Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Nemannaggia Vidic

Bisognerebbe avere la luciditá di stringere la partita e di giudicarla così, in forma appena appena ridotta. Giudicare cioè gli 86 minuti che stanno in mezzo ai due istanti che ci costringono a stare un po’ così, col muso lungo, la bocca storta e il culo quadro. Dunque, proviamo a eliminare da Palermo-Inter lo sciagurato impappinamento di Vidic al quarto minuto, e fischiamo la fine prima che Osvaldo inzucchi il pallone e un portiere brizzolato giustifichi con un solo gesto il suo ingaggio annuale. Se Vidic non si fosse incartato come un bambino dell’asilo, che partita sarebbe stata? E se invece Osvaldo avesse segnato, adesso saremmo qui a bere birre e a salutare il terzo posto felici come delle pasque e dimentichi degli smoccolamenti  di un’intera partita?

image

In mezzo – in mezzo a questi due eventi per noi sfortunati – ci sono stati reti annulate (una ingiustamente, ma anche il Palermo avrebbe da ridire), gol sbagliati (almeno un paio, ma anche il Palermo ha preso una traversa) e al secondo ma anche mi rendo conto che tutta questa grande differenza con il Palermo non c’è stata: conclusione amarognola giá sperimentata la sera di Torino-Inter.

Mazzarri stasera ha fatto addirittura cose contronatura: passare alla difesa a quattro, mettere tre punte, togliere un difensore e far entrare un centrocampista offensivo. Insomma, non gli si può rinfacciare di non aver tentato di vincere la partita (cosa che la squadra ha provato sistematicamente a fare nella prima mezz’ora della ripresa). Magari, quello sì, gli si potrebbe chiedere conto delle scelte della formazione iniziale, dell’orripilante primo tempo, del ritardo nel mettere mano a una partita che ci vedeva in difficoltá con il Palermo, mica il Real Madrid.

Il gol che non prendevamo mai ce lo siamo fatti da soli. E il gol che ci avrebbe stoltamente fatti rotolare in salotto farneticando di tabelle scudetto ce lo ha negato una falange di Sorrentino. In mezzo, in mezzo a queste due sliding doors, c’è ancora una mezza Inter che non sa bene chi è e dove cavolo sta andando.

share on facebook share on twitter

301 commenti

  1. Nella narrazione dei fatti c’è una piccola incongruenza. Il presunto gol annullato al Palermo è frutto di un fallo, quello nostro è frutto di quello che tutti sappiamo. Solo questo conta come ‘fatto’ decisivo, il resto sono solo opinioni, per quanto rispettabili e legittime. Anche nell’anno del triplete riprendemmo per i capelli piú di una partita giocata male, non dimentichiamolo. Solo che quegli uomini non li abbiamo piú. E non è colpa del nostro attuale allenatore.

    • in realtà c’è anche da aggiungere che il gol di Belotti non è “annullato” perchè prima del tiro c’era già stato il fischio. Tutto da dimostrare che avrebbe comunque segnato (Handa infatti si disinteressa di tutto, appunto perchè l’arbitro ha fischiato). Posso solo aggiungere che Mazzarri avrà anche tentato di vincere la partita con i cambi di uomini e assetto tattico, ma secondo me era poco azzeccata la formazione iniziale nonchè l’atteggiamento mentale. Solito problema avuto in passato e che avremo presumibilmente anche in futuro con le squadre che si chiudono in 11 dietro la linea della palla e giocano prevalentemente sulle ripartenze.

  2. Da un giocatore esperto come Vidic non si puo aspettare un errore così grossolano. Sarà mancanza della giusta concentrazione? Forse puntare su un giocatore a fine carriera non è la scelta giusta. Certo il suo errore ha condizionato l’incontro.

  3. Quinti, quarti di finale di Europa League, e semifinale di coppa Italia.
    Questo è il nostro anonimo destino di quest’anno.

  4. PROPORZIONI

    (TORINO-INTER 14/15):(PALERMO-INTER 14/15)= (INTER-CATANIA 13/14):X

  5. Mi inserisco anche io nella polemica “risultato-gioco”.
    Ammetto di non aver visto la partita ieri, quindi il mio è un discorso generale e non specifico riguardo ieri.
    Ho sempre pensato di avere il diritto di vincere e portare a casa i tre punti se gli eventi della partita lo consentivano pur al termine di una partita giocata male. Ed ho sempre pensato di dovermi incazzare con l’arbitro se ciò non avveniva per sua causa. Quindi non condivido il pensiero di Internazionalista sul “non mi sento di prendermela con l’arbitro”. Se il gol c’era, tu dammelo. Al resto ci penserò poi.
    Per contro, il risultato non può essere la foglia di fico che copre sempre la prestazione. Perchè giocando male saranno comunque più le partite in cui non raccoglierai punti di quelle che sfangherai.
    Quindi indipendentemente dal furto arbitrale o meno ritengo che le considerazioni sulla prestazione della squadra possano essere fatte.

    Infine, concordo che se Vidic fa la cappella la colpa non sia di Mazzarri.
    Però le responsabilità su formazione e cambi sono sue. Per fare un esempio: Este diceva che Osvaldo in pratica faceva il trequartista e non la seconda punta. E’ colpa di Mazzarri se è stato lui a dirgli di tenere quella posizione. Ma, piaccia o no, è colpa di Mazzarri anche se l’idea è stata di Osvaldo e lui non ha preso provvedimenti. Perchè dal richiamo alla sostituzione aveva gli strumenti per sistemare le cose e non lo ha fatto.

  6. erano due partite da vincere e siamo d’accordo, una squadra forte sul serio le avrebbe vinte e siamo d’accordo, ma per avere 9 punti sarebbe bastato darci il rigore su Icardi col Torino (più netto di quello avuto contro) e non annullarci un gol VALIDISSIMO sempre di Icardi ieri sera. Se le stesse due partite le avesse giocate il BBilan, i 9 punti li avrebbe sicuramente … ci scommetto quello che volete.

    • recriminazioni legittime per carità, ma nn nascondiamoci dietro all’arbitro.
      il fatto è che facciamo cagare, siamo lenti nell’impostazione dove facciamo solo passaggi orizzontali facendo riposizionare e compattare gli avversari per cui siamo obbligati a ripartire da ranocchia e j.jesus (paura) con rischio che se fanno un liscio spalancano il contropiede agli avversari.

      e diciamocela tutta, Osvaldo ha sbagliato il controllo(ieri li ha sbagliati tutti,speriamo torni in forma presto el trenza) che è rimpallato sullo stinco di uno del palermo arrivando a kovacic. se nn c’era sta cosa col cacchio che segnavamo.

      al momento siamo solo kovacic e 10 pedalatori. ci sono squadre che fatte cosi riescono anche ad ottenere dei risultati (verona docet),ma in questi casi devi avere anche un buon manico che dia una identità alla squadra che sappia cosa fare. a noi manca anche questo.

  7. se ci avessero dato il golletto di icardi avremmo portato a casa i 3 punti, ma la cosa da affermare come assioma è che non è obbligatorio schierare guarìn perché non lo vuole un cazzo di nessuno

    i limiti degli esterni li conosciamo, quello c’è e Dodò non può giocare sempre, ma una mediana pippone-ragazzotto che gioca a nascondersi contro il centrocampo di fabbri di quelli là non è presentabile neppure in questa serie A

  8. Riposto qua che mi preme dar risposta, nello specifico ai due nino, quello numerato e quello liscio.

    Io son convinto che alla rube convalidavano i due nostri e pure quelo del palermo. Sul primo staccano in 4, laregola è di non fischiare nel dubbio, perciò vorrei sapere che metro ha applicato il guardalinee per non aver dubbi circa l’influenzache osvaldo ha avuto sull’azione. Il secondo è regolare tuttala vita, come pure quello del palermo con cui credo si sia compensato l’errore contro. Avesse disimpegnato ranocchia come nagatomo apriti cielo,ma per qualche perversa ragione il nippo è portato in palmo di mano perciò gli si concede tutto.

    Chiusa la parentesi gol annullati, lasciatemi dire una cosa.

    Ognuno esprime il suo malcontento citando nello specifico gli aspetti tecnici che non convincono

    Per quale cazzo di ragione devono arrivare i soliti geniacci a dirci che odiamo, che siamo prostitute intellettuali, etc.
    Un conto fosssimo lì a dir soloche facciamo schifo. Ma qui stiamo elencando nello specifico ragioni tecniche.

    Imparate a guardare una partita di calcio, a leggerla, altrimenti fate più bella figura a stare zitti.

    Siete tali e quali i gonzi, non cambia nemmeno una virgola. Anzi, quelli si scoglionano anche prima di voi, si può dir siate più gonzi dei gonzi.

  9. Ah, io su Vidic non getto alcuna croce. Sbaglia al 3 Min di gioco. Avevi 87 minuti, più altri 6 totali di recupero, per invertire il risultato. E lo stesso Vidic non ha più sbagliato nulla dopo quell’errore.

    Trovo molto più grava fare una sostituzione che inverte a nostro svantaggio l’inerzia della partita. Senza il cambio jj/Hernanes l’avremmo vinta quasi sicuramente, e se così non fosse stato allora sì che potevamo recriminare su sfortuna e altro.

    Ma se metti la pistola in mano al tuo assassino non è lui a ucciderti, sei tu che ti suicidi.

    • Certo che l’impatto di Vidic nel nostro campionato e di quelli di ricordare:
      Due partite, un rigore contro inesistente, un’espulsione inesistente e un gol da posizione regolare annullato per fuorigioco … andiamo bene.
      Mi chiedo cosa succederà nella prossima partita?

  10. Considerazioni su ieri:
    – primi 20 minuti paura, annichiliti dal palermo e dal suo pressig…dietro panico totale con lanci a nessuno (in realta non erano lanci, ma il pallone scottava così tanto nei piedi dei 3 centrali che la calciavano via per libersene il prima possibile);
    – il resto del primo tempo è stata la solita partita della solita inter di mazzarri: ritmo lentissimo, passaggi solo orizzontali, gli altri che si bevevano un cappuccio finchè la palla non gli veniva direttamente recapitata da uno dei nostri e loro in velocità con 2/3 passaggi in verticale arrivavano al alimite della nostra area;
    – secondo tempo decisamente meglio con il gol che sembrava nell’aria, almeno finchè il genio non ha avuto l’idea di togliere l’unico che stava giocando a calcio (anche guarin, seppur confusionario e pasticcione, ha fatto buone cose), e ha rimescolato così tanto le carte in tavola che il palermo ha ripreso coraggio e rischiato di vincere;
    – male icardi e osvaldo, poco mobili e non in grado di tenere un pallone per far salire la squadra, malissimo hernanes nemmeno lontano parente del giocatore visto i primi 2 anni alla lazio;
    – gol di icardi regolarissimo, però il palermo ha giocato nel complesso decisamente meglio e ha avuto pure più occasioni da gol. Anche avessimo vinto non sarei certo entusiasta della squadra.
    Ribadisco che al di là del modulo ad 1 o 2 punte (con 2 è meglio, ma non è fondamentale) conta decisamente di più il ritmo e l’atteggiamento della squadra: se è quello del primo tempo non si va da nessuna parte e già il 5 posto sarebbe un obiettivo non facile da raggiungere.

  11. Kalle, oltre a kovacic abbiamo Icardi che è il bomber del futuro dell’Argentina. Però è un centro avanti, se il centrocampo non lo supporta e il compagno di reparto è in serata no difficile che possa sbrogliarla. In compenso lo metti in una squadra che giri un minimo e ti fa 30 gol, sia da rapace che da fuoriclasse.

    non è Palacio che ti fa sa fare reparto solo, essendo sia più mobile che più intelligente di marito . E a proposito di Palacio, ho paura che l’errore in finale mondiale non l’abbia ancora smaltito. Spero ciò accada in fretta perché rodrighetto mio è l’unico che può venire a cabaret le castagne dal fuoco.

    • Ammazza! E chi lo sapeva che qua si sarebbe incontrato uno scienziato della tecnica pallonara come il qui presente. Io, a dir la verità, immaginavo che uno che si presenta con il tuo nick fosse più aduso ai giornaletti per tredicenni tipo gli Zagor o i Capitan Miki di mia adolescenziale memoria che non i Sacri Testi stampati dalle parti di Coverciano. Ma la vita è bella perché è varia e non finisce mai di stupirti, soprattutto nella scoperta di risibili saputelli di strategie e tattiche calcistiche; anche se queste ultime sembrano più che altro apprese su Bignamini trovati, nella confusione delle feste di piazza, sulle bancarelle dei mercatini a prezzo economico ed esibite ancor più alla rinfusa, come viene viene, alla stessa maniera delle idee affastellate possedute nella mirabile testa d’uovo in questione.

    • Ora che hai provato a supercazzolare sei convinto di aver portato valore alla discussione? O hai solo confermato cotanta gonzaggine?

      Non ti dico a chi devi dare della prostituta perché non voglio essere offensivo. Di certo non a me né ad altri solo perché siam meno gonzi di te.

      Per inciso, Coda di Lupo è uno dei testi più enigmatici di Fabrizio De Andrè, se tu a 13 anni l’avevi già capito ti faccio i miei complimenti.

      Sull’argomento, magari prova a rispondere nel merito delle considerazioni tecniche che stiamo facendo. Se di tutta risposta ci dai della puttana senza nemmeno prendere i considerazione quanto detto, cosa ti aspetti?

      Ad esempio, prova magari a spiegarmi perché il cambio modulo in corsa non avrebbe incanalato la partita a favore del palermo. Se non hai la risposta stattene zitto che fai più bella figura anziché venir qui ad impartirci lezioni di tifo, non richieste ad un gonzo come te.

    • Proprio il fatto che me ne stia zitto su cose che ritengo di non conoscere e di padroneggiare mi concede l’autorità che manca a quelli presuntuosi come te che altro che supercazzolano su argomenti di cui manco hanno idea. E lascia stare gli insulti gratuiti e scoordinati, anche se solo ipotizzati, che danno la misura della qualità delle tue argomentazioni.

  12. Prima del gol di Kovacic ero convinto di assistere ad una replica del primo tempo contro il Dnipro…

    Con la differenza che ieri sera c’erano le due punte + Guarin che spesso andava a fare l’attaccante esterno destro, oltre a Kovacic che spesso saltava l’uomo ma poi non aveva nessuno a cui appoggiare la palla o fare assist vista l’immobilità dei 3 la davanti, infatti il gol è nato grazie al giocatore del palermo che gli ha restituito il pallone…

    Nel secondo tempo, dopo il tentativo di autogol di JJ, abbiamo preso in mano la partita e francamente anch’io non ho capito la necessità di cambiare modulo…

    Ma come dicono alcuni ben pensanti, Mazzarri non è un masochista ed anch’io, per il bene nostro, ci voglio credere…però i dubbi stanno prendendo sempre più il sopravvento.

    Il gol di Icardi era regolare e forse grazie a quello avremmo anche vinto, però questo non ci deve far dimenticare la prestazione nel primo tempo ed il totale sbandamento della squadra dopo il cambio di modulo.

  13. buongiorno e ben ritrovati a tutti.

    volevo dire due cose, visto che ieri ho guardato la partita.

    è vero nei primi 15-20 minuti palermo superiore, poi fino
    agli ultimi dieci di partita mi è sembrato che ci fosse grosso
    modo solo l’inter, seppur senza risultare mai schiacciante.

    non sono molto d’accordo sulla considerazione che sia stato
    il cambio jesus-hernanes a far perdere efficacia all’azione, anzi
    in mezzo a quel centrocampo di fabbri più piedi e cervello metti,
    meglio dovrebbe essere, specie se gli avversari hanno una sola
    punta.

    in generale trovo che ci sia un pò troppa severità nel giudicare
    la squadra. forse non guardate molto le partite delle altre, ma
    tolte juve e roma siete per me, e non sto gufando, i favoriti per
    il terzo posto. poi non so, sarà una magra consolazione e tutto
    quello che volete, ma è palese che dopo tre anni un pò così siate
    in netta risalita, come progetti della dirigenza e qualità complessiva
    della rosa.

    cioè un pochino di ottimismo senza che sfoci nella gonzaggine
    per carità, io al vostro posto lo avrei. mica avete fatto un mercato
    di parametri zero con le solite trenta mezze punte millantando progetti gggggiovani per poi vendere l’unico giovane già da corsa per la serie a
    per un piatto di lenticchie.

    • Il Milan è palesemente più sgangherato, ma temo che farà più punti di noi.

    • “non sono molto d’accordo sulla considerazione che sia stato
      il cambio jesus-hernanes a far perdere efficacia all’azione, anzi
      in mezzo a quel centrocampo di fabbri più piedi e cervello metti,
      meglio dovrebbe essere, specie se gli avversari hanno una sola
      punta.”

      L’idea di mettere un centrocampista in più, togliendo un difensore, non era un idea sbagliata…quello che non ho capito è perchè farlo nel momento in cui la squadra stava dominando.

      Ma quello che mi ha preoccupato è stato lo sbandamento della squadra, che non ha più prodotto azioni d’attacco, risultando inesistente a centrocampo e soprattutto in almeno due occasioni abbiamo rischiato di prendere gol, con il tanto bistrattato Ranocchia che in più di un occasione è andato a fare il terzino, chiudendo gli spazi la dove ci doveva essere Naga…

      Ho avuto come la sensazione che la squadra non sia ancora pronta per passare al 442 o al 433(quando è entrato Palacio) e, francamente, in un campionato come la serie a (anche se in decadenza), mi sembra una cosa alquanto grave, non perchè il 352 sia da evitare come la pesta bubbonica, ma perchè una squadra che vuole lottare per le prime posizioni deve essere in grado e pronta, in qualsiasi momento, nel cambiare modulo se il suo allenatore dice di farlo, sempre che lui stesso sia totalmente convinto delle decisioni che prende.

  14. Gol regolarisdimo di Icardi…bene…
    Se avessimo vinto non sarei entusiasta nemmeno io del gioco…ma sti cazzi…me ne sarei fatto una ragione…

    • ma anch’io caro nino!!! il calcio è forse l’unico sport dove è possibile vincere anche giocando peggio degli avversari (nel basket o nella pallovolo è invece quasi impossibile)….come dicevi tu anche negli d’oro è capitata di sfangarla pur giocando male o non meritando….però erano episodi o brevi momenti all’interno di grandi campionati, con mazzarri (e non parlo dei 2 campionati precedenti per decenza) è l’esatto opposto: le ottime o buone partite sono episodi all’interno di una mediocrità di gioco assoluta da 1 anno a questa parte. è una “discreta” differenza…..

    • nino, mi raccomando, abbi cura di non perdere l’occasione di abbeverarti a quella prosperosa e generosa fonte di sapienza calcistica qui rappresentata dal nostro esimio censore di qualche commento addietro che non ha potuto dare completamente sfogo alla frustrazione accumulata dopo che i suoi idoli della comunicazione lo hanno informato che un altro torto incontrovertibile era stato commesso ai nostri danni, costringendolo a ripiegare sulle sue colte disamine tecnico-tattiche a cui volentieri tutti noi attingiamo per aver sempre più chiare le soluzioni da dare alle difficoltà in cui si dibatte la nostra squadra.

  15. ehm non posso rispondere al commento di flavio mucci, come faccio clicco rispondi sul mio? bo..

    comunque, come possa arrivare il milan prima dell’inter non me lo spiego, se non nel caso succeda che buttate la stagione in modi impensabili.

    abbiamo (il milan) una difesa penosa a cui si cerca di porre rimedio con un centrocampo di pedalatori, più almeno uno dei due esterni bassissimo in fase di non possesso. quindi difendiamo in nove e via di ripartenza. ha funzionato con lazio e parma, ma credo che il giochino finirà presto. quando abbiamo la palla, vedere impostare de jong o muntari o zapata è un’esperienza penosa.

    da voi vedo, che piaccia o no agli esteti, una solidità difensiva superiore, che fa vincere molte più partite dei ghirigori di menez. un attaccante che messo nelle giuste condizioni va liscio sopra i 20 ogni anno (icardi), il miglior portiere della serie a per quanto mi riguarda.
    si, qualcosa sugli esterni va fatta, però davvero se le cose che vedo le vedete pure voi, allora tutto il problema gira intorno al mister, cosa che per me è un falso problema, come ho avuto modo di dire già in passato.

    • Si, avresti dovuto cliccare sul tuo, però devo dire che non è molto chiara questa cosa.

      I lavori sulla nuova piattaforma continuano, questo aspetto delle risposte ai commenti è stato preso in considerazione e sarà reso più intuitivo.

    • Con la tipologia di squadre di questa serie A e i 3 punti conta di più vincere e perdere che pareggiare e pareggiare. Per questo penso che il Milan perderà molte più partite dell’Inter che però ne pareggerà moltissime anche con squadre di livello inferiore.
      Purtroppo ci sono in giro troppe squadre “ostiche” “che non ti fanno giocare” (tranne una).

    • Il mister sarà pure un falso problema, ma se, come dici anche tu, abbiamo il miglior portiere della seria a, un’ottima difesa, un attaccante da 20 gol e, aggiungo io, un 20enne che da quando c’è Medel, inizia a far vedere di cosa è capace perchè non deve preoccuparsi di fare la diagonale…allora perchè continuiamo a fare fatica con squadre come Torino, Dnipro e Palermo ?

      Come accadeva anche nella scorsa stagione…

    • Tra noi e voi ci sono almeno 10 punti, che simulazioni ed arbitraggi compiacenti colmeranno e anzi vi faran pure chiudere davanti. Per ora siamo a due su tre rubate, noi due su tre in cui siamo stati derubati, e in più avete provato a fregare anche nella terza ma è andata male solo perché davanti avevate ladri peggiori. Ma tranquillo che già martedì sera ti impacchettano i 3 punti se non riuscite a prenderveli da soli.

      Per rispondere a chi ti ha risposto devi far rispondi al tuo stesso commento, proprio come avevi ipotizzato.

      In linea di massima la tua considerazione su jj/hernanes è giusta (vedi nino, questo è parlare di calcio, non i tuoi slogan conditi da attacchi personali), ma come ha gia replicato bellins l’insensatezza è il momento, in cui si stava domando ed eravam li li per andare in gol. Lasciavi modulo intatto rimpiazzando osvaldo con palacio e al 90% era vinta. E il modulo da lasciare intatto era proprio quello favorito da wm, non imposto da presidenti invadenti che il mister ferca di eludere alla prima occasione utile (suona familiare?))
      Questo è proprio l’aspetto che non mi spiego.

      Al netto ovviamente di gonzi interisti ch4 non guardan le partite e vengon qui a predicare.

