembre, che era meglio per tutti e anche per lui.

      adesso DB sta pagando per tutti ma non c’entra niente, ha solo accettato un incarico più grande di lui, come avrebbero fatto tutti del resto, chi si lascerebbe scappare l’occasione della vita?, rimane il fatto che mi sembra in pieno marasma, perchè secondo me, se davvero lui è quello che dice dimostrando coi fatti il pugno di ferro con Kondogbia e Brozovic, avrebbe dovuto mostrare il pugno di ferro anche a Icardi, primo perchè la cazzata che ha fatto lui è molto più grave anche se la curva nord è piena di stronzi, ma sono stronzi che tifano l’Inter di cui una società deve tenere conto, e secondo non farlo giocare in quel clima di contestazione che lo ha portato ad una prestazione di merda e a fargli tirare un rigore con la tremarella.

      invece lo ha fatto giocare e non l’ha tirato nemmeno fuori dopo essere passati in vantaggio, dando un contentino a quelli che lo fischiavano ma sopratutto mettere lui fuori da quel marasma.

  334. Ma guardate la partita di oggi…..ma che ci fai col possesso palla se non tiri mai in porta? Ma quante parate ha fatto Storari? Cavolo io mi aspetterei che si giochi rischiando di prendere 4 5 gol a partita ma almeno se ne creino 6 o 7……poi adesso sento ausilio che dice che si è fatto un gran primo tempo…e rimango perplesso….molto…poveri noi……arriviamo a questi 40 punti e mettiamoci una pietra sopra…a tutto ed a tutti….

  335. Per un’ora neanche male, poi dopo il vantaggio è finita la benzina, si è come spenta la luce…

    Poi, con il cambio Gnoukourì per Banega, si è spento il calcio…

    Icardi? Da nobel per la letteratura

  336. È uno dei momenti gia vissuti in passato e sopratutto negli ultimi 5 anni. Il momento di stare calmi e dare modo e tempo alla società e alla squadra di prendere la strada giusta. Di difendere l allenatore dagli attacchi dei tanti nemici che godono. Di chiudere alla svelta il caso Icardi e di restare più che mai compatti. Penso invece che la nuova società esaltata fino a ieri verrà insultata e ridicolizzata, che anche Zanetti perderà i suoi gradi e che FDB stia già rosolando e presto verrà sostituito da mister x, accolto come il messia, portatore del bel giuoco, ma anche lui a scadenza breve ( i fatidici 18 mesi ).

  337. Possiamo discutere dei moduli, della solitudine del centravanti, tornare al 442, Icardi, gli ultra’, i sicari di Buones Aire, ecc…
    Ma il piu’ era stato fatto sbloccando con Joao, l’allenatore aveva subito dopo fatto un cambio conservativo per dare piu’ equilibrio, pensando proprio al “non prenderle”, e succede che il cuore della difesa si fa infilzare da balordi.
    Il finale e’ stato dettato dalla voglia di recuperare a tutti i costi, la squadra si e’ spaccata e ci stanno tutte le critiche del caso= comunque a che serve che il portiere faccia i paratoni se poi si fa gol da solo?

  338. Liberiamoci al più presto dell’olandese,altrimenti retrocediamo.Ci prendono tutti per i fondelli(Allenatori e giocatori avversari,Giornali e televisioni ecc) “Squadra eccellente,può lottare per il titolo,deve solo(sic!!!) trovare l’equilibrio” .
    Traduzione: “E’ una squadra squinternata e senza prospettive prossime”.
    Via l’allenatore,(assunto improvvidamente da E.T.) tentiamo con Capello;pur di raddrizzare la baracca ricorrerei anche a Belzebù.
    Il Milan con un allenatore vero,squadra media(+ aiutini) se la sta cavando meglio.
    Dopo giovedì,una volta eliminati dalla E.L.,via l’olandese .
    Anche oggi,compreso il rigore,abbiamo tirato in porta tre,dico 3,misere volte;il Cagliari(come il Chievo,il Pescara,l’Empoli,il Bologna,Il Palermo)sembrava il Real Madrid.Noi per arrivare in area(e non tirare)25 passaggi e cross dalla tre quarti,gli avversari tre passaggi ed arrivano da Handanovic. PENOSI E INCONCLUDENTI!

