Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Quei gol un po’ così

image

Forse è sufficiente rivedere da principio l’azione del gol, che riassume qualsiasi cosa. Juan Jesus che porta a spasso il pallone al limite di tutto – dell’area, del buon senso, della nostra pazienza, e di un risultato che è in perenne bilico tra uno 0-0 che basta e avanza e un golletto preso che ci inculerebbe per l’eternitá. Palla a Santon che la porta avanti, molto avanti – bell’acquisto, il bambino è maturato e si è fatto uomo, solido, affidabile, senza fronzoli. Santon che la recapita  a Guarin – un servizio a domicilio, preciso preciso. Guarin che prende la mira, carica il gambone e la mette all’incrocio – un tiro meraviglioso, un gol che sa molto di un certo calcio, pochi tocchi e pochi secondi dal maramaldeggiare di Jesus al deflorare di Guarin, tic-toc-tac-bum!, sì, è calcio, il calcio.

Per il resto siamo i soliti, quelli che rischiano l’indicibile, creano l’insperabile, sprecano lo sprecabile. Ci saranno anche volte che ci andrà peggio (l’espulsione è stata un toccasana) ma siamo sempre in credito di gol e di culo, e va bene così finchè si vince e si passano turni, firmerei davanti al notaio. Avanti Inter, domenica c’è l’esame di maturitá: il minimo garantito di cazzate non ce lo farai mancare, l’importante sará metterne uno più degli altri, quelli viola.

share on facebook share on twitter

96 commenti

  1. Aiutati dall’espulsione (e ce n’era un’altra che l’arbitro ha deciso di sorvolare), ma partita gestita bene

  2. Vabbe’, me la sono persa, pensavo che iniziasse alle 21,05 come sempre d’altronde!
    Ma, dai vostri commenti, è come se l’avessi vista, tanto conosco bene sia voi che soprattutto l’Inter 🙂

  3. 88 minuti di Guarin mazzarriano, poi la mette poco poco piano piano come solo lui sa fare.
    Amalo, AMALA.

  4. cinque su cinque!
    ‘sti cazzi!

  5. E del “bambino”, ne vogliamo parlare? Che partita!

    P.S. Sono stato avvisato proprio ieri che la partita sarebbe iniziata alle 19.00 altrimenti sarei andato per le 21.00…..a vedere l’uscita del pubblico!!

  6. Ecco, io temevo che QUESTO Guaro se lo godessero le merdacce bianconere. E invece scambiatevi staminchia.

  7. com’era quella

    che serviva più vucinic…

  8. con la viola quello che avremo contro è la statistica.
    ultime 10 partite a milano..10 vittorie

    prima o poi…

    sgrat sgrat

  9. Vista allo stadio
    (all’ora giusta, s’intende).

    La sensazione è che in difesa si “balli” inutilmente. Ci complicavamo la vita da soli, perché, a parte un paio di episodi spuri, grosse insidie non ce le hanno create

    né in 10, né in 11.

    La sensazione è che non siamo ancora all’altezza di poter arrivare in fondo alla competizione

    (ma ci proviamo, ovvio)

    però io vedo un altro atteggiamento in campo… dal centrocampo in su.

    Poi, boh, i soliti misteri di San Siro… a un certo punto avevamo la palla, la facevamo girare (peraltro bene)

    e partono dei fischi dei tifosi (ai nostri!!!) a dir poco immotivati.

    Valli a capire.

    Infine, a meno che non mi sia perso qualcosa, esemplari i tifosi del Celtic. Erano tanti, occupavano tutto il terzo blu, eppure hanno tifato civilmente (pur in fiumi di birra).

    P.S. Ma, scusate, c’è una norma da qualche parte che prevede la totale immunità dei tifosi del Feyenoord da qualsivoglia sanzione? Cioè, questi possono fare quello che gli pare e non succede niente?

    Sfasciano monumenti, tirano accendini, tirano banane,
    partita sospesa per un quarto d’ora e basta, niente, a posto così?

    Perché non è stata giocata a porte chiuse? Perché non è arrivata la stangata?

  10. Onore al Toro che ha fatto l’impresa!

    Noi balliamo troppo dietro. Manca uno che dia il metro alla difesa.

  11. Sbaglio o è un po’ che non vedo commenti di insultatori del guaro?

    Per domenica speriamo bene
    come dice sect
    è una prova di maturità

    soprattutto se ripenso all’andata
    quando a casa loro ci cantavano il pallone è quello bianco

  12. ieri sera una occasione grossa per loro, regalata, almeno cinque grosse per noi, sprecate in malo modo.

    Guarin, poco prima del gol, ha mandato al solito terzo anello il pallone e l’azione era più o meno la stessa, beccandosi il solito vaffa di tutti i presenti e non perchè come nell’azione del gol l’avrebbe potuta passare a chi si stava inserendo in area forse con maggiori opportunità.

    però come si fa a digli: cazzone passala! sapendo che se la imbrocca in rete ci manda anche il portiere?

    a chi gli chiedeva cosa avesse scritto sul pizzino il Mancio ha risposto: noi siamo quelli con la maglia azzurra…

    questo perchè si stavano sbagliando troppi passaggi, sopratutto uno di questi sbagliato da Shaqiri stava mandando in porta il Celtic alla maniera di Palacio e Guarin, per fortuna a corrergli dietro c’era JJ che è il più veloce che abbiamo e ci ha messo una pezza, ci fossero stati Ranocchia o Vidic forse racconteremmo un’altra partita.

