Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Maggio 2010-maggio 2020: quanti ricordi, non basterebbe un libro (st. 1, puntata speciale)

(ma no dai, in realtà uno basta)

Stagione 1, puntata speciale

(città del nord capoluogo di provincia, Fase 2, temporale in arrivo)

(continua)

E poi? Tipo il 23 maggio 2010?

E te non prende la malinconia, dopo? Quella malinconia del tipo “non ci ricapiterà mai più”, o del tipo “più alto di così non si può”?

Boh. E quindi?

Mourinho era già del Real, avevamo girato pagina. Era ovvio che nessuno sarebbe stato come lui, quindi stop, inutile parlarne, allora come adesso. Io ero stremato. Overdose di calcio, di emozioni, di passione. Praticamente ho saltato a piè pari i Mondiali. Avevamo una nazionale insopportabile, a somiglianza del livoroso Lippi 2. Avrò visto tre partite in un mese, compresa la finale.

Vabbe’, ciao. Ci si vede per il ventennale.

Aspetta, ho una coda di foto. Bisogna metterle.

Ah, ok. Questa?

Questa è molto bella. Sono tre persone che erano con me alla maratona di Tokyo 2010, dove si verifica l’episodio che mi fa supporre che il Triplete sia merito mio. A sinistra Cate-San, a destra Ale-San. Quello in mezzo, invece, dieci anni fa era nella pancia di quella a destra. Quindi adesso cos’avrà, tipo dieci anni? Cate-San corse la maratona e fece il personale. Ale-San corse i 10 km categoria Pregnant, specialità che forse l’anno prossimo sarà disciplina dimostrative alle Olimpiadi di Tokyo.

La prossima.

Questa è inquietante. Sono sette, le ho dovute mettere insieme sennò andavamo avanti fino alla Fase 3. La bionda in alto a sinistra, già protagonista di questa rubrica con la sua prima foto in solitaria, nei giorni successivi ha costretto mezzo paese a comprare il libro, con pressioni e minacce anche pesanti (“Compralo subito, o diventi gobbo”). E quindi, poverini, messi di fronte a prospettive di terrore, morte e distruzione hanno dovuto capitolare. Io sono molto lusingato: a C., Oltrepo Pavese, paese affacciato sul Po, sono attualmente l’autore più venduto dopo Umberto Eco, Saviano, Elena Ferrante, la Bibbia e i quiz per la patente.

Spaventoso. Ne hai ancora?

Su questa ho qualche dubbio di autenticità. F., quello che già mi aveva mandato la foto con il mio libro scattata sugli spalti del Bernabeu nel 2010 (cioè, ero perplesso, diciamo), ora mi manda questa foto in bianco e nero, scattata dal nonno appassionato di ciclismo. F. si è arrabbiato perchè l’ho definito “impostore”. Vabbe’, mi fido. Scusa se ho dubitato di te, e ringrazia tuo nonno.

Bene. Alla prossima, amico mio.

Vedremo. Sono come Renzo Arbore. Magari faccio 23 puntate in 23 giorni, poi sparisco mesi, anni, lustri. Ciao, forza Inter.

COMUNICAZIONI DELL’AUTORE. Non sarò io a porre limiti alla fantasia. Se volete anche voi partecipare a questa simpatica iniziativa, “Foto dei lettori con il simpatico volumetto”, mandate la vostra immagine a r.torti@gmail.com e tutta una filiera in crisi per questa merda di virus cinese vi ringrazierà. Ok, ora le info di servizio. Nella sua versione cartacea il libro è presente in libreria a Pavia e Voghera, le due città più importanti del mio piccolo mondo, ed è in vendita on line su Ibs.it e ora anche su Libreria Universitaria, LaFeltrinelli e Unilibro. Poi c’è la versione eBook che è disponibile tipo su Ibs, Amazon, Mondadori Store, Kobo, Libreria Universitaria, Librerie.Coop, Hoepli, Il Libraccio, LaFeltrinelli, Rizzoli e siti del genere o, se volete acquistare in lingua inglese, nientemeno che su Barnes&Noble, se volete acquistare in lingua spagnola BajaLibros.com e se volete acquistare in lingua portoghese Fnac.pt (cioè, se mi arriva un ordine da Setubal muoio felice). Infine, se proprio non ce la fate (e io vi capisco, anzi, vi ammiro per la vostra resistenza: ma lasciatevi andare, vivaddio!, si vive una volta sola) potete scrivere direttamente all’editore, giorgio.macellari@alice.it , e ricevere soddisfazione: nel senso che Giorgio – uomo efficiente se ce n’è uno, ed è pure interista – vi spiega la rava e la fava e il libro cartaceo ve lo spedisce anche in un batter d’occhio (dietro pagamento, immagino. E’ il mercato, direbbe Keynes).

share on facebook share on twitter

6 commenti

  1. … E io che mi peritavo (toscano) a metter giù dei falsi… 🙂

  2. Sectoooooooooooooooooooooorrrrrr

  3. Voglio la puntata 24!

  4. Intanto le notizie di Calciomercato sono deprimenti. Sembra che si voglia investire il tesoretto di Icardi nell’offrire un contratto monstre a quel pensionato di Cavani. Mentre l’odioso Barcellona per un crack come lautaro ci offre scarti e bolliti. Spero veramente che siano solo idiozie della stampa e che gli obbiettivi siano di ben altra caratura.

  5. Veder le nuove esultanze dopo i goal, coi regolamenti anti covid, mi fa piangere davvero il cuore.
    Una sana ammucchiata, un abbraccio dopo il goal rappresenta veramente l’essenza del calcio.
    Mi rivolgo al “dio” che ci ha mandato questo perverso castigo del Covid.
    Perdonaci se abbiamo commesso qualche errore, e restituiscici al più presto la libertà di gioire come Dio comanda!!!

  6. Buongiorno, IBS mi ha spedito il libro.

    La mia attesa sarà inferiore alle 3 settimane previste.
    Che bello.

    Anche se, a pensarci, mezzo l’ho già letto a rate.

    Segue foto

    A M A L A