Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Zero (a zero)

image

Seratina vagamente apocalittica. La comitiva Moratti che nel pomeriggio lascia il cda, Thohir in tribuna che gioca a Quiz Cross, Mazzarri che dice che il calcio champagne non lo fa nessuno – e quindi perchè dovrebbe farlo lui? – e la squadra che gioca un po’ intristita da se stessa e dal clima che c’è intorno. Dopo 5 partite in Europa League non abbiamo subito ancora un gol, e questo la dice lunga sull’Europa League (nelle ultime tre di campionato ne abbiamo presi 9). Il Califfo avrebbe cambiato il testo: non tutto il resto, ma tutto questo è noia. Lo stadio fischia, sul divano ci si addormenta (oppure, se abbonati Sky, si gira su XFactor). Non siamo ancora tornati all’ora legale e siamo giá a questo punto.

Si fa una gran fatica. Leggiamo che i conti sono al limite delle sanzioni Uefa, vediamo partite che non ci piacciono, abbiamo un allenatore che non sopportiamo più. In più il nostro presidente onorario garante della nerazzurritá prende e se ne va dopo essere finito alla gogna come il creatore del Grande Buco che ci terrá ai margini del calcio che conta per tot anni. Il calcio che conta (sospiro). Quattro anni fa prendevamo a pallate il Bayern in finale di Champions, oggi il Bayern ne fa sette alla Roma e noi facciamo 0-0 in casa con il Saint Etienne e – lo dice il nostro allenatore – va bene così perchè la classifica ci sorride. No, ecco, poi non prendiamocela se ci chiedono di girare su XFactor, bisognerebbe avere gli occhi di tigre e non ce li abbiamo neppure noi indivanati. La classifica ci sorride.

Il sospetto che Moratti si sia dimesso per evitare di sorbirsi Inter-Saint Etienne e andare a vedere “Guardiani della galassia” è forte, quindi evito di lanciarmi in un pippone su Moratti che lascia il cda e quindi bla bla bla. All’atto pratico, mi sembra che tutto questo conti zero o quasi. Il presidente è Thohir, l’allenatore è Mazzarri, i giocatori sono questi (e sei sono allettati) e l’influsso di Moratti mi pare marginale assai in proiezione presente e futura. Mazzarri dice non siamo brillanti. Mai nessuno che gli chieda “scusi mister, così, tanto per sapere, ma riusciremo a diventare brillanti tipo prima di Natale, no, per dire, giusto per figurarsi una scadenza, santa madonna?”

Adesso c’è il Cesena. E non so se ridere, piangere o ordinare gli orociok su Amazon, perchè non ho nemmeno tanta voglia di andare al Carrefour.

 

share on facebook share on twitter

47 commenti

  1. siamo come dei fantasmi, che se si guardano allo specchio non ci si riflettono

    l’Inter non c’è +

    • Siamo una non squadra, guidata da un non allenatore e composta da diversi non calciatori, che pratica un non calcio che produce non risultati.

  2. io l’ho detto nel momento in cui Moratti cercava di venderla che l’Inter non sarebbe più stata come prima ma mi hanno risposto che non sarebbe cambiato niente e che era il nuovo che avanza e quindi andava bene così.

    mah, facevo bene a smettere anch’io come avevo detto che avrei fatto piuttosto che tifare una squadra sorretta da una nuova società che come primo pensiero ha quello di far quadrare i conti, come secondo quello del brand, come terzo quello di vendere più magliette possibile, come quarto un nuovo stadio e come ultimo quello di fare una squadra forte e vincente.

    certo partendo dall’ultimo Moratti ci ha rimesso un bel po’ e sembrerebbe che ci abbia portati sull’orlo del fallimento, ma ne è valsa la pena o no?

    come si dice, meglio cinque/sei anni da leone che diciotto da conigli, che dire pecora qualcuno potrebbe equivocare.

  3. Per la prima volta mi sono addormentato durante una partita della Bene amata! Sarà sempre così perché sta bene all’ allenatore ed alla società? Allora voglio seguire Massimo e dare le dimissioni da tifoso!

  4. L’Inter è morta. Già Mourinho disse il 22 maggio che la storia era stata fatta, e che l’Inter non sarebbe mai più stata la stessa. E aveva ragione. Ora è morta. Il comportamento vergognoso tenuto nei confronti di tutti i nostri campioni, l’epurazione e la cancellazione del cuore del club ne hanno decretato la fine. Della gentaglia in palese malafede, che odia l’Inter, è ai vertici della società, che per coerenza dovrebbe cambiare nome e colori. Ausilio, Fassone sono stati messi lì dai nemici dell’Inter e finiranno per farla retrocedere. Thohir è un viscido buffone ignorante, che non sa nemmeno parlare in inglese. E vengono a parlare di bilanci, ma è molto meglio fallire che rinunciare a a se stessi. La squadra per cui abbiamo sofferto e gioito non esiste più. Ora c’è solo un club schifoso che è la vergogna della città di Milano e della storia della Beneamata. Riposa in pace cara Inter.

