Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Handa Nara (la maratona più pazza del mondo)

Metti che il Kenya debba scegliere, tra i venti top-maratoneti che ha, i 4 da mandare alle Olimpiadi 2020. Ogni volta è così, procedura complesa e crudele, ne devi lasciare a casa 16 forti. Vabbe’, Eliud Kipchoge ha il posto fisso da mo’, per distacco abissale. Poi sceglie anche il secondo, quello col tempo migliore, e si riserva di decidere gli altri due nomi all’ultima corsa, una specie di Trial. Il selezionatore in realtà la scelta l’ha già fatta. er uno in particolare. E’ uno pazzo, ma che per le Olimpiadi va benissimo. Uno forte, ma parecchio discontinuo (una testa di cazzo, diciamo). Lo prende da parte e gli dice: ascolta, alle Olimpiadi ci vai tu, è già stabilito, basta che oggi arrivi in fondo, sticazzi il tempo, basta che arrivi in fondo. Ok?

L’ultima maratona prima delle Olimpiadi parte. Il prescelto fa il suo dovere, poi comincia a farsi prendere un po’ dall’ansia, tipo che fa un chilometro a 2′ 45″ e quello dopo a 3′ 30″, in fondo ci arriva di sicuro e pure bene, però non è così che si corre. Poi prova ad allungare, poi rallenta, poi inciampa, poi fa il chilometro più veloce, poi si ingrippa. Comunque sia è in vantaggio sulla tabella di marcia e, accidenti, sa che arriverà in fondo in carrozza. ‘Na passeggiata de salute. Ma dopo il trentesimo chilometro ne fa di ogni. Allo spugnaggio del 32esimo corteggia pesantemente una volontaria e fa a botte col di lei fidanzato. Al 34esimo chiama un amico da un telefono a gettoni. Al rifornimento del 35esimo beve una birra media ghiacciata, al 37,5 fa uno spugnaggio con il catrame, al 38esimo si infila in un giardino dove è in corso una grigliata e mangia quattro wurstel con salsa barbecue, al 39esimo inizia a cantare “Nessun dorma” a squarciagola, al 40esimo trova per terra una copia di Playboy e si masturba dentro un wc chimico, al 41esimo prende sulle spalle un altro concorrente e lo trasporta per 500 metri, al 42esimo si mette a fare la ruota, a 50 metri dall’arrivo si ferma e concede un’intervista a Rolling Stones, poi finalmente taglia il traguardo. E’ arrivato in fondo, secondo i patti andrà alle Olimpiadi. Il selezionatore gli fa ok col pollice, poi sviene.

Ecco, l’Inter ieri sera è stata più o meno così. Ieri sera, in particolare, e negli ultimi sei mesi, più in generale.

Non voglio usare termini assoluti per descrivere il ciclone emozionale di Inter-Empoli, ma riferire soltanto sensazioni personali. Si è trattata di una delle esperienze più devastanti da quando sono interista – e sono decenni, santa madonna. Ci sono state altre volte in cui ho perso anni di vita sul divano o sugli spalti, ma non voglio scomodare paragoni inadeguati con partite magicamente epiche, o epicamente disastrose. Questa era un’Inter-Empoli – la terza contro la terz’ultima, che poi in effetti retrocede – e non ci sono paragoni adeguati. Era un’Inter-Empoli. Una fottuta Inter-Empoli, sulla carta la partita meno importante e meno affascinante dell’anno. Sulla carta, certo.

Che sia finita bene, è solo un particolare. A me – saranno anche questi ultimi sei mesi da tragedia etica e sportiva – non è ancora passata. Mi sembra di essere ancora davanti alla tv a vedere una partita divertentissima – purtroppo, una delle due squadre in campo era l’Inter – con 100 azioni d’attacco e 20 palle gol – purtroppo, una su tre capitata all’Empoli, davanti ai miei occhi spaventati e al mio cuore a brandelli.

Non è umano. Non è sano. E non venitemi a intortare con la solita storia della pazza Inter. Questa non è pazzia. E’ un qualcos’altro per cui non esiste una parola. E’ un mix di cose – purtroppo, la metà negative.

Ho perso il mio solito anno di vita, sbigottito, davanti alla tv. Senza Orociok (meno male, ne avrei mangiato un container), ho provato le seguenti sensazioni:

  • Vinciamola. Non importa come, ma vinciamola
  • Meno male che è l’ultima partita della stagione 2018-19
  • Non voglio più vedere – mai più, mai più – almeno sei-sette dei giocatori in campo

Questo è, per quanto mi riguarda, l’elemento più interessante, che ha reso Inter-Empoli un’esperienza unica. Tifavo Inter, è ovvio, fino allo sfinimento, ma nel contempo mi auguravo di non rivedere mai più questa Inter. Tifavo Inter, alla morte, e ne invocavo la rifondazione, alla morte. Non mi sono nemmeno accorto del fischio finale. Ero ancora lì che sudavo come un mantice e tifavo Inter e contemporaneamente la stramaledivo e finalmente, quando mi sono accorto che gente in borghese passeggiava per il campo, ho capito che eravamo in Champions. Che non so come, facendone di ogni, eravamo arrivati in fondo.

Ho cambiato canale. La Lega era al 34 per cento (al 45% a Pavia). Ho chiuso gli occhi, sfinito. Icardi, Dalbert, Perisic. La traversa. Wanda Nara. Non ho dormito. La stagione è finita così. Una stagione completamente insensata, tipo il fallo di Keita su Dragowski. Ciao Inter, ti amo ma hai abusato della mia pazienza. Vorrei poterti dire che ci rivediamo tra altri sei mesi, ma sono un uomo debole. Grazie Handa, uomo del destino. A tutti gli altri il mio cordiale vaffanculo. Forza Inter.

share on facebook share on twitter

285 commenti

  1. Il bello comincia adesso…

  2. Ultime due righe da sollevare bene in faccia a Spalletti, che capisca bene

  3. Terzo. Poi leggo.
    Bel post, sulla fiducia.
    A M A L A

  4. terzo come l atalanta

  5. no quarto come l’Inter

  6. primo #amala

  7. Confermo. Bel post.
    Del resto………di materiale……ce n’era!

    Non si può campare così.

    Ora aspetto i sorteggi di CL per decidere quale partita del girone andare a vedere.

    Tanto, quella è sicura, Fortebraccio docet!

  8. Dato che il Barcellona l’ho già visto, gradirei una squadra di prima fascia differente.
    Grazie, a chiunque peschera’ i fatidici bigliettini.

  9. E, magari, una di seconda fascia abbordabile.

    Basta, ora smetto.

  10. Tutti i commenti odierni, pacati o deliranti che siano, parlano di serio rischio per le coronarie. Dai più giovani, ai più maturi, ai cinquantenni come me, a quelli ancora più in là con le primavere … tutti a parlare di infarto sfiorato. I più anziani e i più deboli non commentano perchè probabilmente ieri sera ci hanno effettivamente lasciato.

    Io su certe attrazioni di Gardaland non ci posso più salire perchè ci sono i cartelli che indicano il limite di età consentito.

    L’anno scorso sono imprudentemente salito sul Cyclone a Coney Island. Di cartelli non ne ho visti… bho … ce n’erano? Sta di fatto che sono poi sceso dalla scaletta come Ronaldo dall’aereo al rientro da Francia ’98.

    Ecco : d’ora in avanti sarà meglio che per le partite dell’Inter, che siano contro il barcellona o contro il pordenone non cambia, devono recare degli avvisi indirizzati a salvaguardare la salute degli spettatori. Scritti belli grossi.
    NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE.

    • Dopo anni che non andavo alle giostre ho scelto proprio quella (in italia) e mentre ero sù a testa in giù temevo di vomitare, quando sono sceso ho avuto la nausea per circa 3 ore.
      Pensare che xx anni fa l’avrei usata per farmi venire fame prima di andare in pizzeria quella giostra!!!!

  11. trovo davvero disgustoso e irrispettoso verso l’Inter(in tutte le sue componenti), il titolo del Corriere dello Sport, Conte in Champions !

    questo e’ quello che ci aspetta e se come al solito le p.i. sono sempre e comunque al lavoro contro di noi in maniera stomachevole devo dire che noi alimentiamo questa cosa e in parte quindi mi viene amaramente di dire che ce la meritiamo sta merda che ci piove quotidianamente sopra

    cioè, sono liberi Mourinho e Conte che costano più o meno la stessa cifra e noi prendiamo Conte ?

    perchè ?

    poi ci lamentiamo che i nostri giocatori non sono attaccati alla maglia, con quale faccia

  12. …”al 41esimo prende sulle spalle un altro concorrente e lo trasporta per 500 metri..”
    Mi sembra il difetto più grave e reiterato.
    Ah ah, meno male che è finita a risate.

  13. Penso che il passaggio “non esiste una parola per descrivere” sia l’istantanea che racchiude tutto.
    Credevo anch’io ci fosse tanta dignità anche nel perdere, non c’era niente di male per carità.
    Ma la auto-traversa di D’Ambrosio, splendida e terribile, ci vedo l’essenza di tifare questi colori.
    Il fatto è che non so se essere felice o cos’altro, non capisco più chi di quei giocatori sia da adorare o rincorrere con una mazza.
    E tutto ciò, lo fanno puntualmente e senza copione, cioè gli viene naturale così.
    Ci sono talmente tanti non-sense in questa situazione (la partita di ieri sera ne è probabilmente l’emblema) che anche noi andiamo in pappa.
    Augh

  14. Conte fará come il primo Mancini: ricostruzione.
    Poi arriverá Lui e completerá un’altra volta il lavoro.

  15. CEMPIOOOOOOOOOOOOOONSSSSSSSS

  16. Lasciatemi delirare un po’, appunto..

  17. Come tutti ho sofferto, come tutti ho sperato, come tutti ho pensato di mandarle tutti in quel paese… e come tutti un altro anno sarò ancora li, come te, ciao

  18. È da mesi che si dice che per risolvere definitivamente la vicenda-Icardi ci voleva RIGORE…

    Il piccolo uomo NON PERDE IL PELO, MA IL VIZIO DEL GOL.

  19. come fare ad amarti come faccio ininterrotamente dal 1979 con un conte in pachina?

    dopo lippi, questo sarebbe un altro duro colpo alla mia fede.

    andassero tutti affanculo, dai dirigenti incapaci di fare blocco ed instillare il senso di appartenenza, a buona parte della rosa svogliata ed inappropriata. non si può vivere cosi. non capisco cosa ci sia da festeggiare dopo essere stati presi a pallate dall’empoli che nelle prime 34 partite di campionato aveva fatto 29 punti….

