Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Inter Football Culo 3 – Sampdoria 2

| 181 commenti

MILANO. L’Inter Football Culo ha battuto 3-2 la Sampdoria e, graziata dagli avversari, si porta in testa alla classifica per una circostanza fortunata: le altre infatti giocano domani. La squadra di Spalletti ha saputo sfruttare una giornata particolarmente jellata dei blucerchiati, che tirando tre volte hanno fatto solo due gol, e nel contempo hanno beneficiato di un culo spropositato, evitando una miracolosa quanto meritata rimonta  degli ospiti e segnando tre gol e sbagliandone trentacinque, quando in altre circostanze avrebbero potuto legittimamente fallire tutte e trentotto le occasioni che le sono state concesse da un avversario particolarmente sfortunato nell’insieme.

L’Inter si è portata in vantaggio al 15° con Skriniar, lesto a ribattere in rete un suo tiro respinto da Puggioni che gli ricapita sui piedi grazie a una botta di culo. Al 29° Perisic intercetta fortunosamente un rinvio sbagliato di Puggioni e tira da 140 metri con una palombella che per buona sorte si indirizza verso lo specchio della porta, ma poi incoccia nel palo e bòn, non può andare sempre bene. Al 34° Icardi raddoppia con un destro fortunoso, perchè novantanove volte su cento chi la prende in quel modo colpisce il venditore di cornetti al secondo blu. L’Inter insiste (ha culo, la Samp non si oppone) e colpisce un secondo palo con Icardi al 40°, molto fortunato a trovarsi da solo a incornare in mezzo all’area un cross da destra ma colpevole a non metterla facile. Finisce così il primo tempo sul 2-0, con un’Inter fortunata ad avere affrontato la peggior Samp della stagione.

Nella ripresa, i blucerchiati sono sfortunati in avvio e nel loro momento migliore vengono puniti da Icardi, fortunato a deviare in rete un cross di Perisic al termine di un’azione casuale. E’ proprio il croato a colpire fortunosamente la traversa poco dopo, con un tiro a cazzo che poteva finire al secondo verde e invece ha preso il legno. L’Inter sembra poter dilagare, ma fortunatamente ritorna con i piedi per terra: un minuto dopo la traversa di Perisic segna la Samp con Kowalski, Wozniacki, un nome così. A quel punto esce la Samp, che dal possibile 18-0 con pieno merito trova il modo di tornare in partita. Sfortunata la squadra di Giampaolo a segnare una sola volta, finisce 3-2 e un’Inter culattona come poche altre volte può tirare un sospiro di sollievo.

Con questo culo nulla le è precluso, le altre sono avvertite. Il saldo dei pali a favore/pali contro resta ancora nettamente positivo per i nerazzurri, sempre baciati dalla buona sorte. Il balbettante finale con la Samp, dopo una partita rinunciataria degli avversari, la dice lunga sulla reale dimensione della compagine di Spalletti.

share on facebook share on twitter

181 commenti

  1. Primo come la beneamata!

  2. Questo pezzo mi aspetto di trovarmelo come editoriale su qualche testata sportiva domani.

  3. Meglio il codardo oltraggio del servo encomio comunque.

    Anche se in genere ci riservano il servo-oltraggio.

  4. Quindi non siamo più primi nella classifica dei pali, mannaggia…

  5. Che culo!

  6. Invece che togliere Mauro per far giocare 5 minuti ad Eder, ne faccia fare 20 a quest’ultimo (che tra l’altro li merita per l’approccio alle gare) al posto dell’inutile JM quando leva un interno. Leggo in giro che Vecino avrebbe chiesto il cambio per un problema muscolare, io non me n’ero accorto: fosse così capirei un cambio altrimenti senza senso. L’uruguagio sta crescendo in modo impressionante. Borja magistrale finchè siamo durati e molto bene fin lì anche Gaglia. Perisic ha fatto un lavoro incredibile nelle 2 fasi. Veramente un peccato quegli ultimi 20 minuti che ci levano qualche sicurezza e ci fanno scendere il gradone appena salito. La squadra era in totale confidenza: l’ho vista in spagnolo ed i cronisti all’inizio tiepidi ad un certo punto si sperticavano in lodi. Alla fine, manco a dirlo, parlavano di Inter…loca.

  7. Spalletti perculizza Sky sulla palla che, destinata fuori, devìa così ‘voi’ potete parlare di fortuna perché va sul palo invece che fuori….ahahahha: grande!

  8. “Inter Football Culo”.
    Ma da dove ti vengono?

    Genio!
    O è stato un colpo di culo?

  9. Grande Spalletti sui pali presi “per pura fortuna” perché i palloni erano destinati al fallo laterale!
    Poi, delle ventate, li hanno fatti finire sui legni.
    Avevamo bisogno di uno così.

    Il calo finale, dopo derby e Napoli, ci può stare.
    Abbiamo anche una panchina corta in questo frangente e, normalmente, di non grandissima qualità.

    Quindi fare grande attenzione certo, ma ripeto ci può stare dopo una serie di partite come questa.

    Prendiamo ancora troppi gol, anche essendo in vantaggio, e in partite già abbondantemente chiuse come quella di stasera, ma penso sia dovuto a diverse cause, sia strutturali che contingenti.

    La cosa importante è comunque portarle a casa: nel recente passato queste partite le pareggiavi, o le perdevi (Napoli).

  10. Ah ah ah, Settore in forma primato: ma ha omesso di rammentare il culo di aver vinto seppur con sofferenza finale, così che non ci saranno elogi per la magnifica gara giocata, ma dubbi e domande e autoanalisi per i restanti 10_ Che culo!

  11. Grande settore!!!!

  12. Più o meno mi ricorda questo…

    https://youtu.be/AJ8AVm2t6NI

  13. il verona ci aspetta al varco. è chiaro che solo con questo esame capiremo le nostre reali possibilità di lottare per il 4° posto.

  14. Ehi Sector …

    Dopo questo pezzo, alla Cazzetta hanno già preparato per te un contratto con la cifra in bianco.
    Non fare che mi rimani un pensatore libero e indipendente eh….

    • Comunque hai dimenticato il necessario “ci fossero stati altri 6-7 minuti di recupero chissà quanti ne avrebbe potuti fare ancora la Samp.”

    • Gianpaolo lo ha detto, che se durava altri 5 minuti, vincevano loro

  15. È spettacolare il pressapochismo dei giornalai. Nel pezzo del Corriere dello Sport on-line il cross del terzo gol è di D’ambrosio e Icardi ha segnato 11 gol, ma senza rigori, a differenza di Immobile.
    Svengo.
    A M A L A

  16. Culattona come poche altre volte…. Uahahahahahahaha
    Vi ricordate i 3 pali della Roma alla prima di campionato? Doppiopesismo?

  17. Grazie, mamma, per non avermi fatto giornalista della cazzetta.

  18. Settore da applausi come al solito, ma poi non è che i commenti “veri” siano tanto diversi, anche Spalletti ormai li prende x il culo apertamente … Significativa la notizia riportata da Javier + non avrei pensato che Pistocchi potesse diventarmi quasi simpatico

  19. Troppo forte. Questo è il vero spirito interista!

  20. Aiutatemi : non ricordo (non ho voglia di rileggere tutto, ecco…) chi un paio di settimane fa scrisse che tra derby, napoli e samp avremmo fatto 7 punti.
    Vorrei pubblicamente rendergli merito e pregarlo di rivelarmi in anticipo se ce la facciamo per la CL, perché – ad una certa età, e con la memoria che essa comporta – non vorrei rischiare le coronarie con i momenti-no di Handanovic (sul primo gol non ha coperto il primo palo, ma resta il miglior portiere di serie A per distacco…) o della difesa (Quagliarella che salta conyro i difensori più alti del campionato…).
    Oltretutto ieri, nonostante fosse stato apertamente invocato, Fortebraccio non si è fatto vivo…
    E pensare che ero anche pronto a modificare “Mrs. Robinson” pur di avere il suo ormai rassicurante pronostico…(“…where have you gone, Fortebraccio…”

    • Uno ero io, inguaribile ottimista (o realista, col senno di poi)
      Ma, forse, anche altri.

    • Ho anche scritto, oltretutto, che ci vedo (o ci sogno) secondi dopo il ciuccio.
      Quindi dovremmo essere in CL tranquilli!
      Segnatelo, …….vedremo. 🙂

      A M A L A

    • Grazie, Toto. E complimenti.
      Prometto che se andasse diversamente (che so…se arrivassimo primi…) NON sarà usato contro di Te.

