Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

De bracarum calamento

image

Chissà, forse sarebbe bastato un centimetro – rigore, Icardi, palo interno, gol – e adesso saremmo qui a dire che vabbe’, meglio un pareggio di niente, giochiamoci il terzo posto con la Fiorentina e amen, non parliamo più del resto, facciamo che va bene così. Anche nel primo tempo forse sarebbe bastato un centimetro a Eder per incornarla meglio e metterla dentro e saremmo andati in vantaggio al sesto minuto e forse adesso saremmo qui a dire che bla bla bla.

Il problema, alla fine del derby, è che siamo qui con uno 0-6 da incubo, risultato aggregato di due partite in quattro giorni con Juve e Milan, un risultato aggregato spaventoso, peggio ancora del punto in due partite con Sassuolo e Carpi, peggio ancora delle partite di merda messe assieme da Udinese-Inter a oggi. Peggio di tutto perchè è una sentenza bella e buona sulle tue ambizioni, è un sigillo con ceralacca sulla pergamena in cui è descritto il tuo profilo di squadra. Un profilo che un mese e mezzo fa era un altro, mentre lo Standard & Poor’s del calcio nel frattempo ci ha già declassato tre o quattro volte. Eravamo Singapore, ora siamo la Grecia.

Il Milan che ci scherza nel finale – no dico, il Milan! una squadraccia se ce n’è una – è lo spottone conclusivo di questo gennaio da tregenda, in cui non si sa più come classificare la partita di Napoli (a questo punto viene da pensare che il Napoli quella sera là abbia pestato una merda) mentre il resto, tutto il resto, lo abbiamo ben presente. Perdere 3-0 con Juve e Milan, prendere per tre volte gol al novantesimo e oltre, giocare quasi sempre male, non segnare quasi mai. Se quattro indizi non fanno una prova…

Anche prima di Udinese-Inter (eravamo primi con 4 punti di vantaggio, solo un mese e mezzo fa, roba da matti) si parlava degli indizi che facevano una prova. Dei pochi gol che prendevamo, degli 1-0 chirurgici, degli #epicbrozo che sostanziavano un clima positivo in una squadra che vinceva e si divertiva. Certo, sembrava tutto facile e ci divertivamo un sacco e tutti erano bravi belli forti eccetera. Nello sport è una ovvietà. Ma qui non si tratta di scendere dal carro dei vincitori adesso che non vincono più. Si tratta solo di dover dare un nome e un cognome a questo improvviso e inaspettato sfacelo, al panico che ti prende in casa con il Carpi o alle braghe che cali con i tuoi peggiori nemici, uno al massimo dell’euforia (nelle ultime 6 partite ha fatto 13 punti più di te) e l’altro che, invece, hai contribuito a riportare in vita dopo 20 partite da zombie.

E quindi spiace che manchi, clamorosamente, la personalitá che ti dovrebbe sorreggere quando affronti in calo di forma un ciclo facile, o quando affronti le tue avversarie storiche in quelle partite che di default danno un senso alla stagione. Per due volte in quattro giorni ti hanno sotterrato, perchè tu sei andato in pappa alla prima avversità. Nessuno penso pretendesse di vincere largo a Torino o di piallare il Milan sette a zero. Penso che sia invece normale pretendere che non ci si posizioni a novanta, mai, o che ci si caghi in mano a tempo scaduto contro Sassuolo e Carpi manco fossero Real e Barcellona.

Il Mancio ha speso le migliori energie sul tema delle unioni civili. Di calcio, invece, si occupa a spot, tappando buchi per creare voragini, guardando altrove più che a gestire il presente, demotivando mezza rosa, prendendo scelte che vorrebbero essere creative e invece sono sciagurate (la gestione dei terzini e delle punte a gennaio è da pura schizofrenia, per tacer del centrocampo). Forse abbiamo vissuto a lungo sopra le nostre possibilità, ma questo sprofondo non è giustificabile. Lui deve tenere la barra dritta e non divagare. Non mi piacciono le sue risate dalla panchina, non mi piace vederlo mandare affanculo mezzo stadio e poi la giornalista tv: non è stile.

Questo gennaio ha dato una sistemata ai valori generali del campionato. Napoli e Juve sono di un’altra categoria, stop. Ma le altre – Fiorentina, Roma, Milan – sono come o peggio di noi a livello di incongruenze, equivoci, dubbi, perplessità, prospettive. Con queste squadr dobbiamo giocarci il terzo posto, sarebbe un delitto farsi precedere da una qualsiasi di queste mezze barzellette. Ci stiamo impegnando, questo sì.

Auguro a Eder di segnare 20 gol da qui a maggio, ma non era lui la massima urgenza di questa squadra. Non ho voglia, nè mezzi tecnici e cerebrali per disegnare l’Inter ideale con il materiale a disposizione. Serve soprattutto una svolta, nelle testoline vuote dei giocatori e ancor più nel manico. il Mancio – e con lui la società, Stankovic, Zanetti – prendano la squadra per i coglioni e la tirino fuori da questa pena infinita. Di tempo ce n’è, ma basta con queste partite: non esiste, non esiste proprio.

share on facebook share on twitter

339 commenti

  1. Quoto ogni virgola. Vedere Santon titolare dopo 4 mesi nel dimenticatoio ha fatto capire subito che sarebbe stata un’altra delle serate “creative” di Mancini. Ma così è veramente troppo.

  2. Io direbbe: “De profundis clàmavi ad te, Domine…”

  3. Ma basta.
    Mancini deve mettere una formazione che sia quella e far rotare qualcuno a seconda delle situazioni o degli infortuni o delle squalifiche. Punto.
    Ma quando si amalgama una squadra se la cambi e la smonti a ogni partita?
    E non mi meraviglierebbe se l’amico di emerenziano (ciao emerenziano!) dica che i giocatori non lo seguono più.
    Avrebbero anche ragione sant’iddio!
    Ma come si fa, ogni volta, a far giocare una squadra diversa?!

    Ma Santon, oggi, che c’azzaccava, che sono mesi che non giocava?

    Insomma, all’inizio hai pure ragione a fare esperimenti e far girare i giocatori, ma poi, a un certo punto, la devi smettere, e puntare su un undici titolare che sia grosso modo sempre quello.
    E creare affiatamento e soprattutto dare fiducia a chi gioca.
    Come è sempre successo nel calcio, le squadre si formano così, mica con cervellotiche analisi da laboratorio!

    • Io ho dato a Mancini (e glielo do tuttora) credito per averci tirato fuori dal buco nero che era diventata la gestione Mazzarri. Avevo smesso di vedere le partite dell’Inter, oppure spegnevo a fine primo tempo, e peggio di quello secondo me non ci può essere. E però… fino a Dicembre mi dicevo “ok, siamo primi: grande, anche se il gioco è un po’ così e si vede che abbiamo qualche problema a centrocampo” ma ora che il problema è diventato cronico, e assodato che la società era disposta a spendere, l’unico giocatore che Mancini chiede è *un altro attaccante*? Ma un regista? Un maledetto regista? Oggi la partita poteva anche girare, perché il Milan è squallido quanto e più di noi, ma la partita di mercoledì è stata disarmante: Medel-Melo-Kondogbia (almeno quello attuale) sono un centrocampo impresentabile perfino in serie A. E se lo vediamo noi come CACCHIO fa non vederlo Mancini? Sono perplesso.

  4. Il 4 – 2 – 4 schierato oggi è pura follia calcistica , da esonero…siamo a febbraio e il progetto tattico è ancora inesistente .

  5. Purtroppo dalla sconfitta contro la Lazio si è rotto il giocattolo. Icardi e Mancini avranno scazzato ognuno a modo suo nello spogliatoio destabilizzando tutto l’ambiente, da Melo a Jovetic ecc… Adesso la nave è senza guida, il capitano è destituito in panchina, l’ammiraglio confonde titolari e panchinari scoglionando 3/4 dei giocatori, la società è distante… l’Inter ha bisogno di leader, gente come Stankovic e Zanetti dovrebbe andare a prendere tutti a calci nel culo e la società dovrebbe far capire al Mancio che ci vuole un 11 titolare (e cazzo dopo un anno e mezzo lo pretenderei) e rotazioni minime e adeguate. Inoltre come cazzo è che solo noi abbiamo questi cali fisici assurdi mentre nelle altre squadre corrono come ossessi, fraseggiano, saltano l’uomo, crossano da Dio, giocano a pallone mentre noi improvvisiamo alla meglio, crossiamo di merda, non facciamo una triangolazione, proviamo a sfangarla con azioni personali come uno che gioca per la prima volta a PES? Ma in settimana su cosa cazzo lavorano? Il gioco di squadra quale sarebbe? Si può anche perdere, ma lottando e sputando sangue con dignità difendendo i propri colori fino al 96° porca miseria ladra! Troppi mercenari? La maglia pesa ok ma non pesa anche per gli altri? Serviva un centrocampo con i piedi buoni e abbiamo solo fabbri e carpentieri! Banega e Soriano arriveranno senza la Champions o vogliamo tirare fuori gli attributi per sperare di aggiudicarci il terzo posto contro Fiorentina, Roma e Milan? Io dico che se entro 2 o 3 partite non si cambia marcia il Mancio verrà esonerato. Un vero peccato. Una stagione da non buttare alle ortiche spero. Amala!

  6. Siamo alle comiche.
    Dieci, venti volte il destinatario di un passaggio che viene anticipato da un assatanato in maglia rossonera non denota solo scazzo, scarsa forma o altro.
    Denota che si è rotto qualcosa nello spogliatoio, quella sera.
    Denota che non esiste Banega o Eder o sailcazzochiarriva che ti possa dare la svolta.
    O almeno, non ci sarà svolta senza un doveroso redde rationem, una notte dei lunghi coltelli, un san valentino di sangue nello spogliatoio.
    Altrimenti non sarà la fine che avremmo fatto con un water qualsiasi in panca.
    Sarà molto ma molto peggio.

    Anche perchè non c’è più Moratti che fungeva da collante all’ambiente.
    In tempi di fpf e di merchandising lo scenario sarebbe molto ma parecchio più fosco-

    Spero di sbagliarmi, con tutto il cuore.

  7. SCHIZOFRENIA: in questa parola si riassume tutto.

    Riavvolgendo il nastro: che senso c’è stato a far giocare Guarin a Bergamo (con la valigia pronta) o Montoya con il Carpi (idem)?
    Santon oggi è stata una scelta dello stesso tipo…

    La squadra gli si è rivoltata contro, dopo il famoso Inter-Lazio è successo qualcosa di grosso…la qualità è sempre la stessa ma sono scomparsi concentrazione e grinta, che ci avevano portati in vetta.

    Gli stanno giocando contro: è evidente!
    Col suo carattere da primadonna permalosa ha rovinato tutto.

  8. il mio barbiere mi dice sempre che il calcio e un mistero.
    Comincio a pensare che sia vero. Io non ci capisco nulla. Non capisco come mai prima ci andava tutto bene e ora ci va tutto male. Non capisco niente di certe scelte cervellotiche, non capisco perche in tutto questo tourbillon Mancini si sia completamente dimenticato di Gnoukoury, il solo, pur se con poca esperienza, ad avere un minimo di geometrie. Non credo che gli giochino contro, ma ho la sensazione che la squadra non capisca il suo allenatore. Il 4 2 3 1 di stasera si e rivelato un suicidio. Prima della partita era una possibilita, ma in corso d opera non ci voleva uno scienziato per capire che a centrocampo eravamo in difficolta, e Felipe Melo lo hanno messo sul 3 0. Mancini forse e bravo a costruire le squadre, ma a gestirle mi lascia sempre più perplesso, e anche la preparazione atletica mi lascia dubbioso; anche nel 2008, con lui e Carminati, se ci pensate siamo crollati a gennaio. Qui qualcosa non quadra, al di la delle scelte tattiche.

  9. Mancini rimane l’allenatore più sopravvalutato del calcio e una checca isterica.
    Game over ma che cazzo di champions parliamo? Da un mese viaggiamo in media retrocessione e manca gioco grinta e tecnica.
    Stagione ennesima da buttare e nessuna prospettiva
    Il tunnel è lungo molto lungo..

  10. È palese che, a prescindere da quello che si è detto, dopo la partita con la Lazio qualcosa si è rotto. È Palese che Mancini non ha più la squadra in mano,non esiste una idea di gioco e cambiare formazione ad ogni partita é chiado Che demotiva i singoli. In panca ieri sera c’era il 23 enne capocannoniere dello scorso campionato, ex capitano. Santon in campo si spiega solo con due ipotesi: o vuoi dimostrare che sei un genio, o sei in confusione totale. A questo punto sin da domani Mancini ha il dovere di prendersi le proprie responsabilità.Ha voluto Eder, quando il mondo intero sa che occorrono centrocampisti. Crei un gruppo solido e lavori duro. In alternativa esiste anche la possibilità di dimettersi.

  11. Sono d’accordo il 4-2-4 é pura follia calcistica. Non é aumentando il numero di attaccanti che aumentano le possibilità di segnare sennò a quest’ora dovremmo essere per differenza reti. Hai il reparto più debole della serie A (centrocampo) e anziché rimpolparlo per oscurarne le vergogne lo pialli. No, scusate questo lo pagano pure?

  12. Leggo molti di voi che definiscono Mancini “una checca isterica”. Male, molto male…dov’è il rispetto, la tolleranza, la solidarietà sulle battaglie LBGT portate avanti dal vostro allenatore???? Vergognatevi tutti

  13. Non siate ipocriti, ora commentate questo:

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Inter/31-01-2016/mancini-perde-testa-arbitro-peggiore-campo-si-ho-fatto-dito-140491906705.shtml

    Che 2 settimane fa avete rotto i coglioni su Sarri con le menate del rispetto e del buon vivere civile…

    Ridicoli…

  14. per quel poco che posso capirne. credo che le ragioni siano di spogliatoio. secondo me hanno saputo che Mancini non continua con l’Inter, questo ha destabilizzato l’ambiente e creato questa apatia, vergognosa in alcuni elementi tipo Brozovic, forse se ne va anche lui?
    per avere una gestione vincente serve una società forte che sappia come imporsi sui vari elementi e fargli guadagnare le cifre da capogiro che percepiscono. dal mister all’ultimo dei magazzinieri, quando scendono in campo devono lasciarci fino all’ultima goccia di sudore.
    pur essendo un suo estimatore, credo farebbe bene a dimettersi, forse è più adatto a squadre senza limiti di budget.
    anche il resto del management dovrebbero guardarsi allo specchio e cambiare ritmo o aria.

    • ieri BROZOIVIC era semplicemente da prendere a schiaffi, ma anche MEDEL uno che in campo da sempre tutto ha sbagliato l’inverosimile, dava l’impressioni di non esserci proprio con la testa. Che MANCINI sia in difficoltà dopo due 3-0 di fila arrivati con la squadra in balia dell’ avversario incapace di una benchè minima reazione ormai è un segreto di pulcinella. A mio avviso a questo punto dovrebbe emergere anche il contributo di gente come STANKOVIC o ZANETTI (o stanno in società tanto per far numero) personaggi che in campo han sempre dato tutto, che sono stati sempre il massimo esempio di grinta e determinazione in campo, non possono tollerare il comportamento di certi giocatori !! Che imparino da IBRA o MATERAZZI che a fine campionato non sapevano più dove appendere il compagno di turno che in campo aveva tirato indietro la gamba !

  15. a Robius, mi sembra molto evidente che siano due situazioni molto diverse.

    mi riferisco a Mancini vs. Sarri e vs. tifosi maleducati.

  16. Eddy,
    ieri sera guardando la partita con mio figlio (ahimè, è interista, però ne ho un altro che è normale…) abbiamo avuto la stessa tua impressione.
    Sembra quasi che giochino sapendo che il prossimo anno o Mancini o molti di loro non ci saranno

  17. Nella prima parte di stagione ci sono state molte rotazioni, ma il modulo è stato quasi sempre un 4-3-3 o 4-2-3-1… mentre ultimamente l’estro artistico del Mancio ha partorito o rispolverato difese a 3 in corso d’opera o il 4-2-4 di ieri sera che ha accentuato ancora di più la totale assenza di centrocampo!
    Come aggravante ci metto anche la sciagurata scelta di reinvestire la somma piovuta dal cielo per la cessione di Guarin, su un altro attaccante che va ulteriormente ad affollare un reparto composto da gente che non accetta volentieri la panca e che credo sia la fonte principale dei malumori.

    Poi che senso ha far giocare gente con le valige in mano?? Guarin, Montoya, Santon (che si vocifera addirittura possa andare oggi alla Roma)… scelte incomprensibili che fanno pensare più ad un messaggio rivolto a terzi, ma non si regolano così i conti personali !
    il Brozovic di ieri è stato disarmante, sembrava uno zombie! Ma che cazzo è successo?
    e Icardi? Che entra con il nervoso accumulato guardando gli altri dalla panca…. idem riproporre Jovetic dopo le ultime prestazioni mi è sembrato fuori luogo!
    Poi può essere che Telles, l’unico terzino decente che abbiamo, debba sgomitare per togliere il posto a Nagatomo o Juan Jesus?
    Un mese carico di follie tecniche… i giocatori avranno anche staccato la spina, ma le scelte cervellotiche di Mancini credo abbiano influito almeno il 60-70% in questo blackout!

    L’unica cosa positiva è che tra 2 giorni si gioca di nuovo ed avremo 2 occasioni a dir poco imperdibili per provare a raddrizzare la situazione, Servono 6 punti su 6 o ci aspetta un finale di stagione molto simile a quello degli ultimi anni… il dramma è che non è affatto scontato che QUESTA Inter sia in grado di battere Chievo e Verona!

    PS : ora la società potrà godersi il milioncino andato ad elemosinare durante la sosta!

  18. UMILIATIIII …. l’unica consapevolezza leggendo chi ha scritto prima di me è che questa volta i presunti torti arbitrali con questa derelitta inter non centrano una mazza, basta mettere la testa sotto la sabbia e dare la colpa all’arbitro di turno. Il tifoso medio dell’inter l’ha capito, quando lo capirà il fighetto che sta seduto in panchina avremmo risolto metà dei nostri problemi. Mister MANCINI che rimane l’allenatore più sopravvalutato (oltre che pagato) della serie A ha finito tutti i bonus a sua disposizione, perchè non ha sento massacrare MAZZARI & C. e poi far finta di niente di fronte a una disfatta simile, questo lo lasciamo alle PI noi siamo coerenti !!
    Ogni domenica indipendentemente dall’esito dell’incontro o dal valore dell’ avversario mister MANCINI si prende la paga a livello di gioco dal collega di turno. E che non ci sia una minima parvenza di organizzazione di gioco lo si capisce ad ogni rimessa laterale o calcio di punizione a nostro favore all’interno della nostra metacampo, perchè sistematicamente la palla finisce quasi sempre in possesso dell’avversario perchè non si sa mai a chi passarla!!
    E che dire di mister MANCINI uomo mercato?? le ultime due sessioni di mercato con diverse cambiali pagherò in scadenza ( pagabili solo a champions raggiunta) completamente rinnegate. Abbiamo una batteria di terzini che messi assieme non fanno neanche un giocatore da serie B. SANTON ieri non è stato tanto peggio dei colleghi che l’hanno preceduto, ma è emblematico e significativo che quel timido giocatore privo di personalità ed agonismo visto ieri sera in campo si trasformi in un leone quando c’è da rifiutare qualsiasi trasferimento! Questo è lo spessore morale standard dei presunti campioni che ci ritroviamo in rosa.
    Nonostante tutto questo marasma il terzo posto e li ad un punto, non tutto è perduto ma bisogna tirare fuori gli attributi ed essere uomini prima che giocatori. MANCINI deve fare meno l’isterico moralista in perenne conflitto con la classe arbitrale e rimettersi ad insegnare calcio, magari prendendo un pò di quella grinta che a STANKOVIC o capitan ZANETTI in campo non è mai mancata!

    • Per insegnare calcio bisogna saperlo….. e il Mancio non ne ha un’idea. Ma non vi ricordate della sua Inter precedente? Anche se ha vinto 4 scudi non è che il gioco fosse bellissimo. Ha vinto perchè in squadra c’erano dei campioni e un paio di fenomeni e gente con gli attributi che nello spogliatoio si facevano sentire. Forse non vi ricordate che Mancini rischiò di rovinare la stagione quando in conferenza dopo Champions disse che a fine campionato se ne andava? Però la squadra e lo spogliatoio hanno reagito e vinto comunque. Però a quei tempi c’erano Ibra, Zanetti, il Cucho, the Wall e Maicon e non Icardi, Jesus, tutti gli IC e le restanti mezze calette che abbiamo adesso.

