Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Ilicic Kalicic Titanic

image

No, il disastro è che abbiamo buttato via così il nostro primato e… Ah, siamo ancora in testa? No, ecco, quanto scoccia aver permesso a Milan e Juve di recuperare così tre punti e… Ah, hanno perso anche loro?

Ma allora, allora non è successo niente.

Beh, quasi niente. È l’effetto Sassuolo al contrario (che io, sia chiaro, a livello teorico ci metterei dieci firme: non una, dieci): lo scorso anno vincevamo una partita 7-0 e poi ne buttavamo nel cesso a iosa, mentre quest’anno ne vinciamo cinque con un gol di scarto e ne buttiamo nel cesso una. Con questa media si vince lo scudo con dieci punti di vantaggio, per dire.

Non la voglio fare così facile ma nemmeno disperarmi più del necessario. Mezz’ora da incubo può capitare. Prendere tre gol con due tiri può capitare. Poi, ovviamente, andando un po’ più nel profondo la galleria degli orrori si allunga, e pure quella delle preoccupazioni e delle perplessitá. Grossi casini, immani cazzate, errorini a strafottere, strane pensate di Mancini: dipende tutto dalla stupidata di Handanovic dopo tre minuti? Tutto tutto?

Io, con quattro pere sul groppone, mi adombro ma voglio pensare positivo: l’Inter è sempre in testa e forse una tranvata del genere può avere un suo perchè, giusto per far capire che i sogni non si conquistano di default ma vanno sudati, e giusto per far capire a tutti – da Mancio al magazziniere – che nulla arriva per caso, nemmeno queste catastrofi della domenica sera. Intorno cambia la geografia del campionato, le favoritissime lottano per non retrocedere, le favorite vanno a fasi alterne, le attuali battistrada non si sa se dureranno. Tutto ciò è bellissimo, dopo aver visto per quattro anni la tv in bianco e nero. Barra dritta e pedalare, vincerne cinque ti consente di gestire con una relativa disinvoltura la batosta alla sesta. Il mio modesto consiglio è: vinciamone altre cinque, è la via giusta, giuro.

share on facebook share on twitter

180 commenti

  1. Primo (credo).

    Molto semplicemente faccio il mio applauso a Paulo Sousa che si è tatticamente mangiato vivo Mancini.

    Avrà giocato nella Juve, tutto quello che vi pare, ma, anche se una rondine non fa primavera, questo di calcio ne capisce assai.

    Altro che Montella.

    • Secondo… come l’Inter. 🙂
      Ma solo perché estecambiasso è stato più veloce…

    • Ci vuole molto poco a mangiarsi mancini come allenatore…

    • La Fiorentina ha un ottimo possesso palla, non vi è dubbio; probabilmente migliore di quello che i nostri potranno mai fare.
      Detto questo, se dopo 31 minuti sono 0-3 e in superiorità numerica 2 gol e il rosso sono al 100% farina del nostro portiere il quale:
      1. regala una palla facile alla punta avversaria e causa un rigore,
      2. non para un tiro abbastanza centrale (il primo subito),
      3. si dimentica di poter uscire fuori area in netto anticipo sulla palla prima che ci arrivi l’attaccante (aveva una decina di metri di vantaggio)…

      Paulo Sousa è bravo e la Viola gioca bene; ma con questa prestazione di Handanovic ci batterebbe tutta la Serie A.,

  2. Che tristezza…

  3. Mah.
    Questa squadra non mi ha mai sfagiuolato fino in fondo.
    Vedremo nelle prossime partite.
    Ma per ora ci siamo sciolti come neve al sole.

    Non mi sorprende più di tanto, sapevo che siamo un cantiere a cielo aperto, e che è ancora tutto da fare.
    Certo però che 4 pere in casa fanno riflettere molto su tutto l’assetto.

  4. Questa partita era importante per dimostrare che le 5 vittorie di fila non erano un caso e il Mancio ci ha messo del suo sbagliando formazione. Tuttavia, il nostro pseudo portiere è l’unico responsabile di tutto ciò che è successo nel primo tempo.
    Inoltre, dopo aver subito goal, una grande squadra la si vede da come reagisce e l’Inter in questo, non è per ora una grande squadra. Non si può pensare davvero di vincere tutte le partite per 1 a 0…
    La disfatta di stasera è la logica conseguenza di una squadra che dopo 5 partite non ha gioco, si fa aggredire da tutti, ma la cosa più grave è che gioca spesso la palla indietro. Chiaramente, appena trova una squadra messa bene in campo, ti massacra come stasera ha fatto la Viola.

  5. Con Montella la squadra giocava bene (se vi piace il titic titoc alla Guardiola, a me no, ad esempio) ma spesso non quagliava

    (nel senso che, al netto di buone prestazioni, secondo me non avrebbe mai potuto lottare per qualcosa di importante a lungo termine).

    Sousa invece stasera ha fatto una partita pressoché perfetta, tatticamente.

  6. Vabbè, aldilà dei tentativi (disperati) di suscitare la polemichetta

    (per la serie, cazzocifregadellinter l’essenziale è fare il bastian contrario. Avessi detto che era tutta colpa di Handanovic, lui non c’entrava, avessi detto che Sousa non era granché, diventava il nuovo Mourinho, figuriamoci)

    come diceva giustamente Settore, la colpa è di Handanovic fino ad un certo punto.

    Per capirci: che uno vada sotto di un gol, ci può anche stare, non si può mica pretendere di essere sempre in vantaggio.

    Ha giocato male Handanovic come praticamente tutti gli altri, che poi gli errori di Handanovic siano amplificati dal fatto che un portiere se sbaglia è uno sfacelo

    (alla faccia del “non giocatore”…)

    perché tra lui e il gol non c’è più alcun ostacolo, è un altro discorso.

    Salvo solo Medel e Icardi (perché s’è sbattutto in pressing, non tanto per il gol).

    La verità è che stasera non l’abbiamo praticamente mai vista, la Fiorentina era messa in campo da Dio e ci tagliava come burro.

    Il resto sono solo conseguenze.

    • Bella diasmina Este(non scherzo) a questo punto però fatti una domanda e datti una risposta-cit.

      Adesso torno nella mia caverna per ritornare quando avremo un gioco per darvi atto che avevate visto giusto sull’allenatore.

  7. Ovvio, è un portiere, qualunque modulo fai lui sempre in porta gioca
    cioè non gioca a quanto pare, perché è un portiere.

    Boh, non c’ho capito una fava di dove vorresti arrivare.

    E percaritadiddio non spiegarmelo.

  8. intervincit, perdonami, ma che senso ha rimanere nella tua “caverna” quando l’Inter vince

    e sbucare fuori quando perde per dire che Mancini non è capace?

    Siamo primi, abbiamo fatto 15 punti in 6 gare e abbiamo 10 punti dalla Juve e 6 dal Milan.

    Stasera abbiamo perso male, pazienza, sempre meglio dell’anno scorso che in casa ne pigliavamo 4 dal Cagliari retrocesso.

    Cioè, davvero, chi te lo fa fare?

    • Potevo intervenire anche quando si vinceva tanto gioco non se ne è visto lo stesso,il golletto trovato a caso e poi lacrime e sangue fino alla fine,non ha senso giudicare prestazioni quando non è cambiato nulla ma solo un po’ di buona sorte in più che che ci ha dato dei punti e nessuna qualità e personalità,la scofitta di stasera non è una sorpresa appena si è alzata l’asticella le magagne sono venute fuori.

      Comunque io ero entrato prima con una battuta sul tuo post e poi successivamente per quotarti sempre in modalità risposta,non so se hai notato non ho messo neanche un post sulla partita.

    • Ciao Nino.

    • Nino, con Este bastone e carota.

  9. Rovescio il concetto di Este, era l’Inter ad essere messa in campo da culo.
    Ciao Este.

  10. Come si fa a giudicare una partita che al 23.mo 1T era finita? Gli errori di Handa sono decisivi… Senza quelli non avremmo preso il 3 gol e Miranda non si sarebbe fatto cacciare….Sperare di recuperare 3 gol ad una Fiore così solida e ben messa in campo è utopia (non è mica il milan). Vediamo che succede domenica con la samp. Il gioco non si poteva certo vedere ieri sera in quelle condizioni visto che in 5 partite non l’abbiamo visto… Non so che pensare ma visto che abbiamo limitato i danni e siamo ancora primi aspetterei prima di crocifiggere qualcuno…Speriamo che handa abbia finito le papere stagionali….Meglio tutte in una sera che tre in tre partite diverse….

  11. mmmm

    partita finita al 23?
    quello è il problema. che in 23 hai preso tre gol e tra il primo e il terzo non c’è stata reazione e dopo il terzo la viola non ha infierito perché poteva darcene cinque o sei e non siamo riuscir a fare uno straccio di azione

    al di là della serata storta e tutto quanto, mi sembra chiaro che sul piano del gioco siamo ancora indietro anni luce dalle prime

    quest anno la viola è forte. non si batte per caso il chelsea e il barca- anche se in amichevole, quelli non ci stanno mai a perdere- e non per caso si viene a san siro a giocare così.

    non dovessimo vincere noi, tifo viola tutta la vita

    • Prendi un gol su mega papera al 3″. Il tempo di ripigliarti e altra papera e due a zero…mettici un errore di posizionamento-plla persa a centrocampo contropiede ed espulsione….cosa vuoi farci? Poi sul non gioco son daccordo con te ma non ce l’avevamo le partite prima….di certo non potevamo pretendere di vederlo sotto di tre gol e con l’uomo in meno….
      Rimango dell’idea che tra centrocampo e trequarti ci manca qualcosa…
      Aspettiamo fiduciosi ma non può essere che fino a ieri eravamo solidi e ora siamo traballanti…una partita nata male ci può stare…piuttosto direi che non è il caso di fare esperimenti contro la fiorentina….non potevamo aspettare qualcuno di più morbido prima di cambiare modulo????
      Comunque il rumore dei nemici ora si sente….Eccome!!!

  12. Il 3-5-2! Ma porque porque porque!

  13. Va bè doveva arrivare prima o poi. Mi rode , e quoto in pieno jamesscott, non tanto il fatto che la partita era chiusa dopo mezz’ora, ma la non- reazione dei nostri. Nessuno che pressava e loro comodi a fare melina e noi a guardare. E a detta del mister tutto ciò ” per evitare di prendere altri gol ” ???!!!.
    Sarebbe poi facile, anche per me che non sono un grande estimatore di Handa che ritengo solo un onesto portiere e nulla più, imprecare sulle sue cazzate, ma preferisco distribuire equamente le colpe fra tutti, salvo come sempre il “mio” Medel.
    Infine è vero, abbiamo seri problemi fra centrocampo e attacco, non so perchè ma temo che segneremo poche reti, in generale.

  14. Mah io mi riservo di riguardare la prima mezz’oretta , non escludo di averla vissuto live con gli occhi foderati di nerazzurro quindi vorrei rivederla da tranquillo, ma a me francamente tutto questo maramaldeggiare della viola con noi fino al 2 a 0 forse addirittura al 3 a 0 non lo ricordo.
    Ricordo solo delle situazioni contro di quelle che ti capitano una partita su 20 tutte in 20 min. e per noi questo oggi è obiettivamente troppo da raddrizzare. Se la squadra non perde la testa così facilmente come la perdono i tifosi non credo che ne vedremo molti di questi 20min in tutto il campionato.

  15. Persic confuso dai continui cambi di modulo e posizione, l’intera rosa che non digerisce più i pizzini del mister ed ecco che a S.Siro va in scena lo sciopero bianco, per protesta si parte dallo 0-2 …. ma il vero colpevole e Thoir perchè è ormai appurato che questo in tribuna porta sfiga, infatti per farsi perdonare ha già detto che si interverrà pesantemente a gennaio, infatti quest’estate Mancini non ne ha avuti abbastanza !!

  16. E’ vero che è difficile giudicare una partita così condizionata, ma quello che ha messo i brivdi a me è stata la totale mancanza di reazione. Certo non era facile ma almeno un barlume avrei voluto vederlo.

    Sulle scelte del Mancio si potrebbe scrivere un libro dal titolo “Allenatori e paranormale”.
    Cioè, non c’è nessuna spiegazione al mondo che giustifichi quello che ha fatto se non una possessione demoniaca (di un demone, fra l’altro, che non capisce un cazzo di calcio).

    Adesso testa bassa e ricominciare a lavorare.

    Ps: se questo Palacio è preferibile a Lijacic, prendete il serbo fatelo a tranci, surgelatelo ed esponetelo al banco frigo dell’esselunga perchè non stiamo parlando di un giocatore ma di una platessa.