  13. E ora ti spieghi perché Juan, al netto di tutto, deve giocare. È l’unico a garantire velocità nei recuperi, e giocando con la linea difensiva molto alta diventa una caratteristica imprescindibile.

    Comunque non è vero che poco prima l”ha mandata al terzo anello, la palla in quell’occasione è scesa bruscamente tanto che è andata a sbattere contro i cartelloni pubblicitari dietro la porta. Avesse tirato 5 metri indietro sarebbe finita nel sette o sulla traversa.

    E quella della maglia azzurra è stata solo una battuta, mica l’ha scritto davvero (e l’ha precisato).

    Però è vero che nel computo delle occasioni ne abbiam create e cannate ben più noi.

    Poi, fosse anche che concedi un solo regalo, hai comunque concesso un regalo di troppo, e per andare avanti in europa questo aspetto va assolutamente aggiustato.

    Comunque sia, il dato importante é la crescita dei centrocampisti. Mateo ed Hernanes si sono fatti trovare pronti, medel una garanzia, brozovic in spolvero, persino kuzmanovic mi alterna bestemmie ad apprezzamenti (e fino a poco fa erano solo bestemmie). E poi c’è guarin, che ieri ha messo in atto altri 90 minuti di grande spessore ed intelligenza (che se me l’avessero detto due mesi fa avrei riso a crepapelle)

    Da che i nostri centrocampisti erano considerati pippe conclamate, specie quest’ultimo che prima abbimo provato a scambiare con un cadavere, poi a svendere per arrivare a Bonaventura.
    Con molti tifosi, sullo sfondo, ad auspicare il buon esito della trattativa.

  14. Wolfsburg…bene direi…

  15. http://www.tuttomercatoweb.com/inter/?action=read&idnet=ZmNpbnRlcm5ld3MuaXQtMTc4MzA3

    Sorteggio tostino.

    Sono secondi classificati in bundes, dietro al bayern. Per intenderci, ho appena guardato la classifica, hanno 22 punti in più del Borussia che qua molti sperano capace di fare a fette la rubentus.

    Tostissima anche per il Toro, e derby italiano fra roma e fiorentina.
    Temo che delle 5 italiane ne andranno avanti due: Napoli e una fra roma e viola.
    Per non saper nè leggere nè scrivere continuo a tirarla ai nostri avversari, ma stavolta la preoccupazione è più concreta.

  16. al solito ci toccano sempre le più forti o quasi.

    speriamo di crescere in maniera esponenziale per arrivare all’appuntamento con una squadra migliorata sotto tutti gli aspetti grazie alle cure del Mancio che stanno dando i loro frutti volta per volta.

    per cui non è detto che siano solo due, oppure sì, ma una delle due potrebbe essere la nostra.

  17. Certamente sarò fiducioso e incollato allo schermo,

    la mia è un po’ scaramanzia, che in questo periodo sta funzionando, un po’ consapevolezza di affrontare una squadra collaudata che gioca ad alti ritmi, con singoli molti importanti (su tutti schurrle e l.gustavo che tanto voleva il vecchio miste)

    Caratteristiche a cui noi stiamo pian piano arrivando, con in dote anche più individualità di loro, ma con una squadra ben più in cantiere e con il reparto difensivo non ancora registrato (per usare un eufemismo)

    Le squadre forti vanno comunque affrontate, ma più in là sarebbe stato meglio perchè ci saremmo potuti arrivare più rodati.

    Comunque credo che la coppa finirà in tasca a delinquentis, anche se ovviamente sogno di rivedere i miei sulle prime pagine di tutti i quotidiani sportivi europei.

  18. Sinceramente io temo una ed una sola squadra : l’Inter.

  19. http://www.fcinternews.it/web-tv/video-osvaldo-esordio-con-gol-e-mitragliatrice-178306

    buon per lui, meglio di così non gli poteva andare.

    sono contento per lui, un pò meno per noi per via di quella stronzata che ha fatto e che ha reso tutto più complicato obbligandoci a privarci di uno che ci avrebbe fatto comodo.

  20. Gran brutto sorteggio e con la squadra che balla anche in una partita tutto sommato facile come ieri sera, tenendoci sulla corda fino all’ultimo risolta grazie a Guarin che ho sempre considerato un ottimo calciatore da non cedere assolutamente neanche dopo le prese per il culo da parte dei fischiatori presenti su internet, a questo punto non la vedo dura ma di più,se ancora siamo ridotti al pizzino in mondovisione le speranze di sfangarla sono ridotte al lumicino.

  21. Bene così
    subito le più forti
    che non ha senso andare avanti per due spicci in più
    buttiamo fuori i tedeschi e andiamo a vincere sta coppa

  22. Togliendomi i panni del tifoso, direi che non siamo ancora pronti per vincere questa coppa.

    C’è ancora da ricostruire un bel po’ di macerie e aver messo i giocatori nel loro ruolo è un buon inizio ma non basta

    (che fino a qualche mese fa manco Handanovic sapeva se era il caso di prendere i guanti per scendere in campo. Hai visto mai…

    …ancora mi sveglio di notte col batticuore ripensando a Jonathan trequartista…).

    Detto questo, il sorteggio è tosto ma magari non tutti i mali vengono per nuocere.
    Per dire, erano tempi estremamente diversi e siamo tutti d’accordo, però io continuo a credere che la consapevolezza di poter vincere la coppola

    nel 2010

    ce la dette l’eliminazione del Chelsea.

