Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Pagelle che a leggerle si diventa ciechi

pagelle

Handanovic 10. Non sbaglia nulla, dà sicurezza al reparto, racconta barzellette, è uomo spogliatoio, fa volontariato nel tempo libero. Bella in particolare la parata di perineo su Keita, ma oggi non gli avrebbe segnato nemmeno Cr7. Bella anche la sua dichiarazione rilasciata a un fotografo: “Non è vero che voglio andare in Champions, chi se ne frega?, sto benissimo qua, e sono contento che Beppe Sala sia rientrato nel pieno possesso della sue funzioni, questa città ha bisogno di lui”.

D’Ambrosio 12. Siamo la squadra che, secondo alcuni criticoni, avrebbe qualche problema nel reparto terzini. La gente non capisce una sega. No, dico, avete visto D’Ambrosio stasera? Primo tempo versione Enrico Toti, immola il proprio corpo ed evita un paio di gol. Perde un paio di organi interni, ma non demorde e domina sulla fascia. Un assist, forse due, sempre nel vivo del gioco. E’ da Nazionale, se pensiamo che ogni tanto ci va ancora Abate.

Miranda 10. Partita di ordinaria amministrazione, mantiene un aplomb invidiabile nel primo tempo quando la Lazio prova a metterne un paio e lui manco si sporca i pantalocini. Una sicurezza, un bell’uomo per chi ama il genere skinny.

Murillo 10. La miglior partita negli ultimi 12 mesi. Un giudizio induttivo fatto matchando un paio di dati oggettivi: a) non ha fatto grandi cagate e b) l’Inter non ha preso gol. Quindi, secondo un ragionamento di stampo parasocratico, ha fatto il suo oltre ogni aspettativa.

Ansaldi 10. Piace soprattutto alle mamme, con quel suo fare rude e quei suoi tratti fintamente angelici, e quel capello birichino che gli incornicia il viso, per non parlare di quella barbetta strappamutande che fa la gioia delle sciampiste.

Brozovic 12. De Boer era stato un pelino severo con lui e anche con se stesso. Cioè, uno ha un giocatore così e si complica la vita mobbizzandolo per un mese e mezzo per sciocche ragioni di principio. Mah. Forse gli avrebbe fatto comodo averlo in certe partite, diciamo il 90%. Ma era giusto raddrizzarlo, questi cialtroni di slavi bisogna tenerli sulla corda. Lui ha reagito bene a quelle 16-17 non-convocazioni consecutive: oggi vale da solo, più o meno, due terzi della squadra.

Kondogbia 11. Quanto è costato? Boh, nessuno lo ricorda più. Si sta lentamente sdebitando giocando bene una partita ogni quindici. Questa sera era quell’una. Comincia con la sua specialità – passaggi laterali da sbadiglio di max 5 metri -, poi deve aver mangiato gli spinaci di Braccio di Ferro perchè comincia a fare cose che noi interisti umani non avevamo mai visto, o forse sì, ma solo una volta ogni 15. I centrocampisti della Lazio stanotte se lo sogneranno con la faccia cattiva, e non dormirà nessuno.

Candreva 10. Patisce molto il confronto con i suoi ex compagni, quando vuole fare il fenomeno si impappina di brutto. Quando invece fa cose normali, si conferma un giocatorone che avercene, santa polenta. E’ da Nazionale. Dai, scherzavo.

Banega 11. Si presenta in campo con una pettinatura che ricorda la rizzollatura delle fasce laterali quando San Siro aveva un prato che faceva cagare. Si sbatte molto ma non ne azzecca molte nel primo tempo. Nel secondo tempo si sbatte uguale e fa un gol della madonna. Esulta e sorride. Non è una serata fantastica?

Perisic 10. Fa dimenticare Sassuolo evitando di tirare in porta alla cazzo centrando il portiere tipo orsetto del luna park, ma limitandosi a massacrare la Lazio sulla fascia sinistra. E’ adorabile, con quel faccino da anziano che destabilizza gli avversari che pensano che possa svenire da un momento all’altro, e invece.

Icardi 13. Scrive autobiografie di merda, diciamolo, ma se uno – nel solo secondo tempo – segna due gol, ne sfiora un terzo, prende un palo e si procura due rigori non dati, ecco, io sarei anche disposto a leggere una sua autobiografia tutti i mesi, e a venderla porta a porta come un piazzista della Folletto, e a promuovere la sua candidatura al Nobel e forse addirittura al premio Strega.

Gabigol 11. In cinque minuti fa un passaggio no look che non si vedeva dai tempi di Ibra (rischiando la distrazione al quadricipite), una rabona, un recupero alla Beckenbauer, uno smarcamento, un tiro fuori ma deviato che se non lo deviavano era nello specchio. In più aizza il pubblico sul 3-0 per noi, un atto di estrema inutilità ma altamente spettacolare, un’impresa da bimbominkia che ce lo restuituisce più umano e più vero. Forse siamo indietro noi, ma probabilmente è troppo avanti lui. Di sicuro, e questo è oggettivo, uno così l’abbiamo solo noi.

Pioli 10,5. Bene così.

Mazzoleni 10. E’ il Gabigol degli arbitri, persegue una sua linea creativa fino alla fine, in perfetta coerenza, e diverte per ogni sua decisione. Gomitate in faccia? Dai, pedalare. Rigori? Stasera non li do a nessuno, è inutile che vi inventate la qualunque. E comunque, figa, abbiamo vinto 3-0. Poteva arbitrare anche David Copperfield, andava bene uguale.

share on facebook share on twitter

190 commenti

  1. (prima o poi ci torneremo ad essere primi ….)

  2. Calma. Mantenete la calma. Era la partita jolly. Ne riparliamo a marzo…

  3. L’anno scorso a quest’ora la Lazio ci mandava all’inferno, quest’anno abbiamo vinto noi e anche bene, speriamo sia di buon auspicio e in qualche minuto in più per Gabigol! Amala!

  4. È vero! I capelli di Banega sembrano la rizollatura del Meazza ai tempi del campo disastrato.

  5. salvo miracoli ben graditi arriveremo sì davanti ai cuginetti ma servirà a niente, i buoi champions son scappati e rimetterli nella stalla sarà durissima

    aspetteremo che Suning in estate estragga i $$$$$$ e li spenda bene, in ogni caso in alto i cuori un sereno futuro si intravvede. AMALA

  6. l’anno scorso chiudemmo il girone di andata a 39 punti, qualora questo venisse chiuso a 33 sarebbe tantissima roba, per come si era messa mi sarei accontentato di 20 (sono ironico per non piangere). Continuo a ritenere Pioli un’occasione persa. De Boer non si confaceva al nostro calcio, soprattutto alla nostra società. Con un tecnico pragmatico come Pioli dall’inizio probabilmente eravamo terzi. Certo, facile dire ciò col senno di poi, ma intanto…

  7. Recuperiamo un mare di palloni a centrocampo. Le stiamo vincendo là. Bravo Pioli.
    Sarà un impressione, ma a me pare che corrono sempre di più, Bravo Pioli.
    Mi dispiace per le curve alleate, ma a me la Lazio sta sul cazzo. Bravo Pioli.

  8. Perisic con la faccia d’anziano….ancora rido….ahahahah TOPPP

  9. Sono d’accordo con Javier+: questa è la vittoria di Pioli.
    Con molta umiltà e concretezza sta cercando di mettere le pedine al loro posto.
    Non dimentichiamoci che ha preso in mano una branco di “cani sciolti” dove la confusione regnava sovra, mentre ora, con molta fatica li sta trasformando (mi tocco le palle!) in un gruppo dove ognuno ha l’obbligo di dare il proprio apporto.
    Quindi, al di là di ogni retorica mi sento di elogiare il buon lavoro di Pioli.

  10. Bravo Sector, grande Pioli.
    Se x vincere le partite in serie bastava non convocare Jovetic… raga la prossima volta fatecelo capire prima. Amala

  11. e un bell 8 a Nagatomo no?!

  12. Finalmente si é visto scendere in campo una squadra. Lottare lottare lottare e questo non puo essere che merito di Pioli.
    Abbiamo anche avuto la giusta dose di culo.
    Gabigol…sta arrivando!!! Vado a montare il carro!

  13. Bellissima vittoria, onore a Pioli, grande pezzo di Sector! Abbiamo tutto il girone di ritorno per riacciuffare i gradini che ci competono. Ho visto una squadra che non credevo fosse la mia: hanno corso, hanno lottato, ci hanno creduto fino al 93°!!! La Lazio ha avuto poche ma clamorose occasioni, che sono servite da sberle ai nostri per acutizzare e mantenere la concentrazione fino alla fine. Mi piacerebbe vederli così fino al 28 maggio.

  14. Complimenti!
    Gran bella partita dell’Inter.
    L’ultima partita completa che avevo visto dell’Inter era Inter-Juve, e avevate fatto sfracelli.
    Ieri sera di nuovo…
    Mi riprometto di non guardarne più fino a maggio.

