Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Sei partite: cioè, (quasi) niente

Sette giornate fa, la sera di Napoli-Inter, terza partita dell’era Pioli, dopo aver preso 3 pere al San Paolo eravamo undicesimi e ci avviavamo alle nostre camere da letto con una piva lunga così. La classifica, per la precisione, diceva: Juve 36, Roma e Milan 32, Atalanta Lazio e Napoli 28, Torino 25, Fiorentina e Genoa 23, Samp 22, Inter 21 (22 reti fatte, 21 subite).

Quella di stasera, due mesetti dopo, l’abbiamo ben presente: Juve 48 (una partita in meno), Roma 47, Napoli 44, Lazio 40, Inter 39, Atalanta 38, Milan 37 (una partita in meno), Fiorentina 33 (una partita in meno), eccetera.

Nel mezzo si è svolto insomma un altro campionato, perlomeno per noi. Un mini-torneo di 6 giornate in cui – unica squadra di quelle 11 iniziali – le abbiamo vinte tutte. La classifica:  Inter 18 (12 reti fatte, 2 subite), Napoli 16, Roma 15, Juve (una partita in meno) e Lazio 12, Fiorentina (una partita in meno) e Atalanta 10, Milan (una partita in meno) e Torino 5, Samp 2, Genoa 1.

Cosa è successo in questo breve di lasso di tempo? Che alcune squadre si sono dissolte (le genovesi) o fortemente ridimensionate (il Torino). Sul Milan giudizio sospeso: calendario difficilissimo rispetto al nostro (ha perso con Roma e Napoli, ha pareggiato con Atalanta e Torino) e deve ancora giocare una partita, di certo la grandeur si è un po’ crepata. Atalanta e Fiorentina si tengono bene in bolla (e la Viola deve recuperare col Pescara), ma le abbiamo riprese  e superate. E le altre?

Ecco, il punto sta nelle altre. Noi in 6 giornate abbiamo fatto il massimo ma anche le altre l’hanno più o meno fatto. Per i tre punti recuperati alla Roma, per dire, dobbiamo dire grazie alla Juve che l’ha battuta. Il Napoli avrebbe fatto 6 su 6 se non avesse pareggiato con la Fiorentina. La Lazio, che ha perso con la Juve e con noi, ha comunque vinto le altre quattro. E per recuperare tre miseri punti alla Juve (deve recuperare col Crotone, vabbe’) noi, appunto, ne abbiamo dovute vincere sei.

In pratica: ci siamo rimessi in linea di galleggiamento, ma non abbiamo risolto un cazzo.

Questo concetto mi piacerebbe fosse ben presente ai nostri baldi giovanotti, nei riguardi dei quali abbiamo recuperato vagonate di stima e di entusiasmo. Vincerne 6 di fila, anche se quasi tutte facili sulla carta, non è casuale. Negli ultimi campionati, è stato proprio sui cicli facili che abbiamo spesso lasciato le penne. Però, appunto, in mano – a parte un’autostima ritrovata – non abbiamo proprio nulla. Restano davanti a noi quattro squadre che vanno a un ritmo non molto diverso dal nostro, e ne abbiamo dietro tre che sono tutt’altro che morte. E’ un campionato a otto in cui siamo rientrati da protagonisti assoluti. Dietro, ci sono nove squadre senza più obiettivi e tre già retrocesse. E’ una Serie A più strana del solito, per niente chiusa, ma solo se si viaggia forte. Tipo adesso.

Oggi, dopo averne vinte sei di fila, saremmo per un pelo in Europa League, a cinque punti dai preliminari Champions, a 0tto punti dal secondo posto, a nove (cioè 12) dal primo. In termini relativi, relativi cioè allo sfacelo di prima, è tutto molto bello. In termini assoluti, siamo quinti, in posizione di pericolo e lontani dagli obiettivi nobili.

Cioè: non abbiamo risolto un cazzo.

A parte, certo, aver riacquistato il piacere di giocare e di vincere, di uscire dalle angosce e dalle apnee dell’autunno. Sei partite facili? Ok, ma se comprendiamo anche le prime tre (toste) partite dell’era Pioli (Milano, Fiorentina e Napoli) lo score è 7-1-1, uno score vincente, importante, che rende merito al nuovo allenatore e a un club che ha cambiato definitivamente  passo. Ora c’è il Pescara da battere e poi la Lazio dentro-o-fuori in Coppa Italia. Poi la partita che tutti aspettiamo, là dove non vince mai nessuno. Il modo migliore per fare il punto – attendibile, molto attendibile – su chi siamo e dove andiamo. Rimarranno 15 partite e noi – vada come vada al Latta Stadium – siamo comunque, indiscutibilmente un’altra squadra.

share on facebook share on twitter

632 commenti

  1. Primo.
    È quello che penso anch’io.

    Ma non riesco a dirlo così bene.
    Riesco solo a discuterne per ore.

    Bella lì, Sect

  2. Molto semplicemente, e senza nessun piacere nel dirlo, il problema sta tutto nel pensare o nell’aver pensato che ci sarebbe stato un cazzo da risolvere.

    Fuor di metafora: al di là dell’irrazionale fantasia da tifoso (sacrosanta, intendiamoci) di vincerle tutte da qui a giugno, coppetta e partitelle del giovedì incluse, un minimo di razionalità non guasta mai.

    E quella avrebbe dovuto dire a tutti quanti erano lì o davanti agli schermi mentre Santon stendeva l’atalantino all’88’ e quando Palacio stampava a Genova il palloncione sulla traversa al 92′ che il terzo posto era roba che non ci riguardava più, almeno per quest’anno.

    Siamo a meno cinque, ma siamo anche meno forti di Roma e Napoli, nonostante siamo migliorati tantissimo e abbiamo fatto un filotto molto rigenerante per tutti. Pensare di avere un cazzo da risolvere è una di quelle aspettative destinate a generare delusione e incazzature di fronte (magari, invento, anzi pronostico) a un quarto posto che sarebbe invece notevolissimo date le condizioni di partenza.

    E quando dico partenza intendo proprio partenza, col Mancio che al primo luglio fa una conferenza stampa che chiarisce a chiunque non sia totalmente cieco che lui, di stare all’Inter, non ne ha la minima voglia.

    Quarti con un allenatore il più sbagliato possibile da chiamare al 10 agosto, e un altro che arriva a novembre, è già di per sé un mezzo miracolo. Che non risolve un cazzo, siamo d’accordo su questo, ma lamentele in quella direzione devono prendere altri indirizzi, uno a Jesi e l’altro in Indonesia.

    • Ciao, una curiosità, ma tu una volta scrivevi col nick miles v. Sneijder, o qualcosa di simile?

      In tal caso… un saluto e ben ritrovato.
      Altrimenti… un saluto e benvenuto.

  3. Ah ok, rimetto nel cassetto la bandiera allora, io stavo andando in Piazza Duomo ad aspettare il pulman dei ragazzi, ma alla luce di queste rivelazioni credo che aspetterò ancora qualche settimana ad aggiungere lo scudo .
    Mi raccomando avvertite pure i giocatori che se vanno adesso con sto freddo fino in centro e non trovano nessuno spiace…

  4. Bastava un allenatore normale per viaggiare a ritmi da secondo posto (la juventus è ancora irraggiungibile per ovvia motivi di potere politico e mediatico), la cosa che mi fa incazzare è che ogni anno alterniamo un girone di mexda ad uno decente, facciamo dalle 5 alle 8 vittorie consecutive per poi tornare a scemunirci. Attenzione che sia con Zaccheroni che con Mancini nel pre calciopoli, con Leonardo, Ranieri, Stramaccioni, Mazzarri e Mancini abbiamo fatto filotti, però poi le stagioni si sono sbriciolate ai primi torti arbitrali. Oggi ci è andata bene che l’espulsione non ha inciso, con la Juve l’espulsione ed il rigore inciderà, come ogni anno, e già so che torneremo a parlare dei limiti dell’allenatore. Quando i nostri limiti sono il non avere più un Italo Allodi. Lo dico da anni e la storia continua a darmi ragione. Noi ogni anno subiamo una decina di espulsioni ed una media di 6-8 rigori contro, altri invece hanno dieci rigori a favore, fino a che non risolviamo i problemi con il palazzo non si farà strada, sia con Pioli che con Mou, vedrete.

  5. Voi ascoltate mai Radio Sportiva?
    Se fate caso a quelle schede biografiche dei “campioni” ,che ogni tanto mandano in onda, quando c’è di mezzo l’Inter aggiungono sempre una nota negativa:
    parlano di schillaci…nella juve…italia90 ecc. POI ARRIVA ALL’INTER E LA CARRIERA FINISCE LÌ.
    parlano di almeyda e quando arriva all’INTER È AFFLITTO DA DEPRESSIONE
    parlano di un altro e immancabilmente sottolineano che ALL’INTER FALLISCE…
    saranno anche verità….ma in una scheda di 4 righe sembra sempre un’inutile e gratuita aggiunta per denigrare l’ambiente INTER.

    • Tranquillo Dawide, anche qua non vi facciamo mancare niente.

    • Ci facciamo…

    • e Bergomi “che da bambino sogna il M**an”?
      Comunque anche loro non dicono mai le cose come stanno… usano la collaudatissima tecnica delle cose dette a metà o dei dettagli girati a proprio uso e consumo per cambiare il senso dei discorsi.
      Per il resto, quello che non dicono loro in modo diretto, lo fanno dire ai soliti Bargiggia & co. che non mancano mai di far intervenire quando le cose vanno male.

      All’inizio ci speravo, ma si sono omologati presto agli standard della comunicazione sportiva più navigata.

    • ah… Zamorano che finalmente vince qualcosa alle olimpiadi, ma si “dimenticano” la Uefa del ’98 con gol in finale

    • Veramente in quella radio generalmente quando si parla di Inter, anche ora, c’è sempre un’accezione negativa con una leggera vena ironica…l’ascoltavo qualche giorno fa in merito al mercato…ci prendono molto per il culo.

  6. E un’altra cosa che non sopporto è la faccia della Ferrari a 90°minuto quando le tocca parlare dell’Inter.
    Si…lo so: a volte guardo 90°minuto. Scusatemi.

  7. Sarà anche quella triste atmosfera piovosa di Palermo, ma tutta sta depressione dopo la sesta di fila…boh!
    Comunque folza Inter e bjuve melda. ;P

  8. Sì, è vero, ne abbiamo vinte 6 di fila ma non abbiamo vinto nulla e praticamente risolto un ca**o…

    Ma almeno siamo diventati una squadra un tantino più credibile, almeno questo, ce lo puoi concedere Sector?

    In un campionato in cui le prime tre sembrano già decise e le ultime tre pure, l’Inter sembra essere l’unica forza in grado di sovvertire quello che sembra già così noiosamente stabilito…

    C’è solo l’Inter!

  9. Speriamo di vincerne altre 6 allora!!!!!

  10. Questo è interismo…pensate se le avessimo perse !!!!

  11. Sapremo se possiamo raggiungere i nostri obiettivi, dopo Inter-roma.

  12. si veramente
    interismo e isterismo perdente

    con la storia della juve che adesso avrà un rigore con noi
    e il potere mediatico
    e si scansano
    e l’atalanta nùcon loro non giocano
    e sempre rigori

    LO SO LO SAPPIAMO
    ma
    basta
    mi sono rotto le palle di lamentarmi dei furti
    la storia non torna indietro

    pensiamo di andare là al Latta Satadium cazzuti e non tremebondi
    come tutte le squadre che vanno là
    perchè se qualcuno pensa che hanno vinto
    tutte le partite solo per gli arbitri , il potere mediatico ecc ecc
    di calcio proprio non capisce niente

    eccchepalle

  13. bella la zampata di Higuain:
    anche il tempismo e la coordinazione del nostro Joao;
    ma il collo sinistro in corsa di Dybala li batte tutti

  14. Tra illudersi di tenere fino alla fine il ritmo di Roma e Napoli e godere dei segnali confortanti che i ragazzi stanno dando c’è differenza. E’ il solito discorso del bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto: ognuno si scelga il mood preferito.
    Sarà che a me interessa da un pezzo solo capire su chi puntare per costruire la squadra che dovrà provare a vincere dall’anno prossimo, visto che non ritengo sia possibile andare oltre una quarta dignitosa posizione quest’anno, la vittoria di ieri ha dato ulteriori buoni segnali. Un nome: Gagliardini. Sembra esattamente quello che mancava lì in mezzo. Intelligenza tattica, sostanza, capacità di far girare la palla e trovare appoggi. Percentuale di errori bassissima. Niente di trascendentale, ma se pensiamo alle manciate di palle rovinose a partita che vediamo perdere ai vari Brozovic e Kondogbia… Può giocare con Kondo e sfruttare gli inserimenti, con Brozo e coprire maggiormente. Insomma, sarà presto, ma a me sta conquistando.

  15. Mi sembra che Sector non renda conto , nella rinascita della squadra , di tutti i meriti di Pioli, che ha assicurato un minimo di organizzazione collettiva alla squadra in campo, di serenità allo spogliatoio, di tenuta atletica e di autostima che erano venuti a mancare almeno da un anno a questa parte. Ma soprattutto uno dei suoi meriti maggiori , come appare evidente nelle lucide ed esaurienti interviste concesse ai media, consiste, a mio parere , nell’avere ben chiara in mente una formazione base della squadra, fondata sulle caratteristiche fisiche e tecniche dei giocatori a sua disposizione e di attenersi scrupolosamente ad essa, operando cambi e sostituzioni solo in base a rigorose motivazioni tecniche e di assoluto buonsenso. Dopo le formazioni mutanti da una settimana all’altra di Mancini, quelle soggette ai mutamenti di umore dell’arcigno De Boer, la squadra ha ritrovato con la fiducia e l’entusiasmo una buona intesa tra i singoli reparti, non indugia come in passato in passaggi corti laterali nella propria area non sapendo cosa fare del pallone, ma tende a verticalizzare il gioco secondo schemi collaudati, probabilmente provati e riprovati in allenamento.
    Quanto agli obiettivi da raggiungere, quelli maggiori, lo scudetto e la Champions, temo che ce li siamo giocati col disastroso girone di andata: ormai, più che contare sui nostri meriti possiamo solo sperare sui demeriti altrui. Navighiamo a vista, senza una strategia di obiettivi ben definiti perché ci è ancora vietata dalla classifica. Ma nel calcio non è mai detta l’ultima parola. Tutto può ancora succedere.

  16. Ecco, stamattina ne ho imparata un’altra. Non si può gioire neanche mezza giornata, cosa dico, neanche mezzora, perché i filotti li abbiamo già fatti, perché dopo i filotti arrivano le sconfitte, perché il terzo posto è irraggiungibile più ancora altre minchiate sparse. Io invece dopo sei vittorie di fila preferisco gioire e sperare di vincerle tutte arrivando primo e mi riservo il diritto di incazzarmi con chi voglio alla prossima sconfitta specie se non arriva per colpa di qualcuno ( arbitri o giocatori ). Non sto lì a ripetermi tutti i minuti che Rube Luoa e Ciucci sono più forti di noi. Lo so dal inizio, L ho detto e scritto dalL ‘ inizio, oggi non lo ripeto più primo perché ripetrsi annoia se stessi e gli altri secondo perché voglio sognare che non sia più così. Sono un tifoso interista cazzo non un critico o un filosofo o uno psicologo, e vengo qui per divetirmi non per riflettere come quando lavoro. Forza Inter avanti così.

  17. A volte piacerebbe sentire che l’Inter ha vinto l’impossibile con giocatori scartati da altre squadre o comunque emarginati da arrivi illustri e qui rivalutati: Cambiasso, Sneijder, Eto’o… ma che ve lo dico a ffa?

  18. @scettico Hai ragione, Pioli sta dimostrando di essersela meritata la chance, eccome. Anche a me, a differenza delle lune di Mancini e della monotematicità di FdB, dà la sensazione di aver le idee chiare. E soprattutto di sapere come si governa uno spogliatoio. Sarebbe bello iniziare a scrivere qualcosa di importante con lui (e te lo dice uno che sono anni che aspetta arrivi in panca il Cholo).

  19. Guardinero, coi portieri laziali mi sei rimasto indietro 20 anni!

    Faccina che ride

  20. Gagliardini quasi= CAMBIASSO.
    Simeone laziale del c…o, vedi 5maggio, non lo voglio.
    Pioli ,se continua cosí, finalmente è la nostra eccellente risposta a milan e juve che mettono in panchina solo “gente di famiglia”.

  21. A me il quarto posto non fa schifo perchè vorrebbe dire tenere dietro il Milan, stare in Europa (anche se più modesta, ma ci farei la firma a fare come il Siviglia) e solidificare una base di squadra.
    Poi con un girone di ritorno da giocare ( e la coppa Italia, perchè no?) inutile fare gli aruspici o peggio le cassandre.
    Stiamo crescendo giornata dopo giornata e non mi sembra che siamo così inferiori* a quelle davanti.

    *Saro monotono ma resta il problema dei terzini.

  22. Quoto… meglio non esaltarsi troppo, in perfetto stile Pioli…

    Più che Simoni a me ricorda un po Cuper…

    L’hombre vertical

  23. a me pioli
    ricorda scala…

    vado, non spingete…

  24. Secondo me De Boer non era male, ma purtroppo era giusta la prima impressione.

    Chiamare uno così all’asciutto del nostro calcio, a dirigere una squadra difficile come la nostra, per di più dovendo scartare il bel regalino che ci aveva lasciato Mancini, significava bruciarsi, che poi è quello che è successo.

    La partita con la Juve e quella dopo, con l’Empoli, e qualche sprazzo di ottimo gioco ci avevano forse illuso che le cose andassero diversamente, ma purtroppo non è stato così.

    Personalmente credo che sia una delle peggiori pagine della nostra Inter, con una dirigenza che lo conferma urbi et orbi, verbalizzando il tutto all’assemblea dei soci

    e lo manda via una manciata di giorni dopo.

    Ce ne sarebbe abbastanza per sputare veleno più di Benitez e Gasperini messi insieme, ma lui da una lezione a tutti e tratta l’Inter per quello che è, una squadra blasonata ed illustre, un punto d’arrivo.

    Insomma, s’è comportato più da interista lui dell’Inter stessa.

    Ad ogni modo, Pioli per ora sta facendo un lavoro egregio; ieri secondo me ha sbagliato le scelte nel primo tempo, ma, che si dice “solo chi non lavora non sbaglia”.

    Comunque vada merita una chance vera, perché questa non lo è, con una preparazione atletica fatta dal principio, un mercato orchestrato e selezionato dall’inizio e con un lavoro progressivo e completo.

  25. Diciamo che Napoli e Roma ci sono ancora superiori, diciamo pure che al gobbo- stadium la perdiamo…….diciamo che poi magari ne vinciamo altre 6 sette di fila…..poi voglio rivederla la classifica…..

  26. Corso, io le ultime partite le ho guardate sicuro che le avremmo vinte. Anche quella di ieri, solo la pioggia mi ha dato un pelo di insicurezza, ma la squadra è stata sempre padronissima del campo e il Palermo non poteva resistere fino alla fine. Alla fine ero contentissimo. Molto semplicemente.

  27. @Gus
    Io ti do a mia volta ragione e aggiungo, non avendo avuto tempo per farlo nel post precedente, due osservazioni, che vanno un po’ controcorrente e non so se condividerai.
    Circa le scelte più discusse della partita di ieri, quella di Banega e quella di Icardi, tenuto in campo dopo l’espulsione del difensore, Pioli è stato chiarissimo. Banega, a suo parere, ( che è anche il mio)è il giocatore più tecnico della squadra, il solo in grado di verticalizzare il gioco a vantaggio degli attaccanti, che alternerà a Joao Mario e del quale non ha alcuna intenzione di privarsi. La scelta di conservare in squadra Icardi, dopo tanti errori di tiro, è squisitamente tecnica: la sua presenza in campo impegna uno o due controllori.Quando si muove a tutto campo, libera il centro dell’attacco della loro presenza dove possono infilarsi i nostri esterni d’ala o , come è accaduto ieri, Joao Mario. Pertanto la sua presenza, anche se non segna, è tutt’altro che inutile.
    Infine, circa la prova di Gagliardini, indubbiamente ottimo acquisto, voluto da Pioli per crescere di spessore il centrocampo, favorendo il fraseggio e dando respiro col suo dialogare basso con i compagni di centrocampo, ha ancora molto da imparare dal punto di vista tecnico, e ne è consapevole. Interrogato in una intervista su quale giocatore dell’Inter ammira di più, ha risposto: Banega! Non sapete quanto è bravo nel trattare e nel gestire il pallone. Il gioco di Gagliardini è ancora elementare, che non vuol dire semplice. Quello di Messi è semplice, come lo è sempre quello dei grandi campioni. Quello di Gagliardini conosce solo alcuni fondamentali, è bravo in quelli che possiede, come l’anticipo dell’avversario e il lancio breve, ma carente in altri. Da questo deriva la sua ammirazione per Banega, che invece quei fondamentali possiede tutti, anche se non ha potuto o non ha ancora avuto modo di mostrarli. Aspettiamo un migliore ambientamento e i campi asciutti per dare di questo giocatore un giudizio più giusto.

  28. dire che non si è risolto un cazz non è giusto, si sa che la CL x ora è una chimera ma le basi x il futuro ci sono, non grazie a queste vittorie ma anche grazie a loro.

  29. “E’ un campionato a otto in cui siamo rientrati da protagonisti assoluti. Dietro, ci sono nove squadre senza più obiettivi e tre già retrocesse.”.

    Secondo me saranno quelle nove squadre l’ago della bilancia da qui in poi. Il campionato sarà influenzato dalle loro “lune”, SE e QUANDO decideranno di impegnarsi ogni tanto contro qualcuna delle prime otto.

  30. l’ho già scritto ma mi ripeto. c’è tutto o quasi il giorne di ritorno. mi sembra palese che ora abbiamo un Squadra che sa cosa fare e quando. Bravo Pioli, ma sembra evidente che DB fosse capitato su una panchina troppo grande per lui e che i suoi metodi fossero sbagliati. Faccio fatica a ricordare uno spogliatoio di professionisti così contrario al proprio allenatore e parliamo anche di gente che un po’ di esperienza ce l’ha… Non voglio dare ragione ai giocatori, ma con DB ho visto delle cose terrificanti che me lo fanno ricordare sì, ma nei miei incubi peggiori. Sono sicurissimo che non lo vedremo mai su una panchina importante.
    Per il resto giochiamocela partita per partita e andiamo al Cessum x vincerla. Le cose potrebbero farsi interessanti.
    Napoli Roma e Lazio avranno sempre lo storico momento di calo. I gobbi non sono così saldi come sembra (e hanno l’ossessione CL, che se giocano con la formazione iperoffensiva di ieri – oggi benedetta da tutti i giornali – ne prendono 5 anche dal Porto).
    La mia unica certezza è che contro di noi non si scansa nessuno.

  31. Vista la diffida spero che Pioli si ricordi di tenere Miranda in panca col pescara…

  32. Vediamo se per Pioli l’arbitro si ricorderà ( a differenza del 4° uomo di Firenze) di mettere a referto.

    • è stato espulso a differenza di allegri, quindi va certamente a referto. tuttavia mi pare che x la prima espulsione scatta solo la diffida e quindi pioli dovrebbe essere in panca col pescara. detto ciò se proprio devo scegliere preferisco che lo squalifichino col pescara che x quella dopo……

  33. ho visto giocare 5minuti5 Gabriel Jesus del City: è un giocatore_
    ho visto (finalmente) giocare Gabriel Gol in coppa Italia: temo di aver capito perché sta in naftalina, non è un giocatore_

  34. @Corso
    Le opinioni espresse nel post non sono mie, ma di Pioli e di Gagliardini. Probabilmente di calcio ne sanno meno di te. Quanto al miracolo di Kondo, avvenuto grazie alla vicinanza di Gagliardini , peccato che lo stesso miracolo non si sia realizzato ieri nei confronti di Brozovic. A mio avviso , l’italiano ha molto da imparare, quanto a tecnica e stile , dal francese come da Banega. Ma è giovane e imparerà presto. Siamo noi vecchi che pretendiamo di aver sempre qualcosa da insegnare e mai nulla da imparare.

  35. A proposito di Gagliardini e dal parere estorto a Pioli ( ho visto l’intervista in diretta) su chi poteva somigliare. Ebbene il nostro mister,messo alle corde, con malcelato fastidio disse “Tardelli”. Ovvio a questo punto interpretare, non è che Gagliardini è Tardelli, ma ricorda per caratteristiche il campione del mondo. Posso essere d’accordo quando (sopratutto a partita inoltrata, quando le forze scemano un pò ovunque) si è visto Gagliardini fare quel passo lungo (che gli permettono i suoi arti inferiori) e lasciare sul posto gli avversari di centrocampo. Per ora non è riuscito o non ha voluto affondare fino all’area avversaria, ma penso che questa sia una sua peculiarità che potrebbe caratterizzarlo e che gli potrebbe permettere di “spaccare” qualche partita.

    p.s.Lo so sono un romantico, ma non posso dimenticare il cambio di passo di Tardelli contro l’Argentina nell’82 che frutto il primo gol. Dopo un girone da paura e un gioco che stava latitando, quello fu come un “in hoc signo vinces” per Costantino, uno squarcio di sole nella nebbia e andammo a vincere il mondiale.

  36. Banega è indubbiamente il giocatore più tecnico della rosa. Il che però non implica sia necessariamente il più utile. Che potenzialmente abbia in dote la capacità di verticalizzare il gioco è fuori discussione. Che abbia espresso fin qui questa capacità è invece fortemente in discussione. Pioli l’ha, giustamente, messo in ballottaggio con JM. E a mio parere il ballottaggio lo sta altrettanto giustamente vincendo il portoghese. Su Gaglio: deve crescere e farsi ci mancherebbe. Ma non me ne vengono in mente tanti altri di ragazzi italiani buttati nella mischia a Natale e via andare 3 partite di fila titolare a centrocampo come un veterano. Con i compagni che gli mollano palle ballerine in fiducia…

  37. Posto che, anch’io non sono un grande estimatore di Icardi ma, lo rispetto in quanto giocatore della Beneamata.

    Tuttavia, non lo biasimo se manca qualche facile marcatura.

    La mia speranza è che dette marcature le riservi tra un paio di domeniche nella partita contro le “merde”.

  38. secondo me la juve ci teme, non mi sorprenderei se giocasse per il pareggio contro di noi

  39. io no_
    una sconfitta per noi non sposterebbe nulla, per loro sarebbe una tragedi;, considerando già il servizio dell’andata, sarebbe servizio completo.. E non dimentichiamoci che è sempre una vecchia puttanazza, per cui ha anche bisogno di prenderlo Zhang.

  40. Stiamo vivendo un momento di grazia, perchè non riprovarci?

    Ricordate la partita del 03 novembre 2012?

    JUVENTUS-INTER 1-3 (1-0)

    Juventus (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Caceres, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Vucinic, All. Alessio.

    Inter (3-4-3): Handanovic, Ranocchia, Samuel , Juan Jesus, Zanetti, Gargano, Cambiasso, Nagatomo, Cassano, Milito, Palacio. ) All. Stramaccioni.

    Arbitro: Tagliavento 4,5

    Reti: nel pt 1′ Vidal; nel 13′ (rigore) e 29′ Milito, 44′ Palacio.