  5. A quanto pare ieri mi sono perso uno strazio.
    Del resto senza bomber D’ambrosio …

    L’addio di Moratti non mi stupisce più di tanto: dopo essere stato il padre/padrone dell’Inter è difficile stare a guardare senza avere voce in capitolo. E capisco anche che ET lo abbia tagliato fuori visto che in questo momento non è certo Moratti “l’uomo giusto” che serve all’Inter.

  6. Nell’ennesima intervista sul marciapiede (!?) estorta a Moratti, ha detto che i tifosi presto capiranno il perché.

    Aspetto con ansia.

    .
    Forza Inter
    .

  7. krorkz a tutti

    ieri la partita al pube era talmente appassionante

    che ho speso un capitale in kilkenny e paninetti

    per farmela passare

    simply boring…

  8. boia chi molla!

  9. Non capite che Ausilio è in malafede? Soltanto un uomo che odia visceralmente l’Inter, e che vuole distruggere tutto ciò che rappresenta, si sarebbe comportato in questo modo. Julio Cesar, Cambiasso, Cordoba i casi più eclatanti, ma tutta la gestione è propria di chi vuole eliminare tutti i simboli del club, non solo, ma anche ciò che l’Inter incarnava.

    Solo un club di pezzenti come l’Inter attuale poteva trattare in questo modo i propri eroi. L’immagine emblematica è quella di Verona, l’ultima partita dell’anno scorso, con i 4 eroi argentini tristi, impotenti in lacrime che salutano per sempre un manipolo di tifosi scoraggiati.

    Sempre Ausilio, la cui malafede è palese, ha scelto Mazzarri, un uomo che non sa collegare due pensieri, non sa esprimersi, con una tozza faccia da bracciante toscano. Chiaramente l’ha scelto per fare affondare l’Inter. Ausilio e Thohir hanno già ucciso tutto ciò che l’Inter è stata, ma per voi che restate tifosi sarà brutta perché la rovina continuerà. R.I.P. cara Inter.

  10. però la classifica ci sorride

  11. A parte che il nick “dead inter” mi fa venire l’orchite… sia per il “dead” che per “inter” scritto con la minuscola…
    …l’Inter (maiuscolo) non muore mai. Sai quanti mazzarri, thohir, ausilio e gobbodimerdafassone ho visto in 50 anni di tifo? Non riesco neanche a contarli.

    Ma l’Inter è sempre li, in serie A (unica), e alla faccia di tutto e di tutti, è sempre un dito nel culo per molti.
    Tra alti e bassi.
    Ma gli interisti ci sono in entrambi i casi.

    Per cui, caro confratello (?!?), prima di suonare le campane a morto, aspetta l’autopsia, perché spesso ci rialziamo anche in assenza di battito…

    .
    Forza Inter, Eterna Squadra Nostra.
    .

  12. Finché rimani te stesso, ti puoi riprendere da qualsiasi batosta, umiliazione, fallimento sportivo, dilettantismo…

    Ma quando perdi te stesso, quando davanti ai colori nerazzurri e al nostro stemma, si presentano Thohir, Bolingbroke (!) o come si chiama, Ausilio e Fassone a straparlare di gestione, senza avere una minima idea di che cos’è l’Inter, il club di Prisco e Facchetti!, è evidente che, si è davvero interisti, non si può far finta di niente.

    L’Inter è ora il peggior club italiano, composto a tutti i livelli da pezzenti indegni. R.I.P. cara Inter

    • Hei amico “deat inter” datti una calmata!!! Stimo sempre parlando di Inter, ma che dici?
      Guarda che momenti bui ne abbiamo passati tanti, ma dire che l’Inter è il peggior club italiano fatto di pezzenti indegni” mi sembra forte forte e un pochino azzardato….non è che percaso sei un criptogobbo???? :-)))

    • Dead è probabilmente in malafede.
      Io mi auguro che quanto di peggio si sia detto su MM fosse vero.
      Significherebbe che da oggi si cambia senza più alibi.
      Ognuno si assuma le proprie responsabilità.
      Come al solito, mi sembra e comunque, MM non perde il vizio di sillabare per strada.