    • @bellins

      non c’è un’equazione perfetta che spieghi sempre tutto, perchè a volte un difensore come vidic fa una minchiata gigante, a volte non ti danno un rigore sacrosanto (ho un pò di timore a iniziare il discorso arbitri), a volte giochi semplicemente meno bene di quanto potresti. c’è poi un aspetto che viene sempre sottovalutato, in campo trovi pure un avversario che non è detto ti permetta di fare ciò che vuoi, che hai preparato in settimana, ecc ecc.

      l’inter attuale non ha ancora la qualità per dominare come fa ahimè la juvemerda.

      pure la roma mi risulta che contro l’empoli abbia faticato abbastanza, solo che ormai ha un credito di fiducia per cui si vabbè, ma ha vinto uno a zero.

      e parimenti potrei girarti il ragionamento, contro il sassuolo nessuno riesce a vincere sette a zero, per dire.

      cioè mo non vorrei passare come l’avvocato difensore di mazzarri, però mi pare un pò presto per votare si a un calcio nel culo

    • @wolf
      senza polemica, me la posso segnare questa cosa che gli arbitri ci faranno arrivare davanti a voi?

      io dico di no, poi chi perde magari offre da bere 🙂

    • @the gonzman

      Non ho mai gridato MazzarriVattene, anche se nella scorsa stagione dopo che ha confessato candidamente di aver impostato la partita contro la bjuve con l’ 1 vs 1, ci sono andato molto vicino…

      Detto questo, in questa campagna acquisti, ha ottenuto giocatori con le caratteristiche da lui richieste, ma continua a fare esperimenti cambiando modulo ad ogni partita e adesso anche radicalmente a partita in corso, quando non ce n’era assoluto bisogno…

      Gli arbitri la smettano di danneggiarci, i giocatori la smettano di fare cappellate ed inizino a correre di più (come se la colpa fosse solo dei giocatori e non del preparatore), ma anche il mister inizi a dare un gioco a questa squadra ed un modulo fisso senza cambiarlo ad ogni partita.

  16. ieri sera, dopo avere visto la partita mi chiedevo cosa potessero mai scrivere gli anti Mazzarri del blog in merito a quello che ha fatto, in quanto in una sola partita ha esaudito tutti i loro desideri.

    ha messo in campo le due punte, ha dimostrato quel coraggio che mai ha dimostrato inserendo prima Dodo, poi Hernanes (qui cambiando anche modulo in corsa) e alla fine ha messo in campo la terza punta, imitando il suo illustre predecessore nell’assalto all’arma bianca a lui caro per vincere certe partite che non si schiodavano dal pareggio, per cui c’erano tutti i presupposti che almeno questa volta l’avrebbe sfangata e le critiche le avrebbero prese altri.

    per cominciare Vidic, che se lo stesso errore l’avesse fatto Ranocchia l’avrebbero degradato sul campo con tanto di cerimonia e tolto i gradi di Capitano con disonore, ma essendo Vidic oramai un’icona indiscussa solo per i suoi gloriosi trascorsi non si può, e difatti solo marginalmente è stato tirato in ballo, avendo avuto la squadra 87 minuti di tempo per recuperare, come se tutte le partite dovessero cominciare con un gol di penalità che tanto il tempo c’è.

    poi quelle più grosse e giuste indirizzate nei confronti dell’arbitro che ci ha annullato due gol sacrosanti per delle interpretazioni soggettive del fuorigioco che sono interpretate volta per volta a seconda del nome delle squadre che ne sono coinvolte.

    e invece un cazzo, le critiche se le è prese ancora Mazzarri che al solito ha sbagliato tutto in quanto qui gli Interisti sono troppo onesti e giusti per cadere nel tranello del tifo incondizionato e sanno distinguere, a differenza dei gobbi e dei gonzi, quale è la verità e quindi giusto così.

    e allora buon proseguimento a farvi prendere per il culo, perchè invece io sono incazzato come una biscia e non me frega un cazzo ne di difendere Mazzarri ne di essere buono e giusto, perchè fintanto che si è buoni e giusti solo noi di strada ne faremo poca.

    tra parentesi c’è una bella differenza tra un gol annullato e uno segnato dopo il fischio di un arbitro, dove tutti si fermano tranne quello che tira e che dovrebbe essere ammonito proprio per non dare adito a dubbi sui tempi del fischio, perchè se lo hanno sentito e si sono fermati i nostri doveva sentirlo e fermarsi anche l’attaccante del Palermo, invece di fare le scene del cazzo che ha fatto insieme al suo allenatore.

    poi se qualcuno dei nostri, onesto e giusto, non ci ha visto niente di che al contrario dell’arbitro, è un problema suo in quanto il Naga la palla gliela ha presa e quando sta per rinviarla l’attaccante lo tira giù con una manata sulla spalla, che qui si è vista bene, al contrario di quella immaginaria di Vidic su Quagliarella, e se la si vuole minimizzare per il solito motivo di essere giusti ed onesti fino all’autolesionismo lo si può fare, ma non si pretenda che tutti si comportino da pirla ciechi, perchè è questo che si chiede.

    il Mou affermò di non essere un pirla, Bagnoli prima di lui disse la stessa cosa ai giornalisti.

    cerchiamo di ricordarcelo ogni tanto e fare quadrato, quando a farci passare di nuovo per dei poveri pirla, a cui si può fare e digerire tutto, lo fanno in maniera evidente.

    • Continui a non leggere ciò che alcuni di noi scrivono…

      Liberissimo di farlo, ma prima di giudicarci abbi almeno la compiacenza di leggere e/o capire ciò che scriviamo…grazie.

    • Corso, i Sapienti adesso ti obietteranno dottamente che, se è pur vero che Mazzarri ha schierato più attaccanti che difensori, lo ha fatto in modo confuso e approssimativo, ed è per questo che non s’è raggiunto il risultato. Se posso aiutarti a ‘capire’: fa’ conto di stare a guardare un videogioco con gli ostacoli che, di volta in volta, si frappongono fra te e l’obbiettivo. Questo è, purtroppo, il modo di pensare di chi è ‘contro’ a prescindere, e non c’è nulla da ragionare. Non c’è alternativa al preconcetto.

    • sottoscrivo al 100%, finalmente un commento da interista!!!

      sennò, in pieno delirio masochistico, possiamo anche rimpiangere prove tv e squalifiche, stranamente (per ora) ancora mancanti quest’anno

  17. bellins

    se la tua osservazione è rivolta a me ti rispondo dicendoti che il mio commento è generalizzato a diversi commenti che ho letto e non a uno in particolare…

  18. Minchia Wolf, oggi è il tuo giorno.
    Pure del pirla cieco ti sei preso.
    Ti manca solo gnappo e per oggi hai fatto il pieno.

    Comunque una notazione tattica la faccio anche io.
    Quando si dice “le due punte” non è che lo si dica perchè tuismeglcheuan.
    E non lo si intende, sempre per essere precisi, nell’ottica del disegnino prepartita. Si intendono i compiti e le istruzioni date ai giocatori.
    Se i giocatori queste istruzioni le svolgono male il compito dell’allenatore è porre rimedio. Come dicevo prima, se Osvaldo stà facendo male la seconda punta devi cambiare qualcosa (lo sostituisci, sotituisci Icardi ed avanzi lui, metti dentro un’altro e passi ad un attacco a tre). Se non cambi nulla devo presupporre che come vanno le cose ti vada bene perchè è quello che vuoi.
    E aggiungo, se è vero (ripeto, mi sono perso la partita) che ad un certo punto stavi mettendo sotto il palermo con un certo modulo a me stà benissimo che prosegui su quella strada anche se il mio modulo preferito è diverso.
    Ma, soprattutto, se stravolgi la squadra ed il risultato peggiora, significa che non avevi capito perchè le cose stavano andando bene. E se procedi per tentativi, scusami, ma io mi preoccupo.

  19. Giusto una cosa simpatica (mi pare solo accennata per la maggior libertà che ha Kovacic): ma ‘sto Medel? Che me ne dite? Possiamo esserne soddisfatti?

    Altro che gattuso de noantri: a me pare bravo nell’interdire, incazzoso il giusto, e con una bella mira per i lanci (quando li fa, ovvio).

    E comunque, il bambino sopra citato… niente male nemmeno lui.
    Giusto per quanto noticina anche speranzosa.

  20. Wolf, non fare caso a uno con la salivazione abbondante non appena legge i miei commenti.

    non mi permetterei mai di darti del pirla, cieco o no.

    del pirla lo do’ tranquillamente in faccia senza bisogno di metterci l’Inter di mezzo e senza scuse a chi per primo mi offende, ma non è mai stato il tuo caso che sei uno dei pochi che quando non si trovano d’accordo con me non sminuiscono quello che dico ma argomentano le proprie osservazioni senza sminuire o disprezzare le mie.

  21. Non ho rivisto l’azione, mi sembrava che sul secondo gol annullato D’Ambrosio fosse in fuorigioco al momento della battuta della punizione, mi dite che era regolare

    prendo atto:

    di male in peggio. I problemi si sommano mica si risolvono, vuol dire che la società dovrebbe farsi sentire e, ad oggi, non lo ha ancora fatto.

    Rimane che anche all’Udinese hanno tolto un gol, eppure è davanti a noi avendo già giocato con Juve e Napoli.

    Ad ogni modo, niente, per voi il problema non è tecnico? Rispetto la vostra opinione.
    Però, nessuno me ne voglia, resto della mia opinione:

    questo modo di giocare non mi piace.

    Non è che se metti Osvaldo e levi Hernanes puoi dire che hai messo le due punte, poi Osvaldo deve effettivamente giocare da punta, altrimenti hai solo snaturato per l’ennesima volta le caratteristiche del giocatore

    (e infatti, guarda un po’, Osvaldo ieri ha giocato male).

    E, tra l’altro, il fatto che con la difesa a 4 ci abbia fatto soffrire con le due punte, è un’aggravante, perché significa che è uno schema che non è rodato, mentre con quello classico non produciamo gioco.

    Poi, vabbè, capisco che difendere questo modulo faccia molto very bauscia style, che è molto cool

    e allora è tutto ok, avanti così che si va a meraviglia.

  22. …ah…e menomale che tavecchio e’ interista…

  23. Este,

    secondo me per analizzare senza pregiudizi la partita di ieri avreste dovuto dare importanza a tutto e non solo al gioco, alla formazione o agli schemi proposti da Mazzarri.

    è una questione di equità che almeno dai tifosi dell’Inter mi aspetto visto che le terne arbitrali non la applicano mai.

    la prima cosa da dare importanza è l’errore di Vidic che ha messo la squadra nelle condizioni di giocare con il freno tirato perchè se ne prendeva un altro si comprometteva del tutto la partita.

    la seconda sono i gol annullati che per capire e spiegarci il perchè del fuorigioco attivo o passivo hanno dovuto sedersi a tavolino tutti gli addetti ai lavori senza arrivare ad essere certi di niente.

    questo già basta ed avanza per mettere in sottordine l’operato di Mazzarri perchè qui si entra nel campo dell’opinabile in quanto certe scelte sono giuste o sbagliate a seconda del risultato finale.

    se Osvaldo la mette dentro e il loro portiere non fa il miracolo di sicuro non avrei letto nessuno critica riguardo ai cambi, perchè anche il Mou rischiava di perderle negli ultimi minuti certe partite che stavamo pareggiando mettendo dentro nove attaccanti, ma Cruz o chi per esso, gli hanno sempre salvato il culo dalle critiche che avrebbe avuto se anzichè segnare uno dei nostri segnava uno del Lecce o di una squadra equivalente che stava pareggiando con noi.

    quando il Mou parlava di procstitusione intellettuale intendeva questo visto che anche voi tralasciate certi fatti per metterne in evidenza altri che vi fanno più comodo.

    sero tituli per le altre ma il culo a noi per una partita giocata male.

    sero tituli per Vidic e la terna ma il culo a Mazzarri sempre e comunque…

    • Non è questione di mettere in evidenza solo alcune cose che ci fanno più comodo (comodo a chi poi ?)

      cerchiamo solo di far notare, a mio avviso, che continuando in questo modo, con o senza gli errori arbitrali, con o senza le cappellate individuali, andiamo comunque poco lontani, rischiando di bissare il 5° posto della scorsa stagione, nonostante la fiorentina e soprattutto Benitez, facciano di tutto per farci sperare nel 3° posto…

      Contro il toro abbiamo fatto un tiro in porta, contro il Dnipro due, e ieri abbiamo regalato un tempo al Palermo, anche grazie a Vidic, ma anche grazie a qualcuno che ha pensato bene di far giocare Guarin ancora seconda punta, lasciandoci in inferiorità numerica in mezzo al campo…

      Questo è quello che ho visto, come ho visto che nel secondo tempo le cose sono andate meglio quando anche Guarin è stato riportato nel suo ruolo di interno, ma poi ha rimescolato tutto cambiando completamente modulo ed allora abbiamo rischiato di prendere gol in più di un’occasione, fino alla prodezza di Sorrentino.

  24. solo una cosa: un errore può capitare, mentre su ranocchia ci sono faldoni interi di minchiate, e anche ieri a 3 era insicuro ma a 4 non ci ha proprio capito più un cazzo

    capitano senza gradi nè coglioni

    • Quotissimo.
      Abbiamo dato il 23 e la fascia a un calciatore mediocre (parliamo ovviamente di squadre di eccellenza, altrimenti ,come dicevo , per arrivare quinti va benissimo così)

    • tra l’altro fascia, fiducia e comprensione concesse a uno che minacciava di andare a far danni alla giùventus, peraltro l’unico modo che ha per rendersi utile alla causa

  25. Hanno arrestato Mazzarri per appropriazione indebita di panchina.

  26. Io sono sostanzialmente d’accordo con la disamina di Settore.

    Le partite sono così, fatte di episodi: errori dei giocatori (Vidic/Osvaldo) errori degli arbitri (abbastanza disonesti, in genere, nei nostri confronti).
    Sono gli episodi che possono farti felice o gettarti nello sconforto, come ieri e a Torino.

    Io ribadisco, però, che non me la sento di prendermela con l’arbitro di ieri e faccio notare che sì, ha fischiato su Naga ma se non lo faceva?
    Cioè se non lo reputava fallo quello lì?
    Cioè, se se ne fregava, come in altre circostanze gli arbitri hanno fatto con noi, e penalizzarci ulteriormente dopo che ci era stato annullato il gol di Icardi?
    E invece ha fischiato fallo al palermitano, che non era così scontato!
    E allora, che vogliamo dire? C’era il comblotto anche ieri?
    Francamente non credo.

    Detto questo rimane l’amarezza non tanto e non solo per il risultato, quanto per la nostra prestazione.
    Al solito.

    Posso essere contento di questo?
    No.

    Sono uno stronzo di interista che non si accontenta mai e critica solo?
    Non penso.

    In buona sostanza, mi togli Kovacic sul più bello, mentre stavamo attaccando e avevamo messo il Palermo un po’ alle strette, e alla fine mi metti una formazione scriteriatamente votata all’attacco senza nessuno in grado di rifornire i 4 attaccanti?!
    Visto che Hernanes la passava sempre indietro, Guarin come al suo solito inconcludente e pasticcione (avete visto dove ha sparato i suoi tiri? Pensate, hanno ritrovato i palloni alla Vucciria!) e dalle fasce non arrivava un cross degno di questo nome!
    Come gliela dai a Icardi la palla se non riesci a fare un cross manco se t’ammazzi?

    Ovvio, non tutta la colpa è dell’allenatore, ma la campagna acquisti non l’ha fatta insieme alla società?
    E la società quando pensa di comprare almeno un esterno forte in grado di correre, superare l’uomo e mettere un cross?

    Ora, sbagliate o no che siano queste critiche, credo però siano di natura tecnica e non preconcetti ad minchiam come qualcuno qui sostiene scioccamente.

    ps: ha ragione tagnin: ci teniamo sul groppone uno scarto che nessuno voleva e che bisogna far giocare di tanto in tanto per cercare di non svenderlo al prossimo mercato!

  27. “questo già basta ed avanza per mettere in sottordine l’operato di Mazzarri perchè qui si entra nel campo dell’opinabile in quanto certe scelte sono giuste o sbagliate a seconda del risultato finale.”

    è proprio qui che non sono d’accordo con te corso (così come con tutti i nino di questo mondo): in relazione alla partita di ieri le scelte di mazzarri sono e rimangono sbagliate anche se la capocciata finale di osvaldo fosse finita in rete. Anche perchè, diciamolo chiaro, non è con 3 punte e 2 centrocampisti offensivi abbiamo creato chissà quali problemi al palermo, sono andati più vicino al gol loro prima dell’occasione a tempo scaduto. Le mie sono opinioni, condivisibili o meno per carità, ma non fanno di me un “sapientone” o un “antinterista”…..con mazzarri siamo senza gioco da 1 anno e più, ma per alcuni è un problema minore, prima contano gli errori arbitrali (che ci sono e fanno incazzare, ma la squadra ha purtroppo problemi ben più grossi).

  28. Corso
    vabbè, ormai la mia idea è chiara, inutile ribadirla ulteriormente.

    Posso solo aggiungere che queste considerazioni possono avere un senso se stiamo parlando di una partita contro la Juventus, la Roma, la Fiorentina, il Milan
    allora sì, magari l’episodio può essere determinante.

    Ma contro il Palermo…
    (che, peraltro, non mi è sembrato irresistibile)
    Vidic ha fatto un errore, paragonabile ad un rigore sbagliato per l’attaccante, o la papera del portiere.
    E’ successo al terzo minuto. L’abbiamo pure raddrizzata nel primo tempo, perciò io sto freno a mano non ce lo vedo.

    A noi hanno annullato un gol, mi dite regolare, ok.
    Loro hanno preso una traversa e per poco JJ non si faceva un autogol.

    Quindi possiamo lamentarci del trattamento arbitrale, quello sì
    ma dire che avremmo vinto 2-1 grazie al gol di Icardi mi sembra pretenzioso

    perché se fosse andata 2 cm più giù quella traversa o Handanovic non fosse riuscito a sventare l’autogol di Jesus, eravamo 2-2 e punto a capo.

    Questo per dire che l’unico vero dato di fatto è che non riusciamo ad aver ragione di un Palermo neopromosso e, per ragioni che a me sfuggono
    preferiamo prendercela con Vidic dopo 3 partite

    piuttosto che col tecnico dopo una cinquantina di partite in cui le prestazioni soddifacenti si contano sulla punta delle dita di una mano.

    Anzi, lo facciamo passare come un piccolo incidente di percorso, paragonandoli a quelli che ogni tanto capitavano anche ai bei tempi.

    Boh

  29. non per contestarti sempre Internazionalista, ma la partita di ieri sera se c’è uno che l’ha giocata meglio delle altre volte questo è Guarin, e dei tiri che ha fatto solo uno è andato a finire dove hai detto tu, perchè un altro ha costretto il loro portiere ad una non facile parata nella stessa posizione in cui il nostro Handa si è fatto uccellare sull’errore marchiano di Vidic, ed un terzo è passato a dieci centimetri dall’incrocio dei pali.

    poi ha mancato una deviazione sotto porta su assist di Osvaldo arrivando in ritardo di un millesimo di secondo, ha quasi ammazzato uno che si immolato prendendosi una sua stangata sul fianco e ha partecipato al gioco molto di più anche di Kovacic che presumo sia stato tolto perchè ha avuto quell’infortunio in settimana e quindi forse non abbastanza pronto per i 90°, o anche per non rischiare di farlo infortunare più gravemente.

    questa ultima è solo una mia deduzione, ma i tiri fatti da Guarin e la sua prestazione sono fatti.

  30. Este, non me la prendo con Vidic, ma con voi che volete sempre vedere le cose in una certa maniera quando invece andrebbero analizzate tutte quante.

    io quello chiedo e niente altro, non ammettere che sì c’è stato un errore ma si poteva rimediare senza pensare allo stress di giocare da subito una partita in salita oppure di dire si gli arbitri sbagliano ma è più importante giocare bene.

    io chiedo invece di vedere finalmente una partita dove tutti fanno il loro dovere, giocatori, arbitri ed allenatore e poi dire le nostre impressioni.

    se per voi è solo uno che non lo fa io non ci sto, non che dica che non è vero, dico solo di allargare le critiche a tutti quelli che se le meritano e non dire che certe cose sono ineluttabili e solo l’allenatore non può sbagliare.

  31. Ah be’, in effetti ieri meglio delle altre volte.
    Le altre volte è stato sconcertante.
    Ieri in effetti ha fatto qualcosa di più, di cui però, alla fine della gara, non ce ne facciamo niente. Come al solito.
    E dire che era stato preso per spaccare il mondo.

  32. sempre a proposito di arbitri: per mercoledi sera con l’atalanta designato gervasoni (vi ricorda niente?)

  33. Per chi crede che le nostre siano solo critiche di comodo…

    Non so chi l’abbia scritto, forse anche lui sarà un pirla…ma giuro non l’avevo ancora letta prima di esprimere i miei dubbi sulla scelta di Mazzarri di cambiare modulo, quando stavamo “dominando”.

    http://www.fcinternews.it/in-primo-piano/la-difesa-a-quattro-va-in-tilt-al-renzo-barbera-inter-qui-mancano-i-terzini-164059

    “Non è stato sufficiente aumentare il numero di calciatori offensivi per creare danni alla retroguardia rosanero, anzi. È stata proprio l’Inter a rischiare maggiormente di subire il gol, con più di un’opportunità capitata a Vazquez, Dybala e Belotti. La maggior parte nate da zone che i terzini avrebbero dovuto presidiare meglio. ”

    ” Con le spalle coperte da un marcatore centrale, invece, i laterali vengono sgravati sia tatticamente sia psicologicamente e giocano con più sicurezza. Nonostante all’esterno venga considerata una delle soluzioni ai problemi di gioco dell’Inter, prima di essere riproposta va valutata attentamente, perché mancano in rosa gli interpreti fondamentali. Un allenatore e il suo staff devono cercare di impiegare i propri giocatori nei ruoli in cui riescono a offrire il meglio di sé. Pertanto, ad oggi, questa Inter sembra ancora nata per mantenere i tre difensori davanti ad Handanovic, la soluzione che ha dato maggiori garanzie finora. Le migliorie vanno apportate dal centrocampo in su, dove in trasferta, pur con le due punte, la squadra ha fatto fatica a costruire azioni degne di nota. “

  34. totocutugno

    per come la vedo il “gioco” può essere più che influenzato sia da un errore marchiano di un singolo giocatore sia da una prestazione sotto tono di alcuni giocatori o di tutta la squadra, e sia da decisioni avverse sbagliate, volutamente o no, della terna arbitrale.

    non ammetterlo si ritorna alla prostituzione intellettuale cui facevo cenno dove l’interesse a criticare Mazzarri sempre e comunque prevale su tutto il resto che per me conta molto di più di una sostituzione o da una formazione sbagliata opinabile , dal momento che queste non determinano con certezza un gol subito per un nostro errore o due gol regolari negati, o un rigore dato contro ingiustamente, o un rigore evidente a favore non assegnato o una espulsione per un semplice battito di mani interpretato nell’occasione nella maniera più irriguardosa possibile e quindi passibile di sanzione.

