Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Pagellone alfabetico che lascia il tempo che trova

Questo inizio di campionato è un tale casino (Milan e Sassuolo ai primi due posti, Napoli al quarto posto dopo una partita persa a tavolino e un punto di penalizzazione, tre sole squadre imbattute dopo 4 giornate) che i nostri casini sono ben contestualizzati nella situazione di incasinamento generale. Che poi, in fondo, non è bello così? O preferivate la Juve a punteggio pieno? Noi abbiamo perso un derby (cosa che fa incazzare in sè) con sei assenti Covid e un paio di malconci, dopo la settimana di diaspora per le nazionali, pagando carissime le nostre cazzate e procurandosi più di un’occasione per rimediarle, con un Var da azzeccagarbugli ad annullarci un rigore a favore. Quindi, keep calm: siamo alla quarta giornata, mica alla trentaquattresima. Bene, parliamone. Quando spazio ho?

Anzi, facciamo una bella cosa. Tipo quei pagelloni con le lettere dell’alfabeto che si fanno a fine stagione o durante la pausa natalizia. Facciamo adesso, massì, perché aspettare?

A come Achraf. Cioè Hakimi, cioè una delle 4/5 cose migliori passate dalle nostre parti nel dopo Triplete. Siamo troppo sbilanciati? E ‘sticazzi, direi che questo bendiddio merita di perderci qualche notte a trovare la quadra. Ha una falcata che è una bellezza e crossa tipo Candreva, ma centoquattordici volte meglio.

B come Barella (e Bastoni). No, insomma, non è che gli acquisti li canniamo sempre, questi due sembrano un pelino meglio di Belfodil o Botta (giusto per rimanere alla lettera B). Con loro stiamo tranquilli per un po’. Barella è un’altra delle 4/5 cose migliori di cui sopra, Bastoni ha davanti una stagione per entrare anche lui nel cerchio magico al posto di qualcun altro (tipo quella roba delle sedie di X Factor, you know). Oppure – sarebbe il sogno di tutti noi – allarghiamo il cerchio magico, perché i buoni sono di più e noi voliamo alto.

C come Conte. La versione Bonomelli del nostro amato (?) condottiero regala un surplus di provvisorietà alla già disorientante situazione. Ci è o ci fa? Ci crede o non ci crede? Fa la formazione perché ne è convinto o per sfidare il mondo anche contro le leggi dell’evidenza? Dopo aver scoperto con sorpresa di avere una panchina lunga, il Covid gliel’ha accorciata di brutto nella prima partita davvero importante della stagione. Quindi lo attendiamo in tempi migliori, e con quel lampo perverso negli occhi che oggi lascia spazio a uno sguardo acquoso tipo genitore alla recita scolastica.

D come De Vrij. E’ uno dei migliori difensori al mondo. Sembra impossibile che prendiamo due gol a partita con lui in mezzo. Zhang gli compri una bolla personale: non si deve ammalare, non si deve infortunare, non si deve arrabbiare, non deve avere pensieri.

E come Eriksen. Fatte le debite proporzioni temporali, rivivo con lui l’incubo icardiano. Sto passando da “Lo adoro, è il migliore, sono pronto a fare scudo con il mio corpo” a “Se non c’è nessuno che lo porta a Malpensa vengo io con la mia Lancia Y, se non c’è il volo lo porto al confine e lo scarico a Chiasso”. Forse, ad appesantire le sensazioni di spossatezza generale, c’è quella faccia da bambino dell’asilo quando la mamma se ne va via, la faccia che si porta appresso quando entra in campo come se quel prato con le tribune attorno fosse un luogo ostile e sconosciuto. Ma santiddio, tira fuori i coglioni! Sei Eriksen! Addirittura il nostro amicone ex gobbo ritaglia il ruolo del trequartista nelle sue sinapsi talebane e poi mette un altro, non fa giocare lui: ci sarà una ragione, temo.

F come Fragile. Tra le sfighe dello scorso anno, a dare il colpo di grazia sul nostro livello estetico, c’è stato l’orribile tunnel in cui si è infilato Sensi con i suoi muscoletti da ballerina di seconda fila. No, perché se oggi guardate i nomi del reparto centrocampisti e ci aggiungete come bonus un Sensi sano, che manco è titolare, no dico, non è un repartone?

G come Gagliardini. Se dovessi scrivere un libro dal titolo “Conte spiegato alle mie figlie”, comincerei dall’importanza intrinseca di uno come Gagliardini. Ah, comincerei da lì anche se dovessi scrivere un libro dal titolo “Non capisco un cazzo di calcio ma vivo bene lo stesso”.

H come Handanovic. Come Clint Eastwood ha due espressioni: con il cappello e senza. A me sta simpatico, non l’ho mai compreso nella lista dei 10 principali problemi dell’Inter, e non c’è nemmeno oggi che – rapportata alle ultime dieci stagioni – abbiamo una rosa extralusso e un numero più ridotto di problemi. Vabbe’, ecco, fa un po’ incazzare quando gli viene quella cosa che non si tuffa quando gli altri tirano: dura quelle tre-quattro settimane, ma poi passa.

I come interisti. Sarà una stagione complicata: stringiamci a coorte.

J come Juve. Merda.

K come Kolarov. Dieci anni fa mi piaceva molto. Il fatto che lo abbiamo preso dieci anni dopo, beh, diciamo che non mi ha molto convinto sin dall’inizio. Tipo: dieci anni fa mi piaceva molto anche la Sharapova, poi sono maturato. Aspetta, vediamo, mi sono detto. Dopo quattro giornate, solo un cieco interismo mi frena dal fare una class action contro l’Fc Inter da Zhang fino all’ultimo venditore di cornetti Algida. Non può che migliorare.

L come Lautaro. È molto forte e molto ambizioso. Se lo lasciamo concentrato – cioè, non so, continuiamo a ripetergli come un mantra in sala mensa che il Barcellona ha le pezze al culo – può darci tantissimo.

M come Milan. Inteso come Skriniar, spero che torni quello di due stagioni fa: ne abbiamo bisogno. Inteso come Milan, spero che torni quello di due stagioni fa: ne abbiamo bisogno.

N come Nainggolan. Potevo metterlo anche nella O, come Oggetto misterioso. Misterioso per me, che non mi capacito di cosa possa portare alla nostra causa (che non mi sembra convincerlo molto, ma mi baso sul linguaggio del corpo) (della faccia, più che altro). Oh, poi magari ci stupirà tutti con qualche effetto speciale (vedi Oh).

O come Oh! Un’incursione del Ninja, una punizione da 30 metri di Kolarov, un sorriso di Eriksen, una difesa a quattro schierata da Conte… perché non sognare?

P come Perisic. Il Politano della Pannonia è una doppia sorpresa: 1) non mi aspettavo di rivederlo, 2) non è migliorato nel frattempo. Fargli fare l’intera fascia è come chiedere a Filippo Tortu di correre anche i cinquemila.

Q come Qulo. Licenza poetica per dire che, per ora, non ne abbiamo avuto e generalmente ne abbiamo poco. È un credito che magari non riscuoteremo mai, ma ce la possiamo raccontare tra di noi e bòn.

R come Romelu. L’Uomo che aspettavamo, che è arrivato e ha risolto problemi, come il signor Wolf. Ne avevamo così tanti che siamo più o meno a metà della strada, ma siamo tutti fiduciosi e Lui, Lukaku, è fortissimo, grossissimo, bellissimo e bravissimo.

S come Settantasette. Qualcosa di perverso mi lega a questo centrocampista che ogni anno cerchiamo di vendere al miglior offerente che evidentemente non offre abbastanza (o non offre un cazzo, il che potrebbe minare l’autostima del nostro Epic, ammesso che questi slavi indolenti abbiano un’autostima, questo non lo so). Il minuetto continua: un giorno gli darei il Pallone d’Oro, il giorno dopo una serie di calci in culo (o qulo) da qui a minimo la Dalmazia.

