Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Handare male

Non c’è solo la colpa oggettiva di averci fatto perdere la partita, o comunque di non avercela fatta giocare ad armi pari. C’è un’altra pesante responsabilitá ascrivibile

(ora, senza polemica, ditemi voi in quale altro blog di stampo non giuridico si usa l’aggettivo ascrivibile)

a Samir Handanovic, e cioè quella di averci negato la possibilitá di vedere come sarebbe andata a finire. Cioè, quale sarebbe stato – al netto di un pirla che provoca un rigore dopo 3 minuti e poi fa un paio di altre micidiali coglionate nella successiva mezzora – il risultato di Inter-Fiorentina secondo una sola variabile impazzita: le pensate del Mancio.

Ecco, non lo sapremo mai. In 11 contro 11, e con un portiere in serata normale, come sarebbe finita Inter-Fiorentina con (o nonostante) le trovate tecnico/tattiche del nostro brizzolato e ciuffettoso entrenador?

Il quesito è inquietante. Certo, non come “e se Lee Oswald non avesse ucciso Jfk?” o “e se Juve-Inter di Ronaldo e Juliano l’avessi arbitrata io?”. Ecco, non a questi livelli. Però ammettiamolo, il quesito è interessante. Cosa diamine sarebbe mai successo domenica sera a San Siro in una normale dinamica di partita, e cosa cazzo avrá mai portato Mancini a inventarsi quelle trovate dal gusto un po’ così, un po’ dolciastro e un po’ aromatico, tipo una canna lunga mezzo metro?

Rimarremo per sempre con il dubbio.

Al di lá delle singole disposizione tattiche (che presa una a una sono ampiamente discutibili) (ma io faccio l’ex casellante e lui fa l’allenatore, quindi avrá ragione lui, mi dico), c’è una faccenda sulla quale non mi do pace: perchè l’allenatore di una squadra che ne ha vinte 5 su 5 cambiando pochissimo, ecco, voglio dire, perchè all’improvviso fa il creativo?

Cosa c’è di peggio per una qualsiasi squadra di andare a giocare in casa di un’avversaria che ne ha vinte 5 su 5? Perchè improvvisamente è la squadra che ne ha vinte 5 su 5 a doversi adattare all’altra, a prendere contromisure quasi goffe (aumentare i centrali nel momento in cui ne hai due in meno, mettere un attaccante a fare il terzino su un avversario di presunta pericolositá)?

Ecco, la cosa di Perisic mi ha fatto impazzire. Lo metti a fare il terzino contro un “avversario pericoloso”, e poi ti lamenti? Ma figa, il giorno che giochi contro Cristiano Ronaldo o Bale cosa fai, metti sulla fascia dei newjersey, un autovelox, un fosso con i piranha, un cecchino, un drone, Montero e Pasquale Bruno, una tagliola, del filo spinato, una corsia saponata e qualche mina antiuomo?

Comunque, cazzo, non lo sapremo mai. Ed è tutta colpa tua, zuzzurellone sloveno.

image

 

share on facebook share on twitter

157 commenti

  1. 1′

  2. E ho letto tutto! 🙂

  3. Zuzzurellone

    Comunque adesso vedremo con la Samp che partita sarà.
    Sperando che lo Zuzzurellone non ne faccia altre di marachelle, che la squadra giochi a calcio e che il mister non si inventi nuove cagate.

  4. se metti a impostare il mutilato Medel perché la difesa s’è alzata di 10 metri (cazzata quest’ultima già fatta col milan e allora corretta appena in tempo) poi non t’incazzi più di tanto se il passaggino corto mette lo svagato portiere sloveno nelle ambasce

    perché mi sarebbe tanto piaciuto anche vedere come sarebbe andata a finire con kondogbia in campo tutti i 90 minuti, ma ha osato replicare alla panchina ed è durato solo un tempo

    siamo nelle mani di uno che come minimo ha un ego mostruoso
    e dici poco

  5. Siccome avevamo investito molto su questa partita , viaggio biglietti maglie, avrei voluto volentieri sapere anch’io come sarebbe andata a finire in uno scontro “normale” e mi sarebbe andata bene anche perdere negli ultimi minuti, pur di stare in partita e ammortizzare emozionalmente l’investimento.
    Propongo a tal riguardo un referendum a favore della responsabilità civile dei calciatori , alla stregua dei medici e dei magistrati.

    p.s.OK. Handa è quello che è… ma sapete che se non gioca lui entra Carrizzo, lo sapete vero?

  6. Voglio bene al Mancio e penso che se siamo primi è merito suo che è riuscito a farsi comprare dei giocatori “seri” , finalmente degni (quasi tutti) di indossare quella maglia finalmente nerazzurra.
    Ciò premesso ribalto la frittata: le papere di Handa sono state la fortuna del Mancio domenica sera, il suo alibi e la sua foglia di fico.
    Diversamente avremmo notato solo la gigantesca lezione di calcio e di tattica impartitagli da Paulo Sousa, la disposizione senza né capo né coda, anzi suicida data ai giocatori, i suoi cambi di uomini e di modulo infausti (perché dopo l’1 a 3 ha rimesso Santon a fare lo stopper e abbiamo preso il quarto, tre non gli bastavano)

  7. Modalità punta al piffero ON

    Come puoi fare l’ex casellante? Se lo fai non sei ex, e se sei ex non lo fai più.

    Modalita punta al piffero OFF

    No, scherzi a parte, Handa mi dà l’impressione di giocare col piglio del campione che gioca nel dopolavoro ferroviario (con tutto il rispetto, eh).

    Spero che questa partita gli serva di lezione per capire che uno che fa ste minchiate la Cempionslig la vede col cannocchiale, che se in campionato scalare una partita non è una tragedia

    in champions può costarti la qualificazione.

    Perciò, anziché fare apprezzamenti sul modo di giocare con o senza i cocones, da parte dei compagni, cominci a giocare con la concentrazione che si conviene a chi in CL vuol davvero metterci piede.
    Tanto più che il suo predecessore, checchè se ne dica, continua a macinare più di lui:

    36 anni, campione di Portogallo e ho letto da qualche parte che è risultato il miglior portiere del suo campionato.
    Questo per dire chi alloggiava nella nostra porta prima di lui, eh…

    Detto questo, però, rimane che la domanda di Settore resta interessante. Da un lato mi pare che la Fiorentina abbia fatto tatticamente una partita magniloquente

    dall’altro però, mi sembra che i nostri, quest’anno, dimostrino una fame e una voglia che non si vedevano da anni.

    In 10 hanno provato a riaprirla, e certe volte queste cose contano molto in chiave futura

    tanto più che il parziale in 10 contro 11 rimane di 1-1, che lascia ben sperare.

    In effetti, nello specifico non lo sapremo mai.
    Ma la Fiorentina sembrava messa meglio in campo.

  8. Stra d’accordo con Settore! Un’ altra cosa che mai sapremo : Sarebbero arrivati tutti sti errori (non solo di fanthandanovic) se mancio non avesse, appunto, fatto il creativo ?

  9. Ricomincio…..Handanovic è un problema serio per la nostra squadra, credo che oltre ad evidenti limiti tecnici abbia anche carenze caratteriali. Ormai i suoi orrori non si contano più. ……..una squadra che vuole competere deve avere un portiere almeno normale. Diversamente non si va da nessuna parte. Poi discutiamo dello spirito creativo del Mancio al quale, a mio parere, va lasciata la GRAVE RESPONSABILITA di non aver chiesto un nuovo numero uno. Alla prossima zuzzurellata….. ciao

  10. Il merluzzo surgelato ha colpe non parificabili a quelle di sciarpetta ma le ha.
    Però quando lo inquadrano infonde entusiasmo, quasi come una bottiglia di Barolo che sa di tappo.

  11. L’aspetto sconcertante della vicenda è che Handanovic ha ripetuto ne più ne meno gli stessi errori dell’anno scorso, troppo distratto dal rinnovo del contratto ??

  12. Tre note su Inter-Fiorentina:
    1- Mancini l’ha fatta un po fuori dal vaso, con una squadra che ancora non è tale (per ovvie e giustificabili ragioni) stravolgere tutto, usare un modulo adottato solo con il Verona (nel secondo tempo) e nell’amichevole con il Lecco (con esiti, tra l’altro, infausti) e piazzare almeno 3/4 uomini fuori ruolo è stata una obiettiva cazzata;
    2- Moduli a parte se qs squadra non gioca con la bava alla bocca NON ha chance, quindi bisogna correre e contrastare più degli altri, non vinceremo mai per manifesta superiorità tecnica;
    3- Handa ha fatto tre errori gravi: ha causato un goffo rigore, ha (con un briciolo di sfiga) fatto entrare un rito maligno ma centrale e, soprattutto, ha causato l’espulsione di Miranda non uscendo fuori area su una palla per la quale avrebbe dovuto avere (se ben posizionato) 30 metri di vantaggio su 40.

    Detto questo
    1- confido che Mancio, al di là delle dichiarazioni di facciata, non faccia più certe scelte astruse,
    2- confido, concedendo il beneficio del dubbio, che torni la garra delle prime partite,
    3- confido che Handa abbia esaurito le cagate,almeno per un po’.