  13. bella giornata oggi

    quasi quasi

    preferivo

    krorkz…

    moriremo tutti

    ma non subito…

  14. Bolingbroke: ‘Abbiamo dovuto assicurare all’Uefa di essere pronti a raddrizzare una situazione passata, con le nuove norme il club non potrà essere più gestito come è stato fatto negli ultimi anni’.

    altro che supercazzole

  15. Siam messi male, malissimo…..c’è ancora qualcuno che ritene che allungare il contratto al miste sia stata una buona idea????
    Facciamo pena, non c’è gioco, ma nemmeno la base……la squadra è lunga, lentissima, al 15 del secondo tempo ha già finito la benzina dopo un primo tempo al piccolissimo trotto, 2 tiri in porta in 90 minuti. Nessuno chiede il calcio champagne, ma almeno di non addormentarsi davanti alla tv!!…..alcuni giocatori sono impresentabili tecnicamente e tatticamente, ma il maestro di calcio che allena da 40 anni possibile non sia in grado di farci giocare perlomeno al livello di un verona, empoli, cesena????
    Domenica la vedo grigia, il cesena ha una rosa infinitamente più scarsa, ma corrono tanto e giocano a pallone, 2 cose che l’Inter del cotonato non è in grado di fare: prevedo sconfitta 1-0.

    • io penso sia un idea necessaria: non si tratta di avere buone idee o cattive.
      Si deve pensare nel lungo periodo e uscire dall’ottica morattiana del cambiare capitano a ogni vento contrario

  16. Ho scoperto dalla Gazzetta di oggi che Thohir presta i soldi all’Inter, con l’8% di interessi per sé. Ma vi rendete conto?

    Questi pagliacci (Thohir, Bolingbroke, gli altri indonesiani, Ausilio e Fassone) sono dei delinquenti che hanno trovato un pollo come Moratti (sempre massimo rispetto) e l’hanno fottuto. Questi vogliono solo arricchirsi e affondare l’Inter.

    Come si fa a non riconoscere l’uccisione che è avvenuta? Questa non è più l’Inter. Ogni tifoso dovrebbe dimostrare a questa gente che l’Inter è di chi la ama, non di chi la odia! lo stadio sempre vuoto finché non se ne andranno. R.I.P. cara Inter

  17. Era ovvio che l’arma del delitto non poteva essere l’uscita di straziarri, ma dissapori più che altro di orgoglio personale con una nuova dirigenza che lo ha pubblicamente criticato, e in cui non ci si ritrova più.

    Non sta a me entrar nel merito, di certo un attimo di rispetto in più ce lo si poteva attendere. È innegabile la scelleratezza dell’ultima gestione di MM, ma un giudizio sul suo operato deve esser complessivo, nella sua interezza e soprattutto nel suo contesto.

    MM è stato un Signore del Calcio, un mecenate, assolutamente idoneo ad un’epoca storica in cui il calcio era ancora una forma d’arte e non un mero show business.

    Crisi e ffp han segnato la fine di quell’era, e appena si è reso conto di non esser più idoneo ha cercato acquirenti internazionali.

    È quanto meno poco elegante che il nuovo gestore lo critichi pubblicamente per una gestione che è stata opportuna a suo tempo, che ha ceduto il passo di sua sponte quando non lo è stata più, e soprattutto che l’acquirente ha avuto modo di conoscere e studiare nel dettaglio in mesi di trattative che hanno preceduto l’acquisto. Non è che ci han comprato al buio eh, sapevano cosa avrebbero trovato, altrimenti la conferenza dell’altro giorno l’avrebbe tenuta la gdf, non bolingbroke.

    Detto ciò, una rispostina a straziarri la darei comunque. Ma chi cazzo ti credi di essere?

    ‘Non ho tempo per rispondee a quello’???

    Tranquillo che a breve di tempo ne avrai fin che mai.

    Mi unisco al coro, la persona di mazzarri non è più compatibile.

    #straziarrivattene

  18. Adesso arrivano pure i multinick con scoop complottistico grilloidi.

    • Si, in effetti ‘sto blog è diventato uno zoo.
      Thad, vedete che dovete fa per bonificare l’area, sennò qua la vedo più grigia del futuro della Beneamata.

  19. ErnesTO’O³ e wolf tail

    vi quoto entrambi e dopo la risposta a Moratti anche per me Mazzarri può andare a ranare.

  20. Guardate che la malafede dell’attuale dirigenza (Ausilio in primis) è un fatto, non uno scoop, e che lo affermi io oppure un altro o nessuno non cambia lo stato delle cose.

