Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Flush

Precisamente, di cosa dovremmo parlare? No, perchè gli argomenti di contorno sono tutti finiti nel cesso. Il mio, almeno. Di cesso, dico. E ho già tirato l’acqua. Flush. Non parlatemi di Rocchi, di designazioni, di errori, di complotti et similia, lallallallallallallalla, no, non sento, non sento niente. C’era un tempo in cui gli arbitri – e il sistema – tentavano di fotterci e noi, per risposta, vincevamo. Oggi no, rilassatevi: nessuno vuole fotterci niente. Non c’è bisogno. Oggi, all’Inter del secondo tempo, sarebbe uno spreco tentare di fottere alcunchè. Siamo come Fantozzi nella mitica scena della radiolina all’ingresso del cineforum. Non serve il metal detector o la perquisizione corporale: la radiolina, alla fine, la consegniamo noi.

In tre partite stagionali con la Juve (e la quarta è fra tre giorni) abbiamo segnato zero gol, e questo è un fatto. La partita del girone d’andata sembra preistoria: la Juve era in crisi e noi eravamo molto più avanti.  Oggi la Juve fa la Juve e noi facciamo ridere, o piangere, questione di angolazioni. Tutto questo nel breve volgere di qualche mesetto, nel corso dei quali siamo andati in testa con quattro punti di vantaggio e poi ci siamo inculati tutto – i punti, la vena, la garra, la reputazione – tanto da arrivare questa sera a una triste messinscena prima in campo (un secondo tempo da prenderli tutti a calci in culo) e poi in zona mista, dove tra allenatori afoni e direttori sportivi incazzati abbiamo toccato il fondo stagionale dell’immagine e della credibilità.

I nodi vengono al pettine, prima o poi. Perdere a Torino ci può anche stare, ovviamente, ma:

  1. la vecchia storia del “c’è modo e modo” resta tristemente attuale, ineludibile e necessaria;
  2. le nefandezze degli ultimi due mesi – Sassuolo, Atalanta, Carpi, Verona: tre punti invece di minimo 10 – alla fine ti chiedono il conto, e se stai giocando con il Milan o la Fiorentina o la Juve (e sei depresso di tuo) o tiri fuori l’orgoglio o finisci col cagarti nei Pamper’s e chiamare la mamma. Nei momenti-clou non siamo mai usciti dal campo con la coscienza a posto, mai.

L’allenatore afono si è smarrito nei meandri della sua iper-creativita, dove ha perso il bandolo e il senso della realtà. Le formazioni fuzzy e i cambi al novantesimo ci hanno divertito finchè si vinceva con un tiro a partita. Adesso, purtroppo, ci hanno rotto il cazzo. E non è questione di scendere da certi carri. E’ questione che contro le pari grado o ti entra un tiro di merda di Medel da 30 metri oppure è buio totale. E questa è la storia del campionato, dati alla mano, senza scendere e salire da nessun carro: solo leggendo risultati e numeri. I giocatori hanno le loro belle responsabilità, l’allenatore ha le sue (mi sembra una replica di Garcia alla Roma), la società ha le sue. L’auto-assist di D’Ambrosio è una splendida sintesi di tutto questo.

Il risultato?

Col Milan un punto indietro (è stato a meno 11) e con la Juve 13 punti avanti (è stata a meno 9) non ho più niente da dire. Niente.

LAPR1410_mediagallery-article

share on facebook share on twitter

370 commenti

  1. primo!!!!

  2. Più che essere uno che non ha niente da dire mi sembri solo uno dei tanti incazzati che si lamenta ma che non propone nulla.

  3. Caro Settore anche tu sei sceso dal carro,come noto dai post di tanti altri illusi del messia marchigiano de noantri,peccato non sentirmi più solo come quella particella di sodio della famosa pubblicità nel grande mare Interista. Sarà che nella vita ho imparato che chi non è un uomo vero capace di assumersi le responsabilità (i classici ommemmerda) non sarà neanche buono a raccogliere le cacche di cani in strada,speravo tanto che per la mia amata Inter cambiasse la regola ma non è stato così.

  4. il paragone con la radiolina di Fantozzi al cineforum è fantastico…almeno giustifico il fatto che sono sveglio dalle 4.20 per colpa loro.

  5. bravo Sector! efficace come sempre. peccato che non ci sia niente su cui ridere o sorridere…

    p.s. tra il poco di salvabile, ho visto il primo tempo di kondogbia che ha FINALMENTE mostrato personalità

  6. condivido il settore pensiero, qua non è scendere dal carro ma semplicemente essere realisti !! Mancini non ha la modestia necessaria per dimettersi ma sicuramente a fine campionato ce lo leveremo dalle scatole per il semplice fatto che lui ritenendosi il top vole avere il top (l’autocritica non fa per lui). Ennesima rifondazione fallita, qua è tutto da rifare, avanti il prossimo.

  7. Carlo….e cosa si dovrebbe proporre……facciamo un azionariato popolare pet togliere la nostra squadra ad un indonesiano che ha person l Inter solo per farsi pubblicita???? Opppure imponiamo a Moratti di ripremdersi la squadra??? Ok esoneriamo il mister ma poi.credi che il prossimo con i vari dambrosio,.medel,Melo,Nagatomo etc faccia meglio???? Io di soluzioni non ne vedo molto……mi sembra, come ho detto diverse volte, che non ci sia passione, non ci sia una anima….nel calcio senza questi fattori uniti ad una buona programmazione non si fa nulla…e naturalmente poi ci vogliono tanti soldini….ma tanti….la speranza vera è solo che uno con una montagna di soldi si innamori della nostra Inter e la tiri fuori dalla merda in cui attualmente é infangata….

  8. la vigilia lasciava presagire poco di buono: ecco, abbiamo visto cosa succede a difendersi come un’Atalanta qualsiasi.. Non posso difendere l’indifendibile:  togliete dalle palle quell’isterico difensivista. Soldi e fiato sprecati, che ci tenevamo WM_ Poi il solito rigorino che non si nega mai, giusto x toglierci anche la disperazione di sperare nel culo, non si sa mai.._
    È incomprensibile: volere e avere tutti quegli attaccanti, per riproporre infine la solita merda_
    Mancini Roberto dove sei? Ti hanno rapito? Sostituzione di persona? O sei davvero diventato il nulla che esprime questa squadra?

  9. Mancini penso si possa dire che abbia fallito. Poi credo che la soluzione la debba trovare la società. Di tutti i giocatori che ha voluto alla fine gioca Palácio (plauso perché e’ uno dei pochi che si impegna). Poi se vogliamo aspettare anche il sorpasso del Milan. Nelle ultime 10 partite carpi e Verona hanno fatto più punti di noi. Giusto scendere del carro?

  10. Su fai il bravo che contro il bayern (visto che la Champions e’ il vostro palcoscenico) per un’ora sembravate una squadra di terza categoria. Se non era per i due regali loro a quest ora.. Meglio così tutti a Monaco per l impresa

  11. Qui si mette di molto male. A livello societario siamo prossimi al dissesto. Anche se subentrasse un paperone di qualche paese lontano (e non subentrerà) di sicuro lo farà alla Thoir, per puntare su improbabili mercati asiatici, per pubblicità e marketing, che è tutt’altra cosa rispetto al pallone. A livello tecnico, peggio di così non potrebbe andare. Io è da molto che non guardo più le partite; riprovai colla Iuve in coppa Italia, poi col Milan…. roba da ridere. Si fa un tiro in porta a partita. Una squadra così pessima da vedere non s’è mai vista. L’ambiente ha retto solo perchè Mancini aveva un patrimonio di credibilità, a differenza di Mazzarri che pur essendo decisamente migliore aveva il difetto di essere (più) antipatico e non sapere rispondere alle interviste in Tv, che oggi è decisivo per entrare in sintonia col tuo pubblico. Insomma ci toccherà morire iuventini o (se di minor ambizione) clivensi

  12. Se vuoi giocare prendi Gianpaolo…. però con 5 6 uomini di fatica…. perché non essendo uno che ha forte personalità il primo che non fa quello che dice subentrano loro e gli fanno capire con le cattive quello che devono fare …

  13. Il calo di rendimento è comprensibile dal momento che a dicembre si era già raggiunto l’unico obiettivo stagionale alla portata di questa accozzaglia di giovanotti senzapalle (e con la personalità di un marmocchio al primo giorno di asilo) che purtroppo infangano l’onore della Sacra maglia: una tranquilla salvezza.

  14. Io si. Ciuffomuori.

  15. Secondo la mia tabella di marcia ho ancora quattro anni di bonus che mi vengono dal triplete (1 triplete x 10 anni sventurati) ma dopo ieri sera comincio ad essere lievente preoccupato.

    Lievemente.

    Forza Inter.

    p.s.Urge rimpinguare la società di figure cazzute che conoscano il calcio, viceversa continueremo ad alimentare la letteratura “severgnina”.

  16. Sai dove me la metto la letteratura “severgnina”? Tra le tombe etrusche e il monte Fumaiolo… (cit.)

    Voglio vedere dove andremo a finire… se finiremo dietro ai gonzi sarà una vergogna totale…

    Com’è che Mihajlovic ha trovato la quadra e noi ancora brancoliamo nel buio totale?

    Tranquilli, Ausilio ha detto che il progetto poggia sul Mancio e quindi lo porterà avanti lui…

    Mi auguro solo che senza Champions, si riduca lo stipendio

  17. All’autogol di D’Ambrosio (perchè di questo si tratta) ho smesso immediatamente di guardare la partita cambiando canale, alzandomi dal divano bestemmiando ho detto a mia moglie che non avremmo fatto un tiro in porta ed avremmo preso il solito rigore al 90esimo….inizio a farmi paura…

  18. Io ripeto che non è stata ieri sera la partita per la quale dovremmo disperarci!

    Nel primo tempo li abbiamo affrontati nell’unico modo possibile in questo momento e la squadra ha dato l’impressione di poter tenere testa.
    Secondo tempo pronti via regaliamo un gol da comica e tutto va a puttane.
    Non ho ancora visto nessuno dall’inizio del campionato andare in casa loro, rinchiuderli in area e prenderli a pallate… solo il Bayern l’ha fatto, quindi menarla sul gioco proprio ieri ci sta fino a un certo punto!

    La sconfitta ieri era ampiamente preventivabile… e come dice bene Sector, ora paghiamo il conto di tutte le cazzate a tempo scaduto senza le quali saremmo ancora a pochi punti dalla vetta.
    5-6 punti in più o in meno sulla classifica influenzano le valutazioni di tutta la stagione… e nell’elenco si è anche scordato lo scontro diretto con la viola buttato nel cesso al 92′.
    Io non ricordo una serie di inculate simili a tempo scaduto concentrate in 2 mesi.

    Ora calendario e classifica ci stanno solo presentano il conto di quel mese…di conseguenza morale sotto le scarpe e si ripiompa nel solito loop…e preparatevi tra 2 giorni a un’altra dose

    Certo che Ausilio che mostra evidenti segni di insofferenza è la definitiva conferma che i bonus sono finiti per tutti, Mancini compreso

    • Si ma vedi…anche il Napoli ha giocato per lo 0-0. Ma ha rischiato pochissimo e solo un colpo di culo di quel simpaticone di Zaza ( ha già assunto la faccia da merde bianconere) ha sbloccato il match. Noi invece abbiamo sempre dato l’impressione di costante subalternità. Culturale ed ideologica, prima che sportiva. É questo che è drammatico. E comunque lo sfogo di Ausilio, oltre che fuori tempo massimo, é indice di precarietà. Mancini ha fallito su tutta la linea, altro che storie.

    • Zaza ha sempre avuto la faccia di merda…Già col sassuolo, per dire, o con l’ascoli prima ancora.

      Ma a noi piacciono quelli con la bella faccia, tipo i ranocchia, i d’ambrosio, i dodò…

  19. Avvilente.
    Come ho già detto, ormai non é più neppure colpa di Mancini. Lui fa solo tenerezza. In società hanno il dovere di metterlo da parte (che non vuol dire obbligatoriamente esonerarlo) e prendere in mano le redini.

  20. Johnny
    dopo 8 minuti del primo tempo potevano essere già 3 0 e solo un miracolo di handa e gli errori loro ci hanno tenuto in piedi.
    abbiamo tenuto il primo tempo perché la juve non era fisicamente al massimo, ma noi abbiamo fatto solo lanci in avanti e due azioni grazie ad un 34enne che poi giustamente è scoppiato nella ripresa.

    di ieri non si salva nulla
    né si deve salvare nulla

  21. Doc, permettimi: sbagliato. Doveva essere radiazione. PER SEMPRE.

  22. A me ciò che irrita di più, o meglio disarma completamente, è vedere come nel momento in cui si deve impostare l’azione palesemente non sanno cosa fare: si passa lateralmente, spesso indietro al portiere, fino all’inesorabile errore che innesca il contropiede avversario. Icardi che fa chilometri senza toccare palla, Palacio che si sbatte nel deserto. Quindi i nostri vari suicidi passano in secondo piano.

  23. per rispondere alle aspettative dei suoi fans dovrebbe dimettersi con dignità

    non succederà mai

    dopo il doveroso esonero mi andrebbe bene anche un interim dell’allenatore della Primavera fino a maggio, per poi dedicarsi a togliere il nuovo strato di macerie bruciate lasciate da questa gestione dissennata ed estremamente sanguinosa dal punto di vista economico

    p.s. per il calcio nel culo a silvinho mi offro volontario

  24. So perfettamente che questo argomento non ha mai trovato cittadinanza nei vari blog, probabilmente a ragione, nel senso che metto in conto di essere un illuso, ma a mio modestissimo parere l’unica strada possibile e non più differibile è quella dell’azionariato diffuso. Attorno ad alcune figure “storiche” quali i Pellegrini, Tronchetti Provera e i Moratti, occorra che si stringa tutta quella vasta schiera di attori, cantanti, professionisti, politici, che godono di visibilità mediatica per lanciare una campagna massiccia di rifinanziamento della società e di sua ristrutturazione. Se no non se ne esce più. D’altra parte sosteniamo sempre che essere interisti è diverso dall’essere supporters delle altre squadre: è ora di dimostrarlo mettendo mano al portafoglio. Ci vuole un progetto serio di assetto societario, di programmazione tecnica e di progressivo rafforzamento della rosa. Deve essere un progetto serio, credibile e sufficientemente ambizioso. Poi ci si mette la faccia e lo si propone alla tifoseria con lo slogan ” L’INTER agli INTERISTI!”. O la va o la spacca. Se no tanto vale ammettere che Milano due squadre di primissima fascia non se le può più permettere e si traggono le dovute conseguenze. Anche dolorose.

    • non sono contrario a prescindere anzi, sarebbe bellissimo andare a vedere la squadra di cui sono proprietario, credo che i problemi principali siano due: il principale è la reperibilità delle risorse, il secondo è a monte: mentre si manda avanti la campagna di azionariato, che si fa? come si comporterebbe il proprietario sul punto di lasciare la mano ai tifosi, in termini di mantenimento della competitività?

    • Sì Sergio, fai un conto MOLTO ottimistico: 100.000 “azionisti diffusi” x € 100 a testa = € 10.000.000 poi a essere generosi mettici altri 1.000 “azionisti diffusi VIP” x € 10.000 a testa = € 20.000.000 e ti ricompri Hernanes; o a scelta riscatti il prestito di uno di questi qui.

    • Lascia perdere Tronchetti. Hai visto che bel tifoso che è, al momento di rinnovare la sponsorizzazione per Pirelli ha tirato a risparmiare dicendo che le aspettative della squadra non erano come si aspettava, che non c’era la certezza della Champions ed altre minchiate varie. Poi te lo dice un ex di Telecom, lascia stare Tronchetti che è bravo solo a fare i suoi interessi.

  25. Comunque Ausilio ieri ci ha tenuto a sottolineare che tutte le scelte, comprese quelle di Gennaio, sono state concordate col tecnico.

    A Gennaio ci siamo dati una clamorosa mazzata sui piedi da soli con un mercato suicida sulla base di un capriccio del momento anzichè colmare le evidenti mancanze della rosa…e di questo si, Mancini è il primissimo responsabile!
    Davvero non riesco a darmi pace della stronzata Eder…che va ad accumularsi a Jovetic e Ljajic che già non digeriscono la panchina ed un Palacio che nonostante tutto rimane l’unico sempre affidabile.
    Ora scommetto che dalla prossima ricomparirà come per magia Jovetic per poi tornare in panca in caso di brutta prestazione…e avanti così, aggiungendo malcontento su malcontento nel gruppo.

    Dall’altra parte però è inaccettabile che la società assecondi una minchiata simile… possibile che non impariamo mai dagli errori del passato?

  26. L’azionariato diffuso è una pratica che non troverà mai cittadinanza in Italia. E’ troppo distante dalla nostra cultura. Il capitalismo italiano viene definito “familiare” proprio perchè c’è la famiglia alla base del fare impresa nel nostro paese. E non a caso le grandi famiglie industriali hanno (avevano) tutte una squadra di calcio (Agnelli, Berlusconi, Moratti, Sensi, Tanzi, Della Valle, ecc…)

  27. la stagione dell’inter è finita del tutto dopo la doppia sfida con le veronesi e la successiva sconfitta a firenze. ora è tutto garbage time fino alla fine del campionato…questo progetto tecnico è miseramente fallito e qualcuno,adesso,dovrà risponderne

    • “questo progetto tecnico è miseramente fallito e qualcuno,adesso,dovrà risponderne”

      sempre se gli torna la voce…

  28. Hai ragione, mea culpa mea culpa mea maxima culpa.

  29. Al fianco della pena del 2° tempo di ieri, senza un minimo di “cazzimma” da parte di nessuno (OGNI, e dico OGNI, contrasto era perso per mancanza di furore agonistico…e il fare a botte di Melo e Medel, che comunque tanto apprezzo, è ben lontano dalla grinta che ci vorrebbe), ci si rende conto che ieri la Juve non ci ha umiliati, non ha fatto la partita della vita.
    Ha fatto il suo compitino, che da squadra forte almeno 2-3 volte noi, basta e avanza per darci un 2-0 senza subire alcun ché. Sappiamo tutti che sono molto più forti, ma quello che proprio non va giù è la rassegnazione: abbiamo ragionato da Chievo, dicendo “non è oggi che dobbiamo prendere i 3 punti, proviamo a sfangarla e portarne via uno” (ma poi ci ha pensato il buon D’Ambrosio).
    Una mentalità neanche da provinciale, ma da merde (quale il Chievo a mio parere da anni è), peccato che si giochi per l’Inter, che ha un onore da difendere e una maglia da rispettare, oltre che milioni di tifosi dietro…

    • hai centrato perfettamente il punto

      ovviamente la responsabilità di questo atteggiamento è solo ed esclusivamente del tecnico

    • “ci si rende conto che ieri la Juve non ci ha umiliati, non ha fatto la partita della vita.”