  15. Grandissimo Sector!

    Così ti voglio, bloggheminkia dei nostri kuori.

    Buon Natale a tutti e F-O-O-O-O-Z-Z-A-I-N-D-A!!!

  16. Complimenti Settore per la misura, il rischio di una deriva ottimista è sempre dietro la porta (di Handavìnovic?).
    Mi piace pensare a proposito di quest’ultimo che gli abbia fatto effetto il mio urlo che gli ho indirizzato domenica quando è venuto sotto di noi a prendere possesso della porta ad inizio partita. Gli ho urlato : “PARLAAAA”

    • A me era parso più il rischio di una deriva onanistica.
      Anche visto il titolo, ovvio.
      In ogni caso, buone feste a tutti i nerazzurri
      E Fozza Inda.

  17. hai dimenticato di dare 14 al padrone,che nel pomeriggio ha ricordato hai nostri simpatici pedatori le proprietà di famiglia nella Manciuria Citeriore,vaste estensioni agricole circondate da filo spinato e presidiate da teneri pechinesi 2.0 da 90 kg la taglia media.Tutto il resto ne è stata la logica conseguenza

  18. Bellissimo un concetto espresso da Pioli in conferenza…

    “Sfoltiremo la rosa ma soprattutto terremo chi si sente orgoglioso di questa maglia, gente che sa cosa vuol dire essere all’Inter”.

    Parole sante

  19. Quando vinci 3 a 0 le capriole delle bottanazze intellettuali ti fanno quasi tenerezza, ma è giusto cmq evidenziarle sempre.
    Mezz’ora di discussione sulla mancata espulsione di D’Ambrosio.
    Poi come giustamente e ovviamente ha fatto notare qualcun altro
    “Manca nell’analisi della rosea, abbastanza sorprendentemente, il caso della sbracciata di De Vrij sul volto di Icardi nel secondo tempo, del tutto simile a quella di D’Ambrosio-Lulic.”

    • Senza dimenticare il fallo in area su Icardi, nel secondo tempo, con l’addizionale ad un metro scarso.
      Disgustosamente in malafede

  20. Ciò di cui non si parla non esiste. Forse un giorno i ns dirigenti lo capiranno

  21. L’arbitro ha fatto cacare per entrambe veramente disastroso.
    Il rigore su Parolo e quello su Icardi seppure veramente ingenui erano entrambi netti.
    Sul fatto di sbracciate e contatti aerei a mio parere bisognerebbe distinguere tra quelli che derivano da un uso proprio o improprio del corpo, ossia se tu mi trattieni e io per divincolarmi appoggio la mia tenera mano sul tuo visino non puoi darmi un giallo, perchè il fallo lo fai prima tu! O se nel muovermi normalmente per librarmi in aria c’e’ un contatto fortuito. Se invece uno apre l’alettone per colpire deliberatamente è un’altra cosa tipo Ayala su Ronaldo per chi si ricorda un derby di qualche decennio fa.
    Quando gli arbitri cominceranno a capire anche i tipi di contatto e arbitrare all’inglese nel senso di sorvolare sui contatti minimi e sulle sceneggiate tipo Bonaventura, e non di lasciar giocare dopo amputazioni di arti stile rugby, e di avere un altro approccio nel rapporto con i giocatori???

  22. la descrizione di perisic è fantastica!
    ed è fantasticamente vera!

    comunque siamo realmente pazza inter
    chi di voi dopo quel primo tempo avrebbe pensato ad un 3-0 per noi, giocando anche bene e correndo fino alla fine?

    siamo ben strani

    auguri a tutti

  23. Io sono in primo luogo molto contento, bella prestazione con continuità rispetto a quelle precedenti.
    sarei dell’idea, però, di piantarla di tirarsi calci sui marroni.
    Non ci serve nessuna distribuzione di soldi, non è la vittoria di Pioli ( inteso come Salvatore della Patria) ma la vittoria di quello che c’era già prima e deve essere confermato.
    Mi aspetto questo.
    La squadra c’è, vediamo se arriva lo spogliatoio e lo stadio (inteso come tifosi)

  24. Amarla va bene, ma menarselo per Lei … non esageriamo.
    Auguri.

  25. Una nota di colore.
    Vorrei attirare l’attenzione, dopo averla prestata ai calzoncini (tre-quarti) di Medel, a quelli (leggins) di Barbosa. Ora io non so come funzioni : c’è un modello unico per tutti, va bene quello e attaccatevi al c…, oppure ognuno ha un sarto che lo segue personalmente, o, ancora, nello spogliatoio c’è sempre un casino boia e ognuno arraffa i primi che capitano ?

    Sempre in tema di moda,utilissimi i , dileggiati dai più, calzettoni gialli, adattissimi per le nebbie padane nei posticipi serali d’inverno,

  26. tutto è bene quel che finisce bene, per cui tutti contenti per il regalo di Natale e dimentichiamoci il passato, anche se le tarantelle a Milano non si fanno.

    diciamo anche noi che vincere è l’unica cosa che conta e lasciamo perdere il resto che su quello ci sarebbe molto da dire, ma non è il caso di farlo sotto le feste.

    Buon Natale a tutti

  27. Buon icardi a tutti!

    Si, anca a ti vecio brontolon dell’ortofrutta milanese…

    • i cardi con la bagna cauda per il pranzo di Natale?

      buona idea.

      Buon Natale anca a ti e buon appetito

    • Mi associo al menù del vecio.

      Pur continuando a piùchestimare Icardi (che ha comunque 23 anni, ogni tanto non fa male ricordarlo).

  28. Sognavo di leggere “parasocratico” su questo blog da anni.

    In effetti, non erano sogni particolarmente eccitanti, ma assai ragionati.

  29. Beh, effettivamente, non si può non dire che quelli che volevano Pioli già qualche anno fa (tipo ai tempi del bologna), e che furono presi sentitamente per il cu*o, adesso meriterebbero quanto meno delle scuse…

    Non abbiamo vinto niente ma sembra che il mister adesso abbia rimesso i cocci in ordine…Speriamo bene.

  30. Godiamoci questa vittoria larga con 0 gol subiti, senza dimenticare il 1° tempo davvero ballerino con un paio di parate di Handa e alcuni salvataggi di un D’Ambrosio che meriterebbe la convocazione in nazionale…

    Dopo mesi di sfiga, finalmente gli episodi ci girano a favore e quando è il momento giusto, sappiamo punire…

    In ogni caso, per raggiungere Roma e Napoli, c’è ancora molto lavoro da fare (la goBBa ladra è fuori concorso)…

    Mi auguro che la sosta sia breve, spero che non ci siano troppi giorni di riposo e che si ritorni presto al lavoro, per ottimizzare la condizione atletica…

    Dal mercato, penso che dovremmo vendere qualche scarpone, prestare qualche giovane e vedere se si trova qualcosa di buono tra centrali difensivi, terzini, regista basso e da ultima, in ordine di necessità, un vice Icardi…

    Auguri a tutti e fozzza Indaaaa!!

  31. È ancora presto per tirare le conclusioni, non vorrei fare l’errore dei romanisti che fanno castelli in aria ogni due per tre e poi i risultati sono lì da vedere,

    però Pep potrebbe non avere tutti i torti.

    La sensazione è che Pioli sia quello che ci ha capito più di tutti negli ultimi anni.
    Oltre ad essere l’unico che sia riuscito a far funzionare la difesa a tre all’Inter. Per davvero.

    Mi guardo indietro e vedo che se anziché puntare su Mazzarri avessimo puntato su di lui sin dall’inizio, forse ci saremmo risparmiati patemi e limitato i danni dei dirigenti.

    Forse eh, ripeto, parliamo di sensazioni.

  32. Va dato atto a Pioli di star lavorando bene sulla compattezza del gruppo. Ieri è stata una gran bella serata, ci voleva, ma terrei i piedi per terra. Ci è andata oggettivamente bene: nel chiudere senza gol subiti il primo tempo (la catena di sx Ansaldi Perisic in fase difensiva non funzionava per niente), nel gran gol di un fino a quel momento pessimo Banega e nell’imbroccare un 1-2 spezzamorale, nel secondo. Bello, mi ripeto, osservare l’approccio collettivo. Speriamo abbia ragione il mister quando dice che “finalmente la squadra ha un’anima”. Il terzo posto è una chimera, ma intanto proiettiamoci verso il 17 con l’immagine beneaugurante dell’esultanza di Zhang padre e figlio in tribuna.