  19. vogliamo parlare dei balcanici ? Vuoti, presuntuosi, smidollati e veneziani. Basta, uno tra i vari Lijaic, Perisic, Brozovic e Jovetic (il peggiore) è fin troppo. Come rimpiango l’Inter argentina ! Più di Santon, mi ha veramente stupito Jovetic centroavanti al posto di Icardi, nostro goleador (sic !) e le spiegazioni arruffate del mancio nel dopopartita. Entra Icardi è c’è l’azione del gol e rigore. Jovetic mai in area ! La svolta deve essere una squadra titolare con uno solo dei balcanici o Brozovic (nel finale ieri però giocava per l’amico Mihalovic) o Ljiaic. mancio vieni giù dalla pianta !!

  20. Mah Mancini cervello in pappa dentro e fuori il campo. Non ha la squadra e la società non sa che cazzo fare visto che non può permettersi un nuovo allenatore. Se non arrivano 6 punti con Chievo (8 goal subiti tra la lazio e juve) e Verona cosa al momento non così probabile anzi che si fa?
    Forse meglio uno Stankovic o Zanetti a dirottare fino alla fine.

  21. Se non si fanno sei punti con le veronesi,Mancini dovrebbe dimettersi per dignità.Evidentemente la squadra gli è sfuggita di mano,i giocatori hanno deciso l’esonero già nel dopo lazio.
    Le dimissioni sarebbero un atto di onestà intellettuale nei riguardi di una società che ,a differenze della precedente gestione,ha accontentato le sue richieste.
    La squadra dovrebbe essere affidata a Beppe Baresi,persona equilibrata, sino al termine del campionato per poi puntare ad un allenatore giovane e preparato(Di Francesco?).No al ritorno di Mou(che tra l’altro ha altre ambizioni)le minestre riscaldate sono indigeste.

  22. Dopo la partita con la Lazio non so cosa si sia rotto.
    Però so cosa mi sono rotto IO dopo la partita di ieri.

    • questa della partita con la lazio è un alibi. semplicemente alla lunga vengono fuori i reali valori. e credo che più di uno non abbia le spalle abbastanza larghe per accettarlo e mettersi sotto a lavorare seriamente per ribaltare le cose

    • più che le spalle gli manca l’umiltà

    • alejandro mi riferivo oltre che a mancini anche ad alcuni giocatori che mi sembrano poco “autonomi” nel tenere la tensione alta e gettare il cuore oltre l’ostacolo….

  23. johnny le cose, tecnicamente, rispetto a quando si era prima vincendo 1-0 non sono cambiate. è sempre la stessa situazione, la stessa rosa monca e affollata di doppioni, la stessa schizofrenia nello schierare formazioni diverse ad ogni turno.
    è cambiata un po’ la forma fisica, oggi più appannata. ma ai primi risultati negativi ci siamo sciolti come neve al sole.

    mi pare poi evidente che, per vari motivi, la storia di mancini all’inter si sia conclusa definitivamente ieri sera e d’altronde sarebbe meglio sempre evitare le minestre riscaldate che non funzionano quasi mai.

    il mancio, mai una cima, mi sembra poi tornato peggiorato dall’inghilterra dove forse, come ha dichiarato deki, è maturato, ha sviluppato sensibilità differenti verso i più deboli, ma si è anche dimenticato come e dove schierare i calciatori…

  24. Trooooooppo nervosismo, un gioco inesistente, anzi che non è mai esistito, dalla prima partita ad oggi (sono esagerato?)
    Io ritengo che abbiamo avuto solo dei buoni momenti di gioco, ma mai la certezza di tenere per le palle gli avversari, la sicurezza, la presenza e il timore della grande squadra, mai dimostrate queste qualità.
    Quando non riusciamo a giocare ci incazziamo e ce la prendiamo con l’arbitro.
    Possibile che Mancini sia sempre il primo a lamentarsi e a dar manforte ai giocatori?
    Alimentare sempre di più delle polemiche che stancano e ci ridicolizzano?
    Corre, sudare e stare zitti, questo bisogna fare, dimostrare di essere umili e affamati.
    Si il Napoli e la Juve sono superiori, ma porca miseria , non siamo inferiori al BBilan e alla Fiorentina.
    Sempre forza Inter

  25. Spiegatemi una cosa: perchè Mancini ha accettato di tornare all’Inter (e non ditemi i soldi, per piacere)? Il Mancio è un allenatore che notoriamente si fa trattare bene dai presidenti per i quali lavora (all’Inter con Moratti, non parliamo del Man City) e se chiede fior fior di giocatori glieli comprano senza battere ciglio. Se in quest’Inter sai che Thohir non può o non vuole indebitarsi come fece Moratti a suo tempo e che al massimo ti possono prendere un Brozovic (non Yaya Tourè), un Lijajic (non un Dybala), un Murillo (non Thiago Silva), ALLORA PERCHE’ ACCETTARE DI TORNARE???

  26. Perdere cosi contro una squadraccia come il bilan é allucinante…..siamo con le spalle al muro, se non arrivano 6 punti con le veronesi la stagione andrà in vacca e ci aspetta il nostro abituale 5°-8° posto in classifica.
    Squadra in condizioni atletiche pietose e scelte del mancio diciamo discutibili, pero la mancanza di grinta e di voglia di chi scende in campo è disarmante.
    Io credo che comunque finisca la stagione (anche con un 3° posto che in questo momento anche il piu ottimista tra noi fa fatica ad immaginare), il mancio non resterà.

  27. Sta storia che i giocatori sono contro Mancini perchè sanno che a fine anno se ne va mi fa sorridere; a parte che non ci credo (nel senso che se se ne andrà sarà perchè esonerato ma almeno ET da questo punto di vista mi sembra più assennato degli sportivi, dei tifosi e dei giornalai italiani visto che se cambi allenatore ogni anno non vai da nessuna parte è chiaro……) faccio anche notare che ci sono realtà calcistiche che sapendo già molto prima che l’allenatore sarebbe cambiato nella stagione successiva hanno comunque vinto molto o tutto (ricordate il triplete del B. Monaco???….)….si chiama professionismo; parola di cui probabilmente molti dei nostri (vedendo l’ impegno e la corsa che mettono in campo…) ignorano il significato….chiaramente qualora poi chi sostiene questo avesse ragione il problema sarebbe gravissimo e dovrebbe intervenire pesantemente la società ( sempre che esista una società….) e condurre fuori dai coglioni sia sti pseudo/professionisti che chi li guida; per quanto mi riguarda ritengo solo che ci siano tanti giocatori, alcuni bravi nessun campione e soprattutto nessuno con personalità…ed un allenatore che sta continuando con scelte cervellotiche….

  28. Vedere Balotelli & co. fare il torello in mezzo agli olè del pubblico rossonero è stato il massimo dell’umiliazione…

    Al di là di tutte le considerazioni più o meno condivisibili che ho letto, c’è un dato incontrovertibile: Mancini non ha più il controllo della situazione…

    Le sue scelte sono cervellotiche, non ha dato un gioco alla squadra, i giocatori non lo seguono più, sfancula pubblico e giornalisti in tv e conferenza…

    Non sono per l’esonero, non servirebbe a nulla ora…

    Però non dimentico che Mazzarri il primo anno, senza Coppe, arrivò 5°… lavorando con i vari Jonathan, Alvarez, Campagnaro, Ranocchia…

    Vediamo come va finire quest’anno, poi tireremo le somme..

    • più che un confronto mancini-mazzarri, impossibile da fare non già per la qualità dell’allenatore ma per la differenza di situazione in cui si sono trovati a lavorare,andrebbe fatto un ragionamento su come mancini stia rispettando le attese che ET, molti tifosi e l’ambiente in generale avevano riposto in lui in quanto “manager” in grado di ricostruire

  29. Mi spiace essere stato “cattivo profeta” quando ai tempi degli uno a zero affermavo che le vittorie così venute dovevano essere prese per poter lavorare senza l’assillo del risultato ( che veniva comunque ) perchè la squadra non aveva una organizzazione e un gioco e alla lunga questo aspetto se non colmato sarebbe diventato una zavorra….. Venivo tacciato di disfattismo, ma purtroppo l’anilisi era fin troppo facile ….. Abbiamo messo in panca colui che nel breve periodo , per carisma , ha dato uno scossone positivo alla squadra, ma guardando il suo lavoro altrove si sapeva che non è un allenatore che lavora su certi aspetti, che forse non ritiene importanti … La squadra è senza un gioco e una organizzazione ma quello che mi preoccupa di più è che ha perso anche l’anima battagliera che l’aveva portata in alto ….. Delle scelte cervellotiche meglio non parlarne perchè sennò facciamo notte..

    • socrate , chiunque abbia avuto l’onesta intellettuale di guardare alla squadra non con gli occhi del tifoso è giunto alle tue stesse conclusioni, che poi sono anche le mie.
      fui offeso (personalmente) e pure bannato, pensa…

  30. fazer… smettiamola con sta storia del manager… vorrei valutare Mancini come allenatore, per quello che fa sul campo…

    Mazzarri partì da zero, con una stagione senza coppe…

    Mancini quest’anno si trova da gestire una stagione simile…

    Il Mancio ha avuto dalla sua 6 mesi di lavoro lo scorso anno e una campagna acquisti fatta su misura…

    Voglio vedere come va a finire

  31. Tra le tante considerazioni c’è anche quella che siamo un toccasana per tutte le squadre in difficoltà. Abbiamo appena resciusitato il milan e il suo allenatore dopo i vari carpi & co. Siamo una garanzia, per gli altri …
    Per Mancini non un fenomeno ad allenare, sicuramente uno bravo a farsi ascoltare dai presidenti, molto meno dai giocatori. Probabilmente in questo momento è in confusione totale e la squadra per qualche o vari motivi non lo segue. Presentarsi al derby, dopo la scoppola di Torino, con 4 punte è una scelta che ha capito (forse) solo lui. Io sono contrario ai cambi in corsa, mai portato niente di buono e poi sarebbe un suicidio economico. Però esiste sempre la possibilità di dimettersi. Se lo facesse lo stimerei molto di più di volere restare appiccicato alla panchina a dispetto dei santi. Nel calcio di allenatori che si sono dimessi se ne contano sulle dita di una mano sola.

  32. Purtroppo (per noi) l’equivoco si è chiaririto, abbiamo diversi giocatori scarsi e un allenatore che mescola saccenza e arroganza. E.T. crede (credeva) di gestire la situazione licenziando un pò di magazzinieri e facendo tre telefonate, ma la squadra sta patendo anche la totale mancanza di comunicazione di vertice, dato che l’unico a comunicare è Mancini e vediamo tutti come lo fa.
    Atleticamente è (sembra) un disastro, nessuno è migliorato anzi anche quelli che andavano bene (benino) stanno rinciucchendo, leggi Miranda che se lo perde sul secondo gol. Cantera zero. C’era questo Gnoukouri che non se ne sa più nulla.
    Continuiamo a prendere e a vendere giocatori su scala industriale, che entrano e escono e la squadra sembra un albergo, chi va e chi viene, dopo pochi mesi ringrazia e saluta.
    Calci d’angolo e punizioni il nulla totale, roba che ti domandi ma che le battono a fare?
    Gioco nulla, mai stato, ma molta presunzione di fare le nozze coi fichi secchi. E allora prendiamone un altro (prendiamo Olic, per esempio) e via a sciupare quel poco di buono che c’è tipo Icardi che è in pentola anche lui.
    Mercoledì perdiamo anche dal Chievo e così piano piano arriviamo al posto che meritiamo ossia il 7/8 posto, con altro anno di coppe mancate ma ci diciamo che così è meglio perchè i nostri arrivano super carichi alla domenica e sbranano tutti.

  33. Io una squadra così abulica, con giocatori svogliati, scazzati e indolenti, faccio fatica a ricordarla.
    Ovviamente a parità di valori in campo.
    A livello d’impegno la squadra del 2005 (con lo stesso Mancini allenatore, attenzione, quella dei tre gol nei sette minuti finali contro la Samp) dà una pista all’attuale.

  34. Porca miseria che ambientino su settore tra ieri e oggi!!!
    Io capisco sfogare la propria rabbia e frustrazione ma baaaaasta!!!
    UN MESE di merda. Questo è quanto,non esageriamo!
    Adesso a chiedere la testa del mancio (di nuovo un cambio in corsa complimentoni per la bellissima idea) cominciano ad essere tanti anche insospettabili. Io credo che alimentare polemiche e spararsi da soli nelle palle non sia una grande idea; basta recuperare lo spirito giusto (tanto il gioco non c’è mai stato no?) e la giusta grinta. Però per piacere ste vomitate di rabbia e bile non fanno bene a nessuno!!!!

  35. L’Inter di Mazzarri fece (stagione 2013-14) 60 punti, media 1,58 punti a partita. Stagione 2014-15: Mazzarri 16 punti in 11 partite (media 1.45); Mancini, subentrato, 39 punti in 27 partite (media 1.44). Stagione 2015-16: Mancini 41 punti in 22 partite (media 1,86) con una precisazione: 36 punti nelle prime 16 (media 2.25) e 5 nelle ultime 6 (media 0,83). Io credo dovremmo aspettare le prossime 7-8 partite prima di giudicare in maniera DEFINITIVA, ma il trend mi sembra chiaro.

    • sicuramente le prossime 6/7 partite diranno molto, anche perchè si deciderà per cosa si gioca fino alla fine. temo però che il tempo di mancini su questa panchina stia andando a finire indipendentemente dai risultati

    • Mancio a fine anno tornerà probabilmente in Inghilterra, dove gli comprano chi vuole lui e non lo chiamano ‘fag’. Ma se i giocatori l’hanno percepito come un quasi ex, sarà un lento trascinarsi di qui in poi…

  36. Io spero che Zanetti e Deki vadano nello spogliatoio e prendano quell’ammasso di mezze calzette che chiamiamo calciatori e gli facciano capire che la maglia che indossano non va disonorata e che con i soldi che prendono devono lasciare anche i coglioni sul terreno di gioco. Spero anche che gli stessi prendano il Mancio in ” camera caritatis” e gli facciano capire che è finito il tempo degli esperimenti e che è ora di fare un modulo ed una formazione che sia stabile per un po’ di partite. Perchè è vero che i calciatori che abbiamo non sono fenpmeni in nessun senso ma è anche vero che sono arrivati al punto di non sapere più in quale ruolo l’allenatore li farà giocare nella prossima partita, se li farà giocare e non si inventerà una nuova formazione cervellotica.

  37. Sono d’accordo con Nicco anche perchè è palese che non c’è nè la volontà nè la disponibilità economica per un cambio in corsa che ora sarebbe pura follia!

    Ora però solo lui può addrizzare la situazione…non è possibile che a girone di ritorno iniziato e senza le coppe, non ci sia ancora un 11 titolare con un modulo DEFINITO.
    Le variazioni ci potevano stare all’inizio anche per via dei tanti nuovi acquisti, ma ora basta anche perchè ultimamente più che tirar fuori conigli dal cilindro, stiamo pestando merde e questo non va bene vista anche la cronica tardività nell’apportare correttivi.
    Questa squadra ha dimostrato anche di essere incapace a ribaltare quando va sotto per via della pochissima produttività offensiva ed è altrettanto palese che il 4-2-3-1 non sta portando frutti perchè davanti ognuno pensa per se.

    Handa
    D’Ambrosio Murillo Miranda Telles
    Brozovic Medel Kondo
    Ljajic/Eder Icardi Perisic

    Stop fine dei balletti!
    Basta Jappo, basta moduli improvvisati con 4 attaccanti, basta Jesus a sinistra, basta cazzate! E non credo che Gnoukouri possa essere tanto peggio del Brozovic visto ieri per non avere una possibilità…. visto che ormai sono rimasti solo in 5 lì in mezzo!

  38. johnny ieri brozovic, che fisicamente non è certamente un mostro, non sapeva cosa fare. girava a vuoto e veniva sovrastato puntualmente dai 4 centrocampisti del milan e dopo un’ora di gioco era cotto.
    l’errore è tutto di roberto mancini che vara questo 4-2-4 (?) e non schiera però Kondogbia, ovvero il giocatore comprato a 35 milioni apposta per fargli fare il centrocampo a 2, salvo schierarlo SOLO quando c’era da fare la mezz’ala. che non sa fare.

  39. Caro Sector hai quanto mai ragione in ogni parola che hai scritto: la questione prima ancora che tattica è caratteriale/psicologica. Non può bastare un rigore sbagliato per farti tirare i remi in barca e prendere 2 gol su 2 tiri (unici, assieme a quello di Alex…e fanno 3 su 3, neanche Steph Curry in allenamento), per farti sbagliare OGNI passaggio (Brozovic su tutti), per vedere negli occhi dei giocatori il nulla cosmico.
    Il Mancio ha ancora molto credito da spendere per me, ma hai ragione a dire che prima della gestione tattica, qui c’è un problema di gestione umana: lasciare fuori il capitano nelle due partite contro le rivali di sempre è un pessimo segnale, mettere un terzino che non mette piede in campo da mesi proprio nel derby dice che vuoi davvero forzare la mano, buttare nella mischia il nuovo arrivato per 90′ come se dovesse salvare tutto da solo (manco fosse, che so, Messi, CR… ma non è neanche un Recoba…) vuol dire che non hai idea di come risolvere la situazione se non comprando a destra e a sinistra.
    Poi possiamo parlare di tattica per ore: possiamo mettere un centrocampo a 5 con Perisic e un altro decente sulle fasce, con Kondo/Melo/Medel (o Brozovic all’occorrenza) in mezzo, davanti Icardi/Eder (a giro con Jovetic e Ljajic). Ma se la gestione umana non c’è, allora non serve a nulla parlarne e avere idee.
    Speriamo di venirne a capo il più presto possibile, perché siamo troppo in alto ed è troppo presto per arrendersi.

    • Bravo Paolo…

      Anche la scelta dell’ultimo arrivato Eder in campo dall’inizio (con Icardi in panca), significa che hai poca fiducia su gran parte del parco attaccanti con cui stai lavorando da 6 mesi…

      Aggiungerei il mercato sempre aperto, con giocatori che vanno e vengono…

      Gestione del capitale umano prossima allo zero…

      Così non si va da nessuna parte

  40. Altri dati statistici (solo serie a): Mazzarri all’Inter 49 partite, 19 vittorie, 19 pareggi e 11 sconfitte, 76 punti totali, media 1.55 punti a partita. Mancini stesso numero di partite (49), 22 v, 14 p, 13 s, 80 punti totali, media 1.63.

    • Le statistiche non mentono, ma con Mazzarri non era solo la situazione sportiva a essere sciagurata: c’èer aun clima di totale abbandono dei tifosi. Io non guardavo più le partite non perché fossi disgustato dal gioco (diciamolo, dopo Tardelli credo di averne viste tutte), ma perché non mi mettevo neanche a tifare, ero diventato quasi un simpatizzante. E tanti altri come me…
      Non è una difesa del Mancio questa eh, dico solo che i numeri dicono solo fino a un certo punto.

    • Infatti lo hanno esonerato perchè San Siro era vuoto più che per i (non edificanti) risultati. Thohir è un imprenditore, non un tifoso, e non si può permettere uno stadio vuoto.

  41. già il periodo è quello che è, ma riesumare il cadavere del Miste’ proprio no…

    • Johnny… con Mazzarri facevamo abbastanza cagare, siamo tutti d’accordo…

      La cosa sorprendente è quello che sta avvenendo ora…

      Abbiamo un Mister che è qui da oltre un anno…

      Con una campagna acquisti fatta su misura…

      5 milioncini di stipendio…

      Eppure facciamo cagare lo stesso!

      Ripeto, voglio proprio vedere se riesce a fare peggio del 5° posto

    • Johnny vediamo come va a finire. Io non dico Mancini vattene, evviva Mazzarri, e non lo penso neppure. Mi limito (a differenza di molti) a snocciolare le fredde cifre che non mentono mai. Mancini per fare peggio di Mazzarri deve raccogliere non oltre 19 punti nelle restanti 16 partite. Ci riuscirà?

  42. Ahó, si l’allenatore ve lo spedivano direttamente quelli de la Iuèntus e der Mìla, riuniti in assemblea co’ ll’appoggio esterno de Moggi, v’avrebbe fatto meno danni de quello che ve séte scerti co’ le mani vostre.

    Io, comunque, vista la situazione, continuo: “De profundis clamàvi…”

  43. che facciamo peggio del 5° posto mi sembra chiaro. Allo stato attuale siamo in caduta libera. Il mister che fa il dito medio, sbiella con la giornalista e accusa gli arbitri. Un bel “colpa mia” mai?

  44. Se si cede Icardi per 25 milioni (così ci teniamo in squadra un manipolo di seconde punte) siamo veramente alla frutta.
    A inizio campionato avevamo una certezza: la solidità. E allora al diavolo la fantasia, cominci a fare un bel 4 4 2 tosto (che gli uomini li abbiamo) e superiamo questo momento. Basta con questi ridicoli esperimenti tanto per dimostrare che sei un fenomeno (che poi li vediamo i risultati). Non possiamo fare scelte tattiche raffinate, perchè non abbiamo gli uomini. E’ il momento di usare la clava anzichè il fioretto. Ma questo come fa a non capirlo.
    Quanto al licenziamento, mi sembra una follia; dobbiamo andare avanti con lui (anche perchè siamo ancora dove non pensavamo di essere a inizio campionato). Quando si arriva a giugno vediamo che succede, anche perchè Icardi con Mancini non resterà a Milano, e io non ho voglia di vendere per 25 milioni un giocatore che fino a sei mesi fa ne valeva quasi 40.