    (In effetti, rileggendo, vedo che “confido” molto, anzi parecchio, forse pure troppo)

  13. Dopo mezz’ora di gioco, mi è sparita la voce e la voglia di scrivere qualcosa, oggi mi è tornata la voce, ma non so proprio cosa dire….leggo i post esilaranti di Settore, e di tutti voi fratelli di fede, in attesa che mi torni pure il buon umore….è vero si può anche perdere, ma così non me lo aspettavo proprio……

  14. anche per me la squadra è stata schierata in modo assurdo (secondo il mio modesto punto di vista) nei primi minuti… ma appunto non avremo mai la controprova di come sarebbe andata senza quelle cagate… magari ti va bene, non prendi quei 2 gol idioti (praticamente autogol) in 20 minuti e alla mezz’ora arriva il pizzino che ripristina lo schieramento “tradizionale”, non sarebbe certo una novità.
    Per me è inutile insistere più di tanto con il tiro al bersaglio sull’allenatore… la variabile impazzita è stata PRINCIPALMENTE la svagatezza del nostro portierone che ancora si permette di fare tira e molla per il rinnovo nonostante ci sia costato pure l’EL lo scorso anno con le 2 cagate di fila contro Samp e ladri..altro che CempionsLìg

  15. Io l’ho detto in tempi non sospetti : Pegolo fa il secondo a Sassuolo e lì è sprecato.

  16. Non capisco invece perchè non sia stato preso Mirante a zero… sembrava fatta… alla fine hanno rinnovato Carrizo che non si può davvero guardare

  17. Un saluto al signore dei vinelli.

    Ciao Angelone.

  18. Scusate se lo posto di qua…
    STRAQUOTO IN PIENO LA LUCIDISSIMA ANALISI SUL POST PRECEDENTE, SCRITTA DA Pupi’ 72
    settembre 29, 2015 a 5:42 pm

    Mi sembra che molti abbiano le fette di salame davanti agli occhi analizzando esclusivamente:

    – gli errori di handa
    – l’impossibilità di giudicare una partita sotto di 3 gol alla mezz’ora…

    Ripeto che i tre gol li abbiamo concessi noi a una squadra che GIOCA A CALCIO e che di conseguenza ha stravinto…

    gioco = risultati

    Il problema è a monte, attenzione a non sottovalutare tutto il resto di inguardabile che si è visto domenica sera, altrimenti non si va da nessuna parte!

    • assolutamente è così : il nostro trio kondogbia-melo-guarin è intrinsecamente incapace di giocare la palla veloce e di prima oltre che incapace di completare più di 4 passaggi di fila. Questo è il problema più grosso, anche perchè non vorrei si spargesse la voce che basta pressarci un po’ di più per annullarci…Fatto salvo che bisogna tornare immediatamente al 433 che è l’unico modulo possibile con questi calciatori, credo sia doveroso togliere uno tra kondo e guarin e inserire Brozovic per tentare di dare un minimo di qualità e geometria in più.

  19. No, Carrizo no.

  20. Speriamo che sull’onda del dolore per la prima sconfitta in campionato, qualcuno non abbia la tentazione di buttare via il bambino con l’acqua sporca:
    primo) non siamo ancora una squadra di calcio, ma undici giocatori che devono ancora capirsi;
    secondo) l’avevo già detto e lo ripeto, le squadre di Mancini cominciano a giocare a Novembre inoltrato, è sempre stato così…..
    terzo) lo sapevo che alla prima battuta d’arresto veniva fuori il meglio (o il peggio a seconda dei punti di vista) di noi tifosi…..Giuste le analisi fatte da molti dove si denota una certa competenza in materia, ma teniamo d’acconto che la nostra squadra è ancora una “bambina”………..

  21. Handanovic è un buon portiere, non un fuoriclasse, ma è un buon portiere. Forse la sua fama è ingigantita dall’abilità a parare i rigori, ma rimane un buon portiere che andava venduto al Barcellona quando ce lo aveva chiesto (sempre che quell’offerta monstre fosse vera).
    Ad ogni modo quella palla, al quarto minuto del primo tempo, in casa nostra, NON doveva essere lì, bensì dall’altra parte. Ma le colossali cazzate di Mancini hanno superato anche le papere del portiere.

  22. Handocazzovaic ha le sue brave colpe, abbondantemente rimarcate da tutti voi, ma la colpa maggiore è del “creativo”, che ha messo il cervello in aspettativa prima di fare la formazione.
    Speriamo che la vacanza cerebrale sia finita, e si ritorni alla noiosa routine che prevede possesso palla, un gollettino e un pò di strizza finale, per poi gioire smodatamente controllando i risultati altrui.

    Ecchecazzo!

  23. Personalmente penso che Handa sia un buon portiere.
    L’anno scorso lo avrei preso a calci in culo (e venduto al fanfulla) perchè la sua indolenza quando ha deciso che la sua avventura all’Inter dovesse finire ha denotato scarsa professionalità.
    Il problema aggiuntivo è che vaccata dopo vaccata potrebbe aver perso sicurezza nei propri mezzi.

  24. Comunque, al genio con QI da 200, ma con episodi schizofrenici, preferisco un ottimo 140 stabile, senza eccessi, nè in alto nè in basso.

    Affidabile.

    Se davvero si dovesse riparlare di uno scambio alla pari Sirigu-Handa, glie lo porto io in macchina a spese mie a Parigi.

  25. Purtroppo i limiti di questo portiere sono caratteriali. E’ insicuro perché triste; triste perché impacciato. Preso il gol rimane zittone che si macera dentro (credo). E’ il suo carattere. Se fosse un freddo cattivo figlio di puttana diresti cazzo, ha fatto una cappella ma ora gli da la “patatina” non vista, nell’uscita (a quello che ha segnato) così impara a “fregarlo”. Ma lo penso buono.
    La sua cosa peggiore domenica sera? Mica gli errori tecnici. E’ stata la corsettina da mente perdente che fatto quando ha visto che la palla stava scendendo (sul secondo gol).
    Eppure gli voglio bene (a modo mio) perché triste. Ma non è un portiere da inter.

    • io ero convinto che la palla sarebbe uscita.
      secondo me è più colpevole sul rigore perchè se si buttava e metteva 1 dito 1 sulla palla il rigore non c’era.
      Ma Mancini in questi 6/7 anni non ha ancora imparato a presentarsi davanti alle tv e dire che la squadra ha giocato in modo diverso dalle sue aspettative e prendersi un pochino di colpa.
      Io esco da san siro al 3° gol.
      Arrivo a casa e sento che risponde alla domanda “perchè ha cambiato tante volte l’impostazione”
      risposta
      non fatemi domande così cretine….

      con la stessa faccia che aveva dopo il valencia… o dopo le dimissioni date non date nonintendevo ma… dai un pò di orgoglio.

  26. mao : sono le risposte che può dare un allenatore scarso

  27. Dategli Ibra, così può divertirsi a provare Icardi esterno e Perisic centrale davanti alla difesa e vincere uguale partite e trofei.

  28. Gli attuali limiti del nostro centrocampo ieri sera mi si sono di colpo amplificati guardando Porto – Vate di Setubal. Lo, per me, sconosciuto Imbula mi ha fatto roteare leggermente le balle. Voglio dire se questo è Imbula e il nostro è Kondonbia, al di là dell’inculatura ai cugini, mi ha fatto nascere non pochi dubbi sull’ affare fatto.
    Va bè sono ottimistissimo e Kondo diventerà il nostro Yaya Tourè,però ieri ho visto un giovane davvero ma davvero cazzuto. Non so voi.

  29. Io non ho visto la partita dal Porto e non so dare giudizi su Imbula. Dico solo che Kondo nel Monaco giocava in modo diverso, con una squadra che si muoveva diversamente. E se Imbula si trova in una squadra che ha un minimo di gioco magari fa una figura migliore.

  30. Ho appena rivisto la partita su Sky (dove quanto meno la partita si può ascoltare, in confronto di Merdaset).
    Premesso che sono per una visione ottimistica in generale, preferisco ricercare, ed invitare alcuni di voi a fare lo stesso, gli aspetti positivi delle situazioni e quindi della partita.
    Ho letto commenti quanto meno esagerati su certi giocatori (cito Handanovic, Guarin, Palcio), per non dire quelli quanto meno affrettati e critici nei confronti dei nuovi arrivati (cito Kondogbia e Perisic).
    Ok la sconfitta per 1-4 che brucia a tutti noi, ci mancherebbe, ok la prestazione (la prima quest’anno) “ad minchiam” di uno che resta, a parer mio, uno dei miglior portieri in serie A (anche se qualcuno gli preferirebbe Mirante mi sembra di aver letto)
    , ed ok anche i tanti errori tecnico-tattici che TUTTI (mister ed anche quelli che tanti di noi considerano essere molto più capaci di così) hanno commesso in questa nefasta partita…ma io, forse solo io, ho visto anche dell’altro:
    – ad esempio, ho visto un capitano, da molti paragonato a Balotelli (ahhahah), soprattutto nel 2T fino al 1-4, correre dettando il pressing ai suoi compagni e segnare comunque un gran gol su uno dei tanti cross interessanti (finalmente) di un buon Telles;
    – ad esempio, ho visto la squadra provare a riorganizzarsi e correre con voglia e senza particolare fatica sullo 0-3 fino ad arrivare ad accorciare le distanze. Per poi continuare ad attendere con intelligenza l’occasione per riaprire il match (poi il gol purtroppo);
    – infine, a leggere tutte le formazioni (per ragioni fantacalcistiche) vedo poche squadre giovani, forti in prospettiva e con una panchina (almeno sulla carta) come la nostra…o no!?
    Ho visto altri aspetti, ma mi fermerei qui… 😀

    A prescindere, quello che mi piacerebbe è che nei 90 e più minuti di gioco, allo stadio e non, tutti pensino a sostenere, nel bene o nel male, la squadra. Per le critiche e le contestazioni c’è tempo dopo e tutta la settima successiva.

    ps: comunque tutto sto calcio champagne dalla Fiore io non l’ho visto

  31. E intanto il milan prova boateng…altroche calcio champagne, questo e’ calcio passito…

  32. Ciao Bandolero ciao Este

  33. Ciao Vittorio

  34. Nino dove sei???

    • Nino è stato “bannato” a tempo indeterminato. Bannato è tra virgolette perchè non si può bannare veramente un utente da una piattaforma che non richiede registrazione.