T come Trentatré. D’Ambrosio è il contrario di Brozo: un uomo serio e senza eccessi, senza picchi, affidabile, che dove lo metti sta, e questo capita da sette stagioni e mezzo e più di 200 partite e io gli voglio bene.

U come uno. I punti di distacco dalla Juve lo scorso campionato. Sì, ok, lo sappiamo tutti, è un dato abbastanza fake, ma che ci deve responsabilizzare, ci deve dare una dimensione, una dritta, un impegno morale. Da lì non si torna indietro. Possibilmente.

V come Vidal. Poche balle, era quello che mancava lì in mezzo. Al netto dei duecento ordini di dubbi che possiamo nutrire. Ma non è che dobbiamo continuamente sfracellarci i coglioni, bisogna stargli addosso e fantasticare un po’. Sennò, santa polenta, che noia.

W come wonder. Inteso come Maravilla, se Sanchez è quello del finale della scorsa stagione, ok, va benissimo.

X come X. Il Mister che prenderemo a gennaio. (disclaimer: chiunque spara la qualunque sul mercato, e io chi sono? Il figlio della serva?)

Y come Young. Esperto suona meglio di vecchio, una discreta sicurezza nel nostro futuro a breve, un profilo alto, comunque abbastanza un lusso, diciamolo. Poi non tutti hanno un giocatore che inizia per Y quando devono fare il pagellone della quarta giornata. Grazie Ashley, sgroppa e portarci in paradiso.

Z come Zlatan. Poteva mettere Zhang, ma metto Zlatan a futura memoria. Il rapporto aspettative/rendimento degli acquisti dello scorso gennaio di Inter e Milan ci vede drammaticamente in svantaggio. I due sberloni che ci ha tirato nel derby spero ci abbiano svegliato. Mancano solo 34 giornate alla fine, non c’è poi così tanto tempo.

share on facebook share on twitter

162 commenti

  1. Un primo posto non si molla mai

  2. Solo per associarmi a quanto scritto da Düsseldorf come ultimo intervento sul post precedente.

  3. Handa
    Dambro De Vrij Bastoni
    Hakimi Vidal Sensi Barella Perisic
    Lautaro Lukaku

  4. Mannaggia, mi distraggo un attimo e Settore sforna non uno ma tre nuovi post in serie! 🙂 Vabbè il derby è andato, ora vediamo di partire bene in champions, leggo rievocazioni di una mitica partita del 71 con una lattina tirata in testa a Boninsegna, purtroppo ero troppo piccolo per ricordare, ma ricordo qualche anno dopo (nella stagione dello scudetto di Bersellini) una eliminazione in coppa uefa dopo i supplementari a san Siro che mi è rimasta ancora qua… insomma a questi crucchi gli vorrei rendere pan per focaccia, anche perché dagli arbitraggi visti finora il campionato mi sembra “inattaccabile” forse conviene buttarsi sull’europa… a proposito, avete notato che l’arbitro che ha osato applicare il regolamento contro la gobba è stato prontamente dirottato in serie b?

    • Mbè ?!?!
      E’ andato ad aspettarli… 🙂
      Gufata sincera.
      E…a proposito di gufi (padrone di casa) e pronostici…cerchiamo di “ritirare in campo” Fortebraccio.
      Leggo analisi tecniche e rimostranze sugli arbitraggi, pareri sugli schemi, perplessità sui giocatori, ma…ci vogliamo render conto onestamente che siamo Fortebraccio-dipendenti ? O qualcuno ancora pensa a coincidenze ?!?!
      E su… 🙂

    • Giorgio chi meglio di te può richiamare Fortebraccio? Ricordo che in alcuni commenti si era mostrato contrariato dall’arrivo dell’ex-gobbo Conte sulla nostra panchina, adombrando una sorta di sciopero della gufata, ma spero che per il bene della nostra squadra voglia riconsiderare la sua partecipazione… io nel mio piccolo dico soltanto: gli allenatori, e i giocatori, ex-gobbi o no, vanno e vengono, l’Inter e i suoi valori rimangono

    • Non sono abbastanza “influencer” (le anglofonie mi fanno schifo, ma…quando mi ricapita di usarne una così di moda ?!?!) da richiamare Fortebraccio.
      Posso solo scrivere qui che mi/ci manca moltissimo e …poche storie : ne abbiamo bisogno PIU’ che del MES 🙂

    • Aspettiamo Fortebraccio come il vaccino per il covid! 😀

  5. D’accordo su tutta la linea, quindi, visto che il campionato, a ormai sole 34 giornate dalla fine, è compromesso, io mi butterei sulla Champion.

    p.s. Mi sto allenando per battere il mio record di incisi nidificati.

  6. Guarda che quest’anno Botta gioca con la Sambenedettese, squadra della mia città…. in serie C è un fenomeno..

  7. Great Sector, fico il tuo dalla A alla Z così, piazzato all’improvviso, senza aspettare qualche noiosa lunga pausa.
    Arricchito dalle tue solite argute pennellate (il Politano della Pannonia mi fa sganasciare:-)..
    Inizio stranissimo si, gol a palate, un po’ troppi i ns subiti, devo dire che tutto questo non mi piace molto, cerchiamo di tornare a regime as soon as possible, per es domani sera, l’undici mi da fiducia, sperando che Kolarov resti seduto da bravo in panca.

  8. Mhhhh.
    Mi sa che sarà il Briscola a cominciare in panca. E ci toccherà ancora lo sciagurato Aleksandar (semicit.)

    A M A L A

  9. Purtroppo un problema serio è Sensi ( giocatore che reputo ottimo ) quando la temperatura va sotto i 10 gradi , dobbiamo forse venderlo al Lanzarote FC

  10. Oggi il mio “bambino”, interista of course, compie 30 anni.

    Auspico un bel regalo dai ragazzi in nero-blù e che cancellino, sul campo, i “lanciatori di lattine”.

    AMALA.

  11. Buon Compleanno al neo trentino

  12. Alla C avrei almeno fatto un cenno al Covidmpionato che tutto ha falsato.

    Conte lo avrei quindi posizionato alla sua normale collocazione, la T.
    Al massimo alla G (di-m.)

    Per il resto sì, davvero il tempo che trova.
    Buongiorno a tutti!

  13. Ieri sera son capitato per caso (giuro) su Inter-udinese del 2009/2010.
    I cookie sono maledettamente efficaci, è chiaro…
    Non nascondo di aver provato una feroce gioia all’ultimo minuto, perché all’arbitro è andata male : non ha dato il rigore su Balotelli, ma due minuti dopo Sneijder ha preso la mira e infilato la palla dove ERA GIUSTO che andasse.
    Credetemi : mi sembrava di essere in diretta (fa uno strano effetto anche a voi il vedere il pubblico negli stadi ?), poi – hanno ho visto José Mourinho esultare sullo stile di Barcellona -.mi son sentito persino commosso… Sigh !
    Guarda un po’ a cosa ci si deve aggravare…

    • Orc…! Ha scritto (LUI) “aggravare” anziché “aggrappare” , acc…malediz…dannaz… (cit.)

  14. Anche Hakimi positivo.
    Evvai! 🙁

    A M A L A

  15. Secondo me è una tattica per essere tutti arruolabili quando le manifestazioni entrano nel vivo.

  16. Però poi mi chiedo: come minchia fanno ad infettarsi a scaglioni?
    Che minchia di protocollo è?

    Mah.