  17. La scoppola è stata fragorosa , ma al di là del disastro le perplessità vista anche durante le partite vinte rimangono … Non riesco a capire come possa essere titolare uno come Guarin che sbaglia una vagonata di passaggi ….. Il nostro gioca si basa su dare la palla a Jovetic sperando faccia qualità …. Kondo…sembra più un mulo da riporto che l’elegante e potente giocatore visto nel Monaco.. Perisic è l’unico con un bagaglio tecnico superiore e lo vediamo in tutti i ruoli tranne il suo ( ieri terzino è stata una genialata ) … C’è molto da lavorare perchè abbiamo giocatori potenti ma che si inseriscono poco e giocano poco senza palla….. Spero che con l’andare avanti il mister ci lavori sù……. altrimenti sono cazzi …

  18. Perisic ha il software taroccato 😉

  19. di Handanovic si sa benissimo quali che siano i suoi limiti tecnici con i piedi e di conseguenza la sua cazzata la dividerei con chi della difesa non sa fare altro che passargli la palla indietro, a volte senza nemmeno essere pressati più di tanto ma solo per evitare di prendersi la responsabilità di un’altra soluzione e su questo penso che il Mancio dovrà lavorare parecchio perchè, chi più chi meno, sti cazzo di retropassaggi li fanno tutti.

    il rigore a me non è parso così netto come tutti vogliono farmi credere perchè in vantaggio io ho sempre visto Handa sulla palla ed è quello della viola che per prenderla va a sbattere con il piede sul piede del nostro portiere e non viceversa, ma dato che il Mancio ha tirato in ballo Boskov dicendo che è meglio prenderne quattro tutti in una volta piuttosto che perdere quattro partite per 1-0 dico che rigore è quando arbitro dà e la chiudo qui.

    come ha chiuso la partita la seconda cazzata, questa sì immane, fatta da Handa su un tiro centrale parabilissimo anche se forte sul loro secondo gol, dove un portiere che si ritenga tale l’avrebbe potuta prendere in presa a due mani invece di buttarsi sorpreso come ha fatto lui in volo d’angelo, in quanto che quello là stava tirando l’hanno visto tutti meno che lui e stando fermo sui due piedi bastava alzare le due braccine, alto com’è, per bloccarla oppure respingerla con i pugni se proprio non se la sentiva, mai respingerla a palma aperta come ha fatto.

    di conseguenza parlare di tutto quello che è accaduto dopo, sotto di due gol per due errori macroscopici è come parlare del sesso degli angeli e lascio il compito a quelli che si fanno vivi solo dopo le sconfitte che sono più bravi di me a criticare a destra e a manca, sperando di vederli il meno possibile nel corso dell’anno, non perchè ce l’abbia con loro ma per l’Inter, perchè quando le partite le vinciamo si chiudono nelle caverne e non sanno cosa cazzo dire.

    • Condivido in parte quanto hai scritto. Ok Handa ha fatto due “cappelle” fondamentali e questo è indicutibile anche se il rigore a me non pare così limpido ma il fallo è davanti al l’arbitro di linea. Quindi partiamo con due handicap immediati che ti stendono. Però, però…. lo scorso anno se la memoria non mi inganna si è partiti sotto anche con Lazio e Napoli, sotto di due gol ma ci si è rimboccati le maniche e con un po’ di fortuna si è riportato in pari il risultato. Ieri sera invece dopo il secondo gol è scesa la notte perchè onestamente la fiore ci ha nascosto il pallone e salvo l lampo Icardi il resto è stato penoso. La fiore nei primi 20 minuti ha tirato una volta e fatto due gol? Noi nemmeno un tiro quindi dobbimo recitare un bel mea culpa e riconoscere che l’avversario ieri sera era meglio messo in campo? più forte? Più determinato? Correva il doppio? Non so dire, non sono un tecnico, mi sembra però che il Mancio ci abbia messo del suo disponendo la squadra in un modo che ha capito solo lui, il portiere ha fatto il resto e voilà il risultato. Sono un metalmeccanico, non un allenatore, ma non riesco a capire tutti gli stravolgimenti che ogni partita tira fuori il Mancio, avrà le sue ragioni. Io ho sempre pensato che il calcio alla fine è un gioco semplice, quindi hai una cosa che fino ad ora ha funzionato abbastanza bene (la difesa) e tu invece pensi bene di stravolgerla. Sono perplesso ma mi ripeto, non ho l’intelligenza calcistica di tanti. Una ultima cosa sul Melo, a me se ha giocato con la giuve non frega niente e la sua grinta piace ma dare i calci all’avversario a pallone lontano è troppo, ha bisogno di regolarsi, ok l’agonsmo ma i falli gratuiti, quelli no.

  20. dallo stadio era evidente la nostra clamorosa difficoltà a far girare la palla per aggirare il loro pressing. non abbiamo giocatori che abbiamo piede e occhio per giocare la palla di prima : sempre 3/4 tocchi prima di capire cosa fare. kondogbia, il nuovo mcdonald mariga ma meno bravo in zona gol, melo e guarin è un centrocampo che non si può guardare se vuoi giocare a pallone…se vuoi fare wrelstling va bene. dedicato a tutti quelli che “vuoi mettere la sostanza e la leadrship che ci mettono melo o medel invece che quel mollaccione inconcludente di kovacic?”. ora fate palleggiare e rifinire i suoi 35 milioni di euro…
    Stendo un velo pietoso su Mancini, l’allenatore più sopravvalutato nella storia del calcio mondiale, che si inventa un Mazzarrianissimo 352 per arginare l’armata viola.
    Chiederei anche cosa abbia mai fatto Ljajic per meritarsi l’ennesima esclusione anche con Jovetic infortunato…Ljajic the new Shaqiri? Leggo di nuovi interventi sul mercato per gennaio…spero Thoir si riferisca all’allenatore….

    • benissimo…. un commento molto costruttivo direi.

      A leggere certi commenti pare che siamo noi quelli che in 6 giornate ne hanno perse 3 derby compreso

  21. Io che non fosse rigore lho già detto ieri visto che l’attaccante aveva già tutte due ginocchia piegate in caduta prima che lo toccasse il portiere. Purtroppo c’è qualche regola non scritta che vieta agli interisti di lamentarsi per rigori dati contro quando si perde perché “pare brutto”….
    Il secondo gol calciato di interno ha cambiato leggermente traiettoria all’ultimo (così mi è parso da un replay centrale) quel tanto che è bastato per non prenderla piena e finire a pallonetto sulla linea di porta.
    Solo sfortuna?
    Ma neanche per il cazzo!
    Però da qui a moriremo tutti e Mancini finirà i suoi giorni internato in un manicomio….

    Poi, ripeto, aspetto di rivedermi questa famigerata mezz’ora perché proprio non mi avete convinto che questi ci hanno fatti a fette

    • non ci hanno fatto a fette : semplicemente, sapendo che tre passaggi in fila di prima non li sappiamo fare, si sono attaccati in pressing sui portatori di palla dal minuto 1. e siamo andati in bambola. ok handanovic ha sbagliato, ma al quarto minuto del primo tempo quel pallone là dietro non ci doveva proprio arrivare…invece era lì perchè di palleggiare NON siamo capaci con questi uomini qui…non moriremo tutti, però credo che una riflessione su cosa sia questo allenatore vada fatta…a meno che spezzare le reni al chievo verona 1-0 sia sufficiente per renderlo un intoccabile

  22. Aggiungo l’ovvietà che sullo 0 3 in 10 non c’era un bel cazzo da inventarsi. I miei occhi hanno visto persino l’Inter del Mistè dare spettacolo dopo 3 gol di scarto, e, colpo di scena, senza neanche la superiorità numerica. Altro che cazzi

    • la squadra è ancora acerba anche dal punto di vista della gestione della gara. ok hai preso gol al quarto minuto su una topica del portiere. QUARTO MINUTO. devi ricominciare come fosse 0-0, hai tutta la partita da giocare…invece al già notevole casino generato dall’orrido 352 (che per inciso ha annullato completamente Perisic), si è aggiunta l’insicurezza che ha portato ancora più errori in fase di possesso palla e da lì in giù la viola ha potuto terminare l’allenamento in tutta scioltezza

  23. Mah… che dire… dopo 17 minuti siamo sotto 2 a 0 avendo subito 1 tiro in porta e neanche irresistibile…
    Fino a quel momento la partita era stata equilibrata, non mi ricordo di avere visto tutto questo maramaldeggiare dei ragazzi allenati dal nuovo genio del calcio Paulo Sousa…
    Anzi mi sembra di ricordare Palacio lanciato verso la porta viola e fermato per un fuorigioco inesistente…
    Poi noi male, è chiaro, non si può negare l’evidenza, ma con premesse del genere era difficile trovare il modo di raddrizzare la situazione: 3 a 0, uomo in meno e partita chiusa.

    Purtroppo, e me lo aspettavo, alla prima sconfitta più che il rumore dei nemici si sente soprattutto (e assordante) il rumore degli amici…

  24. Certe serate possono capitare, d’accordo, ma fare certe figure barbine e non potersela neanche giocare brucia.
    Che fino a ieri avessimo avuto un pò di fortuna lo sapevamo, ma presentare una formazione squinternata tatticamente lascia a dir poco perplessi. Ci siamo schierati a tre dietro lasciando in panchina due centrali di ruolo, scarsi quanto si vuole, ma di ruolo, e abbiamo messo Santon centrale; per quanto mi sforzi non sono riuscito a capirlo. Se il centrocampo dei viola era così forte, Medel ci serviva assolutamente li, e questo innamoramento per Guarin continuo a non capirlo. Zero tournover e Kondogbia implode malamente, zero palloni alle punte, e Icardi è stato uno dei pochi a salvarsi.
    Forse è un bagno di umiltà di cui avevamo bisogno. Ieri potevamo candidarci seriamente allo scudetto, e invece abbiamo dato fiato ai nostri avversari e alle prostitute di turno.
    Complimenti alla Fiorentina, d’accordo, ma i loro meriti sono almeno pari ai nostri demeriti; non dimentichiamoci che prima di affrontarci hanno perso col Torino e faticato col Genoa. Non sono il Barcellona.
    Mi piacerebbe tanto vedere i nostri ragazzi allenarsi anche oggi che è lunedì. E’ venuto il momento di dimostrare che abbiamo le palle.
    Forza ragazzi, noi siamo l’Inter.

    • la fiorentina ha giocato la sua onesta partita, come sempre e nulla di più. gioco facile, palleggio e pressing alto in fase di non possesso. hanno semplicemente evidenziato i limiti tecnici dei nostri giocatori, soprattutto a centrocampo. kondogbia,melo,guarin…tutta gente incapace di giocare la palla di prima velocemente oltre che con zero visione di gioco. poi il genio dal ciuffo ribelle condisce il tutto con un 352 con un terzino e un centrocampista come centrali da vera antologia

  25. Boh io volevo dire che se la memoria non mi inganna l’ultima volta che abbiamo preso quattro pappine dalla Fiorentina con gran cappella della nostra difesa era il girone di andata del campionato 88-89.

  26. più di tre passaggi di fila non li sappiamo fare si conciliano poco con il maggiore possesso palla che abbiamo avuto prima della partita di ieri e che era il migliore della serie A.

    quoto boombastic riguardo al rumore in quanto certi tifosi pare non aspettino altro che si perda per commentare.

    come si possa fare un’analisi tecnica e sulla formazione che tutti criticano se pronti via va tutto a carte 48 mi è poco chiaro a meno di considerare quello il motivo perchè Handa non stoppa bene con i piedi un pallone, che faccia un’autorete su un tiro parabilissimo e che sullo 0-2 loro facciano l’unica vera azione pericolosa fino a quel momento che ci porta sullo 0-3 dove a sbagliare è l’intera difesa e non solo Perisic che si fa saltare dal suo avversario, che diciamolo è lì apposta per provarci a saltare un difensore, o si pensa che se al suo posto ci fosse stato Santon questi lo avrebbe fermato sempre e non gli avrebbe concesso nemmeno un dribbling a favore?

    tutto il resto è solo una conseguenza e mi sorprende che nessuno lo capisca e si facciano analisi tecniche senza tenere conto di 3 gol e una espulsione sul groppone.

    • il maggior possesso palla delle partite precedenti era dovuto agli avversari che hanno
      giocato tutti di rimessa (chievo,hellas,carpi) rinunciando a fare gioco e pressare (in parte anche il milan).
      al primo avversario “tosto” sono usciti fuori i limiti di una rosa pensata solo in senso fisico, come da filosofia manciniana. bene per la lotta libera, meno per la circolazione della palla.
      che poi la partita si sia messa male subito ed è successo un po’ di tutto è vero, ma ciò non toglie che dopo 30 minuti ci avevano fatto 3 pere e fatto espellere un giocatore. sorvolo sull’incredibile 352 perchè davvero rischio di essere bannato!

  27. Mio figlio compie gli anni in concomitanza con Totti…e per festeggiarlo abbiamo fatto una macchinata verso San Siro.
    Dopo aver lasciato un tot allo store (il vantaggio di usare una carta e che se vuoi puoi anche non sapere quanto spendi) per:

    a) Maglia di Jovetic XL per il festeggiato
    b) Maglia di Icardi per la mia teenager (nel suo caso il calcio se pur importante è suparato dal glamour del personaggio).

    ci siamo schierati sugli spalti nella insolita, per noi, formazione 3-3 : tre davanti e tre dietro, uno schema compatto ottimo per commentare ogni fase della partita.

    Al trentesimo potevamo già riprendere la strada di casa, ma stolidamente siamo rimasti fino alla fine, utilizzando lo schema per inveire specialmente contro Mancini reo di fare giocare ( e qui mi ripeto) un ex calciatore (Palacio) e un ruminante (Guarin), per citare solo i macroscopismi.

    Divertente nel finale (senza più patemi per il risultato) lo show di Ranocchia, che, con la squadra in balia degli eventi, è tornato implacabilmente sui suoi livelli.

    p.s. A chi sostiene che “conta solo vincere” ricordo Ingrao, che dimostra come si può arrivare a 100 anni anche perdendole tutte.