  35. bellins

    ecco, questa è la giusta disamina che da ieri facciamo anche noi qui, ognuno con le sue diverse sfumature ecc.

    Invece, per alcuni, si vuol mandare tutto in caciara col discorso sugli arbitri.
    Discorso che c’è, certo che c’è, ed incide a volte sul risultato (ieri non mi pare), e a lungo andare anche sul gioco, ma quello che non si vuol capire è che noi questo benedetto “GIOCO” ancora non ce lo abbiamo!
    Sono tre anni che non ce l’abbiamo.
    E quel poco che abbiamo è reso confusissimo da giocatori non da Inter e da allenatori anch’essi non da Inter.
    E io credo che tutto questo dipenda dalla gestione della nostra società, passata e attuale.
    Non vedo altri motivi, francamente.

    E’ questo che si critica vedendo le partite, prima ancora della prostituzione intellectuale, degli arbitri, delle cavallette, del terremoto, di mia zia…

  36. No, le vede solo lui.
    Gli altri non le vedono e se le vedono, son tutti scemi.
    Che gli vuoi dire, è fatto così.

  37. bellins

    so a cosa vuoi alludere e potrei farti la stessa domanda, ma si dà il caso che Internazionalista sa benissimo cosa intenda in quanto è uno di quelli che a volte preferisce fare altro, e non a torto secondo lui, dal momento che vedere l’Inter non si diverte più, mentre per me non è mai stato un problema guardarle sempre e comunque, per cui la mia battuta era indirizzata a lui e tu non c’entri un bellins.

    • “non c’entri un bellins”

      Mi piace la sottile ironia…perfino nino44, a stento, sarebbe riuscito a fare di meglio.

      Cmq, te l’ho domandato anche perchè Internazionalista mi ha citato e tu hai risposto al post…

  38. hai ragione Internazionalista, mi sono sbagliato, tu le guardi tutte, sono gli altri che vanno al cinema , a teatro ecc. ecc. piuttosto che guardare l’Inter.

    scusa, eh…

  39. No bè dai corso, l’errore arbitrale può influenzare un risultato (e anche questo è del tutto opinabile perchè ad esempio un rigore bisogna segnarlo e un gol dato o non dato può mutare l’atteggiamento successivo delle squadre in campo, senza alcuna certezza sul risultato finale…..a meno che l’episodio incriminato avvenga al 90′), ma non il gioco espresso: ieri abbiamo giocato peggio del palermo, così come giocammo peggio del torino e questo indipendentemente dal risultato finale (pareggio e/o nostra vittoria). Stesso discorso per l’errore marchiano di un giocatore, tipo vidic ieri: può influenzare il risultato finale, non il gioco. Con sto tizio non gochiamo bene ( aparte rare occasioni) ed è un adato di fatto, così come non giocava bene (perlomeno a me non piaceva) il napoli di mazzarri…..poi il risultato finale (3 posto) si potrà anche ottenere, ma con questo a lenatore non vedremo quasi mai giocare bene la squadra.amen,

    • totocutugno

      allora dimentichiamoci il ’98 Ronaldo e Juliano, dimentichiamoci il 2002 e Gresko, in quanto a tutto si può rimediare fuorchè a Mazzarri.

      dimentichiamoci anche di moggi, va là…

  40. corso

    io vado a teatro o a fare altro il giovedì.
    Ma la domenica no, guardo l’Inter!
    Non ti confondere.

  41. corso…….forse non leggi bene, si sta parlando di fattori che possono influenzare il risultato (e quelli che hai citato tu possono farlo), ma non la “qualità” del gioco. Tradotto: se fai cacare, fai cacare indipendentemente dal risultato finale della partita (vittoria o pareggio) e indipendentemanete da errori arbitrali a favore o sfavore!
    Il discorso sugli errori arbitrali e la loro influenza sul risultato finale, sui punti in più o in meno che possono determinare in classifica, ecc.ecc. lo avevamo fatto già in passato e non mi va di riaffrontarlo ancora.

  42. Mi pare che si stiano confondendo i piani del discorso. Va bene mettere in evidenza l’arbitraggio, la cappella di Vidic e altri episodi che possono influenzare anche pesantemente una partita, ma qui si tratta di capire se una squadra può ottenere alla fin fine un risultato utile (qualificazione champions, una coppetta a piacere) e la risposta a questo punto non può che essere negativa. Perchè? Del cosiddetto “bel gioco” a me non frega una mazza, il bel gioco è quello che concede poco o nulla agli avversari e crea occasioni per te, altrimenti le partite non le vinci. Ora, per sfruttare gente come Icardi od Osvaldo ci vuole una squadra che si muova in un certo modo, aprendo spazi nei quali le punte si possano inserire e all’occorrenza il traino dei centrocampisti consenta dei tiri dal limite.
    Se non hai Messi o Ronaldo è il movimento collettivo che ti permette di creare queste condizioni e questo è compito dell’allenatore, piaccia o no.
    Vedere un giocatore che fa quaranta metri palla al piede e poi la passa indietro può solo significare che chi non ha la palla è stato a guardare, non sapendo quale movimento fare. E anche qui se siamo allo stesso punto dopo un anno ci si chieda il perchè. Non si vede mai un esterno che riceva la palla correndo in avanti, che è l’unico modo per preparare un cross decente per le punte. Squadre anche di bassa classifica giocano spesso di prima perchè nell’uno contro uno vai via solo se sei molto più forte, ma per giocare di prima occorre sapere con certezza dove si trova il compagno smarcato. Sostengo da sempre che il calcio è un goco semplice giocato soprattutto da chi non ha la palla, che deve mettere in condizione il portatore di palla di avere più opzioni. Uno come Kovacic ha le qualità per mettere una punta davanti al portiere più di una volta a partita, a patto che questi movimenti vengano automatizzati durante gli allenamenti. Poi le partite possono anche andar male ma giochi a calcio. Io che sono malato di Inter le guardo lo stesso, ma vi assicuro che molti simpatizzanti che vogliono vedere una partita anche tifando per i nostri spesso cambiano canale.

  43. Quoto anch’io.

  44. Quoto anch’io alois, e aggiungo che quando parlo di GIOCO non parlo del BEL GIUOCO di cui, anche a me, frega poco o nulla.

    Il GIOCO è organizzazione, fare bene le due fasi, automatismi e schemi chiari, giocatori giusti nel loro ruolo che sanno ciò che fanno e stanno dove devono stare.
    Poi, una volta ripresa la palla, due passaggi in verticale e sei in porta.

    Io farei vedere più volte a Mazzarri, e a tutti gli altri allenatori, la partita di Madrid!
    Il Bayern ha fatto del BEL GIOCO, l’Inter ha giocato a calcio e vinto la coppa!

    Questo è il gioco.
    Per me.

    Di queste cose, all’Inter attuale, non v’è traccia alcuna.
    Dopo un anno e mezzo con lo stesso allenatore!

    n.b.: Certo (perché già mi immagino le risposte) non abbiamo quei giocatori lì, e non mi sognerei mai di metterli sullo stesso piano di quelli di oggi, ma appunto non stiamo parlando di vincere la Champions, ma soltanto di vedere una squadra che lotta per il 3° posto in campionato.
    Niente di più.
    E stiamo parlando di Inter, eh, non dell’Albinoleffe (con tutto il rispetto).

  45. vorrei precisare che io credo di capire e di leggere bene e non metto mai in dubbio le capacità degli altri di fare altrettanto, ma solo la loro correttezza nell’esporre i fatti in quanto io la vedo diversamente.

    il “gioco” viene influenzato perchè in campo ci vanno i giocatori che sono essere umani come tutti e quindi si possono innervosire e impaurire quando non sono messi nelle condizioni di parità nei confronti dell’altra squadra, sia per una decisione arbitrale ingiusta, sia per una cazzata di un loro compagno che li ha messi in condizioni di inferiorità, togliendo loro sicurezza sia perchè un altro errore potrebbe essere fatale sia perchè hanno poca fiducia nel compagno in giornata no.

    per cui minimizzare certe cose dicendo che non c’entrano con “il gioco” non è dire la verità perchè quando stai vincendo due a zero contro il Sassuolo poi certe giocate le vedi fare, così come certi scambi che ieri non si sono visti, e questo per il motivo che dico io e non altro.

    riguardo ad Alois mi sta bene tutto quanto ha detto, ma chi mi dice che la colpa sia solo di Mazzarri se Icardi e Osvaldo sono fermi come due pali impiantanti nell’area avversaria e dei movimenti cui eravamo abituati a vedere con Milito non se ne vedono nemmeno per sbaglio, oltre a tutto il resto che ha elencato?

    davvero si può pensare che uno come Iachini sia riuscito ad insegnarli ai giocatori del Palermo e lui non ci sia riuscito ancora?

    per me quello che manca alla nostra squadra in termini nudi e crudi è la sicurezza dei propri mezzi, sia in toto come squadra sia del singolo giocatore che ha sempre paura di sbagliare e non rischia niente.

    e questa sicurezza te la danno i risultati anche se risicati, sopratutto se tu fossi a + 9 come avresti potuto essere solo applicando il regolamento e non a + 5 solo perchè, secondo alcuni, non avremmo meritato di più considerando “il gioco” espresso.

    ed è per questo che mi girano le balle, per l’Inter, mica per Mazzarri.

  46. Dovesse servire:

    riquoto lo stesso commento di prima di alois

  47. “e questo per il motivo che dico io e non altro.”

    Discussione chiusa.
    “Punto, punto e virgola, punto e un punto e virgola…”

    • mi riferivo alla partita Inter – Sassuolo dove dopo il 2-0 è stato tutto facile per noi, questo intendevo dicendo la frase che hai riportato tu, estrapolandola per darle il senso che vuoi.

      la riporto completa giusto per fare capire come sia facile storpiare un significato quando si vuole farlo, come fate spesso e sovente:

      “per cui minimizzare certe cose dicendo che non c’entrano con “il gioco” non è dire la verità perchè quando stai vincendo due a zero contro il Sassuolo poi certe giocate le vedi fare, così come certi scambi che ieri non si sono visti, e questo per il motivo che dico io e non altro.”

      stavo parlando della sicurezza che un giocatore in campo ha e che acquisisce man mano che il risultato è sempre più al sicuro, e che non ha se questo è già in parte compromesso per un errore di un compagno o per una decisione ingiusta di un arbitro.

      lo so anch’io che sono professionisti ed anche ben pagati, ma alcuni sono anche giovani oltre ad essere alla prima esperienza con una grande, così come sono grandi le aspettative di tutti e le pressioni che li circondano.

      se non le si vogliono prendere in considerazione pensando che il gioco del calcio sia la cosa più semplice da attuare nel mondo padronissimi di farlo, ma non è così e lo sapete bene, perchè non si aspettano per caso quasi cinquanta anni per rivincere una champion e nemmeno quasi 20 per un campionato quando basterebbe prendere un allenatore che soddisfi le vostre esigenze e morta lì.

      a dire la verità un Presidente che adesso è disconosciuto e considerato poco più di un pirla ci era riuscito nell’impresa, ma che cazzo ve ne frega…

  48. Ma perché quelli del Palermo (il Palermo eh, cioè una neopromossa) hanno più sicurezza di quelli dell’Inter?

    Anche se Vidic fa una cazzata (può succedere anche nelle migliori famiglie) perché poi subentra quella paura che annichilisce e porta a giocare da schifo?
    Come mai, voglio dire, giocatori come quelli dell’Inter, super professionisti e super pagati e quasi tutti nazionali si cacano in mano in men che non si dica?

    E quelli del Palermo allora che devono fare che nemmeno si conoscono i loro nomi?!

    Ma di che stiamo parlando?
    Di una manica di tremebondi e psicolabili?

    Fatta la frittata era il 3° minuto di gioco, avevano tutto il tempo per rimediare, prendere d’assalto il Palermo e farne tre!
    Questo se la squadra giocasse, ma siccome non giocano ecco qua il pareggino striminzito e il solito attaccarsi agli episodi (che io non nego, sia chiaro!).

    Ma come dice alois giustamente, noi siamo qui sempre a confondere i piani.
    E a giustificare tutto facendo la solita caciara.

  49. Certo certo…dovremmo imparare a segnare tre gol per darcene uno…poi pero se gli altri ne fanno uno poi noi ne dovremo fare altri tre…siamo o non siamo l Inter?

    “Con o senza errori arbitrali cosi non andiamo da nessuna parte”…che cazzo dici bellins???
    Senza errori arbitrali te lo garantisco io che un po più lontano si va…fidate!!!

    • Quando vuoi quotare qualcosa fallo facendo il copia e incolla….

      E prima di domandare “cazzo dici ?”, rileggiti l’intero post che la risposta la trovi in cio che é stato scritto.

  50. Sai che c’è??? Vi ci vorrebbe un anno di salutare catarsi…un bel campionato in serie B vi riporterebbe con i piedi sulla terra…solo che mi roderebbe tanto il culo…a me a corso a Nino e s Javier+…

  51. In mezzo, ai coglioni dico, c’è soprattutto il cotonato inetto.
    E questo è quanto.

  52. Oh, pur di difendere il gioco spumeggiante del tecnico
    prima ti dicono che parli male dell’Inter

    (cioè, Mazzari impersona l’Inter ,t’è capì?)

    e poi se ne andrebbero perfino in serie B.

    Nient’altro?

    C’era una volta il bauscia…

  53. nino44

    ok, vediamo l’anno scorso ad esempio.
    Sicuramente qualche posizione in più l’avremmo: diciamo quarti?
    Non di più: il Napoli, terzo, ha finito con 20 punti davanti a noi.
    Avremmo riagguantato la Fiorentina.

    O pensi forse che gli errori a nostro sfavore fossero, in termini di punteggio, più di 20?!

  54. non mi frega niente di Mazzarri anche se oramai ha preso il posto vacante di Moratti nel vostro cuore alla ricerca di uno da insultare e criticare comunque, quello che mi dispiace è che anche Elisa si faccia condizionare da una capigliatura cotonata e dai modi di fare che di simpatico non hanno niente.

    quest’anno, e lo torno a ripetere, Mazzarri ha ricominciato daccapo, perchè non si possono inserire tanti uomini cosi d’incanto, a meno di chiamarsi Mourinho.

    ma non lo è e quindi ha le sue gatte da pelare per integrare Vidic, soprattutto facendogli digerire Ranocchia, Medel, M’villa, Dodo, Osvaldo ed anche Guarin che era sul mercato e adesso deve trovargli un posto se vogliamo venderlo a gennaio e non darlo via gratis, oltre al recupero di Palacio, quello che ci ha tenuti in gioco fino alla fine l’anno scorso e che ci ha permesso di arrivare quinti, mentre quest’anno non ha mai giocato.

    ma invece di considerare tutto, compreso quello che ho già detto, si fa prima a dire che Mazzarri è un coglione e il discorso è chiuso in partenza, senza nessuna titubanza o dubbio che non sia così.

    e meno male che sono io quello che spara le sentenze…

  55. Internazionalista
    E’ proprio questo il punto…in termini pratici alla fine non so…ma la sostanza del problema non cambia…io penso a qu’est anno…avremmo potuto essere primi senza le sviste arbitrali…di che tenore sarebbero i commenti?

    Este
    Io non mi auguro un beneamato cazzo
    Siete alcuni di voi che in alcun modo non riuscite ad accettare il momento della società e della squadra e pretendere hic et nunc un altro triplette…a tal punto che i torti arbitrali sono sempre stronzate…
    Qua pare che più ce lo rigirano dentro più ce piace…a me per niente

  56. Ancora con questa storia che Mazzarri ha preso il posto di Moratti, perche non sappiamo piu chi insultare o con quell’altra storia che vorremmo vincere subito un altro triplete…

    E poi siamo quelli prevenuti…mah

    Vabbeh, ci rinuncio, per ora…mi sta aspettando la Theron…

  57. Guarda, Corso, che qui ci veniamo perchè tifosi dell’Inter, che vorremmo sempre fortissima (ma sappiamo realisticamente che non può essere così) e potremmo cavarcela dicendo che ci vuole tempo, che magari fra 5 o 6 partite abbiamo risolto tutto e le nostre considerazioni saranno completamente diverse. Me lo auguro , come sicuramente ce lo auguriamo tutti noi. Ma, nel frattempo? Di cosa parliamo? Aspettiamo la fine del campionato poi ognuno potrà dire la sua?
    La mia vita di tifoso è lunga quanto la tua e so benissimo che abbiamo passato periodi nefandi, ma vorrei fare un parallelo azzardato: noi siamo come quegli appassionati di opera che vanno alla Scala o al Regio di Parma e si vedono una Bohème con l’orchestra che va per i cazzi suoi, i cantanti che steccano e così via. Anche senza essere critici musicali questi s’incazzano e mandano affanculo per primo il direttore d’orchestra e ne hanno tutto il diritto perchè, ripeto, sono semplici appassionati ma la musica la conoscono e sanno distinguere tra un’opera ben diretta e ben cantata e una ciofeca.
    Ora, noi, senza pretendere di capirne più degli addetti ai lavori, siamo in grado di vedere una squadra senza capo nè coda che sembra non aver migliorato nulla dall’anno scorso. Non è così? Magari nelle repliche, dopo la prima disastrosa, tutta la musica ritorna armonica e senza stecche, ma adesso è concesso parlare di quello che si vede? Prevengo l’obiezione: sì, ma perchè il casino deve essere addebitato tutto all’allenatore? Semplicemente perchè il famoso “gioco” (abbiamo chiarito tutti che cosa intendiamo) dipende da lui, dalle sue scelte, dagli allenamenti che fa e dalla sua capacità di trasmettere il giusto animus pugnandi ai giocatori. Molte squadre, anche di seconda o terza fascia, hanno cambiato giocatori e li stanno inserendo ma, al di là del risultato ripeto al di là del risultato, vedi giocare a calcio.

    • alois, preciso.

      L’unica cosa che non quoto è la militanza da tifoso
      (a occhio e croce io dovrei essere un bel po’ più giovane di corso)

    • Alois,

      prima della partita avevo detto a Este che avrei aspettato la fine di ottobre per giudicare l’operato di Mazzarri ricopiandogli tutte le partite che faremo fino ad allora, comprese quelle di Europa Legue.

      lo dico anche a te, non avrò nessun problema a sposare la vostra tesi che lo considera un incompetente, per adesso aspetto altri riscontri sperando che almeno gli episodi non ci siano sempre sfavorevoli, per poterlo giudicare senza scusanti.

      ti ricordo comunque che tra le grandi che ci sono in Italia e forse anche nel mondo, l’Inter è la più difficile da allenare da sempre.

      ci sarà un perchè che non riguardi solo il fatto che certi incompetenti ce li andiamo a cercare con il lanternino…

  58. Intanto a Pechino Express ho già beccato 2 indigeni con la gloriosa maglia dell’Inter.
    Tanta roba oh..

  59. corso

    no, scusa, a meno di chiamarsi Mourinho…
    ma perché, Garcia quanto ci ha messo a mettere su una discreta squadra con un onesto gioco?

  60. Ora, dico io, va bene che uno, e più di uno, vuole parlare della sua squadra, non c’è niente da ridire: lo trovo comprensibile e, volendo, lodevole poiché si sta esprimendo una propria legittima passione. Ma qui siamo all’inverosimile: c’è chi passa il suo tempo ad elaborare tattiche, chi crede (più di uno, a dir la verità) di capirne più di una persona che ha passato la gran parte della sua vita su di un campo di calcio, chi addirittura frequenta abitualmente teatri e pretende di ritrovare nel gioco del calcio le stesse dinamiche ripetitive e prevedibili, anche se a loro modo godibili, di quelle arti. Cioè, in poche parole, non hanno capito una beata minchia della natura di questo gioco che, a differenza delle arti tradizionali non ha Nulla di Prestabilito se non le famose 17 ‘Regole’, che sono l’architrave di questo sport. Questi credono di stare a guardare uno spettacolo provato e riprovato fino alla noia in cui mancano del tutto gli elementi caratterizzanti del Calcio, e cito solamente i più rimarchevoli: l’ Avversario, il quale non è affatto d’accordo con i tuoi disegni (Disse una volta Pesaola, celebre allenatore anni ’60 e ’70: “Noi eravamo andati con il proposito di attaccare e vincere la partita, ma l’altra squadra ci ha rubato l’idea…”, semplice frase che potrebbe illuminare qualche mente dal corto raggio d’azione, nonché obnubilata dall’odio); la Terna Arbitrale, la quale dovrebbe far si che nessuno prevalga sottraendosi alle succitate Regole (Noi, invece, lo sappiamo bene come funziona la storia, anche se purtroppo sembra riuscito il lavaggio del cervello operato dai Prostituti Intellettuali di mourinhana memoria). E tralascio la miriade di altri fattori che ben si conoscono quali infortuni, cali di forma, trasferte faticose e chi più ne ha plù ne metta. E questi Dotti Maestri di Scienze Calcistiche e Psicologiche (perché in questo sport vanno applicate anche quelle, oh yes), assidui frequentatori di teatri, o forse più che altro di Playstation, vengono a pontificare “Metti Tizio di qua, Sposta Caio di là, poi arriva Sempronio: GOOOOOL, E VAIIIIII…”. E tralascio chi ancora oggi se ne viene con “Se come dite voi il gol non era in fuorigioco…”.

  61. Addirittura c’è l’avversario?
    Non sapevo.

    E chi è quest’avversario? Il Palermo o il Dnipro?
    O il Torinovogliovederechiverràafarepuntiqui (il Verona, ieri sera)?

    No, per sapere.
    Che magari chi c’ha la mente a gittata lunga può spiegarmi meglio.

    C’era una volta
    in una galassia lontana lontana

    i bauscia.

  62. @nino.

    Puoi anche scrivre un commento senza parlare di me, in pieno stile gnappico per cui sono diventato un’ossessione di vita.

    Avessi saputo che bastava così poco per mandarti ko mi sarei astenuto (in effeti potevo arrivarci da solo dopo la cantonata da ignoranti che hai preso sul mio nick name).