    • Ci sara’ mica qualche signora che va per la maggiore nello spogliatoio ?!?!
      Toto, non devo spiegare l’espressione “nave-scuola”, no ? 🙂

  17. *La storia di Re Andonio*

    C’era una volta Re
    che nelle sue battaglie
    voleva solo la difesa a tre
    ma vedi che due dei tre campioni
    stavano in cattive condizioni
    strano era invece che
    avesse tre terzini
    ma che messi insieme
    solo sortivano casini,
    ma ancor più strano il fatto
    che Re Andonio
    non pensasse affatto
    di passare alla difesa a quattro
    col resto dell’esercito perfetto
    a giostrare bene in quell’assetto.
    Sicché le sue battaglie
    in tal guisa non andavano gran bene
    e tutti ne pativan molte pene
    infatti a lungo ciò non poteva seguitare
    perché così avrebbe perso il suo potere
    da perder pure il suo reame
    per un altro Re chiamato
    a fare tosto e presto bene,
    Acciuga era il suo soprannome
    e aveva fama di furbone
    uno che ben si adatta
    a ciò che il destin dispone.
    Come poi andrà a finire
    ancora non è dato di sapere
    però una cosa si può dire
    che il popolo di ste boiate a corte
    da tempo è stufo di soffrire
    a ha due coglioni
    che giran come cuscinetti a sfere.

  18. Stiamo iniziando ad essere in leggero credito con la sfiga.

  19. Buona e cattiva notizia nello stesso tempo. Real Madrid sta perdendo in casa dallo sciactardonez
    2 – 3

  20. Interessante la mossa di Adam Driver sulla fascia destra.

  21. È un po’ la partita dei parenti d’arte.
    Il figlio di Thuram…il cugino scarso di Eriksen…

  22. Mi sto addormentando
    Manco un tiro

  23. A proposito di Zlatan:
    Pare assodato che reclutare un campione vero dopo i 30, anche 35, non si poi cosi’ una cazzata, specie per il livello della serie A.
    Messi quanti ne ha? 33?
    E facciamo ancora gli schizzinosi?
    Che poi questo, fra 7 anni, nel Bb ci fa ancora il qlo?

  24. E che cazzo!!!!!

  25. De Vrji e Vidal, andreste…!!! É meglio che stia zitto

  26. Non stiamo vincendo nonostante 30 azioni in attacco vs 2, perché uno dei vari 37enni in csmpo per noi anche oggi ha regalato un pallone d’oro

  27. Io cambierei il portiere immediatamente: oltre ad essere scarso e’ anche terribilmente sfigato
    Anche questa sera due tiri in porta due goal

  28. Facciamo un cambio di portiere?

  29. Ho temuto per il femore di nonno Kolarov

  30. Non capisco perché’ l’allenatore ha aspettato l’ottantesimo per sostituire Perisic ed Eriksen

  31. E avanti altri 2 gol sul groppone, sarà presto per giudicare ma io non sono molto contento di questo Vidal che lotta certo ma ci costa un ammonizione a partita circa, in più stasera un rigore da puro suicidio.
    Kolarov cammina 90 minuti, Perisiç pure, ma dove vogliamo andare con questi archibugi.
    Se non si vincono nemmeno queste partite (pareggiate tra l’altro all’ultimo) la vedo grigetta.

  32. Molto bene Lukaku, Lautaroe e Darmian
    Generoso Barella
    Vidal a corto di fiato
    Eriksen e Perisic pessimi
    Handa: il secondo gol in mezzo alle gambe lo vedi ai campionati CSI oratoriali
    Conte: dorme in panchina

    • questa volta concordo su Handa , quella posizione in uscita sul secondo gol è tremendamente obsoleta

  33. Pio Albergo – Gladbach 2-2

    Altro rigore regalato, 10 gol presi in 5 partite…

    C’è tanto da fare e da migliorare. Non può essere questa la vera Inter.

    Giudizio sospeso

  34. Siamo una squadra sfigatissimi. Tutto per un pelo sempre a sfavore, rigore toccato per un pelo secondo gol non toccato per un pelo, Lautaro palo sarebbe stato un gol fantastico.
    Bravi, un punto d’oro riacciuffato contro la sfiga. Al ritorno vinciamo.

    Finalmente sprazzi di Eriksen, con Brozo in letargo e Sensi di porcellana è una buona notizia

  35. Non so da voi ma da me hanno rifatto vedere la prima di champions dello scorso anno

    Bah

  36. Giusto, dimenticavo Eriksen..
    Bravo Lukaku, veramente, e anche l’ingresso si Lautaro che ci ha resi più incisivi.
    Mi chiedo che razza di formazione avesse messo in campo Conte nel primo tempo

  37. Sensi ormai non e’ piu’ notizia, inutile citarlo tra gli assenti,non ci possiamo fare affidamento, punto

    Sfiga dei positivi clamorosa,ha imperversato Darmian, immagino il Marocchino

    Detto cio’ sono molte le cose che non mi convincono.

    Vedo confusione e apprensione, ho l’impressione che la squadra si sente scoperta dietro, um centrale molto bravo ma non velocissimo e 2 terzini di cui uno palesemente bollito che devono coprire 40/50 metri di campo

    Quelli dietro mandano in confusione tutto il resto,oltre a quel Perisic che a me sinceramente disrurba.

    Con tutti quei centrocampisti e terzini questa squadra sembrerebbe fatta per il 4 4 2 con centrocampo a rombo

    Che confusione, sara perche’ ti amo

  38. Sinceramente inizio a preoccuparmi,oltre a questo modulo che non mi e’ mai piaciuto e faro’ sempre fatica a digerire molti dubbi sulla campagna acquisti.

    I soldi del riscatto di Sensi hanno senso vista la fragilita’ che tanto ci e’ costata lo scorso anno?

    Sanchez gratis ok ma stipendio pesante per uno che sembra che segnare sia una cosa di cui non ha nessun interesse.
    Dicono bello da vedere , a me invece irrita vedere una punta che si ostina a non tirare mai in porta, non e’ un caso che negli ultimi 3 campionati Pinamonti ha segnato piu’ di lui, a proposito io come terzo attaccante proverei il ragazzino, visto mai che a lui piace tirare in porta a differenza del cileno.

    Arriviamo infine all’altro cileno e Kolarov, si cercava esperienza ma questi ormai sembrano che piu’ che trasmetterla in campo siano pronti a raccontarla fuori dal campo.

    Come si potra’ capire sto pareggio non mi va giu’

  39. Animo, animo!
    Poteva andar peggio, su. Passerà il covid, la squadra rimane ed è una signora squadra. Ricordate l’esordio dell’Atalanta lo scordo anno.
    Ok, abbiamo perso il derby e pareggiato in casa la prima di champions, ma la situazione contingente è quella che è. Pazienza, ce ne vuol tanta. Le basi ci sono, il momento passerà.
    Coraggio!

  40. Adoro gli ottimisti

  41. Dico la mia riguardo le 3 competizioni che la nostra squadra dovrà affrontare quest’anno:
    il campionato lo vedo già compromesso;
    il passaggio di turno nella Champion, “ni”;
    rimane la vituperata Coppa Italia… Ecco, impegnamoci allo spasimo per questo obiettivo.
    Come già scritto da qualcuno più sopra, il modulo a 3 monotematico di Conte è inguardabile.
    Ogni qualvolta un giocatore avversario viaggia nei pressi della nostra area, ho sempre l’impressione che subiamo goal.
    Bah…

  42. Buongiorno a tutti e mi scuso se mi é scappato un ci a zeta zeta o (come dice il mio piccolo 🙂 ) ieri sera al nostro vantaggio, ma non se ne poteva più dell’impotenza offensiva con l’incredibile formazione messa giù nel primo tempo.
    Ringrazio il buon Francesco 70 dell’ottimismo (della ragione) che ha saggiamente trasferito sul blog,
    E a mareintempesta volevo dire che Sanchez é stato sostituito per (glab..) infortunio, si vedeva che non era lui.
    Buona giornata a tutti e Forza Inter, sempre!

