Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Terrore, morte e 1-0

In un momento di indicibile difficoltà, il Clan dell’Asado 2.0 decide che è giunto il momento della reunion per sostenere i ragazzi. Appuntamento davanti al cancello 8, dove Er Blogghe arriva in un inconsueto anticipo ma comunque per secondo, trovando già sul posto Er Pagnolada in preda a turbe psichiche pregresse (c’è da capirlo, ha assistito inerme a Inter-Sassuolo, Inter-Carpi e Milan-Inter) e a un principio di assideramento tipo Revenant. Nell’ordine arrivano poi Er Pomata, con un vezzoso cappellino a tenergli insieme la preziosa pettinatura, e infine Er Monnezza con la merce più preziosa: i biglietti. Superiamo agevolmente i varchi ed entriamo nel mondo dorato del primo anello rosso, dove cominciamo a farci selfie tipo belle fighe in spiaggia. Che se ci avesse visto Sarri, chissà cosa ci avrebbe detto.

interchievo1

Dopodichè – non prima di avere incontrato sulla balaustra Antonino Verdi, che è un po’ come incontrare Nadal sulla terra rossa, cioè sul suo terreno naturale –  prendiamo posto e assistiamo fiduciosi alla partita, che consiste sostanzialmente in una sorta di tiro a segno nella porta del Chievo dove un portiere esordiente di circa tredici anni prende anche le scoregge. Ed è qui che, all’unisono, di fronte a quello che appare un segno del destino crollano le nostre poche e povere certezze. Comincia a subentrare il nervosismo e, con esso, un pensiero unico misto di terrore, morte e distruzione. Er Pagnolada inizia a disegnare scenari tetri in cui l’Inter sembra già condannata a giocarsi la salvezza in un drammatico spareggio con il Carpi a fine maggio in località da destinarsi. Er Pomata rivede il film di tutti i gol presi al novantesimo dall’Inter della sua storia, dalla fondazione a oggi. Er Monnezza, ormai nervoso tipo un padre primiparo davanti alla sala parto, sta per mettersi a insultare Nagatomo quando davanti a noi, facendo alzare 35 persone, prendono posto due cotonatissimi giapponesi. E si trattiene.

Anche questo viene interpretato come un segno del destino. L’insulto interruptus  ci riporta alla realtà. E per rispetto del santo uffizio di Er Pagnolada decidiamo di darci una regolata. Niente insulti. Nemmeno a Kondogbia. “Quel ragazzo non caucasico sta disputando una partita di discutibile qualità, ne convieni?” “Sono d’accordo teco, mio caro”, ci diciamo io ed Er Monnezza accasciandoci sulle poltroncine quando il nostro amico, invece di sfondare la rete da favorevole posizione, tira una loffa di sinistro contro il gambone del portierino avversario.

All’intervallo cerchiamo distrazioni. “Oh, non c’è un minimo di figa”, dice Er Pomata a Er Pagnolata che gli impone le mani e dice “Ego te absolvo”. In compenso troviamo Beppe Baresi.

interchievo2

L’incontro ci rinfranca. Andiamo a cercare un posto nell’altra metacampo e dopo tre minuti del secondo tempo Icardi la mette al termine di una limpida azione manovrata. “Gaaaaaaaaaaa”, urliamo abbracciandoci come gente che non vede un gol da dodici anni. Dopodichè riprende il tiro a segno, traverse, parate miracolose, tiri fuori di un soffio. E ci ritroviamo in men che non si dica verso il minuto 85 in piena zona panico, quel suggestivo spicchio di partita in cui l’Inter si caga in mano contro chiunque e comincia a rinculare verso la propria porta, mentre dall’altra parte prendono fiducia e si rendono conto che, senza eccessivi sforzi, ci possono fottere.

Er Blogghe, Er Monnezza, Er Pomata ed Er Pagnolada assistono terrorizzati allo spettacolo, come quattro adolescenti a una rassegna di Dario Argento. Io ed Er Monnezza ci abbracciamo come due sciampiste e lanciamo urlettini tipo Amici di Maria De Filippi ogni volta che il pallone arriva a Pellissier, Er Pagnolada bacia sul display del telefonino la foto di Beppe Baresi recitando alcune preghiere mentre Er Pomata, che non può mettersi le mani nei capelli per non spettinarsi, piomba in uno stato catatonico e farfuglia nomi a caso: Berardi, Lasagna, Schalke 04, Caporetto, Gresko.

Al triplice fischio usciamo dicendo che basta, non è possibile vivere così, addio Inter, è l’ultima volta. Quattro metri più in là, naturalmente, stavamo già compilando la tabella Champions e organizzando la trasferta di Frosinone. Viva l’Inter, viva il calcio, viva lo stress benefico, viva gli 1-0, abbasso la Fiorentina, fanculo Zarate, Juve merda.

Icardi.Inter_.2015.2016.zampata.690x400

share on facebook share on twitter

207 commenti

  1. Primo!

  2. Stasera l’importante era vincere, bene Icardi e Nagatomo. Spiace constatare come riusciamo ogni volta a trovare il portiere avversario in una delle migliori giornate della sua vita. Bisognerebbe essere più precisi nelle conclusioni certo, ma dopo Consigli e Belec (nostro giocatore tra l’altro) ci mancava solo il famosissimo Andrea Seculin. Peccato per la traversa di Icardi che avrebbe chiuso la partita senza i soliti infarti multipli degli ultimi minuti. Firmo per pareggiare tutti gli scontri diretti e vincere per 1-0 contro tutte le altre sotto di noi in classifica.

  3. terzo, l’obiettivo!

  4. il fantasma Zarate che fa un gol del genere a tempo scaduto fotografa il livello di sfiga del periodo.

    I 10 minuti finali sono figli delle inchiappettate subite nelle ultime partite… abbiamo rischiato di nuovo di buttar via tutto.
    E’ la terza volta che la difesa a 3 in corso d’opera va a creare confusione totale quando forse sarebbe bastato inserire Melo al posto di Brozovic senza toccare nulla.
    Molto bene l’attacco, Palacio ed Eder hanno fatto cose semplici e movimenti giusti e ne abbiamo guadagnato parecchio in pericolosità.
    Telles sempre in campo sulla sua fascia e da adesso in poi basta esperimenti a costo di tenere in panca ad oltranza gli “IC” o utilizzarli solo a partita in corso.

  5. Ragazzi godiamoci la vittoria, altrimenti siamo peggio dei giornalai che qualsiasi cosa accada non va mai bene.
    Anzi, facciamo un gioco, resettiamo.tutto e facciamo finta che da agosto ad oggi non abbiamo visto e sentito nulla, stamattina arriviamo e guardiamo la classifica….beh niente male….:-)

  6. qualche considerazione qua e la
    seculin ha compiuto a memoria almeno tre parate decisive,più la traversa di icardi,più diverse altre situazioni pericolose create.
    handanovic non l’hanno praticamente mai inquadrato mi pare.
    brozovic rende meglio in un centrocampo a tre,così sacrifichi un po kondogbia magari però proprio ieri il francese mi sembra abbia giocato molto bene.
    quello di ieri mi sembra il tridente meglio assortito,vabbè palacio non può giocarle tutte ormai,ma credo che perisic sia la giusta alternativa.
    nagatomo e telles della rosa,sono gli unici due terzini che corrono senza palla creando superiorità numerica,e neanche così a casaccio.poi telles dietro mi sembra un po leggerino.
    il cambio di brozo tardivo,mentre quello palacio juan jesus non lo vedo così strano,o perlomeno non lo associerei agli ultimi minuti di panico(ma di che poi?hanno buttato la palla avanti alla spera in dio e sono entrati due volte in area,mi sa che il panico era più dei tifosi).
    più in generale ho visto maggiore brillantezza rispetto alle ultime uscite,forse la preparazione invernale è stata fatta per venir fuori negli ultimi tre mesi,a costo di un gennaio complicato.lo si scoprirà più avanti.di sicuro non mi è sembrata una squadra in ammutinamento

  7. Este

    Ti rispondo di qua, anche se ci ha già pensato Sector a fotografare la partita di Kondo: da quella posizione un colosso come lui doveva sfondare porta e portiere. Per il resto sono d’accordo sulla sua prestazione fatta di cuore, corsa e impegno.

  8. Quoto sector, bellissimo il reportage da San Siro…

    Non ho la forza di aggiungere altro, sono a pezzi ed ho finito le scorte di enterogermina…

    Fortuna che con l’Hellas giocheranno all’ora di pranzo, così non la vedrò…

    Ci guadagnerò in salute

  9. l’importante erano i 3 punti e sono arrivati. ora obbligatori gli altri 3 con il verona. sulla partita poco da dire se non che le trovate naif di mancini non accennano a terminare…

    • E’ stato un po meno naif del solito, almeno ne ha messi 3 a centrocampo e Icardi davanti…

      Un barlume di logicità c’era, poi come al solito, è stato lento nei cambi…

      L’ingresso di JJ per il Trenza giusto per infondere coraggio alla squadra non l’ho capito molto…

      Ma almeno l’abbiamo sfangata

    • si un po’ meno, ma sempre naif…e in ogni caso kondogbia mezz’ala non si può guardare…anche se ieri non ha giocato male

  10. C’è qualcuno con il pensiero fisso al nostro allenatore: evidentemente è follemente innamorato di lui.

    #sinapsi81gayamasciarpetta

  11. Reportage da lacrime agli occhi….ed il bello è che non romanza: è tutto vero!

  12. Grande Settore,
    in questo pezzo c’è il riassunto delle preoccupazioni dei tifosi (di tutti i tifosi) durante una partita.
    E poi quel Juve merda finale mancava da un po’ di tempo…

  13. Ieri si e’ vista una squadra in campo che quantomeno aveva una senso…penso che il 4-3-3 sia il sistema piu’ logico per quelli che abbiamo (tantissimi esterni d’attacco ed un solo unico vero puntero).

    Adesso chiedo al Mancio di proseguire con questo sistema e con (piu’ o meno) gli stessi uomini di ieri ( Palacio/Ljajic – Eder/Perisic – Medel/Melo come uniche varianti) e di non stravolgere tutto come al solito (tipo che a Verona andiamo con il 4-2-4 e rimette dentro tutti gli IC !!!!! )

    Parola d’ordine….CONTINUITA’ DI IDEE E UOMINI

    AMALA

  14. Sono un romantico, quindi mi commuovo a pensare al Natale 2066, a Seculin in poltrona con il suo plaid a scacchi, circondato dall’affetto dei suoi nipoti con il più grandicello che, un po’ timido, gli si avvicina e gli dice “Nonno, ci racconti di quella volta con l’Inter?” …tutto questo, ovviamente, a meno che non vadano a segno anche solo la metà delle cose che gli ho augurato ieri. Altrimenti faticherà a vedere il Natale del 2016.