    Fosse capitata una squadra più abbordabile agli ottavi, magari avremmo passato il turno ma ci sarebbe mancata quella spinta in più data dalla convinzione nei nostri mezzi

    e magari ora non staremmo parlando di triplete.

    • Suvvia Este è come paragonare l’oro con il piombo quella squadra con questa… forse hai ragione sul fatto che a questo punto si può vincere una “coppola” siciliana 😉

  23. Vabbè, anche Chelsea e Wolfsburg non sono paragonabili.

    E’ tutto in proporzione.

    Detto questo, intendevo il concetto in sé.

    • Si ho capito bene quello che volevi esprimere,ma questa squadra non è neanche lontana parente di quella del 2010 da qualsiasi punto la vedi ad iniziare dall’allenatore per finire ai panchinari,la consapevolezza si può avere quando ci sono le condizioni idonee che al momento non ci stanno.

  24. Se svesto i panni del bauscia, avrei preferito andare avanti il più possibile sfruttando sorteggi fortunati e qualche risultato clamoroso su altri campi.
    Che la seconda della bundes mi pare un tantino troppo per noi. Poi, oh, parlo per sentito dire che di partite del Wolfsburg non ne ho viste.

    • Beh anche non seguendo… una squadra che ne rifila 4 al Bayern di Monaco anche se alla ripresa del campionato, seconda nel campionato tedesco non è una buona cliente da affrontare.Poi tutto può succedere e speriamo succeda ma trattasi di speranza più che di consapevolezza .

  25. Quoto Flavio Mucci
    anch’io temo solo una squadra: l’Inter.

    E poi con la difesa che abbiamo, se non migliora, è difficile vincere.
    Non si vince senza difesa!
    Infatti, per restare nel clima dei vostri discorsi, la coppona la si è vinta perché eravamo uno squadrone cazzuto con un allenatore cazzutissimo, ma soprattutto con una difesa supercazzuta che non lasciava passare niente!

    Quella che abbiamo adesso, tutt’al più, è una supercazzola.

  26. Infatti a me spaventa soprattutto la difesa.
    E non mi spiego perché Ranocchia e non Vidic.

    L’unico caso in cui davo ragione a Mazzarri.

  27. Io dico che, passando questa (SGRAT SGRAT), poi ci sono clienti che vengono da
    BRUG-BESICTAS
    oppure
    DNIPRO-AIACS

    🙂

    Insomma, come il CSKA Mosca dopo il CELSI!

    Ecco, l’ho detto!

    FORZA INTER

    Li attendo alla prova del nove, contro la viola e contro i crucchi!

  28. nel frattempo

    ho visto in difterite (battutona…)

    gli esordienti dell’Inter vincere il torneo carnevale di gallipoli

    battendo la juve 6 a 1

    diretta su raisport

    per tutto il secondo tempo i commentatori hanno ripetuto che “purtroppo” i nostri ragazzini stavano vincendo tanto a poco (4 a 1 fine primo tempo) e che i gobbetti erano tecnicamente migliori (pensa ti se i gera pezo…)
    penso che ad orlandini qualche giocatore dell’Inter abbia esplorato la moglie…

    la cosa più bella vedere ragazzini di ogni dove abbracciarsi e gridare Inter

    ecco, mi piace pensarci così

  29. ovviamente

    essendo in differita

    non era in diretta…

    ach maledetten fretten

  30. caro Intervincit,

    vorrei sapere che genere di consapevolezza avevi prima di arrivare in fondo nel 2010 e vincere il triplete.

    non ce n’era uno di noi che fosse consapevole di potere vincere tutto, anzi…

    dopo tutti, ma dopo sono bravi tutti a parlare…

    ricordo le premesse: il barca nel girone di qualificazione che ci dette una lezione e il passaggio del turno miracoloso quando solo all’85° a Kiev eravamo già fuori praticamente dalla competizione.

    per cui non vedo cosa ci sia di tanto impossibile oggi battere questi qui che se noi non siamo nemmeno parenti della nostra squadra del 2010 questi qui non sono nemmeno dei semplici conoscenti ne del Barca ne del Chelsea.

    • Corso la certezza non ce l’avrai mai poi specialmente nel calcio che basta poco per ribaltare situzioni che sembrano scontate.Nel 2010 scrivi bene neanche il più ottimista di noi avrebbe pensato al triplete ma avevamo uno squadrone e di questo eravamo coscienti tutti, potevamo anche non farlo bastava che l’arbitro non vedesse il tocco di mano a Barcellona negli ultimi minuti e la finale l’avremmo vista con il classico binocolo.Rimane il fatto che a prescindere dal triplete era una delle più forti Inter a mia memoria perfetta in tutti i reparti e magnificamente allenata cosa chiedere di più ad una squadra di calcio?

  31. premesso che fino a questa mattina non sapevo neanche dell’esistenza di questo wolsburg…beh leggendo qua’ e la’ la vedo davvero durissima……da quello che ho capito non si tratta solo di una bella squadra che vive il suo momento di gloria ma di una squadra davvero forte, costruita a suon di milioni per stare ai vertici…non a caso faranno la champions nel 2015-2016 quasi sicuramente……leggevo che negli ultimi 2 anni, solo per citare quelli piu’ importanti, hanno acquistato schurlle per 30 mln di euro !! luiz gustavo per 16 mln di sterline e poi questo presunto fenomeno..tale de bruyne acquistato per 16 mln di sterline che per tenerlo dagli assalti del city e del psg pare gli debbano dare 8 mnl di euro all’anno di ingaggio !!!!
    sticazzi…..al netto del blasone la vera sorpresa sarebbe il ns. passaggio…..qua serve l’impresona…quelle serate magiche di coppa che solo l’inter sa regalare……

    evviva l’inter !