    Non è mia abitudine sparare sulla croce rossa.

    Comunque prendo atto che non sei in grado di parlare di calcio, dal momento che non hai risposto ad una che sia una delle considerazioni mie e di altri, solo slogan e lezioni di tifo. Non sono un allenatore né un aspirante tale, ma diversamente da te le partite le ho sempre guardate anziché seguirne la cronaca su 7gold, quindi almeno riesco a vederli i limiti, alla pari di praticamente tutti gli utenti di questo blog.

    Errore mio ad averti preso in cosiderazione, ma tranquillo non si ripeterà. Proprio come col summenzionato.

    Tanto più che a discutere con l’idiota si rischia di passar per tale.

    Solo una cosa, tifa come ti pare, ma risparmiati lezioni agli altri che non sei proprio nella posizione di impartirne.

  63. Uella, ma qui mi si tira in ballo. voglio precisare, se non fosse stato chiaro a chi ha una mente più aperta della mia, che il paragone teatrale si riferiva alla possibilità di chi è appassionato (e magari dopo migliaia di partite viste dal vivo e dal divano un pochino competente) di dire la sua sulla squadra per cui tifa e di discuterne con gli amici tifosi della stessa squadra. Niente di più e niente di meno. Se questo non è possibile perchè ci sono gli addetti ai lavori che ne sanno più di noi, bisognerà tacere ed aspettare ciò che verrà.
    Certo però che anche Settore, che si mette a commentare, sarà anche divertente, ma non essendo un addetto ai lavori, se le tenga per sè le sue opinioni.
    P.S. Preciso per chi ha la mente più aperta della mia, che l’ultima frase è ironica. Hai visto mai…

    • Per quel che riguarda l’ironia basterebbe la citazione della frase di Pesaola a far capire qual è il mio rapporto con essa. Sempre che se ne abbia la volontà, è chiaro.

  64. L’ Avversario è Colui che, non essendo d’accordo con te, si permette il lusso di rifilarti Tre (3) Fischioni, sibilanti più di un motore a reazione, tipo il Catania (13° in classifica, a fine anno, per essere precisi, non esattamente squadra di prima fascia) contro la nostra Beneamata. E, udite udite, il tutto accaduto nell’anno d’oro: quello del famoso Triplete, e con Josè il Grande alla guida. Se l’hai già dimenticato, problemi tuoi.
    Caro Alois, l’hai detto tu stesso; solo ‘viste’, come tanti altri, me compreso. Quindi, criticare va benissimo, ma è l’esagerazione che guasta.
    A Capitan Miki, invece, neanche vale la pena rispondere…

    • Sì, nino è la stessa cosa, guarda.
      Pareggiare la prima col Torino a settembre

      e perdere, una volta, per caso, col Catania, mentre ti stai giocando la qualunque tra Barcellona e Bayern Monaco, dopo 10 mesi di trincea.

      Ugualeugualeuguale.

      No, ma mi preme seguire la tua linea di ragionamento.
      Dunque, la prossima volta che vado in cabina elettorale, mi faccio dare un bel foglio bianco e scrivo:

      “Cari scrutatori, Vi ringrazio per la fiducia riposta, ma, sapete, io non sono mai stato parlamentare, nè Presidente del Consiglio, nè Ministro, manco sottosegretario, in verità. Manco sindaco.
      Una volta sono stato capoclasse, ma mi sa che non conta.
      Perciò, capirete, io non posso mica scegliere tra gente che sta in politica da una vita, che ha ricoperto varie cariche, cioè, insomma, decidete voi, tranquilli.”

    • Vale la stessa risposta data ad Alois: non si esageri nelle critiche, facendo passare uno che ha trenta anni e più di calcio come l’ultimo dei fessi, che non è capace di vedere cose che incompetenti, come la stragrande maggioranza di noi, credono di avere in tasca, non si sa poi in base a quali dati di fatto. E tutto questo lo dico al netto delle preferenze sul metodo di gioco che ognuno di noi ha. Tanto per fare un esempio concreto, io non sono affatto un adulante estimatore di Mazzarri. Ma da qui a farlo passare per un idiota, come sulla quasi totalità dei blogs interisti accade, ce ne corre. E’ la mancanza di misura che dà fastidio, oltre alla solita, banale, trita e ritrita ricerca di un capro espiatorio esclusivamente nella figura dell’allenatore. Tutto qui.

  65. Internazionalista…
    A scoppio ritardato aggiungo…non e’ la posizione finale che guardo…io guardo la dinamica della corsa…se ogni volta che stai recuperando o che ci provi arriva quello che regolarmente ti buca la ruota. e’ chiaro che alla fine il rischio e’ quello di mollare…la qualcosa ovviamente finisce per dilatare i distacchi al di la dei propri demeriti…ma si tratta di una corsa totalmente falsata…inaccettabile…chec je ne diciate o ne possiate continuare a dire…

    • nino44

      il tuo discorso è abbastanza raffinato e condivisibile in linea teorica ma il punto, per me, è che finora (diciamo da tre anni a questa parte?…) l’Inter gioca da schifo!
      Qualsiasi sia l’allenatore.
      Per cui, vedi, alla fine, non me la prendo solo e soltanto con Mazzarri.
      La situazione attuale mi da modo di fare una analisi più ampia e, a mio modo di vedere, l’Inter del dopo Mourinho ha cannato completamente gli allenatori, a parte Ciccio Benny.
      E, attenzione, ci metto anche un bel FORSE.
      La mia idea, in sostanza, è che non riusciamo mai a beccare la persona giusta da mettere in panchina; a mia memoria, questo succede storicamente, tranne qualche rara e vincente situazione: HH, Invernizzi, Mancio, Mou. E ci metto anche Simoni, che sappiamo bene che fine fece!
      E dunque a me, più che il discorso arbitri/punti persi ecc., interessa questo aspetto qua.
      Cioè parlo di qualcosa di endemico che appartiene, purtroppo, al dna di questa nostra squadra. Direi meglio Società.
      Poi è chiaro che c’è anche quello che dici tu, contingentemente all’oggi.
      Ma chi lo nega?!
      Certo, avremmo avuto qualche punto in più, ma sei così sicuro che avremmo avuto anche un gioco valido?
      Io non lo so e perciò mi limito a quello che vedo.

  66. Alois
    vedi giocare al calcio?
    E dove? in questo campionato giocato da merde per 18/20?
    Facciamo semplicemente schifo nè più e ne meno delle altre perchè abbiamo una squadra scarsa con un allenatore scarso.
    In più non ci danno neanche il poco che riusciamo a fare e tocca leggere che il gol di Icardi forse era da annullare e che comunque fa il paio con il gol annullato (!!!!) al Palermo come se gli eventi successivi all’eventuale 1-2 sarebbero stati gli stessi ( sembra di sentire i gobbi che dopo il non gol di muntari dicevano che anche a loro hanno annullato un gol buono, nel secondo tempo.
    La partita di ieri è stata brutta e triste come quasi tutte quella della 3 giornata e della 2 e della 1.
    Ma l’avevamo vinta cazzo. Vinta e basta. Non cambiava niente perchè scarsi eravamo e scarsi saremmo rimasti ma il nostro ce lo devono dare.
    Avevamo fatto due gol in 5 minuti nel 1 tempo, che anche quello di Vidic per me era buono. e in ogni caso ne avevamo fatto uno certamente buono nel 2 tempo.
    E come cazzo funziona? come una volta al campetto ogni 7 corner un rigore, per noi oggi ogni 3 palloni che entrano in porta un gol? ma andassero affanculo.
    Sono disposto ad accettare annate buie come le ultime, sono vecchio e vaccinato, mi da fastido molto di più leggere interisti che per ammortizzare le delusione e imgoiare i magoni si arrabattano in cervellotiche disquisizioni tattiche e si sfogano a turno su giocatori e allenatore.

  67. Ma chi ha mai parlato di idiota?
    Aggiungi roba che non è stata mai detta.

    Semplicemente: questo modo di giocare non va bene, e i risultati purtroppo stanno lì a certificarlo.
    Vi attaccate agli arbitri, ma credete che se non sbagliano più contro di noi e non regalano niente agli altri vinciamo lo scudetto o arriviamo in zona Champion’s?

    Dubito.

    Iniziamo a giocare a calcio e la società si faccia sentire quando subiamo dei torti di qualsiasi genere.

    Lo dico da una vita.

    Per ora non stiamo facendo nè l’uno nè l’altro

    • Che significa giocare a calcio?! Zeman ‘gioca’ a calcio, eppure non ha vinto se non in serie B, ed in particolari condizioni. E ha allenato pure Lazio e Roma, mica pizza e fichi. Vorrei vederli quelli come voi, che strepitate tanto, con l’Inter allenata da Zeman a vincere o perdere 5 a 3 o 6 a 5, calcio spettacolo e battimani e, alla fine, un pugno di mosche, quanto ci metterebbero ad impiccarlo alla traversa della porta più vicina.

  68. buonasera sono un nuovo interlocutore, scrivo per la prima volta ma vi seguo già da un po’; seguo il calcio e l’inter già da qualche tempo per potermi permettere un giudizio sull’allenatore, un bravo mestierante, onesto, caparbio ma inadatto ad una grande squadra, e non dico una grande piazza perché napoli lo è , ma non è una grande squadra, non ha quel vincolo, quell’obbligo alla vittoria che hanno solo le grandi squadre (noi lo siamo, lo dice la storia, lo dicono le 3 coppe campioni che solo altre sei squadre europee nella storia del calcio continentale possono vantare di avere in bacheca). poverino me lo vedo tutto concentrato prima di una partita, tutto sudato che schizza su un foglio una formazione superoffensiva, con 3 punte e 2 terzini d’attacco, centrocampisti dal gol facile e così via…ma poi…alla consegna del referto all’arbitro…strappa tutto e ritorna all’unica situazione tattica che conosce…e non sarebbe neanche una colpa avere poche varianti , giocare sempre allo stesso modo…sempre che tu vinca o almeno giochi come si deve; è inutile filosofeggiare su cosa significa giocare bene, perché non è un concetto intepretabile (salvo che non si voglia fare la fine di sacchi che poi esplode !) : giocare bene significa divertire e divertirsi e lui non è in grado fdi farlo, stop ! poi potrà pure andare bene per una transizione, per un avvicinamento al traguardo , ma non è per lui vincere, ciao a tutti

  69. siamo da quinto posto

    e le squadre da quinto posto giocano partite cosi
    tutto nella norma

  70. tu dubiti Este. io no.

    intanto saremmo a 9 punti e non a 5, e questo per cominciare, oltre al fatto che andare a Palermo a punteggio pieno ti avrebbe dato meno ansia e tensione di doverla vincere per forza per non farti staccare troppo dalla giuve e dalla Roma già alla terza di campionato, sapendo già che loro a 9 ci sono arrivate.

    per finire gli avversari sono tutti e si chiamano anche Mantova che non si sa dove sia finito dopo averci battuto e fatto perdere un campionato condotto sempre in testa, e non ha battuto una squadra come quella di oggi ma quella che per anni ha vinto campionati e coppe Campioni a ripetizione o al max arrivava seconda come quell’anno lì.

    si chiamano Lecce che ha fatto perdere uno scudo già vinto alla Roma e non è che ne avesse vinti tanti fino allora, si chiamano Perugia che ha fatto perdere uno scudo anche alle merde e si chiamano Verona, che per due volte ha siringato i gonzi.

    ed anche parecchie altre che non mi ricordo ma che ci sono senz’altro, tipo la Lazio nel 2002 che sembrava volesse metterci giù un tappeto di fiori verso la sua porta..

    per cui ha ragione Nino nel tirare in ballo Pesaola, che gli schemi ed il gioco aiutano, ma poi bisogna che anche gli avversari siano d’accordo nel subirli, altrimenti è dura e ieri, a detta di tutti gli addetti ai lavori, il Palermo ha giocato una gran partita anche se è appena rientrato in A.

    se a questo ci aggiungiamo anche gli arbitri è ancora più dura e se a questo ci aggiungiamo anche un paio di cazzate delle nostre tipo quella di Vidic e quella di JJ che l’ha sparata addosso a Handa e solo per miracolo non ha fatto un autogol spettacolare e ridicolo, ci puoi mettere anche i più bravi davanti e un gioco spumeggiante di contorno, ma non la porti a casa nemmeno se ti metti in ginocchio a pregare e nemmeno se in panchina hai il Mou.

    però se giochi male certe cose te le meriti e non vale la pena parlarne.

    giusto?

  71. Estecambiasso
    Ieri ti eri fatto convincere dalle pi che era fuorigioco e sproloquiavi di non voler vincere cosi. Oggi hai detto che non l’avevi rivisto ( e poi parli di banalita) ma che ne prendevi atto. Adesso siamo a vi attaccate agli arbitri.
    Direi che è veramente tempo perso andare oltre.
    Mi dispiace solo che usi il nome di uno che ha sempre difeso l’Inter .

    • Vabbè, non mi piglio la briga manco di dirti che non sono io quello che si lascia influenzare

      ché di solito per rispondere ci vuole almeno uno straccio di contenuto.

      E qui manca.

      Solo lezioncine un tanto al chilo.
      Quando suona la campanella, avvertite.

      Che magari si passa ai buoni vecchi contenuti.

  72. Anzi ve la voglio dire tutta per una volta: Io amo l’Inter e tutti questi discorsi da esperti da fantacalcio mi fan cagare . Ma chi cazzo credete di essere ? Non sapete nulla di cosa avviene durante la settimana , il perchè di una scelta tattica le condizioni fisiche . Non sapete nulla di nulla eppure simposiate come foste i preparatori dell’Inter. Siete patetici quando affermate di non farvi condizionare dai giornalisti ma ripetete le stesse parole imparate a memoria come una filastrocca. Sciorinate soluzioni al bel gioco come geni della panchina e dimenticate che un campionato è fatto da momenti in cui si gioca male e poi si cresce con la pazienza la fiducia e i risultati. E Dulcis in fundo vi offendete quando vi si dice che siete dei tifosi del menga. Ma per cortesia.
    L’unica speranza e che a ben vedere siete sempre i soliti 10 che scrivete qua. Troppo pochi spero per rappresentare un campione dei tifosi dell’Inter. Ci sentiamo fra sei mesi e vi lascio con un osservazione fatta alla prima giornata leggermente ritoccata:
    Siamo alla terza giornata!

  73. Gianni javier corso Nino NON MOLLATE

    Este..
    Facce pace col cervello

    Vi attaccate agli arbitri???
    Nun se po senti”…mi ha fatto veni’ un attacco di insonnia…tacci tua…

    Tieni bene il conto…TRA TO RI NO E PA LER MI CI HA NNO FRE GA TO QUA TTRO PUNTI QUA TTRO…E se stavo a nove magari dicevte…oh faccio schifo e siamo primi…pensa che faremo quando cominceremo a giocare bene!!!

  74. Intanto cerchiamo di fare 6 punti nelle due prossime partite…cosa non facile, per noi a san siro, dato che nelle ultime due stagioni abbiamo fatto 0 punti con l’atalanta e 2 con il cagliari.

    • Il calcio alla fine è statistica, alla fine di un campionato tanti tiri in porta, tanti gol, tanti passagi corretti, tanta percentuale di possesso palla. Se tu in squadra hai calciatori imperfetti non puoi pretendere di arrivare primo. Ritiro fuori la polemica dopo Inter Roma dello scorso anno. Guarin traversa, Totti gol. Sfortuna? No! Statistica, perche Totti su dieci tiri 9 li matte dentro Guarin su dieci tiri 9 li mette in tribuna. Potremmmo fare lo stesso anche con un difensore, tipo Juan Jesus. Quanti appoggi sbagliati fa a partita? Ranocchia quanti rilanci corretti fa rispetto al suo gemello Bonucci (che pure non è un fenomeno). Sommate tutto questo e alla fine è normale arrivare a venti, trenta punti dalle prime.

    • Nessuno pretende di arrivare primo…

      Sappiamo benissimo di non avere una rosa da primo o secondo posto. ma secondo me non abbiamo nemmeno un allenatore (tra i più pagati in europa) con le idee molto chiare…

      A proposito della roma…compariamo Totti e De Rossi con Zeman e Totti e De Rossi con Garcia.

      Siamo proprio sicuri che l’allenatore e suoi schemi non contano un cazzo ?

  75. Siam proprio degli stronzi noi che vorremmo vedere una squadra un attimo più propositiva. Siamo puttane, tifosi del menga, e chi più ne ha ne metta.

    Il bello è che poi si risentono se gli si risponde.

    Quel che mi domando è, cazzo ci fate qui da settore, che è il primo a guardare la sua squadra con spirito critico. Per carità, mica bisogna concordare su tutto per scrivere qua. Ma almeno replicare con argomentazioni anziché con sentenze dall’alto del piedistallo.

    Invece no, solo rompere il cazzo.

  76. Nino44, ti chiedi cosa diremmo se avessimo 9 punti.
    Sicuramente la situazione sarebbe più serena. Infatti ho detto di non condividere il disinteresse per l’operato arbitrale di alcuni.
    Però mi sembra ingeneroso liquidare così la questione.
    Per citare Wolf ed Este, sono due che nelle disamine tecniche ci si sono sempre addentrati (e, mia opinione, anche con una certa disinvoltura) e che hanno sempre criticato od elogiato indipendentemente da tutto. Certo, quando Vinci (con la maiuscola, quindi non la singola partita) c’è meno da criticare.
    Quindi probabilmente ora ti direbbero che la squadra gioca di merda, che riusciamo a sfangarla (magari per il rotto della cuffia) contro Torino, Dnipro e Palermo ma quando l’asticella si alzerà rimarremmo al palo. E quindi arriverebbero comunque alla conclusione che Mazzarri è inadeguato.

    Nino, ovvio che ci sia anche l’avversario. Ma com’è che è più spesso lui a mettere in difficoltà noi che noi lui? Noi come ingrippare i suoi ingranaggi non lo studiamo? E’ comunque un limite dell’allenatore.

    Per finire quoto anche io Alois.

  77. corso46, nino, nino44, javier+ (noi saremmo solo in 10 ma voi siete in 4)

    il vostro caro Mazzarri avrebbe dichiarato quanto segue :

    “‘A Palermo non abbiamo giocato come sappiamo e non voglio sentire alibi per il caldo. Dobbiamo sempre stare sul pezzo. Crediamo in quello che facciamo: preferisco crescere anche rischiando ma mostrando sempre ferocia, voglia e mentalità”

    Una volta tanto sono d’accordo con Mazzarri…

    • Solo che c’è una piccola cosa che non ha dichiarato, almeno stando alla frase che riporti con un affanno tanto vittorioso, e della cui autenticità non mi permetto di dubitare, e cioè che il tutto sia colpa sua come tutti voi sostenete. Quindi, dopo un’attenta riflessione, che rappresenta una tipica lacuna della comitiva cui senti di appartenere, credo che non sarai più tanto d’accordo con lui.

    • Lo speriamo anche noi che non capiamo un cazzo.

      Secondo voi non abbiamo vinto perchè vidic ha fatto la cappellata e perchè non non ci hanno dato un gol regolare…

      Mazzarri l’ha vista in un altro modo…tutto qua.

      E per la cronaca, corso, il 19 settembre alle ore 10,31…

      Hai dichiarato quanto segue :

      “fai che tutti in campo giochino come sanno e si impegnino e corrano e vedrai che gli schemi non conteranno più un cazzo.”

      Contano o non contano gli schemi…

      Chiedere a de rossi se rende meglio 10 metri più avanti (garcia) o più indietro (zeman).

      E prima di chiedermi cosa cazzo c’entra la roma, ti dico subito che con te non c’entra nulla, perchè di questo stavo parlando con Flavio Mucci.

  78. Certo che ci vuole un bel po’ di tolleranza da parte nostra (intendo riferirmi a noi, poveri e meschini, che non ci azzardiamo ad ‘insegnare’ Calcio a chi lo fa da una vita per professione) a mettersi a discutere con chi parla di ‘lezioni’ date un tanto al chilo o, peggio ancora, con chi accusa noi di sparare sentenze quando gli sputasentenze a colazione, pranzo e cena risultano essere proprio loro, che non fanno altro che pretendere di pontificare, e di essere pure presi in considerazione, su argomenti che neanche conoscono. Una volta erano chiamati saccenti, presuntuosi, pedanti, saputelli, soloni (tipico per l’ambiante calcistico) ecc. Non c’è che l’imbarazzo della scelta. C’è da divertirsi e passare in modo lieto intere giornate a trovare l’aggettivo adatto a sè, invece di stare continuamente a ‘evacuare’ fesserie a buon mercato.

  79. bellins

    continui a menarla con la storia che l’allenatore e i suoi schemi non contino un bel niente.

    vorrei chiederti da dove l’hai dedotta ‘sta barzelletta.

    io ho solo detto che gli schemi lasciano il tempo che trovano e non possono essere una scusa se i giocatori giocano male perchè sono convinto che non incidano nella misura che dite voi sul loro rendimento, senza però arrivare agli estremi di fare giocare Icardi in porta o all’ala o Kovacic metterlo a fare il terzino, giusto per ripetere certi esempi del cazzo pur di contestare quello che affermo.

    l’allenatore conta eccome se no il Mou ha incantato i serpenti per farsi dare il monte di grana che prende, così come ha contato il Mancio per portarci fuori dal guano, solo per parlare di gente che ha allenato l’Inter, ma ce ne sono tanti che meriterebbero di essere menzionati, come ad esempio Garcia che ha trovato l’ambiente pronto ed adatto per mettere in pratica il suo credo.

    l’anno scorso l’aveva trovato anche il Rafa quell’ambiente, mentre quest’anno pare che non ci capisca più un cazzo.

    chissà da che dipende…

    sulla tua seconda uscita di oggi dove dici di essere d’accordo con Mazzarri, cosa avresti da contestare a noi 4+1 dell’Ave Maria (c’è anche Gianni) su quanto lui ha affermato, perchè non è molto chiaro quello che intendi.

    qualcuno di noi ha detto che abbiamo giocato bene?

    qualcuno di noi non sarà d’accordo con i suoi intendimenti di stare sul pezzo?

    per cui se spieghi meglio perchè hai postato la sua dichiarazione e l’hai girata solo a noi e non ai tuoi sodali ai quali sarebbe stata indirizzata meglio te ne sarei grato, perchè quello che ha dichiarato Mazzarri è quello che noi speriamo che i giocatori facciano sempre in campo, niente altro che quello.