    Ammoniti: Lichtsteiner, Samuel, Pirlo, Chiellini, Bonucci, Zanetti per gioco falloso.

    • Juventus-Inter 1-3: Milito fa volare Stramaccioni, cade lo Stadium

      Finisce l’imbattibilità dei bianconeri dopo 49 partite. I campioni d’Italia passano in vantaggio con Vidal dopo 18” (rete viziata da un clamoroso fuorigioco di Asamoah) ma poi subiscono la reazione dei nerazzurri, che conquistano la SETTIMA VITTORIA DI FILA in campionato e si portano a un solo punto. Nella ripresa doppietta del Principe (il primo su rigore), Palacio fissa il risultato in contropiede.

      Da notare la coincidenza: 7^ vittoria di fila.
      Vabbè, poi sappiamo tutti come andò a finire quel campionato…

  41. Ok, vada per un bel X 2 🙂

  42. Io penso alla partita vera: quella col Pescara.
    Dopo e solamente dopo, penserò alla Lazio.
    Oltre non vado a vedere, prima devo sapere chi sarà l’arbitro.
    Ricordo, che la partita Rube – Inter 1-3 oltre al gol in clamoroso fuorigioco della Rube, ci fu una mancata espulsione (anche questa clamorosa) di Leichsteiner (o come cazzo si scrive), oltre ad evidenti inversioni di fallo (a nostro sfavore).
    Ricordo, che il rigore lo segnalò l’ arbitro d’area e non tagliavento.
    E’ sufficiente?

  43. Ma per favore.

    Noi si aveva la moglie di Figo e la Yolanthe.

    Sti gobbi… ti fanno perdere tempo e basta.

    • Da noi s’è sposato pure Chiellini, e con una che gli vuole bene e non bada ai soldi e ai vestiti, sicuramente. Sono fatti indiscutibili.

  44. Vabbe’ ma la settima sarebbe col Pescara.
    Quindi, tranquilli, nessuna coincidenza! 🙂

  45. Abbiamo Miranda e Kondogbia diffidati.
    Li terrei fuori entrambi col Pescara.

    Perché non vorrei mai che prendano meritatamente un’ammonizione e scontino una sacrosanta squalifica proprio proprio proprio proprio proprio contro la Juve.

  46. Alla faccia dell’ottimismo Settore! :-))
    Scherzi a parte hai ragione ovviamente (parlano i numeri collettivi ben più di quelli individuali) e però, tanto per non dimenticare mai il mio caro bicchiere mezzo pieno, dirò che questo ciclo era proprio quello di cui avevamo bisogno.
    Non per riprendere la fiducia – quello è un effetto dei risultati e comunque i giocatori sanno benissimo il loro valore e cosa significa battere Palermo che non è esattamente battere il Napoli o la Roma (anche se tre mesi fa a Udine o contro la Lazio le avremmo prese, temo..) – quanto per avere il tempo di riorganizzare le fila, il gioco, l’assetto, i ruoli e le risposte in campo.
    Quello che normalmente si dovrebbe fare in una serie di amichevoli noi l’abbiamo fatto in campionato ( e il bello è che in palio ci sono anche dei punti) ma bisognava avere degli “sparring partner” adeguati e se avessimo dovuto affrontare in serie le prime tre/quattro in classifica non sarebbe stato lo stesso.

    Adesso si vedono cose nuove e piacevoli, prima tra tutte per quel che mi riguarda, non farsela nelle mutande gli ultimi venti minuti di gioco.
    La difesa rende molto di più e questo semplicemente perché la squadra ha un equilibrio diverso: del resto gli interpreti son sempre gli stessi. Solo che il non dover trovarsi sempre a disputare degli uno-contro-uno nei contropiede avversari è moltissimo. Murillo, tanto per dire, non è “rinato” come dicono, ma semplicemente è stato messo in condizione di fare il suo lavoro.
    Tutti i reparti funzionano meglio e la palla gira meno casualmente.
    Persino Kondogbia, che evidentemente tanto scarso non era (a prescindere da quanto è costato.. comunque troppo), si ritrova a fare la sua porca figura ogni tanto e comunque si rende quasi sempre utile alla squadra.
    Insomma, il motore ha avuto una buona messa a punto, adesso vediamo se ha la potenza necessaria per operare sorpassi e la tenuta per piazzarsi al traguardo.
    Intanto l’aria è un po’ cambiata.
    Arriverà tra un po’ una sconfitta e quello sarà il momento per vedere se il carattere espresso in partita sarà utile a non perdersi d’animo.
    Intanto corriamo veloci ed è già qualcosa.

  47. RuBentus-Inter 1-3: Milito fa volare Stramaccioni, cade il Cessum Stadium nonostante l’arbitraggio di Tagliavento…

    Per noi fu come scalare l’Everest a causa degli errori di Cut-the-wind, lo stesso del gol di Muntari in BBilan-RuBe di qualche tempo fa, giusto per non dimenticare…

    Domenica, al termine di RuBentus-Lazio c’è stata una scena alquanto “particolare”: Buffon ha infatti abbracciato con un certo calore ed una certa confidenza il 4° uomo, proprio Tagliavento…

    Scene simili non se ne vedono quasi mai da parte di giocatori di altre squadre nei confronti degli arbitri…

    Mi auguro solo che non abbiano il cattivo gusto di designare Tagliavento per RuBe-Inter del 5 febbraio

  48. Se non sarà Tagliacento sarà qualche altro. Inculiamoli e basta. Intanto leggo che Garcia avrebbe chiest Nagatomo per l’Om e Lucescu Ranocchia per lo Zenit. Fossero operazioni che vanno a buon fine sarebbe proprio segnale che il vento sta cambiando.

  49. Sogni che speriamo non muoiano all’alba.

    A tale riguardo mi sorgono dei dubbi sul nostro c.t. della nazionale.
    Pare che abbia detto che come difensore Ranocchia è più forte di Bonucci.

  50. dice ‘era’…

  51. e si è visto! A volte però trovarsi nel posto giusto al momento giusto può cambiare. Intendo dire che a Torino ad un certo punto con l’arrivo di conte hanno trovato la quadratura del cerchio, Bonucci è cresciuto perchè ovviamente le qualità le aveva. Il nostro è stato sballonzolato, frullato con tutto quanto quelle che è successo in questi 7 anni….oh poi è chiaro che se sei bravo, ma veramente bravo prima o poi viene fuori!

  52. Lui li ha avuti a bari. A bari ranocchia prometteva ben piu di bonucci.

    Moratti ci investì infatti pesantemente. Col senno di poi sbagliò, ma il concetto di fondo era poi lo stesso del recente acquisto di gagliardini, oltre al contigente bisogno di rimpiazzare samuel appena spaccato.

  53. Lo so, quel Inter Brescia 1-1 ci costò un campionato e almeno una semifinale di Champions. Da quando arrivò Ranocchia in difesa ci andò grassa a Monaco (il primo tempo ne potevano fare 4, drammatica la palla che danzò a lungo sulla riga) poi 2-5 con lo Shalke e il derby perso 3-0 (rimarco queste due perchè il povero Chivu per tappare le falle, soverchiato, fu costretto all’espulsione in entrambe).

  54. Bhe insomma, chivu ci mise pesantemente del suo.

    Comunque guardiamo avanti, ormai la storia del ragazzo con l’Inter è al capolinea, e se lui ha perso un’occasione importante per una carriera ad alti livelli, noi abbiano comunque perso una scommessa pagata salata e su cui si è puntato e ripuntato tanti anni.

    Insomma, ci abbiamo perso tutti.

    E poi dispiace anche umanamente, andrea è un bravo ragazzo mai sopra le righe, speravo per lui -e per noi- ben altre soddisfazioni

  55. Purché lo si riesca a cedere a titolo definitivo, però.
    Perché tra un’elegia e l’altra, si finisce sempre per prestarlo una manciata di mesi e poi ritrovarlo a giugno.

    Dispiace anche a me, intendiamoci, non dev’essere stato bello vedersi strappare la fascia per darla ad un 23enne, soprattutto se non hai fatto niente di male,

    però, oh, non si può aspettare che arrivi la squadra di prima fascia con la promessa di un posto da titolare.

  56. C’è da gioire del fatto che l’Inter sta facendo il suo come non si vedeva da anni.

    Ma sopratutto occorre riflettere sul fatto che a metà campionato ci sono già 3 retrocesse ed 8-9 squadre che sanno già che si salveranno e che non arriveranno alleuropa, quindi che giochicchiano.

    In pratica abbiamo un campionato a 8 o 9 squadre di cui 3/4 nettamente più forti delle restanti 5/6.

  57. Ranocchia non è cresciuto come ci si aspettava soprattutto fisicamente. Troppo facile da “spostare” per il ruolo che fa; troppo poco intenso e cattivo. Il problema è che ha un contratto che scade nel 19 e guadagna troppo. Comunque sognare da capitano dell’Inter e ritrovarsi degradato, è una bella bastonata da reggere. Trovi l’orgoglio per ripartire altrove. Fossero vere le voci sul Tottenham al posto suo ci andrei di corsa. In compenso al solito piazzare gli esuberi sembra un’impresa titanica.

  58. Leggevo che per Ranocchia abbiamo chiesto 6 milioni per Ranocchia.
    Cioè, se riescono davvero a darlo via a quella cifra, o giù di lì, ci sarebbe da fare, per una volta, i complimenti per l’operazione.

    Ma la sensazione è che si risolverà nel solito prestito gratuito o manco quello.

  59. Stante le residue quote di ammortamento, se non dico cazzate 6 mln vorrebe dire plusvalerlo a questo punto. Mi aspetto qualcosina sul versante Nagatomo, senza troppe illusioni. Mentre su Santon non ho speranze.

  60. Per Nagatomo 3 o 4 milioni si possono ancora racimolare mentre per Ranocchia e Santon l’unica cosa da fare è rescindere i contratti.

  61. premesso che voglio vincere le partite contro un avversario che ha fatto di tutto per battermi, altrimenti ci sarebbe il wrestling, quanto detto da condensatore alcuni post fà sarà davvero determinante ai fini di questa classifica.
    ci sono 12 squadre che non hanno più niente da dire !
    Il Palermo si e’ accorto Domenica, dopo partite imbarazzanti(parole di Ilaria D’Amico) di mettere finalmente in campo un pò di garra, tanto che la delusione della sconfitta ha portato il mister del Palermo a dimettersi, giusto cosi, solo che qualcuno dovrà vigilare attentamente che succeda in ogni campo.
    Prendiamo 3 partite della prossima Domenica assolutamente identiche:
    Sassuolo-Juventus
    Udinese-Milan
    Sampdoria-Roma

    le tre di case(senza nessuno obiettivo) se mettono garra sono avversari ostici, poi possono perdere lo stesso pur dando tutto in quanto inferiori ma se affrontate seriamente sono queste partite che potrebbero decidere la stagione.

    probabilmente dovrebbero fare come in champ dove danno soldi per le vittorie,pareggi ?

    • Infatti, il Palermo ha aspettato noi per mettere garra in campo…

      Nel prossimo turno, visto il calendario, probabilmente vinceranno tutte e sarà fondamentale fare 3pt con il Pescara per mantenere inalterate le cose…

      Da qui in avanti, per avanzare in classifica, saranno decisivi gli scontri diretti

  62. Innanzitutto eliminare il paracadute per la retrocessione, cospicua somma di denaro che rende conveniente tornarsene in cadetteria. Ci sono presidenti alla zamparini che infatti fanno la corsa alla retrocessione da quando è stato introdotto lo strumento.

    Poi è assolutamente necessario riportare il campionato a 18, se non 16, rendendo al massima serie più elitaria di quanto non lo sia ora e abitata da squadre ognuna con il proprio traguardo aperto fino alle fine.

    Detto questo, chi deve scansarsi contate pure che continuerà a farlo.

    Sui cessi in esubero: han tirato su 5 milioni da kuzmanovic, voglio sperare che sia possibile racimolarli anche con ranocchia e nagatomo

  63. pare che Niang si accompagnasse a un cazzutissimo trans denominato Guendalina, sulle orme di Lapo.
    sono cose belle

  64. 3-4M per Nagatomo e 6M per Ranocchia?
    Ma anche a zero sarebbero un affare: via lo stipendio e via due giocatori inutili e dannosi

  65. Quoto il campionato a 18 ( 16 è un po troppo, anche per restare allineati agli altri campionati europei di prima fascia) e a qualche premio a vincere, altrimenti come già detto da molti (tutti) tutto ormai dipende dalla volontà di giocarsela di quella decina di squadre che non hanno più niente per cui battersi.
    Forse il Sassuolo è quella che può avere più motivazioni in quanto ritiene di dover avere una classifica migliore (ricordo i 3 punti per la PEC col Pescara, nonchè almeno tre partite perse nel finale ,dopo essere stati in vantaggio di due gol, per mancanza di ricambi di livello causa infortuni) e inoltre è in una buona mini-serie positiva
    E’ per questo che nutro un certo ottimismo (insensato) che non vorrei mai dovesse rientrare al 15° del primo tempo.

  66. http://it.eurosport.com/calcio/serie-a/2016-2017/tavecchio-la-serie-a-a-18-squadre-e-un-utopia.-giocare-a-natale-e-possibile_sto6006266/story.shtml

    Si potrebbe anche pensare a playoff e playout.

    La realtà è che il campionato resterà così com’è. Con squadre senza stimoli che ad un certo punto della stagione decideranno di impegnarsi, nella migliore delle ipotesi, in base alle lune. Di fatto, un campionato irregolare. A questo punto si sbrighino a fare una superlega europea.

  67. Certo che tavecchio dice che una Serie A a 18 squadre è un’utopia: per approvarlo deve passare sopra il cadavere di tutte le squadre in bilico tra A e B (perchè ovviamente per scendere da 20 a 18 squadre o ne retrocede di più o ne promuove di meno) e poi più squadre ci sono e più si fa il gioco dei gobbi (più squadre satellite, più partite contro squadre che si scansano con loro e che fanno la partita della vita contro gli avversari diretti per lo scudo)

  68. Sector e altri si lamentano del fatto che il filotto di vittorie non ha spostato più di tanto le cose, anche se, guardando la classifica, siamo messi un po meglio…

    Molti commenti dicevano: società ridicola, dirigenti incapaci (via tutti!), giocatori mercenari…

    Se un extraterrestre avesse letto i commenti un paio di mesi fa al confronto di quelli di oggi, penserebbe che sia effettivamente stato cambiato tutto. Invece non è cambiato nulla!

    Stessa proprietà, stessi dirigenti e stessi giocatori. A parte Gagliardini appena arrivato…

    E’ cambiata una sola cosa: è arrivato Pioli al posto di FdB che per un motivo illogico, era l’unico non contestato dai tifosi…

    Paradossale…

    Quasi nessuno avrebbe cambiato FdB. Un gran signore, ben visto da tutti, tranne che da alcuni giocatori che evidentemente remavano contro. E così certe partite si perdevano per un niente, ma si perdevano, mentre oggi per un inezia si vincono…

    E’ la dimostrazione che basta poco per ribaltare certi equilibri e che noi tifosotti non ci capiamo un ca**o

  69. Che tutti i frequentatori del blog fossero favorevoli all’innaturale matrimonio tra l’olandese e la nostra squadra non mi sembra proprio. Fummo in molti a non condividere la scelta della società fin dall’inizio e a prevedere quello che poi sarebbe accaduto. Fu caso mai dopo la vittoria sulla Juventus che alcuni corressero il loro giudizio negativo, ma con molte riserve: una rondine non fa primavera. E naturalmente non lo fece.

  70. Scusate volevo rivolgere un pensiero ad Alessandro Giancaterino. Oggi ho visto sfilare il feretro con la bandiera e la maglia della nostra INTER. L’ultima testimonianza della sua passione e del suo amore per i nostri colori. Mi sono emozionato moltissimo. Spero che sabato sera i nostri trovino il modo di tributargli un saluto. Riposa in pace Fratello Nerazzurro e che la terra ti sia lieve!

  71. Se qualcuno si invaghì di FDB fu per il suo essere nordico rappresentante di democrazie evolute e l’errore è stato quello , romantico, di considerare l’allenatore , se non onnipotente, quantomeno potente. In realtà l’allenatore in una società di calcio ha una debolezza insita che va superata con intelligenza e …fortuna.

  72. Non mi sembra corretto attribuire a Frank De Boer colpe che erano di altri.
    Di una società che, anziché risolvere la grana Mancini a giugno, come sarebbe stato ovvio e scontato, si sono ridotti a 20 giorni dalla fine del mercato e a 10 dall’inizio del campionato,

    e di un allenatore che ci ha lasciato una squadra bolsa, poco tonica e disorientata.

    Non contenti, sono andati a prendere un allenatore che non aveva mai messo piede nel campionato italiano, dandogli 75 giorni di tempo

    (mentre loro, chissà come mai, hanno sempre un mese in più, un giorno in più, un bonus in più, quando sono 6 anni che ne combinano una via l’altra),

    una squadra costruita da un altro e, per l’appunto, non allenata per niente, per risolvere i problemi.

    E tanto per rendergli il tutto più semplice, gli hanno anche incasinato un paio di partite multando il capitano della squadra per aver scritto un libro regolarmente venduto sull’Inter store.

    Infine, tanto per completare il capolavoro, lo hanno esonerato 3 giorni dopo averlo confermato a margine della assemblea soci.

    Sarò un tifo sotto ma la annovero come una delle pagine più nere da quando seguo l’Inter.

  73. lungi da me sminuire l’ottimo lavoro di Pioli,ma come diceva quassù giardinero non è cambiato nulla a livello societario,poco di rosa (e sono stati più le partenze degli arrivi) e aggiungo,di modulo,col recupero di kondogbia ancora troppo recente per trarne conclusioni definitive

    quindi con chi ve la volete prendere?

  74. ah,tanto per sapere,quanti avrebbero ingaggiato Pioli ad agosto?

  75. visto che i maggiori introiti vengono dai diritti tv, legare questi in proporzione ai punteggi finali potrebbe essere un buon deterrente

  76. FdB. Il modo in cui si è lasciato che la stampa italiota lo trattasse, che parte della squadra gli remasse contro ed in cui è stato abbandonato al suo destino, anzi peggio, in cui lo si è utilizzato per regolamenti di conti interni, fa tutto parte di un pessimo capitolo scritto nella storia di questo campionato. Dopodiché lui ci ha messo certamente del suo. Col senno di poi, era meglio dare retta ad Ausilio fin dal principio e prendere subito Pioli. Dettero retta ad ET e Bolingbroke.

  77. Si ma occhio a dire certe cose a voce alta, il pm de noantri potrebbe aversene.

    Ha deciso che ogni catastrofe dal Vajont in poi gli appartiene, inutile far presente certe dinamiche.

    Pensa che è colpa di ausilio persino la mancata squalifica ad allegri, figuriamci la gestione di un allenatore che è costata la testa al duo indo-britannico.

  78. per pietà risparmiatemi playoff e playout

  79. Tagnin ha ragione…..chi avrebbe preso Pioli già da Agosto?. Magari arrivava Prandelli…..per fortuna almeno questa la abbiamo scampata.

  80. Sto vedendo Bernadeschi……mah….

  81. Il ‘vale tutto’ è l’unica parte sensata del commento.
    Quella che lo legittima, perché altrimenti…

    Insomma, ora salta fuori che mancini è un martire perché gli hanno imposto quella merda di joao Mario, solo per far ingrasciare quel maneggione di kia (mica per presentarsi ai tifosi col 10 dei campioni di europa)

    Ma già che ci sei, il salvataggio di un gattino sull’albero non lo butti nella favola?

  82. @ wolf
    “insomma, ora salta fuori che mancini è un martire perché gli hanno imposto quella merda di joao Mario, solo per far ingrasciare quel maneggione di kia (mica per presentarsi ai tifosi col 10 dei campioni di europa)”_
    Mancini non è un martire, Joao non è una merda, ma più o meno è andata come scrivi: a Mancini volevano imporre giocatori che lui non voleva,lui voleva fare altre scelte e un’ altra squadra_

  83. La figuraccia che è stata fatta col comportamento tenuto nei confronti di De Boer è roba da milanisti, aldilà di quello che possa essere stato il suo rendimento sulla nostra panchina.

    Difendere la società davanti a una roba del genere è vassallaggio che non mi appartiene.

    Dopodiché, salto a piè pari qualsivoglia risposta a epiteti che rendono squalificante il tenore del discorso tipo “pm de noantri”, perché non amo lo squadrismo da blog a scapito dei concetti.

    Piuttosto, quello che non ho capito del discorso di corso è il nesso tra Gagliardini e Joao Mario, che tra l’altro mi pare, quest’ultimo, sia difficilmente criticabile.

  84. Io onestamente, l’ho già detto in un’altra occasione, più che su Bernardeschi, punterei su Chiesa Jr

  85. Acanfora

    Ma quello ci può anche stare, quello che francamente è risultato intollerabile è stato il modo e il tempo della cosa.
    Non la tiri fino ad agosto in quella maniera, ma te ne vai subito, evitando di compromettere la stagione.

  86. Ah, pardon, credevo l’avesse già comprato, altrimenti non si spiegherebbe l’annuncio di una risoluzione senza nulla a pretendere, poi disattesa…

  87. simone sei lo stesso, se non ricordo male, che aveva visto gagliardini una volta in empoli atalanta che ti era sembrato scarso ?
    sai un po frettoloso come ragionamento, pensa che ho visto giocare tre volte Maradona, in tre inter- napoli, dove l’ho visto perdere 3 volte e combinare davvero poco o nulla in quelle 3 partite, potrei dire che Maradona era un brocco 🙂

  88. Incredibile gestione del recupero da parte dell’arbitro, che dopo aver espulso il napoletano compensa in maniera indecente, di fatto annullando i 5 minuti di recupero. Questi arbitri andrebbero fermati, invece vengono premiati e fanno anche carriera.

  89. FDB arrivò forse nel periodo più buio (sicuramente in uno dei più bui) della storia dell’Inter.
    Preso a dieci giorni dal campionato, dopo una telenovela estiva triste e depressiva, senza conoscere o sapere molto del nostro calcio, senza saperne neanche la lingua, da un presidente il più inesperto e naïv della storia non dell’Inter ma di tutto il calcio italiano, e in pieno caos societario.

    Senza aver potuto scegliere un giocatore di suo piacimento e con uno spogliatoio colpevole di remargli contro, senza avere un minimo di rispetto, se non per il suo allenatore per l’Inter, e mostrando una professionalità quantomeno dubbia e parziale.

    Penso, anzi sono sicuro, che in una situazione del genere anche Sir Alex Ferguson avrebbe fallito.

    Poi, certo, avrà fatto anche i suoi errori.
    E ci mancherebbe pure!

    Il problema di FDB è avere accettato una situazione simile.
    Questo è stato l’unico suo vero errore.

    Per il resto concordo con chi dice che è stato più interista lui che giocatori e società messi insieme.

    Io non ho mai accettato simili atteggiamenti da parte dei calciatori, non li ho accettati per Benitez, che in verità qualche merda la pestò, figuriamoci con FDB che per altro non allenava certo un’Inter triplettata!

  90. Non ho visto la partita e non so neanche il risultato , ma la prima cosa che mi è saltato all’occhio è che Callejon ha fatto per l’ennesima volta delle scene da attore di quart’ordine. Confesso che il Napoli lo vedo giocare solo contro l’Inter perché non me ne fotte niente, ma a Callejon vedo sempre fare delle scene patetiche, che una classe arbitrale decente non dovrebbe neanche farlo entrare in campo uno stronzo antisportivo così. E invece… 3 giornate a Samuel.
    Adesso vado a vedere cosa ha combinato.

  91. 3 commenti su 4 nel sito della viola su Callejon:

    Indiscutibilmente il Napoli è stato superiore, non siamo riusciti a giocare come in Campionato ma, lui intanto dovrebbe sciacquarsi la bocca perché ha fatto più sceneggiate lui di quanti falli veri si fossero visti in campo e puntualmente Doveri ci ha dato contro e penalizzato.

    Come il tuo compare spagnolo Reina siete persone scorrette e antisportive

    Ma era la notte degli oscar? Grande interpretazione callejon….

  92. Quando lo scorso anno perdemmo 2-1 col Napoli, lo dissi proprio qui sopra:
    i giocatori del Napoli si comportano da Lega Pro, sono a terra ogni due per tre
    (1 dicembre 2015 ore 2.02).

    Questo autodossieraggio per dire: non sono nuovi a questo tipo di comportamenti.

    Possono fare tutto il bel calcio che vogliono, ma rimangono fondamentalmente una squadra di provincia, c’è poco da fare.

  93. No, solo per dire che Felipe Melo oramai era inutile che entrasse in campo con tutti i buoni propositi del mondo tanto era fallo e ammonizione a prescindere.
    Io ho visto fare simulazioni a Callejon in TUTTE le partite in cui l’ho visto giocare.
    Poi è forte, ma chissenefotte, quella è un altra storia, ma gli atteggiamenti, le interpretazioni del regolamento, i cartellini degli arbitri sono tutto fuorché uniformi.
    Siamo un paese di merda. (fosse solo per questo…)

  94. Sette anni fa l’Inter asfaltava il Milan 2-0 pur finendo il match in nove contro undici e giocando per oltre un’ora con un uomo in meno, con i gol di Milito e Pandev. Nel dopo partita, ai microfoni della Domenica Sportiva, Mou sfila il rosario. L’una e l’altra, partita e post partita,andrebbero riviste con grande attenzione. Lì si capisce molto della storia recente dell’INTER. Il post calciopoli che si va esaurendo e la conseguente restaurazione; la consapevolezza che si è combattuto una volta contro i titani ma non è che lo si possa fare sempre e, quindi, le conseguenti decisioni di Mou e di Moratti. Poi, certamente, ci abbiamo messo del nostro per farci del male, abbiamo dato tanti buoni pretesti a tutti per farci sparare addosso. Non c’è dubbio. Ma se non conosci la storia non puoi progettare il futuro.

    • Il derby vinto 2-0, finito in 9 contro 11, al gol di Pandev a momenti faccio venir giù casa…

      Una delle partite del “periodo Mourinhano” che maggiormente mi è rimasta nel cuore…

      Ma che dico partita, quella fu una battaglia epica

    • straquoto

    • ero allo stadio……………. secondo anello, tribuna arancio…
      aggiungo che oltre a mou che alzava le braccia in panchina ad esaltare la folla, nel finale julione ha parato un rigore a ronaldinho……..

  95. ricapitolando:

    Callejon è un cascatore del livello (inarrivabile) di Cuadrado.

    Tra Bernardeschi, Berardi, Chiesa il primo assolutamente no, sugli altri due dipende da che tipo di giocatore si vuole.

    Quello che è successo in società a me sembra inevitabile visto il cambio epocale (vedere in futuro come sarà gestito il fantomatico closing del Milan, e l’avvicendamento a capo della Juventus, seppur in quel caso tutto resti in famiglia).

    Niang come Bernardeschi (assolutamente no!) al di la del calcio non mi spingo, sono di gusti molto tradizionali.

