Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda Manganiello

L’immensa, indicibile tristezza per la morte di Kobe Bryant rende stanotte lo psicodramma nerazzurro un po’ ridicolo, com’è inevitabile. E com’è forse giusto che sia. Nel frullatore di emozioni di oggi – le nostre all’ora di pranzo, fino a quelle del mondo intero in serata di fronte alla scomparsa di una giovane leggenda – mettici pure che la Lazio pareggia, che la Juve perde e che il tuo misero punticino con il Cagliari a fine giornata si guadagna il suo perchè. La morte di un immenso campione riporta alla caducità delle cose terrene: il calcio è una faccenda grave ma non seria, le conclusioni si tirano alla fine e i drammi sono altri.

Con il cuore spezzato, parliamo di calcio. Il proverbio di oggi è: quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda Manganiello. Ha arbitrato male? Boh, probabilmente sì, il suo atteggiamento già lo conoscevamo. Non ci ha dato un rigore, questo è certo. Poi? Le ammonizioni c’erano, l’espulsione di Lautaro anche, e il Toro sarà tanto più coglione quante più giornate gli daranno (espulsione e sceneggiata a tempo scaduto, che cagata). Dopodichè direi di fermarci qui, mancano 17 giornate e tante altre cose capiteranno. Capita, per esempio, che tu pareggi (per un autogol sfigato all’inverosimile, tallone più palo, ma vaffanculo) e la butti in tragedia e che poi nelle ore successive le tue avversarie fanno un punto in due, per esempio. Non è tutto già scritto, evidentemente. E se vi piace pensare al complotto, io penso a Mourinho e a come reagiva lui. Nella famosa partita delle manette, ormai quasi 10 anni fa, Inter-Samp, finita 0-0, l’arbitro Tagliavento cacciò fuori Samuel e Cordoba nel corso del primo tempo: Inter in 9, senza i due centrali difensivi. E cosa fece Mourinho? Niente, lasciò dentro tutte le punte, per tutta la partita. Con il gesto delle manette fece esplodere lo stadio e l’Italia intera, ma non tralasciò l’obiettivo di vincere quella partita, anche in 9, senza togliere gli attaccanti.

Ecco, guardiamo alla luna, e non a Manganiello. E guardiamo all’obiettivo che non centriamo più, quello di vincere le partite. Cinque pareggi nelle ultime sette, questa è la luna. Quattro volte in vantaggio e quattro volte raggiunti, questa è la luna. La perdita del controllo della partita per un calo fisico che arriva ormai a orologeria, la quasi totale impossibilità di cambiare le carte in corso d’opera con i cambi: questa è la luna.

Il campionato vero inizierà da domenica prossima, con una squadra che potrebbe uscire rafforzata come non mai dal mercato di gennaio. Con un centrocampista top che ci darà anche soluzioni di tiro dalla distanza e su punizione, con due esterni che ci immaginiamo ben al di sopra della linea di mediocrità su cui eravamo assestati, con una punta esperta (e fisicata) in più a far rifiatare il reparto. Rifiatare sarà uno dei verbi chiave delle ultime 17 partite: una cosa che – tra rosa risicata e infortuni in serie – non ci siamo mai potuti permettere, e si vede.

17 partite sono tante ma, contemporaneamente, non c’è più tempo: tra poco avremo Milan e Lazio a distanza di una settimana, e poco dopo la Juve. Cioè, fra 35 giorni i nostri destini potranno essere già decisi, e quantomeno ben definiti. 17 partite sono tante ma, appunto, non c’è più tempo. Dobbiamo tornare quelli di due-tre mesi fa o saranno cazzi.

Per questo trovo davvero inutile star qui a parlare di Manganiello e del solito presunto complotto plutocalciomediatico nei nostri confronti. C’è un bel modo per andare oltre, ed è quello di vincere. Non lo facciamo più, pur creando quasi sempre tanto (ed è la vera ragione per cui personalmete non mi dispero). Torniamo a farlo, torniamo a chiudere le partite, torniamo a crederci fino all’ultimo secondo. Eravamo primi, ora siamo secondi e virtualmente terzi: ma sempre in cima, nonostante tutto. Riordiniamo le idee, gestiamo le forze e torniamo a vincere. Non maceriamoci nelle presunte ingiustizie: non serve a un cazzo e porta pure male. Torniamo a vincere, e gli altri si fottano.

share on facebook share on twitter

101 commenti

  1. Secondo, per ora…

  2. A ormai notte fonda, oltre alla misera (di fronte alla morte) panacea della sconfitta della Juve e del pareggio della Lazio aggiungerei il risultato in Emilia. Forse qualcuno non sarà d’accordo con me , ma per noi emiliani con una certa tradizione, era importante.

    • Abbiamo recuperato un punto a quelli la’ proprio nella notte che poteva chiudere ogni discorso.. è proprio il caso di rimettersi a correre

  3. Potenza del calcio: Sa farci provare le peggio (e meglio) emozioni. In una tragimenica uscirne alla fine vivi é semplicemente geniale, Grazie

  4. p.s. il solito grandissimo Sector, merci

  5. Sector, parliamo di calcio.
    3 falli fischiati a nostro favore nel secondo tempo, due dei quali subiti dai nostri difensori centrali.
    Tutti e 3 i falli fischiati dopo il pareggio del Cagliari.
    Significano 20 minuti tra il 45 e il 75esimo in cui non c’è stato fischiato nessun fallo a favore.
    20 minuti, nel periodo di massima pressione del Cagliari.