  28. Volevo solo aggiungere che in settimana 4 pappine le ha prese anche il Barcellona contro il Celta Vigo (che, tra l’altro, il turno successivo ha pareggiato con l’Eibar…). Una partita storta può capitare e finché resta un episodio isolato ci può stare. Per questo motivo ritengo che sarà molto importante vedere la reazione della squadra contro la Samp domenica prossima.

    • la prima cosa è mettere a posto la squadra senza fare esperimenti inutili : 433 e fine del palo. il problema del palleggio sotto pressione cmq è serio e con gli uomini a disposizione l’unica secondo me è dare spazio a Brozovic togliendo o Guarin o Kondobgia.

  29. Innanzitutto un saluto di bentrovato ad Angelone, anche se di “agnellino” qui sopra ne ricordo più di uno.
    Se è l’angelone che penso io, alzo anche un calice di vino alla sua.

    Che la Fiorentina potesse darci la sveglia, purtroppo, era ampiamente preventivato (l’ho anche scritto da qualche parte) e non serviva essere esperti, solo essere abituati alla storia dei campionati italiani.

    Così come era preventivabile che l’eccessiva euforia per le vittorie iniziali avrebbe reso il tonfo più fragoroso, motivo per il quale in queste partite ho sempre cercato di mantenere un profilo basso.
    Che però non dev’essere confuso con disfattismo. Quel disfattismo che, ad esempio, ci porta già a dire che Kondogbia sia un Mariga meno prolifico, che mi pare quantomeno esagerato.

    La squadra è nuova, normale che ancora la quadra non ci sia e, francamente, se un paio di mesi fa (mica un decennio) ci avessero proposto 5 vittorie e una sconfitta per iniziare il campionato, probabilmente avremmo firmato un po’ tutti.

    Purtroppo, era preventivabile anche la “caccia alla pippa” e che la pausa caffè dei detrattori dell’allenatore sarebbe finita alla prima debacle.
    Io direi di fare una tara a tutto e concludere che non siamo da scudetto (anche se grosse competitor in giro non se ne vedono)

    ma siamo altra roba rispetto allo scorso anno (il parziale 10 contro 11 è 1-1, e questo va considerato) quando di sti tempi ne avevamo presi 4 dal Cagliari e 3 dalla stessa Fiorentina. Oltre ad inutili pareggini qua e là.

    Ultima osservazione: secondo me ieri Sousa ha gestito la partita alla grande, chi non è d’accordo, so già che ha fatto l’abbonamento al Franchi per poter dire, ad ogni passo falso dei viola, Sousadiquaesousadilà

    ecco, mi sento in dovere di toglierlo dall’impiccio di dover fare questo lavoraccio di osservazione dicendo che, ieri, il portoghese ha gestito da grande allenatore
    e che mi pare uno capace

    ma che ancora ha tutto da dimostrare.

    • il paragaone Kondogbia-Mariga è chiaramente una provocazione. Ma vorrei però capire quali grandi prodezze questo giocatore – all’apparenza un normale pennellone nero con ordinare qualità nei piedi – abbia fatto nella sua carriera per arrivare all’inter come uno tra i più costosi acquisti della storia recente. E’ anche vero che forse lui si trova meglio in un centrocampo a due, però…….

    • Sono io ciao Este

  30. Esatto Fazer, Brozovic (discreto geometra) al posto di Guarin con davanti Perisic e Jovetich (Ljaic Biabiany quando gli altri sono indisponibili, e, mi voglio rovinare, Palacio ma solo quando siamo in vantaggio) + Icardi.
    4-3-3 e su sei partite se ne vincono cinque e si fanno più di novanta punti.
    O no?

    • eh si
      Brozovic, giocatore ogni tanto indolente,è l’unico di quel centrocampo in grado di dare ordine e di innescare un palleggio. palacio è ormai solo ed esclusivamente la riserva di Icardi. jovetic e perisic i titolari ai fianchi di maurito. biabiany, che ieri è entrato mentre ljajic no,per me va bene a parma.
      non so se su 6 ne vinciamo 5, però kondo-guarin-melo va bene in fonderia

  31. agnellino = angelone

    ovviamente.

  32. Nino,
    se hai letto il mio commento di ieri (ma se non l’hai letto sono sicuro che vivi benissimo uguale), contestavo non il fatto in se che fosse o meno rigore ma questa abitudine di far passare comportamenti antisportivi per “furberie” o “esperienza”, ma questo è tutto un altro discorso, e mi rendo conto che farlo su un 1-4 è veramente IMPOSSIBILE.
    Quindi andiamo oltre che ci saranno altri momenti per salvare il mondo con delle crociate alla Don Chisciotte (parlo di me eh?).

    Per tutto il resto rimango sempre dell’idea che noi interisti siamo esagerati nella critica, ma mi fermo qui altrimenti si ricomincia a parlare di patenti e sciocchezze varie e si smette di parlare di calcio per 2 mesi.

  33. Seguendo per motivi geografici e anagrafici anche il Sassuolo, mi capita di vedere parecchio calcio e noto la tendenza a far giocare molto di più il portiere ( emblematico fu il Bari di Ventura e Gillet), ma la categoria non è pronta per questo tipo di mutazione genetica.
    Chi frequenta gli stadi sa perfettamente cosa succede nei trequarti d’ora precedenti il fischio di avvio. Arrivano i portieri e iniziano il loro riscaldamento, poi dopo una decina di minuti il resto della squadra, che oltre al riscaldamento muscolare, prende confidenza con il pallone col classico “torello”.
    Ecco forse è il caso, in quel momento, che anche il portiere si aggreghi al gruppo, poichè ormai il controllo palla coi piedi è una qualità indispensabile.

    p.s. Consigli dopo la “ca..ata” che “ha dato il la” al 300° di Totti (comunque in fuorigioco), si è esibito ieri col Chievo in una analoga prodezza che fortunatamente non ha avuto lo stesso esito nefasto.

    • D’accordissimo con Flavio !
      Il portiere ormai E’ un calciatore a tutti gli effetti e da tale deve comportarsi, avere la stessa confidenza col pallone nei piedi, soprattutto la stessa presenza in campo, ossia come una sorta di “libero” arretrato.
      In questo modo si alza anche il baricentro della squadra.

    • però come Handanovic para i rigori ^_^

  34. A mio avviso, l’errore principale è (perchè è tuttora, e sarà) nell’atteggiamento.
    Cioè, il campo dell’Inter è “in salita” ossia la palla tende a finire troppo spesso al nostro portiere, dove la zona si fa calda e il disimpegno diventa fantozziano.
    La partita (ed il portiere) sono stati inevitabilmente condizionati dal primo gol.
    L’errore non è stato certo quello di Handanovic (la sua parte è sicuramente la più lampante) ma di chi ha portato lì il pallone.
    Difensori e prima di loro centrocampisti ?
    No !
    Ma di chi da loro le indicazioni per farlo.
    Mancini continua a sostenere di “non buttare mai via la palla” ma se 1) i centrocampisti non vanno a prendere i palloni dai difensori, 2) i difensori non hanno né i piedi né la sicurezza di giocarlo in quella zona del campo, e 3) il portiere non la butta in tribuna neanche in caso di emergenza, ecco la frittata.
    Gli errori dei singoli giocatori sono “finezze”, leggerezze, del tipo dare il pallone al portiere a 10 metri, mentre lui (errore suo) si trova sulla linea di porta.
    E prima di loro, un centrocampista che non da un’alternativa al difensore che si ritrova costretto al retro-passaggio.
    Il resto è stato un marasma tattico conseguente, dove è sparita subito la lucidità e la Fiorentina ci ha fatto correre come disperati senza più farci vedere palla.
    Essendo onesti, la Fiorentina è già un impianto di squadra collaudato, il giro del pallone è quasi a memoria e si è visto. Merito del lavoro di anni e di figuracce passate.
    Noi ci stiamo ancora lavorando ma secondo me in un modo non consono.
    Ho notato anche ieri certe indecisioni dell’allenatore (anche su certi uomini).
    Sono sempre scettico.
    Guardare e imparare, in questo caso dai viola !

  35. Handanovic? Ok.
    Squadra scoglionata? Ok.
    Ci sta, è il calcio, signori.

    Una cosa mi ha dato davvero fastidio.
    La gestione psichiatrica della squadra da parte di Mancini.
    Non esiste fare esperimenti con una formazione tosta come la viola.
    Non esiste questo atteggiamento “messianico” che ha nello gestire la formazione (riedizione del “Dio lo vuole” di templare memoria).
    Hai trovato equilibrio nel 4-3-3 (o nel 4-2-3-1, o come cazzo ti pare)?
    Si fa male il titolare?
    Entra la prima alternativa.
    Se c’è un’epidemia di ebola, e hai solo 11 persone sane da schierare, allora ti fai camminare il cervello per vedere come schierarli al meglio (o al meno peggio).
    Viceversa, fai le cose semplici, specie quando fruttano come hanno fruttato finora.

    E comunque, che si vinca o che si perda, forza Inter e agli altri merda.

    🙂

    • ErnesTO’O ha colto in pieno nel segno quando parla di atteggiamento “messianico” dell’allenatore che non è affatto nuovo a queste cose, specie quando la squadra sembra avere trovato la quadratura del cerchio! Per non parlare di giocatori fuori ruolo, Perisic in primis! Ma perché?!? percheeeeè?!? Questa mania di protagonismo a tutti i costi? Perdere una partita ci sta, buttarla volutamente nel cesso no!

  36. Nelle stagioni in cui si facevano 14 gol al sassuolo non mi sembra che le cose siano finite bene. Se tutte le possibili sf..ortune si concentrano all’opposto in poche gare come questa, e si vincono le altre 1-0, allora si può essere ottimisti. Il problema non è tanto la formazione, ma quello che hanno in testa i giocatori: ieri erano tutti convinti di non dover faticare, visti i precedenti, e puntualmente il disastro è arrivato.
    Chi non impara dai propri errori è costretto a ripeterli.

  37. Cioè Schoredinger

  38. L’ultimo dei miei pensieri, dopo la partita di ieri, è stato Paulo Sousa che mi è venuto in mente solo oggi leggendo Settore.
    Dico solo tre cose.
    1.se dovevemo prendere una tranvata mi scoccia assai averla presa dalla squadra di gente che da anni ( Toni, tavolini della pace, Salah ) non perde occasione per mancarci di rispetto
    2. una partita come quella di ieri falsata ( non condizionata, ma falsata ) da un rigore dubbio dopo 3 minuti, tre cazzate enorme del nostro portiere e una del nostro centrale, non è assulutamente analizzabile dl punto di vista tecnico e di conseguenza anche i giudizi sulll’operato dei mister non è secondo me attendibile.
    3. Paulo Sousa sarà già o diventerà un grande allenatore ma per ora come ex gobbo e attuale mister degli scarpari per può andarsene affanculo.

    Lo scorso anno con la viola abbiamo perso una partita tirata e ben giocata anche da noi in 11 contro 11 e senza tante regalie.

    Non è successo niente di grave, abbiamo perso una partita e altre ne perderemo, importante non farne un dramma o l’occasione per cominciare a criticare la squadra e il mister. Sarà un altro anno durissimo nonostante le 5 iniziali vittorie consecutive.

    • il rigore c’era, non era dubbio. per altro la dinamica e la goffaggine del portiere avrebbero portato qualunque arbitro a fischiare, al di là dell’entità dell’impatto.
      la viola e paulo sousa avevano detto che sarebbero venuti a milano per vincere e per fare il loro gioco, e così hanno fatto. mancini invece ha pensato bene di varare una clamorosa difesa a 3 e un centrocampo di fabbri contro una squadra che si sa fa pressing.
      il resto è giusto…ne perdermo altre e sarà un anno durissimo. personalmente ho scarsissima fiducia in mancini, allenatore tra i più sopravvalutati di sempre.

    • aggiungo anche che si abbiamo preso gol subito e sono state fatte tante cazzate, ma io mi sarei aspettato pronti via una grinta ben diversa da parte dei nostri oltre ad una reazione più consona dopo lo svantaggio. invece abbiamo continuato a farci mettere in mezzo e, papere o non papere, al 30esimo loro erano avanti di 3 e ci avevano fatto espellere un centrale. non è solo sfiga o papere di handanovic, fidati…il problema è strutturale

  39. Fazer cosa proponi, via Mancini?

    • premesso che io manco lo avrei preso Mancini perchè i cavalli di ritorno mi convincono pochissimo dovesse trattarsi pure di Mou figuriamoci Ciuffallegro, non lo manderei via perchè i cambi in corsa mi convincono ancora meno dei suddetti cavalli di ritorno. quello che auspico è un lavoro di supporto della società per limitare di danni che può produrre Mancini e capirsi un po’ meglio sul mercato. trovo assurdo che quest’allenatore sia stato capace in poche partite di bruciare e bollare giocatori come Shaqiri,Podolsky,Montoya,kovacic etc e poi avere il coraggio di chiedere sempre gente nuova…

    • di allenatori ne abbiamo cambiati anche troppo, comunque la deve smettere con i suoi esperimenti e soprattutto di mettere gente in campo fuoriruolo !!

  40. Con me a parlare di problema strutturale sfondi una porta aperta, anzi un portone.
    Però la partita di ieri non è giudicabile.
    L’avrei apprezzate di più se certe cose fossero state dette dopo qualcuna delle 5 partite precedenti.
    Sparare dopo ieri mi sembra come schiaffeggiare un bambino.