  96. Se l’obiettivo è un attaccante esterno, tecnico e veloce il mio preferito è Berardi. Anche per il suo interismo…

    Anch’io faccio ammenda: non avrei ingaggiato Pioli ad agosto ed ero affascinato da FdB…

    Ora vado a flagellarmi col cilicio

  97. ho un nuovo idolo, tal Maurizio Pistocchi, giornalista mediaset (per quanto ancora?)
    che scrive:
    “C’è una sola tifoseria che alle opinioni altrui risponde con offese e insulti. Quella che è stata retrocessa insieme con la sua reputazione”

  98. Questo è il miglior giornalista di sempre ad aver difeso l’Inter.
    https://youtu.be/oUmP7hbvFCA

  99. ..ma grandissima p.i.

    Eh, altri tempi.

    Tornando all’oggi, leggo che dopo l’interessamento dell’Inter per Vrsaljko subito la Juve si è fiondata sul croato.
    Odio il mercato perchè non si sa mai se sono voci, se è vera una versione, se è vera l’altra, se sono vere entrambe o probabilmente nessuna.
    Morale : Ausilio o chi per te (ti do del tu in forza dell’appartenza) se veramente siete (siamo) su Vrsaliko ( e fareste molto bene ad esserci) non fatevi fregare dalla Juve.

  100. Pistocchi ora rischia il posto per delitto di lesa maestà…

    Pare abbia fatto un tweet in cui a fianco della foto di Buffon sorridente che abbraccia Tagliavento ha scritto:”Forse stanno parlando del gol di Muntari”… 🙂

    Apriti cielo

  101. Il bello è che a rivendicare la diversità di trattamento tra Pioli ed Allegri doveva essere l’Inter.

    Ma di prendere posizione, una volta, una, non se ne parla.

  102. Pistocchi è da un po’ che non le manda a dire all’ambiente Juve. Ricordo anche dure litigate con Moggi in tema calciopoli. Secondo me il personaggio ha fatto due calcoli e, essendo inflazionato il versante dei lacchè gobbi, con sky clamorosamente schierata, ha deciso di intercettare il target di pubblico antijuventino. Stiamo pur sempre parlando di qualche milione di italiani…

    • Si, è sicuramente come dici.

      La storia dei diritti cl, poi, ha fatto proliferare la cosa come non mai prima.

      Su sky ogni mossa è lecita per ingraziarsi il pubblico gobbo cui non gli fa piu vedere le partite, su mediaset -stante l assenza delle milanesi dalla cl- sono praticamente in all in sui gobbi, se si escludono quelle 6-8 partite sporadiche di roma e napoli.

      Gente come pistacchi non fa altro che riempire vuoti lasciati dai colleghi nella corsa al gobbo.

      Ma se andassi a cercare sue dichiarazioni di 5 anni fa o anche meno, sono piuttosto certo che di cattiverie su di noi ne troverei a iosa

    • Sky sport è una vergogna incredibile, completamente schierata con i gobbi ormai da almeno 7-8 anni cioè quando è stato deciso che poiché i tifosi juventini sono molti e hanno fame di vittorie (e sottoscrivono abbonamenti pay tv) allora diventano il target commerciale perfetto, da qui la televisione fatta su misura per loro, un grande juventus channel. Ammetto la mia colpa di avere ancora sky solo a causa della qualità eccezionale delle immagini HD, ma mediaset premium è 100 volte meglio come commenti e qualità dei giornalisti. Il comunicato su Pistocchi è l’ennesima rappresentazione della mentalità tra il mafioso e lo squadrista che aleggia dominante a Torino e in tutta Italia.

  103. Approfitto del PC e del tema P.I. per una considerazione

    Il seguente è solo un esempio, di come lo stesso fatto possa avere rappresentazioni ben diverse:

    1) Thohir è un magnate orientale che ha acquisito l’inter in dissesto finanziario e l’ha risanata -di fatto salvandola- per poi cederla ad uno dei più grandi colossi mondiali del settore elettrodomestici. Nel frattempo, ha risolto positivamente i contenziosi con l’uefa, siglando un settlement agreement, non disdegnando l’innesto di profili prestigiosi quali mister Mancini e top manager per la società, oltre all’acquisto di validissimi giocatori quali Perisic, Miranda e Brozovic.

    2) Thohir è un imprenditore asiatico che ha acquisito un’inter in difficoltà economica e, fra luci e ombre, è riuscito ad invertire il trend, ottenendo anche il benestare della uefa. Dopo tre anni di gestione “accorta”, cede l’inter un grande gruppo industriale cinese conseguendo una ragguardevole plusvalenza. Fra le luci si annoverano certamente il controllo delle spese e l’aumento dei ricavi, oltre all’innesto di qualche buon giocatore; fra le ombre, spiccano l’inesperienza in ambito calcistico, la mediocrità dei risultati sportivi e l’assenza di continuità tecnica.

    3) Thohir è un goffo e paffuto indonesiano che ha sfilato l’inter a Moratti per tre soldini e l’ha rivenduta a cinesi altrettanto goffi ma più facoltosi, che gli hanno così regalato una bella plusvalenza, un po’ come fanno con le controparti sul mercato dei calciatori. La gestione thohir, fra classifiche mediocri e progetti tecnici scadenti, non lascia pressochè niente in grado di scaldare il cuore dei tifosi, i quali sono tornati a pensare in grande solo con la nuova proprietà che, però, è partita subito col piede sbagliato con l’esonero di due allenatori e una classifica stentata.

    Questi tre esempi raccotano tutti della breve gestione thohir, senza inventare nulla. Sono tutti veritieri, eppure il lettore ha impressioni completamente diverse. Io mi rivedo nell’equilibrio della seconda descrizione, ma come biasimare chi non perdona la pochezza tecnica, o chi invece loda il mezzo miracolo finanziario -un quasi salvataggio-?

    Per manipolare l’informazione ormai non occorre più raccontare balle: la
    rappresentazione della realtà, lo storytelling, è più che sufficiente.

    Soprattutto nella società dei 140 caratteri.

    E allora il quesito è: come ti difendi da un sistema come questo? A parte il caso di evidenti calunnie, come replichi ad un intero sistema che rappresenta la realtà a proprio uso e consumo, senza però inventare o aggiungere nulla?

    I gobbi l’han risolta comprando i giornali e, con gli altri, buttandola sul commerciale: siamo la fetta più grande, compiaceteci o le vostre vendite crollano.
    A ciò si aggiung che son quotati, e pertanto insinuare cose contro di loro ha ben altri risvolti, amministrativi e penali

    • devi avere i tuoi storytelling, possibilmente autorevoli

    • ma quelli li hai già, giornalisti in quota inter ce ne sono diversi.

      il problema è che sono gocce in un oceano, indipendentemente dalla loro autorevolezza.

  104. Pur rendendomi conto che il grosso del messaggio che vuole far passare la proprietà dei media passa comunque, sono straconvinto che un settore comunicazione (Inter) con i controcoglioni, che conosca benissimo l’Italia, usi e costumi, e che sappia infilarsi nei punti deboli del sistema (ci sono, ci sono, le dirette ad esempio), riuscirebbe a limitare una buona parte dei danni e dell’impunibilità del sistema.
    Requisito essenziale è che ci si affidi ad italiani, troppa è oggi la distanza dal medioevo della comunicazione Italiana rispetto ad altre realtà , prendere nomi altisonanti che han fatto bene in big inglesi o tedesche non serve a nulla.Parlo sempre di comunicazione per l’Italia, che è quella poi che contribuisce ad aiutare o osteggiare i risultati sul campo. Quanto alla comunicazione e promozione del Brand all’estero ben vengano profili internazionali. Tanto l’unica cosa che non ci manca sono le sedie per dirigenti, non mi sembra il caso di risparmiare proprio per questa figura.

  105. minchia ma Niang è un cane vero, uno che non ce la può fare in C, spero sia una mera provocazione

  106. non abbiamo storytellng, se non qualche giornalista filointerista; uno dei motivi per cui rimpiango Mou, na anche Mancio, specie Mancio I, era la capacità di contrastare i media avversi

  107. non è che i gobbi ce l’abbiano + di tanto con Pistocchi, han chiesto solo il licenziamento da Mediaset e la radiazione dall’albo dei giornalisti..esclusa la lapidazione sul piazzale di Vinovo.

    Dino Zoff
    Abbraccio Buffon-Tagliavento «Un gesto che non si fa»
    almeno uno decente c’è

  108. Interessanti le considerazioni di Wolf. Proverei ad aggiungere una distinzione tra storytelling, intendendolo come “narrazione organica” che contribuisce a creare un immaginario condiviso (uno su tutti, calciopoli come esagerazione mediatica di cui la Juve è stata principalmente vittima) e storytellers, intesi come giornalisti, ex calciatori, esperti, che parlano di inter in libertà magari essendone tifosi ma non costruendo “narrazione”. La Juve ha l’uno egli altri. Noi solo gli altri (e spesso in disaccordo tra loro). Se Suning decidesse di investire massicciamente sul sistema paytv e l’Inter acquisisse peso in Lega sul fronte dell’apertura ai mercati asiatici, forse il trend si invertirebbe. Ma non sembra orientarsi in questo senso. Le voci sull’interessamento a club Portoghesi e Belga fanno piuttosto pensare all’espansione del proprio marchio in europa. Io continuo a ritenere inevitabile l’approdo ad una superlega, con la marginalizzazione delle “beghe” italiche tra ladri guelfi e vittime ghibelline e la loro europeizzazione.

  109. Io Buffon lo capisco.
    Il campionato è suo da anni, la nazionale ,di cui è capitano, è sua (Fiat) da tempo immemore, il dopopartita (la D’Amico) è suo, ci manca solo il Papa che lo fà beato, per cui perchè stupirsi se si trova così a suo agio ad abbracciare qualsivoglia personaggio del circo pallonaro.
    E’ casa sua.

  110. Innanzitutto sarebbe il caso di ridurre il rifornimento di cause per parlare male di noi.
    Sarebbe già un ottimo primo passo.

    In secondo luogo, fare in modo di non lasciarne passare più una. Che poi è quello che fanno i Marotta e i Galliani.

    Lo può fare un dirigente, come uno pagato apposta, non è importante.
    Ogni volta che qualcosa non va, anziché mandare a parlare il tecnico, ci va lui e dice le cose come stanno.
    Solo dopo, se vogliono, ci andrà il tecnico, che risponderà strettamente sull’aspetto tecnico della gara, come da contratto con i media.

    In tal modo eviteremo squalifiche e deferimenti di mourinhana memoria.
    Le squalifiche se le beccherà questo “parafulmine”, ma sai chi se ne frega.

    Su ogni cosa prendere posizione, sempre, comunque e in modo diretto, senza battute e giri di parole, senza amicizie e alleanze, che tanto, è lì da vedere, non servono a niente.

    In seconda battuta, quando ci sono i presupposti concreti per agire nelle sedi competenti, si agisce. Senza se e senza ma.
    Se c’è da ricorrere, si ricorre.
    Se c’è da appellarsi, ci si appella.
    Se c’è da citare, si cita.

    Poi, vabbè, sarebbe importante investire nei media, avere la nostra fetta, come diceva qualcuno.
    Ma per il momento mi basterebbe questo.

  111. Pistocchi merita tanto di cappello x il coraggio di parlare contro i ladri di Vinovo senza mezze parole, e spessissimo non disdegna di difendere la nostra Inter, quando è il caso. Sappiate che mi risulta non solo che sia bilanista, ma che fosse addirittura dirigente accompagnatore ai tempi di Sacchi o giù di lì. Credo che lo dica lui stesso in risposta al Varriale di turno, il video è su youtube ma ora non ho tempo x cercarlo.

  112. Qui cmq Pistocchi vs Moggi è godibilissimo con il Capo dei Ladri che non fa altro che minacciare querela….

    https://www.youtube.com/watch?v=9tJspqX5yA8

  113. è questo!!! il mitico video di pistocchi vs mou dove pistocchi dichiara il suo essere appartenuto al bilan con sacchi!!! è il video dopo siena dove mou gli dice “tu forse no contento che noi abbiamo fatto tre punti”….

    https://www.youtube.com/watch?v=rPxHfTZfdx4

  114. Per me sottovalutate il problema.
    Continuare a farvi rubare i campionati ma avere una stampa favorevole vi sarebbe in qualche modo di consolazione?

    Io non vedo più le partite, ma al tempo di Moggi le guardavo, è solo un cieco poteva negare che alla Juve fossero concessi favori non casuali.
    Siccome credo che dopo Calciopoli ci sia già stata la restaurazione (mi baso sugli highlights che guardo ogni tanto su Internet e qualche partita di coppa Italia) occorre nuovamente raccogliere prove e passare alle vie di fatto. Tronchetti Provera docet. Raccogliete le prove dei furti e denunciate. In sede penale.

    Non sto scherzando.

    Altro che Pistocchi o scegliere chi deve andare in conferenza stampa.

  115. “Il giornalista esiste al solo scopo di di dividere il popolino in due: la parte X ne sosterrà episodicamente le opinioni al solo scopo di sostenere in modo raffazzonato e acritico le proprie; la parte Y lo criticherà aspramente affermando che tale giornalista è schierato con X. E quando lo stesso giornalista avrà l’opinione opposta, le due parti si alterneranno come il giorno e la notte.”

    Questa è una frase che lessi molto tempo fa in un libro di Bobbio. Il saggio mette in luce il rapporto dell’informazione libera (?) con l’opinione pubblica. E ne emerge che il giornalista come persona gode sempre di consenso pari a ZERO, poiché il consenso (del popolino) se lo costruisce non analizzando la realtà, ma cavalcando l’onda del sentimento popolare.

    Io non entro in merito a quanto detto da un collega. Ma vi dico, senza alcuna possibilità di essere smentito, che se Pistocchi domani se ne esce con una critica all’Inter (giustificata o meno), diventerà una P.I. come tutte le altre.

  116. Usare la categoria della prostituzione intellettuale per definire chiunque critichi l’Inter, cosa che avviene spesso in giro per la rete tra gli interisti, serve solo a depotenziare, delegittimare, svilire, un concetto che ha radicata (e radicale) ragion d’essere. E che il Vate non uso’ (solamente) come provocatoria argomentazione difensiva, ma a ragion veduta e con desolata (e rabbiosa) presa di coscienza.

  117. Cioè Gobbobuono, vediamo se ho capito:
    noi dovremmo raccogliere prove e denunciare.

    La domanda è “noi” chi? Noi tifosi? L’Inter? E dove dovremmo prenderle ste prove?
    Con quali mezzi? E soprattutto, per denunciare quale reato?

    Ne caveremmo solo un procedimento per calunnia.
    E passeremmo, a ragion veduta dalla parte del torto.

    E mi vieni a dire anche che non stai scherzando?
    Facciamo che stai scherzando, va’, che è meglio.

    Sennò viene da pensare che sei tra quegli juventini che è convinto che calciopoli sia stato orchestrato dall’Inter.

    Il che sarebbe deludente.

    • Non voi tifosi.
      L’Inter sì!
      Tu dici: “La dirigenza dovrebbe mandare la gente giusta a duellare con i giornalisti”
      Io dico: “L ‘Inter e le altre società dovrebbero smetterla di farsi menare per il naso e agire a livelli ben più alti. Nel 2006 le prove le avete trovate, insomma”.

      Su calciopoli io penso questo: un giorno Tronchetti Provera è andato da Moratti e gli ha detto: “Senti cretino, ti rendi conto che questi ti pigliano per il culo o no? Se mi lasci fare ci facciamo pubblicare tre o quattro telefonate che mostrano che gente sia a decidere le classifiche”. E il resto c’è lo siamo goduto nel 2006.
      Non sto dicendo che calciopoli è stata orchestrata dall’Inter. Dico che è uscita fuori per un atto di legittima difesa di una società che erano anni che veniva ingannata.

    • Poi lo so, mica facile. Si tratta di scalfire un pezzo della dittatura di una famiglia da cui il popolo italiano intero si lascia vessare da duecento anni.

  118. Buffi i cugini vostri. Contro di noi tutti dietro 20%di possesso palla e contropiede. Vanno dai ladri e fanno i fenomeni tenendo il pallone senza tirare e beccando i contropiede. Fenomeni

  119. Al di là di tutto i gobbi stanno facendo il culo ai gonzi…….

  120. Gobbobuono
    ma queste sono le fantasie che si sono fatti gli juventini negli anni.
    E che continuate a sostenere senza un minimo di criterio.

    Le intercettazioni sono state disposte dalle autorità competenti non da Tronchetti Provera, con ogni probabilità se fosse stato così non sarebbero neanche state ammesse come prova, ma stiamo scherzando?

    Ma ti pare che il nucleo investigativo dei carabinieri lavori per l’Inter o per Tronchetti?
    Sono i pm che le dispongono e devono rinnovare la richiesta al gip, motivandola (gravi indizi di reato e blablabla), ogni 15 giorni. Sennò si chiude baracca e burattini.

    Sono 10 anni e mezzo che ripetiamo sempre le stesse cose.
    Ma non c’è niente da fare, oh.

  121. Ma guarda che io mica dico che l’Inter ha una qualche colpa. Per me la Juve ve la dovevano radiare.

  122. Temo che il problema vero, non sia la rappresentazione della realtà così come viene fatta dai giornali / pay TV ecc.
    Questo è solo un modo per mettere il silenziatore a ciò che avviene (insomma… lo strapotere verso i media sentenziato dai processi penali su Calciopoli, non me lo invento io: è una realtà).

    Il vero problema è “che le cose accadono” e dunque ci dobbiamo chiedere “perché accadono”.

    Porto un esempio: siamo la squadra che crea più occasioni di tutte in Italia. Significa che entriamo spesso in area (non ricordo molti tiri da fuori…). Quanti rigori a favore abbiamo avuto?

    Siamo la squadra che ha sempre più possesso palla degli avversari.
    Significa che giochiamo molto e dunque è più probabile che i falli si subiscano (i falli si subiscono generalmente quando si ha il pallone): quanti sono i giocatori avversari dell’Inter che ammoniscono?
    Quando vengono ammoniti? Dopo quanti falli?

    Contro il Palermo, Nestorovski avrebbe dovuto ricevere il secondo cartellino giallo almeno in tre occasioni: ha terminato regolarmente la partita.

    Chi decide la carriera degli arbitri?
    Chi paga i loro stipendi? (che sono in funzione alle gare che dirigono n.d.r.)
    Perché non viene applicata la moviola in campo?
    sono domande cui non so rispondere. Voi?
    Io non voglio un rigore a favore dell’Inter quando non c’è.
    Ma se c’è lo voglio.
    Dirò di più: se c’è un rigore contro di noi, voglio che venga dato.
    Contro il Palermo un rigore contro c’era, ma c’era anche a nostro favore.

    • le tue domande mettono in evidenza il vero modo che gli arbitri italiani mettono in campo per pilotare le partite. Ormai non è più solo questione di rigori o gol non visti (mezzo metro dentro la porta) o fuorigioco. Il modo di governare le partite è molto più sottile e decisivo al tempo stesso, l’ammonizione data nel primo tempo a certe squadre (e conseguente “depotenziamento” del giocatore ammonito, invece solo dopo il 70′ a Bonucci, la ripartenza fermata senza motivo (o al contrario consentita), il fallo+ammonizione fischiato a favore Cuadrado appena viene sfiorato e si rotola, le punizioni dal limite che per la juventus sono sempre almeno 5 a partita, mentre per noi forse una…(qui peraltro cambia poco perché da anni ci manca uno che sappia calciare dal limite).

      Chi governa la sezione arbitrale queste cose le sa benissimo.

      La soluzione semplicissima sarebbe: arbitri inglesi, tedeschi o spagnoli – comunque internazionali – per il campionato italiano. Il fatto che i ladri ogni anno trovano da lamentarsi in Europa dimostra come il calcio UEFA sia ancora relativamente pulito, nonostante Platini. Ma questa soluzione non sarà adottata, perché richiedere arbitri stranieri sarebbe come ammettere che il calcio italiano è di nuovo marcio e nessun dirigente (nemmeno nerazzurro) ha voglia di giocarsi la carriera con queste battaglie.

  123. Gobbobuono, toglimi una curiosità.

    Dai tuoi commenti emerge che ce l’hai con gli Agnelli, se non ho mal interpretato.

    In tal caso mi dovresti spiegare perché tifi Juve, dato che si può dire che la Famiglia e la Signora sono fuse da quasi un secolo di storia. Mentre il Milan esisteva ben prima di Berlusconi, e anche l’Inter ha vinto senza i Moratti, la Juve tranne lo scudetto del 1905 e due campionati federali non omologabili, TUTTI i suoi trofei li ha alzati sotto la gestione degli Agnelli.

    Se non ci fosse stata la Famiglia non so se saresti stato ‘buono’, di sicuro non saresti stato gobbo.

    • Ciao. Ne abbiamo parlato varie volte.
      Uno comincia a tifare una squadra da piccolo.
      Poi crescendo scopre, o meglio vede, certe cose. Si fa certe idee. Ragiona con la propria testa e si fa le sue opinioni.

      Però provaci tu, a cambiare squadra…

      Diciamo che a fronte di un tifo che in quanto tale è irrazionale e immotivato rivendico anche la mia autonomia di pensiero.

  124. Divago un attimo: credo che la cosa più vergognosa della partita di questa sera sia il commento dei due fenomeni rai…..servili verso le due squadre in maniera indecente…..arrivati addirittura ad esaltare Delofeu come grande acquisto…..avrà preso due palloni…..mah

    • anche oggi aiutati: sull’1_2, squadra avversaria gasata dal gol che riapre la partita, arriva l’espulsione per un fallo di gioco ordinario

  125. loro hanno rotto le palle per anni con la terza stella e ancora adesso esibiscono scudetti che non hanno, solo timidamente ripresi dalla FIGC in occasione di partite della nazionale al furto stadium.

    Solo per rompere i coglioni per un po’ , io metterei la seconda stella sulle maglie nerazzurre giustificata dagli scudetti 1998 e 2002. Certo sarebbe come mettersi sullo stesso piano loro, loro ritornerebbero schiumare rabbia, ma oggettivamente i delinquenti mafiosi si combattono con le armi, non con la tolleranza e la neutralità e l’infinita signorilità che noi abbiamo esibito negli ultimi 20 anni di fronte a tutte le ruberie. Che peraltro oggi proseguono sneza che ormai nessuno osi dire piu nulla, come per Cuadrado che tra falli fatti e simulazioni dovrebbe essere espulso ogni partita al 20′ del primo tempo.

  126. Flop baby, Donnarumma si tuffa male, Locatelli si fa buttare fuori.

    I due giovani del Milan bacchettati dai tifosi: “Gigio torna sulla terra” e chi accusa “Gioca già per la Juve”

    • Donnarumma è forte, ma mi sembra talmente scarso con i piedi…. e nel calcio di oggi mi pare un difetto notevole che lo accompagnerà per tutta la carriera, anche perché se hai due mattoni insensibili al posto dei piedi il problema non lo risolvi mai

  127. I principali difetti di donnarumma sono gioco di piede e copertura prima palo.

    Per ha tecnica eccellente e un fisico che coniuga bene imponenza ed agilità.

    È ottimo sia nei tuffi che nelle uscite, scende bene sulle palle basse e ha la giusta plasticità su quelle alte.

    I difetti, citati a inizio commento, sono correggibili nel tempo, e considerando che ha 17 anni, ci son pochi cazzi, ha tutto per fare un a gran carriera.

    L’unica vera variabile è la testa, l’unica cosa che potrebbe frenarlo, come sempre per questi baby prodigio.

    E il servilismo mediatico non aiuta, qualche critica in più non gli farebbe male

  128. La marcia del Milan si sarebbe interrotta qualora avessero preso un paio di batoste di quelle vere.
    Ne hanno avuto l’occasione Napoli e Juve, ma gli hanno rialzare la testa.
    Certo, hanno vinto entrambe, ma il Milan non ne è uscito ridimensionato. Anzi.

    Purtroppo ho paura che ci finiranno davanti. Siamo lì, eh, ma loro mi sembra che abbiano ancora qualcosina in più.

    Noi, se Gagliardini mantiene le promesse e Kondogbia continua nel suo processo di progressione, abbiamo migliorato il centrocampo, ma siamo ridotti all’osso in attacco, dove è quasi tutto nei piedi di Icardi e balliamo pericolosamente in difesa.

    Il fatto che non siamo intervenuti (anzi, nel caso dell’attacco l’abbiamo anche depauperato) in questa finestra di mercato, in questi due reparti, mi lascia immaginare che ci crediamo poco anche noi a questa stagione.

    Ed è tutto rimandato all’anno prossimo.

  129. Bravo Corso, straquoto!!! Ad maiora!

  130. Come al solito Voi dell’Inter siete poco corretti:
    potevate avvisare gli juventini qui di passaggio che ieri sera stava giocando la Juve, così tra il rammarico per la mancata radiazione degli anni passati, e la speranza per una nuova chance (se solo vi deste un po’ da fare, mannaggia a Voi, ma non ci sono più gli interisti di una volta) si sarebbe potuto vedere (con un po’ di fastidio, sia chiaro) una bella azione nel gol di Dybala, e la punizione di Pjanic.
    E invece no, tocca star qua a tentare di convincervi di quanto scorretti siano gli Agnelli, sperando magari che si decidano a vendere anche loro a qualche cinese di passaggio (magari quelli che hanno il closing facilitato, però…)
    Ma mi sa che è una speranza vana: gli Agnelli non hanno molti soldi all’estero da far rientrare, basta vedere le difficoltà che hanno fatto per inviare 10000 $ a Lapo il mese scorso, che ne aveva bisogno per le sue attività imprenditoriali…

  131. non so se siano peggio gli juventini che parlano di sè stessi nel vuoto interstellare o gli interisti che sì auto consolano dando come sempre la colpa agli altri,o agli arbitri,è lo stesso

    miserie,tristezze e incompetenze varie a parte,a me Donnarumma dice poco,ma come si può pretendere che uno col numero di scarpe di Ronald McDonald calci bene la palla,dai

  132. Tagnin,
    parlate più di Juve qua che nei 3/4 di siti juventini

  133. Ahahahahaa!! Grande Corsone…

  134. Tanto per restare in tema…

    “Agnelli incontrava i mafiosi. La procura federale della Figc accusa la Juve e il suo presidente: illeciti con bagarini e ambienti criminali. La conclusione indagini della giustizia sportiva attribuisce al numero uno bianconero rapporti personali con esponenti della malavita organizzata. Il capo ultrà legato alle ndrine aveva detto ai pm di Torino: «Mi vidi con Andrea e parlammo della gestione di biglietti e abbonamenti»”…

    Ndrine = cosca mafiosa legata all’ndrangheta”

    Fonte “Il fatto quotidiano”

  135. Infatti, mi ci metto anche io:
    Bjuve melda! ;P

  136. …e andiamo a Torino, che se riusciamo a schiacciarla porta fortuna.

  137. corso, in effetti hai buona memoria, peccato che sia selettiva:
    nel 2010 quasi tutti dicevamo che stavano facendo di tutto per farci cadere.

    E non avevamo manco torto.

    Con la squadra che avevamo, lo scudetto sarebbe dovuto essere nostro a Marzo, invece l’abbiamo dovuto vincere per il rotto della cuffia all’ultima giornata.
    E mentre in CL vincevamo con due gol di scarto contro squadrette come Barcellona o Bayern ed espugnavamo lo Stamford Bridge

    in campionato, rimanendo perennemente in 10, se non in 9, pareggiavamo contro corazzate come Bari o Sampdoria o ci rimettevamo le penne a Catania.