  43. Anche io pur da pessimista come sono dico che la nottata passerà
    Non siamo così forte come dicono molti, ma neanche così scarsi come sembrava ieri

    Ce la giocheremo fino in fondo
    Poi che si vinca qualcosa.. vabbè speriamolo!

  44. Sicuramente non siamo forti come ci dipingevano ma i più assennati non credo si siano fatti trasportare troppo da quei pronostici , dipendiamo troppo da Lukaku , non abbiamo sostituti all altezza in attacco , e soprattutto Conte sta ancora sperimentando per trovare una quadra , continuo a credere che se dobbiamo giocare con la difesa a 3 il trequartista ( 3412 ) sia davvero inutile,
    che sia molto meglio giocare 352 classico che da più copertura ai due braccetti esterni della difesa a 3 e contemporaneamente permette qualche inserimento in area degli interni di centr… per il resto è un periodo in cui siamo molto molto sfortunati sia a livello di andamento dei match sia a livello arbitrale e non ultimo per importanze per defezioni Covid , restiamo uniti e non molliamo sperando in un pizzico di buona sorte in più .

    Forza Beneamata

  45. Commento telegrafico alla partita di ieri:

    – Eriksen dovrebbe giocare di più (ma non si vuole);
    – Vidal dovrebbe giocare di meno (ma non si può).

    • Perdonami ma non riesco a capire cosa apporti Eriksen alla squadra, vedo cosa non apporta , grinta, copertura, contrasti , assist , gol , gioco aereo, a me sembra sinceramente un giocatore spaesato, in campo che passeggia, intensità di gioco nulla, non lo vedo neanche più cercare il pallone, ogni tanto si accende fa una giocata che comunque rimane fine a se stessa e poi di nuovo 30 minuti di vuoto cosmico …ieri c’è stata un azione emblematica di ciò lukaku lottando protegge palla fra due lancia eriksen solo nello spazio laterale, eriksen con passo flemmatico arriva a fondo campo e piazza un cross nullo ( ora non ricordo se stoppato dal terzino o dal dif in area sul primo palo ) ,

      anzi a tal proposito vi chiederei a quale altro giocatore di successo in europa può essere paragonato Eriksen ?

      su vidal invece in parte concordo

  46. Eriksen non è certo il tipo di centrocampista di qualità e quantità: non è Matthäus, tanto per intenderci.
    Ma di giocatori come Lothar ne nasce uno ogni 50 anni.
    Il danese ha altre caratteristiche: grande visione di gioco, ambidestro, gran tiro,assistman.
    Anche Platini (l’antipaticissimo) aveva caratteristiche simili e nessuno gli chiedeva di far pressing, contrasti e di rincorrere gli avversari.
    Tuttavia ha bisogno della fiducia dell’allenatore (e anche dei compagni) e il non essere impiegato con continuità non aiuta (il nostro – e questa non è certo una qualità- non brilla per determinazione e ciò non gli giova di certo).

    • Credo Platini sia un paragone calzante il problema è che parliamo di un calcio completamente diverso…

  47. A me Eriksen ricorda Banega.

    Piedi buoni, bravo negli assist e nei calci piazzati ma poca corsa, poco fisico, fiato corto e zero pressing…

  48. Si Lothar poi ho letto dell’infortunio che sicuramente avra’ condizionato la sua prestazione.
    Sulle qualita’ tecniche nulla da dire, tra i pochi in rosa a saltare l’uomo con facilita’, ho pero’ l’impressione che vede poco la porta, spero di sbagliarmi.

    In generale essendo invece un ottimista per natura e uno che tende sempre a difendere la squadra non so perche’ vedo un ambiente strano, quanto e’ tato davvero ricucito il rapporto tra Conte e la societa’?
    Mi rimane il dubbio, ma quello potrebbe essere inferiore all’altro dubbio ancora piu’ grande,ossia del rapporto tra la squadra ed il mister, i tanti fuori ruolo restano buoni con i risultati altrimenti potrebbero arrivare i mal di pancia, o a qualcuno sono gia’ arrivati?

    Anche perche Lukaku e’ l’unico davvero in forma? o l’unico che davvero crede fino in fondo a sto modulo(mister)?

    Qui la smetto con le mie domande interiori.

    Evviva l’Inter

  49. Io non capisco:
    Indisponibili:
    Vecino
    Skriniar
    Gagliardini
    Radu
    Young
    Hakimi
    Sanchez
    Sensi
    Appena rientrati in allenamento
    Bastoni
    Nainggolan

    Aggiungerei anche l’assenza di un pizzico di buona sorte.
    Aggiungerei anche già un paio di arbitraggi molto influenti sul risultato

    È parliamo di gioco latitante?
    Di Conte che non sa che pesci pigliare?
    Definiamo il Milan una squadra che ha dato continuità ai risultati??!!

    Io devo chiamare l’antennista perché sono mica convinto di guardare le stesse partite.

  50. Che le attenuanti siano tante è fuori di dubbio.
    Ma che il parruccato gobbo ci metta del suo è sotto gli occhi di tutti.
    Alla fine della stagione scorsa con le zero sostituzioni prima del 80esimo, su 5 disponibili.
    Adesso con l’ostinazione a non adeguare il gioco ed il modulo o gli interpreti a quelli rimasti sani e a disposizione.

  51. che il covid ci stia condizionando e’ oggettivo, infatti ad esempio ho scritto e non cambio idea che il derby e’ a mio avviso incommentabile, solo persone in malafede possono criticare quella partita in cui siamo arrivati in condizioni assurde

    fortuna e sfortuna si sono a mio avviso compensate in Inter-Fiorentina(vinta abbastanza per caso, abbiamo rischiato più volte il tracollo) e Lazio-Inter(pareggiata dalla Lazio in maniera casuale,eravamo padroni del campo senza soffrire,meritavamo ampiamente di vincere).

    Con il derby non l’ho vista per i motivi già accennati ma leggendo sento che si meritava ampiamente il pari,di un nostro rigore negato discutibile, non l’ho neanche voluto vedere, tanto nel dubbio si sa come va a finire con noi

    ieri sera certo che la fortuna ci ha abbandonato di nuovo, palo clamoroso di Lautaro e partita quasi sicuramente vinta, ribaltano l’azione, per la prima volta tirano in porta su azione e fanno il secondo gol…primo tiro,secondo gol !

    i tedeschi ieri davanti in pratica non l’hanno giocata, nulli

    detto ciò continuo però a non capire questo modulo dove spesso capita che i centrocampisti debbano fare i difensori(vedi i danni di ieri) e i difensori debbano fare gli attaccanti, cioè si chiedeva a Godin ieri, a Scrigno(D?Ambrosio etc..) oggi, di essere propositivi davanti scoprendoci dietro in maniera assurda

  52. Io commenterei dicendo che purtroppo abbiamo impattato le due partite importantissime, nel peggior delle sfighe , pure Hakimi ci mancava ( ma ottimo Darmian, non pensavo) .

    Resto ottimista anche io , addà passà a nuttata. Abbiamo una ottima squadra, considerando ovviamente tutti disponibili, soprattutto quel folletto di Sensi, che secondo me al posto di Eriksen andrebbe alla grandissima. Si spera, michia, questo si affatica con quella lì, mica sul campo.
    Certo è che il nostro mister qualche cambiamento a difesa no?