    Sulla partita poco da dire: è così che si affronta il Chievo. Con i nostri difetti, i nostri limiti ed i nostri errori ma chiarendo che siamo noi quelli che prendono a pallonate gli altri.
    I minuti finali di panico non sono un bel segnale e l’ingresso di JJ è l’ennesima dimostrazione della confusione che ha in testa il mister.

    Adesso vorrei vedere 3 partite di fila con pochi cambiamenti in rosa.

  15. Un saluto agli amici . Avrei voluto esserci anch’io con voi ieri sera.

  16. Visto il momento e le ultime partitacce non ero ottimista al fischio di inizio, invece (al netto degli ultimi minuti con il pannolone) ho visto una buona Inter che ha tirato tantissimo in porta o comunque verso la porta (per dire, la giuve ieri ha vinto con un mezzo autogol creando poco/nulla) creando varie occasioni da gol a differenza dell’ultimo disastroso periodo. Anche dal punto di vista fisico la squadra è apparsa piu tonica e carica…..ecco ora sarebbe importante proseguire con questa linea alternando solo i 2 esterni di attacco a fianco di Icardi, melo/medel e naga con uno dei cento terzini in rosa. Ora 3 punti a Verona e poi inizia un ciclo decisivo per giocarci il 3° posto.

  17. Insisto:

    Handa…D’ambrosio, Miranda, Murillo, Telles…Brozo, Medel, Kondo….Eder, Icardi,Perisic.
    Sempre questi i titolari. Fin dal primo minuto con chiunque si giochi come avversario. Per tutte le partite che restano fino alla fine della stagione.
    Più o meno ciascuno dei “titolarissimi” ( citazione nefasta!!!) ha il suo sostituto naturale per Squalifiche, infortuni, sostituzioni in corso di partita.
    Punto. Così fino alla fine. Poi si tira la riga e si valuta chi può restare o meno.

  18. Alla luce di quanto ha detto Ausilio e di quanto visto ieri, si delinea
    una formazione piu’ costante, 433 o 4312, con molti punti fermi quali=

    difesa a 4 con Handanovic; Miranda, Murillo, Telles a sx. Ancora dubbi sul laterale destro. Dovrebbero bandire per editto ambrosiano la difesa a 5 che porta solo sciagure;

    Brozo, Medel o Melo, Kondogbia a centrocampo. Vista la penuria di uomini di ruolo, credo fara’ qualche presenza anche Gnoukuri;

    Eder e Icardi in avanti, con il terzo a sorpresa (ieri Palacio, domani Perisic? Liajc se vuole il trequartista)_ Vedo fuori dai giochi Jojo_

    L’alternativa e’ il 442 o 424, che sono certo di rivedere almeno in spezzoni di gara _

    Settore, grazie per il post esilarante che mi ha fatto cominciare la giornata con un sorriso_

  19. Considerazioni su quanto letto, col filtro di quanto visto e rivisto in TV,

    Al di là dei nostri limiti, della nostra particolare propensione a cagarci sotto (anche contro la Rappresentativa Trentino durante la preparazione estiva) negli ultimi 10 minuti, la squadra (con alcuni riequilibri) segue i dettami del tecnico.
    Forse il pensiero del “si rema contro” è magari solo un pensiero.

    Se la formazione è anche solo normale, non geniale eh, ma non da elettroshock, si propone, lotta e a tratti anche piacevolmente.
    Kondo ha strapotere fisico e buona tecnica, se gli si da continuità e fiducia può diventare importante.
    Eder serve, altro che. Serve a far giocare Icardi, più che come valore assoluto, nel senso che i difensori avversari devono preoccuparsi per due (e che due). Prima sapevano che gli IC in zona gol sono molto fumo, ma niente arrosto, e non se li cagavano più del dovuto, tanto avrebbero cannato il tiro, o il passaggio, o il movimento. Almeno per ora.
    Palacio è un giocatore vero, uno su cui puoi sempre contare. Vederlo uscire ieri stravolto dalla fatica mi ha restituito la visione di quello che io personalmente AMO in un giocatore che indossa la sacra maglia: esce dopo aver dato tutto.
    Non conta se hai 20 o 40 anni.
    Conta quella roba che ospiti nella parte bassa dei boxer.
    O quadrate, o moscie. Quella è la discriminante.

    Continua la costante della valorizzazione dei giocatori avversari, in modo particolare dei portieri.
    Se provassimo a mandare in giro la squadra negli ospedali e i medici certificassero delle misteriose guarigioni, magari non vinceremmo niente di sportivo, ma potremmo sempre fare un pensierino al titolo di “squadra più guaritrice e taumaturgica al mondo”, facendo venire un travaso di bbile a Galliani e ad altri geometri qua e là distribuiti.

    Forza Inter, unica squadra al mondo che ha resuscitato più cadaveri di George A. Romero.

  20. Ieri sera ero allo a San Siro e, come nelle ultime tre partite precedenti, il portiere avversario ha fatto il fenomeno!
    Ecco lo score di tale Seculin.

    Esordio davvero col botto in Serie A per Andrea Seculin. Il portiere cresciuto nelle giovanili della Fiorentina e rimasto a lungo a fare il terzo, prima di essere ceduto definitivamente al Chievo, ha sfoderato davvero una prestazione coi fiocchi a San Siro contro l’Inter. Quattro parate davvero notevoli: su Icardi al 9’ e al 66′, su Miranda al 79′ e su Murillo all’80’. Il 25enne estremo difensore è risultato essere il migliore in campo della partita, un fatto che ci fa piacere sottolineare.

    Gli ultimi 8 minuti della partita mi sono ca..to addosso. Ma che palle!

  21. Vittorio
    gennaio 26, 2016 a 2:53 pm
    corsone
    te mollo
    per un po’ lascio in pace sector & c…

    caro Vittorio,

    sono spiacente, ma avendo capito l’antifona prima di te è dal pareggio con il Carpi che volutamente non ho più letto Settore, per cui ti ho anticipato nel lasciare in pace tutti gli interisti del blog per non incazzarmi ancora di più.

    questo fino ad oggi dove la crisi di astinenza si è fatta più forte e quindi ho letto tutti i commenti che mi sono perso compreso il tuo che si accomiatava deluso dal comportamento di alcuni di noi.

    ti capisco, del resto cosa c’era da aspettarsi di meglio da certi tifosi se dopo cinque vittorie iniziali in campionato al posto di essere contenti e godere di quelle vittorie e di avere la gobba a -9 hanno solo criticato come sono arrivate, presagendo scenari di sventura che puntualmente si sono avverati?

    ricordo a tutti che Settore è nato da una grossa delusione non da una gioia, delusione che lui ha voluto condividere con altri interisti, presumo per consolarsi e non per incazzarsi ancora di più.

  22. A 10 dal termine mi sparo 40 gocce di lexotan ….cosi..giusto x evitare infarto…mi sa k sto diventando tossicodipendente nerazzurro

  23. se facessi la lista di quelli che ho visto giocare in C e poi mi sono ritrovato contro l’Inter staremmo qua fino a domattina, questo per dire che la differenza fondamentale tra le categorie ormai è solo nella reattività del giocatore, come tecnica individuale non c’è più quello stacco, solo che in A ti trovi 10 cristoni (vedere milan-alessandria, i secondi fisicamente sembravano una squadra giovanile al confronto) che corrono, per il resto servono l’agente giusto e un po’ di culo, uno come Magnanelli o Valdifiori non è una mosca bianca, per cui bene, belle parate ma non andiamo sul macchiettistico, era tutta roba un portiere di A può prendere, con diversi coefficienti di difficoltà

  24. Davvero complimenti per i vostri articoli, è un piacere leggervi! Siete i nuovi Severgnini! 🙂

  25. anche io mi eclisso da qua dopo una sconfitta e mi riaffaccio solo dopo una vittoria, una volta questo luogo era un toccasana dopo una sconfitta perchè ritrovavi l’orgoglio dell’essere interista, trovavi l’ironia che smorzava la rabbia di una sconfitta, oggi qua dentro dopo una sconfitta trovi una cattiveria contro i nostri pari solo a quella dei vari giornalisti o tifosi avversari

    addirittura ieri sera qualcuno e’ riuscito a scrivere che (causa errore tattico bla,bla,bla..) ci e’ andata di culo che non ci hanno pareggiato !!!
    neanche tuttospot sulla partita di ieri sera(10 tiri in porta a 1, fonte sito del chievo) e’ arrivato a tanto

    evviva l’inter

  26. Ah, a proposito: qualcuno firma per avere i prossimi 1-0 fino a doppiare l’attuale score?

    FORZA INTER

  27. Decisametne più pimpanti e vogliosi.. Tempi di gioco molto più veloci e cosa da far rizzare i capelli abbiamo fatto più tiri in porta il primo tempo che nelle ultime 5 partite… Speriamo bene

  28. Corso,
    hai scritto una cosa giustissima.
    Tanti tifosi trovano più cose da dire quando la propria squadra va male che non quando tutto fila liscio.
    io stesso, nei blogs (plurale) juventini partecipo quando siamo nei guai, e non negli altri momenti.
    Cosa devo fare, andare a scrivere quanto siamo bravi, e come giochiamo bene, e che forti che siamo, e bla bla bla…?
    Che barba, che noia, che noia e che barba.
    Invece, se prendiamo una scoppola (o se giochiamo come ieri sera!!!) mi viene da dire e da ridire.
    Comunque, ho il sospetto che siate su di morale non dopo la vittoria dell’Inter, ma dopo aver visto il liscio di Ranocchia…

    • direi che anche adesso che è alla Samp non sta avendo cali di rendimento, è sempre una garanzia…….. per gli altri

  29. “e a un principio di assideramento” ???
    Fortuna c’era il “ciapina” ,ma è davvero del ’58?

  30. leggere solo quando va bene è esattamente come scrivere solo quando va male, poli positivi e poli negativi, si tratta sempre di tifosi a corrente alternata, con la differenza che gli autori del primo comportamento hanno anche la fastidiosa tendenza a cacare il cazzo agli astanti commentando su come si deve commentare e tifandosi a vicenda

  31. per la verità mi sono messo in stand by proprio per evitare di cacare il cazzo e di mandare a cagare i soliti che rompono le balle anche quando si vince e si è in testa alla classifica.

    ma sono sempre in tempo a recuperare il tempo perduto…

  32. Ieri non ho visto la partita ma da quel che ho letto e sentito in giro sembrerebbe che ieri si è vista una buona partita che poteva, anzi doveva finire col punteggio più rotondo quantomeno per non farci inutilmente penare negli ultimi minuti.

    Anche io, come già detto, spero tanto che da ora in poi venga schierato un undici titolare e soprattutto un modulo ben definito (senza cambiare in corsa come ieri quando ho sentito che verso la fine è stata messa la difesa a tre con jj causa cacca nelle mutande di fronte nientepopodimeno che al chievo…!!!).
    Solo così possiamo puntare ad ottenere risultati soddisfacenti.