  32. Su Guarin:

    prima sembrava un brocco (inutile dire che la pensavamo tutti così, e chi dice di no è in malafede perché abbiamo tutti presente i suoi ultimi due anni all’Inter!), adesso invece sembra (e sottolineo sembra, perché ha ancora tutto da dimostrare, sia chiaro) un altro giocatore.

    Allora mi chiedo e chiedo a voi, era solo colpa sua, dell’ambientamento e di una squadra intristita o, forse, è arrivato l’allenatore giusto per le sue caratteristiche?

    La mia può sembrare una domanda retorica ma in verità non lo è affatto.
    Non voglio scatenare altre polemiche.

    • Io non l’ho mai pensato un brocco, ma uno senza cervello e anarchico, incompatibile con una squadra poco organizzata che va creata quasi da zero.

      E mi sbagliavo, perché mancini è ripartito da zero e il guaro ha comunque trovato il suo collocamento.

      Evidentemente serviva solo un po’ di fiducia e continuità.
      La vera svolta infatti per lui non è solo tattica (certo, fare ora la seconda punta, ora il trequartista, ora la mezzala, non aiuta), ma soprattutto nel modo in cui scende in campo.

      È calmo, gioca con calma.
      Mentre prima era tutto foga e testa bassa sulla palla, come a voler dimostrare a tutti i costi di essere forte e poter far tutto.

      E inviterei tutti a imparare la lezione anche con con Hernanes, anziché continuare con la storia del 20 milioni buttati al cesso per un broccoli.

      Più in generale, piano a bollare tutti come pippe. Senza tornare necessariamente a Pirlo, gli esempi sono tanti, come silvestre (quello finito allo united, chiaramente ) o più di recente abumayang col bbilan.

      E sono più che lieto che l’errore alla fine non sia stato ripetuto con guarin, nonostante vergognosi tentativi di svendita durante la precedente gestione

    • mai pensà che el fusse un brocco

      se ti provi el contrario

      butto spriss al bitter par tuti

      ma se go razòn mi

      vanso da bevar

  33. Internaz

    Premesso che, come te e tanti altri, non ho ancora sciolto le mie riserve su questo nuovo Guarin

    (non so se sia solo un periodo sì, o se davvero sia rinato, per capirci)

    io, nel caso, un’idea me la sarei fatta.

    Dunque, premesso che se il Guaro lo volevano sia Conte che Mancini al Gala, un motivo ci doveva pur essere (e mi chiedevo, sono sincero, quale fosse)

    io penso che, in primis, stia giocando finalmente nel suo ruolo e nella posizione del campo più confacente
    e le consegne rispondono alle sue caratteristiche.

    Inoltre, penso che debba dire un grosso grazie innanzitutto a Shaqiri, che ieri avrà fatto anche una partita al di sotto di quello che abbiamo visto fino ad oggi, ma è un fatto che lo svizzero non si ferma per 90 minuti e svaria in tante zone del campo portandosi almeno e dico almeno un uomo.

    Questo tipo di movimento di Shaq, soprattutto quando si allarga, apre spazi al centro per gli incursori (Guarin, appunto).

    E poi sta ricevendo, in campionato, una mano da Brozovic che mette ordine al casino tattico che di solito provoca, riducendo le sbavature

    (ecco perché Elisa giustamente faceva presente che ieri Fredy ricordava quello degli anni scorsi, mancava Brozo a mettere ordine).

    Infine c’è Medel che gli dà una mano in interdizione, correndo per quattro e mordendo per sei.

    A questi elementi aggiungici che ora ha più continuità e più fiducia e che, togliendo la difesa, checchè se ne dica, la squadra gira un po’ meglio

    ecco che viene fuori il risultato.

  34. No, no Internazionalista. Tu vuoi scatenare polemiche!!!
    Altrimenti non avresti fatto la domanda. 😉

    Su Guarin non vorrei ancora espormi. E’ vero che le ultime le ha giocate bene (anche molto bene) ed è vero che non si tratta di una singola prestazione estemporanea.
    E’ però pur vero che (come dici giustamente) prima di poter essere definito affidabile ne deve fare ancora di strada.
    Detto questo, la mia opinione è stranota: la collocazione in campo ed i compiti affidati fanno la differenza nel rendimento di un giocatore. Col tatticismo esasperato di oggi, possono addirittura arrivare a fare la differenza fra un pippone da vendere per vucinic ed un giocatore da trattenere per costruirci l’ossatura della squadra.
    A questo aggiungici che in quanto gioco di squadra la prestazione del singolo non può mai slegarsi da quella della squadra e quindi le difficoltà si sommano alle difficoltà.

    Intervincit, sui tedeschi sono d’accordo con te. Dovessi fare un pronostico “ragionato” pur senza averli mai visti giocare propenderei per loro.
    Ma nessuno mi vieta di illudermi che siano solo degli scarsoni fin qui molto fortunati!

