Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Ho visto Ranocchia (The return of Little Frog)

ranocchia

Siccome la vita non è un film, il colpo di testa di Ranocchia al 95mo minuto non è entrato (cazzo). Peccato, perchè la sceneggiatura degli ultimi 10 secondi era ben fatta. Certo, un filino esagerata, al limite del fantasy, ma di grande effetto: Santon (Santon!) che spezza il possibile contropiede avversario e ruba palla con un anticipo alla Passarella, poi il cross – l’ultimo attacco della partita, l’ultimo pallone verso la porta del Bologna – su cui entra Ranocchia (Ranocchia!) in un perfetto movimento da centravanti e la prende piena di testa.

Se la vita fosse un film, la palla sarebbe entrata. E sarebbe venuto giù lo stadio.

Ranocchia, il nerazzurro più vituperato degli ultimi anni (due, tre, quattro? boh, non saprei nemmeno più dire), segna un gol decisivo al 95mo minuto di una partita altrettanto stupefacente, in quanto (rumore di tuoni) giocata bene. Pazzesco, no? E sarebbe stato un finale inimmaginabile, perchè nella distrazione generale dovuta ad altri importanti e concomitanti eventi – la giubilazione coram populo di Kondo, la fatica di stare senza Joao Mario, l’esordio tutta fuffa di Gabigol, il partitone degli esterni d’attacco, la freschezza mentale e fisica dei due ragazzini – a decidere il match sarebbe stato proprio lui, il difensore di cui anche il più giuggiolone degli interisti ha chiesto almeno una volta la deportazione in Nord Corea.

Ma la vita non è un film, appunto, e la palla è uscita.

Relativamente alla partita, è stata una discreta sfiga. L’Inter meritava di vincere, ha attaccato tanto, ha creato un sacco di occasioni: la tipica partita che alla fine di incazzi per il risultato ma ci metti quei 4-5 minuti a razionalizzare che vabbe’, è andata così, peccato, a abbiamo perso due titolari la domenica mattina (probabilmente un record), siamo andati sotto come quasi sempre, abbiamo rimediato, poi ci abbiamo provato e riprovato e niente, bòn, 1-1, giocando così hai la coscienza sufficientemente a posto.

E forse va bene anche per Ranocchia. Che la vita non sia un film, dico.

Il colpo di testa che non ha deciso la partita (“L’ho presa troppo bene”) lo poteva elevare all’onore degli altari. In un unica mossa, dall’inferno (girone degli scarsoni irrimediabili) alla beatificazione eterna. Ecco, forse sarebbe stato eccessivo anche tutto questo, un carico emozionale ingestibile come quello – tutto al negativo – sopportato in queste stagioni grigie, giocate col gambino (l’equivalente del braccino del tennis) e contabilizzando i fischi e i mugugni a ogni tocco di palla un po’ così.

Ranocchia oggi è tornato a essere un giocatore dell’Inter. Nel corso di una partita senza disastri, in un crescendo di confidenza e di convinzione, ha anche riassaporato (nel secondo tempo, sotto la tribuna rossa) il gusto di un applauso a scena aperta per un numero che non gli si vedeva fare da tempo – taglio, anticipo, lancio di 40 metri preciso – e che no, non vale un gol al 95mo, però quasi.

Lo intervistano a fine partita, mentre la gente sfolla smoccolando ma anche applaudendo la buona volontà. Dice che gli dispiace da morire, che quel pallone l’ha preso troppo bene invece di spizzarlo e stop, e alla domanda “E’ iniziata una nuova vita per Ranocchia?” lui risponde “Sono d’accordo con te”. E noi tutti vorremmo essere d’accordo con quei due lì, lo spilungone sudato e l’intervistatore lungimirante. Non abbiamo vinto la partita, ma ci sono anche segnali da cogliere. E la partita di Ranocchia, perchè no?, potrebbe esserlo, e pure grande così.

share on facebook share on twitter

135 commenti

  1. Primo, in scioltezza

  2. secondo cazzo!!!

  3. dimenticavo…. j*** merda!

  4. Medaglia di legno…buaaahh

  5. Mi sembri un po’ troppo ottimista settore!

  6. puetroppo hollywood è agli antipodi , quindi Ranocchia aside vorrei una volta di più congratularmi con la società per aver cambiato l’allenatore.

    se , dopo il mercato da 100 milioni veri , la partita di oggi l’avessimo fatta con Mancini , e se avessimo 16 punti con Mancini , oggi sarebbe tutta una lagna e una protesta , quindi bravi i cinesi ad aver trovato un nuovo capro espiatorio che per ora gode dell’honey moon. e avanti Inter.

  7. ma perché hanno tolto candreva?

  8. Forse è la delusione. Ma il tuo post settore è poco coinvolgente e condivisibile . La vita non è un film, Ranocchia è quasi tornato, abbiamo giocato discretamente. Io ti ricordo che il Bologna ha preso 8 gol in 2 trasferte e non credo che il toro e il Napoli gli abbiano fatto 5 e 3 gol rispettivamente giocando male.
    Purtroppo la Corea del Nord è lontana per Ranocchia ed anche per Noi.
    L’ottimismo è quello che ha sostituito la religione nella nostra società secolarizzata. … è l’oppio dei popoli.

  9. Ranocchia mi è piaciuto , spero per noi sia tornato ad essere un giocatore da Serie A

  10. Risultato di merda ma squadra in continua crescita, è un piacere godersi una partita, come non succedeva da tempo.
    Quando avremo l’intera partita nelle gambe senza cali e qualche ritocco sul mercato di Gennaio allora si che potremo pensare di nuovo in grande. Bravo FDB allenatore con le palle.

  11. Si e’ vero, l’Inter e Frog sono in continua crescita…

    Però, come già detto, la vita non è un film…

    Quindi meglio volare bassi…

    E pedalare

  12. …se ranocchia l’avesse messa all ultimo secondo ….

  13. Nonostante questo beffardo 1-1 mi sono piaciute molte cose, altre meno, su tutte questa ridicola, patetica, incomprensibile redenzione di quel molliccio, scarsissimo, indegno giocatore che veste la nostra maglia da troppo tempo.
    La vita non è un film infatti solo al cinema potevano pensare di far sbagliare di testa uno spilliungone a tre metri dalla porta su una palla morbida, invece nella realta ci ha dimostrato per l’ennesima volta quanto sia scarso.
    No perché a sto punto non capisco cosa debva ancora fare per dimostrare l’inadeguatezza nel poter giocare non nell’ inter ma in serie a?
    Non è suo compito segnare? Anche un impiegato delle poste la mette quella palla non scherziamo.
    Ma andiamo pure alla partita di oggi, il Bologna gioca venti minuti e dietro balliamo la zumba con kondo e l’indegno che non ne prendono una.
    Dopodiche aggiustiamo il centrocampo e giochiamo solo noi per 70 minuti nella loro metà campo.
    Non capisco.

  14. Vuoi vedere che Frank ti recupera la Rana!
    Hai visto mai?

    Ho letto nel precedente post che qualcuno si è rotto la minchia perché non facciamo il filotto e dunque non siamo dietro alla juve e bla bla bla.

    Ecco mi piacerebbe che questi interisti ragionassero un po’ di più e soprattutto non rompessero la minchia al nuovo allenatore!
    Lo spero vivamente.

    • Ho mica detto niente dell’allenatore.
      ho solo detto che, gira e rigira, non si riesce a fare punti con continuità.
      Piuttosto leggo di qualcuno che aspetta qualche “ritocchino” a gennaio !!?
      Ancora ne dobbiamo prendere!!?

  15. il tiro di Destro l’impiegato delle poste lo parava

  16. Mi domando perché si invoca così tanto ai nuovi acquisti/innesti per il mercato di gennaio quando sarebbe molto meno dispendioso ingaggiare qualche “impiegato delle poste” per stare in porta e segnare gol….valli a capire, certi “tifosi”!

    • ok..
      però se quel gol l’avesse preso Buffon avremmo tutti detto che è pronto per la pensione_
      Handanovic sulle palle basse è carente; per fortuna fa anche paratoni, ma in generale non mi è mai piaciuto troppo_

  17. Mah in fondo Ranocchia oggi ha fatto una discreta partita goal sbagliato a parte ha anche fatto alcune chiusure difensive apprezzabili credo che il suo problema sia soprattutto mentale tecnicamente non è così scarso gli manca la cattiveria ma ai tempi del Bari di Ventura nella coppia centrale con Bonucci era lui quello considerato più bravo x me FDB potrebbe recuperarlo se mai ora il problema è Kondogbia nel post partita FDB diceva che lo ha dovuto togliere perché non lo ascoltava e non faceva quello che doveva forse sente il peso di essere stato pagato 35 milioni tutti da lui si aspettano grandi cose invece Gnoukouri è entrato tranquillo ha fatto cose semplici ma la squadra ne ha subito beneficiato

  18. Io me lo immagino frog, stanotte, a rigirarsi nel letto immaginandosi di averla buttata dentro quella palla. Riuscendo quasi a sentire nelle orecchie il boato di San Siro che invece non sentirà mai. E un po’ mi fa malinconia sto ragazzone troppo buono, troppo poco cazzuto per fare il centrale. Lui, che voleva essere il capitano dell’Inter. La vita a volte è come un film, ma di quelli senza lieto fine.
    Mah…dev’essere stato il rigore sbagliato dalla Viola che m’ha intristito.