    Ora la partita di domenica diventa fondamentale anche perché è un attimo sottovalutarla, neh… Senza cazzi e senza paura, tre punti a verona per poi andare a vincere a casa della fiorentina che mi sembra un po’ in calo, quindi bisogna approfittarne.

  33. Tagnin io non penso si tratti di tifare a intermittenza in nessuno dei due casi, ci sta la critica anzi, io son stato uno di quelli contrari alla sostituzione in corsa di WM l’anno scorso e l’ho anche argomentato e ripetuto più volte. Però sinceramente ho letto in questi ultimi giorni interventi da parte di qualcuno (mi viene in mente per esempio sinapsi, senza nessun intento accusatorio eh)che assomigliavano più a sfoghi pieni di aggressività che a commenti critici. Non penso che sia utile o piacevole per chi legge, e tantomeno costruttivo per il blog, ecco solo questo.

  34. Avete visto la “passeggiata” di spolli e cesar su Icardi? L’arbitro stava prendendo un caffè?

    • oh finalmente un commento “tecnico”; lì è rigore ed espulsione (forse anche doppia); io degli arbitri penso poco e male (guadagnano una barca di soldi) ma non voglio credere alla totale malafede, se però fosse successo alla juve o a milanmediaset…

  35. Caro Corso & C.
    visto che il campionato di serie A è un torneo lungo e lo si deve valutare in prospettiva, non guardando solamente il risultato di una singola partita o la classifica sul televideo (esiste ancora?!), forse ma forse non mi sembra un’eresia quella di giudicare la prestazione della squadra pensando anche a quello che si può ottenere in un futuro prossimo e cioè nel prosieguo dello stesso campionato.
    Poi nell’arco di un campionato, se l’atteggiamento con cui si affrontano le partite e le prestazioni della squadra fossero oggettivamente dignitosi allora di conseguenza arriverebbero anche i risultati, non credi?

    Quindi non mi sembra che abbiamo criticato solo perché abbiam voglia di cacare il cazzo alla nostra squadra, ma semplicemente perché OGGETTIVAMENTE la “stabilità” dell’Inter era ed è tutt’ora troppo fragile (per usare un eufemismo…) per via di un gioco che il mancio fin’ora non ha saputo dare, unitamente a un’altra serie di cazzate che ci sta propinando…

    Deve semplicemente come giè detto farsi un bel bagno di umiltà (sotto molti aspetti) e avere le idee chiare, che i giocatori non saranno undici Messi ma non mi sembra che facciano così cacare, neh? Il nostro undici titolare se gioca con i controcoglioni è dietro solo a juve e forse napoli.

    Dai cazzo!

  36. Bah sinceramente questa polemica di scrivere o meno a seconda dei risultati non ha senso. Per quel che mi riguarda ad esempio scrivo e critico e elogio indipendentemente dai risultati. Se devo fare un appunto rispetto agli interventi che leggo, devo notare che spesso si bolla come solito disfattista, chi , a mio modo di vedere s’intende, esercita una sana analisi critica. Spesso chi la fa, compreso io, non è che gode come un riccio quando critica il proprio allenatore o il proprio centravanti. E se qualcuno obiettava che il nostro gioco prima della disfatta con la Lazio, faceva un pò cagare, si è dovuto subire improperi immeritati. Detto questo, parliamo della nostra squadra.
    Ieri finalmente abbiamo visto impegno e dedizione salvo gli ultimi 5 minuti magistralmente decantati da Sectro. Ottimi sulle fasce in particolare. Il che mi fa pensare che se scendiamo in campo non per pascolare ma per giuocare a calcio, non è che abbiamo proprio ‘sti pipponi. Perchè questo succede, una squadra come noi dovrebbe sempre farlo e cito i ladroni come esempio perchè purtroppo è così, forse sta nel manico dell’allenatore e della società. Andiamo avanti così.

    • Gibson3, starai mica scherzando?

      Via, patente ritirata e non ti azzardare mai più a dire che sei interista.

      Addirittura accennare al gioco sulle fasce …ma vedi tu se è il modo di tifare.

  37. io mi annoio sentendo elaborate costruzioni concettuali alla “arbitro dimmmerda gobbo venduto, la rimessa laterale era nostra”, che spesso sono il massimo dell’appunto alla squadra che il tifoso hobbista riesce a esprimere

    • tu che te ne intendi dammi un consiglio….

      ho da poco acquistato da Decathlon il “Tifoso basic starter kit”…quello con Super Tele nerazzurro + bandiera + maglietta Ronaldo a 19,99 €

      tu che hai il kit pro sapresti dirmi che differenza c’è?

      Grazie 😉

  38. Mi pare che qui sono tutti malati di “interite”, e chi non lo e’ ha la buona creanza di dichiararlo, per quanto la malattia si manifesti con declinazioni diverse, da quelli fideisti a quelli ipercritici. Quest’ultimi, storicamente, non non sono affatto minoritari= basta andare a San Siro o sentire Danilo Sarugia in tv, uno che è stato per decenni direttore della rivista ufficiale Inter football Club, e mai ha lodato l’Inter se non postuma, anche quella del triplete!
    Il problema e’ che quando si prendono 6 pere in tre giorni dai rossobianconeri lo scazzo é cosi’ alto che sentirlo rimarcare dai fratelli di fede suona insopportabile.
    #AMALA, come cazzo ti pare

  39. Io invece mi annoio spesso, molto spesso, a leggere questo blog.
    Fortunatamente per indole non mi incazzo, non certo per queste cose, però fatalmente il cazzo non se lo caga la squadra che (giustamente) neanche ci sente, ma io, e questo mi dispiace perchè in effetti faccio anche io parte di quei nostalgici che venivano in questo blog per rinfrancarsi, adesso invece sembra di essere all’arena di giletti o come cazzo di chiama, trash allo stato puro.
    Comunque attendo fiducioso seduto sull’argine del blog.

  40. se Settore avesse cominciato a scrivere sul suo blog l’analisi tecnica della partita dell’Inter dubito che sarebbe diventato il Settore che conosciamo e che frequentiamo e, almeno io, non sarei mai stato un suo affezionato lettore.

    su qui manca la solidarietà che ci dovrebbe essere tra interisti, sopratutto nei momenti in cui le cose girano storte.

    invece si leggono solo insulti verso la società (dal 2010 ininterrotti fino al cambio di presidente, con i quali si insultava chiunque ne facesse parte), verso l’allenatore di turno oppure verso quei giocatori ritenuti inadatti ad una grande come l’Inter. ( vedi tagnin nel caso uno non sappia di chi stia parlando, tanto per fare un esempio concreto dal momento che è uno che al momento sta commentando e che si annoia se si parla di arbitri che ci ciulano costantemente da che esistiamo…)

    se questo dicesi critica costruttiva piacerebbe sapere quale è la critica distruttiva…

  41. Mmmuuhhhaaaaaa Acanfora che mi hai fatto ricordare….

    INTER FOOTBALL CLUB !!!!!!!!!!!!!

    Lo compravo sempre da regazzino….era un mensile vero???!!!!

    AMALA

  42. Anch’io leggevo Inter Football Club e talvolta il Guerin Sportivo…

    IFC mensile, il Guerin settimanale, mi pare…

    Riguardo alle critiche, non va dimenticato che il vero interista è anche piuttosto “tafazzista”, esigente e bauscia…

    Da che mondo e mondo è così

  43. In uno dei primissimi numeri di cui ho memoria il direttore riusci nell’impresa di derubricare l’impresa della Juve del giovane Trapattoni (scudetto con 51 punti a 50 ladrato al Toro + coppa Uefa dopo epico catenaccio a Bilbao, prima, ed unica vera, vittoria europea juve). I rubens avevano giocatori del calibro di Zoff, Causio, Tardelli, IL NOSTRO FORTISSIMO E AMATISSIMO BONINSEGNA; noi Gasparini, Pavone, Merlo, IL LORO ODIATISSIMO ANASTASI ed, in rampa di lancio, ..Acanfora, spacciato per il “nuovo Bulgarelli”.
    Il pezzo, memorabile, si intitolava <>.
    Temprato da tali sofferenze di infanzia, come faccio a non essere fiducioso in questa Inter?

  44. Il pezzo, memorabile, si intitolava: “Complimenti alla juve, ma la migliore grande resta la Grande Inter”

    • SPETTACOLO

      Ma del resto erano passati solo 10 anni….la grande Inter era un ricordo ancora freschissimo !!!!!!

      AMALA

  45. rectius: …., ma la migliore resta la Grande Inter”

  46. in questo momento l’attenzione deve essere considerata al netto del gioco,delle formazioni,delle soluzioni naif, etc etc
    bisogna fare questi altri 3 punti col verona ultimo in classifica. dopo aver portato a casa questi 6 punti OBBGILIGATORI, riprendiamo a ragionare. dopo ci sarà la Viola, nostra diretta concorrente, che ci ha battuti a casa nostra in una partita già emblematica di questa stagione, e lì capiremo se ne abbiamo ancora davvero per lottare fino alla fine.
    spero,poi, che dopo il mese horribilis e le scoppole prese da juve e nel derby, la società sia intervenuta a rigovernare la barca che andava decisamente alla deriva…

  47. Descrizione fantastica, ironia eccezionale, lacrime di riso a stento controllate, paura verissima vissuta in diretta tribuna family insieme a figlioletto attonito di fronte a madornale rischio ennesima beffa.
    settore sei semplicemente Mitico !!

  48. Tra poco Napoli, Ladri, Viola e Roma riprenderanno il cammino Europeo…

    Avranno partite toste e qualche punticino dovranno lasciarlo per strada…

    Preoccupa il BBilan, in netta ripresa dopo la boccata di ossigeno gentilmente omaggiata dai nostri prodi…

    Ora loro sono come il ciclista in volata che arriva lanciato da dietro…

    Noi dobbiamo pensare a fare il nostro dovere: 3 pt a Verona e augurarci che il richiamo di preparazione arabo incominci a dare i frutti sperati

  49. L’unica cosa emblematica della partita con la Fiorentina è stata scoprire che una parte della tifoseria non aspettava altro.

    Per tutto il resto, invece, quella partita (sbagliata dall’inizio alla fine, e dove Sousa ha fatto un sol boccone di Mancini) non è l’emblema di nulla,

    visto che nel prosieguo della stagione abbiamo recuperato i punti e non abbiamo più perso con quel passivo per tutto il girone d’andata.

  50. ‘Na sola cosa arriva da dietro: ‘N maggico treno ggiallorosso che travorge tutto ciò che je se para davanti.

    Scànsateve, che ve fate male!!!

    • Ahò, n’ ‘a foga m’è scappato ‘n accento sbajato.