  35. Aries ti rispondo solo per Palacio e , intendiamoci subito, quello che dico, lo dico con la morte nel cuore (esagerato)
    Io lo chiamo un ex-calciatore perchè non ha più le sue caratteristiche.
    Baggio potrebbe giocare ancora oggi, ma Ronaldo (quello nostro,il fenomeno) no.
    Perchè incide troppo la condizione fisica in rapporto al ruolo.
    Chi ha classe e gioca da fermo può giocare una vita (Maradona dà ancora la paga a molti pur essendo più tondo del pallone) chi fonda la sua fortuna sullo scatto e la rapidità ha il destino segnato dallo scorrere inesorabile del tempo.
    Palacio è uno di questi. Noi tutti eravamo abituati a vederlo fare reparto, correndo da destra a sinistra, arrivando per primo su ogni pallone.
    Oggi anche se parte con tre metri di vantaggio arriva dopo l’avversario e se non prendi la palla ti tocca di guardare gli altri giocare.
    Per questo io lo vedo ancora bene a dare il suo contributo quando siamo in vantaggio, ma temo che con lui sia ordua la rimonta.

  36. E’ nato prima Handanovic o il 3-5-2? Questo è il dilemma…

  37. il dono della sintesi….una BOTta geniale …tra qualche domenica inizieremo a capire

  38. Come sarebbe finita?
    secondo me con un pareggio o, al massimo, con una sconfitta nostra di misura.
    Dopo 5 vittorie ci poteva stare, considerato anche che la finocchiona è una buona squadra.
    Invece così e scoppiato l’inferno sui moduli, sui ciuffi, sulle interviste.
    Tanti professori senza cattedra.

  39. thadave
    perchè è stato bannato nino??

    • dopo essere stato cancellato, in quanto stava provocando un altro utente, si è prodigato in un insieme di insulti omofobi.

  40. Mi dispiace perchè lo ritengo un bravo cristiano. Spero che venga ‘recuperato’
    Però bannare per bannare butta un occhio su chi, dopo una partita come quella di domenica, scrive cose del tipo: handa è un buon portiere ma le colossali cazzate di Mancini hanno superato le sue papere. Puzza di troll.

    • Dici a me?

    • grazie della segnalazione, diciamo che dei sospetti li avevo, me li riconfermi tu e me li aveva, a suo modo, riconfermati anche Nino. Spero che le cose scemino da sole, interverrò se non succede il contrario.

      Una volta che ci siamo letti confermami che tolgo la nostra “chat” che è Off Topic 😉

  41. Ma figurati diró a te??!!!! Non mi sembra tu abbia scritto quelle cose. Poi te qui sei un pezzo di storia, al di sopra di ogni sospetto.

  42. Ciao Gianni grazie.

  43. Umm, la sconfitta contro la fiorentina ha spiazzato, e molto, anche me. Mi viene in mente che qualcuno, ma non ricordo chi, ha detto, prima della partita di domenica, che l’inter non ha giocatori intelligenti, prefigurando scenari che, io speravo, potessero avverarsi magari il più tardi possibile. Dopo la partita con la Fiorentina ho capito il senso di quella frase: manca nei giocatori la capacità di adattarsi al momento e di reagire convenientemente, nel caso specifico alla difficoltò incontrata dopo neanche 15 minuti. L’intelligenza calcistica che manca nel ns centrocampo, e forse anche nelle punte, ad eccezione di Jovetic, può essere un limite, più di quanto possano esserlo gli errori. Se fosse vero sarei preoccupato

  44. Leggo:
    Venerdi alle 13 ci sarà la conferenza di Bibiany .

    Io per tutta sicurezza sto con le mani sui maroni da Venerdì alle 12 a Venerdì alle 14.

    Ma insomma Enrico sto settore comunicazione lo facciamo funzionare o no? Paghi fior di stipendi e poi puntano la conferenza a Venerdì alle 13???
    E facciamola presentare ad una suora allora da sotto una scala mentre tira sassi agli specchi.

    Enrico…

  45. La fortuna della Juve in Champions League è imbarazzante.

    Hanno beccato un Manchester City in ambasce
    e un Siviglia che è una squadraccia senza né capo né coda, che farebbe fatica nei preliminari di Europa League.

    Passeranno in scioltezza.

  46. Certo, non abbiamo fosforo in mezzo al campo, e dunque dobbiamo fare della forza fisica la nostra virtù maggiore, ma è ovvio che se incontri un centrocampo tosto e di qualità vai in difficoltà.
    Anche perché non può giocare a mille ogni volta.

    Un pensatore, un filosofo esperto ce lo devi avere lì in mezzo, sennò non c’è dialettica e finisci col fare scena muta come domenica.

  47. Avevamo niente di meno di un Profeta, e facevamo cagare.
    No per dire…

  48. Ho letto tutti i commenti e mi trovo d’accordo con chi sostiene che Handanovic è sicuramente un buon portiere ma non il fuoriclasse che tanti si ostinano a dipingere. A chi rimpiange Pegolo o Mirante vorrei chiedere, ma DiGennaro, che da due/tre stagioni sta facendo non bene ma benissimo in serie B, vi farebbe proprio schifo?

  49. Per la cronaca ho citato Mirante perchè mi sembrava un buon acquisto a zero come SECONDO portiere… al posto di Carrizo che era in scadenza, ma è stato poi rinnovato.
    Non stavo mica dicendo di metterlo al posto di Handanovic nonostante non lo ritenga assolutamente un top tra i pali, ma avrei almeno preferito avere un secondo più affidabile di Carrizo

  50. Non avendo il problema del campionato anche quest’anno i ladri usciranno dalla champions minimo in semifinale.

  51. Frazer,
    ma cosa vuol dire
    “Ad ogni modo quella palla, al quarto minuto del primo tempo, in casa nostra, NON doveva essere lì, bensì dall’altra parte.”

    Cioè, è obbligatorio nei primi minuti delle gare in casa avere il pallone in area avversaria? Se stai facendo un giropalla nella tua metà campo l’allenatore è un cretino?

    Non sono un fan di Mancini. Ma queste sono delle motivazioni insensate.

    La merda l’ha fatta Handanovic, tutte le squadre di livello cercano di non buttare mai la palla coinvolgendo il portiere. Ergo, il portiere DEVE essere più concentrato e lucido.

    Ricordo di partite con Mou giocate in area nostra. Poi ovvio, ogni ripartenza era un gol.

    • si, se giochi in casa,se sei il primo in classifica, se giochi contro la seconda in classifica che fa proclami di venire a farti il culo, al 4°minuto la palla deve stare nella metà campo avversaria e possibilmente rimanerci per tutta la partita. la mentalità deve essere quella. ma questa mentalità passa attraverso la qualità, cosa che noi non abbiamo.
      stamattina leggo : “Inter, idea Mancini: Medel e Melo in mezzo per una squadra più cattiva”. Ma si dai, vai con Medel e Melo in mezzo. ma perchè non comprare direttamente King Kong e Godzilla? saremmo davvero cattivissimi!!!!

  52. senza voler giustificare così la sconfitta, che brucia, ma, al netto della formazione messa in campo e del modulo iniziale, degli errori individuali di qualcuno che sono costati molto cari, sono convinto, ora come allora, che il rigore non ci fosse. Kalinic è stato furbo e Handa lento e ingenuo. Ma è arrivato in anticipo sulla palla prima del viola. E Medel non doveva passarla indietro perché eravamo messi male dietro in quel momento; come abbiamo provato a replicare (e la batosta del gol subito era difficile da digerire) Palacio è stato fermato per un fuorigioco inesistente (non dubbio) e poteva andare in porta, mentre in un altro caso è stato falciato al limite dell’area senza fosse fischiato il fallo… meditate gente, diamo fastidio

    • Esatto..dettagli che magari avrebbero variato il corso di quei 20 minuti maledetti, ma per onestá mi sento di dirti che quello è rigore tutta la vita. Kalinic fa il suo mestiere e la colpa lì è solo di Handanovic che gli va addosso anzichè temporeggiare visto che l’attaccante era sul fondo e spalle alla porta. Se a parti invertite non ci avessero dato un rigore così goffo e vistoso mi sarei incazzato tantissimo

  53. Ora, premesso che a me Klopp piace,

    fazer,
    tu sai che se mai dovessimo prenderlo

    a) la palla non rimarrà tutta la partita nella metà campo avversaria, come tu auspichi, anzi..

    b) ci vorrà molto tempo di ambientamento, visto che Klopp non conoscerebbe il calcio italiano.