  45. Ho capito, ma sembra che Mazzarri avesse quasi il diritto di far cagare mentre Mancini no.
    Anche l’altro in fin dei conti era l’allenatore più pagato della serie A e nonostante abbia avuto una rosa inferiore a questa, era partito bene per poi degenerare… anche lì non c’è stata costruzione di alcun tipo, anzi una continua parabola discendente!

    Quindi ok, Mancini sta facendo cagate e ci sta mettendo del suo per peggiorare la situazione, ma non riesumiamo nemmeno il cadavere dell’altro perchè tutto sommato non siamo ancora ottavi a 6-7 punti dal terzo posto, magari lo saremo tra qualche giornata, ma adesso sulla carta ci sarebbe ancora qualcosa da salvare.

    A fine anno si tireranno poi le somme e se Mancini non sarà riuscito a far meglio del 5° del miste’ allora si prenderà anche lui il suo carico di letame…. ma dopo, non adesso.
    Spero che ci tiri fuori in qualche modo da questo buco nero perchè non è possibile degenerare così in un mese.

    • se a fine campionato non riusciremo a far meglio qua salta il banco. Abbiamo un’infinità di cambiali pagherò in scadenza, volute da mister MANCINI, senza la qualificazione in champions più che comprare bisogna tornate a vendere i pezzi migliori (quei pochi che abbiamo) per far tornare i conti !!!

  46. Banega subito.
    Grazie.

  47. Riguardo allo stadio vuoto… ancora un paio di partite come le ultime e certamente lo sarà, esattamente come con Mazzarri…

    In ogni caso, piena fiducia al Mancio, che i conti si fanno alla fine…

  48. Mi sembra “L’anno che verrà” di Lucio Dalla.
    Arriverà il Messia, il nuovo giocatore, il nuovo tecnico, ed i muti parleranno, i ciechi torneranno a vedere, e tutti faremo l’amore fino ai 100 anni…

    Ma anche no.

    Abbiamo visto con Mou cosa conti un Allenatore, inteso come motivatore, come condottiero, come punto di riferimento assoluto.
    Il Massimo Decimo Meridio per cui ogni legionario era pronto a morire.

    Chi sarebbe pronto a morire per il Mancio? Nessuno.
    Perchè ogni uomo che è stato allenato dal Mou lo era, invece?

    Forse perchè si metteva col petto contro le bocche da fuoco nemiche, per risparmiare i suoi uomini, salvo poi, nel chiuso dello spogliatoio, scuoiarli vivi?

    Ma dove si è mai visto un tecnico che spara sul suo capitano e capocannoniere accusandolo di essere un mezzo spastico che non è capace di fare quello che farebbe lui a 50 anni?
    Che lo lascia in panchina nelle due partite più sentite della stagione?
    Che fa giocare cadaveri, ectoplasmi, gente fuori forma, gente fuori di testa, ubriaconi, scarsi cronici, solo per dimostrare che per lui, uno conta uno?

    Forse funziona con il M5S, che uno conta uno (e manco lì è così), ma nel calcio questa regola non vale un cazzo.

    C’è uno e uno.
    Lo dico da settimane.
    11 titolari, un modulo, una variante, e si entra in campo come Hannibal Lecter, con la voglia di sangue umano, senza fare prigionieri.
    Chi si sveglia senza sete di sangue, con l’atteggiamento da Candy Candy, panca dura e fanculo.
    Quando torni a sbavare verde, rivedi il campo.
    A fine anno, le Heidi, le Candy Candy e i Garrone del Libro Cuore li impacchetti e li mandi a fare della beneficienza con il culo altrove.

    Scusate linguaggio e lunghezza, ma mi sono rotto i coglioni.

    • Anche Mou, a onor del vero, ultimamente sta perdendo smalto. Nello spogliatoio del Chelsea non lo potevano più vedere. Può essere che siano ambedue in fase calante, seppur con due curricula differenti. Secondo me quando vinci tanto ti senti onniscente e non accetti che il fallimento possa dipendere da una tua scelta sbagliata.

    • Amen.

  49. Salve amici, ho le palle che girano come le pale di un elicottero….da qualche settimana purtroppo. Sinceramente la storia dei cambi mi convince a metà…. Se sei nell’inter non esiste essere una pippa, esiste la panchina x fare cambi, possibile che cambi uno, due o tre giocatori ritenuti tale, (non primavera) e la squadra non capisce più un cazzo? No! Porca troia. Se non ricordo male anche gli altri alternano alcuni giocatori x scelta o forza maggiore e non fanno queste figure di merda (vedi Juve). Non voglio dare colpe a nessuno, ma purtroppo ci sono e qualcuno deve assumersi le proprie responsabilità. Senza i famosi “occhi di tigre” non vai da nessuna parte!! Mi sono rotto di alzarmi dal divano disgustato, arrabbiato lo accetto perché nello sport si vince e si perde, ma bisogna scendere in campo e metterci il sangue….tutti!!!!! Cazzo!!!
    In bocca al lupo a tutti
    Ciao e forza INTER SEMPRE

  50. Il problema è un altro…. se non ce la farà Mancini a portarci fuori da questa melma, chi potrà farlo?
    E’ arrivato come personaggio di grande credibilità (secondo alcuni immotivata, ma tant’è)… se fallisse il progetto Mancini la situazione diventerebbe tragica.
    Io non vedo nessun’altro in giro (nemmeno per Giugno a dire il vero) in grado di poterci far svoltare, capace sia di costruire gioco che di tener botta alle critiche di un ambiente sempre sotto pressione… e se inizia a dar di matto uno abituato a stare sotto pressione, non oso immaginare quanto potrebbe durare un “Di Francesco” – cit. o un altro qualsiasi degli allenatori di fascia media in circolazione.

    E’ principalmente questo che mi preoccupa in ottica futura, per cui spero davvero che si riesca a venire a capo della situazione

  51. Situazione MANCINI : In un anno e mezzo di tempo non ha prodotto nulla che giustifichi gli investimenti fatti per dargli carta bianca, cosa negata ad altri allenatori. Si è impuntato per avere Kondongbia, Telles , Felipe Melo,shaqiri, Podolsky e tanti altri per poi scaricarli, congelarli e scongelarli a suo piacimento senza seguire una logica. Non c’è uno straccio di gioco, e, cosa ancor più grave, non s’intravede nemmeno un principio , un’idea del calcio che vuole proporre. L’inter è diventata una provinciale che si adatta agli schemi degli altri giocando a specchio contro tutti, Atalanta e Carpi compresi. E’ inconcepibile ed inaccetabile. Siamo l’Inter o almeno credevo che fossimo una squadra tra le prime 10/20 al mondo come ambizioni e/o prestigio.

    Situazione SOCIETA’ : Non voglio essere retorico , ma purtroppo o per fortuna non ci sono ancora casi di società vincenti gestite da ex amministratori delegati di multinazionali e da un presidente che vive a migliaia di chilometri di distanza e conosce poco o nulla della realtà calcistica non dico europea che sarebbe chiedere troppo ( ? ) , ma per lo meno Italiana.

    Situazione DIRIGENTI : Dai tempi di Oriali ( che non era un fulmine di guerra , ma almeno conosceva il gioco del calcio ) non c’è nessuno che abbia la più pallida idea del mondo di talenti che c’è là fuori. Ausilio conosce a malapena i giocatori del Real Madrid, gli osservatori dormono e le occasioni svaniscono e finchè i potenziali buoni giocatori te li porta via il Real Madrid a suon di milioni passi, ma che giocatori come J.Rodríguez, Modric, Kranevitter e tanti altri ( tutti avuti in mano e poi lasciati andare perché non convincevano..sic( !) ) passino a club di medio livello per poi fare il definitivo salto di qualità è inaccettabile per una società calcistica come l’Inter che dice di voler tornare grande. O se succede che ci si faccia un esame di coscienza ed eventualmente si faccia saltare qualche testa come succede in tutte le società serie.

    Situazioni GIOCATORI :
    A parte Miranda , Murillo ( che comunque merita un’altra chanche ), Icardi, Eder ( non serviva , ma ormai te lo tieni ) , Perisic ( merita un’altra chance così come Kondongbia ) e Brozovic la squadra è composta da gente di medio basso livello e da giocatori da vorrei ma non posso ( Lajic , Jovetic ecc.ecc ) che vanno bene alla Sampdoria ( con tutto il rispetto ) , ma che con l’Inter che vorrei c’entrano poco o nulla.

    Insomma, la situazione è grigia, le prospettive grigionere e soprattutto mi sembra che manchi completamente una “linea editoriale ” e che si viva alla giornata senza analizzare i motivi per cui si vince ( mai ) e quelli per cui si perde ( sempre ). IO comincerei dal cambiare completamente i vertici dell’area tecnica ed affidare la gestione del mercato ad un profilo di respiro internazionale che conosca i giocatori anche se sono fuori dall’Oltrepò pavese.

  52. Mi sembra tutto esagerato e amplificato dal giramento di balle di aver beccato due 3 a 0 da squadre “amiche” in 3 giorni.
    Il paragone con la partita con la Juve è improponibile. Io mercoledì mi lamentavo di un metro arbitrale che ci ha danneggiato e ci ha impedito di provare a limitare i danni contro una squadra evidentemente più forte di noi ma che senza quello stillicidio di punizioni potevamo massimo affrontare come un Verona affronta noi sperando che se si regge, magari poi un golletto lo fai.
    Ieri non c’era la Juve ma il Milan cioè una squadraccia 8 punti sotto di noi che inspiegabilmente si è ritrovata ad affrontare un match “dentro o fuori” contro di noi perchè (cosi citavano i giornali) chi perde va all’inferno.
    Ah ecco, noi a +8 e chi perde va all’inferno, poi questa me la faccio spiegare da Froid,
    C’era il Milan dicevo e la differenza si è vista eccome, hanno segnato nel nostro momento migliore (che non è durato 3 minuti) dopo che ci siamo divorati dei gol fatti (Eder) o delle occasioni ottime per questo maledetto ultimo passaggio che fa sempre cacare.
    Rigore sul palo, Alex da espellere (non considero la punizione a due su Eder che ci è costata la faccia dell’allenatore), insomma dai la possibilità reale non solo di non perdere 3 a 0 ma probabilmente anche di non perdere c’era eccome (con la Juve NO).
    Eppure qua si stan celebrando due sconfitte uguali che mostrano che… che han fatto capire… etc etc
    Poi se andiamo a vedere la squadra in tilt sul 3 a 0 allora vogliamo solo sparare sulla croce rossa.

    Detto questo di problemi ce n’è quanti se ne vuole, già detti da tutti compreso il sottoscritto, ma se siamo ancora nella fase -Il Milan ci ha asfaltato e ci hanno fatto il torello- conviene aspettare che sbollisca la rabbia e che finisca prima il corteo degli “l’avevo detto”.

    Ciao a tutti.

    • grande javier, io l’ho vista come te. Mancini nervoso almeno è divertente.. nervo agli antiMancio

    • Mao, vero il primo tempo e’stato equilibrato. I primi venti minuti anche a nostro favore. Ma poi non c’e’ stata piu’ partita.
      temo che La cobdizione fisica sia precaria: nei secondk tempi siano inguardabili.
      quanto alla situazione pre partita e’ bene guardare i fatti: nelle ultime 10 siamo a media serie b, loro a media champion

  53. Ma ancora con Mazzarri?

    E mai qualcuno che risponda come mai dopo oltre un anno è ancora senza squadra.

  54. A Mazzarri conviene starsene a casa, sul divano… incassa regolarmente lo stipendio dall’Inter…

    Che la pratica “figure di merda a go-go”, ora la porta avanti Mancini… senza esser da meno del predecessore…

  55. Quando c’era Cuper sulla panchina dell’Inter ogni giocatore che si infortunava o stava fuori perché riserva per acquistare minuti nelle gambe e ritmo partita veniva fatto entrare tra il 65esimo e il 70esimo ne prima né dopo. Quando guardavo le partite pensavo: “che bravo Cuper 30 minuti dopo una lunga assenza per infortunio sono un tempo perfetto per far riprendere il ritmo partita”
    Tra le tante cause che stanno affliggendo questa sciagurata parte di campionato e di coppa vi è sicuramente la gestione dei calciatori, non aver individuato dei titolari veri e propri ma insistere cocciutamente nel voler far giocare tutti indistintamente.
    Tutti ci siamo accorti che toglie i giocatori quando fanno una minchiata nella partita precedente o perché secondo lui non hanno reso facendo perdere la squadra come un ragazzino ricco e viziato fa con i suoi giocattoli, non pensa al fatto che quel giocatore è stato fatto giocare dopo che era stato un mese e mezzo fuori e probabilmente (oltre ad essere veramente scarso magari) non aveva il ritmo partita nelle gambe.
    Esempio pratico è la gestione a mio modesto avviso di Montoya: l’ha fatto giocare in alcune amichevoli di pre-campionato poi l’ha tenuto in panchina per quasi tutto il girone d’andata, ha iniziato a farlo giocare contro l’Udinese, partita vinta per 0-4 lo ha riproposto contro la Lazio, partita persa, quindi l’ha rimesso fuori rosa per tre partite per poi riprovarlo nella partita col Carpi dove l’ha bruciato definitivamente preferendogli il giapponese che non sa ne attaccare ne difendere.

  56. Mazzarri. ……ancora. ….per favore su……!! Mancini non è un fenomeno di allenatore ma tornare a parlare del miste mi mette i brividi. ……….e sinceramente anche il Vate dì Setubal mi sembra in lento declino. ………….Sento fare i nomi di Di Francesco ed altri che da noi finirebbero la loro carriera. …….prima di iniziarla. ……io vedo la classifica e mi accorgo che siamo ad un punto dal terzo posto. ……al momento mi concentrerei su questo……sperando che vengano fatte scelte di campo meno cervellotiche. ……possibilmente facendo giocare ognuno nel proprio ruolo. …..già se partissimo da questo ultimo aspetto faremmo un notevole progresso. …..

  57. Male, malissimo, sempre peggio.

    Tutto gira intorno alle scelte dell’allenatore e il risultato è CONFUSIONE TOTALE in campo e giocatori che non sanno più cosa fare.
    Mancini sta combinando stronzate in sequenza, su questo forse può ambire al pallone d’oro…

    Santon titolare nel derby dopo mesi di congelamento quando perdipiù è già stato venduto (recentemente come i casi di guarin e montoya)

    Juan jesus l’altro terzino titolare adattato quando ne abbiamo altri tre di ruolo in panca…

    Telles in campo al 41′ del secondo tempo…

    Centrocampo a due con brozovic (giustamente!) spaesato, risultato: surclassati!

    4-2-4 schema iniziale che non si era mai visto (e non ditemi 4-2-3-1 perchè gli attaccanti in mezzo erano due + le due “ali” alte, si vedeva bene quando il milan impostava)…

    Oltre all’aspetto tattico, se poi ci mettiamo le sue solite sclerate isteriche e arroganti con arbitri e chiunque gli dica una parola…

    Sta diventando sempre più odioso, oltre che agli altri, anche a noi tifosi e questo è preoccupante, visto il precedessore innominabile per il quale comunque non mi metterai a fare paragoni e confronti matematici di media punti e quant’altro.

    Poi alla fine la ciliegina sulla torta dimmerda…derisi anche dal torello finale con gli olé dei cugini, mancava solo il gol dell’uomo di merda per eccellenza appena entrato che sarebbe stata l’apoteosi dell’inculata!

    Non vedo luce in fondo al tunnel, se non fosse che forse ma forse mi pare di aver letto che il mancio ha dichiarato…udite, udite…qualcosa del tipo…”non do’ le colpe ai giocatori, mi prendo io tutte le responsabilità”… Minchia ocio che domani viene giù una di quelle nevicate!

    Ah però gli INGUARIBILI OTTIMISTI penseranno che nonostante tutto siamo ancora a 1 punto dalla champions…o che siamo sopra di 5 dal milan…vero estecambiasso???
    Però forse non si ricordano che un mese e mezzo fà eravamo primi con 4 punti sulla seconda, mentre ora a – 9…beh dài possiamo sempre fare peggio se mancini ne inventa altre di cazzate…

    Ah scusa estecambiasso, dovevo chiederti il permesso per poter scrivere…

  58. Mazzarri una cippa.

    Mancini muova il culo e trovi delle soluzioni, di riffa o di raffa.
    Per questo viene (stra)pagato.
    Il water lasciamolo stare dove sta.
    Ci ha fatti diventare idrofobi e per ringraziarlo gli stiamo garantendo la vecchiaia.

    E’ lunedì, e sto ancora bestemmiando…stò giro l’ho proprio somatizzato male.

    • mancini deve ripartire da alcuni punti fissi…sono venuti meno anche gli 1-0 dietro cui nascondersi…deve mettere a terra i titolari e Icardi deve essere in campo, deve sentire la fiducia e sapere che è lui in centravanti della squadra.

  59. Pantalone Moratti che spende e spande non c’è più, ahinoi.. adesso si fa la squadra con occhio ai bilanci, tanti giocatori arrivano, tanti vanno via: il risultato finanziario delle ultime sessioni è più che positivo… x quello tecnico, non potendo andare sulle prime scelte, si Scommette sulle seconde e terze.. quando sembrava andare bene, vedi Jovetic, ecco che ti devi adeguare ai nuovi responsi del campo in una girandola continua.. STIAMO rifacendo la squadra, si va per tentativi, si sbaglia, eppure QUESTA Inter è gia’ la migliore da quella dell’ultima vittoria del 2011 ad oggi. FORZA Inter e forza Mancio.

  60. Javier +

    come fai anche qui ad attaccarti all’arbitraggio???

    Cioè con juve, prima rigore solare contro non dato, poi rigore netto con espulsione di murillo che viene graziato…saresti molto probabilmente sotto di due gol alla mezz’ora e ti attacchi al solo caso a nostro sfavore dell’ammonizione di miranda che non c’era?!?

    Poi col milan ti attacchi allo scontro tra eder e il loro portierino e all’espulsione di alex…

    Mi fai quasi tenerezza…

    E’ proprio vero che quando si è così messi male come noi ora (e soprattutto in prospettiva) è tanto facile quanto patetico scaricare le presunte colpe agli arbitraggi per non dare risalto ai problemi interni della squadra e del mister.

    • “come fai anche qui ad attaccarti all’arbitraggio???”

      “Mi fai quasi tenerezza…”

      ” è tanto facile quanto patetico”

      Come reagiresti se ti dicessero le frasi fra virgolette?

    • Cioè scusa non capisco…anche questo non si può scrivere?? E troppo offensivo???

    • Ma come fai a non vedere che è offensivo? E’ un po’ patetica questa incapacità di capire quando la propria necessità/volontà di imporre le proprie idee faccia diventare cechi rispetto alle proprie provocazioni.

      Però un po’ mi fai tenerezza, questa mancanza deriverà da una scarsa capacità di tatto e gestione dei contatti personali, seppur virtuali.

  61. certo che riuscire a giocare peggio di mihaijlovic come attestazione è più che sufficiente

  62. ma quali arbitri…ragazzi lo spettacolo andato ieri in scena a s.siro è stato puro horror…mai avrei pensato di essere dominato da kucka,honda e montolivo…

  63. Scusate, non parlo più di Mazzarri… ma ho i coglioni che girano a ventola…

    Mercoledì sera c’è il Chievo, squadra derelitta che è stata asfaltata dalla goBBa 0-4, ma potevano anche essere di più…

    Poi domenica avremo l’Hellas Verona, ultimo in classifica…

    Due partite perfette per ripartire…

    6 punti, senza se e senza ma

    • E’ chiaro che i 6 punti diventano obbligatori per vari motivi…occhio al Chievo però, che non la Juve ha sbracato ma che a noi ha sempre rotto i coglioni….

    • Dimentichi i 4 goal presi dalla lazio prima della juve.. mi ricorda molto l’atalanta che veniva da 5 sconfitte..

  64. Per me uno che fa l’unica cosa decente della partita con il tacco (Jovetic) merita la panchina per due stagioni consecutive e possibilmente altrove. Ripartirei da li.

    • Jovetic vista anche l’ultima settimana a livelli imbarazzanti, lo accantonerei per un bel po’….e ne togliamo uno dalle gerarchie.

      Su Jovetic ha già detto tutto il Mancio “Deve capire che non è venuto dal City in una squadra di secondo livello dove può mettersi a fare il fenomeno”…. tutto giusto, ma perchè poi me lo rimetti da titolare per 3 volte di fila?!