  20. Inutile dire che sono i post come questo che hanno reso Settore cosí rappresentativo del tifo interista… Ieri le telecamere verso la fine della partita inquadravano sugli spalti volti trasfigurati, travolti da un’ansia pervasiva, facce di gente sull’orlo del tracollo. E a casa eravamo migliaia (milioni?) ridotti in quelle condizioni.
    “Non è umano. Non è sano. E non venitemi a intortare con la solita storia della pazza Inter. Questa non è pazzia. E’ un qualcos’altro per cui non esiste una parola. E’ un mix di cose – purtroppo, la metà negative.”
    Questa volta, è la prima volta che mi capita, la famosa “sofferenza per arrivare alla vittoria” porta con la gioia liberatoria anche una sensazione di fastidiosa in-sofferenza: verso le pantomine indecenti fuori e dentro il campo cui abbiamo assistito in questi ultimi anni, tra ammutinamenti assortiti e figuracce indecorose, verso pedatori poco professionali quando non inguardabili (Dalbert, per citarne uno, ci è costato carissimo e ci stava costando carissimo pure ieri sera). Felice del risultato raggiunto “a modo nostro”, ma adesso che si liberi l’Inter dalla mediocrità. Ben venga un mister agghiacciande se in sintonia con il DS ed in grado di blindare un gruppo di calciatori con carattere (e piedi!) all’altezza dell’Inter. Ben venga Conte. E tanti saluti, mi auguro, a buona parte di questa rosa di mezzi giocatori.

  21. SECTORIMMENSO

  22. Stamattina i miei colleghi (non interisti) del fantacalcio (era ovviamente l’ultima giornata) si chiedevano il perchè del 9 ad Handanovich, pensando che un portiere che le prende tutte si meriti un 8, salvo il bonus se si para un rigore. Gli ho spiegato che non si è trattato di parate normali, perchè anche Dragowsky (si scrive così? sono troppo provato per andarlo a cercare su google) ha fatto paratoni, ma erano su tiri improssivi , reazioni immediate. Caso ha voluto che nel secondo tempo l’Empoli attaccasse sotto il secondo blu e io Farias e Caputo li ho visti bene avvicinarsi al gol in un tempo che mi è parso infinito, durante il quale avevo già visto la palla insaccarsi e il povero Handa andare a raccoglierla in fondo al sacco; troppe volte nel calcio quel tipo di azione si era risolta in gol. E’ per quel tempo infinito che merita , ma che dico nove , 110 e lode. Facile reagire d’impulso su un colpo di testa ravvicinato, non sei nemmeno tu che lo fai, sono i tuoi nervi, sono la parte che non controlli che lo fa.
    La sua impassibilità, la sua apparente(?) distanza in questo caso lo ha (ci ha) salvato; servivano parate ragionate e parate ragionate sono state. Poi si è trovato la palla tra le mani dopo che aveva colpito la traversa, ma questa è un altra storia, evidentemente eravamo a credito.

    p.s. Vorrei proporre un ulteriore casistica, oltre alla legge 104 o ai lavori usuranti, per poter accedere alla pensione anticipata : essere interista.

  23. Due grazie di cuore .

    Il primo a Samir, per il quale, come anche @marcobibe, ho sempre espresso un giudizio mai pienamente positivo a causa delle amnesie che spesso ci è costata la pelle, preferendo un portiere che non faccia i miracoli, ma solo il suo. Questo per non salire sul carro dei vincitori del “santo subito”, che peraltro ci sta tutto. Detto questo, onore a lui e merita quella fascia a prescindere dalla prestazione eccelsa di ieri.

    Il secondo per il tanto vituperato D’ Ambrosio, che è sempre stato uno dei pochi a farsi il mazzo e mai a sparlare e creare casini dentro e fuori lo spogliatoio. Ci ha salvati ieri e, a costo di rimetterci gli zebedei, contro il Bilan. Anche qui, a prescindere dalla prestazione di ieri, ha il mio masssimo rispetto, e spero che possa continuare a dare il suo e avere la giusta considerazione in futuro. Un interista vero per me.

    • Questa e’ stata forse la sua miglior stagione; tra tutte non riesco ancora a perdonargli l’immobilismo in quel 2a3 dei Gobbi, ma gli riconosco il merito principale per questa qualificazione in CHL;)

  24. Il trittico di affermazioni è l’ esatto di quello che ho detto ieri………………… condito però da altre frasi impronunciabili.

  25. Flavio Mucci eccezionale il tuo post, applausone!!!

  26. Lo sapevo che avreste invocato i Santi in maniera dilettantesca.

    Il solito casino, ora Conte andrà in Europa a rinegoziare il deficit.

    Mah, vi lascio con le chat mort, io mi sa tanto che passo.

    Buona estate Sector!

  27. Come fate a non capire che Mou, in questa Inter, non verrebbe mai!?!

    Primo, perché ha lasciato al top del top con una immagine strepitosa; secondo perché con questi giocatori nemmeno io l’allenerei!
    È chiaro?

    Conte, adesso come adesso è l’ideale.
    E lasciate stare le bandiere: il capitano della Grande Inter di HH, finita la carriera di calciatore, doveva allenare la gobba se non fosse morto prima del tempo!

    Poi magari sarà un gobbo di merda e farà malissimo, peggio di Lippi, ma ora come ora è la scelta più logica.

    • No Internazionalista, aveva già iniziato ad allenarla poi si ammalò. Ma all’epoca la rivalità non si era ancora trasformata nel motivato odio di questi tempi.
      Comunque ti quoto e ti saluto.

  28. Avevo promesso di non scrivere fino alla fine del campionato.
    So PERFETTAMENTE che NON se ne sente la mancanza, ma…potte sempre saltare al prossimo commento.
    Nell’ultima quartina ho cambiato di nuovo metrica perché volevo finire con un omaggio a mio avviso do-ve-ro-so.

    Qualcuno vuol spiegarmi ( io proprio non capisco )
    perché questo stracciarsi in pubblico le vesti ?
    quando giocavo a calcio ( ho smesso pel menisco )
    cambiavano i cognomi, ma i riti erano questi…

    Inizia il campionato e in molti hanno già vinto,
    c’è chi ha CR7, chi compra Bakayoko,
    chi fa tornar Montella ( Pioli non ha convinto ),
    chi vende a caro prezzo e acquista poi per poco…

    E poi ci siamo noi, diversi pure in questo,
    che dopo alcuni anni torniamo in Champions League,
    con un allenatore d’eloquio molto lesto,
    e con i giocatori…più o meno quelli lì, sigh !

    Però in pochi mesi era già chiaro a ognuno
    che il Ninja spaccatutto e il Sime di Croazia
    ( che importa se per caso oppure per disgrazia ?)
    avrebber reso assieme…neppure quanto uno.

    E Keita cos’ha fatto ? La freccia s’è spuntata;
    E Perisic, allora, che corre, tira ( e segna ) ?
    Niente di tutto questo…attrezzi per la legna,
    (con la parola “beghe” la rima va cercata…).

    Poi c’è il mio prediletto, Maurito, l’argentino,
    tritato dai “teatrini” di Wanda e di Spalletti,
    conteso tra l’ex gobbo e i familiari affetti,
    punito, degradato, riserva a un ragazzino…

    Ma si, che passi tutto come se niente fosse,
    “cacciamo lui e Luciano !”. Però…c’è sempre un neo…
    è comodo ai tifosi trovare un (falso) reo,
    …però qui lo “sciroppo”…mi fa venir la tosse.

    Si, ho ri-cambiato metrica, perché non sono quieto,
    e adesso che ci sono ve ne confesso un’altra…
    (per come eran le cose…m’è parsa un’idea scaltra)
    di perdere con l’Empoli sarei stato lieto…

    Tutto, pur di evitare che sulla panca nostra
    (dove poggiò le terga il vate portoghese),
    un che co’ suoi compagni ci ha fatto “parti lese”,
    si sieda e il nostro “scalpo” esponga in bella mostra.

    E già che avete letto ( e non avete chiuso )…
    spiegatemi vi prego la decisione presa :
    se al rogo di Spalletti la fiamma è già accesa,
    questo vuol dire che – pur col cervello mio ottuso –…

    …che la squadra è valida, o almeno i giocatori
    non hanno avuto colpe che debbano portare
    (se no…CHI li ha comprati ? CHI scelse di pagare ?
    Vogliamo licenziare tutti gli osservatori ?).

    Se invece – e io ci credo – qualcuno ci ha deluso,
    allora il buon Luciano va assolto, non c’è storia.
    E questo non vuol dire che lo lodiamo in gloria,
    ma solo che i cinesi lo hanno un po’ confuso

    Facendogli vedere valanghe di denaro,
    facendogli trovare Joao Mario e Karamoh…
    “Però Cancelo resta, vero ?” “Che vuoi che dica…Boh”.
    “E Rafinha almeno ?” “No, mi spiace : troppo caro”.

    Lo so che è fastidioso, che basta e ce ne avanza,
    legger lo sproloquio mio, che sembro Don Ferrante,
    tento di far passare a guisa di accidente
    quello che a tutti pare visibile sostanza…

    Però datemi ascolto, scegliamone una sola
    delle due soluzioni : teniamo il certaldiano
    e lo “stabilizziamo” dandogli adesso in mano
    una rosa da lui scelta, per ricacciare in gola

    a chi magnificasse “quell’altro” allenatore.
    Perché con questa squadra De Boer, Pioli e Vecchi
    han fallito. Spalletti… le nozze e i fichi secchi.
    Oppur si cambi mister. Però col suo sudore,

    senza costosi acquisti (chè sono buoni tutti…!)
    l’altro dimostri bene di meritar lo scarto
    di chi l’ha preceduto, ed arrivare quarto
    sarebbe una sconfitta… (da celebrare a rutti).

    Mi fermo, lo prometto, da solo io mi caccio,
    però tenete a mente che anche ieri sera
    se al nostro cuor l’inverno si è fatto primavera…
    Dobbiamo ringraziare soltanto Fortebraccio.

  29. ragionamento che non fa una grinza da un punto di vista “aziendale” ma da tifoso non riesco a mandarlo giù.

    Conte sarà un professionista ma e’ un professionista gobbo nel suo dna, per intenderci Allegri ha allenato la Juve ma non e’ gobbo, Mourinho ha allenato l’Inter ma non e’ Interista etc…

    Conte all’Inter e’ come se Nicola Berti o Materazzi andassero ad allenare alla Juve, di questo stiamo parlando

    poi tiferò certo per l’Inter come sempre ma non mi va giù

  30. Ma quale “aziendale”?, io parlo da e per il tifosotto che sono e che siamo.
    Io mi son stufato di vedere una squadra che gioca a curling invece che a pallone!
    E ci devo pure stare male e soffrire come un cane alla mia eta?
    E no eh!

  31. Lo faccio per la mia salute.
    Qui siamo al “prepolitico” nel senso del calcio, ovviamente.

    E non mi fate pensare alla politica vera e propria per carità!
    Che oggi la vedo male male!

  32. Finalmente è finito il campionato. Alcuni doverosi ringraziamenti:

    Grazie Luciano: nonostante tutto, ci hai portato per due anni di fila in Champions dopo anni e anni di astinenza. Non era affatto scontato.
    Grazie Handa: non sarai il portiere più affidabile della storia dell’Inter, ma se fossero tutti capaci e seri come te la storia degli anni recenti sarebbe ben diversa.
    Grazie Skriniar e De Vrij, soprattutto se deciderete di restare in questa squadra per tanti anni.
    Grazie D’Ambrosio, Asamoah, Politano, Vecino e tutti quei giocatori che non sono fenomeni e quindi non pretendono di esserlo.
    Grazie Lautaro e Ranocchia: avete retto il peso dell’attacco quando altri marcavano visita.
    Grazie Brozo, malato di mente in una squadra malata di mente.
    Grazie Icardi e Perisic: nel senso di arrivederci e grazie.

    Ma soprattutto grazie Milan, Lazio e Roma: se non aveste fatto un campionato così inguardabile noi avremmo chiuso con un meritatissimo settimo posto.

