Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

La Grande Pennezza, la Grande Vincezza

image

C’era un raccattapalle nero dietro la Vinci, un ragazzotto magro e alto 1,90 abbondanti che faceva sembrare Robertina ancora più minuta (1,63 di pura normalitá) mentre lei gli allungava l’asciugamano. Poi l’inquadratura passava dall’altra parte, dove la Serenona faceva fatica a tenere a bada il suo proverbiale pandorone,  che ogni tanto rimaneva fuori dalla gonnellina e appariva maestoso – immane – nella sua rotonditá, quel che poeticamente chiamavano lombo e che a me ricorda piuttosto un mappamondo, una coppia di gluteux maximus strepitosi che hanno avuto il loro ruolo da assoluti protagonisti in 21 titoli dello Slam e 70 milioni di montepremi, due muscoli enormi e guizzanti,  il culone più vincente della storia dello sport e che Iddio lo benedica, in barba a chi pensa che si possa vincere solo se si è magre e con poche tette, eggiá, proprio.

Ma Serena stasera non era solo glutei e bicipiti, era un fascio di nervi da tenere a bada di fronte all’occasione più clamorosa della sua carriera (un Grande Slam da vincere con il più morbido dei tabelloni di fronte, la Vinci e poi la Pennetta, tzè, un compitino elementare) e che si è sciolta come una sciampista quando il donnino dall’altra parte ha fatto la cosa più intelligente che potesse farla dopo aver perso male il primo set: lavorarla ai fianconi, metterla in ambasce, sfinirla di rovesci slice, una squisitezza tecnica che ormai fa solo lei, la panda di Taranto, lei e il suo tennis antico, un po’ inadeguato, ma che per la sua unicitá può rompere gli schemi a chiunque.

In crisi di identitá e di risultati, Roberta Vinci ha cambiato vita, ha lasciato il doppio (da numero 1) e si è ricostruita da singolarista senza snaturarsi. Il risultato è questo, una partita pazzesca nella giornata più incredibile del tennis femminile italiano e, mi sbilancio, in uno dei pomeriggi che fanno la storia dello sport femminile italiano.

image

Perchè un paio d’ore prima Flavia Pennetta aveva macinato la Halep (di solito è la Halep che macina quelle come la Pennetta) e questa meravigliosa giornata dei paradossi si è compiuta, voilá, due italiane ultratrentenni in finale allo Us Open e tutto ciò è di una bellezza irresistibile, straordinaria, totale. Battere la più forte in casa, strapazzare la n. 2 al mondo e giocarsi – tra azzurre, tra pugliesi – la finale.

Quello che ha fatto la Pennetta non è meno clamoroso del capolavoro della Vinci (che ha avuto un culo epocale nel tabellone, poi compensato con l’impresona). Ha saputo tornare forte (anzi, più forte) dopo un infortunio grave, ha saputo mantenersi per un decennio al vertice, ha saputo addirittura rimanere vigile e lucida nonostante il fidanzamento con quel personaggione di Fogna.

Il colpo di coda di queste due ragazze, che l’etá vorrebbe al declino e che invece si giocheranno uno Slam, è il miglior messaggio che potesse arrivare dallo sport: sei seria, hai talento, hai fame, hai testa? E allora avanti, per te c’è sempre posto. Adesso vinca la migliore, sapendo che tutte e due lo sono.

image

 

share on facebook share on twitter

222 commenti

  1. Il vero peccato è che una delle due debba perdere per forza.
    Grandissime.

  2. Primo, come una di loro?

    O secondo come l’altra?

    BRAVEEEEEEE! 🙂

  3. Quando giocano merde e gobbi ci vorrebbe il meteorite!

    Domani ci vorrebbe un “miracolo” sportivo, con cambio regole in corsa e ex-aequo ad honorem, alla carriera, come dice il padrone di casa! 🙂

  4. Certo che, con serate come questa e con la finale di domani, ci si può anche permettere il lusso di non pensare al derby, almeno fino a domenica mattina! 🙂

    FORZA INTER!

  5. ma non si era detto basta con i nazionalismi?

    poi due Italiane vanno in finale e ci scopriamo tutti Italiani.

    oh! io lo nacqui…

  6. Brave, si`.

  7. in effetti, mi interessa poco che siamo italiane,
    ma è il messaggio ciò che mi piace: hai talento , grinta e lucidità? allora puoi ottenere grandi cose. E devo battere I tuoi demoni, superare I limiti toui e delle convenzioni. Insomma, trovarsi la Williams contro, a Ny…bisogna prima convincer se stessi, cee sua possibile batterla, andando contro al pensiero di tutto il resto del pianeta.
    è il grande potere educativo e spirituale dello sport.

  8. bravissime

    immagino il rosicamento della piccola “ceramica sanitaria”…

  9. Ma il tennis è quello sport dove si tira la pallina con il tamburello all’avversario e chi la fa cadere perde?

  10. Settore non puoi inserire anche qualche rubrica tipo “Guida TV” o “Cotto e mangiato” così mentre aspettiamo il DERBY ci passiamo un po di tempo.
    Magari il gioco dei fagioli come la Carrà, perché no?

  11. Scioppero, scioppero, scioppero (in corteo, urlato. Ma poco, per tenere la voce per domani sera).

    Anche sul viaggetto di bimbominkia. Scioppero.

  12. Ho acceso la TV su premium. Mi sono sobrio un quarto d’ora di elogi su Hernanes e mi ero rassegnato ad un 4 a 0 con tripletta di Hernanes.
    …..1-1 in casa col Chievo.

    Non mi abituero mai ai giornalisti italiani. Incredibile.

  13. Sorbito…

  14. Per stare sul pezzo:

    Tennis, Us Open: Pennetta regina, Vinci battuta 7-6 6-2. Poi annuncia: “Mi ritiro”
    Di fronte al premier Renzi, la brindisina numero 26 si aggiudica il suo primo Slam battendo la corregionale. Grandissima impresa dopo la vittoria della Schiavone a Parigi nel 2010. Poi l’annuncio: “Mi ritiro a fine anno”

  15. 1 punto in 3 partite
    sarebbero stati 0 senza il solito rigorillo d’ordinanza e il proverbiale gol annullato agli altri.

    Morale della favola:

    stretta è la foglia alta è l’acropoli
    da lunedì si torna a parlare di calciopoli

  16. sono molto più infastidito dal nano che si dà ai bagordi ospite dell’amico Puttaniere nel territorio occupato della Crimea ucraina che da Renzi a New York, dove peraltro sarei andato anch’io volentieri

  17. Infatti, si fosse trattato della finale del torneo di Brooklyn tra BMilan e qualsiasi altra squadretta, i vari Salvini, Maroni, Formigoni e Pregiudicato Condannato sarebbero corsi a fare il tifo per la loro compagine.
    Siamo al solito teatrino della politica, attaccare il tuo avversario con qualsiasi motivazione, anche la più idiota.
    Per inciso, sarei andato anch’io a vedere la finale tutta italiana ma mi sono accontentato di DJTelevision.
    Forza Inter, forza Mancio e juve bmilan merde.

    • c’è una famosa foto del derby del 4-0 (che purtroppo non ho salvato all’epoca) con in tribuna il padrone e tutto intorno la sua ghenga di cazzari prestati alla politica tutti con delle pive così

      tra l’altro menano pure sfiga

  18. Non so voi, ma io sia con Ranocchia che con Medel ho paura che la velocità dei loro attaccanti ci metta in grossa difficoltà. Sarò matto, ma io metterei JJ al centro con Murillo…

  19. Per me JJ sta bene dove sta ed è l’unico posto dove può combinare meno danni.
    Con Medel al centro il Mancio si prende un bel rischio stasera nonostante la gran parte dei tifosi non voglia più vedere la rana in campo nemmeno in caso di epidemia di massa. Con la Rana avrebbe avuto quantomeno l’alibi dell’assenza di Miranda, ma se Medel steccasse i cazzi saranno tutti per Mancini.
    Speriamo in bene e forza Inter

  20. Condivido i timori, soprattutto su Rocchi. Qualcuno si chiede come mai, nonostante i disastri, continui ad arbitrare l’Inter. La risposta sembra facile: per ostacolarla. L’altra questione è relativa alla comunicazione. Non credo che il problema della tutela si risolva con la comunicazione. Il problema sta nella scarsa disponibilità della società a difendersi da sola. Se gli innominabili perdono ingiustamente fanno un casino che non se ne parla per 15 giorni. Se accade a noi, come spesso è successo, il nostro grande ex presidente si limitava a dire: è successo qualcosa di poco simpatico. Il termine simpatico lo usava in qualsiasi intervista: ne era affezionato.
    Tornando a Rocchi assolto… se lo quotano ancora è perché gli devono evidentemente qualcosa. Quelli che non parlano vanno premiati.
    Sempre forza noi

  21. ops..ovviamente era..se ne parla per 15 giorni

  22. Fortebraccio?

  23. INTER MILAN 0-2

  24. Non sono affatto ottimista, anche se abbiamo avuto un’occasione d’oro all’ultimo. Sui singoli non c’è da dire nulla, hanno supplito alla mancanza visibile di organizzazione. Attacchiamo sempre nello stesso modo, orizzontalmente e in spazi stretti, mentre lasciamo loro apie pianure dove muoversi. La difesa nel complesso bene, ma il centrocampo dov’è?

  25. mah…
    difesa imbarazzante
    attacco inesistente
    solo jojo e melo

    speriamo

  26. James, la difesa ci ha tolto parecchie castagne dal fuoco all’ultimo momento, ma questi arrivano sempre lanciati, noi giochiamo ad una velocità (?) imbarazzante.

  27. Ciao a tutti… qualche incrostazione ma lo scorso anno lo avremmo perso…quantomeno abbiamo carattere

  28. Per ora godiamoci il risultato e la classifica. Domani faremo ragionamenti più bilanciati. Comunque Giuseppe ha ragione: l’anno scorso non sarebbe finita così. e “Nessuno tocchi Guarino”.

  29. 3 esordienti in campo, di cui 2 titolari

    Una difesa completamente inedita e sperimentale

    E si va a vincere il derby senza incassare gol.

    Sono andati in porta una volta sola su un disimpegno cannato, più due sberle da fuori di balotelli (che è certamente in spolvero, lo sarà per qualche settimana, ma rimane una enorme testa di cazzo)

    Non capisco come si possa definire imbarazzante una difesa che non ha fatto passare nemmeno le mosche.

    Ma non vale nemmeno la pena soffermarcisi troppo; c’è molto da costruire, ma grandi ragazzi.

    Ho visto palle e personalità che non vedevo da anni. (Grande melo, salgo sul tuo carro!)

    Milano è e resta nerazzurra, il resto è fuffa

  30. onestamente si può riconoscere a chi ci critica che in effetti abbiamo 9 punti raggiunti un pò fortunosamente.

    ma chi se ne frega…

  31. Non ho visto la partita per scaramanzia. …….ho visto le immagini e mi sembra che abbia giocato solo la nostra inter. ….a parte la cazzata iniziale di murillo ed il tiro di Balotelli. ..ìl resto son chiacchiere. …

  32. personalmente posso rivendicare di non aver mai criticato l’acquisto di Melo proprio perchè se l’ha voluto a tutti i costi avendolo già allenato prima, un cazzo di motivo doveva esserci e credo che stasera l’abbia ampiamente dimostrato, ha portato una buona dose di quelle palle che mancavano.
    Jovetic stratosferico (qui si ammetto di aver avuto qualche perplessità preventiva), peccato solo per l’eccesso di egoismo quando poteva mandare Icardi in gol facile.
    Ottimo Jesus (non avrei mai pensato di dirlo in vita mia), Kondo un po’ in ombra nel primo tempo, meglio nel secondo, Perisic da 6.
    Se consideriamo che dietro mancava Miranda (non proprio l’ultimo arrivato) e che hanno giocato 2+1 arrivati solo Giovedì direi che le premesse per dei buoni margini di miglioramento ci sono tutte.
    E’ presto per farsi prendere dall’entusiasmo, ma fino adesso i pochi che non considerano il nostro allenatore un semplice sopravvalutato fighetto possono ritenersi moderatamente soddisfatti…
    Battere i saltellatori e mandarli in paranoia dopo sole 3 giornate non ha prezzo!