  339. Difficile trovare compattezza con metà squadra con le valige in mano…

    Gente come Jovetic, Brozovic, Kondogbia, Melo, Ranocchia, Eder, tutti strapagati che scendono in campo senza il piglio giusto…

    A ciò si aggiungono le pirlate di Icardi… davvero una bella polveriera, non c’è che dire…

    Tutto ciò in un campionato modestissimo, in cui stasera chi vincerà tra Chievo e BBilan, affiancherà la Roma al secondo posto…

    Cmq, nella parte destra della classifica, siamo primi

  340. Capello!!!! Il fine giustifica i mezzi???? Penso ancora e sempre che l Inter abbia una dignità da difendere. Non è bastato Lippi?? Vogliamo riprovare con un altra serpe infiltrata?? Non scherziamo. Preferisco lottare orgogliosamente x la salvezza che avere a che fare con certa gentaglia

  341. ottimo primo tempo, poi ci dice bene col golletto, poi onestamente è successo qualcosa di incomprensibile, me lo potrei spiegare solo col calo fisico sennò veramente non si capirebbe

  342. Dopo il gol siamo spariti. Non è la prima volta e anche l’allenatore lo aveva fatto notare in precedenza. Non siamo in grado di gestire la gara, non abbiamo leader in campo, caliamo solo d’intensità perdendo con facilità le distanze e sbandando per tratti (in genere buscando gol). JM è l’unico palleggiatore che può nascondere e fare girare la palla. Purtroppo darla a Banega (piedi d’oro, gran personalità ma anche oggi da suoi errori in uscita altrettante occasioni per gli altri) significa tutt’altro che metterla in cassaforte. Va risolto l’equivoco proteggendo meglio la difesa a costo di rinunciare a qualcuno (un esterno, o Banega stesso a favore di Brozovic o Kondo). Oggi FDB l’ha fatto togliendo l’argentino ma Gnoukouri sta dando ragione a Mancini. Ed Eder per Candreva è una scelta che continua a non convincere.

  343. Capello…,..ci mancherebbe solo Capello per completare le chicche messe in atto dalla società in questa ennesima sciagurata stagione……..purtroppo Et (…noto intenditore di calcio) ha deciso di portarci questo giovanotto che si è messo da solo in qualcosa più grande di lui….è chiaro che la squadra non ha i mezzi per fare il gioco che lui vorrebbe….un gioco del genere lo può fare il Barcellona, a tratti il B. Monaco, ma noi proprio no…..abbiamo solo un paio di elementi che potrebbero far parte della rosa di un top club…..prima ce lo mettiamo in testa prima la finiamo di illuderci o farci illudere che questa sia una squadra che possa competere per obiettivi diversi dal quinto/sesto posto….e se la situazione dovesse degenerare…non ci voglio pensare…………….

  344. Capello??’

    preferisco andare in B con De Boer.

    leggo che su Icardi ne mettono sempre tre e per lui è difficile.

    a parte che se si muovesse un pò di più e non stesse solo in area ad aspettare l’imbeccata, di occasioni da gol se ne creerebbero di più anche per lui, ma se su lui ne mettono tre, significa che giocano in tredici o che ne abbiamo due dei nostri liberi?

    e com’è che invece la palla cercano di darla solo a lui?

    la verità è che uno come Icardi lo marcherebbe bene anche Ranocchia, perchè di problemi non ne dà, l’unica cosa è che devi cercare, quando gli arriva il cross, di non farti fregare, per il resto, senza cross e fuori dall’area, si marca da solo.

  345. Due giorni fa mi sono dovuto mettere sotto il tavolo per proteggermi dal fuoco di fila che ho subito per essermi azzardato a dire che secondo me è stato fatto un gran casino quest’estate e non siamo migliorati granché.