  6. L’ultima goccia pensa di essere la piu importante perché fa traboccare il vaso. Ti maltrattano per tutta la partita e l’arbitro ti guarda ridacchiando, anzi ti fischia contro. Alla fine scleri a causa di una sciocchezza e tutti a dire “ma è una sciocchezza e per di più a tempo scaduto”. Ti indicano la luna e tu guardi il dito. A quegli altri hanno anche stavolta provato a non fargliela perdere (negato rigore al Napoli). Stavolta ci è andata bene… Lo ripeto, o segnamo due gol nei primi 30 min. o in qualche modo ci mettono lo zampino

  7. Pii chiaro bisogna giocare meglio

  8. Settore, mi spiace ma questa volta non posso essere d’accordo con te al 100%.
    Torniamo a vincere, certo, ma gli “altri” CI fottono e non solo con un manganiello.

    E’ impossibile non vedere la malafede del sistema, sempre a favore dei “soliti noti” e sempre a sfavore di chi in ItaGlia cerca di contrastarne le vittorie decise in anticipo.

    Anche ieri sera, a Napoli, ne abbiamo avute copiose testimonianze.

    Tra tutte, il TRIPLO fallo di mano (nella stessa azione) nell’area degli innominabili, che “non è stato visto” né dall’arbitro, né dal VAR: probabilmente in record mondiale (escludendo, ovviamente, il campionato di calcio della Corea del Nord).

  9. Lo stadio ha la capacità di trasformare un cittadino probo, amante della filosofia e dell’arte in un assatanato imprecatore che a fine partita urla a squarciagola lo stesso epiteto che ben si attaglia ai bianconeri, in direzione dell’arbitro …che peraltro, non lo percepirà nel baillame generale.
    Memore di essere stato anche quello, il sottoscritto si trova a ragionare su questo post per cercare un equilibrio.
    Abbiamo pareggiato perchè non abbiamo fatto il secondo o perchè l’arbitro non ci ha fischiato nemmeno un fallo a favore?
    Immerso nel mood dello stadio a 15 minuti dalla fine la sensazione che ho espresso ai miei vicini era la seguente : “se la palla arriva nella nostra area e uno del Cagliari sviene ci fischia un rigore contro”.
    La sfiga , la grande dea alla quale evidentemente abbiamo rotto i coglioni in tempi ancestrali ormai dimenticati, è venuta in soccorso del Manganiello evitandogli tuffi mortali-carpiati-ritornati e/o interpretazioni ai limiti del regolamento, incaricando il tallone di Bastoni (novello Achille) di deviare la sfera quel tanto che bastava per far uscire la traiettoria dai limiti entro i quali Handanovich si sente di prendere in considerazione l’idea di tuffarsi.
    Non siamo ai livelli del principio di indeterminazione di heisemberg, ma il dualismo per me resta finchè non sei talmente superiore che nemmeno arbitri e sfiga possono interferire…ma questa è un altra storia.

    (speriamo quella dei prossimi mesi!!)

  10. Ero a San Siro e mi sembrava di assistere ad un nuovo sport. Punizioni invertite, proteste consentite ad una squadra e non all’altra. Al di là dei demeriti della squadra, che comunque lotta, e della rosa ristretta, per una volta Settore mi sento di dire: di che cosa stiamo parlando? Ho sinistri presentimenti di un deja vu…

  11. Eh no, caro Settore, stavolta non sono d’accordo, “torniamo a vincere” come? In queste condizioni? Ancora un po’ e dirai anche tu che “l’arbitro è l’alibi dei perdenti”, “abbassiamo i toni”, etc etc. La squadra sta facendo il suo, ma viene chiaramente ostacolata e defraudata in modo sistematico, il solo episodio del rigore non dato su Young era scandaloso, poi il fallo iniziale di joao pedro da cui nasce il loro pareggio, le punizioni e ammonizioni a senso unico, l’espulsione di lautaro che vorrei proprio sapere che ha detto (fra l’altro mi pare che l’italiano lo mastichi pochino) e poi basta vedere l’atteggiamento dei cagliaritani che pretendevano che fosse annullato il goal non si sa con quale motivazione, evidentemente anche loro avevano capito che l’arbitro non vedeva l’ora di danneggiarci! Avete mai visto qualcuno protestare così al merda stadium? Io rimpiango Mou, non solo perché anche in 9 provava a vincere, ma perché a sti stronzi gliele cantava chiare, conte sarà bravo ma certi discorsi non se li può permettere, infatti ieri non ha parlato

    • E siamo in 4…

    • Nessuno adesso gliele canta chiare. Esatto. E in effetti sarebbe un po’ paradossale vedere Conte e/o Marotta lamentarsi degli arbitri. Ci prenderebbe per il culo mezza Italia. Ma ci sono anche Zanetti (che potrebbe ogni tanto tornare utile da quando è vicepresidente) e il presidentino Zhang jr. Su dài ragazzi facciamoci rispettare!