    • i denigratori del “fighetto” non sanno più cosa cazzo dire e difatti non se ne vede in giro nemmeno uno nonostante si sia vinto un derby, si sia a punteggio pieno e a più 8 sulla gobba e a più 6 sui gonzi, il che significa che più dell’Inter per loro conta il loro ego.

      staranno aspettando l’occasione buona per sparargli addosso di nuovo, speriamo il più tardi possibile perchè il Mancio con i filotti ha una buona tradizione.

    • Melo,
      mi permetto. Ho letto con frequenza e mai scritto. Anche oggi mi sarei per incompetenza trattenuto. Melo è sempre stato un pdm.
      Io non ho criticato l’acquisto. Giocatore con MIA maglia= MIO giocatore, guai chi me lo tocca.
      Ma Melo no !!! Non si può. Anche ieri bastardate a tavoletta!!! avesse giocato contro di nopi così mi avrebbero immediatamente diaspato.

      PDM alla 10a potenza.
      Invocarlo perchè ci porta le palle che non abbiamo è come invocare moggi e giustificare che ci porta la scorrettezza che non è nostra.

      Io una squadra con Melo in campo non la voglio.
      100 Medel
      0 Melo

    • A tal proposito mi piacerebbe ricordare che un “PDM” di professione lo abbiamo già avuto in passato ed è stato fondamentale per l’ultimo ciclo di successi interista oltre che fondamentale nell’Italia che ha vinto i mondiali : Materazzi.
      Melo ieri non mi è sembrato nulla di diverso da lui negli atteggiamenti, ma il discorso “palle” non era semplicemente riferito alla cattiveria agonistica in campo, ma anche al fatto che un giocatore appena arrivato e subito titolare in un derby da tutto esaurito (tra lo scetticismo di buona parte della tifoseria che lo aspettava al varco) ha avuto le “palle” di tirar fuori una grande prestazione sfoggiando buona tecnica, giocando con la disinvoltura di uno che è titolare da tempo e andando a contrastare in ogni zona del campo…roba che non si vedeva da parecchio. Se non vogliamo chiamarle palle chiamiamola personalitá. Un giocatore così al netto delle squalifiche che prenderá (perchè ne prenderá), Mancini non lo toglierá mai dal campo.

  33. mah …molta confusione specie all’inizio con ritmo alto ma …murillo mi è piaciuto tantissimo cosi come kondo mi ricorda vieira …guarin non lo sopporto anche se ci ha regalato i tre punti melo un bel mastino.nel complesso sono molto fiducioso

    • Guarin tolto il goal è una sciagura…. Non ha azzeccato un cross e non copre…. il Milan sulla fascia sinistra è sempre avanzato senza problemi…. A parte la vittoria, a livello di gioco siamo pessimi .. palla a Jovetic e fai qualcosa … Perisic da vedere .. e se abbiamo preso Kondo…… per fargli fare il Gattuso non siamo messi bene .. Abbiamo giocatori validi dobbiamo metter su una manovra più veloce e efficace…

  34. GRANDE MANCIO!!!!

  35. La difesa nel primo tempo ha ballato ma io ritengo Bacca uno dei migliori acquisti del mercato, fortuna che Mihajlovic l’ha tolto.

    La buona notizia riguarda Telles la brutta Santon, spero sia fuori forma il “bambino” perché è veramente inconcludente.

    Per il resto 9 punti in 3 partite ci danno la possibilità e la tranquillità di costruire la squadra con un pochino di calma. Il ns obiettivo è il 3 posto quindi andiamo bene.

  36. fortunati? cosa ci ha regalato la fortuna? non me ne sono accorto. intanto i mariuoli son tornati, la banda dei rapinatori pigiamati si è rimessa in moto. c’è poco da stare allegri ma dopo un derby vinto non si può non esserlo. Forza Inter!

  37. Io adesso godo.
    Poi si vedrà.

    L’Inter è un cantiere aperto, Melo e Perisic sono arrivati l’altro ieri, abbiamo cambiato praticamente tutta la squadra in una estate.
    E siamo primi a punteggio pieno vincendo il derby!

    Non voglio fare trionfalismi perché non è il caso e c’è tantissimo ancora da fare e migliorare, ma per ora mi sta bene così.

  38. C’ero.

    Per le analisi tecniche rimanderei alla prossima volta.
    Il derby è una partita a sè.
    E l’abbiamo vinta.

    Con cuore e palle.
    Finalmente la mentalità giusta.

    Chiunque entrava ci metteva l’anima. Vecchi, nuovi, giovani, anziani, alti, bassi, tecnici, pippe…

    Su queste basi si può lavorare e costruire.
    Il resto lo lascio ai teorici del retropassaggio.

  39. Misteri della fede: migliori in campo due “vecchi”.
    Il must: galante a Melo” sei in Italia per una rivincita contro la squadra che ti ha poco valorizzato?” Risposta” quello lo avevo giá fatto eliminandoli in Champion!” Sorrisetto

  40. Ragazzi cuore, palle e determinazione così si vincono i derby.
    Sicuramente si deve lavorare molto sull’intera centrocampo difesa ma cazzata di Murillo a parte (nel primo tempo) abbiamo avuto noi in mano il pallino del gioco.
    Sempre la solita sofferenza appena si va in vantaggio.
    Sempre Forza Inter

  41. Io ho intravisto un certo cambiamento quando Handanovic (normalmente in configurazione ameba) ha duellato dialetticamente con Bacca all’inizio.
    Se il nuovo corso “palluto” da Melo è arrivato fino a lui significa che la squadra è sulla strada giusta.

  42. Alla fine devo ammettere che anche Rocchi ieri ha gestito bene la partita senza diventarne il protagonista come spesso accade.

    • manca un’ammonizioe al maldetto figlio di troia kucka e a desciglio coi suoi falli tattici reiterati, ma nel complesso buona direzione, due squadre che faticano ad entrare in area facilitano il tutto

  43. Che delusione, pensavo di aprire il blog stamattina e leggete: “Tennis, Djokovic batte Federer e conquista il suo secondo Us Open”.

  44. settore, frequenti una super bambolina gobba che ti sta tediando….non rinnegare mai la tua fede…..
    stai frequentando allegri e siete entrambi in confusione…in questo caso continua pure……

  45. Questa è la partita dedica a “quelli che…….”

    – Quelli che non volevano Melo (io per primo)
    – Quelli che non volevano Ranocchia (in parte sono stati accontentati)
    – Quelli di mister sciarpetta, ciuffettino..etc….oggi taciono
    – Quelli che con Medel centrale….si prendono gol di testa…..(devo recitare il mea culpa)
    – Quelli che Guarin si poteva pure regalare alla Juve……….
    – Quelli che Juan Jesus è meglio darlo via……pure alle dirette concorrenti (la Roma)..
    – Quelli che hanno sempre creduto nella bontà del “progetto” Mancini, e possono gioire…..senza se e senza ma….
    – Quelli che Hernanes era meglio tenerlo…..o non darlo alla Rube….(Spero sia per i pigiamati quello che fu il cavallo di troja);

    ( è solo un gioco e non si vuole offendere nessuno, tutti amiamo allo stesso modo i nostri colori, anche se siamo a volte rompiglioni)… Forza Ragazzi, la strada è ancora lunga..

  46. La partita di ieri ha mostrato anche quanto Kovacic sarebbe stato superfluo e fuori dagli schemi nella squadra di quest’anno…
    Vedere poi gente come Palacio e Ljajic in panca come alternative fa capire che la rosa sta tornando ad un livello degno della maglia nerazzurra.

  47. Ho visto un primo piano di Felipe Melo che atterrato a centrocampo ha urlato con gli occhi iniettati di sangue “vaffanculo pezzo di merda!” al malcapitato milanista.
    Sisi questo serve come il pane.

  48. Ciao ragazzi; la mia insonnia mi ha condotto a rivedere la partita (che scaramanticamente non avevo seguito in diretta) in nottata. Che dire? Godiamoci il momento…..no, non giochiamo benissimo e questo è proprio il lato migliore……quando succederà di giocar bene sarà ancora peggio….. per gli altri. Come afferma Lorenzo i due cross messi da Perisic non si vedevano da tempo a San Siro…………………..direi di mantenere i piedi ben saldi a terra ma in definitiva le sensazioni sono positive……………..attendiamo fiduciosi conferme….

  49. quindi per i fanboy dell’allenatore anche una bestialità potenzialmente letale come il cambio JoJo-palacio è da applaudire

    bah

    • Se questo è un cambio potenzialmente letale per l’Inter, credo tu debba rivedere la tua fede calcistica. Se invece, l’implicito era costituito dalla parola “Milan” [sm, la seconda squadra della città di Milano], apprezzo la sottile ironia del commento.

  50. Jojo non era in condizione ottimale giá 2 settimane fa e per cause di forza maggiore ha fatto 90′ contro il Carpi in più con la nazionale gliele hanno fatte giocare tutte. Secondo me non vuole bruciarselo subito e tutto sommato mettere Palacio a partita in corso mi sembra un lusso che fino ad un anno fa non ci si poteva permettere…

    • da come non ha tenuto un pallone se ne deduce che Liajic doveva proprio essere morto, altrimenti non si spiega come abbia potuto preferirgli un cadavere

      o forse sì

  51. va bene che in Italia sia abituati alle “correnti” dei partiti, ma a me sembra strano che esistano pure fra i tifosi di una squadra di calcio, io, per quanto mi riguarda non sono fan boy di nessuno, ma a amo, da quando sono nato, solo e soltanto l’Inter…..con tutto quello che c’è dentro……e ho sempre cercato di muovere qualche appunto senza alcun partito preso. Mancini sbaglia, come sbaglia qualsiasi essere umano, ma non per questo lo devo dileggiare, come fa qualche altro tifoso, appioppandogli degli epiteti poco carini…………….in fondo è sempre l’allenatore della squadra che amo.

  52. Anch’io ho capito poco il cambio di Palacio, o meglio, dell’ectoplasma di Palacio. Quando l’ho visto scaldarsi ho pensato che sarebbe entrato per Icardi, e la cosa poteva anche avere un senso.
    L’ingresso per jojo non l’ho capito e anche io avrei messo ljajc.

    Ma star qui mo a far la punta al cazzo per il cambio jojo Palacio, pur di restare belli saldi sui propri preconcetti, lo trovo pretestuoso ed esagerato.

    Ma parlando di dati più interessanti, mi ha piacevolmente stupito medel in difesa. Temevo che quelle gambette corte da gallina lo penalizzassero troppo in una difesa che gioca alta come la nostra.
    Davvero ottimo ance Juan, ci ha messo grinta e precisione come gli ho visto fare solo nel suo primo anno interista.

    Un plauso particolare credo lo meriti melo, che a ben vedere non ha messo solo grinta e palle, ma anche ordine e qualità.
    Certo siamo lontani dal cambiasso dei tempi d’oro, ma quel ruolo pare finalmente coperto a dovere.

    Il kondo ha fatto un tempo da Bertolacci qualsiasi, e un tempo da grande giocatore.

    In attacco sono tutti fortissimi, credo che entro un mese troveranno il giusto affiatamento e ci delizieranno.

    Benone anche batman, che ha chiaramente ritrovato gli stimoli. Condoniamo atteggiamenti discutibili del passato e ripartiamo da zero, che comunque stiamo parlando di un portierone.

    I ragazzi per ora sembrano uniti, e sembrano finalmente giocare per l’allenatore, roba che non si vedeva da un pezzo (anxhe se a essere onesto, nei suoi primi mesi anche il miste’ dava la sensazione di averli in pugno)

    Fantastica la cornice del pubblico.

    Chiosa finale su quell’ingrato pezzo di merda di balotelli, che a fine partita va a provocare la nord.
    Caro mario, se sei arrivato nel grande calcio è solo grazie a noi.
    Se ti abbuschi pacchi di grano da foraggiarci un’intera cittadina, se puoi vantare un palmares, se ti puoi svegliare con una gnocca diversa ogni giorno, sappi che è solo merito nostro, pezzo di stronzo.