  19. Solita partita ne carne ne pesce. Solite cazzate viste e riviste. Gioco o non gioco partiamo sempre sotto di uno.
    E poi dite a fdb che il cazziatone a kondo poteva farglielo nello spogliatoio, non davanti ai microfoni…

  20. @Denny

    ,,.,,,,.,,.,.,,

    • Eh lo so c’ho il vizio di non usare mai la punteggiatura ogni tanto mi cazziano anche x le mail lavorative :))

  21. se non hai capito ancora Ranocchia capisco che fai fatica a capire

  22. Un allenatore così se supportato dalla società (e cazzo l’han voluto loro !) ti può cambiare completamente la mentalità della squadra, e così pare stia facendo. Senza JM con Banega on versione “bravo ma ignorante” abbiamo messo alle corde quasi per tutto il match una squadra in salute. Abbiamo recuperato non so quanti palloni con i denti, la mia paura era di non vedere più questa foga dopo la Juve ed invece…. Bravi!
    Mi spiace per lo sfanculamento a caldo di Ranocchia, in effetti dove doveva giocare bene ha giocato bene, per i gol ci rivolgeremo ad altri. E cmq ragazzi per uno alto due metri che la piglia di testa 30 volte a partita da quando aveva 3 anni , da una situazione così comoda e senza l’avversario sul collo mi aspetterei di veder centrare lo specchio della porta, non la pupilla del criceto ma lo specchio della porta che è grande come 4 Fiat Punto.
    Ma vabbeh…

    PS: FDB ha fatto bene, sono professionisti che giocano nell’Inter, per i bambini ci sono i centri estivi.

  23. Temevo fosse un franco di burro, ed invece questo è uno coraggioso e che va per la sua strada. Fa i suoi errori ma segue una logica, che capiscono tutti i giocatori. Lancia i ragazzi senza paura. E che vogliamo ancora? Era dai tempi di Cuper (fatta eccezione per i due anni col semidio) che non vedevo uno con gli attributi. Forza Frankino, sono con te.

  24. Buona gara… gnoku molto bene… dobbiamo ancora mettere in tasca qualche soluzione in attacco per variare i 10 cross identici di candreva… però cresciamo.. e mi spiace per i manciniani, riusciamo a fare anche 4 passaggi come cristo comanda…

  25. Bene Ranocchia, bravo.
    Passati i cinque minuti iniziali, si è dannato l’anima, e meritava il gol, ma di mestiere fa il centrale di difesa, e si vede.
    D’altra parte, se Maurito può lisciare una palla da solo davanti al portiere, può sbagliare anche little frog…

    Non rompiamogli i cocomeri… almeno oggi il suo l’ha fatto.

  26. +10

  27. Se noi altri facciamo i bravi, de boer e suning ci rivolteranno come un calzino entro un biennio.

    Domanda. Le qualità di gnouk si erano intraviste nel primo mezzo anno manciniano, tanto che lo stesso allenatore disse che poteva valer 30mln. Perché poi nel secondo anno non se lo è cagato manco di striscio? Un anno di crescita sprecato, oggi si poteva essere molto più avanti con la maturazione del ragazzo

    • Quello è proprio un mistero. Mi ricordo di partite ormai poco importanti ai fini della classifica dove non il GNU non entrò nemmeno un minuto. Un intero anno tenuto sempre in panca…Boh. bisognerebbe chiedere i danni a zazzaroni ehm Mancini solo per questa cosa

  28. Già, Gnuk un anno deparecidos.
    Mancini ha fatto tante di quelle formazioni (36 su 38!) e non lo ha messo mai.
    Un altro dei misteri manciniani.
    Mah?!

    Però ha fatto di tutto per prendere un asino come Melo!
    Altro mistero.

    • Forse sotto la doccia era il suo preferito

    • Internazionalista
      settembre 25, 2016 a 11:05 pm

      Già, Gnuk un anno deparecidos.
      Mancini ha fatto tante di quelle formazioni (36 su 38!) e non lo ha messo mai.
      Un altro dei misteri manciniani.
      Mah?!
      Però ha fatto di tutto per prendere un asino come Melo!
      Altro mistero.

      scusa ma chi è il paranoico?

      cosa ha a che fare con la partita?

      il fatto che ha giocato Gnoukuri?

      ed io ho risposto nel merito, se no il Mancio manco lo penso, oramai non c’è più, cosa serve menargliela contro ancora come hai fatto tu e prima di te altri che gli rinfacciano anche che Gnoukuri ha giocato poco e niente l’anno scorso?

      sarà mica per quello che siamo arrivati quarti, o pensi che con Gnoukuri si vinceva lo scudetto?

      per cui siete voi che cercate dei pretesti per continuare a menarla, per me è finita, non c’è più e quindi tiro per DB, facendo però presente, dal momento che voi tirate sempre in ballo quello che c’era prima, come con questo qui siate tolleranti, pur avendo 4 punti in meno dell’anno scorso mentre a quello là non gli perdonavate nemmeno se starnutiva in panchina e gli facevate il culo anche quando eravamo primi in classifica e la gobba a – 9 da noi.

      cose da non credere se non le avessi lette e contestate a suo tempo, adesso è passata ma non me le dimentico per cui voi smettete di dire pirlate contro il Mancio e io non lo sfioro nemmeno di striscio, voi continuate a menarla ed io vi faccio presente le vostre contraddizioni, cosa che faccio malvolentieri e preferirei parlare della partita senza fare continui paragoni.

      faccio presente che sono sei anni sei, che la maggior parte si lamenta di tutto, a partire da Moratti e di tutti gli allenatori succedutosi dopo il Mou, continue menate contro l’Inter e quella che è stato e quella che è, per cui faresti bene a parlare di paranoia anche con te stesso, perchè tu sei uno di quelli “mai cuntent” del blog.

  29. desaparecido

  30. Senza gli infortuni dell’ultimo minuto, secondo me, l’avremmo vinta.
    Dobbiamo fare più attenzione in difesa, ma l’impianto di gioco già si vede.

    Per ora, gran merito di De Boer.

    Unica cosa, eviterei di essere così Frank…o coi giornalisti. Lo capirà presto sulla sua pelle, ma vorrei evitare che ci facessero le pulci più del dovuto.

    Frasi di circostanza e tiriamo avanti.
    Il trattamento che subiamo dai media non merita che si dica loro la verità.

    • Ti risulta che sia mai servito a nulla tentare di difenderci dai giornalisti? Ad ognuno la sua parte, FdB faccia il suo come se fossimo in un paese mediaticamente civile e la società salti alla giugulare di chi ci attacca in maniera scorretta.

  31. Giusto, ma questo viene veramente da un altro mondo.
    Che ne sa della p.i.?
    Però magari Zanetti potrebbe raccontargli qualcosa, fargli vedere qualche video del Vate in conferenza stampa, la foto di zazzaroni…

  32. Intendevo dire difenderci nascondendo le cose o cercando di non far trasparire nulla.
    Tanto quelle merde se le inventano i problemi quando non ci sono.

  33. per il momento pare che DB, facendo il suo lavoro, che sottolineo tre volte, ha fatto fuori nell’ordine sia Brozovic che Kondogbia, vale a dire uno che l’anno scorso, valorizzato dal Mancio, è stato valutato dai media sopra i 25 milioni, mentre l’altro ci è costato “solo” 35.

    Gnoukuri ha giocato perchè J Mario si è infortunato e Kondogbia ha fatto cagare come al solito, altrimenti non avrebbe visto il campo nemmeno oggi, oltre al fatto che DB aveva già messo Brozovic in castigo, se no era dietro anche a questo qui.

    se avesse voluto lanciarlo lo metteva subito come ha fatto con Miangue.

    ma vedendo l’aria buonista del blog di questo inizio anno, a parte il trattamento riservato al vecchio allenatore che passata la menata oramai ridicola della scarsa preparazione adesso ci si attacca anche ad altre stupidaggini pur di parlarne male, non mi incazzo nemmeno io con Ranocchia che si è mangiato il gol vittoria che avremmo strameritato e nemmeno ho da dire sui cambi, perchè se un allenatore li fa è perchè pensa siano necessari e non perchè sia un povero scemo.

    mi limito solo ad immaginare cosa avrei letto su qui se a togliere Banega e Candreva per mettere Eder e Gabigol fosse stato il Mancio, perchè da quel che si è visto hanno fatto del gran casino in area e basta, sguarnendo il centro campo che era saldamente in mano nostra, mossa che ha portato Dzemaili a fare riscattare Handanovic dal gol da pirla preso da Destro.

    ma magari poi Ranocchia avrebbe segnato e quindi tutti e contenti lo stesso…

  34. Scusa corso, ma non ti sembra di essere diventato un po’ paranoico?

    E basta anche col Mancio!
    È acqua passata ormai.

    E se questo e se quello e quell’altro…e che due maroni!

  35. Kondogbia è un giocatore molto scarso. Forse sarebbe meglio mandarlo in una categoria inferiore ad imparare i fondamentali tecnici e tattici.

    Appena l’abbiamo tolto ieri per un primavera (mica un fuoriclasse eh!) siamo tornati padroni del centrocampo e avevamo anche un Banega non molto ispirato ieri.

    Purtroppo la realtà è questa e l’allenatore mi pare uno che prima di passare per lo scemo del villaggio non le manda a dire.

    Gnoukouri è comunque un giocatore molto solido. Si vede da come si muove e da come muove la palla. Secondo me finirà la stagione titolare.

  36. Corso per favore basta con sto Mancio…. la stai tirando troppo alle lunghe.
    Tanto nemmeno lui avrebbe messo Ciocorì, perchè davanti a tutti quelli che hai elencato ci sarebbe stato pure Melo.
    Ho difeso il Mancio in passato per meriti che nessuno può negargli (anche nel suo secondo mandato), ma a parte l’indifendibilità dell’ultimo periodo, questo inizio di stagione sta solo confermando che il cambio è stato fondamentale.