  12. Se mi dite, sucede cosi da sempre, rassegniamoci che tanto lo sappiamo,che devi fare dei record per batterli,pensiamo solo a giocare che altrimenti peggioriamo le cose… ne avrei anche piene le scatole ma potrei capire

    altrimenti non condivido, abbiamo segnato piu di loro, abbiamo subito meno gol, abbiamo perso di meno

    abbiamo il nostro periodo cosi cosi e pareggiamo e qualcuna tipo Lecce ce l’hanno fatta pareggiare, anche loro hanno avuto periodi cosi cosi contro Bologna,Genoa etc..avrebbero pareggiato anche loro ma gliele hanno fatte vincere

    Trova le differenze

    • E siamo in 5… a pensarla più o meno allo stesso modo… tutti stolti settore? Tu l’unico saggio?

  13. Sector

    ok

    io guardo la luna

    ma non è che poi il dito me lo ritrovo dove non vorrei?

    • E’ stata già detta, ma viene spontanea (da ‘dentro’, direi): più che un DITO ci siamo trovati un MANGANIELLO.

  14. Negli ultimi 30 anni abbiamo vinto qualcosa (tanto) solo quando gli innominabili erano “in galera”. Degli ultimi 8 scudetti 2 sono stati chiaramente sottratti con le sporche a Napoli e Roma. Loro sono forti ma appena qualcuno gli si fa sotto vai di arbitraggi indecenti e punti persi qui o punti regalati là (ieri ci hanno provato due volte, una con noi e una col Napoli, ha funzionato solo una volta, è gia qualcosa) e cosi alla fine la matematica allegra ti regala tricolori.

    Mi spiace doverti annoverare tra la vasta schiera dei risultatisti d’Italia. Leggi le partite da come sono finite. A parte il fatto che non ti preoccupi perché attacchiamo comunque (ieri in effetti abbiamo fatto 23 conclusioni verso la porta e 1 solo gol) e la abbiamo anche buttata via ANCHE noi, ma non è solo così. Come ogni cosa complessa, e il calcio lo è, non ha mai solo una spiegazione univoca. Perché giocando più o meno bene e più meno incerottati si potrebbe parlare comunque molto diversamente di quello che avremmo saputo fare sul campo, quando in almeno tre degli ultimi pareggi (ma tempo fa pure in quello in casa col Parma) in cui il lordo ci direbbe che non sappiamo più vincere, mentre il netto di tutta la verità va scontato (e tanto) del rigore che manca ieri, del gol annullato a Lukaku col Lecce che era regolarissimo (molto più di quello di Dzeko ieri sera), e di un blocco di Lautaro lanciato a rete da solo fermata senza var con l’Atalanta – se la memoria non mi tradisce riguardo all’avversario di turno di una serie…
    Tre indizi – più altri altrove, in specie a “loro” – fanno una prova, non è più solo una casualità insignificante.

    Caro mio quindi anche tu vedi il “tuo” ditino e io la luna. Vedi un po’ che strano. Ti vogliamo bene ma se scendi dal piedistallo del saggio e rispetti un po’ più gli altri che sarebbero stolti (secondo il famoso detto di cui hai fatto qui uso) sarebbe meglio.

    Ps. Nella retorica della morte nello star system, ancora un po’ si dimenticano, tra gli altri della morte di un altro degno uomo, il pilota. Ma che cazzo ce ne frega del pilota, chi minchia è? E la figlia tredicenne è solo una vittima conseguente.
    Quando fu ucciso Falcone si parlò molto degli agenti della scorta. Così vai a scoprire che il solito Stato sordo e spesso infame ha più rispetto degli uomini qualunque che la tifoseria dello star system.
    Del resto solo nella UE ci sono in media 65 morti ogni giorno per incidenti stradali (si riducono ogni anno un pò per l’attenzione alla sicurezza) ma questa sorta di guerra civile è così da una vita, e nonostante le cifre spaventose da 25mila vittime all’anno, roba da massacro bellico, guarda un po’ che caso (case automobilistiche?), della sua esistenza a parte il solito caso particolare nessuno sa nulla.

    E tanti saluti a tutti.

  15. In realtà il dito è manganiello (di pinerolo…)
    la luna è l’AIA

    • a proposito il prossimo dito sarà doveri
      come giustamente ha già detto qualcuno, indovinate dove finirà quel dito?

  16. Partita palesemente indirizzata, Sector per l’amor di dio, tu no, non puoi uniformarti alle p.i.

  17. Ma…. se fosse Sarri la quinta colonna tra quelli là? A sentirlo parlare…

  18. E siamo in 5… a pensarla più o meno allo stesso modo… tutti stolti settore? Tu l’unico saggio?

  19. Wellcome Christian !

  20. Io mi sento di dire, che siamo in 70 mila (praticamente tutti quelli presenti ieri allo stadio, compreso il sottoscritto)
    a pensarla diversamente da Settore.
    È che a forza di prenderlo nel culo (metaforicamente parlando), si diventa sordi. E molti di noi interisti (causa le buone maniere dei nostri dirigenti) lo siamo diventati da parecchi anni.
    E direi che ora mi sono rotto ampiamente i coglioni!

    • Grande Enzo. Ampiamente è quasi eufemistico. È una situazione insopportabile a cui qualcuno deve provare almeno a metter mano. Subito, farsi sentire. Perché stavolta non ci saranno le intercettazioni telefoniche a fotterli e riscrivere un decennio di calcio in cui tutti sapevano come andavano le cose, ma eravamo tutti piangina da bar.Secondo loro.