  21. per 70′ è stata grande Inter, un piacere per gli occhi

    è tutto questo è in gran parte merito di Lucianone, standing ovation per lui.

    è incredibile quello che è riuscito a fare in 4 mesi. e complimenti a chi ha preso skriniar e vecino venendo spernacchiati mentre i gonzi spendevano millanta milioni di euro per dei fenomeni.

    godo come un riccio

    #AMALA

  22. “Anche stasera abbiamo avuto fortuna perchè alcuni tiri destinati fuori sono finiti sul palo grazie ad una folata di vento”.

  23. Per rimanere sul volgare, in sintonia con l’orgia di culi di Sector, che a dir la verità non è la mia corda migliore, oltre alle botte di culo, le parate di culo etc..esiste anche la strizza di culo, che , purtroppo, è una specialità della casa e non permette mai al tifoso, che magari ha le coronarie un po’ scassate, come nel mio caso, di adagiarsi tranquillo aspettando la fine della partita neppure con un punteggio acquisito di tre gol a zero. Ma tant’è, tutto nel pieno rispetto della tradizione, partite strameritate e vinte col minimo punteggio, tanto per non cancellare dubbi e incertezze sulle reali possibilità della nostra squadra e rimanere sul chi vive. Almeno un’ora di gran gioco, dopo un avvio stentato, poi trenta minuti del consueto psicodramma, di cui non sai a chi attribuire la colpa, se ai cambi troppo anticipati o troppo ritardati di Spalletti, di una squadra giustamente stanca dopo l’impresa di Napoli, alle distrazioni di Handa, che quando è poco impegnato perde tradizionalmente di concentrazione etc…Devo dire però che un simile comportamento, per lunga esperienza di tifoso, è del tutto nella tradizione di una squadra come l’Inter e quasi sempre preludio di grandi imprese. Che sia la volta buona? Mentre ti arrovelli nel dubbio e nella quasi certezza che la tua squadra è destinata al massimo al quarto posto, ti accorgi di essere primo in classifica e con la prospettiva di una serie di partite che possono allungare fino a dicembre lo splendido ciclo di vittorie di cui non ricordiamo più l’inizio tra precampionato e campionato. Che desiderare di più? Almeno fin che tutto gira nel giusto verso…

    • Mi permetto di instillare il tarlo di un possibile desiderio : che il Genoa vinca !
      E magari anche Bologna, Lazio e Crotone…
      Così, tanto per esprimere un piccolo desiderio…

    • Errore : leggasi “Spal” e non “Lazio”.

  24. Finalmente un allenatore come si deve all’Inter?
    Sempre secondo e disculato con la Roma potrebbe aver trovato l’ambiente che gli serviva per eccellere, novello Lucky Luciano.
    Spalletti ha fatto giocare la stessa formazione di sabato, nonostante la fatica fatta e i pochi giorni di riposo.
    E’ questo che cementa il gruppo ed eleva l’autostima, fa squadra (Murigno faceva così) invece degli stupidi turnover.
    Per me è bravo.
    Concordo con il commento della Gazza, che Icardi non andrebbe tolto mai, nemmeno per perdere tempo, aggiungo che sarebbe bello vedere Eder giocare di più e che mi preoccupa joau mario, il ragazzo ha qualcosa che non va…

  25. Ieri alla fine del primo tempo mi lamentavo coi miei vicini: avrei voluto vedere le facce di chi screditava da luglio a fine settembre Spalletti, la dirigenza, Icardi.. Vecino, Naga…

    sarebbe gradito, da costoro, nei prossimi interventi un sano : premesso che non capisco una cippa

    a prescindere di come finisca: ieri grande prestazione

  26. In questo campionato a 20 squadre la Samp, con Torino e Bologna rappresentano quel mondo di mezzo in grado di far perdere punti alle pretendenti ai primi posti che oggi sono 5 (elimino decisamente il Milan e lo declasso a sua volta a mondo di mezzo).
    Affrontarle in casa è molto più agevole, ma resta comunque un bel banco di prova e averlo superato è risultato molto positivo.
    Questo campionato sembra proprio come lo scorso e presumibilmente si andrà in Champions sopra quota 80.
    Reduci da anni di incertezze, fiammate e di nuovo, di tracolli, anche la trasferta di Verona diventa “la partita fondamentale”, figuriamoci quella poi col Torino…e via così…sono tutte finali!.

    p.s. Stasera però dal nostro traspolo possiamo guardare giù cosa fanno gli altri, hai visto mai?

    • Sono d’accordo. Stiamo facendo il record di punti, ma se stasera come probabile Napoli, Juve, Lazio e Roma vincono, e se quest’ultima si portasse a casa anche la partita da recuperare, ci sarebbero virtualmente 5 squadre in 4 punti. Quota CL certamente sopra 80 e non ci si può permettere di sbagliare un colpo (ecco perchè beccare un pareggio dopo una partita come quella di ieri sera sarebbe stato doppiamente pesante).

  27. Spalletti sente di avere tifosi e società dalla sua parte (così non era a Roma)ecco perché a Milano non sbroccherà e perché si diverte a perculare stampa e media

  28. Tornando all’amarcord dello scudetto di zioBergomi, ricordo che le favorite erano il Milan di Sacchi, con lo scudetto sul petto e che aveva aggiunto Rijkaard e ritrovava Van Basten a tempo pieno, ed il Napoli che a Maradona aveva già aggiunto Careca_ Quelle che se lo erano giocato l’anno prima, insomma_ Inter buona terza a tutto concedere, che dopo le prime vittorie lo Scetticismo non eta affatto fugato: che mica poteva continuare a vincere sempre, che voleva fare.. i record?

  29. Bellissimo post.

    Aggiungerei che quel rigore su Perotti grida vendetta. 🙂

    Facezie a parte, ieri, per alcuni lunghi minuti, siamo stati gratificati dell’Inter che più o meno vorremmo; penso fosse ora.

    Ho rivisto la voglia di essere una squadra vera, di partecipare alla festa, cose che negli ultimi sei anni sono accadute solo a tratti, e mai in modo così perentorio, fatte salve le circostanze del recente 3 a 0 imposto alla gobba in Coppa Italia e la stramaccionata di tanto tempo fa al Conat.

    Che sia l’inizio di una storia nuova, ne abbiamo bisogno.

    Un abbraccio agli amici settoriani, vi leggo spesso, malgrado abbia diradato i commenti.

    • ho paura che l’apostrofo sul tuo nick non permetta a WordPress di far passare i tuoi commenti in automatico…

  30. Sono contento per tanti motivi
    La vittoria ,il primato,il gioco, la compattezza..il culo

    Ma sono contento tanto soprattutto per nagatopo
    Per me il vero miracolo di Spalletti che è riuscito a ridargli fiducia e lui lo sta ripagando con prestazioni assolutamente dignitose

  31. Io al Naga voglio bene, si è sempre impegnato e ci ha messo l’anima. Purtroppo non è un giocatore da Inter (o meglio, è un giocatore da Inter che punta all’ottavo posto, quello che non vorrei mai vedere) e quindi al netto di qualche buona partita, le sue lacune non penso siano colmabili. Poi, come ho sempre pensato, finché resta con noi va supportato come tutti gli altri.
    Per il resto che dire, avete già detto tutto: come l’anno scorso la striscia vincente di Pioli non servì a un’emerita ceppa, tanto che noi sudammo per vincerne 6 di fila recuperando solo un paio di punti, così anche ora stare in testa alla classifica significa poco, perchè tutti corrono e non ci si può fermare.
    Per carità, ci fermeremo (ci fermeranno), ma ci sta anche perchè (ed è bene ricordarselo) l’obiettivo reale non è vincerle tutte da qui a maggio…l’importante sarà rialzarsi dopo le sconfitte.
    Ma penso che il buon Spalletti su questo sia una garanzia.
    Diciamo che per dovremmo aspettare la prima squalifica di Miranda o (ahimé) Skriniar, oppure la prima sosta di Icardi per un infezione al tatuaggio per capire quanto davvero potremo realizzarci quest’anno

  32. Io, che ero entusiasta alla notizia dell’acquisto di Joao, devo riconoscere che mi sbagliavo; ma non credo che sia messo così male in assoluto, solo che probabilmente non c’entra con il nostro calcio, un po’ come kondo, che in un altro campionato sta facendo bene; penso che sia per lui che per noi sia bene cambi aria; piu spagna che Francia, ma da noi “non c’azzecca “

  33. bellissimo:
    partendo dal portiere, 10 passaggi e gol
    https://www.youtube.com/watch?v=aZEKBA3M4zI

  34. Io sono da sempre un assertore che Nagatomo non deve vedere il campo, perchè se poi va in campo, per quei 90 minuti, io lo tifo come qualunque altro calciatore che indossi la nostra maglia.
    E’ chiaro a tutti che non può essere un giocatore col quale puoi fare il triplete (il più scarso di quella squadra era Chivu, no,per dire) però è anche l’unico della rosa che ha vinto un titolo per l’Inter (coppa italia 2011) ed evidentemente e naturalmente se intorno ha buoni giocatori anche lui può dare il meglio.
    Onore al merito di Spalletti che alzando il livello di ogni singolo aumenta il valore della squadra innescando così un circolo virtuoso del quale penso (e spero) non abbiamo ancora visto il limite.

