Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Bomba o non bomba

Nell’ambito del Champions League Second Row Qualification Challenge – l’avvincente mini-torneo attualmente in corso fra tre società per due posti in Champions, che si protrarrà per i prossimi quattro mesi – si è disputato allo stadio Meazza di Milano lo scontro diretto tra Inter e Roma, le squadre meno in palla del mini-torneo e, per estensione, di buona parte del campionato. Due squadre che nelle ultime sei giornate, 12 partite complessivamente, hanno vinto una (1) volta, al 95esimo, rubando in barba ai nuovi dispositivi tecnici a disposizione (Roma-Cagliari).

Questo è.

E’ stato un incontro non bellissimo, tra due squadre per le quali perdere contro l’altra sarebbe stata una sciagura, vincere sarebbe stato un Bingo oltre ogni aspettativa e pareggiare, beh, ecco qua, è stato pareggiare, prendersi un punto per uno e – come direbbe un commentatore dell’Australian Open – allungare il match.

Ho una visione sicuramente di parte delle cose, una visione da innamorato irragionevole, ma credo che la Roma oggettivamente stia peggio di noi (hanno messo via la maglia di Handanovic senza neanche lavarla, Alisson ha chiesto un ritocco dell’ingaggio). Soggettivamente – cioè per tutto il resto, che è tanto -, ci dobbiamo rassegnare all’evidenza che nessuno ci regalerà niente e dunque a metterci del nostro per scavare un solco nel mini-torneo, o comunque per rimanere in bolla fino alla fine. E se guardo alle sei partite senza vittorie continuo a pensare che non è tutto da declinare al brutto, tanto meno al pessimo. E’ stato un ciclo durissimo (Juve e Fiorentina fuori, Lazio e Roma in casa, la condizione in calo discendente, la Coppa Italia a complicare le cose di gambe e di testa) in cui abbiamo perso – male – le due più facili e pareggiato le più difficili, senza prendere gol da Juve e Lazio, prendendone uno dalla Fiorentina al 92′. Avessimo vinto anche solo una delle due partite facile, non saremmo qui col broncio generalizzato.

Il difficile è passato, adesso viene il difficilissimo. Cinque partite in cui torneremo ufficialmente a non avere scuse. Cinque partite pre-derby in cui bisognerebbe fare 15 punti e in cui l’uso del condizionale non dovrebbe essere ammesso. Cinque partite da vincere dopo sei senza vittorie (otto, considerando la Coppetta). Non ci sarà mercato di gennaio a cambiare le cose in maniera determinante nè per noi nè per gli altri (magari in peggio per la Roma, volesse il cielo), questi siamo e con questi arriveremo a domenica 20 maggio, arriveremo a Roma, bomba o non bomba.

Santon non migliorerà più, Gagliardini non diventerà Chuck Norris, Eder non segnerà mai,  Candreva non evolverà, Brozovic non terrà il collo fermo, eccetera, eccetera, eccetera, ecceterà. Questi siamo, nel mini-torneo, ce la possiamo giocare bene come ce la siamo giocata finora. La Lazio sembra il Barcellona ma non è il Barcellona, noi a volte sembriamo il Brescia ma siamo l’Inter e quando ce ne ricordiamo ci costruiamo dieci palle gol con la Roma e manco ce ne accorgiamo. E’ anche una questione di testa, comprese tutte le nostre da tifosotti non ancora settati a dovere.

Quindi, con serenità, attendiamo intanto il verdetto dei recuperi di mercoledì. La Lazio trova un’Udinese profondamente diversa da quella che stava per affrontare quel pomeriggio di pioggia (la fragilissima Udinese di Delneri). La Roma va a Genova con la Samp che, vincendo, potrebbe trasformare il mini-torneo a tre in un gironcino a quattro dove la terza dovrebbe armarsi di pannolone. La vita è bella, ragazzi, su con il morale.

share on facebook share on twitter

183 commenti

  1. Una tantum…primo ?

  2. Secondo. Champions sicura.

  3. Forse secondo ma, soprattutto, condivido il post al 100 %.
    Ho un’unica certezza: a meno di ulteriori eventi climatici straordinari, giovedì non avremo più una classifica virtuale dove, a secondo della faziosità di chi parla o scrive, puoi essere alle stelle o alle stalle, ma sapremo esattamente dove siamo.
    A quel punto niente più chiacchiere, se vogliamo arrivare terzi o quarti…….ce lo dobbiamo meritare con le prossime 5 partite e oltre.
    Intanto siamo in vantaggio sui burini per gli scontri diretti. Un piccolissimo vantaggio.
    A M A L A

  4. Terzo.
    Mi sta benissimo! 🙂

  5. Sono abbastanza ignorante sulle regole di etichetta del blog… Si può replicare ad un commento precedente scrivendo sotto un post diverso ?
    Se si…lo faccio.
    Se no…non lo faccio e scusate. Ah, non leggete oltre la parola “scusate”.
    Mi riferisco ai colleghi di tifo che non sono stati concordi sulla mia brevissima analisi parallela delle due partite di andata e ritorno tra la Beneamata e la Roma.
    Non mi azzardo a contestare le cifre ( le prendo cioè per buone ), ma è un fatto che all’andata NESSUNO di noi – a l di là del tifo che ci porta a sperare fino al recupero di poter magari segnare 4 gol in due minuti – si sarebbe mai sognato che l’epilogo potesse essere il 3-1 finale per noi. E questo – ripeto – non per un “tradimento” verso i colori nerazzurri, ma per una banale ed oggettiva disamina della partita. Ho scritto “banale” ed “oggettiva”, anche se so che di oggettivo nel calcio c’è ben poco. Figuriamoci nel tifo…
    Però loro avevano segnato ( su una disattenzione, certo, ma hanno segnato ) e poi avevano preso 3 pali ( ci sono apposta, certo, ma io ho sudato MOLTO freddo…) e più in generale correvano e ci mettevano in crisi ogni due minuti. Sembrava di vedere Salah, lo scorso anno, con i nostri che non lo prendevano mai… Non c’era Salah, ma abbiamo visto le streghe per buona parte della gara.
    Poi, oh, parliamoci chiaro : noi abbiamo Icardi che finalizza benissimo e loro no, e io come tifoso interista da sempre mi sono arrotolato dalla gioia, alla fine, ma insomma : non mi pareva di aver scritto qualcosa di osceno sostenendo che tre punti all’andata per loro sarebbero stati onesti. Come i tre punti per noi ieri sarebbero stati sacrosanti.
    Ho scritto questo.
    E un’ultima cosa : si, sono abbonato Premium. E vedo le partite SEMPRE con l’audio di Retalcati, così come mi diverto a sentire l’audio di Pellegatti quando gufo la seconda squadra di Milano o del tifoso laziale ( quello della Roma invece non lo ascolto, non so perché ). Ma ho la presunzione di ritenermi immune dal condizionamento del tifo “suggerito” dal commentatore. Come ex calciatore e tifoso…vedo e giudico – magari sbagliando – da solo.

  6. Non riporto qui la trascrizione integrale delle affermazioni del mister post-partita, ma mi pare che abbia fatto intendere a chiare lettere che si tratta di un problema di testa, e cioè che qualche giocatore si scoraggia e molla la presa alle prime difficolta.
    Chi è il destinatario di questo messaggio?
    Io provo ad indovinare:

    Ivan Peresic

    • La domanda posta nel modo giusto sarebbe “chi è questo giocatore? …e perché proprio Ivan Perisic?”

      D’altronde ne abbiamo di scarichi in squadra…gagliardini e santon ne vogliamo parlare?

  7. Intanto ringrazio chi sotto un mio precedente commento ha detto di essere orgoglioso di mio figlio che ha 3 anni e quando sente la parola “Juve” dice “skeeeeeffff” e sputa per terra.

    Ne sono sempre più orgoglioso anche io.

    3 anni di pigiami e magliette dell inter, viaggi in macchina ascoltando solo “pazza inter” e sabati e domeniche votate alla beneamata (per fortuna non capisce ancora i risultati)…stanno dando i loro frutti.

    Riguardo alla partita…

    …stiamo pericolosamente involvendo nell Inter post 2010 che implodeva a gennaio… speriamo che quest anno ci siano le forze per tirarsi su e arrivare in Champions.

    Settore dice dal mercato non aspettarsi miglioramenti…ma io in sto Rafinha un po ci credo.

    Più che altro è che ieri mi stavo mettendo a piangere vedendo Borja Valero trequartista.
    È stato un ottimo giocatore, forse a sprazzi lo è ancora, ma trequartista fa vomitare.

    Meglio a fianco di Vecino così togliamo Gagliardini dall impiccio di dover giocare ogni settimana…e dover decidere a chi passare sti cazzo di palloni…meglio passare indietro oppure in orizzontale al giocatore che ha a 3 metri e non pensarci più.
    Altra delusione…

    Vediamo se con un trequartista con un minimo di fantasia facciamo sto passettino verso la champions che se non dovesse arrivare…vabbeh nemmeno ci voglio pensare…

  8. la loro vittoria all’andata e la nostra ieri ci stavano entrambe , la discussione era un’altra , ossia come il sistema mediatico abbia trattato le 2 partite, fortuna dell’Inter nel primo caso, equilibrio nel secondo.

    quando in realtà, come già scritto nel precedente post, e’ molto più casuale il nostro pareggio di ieri che la nostra vittoria all’andata

    su sky esclusivamente effetto stadio, purtroppo non e’ possibile farlo nelle grandi partite dove arrivano gli pseudo tifosi/giornalisti per il mio gusto insopportabili, di cui scarpini e’ il peggiore in assoluto.
    quindi in quelle occasioni zero audio

  9. condivido sopra che B.V. trequartista non si può vedere

  10. 15 punti su 15 ? magari….
    importante sarebbe arrivare bene al 4 marzo, e non xche ci sono le elezioni