  33. Mi ricollego al commento di Paolo per completare i ringraziamenti con uno che li riassume tutti:

    Se l’INTER si è qualificata alla prossima Champions League al termine di una stagione allucinogena e all’ultimo secondo dell’ultima partita … ecco …………… deve dire veramente grazie a HANDA NARA (*)

    (*) HANDA NARA è un essere mitologico, metà uomo e metà donna.

    Dà il suo meglio durante le ore notturne …

  34. … ma poi… perchè Conte dovrebbe essere un remake di Lippi e non invece un nuovo Trapattoni?

  35. Se Conte sarà, lasciate che dimostri a fatti di meritare la panchina interista, evitando pregiudizi per il suo passato alla Juve.

    Torno a ripetere, nel caso arriverebbe il conte allenatore, ben diverso dal conte giocatore.

    Allenava ancora la rube quando prendeva posizioni scomode su calciopoli, allenava la Juve quando polemizzava con capello sugli scudetti revocati, allenava ancora la Juve quando diceva che da allenatore dell’Inter ne sarebbe primo tifoso, allenava ancora la Juve, anzi smetteva proprio di allenarla, quando li piantava in asso a metà agosto.

    Oggi è rivale con Juve, il senso di rivincita sarà carburante in più e non un peccato originale impossibile da scontare.

    Last but not least, Il pubblico bianconero la vivrà male male.
    Uno sfregio di non poco conto (immaginate come ci saremmo sentiti con mourinho alla rube, e capirete la portata del loro disappunto) tanto più se dovesse poi sottrargli qualche titolo guidando la squadra che odiano di più.

    Il tutto senza considerare l’upgrade tecnico/motivazionale a nostro favore: con tutto rispetto per Lucio, è ora di fare salto di qualità che il toscano non ha nelle corde

    Grato per sempre a Spalletti eh, sia chiaro, quel che doveva fare l’ha fatto, con atteggiamenti e modi discutibili, ma la barca lha condotta in porto due volte su due, unico mister di questo decennio a raggiungere obiettivi (a dirla tutta, anche unico mister di questo decennio con in mano una squadra attrezzata per un quarto posto)

    • Mou e’ ineguagliabile, nessuno oso’ sfidare i padroni come lui (basta il ricordo delle misure dell’area di rigore “a fisarmonica”, a seconda che i Gobbi attaccassero o difendessoro). Come non e’ paragonabile l’amore degli interisti verso di lui, con quello degli juventini per Conte.
      Con questo distinguo, condivido le tue osservazioni.
      Conte non ha mai raggiunto i livelli inaccettabili di Lippi, spero basti.

  36. A leggere certi commenti sto vedendo che tutti danno per partenti i vari Icardi, Perisic, Dalbert, e così via.
    Credo che tutti però stiamo dimenticando una cosa: perché vadano davvero via, ci vorrebbe qualcuno che li cercasse e fosse disponibile a pagare i soldi che l’Inter deve realizzare da una eventuale cessione. Io a questo momento non sto venendo una corsa sfegatata per accaparrarsi questi giocatori e gli altri che da noi si sono rivelati davvero poca cosa.
    Non mi meraviglierei affatto Sse il prossimo anno il duo che da Natale in poi ci ha fatto penare, fosse riconfermato.

  37. Grande Giorgio!
    Chiusura degna.

    • Grazie, fratello.
      Era tutto assolutamente spontaneo e convinto.
      Vi segnalo, qualora non l’aveste letto, il pezzo di Francesco Santavenere su “ilmalpensante.com”.
      GIURO che l’ho letto DOPO aver scritto quel che ho scritto. Però mi son sentito confortato.

  38. Notte a tutti. Volevo solo dirvi che é bello vedere il piccolo Zhang esultante come un tifoso, finalmente! Spero tanto che fare del suo meglio per l”Inter significhi stavolta far valere l’eccezionale potenziale economico di famiglia. Per costruire un Inter fortissima e motivata, e… Come diceva?.. Schiacciare finalmente tutti (che devo ammettere mi piace come monito ma mi fa anche un po’ ridete). Ringraziando ancora una volta il buon Samir, auguro a tutti una buona notte finalmente serena:-))

  39. Forza Inter, e sempre bjuve merda

  40. Complimenti a Giorgio per la raffica di quartine!

    Incredibile che Vecino l’anno scorso e Nainggollan quest’anno, abbiano segnato il gol qualificazione Champions allo stesso minuto/secondo: 80:47!

    Un invito per gli amanti del lotto…

    ‘Notte

  41. Domenica sera, allo stadio, ho citato tutti i santi delle tre religioni monoteistiche: in pratica, rosario completo.

  42. Conte è la miglior scelta possibile, la cagarella in campo sparirà di sicuro.
    x il resto, i $$$$ da investire, ci deve pensare Zhang sr. vedremo se sprigionerà la famosa potenza di Suning.

    il 9 ad Handa è un voto basso

  43. Fossi in Spalletti starei in ghiaccio col contratto in essere, che non è poi tanto male ricevere i milioni per stare a casa: chissà se Conte arriverà a mangiare il panettone, la centrifuga Inter non fa sconti a nessuno

  44. Ok ma nua volta finivi i post con Forza Inter. Juve merda.

  45. È morto il fratello di Spalletti.
    Vive condoglianze, storia bruttissima.

    Mi auguro che l’Inter abbia la sensibilità a questo punto di attendere almeno almeno la prossima settimana per esonero e annuncio nuovo mister.

    Di fronte a questa situazione tutto il resto deve passare in secondo piano.

    Un abbraccio sincero Mister

  46. fermo restando che giudico ampiamente negativa la stagione di Nainggolan, posso dire che il gol di Nainggolan di Domenica e’ la ciliegina sulla torta da sbattere in faccia a tutti quei rompiballe che volutamente ci hanno provocato tutta la stagione con la storia Zaniolo/Nainggolan

    tra l’altro il ragazzino gli ultimi 2 mesi non pervenuto ma ovviamente nessuno ne parla, aspettano tutti il prossimo gol

  47. leggo solo ora Wolf e mi sento un tantino intempestivo subito dopo con il post Nainggolan che avrei rimandato

    condivido Wolf

  48. Mi unisco rispettoso alle condoglianze al mister.

  49. Condoglianze al ns. mister.

  50. Le mie condoglianze Mr Spalletti

  51. R.I.P.
    Condoglianze Mister.

  52. Conte troppo juventino? Gente, non facciamo gli schizzinosi e cominciamo a ragionare, ci si ricordi che un altro juventino venne da noi e ci portò allo scudetto; si chiamava Giovanni Trapatroni. Si torni a vincere, punto!

  53. Scusatemi questo intervento a gamba tesa, ma sento fortissimamente il bisogno di puntualizzare una cosa.
    Come tutti coloro che non amano il parruccato hanno già detto, e non una volta, voglio ripetere che Trapattoni e questo tizio non sono paragonabili.
    Questo signore non mi piace, non perché provenga da quelli là ma perché LUI è quelli là.
    Allora, visto che sembra assolutamente necessario che venga, perché senza la guida illuminata di questo Messia non vinceremo mai più niente, non voglio rovinarvi il piacere di acclamarlo e di osannarlo, solamente finitela di cercare di convincermi.
    Dovesse portarci a vincere 5 tripleti in 4 anni, sarà un vincente, mai un mio idolo.
    Di nuovo scusate lo sfogo e vi prego di non prenderla sul personale. La passione calcistica è un fatto che ognuno vive a modo suo, inutile di voler convincere chi la pensa diversamente.

    • +1 Già solo il modo in cui sta avvenendo il cambio di allenatore non mi piace, con lui che va a comprare un divano vicino alla sede dell’Inter etc etc, e di tutti i giocatori che vorrebbe prendere non me ne piace uno (forse Dzeko se avesse qualche anno in meno) ho già scritto che lo aspetto al varco non solo x i risultati, spero solo in Oriali

    • Condivido
      Dopato e complice in calciopoli
      Io dal momento del comunicato entro in sciopero

    • Completa sintonia

  54. È evidente che il ns Ds Marotta, quello che ha frantumato il ns centravanti, lo ritiene il migliore possibile per riportarci a vincere. Non decidiamo noi, noi possiamo solo valutare la squadra che verrà e opinarci su qua.

  55. Non credo che nessuno voglia convincere altri, né che si voglia fare di gonde un idolo.

    Semplicemente ognuno esprime la propria opinione, e capita che qualcuno lo consideri un profilo adatto al momento che attraversiamo. Tutto da verificare coi fatti, per carità, ma le sue caratteristiche fanno scopa con quel che ci manca.

    Da qui a volerne fare un idolo, o peggio ancora volerne imporre stima e aspettative, ce ne passa.

    Semplicemente si scende a compromessi con l’ideologia tifosa, a beneficio di utilità pratiche.

    Poi personalmente, rispetto chi, almeno in campo calcistico, riesce ancora a seguire l’ideale, lo rispetto sinceramente e forse lo invidio, perché io sono diventato forse fin troppo cinico

  56. A volte bisogna avere anche il coraggio di sporcarsi le mani.
    Il purismo può rimanere fine a se stesso, sterile e senza costrutto se si vive lo sport come qualcosa di avulso dalla possibilità di giocarsela per vincere.
    Soprattutto se ti chiami Inter.
    Ed è da troppo tempo, ormai, che non ce la giochiamo più.

    Questo, naturalmente, non significa vendere l’anima al diavolo, e francamente non mi sembra il caso nostro. Anche perché se non funziona sarà uno dei millemila allenatori passati all’Inter senza lasciare alcun segno.
    Uno più uno meno, cambia poco.

    Detto questo rispetto tutte le posizioni e tutti i sentimenti, è ovvio.

  57. Buonasera a tutti.
    Continuo a credere che il pezzo sul “malpensante.com” che ho segnalato ieri sia estremamente esemplificativo di quanto a volte ho provato a scrivere.
    E questo a prescindere dalle singole convinzioni e dalla buona fede che faccio sempre salva per tutti.
    Mutatis mutandis…e’ come per la politica : chi ha il potere lo esercita e chi ha la maggioranza decide.
    Io – al momento dell’annuncio – farò quel che non ho avuto la determinazione di fare dopo che è arrivato il “Moggi 2” : vi seguirò con immutata simpatia e tornerò a scrivere DOPO il prossimo cambio di allenatore, con la speranza di ritrovarvi tutti e di avere ancora la vs. benevola attenzione per le cose che vi propino.
    Approfitto anzi di QUESTO messaggio per salutarvi affettuosamente, dato che ignoro quando accadrà.
    giorgio g.
    (livornese, interista, informatico e pseudo-politico, ama fare il brillante analista e leguleio; stupisce la gente imitando un poliglotta. Lo stupore aumenta quando gli stranieri effettivamente gli rispondono…).

  58. Per quello che posso contare (cioè niente) auspico la permanenza di Giorgio tra i commentatori. Questo perché una disgrazia (Conte), é meglio di due (Conte + la Giorgexit)

  59. Condivido Internazionalista.
    E sono estremamente ottimista, abbiamo bisogno di creare un gruppo forte e carico, con quella grinta che spesso ci è mancata in questi anni.
    Lo stesso Conte sa di rischiare tanto, visto che è venuto nella tana del lupo, proprio per questo credo che professionalità e motivazioni non mancheranno.