      Ripeto: Scansàteve, che è mejo pe’vvoi!!!

  51. “Amore, secondo me dovresti mettere più spesso quel vestito azzurro che ti sta tanto bene. In ogni caso, per me, sei e sempre sarai la donna più bella del mondo!”

    “CAZZO, e vestiti un po’ bene una volta tanto. Guarda le altre che fighe che sono e tu, invece, vai sempre in giro VESTITA COME UNA POVERACCIA… BASTA NON NE POSSO PIU’!!!”

    Amala.

  52. ‘A Peppe
    ma c’è un anno che er treno ggg-giallorosso arriva primo?

    No, perché questo doveva essere l’anno bbbono, mi ricordo io.

    ‘na vorta…

  53. Ma RANOCCHIA è stato ceduto definitivamente o è in prestito con diritto di riscatto?? Non vorrei ritrovarmelo ancora in rosa, perchè se fallisce anche a Genova non lo vendi manco se lo regali !!

    Pe me KONGOGBIA ieri non ha giocato bene, l’ho visto lento ed impacciato, non riesce mai a giocare una palla di prima, ha perso diversi palloni tanto da farmi rimpiangere l’ormai cinese GUARIN. Ok merita fiducia e deve giocare con un pò di continuità, ma per ora mi ha deluso (indipendentemente dalla sua valutazione)

  54. Secondo il mio modestissimo parere la formazione giusta è quella schierata ieri. Poi credo che dipenda un pò anche dall’avversario: Nagatomo ieri molto bene, ma nessuno gli dava fastidio di la….Stessa cosa per Telles……in generale molto bene gli esterni, merito anche di Eder e Palacio che si sono dannati l’anima. Bene anche kondo….Mancini non so, secondo me ha fatto un mezzo miracolo e per questo merita ancora credito..ma quella sostituzione Palacio – JJ proprio non la spiego…al limite avrei fatto Palacio – Melo, se lo scopo era coprirsi…Certo è che lui lo pagano milione ed è 4 in classifica…io invece scrivo su un blog e fatico a tirare fine mese :-)..

  55. milioni..

  56. leggendo della tentata truffa del finto sponsor, ho appurato che il Mancio ha tagliato il “tattico” Bacconi la settimana scorsa

  57. chissa’, le formazioni-girandola erano bacconiane: vista la mala parata ha deciso di fare, anche sbagliare, da solo..

  58. .. di piu’, pare che Bacconi collaborasse con l’Inter gia’ dai tempi di Mazzarri: che fosse lui la pecora nera?

  59. No, solo per ribadire il “peso politico” che abbiamo con la “casta” arbitrale…
    Ero allo stadio ed ho visto benissimo l’episodio sottostante, senza la necessità della prova televisiva.
    Valeri è stato semplicemente irritante.
    http://www.gazzetta.it/include_hp/VideoWall.shtml?pos=1

    Icardi calpestato da Spolli e Cesar
    Maurito Icardi letteralmente calpestato da Cesar e Spolli dentro l’area del Chievo. Se l’intervento di Cesar, seppur falloso, sembra diretto a intercettare il pallone, quello di Spolli è in netto ritardo e non lascia adito a dubbi circa la gravità. Un tipico caso da prova televisiva, ignorato però dal Giudice Sportivo al quale l’episodio non è stato evidentemente segnalato. Ora Spolli, che tra l’altro è un ex del Catania dove ha giocato con Maxi Lopez, nemico giurato di Icardi, rischia l’apertura di un fascicolo e un deferimento.

  60. Solo per fare chiarezza: non è che muovere una critica significa essere felici che l’Inter perda.

    Il mio discorso è diverso.

    Io sono il primo a criticare quando si gioca di merda. E criticavo aspramente quando venivamo bastonati negli anni scorsi.

    Però, un conto è fare una critica alla partita, al periodo, pure alla stagione complessiva, con intento costruttivo.
    Un altro è menarla dal primo giorno di lavoro, senza se e senza ma, sparire dalla circolazione quando siamo primi per poi far finta che tutto il girone d’andata non sia mai esistito

    per poi ricicciare fuori ad hoc per dire “eh, e allora? Che mi dite? Ciavevoraggione? Eh? Eh? Eh?”

    Ragione de che? Ce lo stiamo dicendo dall’inizio della stagione che l’essenziale era fare una stagione che ponesse le basi per il futuro,
    che andava messa a posto per prima la difesa e poi, in futuro, quando potremo limitarci a pochi acquisti perché la base già c’è, dedicarci a prendere gente col piede fatato (e il conto in banca pure).

    Per ora la tabella di marcia a me sembra, grosso modo, rispettata. La difesa è migliorata e ci battiamo per il terzo posto.
    A fine stagione si vedrà e si trarranno le conclusioni tra quello che ci si aspettava

    (che non era lo scudetto, quella è un invenzione per poter rompere le uova nel paniere una volta di più)

    e quello che è stato.

    Che poi Napoli, Roma e Juve partissero con una marcia in più credo lo sapesse chiunque ad inizio stagione.
    Dobbiamo sfruttare la stagione critica della Roma e giocarcela con lei e la Fiorentina.

    Lo si sapeva, dall’inizio, era palese almeno come il fatto che ci manca un regista e che Melo, no, non lo fosse e non lo sia mai stato.

    Tutto il resto a me sembra solo un modo per adattare i fatti alle proprie idee pregresse e prevenute, che continuano a comparare l’Inter di oggi con quella del 2010 impedendoci di ricostruire, perché al terzo passaggio sbagliato giù fischi.

    Questo non mi sembra dare patenti, ma semplicemente ragionare a mente fredda.

    Se poi invece significa dare patenti, pazienza, tanto molti non si sono fatti problemi a darmi quella di incompetente e tifosotto

    quindi se ne rimando qualcuna indietro magari mi si libera spazio nel portafoglio.

  61. A proposito di patenti, oggi abbiamo scoperto una nuova categoria di interista che va ad aggiungersi all’Interista Fanboy, l’Interista Disfattista, l’Interista Tifosotto e l’Interista Cuore d’Oro……

    l’Interista Hobbista

  62. Magari a volte si esagera con la critica, così come altre volte si esagera nel tifare con le braciole sugli occhi.
    Ci vorrebbe più equilibrio; certo non dopo aver preso in una settimana 6 pappine sia dai gobbi che dai silvioboys !
    Per non dire del Carpi.

    Detto questo devo anche ammettere che finora (e sottolineo finora) sono molto deluso da Mancini.
    E’ forse la delusione più grande, perché ET è una sorta di ectoplasma che c’è e poi non c’è, la società non mi pare stia facendo male, anzi, Ausilio poi si è dimostrato uno serio e anche bravo nel suo lavoro; i giocatori, in linea di massima, non sono dei Messi ovviamente, ma nemmeno quella ridda di pippe che solo un anno fa avevamo in rosa.
    E dunque chi rimane?
    Il Mancio.

    Ma non è per via delle recenti sconfitte, seppur pesanti, che dico questo, né per la classifica, che è tutt’ora una buona classifica, ma per il fatto che non è riuscito in un anno e mezzo o quasi a dare un modulo e un gioco seri a questa squadra!
    E per di più con moltissimi giocatori voluti e cercati da lui!

    Ecco, questa è la cosa che più mi preoccupa e mi delude.
    Naturalmente questo non vuole essere minimamente un discorso della serie #mancinivattene. Non lo sentirete da me che penso di essere un suo estimatore, a meno di apocalittici futuri all’orizzonte, o semplicemente di una stagione senza Europa (soprattutto quella che conta).
    Non è questo lo spirito di questa mia critica, che più che una critica, appunto come dicevo, è una delusione.

    Finora, eh!

    Insomma, finché le cose vanno bene, o lui ha tutto sotto controllo, ok, ma al primo problema o difficoltà va nel pallone (leggasi checca isterica) e non riesce più a gestire la situazione, o se lo fa lo fa male.
    Va spesso sopra le righe, sbrocca, come quando dice che gli altri non capiscono un cazzo di calcio o come quando ha ragione come nel caso Sarri.
    Questa è un po’ l’impressione che mi sono fatto io.
    E’ umorale, e anche la sua squadra finisce per essere così.
    Se poi ci mettiamo che l’Inter è pazza di suo per inno e nascita, ecco qua che i suoi tifosi qualche controindicazione ce l’hanno per forza.

    E dunque poi ritorniamo al blog, alle critiche e alle braciole di cui sopra.
    Ma, naturalmente, anche a prescindere da Mancini, ça va sans dire.

  63. Mah, Mancini alla fine è questo qui, c’è poco da essere delusi.
    Compra buoni giocatori, butta giù delle buone basi che spesso durano nel tempo

    ma come allenatore fa molto casino.

    Ma anche sta cosa si sapeva già, voglio dire: vi ricordate come stavamo buttando alle ortiche lo scudetto del 2008 (quello della pioggia di Parma)?

    Cioè, dai, quello era uno scudetto già vinto e per poco non lo davamo alla Roma di Spalletti, per colpa di uno sbrocco post Liverpool.

    Solo che in questo momento era l’unico che poteva fare una squadra su cui proiettare un lavoro serio e finalizzato a vincere qualcosa.
    Poi, se ci riesce lui in prima persona (su questo un po’ dubito) a vincere qualcosa, tanto meglio per lui

    ma a me interessa che abbia fatto/faccia il lavoro sporco di buttar giù le fondamenta.

    Perché la pretesa di fare 10 acquisti e comprare anche un regista coi piedi buoni e un attaccante top player è roba da PSG o Manchester City

  64. questo mancini al massimo mette le basi per fare dei casini,ricordiamo la campagna di rafforzamento invernale scorsa allestita per cercare il terzo posto è rinnegata a metà febbraio,con spostamento degli obiettivi all’ottavo posto (centrato,di questo gli va dato atto)

    quello che si finge di dimenticare è che quest’anno non si devono porre le basi (mancolebbbasi,direbbe Mario Brega) ma la squadra è stata ribaltata per arrivare in CL,e se non succede sono cazzi

    invece ti trovi una rosa competitiva affidata si capricci di uno strapagato allenatore per poi vedere ‘sta roba, che alla fine potrebbe anche non bastare

    • apprezzo il Tagnin Manciniano: gli hai riconosciuto che ha allestito “una rosa competitiva”

    • sono i fanboy dell’allenatore che non la pensano così, la squadra è buona quando vince per merito del tecnico che l’ha allestita, scarsa quando perde a dispetto delle magate del Profeta di Ritorno

      per me solo per quello che c’hai speso dovresti fare molto di più per farla rendere

  65. Buondì… in effetti quest’anno le basi sembrano più solide…

    Quest’estate non servirà una rivoluzione, basteranno 2/3 innesti…

    Il Mancio deve capire che è finito il tempo degli esperimenti…

    A Verona deve confermare schemi e modulo visto con il Chievo, con poche varianti in corso…

    Ci serve continuità, oltre che i 3pt ovviamente

  66. …..E poi anche sta storia tanto battuta dai giornalai (ma come leggo sopra anche da Tagnin che forse è amico di Sbargiggia viste le sue affermazioni spesso simili…..) per cui o C.L o morte fa davvero sorridere……….sembra che senza C.L si debba andare in fallimento; se non si andrà in C.L il problema sarà per noi tifosi costretti ancora ad osservatori della più bella competitizione calcistica……non credo che invece sarà un danno irreparabile per l’ INTERNAZIONALE; al massimo si venderà un calciatore ritenuto forte (ma magari poi cosi’ forte non lo è davvero se non ci ha portato in C.L…..) …….ma in tutta onestà noi fenomeni in squadra non ne abbiamo…………tutti utili nessuno indispensabile. FORZA INTER

    • i tifosi della roma?

      macchè, al massimo quelli dell’Udinese

    • le cambiali pagherò vanno pagate, se non hai i soldi vendi chi ha mercato ed eviti il fallimento economico, ma non puoi evitare (smantellando la squadra e non rafforzandoti) quello sportivo !! ti sembra poco ?????