    No, perché se tu ti lamenti per un primo posto e 15 punti in 6 partite mi pare che la pazienza non sia propriamente il tuo forte

    diciamo così.

    • questa classifica non dice tutta la verità e lo sapete tutti. la palla che deve stare nella metà campo avversaria è una metafora, ma ci siamo capiti sicuramente…

      mancini è un allenatore che può diventare pericoloso, dal braccino corto e incline alla cazzata sesquipedale. va arginato. anche sul mercato. e indirizzato nel verso giusto dalla società che vedo invece riporre in lui una fiducia esagerata…

  54. Rispondo ad Aries per quel che mi sento chiamato in causa avendo io “confrontato” Imbula con Kondo

    <<<Premesso che sono per una visione ottimistica in generale, preferisco ricercare, ed invitare alcuni di voi a fare lo stesso, gli aspetti positivi delle situazioni e quindi della partita.
    Ho letto commenti quanto meno esagerati su certi giocatori (cito Handanovic, Guarin, Palcio), per non dire quelli quanto meno affrettati e critici nei confronti dei nuovi arrivati (cito Kondogbia e Perisic).<<

    Personalmente ho sempre sostenuto non più di un semplice apprezzamento per Handa (un buon portiere ) e un tiepido apprezzamento per Guarin,oltre il tiepido non riesco ad andare.
    Per kondo ho detto che sono ottimistissimo e sarà per noi il nuovo Yaya Tourè.

    << ad esempio, ho visto un capitano, correre dettando il pressing ai suoi compagni e segnare comunque un gran gol su uno dei tanti cross interessanti (finalmente) di un buon Telles;<<

    d'accordo con te su tutto. vedi che non sono disfattista?

    <<< ad esempio, ho visto la squadra provare a riorganizzarsi e correre con voglia e senza particolare fatica sullo 0-3 fino ad arrivare ad accorciare le distanze. Per poi continuare ad attendere con intelligenza l’occasione per riaprire il match (poi il gol purtroppo)<<<<

    questo onestamente non l'ho visto proprio ! se non forse per 10 minuti. e il nostro mister ha detto che i cambi di modulo erano solo per evitare di prendere altri gol, quindi la squadra non era così aggressiva come dici tu.

    Puntualizzo il tutto per animare la discussione ovviamente.

  55. Ok, fazer
    e allora quale sarebbe la classifica veritiera?

    Chi dovrebbe essere in testa? La Fiorentina e?
    Il Milan?
    La Juve?
    Il Napoli?
    La Roma?

    Non abbiamo rubato niente, fazer.
    Probabilmente non vinceremo lo scudetto, ci manca ancora qualcosa, sono d’accordo con te

    (anche se da qui a dire che Kondogbia sembra Mariga ne passa, eh, ma ne passa…)

    ma le altre per ora non è che mi abbiano strabiliato.

    Ne abbiamo persa una e pensavo che avremmo fatto meno punti. Abbiamo vinto delle partite senza prendere gol e facendone uno. Beh? Si chiama calcio.

    E, per inciso, la Juve di Conte gli scudetti li ha vinti così: difesa chiusa, punizioni di Pirlo e qualche bel tiro dalla distanza di Vidal/Pogba.

    • forse non mi sono spiegato…quando parlo di classifica che non dice la verità, intendo la verità sul nostro gioco e sulla struttura della nostra squadra. chiaro che non abbiamo rubato nulla.
      abbiamo, nonostante due sessioni di mercato in cui abbiamo rifatto la squadra due volte, grossi problemi di qualità soprattutto a centrocampo ed è bastata una squadra maggiormente volitiva e capace di pressare e far girare la palla per farci cadere dal pero. al netto delle papere del portiere.

      detto questo, per me la responsabilità di avere una squadra incapace di fare 3 passaggi di prima di fila è dell’allenatore roberto mancini il quale ora pensa alla coppia medel-melo in un ipoteteico 4231 (che poi sarebbe il modulo in cui provare caso mai kondogbia…) “sempre più cattivo in mezzo”.

      ti faccio presente che sempre questo allenatore, che ha avallato la cessione di tutti i rifinitori della rosa, dopo aver “fortemente cercato” l’esterno d’attacco perisic lo ha fatto giocatore una volta….rifinitore e una volta terzino.

      paragonare kondogbia-melo-medel-guarin a pirlo-vidal-pogba-marchisio fa venire le vertigini

      ps kondogbia-mariga è una provocazione, ovviamente…ma ricordo sempre che questo qui è la punta di diamante del mercato del fantastico roberto mancini

  56. Scusami, ma ti ha telefonato lui per dirti che Melo e Medel giocheranno in coppia
    (qualunque cosa questo voglia dire)

    e se anche fosse? Cioè chi dovrebbe giocare? Iniesta? Rakitic?
    Quelli abbiamo.

    E comunque se le punte di diamante si misurano in soldi spesi… Messi è una mezza sega, visto che il Barca non l’ha pagato nulla.

    • infatti contesto proprio la costruzione della squadra, di cui mancini è il capo tecnico. logicamente le punte di diamante non si misurano in soldi, ma sono un buon indicatore della volontà di chi li suggerisce o li compra.
      per valutare un giocatore di una cantera, dovresti considerare quanto costa…mantenerla, la cantera 🙂

  57. Quando ti dicono che sei fortunato, che giochi male, però che la squadra è solida, che hai fatto comunque un lavoro incredibile cambiando una marea di giocatori, però non sei creativo, etc. etc., magari ti viene la voglia di dire:”Adesso ci metto del mio e li faccio stare zitti”!
    Non sapremo mai quale è stata la molla che è scattata nella mente del Mancio per fare delle scelte che sono sembrate azzardate anche prima dell’errore di Handanovic.
    Io, che non ho fatto nemmeno il casellante, ne capisco anche di meno di Settore; però una volta mi avevano insegnato che mettere un giocatore scarso nel suo ruolo di regola è molto meglio che metterne uno bravo fuori ruolo. E se poi quelli messi fuori ruolo sono più di uno, e non sono neanche dei fenomeni nel loro ruolo, non ti devi meravigliare se alla fine la squadra si ritrova disorientata e priva delle certezze faticosamente conquistate.
    Mancio ha deciso che Ranocchia è un brocco, e sarà anche vero, e che Guarin è un campione di cui non puoi fare a meno, e sarà vero anche questo, cosa volete che vi dica.
    Una volta un certo Aldo Agroppi, uno che non mi è mai stato particolarmente simpatico, diceva che secondo lui le sconfitte non insegnano niente; io non sono d’accordo. Io penso che se fai tesoro dei tuoi errori magari può accadere che benedirai il giorno che hai fatto una montagna di cazzate. Auguriamoci che sia così.
    Forza Ragazzi e Forza Mancio!

  58. Adesso trollo un po’ anch’io, ma lo avete visto Julione ieri sera?

  59. Anch’io ho letto che possibile coppia di centrocampo potrebbe essere medel felipe melo. Piedi buoni, certo, ma gnoukuri al posto di guarin?
    Viva Mancio!!!!!

  60. Mi piacerebbe vedere un centrocampo Kondo Melo Ciokorì.
    Perché non lo mette più?

  61. OT
    ​Fonte: SPORTMEDIASET.IT
    1 OTT 2015

    Daniel Bravo: “Juve-Parma combinata”
    Stagione ’96-’97. Juve campione d’Italia con 65 punti, due in più del Parma (secondo). Alla terz’ultima di campionato i bianconeri affrontano i ducali e finisce 1-1, con autorete di Zidane (29′) e pareggio di Amoruso su rigore (43′). Secondo Daniel Bravo (ex giocatore del Parma), la partita fu combinata: “Eravamo in corsa per lo scudetto, ma nell’intervallo si decise di comune accordo per il pari “, ha rivelato il francese al sito Yahoo! Sport.
    L’ex centrocampista, oggi commentatore televisivo, lancia un’accusa pesantissima e aggiunge altri dettagli della presunta combine, a cui si arrivò con la Juve in vantaggio di sei punti sul Parma. Dice Bravo: “Io non capivo e dissi: ‘Voi siete matti, si può vincere’. Ma gli altri risposero: ‘In Italia si fa così, lascia stare'”. Il francese, in quella partita, rimase in panchina per tutti i 90 minuti.

  62. Enzo
    la notizia è vecchiotta.

    Sarà di almeno un paio di anni fa.

    • Non sapevo fosse notizia già nota… Un mio amico (ex gobbo) me l’ha girata solo ieri e, a dire il vero la cosa non mi ha fatto trasecolare.
      La data del 1° ottobre mi ha tratto in inganno…

  63. il Mancio non sa scegliere i giocatori sul mercato.
    Infatti Cambiasso, Maicon, J.Cesar, Maxwell, Deki, Samuel ecc. li hai comprati Klopp (quello che l’hanno scorso navigava nei bassifondi del campionato tedesco).

    Lo stesso Mancio, che ripeto non capisce un cazzo, dichiarava di apprezzare Milito in B, voleva Cavani ai tempi del Palermo e recentemente ha ammesso di aver provato per Pogba al City (dallo Utd. era un grosso problema).