    Quindi se a 25 anni sei ancora lì a fare il moccioso provocatore, non posso che augurarti di finire coi denti sullo stivale di qualche ultrà

    • Il portiere ha salvato la baracca all’inizio e alla fine salla punizione del merdoso è stato prodigioso.. Jovetic tolto perchè non ne aveva più e messo palacio per tenere lassù la palla ma i due passaggi di kondo in profondità erano pessimi e non se lo sono bevuto … C’è molto da lavorare perchè giochiamo lenti e male.. Ma con nove punti in cascina e senza coppe il mister deve farci ” ridere” ….

    • Anni fa avevo un amico Bulgaro, ex buttafuori di un locale molto in voga nella Milano degli anni di Balotelli all’Inter.
      Il simpatico bulgaro, tornato ora nella sua città di origine, era un fan sfegatato della Beneamata, che seguiva regolarmente nelle trasferte di Champions, per intenderci, dando fondo ai suoi guadagni. Un bel giro mi raccontò, con naturalezza, di come un giro abbia dovuto gentilmente raccogliere la testadifallo di Balotelli nel suddetto locale ed accompagnarlo all’uscio.

      Semplicemente questi non appartiene al DNA Inter, né potrà mai essere diversamente.

  53. Mancini per ora non si sta smentendo e si dimostra un discreto costruttore di squadre, meno convincente nella gestione della partita.

    Mettere Ljaijc era un azzardo troppo grosso, visto che, almeno sulla carta, non garantisce la stessa quantità in copertura di Palacio.
    Oltre al fatto che, in un momento tiratissimo come quello in cui è stato operato il cambio, inserire un giocatore fuori dagli schemi perché arrivato da 3 giorni e peraltro molto “libero” tatticamente, poteva rivelarsi un suicidio.

    Io forse avrei tirato fuori Icardi e avanzato Jovetic, quello sì.

    Ma il punto è un altro: per un qualsiasi “fanboy”dell’Inter, la differenza tra il derby non giocato di qualche tempo fa

    e quello di ieri la differenza dovrebbe essere così netta, sotto il profilo proprio della mentalità e del blasone,che tutte le critiche collaterali, per gli stessi che all’epoca (e si era a fine stagione) predicavano pazienza, appaiono abbastanza prevenute o, quantomeno, suonano stonate.

  54. Eh sì… con Mazzarri in panca avremmo vinto facile.
    Lui una “bestialità potenzialmente letale” come il cambio JoJo – Palacio non l’avrebbe mai fatta…
    9 punti in tre partite, derby vinto… niente da fare, i fans del #sciarpettavattene non si godono neanche questi momenti.
    Mah…

  55. E anche il derby è andato. Mi sono piaciuti molto Medel, Jesus, Melo(!) e Jovetic. Kondo bene nel 2° tempo, Perisic da rivedere, mentre Icardi ha fatto veramente cagare. Guarin, ha fatto il Guarin, cioè stronzate alternate a grandi giocate. In generale, pare che siamo sulla buona strada, sopratutto dal punto di vista caratteriale. La manovra è ancora farraginosa, davanti ci affidiamo molto a Jovetic, ma la difesa (punto debolissimo degli scorsi anni) sembra aver trovato un buon equilibrio e, a parte un paio di cazzate, ha retto bene. In ogni caso, Mancio merda, se c’era il toscano avremmo avuto almeno il 67% di possesso palla (sterile) e Belfodil titolare.

  56. Nota a margine

    meno male che ci sono andato di persona, perché a leggere i media sembra che si sia perso 4-0
    (ma solo perché si sono fermati loro, cavallerescamente, Mihajlovic non ha voluto infierire sull’amico, eh).

    #risultatobuggggiardo

  57. Palacio non ha tenuto un pallone, non s’è nemmeno capito quali consegne tattiche avesse oltre a quella di far rifiatare una squadra in affanno, compito fallito, visto che di azzardi ne avevamo in quantità (Medel, Melo, Perisic, poi Telles) tanto valeva optare per uno che la tecnica ce l’ha fuor da ogni dubbio

    io prendo i 3 punti ma resto assolutamente deluso da tutto il resto, questo milan vale il carpi, in campo e in panca, e infatti s’è sofferto uguale

    • Insomma,

      #ècrisiinter

      C’è una scrivania che ti aspetta in gazzetta

    • Forse Tagnin è ipercritico, ma sinceramente su qui palloni , che qualcuno sostiene inviati male, un paio di anni fa Palacio ci sarebbe arrivato per primo.
      Oggi purtroppo è un ex-calciatore.
      E lo dico melanconicamente, con affetto e riconoscimento per quello che ha fatto per la beneamata.

  58. le valutazioni sui cambi mi fanno ridere se usate come pretesto per criticare sempre e comunque il “discreto costruttore di squadre” con un palmares come allenatore che se non è nei primi cinque al mondo poco ci manca che li canna sempre anche se ci mettesse Cristo stopper come nella barzelletta e Barabba libero.

    sarebbe a dire che solo noi avremmo visto Icardi fare cagare e invece Jovetic tenere in piedi quasi da solo l’attacco?

    ma per piacere…

  59. Vedo che tagnin, come al solito, fa le pulci a sciarpetta.

    Dai tagnin, non rosicà che a quello ci pensano già i milanisti.
    E tu stai ancora a Palacio Liaijcijiciijcccijc…ijc

  60. apprendo con un certo stupore che è d’obbligo il festeggiamento, però per sfottere ed esaltare ci sono i blog dei cugini merda, è molto più divertente

    • Un derby si festeggia. Sempre.
      Comunque vada.
      E questo è l’abc.

      Poi discutiamo su tutto, senza sfottere. No.
      La mia voleva essere solo una battuta.
      Come del resto fai anche te (sei un maestro in questo: sai che io apprezzo molto, e condivido spesso).

  61. No, non è d’obbligo.

    È che di solito dopo un derby vinto si fa così.

  62. uno stronzata dietro l’altra…

    festeggiare per avere vinto il DERBY mi pare il minimo per un Interista se lo è…

  63. Sì però anche voi quanto entusiasmo esagerato e non una parola sulla Pennetta che si ritira.
    Ma non è che Mancini sta sul cazzo pure al padrone di casa?
    E se Tagnin fosse Settore in incognito?
    Questo campionato si sta riempendo di spunti interessanti…

  64. Io personalmente un DERBY lo voglio vincere a prescindere, giocando male, su autogol, con una carambola, come cazzo vi pare, ma lo voglio vincere.
    Nulla mi esalta come un derby vinto contro le immonde orde zozzonere, e ogni rosicamento proveniente da qualunque accolito di Milanello Bianco mi da sensazioni orgasmiche.
    Si…dillo ancora che avete giocato meglio.
    Siiii… dillo ancora che il risultato è bugiardoooo.
    Siiiiiii, dillo ancora, e poi ricomincia da capo…

  65. non è questione di continuare a criticare l’allenatore a cazzo ma nemmeno di fare endorsemente dopo tre partite giocate male, gestite peggio e vinte in qualche modo, di certo i punti aiutano a migliorare e tolgono pressione, ma il resto è lì da vedere

  66. Questo è l’unico atteggiamento che un interista deve avere nei confronti dei derby:

    “Il mio sogno? Vincere un derby allo scadere grazie a un gol segnato in fuorigioco o con la mano. Meglio se in fuorigioco e con la mano!”
    Peppino Prisco

  67. Se a centrocampo abbiamo Melo e gli altri hanno Montolivo, 9 volte su 10 la vinciamo noi.

  68. A me Melo non mi esalta e l’ho sempre detto, ma sentirlo nel dopo partita contro zazzeroni e compagnia mi ha riportato un po’ ai vecchi tempi del Vate.
    Con le opportune differenze, ovviamente.

    Sono sicuro che dal punto di vista caratteriale questa Inter non ha niente a che fare con quelle degli anni passati, finalmente.

    Quello su cui bisogna lavorare adesso è il gioco.
    E avere vinto le prime partite con derby annesso dovrebbe aiutare.

    Critici sempre perché non siamo gonzi, ma senza pressioni inutili.

  69. mi chiedo come si fa a giudicare la partita di Icardi ‘di merda’.
    A memoria: taglio in fuorigioco millimetrico nel 1t, super parata di Lopez, girata acrobatica di testa fuori di niente e soprattutto il movimento che libera il centro a Guarin nell’azione del gol.

    Non è mai stato un Ibra che tiene su qualsiasi cosa gli butti addosso. Ma giocare di merda è un’altra cosa.

    • critiche di questo genere sì che sono pressioni inutili, Icardi ha bonus da vendere, tantopiù che non siamo più esclusiamente dipendenti dai suoi gol

  70. A proposito di incastri, è confermato il mese di stop per Marchisio che a mio avviso insieme a Vidal era l’anima del centrocampo gobbo e che permettevano a Pobbà di fare il fenomeno. Se perdessero anche domani con il City potremmo quasi iniziare a tirare fuori i pop-corn e divertirci (spero)

  71. fratelli interisti, godiamoci questi risultati forse inaspettati, perchè onestamente nessuno di noi pensava di stare al comando a punteggio pieno con annessa vittoria del derby.
    Faccio subito meo culpa, ma credo che qui siamo in tanti, nei confronti di Felipe Melo. Se è questo l’uomo “nuovo” sticaxxxi !!! Benissimo e onore al Mancio per averlo voluto. Soprattutto la personalità che chiedeva il mister, sembra che giochi nell’Inter da sempre.
    Mi auto- congratulo per il mio caro Medel che ritengo inamovibile , tanto è eclettico. Perisic si vede che è arrivato ieri, ma si vede anche che ha i colpi che mancavano, Telles ottimo. Jojo leader.
    Infine è la prima volta dopo anni che ho visto Handanovic sorridere !! davvero, mai visto prima, non sapevo come fosse. Ammetto che sono un tiepido fan di Samir, tiepido solo per la sua indolenza s’intende, ma forse era la cattiva squadra di questi anni a renderlo così.
    Infine felicissimo di un altro mea culpa per il Guaro (stesso motivo di Handa). In definitiva, credo che ci toglieremo delle belle soddisfazioni quest’anno. Amala.

  72. Buongirono a tutti.
    Io è da ieri che apro le porte con l’uccello da tanto mi è rimasto duro (sono un elegantone!!!).

    Ogni cosa a suo tempo:
    ieri si doveva vincere, ora si deve migliorare.
    I 9 punti stanno coprendo un po’ di magane? certo.
    Ma non è che siano arrivati per caso.
    Oltretutto direi di aspettare un secondo prima di decretare che Smemorino non si sia accorto di nulla e creda che vada tutto bene.
    Perchè a me pare che anche ieri le sue parole non siano state “siamo una squadra fortissimi” ma “c’è ancora molto da lavorare”.

  73. Ottima vittoria, arrivata senza impressionare con il gioco, quindi ancora meglio. Per onestà bisogna anche dire che sto bilan non è male davanti, ma per il resto non è molto migliore di un frosinone qualunque. Qualcosa di interesssante si inizia a vedere, abbiamo più qualità e la squadra è messa meglio in campo. Vincere aiuta a vincere e permette di lavorare in tranquilittà, bene così!!! Sui singoli: murillo non mi è piaciuto, grazie a lui potevamo essere 0-2 dopo 10 minuti, se certi errori li avesse fatti ranocchia sarebbe stato lapidato direttamente lì in mezzo al campo, anche dopo si è prodotto in vari interventi e chiusure in affanno determinate da uno scarso senso della posizione. Anche medel onestamente preferirei non vederlo più come centrale difensivo, troppo piccolo, tozzo e nemmeno veloce…lo salva il senso della posizione, ma fossi nel mancio è una scelta che non rifarei (tra l’altro mi trova contarrio anche perchè significa delegittimare e accantonare completamente si tecnicamente che psicologicamente, gli altri difensori di ruolo in rosa). Bene melo e konda, guaro grandissimo gol, ma per il resto è stato inesistente, sia in fase di impostazione che di copertura, ottimo jojo, icardi sta tornando piano piano in forma.