  60. Giorgio spero che scherzi… Se arriva il gobbo in panchina avremo bisogno di tutto l’interismo possibile, non ci puoi abbandonare proprio ora! Come dice Hjc, sarebbe una disgrazia che si aggiunge a un’altra… Non oso pensare che altro potrebbe accadere (fortebraccio che pronostica l’Inter vincente?) dai su, ripensaci

  61. Giorgio, interista arguto dalla penna graffiante, ti proposi anche a presidente ai tempi dell’ultima “Sectorexit” poi fortunatamente rientrata. Anima del blog, vivacissimo, tra l”altro condivido la tua allergia al cat on the head, MA STAI PER CASO SCHERZANDO? Rientra al più presto in te e stay with us,

  62. A me non piace l’idea che solamente imitando “quelli là” si possa vincere

    Invece credo che si possa vincere alla nostra maniera, senza andare a raccattare gente che è sempre andata contro l’Inter e i suoi valori.

    Conte è quello intervistato insieme a Ronaldo il giorno della vergogna del 1998.
    Conte è quello che testimonia smemorato sullo strano abuso di farmaci juventino.
    È quello del 5 maggio.
    È quello che non si accorge delle combine dei giocatori.
    È quello che sbaglia i conti degli scudetti.

    E il tutto è ingigantiti dal fatto che c’era Mou libero sul mercato.
    Ma Mou sarebbe stato troppo per Marotta.

  63. anche se l’Inter fosse allenata da Belzebu, alle prime amichevoli saremmo e saremo già qui a soffrire, Giorgio compreso al quale piace troppo papireggiare figurarsi se sta solo a guardare

    facciamocene definitivamente una ragione, il calcio che ci piaccia o no ormai è così, dai mecenati ai mercenari, e Conte ne è la massima e abile espressione: ci son pochi dubbi che migliorerà ,e di molto, la squadra.
    come effetto collaterale positivo farà tornare Oriali, uno che mancava molto.
    x cui accogliamo, turandoci pure il naso, Belzebu e forza Inter una droga della quale non possiamo fare a meno chiunque sia il pusher.

  64. Certo, che seguiremo i nostri colori e gioire o per le probabili vittorie.

    L’unica speranza è che San Siro e la pinetina mondino l’animo dei due ex bianconeri.
    Poi, ai primi arbitraggi pilotati Conte capirà cosa vuol dire allenare l’Inter e forse vedrà il Male da che parte sta.

  65. Il primo risultato di conte da allenatore dell’inter è i averci tolto giorgio…… cominciamo bene!!!
    sto gobbo di m……

  66. ho appena letto,non sapevo, dell’acquisto allucinante(nei modi, per i valori economici..) si sturaro!

    e noi mettiamo nei ruoli piu importanti
    simboli di quella merda?

    non mi va giu,

    e ieri quando lo si doveva presentare segnali divini…se si e ancora in tempo fermate l’arrivo di quel balordo invasato

  67. Condivido un po tutti gli interventi, e’ assodato che il parruccato non c’azzecca (cit.) proprio nulla con l’Internazionale FC.

    Questo però non mi sembra un buon motivo per abbandonare il blog

  68. dico la mia modestissima opinione. IO non sarei aprioristicamente contro Conte. Non è un Lippi, che portò disastri e che solo un Moratti troppo innamorato (o altro, a volte me lo sono chiesto) poteva scegliere per gettare dalla torre Baggio (uno dei sacrilegi più grandi commessi dalla nostra società). Vorrei ricordare che Conte è stato l’unico rubentino (non ne ricordo altri negli ultimi 40 anni), che mandò la Rube a cagare e disse in pubblico (dire cose in pubblico quando si ha la casacca rubentina è reato)…con questa squadra non vinciamo la Champions (e così fu, e lo è stato ancora), provocando le ire del bisonte travestito… Quindi, è uno che dice quello che pensa: e solo per questo ha la mia ammirazione. Per il resto, condivido gli elogi a D’Ambrosio (non è un campione ma è uno che anche se sbaglia ci mette l’anima per la nostra maglia). Mou non tornerà mai perchè da uomo intelligente qual è sa che non potrà mai fare ciò che ha fatto già. E preferisco ricordarlo per quello che ha fatto. Quanto agli acquisti ho fiducia. E una certezza, con Conte in panchina, contro la Rube non daremo più l’impressione di essere inferiori: cosa successa da qualche anno a questa parte. Poi, stiamo tutti nelle mani del Signore

    • sono solo io che ricordo che Lippi rifiutò di prolungare un anno di contratto a Beppe Bergomi perché troppo vecchio, per farne poi firmare uno di due anni a Blanc che aveva un anno meno di Bergomi?
      Lì si vede la cattiveria cinica

  69. rispondo a DENNY: si esattamente quello era l’aforisma di Oscar Wilde, bravo. Non capisco perchè non me lo faccia postare.. ma non fa nulla

  70. Io invece condivido la decisione di Giorgio (anche se pure io sono convinto sia di difficile attuazione, esperienza personale….). E questo non di certo perché ho piacere che lui smetta di scrivere, di troppe buone penne si è già trovato orfano il blog a cui va aggiunta una indubbia latitanza del padrone di casa. Però signori, c’è un però o meglio c’è un perché se tutta questa gente arriva al punto di dire “si, ma basta! ma vaffanculo!”
    Io da parte mia ribadisco quanto già detto, mi faccio andare bene anche uno stronzo come Conte, accetto l’assunto (come dice pragmaticamente nauseato) che “facciamocene definitivamente una ragione, il calcio che ci piaccia o no ormai è così, dai mecenati ai mercenari”.
    Però chiedo ai mecenati di fare bene il loro lavoro e spendere i soldi in maniera produttiva e non a cazzo tipo i vari Kondo Gabi Joao Dalbert e compagnia cantante e SOPRATUTTO chiedo ai mercenari di fare i professionisti, di essere se necessario anche un po falsi per la facciata ma di smetterla di cagare il cazzo come delle soubrette da quattro soldi con il mestruo ogni benedetto natale e che non si risparmino in campo mai, neanche un minuto dell’ultima partita del cazzo che possono giocare perché di tutte le ovvietà che si dicono nel calcio quella più clamorosamente VERA è che ogni partita vale tre punti, non solo quelle di cartello o da dentro/fuori ed è proprio affrontando a cazzo quelle normali che noi ci ritroviamo tutti gli anni non solo con niente in mano ma dovendo pure sudare per raggiungere quel pochissimo che ci permette di illuderci di essere una grande squadra.
    Io lo dico senza vergogna, se riuscissi a mollare lo farei subito, se non lo faccio è perché sono un debole io e non certo perché lo spettacolo meriti una tale abnegazione.
    Svegliatevi brutti stronzi strapagati, fate il vostro dovere, non dico vincere che quello lo vorrebbero tutti e capita solo ad uno, dico FATE IL VOSTRO DOVERE, che vi ricordo è giocare non bisticciare come i bambini.
    Vergogna.

  71. Come secondo si porta un fratello (!?)
    Ma come? Non era finita con il cognato di Zanetti l’epoca dei familiari a rimorchio??
    Cambiasso non è stato preso in considerazione…

  72. Dai un po di positivismo suvvia !!!!
    E’ vero che Conte da gobbo non è che sia stato un mostro di simpatia nei nostri confronti, ma se si è potuto ravvedere un ammazza cristiani come Saul di Tarso , a tal punto da diventare il fondatore del cattolicesimo, volete che non si possa ravvedere un Conte qualsiasi ?

  73. Ragazzi, Conte è solo un gobbo.
    Loro sono i potenti, gli approfittatori, i corruttori, i malavitosi, quelli per cui l’unica cosa importante è vincere, perché oltre alle vittorie loro non sono niente. I loro trofei sono piccole ghiande di cui si ingozzano grufolando nel fango, incapaci anche solo di alzare lo sguardo a vedere se esiste qualcosa di più alto.
    L’Inter invece è la capacità di volare e quindi anche di precipitare clamorosamente, farsi male e rialzarsi e farsi male di nuovo, lottare, subire umiliazioni, ma farlo senza mai chinare la testa perché noi siamo l’Inter, noi siamo qualcosa di infinitamente più importante di qualsiasi vittoria e di qualsiasi sconfitta.
    Nessun gobbo sarà mai degno dell’Inter? Può darsi, ma se non getti un po’ di letame nel tuo campo rischi che le tue piante non crescano bene.
    Quello che è certo è che nessun gobbo sarà mai più importante dell’Inter. Smettere di tifare perché c’è Conte significa dare a Conte più importanza che all’Inter.
    E poi, parliamoci chiaro: noi da un allenatore non abbiamo bisogno che ci porti onestà intellettuale, lealtà, dignità, orgoglio… queste cose le abbiamo già. Siamo l’Inter, noi. Ma se può portare gioco, cattiveria agonistica e spirito di sacrificio alla nostra rosa, di questo ne abbiamo un bisogno disperato, e possiamo oggettivamente ammettere che Conte finora è stato capace di portare queste doti alle sue squadre.
    Anche io avrei preferito Mou, o in alternativa qualsiasi altro allenatore dal passato meno infamante di Conte. Ma se arriverà Conte, lo considererò per quello che è: un mercenario, come ne abbiamo avuti tanti e illustri in passato, alcuni dei quali hanno contribuito in maniera determinante alle nostre fortune. E come ogni mercenario dovrà essere giudicato per ciò che otterrà all’Inter, ma qualsiasi cosa succeda non riuscirà mai a farmi smettere di tifare per la mia squadra.

  74. Giorgio, mi auguro tu possa scendere a più miti consigli.

    Anche perché L’ingaggio di conte è ormai pura formalità, l’annuncio sarebbe già avvenuto se non fosse stato per il lutto di spalletti.

    Il contratto è firmato da settimane e oggi è stato immortalato con il reparto media dell’Inter che probabilmente stava impostando il suo video di presentazione.

    Parliamo dunque di un fatto certo e non più di una ipotesi.

    Come ben dice Paolo nel commento sopra al mio, chiamarsi fuori per l’ingaggio di un singolo da a quest’ultimo una importanza eccessiva. Nessun individuo è più grande dell’Inter, della sua storia, e dei suoi valori.

    Chi arriva è a servizio della causa inter, e non viceversa, e quest’ultimo passaggio è bene ricordarselo sempre

  75. Infatti.
    Stiamo parlando di un allenatore non di un maitre a penser!

    Diamoci una regolata.
    Deve mandare i nostri in porta, non riscrivere la Costituzione Italiana!

  76. Giorgio dopo aver letto quanto detto dai fratelli di fede devi cambiare idea.
    Ti capisco come tutti gli altri, esultare con il gobbo fa rabbrividire ma proviamoci

  77. x nauseato e grigio 47
    Conte Sturaro e l’Inter non centrano nulla 🙂
    ed il post in quel modo effettivamente
    mooolto confuso 🙂
    scusate

    volevo dire:
    ho letto solo oggi che a fine gennaio
    i gobbi danno in prestito(infortunato) Sturaro al Genoa.
    viene convocato per genoa sassuolo(da infortunato) e pochi giorni dopo, senza aver giocato un minuto lo riscattano a titolo definitivo dando ai gobbi 18 milioni!!!!

    questi sono i gobbi(anche questo..)
    e noi gli andiamo a prendere dei loro simboli, mi riferivo a Conte e Marmotta

  78. Come simbolo ti concedo Conte, ma dissento su Marmotta.

    In ogni caso anche Picchi e Bonimba erano due simboli interisti.