    Infine, notizie da stronzolandia; pare che non siamo gli unici ad aver accrocchiato una figura di merda dall’oriente: alla valutazione di un miliardo per l’acquisto del bilan i (convintissimi) acquirenti pare abbiano risposto “col cazzo”.
    E sono abbastanza sicuro che anche in cinese non significhi “a chi intesto l’assegno?”.

  35. Guarin fu comprato ancora infortunato e qualcuno lo mise nella lista dei bidoni e dei soldi spesi alla cazzo prima ancora di vederlo giocare.

    fu riscattato per undici milioni di euro e con Stramaccioni giocò quasi sempre e la sera del 1-3 contro i gobbi fu una delle due illusioni che quella partita mi fece nascere, vale a dire che in squadra avevamo un altro campione e non una pippa e che la squadra poteva dare del filo da torcere a tutti.

    io mi spinsi a dire che avevamo trovato un crack a poche lire.

    ovvio che l’idea che lo fosse me l’ha fatta cambiare diverse volte ma ho fatto casino come tutti quando lo volevano dare alla giuve, salvo poi dire che forse era meglio darlo via e lasciare fare alla dirigenza il suo lavoro visto che dopo averlo tenuto non ne ha più imbroccata una decente.

    per cui adesso non mi sbilancio più di tanto se non per dire, come ha detto il Mancio, che se uno sa giocare al calcio non se lo dimentica da un giorno con l’altro e quindi c’è solo d’augurarsi che se lo ricordi il più a lungo possibile.

    al Mancio il compito di rinfrescargli la memoria…

  36. Però è ora che ci si decida:

    quando si cambia l’allenatore “eeeeh, ma a che serve, è la squadra che non va, sono pippe”

    poi però quando si parla del singolo
    “ma chi Guarin? No, ma io l’ho sempre detto che è un giocatore di gran classe”

    Ok, ma allora com’è che finora non giocava bene e ora ne ha imbroccate 4 di fila?
    (il che, ribadisco, non significa che le riserve sono sciolte, eh. Prendo il dato così com’è).

    Perché, metteteci tutti i se e i ma che volete, sono il primo a dire che i problemi sono tutt’altro che risolti

    però

    ultime 5 partite
    4 vittorie e un pareggio fuori casa, buono in chiave qualificazione, col Celtic di Glasgow.

    13 gol fatti (mi pare)
    5 subiti (mi pare)

    non è roba da scudetto
    ma il miglioramento mi pare ci sia.

    E forseforse non sono tutte pippe.
    Forse.

  37. Si, sono d’accordo, Guarin va tenuto a bada con giocatori che gli mettono ordine e gli creano spazi per inserirsi.
    Che poi è il suo numero migliore.
    Non fatelo manovrare e non ditegli che il calcio è sport di squadra perché non lo capisce.
    Per il resto può far tutto.
    Ed è per questo che a volte prende lo specchio della porta e addirittura segna.

    Ecco in sostanza, se intorno a lui c’è gente che ragiona (allenatore in primis) bene, altrimenti è il solito bue.

    Comunque vedremo se è il classico fuoco di paglia o se invece è cambiato qualcosa.

    • Anche sui tiri,
      io penso stia migliorando perché con più spazi ha più tempo per ragionare e per coordinare il tiro.

      Ma siamo ancora nel campo delle ipotesi. Magari tra manco due partite ci rimangiamo tutto.

      Spero di no.

  38. Allora provo a mettere qualche puntino sulle i per mio diletto sempre ricordando che per me esiste solo l’Inter e tutto il resto è ben poca cosa.
    Il uolsburg fino a quando non renderà semplice a tutti i tifosi del mondo scrivere il suo nome con la semplicità con cui chiunque scrive INTER mi dovrà dimostrare di giocare da grande e buttarci fuori senza cagarsi in mano quando incontra la nostra storia.
    Passiamo noi cazzo.
    Il Guaro invece con tutto il rispetto per un talento indubbio mi dovrà dimostrare di fottersene di allenatori schemi e simpatie e farmi vedere SEMPRE di essere un campione in grado di giocare e guadagnare da Inter.
    L’Inter ha cambiato più allenatori che donne io negli anni in cui ha giocato Javier. LUI è stato sempre un campione, il Guaro? Il mio compito da tifoso è augurarmelo il suo da campione è metterlo in pratica.
    Ultima e chiudo: Mou a parlare è un mito, e noi Interisti ben sappiamo che non si limita a parlare alla stampa e basta.
    Che nostalgia, non mi passerà mai, lo ammetto.

  39. Pare che nello spogliatoio del Wolfsburg (oh, non il Barcellona, il Wolfsburg) abbiano esultato per aver beccato noi.

    Il loro allenatore che si augurava di beccare noi perché abbiamo dei limiti.

    Il bauscia che è in me scalpita.
    Quando giochiamo con questi?

  40. Da experto ti tchermania : e’ proprio quando i krukki fanno i bauscia che lo prendono in quel posto. E” storia che speriamo si ripeta. Aufwiedersehen

  41. Internaz mi fai ridere di gusto.
    Vorrei sapere se commentavi già nel 2010 e cosa scrivevi all’epoca. Con il Barcellona vai a tirare fuori l’episodio del tocco di mano al 90°. Ma che abbiamo giocato ingiustamente in 10 quasi tutta la partita te lo ricordi? All’andata Milito lanciato a tu x tu con Valdes e fermato x fuorigioco inesistente te lo ricordi?
    Se vedi tutto negativo e sei pessimista di natura capiaco che Mazzarri era il tuo allenatore ideale ma non ce la menare troppo. Il calcio è anche fortuna, nessuno lo nega. Mazzarri ha avuto la sua possibilità di fare calcio e esprimersi. Ha fallito miseramente. Mettiti l’anima in pace.