  74. Come non essere d’accordo con Totocutugno che serenamente ci ricorda che molte cose sono da migliorare. Il senso della discussione sul blog credo che sia questo, non certo dichiarare che stiamo godendo per aver sconfitto il milan (anche se ci sta). Ma è proprio perchè amiamo questa squadra che è giusto chiedersi se è tutto oro o no. Io credo che con Miranda e Murillo abbiamo sistemato una difesa che lo scorso anno era sempre in affanno, anche grazie ad un centrocampo più fisico. Ma la manovra di ripartenza è (ancora?) farraginosa e lenta, forse perchè l’uomo dal passaggio illuminante non ce l’abbiamo. Si può ovviare? Certamente, con una giusta organizzazione e distribuzione dei ruoli. In questi giorni ho visto giocare squadre considerate di livello medio basso, quelle che oggi sono a due punti da noi… ed ho constatato che alla loro inferiorità tecnica suppliscono con organizzazione e movimenti ben studiati. Per intenderci, oggi temo molto più il Chievo o l’Empoli (che a San Siro ha giocato molto meglio del milan) che il milan stesso. La scommessa è questa, gli uomini a livello individuale ieri mi sono piaciuti, se riusciremo a trovare una manovra fluida e ben oliata ci potremo divertire. Per adesso, piedi per terra.

  75. totocutugno:
    (tra l’altro mi trova contarrio anche perchè significa delegittimare e accantonare completamente si tecnicamente che psicologicamente, gli altri difensori di ruolo in rosa)

    Il calcio professionistico è quanto di più estremo e ipercompetitivo possa esistere in questa pur competitiva società capitalistica. (ma mi pare che comunque lo stress sia lautamente ricompensato)
    Se qualcuno è debole di spirito meglio si dedichi a sport meno truci ( giusto ieri abbiamo vinto il mondiale con la nazionale femminile di ginnastica ritmica, specialità nastro).
    Secondo me “gli altri difensori di ruolo” è il caso che si facciano una domanda e si diano una risposta.*

    *perchè come dice “Quelo” : la risposta è dentro di te…epperò è sbagliata!.

  76. Sono d’accordo Flavio, stiamo parlando di professionisti iper-pagati, ci mancherebbe. Tuttavia tra i professionisti non tutti sono cuor di leone, nello specifico credo che con la sua scelta di ieri il mancio abbia definitivamente chiuso l’esperienza del buon ranocchia all’inter…..la mia speranza è che da qui a gennaio (quando verrà certamente ceduto) non ci sia la necessità di impiegarlo da titolare perchè credo scenderebbe in campo facendosela addosso pure giocassimo contro la nazionale femminile….

  77. Io non penso sarà tanto una questione di “farsela addosso” quanto di “chi me lo fa fare di sbattermi?”.
    L’avevo detto prima della partita che questa era la mia più grande preoccupazione riguardo l’uso di Medel al posto della Rana.
    Ripeto, spero che la trattativa sia già stata conclusa. Altrimenti rischiamo che i prossimi siano solo tre mesi di ulteriore svalutazione e mugugni.

  78. già piedi per terra e non godere nemmeno per un Derby vinto perchè se no siamo dei poveri pirla come i gonzi.

    praticamente per godere bisognerebbe aspettare l’ultima giornata per vedere, risultati alla mano, se abbiamo vinto o no.

    quindi dopo cinque minuti di goduria estrema finita la partita accantoniamo la felicità e cominciamo a spaccare i maroni al Mancio che in fin dei conti cazzo a fatto fino adesso?

    ha sbagliato i cambi come fa sempre, non è riuscito povera anima a fare amalgamare i nuovi con tutto il tempo che ha avuto, la squadra non ha ancora un gioco ben definito perchè inserendo dei nuovi acquisti come Melo, Jovetic, Perisic il gioco si trova d’incanto e nonostante questo ieri sera a San Siro/Meazza c’era un sacco di pirla che godevano come non gli capitava da anni.

    solo qui si preferisce dire le stesse cose che dicono quelli che hanno perso o i media e che normalmente ci fanno incazzare, perchè lodare l’Inter fa brutto anche agli Interisti.

    3 partite, 9 punti, la gobba è a – 8, se qualcuno ce lo avesse pronosticato lo avremmo preso per scemo però stiamo ben bene con i piedi per terra che non si sa mai.

    non si sa mai cosa?

    niente di niente, perchè il campionato è appena cominciato e chi pensa di averlo vinto dopo tre partite è ancora più pirla di quelli che non godono mai e su qui non credo che ce ne sia uno che dopo il Derby pensi che lo abbiamo già in tasca.

  79. ha fatto…

  80. Personalmente penso che dietro certe volte facciamo veramente paura, e Medel difensore centrale rappresenta un azzardo calcolato contro attaccanti (quelli del Milan) non certo grandi colpitori di testa…non credo che contro la Roma di Dzeko o la Juve di Mandzukic verrà riproposto insomma, anche perchè pur sbattendosi non ha l’esplosività e lo scatto che aveva Cordoba per dirne uno.
    Ieri per fortuna Murillo è tornato il Lucio buono dopo essere stato per almeno mezz’ora il Lucio pazzo.
    Juan Jesus era posseduto, ci sta prendendo gusto a giocare sulla fascia.
    In mezzo Melo a mio parere è tanta roba se gestisce la garra nella maniera giusta.
    Davanti potenzialmente siamo da “sega” per quanta qualità abbiamo.
    Guarin il solito croce e delizia, pennella cross per i difensori avversari dalla trequarti ma poi ti sforna il colpo geniale da 3 punti.
    Handanovic è semplicemente stato grande e soprattutto sicuro in tutte le circostanze.
    Insomma come dice Corso abbiamo 9 punti la Juve è un puntino lontano a 1 e ancora dobbiamo trovare la quadra.. si anche io penso Icardi veniva da un infortunio e in effetti pensavo anche io che fosse lui il sacrificato, ma alla fine ciò che conta .. è il contabile.
    3 punti in saccoccia e derby nostro. Brutti sporchi e cattivi, ma primi.

  81. da anni il blog di settore e’ il mio media sportivo di riferimento, il primo che vado a consultare dopo ogni sconfitta,vittoria,acquisto,avvenimento che riguardi l’inter, il mio media per capire la pancia, gli umori di noi interisti, non c’e’ altro media nel mondo dello sport che io consulti con piacere come questo blog…a punto per questo, da accanito lettore( a volte da “scrittore” ) mi permetto di chiedere cosa stia succedendo….nella settimana pre e post derby ci sono state e ci sono decine di spunti…e abbiamo letto di 2 post sul tennis ?!..con rispetto ma era meglio il silenzio…

  82. Anch’io ho visto benissimo che nei primi 15 minuti dietro si è ballato alla grande e che se Luis Adriano avesse infilato l’1-0 sulla cappella di Murillo forse ora staremmo parlando d’altro…
    Qui nessuno dice che non ci siano delle cose da rivedere, ma se mi permettete non è il momento di fasciarsi la testa poichè nonostante i difetti ci si ritrova già in testa con un bonus insperato sulle dirette avversarie per il terzo posto (Rube -8, Napoli -7, Bilan -6). Il che vuol dire poter lavorare sulla squadra e sui difetti con più calma senza la pressione dei media che in caso contrario avrebbero già crocifisso Mancini in pubblica piazza

    Personalmente da 4 anni a questa parte, è la prima volta che ho la sensazione di avere di nuovo una squadra decente in cui poter riporre qualche speranza e di per se è già una gran cosa…
    Tranquilli, ci sarà modo di incazzarsi e polemizzare più avanti, ma non oggi please.

  83. il blogger dell’anno avra trovato di meglio da fare….sesso? (spero x lui)

  84. tosco

    bisogna avvertirlo che il calcio d’agosto è finito!
    E che quello di ieri era derby vero.
    Un po’ le ferie, un po’ il tennis in gonnella l’hanno confuso.
    Caro Sector ritorna tra noi

  85. Se questa è la reazione alla vittoria del derby
    non voglio pensare cosa succederà al primo pareggio…

    tagnin,
    sei deluso perché non abbiamo piallato il Milan che vale il Carpi
    (che poi, il Carpi con Bacca, Balotelli, Luis Adriano e il portiere del Real, bah…)

    però ti stava benissimo quando la parte del Carpi (o, più precisamente, della Reggina)
    la facevamo noi.

    Abbiamo perso un derby con un colpo di testa di De Jong senza fare mai un tiro in porta.

    E c’è poco da menarla, tirando fuori i nuovi e la squadra nuova.

    Che Medel, Juan Jesus, Handanovic, Icardi e Guarin c’erano anche l’altr’anno
    e 6 punti su 9 ce li ha fatti fare Guarin

    che a me continua a non convincere
    però è un fatto che non può passare inosservato.

  86. Sono d’accordo con Corso, quando si vince si deve godere e basta, senza se e senza ma…….tutto il resto è noia…..

  87. La vera barzelletta

    è il portiere non giocatore

  88. Comunque, rimane il fatto
    che mi pare di aver letto, l’anno scorso di sti tempi

    che Medel era uno che era retrocesso in Inghilterra
    che Handanovic non aveva voglia
    Juan Jesus non ne parliamo

    e il bello è che era tutto vero

    eppure ieri sono stati quelli più decisivi.

    I campioni sono altra roba, ma rimane che forse si era riuscito a farli sembrare ancora peggiori di quanto fossero.

    E dopo aver visto il Catania spadroneggiare a San Siro, non faccio fatica a crederci.

    • Tra l’altro, non per infierire

      ma sta storia del terzo posto te la sei pasciuta you and yourself
      perché mi pare che un po’ tutti si diceva che era una rosa incompleta.

      E’ il tuttepippe quello su cui non si era molto d’accordo.

      E infatti ieri c’erano nuovi e vecchi.

  89. evidentemente “certi amori finiscono” considerando che anche sui vari blog tra cui questo c’erano Interisti che invocavano il Sinisa come allenatore e lo avrebbero preferito al Mancio.

    ieri sera gli hanno dato dello zingaro…

    immagino che adesso sarà finito anche il suo nei nostri confronti anche se dice che del suo passato non vuole rinnegare niente, visto che alla fine ha cercato di giustificare la sconfitta dicendo che il bbilan ha giocato meglio di noi che abbiamo vinto con l’unico tiro in porta.

    allora gli rinfresco la memoria e non solo a lui:

    http://www.sportmediaset.mediaset.it/video/calcio/1_gol_serie_a/inter-milan-1-0_71517-2015.shtml

    nel filmato io vedo almeno sei tiri pericolosi fatti da noi compreso il gol e il filmato se ne è dimenticati almeno un altro paio come un tiro di Jovetica fil di palo subito dopo il regalo non accettato di Murillo e la spizzicata di testa ancora di Guarin su calcio di punizione che se salta mezzo centimetro in più è gol.

    per una squadra in rodaggio e con giocatori che manco sanno il nome dei loro compagni direi che ci si dovrebbe accontentare, ma vuoi mettere come è più bello fare i ganassa e chiedersi cosa è entrato a fare Palacio che il suo l’ha fatto quasi sempre e quindi un allenatore pensa che sia meglio lui di uno sbarbato appena arrivato che avrà anche grandi numeri ma è anche uno su cui non si possa contare ad occhi chiusi come sul codino.

  90. Non servirebbe manco leggerlo, per quante volte lo si è detto, cioè scritto, che il problema era l’incompletezza.

    Comunque sono curioso di vedere la reazione dei fanboys, per dirla alla tagnin, della vecchia gestione tecnica, quando finirà il contratto di Mazzarri, dopo la prima intervista.

    Ma vabbè, passiamo oltre.

    Comunque la cosa più importante sarà reggere il colpo dopo la prima sconfitta/pareggio

    perché qui mi sa che sotto i 110 punti si parla di fallimento.

  91. Ragazzi il livore che aleggia in questo Blog sempre e comunque ha del preoccupante alla luce di una partenza di questo tipo.
    3 di campionato 9 punti
    Juve -8
    Primi da soli
    Derby vinto
    Un pacchetto di giocatori da scartare come pacchi di natale nelle prox partite
    Etc etc etc

    Però qua si parla di Mancini Mazzarri.