  11. Sono d’accordo con mareintempesta quando dice:
    “Non capisco certi commenti.sempre più convinto dell’abilita di certi media nel manipolare i giudizi.”
    E’ un vecchio discorso del blog che causa spesso reazioni tra l’infastidito e l’indignato da parte di chi tiene a precisare di essere totalmente impermeabile ai condizionamenti esterni, ma secondo me non è così, ci si fa condizionare eccome.
    Continuiamo a dirci nei momenti di calma, specie quando vinciamo, che siamo consapevoli che oggi l’Inter è ancora un progetto incompiuto ma la strada è quella giusta, il ffp sta allungando i tempi ma rispetto al passato il progetto c’è e l’allenatore c’è e così via, salvo ai primi intoppi ed ai primi titoli di giornali ululanti contro l’Inter cominciare a sciorinare se e ma rispetto al progetto (anche io, sia chiaro).
    Faccio un esempio pratico: Massimo Mauro (esticazzi…) che interpreta in una maniera assolutamente personale e fuorviante le parole di Spalletti su Rafinha, subito corretto nell’errata interpretazione dal Cuchu , eppure è da due giorni che si sente dire, anche qui dentro da alcuni di noi che facciamo da palestra ad altre squadre come le provinciali etc etc, avallando il Mauro pensiero, quando Spalletti intendeva tutt’altra cosa cercando in instillare nei giocatori (e nei tifosi) il concetto che noi siamo l’Inter no un’accozzaglia di scappati di casa che aspetta l’arrivo del messia, noi siamo l’Inter ed è Rafinha che si deve adeguare alla nostra grandezza e deve dimostrare, aiutato da noi di integrarsi nei nostri schemi. Certo che è una forzatura. è chiaro, ma questo serve a non avere atteggiamenti pericolosi di impotenza rispetto alle proprie sorti tipo “tanto c’è Rafinha ci pensa lui”.
    Così come ieri su Santon quando ha detto: “non deve chiedere scusa a nessuno e se la chiede a me non lo faccio più giocare”. perchè? Perchè un giocatore per arrivare a giocare nell’Inter deve dimostrare in carriera tanta di quella roba che essere messo in soggezione da un intervento sbagliato con tanto di scuse a tutto il mondo non è l’atteggiamento giusto, è il modo di fare di chi è cosciente di non essere all’altezza della situazione, di essere la per sbaglio e di vanificare con la propria inadeguatezza gli sforzi degli altri.

  12. Discorso prettamente tattico;
    é lapalissiano che il modulo adottato ad oggi non si può più applicare a questa squadra. Inutile girarci troppo intorno; ieri sera- uscito Candreva- la squadra ha iniziato a giocare meglio; lo stesso Cancelo é sembrato come liberato dal peso Candreva; giocatore assolutamente inutile ( penso che sia l’unico esterno di attacco di tutto il campionato italiano a non aver fatto un gol) che limita i compagni e rallenta tutte le azioni. Spero vivamente che il mister se ne convina e soprattutto che si convinca che il modulo ad una punta e due esterni non é assolutamente adatto. Ergo; acquistare una punta decente da affiancare ad Icardi se si vuole arrivare in C.L; oppure sarà un altro anno buttato al vento.

  13. Saremo anche in crisi però con Fiorentina e Roma abbiamo fatto 4 punti lascinadone a loro 1 (e una è una diretta concorrente). Erano campionati che non succedeva, quindi, anche se la derivata sembra calante, non buttiamoci troppo giù.

  14. Come al solito c’e’ chi se la prende con Candreva… corre si sbatte crossa limita Kolarov (non proprio Dalbert) e come al solito si prende i nomi. Mah.
    Ieri i cross erano pure precisi, tra quelli di Candreva e quelli di Cancelo, se poi non la mettiamo dentro pazienza. Ma ieri ho visto una squadra molto ampia e più precisa nei passaggi almeno fino al limite dell’area.
    Putroppo l’anello debole è stato Gagliardini in mezzo oltre Borja Valero che davanti non trovava la posizione e lo spunto.
    E purtroppo quando Icardi non la mette sappiamo che facciamo una fatica bestia. Perisic di cui tanto peroriamo le lodi ha una costante discontinuità (bella questa) nelle giocate, e ieri di testa spesso è stato anticipato o sovrastato da Florenzi (!). Dispiace per Santon perche’ in mezzo a tanta buona volontà e tante buone cose ci mette sempre uno o due errori determinanti, il primo dove è nato il goal e il secondo dove ha rimediato con un laccio californiano di rara bellezza.
    Brozovic non male, anche se assieme all’assist e tante belle cose anche lui mette errori e palle perse sanguinose.
    Se non altro la nostra condizione fisica generale mi è parsa buona fino alla fine, mentre loro nel secondo tempo boccheggiavano.

    • Perisic= gran fisico, corsa, elevazione, bel doppio passo_ Ma spesso si estranea ed ha due piedi appena discreti, nulla di piu’, per cui e difficile vada a fare gol partendo palla al piede_
      Quand’anche si liberasse per il tiro, ed è già dura, poi bisogna piazzarla..
      Il gol spacca pali a volo fu bellissimo, ma preferei non ne facesse uno solo così straordinario, ma tanti altri più “ordinari”_
      Magari si convertisse come terzino sinistro alla Kolarov, sarebbe il migliore al mondo

    • Perisic ha fatto 7 gol ad oggi, Candreva 0. Possiamo discutere sulla sua mancanza di continuità ma fra i due non c ‘è paragone. Poi se Candreva corre forse è meglio faccia atletica, quanto ai cross decenti ieri li ha messi solo Cancelo. Che, tra parentesi, a Firenze, senza Candreva, ha giocato molto meglio.

  15. La fascia destra la lascerei tutta a Cancelo togliendogli Candreva da davanti e facendolo aiutare da una mezzala oltre che dal centrale di destra.
    Candreva lo proverei dietro due punte in un bel 4-3-1-2. O in alternativa metterei Rafinha. Basta non lasciare più Icardi da solo.
    Santon è buono e caro ma D’Ambrosio e Nagatomo mi sembrano meglio, nel senso che sbagliano meno, anche se tecnicamente sono inferiori a lui.

    • +1

    • Parole sante! È più di un mese che nei miei post sostengo le stesse, identiche cose. Sembrava ne fosse convinto anche Spalletti, che però se ne è poi dimenticato, coi bei risultati che sappiamo.

  16. il fantasma di Gresko ieri aleggiava su San Siro, l’egiziano come Poborsky

  17. Buonasera,
    ho due domande.
    La prima è per Settore, visto che le disgrazie sono cominciate da quell’incommentabile post, ne vogliamo fare uno dal titolo ‘non vinciamo mai’?
    La seconda è per tutti. Ad ogni partita troviamo, secondo i gusti del commentatore di turno, qualcuno da crocifiggere per delle fesserie marchiane. Ma, a parte gli errori o le prodezze individuali, vorrei sapere se è solo impressione mia che da anni ogni avversario sembra (quasi) sempre più squadra di noi.

  18. Da qui alla fine servirà dare alla squadra più certezze possibili…

    Handa, Cancelo, Skrigno, Miranda e D’Ambro dietro…

    Borja davanti alla difesa, Vecino e Brozo interni di centrocampo…

    Davanti: Perisic, Icardi e Rafinha che accentrandosi da destra, libera la fascia alle incursioni di Cancelo…

    Tatticamente la vedo così (un 4-3-3 che può diventare 4-3-1-2)

    • Ci sta. In alternativa, fosse vero che imbarchiamo Eder per Sturridge, Rafinha interno con Vecino e davanti a Borja, Perisic più largo a sinistra e l’inglese più vicino a Icardi.

  19. Rafinha lo conosco poco, l’idea di Giardinero è suggestiva, vedremo..
    Intanto l’autobus di Biliardini ha resistito solo 15 min., che allenatore oscuro_ Ancora mi spiego perche lo chiamino tutti, misteri del pallone

  20. e nessuno tocchi SKRINIAR:
    Palloni Toccati 82
    Passaggi 68
    Passaggi Riusciti 93%
    Duelli Aerei 67% vinti
    Tackles 100% vinti
    Palloni Recuperati 7
    Spazzate 5
    Occasioni Da Gol Create 1

  21. Spalletti la scorsa estate:”Questi quest’anno non possono più andarla a raccontare…”
    Che arrivi il momento per alcuni della “resa dei conti”?
    Io ci metto anche chi quegli “alcuni”li ha portati….

  22. A parte Dalbert, gli acquisti di questa stagione sono positivi, Scrigno poi è uno dei migliori acquisti di sempre

  23. Chiaramente mi riferisco ai vecchi,a quelli si riferiva Spalletti

  24. Proverei Candreva in mezzo. Ma si è capito perché non gioca Naga?

  25. Oggi il solito titolo sobrio della Gazza online : CROLLO INTER.
    Non male per una squadra che ad oggi sarebbe in Champions (quand’anche la Roma vincesse il recupero sarebbe dietro negli scontri diretti)

    A parte queste solite amenità, per Naga risponderei che fa più o meno gli stessi errori di Santon, ma è più basso.