    • no perchè qui sembra che sia andato ad allenare solo squadre già costruite da altri (un po’alla Allegri) ed abbia vinto con formazioni che avremmo potuto allenare anche io e te… purtroppo la memoria è molto corta.

  64. A proposito di classifica non so quale sia quella corretta, ma vi posso dire come procede la mia empirica statistica (non sto a spiegare come ottengo il valore, prendetelo per buono come indice di buoma prestazione)

    Fiorentina 132,7
    Atalanta 75,9
    Napoli 62,5
    Chievo 52,0
    Inter 31,9
    Roma 27,2
    Sassuolo 17,6
    Torino -0,4
    Verona -7,9
    Milan -8,4
    Lazio -8,6
    Genoa -10,3
    Bologna -11,2
    Palermo -19,4
    Juventus -34,1
    Sampdoria -40,3
    Udinese -63,6
    Frosinone -74,0
    Empoli -78,7
    Carpi -100,0

    Vi stupirà l’Atalanta, ma guardate che se non prendeva il nostro gol al 93° era ancora imbattuta (anche se sinceramente ha avuto un calendario molto agevole).

  65. Leggo ora che Chiellini è in lista per il pallone d’oro.
    Subodoravo che fosse un trofeo di m…. da quando nel 2010 l’hanno dato a Messi anzichè a Milito o Snejider , ora ne ho la conferma.
    Chiacchiere e distintivo.

  66. Tornare a comportarsi da squadra, questo è quanto chiedo ai ragazzi.
    Impegno, autostima, cattiveria e concentrazione.
    Basteranno.

    Spero che Handa e il Mancio abbiano riposato, in questi giorni.
    Credo ne avessero bisogno.
    .
    Forza Inter e viva gli interisti puri di cuore.
    .

  67. Quoto Johnny, se penso che molti contestavano anche Mourinho, per poi, alla fine della storia, salire sul suo carro in un amen, non mi stupisco se per Mancini si continui a rimuginare quello che le P.I. hanno sapientemente seminato sin dal primo scudetto vinto. Mancini per inciso ha vinto almeno un trofeo in tutte le squadre che ha allenato……Se non lo rimarchiamo noi, oggi, credo che la stampa in generale se ne guardi bene dal farlo. Forza Mancini, forza ragazzi…..un affettuoso saluto ai tifosi di poca fede, siate più ottimisti.

  68. Icardi a GQ :

    “In questa faccenda dell’Icardi Bad Boy, che poi diventa Icardi&Balotelli Bad Boys, io non mi riconosco proprio. Balotelli non l’ho mai frequentato, non lo conosco, zero. E non mi pare che esista alcuna somiglianza. Il fatto e’ che io vivo in maniera molto normale, a dispetto di quanto si pensi. Non esco volentieri, mi piace stare in casa, la sera, stare tra noi. Discoteche, feste: cerco di evitare”.

    “Sono consapevole di essere un personaggio pubblico – continua – e mi comporto di conseguenza. Il resto, i commenti, i pettegolezzi non mi interessano, proprio non li guardo. Quelli si’, fanno parte della vita di altre persone, non della mia”.

    non male…

  69. Mancini per ora si è confermato per come lo conoscevamo:
    abile nell’assemblare le squadre, un po’ meno nella gestione della partita.

    Secondo me, aldilà di tutto, come siamo messi adesso avevamo bisogno di un allenatore che conoscesse il campionato italiano e sapesse cosa serve per vincere o, per lo meno, per essere competitivi nel campionato italiano.

    Non abbiamo tempo e modo per far ambientare un allenatore al calcio italiano.

    E gli strepiti conseguenti alla prima, prevedibile, sconfitta in campionato

    ne sono un esempio paradigmatico.

  70. Concordo in pieno.

    Rimango sempre dell’opinione, anche se so che questo infastidirà qualche suscettibile, che gran parte delle critiche esagerate (la parte non esagerata ci sta) sia dovuto al gran lavoro dei media a cui moltissimi tifosi interisti non sono immuni.

    Nella vita la misura è fondamentale, e perderla cambia tutto.

    Adesso speriamo che domani giochino sereni e che Ljajic faccia la sua parte perché effettivamente senza jojo siamo in difficoltà.

    • difendo il diritto di criticare quello che vedo senza essere considerato una vittima della propaganda berlusconiana o salcazzo

      è inutile arroccarsi in difesa, soprattutto se è a 3, spiegatelo anche al vostro allenatore preferito

  71. Beh, tagnin, senza voler scendere in tecnicismi,
    il tuo diritto di critica è pari a quello di Javier di considerare i tifosi che si lamentano di un primo posto condiviso

    (temporaneo quanto si vuole, ma io preferisco almeno aspettare che buoi scappino dalla stalla, piuttosto che aprirlo proprio io il recinto)

    come vittime di una propaganda.

    Punti di vista.

    No, piuttosto quello che mi fa specie è la tua critica della difesa a 3.
    Credevo la apprezzassi, date le sperticate lodi passate a quello che invece è il tuo allenatore preferito,

    che pare ne fosse un teorico di quel tipo di difesa.

    O forse non aveva avuto il tempo, mi pare che a un certo punto venne fuori anche questo, ma non ci giurerei

    (Sai com’è, sto cercando di dimenticare)

    • Pardon
      manca un pezzo alla fine
      (se io rileggessi ogni tanto… non sempre… ogni tanto)

      “O forse non aveva avuto il tempo di provare la difesa a 4”

    • però a parte che non ho detto che domenica abbiamo interpretato male il primo posto come concetto ma una partita giocata su un campo, criticare i critici non credo preveda insinuazioni tipo del portare il cervello all’ammasso

  72. a parte che a me non piace alcuno schema che non sia il 4-4-2, salvo il 4-2-3-1 ma solo se lo fa Mourinho e ci vinci della roba, quella della difesa a 3 è un argomento che non toccherei, col predecessore sembrava la causa di tutti i mali e invece ora è una necessità, siamo seri, per quanto possibile

  73. Quella insinuazione te l’ho vista proporre spesso nei confronti di chi si discostasse dai tuoi teoremi

    il gioco è questo
    non è che se qualcuno te la rivolta contro ti porti via il pallone e non si gioca più.

    Vabbè, ma questi sono sofismi che non portano a niente. Tanto più che a mio parere non è manco un discorso di propaganda, ma, ancora peggio, di partito preso per ragioni che non solo non c’entrano una fava con l’Inter,

    ma non c’entrano proprio col gioco del calcio.

    Perché poi si arriva a paradossi tipo quello in cui dici

    “col predecessore sembrava la causa di tutti i mali e invece ora è una necessità”.

    A parte il fatto che nessuno ha salutato come una necessità quel modulo contro la Fiorentina, ma mi pare che più o meno tutti l’abbiamo catalogata alla voce “stronzate”, ma poi un conto è metterla giù una volta per motivi opinabili quanto ti pare

    un’altra è farla per un anno e mezzo di fila senza soluzione di continuità.

    Perché allora ti capovolgo il discorso e ti dico che se ti sei incazzato domenica perché l’unico modulo che concepisci è la difesa a 4
    avresti dovuto fare il diavolo a 4 (anzi, a 3) negli anni passati visto che la difesa a 3 non era un’opzione

    ma un dogma.

    Non so, a me la differenza sembra abbastanza palese.

    Lasciando da parte il fatto che, imho, gli ultimi due anni è stata scritta la pagina più triste della storia nerazzurra,
    e non è solo un discorso solo di giocatori a disposizione

    (come se, torno a ripeterlo, Campagnaro, Taider e Belfodil li avessi voluti io,
    panchinando Icardi, tra l’altro)

  74. Non c è niente da fare. Non gli esce dalla testa. Ogni pretesto è buono per sparare su quel uomo ormai morto e sepolto!!!! Che si sia pentito e gli sia sorto il dubbio che in questi mesi ha scritto anche parecchie cazzate??? Assistiamo pazienti a questa autoterapia. Augurando al paziente la completa guarigione

  75. Passavo di qui e ho riletto ancora tanta bella gente. Forza Inter. Sempre e comunque!!!!

  76. Permettetemi questa intrusione: sono un tifoso viola ed è la prima (e magari unica) volta che scrivo sul vostro sito, che talora leggo perché è uno dei più civili, competenti e ironici, per tenore del dibattito, tra quelli italiani (in verità, il livello si è innalzato ovunque, si scende veramente molto in basso soltanto in alcuni siti milanisti, juventini e romanisti). Stimo la rosa dell’Inter più attrezzata di quella della Fiorentina e seconda soltanto a quella della Roma, quest’anno. Ma a Firenze demmo il battesimo a Mancini allenatore, come credo saprete, e su di lui non ho mai cambiato opinione: è un uomo molto fortunato (diciamo così) e che ha sfuttato al meglio le entrature che gli consentirono di sedere in panchina, per la prima volta, senza nemmeno il patentino, di cui per me non è ancora propriamente degno perché non ha un’idea di calcio, non ha coerenza di visione, non sa legare fra loro le caratteristiche dei singoli valorizzandole al meglio, è un elegantissimo piangina e un grandissimo autoderesponsabilizzatore nelle sconfitte. Ottiene risultati sempre e solo grazie a risorse stratosferiche (che attualmente non ha: ce le ha ottime, ma non favolose, e l’anno scorso è curioso che tutte le infamate se le sia beccate Mazzarri e lui sia passato indenne con risultati anche più penosi e dopo aver diretto il mercato invernale) e comunque, anche con quelle, solo in campionato: non è mai arrivato a una semifinale europea, e ce ne vuole con l’Inter e col City che allenò. Di lui ammiro molto il sarto e le stoffe; inoltre, da amante del calcio ho un ricordo splendido di quando i campi li calcava da calciatore (uno dei cinque più grandi degli ultimi trent’anni, a mio avviso: in nazionale ha avuto tutta la sorte contraria che gli si è riversata in bonaccia da allenatore). E’ eccezionale nell’allenare tifosi, giornalisti e presidenti, ottenendo il massimo di ascolto e di fido col minimo di scienza: in questo senso, è un autentico fenomeno e, in fondo, è una qualità anche questa, quella di farsi comprare giocatori che se li chiedesse (come ha fatto) Mazzarri riceverebbe il benservito (come gli è successo). Pensando agli allenatori liberi, vi dico che con uno Spalletti (ad esempio), contro Garcia, vincereste lo scudetto al 70% pur avendo la Roma un organico a mio avviso superiore. Pensando agli accasati, vi dico che con Sousa lo vincereste all’80%, con Mou al 96,666% periodico.