  21. chiedo a voi: non ho visto la partita, ho visto solo sul telefono la sintesi di 4′ che la lega calcio mette per tutte le partite su youtube (dove non viene fatto vedere il fallo su young, ma questo succede per tutte le partite).

    prima di leggervi mi ero fatto l’idea che eravamo dentro la solita crisi post panettone con compresa crisi di nervi fomentata anche, a mio avviso, dal mister e dai suoi lamenti. il tutto corroborato da un intervista di handanovic che diceva che se avevamo pareggiato non era colpa dell’arbitro.

    invece leggendovi mi pare di capire che ci sia stata la solita conduzione arbitrale tesa ad “innervosire” chi veste in nero e azzurro.

    per cui vi chiedo: in percentuale questo pareggio quanto è frutto dell’arbitro e quanto di un nostro evidente scadimento di forma ed idee?

    ps:scandaloso che ieri non ci sia stato il var per cuadrado. ad inizio campionato queli falli, che per me non lo sono, li fischiavano tutti. e Ronaldo ed il suo vaffa all’arbitro dopo l’ammonizione (a dire il vero inesistente)?

    AMALA

  22. Mi associo alla domanda di KALLE73

  23. Cantaci, oh Gino, la tua verità

  24. per Kalle 73 e Lothar : dal mio modestissimo punto di vista l’arbitro ha fatto mediamente cagare nel senso che non si è mai capito in che modo, direzione e per cosa volesse fischiare. Per questo motivo una squadra seriamente intenzionata a vincere se ne sarebbe fatta una ragione ignorando e proseguendo a pedalare. Sono mancati soprattutto Sensi e Barella quando avremmo dovuto chiuderla, sbagliando scelte e tiri. Bisogna anche ammettere che poco dopo l’1-1 il cagliari ha avito la sua bella occasione di vincere con un cross dal fondo DX che per un pelo (credo Pedro) non è riuscito ad impattare in anticipo nell’area piccola. Purtroppo oramai il ns. modo di giocare è stato ampiamente decodificato e non sono certo che con i nuovi innesti se ne potrà trarre giovamento. Urge qualche variante. Quanto a Mou e alla famigerata partita con la Samp, ricordo che dopo la seconda espulsione gli avversari non passarono più la metacampo. Non era solo questione di manico, ma anche di uomini in campo che riuscivano farsi rispettare.

    • grazie Gubella

      in quell’Inter c’erano Giocatori con la G maiuscola sia a livello tecnico che caratteriale, vuoi per capacità di essere leader più o meno silenziosi,vuoi per fame e voglia di vincere ( citerei Julione, Samuel, cambiasso, wes, materazzi, eto’o e milito senza voler far torto a nessuno), che ahimè oggi non intravedo in nessuno dei nostri

      forse per età e voglia di mangiare l’erba del campo l’unico che in prospettiva potrebbe arrivare a quei livelli è lautaro. poche chiacchere (tranne ieri…) e tanta sostanza.

      AMALA

  25. Grazie Gubella, ottimo report.

  26. @Kalle
    Io direi 50 e 50 %.

    Poi vorrei dire un’altra cosa, magari impopolare.

    È vero che il ronaldo scarso è stato graziato per il vaffa (lo scrive pure il corriere), ma è anche vero che di vaffa come quelli se ne vedono almeno due o tre per squadra per partita.
    Le partite dovrebbero sempre finire otto contro otto o peggio.
    Nulla di paragonabile all’impeto di Lautaro o alla famosa testata di bonucci o al mitico triplete di vaffa del pupone.

  27. Ma che discorsi sono quelli che al netto degli arbitraggi puoi vincere lo stesso.

    Certo, ovvio che teoricamente l’Inter potrebbe battere un Lecce anche con l’arbitro mal disposto, ma allora mi spiegate perche’ la corazzata Juve ha avuto bisogno della auperiorita numerica per un tempo senza motivo contro il Genoa e nonostante cio non avrebbero vinto senza un mezzo rigore al minuto 94!
    Partite del kaiser in un campionato teoricamente capitano a tutti, anche a squadre che valgono il triplo dei nostri stipendi, solo che a loro non le fanno accadere questo e’ il punto

    Con il Genoa, Bologna etc avrebbero buttato via punti di merda anche loro

    Poi che nell’ultimo periodo qualcosa si sia inceppato evidente(stanchezza, rosa ridotta, mal di Gennaio, ora di cambiare modulo) non so decidete voi

    Ma quello e un altro discorso

  28. A nii il mezzo rigore su young non lo fischiano

    Tre punti e oggi tutti a fare la ola

  29. dimenticavo, ieri sera a pochi minuti dalla fine, CR7 è stato ammonito e subito dopo ha urlato un “de puta madre” evidentissimo in Tv e probabilmente udibilissimo…

  30. Prime dichiarazioni di Eriksen, appena giunto in Italia:

    “Non c’è del marcio solo in Danimarca ”

    Almeno lui NON HA DUBBI AMLETICI…

    Consentitemi una digressione letteraria (liberamente adattata da William Shakespeare – le VARIAZIONI sono evidenziate in MAIUSCOLO):