    L’Inter per cui abbiamo sofferto e gioito non esiste più, questa è tutta un’altra cosa, ed è una cosa rivoltante. R.I.P. cara Inter

  21. Lo spettacolo ieri allo stadio è stato veramente triste, sembrava di giocare fuori casa, i nostri nella tenuta azzurrino-pigiamino che zampettavano senza capirci molto, i francesi che per fortuna erano più scarsi ancora e i tifosi in tribuna che non avevano nemmeno più voglia di arrabbiarsi. Una roba brutta assai. Però io dico che non c’entra Mazzarri se dei giovanotti di 20 anni non mettono il cuore in campo, per esempio se Icardi è fermo come un palo (che differenza con un professionista vero come Palacio!!!) e altre amenità che tutti sappiamo. Insomma la squadra è questa. Stiamo vicini all’Inter, si ritornerà grandi!!!!

  22. Primo punto: MM ha deciso di vendere lui, non gliel’ha chiesto nessuno.
    E’ stata una sua scelta libera, liberissima, per quanto gli umori dell’ambiente possano dire o fare.

    2° – Ha venduto, ripreso i suoi soldi (giustamente, e non si dica che il povero si è svenato e ora è all’addiaccio al freddo e al gelo a morir di fame e di stenti lui e tutta la sua famiglia!), lasciato un bel buco nelle casse dell’Inter.
    Questo dopo aver sbaraccato, in pochi mesi, la squadra campione d’Europa e del mondo!

    3° – Quindi, come si può vedere, è abbastanza inutile dire “io l’avevo detto”.
    Questo semmai lo dovrebbero dire altri, che tutto ciò avevano previsto e criticato aspramente in questi ultimi quattro anni!

    Siamo messi male, ma dicono che è normale nella storia dell’Inter.
    Mah!
    Intanto, come dice Sector, ci si addormenta o si gira su x-factor invece di vedere l’ignobile spettacolo di Mazzarri&CO.
    Però la classifica ci sorride.

  23. concordo con Internazionalista , nessuno è andato alla sede saras con la pistola per obbligare Morattia vendere anzi…….ha girato TUTTO il mondo per cercare di vendere un buco finanziario con una società intorno.
    I fatti dicono che prima dell’arrivo di ET il motto era “siamo a posto così” adesso nonostante la situazione assolutamente deficiataria sportivamente e finaziariamente e visto lo scarsissimo livello del calcio italiano attuale basterebbe solo un Grande Uomo in panca per ritornare ad un livello decoroso almeno in Italia; per l’europa invece discorso off-limits.
    purtroppo adesso siamo al dilemma “esistere o scomparire” quando avremo stabilizzato la situazione potremo tornare a discutere ed azzuffarci , come nel 2010, di come e dove meglio applicare tutte le patch sulla maglia

  24. che tristezza….
    riassumendo:

    un presidente vincente,gran signore (sin troppo),ma “sbadato” con i conti che ci lascia con le pezze al culo

    un Tycoon che nn mette niente di suo spalmando il debito con le banche e che pensa che il calcio sia solo business (e,da quanto leggo qui,pare si faccia pagare l’8% dalla società per quel poco che ci ha messo di tasca propria)

    un allenatore che in 17 mesi non ha ancora capito come cazzo far giocare la squadra e che pensa di essere a reggio calabria e si domanda dove minchia è finito il mare

    una serie di maglie che nulla ha a che fare con i NOSTRI colori

    una nuova dirigenza dal dubbio passato

    gli eroi del passato,di provata fede neroazzurra,accantonati

    nn so proprio cosa dire e/o pensare, torno a bere che almeno dimentico.

    AMALA, SEMPRE E COMUNQUE
    MAZZARI FUORI DAI COGLIONI!!!!!!!!!!!!!!

    e cmq meglio spaesato come oggi che avere come presidente agnelli,berlusconi,de laurentiis etc.etc.

    scusate il linguaggio,ma oggi sono proprio stonato (o smonà come direbbe vittorio)

  25. Possiamo finalmente certificare e dire con ragione (dopo i ricorrenti e inutili ciclici proclami speranzosi delle cassandre milanjuovoplutocratiche e dei loro lacchè) : E’ CRISI INTER !