    Anch’io ero molto scettico su FdB, ma per essere uno che aveva i giorni contati direi mica male fino adesso.
    Ieri non mi è piaciuto per nulla il cambio Banega-Eder, o meglio avrei fatto entrare solo uno tra Eder e Gabigol, ma non entrambi perchè la squadra da quel momento si è spezzata in 2 ed abbiamo rischiato più di perderla che di vincerla.
    La sostituzione del Kondo invece è stata sacrosanta e spero che abbia chiarito finalmente le idee a chi ha ancora un serbatoio enorme di riserve su di lui (Este?)

    Il cambio di rotta però è evidente….non so quanto durerà e non so quanto si potrà ancora migliorare con una rosa che è comunque rimasta monca (ieri 2 cambi ci sono costati 2 punti), ma FdB sta mostrando di essere in grado di dare un gioco, di avere le palle di prendere decisioni scomode e di aver quasi imparato l’italiano…. il tutto in poco più di UN MESE.

    Alla luce di questo, non mi sento di dirgli nulla, fargli le pulci oggi è totalmente fuori luogo altrimenti si passa dalla parte di chi criticava il Mancio dopo 3 partite sulla base delle amnesie al processo.

    • Concordo in pieno, anche io vedo qualcosa di importante che si muove e idee di gioco e intensità e voglia di tenere il boccino in mano da grande e…. insomma, tutto quello di cui ci siamo lamentati negli ultimi 4 anni (almeno)
      Scontato che siamo agli inizi e c’è da confermare tutto, devo dire con una certa insofferenza che anche quest’anno se ci leviamo la parola scudo dal cervello evitiamo di rovinarci il fegato noi tifosi, non è ancora roba per noi salvo miracoli che potrebbero capitare a chiunque, tipo viola o Lazio che sò, manchiamo in maniera palese in certi ruoli o in certi ricambi, però….
      PERO’
      C’è veramente qualcosa di buono che fermentata e che fa ben sperare.
      Sarei curioso di leggere le statistiche delle occasioni da rete e/o azioni pericolose rispetto agli anni passati, a me sembra talmente evidente, eppure FdB come allenatore non sapevo nemmeno chi fosse, e per il Mancio ho sempre avuto un debole, ma cazzo! Questo upgrade a me sembra matematico, se confermato chiaro.

  37. Al netto di tutto ciò che ho visto e letto, escludendo cazzate e paranoie di tafazzisti e vedove varie: il sunto è che l’assenza improvvisa dei due JM (Jeison e Joao), ci è costata 2 punti…

    FdB è uno bravo ma i panni sporchi si lavano in famiglia (o nello spogliatoio) e la coperta è corta…

    Vale la pena dopo Brozo, emarginare anche Kondo?

  38. queste cose le ho viste anch’io e spero che continuino come tutti, però non è che dobbiamo riservargli un trattamento speciale e stare zitti sempre anche di fronte a certe scelte che in altri tempi sarebbero state tacciate di essere cervellotiche.

    sostituire Kondogbia è stato sacrosanto, sostituire Banega e Candreva un pò meno, perchè si è anche rischiato di perdere mentre con un pò di pazienza si poteva portarla a casa dal momento che si stava dominando a centro campo e quindi si poteva aspettare ancora un momentino a mettere dentro Gabigol, che io avrei inserito negli ultimi cinque minuti in un assalto all’arma bianca, non prima visto che a momenti l’assalto lo si sarebbe dovuto fare per pareggiare se Handanovic non ci metteva una pezza.

    io del Mancio non ne vorrei parlare più, basta che lo facciano anche gli altri che mi accusano di menarla sempre, perchè a me pare sia il contrario visto quello che leggo.

    DB mi piace per come vuole gestire i giocatori e per come intende educarli, quello che trovo assurdo è che se questo qui, giustamente, li mette sull’attenti è un duro, l’altro che ha provato a fare lo stesso con i vari Osvaldo, Lijalic e Jovetic, era un isterico che spaccava lo spogliatoio.

    giusto così intendiamoci, perchè l’allenatore che non sa farsi rispettare dai suoi giocatori è meglio che cambi mestiere, ma vorrei che la si pensasse così per tutti gli allenatori, non solo per quelli che ci stanno più simpatici.

  39. Io credo che la cosa migliore di questo inizio sia la mentalità. Con l’esclusione del Chievo abbiamo sempre giocato per vincerle e mediamente anche contro Palermo e Bologna lo avremmo meritato (forse meno con il Pescara). Però si creano azioni e credo che appena il meccanismo sarà ben oliato ci divertiremo assai.
    Capitolo giovani. Miangue potrebbe insieme ad Ansaldi creare una difesa più solida ed inoltre Gnoukouri dimenticato dal Mancio si riscopre un buon giocatore. Cosa tra l’altro che si era già intuita.
    Io sono fiducioso con la consapevolezza che Juve e Napoli ci sono ancora superiori

  40. domenica dopo domenica sono macigni che si accumulano a seppellire la precedente gestione, non è il risultato il problema, che a scularne 10 di fila quell’altro non lo batte nessuno, è tutto un complesso di cose (cit) tra cui il tirarsi dietro gente come Melo e Ranocchia, buttare dentro due ragazzini senza problemi (visto che ci possono estare entrambi), dare l’impressione di una squadra che con tutti i suoi limiti sa comunque cosa sta facendo e perché

    praticamente fare l’allenatore e non il fenomeno in conferenza stampa, che di macchiette del genere ne abbiamo già passate a sufficienza

  41. kondo e’ da impostare da terzino

  42. Il paragone con le reazioni di Mancini è tutto da verificare. Con lui se sgarravi una volta avevi finito di scendere in campo, De Boer invece non passa intervista in cui non apra le porte a Brozo. E lo stesso ha fatto ieri con Kondogbia, non ha mai detto che questi giocatori hanno chiuso, ma ha detto che prima di rilanciarli attende risposte.

    Poi stiamo a vedere, il futuro non lo sa leggere nessuno, ma la sensazione è che oltre al bastone sappia usare anche la carota.

    E soprattutto, per quello che mi riguarda, il problema non è la gestione dei casi singoli (ad esempio, Osvaldo fece bene ad eliminarlo dalla rosa), bensì quella dello spogliatoio nel suo complesso.

    Mancini aveva tagliato i rapporti con tutti i giocatori, dal primo all’ultimo, e non mi risulta che De Boer stia facendo lo stesso. Anzi, pare che cerchi di coinvolgerli e recuperarli tutti, almeno ad oggi.

    Riporto le parole di Sconcerti di ieri, grande amico di Mancini, se non addirittura il suo patrigno da allenatore (fu lui, da DS della viola, a dargli il primo incarico da mister, e a seguirlo nei suoi inizi): “con 3-4 preparatori per staff non esiste che l’Inter non abbia fatto preparazione; fra Mancini e la squadra non c’erano problemi di muscoli, ma di rapporti”.

    Che poi non fa altro che confermare un coro sterminato di voci, provenienti anche da tesserati ed ex tesserati dell’inter, oltre che da una sfilza di amichetti dello jesino. Questione ormai nota a tutti, anzi, quasi tutti.

    • se non altro è arrivata la prima ammissione che la storia della preparazione atletica era una pirlata, dello staff tecnico in sciopero per solidarietà avevo già scritto anch’io tempo fa, per cui a me non hai detto niente di nuovo, per il resto sono solo congetture su cui ci sarebbe da discutere, a meno che il fatto di pretendere di farli giocare come lui voleva e invece vedere che facevano tutt’altro di quello da lui richiesto e per questo incazzarsi con loro, era per lui spaccare lo spogliatoio e per questo qui farsi rispettare.

      comunque Wolf, per me il Mancio è un capitolo chiuso, se lo volete chiudere anche voi a me sta benissimo, risparmiatevi le frecciatine velenose ed insulse come quella su Gnoukuri e io farò lo stesso, perchè ieri Gnoukuri è entrato solo ed unicamente per via che J,Mario si era infortunato e Kondo ha fatto cagare come quasi sempre ha fatto, per cui era solo la terza scelta e di conseguenza solo fatti imprevisti gli hanno permesso di scendere in campo, altro che DB fa debuttare i giovani al contrario di quello prima, che ha fatto debuttare uno di 18 anni contro la gobba e questo gliene ha messi due in casa loro.

      ricordarsi ogni tanto di certe cose prima di parlare sarebbe utile…

  43. certo che noi ci lamentiamo tanto, ma le capacità della Rometta di autodilaniarsi dall’interno sono impareggiabili…. l’intervista di Ilary è ridicola tanto quanto una società che si fa tenere in scacco da un 40 enne che non ne vuole sapere di organizzare la partitella d’addio.

    Spalletti con ogni probabilità si brucerà e la Roma avrà perso l’ennesima buona occasione… Domenica speriamo di dargli il colpo di grazia.

  44. A me quest’Inter sta piacendo. Parlare di scudo non ha senso, e continuo a vederla durissima anche in ottica terzo posto, ma la sensazione di graduale ma costante crescita non solo della squadra ma di tutto il progetto Inter è netta. Domenica con la Roma ci attende un altro banco di prova difficile ed importante: speriamo che JM sia recuperato, e speriamo di non smorzare gli entusiasmi (che le prese di posizione tipo quelle su Brozo e Kondo si ammortizzano meglio con i risultati).
    Su Gabi: ci sono molte, inevitabili data la mediaticita’ del prospetto, pressioni per dargli minuti. Se il ruolo è quello, allora è in competizione con gli esterni d’attacco. Che però stanno andando a mille. Ma questi Candreva e Perisic chi li tocca?