  53. Devo chiamare anch’io l’antennista come Javier + 🙂 onestamente non mi sembra che giochiamo così male, probabilmente conte sta cercando di modificare un po’ il gioco in senso più offensivo con la conseguenza che prendiamo molti più goal, siamo passati dalla miglior difesa del campionato scorso a prenderne 2 a partita, ma spesso sono errori individuali (ieri sera vidal due “ingenuità” abbastanza gravi) in generale non ho l’impressione che subiamo gli avversari, e creiamo sempre un bel po’ di occasioni. Finora ci ha detto abbastanza sfiga per vari motivi (arbitri, infortuni, nazionali, covid, arbitri, ah già naturalmente arbitri, ho parlato anche degli arbitri?) ma sono (moderatamente) ottimista, la squadra capirà sempre meglio come giocare, il covid prima o poi passerà (magari quando i nostri si saranno negativizzati saranno altre squadre ad avere positivi che non potranno giocare) gli arbitri… no, niente, gli arbitri resteranno stronzi, soprattutto se la società sembra accettare tutto come se fosse normale

  54. Va be’ , mettiamola cosi, sono sulla stessa linea di denny:

    – In questo inizio stagione il fattore sfortuna (infortuni, covid, pali…) e la storica avversità (peraltro obiettiva: altro che “piangina”…) della classe arbitrale “italica” hanno pesato in modo veramente singolare;

    – tuttavia anche la squadra ci ha messo del suo, con errori del tecnico in alcune scelte o mancate lettura “in corsa” dei match e chiari errori individuali di taluni calciatori, che si sono rivelati decisivi a nostro danno.

    Per la “legge dei grandi numeri’ possiamo sperare che il fattore sfortuna si attenui (o addirittura compensi);

    per il fattore arbitri la speranza di direzioni “alla Founeau” è un sogno temo irrealizzabile;

    Il tecnico e i giocatori cerchino almeno di non essere un fattore negativo…

  55. Riflettevo sul fatto che la passata stagione ci furono – in tempi contingenti, a turno unico e in una sola nazione – spazi per disputare le ultime partite delle coppe.
    Poi mi è venuto in mente che questo fu possibile solo perché i turni precedenti erano stati portati a termine.
    No, non mi sono (ancora) rimbambito… Mi spiego meglio : è stato possibile perché i gironi di Champions erano stati disputati. Se arrivasse un nuovo blocco PRIMA che si sapesse quali squadre sono eliminate e quali vanno in EL…sarebbe di fatto IMPOSSIBILE andare avanti.
    In effetti da un po’ di tempo non mi vengono idee troppo positive…
    In Fortebraccio we trust (semicit., come direbbe Toto…) 🙂

  56. Non ho voglia né probabilmente la serenità necessaria per dare un giudizio spassionato della partita di ieri sera, una delle più brutte e insignificanti a mio parere giocate dalla nostra squadra nelle ultime settimane: è mancata anche quella garra che la squadra aveva mostrato, almeno nei primi tempi, salvata dal solito uomo della provvidenza, quel Lukaku, che talvolta ci condanna coi suoi errori, ma più spesso ci salva coi miracoli dell’ultimo minuto. Vorrei invece discutere il giudizio che più sopra Intersempre e altri hanno dato del gioco di Eriksen e del contributo che potrebbe dare alla squadra se più impegnato dall’allenatore. Certo, mette in sospetto il fatto che Mourinho se ne sia liberato e soprattutto il suo giudizio affilato (manca di coraggio!) con cui lo ha spedito altrove. Sul piano tecnico non si discute: la morbidezza con cui tocca la palla, i lanci misurati nel fraseggio e nel servire il compagno più lontano sono di alta scuola, ma, a mio parere, non possiede le qualità del centrocampista di razza e neppure del trequartista: del primo gli manca il senso del posizionarsi in campo, nel luogo giusto e al momento giusto. Il centrocampista, che non sia prevalentemente di contenimento (come Gagliardini) o di assalto (come Vidal o Barella), ma metronomo, come ambirebbe essere Eriksen, non deve inseguire il pallone qua e là per il campo, ma trovarsi magicamente nel posto giusto del campo per ricevere e servire i compagni, senza pause, come fosse il pallone a cercare lui non lui il pallone, altrimenti rischia, come accade frequentemente al nostro, di restare avulso dal gioco, come in pausa, in una eclissi da cui raramente riemerge alla luce. Del trequartista possiede la visione di gioco ma la lentezza con cui manovra per raccordare centrocampo e attacco non è quella che dovrebbe possedere il vero trequartista che fa della velocità del lancio pari all’intuizione la sua dote migliore. Giocatori del genere sono una specie rara ormai estinta nel calcio attuale, che fa della velocità e della prestanza atletica le sue doti migliori: erano in passato i cosiddetti fantasisti, generalmente relegati all’ala, funamboli, capaci con le loro invenzioni di capovolgere, in giornate di gran vena, il risultato già consolidato di partite. Insomma, per intendersi, giocatori alla Recoba, croce e delizia degli allenatori, ma adorati dal pubblico e dai presidenti. Nell’assetto di squadra preferito da Conte, poi, non si capisce quale ruolo dovrebbe svolgere, troppo lento a centrocampo per i limiti suesposti e come quinto a destra o a sinistra privo di quelle doti di cursore che il ruolo giustamente richiede. Insomma, un acquisto sbagliato per una squadra che di un fantasista non aveva proprio bisogno, come invece lo avrebbe di un metronomo, come, per intendersi, un Borca Valero giovane, o come sa esserlo il nostro Sensi, quando salute e perfette condizioni atletiche ne consigliano l’impiego.
    Buon fine settimana a tutti.

  57. Bella Javier “Lukaku 1.3 m…” 🙂

  58. Hakimi negativo al tampone di controllo.

    Non so a voi, ma a me, uscendo dall’ambito meramente calcistico, questa cosa fa venire grossi dubbi.

    Oh, non fatemi passare per negazionista, ci mancherebbe altro.
    Ma come si fa a guarire in 2 giorni?
    Era vero il tampone di mercoledì o è affidabile quello odierno?

    La gente comune, quelli che, tra i 19mila positivi di oggi, sono asintomatici, quando faranno il tampone di controllo?
    Mica sono calciatori che ne fanno tre o quattro a settimana!

    Non so se essere più spaventato o più fatalista.

    Anche perché……….c’ho una certa! 🙂
    E ho una figlia fuori sede!

    • Non vorrei dire fesserie eccessive, ma i tamponi sono fatti avendo come obbiettivo primario evitare i falsi negativi, a costo di accettare qualche falso positivo in più.
      Per cui, ci sta che ci sia un falso positivo che – a un secondo controllo – viene svelato come tale.
      Non ho i numerini in percentuale, ma di solito va così.
      Se qualcuno ha notizie in più/migliori/diverse…grazie!

  59. Un paio di miei carissimi amici sono risultati positivi, asintomatici, al tampone Covid.

    Domenica prossima, dopodomani, effettueranno il tampone di controllo.

    Certo, non sono calciatori super pagati che effettuano ogni due/tre giorni un tampone ma direi che, per il momento e tranne pochi e sporadici casi, la “macchina sanitaria”, per il momento, sembra funzionare.

    I numeri dei positivi odierni e, soprattutto, i ricoveri negli ospedali non fanno certo presagire nulla di buono all’orizzonte…..ed in Europa, in generale, sono messi molto peggio.

    AMALA.

  60. In questi giorni, avendo qualche minuto di tempo, mi son messo giù in un foglio di calcolo i dati italiani e ho cercato di elaborarne dei grafici.
    In parole MOLTO povere : non sono così sicuro che in Europa siano messi peggio.
    Egoisticamente lo vorrei, anche se questa pandemia è una tragedia per tutti (da non augurare a qualcuno), ma la realtà inoppugnabile è che noi abbiamo avuto pochi casi in più rispetto alla Germania (fino a 10 giorni fa addirittura meno) e quasi 4 volte la mortalità loro.
    Purtroppo non abbiamo saputo sfruttare la FAVOLOSA occasione di ritardo dei contagi (la stessa, per capirci, di cui non hanno approfittato in GB a marzo…) e adesso siamo – come si dice dalle mie parti – “tra l’uscio e il muro” , senza soldi e senza vaccini/cure efficaci.
    A questo aggiungo la mentalita’ protestante e il senso di nazione che favorisce altri popoli rispetto a noi…
    La cosa che mi atterrisce è che OGNI GIORNO è un giorno sprecato, con l’aggravante di andare incontro al periodo influenzale, mentre a febbraio ne eravamo appena usciti.
    Se qualcuno fosse interessato ai numeri o ai grafici…: http://www.covid19trend punto it (così dovrei aggirare il veto sui link).