    • johnny a me l’unico ex city che fa il fenomeno mi pare roberto mancini…la verità è che non è riuscito a costruire una squadra funzionale e creare una fase offensiva dove far coesistere Icardi e Jovetic…c’è poco da fare

    • alla luce delle ultime uscite direi che quei 2 non possono nè coesistere nè tantomeno essere alternativi…. piuttosto preferisco vedere in campo Ljajic che almeno si sbatte e si sacrifica a differenza di Jovetic che sta deludendo sotto tanti aspetti

  65. Il water …vuol dire che ormai siamo distrutti ….

    Poi noto con piacere che da “gufo e rosicone” (semicit.) sono passato nelle schiere dei fastidiosi “telavevodetto”.
    Riconoscere che forse ci si è sbagliati e che effettivamente delle crepe nelle fondamenta c’erano invece no?

    Ad ogni modo, ormai, è dalla società che deve arrivare una svolta: se il capitano non è in grado di raddrizzare la barca è il caso che a darsi una svegliata sia l’ammiraglio.

  66. non solo #velavevodetto ma #avevoragionedavendere però temo che il problema sia vostro, perché era #cosìevidente

    • se la cosa ti appaga son contento per te…. non si vincerà un cazzo, ma almeno tu a fine stagione potrai rivendicare il premio #velavevodetto
      Chissà che nel nuovo organigramma societario che vede spuntare nuove figure dirigenziali come funghi, il tuo profilo non possa fare al caso.

  67. Ho l’impressione che Mancini stia con la testa in Inghilterra. Non so che progetti abbia, ma sento in lui una sorta di richiamo verso la Premier, dettato anche dalla manifesta incapacità di imporsi qui. Anche quando fa i paragoni su quanto accaduto con Sarri ( “in GB non la farebbero più allenare”) ieri sull’arbitraggio ( ” in GB gli arbitri non possono comportarsi così”) . Mi sbaglierò ma questo mal di pancia, questa adulazione verso il campionato inglese, non mi suona bene.
    Secondo me la squadra sta “giocando ” ( ? ) sapendo che lui non ci sarà. Se anche giocatori fedelissimi come Medel cominciano a svampirsi come non mai, non mi pare un buon segnale.

  68. B&R
    noi siamo nel gruppo, che diventa sempre più numeroso, chissà perchè, del “telavevodetto”, oltre che del feliciperlesconfittedellapropriasquadra” solo perché a suo tempo ci lamentavamo, alla luce dei fatti direi giustamente, delle troppe magagne della squadra per cui facciamo il tifo (ci tengo a precisare, neh).

    E comunque niente cambio allenatore, a meno che non ci sia una soluzione interna super affidabile (chi?), e che il mancio recuperi un po’ di credibilità da parte nostra facendo un bel bagno d’umiltà e scegliendo una formazione, la più affidabile, di modo che i titolari abbiano un’idea ben precisa di cosa fare in campo.

  69. cambiare allenatore non porta a nulla, ma tutto sta su quanta voglia abbia mancini di concludere degnamente la stagione

  70. Ahó, ce stanno ancora quelli che ‘er water de qua e er water de llà’.
    Armeno prima ce ll’avevate, er water…
    Mò manco più quello c’avete.
    Ma ‘nvedi tu questi…!!!
    Nun ce stanno c’ ‘a testa peggio der loro allenatore Maestro (quello sì…) de shopping compulsivo.

  71. #velavevodetto #eracosìevidente… cazzo, ma dobbiamo proprio prenderci per il culo tra noi?

    Non bastano goBBi e BBilanisti in ufficio o al bar a scartavetrare i maroni?

  72. Ovvio che si. Il fatto che abbia rinforzato la rosa ma tuttavia la faccia giocare di merda mi fa incazzare. Qualsiasi di noi con soli 50 mila euro all’anno avrebbe trovato una cazzo di ossatura

  73. Riposto anche quì
    Se avessimo una società con i contro, il nostro Dg andrebbe dal mancio (in evidente bisogno di supporto): 1) datti una calmata e da oggi basta con il tuo frullatore; 2) inamovibili per motivi tecnici ed economici Handa, Murillo, Miranda, Kondo, Brozo (con qualche dubbietto) e Icardi;3) dormici stanotte e domani fammi sapere chi sono gli altri 5 e come vuoi giocare, ripeto giocare al meglio secondo le nostre possibilità, non stupire il mondo con effetti speciali; 4) domani facciamo un bel discorsetto alla truppa e chi non si allinea se ne va comodamente in tribuna, tanto con questo spettacolo i posti non dovrebbero mancare; 5) a fine maggio ci vediamo e tiriamo le somme.

  74. Come dice Mancini, il gioco del calcio é facile. Ma allora o é lui che non si fa capire (come accadeva anche con Mazzarri) oppure abbiamo semiprofessionisti in squadra o gente poco umile… No, perché vedo giocare Empoli, Milan, Chievo, Sassuolo, ecc. e vedo i relativi calciatori pressare alti, mantenere le distanze, usare la testa in ogni azione, giocare la palla ecc. Vedo poi l’Inter e … Quindi al di là degli interpreti, non avendo le predette squadre dei fenomeni, ritengo deficiente il lavoro tattico del mister …

  75. Panda e Fazer….mi stupisco che siate consapevoli che cambiare allenatore in questa situazione sarebbe una cazzata…. perchè dai vostri discorsi non si era capito.

    io dico solo che almeno noi dovremmo sforzarci a mantenere un minimo di equilibrio…almeno finchè avremo ancora qualcosa da salvare.

    mediaticamente siamo trattati manco fossimo la Sampdoria al quartultimo posto mentre Sinisa 5 punti dietro viene ora esaltato dimenticando che un paio di mesi fa veniva piallato 4-0 in casa dal Napoli e in 11 contro 11…

    La lotta al terzo posto si sta riducendo ad una corsa a 3 tra squadre in evidente calo e con problemi interni da risolvere.
    La Roma ha già cambiato allenatore ed in 3 partite con Spalletti ha portato a casa 4 punti, la Fiorentina sta tenendo il nostro stesso passo da un mese a questa parte e gli screzi tra Sousa, società e tifosi stanno degenerando… poi ci siamo noi.
    Non mi sembra ancora una mission impossible competere con queste 2 (3 se ci infiliamo il M**an ed è tutto detto)

    La cosa che però mi fa davvero incazzare è che abbiamo buttato l’opportunità di migliorarci nel reparto dove c’era assoluto bisogno per andare a creare ancora più casini dove in teoria eravamo ampiamente coperti…

    • la stagione in qualche modo può essere portata a termine con relativa soddisfazione, ma mancini deve far capire che vuole fare e darsi una calmata anche per quanto riguarda la comunicazione (che già da qua alla fine della stagione subirà lanci di finocchi su ogni campo).
      abbiamo bisogno di 11 titolari ed entro le 23 di un CC centrale di regia buono.

  76. Mancini permaloso…
    Calciatori mediocri…
    Societa ausente…

    poi gli arbitri e il buio totale…poveri noi e sopratutto nostri figli a scuola questa matina…
    amala!

  77. L’attuale classifica e’ onesta, e fotografa i valori del campionato.
    Mi rode che abbiamo perso l’occasione di fare di piu’.
    E’ capitato già in passato che la terza/quarta forza del campionato alla fine lo vincesse, grazie ai risultati (anche di culo) che portano, di solito, convinzione ed esaltazione. Capito’, ad esempio, alla famosa Inter dei record di Trapattoni, nonostante, sulla carta, partisse nettamente battuta rispetto al Milan di Sacchi, fresco campione d’Europa, ed al Napoli di Maradona e Careca.
    Poteva ripetersi anche quest’anno, c’erano ottimi indizi per crederci.
    Ma se non ti esalti quando sei primo, quando lo farai mai?
    I fischi di San Siro al primo appoggio sbagliato di Kondogbia sono vicini parenti
    del partito del #vel’avevodetto di questo blog, a quel che leggo maggioritario.
    In tali condizioni ambientali sarà veramente difficile vedere di nuovo una Inter vittoriosa.
    Settore ci era quasi riuscito a convincervi con la teoria del Mancese, ma é durato poco. E cosi’ vi siete dimenticati che non capite un cazzo.

  78. Si invece, c’è differenza tra esere contenti di perdere e non essere sorpresi di perdere.

    Quello che tu credi è che Tagnin sia contento di perdere, e lo continui a ripetere.

    “un altro è essere soddisfatti più di poter dimostrare di essere l’illuminato in mezzo al tifo bue”. Tu non puoi sapere cosa dà più soddisfazione a Tagnin.

  79. E comunque se vogliamo proprio polemizzare allora fatemi dire che il fatto che abbiamo giocato male coi gonzi e che abbiamo perso in modo patetico e senza scuse NON esclude affatto che ci sia stato anche un arbitraggio strano. Si può dire o salta fuori qualche solone che mi rimprovera di essere un tifoso cieco e becero??? No perchè ormai bisogna fare attenzione a quello che si scrive…..

  80. thadave, grazie.
    Perchè se lo dico io sembro permaloso.
    Ai visto mai che così….

  81. cmq thedave ha centrato il punto : alcuni di noi no sono sorpresi dei risultati delle ultime partite che è ben diverso dall’essere contenti.
    sto subendo prese per il culo dalle 2245 di ieri sera, c’è poco da essere contenti…ma incazzati perchè ce lo si aspettava, sì

  82. nicco sono daccordo, quando mi siedo sul divano per vedere l’inter mi bastano 5 min. per capire che anche questa volta l’arbitro farà il fenomeno (nell’accezione negativa del termine), la verità è semplice ad’una squadra mediocre con tanti problemi si aggiungono arbitraggi mai, nel ns caso, quantomeno equi.

  83. Alberto Eduardo, io ho figli (ormai grandi) che hanno beccato il ventennio tragico, dove abbiamo vinto poco e perso molto, e debbo dire che hanno imparato ad affrontare la vita e le relative delusioni come pochi.
    Altro che “conta solo vincere”.

  84. Poche e semplici cose da fare :

    PUNTO 1
    Schema e 8 titolari sempre fissi, max 2/3 che girano

    PUNTO 2
    Stankovic e Zanetti prendano la gente per il bavero e li appendano da qualche parte… insegnandogli che cosa vuol dire giocare per l’Inter

    PUNTO 3
    Mancini si dia una calmata e alla svelta…se decidi di dare la fascia ad Icardi poi non lo puoi ne prendere per il culo con la storia del gol a 50 anni ne’ tantomeno (secondo me errore clamoroso) far giocare al suo posto uno con 2 allenamenti con la maglia neroazzurra

    PUNTO 4
    Facciamo giocare qualche partita a Gnoukouri

    PUNTO 5
    Siamo ad 1 punto dalla terza, non buttiamo tutto in malora..la stagione deve obbligatoriamente essere salvata !!!!

    AMALA

  85. PUNTO 4
    Facciamo giocare qualche partita a Gnoukouri

  86. La nostra situazione si fa di anno in anno sempre più difficile perchè ogni stagione deludente fa aumentare pressioni, aspettative e frustrazioni nei confronti della squadra e del malcapitato di turno in panchina.
    Avanti di sto passo non ne usciamo anche perchè tutto intorno c’è un sistema che contribuisce furbamente ad alimentare tensioni e malumori nell’ambiente, che spesso vengono a galla di botto alle prime difficoltà…
    Siamo troppo fragili e viaggiamo sempre su un filo sottile, mi spiego solo così perchè certi blackout capitano quasi esclusivamente a noi a differenza di altri che sono messi anche peggio, ma “coperti” da stampa e tv nei momenti delicati… altro che le P.I. non contano un cazzo….e la dimostrazione la potete notare ogni volta che arriva gente incazzata a scrivere usando gli stessi termini o le stesse espressioni degli accusatori cronici (alla faccia del basta non ascoltarle)

    Non voglio assolutamente dare un alibi, ma bisogna prendere atto del fatto che tutto ciò non ci aiuta per nulla.

  87. Il muro del pianto

  88. A me ieri l’Inter non è dispiaciuta, al di là del risultato, siamo quarti e possiamo solo migliorare.
    Fiducia.

  89. Son d’accordo con Ermenegildo.
    (Evidentemente, non tutte le bestie, son contro tutto/i)

    Fiducia

  90. Finalmente un po’ di ottimismo.

    Avanti così.

  91. Schiantati, ma fisicamente psicologiamente intendo, e forse con molta sfortuna. Provo a spiegarmi.
    Lazio, gol al primo calcio d’angolo (perisic prova a tirarla addosso a qualcuno ma gli rimpalla addosso se non erro) con tiro da fuori sotto un paio di gambe dei nostri giocatori. Giochi malino ma non rischi mai. Pareggi, e poi al 93 Melo combina il disatro. Partita irrecuperabile. Sassuolo, meriti di fargliene 10 e nessuna palla va dentro. Rischi qualcosa ma molto meno di quanto crei. Al 95 rigore su un rimbalso calcolato male da Murillo. Partita irrecuperabile. Napoli, giochi senza sbavature sui contropiedi ne piazzi 2 alla prima in classifica. Carpi, giochi senza motivazioni, pensando di essere superiore, sei sempre nella loro 3/4, sblocchi il risultato e corricchi. Sbagli un gol facendoti rimontare da un difensore quando hai un vantaggio di 5 metri. Al 95, con un uomo in più provi un’azione di attacco sbilanciandoti molto (perchè perisic?, perchè?), sul contropiede insaccano. Partita irrecuperabile. A Torino giochi alla pari dei gobbi fino al rigore quantomeno dubbio (per Panda: la regola del calcio non prevede la compensazione sul rigore di Medel, tra le altre cose scaturito da una punizione che doveva essere fischiata a favore nostro per fallo di Mandzukic su Handa). Sul’1a0 te la giochi di più e aumentano i rischi, seconda azione pericolosa e 2 gol (fortunoso) di Morata. Sul 2a0 Jovetic si mangia un gol pazzesco (o come usa fare Panda: PAZZESCO) e su un contropiede in 10 prendiamo il 3a0. Morale a terra, fisico a terra, arrivail derby. Mancio sorprende (allo stesso modo con il quale ci abbiamo vinto le partite all’andata, con formazioni astruse ai più), va male, perchè sbagliamo lo sbagliabile e facciamo la peggior partita del campionato (l’altra è la fiorentina e escludo la Lazio anche se abbiamo “non giocato”.
    Poi fate tutte le considerazioni che volete ma io la vedo così. Serve una squadra che ci resusciti.

    • hai dipinto come attenuanti una serie di colpe gravissime da calo di concentrazione imputabili all’allenatore,io non credo in questa guida tecnica come alla preparazione fisica che da questa è stata predisposta,se non arrivano i 3 punti col Chievo si deve dimettere subito,altrimenti faccia il piacere di metterci del suo fino al meritato calcio nel culo che arriverà comunque al 30 giugno,se è quel gentiluomo quale si pretende

  92. Anch’io credo in questa Inter,
    bravi, era ora.

  93. Confermo, non tutti gli animali son contro il Mancio.
    Non molliamo.

  94. E non tutti i Neuroni son contro Mancini.

    Kondo, pensaci tu.

  95. Se è per questo anche i filosofi non sono tutti contro.
    Diciamo che qualche ottimista ancora c’è.

    Che poi io, nello specifico, sappia esattamente cosa fare per risollevarmi il morale quando l’Inter perde…
    (sarà l’esperienza e la pazienza che altri non hanno…)

  96. Sig.ra Tagnin, almeno lei, per favore,
    dopo la virgola, metta uno spazio.

    Grazie.

  97. Cioè, dovrebbe dimettersi quando si è ad un punto dal terzo posto?
    Se il sostituto non si chiama Josè Mourinho non mi sembra una cosa molto lineare.

    Ah no, è vero, dimenticavo…

    c’è tanta voglia di Mazzarri.

  98. per me non ha più in mano la squadra, meglio, la rosa, che di squadra in senso stretto è un mesetto abbondante che non se ne hanno tracce, a parte fare del catenacc… pardon, avere un atteggiamento conservativo, e pure con risultati alterni

    se poi è vero che è così bravo (al telefono) trovarsi un altro impiego è un attimo

    • di sicuro non dovremo attendere molto per sapere se ha ancora la squadra in mano o meno visto che sulla carta non potevano capitare 2 partite migliori di queste per rilanciarci.

      Chievo, Verona e subito dopo lo scontro diretto con la Fiorentina… dentro o fuori

      in 3 partite potremmo già essere fuori da tutto o terzi in solitaria

  99. Beh, giocare con Jovetic-Ljiajc-Eder e Perisic contemporaneamente
    tutto sto catenaccio non lo vedo.

    Oh, poi magari lo mettesse davvero il catenaccio, che a me non dispiace affatto
    purché non vada a finire come quell’altro con cui non si passava manco la metà campo.

    Che poi gli stia sfuggendo la situazione di mano è incontrovertibile, ma vuol dire che almeno prima di questo mese ce l’aveva, il che, rispetto agli altri anni, è un passo avanti.

    No, ma la mia domanda è un’altra: chi al suo posto?
    Ho ragione di credere che “Egli” non verrebbe, sicuramente non a stagione in corso, non mi pare il tipo.

    A proposito, ma non è che Mancini riesce a trovare un impiego anche all’altro nostro allenatore?

    Così, solo per questioni di bilancio.

  100. appunto perchè qui tutti Mancini vattene, sopravvalutato ecc…, ma nessuno che abbia proposto alternative oltre a Di Francesco…… che ci sarebbe poi da ridere se venisse sul serio.

  101. Io sono scazzatissimo. Quoto alcuni fratelli, Magici60 e Marche Nerazzurre soprattutto. Sto sviluppando intolleranza da Mancio, però, per piacere, lasciamo perdere Mazzarri. Se non altro perché ormai è passato e non serve più rievocarlo. Forza Inter e coraggio a tutti noi!

  102. la novità tattica che vedo con l’arrivo di eder e’ giocare a due punte, cioe’ eder + icardi.
    icardi deve aver una punta che gli crea spazio, non e’ higuain e nemmeno milito, non fa reparto da solo, però rimane il miglior realizzatore.
    Di conseguenza 4 3 1 2 con liajc mezzapunta, o 4 4 2 nelle sue variabili piu’ o meno offensive= abbiamo due ali di ruolo, biabiany a destra e perisic a sinistra.

  103. Infatti, per fortuna che e.t non.è un mangia allenatori…..poi chi dovrebbe allenare scusate???….facciamo tornare water??? Per favore via…..non scherziamo…..magari poi si facesse un bel catenaccio da ora in avanti…ecco la mia formazione catenacciara ma quadrata…..HANDA MURILLO TELLES MEDEL MIRANDA KONDO MELO BIABIANY(LIALIC) PERISIC ICARDI EDER in un rigoroso 4.4.2….

  104. E poi bravi tutti a fare i fenomeni quando le cose non vanno bene……non va bene il tiro al bersaglio Mancini,.se poi vengono.fatti in tv da sedicenti interisti.. vedi Bergomi…..

    • Dai ragazzi, già siamo depressi e incazzati. Se poi guardiamo anche quella spazzatura in tv…

  105. Io sto.col Mancio. Sono il primo a dire che nelle ultime settimane è troppo nervoso, il caso Sarri ed il dito medio sono li a confermarlo. Sono il primo a dire che ha qualche battuta a vuoto a livello tecnico/ tattico, non si può mettere in discussione Icardi per questo Jovetic, la storia dei terzini ecc ecc…però ricordiamoci dove eravamo e con chi un anno fa. Abbiamo goduto per qualche mese di primato ma in fondo sapevamo tutti che non eravamo pronti per lo scudo. Un progetto si pensa,si crea, si correggono errori e si perfeziona per vincere prima possibile ma non subito. Lui è l’uomo giusto, ha credibilità ed esperienza, ne sa di calcio e tiene all’Inter. Solo il suo nome ci rende visibili a livello mondiale. Rivogliamo forse i vari Ranieri, Gasperini, il buon Strama o l’innominabile WM? Vi prego no, anche il nome conta, deve sicuramente schiarirsi le idee ma…AVANTI MANCIO!!

  106. Per dire come siamo amati dai Media, Mancini era sul tg nazionale delle 20, con il servizio ‘un uomo sull’orlo di una crisi di nervi’. D’altronde l’orsetto Knut è morto, e neanche il Mancio se la passa così bene [semicit.].
    Quoto tutti quelli di “è ora del catenaccio”. A parte Udine, dove ci hanno regalato i gol, la formazione offensiva non ha prodotto risultati, mentre quella da contropiede, a parte Torino, ci ha fatto arrivare lassù.
    Viva i 3 punti, abbasso il “si è perso ma abbiamo giocato bene”, oppure il “se non avesse piovuto”, o il ben più amato “abbiamo il record di calci d’angolo” rigorosamente battuti corti (mica si può metterla dentro di prima, è contro la deontologia).
    Aloha.
    Hasta la sciarpetta, Siempre.