    • Lo speriamo anche noi che non capiamo un cazzo.
      Secondo voi non abbiamo vinto perchè vidic ha fatto la cappellata e perchè non non ci hanno dato un gol regolare…
      Mazzarri l’ha vista in un altro modo…tutto qua.
      E per la cronaca, corso, il 19 settembre alle ore 10,31…
      Hai dichiarato quanto segue :
      “fai che tutti in campo giochino come sanno e si impegnino e corrano e vedrai che gli schemi non conteranno più un cazzo.”
      Contano o non contano gli schemi…
      Chiedere a de rossi se rende meglio 10 metri più avanti (garcia) o più indietro (zeman).
      E prima di chiedermi cosa cazzo c’entra la roma, ti dico subito che con te non c’entra nulla, perchè di questo stavo parlando con Flavio Mucci.

  80. nino e compagnia cantante,

    è un blog questo ?

    Possiamo esprimere liberamente le nostre opinioni oppure dobbiamo passare dalla vostra censura ?

    Noi non sappiamo un cazzo e voi chi siete per giudicare chi non sa un cazzo ?

    Se ciò che scriviamo non vi piace esiste un strumento molto democratico e si chiama rotellina e si trova tra il tasto sx e quello dx del mouse…

    Usatela è anche molto terapeutica, anche perchè ultimamente invece di parlare di Inter, state solo “offendendo” accanendovi con il primo che passa.

    Non che la cosa mi tocchi più di tanto, ma state diventando un po ridicoli…e non fa bene al decoro vostro e neppure nostro.

    Tutto qua…Buona Giornata.

  81. once were blog…

  82. Nino “Una volta erano chiamati saccenti, presuntuosi, pedanti, saputelli, soloni (tipico per l’ambiante calcistico) ecc”

    E perchè non bauscia? (:

    • Perché il mondo è cambiato e, a dir la verità, cambia continuamente ogni giorno. Non esistono più Bauscia e i Casciavitt se non nell’ immaginario letterario. Manco più i bambini credono a Babbo Natale e alla Befana, caro Alois. E, se non te ne sei accorto ancora, ti annuncio che il Presidente della nostra squadra c’ha gli occhi a mandorla, è di religione Islamica e vive a millemila miglia da quella che una volta era la città dei Bauscia. E poi, non siamo Noi, a differenza di altri, i ‘Fratelli del Mondo’? Mi era sembrato di averlo letto da qualche parte…

  83. Corso, ma senti cosa ci tocca sentire. Cioè, qui si tranciano giudizi del cazzo ad ogni pié sospinto, vomitando bile purissima su di una persona che fa di mestiere da anni quello che loro sono solo capaci di immaginare a vuoto, e noi saremmo i censori. E c’è pure chi ci consiglia di toglierci dalle palle, ché altrimenti disturbiamo le pseudoelucubrazioni da quattro soldi lette su qualche manualetto del ‘Perfetto Allenatore’. Siamo passati alle minacce: o la pensate come noi o è meglio che ve ne andate. A me certi avvertimenti sembrava di averli sentiti solo in alcuni film riguardanti certi nostri conterranei italo-americani. Ma non c’è, nella comitiva, chi, tempo fa, rivendicava una presunta ‘diversità’ del tifoso interista rispetto ad altri?!

  84. Nino,

    stai diventando più antipatico di Mazzarri (tanto per rimanere in tema)…e ce ne vuole.

    Quand’è che ti avrei minacciato ?!? Ti piace fare la vittima a quanto pare…

    Ti ho solo consigliato di passare oltre se i miei post non ti piacciono, sai leggere o ti piace fare solo lo splendido.

    Cmq per quanto mi riguarda le partite dell’Inter le guardo cmq e il mio tifo non mancherà mai, con o senza di voi, con o senza Mazzarri.

    Ha detto bene vittorio :

    “once were blog…”

    Il bello è che fino a qualche mese vi lamentavate che eravate in 4 gatti a commentare…

    Io al momento mi sarei un po stancato…andate avanti voi.

    • Sta’ tranquillo che non m’impressiono tanto facilmente. In quanto ai 4 gatti, sei tu che, infastidito, ci vuoi allontanare…

  85. Riprendo qui.
    Gli schemi contano eccome.
    Parlate con uno che ha sottocasa l’esempio lampante : il Sassuolo.
    Lo zemaniano Di Francesco, forte della salvezza dell’anno scorso (evento al quale ha contribuito tra l’altro anche l’allineamento dei pianeti) convinto che questa sia stata dovuta al suo modo di mettere in campo la squadra e non più banalmente al fatto che il Bologna a gennaio ha ceduto Diamanti condannandosi alla B, continua impertrerrito ad utilizzare lo schema che è tanto caro all’Inter (in quanto fautore dei 7-0, non a caso a San Siro lo scorso anno nell’altro scontro tra le due squadre, il pur deludente Malesani usci sconfitto di misura dalla capocciata di Samuel).
    Ovviamente stiamo parlando di aspettitive opposte qua la salvezza (Sassuolo), là il primeggiare(Inter), ma a maggior ragione l’obiettivo deve convincere l’allenatore a modificare la squadra in modo tale da renderla funzionale all’obiettivo.

    • flavio, credo non sia esattamente così.
      a mio avviso la figura dell’allenatore ormai ha perso un pò di importanza, diversamente non esisterebbero in ogni società professionistica il mister in seconda, il tattico, il preparatore atletico, lo psicologo, ecc. esempio ferguson, che non so da quanto non seguiva più un allenamento sul campo delegando i secondi.
      l’allenatore, per quella che è la mia piccola esperienza, trascorre una settimana preparando la partita secondo quanto riferito dai suoi assistenti sugli avversari, secondo quanto pensa, secondo i test svolti dal preparatore atletico, cioè è più un lavoro d’èquipe. ma in ogni caso è una preparazione specifica/sui generis. nel senso “ragazzi, attenzione a pirlo perchè spostano sempre l’attenzione sul lato di asamoah per poi infilarci sul lato debole con lichtsteiner”. tutto quello che poi può pensare pirlo, lichtsteiner, vidal che improvvisamente si trova smarcato e pirlo vede lui anzichè l’esterno, cioè in pratica tutti i se e i dubbi davanti a cui ti porrà l’avversario in quel momento, non esiste discuterli sennò serve un anno per preparare una partita. questo per dire che dopo una settimana, in quell’ora e mezza non c’è nient’altro che una reazione istantanea ad un’azione estemporanea, e se io so che devo chiudere lichtsteiner ma vidal è solo, stringerò su vidal, anche se mi è stato detto il contrario. oppure l’azione deve farla partire medel/kovacic. poi in partita medel/kovacic si ritrovano sempre un uomo addosso e libero di ricevere ti lasciano solo juan jesus. davvero non è che hai molte alternative al lancio lungo/creare pericoli dal recuperare palla col press alto/avere esterni che ti creano superiorità numerica dal niente. ergo, la differenza la fa sempre e solo la qualità del giocatore. il mister durante la partita può al massimo incidere con correttivi che secondo le sue sensazioni possono migliorare le cose, ma poi non sempre va così, gli episodi prevalgono comunque sul migliore dei ragionamenti. tipo lo scorso anno alciato chiede a mourinho, fai entrare schurrle e segna, fai entrare demba ba e segna, ma cos’è? culo!
      nel giorno della partita il mister è decisivo solo se riesce a darti qualcosa in più emotivamente. perchè da un punto di vista tecnico qualsiasi giocatore sa cosa deve fare e come. poi se è più bravo del suo avversario ci riesce spesso e volentieri.
      questo per dire che poi, stringi stringi, da quelli che vedono l’assenza di gioco nell’inter (ma poi il gioco del real madrid è così illuminante? e quello del bayern?) e il problema dovrebbe essere mazzarri, vorrei capire al suo posto cosa farebbero con la rosa della qualità attuale. è un’opinione rispettabilissima, chiedo soltanto. forse sono stato un pò contorto, sorry

  86. bellins

    gli schemi contano nella misura in cui chi li applica li applica al meglio, se no non contano un cazzo, così come l’allenatore conta un cazzo se Vidic ti fa una cappella monumentale e l’arbitro ti annulla due gol regolari.

    questo è il senso del mio scrivere, altri non ne ha ed ogni tua/vostra interpretazione è del tutto arbitraria o girata in modo tale da darle altri significati.

    domenica sera ed ieri l’avete solo menata contro Mazzarri reo di chissà quali nefandezze, mentre io avrei preferito che il discorso si allargasse ANCHE a quelle che avevamo subito, sia per colpa nostra da parte di Vidic, che non ha sbagliato perchè stavamo giocando con 3-5-2 e dall’arbitro, perchè non ci ha annullato due gol perchè il 3-5-2 gli sta sul cazzo, ma perchè gli stiamo sul cazzo noi come Inter.

    se la vuoi intendere bene, altrimenti ciao, che un po’ mi sarei rotto i coglioni di dire le stesse cose e di vedermele rivoltate in faccia con tutt’altro significato.

    Mazzarri non l’ha vista in tutt’altro modo perchè lui stesso ha detto che ci ha pensato Vidic a toglierci dalla testa il record di tempo di gol non subiti dalla nostra difesa, che era un modo ironico di bacchettarlo.

    nella stessa intervista da cui hai preso il tuo stralcio c’era scritto che la società non è contenta degli arbitraggi di ieri e di Torino, ma per il momento si limita solo a mugugnare tra le mura amiche senza fare proteste plateali.

    il tuo modo di riportare le notizie o di riprendere certi frasi dette da altri è lo stesso modo per cui il Mou ha sbottato contro i giornalisti prostituti, e qui ha fatto scuola o se non l’ha fatta siete degli ottimi autodidatti, in quanto quelli che voi criticate quando guardate certe trasmissioni che fanno solo incazzare, non hanno niente da insegnarvi, anzi.

    • “se la vuoi intendere bene, altrimenti ciao, che un po’ mi sarei rotto i coglioni di dire le stesse cose e di vedermele rivoltate in faccia con tutt’altro significato.”

      A chi lo dici…

      Noi le rigiriamo come ci pare, ma anche voi fate altrettanto.

      Anch’io mi sarei rotto i coglioni…

      Quindi, ciao…non so come riuscirò a vivere senza di voi, ma me ne farò una ragione.

  87. Nino, più che la rotellina, se non sei d’accordo con la “lavagna tattica” di qualcuno più potresti spiegare cosa invece ne pensi tu anzichè dare del solone.
    Cioè, ti piace come stà in campo la squadra da un anno a questa parte?
    Ritieni che sia sensato schierarla in modo da dover chiedere a Kovacic di fare la diagonale difensiva?
    Pensi che abbia un futuro l’idea di Guarin seconda punta?
    Perchè è questo quello che viene criticato.

    • Ma lascia perdere…cosa vuoi chiedere.

      Tanto noi siamo come le p.i.

    • Io, non essendo esperto di Scienze Calcistiche, non ho nessuna ‘lavagna tattica’ da esibire: la lascio a chi è più competente di me, e non mi riferisco ai membri della ‘Comitiva’ di cui sopra. Molto modestamente, mi ritengo un appassionato del ‘Pallone’ come si dice volgarmente. I ‘contropiede’ continuo a chiamarli con il loro nome datogli, se non erro, da Gianni Brera (altro che Bauscia, vero Alois?); non conosco ‘ripartenze’ se non quelle dopo le ‘false partenze’ dell’Atletica e le ‘transizioni’ che conosco sono solo quelle relative al tratto gastro-intestinale, a differenza di qualche Falso Guru di fantomatiche tattiche che imperversa in televisione. In quanto a schemi e amenità varie termino ricordando a qualcuno che si è fatto intortare dalla Rivoluzione Calcistica Sacchiana che costui in Italia ha vinto appena uno (1) Scudetto (regalato incredibilmente dal Napoli, il cui direttore sportivo dell’epoca indovina un po’ chi era?) e ha dominato in Europa allorquando i club inglesi non hanno partecipato per squalifica. Finisco, brevemente, rivelandoti che gli schemi preferiti da me sono del tipo di quelli applicati da Ibrahimovic a Parma nel 2008 o quello messo in piedi a Siena da Zanetti e Milito e replicati in finale da J. Cesar, Sneijder e lo stesso Milito a Madrid nel 2010.

  88. Premesso che non ho letto tutto, perché francamente mi stufo a leggere roba in cui, davvero, non ci vedo un concetto vero

    non ho letto da nessuna parte che qualcuno abbia detto “o la pensate come voi o ve ne andate”

    ho solo letto bellins che diceva che nessuno obbliga a leggere i commenti degli altri se non piacciono.

    Mah.

  89. Ma quindi, se non ho capito male,
    chiunque non abbia il patentino a Coverciano

    non può esprimere un giudizio sul gioco di Mazzarri,
    ma anche di Conte, di Inzaghi, di Di Francesco

    (capito, Flavio?) 😉

    di Zeman, di Stramaccioni, di Ranieri, di Gasperini, di Benitez.

    Dico bene?

    • Infatti,

      chiediamo a settore o all’amministratore del blog, se mette delle regole più ferree, così evitiamo di parlare di cose sgradite ed inutili perdite di tempo.

  90. E nel frattempo è passato in secondo piano un post di Flavio Mucci…

    Che vorrei quotare, tra l’altro.

  91. uhm…quindi il concetto espresso da alcuni è che è vietato fare commenti tecnico-tattici se non si è come minimo addetti ai lavori altrimenti non si ha l’autorità per confrontarsi con personaggi che lo fanno di lavoro da anni e anni….interessante!! dunque di che parliamo in un blog di calcio? sfortuna? arbitri? facciamo le classiche depurate dai torti arbitrali come cominceranno a fare alcuni giornali (faccio fatica a definire giornali la gazzetta, libero, tuttosport, ecc, cioè i cosìdetti p.i.) tra qualche giornata? tristezza…

    • Totocutugno

      tecnicamente non si potrebbe parlare neanche degli arbitri.
      Hai mai fatto l’arbitro tu? Sei un arbitro? Da quanto?

      Almeno il guardalinee l’hai mai fatto? Il quarto uomo?

      Quelli lo fanno da una vita, cosa vuoi saperne tu se un rigore c’era o meno.

    • Si, lo fanno da una vita…

      però dopo aver visto 3 o 4 replay, come minimo e come fanno tutti, per capire dova sta l’irregolarità o la regolarità dell’azione.

  92. Bellins
    Mazzarri dichiara quello che può dichiarare , punto.
    Io che posso, invece, dichiaro anche che l arbitraggio ci ha fregato la partita…o non sei d accordo?

  93. Eh si toto,

    a quante pare è così…

    Ah, a proposito

    Non ho chiesto il permesso di quotare il post di Flavio…posso farlo ?

  94. Comunque ok…tutto ok…buona Inter a tutti

  95. Ai membri dell’ Allegra Comitiva vorrei far notare che io non sono abituato a ‘saltare’ i commenti di nessuno, poiché è ‘saltando’, come noto sono avviati a fare essi per spontanea dichiarazione di uno dei membri, che avviene la ‘censura’. Non vi rendete manco più conto delle castronerie che dite tanta è la confusione che alberga nelle vostre menti (ci sta bene questa espressione letteraria, a questo punto, che ne dite?). Ormai si è giunti al delirio totale, quello che impedisce di pensare al significato di quello che si dice.

    • Quindi?
      Siamo obbligati a leggere tutto sennò è censura?

      Comunque, appoggio la mozione di tagnin.
      Torniamo a parlare di calcio.

      Seppur senza le dovute competenze.

    • Anche prendere per il culo, invitando gli altri a non dare troppa importanza a ciò che viene espresso da soggetti in preda a stati confusionali (dietro a quale perizia psichiatrica non è lecito sapere), asserendo tra l’altro che ciò che viene detto è un insieme di castronerie, mi sembra sia una forma di censura ancora ben più grave.

      A meno che tu non sia una versione evoluta di gnappo ed allora si spiegherebbe il tutto.

  96. E ‘Chiunque non abbia il Patentino a Coverciano’ sarebbe meglio che esponesse con un po’ di modestia le proprie opinioni. Perché se è vero che non è il solo ‘Malato’ a capire della sua malattia, è altrettanto vero che chi è autorizzato a ‘metterci le mani’ non si è Laureato sulla Bancarella del Libro d’occasione, come presumo abbia fatto la totalità dei membri dell’ Allegra Comitiva, ma ha passato parecchi anni della sua vita all equivalente ‘Coverciano’ del suo mestiere.

    • Magari fossero stati d’occasione, i libri.
      Tutti nuovi li ho dovuti comprare.

      Comunque faccio fatica a capire il nesso di tutto ciò con l’Inter
      o anche solo col calcio.

      Limite mio, eh.

    • Inizia tu ad avere maggiore modestia e come d’incanto ti accorgerai anche della nostra,,,

  97. Grazie nino, per fortuna che ci sei tu a ricordarci ogni tot messaggi quanto siamo confusi, quante castronerie scriviamo e che in pratica stiamo delirando…..
    vabbè prima del prossimo commento tecnico chiederò l’autorizzazione a mazzarri in persona, devo farla in carta bollata??

  98. nino,

    anche prendere per il culo, invitando gli altri a non dare troppa importanza a ciò che viene espresso da soggetti in preda a stati confusionali (dietro a quale perizia psichiatrica non è lecito sapere), asserendo tra l’altro che ciò che viene detto è un insieme di castronerie, mi sembra sia una forma di censura ancora ben più grave.

    Non ho ancora capito a che gioco stai giocando, a meno che tu non sia una versione più “evoluta” di gnappo ed allora si spiegherebbe il tutto.

  99. non so se è solo colpa di Mazzarri (o del vice, o del tattico, o del team manager, o…) ma io non vedo un bel gioco quando guardo le partite della mia squadra. Gli esterni, fulcro teorico del gioco, ricevono palla sempre da fermi e, pertanto, sono sempre bloccati perchè non hanno la capacità di saltare l’avversario, a parte talvoltà Dodò. Se ci fosse qualche sovrapposizione talvolta ? Un dai e vai centrale ? Si vedono poche cose di questo tipo ed il gioco rimane quasi sempre senza sbocchi e si fa “melina” senza essere in vantaggio 2-0…Ma forse la colpa è dei giocatori, per lo più scarsi che ci ritroviamo

  100. Este,

    sei patetico con queste tue uscite, e con te l’altro che si offende se gli dicono “che cazzo dici”, quando questo è un intercalare talmente comune che oramai lo dicono anche i bambini dell’asilo.

    Hal, ti ricordi chi è vero? un giorno disse che a votare avrebbero dovuto andarci solo quelli con una istruzione superiore o perlomeno gente in grado di capire quello che stava facendo e non quelli che si fanno solo intortare dalla propaganda degli imbonitori senza sapere distinguere un programma di un partito dall’altro.

    opinione del tutto anti democratica e direi un pò classista, ma il significato era che il voto è una cosa troppo importante per darla in mano solo alla propaganda e di chi ha più soldi per imbonire persone troppo pigre per informarsi bene o non all’altezza per capire a chi daranno il loro voto.

    pur con i dovuti distinguo il calcio è la stessa cosa, dove tutti hanno diritto a dire la loro e parlarne, ma non è detto che chiunque dica la propria ci capisca dentro qualche cosa, ed è questo il succo dei commenti di Nino, dove lui dice che pur che Mazzarri non lo faccia impazzire, se dovesse scegliere a chi dare la conduzione di una sua ipotetica squadra di calcio, la darebbe a lui piuttosto che a te o a Wolf.

    e, senza offesa per nessuno, non mi sento di dargli torto.

    • “Este,
      sei patetico con queste tue uscite, e con te l’altro che si offende se gli dicono “che cazzo dici”, quando questo è un intercalare talmente comune che oramai lo dicono anche i bambini dell’asilo.!”

      Le uscite di este, le ho trovate ironiche come quelle di nino44, che non si offende per il “cazzo dici”, ma per molto meno, basta che l’ironia non sia lui a farla…

      Alcuni le trovano divertenti ed altri patetiche…questione d gusti.

      Grazie per averci spiegato cosa pensa nino (ancora, dopo una trentina di post, non l’avevo capito, ma d’altronde sono in stato confusionale) e per aver preso le sue difese (d’altronde chi si assomiglia si piglia, senza offesa eh?) e cmq per la cronaca, nessuno dell’Allegria Compagnia vuole sostituirsi a Mazzarri, cerchiamo solo di esporre delle nostre opinioni, che vanno prese per quelle che sono, senza rigirarle a vostro piacimento per farci passare come interisti del cazzo, p.i., etc, etc…

  101. Hal, ti ricordi chi era…

    purtroppo.

  102. Scusami Nino ma il fatto che tu non sappia o non voglia entrare nel lato tattico non significa che gli altri debbano restarne fuori.

    Gonzman, come ho già avuto modo di spiegare in passato il “cosa fareste voi” è pratica abusata.
    Io non sono cuoco, non so come si facciano le lasagne. Questo non significa che se ti ci vedo mettere la maionese al posto della besciamella non mi possa permettere di farti un appunto. Allo stesso modo pur senza conoscere ingredienti e dosi posso dirti se la sfoglia è inconsistente o gnucca. E, più in generale, posso dirti se è buona o no pur non essendo in grado di farla meglio.

    Allo stesso modo vedo la mia squadra giocare e credo di avere tutto il diritto di dire che non vedo uno straccio di gioco. Fra l’altro qui qualcuno di idee ne ha buttate anche li alcune (tanto per chiaccherare). Poi magari non si rivelerebbero le soluzioni più giuste, percarità. Ma davanti al certo che non mi piace preferisco sempre l’incerto.
    Il tutto magari senza che chi la pensa diversamente da me cominci a dare patenti di interismo.

    Sul resto, concordo che non puoi preparare tutto e pensare a qualsiasi combinazione di eventi. E che il giocatore forte ti faccia la differenza è indubbio. Ma l’aspetto tattico è oltremodo importante. Ed a quello ci pensa l’allenatore. Cioè, ipoteticamente, se Kovacic è una pippa che cazzo gli aggiungi anche i compiti di copertura?