      Per me, invece, è l’esatto contrario. Ci hanno battuto giocando al minimo e schierando come playmaker, cosa che a noi serve da anni, un nostro scarto. Sapevano benissimo che hernanes, pure imbolsito, avrebbe fatto il fenomeno in mezzo a melo e medel. Che umiliazione! Altro che!

    • Pep, mi riferivo al fatto che non ci hanno preso a pallonate, non ce ne hanno date 4 sbagliando altri 4 gol.
      Hanno fatto il minimo per loro, un 6 che basta e avanza per batterci senza fatica: ovvio, l’umiliazione è insita in questa cosa, ma non ci hanno preso a pallonate.

    • ieri i rubentini consapevoli della loro superiorità hanno giocato con noi come il gatto fa con il topo, anzi il topo nonostante tutto le prova tutte per salvare la pelle i nostri invece sembrano già rassegnati !

  30. Flush.
    Ecco.

  31. Milioni di tifosi che secondo i conti di Calma ( che probabilmente ha ragione) sarebbero capaci di tirare fuori, tutti insieme, la miseria di 30.000.000 €.
    Ovviamente, pensavo a cifre di partecipazione di almeno dieci volte di quelle indicate da Calma e per un numero di tifosi almeno doppio.
    E quindi: 200.000 azionisti per 1000 € = 200.000.000 € 2000 vip per 100.000€= 200.000.000. Totale 400.000.000 €.
    Troppi tifosi da coinvolgere? Faccio sommessamnte notare che sono soltanto 202.000!! probabilmente l’uno per cento dei tifosi sui quali può contare l’inter nel mondo. I miei mille euro sono pronti.

  32. Per Tagnin; anche io voglio partecipare al calcio in culo a Silvinho………proporrei
    una petizione per il calcio in culo a Silvinho….!!!!!!

  33. Come dissi tempo fa, sono convinto che nello spogliatoio e nella società deve essersi diffusa la notiza che il nostro caro mister a fine stagione ci lascerà giustificandosi che il progetto che voleva portare avanti lui, non è realizzabile (come se non sapesse che TUTTI i giocatori che lui vuole, il filippino non glieli può prendere) e come se questa sua permanenza nella nostra società, sia stata una passeggiata di salute in termini di impegni finanziari che LUI ha richiesto, a cominciare dal suo emolumento. Qui tutti hanno mollato , i pochi buoni sono stati demotivati o delegittimati. Personalmente non scendo nè salgo da nessun carro di vincitori o vinti, qualcuno di noi gioirà sapendo che il mesciato ci lascerà , altri no, non mi importa e non so nemmeno io se gioirne o no, ma sapere che cambieremo l’ ennesimo allenatore a fine stagione, è segno della debolezza strutturale della società, è segno che non possiamo permetterci di essere l’ INTER che sogniamo. Amen, dobbiamo prenderne atto e a questo punto venga uno qualsiasi dei neo mister-fenomeni, il Di Francesco della situazione o chi per lui e lavoriamo per 5 anni in sordina poi si vedrà, gente abituata a fare le nozze coi funghi, e non venitemi a dire eh no non hanno la mentalità da Inter ! SI LO SOOO e mi rompe non poco accettare questa situazione! Ma questo possiamo permetterci, per non parlare di bilanci, lasciamo stare che sto troppo incazzato.
    E Forza Inter porco****

  34. Volevo ringraziare cambiassoeste per aver fatto arrivare un nick simile al mio al primo posto.

    Insieme si può.

  35. Pensavo di non doverlo MAI scrivere, ma a tutto c’è un limite…

    Schifo per schifo, almeno con Mazzarri qualche tiro in porta lo si faceva.

    Questo qua gioca sempre in retromarcia!

    Ma che andasse a fare in cu..!

  36. Ci sono invece giorni dove essere interista è una faticaccia.
    29 febbraio, Torino, piove che Dio la manda. Porto a scuola i pupi, mio figlio di 5 anni non mi ha ancora chiesto niente ma evidentemente devo avere la faccia a metà strada tra “datemi qualcuno con cui litigare che lo sfregio a morsi” e “me misero, vita schifa, mi butto nel Po con la macchina e i bimbi”… “Quanto ha perso l’Inter ieri papà?” mi chiede ad un tratto, rompendo il silenzio. Non quanto ha fatto, direttamente quanto ha perso, che è nato nell’anno del triplete, come gli ripeto stile mantra da quando è in grado di capire, ma da altrettanto tempo ha imparato ad associare l’umore terreo del padre con le delusioni calcistiche. “Due a zero…massi’ che ci importa..noi siamo l’Inter, siamo felici lo stesso..” gli rispondo, credibile come una banconota da trenta euro. “L’inter perde sempre..La maestra (gobba con la sciarpa ndr) mi prende in giro. Io non tifo l’Inter, io tifo il Barcellona come il mio amico Amedeo…”. Coltellata. Ha detto Barcellona, ma io so che pensava ad altro… Complimenti, intanto che guadagnamo milionate di tifosi nei mercati asiatici, perdiamo i pezzi a casa.
    Iscriverò mio figlio a Basket.

    • bellissimo post! complimenti, doppi visto che sei interista a torino.

    • Io intanto proverei a fargli cambiare classe.
      Una maestra che va al lavoro con la sciarpa (foss’anche la nostra) e sfotte gli alunni che tifano altro può insegnare solo il bullismo.

    • Teviso, diluvia: mia figlia mi chiede di andarla a prendere al Liceo che non ha nemmeno l’ombrello, la trovo con un amico che chiede un passaggio, e vabbè.
      Nei 15 min di viaggio scatta la presa per il culo, partita da mia figlia ingrata e continuata dal ladrone del suo amico, che però non si rivela; allora io: “sarai mica gobbo, che ti scarico qui in tangenziale?” e lui “di nome e di fatto”… Gobbo anche di cognome…

    • Gus….condivido 1000%…mi capita lo steso…ogni triste mattina dopo partita…poi, siamo a Roma, i miei gemelli unici interisti in classe…
      gia iscriti a basket…

  37. dopo avere battuto la Samp sul blog non c’era un cane, adesso che abbiamo perso con la gobba ci sono anche i resuscitati.

    anche meglio di Gesù che ne ha fatto tornare solo uno…

    • Non è questione di gobbi dio bono. Il tempo dato a Mancini si sta esaurendo ed i risultati sono sempre peggio. E’ normale nelle ultime 10 aver fatto meno punti di Verona e Carpi? Secondo me no poi fate voi. Attendiamo il sorpasso del Milan

  38. a parte mancini, è tutta l’inter che deve farsi qualche domanda….
    vorrei capire perchè è stato avallato dalla società l’acquisto più inutile delle recente storia, ovvero Eder, senza risolvere prima le questioni Jovetic e Liajic, per esempio…

  39. Manca come il pane un centrocampista che sappia verticalizzare, ma hanno preso Eder…

    E’ uscito Ranocchia ma non è stato sostituito e così ci manca pure un centrale…

    Mercoledì si rigioca con la goBBa e avremo Miranda e Murillo squalificati con Medel infortunato… chi giocherà centrale con Jesus?

    Può una squadra che ambisce alla Champions avere simili lacune in rosa?

    La risposta la sta dando il campo

    • è per questo che, al netto delle visioni di mancini, è tutta la società che deve mettersi in discussione…e che poi non è riuscita a limitare la bulimia dell’allenatore soprattutto nei giocatori d’attacco…francamente non puoi bruciare due giocatori come Jovetic e Liajic senza patire conseguenze…ed invece gli è stato addirittura preso Eder (che, giust’appunto, già non va più bene)

    • Magari mercoledì con l’emergenza ci dice bene, s’inventa Palacio centrale e Kondogbia prima punta al posto di Icardi e gli facciamo 4 pere. 😉

  40. Un particolare: ieri sera prima della partita. Telecamere negli spogliatoi: in quello della Juve non volava una mosca. Facce scure, concentrate, Bonucci torvo. Stacco nel nostro: Melo che cazzeggiava con Jesus tipo samba, Murillo che scherzava con la telecamera…Bah, questi non hanno proprio capito in che squadra giocano e chi sono gli interisti. Immagino a San Siro lo capiranno a breve.

    • questo secondo me vuol dire, sono pose tenute per le telecamere…semplicemente la juve è una squadra migliore,meglio allenata e ben tutelata dagli arbitri.

  41. *questo secondo me vuol dire poco*

  42. Onorando il mio nickname, vado controccorrente.
    Fermo restando le colpe di Mancini (alcune evidenti, altre meno), mi chiedo che colpa ha un allenatore se uno scarto di calciatore come d’ambrosio invece di lasciar sfilare sul fondo un cross di merda la prende (male) di testa, e la rimette sui piedi di bonucci che segna da un metro.
    Oppure che colpa ha se ti arriva un cross che taglia la difesa avversaria e ti mette davanti al portiere e tu la cicchi, e ti chiami Icardi, e ti scopi la wandanara, e ti fai i selfie, e prendi i soldi di un top-player senza dimostrare di esserlo (e basta co sta storia che sei stato capocannoniere l’anno scorso, lo è stato anche Toni che ha cent’anni e gioca nell’Hellas).

    Senza voler essere manciniani (lungi da me) ma se in panca ci fosse stato un’altro, d’ambrosio avrebbe imparato a giocare a pallone? O i suoi compagni gli avrebbero chiamato un “lasciala”? O Icardi avrebbe messo dentro quella palla (o almeno avrebbe ucciso il cliente del tabaccaio scommettitore scaricandogli un pallone almeno addosso)?

    Credo di no.

    Ce la possiamo fare a capire che mancini è UNO dei problemi, e non l’unico?

    • giustissimo, ma il casino totale che regna in quella squadra è opera dell’allenatore.
      se di una squadra non si conosce l’11 titolare, c’è qualcosa che non va

    • Certo che Mancini non è l’unico problema e non può nemmeno diventare l’ennesimo capro espiatorio. Ma è proprio quando non hai in campo fuoriclasse che l’organizzazione (leggasi lavoro dell’allenatore) deve risaltare. E oggi risalta solo una gran confusione di ruoli, moduli, interpreti mal gestiti e un insieme di atleti che non appare un gruppo.

    • Mancini doveva dare un gioco ed un modulo alla squadra. Non ne è capace, non sa insegnare calcio è capace di vincere solo se ha in squadra campioni. Al suo primo lavoro all’Inter aveva Maicon Cambiasso Zanetti Stankovic e Ibra. E, soprattutto, aveva un secondo come Sinisa che era l’uomo cazzuto e di raccordo con i calciatori, perchè il fighetto mesciato parlava solamente con i due/tre leader, mentre gli altri non li cagava. Adesso che con Silvinho è costretto a parlare con tutti, oppure non parla con nessuno. Ed i risultati si vedono. Guardate il Milan, ci sta per superare ed i buon Sinisa, che è un allenatore con i controfiocchi, ha saputo dare un gioco ed un orgoglio ad una banda di calciatori forse peggio dei nostri. Lui dovevamo prendere prima, o al limite dopo, Mazzarri. Non saremmo in queste condizioni.

  43. Salmone, siamo in due

  44. intanto quel buffone che ha segnato non è stato ammonito per due fallacci col Bologna e avrebbe saltato l’Inter. Se regaliamo punizioni sulla trequarti inutili (Kondogbia) e regaliamo assist agli avversari non c’è niente da fare.

    • Ma santo cielo… contro la Samp cosa c’era da gioire??

      E’ stata una partita mediocre e l’abbiamo portata a casa con il minimo sindacale…

      E il blog ha funzionato di conseguenza…

      Ieri, contro i ladri, era “la partita” che poteva dare una svolta alla nostra stagione…

      Invece ci ritroviamo al 5°posto, con i gonzi a -1

      Ovvio che ci sia molto ma molto di più da dire sul blog…

      A cominciare dal fatto che Bonucci doveva essere squalificato per un netto giallo abbuonatogli contro il Bologna, invece era regolarmente in campo ed ha pure fatto gol… ringrazio drebin che l’ha ricordato…

      Aggiungo che dopo 20′ Chiellini è uscito per infortunio… che partita sarebbe stata senza Bonucci-Chiellini per 75′?

      Tutti d’accordo che sul rigore è Morata che fa fallo per primo?

      Quando si ha a che fare con i ladri, poi c’è sempre qualcosa che non torna…

      Cornuti e mazziati

  45. Credo e spero che Mancini a fine campionato lascerà l’ INTER. Lui è un tipo ambizioso abituato a lavorare con budget importanti e non so quanto Thohir sia disposto ad assecondarlo ancora. Ora bisogna cercare di chiudere il campionato con dignità e portare a casa un posto in europa league. A livello societario mi domando quale sia il ruolo di Zanetti & Stankovic, hanno la stessa passività dei giocatori in campo, quando con il mister palesemente in difficolta sia tattica che di gestione del gruppo, dovrebbero far valere la loro esperienza e carisma !

  46. che qualcuno si metta d’accordo con se stesso. Quando perdiamo scompaiono tutti per la rabbia e quando vinciamo appaiono tutti per gioire. Oppure il contrario? io dico solo che con il primo tiro nello specchio dopo 42 minuti (e non è la prima volta, anzi c’è stato di peggio) non si va da nessuna parte. Sempre che nel calcio viga ancora la regola che vince chi segna un gol in più dell’avversario (o ne prende uno in meno). ch’è l’istess.

  47. Mamma mia che muro del pianto, che disfattismo, che pessimismo, che interismo deleterio

    • Gianni, in un lunedì come questo gioire, far professione di ottimismo e interismo bauscione può riuscirti solo se hai abusato di mdma

  48. X una clamorosa rivincita:
    Handa_Santon, Medel, JJ, Perisic- Gnoukouri, Brozovic, Kodogbia- Liajc- Eder, Icardi; all.: Settore

  49. mercoledì spero davvero di veder saltar via qualche gamba di ladro… anche perchè verranno per darcene altre e per di più siamo senza centrali.

    Anche se qualche mercenario si beccasse una squalifica di 3 giornate per la coppa italia del prossimo anno sticazzi…tanto non è nemmeno detto che sarà ancora qui

  50. Provo anche io ad andare contro corrente.

    Se sulla panchina dell’Inter ci fosse anche Sir Alex Ferguson non credo i risultati potessero essere molto diversi.

    Certo qualcuno, o più di uno, a gennaio sarebbe stato venduto ad altre squadrette ed altri sarebbero relegati in tribuna a fare il tifo, peraltro ben pagati.

    Indubbiamente molti dei giocatori della rosa li ha scelti il Mancio ma, tornando indietro un pochino con la memoria, chi si sente di poter affermare che, all’epoca, si sono acquistati delle pippe?

    La dimostrazione della pippaggine, o presunta tale, di taluni giocatori la si è verificata in corso di campionato, non prima che i giochi avessero inizio.

    Dispiace sicuramente vedere scialacquare tutto il vantaggio, solo in termini matematici, accumulato ad inizio campionato ma vogliamo fare uno sforzo e pensare che quest’anno si cerca di gettare le basi per il futuro?

    Possiamo sforzarci di avere ancora un po’ di pazienza, anche se, presumo, da qui a fine campionato ingoieremo ancora dei grossi rospi?

    Non si può cambiare allenatore ogni sei mesi, bisogna dargli il tempo di ricostruire una squadra degna di questo nome senza dover attendere ancora vent’anni per vincere un trofeo.

    Forza Inter e forza Mancio.

    • Ok, ma basta con l’811: i giocatori buoni li ha scelti lui, li facesse giocare !

    • se li ha acquistati lui e non sapeva che erano delle pippe, o non sono tali o non sa come impiegarli

      parliamo di uno che spiega il fuorigioco sui calci piazzati a mezza difesa, e D’Ambrosio purtroppo faceva parte dell’altro pezzo

  51. Il problema della società, oltre che del mister, è che non si capisce cosa vogliono fare e non sembrano saperlo nemmeno loro.
    “ignoranti quem portum petat nullus suus ventus est”.

  52. Ancora con sta storia del “Non si può cambiare allenatore ogni 6 mesi”?

    Oh, mancini è arrivato il 14 novembre del 2014. La bellezza di 15 mesi e mezzo fa.

    QUINDICI-MESI-E-MEZZO porca miseria. E in tutto questo tempo quante partite memorabili, anche per sbaglio, siamo riusciti a fare? Una, citatemene almeno una!

  53. Apprezzo che finalmente siamo usciti dall’interismo grillino del mancini vattene tutti a casa

    e si è data, finalmente, una soluzione alternativa credibile e concreta.

    Via Mancini e squadra a Vecchi.
    È un nome, era ora.

    Poi si può essere d’accordo come no, ma almeno c’è una base di discussione.
    Personalmente io credo che, arrivati a marzo (siamo a febbraio solo perché è bisestile) il traghettatore preso dalla primavera, del tutto privo di esperienza ai massimi livelli non porti a granché,

    ho paura che si verifichi un altro caso Verdelli, per capirci.

    Ma non posso negare che piuttosto che perdermi giocatori validi come Jovetic o Perisic, la soluzione potrebbe anche avere il suo perché.

  54. Una squadra non si costruisce in un annetto nemmeno se hai soldi a palate… o meglio, quelli ti aiutano, ma devi essere anche in grado di spenderli.
    Se guardate il Man City…spende più di Barca e Real per fare figuracce in europa e faticare anche in campionato…peggio ancora il Manchester United.

    Discorso diverso per il PSG…che ha fatto costruire la squadra a Leonardo che ben conoscendo il nostro campionato è venuto a far spesa in Italia prendendo gente valida a prezzo di saldo rispetto ai tanti giovani che godono di fama immotivata e valutazioni da top player inspiegabili in giro per l’Europa…
    E’ necessaria una società che capisca davvero di calcio e che vada sul mercato non solo pendendo dalle labbra dell’allenatore di turno altrimenti si continua a cambiar tutto per non cambiare nulla.

    A Giugno continuavo a ripetere prendiamo Allan cazzo, visto che ha anche già esperienza in Italia… e sono stato perculato anche qui sul blog…idem quando dicevo meglio Salah che Jovetic in funzione del gioco che intendeva fare Mancini.
    Non serve sempre inseguire giocatori all’estero quando magari quelli buoni li hai sotto gli occhi e non te ne accorgi nemmeno.

