Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

L’Inter è nuova, davvero

inter1

Non ho la testa nè sufficienti braccia (il 50% è fuori uso) (delle braccia, dico) per fare chissà quali considerazioni su una partita vinta in Islanda ad agosto contro una squadra di buontemponi, a ranghi ancora non completi nè definitivi, a mercato ancora aperto, a scelte ancora in itinere. Però è un’occasione da ricordare, a suo modo storica. E’ stata la prima partita di una nuova Inter, ma nuova davvero. Un’Inter ancora più nuova della sua maglia nuova (tanto nuova e originale che non è nemmeno nostra) e dei suoi volti nuovi e seminuovi.

1) E’ un’Inter demorattizzata. Non tanto e non solo perchè, dopo il cambio in corsa dell’ultimo campionato,  Thohir inizia la sua prima  reale ed esclusiva stagione da padrone. Ma perchè lo spoil system degli ultimi mesi ci consegna una società rinnovatissima nelle sue posizioni chiave. Dopo qualche mese di tarallucci e vino, la rivoluzione si è compiuta.

2) E’ un’Inter dezanettizzata. Fatti salvi i sentimenti, la gratitudine e il rispetto per i campioni del Triplete passati a diversa vita, l’Inter può finalmente voltare pagina senza più dover pagare tributi al suo passato. E’ come un bambino in bici nel momento in cui i genitori gli tolgono le rotelle: c’è un momento di vertigine, ma poi – vuoi mettere? – si va.

Ecco: si va. E’ una chance bella e stimolante: questi siamo – secondo una strategia strettamente connessa alle possibilità – e bòn, non ci sono cazzi, nè padri spirituali da onorare al di là del ragionevole. Il tempo ci dirà se la situazione avrebbe potuto dirsi perfetta con un’Inter anche demazzarrizzata. Il miste(r) ha una seconda possibilità. Se la giochi. Non ha più la scusa del caos in cui si è trovato improvvisamente lo scorso anno. Tutto è molto più chiaro nel back office e anche nella rosa che avrà a disposizione. L’Inter è il bambino di cui sopra, senza più rotelle e con una teorica gran voglia di levarsi dai coglioni, pedalare e vedere dove arrivare con le proprie forze. Non si pretende nulla a priori. Nulla di impossibile, dico. Deve tenere il manubrio dritto, restare in equilibrio, evitare gli ostacoli: non per nulla, quelle direttive tecniche e morali che competono all’allenatore. Non c’è più gente a cui trovare il posto per forza: è tutto più chiaro, lineare, basico. Mazzarri, riprovaci. Da qui in poi – a te bisogna parlare così – sono tutte finali.

10492176_10204824296876157_8886350162501399228_n

(nella foto: non chiedetemi il perchè delle metafore ciclistiche)

share on facebook share on twitter

20 commenti

  1. Primo e auguri di pronta guarigione al padrone casa, che ci regala un suo pensiero anche se costretto a scrivere con una mano sola. Già ti vedo col ditone pigiante, che si muove scoordinato perché gli è innaturale, come le persone che scrivono a un pc per la prima volta.

    buon week end bella gente, se iddio vuole l’ultimo senza campionato.

  2. Ahahahahah forse le rotelle era meglio tenerle, non quelle della bici di Mazzarri, ma alla tua…..
    Buona guarigione e MazzarriVattene per me sarà un must anche questa stagione

  3. Impeccabile, non fa una piega! Auguri di pronta guarigione. Saluti da Taranto

  4. auguri di buona guarigione.

  5. Auguri di pronta guarigione,
    Spero di rileggerti presto e spesso.

  6. in bocca al lupo per una rapida guarigione, Sector.

  7. ti si legge sempre con piacere… anch’io concordo per le rotelle…

  8. rimaniamo in trepidante attesa di una pronta guarigione di Settoreh e del campionato, con la speranza che il ri(ciclo) dell’Inter vada un pò meglio del ri(ciclo) di un maratoneta a ciclista…

    auguri!

  9. Metafora per metafora: Solo chi cade può risorgere.

  10. Sector che hai combinato?! Hai tolto le rotelle alla bici mentre Marotta ti insegnava ad andar dritto?
    Guarisci in fretta, più in fretta di quanto ci metterà Mazzarri a schierare 2 punte dall’inizio!!!

  11. Vinciamo lo scudo. Sicuro.

  12. scudo duro!

    ma
    te
    ma
    ti
    co

  13. Sector le tue attività agonistiche da un po ti creano problemi…
    Ma gli orociok sul divano?

  14. se questo disagiato continua con le profezie di sventura ci assegnano d’ufficio le prossime 4 CL

    scum

  15. Ciao Tagnin, come stai? Angelone

  16. ciao, sono tornato

  17. Pensavo di non farcela. Grazie a Dio sono ancora qui, ma non è stato facile.

  18. A volte non trovavo le parole. Le ritroverò. Per me, per voi, per questa vita nerazzurra che mi bate dentro e che a volte mi fa scoppiare. Ma non vi ho mai diomenticati, talvolta ho fatto finta di nulla. Ma non sempre ci sono riuscito., Ora sono di nuovo qui..contento che qualcuno mi mandi a…stendere (mi ricordo cambiasso, Corso, tagnin e qualche altro). Sonmo felice di respirare aria di casa. Un giorno vi spiegherò. O forse no, non è importante

  19. Molto bella la metafora del bambino in bicicletta, la condivido in pieno. Speriamo solo che il paraculo toscano non inizi a fare il solito 3-6-1. Io seguo anche il Sassuolo (essendo nato e vivendo li) che gioca con tre punte piú Missiroli simil trequartista…e l inter con una punta e mezzo?!?? Mah…

  20. Hello Web Admin, I noticed that your On-Page SEO is is missing a few factors, for one you do not use all three H tags in your post, also I notice that you are not using bold or italics properly in your SEO optimization. On-Page SEO means more now than ever since the new Google update: Panda. No longer are backlinks and simply pinging or sending out a RSS feed the key to getting Google PageRank or Alexa Rankings, You now NEED On-Page SEO. So what is good On-Page SEO?First your keyword must appear in the title.Then it must appear in the URL.You have to optimize your keyword and make sure that it has a nice keyword density of 3-5% in your article with relevant LSI (Latent Semantic Indexing). Then you should spread all H1,H2,H3 tags in your article.Your Keyword should appear in your first paragraph and in the last sentence of the page. You should have relevant usage of Bold and italics of your keyword.There should be one internal link to a page on your blog and you should have one image with an alt tag that has your keyword….wait there’s even more Now what if i told you there was a simple WordPress plugin that does all the On-Page SEO, and automatically for you? That’s right AUTOMATICALLY, just watch this 4minute video for more information at. Seo Plugin