    • b&r, infatti mi piace parlarne qui come se fossi coi miei amici e un paio di birre, senza che nessuno pensi di avere la verità in tasca.
      noto un certo pregiudizio nei confronti di mazzarri, non da parte di tutti magari non da te, ma è papabile. poi l’inter giocherà male bene, è un pò anche soggettivo.
      per me per esempio il concetto di perfetta unione tra mister e squadra è molto vago, alle volte avviene e ti salta fuori un triplete, alle volte no e capita che l’osannatissimo guardiola del tikitaka vincitutto a barcellona, messo al volante di una porsche si ritrovi con le briciole (il campionato, briciole in proporzione alle aspettative).
      ma in entrambi i casi il punto di partenza da cui tiri giù gli obiettivi e le considerazioni credo sia la rosa.
      da giocatore di calcio ti dico che ad un mister bravo preferisco avere un preparatore che mi fa correre più degli altri. intanto sul pallone arrivo sempre prima io, poi ne parliamo.
      poi certo che ci sono mister straordinari che però si contano sulla punta delle dita, e uno di questi lo avevate voi. però davvero sono pochini e ribadisco ritengo che la differenza la facciano toccando i tasti giusti, più che spiegando a uno che è già un professionista come chiudere una diagonale o fare una sovrapposizione.
      però basta che sennò davvero sembro l’avvocato di mazzarri 🙂

    • Ovvio che le considerazioni partano dalla rosa. Ma poi si devono tradurre in quello che metti in campo. Il problema è che Mazzarri pare voler adattare gli uomini al modulo e non il modulo agli uomini. Come ho detto, io sono fra quelli che ha sempre invocato la seconda punta (a dire il vero anche la difesa a 4, ma vabbè).
      Ma se in quella posizione ci devi mettere Guarin, no grazie.

  103. Quello che infastidisce, anzi sconcerta, non sono tanto le disquisizioni tattiche che sono anche piacevoli, seppur da prendere per quelle che sono ( quello del mister di una squadra di serie A è un mestiere molto complesso che richiede esperienza e competenze superiori alla stragrande maggioranza dei lavori e l’approccio ai problemi di un allenatore è millemiglia lontano da quello del tifoso che potrà essere il più competente dei tifosi ma è un emerito ignorante rispetto a chi allena in serie A ), quello che mi fa incazzare è che dopo una partita come quella di Palermo si preferisca la critica a Mazzarri al rilievo del ladrocinio di cui siamo stati vittime.
    Le vittorie danno punti, i punti danno morale, la perdita di punti alimenta polemiche e tensioni che mettono la squadra in condizioni di difficoltà ancora superiori a quelle in cui di fatto è, e non perchè si difenda a 3 piuttosto che a 4 o perchè giochi uno al posto di un altro o per la mancanza di schemi.
    Abbiamo problemi molto più grandi e non sono solo dentro la squadra.

    • Gianni, che il rilievo del ladrocinio sia importante non lo metto in dubbio. E che su questo punto si sia sorvolanto eccessivamente te lo concedo. Epperò, parlo sempre dopo non aver visto la partita, se leggo il resoconto di Settore penso che (mi vengono i brividi a dirlo) gli errori si siano compensati. Tu mi dici che non è così. Qualcuno invece pensa di si. Io preferisco tacere a riguardo.
      In compenso non c’è nessuno che dica che l’Inter ha mostrato uno straccio di gioco.

    • Domani sera speriamo di essere “cattivi e fortunati di sbloccare la partita. Questo è il problema prioritario”.

  104. corso

    Su Hernanes Mazzarri ha detto: “a Palermo era complicata, anche il cambio di modulo non lo ha aiutato”.

    Ma come… quindi giocava fuori posizione? Ma dai?!
    E ora come glielo spieghi a Mazzarri che il modulo non conta e che sono gli uomini che vanno in campo

    eccetera
    eccetera
    eccetera?

  105. Il pensiero di Gianni lo condivido, sull’argomento arbitrale non si deve abbassare la guardia, il calcio è corrotto quanto la politica e sappiamo tutti cui prodest.

    L’importante è non trasformarlo in alibi. Mi spiego, se chiudiamo al 8 posto a 40 dalla prima, 30 dalla zona Champions e così via, nascondendosi dietro l’arbitro confermi allenatore giocatori preparatori, e l anno dopo se ti dice meglio chiudi in 5a posizione a 20 dalla Champions e 30 dalla prima. Così non si riparte più.

    Ora, nello specifico post Palermo, il grosso delle critiche al mister riguardano un cambio modulo in corsa che ha stravolto a ns svantaggio l’inerzia della gara. Far finta di niente significa esser gonzi o del tutto incompetenti. Fine.
    Poi il capitolo arbitrale è stato considerato da più, certamente dal sottoscritto che già durante la partita si domandava se fosse necessario insaccarne tre per vederne convalidato uno.

    Poi possono essere considerazioni sbagliate, ad es gonzman ha argomentato il perché secondo lui non è stato quel cambio a stravolgere il gioco. Non concordo, ma rispetto la sua posizione perché ha detto e spiegato la sua, che vale tanto quanto la mia.

    Sono le lezioni di tifo che invece non valgono un cazzo. Rispondete nel merito, dite la vostre, altrimenti sta’ cito lì che fai più bella figura.

    Vado oltre, io sta gente la bannerei in blocco perché sapete come si definiscono quelli che è eludono l’argomento e la buttano sulla caciara personale? Troll.

    E da ste parti c’è l’usanza di buttarli fuori a calci in culo.

    Fortuna che sono una strettissima minoranza, da cui tiro fuori corso sebbene lui stesso vi si inserisca, perché pur condividendo poco o punto di quel dice, spiega, argomenta e risponde. E chi agisce così avrà sempre il mio rispetto più totale, fosse anche il mio peggior nemico.

    Visioni diverse non precludono reciproco rispetto.

    Frasi tipo ‘sei accecato dall’odio’ rivolte a una persona come Este che non ha mai perso mezza staffa nemmeno di fronte a pesantissimi insulti personali, qualificano i soggetti.

    Inetti ed incompetenti, che han pure l’arroganza di impartirti lezioni.

  106. @vittorio

    Capisco che queste discussioni siano pesanti e pedanti, ma se provi a parlare di extra calcio i commenti vengono eliminati, e se vuoi parlare di calcio commenti partita, allenatori, giocatori etc.

    Se no di chi parliamo? Se mi dai uno spunto interessante e non passibile di Ban ti giuro che ti seguo.

    D’altro canto se ci limitiamo a dire avanti inter con 10 commenti abbiamo finito. Così siamo a 170 in meno di 48h.

  107. caro codadilupo

    mi permetto di intervenire in italiano, anche perchè (razzi docet) mi hai tirato in torta

    certo, parliamo di tattica, tecnica, schemi e ripartenze

    ma

    se qualcuno ha certezze diverse dalle certezze altrui

    no mor miga nissuni…

    io ho avuto la sorte di conoscere persone che commentavano sul blog e mi sono sempre divertito un sacco anche con la mezz’ora di spritz con oldman o l’oretta di negroni con bandini

    ecco

    ricordiamoci che:

    1. siamo tutti interisti
    2. non tutti la pensiamo allo stesso modo (per fortuna!)
    3. non tutti hanno certezze
    4. il calcio non è solo mazzarri e i suoi schemi, per esempio anche qualche bella giocata e qualche ricordo, per esempio (che solo dopo comprendiamo cosa stava succedendo…)

    insomma sono un po’ inibito dalla totale assenza di leggerezza e gioiosa irresponsabilità che un “giuoco” pretenderebbe

    poi, se mi chiedi come la vedo, te digo che la go vista mal (col torino) no ben (col sassuolo) no mal (col palermo)
    che mazzarri me xe simpatico come…lassemo star, insomma no nol me piase
    e no vedo zogo

    ma

    mi ricordo che quando abbiamo preso gli scarti del real avevo pensato: xe finìo (walter samuel), chi casso xe (esteban cambiasso), ueslei cossa (wesley sneijder) ma zoga ancora (luis figo)…

    ovvero

    chi non si aspetta l’inaspettato non scoprirà la verità (eraclito)

    amiamola

    • “Paroe sante” …si dice così?

    • vittorio ,settore è diventato settore grazie a gente come te che quando scrive è una luce che illumina la stanza buia; c’era più gente che leggeva di quella che scriveva, perchè temeva di abbassare il livello ( io fra questi ).
      I tempi cambiano caro Vittorio e questi lo sai sono difficili, scriviamo ancora, ma siamo tutti più incazzati e spigolosi, anche quando si parla di cose che dovrebbero alleggerirci.
      E dato che c’è poco da stare allegri, piuttosto che cazzeggiare si preferisce demolire il mister.
      Amiamola

    • Macinando coppe e coppone è facile esser più gioiosi e in festa, detto ciò se quelli che citi più altri non scrivono più qui, credo proprio che è con loro che devi prendertela.

      ché da giugno ad oggi, a furia di 5 commenti al giorno, come credi che sia ripartito il blog? Non certo aspettando i vecchi inquilini.

      così fosse settore oggi sarebbe chiuso.

      la nostalgia è una delle emozioni umane più belle, presuppone bei momenti trascorsi, ma dopo una certa si guardi avanti, ché non credo interessi a nessuno venir qui a lamentarsi dei bei tempi che furono.

      Il vero peccato è che se si intavola un discorso serio, extra calcio, si finisce sotto la mannaia del moderatore. Secondo me questo è l’aspetto che più abbassa la qualità di un blog frequentato da gente con cervello.

  108. Ora, nello specifico post Palermo, il grosso delle critiche al mister riguardano un cambio modulo in corsa che ha stravolto a ns svantaggio l’inerzia della gara. Far finta di niente significa esser gonzi o del tutto incompetenti. Fine.
    Wolf Tail
    settembre 23, 2014 a 3:51 pm
    ——————————————————-
    Questo, caro Wolf, è il classico giudizio col senno del poi che se entra la palla di Osvaldo, per esempio, non ci sarebbe mai stato.
    C’è stato un calo fisico che a prescindere dal modulo, dopo i 20 minuti giocati per segnare ( e segnando ) ci poteva stare visto che avevamo giocato giovedì.
    Questa è un’altra lettura che non penso si possa contestare più di tanto, almeno non più della tua.
    Sui punti di distacco alla fine, mi insegni che quelli si accumulano un pò alla volta e se adesso sono 4 in 3 partite, quando potevano essere zero e dovevano essere 2, andando avanti di questo passo accumularne 40 non è impossibile.
    Se tu avevi 7/9 punti la squadra era più serena, c’erano meno polemiche e più sicurezza.
    Ma sono film già visti come quando negli anni dei ladri sapevi che certe partite non le avresti vinte neanche di sghetto, pur essendo l’Inter più forte di quella di oggi.
    Questi non sono alibi, questa è la realtà, cheunita alla mediocrità complessiva della squadra e ai limiti del mister ci costringono già in posizioni di rincalzo con prospettive vicine ai soliti 30 punti dalla prima. Mazzarri o chi per lui.

    • L’unica cosa che ti vado a confutare è che il giudizio non sarebbe cambiato nemmeno col gol di Osvaldo. Avrei al massimo aggiunto apprezzamento per un calciatore che anche avendo giocato male te l’ha risolta.

      Le perplessità son sorte subito al momento del cambio, ma con beneficio di inventario (alla fine ha messo Hernanes, non kuzmanovic). Dopo 10 minuti di inerzia di gara rovesciata mi son convinto che quella mossa ci abbia segato.

      Poi, la tua visione vale certo quanto la mia, non ho verità in tasca perciò è possibilissimo che la tua lettura sia corretta.

      E qui rilancio. Fosse corretto quanto dici, abbiamo un altro problema, perché se al 20 di settembre sei a corto di fiato e muscoli allora voglio vederti a tirare aprile. Puoi a tua volta replicare che forse la preparazione punta ad essere in spolvero più in là, quando la classifica inizia a definirsi. Perciò solo vivendo scopriremo chi l’ha azzeccata. Almeno credo.

      di certo è che confrontarsi su idee diverse, nel calcio come nella vita, è quanto di più costruttivo possa esistere.

      E tu come corso lo fai. Per questo con voi mi schianto volentieri, personalmente vengo qui proprio per questo. Siete persone in gamba e disquisire con vvoi che avete 20 o 30 anni più di me mi stimola. E non poco.

      Perciò in culo ai censori nonché docenti di interologia, titolo di cui si sono auto insigniti perché se c’è qualcosa che ci differenzia dalle merda schifose biancorossonere è proprio lo spirito critico che ci accompagna.

      Per tutto il resto ci sono cravatte gialle che ti raccontano che Diego Lopez e il portiere più forte al mondo e ovini monocigliati che promettono 440 ml di risarcimento più scudetti coppe e coppie riassegnate, nonché giornali che non sono buoni nemmeno per pulirsi il bruco del culo che ti promettono un top Player al giorno.

  109. c’è baruffa nell’aria….

    comunque a lamentarsi dei torti arbitrali effettivi e ripetuti non dobbiamo essere noi che possiamo prenderne atto ed incazzarci finchè vogliamo, ma la nostra società…spero lo faccia nelle sedi opportune e con la “giusta ferocia” perchè alle coincidenze ormai è difficile credere quando gli attori sono sempre gli stessi Valeri, Doveri (lui addirittura ha voluto ripetere lo stesso spartito non cambiando nemmeno la partita), ora Gervasoni che già abbiamo conosciuto in passato.

    Sull’allenatore sempre pollice verso per motivi già espressi in passato.
    La nostra squadra muove palla a ritmi che ricordano un pò Mexico ’70….
    ma la speranza è che si possa comunque vincerle tutte lo stesso, perchè io sono dell’Inter…come tutti voi d’altronde

    (non è un messaggio da 0-0 ma quello che penso)

  110. paroe sante

    flavio

    paroe sante

    con la erre leggermente abrasa e al posto della elle di paroLe una semivocale strozzata

    oddio, sono fuori tema!

  111. Bellins
    Macccheccazzo dici?
    Este
    Io ho fatto il corso arbitri in via degli Astalli a Roma…palazzo Altieri…a suo tempo sede dell AIA…fui primo alla esame teoria…purtroppo il fisico mi tradì…mi trovavo sette kgs sovrappeso…scartato…senza pietà…

    • “Bellins
      Macccheccazzo dici?”

      Ti prego, non usare un tale intercalare comune anche tra i bambini dell’asilo…

  112. Se Osvaldo la metteva certamente ero più contento per i tre punti ma non avrei cambiato la mia analisi sul gioco, anzi, sul non gioco dell’Inter neanche di una virgola.
    E questo è un fatto.

    Se il gol di Icardi fosse stato convalidato idem compatate (è un modo di dire marchigiano, non ve la prendete; significa come sopra).

    Gli arbitri con noi sono tremendi? Vero, e chi lo nega?!
    E’ anche vero che vincere aiuta a vincere (l’ha detto anche il ct dell’Italia, e dunque deve essere sicuramente un assioma).

    Io non ho il patentino di Coverciano, e nemmeno quello di cuoco ma devo dare ragione a B&R: se vedo che nelle lasagne ci metti la maionese al posto della besciamella urlo allo scandalo!
    O le devo mangiare e stare zitto?!

    Ok, in definitiva non so un sacco di cose: non sono un avvocato, non sono un medico, non sono un ingegnere, né faccio il giornalista, ma neanche lo scopino e il gelataio, neanche il calzolaio o l’arrotino e tantissime altre cose.
    Allora che si fa?

    Di che si parla?

    Ecco, mi piace la metafora: diciamo che finora WM ha messo la maionese nelle lasagne. Speriamo che la prossima volta nella carbonara ci metta il pecorino romano e non il formaggio coi buchi!
    Sarebbe troppo pretenderlo?
    O siamo degli interisti presuntuosi e vanagloriosi del menga?

  113. este

    tu la leggi a conferma del tuo pensiero,

    io a conferma del mio.

    difatti ha detto “anche il cambio di modulo non lo ha aiutato” il che significa che ci ha provato ad aiutare il soggetto a giocare bene ma non ci è riuscito, e quindi dipende dal giocatore giocare bene o no, che lui ci prova ad aiutarli, ma se non girano non girano.

    wolf

    in questi due giorni non mi hai mai contestato niente su quanto ho scritto.

    vedi di schiantarti anche con me e non di tirarmi in ballo e basta.

    riguardo a Nino non so chi tra voi due abbia cominciato ad andare giù pesante perchè pur leggendo tutto quanto ho anch’io le mie gatte da pelare e non ricordo chi ha offeso per primo chi, ma mi sembra uno bello tosto e preparato oltre che colto, per cui sarebbe un peccato che continuiate in questa diatriba, pur che detto da me che ne ho in ballo diverse da che ho cominciato a scrivere su questo blog l’invito a non litigare ad un altro fa decisamente ridere, ma Vittorio ha scritto un papiro esauriente e troppo bello sull’argomento ed è un evento da celebrare, non perchè abbia scritto cose giuste che quelle le scrive sempre, sia pure super concise, da celebrare c’è il suo papiro che a memoria non me ne viene un altro e questo proprio nel giorno che il tagnin ha criticato questo modo papirizzante di esprimerci.

    ad Internazionalista che risponde a Nino44 dico che nel suo commento nella lista che ha fatto degli allenatori se ne è dimenticati un paio leggerini come il sergente di ferro Bersellini e il Trap.

    lo so che la memoria non è mai stato il suo forte, ma se lo interrogavo sull’Inter a quest’ora era dietro la lavagna…

    • Vero.
      Ma diciamo che il Trap, seppur simpaticissimo, non mi ha mai appassionato.
      Forse è per questo che la mia memoria è fallace.
      Comunque sì, anche il Trap.

      In ogni caso, in 60 anni di storia dell’Inter che ho, in qualche modo, vissuto di allenatori buoni se ne contano poco più che le dita di una mano!

  114. Bè, ragazzi, mi astengo dai commenti “tecnici” per rallegrarmi del ritorno in grande stile di Vittorio, che non si limita più a qualche lampo improvviso ma che (spero) ritorna ad interloquire con grande saggezza. Vai Vittorio “duri i banchi!”
    Sulla diatriba che impazza da ieri, chevvedevoddì, non ho capito granchè il tono risentito di alcuni quasi che opinare (magari a vanvera) sulla propria squadra del cuore non fosse alla fin fine lo scopo del blog.
    La diversità di opinioni la dò per scontata (guai se non ci fosse) ma l’etichettatura a “corvo o gufo” per chi non la pensa come te mi sembra francamente fuori scala.
    Tutti, ma proprio tutti, qui vogliono l’Inter vincente e (se possibile) anche divertente. Non concordiamo sui motivi per cui ancora non lo è. Dovesse diventarlo, anche con questo allenatore, farò la giusta penitenza ma godrò come un riccio lo stesso.

  115. Da oggi cambio nik…terrò’ la contabilità’…a futura memoria
    Io non dimentico il pre2006

  116. “In ogni caso, in 60 anni di storia dell’Inter che ho, in qualche modo, vissuto di allenatori buoni se ne contano poco più che le dita di una mano!”

    hai di nuovo tralasciato Bersellini, a cui aggiungo Bagnoli e Cuper, se non altro perchè ha condiviso con noi il 2002.

    in calce a questi ma non per ordine di importanza e solo perchè me ne ha parlato mio padre ci metto questo:

    http://it.wikipedia.org/wiki/%C3%81rp%C3%A1d_Weisz

    uno dimenticato che va ricordato e in pochi sanno chi sia stato.

  117. @flavio mucci
    @wolf tail
    @tutti quelli che la pensano come loro
    @signor moderatore scusi l’off topic

    quando dite che il milan arriva davanti all’inter spero sia solo scaramanzia, vero?

  118. Non male lo schema su punizione che ha portato al secondo gol dell’empoli….

    E pensare che in panchina hanno un ex impiegato di banca…

  119. the gonzman prophecies
    settembre 23, 2014 a 9:14 pm

    @flavio mucci
    @wolf tail
    @tutti quelli che la pensano come loro

    Spero che avrai capito perchè hanno ragione loro; una partita morta in un tempo ( 3 a 0 e bilan in 10 ) trasformata in un assedio 11 contro 10 con tanto di peana del servo telecronista. Siete osceni come il vostro padrone.

  120. Riferendomi alle persone che, in modo pacato e scevro da aspetti saccenti tipo B&R, Vittorio, Alois e qualche altro con cui mi scuso per la mancata citazione, dico semplicemente che il problema che ho voluto mettere in evidenza, con i miei interventi polemici, non è tanto difendere Mazzarri, il quale non è propriamente il mio allenatore prediletto, come ha giustamente sottolineato Corso, quanto il fatto che io e, a quanto vedo diversi altri che non sono affatto in numero inferiore ai soggetti dell’Allegra Comitiva (al contrario di quello che essi ritengono, in modo parimenti presuntuoso a quello di spiegare a un allenatore professionista il proprio mestiere) quanto difendere la ‘figura’ del ‘nostro’ allenatore (chiunque egli sia) dalla pessima, banale e trita tradizione tipicamente interista (sarebbe opportuno dire ‘interiota’) di prendersela con quest’ultimo alle prime difficoltà. Perché, e sono sicuro che converrete con noi (ci metto Corso, nino44, Javier+, Gianni e, come prima, qualche altro che mi sfugge e a cui chiedo scusa) che ci siamo rotti le balle di gente che, dopo neanche sei mesi, comincia con la solita solfa che la colpa è dell’allenatore, e che saranno pronti a ricominciare col prossimo come hanno fatto, oltretutto, nel recente passato con altri. Quello che, poi, ti rompe ancor di più, è che lo fanno con l’aria di chi c’ha il mestiere sulla punta delle dita e, quel che è peggio, è che ci credono pure alle stronzate che dicono, e si passano la palla tutti compiaciuti della loro competenza dottorale da video comprati a peso agli sconti del supermercato. Quindi, lungi da me l’idea che su un blog non si possa cazzeggiare sullo scibile umano, ma che lo si faccia, come dice Vittorio, con leggerezza e simpatia e non con acrimonia e pretendendo di saperne di più di chi fa questo da una vita. Tutto qui.
    Ai compari dell’Allegra Comitiva, invece, vorrei dire che:
    1) è proprio con la volontà di censurare o, come qualche intelligentone afferma di voler fare, ‘bannare’ (sai che paura…) il sottoscritto che si dà prova della propria inadeguatezza allo scambio di opinioni con altre persone; perché costoro vogliono sentire esclusivamente la propria di opinione, ma questo lo si coglie facilmente in più di un intervento sconnesso dal punto di vista mentale;
    2) non c’è bisogno di patentini per intervenire su un blog, ma, sicuramente, ci sarebbe bisogno di riservare, nell’ esposizione del proprio punto di vista, un certo margine di dubbio e coniugare i verbi di conseguenza;
    3) a quello, poi, che sembra essere il Maitre à Penser degli Allegri Compari (chissà se qualcuno gli avrà passato il video del fuorigioco dal punto di vista del guardalinee…) vorrei semplicemente ricordare che il più fulgido esempio della sua competenza in materia di Scienze Calcistiche resta ancora, Pietra Miliare dell’Opinionismo, la lucida e categorica, nonché illuminatissima, considerazione che fece al tempo dell’acquisto di Eto’o come di uno che non fosse altro che una versione esotica di Makinwa. Come vedi io non sono abituato a ‘saltare’ i commenti, come tu ed qualche tuo compare vorreste facessi.
    Detto questo credo sia più facile, per chi vuole, capire i motivi del mio inalberamento.