    Ora, invece, siamo addirittura inadeguati.
    Uno o due elementi massimo sono buoni.
    Cioè Banega, Joao Mario, Icardi, Perisic, Miranda, sono diventati inadeguati? ‘mazza…

    Io rimango della mia: i singoli sono buoni, ma è stato fatto un tale casino quest’estate che sono rimasti scoperti dei ruoli che invece era importante coprire per prima.

    Candreva è un buon giocatore, ma anziché fare la conta dei gol suoi e di Callejon, basterebbe guardare i movimenti per capire che a noi serve più uno che cerchi la percussione e che punti la porta convergendo verso l’interno, anziché allargarsi e crossare.

    Questo perché secondo me Icardi non è un ariete, al limite una torre, sa segnare di testa, ma più in spizzata e torsione che con l’incornata del cross in mezzo.

    Il problema rimane il bordello che la società ha combinato quest’estate, permettendo a un Mancini qualsiasi di buttarci in questa situazione. Una società di 108 anni di storia che si lascia mettere in scacco dagli isterismi del suo allenatore.

    Per non parlare dei casini che stanno combinando oggi.
    Ero allo stadio, non potete capire il clima surreale che c’era. La curva contestava Icardi e il resto dello stadio che contestava (giustamente) la curva.

    Come ci siamo arrivati a questa situazione? Perché è stato permesso che succedesse una cosa del genere?

    E devo leggere anche che Ausilio è incazzato nero.
    Lui è incazzato? Forse non ha capito che IO tifoso sono incazzato nero.

    E mi incazzo il doppio se leggo lo stesso che dice “no, ma io il libro di Icardi non l’ho letto, non mi interessava, l’ho letto stamattina, mi sono incuriosito, non toccava a me”

    Cosa? Non ti interessava? Non toccava a te? ”

    I risultati non possono che essere questi.

    • Este quando io dico che solo un paio di elementi non sono inadeguati, intendo riferirmi al tipo di gioco che fa Fdb. Con un altro allenatore il discorso sarebbe diverso.
      Per dirla chiaramente se tu vuoi fare il Barcellona devi avere Messi, Suarez, Neymar Iniesta, Rakitic….etc…..se hai Candreva, Banega, Medel il gioco totale non può essere praticato…..Se invece ti accontenti di un 4.4.2 magari alla Ranieri con Perisic e Candreva sulle ali, con due punte magari arrivi terzo. Con questo sistema di gioco non ci pensare proprio…..
      Ps…i due da top per me sono Joao Mario e Perisic da ala pura……gli altri….tutti gli altri faticherebbero non poco a trovare posto nei 23/24 di un top club….compresi Icardi ed Handanovic il quale alterna mezzi miracoli ad errori da dilettante….

    • su Candreva concordo;
      non è male ma non segna! il nostro tridente è spuntato anche perché, a parte Icardi, gli altri fanno e hanno fatto pochi gol_ Prima di silurare Frank, che si giochi almeno la carta Gabi_

  346. E smettiamola di parlare di Capello. Se Icardi è un “uomo di merda” per canticchiare le allegorie della curva da oggi sintonizzata sulla metrica dei gobbi e di tutte le altre curve d’italia, Capello di che “pasta” d’uomo sarebbe fatto?

  347. su Banega aveva ragione il Mancio quando disse che è un giocatore atipico.

    che tradotto significa che non sai in che ruolo metterlo, perchè non lo sa nemmeno lui dove dovrebbe giocare, poi sbaglia passaggi più di Kovacic e non è che li sbaglia come ultimo passaggio che è quello che gli si dovrebbe richiedere, cioè giocare vicino alle punte, o alla punta nel nostro caso, no, li sbaglia nel nostro centro campo così favorisce ripartenze velenose mettendo in crisi la nostra coppia di centrali, come gli ho visto fare spesso con il Pescara, il Bologna e la Roma e dato che anche oggi si è ripetuto, siamo sicuri che illumini il nostro gioco e non piuttosto quello degli avversari?

    la risposta è che DB l’ha sostituito con Gnoukuri, che significa che lo ha trattato come Kondgbia, di conseguenza non c’è molto da rallegrarsi.

    due cose si fanno veloci su qui, dire che uno è un bidone dopo mezza partita e dire che uno è un fenomeno dopo lo stesso lasso di tempo.

    se penso che l’anno scorso mi toccava litigare con mezzo blog perchè dopo 8 giornate eravamo in testa con 17 punti e quest’anno, dopo 8 giornate ne abbiamo 11, ma di quelli che la menavano non se ne vede mezzo, mi sa che non solo l’Inter ha grossi problemi.