  77. gianni
    quando vuoi parlarci dell’Inter, anziché di estecambiasso di cui non frega a nessuno,
    manco a me,

    penso che te ne sarà grato più di qualcuno.

  78. Giù il cappello per un ritorno doc
    (senza nulla togliere a nessuno)

    Ciao Sio, bentrovato.

  79. Chelsea – Southampton 1-3
    Mourinho: “Esonero possibile, ma il Chelsea sappia che caccerà il miglior allenatore nella storia blues”

    Non succede, ma se succede…

  80. Così come ti saranno tutti grati quando smetterai di delirare sul vecchio mister.

    Io non parlo di estecambiasso, commento quello che scrive,come si fa nei blog.
    Liberati/ci da questa fissazione.

  81. ospite grato,
    hai cambiato nick, ma trolli ancora.
    Cambia anche blog che qui di cannibali ce ne sono anche troppi.

  82. Gianni, seguo il garbato consiglio ma questo, dopo il primo delle 9,20, è il secondo post che scrivo su questo sito e non capisco dunque davvero né l’accusa di trollismo né quella di cannibalismo. Grazie lo stesso per l’accoglienza.

  83. Te lo spiego in due parole.
    Venire qui in punta di piedi e sparare 50 righe contro il nostro mister non è affatto elegante, anzi è piuttosto volgare.
    Una trollata, ma non c’è problema, se ti diverti puoi continuare, magari con un altro nick.
    Buonanotte, e dì ai finocchioni scarpari che ci hanno rotto abbastanza i coglioni e che chi tocca l’Inter muore.

  84. Ho espresso un giudizio tecnico, avendo riconosciuto le qualità di rosa dell’Inter e quelle del sito, se rileggi bene (ivi compreso il finale). «Volgare», invece e «piuttosto» contraddittorio quindi con l’assunto, è parlare di «finocchioni scarpari». Infine, non sai proprio che significhi «trollare»: me ne accorgo dal tuo ultimo post. Almeno hai abbandonato l’accusa inconsistente di aver cambiato nick. E ora basta davvero, non era mia intenzione scatenare reazioni virulente: proprio il contrario, ma forse qualcun altro che te lo avrà compreso. Ciao.

  85. gianni

    a parte fare lo sceriffo del blog
    o lo psicologo di estecambiasso

    c’è speranza di vedere un concetto che riguardi l’Inter o gli avversari diretti o indiretti della stessa

    prima o poi?

    Inizio a perdere le speranze.

    Dì qualcosa di interista (semicit.)

    • este, credo che il mancio sia consapevole delle sue difficoltà a interpretare il durante delle partite, tant’è che aveva a suo tempo interpellato Adani come tattico, che – devo dire – tra i commentatori è quello che mi sembra più attento e capace proprio da quel punto di vista.

  86. Ah ecco, adesso è sancito che oltre a non saper scegliere i giocatori, a non saper fare la formazione perché tutti fuori ruolo non sa neanche leggere le partite ed ha bisogno di un “suggeritore” da mettere nella buca davanti la panchina tipo teatro.
    E con tutta questa incapacità fa l’allenatore professionista da anni in club prestigiosi ad ingaggi favolosi.
    UN GENIO.

    • javier, javier… il mancio mi piace.
      Che ogni tanto faccia cazzate è ben evidente, credo.
      Che sia bravo a scegliere i giocatori (anche se ne sceglie tanti e poi ne molla alcuni per motivi a volte imprescrutabili per noi poveri tifosotti) mi sembra vero, pur potendo (quasi) sempre contare su portafogli (o intenzioni di portafogli) grassi o perlomeno ben nutriti.
      Che si faccia venire delle idee balzane che potrebbero essere meravigliose (anch’io ricordo il Bicicletta su Sani, per dirne una) è anche questo vero.
      Il suggeritore non è una sua esclusiva: i team di allenatori ne hanno tutti uno, salvo quei pochissimi (non me ne vengono in mente, però) che riescono a fare le “due fasi”. E questo non mi sembra un difetto capitale, soprattutto se sottintende una conoscenza di sé e dei propri limiti (ne avrà qualcuno anche lui, o no?).
      Detto in amicizia.

      E FORZA INTER, comunque e sempre.

    • Ah, e mi sono scordato una cosa: è un permaloso di primissima. Vedi ad esempio l’intervista di ieri…. a proposito di difetti che (non) riconosce. Forse.

  87. Grigio
    sulla storia dei portafogli nutriti non sono troppo d’accordo.

    Cioè, ok, se vuoi quagliare qualcosa, un minimo di budget serve, però a ben guardare sia nel “Mancini atto I” che nel “Mancini atto II” grossi passivi non li ricordo. O almeno, non ricordo chissà quali spese pazze.

    Julio Cesar, Maicon, Samuel, Cambiasso, Stankovic, Figo, tanto per citarne alcuni, sono stati tutti acquisti dai cartellini (se non proprio a parametro 0) abbordabili per una squadra che punta a qualcosa di importante.

    Gli unici acquisti al di sopra dei 20 milioni sono stati Ibrahimovic e ora Kondogbia.

    Il primo, però, era un fuoriclasse nel pieno della carriera
    (sono tutt’ora convinto che il meglio l’abbia dato a noi)

    il secondo è un acquisto in ottica futura, tra l’altro ammortizzato dalle cessioni.

  88. comunque l’ospite viola è stato trattato con una villanìa decisamente fuori luogo, visto dove arriveranno (dietro) non lo si può nemmeno tacciare di partigianeria, tanto più se esterna la legittima soddisfazione per averci impartito una lezione di intelligenza calcistica ed equilibrio che spero ci ricorderemo, sempre che il principale destinatario abbia l’umiltà di recepirlo senza dare la colpa ad handanovic come un litigante da blog qualsiasi, il tutto con una squadra con grossi limiti e una lista di gente fuori che il nostro avrebbe utilizzato come alibi per minimo 6 mesi

    è comunque assurdo distribuire le patenti di interismo tanto quanto fare a gara a chi ce l’ha più nerazzurro

  89. Non mi sembra di essere stato villano, gli ho semplicemente detto quello che penso:
    che è un troll
    che la società fiorentina sono anni che ci rompe le palle.
    Se mi spieghi dov’è la villania cercherò di farne tesoro.

    Che poi quello che ha scritto su Mancini ti abbia fatto andare in brodo di giuggiole è un problema tuo come di tutti quelli che devono tifare la loro squadra schifando il suo alenatore.

    Facevi prima a quotare il suo post.

    • vedasi sotto per la definizione di troll

      se poi sei uno che va in brodo di giuggiole per questo allenatore, fai prima ad accendere la televisione

  90. No, visto che insisti, Gianni, devo precisare:

    «Un troll, nel gergo di internet e in particolare delle comunità virtuali, è un soggetto che interagisce con gli altri tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, con l’obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi».

    Quindi, come ho scritto, tu non sai cosa significhi un troll. E ti ho ribadito che «finocchioni scarpari» è essa espressione gratuitamente volgare, oltre che omofoba e che non trovava motivo di applicazione, del resto, vista la natura dle mio intervento, che ti ho invitato a rileggere. Ma mi interessa di più, a fronte di un pubblico nerazzurro che va oltre te, sottolineare che non c’è e non c’è mai stato in passato alcun problema tra tifoseria viola e tifoseria interista, soprattutto per merito di quest’ultima, tra le più sportive e civili d’Italia (quella viola è molto migliorata nei comportamenti sotto i Della Valle ma avuto qualche trascorso burrascoso in precedenza). I tifosi viola, peraltro, sono e saranno sempe grati all’Inter per averli salvati due volte dalla B, una prima volta arrangiando un 2 a 2 surreale a Firenze (ero allo stadio: 1 a 1 soporifero, poi Mazzola cerca palesemente di sforbiciare in curva un tiraccio e gli riesce un gollone di cui si scusa coi compagni e coi giocatori viola, davanti agli occhi dell’arbitro, sicché si rende necessario che all’ultimo minuto Brizi, che era lento come una lumaca, faccia sessanta metri di campo indisturbato per andare a siglare il pareggio-salvezza, con gli interisti inchiodati come pedine di dama…), una seconda giocando allo spasimo un’ultima di campionato contro concorrente alla retrocessione per noi (Scanziani eroe viola, da allora). Inoltre, a differenza di Milan e Juve, l’Inter non ha mai costruito le sue fortune su protezioni di Palazzo (d’accordo, essendo una squadra gloriosa ha goduto a volte di quella che Brera definì, memorabilmente, sudditanza psicologica, la quale però è fisiologica quando si è forti e non inficia in generale le vittorie) e ciò è cosa cui il pubblico fiorentino è assai sensibile. Io direi di non strumentalizzare schermaglie fra dirigenti (nelle quali la verità morì fanciulla e sarebbe facile trovare ragioni e torti da entrambe le parti) per accendere gli animi. Ricordo infine che i Della Valle, esattamente come i Pontello un tempo, erano accesi tifosi interisti prima di rilevare la società viola. Una parola su Handanovic, se mi consentite anche questo: è responsabile sul primo gol, sul secondo si oppone a un bolide con quella che ci vuole grossa superficialità per definire una papera e ha sfortuna sulla deviazione. Cercherei responsabilità piuttosto in Melo, che permette la mira e il tiro a Ilicic e nella dormita difensiva che lascia Kalinic liberissimo di ribadire in rete.