    Essere **** o non essere ****, questo è il problema.
    Se sia più nobile sopportare
    le percosse e le ingiurie di una sorte atroce,
    oppure prendere le armi contro un mare di guai
    e, combattendo, annientarli.
    SOFFRIRE E NON dormire.
    Niente altro.
    E dire che col sonno mettiamo fine
    al dolore del cuore e ai mille colpi
    che la natura della VAR ha ereditato.
    È un epilogo da desiderarsi devotamente.
    SOFFRIRE E NON dormire.
    Dormire, forse sognare: ah, c’é l’ostacolo,
    perché in quel sogno di VITTORIA
    il pensiero dei sogni che possano venire,
    quando ci saremo staccati dal tumulto della vita IN SERIE A,
    ci rende esitanti.
    Altrimenti chi sopporterebbe le frustate e lo scherno del tempo
    le ingiurie degli oppressori, le insolenze dei superbi,
    le ferite dell’ ONORE disprezzato,
    le lungaggini della legge,
    l’arroganza dei potenti
    e i calci che i giusti e i mansueti
    ricevono dagli indegni.
    Qualora si potesse far stornare il conto
    con un semplice TRIBUNALE,
    chi vorrebbe portare dei pesi
    per gemere e sudare
    sotto il carico di una PARTITA logorante
    se la paura di qualche cosa dopo la SORTE (?),
    il paese inesplorato dal quale nessun viandante ritorna,
    non frenasse la nostra volontà,
    facendoci preferire L’ONESTA’ CON LA QUALE sopportiamo
    ai MALI CHE BEN conosciamo?

  31. Ma a Eriksen gli hanno spiegato in che campionato è finito e cosa esattamente lo aspetta?

  32. Ieri, almeno per me, è stata una domenica speciale, a partire dal mezzodì (uno dei momenti più sgradevoli per godermi in pace una partita di calcio) quando sono scesi in campo i nostri eroi con la sensazione che la partita, data per facile, avesse un risultato già scontato: primo tempo chiuso in vantaggio, pareggio nel secondo tempo nel solito modo idiota, l’unico errore magari che commette la nostra estrema difesa, ma definitivo ai fini del risultato. Conclusione logica: definitivo addio allo scudetto, rischio, con quest’andazzo , di ridursi all’ultima giornata a lottare per lo strapuntino in Coppa. Poi, nel tardi pomeriggio, il derby romano. Mi rifiuto di assistere al primo tempo, convinto che la Lazio farà polpette della povera Roma. Accendo per il secondo tempo e assisto ad una Roma padrona del gioco e la nostra diretta concorrente allo scudetto faticare molto per conservare un immeritato pareggio. Infine dopo cena la partita che dovrebbe coronare col nono scudetto la regina del campionato. Assisto sbalordito ad un Napoli che prende a pallate i rivali (in tutta la partita da parte loro un solo tiro in porta, con papera del portiere e gol di Ronaldo). Queste due sarebbero le nostre rivali, destinate , in virtù del gioco superiore, dei fuoriclasse che loro hanno e che noi ci sogniamo, già da Gennaio ad involarsi verso lo scudetto? Da un lato mi rallegro per il punto guadagnato, dall’altro mi domando quante occasioni sprecheremo ancora, da Barcellona a Dortmund, da Firenze a Lecce e ieri a SanSiro, sempre allo stesso modo, sperperando punti preziosi che ci avrebbero permesso in campionato un gruzzoletto di punti di vantaggio in vista della corsa finale e un posto meritato in Champions? Conte confida sui nuovi acquisti per debellare il morbo che imballa la squadra nell’ultima mezz’ora. Se non ci riesce lui, famoso come sergente di ferro…Ma io temo che non basti, che tutto sia frutto di carenza di mentalità vincente, dopo anni di rassegnati perdenti. La mia Domenica speciale è poi finita nella maniera migliore, a mezzanotte, per un altro genere di risultati, che però non hanno nulla a che fare con quelli calcistici, ma qui mi fermo…
    Buona settimana a tutti.

  33. Non c’è niente che digerisco peggio di un interista che mi dice che non mi devo lamentare degli arbitri. Se poi me lo dice uno che stimo allora mi cadono le lune per terra.
    Noi interisti abbiamo il sacrosanto diritto dopo un secolo di dito nel culo di urlare quanto cazzo ci pare al mondo che questa manica di mafiosi ci rema contro e non si preoccupa neanche di nasconderlo.
    machecazzo tutti gran signori son diventati, mi consola che mi hanno raccontato che ieri erano in 70000 a fischiare all’unisono a quel pezzo di merda.

  34. No, non sopporto affatto che ci facciano passare per checche isteriche, perchè così non è!
    So solamente che i vari Orsato, Abisso e, ieri Manganiello, sono a mio parere killer a libro paga, assoldati dal monociglio frustrato.
    Se ci fate caso, ogni anno a metà campionato, arrivano questi sicari per tagliarci le gambe.
    Oramai il danneggiarci – e deriderci – per loro è diventato un vero divertimento! Anche perchè si sentono immuni, e questà immunità la vediamo -ahimè- tutte le domeniche. Ad oggi, gli arbitri non hanno assegnato loro contro almeno 4 o 5 rigori, e questo comporta che in classifica si ritrovano almeno 8 punti in più.
    E noi qua a leccarci le ferite.
    Bah…

  35. Basta! è vero, c’è stato un arbitraggio di parte. Pare che i nostri dirigenti si siano lamentati nelle sedi opportune, non in televisione. Noi tifosi ci siamo incazzati. Adesso voltiamo pagina, per favore. Non facciamoci il fegato troppo amaro.
    Parliamo di Erick, giocheremo col 3412?
    Se se ne va Vecino, prenderemo qualcun’altro?

    • Si parlare del calcio giocato è meglio e mette di buon umore.

      Anche se si ha ragione, a furia di lamentarsi si diventa tristi, musoni e gobbi.