  26. Apprezzo l’eroico tentativo di Sector di sollevare il morale di noi tifosi, ma, almeno nel mio caso, con modesti risultati, per lo scoramento in cui mi ha lasciato la partita di domenica, una delle più brutte giocate dalla nostra squadra negli ultimi tempi, non certo migliore delle ultime tre, con l’aggravante dei quindici giorni di tregua, che avrebbero dovuto restituire energie e gioco a una squadra spossata e senza idee. Contro una Roma in disarmo, molto diversa da quella incontrata all’andata, quando nell’ultima mezz’ora avevamo giocato alla grande, nel nostro campo abbiamo per gran parte della partita subito senza reagire il gioco inconcludente degli avversari, sprecando, più per demerito nostro che per la bravura del portiere avversario, le numerose occasioni che pure sono capitate durante le nostre scorribande improvvisate, quasi mai frutto di una scelta tattica di partenza. Anche Spalletti ci ha messo del suo, lasciando alla Roma il totale dominio a centrocampo e privilegiando quello sulle ali, dove Candreva e Cancelo si intrappolavano senza costrutto e , dall’altro lato, Perisic e Santon scoordinati nelle ripartenze, non fornivano alcun aiuto al povero Icardi, sempre più solo al centro, senza una verticalizzazione utile per la migliore organizzazione della Roma a centrocampo. E poi , il ritorno in grande stile del gioco orizzontale, dei lunghi fraseggi nella nostra metacampo, col rischio di sanguinose intercettazioni, della lentezza delle ripartenze, degli errori negli scambi più elementari, tutti comportamenti negativi che Spalletti sembrava aver cancellato e che invece si sono ripresentati in questa partita che io mi auguravo di ripresa del bel gioco mostrato fino alla partita col Chievo. Per di più anche la fortuna, che ci è stata a lungo se non contraria almeno non sfavorevole, ci ha voltato improvvisamente le spalle. Ma non voglio angustiare chi mi legge, manifestando una delusione che in un blog interista può essere interpretata come disfattismo. Ma veramente sono preoccupato, e qui sono pienamente d’accordo con Sector, per le partite apparentemente facili che ci aspettano, quando verrà anche a mancare quell’impegno che nonostante tutto nelle ultime partite difficili non è mai stato del tutto assente. Io intanto, per quanto mi riguarda, entro in silenziosa attesa di eventi nuovi, come l’inserimento dei nuovi acquisti, o di aggiustamenti tattici che restituiscano un briciolo di speranza al mio scoramento. Per intanto, buona fortuna a tutti noi e soprattutto alla squadra che ne avrà molto bisogno.

    • Mio Dio scettico ! Ma dove ti sei sintonizzato su Tele Caporetto ?
      “…per lo scoramento in cui mi ha lasciato la partita di domenica, una delle più brutte giocate dalla nostra squadra negli ultimi tempi…”

      Questo non rischia di essere interpretato come disfattismo, questo è disfattismo.

      Abbiamo tirato in porta 17 volte loro 7
      abbiamo tirato nello specchio 7 volte loro 1 (uno! ed hanno pure segnato nel modo che sappiamo)
      abbiamo tirato 13 volte da dentro l’area, loro 4

      Loro… per inciso sono la Roma non il Benevento. Hanno fatto la prima mezzora a 100 all’ora con un pressing forsennato che peraltro non potevano reggere fino alla fine ed infatti.

      Certo non è stata una partita eccezionale, ma che non siamo ancora nel 2010 bisogna farsene una ragione.

    • teleCaporetto non è male..
      che la Roma avesse tirato 7 volte in porta non mi ero accorto, mi parevano 2, il gol e quella ciabattata larga

    • Ho molto rispetto per Scettico e per le sue opinioni. Non dico di condividerle sempre in pieno, ma le trovo comunque profonde e ricche, mai permeate di tifo eccessivo e quindi non vi stupirò se dico di essere più preoccupato per quel che scrive che per quel che in questi ultimi due mesi la squadra ci ha regalato ( il termine “regalato” è volutamente ironico…).
      Come forse qualcuno ricorda io domenica sera non ho visto la partita, e rientrato a casa mi son buttato avidamente sulla sintesi di due minuti che varie tv offrivano.
      Ho scritto che ne avevo avuto un’impressione “confortante”, perché ho visto diverse occasioni per noi e quasi niente per la Roma ( e qui fa BENONE Javier + a rimarcare come non stiamo parlando di una squadra qualsiasi, ma di una che spesso e volentieri ci ha fatto ammattire ), se si esclude lo svarione sfortunato di Santon e quel tiro – correttamente definito “ciabattata” da nauseato – di quello che sembrava un fenomeno e per ora non lo è ancora diventato.
      Adesso mi viene ( sinceramente ) il dubbio di non aver colto appieno qualche segnale negativo, e prego Scettico di esplicitarmi meglio i suoi punti di critica.
      Ripeto : proprio perché ho sincera stima nella sua esperienza, nella sua acutezza di analisi ( suffragata dalla sua larga esperienza ) e perché non si lascia andare facilmente al pessimismo cosmico.
      Il tutto – ovviamente – con il mercato che seppur non promettente è ancora aperto, e con lo stuzzicante interrogativo che recita più o meno così : “Se fossimo tifosi romanisti come ci sentiremmo, oggi, dopo aver venduto due giocatori ?!?! Ne potevamo tranquillamente fare a meno ?!?!”

  27. “In meno di due anni”, ha aggiunto, “la metà delle notizie che consumano i cittadini saranno false, costruite come false e consapevolmente distribuite come false”.

    Ma la professione del giornalista, secondo il direttore, per quanto abbia un futuro incerto, è la sola garanzia contro le bufale: “solo la diffusione libera di informazione prodotta da professionisti onesti e responsabili può garantire l’accesso dei cittadini alle informazioni di cui necessitano per agire con piena libertà in una società democratica”.

    queste sono le parole di Antonio Cano Direttore del Pais, se l’unica speranza sono i giornalisti professionisti,onesti e responsabili, in Italia non abbiamo speranze.

  28. http://www.fcinter1908.it/copertina/fatturato-boom-inter-dal-19esimo-al-15esimo-posto-a-2621-mln-crollo-di-milan-e-roma/?intcmp=inter-fatturato

    articolo sulla gazza on line di oggi.

    al di là del tenore dell’articolo mi colpiscono particolarmente due cose:
    – abbiamo incrementato i ricavi di 80 milioni in un anno (sti cazzi!)
    – il divario con le spagnole e le inglesi è impressionante

    ps:passatemi il “abbiamo incrementato” io nn ho fatto niente di particolare è che sento mio tutto cio che è Fc Internazionale 🙂

  29. vi preoccupate di fatturati, acquisti veri o presunti, nani giapponesi quando la vera minaccia viene da BBilanello

    ci raggiungeranno, l’han promesso

  30. Ora non resta che sperare che l’incremento dei ricavi abbia qualche gol nelle gambe e sappia giostrare da incursore sulla trequarti.

  31. Dov’è la differenza? (Tipo settimana enigmistica ) :
    A Napoli usciamo palla al piede dall’area evitando anche un unico rilancio a casaccio, domenica non riusciamo a portarla avanti neanche per 10 metri.
    N.b. a volerla dire tutta i terzini erano d’ambrosio e Naga, non esattamente Carlo Alberto e Roberto Carlos.
    E’ questione di “capa”, cioè la peggiore delle diagnosi; è che all’improvviso gaglia, Candreva, eder (e manca d’ambrosio) si sono accorti che giocano all’inter, che, lei cioè noi, la storia del calcio l’ha fatta !

  32. Vedi, Javier, come è soggettivo il nostro modo di giudicare le partite. Io, per esempio, ho apprezzato nonostante le sconfitte, il gioco della nostra squadra con il Sassuolo e l’Udinese o quello con cui abbiamo messo la museruola alla Juve, mentre mi sono annoiato e come tifoso avvilito a vedere quello senza capo né coda, sia tatticamente sia dal lato delle prove dei singoli , nell’incontro di domenica. Probabilmente molto è dipeso dalle mie aspettative, dopo la pausa che speravo avrebbe ridato vigore e gioco alla nostra squadra, dalla scorpacciata di calcio inglese messo a confronto con le modestie del nostro nazionale(questo sì al confronto vera telecaporetto del nostro calcio!), alla telecronaca del buon Scarpini, mai sentito così severo nei suoi giudizi sul gioco e sui singoli come domenica. Che poi la Roma attualmente giochi come o peggio di noi non è una grande scoperta , né tanto meno una giustificazione per la pochezza del gioco espresso dalla nostra squadra, non al confronto di quello del triplete, ma di quello dell’Inter di appena un mese fa. Poi, si sa, il miglior giudice è il tempo e io spero con tutto il cuore di aver torto marcio, ma ti assicuro, nel mio giudizio non c’è ombra di disfattismo preconcetto, ma la constatazione obiettava di uno scadimento di forma veramente preoccupante della nostra squadra, soprattutto in vista delle partite future, in cui dovremo di necessità ricominciare a vincer partite, non accontentarsi di pareggi.

    • Per carità, ognuno la vede in maniera soggettiva, ed è per questo che diventa interessante il confronto nei blog con le opinioni altrui.
      Io ho dato dei dati oggettivi specie sulle conclusioni che sicuramente non sono garanzia di bel gioco o di solidità mentale, però tante ne ho viste di partite in questi ultimi 6-7 anni in cui andava bene se facevamo 1-2 tiri in porta in 90′ , vedere 7 su 17 conclusioni nello specchio di cui almeno 3-4 seriamente vicino al gol mi fa rincuorare in termini di prossimo futuro.
      Per il resto, prima mezzora in difficoltà ad uscire, errori semplici dettati dal “braccino corto” etc, si ho visto anch’io, ma non sono d’accordo con l’atteggiamento generale di non considerare una buona squadra quella che avevamo davanti, in crisi di risultati come noi ma come gioco, giro palla e pressing (la prima mezzora avrebbero messo in difficoltà ben oltre l’Inter) non mi è sembrata una squadretta, i giocatori ce li ha e così com’è capitato al Milan nel derby di coppa italia ci hanno messo una garra tale finchè hanno retto che non ha molto a che fare con le ultime partite . Insomma l’hanno affrontata come partita importantissima per ripartire e noi abbiamo non solo retto ma anche concesso poco o nulla ai loro attacchi.
      E per dirla tutta, mi spiace di questo tiro a segno su Santon (non parlo di te) , certo che da noi devi avere veramente 8 palle per emergere perchè la pressione che mettiamo ai nostri giocatori è enorme, se non creiamo il “Ranocchia dell’anno” non siamo contenti, Se il ginocchio regge Santon è un buon laterale, poi quando si troverà di meglio può fare panchina, cosa non disonorevole in una grande squadra (vedere Lichtsteiner quanta ne fa alla Juve) , ma da noi o sei Roberto Carlos o sei un fallito.