  67. Mal che vada andremo in Europa League…

    Noto a malincuore che siamo già nella fase di accettazione fallimento qualificazione Champions

  68. Io tutto ciò che è successo l’anno scorso lo reputo relativo.

    Il mercato estivo, la preparazione atletica per la stagione, il crollo verticale della squadra, sono tutti cardini fondamentali attribuibili alla passata gestione tecnica.

    Diciamo che la campagna acquisti invernale di un anno fa, fu un disperato tentativo di alzare il tasso tecnico della squadra senza spendere una fortuna e prendendo quello che c’era di disponibile in giro senza abbandonarsi a trattative estenuanti.

    Alla fine della fiera, in ogni caso, non ci abbiamo rimesso nulla.
    Shaq preso e dato allo stesso prezzo, Podolski (che io avrei tenuto) era in prestito, Brozovic ora vale il triplo, stando a quelle che dovrebbero essere le richieste, e comunque mi pare faccia ancora parte del progetto

    l’unico, forse, è Santon che potrebbe darci una minusvalenza, ma mi pare che siamo nei ranghi.

    Per il resto, abbiamo fatto 53 milioni totali con Kovacic e Guarin, quelli che dovevamo regalare per un tozzo di pane, perché non li voleva nessuno.

    Se la rosa è competitiva, come dici, vuol dire che il lavoro sporco di cui sopra è stato fatto.
    Il bilancio è più o meno a paro e quindi torna tutto.

    Il resto, ossia che Mancini è un gran casinaro, sono cose che si sapevano dal 2005, se non da prima.
    Ma al momento si deve lavorare sulla rosa e sulla mentalità, visto che entrambe sono state distrutte negli anni scorsi.

  69. Mal che vada resteremo tifosi della più bella squadra al mondo.

  70. Dunque, mi pare che la maggioranza riconosca a Mancini che sa di calcio, altrimenti non si spiegherebbero i complimenti piu’ o meno espliciti sulla scelta dei nuovi giocatori_

    Sui bilanci cito Bellinazzo del Sole24Ore= tra arrivi e partenze l’Inter non c’ha rimesso, anzi_

    Come allenatore in senso puro (scelte formazione, gestione uomini e stampa, cambi in corsa, qualità del gioco) c’è un coro maggioritario di perplessità= quasi che Mancini dovesse convertirsi a bravo manager e lasciare la panchina ad un altro.
    A chi? Richiamiamo Rino Marchesi?

  71. vabbè, fortuna che siamo in democrazia…

    il Mancio è un casinaro perchè metteva Burdisso a centro campo?

    magari lo metteva perchè aveva fuori sia Cambiasso che Vieira, come ad esempio nella famosa partita contro il Valencia dove a Burdisso hanno rotto il naso.

    oppure è un casinaro perchè nel 2008 ha dovuto giocare quasi tutto il ritorno senza Ibra e la rometta a momenti ci ciulava?

    mah!

    • Senza Ibra e senza tutta la difesa titolare a parte Maicon (che gran difensore non è mai stato) e Chivu con la spalla lussata ed il braccio a tracolla, tipo Beckenbauer (ma non per una partita, per settimane).

      La memoria di certuni è sempre molto selettiva, mi pare.

      (e con questo non intendo dire che ciuffo d’argento sia esente da cazzate, anzi … ma tutto, anche la vis polemica, deve avere un limite nel rispetto dell’intelligenza dell’interlocutore, direi).

    • pioggia, diluvio tricolore, che scudetto fantastico fu

    • 2008maggio18, io c’ero con gli altri interisti zuppi d’acqua e felicita’….. una gioia immensa dopo indicibili sofferenze (ero anche a San Siro con il Siena la settimana prima..)…
      vittoria fondamentale anche per la tripletta che sarebbe arrivata nel 2010…..
      conservo ancora il terriccio dello stadio Tardini, colto nell’invasione di campo post partita, in una orrenda confezione di plastica..
      anni dopo Mancio in persona me l’ha autografata senza fare una piega, altro che sciarpetta snob

  72. Smantellando la squadra…..poi….ma che vuoi smantellare…………abbiamo venduto Guarin e Kovacic; non mi sembra si sia smantellato molto visto il valore sportivo dei giocatori. Ma davvero vogliamo credere che in società si priveranno dei due tre giocatori buoni che abbiamo. I pagherò verranno onorati girando gli stessi a qualcun altro (credo che Jovetic farà la fine di Shaq. ad esempio…..) qualche altro di valore medio basso sarà ceduto (penso a Juan e Ranocchia) e qualche soldo E.T vorrà pure metterlo…..Io non temo fallimenti sportivi nel senso che già siamo nel fallimento sportivo considerando che dovremmo essere in pianta stabile in C.L; anzi a dire il vero credo che siamo sul punto di uscire dal fallimeto sportivo, sempre che non ci venga l’ idea di cambiare allenatore ogni anno….ma in questo senso mi fido di E.T.

  73. pensare che nel 2007/2008 hanno giocato anche Rivas e Maniche e nonostante ciò abbiamo rivinto lo scudo, fa pensare non solo alla memoria selettiva ma anche a un pò di malafede quando si vuole attaccare e criticare il Mancio.

    con questo nemmeno io dico che sia un fenomeno in panchina anche se meglio di lui poi non è che ce ne sia uno dietro ogni angolo, però se volevano Gesù, visto che se con noi gli allenatori non fanno miracoli tipo triplete non valgono un cazzo, bisogna che lo dicano…

    • Spezzo una lancia in favore di Rivas, perchè quando uno è consapevole di essere scarso fà meno danni di chi suppone di essere un fenomeno.
      Ho sempre amato i suoi palloni calciati in tribuna.

  74. È troppo bello che per i detrattori di Mancini sono un fanboy
    per i sostenitori invece sono in malafede nel criticarlo.

    Non può essere che invece cerco di farmi un’idea obiettiva, no, non può essere, figuriamoci.
    O è tutta merda o è tutto perfetto.

    O sei un tifosotto o sei un disfattista.
    O tutt’e due a seconda di chi scrive.

    Vabbè, è la prova, qualora ce ne fosse stato il bisogno
    (ahahahah)
    che non sono né un fanboy di Mancini, né un detrattore per partito preso.

    A parte il fatto che Ibrahimovic, quell’anno, totalizzò 26 presenze, ossia solo una in meno dell’anno prima, per un problema di pubalgia, ufficialmente.

    Diciamo che, soprattutto dopo l’inutile sbloccata di Liverpool, la squadra si sfilacciò e inanellammo una serie di cazzate.
    Che c’erano state anche prima, solo che all’epoca l’Ibrahimovic migliore della sua carriera (eccetto il primo anno di Mourinho, dove si superò) ci metteva spesso una pezza

    (l’andata col Parma fu da brividi).

    Poi, vabbè, per vincere lo scudetto si doveva semplicemente superare il Siena e facemmo un casino.
    Per fortuna avevamo accumulato punti a sufficienza per sbarcare il lunario all’ultima giornata, perché eravamo palesemente più forti,
    ma è innegabile che la squadra arrivò male all’epilogo del campionato.

    • non era diretta a te la critica ma dal momento che un paio di miei commenti sono stati cancellati, l’unica cosa che ho potuto scrivere era questa, in quanto qualcuno dopo questo tuo commento ( estecambiasso febbraio 5, 2016 a 12:43 am) non solo ha avvalorato la tua tesi del casinaro ma ha messo in dubbio anche le sue capacità di costruire una squadra partendo dalle fondamenta.

      dato che secondo me invece i motivi della flessione vanno ricercati principalmente dall’assenza di Ibra che come hai detto tu con noi ha sempre giocato al massimo, oltre a quello che ha sottolineato Nexus6 nel dire che anche in difesa abbiamo avuto gravi defezioni al punto di fare giocare Rivas e Maniche di cui nessuno si ricorda, direi che lo sfogo del Mancio ha contato relativamente poco rispetto alla mancanza dei titolari che all’andata le hanno vinte quasi tutte, per non dire che anche nel 2007 siamo andati a fare le vacanze invernali in Dubai…

      nel 2007 alla fine del girone d’andata sulla rometta avevamo 7 punti di vantaggio che ci siamo fatti recuperare poco alla volta per arrivare in quel di Parma avanti di un solo punto e se questo ti sembra uno scandalo da imputarsi al Mancio ti ricordo che nel 2009/10, anno del triplete, alla fine del girone d’andata la rometta era a -14 guidata da Ranieri e nel girone di ritorno, a cinque o sei giornate dalla fine, ci ha superato di un punto che però ha poi gettato al vento perdendo in casa con la Samp.

      per dire…

    • A furia di commentare i commenti altrui anziché farne di propri si perde definitivamente la capacità di pensare. Adesso salta fuori che il cretino é Mourinho, una Champions lì nel mezzo non conta.

      Com’è feed the troll

  75. Incontestabile

  76. nessuno più di me è depresso per questo presente povero e mediocre, ma mi punge vaghezza del rimarcare che siamo sempre nel 2016, l’allenatore non è più quello che ha aveva in mano uno squadrone da 3 anni, è uno a piedi salito sull’autobus di ritorno con poca voglia e tanta rabbia

  77. La squadra, oggettivamente, iniziò a calare dopo quella sbroccata.
    Se poi ci stiamo dicendo che eravamo Ibra-dipendenti, e allora direi che l’allenatore non ne esce troppo bene, se alla sua prima defezione perdiamo punti.

    Che sennò perfino Sarri ne esce da professore, il problema è che la cattedra gliel’ha costruita Higuain.