  45. Banega è uscito perché non ne aveva più.
    Ad ogni modo sono d’accordo con chi dice che De Boer non ha chiuso le porte a nessuno.
    Il suo discorso è di una semplicità imbarazzante: se giochi e ti sacrifichi per far vincere la squadra, tutto ok, se non ascolti quello che ti chiedo di fare e giochi per i cazzi tuoi, vai fuori.
    Quando impari a giocare come dico io, rientri.

    Nulla di trascendentale.
    L’isterismo è quando tagli i rapporti e rancorizzi e diventi umorale. Ma che discorsi sono?

    far uscire Candreva per Gabigol significa provare a vincerla anche rischiando qualcosa. Tanto più che anche Candreva iniziava a mostrare la corda e comunque l’alternativa era far uscire Perisic o Icardi, che avevano più attitudine a segnare (dati alla mano), quindi ci può stare.
    Io forse avrei messo Jovetic, ma siamo lì.

    Fare un cambio negli ultimi 5 minuti, come di corso, significa prendersi per il culo da soli (e infatti, chi lo faceva?).

    In 5 minuti, un giocatore non riesce ad entrare in partita.
    Non è impossibile che riesca ad essere decisivo in così poco tempo, ma è altamente improbabile.

    Se la vuoi vincere davvero, prendendoti dei rischi, lo fai a 20 minuti dalla fine, non nel recupero.
    Sennò mi stai prendendo in giro e basta.

    • il Mou faceva entrare Cruz anche nei minuti di recupero, lo so anch’io che un giocatore deve avere queste capacità di entrare in partita a tempo zero se no è inutile metterlo, solo che fino a quel momento c’eravamo solo noi in campo ed il Bologna stava solo a guardare, dopo i due ultimi cambi si è rischiato di perderla quando invece si sarebbe potuto aspettare che il gol venisse prima o poi fuori solo per una conseguenza naturale del nostro dominio, se poi non sarebbe arrivato si faceva l’ultimo tentativo mettendo in campo Gabigol o Palacio o Jovetic a piacere, l’importante era provarci, ma prima, secondo me non aveva senso proprio perchè eravamo padroni del campo e non c’era bisogno di fare come con il Pescara in quanto non eravamo sotto di un gol a pochi minuti dalla fine ma stavamo pareggiando e c’era ancora tutto il tempo per vincerla.

      questa è la mia opinione senza per questo volere criticare DB in quanto lui l’ha vista diversamente o perchè come hai detto tu, ha visto Banega affaticato mentre io non l’ho notato.

  46. ma anche Palacio sarebbe andato bene, hai rischiato togliendo Banega (e non hai altre alternative) e buttandoti in avanti sperando di cavarne qualcosa, purtroppo stanti gli errori sottoporta era difficile provarci diversamente

  47. DeBoer ha assunto una posizione dura ma lineare, criticando pubblicamente i giocatori sui quali aveva da ridire: prima Brozovic poi Kondo, con tanti saluti ai “lavaggi negli Spogliatoi”. Si vede proprio che è olandese. Del resto anche Mou lo fece una volta, dopo una sconfitta contro l’Atalanta, epurando il Buon Ramiro_ Ramiro dopo poco rientro’ nella sua considerazione, potrebbe succedere uguale ai due citati sempre che mostrino di aver compreso la legge di Frank_

  48. La posizione di DB e’ sacrosanta.
    Kondo, da quando e’ all’Inter, ogni volta che riceve il passaggio tiene palla, tenta dribbling inutili nella posizione bassa del nostro centrocampo. Qui normalmente accadono due cose: o la perde (e’ successo tantissime volte l’anno scorso e puntualmente successa nel gol del bologna) o riesce nel dribbling e la passa ad un compagno a due metri rallentando l’azione.
    In ogni caso la squadra ci guadagna poco da questi dribbling.
    Infine le squadre piu’ furbe raddoppiano sempre su di lui.
    Magari e’ convinto di essere un regista alla pirlo………

    Detto questo, secondo me ha le capacita tecniche per fare il mediano alla medel con piu’ creativita’. Senza la testa pero’ non va da nessuna parte…

  49. Se sbagli i gol sottoporta non vinci.
    Però le occasioni le abbiamo create e questo è ciò che conta.
    E le abbiamo create con il gioco e questo conta ancora di più.
    Frog, mettila però quella palla !!!!

  50. Peccato per il risultato, in parte mitigato da quanto fatto da rometta e bilan, ma nell’insieme un’altra prestazione incoraggiante.

    Bene i baby. Devono mettere minuti senza pressioni. Non dico che ci ritroveremo dei campioni. Ma almeno gente utile per le rotazioni.

    Anche secondo me i cambi sono stati giusti: Banega e Candreva non ne avevano più. In particolare mi rende felice che al posto di Kondo sia entrato Gnok e non Melo. Speriamo possa diventare la normalità.

    Non dico nulla su Gabigol. Speriamo solo che non senta il peso di doversi dimostrare un funambolico fenomeno.

    Secondo me FdB é stato troppo duro con Kondo. Un cambio alla mezz’ora é già un bello schiaffo, parole di circostanza in conferenza potevano essere più opportune.

    • Credo che per Kondo non sia solo un problema di partita sbagliata, ma di approccio generale alla vita dello spogliatoio ed all’allenamento. Come per Brozo. In quest’ottica è da rileggere anche l’assenza, con Brozovic, alla famosa cena societaria post Juve che si era detto fosse giustificata da problemi personali. Non penso che FDB sia così esplicito nel parlare male dei singoli con i giornalisti (che sono…giornalisti…in tutta Europa, anche se i nostri si distinguono) solo per una mezz’ora giocata male. Ora sta ai due rimettersi in carreggiata. Non sarà un problema di noi tifosi, certo è che al momento le quotazioni dei due in sede di mercato non sono certo alle stelle.

  51. Eh no corso, la tua risposta non regge.

    Il fatto che abbia tagliato i rapporti non sono congetture, ma evidenze che già si intravedevano così, da fuori, e che nei mesi sono state confermate da giornalisti a lui vicini, da ex calciatori, e da dipendenti della società.
    Anche perchè ci sarà un motivo per la sua cacciata, o vuoi davvero darmi a bere che era solo per far posto a Kia e ai suoi assistiti?

    Poi, la storia che lo Gnou sia entrato per caso, stanti l’assenza di JM e la bocciatura del Kondo, non vuol dire niente. Chiaro che ci sono altri giocatori davanti nelle gerarchie, nessuno pretende il posto da titolare. La domanda è perchè delle occasioni non siano state date anche lo scorso anno, quando c’erano meno alternative, più bisogno, e certamente le occasioni non sono mancate. Su 38 gare in cui ha schierato 36 formazioni, vuoi veramente farmi intendere che non c’erano scampoli di partita per l’ivoriano? Che nei mesi in cui Kondo è stato fuori, non c’era occasione di testare il ragazzino? Che dopo l’evidente fallimento del pupillo melo, non c’era margine di lanciarlo?
    Oh, sarà, fatto che sta che qua siamo alla sesta, il centrocampo è molto più folto e meno in emergenza, eppure alla sesta giornata ha già trovato due occasioni per farsi vedere; stessa considerazione per Miangue, che addirittura pare destinato a prendersi una maglia da titolare.
    Pare evidente che Mancini non si sia sentito di prendersi la responsabilità di lanciare il ragazzo, altro che casualità.

    E infine, non puoi dire “per me è capitolo chiuso, purchè voi non lo nominiate più” perchè fino a prova contraria è stato l’allenatore dell’inter negli ultimi 15 mesi, e da che mondo e mondo i confronti tecnici si sono sempre fatti, tanto più se oggi, dopo 50 giorni, vediamo cose che quell’altro non ha mai mostrato in 400.
    Quindi, domandarsi perchè gnouk sia sparito dai radar, non è tirare frecciate, ma porsi delle domande e analizzare il passato, anche per meglio comprendere il presente.

    Non esiste al mondo il ricatto per cui si può più parlare di Mancini, se non in bene.

    E per carità, tu sei libero di replicare come e quanto vuoi, non intendo certo censurarti. Anche se prendere atto di alcune cose, in primis il fatto che i rapporti fra staff e squadra rasentavano lo 0, certo non farebbe male e snellirebbe le discussioni, visto che si parla di fatti e non opinioni.