  61. No.
    Non funziona più…
    Lo vedremo (purtroppo) anche troppo presto…
    Fino a 10 giorni fa la Germania aveva persino più casi di noi, per non parlare di GB, Francia e Spagna.
    Ieri ho fatto qualche calcolo e in Germania il tasso di mortalità è inferiore a 3, e di poco superiore in Francia e Spagna. In GB hanno superato il 5%.
    Noi siamo sopra l’8%.
    Per di più non c’è (non c’è mai stato, a parte sporadici episodi da libro di storia) il senso della nazione che altri popoli hanno.
    Aggiungete il fatto che stiamo entrando nel periodo influenzale e che invece a Febbraio ne eravamo usciti ed ecco un bello scenario… 🙁
    Se qualcuno volesse sbizzarrirsi con i numeri e i grafici : 3 volte w, poi covid19trend punto it.

    • Era per dire che sfortunatamente le nazioni che ho brevemente citato sono (fortunatamente per loro) messe meglio di noi, sia come incidenza di mortalità, sia organizzativamente e finanziariamente, anche se non possiamo certo dichiararlo… 🙁

  62. Va be’, oh… non volevo rovinare il fine settimana a tutti, eh ?
    Parliamo del secondo film di Borat ?
    A me S. Baron Cohen fa ammattire di risate 🙂

  63. Hakimi 2 tamp negativo partito per Genova. E poi mi vengono a dire di non accampare scuse con sfighe presunte. A me sembra che l’Inter sia vittima di Scherzi a parte.
    Che poi sinceramente non mi sento davvero di buttare la croce addosso a nessuno, diciamolo francamente, non ci ha ancora capito una mazza nessuno col Covid in nessuna parte del mondo questi errori ci ossonoo stare, quello che non tollero è questa caccia al responsabile per la Crisi Inter che ha raggiunto livelli patetici

    • Visto ?!?!
      Era meglio scrivere di S. Baron Cohen… 🙂
      L’avete visto “Il dittatore” ?
      Io…tre volte.
      Ahahahahah…
      Mi sforzo di ridere perché sono appena tornato dall’Ipercoop. Avevo (astutamente) scelto di andare subito dopo pranzo, ma è stato comunque allucinante…
      L’unica – meschina – soddisfazione è stata vedere gli occhi delle persone che aspettavano in coda per entrare, quando sono uscito…
      Mi aspettavo qualche scena da film, tipo : “Amico, ti compro il carrello al doppio dello scontrino…” 🙁

  64. @Giorgio

    Stesso scenario. Faccio la spesa, entrando tranquillamente, ed all’uscita vedo la coda come nei primi tempi del lockdown….pfiuuu, per oggi l’ho scampata, vedremo per la prossima spesa.

    Intanto l’atalanta ne prende tre dalla sampdoria.

    AMALA.

    • AMALA… la Sampdoria (visto che sto con una della bassa bergamasca, meta’ atalantina e meta’ …gobba) 🙂

  65. Conte si vuole fare cacciare. Anche oggi cambia la difesa e tira fuori dalla naftalina Ranocchia.

    Genoa – Inter 3-1
    ‘notte

  66. Ma che squadra siamo diventata? Così lenta e prevedibile
    Ma neanche un tiro In porta con il Genoa?
    Ma che succede?
    Speriamo nella ripresa

  67. Un dominio assoluto, incredibilmente sterile…

    Bisogna insistere

  68. Comunque un Eriksen così non serve a nulla, ha toccato un decimo dei palloni di qualunque altro centrocampista.
    Non so neanche dire se non gliela passano o non la cerca ma così non va bene. Io mi sono anche rotto di sentire quanto era bravo prima, c’ha il Genoa davanti non il Bayern.

  69. Perisic ed Eriksen : da voltastomaco

  70. Linkaku sta’ giustamente mandando a quel paese i compagni di attacco e centrocampo
    Deve sostituire immediatamente Eriksen e Perisic. Dentro Hakimi e Barella. Poi Naingollan al posto di Brozo

  71. Eriksen cammina , barella gioca a calcio con agonismo

  72. Bravi, bella vittoria, c’è voluta tanta pazienza contro un Genoa molto chiuso e tosto in difesa.

    Non dimentichiamo che si è giocato solo 3 giorni fa…

    Romelu solito grande finalizzatore, ma e’ stato decisivo l’ingresso di Barella. Piacevolmente sorpreso da Darmian.

    Amala

  73. Molto Bene Bastoni, Ranocchia, Barella, Lukaku, Darmian
    Bene Dambrosio ed Hakimi
    Molto Male: Eriksen e Perisic

  74. Barella corre e ha grinta
    Ericksen cammina ed è molle

    Ma perché l’abbiamo preso?

  75. Prima volta senza goal subiti. Lautaro si desse una calmata, unica -piccola- nota stonata in una giornata positiva. Molti segnali incoraggianti. Avanti così.

    • Ma si, quando un attaccante si incazza perché non ha segnato è un buon segno. Vorrei vedere Eriksen spaccare il seggiolino perché non ha giocato bene.
      Cmq dici bene: Avanti così, il nostro campionato deve ancora cominciare, appena si mettono in quadro fisicamente tutti.

  76. Resto della mia idea; e quindi.. super-contratto a Fortebraccio e via.
    O credete ancora alle coincidenze ? 🙂

  77. Il piccoletto e il gigante l’hanno svoltata,ci voleva proprio sta vittoria.

    Non li abbiamo fatti arrivare mai dentro la nostra area,mooolto bene.

    Ho rivisto in leggera ripresa Brozovic, penso che lui per caratteristiche(copertura e costruzione) sia fondamentale, nel bene o nel male, per la nostra squadra.
    Speriamo ritrovi continuita’.

    Mentre Perisic mi sembra che in quel ruolo era stato gia’ provato e bocciato(giustamente).

    Con Young o Darmian,cosi come con Biraghi lo scorso anno, su quella fascia mi sento molto piu’ protetto.

    Perisic da inserire al loro posto solo a 30 dalla fine se devi recuperare

    evviva l’Inter

  78. Non capisco perchè non metta Kolarov al posto di Perisic. Vero è che anche Darmian sta dando ottime conferme, per cui la scelta ce l’ avrebbe pure, ma Perisic anche no proprio.
    Danilone a vita con noi !
    Rinnovo l’ottimismo che espressi qualche giorno fa, la squadra ce l’abbiamo eccome, facciamo che siamo al completo e poi vediamo.