    • D’accordo, ma Chivu era un centrale adattato a terzino, piedi buoni ma faticava tantissimo a tenere il ritmo e non si può dire che “arasse” la fascia come invece faceva Maicon (il quale spesso e volentieri dimenticava di rientrare in tempo, e non aveva nemmeno chissà che tocco di palla)
      Dunque secondo me se il manico tiene e la squadra continua a crederci possiamo anche recuperare Ranocchia e vincere lo scudetto…

  35. @jurghen 72

    sgrat, sgrat, sgrat….
    SGRAT!

  36. Quoto Jurgen
    Con Skriniar anche Ranocchia giocherà bene

  37. Si, si è vero, c’è di che grattarsi ma era tanto per dire che Murinho stesso disse una volta (ma era anche evidente) che non aveva in squadra fuoriclasse tali da fare la differenza e che dovette spremere tutti come limoni per farli rendere come poi hanno reso (opinione personale, forse giusto Walter Samuel poteva considerarsi un vero fuoriclasse).
    Io ne sono convinto, l’apoteosi è stata raggiunta da una squadra di giocatori forti ma singolarmente non irresistibili…un po’ simile a quelle degli ultimi anni…perciò, ripeto, se il manico tiene e il vento si mantiene a favore…

  38. Mah, Ibra è un fuoriclasse.
    Zenetti, a suo modo, è stato un fuoriclasse.
    Maicon nel suo ruolo ne aveva pochi di rivali.
    Samuel l’hai detto tu.
    E Milito, non so prima, ma all’Inter è stato un fuoriclasse.

    Magari averli oggi.
    E comunque non si possono paragonare le due squadre. Troppo diverse.

  39. senza sminuire l’enorme e inaspettato cammino fin qui dei nostri semplicemente entusiasmante,ma i risultati dopo10 giornate iniziano a far riflettere e la consiserazione che mi viene da fare, magari semplicistica, è che vincere 8 partite su 10 in questo campionato in fondo non sia poi un impresa visto che ci sono riuscite 4 squadre (una ne ha vinte 9) e potenzialmente si potrebbe aggiungere una quinta squadra ferma a 7 ma con una partita in meno.

    tutto ciò ripeto non vuole sminuire niente, ma la montagna ad oggi ha partorito un topolino

    • Magari è più “impresa” se, tra queste 8, ci sono un po’ di scontri diretti!
      Mi sembra il caso nostro e del ciuccio, meno dei gobbi e della roma che deve pur sempre giocare “a sampdoria” 🙂

  40. Ma che gol ha fatto Mertens?!

  41. Va be’ ragazzi…CULO iniziale …CALO finale…forse è una precisa tattica di Spalletti per tenere la squadra sulla corda, perculare le PI e, nello stesso tempo, far credere agli avversari che non siamo così forti.
    Ieri per 60′ ho visto un’Inter da paura, era dai tempi del Vate che non vedevo più nulla di simile.

    Comunque il culo, quando è ripetitivo, prende il nome di classe.

    Buona notte nerazzurra a tutti.

  42. campionato a 20, 18 , 16, ne basterebbero massimo 10 c’è troppa differenza con le altre e in sto turno si è visto

    x quel che conta, cioè poco, chi dell’Inter triplettata non sarebbe titolare in questa? praticamente nessuno.
    avanti cmq cosi, vediamo di non far risorgere quei morti dell’Hellas

  43. considerando il milan abbiamo fatto ad oggi 3 scontri diretti così come li hanno avuti la Roma,la Lazio ed il Napoli, mentre i gobbi fermi a uno.

    unica differenza, comunque importante e significativa è che mentre Roma,Lazio e ed i gobbi hanno perso uno scontro diretto noi no!

    toto hai cmq capito il senso,non voglio sminuire nulla, sono esaltato da questa Inter, mi amareggia però il fatto che dopo 8 vittorie su 10 la quarta in classifica (Lazio e juve) siano ad 1 punto, con la quinta potenzialmente a 2….assurdo, se andiamo a vedere le classifiche del campionato tedesco,spagnolo,francese ed inglese dopo nove giornate in tutti i campionati citati la quarta classificata è ferma al massimo a cinque vittorie…in ognuno di quei campionati con il nostro cammino sarebbero circa 7/8 punti di vantaggio sulla 4/5 classificata.

  44. @nauseato : Tu l’hai scritto e io lo pensavo… Vuoi vedere che Pazzini (lasciato colpevolmente giocare meno di mezz’ora, stasera) si mette a fare il fenomeno contro di noi ?!?!
    Per non parlare di Cerci…
    Bah…!

  45. Vabbe’, se dobbiamo avere paura di Cerci e Pazzini dopo aver neutralizzato il trio dei nani ed essere sopravvissuti a Dzeko……siamo messi proprio male.
    Con le ultime 5/6 non è ammissibile non vincere, se si vuole ambire all’alta classifica.
    La lazio non è avanti a noi per via dell’inopinato pareggio interno con la Spal. Ma ci resta attaccata avendo vinto in casa del Bologna (nonostante le mie gufate), squadra cosiddetta media. Però ha perso, e male, uno scontro diretto. ……..e ne ha vinto…….un altro! 🙂 🙂 🙂

    • Ok, però….
      Io avevo scritto che a Bologna ci avrebbero fatto soffrire e…anche per scaramanzia ci tengo a ripeterlo col Verona, città che fa ancora sudar freddp i cuginastri…
      A proposito : quale scontro “diretto” ha vinto la Lazio ?
      Consideri tale prendere a pallonate una squadra che le sta NOVE punti dietro ?
      Suvvia…che umorismo…

  46. Questo turno non poteva che essere in perdita per noi, affrontavamo l’avversario peggiore che per altro aveva fatto allenamento il sabato precedente contro il Crotone, mentre noi ci eravamo sfiancati contro il Napoli. Tutte le nostre avversarie invece avevano turni agevoli contro squadre poco avvezze a giocare ogni tre giorni. Non aver perso punti è già un fatto positivo.
    Detto questo le nostre speranze di CL passano dal confronto con Lazio e Roma.

  47. Sono d’accordo con mareintempesta. Era cosi anche lo scorso anno, quando una serie di 7 vittorie consecutive non ci fece recuperare nulla sulle squadre che ci precedevano in classifica. Fino a tre o quattro anni fa, in una giornata come quella di ieri almeno una sorpresa ci sarebbe scappata. Ora non piu’. Tutti risulatati scontati.

  48. Giorgio, ti sei forse perso una recente partita al cessostadium??? 🙂

  49. Che (la Lazio)abbia vinto contro i gobbi?…..

  50. @toto
    @defjam
    Avete CLAMOROSAMENTE ragione entrambi : pensavo a Lazio-milan ( il maiuscolo – in tutti i sensi – è Skriniar )…
    E dire che non ricordo quasi nulla del BELLISSIMO successo della Lazio a TO è appena ovvio…mi devo essere sbronzato di brutto… 😉

  51. prelibatezze che a quanto pare non sono solo caratteristiche del Napoli o del Manchester City di Guardiola
    https://www.youtube.com/watch?v=4C5v-jI8aT4&feature=youtu.be

  52. Da…..leccarsi i baffi! 🙂

    A M A L A

  53. dura sta settimana per i soliti cazzari.
    Inter-Sampdoria li ha tramortiti,abbiamo fatto calcio spettacolo per 70 minuti quindi non la potranno menare con il brutto gioco, abbiamo preso tre pali e anche li gli abbiamo tolto quel grottesco argomento, la var non e’ intervenuta, di solito quando non sapevano a cosa appellarsi si rifugiavano nel solito, si ma gli italiani ?
    anche qui candreva,dambrosio e gagliardini titolari, non ho fantasia a sufficenza per immaginare su dove andranno a colpire

    • c’è sempre il calo finale, che se -la partita- fosse- durata- 105 minuti chissà come sarebbe finita, ci son pochi ricambi il campionato è lungo non reggeranno

      Cancelo Dalbert deludenti e mai in campo, Karamoh inutile Handanovic comincia a distrarsi
      la barba di Borja mal curata
      argomenti ne hanno

    • State dimenticando le ombre di una crisi tra Maurito e Wanda.