    Ad ogni modo, parli di Maniche come se fosse, boh, uno venuto dalla lega pro. Non si è espresso al meglio, da noi, fin qui ci siamo, ma era sempre il centrocampista di riferimento del Porto che vinse Champions e Uefa con Mourinho, voglio dire.

    Vabbè, il confronto col 2010 non sta in piedi manco a piangere, lì si giocava su due o tre fronti, importantissimi (a parte, un po’ la coppa Italia)

    e lì sì che gli arbitraggi lasciavano a desiderare.

    Non regge proprio.

  78. In particolare la sconfitta con la giuve ha lasciato il segno, tutti pensano che c’è un divario incolmabile .. Io sarò anche tra gli ultimi giapponesi ignari e miscredenti, ma la ritengo una gara anomala e dico che non è cosi, il divario non è tanto perche siamo forti..ni e loro NON sono lo squadrone da spauracchio di questa striscia apparentemente interminabile : vedremo nei prossimi mesi

  79. Mah, che vi devo dire, di Mancini non mi piace il fatto che sia troppo umorale, e a ondate.
    Con lui sembra di stare sulle montagne russe, un giorno lottiamo per lo scudetto, quello dopo puntiamo alla CL, e via dicendo.
    Insomma, non è un caso che ha messo 20 formazioni diverse in 20 gare!
    Se non è umorale questo io non lo so.

    Le fondamenta vanno pure bene, ma a un certo punto bisogna edificare altrimenti resta un’incompiuta.
    Adesso deve mettere giù sempre la stessa squadra, situazioni permettendo, e giocarsela sempre.

    Anch’io concordo con chi dice che all’Inter, in passato, ha fatto bene, al netto di deffaillances e sbroccate varie.
    E anche di calciopoli nei suoi primi anni in nerazzurro, non dimentichiamolo mai.

  80. Cacciatore, lo special chi lo contesta? Era solo per dire che periodo di calo capita a tutte le squadre e/o allenatori.

  81. a volte è meglio tacere e sembrare stupidi invece di parlare e togliere ogni dubbio.
    (Oscar Wilde)

    ho preso ad esempio il campionato 2009/2010 proprio per rafforzare il pensiero che ho espresso sul Mancio.

    se uno come il Mou, ritenuto il migliore da tutti, si fa recuperare 14 punti di vantaggio, a maggior ragione bisognerebbe essere comprensivi con il Mancio che se ne è fatti recuperare 7, ma che alla fine ha vinto lo stesso nonostante Materazzi ci abbia provato a mandare tutto a puttane.

    quindi nessuno vuole fare passare per cretino uno come il Mou, però almeno è servito per sapere chi lo è…

  82. Sinapsi è chiaro che Mancini ti sta sul caxxo

  83. SInapsi, condivido in pieno il tuo secondo paragrafo. NON condivido per niente nè il primo nè il terzo (soprattutto il terzo).

    Ha voluto e costruito con quello che sapeva essere disponibile ciò che ritiene (o già “riteneva”?) utile al progetto. Se ha sbagliato progetto, ha sbagliato lui, non certamente chi gli ha comprato i mattoni.

    Ma non “se va male la colpa è di qualcun altro”. Quando? Dove?

    Enon “le incredibili ecc.ecc. ” e gli “atteggiamenti ecc. ecc.”

  84. Luis Enrique si è dimesso dalla Roma perchè i suoi tifosi pensavano fosse un ritardato mentale e adesso allena il Barca.

    la stronzata più grossa che può fare una dirigenza è andare dietro agli umori dei tifosi e licenziare allenatori ogni anno così non combinerà mai un cazzo in eterno.

    ti ricordo che nell’andata abbiamo battuto la Roma nel suo momento migliore passando in testa al campionato grazie, a detta di tutti, alle trovate tattiche del Mancio che ha messo a sorpresa D’Ambrosio e Nagatomo come terzini al posto di Santon e di Telles, ed ha lasciato in panca Icardi e Kondogbia e nessuno dei tifosi ha avuto un cazzo da ridire.

    però c’è voluto un gol, presumo l’unico che farà in carriera, di Medel per vincere la partita.

    con i gonzi ha rispolverato Santon che ha fatto cagare e ha messo in campo Icardi nella ripresa che si è fatto parare il rigore, Alex segna di testa in mezzo a quattro difensori nostri, Eder da solo la manda in corner.

    di sicuro la colpa è stata del Mancio…

  85. sinapsi81,

    mi sa che hai bisogno di un pò di bromuro, il Mancio su di te ha un brutto effetto…

  86. Sono convinto che Mancini fra tutti gli allenatori che possiamo permetterci e che sono disponibili a venire da noi, sia di gran lunga il migliore. Anche io vedrei bene il Cholo ma credo che per noi costerebbe troppo e che cmq non verrebbe.

  87. È evidente che Mancini stia sul cazzo a molti..forse ci mette del suo perchè a volte vuole stupire per forza con scelte azzardate….e comunque se i tifosi tornano allo stadio se certi giocatori hanno scelto la nostra.squadra il merito.è solo di Mancini…..se abbiamo alcune speranze di rientrare nel calcio.di prima fascia queste sono legate alla permanenza di Mancini……..a chi questo non entra in testa prego ripensare alle squadre degli scorsi anni…magari facciamo tornare Gasparino ed il miste insieme.ai vari Hernanes..Gargano..Pereyra che vinciamo di nuovo…..

  88. nemmeno quello che abbiamo pagato 30 milioni di eurini nel lontano 2009 si è strappato i capelli quando il suo procuratore, che era lo stesso del nostro allenatore di allora, gli ha comunicato che lo aveva venduto all’Inter.

    come cazzo si chiamava quello che faceva i cross con la trivela?

  89. Basta con questi troll, hanno rotto le palle.
    Inutile replicare, spiegare, motivare.
    Bannare, è ora di bannare

  90. Sinapsi81, condivido molte delle tue critiche…però non è che non possiamo riconoscere niente al Mancio.
    Io non credo che sia stato lui a ridare “mentalità” alla società come pensano molti. Però sono convinto che lui sia il simbolo del fatto che la società ha voluto perseguire nuovamente certi obiettivi.

    Va da se che i giocatori vanno dove gli danno i soldi.
    Ma vogliono anche determinate garanzie “tecniche” e di ambizioni.
    Altrimenti andrebbero tutti a giocare in medio oriente.
    Se così non fosse Kondo sarebbe andato al bilan.
    Invece quando ha dovuto decidere fra l’Inter con Mancini ed il bilan con Miha ha preferito noi.

  91. “Mustang” Quaresma

  92. Sinapsi per te e quelli come te ci vorrebbe il ritorno del miste……..

  93. Kondogbia e Perisic sono entrambi ottimi acquisti.
    Che, secondo me, progrediranno di brutto in futuro.

    Se poi vogliamo i gol da Kondogbia, addio.
    Non è quel tipo di giocatore.

    Chissà come mai quando è titolare Kondogbia il centrocampo gioca meglio e la palla riesce ad arrivare sempre sulla trequarti
    (che poi lì non si riesca a concretizzare non dipende più da lui).

    Perisic è ovunque, quando gioca. Dà una mano dietro, torna a coprire, porta palla, guadagna il fondo.
    A volte manca di lucidità, forse perché macina il triplo dei chilometri di tutti gli altri.

    Ovviamente, al San Siro, tutto questo lo vedono in pochi e quindi giù fischi al primo passaggio sbagliato.

    E in un attimo siamo all’Olimpico.

    • sono d’accordissimo

      perisic è un giocatore utilissimo
      veloce, generoso, copre tutto il campo, se segnasse con frequenza giocherebbe nel real con la maglia n.7

      di kondogbia abbiamo visto solo il 30%

  94. Sinapsicosi
    In realtà siamo in maggioranza scemi, noi tifosi nerazzurri, ma per fortuna che ci sei tu ad aver visto la luce.

  95. contro i gonzi l’arbitro doveva ammonire Donnaruma e poi dare un calcio di punizione a due in area ma non ha fatto niente e il Mancio, che si è lamentato giustamente di questo, è stato espulso e squalificato per un turno, però il Mancio doveva stare zitto.

    dopo Alex mette giù in area Icardi, l’arbitro dà il rigore ma si “dimentica” di dare il secondo giallo al difensore dei gonzi, per cui, se fossero rimasti in dieci forse non avremmo preso il secondo gol e forse avremmo potuto anche pareggiarla nonostante il rigore sbagliato, però il Mancio non si deve lamentare degli arbitri perchè la colpa è sua se Icardi ha sbagliato il rigore, come gli ha ricordato la stronza di Mediaset e che lui giustamente ha mandato a cagare pregandola di non dire stronzate.

    per avere sfanculato per primo ed in diretta Ordine è stato celebrato come un eroe, ha ripetuto la stessa cosa quest’anno ed è stato tacciato come un maleducato isterico.

    come si cambia…

    • Corso non bisogna lamentarsi degli arbitri, noi dobbiamo vincere comunque, e con gioco spettacolare, gli arbitri sono ininfluenti, i giornalisti non disturbano l’ambiente, i tifosi possono fischiare e fare il cazzo che gli pare, ma noi siamo l’Inter, siamo stati investiti direttamente da Dio insieme ai regnanti ed alcuni tifosi e per diritto divino DOBBIAMO dominare.
      Tutto ciò che c’è al di sotto è un patetico fallimento.
      Dimenticavo, i monti ti sorridono e le caprette ti fanno ciao.

  96. il tifoso interista per eccellenza è stato e sarà sempre Peppino Prisco

  97. In pieno accordo Este…Kondo e Perisic sono due ottimi elementi…vediamo di non bruciarli….che in questo siamo bravi……ICARDI MURILLO KONDO BROZO.PERISIC sono il futuro dell’ Inter….di tutti gli altri si può discutere.ma nona di questi..

  98. Scusa, Sinapsi, solo per sapere:

    quale sarebbe il ruolo di Perisic? E dove invece viene schierato nell’Inter?

  99. Intanto il Leicester di Ranieri è andato a vincere a Manchester (sponda City) per 3-1 nello scontro diretto ed ora è a +6 sulla seconda. A testimonianza del fatto che i fatturati contano ma sino a un certo punto. E chi se ne lamenta mette pericolosamente le mani avanti…

    • a testimonianza anche del fatto che le risorse bisogna saperle utilizzare, e che a far gli schizzinosi con ranieri siamo stati una manica di pirla, con menzione speciale per quelli che hanno festeggiato l’avvicendamento cor progggettista

    • Al netto delle plusvalenze la Juve fa 328 mln, il Milan 224, la Roma 187, l’Inter 181, il Napoli 125 (vale l’ultimo bilancio per tutte). Poi devi vedere la posizione finanziaria netta, la Juve ha 188 mln di debiti perchè ha costruito lo stadio, mentre le milanesi e la Roma sguazzano nei debiti delle gestioni pregresse, accumulati non per costruire strutture ma per il monte ingaggi sproporzionato che avevano. Il Napoli è in assoluto l’esempio di gestione più sana di bilancio e migliore allocazione di risorse.
      Quanto a Ranieri, in base alle risorse che ha avuto a disposizione e alla qualità tecnica non eccelsa delle squadre che ha allenato, secondo me ha sempre fatto molto bene. Di sicuro meglio di chi può contare annualmente su ampie risorse con risultati altalenanti e talvolta scarsi come il Man United di Van Gaal, giusto per fare l’esempio peggiore.