    Il tutto tra le telefonate pleonastiche “scovate” da Moggi (erano in Procura da una vita), i figli in Sardegna di Eto’o, le magliette del Milan di Balotelli, le manette di Mourinho, i falli di simulazione a centrocampo di Lucio (resta un unicum).
    Tutto rigorosamente ad aprile 2010.

    Per fortuna la Roma ha ascoltato il suo DNA e ha buttato tutto alle ortiche facendosene fare 2 da Pazzini (mica CR7).

    O sbaglio?

  138. Quanto pubblicato dal Fatto Quotidiano oggi, si collega ad una indagine in corso almeno dal 2015 sulle infiltrazioni mafiose nella curva Juve e di cui ha parlato marginalmente anche la Gazzetta dello Sport in un articolo dell’11 luglio 2016…

    LA ‘NDRANGHETA NELLA CURVA JUVE, MORTO SUICIDA LEADER DRUGHI

    La trama sarebbe perfetta per un libro giallo da leggere in spiaggia: un testimone, appena sentito dai magistrati titolari di una inchiesta che scava nella commistione tra il tifo organizzato della Juventus e la ‘ndrangheta, si uccide senza motivo. Le pagine scritte, però, non sono quelle di un romanzo, ma dell’ordinanza che ha portato nei giorni scorsi all’arresto di 18 persone dopo le indagini svolte dalla Procura di Torino.

    SUICIDIO — In quel pomeriggio afoso (10 luglio) un uomo accosta l’auto lungo il viadotto dell’autostrada Torino-Savona, conosciuto come il ponte dei suicidi: dallo stesso punto nel novembre 2000 si era lanciato nel vuoto anche Edoardo Agnelli. Lo stesso volo senza ritorno lo compie Raffaello Bucci, detto Ciccio. Ha 40 anni è originario di San Severo (Foggia) ed è considerato uno dei nuovi capi del più importante gruppo ultrà bianconero: i Drughi. Non solo, da dipendente di Telecontrol ricopre da un anno il ruolo di capo addetto alla sicurezza delle biglietterie della Juve e consulente esterno in veste di Supporter Liaison Officer, figura di contatto fra club e tifoserie. Insomma, incarichi di alta responsabilità. L’inchiesta lo lambisce: è convocato senza avvocato, come persona informata sui fatti. Il racconto che fa a Monica Abbatecola, pm della Dda, è pieno di contraddizioni, lacunoso. Gli chiedono dei rapporti del clan torinese dei Dominello (legato a quello dei Pesce di Rosarno, uno dei più forti della ‘ndrangheta), sugli interessi legati alla droga, alle estorsioni e ai business in curva, soprattutto il bagarinaggio dei biglietti. E pure sul ruolo di Fabio Germani: big del tifo organizzato (e con ottime conoscenze tra la società bianconera) arrestato con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Passano 24 ore e Bucci muore: per la Procura di Cuneo è un suicidio. Circa un mese fa l’uomo aveva perso la mamma, ma gli amici (lo hanno ricordato con un post sul sito dei Drughi) lo descrivono tranquillo e felice del ruolo ricoperto. Ecco perché gli investigatori torinesi sono convinti che la sua morte sia in qualche modo collegata alle indagini antimafia, con un’ipotesi inquietante: è stato spinto a farla finita.

    MAROTTA E GERMANI — Insomma, l’inchiesta forse ha toccato i fili dell’alta tensione: la ‘ndrangheta che mette i semi nella curva della Juve, fino a determinare le scelte di potere per controllare i biglietti e avere una posizione di prestigio, è di sicuro da allarme rosso. Anche perché c’è chi riesce ad avere contatti con la dirigenza. Ecco spiegato come mai per due volte nelle carte compare il nome di Beppe Marotta. L’amministratore delegato della Juve non è indagato e gli episodi che lo riguardano sono tra il 2013 e il 2014. Nel primo c’è una richiesta di biglietti per la gara di Champions contro il Real. Germani li chiede per conto del boss Rocco Dominello, ma questo Marotta non lo sa. Soddisfa la richiesta del capo ultrà (chiedendogli massima riservatezza), lasciando la busta nell’hotel di Torino dove la Juve è solita andare in ritiro. Nel febbraio 2014, poi, Marotta è al bar Dezzutto (ritrovo abituale degli juventini), lì lo raggiunge Germani in compagnia di Dominello. Il boss chiede a Marotta di organizzare un provino “per un giovane calciatore figlio di un amico”. L’amico è Umberto Bellocco, affiliato al clan di Rosarno dei Pesce che negli anni passati controllava direttamente due squadre di Serie D. Marotta li rimanda ai responsabili del settore giovanile, ma il ragazzo non sarà mai ingaggiato. Da anni gli inquirenti cercano di capire a che livello siano arrivate le infiltrazioni mafiose nella curva juve: la trama del giallo è fitta. L’inchiesta promette nuove sorprese.

    Ora la procura federale ha confermato che Agnelli incontrava i mafiosi, ma tranquilli, vedrete che nei prossimi giorni non ne parlerà praticamente nessuno…

  139. No, scusate: dare ospitalità ai gobbi (basta che non sbròdolino) può andare bene, è segno di buona educazione che dimostra peraltro la nostra superiorità. Ma leggere quello che scrivono mi pare eccessivo…

  140. Ah, ah, ah… ma guarda te come soffre l’estecambiasso!

    Parli de li gol de Pazzini contro ‘a Maggica e te dimentichi che so’ anni che risuscitate li morti.

    Ahó, pe’ trova’ er nome de uno che nun v’ha purgato dovemo aritorna’ ar monno greco antico.

    E si guardi bene, pure là ce la ritrovi ‘na cariatide che v’ha fatto gol.

    Ah, ah, ah… Ma che è, estecambia’, ieri sera nun l’hai diggerito l’antipasto Primavera?!

    E vojo proprio vede’ come te metti quanno che venimo a servi’ er pranzo intero a domicilio!

    Ah, ah, ah… M’anvedi questo… Si nun ce fosse bisognerebbe ‘nventallo!
    Me le serve su ‘n piatto d’argento, me le serve… Ah, ah, ah…

  141. C’è questa foto ( http://images.memes.com/meme/985715 ) che gira su internet da qualche anno.
    Dovrebbero farne una con la foto di Ranocchia e la scritta “anche questo mercato partono gli altri”

  142. Peppe
    daresti 3 fette di culo per vincere un terzo di quello che abbiamo vinto noi nel 2010 nell’arco di un decennio.

    Fatti 2 dita di Porto e nun ce pensà

  143. Bravo Jardinero, bravo FQ. Trema monociglio trema.

  144. Peppe, core de sta città, contro di voi ha segnato pure Medel, no dico: Medel…

  145. Medel è già tanto.
    Vogliamo parlare di Lulic71 e d’a coppa n’faccia?

    • Eh, nun lo so mica quanto te convie’ de mette ‘n mezzo a ‘sta brutta squadra amica vostra(???), visti li brutti ricordi che se porta appresso…

  146. tutti qua pero’…

    gobbi pentiti

    gobbi docenti

    gobbi moralisti…

    arridatece axel!

    le pantere della capitale bisogna capirle: mai na gioia…

  147. Melo al Palmeiras, Jovetic al Siviglia, Miangue al Cagliari e a breve Gnoukouri all’Udinese…

    L’unico che frena e respinge tutte le trattative sembra essere Ranocchia…

    Peccato, perchè proprio l’uscita di Frog potrebbe regalare un ultimo colpo last-minute

  148. Beh, Peppe, non hai tutti i torti.
    Un po’ come parlare a voi

    del Liverpool
    del Lecce
    del Catania

    In effetti, rispetto alla Lazio, voi ci rievocate ricordi molto più belli

    la vittoria in coppa Uefa del 91
    la vittoria in coppa Italia del 2010
    la vittoria dello scudetto del 2007
    la vittoria dello scudetto del 2008
    la vittoria dello scudetto del 2010

    i primi che mi vengono in mente…

    • Le Coppe Italia der 2007 (quella der 6 a 2…) cor contorno da Supercoppa, e quella der 2008.

      Eeeeh, quanti ricordi belli…!!!

  149. A capoccio’, di’ all’amico tuo che, si guarda bene, s’aritrova pe’ le mani quarcosa come 3 Scudetti, ‘n par de Supercoppe italiane e quasi ‘na decina de Coppe Italia buttati da quarche parte, lì na sala trofei.

    E, già che ce stai, fatte spedi’ pure quarche fotografia de quarche finale, ché ce stavi pure te a ffa’ er Secondo…

  150. Questa è fina!

    E è pure impeccabbile pe’ la precisione linguistica.

    Me co…mplimenti, a corso!

  151. Ahó, ma cos’è ‘sta storia dell’Agnello che se ‘ncontrava co’ quelli da ‘ndrangheta?

    Allora, mó pò pure esse che je lèveno ‘sti ultimi 5 Scudetti?

    Sai li pianti de Rubbens, Gobbobono e Davide…

  152. Ah pantè, hai un terzo degli scudetti del genoa, meno della metà di quelli di bologna e pro vercelli, e vieni qua a fare lo splendido con le finali di coppa italia?

    Daje pantè, a vorta prossima famo stecca para pe tutti, ma oggi te ne devi d’annà ‘a tana tua ca coda avvizzita tra le zampe

  153. Per me Ranocchia è cretino

  154. questo romano, ammesso lo sia, che scrive cosi lo bannerei senza pensieri.

    oggi è il compleanno del Vate
    questa sera a reti unificate verrà trasmessa la celebre intervista della ” prostitution intellectual “, a imperitura memoria

  155. per me è più cretino chi l’ha comprato,capitanato e pure rinnovato

  156. “Prima di entrare in campo, Mourinho legge le ultime indicazioni:
    “Ragazzi, il nostro sogno è là fuori, andiamo a prendercelo. Uscirete tutti in fila, dietro di me. I tifosi del Barça mi odiano, io entrerò in campo da solo, loro fischieranno, si spolmoneranno a urlarmi contro di tutto e quando toccherà a voi andare sul prato si saranno già sfogati…” Dopo l’espulsione di Thiago Motta la partita è eroica… Quella sera tocca a me impedire al genio di Messi di sabotarci, e quando lui ha fatto il Messi ed è arrivato comunque al tiro, ha trovato Julio Cèsar pronto alla parata, a guadagnarsi la pagnotta, come insegnava mio padre.
    E’ qui che pronuncio quel “Forza Samuel, manca poco!” A incoraggiare Eto’o. Siamo ancora nel primo tempo, e la cosa ha divertito tanto Samuel da ricordarsene per la sua autobiografia. E’ una frase da capitano questa volta, perché come ai tifosi a casa, anche a me in campo Barcellona-Inter sembra non finire mai… Quando volle Dio, arrivò finalmente il fischio finale: stavolta Mourinho è pazzo di gioia. Carica verso la nostra curva, saltando come un ragazzo e noi con lui.
    Qualcuno però decide che non possiamo fare festa al Camp Nou.
    I giardinieri aprono l’impianto di irrigazione per scacciarci. Abbiamo resistito in 10 contro questo squadrone e ci dovrebbe far paura lo spruzzo di una fontanella?
    Continuiamo la festa, noi e il mister, bagnati fradici…”
    [J.Zanetti]

    • A nauseato, tu devi da esse de quelli con la puzza demmerda perenne sotto ar naso.

      Dio ce ne scansi e libberi…!!!

  157. parole sante corsone

    parole sante

    e ripeto

    gera mejo axel mona de sti basabanchi gobbi

  158. Il curioso riflesso neurolinguistico per il quale, al cospetto di romani, si improvvisa il romanesco… Dev’essere un portato atavico dell’epoca in cui dominavano in lungo ed in largo per il mondo. Più o meno fino a Diocleziano…

  159. Secondo me chiedere 6 milioni per Ranocchia è una follia,

    se riescono a piazzarlo a quel prezzo, così come quando c’era da criticare ho criticato, non avrei problemi a complimentarmi per l’operazione.

    Per me sarebbe già una gran mossa piazzarlo per un paio di milioncini.

    Vedremo…

  160. Peppe, non ho letto tutti i tuoi commenti, ma quelli che ho letto li ho sempre trovati educati, con una sana ironia sportiva.
    Sei tifoso della Roma ed è giusto che tu “tiri acqua al tuo mulino”. Per quel poco che può contare, ritengo che il sale del calcio sia anche la presa in giro con i tifosi rivali (tranne che con i rubentini, su questo punto mi arrendo, non ce la faccio).
    Cercate di vincere il più possibile, non fatevi scappare la rubentus.

  161. Che poi qualche scemo se lo comprerebbe pure, ma lui non ci vuole andare … 🙁 Ranocchia non mi sta antipatico, mi sembra pure un bravo ragazzo, ma dovrebbe capire che cambiando aria forse il primo a guadagnarci sarebbe lui

  162. Io l’ho visto in Sassuolo Samp dell’anno scorso.
    Espulso prima del trentesimo per fallo da ultimo uomo su uno sfuggente Defrel.
    Non è un problema di pressione data dalla maglia che indossa, è scarso!

  163. Però scusate, ormai mancano 4 giorni alla fine del mercato e io tutto questo mercato in uscita mica lo vedo.

    Ad oggi abbiamo dato via Melo, regalato Jovetic e prestato un paio di ragazzini.

    Come tutto questo dovrebbe aiutarci col fpf?

  164. Che palle i commentatori ad personam.

    Che poi è evidente che leggono e non capiscono.
    Chiamano Suning “i cinesi”.
    Roba da gobbi.

    Non ci sono più manco i multinick di una volta, mi sa.

    • Fammi capire, se Suning sono i cinesi

      Amazon cos’è? Gli ammerigani?
      Nokia, gli svedesi?
      Mercedes, i teteschi?

      La commedia dell’arte.

    • Aaaaah, ho capito chi sei.
      Puoi tornare al nick originario.

      Sempre che lo sia anche quello.

  165. Il monte stipendi è certamente diminuito e per le uscite di Ranocchia e Biabiany ci proveranno fino all’ultimo…

    Intanto ieri è stato avvistato Darmian che cercava casa a Milano

  166. No, ma la cosa che fa ridere malinconicamente è che loro stanno lì, fermi, aqquattati, con l’orecchio sul terreno, tipo i comanches

    non scrivono nulla, perché figuriamoci.. concetti, argomenti.. ma stiamo scherzando? Manco uno, ci mancherebbe.

    Appena uno scrive, tac, intervengono con sta roba da blog juventino, senza né arte né parte.

    Uno non vorrebbe dare patenti, eh, ma in alcuni casi, un foglio rosa, magari…

  167. il discorso qui non è far quattrini. quelli oramai ci servono relativamente. il discorso è riuscire a trovare un posto anche solo fino a giugno a gente come biabiany, santon, ranocchia sperando che giochino e decentemente, pregando così che in estate qualche pazzoide si presenti alla porta di Piero x un acquisto definitivo, altrimenti fra 5 mesi siamo punto e a capo. Se già ora sono praticamente invendibili se restassero da noi senza giocare mai (panca fissa o tribuna) ci resterebbero sul groppone fino a scadenza.
    Il problema è che a Milano si sta bene, all’Inter pure e paga puntale xcui sta gente xché mai dovrebbe schiodare il culo? In particolare biabiany e santon che già è tanto se non hanno dovuto ritirarsi in passato uno per i problemi al cuore e l’altro x il ginocchio.

  168. Melo rescissione. Jovetic prestito. Miangue prestito. Gnou cessione. Ho idea che se Ausilio si gioca la riconferma sulle uscite di questa sessione, non gli dica bene per il (suo) rinnovo.

    • gus, x me x ora ha fatto il max….
      melo via ORO. soprattutto xché poi è arrivato gagliardini.
      jovetic forse se lo tengono, forse no, ma meglio di così non si poteva fare, a meno di darlo gratis alla fiorentina in prestito secco e con mezzo ingaggio pagato da noi.
      e – cosa non da sottovalutare – ha eleminato x ora uno di quelli elementi che nello spogliatoio e in campo stavano sul cazzo a tutti.
      miangue deve giocare. se farà bene abbiamo il controriscatto.
      gnou x me è un bidone. sempre scazzato e mai preso veramente in consierazione da nessuno dei ns allenatori. un motivo ci sarà.
      my opinion.

    • gnoukouri prestito non cessione – a luglio è di nuovo sul groppone come tutti gli altri bidoni, e allora forse finalmente Ausilio sarà “ceduto”, e non in prestito

  169. tutta sta preoccupazione per i nostri esuberi non la comprendo affatto: questi “dipendenti” prendono vagonate di milioni, che giochino o meno. E sono tenuti, conme minimo, a rispettare le regole del “datore di lavoro”/Inter_

  170. Però, Corso,
    vedere giocare Maradona ti faceva rimanere a bocca aperta.
    Lui, piccolo, e con un fisico che era un po’ tropo robusto già allora, che trattava la palla come nessun altro, e saltava gli avversari (grandi il doppio di lui) come fossero degli incapaci.
    Insomma, anche se lo faceva contro la Juve (o l’Inter, o altri) era un gran bel vedere.

    Dopo, fuori dal campo, diventava normale, forse anche meno

  171. Sono “dipendenti” legati da un contratto.
    Bisogna vedere il contratto cosa dice.
    Non è la mia materia, ma penso che forse occorrerebbe mettere nero su bianco clausole favorevoli al club…ma ho come l’impressione che spesso, purchè vengano da noi, ci si cavino le braghe.

  172. E il recente rinnovo di Nagatomo?
    Avevamo paura di perdere a parametro zero i (uno?, due?) milioni che forse qualcuno sarebbe stato disposto a darci?
    Chi glielo fa fare a questo di togliere le tende?

  173. Io comunque Ausilio e Pioli (a meno di tracolli…) li confermerei ancora per un anno per vedere l’uno come se la cava in regime di FPF calmierato e budget di spesa top (anche se mi sa che i top li fanno trattare a Kia…) e l’altro per vedere dove ci porta con una formazione senza lacune ed una preparazione estiva completa. A meno che l’idea non sia rivoluzionare tutto (da Pioli ad Ausilio, passando per Gardini e arrivando a Thohir) e incamerare Simeone con annessi pedatori (leggi alle voci Oblak, Vrsaljco, Griezmann…).

  174. Ma siamo sicuri che l’allenatore “di nome” sia meglio di Pioli?
    Il faraonico Manchester di Mou, Ibra e Pobba’ ieri ha perso in coppa dall’Hull City.
    Per dire.

  175. Leggevo che anche Gnoukouri è un prestito con diritto di riscatto.
    Di cartellini non ci abbiamo cavato un euro, che sia uno.

    Abbiamo risparmiato mezza annualità di Jovetic e lo stipendio di Melo.

    Speriamo nella cessione di Ranocchia…

  176. Devo essere onesto, speravo in un terzino di riparazione.

    Col mercato agli sgoccioli, dubito se ne farà qualcosa, mi paiono tutti focalizzati sulle uscite.

  177. Per uscire dal nostro orticello e in attesa della partita di domani, che speriamo una volta tanto tranquilla, rubo un po’ di spazio alle questioni interne alla squadra e a rintuzzare la grandeur della Roma ( della Roma, poi! Ma ne val la pena? Neanche fosse la Juventus! ) vorrei condividere con quelli che praticano o sono tifosi di questo sport ( che immagino tanti tra i frequentatori del blog) il mio entusiasmo per le due semifinali di tennis in Australia, due partite veramente straordinarie, ricchissime di emozioni con due protagonisti che hanno dominato per anni questo sport e che hanno dato una dimostrazione che gli atleti veramente grandi sono capaci di grandi imprese nonostante il peso degli anni. La frequenza delle emozioni, il risultato sempre in bilico , mi hanno fatto rivivere per la loro intensità le partite di Champions della nostra squadra conclusive della stagione del Triplete. E ditemi se è poco!

  178. Sui terzini in entrata si diceva che Darmian stesse cercando casa a Milano.
    Poi vai a vedere quanto sia fondata la cosa.

  179. Ormai non fai neppure più finta di avere una dignità.
    E’ il game over, cambia nick e ricomincia a ritagliarti la tua fetta di ridicolo.

  180. Passi per le cose anche urticanti che ci diciamo tra di noi, ma sempre su argomenti nerazzurri o a sfondo Inter_ Sto ai fatti: qui c’è uno scostumato che interviene unicamente e reteratamente per denigrare un altro utente e, nel suo caso, il moderatore non modera_ Uno scostumato da codice penale, art. 660 (che vale anche nei blogghe).

  181. infatti,
    la scorsa settimana mi ha ripreso dicendo che commentare un commento non porta niente alla discussione(?!)…..
    poi si tollera la qualunque(troll a manetta, beceri riferimenti all’eta come se fosse una colpa invecchiare….)bah

  182. Bernardeschi… Berardi… va tutto bene, ma la follia la farei per Morata

  183. Dunque , va bene che stasera arriva il Pescara, ma veramente davanti ce la giochiamo con Eder e Palacio?

  184. Non si capisce niente, qualcuno dice che gioca Icardi e non gioca Perisic. qualcun altro scrive che Pioli terrebbe fuori Icardi e Perisic e metterebbe dentro Eder e Palacio dal primo minuto.

  185. Oggi il sito dell’inter pubblica un pezzo per corso46.

    Con finale a sorpresa

    http://www.inter.it/it/news/78533/antonio-angelillo-angelo-dalla-faccia-sporca

  186. Ma non sarà che l’account di corso46 è stato rubato da Maxi Lopez? ahahah ; )

  187. Martedì abbiamo la Lazio, poi i gobbi. Se non facciamo un po’ di turnover con il Pescara in casa… Dopodiché, let’s stay focused.

  188. Io spero che tenga fuori Miranda.
    È diffidato, la prossima è con la Juve.

    C’è già il cartellino pronto.

  189. senza Miranda sbandiamo troppo…

    • Vabbe’……. ma col Pescara dovrebbe bastare la primavera.

      Tre gol nel primo tempo e poi turnover e/o relax.

      Poi fanno il quarto, magari con Barbosa, per darmi tre punti al polpopronostico (chi sa, sa).

  190. Corso, guarda che invece in quel pezzo lo dicono che il record a 18 squadre sopravvive alla stagione di higuain. Un intero paragrafo è dedicato a questa precisazione

    Perche cercare polemiche anche quando non ce ne sono?

    • Wolf, credo che non si riferisse all’Inter (che certe cose le sa eccome), ma alle solite PI che quando parlano dei gol di Higuain li danno per record senza precisazioni (dovute, peraltro, ma le PI non lo sanno e se lo sessero non lo dissero….)

    • Sei tu che non leggi bene, mi riferivo al pezzo apparso sul sito dell’inter, in cui con le sue stesse parole precisano che io record è ancora suo.

      Considerando che in risposta a quel link hai ripetuto le stesse identiche cose, pensavo di fosse sfuggito un paragrafo.

      Ma niente, bisogna alzar vespai anche quando uno ti porge un ramoscello d’ulivo

  191. Oh, poi magari Pioli mi rigenera anche Eder… Sul fatto di prendere sotto gamba sia pure il Pescara la storia dovrebbe ammonirci.

  192. Vogliamo parlare un pochino di Agnelli che incontra i mafiosi?……oppure pensiamo che i mafiosi li hanno mandati Tronchetti e Moratti per sputtanare i gobbi? Perché poi magari fra qualche tempo toccherà sentire anche questa storia…….

    • ne hanno parlato i giornali in questi giorni; ovviamente ilbtema era “infiltrazioni mafiose nel calcio” espandendo la questione a TUTTI_ Ci risiamo, mica è colpa della giuvenctus

  193. No, piu che altro notavo la tua verve polemica anche su un’occasione per ricordare un pezzettino della nostra storia.

    Sempre il solito vecio brontolòn

  194. Corso, sei sicuro di non essere l’incarnazione di Sua Eccellenza il numero uno? ; )

  195. E chi è Alan Ford?

  196. Qualche candidato per Superciuk..?

  197. Ahia, leggo che allo stadio non c’è Zhang bensì ET…

  198. Stasera si sorpassa anche la Lazio (sgrat sgrat)?

  199. Stasera ci si presenta l’occasione ghiotta per andare al 4° posto in solitaria.

    Sperèm…

  200. Sgraaaaaaaaaat

  201. Ragà non distraiamoci stasera con la sconfitta della lazio aumenta ancor più la sensazione che sia un momento favorevole è in queste situazioni che si rischia di rilassarsi troppo e fare ca…volate il Pescara secondo me è una squadra che gioca meglio di quanto dica la classifica ci vuole concentrazione massima alla coppa e ai gobbi ci penseremo da domani

  202. E’ vero o è una bufala?

    FIFA, clamoroso!
    Dopo Calciopoli anche l’Intercontinentale?
    Dopo la polemica per gli scudetti di Calciopoli, la Juventus non potrà più fregiarsi di essere stata “Campione del Mondo”: lo dice la FIFA

    Juventus Campione del Mondo? No! – Come se non bastasse la polemica infinita sugli Scudetti revocati dallo scandalo di Calciopoli, presto infatti i tifosi bianconeri potrebbero non potersi più vantare di essere stati “Campioni del Mondo”.
    Il motivo? Lo spiega la FIFA con una nota ufficiale pubblicata sul proprio sito web: “Soltanto i vincitori del Mondiale per Club sono considerati ufficialmente campioni del mondo. Le competizioni precedenti non valgono tale titolo”.
    Quindi, per la Juventus, vincitrice della Coppa Intercontinentale del 1996 (gol di Del Piero a decidere la sfida con il River Plate), niente titolo di Campione del Mondo.

    Discorso diverso per Milan e Inter, i due club infatti (pur vedendosi ‘annullate’ le Coppe Intercontinentali in bacheca) hanno vinto il Mondiale per Club rispettivamente nel 2007 e nel 2010 e quindi possono vantarsi di essere stati Campioni del Mondo. A differenza della Juventus che il Mondiale per Club non lo ha mai vinto (e nemmeno disputato).
    I tifosi delle milanesi già preparano gli sfottò…

  203. Squadra tipo, con la sciagura nipponica al posto di Ansaldi. Miranda: a quanto me lo date il cartellino giallo? Quarto di finale dietro l’angolo, madre di tutte le partite poco più in la’. Ci sono tutti gli ingredienti per gli scongiuri, clima strano. Esame di maturità.

  204. INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 17 Medel, 25 Miranda, 55 Nagatomo; 5 Gagliardini, 77 Brozovic; 87 Candreva, 6 Joao Mario, 44 Perisic; 9 Icardi.

    A disposizione: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 7 Kondogbia, 8 Palacio, 11 Biabiany, 13 Ranocchia, 19 Banega, 21 Santon, 23 Eder, 24 Murillo, 96 Barbosa, 99 Pinamonti.
    Allenatore: Stefano Pioli

  205. Miranda perche in campo?

  206. gooal del migliore in campo, per ora; sulla sedia che abbiamo in porta non so cosa aggiungere

  207. Ma il Brozovic “normale” è quello di questo primo tempo?
    Spettacolo!!!

  208. E due! Joao Mario.

  209. Qui lo dico qui lo nego all’ultimo minuto del primo tempo c’era un fallo non fischiato di Miranda che poteva essere da giallo … Facciamo i vaghi ma cerchiamo di non complicarci inutilmente … E speriamo che il prossimo post di Settore si possa intitolare sette partite cioè niente 😉

  210. Sbaglio o in questo secondo tempo stanno facendo un po’ i pirla?

  211. Treeeeee! Eder.

  212. Beh dai, sul due a zero con l’ultima in classifica ci sta che tiri un po’ il fiato, o no?
    Però fai il tre a zero (viziato da un fuori gioco di Icardi) e rimetti le cose al suo posto.