    • hai ragione, però dell’impianto di gioco scadente di questa squadra ne parlo da quando è tornato Mancini. Ha gestito un mercato schizofrenico e il presidente parla di accontentarlo pure a gennaio! Roberto Mancini è quell’allenatore che si bagna parlando del 33enne scarpone Felipe Melo, vaneggia di evoluzione di Kondogbia a-la Yaya Tourè e contro la Fiorentina di Kalinic e Ilicic si mette col 352

  41. Non credo sia il caso di drammatizzare, ma una riflessione sicuramente è dovuta.
    Non avevamo lo scudetto in mano fino a ieri mattina, così come la rubentus non è fuori dai giochi.
    Certo è che Mancio deve ragionare sui giocatori che ha e che ha fortemente voluto.
    Tipo Perisic che ha giocato fin da bambino da esterno e che lui vede come rifinitore (!) oppure Kondogbia.
    Forse ieri sarebbe stato meglio vedere Ranocchia a fianco di Miranda, considerata anche la statura del loro centravanti, e Medel in mezzo al campo a mertellare al posto di Guarin.
    Ma considerato che noi non alleniamo, speriamo che Mancio si illumini nelle prossime gare

    • Non si drammatizza, semplicemente si riflette su cose piuttosto evidenti…quello che dici di Perisic è giustissimo e da la misura di cosa sia quest’allenatore : vende i rifinitori per prendere un’ala da adattare a rifinitore!
      Kondogbia è il futuro Yaya Tourè solo nella mente contorta di Mancini e Medel difensore centrale può andare bene in emergenza ma quello è un centrocampista che da un vita fa il centrocampista. Stendo un velo pietoso sul 352 di ieri perchè ritengo sia uno dei punti più bassi raggiunti dalla squadra negli utlimi tempi.
      Vincere come si era fatto contro squadre di basso rango per 1-0 tirando in porta 1/2 volte per partite non era un buon segno, ma un PESSIMO segno e ieri Sousa ha spiegato a Mancini perchè, al netto delle papere di Handanovic che sono una conseguenza della fragilità dell’impianto di gioco

  42. giochi per ultimo in una giornata dove le forze del male soccombono, le squadre decenti vincono ma restano lontane (e il fiato sul collo del torino di turno è una paicevole brezza) contro un avversario che ti teme, eppure riesci a fare una figura di merda togliendo fiducia alla squadra e mancando di cogliere l’occasione per scappare, e lo fai quasi deliberatamente incasinando le cose a un punto tale che non ci si capiva dentro nulla nè dal campo nè dagli spalti

    io continuo a domnadarmi che cazzo gli passi nel cervello a questo qua, e mi permetto di derogare all’ottimismo essendo parecchio preoccupato da questa tendenza a combinare cazzate tanto più grosse quanto inspiegabili

    • Sto con Tagnin.

    • è la storia di questo allenatore, salvato nella precedente esperienza all’inter da zlatan. confusione tattica e gestione dei giocatori assolutamente imperscrutabili. braccino corto sempre quando si tratta di partite importanti e atteggiamento a bordo campo che poco trasmette alla squadra. tu
      dici che ci temevano : io dico che sono venuti a milano sicuri di metterci in difficoltà e l’assurdo 352 improvvisato all’inizio era indizio che noi temevamo loro…e francamente non mi va di vedere un perisic messo in contenimento di alonso in cassa nostra!!! per queste cose andava bene anche mazzarri e almeno si risparmiavano le decine di milioni di euro per presunti talenti…

    • con gli anni ho capito che nella sua testa quella cazzate sono spiegabilissime ed hanno un senso, semplicemente è un allenatore scarso. che vive di una fama immotivata.

    • per me una formazione monopunta vuol dire che cercano di fotterci a centrocampo, non di fare la partita

  43. Ha messo in campo una roba che neanche Lino Banfi

  44. Gianni, ad onor di cronaca le critiche a Mancini ed al suo gioco sono state fatte anche dopo le vittorie.
    Ma è partita la contraerea dei dispensatori.

    Ora, io non la vedo tragica come fazer; penso che ci siano margini di miglioramento e che la squadra possa fare bene (sempre poi in virtù di quelli che sono i 19 avversari che andremo ad affrontare).
    Ritengo che ieri, oltre agli errori sesquipedali, ci sia stato anche un po’ di braccino.

    Certo che se all’allenatore non si deve criticare nulla (cazzo: Santon centrale e Perisic terzino!!!) altrimenti si passa per disfattisti o controrematori …abbiamo ammazzato la discussione (oltre al gioco del calcio).
    Non è che ogni cirtica mossa a Smemorino sia una richiesta di esonero.

    • Gode di immeritata fama… Anche le partite del City erano inguardabili nonostante avesse pezzi da 90 … Ha avuto tutto quello che ha chiesto …… spero lavori con coscienza di mezzi e eviti genialate tipo quella di ieri sera .. Perisic è un gioctore di calcio e non un somaro da far giocare terzino..

    • non è che la vedo tragica…è che non ripongo la minima fiducia in questo allenatore. poi certo, i margini di miglioramento fisiologicamente ci sono : sono tanti i giocatori nuovi e chissà che un giorno mancini non li schieri là dove devono andare.
      perdere una partita in casa, anche con un risultato pesante ci sta. mi sta bene. ma almeno che si perde tentando di imporre il proprio gioco, proponendo qualcosa…non con l’assurdo ed improvvisato 352 che a nulla può servire se non a togliere fiducia alla squadra

  45. Dai alla fine perdere 1-4 giocando senza portiere non è nemmeno un brutto risultato…..ah il portiere c’era?? Handa, l’ho scritto più di una volta, non è proprio il mio portiere preferito e reputo un errore madornale non averlo venduto nell’ultimo mercato…non eravamo fenomeni prima, non siamo dei broccacci ora. Perdere così non è piacevole, ma non era semplice reagire sotto 0-2 con 2 capelle del tuo portiere in 18 minuti….il mancio poi ci ha messo del suo con quell’orribile 3-5-2 (modulo che non mi piace e mi è stato reso inspopportabile dal predecessore) condito da giocatori fuori ruolo e altri inguradabili (guarin e palacio su tutti). Jo-jo probabilmente fuori anche con la samp, così sapremo meglio chi siamo e quanto valiamo.

  46. Ciao a tutti.
    Credo che abbia ragione chi sostiene che la partita di ieri non sia giudicabile e che comunque è una sconfitta brutta ma che ci sta tutto sommato, non pensavamo mica di vincerle tutte eh? Quello che preoccupa da un certo punto di vista è la sostituzione in corsa di Kondo e Perisic cioè i due acquisti più cari e più voluti. Spero si tratti anche qui di un caso dovuto alla situazione particolare, altrimenti ci sarebbe da riflettere.

  47. Siamo già qua a rimpiangere due insostituibili : Jo-Jo e Murillo.

    Diciamolo comunque che la difesa (quella che in teoria dovrebbe giocare a 4) schierata al completo, per un motivo o per l’altro non l’abbiamo ancora vista.

  48. Io farei questa, che è la più logica : Murillo Miranda centrali, Telles a sinistra e Santon a destra.

  49. Mi pare ovvio che il Mancio stia facendo cazzate a ripetizione.
    Vedi il modulo di partenza di ieri, la questione Perisic, e diverse altre cosette (anche in passato).

    Detto ciò non facciamo le isteriche.
    Anche se personalmente non vedo una squadra forte in grado di esprimere gran gioco.
    Anche quando sarà cresciuta gli mancherà sempre qualcosa a centrocampo: la qualità.

    E spero che, in questo senso, la società possa operare bene in futuro.
    Ma questa squadra deve superarsi se vuole vivere a lungo e operare i giusti ricambi.

    Vedremo come evolverà.

  50. Perchè quella di ieri sera dovrebbe essere una partita ingiudicabile?!?
    Certo che è giudicabile, cazzo! Non è che al fischio d’inizio eravamo già sotto di 3 gol e con un uomo in meno! Siamo stati noi a fare cappellate su cappellate e a concedergli quel vantaggio mostruoso…quindi coglioni noi e bravi gli avversari a sfruttare le nostre debolezze…

    A prescindere dalle cazzate di handa (ok lì per lì mi hanno fatto incazzare) ma se il portiere ti fa la cazzata dopo 3 minuti, tu squadra hai altri 90 minuti di tempo per recuperare.

    E questo lo ripeto anche dopo essere stati sotto di due gol, cazzo ci sono tre quarti di partita, giòcatela! Giòcatela, cazzo!

    No e invece l’atteggiamento in campo è stato irritante, quello di una squadra mooooolto sopravvalutata dopo le prime 5 vittorie (come scrissi, ero d’accordo con estecambiasso e con le sue perplessità).
    E questo atteggiamento mi ha fatto incazzare ancor più delle papere di handa!

    Ieri sono venute fuori le fragilità della nostra squadra che ha fatto fare all’avversario quel che voleva.

    Perchè ok che si può perdere una partita, ci mancherebbe…
    …MA C’E’ MODO E MODO DI PERDERE…CAZZO! e questo è stato il peggiore…

    Da un certo punto di vista forse è meglio così, di modo che scendano tutti un po’ con i piedi per terra.

    E poi a chi diceva fino a ieri “chissenefrega del gioco, contano solo i risultati” …ecco, questo ragionamento lo puoi fare nelle partite secche, dentro / fuori, non nell’arco di un campionato di 38 giornate dove, se non hai uno straccio di gioco, alla lunga (ma neanche tanto) vengono fuori le magagne e prendi le imbarcate…ecco, detto, fatto!
    Non dico di giocare come il barcellona (magari!) ma mancini è sempre stato quello del bel gioco d’attacco col quale si ottengono i risultati…ecco mancio, io lo sto ancora aspettando!

    Se dopo una sconfitta si rimette tutto così in discussione è proprio perchè prima le basi su cui si reggevano gli 1 a o striminziti (e di culo aggiungerei!) erano troppo fragili.

  51. Azz fazer ma hai la suocera della Fiorentina?
    Un tale livore per aver perso la sesta partita senza riconoscere nessun miglioramento dall’anno scorso, sia come interpreti che come atteggiamento in campo (parlo di tutte e 6 partite).
    Prima partita persa e Fanculo a Mancini e tutti i filistei.
    Ma cosa credevi che eravamo diventati il Barca in 15gg con un mercato e un bilancio da terremotati?
    Si parla di progetti, si fanno paragoni con squadre che hanno perseguito per anni questi progetti e li si confronta con noi, con i ns 15gg di affiatamento tra infortuni e formazioni mai consolidate.
    Eh però noi siamo l’Inter! Mica possiamo perdere tempo.
    Vinciamo… ma non da Inter e giù critiche, perdiamo… ma non da Inter e giù critiche.

    B&R
    Qua non si ammazza la discussione, qua si ammazza qualunque speranza di crescita a prescindere, si certifica la totale incapacità dell’allenatore, un povero mentecatto sopravvalutato che ha incidentalmente vinto campionati in giro per l’Europa, qualcuno addirittura in giro per Milano.

    Take it easy, cantavano gli Eagles, che siamo alla sesta.

    • un mercato da terremotati non prevede di certo 30+ mln per un Kondogbia e 20 per Perisic…la prestazione di ieri significa che Mancini non ha il controllo della rosa e che le valutazioni fatte in sede di mercato potrebbero non essere così brillanti come si era creduto a fine agosto.
      come tutti qui dentro spero sia stato solo un caso, una serata storta. però non ho fiducia nell’allenatore che sì, considero un sopravvalutato !

    • quella del miglioramento è una battuta,sì?no,perché sono sul telefono e non vedo bene,comunque sia è meglio di quell’altra su muzio scevola

  52. il succo del discorso è questo: (cit. il mio omonimo alejandro)

    <<<ma il vero colpevole e Thoir perchè è ormai appurato che questo in tribuna porta sfiga,<<<

    non ho voluto scriverlo alla vigilia della partita per scaramanzia, ma quell'ombra incombeva su di noi…e quello è.

  53. Purtroppo mi debbo citare:

    ” Flavio Mucci
    settembre 25, 2015 a 3:17 pm

    Leggo ora due notizie : una buona una cattiva.

    ….prima la cattiva….
    Bilancio in rosso : -90 milioni

    ….ora la buona…
    Thoir parte prima, non vedrà Inter-Fiorentina.”

    …poi non è partito.

  54. Ciao a tutti… Mettendo da parte i giocatori (chi piace e chi no) con relativi errori individuali gravissimi, quando mai Mancio ha iniziato una gara con 3 difensori centrali (o presunti tali perché Santon palesemente non lo è, e mai lo sarà) ?
    Soprattutto Mancio non è mai stato il tipo che cambia modo di giocare in realazione all’avversario.. Stare più o meno attenti si, ma addirittura cambiar sistema di gioco no! Hanno stupito tantissimo queste decisioni.
    L’ ho sempre considerato un ottimo allenatore, anche nel primo anno quando peccava pur di presunzione sbilanciando la squadra all’attacco.. nel periodo della “pareggite” : tanti pareggi ma tutte partite nelle quali si strameritava di vincere e si creavano tante palle gol (pure nelle sconfitte). Poi è diventato più pragmatico, il suo gioco meno spettacolare ma più “sostanzioso”. Con la Nostra Inter ha vinto tanto, e avrebbe meritato di vincere di più.
    Dopo la partita di ieri, però, mi sento in mano ad un pazzo, che nulla ha a che fare con l’allenatore che conoscevo.
    Vedremo nelle prossime partite. Forza Inter e forza Mancio!