  54. Nel frattempo il “Difra” allenatore della Roma gode di un rigore a dir poco vergognoso ma stranamente evita di andare in TV a frignare sulla Var come ha fatto contro di noi.
    Bravo , bella faccia da culo.

  55. Per quanto visto sin qui, se veramente stanno lavorando ad uno scambio JM/Pastore, hanno il mio appoggio… Il Flaco sarebbe perfetto dietro Icardi, mentre Borja lo vedo meglio davanti alla difesa…

    Occhi di cerbiatto entra sempre in punta di piedi senza sbattersi più di tanto, giusto per farci un favore

    • Forse, pur se diversissimi fisicamente e per il ruolo, JM ricorda un po’ quel che successe con Bergkamp…
      Però non sono del tutto convinto che lo scambio con Pastore possa essere la soluzione migliore per noi.
      Magari JM può “rinascere” al PSG, ma dev’essere tenuto in conto che : Pastore nelle ultime due stagioni (2015-2017) ha giocato una trentina di partite in tutto, senza incidere; ha un gioco non riconducibile con esattezza ad un ruolo, e potrebbe essere una presenza “ingombrante” per Perisic.
      Per finire : è in scadenza di contratto e se proprio vuol venir via…possiamo prenderlo a parametro 0 ricavando invece qualche soldo da JM…
      Non penso, infatti, che ci potrà essere chissà quale asta al rialzo per un giocatore di 28 anni già piuttosto “passato di moda”…

    • in effetti, il vero problema sono i 45 mil. spesi per JM che almeno in parte vorranno recuperare…

      Vedremo

  56. MOOOOOLTO giusto (e tristemente di attualità, con l’incombenza del fair play finanziario…).
    Senza contare il discorso tecnico-tattico cui cercavo di accennare…
    Per dirla come Te : vedremo…

  57. Mi sbaglierò ma secondo me abbiamo bisogno di qualcuno che velocizzi il gioco è Pastore è in assoluto tra i giocatori più lenti in circolazione. Non mi sembra adatto.

  58. (ANSA) – MILANO, 27 OTT – L’assemblea dei soci dell’Inter approva il bilancio 2016-2017 con perdite di esercizio di 24,6 milioni di euro, più 36,7 milioni rispetto all’anno precedente.
    Lo annuncia il club nerazzurro sul proprio sito. Fatturato di 318,2 milioni di euro e un Ebitda (indice di produttività) di 67,5 milioni. “La perdita di esercizio risulta soddisfare i criteri stabiliti dal Financial Fair Play per l’anno fiscale 2016/17, in attesa di approvazione formale da parte della UEFA”, annuncia il club nerazzurro.

    27 10 17, h. 12.00 ca

  59. buona sera, azzardo una domanda: considerato che non possiamo comprare top né ora né, forse, a gennaio, è mai possibile che fra i disoccupati e gli svincolati non ci siano giocatori che possano rafforzare la rosa? Non dico campioni che facciano la differenza, ma giocatori discreti. In realtà, abbiamo bisogno di almeno 2, 3 elementi perchè a centrocampo e in difesa siamo pochi.
    Un’altra domanda: sono 3 anni che cerchiamo terzini di fascia e siamo andati persino in Turchia a prendere dei fantasmi. Possibile che Kolarov, che cercavamo 5 anni fa?, non era alla nostra portata?
    Ho sentito oggi un servizio su Sky che parlava di Ausilio e di un suo collaboratore, definito un mago dello scouting? Che magia ha fatto questo mago sino ad oggi? Ci ha portati kondogbia e Gabigol?

  60. In pratica…basta andare in CL per avere un pareggio di bilancio assicurato. Sul Televideo RAI ci sono notizie consimili, con un promettente aumento di 1\3 dei ricavi.
    Non e’ senz’altro una voce che incide piu’ di tanto, ormai, da un punto di vista economico, ma vorrei segnalare (aspetto poco sottolineato, in genere) che >54.000 spettatori di martedi’ sera sono un bel segnale per qualsiasi societa’.
    Poi – facendo i dovuti scongiuri – c’e’ da dire anche che i giocatori, con un’annata positiva, aumentano il proprio valore di mercato…
    E qui torniamo ad una cosa che ho scritto la settimana scorsa : o blindiamo Icardi con una clausola rescissoria piu’ adatta alle sue ultime annate, oppure non stracciamoci le vesti la volta che… il Barcellona, magari…bussa alla porta offrendo un pacco di soldi.
    Quello fa gol a raffica, si becca gli insulti di una parte dei tifosi e guadagna…MOLTO meno di Pelle’, senza alcuna ironia per Pelle’, sia chiaro…

  61. notevole considerando che il tutto è arrivato senza né champions né stadio di proprietà

  62. Nel magico mondo fatato di Merdaset, tutto è tornato sereno.
    E’ bastato vincere col Chievo che tutti i sassolini dalle scarpe sono tolti , il futuro è radioso, la stagione promettente, le facce sorridenti.
    Cosa volete che siano le 5 là davanti con una decina di punti in più e l’impressione che presto saranno 20.
    Vi ricordate lo scorso anno con più o meno gli stessi numeri che trattamento fu riservato a De Boer ?

    Potenza delle p.i.

  63. Oggi Han solo ratificato ufficialmete numeri già dati alla stampa un mese fa.

    E già allora se ne era discusso con alcuni utenti, quindi non mi ripeterò.

    Aggiungo invece una cosa: l’aumento, di oltre 70 milioni rispetto a 2016, deriva quasi tutto dalle sponsorizzazioni, come da specificazioni contabili odierne.

    Un patrimonio che ci ha portato in dote suning, non va sprecato.

    Con ricavi della cl sfondiamo quota 350, + crescita introiti annessi + nuovi sponsor + bonus da sponsor attuali.

    In altri termini, con il solo accesso cl si passano in scioltezza anche i 400. Con un bilancio simile siamo a cavallo, né uefa ne blocchi investimenti dalla cina potranno limitare la capacità di investire di una squadra che si autofinanzia in maniera sostenibile.

    Con 400 mln di fatturato si può spingere investimenti fra i 150 e 200 mln. OGNI ANNO

  64. E allora il prossimo passo dovrebbe proprio essere lo stadio di proprieta’…
    Il successivo…comprare lo stadio della rubentus per sfrattarli e farci giocare la nostra Primavera…
    Forza Inda !

  65. Vero, pero li la vedo come una cosa lunghissima.

    Mi stupirei di vedere l’inter in uno stadio nuovo (o in un san siro di proprieta e rinnovato) prima di 7-8 anni

    Nel frattempo la crescita deve passare, gioco forza, da altri canali

  66. x gli investimenti del prossimo futuro bisognerà vedere quanto mr. Xi Jinping permetterà di spendere

  67. Per come è il nostro campionato e considerato il ritmo del Napoli (ma non scordiamoci la gobba torinese) siamo costretti a vincere il più possibile, per non dire sempre.
    Sarà dura, anche se mi pare un concetto, questo, che il nostro Mister ha capito benissimo!
    E che sta cercando di far capire anche alla squadra.

    Speriamo che, se non la grande qualità, ci sostengano a lungo almeno la gamba e la testa.

    Domenica si è vista anche la qualità, e ciò mi rasserena abbastanza, e in una partita per niente scontata nè facile, soprattutto dopo derby e soprattutto Napoli!

  68. Tutto sommato… E’ vero che non abbiamo una rosa vastissima, ma…sono in pratica tutti nazionali, quindi la qualità che riusciamo a intravedere più spesso è solo la visione più armonica e orxinata dell’insieme delle qualità dei singoli.
    Speriamo piuttosto che sia bravo Spalletti, che ha già messo molto di suo, a non far cedere emotiva.ente la squadra la volta (speriamo dopo aprile, ecco…) che dovessimo prendere “la legnata”…

  69. E se la dessimo noi, saltuariamente eh, qualche legnata?
    Magari alla lazio o……….ai gobbi! 🙂

    Tanto per arricchire quella statistica sugli scontri diretti che gira su fb!

    Così, con nonscialanz 🙂 spensieratamente (cit.)