  213. Non ricordo una partita così tranquilla negli ultimi 15-20 anni

    • Beh, io me le ricordo.
      Al momento non saprei dire quali, ma sarà l’età.
      FOZZA INDA.
      Bjuve melda.
      🙂

  214. Ci vedo doppio o stasera c erano in campo due joai marii?

    Gran bel calcio.

    Oggi non bastava vincere, bisognava vincere in scioltezza. Fatto ✔

    Da che c’è pioli 2,5 pti/partita. Probabilmente siamo sovra rendimento, e alla fine la media si riassesterà un po’ più in basso, ma rispetto al nulla di mancini e di chi l’ha preceduto, siamo anni luce avanti.

    A proposito, spero che sul nuovo catamarano lo jesino si sia fatto installare una bella vasca kingsize. La riempia di umiltà e ci si immerga, mr. Doppione di brozovic.

    Fc internazionale 1908: work in progress

  215. La butto lì, con tutti i gratta gratta di rito: giocare al latta stadium come stasera nel primo tempo…..ce li mangiamo….è vero che i gobbi non sono il Pescara, però…….

  216. Pillola statistica: Icardi stasera non ha segnato, ma ha sfornato un assist (l’ottavo in stagione) che lo rende l’attaccante più ‘altruista’ dei principali 5 campionati europei. Il che significa che in questo momento l’argentino è in corsa sia per la Scarpa d’Oro (se la dovrà vedere con i vari Messi, Cavani, Suarez, Diego Costa, Aubameyang, Cr7, ecc…), sia per diventare assistman.

    Lo scrivo adesso, prima che inizino a piovergli addosso le solite cose.

  217. bene bene bene. ora vincere con la lazio.
    poi non mi interessa se Pioli all’Inter obbliga tutti a parlare l’Italiano.
    Basta che dica ad alta voce nello spogliatoio “tu devi fottere zebre merde in loro buco dietro con tua grande mazza nera, tu capire Kondo?!”…. x esempio.

  218. Occhio ad esaltarci… La partita di martedì con la Lazio, ai fini dell’incontro con le “merde” (belle riposate), a noi peserà come un macigno.

  219. @davide
    sta scarpa d’oro se la gioca proprio con un paio di mentecatti eh 🙂
    io lo scambierei alla pari con Lapadula 🙂 🙂

    • Il problema della Scarpa d’Oro è che un gol fatto in Italia con squadre che si arroccano in 11 dietro la palla viene conteggiato allo stesso modo di una rete messa a segno in Spagna dove vale la regola “liberi tutti” o della Bundesliga che in quanto a competitività sta messa peggio di noi.

  220. Comunque ragazzi non so a voi ma a me Joao Mario sembra più vicino al fuoriclasse che al grande giocatore!!!!

    • Secondo me la quantità prevarrà sempre sulla qualità, quindi fuoriclasse non è la definizione che darei.

      Poi esistono le eccezioni, vedi jz.

      In ogni caso, credo che potrà fornire la stessa utilità di un fuoriclasse, con anche più continuità.

      Qualcuno lo considera una tangente per kia, per me è invece il portoghese è il vero coniglio tirato fuori dal cilindro del mercato estivo.

  221. Per quanto mi riguarda, ora vincere con la Lazio poi al gobbo stadio senza ansie: si può anche perdere a patto che poi se ne vincano altre cinque sei di fila…..stasera partita tranquilla anche se la sedia che abbiamo in porta ha provato a complicarla….

  222. Vittoria ottenuta con il minimo sforzo, senza infortuni e cartellini, ed è 4° posto!

    Avrei fatto risparmiare qualche minuto a Miranda ed Icardi ma va bene uguale…

    Con la Lazio partita importantissima, non potranno giocare sempre gli stessi visto che poi domenica avremo i ladri. Sono curioso di vedere le scelte di Pioli…

    Joao Mario giocatore universale, sempre più in crescita…

    Amala

  223. “cool. YOU BE COOL.” ossia

    “stai calmo. TU DEVI STARE CALMO.”
    (cit George Clooney al suo meglio)

    ma Pioli, andiamo a conquistare il territorio nemico.

    ps
    ma vi rendete conto che Ambrosio sembra un giocatore di calcio
    e persino un terzino?

  224. Il Pescara era davvero poca roba.
    Però ora siamo una squadra e ragioniamo come tale, questo non si può negare, non sarebbe giusto.

    Joao Mario sembra uno buono, come lo è Gagliardini.

    Però se siamo progrediti davvero, se ci si può giocare sto benedetto terzo posto, lo si vedrà ora che iniziano le partite più toste.
    Oh, intendiamoci: dovessimo perdere coi gobbi ci starebbe pure, voglio dire, non è che si può pretendere di andare a fare il culo a una squadra rodata come la loro, a domicilio, tra l’altro,

    (per quanto uno ci spera, è chiaro)

    ma sarà importante vedere come affronteremo la gara e quanto riusciremo a stare sul pezzo.
    Purtroppo anche stasera ci sono stati dei momenti in cui ho avuto l’impressione che, se al posto del Pescara ci fossero stati i gobbi, ci avrebbero sotterrato.
    La difesa non riesce a darmi totale sicurezza, soprattutto sulle incursioni laterali, le respinte corte di Handanovic mi fanno perdere 10 anni ogni volta, ci manca un tiratore da fuori

    (ci sarebbe Candreva, ma con noi ricordo un gran gol col Milan e un paio di bei tiri, ma predilige il cross dall’esterno che la fucilata accentrandosi)

    e Icardi, aldilà di momenti di grande qualità innegabili, inizia a mostrare un po’ la corda e avrebbe bisogno di rifiatare (e forse anche Perisic).

    Le prossime partite ci diranno chi siamo davvero.

  225. …go el biglietto x domenega al gobbi stadium…

    no capita perche no capita

    ma se capita…

    bona domenega fioi

    e forsa Inter!

  226. e il nuovo post? Che c’è… influenza?

  227. quoto
    l’Inter del primo tempo può darci soddisfazioni anche nelle prossime due gare di snodo

  228. io condivido per 10 undicesimi.
    miranda titolare ieri non me lo spiego, è stato visibile il suo condizionamento ieri, morbido, senpre a debita distanza dall’avversario, giocando solo di posizione e nonostante tutto se a fine primo tempo l’avessero annonito non ci sarebbe stato nulla da dire.
    che ranocchio e andreolli sono i 2 peggiori difensori italiani non ci sono dubbi, ma avevamo difronte una squadra che ha fatto 2 punti nelle ultime 12, con caprari squalificato e gilardino infortunato…

    sul resto che dire, tanta roba, concentrati, ordinati, cattivi, forti fisicamente, bello,avanti cosi.

  229. Ok tutto bello ottimo e abbondante perfino un arbitraggio quasi benevolo (niente ammonizione a Miranda, fuorigioco di Icardi sul terzo goal non fischiato) anche se onestamente penso che avremmo vinto ugualmente (mi sento quasi come un gobbo a usare questa frase) ma ora viene il difficile restiamo calmi e giochiamo una partita alla volta forse il terzo posto non è impossibile … forse …

  230. Col Pescara si è vinto quasi per “inerzia” e saranno le prossime 2 a dirci chi siamo veramente…

    Se non si può far riposare Miranda in casa con il Pescara (ultimo), significa che che la rosa ha ancora parecchie lacune

  231. Giardinero, direi che 7 vittorie di fila qualcosina già la dicano.

    Tutti d’accordo che non si è ancora concluso nulla, ma non concordo con l’opinione in voga da un po’ per cui è sempre alla prossima che ci si misura.

    Voglio dire, perdere al conatum ci starebbe, non si butti poi via il bambino con l’acqua sporca se cosi dovesse effettivamente finire il match.

    E sfatiamo il mito del calendario semplice:

    da che c e pioli, son 25 p. in 10 gare, ossia media da 2.5, ossia media scudetto.

    4 di queste 10 partite, ossia il 40% -QUARANTAPERCENTO- del famoso calendario facile in cui si è girato a ritmo scudetto, è stato contro milan fiore napoli e lazio.

    Un plauso ai dinosauri del tennis, stanno al quinto set del quinto game ancora in perfetta parità: spettacolo di sport e competizione

  232. Ieri sera in alcune fasi di gioco l’Inter rubava l’occhio. Non c’è che dire e va dato merito a Pioli di star facendo un grande lavoro. Sta ripetendo quanto di buono aveva fatto vedere nell’anno dell’exploit con la Lazio. Da migliorare la gestione della gara: siamo ancora una squadra che se non va a mille e prova a rallentare si porta in casa l’avversario rischiando grosso. JM ottimo, ma deve migliorare nella protezione della palla (è ancora troppo facile spostarlo) e nella cattiveria (non può sbagliare gol così, con il rischio di non chiudere le gare). Ora due gare che valgono una stagione: se ne usciamo bene può veramente cambiare tutto.

  233. Sono d’accordissimo con giardinero e mareintempesta che avrei risparmiato Miranda ed ero il primo a paventare un giallo che gli avrebbe fatto saltare la Juve,

    ma non capisco perché non ci sarebbe stato nulla da dire se fosse stato ammonito ieri.

    Dagli spalti magari non ho notato i particolari, ma mi pare che non solo non abbia fatto alcun fallo da ammonizione, ma non ricordo proprio alcun fallo.

    È stato praticamente inattaccabile.

    E intanto rispolvero un “hashtag” che sarà gradito al Pres Bandini:

    #iocapiscoGabigol

  234. Giardinero ti ricordi se Samuel abbia mai riposato? E a parte che Miranda non è Samuel per noi ogni partita è fondamentale anzi era più importante la partita col Pescare che quella con la rube perché la prima la dovevi vincere per forza, la seconda la puoi anche perdere se poi vinci le successive tre. Ha fatto benissimo Pioli, ha dimostrato sicurezza alla squadra e anche a noi tifosi. Se non c è Miranda giocano Murillo e Medel e sarà sempre INTER.

    • Per rispondere anche a Wolf…

      Miranda ha 32 anni ed è un gran giocatore, il suo rendimento è superiore a quello di Murillo e Medel…

      L’unico difetto che ha è che non regge il giocare ogni 3 giorni…

      Viste le prossime 2 partite in calendario, avrei preferito che riposasse un pò, tutto qui

  235. Giù il cappello per Roger.

    Un gigante.

    • Di più.
      Di più.
      Di più.
      Mamma mia

      Di più.

    • D’accordo, ma onore delle armi anche rafa che nonostante una manifesta inferiorità è stato in parità fino alla fine.

      Quando sembrava morto tornava sempre e la è giocata praticamente fino all’ultima palla.

      Comunque, fra questa finale e quella delle sorelle williams, non male questo 2005

    • Grande Roger Federer…

      Un mito, una leggenda!

  236. este sul giallo parlo,purtroppo, da utente televisivo, per vari motivi rarissimamente vado allo stadio, ma avendolo frequentato so benissimo che la tv distorce, la partita allo stadio è un altra cosa, dai replay rallentati sembrava potesse esserci qualcosa, ma è allo stadio, in diretta, da altra prospettiva che si deve giudicare…e se mi dici che nessuno allo stadio ha motato niente ok, infatti l’arbitro non ha fischiato.
    sul resto siamo d’accordo che cmq non aveva senso rischiarlo ieri.

  237. Mit
    In realtà, certe cose le noti di più con i mezzi televisivi, altre più se sei là.
    Per dire, non mi ero affatto accorto del fuorigioco di Icardi.
    Così come alcuni falli non si capisce perfettamente se ci siano o meno.

    Miranda mi era sembrato ineccepibile, pochi interventi e pulitissimi, poi non so.

    Credo che la maggior parte di noi l’avrebbe tenuto fuori più per la storia della diffida, che per farlo rifiatare.
    Cosa che invece avrei fatto con Icardi e Perisic, che mi pare inizino a mostrare un po’ la corda.

  238. este è chiaro che con la moviola noti certe cose che non puoi vedere a velocità normale e la vorrei allo stadio, ma fino a quando non verrà applicata a mio avviso vale quello che si vede dal campo, dallo stadio, il resto son chiacchiere per i caressa, per questo motivo guardo la partite senza audio.

  239. Vincere contro il Pescara era necessario, da qui la mia (e non solo mia) scaramanzia di ieri sera. Ora bisogna assolutamente sfangarla con la Lazio, perché la coppa Italia non è un obbiettivo da trascurare.
    Sul campionato procederei passo passo, senza fare troppi conti. L’importante è cercare di vincerle tutte (a partire dal cesso stadium) e fare il calcolo alla fine, credo che psicologicamente sia meglio.
    Mi sembra molto positivo, e mi sembra molto merito di Pioli, che siamo arrivati a questo punto nella condizione migliore, ovvero senza avere perso punti in partite facili, almeno sulla carta. Abbiamo insomma spremuto il calendario come meglio non si sarebbe potuto.
    Un’ultima cosa: Eder si conferma l’uomo dei goal inutili, questa volta anche irregolari. Comincia a starmi simpatico come Gabi.

    • inutile non direi,eravamo in una fase di stanca e stavamo soffrendo: dal paventato 2_1 al 3_0 c’è una bella differenza

  240. Beh, appunto il 2-1 era “paventato” e non reale. Comunque mi pare che Eder non faccia mai il gol che vale i tre punti; poi, per carità, va come una trottola.
    Magari in futuro Pioli miracolerà pure lui.

  241. Io però, per quanto riguarda i gobbi, vorrei capire.
    Premettendo che sono i più forti e che vinceranno in carrozza il campionato
    (altro che perderlo…) e non ho problemi ad ammetterlo

    (cioè, sì, ho problemi ad ammetterlo, ma non si può fare molto altro),

    io, dicevo, vorrei capire perché le loro partite durano 5 minuti, ormai.

    A questo punto io ci vedo 3 ipotesi:

    1) il campionato italiano è diventato una roba imbarazzante, ma davvero, dove ci sono i gobbi, altre 3-4 squadre buone, 1-2 sulla soglia della decenza e poi il nulla del nulla.

    2) i gobbi sono i più forti d’Europa, quindi del mondo. Perché anche corazzate come Real, Barca o Bayern, ogni tanto in svantaggio ci vanno. Qualcuna la pareggiano. Quelle che vincono, una buona parte, almeno nel primo tempo, se le devono giocare e soffrirle un minimo.
    Questi no: pronti, via, bam-bam e partita chiusa dopo 15 minuti.

    3) Qualche squadra di troppo, nel campionato italiano, non si impegna come dovrebbe. Rinuncia a giocare prima ancora di iniziare.
    E mi piacerebbe, a quel punto, sapere il perché.

    Chi ne abbia voglia mi dica quale di queste tre ipotesi sia quella corretta, o se c’è una quarta che non ho considerato.
    Anche se io fatico a vederla.

    • terza ipotesi ,ahimè è cosi sempre stato-tranne con bbilan ed i nostri- fino a calciopoli.
      poi ripreso da circa 6-7 anni, da quando il potere economico-leggi politicamente economico- ha ripreso vigore.
      ma, fortunatamente,le proprietà straniere se ne strafottono…..bene per noi !!!!

  242. nella mia tv da udine e da Genova stanno trasmettendo 2 partite di calcio, mentre da sassuolo arriva un film già visto

  243. Io passo direttamente alla fase propositiva: scudo automatico ai ladri, campionato per il secondo posto, tre giornate a Samuel.

  244. @este
    è un misto fra la 1) e la 3) con predominanza di questa ultima opzione.
    Tutta la simpatia che a suo tempo potevo provare x il Sassuolo oramai si è trasformata in astio totale.
    Vorresti mica che i gobbi si stancassero troppo prima di giocare contro di noi e soprattutto dopo aver giocato la CI una settimana fa mentre noi dobbiamo pensare intanto alla Lazio? Non sia mai.

  245. La sceneggiatura è semplice: approcciare la gara con leggerezza, beccarne un paio e poi metterci un po’ di impegno così non dicono che ti sei scansata.

  246. Beh, l’ipotesi 3 la potremo verificare già domenica prossima.

    Se ne fanno 2 in una frazione di gioco anche a noi, direi che non è questione di “scansarsi”.

  247. In compenso, a proposito di trite sceneggiature, anche quella della Roma che recita la parte dell’antijuve non è male…

  248. Intanto Dybala esce e rifiuta la mano ad Allegri. Barça estoy llegando…

  249. ………..tre punti rosicchiati alla rometta…………….vai vai vai….

    Fozza Inda e juve melda

  250. Terzo e secondo posto appaiati a piu5

    Milan ufficialmente rimesso al suo posto.

    Buona domenica a tutti

  251. Wolf, dai già per scontato il successo del Napoli col Palermo?

  252. turno straordinario!
    con 2 squadre a -5 che devono venire a s.siro siamo ufficialmente in lotta champions.
    este, premesso che sarai ovviamente felicissimo della loro sconfitta, ma il milan e davvero poca cosa ed e bello vederli tornare lentamente dove meritano, la squadra in assoluto di questo campionato ad avere ancora molti più punti di quelli che meritano.
    finito con il calcio giocato, per quanto riguarda quella robaccia, in italia per vincere lo scudo devi fare oltre 90 punti.

  253. che risultati!!!!
    @gus – mi sa che è proprio come dici te ma @este con noi non si può fare…

  254. Mit
    ti basti sapere che gli ultimi minuti di recupero (6 minuti, al solito non si fanno mancare mai niente) non li ho voluti vedere, perché col mazzo che si ritrovano quest’anno e parossismi vari,

    se avessero pareggiato m’avrebbe bruciato di brutto.

    Purtroppo è proprio dell’Inter che non mi fido. Aspetto di vedere le prossime partite per farmi un’idea precisa della piega che stiamo prendendo.
    Ci sono dei momenti delle nostre partite che m’hanno convinto proprio poco e c’ha salvato solo la pochezza dell’avversario.

    Però è anche vero che squadre come Chievo e Udinese hanno tolto punti alle nostre dirette avversarie, quindi… non so, stiamo a vedere e speriamo di non mollare il colpo.

  255. Ecco come la vedo io:
    – in campo tutti i migliori contro la Lazio in coppa dove è necessario vincere
    – Turnover contro i gobbi…..almeno se c’è ne infilano due nei primi 20 abbiamo una scusa…..,
    – vincere altre sei partite di fila dopo i gobbi.
    Così si va in CL….,

  256. Sarò prevenuto e complottista ma il primo gol dei ladri sembra studiato a tavolino.Con il Sassuolo

  257. E quando il gioco si fa duro… la Roma perde.
    Semper fidelis alla sconfitta.
    Contro il DNA si può poco.

    Che poi era quello che si cercava di spiegare al Pantera l’altro giorno.
    A noi farebbe stra-piacere se scippassero lo scudetto ai gobbi, non ci dovrebbe manco essere bisogno di dirlo,

    ma non si può far finta di non sapere che lo scudetto non è proprio roba per loro.

    Ma niente, c’aveva da guasconare e sbandierare lecopp’itaglia
    (beati loro, eh, darei tutt’e tre le champions e 10 scudetti per avere le loro coppitaglia).

    Come andare da Rocco Siffredi e vantarti di esserti limonato duro la cassiera del supermercato sotto casa.

    E vabbè, contenti loro…

  258. Don Rodrigo sappiamo già chi è.
    Comunque io spero in una bella gara dei nostri al merdestadium, finisca come finisca.

  259. torno a commentare le gestione del diffisato incuriosito dalla diversita di gestione da parte di Pioli e Spaletti senza farmi condizionare dai risultati.
    Non continuo a capire il rischio Miranda, ovviamente riferito al modestissimo e rimaneggiato avversario che avevi di fronte e a chi vai ad affrontare domenica, perche mi sarebbe bastato un inter bologna per concordare con Mister Pioli che sempre tre punti sono, cosi come non capisco al contrario come Spalletti (appena letto) abbia potuto lasciare in panchina il diffidato Manolas a Genova, che già all’andata senza il nubifragio le avrebbero buscate, il tutto in vista di roma fiorentina.capurli sti mister.

    una cosa invece mi risulta chiarissima, dopo aver letto del mister atalantino che con la cessione di Gagliardini hanno rinforzato una loro diretta concorrente, non ero ero mai riuscito a trovare una cosa positiva nel dopo triplete, eccola, l’esonero del professor Gasperini vale un titolo

  260. In un turno dove dovevano vincere tutti, us usual….

    Abbiamo preso 3pt alla Rometta, al BBilan e alla Lazio…

    Comunque andrà al Cessum Stadium ci siamo preparati un buon paracadute

  261. Bravo @Corso che ben ci introduce alla settimana del derby contro gli Odiosi. Difficile, ma in mezzo abbiamo un quarto di finale di una Coppa Italia che sarebbe decisamente importante portare fino in fondo. Ricordate? Tutto (ri)cominciò vincendo la coppetta…

  262. Ma veramente Gasperini ha detto che noi siamo una diretta concorrente dell’Atalanta?

    https://youtu.be/g7WmtCd-8_k

  263. si, intervista quotidiano la stampa

    digita su google gagliardini rinforzato diretta concorrente e leggi del simpaticone

    quindi giardinero hai dimenticato e 2 all’Atalanta, non fare arrabbiare il professore

    • Noi scherziamo, ma per Gasperini l’esperienza all’Inter si configura come un vero e proprio trauma. Lui è convinto che gli si siano tarpate le ali proprio mentre finalmente si librava in volo verso una carriera ai massimi livelli.
      #mobbing #l’incompreso

  264. la migliore formazione in campo con Lazio, please; poi vediamo per la gita a Torino_
    Oltremodo tra martedì e domenica sera ci sono ben 5 giorni di distanza_

  265. Letto diversi commenti.
    Inter Pescara: nessuno ha notato che l’arbitro ha fischiato più di 20 falli a favore del Pescara? Molti meno per l’Inter? Davvero nessuno?
    Su Miranda: era da cartellino giallo (visto alla TV), ma l’arbitro stava guardando il giocatore che effettuava il cross. Allo stadio non mi è parso fallo (ero abbastanza vicino), ma un semplice contrasto di gioco. C’è da dire che il giocatore del Pescara era “coperto” da Miranda stesso (dalla mia prospettiva).
    Sulle “opzioni di Este”: 1) e soprattutto 3). Scusa, ma Giampaolo disse chiaramente che aveva risparmiato i titolari della Samp per giocarsela contro di noi la partita dopo. L’Atalanta, negli ultimi 13 incontri ha perso sempre. Sempre! E’ plausibile? Statisticamente è inverosimile. Soprattutto considerando che l’Atalanta è una squadra di fascia media.
    C’è un però.
    Non sono abituati a chi non si scansa.

    • Concordo, spero, almeno, di farli sudare,e di mandargli di traverso il borghetti caldo, augurandomi che il buon allegri voglia rischierare tutti insieme gli attaccanti che ha, ma mi pare lo faccia solo con quelli che si scansano….

  266. Intanto o’ ciuccio sta sotto di un gol.
    Si lo so, è ancora lunga ma……hai visto mai?

  267. Ma le p.i. ricameranno sullo scazzo tra Allegri e Dybala come ricamano di solito sui problemi di casa nostra?

    • Figurati, hanno già archiviato la faccenda dell’ndrangheta…

      Lo scazzo di Dybala gli fa il solletico

  268. @gus by gasperson
    “Siamo onesti vuoi che resti per tarpare le mie ali ed impedirmi di volare e come donna (donna?!?!….) accarezzare nuovi scampoli d’assenza”. (cit.)

  269. volevo andare a letto presto ma il palermo vince a napoli.
    buonissima cosa x noi.
    ma se finisce così mi domando chi fra le prime 3 ci gode….

  270. Ad essere del tutto onesti e sinceri, mi chiedo come abbiano fatto a non pareggiare, almeno.
    Il Palermo sta facendo di tutto meno che giocare al calcio.

  271. dopo una papera del genere ora finirà 3.1
    peccato, una speranziella c’era

  272. palermo in 10

  273. praticamente abbiamo preso punti a tutte tranne una; ma non siamo ingordi, a questa glieli prendiamo alla prossima?

  274. andata!!!! gran bel turno.
    ora vincere con la lazio e bombardare i ladri

    buonanotte a tutti

  275. Meno cinque e meno tre dai posti CL.

    Io…….ci…….crederebbi! 🙂

    FORZA INTER
    A M A L A

  276. 2 punti rosicchiati anche al Napoli. Nonostante i quasi 7 minuti di recupero…Spiace per il portiere del Palermo: era l’eroe della serata, è incappato nella più rovinosa delle papere. Turno quasi da incorniciare.

  277. cosi è fin troppo.grazie.eccoci

  278. Il turno da incorniciare veramente sarebbe quello di battere la gobba domenica.

    Comunque questo non è stato male per niente.

    Speriamo di non battere solo squadre medio/piccole come in questa serie positiva.
    Adesso viene il difficile.
    Speriamo bene.

  279. per la prima volta abbiamo più punti rispetto all’anno scorso: 42 contro 41_ Alla 22a l’altr’anno perdemmo rovinosamente il derby di ritorno, arraccando in classifica fino all’ultima giornata; quest’anno, invece-, ….??

  280. Con un terzino e una punta potevamo far paura sul serio.

    E aumentano i rimpianti per la preparazione di luglio buttata al cesso, con tutte le conseguenze del caso

    (avete notato che dal rientro da Marbella, corriamo, sì?)

  281. Sector in ritardo sta contando i punti guadagnati, e gli si è impallato il pallottoliere

  282. Questa mattina saremmo stati felici di essere a 5 punti dal terzo posto, non credo che se fossero stati 6 invece che 5 cambiava qualcosa, quindi.
    Andiamocela a giocare a Torino sereni e fiduciosi, che la cosa peggiore che può capitare e ritrovarci in una posizione sognata appena un mese fa.

  283. http://www.fcinter1908.it/ultimora/inter-il-2017-inizia-con-un-triangolare-spagna-previsto-anche-un-test-con-il-gladbach/

    Ecco forse qui è più chiaro.
    Il pezzo comincia con

    “L’Inter, come noto, svolgerà la preparazione invernale a Marbella”.

    Come noto…

  284. Patetico, peggio dell’altro

  285. Purtroppo il Sassuolo di quest’anno è a pallida ombra di quello dello scorso anno, l’unica cosa che si poteva fare era partire con la formazione del 2° tempo (Duncan+ Defrel) e forse si stava di più in partita.
    Di Francesco ha dovuto schierare Antei terzino destro per le assenze dei titolari del ruolo e non è stato solo un problema per la difesa, ma sopratutto perchè su quella fascia agisce Berardi (unica arma di livello di questo Sassuolo) che senza supporto non ha potuto fare alcunchè.
    Poi al di la di tutto la Juve è superiore (sic!), però ho potuto vedere confermate alcune cose che vado ad elencare :
    a) Liechtsteiner è il calciatore più incagabile al mondo.
    b) Gli Juventini oltre a giocare hanno anche l’onere di arbitrare ( Più volte Doveri ha atteso le loro indicazioni prima di fischiare)
    c) I retrocessi non vengono mai ammoniti ( In una ripartenza Cuadrado trattiene per la maglia Peluso interrompendo l’azione, giallo tutta la vita, non per l’arbitro)
    Vabbè, diciamo che in ogni caso la statistica (la Juve quest’anno non ha mai pareggiato) ci conforta per domenica.

    p.s.Non crediate che non speri nella seconda deflorazione dello stadium, ma sinceramente a se confronto i terzini, mi viene da firmare il pari.