    • può essere che sia condizionato dal primo Mancio, questo non lo nego, per cui può essere che noti differenze di trattamento che per voi sono la norma.

      mi auguro e auguro a DB e di conseguenza all’Inter, che non venga messo mai sotto le forche caudine come è capitato ai suoi predecessori con un riguardo del tutto speciale all’ultimo di loro e di potere parlare di Inter e di partite da qui alla fine del campionato senza altre polemiche.

      per cui dico che ieri abbiamo giocato abbastanza bene ed avremmo meritato di vincere ma non ci siamo riusciti perchè abbiamo sprecato troppe occasioni sotto porta prima che Ranocchia la mettesse fuori in maniera incredibile, pur tenendo conto che non è Icardi, ma un gol così era più difficile sbagliarlo che farlo e lui ci è riuscito, dico che la prima sostituzione era sacrosanta perchè Kondo continua a deludere, dico che Eder al posto di Banega si poteva anche fare visto che anche senza di lui abbiamo giocato più che bene nella partita precedente, tenendo però conto che in squadra c’era J. Mario che è la vera sorpresa positiva della squadra di quest’anno, mentre non sono d’accordo di avere fatto entrare Gabigol, sia perchè c’era quasi l’obbligo che segnasse sia perchè si sguarniva il centro campo per troppo tempo mancando ancora una ventina di minuti alla fine della partita con i rischi che poteva comportare, difatti abbiamo rischiato di perdere una partita che si stava dominando pur essendo partiti in svantaggio.

      spero questo si possa scrivere, senza nulla a pretendere…(cit)

    • ma tu puoi scrivere quello che vuoi, mancherebbe altro…

      Comunque, per parlare esclusivamente della partita di ieri, ti dico che sì, la trazione offensiva di fine match ha esposto al rischio di buscarla in contropiede, però se sei una squadra che vuole i 3 punti a tutti i costi ci sta prendersi qualche rischio; mal che vada fai 0 punti anzichè uno, se invece ti dice bene ne fai 3. Ci sta assolutamente che una grande ragioni così, e il pareggino magari se lo tiene stretto nei big match o nelle partite ad eliminazione, ma contro il Bologna in casa è quasi doveroso prendersi dei rischi per puntare al bottino pieno.
      A conti fatti, con quello schieramento finale loro hanno prodotto una palla gol, noi tre di cui due pazzesche (icardi solo davanti al portiere che la liscia, e il colpo finale della rana), quindi in realtà la decisione di de boer avrebbe anche premiato, con un po’ di lucidità sotto porta.

  52. Io non dico di non criticare l’allenatore, ci mancherebbe, ma proprio per la contingenza che stiamo vivendo e la peculiarità del momento si deve stare molto attenti con FDB: se ce lo giochiamo andremo in contro a scenari inenarrabili!

    Quindi farà pure i suoi errori (e chi non li fa? E soprattutto uno che è stato catapultato dall’Eredivie alla Serie A in soli dieci giorni e in una squadra, l’Inter!, di cui non ha scelto neanche il raccattapalle!) ma noi dobbiamo stare tranquilli il più possibile e farlo lavorare, se vogliamo arrivare da qualche parte.
    Altre strade non ce ne sono.

    E sarebbe anche auspicabile finirla con le solite polemiche sugli allenatori passati.

  53. Sono d’accordo con Wolf.
    Analisi giusta.
    L’allenatore non ha sbagliato, ha solo provato a vincerla.

    E sul gol bolognese certo, kondo ha sbagliato, ma la palla che passa sotto le gambe di Handa non è da meno.

  54. Gnoukury fu lanciato a sorpresa sorpresa due stagioni fa proprio da Mancini, esordio in un derby dominato che fini’ in pareggio_ Era un Inter propositiva che beccava un sacco di gol_ L’anno scorso ha virato su un Inter più sparagnina, che vinceva giocando male e perdeva quando giocava meglio_ Suning non c’era e l’imperativo era far punti per motivi economici !, perciò non ha voluto dargli spazio_
    Adesso è cambiata la prospettiva e la.. società, c’è un nuovo progetto a cui non ha voluto aderire per motivi che ufficialmente ancora spiega_ Questo è accaduto, questo è il passato: il futuro sembra migliore e guardo avanti_

  55. Io non ho potuto vedere nulla ieri. Da tempo speravo che Gnouk giocasse: non faccio polemica e sono molto contento che ieri sia entrato. E mi piace pure che il ragazzone Senna si stia rivelando un buon giocatore. Insomma mi pare che il metodo FDB dia risultati: è un metodo molto diretto, in cui ci sta anche il cazziatone pubblico e non ci sono troppe gerarchie interne. Credo che sia diverso il rapporto allenatore – giocatore e che sia anche più facile tornare dentro se ti comporti come vuole il mister.
    Da tempo spero che un po’ di pedagogia calcistica illumini quella bietola del Kondo.

  56. Wolf,

    questo era il ragionamento che ci ha fatto il Mou quando chi lo criticava per avere messo cinque punte non capiva quelle scelte, infatti lui disse che se su tre partite ne pareggi tre hai fatto tre punti, se ne perdi una ma ne vinci due ne hai fatti sei e quindi vale la pena rischiare a conti fatti.

    solo che lui ci provava quasi alla fine, non sgangherava la squadra prima se vedeva che comunque eravamo noi a tenere il boccino in mano, se però vedeva che uno non girava per niente o che aveva finito la benzina, allora i cambi li faceva anche prima, ma nemmeno tanto se era partito con un’idea in testa, perchè nella finale con il Bayern ho dovuto pregare tutti i santi per fargli arrivare il messaggio di fare uscire Chivu e mettere Javier Zanetti su quell’accidente di Robben che era l’unico che ci stava dando grattacapi.

    non vi ho mai chiesto di ringraziarmi per modestia…

  57. frango il tardo, frango l’orsacchiotto, frango se lo mangiano.. non è che è proprio uno tosto? vogliamo chiedere ad Erkin?

  58. Peccato per il risultato, meritavamo sicuramente di più. JM imprescindibile come si è visto oggi, ottimi i bambini. E mi fa piacere per Gnoukuri che abbia quelle chance negategli inspiegabilmente da Mancini. (ah già avevamo Melo). Ottimo Frengo di Beri. Da rivedere Gabigol.
    Capitolo Kondo : triste ammetterlo, ma se non è sbocciato dopo un anno, questo rimarrà. E il nostro cazzutto mister, non gliele ha mandate a dire : ottimo segnale. Spiace per il ragazzo e per quel che è costato, ma non va bene neanche come riserva a questo punto. FDB ha detto che sei ragazzino se hai 19-20 anni non 23, e come tale vieni trattato da professionista “adulto”, ovvero zero scusanti, ergo se non mi ascolti, ti accomodi in panchina. Umaneamente mi dispiace pure, vederlo uscire con il suo andamento e lo sguardo da cane bastonato, con uno stadio che ti fischia, è molto triste, ma non credo sia recuperabile.

  59. Io non capisco perché non si possa mai parlare dell’allenatore precedente, per rispetto delle vedove.
    E se parli di Benitez salta su Caio
    E se parli di Mazzarri saltano su Caio, Tizio e Sempronio.

    Boh, proprio non comprendo.

    Mo’ salta fuori pure il paragone con Mourinho.
    A parte il fatto che Mourinho aveva una squadra molto più rodata e soprattutto era la più forte, ma gli attaccanti li metteva appena si prendeva il gol (nel secondo tempo).

    Li metteva negli ultimi 5 minuti se il gol l’avevi preso 6 minuti prima della fine.

    • O spostava Samuel centravanti (punizione conquistata per il gol di Sneijder e gol del decisivo 4-3 col siena)

  60. Javier+, sul sito della lega, risultiamo in top five come numero di tiri: 85 totali, 36 nello specchio.
    Decisamente pecchiamo di precisione.
    Mi manca il dato dello scorso anno.
    Ma cosa ci vogliamo raccontare?
    L’anno scorso alla 6a avevamo segnato 7 gol …quindi probabilmente avevamo fatto 10 tiri in porta.

    Gus, non voglio assolutamente difendere Kondo e la sua prestazione. Dico solo che forse in una singola giornata due strigliate del genere (cambio e cazziatone) sono un boccone arduo da digerire.

    Gibson3: “se non è sbocciato dopo un anno, questo rimarrà” …ok, ma di che anno stiamo parlando? Con il casino tecnico-tattico che c’era l’anno scorso sarebbe stata dura per chiunque.
    Se poi non sei un campione, tanto peggio.
    L’impressione è che finalmente dalle nostre parti si sia ricominciato a fare calcio e secondo me questo può aiutare a recuperare qualcuno. Speriamo che il francese riesca a trovare la sua dimensione.

  61. Partendo dal presupposto che lo scudetto è già della Juventus e che il Napoli ha qualcosa in più
    che Ansaldi e Miangue ci risolvano il problema fasce
    che Joao Mario ci risolva il problema tempi di gioco
    e che si riesca a schierare i titolari, perché le riserve sono quelle che sono
    (basti vedere ieri)

    insomma, posti tutti questi se e ma, saremmo da lotta per il terzo posto.

    E, in tutta onestà, la squadra che più mi preoccupa in tal senso è il Milan.
    Non la Roma. Occhio al Milan.

  62. allora, che la sostituzione di Candreva con Gabigol fosse affrettata non l’ho dico io da ieri sera ma l’ho sentita e letta anche dai media, sempre che questi contino qualche cosa e non solo per riportare maldicenze e supposizioni un tanto al kilo, quindi ripeto che per me, visto l’andamento, non c’era tutta sta fretta di mettere tutti attaccanti ma di aspettare un momento visto che le azioni da gol fioccavano lo stesso ma nessuno si decideva a metterla dentro, oltre al fatto che non ho visto ne Eder ne Gabigol sbagliarne uno, ma il solito Icardi, prima di testa e poi mancando una deviazione come l’ultimo dei brocchi e poi Ranocchia, che solo soletto non doveva fare altro che inquadrare la porta a tre metri da lui ma che è riuscito nell’impresa di deviarla fuori, per cui era evidente che a quel punto ci fossero tutti in area e non solo gli attaccanti, ma mancavano pochi secondi, mica venti minuti che avrebbero potuto essere letali perchè come lo avremmo potuto fare noi lo avrebbero potuto anche fare loro, come si è visto ben prima delle nostre due o tre grosse occasioni finali.

    il che è ben diverso dalle entrate di Cruz alla maniera del signor Wolf.

    se la si vuole capire bene, se no conoscenti come prima, perchè amici, a sto punto mi pare troppo.