  33. sulla partita la penso come javier, almeno fisicamente l’Inter l’ho rivista tonica, anche perchè non avendo noi qualità tecniche importanti, per creare 4/ 5 palle gol senza concederne quasi nessuna ad una squadra a mio avviso più forte di noi significa che almeno abbiamo corso più di loro

    che san siro sia complicatissimo per un calciatore e’ vero, però farei delle distinzioni.
    troverei un grave errore mugugnare per un Dalbert(Karamoh etc…) ,giovanissimo,appena arrivato da una altro campionato , aspettiamo prima di giudicare,altrimenti come dici tu se non sei Ronaldo lo bruci
    san siro all’inizio aveva bocciato Simeone tanto per fare un esempio

    Ma su certi giocatori come i Ranocchia, i Santon etc… la pazienza ha un limite,se dopo anni e anni continuano negli stessi errori non sono semplicemente da Inter.
    poi fischiarli mentre giocano NO,peggiori la loro situazione e quella dell’Inter e quindi fai un danno e basta.
    ma ci sta sfogarsi,andrebbe fatto con la società che li tiene li e non con loro, ma cosi purtroppo funziona

    • è vero Simeone… mi ricordo fino al derby di andata, quando segnò la gente lo voleva fucilare!
      siamo veramente un pubblico di merda e io mi ci metto dentro fino al collo 🙁

  34. A me invece comincia a preoccupare un po’ il fatto che a ogni santissima conferenza il nostro mister sbrocchi e mandi frecciate tremende alla Società!

    Ci gira alla larga ma alla fine ha detto:

    1) “non mi sono mai lamentato della Società ma avrei il diritto di farlo!
    Avevano promesso certe potenzialità ma poi abbiamo dovuto smettere di fare mercato e siamo rimasti quelli dell’anno scorso;”

    2) “come faccio a dire ai miei giocatori che Rafinha verrà a darci una mano e risolvere i problemi, saremo noi A dover dare una mano a lui! A noi servirebbe un centrocampista forte e affermato che sia già abituato a lottare per obiettivi importanti.”

    Traduzione:

    1) non volevo criticare la Società ma in pratica lo sto facendo!

    2) avevamo bisogno di rinforzi ma quello che mi hanno preso non solo non sarà un rinforzo ma noi avremo soltanto il compito di fargli ritrovare una condizione normale per giocare! A noi servirebbe ben altro!

    Non so voi ma queste frecciate non mi sembrano molto sintomo di grande unione tra lui e i “direttori”, con i quali tra l’altro lui afferma di parlare tutti i giorni, bensì mi danno l’idea che stia cercando in qualche modo di mettere le mani avanti in caso di obiettivo non raggiunto scaricando l’insuccesso totalmente sulla Società. In caso contrario lui sarà un fenomeno.

    Parlando invece dell’aspetto tattico, ormai vedo che la maggior parte degli interisti consiglierebbe al Mister un cambio modulo per non lasciare solo Icardi o per rendere il gioco meno prevedibile e monotematico ecc ecc.

    Beh io sono d’accordissimo ma scordiamocelo visto che Spalletti non ha mai giocato a due punte in vita sua per cui abituiamoci a vedere sempre i due esterni che crossano a Icardi e un centrocampista che deve fare l’assaltatore anche se no è nelle sue corde, vedi Borja.

    In virtù di ciò mi chiedo:
    possibile che la Dirigenza non faccia sforzo per prendere questi due cazzo di ruoli? Ovvero un esterno con caratteristiche alla Salah e un centrocampista d’inserimento?

    Vale a dire ed esempio Deulofeu e Ramires che sembrerebbe ricalcassero abbastanza tali caratteristiche?

    Possibile non si trovi una soluzione con Suning e che non siano in grado di trovare un sostituto valido A Ramires per quel campionato di merda cinese???

  35. A qualcuno sarà anche piaciuto l’atteggiamento con Sassuolo e Udinese, ma alla fine abbiamo perso…

    La Roma sarà anche in disarmo ma è qualificata per gli ottavi di Champions dopo aver asfaltato il Chelsea…

    Trova le differenze

    Voglio dire, il peso specifico del pareggio di domenica non è da sottovalutare. Io ho colto dei segnali di miglioramento e me lo tengo stretto.

  36. Secondo me Naga corre più di Santon; sarà che con lui la squadra è stata più fortunata, ma io l’ho visto meglio.
    Spalletti su Rafinha mi è piaciuto: molto chiaro, senza leccate di culo alla società. Resto dell’opinione che senza un paio di acquisti buoni sarà difficile mantenere la posizione attuale, anche se le prossime partite sembrano facili. E in ogni caso, anche se acchiappiamo un posto un Champions, mi piacerebbe arrivare almeno agli ottavi. Con questi chiari di luna non la vedo semplice.

  37. Ciao Giorgio, ti ringrazio per la fiducia che non merito e mi costringi a risponderti quando invece avrei desiderato entrare in pausa di silenzio. Vorrei prima rispondere a giardinero, che leggo in questo momento. Una sconfitta ingiusta accompagnata da un buon gioco può preludere ad una serie di vittorie; una vittoria ottenuta giocando male è in genere il preludio di sconfitte in serie. Che la Roma, pur meglio organizzata di noi, sia una squadra in disarmo, lo dicono gli ultimi risultati e la sua campagna vendite.Che poi un pareggio sia preferibile a una sconfitta è lapalissiano. Piuttosto è discutibile se la squadra abbia dimostrato segni di miglioramento rispetto alle ultime prove.
    A Giorgio rispondo che, come ho già accennato a Javier, la visione di una partita è estremamente soggettiva. Io ho ricavato il giudizio, sempre opinabile, che i problemi di cui da due stagioni stiamo discutendo a proposito dei limiti di gioco della nostra squadra siano riemersi in tutta evidenza nelle ultime tre partite, quando sembrava che la cura Spalletti li avesse almeno in parte corretti. Qui il discorso si farebbe necessariamente lungo e complesso, e te lo risparmio perché dovrei ripetere cose dette e ridette nel blog e nei media. Mi auguro solo di sbagliare. Del resto, data l’età , spero, nel caso, che mi venga perdonato.

    • Bah…la fiducia che qualcuno ripone in noi è almeno pari a quella che dobbiamo accordargli, altrimenti ci ergeremmo ad infallibili, e questo – grazie al Cielo – non credo ci riguardi.
      Rispettero’ malvolentieri ma doverosamente una tua pausa di silenzio, anche se resta valido quel che scrissi tempo fa di fronte ad una tua decisione analoga.
      Non abbiamo (nessuno dei mille milioni di tifosi, intendo) sufficienti basi per elaborare proiezioni attendibili, il 23 gennaio.
      È un piccolo conforto, però, che le “grandi” non siano riuscite a piegarci, e che – nonostante la nostra visibile incompletezza – siamo ancora in corsa.
      Anzi : chiudo sperando di strapparvi un sorriso…se serve mettersi in “silenzio stampa”…baratto volentieri la mia vanagloria di esser letto con un bottino di ALMENO una decina di punti nelle prossime 5 gare.
      Scegliete voi i risultati.
      Ah, a proposito di risultati : fortebraccio scriveva il suo infallibile msg. il sabato sera tardi, quando si giocava di domenica.
      Lo supplico pubblicamente di riprendere “i tempi giusti”.

  38. in effetti non si capisce bene il rapporto Spalletti/ Suning come sia e dove porterà, vedremo.

    intanto la Roma si sta in più di un senso indebolendo, è chiaro, a meno che Schick non esploda..sarebbe il caso di approfittarne, se in grado

  39. La notizia dell incremento di fatturato da Sky nemmeno un accenno.
    Scaletta : Lazio, Napoli, juve Roma e poi Milan e inter insieme. ……
    Danno già per scontato il Milan a lottare per il 4 posto cl.
    Occhio tutto è già stato deciso.

  40. @nauseato

    Purtroppo temo che non sia così.

    Secondo me la Roma ha una strategia ben chiara e cioè quella di rinforzarsi ma con giocatori funzionali al 433 del suo allenatore.

    E credo lo facciano acquistando uno o più esterni e cercando di valorizzare di più l’investimento di 40 milioni su Schick facendolo giocare da punta che più gli si addice piuttosto che sulla fascia.

    Inoltre se offrono tanti soldi per Zdeko considerata l’età penso sia un’occasione da sfruttare.

    Ovviamente se aggiungessero anche la cessione del Ninja nella sessione attuale allora tutto quello che ho detto non varrebbe più!

  41. Spalletti l’aveva detto fin dall’estate “…mi sono state fatte delle promesse, se non verranno mantenute lo dirò…”. Se ne è stato buono fino a Natale, ora sta cominciando a dirlo. D’altronde la faccia fin qua ce l’ha sempre messa lui e la baracca l’ha tenuta in piedi al meglio. Io dico che senza Skriniar questa squadra, che caratterialmente è la stessa dell’anno scorso (non bastano un Vecino e un Borja a cambiare le caratteristiche mentali, prima ancora che tecniche, di una rosa) sarebbe scesa sotto la linea di galleggiamento molto prima. Dobbiamo sperare nei nostri cugini (in quanto ad ambiente umorale e pastoie da FFP) giallorossi per continuare a sperare in un posto CL. Sulla Roma la penso come Pupi e non gongolerei troppo sulle notizie dei giocatori in uscita: Schick nel suo ruolo di punta centrale è un signor giocatore, e se i soldi in entrata li reinvestono su un esterno buono (Deulofeu?), una volta chiuso il mercato e ritrovata la condizione ci stanno potenzialmente sopra una spanna.

  42. A me fa pensare la questione Ramires dello Jangsu_ Magari non è un crack, ma Lucio ha fatto capire che lo gradirebbe_ E che razz, com’è che non c’è modo di portarlo a Milano ? Forse lo Jangsu e più importante dell’Inter per Suning?

  43. 10 milioni per Eder? Ma veramente?