    • Flavio lucido e competente come sempre.
      Ma io non firmo mai (a priori) per il pari.
      Andare lì a muso duro e semplicemente continuare a fare quello che – pare – i ragazzi abbiano imparato a fare ultimamente.
      Un paio di episodi da sfruttare possono sempre capitare durante qualsiasi partita.

      … E voglio proprio vedere … come va a finire … (cit.)

  286. Pioli dovrà armarsi , oltre che di saggezza e di pazienza, anche di coraggio, di cui del resto ha già dato prova mettendo in campo Miranda nonostante il rischio di squalifica ( ma il rischio fa parte del gioco, l’eccessiva prudenza no), garantendo così il senso di equilibrio e di sicurezza in un reparto che per mediocrità dei singoli è il più debole della squadra. Io sono contrario per principio alle rotazioni dei singoli all’ interno di una squadra se non giustificate da infortuni o da squalifiche e sono convinto che tre giorni sono più che sufficienti ad un atleta bene allenato per smaltire le scorie della precedente partita, e che la continuità nella partecipazione al gioco dei singoli è importante per assicurare gli automatismi degli scambi e dare sicurezza e familiarità al proprio ruolo, soprattutto in una squadra come la nostra malata da anni di eccessivo individualismo.
    Basta considerare quanto abbia giovato alla maturazione di Icardi e alla crescita della sua autorevolezza da capitano la sua presenza in squadra in tutte le partite e il non essere mai sostituito, che lo sta trasformando da semplice puntero in organizzatore di gioco ( otto assist decisivi oltre che ai gol segnati ne fanno uno dei giocatori più produttivi e importanti di tutto il calcio mondiale ). Ricordo che Mourigno negli ultimi due mesi della conquista del Triplete in cui la squadra disputò diciotto partite, una ogni tre giorni senza soluzioni di continuità, operò pochissimi cambiamenti oltre alle inevitabili sostituzioni in corso di partita, fidando sugli automatismi raggiunti negli scambi di quella formidabile difesa, di cui avremmo tanto bisogno anche in quella attuale. La cacciata dall’Europa di questa stagione è stata la conseguenza, oltre che della cattiva sistemazione in campo dei singoli e della scarsa intesa tra i reparti, soprattutto dall’eccessiva rotazione dei giocatori che tra riserve e titolari non trovarono nessuna intesa tra di loro.
    Conclusione: mi auguro che Pioli nella partita di domani non commetta lo stesso errore e che , preoccupato della partita di domenica, risparmi giocatori fondamentali dal portiere al centravanti, che metta insomma in campo la formazione migliore a sua disposizione e tecnicamente più affidabile, senza tener conto né della fatica della partita passata né delle aspettative di quella di domenica. E che questo criterio , validissimo a mio parere per una squadra in crescita di gioco e di autostima, segua da qui alla fine del campionato .

  287. comunque sia l’hai raddrizzata, io vado a Torino (si fa per dire, eh, manco in un blindato NBC, lo schifo è superato solamente dal disprezzo) con la consapevolezza che un inciampo non sarebbe comunque nulla di grave, vista anche la propensione al suicidio delle concorrenti, tra le quali comunque non ricomprendo il milan, Montella è un mago ma non sono attrezzati per raddrizzarla, Delofeu o meno

  288. Buongiorno,
    la loro serie di vittorie consecutive in casa in campionato ha raggiunto un livello difficilmente sostenibile, inoltre hanno mai pareggiato in questa stagione. Potremmo essere quelli giusti, nel posto giusto, al momento giusto.
    Statisticamente è la situazione che preferisco.
    Anche quando capita di andare a caccia di un leone solo con le reti, prima gli do sempre da mangiare 4/5, 6, o anche 7 portatori, se serve*. Poi si scende in campo

  289. Lazio Lazio Lazio. Domani c’è la Lazio. Da schierare la formazione migliore, l’unico dubbio che avrei è capire in che condizione è Kondo (non escludo ci sia bisogno di muscoli domenica).

    • Kondo sabato era in diffida come Miranda e prende un giallo ogni volta che mette piede in campo. Quindi penso che in questo caso lo abbia voluto preservare proprio xché domenica potrebbero servire muscoli in mezzo.

  290. Non voglio fare l’avvocato del diavolo ma, piuttosto che attaccarmi alla non preparazione estiva, per conto mio l’arrivo del buon FDB aveva solo peggiorato le cose.
    Si era dimostrato non adatto per allenare una squadra del nostro campionato, men che meno l’Inter (squadra di cani sciolti com’erano prima di un mese e mezzo fa).
    Ora, possiamo dire tutto quello che vogliamo ma, è bastato arrivasse un allenatore bravo e preparato come Pioli (magari non sarà un fuoriclasse) per mettere a posto tutte le cose.
    Inoltre, non dimentichiamo che la nuova “proprietà” ha deciso di stare più vicino alla squadra e, come d’incanto anche le teste più calde (vero Bronzovic?) hanno preso a rigare dritto.
    Mi sto convincendo che i cinesi ce l’hanno piccolo ma duro…
    Detto questo, temo molto la partita di domani con la Lazio per due motivi:
    il primo è che in caso di tempi supplementari le energie li pagheremo domenica contro le merde.
    Secondo: mi dispiacerebbe non passare il turno perchè, questo vorrebbe dire lasciare campo libero ai galeotti.
    Sarà una mia sega mentale ma, il solo pensiero che possano correre per il “triplete” non mi fa dormire la notte.

  291. Proviamo a fare il punto…

    Con 7 vittorie consecutive Pioli sembra aver rimesso le cose a posto…

    Ci ritroviamo al 4° posto, esattamente nella stessa posizione in cui l’ha lasciata il Mancio alla fine della scorsa stagione…

    A quella formazione abbiamo aggiunto Candreva, Banega, J.Mario, Gagliardini, Gabigol e Ansaldi…

    Ricordo a tutti che l’anno scorso abbiamo chiuso a -15 dal Napoli e a -13 dalla Roma, un gap notevole!

    La RuBe resta di un’altra categoria e mi chiedo se Roma e Napoli siano davvero raggiungibili… sono ancora così tanto superiori?

    Non so rispondere alla domanda ma, quello che so, è che Roma e Napoli saranno impegnate in Europa e dovranno farci visita a San Siro…

    Con Pioli siamo finalmente diventati “squadra” e da oggi inizia per noi un nuovo campionato…

    La sensazione è che ce la potremo giocare fino alla fine

    • Provo a rispondere.
      Napoli e Roma ci sono superiori come organizzazione di squadra, ma tecnicamente parlando , i nostri giocatori non sono inferiori se non a quelli della Juve. Inoltre le due squadre che ci precedono immediatamente hanno già ragggiunto il top della preparazione e del rendimento e per gli impegni internazionali saranno soggette a eventuali cali di rendimento. La nostra invece è attualmente in crescita e con possibilità di miglioramento attualmente difficilmente prevedibili, senza impegni internazionali e in mano ad un allenatore che sa essere ( o almeno così si presume dai risultati) ottimo valutatore della preparazione atletica dei singoli e quindi di sicuro affidamento sulle scelte che farà, soprattutto in difesa, il reparto più debole della squadra, ma sicuramente in crescita. Giova sperare.

    • Infatti, siamo in crescita, ma abbiamo raggiunto il massimo o abbiamo ancora margini?

      Teniamo conto che per la Champions serviranno non meno di 80 punti, quindi bisognerà vincerne 13 delle prossime 16…

      Che sommate alle ultime 7, fa 20 su 23…

      Numeri pazzeschi

  292. Lazio e solo Lazio; a me interessa la coppaItalia e vorrei passare il turno

  293. sarei curioso di vedere una inter con kondogbia-gagliardini mediani, brozovic più avanti e joao mario al posto di candreva a fare l’ala destra/trequartista

    ci sarebbero meno cross ma saremmo più forti in mezzo al campo

  294. il problema resta quello dei terzini,solo il Napoli ne ha 4 che sono tutti superiori ai nostri,non puoi nemmeno tenerli bloccati che manco sanno difendere

  295. Anch’io vorrei fare la prova di cui parla alebianchi73, con un ballottaggio Banega/Brozovic.

  296. Scetticonerazzurro12.58. Quoto dalla prima all’ imltima parola. A domenica non voglio pensarci adesso. Prima la Lazio con la miglior formazione possibile. Con i ladri sono pronto e disposto ad accettare tutto che comunque andrà a finire non cambierà niente. Questo è il sesto e ultimo torneo del Risarcimento. Dal prossimo anno le cose cambieranno.

    • approfitto di questo commento per dire una cosa.

      leggo da più parti che il prossimo sarà l’anno della svolta, che torneremo a vincere, ecc.
      sicuramente sarà il primo anno (dopo tanti) in cui si farà un mercato come si deve, partendo tra l’altro da un’ottima base e non sarà invece la solita rivoluzione per rifare l’intera rosa

      ma andrei piano coi trionfalismi
      qui ormai da 5 anni siamo in presenza di un’anomalia, cioè una squadra che fa circa 90 punti all’anno (una volta addirittura 102), cosa che non riusciva neanche all’inter di mourinho
      squadre che si scansano, arbitri, forza della squadra, quello che volete

      diventare forti è una cosa, tenere quel ritmo è un’altra

  297. No, io invece non sottovaluterei il lavoro che Candreva fa nelle due fasi a garantire equilibrio. Non credo JM abbia la stessa disponibilità, attitudine e concentrazione a smazzolarsi la fascia. Per me la quadra è quella attuale, con i ballottaggi Brozo/Kondo (Gaglio inamovibile: se c’è Kondo l’incursore lo fa l’italiano, se c’è Brozo il croato) e JM/Banega. Vorrei rivedere la forma di Kondo domani sera e con la Juve lo proverei sulle piste di Pjanic e Khedira, ma è dalle parti di Ansaldi che c’è da preoccuparsi…

  298. Giusto, prima la Lazio.
    Però lo scontro con la Juve è la madre di tutte le partite (in Italia) e il pensiero corre là.
    Da quello che ho visto occorrerà una bella prova ( e io sono fiducioso) di Perisic e Candreva, in appoggio/aiuto ad Anzaldi D’ambrosio. Al centro sono più tranquillo sempre che Kondo continui nella progressione poi JM a scardinare (è fortissimo a penetrare fino ai pressi dell’area avversaria, salvo perdere in loco il lume della ragione*) e dopo un pò di digiuni i “soliti” gol di Icardi alla gobba.

    *Stupisce il comportamento diametralmente opposto se al contrario in area viene lanciato sulla corsa, vedi Palermo e Pescara.

    • Che ti dicevo… rapina e inserimenti… per il resto non sarà mai un tiratore, anche se certamente può è deve migliorare sotto porta

  299. Cioè,
    quando all’andata ci avete piallato, ho pensato: se tanto mi da tanto, al ritorno saranno a 20 punti, in piena crisi esistenziale, e ci vendicheremo con gli interessi.
    Ed invece Vi ritrovo a soffiarci sul collo, con l’abbrivio giusto, entusiasti per il futuro.
    Ed io, a dire il vero, un po’ di paura ce l’ho, perchè una squadra che ne vince sette di seguito non può averlo fatto per caso.

    Ma non potevate tenervi De Boer, o quell’altro?

  300. all’andata la chiave era stata la bella prestazione di Eder che ha mandato Alex Sandro in confusione totale con regalo finale della palla del vantaggio, bisogna rompere le palle ai loro esterni e far correre Mandzukic,prima o poi si romperà i coglioni di far kilometri avanti e indietro

    per Cuadrado al limite Perisic finisce il lavoro dell’anno scorso in coppa,stavolta però stringe sul serio

    • Perfetto. La penso uguale . Oggi ,in Italia, alla juve bastano i 2 esterni per vincere in carrozza, se si fermano quelli se ne può parlare.

  301. @Giardiniero
    Aggiungo, a sostegno della speranza, che l’esperienza di Pioli, interista di educazione, si somiglia molto, se ben ricordo, a quella di Giovanni Invernizzi, che , ex giocatore interista herreriano degli anni sessanta, prese in mano l’Inter dopo l’esonero di Heriberto Herrera. La squadra era in condizioni disastrose, con estromissione dalla prima squadra di giocatori come Bedin e Corso. Invernizzi la rimise in sesto e con più di venti partite senza sconfitte , riuscì a superare all’ultima curva il Milan, che era avanti in classifica di 7 o 8 punti, vincendo il primo scudetto dopo l’esperienza herreriana. Una condizione di classifica assai simile a quella di oggi nei confronti della Roma. Io credo nel calcio nei corsi e ricorsi …Potrebbe succedere di nuovo. Giova sperare.

  302. Come si diceva l’altro giorno con mareintempesta, dal campo e in tv i giocatori danno impressioni diverse.
    Ecco, JM impersona questa differenza.
    Quando lo vedo in tv , che già lo noti che è bravo, sembra un altro giocatore rispetto a quando lo vedo al Meazza.
    Dal “vivo” è impressionante, dico sul serio. Fa delle giocate pazzesche, ha una tecnica sublime, dei movimenti da veterano, protezione della palla intelligente e una progressione, con e senza sfera, micidiale.
    Ha il problema del tiro, ma uno con una tecnica del genere, se ci si lavora sopra, può affinare anche quello.
    Mi sembra più un problema di foga e lucidità che altro.

    • Indubbiamente ci sa fare; l’eta’ gioca a suo favore, e’ piu’ facile che migliori (anche nel tiro) che no. Quando fu acquistato lo ritenevo bravino, ma niente di che: mi sto ricredendo e voglio ricredermi del tutto.
      Per non parlare di Gagliardini.. (omissis)_

  303. Ragazzi stavolta andiamo al cesso di stadium, con un’ anima ! Siamo una vera squadra, personalmente, non nutro nessuna paura ad andare lì in queste condizioni.
    Per rispondere a lquesito che si poneva sopra riguardo alla rincorsa su Roma e Napoli, premesso che se non avessimo fatto gli str**i fino all’ arivo di Piloi, ora saremmo secondi, non vedo perchè non possiamo giocarcela con queste due squadre. Inoltre, non dimentichiamo che le suddette devono venire in casa nostra, ergo. siamo belli tosti.

    Invece vorrei io proporvi questo ragionamento : se continuassimo così, diciamo 4° posto ( e qui una bella grattatina ai maroni ci sta tutta) , che ne facciamo di mister Pioli versus Simeone?

    Volete la mia risposta? Pioli.

    • la penso come te, ma temo che il buon Stefano la pagnotta/riconferma se la debba guadagnare ancora; eccellente lavoro fin qui, ma non basta. Deve proseguire cosi’ fino alla fine della stagione.

  304. Su quest’ultima domanda andrei cauto, chiaro chiederlo oggi e’ facile, se poi vince domani e domenica lunedi prossimo potremmo farlo anche sindaco.
    però bisognerà vederlo nei momenti difficili, Stramaccioni e Ranieri insegnano, loro dopo tante vittorie,con rose e situazioni diverse chiaro, affogarono.
    Tra l’altro se uno va a vedere la carriera di Pioli ha quasi sempre fatto bene il primo anno e quasi sempre esonerato il secondo.
    direi aspettiamo e intanto godiamoci il grandissimo lavoro che ha fatto fino ad oggi

  305. Pioli.
    Ho avuto modo di incontrare in settimana il figlio di un dirigente del Sassuolo (interista) e mi ha confermato quanto di buono si dice di Pioli, avendo lui avuto l’opportunità di conoscerlo da vicino durante l’anno 2009-2010 quando era seduto sulla panchina neroverde (finita con la sconfitta ai play-off, contestatissima, col Torino).
    Signore davanti alle telecamere, duro quanto serve nello spogliatoio.

    p.s.Evidentemente in provincia si riesce a lavorare bene e nel contempo i dirigenti del Sassuolo, oltre a qualche immancabile infortunio che non cito per carità di patria, hanno saputo portare in panchina Allegri, Mandorlini, Pioli e ora Di Francesco (al 5° anno, un record per l’Italia).

  306. Flavio una curiosità su Lichtsteiner, cosa intendevi nel Tuo precedente post, sottovalutato ?

  307. Ranocchia in Inghilterra prestito secco senza diritto di riscatto.
    Ok . La terra continua a girare intorno al sole

  308. finché non leggo il comunicato ufficiale, non mi fido.
    cmq speriamo che faccia decentemente così poi magari qualcuno lo compra definitivamente, altrimenti a giugno siamo punto e a capo.

    • Beh meno di così… ci manca solo che gli diamo dei soldi per tenerlo. D’altronde è quello che intendevo, dopo voci di 4/6/8 ML è arrivata la verità, prestito secco senza neanche il diritto di riscatto che presupporrebbe una valutazione.
      Lo dirò fino alla noia, gli stipendi dei calciatori devono essere formati da una quota fissa tipo 30% e il resto a rendimento. Vuoi restare a tutti i costi? Bene passi da 2 ML all’anno a 600.000 euro (che tra l’altro sarebbero già un bel po di soldi) e se non rendi un cazzo e non giochi la resti, vedi l’anno successivo come si accasano altrove. Ma tutti e per tutte le squadre. Compreso Ronaldo Messi etc.
      Tanto se son forti guadagnano, dagli un milione a gol chissenefrega, ma no che uno ti deve rimanere sulle croste per anni dopo che ha disatteso tutte le aspettative.
      Mah sembra troppo difficile? A me pare allineato a tutto il resto del mondo del lavoro, anche e specialmente ad alti livelli dove i risultati contano eccome.
      A parte i politici ovviamente….

  309. @tagnin
    domenica sera dopo la partita pensi bastera’ farme na doccia?

    @scettico
    xe sta’ beissimo quela volta

  310. Io sottoscrivo il post di Alebianchi, che è abbastanza in linea con le tre ipotesi di Este. Se non cambiano le condizioni generali del campionato possiamo mettere su una belva di squadra ma l’impresa rimane proibitiva. Mi preoccupa l’infittirsi degli scansamenti. Come si sa, a pensar male si fa peccato ma il più delle volte ci si indovina.
    O questi si danno una calmata o stare ad aspettare l’ufficio inchieste tutte le volte diventa un gran rottura di palle (e non so quanto utile).

  311. @javier

    ci sei andato vicino……..

    https://www.youtube.com/watch?v=v0V7-RVssfc

  312. Eh, ti pareva.
    Altro che 6 milioni.

    Regalato per 6 mesi.

    Spero che almeno lo stipendio lo paghi l’Hull City.

    Se non altro non c’è pericolo che si trasformi nel boomerang Jovetic (4 presenze, 3 gol e un assist).

  313. eh sì, vedevo di jo jo….. speriamo vada avanti così che magari lo prendono.
    la rana è già tanto se va via così (vedi mio video postato prima) che magari abbiamo culo o cmq direi che gli hanno detto chiaramente di levarsi dalle palle

  314. Su JM. Io continuo a dire che tra le sue evidenti grandissime qualità, la pecca principale è la “cattiveria” nel difendere la palla fisicamente e nel concludere a rete. Migliorerà. Su Pioli: se finisse il campionato giocandosi la CL fino alla fine e confermando di avere in mano gioco e squadra, per me non ci dovrebbero essere dubbi sulla sua riconferma. Se poi portasse a casa la coppetta…Certo se dall’altra parte Simeone volesse dire avere la chiave per mettersi in casa gente come Oblak, Vrsaljco, Griezmann (per dirne tre a caso)..

  315. noi ragioniamo da tifosi, ma nel mondo del calcio contano anche le pubbliche relazioni, come in ogni ambiente d’affari. quindi magari ci stanno facendo un favore a buon rendere in un futuro più o meno lontano, ben sapendo che retrocederanno lo stesso….
    cmq finché non è ufficiale non ci credo.
    le visite mediche dovrebbe passarle…

  316. Sono preoccupato: dopo aver ceduto il grande JJ, ora via anche Ranocchia.
    Se viene un raffreddore a Miranda che facciamo? Siamo sguarniti.
    Io la rana l’avrei tenuta, e anche JJ…
    Chi sono?

  317. Uno juventino

  318. Pioli: “Con la Lazio sarà match importante, poi a Torino per vincere”

    Finalmente un allenatore con le palle.

  319. Juventino non me l’ha mai detto nessuno.
    Vedo però che la parodia ha colto nel segno.

  320. Tutto questo accanimento su Ranocchia mi è incomprensibile. Un bravo ragazzo che è stato nostro capitano. Un investimento sbagliato come tanti prima e dopo di lui. Speriamo. Eh vada bene in Inghilterra. Per lui e per noi.

    • Non è questione di accanimento gianni, è che sarà il terzo o quarto mercato che le si cerca una sistemazione e pare abbia rifiutato quasi tutte le opzioni proposte per via dell’ingaggio che ovviamente va ritoccato sempre verso l’alto quando si imbroccano 10 partite buone, poi se ti capita di farne 40 di merda però non c’è di di un millimetro. Questo vale per lui e tanti altri mai disposti a rischiare qualcosa di proprio per rilanciare.
      Un bravo ragazzo che costa 4 ML di euro/anno e si impappinava al primo fischio dagli spalti. Giocare nell’Inter non deve voler dire solo firmare contratti da Inter, ma anche dimostrare una serie di qualità a tutto tondo, anche caratteriali, insomma almeno adeguate all’ingaggio. Eccheccazzo.

  321. Vabbeh a parte i soliti errori da correttore del cellulare…

  322. Per domenica sono moderatamente ottimista.

    Il problema è che loro hanno un attacco fortissimo e con un mare di alternative.
    Noi in difesa siamo ancora deboli.

    La differenza è tutta qui.

    Noi dobbiamo fare benissimo a centrocampo e sulle fasce; se riusciamo a tenerli, in quelle zone lì, allora possiamo farcela.
    Ma dobbiamo fare un partitone!

    Altrimenti la vedo dura.

  323. scusate ma sta storia del bravo ragazzo ha veramente stancato.
    a parte che vorrei capire perche bravo, vi risulta che accompagni le vecchiette ad attraversare le pericolose strade milanesi o cose simili?
    per quanto mi riguarda mi da l’idea di un odioso smidollato scansafatiche, vegetale, rubastipendioimmeritato che prenderei a sberle ma non e questo il punto.
    io sono incazzato con lui perche ci ha fatto prendere una marea di gol punto.
    l’accanimento su Ranocchia ce stato ma al contrario, con sta storia del bravo ragazzo ha avuto da tifosi, mister e societa la comprensione(inutile) di potersi riscattare.
    infine ci tengo a sottolineare che non e uno dei tanti progetti mancati, ma il capitano piu scarso della storia dell’inter.

  324. non capisco questo accanimento,se si spera di far andar via ranocchia con le minacce,vabbè,però non si può far finta che questo tizio,nonostante fosse palesemente scarso dalla terza partita con l’Inter (vox clamantis ecc ecc) è stato,lo ribadisco ancora una volta

    COMPRATO
    RINNOVATO
    FATTO CAPITANO

    ed è serenamente sopravvissuto anche alla degradazione,per cui è evidente che le colpe principali stanno da altre parti,è questo è il solito fuoco di copertura contro chi non può difendersi

  325. Auguro a Ranocchia ogni bene e di rilanciarsi in Inghilterra…

    Esattamente come sta facendo Jovetic in Spagna…

    Intanto risparmiamo sugli ingaggi, poi magari a giugno chissà…

    Leggo di un interessamento di Conde per Biabiany… possibile??

  326. tagnin ci tengo perche parli di minacce… le mie “sberle” sono chiaramente metaforiche perche senza retorica credimi sono davvero all’opposto di qualsiasi forma di violenza

    detto
    questo su Ranocchia la penso cosi.

  327. Ieri sera tarda quando mi è arrivato un whatsapp con la notizia di Ranocchia da parte di mio figlio mi sono tornati in mente tutti quei momenti storici, l’allunaggio del 69′ , le torri gemelle del 2001, tutte quelle notizie che cambiano il nostro modo di vedere il mondo.
    Gli ho risposto “ma ci danno anche dei soldi?”
    Ma forse per l’ora tarda non ho avuto risposta…
    Ditemi è tutto vero?
    Ma sopratutto è accanimento verso un bravo ragazzo ? (ma un mediocre calciatore)

  328. Acanfora
    gennaio 30, 2017 a 12:30 pm.
    Lazio e solo Lazio; a me interessa la coppaItalia e vorrei passare il turno.

    Al momento la penso in questo modo; da domani e solo da domani pensiamo ai gobbi….stasera in campo i migliori….

  329. Quanto a Ranocchia in questa occasione mi sento di difenderlo: ieri sera mi è capitato casualmente di ascoltare una trasmissione di Rai Sport che parlava di mercato e si faceva riferimento al trasferimento di Ranocchia; ebbene il trattamento riservato dai pseudo giornalisti in studio è stato becero…….risatine, sghignazzi, prese per il culo. Si può dire che il giocatore non sia valido (concordo e lo sostengo da tempo….) ma prenderlo per il culo (del tipo: ma il mental coach se lo porta? lo mette in valigia?…..e certo uno come lui va in uno squadrone..etc etc) mi è sembrato di cattivo gusto; come le risatine dei vari Bergomi, Caressa e Vialli sull’italiano di de Boer……idioti……..

  330. Ranocchia andrà a fare a sportellate in Premier, nel campionato in cui piovono traversoni da tutte le parti e corrono tutti come schegge. Darà il suo determinante contributo per la retrocessione dell’Hull City e dopodichè tornerà sereno ed educato ad occupare il suo posto al calduccio alla pinetina, dopo le brume dello Yorkshire. C’è tempo fino a giugno 2019 per capire cosa fare da grande.

  331. spesso abbiamo preso topiche nella scelta dei giocatori: i rinnovi a volte sono frutto di altrettante topiche, altre di scelte non tecniche ma di marketing tipo Nagatomo, altre ancora per limitare i danni a bilancio con l’ammortamento

  332. Che Ranocchia sia un bravo ragazzo si vede ad occhio nudo, con quella faccia da studente sotto esame.
    Tra l’altro, aldilà dell’aspetto tecnico, è sempre stato un professionista serio dentro e fuori dal campo.

    Non ricordo mai niente sopra le righe, espulsioni per proteste, sfanculamenti, mani non date al tecnico, sbuffi, calci a bottigliette varie.
    Niente gossipate, nottate brave in momenti sconvenienti, twitterate o foto fuoriluogo ecc.

    Questo mi sembra giusto ribadirlo.

    Poi, ok, per giocare nell’Inter questo non basta.
    Nel momento in cui ti comporti da professionista, non stai rubando soldi a nessuno e quindi, come si diceva qui sopra, il problema è un altro…

    Il problema è che purtroppo Ranocchia è l’ennesimo capro espiatorio di colpe che appartengono ad altri.
    Anche questa storia che il ragazzo viene “irriso” nelle trasmissioni, onestamente non lo meriterebbe, ma perché succede questo?