      Speriamo di vedere il 3412 che forse in alcune situazioni potrebbe dare una mano.

  36. poteva andare peggio
    poteva annullare il gol

  37. Mi sono sempre chiesto se nelle società calcistiche “strutturate”, come la nostra Beneamata (dunque é chiaro che ci sia una “mal-amata”..), vi sia una persona/un ruolo deputata/o ad accogliere i nuovi acquisti, presentandogli i valori e la storia del club. Se così fosse, vorrei proprio vedere il video di 5 minuti che stanno mostrando ad Eriksen. Cosa si vede?..quale lo storyboard– storytelling?
    Vogliamo provarci noi a dare dei suggerimenti al reparto di Comunicazione interna dell’Inter?..
    I minuto – La Gloriosa Inter del primo Moratti
    —- Juve Inter 9-1 nel 1961: perché accadde?
    II minuto – L’Inter dei Record del 1988 + coppe Uefa a gogo nei 90’s+ Ronaldo
    III minuto: creatina e calciopoli, ovvero “sai dove sta l’unica società sportiva del mondo accusata di ben due illeciti sportivi? in Italia. E sai cosa è successo? nulla in quanto la condanna arrivata troppo tardi.. E ora? sono ancora lì
    IV minuto – il triplete
    V minuto – Vedi II minuto in versione 2.0
    Ultimi 10 secondi: “ora tocca a te”
    Avete alternative?

  38. Leggo di Eriksen forse con l’Udinese o piu’ probabile nel derby.
    Ma non scherziamo, nel secondo tempo di domani sera potrebbe essere mooolto utile se non indispensabile, basta giocare in emergenza.

  39. Marelli dice che era rigore (su Young), il cretinetti su Italia uno dice che no (però avrebbe annullato per gioco pericoloso il gol del pareggio). Qua non se né esce, al di la delle antipatie(degli arbitri) o della premeditazione, ogni domenica è un terno al lotto, devi sperare che ti capiti quello giusto

  40. Ok, arbitri corrotti schiavi del putridume sabaudo. andassero affanculo

    però basta fare i tafazzi. ieri è arrivato un giocatore che erano anni che non si vedevano al Meazza ( un incrocio tra il Beck e Wesley), un TOP PLAYER che ha scelto nell’apice della carriera agonistica (a febbraio sono 28 primavere) di venire a giocare da noi rifiutando proposte inglesi e spagnole. mica come il capriccioso portoghese che è venuto qui a svernare a 40 milioni anno + benefits vari.
    è evidente che qualcosa è cambiato, dopo lukaku (26 anni) un altro giocatore di grido che ci sceglie, segno evidente che qualcosa è cambiato vuoi per l’appeal dell’allenatore, vuoi per la solidità societaria e aziendale.

    ragazzi, in alto i cuori, le tenebre si stanno diradando. l’anno scorso di questi tempi prendavamo il carneade cedric….. un acquisto cosi deve rinfrancare l’ambiente ed i giocatori e portare quella mentalità vincente che gli fa dire “ok, l’arbitro ci penalizza, ma noi allora gliene facciamo un altro e un altro ancora!!”

    alla fine siamo sotto di tre punti, conto sul fatto che le difficoltà di questo gennaio siano frutto anche di una ripresa della preparazione per andare al cessum stadio a prenderli a pallonate. vengano pure a pressarci sulla trequarti come hanno fatto col napoli che con i lanci di eriksen scateniamo la lula in contropiede!!!

    oggi sono particolarmente positivo, non trovate 🙂

    AMALA

  41. Io trovo, Karl Heinz, che ti farei giocare già mercoledì per la forza del tuo messaggio, SI, in alto i cuori, saremo più forti di qualsiasi avversità, vamos!!

  42. Benebene.
    Che voglia di vederlo giocare.

  43. Vorrei rinfocolare un pò la polemica, e dare uno sguardo a Fiorentina-Genoa e all’operato del (sempre lui) Orsato.
    Come ai più bui tempi del moggismo, ammoniti i due terzini fiorentini che erano in diffida (Milenkovich e Caceres) che, of course, non giocheranno contro la Juve.

    Qualcuno obietterà che evidentemente se le saranno meritate…ma sappiamo tutti come il cartellino giallo si presti alle più fantasiose interpretazione da parte di certi professionisti del fischietto.

    p.s. ricordo a tutti, e rivendico la mia appartenenza alla linea dei duri e puri del Complottismo Sciismo Chimichismo!

    • Flavio,
      secondo te,
      al verona,
      prima di quale partita hanno piazzato il recupero con la lazio?

      Tralaltramente li fanno giocare di mercoledì co quelli de Roma e poi al sabato con gli altri

    • Ultima degli ottavi tim cup di giovedi sera fu roma parma….la domenica dopo juve parma

      L’ultima dei quarti inter- fiorentina

      Domenica ?

      Ma d’altronde come suggerisce piu’ di un interista basterebbe non pareggiare mai e vincerle tutte, semplice no?

    • Io dopo anni di incazzature ho scelto: la bjuve non esiste, non la considero. La ignoro. Potrebbero consegnarle lo scudetto ad Agosto.
      Lavoro in un covo di gobbi e ho amici gobbi. L’ho fatto per proteggere me stesso e gli altri 🙂

      Intanto, fossi AdL avrei cominciato a contare i secondi posti per mettere le stelle su maglia e stadio.