    Ora è chiaro che loro ci guadagnano sempre mentre noi no, ma col Trap andò bene mi pare, no?

  79. Giorgio, non scherzare! Quante volte mi ha tirato su di morale, con le tue parole, dopo una sconfitta. Quante volte hai chiamato i miei pronostici? Quante volte sei intervenuto rasserenando tutti con una battuta, con un ricordo? Non puoi andartene. Non te lo permetto.
    Luca

  80. è chiaro, l’Inter viene prima di tutto, anche di Conte che è solo un -appunto -mercenario assoldato x cercare di vincere.
    era più romantico esultare con i Moratti e anche Fraizzoli e Pellegrini, mecenati veri, i cinesi sono solo degli affaristi..speriamo di tornare a farlo.

    X addolcire la pillola agli haters assoluti, va ricordato che Conte si è lasciato malissimo con i gobbi, è uscito dal ristorante sbraitando e gufando da quel giorno in poi..infatti il vendicativo Monociglio non l’ha voluto, ora che c’erano i presupposti tecnici x riprenderlo.

    vabbe, forza Inter, e stop. la giostra presto ripartirà, con noi sopra.

  81. hai ragione che Marotta e Conte non hanno la stessa storia e non sono paragonabili

    allo stesso modo a mio avviso non sono paragonabili, come persone, il trap e Conte, ma a parte questo non ne faccio un problema sul fatto che andra bene o male, mi auguro ovviamente che l’Inter vinca trofei a prescindere da chi allena, quindi anche con Conte, ma la sua storia gobba e la persona in generale (un ignorante invasato) mi disgustano e non l’avrei mai e poi mai fatto venire tra noi

  82. Se abbandoni il blog, non faccio più pronostici.

  83. che tra l’altro, giusto per completare il discorso che non ne faccio un problema sportivo, ritengo Conte un ottimo allenatore, se non addirittura un top,
    ma per i motivo gia detti mai e poi mai

  84. Oriali accanto a Conte lo rende meno indigesto. Dato che oramai lo dobbiamo per forza accettare. Al buon Lele, oltre ad un grande abbraccio di bentornato, consiglierei una spuntatina all’incredibile zazzera che si porta addosso negli ultimi anni, sembra veramente una rock star:-))) A Giorgio ripeto l’invito a ripensarci all’ uscita dal blog. Anche se fa piacere sapere che ci leggi, senza la tua verve non é più lo stesso. Ti aspetto notte a tutti

  85. Manzoni prima di scrivere i promessi sposi è andato a Firenze a “sciacquare i panni nell’Arno”. Conte dopo un annetto con la divisa nerazzurra riacquista la “verginita”,fidatevi. I nostri colori hanno poteri taumaturgici

    • Se intendi dire che conte ammettera’ di essersi dopato che calciopoli e’ stata un ignobile farsa e che la juve meritava la radiazione…. non credo
      Se lo fa, mi ricredo

  86. Sono scettico, non cinico, e lo sarei se infierissi su Spalletti in questi momenti per lui così dolorosi ( e mi associo agli altri nel porgergli le più sentite condoglianze, se avrà occasione di leggerci), ma sarei ipocrita se fingessi di disapprovare le decisioni di Suning circa il suo esonero e il conseguente arruolamento di Conte. Dico subito che ritengo degno di tutto rispetto (anche se non lo condivido, e neppure a dir la verità lo capisco) il comportamento di coloro che si rifiutano di accettare il nuovo allenatore perché indegno delle nostre tradizioni onorate. Ma sono ancora sotto shock dopo la partita di domenica e a caldo avevo fatto a me stesso una promessa analoga, ma opposta, a quella degli attuali contestatori: mi sarei dimesso da tifoso se la società avesse riconfermato anche per la prossima stagione l’attuale allenatore. Le partite thrilling sono il sale del calcio, non i comportamenti schizofrenici di una squadra che nell’ultima stagione ha fatto di tutto per scontentare noi tifosi, con i suoi alti e bassi tipo docce scozzesi, i braccini corti nelle partite determinanti, lo spogliatoio fuori controllo, l’incomprensibile campagna acquisti, insomma tutti quei difetti che nell’ultima partita si sono manifestati a livelli insopportabili, contro una squadra che non era il Barcellona, ma la terz’ultima in classifica. D’accordo, il capitale umano a disposizione dell’allenatore non era eccelso e in fin dei conti l’obiettivo principale è stato raggiunto, ma i difetti caratteriali della squadra sono stati in piena sintonia con la conduzione incerta e contraddittoria di Spalletti, che li ha aggravati anziché correggerli. La squadra ha bisogno di un allenatore di grande personalità, autorevole anche perché vincente, che , potendo contare sulla piena fiducia di Suning, faccia scelte razionali secondo proprie convinzioni tecnico-tattiche che il campo poi dimostri valide e vincenti. Tutto il resto, le riserve e i pregiudizi sulla persona di Conte piuttosto che infondati non mi sembrano pertinenti, perché si riferiscono ad altre stagioni e ad altri contesti dell’attività di un professionista che oggi non ha conti da regolare con la giustizia e che , simpatico o antipatico che possa apparire ai nostri occhi , ha dimostrato di saper raggiungere gli obiettivi anche più ambiziosi degni delle squadre a lui affidate. Circa poi la tifoseria, che immagino lo accoglierà con grande diffidenza, sono dell’opinione del mio maestro Machiavelli: procura di essere vincente e tutte le opposizioni e le diffidenze si disperderanno come nebbia al sole. Inutile ricordare che Conte il meglio lo ha dato nel primo anno di conduzione delle squadre a lui affidate, proprio per l’entusiasmo carismatico che sa trasmettere ai giocatori. E questo mi sembra ben augurante. Speriamo si ripeta anche da noi, di certo prevedo che non ci annoieremo e questo è già molto, dopo la quaresima degli ultimi anni.
    Buona nottata a tutti.

  87. Io penso semplicemente che vedere partite dell’Inter come quella di domenica scorsa (ma direi degli ultimi otto anni) sia molto ma molto peggio che ingaggiare Conte!

  88. @ Giorgio , non fare il diavoletto !! resta con noi malati di interismo. Abbiamo creato un bel gruppo mi sembra e la presenza di ciascuno, arricchisce tutti gli altri. E questa affermazione mi da il La per esporre la mia opinione.

    Detto questo, potremmo stare qui fino all’infinito a discutere Conte sì, Conte no. Icardi sì, Icardi no. Moratti sì Moratti no . E non ne usciremmo mai fuori. Ognuno rimarrebbe delle sue idee, tutte ugualmente legittime e sensate, come ben ribadito da tanti qui sopra : Paolo, Wolf, Scettico ai quali mi associo.
    L’allenatore di una squadra, così come un politico, è uno chiamato a fare il bene della collettività per la quale lavora, può essere indigesto o meno, ma se lavora bene per la mia collettività, è giusto che io lo rispetti e lo faccia lavorare a prescindere dai miei preconcetti.
    Ha espresso ottimamente Paolo il concetto, a noi Inter, la correttezza non la deve portare nessuno, ce l’abbiamo nel Dna, come le nostre discese ardite e le risalite, Conte è solo il mezzo per portarci a rivedere le stelle. E scommetto, che se accadrà, tutti , a prescindere dalla personale soglia di sopportazione di Conte, saremmo qui a festeggiare i fasti della nostra squadra.
    Se così non fosse, citofonare Taliban.

  89. Comunicato ufficiale della società annuncia esonero di Spalletti. Devo dire che mi dispiace, secondo me meritava un trattamento migliore. Se ora si fa pagare altri due anni senza far niente lo capisco, anzi fa benissimo…

    • Personalmente, mi sembrava obbligatorio far sapere alla società cosa e come la pensavo.
      Mi sono permesso di mandare una mail (e credetemi, non è assoltuamente una mia abitudine…) che riporto di seguito.

      Leggo dal sito che mister Luciano Spalletti non ricopre più il ruolo di allenatore della Prima Squadra.
      Mi sento in dovere di ringraziarlo calorosamente sia per quanto ha fatto in questi due anni per la squadra e il gioco, sia e soprattutto per averci messo sempre la faccia senza mai tirarsi indietro, anche quando sarebbe stato facile farlo.
      Grazie, mister, e buon viaggio, ovunque la porterà il futuro.

      Magari non tutti (o pochissimi, non so) saranno d’accordo con i ringraziamenti circa squadra e gioco, ma spero e penso che si sia tutti (o quasi, altrimenti non saremmo interisti) d’accordo per quanto riguarda l’averci messo la faccia.

    • D’accordissimo

  90. Apprezzabili le parole di Steven Zhang per spalletti, alle quali mi allineo.

    Lo ripeto, ottimo allenatore, il migliore del nostro decennio post mou, ha centrato gli obiettivi (minimi) e non ha mai nascosto la faccia in difesa dell’Inter.

    Per tutto questo lo ringrazio e lo ricorderò sempre volentieri.

    Non posso però dimenticare una pessima gestione dello spogliatoio, dei cambi, la monotonia tattica, un gioco (spesso brutto) che sfocia solo in valanghe di cross, e un passo indietro nei risultati rispetto a stagione precedente.

    Reputo giusto il cambio ma non per questo trascuro i risultati e la dedizione di Luciano.

    Archiviato questo capitolo, nessuno ha da dire sulla bomba esplosa stamane a Roma? Questa è bella grossa, pareri?

    • “un passo indietro nei risultati rispetto a stagione precedente”

      Ammetterai anche che quest’anno avevamo il “doppio impegno” che l’anno scorso non c’era. E che finchè c’è stato l’ abbiamo portato avanti molto dignitosamente.
      Certo, per come si erano messe le cose, superare il girone doveva sembrare una formalità ma ad inizio competizione molti di noi avrebbero messo la firma per arrivare a gioarsi la qualificazione all’ultima giornata.

      Che quest’anno ha dovuto affrontare una situazione ridicola con Icardi ed è stato lasciato solo da una società che non sapeva da che parte stare. Certo con Icardi a farti 29 gol e Perisic 11… più caterve di assist tra di loro, la vita era molto più facile.
      Quest’anno inveceil loro,

      Che quest’anno nonostante tutti quei casini abbiamo fatto SOLO 3 punti in meno dell’anno precedente. Ciò significa che Spalletti è riuscito a tenere la barra dritta fino a Maggio mentre altri a febbraio avrebbero mollato, soprattutto dopo aver capito che a maggio avresti fatto la tua ultima partita.

      Spero che questo lo riconoscerete…

  91. denny
    Maggio 5, 2019 a 8:23 pm
    Ci qualificheremo all’ultimo minuto dopo aver sofferto contro l’empoli, già lo so…

    denny come va a finire 2019/2020
    🙂

    • A volte sono avvolto dall’aura di Fortebraccio 😀 ma prevedere che l’Inter soffra è troppo facile! (quasi come prevedere che la gobba rubi…)

    • Mi scuso x l’assonanza (o allitterazione?) “A volte sono avvolto” scrivo troppo in fretta… Giorgio sei necessario anche x mantenere il livello di eloquenza del blog

  92. Ciao Wolf mi unisco al saluto a mr. Spalletti anche se oggettivamente non è stato difficilissimo essere stato il migliore dopo Mou.
    Penso che l’arrivo di Marotta e la consapevolezza di dover lasciare il posto all’altro lo abbia destabilizzato psicologicamente al punto da creare tutto il casino che ha rischiato di farci fallire totalmente la stagione.