    Perché una dirigenza assente non si preoccupa di proteggere un proprio tesserato, cosa già successa una miriade di altre volte.

    Il problema è che questi non li puoi prestare manco per 6 mesi e di mandarli a casa non se ne parla.

  333. Magari l’Hull City si salverà e si terrà Frog un’altro anno o lo riscatterà. Perché vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto?

    Tra l’altro su Ranocchia ha fatto un tentativo anche la Fiorentina…

    Però l’avrebbero preso chiedendo all’Inter una compartecipazione pari al 75% del pagamento dello stipendio…

    Com’è che i Dellavalle fanno gli spilorci solo con noi? Se ne andassero a fanc…!

  334. Sono d’accordo sul difenderlo dagli attacchi esterni, dai risolini dagli ammiccamenti di gente che per semplicità e immediatezza identifichiamo nelle p.i.
    Ma io, e sottolineo io, con la mia quota di abbonamenti, di magliette varie (anche quella di Jovetich … lo so, lo so … ufficiale, acquistata allo store prima di Inter-Fiorentina 1-4) con i KM fatti per seguire la squadra e ci metto il carico da 11, con il bivacco di Via Massasua, beh, io mi sento in diritto di criticarlo , se volete con un fondo ( molto fondo) di affetto, ma implacabilmente, come implacabile è il gioco della palla, che se entra vinci e se non entra, se ti va bene , pareggi.

  335. ehm Massaua, of course

  336. Mi sembra, a proposito di Ranocchia e della sua presunta bontà, che si confonda questa qualità, buona, ottima ( anche se non sempre molto apprezzata e realmente produttiva) nella vita privata con quella assai discutibile che ognuno può manifestare nella propria attività professionale , soprattutto in campo sportivo. Conosco un arbitro, coetaneo di Ranocchia e suo amico fin dall’infanzia , che alle mie riserve sul giocatore, si profonde in lodi dell’amico, dotato di una generosità unica, capace di farsi apprezzare per la sua bontà da chiunque lo conosca. Io gli faccio presente, e come arbitro dovrebbe saperlo, che per un giocatore, soprattutto un difensore , quando scende in campo , la bontà è un difetto, non una virtù, e che, senza arrivare alla cattiveria di un Montero, che godeva nel far male all’avversario, una certa ruvidezza, soprattutto nel primo approccio, come era solito fare Samuel, per fargli capire con chi avrebbe avuto a che fare, è una dote molto più apprezzata in un difensore che la sua presunta bontà . In effetti, quello che ha sempre limitato il profitto del giocatore, pur dotato di qualità fisiche e tecniche non comuni, è stato il suo approccio a volte troppo timido e rispettoso nei confronti dell’avversario che , quando giovanissimo giocava nella squadra della mia città e con avversari tecnicamente sprovveduti, non mi sembrava un limite grave come lo è stato in serie A, con avversari molto più esperti e smaliziati. Peccato. Poteva essere la sua una splendida carriera di difensore, come e forse superiore a quella di Bonucci. Più che in Inghilterra, credo che le sue qualità sarebbero apprezzate in Spagna, dove l’approccio del difensore per tradizione è più tecnico che fisico. Comunque sia, buona fortuna a Ranocchia e grazie per quel che di positivo ha saputo dare alla nostra squadra.

  337. A Ranocchia auguro il meglio, per lui e per noi. E secondo me il meglio per tutti è che trovi un’altra squadra medio piccola in Italia, dove tornare a giocare senza pressioni: un pò la sfiga, un pò forse la personalità, all’Inter ha steccato e non vedo possibili miglioramenti all’orizzonte.
    Sulla Coppa Italia, arrivati a questo punto, bisogna crederci: non è l’obiettivo più nobile ma nell’incertezza della corsa al terzo posto diventa importante anche lei.
    Su domenica io sarei cauto: nel senso che andare al Cesso Stadium e perdere ci può anche stare (ovviamente se vincessimo 1-0 con goal di Icardi in fuorigioco dopo recupero di Kondo con intervento killer su Pjanic non mi lamenterei), in fin dei conti non è che si possano vincere tutte da qui alla fine. Ma anche in caso di non vittoria, Napoli e Roma ormai sono lì: come ha detto qualcuno prima di me, anche Strama inanellò una lunga serie di vittorie, salvo poi sgonfiarsi. Io spero che sull’onda lunga di questa serie l’Inter sia finalmente tornata una squadra, ora bisogna dare continuità al lavoro

  338. Gli aggregatori rilanciano contemporaneamente la notizia dell’ingaggio dallo Jangsu di uno sconosciuto centrale australiano e dell’approdo immediato di Manolas. Spero siano fake entrambe le ipotesi. L’unico acquisto che mi sarei augurato in questa finestra (oltre al centrocampista) era quello di almeno un terzino sx decente. Con il reintegro di Medel non vedo la necessità di sostituire in rosa Ranocchia.

  339. la questione non è nè il rendimento in campo nè se sia un bravo ragazzo

    il giocatore si è sempre comportato da professionista (a parte quella robetta del passaggio al milan, ma sicome l’ha fatto anche un altro idolo come materazzi, lasciamo perdere), non ha mai detto una parola contro l’Inter nè contro i tifosi che pure con lui hanno avuto un decimo della pazienza riservata ad altre pippe sesquipedali che hanno offeso la secolare maglia

    la questione è banalmente che nessuno ha puntato una pistola alla tempia dei dirigenti dell’Inter, i quali avranno valutato positivamente l’opportunità di metterlo sotto contratto, e pure più volte

    questi signori verranno mai chiamati a risponderne?

    e poi c’è l’aspetto dell’incorerenza con la quale per alcuni giocatori si usa il bastone (Ranocchia, appunto, ma anche Nagatomo) mentre per roba SCANDALOSA come Jonathan o barbosa ci si limita a prenderli per il culo, forse perché sono cose davvero troppo grosse

    il tutto per preservare un universo di marzapane dove noi siamo sempre fortissimi e bravissimi ma purtroppo il mondo fuori è brutto e ce l’ha con noi

    e intanto Branca passava mensilmente a prendere una busta paga del tutto identica alle vostre, salvo per l’ultima riga in basso a destra

    • Uuuh, questa di Gabigol me la segno.

      Poi sulla fiducia stampo la t-shirt “Scandaloso Barbosa” e te la spedisco in vista del prossimo pubblico ludibrio.

      Fammi sapere se preferisci smacchiare uova o pomodori.

    • i 5 minuti li ha già avuti,mi spiace

  340. Penso che i tempi siano troppo stretti
    e soprattutto i romanisti metterebbero a ferro e fuoco Roma, che in confronto Nerone si era solo acceso un sigaro,

    ma se arrivasse subito Manolas sarebbe una gran cosa.

    Lascio a voi le valutazioni tecniche del giocatore, ma intanto hai parzialmente smontato e depotenziato la difesa di una diretta concorrente e hai fatto la voce grossa nel campionato italiano.

    Oltre al fatto che io proverei Murillo come terzino, ché quelle due o tre volte che l’ha fatto lo scorso anno non m’era mica dispiaciuto, ma questa è un’idea mia.

    • oltretutto sarebbe l’ennesima certificazione che la rometta fa finta di competere

      poi ogni tanto si vince una coppa Italia e tutti contenti

  341. Gus ti prego dai stai scherzando vero…con rispetto eh, che nessuno e’ allenatore o ds qua dentro, ma questa non si può sentire dai(mi riferisco ovviamente a Manolas non all’australiano)

    sulla rana straquoto corso togliendo il quasi

  342. @Caro Vittorio, siamo ormai in pochi, anche per ragioni di età, a ricordarci di Invernizzi, ottimo giocatore e ottimo allenatore, e della sua impresa, perché fu veramente un’impresa, pari se non maggiore, date le circostanze, a quella del Triplete.

  343. Sepolto Ranocchia si può dire che ce la stanno tirando tutti con titoloni che manco fossimo la squadra più forte del mondo in procinto di giocare semifinale e finale di CL ? Preparano il terreno alle solite sputtanate destabilizzanti in caso di possibili , possibilissime sconfitte. Maledetti.

  344. Biabiany rifiuta il Chelsea. Conte lo voleva ma lui preferisce Pioli.

    Tutti i cretini da noi, eh?

  345. @mare.. Scherzo de che? Alla fine sembra che ci becchiamo ‘sto australiano 25enne (mi sfugge qualcosa…) e chiaramente non ci sveniamo per strappare Manolas alla Roma (che non si capisce perché dovrebbe privarsi subito del centrale per rafforzare una diretta concorrente: oddio, dopo Pjanic..) in questa finestra di mercato. Lo tratteremo quest’estate, come naturale. Un sacrificio in ottica FFP io lo avrei fatto subito per Rodriguez.
    @gianni “..i nerazzurri adesso ci credono, vincendo a Torino in corsa per lo scudetto..”. Ce la tirano, ce la tirano.

  346. Ce la tirano sì, eccome se ce la tirano…

    Anche scomodare l’impresa di Invernizzi mi sembra un tantino esagerato e non vorrei che ci facesse piombare addosso altra sfiga…

    Ricordo che se ne parlò anche lo scorso anno quando il Mancio navigava in testa, in fuga solitaria…

    L’obiettivo principale è la Champions, se poi viene anche la coppa Italia, tanto meglio, personalmente non mi aspetto di più da questa stagione, visto com’è cominciata…

    Anch’io avrei provato il tutto per tutto su un terzino di livello

  347. sull’australiano(non so di chi stiamo parlando) no comment, ti quoto anche a prescindere

    e’ su Manolas il punto, se mi dici che non credi possano svenarsi subito e che non credi possa arrivare e’ un conto e purtroppo lo penso anche io

    ma se mi dici(come avevo capito) che non varrebbe la pena in questo momento svenarsi per manolas perche abbiamo murillo e medel da affiancare a miranda e’ un altro, con Manolas subito,per distacco il loro miglior difensore, sarebbe la Roma a dover fare l’impresa di arrivare tra le prime tre

  348. Infatti Manolas non arriverà ora, giustamente la Roma non lo molla…

    Nel frattempo però abbiamo ingaggiato il nuovo fenomeno del calcio australiano…

    Un difensore, tale Trent Sainsbury…

    Pensavo che l’Australia fosse famosa solo per il rugby e i canguri

  349. credo e voglio sperare che sia un operazione puramente commerciale e non tecnica, altro continente dove esportare il brand Inter…

  350. Io di australiano (e a sentire il nome del neo arrivato) ricordo solo il pattinatore Steven Bradbury.

  351. (e a sentire il nome del neo arrivato mi è venuto in mente lui)

  352. nel contempo apprendo che l’allenatore dell’Hull è uomo del malfamato Kia

    per carità di patria non infierirò

  353. Bradbury non è quello che vinse l’oro alle olimpiadi invernali perché caddero tutti gli altri?

  354. Ray Bradbury, grande autore di fatascienza,Fahrenheit 451,
    da noi puo andare bene anche col 4312

  355. Pare che questo Sainsbury, quando segna, faccia il “canguro” saltellando.

    Non vedo l’ora
    (peccato che sia un difensore, e quindi difficile che succeda).

  356. Dalla rana al canguro (questa mi scappava proprio)

  357. Sainsbury viene scelto nella rosa per Coppa delle nazioni asiatiche 2015. Nella prima partita, contro il Kuwait, la squadra si impone 4-1. Contro l’Oman, Sainsbury effettua anche un assist a Matt McKay, che apre le marcature di una partita che finirà 4-0. Sainsbury segna il suo primo goal internazionale contro gli Emirati Arabi Uniti, e nella stessa partita effettua un altro assist. Nella finale, vinta contro la Corea del Sud, viene nominato Uomo Partita, in seguito ad un’ottima performance difensiva. Viene anche scelto per il Team of the Tournament.

    Vincere contro la Corea… è un ottimo viatico, considerando che all’Italia la Corea le ha spesso rifilate 🙂

  358. Sainsbury though was a genuine revelation at the Asian Cup, taking Alex Wilkinson’s place in the starting XI and effectively making the position his to lose moving forward.

  359. The Sainsbury Tales…

  360. Beh, meno male che abiamo (ri)trovato la voglia di farci anche due risate o quantomeno due sorrisi non stiracchiati.

  361. ovviamente frega niente a nessuno me compreso ma l’Hull ha chances di salvarsi, giocano bene con il nuovo allenatore
    se, oltre a Frog, avessero preso anche il nostro canguro non avrebbero avuto proprio problemi ma non si puo avere tutto dalla vita

  362. beh, alla fine mal che vada ha la stessa utilità di ranocchia, vabbè che riuscire a smenarci era veramente difficile

  363. Ora si scopre l’arcano…La partenza dell’australiano libera un posto per tesserare uno straniero in Cina, dove il mercato è aperto fino a fine Febbraio.
    Insomma, ci preoccupavamo che quelli del FFP si incazzassero vedendoci parcheggiare qualche esubero in Cina e non ci accorgevamo che il posteggio degli esuberi eravamo noi!

  364. Caro Corso, hai sempre il pregio nelle tue analisi di mettere in evidenza il peggio e di trascurare il meglio, cioè il contrario di quello che in genere si fa delle persone , sia delle viventi sia di quelle che da tempo ci hanno lasciato. Un giocatore che ha disputato nell’Inter più di 140 partite, che , scelto come allenatore , riesce a rimettere in sesto la squadra che vince lo scudetto , pur essendo in grave ritardo nei confronti del Milan e del Napoli; l’anno successivo porta in finale la squadra in coppa dei campioni , sfido un intenditore di calcio a giudicarlo un mediocre giocatore e un mediocre allenatore . Quanto alla sua scelta, non furono i giocatori a sceglierlo, ma Fraizzoli. Certo, i giocatori lo stimavano e lo seguirono con entusiasmo nella sua opera di ricostruzione della squadra, proprio come sta facendo Pioli nell’Inter di oggi. Se Pioli riuscisse a far vincere quest’anno lo scudetto alla nostra squadra, grazie certo al l’apporto entusiasta dei giocatori, lo giudicheresti un mediocre allenatore?

    • “Invernizzi è quello che ho descritto io”

      Capito? E nessuno si azzardi a dire diversamente. Altrimenti gli viene un attacco, diventa tutto rosso e sbava.

  365. Biabiany che rifiuta il Chelsea?

    Agghiacciande!…

  366. In effetti st’allegria rompe proprio i coglioni.

    Aggiungo che ancora oggi nel mondo muoiono di fame milioni di persone, trump ha la valigetta coi codici, e stasera in tv c’è pure l’isola dei famosi.

  367. Corso, hai letto l’intervista a Massimone nostro??
    Non pensi che debba smettere di bere???
    Scherzo eh…

  368. Oggi in tarda mattinata mi è presa una botta di indigestione (forse perche sono passato davanti a casa milan), da cui mi sto ripigliando solo ora.

    Apro tmw inter per vedere se ci sono news su stasera, e mi ritrovo:
    -milan rimandato al mittente x santon, anche dal giocatore
    -l’inter che pesca un australiano in cina
    -biabiany che rifiuta il chelsea.
    -rifiutati 30mln del chelsea per candreva

    Esticazzi, questa era solo l’inter, coss devo aspettarmi se vado a vedere i movimenti delle altre?

  369. Sgraat, sgraaat… l’ho scritto ad una mano…

    L’altra ce l’ho sul pacco

  370. Corso
    QN (il Giorno per te che sei di Milano )

  371. Apprendo ora che pure Gabbiadini è stato spedito oltre manica, me lo immagino insieme a frog, farsi una pinta di birra in un pub nello Hampshire…

    Detto questo, mi auguro che stasera i nostri vadano in campo concentrati…

    Che non si facciano distrarre dalle news di mercato e dalla partita con la goBBa…

    Fozza Indaaa!

  372. Scusa Corso, ma se l’inter perde doppiamo essere tristi, ma se vince anche perchè tanto un giorno perderá? Elamadonna! Carpe diem!

  373. Ok, in campo senza il Gaglio, il portoghese e il capitano. Dentro Kondo, Brozo, Banega e Palacio. Altro giro altra corsa, riparte la giostra nerazzurra.

  374. non ero tutti i giorni allo stadio
    non ho mai visto invernizzi dal vivo
    gero in prima media
    ma
    go godesto un casin
    e mi co godo
    so contento

    ti corsone no xe che ti vien da malcontenta fora mestre?…

  375. Ansaldi. E’ l’anello debole.

  376. Un uomo fisso su sto anderson per cortesia

  377. cazzo spetta togliere ansaldi.
    metti medel al suo posto e diamo equilibrio

    gus, giardinero eh si..allin su sto cazzo di terzino

  378. Fuori dalle palle Ansaldi Candreva e Banega.

  379. Ansaldi e Banega fuori, per favore….

  380. Fuori Ansaldi dentro medel difesa a tre. Fuori Banega dentro jMario. Più tardi Icardi

  381. Difesa e terzini nn all’altezza, as usual…

    Per fortuna è solo 0-1

  382. dopo il gol siamo scomparsi; tornato il buio in mezzo senza Gagliardini_ Spero nei cambi e nel fatto che la Lazio non l’ha chiusa..

  383. Banega serve solo a far rifiatare JM, non so che dire. Un pesce fuor d’acqua. Quanto ad Ansaldi…ho già il mal di testa pensando a domenica. Anyway, forza e coraggio.

  384. Il commento della Rai é agghiggiande

  385. Icardi e Jm già dentro. Giusto così. Tu chiamale se vuoi, bocciature…

  386. Quando non è serata…

  387. Maddai mavaffanculo

  388. È chiaro che diamo fastidio

  389. dopo ampia e zelante preparazione, la frittata è servita; Miranda vaddancui

  390. Siamo tornati. La ruota ha cambiato verso. Ora calma e sangue freddo, che quanto durerà la nottata non è dato saperlo

  391. Altro che squadra amica! La Lazio si conferma squadra di grandissimi pezzi di m….

  392. Cotti giusto in tempo per andare a torino.

  393. Sul Nove c’è Halle Berry

  394. Solo 4 minuti di recupero… Sempre ingiustizie

  395. Ci riporta coi piedi per terra. Non si può concedere così tanto.

  396. Vabeh dai, niente coppetta. Almeno c’è stata la reazione d’orgoglio in 10. Una marea di energie fisiche e mentali sprecate, ma Torino è il posto giusto per rialzare la testa. Forza ragazzi e Juve merda.

  397. ce l’ho con Pioli che non ha schierato la squadra migliore, rinunciando all’unico trofeo alla portata_ Vado a memoria: e c’è un titolare che regge male tre partite ravvicinate è Miranda, al limite era lui da far riposare anche se è favile dirlo adesso_ In compenso abbiamo scoperto di avere il miglior terzino sinistro del mondo: Perisic_ Più ha campo da coprire, più gioca meglio!
    Kong in Cina please e mai più senza Gagliardini_

  398. “Coppetta” …quando la vinciamo noi.
    Quando la vincono gli altri tirano fuori le bandiere e fanno i caroselli per il “trofeo”.

  399. se

    facile

  400. Ma chi ha deciso il gemellaggio con la tifoseria della Lazio? Io vorrei vederla in serie B! Per non parlare del loro presidente che merita la galera… dopo il fallimento, ovvio.

  401. La Lazio sono anni che ci sfrantuma i marroni… il problema terzini ci costera´ la champions porca p……..

  402. Hai ragione Znar… che nome hai? Sembra un collutorio?? Quando vedo azzurro è QUASI come bianconero o rossonero!

  403. Se davvero il Chelsea offre trenta milioni per Candreva lo porterei a piedi. La nostra difesa non è adeguata. Mancano i due terzini ed un buon centrale…….Stasera ha sbagliato anche Pioli nella formazione iniziale. Banega non ci sta proprio…..mi spiace…..e Palacio a certi livelli non può stare…….E comunque adesso vediamo come si reagisce…per finire Perisic gran giocatore…..

    • quoto
      30 ml x Candreva chi.mai ce li offrirà più? io l’avrei venduto che abbiamo anche le alternative

  404. Boh alla fine forse è meglio così ci stavamo gasando troppo ora almeno contro i ladri andremo con la giusta umiltà cmq mi sa che Gagliardini in questa squadra deve giocare sempre

  405. Troppi spazi concessi, la Lazio ne ha approfittato, meritando la qualificazione per le almeno 6 occasioni nitide costruite…

    Poi nel finale poteva accedere di tutto ma nel complesso, la partita è stata preparata male e gestita peggio…

    Miranda conferma di non poter giocare ogni 3 giorni, mentre le uscite di Banega e Ansaldi sanno di bocciatura…

    Peccato per l’obiettivo buttato e per le energie fisiche e mentali sprecate in ottica ladri

  406. Lazio del c! Basta! E’ troppo! Quindici anni dal maggio ed e’ ancora lì a smerigliarci le gonadi! Via dalla serie A! Inutile accozzaglia di st!

  407. Ma che cacchio di rigore ci hanno fischiato? Ne vedremo mai di così contro la bbjuve? E quanto è da pirla la faccia di Inzaghi?

  408. Mercato chiuso

  409. È da un pò che ripeto che io non vorrei nemmeno vedere in panchina simeone….laziale del 5maggio

  410. Per quanto riguarda la faccia degli inzaghi…. bisogna tornare a Gianduja Vettorello

  411. Biulkmann non esageriamo! Difendiamo da imberbi fanciulli ed e’ naturale che ci infilino (non dico cosa ne’ dove) cosa c’entrano gli avversari? Difesa, accidenti, difesa! Abbiamo dei buchi indicibili.

  412. Ecco, non vorrei che ci gasassimo troppo.
    Infatti, come arriva la squadra un po’ più tosta ritorniamo quelli di sempre.

    Come si fa a prendere un gol come quello del primo tempo e tutte le altre occasioni che ha avuto la lazie?

    Se fai così al merdastadium ne prendi 4!

    Eravamo partiti bene, poi, dopo il gol, la squadra si è sciolta come neve al sole.

    E dire che dovevamo essere noi a fare la partita che ha fatto la lazio, perché con la difesa che abbiamo non possiamo giocare all’attacco ma aspettare coperti l’avversario e poi ripartire veloci.

    Questo Pioli se lo deve mettere in testa fino a quando non prenderemo difensori all’altezza!

    Spero che si giochi così domenica, altrimenti rischiamo la figuraccia.

    E poi, perché non mettere subito la squadra titolare se ci tieni alla coppetta, in fondo la Juve è fra cinque giorni!
    Mica pochi.

  413. Stasera i centrali sono stati ridicoli
    e tutta la squadra dopo il primo gol si è squagliata. È la conferma che ancora di strada dobbiamo farne tanta. Peccato perché superare questo turno era possibile. Evitiamo drammi e vediamo di non fare figuracce domenica.

  414. qualcuno mi spiega la regola del rosso e la chiara occasione da gol?

    bisogna stare in area?

    no perché anche su palacio era da ultimo uomo

  415. quest sera i migliori sono stati Peresic e Murillo. I peggiori Ansaldi e Miranda

  416. Pioli ha voluto risparmiare Icardi, JM, Gaglia e Medel ed alla fine e’ venuta fuori un’Inter versione EL

    Comunque ottimi Perisic e Brozovic, discreto Kondo…

    Ma con queste lacune difensive al Cessum la vedo dura

  417. Chi ha pensato la regola del rigore + espulsione è davvero un genio della stupidità.
    Ma non basta dare il rigore?!

    Della serie, come uccidere il calcio e le partite!

    E poi c’era un rigore per noi nel primo tempo (per dirlo Cerqueti!…).
    Ma a noi i rigori non li danno.

  418. Mi spiace, ma stasera è stato sbagliato tutto, a cominciare dalla formazione.
    E non si può giocare con una punta sola, pergiunta una punta sfiatata.

    E Banega chi è? Che fa nella vita?

  419. Pioli questa sera ha molte colpe. La partita da vincere era questa e quindi lasciar fuori Gagliardini e Jm e partire con Palacio e’ davvero stato un errore. Questa coppa si poteva vincere…non dimentichiamoci che nessuno dei nostri giocatori ha vinto qualcosa…e bisogna iniziare anche da una coppetta……e comunque deve essere chiaro che il valore della squadra e’ complessivamente accettabile ma vanno fatti interventi importanti. In primo luogo in difesa dove sono necessari due terzini veri ed un buon centrale. Poi diciamola tutta, ma una squadra che vuole essere competitiva deve giocare con due punte di ruolo.

  420. juventus inter 6 0 il primo tempo,8 a 0 il secondo
    totale:14 a 0 e tutti a casa alè

    • Quoto – a prima vista sembri un troll, ma in realtà sei un esorcizzatore….Non si può spiegare altrimenti l’infilata di cazzate del tuo nick name

  421. Miranda ne ha fatte di tutti i colori.
    Ha consegnato la palla del 2 a 0 sui piedi del laziale che fortunatamente l’ha sbagliata, e dopo, non pago, il rigore e l’espulsione.

    Kondo, nella fase difensiva, sempre disperso nella vastità delle praterie.

    Ansaldi bruciato sullo scatto come un pischello dei Nag!

    Brozo e Banega insieme, col solo Kondo lì in mezzo, è un suicidio tattico.

    Com’è che Icardi non segna più?
    Speriamo si sia tenuto i gol per domenica.

  422. Credo che abbiamo meritato di perdere, anzi se i laziali non avessero sprecato l’impossibile sarebbe stata un’imbarcata, però il rigore x me non c’era è stato un tocco leggerissimo, l’espulsione non ne parliamo, allora nel primo tempo doveva dare rigore su Candreva e espellere il difensore che ha travolto Palacio cmq non riesco a disperarmi x la coppa italia piuttosto ora bisogna fare di tutto x arrivare terzi a cominciare da domenica sera …

  423. Bisogna risolvere sta storia che il primo tiro che si piglia è gol, perché non sempre hai il Chievo davanti.
    Purtroppo i problemi quelli sono e quelli rimangono.
    Niente terzini, difesa ballerina, se non segna Icardi (o Perisic) non segna nessuno,
    non sfruttiamo i calci piazzati e, più in generale, non c’è nessuno che tiri da fuori e non sfruttiamo i cross perché ci manca un ariete.

    Questa partita si poteva risolvere facilmente con un calcio piazzato o con un’incornata sui millemila corner battuti, ma non ci andiamo manco vicino.

    La buona notizia è che abbiamo tenuto il campo anche in 10, il che mi lascia presagire che finalmente i problemi di scarsa condizione atletica di manciniana responsabilità sono stati superati.

    O almeno lo spero.

  424. ma perché Icardi batte le punizioni? non è meglio Candreva, almeno di destro? quando deve calciare un mancino la scelta va su Perisic, peraltro ambidestro,ma la sensibilità non è il suo meglio_ Ci sarebbe anche Kong, ma non ancora giochiamo a rugby..

  425. le mie orecchie hanno sentito gli emarginati che dicono di tifare la mia squadra fare i bulli sui rinvii del portiere avversario nel mio stadio

    domenica andranno a Torino,già che ci sono facciano outing e ci restino

  426. Non eravamo fenomeni prima, non siamo da buttare via adesso. Partita storta, giocatori svagati. Ora testa e cuore verso il Merdastadium. Vada come vada, spero solo di vedere i Nostri fare una partita gagliarda e sudare dal primo all’ultimo. Le merde sono forti (senza e con gli aiutini vari), ma non imbattibili.