  55. Guarda fazer ti dò ragione per la gestione di Shaquiri che mi ha un poco infastidito pure a me, però ne te ne io siamo gli allenatori dell’Inter e i tempi delle rose di 30 campioni sono finiti con i soldi di MM ha scelto cosi puntando su Perisic, vedremo. Per gli altri penso davvero che a te Mancini stia talmente sul cazzo che non ne vedi una buona.
    Poldy dai!! Sai che progetto.
    Kovacic non l’ha “bollato” subito ha razzolato in campo per due anni senza dimostrare niente di tutto quello che prometteva e lo si è venduto per tanti soldi .
    Montoya, per il momento rimprovero a Mancini di non averlo difeso perché fino ad oggi le bollature sono arrivate dai giornalai, lui non si è mai pronunciato e questo non va bene, ad ogni modo è in prestito non è un Quaresma2, si vedrà.

  56. al netto delle cazzate di Handa?

    ma stiamo scherzando? pronti via sotto di un gol, quando piano piano piano cerchi di raddrizzare la baracca eccoti servito il secondo con una cazzata peggiore della prima e senza concorsi di colpa per avere passato la palla indietro ad uno impedito con i piedi peggio di un paralitico e qui la si continua a menare contro il Mancio per la formazione bislacca messa in campo senza averla potuta testare alla pari per tutta la partita.

    il Mancio non capisce un cazzo? capiranno tanto di più quelli che si dimenticano che la prima ricostruzione di un Inter vincente l’ha fatta lui senza spendere nemmeno un patrimonio, come del resto si è fatto adesso perchè certi acquisti sono stati fatti con i soldi incassati per avere venduto un campione in divenire che spero per lui avvenga, un altro alla gobba che sta contribuendo ad affossarla del tutto e uno a una squadra inglese di seconda fascia tanto erano i suoi estimatori in quelle di prima.

    Perisic, Kondo e Melo non faranno rimpiangere nessuno perchè quelli che sono stati venduti nessuno li rimpiangerà, però se questi che sono stati venduti hanno avuto anni oppure diversi mesi a disposizione per dimostrare quanto valevano senza riuscirci se non a sprazzi o in qualche morte di papa, non vedo perchè si debba troncare con giudizi definitivi chi ha appena cominciato a giocare per l’Inter solo perchè si sono vinte 5 partite di fila e speravate di vincerle tutte senza avere ancora una squadra che è in costruzione, come ha più volte detto e ribadito il Mancio e che per rendere al massimo ha bisogno di tempo, come i suoi giocatori.

    la Fiore era un bel test da giocare alla pari per testare la squadra, non è stato possibile per via di certi errori grossolani che ci hanno affossati e si ha un bel dire nell’affermare che c’era tutto il tempo per rimediare come se in ogni partita fatta in passato abbiamo sempre recuperato due gol, è capitato ma non è mica facile, il più delle volte abbiamo preso la rimanenza.

    • Quoto su tutto, ma devi ammettere che Mancio ha rischiato tutto cambiando modulo, magari gli sarebbe andata bene se non avessimo regalato due gol (E un uomo in meno) e oggi sarebbe stato il nuovo genio della panchina, gli è andata di merda e quindi ora è più scarso di Allegri. Sarebbe stato più saggio forse aspettare una squadra più morbida….Vorrei sapere piuttosto tutti sti geni di allenatori che frequentano il blog come mai non siedono su una panchina di serie A tutte le domeniche visto che hanno la soluzione in mano….Ricordo a tutti che l’obbiettivo p il terzo posto, non facciamo le p.i. pure noi….

    • ma quale ricostruzione ha fatto? prima di calciopoli dopo 8 giornate eravamo fuori dai giochi, poi ha vinto due scudetti che si vincevano anche con il magazziniere in panchina. e in europa sempre un pianto

  57. l’obbiettivo è il terzo posto…scusate

  58. Io ho un centinaio di panchine (serie infime) e ti posso assicurare che finita la partita capisci chiaramente tutto quello che avresti dovuto fare.

    • anche prima mi auguro per te, comunque può capitare di cannare tutto, ma non per questo ti devono processare e condannare considerando che nessuno si sarebbe aspettato un inizio del genere e di avere 15 punti dopo 6 partite, ma invece di ringraziare si preferisce maledire per non averne 18 che di sicuro sarebbe stato meglio di 15, ma che non avrebbe garantito un tubo lo stesso.

  59. la strada è quella giusta,pian piano i perdenti alla guarin (manca solo guarin) se ne stanno andando,manca solo un allenatore e poi ci siamo

  60. E’ la prima volta che mi capita in 25 anni di Inter di fare 600 km e vedere una partita che finisce al 20′ con rischio anche di disfatta generale. Di solito la ns amata e pazza Inter ci tiene in ansia, nel bene e nel male fino al 95′.

    Non voglio essere disfattista per una sola partita anche se a dir la verità, dopo le 5 partite vinte ma con gioco molto approssimativo e su prodezze dei singoli, temevo molto il primo scontro con una squadra concorrente e molto organizzata.

    Non voglio essere disfattista neanche nei confronti del Mancio però ritengo anche un po’ assurdo doverlo difendere a PRESCINDERE e sempre.

    Mi chiedo, quando vi è una partita così a senso unico, che non ha storia, dove vi sono errori individuali a ripetizione, dove l’atteggiamento della squadra è pessimo, rinunciatario, non reattivo agli eventi negativi, dove vi sono in campo almeno due giocatori (ormai non li nomino neanche) che sono palesemente fuori forma e messi in pasto ai fischi del pubblico ed infine una situazione tattica tendente ad imitare il peggior Mazzarri e per lo piu’ con giocatori completamente fuori ruolo, ma chi deve esserne il responsabile?

    Thohir perché porta sfiga?

    Ma per favore!

    Il Mancio dopo una batosta come quella di ieri sera deve prendersi TUTTE le responsabilità nel post partita e dire che ha sbagliato, PUNTO !!!!

    Invece dichiarazioni a vanvera ripetendo addirittura che Perisic era nel suo ruolo !

    Ma chi vuol prendere in giro?

    Il croato è fortissimo come esterno alto e nelle gare precedenti aveva fatto vedere qualche spunto interessante proprio a sinistra e invece che fai? Lo metti esterno a destra in un 3-5-2 come un Naga o D’Ambro qualunque perché avevi paura delle fasce della Viola?

    Eh no caro Mancio, tu che sei quello che dice sempre NOI SIAMO L’INTER beh allora dobbiamo noi imporre il gioco, hai voluto due mila esterni e attaccanti e ti preoccupi di Alonso facendo fare il terzino a Perisic?

    E che dire della situazione tattica di Santon come centrale difensivo? E che dire di Kondo che al momento è solo un mediano e deve ancora crescere ma gli vuoi far fare la mezzala sinistra? Credo che la rosa attuale sia fatta per il 4-2-3-1 perché il centrocampo a tre ha bisogno di mezzale che fanno entrambe le fasi e che si inseriscono nelle azioni di attacco, no di due morti!

    Abbiamo 4 mediani (Melo, Medel, Kondo volendo anche Brozo visto che nella nazionale gioca nei due centrocampisti centrali e lo fa anche bene) e 6 giocatori tra esterni d’attacco e attaccanti (Perisic, Ljajc, JoJo, Palacio, Icardi e Manaj) per cui credo che dovrebbe rischiare prima o poi con quel modulo.

    Scusate il papiro ma devo ancora smaltire la delusione e ripeto ho abbastanza fiducia nel Mancio ma per la partita di ieri sera lo ritengo come unico responsabile insieme ad Handa.

    AMALA SEMPRE

  61. Panda,
    PHanda non ha fatto una cazzata dopo tre minuti ma due dopo 10 minuti.
    2 a 0 per gli altri, adesso giocala te la partita.
    Come previsto sta prendendo forma lo schieramento antimancio che sta sui coglioni a tanti come stava sulle palle a tanti altri quello prima di lui.
    Tempo altre due sconfitte, che potrebbero venire benissimo anche alle prossime, e verrà chiesta da tanti e a gran voce la sua testa.
    Una domanda per intenditori, cosa avrebbe di così osceno una partita giocata con il 3-5-2? Che se il loro portiere fa le stesse cazzate del nostro e ci ritroviamo nelle condizioni in cui si sono ritrovati loro dopo 10 minuti e la vinciamo, Mancio passa per mago.
    Secondo me è semplicemente il pretesto per rompere i coglioni al mister.
    Dopo una partita allucinante e priva di ogni logica.

  62. Lasciate che passi qualche giorno, la partita è stata decisa subito da uno-due evitabilissimo, il ruolo di Handa nella disfatta è evidente, giornata nerissima.

    Gli acquisti vanno nella direzione giusta, Kondo incluso, è un team molto giovane che deve trovare la quadra.

    A gennaio vedremo andarsene il jappo e/o D’Ambrosio, forse persino Ranocchia ed arriveranno un’altra ala e un centrocampista, non se un interno o un regista pù tecnico.

    A mio avviso meglio una mazzata sulle gengive così piuttosto che una partita perduta che si presti a giustificazioni.

    Massaggiarsi le terga per il dolore della caduta e via, ricominciare a pedalare, la strada è lunghissima.

  63. Per ora non ci sono drammi da fare, sono inutili, come si sono rivelati inutili quelli per il precampionato non soddisfacente

    (il derby che contava qualcosa l’abbiamo vinto noi, a loro lascio il trofeo tim in bacheca).

    Tanto più che quelli che pestavano i piedi per aver perso questa o quell’amichevole estiva, poi sono spariti quando ne abbiamo vinte 5 di fila.

    Ecco, per ora siamo oltre le più rosee aspettative, quindi arrivare a conclusioni definitive dopo una partita persa dopo la quale, tra l’altro, siamo ancora in testa,
    non ha veramente senso.

    E ancora meno senso ce l’ha se le critiche vengono dagli stessi che portavano pazienza dopo i pareggini con Palermo e Torino e la sonora sconfitta contro il Cagliari.

    Il fatto che però che il predecessore abbia portato risultati e gioco ineguagliabili in negativo almeno quanto quelli di Mourinho siano ineguagliabili in positivo, non può fare a meno di farci rilevare la quantità industriale di errori di Mancini nella gestione delle partite.

  64. Allora, come promesso stamattina mi sono riguardato un pezzo di partita, fino al 2 a 0. Volevo vederla fino al 3 a 0 ma mi sono reso conto che malgrado stia invecchiando questa partita me la ricordavo bene senza avere gli occhi foderati di salame nerazzurro come temevo.
    3 5 2
    Lezione di calcio di Paulo Sousa
    Umiliati dalla prima squadra forte

    MA PER CORTESIA ! ! ! ! !

    C’è una cosa sola che mi da fastidio. Ci sta che il tifo e la tigna di perdere può far vedere tutto nero basandosi solo sul risultato. Però se quando perdiamo vediamo tutto nero e mettiamo tutto nel calderone dell’abbiamo perso quindi abbiamo fatto schifo e quando vinciamo siamo comunque ipercritici perché Noi mica siamo gonzi.
    E allora diventa veramente un patimento aspettando le annate perfette ogni volta che passa la cometa.
    Per questa partita basta così ci sentiamo con la Samp ciao a tutti

  65. No, aspetta Javier…
    se hai visto fino al 2-0 significa che hai visto sì e no un quarto d’ora di partita.

    Fosse tutto lì potrei perfino essere d’accordo. Ma parliamoci chiaro: poi ne hanno fatto un altro

    e ne avrebbero fatto un quarto se Miranda non avesse tirato giù quello.

    Perché sul 2-0 e con 80 minuti da giocare la partita si può sempre raddrizzare, è difficile, lo riconosco, ma è fattibile.
    E invece noi abbiamo continuato a subire.

    Tanto più che a noi il pareggio sarebbe andato di stralusso, avremmo perfino allungato su Juve e Milan e mantenuto la vetta solitaria.

    Ora, dallo stadio io tante cose non le ho potute vedere nel dettaglio, e magari mi sfugge qualcosa, non dico di no

    ma ricordo un primo tempo di assoluto terrore.

  66. Io non ce l’ho con Mancini.
    Tutt’altro, e qui si sa bene.

    Dico però che lui, aldilà degli errori dei singoli che pure ci sono e che possono anche prescindere da Mancini perché non è lui che va in campo, si deve prendere responsabilità maggiori in quanto è l’allenatore.
    Ed è l’allenatore che mette in campo i giocatori.
    E da qui non si scappa.

    Ciò significa che deve cominciare a dare un gioco a questa squadra e non cambiare modulo come si cambiano le mutande!
    Altrimenti quando la amalgami una squadra?
    Soprattutto una squadra nuova come questa?
    Ovviamente al netto delle assenze e degli infortuni.

    Quello che non si capisce è, ad esempio, – ed è sotto gli occhi di tutti, non serve essere Oronzo Canà – per quale motivo faccia giocare Perisic trequartista (ieri addirittura terzino) quando il croato è un esterno d’attacco?!
    Ed è stato comprato per questo, perché il Mancio voleva così!

    Santon centrale poi è un abominio, su cui stendo un velo pietoso.