    Le mancanze sono un po’a tutti i livelli… Mancini fa quel che crede sia giusto, ma qui non c’è nessuno in grado di capire fino a che punto certe scelte siano giuste o quali effetti collaterali possano comportare in ottica futura, perchè se oggi cacci Mancini, cosa ci fai con N attaccanti, alcuni dei quali ancora da riscattare?
    Ti ritrovi di nuovo a fare le cose a metà, costretto prima a smaltire le macerie della gestione precedente per poter poi soddisfare almeno in parte le richieste del prossimo messia…

    • PS : sottintendo il fatto che se tu società ritieni opportuno operare a centrocampo anche per una questione numerica, non cambi idea all’ultimo andando su un attaccante perchè la partita prima Icardi sbaglia 2 gol “che li avrebbe fatti anche lui a 50 anni”…. perchè a quel punto anche tu società hai delle colpe gravi

    • Sono d’accordo. Con ET sembrava si fosse presa una strada chiara, magari non il massimo per noi interisti storici drogati di colpi roboanti, ma chiara: un allenatore (Mazzarri) che si pensava in grado di costruire, far crescere e capitalizzare al massimo una rosa mediocre e portarla nel giro di 2-3 anni in CL. Progetto naufragato perchè l’allenatore non ha retto l’impatto con l’ambiente che lo ha espulso come altro da sè. Si è ripartiti allora con l’allenatore manager, di grande appeal internazionale, conoscitore di lingue, già vincente con i colori nerazzurri. Cambia tutto. Si fanno sforzi economici e si decide l’azzardo in ottica FPF: si caricano sul bilancio pagherò, l’allenatore manager attira giocatori di nome e il progetto perde i connotati dei “piccoli passi” per assumere quelli del “o la va o la spacca”. Altro fallimento, è sotto gli occhi di tutti quelli che hanno un minimo di esperienza, al di là del tifo o degli interismi vari. Che fare? Io dico che, se ce ne fosse la possibilità, proverei a mettermi in casa Simeone. Meglio uno sforzo economico in sua direzione che in quella di altri pseudocampioni da rottamare dopo un paio di partire storte. Il Cholo per me ha la concretezza e la capacità di rendere compatta e quadrata una squadra, di farla rendere oltre i limiti, che si pensava avesse Mazzarri, che l’allure del vincente che sa vincere che si pensava avesse Mancini. Scelta da impostare subito, in silenzio, senza andare alla deriva fino a Giugno…

  55. Salmone, però non si può neppure continuare a fornire alibi al mister. Il gol arriverà pure per un errore del giocatore. Ma la totale assenza di gioco è un dato indipendente dal risultato. Insisto, quello non c’era neppure quando vincevano. Non stiamo facendo altro che raccogliere quanto seminato. Ed era palese che sarebbe finita così. Solo che quando era possibile porvi un rimedio chi di dovere non lo ha fatto. Scioccarsene ora è piuttosto ingenuo.

    • B&R,
      siamo d’accordo, ed infatti non volevo affatto fornire sponda alla confusione mentale, tecnica e tattica del Mancio.
      Volevo solo dire che questi (che Dio li stramaledica) hanno una cifra tecnica modesta, modestissima, e di questo purtroppo ne stiamo soffrendo adesso che la turbochiappa non ci supporta più, complice anche il risveglio dei morti e la crescita altrui.

      Il problema è che noi siamo in caduta libera.

  56. Aggiungo. Una squadra non si costruirà in un annetto. Ma in “un annetto” penso sia lecito aspettarsi di meglio da quello a cui stiamo assistendo.

  57. Speriamo che quei rimbambiti della Federazione gli offrano la panca della Nazionale, così si toglie dalle palle e non pretende soldi. Noi ricominciamo da un’allenatore che sappia far giocare al calcio. Di Francesco, Giampaolo, oppure anche Ventura. Magari ci fosse ancora Mazzone, nomi sicuramente di bassa levatura, però allenatori che sanno cos’è il gioco del calcio. Iniziamo a dare fiducia anche a qualche giovane della nostra primavera. Pensate che Duncan, che abbiamo regalato, sarebbe stato peggio di Melo? Gnoukuri non vede mai il campo, pensate che sia peggio del primo Kondo o di Medel? Abbiamo monetizzato un po’ Bonazzoli ed adesso la Juve ce lo fotte sotto il naso. Però facciamo giocare D’Ambrosio, Nagatopo Jesus che non ne infilano una.
    Voglio un progetto serio ed una programmazione seria con un’arco temporale di 3/4 anni, senza rotture di coglioni di quei tifosi che vogliono vincere tutto e subito, tanto abbiamo visto che non ci si riesce.

  58. Vittorio G, oggi passa qualsiasi cosa ma all’epoca era più coraggioso: sceglieva i semisconisciuti jjesar, maicon, cambiasso, li faceva giocare con continuità e si sono rivelati campionissimi_ I conti non mu tornano: Mancini, il n10 Mancini, il fighetto/esteta, che si affida esclusivamente agli scarponi, che nemmeno un Cagni da Piacenza la farebbe così sporca..

    • Io dico che è successo qualcosa con gli “slavi”. Non mi piacciono le dietrologie, ma Jovetic è così scandalosamente fuoriforma da non poter rientrare nemmeno tra le rotazioni? E Ljajic (che ieri sera ha creato più pericoli lui in 5 minuti che tutto il resto della ciurma in 90)? Non vorrei fossero entrati in rotta di collisione col Mancio a suo tempo. Certo è che se vedo quell’inguardabile equivoco tattico di Medel dare il massimo (che, ahinoi, non è granchè) e poi ammiro Brozovic perdere uno dei suoi sanguinosi palloni a centrocampo e poi trottare indolente con gli occhi al cielo, capisco alcune scelte. Forse anche quella di Eder. Mancini non ha in pugno lo spogliatoio e non riesce a trovare un suo uomo (di Medel ho detto, di Melo preso apposta perchè diventi il suo leader dentro e fuori dal campo che dire…)

  59. però 3-4 non ce li avevamo ed evidentemente non ce li avevamo nemmeno prima, capisco che sia colpa dei tifosi ma credo sia anche e soprattutto un problema finanziario cercare di accorciare i tempi

  60. Fosse per me,
    a meno che non si trovi la quadra in questo paio di mesi che rimangono dal termine della stagione

    (la speranza è l’ultima a morire)

    per l’anno prossimo darei la sua chance a Guidolin.

    Magari senza rompergli troppo le palle.

  61. Fermo restando che all’Inter si mise in discussione persino il Dio di Setubal, qui, ed é più grave, tutti hanno le loro colpe enormi.

    1) la società é assente. Facile, come fa Ausilio, scaricare sui giocatori tutte le colpe…d’accordo sono scarsi e si sono rivelati senza personalità, ma a parte che li hai comprati tu è come minimo li hai iper valutati..cosa fai tu come Dirigenza, quando un imbecille come Ventura, gratuitamente, si permette di parlare male dell’Inter? O come quando un cromagnon come Bonucci si permette di trattarci con sufficienza? Pecche storiche e strutturali, per carità; ricordiamo tutti che quando Ambrosini si permise di attaccarci con la storia dello scudetto intervenne il Vate che lo zittí.
    2) Mancini…per favore…saranno stati i suoi problemi personali, ma non puoi emarginare giocatori che tu stesso hai scelto e che abbiamo inseguito tutta l’estate…Perisic ( ma non solo,.) su tutti.

    Sinceramente come uscirne non lo so. É proprio questo il problema vero.

  62. Ecco Giuseppe beccato il punto. Non sanno neppure loro come venirne fuori..

  63. con i chiari di luna che girano se tiriamo il flush, si rompe
    e rimaniamo nella m…a in cui siamo, e resteremo a lungo

    tristezza

  64. Solitamente in Coppa Italia si fa turn-over ed a volte succedono cose strane…

    Ero ragazzino e mi ricordo bene di questi due eventi:

    -1981/82 Coppa Italia Quarti: and. Roma-Inter 4-1; rit. Inter-Roma 3-0!

    -1984/85 Coppa Italia Quarti: and. H.Verona-Inter 3-0; rit. Inter-H.Verona 5-1!
    (per la cronaca quell’anno l’Hellas vinse lo scudo)…

    Mercoledì sera non mi aspetto miracoli… mi accontenterei di vedere in campo un po di attributi

    • Io ricordo anche, verso la metà dgli anni settanta, un 2 a 1 per noi all’andata a Torino.
      Ritorno a San Siro… 6 a 2 per loro (mi sembra segnò anche Scirea, che non segnava mai).

      P.S.: do anche io il mio contributo per tirar su il morale…

    • cazzo boombastic!… nooooooooo

    • Do you remember, giardinero?
      Sono andato a controllare nell’archivio del sito dell’Inter: tra andata e ritorno ci fece ben tre gol Viola (!?!), mentre tre gol per noi li fece Bonimba (l’altro lo fece il grande Giacinto).

  65. Oggettivamente c’è poco da essere ottimisti….il trend delle ultime 10 partite è li a certificarlo: non siamo in grado di vincere contro nessuno, si parte alla pari anche contro il carpi e il frosinone. Non vedo come e perchè questo trend dovrebbe modificarsi, credo arriveremo senz’altro dietro al bilan e rischiamo anzi di farci agganciare pure da lazie e sassuolo. Ieri ridicoli….credo che melo non abbia azzeccato un passaggio in 90 minuti (vabbè non contano quelli indietro o laterali nella nostra trequarti), mai tirato in porta, sensazione di poter prendere gol ogni volta che loro arrivavano nei pressi della nostra area (tra l’atro giochicchiando e facendo una partita appena sufficiente, ma contro questa Inter basta e avanza…). Il mancio a meno di debacle clamorose o filotto di sconfitte, resterà fino a fine stagione, poi saluterà. Bisogna scegliere chi tenere tra le 1000 mezze punte/seconde punte/ali in rosa e sopratutto chi sarà l’allenatore: devo dire che tra i vari nomi letti qui e altrove negli ultimi tempi, il più credibile (e gradito, almeno da parte mia) sarebbe donadoni: professionista serio che ha fatto bene ovunque (tranne a napoli)….è un ex zozzonero, ma le qualità supernao di gran lunga i difetti.

    • Concordo, in caso di cambio a fine stagione, su Donadoni.
      Persona seria, che pensa a lavorare seriamente e bada al sodo, senza fare il fenomeno nè quando mette le sue squadre in campo, nè quando affronta le telecamere.
      E, mi sembra, che ottiene sempre il massimo dai suoi giocatori.

  66. Altobelli, Altobelli, Muraro, Altobelli.
    Rummenigge, Ferri, Collovati, Rummenigge.

    Tutte e due un 11 novembre.

  67. Serve uno con il pugno di ferro, un motivatore, mi piace Capello e farei ritornare pure Oriali.

  68. La colpa è della Società, della dirigenza. Se manca la competenza per fare un progetto serio (competenza di tutto, non solo calciatori come figurine, ma di uomini, spogliatoi, carattere, serietà, abnegazione, etc etc) non vai molto lontano neanche spendendo tanti soldi. Vogliamo parlare di Kondongbia? chi lo conosceva prima di venire all’Inter? (non che oggi sia così popolare…) era spuntato sto nome e per vincere il “derby” estivo col milan è stato preso senza manco sapere chi cavolo era e a cosa serviva, 30 milioni e tanta speranza (solo quella) che diventasse un nuovo Pogba, non capendo che quando la juve lo prese sapeva cosa prendeva. E’ qui la differenza drammatica. E’ fondamentale creare un ambiente di competenti, ma ripeto non solo di moduli e singoli calciatori, ma anche e soprattutto di squadre intese come collettivi, uomini, con valori condivisi, fiducia e stima. Poi metterei più giocatori italiani in squadra.

  69. Basterebbe far tesoro delle amenità suggellate dal campo: difesa a 5 mai più per statuto, melo/medel al massimo 1 in campo, che è gia’ troppo, minimo sindacale di almeno 3 giocatori offensivi_ Se ripenso all’Inter del triplete, tacciata anch’essa di di difensismo !, comincio a contare 2 punte sempre in campo, e sticazzi che etoo ripiegava, comunque era in campo; pandev o balotelli, Schneider, maicon terzino/ala, lucio difensore con licenza, talche’ l”equilibrio lo dava il professor Cambiasso con j.zanetti, se non thiago motta! Questa è la differenza che fa il totale: prima si chiedeva agli attaccanti/campioni di fare anche i terzini, ora ai terzini/scarponi di fare anche gli attaccanti_ Pensavo che le lezioni di WM fossero bastevoli, adesso, con sommo dolore, anche il Mancio ci serve l’anticalcio a piatto unico_

  70. Salve a tutti dato il momento buoi ci tenevo a dire la mia sul dopo Mancini
    All’Inter serve un tecnico vero che sappia insegnare calcio a giocatori tendente al mediocre.
    Soldi per i fuoriclasse non ce ne sono, Mancini ha vinto con fenomeni in squadra ai quali non dovevi insegnare nulla ma solo gestire lo spogliatoio (cosa che tra l’altro spesso ha fatto male).
    So che qualcuno storcerà il naso ma adesso sarebbe stato il momento per Benitez o un Van Gaal gente che costruisce con giocatori giovani che li seguono.
    Benitez ha fallito perchè convinto di insegnare calcio a gente che aveva vinto più di lui ed a fine carriera ma al valencia e sopratutto a liverpool aveva fatto cose egregie contro squadre molto piu forti e blasonate, basti pensare a quando prese a pallonate la juve di capello o il milan di ancelotti o il Chelsea di Mourinho.
    Il sogno sarebbe il Cholo ma ormai è fuori portata mentre Van Gaal è libero……

    • e chi lo paga Van Gaal?
      A questo punto meglio Donadoni sul serio, almeno non ti chiede 5 pali a stagione come minimo

  71. Ripeto un concetto già espresso: l’allenatore, tranne casi sporadici (ah, il Vate), è un parte dell’ingranaggio. Dopo il triplete abbiamo cambiato e ricambiato tutto con risultati sempre identici, tranne brevi periodi di illusioni subito svanite. Per me è chiaro che il problema è ambientale, cioè societario. Qualcosa (più di qulacosa, in verità) all’interno dell’inter non funziona per il verso giusto e da molto, cioè non esistono quelle condizioni necessarie per permettere ad una macchina di funzionare come complesso.
    Cosa non funziona? Beh, mica sta a noi tifosi saperlo, dovrebbero capirlo supposti espertoni che guadagano non poco. Prendiamo Donadoni? Per carità, lo stimo come persona e tecnico, ma se non cambia il contesto, fallirà pure lui come gli altri.

    • Vogliamo dirlo una volta per tutte? Il “problema” fondamentale siamo noi. Quando si parla di ambiente a chi ci si riferisce? O si hanno le palle, il carisma, il talento, la faccia tosta (“…non sono un pirla”, disse alla prima uscita pubblica..) per caricarsi sulle spalle un popolo che viene da tradizioni di vittorie storiche e maldipancia altrettanto storici, emotivo, malmostoso, viscerale, snob e ipercritico. Senza santi in paradiso. Oppure si fallisce. Donadoni dite. Cos’è, uno scherzo? Ma per piacere.

    • Concordo pienamente. Da noi – allo stato attuale delle cose – anche Messi farebbe cagare.

  72. Handa (slovenia), D’Ambrosio, (ita) Nagatomo (Gia) Murillo (Colombia) Miranda (Bra) Medel (Cile) Brozovic (Croazia) Kondogbia (Fra) Icardi (Argentina) Lialic (Serbia) Jovetic (Montenegro ).
    A parte il fatto che in diversi (in particolare il due ed il tre….) sono mediocri, questa è una accozzaglia di uomini a cui della nostra Inter non interessa nulla o forse anche meno…ne vogliamo parlare. ……..non mi interessa il fatto che non siano italiani ma almeno 4/5 della stesa nazione che facciano gruppo, che si capiscano in campo e fuori sono necessari in una squadra di calcio che vuole raggiungere un qualche risultato. ……anche questo a mio avviso è un problema. …..

  73. Ho fatto il nome di Donadoni in tempi non sospetti dopo la fiore.3anni di contratto. Mancini ormai ogni giorno che passa peggiora la situazione .La squadra è impresentabile è l’anticalcio i giocatori sembrano diventati incapaci errori grossolani senza idee tutti dietro la linea della palla attacchiamo con un uomo e la palla sempre in orizzontale.Su Icardi sono d’accordo con Sconcerti è impiegato malissimo si deve muovere per fare spazio a nessuno xché non c’è nessuno che sa inserirsi negli spazi .Ha voluto Melo poi non contento Ha voluto Eder xché?Tutti a dire servono centrocampisti ma lui morire avanti dritto lui capisce di calcio e noi ieri sera ci siam fatti fare gol da BONUCCIIIIII e abbiamo fatto godere la tribuna più becera d’Italia.Poi tornando a Mancini qualcuno mi spiega il cambio Icardi Eder?Tanto per parlare delle doti di manager di Mancini e come riesce sempre a valorizzare il suo parco calciatori

  74. flushhhh…

  75. Ma davvero credete che il problema sia nel manico!? Ma anche il vate di Setubal cosa pensiate faccia in questo contesto….piuttosto mi sembra comodo che il presidente indonesiano si faccia vedere prima della partita control I nostri scarti facendosi.fotografare tra Mou e Ronaldo…….la faccia va messa quando le cose vanno male…….e vanno messi anche i soldi……..

  76. Ho rivisto l’azione del rigore…
    Anche se assegnato da Rocchi all’84° e che non avrebbe cambiato l’andazzo della nostra schifosa partita, sono convinto che il rigore non c’era assolutamente.
    Miranda ha colpito piuttosto nettamente il pallone ma, dal momento che contiamo meno che la Cavese, ecco subito pronto il penalty di default.

    • A giudicare dallo svolgimento della gara l’andazzo era chiaro; però si può segnare anche al 94-° di naso, Toldo style_ Tanto per non rischiare, rigorino d’ordinanza e via..

  77. Simone, onestamente i soldi a giugno stavolta sono stati spesi
    e i giocatori presi erano tutti validi

    (Melo a parte).

    Kondogbia viene dal Monaco, in cui aveva fatto una grande stagione
    Perisic dal Wolfsburg vicecampione di Germania ed è stato anche nel Borussia D.
    Miranda dall’Atletico Madrid
    Murillo è un ottimo prospetto e comunque non è affatto male anche ora
    Jovetic ha grandi numeri e l’abbiamo preso dal City
    Ljiajc l’anno scorso è stato il miglior marcatore della Roma
    si sono trattenuti Icardi e Handanovic

    insomma, per l’obiettivo terzo posto mi sembra che il materiale ci sia.

    Ribadisco quello che ho detto per tutta la stagione:
    aspettiamo la fine del campionato, perché è giusto che un allenatore abbia un campionato completo a disposizione,

    e poi tiriamo le somme.

    Ma non credo che cambierà granché

  78. Io poi penso un’altra cosa:
    una squadra che non fosse valida, non sarebbe riuscita a finire il girone d’andata da prima in classifica, considerando anche le volte che ci hanno lasciato in 10 aggratis

    (col Palermo, ad esempio, in 11 avremmo vinto).

    Ovvio che, se proprio turn over dev’essere, va fatto con raziocinio, cambiando i giocatori giusti al momento giusto
    e non mettendo in naftalina quelli che sanno giocare a calcio o facendoli entrare all’85esimo con la pretesa che raddrizzino la partita.

  79. Guarda Este che io condivido quello che dici…..e se debbo dirla tutta io considero indispensabili per il futuro i soli Perisic Kondo Murillo e Miranda…..gli altri se hanno mercato sono tutti e dico tutti rimpiazzabili…ma ti chiedo: tu pensi che con Et presidente.e ad esempio Di Francesco.o Donadoni.o Ventura ( tutti bravi per Carita) i giocatori validi considerino l Inter come possibile approdo….un Kondo non verrebbe mai….piu facile arrrivino altri Nagatomo e Dodo…..da questo punto di vista Mancini a torto I ragione ha comunque molta piu credibilita…..