    • Banega oggi ha fatto schifo, ma è di una classe superiore; comunque quando è uscito stavamo 1a0_ La sua sostituzione può essere stata recepita dagli altri quasi come una rinuncia a giocare_

    • Per me tu sbagli blog. Settore Mancini è da un’altra parte.

  348. Epperò adesso i progressi nel gioco si vedono….Io vado a spippettarmi sulle trame di passaggio e sulla supremazia territoriale del primo tempo, questo si che è appagante.

    Mica come l’anno scorso che giocavamo dimmerda…… ma eravamo primi!

  349. Ma come si fa a dire che è colpa di De Boer, poi?

    Cioè, quando Mancini subentrò a Mazzarri, ebbe a disposizione una finestra di mercato per poter prendere i giocatori più confacenti al suo gioco, eppure io non mi gli ho dato alcuna responsabilità per il girone di ritorno che non fu fra i migliori,

    perché non si poteva addossare a lui le colpe che erano invece di Mazzarri.
    Era giusto che lo si valutasse sull’intero anno, preparazione atletica e ritiro compreso.

    Cosa che ha fatto l’anno scorso.

    E ho discusso più e più volte su questo con chi lo criticava a prescindere come tagnin o intervincit.

    Per lo stesso, identico, medesimo motivo, non mi sento di dare la colpa a De Boer per una stagione in cui sta cercando di dare un gioco alla squadra, pur non avendo potuto scegliere praticamente nulla.
    Le responsabilità, come furono di Mazzarri per due campionati fa, sono di Mancini adesso.

    Sapevo che il rischio di bruciarlo era altissimo, quello che non mi aspettavo è che ci fossero ancora più vedove dei devoti mazzarriani.

  350. Per essere chiari: non credo che esonerare l’allenatore sia la soluzione migliore. Anche perché le sue responsabilità sono limitate..

  351. infatti Este non è rivolto a te, ma a tutti quelli che ci hanno affettato gli zebedei per 4 mesi con la squadra ancora prima in classifica, chiedendo quello che finalmente stanno vedendo oggi…. bel gioco anche a costo di stare a metà classifica.

    Quindi adesso cosa c’è che non va?

  352. Io non so se olandese sia adeguato o meno
    Dico solo che le probabilità di perdere a Bergamo sono alte per storia e perché le squadre veloci le soffriamo da morire
    E se perdiamo anche lì – spero di no- non vedo come si possa tenere ancora fdb
    Orrico perse a Bergamo e saltò
    Dato che la storia è ciclica ci potrebbe stare

    Giovedì non voglio neanche pensare a cosa succede col clima di merda che c’è

  353. Sono sempre stato contrario ai cambi di allenatore in corsa. All’Inter degli ultimi decenni hanno sempre portato male. Comunque sia: Capello proprio no. Scusatemi, ma non vorrei passare dalla gastrite all’ulcera perforata. FDB sta facendo le sue bojate, non discuto, ma forse è meglio dargli un po’ di tempo (magari sbaglio: ero anche per dare tempo al Mancio, l’anno scorso).
    Icardi è un pirla, come è stato già scritto più volte. Non mi capacito di come non ci sia stata una lettura preventiva del suo libro da parte della società. Non che si voglia esercitare una qualunque censura, ma tirarsi la zappa sui piedi in quel modo è inammissibile. Anche senza volersi schierare con la curva, buttare benzina sul fuoco di una polemica così cogliona è veramente da mentecatti.