  63. @Bilanisti :
    lo dico con dispiacere sia perchè giovane, sia da un punto di vista finanziario, anzi gli auguro di mostarci che sto sbagliando. Indubbiamente l’anno scorso con tutto quel casino non era facile per nessuno, ma per dire Medel, altro mio pupillo, quel poco ( che poi è tanto) che sa fare l’ha mostrato l’anno scorso cioè NON deve impostare , solo dare il pallone. Perisic è uscito. Lui non so se è un problema caratteriale o il peso dell’investimento, ma non esce. Io mi auguro il meglio per lui e noi.

  64. Il Bologna visto ieri è davvero poca cosa, si doveva vincere e invece siamo nuovamente andati sotto alla prima occasione. Ranocchia già nei primi minuti stava per farne una delle sue in mezzo all’area di rigore.
    Non posso essere ottimista, siamo ancora dietro alle big.
    Ma comunque sempre Forza INTER!!!!

  65. @ B&R : casini tecnici, cambi di allenatore, caratteristiche, ruoli…..tutte palle!

    Le qualità o le hai o non le hai… il problema è aver fatto un’asta e pagato Kondo quanto uno di quelli che dovrebbero farti svoltare, ma nonostante ciò gli si riconoscono attenuanti di ogni tipo manco fosse uno Gnoukouri che non vedeva il campo da un anno.
    Con margine di errore risicatissimo possiamo dire che il valore del giocatore è quello, ormai si tratta solo di non bruciarlo definitivamente insieme all’investimento fatto, ricordando che in attesa dell’ufficialità del rinnovo di Icardi, rimane quello con l’ingaggio più alto in rosa.

    JM è arrivato con il peso di esser stato pagato 40 pali tra lo scetticismo della maggior parte dei tifosi (me compreso), è stato buttato nella mischia nel momento di maggior confusione e con lui in campo sono arrivate 3 vittorie su 3 presenze, risultando sempre tra i migliori.
    Magari non manterrà sempre questo rendimento, ma ha trasmesso fin da subito la sensazione di essere un giocatore di un’altra categoria.
    Col Kondo non ho mai avuto questa sensazione in un anno… magari migliorerà (lo spero), ma possiamo toglierci dalla testa che ripagherà le aspettative iniziali.

  66. Scusate ragazzi, ma se un allenatore ti dice di giocare semplice perchè valuta che non sei all’altenzza per fare un altro gioco (al momento visto che è giovane), tu vai in campo per recuperare palloni e scaricarli alla migliore opzione.

    Non tieni palla,non fai giocate estruse e soprattutto non ci mandi in sofferenza tutto il centrocampo.

    O uno lo capisce e si adegua o lo si adegua.

    Banega non ha fatto una buona partita perchè sia perchè riceveva gli scarichi in ritardo sia perchè con Gnoukouri ha giocato poco.

    Comunque un regista basso noi ce l’abbiamo dalla Primavera. Forse inizierei a dargli un pò più di fiducia.

    Nelle situazioni come ieri e con JM io arretrerei Medel con Miranda e giocherei Gnoukouri, JM Banega.

    Banega poi lo sostituirei con Jovetic nel caso.

  67. Este, il bilan non dura. Oggi porticchia a casa prestazioncine e risultati dignitosi, ma è destinato a perdersi per strada. Sono strutturalmente carenti in tutti i reparti, nell’11 e nelle riserve; la società è ormai scomparsa, e l’allenatore, ancorchè bravino, ha già dimostrato di non poter mettere pezze tanto grandi. Se una samp l’ha portata in zona retrocessione, il bbilan non andrà oltre un preliminare di EL, o con un po’ di fortuna l’accesso diretto vincendo la coppa italia.
    E questo comunque lo penserei anche se non ci fosse stato l’annus horribilis a genova; è un buon allenatore, ma non tale da trasformare quel cesso di squadra in una terzo posto. Se mai saranno nostri competitori, sarà perchè noi avremo cannato ancora la stagione.

    La rometta pare invece specializzata a farsi del male da sola, ma lo scorso anno dopo la questione totti pare si siano ricompattati come ambiente, per qualche paradossale motivo, quindi non darei tanto per scontato nè che domenica sia una passeggiata, nè che nel lungo termine non siano avversari degni di considerazione in ottica terzo posto.

    Fra l’altro le parole di Ilary sdoganano definitivamente l’ingerenza della moglie nel rapporto fra calciatore/marito e club d’appartenenza. Wanda fu solo apripista, ma ormai queste sono consapevoli di avere tanta visibilità quanta i mariti, e la sfruttano -o meglio, i mariti sfruttano anche la visibilità della moglie, probabilmente per evitare rotture dirette con la piazza-.

    Il calcio cambia continuamente, per questo invito a non lamentarsi di cose tipo “succede solo a noi” perchè non è mai così, non siamo così speciali nè così sfigati, siamo solo una delle tette più grosse da mungere in un mondo fatto di tette da mungere.

    Corso, il parallelo con Cruz l’hai tirato in ballo tu, io non mi sono riferito nemmeno a mourinho, figuriamoci. Per me il portaghese non è altro che un fantasma, mi hai mai sentito citare i suoi bei vecchi tempi?

    Io ho solo detto che per l’inter, contro il bologna a san siro, ci sta sbilanciarsi davanti, a costo di sacrificare un punto, se lo scopo è farne tre. Tu dici che si può solo per 5 minuti, io dico che puoi rischiare anche per 20, non capisco per quale motivo tu ti debba impermalosire.

  68. JM per domenica è out. Giovedi c’è l’impegno europeo ed immagino che, non potendo collezionare un’altra brutta figura (compromettendo la qualificazione tra l’altro) ci sarà super lavoro per Perisic e Candreva. Non un gran viatico per la partita con la Roma.

  69. Johnny, non ti arrabbiare. 🙂

    E comunque mica dico che Kondo sia un fenomeno (o almeno, non ha mai mostrato cose da fenomeno).
    Dico solo che con la squadra schierata alla cazzo di cane, senza mezzo automatismo e senza uno straccio di gioco per il singolo diventa difficile.

    Se quest’anno continuiamo il percorso su cui sembriamo indirizzati, sarà molto più facile e realistico separare i buoni dai cattivi.

    Se interessa un opinione personale, per me Kondo potrebbe fare il cagnaccio di centrocampo meglio anche di Medel.
    Che certo non è quello che ci aspettavamo, per cui lo abbiamo preso e per quanto lo abbiamo pagato.
    Ma oh, visto che fa parte della rosa perchè no?

  70. Ma l’ho visto solo io il disagio degli ultimi 10 minuti di ieri ? Ero rassegnato a perdere, e se verdi -che sta sfruttando l’attuale congiuntura astrale a suo favore, vedi i 2 rimpallo vinti in occasione del loro gol – non viene contrastato benissimo in area a 2 minuti dalla fine, ce la mettono nel sugo.
    Capitolo gnoukouri : l’anno scorso il sul posto era stato di melo ed anche all’inizio di questo campionato, fin quando il mister probabilmente ha cominciato a conoscerlo – o forse a conoscere meglio melo !-
    Capitolo eder : ma che gli e’ preso ? Vero che non gioca nell’unico ruolo che conosce (seconda punta), pero’ tira (e segna) ad ogni passaggio della cometa.
    Capitolo gennaio : visto che siamo vicini a natale (trascorso da qualche giorno) vorrei un regalino per costituire un centrocampo tra i primi 5 d’Europa : Luis gustavo

  71. per me Kondogbia ha anche grossi limiti tecnici oltre al fatto che a girarsi ci mette tre quarti d’ora, sembra un vecchio motore diesel che in inverno bisognava scaldare ben bene prima di mettersi in moto, bisognerebbe fargli fare una partitina come riscaldamento magari con la primavera e poi mandarlo a giocare a san siro quella in serie A, perchè ora che lui entra in partita gli altri sono già sotto la doccia.

  72. kondo può fare bene il rubapalloni, con scarico immediato a chi sa giocare a calcio_ ieri aveva banega e le due ali_ stop_ è quel che gli ha chiesto FDB, che lui considera riduttivo_

  73. Su Kondo penso che oltre a quello che dite voi, e cioè che non è un genio del calcio, ci sia anche un problema di testa, di approccio.
    Credo sia questo il suo limite maggiore in questo momento difficile per lui.
    Se FDB gli fa capire questo (giocando facile, appunto) allora penso sia ancora buono alla causa.
    Rimanendo un giocatore normale, certamente, ma magari anche qualcosina meglio se tutta la squadra cresce.

    Domenica senza JM non sarà facile, anche perché la Roma ha il dente avvelenato per via delle ultime cattive prestazioni, e gioca in casa.
    Non la vedo tranquilla la cosa.
    Per niente.

    Speriamo bene, e soprattutto, se dovesse andare male, non sovraccarichiamo l’ambiente (e l’allenatore) con pressioni inutili.

    Siamo sulla buona strada, ma ciò non significa che riusciamo a portare sempre i tre punti a casa!
    Per ora è così. Ed è anche normale vista la nostra storia recente.

  74. B&R figurati se mi incazzo per ste robe, ci mancherebbe 🙂
    Comunque hai centrato il punto…l’unica sua salvezza puó essere rassegnarsi a diventare un rubapalloni e cercare di togliere il posto a Medel.
    Fisicamente puó farlo ed é abbastanza bravo nel recupero palla…il problema é che va sistematicamente in difficoltá quando viene pressato per via del monopiede.. quindi anche per fare quel ruolo dovrebbe smussare parecchi difetti

  75. qualcuno ha anche proposto di riciclare kondo come terzino sinistro; tentat meglio che perderlo senza utilità…

  76. .. volevo dire: tentar non nuoce, meglio che perderlo senza ricevere alcuna utilità come ad oggi

  77. Certo che pure la fortuna, oh
    ne avevamo trovato uno che ci metteva a posto il centrocampo

    già s’è infortunato.