  79. Ricordiamoci bene tutti quanti che quando parliamo di Baréla stiamo parlando di un assoluto fenomeno.

  80. Quasi non ci credevo stasera di uscire dal lavoro ed ascoltare alla radio l’ultimo quarto d’ora senza patemi.
    Leggendo anche i vs commenti realizzò che si é vinto di forza, e qualità, senza subire. Bene direi, non subire reti é secondo me molto importante.
    Forza Inter e sempre gobba merda

  81. Nota di merito per Ranocchia: si e’ fatto trovare pronto in una sfida che poteva rappresentare delle insidie
    Ha dato serenità’ in difesa e soprattutto come Bastoni, fa ripartire l’azione con molta celerità’
    Ranocchia centrale , in alcune partite
    , e’ da preferirsi a Devrij che e’ troppo macchinoso ( e’ lento da morire) nel rilanciare il gioco

  82. Darmian e Barella sono la dimostrazione che nel calcio ciò’ che conta non è’ tanto l’età ma la qualità e la condizione fisica
    Che tu sia giovane o age’ ma bravo ed in condizione devi giocare

  83. Un bentornato a Fortebraccio in versione 2.0
    Non solo la gufata numerica sul risultato ( 3-1) ma addirittura quella sulla prestazione della difesa.
    Un profeta 🙂

    • Inutile…mi son scelto il lavoro sbagliato : non mi crede mai nessuno… 🙁
      Quando lo dicevo io, che anziché sbatter via soldi e rincorrere nomi in giro si doveva “blindare” Fortebraccio…
      Voglio almeno una delle prime tessere del suo club, io che son sempre stato uno dei suoi pretoriani 🙂
      Già mi immagino mentre ricevo la pergamena da Luca (“…a giorgio, fedele luogotenente..), con un delicato tocco gufesco dell’ala aperta, mentre lui fulmina i nemici con le scariche da 2000 Gufowatt…
      Keep gufing, fellow 🙂

  84. Scusate se cambio discorso..ma se cercate di innamorarvi del “meraviglioso mondo del baseball”, sappiate che, da tifoso dei Dodgers, trovo sempre più similitudini con l’Inter.
    Tre anni di fila alle World Series (ovvero alla finale). Negli ultimi due anni, sconfitti. Quest’anno siamo considerati (nuovamente) favoriti. Siamo avanti due partite a uno. La storia dice che 4 volte su 6 chi è avanti 2 a 1 nella serie, la vince (se ne devono vincere 4 su 7).
    Game 4. Siamo avanti di un punto. Due out. Due strike. Ovvero, se il lanciatore ne tira fuori una buona, in un secondo vinciamo la partita. Invece no.
    Palla incredibilmente al centro, battuta in esterno destro, che perde palla (e pareggiano), poi lancia su casa base e il catcher, perde di nuovo palla, e vincono gli altri!
    Mìììì— sono stremato..ora mi tocca una gara 5 e poi la champions della vera Inter..maremma..

  85. E bravo Favilli, entra, segna, ed esce, il tutto in 7 minuti, b r a v o ! 🙂 ih ih..

  86. Merde pareggiano in casa e Bonnibauer si stira.
    Come mi dispiace di tutto ciò

  87. Scusa Toto, leggo ora, non so se l’hanno detto, ho solo letto delle merde, buona giornata

  88. Ho tempo per due boiate, e le scrivo:

    Pirlo, pirla.
    Vaffankulusewsky, al gol del pareggio.
    Frabotta, fio de na..
    E un bel sempre gobba emme per concludere!
    Si nota che non lavoro il lunedì?

    Cari saluti e buona giornata a tutti

  89. Vaffankulusewsky, errata corrige

  90. Ma no, era giusto :-/…

  91. Ahahahahah… Buongiorno, Lothar 🙂
    Sto per arrivare a Roma e anche io adesso ho tempo di leggere e scrivere sul blog.
    Mi rimane oscura solo una cosa : perché stracatacacchio alzarsi presto ugualmente, se non lavori il lunedì mattina ?
    1) Per abitudine.
    2) Per insonnia.
    3) Per sesso.
    4) Per portare a scuola i figli.
    5) Perché il cane/gatto/pappagallo/varano di Komodo ha fame e rompe l’anima.
    6) Perché la moglie/compagna/marittimo di colore si alza e quindi tocca farlo anche a te.
    7) Per scrivere sul blog.
    8) Per leggere le bojate che scrivono gli altri.
    9) Per svegliare quelli che abitano di sotto/di sopra/accanto.
    10) Nessuna delle ipotesi precedenti.
    11) Mausoleo di Lenin (cit.).
    12) Padelli.
    13) Varie ed eventuali.

  92. 14) punto 4
    15) perché ho fame
    16) per godermi il silenzio assoluto
    prima che inizi la giornata:-)

  93. @Toto : non me lo ricordavo. Molto carino 🙂
    C U later

    p.s. : sono arrivato a Roma. Ora tocca lavora’ 🙁

  94. Conte: “Sensi? Diventa difficile dare dei tempi, gli ultimi esami dicono che non aveva niente, ma il ragazzo sente qualcosina”.

    Signur, pure il malato immaginario!

  95. Shaktar – Inter 2-0
    ‘notte

    PS

    Il Milan vincerà lo scudetto

  96. Due gufate da pauraaaaa…!!!
    Sei un mitooooo…!!!
    I giocatori, anziché le solite minchiate, capiranno che devono tatuarsi “Fortebraccio”, prima o poi 🙂

  97. In effetti, un eccellente Strong-arm 🙂

  98. @fortebraccio: mi permetto una osservazione (ovviamente col massimo rispetto) sprecare una delle tue preziose gufate x il milan… siamo seri, dai! 🙂

  99. E trasformare Eriksen in centrale davanti alla difesa no ? Ha lancio lungo e, là dietro, può forse rendere di più di Brozo con cui condivide stessa inesistente mimica facciale.
    Anche Pirlo era,prima della intuizione di Ancelotti, centrocampista offensivo…..

  100. Non sarebbe davanti alla difesa ma davanti a un difensore 🙂

    Quindi la vedo piuttosto improponibile la cosa

    Non a caso voleva Kante e spesso li ci giochera’ Gagliardini in quanro unico vero incontrista in rosa

  101. Non mi sembra vero, che emozione una partita con un po di pubblico!

  102. Cosi a caldo … squadra piatta non hai un giocatore che può sbloccare partite ,ahimè detto e ridetto da quest estate, non c’è nessuno che scardina difese che crea superiorità o che salta uomo e tira , calcio imbarazzante , e non mi dite che abbiamo avuto sfortuna perchè non è cosi , hai avuto un paio di nitide occasioni.

    Primo cambio al 76 esimo mi sembra di rivivere passata stagione…siamo solidi ma assolutamente piattissimi.. il calcio di Conte è rimasto a 8 anni fa ma intanto il calcio è assolutamente cambiato , ha voluto giocatori di sostanza ma prevedibilissimi…

  103. Secondo tempo veramente brutto soprattutto per quella tediosissima e stucchevole serie di palleggi a centrocampo
    Mi sembra mancasse la voglia di vincere
    Male Eriksen che entra per fare il passaggino di due metri e non fa nulla per movimentare il gioco
    Di positivo neanche un tiro in porta
    Forse ogni tanto qualche passaggio in più’ in verticale non guasterebbe
    Quinto di sinistra a Parma mi piacerebbe vedere Darmian sicuramente più’ in forma dello Young visto oggi è dello sciagurato Perisic
    Forza Inter

  104. Partita sostanzialmente dominata, da cui raccogliamo molto poco: un pareggio inutile che complica il cammino Champions, alla vigilia delle due sfide con il Real…

    Loro ci temevano, dopo la batosta di Euro Lig, ed hanno messo il pullman davanti alla porta. Noi troppo lenti, incapaci di saltare l’uomo e di creare una superiorità vincente.

    Poi 2 traverse e la solita sfiga.

    Comunque, in una partita del genere, mettere Eriksen soltanto al ’79 e’ totalmente incomprensibile.