    • Abbiamo vinto meritando di vincere, contro una squadra forte che era terza ad un punto dalla seconda.
      Il primo tempo (oltre alle bastonate dell’anno scorso) è una logica conseguenza del loro essere più in palla (altrimenti che ci facevano li in classifica?) e delle nostre mancanze che andranno via piano piano, così come piano piano pare stiano entrando i meccanismi per far bene.
      Handa è la per parare, e spesso molto spesso lo fa bene e in maniera determinante, non voglio riaprire nessuna polemica ma come già detto resto sempre stupito dalla valutazione generale di questo portiere da parte di tanti interisti.
      La sensazione è che il calcio in realtà è uno sport molto più semplice di quel che si dice, e gli allenatori che colgono in pieno questa filosofia
      (tu dove sei bravo? li? bene vai a giocare li . Tu dove ? nono non mi servi a un cazzo, li ne ho già uno, stai fuori quando quello si fa male o è stanco entri tu)
      hanno un minimo di resa garantito molto alto.
      Comunque sono sollevato, pare che in B non ci andremo neanche quest’anno. Mi auguro che dopo tutto il periodo di merda passato i giocatori siano abbastanza professionali da sfruttare al massimo questo periodo per mantenere e aumentare lo stato di forma,
      A) perchè in effetti non siamo ancora arrivati a NIENTE,
      B) perchè non possono non avere almeno un pizzico dell’attaccamento alla maglia che abbiamo noi. eccheccazzo ragazzi, basta balle.

      Ah… Buone feste a tutti, Buon 2017 e che a chiunque venga in mente di fare una guerra, qualunque Dio, a scelta, gli polverizzi i coglioni ed il cervello.

      Un pensiero per tutti quelli che soffrono, bambini in primis a causa della stupidità umana.

  33. la tattica non tattica è speculare all’avversario,quasi tutti partono a cannone perché sanno che non entriamo cattivi e non abbiamo consistenza atletica,però così facendo prima o poi scoppiano,e se non sono riusciti a segnare veniamo fuori

    posto che brozovic pare aver capito che può diventare un buon mediano anziché uno scarso e pasticcione interno,Banega metta da parte gli scambi in velocità e cominci a tirare da fuori,e se dietro non fanno cazzate davanti siamo letali

  34. che poi non è questione di modulo,con questi giocatori puoi fare solo così,giocava così DeBoer e avrebbe continuato a giocare così mancini,è tutta una questione di testa,leggi: voglia

  35. Vabbè, ma perché i giocatori prima non avevano voglia e ora sì?
    Cosa è successo nelfrattempo?

  36. Secondo me ha ragione Javier plus quando dice che Pioli ha fatto una cosa semplicissima:

    mettere i giocatori nel ruolo a loro più congeniale.

    Dopo la gestione Mazzarri, in cui erano tutti difensori, compreso l’unico attaccante che non era manco un attaccante
    (e Icardi per sicurezza in panchina, sia mai si fosse segnato, il resto l’avrebbe fatto il meteo)

    e quella “creativa” di Mancini, in cui manco Handanovic era sicuro di giocare in porta,

    rappresenta una novità.

    No, la mia paura rimane il mercato di gennaio. Ho paura che combinino disastri peggiori di quelli di luglio/agosto.
    Anche perché si tratta di sfoltire e, conoscendoli, daranno via i giocatori che ci davano equilibrio, o faranno fuori tutti quelli dello stesso ruolo, lasciando il buco.

    Mandiamoli a casa e continuiamo così, che poi a giugno si pensa.

  37. in teoria brozovic non è nel suo ruolo congeniale, ma sta facendo bene da quando gli hanno rinnovato il contratto, scommettiamo che succederà anche a Perisic?

  38. Il terzo posto è a 5 punti, 6 virtuali al massimo.

    Buona serata e buone feste a tutti

  39. Alla sosta si va con 5 (facciamo 6 immaginando il Milan vincente nel recupero di Bologna) punti dalla terza posizione. Tutto un girone di ritorno da giocare. Senza illudersi, ma è obbligatorio provarci.

  40. Io dico a 5 punti.
    Tanto, che mi costa? 🙂

    Il bilan, a febbraio si sarà mostrato per quello che è. E a Bologna, se va bene, prende un punto.

    FORZA INTER
    A M A L A

  41. Great weblog right here! Also your web site lots up fast!
    What web host are you the usage of? Can I get your associate link on your host?
    I wish my site loaded up as fast as yours lol

  42. Giaifranco zoila?

  43. Mah mah come mai non c’è il solito post delirante di quello che pensa Icardi sia un brocco incapace ?? a Natale non ha voglia di fare la solita figura di ?

    In compenso xò c’è l’ennesimo richiamo del Tuttologo contro la dirigenza cinese, Ausilio, i parenti tutti. meno male, un poco di sollievo, le tradizioni vanno rispettate

  44. ‘scolta Higuain,
    guarda che la dirigenza a cui mi riferisco io, non è quella cinese.

    Poi, però poi non lamentatevi voi gobbi che ci chiudiamo in una torre d’avorio e ci sentiamo superiori.

  45. Comunque, quando iniziano a palesarsi i troll juventini è un buon segno.

    Potremmo davvero essere ad una svolta.

  46. Non hai capito niente, sono nerazzurro non gobbo..spero di poter togliere il ” povera ” e succederà presto xche ho fiducia nell’immediato futuro, Suning ci tirerà fuori da anni di sofferenze
    inoltre mi piace molto Icardi, se non si era capito. quindi taci, cerca di essere più positivo e basta con la preparazione atletica e la società che fa schifo etc, abbiam capito
    Buona Pasqua

  47. Ma figuriamoci se mi faccio dire da uno juventino cosa devo o non devo scrivere.
    Ci mancavano pure i troll marziali.

    Buon ferragosto, vah

  48. Este, va bene il rude confronto tra virili opinioni, ma “j*****no” è un insulto pesante eh.

  49. Io sto guardando la partita e vedo un gran Milan che a sprazzi domina una Juve timorosa e un po’ appagata.

    Si era detto ripetutamente su questo blog che il Milan ricopriva l’attuale posizione solo per fortuna e/o aiuti arbitrali, ma io penso che la squadra di Montella meriti un apprezzamento molto superiore.

    Per me finisce ai rigori e vince il Milan.

    • taaaccc

      la juve a me pare sempre con un problema strutturale, se mezza rosa è fatta di gente che da viva giocava negli squadroni, gente che ad alto livello ha fallito, campioni da ufficio stampa e giovinotti piuttosto scarsi, in serie A ce la puoi fare ancora per quest’anno, ma poi ti tocca rinnovare davvero, e verrà fuori che lì quelli forti davvero non ci vogliono andare

  50. Però i gonzi a “zero tituli”………tanto quegli altri qualche titulo quest’anno lo portano a casa….

  51. Vabbeh, niente, la squadra “più titolata” al mondo si porta a casa la coppa.

    Juve melda.

  52. Ai gonzi un titulo. Sinceramente? Importa sega.

  53. Come al solito, fino al confine.

  54. Beh amici milanesi abbiate pazienza ma io abito a Torino e la priorità per me è sempre che la Juve perda con “chiunque”.
    E poi dai adesso che l’ha vinta il Milan, la Supercoppa italiana diventerà una quasi-champions. Domani si racconterà l’epopea di 11 eroi arrivati a piedi allo stadio da Milano 8 minuti prima della partita sconfiggere dopo 120 minuti la Juve. Ho già sentito parlare di “cose che fanno bene al nostro calcio”.
    Sono fantastici…

    È cmq, noi che schiantiamo la Lazie e la Juve che perde.
    E che cos’è Natale?

    • “la priorità per me è sempre che la Juve perda con “chiunque”…”
      Mi sa che abbiamo le stesse priorità. Sarà che sono di Torino pure io. Niente consueto, pigro, scontato e dovuto clacson-tour stasera, sorry.

    • “10 italiani in campo”

      ma contando anche lapadula?

  55. le finali fra sti qua son sempre delle sofferenze da vedere….vorresti perdessero tutti e 2
    il Milan lo pensavo + scarso xò

  56. Dai, siamo seri,
    questa coppa si fa tra chi vince lo scudetto e chi vince la coppa Italia.

    Il Milan non ha vinto nè l’uno, nè l’altra.
    Ha fatto la Roma della situazione.

    Non è una roba seria.

    • il problema è che devi garantire il posto in finale alla proveniente da ciascuna competizione, non vedo molte alternative, fossimo andati a Torino a prenderne solo due ci saremmo stati noi

  57. Beh, se non altro ci saremmo andati da detentori della coppa Italia, anziché da vice.
    Non a caso ho citato la Roma, che ci faceva da sparring partner in supercoppa quando noi vincevamo entrambe le competizioni.

    Con la differenza che quelli, fedeli a se stessi, perdevano anche quella.

  58. Oh, comunque niente.
    Per il triplete non c’è verso.

    Buon Natale.

  59. … Volevo dire: per il “vero” triplete …

  60. nel derby dei compagni di merende tifo sempre e solo per il meteorite…

    comunque, meglio così che colà.

    buon natale

  61. In realtà, l’anno del vero triplete noi perdemmo la supercoppa.
    Lo dico perché con la fortuna che si ritrovano questi…

    • Ho pensato la stessa cosa…vedi porto negli ottavi. Con il rischio di prendere b ayern, Real , psg e City.