    Eccheppalle

  78. B&R
    Grazie per le info sulle azioni, ho letto solo ora, ieri giornata campale.

    Mi spiace solo che non si sono incrociati FdB e Guarin, un centrocampista che se “educato” avrebbe fatto grandissime cose secondo me se solo avesse provato a giocare semplice come dice questo Mister. Mancio da quel gran fuoriclasse che è stato prediligeva la tecnica e le giocate complicate , ma i giocatori non erano tutti “Mancini”, questo secondo me è stato uno dei suoi più grandi limiti.
    Ad ogni modo è morto il Re viva il Re. E speriamo che questo regno sia florido per noi.

  79. Kondo va utilizzato per quelle che sono le sue caratteristiche, cioè: rubapalloni con scarico immediato a qualcuno con piedi buoni…

    L’hanno capito tutti, FdB compreso, ora però deve metterselo in testa pure lui che non deve assolutamente tener palla…

    Potrebbe essere un vice Medel, o uno che fa filtro davanti alla difesa negli ultimi minuti, quando magari devi amministrare il vantaggio…

    Sicuramente esce ridimensionato rispetto alle aspettative che noi tutti avevamo… ricordo che era stato presentato come un “nuovo Pogba”…

    Riguardo alla valutazione di 31+5 di bonus (che difficilmente pagheremo), ho letto che a giugno 2017, al netto dell’ammortamento il valore a bilancio di Kondo sarà di 18,6 milioni…

    Niente di così grave per le nostre casse, anzi considerato che ha solo 23 anni, non è detto che in caso di cessione si faccia minusvalenza…

  80. il fatto è che se giocoforza giochi con due che scaricano senza proporsi mai perché non ne sono in grado (utile Medel, un altro che ha ricevuto l’ordine di non passare la metàcampo e liberarsi del pallone immediatamente, in pratica il nostro pobbà) a CC regredisci, mi chiedo se il Gnoukuri che abbiamo visto far girar palla velocemente potrà essere anche un interno da dai-e-vai e fare il sostituto di Joao Mario a tutti gli effetti, ne dubito ma è comunque uno che gioca a testa alta, il che nella nostra rosa non è poco

    • Infatti domenica, giocando con Medel + Kondo, il centrocampo è andato in sofferenza…

      E’ bastato mettere Gnoukouri per velocizzare la manovra

  81. Kondo come vice Medel davanti alla difesa sarebbe una fesseria, non ne ha le caratteristiche: è molto lento sul breve, ha scarsi riflessi ed è debole nei contrasti. Come esterno di difesa non parliamone…dalla sua parte ci farebbero a pezzi.
    Io non so chi lo considerava in nuovo Pogba (Ausilio? Mancini?) ma è stata ed è una topica colossale. E’ solo un Guarin senza la sua furia agonistica. Rassegnamoci a una minusvalenza record e andiamo avanti con Gnoukuri e Miangue.

    • Debole nei contrasti non direi, ma sicuramente è lento e poi usa un piede solo, il sinistro… e ormai lo sanno tutti…

      L’avranno visionato qualche mese prima di investire i 31mil.+5 di bonus?

  82. la cosa che mi turba quando vedo Kondo giocare è che riceve palla sempre con il corpo messo male. Va in difficoltà in ogni circostanza per un errore di una banalità disarmante.

    Gnouk, al contrario, domenica ha dimostrato come posizionandosi bene in ricezione tutto diventa semplice e la manovra ha beneficiato clamorosamente del suo ingresso.

    Piccola parentesi su JM e paragoni vari che ho letto nel post precedente. A me ricorda, con le dovute proporzioni, Stankovic. Sicuramente meno decisivo in zona gol e più “distruttore” ma la facilità di corsa e la velocità di pensiero ci sono. Speriamo recuperi per la Roma (oggi leggo qualcosa di più positivo sulla questione).

    • Oh, la penso esattamente così su entrambi. Di JM è proprio la prima impressione che ho avuto, ha una facilità di dialogo con tutti i centrocampisti, una visione periferica sorretta da una precisione di lancio che gli permette repentini cambi di gioco sbilanciando le difese e creando praterie sugli esterni.

      Questo riceve (spesso ruba) palla, e sa già se scaricarla veloce di prima, o gestirla, o lanciarla di 30 metri.
      Peccato non abbia il tiro il drago (ma quello, oggettivamente, è prerogativa di pochi), ma per il resto offre la stessa identica presenza in campo.

      Sul kondo anche la vedo così, atleticamente il limite è la goffaggine, oltre all’impiego di un piede solo. Fra tre passi quando ne bastano due, ne fa due quando ne occorrono tre; poi lo vedo impreciso -forse anche per l’insicurezza-. Mentre i compagni corrono e chiamano la palla sulla corsa, forte e tesa per non perdere velocità, quello scarica loffette sui piedi o addirittura indietro di qualche metro, se non addirittura talmente lente da dovervi andare in contro per evitare l’intervento del difensore; quando non perde palla, rallenta comunque l’azione, o, nel migliore dei casi, non crea alcun presupposto.

      La sua qualità sarebbe la progressione che strappa in due la squadra avversaria, solo che ormai non si vede più da un pezzo, e comunque sarebbe inutile se poi non perfezionata da una giocata precisa a favore dei compagni.

      L’auspicio è che si possa reinserire alla svelta un brozovic dedito alla causa, e che lo gnouk cresca senza troppi incidenti di percorso.

  83. Utilizzare Kondogbia davanti alla difesa sperando che diventi un ordinato rubapalloni da consegnare subito al compagno vicino più dotato tecnicamente, scusate ma è assurdo. Il francese è stato preso (e pagato) perché valutato potenziale crack. Si immaginava un percorso di crescita in cui la strabordante fisicità sarebbe stata disciplinata, insieme al timing delle uscite in pressing, alle sgroppate a spaccare il centrocampo avversario, a creare superiorità numerica, azioni da gol, insieme al tiro da fuori. In tutto ciò a distanza di un anno non si sono visti progressi e molti, il sottoscritto ad esempio, hanno la sensazione che si sia fatto un clamoroso errore di valutazione. E per tenerlo a fare il Medel tanto vale liberarsi dell’ingaggio e dell’equivoco, che di “cagnacci” a fare il compitino davanti alla difesa se ne trovano anche al discount.

  84. non per infierire sul ragazzo (tra l’altro sul gol era fallo, ma è molto più divertente parlare della sostituzione anticipata) però tiriamo un attimo la riga:

    – come interno è lento a proporsi e a far girar palla
    – come mediano è molto fisico ma spesso perde posizione
    – come regista basso ha un piede solo col quale sbaglia spesso misura (e destinatario)
    – (ala, trequartista e terzino non sono opzioni praticabili, con tutta la buona volontà)

    c’è una cosa che sa fare decentemente?

    il problema è che sono le stesse identiche cose che si dicevano un anno fa

  85. Al di là della visione di ciascuno… la cosa strana è che dopo un anno e mezzo non abbiamo ancora capito bene, come e dove utilizzare al meglio Kondo…

    Se oggi il ragazzo viene assimilato ai cagnacci di centrocampo (Medel e Melo), è perché l’auspicato percorso di crescita ancora non c’è stato…

    Riguardo al discount, ricordo a tutti che Biglia è stato valutato 30 milioni, mentre un Bertolacci qualsiasi l’anno scorso è stato pagato 25…

  86. Kondo è un mediano basso.
    Sradica palloni, se nella giusta posizione.
    Nel Monaco ha reso tantissimo in quella posizione, ma aveva una infrastruttura di squadra diversa, con più corridori.
    Quando tutti intorno a te corrono e si allargano, creano i presupposti per farti inserire palla al piede, e questo faceva, fino alla tre quarti.

    Da noi la cura De Boer può fargli solo bene, se riesce a disciplinarlo ed a fargli sposare i suoi compiti, riavremo un Medel più alto e più giovane.
    Viceversa, sarà un altro flop, pagato carissimo.

    Ma Frank ha due palle tipo mongolfiera, e credo ci riuscirà.

  87. Premesso che sono contento del progresso di Ranocchia della scorsa partita, sia umanamente, perché il ragazzo se lo merita, sia tecnicamente perché abbiamo i difensori contati, quindi dovesse tornare ad essere affidabile c’è solo da guadagnarne,

    c’è un punto che volevo commentare.

    Ad un’intervista, lo stesso ha detto: “sto lavorando come un cane per migliorare”.

    Ecco, questa affermazione mi ha lasciato perplesso.
    La cosa più ovvia che viene in mente al tifosotto medio come me è: ma perché prima ti allenavi di meno? Visto che certe prestazioni non proprio perfette (eufemismo) non ricorrono da poco,
    come mai questo cambio di marcia sul lavoro non l’hai adottato prima?

    Per come lo abbiamo conosciuto, Ranocchia è un professionista molto serio che non fa polemiche ed ha sempre lavorato con abnegazione.
    Quindi, facendo la tara, evidentemente c’è qualcuno che finalmente incanala il suo lavoro in modo produttivo, cosa che, a questo punto, non avveniva prima.

    Bisognerebbe controllare i gps.

    • ahahah, o forse potremmo andare ancora più indietro e contare i calci d’angolo.

      Quando le statistiche contano come i polli di Trilussa..

    • scusa Este,

      lascia fare le battute al Bandini che almeno quelle fanno ridere, ma i tuoi di gps funzionano?