  93. Io ho ringraziato pure Mazzarri, figuriamoci Luciano da Certaldo.

    Grazie e buona fortuna mister.
    E ora avanti Inter.

    @ Wolf che è successo a Roma?

    • Non voglio spoilerare nulla, toglierei gusto della scoperta a chi ancora non sa

      Cercate su google “Roma inchiesta repubblica”

      Buon divertimento!!

  94. primi effetti collaterali: petizione dei gobbi x far togliere dal Conad la stella del traditore Conte.
    piccole soddisfazioni

  95. Ditegli di togliere il numero sbagliato di scudetti, non la stella di questo qua … che noi manco lo volevamo.
    Hanno la bava alla bocca.
    Stanno delirando.
    Hanno fatto ricorsi su ricorsi, tutti respinti. Si sono coperti di ridicolo davanti a tutto il mondo del calcio.
    Facciamola noi la petizione per sti stronzi.

    • Il punto è che la petizione la dovrebbero fare tutti i non-gobbi, non solo noi ma anche i milanisti, romanisti, napoletani etc etc, anzi la federazione dovrebbe obbligarli a correggere il numero di scudetti senza bisogno di petizioni. Questo ovviamente se fossimo un paese serio

  96. Trattare male gli allenatori?
    Con quello che prendono?
    Dai.

    Il mestiere dall’allenatore a certi livelli è un mestiere d’oro, vada come vada, altro che trattare male!
    Magari io potessi essere licenziato (o esonerato) dopo contratti milionari!

  97. Può anche essere che Conte abbia il dente avvelenato e voglia prendersi la vendetta più spietata: vincere con la rivale che gli Ovini più odiano

  98. Conte

    lo scopriremo solo vivendo

  99. Vorrei inoltre sfatare un luogo comune su gonde.

    Premetto che non entro nel merito delle qualità morali per due motivi, il primo è che non sono nessuno per giudicare altri, il secondo è che non lo conosco personalmente per avere un’idea reale e non condizionata da questioni di tifo.

    Tanto premesso, nell’immaginario collettivo viene descritto come un buzzurro ignorante, e questa descrizione non mi trova per nulla concorde.

    A 20 anni non spiccicava una che una parola di italiano, tanto era stretto il suo dialetto.
    Oggi parla un italiano corretto, fluente e con adeguata proprietà di linguaggio (non che voglia vendervelo per Dante, ma oggettivamente si esprime propriamente, non è più un cassano, un Malesani, uno Iachini, un Ferrero, un Totti etc)
    Chiaro segno di chi ha deciso, in età adulta, di arricchirsi culturalmente e mettersi a studiare, a differenza ad esempio dei sopra citati che pure vivono gli stessi ambienti e frequentano le stesse telecamere.

    Poi, arriva in Inghilterra e tempo due mesi parla fluentemente l’inglese. Certo, pronuncia grottesca e vocabolario basico, ma con grammatica corretta e fluidità di linguaggio.
    Prendete ad esempio mazzarri in confronto, dopo esonero inter disse che avrebbe sfruttato 18 mesi di contratto residuo per fermarsi e studiare l’inglese. passati 18 mesi va al Watford e non parla una sola parola di inglese. Dopo altri due anni vissuti tutti in Inghilterra, ancora non sapeva parlare la lingua e si serviva dell’interprete, non riuscendo a parlarlo né a capirlo. In 3 anni e mezzo, di cui 2 vissuti in loco e 1.30 a casa a fare un cazzo con stipendio milionario, non ha imparato a dire manco the pen is on the table.
    Trovare le differenze fra un mediocre che si accontenta della sua mediocrità (convinto per altro che sia grandezza), e un professionista acclamato che ha l’umiltà di continuare a studiare per crescere sotto ogni profilo.
    Il confronto con mazzarri è emblematico ma non esaustivo, basti pensare all’inglese dei nostri politici di punta, attuali e passati.

    Per il resto, da allenatore ha sempre la qualità di parlare chiaro e schietto, anche contro il suo interesse, sulla falsariga di Gattuso, altro personaggio che da calciatore odiavo e che da allenatore ho imparato a stimare.

    Fermo restando il passato gobbo che è cosa oggettiva, reputo immotivato o comunque eccessivo questo astio verso il mister salentino.

    Giudicare l’uomo non è nostra competenza, giudicare il professionista si, a me sembra che il professionista abbia tutte le carte in regola per le nostre necessità

    • Non condivido
      La merda nerazzurra rimane merda
      E il linguaggio fluido con vocabolario basico…. non l ho mai sentito

  100. tra questo post di wolf, il fatto che i gobbi gia’ lo vogliono ripudiare e la mia coerenza inizia gia’ a vacillare, manca un 3-0 ai gobbi, tutto lo stadio chi non salta un bianconero, lui che saltella e somo gia’ pronto a baciarlo in bocca
    🙂

  101. Porca vacca mi state facendo cambiare idea su Conte

  102. Tifosi interisti che si dimettono in giro per il web (mica solo su Sector…il 99% dei quali ricomparira’ entro Halloween), l’ Jnter in trendtopic, botte da orbi sui social, #fronde anti Conte. Bah, e se facessimo un’indagine sull’età media dei “puristi” scopriremmo che sono tutti sulla sessantina. L’Inter unica sopravvissuta alla crisi delle ideologie, e adesso manco più quella. Suvvia. A me preoccupa la difesa a 3 e l’ipotesi della rosea di un Chiesa a tutta fascia (!). Spero che il bell’Antonio riparta da Bari, più che da Torino. Poi vabeh, il doping, le scommesse, calciopoli, i processi…facciamo che tanto arriva alla Pinetina o come sailcazzo si chiama adesso e verrà circonfuso dall’aura dei giusti che da sempre ci permea e tutto trasforma. Ok?
    Nel frattempo, comunicato gelido del sito dell’Inter che esonera mister Spalletti. Post molto bello e caldo del giovin Pres su Instagram. Scissi, patologici, come sempre.

  103. Mi fa piacere, ma più che far cambiare idea (sarebbe deleterio se fossimo tutti allineati monovision) mi piacerebbe contribuire nel mio piccolo a serrare le fila, contrastando le nascenti fazioni pro/contro che finiscono sempre malissimo.

    Sono 5 anni che cerchiamo di crescere gradualmente e fare passi avanti, siamo finalmente arrivati al punto in cui la pianificazione quinquennale – copyright URSS- può sfociare nello step finale della vittoria, e sarebbe bello riscontrare unione di intenti per un obiettivo che noi tifosi ci meriteremmo tutto

  104. +1 Wolf tail 🙂

  105. facciamola corta: Conte è un top, l’ha dimostrato ampiamente. l’Inter del dopo Mou ha bisogno di uno così , che si fa pagar caro e pretende tanto dalla società cioè i giocatori, quel che interessa a noi.

    in alto i ♥️

  106. Buongiorno a tutti. Mettiamola così:

    non sarà la presenza di Conte (nemmeno se sommata a quella di Marotta) a gobbizzarci ma credo che accadrà piuttosto il contrario, ovvero l’ambiente nerazzurro piano piano impregnerà di valori autentici questi due indubbiamente valenti professionisti. In particolare il neo allenatore ha soprattutto la capacità di mantenere in tensione (agonistica) i giocatori, e vincere tante partite che si son pareggiate malamente. Questo fa una grande differenza alla fine. Se entrambi si integreranno con l” ambiente lo capiremo subito, bastano poche interviste e tutto sarà più chiaro. Voglio pensare positivo, forza Inter e sempre bjuve merda!

  107. Non ce la faccio a leggere tutti i commenti, quindi resto stringato e perdonatemi se ripeto (cosa che sicuramente accadrà) cose già dette e scritte.
    è arrivato Conte: non per questo tiferò in maniera meno convinta e vigorosa l’Inter.
    è un ottimo allenatore? sì
    se vincerà qualcosa sarò contento? sì
    Lo supporterò?
    Se supportarlo significa non fischiarlo, allora sì, il mister non avrà un fischio da parte mia. Ma intonare cori da stadio a suo favore no, non chiedetemelo.

  108. Ma quelli ,io direi, per nessuno in assoluto. Quelli dovrebbero farli solo per l’Inter!!

  109. Buongiorno,
    come si fa a non guardare con benevolenza un ladrone che, nato e cresciuto tra i ladri dell’impero del male, prima li abbandona improvvisamente e poi, nel momento in cui potrebbe tornare in famiglia accolto e benvoluto come il figliol prodigo, sceglie le fila dei loro acerrimi nemici per andare a far la guerra a quelli che degli acerrimi nemici sono gli acerrimi nemici.

    Se è venuto con l’intento di vincere
    (mantengo sempre, comunque, uno 0,1% di apertura mentale alla possibilità di un complotto cosmico/universale ordito dalle merde che vede M e C infiltrati con il compito di distruggerci finanziariamente e tecnicamente per farci sprofondare e retrocedere),
    se è veramente venuto con l’idea di vincere,
    trovo abbia una propensione notevolissima alla vera essenza dell’Interismo.
    E’ audace, folle e spavaldo.

    E poiché
    INTERISTI si nasce
    esserlo è difficile
    diventarlo è difficilissimo
    e siccome
    in passato mi sono fatto piacere gente che mi stava veramente sul cazzo tipo ippi, o azzarri e anche palletti nostro lo avevo lì, con i suoi sibillini piagnistei romani degli anni passati,
    così come
    mi gasai per Orrico e anche per Hodgson, perché l’ignoto che rappresentavano si apriva a millemila sogni di vittorie, spettacolo e gloria,
    oggi mi felicito per l’arrivo di C. Antonio e gli auguro il meglio!

    Faccio tabula rasa del passato e sono pronto a farmi anche andar bene il duo di destra titolare formato da Canbrosio e D’Andreva, poi quando finiscono gli enteogeni so’ cazzi, ma perché preoccuparsi adesso?

  110. “ Not for Everyone “

  111. Ho visto la prima puntata della nuova serie sull’Inter.
    Si vede un uomo dalla folta capigliatura che attraversa Milano su una berlina di rappresentanza e si incontra con un misterioso giovane orientale.
    Ancora non è dato sapere il “core”della fiction , io spero solo non sia il solito “Horror” delle serie precedenti.

    p.s. La prima reazione di mio figlio appena gli ho inoltrato il video : “Fino al 45° secondo pensavo fossero gli autogol”…questo la dice lunga di quello a cui andremo incontro.

  112. @ogdenmurder
    Mi faccio contagiare da te. Anche io mi sono sorbito tutti i mister del passato più o meno felicemente, tranne uno, che ancora ringrazio Don Peppino che lo cacciò a pedate.
    Su Conte sono più indulgente, ora si riparla di puntare allo scudetto e non più al quarto posto del menga.
    È già un miglioramento.