  354. Poi riguardo alla storia di Icardi credo che sia la manifestazione più chiara di quanto siamo bravi a complicarci la vita da soli. Difficile dire chi sia il più coglione.
    Il primo premio va ad Icardi: ha scritto cazzate…..è ovvio….ma che pretendere da un pirlone che scrive una biografia a 23 anni…..è un idiota.
    Il secondo premio va alla società (sempre che ci sia…..) che non legge il libro prima che esca…..quantomeno leggera….
    Il terzo premio va a Fdb che schiera lo scemo e gli fa tirare addirittura il rigore.
    Ed infine una citazione per coglione riguardo la merita anche la curva che contesta proprio prima della partita….complimenti a tutti….

  355. Io pensavo che a 23 anni non si potesse fare un’autobiografia, lo sto scoprendo adesso..

    Parole di Ausilio.

    Ma qualcuno in Società che leggesse le bozze del libro no?

    Ma soprattutto, che cazzo di biografia scrivi a 23 anni che ancora non hai fatto una minchia?

    Ok, sarà anche uno segna (per la cronaca oggi ha sbagliato un rigore importantissimo), ma resta sempre un bimbominkia!

    Insomma, non mi pare ci siano più dubbi.
    Adesso, dopo la telenovela estiva, ci aspetta quella invernale, con FDB che rischia di non mangiare il panettone e noi di nuovo a ricominciare tutto daccapo per l’ennesima volta!

    Infine, posso dire che la curva nord andrebbe chiusa?
    Ecco l’ho detto.

    • Secondo me la curva nord è direttamente responsabile della sconfitta di oggi.

      Per fortuna hanno accusato il colpo quando si sono ritrovati ad essere fischiati da tutto lo stadio.
      Ogni volta che tentavano di contestare Icardi venivano sepolti dai fischi di uno stadio intero.

      E il coro si stoppava subito.

      L’unica soddisfazione della giornata.

    • Ecco, ho appena postato e vi leggo in ritardo, ma sono d’accordo con voi.

  356. Bravo internazionalista!!!!! Comunque….. per favore settore scrivi il pezzo che stasera ne abbiamo bisogno!!!!!!

  357. La cosa veramente grave è che qualcuno legga il libro di Icardi ! E infatti non l’aveva letto nessuno, nonostante sia uscito da vari giorni: non la società, ma nemmeno i giornalisti a caccia di scoop… Qualcuno della curva, invece, si’!!

  358. FdB è inadeguato perché questo è il campionato italiano dove anche Mourinho ha avuto le sue difficoltà, dove anche un Cagliari qualsiasi ti mette alle corde, dove il gioco che vuoi fare lo fai quando hai una squadra rodata e risultati in cascina così da non esporti più di tanto a critiche e rovesci.
    E poi continuare con questi cross quando non hai uomini in area … come pretendi di segnare con un possesso palla quasi fine a se stesso con gli avversari che difendono in dieci?

  359. e, neanche a dirlo, i cuginimerda sbancano chievo

    non sono più cosi sicuro di finirgli davanti…

  360. este il problema di deboer non è tanto tecnico o tattico (per quanto se segni con il contagocce qualche domanda te la dovresti porre), ma ambientale, e per ambiente intendo non milano, ma l’italia; mi spiego : se in olanda ad una neopromossa fai un gol, probabilmente la squadra avversaria (che non vedeva l’ora di levarsi il dente) smette di giocare , qui no , qui ogni squadra se la gioca alla morte, qui ogni centrocampista laterale va sul fondo a crossare ed ogni centrale di difesa ti fa un mazzo così fino al 96esimo; se il tuo difensore (non so neanche chi fosse) lascia al laterale due metri per crossare quello crossa (poi per inciso il tuo portiere se la butta dentro ma questo succede a noi ed a poche altre squadre al mondo), se le tue marcature sono così poco asfissianti , al contrario di quelle di tutte, dico tutte, le altre squadre di A, questo è quello che succede e se un tecnico non allena ad affrontare queste situazioni sono dolori; l’inadeguatezza di deboer sta tutta qui, è inadeguato non al gioco del calcio, tantomeno a quello per esempio spagnolo o francese, ma a quello italiano sì; chiudo : ma wanda quanti cazzi di soldi vuole far portare a casa al marito ?