  80. È troppo lungo, non ci sta in una maglietta.

  81. Kondogbia ha solo 23 anni ed ha grandi margini di miglioramento. Se non lo roviniamo puo davvero essere valido per il futuro…..poi chiaro se ci mettti vicino Medel e Melo….alliora non cresce…..Perisic se messo nel suo Rikki naturale puo essere devastante…..per me sono spesi molto peggio I 13 per Eder quelli per i vari Medel Alvarez Pereira Nagatomo etc…..che alla fine messi insieme fanno tanti soldini…

  82. Al termine del campionato mancano più o meno tre mesi e, con questi chiari di luna non vedo come mancini possa migliorare questo andazzo che anche lui (o soprattutto lui) ha causato dopo 17 (dicasi diciassette) mesi di conduzione disastrosa.

    La cosa che imputo al nostro eccelso allenatore è che non è stato in grado in tutti questi mesi di non aver creato uno “zoccolo duro” che trainasse il gruppo nei momenti più importanti durante la stagione.

    Invece il suo saper fare è stato quello di aver litigato con tutti (compreso se stesso) e questi sono i risultati attuali.

    Oramai la stagione (l’ennesima) è andata a farsi fottere e dopo aver constatato la mancanza di un uomo d’ordine in squadra, quello che manca maggiormente è un fottuto uomo forte in Società.

  83. Ma veramente qui c’è qualcuno che pensava di arrivare prima di rube napoli e roma?? Mi ricordo questa estate, dopo quel pò pò di precampionato, quando TUTTI qui parlavamo di 5° posto; poi è bastata una ‘falsa’ partenza per montarsi la testa al punto da pensare di essere meglio di quello che siamo e di poter arrivare prima di squadre più forti. Ma le vedete giocare rube roma napoli fiore? giocano meglio, hanno giocatori più forti. Punto e basta.
    E noi siamo come sempre sull’allenatore.
    Li ha scelti lui? Certo, fra quelli che potevano prendere con il sistema dei pagherò, delle comode rate, con i diritti di riscatto e il fair paly finanziario fra i coglioni.
    Vi risulta che gli slavi abbiano vinto qualcosa a livello di trofei che contano? No. E noi siamo pieni di icicic. I giocatori forti sono italiani argentini brasiliani e tedeschi non giapponesi cileni e croati.
    In 5 anni abbiamo fatto fuori un mare di allenatori e ogni anno torniamo sempre lì come avvoltoi sulle carogne, contro lo sfigato di turno. Uno è grasso l’altro ha il ciuffo l’altro ancora scalcia le bottiglie, l’importante è cacciare il mister, il modo migliore per essere sempre punto e a capo.
    L’anno scorso di questi tempi mi pigliavano per il culo quando scrivevo che tempo un anno e Mancini, acclamato allora come il salvatore della patria, sarebbe stato trattato come e peggio di Mazzarri.
    Oggi dico che chiunque verrà al posto di Mancini, ad esempio Donadoni, tanto di moda oggi, non durerà più di sei mesi.
    Chiedo scusa per il disturbo, adesso potete continuare a sparare.

    A gus dico amichevolmente che non so nenache cosa sia il mdma; alla sua età io fumavo qualche marlboro e trombavo più fighe possibile, a volte anche ascoltando enricoameri e sandrociotti.

    • Si, io_ Continuo a pensare che sia una buona rosa, e sto incazzato con Mancini che non gioca di conseguenza al suo mercato

    • Mdma, principio attivo dell’extasy, dai non occorre essere pusher o lavorare nel settore delle dipendenze patologiche (come il sottoscritto) per saperlo.. Ho 45 anni, amico 😉

    • Donadoni è subentrato in corsa come Mancini lo scorso campionato, vanta una rosa molto meno competitiva se confrontata alla pur derelitta INTER , ma è riuscito a dare un pò di dignità ad una squadra che era partita maluccio. Mancini invece lo scorso campionato è riuscito a far peggio di Mazzarri e per quest’anno ci prepariamo al bis. Tra Donadoni e Mancini scelgo il primo tutta la vita

  84. Immagina Kondo vicino a Pianic per esempio……sarebbe un giocatore devastante….altro che sono troppi I 35 milioni…..ne varrebbe 50……poi se si continua a tenergli vicino Medel e Melo.arriviamo a svenderlo………..per Perisic è la stessa cosa…è un esterno per un 4.4.2……ma poi se abbiamo venduto kovacic a 35 e se Bertolacci ne vale 25…il prezzo di KONDO è quello

  85. Aggiungo: gli slavi sono incostanti, ma anche grandi talenti. Tale Safet Susic ci avrebbe fatto divertire alla grande, fu preso da Mazzola tanti anni fa, ma firmo’ 2 contratti contemporaneamente.. Con Savicevic quelli hanno vinto tutto.. Un piccolo Real purgo’ la Juve in finale con tal Mihatovic, e non successe nemmeno quell’anno.. Se Zlatan Ibrahimovic è svedese di sangue, allora Thor sono io

  86. Beh, gianni,

    Mandzukic, Stankovic, Ibrahimovic, Rakitic, Modric, Ivanovic, Boban, Suker, Mijatovic, Stojkovic, Savicevic

    per dire i primi slavi che mi passano per la testa,

    qualcosina l’hanno vinta…

  87. Lo scudo è di nuovo dei gobbi se qualcuno avesse avuto ancora dei dubbi, il Napoli non ne ha più

  88. Stasera ho visto due partite di calcio . Mi viene la malinconia se penso a come giochiamo noi…

  89. uno per squadra e non certamente quelli che stanno bivaccando da noi, scarti di squadre neanche di primissimo piano.

  90. Ma l’avete vista fiorentina napoli???? Porco cazzo, cosa pensate di poter giocare cosi con medel melo telles nagatomo d ambrosio ljalicjoveticperisic???

  91. sono d’accordo con Simone e Gianni praticamente su tutto… non si possono parlare 3-4 lingue diverse in uno spogliatoio, come cazzo puoi pretendere di formare un gruppo unito?
    Finchè va tutto bene ok, ma quando inizia a girare storto l’atmosfera diventa subito calda… lo zoccolo duro è fondamentale ed è presente in tutte le squadre vincenti, ma da noi causa viavai di giocatori e allenatori, quello in rosa da più tempo dovrebbe essere Nagatomo che di per se la dice lunga…non sapevano manco a chi cazzo dare la fascia di capitano.

    Purtroppo può anche capitare che i giocatori sulla carta validi che prendi, poi si rivelano delle teste di minchia all’interno del gruppo (tipo Osvaldo ad es.)…certo che se poi vai anche a prenderne uno per continente, trovare l’amalgama diventa un bel casino.

    Qui si vogliono giocatori forti, pagarli compatibilmente al FPF, catapultarli nell’atmosfera da Champions o morte e pretendere che rendano da subito.
    La certezza matematica di centrare l’obiettivo non potrai mai averla, molti ignorano che esistono anche gli avversari che a loro volta spendono quanto e più di noi.

    Con questo non dico teniamo Mancini a tutti i costi, ma finchè creiamo questo clima attorno a squadra e allenatore, potrai metterci chiunque al suo posto, ma farà inesorabilmente la stessa fine.

    • La fascia di capitano la merita uno solo: Handanovic. Darla al ragazzino viziato è un insulto per chi l’ha onorata in precedenza.

  92. Il Napoli ha fuso il motore. Più di così non poteva fare.

  93. Cosa vi lamentate : lo diceva Mancini che era tutta colpa di Osvaldo, no? … L’unica soddisfazione a tutto ciò lo sputtanamento biblico del filippino in quel di casa sua… Anche il fratello sbagliato ci mancava, magari con Garibaldi i soldi venivano cacciati…

  94. L’Inter in questo momento si trova a 5 punti dal terzo posto, che non sono nemmeno troppi se si inverte il trend. Per me l’Inter ce la fa ad arrivare terza e l’anno prossimo preparerà la stagione definitiva del rilancio.

    • Sento odore di merda, davide, merda gobba e balenga, e la sento ogni volta che ti leggo, sarà un caso?

      Se lo è mi scuso e continua pure, ma per me sei un troll, e neanche tanto ben camuffato perchè il tuo sarcasmo è talmente grossolano che si taglia a fette…

      Regards

  95. Davide smettila…….anche ieri avevi previsto la nostra vittoria a casa dei gobbi…………………apprezzo il tuo essere positivo ma credo tu sia rimasto all Inter pre Lazio……………

  96. A me Fiorentina – Napoli non ha impressionato per niente.
    Squadre lunghe, spazi di manovra troppo ampi.

    E il Napoli, non vorrei sbagliarmi, ma nelle ultime partite ha fatto 3 pareggi e 2 sconfitte.

    Intanto la Juve ha allungato e questi sono visibilmente cotti.

    Se queste sono le squadre che puntavano a insidiare i gobbi…

  97. Mi spiace rompere il clima idilliaco ma hanno rotto il cazzo i tifosi che – al prossimo gol di icardi da un metro a porta vuota – scriveranno “lo dicevo io che è un fenomeno, ripartiamo da lui”. Senza essere capaci di vedere la nullità cosmica di questo fenomeno pagliaccio da gossip. Sempre nascosto dietro il difensore.

    Abbiamo un centrocampo ridicolo, d’accordo, ma senza un attaccante che detta il passaggio o si fa vedere tra le linee i limiti già enormi dei nostri fenomeni del centrocampo diventano ingestibili.

    Sono gli attaccanti che fanno giocare bene la squadra. quando Icardi era fuori dai titolari si giocava infatti meglio. Poi è arrivata la vendetta sudamericana dopo inter lazio e Mancini ha pensato bene di silurare la banda degli slavi e di eleggere Icardi a giocatore imprescindible. Con i risultati che abbiamo visto da inizio anno.

    Farei giocare Eder e Palacio che si alternano come 1a e seconda punta, e metterei Liajic alla Pirlo, anche solo per provare. Di interditori puri ne abbiamo anche troppi.

    • Rael, in queste tue 13 righe hai spiegato in modo impeccabile la situazione in casa Inter.

      Hai parlato di “zoccolo duro”, termine da me usato per far capire che ogni allenatore che si rispetti crea attorno a se degli accòliti.

      Il nostro “solone” è stato fin’anche capace di litigare con il suo portinaio… una prece!

      Ora si trova attorniato non da una squadra, bensì da una canea, dove la confusione regna sovrana.

    • Non e’ che il “nostro” debba giocare per forza, per motivi di mercato?

  98. este
    se non ti è piaciuta Fiorentina Napoli è forse perchè ti sei abituato a vedere l’Inter, dove è vietato correre ma si corricchia, dove il tiro in porta è vietato, le palle gol inesistenti, uscire da un disimpegno difensivo con la palla nei piedi è impossibile e dove la grinta dei giocatori è un optional.
    Secondo me rispetto a noi sono attualmente altra roba.

  99. non sono disposto a smenarci una stagione per una questione di giustizia:se si vuol fare un tentativo di salvare la classifica si cacci l’allenatore subito,chè di quel che è capace abbiamo avuto ampie dimostrazioni senza nemmeno bisogno di arrivare per forza a maggio

  100. Tagnin non sei credibile, stai dicendo le stesse cose dal momento che Mancini è sbarcato all’aeroporto 1 anno fa.
    Viviti il tuo momento di gloria adesso che tutto è andato a rotoli e fermati li che proporre qualcosa di valido è un bel po più complicato di criticare.

    • mancini è sbarcato all’aeroporto 15 mesi fa, anzitutto, vabbè nel Tempio della Sciarpa il tempo scorre più lentamente, poi fatemi capire perché i pasdaran possono insultare a tutto spiano, accusare di essere dei gobbi-milanisti-excriminali nazisti infiltrati, mentre quelli che guardano il campo devono abbozzare ed essere comprensivi verso le colossali cagate che l’idolatria porta inevitabilmente a scrivere, oltre alle inevitabili retromarce quando la realtà diventa troppo dura anche per loro

  101. Due considerazioni. 1. La società Inter è divisa in compartimenti stagni, dove nessuno osa valicare il confine per vedere cosa succede nel reparto contiguo. Ne ho avuto conferma nel dopo-partita, quando dallo studio chiesero con malcelata ironia a Zanetti se a volte a qualcuno di loro (dai ruoli semisconosciuti e dal passato tanto eroico quanto evaporato) fosse mai capitato di chiedere spiegazioni o semplicemente un confronto con l’allenatore sulle sue scelte tattiche. Zanetti tra l’imbarazzato e il sorpreso rispose che Mancini ha il suo staff e possiede l’esperienza necessaria per operare le scelte migliori; ma non ci credeva nemmeno lui… Ma dove vogliamo andare? 2. In tutta la letteratura sportiva, fatta di pronostici ad minchiam e di promesse dei vari spacconi di turno, mai e poi mai (se non nello 0,0001% dei casi) si azzecca il futuro. Ebbene, alle merde gira talmente bene tutto che anche quel mucchietto di sterco che è Bonucci ha potuto mantenere fede al suo disegno di affossarci. Questo perché ha alle spalle una società ladra, dopata e merdosa quanto vogliamo, ma ambiziosa. Dura ammetterlo ma è così.

  102. GdS:
    Gli errori di Mancini, tra mercato (Jovetic, Ljajic, Perisic, Eder) e tattica.
    E Thohir ora è arrabbiato

    FCInterNews:
    Thohir tiene Mancini e cambia l’Inter.
    Prenotato Banega, si punta Bellarabi.
    Brozovic saluterà con JoJo, Ljajic e Telles.

    Tiene Mancini?
    Sono preoccupato, molto preoccupato…

  103. Infatti… Bonucci diffidato, doveva essere squalificato per un clamoroso giallo che gli è stato abbuonato contro il Bologna

    Non avrebbe dovuto giocare contro di noi e aggiungo che il rigore era inesistente…

    Insomma, se allo Rubentus Stadium c’è sempre puzza di merda, non è solo perchè noi facciamo cagare

    • Beh, su adesso non esageriamo.
      Ok per quel pezzo di m… di bonucci.

      Il rigore è generoso, ma non inesistente.
      Poi, se intendevi invece che a parti invertite era più probabile una ammonizione per l’attaccante, allora sarei anche d’accordo.

  104. Siamo salvi, ergo da qui alla fine della stagione sono anche disposto a perderle tutte purche’ si PROVI ad ottimizzare la rosa a disposizione schierando i migliori- Abbiamo perso 3-0 il derby ma non ero incazzato come oggi perche’ almeno ce l’eravamo giocata- Ho rivisto le formazioni di M.City e Galatasaray in scontri assimilabili alle nostre “classiche”= mai aveva proposto squadre cosi rinunciatarie, addirittura ha fatto il record di vittoria storia storica piu’ larga del City contro lo Utd !
    Mancini, rinsavisci!

  105. Io cerco di vedere le cose positive, qui di negatività ce n’è abbastanza, poi fate voi. Io ho detto, rispondendo a Mick, che l’Inter se inverte il trend può ancora arrivare terza. Purtroppo le mie due squadre, Toro e Inter, si trovano ambedue… AFFOSSATE, per usare un termine caro a un vero gobbo. Saluti, Mick.

  106. Intanto domani c’è un’altra partitella da seguire. Mi ero ripromesso che avrei provato ad ignorarla, ma tanto so che non ci riesco. E dunque forza Inter, contro questa Juve con D’Ambrosio e Jesus probabili difensori centrali a reggerne l’impatto…argh

    • Gus, tu sei di Torino come me se ho capito bene. Non è che sei anche tu un po’ granata, compagno?

  107. Se scrivi su più righe, bello grosso, ci sta pure:

    #sinapsigobbodimerdabuttatinelcessoepoiscarica

  108. Certo, simpatizzo per il Toro soprattutto in chiave antigobbi (mi girano le balle quando la Maratona ci urla che “siamo come la Juve..”)Certo che quest’anno anche i granata hanno affrontato un derby in modo indecoroso…

    • In coppa Italia purtroppo… Ma in campionato hanno vinto al 93′ con gol di culo di Cuadrado. E quando dico “di culo” intendo veramente di culo. Tristess.

    • il Toro ha la responsabilità di aver resuscitato la juve con quel derby

      vabbè, si scherza, ma sono le maledette sliding sdoors che l’Inter non sfrutta mai

  109. Ma le parole del buon vecchio Youri Djorkaeff su Lippi?

    Negli ambienti è sempre circolata la voce che fosse un interistone, direi che le parole di oggi lo confermano.

  110. con Mancini si sta ripetendo lo stesso accanimento mediatico e dei tifosi che fu fatto ai danni di Moratti e dell’Inter dopo il 2010.

    se potevo capire quello mediatico che altri non era che una vendetta nei sui confronti di quelli che avevano subito i processi e le condanne, mi era del tutto incomprensibile e lo è tuttora l’accanimento di tanti tifosi Interisti come se sei anni di successi non fossero mai esistiti.

    il Mancio ha un curriculum da fare invidia alla maggior parte degli allenatori che ci sono in circolazione, non sto a fare una classifica di chi ha vinto di più ma secondo me è dentro nei primi dieci anche se è un dato che butto lì a naso, non solo, come giocatore è uno dei più vincenti nonostante non abbia mai giocato nelle tre grandi che si dividono gli scudetti in Italia, oltre al fatto che anche come giocatore è sempre stato additato come allenatore in campo da tutti i suoi compagni nelle diverse squadre in cui ha giocato.

    ora viene messo in discussione e su qui si potrebbe anche discutere perchè gli anni storti possono capitare a tutti, come si evince guardando le vicende di tanti altri allenatori anche più titolati di lui che non sempre dove sono stati chiamati hanno mantenuto le aspettative, ma che venga fatto passare per un emerito deficiente che non capisce un cazzo di calcio mi fa ridere se davvero ci fosse da ridere, in effetti mi dà molta tristezza, la stessa di quando ho letto le ingiurie contro Moratti accusato di qualunque cosa e recentemente quelle contro Ronaldo reo di essere un uomo di merda, dimenticando che questo uomo di merda ci ha regalato pagine di vero calcio che dopo di lui nessuno ha più visto da nessuna altra parte.

    nessuno è profeta in Patria, ma per quelli che hanno a che fare con l’Inter si esagera…

  111. Quelle che tagnin chiama “retromarce”, in realtà sono solo delle visioni personali il più obiettive possibili, non alterate da giudizi pregressi e non più modificabili per via del velavevodettoio.

    In parole povere, c’è chi ha come priorità il bene dell’Inter e chi invece l’egotismo di aver ragione
    e quando non la si ha, si fanno orecchie da mercante, facendo finta di nulla, appigliandosi a visioni manichee che strappano un sorriso, tipo che o sei un fanboy adorante oppure hai avvelenato l’ambiente dall’inizio per motivi che mi sfuggono, e non solo a me, credo, ma che tornano utili per giustificare il periodo peggiore dell’Inter da che io ricordi, quando 2 gol li prendevi dal Parma, mica dalla Juve.