  100. Espulso Fernandez, viola in 10 ma hanno appena segnato..

  101. Il Bologna ha pareggiato

  102. A Firenze staranno pensando: meno male che fra due domeniche c’è l’Inter..

  103. Sinapsi, scusami ma non ti seguo:

    prima mi dici che l’unico che abbiamo in rosa che può fare il lavoro che fanno fare a Perisic è Palacio

    e poi mi dici che Perisic lo mettono a coprire.

    Quindi Palacio sarebbe di copertura? Palacio? Cos’è, un terzino?
    Sinapsi, ti accorgi anche tu che non c’è connessione tra le cose?

    Palacio e Perisic sono entrambi attaccanti esterni.
    O meglio, Perisic è un ala con attitudine da attaccante esterno.

    Entrambi hanno attitudini alla corsa e, come tali, spesso si rendono utili dando una mano dietro.
    Solo che uno ha più di trent’anni e l’altro invece ne ha una decina in meno.

    Cioè, dai, capisco l’umoralità ma Perisic gioca esattamente nel ruolo in cui giocava nel Wosfburg, alternandosi con Schurrle.

    E fa lo stesso lavoro che Mourinho chiese ad Eto’o.
    Eppure all’epoca mica storcevi il naso.

    Su Donadoni… lo segno sulla lista dopo Di Francesco, che era l’ultimo.

  104. proporrei sinapsi come allenatore post Mancini così non si cambierebbe il ruolo di rompiballe.

  105. Ma Mancini, mica è idiota.

  106. In posizione ante partita 12.30 (ma che ora è? Non quella della birra pre prandiale, non quella della partitaintvcolpiattodilasagne, non quella del pisolino post prandiale ante partita….. ma che ora è?)

    Handa
    D’Ambrosio Medel Murillo Telles
    Melo Kondo Brozo
    Biabiany (Ljiaic) Icardi Eder
    Perisic e Palacio alla bisogna.

    FORZA INTER

    • In difesa gioca Jesus, l’ha detto il Mancio. Perché Medel è troppo basso per la coppia Toni-Pazzini.
      Forza ragazzi, la partita puzza di tranello. Vediamo di non cascarci!
      Abbasso gli estremisti!
      Viva la ragione!
      W l’Inter!

  107. Il problema dei pochi gol segnati ha due origini
    A a parte Icardi, non abbiamo una punta col fiuto del gol. Vediamo che succede ora con Eder
    B purtroppo ci manca un centrocampista.che giochi in verticale mettendo le punte in condizione di trovare la porta.
    E questo secondo aspetto.mi sembra più grave

    In definitiva i giocatori che abbiamo.in rosa non sono scadenti anzi…è che la squadra è incompleta ma per renderla compiuta manca un giocatore di qualità nel mezzo..

  108. Continua…
    Un giocatore di qualità nel mezzo.che però non sia un portatore di palla, ma abile a giocare in verticale velocemente à

    Non credo che in giro ce ne siano a
    buon mercato…..

  109. Intanto il Verona pareggia, porca pupazza!

  110. Ma solo secondo me Melo è la causa dell’80% dei nostri guai?

    • l’80% è quel merdoso che abbiamo in panca …… Giochiamo un calcio che più scolastico dicosì non si può ..e poi ..porca miseria sempre lo stesso ritmo …. per 90 minuti …..

  111. Noooooo! Urgono i tre punti!!!
    Forza, ragazzi!!!! Cazzo!!!

  112. Melo non è la causa dell’80% dei nostri guai, ma di chi lo mette in campo…

  113. All’inter gli hanno detto che il dribbling è una cosa presvista dal regolamento ???

  114. Oltre a Melo toglierei anche Nagatomo che non è capace di fare un cross decente.

  115. Non ho parole….eppure non sembra stiamo giocando malissimo….speriamo almeno nel pari….una considerazione sul clima in campo…Toni si conferma la solita merda antisportiva, che cerca in ogni modo l’espulsione di Melo ( che comunque va cambiato…). Noto, tra l’altro, che in ogni campo dove andiamo siamo scherniti dai tifosi avversari. Oggi anche da quei cialtroni del Verona, che spero finiscano in C. Mi deprime sta cosa…boh

  116. basta che manchi Miranda e sembriamo la difesa dello scorso anno… Jesus centrale è da censura ed ora voglio vedere chi metterà al posto di Melo… anche perchè se non lo cambia nell’intervallo, tempo 10-15 min e lo butta fuori, quelli del Verona lo stanno puntando di continuo e cercano sempre il contatto.

    Anche Medel è imprescindibile per questa squadra, ma non vuole rischiarlo per la viola….anche se a questo punto avrebbe poco senso risparmiarlo

  117. Come già detto devono arrivare obbligatoriamente i 3 punti e poi vediamo. Non fosse così, per me che non sono un fan degli esoneri, lo solleverei già stasera dall’incarico

  118. Dai Fazer…esonero…? Non esageriamo…non credo che oggi avesse alternative…Juan Jesus…e chi metteva senza Miranda..? Forse Medel centrale…ma non sarebbe cambiato granché…sperem

  119. non scrivo mai a partita in corso ma spero che porti bene (anche perché peggio di così …) raga’ dobbiamo recuperare assolutamente fuori melo prima che si faccia espellere o faccia altre cazzate dentro ljaijc e 4-2-3-1 ma soprattutto bisogna cambiare la testa della squadra Mancio fatti sentire!

  120. Ragazzi ma di che discutiamo..siamo sotto col Verona dai….è proprio tutta la squadra ad essere mediocre…..senza anima..come se fossimo alla.fine di una nuova stagione di merda……VERGOGNA.

  121. Melo è veramente ingestibile, ma se non lo puoi far giocare neanche contro l’ultima in classifica per far rifiatare Medel tanto vale risparmiare lo stipendio.
    Jesus non cambierà mai.

    E certo che di lavoro ce n’è ancora tanto in uscita.

    Poi il gol sbagliato di Palacio…. cazzo mi sembra di essere su scherzi a parte, contro l’ultima!

    Poi voglio solo dire per la cronaca che se non recuperi 1 min in un tempo che ci sono stati 3 gol è perché ti stai cagano addosso e devi scappare al cesso, perché 3 festeggiamenti fanno altro che un minuto. Boh

  122. Vedere il Mancio che manda a cagare Telles per l’ennesimo cross della minchia è sintomatico di quanto sono pippe gli undici in campo.

    • Lo ha voluto lui … E poi …se non sanno fare cross durqnte la settimana ci si allena sullla tecnica e non come ha detto in cferenza stampa … e che gli faccio fare il muro!!! Certo !!!!!!

  123. come non si possano fishciare certi falli io proprio non capisco….

  124. altra giornata da incubo

  125. al netto del nostro essere una squadra incomprensibile da sempre…

  126. ….altrochè #mancinivattene…..pipponi che non siete altro andatevene in Cina.
    P.S. Mentre scrivo il Verona segna il terzo……….

  127. Mancini stravolto e con i capelli da folle è l’emblema di oggi…

    Intanto segna Icardi

  128. Sinapsi perchè non ti togli dai coglioni per un paio di settimane, facci sto piacere dai

  129. Quoto Gianni

  130. Pazzini mercenario di merda. È andato alla stessa scuola di stuntman di Toni, Morata e Cuadrado. Mancini da rivedere.

  131. Concordo su Pazzini (e su tutti gli altri).

  132. GRande Palacio……

  133. A dimostrazione che se i cross vengono ben effettuati capita anche di segnare.
    Solo che non può essere Palacio a fare i cross ma qualcun altro.

  134. Mancini stravaffanculooooooooo

  135. E comunque spero che il Verona sprofondi in b.

  136. Canikon:
    Mancini stravaffanculoooo?
    Icardi e Palacio che si divorano gol a gogo è colpa di Mancini?
    Se il vostro unico scopo nella vita è venir qui a rompere i coglioni con slogan più o meno alla cazzo fareste bene a prendervi un anno sabbatico o andare a rompere su un altro blog, per la felicità, se non di tutti, di molti.

    • Si la colpa è di Manncini perchè il suo NON lavoro è sotto gli occhi di tutti .. che ti mangi un goal ci sta … Ma che la tua squadra sia organizzata peggio di quelle da oratorio quando prendi 5 milioni di euro all’anno… NON ci STA ….

    • Se sei rosso per l’incazzatura va bene, ma se sei rosso per partito preso allora vaffanculo tu, usare le tastiere per atteggiarsi a Che-Guevara del web è da ignobili, cambialo tu blog, colpa anche di chi te lo fa fare dai piani alti, VERGOGNA

  137. Secondo me non è tanto il pareggio con il Verona, ma il probabile contraccolpo che si verificherà nelle prossime partite, nell’ordine FIORENTINA, Sampdoria e JUVE (le maiuscole in trasferta). Tolta la Samp e quel buffone che ha di presidente, non mi stupirebbe vedere un altro zero alla casella vittorie e/o punti.

    • il Verona ci avrà anche messo impegno…è il minimo, scarsi come sono.. Ed è banale dire che i nostri non si sono impegnati…Ciò che non mi è andato giù sono stati i falli continui e gratuiti contro i nostri, e quel pubblico di cialtroni che ha cominciato a gridare “Inter Vaffanculo” già prima della partita.

  138. difficile commentare una partita come questa … si potrebbe anche considerare una prova di carattere (rimontato sotto di 2 goal, creato tante occasioni etc) se non fosse che l’avversaria è ultima in classifica e abbiamo preso 3 goal ridicoli … sembra a tratti la vecchia Inter del primo Mancini più di 10 anni fa (si lo so che allora c’erano giocatori imparagonabili a quelli attuali ma anche il livello generale si è abbassato) non si riesce a capire adesso che cosa può combinare questa squadra e la prossima partita c’è lo scontro diretto con la Fiorentina … faccio gli scongiuri

  139. E’ vero che:
    – li risuscitiamo tutti noi
    – contro di noi giocano col sangue agli occhi e i coltelli tra i denti
    – contro di noi i portieri diventano superman
    ma
    .
    .
    .
    da allenatore strapagato quale sei non puoi prendere tre gol fotocopia dall’ultima in classifica, perchè se non fai tre punti adesso, quando cazzo li fai? Lucio Battisti era uno dei più grandi autori che la musica leggera avesse mai conosciuto; ma quanto a cantare, tecnicamente faceva cagare. Mancini sarà un ottimo compratore di giocatori, ma quanto ad allenare (e motivare) ce ne corre. Caro neroazzurro-rosso, il giorno che vorrò la tua opinione su quali blog frequentare te la chiederò. Per adesso non rompere il cazzo che oggi proprio non è aria.