  44. da quel che ho letto dubito che la roma rinvesta i soldi della cessione di dzeko ed emerson. se ce la fanno prendono qualcuno in prestito, se no vanno avanti cosi come sono.

    la roma ha una gestione caratteristica (in pratica gli stipendi e le spese correnti) che sono costantemente ed ampiamente superiori ai ricavi. per sistemare la baracca sistematicamante cedono i pezzi pregiati che gli consentono di ridurre le perdite grazie alle plusvalenze. e sistematicamente ogni anno la proprietà provvede ad aumento di capitale per ridurre al minimo lo sbilancio.
    negli ultimi 3/4 anni hanno fatto registrare plusvalenze per oltre 300/mio grazie all’abilità di comprare a poco e rivendere a molto.

    detto questo il sostituto di dzeko ce l’hanno in casa e forse anche più forte quando recupererà pienamente e sicuramente più funzionale al gioco di di francesco.

    la lotta sarà con le romane e con i nostri fantasmi che onestamente sono la cosa che mi preoccupano di più. sino a metà dicembre si sentivano imbattibili, poi è bastato un pareggio con il pordenone per minare tutte le loro sicurezze.
    nello sport la testa è una componente fondamentale, non basta avere piedi buoni devi avere anche testa e palle se no fai la fine di cassano.
    ed i nostri sono in larga parte gli stessi che l’anno scorso hanno mollato due mesi prima della fine del campionato perchè ormai pensavano di arrivare più in champions. A tal proposito ben vengano i cazziatoni pubblici di icardi sull’intensità degli allenamenti

    un duro lavoro aspetta il mister.

    #AMALA

  45. rispetto allo scorso anno sia noi che la Roma abbiamo cambiato qualche giocatore ma penso che nessuna cessione/acquisto dell’ultima sessione di mercato possa aver compensato i punti di distacco tra noi e loro che cerano a maggio 2017(ben 25!) e non credo possa farlo questo mercato di Gennaio che solitamente sposta ben poco.
    (come già detto da qualcuno, cessione di Nainggolan a parte,allora davvero sarebbero in smobilitazione, ma non ci credo)

    per questo resto convinto che loro ci sono ancora superiori ma penso(spero) che la lotta sarà equilibrata fino alla fine in quanto compensiamo questo gap con la differenza di esperienza tra i due mister

    Roma e’ un ambientino simile(se non peggiore) al nostro

  46. Guardate che non reggere la pressione di una grande piazza è un limite ancora superiore di qualunque limite tecnico; il calcio è pieno di fenomeni da allenamento che in partita si bloccano; se un ciuccio lo metti a palleggiare con il muro, dopo un annetto qualcosa gliela cavi, ma se a ranocchia, Santon, gaglia (che temo abbia tutti e due i deficit) e forse Candreva, , chiedi una mano quando c’è n’e’ bisogno sei costretto a chiedere aiuto a karamoh; insomma d’Ambrosio l’anno scorso c’è lo ha detto chiaro e tondo, questi smontano il tendone se c’è da fare uno sforzo in più; il mio più grande rimpianto degli ultimi anni, seedorf, poteva dormicchiare per 2-3 gare di fila, ma le partite che contavano non le cannava mai; si chiama personalità e , se non ce l’hai, cerchi di comprarla

  47. Questo discorso di quando un giocatore deve dimostrare di esserci veramente è pericoloso e rischia di portarsi sul groppone giocatori per 10 partite inutilmente perché poi non ti sbagliano la partita con la Juve, e intanto abbiamo perso una dozzina di punti per strada…
    Il mio giocatore ideale è un Javier Zanetti (ma va? ) perché lui su 100 partite ne giocava ben al di sopra della sufficienza 98 , magari non da 8, ma c’era sempre, sempre, e quando si andava a fare il partitone (oltre a giocare bene pure quella) permetteva ai fighetti di prendersi la ribalta per un golletto magari decisivo che assumeva maggior importanza perché grazie a quelli come lui che avevano ruscato contro il Verona e il Lecce si trovavano quela dozzina di punti in più.
    Io mi sono rotto di chi alla Modica cifra di qualche milione all’anno gioca bene con le piccole ma male con le grandi, chi gioca bene con il sole ma non con la pioggia, chi ha la saudade e chi va a trombare al night fino a mattina.
    E un po va bene, però…

  48. JM è il caso emblematico di giocatore di talento che non regge la pressione e va giù di testa e di gambe (perché il campione d’europa ammirato con il Portogallo non può essere quella mozzarella bagnata che ci siamo sorbiti). Viviamo un pericoloso circolo vizioso. Per la prima volta dopo decadi la società inter progetta la propria crescita ragionando in prospettiva. E fin qui tutto bene. Solo che i giocatori da progetto non sono, naturalmente, campioni affermati. I giocatori da progetto patiscono l’Inter, le pressioni dell’ambiente e di San Siro (che non è e non sarà mai uno stadio da progetto, visto che dal nonno all’adolescente abbiamo tutti in testa campioni veri). Così si interrompono tra mille ansie i percorsi di crescita individuale (vedi giocatori che poi sbocciano altrove, vedi Gagliardini…) e i progetti rischiano di fallire. Suning deve trovare il modo di mettere i direttori nelle condizioni di mettere in rosa almeno 2-3 giocatori da Inter da affiancare agli Icardi e agli Skriniar.

    • Per me JM ha qualità tecniche che non possono essere valorizzate dal tipo di gioco dell’Inter; è un interno di centrocampo e non un trequartista, ha tocco e corsa ma non tiro e confidenza col gol_ Non mi meraviglierei se in un’altra squadra ed in un altro ruolo giocasse molto meglio_

  49. pare che la differenza fra Suning e il West Ham X il prestito oneroso del deludente ( sigh ) JM sia di 150 mila euro, trattano a oltranza a colpi di 1000 euro

    facciamo una colletta?
    che poi se davvero il riscatto viene fissato a 40 mah mi sa che ce lo mandano indietro.

    vabbè che se si sta dietro a tutte le cagate che sparano gli espertoni di mercato..vediamo al 31 cosa salta realmente fuori, anche a casa Roma

  50. SanSiro quest’anno è molto più entusiasta ed indulgente del passato, abbiamo lo stopper ed il centravanti più forti di tutti ed un allenatore perfetto per noi_ Da qualcosa si può partire_

  51. la lazio vince anche oggi.
    se non avessero fatto qualche cazzata qua e la- compresa non venire vincere con noi a milano quando eravamo in totale disarmo- potrebbero lottare per il titolo

    in ogni caso è una squadra bella da vedere
    alla faccia del fatto che ci vogliano i miliardi per fare una squadra decente
    ci vogliono persone competenti che sanno trovare i giocatori giusti e allenatori in gamba, come Inzaghino, molto sottovalutato, ma che sono certo che prima o poi andrà alla juve

    • Su inzaghino non sono molto d’accordo , anche pioli conmla Lazio è andato in cl.
      Il centrocampo Lazio è il più forte d’Italia . Io strage di per parolo ma soprattutto è l’ambiente Lazio che riesce in non so quale modo a far rendere e far giocare benissimo chiunque arrivi li

  52. Lotito aveva dato già il benservito a Inzaghi x prendere Bielsa..
    sliding doors

  53. Se tanto mi da’ tanto vince anche ‘a riomma.
    Hanno vinto giuve Napoli Lazio milan
    Perché mai dovrebbe andare diversamente?
    Disfattismo o realismo?
    Boh!

  54. Un brodino anche per la roma!
    Buon per noi!
    A M A L A

  55. La Lazio prende il largo, meritatamente…

    Perdono Immobile? Trovano Felipe Anderson e Nani…

    Non dipendono da uno solo, come noi

    • La Lazio credo che tolto icardi, perisic e handa sono tutti compresa panchina MOLTO più forte dei nostri ma dai giornalai non lo sentirai mai dire così la,pressione resta tutta sulle ns, spalle.
      Tra l’altro portare a casa nani e leiva per un niente lo trovo inspiegabile.
      Finiranno sicurament3 3 o più in alto.

  56. I conti si fanno alla fine.
    E, ora, la classifica è veramente reale!
    E i tre punti dati per scontati dai giornalai alla roma hanno fatto “Puff”! 🙂
    Sarebbe importantissimo, nelle prossime 5 gare, mettere un po di “acqua” tra noi e la roma.
    Soprattutto per portare serenità e tranquillità nella testa dei nostri.
    Anche perché, poi, nel giorno del derby, ci sono anche napoli – roma e lazio – rube!
    A M A L A

  57. stamattina alle 5 per combattere l’insogna mi sono messo a pensare a spalletti.

    premesso che ho difeso mazzarri finchè è stato possibile e che difendo e difenderò qualsiasi sia l’allenatore dell’INTER e che ritengo che nella posizione di classifica attuale c’è molto di spaletti e che lo ringrazio per quanto fatto sin’ora sopratutto a livello mentale,mi sono domandato: “ma non è che sia un po troppo oltranzista?”

    mi spiego meglio: nella sua roma il modulo 4231 era ottimale perchè oltre ad avere in centravanti d’area (dzeko) aveva degli esterni con buona tecnica e che la porta la vedevano (salah,perotti,el shaarawy) ed un incursore alla naingolan bravo a fare entrambe le fasi. quando li guardavi avevano sempre 4 giocatori in area o nelle immediate vicinanze ed in più si aggiungevano i vari strootman e de rossi e le sovrapposizioni dei terzini con i vari florenzi ed emerson.

    lo stesso schema da noi vede icari solo e smarrito in mezzo all’area che,in assenza di rapidità di giro palla,viene preso in custodia dai centrali avversari, due esterni che stanno larghi in fascia (di cui uno che la porta ormai la vede solo col cannocchiale) in mancanza di sovraposizioni (qualcosino la sta facendo ora cancelo e qualcosina la fa nagatomo che da quel punto di vista ha più coraggio di santon) e dei centrocampisti che sono più di fosforo (vecino/brozovic) e corsa (vecino/gagliardini) che di inserimento e fase realizzativa.

    quindi: acclarato che non hai gli interpreti ottimali per il 4231 perchè non provare in settimana delle varianti? che ne so un 433 con eder/rafinha in supporto a perisic ed icardi con vecino e gagliardini/brozovic a far da guardia a valero?

    ecco…vi ho illustrato il mio risveglio di stamattina…

    • insonnia non insogna…..