    A M A L A

    • Infatti !
      La “legnata” (se proprio DOVESSE atrivare) non e’ attesa prima di maggio.
      Fino ad allora…botte da orbi a tutti 😉

  70. È difficile pronosticare un futuro in chiave positiva, come fanno molti frequentatori del bog, anche dopo le ultime buone prove con squadre di media e alta classifica, che hanno messo in evidenza , semmai ce ne fosse ancora bisogno, la buona qualità dei giocatori a nostra disposizione, e quindi che siamo competitivi per tutte le posizioni alte della classifica, almeno fino a quando proprio con le piccole, quelle che lottano per la salvezza , non avremo dimostrato di possedere le caratteristiche della grande squadra, in grado di mantenere il controllo del gioco per tutta la partita, insomma quella solidità che mostrano di possedere le famose quattro squadre che fino all’ultimo saranno in gara con noi per le prime posizioni. Le partite col Crotone, col Bologna, col Benevento, pur vittoriose , non hanno affatto soddisfatto sulla tenuta della nostra squadra, soprattutto quando l’impegno si abbassa in relazione alla modestia della squadra da battere. Per questo le prossime cinque partite, contro squadre di medio-bassa classifica , forniranno elementi decisivi sulla solidità delle nostre speranze. Da sempre, almeno nel nostro campionato , le prime posizioni si raggiungono e si mantengono non tanto vincendo gli scontri diretti con le immediate rivali, quanto non perdendo punti con le squadre minori, conservando almeno fino a primavera, quando ogni partita diventerà decisiva, una classifica ottimale tra le prime e con distacchi modesti, per evitare i crolli di rendimento della passata stagione. Infine ritengo che la quantità e qualità modeste del parco riserve siano ampiamente compensate dalla scarsità degli impegni ravvicinati della nostra squadra rispetto alle rivali, che dovranno tutte giocare su due fronti partite decisive, augurando loro buona fortuna in Europa, almeno fino a Natale. Se poi supereranno il turno, i conti, quelli decisivi, li faremo a primavera.

  71. fin qui tutto bene, come diceva l’uomo che cadeva dal palazzo di 50 piani in un film che non ricorda più nessuno

    Spalletti bravissimo come motivatore, ma le preoccupazioni che ho sono due: la prima è che questa quadra praticamente toglie il trequartista, e lascia un CC lento e poco tecnico

    la seconda è che la quadra, sempre lei, prevede la stessa identica formazione per 3 partite consecutive
    ma questo è solo la premessadel vero interrogativo, che poi sono due: quanto crede Spalletti nella panchina? E quanto è capace la panchina di modificare in corsa l’assetto e l’atteggiamento?

    da quel che s’è visto martedì e nel derby, a mio avviso, la risposta a tutte e due le domande è: poco

  72. Joao Mario non sta convincendo, Brozovic c’ha salutato con una doppietta prima di infortunarsi: per dire che Spalletti ha sempre pensato a loro due come trequartista, con Borca quale soluzione più prudente ed Eder più spericolate_ Vecino sta giocando bene, Cancelo anche lui si è fatto male e Kare mo’ è giovanissimo_ Ad oggi l’unico acquisto indecifrabile è Dalbert_ Skriniar che ve lo dico a fare_ Insomma ci sono buoni motivi per sperare che la striscia positiva si allunghi_

  73. Condivido quanto scritto da aquilino su Kolarov, preso a parametro 0 dalla Roma…

    Se penso ai 20 mil. spesi per Dalbert, panchinato dal Jap, mi girano gli ammenicoli…

    • ConsolaTi pensando che ci dettero Cambiasso a parametro 0, che ci fecero prendere a due soldi in più J. Zanetti nell’affare Rambert, che abbiamo pagato 12 mln. Icardi…
      Io ho visto Karamoh guizzante e positivo, nei pochi minuti che ha avuto col Genoa.
      E quelli del Genoa ricordo lo trovarono MOLTO irritante.
      Difficile pensare seriamente che sia il “crack” che ci permetta il salto definitivo, ma mi spiace non si possa far giocare.
      E d’altronde – a parte la rosa corta – non si può togliere il Candreva di queste ultime partite, ne’ farlo giocare da interno dx. perché a quel punto si rischierebbe di brutto di essere troppo sbilanciati in avanti… Borja Valero e Vecino non saranno chissà chi, ma servono come il pane; rinunciare a Gagliardini, per come sta recuperando…idem.
      Insomma : mi pare anche che la squadra si stia assestando ed amalgamando.
      E sarà un rischio persino far rientrare Epic Brozo, con questa quadratura…

    • Ok, tutto giusto… però la “questione terzino sinistro” e’ dai tempi di Brehme che proprio non riusciamo a risolverla…

      A parte breve parentesi di R.Carlos si intende

  74. @scettico Concordo sul fatto che il salto di qualità lo dimostreremo nel modo in cui affronteremo e regoleremo le squadre che intaseranno tutti gli spazi davanti alla loro area. È ormai, come e più dell’anno scorso (e sarà sempre così se non si riformano i tornei), un campionato in cui le 5-6 squadre più forti le vincono quasi tutte. Non sono concessi passi falsi. Fin qua stiamo superando noi stessi, ma ti giri e sono tutte lì.
    @tagnin Se ti riferisci all’Odio di Kassovitz, io me lo ricordo benissimo. E quindi, a proposito di come reagiremo alla prima batosta: non è importante la caduta, è importante l’atterraggio.

  75. Insomma, ricapitolando:
    il campionato si vince vincendo tutte le partite con le ultime 6/8
    il campionato si vince non perdendo punti con le 4/6 media classifica
    il campionato si vince facendo bene negli scontri diretti. …….

    Io ho la ricetta per andare in CL, o oltre: vinciamole tutte (o quasi) e stica**i! 🙂

  76. Sempre a proposito dei quesiti di @tagnin…
    Il trequartista tra le linee a dare qualità e quantità lo sta facendo molto bene Borja (io ero/sono il primo a vederlo meglio nell’impostazione bassa). Il vero problema è che già cime interno basso di costruzione durava 70 minuti. In quel ruolo ci schiatta entro il girone d’andata.
    Sulla panchina è purtroppo vero che non abbiamo chi cambia la partita alzandosi dalla panca. Quel poco visto di Karamoh ci faceva dire che ha le qualità per “strappare” la gara, ma se è sparito dai radar qualcosa ci dirà su cosa gli vede (o non vede) fare il mister in settimana. Io personalmente utilizzerei come cambio più Eder e meno JM.

  77. Gus, condivido, con l’aggiunta che, almeno fino a Natale , saremo costretti a stare sul chi vive e a navigare a vista , col rischio di perdere ad ogni partita qualche giocatore importante per incidente o per squalifica che pregiudichi il cammino spedito che abbiamo tenuto fino ad oggi. A nostra consolazione aggiungo che nella storia dell’Inter una condizione simile non capita per la prima volta, ma spesso è stata la premessa per vittoriose stagioni.Ci mancano, certo, le sicurezze della Juve e del Napoli, ma potremo sfruttare la loro stanchezza e la proverbiale debolezza conclusiva delle romane e , perché no? , la benevolenza della fortuna che ci è stata favorevole fino adesso, non per il famoso culo dei pali colpiti dagli avversari, ma per l’assenza di squalifiche e di incidenti che potevano pregiudicare il nostro cammino. Infine, i nostri destini si decideranno, come sempre, a primavera: l’importante sarà arrivarci in buone condizioni di salute e di classifica. Allora, chi avrà più palle da giocare deciderà a suo vantaggio la partita, che attualmente è tutta da giocare. Per ora, godiamoci questo straordinario ciclo di assenza di sconfitte ( leggo che almeno in questo siamo i primi in Europa!) che potrebbe durare almeno fino a dicembre. E poi, chi vivrà, vedrà!

  78. Gran gol del pipita nel derby di “San Vittore”!

    Speriamo nel pareggio finale.

    Forza Inter, amala!

  79. Anche il secondo, uccella il portiere sul primo palo colpevolmente scoperto: sicuro che Higuain è bravo, comincio ad avere dubbi su Donnarumma

  80. Montella, ieri o l’altro ieri, ha dichiarato di: “Abbiamo le carte per battere la Juventus”…..peccato non giochino a briscola!