    Minchia oh!

  92. Basta con Mazzarri, … per favore, basta!
    Chi non riesce a farne a meno, si tenga il poster sopra il letto, oppure un santino nel portafogli.
    Se invece proprio non ce la fa a contenere il proprio ego ed ha bisogno disperato di sentirsi dare ragione, beh allora sai che c’è?
    Prenditi la ragione, te la do’: Mazzarri è un grandissimo allenatore a cui non è stato dato il tempo di lavorare, nè la squadra che voleva; ergo i distrai di cui sono stati costellati i 15/16 mesi della sua gestione non sono minimamente colpa sua?
    Va bene, così?
    Adesso possiamo andare avanti?
    È portate pazienza se invece dello stratega di San Vincenzo abbiamo fatto la cazzata di prenderci in panchina il sopravvalutatissimo e paraculatissimo incompetente di Jesi.

  93. distrai = disastri
    (sempre il dannato correttore automatico)

  94. Che poi anche quando c’era il vate in panca non è che si giocava tanto bene.

  95. Semplice, sputerà veleni insieme a tutte le altre cose che avrà da dire per giustificare quello che è stato il primo esonero della sua carriera… un gasperini atto secondo per intenderci, che ci accompagnerà per parecchio tempo.
    Tutte cose che se fosse per lui avrebbe già detto da un pezzo, ma che adesso non può dire perchè ancora lautamente pagato da F.C. Internazionale…

  96. Ok, ora che il sangue ricomincia a fluire al cervello, qualche commento.
    Cosa mi è piaciuto:
    JJ e Jo Jo. Il primo attento e concentrato, il secondo sempre pericoloso.
    Handanovic, reattivo e motivato. Ecco, adesso ci sarebbe da prenderlo a calci in culo per quanto ha fatto l’anno scorso in attesa di essere ceduto.
    I cross di Perisic.

    Cosa non mi è piaciuto:
    ok, poi si è ripreso, ma la partenza di Murillo è stata un incubo. Chiamatelo culo, chiamatelo SanDanovic, ma poteva andarci ben peggio.
    Il fatto che abbiamo permesso alle merde di apparire “arrembanti”.

    Rimando le valutazioni su:
    Guarin, e che lo dico a fare.
    Kondogbia, meglio il 2° ma troppo timido nel 1°. Lui gli avversari deve stritolarli; un Kucka deve andare verso la panchina piangendo e chiedere di essere sostituito, non uscire dal campo soddisfatto di quello che ha fatto. Ma capisco che si stia ancora ambientando.
    Melo, assolutamente positivo il suo impatto ma prima di depennare il termine “coglione del calcio” da sotto il suo nome deve mostrarmi qualcosa di più.

  97. Roberto, scusa, quando dici “vate” intendi il vater di San Vincenzo od il Vate con la V maiuscola?
    Perchè nel primo caso “non tanto bene” è un eufemismo.
    Nel secondo caso …stai bestemmiando!

    Quell’Inter giocava proprio bene nel senso che tutti sapevano cosa dovevano fare, come farlo e quando farlo.
    Che è una cosa che certo non si può dire dell’Inter OGGI (e sottolineo oggi).
    E, per carità, sarebbe anche ingiusto pretenderlo.
    La squadra ha cambiato tantissimo, c’era gente alla prima partita con i compagni… ed un derby è un derby.
    Senza dimenticare che comunque Perisic non è Snejder o Murillo non è Lucio… e neppure Mancini è Mourinho.

    Io direi che per il momento ci si può accontentare del punto in cui siamo, anche tralasciando la calssifica.
    Cioè, la squadra dà l’impressione di essere più convinta dei propri mezzi (e questo è valso anche alla prima quando non arrivavamo certo da una serie di risultati positivi. Quindi anche l’effetto gasamento non c’entrava).
    I nuovi innesti sembra stiano ingranando bene.
    I vecchi sembra si stiano ripigliando dai fantasmi dell’anno scorso (prima che qualcuno si senta in dovere di stracciare le palle con la sua difesa d’ufficio dell’indifendibile, parlo solo della gestione Mancini).

    Alla terza di campionato mi sembra abbastanza.
    Se fra un mese saremo ancora a questo punto, ovviamente, rifaremo le valutazioni.

  98. sì ma chi ha parlato di Mazzarri?

    siamo all’autoflame per mancanza di litiganti

  99. BeR

    anch’io ero (e sono) scettico su Melo,
    però ti assicuro che ci ha messo 5 minuti ad accattivarsi la folla nerazzurra.
    Pronti via e già un tackle che manda a gambe all’aria un milanista.

    Altre due o tre partite così e questo diventa l’idolo dei tifosi
    che è esattamente il modo di giocare che vogliono vedere.

  100. Se è vero che, dopo una vittoria, non bisogna eccedere nel criticare le cose che non vanno, è altrettanto vero che non bisogna cullarsi troppo sugli allori, ci vuole equilibrio; perciò guardiamoci bene dal lievito dei media quando incensano oltre misura la nostra amata parlando addirittura di scudetto, alla terza giornata……..(così quando solo si pareggerà e spero il più tardi possibile potranno massacrarci per bene). Vorrei far notare inoltre l’ostracismo nei confronti di Kondogbia (voto medio 5 in pagella), il voto a mio avviso non è relativo alla sua prestazione in campo, ma a quella fuori dal campo…..quando d’estate ha scelto l’Inter piuttosto che il bbilan (in un modo o nell’altro qualcuno gliela vuol far pagare)……dal momento che se nel primo tempo non è stato esaltante, nel secondo, a parità di Melo, è l’unico che ha sradicato palloni agli avversari e proponendosi nelle ripartenze, nell’azione del gol tra l’altro è stato caparbio a tenere palla, uscendo vittorioso contro un nugolo di bbilanisti………mandando in bambola il loro centrocampo..

  101. mike

    purtroppo i primi a criticare Kondo l’altra sera erano proprio i tifosi nerazzurri.

    Ho sentito con le mie orecchie robe del tipo:

    “e questo varrebbe 40 milioni?”
    “abbiamo preso il pacco, ve lo dico io”
    “ma non tira mai, come fa a valere tanto uno che non segna”

    e cose simili.

    A me invece non è dispiaciuto affatto e secondo me ha margini di miglioramento mostruosi.

  102. Ma un post sul tamburello no?

  103. E per quanto riguarda il (presunto) tema del blog

    Me par che no semo mai contenti

    Me par…

  104. Este, e poi ci lamentiamo delle P.I…………ma si può essere più autolesionisti?…

  105. Quello che ho notato è che ci manca uno molto forte di testa
    (si spera in Icardi, ma ho la sensazione che abbia altre caratteristiche)

    cioè, quest’anno ci sarebbe Perisic che mette bei cross
    (sempre che Mancini lo metta esterno e non trequartista come l’altra sera, quella sì una bestialità)

    ma ho la sensazione che non ci sia nessuno a capitalizzarli.

    • Este, anche io all’inizio ero un po’ stupito.
      Sopratutto dopo che ho passato mesi a bestemmiargli dietro perchè faceva giocare Hernanes e Kovacic larghi.
      E poi abbiamo passato il mercato a dire che voleva gli esterni.
      C’è da dire però che il nostro difficilmente sarà un 433 puro. Perchè qualcuno qualche passo indietro per cucire con il centrocampo dovrà sempre farlo visto che l’inventiva nei tre in mezzo non è eccelsa.
      In più, il bilan ha schierato Montolivo al posto di Dejong per aumentare la qualità ma a scapito della maggior copertura garantita dall’olandese. Se contiamo che era alla sua prima partita, Mancini avrà voluto rompergli il cazzo contando sul fatto che magari i meccanismi non erano ancora perfetti (vedi difatto la galoppata di Guarin non interrotta da nessuno).

  106. Mah, sarà che sono una inguaribile ottimista , ma penso che sia meraviglioso che si vinca anche senza essere al top.
    Il Milan, quando dice che ha giocato meglio, che è più squadra, più organizzata, ha qualche ragione, ma si fa un autogol perché HA PERSO. E se perdi contro una squadra che, al momento, è meno organizzata, meno in forma, meno pronta……
    Sperem!
    Quanto a Murillo, ma cavolo, Juve e Napoli han preso una pera in 3 minuti!

  107. allora
    si gode per ogni derby
    per cui vincere contava e basta
    e si è vinto e si gode come un riccio

    però

    kondogbia per ora è deludente
    si può dire?
    melo peer ora non sembra la schifezza che molti anche qui pronosticavano, anzi…
    si può dire?

    la morale …

    non la so
    ma come sempre i valori di mercato sono appunto di mercato e non tecnici

  108. io l’ho visto giocare nel Wolfsburg, può ricoprire con estrema disinvoltura tutti i ruoli dell’attacco, l’ho visto segnare gol di testa da puro centravanti, gli ho visto fare dei cross e dei gol giocando sulla sinistra e altrettanto giocando esterno alto di destra. E’ chiaro come il sole che aggregatosi alla squadra da soli tre giorni, debba avere il tempo di conoscere almeno i nomi dei suoi compagni, per poter dialogare…..fra un mesetto ne riparleremo di questo, che per me è un grandissimo giocatore..

  109. James.. penso che qui ognuno possa dire la sua e naturalmente nel rispetto reciproco, ognuno di noi possa aspettarsi che qualche altro non sia d’accordo,,,,, Se infatti tu ti aspettavi che Kondogbia avesse una propensione naturale al tiro in porta, hai ragione ad essere deluso, da quel lato infatti ci sta lavorando Mancini. Io invece, che conoscendolo poco e non facendomi condizionare dal costo del cartellino, dico che è un ottimo giocatore e ci darà grandi soddisfazioni….Alla terza partita di campionato sarebbe deleterio che fossero tutti al 100%….

  110. Io l’ho vista cosi:

    a fine primo tempo avrei tolto guarin, a mio avviso il peggiore dei nostri fino a quel momento, per fortuna non faccio il mister e ha deciso il derby

    ho sempre ritenuto jj un buon giocatore che ha avuto la sventura di giocare di fianco al peggior difensore della storia nerazzurra…a mio avviso il migliore in assoluto…ha salvato un loro gol già praticamente fatto…

    in cile non sono idioti…il piccoletto in mezzo al campo non si regge a tal punto che melo sembrava falcao….dietro ha il suo perche’…ottimissima riserva dei 2 titolari sudamericani

    palacio anziché ljajic per non disturbare certi equilibri nello spogliatoio…sono regole non scritte del calcio…

    icardi avrebbe segnato un gol pazzesco…di testa non l’ha messa di fuori di poco…abate non si sa in quale maniera e’ riuscito a deviargli una palla che andava in fondo al sacco…e’ l’unica cosa che sa fare…e’ l’unica cosa che conta….

    Non giochiamo un gran calcio ?….a mia memoria il miglior calcio degli ultimi 20 anni e’ stato quello del mancio dei pareggi..andatevi a vedere quelle partite…..spettacolari….per il resto sia nei brutti momenti, che in quelli belli, o in quelli esaltanti l’inter storicamente ha sempre cercato di avere un difesa di leoni con davanti dei sublimi, solitari, geniacci del gol…

    A mio avviso la nostra stagione é appesa ad una linea sottile…la salute di jojo

    Evviva l’inter

  111. mettere Medel al posto di Miranda, invece di fare giocare l’ex capitano, ai più compreso me all’inizio è sembrato un azzardo in considerazione della sua bassa statura, ma a quanto pare ha avuto ragione il Mancio perchè tolti i primi cinque minuti dove però in bambola ci è andato solo Murillo per il resto in difesa non abbiamo più corso grossi rischi fino a quando non è entrato il Balo che all’inizio in formazione non c’era e nessuno si sarebbe aspettato che lo avrebbero fatto giocare visto che e’ arrivato con 3 kg da smaltire.

    vale lo stesso discorso per Perisic perchè non è detto che giocando da esterno e quindi con un altro schema di gioco si sarebbe vinto ugualmente perchè giocando fuori ruolo ha potuto svolgere un certo compito che altrimenti non avrebbe potuto svolgere.

    dal momento che si è vinto ha avuto ragione il Mancio anche lì, con buona pace di chi continua a spaccare i maroni.