    Così come puntare su uno come Guarin è una cazzata!
    Ma in che lingua bisogna dirlo?
    Non lo vuoi vendere, bene, allora fallo entrare, e non sempre, nell’ultima mezz’ora della partita.
    Quando serve un cavallo pazzo che possa spaccarti la partita (soprattutto con le piccole).

    Dire ciò non implica, per forza di cose, processare Mancini sulla pubblica piazza e metterlo alla ghigliottina.
    Mi pare ovvio.

  67. Sono d’accordo con internaz delle 21.55 quasi su tutto.
    Solo una cosa non condivido:

    in realtà Mancini nelle prime 5 partite ha giocato praticamente sempre allo stesso modo e, nei limiti del possibile, con gli stessi elementi.

    Infortuni a parte, infatti, erano più o meno sempre gli stessi giocatori a scendere in campo, se si esclude un prevedibile e giustificato mini – ma proprio mini – turnover contro il Verona.

    Che poi alcuni giocatori siano stati messi fuori posizione, quello è vero, e spesso
    (si veda Perisic) abbiamo spuntato frecce al nostro arco.

    Ma tanto andava bene perché portavamo punti a casa, però ora bisogna pensarci un po’ su.

  68. Io non voglio entrare nella diatriba su Mancini, se sia sopravvalutato o no. Penso che ne sappia più di me. Ma non condivido quando qualcuno dice che non si possono dare pareri sulla squadra, sul gioco che c’è o non c’è e su ogni altro aspetto che attiene ciò che vediamo sul campo. Se sono un appassionato d’opera non è necessario che sia Abbado o Muti per capire se il tenore stecca o se la musica è suonata da cani. Questo per dire che ogni opinione è lecita anche da parte di chi è un semplice appassionato, se non altro perchè qualche decennio a seguire il calcio qualcosa insegna.
    Io ho espresso perplessità sul gioco della squadra anche quando vincevamo, nel timore che appena si alzava l’asticella i difetti sarebbero venuti a galla.
    E’ sotto gli occhi di tutti che quando attacchiamo lo facciamo in modo molto random (per essere buoni) e che non sembra esserci non dico uno spartito, ma neanche un canovaccio che i giocatori seguono e che suggerisca una logica in quello che stanno facendo. Se hai Messi o Ronaldo magari te ne puoi fregare ma nel ns caso (e direi in tutte le squadre italiane) no.
    Quando vedi squadre cosiddette piccole che giocano in modo riconoscibile, magari perdendo alla fine perchè la qualità individuale è quella che è, ti chiedi perchè questo non succeda anche a casa nostra considerando che, almeno sulla carta, un po’ di qualità in più dovremmo averla. Tutto qui, senza per questo essere tacciati da disfattisti o da iuventini.

  69. este

    non cambi modulo con una squadra che potenzialmente, e direi praticamente, è forte più di te.
    Proprio per come sono state vinte le prime 5 partite!

    Lo sapeva bene Mancini come sono venute le 5 vittorie perché non è scemo, e noi non siamo più intelligenti di lui, solo che purtroppo ha cannato la partita di brutto.
    Forse proprio perché sapeva che la Fiore era un ostacolo duro.

    In poche parole, ha sbagliato.
    In buona fede, a parer mio, e cercando di fare il meglio.
    Invece gli è venuto fuori il peggio.

    Per carità capita, ma quello che mi fa stare un po’ in ansia sono i troppi fuori ruolo; come a dire, cioè, che gli acquisti così tanto voluti e mirati, in fondo e per un motivo o per l’altro, non vanno bene.
    E siamo qui di nuovo a rimettere tutto in discussione.
    Ma mi pare sia Mancini a cominciare il giochino, stavolta.
    Non noi.

    • non puoi cambiare modulo per affrontare IN CASA la FIORENTINA. non esiste. a meno che tu non stia allenando il Frosinone (e neanche). Mancini oltre che un mediocre allenatore dimostra di essere anche un coniglio

  70. Sono d’accordo con alois.

    Ma possibile, chiedo io, che un qualsiasi Sassuolo giochi meglio di noi?
    Possibile che noi avevamo più pippe della Samp o del Genoa l’anno scorso?
    Possibile che anche quest’anno, con la squadra seminuova, non si riesca a vedere uno straccio di gioco?
    Uno straccio eh, non dico il gioco del Barcellona o del Real!
    Si badi bene.

    Uno straccio.

  71. siccome non credo che uno una cazzata del genere se la sogni la notte prima e si alzi con l’illuminazione, mi domando che impressione abbia avuto quando ha provato gli uomini in quelle posizioni in settimana: gli sembrava il caso di rischiare?

    ma questo a che cazzo pensa mentre sta lavorando, dico io

  72. tagnin

    non lo so.
    So solo che io avrei giocato col 433, o col 4231.
    Senza Guarin naturalmente e con Perisic Liaijc sugli esterni e Icardi davanti.
    Santon e Telles sulle fasce e centrali Miranda Medel.
    Kondo Brozo e Melo i tre (o due) di centrocampo.
    Insomma, tutto più semplice e lineare.
    E soprattutto coi giocatori nel loro ruolo.
    Poi perdevamo lo stesso e non cambiava niente, però aveva più senso.

    Ovvio che in mezzo abbiamo dei fabbri ferrai.
    Ma questo è un altro discorso.

  73. 1988 – 1989 scudo dei records, giornata 17ma, Viola interrompono la striscia positiva di 16 turni. Com se dis a Milan, ghe se metteru la firma. O giù di li.

  74. Certo, i cavillosi diranno che le giornate sono appena 5. Comnta il principio.

  75. Conta. E vaffanculo al t9!

  76. http://m.fcinternews.it/rassegna-stampa/prime-pagine-milano-che-fatica-mancini-criticato-per-difesa-a-tre-e-mancato-turnover-e-guarin-litiga-con-196954

    E così in 90min siamo diventati come il Milan, “Milano che fatica” con la foto in prima pagina di Mancini e Mihailovic insieme.
    Noi primi loro 6 punti dietro in 6 partite derby vinto, siamo uguali! in crisi, con Guarin che bisticcia con il pubblico.
    E loro con Balottelli che si comporta da educanda, temuto e rispettato pure dai tifosi interisti che non lesinano critiche acerrime a chiunque se lo meriti dei nostri ma spendono buone parole per il decelebrato.
    È tutto molto bello.

  77. Dopo la solita quantità di merda di cui al solito siamo stati omaggiati da quei personaggi che ci odiano perché non potranno mai essere come noi, dopo l’importante dose di negatività endogena che non ci facciamo mancare mai, che a volte mastichiamo ruminiamo accettiamo e però spesso elegantemente riusciamo a gestire, dopo avere rimesso brutalmente i piedi a terra proprio quando sotto sotto si pensava di spiccare un volo record come abbiamo dato spesso prova di sapere fare, proprio quando invece nuovamente ci sembra quasi di essere tornati quelli di questi ultimi osceni campionati, ecco proprio ora se in un barlume di lucidità dessimo uno sguardo a classifica e calendario, se ci soffermassimo a pensare che almeno un mese uno, giusto per conoscersi, va concesso ad una squadra con 6/7 anche 8 nuovi titolari, se realizzassimo che ogni interista 45 giorni fa avrebbe firmato col sangue per essere primo in classifica dopo 6 giornate con 10( dieci) punti sulla j*ve 6 sui cugini sfortunati 4 sulla Roma di Dzeko e delle meraviglie 6 sul meraviglioso Napoli, beh ecco dovremmo essere semplicemente felici euforici gasati increduli ed entusiasti e dovremmo prepararci a vivere un campionato di vera Inter da interisti orgogliosi e sereni un po’ come domenica ha fatto s.siro che davvero con la Fiorentina non ha perso.

    • come non avrei mai pensato di essere primo dopo 6 giornate, allo stesso modo non avrei mai lontanamente potuto immaginare di prenderne 4 in casa dalla fiorentina, che discorsi sono, a parte il fatto che quasi tutte le analisi trascendono il risultato, siamo allenati da uno con la cazzata nel DNA

  78. La cosa che lascia perplessi è che ancora qualcuno si ostini a difendere Mancini nonostante con la Viola abbia messo in campo una formazione ridicola, tipo armata Brancaleone…
    Credo che il compito di un allenatore durante la settimana di preparazione debba curare la forma e lo stato della propria squadra e comprendere la forza dell’avversario. La Fiorentina in questo inizio di campionato sta dimostrando di avere una forza notevole grazie al loro allenatore.
    Poi se qualcuno bontà sua vuole fare a tutti i costi il “bastian contrario”, facciamoglielo fare!

    • Paulo Sousa a bordo campo era un demonio, anche sul 3 a zero, Sbracciava, urlava si faceva sentire, dava dispozione. Mancini, nonostante l’obbrobrio che è stato capace di schierare era lì…intento ad aggiustarsi il ciuffo

    • e invece se ne deve parlare, perché è più che mai ora che c’è da essere preoccupati

      sempre che si tenga più all’Inter che all’occasione della polemicuccia ridicola tanto per fare un po’ di casino

  79. La cosa che invece lascia perplesso me, è vedere gente che sviscera tutto questo odio verso l’allenatore e che butterebbe già tutto alle ortiche alla 6a senza considerare che pronti-via sono stati REGALATI 2 gol all’avversario… il che è ben diverso dal “difendere Mancini” che ha certamente delle colpe per come ha messo la squadra in campo (perchè cambiare una cosa che pare funzionare?!?), ma in una gara “normale” è abbastanza difficile che ti trovi sotto di 2 pere dopo un quarto d’ora per colpe non attribuibili alla squadra… e non ditemi che da un 2-0 preso in quel modo riparti come se niente fosse senza un contraccolpo psicologico.
    Un rigore regalato da polli ed un tiro centrale da 20 metri deviato nella propria porta… non c’è stato nient’altro… Non ho visto un Inter presa a schiaffi dalla Fiorentina di Josè Arrigo Sousa fino a quel 2-0, ho visto semplicemente una squadra che ha perso la testa dopo 2 enormi cazzate del proprio portiere… perchè allo schifo che ho visto Domenica sera dò un nome ed un cognome: Samir Handanovic…stop…su Mancini si può discutere magari in seconda battuta.
    Tanto per dire, secondo me siam partiti peggio contro l’Atalanta o nel Derby dove ci hanno graziato un paio di volte nei primi minuti…la prima azione offensiva della viola è stato il 3-0.
    Ok che siamo tutti incazzati, ma occorre anche fare la tara alle situazioni.
    Qui sembra che non si aspettasse altro per sparare su Mancini e rivendicare le proprie posizioni.

    • Quando ti presenti in campo con un 352 senza capo nè coda nè senso nè diritto di cittadinanza, quando il tuo trio di centrocampo non è intrinsecamente in grado di palleggiare e giocare di prima e quindi aggirare il pressing avversario, quando metti un terzino e un centrocampista come centrali di difesa…è ovvio che succede quello che è successo. perchè quel pallone ignobile dato ad Handanovic al quarto minuto non doveva proprio esserci lì. il pallone doveva stare dall’altra parte….

  80. Io sono un tifoso (tifosotto) dell’Inter.
    Mi appassiono, mi incazzo, mi entusiasmo per questi colori.
    Chiunque la rappresenti, ecco, in quel momento ha tutto il mio supporto.
    Da Lippi a Benitez a Mazzarri passando per Tardelli e Ranieri, tutti hanno avuto, chi più chi meno, il mio appoggio finché sono stati con noi.
    La critica ci sta, è normale, come tutti si può dire la propria su una partita di calcio: è il bello di questo sport.
    Ma tutto questo livore, questo cattiveria nei confronti di Mancini , io non la capisco.
    Arrivare perfino a rinnegare i suoi successi all’Inter, come potrebbe fare il più bieco degli juventini, beh… a questo punto io mi chiedo: ma perché cazzo tifate Inter?
    Tifate la Fiorentina del nuovo vate Paulo Sousa (chiedete dieci giorni fa ai tifosi viola cosa pensavano di lui dopo la sconfitta in casa con il Basilea…), tifate il Napoli della giovane promessa Sarri, tifate il Sassuolo del richiestissimo Di Francesco…
    Cazzo tifate a fare l’Inter allenata da un incapace totale che non ne azzecca una che è una, che non ha mai vinto niente di vero, solo scudetti di cartone?
    Sperare che l’Inter perda per dare sfogo al proprio risentimento nei confronti dell’allenatore, mi sembra veramente assurdo.
    Altro che il rumore dei nemici…

    • criticare un allenatore per una partita gestita in maniera inspiegabile è nel diritto del tifoso o tifosotto che dir si voglia…perdere va bene, farsi ridere dietro no.
      e handanovic è solo il capro espiatorio dell’ennesima cazzata di questo allenatore

    • a me pare che qui si stiano invertendo i ruoli… se Handanovic è “solo il capro espiatorio” e Mancini il primo colpevole della disfatta allora alzo le mani… avete vinto voi.
      Ripeto un conto è la critica e ci sta, un altro conto è il disfattismo

  81. a caval donato non si guarda in bocca, per cui io non capivo tutti i distinguo sulle prime cinque partite vinte dove i “mai cuntent” si sbizzarrivano ad elencarmi cose che avevano visto tutti ed anch’io e a presagire scenari di sventura con la prossima che avremmo incontrato, partendo da subito dopo quella con l’Atalanta.

    dai e dai una l’hanno azzeccata finalmente, eppure rompono i coglioni più di prima perchè il Mancio ha cambiato il modulo e la formazione.

    ma come, non avevano detto fino allo sfinimento che vincevamo giocando male e anche un pochino di culo?

    e allora cos’è che hanno da lamentarsi se anche il Mancio ha visto come ci si è arrivati a vincerne cinque e ha cercato soluzioni alternative, modificando l’assetto della squadra sperando di riuscire a vincere e convincere allo stesso tempo?

    la differenza tra una genialata e una stronzata sta solo nel risultato maturato per la maggior parte da due cagate del nostro portiere, perchè altrimenti fare giocare un esterno come Perisic da esterno al posto di uno quasi sempre criticato come Santon che finora da esterno ha lasciato alquanto a desiderare non è sta gran stronzata, rimane una genialata solo perchè ci ha pensato solo lui sorprendendo tutti, altrimenti sarebbe stata solo un normale avvicendamento delle posizioni in campo.

    anche mettere Santon centrale non era un’altra stronzata considerando che l’alternativa era Ranocchia che nessuno può più vedere in campo, oppure JJ che era reduce da un infortunio e che ultimamente era stato impiegato come terzino sinistro, oltre al fatto che Santon sa giocare e controllare la palla per uscire dalla difesa palla al piede e fare ripartire l’azione molto meglio di lui.

    purtroppo è andato tutto male dall’inizio e forse sarebbe stato meglio proseguire con il solito tran tran delle volte precedenti e vincere ancora per 1-0 con un gol al 93° e io avrei goduto come le volte precedenti, ma i “mai cuntent” cosa avrebbero detto?