    È ovviamente da escludere che si possa giudicare sul metro di una stagione intera, dalla prima all’ultima giornata, e poi trarre le conclusioni senza lasciarsi sopraffare dalle proprie idee scolpite nella pietra.

    Cioè Stramaccioni era troppo inesperto per guidare l’Inter, però Vecchi è quello che dovrebbe darci il terzo posto.

    Boh.

  112. Este: leggo sempre con attenzione le tue osservazioni, specie post stadio, sicuro che ce la racconti giusta_

    “Su qui” pero’, ultimamente,  avevi detto che ti piace il calcio, ma preferisci Beppe Baresi a Ronaldo.
    Come dire: mi piace la fica, ma preferisco Rosy Bindi a Belen..

    Poi che Guardiola era un pirla:

    qualsiasi cosa sia stata la roba che avevi preso, sono contento che c’hai dato un taglio e sei rinsavito completamente_ Insegna come si fa al Mancio !

    Youri un grande_

  113. Corso46,
    condivido gran parte di quanto hai appena scritto.
    Accanirsi contro Mancini quando si ha certa gente in campo è puro tafazzismo, IMHO.

    Attenzione, “certa gente” è riferito più all’impegno ed al rincorrere personalismi che al REALE valore, perchè se è vero che un Nagatomo ha limiti tecnici, tattici e fisici evidenti, e con lui altri, questo non è vero per gente come Jovetic, Lijaic, Icardi, Murillo e con loro altri ancora.

    La grande differenza tra noi, le merde ed i ladri è che in certi posti entri e sposi quello spirito, quella garra, quella voglia di spaccare il culo a tutti.
    Da noi arrivano e si siedono, cincischiano, iniziano a farsi i selfie, cazzeggiano, pensano a spuntare contratti da favola contraccambiando con prestazioni di merda.

    In una parola, involvono.

    Oltretutto depauperando il capitale che sono costati e che valgono (valevano, almeno).

    Questo, sempre a mio modesto parere, è colpa non tanto (o forse non solo) dell’allenatore, ma del cuscinetto tecnico-dirigenziale che sta appunto tra squadra e società.
    Qualcuno che ti prende e ti appende per le palle ai cancelli di Appiano se tiri indietro la gamba, se non sputi sangue fino al 95° e se non hai ONORATO la maglia che hai indosso (che Dio ti strafulmini).

    Ecco, questa figura, al lordo di un mezzo milione di (inutili) dirigenti tutti votati al marketing, al merchandising ed alla vendita di memorabilia.
    Vorrei un mezzo assassino in quel ruolo.
    Ecco, per fare un nome, un Marco Materazzi.

    • Bravo Salmone!
      Il nome di Materazzi come mezzo assassino e “appenditore” di calciatori per le palle (sempre che le abbiano) sul cancello di Appiano lo avevo fatto anch’io.
      Tra l’altro abito a pochi km da Appiano e potrei anche dargli una mano!

    • Straquotone!

      Io avevo pensato a Spillo per la sua propensione agli schiaffi, se non dovessero bastare si passa alla fase Matrix con gli anfibi, per una massima efficacia dei calci nel culo, altro che colletti bianchi!

  114. strame subentrò in corsa col medesimo obiettivo, fallì, ma eravamo tutti presi dal progggetto e nessuno si prese la briga di chiederne conto

    però sono discorsi noiosissimi, me ne rendo conto

    fatto sta che ora come ora ditemi se l’allenatore ha in pugno la situazione e sembra essere in grado di centrare l’unico obiettivo rimastogli

    il problema però è che se non lo dovesse centrare ci andremmo di mezzo tutti, gente che guarda le partite e gregge, meglio, banco di pesci, anche se a questi ultimi importerà certo molto meno

  115. Acanfora,
    che io “preferisca” Baresi a Ronaldo è una cosa che hai dedotto tu in libertà, il mio discorso era diverso.

    Provo ad utilizzare la tua metafora per spiegarlo meglio.

    Se io ho un avventura con una donna bellissima, forse la più bella che ci sia, ma su cui non posso fare affidamento per una relazione stabile, perché mi accorgo che, al netto di quel che dice, non prova sentimenti, cerco di non affezionarmici, di non caderci;

    preferisco una donna magari meno bella ma su cui posso costruire qualcosa, che mi voglia bene davvero, aldilà di quello che mi dice quando le conviene.

    E se dopo 10 anni in cui sto con quella meno bella, io continuo a pensare all’avventura con la strafiga, magari autoconvincendomi che alla fine mi amasse anche lei, perché mi fa comodo così, perché mi sfiziava andarmene in giro e farmi invidiare da tutti

    vuol dire che quello che è rimasto fregato sono io.

    Intendo?

    • un’avventura, ho saltato l’apostrofo.

      Aggiungo che il mio discorso vale anche per gli uomini,
      prima di esser tacciato di maschilismo.

  116. Curriculum di Mancini (solo allenatore):

    3 scudetti italiani
    4 coppe italia
    2 supercoppe italiane
    1 campionato inglese
    1 coppa d’Inghilterra
    1 Community Shield
    1 coppa di Turchia

    Fanno 13 trofei. Trovatemi un altro migliore di lui appetibile per l’Inter (e non mettetemi Mourinho perchè mi alzo e me ne vado).

    • eh, mapperò c’hanno comprato i gggiocatori

      Allegri si che è un grande… finisce al Mi**n per magia, gli prendono Ibra e vince uno scudo che abbiamo buttato noi nel cesso, subito dopo perde l’unico campionato in cui ha avuto un testa a testa, gli vendono Ibra e Thiago Silva e fa la fine di un Mazzarri qualsiasi sbertucciato da proprietà e tifosi…poi subentra a Gonde in una squadra senza avversari con protezioni di ogni genere e praticamente in autogestione e torna a vincere…ok sarà stato anche bravo a tenere sotto controllo la situazione, ma se Mancini è un miracolato che non ha fatto la “gavetta” non capisco perchè la stessa cosa non valga per Allegri, ma poco importa, il nostro rimane un Sopravvalutato® a prescindere, l’altro è il nuovo Mourinho…

    • Però non è che basta il palmares per scegliere un allenatore.

      Anche quello di lippi quando è arrivato a Milano poteva non sembrare malaccio …

    • certo, ma anche distorcere la realtà pur di sminuire i successi di Mancini mi sembra lo stesso lavoro che fanno quotidianamente le P.I.

      Alla fine l’anno del primo scudo, i gobbi erano in B, ma i gonzi hanno vinto la Champions, anzi sbandieravano pure che entro Natale ci avrebbero sorpassati invece il distacco è più che raddoppiato e ne abbiamo vinte 17 di fila…
      Idem quando era al City… ha speso sul mercato così come avevano speso le altre e comunque ha vinto lo scudo dopo 40 anni… e non mi sembra che dopo Mancini il City abbia fatto scintille nonostante spese folli anche superiori a quelle dell’epoca.

      Poi può non piacere e ci sta, ma distorcere la realtà per autoconvincersi delle proprie teorie è ridicolo.

  117. Visto che il tema continua ad essere Mancini si o no… Sono fra quelli che erano contenti quando si cominciò a vociferare di un certo Mourinho al posto di Mancini, e che non ha fatto i salti di gioia quando si è capito che l’avremmo ripreso un anno e mezzo fa. A me Mancini allenatore non ha mai convinto. Questo al netto dell’eterna gratitudine per i titoli vinti insieme e per le polemiche ingaggiate con l’impero del male (più o meno rimangiate quando era al City, comunque, che non si sa mai..). Detto questo, se esonerare Mancini a fine anno significa il Cholo (ma c’è una montagna da scalare alta 20mln solo di clausola rescissoria) allora ok. Altrimenti se i nomi sono quelli che sento (Di Francesco, Donadoni, Van Gaal..e via discorrendo) mi tengo Mancini.

  118. Dopo un giorno in cui ho cercato di riprendermi dal veleno sorbito domenica sera cerco di vedere il bicchiere mezzo pieno.
    La squadra non convince nessuno, è vero, il gioco latita, la grinta pure, forse manca anche un pochino di sano “interismo” in molti giocatori (come qualcuno ha già sottolineato).
    Tuttavia dico che se questa squadra è riuscita ad essere prima per metà campionato qualche cosa di buono ci deve pur essere. Io credo che se mancini era bravo prima, quando si andava bene, non possa essere diventato cretino di colpo! E non credo che i successi fino a dicembre siano frutto del culo e basta (come ci continuano a dire i gobbi e le pi). Secondo me è veramente una questione di testa e credo che se il mancio riuscirà a gestirla al meglio in questa ultima parte di campionato potremo davvero ritornare in corsa per il terzo. Guardate che è veramente l’unica strada a questo punto, non si può cominciare a parlare di cambi in panca, se abbiamo puntato su mancini ora bisogna tenere duro perchè adesso è il momento che dimostri di essere un allenatore di grande intelligenza e abilità (e soprattutto capace di motivare). Ora però ci vorrebbe un ambiente unito, poco rumore e tanto lavoro, e su questo spero che chi di dovere sia in grado di dettare una linea chiara e precisa.
    E comunque noi siamo interisti, ed è una cosa bellissima!!!!!!!!

  119. Thohir non è Moratti e non farà l’errore di mandare via un tecnico che lui stesso ha scelto (magari su suggerimento dell’altro Pres) per fare un salto nel buio. Fin quando c’è il Mancio si sostiene il Mancio a prescindere, sennò c’è da farsi del male da soli.

  120. i discorsi sul palmarès lasciano il tempo al novembre 2014, quando sì sembrava un allenatore bisognoso di rilancio ma dal cv importante, conosciuto e rispettato dall’ambiente e in grado di risollevarci dalla depressione degli ultimi anni con proprietà sempre più distratte che accumulavano tanti errori quanti debiti

    io giudico adesso, nel marzo 2016, e quello che vedo è una squadra che, a decrescere verso gli attributi base, non mostra miglioramenti negli schemi, non ha grinta, difetta di personalità, e non da ultimo, caduto l’alibi della classifica, s’è resa protagonista di un crollo verticale (verticale? roba da pendenze alternative) mai vistyo a meoria d’uomo, rischiando (“rischiando”) di compromettere anche l’obiettivo minimo

    ditemi voi se almeno una aspettativa tra tutte quelle riposte in mancini è stata soddisfatta, hai vogliam a farti i selfies con le dita sotto al mento se poi sei una delusione totale dal punto di vista tattico, della preparazione e della gestione dello spogliatoio

    • Tagnin,

      ti hanno già detto che non sei credibile, cominciano a conoscerti.

      allora anche il Mou è in declino?

      quest’anno il Chelsea ha fatto cagare, eppure non veniva da anni in cui non vinceva un cazzo mi sembra e che non ci fosse niente da rifondare.

      o no?

      per quanto riguarda le metafore di estecambiasso, non si capisce bene da chi lui rimanga fregato.

      mi spiego: se stai con una che ti fa perdere la testa perchè è la più bella del reame e con lei e di lei ti stimi con tutti e sei contento come una pasqua nel periodo che trascorri con lei.

      poi la bella favola finisce per un motivo stupido che ti fa pensare che sei stato con una troia interessata e dopo di lei ti metti con una che è sì una brava ragazza che ti vorrà anche bene, ma di leii non puoi vantarti più di tanto a meno che tu dica che ti fa bene da mangiare perchè come lei ce ne sono a migliaia mentre la prima era unica.

      per cui rinnovo la domanda: chi è che ha dato la fregatura?

    • scherzi a parte, sono contro l’idolatria e il culto della personalità, e quindi non credo avrei problemi, l’amarezza da scorrer del tempo eccettuata, a dire che Mourinho è in declino, solo che prima mi porrei le seguenti domande:

      uno che è in declino va al Man U?

      il Man U è al nostro livello attualmente, hanno le nostre stesse ambizioni, disponibilità economiche, numero di tifosi, stadio, rosa, proprietà?

    • ALT. Lo united non ha affatto le nostre stesse disponibilità economiche.

      E, comunque, basta avere un ottimo procuratore e la panchina giusta (giusta, da 4 milioni a salire) si trova.

      Basti vedere Benitez che ogni anno trova un coglione che gli affida la squadra pur non vincendo qualcosa di veramente importante dal 2005 (e non finiremo mai di ringraziarlo per quella serata).
      L’Europa League col Chelsea non vorrei nemmeno commentarla perchè basta giusto un pò di memoria per ricordarsi il culo infinito che ebbero in quell’edizione.

    • errata corrige: non avevo visto che quella sulla disponibilità economica dello united era una domanda.

  121. mah l’unica cosa evidente è che questo progetto tecnico si sta rivelando fallimentare…per un motivo o per un altro, ma è così. le colpe non sono mai di un solo soggetto, però in società qualcuno deve fermarsi un attimo ed esaminare seriamente la situazione per poi prendere delle decisioni.
    l’obiettivo di quest’anno era il terzo posto, che francamente oggi vedo piuttosto improbabile. ma almeno il piazzamento EL va centrato. e cmq sarebbe una stagione deludente.

    • fine, e non ci sarebbe nemmeno bisogno di discuterne, tranne per quelli che hanno la fotta di discutere

      manca solo il disegnino:

      auspicabile piazzamento in Europa League = meno soldi > troppa gente che alla fine dovrai pagare > ridimensionamento della rosa > allenatore (pagato come un) top per arrivare quinti

  122. Quindi se non ce la fa Mancini non ce la può fare nessuno basta che cambi il trend e l’Inter tornerà a far tremare il mondo.Io vi chiedo tutto é cominciato con la Lazio poi una discesa a capofitto senza mani con nessuno che abbia ancora capito il perché di questa situazione ma basta che Mancini si riprenda e torniamo a lottare x il terzo posto.E se non si riprende.? E S se a giugno se va perché non è in grado di risolverla questa situazione.? Sono deluso da questo allenatore per i risultati che non ha ottenuto ma soprattutto x le risposte che non ha dato.P.S. ricordo che anche un GRANDE allenatore come HH tornò all’Inter ma non riuscì a vincere perché ogni stagione è diversa e le persone cambiano e non sempre in meglio.

  123. aggiungo, nel caso fosse stato Ronaldo a fregarci, che di fregature così ne vorrei ogni anno.

    riguardo agli obiettivi fissarli non costa niente, bisogna vedere cosa ne pensano le altre che fissano gli stessi obiettivi che fissi tu.

    in partenza c’erano tre squadre con legittime ambizioni, al contrario delle nostre del tutto aleatorie, vale a dire quelle della gobba che le sovrastava tutte, quelle della Roma e quelle del Napoli, più o meno alla pari.

    più di noi ne avevano anche quelli della Lazio e della Fiorentina.

    all’inizio ci siamo illusi ma non è che per questo le altre abbiano tirato i remi in barca e che si siano fatte da parte per cui certi valori sono usciti alla distanza, come alla distanza sono usciti i nostri veri valori.

    valori di una squadra che se davvero fosse riuscita a mantenere le promesse dell’inizio avrebbe compiuto un miracolo.

    invece no…

    • prendi un foglio di carta, un mozzicone di matita, e fatti il conto di quanti punti abbiamo avuto di vantaggio su certe squadre e quanti ce ne hanno recuperati

      poi dimmi se è il caso di far passare anche questo in cavalleria

      “eh, beh, pazienza”

  124. Tra le prime 5 solo la Fiorentina è la vera sorpresa, Roma, Ladri e Napoli erano quelle che partivano già da favorite sulla carta, infatti ad Agosto eravamo tutti qui a sperare che almeno una di queste sbagliasse la stagione… ci eravamo illusi sia su di loro che su di noi…

    Questo non toglie che a fine anno si tireranno le somme in base sia al piazzamento che alle prospettive future perchè bisogna anche vedere come la si porta a termine… se finisci 4° a pochi punti dall’obiettivo e salvi il salvabile è un conto, se svacchi alla Strama e finisci 6°-7° è un altro

  125. Ogni anno gennaio è una catastrofe

  126. Quanto sia stato bravo e vincente Mancini in passato, non è oggetto del contendere.
    Si discute del valore che stà dando all’Inter in questa stagione ed in questo momento.
    E su questo va valutato.
    Personalmente io mi metto nel novero di quelli che hanno fatto retromarcia.
    Dall’essere contento per il suo arrivo sono passato allo scetticismo ed ora sono allo sconforto.
    Sicuramente sarei molto felice se mi convincesse a fare una nuova inversione.
    Ma io tifo Inter, non Mancini.
    E visto che in questo momento lui stà facendo del male all’Inter, col cazzo che lo sostengo. Mi dia lui una ragione per ricominciare a farlo.

    Nicco, questa squadra ha di buono lo scheletro. Perchè i buoni giocatori ci sono. Certo, magari non fuoriclasse o campioni. Ma gente che è assolutamente in grado di fare bene.
    Il problema è l’illusione che nella prima parte di stagione Mancini abbia fatto bene.
    Purtroppo ci siamo presi un’abbaglio. Non è stato lui ed i fatti sono, ahinoi, impietosi nel dimostrarlo.
    E’ stato il momento di alcuni giocatori.
    Il trio Miranda-Murillo-Medel che ha blindato la difesa.
    Il magic moment di Brozo che ha regalato qualità alla mediana e che è coinciso con il nostro miglior momento (mai ehi, quando lo si diceva ad agosto che il centrocampo costruito dal Mancio mancava di qualità si era dei “gufi e rosiconi”).
    Ma sotto il vestito …niente.
    Tant’è che con gli affanni (e lo scazzo, mica dico che i giocatori siano dei santi esenti da responsabilità) di questi è emersa tutta la pochezza tattica di questa squadra.

    Gianni, scusami, ma sul quinto posto TUTTI d’accordo un paio di palle.
    Io ho sempre parlato di lotta per il terzo posto. E non ero l’unico. A meno che la società non abbia deciso di spendere 70 milioni per comprare giocatori incapaci di imporre il proprio gioco a Verona e Carpi, in quel caso ci sarebbe da prendersela veramente con chi li ha voluti …ops.
    E visto che pronti via ci era girata la stagione assolutamente bene, se Mancini avesse fatto il suo probabilmente avremmo centrato l’obiettivo in carrozza senza neanche dover lottare. Anzi, avremmo potuto sfiziarci di una lotta per l’accesso diretto o magari addirittura cullare il sogno proibito (ma non si chiedeva tanto).

    Adesso mancano 11 partite. Mancini, se ci tiene, dimostri (oggi, anno 2016) di valere quella panchina.
    Se non gli interessa o non è all’altezza, la smetta di ritirare il bonifico.

  127. ma chi ha mazzo ha detto che bisogna sposarsi per forza?