  44. Sanchez (che rientrerà Manchester a fine campionato) dal primo minuto co Lautaro e Godin dal primo minuto domani, speriamo bene. Christian non ancora pronto. Speriamo bene, quello spelacchiato di Jachini già che lancia asce di guerra, spero di decorarli in un boccone sti sfigati di viola, ormai si va fino in fondo, forza ragazzi

  45. divorarli!!!

  46. Che ano il Bilan!!!!

  47. La partita di ieri sera dimostra chiaramente che la coppa Italia è un inutile impegno infrasettimanale.
    Sarebbe più logico giocarsela fra le prime quattro (sei? otto?) senza rompere i coglioni coi turni preliminari.
    La mancata espulsione di Rebic dimostra come la semifinale dovesse essere Juventus-Milan.
    D’altra parte la Rai ha solo questo contentino e punta a fare più audience possibile.
    Tutti a riempirsi la bocca di Leichester, ma qui da noi non accadrà mai che la coppa la vinca un Wigam!

  48. Pare che terremo solo il bimbo come quarta punta.
    Io sono contento.
    È un bell’azzardo ma anche una grossa e vincente possibilità.

    A M A L A

  49. Ribadisco Iachini ma va cagher tu e i tuoi 18 animali

  50. Il fatto è che i vari iachini, maran etc. sanno che contro di noi possono sperare in arbitraggi “benevoli” mentre con quelli là non ci provano neanche a giocare, fanno turnover, evitano di dare fastidio, tanto se mai potessero fare un risultato positivo cmq non glielo permetterebbero, così invece possono magari guadagnarci qualcosa tipo se a fine campionato servissero punti salvezza ci sarebbe una delle succursali pronta a scansarsi. Ci vorrebbe un campionato a 16 squadre max, e magari playoff x le prime 8 e playout x le ultime 8 (non ricordo più dove ho letto questa idea ma sarebbe ottima x evitare che a fine stagione ci siano squadre “demotivate” senza obiettivi) poi ci sono i rapporti di vassallaggio anche sul mercato, tipo petrachi/paratici, ma quello è un altro discorso

  51. Denny ci vorrebbe un campionato senza gobbi che altrimenti puoi inventarti la qualunque che tanto.

    Guarda con gli aribitri, 3 poi 5, gold line, var, risultato?

    Come scrissi una volta, senza i gobbi per me si puo’ fare anche senza arbitro, ci si mette d’accordo come al calcetto tra amici.

  52. Come darti torto, la mia e’ utopia, concretamente parlando aria fritta.

    Nel frattempo penso che dopo il Milan, la Roma in buona parte anche il Napoli sta lasciando il mondo dei grandi, perche’ Politano a Gennaio ancora ancora, ma Petagna programmato per Giugno mi da di smobilitazione

  53. Bio parco!! Ormai ogni gol dell’Inter deve essere sezionato al var. Maledetti

  54. Sembra proprio necessario che un certo Christian entri ad accendere la luce..

  55. Partita bruttina e complicata, essere in vantaggio è una manna dal cielo…

    Eviterei volentieri i supplementari… Per una volta, dobbiamo chiuderla.

  56. Doveri continua come aveva fatto manganiello, fischi ad capocchiam contro di noi (negli ultimi minuti un fallo fischiato a godin che aveva preso nettamente palla, perfino i cronisti rai erano perplessi) ma alla fine gollonzo di candreva sul quale il var non è riuscito a trovare pretesti x annullare. Facciamo almeno il secondo, se no finisce come col cagliari o con la stessa viola in campionato

  57. Concordissimo!

    A M A L A

  58. occhio a chi leva le zavorre alle merde per salvarsi. leggo di pjaca alla samp

  59. Ma perchè stasera sta formazione?
    Bho.

    Quindi Vecino è ancora dei nostri? Ok.
    Depaul? Niente? Va bhe…
    Giroud? Gli facciamo marameo sul più bello? O è lui che ci ha mandato a cagare?
    Altro? Al 31 agosto, magari nel tardo pomeriggio?

    • Tranquillo, domani annunciano De Paul, Giroud, Llorente, Vidal e Messi.
      Ti bastano?
      Completi l’album delle figurine?

  60. Lukaku, se fa dei gol… e vabbhè, chiudiamo un occhio.
    Ma quando non segna è difficile perdonargli sta goffaggine.

  61. Va cosi
    Varie occasioni per il 2.0
    Al primo tiro(non avevano mai tirato) gol

  62. Solo a me gli ex-interisti in campo stanno sulle palle?

  63. Siii
    Belli tosti.

    Sta storia che 10 occasioni noi 2 loro e finiva in pareggio doveva finire

    Mi tengo stretfa questa Inter davvero tosta

    Una sola cosa dovremmo prendere dai ns modesti avversari di stasera, come si battono gli angoli

  64. Guarda…è una roba da non crederci.
    Spero che sto Ericksen li sappia battere come dio comanda: cioè sul dischetto del rigore.

  65. Barella fuori concorso ma ho visto finalmelte un grande Vecino.

    Se gioca sempre cosi diventa un cambio importante

  66. Anche il gol col cagliari domenica: semplice come l’acqua. Crossettino ad uscire e incornata vincente. Fine. Non è che ci si debba inventare chissachè.
    E il corner è uguale. Checcacchio lo batti a girare verso il portiere quasi sulla linea di porta?! Ma chi è che te la può incornare quella palla lì?
    Farei partire una class action.