  91. Ospite, a me non dai nessun fastidio.
    Poi…. sono di Torino e Interista , il che vuol dire che la mia seconda squadra del cuore è :
    “Chiunque odi la Juve”
    Quindi non posso certo abortire ne la viola ne i tifosi, quanto alla dirigenza vabbeh, non si può essere perfetti, pure noi avevamo Fassone fino a qualche settimana fa 😉
    Adesso basta che sto entrando in clima partita, modalità vedo solo nerazzurro.

  92. Aborrire…. vabbuò

  93. Iniziata a Genova da 5 minuti.
    Perisic in fascia è un’altra roba.

  94. fortebraccio?

  95. sarà ma sembriamo lenti e abbastanza penosi da guardare…

  96. Correa a porta vuota la butta fuori.
    Mi sono cagato sotto.

  97. SAMPDORIA INTER 2-0

  98. ti fai pregare

  99. …e speriamo sia l’originale…

    la “f” me la ricordavo minuscola.

  100. Ivan Perisicccc!

  101. molto sommessamente

    e con la consapevolezza di essere smentito a breve

    ma:

    un benassi o un duncan

    erano molto peggio di kondo?

  102. Un punto guadagnato…

  103. brodino

  104. Scusate per il ritardo. Stavo lavorando. Un abbraccio a tutti

  105. Sì, vabbè,

    ma c’era un rigore grosso come una casa su Manaj.

    Quante altre volte ci deve arbitrare Rocchi quest’anno?

  106. Riepilogo qualche mia convinzione:
    Non siamo da scubetto, perché non abbiamo una rosa da scudetto, da primi 3 ce la possiamo giocare.

    Questa è la prima partita vera in cui abbiamo fatto un passo indietro fino all’1 a 0 ( quella con la viola no può far testo per una squadra in costruzione come noi, per il Bayern monaco si per noi no ), siamo stati meno cattivi meno convinti dei propri mezzi, più impauriti. Questo è il mio timore quando mi lamento dei media, la Juve facendo le prime 5 come l’Inter sarebbe stata portata in trionfo dai media, a noi ci hanno massacrato, alla prima sconfitta poi il putiferio, se non considerate importante l’aspetto psicologico nel calcio non ci capiremo mai.

    Non capisco come possa essere pronto Bibiany e non Ljajic.

    Perisic deve giocare sulla fascia anche perché oltre a essere l’unico che sa crossare è l’unico che la mette dove c’è Icardi, gli altri sembra lo facciano apposta a crossa a 10 mt da lui.

  107. Il pari è giusto ma il rigore su Manaj era solare. Meno cattivi che nelle prime 5 e maggiori rischi dietro ma nel complesso la squadra mi è piaciuta. Peccato che Guarin e Palacio non abbiano dato niente di buono.La partita ha confermato che quello di domenica è stato un episodio condizionato da situazioni irripetibili.

  108. Avevo iniziato seguendo la Roma ma il match lì è purtroppo andato sùbito per una strada a me viola inamena e così mi sono sintonizzato stabilmente su Genova. Bella, vibrante partita, in cui potenza fisica di centrocampo e classe in attacco dell’Inter hanno impattato con una Samp talentuosa nel reparto centrale e freschissima di iniziative. Zenga mi sta sorprendendo e Ferrero può sembrare (e magari essere) un giullare fin che si vuole, ma sa circondarsi di collaboratori seri, perché la rosa è assemblata con giudizio d’assortimento e con acutezza di scouting. Perisic decisivo, anzi devastante non appena schierato dove qualsiasi umano lo schiererebbe, Icardi (il miglior centravanti del campionato italiano) ammirevole anche quando non segna. Palacio è stato, conviene prenderne atto, ma non è più, Medel titolare è un pis-aller (consiglio un intervento a gennaio, perché capisco che attualmente è la soluzione migliore, sul piano sistemico) e la risorsa Ljajic (giocatore micidiale partendo tra le linee, dalla sinistra, credetemi: di più, ha micidiali automatismi con Jojo, quando questi tornerà) deve essere esperita. A gennaio suggerisco un pensatore, non necessariamente compassato, a centrocampo. E i giocatori come Guarin, tatticamente e recidivamente indisciplinabili (ma con una vis, insieme alle qualità tecniche, che sarebbe un peccato perdere), solitamente trovano regime di fascia oppure ad essi dolorosamente si rinuncia. L’Inter dimostra grande saldezza di nervi, gran carattere: dopo una pesante sconfitta casalinga e dopo essere passata in svantaggio (e nella ripresa) contro una squadra spumeggiante e temibile in casa propria e, a causa di Zenga e Mancini, con sapore di mezzo derby, guadagna uno di quei punti che, alla fine di un campionato, contano doppio e può così approfittare della pausa delle nazionali per perfezionare i meccanismi senza aver perso troppo terreno e senza ferite all’autostima. Egoisticamente, speravo migliori notizie, per come si era messa… Complimenti a voi.

  109. Un ultima cosa, che si riallaccia al discorso della rosa non ancora a grandi livelli.
    Il nostro cruccio l’anno scorso è stata la difesa, quest’anno pare che abbiamo trovato due buoni centrali, siamo a sette partite in cui non li possiamo vedere insieme (se non erro, cmq non affiatati di sicuro).
    Ce la faremo ad avere un po di pace in difesa in modo da affinare un po i movimenti?

  110. Un punto guadagnato, mio personale parere, al netto del rigore non dato (solare, Rocchi è un ipovedente) e del gol mancato da Guaro su assist di Kondogbia.
    La Samp a sua volta si è mangiata almeno tre o quattro gol, alcuni colossali (Correa due volte una pazzesca e una possibile) e altri grossi (Muriel in contropiede, ad esempio).

    Kondogbia a me piace, anche se deve crescere in concentrazione e in velocità.
    Perisic sulla fascia è ‘n’altra roba, sulla trequarti vale uno Schelotto qualsiasi.

    Cerchiamo di conquistare il terzo posto, mi basterebbe per quest’anno.
    Se arriva qualcosa di più, avrebbe del miracoloso e mi farebbe piacere.

    Ma l’ultima volta che sono successi miracoli c’era una stella cometa in cielo e una certa agitazione verso Betlemme.

    Forza Inter

  111. Così commenta il match Ferrero:

    «Ci hanno fatto una rapina a mano armata. Mancini dice quello che gli pare, questa partita dovevamo vincerla noi undici a uno, ma quando c’è San Culino… Noi siamo più forti di tutti e quando i giocatori seguono Zenga non c’è squadra che tenga».

    Così commentano tempestivamente queste dichiarazioni gli utenti del massimo blog viola:

    «04/10 18.39 onlydelirium1976
    Giuro voglio conoscere il suo spacciatore..

    04/10 18.38 gio
    Più forti di tutti, eliminati in Europa da una manica di semisconosciuti…

    04/10 18.35 jorg89
    Se non la vende subito, tra due anni al massimo la Sampdoria fallisce.

    04/10 18.32 Nemo
    Ad un cafone del suo livello dovrebbe essere interdetto l’accesso ad un Consiglio di Amministrazione, figurarsi la Proprietà di una squadra di calcio. In NBA non lo avrebbero neanche fatto accostare…»

  112. 16 punti in 7 partite , tutto il resto è noia e viperetta è una merda cocainomane infame.
    Amala, sempre!

    • Non conosco le sue abitudini ma concordo che viperetta sarebbe una figura jmbarazzante anche in una riunione condomjniale. Evidentemente sotto l spetto c’e’ altro. Se nkn jntelligenza almeno furbizia. Credo pure io fallimento bleu cerchiati e Zenga grande allenatore, a livello di pedigree pochi possono competere con lui

  113. Intanto di la sbloccano le partite con i soliti rigori a ca…
    Non vinceremo mai, rassegnatevi. Siamo la repubblica delle banane

  114. Certo che passare da uno come Mantovani a er viperetta ce ne vuole, eh?!

    Detto questo, buon punto oggi ma niente di più.
    Dobbiamo crescere molto e dobbiamo farlo con una rosa incompleta e priva di fosforo in mezzo.
    E’ probabile che miglioreremo, anzi ci conto, ma le partite saranno sempre molto complicate.