    • Specialmente adesso che ci sono le unioni civili senza obbligo di fedeltà! 😉

  128. Sposto il topic, che non riesco ad impedirmi di giocare già alla formazione dell’anno prossimo…
    Intanto è partito da un pezzo il tormentone Banega che mi fa venire in mente quello di Perisic (ed in ogni caso spero sia vero che l’hanno blindato, perchè se sta guardando il nostro campionato si starà certamente chiedendo chi cazzo glielo fa fare…). Chi di voi lo conosce bene? Perchè sarà, di certo ha i piedi buoni e nel nostro centrocampo chiunque abbia i piedi buoni sia il benvenuto, ma gli vedo fare continuamente uscite palla al piede dalla sua area che non è che mi rassicurino un granchè…

  129. Banega è il tipico giocatore innamorato della palla, uno che non è capace di giocare a due tocchi o di prima. Inoltre nasce come trequartista, poi talvolta viene arretrato per verticalizzare (quindi non è un regista come ci ha fatto intendere Ausilio o la Gazzetta). Posso dire la mia? In Italia dura sei mesi. Qui non puoi tenere la palla perchè tempo un decimo di secondo te la portano via. O cambia il modo di giocare o è meglio che resti in Spagna dove c’è meno pressione sul portatore.

    • Ah ecco mi sembrava, grazie Davide, quindi al limite lo piazzi nei tre davanti alla punta in un 4-2-3-1 . Altro che colpo per il centrocampo….

  130. preso carta e penna e fatto l’inventario dei punti che ci hanno recuperato un pò tutte tralasciando tra le altre le partite prima della 17a dove ce ne sarebbero alcune di cui si potrebbe parlare che avremmo potuto vincere in carrozza, ad esempio quella con la Samp e quella con il Palermo, oppure non perdere come quella contro il Napoli dove in dieci nel secondo tempo li abbiamo fatti cagare addosso, era la 14a e c’era il Mancio che allora pare capisse di calcio.

    questo anche per quelli che hanno la memoria come un criceto e che guardano solo il tabellone dei risultati o della classifica.

    dunque alla 17a perso con la Lazio in casa ma si poteva tranquillamente pareggiare se non addirittura vincere se a Melo non fosse venuta la malsana idea di saltare in testa ad uno dei loro in area e a farci dare contro il rigore, per cui scrivo -1.

    alla 19a il Sassuolo, che doveva già essere sotto di almeno un paio di gol, ci ciula anche lui al 95° per un rigore procurato da Miranda per colpa di un liscio clamoroso di Murillo, per cui anche qui scrivo -1 anche se potrei anche scrivere -3 vista la partita.

    alla 21a 1-1 con il Carpi sempre dopo il 90°dopo averne sbagliati una caterva e preso gol in contropiede da una squadra in dieci, cosa che ha imbestialito il Mancio e che ci ha tolto dalla saccoccia 2 punti strameritati.

    alla 23a le comiche con il Verona dove battiamo tutti i record di gol presi di testa nati da calci da fermo, gol che fino a quel momento di simili ne avevamo preso solo uno, il che significa che come posizionarsi in certe situazioni lo sapevamo, tranne che in quella partita se lo sono dimenticati tutti.
    Quindi anche qui ci starebbe un -2 ma lascio stare e non conto niente.

    alla 25a incontriamo la Fiorentina e Babacar ci incula di nuovo dopo il 90° (sto pirla segna solo contro di noi…) per cui ci metto un -1 che senza l’addormentamento generale e alcuni ribatti in area era una partita che si poteva tranquillamente pareggiare.

    facendo le somme mancano 5 punti a stare stretti che sommati alla nostra classifica attuale ci porterebbe alla pari della Roma al terzo posto.

    so bene che sono solo chiacchiere e la realtà è che ne abbiamo 48 ma non si può negare che queste cose ci siano successe e buttare nel cesso il Mancio, anche se è una cagata, sarebbe uno sbaglio enorme.

    • E poi, magari per onestà intellettuale, facciamo pure i conti delle partite vinte o pareggiate che si potevano perdere, e che non si sono perse solo grazie al portiere, che ha mascherato lacune gravissime della difesa (soprattutto di murillo, ma miranda non è stato sempre perfetto).

    • bene, adesso che hai concluso che (ohibò) ci mancano dei punti, fai due conti sul ritardo massimo che avevano da noi (per dire le 3 principali) milan, roma e juventus e paragonalo alla classifica attuale

      poi chiediti se è tollerabile una cosa del genere

    • Cattivo Pep.
      Far fare una figura da pirla del genere al troll in sole 4 righe non è bello dopo che lui si era impegnato così tanto con carta e penna.

  131. purtroppo mancini ha qualcosa per la testa; saranno problemi, familiari, religiosi, etici o comunque personali, il ché mi interessa relativamente, perché un professionista convive con i problemi ed il lavoro; ma lo vedete che non sorride mai, ha sempre queste espressione inquieta ed il più delle volte amimica; io non voglio sapere se ha problemi perché rispetto la vita di tutti, ma sono certo che questo sta condizionando il suo lavoro; ora analizziamo la rosa : portiere discreto (non sai mai se ci puoi contare) ; esterni bassi tremendi (ci sono 1 giapponese, 2 italiani e 2 brasiliani…di solito le barzellette cominciano così); esterni alti buoni (se sfruttati con continuità; melo…drammatico, medel (sentire mancini affermare che ne vorrebbe 10 in campo, può essere la spia che il mister se n’è andato all’aglio), brozovic (pallido, pallido…ma ha 23 anni…e allora ? a 23 anni si divora il campo) kondogbia (prospettiva); icardi (valore assoluto, non scherziamo) jovetic (la migliore ex promessa del calcio continentale) , lijaic (gioca se e quando gli pare) eder (era alla sampdoria…., ma comunque non dispiace almeno corre); palacio (chapeau !!)

  132. anche io penso che mancini abbia problemi personali
    è sempre triste,
    mai un sorriso
    anche quando vince(va)

    è un balo bianco

    detto ciò
    leggo tutto e più leggo e meno capisco cosa dovremmo fare
    per uscire dal tunnel depressivo in cui siamo finiti

    quasi quasi mi faccio uno sciampo…

    • fredda calda, calda fredda, fredda calda,

      giusta.

      ci vuole tempo, con le squadre non basta girare la manovella…

      alla 14a a Napoli, pur perdendo, sembrava che ci fossimo arrivati.

  133. guarda un po’il caso, lieve contrattura per Jovetic che domani non potrà giocare.
    Credo che potremmo già considerarlo un ex

  134. Mancio sta nervoso anche perche’ ha le mani legate, anche da se’ stesso..
    JoJo e Liajic sono da riscattare ma se fanno troppe presenze non si sa quale bonus scatta e Thoir ha il braccino.., Perisic lo vede tutti i giorni e vedra’ bene anche i suoi piedi.. Ricordiamoci che lui, IL MANCIO, dava dello scarso a Vialli (con quest’ultimo che assentiva !), figuriamoci cosa penserà di Icardi, ma panchinarlo non può! Si è buttato su Eder per tagliare la testa al toto, e manco Eder va piu’ bene! Che pasticcio !

  135. toro, ma forse e’ meglio toto

  136. Domenica c’è Inter-Palermo e soprattutto Roma-Fiorentina. L’Inter fa 3 punti (li deve fare, non voglio sentire altro); se le altre fanno un pareggino si torna in corsa per il terzo posto. L’Inter deve giungere allo scontro diretto con la Roma (in trasferta) del 20 marzo a non più di tre lunghezze, e secondo me lì torna tutto in gioco.

  137. caro tagnin,

    alla 14a si celebravano le nostre gesta pur avendo perso, alla 15a battevamo il genoa e alla 16a facevamo 4 gol all’Udinese e ci apprestavamo, pieni di speranze, alla 17a contro la Lazio.

    il resto l’ho già scritto, se vuoi dare la colpa al Mancio per la stronzata di Melo con la Lazio, per il liscio di Murillo con il Sassuolo, per la cagata difensiva con il Carpi, per i tre gol in fotocopia presi dal Verona e per il gol di Babacar allo scadere preso dalla fiore sei padronissimo di farlo e di chiedere la sua testa, ti ricordo però che questa la chiedevi anche quando eravamo in vantaggio di 9 punti sulla gobba per cui preferisco dare fiducia al Mancio piuttosto che dare retta a quelli come te.

    spero capirai…

  138. Ho letto tutti i vostri commenti oggi, Martedì sera. Provando a fare un epitome, siamo passati dalla rabbia, al finto distacco in caso di qualunque risultato futuro, a un minimo bagliore di speranza. Credo che il lutto adesso sia stato elaborato.
    Partendo da lontano, esiste una branca della Fisica che crede che il mondo è come è, perchè lo abbiamo immaginato noi (alla stregua del quadro di Escher con le mani disegnate che disegnano se stesse).
    L’inter è così, sempre sull’orlo della tragedia, perchè ce la descrivono così i media e noi ci crediamo, ne parliamo in questi termini e “scegliamo” di farla diventare così.
    L’inter prima in classifica faceva schifo come giocava, giù editoriali a infamare il gioco dell’Inter, e alla fine, come le profezie che si autoavverano, ecco il disastro annunciato.
    L’Inter è finita contro la Lazio in casa. Quella sconfitta, con la rissa del Mancio nello spogliatoio ha incrinato tutto.
    L’inter prima della Lazio NON giocava male. Abbiamo giocato del buon calcio, votato alle ripartenze ma non sempre, con Jovetic che legava centrocampo e attacco.
    Dopo la Lazio il gruppo si è sciolto, e il calcio, essendo gioco di squadra, di conseguenza.
    Le scelte di Mancini, di creare una squadra fisica hanno pagato, e bene, finché tutti ci credevano. Naturalmente è una scelta, quella di fare questo tipo di calcio. Il Mancio crede e credeva che ci fosse bisogno di corsa, centimetri, fisico e punte che la buttano dentro per centrare l’obiettivo 3o posto in SerieA. Ripeto, è una scelta, come chi vuole il bel gioco ad ogni costo.
    Poi il gruppo, la forma fisica e la sfortuna dei gol al 90esimo ci hanno affossato, facendoci entrare in un loop depressivo di recessione (capitalismo’s rule).
    Il Mancio ha sorpreso in negativo anche me, suo estimatore, per la babele di formazioni, tattiche, scelte, etc. effettuate tipo un cazzone qualunque che gioca a top eleven e adegua la sua formazione all’avversario. Speravo che trovasse una quadra quando tutto andava bene, prima che interferenze esterne, arbitraggi discutibili e accanimento dei media sortissero l’effetto designato….ma aihme non l’ha fatto.
    Ormai siamo in pista, balliamo fino a fine stagione cercando di non cacciare i mulini a vento, che come vedo su questo blog va sempre di moda.
    Adios, e che sinapsi torni in B come metita.

  139. Quelli che hanno insultato ronaldo (curvaioli o no) per me non sono interisti, sono dei poveri coglioni.

    La maggior parte dei quali non sa nemmeno cosa fosse la sensazione incredibile che provava ogni tifoso nerazzurro nel vedere le nostre partite nel 1997-1998, grazie alle magie del fenomeno.

  140. Quoto Jojoijc

    è esattamente come la penso io.

    Paro paro.

  141. Per il resto, sono giorni che lo dico:
    su Ronaldo passerei oltre.

    Cioè, davvero, avessimo dedicato la metà del tempo a quelli che ci hanno fatto vincere qualcosa di serio, come squadra…
    invece no, più ci buttano via a calci e più gli andiamo dietro.

    È tornato in auge perfino il nome di Benitez, e su.

    C’è un disegno autolesionista che non voglio sapere, è l’unica.

  142. Se “vincere è l’unica cosa che conta” tiferei un’altra squadra

  143. “L’inter è così, sempre sull’orlo della tragedia, perchè ce la descrivono così i media e noi ci crediamo, ne parliamo in questi termini e “scegliamo” di farla diventare così. ”
    Jojoijc

    Invece di pagare 700 top manager della comunicazione bastava allungare qualche foglio da 500 euro a Jojoijc e si “comunicava” molto meglio.
    Magari col tempo, dai e dai, anche i tifosi Interisti aprirebbero gli occhi.
    Bravo Jojoijc

    Risparmiatemi banalità tipo “ah è tutta colpa dei giornali allora? Sono i giocatori che vanno in campo etc etc che non se ne può più.

  144. Stasera ho visto Milan-Alessandria, è finita 5-0, forse un risultato che penalizza in modo eccessivo i grigi. Però anche sotto di 5 fino all’ultimo hanno tentato di fare il gol della bandiera perchè per loro era la cosa più importante non avendo probabilmente un’altra chance dopo di questa. Qualche giocatore dell’Inter dovrebbe imparare dall’umiltà e dal coraggio dimostrato questa sera dall’Alessandria, al di là del risultato che era scontato.

  145. è chiaro che l’ambiente interno non sia impermeabile alla valanga di cazzate che gli viene riversata quotidianamente addosso,
    perchè se quando Kovacic segna dopo settimane di critiche, al posto di esultare fa segno di stare muti, se Icardi risponde male alle telecamere nel postgara di Bologna dopo una settimana di “casi Icardi”, se ci sono giocatori polemici con le pagelle del lunedì negative a prescindere, se Guarin si lamenta di leggere sempre notizie che lo danno in partenza, se Ranocchia si sente bersagliato e via dicendo….vuol dire che buona parte di quelle cazzate le leggono eccome e chi più chi meno, alla lunga può esserne influenzato…..al pari dei tifosi che riversano poi il proprio malumore sulla squadra attraverso i social o i mugugni al secondo passaggio sbagliato… e più va male, più la pressione mediatica aumenta e giù a cascata

    E’ un dato di fatto, molti qui lo ripetono da sempre salvo poi essere accusati di soffrire di sindrome d’accerchiamento

  146. No, infatti.
    Il problema è che pare proprio che per molti di noi

    “perdere è l’unica cosa che conta”.

    Possibilmente idolatrando chi ci prende per il culo.

  147. La prostituzione intellettuale significa piegare un concetto unilateralmente a proprio favore, in spregio alla verità delle cose o delle parole_ Tu scrivi .. “avessimo dedicato metà del tempo a quelli che ci hanno fatto vincere”..: per sminuire Ronie e chi lo ama ancora, citi espressamente il verbo vincere_ Io ti faccio la battuta sul verbo vincere, al netto che una coppona l’ha vinta che mi vengono ancora i brividi a riguardare la doppietta nella neva di Mosca nel mio Moonage daydream_ E a parte le ladrate che hanno impedito altre vittorie, sebbene pare che contesti
    anche questo_ Ad ogni modo non ho citato il verbo perdere e la tua battuta non ci sta_
    Era meglio quella sui falli laterali, per chi l’ha capita_

  148. inutile cercare di fare capire che sono i giocatori come Ronaldo che richiamano i tifosi allo stadio, anche se poi non si comportano come qualcuno si aspetterebbe.

    basti pensare alla reazione scomposta che alcuni hanno avuto nei confronti di Milito cinque minuti dopo la fine della partita che ci ha regalato una Champion ed un triplete vinti grazie ai suoi gol, per capire che certa gente si trova meglio a criticare e ad odiare i nostri giocatori più bravi e rappresentativi piuttosto che ad amarli.

    ci si lamenta della prostituzione intellettuale, su qui se ne trova a iosa ma la cosa più grave è che non sono nemmeno pagati, te la danno gratis.

    si insiste sull’uomo e ci si dimentica il giocatore.

    come dire che i napoletano considerano Maradona una merda perchè sniffava coca.

    come dire che i romanisti considerano Totti una merda perchè sputava agli avversari, gli tirava calcioni rincorrendoli incazzato nero e buttava per terra un uomo anziano perchè cercava di trattenerlo quando voleva picchiare Galante.

    niente di personale contro i due che ho citato, solo un esempio.

  149. Cioè, pur di difendere l’indifendibile si scomoda qualsiasi teoria. Altro che profezie autoavveranti, semplice rapporto causa-effetto: se giochi di merda, perdi le partite. Perché avevamo pure profetizzato che saremmo migliorati …eppure non è successo. E anche se avessimo pregato tutti forte forte tenendoci per mano, Medel e Melo non avrebbero imparato a verticalizzare. E tutti i discorsi su grinta, senso di appartenenza e via dicendo sono verissimi. Peccato che se ne vadano tutti completamente in vacca di fronte al fatto che per prima cosa i giocatori dovrebbero sapere che cazzo fare in campo.

    • B&R
      mi hai rubato le parole di bocca…STRAQUOTO!
      Non aggiungo altro, hai detto tutto tu quello che volevo dire.

    • Il fatto è che giocando male li tesoretto l’avevi comunque messo via (più per demeriti altrui, come abbiamo appurato, ma tant’è) e si sperava sarebbe servito per migliorare in qualità costruendo i risultati su altro che non fosse la forza nervosa, questo in combinazione col fatto che tutte le principali rivali avevano le coppe e che in primavera questo si sarebbe dovuto sentire

      guardate questi ometti smarriti che passerggiano per il campo e ditemi se anche questo non è stato un tragicomico errore di valutazione, non tanto dei tifosi che pazienza, proprio tecnico

  150. per conto mio l’amore per la maglia si vede solo se ci sudi dentro, del resto davvero è contorno

    se hai dato quello che potevi, di volta in volta, per me è ok, se fai quel gol a Mosca danzando nel fango ti sarò per sempre grato

    e non ha senso chiedere altro

  151. scusa Pep,

    mi era sfuggita la tua precisazione e quella dell’imbecille che te la quotava.

    imbecille a prescindere, non perchè ti quotava…

    dal momento che mi hanno chiesto di prendere carta e penna per vedere quanti punti ci hanno recuperato non ho fatto altro che quello richiestomi, dando le mie spiegazioni, soggettive ovviamente, in merito.

    sottolineo punti che ci hanno recuperato o che abbiamo perso che è lo stesso, non quelli che avevamo acquisito di cui nessuno mi ha chiesto il rendiconto se fossero meritati o meno.

    mi pareva ovvio…

    • beh certo perchè noi i punti dobbiamo meritarli dal primo all’ultimo altrimenti mica valgono…mica come gli altri che hanno fatto solo punti strameritati… tipo i gobbi al 94′ contro il Toro, la Roma salvata prima dal rigore sbagliato da Berardi al 94′ poi dalla traversa della Samp al 93′ mettendo nel sacco 4 punti in 2 partite o Zarate che azzecca il tiro della domenica al 94′ o il Napoli che si salva con 2 legni a tempo scaduto contro di noi… certo quelli sono tutti punti strameritati, mica come i nostri #soloculo

      così a memoria senza prendere nemmeno carta e penna

  152. Si è discusso molto, negli ultimi giorni, dell’indebitamento complessivo dell’Inter. La stampa sportiva ha parlato di un indebitamento complessivo di 405 milioni di euro. Secondo Milano Finanza, però, questi numeri fotografano parzialmente la realtà.

    Quei 405 milioni, sottolinea il quotidiano, comprendono sia il debito finanziario vero e proprio (230 milioni di Goldman Sachs) sia le posizioni verso fornitori (67,5 milioni), società calcistiche (89 milioni) e fisco (circa 12 milioni). Ma non vengono considerati i crediti (25,6 milioni relativi a diritti tv e sponsorizzazioni e 96,6 mil. verso società calcistiche) e la liquidità in cassa (circa 50 milioni al 30 giugno 2015).