    • Mensch…cosa avevi mangiato, ieri sera, per avere questi pensieri d’insonnia ? 🙂
      Scherzi a parte… La formazione migliore è quella che non consente agli altri di tagliarci a fette come accadeva regolarmente gli scorsi anni, contro squadre forti e meno forti.
      E’ certo una banalità, ma almeno quest’anno, in mancanza di un gioco apprezzabilmente costante, la difesa ed il centrocampo si coprono meglio a vicenda.
      Partiamo da qui e speriamo nell’anno prossimo di consolidarci ancora.
      Ciò scritto…certo…la cosa buona sarebbe trovare una maggiore funzionalità offensiva.

    • Secondo me è proprio quello che vedremo non appena Rafinha sarà abile.

  58. Ma quanto è forte Antonucci…?
    Ha toccato tre palloni, ha messo due cross che Candreva e Cancelo neanche da fermi e senza nessuno davanti li mettono così…

  59. Lucio non mi pare così oltranzista; nel I tempo con la Roma, ad esempio, a me pareva un 433 con Gaglia basso, Vecino e Borca interni e con quest’ ultimo con licenze più offensive_ Purtroppo Gaglia non azzeccava un passaggio e Borca correva a vuoto..
    Ci vorrebbe il parere di uno che era allo stadio, perché dalla tv non si vede tutto il campo e dunque il posizionamento tattico

  60. Molto interessante, anche a me a tratti era parso un 4-3-3…

    Gagliardini è uscito con le ossa rotte; davanti alla difesa molto meglio Borja…

    In attesa di capire dove collocare Rafinha, ripartirei da Borja basso e Vecino-Brozo interni

    • A breve diremo davvero ciao, Mario

      Epperò ci stiamo migliorando,benche’ di sopra i messaggi siano allarmistici..

      4o posto a 36 punti, aggiornate voi i punti, piazzamento che da ragazzino detestavo, quest’ anno varrebbe oro.. Per me ce la facciamo

  61. Confesso che più che per Settore io scrivo SU QUI per Corso46, giacché dopo il mio primissimo intervento intratenni con lui una conversazione tanto gradevole quanto fuori tema, che fui subito bannato_
    Ciao Corsone e forza Inter_

  62. Buonasera a tutti. Leggo in giro che non tutte le porte per Pastore sono chiuse, e che ci sono discrete chance per portare a Milano Sturridge. In questo caso, però, occorre dar via Eder.
    Eder non mi è antipatico, anche se avevo già scritto a suo tempo che uno che tra i propri nomi ha Martins…ci farà sempre penare per marcare qualche gol.
    D’altro canto non ho eccessiva fiducia nelle possibilità dei calciatori inglesi di ambientarsi bene nel ns. campionato (ritengo che ci siano più eccezioni che regole, insomma).
    Epperò…se l’unica alternativa è Eder…ho una macchina abbastanza veloce : magari lo accompagno io, nel fine settimana 🙂

  63. e anche questa volta i fenomeni li compriamo la prossima volta

    • Yes.
      Appena possiamo spendere senza indebitarci.

      E abbiamo – oggi – appeal abbastanza scarso.
      Salvo che per noi tifosotti, ovviamente.

      E il nostro non è essere abbacinati dall’appeal, è che proprio siamo tifosotti.
      FORZA INTER
      AMALA
      SEMPRE E COMUNQUE.

  64. Comunque Rafinha mi gasa un sacco. Non vedo l’ora di vederlo giocare.
    Poi sembra non essere finita in quanto ad arrivi di una certa importanza e qualità.
    Mi dispiace per JM il suo flop e anche un insuccesso dell’Inter ma mi rendo conto che non poteva restare.

  65. Se si mette bene con la Spal, magari lo vediamo nel secondo tempo!
    Speriamo!
    A M A L A

  66. Amala, si, sempre, ma…non illudiamoci.
    Non penso che Rafinha sara’ pronto prima di qualche partita… A mio parere potrebbe tornar utile proprio quando la serie delle partite sulla carta piu’ semplici sara’ passata.
    A quel punto avremo SI bisogno di un qualcosa in piu’ e gli altri torneranno a giocare su due fronti.
    Insomma…come sempre sara’ a Marzo che si capira’ di piu’ e sapremo quale sara’ la nostra reale dimensione.

  67. Beh, spero sia pronto per un quarto d’ora, sul tre a zero per noi.
    Se non fosse così, neanche a marzo ci potrà dare un contributo serio…….
    Buon week end a tutti.

  68. Pellegri dal Genoa al Monaco!
    Sfuma Pellegri………..non juve beffata!
    Trova le differenze! 🙂

  69. La Spal a parte la Lazio – che in questo momento è fortissima e sono curiosa di vederla con i zozzoneri- se la è giocata con tutte

    Se andiamo a Ferrara con supponenza finisce come con il Sassuolo

    In ogni caso domani è il giorno di Roger … spero in bene per lui e per il tennis

  70. non illudiamoci che Rafinha non sia già pronto?

    sarebbe anche ora di rovesciare la prospettiva però: se non è pronto subito

    cosa
    cazzo
    l’avete
    comprato
    a
    fare?

    perchè essere poveri nel calcio è una colpa, se lo si è da incompetenti diventa un delitto

    • Da una parte Sabatini, quello con una carriera che parla da sola.

      Dall’altra tagnin, quello del pippinho.

      Mm, fammi pensare un attimo chi da dell’incompetente a chi… Spetta che ci penso eh, poi ti dico

    • Oramai ci ho fatto il callo con il pessimismo a oltranza di Tagnin, quando entra in modalità pentola di fagioli che bolle non c’è speranza.
      Però….
      Il timore ti viene dai… da noi quando si stirano stanno via 1-2 mesi e poi ci vuole la mano di Dio per rimetterli in forma campionato. Io con Dambro incrocio le dita da settimane perché se ci rimette i tempi dell’anno scorso ad entrare in forma specie come velocità e reattività ce lo avremo al 100% a Giugno… (questa è storia, non pessimismo) .
      Quindi si, Tagnin dacci un po tregua, però io il culo ce l’ho bello stretto e non me la sento di darci torto del tutto. Una cosa normale mai? Speriamo…

  71. Concordo assolutamente.
    Non pretendo 90 minuti.
    Ma 15……20 (+recupero) …..SI!

  72. Buongiorno a tutti.
    Sono TERRORIZZATO da quel che può accadere se Rafinha : non è fisicamente a posto, o non riesce subito a calarsi nel campionato, o negli schemi della squadra (NON è così facile “incastrarlo” perfettamente…) e così via.
    Per questo gli lascerei un bel po’ di allenamenti…che so…contro Nagatomo e Skriniar, per testarlo in rapidità e forza, prima di rischiare di rimpiangere di aver preso un giocatore sbagliato.
    Per questo ho scritto convintamente di non aspettarmi che giochi subito.
    Poi…ih…certo, meglio a Ferrara che a S. Siro, per rompere il ghiaccio.

  73. Rafinha rispetto ai predecessori ha il vantaggio che non gravano troppe aspettative su di lui; ho in mente il suo buon mancino e poco altro. Sono curioso di seguirlo più attentamente, ora che è dei nostri

  74. Al quarto d’ora circa del secondo tempo, derby primavera: Inter-Milan 0-1
    Sportitalia.

  75. Ehm…ho elaborato alcune proiezioni temporali, eseguito complicati calcoli statistici, valutato ponderosi studi di insigni scienziati e per finire…tenuto conto che domani l’evento più importante – sia per il calendario Gregoriano sia per quello Maya – avrà inizio alle 12,30… Vorrei PREGARE Fortebraccio di voler far conoscere il proprio pronostico NON OLTRE le 20,30 di stasera, pena sciagurate congiunzioni astrali e minacciosi allineamenti planetari.
    Cioè…mica per esser scaramantico, sia chiaro…e’ tutta scienza…

  76. Ah ah Chievo in 9 contro 12
    Sempre più divertente vedere la rube, mi scompiscio

  77. Su Premium Comedy c’è “L’allenatore nel pallone 2”. Puoi vedere partite meno prevedibili…

  78. Santiddio! Calciopoli al confronto era niente. Ma dico io, ma che cazzo giocano a fare?

    Consegnatele tutti gli anni lo scudetto prima di iniziare e togliamocela dai coglioni. Poi le altre tornano a giocare a calcio e fanno un campionato a parte…

    2-0 in 11 contro il Chievo in 9, ed hanno il coraggio di esultare. Hanno la faccia come il culo di un lottatore di sumo

    • Che motivo c’è di offendere i lottatori di sumo ?
      E comunque…ne ho visto un pezzetto, e non riesco ad abituarmi alla fredda decisione di non buttar fuori la palla quando c’è un avversario a terra. Mi sembra che il primo che ne teorizzo’ la giustezza fu Capello.
      Poi se Cacciatore si arrabbia…lo butti fuori, ovvio, così il cerchio si chiude. Bleahhhhh…!

  79. Premessa: non ho visto nulla perché il sabato sera, se non gioca l’Inter (e devo inventarmi qualche escamotage) è pizza/birra o similare!
    Ma……..mi/vi chiedo: se uno, giocando in dieci, contro squadra superiore, ancora col fortino che regge lo zero a zero, fa le manette in faccia all’arbitro, ancorché “indisponente”, non è poco poco coglione?
    Ripeto: niente vidi, niente sacciu, solo lessi! 🙂

  80. Comunque aldilà di ieri sera vorrei sottoporvi quello che secondo me è il canovaccio degli ultimi 6 campionati o 5.
    Comunque juve più forte di tutte ma si sa il calcio , l’Inter del triplete insegna, quello che è scontato a volte può non esserlo e può capitare che una cosa non vado per il verso “giusto”
    Pertanto si è studiato un canovaccio per dare una sorta di interesse ad un campionato che altrimenti a novembre sarebbe già chiuso e quindi nella prima parte di campionato la juve perde un po terreno e ogni tanto vanno in testa o l’Inter o altri squadre minori. Tuttavia per evitare che qualcuno si Monti la testa la stampa si impegna in massa a denigrare queste squadre in particolar modo noi.
    A gennaio comincia e fine dicembre comincia la fase del “fieno in cascina” perché la cl ricomincia e bisogna essere mentalmente liberi per affrontare squadre che non ti devono niente è qui entrano in gioco gli arbitri stipendiari dalla Fiat (solo in italia) che in poche partite rimettono le cose a posto nell attesa che il grande buffone di Corte finalmente alzi la coppa delle grandi orecchie

    • +1
      Tutte le squadre hanno cali di forma, ma se quando ce l’hai arrivano aiutini e aiutoni è come non averlo; tre punti la domemica li porti comunque a casa_
      Intanto una Spal appena ordinata ci impone agevolmente lo 0-0, non ci siamo

  81. anche io visto poco o nulla

    è un suicidio , ma è il “pizzo” che ogni volta ti fanno pagare quelli la che ti porta a gesti disperati

  82. Anch’io niente vidi niente sacciu 😀 la cosa che mi stupisce un po’ leggendo le cronache di ieri sera è che a quanto pare il chievo non si stava scansando, ma perché quelli là siano costretti a giocare una partita normale sono troppe le cose che devono succedere: gli avversari non si devono scansare, gli arbitri devono arbitrare normalmente … Vabbè già così siamo scesi a una probabilità dello 0.0000001% … Cambiando discorso, posso dire che l’orario delle 12:30 mi scassa pesantemente i cabbasisi?