  81. grazie giardinero9cruz. In effetti continuo a chiedermi come mai KOlarov sia stato ignorato. Un paio di anni buoni è in grado di farli. E uno come lui sarebbe servito molto, visto chi abbiamo… In più tira punizioni di un certo pregio. Beh, insisto: io lo avrei preso a occhi chiusi

  82. I cuginastri proprio non son messi bene in campo…
    Pazienza. Avrei preferito che finisse pari, ma…rassegnamoci.

  83. Il secondo gol del pipita era imparabile
    Un super gol e donnarumma non ha colpe
    La Juve è tosta come sempre e vedere mandzukic fare come eto’o e difendere in quel modo fa pensare che sono tutti concentrati

    Sarà dura per il Napoli

    Noi siamo ancora dietro anche se ce la giochiamo con Roma e Lazio

  84. Bilan squadra inutile.
    Come un Udinese qualsiasi.
    Darei qualsiasi cosa (quasi) per la terza B! 🙂

  85. E anche la Roma si prende i suoi 3 punti, anche se il Bologna non ha demeritato (perché ha quegli attaccanti bravini ma leggeri, che dovrebbero evitare la ricerca frequente del colpo “alla Neymar”, dato che NON sono Neymar…).
    Pare che l’opinione più diffusa, quella secondo cui le squadre migliori sono “costrette” a vincerle quasi tutte, si rafforzi ulteriormente.
    Questo significa altre due cose : che i cuginastri potranno lottare al max. con toro, viola e samp., e che la roma è una seria pretendente, perché per la seconda volta consecutiva vince senza convincere, ma vince…
    E noi ? Andiamo a far la serenata a Giulietta…

  86. I “70 minuti alla pari” di Montella post Roma,Inter,Juve
    surclassano la pioggia di Mazzarri

  87. Zitti zitti questi hanno la miglior difesa con appena 5 gol subiti di cui 3 nella stessa partita contro di noi.

    In sette giorni hanno vinto tre volte 1-0 con calcio di punizione, rigore molto dubbio e ieri sera su un calcio d’angolo.

    Anche se hanno perso due scontri diretti vincendo il recupero sarebbero virtualmente attaccati al gruppone.

    Sinceramente speravo qualcosa di peggio per loro considerando il mercato, il nuovo sistema di gioco e l’ambiente ostico.

    • Forse son stati un po’ favoriti proprio dal calendario…
      Se noi avessimo vinto col Bologna, infatti, avremmo quei 2 punti in più che in un campionato così”strappato” possono incidere molto…
      Loro col Bologna hanno vinto, ecco.
      Per il resto…concordo sulle possibili concause (mercato, ambiente…), ma confido nell’esperienza dell’allenatore, nella caratura del portiere e…nei soldi “veri” che dovrebbero arrivare.
      In questi casi siamo messi meglio noi…

    • Il recupero non è semplice, a “Sampdoria”! 🙂

  88. Nemmeno il tempo di pensare all’eventuale storico primo punto del Benevento…………..:-(

  89. Al momento una riflessione che si potrebbe fare sulle nostre 4 attuali concorrenti è che i tre turni di coppe europee non abbia assolutamente influito sul loro rendimento in campionato facendo perdere qualche punto.

    Forse anche per la scarsezza degli avversari in Italia.

    Speriamo cambi qualcosa nei prossimi tre turni, ovviamente noi dobbiamo continuare col rendimento attuale.

  90. Il Benevento dopo 11 sconfitte su 11 partite è a 6 punti dalla salvezza. Altro dato che fa riflettere.
    Comunque la Lazio fila via tranquilla ed in scioltezza (se penso alla nostra faticaccia sullo stesso campo). La Roma non entusiasma, ma leggi la loro formazione e ti rendi conto che diventa difficile non immaginarli tra le prime 4. Sarà dura, durissima.

  91. Il Benevento ricorda in qualche modo l’Ancona di una dozzina di anni fa….anche se auguro loro di riprendersi.
    Il fatto che un campionato sia a 16, a 18 o a 20 squadre non può in alcun modo impedire che dalla serie B siano promosse squadre che poi non riescono (o non hanno eccessivo interesse) ad attrezzarsi per avere solide chance di salvezza.
    Riducendo il numero di squadre si renderebbe quindi più monotona la A, con le solite squadre che lotterebbero per i primi posti e un certo numero di altre a vivacchiare in tranquille retrovie.
    Quest’anno – ad esempio – sembra che le principali candidate al rischio B siano Benevento, Crotone e Spal, con Verona e Genoa che tremano un po’.
    Se le altre fossero 10 o 20 in piu’ cambierebbe poco per il vertice, ma il numero elevato di squadre è utile – a mio avviso – per dare un po’ di vivacità anche “in basso”.
    Per il resto…ci sono le “superleghe”, come da tempo si discute.

  92. So di dire un’ovvietà, ma noi dobbiamo solo guardare a noi stessi. E quando dico noi intendo sia i giocatori che i tifosi. Stare a guardare troppo gli altri genera tensione ,aspettative , contentezza o delusione che nel caso dei giocatori fa consumare energie nervose e nel caso di noi tifosi genera reazioni esagerate che vanno oltre le nostre prestazioni (magari alla prima sconfitta mentre le altre allungano di qualche punto partono le accuse e i fischi per tutti).
    Tanto, il Milan di questa prima parte di campionato, e comunque la storia di un secolo di campionati insegna che squadre che sembrano imbattibili affondano nel giro di un mese.
    Insomma lo dico a voi a ma in realtà me lo dico io per primo: Guardiamo a noi e puntiamo il 4 posto, possibilmente già quest’anno, anche perché a dispetto di quel che dice Fassone NOI potremmo anche non andare in CL quest’anno è consolidare una crescita evidente sia sotto l’aspetto sportivo che economico, loro no di sicuro.

  93. Nessuno sa se arriveremo in cl oppure no.
    Comunque credo che possiamo dire , toccando ferro, che quest anno sembra si stiano mettendo le basi per costruire qualcosa di buono.
    1) grazie a suning abbiamo aumentato considerevolmente il fatturato pur senza la cl.
    2) la squadra ha finalmente un centrocampo decente forse il perno borja è un po vecchiotto ma grazie a lui giocano tutti meglio
    3) spalletti sembra tenere in mani squadra, spogliAtoio, ambiente, giornalisti
    4) lentusiamo dei tifosi, mai mancato, quest’anno è ancora più forte

    È vero le altre corrono e danno l’impressione di essere più forti di noi . Pure la Lazio per me è più forte. Secondo me davanti a noi ce juve Napoli e Lazio insomma ce la giochiamo con la Roma.
    Per,ora tengo fuori il Milan per ovvi motivi.

  94. Gli ultimi 2 interventi sottolineano a ragione che il progetto di Suning si vede e dopo anni si intravede anche un senso ed una direzione. Bisogna aver pazienza e assestarci in questa nuova dimensione dei piccoli ma costanti passi in avanti (non il Morattismo bulimico dei campioni ne’ l'”emiratismo” dei fantastilioni). Se non si va in CL non succede nulla di drammatico. Però arrivarci sarebbe fondamentale per dare una decisa accellerata al progetto e cominciare a puntare ai titoli.

    • Esatto..quello che stanno investendo in Cina per promuovere il,marchio inter credo che non stia succedendo Per milan e se fossi un tifoso milanista mi preoccuperei un po.
      Dici di avere mille milioni di tifosi in Cina dimpotenziali tifosi e non fai una minchia, manco aprire un Milan club….
      Queste sono le basi e l’Inter sta ominciando a metterle. …il Milan non so anche se ho sempre pensato che la proprietà cinese sia solo un gran parafulmine per i maneggi del nano di arcore

  95. i nostri cinesi son tosti, quelli dei cugini fan ridere, e già è una buona partenza.

    bisogna sperare che le rivali x la CL vadano avanti nelle coppe, qualche punto costerà loro in primavera..sperando di esserce ancora in lotta pure noi

  96. Nel frattempo è passato inosservato ai media che oggi il Sassuolo ha tenuto testa colpendo una traversa a portiere battuto sullo 0-0 e il Napoli è passato due volte in vantaggio solo grazie a due autentiche papere di Sensi prima e Consigli dopo.

    Anche oggi passerà per Napoli schiacciasassi.

    In fin dei conti le p.i. sono tutte impegnate e concentrate su Miha che avrà la sua ultima chance proprio domenica prossima contro di noi.

    Come se non giocasse anche stasera…..

    • E tanto per cambiare…rientrerà Belotti bello fresco.
      Senza contare che ho ancora sullo stomaco la partita dello scorso anno…
      Comunque ha ragione la maggioranza del blog : non si possono perder punti contro il Toro (e tanto meno col Verona…).
      Quindi…sotto con questi 6 punti in una settimana. Oh, prima o poi…può succedere che QUALCUN ALTRO inizi a lasciar punti per strada, no ?