  42. Naturalmente era un commento x intervincit. Mazzarriano convinto, ancora nel bosco dopo mesi dalla fine della guerra.

  43. Ieri sera al cinema ho visto il film sul Capitano

    La prova che noi non siamo quella roba là, che tratta i Maldini e i Delpiero come ..

    E che JZ4, insieme a Totti, rimarrà l’ultima icona di un calcio che non c’è +

  44. BOTta

    ambe’, hai rettificato perché io non sono mai stato mazzarriano n’è ho mai detto quelle cose sulla partita di Barcellona, anzi tutto il contrario.

    Io comunque, per la cronaca, sono su questo blog dal 2006.

  45. Botta

    probabilmente anzi sicuramente non ha capito il post,rileggilo meglio.

  46. pippinho oggi ne ha messa una niente male.
    Sono contento per lui che con noi si è sempre comportato bene, un ragazzo serio, non ancora il campione che ci avevano promesso ma ceramente non la pippa di cui anche qui si parlava spesso. Ancora oggi parla dell’Inter con grande rispetto e questo depone per la sua classe, quella che sta cominciando a dimostrare anche sul campo.

  47. per il momento

    non ci stiamo capendo un c..zo…

  48. Siamo di una pochezza avvilente, poche storie, altro che progressi.

  49. niente da dire

    oggi la differenza l’hanno fatta(purtroppo) i portieri

  50. verrebbe voglia di perdere

    solo per fare il censimento degli imbecilli

  51. Non si può pretendere di giocare solo l’ultimo quarto d’ora e vincere le partite e pure in 10 considerando che il messia de noantri non si è accorto che Poldoski camminava in campo che neanche Alvarez dei tempi peggiori.
    Peccato non avere in panchina Montella un allenatore con le palle.

  52. “questo” podolski è inutile

    il problema è che palacio regge 40 minuti a settimana

    varrebbe la pena di provare puscas o bonazzoli

  53. Non si può pretendere di giocare da metà febbraio in avanti e cancellare tutti i problemi precedenti. Cioè noi tifosi lo vorremmo, ma non lo si può pretendere.
    così a occhio senza Shaquiri sembra ll’Inter di Mazzarri però è anche vero che se metti due in campo che camminano al contrario. Ma anche li…. sinceramente, se non avesse insistito sul Guaro chi ci credeva più Di noi? Certo si potrebbe obiettare che metterne due dentro fuori forma per noi è un lusso esagerato. Come dicevo prima noi arriviamo da molteplici problemi con cui conviviamo da almeno 5-6 mesi. Non si può pretendere la luna. Avanti Mancio e se proprio dobbiamo sognare speriamo nella coppa che è più realistico imbroccare partite buone qua e là che fare la rimonta in campionato.

  54. Se proprio devo sfogare la mia frustrazione con una cattiveria (perdere mi lascia sempre una bella carogna dentro…)
    Vorrei ringraziare Palacio per il mancato assist.
    non ho visto nessun replay ed ho spento la TV dopo un nanosecondo che è finita, ma a me e parsa una bella stronzata

  55. io ringrazierei anche handa

    se esci in quel modo la palla deve essere tua al 101%

  56. allora Handanovic non ha ancora rinnovato? bene! fuori uno

    Kovacic, sempre che lo voglia ancora qualcuno, fuori due.

    Vidic fuori tre.

    poi se ne riparla ma fare giocare ancora Kovacic che in campo non sa proprio dove mettersi per beccarne una è una assurdità.

    oggi l’ho osservato per capire se sono io che non lo vedo ed ho dei pregiudizi o cosa.

    posso affermare con serenità ed obiettività che nemmeno Podolski ha fatto schifo come lui, e Podolski ha fatto veramente cagare.

    Campagnaro messo in mezzo è meglio di Vidic e Ranocchia insieme, da terzino è un ripiego e fa paura ma da centrale è un’altra roba rispetto a questo morto che ci hanno spacciato per vivo.

    Handanovic non ha ancora capito che respingerla in mezzo all’area è una stronzata, per cui sarebbe meglio che nemmeno le prendesse certe palle perchè sicuramente gli attaccanti avversari farebbero più fatica a segnare invece di mettergliele lì sui piedi come fa lui.

    • Sul gol c’è una compartecipazione di errori,la sua in quanto non riesce da tempo a leggere l’azione, una palla così va anticipata prima che tocchi terra altrimenti non la controlli più e fai la cagata come gli succede spesso,certo la difesa che non copre un’eventuale sfarfallata ha le sue responsabilità.