      è da quando è arrivato che fa cagare e sono rare le sue prestazioni decenti mentre quelle da impalarlo al muro sono la maggioranza, e questo ben prima che ” non si allenasse” come l’anno scorso, perchè prima che arrivasse il Mancio su qui la ” strana coppia” o lo “scemo + scemo” che era riferita a lui e a JJ non è che ce la siamo inventata tanto per ridere, ma perchè facevano danni più della grandine e ci facevano piangere.

      Ranocchia ha fatto segnare giocatori che erano anni che non segnavano più, ha fatto resuscitare i morti tra cui Di Vaio, che sempre con il Bologna come l’altro ieri, ce ne ha messi due su gentile omaggio del povero imbecille che adesso, come tutti, spara addosso a chi non c’è più per giustificare la sua messa in panchina permanente dopo gli acquisti, voluti e richiesti a furor di popolo, di Miranda e Murillo.

  88. Wolf,
    Il tiro del Drago lo rivedranno forse i miei figli 🙂

  89. Ok, tutto vero:
    cio che ci auspicavamo da lui e per lui non è stato (e non sarà mai?) in grado di darcelo.
    Nel frattempo cosa facciamo?
    Lo parcheggiamo in tribuna aspettando che qualcuno se lo compri senza farci perdere troppi soldi?
    Oppure proviamo a vedere se può essere riciclato a fare altro?

    Ad ogni modo per me la priorità deve essere il recupero di Brozo. E’ l’unico che possa entrare nelle rotazioni “di qualità”. Perchè Gnok è stato bravo, niente da dire, ma fra rapirli e rinchiuderli in uno scantinato per un anno e appoggiargli sulle spalle le massime responsabilità ci sono delle vie di mezzo.

    Poi ha ragione Internazionalista, alti e bassi saranno all’ordine del giorno.

    • ma infatti non ha senso escludere nessuno, pensiamo alla disperazione generale quando s’è capito che avrebbe giocato ranocchia, e invece, oltretutto con una lista EL ridotta sarebbe folle, una volta stabilito che qua non si scherza più un cazzo, la palla passa a brozovic

  90. una qualità di kondo s’ è intravista: la difesa della palla_ Se se la fa fregare è perché sta giocando male, ma in una partita standard credo sia difficilie rubargli il pallone_ Purtroppo è una caratteristica che non serve o serve poco a DB, che predica velocità di azione con pochi tocchi_ Il monopiede e la mancanza di tiro i difetti più evidenti: non l’ho mai visto tirare di collo, sempre di interno piede_ Per uno che gioca a centrocampo è molto grave, come pretende di segnare? Infatti non segna mai_

  91. Dai Este, io sono uno dei primi critici di smemorino.
    E se mi dici che il giocatore ha beneficiato di una migliore organizzazione in campo rispetto all’improvvisazione ed al pressapochismo di prima te lo sottoscrivo.

    Ma tieni anche conto che quelle sono frasi di circostanza che un giocatore dice.
    Un po’ di paraculaggine per apparire particolarmente umile davanti ai tifosi.
    Se voleva darsi da fare in allenamento era lui per primo a doverlo fare (ed io non ho dubbi che si sia fatto il mazzo anche la passata stagione).

  92. Ranocchia, per non andar troppo indietro, ha fatto disastri anche alla Samp talche’ ce l’hanno rispedito in fretta e furia_ Tuttavia magari con DB giocherà meglio, vediamo_

  93. un’altra cosa, se qualcuno si prendesse la briga di rivedersi il gol del Bologna vedrebbe che le colpe del Kondo, che ha giocato male a prescindere da quello, sono del tutto relative anche se perde la palla lui e da lì quelli del Bologna ripartono, ma quanti passaggi hanno fatto dopo prima che la palla arrivasse a Destro, tutto soletto fra le altre cose, com’è che nessuno ha potuto o è riuscito a metterci una pezza, la palla l’ha persa, subendo anche un fallo, nella metà campo del Bologna, non nella nostra e quello che ha passato la palla a Destro ne ha saltati tre dei nostri e l’ultimo che sbaglia l’intervento su di lui indovina un pò chi è? guarda i gps…

    • Prima di incattivirti per l’interpretazione di este, almeno leggiti quello che la rana ha detto davvero, ossia -molto semplicemente- che lavora duro e ce la metta tutta.

      Nessuna allusione al fatto che non facesse altrettanto in passato, semplicemente insiste sul fatto che non molla e continua a lavorare per venirne fuori.

      Mamma mia come sei rancoroso e vendicativo

  94. Lho visto a Reggio e si è fatto buttare fuori per fallo da ultimo uomo su Defrel che gli stava andando via (of course). Paradossalmente la Samp in 10 (ma sopratutto senza di lui) ha portato a casa lo 0-0.
    Io temo sia irrecuperabile.

  95. è chiaro che ranocchia un po’ ha voluto dar ad intendere che, però nemmeno io mi sento di accusare il Mezzo Marinaio, neppure lui riuscirebbe a fare danni del genere a un giocatore

    teniamo presente che questi bambocci milionari sono nella quasi totalità dei ritardati, per cui basta un clic a cambiare una carriera, ma non si sa bene come e quando scatti

  96. Wolf

    adesso sarei io quello rancoroso e vendicativo???

    non ho letto quello che ha detto Ranocchia, ho letto l’interpretazione che ne ha dato Este ed è per quello che ho scritto quello che tu ritieni rancoroso e vendicativo, mentre è solo un resoconto di quello che ci ha fatto Ranocchia anche prima di non allenarsi bene.

    • Lo vedo che non hai letto.
      Te la esci subito con il commento inacidito verso il giocatore che consideri colpevole di aver lanciato una frecciata a mancini; per questo ti dico, almeno prima di infastidirti vai a leggere le sue parole, e se possono corrispondere all’interpretazione dell’este.

      Invece no, subito a sobbalzar dalla sedia. Che poi, poraccio, ha solo detto che nel suo piccolo ce la mette tutta, senza tirare in ballo passato, presente, o futuro delle gestioni tecniche. Ormai neanche questa gli si fa più passare, che lo si tira per la giacchetta dentro alle proprie opinioni su tutt’altri argomenti.

  97. Ma di quale battuta stai parlando, corso?
    Cioè, se ho fatto una battuta non l’ho capita manco io.

    Il dato è che se mi dici che stai lavorando come un cane (questo è quello che hanno riportato), mi chiedo prima cosa succedesse.

    • dato che hai richiamato i gps ho pensato fosse quella la battuta, visto che per avere detto, insieme alle altre cose che si potevano controllare, che si potevano controllare anche quelli, il Mancio è stato preso per il culo da metà blog.

      ho equivocato? chiedo scusa…

  98. Secondo me a Ranocchia tutto si può dire tranne che non lavori o pecchi di professionalità. Visto che per una volta, nonostante l’errore finale, si è beccato qualche applauso, avrà voluto approfittarne per far sapere che ce la sta mettendo tutta…
    Ranocchia è vivo e lotta insieme a noi. Quello che mi ha fatto ridere, se l’avete letta, è la difesa accorata nei confronti dell’amico Kondo. Il quale non solo si è beccato sostituzione e ramanzina pubblica del mister, ma pure a stretto giro l’endorsement di froggy.

  99. Wolf,

    come ho ammesso con te, può essere che sia un pò troppo prevenuto nei confronti di chi sta addossando al Mancio anche il buco nell’ozono e le varie calamità naturali del pianeta, fatto sta, come mi hai reso edotto tu, che adesso saltano fuori tutti a parlarne male quando, invece, avrebbero dovuto esporsi prima delle sue dimissioni per denunciare le sue presunte manchevolezze sul lavoro e con i giocatori, perchè qui si continua a menarla per la totale mancanza di gioco, organizzazione e volontà dei giocatori di fare quello che lui gli chiedeva ma ci si dimentica che siamo stati in testa per metà campionato e che ci siamo giocati il terzo posto con la Roma fino all’ultimo e se questa non trovava il gol per una botta di culo e di stinco saremmo arrivati terzi invece che quarti, oltre al fatto che la finale di coppa Italia con i gonzi avremmo meritato noi di farla e non i gobbi, e tutto questo saremmo riusciti ad ottenerlo senza gioco, senza giocatori che non seguivano i suoi insegnamenti, ma solo grazie all’improvvisazione ed al pressapochismo appena detti da un altro commentatore?

    come diceva Toto’?

    ma fatemi un piacere!

  100. va bè, per farvi capire che non sono quello che sembro, rancoroso e vendicativo, vi giro una barzelletta che mi hanno appena mandato sul cellulare che non avevo mai sentito e che vi sintetizzo così, anche se le toglierò almeno il 70% della sua efficacia per far ridere in quanto me l’hanno mandata in dialetto bergamasco:

    uno, un pò su di età, più o meno come me, va dal medico di famiglia abbastanza preoccupato e quando il medico gli chiede cosa lo preoccupi gli dice che nel fare l’amore con la moglie la prima volta va tutto bene mentre la seconda suda come un matto e non sa spiegarsi la ragione.

    il medico lo visita accuratamente e lo tranquillizza dicendogli che non ha niente di cui preoccuparsi e lo accomiata.

    però essendo il medico di famiglia vuole approfondire e chiama la moglie del suo paziente per capire e gli racconta quello che gli ha detto il marito e le chiede come mai, secondo lei, lui alla seconda sudi così tanto.

    e lei gli risponde: perchè la prima la fa a gennaio e la seconda ad agosto…

  101. Ah ah ah grande corso!

  102. non è che la presa troppo bene è che non ha avuto il coraggio di fare un colpo di testa come si deve. per me è un giocatore finito cioè non da grande squadra