  97. Verona – Inter 2-0
    ‘notte

  98. L’uomo-ragno alla DS. È sempre un piacere – per qualunque vero interista – vedere e sentire Walter Zenga.
    Grazie mille e bentornato, fortebraccio.
    L’altra volta ci hai fatto stare in ansia mica poco…

  99. Gus, mi piace il tuo moderato ottimismo, ma purtroppo ancora non mi sento in grado di condividerlo, tanto mi appare ancora contraddittorio il cammino della nostra squadra. Delle partite finora disputate, pochissime mi hanno veramente convinto: qualcuna del precampionato e la prima contro la Fiorentina. Tutte le altre hanno presentato troppa discontinuità di rendimento per rendere credibile un reale progresso rispetto alle dieci vittorie dell’Inter di Pioli o al girone di andata di due anni fa dell’Inter di Mancini. Mi sembra di trovarmi sempre di fronte la solita Inter, capace di grandi cose ( per es. la partita contro la Juve dello scorso anno o l’ottima partita difensiva a Napoli), e poi di sciatte esibizioni, senza gioco e senza impegno, che sembrano rimettere tutto in discussione, a volte addirittura nel corso della stessa partita, come nell’ultima contro la Sampdoria. Insomma , quale è la vera Inter, quella di Benevento o quella di Napoli, quella dei settanta minuti contro la Samp o quella degli ultimi quindici, alla deriva, che rischiavamo di perdere quando avremmo potuto chiuderla con almeno quattro gol di scarto. Dirai: è la solita pazza Inter. Io mi sono stufato (anche se dopo settant’anni di questa Inter dovrei averci fatto il callo!) perché manca ancora quella normalità di risultati che caratterizza il cammino delle quattro squadre nostre rivali e che rende sempre problematico qualsiasi progetto che duri nel tempo , al di là delle questioni societarie e quelle della mancanza di capitali che rendono, parliamoci chiaro!, velleitaria e poco credibile, finché non risolte, ogni speranza di reale rinascita. Navighiamo a vista, viviamo alla giornata, quella di stasera spero non sia almeno una delle tante, ma di vittoria piena e convincente, con gioco e impegno che durino tutti i novanta minuti. Chiedo troppo? Non mi sembra.

    • Si, stasera bisogna dimostrare di aver invertito la rotta sul piano della qualità del gioco contro una squadra che intaserà gli spazi (a differenza delle ultime incontrate) e della gestione complessiva della gara. A inizio anno prevedevo un’Inter da piazzamento Uefa, reputando Juve, Napoli, Roma e financo Lazio più forti. Loro stanno confermando livello di gioco e aspettative, noi stiamo andando oltre le previsioni ed è una bella sorpresa. Non mi aspettavo un Milan in tali difficoltà ed è un’altra bella notizia. Il mio cauto ottimismo è rivolto più alla concretezza del progetto societario che al piazzamento in classifica quest’anno. Il quarto posto vorrebbe dire entrare finalmente nel circolo virtuoso della CL, con ulteriori entrate ed investimenti. Ma troppo recenti le scottature prese e troppe le variabili ancora da decifrare. Una tra noi, Roma e Lazio deve mollare. Noi sembriamo una squadra in crescita, ma ancora al confine tra luce ed ombra. Un passo falso e ci troviamo dietro tutte. Stiamo andando oltre i nostri limiti o i limiti di questa squadra non sono ancora chiari?

  100. Il Verona è scarso, ma sento la pressione di giocare per ultimi e per l’obbligo di vittoria

  101. Intanto in gazzetta si inventano che siamo “virtualmente” fuori dalla zona Champions, dando per scontato la vitoria nel recupero della Roma.

  102. questo Verona Inter non mi piace.
    Sarà che e’ Lunedi, sarà il tempo grigio, che ne so, ma non mi piace ” l’odore ” che si respira.
    Partiamo da una premessa, il Verona e’ scarso, si, tra le 3 /4 squadre più scarse di questo campionato non ci soon dubbi , ma l’odore a cui mi riferivo e’ quello che sento parlare più di Inter-Torino che di Verona-Inter, perchè loro sono scarsi, già detto, ma questa partita la dobbiamo ancora giocare, sembra già vinta, abbiamo questa volta tutto da perdere e poi non e’ che all’improvviso siamo diventati il Barcellona che andiamo in trasferta con le infradito,, due accelerazioni di Messi, tre punti a casa, noi dobbiamo, anche a Verona giocarcela tutta.

    • Condivido. I ragazzi devono entrare in campo con l’approccio giusto. Sempre. Confido nel martello di Certaldo. Non abbiamo le coppe e si possono realmente preparare bene quasi (nazionali permettendo) tutte le partite. È l’unico vantaggio che abbiamo e va sfruttato. Regalare tempi di gioco come capitava di continuo l’anno scorso non sarebbe tollerabile.

  103. non credo ci possa essere un problema di atteggiamento, Spalletti li caricherà a molla, si spera che un Pazzini non trovi improvvisamente la serata

    intanto gli amici gazzetta celebrano i 120 anni gobbici, nella formazione ideale ci saranno anche DeSantis Ceccarini Bergamo Pairetto etc

    • De Santis;Pieri sr, Pieri jr; Michelotti, Paparesta sr, Paparesta jr; Tagliavento, Baldas, Ceccarini, Bergamo, Pairetto

  104. Tagliavento ha dato il rigore nel Derby, gli togliamo le manette

  105. C’è che come sempre, per noi sono tutti esami….
    C’è che come sempre, nessuno ci darà una mano….
    C’è che come sempre, tutti aspettano il nostro tracollo….
    C’è che come sempre, la pressione è tutta su di noi….
    C’è che come sempre, siamo l’Inter….
    C’è che come sempre, ci sarrà da soffrire….
    C’è che come sempre siamo l’Inter, e non è che ti puoi sedere tranquillo sul divano, neanche se vinci 3-0….
    C’è che come sempre siamo l’Inter, e non è che ti puoi sedere tranquillo sul divano, neanche se perdi 2-0….
    C’è che come sempre, pazza Inter…AMALA…
    C’è che come sempre, comunque vada forza INTER e juve Merda.

  106. Non facciamo scherzi!!!

    Dobbiamo tener duro, ormai abbiamo fatto tantissimo e questi prossimi turni che precedono lo scontro coi gobbi sono troppo importanti perché vi sono una serie di scontri diretti che vedono noi come spettatori.

    Quindi l’importanza di fare punteggio pieno è gigantesca!!!!

  107. Tutto ‘sti milioni eppoi nemmeno i soldi per i fazzoletti di carta, che mr Lucio deve sfraffrarsi a mani nude!

  108. Sono un sincero estimatore di Gagliardini, che secondo me ha grandi potenzialita’, ma stasera non e’ convinto e non e’ convincente.
    Meglio Epic Brozo, se e’ recuperato, mettendo un po’ piu’ indietro Borja valero.
    E infatti ora Borja Valero mi ha sentito e l’ha spinta dentro…

  109. Mamma che pena!
    Boh…

  110. Partita brutta e noiosa, Verona anti calcio: speriamo continui a non giocare_ Legittimo difendersi, ma questi non provano mai un contropiede, buon per noi_ Candreva e Borca, i migliori finora, ci portano in vantaggio_ Poco altro

  111. Dobbiamo chiuderla alla svelta, magari alzando un po il ritmo…

    Così lenti, rischiamo solo di rimetterli in gioco…

    Gagliardini davvero sotto tono

  112. Per me era fallo di Pazzini su Handa, vediamo se la vinciamo lo stesso

  113. Ha ragione Retalcati: meglio provare qualcuno che “spacchi” la partita provando l’1 contro 1.
    E infatti mette Epic Brozo per Candreva…

  114. Partitataccia_  Tre punti pesanti, unica medicina che toglie cattivi pensieri_ La Pulce Koreana se era andata in dribbling, altro che simulazione_ Meno male che il Verona ha rinunciato a giocare il primo tempo, nonché che ha schierato i suoi due migliori solo nel secondo_

  115. Brozovic a partita in corso è una jattura. Ormai è provato.

  116. Certo che stringere le chiappe fino alla fine anche contro il Verona…

  117. Massimo risultato con il minimo sforzo. Sono sembrati tutti stanchi e appannati…

    Forse abbiamo pagato per le energie spese nel trittico BBilan, Napoli, Samp…

    Un maggiore turn over non guasterebbe. Oggi salvo solo Borja e il solito Skriniar…

    A sto punto credo che J.Mario sia davvero sul mercato

  118. Vabeh, altri 3 punti sudatissimi da mettersi in tasca senza fare gli schizzinosi. Si torna a casa con qualche certezza: non sappiamo chiudere le partite, in compenso siamo bravissimi a riaprirle; non sappiamo addormentarle, in compenso siamo maestri nel renderle ansiogene. Questi siamo e finchè dura va bene così, Per i segnali di inversione di tendenza nei campi di provincia, ripassare. Un appunto: mi rendo conto che Eder ha i mondiali da giocarsi, ma i 5 minutili inutili a lui ma utili per innervosire Mauro il mister potrebbe risparmiarceli. Secondi e sotto con il Toro: mi piacerebbe tanto dare la spintarella finale all’amico di Arkan, così magari ha tempo per leggersi il noto diario.