  26. fino alle cifre ho sempre creduto che ci fossero due aspetti ben distinti nella società, uno passionale colto generoso da borghesia illuminata ecc ecc

    l’altro ben distinto managerial-sportivo

    poi ho capito che erano una manica di cazzoni con conoscenze non superiori alle mie in un tutti questi ambiti, una manica di parassiti che spendevano senza ritegno i soldi del parùn finchè ce n’erano, e a culo tutto il resto, dai palloni di marmo in su, tutto fatto alla carlona, massì, il giocattolo di famiglia, che ci teniamo impegnati la domenica, s’al custa l’ambaradan e il cappotto di cammello

    poi ho dovuto tenere i piedi per terra per capire che un mucchio di debiti travestito da squadra di calcio non poteva interessare a nessun altro che non fosse un gestore di situazioni cazzute circondato da gente che fa del management puro la propria qualifica eminente

    adesso che vi siete decisi, però, levatevi dai coglioni una volta per tutte, barboni

  27. E’ intanto la merda impunita non perde l’occasione per aprire quella fogna di bocca.

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/24-10-2014/agnelli-moratti-juventus-inter-ha-accettato-scudetto-mai-vinto-calciopoli-90836768183.shtml

    AMALA,ORA PIU’ CHE MAI!

  28. Oh, ogni tanto passo.. ma perche` ve la cacciate piu` di tanto? La storia di un club
    si misura in lustri. Col petrolio a 80 usd e il mondo intero in recessione Morattone non ce la poteva piu` fare. Quindi, o magliette vendute in tutta l’Asia o i libri in tribubale. Non la vedo cosi` brutta, davvero..

  29. Né tagnin né altri potranno mai confonderti con qualcuno di noi.

    Caro gnappocan, rassegnati, non riuscirai mai ad assomigliarmi, neanche per finta.

    Puoi rubarmi il Nick quanto vuoi, ma appena ti guardi allo specchio il sogno finisce, ritrovi te stesso e ti fai talmente schifo che torni qua di corsa.

    Ora continua pure il tuo valzer di Nick, è inoffensivo, non ingannerebbe nemmeno un tuo pari.

  30. chef

    mala tempora currunt

  31. Vitto`, non dirlo a me…)))

  32. Non so quali siano le vostre beghe e non mi interessano. Il nick dead inter è mio e scrivo per la prima volta oggi su questo blog.

    Ho scritto perché hanno ucciso la nostra Inter e a quasi tutti i tifosi sembra non importi nulla. Come si fa a essere così passivi? Se arrivassero Moggi come dirigente, Gattuso come allenatore e Bonucci come capitano, per voi sarebbe lo stesso. Se sputassero sulle foto di Zanetti e stracciassero le immagini della Grande Inter, per rimpiazzarle con quelle facce indonesiane da schiaffi, per voi sarebbe lo stesso. Basta che ci sia qualcosa che si chiama Inter.

    Ma il nome non è nulla, se ciò che rappresenta è morto. L’Inter era un club permeato di passione autentica e di stile, con dei valori e delle persone che significavano appartenenza, identità, per tutta la sua storia gloriosa, non importa se nelle vittorie e nelle sconfitte.

    Ora invece questa cosa rivoltante chiamata (impropriamente) Inter è solo affarismo, volgarità, meschinità. Sinceramente per il club attuale Mazzarri è l’allenatore perfetto, auguratevi che prosegua per un decennio nel suo lavoro.

  33. La cosa più divertente è che con la salvatempo saranno due anni che non faccio una fila per la spesa.

    Proprio non ci riesci a trovare qualcosa per colpirmi.

    Solo non ho capito una cosa. La tua identità è chiara a tutti, perché continui col valzer?

    Ps, le donne virtuali non contano, ti passerei quelle a pagamento, ma sappiamo entrambi che con la CIG non puoi permettertele.

    Quindi lascia perdere il gentil sesso, ché se tu avessi avuto tra le mani anche solo una fica per 2 minuti negli ultimi 5 anni, sappiamo tutti che non avresti l’impellenza di sfogare cotidie rabbia e frustrazione. Su un blog di sconosciuti, per altro.

    Pps dai anche per questo mese la tua umiliazioncina l’hai avuto, ora la smetto.

    A risentirci in novembre.

    Buon venerdì sera e week end su settoreinter.it

  34. Ma sei scemo? Scrivi perché ti interessa l’Inter o per insultare qualcuno? Io non scriverei mai insulti a caso dietro un nick, è troppo stupido, come fai a confondarmi con quell’altro o con chi è nella tua testa?

    Io scrivo solo per l’Inter, per chi è veramente interista, e non ho mai usato un nick diverso. R.I.P. cara Inter

  35. avrei evitato di rispondere ad Agnelli, si (s)qualifica da solo

    un po’ come il disadattato qua sopra

  36. Quel comunicato del sito ufficiale è ignobile. Thohir e la società attuale non possono far altro che abbassarsi al livello della Juventus, e come dovreste sapere, quel livello è particolarmente infimo.