  361. LUCKY

    perché questa domanda non la fai a ET?
    È lui che l’ha preso.
    E dopo un’altra telenovela, quella del Mancio!
    Che io mi sarei pure rotto di cambiare gli allenatori.

    Inadeguato FDB. Ok, quindi?

  362. I tifosi dell nord hanno messo un bello striscione affettuoso verso icardi sotto casa sua

    Siamo alla frutta

  363. Che poi scusate, ma dove sta scritto che il compito della società sia leggersi le bozze dei libri che pubblicano i propri giocatori? Non credo nemmeno possa, a meno non l’abbia fatto mettere nero su bianco da qualche parte. Qui il problema è la gente che gestisce il ragazzo, che non si rende conto che pubblicare la cazzata dei picchiatori argentini pronti a soccorrerlo dagli ultras (l’equivalente in salsa gaucha de “..chiamo ammio cuggino…”) significa pestare una grossa merda e ventilarla via social (“..purtroppo oggi ci sono i social..” dice il vicepresidente, signur…). E fa il paio con l’estate della Wandona. Ora, se la società vuole rendersi ridicola, gli levino la fascia dopo che uno stadio intero l’ha difeso, o meglio, ha difeso l’Inter dalle smanie di protagonismo dei nipotini di Caravita. Intanto il Milan si sta prendendo altri 3 punti a Verona, a completamento di una bella domenica di merda.

  364. Dai Gus, cerchiamo di essere seri.
    Una società del calibro dell’Inter non aspetta la pubblicazione di un suo tesserato (l’attaccante migliore e capitano) senza sapere cosa ci sia scritto dentro.
    Se non l’ha messo nero su bianco, la toppa sarebbe peggiore del buco.

    Stanno gestendo l’Inter in maniera dilettantistica, è palese. Non ne imbroccano una manco per sbaglio. Roba mai vista, ma proprio mai vista.

    P.S. A proposito: tu mi assicuri sempre che il Milan fa cagare. L’altra volta ti vedevo bello sicuro, io lo sono sempre meno.

    • certo che i risultati danno morale e consapevolezza…. ma fino ad oggi hanno raccolto ben oltre i propri meriti e su questo non credo ci siano dubbi

  365. Se hai uno come Icardi in squadra (cioè, come dovevamo, un bimbominkia acclarato) devi fare in modo di marcarlo stretto e cercare di prevedere le sue stronzate, perché lo sai che farà stronzate!
    È matematico.

  366. Sto Milan non è che sia poi così scarso come veniva dipinto. Pensavo a una lotta a tre per i due posti rimanenti della Champions, ma credo che i rossoneri diranno la loro. E domenica c’è Milan-Juve… Pronostico secco: vince il Milan di misura.

  367. Il termine edulcorato per definire la curva di oggi è “masochisti”.
    Quello più schietto è “coglioni”.

  368. Il Milan non ha fenomeni in squadra….il suo allenatore che pure dice di amare il bel calcio lo ha capito e schiera un onesto 4.4.2 facendo rendere al meglio il materiale a disposizione.
    Noi forse abbiamo una rosa complessivamente migliore ma senza fenomeni (per me Icardi ad esempio non è molto più forte di Bacca, Donnarumma è sicuramente migliore di Handanovic, a livello di terzini siamo scarsi alla stessa maniera, Candreva non è poi sto fenomeno in confronto a Bonaventura, Romagnoli sta facendo bene ed è in netta crescita a differenza di Murillo in calo costante da mesi, non mi sembra che Kucka alla fine sia così peggiore di Medel….è quindi torno a bomba e dico che noi di meglio abbiamo solo Perisic e Joao Mario)
    La differenza sta nel fatto che noi ci si è messi in testa di fare il Barcellona….ed i risultati si vedono…..ed mi viene difficile anche prendermela con Fdb che di colpe ne ha ben poche…..il problema è nella incompetenza di chi ha avuto la geniale idea di affidargli la nostra squadra in quel modo…..