  112. Settore se ci sei batti un colpo!

    Ahah so che ti farò incazzare perché lo so che scrivi solo se e quando vuoi… ma dopo un derby e una classifica così. .. nn vediamo l’ora di leggerti.

    Juve ladri
    Milan merda
    Inter amala

  113. 3 kg? A me è parso di vedere un gran culone, poi magari era la maglia ma l’ho notato più volte e l’ho fatto notare al mio amico con cui guardavo la partita.

  114. Le p.i. stanno lavorando duro su Felipe Melo: il messaggio agli arbitri è chiaro, si accettano scommesse su quanto tempo gli arbitri impiegheranno a recepirlo…

  115. penso anch’io che Jovetic sia l’unico vero calciatore di classe superiore che ci troviamo in casa, in attesa di valutare Liajic ma con buone probabilità di aver già esaurito al categoria

  116. A seconda delle fazioni vengo dipinto una volta come un fanboy di Mancini
    e un’altra come uno spaccamaroni che lo sminuisce.

    Il che mi fa molto piacere, visto che io non appartengo a nessuna “fazione” precostituita, il mio interesse è il bene dell’Inter e le considerazioni che faccio

    (giuste o sbagliate che siano, per carità)

    ne sono solo conseguenza.

    Detto ciò, anche Perisic dovrebbe avere una discreta tecnica, ma concordo sul fatto che Jovetic ha una tecnica superiore agli altri.
    Mancini ha detto di aver messo Perisic in quella posizione perché altrimenti avrebbe dovuto snaturare il modulo in maniera troppo repentina e questo avrebbe potuto essere deleterio in questo momento, con una squadra con tanti nuovi inserimenti e in una partita così delicata.

    Forse, però, a questo punto avrebbe avuto più senso mettere Ljajic e Jovetic (che già si conoscono) dietro Icardi, in modo da non snaturare nessun giocatore.

    Ma, comunque, tutto è bene quel che finisce bene.

    • Finisco aggiungendo e ribadendo
      che forse il motivo della nostra “stitichezza” in attacco è, oltre allo scarso periodo di forma di Icardi,

      la mancanza di sfruttamento delle palle alte.

      Col senno di poi, un ariete ci avrebbe fatto molto comodo.

  117. Settore, dove sei finito ? Non possono passare 48 ore dal derby senza leggerti !

  118. ciao a tutti,mi piacerebbe tanto non leggere più neanche il nome del vecchio allenatore, quello che riuscì nell’impresa di non farmi guardare le partite dell’inter con il suo spettacolare 5-3-1-1 casalingo…..

  119. Este se tu sei un fanboy di Mancini io sono la Madonna di Lourdes…

  120. concordo con roberto: di partite di merda, vinte o pareggiate, ne ho viste diverse anche con il Mou.
    la tecnica serve ma se manca il cuore…
    perché Zanetti era un mostro di tecnica?
    Maicon, Lucio, Cordoba, Materazzi, facevano spesso la loro cazzata…
    e thiago motta non era decisamente un fulmine di guerra…
    e Chivu terzino sinistro tutto l’anno? non era certo il suo ruolo e spesso arrancava, eccome!
    Milito ne ha avute di partite no…
    stancovic non doveva andare alla gobba, proprio come Guarin? e invece…

    una squadra vincente è un’alchimia, è cuore e volontà, potenza fisica oltre che, ovviamente tecnica
    Mancini questo l’ha capito, per questo si tiene stretti jj, medel, lo psicolabile guarin e pure palacio, che non si risparmia mai…
    e ha voluto melo, per esempio

  121. Mancini è uno stronzetto con le palle, l’innominabile era un cagone, sono fiducioso che l’alchimia ritorni già quest’anno

  122. Corso
    sisi lo sò che ci stava castigando, non voglio dire che sia Pancev, anche se gli è andata bene che è capitato in un momento della partita in cui gli altri avevano oltre un ora nelle gambe e lui fresco, lo pseudo pressing del Milan ha provocato molti calci d’angolo e piazzati che sono il suo pane perchè di azioni su manovra ha fatto quasi nulla. Insomma con quel culone ( 🙂 ) ci ha visto bene Miha a fargli fare quello che sa far meglio cioè i tiri da fermo, per il resto, premesso che tranne quando gioca contro di noi non mi importa una sega, vedremo in seguito sui 90 minuti dovendo giocare con gli altri e non tirare calci piazzati e basta.

    • non vorrei passare per quello che adesso difende il Balo che qui si fa presto ad equivocare, ma ti dimentichi il palo e questo non lo ha preso tirando da fermo ma dopo averne dribblati un paio…

      al contrario tuo spero che non faccia una brutta fine perchè è pur sempre uno che a noi qualche gioia l’ha data segnando dei bei gol, spero che lui giochi bene ma che i gonzi perdano lo stesso.

  123. Balotelli non perde occasione per confermarsi il gran coglione che è,

    “la battaglia persa” per eccellenza, che stringendo la maglia bbilanista nella mano destra minacciava la tribuna sussurrando a denti stretti: “è questa, è questa…”

    peccato che il cretino dimentichi che le uniche cose che ha mai vinto (seppur di striscio) e che, con tutta probabilità mai vincerà, le ha vinte con l’odiata maglia (e questa maledizione peserà su di lui come un macigno nerazzurro su quel topo morto che c’ha sulla testa di cazzo)

  124. Beh, in realtà Icardi lo sa fare l’ariete; anche se è alto solo 1,84, ha muscolatura spessa ed esplosiva, che comporta sia una Buona elevazione sia la forza per tenere distante l’avversario.

    Il problema è che in due anni di inter gli saranno arrivati si e no 3 cross decenti.
    In queste condizioni ci saremmo interrogati sulle capacità nel gioco aereo anche di un Vieri.

    La discussione della mattinata invece non la sfioro neanche di striscio, anche perché omai il cadavere puzza abbondantemente e sarebbe l’ora di tumularlo.

  125. pandev? un fuoriclasse?

    e i piedi di cambiasso?

    la tecnica conta fino a un certo punto

  126. e le papere di giulio cesare? e chisselericordapiù

    forsa inter! fanculo balotelli e viva il tennis (settore sempre un grande)

  127. che balotelli faccia il minimo sindacale per dimostrare quell’attaccamento alla maglia di cui dubitano persino molti suoi tifosi è lecito, solo che dovrebbe agitarsi un pochino urlare un po’ più forte, che da quassù non si sente nè si vede nulla

    p.s. alla prossima che perdono si ricomincia con le risse in allenamento

  128. Bah, io penso che Balottelli abbia ottenuto un credito dalla fortuna molto ma molto ampio, in fondo anche sotto l’aspetto calcistico, la sua vera scelta azzeccata è stata prendersi quel mafioso come procuratore che di riffa o di raffa gli ha procurato contratti a 6 zeri anche quando (specie a quelle cifre) non l’avrebbe più preso nessuno. In definitiva non riesco davvero a parteggiare per lui in nessun modo, pur non scandalizzandomi se Corso non gli augura del male, ci mancherebbe.
    Che maturi e diventi un campione conclamato personalmente lo escludo.

    • sono d’accordo con te che la vita gli è stata benevola fino adesso, mi riferivo solo sotto l’aspetto calcistico che mi dispiacerebbe che finisse male, in quanto ha guadagnato talmente tanti soldi che ci si dovrebbe davvero mettere d’impegno per farli fuori tutti.

      sarebbe il colmo se ci riuscisse, perchè sarebbe la prima volta che si impegnerebbe.

  129. Ma… il Derby meneghino?
    No, perchè siamo ancora in topic sul derby pugliese… 🙂

  130. So che ci è stata la Wachau Marathon in Austria credo il 13, non è che il nostro si è perso ed è finito in autostrada insieme ai profughi e adesso è in coda da qualche parte per una ciotola di minestrone?

  131. io cambierei il nikname in sempreguarin…..6 punti in 2 gare.. su tre….se continua così lo raggiunge da solo il terzo posto…. Se poi per il resto della partita sta li a guardare…beh….lo faceva anche Recoba…. se poi prende un pò di continuità (durante la partita) e tira solo 10 volte invece che 567….

  132. scusate ma Bergomi oltre a dire quello che prendeva da ragazzo, ha detto pure quello che prende adesso?…..

  133. Visto che la carriera da avvocati ha avuto un successo, diciamo così, discutibile,
    culminata con la figuraccia del boomerang della prescrizione

    i tifosi gobbi sono tornati al loro primo amore:

    la medicina.

    Negli anni ’80 pare che il Micoren non fosse considerato sostanza dopante e, soprattutto, lo utilizzavano tutte le società, stando a quello che dice lo stesso Bergomi

    (se dice il vero, lo dice tutto, non solo la parte che conviene).

  134. Il micoren è poco più di un placebo, è in disuso da anni proprio perchè non serve a un cazzo. Nè come terapia nè come dopante.
    Bergomi è una capra ignorante e anche quando spara minchiate sbaglia l’esempio.
    Il doping è quello dei corticosteroidi anabolizzanti e dell’epo ( vedi i colli taurini di Vialli e del Piero prima e dopo il trattamento oppure l’emocromo di Cannavaro con il cortisone in corpo per la puntura d’ape ).
    Non c’èun cazzo da fare se si parla del male l’esempio viene sempre da lì.
    Bruce junior vai a rubare altrove

  135. Piuttosto, pensiamo al Chievo che sarà molto più difficile del milan!

  136. Gazza live:
    3 occasioni per il Man City (più una marea di azioni pericolose) a zero per i gobbi.

    Commento: primo tempo equilibrato

    P.I. al lavoro

  137. Mah, mi piacerebbe sapere perché le squadre, contro la Juve, giocano con sufficienza.
    Manchester City praticamente al piccolo trotto.

  138. hanno avuto occasioni clamorose sia nel primo che nel secondo tempo per andare in gol facile, le han sprecate tutte e finiscono poi per prendere 2 pere in modo assurdo, specialmente la seconda.
    Il City poi quando i ladri sono schierati ha una manovra che sembra la nostra del periodo Mazzarriano se non fosse per qualche lampo dei suoi singoli strapagati.
    Intanto le merde han vinto la partita sulla carta più difficile e prenderanno morale…. mi sa che possiamo già conservare le gufate per gli ottavi.
    Ci manca solo

  139. *che per colpa di sto City di merda finiscano per passare da primi nel girone

  140. Caro William, spiace guastarti l’effettaccio: a quei tempi il Micoren era un coadiuvante diffusissimo, prescritto da tutti i medici di base (allora “della mutua”). Sulla sua effettiva pericolosità si può chiedere agli esperti, ma, da quanto vedo nelle informative disponibili on line, mi pare che non ci sia nulla di preoccupante. In ogni caso a quei tempi era un farmaco somministrato comunemente e, all’occorrenza, in dosi robuste.

  141. Che la Juve vada avanti il più possibile perdendo l’ennesima finale, e punti in campionato.
    Tanto sono talmente avidi i nuovi ovini che si guardano bene da investire veramente per rinforzare, quest’anno si saranno intascati 40-50 ML (che sono soldi pure per loro) e si sono guardati bene da investire tutto il tesoretto in veri Top Player.
    Noi abbiamo una sola strada per ridiventare grandi e si chiama CL meglio se senza preliminari, del resto fotte sega.

  142. Rimane un mistero cmq e concordo con Estecambiasso perché contro le merde le squadre europee pecchino di sufficienza mentre le italiane, aggiungo, si cagano in mano.
    Boh!
    L’importante è che restino la squadra più perdente al mondo nelle finali

  143. Quello che si fa fatica a comprendere è la paccata di milioni spesi per poi lasciarli tutti in panchina.
    Atteggiamento pessimo, non è un caso che questi non vadano mai oltre gli ottavi
    (quando riescono a qualificarsi).

    Fatto sta che ora hanno il girone in discesa e il contraccolpo positivo potrebbe spingerli in campionato.

    Prepariamoci.

    Complimentoni a Pellegrini.