    • lodevole la difesa di mancini, ma perisic terzino in contenimeno su alonso (che giustamente si è preso gioco di lui) è una roba che non si può guardare. altro che confine tra cazzata e genialata. fosse stato walter mazzarri si sarebbe levato alto il coro unanime dell’esonero

  82. Fazer ore 9:53 :
    “Se metti Perisic terzino in contenimento su ALONSO meriti l’esonero immediato”

    Ok, proviamo anche con te, Mancini esonerato stasera… chi ci metti in panchina? Sentiamo…

    • johnny fosse stato per me non l’avrei proprio preso Mancini! E’ quello il problema! le minestre riscaldate non funzionano e lui non è neanche mai stato una cima!

      ripeto quello che dissi tempo fa : considerati i problemi economici della società, la volontà di svecchiare, di valorizzare i giovani e allo stesso tempo tenere un profilo e un’immagine internazionale il nome da prendere dopo Mazzarri era uno solo : Klopp. Non certo Ciuffallegro noto per soprattutto per chiedere un minimo di 15 giocatori a sessione – possibilmente enormi e con scarsa visione di gioco – altrimenti non va bene…
      Oggi – e qui sono d’accordo con te – non ha senso mandare via Mancini, ma ciò non toglie che dopo lo scempio di domenica sera meriterebbe di essere cacciato.

  83. fino al 2-0 e come ha già detto più volte Javier+ nemmeno io ho visto fare sfracelli alla nostra difesa dall’attacco della Fiorentina e nemmeno si era visto l’ira di Dio Alonso.

    dopo si è visto questo fenomeno saltare Perisic nell’uno contro uno con partenza lanciata dove ad essere saltati così se non c’è una copertura dietro a supporto sono la maggior parte dei terzini sinistri se solo uno appena appena sa giocare al calcio.

    quello che mi chiedo è come mai a certi tifosi o tifosotti prudano le ditina per commentare solo quando si perde mentre quando si vince non scrivono niente e non si materializza nessuno.

  84. Boombastic, scusa, io accetto il tuo discorso. Ma come chiesi a gianni anchi l’anno scorso: perchè l’allenatore è unto dal signore e va sostenuto senza se e senza ma mentre il giocatore (in questo caso Handa, ma sono stati Kovacic, Icardi, Ranocchia e via discorrendo) è un povero stronzo che deve levarsi dalle palle subito?
    Non è anche lui un tesserato della società?
    Io di solito mi incazzo di più con l’allenatore per due motivi:
    1°- Se il giocatore sbaglia la partita è colpa sua. Se il giocatore le sbaglia tutte è colpa dell’allenatore che lo fa giocare azichè riconoscere che è inadeguato o impreparato.
    2°- Handa fa la cazzata, ma ha pochi istanti per decidere se tenere la mano aperta o chiusa, se uscire o stare in porta. Sono errori gravi. La domenica notte deve passarla inginocchiato sui ceci ed il lunedì mattina cominciare un ciclo di diecimila parate in tuffo.
    L’allenatore invece ha tutto il tempo per riflettere e ponderare le sue decisioni. Quindi non ci sono scuse, ha fatto quello che ha fatto con premeditazione. Ergo le responsabilità sono molto maggiori.

    Gianni: il problema non è il 352 (che per inciso è vero, non mi piace come modulo a prescindere), il problema non sono i numerini. Il problema è vedere che logica c’è dietro a certe scelte per capire se chi regge il timone ha le idee chiare. Ed ammettiamolo, stò giro il Mancio ha pestato il merdone.

    Poi sono d’accordo che alcune reazioni siano esagerate.
    Ma non perchè “avremmo firmato per essere primi con 5 vittorie” (come se questo dovesse giustificare ogni cazzata fatta alla sesta…è vero, non tutte, solo quelle fatte dall’allenatore. Quelle del portiere no, del resto mica c’era lui nelle altre 5).

  85. Non era la Fiore di quel vice presidente (Panerai mi sembra) che disse che eravamo lo scandalo del calcio, che doveva intervenire Blatter perché la società era di fatto fallita, ecc. ecc. o mi sbaglio? Ok, sei un calciatore e te ne freghi dell’azienda che ti paga (molto bene) e quindi non puoi avere questo tipo di stimoli.
    Allora avrai un po’ di amor proprio. No, perché prenderle così è grottesco e sfugge a qualsiasi analisi tecnica e quindi stai al riparo.
    Forse il senso del ridicolo? Macchè! e la cosa più bella è sentirsi dire che loro pensano già a domenica prossima.
    Capitolo turnover. Erano spompi. Diamogli anche questo alibi (ma non sono professionisti top che fanno vita super privilegiata?) alla sesta giornata senza un cazzo di coppe, così siamo a posto.
    La tattica. Una barca di culo ci ha sorretto fino ad ora e nessuno lo ammette. E si parla di tattica!
    Le new entry. Se ne andranno a gennaio quando ancora avranno mercato nei Paesi di origine e i tedeschi se li riprenderanno dicendosi ma all’Inter che cazzo stanno a fare?
    Il Mancio (detto Riso Amaro). Lui sa tutto, conosce tutto e non sbaglia. Eppure questo ragazzo mi sembra parecchio in confusione. Cosa farà se sbracheremo come è probabile? Metterà Biabiany?

  86. Troppe estremizzazioni.

    Siamo passati dallo scudetto a sperare di fare i 25 punti che rimangono per non retrocedere.

    Allora, cominciamo dalla cosa che a me fa più stupore: “se Mazzarri avesse perso 4-1, sarebbe venuto giù il mondo”

    A parte il fatto che se Mazzarri avesse portato un ruolino di marcia di 5 vittorie e 1 sconfitta in 6 partite, portandosi in testa al campionato, non credo che nessuno avrebbe chiesto il suo esonero.

    Peccato che lui 4 gol li pigliava dal Cagliari ed anzi, il primo anno (quello del mirabolante quinto posto, per capirci) iniziò con due vittorie, un dignitoso pareggio con la Juve e poi mi pare che la giornata dopo, o due dopo, non ricordo,

    ne prese 4 dalla Roma.

    Non venne giù nessun mondo, anzi si trovarono tutte le attenuanti del caso, dall’arbitro che aveva fischiato un rigore fuori area, da questo o quel giocatore che aveva sbagliato,

    la squadra nuova, il buco nell’ozono, il genitivo sassone e l’ablativo assoluto.

    Poi, per rispondere a chi si chiede a cosa pensi il nostro tecnico quando lavora, la risposta che mi viene più ovvia è:

    a rimettere a posto la difesa, che prima prendeva gol non solo contro la Fiorentina, ma anche col Cagliari, col Parma, col Torino, col Palermo e con il Trapani.
    E non mi pare poco.

    Se vi sembrava positivo stare a 5 punti dalla Champions League dopo 2 mesi lo scorso anno (a quanta distanza volevate stare dopo 10 giornate?) dietro millemila squadre

    ora che siamo primi, rispettando le proporzioni, dovevate praticamente vincere il campionato mondiale di onanismo a mani basse (qua c’è un doppio senso di cui vorrei il giudizio del Presidente se si sta prendendo la briga di leggere, non credo purtroppo…).

    Invece mi siete diventati pretenziosi. Boh.

    Ciò, però, ovviamente, non toglie che non si possa criticare delle scelte sbagliate di Mancini, che per ora ha fatto diversi errori, ma anche diverse cose buone, come appunto migliorare la fase difensiva, ricostituire giocatori che sembravano persi e aver assemblato una rosa di qualità.

    • non dimenticate MAI che a Mancini il presidente gli ha rifatto la squadra due volte in meno di un anno. Shaqiri,Podolsky,Brozovic,Santon,Kondogbia,Felipe Melo,Telles,Miranda,Murillo,Montoya,Jovetic,Ljiajic,Perisic

      PS Ma Montoya? anche lui finito nel tritacarne Manciniano ancora prima di vederlo in campo anche solo 5 minuti?

  87. http://www.fcinternews.it/in-primo-piano/mancini-vi-spiego-il-ko-con-i-viola-e-c-era-chi-non-vedeva-l-ora-scudetto-roma-napoli-o-juventus-ma-noi-196970

    so già che non basterà a chi fa ragionamenti del menga nonostante si sia in testa al campionato cosa che nessuno aveva previsto, come nessuno aveva previsto che la gobba fosse a 10 punti da noi, ma tant’è qui si dà la caccia all’untore che si è permesso di fare l’allenatore invece che darsi all’ippica, ma stranamente è sempre quello che da incapace ci ha tirati fuori dal guano 10 anni fa e ci sta riprovando adesso e quelli che gli danno addosso danno l’impressione di essere solo dei gobbi travestiti da Interisti che vengono qui a versare il loro fiele visto che questo qui è l’unico che può rimettere insieme una squadra pezzo per pezzo, come ha sempre fatto perchè oltre alla nostra ha costruito il City dopo anni che quella squadra non vinceva un cazzo come la nostra.

    • il City è stato ricostruito a botte di centinaia di milioni di euro all’anno tra calciomercato ed ingaggi vincendo uno scudetto al 94esimo.
      Ma analizziamo anche il cammino di Roberto Mancini nelle coppe europee…

  88. Fazer, ci sono state anche delle cessioni per supportare quegli acquisti.
    Tra l’altro tutti gli acquisti che sono poi stati venduti non hanno mai generato minusvalenze.

    Insomma, per ora ci stiamo rimettendo solo pagando due staff di allenatori.

    E solo per evitare di infierire non mi metto a ricordare i vari

    10 milioni per mezzo Belfodil (manco tutto, mezzo…)

    5 milioni per Taider (non ricordo con che formula, e non la voglio sapere)

    D’Ambrosio in cambio di 2 milioni più Benassi (non so se hai seguito il ragazzo, ultimamente…)

    20 milioni per Hernanes, bravo quanto vuoi, ma ci abbiamo rimesso il 50% del costo, hai detto niente

    (e meno male che negli ultimi mesi dello scorso campionato le sue prestazioni erano migliorate, altrimenti manco quegli 11 milioni ne avremmo ricavato, a forza di farlo giocare davanti alla difesa).

    M’Vila, non so se poi i 10 milioni di riscatto li abbiamo dati.

    E tanti altri.

    Ora, io mi chiedo, quelli non valgono come acquisti?

    E su…

    • Mazzarri chiese Jovetic e Lamela e gli presero Osvaldo. Chiese Luiz Gustavo ed arrivò M’Vila (!). Si giocava con il divino Jonatan e il giapponese sulle fasce…al di là dei numeri snocciolati, trova le differenze con il mercato fatto a Mancini

      Benassi lo conosco molto bene: il ragazzo è giovane,forte,italiano e infatti lo perdemmo alle buste. da noi non giocherà mai.

  89. io penso che non ci sia niente di male nel dire che domenica sera mancini non ci ha capito nulla.

  90. Este
    Non sono né il presidente nè il portaborse, ma “campionato mondiale di onanismo a mani basse” merita un plauso.
    Quando ce vò ce vò.

    E comunque i primi petardi li hai tirati tu, quindi le bombe al napalm che han tirato dopo i talebani sono anche un pò colpa tua.

    Facce ride non aizzare il popolo

  91. Diciamo che è un classico, che quando si crea una situazione favorevole per la classifica o per il morale, e che ci vorrebbe proprio una bella prova (meglio se vincente) per confermare a noi stessi, ecco che i nostri eroi vanno all’opera.
    C’è da fare il confronto con i vari Mazzarri o altri prima di loro? ok, sia pure, abbiamo 15 punti fatti a suon di culo (ma forse mi sbaglio, e in queste partite si è visto un gran gioco), con il miglior attaccante del campionato che non vede una palla (perché a lui non ci si arriva) con un portiere che ora sarà tutto un fremito (undicesimo: non infierire) e Guarin che ha già speso il bonus (del derby) e ora si salvi chi può; con Santon che è reattivo come un trumeau e Melo che a un’età venerabile rientra titolare fisso (dalla Turchia, non dal Real Madrid) per dare le botte giuste; con Kongo che mi aspettavo un marcantonio a smazzare botte a metà campo e impostare di prima e invece mi ritrovo un sigarino che corre dondolando e si attorcigna a tenerla nelle giocatine (ma forse mi sono sbagliato). Medel è un guerriero (ma ha le gambe troppo corte); ma confido molto in Biabiany.
    Sarò un gobbo?