    Così, la posizione finanziaria del gruppo, alla fine dello scorso esercizio, era negativa per circa 180 milioni (fatta prevalentemente di debiti a medio-lungo termine), a fronte di un patrimonio netto consolidato di 96 milioni. I 108 milioni di prestiti di Thohir, poi, sono arrivati nelle casse del club sotto questa forma solo perché Moratti non è intenzionato a sottoscrivere un aumento di capitale pro-quota. Fatti questi calcoli, il rapporto debt/equity del club nerazzurro è pari a 1,87 volte.

    La Juventus, tanto per citare l’esempio virtuoso che spesso usano i media, “a dicembre 2015 aveva un debito lordo complessivo di 446 milioni di euro (compreso il mutuo di 41 milioni per lo stadio) e una posizione finanziaria netta di 197 milioni a fronte di un patrimonio di 75 milioni“, sottolinea ancora Milano Finanza.

    -180 mil. l’Inter e -197 mil. la goBBa, che però ha lo stadio di proprietà e giocherà in Champions anche l’anno prossimo…

    (Milano Finanza)

  153. Quanto a debiti la Juventus non sta messa molto meglio dell’Inter, tuttavia devi anche valutare il fatturato netto. Quest’anno la Juve sfiorerà i 400 mln, l’Inter andrà sotto i 200 ed è su questo che si calcola la sostenibilità del debito a lungo termine. La Juventus ha costruito lo stadio e per l’anno prossimo ultimerà la cittadella sportiva, le milanesi stanno ancora a girarsi i pollici su dove e se realizzare lo stadio di proprietà. Inoltre i debiti la Juventus li ha fatti creando le strutture, l’Inter arricchendo procuratori e calciatori. In Inghilterra le società sono molto più indebitate delle nostre, ma hanno tutte un valore immobiliare che non è neanche lontanamente comparabile alle nostre società. Purtroppo questa è la situazione.

    • Purtroppo condivido…

      A lungo termine, le cose per noi non potranno che peggiorare…

      E migliorare per loro

  154. Corso,
    “ci si lamenta della prostituzione intellettuale, su qui se ne trova a iosa ma la cosa più grave è che non sono nemmeno pagati, te la danno gratis”= confesso che ho citato la p.i. per dispetto, giacche’ il concetto prevede piu’ propriamente di vendere le proprie idee per conto terzi_ Resta evidente che un po’ tutti sono innamorati delle proprie tesi, e generalmente passerei oltre, tranne quando si esagera nel difenderle ad ogni costo_ Sono troppo sensibile su questo argomento: su Ronie non mollo_

    Di poi non è necessario convincersi per forza, ognuno si terrà la propria convinzione, talche’ allo straniero poco avvezzo alle cose di calcio io continuero’ a citare Ronie quale simbolo di una grande squadra come l’Inter ed Este Beppe Bar…
    NO Este per pietà, per il nerazzuro che ci accomuna, non farlo, cita il Cuchu che ci mette tutti d’accordo !

    Come ci dovrebbe mettere d’accordo la chiosa di Tagnin=
    “se fai quel gol a Mosca danzando nel fango ti sarò per sempre grato
    e non ha senso chiedere altro”

    • pur avendo letto tutti i tuoi post compreso quello degli americani non ho citato le p.i perchè poco prima le hai tirate in ballo tu, per cui non sentirti minimamente in colpa per questo, è solo una mia convinzione che va al di là di quello di cui si stava discutendo ma è di vecchia data.

      il fatto che ognuno si tenga le proprie opinioni non significa che queste vengano accettate supinamente se si ha l’impressione che sconfinino in preconcetti in malafede o odio immotivato e non mi riferisco solo a Ronaldo.

      da omaggiare non abbiamo solo Prisco e Facchetti…

  155. Mica ho capito perché si continua a confondere le capacità di un giocatore e l’attaccamento all’Inter (e l’eventuale presa in giro che ne consegue).

    Mi avete mai visto criticare Milito per le frasi post Madrid?
    Ho mai pestato i piedi perché Mourinho non è venuto a fare la notte bianca a San Siro?

    E non mi interessa neanche la vita privata, cosa fa quello a casa, con chi, dove, se va in discoteca, chissenefotte.
    Arrivo a dire che me ne frega anche se Tizio ha la fama di donnaiolo incallito,
    visto che se sei un calciatore bello, ricco e famoso, mi sembra il minimo.

    Siamo una squadra di calcio non un convento.

    No, a me quello che dà fastidio è la presa in giro. Il Mihajlovic che non potrebbe allenare il Milan perché è troppo interista, e poi si augura che passi la Juve stasera, per dirne una.

    Ronaldo che mi ripete come un mantra che come l’Inter nessuno mai e poi va al Milan, ma solo perché s’era proposto all’Inter e gli hanno detto no.
    No, scusa, non ho capito, decidi tu quando venire, quando andare?

    Sai, nel 2002 non vincevate una fava e me ne sono andato, ora vedo che vincete e io peso 10 kg in più, sai che c’è, quasi quasi torno… Ma dai, su.

    Da noi, un anno stellare, niente da dire, poi due anni di infortunio e quando era il momento di tornare, arrivederci e grazie.
    E non mi si venga a dire che s’è fatto male da noi, perché comunque è stato curato e regolarmente pagato, quindi l’Inter i suoi obblighi contrattuali li ha rispettati anche più del pattuito, mentre, a rigor di logica, il contratto non era finito, quindi adesso sarebbe toccato a lui onorare la sua parte

    (ripeto, come da termini contrattuali, non sto parlando di cuoreamore, sto parlando di professionismo)

    ma, approfittando del papà milanese, ci ha dato un taglio.

    Questo è quello che stato.
    Poi chi ci vuole sviolinare sopra sono affari suoi.

  156. Ritorno su ‘a questione solo perché chiamato ‘n causa indirettamente pe’ via de ‘n esempio precedente a ddi’ ppoco sbajato.

    Ma, dico io, è possibbile che nun se capisca ‘a differenza fra ‘rincore pe’ dda’ ‘n carcio oppure sputare a ‘n AVVERSARIO’ (la quar cosa po’ esse considerata riprovevole, lo ammetto) e lassa’ ‘a SQUADRA TUA ner momento der bisogno, momento che, come voi de ben sapete, è diventata ‘na data ricordevole che li peggio avversari tua festeggiano ogni anno come si fosse Natale o Pasqua?!?!

    Ma se riesce a capi’ ‘a differenza tra ‘ste ddu parole AVVERSARIO e SQUADRA TUA?!

    Perché er gioco sta ttutto llà.

    E si quello, er Piévveloce vostro che tanto amate, ve lassa, fregandosene de voi, ne lo scarico der cesso der 5 Maggio, festa nazzionale acquisita de li iuventini, me sapete di’ pe’ quale cazzo de motivo ‘n PippoMelo quarsiasi o l’Esorcic de li Balcani dovrebbe da sbattesse pe’ vvoi e pe’ la vostra maja che nun je ne po’ frega dde meno?

    E’ ccosi’ che a vvostro giudizzio se costruisce l’attaccamento a la causa e ll’amore pe’ la maja?!
    E, ssi è cosi’, allora nun c’avete ‘n cazzo da lamentavve, perché li vostri attuali eroi ve stanno a sservi’ come desiderate.
    Ma fateme er piacere…

  157. Ah, Acanfora, solo per amore della precisione.

    Ma Beppe Baresi ce l’hai buttato tu dentro, eh.
    Che quando giocava nell’Inter io avevo tipo 5-10 anni…

    Ho solo seguito il tuo esempio, ma ovviamente i miei interisti di riferimento erano altri

  158. Organizzazione e disciplina, due cose che al momento sembrano mancare in casa Inter.
    Un semplice cambio di allenatore potrebbe non essere sufficiente senza che il gruppo dirigente non sappia ripristinare organizzazione e disciplina.

    Al netto di tutte le altre difficoltà ambientali di cui si è già ampiamente parlato

  159. Vedo che si ricomincia= non siamo piu’ in tempo reale, c’è solo da valutare un giocatore per quel che ha dato_
    Ho un opuscolo celebrante la storia dell’Inter, tre in copertina= Meazza, Mazzola, Ronaldo_
    Per me sono i giocatori che meglio rappresentano l’essenza nerazzurra, io me ne vanto_ Non costringero’ gli altri a fare altrettanto_

  160. Che ppoi, séte stati tre o quattro ggiorni a llamentavve che Bonucci ha ddetto che ve voleva affossa’.
    Nun ho capito, ma che vve doveva da di’ ‘Ah, prego, com’ è che volete fa ggol, de testa o de piede, cor destro o cor sinistro, de panza o dde culo?’.
    O ve doveva stènne pe’ tera er tappeto rosso?
    E’ lloggico che ve voleva affossa’: è ‘n nemico, mica ‘n amico!
    Ah, ma forse che vvoi nun ve l’aspettate si è ‘n nemico che ve vole frega’.
    Abbituati a esse fregati dall’ amici, v’ha spiazzato e ce séte rimasti male…

  161. Organizzazione e disciplina. Quando la Squadra è in testa alla classifica con 4 punti di vantaggio, non si mandano in giro i giocatori a gozzovigliare sottonatale. Sennò quelli esclusi dal giro dei gozzovigli si lamentano dello scarso impegno dei gozzovigliatori ed il gruppo si sfalda in un attimo. A maggior ragione con un allenatore come Mancini, che in questo momento è afflitto da problemi personali ed è in grado di gestire l’ordinario ma non lo straordinario. Quindi ci vuole un gruppo dirigente che dia organizzazione e disciplina.
    Sennò cambiare allenatore non è necessario, è inutile.

  162. Sempre al netto delle note difficoltà “ambientali” del mondo Inter

  163. Peppe, sei romanista per cui il discorso è diverso, non ti considero taffazzista (termine che la Gazza di oggi riassociaall’Inter)_ Perché qua non si chiede un giudizio morale, ma semplicemente se rinnegare un campione dalla propria storia oppure no_ Con l’aggravvante che a tanti interessa nulla di trasferimenti, operazioni, ripicche, ecc. Semplicemente fanno l’associazione: Ronaldo/Inter, come  pure Falcao/Roma_ Mi devi una risposta e dunque ripropongo: se un marziano ti chiedesse della tua Roma, dei giocatori che l’hanno resa grande e famosa, che fai, Falcao non lo citi? È un uomo di merda che non ha niente a che fare con la Roma e come tale va considerato per l’eternità? Eppoi magari spieghi: no, non devi associare Falcao alla Roma, molto meglio De Nadai e Loris Boni..

  164. Falcao nella Roma ci ha giocato tutte le partite per 5 anni
    il nostro c’è stato, di fatto, 10 mesi e poi s’è tolto dalle balle tipo servizio di leva.

    E, in subordine, non è andato alla Lazio a fare il dispettuccio.

    Ora, percaritàdiddio, con sta storia di Ronaldo io ci do un taglio, sperando di non sentirne più parlare, se non per riguardare qualche bel gol di quell’anno.

    Cerchiamo piuttosto di vedere come uscire dalla situazione attuale.

    • Avevo chiesto a Peppe
      Le tue valutazioni mi sono note, fra un po’ mi dirai che Gattuso e’ superiore a Maradona poiche’ ha vinto di piu’

    • “Mica ho capito perché si continua a confondere le capacità di un giocatore e l’attaccamento all’Inter (e l’eventuale presa in giro che ne consegue)”

      Credevo si capisse.
      Mi sbagliavo.

  165. Ceccarini: “Ronaldo-Iuliano? Sarebbe stata una punizione a favore della Juventus. Simoni patetico, non c’entro con Calciopoli”

    Domanda: ma è ancora vivo costui?

  166. No dai ragazzi ora basta….facciamo qualcosa per favore….non so cosa ma organizziamoci noi…non si puo’ continuare a tirare merda sulla nostra Inter come stanno facendo in questo periodo da tutte le parti le p.i….. per favore SVEGLIAMOCI noi cazzo. Sentite qua:
    1) Ceccarini che dice che era fallo di Ronaldo nel 1998 e che Simoni è patetico.
    2) Mamenti (o come cazzo si chiama) che si chiede perchè l’ Inter non fallisca come è successo per il Parma.
    E naturalmente le PI mettono in risalto queste cose. Ora basta….è il momento che qualcuno si faccia sentire in maniera dura….Partano denunce/querele contro chi continua a rompere le balle in questo modo. Non se ne può davvero più.’

  167. Sì, ma poi l’eunuco Manenti dice una gran cazzata, ovvero:

    Ho letto sulla Gazzetta dello Sport che l’Inter ha un debito di 417 milioni. Perché non fallisce l’Inter e fallisce il Parma? Scrivono che il club aveva 200 milioni di debiti, ma saranno stati 60, 80 al massimo. Sa quante situazioni di questo tipo ci sono nel campionato? Ma doveva fallire il Parma.. “.

    Quindi, se dicono che l’Inter ha un debito di 417 mln, mi pone da pensare che in realtà sono un quarto di detta cifra.

  168. Anche perchè mi pare di ricordare che pochi mesi dopo la ladrata a san siro Ceccarini riconobbe di aver sbagliato, e adesso, forse perchè rincoglionito, più probabilmente attento alla tempistica, opera un’ennesima marcia indietro. Bell’elemento. Dio mio sta gente non ha proprio vergogna. GoBBi!!!!

  169. Che poi dare del patetico a uno come Simoni è veramente da poveretti ignoranti e cretini.

  170. Non abbiamo Mediaset, non abbiamo Tuttosport, non abbiamo compari di merende di Moggi in giro per le redazioni. Ok. Ma quand’è che si comincerà ad affrontare in modo serio il nodo comunicazione in società? E non come lo intende ET (che è come lo si intenderebbe in qualsiasi paese civile) con le iniziative su Twitter, Inter Legend e via col marketing. Non bastano le smentite. Il famoso comunicato sulla Juve retrocessa con la sua reputazione era la strada giusta. A Ceccarini si facciano rispondere a muso duro i giocatori dell’epoca (i Pagliuca, quelli coinvolti con Legend…). Manenti lo si svergogni con un bel comunicato societario che faccia chiarezza sulle cifre, possibilmente con toni intimidatori verso chiunque si metta a straparlare di Inter. E’ anche così che il famoso “ambiente” ostile, che poi a volte rischia di trasformarsi in “fuoco amico”, può cominciare a cambiare.

    • Gus, non è certo Tuttosport che cambia le opinioni della gente. Primo: non è un giornale degno di questo nome; secondo: se fa 20.000 di tiratura possono già essere contenti. Dai, se fosse il giornale dell’Inter ti metteresti a ridere anche tu.

  171. Piuttosto, vediamola in questo modo: se stasera i ragazzi avessero le palle, andrebbero in campo con l’intenzione di far capire che certe cose un personaggio come Ceccarini non deve neanche sognarle. I comunicati lasciano il tempo che trovano, l’unica via è dimostrare sul campo che si è più forti anche dei torti.

  172. Caro Davide, tuttosport ha una tiratura bassissima, ma nonostante questo i suoi titoli vengono ripresi da un’infinità di programmi, a partire da Sky, quindi le minchiate che scrive raggiungono praticamente tutti

    • E’ un giornale ridicolo che ha credibilità zero. Se persino gli stessi juventini lo snobbano… Molto più grave è che le minchiate che partono da quella testata siano riprese da Sky.

    • non solo da Sky, da un’infinità di programmi e testate

    • Esatto, funziona così, non è più una questioni di tiratura ma di “rimbalzi”. Per dire, le cazzate di Ceccarini e Manenti diventano notizie sparata dai quotidiani online, dagli aggregatori… Le opinioni le veicoli anche così.
      Poi se aggiungiamo Rcs (Corsera, Gazzetta..) e relativi Agnelli azionisti…

    • perfetto gg

  173. E’ ora che la Società si svegli e cominci a dare importanza alla strategia di comunicazione, oltre che a darsi un’organizzazione degna di questo nome.
    Pensavo che l’arrivo di Thoihr potesse cambiare le cose, invece per ora è delusione totale

  174. Thohir non sa neanche cosa sia una strategia di comunicazione SPORTIVA. A lui interessa vendere gadget con il marchio dell’Inter da qualche parte in Asia (che non si compra nessuno, tra l’altro).

  175. Stasera voglio una partita di carattere. Non mi interessa il risultato (se parti dallo 0-3 è inutile pensarci), ma una prova di orgoglio come non ne vediamo da tempo. Attaccarli dentro la loro area di rigore fino allo sfinimento e strappargli il cuore a mani nude. Vincere tipo 4-2, sudandosela. Se vogliono la qualificazione dovranno sputare sangue.

  176. E va bene Este, continuiamo il giochino_ Registro una nuova capriola, ora parli di “attaccamento alle maglia”_ E allora perché dovrei omaggiare uno Sneider, un Eto’o, rispetto ad un Maciste Bolchi, un Bicicli, un Marini che hanno mostrato un “attaccamento alla maglia” ben superiore? Si parlava in assoluto: Ronaldo si’ o no_ Risibile che dici “ha giocato una sola stagione”_ A parte che non è proprio così, e lo sai pure te, la “sola”stagione di Ronaldo ne vale 6 del buon Palacio_ Zico all’Udinese quanti anni ha giocato? Eppure tutti ricordano le magie del suo anno, piuttosto che le 10 annate di Gerolin.  Quanti tifosi dell’Udinese lo sono per Zico e quanti per Gerolin, se ce ne è uno?
    “Mi piace il calcio, ma preferisco Beppe Baresi a Ronaldo”; che anche se avessi detto “ma preferisco J.Zanetti a Ronaldo”, per me cambiava poco_ Come ridire: mi piace la fica ma preferisco Rosy Bindi, o la Boldrini, a Belen..
    Per quanto una botta alla presidente altezzosa gliela darei volentieri_
    Alla prossima puntata_

  177. ceccarini è un vero uomo di merda, questo si ci ha fatto del male sul serio e vuole passare per uno onesto che ha visto giusto.

    prima cosa : se mai Simoni avesse accettato il confronto in cui lo ha invitato il merdone, non avrebbe dovuto solo spiegargli perchè non ci diede il rigore ma anche i mille falli da giallo ed anche da rosso diretto che quelli della gobba ci fecero impunemente e che lui si è ben guardato dal sanzionare, altrimenti, se lo avesse fatto, la partita l’avrebbero finita in sette.

    seconda cosa: non si ritiene responsabile dal licenziamento di Simoni avvenuto l’anno dopo, ed è qui che viene fuori tutta la sua meschineria ed ipocrisia.

    questa brutta testa di cazzo immonda se dava il rigore Simoni con l’Inter avrebbe vinto quello scudo e volevo vedere come Moratti avrebbe avuto il coraggio di licenziarlo

    è questo che Simone intende quando dice che gli ha rovinato la carriera, ma fa finta di niente dandogli anche del patetico.

    per quella partita i gobbi gli avranno dato un vitalizio anche se lui dice che con Calciopoli non ha avuto niente a che fare.

    capirai, lo dice anche de santis…

    • Non ricordo altre partite di cartello arbitrate dall’immondo_ Per l’occasione baldas lo scelse a colpo sicuro, perché gli ordini di don luciano furono perentori..