  57. detto che handanovic non è certo il problema principale ( oggi si)

    visto che a questo punto bisogna vendere

    via lui

    e dentro di gennaro

  58. Intervincit la pensiamo diversamente. Ti rispetto. Amen.
    Montella ha messo una formazione per giocarsi lo 0-0 con cambi offensivi qualora fosse andato in svantaggio. Fortuna loro vuole che Salah è in ascesi mistica e al primo e unico tiro/cross loro della partita guarda caso la palla gli arriva sui piedi. Handa ha fattoun bell’errore individuale come lo hanno fatto prima Icardi che invece di spaccare la porta chiede rigore, poi calcia alto su rigore in movimento, poi Palacio che non l’ha passata. Con tutti questi errori, mettendo anche quello del Mister sugli 11 di partenza (vabbè con il senno di poi è facile parlare), l’abbiamo pagata cara, senza dubbio troppo, visto che se c’era una squadra che doveva vincere quella non era la Viola.
    Sul gioco c’è poco da dire. Quando ci pressano i difensori e ci marcano i centrocampisti non sappiamo mai costruire l’azione e la perdiamo sistematicamente.
    Magari se riuscivamo a pareggiare saremmo riusciti anche a vincerla e con loro in 9 e i 3 punti sfumati c’è presa la fretta…
    Vabbè pace.

  59. Giovedì scorso, a San Siro, era tra quelli, con buona pace di estecambiasso, che ad un certo punto ha urlato (non so fischiare) ai nostri beniamini per quel tic toc del menga, irritante ed avvilente anche se, a rigor di logica, erano gli scozzesi a dover impegnarsi di più per sbloccare a loro favore il risultato.
    Oggi l’ho guardata in streaming, a casa,………ed anche questa volta sono partiti gli insulti.
    Non credo sia colpa del Mancio (certo potrebbe osare di più, Puscas invece di Palacio, Bonazzolli al posto di chiunque altro).
    I “campioni” a disposizione sono questi, inutile girarci intorno, rigirali come vuoi ma questi sono.
    Comunque, malgrado tutto, forza Inter e forza Mancio.

  60. su con la vita che pippinho l’ha messa, è come se avessimo vinto anche noi

  61. pipphinho

    uno dei più inutili passati da san siro

  62. L’Inter è una società che o riesce a stare in alto oppure non esiste.
    Ci vogliono i dané altrimenti siamo un’Udinese qualsiasi.
    Questa è la realtà.
    Tre quarti dei giocatori che abbiamo sono da squadra di mezza classifica, inutile girarci intorno.

    E’ inutile sorprendersi per queste sconfitte.
    Con questi qui ogni partita è a rischio.
    Qualsiasi partita.

  63. Internaz.

    Può darsi, ma ho visto il primo tempo del Toro: squadra organizzata, che corre bene e che ha messo sotto il Napoli. Non so come stiano adesso, magari prendono un sacco di gol, ma se succede è perchè hanno Biarnason e Bovo e non perchè l’allenatore non li ha messi in condizione di giocarsela. I nostri, anche confrontati uno ad uno con i loro, non sono neanche paragonabili (in meglio). Poi, però, bisogna insegnargli come si gioca da squadra. Ci vorrà tempo e per quest’anno credo che ci sia poco da fare, ma non facciamo il solito errore di considerare tutti delle pippe, per poi vederli giocare bene da altre parti (Coutinho docet).

  64. Al di là della scadente qualità degli attori in campo (non tutti ma sicuramente la maggioranza di essi) e del poco tempo che ha avuto sinora Mancini per organizzare la squadra, la cosa che emerge potentemente da questa situazione loffia in cui ci troviamo è la sfiga che si porta appresso Thohir ogni volta che viene a San Siro.
    Manco la peste bubbonica, diobono…

  65. Alois

    questi hanno giocato un anno e mezzo con uno di cui si diceva che almeno la solidità la garantiva.

    Hanno fatto schifo.

    Oggi c’è Mancini che a mio avviso ha una idea di calcio migliore.

    Risultato? continuano a fare schifo.

    Quando ci deve volere per far giocare bene dei calciatori professionisti, tanti dei quali sono anche nazionali?!

    Quando impareranno ad essere una squadra, se appunto, come dici tu, non sono pippe e persino il Torino è una squadra che gioca meglio di noi?

    Quando dobbiamo aspettare?

  66. Il primo Quando è Quanto

    Maledetto tastierino 🙁

  67. Chissà cosa ha provato/pensato oggi il “mandrillo” quando Palacio/Osvaldo non gli ha passato il pallone ?

  68. Internaz

    devi aspettare l’anno prossimo.
    Poi, se si vincerà o meno non lo so, ma almeno partiremo da una base
    (spero).

    Rimango della mia, la squadra è incompleta e ha buchi di reparto.
    In più manca un fuoriclasse, uno sicuro dei propri mezzi che porti freddezza e che risolva i pressing offensivi senza trasformarli in un assalto all’arma bianca che si risolve in errori e pasticci.

    Abbiamo poche soluzioni in attacco, visto che c’è solo una prima punta di ruolo che le sta giocando praticamente tutte.
    Quando non è ispirato, addio…

    Detto questo, io non vedo tutte ste pippe e la prestazione di stasera, risultato a parte, non è totalmente da buttare.
    Abbiamo fatto possesso palla contro una squadra che notoriamente cerca di prendere il pallino del gioco.

    Abbiamo preso un palo e buttato al vento almeno 4 o 5 occasioni limpidissime.

    Ma quello che più mi preme è sapere tutte ste pippe chi sarebbero.

  69. este

    se non sono pippe sono comunque mezzi giocatori, incompiuti, o gente che ha già dato
    Vidic
    Podolski
    Guarin
    Kovacic
    Hernanes
    JJ
    Handa
    Medel
    Kuzmanovic
    Campagnaro

    Poi ci sono le pippe vere e proprie
    Ranocchia
    Dodo’
    Jhonny
    D’Ambrosio (?)
    M’Vila’
    Andreolli
    ecc. ecc.