  62. Scusate l’OT, ma visto che tante volte parliamo delle p.i. della partigianità e dell’inadeguatezza del loro servizio volevo far notare questa assurdità. Questa è la circolare della polizia :

    “Massima attenzione” poiché “non si possono escludere azioni ritorsive” nei confronti dei poliziotti e di tutto il personale delle forze dell’ordine in divisa. L’invito è dunque di intraprendere ogni iniziativa utile per garantire la massima sicurezza e tutela degli operatori.”

    Segue la chiusura dei profili facebook degli agenti per la tutela dell’immagine e….

    I nomi cognomi età e foto dei poliziotti spiattellati sui giornali da ansa & C.
    Ma saranno dei rincoglioniti sti giornalisti ?

    • Devo dire che avevo già insultato tutti i servizi in video del ferito e del suo collega, con tanto di nomecognomeindirizzoecceccecc.
      Evidente che la circolare non può che essere (inevitabilmente) in ritardo rispetto ai tempi dello pseudogiornalismo televisivo che prende le mosse da “Chi l’ha visto” (benemerito) per arrivare al “Terzo indizio” (inqualificabile).
      Non è che sono “rincoglioniti” ‘sti “giornalisti”: è che proprio non sono “giornalisti”.

  63. Capitolo Inter. Vi lascio questo articolo su Gabriel Barbosa, scritto sul Malpensante (scritto ben prima della partita con la Lazio n.d.r.). Alla luce della prestazione di ieri del “campione da ufficio stampa” (cit. Tagnin che presumo si riferisse a Dybala), l’articolo prende ancora più valore.
    E nessuno che faccia notare che Dybala ha 3 anni più di Gabriel Barbosa ed è stato pagato 40 (quaranta) milioni di euro.

    http://www.ilmalpensante.com/2016/12/22/4583/

    • certo, sarebbe difficile trovare un esempio migliore e più attuale

    • ok Dybala ha 3 anni di + ,pagato un po di + ma insomma al momento un paragone anche minimo con GBarbosa è impensabile
      se si riuscirà a farlo in futuro vorrà dire che il nostro è diventato un qualcuno, speriamo, magari diventasse come Dybala mi accontenterei di molto meno

  64. Un passaggio veloce per augurare buone feste a tutti.
    E sempre Fozza Inda!!!

  65. se avessimo giocato il pronostico di Davide.. c’ha preso in pieno, complimenti

  66. Forse meglio i gonzi che i gobbi, soprattutto in questo periodo storico.
    Comunque sia, un augurio di buon Natale a tutti i nerazzurri sintonizzati.

  67. http://www.ilmalpensante.com/2016/12/22/4583/

    il difetto del malpensante è sempre quello di eccedere nelle argomentazioni scadendo nel ridicolo

    Dybala ha due anni in più, è costato uguale, proviene da una squadra italiana, per quanto sia calcisticamente un criceto, un giocatorino carino che fa tutto benino, lo spazio se l’è ritagliato e soprattutto non era un problema che giocasse o meno, perché vincevano uguale, e questa è già una bella discriminante

    Pjaca s’è infortunato, la polemica coi medici croati non c’entra una sega, ma anche lui è un investimento da prima in classifica, se non c’è lui pazienza, ci sarà qualcun altro

    Gerson è costato la metà e ha giocato 131 minuti contro 27, in una squadra che ci è comunque davanti in scioltezza e si qualificherà anche quest’anno per la CL

    dunque di cosa stiamo parlando?

    di uno che allo stato dell’arte non è stato un investimento avveduto e avremmo dovuto lasciare ai capricci di qualche sceicco, perché le “stronzate” (cito dall’articolo) che mi tocca sentire tipo il periodo di riposo, quelle sì sono roba veramente da milanisti e altre specie meno evolute

    l’altra sera è entrato in un clima di festa, s’è messo a fare il saltimbanco col pubblico dalla sua parte, ma alla prova dei fatti non abbiamo ancora la minima idea di cosa sia e cosa potrebbe essere questo ragazzo

    poi vincimi 6 partite di fila e porto tutta la pazienza del mondo, alla fine sono uno che s’accontenta

  68. I disastri che sono successi… no, diciamola bene… i disastri che hanno combinato in questo periodo non hanno consentito di inserire Gabigol senza rischiare di bruciarlo come un cerino.

    Ha giocato veramente poco per poter esprimere un giudizio sensato, ma visto che questo è ciò di cui disponiamo, per ora, a me, ad una prima impressione, pare che sia ancora un po’ troppo veneziano con la palla e rallenti quindi un po’ la manovra.

    Il che va bene nel campionato brasiliano, non in quello italiano dove nel frattempo sei stato accerchiato da tre avversari (ecco perché non riusciva a liberare il tiro).

    Però ho visto anche cose interessanti, dalla tecnica, all’intensità, alla voglia, alla capacità di smarcarsi oltre ad un paio di suggerimenti interessanti, messi in verticale.

    Insomma, onestamente non mi pare che possa fare peggio di un Eder, per dire.
    Però, ecco, andrebbe visto in una partita intera, o almeno un tempo.

    Vabbè, le storie di presunti problemi contrattuali o burocratici mi sembrano balle, in quel caso, di solito, ci si inventa un infortunio e ci si cava d’impaccio.

    Sono d’accordo con i problemi strutturali della Juve. E la prova ne è Morata, lui sì davvero forte, che, aldilà di tutti i salamelecchi d’ordinanza ai gobbi, se n’è tornato bel bello all’ovile Real.
    Insomma, in genere un calciatore, quando vuole davvero rimanere, il modo si trova.

    Per non parlare di Pogba…

    • stesso discorso per le squadre che si pongono come avversarie dirette della juventus, testate sul tavolo, elogi al bel gioco e poi

      gli vendi Pjanic e Higuaìn

      la commedia dell’arte, in pratica

  69. E intanto sulla gazza parlano di possibilità, da parte del Milan, di aprire un ciclo di vittorie.

    Così, tanto per restare aderenti alla realtà.

    Una coppa giunta grazie ad una serie di fortunati eventi:

    cammino in coppa Italia ridicolo, vittoria di entrambi i trofei da parte della stessa squadra, che ha aperto il posto all’altra finalista e partita con la Juventus più svagata degli ultimi mesi.

    I gobbi non hanno fatto una partita molto migliore di quella in cui gliene rifilammo tre lo scorso anno, solo che hanno fatto cagare anche ai rigori.

  70. L’articolo del “malpensante” è condivisibile concettualmente. Quello che stona con il discorso è però la presentazione in pompa magna da novello Fenomeno che è stata fatta del giovanotto Barbisa. Poi non ci si può lamentare che i media strabici ti chiedano conto, più o meno strumentalmente, del perché sia stato messo in naftalina. Comunque Barbosa non mi preoccupa. Mi preoccupa piuttosto fossero vere le voci su Lucas Leiva. Mi tengo Melo, a quel punto.

    • banalmente, ci hai visto chissàche, ci credi, lo paghi tanto perché c’è sopra il Barcellona, lo presenti tipo Star Wars, poi non gli fai fare nemmeno un cazzo di minuto in Primavera?

      lo trovo un tentativo di normalizzare delle anomalìe evidenti, che poi, fosse anche stato gestito perfettamente dal punto di vista tecnico, non si creano aspettative e di conseguenza pressioni enormi?

      da questo punto di vista però è innegabile che ci ha fatto ridere un 5 minuti, la faccia di merda non gli manca, ma di quella era ampiamente dotato anche balotelli

  71. Temo di essere d’accordo su Lucas. Abbiamo perso fortunatamente quell’asta vertiginosa quando lo volevamo prendere la prima volta e da allora è valso sempre meno, adesso spero non ci sveniamo per sta eterna promessa.

  72. Auguri bianconeri (un po’ abbacchiati, a dire il vero) a tutti gli interisti

  73. specchietto riflesso

  74. Salve, raga’. Tutto bene? Ve séte ripresi ‘n po’ d’animo co’ la terza vittoria de fila?
    Dai che er terzo posto nun è poi così difficile…

    No, gnente, volevo semplicemente fa ll’Auguri de Bon Natale a tutti, a comincia’ da Settore.

    Ahó, io sto come ‘n Paradiso!

    Ieri sera ho magnato divinamente, grazzie a mi moje, e stammatina me so’ svejato co’ ‘n concerto de Cat Stevens, ch’è uno de li mei autori preferiti.

    Lo ascoltavo sempre quann’ero giovane: spesso la matina presto, verzo le sei, prima d’anna’ a scola.

    (Si, avete capito bene, ‘a scola’.
    Perché, pe’ vostra norma e regola, Peppe è annato pure a scola.)

    Solo che allora stavo da solo, invece mó me lo sto a senti’ mentre ch’accarezzo li capelli della mi donna, che sta ancora a ddormi’ qui accanto a mme.

    Mi moje: la donna più bella der monno.
    Pe’ mme è chiaro.
    Ma so’ sicuro che puro le vostre donne lo so’ p’ognuno de voi.

    Vabbè va, so’ quasi le 6.

    Adesso m’arzo, me vado a ffa ‘na bella doccia e poi me ne vado de corza ar bar pe’ ‘na bella colazzione.

    Ahó, bona giornata a tutti quanti.