    • Vediamo se riusciamo a capirci, una volta per tutte. E parlo solo per me, ché non ho la presunzione di rappresentare nessuno.

      Appoggio l’allenatore Mazzarri. In queste settimane gli ho riconosciuto svariati meriti, fra cui -la scelta dei giocatori sul mercato, ben mirata e razionale per cui trovo doveroso riconoscere il lavoro anche di ausilio e thoir -la creazione di un gruppo che mi pare (ma qui siamo ancora nel campo delle sensazioni) piuttosto unito e remante nella stessa direzione -l’aver portato un modulo che oggettivamente porta equilibrio senza penalizzare la creatività -l’aver organizzato una difesa davvero solida.

      Durante la partita con il Palermo ho precisato che il risultato era frutto di furti arbitrali, e che non può esser colpa di Mazzarri se Vidic fa cappella, l’arbitro ti massacra, e i giocatori cannano l80% dei passaggi.

      Bene, poi ho espresso perplessità sulla gestione dei cambi. Ripeto, parlo solo per me. E mica mi son messo ad inveire, ho spiegato il motivo per cui, a mio modo di vedere, il cambio modulo che ha comportato il cambio jj Hernanes sia stato penalizzante per noi.

      Altri, come gianni e gonzman, mi hanno contraddetto esponendo la loro diversa idea. Rileggiti le mie risposte a loro, e vedrai che l’opinione contraria non è qualcosa che mi spaventa, ma al contrario la ragione per cui vengo qua. Per confrontare le mie idee.

      Cosa impossibile con chi, come te, non sfiora manco di striscio le argomentazioni proposte, ma si mette a polemizzare contro il modo di tifare altrui e definisce puttane le persone che esprimono pareri che non condividi.

      Capitolo Ban, non capisco il ‘che paura’ (o meglio, alla luce dell’este accecato d’odio, di coda di lupo magazine per 13enne, e delle minacce mafiose come definizione dell’invito a usare la rotellina, un’idea posso anche farmela).

      Non ho detto che cercherò di farti bannare, non mi permetterei mai perché non è casa mia. Ho detto, e lo ribadisco, che buttarla subito sul personale, guardandosi bene dal confutare con argomenti un’opinione che non si condivide, è atteggiamento da troll, e in quanto tale da bannare.

      Bene, in maniera tranquilla e serena ti ho spiegato il mio problema nei tuoi confronti, fanne quel che vuoi, persevera pure nel trollarci con nomignoli, la cosa non mi tange manco per finta. Sto in un centro oncologico da domenica (non per me, prima che qualche d’uno si preoccupi), quindi il pensiero di uno che manco conosco è l’ultimo dei miei pensieri.

      Questo papiro serve esclusivamente a cercare di abbassare i toni, per evitare di infastidire altri user che non perdono occasione di mostrarci il loro fastidio, e per evitare di ripetere le stesse cose 20 volte nelle.prossime settimane, il che danneggerebbe davvero questo posto.

      Perciò, come già detto, fanne quel che vuoi, sappi solo che le trollate non saranno più prese in considerazione, se invece vorrai scambiare OPINIONI non mi tiro certo indietro, non l ho mai fatto nemmeno quando ero in disaccordo con tutto il blog (2 es su tutti, la nazionale agli ultimi mondiali, la revoca del nostro 14esimo), figuriamoci se ho ragioni per scappare da te. Anche perché finora, quello che ha elusione le opinioni altrui sei tu, non certo io.

  121. grazie per il contributo gianni
    anche se un po’ off topic

    ma non ti rispondo, perché finirebbe che sarei io il troll, mentre mi stimo troppo per abbassarmi a un discorso dove la premessa è che io sono il male e tu il bene

  122. Nel primo tempo manca il secondo giallo a Muntari…porche’???
    L Empoli ha reclamato un rigore…pero’ onestamente neanche io glielo avrei dato…
    Anzi….SI , glelo avrei dato e se lo sbagliavano lo facevo pure ripetete alla infinito…

  123. Tu non sei il male sei semplicemete tifoso di una squadra malata.
    E dovresti ricordare le volte in cui siete arrivati molto più in alto di quello che meritavate.
    Sbaglio se dico che con arbitarggi come quello di stasera noi avremmo vinto a Torino e Palermo?
    Sbaglio se dico che stasera il 1 tempo doveva finire 3 a 0 e invece tocca sentire Marchegiani dire alla fine che l’Empoli ha meritato il pareggio?
    Sbaglio se dico che il padrone del milan è un delinquente?
    Sarò anche off topic, ma il low profile e la buona educazione non possono nascondere la realtà. Fatti coraggio. che ce ne vuole a tifare una roba così.

  124. quoto tutto quello che riguarda berlusconi,poi sui successi credo anche che molti fossero meritati se non altro perché l’europa è una cartina al tornasole un po’ più attendibile no?
    e come dico sempre, mi piacciono quei colori da quando ero piccolo, che si può dire?
    non varrà pure per me che passano i presidenti questo e quell’altro?
    mi sta bene tutto, tranne l’equazione milanista=iscritto al circolo dei giovani difensori della libertà o come cazzo si chiama

    • Dopo 26 anni e il 60% dei trofei che vanti (a livello internazionale, che indichi come cartina di tornasole, la percentuale sale abbestia), definirlo presidente di passaggio mi pare eccesivo. Tanto più che una buona percentuale di tifosi, che sale negli under 30 come me, è diventata milanista proprio per capronaggine e idolatria verso il delinquente di hàrdcore.

      Detto ciò però posso capirti, la passione per la propria squadra non è così facile da nascondere sotto al tappeto

  125. Gonzman, forse non ‘sono stato spiegato‘ (cit.), ma come già detto, avete una rosa e un allenatore che valegono 10 pti meno dei nostri. Ma fra quelli che ti regalano e quelli che ci sottraggono, vedi che il gap si azzera. Tutto lì. Non è questione di bene o male, ma come disse tagnin, in qualche modo dovrai pur pagarlo l’ingaggio di torres. Come vi han spinto in europa due anni fa, così sarà quest’anno. Poi probabilmente manco riuscirete a centrare il terzo posto, ma quel che è certo è che proveranno a spedirvici.

  126. Nino

    giuro che lo leggo.
    Giuro.

    Ho solo bisogno di un caffè e un segnalibro.

    • Be’, da chi dice di aver comprato dei libri universitari e non quelli a buon mercato, mi aspetterei un’abitudine e una facilità di lettura più confacente al proprio rango culturale.

  127. Risultato bugiardo, Calvarese meritava i tre punti.

  128. wolf non mi vanto di niente sono un tifoso abbastanza laico, tant’è che l’unico spazio dove mi fa piacere scambiare quattro chiacchiere è un blog di un interista che ho pure conosciuto di persona e di questo si che me ne vanto.
    poi l’avevo già detto, a sei anni mi sono piaciuti quei colori, ben prima che potessi capire cose come tangenti fondi off shore e tutto il cv di silvietto.
    mo ne ho 34 e a parte la simpatia per il cagliari mi rimane questa cosa.
    detto ciò, se il milan arriva perché lo fanno arrivare terzo guarderò solo la premier league, ma per me non sta né in cielo né in terra il terzo posto in alcun modo

    • Scusami, mi sono spiegato male io.

      Per trofei che vanti intendevo dire solo trofei che il Milan può vantare nel suo palmares, non che tu gonzman rivendichi quale club più titolato al mondo o amenità simili. Ma effettivamente c’era margine di equivoco.

      Il succo del mio discorso di quel commento era solo che non puoi mettere il Silvio come uno dei tanti che passano, come un allegri o un Pato. Purtroppo oggi il Milan si identifica in lui e galliani, specie per gente della nostra generazione. E per tempo trascorso, e per percentuale di titoli vinti sotto la sua presidenza. Pur con la precisazione che posso comprendere il tuo non voler rinunciare alla squadra che tifi. Io non ho mica rinunciato ad amare la storia e le tradizioni dell’italia e delle sue regioni quando gli si conferivano %bulgare in cabina elettorale. Anche se la tentazione era e resta forte.

  129. Nino, chi é il tuo pusher ?

    • Vedi che, in fondo, in tutti gli esseri umani c’è del buono. Si riesce a trarre un po’ d’ironia anche da chi non t’aspetti. Spero solo sia voluta e non involontaria.

    • Dimmi chi é il tuo pusher, nino, per favore…ne ho bisogno

  130. corso

    anche con la tua linea di lettura (a cui francamente non avevo pensato)
    significa che Hernanes, col 3-5-2, è fuori posizione.

    Ad ogni modo, ho avuto modo di vedere di nuovo il secondo gol annullato.
    Se devo essere sincero, a me D’Ambrosio pare in fuorigioco.

    Magari si può discutere sull’ininfluenza, anche se nel mucchio c’era e l’uomo se lo porta

    boh, rimango della mia.

    E, proprio perché me ne frego di quello che dicono gli altri, e cerco comunque di farmi un’idea obiettiva
    non mi pare una decisione scandalosa.

    Poi, ok, sicuramente ad altri non l’avrebbero fischiato.

  131. Nino

    guarda che tra i libri d’occasione e quelli nuovi non cambia nulla.

    Solo il prezzo.

    Ad ogni modo, Nino, era una battuta.
    Tu insulti, io scherzo.

    Che ce voj fà
    sono fatto così.

    • Strano, non mi sembrava che scherzassi fino a tutto il pomeriggio inoltrato con i tuoi compari. Forse pure a te, come al ‘bellino’, l’ironia ti esce quando non hai argomenti da contrapporre. Devo dire la verità, mi faccio i complimenti da me se riesco a provocare negli altri questo prezioso stato dell’animo.

    • Nino, hai iniziato tu ha rompete il cazzo senza che nessuno dell’Allegra Compagmia ti avesse interpellato sulle qualita del nostro allenatore…nessuno ha chiesto il tuo parere, quindi o mi dici chi é il tuo pusher oppure ci lasci esprimere le nostre opinioni senza i rompere i coglioni…grazie.

  132. Nino
    il problema è prima

    io non ce li vedo proprio questi argomenti a cui oppormi.

    Prima mi dici che non si può criticare un allenatore, perché non si hanno le competenze.
    Ok, allora non si può criticare nessun allenatore. Neanche quello del Milan, della Juve, del Napoli

    e manco gli arbitri.
    Perché loro arbitrano da una vita e noi no.

    Poi mi dici che se non leggo i commenti di tutti, dicasi tutti, è censura.
    Quindi io, in questo momento starei censurando tuuuutti i blog interisti che non leggo.

    Io la mia la dico, in ossequio all’art.21 della Costituzione, che me lo consente.
    Poi, se tu vuoi leggere, bene.

    Se non vuoi leggere mica m’offendo.

    • Lo ripeto per l’ennesima volta, tutto si ‘deve’ criticare, basta che lo si faccia in modo equilibrato e senza pretendere di aver la soluzione in tasca, da quel che ho colto dai vostri commenti, e non mi sembra sia stato io l’unico, mentre che si deride uno che, piaccia o no, è un professionista. Con l’aggiunta della ripetitività nel prendersela sempre con l’anello debole della catena (l’allenatore), e l’aggravante che il tutto è iniziato con le solite e risapute modalità, cioè dopo neanche sei mesi.
      Riguardo alla lettura dei commenti degli altri, non mischiare le carte. C’è stato più di un invito esplicito a ‘saltare’, io i vostri e voi i miei. Bene, non credo sia un atteggiamento propriamente salutare per l’etica delle persone, almeno è questo quello che penso. Oltretutto alla luce delle tue esperienze del passato, addirittura con dei troll gobbi con cui battibeccavi giornate intere. O te lo sei dimenticato. E poi? Ti arriva uno, interista, non allineato contro Mazzarri, che viene a mettervi un po’ di pepe al culo, e voi che fate? ‘Saltate’. Mah…

  133. Noto, invece, che altri, guai a pronunciarne il nick in modo ironico, questo stato d’animo non lo riesce ad esprimere; fors’anche perché, e sono serio, il luogo non aiuta. Sono pronto a riconoscerlo.

  134. Ammazzalo, che temperamento il ‘bellino’: una vera furia! Allora, l’ironia di prima era solo involontaria: ho fallito, per questo ritiro i complimenti che mi ero fatti.
    Certo che questi scoppi d’ira, a parte che potrebbero essere deleteri per la salute, potrebbero davvero far pensare che hai ingerito sostanze della stessa, infima, qualità dei libri su cui hai studiato per venir qui a insegnar Calcio. Vattene a nanna, che è tardi per quelli come te. E riguardati, mi raccomando, che sarebbe un peccato perderti.

  135. Estecam es fenomenale…ci concede di prendere atto della regolarità del gol di Icardi…e uno dice…be’ adesso ammetterà’ che ci hanno danneggiato? NONNO!!! la cosa diventa occasione per lanciare ulteriore fango su società squadra e allenatore…SISSI!!! Estecam…per me sei gonzo…

  136. L’una di notte. Buonanotte a tutti. Senza rancore.

  137. …pensa stasera come guferanno pur di poter urlare MAZZARRIVATTENE

    Vabbe’ buona notte…sai com e’..tra una ciulata e l altra…

  138. Cioè, sarei gonzo perchè secondo me D’Ambrosio è in fuorigioco, senza lasciarmi accecare dal tifo?

    E’ già partito il valzer sfiga-arbitri-arbitri-sfiga?

    Via alle danze.

  139. Ci mancava pure il commentatore che si sente trascurato
    Chè al troll lo leggi e a me no…

    Nino (senza 44) puoi pestare i piedi quanto ti pare, io la linea di tifo non me la faccio dettare.
    Per queste cose han creato il Milan.

    Tanto più che io, a differenza di tanti altri, non insulto nè l’uomo, nè il professionista.
    Critico ed ironizzo le scelte e le tattiche che ritengo senza senso.

    Saludos

    • Ma guarda tu, lui non insulta ma ti invita, simpaticamente è chiaro, a tifare milan. E a tifare i gobbi nell’immediato dopopartita durante il delirio della negazione del gol annullato. Delirio che, vedo, continua e chiunque potrà giudicare la qualità del commentatore con cui si ha a che fare.
      Per quello che riguarda il trascurare i miei commenti, stai sicuro che stanotte non ci ho dormito…
      In ogni caso, credo non valga piú la pena di continuare. Negare, a due giorni di distanza, quello che tutti hanno visto, illumina sulla onestà intellettuale e ancorpiú sulla lucidità mentale del soggetto in questione. Au revoir.

  140. Estecam…ancora sveglio?
    Ma insomma…era buono o non era buono sto gol? Stasera che fate? Ghifate o tufate?
    …azz…e pensare che siete pure riusciti a far scappare quel sant’uomo di Oldman…

    Ovviamente buon giorno

  141. Stanotte ladri nella villa di Imbersago. Erano Agnelli e Marotta che cercavano gli scudetti revocati.

    Amenità a parte, abbiamo un doppio turno casalingo ora, vediamo di portarci a casa i 3 punti.

    @corso, come vedi io la mano l’ho tesa, ho cercato di spazzar via equivoci e trovare un punto di incontro. Niente da fare, risponde solo con 3 righe di trollate. Definire colto un soggetto simile, che non è mai stato in grado di replicarmi, è come provare a mettere dei mocassini d’alta moda su dei ‘peri incritati’ (cit)

    Ah, caro Nino(tti), il mio Nick l’hai mica pronunciato con ironia (qualità che rivendichi pur essendone carente) Hai proprio preso una cantonata da ignorante.

    Non ho letto nessuna battuta, solo gran cazzate, incapacità a rispondere, e presunzione di impartir lezioni non richieste nonché per nulla educative.

    Ho provato a trovar punto di incontro, se quella è la tua risposta e soprattutto il tuo modo di rispondere confermi solo di essere un pirlotti arrogantello, vuoto, che nulla di interessante può portare alla discussione.

    Ora devo fare una medicazione, dici che posso o devo prima conseguire una laurea in medicina?

  142. il miglior giuocatore della squadra più titolata del mondo (non si dice così?) è il giapponese honda…

    dai fioi, che noialtri no semo ciapai cussì mal

    stasera tanta pasiensa…

    magari ancùo no stemo a barufar e spetemo stasera

    buon giorno a pessimisti, ottimisti e anche agli “un po’ e un poisti”

    in attesa di essere tutti stesi dal bel gioco della nostra benamata

    Inter

    ps dall’atalanta ebbimo a prendere cella, difensore che nella mente malata dei nostri dirigenti doveva sostituire tale armando picchi…erano gli anni della grande Inter ma le minchiate non hanno età…per tacer di libera dieci anni dopo…ma questa è un’altra storia (cit. irmaladolcedibillywilder)

    basi & struchi

    • Giacomo Libera mi sa che lo prendemmo dal Varese insieme al buon vecchio Pinna Marini. E lo prendemmo perchè ci fece un gran gol in “sforbiciata” che lui replicò con la nostra maglia contro il Como. Non era proprio un segone ma ebbe tanti problemi fisici

  143. Io vi saluto,

    torno a seguire il blog bausciacafè, almeno lì è possibile parlare di Inter e di calcio, senza dover essere etichettati ed insultati.

    Buon proseguimento a tutti e Forza Inter.

    • Prima di trasferirti altrove, col velato ed elegante ricatto, non c’è che dire, al blog di perdere uno dei più esimi commentatori quale non ho dubbi tu ritenga di essere, prova a girare la richiesta del pusher, fatta impropriamente a me ieri sera, al tuo Capo Spirituale, visto che a due giorni e più di distanza è ancora vittima di allucinazioni, e biascica confusamente che, secondo lui (e ormai solo secondo lui, è chiaro), uno che parrebbe essere il cognato di D’Ambrosio doveva trovarsi con la cucitura della giacca in fuorigioco. Ma, mi raccomando, fallo simpaticamente, eh, come nel tuo stile…

    • Carissimo compagno di fede, così “colto e tosto” (cit. corso46)

      non c’è nessun ricatto da parte mia…

      non l’ho fatto per farvi sentire in colpa, figurati, non ho la presunzione di sentirmi così importante, al contrario di te…

      diciamo che mi sono un po rotto i coglioni di leggere i tuoi commenti e quelli di altri, per fortuna ancora pochi, ma abbastanza per me.

      Riguardo alla tua richiesta, non credo proprio di poterla esaudire, dato che Este non ne ha bisogno e soprattutto non potrei rivolgergliela in tono simpatico, come solo tu e pochi altri sanno fare.

  144. A Capitan Miki, infine (si, te lo meriti proprio questo nick, si attaglia perfettamente alla tua psiche da quattordicenne foruncoloso), voglio dire che è inutile che si affanni tanto perché quello che pretende de se non gli riesce bene viste la modesta caratura di spirito di cui è provvisto. E gli consiglio di non mettere in mezzo situazioni spiacevoli e dolorose, se poi si lascia andare ad un’incontinenza emotiva biliosa, oltre che confusa ed affastellata.

    • Ne riparliamo il giorno in cui lasci da parte le supercazzole e provi a replicarmi sugli argomenti.

      Fino ad allora, ti qualifiche agli occhi di chiunque da troll quale sei.

    • certo nino che con queste continue risposte piccate, un po boriose e per nulla ironiche, non aiuti certo a rasserenare l’ambiente e tornare finalmente a parlare di calcio…sempre che si possa!
      Io non ho letto commenti presuntuosi, nessuno qui si è presentato come un guardiola o un mou dei poveri….non è che in un blog sia obbligatorio usare sempre il condizionale i “secondo me” o “a mio parere” priam di esprimere un’opinione…..
      Stai sereno, si tratta appunto solo di semplici opinioni e idee personali che contribuiscono a generare un dibattitto come è normale che sia in un blog! Non dirmi che non ti è mai capitato di discutere di politica o di economia con qualcuno ed esprimere un opinione??? o non si può se non sei un politico o un economista di fama mondiale??

      Stasera sarà dura, l’atalanta storicamente ci mette sempre in difficoltà, speriamo in un approccio aggressivo e determinato…

    • Lo dici tu, e giustamente aggiungo io, che le mie sono delle ‘risposte’, piccate si, boriose non mi sembra, se rapportate alle ‘domande’. La semplice soluzione della questione sta giustappunto nella parola da te usata a proposito. Il che, quindi, almeno secondo logica, implicitamente contempla un qualcosa che la precede.
      Per il resto, sto ben calmo e tranquillo, anche se mi aspetto dalle persone almeno il rispetto della verità, e non una inconcludente difesa di una fesseria detta a caldo, (lo capisco, accade a tutti) ma, e questo è grave, sostenuta ottusamente contro tutte le evidenze pur di darsi ragione. E non si sta parlando di opinioni, ma di fatti.

  145. Ah, Este, il valzer degli arbitri va bene solo quando lo suonavi tu, quando nell’anno del triplete dicevi, asserivi e sentenziavi che comunque sarebbero andate le cose potevamo solo correre per il secondo, in quanto il primo era già assegnato d’ufficio ai gonzi.

    non che non ci abbiano danneggiato in quell’anno lì eh?, prima che equivochi ancora su quello che scrivo come fai di solito, ma non è che lo decidi tu se si può dire o no che gli arbitri ci danneggiano o meno, perchè lo hanno fatto anche prima con il Mancio e dopo il Mou, (questo parlando solo del ciclo vincente, altrimenti è una vita che lo fanno) dove a farne le spese il primo è stato il Gasp che se avesse vinto come meritavamo contro i gonzi la coppetta a Pechino (mancata espulsione di Gattuso, come ieri sera mancata espulsione di Muntari nonchè rigore negato all’Empoli per fallo di mano giudicato involontario) e poi a Palermo, (rigore solare negato con mancata espulsione del loro giocatore in quanto aveva fermato il tiro di Milito parandolo al posto del portiere sulla linea di porta) molto probabilmente sarebbe stato sulla nostra panchina di più del poco che ci è stato e poi anche lo Strama ne ha subite di ogni da parte loro, un altro che senza tante avversità congiunte, tra cui la sfiga sia in termini di pali, traverse e infortuni vari e ovviamente gli arbitri, avrebbe potuto proseguire la sua avventura con noi maturando quell’esperienza che gli mancava.

    questo significa guardare in casa nostra a 360° gradi, e non quando vi gira a voi e decidere a chi dare le colpe come più vi aggrada visto che in questo momento la prelazione è Mazzarri e di scusanti per lui non ce ne sono, anche se sono del tutto evidenti, perchè se la squadra gioca male di queste non bisogna nemmeno parlarne.

    poi fa specie la tua arroganza mascherata da probità e onestà nel negare quello che tutti dicono sui due gol annullati per fuorigioco attivi dei nostri giocatori, dove a determinare se essi lo siano o meno è solo la soggettività di un guardialinee rispetto ad un altro e quindi a noi ce li annullano e agli altri li danno.

    però per te è giusto così.

    e chi se ne frega!

    dì qualche cosa da Interista ogni tanto, diobono!

    se non altro per solidarietà.