  427. Ci sono stati anche dei BUUU quando la palla era a Lukaku o Kong, per la serie la moglie degli idioti è sempre incinta…

    Tornando a ieri sera, la Lazio ci ha dato una bella lezione, spero che questa volta serva…

    Ricordo che già in campionato nella prima mezzora ci avevano fatto vedere i sorci verdi, con miracoli di Handa e salvataggi di D’Ambro sulla riga…

    Se non siamo concentrati a mille ricadiamo nelle solite amnesie

  428. La partita di ieri sera evidenzia ancora i nostri enormi limiti difensivi. Per essere competitivi la difesa va rivista quasi completamente; è chiaro che i terzini non siano da grande squadra (quando sento parlare di D’Ambrosio in nazionale oppure D’Ambrosio a cui viene rinnovato il contratto ho un brivido: non giochiamo mica sempre contro il Pescara…..) ed i due centrali non siano completamente affidabili come pure il portiere. Da migliorare anche in avanti dove è assolutamente necessario avere anche un’altra punta che vada in doppia cifra (tutte le squadre che vogliono vincere hanno almeno due giocatori che siano in grado di trovare la via del gol con facilità mentre il nostro trio offensivo presenta i due esterni che non sono dei veri bomber e che sarebbero più adatti in un 4.4. 2 in particolare Perisic) Ecco, nel mezzo secondo me ci siamo; i giocatori sono bravi e non credo che in Italia ci sia un centrocampo cosi’ giovane e migliore del nostro. Adesso arriva la partita al gobbo stadium; non perdere sarebbe davvero un gran risultato ma ci credo poco……poi bisognerà vincerne altre 6 7 di fila per nutrire qualche minima speranza di arrivare nelle tre anche se, nel complesso, al momento- con questa rosa- il 4 posto è il traguardo più realistico. Buona giornata a tutti. Forza Inter

  429. Di ieri sera mi piace ricordare il finale, con un Perisic veramente di livello internazionale (forse l’unico che abbiamo), il resto è quello che sapevamo ( o temevamo) : basta che il vento giri e soffi contro che andiamo in difficoltà se non siamo al 100% delle nostre possibilità, formazione compresa. Lo sapeva bene Mourinho che giocava sempre con gli stessi. Certo che se non mettiamo Ansaldi ( e posso anche essere d’accordo) con chi lo sostituiamo?
    Presumo e auspico che si cominci già da oggi a tessere le trame per rinforzare la difesa.

  430. Comunque sì, ieri a un certo punto Marchetti s’è messo a perdere tempo
    (ovviamente mai ammonito, quello di solito lo riservano solo ad Handanovic)

    il pubblico fischiava e si lamentava, e fin lì ci sta, poi è partito un coro da gobbo stadium al rinvio del portiere di cui non si sentiva la necessità.

    A dirla tutta è stata la curva blu, non la Nord. Quella era troppo impegnata a limonare con gli ultrà della Lazio, tanto da dimenticarsi di tifare Inter.

    Ma tanto quello, tra beghe con Icardi, nascituri vari, messaggi spesso incomprensibili, e altra roba di cui, è ora che qualcuno lo faccia presente, all’Inter e agli interisti non frega una fava di nulla,

    lo fanno di rado già di per sè.

  431. diciamola tutta.

    col genoa ( ricordo Juric che si chiedeva come avessero fatto a perdere giocando anche meglio rispetto alla juve )
    con la lazio
    con l’udinese
    i primi tempi potevamo prenderne tre
    e l’abbiamo sfangata

    ieri potevamo prenderne tre o anche quattro
    senza difesa e senza difensori validi
    prima o poi arrivano queste giornate
    ora domenica i per sempre maledetti nei secoli giocano con cinque attaccanti o tali
    mi chiedo come facciamo fermarli e ad evitare il massacro

    • Io non lo so, ma non mi pagano per saperlo: Pioli lo pagano e spero (spero proprio) che se lo immagini lui.
      Poi, se in campo fanno delle cazzate immani (qualcuna l’ho vista anch’io ieri sera), non mi viene da dargli addosso (a Pioli, intendo).

      FOZZA INDA
      BJUVE MELDA

  432. il problema è che la Lazio – questa Lazio – al conat stadium è stata letteralmente presa a pallate dalla Juventus. Con noi, invece, s’è mangiata almeno 3 goal.

    il fatto è che se pensiamo di essere una grande squadra e alziamo il baricentro della difesa, imbarchiamo acqua da tutte le parti.

    Con questi difensori dobbiamo stare bassi (ergo, volare basso) e giocare di rimessa.

    p.s. Medel è imprescindibile.

  433. Le partite sono fatte di episodi che indirizzano i risultati e nelle ultime giornate c’è quasi sempre andata bene. Ieri sera se entra il tiro di Kondogbia (che avrebbe dovuto passare a Candreva solo davanti al portiere) forse avremmo visto un’altra partita, forse sarebbe cambiata la storia del francese all’Inter, forse quella della nostra stagione. Forse. Piano piano sono riemersi vizi antichi (non tropo antichi): distanze sbagliate tra i reparti, errori individuali, la squadra che rischia l’imbarcata. Pioli ha provato a far rifiatare alcuni elementi: la doppia sostituzione nell’intervallo sa di bocciatura e di sconfessione della scelta. Quindi si deve prendere la colpa, ma un minimo di turnover era logico ipotizzarlo quindi non mi sento di buttargli addosso la croce. Però si è buttata via una semifinale; la Lazio tremebonda dell’ultima parte di match la si poteva spazzare via. Due parole sui sostituti: Banega ha fallito tutte le chance che gli sono state date. Non è quel genere di trequartista, basta. Palacio finchè ha energie corre corre, apre spazi e crossa: a chi? Kondo non aveva iniziato male, ma via via ha perso fiducia e misure: viste le ultime partite, la coppia è Brozo (che ieri ha di nuovo sbagliato tantissimo) Gagliardini. No doubt. La Juve: non sono assolutamente d’accordo con chi dice che dobbiamo stare bassi e ripartire. Se a Torino ci proviamo ne pigliamo 5. Questa è una squadra che deve aggredire come non ci fosse un domani; è costruita per dominare le gare, non le sa gestire e non sa rallentare i ritmi. Domenica devono sputare fino all’ultima goccia di sudore e sperare negli episodi. Per il futuro: Manolas/Rodriguez da soli già farebbero fare un balzo in avanti al pacchetto difensivo, e pare siano già presi.

  434. Ahó, embè?!

    Me sete venuti meno, macché dico venuti meno: desintegrati è la parola giusta!
    E proprio contro li più brutti.
    E a casa vostra, poi!

    Certo che ssi ve n’ammollaveno ‘na cinquina nun c’era proprio gnente da reclama’.

    Mó me tocca puro paga’ ‘na scommessa co’ uno de ‘sti buzzurri.

    Vatte ‘n po’ a fida’ de quelli ca ‘a mentalità vincente!

    A proposito, com’era ‘a barzelletta der ‘DNA vincente, quelli che ‘competono’, ‘Famo qua… famo là…’, ‘ nsomma tutti qui ‘i paroloni che quarcuno ce s’ariempiva ‘a bocca fin’a ieri sera?

    • Siamo stati presuntuosi, non era proprio il caso di fare turn over in quel modo in una sfida dentro/fuori, piuttosto l’avrei fatto con la juve che sarebbe stato anche psicologicamanente meglio, tanto per far vedere che non e’ tutto sto spauracchio_

      Anderson contro di noi fa sempre il fenomeno, sbaviamo nemmeno fosse Pamela_

      Io arretrerei Perisic sulla linea dei terzini, e Gagliardini non lo toglierei mai piu’, se sta bene.

  435. uno simpatico vegliardo che a 90 anni perdesse ancora tempo con la rometta dovrebbe camparne altri 360 per avere l’opportunità di vedere gli stessi scudetti di un suo coetaneo tifoso dell’Internazionale

    … ale
    … ale
    … ale

    non sono disponbili statistiche per le coppe europee causa mancanza di dati in proposito

    … osito

    … osito

    … osito

    e dalla sala trofei dell’AS Roma è tutto

    a voi la linea

  436. Comunque, parlanno seriamente, c’avete ar massimo 5 o 6 giocatori de livello.

    Me dovete mette ‘na mano pesante ‘n difesa, esterni bassi e centrali.
    E me dovete integra’ er centrocampo e l’attacco.

    Li mejo che c’avete so’ Perisic, J. Mario, Icardi, Medel(in difesa), Brozzovic e Gajardino. E ce metto puro Murillo che, si ben cortivato, quarche bon frutto lo pò da’.

    Pe’r resto ce solo da scarta’!

    O, ar massimo, c’è da riciclanne quarcuno ‘n panchina, tipo Miranda e D’Ambrosio.

    Ma solamente ‘n caso d’emergenza assoluta, quanno nun c’hai proprio chi pija’ e buttallo ‘n campo pe’ ffa’ nummero.

  437. A Peppe, occhio al Cesena!

    Te sei già scordato Lo Spezia??

  438. Ieri l’approccio era stato anche buono, ma dopo il gol della Lazio non abbiamo più capito niente e abbiamo perso tutti gli equilibri…

    Banega trotterellava per i fatti suoi, mentre Brozovic e Kong hanno iniziato a spingere, sbilanciando fin troppo la squadra…

    Tra centrocampo e difesa si è creato uno spazio di 20/30 metri dove Anderson, Lulic e Immobile, in velocità nell’uno contro uno, sono andati a nozze…

    C’era tutto il tempo per ragionare e recuperare lo svantaggio, senza lanciare l’assalto con la baionetta come se non ci fosse un domani…

    Spero che Pioli raduni la squadra per rivedere e analizzare la partita

  439. A giardinero, te dico de ppiù!

    Ieri sera v’ho guardato co’ ‘na certa attenzione.
    Lo sa’ che ‘mpressione m’avete dato?
    Quella de chi je manca fantasia, ‘mprevedibbilità,’nvenzione.

    Tutti llà, a butta’ ‘sta palla ‘n mezzo, monotoni!
    E a chi, poi? Ar piccolo Palazzo che, poverino, me vagava come ombra sperduta tra li marcantoni da ‘a difesa avversaria.

    Er guizzo, ecco: è quello che ve manca!

    Er giocatore geniale, quello che pija er pallone e te crea ‘na trama dar nulla.
    Quello che, partenno da ‘n semplice bagliore, to ‘o trasforma in un incendio che t’abbrucia l’avversario nun solo fisicamente sull’erba ma pure ‘na psicologgia più intima.

    Quello ve manca!

  440. sulle lacune dietro e sul fatto che viste le occasioni la lazio ha meritato concordo con tutti voi

    vorrei spostare l’argomento su un altro aspetto comunque decisivo ai fini del risultato, i rigori, senza parlare di arbitri ma dei simulatori.
    sono anni che prendiamo pochissimi rigori, aldila delle poche “simpatie” arbitrali nei ns. confornti io credo che questa cosa sia dovuta all’atteggiamento dei nostri.
    prendiamo ieri sera, Candreva fa di tutto per restare in piedi, viene atterrato ma cade in maniera naturale, senza scena, non protesta, niente rigore.
    Immobile viene toccato ? sfiorato ? cade platealmente, rigore(ricordate Belotti lo scorso anno in Inter Toro con nagatomo, rigore espulsione…stessa scena).
    Andiamo avanti, ieri Icardi 2 volte a 2 metri dalla porta in mischia cerca solo esclusivamente di arrivare sul pallone per buttarla dentro, non ci arriva, rimane in piedi,azione sfumata….Belotti,Cuadrado,Immobile,Callejon,Gilardino e tanti altri come loro quando non possono arrivare sul pallone si buttano, sarebbero stati 2 rigori , 1 rigore , forse si, forse no ma avrebbero indotto l’arbitro a valutare su due piedi…

    detto questo vorrei che i nostri iniziassero a simulare ? assolutamente no, il problema come al solito sta nel nostro circo mediatico(di cui anche i tifosi sono ormai assuefatti) che non condanna tutto cio, anzi, spesso capovolgono al contario dicendo ” prende un fallo di esperienza !”…disonesta amico, si chiama disonesta….non a caso Cuadrado dall’Inghilterra e’ dovuto scappare

    • Perfetto! Hai centrato il punto

    • Quoto Cuadrado.
      Nel mio piccolo, domenica dalla curva , alla sua sostituzione, gli ho urlato : “In Premier non ti fischiavano neanche un fallo”.
      Piccolo sfogo che conferma la proprietà taumaturgica dello stadio come terapia.

    • Quoto al 100%.
      La simulazione di Immobile è lampante soprattutto al guardalinee, ben posizionato e in linea con l’accaduto che poteva, anzi DOVEVA INTERVENIRE e aiutare l’arbitro che era lontano dall’azione.
      Ma i guardalinee non prendono mai mai mai mai la responsabilità di certi fatti. Stronzi!

    • D’accordissimo. E su Cuadrado ancora di più.

  441. alla fine sì, ti sei disunito dopo il gol, complice anche un Brozovic generoso ma anarchico e un Banega inesistente, però il problema principale ce l’hai avuto da Ansaldi, che difende male, ma siccome è convinto di essere un terzino offensivo si alza troppo per quelle che sono le sue possibilità atletiche

    anche altre volte ho notato che non ha la fisicità per fare due fasi una di seguito all’altra, per cui se recupera non riesce a ripartire e se perdiamo palla sulla trequarti avversaria spesso non riesce a tornare

    il problema è ancor più grave considerando che alla fine lì non hai niente di meglio

    • Ma come, la freccia Nagatopo dove me la lasci?
      Cioè, me la lasci?
      Anche no, grazie.

    • Vero, Ansaldi è andato in crisi su F. Anderson, ma se giochi con il 4-2-3-1 il tuo compagno di fascia deve rientrare ad aiutarti…

      Nel primo tempo Perisic che pure ha fatto un partitone, non è quasi mai rientrato ad aiutare Ansaldi, lasciato solo nell’uno contro uno…

      Abbiamo sofferto meno a destra dove Candreva e D’Ambro si sono aiutati di più e Lulic per fortuna non è veloce tanto quanto Anderson…

      Se vuoi essere “squadra” serve il sacrificio di tutti

  442. Peppe ha ragione quando dice che siamo monocordi e che manca il giocatore che dal nulla ti inventa una giocata. Banega è un equivoco persistente. E’ un giocatore che deve tornare a cercarsi la palla, che crea gioco, una specie di regista a tutto campo. Si continua a pretendere che faccia il trequartista, l’uomo del dribbling, dell’assist a metterti davanti al portiere. Non è quella roba lì, non lo è mai stato e non lo sarà mai. Che l’equivoco persista tra i tifosi è comprensibile, quello che capisco di meno è l’accanimento terapeutico di Pioli. Capisco gli equilibri di spogliatoio nel maneggiare l’argentino, ma se devo dirla tutta quando vuoi far rifiatare JM a questo punto metti Barbosa. E’ più un esterno, ma le poche volte che l’abbiamo visto si è notato come si accentrasse tra le linee volentieri.

    • Sono d’accordo su Banega.
      Purtroppo quando gioca lui è come se fossimo in dieci e non per colpa sua ma del mister che si ostina a volerlo far giocare da trequartista, quasi attaccante aggiunto. Secondo me è lampante che debba stare tra i due davanti alla difesa a iniziare l’azione. Non credete?

  443. Corretto quello che dici, ma allora si torna a capo dicendo che siamo una squadra che deve aspettare; se fai coprire Anderson da Perisic (cosa che poi ha fatto nel secondo tempo, dove la fascia era lui e solo lui, ma lì entriamo nella gestione della fatica e delle doti straordinarie) allora rinunci all’arma offensiva attualmente più pericolosa.

  444. Secondo me il rigore si poteva dare e se non me l’avessero dato a parti invertite mi sarei incazzato assai.
    All’ inizio Miranda appoggia il braccio sulla schiena di Immobile fuori area, entrato in area gli pesta il piede forse involontariamente ma procurando un danno all’attaccante che era davanti a lui e quindi in posizione favorevole per tirare e segnare.
    Parliamo comunque di un episodio che è arrivato dopo 10 palle gol clamorose sbagliate da quelle merde di laziali ( piuttosto questo gemellaggio mi fa vomitare ) che alla fine se la facevano in mano e solo per la mancanza di un pò di fantasia davanti ( ha ragione il Panterone ) non abbiamo paraggiato, che poi sarebbe stata una passeggiata di salute buttarli fuori.

  445. Su Anderson deve difendere Ansaldi senza se e senza ma…

    Però in certi momenti serviva raddoppiare, invece è stato lasciato solo nell’uno contro uno…

    In quelle fasi di gioco erano tutti sbilanciati, compresi i centrali di centrocampo, Brozo e Kong hanno lasciato praterie tra loro e i 4 dietro…

    Così nn si va da nessuna parte

  446. Banega non può giocare con due ali come le nostre di fianco e un’ unica punta davanti. Ha bisogno di 2 punte e di un 4-3-1-2. L’ho visto giocare molte volte in Spagna e non è certamente quello visto ieri sera e altre volte qui da noi.
    Superare l’esame con i tifosi dell’Inter è più dura che entrare alla Normale di Pisa.

  447. Vabbè, ma che i nostri problemi fossero quelli lo sapevamo, c’era mica bisogno che ce lo venissero a dire i romanisti.
    Che il gioco avanti sia sterile è noto. Giochi con due ali e una punta sola, che non è un ariete.
    E allora perché ero contrario alla cessione senza rimpiazzo di Jovetic? Perché già le soluzioni avanti sono poche, quelli che la mettono ancora meno, depauperarci ancora di più in quella zona mi sembrava (mi sembra) una follia.

    Stessa cosa per i terzini, per la difesa e per tutte le altre cose che sto leggendo, che sono tutte giustissime, ma altrettanto risapute.

    (Anche se, fatemelo dire, inizia a mostrare la corda sta storia che se si vince col Pescara sono tutte rose e fiori e guai a muovere una critica, mentre alla prima sconfitta è tutto ‘na merda)

    Con la differenza che un mese fa, col mercato aperto, si poteva far fronte a queste esigenze, si poteva intervenire.
    Adesso non si può fare più niente.

    Non ci abbiamo cavato un euro, non abbiamo chiesto contropartite, magari in prestito anch’esse per salvaguardare sto benedetto fpf

    e adesso rischiamo di non poter sfruttare una squadra che, a dispetto dei gran casini combinati qualche mese fa, Pioli era riuscito, per larghi tratti a far girare bene in diversi punti.

    Un peccato, insomma.

    • Aveva detto tutto, lui!

      Che credevate!

      Ne dice talmente tante…

    • Tu però te le leggi tutte a quanto pare.

      Sulla mentalità perdente della Roma, se vuoi, posso tenere un seminario.

    • La differenza dal grosso dei tifosi interisti e te è che per i tifosi basta una sconfitta per trasformare tutto in merda, per te invece è tutto merda anche con le vittorie.
      Se proprio devo scegliere, guarda, preferisco i primi, altrimenti la corda la uso per impiccarmi.

    • Stai a parla’ dell’Inter, e parla dell’Inter!

      Lo vedi: sei sempre te che me tiri ‘n ballo ‘a Maggica!

      Ahó, nun perdi occasione

      Ma te fa soffri’ così tanto?!
      E ‘nnamo su, lassa perde!

      E poi, accusi me de veni’ su ‘n blog dell’Inter a parla’ da Roma, cosa che nun me so’ mai sognato de fa’.

  448. Ero a San Siro e vorrei precisare che i lazzi diretti al portiere laziale erano provocati dai suoi continui ritardi nel riprendere il gioco, come accade regolarmente.
    Per quanto riguarda la partita non meritavamo di vincerla nonostante l’assedio finale. Abbiamo rischiato l’imbarcata già nel primo tempo. Ansaldi è lento come una carogna, spesso Perisic copriva al posto suo (con Joao Mario sono stati veramente i migliori). Brozo è stato troppo lezioso (gol a parte). Candreva latitante. Banega meglio non parlarne. Icardi s’è magnato un gol da paura. Kondo vigoroso, ma non fatelo tirare in porta.
    No, proprio non era serata: squadra messa male e rincalzi inadeguati. Spero di non vedere più una difesa così. A partire da domenica prossima.

  449. i risultati sono stati terapeutici in questo mese e mezzo in cui abbiamo giocato sempre nello stesso modo (di ieri sera) ed abbiamo sempre sofferto nello stesso modo, solo che la fortuna ha baciato gli audaci; genoa, lazio, udine (ma anche chievo , sassuolo ed addirittura pescara) sono arrivati ad un pelo dal risultato grosso contro di noi, ma la dea bendata ha deciso di aiutarci, e solo che non può sempre andare così, infatti ieri sera è arrivata la cipolla, alla fine di una gara in cui comunque è andata ancora di culo; difesa piuttosto ballerina (ansaldi conferma di essere un parametro zero, d’ambrosio un buon panchinaro , miranda un ultratrentenne e murillo a quarti di luna); avevo già scritto che sarebbe stato opportuno fare il massimo per prendere un vero terzino, ma forse l’addio di ranocchia è stato troppo tardivo e le circostanze finanziarie europee (grazie , grande michel “le roi” platini , robin hood del terzo mondo del calcio, grazie di aver dato la possibilità al cluj, al rhoda, dundalk, al Rostov, al Viktoria Plzeň di partecipare con grandi soddisfazioni alla Champions, e poi -non contento di tanta nouvelle vague- aver introdotto il fpf che ha accentuato ancora di più le distanze tra un calcio maggiore ed uno minore) non hanno consentito un ultimo sforzo;
    sensazioni diffuse : che brozo e kondo siano una coppia meno assortita rispetto alla presenza di uno solo dei due con gagliardini; che banega in quella posizione non renda; che c’è poca presenza in area; ma soprattutto che ci siano le basi per costruire una vera squadra di calcio a partire dall’anno prossimo, per questo, quello che viene è grasso che cola…

  450. ah, a proposito di mercato, candreva per 30 milioni a londra lo portavo a spalla

  451. In proiezione Juve a me preoccupa molto l’idea di Ansaldi alle prese con Cuadrado e chiunque finisca dalle sue parti (leggermente di meno, ma di poco D’ambrosio..conto sull’intesa con Candreva nelle 2 fasi).
    E se la giocassimo con

    Miranda Medel Murillo
    D’ambrosio Gaglio Brozo Perisic
    Candreva JM
    Icardi
    Medel a picchiare Dybala
    Perisic a sgropparsi tutta la fascia preoccupando Cuadrado di difendere D’ambrosio e Candreva a scivolare per comporre la difesa a 3 o 4 a seconda delle fasi…
    Non so voi ma la Lazio è già alle spalle e sto già entrando in clima merde.

  452. Il clima merde si sente… Ma sarebbe meglio pensare che sono comunque tre punti in palio e vaffanculo.
    Di Candreva non so che dire: oggi mi sento molto in sintonia con l’ultimo post di Alessandro, lo choc di ieri sera è stato violento. Ne fa una buona e ne scappella tre o quattro (ieri sera nemmeno quella buona). Sì, forse minacciandolo e dicendogli di piantarla di fare passaggi e passaggini inutili…

  453. Banega era nella posizione giusta, ma ha giocato male lo stesso. Per Torino non toccherei il 4231, che dovrebbero usare anche loro, semma cambierei qualche pedina.

  454. Banega, col solo Kondo in mezzo, non può funzionare, se gioca anche Brozo.

    Gagliardini mi sembra già imprescindibile.

    Palacio non può sostenere da solo, o quasi, l’attacco.

    Se la coppetta diventa importante per una stagione già compromessa, o comunque avara di soddisfazioni, devi mettere la formazione titolare.
    Non ci sono santi che tengano.
    La Juve e fra CINQUE giorni!

    Con i difensori che abbiamo non puoi giocare all’attacco come se dietro ci fossere Zanetti Maicon Lucio e Samuel!
    Ma devi aspettare l’avversario, essere coperto e ripartire in contropiede.
    Almeno con le squadre più forti e organizzate!

    Per ierisera ritengo Pioli responsabile di tutto questo. Al netto degli errori individuali, sui quali, ovviamente, non può far nulla.

    Detto ciò non voglio dare la croce all’allenatore, ci mancherebbe.
    Ma vorrei che non facesse più gli stessi errori.
    Perché se l’abbiamo visto (e capito) noi da casa dovrebbe, a maggior ragione, capirlo lui che è l’allenatore!

    Questo è quanto, poi se certe cose non si vogliono vedere, ok, continuiamo così, continuiamo a farci del male (cit.).

  455. Ma anche con Zanetti Maicon Lucio e Samuel, se ricordate bene, non sempre si giocava all’attacco scriteriatamente, anzi.
    Ricordate la finale di Madrid, no?!
    Ecco.
    Infatti quello che stava in panchina mica era un pirla!

  456. Mi è tornato in mente, e lo scrivo con una mano sola che l’anno scorso, la fine dei nostri sogni di gloria coincise con un Inter-Lazio 1-2…

    Fu la serata in cui psycho-Melo diede il meglio di se…

    Anche allora ci fu rigore per la Lazio, espulsione nostra e poi loro, con Pioli sull’altra panchina…

    Analogie tremende… sgraat sgraaat

  457. Ieri sera, quarto secco di coppa, si è pensato troppo alla Juve, e questo non è da grande squadra.
    Insomma, la paura fa 90!

  458. Non solo, ma con la partita di ieri abbiamo perso certezze incamerate in questi ultimi mesi.
    Il che non è il massimo in prospettiva conad stadium!

    O forse, e ci spero, questo passaggio a vuoto può servire a capire come dobbiamo affrontare i pigiamati!

  459. la mia impressione e’ che con Gagliardini giocano tutti meglio, percio’ mi ha fatto arrabbiare la sua assenza ieri; vediamo la riprova con la Juve

  460. Ieri sera c’è stato chi ha affermato che Gagliardini sarebbe stato panchinato per non dare l’impressione agli altri compagni di squadra che lui sia indispensabile.
    Una bella dietrologia, non c’è che dire.
    Ci sarebbe stato qualcuno che si sarebbe offeso se lui avesse giocato tutte le partite consecutivamente ?
    Bah.

  461. Se penso che in quel ruolo abbiamo avuto Pistone,Milanese,Coco,Pasquale,Gresko,Pereira e altre ciofeche,Ansaldi non sarebbe poi neanche tanto male.Poi però mi viene in mente Zanetti

  462. Il fatto e’ che Pioli non ha mai giocato a due punte finora: sempre 4231, con accenni di difesa a tre per le contingenze di partita_ L’aver salvaguardato qualche giocatore per l’impegno con la Juve (e si gioca a ben 5 giorni di distanza) era una cazzata che molti come me temevano, nonche’ un chiaro segno di debolezza e subalternita’ ai gobbi.
    “Cosa fatta capo ha”, vediamo le prossime_

  463. Vero, a Reggio due contropiedi due, due gol! Al 20° tutti a casa.
    Ribadendo sempre : “Juve merda” , è innegabile però che in quelle occasioni ci sanno fare.

  464. corso

    abbiamo giocato bene i primi 20′, fino al loro gol, poi solo errori e lentezza.
    Ci siamo ripresi un po’, ma con molta confusione, dopo che siamo ritornati in parità numerica, ma ormai era tardi.

    Abbiamo rischiato di prenderne 3 solo nel 1° tempo!

    Tu parli di errori individuali: dici niente!
    È proprio questo il nostro problema.