  75. Auguri a Peppe, alla sua signora e a tutti gli amici del Blog. Io torno a godermi la gioia dei miei bimbi che scartano i regali. Babbo Natale esiste ancora!!

  76. Ciao amici settoriani. Buon Natale a tutti, interisti e non……Buon Natale anche ad Icardi……….almeno una volta sono bravo pure con lui…..

  77. Ragazzi, i miei più cari auguri di buon Natale e Felice Anno Nuovo.
    Stay strong.

  78. Buon Natale a tutti i Settoriani, quelli non polemici e quelli si’_

  79. Buon Natale a tutti

  80. Mi associo nell’augurare un sereno natale ed un felice anno nuovo a tutti i lettori del blog.
    Buone feste e sempre forza Inter.

  81. Auguri a tutti, gente.

  82. Buon natale

  83. Posso (possiamo) fare gli auguri nerazzurri anche a tutti quelli che ci hanno fatto piacevole compagnia per anni ma non si fanno leggere da un bel po’? Non faccio nomi, ma chi legge dal triplete sa bene a chi mi riferisco. AUGURI.

    • Grazie, altrettanto.

      P.S.: leggo da mooolto prima del triplete. 😉

    • Grazie di cuore Grigio, per quanto mi riguarda continuo a seguirvi e a leggere Settore, come sempre.

      Auguri a te e tutta la combriccola storica del blog.

      Un abbraccio

  84. Auguri a tutti, ma in particolare a chi, come Gus, può scartare i regali con i suoi bambini, perché questa è la loro festa!

  85. Non volevo perdere l’occasione di fare gli auguri di Natale a tutti nel recupero, a tempo abbondantemente scaduto, proprio come i goal più graditi segnati dalla squadra di casa.

  86. … e comunque nessuno ha notato che il sorriso di Banega è tanto raro quanto somigliante a quello di Jack Nicholson in Shining?

  87. Non posso più farvi gli auguri di Buon Natale, ma quelli di Buon Santo Stefano sì.

  88. Ranieri in odore di esonero

  89. Pare che si stia prendendo Lucas Leiva.
    Il cinquantesimo medianaccio.

    Io veramente non so più che pensare.

    • Beh, se arriva gratis, considerando che di esperienza ne ha da vendere e che ha il pregio di fare esattamente quel che gli chiedono gli allenatori e di dare il 100% ogni volta che gioca non sarebbe nemmeno malaccio, visto anche come siamo messi quando manca Medel.
      Tutto sempre ammesso che sia in grado di fare almeno la metà delle partite senza rompersi, cosa di cui dubito.
      Del resto i vari Badelj e Luiz Gustavo cosa sono se non mediani?
      Certo bisognerebbe uscire da questa ossessione del regista a tutti i costi: di registi già ce ne sono pochissimi, sul mercato non ce ne sono e comunque, ammesso che ci fossero, non verrebbero di certo a Milano nella squadra meno organizzata del pianeta.

    • Acquisto inutile.

  90. quindi va fuori Banega?

    bah,quelli buoni per me dovrebbero giocare sempre

  91. Il fatto è che per Lucas Biglia (gradito da Pioli), Lotirchio chiede non meno di 25 milioni…

    Lucas Leiva invece arriverebbe gratis con diritto di riscatto…

    Peggio di Pshyco_Melo non potrà fare

  92. Potrei anche mandare giù quest’ultimo mediano mediocre..se Melo fosse veramente in uscita, Medel realmente ricollocato in difesa, Giugno ufficialmente il mese dello stop al FFP e Leiva oggettivamente gratuito. Troppi avverbi, ho ancora in circolo la bagna cauda hardcore di mia suocera.

    • Il problema della squadra, a mio parere, è stato, e purtroppo è tuttora, non tanto il centrocampo, dove, rispetto all’anno scorso, c’è l’imbarazzo della scelta ( anche se tra mediocri), né l’attacco (dove però va trovato rimedio alla solitudine di Icardi, con opportuni accorgimenti tattici), bensì la difesa, che , a tre o a quattro, ha subito troppi gol, per una squadra che aspiri ad un ruolo importante in campionato. La difesa a tre richiede giocatori agili, veloci, con spiccato senso della posizione e tecnicamente ineccepibili e giocatori di questo tipo tra i difensori abbiamo il solo Miranda; neppure Ansaldi mi sembra all’altezza, né tanto meno Murillo. Intendiamoci, anche la difesa a quattro, con questi giocatori , non offre grandi garanzie, ma credo dia maggior senso di sicurezza ai singoli nell’affrontare gli avversari. Stando così le cose e non essendo alle viste acquisti di difensori, diventa a mio avviso fondamentale la disposizione tattica della squadra, la scelta diversa quando la squadra gioca in casa (baricentro alto e squadra compatta e corta, che lasci poco spazio ai contropiedi) rispetto a quando gioca in trasferta ( baricentro più basso e centrocampo folto, in grado di lanciare in contropiede gli ottimi attaccanti che abbiamo). In particolare ritengo indispensabile nell’uno e nell’altro caso che Perisic e/o Candreva siano più mobili, in grado di proteggere, nel bisogno, la difesa, e di stringere al centro in attacco, evitando gli inutili cross da fondo campo, facile preda dei difensori, in modo da non costringere il povero Icardi a cercarsi palla per fornire lui, finalizzatore per eccellenza, il pallone agli altri per le conclusioni a rete. Insomma, secondo me, tenuto conto di quel che offre il mercato e delle possibilità di spesa della società, Pioli le soluzioni per rendere più competitiva la squadra, piuttosto che nel l’acquisto di nuovi giocatori dovrebbe trovarle in un migliore assetto tattico, che renda soprattutto meno perforabile la difesa, secondo il vecchio principio: “Primo, non prenderle!”Che del resto è stato il principio a cui si è mantenuta da sempre fedele la nostra squadra.

  93. Ma secondo me andrebbe a sostituire Melo/Kondogbia, più che Banega.
    Fermo restando che Banega penso sia già in staffetta con Joao Mario.

    Ma il punto non è tanto questo, quanto il fatto che ci sono reparti dove c’è più urgenza.
    E non vorrei che proprio per quelli mi si tirasse fuori la tiritera (inutile) del fpf

  94. Infatti andrebbe probabilmente al posto di Melo (Kondogbia tocca tenerlo sperando che migliori sennò tocca venderlo per un piatto di cicoria) che secondo le ultime è già pronto a trasferirsi in Brasile.
    Il guadagno mi pare comunque netto: già solo il fatto di avere un interdittore di centrocampo con le idee chiare e che riesca a non prendere un rosso ogni due partite sarebbe positivo.
    Sempre che fisicamente regga, giacché non sembra il giocatore più solido del mondo.
    Con la difesa che abbiamo (Miranda non può cantare e portare la croce ogni partita) un centrocampo che faccia un bel lavoro di filtro e che appoggi i centrocampisti con i piedi migliori ci serve come il pane e Leiva sa fare proprio quello (al Liverpool lo faceva piuttosto bene, in passato almeno).
    Questo consentirebbe di arretrare Medel e rafforzare la difesa con un cagnaccio meno svagato di Murillo.
    Non sarà la quadratura del cerchio ma qualche pezzetto va al suo posto secondo me.

    • perfetto, la penso come te… e comunque un centrocampo con J.Mario, Brozovic, Leiva, Banega non ce l’ha nessuno in Italia… per non dire di due esterni come Peresic e Candreva.
      I nostri limiti sono gli esterni bassi e il centrale difensivo.

  95. La manovra sta iniziando a prendere forma, ad oggi piu di un metodista serve un equlibratore.

    Con medel out e futuro difensore, melo in uscita e kondo inaffidabile, leiva ha senso, anche se non mi fa certo sognare.

    Il campo iniziamo a tenerlo bene, tranne che in ripartenza avversaria, e un mediano con piedi educati e attitudine ai ritmi premier è una cosa che serve realmente.

    Talento e qualità infatti non mancano, l equilibrio si

  96. Melo nei miei sogni non ha un posto ma è l’alternativa per mettere le partite in ghiaccio, se arriva Leiva e giochi a 3 con JM e brozovic Banega sarebbe un trequartista dietro due punte che non abbiamo, e in quel caso ci smeneresti le ali

    però io non ho dubbi sul fatto che Pioli, ma lasciar fuori un vincitore di EL e/o un Campione d’Europa per far posto a Melo è una prospettiva che m’inquieta

  97. Io spero che ci sia assicurati il si di Leiva e Liverpool ma che si continui a lavorare su Badelj/Jovetic. Il croato, niente di trascendentale pure lui, dà più garanzie per età, tenuta fisica ed esperienza in A.

  98. Non ho capito il legame leiva banega. L’argentino si gioca uno dei due posti disponibili per la batteria jm banega brozo, quindi è con questi due che deve vedersela.

    Io credo che il fine sia difesa a 3 con medel dietro, e leiva a schermo della difesa, posto che ad oggi andrebbe a uno fra melo e kondocoso.