  369. il “gol” di Bacca l’avete visto?
    i cugini si’ che applicano gli schermi…

    • Gol vergognoso per fortuna e infatti non dovrebbe nemmeno essere assegnato a Bacca. Peccato però che Bacca in 2 minuti + recupero ha toccato più palloni di Icardi in 180 minuti contro Cagliari e Bologna.

  370. E’ incredibile come ci sia ancora qualcuno che difende ancora icardi come l’unico che segna, Icardi meglio di Bacca, Icardi che segna ogni volta che tocca il pallone. Delle due l’una: o si tratta di prezzolati in malafede o di incompetenti.

    6 reti? Qualsiasi attaccante al posto suo avrebbe già segnato minimo 10 gol (di cui almeno 2 oggi) ogni partita Pericic e Candreva mettono dentro 100 palloni e lui dorme, tanto gli hanno fatto il contratto da top player, pagliacci. Ormai Perisic non ne può più di quel paracarro inerte che non anticipa mai un movimento, oggi ha iniziato a mandarlo giustamente a fare in cxxo. Icardi è talmente scarso che Joao Mario per fare gol ha dovuto tirare e poi andare lui stesso a riprendere la respinta del portiere. I 50 decerebrati della curva Nord ne fanno un questione di onore, tipico dei microcefali. Ma per me Icardi può scrivere la sua ridicole autobiografie da 20enne che non ha vinto una minchia, e se ci sono dei coglioni che la leggono, peggio per loro. Icardi va cacciato perché è scarso e chiunque al suo posto al centro dell’attacco avrebbe fatto il doppio di gol, Milik, Dzeko, Mandukic, Bacca, Kalinic, Pavoletti, Herteaux CHIUNQUE!!! Avete rotto la mxxxxxa con Icardi, via a gennaio per 35 milioni e prendiamo un 9 vero. Così i decebrati curvaioli sono contenti e noi iniziamo a fare 3 gol a partita, così ci possiamo permettere anche questa difesa.

  371. Oggi mi sembra che abbiamo avuto una limpida conferma di quanto sia fondamentale la psicologia e di quanto contino gli stimoli esterni (in bene e in male). Non solo per la prestazione di Icardi ma per il gioco espresso da tutta la squadra. Quindi mi sembra poco significativo fare considerazioni su moduli o ruoli o anche sui valori dei singoli con in mente la partita di oggi. Dopodiché secondo me sarebbe meglio (aldilà delle valutazioni di merito sull’opportunità di certe scelte della società sia di carattere sportivo che non) non contribuire ad aumentare la pressione su fdb e avere pazienza. Tanto se saltasse non risolveremmo un bel niente!!!!

  372. soluzione: Icardi al Napoli, ci prendiamo soldi e Milik rotto che però è un pupillo di Frank_ Nell’attesa usiamo Gabigol

  373. Este, io continuo a sostenere che Juve Roma e Napoli ci siano superiori e che il Milan se la giocherà con noi per un posto in europa. Altre certezze non ne ho. L’altra volta ti pronosticavo un sorpasso entro il derby, così, giusto per professare un po’ di ottimismo a contrastare il tuo cupio dissolvi. La società che sta sbagliando tutto, per me ha sbagliato solo a non forzare prima l’uscita di Mancini altro che leggersi i romanzetti in anteprima dei coatti tesserati. Per il resto ad oggi non mi sembra che il Milan di Montella si stia facendo forza dell’organizzazione societaria granitica alle spalle, e tra Suning e le scatole cinesi dei cugini continuo a pensare si sia messi meglio noi. La rosa per fare un campionato più che dignitoso ce l’abbiamo, e condivido chi dice che con un po’ di sano realismo l’equilibrio di squadra si raggiungerebbe rinunciando al dogma del 4231 o 433 (che è in perfetta continuità con l’idea di calcio del predecessore dell’olandese, altro che profeta del calcio totale).