  119. Ma il Karamò? Niente?

  120. La tattica veronese ci ha messo in difficoltà: primo tempo di sola opposizione, secondo tempo con Pazzini e il koreano che hanno cambiato ritmo_ Noi monotematici e senza strappi_ Abbiamo trovato due gol e tre punti, i campionati girano anche così_ Sappiamo giocare meglio_

  121. Noi siamo secondi e la Roma è virtualmente quinta.

  122. Partite come queste negli ultimi anni ne abbiamo pareggiate e perse molte.
    Per ora prendiamo i tre punti che non fanno mai male. Il gioco verrà.

  123. Quoto giardinero per il concetto dello sforzo nel “trittico proibito” e dawide per il mancato inserimento di Karamoh, che era quello al quale pensavo quando ho scritto di “spacca-partita”.
    Eder NON è il più adatto ai 5 minuti finali in trasferta. In casa è tutta un’altra cosa…
    Adesso, se prendiamo i 3 punti col Torino…preoccupiamoci di….non soffrire di vertigini. Tra un po’ di tempo NESSUNO ricorderà le sottigliezze, ma solo che nel campionato X l’Inter nelle prime 11 ne vonse 9 e pareggio’ 2.
    E ora ascolto Spalletti su Premium…

  124. Chapeau, Gavillucci.
    Visto replay con ingrandimento : Lee si butta e Skriniar non lo tocca. Anch’io ero rimasto ingannato. Con un altro arbitro…ci dava rigore contro, anche se era fuori area 😉
    A M A L A

  125. con Mou Inter ne aveva 28, la seconda 21
    adesso con 29, son tutte lì
    vabbè

    Handa prenderà 5 e si è vinto, buon segno
    Borja migliore in campo

    col Toro sarà dura

  126. Di positivo c è anche che al momento siamo riusciti a rendere innocue le cazzate in serie di handanovic che cominciano a fioccare come la neve sulle Alpi……

    • stasera ha sbagliato, ma dire che ha fatto cazzate in serie è totalmente ingeneroso.
      è il miglior portiere in Italia, meglio del celebrato scommettitore

  127. non oso immaginare cosa avrei letto se fosse finita 1-1, non capisco cosa vi aspettate, spiegatemi perché non capisco.
    poi ci lamentiamo delle p.i.
    cioè una squadra che ha non più di 10 calciatori veri, che non ha nessun fuoriclasse in rosa, che ha in panchina un gruppo di ragazzetti che sembrano studenti in gita dell’erasmus + quelli scappato di casa di ranocchia e che nonostante ciò ne vince 9 su 11!
    in piedi ad applaudire altro che lamentele sul gioco, statua all’allenatore e all’impegno assoluto di tutti e lo avrei detto anche in caso di 1-1
    poi sbaglio o il Verona deve ancora tirare almeno 1 volta in porta?
    davanti si è lenti e poco creativi? certo, quelli siamo, non ci sono fuoriclasse e non ce niente di niente in panchina ma proprio per questo bisogna applaudire senza se e senza ma perché ricordatevi che con questa rosa arriveranno anche momenti durissimi, non siamo il real Madrid, qua ci si è montati la testa.

    evviva l’Inter

    • Bravo! A inizio campionato pensavo fossimo da 5 posto in giù. E sono dello stesso avviso anche ora. Ovviamente dei 29 punti su 33 sono ben felice.
      Piuttosto mi rende più tranquillo il lavoro che ha intrapreso suning che giustamente non ha basato tutto sull entrata o meno in cl come invece ha fatto qualcun altro che si trova a 13 punti da noi dopo 11 partite…..

  128. Nauseato, confesso che handanovic non mi da mai sensazione di sicurezza, le cazzate in serie sono le colpe sugli ultimi 3 gol incassati. Per il resto ovviamente quando miracoleggia sono ben felice.

  129. Buffon è così pompato che pur essendo bravo mi rimane difficile prenderlo sul serio per il resto mi sembra in queste prime undici giornate che sia Allison che stracoscia (ahahahaha) siano sullo stesso livello del nostro.

  130. Ma davvero Dalbert Cancelo e Karamoh sono peggio degli attuali terzini?Si vabbè il mister vede cose che noi non vediamo,ma che gli attuali terzini siano due fetecche lo vedono tutti.A sto punto provi a recuperare anche Ranocchia che il Miranda attuale me lo ricorda molto da vicino.Però siamo secondi con record di punti e allora vuol dire che ha ragione lui.Forza Inter

  131. Straquoto mareintempesta, ma forse Icardi si può candidare a fuoriclasse.
    Opinione personale, per favore non cominciamo la diatriba.

  132. Concordo. Anche perché (e non lo dico solo io, anche i giornali sportivi) il gol di Borja é anche suo.
    Non fosse quello che è non avrebbe avuto addosso entrambi i centrali veronesi, colpevoli di dimenticarsi degli altri avversari diversi dal centrattacco (parola di altri tempi) 🙂

  133. Oddio……..la difesa del Verona ha dimenticato anche Ivan, solo soletto e indisturbato poco fuori area.
    Scarsi proprio, direi.
    Meglio così!
    A M A L A

  134. Insistere sul tema bel gioco o brutto gioco nel calcio è insistere su un argomento che non ha molto senso, dal momento che si scende in campo , in questo come in ogni gioco da che mondo è mondo , per vincere. È importante casomai che la tattica di volta in volta adottata riesca ad ottenere con i minori danni possibili lo scopo principale, che è quello di vincere. Ora, si possono rivolgere alla squadra di Spalletti, sul modo in cui la mette in campo e sulla tattica che adotta, tutte le riserve possibili, ma finché i risultati lo premiano, le critiche risultano spuntate perché quando i mezzi risultano adeguati ai fini raggiunti – scriveva Machiavelli , che se ne intendeva – chi vince ha sempre ragione. In qualche post precedente ho espresso una mia teoria un po’ stravagante, secondo la quale la nostra squadra adegua sistematicamente, non impone, il suo gioco a quello della squadra che incontra: se l’avversario è impegnativo, cerca di imbrigliarne il gioco senza imporne uno proprio, sfruttando però le virtù balistiche dei suoi solisti. Quando invece ha di fronte squadre che giudica inferiori , addormenta il gioco con una fitta ragnatela a centrocampo, poco concludente e piuttosto monotona e antispettacolare, in attesa di errori avversari che le consentano di risolvere in positivo la partita. Merito, o limite, di tutto ciò è la tattica adottata da Spalletti: squadra alta e stretta, fraseggio molto corto, bordeggiante pigramente a centrocampo, fondato, per la vicinanza degli interpreti , sul mutuo soccorso e su una difesa che quest’anno può contare su un libero di eccezione,sempre pronto a rimediare gli errori dei compagni. Insomma, una squadra che non solo non impone il suo gioco agli avversari, grandi o piccoli che siano, ma non ha proprio un suo gioco , perché lo modella di volta in volta su quello degli avversari, come fa il camaleonte, mi si passi il paragone, che di volta in volta si colora dei colori delle foglie su cui si posa o che lo nascondono. Una tattica che può piacere o non piacere ( a me personalmente piace poco ) ma che fino ad oggi ha dimostrato di essere efficace se , a parità di difficoltà, ci ha consentito di ottenere risultati analoghi, se non superiori, a quelli di squadre che un gioco proprio lo possiedono e obettivi molto più ambiziosi rispetto ai nostri. Insomma, la sensazione è che Spalletti stia sfruttando al meglio il materiale umano a sua disposizione, senza grandi voli né rovinose cadute, in attesa di tempi migliori ( o, piuttosto, di peggiori, perché fino adesso , bisogna riconoscerlo, non si poteva far meglio…)

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.