    Ma non mi sembra una sorpresa viste le premesse.

  115. Allora, di Ferrero non saprei che dire tranne che è un fulminato!
    Per quanto riguarda ilmatch con la Samp, grande squadra catenacciara ma con dei fulmini di giocatori nelle ripartenze, concordo che fino all’uno a zero abbiamo fatto sostanzialmente cagare.
    Sicuramente la paura l’ha fatta da padrona, conferma che non siamo da scudetto ma certamente possiamo lottare per un posto sul podio.
    Però, dopo la Caporetto di domenica scorsa e l’uno a zero a casa della SAmp, abbiamo reagito come una squadra deve saper fare se ha come obiettivo qualcosa in più di un posto in Europa League.
    NOi l’abbiamo fatto credendoci fino alla fine anche per un posssibile ribaltone, ma non capisco perchè il capellone si ostini a tenere Medel in mezzo alla difesa, Palacio in campo dall’inizio e Guarin titolare inamovibile.
    NOn sarebbe stato meglio Lijaic al posto di Palacio, Medel al posto di Guarin e JJ affianco a Murillo, che almeno in velocità avrebbe tenuto botta a Muriel ed Eder?
    Il mistero continua………….

  116. Io non capisco perché Ljajic non abbia giocato dal principio.
    O, se non altro, un minutaggio più consistente.

    In quei 5 minuti che è stato in campo m’è parso lucido e ispirato
    (impressione, eh, perché in 5 minuti non è che si capisca granché).

    A questo punto faccio fatica a capire che l’abbiamo preso a fare se gli viene preferito Manaj

    In difesa soffriamo ancora un po’ le ripartenze avversarie e i cross dalle fasce
    (il gol della Samp è la fotocopia del terzo gol della Fiorentina)

    ma il vero problema è la “stitichezza” in attacco.
    Facciamo veramente fatica a creare palle gol e questo è un problema grosso ogni volta che ne prendiamo uno.

    Non concordo su Kondogbia che, a me, soprattutto nel primo tempo, è piaciuto molto.
    Così come mi è parso prezioso Perisic sia negli affondi in fascia che nei recuperi in velocità in ripiego.

    Però, aldilà di tutto, la strada mi sembra tutto sommato quella giusta, ma lo scudetto per quest’anno è un miraggio, mi accontenterei di lottare per stare in un posto Champions.

    Purché Mancini limiti i casini che fa in partita.

  117. Concordo esteban, acnhe a me Kondo è piaciuto.
    Ma ritengo indispensabili palle e continuità in mezzo al campo, dove si vincono e si perdono le partite. Cosa che solo Medel può garantire, put con i suoi limiti tecnici……che potrebbero compensare i vari Perisic, Icardi, Lijaic, etc, non proprio delle pippe.
    Sempre forza Inter e speriamo con i nostri amati rubentini aumentino le palle e la determinazione

  118. Una volta la buonanima di un vecchio osservatore del Toro nell’82 dopo le prime partite della nazionale in Spagna mi disse: non gliela passano a Rossi perché sta sul cazzo a tutti.
    Poi vabbeh, abbiamo vinto la coppa e Rossi fu capocannoniere…..
    Ecco a volte io ho come l’impressione che Icardi stia sul cazzo a un po di compagni perché quando conti i palloni decenti che gli arrivano in area (a parte Perisic) .
    Boh, magari vinciamo la coppa del mondo…

  119. seguo bilan-napoli.
    per la prima volta ascolto la telecronaca del tifoso milanista. ma chi è? è imbarazzante ahah…

  120. alle prime armi

    dipende. Se hai Mediaset è Pellegatti, se hai Sky è Suma.

    Javier

    non saprei.
    Pensiero mio: non credo che sarebbe stato promosso capitano se fosse stato inviso al resto della squadra. Anche perché ci sono troppi nuovi elementi ed è passato troppo poco tempo.

    Penso più che altro che, in quanto unica punta pura, sia sempre molto marcato.

    Credo

    • Mah, per la fascia non mi stupirei e , purtroppo, non mi scandalizzerei , se fosse stata farina del sacco di qualche sedicente settore immagine e comunicazione.
      Cmq oggi ho visto un paio di espressioni veramente insofferenti nei confronti della fascia destra all’ennesimo cross che lo ha scavalcato di 10 mt.
      Certo marcato è marcato, ma quel che mi preoccupa è vedere le alternative scelte a crossare per lui: o altri marcati ma più scarsi o improbabili pallonetti oltre il secondo palo.
      Non so… l’ho detto ironicamente pensando a Rossi che davvero toccava due palloni a partita prima di esplodere nel finale dei mondiali, però sta di fatto che gliene arrivano veramente poche.

  121. non ho nessuno dei 2 (vado di streaming ;))
    Il logo è coperto ma dovrebbe essere sky, quindi suma (anche perchè pellegatti lo riconoscerei…). è veramente imbarazzante!
    Comunque partita noiosa, neanche l’inter è così noiosa

  122. Rigore clamoroso al Napoli non dato, rigore clamoroso non dato all’Inter. Tuffo clamoroso di un rubentino: RIGORE.
    Ma siamo negli anni Novanta o siamo andati avanti con tempo?

  123. Nelle prime partite mi sono incazzato con chi dava meriti solo alla fortuna… oggi invece il culo è stato un fattore determinante.
    Siamo stati graziati 3-4 volte tra primo e secondo tempo…il pareggio di oggi è un punto incredibilmente guadagnato proprio quando sembrava potessimo affondare.
    Sono andato fuori di testa quando ho visto entrare Manaj… come puoi affidarti ad un esordiente per raddrizzare una partita dove stai già faticando in avanti?
    Fagli fare minuti in una partita dove sei in controllo…in momenti del genere ti serve gente che abbia un minimo di lucidità, che non sia alla ricerca della gloria personale a tutti i costi… che poi potesse esserci un fallo da rigore su di lui è un altro discorso, ma di sicuro c’erano 2 compagni che aspettavano solo un appoggio indietro per tirare quasi a botta sicura.
    Stesso discorso per Biabiany… fermo da un anno, me lo butti nella mischia in momenti così?? Ma se Ljajic non lo fai giocare nemmeno in queste gare, allora quando? Ha avuto anche un discreto impatto quando è entrato, ma ormai era tardi!
    Dietro si è ballato troppo e se malauguratamente avessimo preso il 2-0, credo che Mancini sarebbe stato mangiato per quei cambi…
    Perisic una delle poche note positive di oggi

    PS : al 92′ ho letteralmente esultato per l’ammonizione a Guarin… sempre più indisponente e inaffidabile… un giocatore che non contempla il 6 in pagella, solo 8 o 5…. peccato che almeno il 70% delle volte sia 5 se non peggio… davvero basta con l’accanimento terapeutico su questo qui…un po’di panca farebbe bene sia a lui che a noi

  124. alle prime armi

    per evitare di sentire commenti a “dick of dog” le partite le guardo anche io in streaming ma in russo………ed in hd, è più divertente cheudire commenti beceri se non idioti.

    Forza Inter sempre, sperando in qualche altro “giallo” a Guarin, così deve star fuori per forza di cose.

  125. Beh, in effetti non prendere quel gol lì è davvero gran culo!

    Mi ha ricordato Eto’o, a porta vuota, ma non ricordo se contro i gobbi o i gonzi: La palla si stampò sulla traversa.

    Se prendevamo il 2 a 0 adesso staremmo a parlare di altro, e a massacrare Mancini.
    Ma questo lo facciamo da un po’ e, se proprio devo dirla tutta, non senza ragioni.

    Ma io sono per dargli ancora fiducia: penso non sia facile per nessuno, nemmeno per lui, costruire una squadra.
    Non una squadra qualsiasi, ma bensì l’Inter!

    E questo dopo la catastrofe societaria che si è abbattuta sull’Inter e su di noi da almeno quattro anni a questa parte.

    In tutto questo tempo ritengo che aver preso Mancini sia stata, e ancora lo è, la cosa migliore fatta dai nostri dirigenti (o vi devo ricordare i vari Gasperini e compagnia bella?).

    Pensate un po’ a come eravamo messi, prima di dare giudizi definitivi.
    In fondo, a cacciare un allenatore, non ci vuole molto, soprattutto se sei all’Inter.

    • su questo concordo al 100%

      Quello di Eto’o fu contro i gobbi a Torino nel periodo di Leonardo… pesò anche parecchio quell’errore.

  126. vediamo se dopo sto partitone dei biretrocessi sarà ancora “crisi Inter” o “crisi delle milanesi”

    occhio che qui si rischia il quarto allenatore a libro paga… roba che manco Zamparini dei tempi d’oro.

  127. Analisi della partita del Milan:

    non l’hanno mai vista.

    P.S. Quello che mi fa incazzare è che le squadre infieriscono solo contro di noi, quando sbrachiamo.

    Sul 4-0 il Napoli si è accontentato di gestire, ma poteva finire 6 o 7 a 0

  128. Il tecnico del Bologna Delio Rossi è velenoso dopo la sconfitta per 3-1 contro la Juventus. Nel mirino soprattutto il rigore concesso a Morata: “Un rigore del genere quando si viene a giocare a Torino va messo in conto”.

    Spero di sbagliarmi ma sembra di essere tornati ai tempi della triade rubentina.