  144. Ho un sogno:
    Che la Juve arrivi in finale con tutte vittorie e …la perda,
    Che ci faccia salire talmente tanto nel racking Uefa da portare 4 squadre in CL
    Che arrivi quinta in campionato

    Esageriamo, che Lapo diventi presidente.

  145. Secondo me la delusione che si respira e’ dovuta al fatto che vorremmo che sprofondassero completamente, ma sinceramente è un sogno, accontentiamoci di vederli uscire agli ottavi, o per i più arditi del gufamento, in un altra finale persa.
    L’annata, iniziata sotto i migliori auspici, è ancora lunga e ci sarà come sempre da soffrire.

  146. Nino a me pare che il bruciaculo sia venuto a qualcuno che aspettava la chiamata da parte dell’Inter, e invece non è arrivata……Ora siccome sa che prendere troppi malox gli farà certamente male ha tirato fuori la storia del micoren per addossargli tutte le colpe.

  147. La delusione deriva dal fatto che mettendoci un attimo più di impegno il City poteva passeggiare sulla Juventus.

    Con più determinazione, c’erano due azioni che erano già gol fatti ma la sufficienza ha fatto sì che la sparassero addosso a Buffon e poi non avessero lo spirito di ribadire la respinta in rete.

    Non vorrei sbagliarmi ma il calcio inglese, come qualità delle squadre, sta regredendo ai vecchi tempi.

    Da segnalare l’ottima prestazione di Rizzoli in Psv-ManUtd
    fallo da rigore su Shaw non visto e rosso non dato

    il fallo c’era? non so, vedi tu, Shaw s’è fratturato la gamba in due punti.

  148. Anche lo United è una squadra costruita a suon di giocatori strapagati ed ipervalutati infatti continua a non combinare un cazzo…

    La partita di ieri secondo me rappresentava uno sliding-door importante per i ladri poichè in caso di sconfitta avrebbero rischiato una spirale negativa, invece a causa di una presunta top europea che ha snobbato l’impegno facendo addirittura turnover, si ritrovano ad aver vinto in trasferta la partita più importante del girone ed uscirne rivitalizzati. Come puoi affrontare una squadra che è stata comunque finalista di Champions pochi mesi fa con tale sufficienza?! Vogliamo parlare della manovra imbarazzante che avevano?
    Con questo non dico che la juve marcerà trionfante verso “il vero triplete” (perchè anche noi nel 2011 abbiamo avuto una serata di gloria contro il Bayern), ma ha ritrovato morale proprio nel momento in cui aveva dato la sensazione di poter finire nel tritacarne… è quello più che altro che lascia l’amaro in bocca.

    PS : mi sta sul cazzo, ma lo scommettitore è davvero un valore aggiunto per loro. Hanno in porta quello che forse è il miglior portiere di tutti i tempi…e se non fosse stato per lui avrebbero perso sia domenica che ieri.

    • se il city pensa di giocare così in europa, peggio per loro, non faranno mai strada

      e sono contento che le inglesi da un pò di tempo a questa parte, comincino a (ri)prenderle un pò da tutti

      domenica per la juve sarà un’altra musica, gasperini non è così scemo da affontarli con la stessa sufficienza del city

  149. Ora, al di la delle gufate e delle battute, è ovvio che questa Juventus si trova a giocare meglio in Europa che in Italia. Ha messo dentro giocatori veloci come Quadrado e Dibala che hanno sempre fatto bene a campo aperto, ma che nelle risaie di provincia finiscono per impantarsi. Dibala sopratutto proveniendo da una medio piccola ha sempre potuto sfruttare gli spazi in contropiede, altro discorso è giocare in una grande nell’affolata area avversaria.
    Poi è ovvio che torneranno a vincere anche in campionato ma faranno molta più fatica ad aver ragione delle arcigne difese proletarie senza l’azione scardinatrice di Tevez e dell’etilico Vidal e senza la balistica da fuori di Pirlo…a meno che quest’ultimo non venga rimpiazzato da un certo Hernanes…(mi permetto una risata AH AH AH AH)*

    * mentre scrivo ciò, una mano è sulla tastiera, l’altra…

  150. Mi dicono adesso dalla regia che Quadrado si scrive Cuadrado

  151. Incomparabile Gazza :

    ” Inter BRUTTO EPISODIO

    Icardi ruba il posto ai disabili: multato nella via dello shopping a Milano.”

    Siete dei grandi, avanti così!!!!

    p.s. pare abbia rubato le caramelle a un bambino e si sia anche messo le dita nel naso.

    p.s.2 Campagna di riallineamento Balotelli-Icardi, Step One.

    • No, step 2: il primo era su repubblica quando li paragonavano come teste matte (non trovo il link, ma non credo che serva)

    • Ho trovato e stralcio:
      Il Derby dei Bad Boys

      Maurito Icardi e Mario Balotelli, non sottilizziamo troppo sulle differenze di carattere e di rendimento, il Derby di Milano è soprattutto loro. Al di là di tutti i Mancini, Mihajlovic, Bacca o Kondogbia, il calcio oggi vuole personaggi forti, al limite, che facciano discutere, che scandalizzano. E possibilmente facciano gol. Come da copione Balotelli – Giocherà? Non giocherà? Lo faranno entrare magari nel secondo tempo? – si è fatto multare per eccesso di velocità sulla sua Lamborghini, prendendo discretamente in contropiede Icardi il quale ha esaurito troppo presto su Twitter e Facebook il repertorio di foto della fidanzata seminuda. Che comunque potrebbe sempre farsi un selfie durante la partita dall’attico che affaccia proprio su San Siro.

  152. Salve a tutti.

    Ma il Bergomi che tira fuori questa storia traballante dopo tutto questo tempo non vi fa pensare?

    L’amico prono del giaguaro, che malinconia.

  153. a me Bergomi piaceva quando giocava anche perché non faceva polemiche o casini dentro e fuori dal campo ma da quando ha iniziato a fare il cronista con Caressa non l’ho più capito pensavo che certi commenti sull’Inter fossero dovuti al tentativo di non sembrare tifoso ma con quest’ultima uscita fa la sponda perfetta per i media italici prostituiti un po’ come Ferruccio Mazzola qualche anno fa. e pensare che i gobbi lo odiavano accusandolo di essere troppo pro Inter nelle telecronache (ma quelli considerano pro Inter pure la gazzetta) ora sarà il loro idolo come Palazzi nel 2011

  154. Bergomi, gobbo di merda!
    Il suo nome va cancellato nella storia dell’inter.

    • con tutto il rispetto tu sei fuori !!! vedere in questo un attacco all’inter è da paranoici; non ci vedo niente di male quando parlando a dei ragazzi dice che lo riempivano di micoren (pratica stranota del suo periodo in tutte le squadre, nazionale compresa) e che loro erano meno svegli dei calciatori di oggi e che un po’ di paura oggi ce l’ha…pensare che i giocatori dell’inter non abbiano mai preso niente di illegale è quantomeno da ingenui tredicenni, poi che i gobbi avessero una struttura professionale per il doping e noi no è tutto un altro discorso.

  155. INTER (maiuscolo) naturalmente.

  156. All’inizio dell’estate, non so se vi ricordate, Bergomi veniva spesso intervistato perché sembrava in predicato per andare all’Inter (ora non so se le interviste venivano fatte da arte, per ricordare ai dirigenti che esisteva questo personaggio), sta di fatto che per questo signore non c’è stata nessuna chiamata. Non ho nulla contro questi personaggi che per la voglia di emergere allenano pure le giovanili delle mer….de, scolorendo ulteriormente i colori a cui dicono di tenere (in pratica l’azzurro nella nostra maglia, a seconda della situazione, può diventare rosso oppure bianco, il nero resta invece indelebile)…….non mi scandalizzo più di tante per certi commenti fatti sulle nostre prestazioni.

  157. Bergomi non ha detto un CAZZO e correre dietro alle insinuazioni di un povero pirla gobbo venuto su questo blog solo per provocare e cercare una qual si voglia similitudine con la sua squadra di drogati significa fare solo il suo gioco abboccando all’amo che ci ha tirato.

    i giornali hanno riportato la notizia papale papale in terza o quarta pagina riportando tutta l’intervista dove si evince solo la preoccupazione di Bergomi per avere ingerito farmaci che DOPO sono stati messi al bando, vale a dire nel 1985, mentre prima erano consentiti e quindi non c’è niente da insinuare o pensare che una squadra si droghi se ai suoi atleti danno l’aspirina e dopo anni viene fuori che questa ha effetti collaterali negativi e quindi bandita.

    altra cosa è dare farmaci che sai che sono dannosi e pericolosi oltre che vietati e somministrare altre medicine per mascherarli.

    l’appello di Bergomi ai giovani è quello di stare attenti alla loro salute e di non prendere niente senza documentarsi prima con il loro medico di fiducia perchè non è detto che in una qualsiasi società dove giocano tutti siano onesti e ligi alle leggi.

    tutto qui e non mi pare abbia detto niente di scandaloso, a meno che anche l’Inter abbia la coda di paglia ma mi sembra di no in quanto la Società non ha emesso nessun comunicato in merito proprio perchè le affermazioni dello Zio non lo meritano e trovo avvilente che una Bandiera dell’Inter come lo è stato lui venga messa in discussione solo perchè oggi ha rilasciato questa intervista o non piaccia come fa il suo nuovo mestiere di cronista sportivo.

    sinceramente non so cosa si aspettasse dall’Inter e da Moratti quando smise di giocare al calcio, di sicuro non è stato trattato con i guanti come è stato trattato Zanetti considerando che questi ha giocato fino a quasi quarant’anni proprio per battere i record dello Zio con la nostra maglia, ma da lì a pensare che ce l’abbia con noi e abbia tirato fuori la vicenda del micoren apposta per danneggiarci in qualche modo adesso mi fa ridere, lo poteva dire ad esempio nel periodo d’oro 2006/2011 o durante la vicenda calciopoli e di sicuro in quei momenti lì in molti avrebbero preso la palla la palla al balzo dal momento che stavamo dominando tutti e insinuare che avevamo qualche aiutino nascosto avrebbe fatto la gioia di quelli che in quel periodo si sono ammalati di fegato e ancora si stanno curando.

    • Quoto al 100%. Lo reputavo e lo reputo ancora una bandiera nella ns squadra. Aggiungo che è stato trattato a pesci in faccia da un certo allenatore viareggino (che di farmaci ne dovrebbe sapere molto) che lo voleva in tribuna e da quel che so lui ha preferito ritirarsi.
      Tornando al calcio giocato sono stato strafelice del risulatato di domenica ma restiamo con i piedi per terra c’è ancora un Everest da scalare. Si è vinta una importante battaglia ma la fine della guerra è ancora lontana. Bene lo spirito battagliero che mancava da un secolo, almeno si lotta e non si guarda gli avversari.
      Lanci una scommessa virtuale. Il Melo avrà una bella squalifica al momento giusto? vedi incontro con la giuve? Ho ancora i ricordi di Ince.

    • La scommessa penso che sarebbe quotata a 1/10 o 1/20.
      Ovunque (televisione, radio, forum on-line di siti di testate giornalistiche e non) è partito da almeno una settimana un bombardamento a tappeto, che descrive come un fatto assolutamente naturale che Melo a fine stagione sarà il record-man delle espulsioni e delle squalifiche.
      Il messaggio è forte e chiaro. Altrettanto chiaro chi sono i destinatari.