  140. Invece usare le tastiere per sputare sentenze, epiteti, insulti è da personcine altolocate ed educate?

    Questo non lo avevo capito ma d’ora in poi me ne farò una ragione saltando i commenti dei soliti noti.

    • Certo chi fa politica o si taccia di tale agli occhi degli altri utenti è da trattare secondo me con epiteti e insulti, perché viene a gettare anche qui tutta la merda che lo caratterizza al di fuori..

  141. Non sono arrivati i 6 punti con le veronesi…qualcuno a questo punto dovrà riflettere molto attentamente sul da farsi

  142. Vabbè, le colpe sono tutte di Mancini, questo non si può negare.
    Io tutte ste chance di Icardi non le ho viste, ne ha avuta una e l’ha messa dentro, che vogliamo di più?

    Melo onestamente è l’unico vero acquisto fallito della stagione. Non serve a niente, non attacca, non difende, non rilancia, non arpiona palloni

    serve solo a fare casino e falli, e rischiare di lasciarci in 10.
    Mi aveva dato speranze ad inizio anno, ma è sempre la stessa roba.

    Niente, partita orribile, si salvano solo Perisic (perché non dall’inizio poi Mancini me lo spiegherà, tra una confabulazione e l’altra con Sylvinho) e Palacio

    e benino anche Kondogbia (tanti errori, ma almeno ha lottato) e Icardi che l’ha messa dentro.

    Il resto è molto preoccupante.

    Comunque, spero che i detrattori abbiano capito l’importanza di Medel in questa squadra
    (quella di Miranda manco lo dico, penso che siamo tutti d’accordo)

  143. tre gol su calci da fermo è un record, ma la colpa è di Mancini…

    in una giornata in cui facciamo tre gol e ne sbagliamo almeno altrettanti, dovermi leggere alcuni pirla che straparlano a vanvera fa incazzare ancora di più che avere buttato alle ortiche ancora due punti strameritati.

    da notare che Handanovic non ha fatto nemmeno una parata…

  144. Il Verona 3 gol in questa stagione non li aveva mai fatti, mentre ne aveva realizzati 2 in sole 2 occasioni (contro Torino e Atalanta, entrambe in casa). Io fossi nella difesa inizierei a farmi qualche domanda.

  145. Corso, io non so se lo sai, ma la difesa dei calci da fermo si provano in allenamento come tutte le altre cose, eh?

    Non difendiamo l’indifendibile.
    Sono tre o quattro partite che Mancini sta facendo un casino indescrivibile.

    A difenderlo a tutti i costi si fa lo stesso errore di chi lo attacca a tutti i costi.

  146. Seriamente,
    oggi abbiam preso 3 gol da una squadra che in 90′ riesce a fare solo un tiro pericoloso su azione, per di più in contropiede nella bagarre finale e fa 3 gol su 3 calci da fermo concessi da nostre palle perse alla cazzo!

    La formazione iniziale era praticamente l’unica possibile, i correttivi nel secondo tempo l’hanno raddrizzata…. ma cos’altro avrebbe dovuto fare Mancini per non prendersi gli insulti dei nostri “Illuminati”?
    E non menatela sul gioco perchè azioni manovrate pericolose ce ne sono state tante, peccato che a turno Telles crossava in curva e Nagatomo addosso al difensore… più Icardi e Palacio che si mangiano 2 gol assurdi…
    Quando la critica ci sta ok, ma sparare cazzate a caso solo per sfogare la propria frustrazione non serve a niente!

    Purtroppo non resta che prendere atto che senza Miranda dietro siamo un colabrodo quasi ai livelli dello scorso anno e che senza Medel perdiamo un mastino che toglie tante castagne dal fuoco per tutti…. Brozovic di nuovo in versone ubriaco e Juan Jesus che da solo riesce a buttare nel cesso le poche certezze di un reparto intero.

    Oggi è un punto guadagnato perchè per come si era messa non ci speravo più…

    • condivido solo la tua ultima frase, per il resto si può riassumere così:”facciamo piangere”

  147. corso46

    tre gol su calci da fermo è un record, ma la colpa è di Mancini…

    e di chi sennò? Come si fa a schierare una fallimentare difesa a zona per tre volte consecutive? Possibile che il copione di ogni partita debba essere sempre uguale? Sofferenza infinita fino agli ultimi secondi di recupero, non con Barca e Real, no, eh, intendiamoci… Sempre con la beffa dietro l’angolo ad allungare la sua ombra nera… ma cazzo! Dopo che hai ottenuto dalla società tutto quello che hai chiesto, pretendo di veder giocare la mia Inter in scioltezza e convinzione, in sicurezza e tecnica, in rabbia agonistica e attaccamento alla maglia. Se ti sembrano pirlate di chi straparla a vanvera beato te; in tal caso attendo con ansia le tue prossime perle.

    • dare la colpa a Mancini perchè se da due calci d’angolo e da una punizione arrivano tre cross in area che vengono trasformati in gol se mi permetti non è solo una gran pirlata ma anche una cosa detta solo per il gusto di criticare ed offendere il nostro allenatore.

      se fosse come tu dici in ogni partita ne dovremmo prendere almeno un paio considerando che di calci d’angolo e di punizioni ne avremo contro almeno sei o sette di media per partita.

      questo vale anche per Este che riduce il tutto agli allenamenti fatti in settimana.

      quindi bisogna dedurre che questa settimana li hanno saltati?

      perchè se no le altre volte come abbiamo fatto a scamparla?

  148. Nulla da dire…prendere tre gol dal Verona non ammette giustificazioni. Avere una squadra senza anima non ammette giustificazioni….i giocatori secondo.me non sono rlusciti.a creare un gruppo con identità…il.gioco lo rispecchia pienamente..ognuno fa per se senza coralità di squadra e spirito.di sacrificio…

  149. icardi ha avuto 10 palloni in area, uno messo dentro gli altri 9 buttati via a causa di scarsa tecnica e nessuna grinta.

    cosa di vuole di più il paracarro ?

  150. l’unica cosa che sappiamo fare e nemmeno bene, sono girare la palla finché uno non va sul fondo e crossa. Il problema è che nell’area al massimo ci sono due dei nostri contro 6-7 avversari. Non tiriamo mai. Icardi ha avuto il primo passaggio decente dopo un’ora di gioco e l’ha buttata dentro e poi: ma quando tiriamo in porta???? altri cadaveri resuscitati, siamo bravissimi in questo.

  151. Quoto Johnny- ottimo pareggio considerando che abbiamo giocato senza portiere e con jj, cioè anche senza centrale difensivo

    • Non mi pare che Handa non abbia fatto parate.
      Io non l’ho vista ma, leggendo la cronaca, ha deviato alla fine un tiro sul palo che se va dentro abbiamo perso la partita.

      Detto questo siamo sempre lì, inutile ripetersi.
      La squadra non va, non migliora, non ha carattere.
      E non ditemi che ha rimontato perché prendere tre gol su calcio piazzato è da parrocchia e in più abbiamo giocato contro l’ultima in classifica!

      Queste partite dimostrano ancora di più che non siamo nemmeno da terzo posto.
      Per lo meno finora.
      Ma purtroppo penso che saremo più o meno questa cosa indefinita qui fino alla fine.
      Ahimè.

  152. Ma io avrò visto un” altra partita ma sentire gente che critica palacio oggi mi sembra surreale. Poi sinceramente sinapsi datti una calmata perché se continui così ti viene uno sciopun! E lo fai venire anche a noi!!!

    • alt non era una critica a Palacio che oggi ha fatto una gara incredibile e si sta meritando un posto da titolare, ma è solo per dire che in certe situazioni non è sempre colpa di Mancini se Palacio non segna un gol fatto dopo pochissimi minuti o se JJ non salta per 3 volte di fila perdendosi l’uomo.
      Il Verona non ha mai tirato fino agli ultimi minuti… si vedono finalmente delle buone azioni offensive, ma se poi ogni volta le sprecano con cross in curva o passaggi fuori misura non vedo cosa possa fare Mancini.
      Sono 2 volte che mette la stessa formazione senza azzardi (quello che alla fine tutti chiedevano)…. e invece no, perchè gioca questo, perchè non gioca quello, comunque vada, la colpa è di Mancini

  153. siamo saliti sull’altalena, quello che non doveva avvenire s’è puntualmente verificato

  154. corso
    io non so se sai che noi ogni settimana giochiamo contro una squadra diversa.
    Ma, e qui viene il bello,questa squadra diversa… ha giocatori diversi!

    ma non finisce qui, perché questa squadra diversa, con giocatori diversi… ha un allenatore diverso

    ogni settimana, eh

    e ogni allenatore usa i suoi giocatori, diversi dagli altri, con caratteristiche diverse
    per fare il proprio modulo, diverso da quello delle altre squadre, con schemi diversi e movimenti diversi, confacenti al tipo di giocatori, alle loro caratteristiche.

    Ci siamo fin qui? Non ci spero, ma andiamo avanti.

    Il compito dell’allenatore è, appunto, fare in modo di neutralizzare di volta in volta gli schemi diversi dell’allenatore di quella squadra (che, lo ribadisco, è diverso ogni settimana) che li ha impostati a seconda dei giocatori (che sono diversi da quelli delle altre squadre).

    Ecco perché non prendiamo 2 gol ogni settimana.
    Perché ogni partita è di…?
    di…?

    DI…?

    Diversa.
    Esatto.

    • hai ragione, questi qui hanno Pazzini e Toni e difatti ha messo JJ al posto di Medel perchè era piccolo così almeno di testa la prendevamo noi…

      giocatori diversi, allenatori diversi, allora ogni partita dovremmo cambiare schemi, abitudini, uomini?

      allora perchè cazzo vi lamentate se il Mancio cambia formazioni ogni volta?

      ad ogni modo parla così con la ritardata di tua sorella.

  155. Jonas
    febbraio 7, 2016 a 2:41 pm

    Non meriti nemmeno una risposta, hai chiaramente dipinto un bel ritratto di te stesso.

    Solo un piccolo consiglio: se l’andamento della tua squadra del cuore determina così pesantemente il tuo umore attiva i neuroni, prima di sproloquiare.

    Comunque, piaccia o no, forza Inter e forza Mancio.

  156. Quello che non mi spiego è come mai per esprimere un parere critico su mancini sono stato bannato, e un cafone e maleducato tipo corso è ancora qua scrivere