  67. Direi che dobbiamo ringraziare handanovic x quella parata su vlahovic che poteva portare loro in vantaggio e un grande barella che ha fatto il goal decisivo. Sui nuovi forse è presto x parlare ma mi sembrano positivi. Mi è parso un po’ fuori ruolo sanchez come trequartista. Ma un altro attaccante non lo prendiamo? Lukaku se gioca sempre prima o poi non ce la farà più. Cmq siamo vivi e non molliamo niente (e coi rientri di brozo, sensi etc non siamo niente male!)

  68. Una ripresa giocata con un piglio migliore è bastata per centrare la semifinale di coppa Italia.

    Gran gol di Barella e miracolo di Samir a testimoniare qualche amnesia difensiva di troppo…

    Esordio di Eriksen e Moses positivo, bene Young. Un vice Lukaku l’avrei preso, il belga ha caratteristiche uniche in rosa e non potrà giocarle tutte.

    AMALA

  69. Condivido con voi che mancherebbe la ciliegina finale, un terzo attaccante, in quanto le 2 attuali riserve mi danno l’impressione che uno un giorno diventerà un calciatore mentre l’altro mi sembra che non lo sia piu’

    Il resto della rosa ora e’ davvero al gran completo, sono fiducioso che ci saremo fino alla fine su tutti i fronti, con un terzo attaccante di medio-alta levatura, non pretendo un top, anziche fiducioso sarei mooolto fiducioso.

    In generale se penso agli ultimi anni sono felice, molto felice

    🙂

  70. Concordo (su Lukaku), il fatto stesso che non l’abbia fatto rifiatare un po’ nemmeno stasera significa che potremmo trovarlo giù di giri in primavera che si decide lo scudo. Serve un vice Luke. Super Barella stasera, personalità da vendere, movimenti da campioncino, e che golazo! Bene Handa, Lautaro, Vecino e il bastoncino, giovane certezza. Son contento dell’esordio dell’esordio di Erik, che dopo pochi secondi é coinciso col ns vantaggio, coi due nuovi arrivati mi sento in grado di affrontare la fase più intensa della stagione con ricambi adeguati. Buonanotte, forza Inter e sempre bjuvemerda

  71. A me Moses, con tutte le attenuanti del caso, non ha entusiasmato molto. Sono ipercritico io o è opinione condivisa?

    • Dunque, Moses vale 8,5ML ed ha 29 anni, quindi tendenzialmente il mercato non gli da chissa quale valore. Notavo che ha giocato nel Fenerbache (non ho voglia di andare a guardare come si scrive) lo stesso numero di minuti di Lazaro da noi (….)
      Prima di trovare il terzo indizio e bollarlo come una pippa, visto che sono un inguaribile romantico, penso che sia una scommessa di Conte che conoscendolo bene si augura di farlo ritornare fisicamente e di conseguenza come giocatore, ai tempi del suo Chelsea. Ci sono giocatori che hanno bisogno di certi tipi di allenatori per rendere.
      Speriamo.

  72. Francesco!
    Esordio, entrato al minuto 74, l’hai gia’ bocciato, o sei tremendo o fai l’osservatore di mestiere 😉

    Invece inizio ad avere forti dubbi sul fisico di Sensi, mi sembra proprio che non gliela fa…non credo sia un caso l’arrivo di Eriksen….

  73. Io sono pazzo di barella,mi ricorda Nicola… credo anch’io e mi spiace davvero tanto ,ma con eriksen ,per sensi ci sarà molta panca.speriamo che sia un upgrade! Sono fiducioso, a patto che l’Europa League sia un obiettivo quanto lo scudetto, perché è lì che eriksen può fare la differenza(in campionato non ci è consentito vincere finché i gobbi non faranno il triplete,salvo nuovi scandali)

  74. ” Andrea
    Gennaio 29, 2020 a 9:50 pm

    occhio a chi leva le zavorre alle merde per salvarsi. leggo di pjaca alla samp”

    Ricordo alcune operazioni, tutte sui 20 milioni (mica bruscolini) ,dello scorso mercato

    Sturaro (Genoa)
    Mandragora (Udinese)
    Audero (Samp)

  75. Sarri non può dire apertamente che la squadra è composta da tutti sti fenomeni che decanta la stampa nazionale(chi perché in fase calante, chi perché non lo è mai stato) e allora la butta sull’approccio

  76. Non è composta

  77. sempre a proposito di quelle merde rompicoglioni, ho letto che il PSG sembra voler riscattare il porno attore per 70 pere, e poi girarlo ai ladroni in cambio di giocatori graditi ai francesi. Mi auguro che Marotta abbia messo un placet da parte nostra ad operazioni simili.
    Per questo rosicherei non poco.

    • Se continuiamo a crescere così comincia seriamente a fregarmene zero di dove vada Icardi. A Parigi sta avendo gli stessi problemi che da noi, gol tanti e gioco di squadra zero (in realtà adesso ha pure smesso di segnare, ma riprenderà), leggevo oggi un articolo dove dicevano che tocca 8/10 palloni a partita. Ma dai su! Ma chi li vuole più certi giocatori? La juve con ronaldo è la più scarsa juve degli ultimi 7/8 anni. Non si può più giocare in 10, neanche se segni 20 gol a stagione.

    • Esatto Javier! Poi ci si divertirebbe molto col wandone che batte cassa ogni anno.

  78. Ho letto che, invece di Giroud, potrebbe tornare Pandev.