  83. ecco che le parole di sarri iniziano ad avere un senso,
    Non è facile giocare il giorno dopo quel tipo di partite, potresti scendere in campo con lo spirito che ” tanto contro quelli non ce niente da fare”, umano, comprensibile e se magari pareggi ecco il solito coro….”ti lamenti e poi non vinci in casa, giusto che lo scudo lo vince la juve che con le piccole non perde punti stupidi, è piu continua, cinica etc…”

    a Cagliari e Verona hanno fatto cagare, come può succedere a qualsiasi grande squadra, impensabile pensare di giocarle bene tutte, ci sta quindi buttare 4 punti, il problema nostro, serie a, che questo a loro non lo fanno succedere mai.

  84. Poi si lamentano che non riescono a vendere i diritti della serie A!!!! Pagliacci buffoni delinquenti

  85. Correggo in parte il mio commento precedente ho visto le espulsioni e mi sembrano abbastanza nette (2 ammonizioni evidenti benché stupide nel primo caso, protesta plateale nel secondo) vuoi vedere che era un modo x scansarsi facendo pure la parte delle vittime? Lo so che sono un complottista della peggiore specie …

    • Forse. Nel senso : si è abituati a vedere cose inspiegabili (e dopo anni se ne conoscono le motivazioni, grazie alle sentenze).
      Ieri sera, però, il colpo che ha preso Cacciatore era netto quanto la rigida poca sportività messa in atto subito dopo. Tutto lì.
      Che tante squadre si mettano a fare grandi partite contro i gobbi, poi, non me lo aspetto. È da un po’ che non credo in Babbo Natale…

  86. Qualcuno ha una spiegazione sul perche´ giochiamo queste partite senza impegno come se fosse un´allenamento? Non li sopporto piu´

  87. Il nulla cosmico…

    In queste ultime partite avevamo una sola cosa che funzionava: Cancelo a destra…

    Oggi il nostro mister l’ha messo a sinistra. Fine della storia.

  88. SPAL – Inter 1-0

    ‘notte

  89. Meno male che roger immenso mi ha dato una grande gioia

    Ho visto dieci minuti dell’inter E non sai sei piangere o ridere

  90. Ok, però….mettere Cancelo a sx, e in più togliere Candreva per mettere Eder…
    Non vorrei Spalletti “protestasse” così verso la società…

    • 8 (no, dico…OTTO) secondi dopo che critico Cancelo a sx… Segnamo con autorete su cross di Cancelo..

  91. Solo così potevamo segnare…

  92. Ma Perisic…….che gli è preso?

  93. Esiste un campionato di calcio degli obitori?

  94. Una premier morgue, tipo?

  95. Andate a cagare.
    Stronzi.

  96. Cinesi argentini italiani e tutti quanti. Andate a ca ga re

  97. Siete la solita manica di stronzi.
    Andate a ca ga re.

  98. Siete solo in grado di esasperare anche il più innamorato dei tifosi.
    Merdosi.

  99. ok, da questo momento vi comunico che non seguirò più questa squadra di mentecatti. Mi sono rotto il cazzo di passare due ore in questo modo. Mi sono stancato di essere preso per il culo da tutti. Mi sono stancato di sperare. Mi sono stancato di essere deluso, ogni volta, immancabilmente. Mi sono stancato di pensare che la prossima partita sarà diversa. Mi sono stancato di attendere notizie del prossimo acquisto che sicuramente sarà quello che ci farà svoltare e che invece sarà l’ennesima delusione. Mi sono stancato di guardare le facce di questi coglioni viziati che non sanno cosa significhi soffrire. Mi sono stancato delle pay tv, dei cinesi, del calcio italiano, della premier league, della liga, dei miliardari. Basta ! Vi abbraccio tutti, per me è finita.

    • Caro Fortebraccio, condivido la tua rabbia, delusione e giramento di coglioni.

      Farò anch’io lo stesso: non seguirò più questi pezzi di merda (TUTTTI!) a tempo indeterminato.

      Potrei essere la persona più felice al mondo (per motivi che non sto qui ad elencare), invece, questa squadra di farabutti, mi rovina irrimediabilmente tutti i fine settimana.

      P.S.
      copio e incollo il tuo sfogo, perchè sono le stesse cose che avrei voluto scrivere io.

  100. Partita di merda, veramente di quelle di portata colossale!

    Abbiamo fatto letteralmente cagare e non c’è proprio altro da dire. Vincere sarebbe stato un furto.

    Due mesi senza una vittoria, ricordo che la Spal ne ha prese 5 dalla Lazio, poche settimane fa…

    Anche il mister stavolta ci ha messo del suo: cambi tardivi e Cancelo a sinistra inguardabile.

    Altro che Champions, così non si va proprio da nessuna parte

  101. mah..
    in realtà non mi sorprende il pareggio e la prestazione.
    noi siamo quello e poco più
    squadra mediocre con un allenatore che quando le cose vanno male non riesce mai a raddrizzare la barca.
    intendiamoci non credo che nessuno potrebbe cambiare le cose,

    non abbiamo i giocatori con la cazzimma
    borja, perisic, eder, brozovic, icardi sono dal punto di vista della personalità giocatori da squadra mediocre
    gli unici che avevano le palle erano medel e felipe melo, ma per motivi diversi inadeguati

    dopo il chievo

    0 vittorie
    3 sconfitte e 6 pareggi

    speriamo di tenere per l’europa league altro che champions
    e comunque la morale è sempre quella
    parli di calcio mercato e non delle partite
    e fai queste figure di merda

    e comunque adesso siamo lì a stracciarci le vesti e mandare tutti a cagare
    domenica saremo di nuovo lì a sperare
    è sempre stato così e sarà sempre così

    • no Jamesscott, io non ci sarò. A tutto c’è un limite. Ho 51 anni e penso di aver sprecato, sì sprecato, anche troppo tempo con queste teste di cazzo.

  102. Ma cosa stiamo a commentare?
    Gli altri spaccano tutto, chiunque scenda in campo, girati x così o girati x cosá.
    Noi stiamo sempre a guardare la sfumatura…
    Merdosi.
    Tutti.
    Fanculo.

  103. Meno male che la Spal ha giocato per pareggiare.. Mi sorprende che con una squadra così giù di tono Spalletti non abbia messo qualche altro dal primo minuto

  104. Ma Icardi che centra?
    Candreva e Perisic piuttosto che fare un cross decente tirano in porta anche dalla bandierina del corner!
    Ognuno va per conto suo ed ora ci si mette anche il mister che con 3 terzini sinistri in rosa sposta lì l’unico che faceva funzionare quella destra.
    Per non parlare dei cambi….

  105. Ho le palle girate tipo fortebraccio. E ho qualche (…) anno più di lui.
    Non ce la farò a non guardarla, ma quanto mi girano.
    Quasi OT: Cancelo va bene sia a destra che a sinistra, rispetto agli altri.
    Skriniar chevvelodicoaffà.
    Il resto è una morte civile.
    Condivido che sarebbe stato un furto.
    Come mi piacerebbe vedere una (UNA!) partita di calcio della mia squadra che non mi faccia venire i reumatismi alle ginocchia a furia di latte grondante…..

    Vabbè.
    Che vi devo dire? E’ la MIA squadra.
    Ho fatto cose per lei che voi umani (eccetera eccetera).
    FORZA INTER (porca di quella puttana).

  106. sempre meglio pessimista ad oltranza che gonzo, poi se uno si diverte con ‘sta roba non sarò certo io a levargli le fette di prosciutto dagli occhi

  107. Dall’alto del nostro blasone del cazzo siamo sempre qui a commentare le figure di merda che facciamo con squadre di terzo livello.
    Siamo sempre qui a disperarci perchè siamo dietro a squadre come napoli roma e lazio che messe insieme hanno gli stessi scudetti della Pro Vercelli.
    Non c’è nessun’altra squadra che ha dei cicli negativi irritanti vergognosi cosí ricorrenti reiterati perseverati.
    Io tifo INTER e voglio vedere quello che vedono i tifosi di REAL BARCA BAYERN MANCHESTER e si: anche quello che vedono i tifosi della juve.
    I ns. papá han dovuto far tesoro del miniciclo di herrera. Noi ci siam dovuti accontentare delle coppette uefa e i ns. figli dovranno campare una vita con il triplete.
    Il real potrá anche perdere con l’osasuna, il manchester capiterá che pareggi con il leeds o checcazzo ne so.
    MA UNA VOLTA CAPITA….una volta!

    • Scua, Dawide, “blasone del cazzo” no. Proprio NO.

    • Sì Dawide, a parte il “blasone del cazzo”, sono d’accordo su tutto quello che hai scritto.

      Il “blasone” me lo tengo stretto, e mando al macero la monnezza con braccia e gambe che indossa la gloriosa maglia dell’Inter e, che da 7 anni insozza la storia dell’Inter.