    • Inserire Eriksen e’ completamente incomprensibile.
      Ha giocato dall’ inizio nelle due ultime di partite di campionato e contro il Genoa e’ stato nullo: zero assoluto Giocare con Eriksen equivale a giocare in 10. Non e’ mai in grado di superare l’avversario ed in sei mesi non mi ricordo un passaggio in verticale illuminante
      Guadagna 7 milioni detto all’anno: bisognerebbe cacciate chi ha deciso di acquistarlo

  105. Tutto vero (anche se 2 traverse e Lautagliardini che sbaglia quel gol!) però se non dai un rigore cosi, se non lo vai neanche a vedere al sto cazzo di VAR e allora lasciamo stare

  106. Io sono depresso nel vedere un signor centravanti che non fa altro che fare sponde spalle alla porta (spesso a cazzo) solo perché così vuole il parruccato di rube.

  107. Cambi tardivi e duscutibili ok ma su stasera siamo seri, nulla da dire se non che ci ha girato davvero male,ma male male.

    Al 70 minuto questa partita 99 volte su 100 sta su un tranquillo 0-2,stradominati ancora di piu’ dello scorso agosto.

    Poi siamo calati,certo, ma anche stasera i nostri avversari non hanno tirato in porta.

    Detto cio’ adesso e’ durissima.

  108. Ho l’impressione che la longa manus gobba sia arrivata anche alla uefa… rigore su lukaku incredibile, fra l’altro adani/trevisan minimizzano manco fossero caressa/bergomi (e meno male che erano troppo interisti!) col senno di poi forse eriksen dall’inizio poteva essere adatto in una partita dove servivano lanci precisi col tempo giusto per superare la loro difesa, è vero che quando è entrato ha combinato poco o niente, ma forse era tardi. Cmq 2 traverse, lautaro sbaglia a porta vuota, checché se ne dica la potevamo portare a casa, anche se ho temuto la beffa finale. Ora vediamo borussia-real, non so neanche che risultato sperare

  109. Non avendola vista, mi aspettavo commenti diversi, meno negativi, soprattutto dopo un primo tempo con due traverse e 4 occasioni Nette (giusto?).
    Non é che é per l’amarezza da non vittoria? Dopotutto abbiamo condotto, fuori casa, una partita contro chi ha battuto il Real a Madrid, tutto da buttare?

    • Lothar la delusione e’ figlia di un secondo tempo in cui abbiamo fatto solo un tiro fuori porta: lo sciagurato Lautaro
      Troppo lenti e con un infinita’ di passaggi orizzontali che hanno ricordato la Ternana di Viciani: l’ allenatore che inventò’ il gioco corto

    • Sì, c’è molta amarezza, questa partita sa di occasione sprecata e complica il cammino Champions…

  110. Con I 20 Milioni più’ i 45 Milioni per tre anni compravi
    Thiago Almeda del Velez ( 20 Mioni) grande talento Argentino e Ihattaren del PSV altro trequartista di grandissimo talento
    Bisogna aver coraggio e puntare su giovani che hanno doti tecniche superiori alla media e che siano in grado di garantire superiorità’ numerica
    Stiamo diventando il Napoli degli anni 70 che acquistava giocatori a mo di figurine Panini
    In alcune partite rischierei negli ultimi venti minuti Oristanio da trequartista. E’ l’unico centrocampista che veste in nerazzurro in grado di saltare l’uomo
    Conte sveglia ed un po’ di coraggio !!

  111. Nell’ Ajax giocano Dusan Tadic e Mario Neres: sono tremila volte meglio di Eriksen

  112. Mi spiace cadere in queste trappole, ma “a caldo”, dopo una partita così, i primi pensieri sono sempre per i due ex gobbi che mi devo trovare vestiti in nerazzurro: nessuno dei due ha ancora capito la differenza tra essere con noi o vestire i panni a strisce senza colori? al primo spero sia chiaro che i rigori a noi non li regalano (né li regalavano all’epoca) e all’altro che a noi i falli (nel dubbio) li danno sempre contro. Con ammonizione.
    Detto questo, che poca voglia di fare ragazzi…un secondo tempo imbarazzante..

  113. Appena visto che il borussia sta vincendo, pensandoci meglio non vorrei andare a madrid trovando un real a 0 punti, già quest’anno gli arbitri si stanno dimostrando stronzi anche fuori dall’italia, figuriamoci con la gobba d’europa che ha (avrebbe) bisogno disperato di vincere…

  114. Si denny penso anche io che l’ideale per noi sarebbe um bel pareggio stasera xche arrivare a Madris con loro a zero punti, quindi con partita della vita per loro immagino gia’ come va a finire.

    E cmq come detto anche da giardinero sopra temo tanto che potremo rimpiangere la partita di oggi

  115. Ne rimpiangiamo già due..

  116. @mareintempesta: purtroppo il borussia ha raddoppiato 🙁 ma facciamo gli scaramantici, nel 2009 facemmo 3 pareggi nelle prime 3 partite del girone e il barça perse in casa col rubin kazan (sgrat sgrat) poi, giacché siamo in tema, rinnovo l’appello a fortebraccio, lascia perdere il milan, urge concentrare i gufowatt (copyright Giorgio)

    • 🙂
      Lascia perdere… Cedo volentieri il copyright (lo so, mica e’ il vaccino per il Covid, ma mi piace fare un bel gesto…).
      E poi Fortebraccio e’ un artista eclettico : sembra assentarsi, a volte, poi colpisce. Implacabile. E ce l’abbiamo solo noi. Pensate un po’ se lo avessimo contro, brrrrrr…
      Mi piace pensarlo con un sorriso sardonico e un lampo negli occhi … “…io sono un esattore paziente, ma alla fine mi faccio sempre pagare… ” (cit.) 🙂

  117. Real pareggia al 92′
    Non so neanche se è un bene o un male. Forse meglio 2pt in meno ai crucchi.
    Mi chiedo:ci hanno negato due rigori in 2 partite di CL, cosa succederà a Madrid?

    • È un bene, sicuramente, anche per i 2 punti in meno ai crucchi… ma a madrid mi aspetto un arbitraggio tipo gobba-Inter del 98, firmerei per un altro pareggio

    • Però bisogna dire che il real sicuramente attaccherà e lascerà molti più spazi di quelli che abbiamo avuto nelle prime 2 partite, arbitri a parte sarei quasi ottimista (rumore di tuoni…)

  118. Guadiamola da questo lato:
    é la seconda partita che non subiamo reti, in quest’ultima neanche tiri in porta, a fronte di ben altro volume espresso, almeno per in tempo.
    C’è un po’ di ansia da recupero per un inizio di stagione, sia in campionato che in coppa, al di sotto delle aspettative ma obiettivamente parecchio sfortunato, riconosciamolo.
    E allora da qui ripartiamo, da zero gol subiti cercando di essere un po’ più concreti davanti risaliremo presto la china, la stagione é solo all’inizio.
    Nessuno sta facendo faville

  119. Io penso che sia ottimo questo pari in quanto come avete detto i crucchi salivano a 4 punti, sbagli con il Real ed eri ad alto rischio di uscire subito.
    Ora ce da sperare che tra tedeschi e ucraini si dividano i punti xche se una delle 2 ne fa sei nelle prossime 2 in pratica con il Real diventa una sorta di eliminazione diretta e oltre all’arbitro, certo, non dimentichiamoci il Real Madrid che non vorrei venisse sottovalutato che non saranno al top ma e’ uno squadrone mica da ridere, su questo non ci piove,hanno una rosa da urlo,saranno 2 partite mica da ridere, tanto che sono convinto che per passare dovremo al solito disperatamente vincere le ultime 2 con tedeschi e ucraini…

    Siamo sempre li….potevi essere bello tranquillo a 6, minimo minimo 4 ed invece solita qualificazione in bilico fino alla sesta sperando come gia’ detto di non avere i soliti rimpianti.

  120. Ci ha detto male. Passerà. Magari proprio a Madrid. Nulla è perduto, siamo ancora tranquillamente in corsa.

    Coraggio!

    P.s: Perisic per Lautaro non mi è sembrato l’ideale.