  146. A questo punto mi sembra sia il caso di chiudere questa divertente parentesi con l’Allegra Comitiva, che avrà rotto i coglioni a più d’uno, me compreso, visto che, al contrario di quello che essi stessi pretendono, e cioè che Mazzarri cavi il sangue dalle rape, è stato ampiamente dimostrato, da loro stessi, che questo è impossibile.
    Saluti a tutti.

  147. Vogliamo fare qualcosa da Interista ?

    Invece di urlare al vento, che quello siamo buoni tutti a farlo, facciamo una bella Class Action contro Federazione e Associazione Arbitri.

    Chi ci sta ?

    Io ci sono.

  148. Io anche bellins, se fosse giuridicamente possibile. Ma non lo è. Non siamo legittimati quali tifosi a tirare in ballo la Figc, in nessuna sede e per alcun motivo. Forse gli abbonati, dopo calciopoli, avrebbero potuto chiedere qualche risarcimento. Tutto lì.

    Deve essere la magistratura ad aprire d’ufficio l’indagine per ‘ste robe qua, come accaduto in passato. La società invece deve andare in Figc a battere i pugni, come fece il cipe. E chissenefrega se qualche anno dopo la usano per tirarti in ballo. Contan solo le sentenze.

  149. io urlo al vento in casa degli Interisti da sempre, ma finora per questo mi hanno solo preso per il culo…

  150. Tirando le somme.
    Il televoto dice che:
    – su d’ambrosio non era fuorigioco
    – ci saremmo dovuti portare a casa i tre punti
    – giochiamo di merda
    – mazzarri non capisce un cazzo di calcio (ed ha una pettinatura inguardabile)
    – “cazzo” si può dire perchè ormai è intercalare quotidiano
    – il bilan ruba
    – juve merda

    A posto così?

  151. Bellins
    Dovunque tu vada ti veniamo a cercare!!!
    Che anche la’ da bauscia ci sono dei tipetti niente male..

    Estecam es fenomenal…il suo integralismo parrebbe indicare come colpevole la vittima dello stupro…

    Comunque..
    Ve lo devo già aver detto…frequentato san siro negli anni settanta e Esteban e bellins c erano sempre…tanti…puntualissimi…

  152. nel caso mi fosse sfuggito e qualcuno lo abbia già detto, ri-sottolineo che stasera ad arbitrarci sarà di nuovo Gervasoni, quello del 3- 4 contro l’Atalanta con lo Strama in panchina, che ci negò due rigori solari e ne assegnò uno inventato ai bergamaschi.

    c’è un nuovo designatore ma evidentemente o non capisce un cazzo o è una provocazione, in quanto mettere proprio lui a dirigere la stessa partita che ha generato un sacco di polemiche e che ha fatto imbufalire Moratti, lo Strama e tutta san siro quella sera, significa che noi in federazione contiamo ancora come il due di picche.

    • corso

      ti sembrerà un miracolo, ma sono assolutamente d’accordo con te stavolta.
      Soprattutto nelle tue ultime righe finali.

      Questo per dire che quando si parla della società e dei suoi limiti, ‘politici’ e gestionali (a mio avviso) non critichiamo tanto per il gusto di farlo ma forse a ragion veduta.
      Per il bene dell’Inter, sempre.

  153. Che il gol di Icardi non era regolare non si può sentire neanche dal peggior gobbo del pianeta, e infatti neppure lui si azzarda.

  154. Qualcuno dovrebbe farsi sentire, i gobbi quando hanno qualcosa da ridire prima sguinzagliano Marotta poi parte il presidente, a Napoli sappiamo come fa il presidente, ricordarsi il sorteggio di 3 anni fa, il

  155. Batterie scariche, scusate
    ehm dicevo il milan .. non ne ha bisogno

  156. A proposito di rigori:
    Liverpool – Middlesbrough 16-15 dcr .

  157. Corso 46, la designazione dell’arbitro di stasera è chiaramente una provocazione. E lo dice, anche se in modo sibilino, l’articolo di Fabio Monti sul Corriere. Ricordiamoci che Fabio Monti è da sempre la grancassa degli spifferi di casa Moratti, Moratti che sul delicato problema arbitri-Inter si sta confrontando con Thoir per cercare di trovare una (non facile) soluzione

  158. Corso46
    Hanno rimandato gervasoni per la stessa partita allo scopo di porre rimedio al malfatto…

    • speriamo, ma non mi fido molto.

      il cognome Gervasoni è uno dei più frequenti nella bergamasca.

      non so di dove sia nativo questo arbitro ma di sicuro qualche parente da queste parti ce l’ha.

      per cui la vedo grigia.

  159. Gervasoni chi?
    Quello che si inventa i rigori dal nulla? Non per noi,naturalmente…
    Ma è anche quello del “famoso” Catania-giuve o sbaglio?
    Illuminatemi per favore!
    Se fosse lui ho già pronta la registrazione di “Rush” sul my sky…

  160. Internazionalista

    sono contento che finalmente ci sia un’identità di vedute che prima del 2011 non era merce così rara tra di noi, però devo precisare che la mia non era una critica alla società del perchè contiamo meno del due di picche, ma solo un’amara constatazione.

    lamentarsi e sbattere i pugni l’hanno fatto fino a consumarsi le nocche già dopo il ’98 ma come ben sai se non scoprivano calciopoli non avremmo ottenuto niente di che, in quanto per farsi rispettare in quei posti lì devi solo foraggiare chi di dovere in un modo o nell’altro, che non sono solo i soldi quelli che servono per ottenere favori, perchè per avere giustizia non ci dovrebbe essere bisogno di chiederla a nessuno.

  161. Hai ragione.
    La giustizia non si chiede a nessuno.
    Ma l’Inter, santo iddio, non è forse una delle squadre più blasonate e storiche, non d’Italia, ma del mondo?
    E allora perché a cotanto valore storico e sportivo non si unisce anche il rispetto dovuto da parte delle istituzioni?

    Tu dirai giustamente che alle istituzioni italiane, dell’Inter, non frega una beata minchia, ok, ma allora a maggior ragione l’Inter tutta deve farsi rispettare.
    Come? In vari modi: dalla società ai dirigenti, fino a noi tifosi.

    Ecco perché l’altro giorno parlavo dello ‘sciopero’ dei tifosi interisti da carta stampata e tv.
    Facciamolo: mica tanto, per tre mesi, e poi vediamo che succede.
    Siamo 7 mln di tifosi!
    Può essere un inizio, no?!

    Perché altrimenti mi sembra del tutto pleonastico, e anche molto frustrante, stare qui ogni turno di campionato a recriminare, e a smoccolare tra di noi, sugli arbitri che ci massacrano.

  162. Sicuramente passeremo per ridicoli.
    I soliti piangina ecc. ecc.

    Però, francamente, vedere milioni di copie in meno vendute dai giornali e milioni di abbonamenti sky rescissi non ha prezzo!
    Sai che goduria.
    Poi li voglio vedere anche i nostri dirigenti, se si daranno una smossa e farsi sentire, quando anche a loro mancheranno i soldi delle tv!

    Allora, a quel punto, forse anche arbitri e guardalinee si daranno una calmata.

  163. corso46
    settembre 24, 2014 a 2:42 pm

    per cui la vedo grigia.

    Niente di male caro amico, l’importante è vederla.
    E comunque se alla tua età la vedessi “brazilian wax” ne sarei turbato.

    Buongiorno a tutti ed un caro saluto al Victor (mezz’ora in più di Oldman, tié).
    E Avanti Inter!!! 🙂

  164. Oh, ci sono le faccine, ma roba da matti…..

    • caro Band, stavo rispondendo a Internazionalista prima che tu ti frapponessi tra di noi…

      ad ogni buon conto bentornato, non vedevo l’ora di leggere qualche cosa di spiritoso.

      riguardo ai tuoi turbamenti per il momento grigie non le ho ancora viste pur che ultimamente non le guardi molto spesso, ma solo quel che serve per rinfrescarmi la memoria.

  165. pensi che mi tirerei indietro?

    ma sai benissimo che la tua è una boutade o provocazione come quella che ha proposto bellins, in quanto irrealizzabile come la sua.

    oltre tutto fare casino per l’Inter in questi momenti non mi sembra davvero opportuno ne decoroso, che ci sarebbero altri motivi ben più seri dei problemi di una tifoseria insoddisfatta per farli.

    ma se questi problemi gravi più dei nostri non ci fossero stati, ci avresti pensato tu a convincere Este a fare sciopero con noi?

    • Te lo giuro, non ci ho capito una fava.
      Però ti rispondo lo stesso:

      Sì.

    • Ti do ancora ragione, pensa (segnatelo!), non fosse altro che per il momento storico, in cui, certo, i problemi son ben altri!
      Purtroppo.

  166. Il Presidente non poteva esordire meglio.

    Ciao Bandini

    • Ciao Este, ahimè il club si è perso nei meandri del cyberspazio.
      Attendiamo speranzosi un post di Settore a tono per accamparcivicicisi.

      Ma si sa, anche lui ormai tiene un’età.

  167. cazzo ho sbagliato ancora l’inserimento della risposta…

  168. Gervasoni torna sul luogo del delitto proprio come Doveri a Torino…e sappiamo come è andata……

  169. ma si, non si capisce più un cazzo con sta storia del rispondi, che poi le risposte non le trovi per ultimo ma dietro a quello con il quale stai parlando e ti tocca andare su e giù come un pirla.

    oltretutto quando ho risposto a te nel frattempo il Band stava parlando a me e si sono intersecate le risposte e lui ne ha approfittato facendo finta di non avere capito una beata mazza, sapendo benissimo che la mia risposta non era diretta a lui ma a te.

    comunque ci voleva un po’ di leggerezza come auspicava ieri Vittorio, in attesa di stasera per riprendere le polemiche su Mazzarri e gli arbitri.

    • No no, non avevo proprio capito una mazza per sul serio.

      Comunque voi “vi leticate” perchè vi sfugge il quadro generale.
      E non vi affidate all’aura potente del karma. Domani, se riesco a ricomparire, vi spiegherò.
      Sappiate per il momento che quando appare la falena le cose virano per il verso giusto.

  170. bea…

    go sempre ragiòn

    mi

  171. Spero di vincere quattroazzero stasera…gervasoni non potrà confermare che si sia trattato di una provocazione…la cosa sputtanerebbe l intero sistema…e poi un eventuale disastro gervasoni andrebbe contro quella che di chiama strategia delle piccole dosi…vedrete, da quel punto di vista stasera tutto normale…e allora Dio non voglia che non si vinca…

  172. Corso
    la designazione di Gervasoni è strana solo all’apparenza.
    Vedrai che fischierà bene e non farà danni.
    Non possono farceli tutte le volte, questa volta andrà liscia, a dimostrazione ( secondo loro) che è tutto regolare, che Gervasoni è bravo, che non ci fischia contro ecc. ecc.
    Il prossimo danno ci sarà dopo le due prossime vittorie.
    Mi rendo conto di poter essere tacciato di dietrologia e complottismo ma ormai dalle cose che ho visto mi sono fatto un’idea e prima di cambiarla voglio vederne altre.

  173. cihannogiarubato4punti
    ho scritto prima di averti letto, altrimento avrei evitato, dato che abbiamo detto la stessa cosa.

  174. Band

    potente come questo che mi hai fatto tornare in mente?

    http://www.youtube.com/watch?v=OmF3O_KPjiM

  175. In un sistema sempre più lobbistico come quello italiano, L’inter, che è un top Brand italiano, ha tutti i diritti di chiedere trasparenza e rispetto alle istituzioni.

    Tanto più che si tratta di una delle poche aziende italiane ancora in grado di attirare capitali stranieri.

    E parlo di aziende italiane, non di calcio, per questo il rilievo non è di secondo ordine. Oggi le squadre sono Spa, che oltre a rosa e dirigenza hanno personale, che vendono i loro prodotti anche nei mercati esteri, senza contare che i calciatori, bamboccioni viziati quanto si vuole, sono ormai fra i primi contribuenti italiani.

    Con l’irpef di Eto ‘ o mandavi avanti un asilo per un anno (in termini meramente aritmetici, prima che mi si replichi che l’irpef la versi allo stato e l’asilo foraggiato dai comuni )

  176. Senza considerare i progetti edilizi di thoir per la zona di San Siro ex ippodromo, che una volta realizzati valorizzano un’intera area oggi dismessa, che porta grano e lavoro, sia per costruire c’è per mandare poi avanti le attività commerciali.

  177. Il c’è era ovviamente un che. Stupidi correttori automatici degli Smart Phone.

  178. Buonasera nerazzurri.
    Uno streaming buono?

  179. E questo è un grosso problema, perché Palacio non credo abbia 90 Min.

    Ecco perché andava preso un quarto attaccante.

    Comunque forza maurito, niente scherzi, in campo già domenica!

  180. Bene, molto bene questo primo tempo.

    4 5 palle gol, zero rischi, dominio territoriale totale, e un gol che è pura magia. Nessuno stupore in tal senso, osvaldo ne ha fatti a pacchi di gol così, fra cui ne ricordo uni contro di noi ai tempi della Roma, e un altro contro la delinquentus ai tempi della viola.

    Mi preoccupa un pochino rodrighetto mio, si muove bene come al solito ma temo si stia trascinando un blocco psicologico dall’errore in finale mondiale. Mi rasserena però il fatto che sta in buone mani, già dall’anno scorso abbiamo visto che WM sa come far sentire importanti i suoi, e quindi farli rendere, vedi Johnny, Alvarez, Juan, Icardi e adesso anche Mateo. Ma già al Napoli, basti vedere le differenze con la gestione Benitez. Su tutti Hamsik, ma anche pandev, behrami, dzemaili, Cannavaro e piu in generale tutti i silurati dal ciccione sudato.

    ora ripetiamoci nella ripresa.

  181. L’Inter non ha gioco, non ha neanche un progetto di gioco serio, certo altri sanno molto meglio di noi come si pianifica un grande progetto (non parlo di voi tifosoni dell’inter eh? parlo di società ) . La fiorentina ad esempio, io ammiro la fiorentina, lo dico sul serio, ottima sul mercato, poche pressioni dai tifosi, poche dai giornali che in fondo non la cagano veramente fino a quel punto critico in campionato in cui potrebbe dare un po di fastidio e allora in 4 settimane la riempiono di merda e di torti arbitrali , gli fanno perdere 7.8 punti e vaffanculo. Loro si che sanno come fare un progetto di gioco. 78 azioni da gol a partita, azioni da manuale, gol mancati di un soffio. eh loro si! mica il miste . Il miste. ma chi cazzo avrà mai partorito una genialatà siffatta. Il miste. da spiegare al bar agli amici….. geni da campionato di 3 categoria.
    Bene non divaghiamo, La viola si diceva, la grande viola a cui sono sinceramente affezzionato.
    0-0 col temibile sasshuolo.
    Noi abbiamo vinto solo 7-0 ….ma per culo. un caso
    Este…. Bellin (o Belin, non ricordo) & C.
    cosa mi sfugge?
    Ah già, abbiamo vinto con quelle merde dell’Atalanta, quelle stesse merde che ci hanno RUBATO lo scudetto del 5 maggio.
    ….e con il miste

  182. Il gioco del secondo tempo non bene, ma c’è un ma, abbiamo saputo soffrire, senza quasi correre rischi. Quindi benissimo così, anche da questi momenti si fortifica squadra, palle e gruppo.

    Lo scorso anno soffrivamo san siro, ad ora la situazione sembra essersi rovesciata.

    WM si prenda mezza mattinata per insegnare i rigori, che già ce ne danno uno all’anno, se lo canniamo pure…

    Bene il bilan nel suo habitat, ovverosia laddietro.

    Bene il ciccione sudato che si sta autoeliminando dalla corsa al terzo posto, e bene la Roma che resta lì in testa (essendo impensabile lo scudo da noi per quest’anno, spero nella Roma per ridimensionare i gobbi di merda). E poi fra le grandi, tolta L’inter ovviamente, è l’unica che digerisco.

    Ultima considerazione personalissima, mi piace vedere MM e thoir insieme, la passione e l’amore per questi colori insieme al futuro e all’interazionalità.

    E poi mi sono calcisticamente innamorato del pittbull. Cioè, 7 milioni ci è costato..

  183. Voglio aggiungere una cosa , un po più intelligente e importante di una piccola rivalsa con 4 fenomeni da blog, non me ne abbiano a male, ricordo a malapena il nome di uno semplicemente perché porta indegnamente il nome di un grandissimo giocatore dell’Inter e da Inter, gli altri, giuro, manco me li ricordo.
    Oggi la Juventus ha eguagliato il record di vittorie con il Grande Torino del 47-48
    Ecco questo mi sembra una bestemmia di proporzioni enormi
    Questo dà la misura di tutto quello discusso a sprazzi e mozziconi fino ad ora sulla crisi morale oltre che tecnica del calcio di oggi .
    Oggi la Juve eguaglia le gesta del grande Torino. Non la Juve di Zoff Cabrini Furino Scirea Causio Capello Bettega non quella di Platini Boniek Non quella di Del Piero o Vialli
    Questa…….
    Viva il calcio di oggi
    Viva Estecambiasso & C.
    non me ne avere Este, tu sei solo un povero picio, non pensare di meritarti questi insulti, è solo la parte da coglione che fai che ti premia oltre i tuoi meriti

  184. Sono felice per Osvaldo (calciatore sempre un po’ denigrato, ma con buoni numeri).
    Se gioca con continuità io penso possa essere molto utile.

    Il secondo tempo non mi è piaciuto molto; si è rischiato un po’ troppo, però considerando tutta la partita e i tre punti, va bene così.
    E’ certo che, quando incontreremo juve e Roma, dovremo inventarci qualcosa di meglio.

    Rimango sempre dell’avviso che non siamo forti.
    Ma lo saremo, prima o poi.

  185. Grande Osvaldo altro che chiacchiere, meglio anche di Palacio che seppur oggi fuori forma sono due anni che sbaglia goal decisivi, è un grande professionista ma troppo impreciso.

  186. La squadra scarseggia di talento, ha difensori che faticano a far girare la palla, terzini che attaccano e difendono senza infamia e senza lode, un buon centrocampo e un discreto attacco. Ma è una squadra. Tosta, non facile da attaccare, concentrata e consapevole dei propri limiti. Tutte qualità indispensabili per vincere. E qualità che questo allenatore sa sviluppare. Quando si aggiungerà talento alla rosa probabilmente Mazzarri non andrà più bene ma per adesso me lo tengo stretto senza fare tante pugnette o punte al cazzo.

  187. E ancora mi rode il culo se penso ai due punti persi e rubati a Palermo nonostante Osvaldo fosse in fuorigioco sul colpo di testa di Vidic e D’ambrosio forse fosse in fuorigioco con i coglioni sulla spizzata che ha smarcato Icardi. Due gol così a juve milan e roma non li avrebbero MAI annullati.

  188. Gianni ici
    tout est là

  189. Cesena è una succursale della Juventus, questa sera hanno fatto da sparring partner, Cascione due volte fallo di mano in area..

  190. Non condivido il pensiero di Gianni. Certo, d’accordissimo se il metro di giudizio è L’inter 2006-2011.

    Ma per questa serie a vedo una difesa fra le più rocciose, altroché scarsa. E certo, il merito va in primis al mister, ma il continuo denigrare i nostri difensori lo trovo fuori luogo. Prendo atto che le critiche al mister scatenano infinite polemiche (e non parlo di trolletti, ma di gente seria come te corso e taglio per citarne alcuni), mentre sui ragazzi si può sputare tutto il veleno di questo mondo.

    E anche l’attacco, lo definisci discreto, io lo considero eccellente. Osvaldo ha grandi colpi, serve più costanza. Palacio è intoccabile, anche quando ti sbaglia 3 gol mezzi fatti figura fra i migliori e più utili. E Icardi è il futuro dell’Argentina. Al massimo è scarno, se si pensa che l Atalanta ha 5 attaccanti e noi 3, vedi che i conti non tornano.

    comunque, il dato che più mi interessa, è che entra osvaldo e segna, entra m’vila e l Atalanta smette di attaccarti come per magia, entra Hernanes e sfiora un gol e poi ne piazza uno meraviglioso. Quindi oggi ottima gestione dei cambi, tanto più alla luce dell’infortunio di Icardi e della scarsa condizione atletica di Palacio che hanno costretto WM a reinventarsi un modulo che non ci Cannasse equilibri acquisiti. E poi rincuora anche il sapere che hai qualche cambio da giocarti.

    Unico neo l’esserci abbassati troppo nella ripresa, ma vincere soffrendo, senza rischi,e poi colpendo con 2 a 0, e una condicio Sine qua non per tornare ad essere grandi. Come dice internazionali sta ancora non lo siamo, ma francamente ci vedo le premesse.

    • Wolf
      Dove ho scritto che la difesa è scarsa, non posso averlo fatto perchè non lo penso.
      Ho detto che i centrali sono deboli nell’impostazione e nel possesso palla e che i terzini attaccano e difendono così così.

  191. Allora son stato precipitoso, perché quanto mi ripeti è innegabile.

  192. C’ è il nuovo post di settore

  193. Quando prenderemo una bella punta per finire l’attacco.
    Quando troveremo il modo di iniziare l’azione da dietro in maniera più fluida.
    Quando prenderemo gli esterni buoni.
    Quando daremo via un po’ di pippe in rosa (Johnny Guarin ecc.).
    Quando Icardi Kovacic manterranno le loro promesse che già si cominciano a intravedere (oh, con Osvaldo e Palacio in forma diventa un bell’attacco).
    Se il Miste non fa casini come a Palermo, ma azzecca i cambi e la formazione come stasera

    allora si comincerà a fare sul serio!

    Su Mazzarri, non nascondiamoci: è al secondo anno di Inter, se non sblocca adesso, se non getta le basi quest’anno per una squadra competitiva è chiaro a tutti che il suo futuro a Milano sarà breve.
    E lo dico con tutto il rispetto per l’uomo. In fondo, non sarà simpatico, ma a me non mi ha fatto mica niente!
    Oh!

  194. FAQ:

    Vorrei tanto saperne di più. Come faccio?