  107. io spero che sia una crisi passeggera e che ritorneremo a fare risultato come qualche tempo fa. Però voglio sottolineare che l’ultima inter che giocava bene era quella di strama che poi fu sotterrata dagli infortuni. Il ritorno con il totthenham fu epico e non lo avrei cambiato per WM

  108. Sarà, ma io più cattiverie gratuite, sberleffi e insulti sento sull’Inter e più dimentico i ns torti.
    L’Inter è una fede .
    E mercoledì si vince alla faccia di chi ci vuole male.
    Vai Mancio e come di Cetto Laqualunque “Ntù culu all’opposizione”

  109. Bene, mercato chiuso….
    2 anni sperando di toglierci dalle palle Guarin e quando finalmente accade, in mezza giornata sputtaniamo l’incasso per l’ennesimo attaccante (8 con Manaj che non è partito) al posto di coprire l’unica figura mancante in rosa…. a sto punto era meglio Soriano se proprio si sentiva il bisogno di far qualcosa

    ora restiamo con Medel, Kondo, Brozo e Melo….più Gnoukouri che chissà se vedrà mai il campo.

    E se si spacca qualcuno?

  110. ma come si fa a beccare tre pere contro quella squadra di cadaveri? e la nostra difesa? che fine ha fatto?

  111. Ma nessuno ha notato, non gli errori in banalissimi appoggi che erano fin troppo evidenti, ma l’atteggiamento del corpo – lo chiamano il linguaggio del corpo- dell’ameba brozovic ? Dopo ogni passaggio sbagliato (a non piu’ di 10 metri) , testa ciondolante e braccia lungo il corpo; ma come in un derby, perdi palla e non ti assale un incendio di energia che ti porta a riprendertela di forza ? Non schiumi bava verde dalla bocca, non corri fino a farti scoppiare il cuore dietro l’avversario (che detto per inciso non ha neanche dovuto faticare per sottrarre, perche’ gliela hai regalata)? Il segreto sta tutto qua, se un ragazzino di 23 anni non ha voglia, desiderio, gusto ? Di giocare a calcio ; caro brozo (ma potrei dire lo stesso a lijaic, Jovetic, perisic , strano tutti slavi) torna alla tua passione per il selfie, portati appresso tutti gli indolente e lasciaci godere il gioco piu’ bello del mondo

    • Ho notato anch’io la svogliatezza di Brozo… ma solo dopo il 2-0

      Se guardiamo il risicato parco dei centrocampisti, Brozo è rimasto quello con più qualità…

    • brozo è calato fisicamente – come spesso gli accade – dopo un’ora di gioco. per altro il centrocampo a due è del tutto inadatto al suo passo e alla sua resistenza. non avere un gran fisico non è necessariamente un problema, ma schierare un giocatore come lui in quello schema è da pazzi

  112. Buongiorno a tutti. ……una riflessione mattutina. A volte mi chiedo se certi siti siano davvero interisti. …Ad esempio Fc inter 1908 periodicamente e frequentemente pure posta le varie menate che il giornalaio in assoluto peggiore esistente , tale SBargiggia, pronuncia sulla nostra Inter…..ma come si fa dico? Certi elementi sono insopportabili di natura e vedere le loro affermazioni su giornali digitali che si proclamano interisti non mi sembra accettabile. …..mah

  113. Buongiorno fratelli,
    ringrazio jojoijc per avermelo ricordato…la cosa in assoluta piu’ brutta di domenica e’ stato lo schema su punizione dove…finta di Ljajic,finta di Eder e battuta di Juan Jesus (!!!!!!!!!!) direttamente sul fondo. In quel momento ho visto la Madonna incoronata.

    AMALA

  114. Stà cosa proprio mi sfugge, tra un po’ parleremo di congiunzioni astrali e di questo clima pazzerello pur di giustificare l’ingiustificabile.
    Non capisco perchè l’allenatore non possa essere inchiodato alle proprie responsabilità, cos’è lesa maesta?
    Che differenza c’è fra dire che Brozovic è una mammoletta (fra l’altro Alessandro, grazie per la perla sugli slavi) e che Mancio non ci stà capendo un cazzo?
    Proprio non riesco a capire.

    Jojoijc, i corner corti li battiamo anche adesso. Perchè se lo ordina il water è un coglione mentre se lo ordina Mancini va tutto bene?

    Va be’, modero la mia vis polemica e quoto i punti di marche nerazzurre.

    Ed al discorso di johnny aggiungo che il crimine è doppio, perchè il nostro momento migliore ha coinciso con quello di Brozo.
    Quindi che migliorando la qualità del centrocampo si migliorerebbe la qualità del gioco non è solo una frase fatta; ne abbiamo la “prova provata”.

    • che poi tolto Brozo (e nemmeno più di tanto), non ce n’è uno che abbia nelle corde l’inserimento in avanti… anche per quello avrei preferito Soriano ad Eder.

      A questo punto la soluzione più logica a questa stitichezza offensiva si potrebbe trovare mettendo Icardi ed Eder con Ljajic dietro, ma vorrebbe dire relegare in panchina Perisic o utilizzarlo solo come soluzione a partita in corso… oltre che sconfessare tutto il discorso sugli esterni offensivi

  115. trovo incomprensibile il mancato acquisto a centrocampo, mi auguro sia in proiezione post-mancini (e come risarcimento per le sciagure ranocchia-dodò-alvarez, una roba che le piaghe d’Egitto al confronto erano un raffreddore), perché un unico acquisto e per giunta in un reparto sovraffollato è inspiegabile, non ho nulla contro Eder, che umilmente vale Perisic (guardiamoci in faccia, suvvia) e personalmente apprezzo, ma è il disegno complessivo che sfugge, sempre che ci sia, un disegno complessivo

    p.s. altra caratteristica dell’interista cuore d’oro è spellarsi le mani per ausilio, ma lasciamo perdere

    • anche io non so come leggerla, a meno che non si sia arrivati a nulla di fattibile e soddisfacente allo stesso tempo. ad un certo punto si è parlato di Lodi o Diawara…e francamente se quelle dovevano essere le soluzioni, tanto vale rimanere così.
      L’unica cosa da fare era andare a bussare da Lotito per Biglia ma evidentemente non ce ne erano le possibilità.

  116. johnny non si tratta di trovare un nome a parte di francesco o stabilire se mancini è sopravvalutato o meno…tante volte non è il nome o il curriculum a fare testo…la chimica che si instaura tra una squadra e il proprio allenatore a volte trascende le misurazioni, vedi il caso di sarri (che è cmq un professore) con il napoli.
    il problema è che mancini, non adesso ma da quando è arrivato, non mi ha mai dato la sensazione di crederci davvero. mi pare svogliato e nervoso come chi si è pente di una cosa subito dopo averla fatta

    • L’empatia, la chimica tra squadra e allenatore, la gestione dei rapporti e delle risorse umane…

      Te la guadagni giorno per giorno, sul campo, nello spogliatoio, in conferenza…

      Ad inizio stagione il Mancio sembrava averla trovata, la chimica giusta…

      Dopo Inter-Lazio sembra tutto svanito…

  117. Rispondo solo ora a

    Jojoijc
    febbraio 1, 2016 a 7:03 pm

    Visto che mi chiami in causa ancora sull’arbitraggio contro i gobbidimmerda, una volta per tutte, mica ho parlato di compensazione, eccheccazzo! Per me era solare il primo con bagher di medel e idem il secondo dove murillo non prende per un cazzo la palla ma solo la gamba di cuadrado con annessa spallata all’altezza del dischetto del rigore, da ultimissimo uomo, quindi espulsione. Punto.
    Mi immagino a parti invertite cosa avresti detto, l’imparzialità sarebbe andata a puttane e via di congiure arbitrali contro di noi.
    Io ho visto così, tu in un altro modo. Diversamente da me. Stop. Non me ne fotte più un cazzo. Mi sono spiegato?

    Invece sull’utilizzo della maiuscola non ti rispondo neanche, visto che ti senti offeso per così poco.

    Poi ho letto di una quantomeno bizzarra interpretazione del gioco del calcio e cioè visto esclusivamente dal punto di vista di singoli episodi “sfortunatamente” negativi…(!?!) …invece che nel contesto generale di una situazione di confusione totale creata da colui che ci guida in panchina.

    Vabbè torniamo alle questioni tecnico/tattiche…visto che nel mercato non è arrivato nessun “centrocampista di ordine”, sempre che lo si sia cercato neh, cosa ne dite del buon Miranda come regista visto che ha piedi buoni e “calma olimpica” in certe giocate…

    So che non c’è tempo per esperimenti, ma a me non dispiacerebbe vedere arretrato medel con murillo centrali in difesa, centrocampo a tre (secondo me l’unica soluzione possibile visto che a due facciamo troppa acqua lì in mezzo) con miranda regista e ai suoi lati melo (o gnoukouri se esiste ancora!)e brozovic, in attacco icardi ovviamente punta e ai suoi lati ljajic/jovetic e perisic/eder.

    Che ne dite???

    • con tutta il rispetto, miranda regista sarebbe la fine del calcio per tutta una serie di motivi…siamo questi, abbiamo questo centrocampo e c’è poco da fare…va inventato forse qualcosa in termini di trequarti…lì bsi potrebbe sopperire alla mancanza di piedi e pensiero più dietro…

    • che manca solo Handanovic al centro dell’attacco

  118. fazer
    ma non credi che miranda possa avere piedi abbastanza buoni e far girare un minimo la palla a centrocampo? Molto probabilmente più di melo/medel/kondo…

  119. fazer
    visto che abbiamo lo stesso punto di vista, lo propongo proprio perchè ritengo indispensabile averne uno lì in mezzo che faccia girare bene la palla.
    Ora tutte le squadre che ci pressano alte ci mettono sempre in difficoltà, dalla juve al milan al sassuolo al carpi, col rischio di fare le cappellate già a inizio azione.

    • questo è vero, ma miranda è un difensore centrale e per me i giocatori vanno messi dove sanno giocare…più che altro Gnoukouri? non si potrebbe pensare di dargli un po’ di spazio in più? il ragazzo pareva promettente ed è sparito senza reali demeriti dalla prima squadra dal centrocampo per di più assai problematico…provare il ragazzo lì in mezzo potrebbe valerne la pena

  120. Panda,
    Miranda lasciamolo dove sta….per tappare una buca media ne apriremmo una gigante ( JJ al suo posto !!!! ).

    Gia’ abbiamo dei problemi, se iniziamo anche a mettere i giocatori fuori ruolo non ne usciamo piu’ !!!

    AMALA

  121. Miranda regista no, lui è bravo a fare il suo da centrale…

    Si può abbassare Medel al posto di Murillo, per impostare l’azione…

    Come fa nel Cile

  122. Marche Nerazzurre
    non voglio neanche io veder jj centrale al posto di miranda, non sia mai!
    Arretrerei medel che poi è il suo ruolo in nazionale…

    Fazer
    anche io inizierei a dare fiducia a gnoukouri a centrocampo…ma siamo sicuri che sa impostare l’azione? Oddio però in effetti sicuramente più di quelli che abbiamo ora lì in mezzo…

  123. Pare che nell’incontro di ieri il Mancio abbia chiesto ad Ausilio un ulteriore rinforzo a centrocampo…

    La società gliel’ha negato, proprio per dare maggiore spazio a Gnoukourì e Kondo…

    Su quest’ultimo hanno investito 31 mil. + bonus…

    Da quì alla fine deve giocarle tutte

    • per forza Kondo giocherà…Guarin non c’è più e Medel-Melo sono sempre a rischio squalifica. Credo che alla fine ci sarà anche spazio per Gnoukouri.

      Un gruppo più ristretto crea meno equivoci e riduce anche il rischio di fazioni interne…
      ma purtroppo quell’affollamento davanti sarà un bel problema da gestire

  124. Miranda regista…

    Vi prego, ditemi che stiamo parlando di Tinto Brass

  125. Abbiate pazienza tutti; ma veramente credete che un Soriano ci faccia fare un salto di qualità…..non scherziamo per favore dai….è vero manca un giocatore che detti i ritmi alla squadra e che giochi in verticale…..PURTROPPO tale giocatore non si trova in giro e men che meno si riesce a pigliare nel mercato di gennaio….io di giocatori che ci facciano veramente girare la squadra (e non i coglioni….) non ne vedo in giro…o meglio ne vedo un paio (sono testardo continuo a sperare in Modric oppure Tourè) che però costano tanti soldini…….e che, non mi stancherò mai di ripeterlo, se ti chiami INTERNAZIONALE e dici di avere ambizioni, devi NECESSARIAMENTE cacciare fuori……o arrivano giocatori di questo livello oppure meglio tenere chi già abbiamo sperando che trovi la giusta continuità e la voglia di applicazione e sacrificio (vero Brozovic…????!!!!!!). Inutile continuare a dire che si vuole tornare a giocare la C.L se poi per spendere devi vendere; ci vuole un investimento a perdere che porti un paio di elementi davvero di spessore. In questo modo (vendere/comprare/rivendere/ricomprare..etc etc mezzi giocatori come Soriano e ci metto pure Banega scusatemi) si può tornare in C.L ed in tal modo gli investimenti fatti sarebbero anche redditivi….non credo ci voglia un genio per capirlo…..Se prendiamo Eder ma dobbiamo vendere Guarin (ad esempio) continuiamo a far collezione di mezzi giocatori……E basta con sta storia del FPF; nel calcio a parte il Bayern Monaco non esistono squadre vincenti che abbiano bilanci rosei…….il resto è fuffa…

  126. Panda

    Ok, Medel gioca da difensore in nazionale ma in una difesa a 5…lui in pratica fa il libero staccato (alla Bonucci) e sai anche tu che e’ cosa ben diversa giocare in una difesa a 4 dove ci sono ben altri movimenti e si giocano ben piu’ 1 contro 1 (guarda lo stesso Bonucci…quando gioca a 4 non ne azzecca una, adesso che gioca a 3 sembra, ripeto sembra, un giocatore forte )

    Saro’ ripetitivo ma diamo una chance a Gnoukouri, deve crescere fisicamente ma ha degli ottimi tempi di gioco (visto dal vivo un paio di volte ho notato che fa sempre il passaggio giusto e con il tempo giusto… giocando sempre semplice).

    E come dice il maestro Pirlo
    “Nel calcio giocare semplice e’ la cosa piu’ complicata”

    AMALA

    • Gnoukouri sembrava destinato se non a fare il titolare, almeno ad essere coinvolto nelle rotazioni…ora, considerati il mancato arrivo di un altro centrocampista e i problemi conclamati lì in mezzo, varrebbe la pena di provarlo con maggiore convinzione. Concordo con Marche Nerazzurre sull’attitudine del giocatore, portato naturalmente a fare il passaggio giusto e semplice con fluidità di pensiero e di azione.

  127. CORREZIONE…..:
    In questo modo (vendere/comprare/rivendere/ricomprare..etc etc mezzi giocatori come Soriano e ci metto pure Banega scusatemi) NON si può tornare in C.L ; SOLO SPENDENDO PER GIOCATORI DI PRIMO LIVELLO gli investimenti fatti sarebbero anche redditivi…..

    Scusate….

    • ho citato Soriano dicendo che SE proprio si doveva far qualcosa, avrei preferito lui più che altro per una questione numerica e perchè è una mezz’ala che si inserisce a differenza di Melo e Kondo…..PIUTTOSTO che prendere Eder, che comunque è un buon giocatore e se fosse arrivato ad Agosto probabilmente avremmo fatto un bell’acquisto, ma prenderlo ora vuol dire aumentare il rischio di avere un problema in più anzichè una soluzione.

    • eder è un buon giocatore, ma parliamo sempre di un attaccante di 30 anni che in serie A difficilmente ha sfondato la quota dei 10 gol. però è generoso e sa muoversi bene. insomma in questa inter ci può anche stare. concordo sull’inutilità dell’acquist oggi, col centrocampo e le fasce laterali difensive in queste condizioni…però vabbè…strategia di mercato che noi non possiamo capire…
      soriano è bravo, una bella mezz’ala/trequartista, se arriva a giugno possiamo essere contenti

  128. Intanto SANTON rifiuta l’ennesimo trasferimento bloccando il mercato! Ecco questo è lo specchio dell’ INTER attuale e di cosa non funzioni. Un giocatore che quando ha avuto la fiducia del mister s’è fatto notare per la totale mancanza di carattere, che mette puntualmente da parte attributi ed affini, per poi tirali fuori solo in sede di mercato rifiutando ogni trasferimento. Se uno così si sente in “diritto” di rimanere all’ INTER e nessuno in società riesce a fargli cambiare idea è la dimostrazione di quanto piccoli siamo !

  129. è sbagliato pensare che senza coppe arrivino i top o presunti tali, quello che deve essere fatto è utilizzare al meglio gli investimenti importanti che sono stati fatti per risalire dall’abisso in cui la squadra era precipitata con le ultime disastrose session i di mercato, è per questo che hai un allenatore strapagato e gli hai dato fiducia dopo l’ottavo posto derivato dall’upgrade dell’anno scorso

    non mi si può venire a dire che Soriano e Banega sono mezzi giocatori, sono target logici per una squadra che le coppe se le guarda da casa e deve fare l’impossibile per ritornare a vedere l’Europa

    senza le coppe non sei nessuno, e non si vedono nemmeno quei mosttruosi investimenti che ti portano in alto da un anno all’atro, occorre far di necessità virtù, questi alibi da 4,5 milioni all’anno cominciano a diventare più pesanti che ridicoli

    • sono d’accordo…banega lo conosco per quello che ho visto in tv e non mi sembra male…soriano è un’ottima mezz’ala/trequartista, sarebbe un buon acquisto per giugno insieme ad un centrocampista di costruzione

  130. a parte che anche il socio Fernando imho vale 3 coppie medel+felipemelo, inutile dire noi chi abbiamo scelto

  131. Sì, ok, tutti forti tranne noi.

    Però com’è che la Samp rischia la B e noi siamo a un punto dalla Champions?

  132. Miranda regista !!!

    Non bastava Mancini a farci sentire degli incompetenti, adesso abbiamo pure Panda…
    Manca Icardi terzino, Gnoukouri in porta e Thohir all’ala destra poi chiamiamo Tarantino e giriamo un bel film.

    E’ crisi senza fine.

    • javier +
      cazzo è solo un idea e in effetti ho chiesto un parere a voi, o meglio, a chi sa rispondere senza incazzarsi o offendersi a priori, visto l’incapacità di giocare il pallone per tre/quarti dei nostri centrocampisti.
      Ho detto per caso che siete incompetenti?!?!?!?!? Non mettermi in bocca parole che non ho né scritto né lasciato intendere…

  133. Domani sera col Chievo e´fondamentale. Per fortuna pure i clivensi non se la passano benissimo (e questo mi consola perche´la gara di domani seppur dura non e´impossibile da vincere). Per il resto ragazzi, -1 dai viola, +3 e +5 rispettivamente su Roma e Milan. Con queste 3 squadre possiamo giocarcela fino alla fine, basta de profundis. Mancini e´da inizio stagione che cerca di fare il fenomeno con cambi continui, moduli elastici, ecc., sono d´accordo. La debacle col Milan magari ci torna utile, le prossime sono con le veronesi, viola e samp…

    • Di sicuro domani la squadra metterà in campo il massimo della foga agonistica, cercando di dare una svolta alla propria stagione, pressando alto, non dando respiro agli avversari, insomma giocherà dal 1′ al 95′ con l’obiettivo dei tre punti.
      Non so quale delle due, però. Anzi, ho paura di saperlo.

    • Condensatore, ho paura anch’io. Ce l’avevo già domenica, ma a quel punto non credevo saremmo arrivati (o tornati, non so).

    • è fondamentale soprattutto perchè abbiamo la roma a soli 3 punti dietro per cui contro chievo e verona obbligatoriamente dobbiamo fare i 6 punti per mantenere un distacco e per non perdere contatto col 3°/4° posto…

    • …allora è vero che è ancora capace di farli a 50 anni 🙂

    • ottimo anche il primo commento :

      “Palla persa a centrocampo per la mancanza di tecnica e si prende gol…Perfetto è uno schema che proviamo anche in settimana ahahahh!”

  134. fate caso ad Icardi come la guarda…

  135. Gran bel gol… colpo sotto perfetto…

    Nonostante ciò, neanche un mezzo sorriso…

    Anzi, dal labiale mi è parso di capire:”Visto come si fa, mezze seghe?!” 😀

  136. Chi vuole scommettere a quale minuto rimarremo in dieci, domani sera?

  137. Stasera v’acchiappamo ‘n classifica con gol der Faraone e, a segui’, doppietta der Pupone.
    E domani er Chievo vie’ a Milano a perfezziona’ tecnicamente l’aggancio.

    Ma ndo’ ve presentate!?!? State ‘n confusione mentale più der vostro allenatore, che manco ve siete accorti che Guarin nun l’avete venduto e ancora figura ‘nfra li vostri ggiocatori.

    SVEJÀTEVE!!!