  374. Suning e “i cinesi” milanisti sono le proprietà, non c’entrano.
    Io parlo di organizzazioni societarie.

    Il Milan comunque ha, se non altro, evitato di incasinare le cose.

    La nostra società (ripeto, non proprietà, società, è diverso, almeno nel nostro caso) per ora sta agendo come un club di dilettanti.
    Quello che m’aspetto è che a fine anno, forse anche prima, la proprietà, stavolta senza tergiversare tanto, mandi via tutti o quasi, e rifondi le cariche principali da zero.

    Perché è la terza volta che sento Ausilio dire di essere incazzato a posteriori, senza mai assumersi una responsabilità.
    E se invece di incazzarvi a posteriori, provaste a prevenire i motivi dell’incazzatura?
    Che dite, proviamo?

    Fossi Zhang, lui e tanti altri sarebbero già alla porta.

  375. Ma c’ho fatto caso solo io che da quando Icardi ha firmato il nuovo contratto, con relativo ritocchino, è ricominciata una nuova telenovela?
    Stavolta, se possibile, ancora più inquietante?

    Anche, se non soprattutto, in campo, dove è ritornato ad essere quel paracarro che conosciamo.

    E non venite a dirmi che segna, perché se il prezzo da pagare è questo, personalmente, ne farei volentieri a meno.
    E poi, in fondo, non è altro che il suo lavoro quello di fare gol, visto anche il lauto compenso che prende!

    E magari investirei i suoi soldi su altri attaccanti, gente che almeno non va in giro a scrivere autobiografie senza senso, inutili se non addirittura dannose.

  376. Personalmente ho sempre detto che Icardi segna come un normale attaccante. Nè più nè meno. Non dico che è scarso, ma nemmeno un fenomeno come si vuol far credere.

    Riguardo al libro : chissà perchè, ma mi stavo già preoccupando quando venerdì ho letto che la consorte del nostro bomber si stava esaltando twittando a tutta birra che il libro del marito era già primo in classifica. (che la dice lunga sul livello culturale del nostro paese, ma questo è un altro discorso.)
    La società Inter è colpevole perchè se hai parte dei diritti d’immagine di Icardi, non ti preoccupi di leggere le bozze del libro?? Dilettantismo allo stato puro.
    FDB : no al cambio di allenatore assolutamente, però sveglia eh. Secondo me ha fatto uscire Banega quando ha commesso due errori di fila che ci stavano costando carissimo.

  377. L’idea di Acanfora non è male … Milik al posto di Icardi e Gabigol titolare … Però andava fatta in estate …avremmo preso moltissimi soldi da de Laurentis e forse oggi non avevamo così pochi punti in classifica … però non credo che questo sia il problema principale … LA SQUADRA E’ MESSA MALE IN CAMPO ! … Ripeto quanto detto dopo la partita con la Roma, non c’è filtro a centrocampo e siamo troppo vulnerabili nella nostra metà campo. Spesso i difensori si trovano a dover rincorrere gli attaccanti o centrocampisti avversari e diventa difficile. Handanovic non può fare sempre miracoli … si deve trovare una quadra a centrocampo nella fase difensiva e poi, forse bisognerebbe spronare i nostri difensori centrali, a fare meglio, ad essere più determinati e sbagliare meno. Comunque c’è sempre la possibilità di modificare l’assetto difensivo e giocare a tre … anche se l’esperienza Chievo non fu così positiva … Ma vedremo … Essere tifosi dell’Inter da tre anni ad oggi è stata una grande sofferenza, non vedo l’ora che tornino i tempi del Mou, speriamo che nel giro di qualche settimana si tornerà a parlare di gol, classifica ed ambizioni Champion. Per quanto riguarda Icardi non commento, è un problema che deve risolvere la società e poi, se un tesserato scrive qualcosa di sbagliato ne paga le conseguenze …. Per concludere, non credo che FDB sia all’altezza dell’Inter, spero però di poter essere smentito nelle prossime settimane. Altrimenti spazio da un ex giocatore interista….. Sarebbe ora …