  158. Non lo so, ma stavolta voglio fidarmi di quello che dicono Klaus e Corso…………e alla buona fede di Bergomi.

  159. mi sembra si stia esagerando contro lo zio
    lui ha detto che lo prendevano tutti in seria a e nelle nazionali
    è solo un avvertimento ai giovani calciatori

    p.s.: chi si dovrebbe preoccupare è chi ha continuato a bombarsi anche negli anni 90

    • Aggiungo che in quei lontani periodi i gobbi si vantavno di avere 11/12 di nazionale.
      Se era abitudine “nazionale” la farmacologia è soprattutto un problema “loro”

  160. Tralasciando i vaneggiamenti di un diversamente ladro che viene qua a rompere i maroni.

    Miranda a JJ secondo me ancora fuori. Penso insista su Medel al centro e Telles a sx.
    D’altronde se vogliamo avere ambizioni quanto meno nella mentalità non possiamo rischiare giocatori per il Chievo
    Poi si può anche perdere ma la mentalità di una rosa valida va applicata e digerita

    • javier+

      ti ricordi cosa dicevano qui l’anno scorso sull’allenatore che doveva sostituire un giocatore e si girava verso la panchina e gli cadevano le braccia?

      per dire eh? adesso è in difficoltà perchè quasi non sa chi far giocare ne chi promuovere titolare fisso per sempre.

      l’importante è non fare cazzate ne farsi condizionare dai media che già stanno mettendo giù le varie formazioni che il Mancio potrebbe mettere in campo ma che lui faccia di testa sua, anche se su qui ci sarà chi dirà che l’avrà sbagliata…

  161. con rocchi non ci sono riusciti. Ora ci provano con tagliavento..mah. Quello che mi preoccupa è che tutto avviene, come sempre, nel silenzio societario.

  162. Scommettiamo che domenica viene espulso Murillo?

  163. Non capisco, due arbitri contro, e con trascorsi da disastro, in appena 4 partite.. Cominciamo già a fare paura? Intanto, il più grande arbitro del mondo, cioè Rizzoli, ne ha fatta un’altra delle sue. Mi sa che è presto per avere il voltastomaco, ma mi preparo all’indisposizione…

    • Rizzoli detiene il record mondiale di “tempo per prendere la decisione su un rigore”.
      5 minuti (veri!!!) in Sassuolo – Roma.
      Altro che moviola in campo, ancora un po’ e poteva vedere direttamente dagli highlight della domenica sportiva.

  164. X non farmi il sangue amaro io in questo momento la classifica la guardo come se fossimo più o meno a pari punti con i gobbi in quanto questi 8 punti andranno a “compensare” i c.ca 10/12 punti che regolarmente gli vengono regalati in ogni campionato

  165. Ma Settore che fine ha fatto?

  166. Ragazzi, che devo dirvi.

    Pensatela come vi pare ovviamente ma in un contesto come quello italiano a me l’uscita di Bergomi è apparsa fuori luogo.
    E non posso peraltro non notare che è avvenuta in coincidenza con la nostra posizione da capolista dopo millanta anni.
    Io credo che vi sia differenza tra ciò che è giusto e ciò che è opportuno: se sei preoccupato per la tua salute è il medico quello a cui rivolgersi, non vai a lagnarti da un giornalista cui prude l’indice per associarci alla gang del farmaco.

    A me lo zio ormai sembra il compìto notaio del delirio caressiano.
    Tante grazie per gli anni da noi ma oggi, quando si tratta di difendere l’Inter, gli vengono il braccino e la vocina.

    Cento volte meglio il solido Adani.

  167. La coerenza, questa sconosciuta…
    Di solito non lo faccio, ma una breve precisazione sullo “zio” credo sia doverosa. Ammetto di essere stato un po’ esagerato nel mio sfogo su Beppe Bergomi . Il tutto è nato dal fatto che negli ultimi 5 anni e da quando il “nostro” fa l’opinionista su Sky, nonostante io sia stato testimone di telecronache molto “antipatiche” vs l’Inter, non mi sono mai permesso di criticare il suo operato.
    Parecchie volte su questo blog mi era capitato di leggere insulti molto aspri sul suo conto, cosa di cui mi sono sempre astenuto.
    Ma veniamo al dunque: dopo gli ultimi 4 orribili campionati, la mia squadra si trova miracolosamente (e meritatamente) prima in classifica e, quando non sono le PI a rompere i maroni, ecco saltar fuori lo “zio” con la storia del doping assunto negli anni 80, con netta insinuazione verso l’Inter (questo è almeno, quello che ho letto sui più diffusi quotidiani).
    Devo ammettere altresì, che la cosa mi ha dato parecchio fastidio anche perché dette cose poteva confessarle molto tempo prima.
    Mi dispiace solamente che qualche verginella si sia scandalizzata per quello che ho scritto, ma sono convinto che la stessa verginella non è stata immune in passato di aver mosso critiche feroci solo per avere assistito ad una sua telecronaca, diciamo così, un po’ avversa.
    Cordialmente.

  168. l’ottima prestazione della Roma di ieri mi ha fatto tornare in mente che l’anno scorso gli stessi, di questi tempi, strapparono un pareggio di lusso a Manchester proprio contro il City.

    Questo, quindi, almeno nella mia testa, ridimensiona un bel po’ il risultato della Juve dell’altra sera, visto poi com’è proseguito il cammino dei giallorossi lo scorso anno, che pareva invece mettersi in discesa.

    Bisognerà sperare che non abbiano la spinta psicologica (purtroppo credo, invece, che sarà così), ma il paragone con Totti e co. dell’anno scorso rimane.

    Per quanto riguarda i vaneggiamenti dei tifosi juventini, dopo la figuraccia della prescrizione boomerang penso che qualunque cosa dicano possa solo peggiorare la situazione.

    L’ennesimo motivo per ringraziare Iddio di essere interista.

  169. settore batti un colpo!!! già siamo senza fabbrica…e dire che di cose da scrivere ce ne sarebbero.

  170. Ma poi a me sembra che in effetti, per Bergomi, stiamo facendo più cagnara noi qui, che in altri blog o media in generale, perciò che le abbia dette con una sottilissima perfidia oppure in buona fede a sto punto cambia poco…….Penso che ne Mancini e neppure i ragazzi si faranno condizionare da queste polemiche che sanno di lana caprina…..Forza Inter…..abbasso le P.I. in ogni loro forma.

  171. Inter, cambio di guida: scende Fassone, salgono Zanetti e Bolingbroke

    Con il d.g. nerazzurro in uscita, l’a.d. inglese riunisce le deleghe finanziarie e sportive. Cresce Javier

    ed iniziamo alla grande il weekend!!!

  172. Settore, se ci sei, batti un colpo.
    Comincio ad avere i primi sintomi di crisi da astinenza.

  173. Moratti non ha mai quagliato più di tanto con i protagonisti dell’epoca pellegriniana, non garantendo loro quella “riconoscenza” che sentivano (a torto aggiungo io) di meritarsi. Quindi ritiri di maglia o comode scrivanie in cui passare la vecchiaia non se ne sono viste.
    Da qui la sensazione che potesse esserci un po’ di perfidia.
    Personalmente credo invece che lo Zio sia assolutamente stato in buona fede.
    Epperò si è dimostrato un po’ coglione (in senso affettuoso).
    Perchè o vivi su marte oppure lo devi sapere che le tue parole verranno trasformate in un “all’Inter ci dopavamo come dei pazzi”.

    Su Fassone.
    Purtroppo il suo lavoro non è ben visibile come la diagonale di un difensore o il modulo di un allenatore. Quindi nel giudicarlo devo, ahimè, basarmi su notizie e rumors.
    Fatta questa premessa, la figura di merda con i cinesi ed il rinnovo all’idolo di molti (che parrebbero essere farina del suo sacco) sarebbe stato da decapitare in piazza molto tempo fa. Benchè ci abbia sicuramente messo del suo, credo che sia stato anche vittima della “decadenza morattiana” che ha colpito tutta la società.
    Ed infatti quest’anno che le idee sembrano un po’ più chiare pare sia stato meritevole compagno di Ausilio in quello che è stato un mercato che per la sua area di competenza è inattaccabile.
    Quindi il suo allontanamento ORA mi stupirebbe un po’, anche se fondamentalmente posso essere daccordo nell’allontanare un dirigente che senza avere il guinzaglio corto commette certe puttanate.

  174. Adesso che hanno finalmente cacciato il gobbo fassone posso dire che la stagione è iniziata bene.
    Bravo Thoir!!!

  175. Fosse anche stato l’artefice di 10 triplete di fila, la foto con quella maglia è inaccettabile.

    Meriti e operato passa in secondo piano.

  176. Capisco e in parte condivido le ragioni di voi tutti, tuttavia alcune perplessità rimangono.

    Sembrava di essere giunti ad una quadratura in società, con ruoli e deleghe finalmente ripartiti in modo chiaro ed un assetto complessivo -a partire dall’allenatore manager- ben funzionante, come abbiamo avuto modo di osservare in questo mercato complicatissimo eppure ben condotto.

    Disfare dunque questo assetto potrebbe certamente portarne uno migliore, ma c’è anche il rischio che si verifichi il contrario.

    Rischio gratuito, dal momento che questo funzionava.

    Inoltre mi piacerebbe vedere un attimo di stabilità all’inter, mentre qui è dal 2010 che ogni 5 minuti si verifica un qualche ribaltone, sul prato o dietro le scrivanie.

  177. Fa(l)ssone.

    Paga il rinnovo al vater o le mancate cessioni o alcuni acquisti troppo onerosi… ma chi se ne frega?
    L’importante è che lo tolgano dal libro paga dell’Inter, lui goBBo dentro.

    Mai potuto sopportare, anche come fisiognomica, una faccia da culo goBBa come poche.

    Spero di essere stato equilibrato, ho cercato di tenermi…

  178. Mah, Zanetti… Cordoba…
    Se Oriali non fosse occupato con parrucchino forse era ancora oggi la scelta migliore.
    Cmq è pur vero che nessuno fatica ad accettare la dipartita del pupazzo bianconero quindi in fondo, che ce ne futte a noi?

  179. Ah già… le toghe nerazzurre.

  180. eh, ma è sempre lo stesso, solo che cambia nome, come dire vi aveva già stufato in passato, non puo’ essere meglio ora cambiando solo il nome…

  181. Nino
    c’è un pò di differenza.
    se non altro Sinisa con noi non ha più niente da spartire.
    Il fassone da casso invece era nella stanza dei bottoni.
    Per dire che Sinisa può dare fastidio e niente più.
    L’altro poteva fare danni, quindi fuori dalle balle.

    Gira in internet una bella vignetta dove l’ovino monocigliato dice alla capretta bionda: perbacco ce l’ hanno beccato, manda la macchina di Bettega a prenderlo!!!!

  182. Premetto che non me ne frega niente di Fassone, sia perchè ci sarà qualcun’altro che potrà fare il suo lavoro, nè ho condivido i pregiudizi su di lui circa il suo passato, visto che i manager vanno dove li porta il denaro e se sono professionisti se ne fregano della fede calcistica o politica, e non credo che non abbia acquistato il Dybala della situazione per fare il favore alla sua ex squadra, per dire. Avrà fatto pure cazzate (rinnovo Mazzarri) ma avrà fatto pure bene (ultimo mercato) e non sta a me giudicare il suo operato. Detto ciò leggendo quanto segue :

    <<…L’ultima vittima illustre è Fassone, che quest’estate ha condotto la campagna acquisti in piena sintonia con Roberto Mancini e Piero Ausilio. Thohir dall’Indonesia ha dato l’ok per tutte le operazioni, ma questo aspetto è diventato secondario. L’entusiasmo dei tifosi per gli arrivi di Kondogbia, Melo, Perisic e Jovetic, infatti, non ha trovato il consenso dei dirigenti che si occupano della parte economica e finanziaria, assai preoccupati delle conseguenze del Fair Play Finanziario. Evidentemente Thohir ha assorbito il disagio di Bolingbroke, che per tutta l’estate ha spinto perché ci fossero almeno tre cessioni eccellenti oltre a quelle di Kovacic (35 milioni) e Hernanes (11). Roberto Mancini si è opposto e ha continuato la sua battaglia per avere una rosa competitiva».

    mi viene da riflettere, e in qualche modo preoccuparmi perchè :
    a ) questo Bolinbroke comanda più di Thoir che ha avallato gli acquisti come spiegato nell' articolo? Mercato che peraltro sta dando già i frutti, figuriamoci se Fassone prendeva le solite nostre pippe.
    b) nonostante siamo la seconda squadra ad avere un surplus dal mercato, è stato punito per il mercato?
    c) se i nostri fenomeni non hanno voluto lasciare l'Inter, Fassone doveva spremergli le palle?

    Così eh giusto per capire se noi tifosi siamo il popolo bue al quale dare a bere tutto, e lì ai piani alti si consumano vendette inenarrabili all' ombra del proprietario della società. Scenari entrambi poco edificanti.