  138. Handa…D’ambrosio, Miranda, Murillo, Telles…Brozo, Medel, Kondo….Eder, Icardi,Perisic.
    Sempre questi i titolari. Fin dal primo minuto con chiunque si giochi come avversario. Per tutte le partite che restano fino alla fine della stagione.
    Più o meno ciascuno dei “titolarissimi” ( citazione nefasta!!!) ha il suo sostituto naturale per squalifiche, infortuni, sostituzioni in corso di partita.
    Punto. Così fino alla fine. Poi si tira la riga e si valuta chi può restare o meno

  139. <<<>>Per fortuna Ausilio e la società hanno scaricato Mancini chiudendo il portafoglio.
    Ora non rimane che costringerlo alle dimissioni. Torni in Turchia.>>

    Fra queste due osservazioni rispettivamente di Jardinero e Sinapsi, dico che la verità sta nel mezzo. Bene ha fatto Ausilio a chiudere i rubinetti alle richieste di Mancini. Ok le richieste purtroppo sono necessarie per carità, le vediamo tutti, ma hai avuto il mercato invernale dell’anno scorso, quello estivo e questo anche, non è che puoi stare lì a far svenare la società per colmare tuoi eventuali errori. E ora ti fai comprare Eder, mentre ci serve il regista? come dite ? non ce ne sono? ok allora i 13 milioni di Guarin mettiamoli in banca e li spendiamo a giugno. Questo mi fa incazzare della nostra società. Che non riusciamo a guardare oltre il nostro naso, dell’immediato, della sopravvivenza.

    Detto questo non condivido assolutamente l’affermazione di Sinapsi e quanti vorrebbero l’esilio di Mancini. Che si desse una calmata e venisse aiutato dalla società, (Zanetti, Stankovic Thoir) a sodomizzare quei narcisisti che pascolano beati sulle praterie, questo sì.

    • Non aveva copiato bene le due affermazioni : eccole

      >>>>Pare che nell’incontro di ieri il Mancio abbia chiesto ad Ausilio un ulteriore rinforzo a centrocampo…
      La società gliel’ha negato, proprio per dare maggiore spazio a Gnoukourì e Kondo…
      Su quest’ultimo hanno investito 31 mil. + bonus…
      Da quì alla fine deve giocarle tutte

      <<Per fortuna Ausilio e la società hanno scaricato Mancini chiudendo il portafoglio.
      Ora non rimane che costringerlo alle dimissioni. Torni in Turchia.<<

  140. io pronostico fiducia a liajc trequartista dietro a eder e icardi, gli altri gireranno nel loop Manciniano, a parte la coppia centrale

  141. Infatti, l’esonero sarebbe l’estrema ratio… i conti si fanno alla fine

    Magari si dimette lui, se non batte Chievo ed Hellas…

    Una soluzione interna potrebbe essere Stankovic, l’anno scorso ha fatto un anno a fianco di Strama all’Udinese…

    Quoto la formazione 4-3-3 di sergio… magari con Ljiajc al posto di Perisic se vuoi fare il 4-3-1-2

    • vedo anch’io questp 4312, rimarebbe fuori perisic a meno che non venga riciclato fuori ruolo_ la sparo anch’io: perisic interno, perisic terzino sx? o più semplicemente perisic jolly che parte dalla panca

  142. Molto interessante la conferenza stampa di Ausilio che ha messo Mancini davanti alle proprie responsabilità sottolineando che il mercato è stato fatto rispettando i paletti del FPF, ma soprattutto concordato con Mancini e che la scelta di Eder al posto di Soriano è stato un cambio di programma indicato dal mister poichè ha ritenuto che per fare un centrocampo a 2, 5 elementi sarebbero stati più che sufficienti.
    Ha più volte ripetuto che la squadra c’è ed ha tutte le potenzialità per centrare l’obiettivo…

    @ gibson3 : l’acquisto di Eder in questo caso ha un impatto molto basso perchè è costato 1,5 milioni ora e sarà pagato in 3-4 anni a partire dalla fine della prossima stagione. Le condizioni erano favorevolissime e la cosa fa pensare che a Giugno anche Soriano potrebbe arrivare alle stesse condizioni.
    I soldi di Guarin servono di fatto a coprirsi per il FPF

    La cosa che più mi preoccupa è che il modulo visto dal primo minuto nel Derby potrebbe non essere un esperimento isolato purtroppo!

  143. io il 442 / 424 lo rivedrei volentieri, magari azzeccando meglio gli interpreti, ma l’allenatore è lui, lui conosce lo stato di forma dei giocatori.. noi dissertiamo in astratto cone se tutti fossero al top, magari invece un kondgobia ha la dissenteria da mesi e non si sa !

  144. un 424 di ruolo: 1 21,24,25,12 11,17,7,44 23,9 …non troppo convincente….

  145. Non so perché ma quando leggo di centrocampo a 2, iniziano a rotearmi gli ammennicoli…

    Un Chievo qualsiasi, in quella zona del campo, ne metterà minimo 4/5

  146. Certo che quando si deve ripartire il centrocampo a 2 non mi sembra proprio indicato a meno che non si disponga di xavi e iniesta…poi il mancio é capace pure di proporlo di nuovo….

  147. con gli uomini a disposizione il 442 migliore per me è con gnoukuri_kondo in mezzo, brozovic a sx che si accentra, liajc o perisic a destra con libertà di svariare;
    4 dietro, 2 avanti

  148. Vedo che, qui e altrove, si parla spesso di un ritorno del Mancio in Inghilterra. Ma siamo così sicuri che lassù sono desiderosi di riprenderselo? Fermo restando che io non farei un cambio in corsa (a noi hanno quasi sempre portato disastri) e che a questo punto non so su chi sia più opportuno puntare per la costruzione dell’ennesima futura Inter, l’appannamento attuale del nostro non è un gran biglietto da visita. E, seconda domanda, se decidiamo di cambiare (a fine stagione) chi andiamo a prendere? Qui ci vuole uno con le controsfere, tipo Simeone. Non è che sia facilissimo.
    Intanto, per favore, 6 punti.

  149. qui come altrove si parla di un ritorno del mancio sulla barca, o dove meglio gli aggrada

  150. vedo quello che sta facendo Maicon nonostante età ed acciacchi, la grinta che ha, e mi scende la lacrimuccia

  151. Berardi maledetto!!

  152. ho più di un brutto pensiero, con noi rigore gol all’ultimo secondo, stasera rigore fuori, così si va dritto dritto in europa league, perchè la roma ricomincerà a giocare bene e ci farà un tarallo rotondo, punti persi non tornano più, amen

    • anche a me è passato per la testa più di un brutto pensiero…. i piedi di Berardi hanno già spostato 3 punti importanti sulla bilancia.

      Certo che se noi mettessimo almeno i nostri…

  153. Noi dobbiamo pensare a fare il nostro, e poi facciamo i conti.
    Ma è proprio questo che mi preoccupa, fare il nostro.

    Ci vogliono palle, ed in questo momento abbiamo un coro di voci bianche

  154. SASSUOLO MERDA!
    Niente altro che si possa dire!

    O meglio, siamo messi male se ci tocca sperare nel Sassuolo (oggi), nel Genoa (domenica) o nel Palermo (domani).

    Che tristezza, ma……
    FORZA INTER

  155. In principio fu Mihajlovic
    poi Pioli
    poi Montella
    poi fu il turno di Garcia
    quindi Sarri
    ultimamente Di Francesco

    appena viene promosso sul campo qualcuno per la panchina dell’Inter,
    questo prende la paga in campionato.

    Chi sarà il prossimo?

    • Este, vuoi scommettere che è colpa di.Mancini…è.sempre colpa di Mancini…fra un poco vedrai lo accuseranno anche della mancata crescita del PIL…..

    • se non ricordo male stramaccioni proveniva da risultati esaltanti con la primavera,gasperini aveva obiettivamente incantato col genoa,benitez un mister di alto profilo(ogni volta che penso a benitez mi viene in mente istanbul,ahi ahi)..lo stesso mazzarri aveva ottenuto grandi risultati col napoli e a ritroso con samp,reggina,ecc.
      questo per dire che il matrimonio mister,squadra,società non è una ricetta scritta e mi sorprendo sempre quando leggo di persone per cui esiste solo il bianco e il nero(non in quel senso brutto),mentre non solo il calcio,ma la vita in genere è fatta di sfumature.
      mancini vattene è una semplificazione,e non esistono soluzioni semplici a problemi complessi.
      dopo venti minuti del derby avevo scritto che c’era un brozovic di troppo con quel modulo,ma a mente fredda è ovvio che mancini e il suo staff hanno pensato e impostato la partita pesando il milan esattamente come lo valuta la maggioranza degli ospiti di questo blog,una squadra di merda che avrebbe giocato magari tipo l’atalanta,pullman davanti all’area e via.
      certe soluzioni offerte lasciano quantomeno perplessi,tipo santon all’improvviso,ma poi davvero quanti farebbero meglio di lui?
      la critica è sacrosanta,quello che può fare solo male è la contestazione a tutti i costi,la delegittimazione continua,che può tradursi nel laser in faccia a mazzarri,o nei fischi al primo passaggio sbagliato da kondogbia.
      che poi kondogbia,a voler essere oggettivi di centrocampisti centrali under23 con valutazione più alta su transfermarkt ci sono solo pogba e verratti,nel mondo.qualcosa magari significherà?
      io sarò pure gonzo,ma insomma al primo momento difficile ridurre le cose a si vinceva solo grazie a culovic e non riconoscere che globalmente e in prospettiva solo due squadre oggi stanno sopra all’inter è un po’ disonesto intellettualmente.
      scusa este se mi sono agganciato al tuo post,che evidentemente condivido

    • ottimo gonzman

  156. Casualmente Di Francesco ha battuto tutte le grandi in questi anni… tutte, tranne la Roma…

    Quoto chi ha scritto che Maicon a 35anni, è ancora meglio di Nagatomo+D’Ambro+Santon… (sommati tutti assieme)

    La Roma sta arrivando… Perotti ed El Sharawi subito decisivi

    Peppe er pantera c’ha visto ggiusto

    • la Roma ha una rosa forte, manca forse solo il centrale buono da affiancare a Manolas ma Zukanovic è niente male. Perotti è buono, ElSha per me è un giocatore marcio ma se sta bene la differenza la sa fare…per questo in un post precedente dicevo che è fondamentale fare i 6 punti con le veronesi per tenere a debita distanza la roma…

    • Chi ha visto la partita ieri sera (io) sa che la Roma poteva farne 3 il primo tempo e nel secondo semplicemente non e’ rientrata dagli spogliatoi; se negli schemi di difrancesco iei sera fosse stato presente il tiro in porta la Roma se ne portava 3 di pere a casa; cio’ non di meno ci sono stati bagliori di bel gioco, ma mi sembra non ci sia panchina, de rossi e Maicon vecchietti, e fuori Pjanic se ne va la luce, quindi significa a mio parere squadra normale con cui giocarsela, naturalmente se lorsignori hanno intenzione di sgambettare altrimenti buonanotte

  157. Vedo che i professionisti del farsi male da soli continuano a chiedere la testa di Mancini subito a metà stagione, spero veramente che la società non faccia sta stupidata uterina se no è un altro anno buttato nel cesso!!!!

  158. Alcuni qui sopra si sono ridotti a tifare Sassuolo e le prossime avversarie di Fiorentina, Roma e Milan. Non vi sembra un po’ triste?

    • si devono fare 6 punti con le veronesi…questa è la cosa fondamentale adesso…non 3 , non 4…6 punti obbligatori

    • E’ un dato di fatto che il Sassuolo ha asfaltato tutti, tranne la Roma…

      La cosa triste è se non si vince stasera

    • purtroppo servirà anche questo…

      la squadra di quest’anno nella penuria degli ultimi 2-3 campionati sarebbe arrivata terza ad occhi chiusi, ma quando le cose ti girano male capita che anche le altre si sveglino giusto in tempo per renderti le cose ancora più complicate

  159. Sinapsi benchè l’inter abbia perso 21 punti sulla juve negli ultimi due mesi oggi è sotto di 7 punti….quindi ne ha avuti 14 di vantaggio e, perdonami, non sono punti arrivati come un’epifania dal cielo , ma sono punti guadagnati guarda un po’ dallo stesso allenatore che oggi sono tutti pronti a sbranare.

  160. se imposti una squadra che dovrebbe sulla carta imporre il proprio gioco a questo orrendo milan, ma in un primo tempo discreto dal punto di vista della supremazia territoriale non fai un tiro in porta e per giunta becchi pure un golletto piuttosto casuale, vuol dire che non hai idea delle condizioni della tua squadra nè ti curi di studiare gli avversari

    sembrano dettagli ma sono le uniche cose sulel quali un allenatore può incidere davvero

    io trainer di serie A non mi abbasso certo a far correre la squadra, per quello c’è uno stuolo di preparatori, l’unica cosa che posso fare è lavorare sulla testa dei miei giocatori e sulla carta studiando gli schieramenti avversari

    col risultato che ci vediamo i terzini messi in campo pescando di volta in volta i nomi dal sacchettino, JJ contro un’ala rapida (evidentemente contro cuadrado il mister l’avevo visto bene, sempre che l’abbia guardato s’intende) saltato come un birillo per 90 minuti, l’altro che non vedeva il campo da 4 mesi e perde la palla che che fa segnare un amatore (come livello, è uno che tra i professionisti non ce la fa) come niang

    sul centrocampo l’unica cosa che puoi variare è la composizione numerica, che il materiale è quello che è, ma pensate un secondo alla linea loro (c’avete presente chi la compone, imbarazzanti, scarti del genoa, ex giocatori, fenomeni merdaset) contrapposta al nostro casino più totale con gente che raddoppia a cazzo e lascia buchi enormi: ma chi li allena questi, guarìn?

    aggiungiamo il casino in attacco sul quale non è il caso di dilungarsi e otteniamo una squadra a cui l’allenatore non ha saputo dare alcun valore aggiunto da novembre 2014 in qua, un’accozzaglia di gente che ha retto perché correva più forte degli altri e adesso che il fiato è finito non sa più come fare

    • ti rispondo,e non mi interessa certo fare l’avvocato di mancini che non gli serve.
      in riferimento al derby,la scelta di juan jesus la condivido,che poi scusa l’ala rapida a cui ti riferisci sarebbe honda?ha solo il cognome che richiama alla rapidità.
      il problema di juan jesus domenica era lo stesso di nagatomo contro il napoli in campionato,l’ho già detto tra l’altro.se brozo e lijaic si limitano a osservare curiosi il fiero incedere di kucka e abate,poi quel cristiano là dietro se ne trova troppi da gestire.questo è l’errore che imputerei a mancini,una catena di sinistra difensivamente inesistente.ha appunto valutato il milan una squadra di merda non meritevole di troppa preoccupazione.tutto il resto,sono solo episodi che determinano sempre i giudizi.a fare la conta,palle gol nitide ne ho comunque contato più di marca nerazzurra

  161. sinapsi e tagnin, per voi ci vuole Mazzarri…….con una squdra che in due anni ha fatto in tutto venticinque tiri in porta di cui 14 al Sassuolo……………ma dai su……adesso va male, la squadra non gira ma il solo fatto di essere in lotta per un obiettivo è tanta roba rispetto al nulla dei vari gasperino e compagnia…………..e poi diciamolo francamente. E’ EVIDENTE CHE I GOBBI LA ROMA ED IL NAPOLI (CON UN HIGUAIN IN TALE STATO) SIANO COMPLESSIVAMENTE SUPERIORI ALLA NOSTRA INTER….LO SONO SULLA CARTA E NOI PER ARRIVARE TERZI DOBBIAMO SPERARE NELLE LORO DISGRAZIE….Per vincere ci vogliono i giocatori forti……..ma forti……..noi siamo complessivamente una buona squadra ma in rosa di fuoriclasse non ce ne sono. Non che le tre di cui sopra ne siano piene ma almeno se non proprio fuoriclasse giocatori forti – forti ne hanno (Higuain, Pogba e Pianjc su tutti)…..noi no e dovremmo essere bravi a non rovinare quei tre o quattro che in prospettiva davvero forti lo possono diventare……..Per fortuna che E.T non segue tifosotti e giornalai italiani altrimenti sai che roba……Io non mi stancherò mai di ripeterlo. Abbiamo bisogno di due giocatori/due…ma che siano davvero in grado di farci fare il salto……e bisogna prenderli in qualunque modo……….questa squadra con un Tourè ed un bel terzino sarebbe del valore del Napoli, della Juve e della Roma….non si può sfasciare sempre tutto………..si deve costruire e secondo me le basi (HANDA/KONDO/ICARDI/MURILLO/MIRANDA e forse anche BROZO) sono buone…..Buona giornata a tutti e sempre FORZA INTER…

  162. Perdonami gonzman, ma il problema nasce proprio da quello che tu dici: SE solo due squadre ci sono superiori, perchè non abbiamo uno straccio di gioco e tutti (o quasi) ci impongono il loro?
    SE Kondo vale quei soldi, perchè non rende neppure lontanamente a quei livelli?
    Certo, possiamo prendercela con il destino cinico e baro oppure fare due analisi spicciole e cercare in che punto della catena c’è qualcosa che non va.
    O meglio, in che punto ci sono i problemi più grossi o più facilmente risolvibili.
    Per me, oggi, quel punto è il Mancini.
    Perchè tanto a Nagatomo non è più possibile insegnare nulla.
    Ed allora, santo cielo, ci pensi il mister a tenerlo fuori o ad escogitare un modo per “coprirlo”.
    Icardi non partecipa alla manovra?
    Di nuovo, l’allenatore (intanto che lo fa lavorare in settimana su certi fondamentali) pensi ad un modo perchè siano gli altri a metterlo davanti alla porta.
    E potremmo continuare con il ruolo di Kondo e Medel o con l’utilizzo di Telles ed altri.

    Questo, per chiarire, non significa volere la testa del Mancio.
    Significa volere che si dia una svegliata (il non è tutto bianco o tutto nero funziona in entrambe le direzioni).
    Certo che quando lo vedo che chiede Eder anzichè il famoso centrocampista capace di dare geometrie alla squadra mi viene il dubbio che non ci stia capendo un cazzo.
    E mi assale l’ansia.

    • ecco,chi si domandava perché non telles domenica al posto di jesus,se avesse scelto il brasiliano altro che voragini lì da quella parte.
      perché non c’è gioco,per me,va in contraddizione alla maggioranza qui dentro.mancini è meglio come mister che come uomo mercato.
      ha scelto giocatori forti,non c’è dubbio,che però non sono funzionali.
      nel senso,lijaic,jovetic,tutti i centrocampisti,sono giocatori che hanno nel dna,non lo puoi insegnare,e quindi si sentono più tranquilli e quindi pensano di rendere meglio,se hanno la palla tra i piedi.non c’è uno di questi che preferisca il taglio senza la palla.questo genera quella sensazione di kondogbia non sa a chi cazzo darla.non perché siano disorganizzati,ma perché io chievo mi chiudo a riccio,la mia attenzione è sulla palla che è la cosa più semplice e intuitiva,tanto lontano dalla palla non succede nulla.
      le squadre citate ad esempio di bel gioco non è che in allenamento si impegnino e gli interisti facciano selfie,è che hanno elementi funzionali a mettere in difficoltà le difese.ovvero gente che mi costringe a pensare che c’è altro oltre il pallone,tipo callejon o allan nel napoli,tipo il tanto bistrattato inzaghi che scemo scemo col suo modo di giocare costringeva i difensori a quei due passi indietro,e due passi indietro in un campo da calcio significano 200 metri quadri in più di spazio tra le famose linee..e se pensi a troppe cose tu difensore,prima o poi sbagli.
      e poi questo modo di portare acqua al proprio mulino parlando di squadre di merda da piallare,insomma fino a un certo punton giocatore di serie a è capace di farti il culo se sbagli la partita,anche se indossa la maglia del carpi.
      basterebbe guardare un celta vigo che molla 4 pappine al barca,con tale nolito che quel giorno neanche garrincha..

    • Quoto in toto!