  92. Mi spiace ma non concordo con chi (fazer per esempio) vede tutto nero e con le critiche serrate al mancio (e se vi ricordate non sono stato felice dell’esonero in corsa di quello di prima quindi la mia posizione non è aprioristica). Io credo che tutto sommato restiamo forti e solidi, molto più tosti dell’anno scorso. Su questo non credo ci possano essere dubbi. E’ già molto no?

  93. Allora, in definitiva, il mio pensiero su tutto questo in fondo è semplice:
    a mio avviso è un fatto strutturale e cioè non abbiamo gente in grado di gestire e fare girare la palla.
    Soprattutto quando si deve iniziare l’azione e quando si è sotto pressione.
    Questo, per avere un gioco di un certo livello, è fondamentale!

    Sul portiere c’è poco da dire in questa ottica, e il problema vero è che non abbiamo gente tecnica in mezzo, in grado di avere anche gli attributi necessari a livello di personalità.

    Quindi astenersi dal citare Kovacic, per favore.

    Questa è una squadra che migliorerà, molto probabilmente, ma avrà sempre gli stessi problemi fino a quando non si risolverà la questione.
    E penso che Mancini ci potrà fare poco, se non in sede di mercato.

  94. Forse il suo vero errore è stato proprio quello di non aver fatto arrivare uno/due centrocampisti di livello tecnico e di esperienza.
    Cosa peraltro non facilissima, perché chi ce li ha se li tiene.

  95. ciao a tutti,
    passavo per un saluto, fortunatamente post partita, per cui non mi sento in colpa del tipo che sono io a portar sfiga.
    detto che dopo la partita sono tutti bravi a fare l’analisi della stessa, detto che l’inter mi sembra messa meglio di praticamente tutte le altre squadre di serie a in questo momento, se l’1-4 di domenica è demerito di mancini che ormai si è rincoglionito, i precedenti quindici punti in cinque giornate merito di chi sono? il culo non vale citarlo però

  96. Internazionalista, non è stato un errore. E’ stata sua precisa volonta.
    E, anche se non mi piace, mi stà bene.
    E quindi fai giocare questa squadra secondo le sue caratteristiche.
    Un bel 433 brutto sporco e cattivo.
    Con ciascun giocatore al suo posto e magari un po’ più di turn over (oggi uno, domani l’altro, mica tutti insieme).
    In questo modo sono sicuro che oltre a portare a casa i punti anche il gioco, che magari non sarà mai splendido splendente, migliorerà.

    • assolutamente d’accordo. con questi giocatori devi andare di 433 e fine della giostra. non c’è nè spazio nè duttilità da parte di questi calciatori per altri esperimenti.
      francamente vedere Perisic mortificato come l’altra sera è uno spettacolo che non dovrà più ripetersi. Inoltre credo che mancini debba spiegare per bene le situazioni di Montoya, Ljajic e Brozovic

  97. Herrera in un derby mise Bicicli, detto bicicletta che aveva sempre giocato ala destra o esterno come si dice oggi, a marcare un certo Dino Sani, un antenato di Pirlo per intenderci, quello che faceva girare la squadra dei gonzi, allora casciavitt.

    lo vincemmo e Herrera fu elogiato per la felice mossa tattica a cui nessuno, pur con la più sfrenata fantasia, avrebbe mai pensato.

    se avessimo perso la stampa lo avrebbe fatto a fettine considerando che in quegli anni vincevamo sempre ma nessun giornalista apprezzava Lui e l’Inter come si meritavano perchè la maggior parte non aveva capito un cazzo del suo gioco fatto di tre passaggi e scrivevano che le nostre vittorie erano per lo più frutto della fortuna e nient’altro.

    non vorrei dire perchè il paragone sarebbe troppo avventato e irriverente, ma sta cosa mi ricorda qualche cosa…

  98. COmunque, per sdrammatizzare, dopo Hernanes alla Juve dobbiamo piazzare Guarin.
    Solo così possiamo togliercela dai coglioni.
    ALtro dubbio amletico è capire se Montoya è vivo e perchè non Ljajic al posto di Palacio.
    Il Trenza è sempre un grande, ma non credo possa sostenere più partite da 90. In corsa invece è sempre molto utile per intelligenza tattica e capacità di muoversi senza palla

  99. Mi auguro che il 18 ottobre, partita con la giuventus, il Mancio si sia schirito le idee, al limite tagliandosi il ciuffo, perchè sarò in tribuna a spaccarmi le coronarie

  100. Ricompattiamoci, e per farlo facciamoci aiutare dalle p.i. che una loro funzione positiva ce la possono avere, come ce l’hanno i virus che si iniettano nel corpo per immunizzarsi.

    “Inter, ecco cosa non va. Contro la Samp sfida verità”

    Sulla prima parte niente da dire.

    Forse solo la Fiorentina ( si, quella che poi alla resa dei conti non vince un cazzo, tipo perde la finale di coppa italia o si fa buttare fuori ai quarti dell’europa league dalla juve) in questo momento può dire di avere poco o nulla che non vada, tutto il resto è “work in progress”.

    Io contesterei invece la seconda.

    Certo perdessimo di nuovo con 4 gol sul groppone non sarebbe bello. Ma anche perdendo , alla più brutta, resteremmo in zona “Champions” … e poi sfide verità alla settima di campionato?

    Juventus -Bologna allora è “spareggio salvezza”?

    Milan Napoli è “chi perde è fuori”?

    Diamo pure atto alle p.i. che debbono tenere un linguaggio sopra le righe per essere visibili, ma titolare “CROLLO INTER” (letto ieri) quando sei ancora in testa (seconda, per scontri diretti) mi sembra eccessivo.

    “Battuta d’arresto” era troppo scarno ?

    “Brutta prestazione”, troppo tecnico?

    “Brusco risveglio”, troppo romantico?

    Certo che fare i giornalisti è un duro lavoro, vero Sector?

  101. Corsone

    Con bicicli hai la mia personalissima standing ovation

    Per quanto riguarda mancini e i risultati raggiunti nelle coppe europee…coppe? Quali coppe?…

    Domenica sera me saria magna na merda, ma xe un modo de dir pero’

    No stemo a far fritole de merda fin ala prossima partia

    Dai…

    • grazie Vittorio,

      non dirlo a me perchè io pensavo che avremmo ingranato anche la sesta senza troppi problemi proprio perchè la Fiore se la sarebbe giocata.

      mai più avrei pensato che gliela avremmo regalata proprio a quei merdoni che ci hanno fracassato ingiustamente le palle per l’egiziano.

      come se non bastasse dopo qui hanno aperto un nuovo processo peggio di quello che scrivono i media, per cui figurati come sono messo, se mordo qualche d’uno lo uccido, fortuna che siamo su un blog se no ero già in galera imputato di avere fatto strage di Interisti.

      Interisti?…mah!

  102. Che poi, l’unica cosa che gli si chiede a Mancini è quella di far giocare (almeno) i calciatori nel proprio ruolo.
    Non gli stiamo chiedendo di farci vincere il Triplete (almeno per quest’anno…)
    🙂 🙂

  103. ….intervincit……..tagnin……..

  104. Lungi da me giustificare Handa visto che non è un prototipo di portiere che a me piace e che non vedo adatto al calcio moderno ma inviterei tutti a rivedere i primi due gol. Sì ha fatto due papere, ma gli errori individuali a volte vengono anche indotti da situazioni di difficoltà e bravura degli avversari. Il passaggio indietro di Medel tra l’altro molto scomodo per il portiere è stato causato da una situazione di pressing attuata dalla squadra avversaria, cosa che noi non abbiamo mai fatto in nessun momento del match, anzi abbiamo continuato a tenere un atteggiamento rinunciatario nonostante lo svantaggio da recuperare.

    Secondo gol : guardate bene come è posizionata la squadra, Illicic riceve palla con tutti i giocatori che arretrano piuttosto che pressare, kondo si fa saltare come un birillo nonostante sappia che l’avversario rientra sempre per andare sul sinistro, e tutti gli altri, ben 6 dei nostri sono in area di rigore a non fare niente e a guardare Illicic che ha tutto il tempo che vuole per prendere la mira. Sì Handa ha fatto un’altra papera, ma visto che gli abbiamo fatto prendere la mira poteva pure metterla all’incrocio dei pali e sarebbe stato gol senza bisogno della papera.

    Come avevo detto nel precedente commento è sembrato proprio il collettivo a non funzionare quella maledetta sera, errori individuali a raffica, situazioni tattiche incomprensibili, atteggiamenti passivi e rinunciatari, non un triangolo, una sovrapposizione, un tiro in porta, niente di niente, la Viola sembrava facesse un allenamento e si è mossa in campo come una squadra.

    Dopo una partita a senso unico così il mister deve prendersi la totalità della colpa. Punto. Come fino al giorno prima si era preso il merito del primato.

    Invece non abbiamo sentito nessuna spiegazione dal mister a livello tecnico e tattico nonostante siamo stati sovrastati in tutto e per tutto

    Serata storta? Speriamo. E se inizia da capo a Genova.

  105. e non ha nemmeno piovuto…

  106. fazer

    mi va bene uno di esperienza, ma serviva anche uno coi piedi buoni.
    Ora Melo i piedi buoni non li ha, e diciamo che è quello di esperienza.
    Ma l’altro non può essere Kondo.
    Né tantomeno Brozovic preso a gennaio.

    B&R

    sul 433 con me sfondi una porta aperta.
    Lo dicevo anche sopra, su un mio post.

    In sostanza, se il Mancio ha preso questi giocatori deve giocare con questi senza metterli alla cazzo.
    Li ha voluti lui, non io e quindi li faccia giocare come e dove sanno.
    Ma rimane sempre il fatto che il nostro centrocampo latita di qualità.

  107. Stavo riflettendoci proprio mentre leggevo i vostri commenti, e mi è venuta una sorta di illuminazione.
    Perché, se voleva fare il 352 non ha schierato i giocatori da 352? Perché ha giocato una carta rischiosissima, ovvero confondere l’avversario (Paulo Sousa). Infatti anche sky dava la formazione 442 ad inizio match.
    Purtroppo a mio avviso non abbiamo troppi elementi SCIENTIFICI per capire come sarebbe andata senza il disastro iniziale, ma comunque, quel pochissimo visto a parità di uomini sembrava prorpio una carta SBAGLIATA.
    Detto questo niente disfattismi, la squadra è migliorata e non abbiamo i Mudyngai, Jonhatan, Pereira, Silvestre, Castagnos, Forlan, Alvarez, Belfodil. Gli 11 e le riserve sono di livello per una sola competizione (due con la coppa Mancini).
    Ha voluto fare il fenomeno quando con il senno di poi doveva mettere una formazione difensiva e al più mettere Perisic Byabiani davanti dall’inizio per giocarti le ripartenze. Certo con il senno di poi è facile…
    Forza e non ci abbattiamo. Domenica bisogna giocarla come fosse una finale x riprendere morale.

  108. Mancini ha sempre avuto momenti di appannamento, a volte anche in momenti decisivi. Ciò premesso, secondo me va bene lui: non avrei saputo indicare un sostituto migliore di Mazzarri (che — ancora secondo me — era da sostituire) e non vedrei un altro in panca, ora come ora. Sono d’accordo con chi ha scritto che ci manca qualità a centrocampo: o brutti e cattivi o si perde; però credo che abbiamo margini di miglioramento, il collettivo è ancora molto recente. Delle p. i. non parlo perché mi viene la nausea.

  109. Vuoi vedere che ci hanno venduto Perisic col software truccato?

  110. ahahahah Florentia

    bella

    sai che l’ho pensato anch’io durante la partita?

    meglio riderci su

  111. Ma quanti giudizi ed analisi tecnico tattiche. …..tempo perso amici. ……abbiamo un problema e pure grande. …lo dico da tempo: Handanovic è mediocre e sopravvalutato. …urge trovare il modo di liberarsene ed anche in fretta. …poi facciamo tutte le analisi tecniche che volete. ….., una partita in cui dopo dieci minuti sei sotto di due gol per due orrori del portiere non può essere valutata. …..o meglio va valutato solo chi è stato artefice dei due orrori. ……in che modo è inutile continuare a ripeterlo. .

  112. Handa sarà pure scarso, ma se non riusciamo a venire fuori con la palla dalla nostra area vuol dire che abbiamo altri problemi.
    Ben più seri di quello del portiere.

    Per me il punto è tutto qua.

    • straquoto internazionalista.
      Attenzione a non addossare tutte le colpe ad handa…e quindi a non considerare i reali problemi di gioco della nostra squadra…perchè fino a prova contraria…
      gioco=risultati
      non gioco=sconfitte (sì magari ne vinci qualcuna in un certo modo, ma poi i nodi vengono al pettine!)

  113. Ma io volevo parlare con Nino di Kondogbia!!! :-(((