    Quanto alle ali, con la difesa a 3 non puoi permettertene due offensive, ma candreva è in realtà una mezz’ala adattata quindi lo puoi mettere leggermente più centrale. La vera incognita diventa perisic, a meno che non si opti per il 3 4 3 al posto del 3 5 2. In tal caso l’assetto offensivo resta invariato e il problema ali manco si pone.

  99. non ho capito io, a dire la verità

    ultimamente sttiamo giocando nell’unico modo possibile, 4-2-3-1, i posti a CC sono uno per brozovic (se sta concentrato), l’altro JM (kondocoso e melo sono riserve, almeno me lo auguro)

    Banega o fa il trequartista o a CC non ci può stare nemmeno adesso, figuriamoci se arriva uno dalla Premier che presumibilmente viene qua in provincia per giocare

    l’alternativa è il 4-3-3, e allora sta comunque fuori per via delle due ali, o ci sarebbe il 4-3-1-2, ma qui manca la seconda punta

  100. In realtà Pioli nelle ultime 4 partite (vinte) ha rimescolato un po le carte…

    3-4-3 contro lo Sparta Praga…

    3-4-3 iniziale con il Genoa, salvo poi inserire Melo nella ripresa (si ballava dietro) e chiudere con un 3-5-2…

    3-4-2-1 con il Sassuolo…

    Con la Lazio è tornata la difesa a 4 (4-3-3), con Banega interno e non dietro alle punte…

    Alla fine: 4 vittorie e 1 solo gol subito, in difesa però non siamo stati certamente perfetti…

    Quanto sopra dimostra che al di la del modulo, contano di più gli attributi e la garra con cui si scende in campo

  101. a me piacerebbe così:

    handa

    d’ambrosio miran. murillo ansaldi

    j.mario banega leiva
    candreva peresic
    icardi

    in pratica un 4 3 3 con Brozo e medel che possono essere titolari

  102. assolutamente via Kondo, Eder, Melo, jojo e Ranocchia

  103. continuo a non vedere delle difese a 3 nonostante tutti ne parlino

    che un terzino stringa in mezzo fa parte del giuoco del calcio, e che lo facciano a turno spiega meglio di tutto il concetto, tipo che dipende dal lato dove stanno attaccando gli avversari, ma una difesa a 3 come quella di Mazzarri (per capirsi) l’ho vista solo per contingenze e mai come schema di partenza, altrimenti vorrebbe dire che è un centrale anche Ansaldi/Nagatomo e questo proprio non posso accettarlo

  104. Nelle ultime partite abbiamo giocato 4231 in fase di possesso e 352 in fase di non possesso. D’ambrosio è il jolly che stringendo ti trasforma la difesa a tre dietro. Sa fare il terzino ed il centrale, e con Pioli sembra migliorato. Medel dovrebbe restare nella linea dei difensori. Leiva se arriva va davanti alla difesa a far partire l’azione, con Brozovic e presumibilmente JM/Banega a contendersi il ruolo di trequartista.

  105. OT Sapete chi ha scelto PES come ambasciatore per il 2017? Gabriel Barbosa! Cioè praticamente siamo alla sci-fy. Questo gioca più nelle console che a San Siro…

  106. Sì, anche io ci vedo la fisarmonica di cui parla Gus.
    Difesa a 3 in contenimento e a 4 in fase di impostazione.

    Che poi sono i salti mortali che sta facendo Pioli per mettere una pezza alla milionata di casini che combinano i re magi al piano di sopra.
    Devo dire che, fino ad oggi, il nostro tecnico si sta dimostrando molto più duttile dei suoi ultimi 2 predecessori, che non si scostavano di un millimetro dal loro modulo-base, a costo di snaturare i giocatori.

    Su Gabigol mi chiedevo: e se fosse una commercialata?
    Ripensavo a quando Moratti diceva che con Ronaldo ci aveva guadagnato, e lo avrebbe fatto anche se non avesse giocato un solo minuto, tra sponsorizzazioni, contratti e ritorni d’immagine.

    • Ovviamente i 2 predecessori sono Mancini e Mazzarri.
      Ché De Boer non ha avuto tempo per mostrare alcunché

  107. Sinceramente Leiva non mi sembra un acquisto azzeccato: a meno che non vengano ceduti due centrocampisti mediocri come lui…..boh…..questo non gioca da due anni nel Liverpool…..ho i miei dubbi: per dirla alla Simoni o si prendono giocatori davvero forti o è meglio puntare su chi già è in rosa…….almeno per ora……..

  108. @este “..e lo avrebbe fatto anche se non avesse giocato un solo minuto, tra sponsorizzazioni, contratti e ritorni d’immagine.”
    Fatte le debite proporzioni, ho pensato la stessa cosa. Questo ha tutto per essere un crack commerciale, a partire dal nomignolo e la faccia da fumetto, da piazzare sul bimbomarket. Speriamo sappia anche giocare a pallone.

  109. @ simone

    Lucas Leiva non è un “centrocampista mediocre”.
    È un giocatore che non ha una tecnica sopraffina né il piede che regala giocate spettacolari (altrimenti col cavolo che il Liverpool lo cedeva in prestito secco con diritto di riscatto) ma è un giocatore con grande esperienza anche internazionale (vedere per credere le Coppe che ha disputato e le convocazioni con la nazionale brasiliana) e con un carattere che lo rende gradito agli allenatori: si impegna al 101% sempre, non tira indietro il piede, si mette al servizio della squadra, fa quello che gli chiedono gli allenatori (nei limiti delle sue possibilità ovviamente), corre per due, non pianta grane mai né nello spogliatoio né quando lo fai stare in panchina per dieci partite di fila. Non ha mai fatto parlare di sé fuori dal campo perché è un tipo tranquillo tutto stadio e famiglia.
    È un giocatore più propenso a dare copertura alla difesa che all’impostazione per la quale gli mancano i piedi anche se non disdegna partecipare alla manovra.
    Nel Liverpool ha giocato con ottimi risultati quando veniva affiancato a qualche centrocampista dai piedi buoni al quale assicurava appoggio e copertura.
    È un brasiliano atipico tanto da essere stato definito “il finto brasiliano” in passato.
    (se pensiamo che con tutti i limiti del caso un brasiliano tipico era invece Juan Jesus che con tutti i suoi limiti si faceva delle sgroppatone lungo la fascia salvo poi perdere la palla due volte su tre il guadagno nell’essere atipico è assicurato).
    Arriva – sembra – a costo zero e non ha nemmeno uno stipendio di quelli che mettono i brividi, specie con la sterlina debole di oggi.
    Come ho detto l’unica pecca è che fisicamente ha sempre manifestato una certa fragilità.
    Detto questo io lo vedo come un buon acquisto se lo prendiamo, perché di centrocampisti dai piedi buoni ne abbiamo, tra Brozo e JM, e garantisce quello che Melo non può per sua natura dare.

    Concludo dicendo che sarebbe meglio smettere di fare calcoli centesimali sui ruoli più o meno coperti ed anche che sarebbe il caso di smettere di pensare all’uomo della divina provvidenza, il metronomo che d’incanto assesta tutto da un giorno all’altro, il famoso regista che fa da perno a tutta la squadra.
    Pare che stiano facendo un pensiero serio a Verratti (che secondo me il PSG non cedrà mai ma non bisogna porre limiti alla stupidità di certi allenatori o di certe società) e quello sarebbe davvero un grande acquisto, ma in mancanza di un Verratti o di un novello Pirlo l’Inter può funzionare egeregiamente anche così com’è.
    Di qualità ce n’è da vendere, diciamolo.
    Chi cavolo si può permettere un pacchetto avanzato con i giocatori che abbiamo noi?
    Magari servirebbe invece un allenatore duttile – cosa che Pioli sta dimostrando di essere – capace di far fruttare al meglio quel che ha a disposizione (che è molto).
    Quest’anno si può andare avanti così e gli innesti li riserverei magari alla difesa e solo marginalmente ad un centrocampista di qualità (ma onestamente che cosa c’è davvero sul mercato?).
    Poi questa squadra, specie se comincia a vincere e a trovare un po’ di stabilità sia societaria che nell’allenatore, può prendere fiducia nei suoi mezzi per niente limitati e arrivare a lottare tranquillamente per la Champions.
    Cos’hanno di così straordinario a centrocampo le squadre che ci precedono? Roma, Napoli, Lazio, Milan e Atalanta?
    Rispetto a noi intendo?
    Sbaglio o sono piene dei tanto vituperati mediani?
    Biglia, Nainggolan e persino l’Hamsik degli ultimi tempi..

  110. complimenti settoriani per il focus tecnico/tattico, meglio dei gazzettari..

  111. se questo Lucas Leiva arriva poco alla volta l’Inter avrà tutti i giocatori di Kia Joo Joo e deciderà tutto lui.

    mai avrei pensato che l’Inter finisse in certe mani di procuratori senza scrupoli abituati a fare affari tra il losco ed il fosco, sarà la modernizzazione, sarà il progresso e la globalizzazione per cui bisogna per forza fare così se si vuole essere al passo con i tempi, ma era meglio morire da piccoli, come cantava Paolo Rossi anni fa.