    • Quoto in toto! Prima ho sbagliato a quotare gonzman…

  163. com’è allora che l’ha saltato come un birillo manco fosse garrincha?
    c’era bisogno di dargli una mano a tenere honda?
    è già successo con uno ben più forte come cuadrado, a Torino Perisic s’è spolmonato per coprire, una volta è arrivato in ritardo e il coklombiano ha dato a JJ qualcosa come due metri di distacco su 5 di stacco

    è un grossolano errore di trascuratezza, non hai idea non solo di come gioca l’avversario ma nemmeno dello stato di forma dei tuoi, e questo è ancora più evidente perché non sono i “soliti” di cui ti fidi e che magari ti cannano una partita, sono state scelte spot che hanno fragorosamente fallito, col risultato che anche i milanisti hanno ripreso ad interessarsi di un campionato che sulla carta non li riguarderebbe assolutamente

    poi è ovvio che sbagli il rigore e magari hai anche occasioni, ma se con uno schieramento offensivo nel primo tempo finisci sotto già si mette parecchio male, poi uno si aspetta un secondo tempo d’orgoglio e invece ne prende altri due, giràn i ball

  164. Al di là di tutte le parole e fiumi di inchiostro…

    Siamo a febbraio e non sappiamo ancora bene come giocare…

    E stasera ci saranno altri esperimenti

  165. per i tagliatori di testa: invocare la cacciata di mancini non ha senso; dovremmo prendere il solito traghettatore di turno con il mutuo da pagare; se devo arrivare 8° con il malesani di turno (non so nenanche se allena ancora), preferisco arrivare 12° con il mancio in panca (almeno così non potrà dire, eh se rimanevo, c’ero quasi, etc..);
    per i fiduciosi ad oltranza: il mancio ad OGGI ha solo il piazzamento dalla sua parte; non è riuscito a consolidare ed affermare certezze sulle quali lavorare senza i soliti e ricorrenti dubbi per il futuro (kondo si o no? e icardi? brozo? e dove li mettiamo? etcc.). poco ci manca e qualcuno comincerà a dire che anche miranda e murillo sono stati un abbaglio.
    Si assuma le sue responsabilità (è pagato per questo), punti senza tentennamenti e ripensamenti continui su quelli che ritiene i migliori, decida come farli giocare e che il dio del calcio assista lui e noi.

  166. se dvo arrivare 8° con un carneade mi gira meno il cazzo che arrivare 12°, ma anche 8° con uno teoricamente di livello, questo mi pare lapalissiano, sul cambio in corsa tutto sta alla sensibilità della Società, se gli giocano contro non puoi cacciarli (anche perché li hai appena comprati) ma se devi fare qualcosa cacci quello che li ha fatti comprare, se stasera non si vince l’allenatore è alla frutta, se non succede nemmeno con l’Hellas hai già perso troppo tempo

  167. Handa-Kondo-Miranda…
    Ioveticce-Liaicce e Perisicce…

    Ma che è, ve mettete a ffa’ li scioglilingua!?!?

    V’avemo beccati…, lo capite o no? Stamo a ppari ‘n classifica!!!

    Spallucci sì che è uno che ce capisce de carcio. Ha sistemat’ ‘a situazzione ‘n quattro e quattrotto. “Tu de qqua, tu dde llà, tu avanti e ttu ddietro.”

    Mica come quer fringuello che v’aritrovate ‘n panchina ar comanno de vostre truppe cammellate!!!

  168. per me ci sono evidenze che non si possono ignorare.mancini ottiene che scelgano l’inter giocatori di alto livello,a differenza di altri allenatori.
    mancini non è un cattivo allenatore,la storia del sopravvalutato può durare una stagione non la sua carriera,mica siamo in parlamento che se hai i santi giusti sei a posto per la vita.
    sbaglia come tutti,e magari fallirà,come è capitato a chiunque,mou compreso.
    ma a questa squadra servono pochi rinforzi,di alto livello,e come dicevo prima,funzionali.un incursore,e non l’ennesimo mediano,un regista ma in giro non c’è molto(jorginho dimenticato due anni da benitez sarebbe stato un bel colpo per tutte le squadre),un terzino forte in entrambe le fasi.
    e come dite voi?servono i danè,c’è poco da fare.il leicester viene fuori una volta ogni 50 anni,se vince.sennò vince sempre il più ricco.ah a proposito,ma nonno ranieri al leicester?
    la squadra per il resto c’è,non scherziamo

    • Se non fosse già stato da noi a quest’ora Ranieri sarebbe spacciato come il nuovo professore di calcio che sistemerebbe tutti i nostri problemi….altro che quel sopravvalutato con la sciarpa che abbiamo noi che vuole solo giocatori

    • Più che profezie, le tue sono analisi lucidile che condivide_ Ciao, cugino?

    • rectius: analisi lucide che condivido

  169. Il tifoso interista Berardi ci frega 3 punti segnando contro l’Inter e tirando fuori contro la Roma ( e probabilemte mi fa perdere al fantacalcio).
    La Roma vista nel secondo tempo è poca roba…un pò come noi.
    Purtroppo per il Sassuolo l’assenza di Missiroli (dal Napoli in poi) è determinante.

  170. E nun vojo neanche sta a ss…ssottolinea’ er fine lavoro psicològgico sui ggiocatori der nostro mister, tipo “Ahò, si nun cori te sfonno!!!”, che dà sempre i suoi frutti…

  171. Va bene, Mancini torna a navigare sulla sua barca. Non ho ancora capito chi lo dovrebbe sostituire, ora (Dio scampi) o l’anno prossimo.

  172. Mazzarri era l’allenatore più pagato della serie A al pari di Mancini, con la sola differenza che per lui il 5° posto era già un successo e non è stato in grado di spronare la società ad alzare l’asticella, quindi non diamo attenuanti nemmeno all’altro, please!
    Quella squadra era si un cesso, ma tranquillamente in grado di non prendere 2 pere contro il Parma in fallimento e nemmeno 4 dal Cagliari di Zeman che ha avuto il suo unico giorno di gloria contro di noi.

  173. Probabilmente è vero che da fuori si vedono meglio (o perlomeno con più serenità) le cose.
    Che Gonzman sia lucido (nemmeno tagnin lo nega, ed è tutto dire, direi) mi sembra evidente.
    Cosa poi combineremo stasera non lo so, ma lo temo: quei buchi sono sempre lì, e non mi pare che ci sia qualcuno che voglia/possa tapparli.
    Mister compreso.

    • grigio mi definisco un tifoso laico.
      mi piace il milan ma poi alla fine di 30 anni di “tifo” l’unica partita in cui ho gioito sul serio è stato il 4-0 al barcellona di cruiff e l’unica partita in cui mi è sinceramente dispiaciuto per i giocatori,non per me,è stata la finale di istanbul contro il liverpool.
      tant’è che l’unico blog che frequento riguarda l’inter.
      per il resto sono più un malato di calcio,guardo qualsiasi cosa di qualsiasi campionato,ho la fortuna di avere una compagna a cui va bene così.
      per come la vedo io,il quinto posto di mazzarri non sarebbe mai stato migliorabile,non vedevi i margini.
      un eventuale quinto posto quest’anno,se non butti il bambino con l’acqua sporca,è totalmente diverso.
      di tutte le squadre in europa,quante sono quelle che possono dire di avere una spina dorsale(portiere,difensori centrali,centrocampista e centravanti)di altissimo livello?
      io ne conto tre.barca,bayern,real.
      all’inter manca solo il centrocampista,e per carità non discutete mai icardi,all’età che ha non ne ricordo molti così efficaci in zona gol.
      si tratta di inserire due o tre pezzi per completare il puzzle,se penso che sull’altra sponda kucka è un upgrade e stiamo a sperare che non si infortuni alex(alex)..
      che mi va pure bene eh,basta contestualizzare..se il condor va solo di parametri zero o spende a cazzo tanto per,la tua dimensione è l’europa league al massimo

  174. sarebbe bello sostituirlo con qualcuno

    (i nomi importano poco, anche Garcia, perché no, così non ci perdiamo in eleganza)

    che facesse meglio di lui, visto che dal quinto posto siamo passati all’ottavo e adesso stiamo vorticosamente scendendo posizioni con una squadra ALLESTITA PER ARRIVARE TERZI e magari far dei pour parlez scudettati, che sennò è come avere in panchina 4 strame e mezzo, tanto vale

  175. e sfatiamo anche la cosa del “2 squadre nuove” perchè parliamo di 3 acquisti (di cui uno solo andato via) ed un prestito semestrale terminato nel mercato di Gennaio scorso + gli acquisti estivi (dove prima di Giugno magari c’eri anche tu nella schiera del #cacciamotutti #tuttepippe)

  176. quello che bisogna capire (e a me non è chiaro per niente) è che stimoli ha questo allenatore oggi. da quando è tornato mi pare diverso, non particolarmente motivato, insofferente e nervoso.
    la chimica che lega un allenatore alla squadra e poi ai risultati è “intangible”, per dirla alla flavio tranquillo. questa chimica temo non si sia innescata e l’allenatore è in evidente insofferenza

  177. Il Mancio è a rischio anche per un altro aspetto…

    Icardi ad inzio stagione valeva 40ml, ora si è no 25ml

    Kondo pagato 35ml, ora se va bene te ne danno 20ml…

    Sta svalutando giocatori importanti, patrimonio della società…

    E credo che l’altro giorno Ausilio glielo abbia fatto notare…

    Non mi stupirei di vedere Icardi e Kondo sempre titolari da qui a fine stagione

    • …magari…

    • premesso che 20 è la quotazione tendente verso l’alto giusta per Kondogbia (35 è stata una follia), Icardi i suoi 30/35 li vale sempre. un centravanti che la sa mettere e di quell’età non si svaluta per 3/4 mesi difficili…ausilio più che altro spero abbia messo in chiaro che è arrivato il momento di fermare questa bulimia nel chiedere,ottenere e poi scartare subito così tanti giocatori…

    • che Ausilio abbia imposto dei paletti al Mancio dopo l’ultimo mese di delirio è abbastanza evidente e la conferenza di ieri lo testimonia.
      Non a caso ha citato sia Icardi che Kondogbia

    • il problema di kondogbia è quanto l’hai pagato e quanto questo esborso ha inciso sulla capacità di spesa della Società, mi auguro che a nessuno passi per la testa di venderlo perché allora sì che sarebbero guai dal punto di vista degli asset, su icarid anche lì, decidiamoci, io preferirei un allenatore che lo mettesse al centro della squadra senza per forza privarsene, visto che il problema non è mai chi parte quanto chi arriva

    • concordo con tagnin…kondo e icardi devono rimanere. per investimenti e prospettive sono due calciatori che devi recuperare immediatamente alla causa. e questo lo deve fare mancini…icardi è il capocannoniere della scorsa serie A e Kondogbia a quelle cifre non puoi ridurlo al nuovo Mariga

  178. “Mazzarri e gli altri prima di lui AVEVANO A DISPOSIZIONE UN CESSO DI SQUADRA”.

    E anche qui ci sarebbe da dire qualcosa; a parte che proprio un cesso di squadra non era, anche lui aveva fatto venire diversi fenomeni…. (ricordo Hernanes su tutti che non mi sembra ce lo abbiano regalato……). Il problema è proprio li…….con Mazzarri ed i suoi predecessori al massimo poteva arrivare un Hernanes…..con Mancini arrivano giocatori degni di essere chiamati tali……. Con Mazzarri ed i suoi predecessori al massimo si arriva quinti…….con Mancini vediamo a fine stagione…adesso mi sembra presto…….ripeto; a quanto ricordo solo con Ranieri a gennaio prima del crollo verticale si era ancora in lotta per qualcosa….a seguire mi sembra il nulla….

    • non è presto, anzi, è proprio ora di finirla

      sia con gli spettri di mazzarri che con gli alibi per mancini

      con questo atteggiamento (che era anche quello che si aveva con ranieri, e infatti vi siete meritati strame) la tifoseria e una società che l’ascolta creano danni incalcolabili

    • ma che abbia sbracato andando fuori di testa diventando insostenibile per squadra, tifosi e ambiente almeno siamo d’accordo?
      Che sia partito bene per poi svaccare progressivamente non riuscendo nemmeno lui a costruire un cazzo almeno lo riconosciamo?
      No perchè si dà quasi per scontato che se lo scorso anno fossimo andati avanti con Mazzarri saremmo arrivati ugualmente quinti…. non avremo mai la controprova, ma l’inerzia mi avrebbe fatto pensare che forse saremmo arrivati anche dietro al Mi**n… quindi i paragoni non reggono, possiamo dire che ci saremmo aspettati un impatto migliore da Mancini, ma riesumare uno che è stato cacciato per manifesta insostenibilità della situazione mi sembra solo strumentale a buttare merda sul Mancio…
      Criticarlo in base a quel che sta facendo mi sta bene, ma paragonarlo all’imparagonabile NO

  179. Scusa gonzman ma mi sono perso.
    Perchè quello che tu dici (e che condivido) non fà che aumentare le responsabilità di Mancini;
    “non l’ennesimo mediano” ….e chi è che avendo già Medel e Kondo ha insistito per avere Melo?
    “un regista” …e chi è che ha voluto Eder nel mercato di riparazione?
    “un terzino forte” ….e chi è che ha preso Telles?

    E qui stiamo parlando di quelle responsabilità che andrebbero divise con la società (ma ehi, hai voluto carta bianca e fare il manager all’inglese?).
    Poi ci sono quelle strettamente collegate alla guida tecnica.
    Cazzo, che la squadra ci sia lo ben so …altrimenti mica sarei incazzato.

    • la squadra è buona per lottare in bagarre per il terzo posto, il che significa poter arrivare terzi oppure quinti. e questo è il primo punto da cui bisogna partire secondo me, perchè se si parla di scudetto siamo fuori strada. non siamo assolutamente ai livelli di j**e e napoli ma possiamo competere con fiorentina e roma sebbene entrambe queste squadre, secondo me, sono costruite meglio della nostra (seppur con i loro difetti)

    • infatti ti dico che la vedo diversamente dalla maggioranza qui dentro che ascrive a mancini meriti come manager e demeriti come mister.per me è proprio il contrario.
      la mia posizione poi è nota,facendo un discorso molto astratto e difficilmente riscontrabile nei fatti,l’allenatore è quello che conta meno nell’economia globale.
      prima vinci coi giocatori forti e uomini veri,perché pure il coraggio e il cuore non puoi darlo se non ce l’hai.poi vinci se hai uno staff che ti fa correre più degli altri,che se arrivo sempre io prima sul pallone ti voglio vedere,e poi sennò davvero mancini giocherebbe a cinquant’anni.
      poi in una squadra di alto profilo,l’allenatore davvero ottiene qualcosa in più dai suoi riuscendo a creare empatia più che inculcare concetti.vedi eto’o con mourinho,sarri con higuain,e via dicendo ad libitum.
      per questo uno che di calcio ne capisce come gasperini all’inter viene mangiato,non ce la fa a farsi rispettare da gente che guadagna il triplo e che non dimentichiamolo,non vive quella che per noi è la realtà,stanno su un altro pianeta.io posso pure non stimare il mio capo,ma devo fare come dice c’è poco da fare.un lijaic si sente che può fare come cazzo gli pare se mancio non riesce a entrargli nel cervello,perché si rende conto che di sette miliardi di anime che si arrabattano per andare avanti lui fa parte dello zero virgola di eletti su cui qualcuno dall’alto ha posato una mano sulla testa alla nascita.questo è ciò che ho imparato nella mia modesta carriera di calciatore,mai oltre la serie d e che affrontava il cagliari un paio di volte all’anno nelle amichevoli infrasettimanali.
      li vedi proprio credimi,non tutti,c’erano persone di spessore,tipo cristiano zanetti nel cagliari di ventura,ma altri sembravano proprio si sentissero gesù sceso in terra,ed era il cagliari eh..

  180. Mazzarri è stato l’ultimo allenatore prima dell’avvento del Messia…

    Uno a “nozze con pizza e fichi”, l’altro ha avuto “carta bianca”…

    Credo sia normale fare un parallelo e tirare una riga a fine stagione

  181. Tagnin, gli alibi per Mancini crolleranno di colpo se capiremo con certezza che ha perso il controllo della situazione…oppure se questo è stato solo un mese dove gli è andato tutto storto… e per avere la risposta definitiva potrebbero volerci solo alcuni giorni.

    Certo che alcuni segnali tipo la gestione di Montoya o di Guarin nell’ultimo mese sono dei campanelli d’allarme importanti che Ausilio e la società hanno captato benissimo.

  182. johnny, ma perchè kondobgia? ossia l’acquisto più caro degli ultimi anni misteriosamente fluttuante tra panchina quando il modulo lo favorirebbe e in campo quando c’è da fare un ruolo non suo?
    è come se allegri facesse giocare una partita si e due no a Dybala, mettendolo però trequartista

    • prima ho citato Icardi e Kondogbia in merito al discorso di Ausilio che ha fatto intendere che DOVRANNO giocare perchè sono un patrimonio della società e gli va data fiducia.
      Non li stavo accusando

  183. Sì, il problema è che gli spettri non si pagano, in genere.
    Finché è a libro paga dell’Inter, Mazzarri non è uno spettro.

    Perciò, chiedere la testa di Mancini significa, sostanzialmente, chiederne il ritorno,
    perché pagare 3 allenatori credo sia impensabile nella nostra situazione attuale.

    I danni incalcolabili li fanno i tifosi che pestano i piedi al primo mezzo pareggio

    (e non parlo delle lamentele per vittorie arrivate giocando in un modo diverso da quello che si volesse)

    ovvio che poi l’allenatore di turno imposta la preparazione atletica in modo tale da partire forte subito e salvare panchina e panettone

    cosa che poi paghi dopo.

    Le stagioni sono impostate per rintuzzare le lamentele dei tifosi e regalarsi tempo per lavorarci su, ormai mi pare chiaro.

    Del resto, Trigoria docet.

  184. Este… il ritorno di Mazzarri non lo vuole nessuno…

    Si sta solo facendo un parallelo, visti gli ultimi eventi…

    Nella peggiore delle ipotesi (sgraaat sgraaat) ricorreranno ad una soluzione interna…

    Deki?

    • non sono un fan dei cambi in corsa…per quanto non mi piaccia mancini, deve portare a termine lui la stagione e poi si vede. non credo gli manchi giudizio e se dovesse sentire (come sento io) che la sua parabola all’inter è conclusa, sarà lui a mettersi da parte. di questo sono abbastanza convinto.
      ma al momento, nonostante un’inerzia negativa,siamo ancora in corsa per qualche obiettivo di inizio stagione….

  185. Ecco: io non credo che pagare un terzo allenatore sarebbe una buona idea. E non credo nemmeno che una seduta spiritica con WM protagonista sia ciò di cui abbiamo bisogno. Per quanto io sia molto critico nei confronti delle ultime scelte del Mancio, credo che la società debba ricondurlo per quanto possibile alla ragione (leggi: dargli una robusta strizzata alle palle) e fargli concludere la stagione nel modo più decoroso possibile. Se poi ci saranno soluzioni migliori: dimissioni a costo zero, arrivo di portenti a buon mercato capaci di cavar sangue dalle rape o simili, sarò il primo a gioirne con tutta la tifosotteria.

  186. Posto che Mancini non ha scuse, dopo aver avuto tutti i giocatori richiesti e non aver dato uno straccio di identità a questa squadra, se non arriva in zona champions fallisce miseramente come gli ultimi predecessori.

    Inoltre, c’è poca professionalità e serietà da parte dei giocatori o pseudo tali. Ora, io non so se i giocatori remino contro… se così fosse, la Società F.C. Internazionale Milano dovrebbe entrare a gamba tesa vs questa masnada di viziati e con poco senso di appartenenza.

    Giocatori di serie A devono dare di più sia sul lato fisico che tecnico.
    Non è possibile tradire tifosi che fanno sacrifici tutte le sante domeniche per seguirli anche nelle trasferte.

    A fine fine partita voglio vedere 14 giocatori con i crampi!
    Solo in questo caso si può perdere uno scontro diretto con una rivale (o anche meno di una rivale…). Sassuolo, Carpi e Milan (docet)

  187. squadra rifatta da lui, anzi n via di rifacimento perche i lavori dono in corso, con rispetto dei conti di bilancio, e portando giocatori che hanno alzato il mediocre tasso tecnico preesistente e causato dalle precedenti gestioni.. tutto perfetto? no certo, ma io miglioramenti ne vedo ed in prospettiva ne vedo ancor di più. Con Mancio.

  188. Sinapsi, è una settimana che ce la meni con Mancinivattene
    e ora non sei per cacciare Mancini?

    Cioè, non lo cacciamo noi, ma se ne va lui spontaneamente?
    Ok, e dopo?

    Chi prendiamo?
    Chi viene?
    Chi ci allena?