  108. ma ausilio perchè è ancora al suo posto dopo tutti i disastri che ha combinato in
    questi anni?fatevela questa domanda,datevi una risposta e capirete il perchè facciamo schifo da 7 anni.

  109. Dai gente. La nostra Inter attualmente è questa schifezza lenta, mesta, rassegnata. Mediocre. Ok. Noi no. Noi rappresentiamo i trionfi del passato remoto, del passato recente e chissà quelli del futuro (sperando non troppo futuro). Rappresentiamo le tante stagioni mediocri, quelle dei piazzamenti uefa. Dei fantistiliardi buttati e delle barzellette. Siamo l’Inter. Certo, a 50 anni si ha meno entusiasmo e meno voglia di rovinarsi l’umore per una squadra. Fortebraccio ce l’ho con te. Ripigliati. Chissenefotte dei cinesi, delle pay. È la tua Inter, la mia, quella di tutti. Un’Idea, non una contingenza. Ironia e bestemmie, e avanti.

    • Esatto.
      Tutto.
      Checchè ne pensi (o ne dica, magari senza pensarlo) tagnin.

    • +1
      Altro pareggio al 90mo, di pareggi analoghi soffrìi tantissimo da bambino l’anno della stella del milan, l’anno dopo vincemmo noi

  110. Vi capisco anch’io ho le palle discretamente girate (oltretutto ho rinviato il pranzo x guardare questa roba) oggi avevamo pure avuto il culo di andare in vantaggio con un autogol, poi abbiamo avuto anche qualche occasione x raddoppiare, ma niente sembrava proprio che non volessero vincere immagino Rafinha che si starà chiedendo dove è capitato

  111. Raga, prendiamoci una pausa. Qui non vale nemmeno la pena incazzarsi.
    A quelli lì sarà comunque versato il loro sontuoso stipendio e a noi sarà versata solo la bile.
    Una pausa andrà benissimo. A tempo indeterminato.

  112. Mi sa che anche Pastore stia rivedendo il suo futuro al PSG……mah, che dire, sono veramente desolato, un’involuzione di gioco così repentina non me la sarei mai aspettata.
    Speriamo si diano una bella svegliata, i vari Perisic, Brozovic, Borja, Vecino, Candreva….minchia, siamo già a metà squadra!!

  113. D’ambrosio che dice che c’è mancata la voglia di fare il secondo goal…

    Quando sentì queste cose capisci che siamo lontanissimi dall’essere una squadra con un minimo di ambizione e carattere

    Non vale neanche la pena arrabbiarsi

    • D’Ambrosio, è lo stesso calciatore che l’anno scorso aveva dichiarato che tutta la squadra a 10 partite dalla fine del campionato, avevano “mollato” perchè NON volevano fare l’Europa League.

  114. L’ho vista a pranzo con 2 interisti 1 gobbo e 1 milanista . Il più contento del pareggio di palla chi è stato un milanista e sinceramente non mi ha nemmeno dato fastidio il che è tutto un dire.
    Cambiano gli allenatori, cambiano i giocatori ma queste partite senza voglia di vincere e con la paura che ti attanaglia non passano mai.
    È facile dire colpa dei giocatori, troppo facile d’altronde noi vediamo loro in campo, loro sono l’unico elemento che il tifoso può vedere che rispecchia il lavoro di una società composta da dirigenti, impiegati, allenatori , giocatori , imsomma TUTTI MA PROPRIO TUTTI insieme compongono l’INTER.
    ecco io credo he molti di questi individui fra cui anche qualche giocatore non importi molto di questa società.

  115. L ho vista allo stadio. La cosa più bella è stata vedere all uscita tanta gente felice

  116. Io sono convinto che bisogna buttare nella mischia dei giovani. Puntare alla cl? a parte che lo credo improbabile anche se ci andassimo con che squadra andremmo in Europa? Qui manca uno zoccolo duro , dei giocatori che devono avere la maglia dell’Inter tatuata essere prima interisti e poi giocatori. Stop.
    Penso che i giovani possono darti questo , dobbiamo rischiare con loro al diavolo la primavera. Facciamoli giocare
    Poi basta rinnovi alla cazzum

  117. Sono anni che dico di andare a teatro o al cinema.

    Mi si prendeva in giro.

    Il problema l’ho detto già, e cioè che sono malato, perché tutto ciò non ha senso, a pensarci bene.

    Soprattutto oggi, con questa squadra e con questa società.
    Per non parlare della “finzione” che il calcio, a tutti i livelli, è diventato.

    La gobba, questa gobba, vincerà per altri millemila anni, di questo passo e con questo sistema.

    Amen.

  118. Ma perché è così impossibile trovare un altro attaccante bravo da mettere al fianco di Icardi ?

  119. Dato che sono malato anch’io (come tutti qui immagino) sto ancora cercando di capire che cacchio è successo a questa squadra oggi nonostante tutto la partita si poteva portare a casa bastava una minima parte della voglia e determinazione mostrata fino a qualche settimana fa, oltretutto D’Ambrosio o chi per lui non può dire che non hanno più voglia come l’anno scorso perché l’obiettivo Champions è ancora lì poi ci sono piccoli misteri tipo perché Cancelo a sinistra (sento dire che non si trova con Candreva?) Boh qualcuno può aiutarmi a capire?

  120. Dopo l’ignobile finale di campionato dell’anno scorso, dove tutti, su ammissione di D’Ambrosio staccarono la spina, quest’anno invece, per non destare sospetti, hanno iniziato molto prima a prenderci per il culo.
    Inoltre, desidero ricordare a tutti, che quest’anno ci sarà il Mondiale, quindi, la preoccupazione maggiore dei nostri pseudo calciatori (tutti, nessuno escluso), sarà solo quella di non stancarsi molto e di non farsi male.

  121. dai non mollate, adesso non arriva Pastore e risolviamo tutto..

  122. Ma secondo me c’è poco da capire.

    È tutto molto mediocre.
    Non c’è molto altro da dire e da capire.

    D’altronde ormai sono un sacco di anni che ci chiediamo i perché di questo e quello, che analizziamo e spacchiamo il capello in quattro senza arrivare a nulla.
    Né in campo né tantomeno qui.

  123. Se non cambierà qualcosa a breve (non so francamente cosa, Rafinha? Pastore?, mah…non credo.) ricadremo nella solita spirale che inghiottirà tutti, giocatori spogliatoio dirigenti fino a Spalletti.

    Nuovo cambio di panchina, nuovi giocatori mediocri, nuova stagione a perdere.
    E via andare.

    Spero tanto non sia così, ma lo scenario sembra proprio quello, e noi lo sappiamo bene.

  124. Moriremo tutti l’ho detto?
    🙂

  125. Intanto……guadagnato un punto sulla Lazio = giramento di coglioni!

  126. E il Milan vince
    Per il derby saranno li…
    Tanto ai nostri non gliene frega niente
    Manca terribilmente qualcuno che ami l’inter
    Non c’è nessuno che ha veramente a cuore la squadra a parte noi stupidi tifosi inutilmente innamorati

  127. Abbiamo preso un punto sulla Lazio 🙂
    A parte le amare battute… Peccato, potevamo esser brutti da vedere, ma essere terzi.
    Per il bel gioco, per “svegliare” i belli addormentati, c’è ancora tempo.
    Non molto, certo, ma se quelli perdono coi cugini…vuol dire che sono alla nostra portata.
    Vediamo.
    Io ho un’età maggiore di fortebraccio, per cui non credo di poter più guarire. ANZI : confesso di continuare a cercare di contagiare i figli di mio fratello… 🙂

  128. Volete sapere cosa mi ha appena chiesto mio figlio (7 anni), messo a letto poco fa, ormai affetto da interite ereditaria e quindi suscettibile di umore vincolato ai risultati della beneamata (“L’hai rovinato” la sentenza della mia dolce e comprensiva metà)?
    “…Siamo sempre dell’Inter vero pà?” Sempre e per sempre. Abbraccio.
    Punto a capo e fine della discussione.
    Passiamo ad altro.
    Una cosa, tra le altre, mi rode il culo. Vedere il Milan con la squadra farlocca dell’anno scorso e quella sopravvalutata e schiaffeggiata di quest’anno, non smettere mai di fare una semplice e doverosa cosa: correre e impegnarsi.
    Resettare lo spogliatoio. Arriviamo in fondo a ‘sta stagione e poi fuori dalle balle gli Eder, I Brozovic, i Miranda, i Perisic. E se l’unico modo di fare mercato è vendere Icardi o Skriniar, ciao ciao pure a Mauro (che come l’anno scorso sembra aver di nuovo perso la voglia di correre per una squadra che non è più squadra).

  129. è una buona squadra in crisi, con un paio di innesti può diventare ottima. Le contumelie non portano che altre negatività: perciò io dico quarti quest’anno, primi l’anno prossimo

    • come programmino non è male.

      oggi la Spal che pareggia poi il BBilan che vince, cosa che disturba sempre , e le celebrazioni X quell’essere schifoso di Buffon.
      giornata di merda

  130. Beh, gli astri sono schierati con noi, almeno così sembrerebbe.
    La Lazio perde e gli rosicchiamo un punticino e la Roma perde l’occasione di agganciarci, restando a tre punti dietro.

    Il bicchiere mi sembra mezzo pieno.

    Forza Inter e biuve merda, sempre.

    • bravo nerazzurro, che gli altri fratelli preferiscono fustigarsi i biscioni.. una partita di merda ok, ma si va avanti

  131. Sicuramente questo mio commento farà storcere il naso a qualcuno…

    Della involuzione di questi ultimi due mesi, siamo sicuri che Spalletti sia esente da colpe?

    Voglio dire: se a Icardi arrivano pochi palloni, poichè quello scroto di Perisic ha smesso di sbattersi, perchè non panchinarlo per mettere dentro un primavera?

    Perchè insiste di far giocare la squadra con una sola punta?

    Perchè non strappa le palle ai giocatori, dopo che hanno subito due pareggi al 90° per dabbenaggine collettiva?

    Perchè?

    Perchè?

    Perchè?

    Mi hanno rotto i coglioni.

    Tutti!