  178. giusto ora scopro che Ceccarini sarà ospite credo al telefono a Telelombardia per tornare sull’argomento e per l’occasione è stato preparato un video sui presunti favori arbitrali dell’Inter nel ’98… cioè siamo alla follia totale, revisionismo puro

    Poi sono d’accordissimo sul fatto che siano minchiate dette da gente che non avrebbe credibilità nemmeno nei peggiori bar sport di periferia, ma come diceva prima benissimo gus, le cazzate che dirà Ceccarini sostenuto da quella banda di pagliacci, faranno il giro di ogni tipo di aggregatore di notizie online ed all’occorrenza riprese da radio e media con ben altri bacini di utenza.

    Siamo lo ZERO mediatico, chiunque può permettersi di sparare sull’Inter senza timore di alcun tipo

  179. Acanfora, non è quello che ho scritto.
    Ma attenerti alle parole che ho usato nei commenti è così difficile?

    Vabbè, sbrigala da te, che io di parlare di Ronie son saturo.
    Ma non da oggi, dal 1 settembre 2002.

    Ergo, non ci sarà una prox puntata.

    Veniamo a noi.
    Ma stasera si sa chi gioca?

    • Leggo ora:
      D’Ambrosio centrale con Juan Jesus?

      Ma perché non Medel in difesa, visto che l’ha già fatto?

      Alle volte pare che veramente lo faccia apposta, però.

    • Mi sono attenuto ai tuoi comnenti, che “per arrivarci” ho usato la scala

  180. considerando le premesse quasi quasi stasera mi guarderei The Voice, ma so già che non ce la farò e che andrò a letto straincazzato dopo aver bestemmiato per un’ora e mezza più recupero.

  181. Perchè schiera Carrizo?

  182. Beh, ora, The Voice…
    Se proprio…c’è Full Metal Jacket su Italia2… 🙂

    • cazzo non ci avevo pensato….

      Il Sergente Hartman, se chiamassimo lui al posto del Mancio? 🙂

  183. Dai che stasera li asfaltiamo! 🙂

  184. Davide, scusa ma sui numeri non sei informato bene. Ai tempi del direttore De Paola 2008-2012, Tuttosport con i suoi attacchi a Moratti e il revisionismo di calciopoli arrivò a 400.000 copie stabili. Poi hanno cambiato direttore e impostazione, è sceso a 150.000.

    Indovina chi hanno richiamato adesso alla direzione ? De Paola, ovviamente.

    • Pensavo meno, sinceramente. Sapevo che erano aumentati al tempo di Jacobelli grazie alle sue famose “bombe” di mercato, poi mi sono disinteressato. Cmq grazie x le cifre, Rael.

  185. Ok gente, pur sempre un altro Inter Juve. E come già diceva Schopenhauer: che si vinca o che si perda, forza Inter….

  186. porca troia ma come si buttano i bastardi drogati !!!

    sarei felice di vedere un bianconero con la tibia sul prato, in quel caso si può rotolare senza problemi

    cmq non preoccupatevi, se per miracolo facciamo il 2-0 oi ci pensa GERVASONI

    scommettiamo?

  187. Non usa MAI il piede destro e perde sempre il tempo della giocata per portarsi la palla sul sinistro. Corre sempre allo stesso ritmo,

    Negazione del centrocampista vero.

  188. Ottimo primo tempo, Juve non pervenuta. Se l’Inter gioca così anche il secondo tempo e loro non si svegliano possiamo anche fare l’impresa. Questa sera per la Juve si mette male, molto male.

  189. a proposti di giornali, FIAT esce da RCS, posso riprendere a comprare il Corriere della Sera, per la Gazzetta vediamo…

  190. Kondo migliore in campo! Gerva un porco servo dei ladri che senza gli arbitri valgono NULLA! NULLA!
    La ruBentus non ha visto boccia finora: in porta dell’Inter chi c’è?
    Bastardi ladri capaci solo a rubare.
    Questo atteggiamento averlo avuto nelle altre partite… mannaggia.

  191. Dài che stasera ce la potete fa’.

  192. Questa è la prestazione che dovrebbero offrire ogni domenica!
    Giocare senza la pressione del risultato li sta facendo giocare più tranquilli…

    Ovviamente appena fatto l’1-0 è iniziato il solito lavoro di bisturi con punizioni frequenti ad interrompere il gioco.
    Hanno preso il primo giallo al terzo fallo da arancione, ma la cosa che più mi manda in bestia è verderli cascare a terra morenti ad ogni minimo contatto, Morata sta giù 3 minuti senza esser stato toccato e la merda di Bonucci che protesta per il giallo, no dico, ma che cazzo protesti per un giallo così solare?!?
    E’ sconvolgente vedere il loro livello di merdosità… spero anch’io che prima del 90′ qualcuno di loro si rotoli a terra per un motivo valido.
    MERDE

  193. biabiany…. è finita

  194. pazza inter

  195. NON CI POSSO CREDERE!

  196. Usciamo di sicuro, ma almeno facciamoli cagare sotto.

  197. Quell’ultima azione di pero e la gran parata di neto… maledizione. Me li ricorderò per un po. comunque vada finalmente emozioni, palpitazioni, quanto mi mancavano.
    Forza ragazzi, grandissimi comunque vada.
    Prestazione che deve far pensare tutti.
    e sempre ruBentus merda, senza gli arbitri, non sono nulla. NULLA!

  198. Zaza è un demente e i nostri son stanchi

  199. ovviamente i dopati escono fuori alla distanza dopo 100 minuti, chissà perché

  200. stavamo perdendo perché uno ha fatto il triplice fischio e tutti i nostri si sono fermati
    quando mancavano 30 secondi

    gervasoni dovevi fermare il gioco bastardo, il regolamento lo impone quando si verificano situAZIONI IRREGOLARI

    pazzesco

    • spero che al genio gli abbiano preso il fischietto e infilato a forza non vi dico dove…. per un pelo non prendevamo la pera all’ultimo secondo

  201. rigori pazienza, questa sera tutti i Ragazzi da 10 e lode!
    Purtroppo vengono premiati quei ladri dimmerda.
    Stasera abbiamo dimostrato che non valgono nulla senza gli arbitri, NULLA!

  202. Stasera grandi davvero. La paura adesso è che le merde dopate e ladri hanno rigoristi migliori. Ma già vedere il gelo nelle faccie di Agnelli e di quel cialtrone di Nedved è tanta roba

  203. Di Gervasoni mi ricorderò per tutta la vita un famoso Catania – Juve

  204. Peccato! Peccato davvero…

    Per un attimo ci avevo creduto.

  205. Con gli italiani si vince

  206. come col Tottenham, gran rimontone e poi…

    che rottura di palle

  207. tanta fatica per niente…

  208. Porca merda. Adesso mi tocca andare a dormire col magone. Alle 20.30 ero tranquillo…vabeh.
    Io. Sono. Interista.

  209. una serata del genere meritava un finale epico… invece ci rimarrà soltanto un fortissimo bruciore al culo 🙁

  210. Vabbè, è ovvio che la qualificazione ce la siamo sputtanata là.
    Stasera abbiamo fatto una grande partita. Tutti.

    Ovviamente aumentano i rimpianti per aver lasciato Perisic a vegetare in panchina, quando era evidente che andava fatto giocare sempre.

    Speriamo che ora Mancini si convinca.

  211. Primo tempo memorabile, da farci un dvd a futura memoria_ Ma non tanto per la buona e volitiva Inter vista, quanto per il trattamento arbitrale riservatoci: uno scambio maglie voluto_ Inter trattata da juve e viceversa_ Fallo di japan no ammonizione, fallo di medel non sanzionato: gol! Fallo di Bonucci, ammonito! Si, era da giallo ma di solito non lo estraggono_ Giocare cosi è fantastico, due marce in più: che si vincono 30 scudetti, anche 31_ Una plastica dimostrazione “a contrario” di quanto gli arbitri incidano sul risultato_ Non è che, partendo dallo 0_3, si voleva rendere
    interessante un match scontato?  Secondo tempo e oltre con arbitraggio regolare, imparziale, una vera partita di calcio_  Ovvietà: mettendo più giocatori che sanno trattare la palla, si gioca meglio_ La juve è una normale squadra forte, che se l’affrontassero con più coraggio perderebbe i suoi bravi punti_ Ma ha un duplice vantaggio: abitudine a vincere, in Italia, e fischi di favore_
    La scelta di Manaj nel finale senza gasoline è il segno che Roberto Mancini è rinsavito_ Brozo ottimo, bene Eder e Carrizo, a parte i rigori, bene anche JJ e gli altri laterali_  E Perisic? Quanto razzo è forte Perisic?
    Grande partita, poteva diventare leggendaria_

  212. Non mi ricordo nemmeno da quanto tempo non vedevo uno dei nostri uscire con i crampi. Finalmente una partita degna e non so se sono più felice o inca…volato per tutte le partite che avremmo potuto vincere passeggiando mettendoci anche solo un quarto della garra e dell’intensità di stasera.

  213. Quello che mi chiedo è: ma perché non giochiamo sempre così? O comunque la maggior parte delle volte.

    Ok, era una Juve rimaneggiata (e lo eravamo anche noi), fin qui ci siamo, ma comunque più forte del Carpi, del Sassuolo, ecc.

    No, perché, aldilà della garra, che c’è stata, ma ho visto passaggi precisi, triangolazioni, lanci in profondità… Per la serie, ma allora sapete giocare, quando volete.

    • Perchè non sempre i “professionisti” dell’Inter hanno una buona ragione per tirare fuori l’orgoglio.

    • Quoto
      Cazzo ho finalmente visto una squadra…ma detto questo sono incazzatissimo per il rimpianto…

  214. La cosa che mi fa più incazzare è che quando ho detto che l’Inter si sarebbe ripresa e stasera avrebbe fatto la partita mi sono anche preso del troll. Uomini di poca fede.

    • Davide, non so su che basi lo dicesti ma al momento mi sembrava una solenne presa per il culo, no problem, come promesso mi scuso e non mi permetterò più.

      Peccato veramente, potevamo stroncare il triplete e giocarci la coppa, niente da fare porca putt… 🙁

  215. La scelta di Manaj indica che Mancini è rinsavito? Tu dopo che gli avversari hanno piu di 100 minuti nelle gambe e si prospettano i rigori tieni Icardi in panchina? (A meno che non era infortunato, non so).
    Non fai giocare un minuto a Manaj per 20 partite e lo metti nei 10 min finali dei supplementari?
    Mah…..
    Detto questo stasera si è dimostrato che l’allenatore c’entra ma mica troppo con il gioco, perché se corri arrivi primo sulla palla , se corri ti amarci, se corri pressi gli avversari e sbagliano.
    Se corri…. non ho detto se giochi come l’Olanda di Crujff ma semplicemente se corri.

    • Carlo, provo a spiegare_
      Manaj il rigore l’ha segnato e con gran classe_ Erano tutti crampizzati, in quei 10 minuti che ha giocato ha corso per 5 mangiando l’erba e non mi pare affatto scarso_ Una scelta coraggiosa fatta nel l’esclusivo interesse della squadra, come dovrebbe sempre essere_ Troppe volte entrano altri fattori: quello deve giocare perché senno’ si svalorizza, quell’altro NO perché sennò si paga la penale, ecc..

  216. Giocasse così tutte le domeniche, allora sì che mi divertirei!

    Andava dentro il tiro di Perisic alla fine del 2° e diventava la serata perfetta.
    Peccato.
    Comunque stasera, a parte la gobba che va in finale, sono contento (la qualificazione l’abbiamo lasciata a Torino).
    Finalmente è riapparsa l’Inter dopo tanto tempo.

  217. Ti smarchi no ti amarci….

  218. Solo una domanda prima di chiudere:

    perchè ha messo in porta Carrizo piuttosto che Handa?

    Sono convinto che almeno un paio di rigore li avrebbe parati.

    • un’allenatore deve conquistare la fiducia e il rispetto dei suoi giocatori. solo in quel modo l’impegno in campo è massimo. se togli il portiere che ha giocato tutta la coppa italia al 115esimo minuto gli manchi un po di rispetto secondo me.
      queste cose nello spogliatoio contano…

  219. Grandi ragazzi, finalmente! Atteggiamento delle merde a dir poco presuntuoso, ci hanno sottovalutati e per una volta loro si sono cagati nelle braghe. Morata e Cuadrado da scuoiare vivi, sempre vergognosamente a terra, Bonucci una fogna d’uomo, Checcozazalone un coglione arboricolo per nostra fortuna. Commento RAI in piagnisteo continuo, davanti alla super impresa dei nostri non dimenticavano ogni due per tre di ricordare il 3 a 0 dell’andata. Le facce dell’ovino e dello zingaro biondo in tribuna valevano da sole il prezzo del biglietto. Peccato per l’opaca prestazione di Palacio, per il resto ho visto una prestazione sontuosa e mi auguro che già da domenica si riprenda con questa grinta.

  220. Tra l’altro ste merde porta rogna hanno steso il miglior Kondo della stagione.
    Ma andassero affanculo tutta la razza!

  221. Ah, mi viene in mente un’altra domanda:

    E’ un caso che stasera hanno giocato TUTTI bene e, guarda caso mancava tra i titolari il “moroso” di Wanda?

  222. Ma che faccia di m…..che ha Zaza…non trovate?

  223. E di questa merda umana ne vogliamo parlare?

    Marchisio attacca la Rai
    “Telecronaca da non vedente”

    Polemica sul web dopo l’impresa sfiorata dai nerazzurri, e un commento acido del centrocampista bianconero

  224. con Eder punta centrale abbiamo giocato in 11 sia in possesso che in non possesso….era ovunque, micidiale in ripartenza ed ha fatto salire la squadra parecchie volte, non è un caso che alla fine sia stato lui ad uscire con i crampi.

    Mi spiace per i rigori, probabilmente una scopa messa in piedi sulla linea di porta avrebbe avuto più probabilità di prenderne una, ma hanno dato tutti il massimo ed anche di più, stasera volevo vedere una reazione e la maglia onorata contro le MERDE.
    Posso ritenermi ampiamente soddisfatto

  225. Oh, non un complimento all’Inter, uno.
    Incommentabili.

  226. Ma il sorriso ebete di Allegri durante le interviste fa girare il mestolo solo a me?

  227. Puro stile juve. Ste merde

  228. Este, rileggi bene. Per fare i complimenti non occorre dire esplicitamente “complimenti”.

  229. Allegri è uno dei meglio…le merde li sono altri

  230. Complimenti?

    Dov’era “QUEST’INTER” nelle 10 partite precedenti?

  231. Il sorriso ebete di allegri è solo la sua quotidiana fisionomia (che poi, quando parla, sembra ancora più ebete).

    Resta il rammarico per il rigore di sbagliato di Palacio ma…….che cazzo di squadra è scesa in campo, stasera!

    Da domenica li voglio vedere sempre così cazzuti in campo altrimenti, al prossimo mercato, fuori dai coglioni tutti, faccio giocare la Primavera! (avete notato la freddezza glaciale di Manaj?)

    Forza Inter e forza Mancio, fino alla fine, poi si vedrà.

  232. Certo che avere un portiere pararigoroso e ritrovarsi nell’occasione più importante dell’anno con in porta uno che si vedeva non ne avrebbe parato uno manco se si fosse andati ad oltranza e avesse tirato marotta, fa un pò ridere e un pò incazzare.
    Ma questa sera abbiamo almeno dimostrato di essere vivi.
    Non molliamo!!!

    • non avessimo preso quel ridicolo gol del 3-0 all’andata che sulla carta aveva chiuso i conti, probabilmente oggi avrebbe giocato Handa come a Napoli, ma realisticamente parlando stasera non ci credeva nessuno, nemmeno Mancini.

    • E’ la stessa domanda che mi sono posto anch’io…

      Bah!

      Purtroppo, dopo 17 mesi di Mancini in panca, non mi sono ancora abituato a queste sue invenzioni.

  233. Io dico che Carrizo nel gioco è stato bravo, rapido ed ha salvato la porta al 120°_ Handa tra i pali è un’altra categoria, per non dire dei rigori, ma sono convinto che a Mancio piaccia più. Carrizo! Ma nn può panchinare Handa in funzione mercato_

  234. tutti a fare i complimenti
    ma sono passati loro

    e comunque
    questa partita mi fa ancora più incazzare
    perchè i nostri giocatori tirano fuori le palle solo ad intermittenza

  235. Io vorrei 11 medel come frinta. Daoertutto. Vorrei pagare la cena chi frantuma una caviglua a bonucci e zaza. Scusate la spirtività

  236. Oramai è palese che all’interno della squadra ci sono più guerre che in medio oriente…

    Altrimenti non mi spiego una prestazione come quella di stasera, solo perchè non giocava Icardi.

    Tuttavia, spero vivamente di sbagliarmi.

  237. ha perfettamente ragione “alleprimearmi”… ci sono equilibri di spogliatoio e promesse che non si toccano.
    Contro il Napoli ha messo Handa sulla partita secca, all’andata con i ladri pure….stasera vista la situazione ha schierato Carrizo e ci poteva stare, nessuno si sarebbe immaginato un finale simile e dal momento che è dentro non puoi cambiarlo a 5 min dai calci di rigore (anche se ammetto di averci sperato fino all’ultimo)

    Piuttosto mi piacerebbe sapere perchè ad Agosto abbiamo rinnovato Carrizo in scadenza e rinunciato a prendere Mirante svincolato che accettava di venire a fare il secondo!
    Già lo scorso anno ci abbiamo rimesso l’EL per questo motivo

  238. Ed il teatro che han fatto Allegri e credo Bonucci con l’arbitro al 90 esimo nell’intervallo prima dei supplementari?
    A centrocampo, a partita non finita, davanti a qualche milionate di persona Allegri urlava indignato all’arbitro con smorfie polemiche per minuti e minuti.
    Poi Mancini dice “era fallo” e finisce negli spogliatoi.
    Ma noi non ci si deve lamentare, è da perdenti….

  239. Il mucchietto di sterco di Bonucci salterà la finale con gli zozzoneri. Anche queste son soddisfazioni.

  240. Carrizo però ha giocato bene, scusate.
    Non ha parato i rigori, e fin qui ci siamo, ma non è detto che Handa avrebbe fatto meglio.

    Detto questo, credo che il terzo cambio fosse finalizzato proprio a quello. Fuori Carrizo dentro Samir ad un minuto dal 120esimo.
    Poi Eder è scoppiato e l’ha dovuto cambiare.

  241. E comunque secondo me non c’entrano nulla le guerre in medio oriente, semplicemente stasera hanno giocato con la testa sgombra da pensieri e consapevoli di non aver niente da perdere…ben diverso che giocare con la solita atmosfera da Champions o morte