    Troppi, non credi, per fare un’Inter forte?

  70. Internazionalista, dimentichi lo spirito di Mazzarri…

  71. Non ci ho messo Naga che non saprei dove metterlo, se nella prima lista o nella seconda.

    E pensare che, al suo primo anno all’Inter, ero un suo fan.

  72. Nino

    già, lo spirito di Mazzarri:
    per essere un toscano era abbastanza triste.

  73. No, scusate eh

    Io per pippa intendo uno che non SA giocare (in senso lato, perché comunque sono giocatori professionisti)

    non uno che gioca male IN QUESTO MOMENTO.

    Quindi fatemi capire Vidic è un mezzo giocatore. Uno che ha giocato nel Manchester United e che ha vinto praticamente tutto è un mezzo giocatore.

    Podolski è campione del mondo e ha giocato nel Bayern Monaco

    Handanovic (che, ci tengo a sottolineare, ho sempre detto che non era un fuoriclasse mentre voi lo paragonavate a JC) lo voleva il Barca a non mi ricordo quanto e quest’anno ha parato 6 rigori di fila.

    Guarin, basta andare di rotellina a due giorni fa, e chevvelodicoaffare.

    Juan Jesus è un difensore molto giovane e, secondo me, molto capace. Anche perché i difensori patiscono molto la struttura di squadra.
    Qualcuno si ricorda un “duello” tra Samuel e Ibra di una vecchia supercoppa Juve-Inter?
    Samuel venne totalmente umiliato (andate a scrivere su youtube “Samuel Ibrahimovic supercoppa” se non ve lo ricordate).

    Beh, quel Samuel probabilmente quella sera sarà stato bollato come pippa da più di qualcuno.

    Il resto è storia.

  74. Gradiremmo sapere quanto è lungo QUESTO MOMENTO…

    Se poi, ripeto, vogliamo addebitare tutto sempre allo Spirito di Mazzarri che ancora aleggia sui nostri prodi allora lasciamo stare e non ne parliamo piú.

  75. No, Nino.

    E’ lo spirito di Guarin che di punto in bianco, s’è svegliato una mattina e ha cominciato a beccare la porta

    insieme allo spirito di Coutinho che s’è messo a segnare contro il Manchester City
    (non è un fuoriclasse, ma manco Pippinho)

    quanto sono durati, da noi, i loro QUESTI MOMENTI?

    • E lo spirito di Ranocchia, Juan Jesus, Vidic, Hernanes, Kovacic, Handanovic…
      Quanti ne dimentico?

  76. este

    scusa, mi sapresti dire quando è stato che, ad esempio, Kovacic o Hernanes hanno fatto un partitone e sono stati fondamentali?

    A parte Guarin che fu fondamentale al Conad Stadium e nelle ultime prestazioni, dimmi chi, tra quelli che ho messo in quella lista (eh!), lo sono mai stati!

    Se poi non fai un calderone del mio intervento, ma lo leggi in modo giusto, capisci pure che Vidic e Podolski li ho considerati giocatori che hanno già dato e non altro.

  77. E lascia stare Samuel.
    Quando è venuto all’Inter era già un campione.
    Una partitaccia capita a tutti, ma ai nostri di adesso capita sempre.
    O quasi.

    Parlo sempre di quelli che ho citato sopra, sia chiaro.

    • A parte il fatto che il primo anno di Samuel fu discutibile, e infatti quelli con la pippa facile lo volevano sbolognare

      ma poi, scusa, era già un campione, dici?

      Perché Vidic è arrivato come giovane promessa?

      Boh
      Tutto e il contrario di tutto.

  78. Ma dai, Internaz

    ripeto, non sarà JC (e ho dovuto battagliare su sto concetto, lo ripeto fino alla nausea) ma spesso abbiamo dovuto ringraziare Handanovic per le parate.
    Sennò quella della serie B non sarebbe stata solo una battuta.

    Guarin, ero del tuo stesso avviso, non lo nego, nonostante sia sempre stato il più indecifrabili in rosa. Ma fino a due giorni, ma che dico, fino a ieri si parlava di giocatore recuperato.
    E stasera, obiettivamente, non ha fatto male.

    Kovacic fu decisivo in un 3-0 contro il Tottenham, contro la Lazio l’anno scorso, contro la Lazio quest’anno, contro il Palermo all’andata siglando il pareggio

    (in una delle tante belle figure confezionate all’andata)

    ha segnato contro il Cagliari una settimana fa…

    Podolski è qui da quanto? Un mese e mezzo?
    E’ irriconoscibile, lo ammetto.
    Ma a 29 anni non ti sembra un po’ presto per pensionarlo?

    C’è poco da leggere nel modo giusto, internazionalista.
    A me sembra semplicemente un commento umorale.

  79. Dimenticavo, c’è un nuovo post per chi non se ne fosse accorto.
    Ci vediamo di là.

  80. Nino, scusa,

    stai dicendo che Handanovic e Kovacic sono due pippe?

  81. Tre partite?!
    Su quante?

    Dai.
    Io sto parlando di ben altro!
    Non fare finta di non capire.

    No. Anche io pensavo che questa rosa se la potesse giocare con tutte le altre, prime due/tre escluse.
    E nonostante sia stata oggettivamente rinforzata, penso che mi sbagliavo.

    Questo ovviamente non vuole dire che mi sarei tenuto Mazzarri, e che, invece, la scelta del Mancio la reputo tutt’ora giusta.