  113. Mi spiace Wolf ma il tuo post non mi ha convinto del tutto.
    Mi sembra che la tua disanima sul conte uomo sia corretta e condivisibile ma volutamente non ti sei soffermato sul conte gobbo, che è un’altra cosa. Ecco proprio questo credo sia il punto che non va giù a molti di noi, perché il 5 maggio e le varie dichiarazioni su scudetti e arbitraggi non le possiamo dimenticare e basta.
    Trovo sbagliato considerare il personaggio come fosse un professionista “neutro” quando invece ha dimostrato coi fatti e gli atteggiamenti di essere stato molto schierato, andando spesso anche oltre l’essere sfacciati e trascendendo nella disonestà intellettuale.
    In fondo che cosa sarebbe il tifo se non un’emozione che nasce dai ricordi e dalla nostra infanzia che si consolida ogni anno attraverso un processo di elaborazione dei fatti sportivi che si succedono e che, almeno nel nostro caso, ti rendono e della tua fede calcistica?

  114. scusate,: ti rendono fiero della tua fede calcistica

  115. Ottimo il solito stilosissimo video di presentazione “…perchè proprio io…ho anche troppi motivi…”. Ottimo anche il divertissement con Cattelan e Zhang. Quest’ultimo: “Are you ready for the pazza Inter?” “No more pazza Inter, president”, la risposta del nostro Andonio.
    Molto bene. Ora però i giocatori di qualità santiddio!

  116. Con l’ingresso di Cattelan nel cast la serie sta prendendo la piega della sit-com.
    (E’ dato per certo un cameo di Fiorello).

  117. ho visto un po di video… il più simpatico quello con Cattelan, bella battuta nel finale.
    Detto questo a me non scende.

  118. E’ commovente (senza ironia!) l’impegno di Wolf nel tentativo (mi auguro vittorioso) di convincere i recalcitranti che la scelta di Suning (nei modi un po’ rozzi, propri di mercanti e non di gentiluomini, alla Moratti) non è così stravagante per gli interessi e le prospettive future della nostra amata squadra. Mi provo, nei miei limiti, a dargli una mano. Molti dimenticano che Suning aveva inseguito a lungo Conte due anni fa e che quella di Spalletti era stata una seconda scelta, definitiva solo nel caso che i risultati fossero stati pari alle speranze e soprattutto alle ambizioni di una società che ambiva ad una rapida affermazione in campo nazionale e internazionale per motivazioni non solo sportive, ma legate ai propri interessi di bottega. Certo, lo strapuntino in Champions non poteva ritenersi un bottino soddisfacente e appena Conte (la prima scelta!) è stato nuovamente libero, lo ha legato con progetti di lungo corso (io credo che la decisione non sia stata delle ultime settimane, ma che da mesi la sorte di Spalletti sia stata decisa e che Conte già da tempo lavori al progetto di una nuova squadra, modellata secondo intendimenti e possibilità offerte dal mercato). Lo scandalizzarsi oggi dei modi spicci e autoritari secondo cui si muove Suning, secondo scelte ed obiettivi poco rispettosi delle tradizioni storiche e di tifoseria partigiana, mi sembra abbia oggi poco senso. Caso mai era logico scandalizzarsi quando una società di nobili tradizioni come la nostra è stata venduta a gente che non aveva niente a che vedere non solo coi nostri colori e le nostre bandiere, ma neppure con il calcio europeo, un balzo verso un ignoto destino che, si sperava, fornisse capitali per una rinascita, e nient’altro. Dimenticando che la dislocazione cinese avrebbe condizionato scelte e obiettivi, secondo interessi e prospettive di carattere globale e poco coincidenti con i valori della nostra storia. Il motto: “Per Suning questo solo CONTE: VINCERE!”,scritto sarcasticamente ( come se vincere fosse un disvalore e non piuttosto, in un gioco, l’obiettivo supremo!) in qualche blog fotografa bene la situazione. Per Suning, insomma, importante è vincere, in fretta e nella maniera più vistosa possibile, tutto il resto passa in secondo piano, se mai è stato preso in considerazione. E’ chiaro che, per il nuovo padrone, completamente digiuno di cose calcistiche, il modello da prendere in considerazione, almeno in Italia, fosse la squadra che da anni sta raccogliendo allori, e non poteva essere che quella dei nostri rivali, non perché da un secolo fossero i nosti tradizionali avversari, ma perché sono i primi da battere in prospettiva europea. Da qui la scelta di Marotta e già prima quella di Conte, che i cinesi immaginano, e giustamente!, siano, oltre che bravi e i migliori disponibili sulla piazza, animati dal sacro fuoco della rivincita per il modo con cui sono stati trattati dalla loro ex squadra. Insomma, tutto obbedisce ad una logica che non è solo da mercante cinese, ma a criteri obiettivi, che dovrebbero essere accettabili anche da parte di noi tifosi, se vogliamo sperare in una rinascita rapida della nostra squadra. Dirò di più. Non aspettiamoci una guerra contro i nostri rivali da parte di Suning ,come molti immaginano, ma piuttosto una specie di entente cordiale, in vista della spartizione del bottino prima del duello, quello sì decisivo, in Europa.
    Questa è una interpretazione dei fatti, una delle tante, ma la più logica da parte di chi, come me, non ha mai creduto che la scelta di Spalletti fosse definitiva, ma provvisoria in vista di affidare , prima o poi, la direzione a Conte, ritenuto l’uomo ideale per una credibile ricostruzione, questa volta vincente e in prospettiva europea, della nostra squadra.
    Buon fine settimana a tutti.

  119. Nicco

    Io distinguo solo il passato da calciatore e quello da allenatore.

    Un calciatore ha 15-20 anni di carriera, potenzialmente spendibile in una sola squadra o in poche più. Anni per altro di gioventù e adrenalina.
    Un mister invece di anni di carriera ne ha potenzialmente 30/40, vissuti negli anni della maturità, con una stabilità contrattuale che ti concede mediamente 2 anni su una singola panchina.

    È impensabile trasferire le logiche dei calciatori a quelle degli allenatori, pertanto io considero il conte allenatore perché questa è la veste in cui l’abbiamo ingaggiato.

    E la mia considerazione sul gonde allenatore è quella scritta ieri sera

    Ciò detto, mi interessa poco convincere altri nell’apprezzare o meno il mister, l’unica cosa che mi piacerebbe vedere è convergenza sulle aspettative per la stagione ventura. Uniti per il passo finale, per il resto non chiedo certo cori pro conte

  120. Le mie considerazioni nel giorno dell’ufficialità di Conte all’Inter:
    – abbiamo preso un ottimo allenatore ma non chiedetemi di esultare, per Conte non posso
    – abbiamo preso un ex gobbo ma non chiedetemi di strapparmi i capelli (anche perchè i capelli potrebbero essere un tema delicato da ora in avanti all’Inter)
    – se vinceremo esulterò per l’Inter, se perderemo sarò dispiaciuto per l’Inter, come faccio da quando ho memoria
    – ok, bravissimo allenatore, presentazione in pompa magna, ma in campo ci vanno comunque i giocatori. Quindi, dirigenza, se volete davvero riportare l’Inter in alto datevi da fare ora, costruite un organico di qualità e gestitelo con buon senso: altrimenti avere Conte, Spalletti o Mazzarri è uguale.
    – infine, per quanto mi riguarda Spalletti se ne va a testa alta e lasciando un ricordo positivo. I problemi di questa stagione non devono offuscare la qualità del suo lavoro, e d’altra parte il saper portare a casa l’obiettivo anche col mare mosso è stata una novità assoluta negli ultimi anni. Quando tornerà a San Siro da avversario spero che venga salutato con affetto che merita.

  121. Apprezzo gli sforzi di Wolf e di altri (pochi) compagni di fede, ma il parruccato proprio non lo digerisco…

    Unico aspetto positivo (non da poco), e’ che con lui l’asticella si alzerà e mister Zhang dovrà seriamente metter mano al portafogli.

    Poi, che si vinca o che si perda, sempre RuBe merda!

  122. scuseme

    ma mi no so vergine da un bel toco

    so interista

    e no steme dir che ibra ve faseva schifo…

    • Non mi risulta che Ibra abbia mai venduto una partita.
      E scusa se è poco.
      Con affetto

      A M A L A, comunque.

  123. il fulcro è appunto il portafogli, se prendi uno costoso e ambizioso come Conte sai che dovrai spendere, il che significa che il cordone cinese della borsa si aprirà.
    not for everyone

  124. Approfittiamo del fatto che, dopo anni, li abbiamo un attimo smerdati ‘sti gobbi. Come dice vittorio, è dai tempi di Ibra e Vieirâ che non gli facevamo degli sgarbi così violenti. Facciamoli sclerare invece di stare qui a fare gli schizzinosi.
    Se loro avessero preso Mourinho ci avrebbero fatto s—–e lamette; la stampa la tv e tutta la gobberia marcia del pianeta ci avrebbe schiacciato la testa coi piedi sbattendoci il nostro Vate sotto il naso cone un trofeo di caccia. E noi saremmo stati lì a piangere e maledirli.
    Stavolta invece gliel’abbiamo “ladrato” noi il loro beniamino … e molti, quasi tutti forse, ci speravano nel ritorno a casa. E invece no! Per Conte l’Inter era la prima scelta. Allegri o non Allegri, Conte aveva deciso da mesi di di entare il mister dell’Inter.
    Facciamoli impazzire!!! Non stiamo a smoccolare.
    … stavo per scrivere “mostriamogli lo scalpo” … ma poi mi sono fermato.

  125. Forse ho capito male, ma nei nostri valori non c’è anche quello di vincere?
    O mi sbaglio?

    No perché altrimenti saremmo un po’ snob, come minimo.
    E lo snobismo non mi sembra un grande valore sportivo e non solo.

  126. Mi colpisce molto l,’entità dell’ingaggio di Conte, per tre anni poi, si é iniziato a fare davvero sul serio, anche perché non dai certi emolumenti ad un mister senza aver programmato una campagna acquisti. equivalente. Credo che vivremo finalmente un estate degna del nostro blasone, liberi dai lacci del FFP. Sappiamo.o tutti poi che la palla é rotonda e non necessariamente il nome roboante garantisce il risultato, ma si può dire veramente che tanto a livello dirigenziale quanto ad allenatore siamo sicuramente in buone mani, anche se da quest”ultimo mi aspetto, oltre ai risultati, parole e atteggiamenti che ci deve, lui sa bene cosa “ci deve”. E allora avanti cari fratelli nerazzurri, e sempre bjuve merda!

    • Non ne sarei così sicuro, non credo in una campagna acquisti coi botti. Credo invece che Conte sia stato chiamato per far rendere al massimo questa rosa che sarà solo in parte ritoccata. Via Icardi, Dalbert, Joao Mario e Miranda , Cedric e Kheita non riscattati. Mi terrorizza la possibile permanenza di Candreva.)

  127. Conte e’ condannato a vincere. Nessuno gli fara’ sconti. Immagino che lo sappia anche lui e che, per questo motivo, abbia rivolto richieste tecniche importanti alla societa’ nel suo primo anno libero dal FFP. Tutte queste, se vogliamo, sono novita’ positive dall’anno del triplete in poi. Sono solo curioso di vedere come reagira’ Conte quando si accorgera’ che qui per I palloni dentro di un metro il goal lo danno!!