  112. dipende sempre da chi ti porta,all’epoca di Raiola arrivava Ibrahimovic e nessuno ebbe niente da dire,si prese pure balotelli ma nessuno mise mai in dubbio che all’Inter comandava Moratti,tant’è che poi si stufò e lo fece fuori

  113. “da semplice agente il procuratore è diventato intermediario e agisce per conto delle società, propone affari e conclude trattative.
    ormai il ruolo del d.s. è ridimensionato”.

    ecco queste parole magari potrebbero essere state dette che ne so da un ds perdente in cerca di scuse invece sono del d.s che vince a nastro entro il confine, questo per dire che è cosi per tutti.

    intanto molto intelligentemente il centrocampista più falloso della serie a si accasa nel contesto ideale, dove potrà continuare a randellare con la differenza che ora non verrà più neanche ammonito

    per finire anche quest’anno finiamo nei bassifondi della clasfifica per rigori a favore.

  114. su Raiola sul nostro blog ne dissero di ogni, non che passò inosservato e quando Ibra fu venduto al Barca l’unico motivo per il quale qualcuno tirò un sospiro di sollievo fu che con lui ci liberammo anche del pizzaiolo che ogni anno batteva cassa per avere l’aumento.

    idem per la vendita del Balo al Liverpool.

    altro che nessuno disse un cazzo, se ne parlò eccome, comunque niente a che fare con questo Kia che non è un semplice procuratore, basta leggere i vari articoli che si interessano a lui per capire chi è e che cosa rappresenta, se no cosa volete che me ne freghi di chi è il procuratore se si limitasse a quello?

  115. Balotelli andò al City,ma ripeto, quando Raiola ci ha portato Ibrahimovic nessuno ha detto un cazzo,così come nessuno ha avuto da ridire sulla percentuale per pogba

    questo per dire che se porti quelli buoni nessuno protesta,nemmeno i milanisti ai tempi,per cui non c’è davvero motivo di mettere il carro davanti ai buoi

    l’Inter ha un sacco di soldi ed è al sicuro,con buona pace di chi,stampa compresa,vorrebbe vedere il contrario

  116. Balotelli al City è vero, mi sono perso un paio di passaggi…

    per il resto mi preoccupo per l’Inter su quel che si dice, ci vuole un attimo a finire come la gobba quando le cose non sono limpide, e sinceramente quel Kia ha poco di limpido considerando come ci è arrivato ad essere quello che è in così poco tempo.

    non è che ci sono solo in Italia i Berlusconi, i Briatore e i Moggi e i loro magheggi…

  117. Sì, i soldi ce li abbiamo, ma se li sprechiamo come abbiamo fatto finora non è che ci servano a molto.
    Io vi dico la verità, non sono sicuro di voler prendere Bernardeschi e dare via Perisic
    (perché così rischia di finire).

    Anzi, diciamola tutta, non sono sicuro che voglia prendere italiani, a parte Verratti che è un altro discorso, strapagarli rilanciando per non vederli regalare alla Juve, per poi ritrovarmi, nella migliore delle ipotesi, un buon giocatore e nulla più.

    E soprattutto non voglio sentire parlare di fair play finanziario mezz’ora prima di una partita, magari col piglio severo tipo savonarola,
    ma senza mai spiegarmi in quale visione di fpf rientrano i 30 milioni per un giocatore che ha giocato mezz’ora in 18 partite

    o le buonuscite ad allenatori che si affastellano a cadenza bimestrale.

    Perché essere trattato da milanista, quello proprio no.

    • Effettivamente prendere Bernadeschi cedendo Perisic mi pare una gran cazzata………diciamo che Perisic, Brozovic, Jm sono gli unici che proprio non cederei…..se poi mi portano italiani come Perin per Handanovic, oppure Berardi per Candreva si tratta di operazioni che farei volentieri. Quanto a Verratti, che sia un fenomeno è tutto da dimostrare almeno a mio parere…….

  118. Sì, però non prestiamo orecchio proprio a tutto-tutto.
    A parte che Leonardo è forse l’unico dirigente con cui non farei a cambio coi nostri
    (cioè, è riuscito a sprecare i soldi dell’emiro, figuriamoci quelli di Suning).

    Ma poi… “hanno fatto decidere a Thohir quando non era già più il presidente”.
    Ah, no? E chi è il presidente dell’Inter? Io?

    Per cortesia, dai.

    • no, non tu, la Suning, era lei la nuova proprietaria e Thoir non era più il presidente, questo intendeva dire Leonardo, niente altro.

      Leonardo è uno degli addetti ai lavori più quotati che ci siano in circolazione, il fatto che tu non lo scambieresti con nessuno dei nostri non disturberà il suo sonno, rimane il fatto che ci sia un esperto di calcio e scopritore di talenti come lui che abbia la mia stessa opinione su Icardi.

      poi ognuno la pensi come gli pare, io sono contento così.

    • Dati alla mano Thohir è ancora oggi il presidente dell’Inter.

      Se poi Leonardo non distingue la società dalla proprietà mi pare un motivo ulteriore per non prendere per oro colato quello che dice.

  119. este inizio davvero a non capire questo tuo accanimento quotidiano ad una societa che è in carica da 6 mesi!
    o sei prevenuto(magari ti stanno sui coglioni i cinesi in generale o che ne so e ci sta) oppure sei incazzato ( come tutti noi) per la disastrosa gestione del dopo triplete che dura da troppi anni,ma come detto sopra loro non centrano nulla.
    errori di mercato certo, si sono ritrovati con un autoesonero che sicuramente li hanno destabilizzati ma stanno investendo tanto(manca un difensore, un terzino ,abbbiamo doppioni lo so…) ma se usavi lo stesso parametro che hai con loro, con Moratti dovevi scendere in piazza con i “forconi” perche vinse il suo primo scudetto dopo 10 anni di presidenza e vagonate di milioni di euro buttati.
    ovviamente, ci tengo a dirlo, senza dimenticare come purtroppo fanno molti di noi, lo schifo di quegli anni, ad esempio nel 98 (dopo tre anni) avremmo stravinto quello scusetto in condizioni normali, ma non si puo negare che di pirlate Moratti ne fece in serie industriale, questiancora devono iniziare,per questo resto perplesso, a mio avviso ad oggj sono come quei calciatori che entrano nel recupero, ti puoi fare un idea ma come fai a giudicarli in maniera cosi netta?

  120. mareintempesta

    ma mi spieghi cosa c’entra la dirigenza con la proprietà?

    Ma perché questa confusione, io non capisco.
    I dirigenti che io manderei a casa

    NON

    SONO

    CINESI

    Io manderei a casa tutta l’ala sportiva.

    Cosa c’entrano i vari Zhang?
    Loro ci mettono i soldi e basta.

    E i dirigenti che sono stati messi ora sono lì da pochissimo e comunque hanno solo compiti di supervisioni.

    Non confondiamo il proprietario col presidente e i dirigenti.

    Per dire, quando Facchetti era presidente dell’Inter, il proprietario rimaneva Moratti (che in quel caso veniva definito “patron”).

  121. nel cda ci sono ” i suning”, l’ a.d. è uomo suning, come in ogni societa sono i vertici che decidono i ruoli dei loro dipendenti, le sorti di un azienza, centrano eccome.

    detto questo, capisco il senso del tuo ragionamento ma anche qui direi che innanzitutto hanno gia iniziato a metterla in discussione la gestione sportiva affidando parte del mercato ad un loro procuratore di fiducia.

    poi visto che “i suning” ci hanno dimostrato che non si tirano certo indietro nel prendere decisioni importanti(mancini,fdb,bolingbroke) io penso che in caso di stagione negativa puoi stare tranquillo che questi a giugmo 2017 mettono ausilio in un sacco di iuta e lo gettano in una discarica.

  122. i giochini sulle parole: proprietà, presidenti veri o presunti, patron.

    solo cazzate tanto per voler avere sempre ragione.

    Pioli e Ausilio sono andati in Cina, però il presidente è in Indonesia.

    strano ma vero, per significare che vanno a discutere con chi comanda, non con chi non conta più un cazzo, che era quello che voleva significare Leonardo con quello che ha detto, solo che non sapeva di avere a che fare con dei precisini e quindi ha usato male la parola Presidente, che da che mondo è mondo, di solito si identifica con quello che comanda, tranne alcune eccezioni come questa e poche altre.

  123. a proposito di mercato e soldi ben spesi, il patron dell’atalanta dichiara che grazie ai soldi di caldara sustemano per snni i loro conti, ecco che iniziano a darmi un senso le vagonate di milioni per zazza e quelli per i vari motta,pepe,asamoah e isla,questi giocatori magari ti danno quei 15/18 punti nelle 6 partite a stagione senza tanta fatica, moltiplica quei punti per 3 campionati e neanche l’acquisto di cristiano ronaldo ti garantisce quei punti prima di scendere in campo

  124. Al di là di tutto, ciò che è assolutamente evidente anche dalle vostre discussioni è che ci siano troppi personaggi in ballo. Necessario tagliare sia in rosa che in società…..