    La domanda è sempre quella,
    la risposta pure

    ma nessuno che abbia il coraggio di dire che rivuole Mazzarri

    (dai, ragà, Deki non è una risposta seria. Non ha mai allenato in vita sua)

  189. per me rimane sbagliato far fuori un allenatore che dopo diciotto mesi non ha ottenuto i risultati sperati.
    non condivido neanche l’estremo opposto,ovvero wenger da una vita all’arsenal che non vince nulla in proporzione agli investimenti,però il tempo va dato.primo perché poi uno compete con altre tot squadre di livello che di solito sono sempre almeno altre due,e ci sta che non puoi vincere sempre o al primo colpo.inoltre se mancini ha in mente la squadra giusta per vincere ma che per contingenze varie non ha costruito in sei mesi e gliene servono dodici,diciotto,ventiquattro,io sarei per dargli il tempo necessario.sennò a quel punto sei uno zamparini qualsiasi.e poi rimane la solita domanda inevasa,chi al suo posto?quanti sono gli allenatori che hanno le spalle abbastanza larghe da poter sedere sulla panchina di una squadra che DEVE vincere,per tradizione,per investimenti,per tifoseria diciamo esigente?e quanto costano questi allenatori?
    è molto facile fare bella figura nel sassuolo,se perdi sticazzi ci sta,sei il sassuolo,e non finisci subito sotto il fuoco dei media,su cui condivido come la pensate,c’è un’attenzione pelosa nei confronti dell’inter,solo che poi mi sembra pure che contagi gli stessi tifosi nerazzurri

    • nell’ultimo periodo ho inserito un quantitativo di virgole e subordinate vergognoso,sorry

  190. @the gonzman prophecies….

    in pochi interventi hai fotografato la situazione molto meglio di gran parte degli interisti che hanno ancora negli occhi Mourinho e un’epoca che anche se relativamente vicina nel tempo, è ormai lontana anni luce…. il che porta il tifoso medio ad incazzarsi se vince, ma gioca male, ad incazzarsi se perde, ma gioca bene, a buttar merda sul proprio allenatore di turno perchè non va dagli altri a dire che hanno Zeru Titoli® e non fa lo spot della Sambuca Molinari…insomma a criticare tutto e tutti perchè dopo 6 mesi e una decina di giocatori nuovi non hai gli automatismi di J**e, Napoli e Roma che hanno almeno 4-5/11 fissi da anni.

    La risposta è SI, stiamo diventando “romanisti” senza rendercene conto.

    In un certo senso hanno tutti un po’di ragione, non c’è una verità assoluta perchè ci sono errori dei singoli, della società, dell’allenatore, ma se ogni volta l’unica soluzione proposta è “cacciamo l’incompetente in panchina” chiunque esso sia, non si andrà mai da nessuna parte ed ogni Giugno sarà SEMPRE l’inizio di un anno zero…

    • e non avevo ancora letto l’ultimo tuo commento…. chapeau 2 volte!

    • sono d’accordo con te, però bisogna pure capire se l’allenatore ci vuole stare o meno su quella panchina…la mia sensazione è che oggi sia più insofferente lui nei confronti dell’inter piuttosto che l’inter nei suoi confronti

    • grazie,probabilmente da osservatore non coinvolto “emotivamente” rimango distaccato e oggettivo,nei limiti del possibile.qui si parla con piacere di calcio e il livello dei contenuti è superiore alla media.sarà anche per questo che ho scelto un blog dell’inter,credo che la diversità di opinioni e di intendere il calcio come la vita sia una ricchezza per tutti.ho poche certezze e credo che coltivare dubbi sia invece una forma di intelligenza importante,tant’è che mi ci trovo con tagnin,perché la vede all’opposto e mi spinge a mettermi continuamente in discussione

  191. Deki non è una cosa possibile e si tratterebbe di fare passi indietro di 15 anni e non va bene. Mazzarri per tanti motivi era ed è unfit per l’Inter. Ritengo che Mancini debba concludere la stagione (nel miglior modo possibile) e poi si parla.
    In questo momento è fondamentale fare i 6 punti (6 obbligatori, non 3 o 4) contro le veronesi e recuperare un po’ d’animo

  192. Ma stasera tifiamo tutti inter vero?

  193. Cioè dico a parte gonzman e rubens naturalmente.

  194. Quoto fazer… anch’io ho l’impressione che il Mancio sia molto insofferente…

    Non sta reggendo la pressione tipica nel nostro campionato…

    S’incazza con tutti: giocatori, arbitri, giornalisti, tifosi, conduttrici, veline, etero-omofobi, trans…

    Noi ci stiamo “romanizzando”

    Lui si è “inglesizzato”

  195. Avanti johnny, non prendiamoci per il culo.
    Qui il problema non è non avere gli automatismi di rube, Napoli o sailcazzo.
    Qui il problema è non avere alcun tipo di automatismo neppur minimo.

    E mi ricollego a gonzman che parla di tempo per il progetto: va bene, ma dopo un anno (vogliamo fare sei mesi?) dovrebbe cominciare ad intravedersi qualcosa.
    Ed invece siamo al punto che dipendiamo interamente dalle invenzioni dei singoli.

    Poi ho una curiosità che non è specifica sul caso Mancini, è una domanda che ho posto anche ai seguaci del water l’anno scorso.
    Quali dovrebbero essere le condizioni per rendere accettabile l’esonero di un allenatore?
    Perchè per ora abbiamo un anno e zero gioco (certo, le cose potrebbero anche cambiare nel giro di un mese …ma ce lo dicevamo anche due mesi fa, o tre mesi fa o la scorsa stagione).
    Abbiamo formazioni cervellotiche al limite del doloso.
    Magari anche una perdita di valore di alcuni giocatori.
    A questo potremmo (per ora è un’ipotesi ma lo scopriremo col tempo) dover aggiungere una specie di ammutinamento da parte della squadra.
    Però mi dite che ancora non basterebbe.
    E quindi?
    Cosa ancora?

    • l’ammutinamento è l’ultima cosa da sperare perchè significa dover già ragionare di prossima stagione…è abbastanza chiaro che il rapporto mancini-squadra è diventato difficile e la scarsa fiducia dell’allenatore nei confronti dei singoli calciatori è palpabile…un turnover così vorticoso e spesso senza senso non si era mai visto ed è uno dei primissimi sintomi dell’insofferenza di cui parlavo prima.
      se il rapporto dovesse peggiorare insieme ai risultati, a quel punto l’esonero è necessario.

    • b&r, sempre per come la vedo io,
      mancini avrà stabilito con la società come, quando, quanto.
      il limite credo sia quello che si sono detti al momento di stringersi la mano.
      salvo casi di ammutinamento certo, ma dovrebbe essere un’eccezione.

      poi continuo a provare a vedere pure il rovescio della medaglia, quali squadre propongono questo gioco sfavillante fatto di automatismi che ti fanno vedere la mano del mister, da dire ecco anche se non so chi la allena, qui c’è passato guardiola.

      le contiamo,
      barcellona
      arsenal (ma gli manca sempre un centesimo per fare un euro)
      bayern
      le squadre di zeman
      le squadre di bielsa
      al momento non me ne vengono in mente altre ma potrebbero essercene.

      poi ce ne sono un mare che hanno soldi infiniti e giocano male o bene in base alla qualità e alla giornata dei singoli e al non pescare barça e bayern, ovvero real, le due di manchester, il chelsea, psg.

      detto questo, quanto tempo ci hanno impiegato barça e bayern, le uniche due che abbinano qualità, sistemi collaudati e risultati importanti, per porsi in cima all’europa e rimanerci stabilmente?
      non diciotto mesi, e ho il forte sospetto che a fronte di stagioni travagliate la tifoseria non pretendesse ad ogni maggio giugno lo scalpo dell’allenatore.

      gli allenatori da inter si contano, e costano cari. ancelotti, mourinho, guardiola, oppure il jolly che peschi dal mazzo ma che oggi nessuno potrebbe indicare, dirigenza inter compresa.
      cioè rischi, se ti va bene hai beccato guardiola, se ti va male è l’ennesimo gasperini. io in queste condizioni, terrei ancora mancini

    • @Fazer
      che Mancini avesse voglia di venire all’Inter quanta ne avesse Gonde di andare in Nazionale mi pare evidente, ma con 4 milioni di buoni motivi sono stati convinti entrambi e dal momento che sono in ballo non credo che nessuno dei 2 ci tenga a far figuracce.

      @B&R
      Il discorso è semplice : o hai le risorse necessarie per andare a prendere un Klopp, un Simeone o gente di quel calibro oppure hai alte probabilità di andare incontro ad un altro buco nell’acqua.
      Con questo non voglio dire che dobbiamo assecondare tutte le cazzate che passano per la testa del Mancio, ma dobbiamo aver chiaro che quando rivoluzioni tutto sono da mettere in conto anche i periodi di merda come questo.

      Mi sembra un po’presto ORA e comunque gli farei ALMENO finire la stagione.
      Il processo di disinfestazione della rosa dalle sciagure delle precedenti gestioni è ancora a 2/3 nonostante più di 10 elementi nuovi e tantissimi andati via, il tutto rispettando i parametri del FPF con un mercato autofinanziato…
      E questo state certi che non sarebbe stato in grado di farlo nè Mihajlovic, nè Mazzarri, nè Di Francesco nè tantomeno Sarri.

  196. Sia ben chiaro: io tifo Inter anche se in panchina ci va il vice-massaggiatore del secondo portiere.

  197. cazzo gonzman inizio ad aver paura di avere anch’io un lato gonzo che non conoscevo talmente mi trovo in accordo con tutti i tuoi commenti!

    Parlando di gonzi mi viene in mente Seedorf… l’unico che ha parlato chiaro indicando la strada al Mi**n.
    Lo hanno messo alla porta, ma ancora oggi la ragione è dalla sua.

    Con gente tipo Sinisa, Mazzarri o lo stesso Sarri non puoi fare rivoluzioni perchè non hanno la credibilità necessaria per imporsi sulla società.
    Per loro l’Inter o il Mi**n è un punto d’arrivo, non un progetto da sposare.
    Sono allenatori che possono far bene solo in determinati ambienti e situazioni.

    Sarri sta andando oltre ogni aspettativa, ma Higuain, Hamsik, Insigne, Gabbiadini, Mertens, Callejon se li è trovati perchè Benitez li ha fatti comprare alla società o comunque erano lì già da prima.
    Stesso discorso con Allegri prima al Mi**an, poi alla J**e……si trova un’ottima rosa a disposizione composta però dai giocatori che hanno fatto comprare Ancelotti e Conte (che fa parte dei rarissimi jolly che peschi dal mazzo), giocatori che altrimenti non gli avrebbero MAI comprato se a chiederli fosse stato lui.

    Sta tutta qui la differenza…che è poi quella che porta a fallire a certi livelli allenatori che hanno fatto bene se non benissimo in provincia (vedi Mazzarri o Gasperini)

    • johnny non essere troppo severo con te stesso, potrei essere io ad avere un lato bauscia 🙂

  198. nicco
    febbraio 3, 2016 a 3:28 pm
    Ma stasera tifiamo tutti inter vero?

    Nonostante questo momento il mio umore sia più nero che azzurro, stasera sarò puntuale nel secondo anello blu.

    E continuerò a rimanere seduto anche se la mia squadra dovesse segnare una caterva di goal.

    Per ora è così!

    Sono straincazzato con tutti.

  199. A me sembra che si stia prestando il fianco, una volta di più,
    a chi non aspettava altro.

    La stagione, per come sta andando, era per alcuni versi prevedibile e nei piani:
    non siamo da scudetto, ci sono squadre più forti, lottiamo per il terzo posto.

    No, scusate dov’è la novità? Cosa non era stato preventivato?

    Solo due cose destano davvero preoccupazione:

    1. questo periodo sarebbe stato più consono, per una grande squadra, fosse venuto all’inizio, perché ora rischia di mandare tutto in vacca.
    E sarebbe lo stesso errore compiuto da Mazzarri due anni fa
    (quello del mirabolante quinto posto, per capirci)

    cioè di partire bene subito per dare al campionato un’inerzia positiva e poi sfruttare la spinta iniziale per metterci una pezza nei momenti bui

    Questo, purtroppo, non sarebbe un ragionamento consono al blasone che ci compete, ma è più un ragionamento, per l’appunto, da media classifica.

    2. Difficoltà estenuante a mettere la palla dentro anche quando la squadra produce un forcing offensivo accettabile, il che ci fa sprecare punti che invece potremmo mettere in cassaforte.

    Ovviamente questi due problemi “supplementari” vengono esaltati da un’isteria che, oltre a non servire a nulla, è autodistruttiva.

    Facendo così, la volta che facciamo una partenza tipo quella della Juve di quest’anno, noi rischiamo veramente la B.

    Ovvio che gli allenatori lo sanno o lo capiscono e continuano a invertire i picchi di forma, per mettersi al sicuro dal Trigoriastyle che ci siamo inventati ultimamente.

  200. Gonzman, togliamo il discorso sullo sfavillio che non ho mai chiesto. Resta il gioco, e non mi pare proprio che le squadre che giochino il loro calcio siano solo quelle da te citate.

    Johnny, la mia domanda riguardava non l’esonero specifico di Mancini. Ma di un qualsiasi allenatore.
    Che oggi Mancini non sia da esonerare mi trova d’accordo. Però mi piacerebbe che mi desse una motivazione in più di “cacchio, non ho soldi per altro”.
    Faccio inoltre mestamente notare che la rivoluzione la stà facendo la società, non il mister.

    Este, in effetti invertendo i picchi di forma i il water si è proprio tenuto al sicuro. Ed il Mancio, memore dell’ottima esperienza maturata dal predecessore ha pensato bene di imitarlo. Si, si.
    Deve essere proprio questa la motivazione: i tifosi cattivi che criticano sui blog.

    Fra l’altro, la risposta a “cosa non era stato preventivato?” è stata data più volte: il nulla tattico a metà campionato.

    • ok b&r togliamo lo sfavillio.
      resta il gioco,tipo quello spumeggiante che proponeva il genoa di gasperini?
      o quello intenso e sfacciato che offre il leicester di ranieri?
      il dortmund di klopp?poi va al liverpool e al momento non mi pare che abbia cambiato una virgola,ma è presto.
      è stato citato simeone,ma l’avete mai visto l’atletico?se l’inter prende simeone si salvano in tre o quattro,e via squadra da rifare daccapo.
      cioè vorrei che mi capissi,non sono un talebano pro mancini.
      dico soltanto che ogni realtà è una storia a sé,e salvo i tre o quattro che sono andati bene ovunque,per tutti gli altri non c’è una garanzia che facciano meglio di mancini.
      il che non significa giustamente che mancini può fare tutti i danni che vuole,ma solo che un approccio tipo il tuo,di critica dura e pura quando serve ci sta.
      un approccio tipo rivoluzione francese via a tagliare teste non serve,è roba da zamparini appunto

  201. Montoya ha detto che all’Inter non si è’ sentito mai un calciatore.Perche’ non gli scrivi che ce ne eravamo accorti anche noi.Ciao .

  202. A parte le esternazioni di Montoya (che credo siano state opportunamente interpretate ad uso della plebe), oggi in rete è un fiorire di notizie sul nostro prossimo fallimento, sulle crisi identitarie di Mancini, sul marasma societario dell’Inter… Altro che “gombloddo”, io mi rivolgerei all’Aja o a Obama (il precedente c’è, quella volta erano i magistrati comunisti). E’ una fortuna non dover fare il giornalista sportivo in questo paese.

    • anche il caso Icardi estremizzato al massimo parlando di addii a Giugno già pianificati, parallelismo con Ronaldo-Cuper, robe assurde.
      Che poi le volte in cui Icardi è rimasto in panca saranno state forse 4 in tutto dall’inizio della stagione, ma se già ti attaccano quando vinci, figuriamoci quando perdi

  203. Porca paletta siamo pure jellati… il culo di inizio campionato lo paghiamo ad interessi usurai 🙂

  204. beh che palle….non va dentro nemmeno se tiriamo 50 volte……comunque bene finora….gli altri segnano su autogol e rigore cazzo!!!! ci va tutto male…..aiutoooooooooooooo…..

  205. Ma da uno che non è capace di moltiplicare 100×100 non ci si può aspettare che dia un gioco convincente a 10+1 giocatori, saprà almeno quanto fa 4+4+2+1 o 4+3+3 o 3+5+2, il vero problema è e sarà sempre la matematica!

  206. Il vero problema è la proprietà transitiva dei terzini sulle fasce!

  207. MAURITOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

  208. E comunque in panchina è meglio il vice che Mancini, parla molto di più con la squadra.

  209. Adesso bisogna chiuderla……jesus per palacio non mi sembra una gran mossa….

  210. E’ da un pezzo che bisogna chiuderla…

  211. nel frattempo Lasagna…

  212. L’arbitro è il solito infame di turno..

  213. secondo me i fischi di san siro li gasano…

  214. Molto bene…ma che sofferenza……Mancini secondo me ha solo sbagliato i cambi….Ha cambiato gli unici due che tengono palla (Palacio e Eder dentro sempre). Forse ha trovato la quadratura del cerchio…La squadra ha fatto molto bene nel primo tempo….con un pò di convinzione che oggi non potevamo avere…Certo…il portiere ha fatto tre miracoli e Icardi ha preso una traversa clamorosa…Loro non hanno tirato in porta….Poi oh che sfiga…..se zarate non la mette siamo terzi….Vabbè andiamo avanti decisi…

  215. me ne frego che hanno vinto tutti, si torna a vincere sebbrne con troppa paura alla fine.. cmq lo scandalo è la juve, al solito, arbitraggio chirurgico a suo favore, impossibile fare una azione nella sua difesa che l’arbitro fischia

  216. Sontuosi, finalmente. In culo a Valeri e a quegli spocchiosi del Chievo.

  217. Chievo dimmerda….e solito esordiente in serata di grazia!

    stasera non mi frega un cazzo del gioco,che tra l’altro non è stato neanche male tolti gli ultimi 10 minuti di panico!
    Contavano solo i 3 punti, ma bisogna chiuderle cazzooooo!!

    Ora si parlerà solo della trattenuta di Nagatomo in area tralasciando le 200 occasioni da gol sprecate, ma non mi interessa. Ora bisogna vincere ad ogni costo anche col Verona!

  218. Lexotan: 10 gocce prima dell partita; 20 gocce dopo la partita.

    • Lexotan…, averci pensato prima, non spedivo disdetta d’ abbonamento, una bella damigiana ed ero a posto fino alla fine del campionato, sigh 😉

  219. Godersi una vittoria no??? Per forza trovare sempre qualcosa che non va…e andiamo!

  220. com’è come non è,schierando le punte che attaccano la profondità anziché aspettare la palla sui piedi,le occasioni arrivano

  221. Fiorentina merda. Segna all’ultimo.

  222. Zarate di Merda!

  223. Abbiamo preso un brodino ma siamo ancora convalescenti…

    Non capisco come si faccia a non vincere 2 o 3 a zero queste partite…

    Inammissibile la cagarella finale, sintomo di una squadra sotto shock, con poca personalità…

    Amala

  224. Che stress, ma va benissimo così. Che culo sti veronesi. Peccato la viola all’ultimissimo.

  225. Bene! Bene era ora! Ci voleva tantissimo.

  226. Li abbiamo presi a pallonate per tutta la gara e alla fine pretendevano di spuntarla… i punti tutti quanti giusto giusto con noi li devono fare … ma andate a stracatafottervi invece di calarvi le braghe sempre e solo con la goBBadimmerda. Valeri indegno ma questa non è una novità. Ma un fischietto amico ce lo abbiamo? Comunque stasera i ragazzi mi sono piaciuti, peccato la mollezza di Kondo e l’opacità di Palacio, ma l’importante è averla portata a casa nonostante gli eroi di turno e la porta stregata. Non per niente su quella traversa stavano appollaiati tutti i gufi dell’itaglietta pallonara. AVANTI COSI’.

  227. Il problema è sempre quello: facciamo una fatica sovrumana a segnare.
    Stasera abbiamo creato, ma, oggettivamente, ci manca un tiratore dalla distanza e uno che svetti di testa nei calci piazzati (a parte, saltuariamente, Icardi).

    E poi, secondo me, i cambi vengono fatti troppo tardi.
    Brozovic non ne aveva più da almeno un quarto d’ora prima della sostituzione.

    Per il resto, mi è piaciuto molto Kondogbia
    (imparasse anche a tirare, ma non è proprio nel suo repertorio)

    e ho apprezzato molto Eder.

    Stasera purtroppo abbiamo giocato con la paura di prendere gol e questo ci ha un po’ penalizzato alla fine, dove si sono susseguite cappelle evitabili.
    Ma a monte c’è che la partita va chiusa prima.

    B&R
    Se fossimo partiti lenti, come è successo a Juve e Napoli, non ci saremmo più ripresi, altro che terzo posto.
    Troppa isteria. Troppa.
    Non porta da nessuna parte.

    Siamo lì che ce la giochiamo con una Fiorentina non irresistibile e una Roma tutta da scoprire
    e poi bisognerà dare un occhio al Milan.

    Che il centrocampo fosse muscolare e non ci fosse nessuno a far viaggiare la palla, si sapeva dal minuto seguente alla chiusura della sessione estiva del mercato.

    Cioè, non so tu, ma io lo sapevo perfettamente che il gioco avrebbe latitato a centrocampo.

  228. Io penso che presto mi darò al ping pong, lì ci sono dei criteri oggettivi, se la palla rimbalza nel tuo campo due volte, il punto lo perdi.

    Qui leggo di critiche a Kondo e a Palacio, al che, riconoscendo a queste persone una indubbia superiorità tecnico tattica critica e quant’altro, deduco che io non ci capisco un cazzo.
    Pensate che li avrei indicati come i due migliori in campo…

    Mah.

    Anche dal tavolo di ping pong, vi guarderò con simpatia.

    Forza Inter.

    • Se vuoi un compagno per il doppio fammi sapere
      perché anch’io li ho messo tra i migliori due

      insieme ad Eder