  125. D’accordo con @simone.
    Quello che a me preme è che si persegua una linea tecnica chiara e coerente a livello sportivo. Posto che ET sia ormai fuori dai giochi, sotto questo profilo, il rischio (figlio dei tempi) è continuare a fare un mercato “bipolare” dentro il quale non si sa se e come Kia e Ausilio (o chi per lui) si coordinino per rispondare ai desiderata del tecnico, del presidente argentino in pectore, del procuratore o del DS.

  126. Tranquilli, con questa dirigenza il futuro è nostro.

  127. Se a giugno Suning investe come sembra ne vedremo delle belle, portiamo pazienza questo campionato (potrebbe ancora raddrizzarsi…) e poi giudichiamo.
    Fozza inda!

    • Altro che le cagate patinate da Pallone d’oro ai soliti noti. Complimenti al ragazzo, al Guardian e a Corso per la bella segnalazione.

  128. grazie Gus

    un bel regalo di Natale al giocatore, gran bel riconoscimento da parte degli inglesi meno superficiali di tanti colleghi europei.

    parlando d’altro ho letto delle cifre stratosferiche che i cinesi stanno dando ai giocatori, l’ultima è l’ingaggio offerto a Tevez, per non dire della presunta mega offerta fatta al Real per Ronaldo, cifre da capogiro nell’ordine di trecento milioni alla società e centocinquanta al giocatore.

    il che mi fa pensare perchè mai la Suning si sia interessata a noi quando lì in Cina stanno impazzendo per spostare l’interesse del mondo calcistico su di loro.

    non è che l’auspicato travaso di giocatori buoni che il Suning ci avrebbe dovuto fare avere dalla sua squadra avvenga al contrario, cioè che saremo noi a dare quelli buoni a loro?

  129. L’esodo di calciatori di talento strapagati verso la Cina, non più solo ex calciatori in cerca dell’ultimo ingaggio ma calciatori nel pieno della carriera, credo sia la notizia più importante di questo 2016 relativamente al panorama calcistico. Il governo cinese sembra essersi realmente messo in testa di utilizzare il calcio come veicolo di crescita nazionalpopolare ed i risultati, quanto ad investimenti dentro e fuori i confini, si cominciano a vedere. Per fortuna che Suning è capitato da noi agli albori dello spostamento in Asia del calcio che conta, perchè la battuta di @Corso potrebbe trasformarsi in realtà nel giro di poco.

  130. A me sembra che stiamo collezionando figurine i Cinesi!! Al momento non mi risulta che calciatori realmente top e nel pieno della forza si siano trasferiti nel campionato cinese…..penso ai vari Pelle’ oppure ad Oscar, oppure a Geirvinho ed altri…..insomma giocatori non proprio di livello eccelso……..non credo al momento che Messi o Rinaldo oppure Lewandosky o Suarez oppure Iniesta etc possano andare in Cina…nemmeno a cifre impensabili….poi a fine carriera sarà diverso…..vedi Tevez……Se poi Suning ci compra Verratti, Bernadeschi, Alaba, Rakitic, Reuss ed altri simili, li tiene da noi per il tempo necessario a farci vincere e fra qualche anno li gira in Cina mi va benissimo……Mi associo ai complimenti a Pisacane e ringrazio Corso per la segnalazione.

  131. Che poi diciamocela tutta…..sta storia di pompare soldi nel calcio mi sembra che sia iniziata proprio da un signore italiano circa trenta anni fa che iniziò allora a fare dello sport più bello del mondo un business televisivo….di fatto rovinandolo….a quei tempi le cifre erano assurde per il contesto (ricordate Lentini? )….come sono assurde quelle che si sentono oggi dalla Cina….ma in fondo non possiamo gridare allo scandalo se altri seguono il cattivo esempio che noi abbiamo dato……alla fine se Suning spendesse vagonate di milioni nella Inter e non nella loro squadra cinese a noi andrebbe bene, o no….!.?

  132. I gobbi che strepitano perché Tevez è andato in Cina, mentre a loro aveva raccontato che se ne andava perché voleva chiudere la carriera in Argentina, è da sbellicarsi.

    Sotto questo aspetto stanno facendo la fine dei milanisti.

    Solo che il loro Kakà si chiama Pogba.

  133. Corso pensiero sacrosanto, se pensiamo che sono affamati di calcio, sono tanti, il governo ha deciso di investire in quel settore, economicamenre l’oriente è sempre più potente, direi ad oggi un mix inarrestabile che fa pensare che tempo 5-10-20 anni i grandi campioni saranno là.

    speriamo nel frattempo di rivincere qualcosa e poi di tornare pure a giocare con i soli vivai, il nostro è tra i più forti e magari pure di giocare con soli italiani che con sta menata degli stranieri nessuno ricorda che l’ultimo campionato giocato con soli italiani è stato vinto dall’Inter!

  134. E con l’import del baraccone calcio il processo di rincoglionimento del popolo sta ormai giungendo a conclusione.

    Visto che la religione non ha mai preso piede, Mr. Xi ha pompato un po’ di nazionalismo con la diatriba sui due sassi nel mar della Cina ed ora passa alla lobotomia totale.

    Bah, io probabilmente farò meglio a cercarmi un’altra attività, ma quando e se il ciclo si sarà perfezionato chissà mai che si sia noi a togliere il muso dallo smartphone per primi e a riprendere a pedalare.

    W l’Italia, W la brogna, W l’Inter, giuvemerda, e buon anno a tutti!!

  135. Lavezzi in due anni in Cina guadagna quanto ha preso in tutta la sua carriera e forse anche di più.

    Tevez in un anno

    chiamali scemi

    Bandini, a te non hanno mai fatto offerte del genere?

    o sei miliardario ed è per quello che smetti?

    contacela giusta, dai…

    • El Pocho ha recentemente viaggiato con me in un Pechino-Parigi.
      Nella lounge si è sparato un plateau di brioches che avrebbe fatto vergognare Poldo Sbaffini.
      Le trangugiava una dopo l’altra, avvolto in un maglione bianco stile peruviano, e con lo sguardo fisso e perso nel vuoto.
      Io fingevo di guardarmi le e-mail, invece lo osservavo. E pensavo:
      “a cosa starà pensando El Pocho alla sesta brioche a secco? Alla vita? Al viaggio? All’effimera traccia che noi insetti lasciamo nell’universo, nonostante gli spasmi e gli sforzi, ed i microdrammi che ci portiamo dietro?”

      El Pocho probabilmente non pensava ad un cazzo.

      Saliamo in aereo e me lo trovo di fianco.
      Lo steward francese se lo coccola, gli dice che lui è il giocatore preferito dal figlio.
      El Pocho sorride, dice “mersi, mersi” con l’accento sulla E.

      Si decolla, lui dorme. E ridorme.
      Poi magna, per 3.
      Poi si guarda un film. E’ “The intern”, una commediaccia che tira un’ultima spallata alla memoria di Bob De Niro.
      C’è un momento di tensione emotiva. El Pocho si commuove.
      Non gliene frega un cazzo che lo vedo. Lacrima come una bimbetta.

      Atterriamo, accende il cell, parla in spagnolo, io aspetto un altro aereo e lo saluto.
      Lui probabilmente sarà caricato da qualcuno e portato in qualche attico della meravigliosa Ville Lumière.

      Morale della favola? Nessuna.
      Solo che la vita del calciatore non dev’essere poi sta merda.

      Di nuovo saluti a tutti!

    • Questa storia delle brioches mi terrorizza. Mi sono sempre chiesto: Ma che cazzo potranno mai mangiare di così deleterio i calciatori durante le feste di Natale per rientrare come se pesassero 10kg di più e senza fiato?
      E se la tanto agognata pausa per fare il richiamino alla preparazione si tramutasse nella “Sagra del bollito del bue grasso di Moncalvo”?

    • Tranquillo Javier,

      non eravamo sotto le feste, si parla di qualche mese fa.

      El Pocho coma brioches TODO EL AÑO

  136. Leggo di mercato e mi concentro sui nomi accostati alla nostra Inter per gennaio:
    A. Banega: si legge di offerte rilevanti per lui e per le nostre casse. Fosse vero per quanto mi riguarda può andare. Abbiamo già J M in quel ruolo e per me è molto meglio.
    B. Leiva: sarà pure bravo ma uno che da due anni fa panchina non mi convince proprio.
    C. Terzino Criscito? Per favore dai non scherziamo…bastano D Ambrosio e Mototopo……
    In pratica non sarei d’ accordo su niente….
    Prima di tutto vendere le zavorre…..e poi giocatori veri….altrimenti meglio niente…,

  137. Bandini cos’è la brogna?

  138. Bandini sei avanti.

  139. Se il club fosse ancora in piedi certe domande non si farebbero.

  140. Se il club fosse ancora in piedi

    brogna is the new “petaloso”