  128. Questa storia di etica, di valori, etc etc comincia un pochino a stancare. In campo si deve vincere chiaramente nel rispetto delle regole. Non facciamola troppo complicata. Fa ridere la Curva che parla di valori e poi fa gli agguati allo stadio….per favore.
    Ripeto, bisogna vincere rispettando le regole. Non andrei oltre.

  129. Dopo aver letto da più parti che il tifoso della Juve sarebbe contrariato dall’arrivo di Conte all’Inter mi sento di poter dire che non è così, perché nonostante sia stato per noi un grande, lo riteniamoci un professionista libero di fare le proprie scelte, mentre noi ci concentriamo sul prossimo mister

    Ecco, questa è la versione ufficiale.
    In realtà Conte all’Inter è quanto di peggio ci potesse capitare, è una pugnalata alle spalle.
    Cioè, Conte all’Inter,l’uomo che ci ha riportato in alto, che ci ha preso dall’anonimato del dopo calciopoli e ci ha ridato identità…
    Conte all’Inter per noi è ulcera gastrica, è un pugno allo stomaco quando entrerà nello Stadium…
    Insomma, Conte all’Inter non si può proprio sentire!

    • Complimenti Rubens (e bentornato!) per la tua sincerità. La tua è anche la mia opinione e considero una follia da parte della tua squadra non aver approfittato della disponibilità di Conte per ingaggiarlo nuovamente. Pagherà cara (almeno cosi spero) una scelta sbagliata.

  130. Conte è ormai l’allenatore dell’Inter e mi sembra inutile a questo punto mettere il broncio.
    Piuttosto come lo vedrete uno scambio Icardi-Dybala? A me non dispiacerebbe affatto.

  131. Cat-ON-ThE-head has joined us.

    Dopo lo sbigottimento seguito all’annuncio ufficiale (da mesi era il segreto di Pulcinella, ma fino all’ultimo ho sperato – come un bambino – in una clamorosa smentita), torno sul blog a scrivere il mio primo comnento.

    Disistimo profondalmente l’uomo e ciò di cui è stato bandiera.
    Appartengo, forse per l’età, a una categoria che crede ancora negli ideali e nei valori umani, anche in ambiti lavorativi e di affari, dove “la ragion di Stato” tende sempre più a cancellarne l’importanza.
    Non posso farci niente e non posso cambiarmi…

    Lo stimo poco come allenatore (i suoi risultati sono stati, a mio modestissimo parere, sopravvalutati).

    Entro in una fase di interismo “scettico”, se mi si consente la citazione…

    Mai esulteró acclamando né il suo nome o il suo cognome, come ho fatto per José e anche per Giuan.

    Rimarrò a leggere il blog e a commentare, perché in questa “cattività babilonese” è più che mai importante rimanere tra vecchi amici, anche se tutti non la pensiamo allo stesso modo (e ci mancherebbe).

    La Giorgexit è una “hard exit” o possiamo sperare in un rinvio sine die?

    OrMAI May is over…

    Intersempre, interista y sectorista.

  132. Conte sopravvalutato non direi proprio, basti ricordare il risultato con l’Italia più debole di sempre o quasi, ma col sangue agli occhi quello che all’Inter non vediamo da Mou in poi.

    la sua macchia è quella del calcio scommesse, sapeva ma ha fatto finta di niente salvo poi indignarsi.

  133. già si comincia a parlare di Inter che imita il cosiddetto “modello juventus”, che è esattamente la cosa che temevo ed è il viatico per esattamente la fine che faremo, ci siamo fatti largo sotto la tavola in mezzo agli altri cani e l’osso più grosso dovrebbe essere il nostro, sempre che ce lo tirino

  134. Il messaggio Inter modello juventus è esattamente quello che vogliono far passare i media, insieme a quello di tifosi dell’Inter dilaniati dall’arrivo del babau Conte. Come se Conte e Marotta non avessero lavorato anche in altre Società. In realtà per ora i fegati che stanno scoppiando sono quelli degli juventini e dei loro amici media Ed è il segno che la scelta è stata giusta. Ora andiamo a vedere che guerra ci faranno combattere

    • applausi per Gg !!

      e anche Ruttosport non poteva mancare di titolare ” Conte SPACCA (!!) l l’Inter “, ma andate a ca**re

  135. Vincere rispettando le regole.
    Perfetto!
    La penso anch’io così, senza se e senza ma. Semplice, persino banale tanto è vero.

    Conte all’Inter cercherà di vincere rispettando le regole.
    Ne sono sicuro.
    E tanto mi basta.

  136. Quello che ha fatto in passato riguarda la sua coscienza e la squadra che allenava.

  137. Stiamo ancora a sentire i media?
    Fanno cacare quando parlano di politica figuriamoci quando parlano di calcio.
    Mah…

  138. I media non vedono l’ora di veicolare il messaggio di un’Inter che si affanna ad imitare la Juve. Come sempre con la consueta complicità dei tifosi, professionisti del dilanio nerazzurro, of course.
    Manco ci fossimo messi in dirigenza Moggi e Giraudo ed in panca Capello.
    La verità è che Nedved e Paratici ci hanno provato fino all’ultimo a riportare Conte a Torino, snobbati. Ma adesso leggeremo della Juve di Sarri che farà impallidire il ricordo del Milan di Sacchi. Anche se a me viene più in mente il periodo Maifredi…

  139. Beh, paragonare Maifredi a sarri mi sembra esagerato, nonostante sia consentito ogni tipo di disprezzo verso la rube. Direi che se lo prendono davvero potrebbero cominciare a giocar bene: cosa, questa, che ho visto fare solo nel ritorno con l’atletico madrid. E che glielo abbia consentito Simeone, quando ci penso, mi viene il nervoso.
    Quanto a Conte, ribadisco che, morte ormai le bandiere sul fronte degli allenatori, non mi stupisce più nulla. Il grigiore visto negli ultimi anni in casa nostra mi fa digerire pure questa mappazza di cui avrei fatto a meno. L’augurio, ovviamente, è che Conte diventi un digerseltz. In questo caso…mangerei anche le pietre. Un solo appunto: i nomi che sento per i nuovi acquisti sono tutti di giocatori anziani…non vorrei che la proprietà volesse operare una diversificazione industriale e girarla a casa di riposo…

  140. Si configura un campionato con

    Bandiera Juve all’Inter
    Bandiera Napoli alla Juve
    Bandiera Milan al Napoli
    Bandiera Lazio alla Roma
    Manca mourinho al Milan per chiudere il cerchio

  141. Mourinho quest’anno fará compagnia a Spalletti. In qualche trasmissione sportiva…
    Meglio così.
    Se Conte fará quello che ha fatto il primo Mancini, per la Champions, fra un paio d’anni, ci penserá poi Lui.

  142. Conte è Conte.
    Ma se fosse arrivato Zidane?
    Se fosse arrivato Dechamps?
    Avremmo fatto ugualmente tutte ste smorfie ?
    Non stiamo seguendo nessun modello.
    Anche loro, pur di vincere la champions, scopiazzano gli altri. Hanno preso ronaldo perchè le vince tutte lui, avrebbero preso volentieri guardiola…insomma : tutti cercano di pescare fra quelli che hanno dimostrato di saper vincere.
    Certo che il milan, se prendesse giampaolo… con tutto rispetto, non copierebbe nessun modello particolare eh

  143. Sono contento di essere in buona compagnia di Scettico, Wolf , Dawide, Gus e tanti altri che qui si pongono in maniera diciamo, distaccata e equilibrata, nel giudicare il nuovo allenatore per quello che potrà dare, e non per quello che ha fatto o detto. In tal senso reputo delirante il proclama della curva.

    Detto ciò , lascerò esprimere come Voltaire, l’opinione di quanti non sono d’accordo con noi, augurandomi che anche i più scettici si debbano ricredere nel momento in cui la nostra squadra tornerà a brillare.

    Quanto alla presunta voglia di “copiare” quel modello, non vi sembra di riascoltare il famoso rumore dei nemici? Se la risposta è sì, vuol dire che stiamo sulla buona strada.

  144. la certezza che Conte abbia snobbato il Monociglio o sia stato il contrario non c’è, ma in fondo conta poco.
    l’importante è che sia arrivato il più forte, e sia stavolta il nemico a sentirne il rumore.

  145. Che brutta finale di Champions, uno “spettacolo” non esattamente degno di tanto trofeo. E vedere che una delle due squadre é poi una compagine che abbiamo anche battuto di recente fa un po’ pensare.. Vabbè, potremo presto rimisurarci in questa magica competizione, grazie Luciano per questo..

  146. What’s up mates, pleasant article and nice urging commented here, I am genuinely enjoying
    by these.

  147. Devo dire che ammiro il pragmatismo di Wolf tail e altri che riescono a trovare gli aspetti positivi dell’ingaggio di conte, io sono ancora sospettoso su marotta, a parte tutto non sono neanche così convinto che siano dei top nei loro ruoli di dirigente e allenatore, ma spero di sbagliarmi e che i risultati che arriveranno facciano passare in secondo piano i discorsi “etici” sul loro passato. Ovviamente continuo a tifare Inter ma come diceva de Crescenzo pratico la ἐποχή (sospensione del giudizio) aspetto di vedere come andrà prima il mercato e poi la prossima stagione, e dovrà andare davvero bene x non farmi ricordare cose come questa (metto un po’ di spazi per evitare che il commento vada in moderazione ma sono sicuro che questa cosa la conoscete già bene) https: // youtu.be / ICGJgPNIWhg

  148. Al netto delle valutazioni su Conte gobbo o no, il fatto che lui abbia accettato (con uno stipendio da top club) sia il segnale che noi tutti aspettavamo: uno cosi’ non si muove per allestire una squadra di mediocri. Confido che sia il passaggio chiaro ad una sola cosa: comprare dei campioni, giocatori di qualita’. Che sia finita l’era dei mezzi giocatori alla Joao Mario, Borja Valero, Dalbert, Gagliardini, Asamoah. E via i cadaveri lamentosi, fastidiosi, primedonne senza averne la stoffa alla Perisic e Icardi. Conte o non Conte, io sto con Wolf. Voglio vincere il prossimo anno giocando un calcio decente,m. Il resto e’ fufa. Troppi anni di sofferenza

  149. Alcune considerazioni sparse, a “semi-freddo”.

    Scelta scellerata quella del tecnico del Tottenham di schierare Kean dal primo minuto: il centravantone, reduce da uno stop di due mesi, è stato praticamente nullo. Inoltre tale scelta ha comportato l’esclusione di Moura, la cui abilità di palleggio, velocità e rapidità di esecuzione (fattori chiave per la rimontona di Amsterdam, altrettanto epica di quella di Anfield, nelle semifinali di ritorno), sono terribilmente mancate agli Spurs.
    Altrettanto scellerata è stata la troppo tardiva entrata in gioco di Moura, che doveva subentrare già dopo i primi 30′-45′.

    Allison compie, sul risultato ancora in bilico sull’1-0, una parata che vale una Champions (anche se non sovraumana come quella di Julione su tiro di Messi nella semifinale 2010).

    Comunque Liverpool rimborsato del furto in finale dell’anno scorso quando il Real azzoppó Salah e successivamente tramortì il portiere (che peraltro era già scarso di suo), con la compiacenza dell’arbitro.

    Nella classifica delle Coppe dei Campioni il BBilan è ancora secondo, ma non va dimenticato che 2 sui 7 trofei sono stati vinti durante il periodo di esclusione delle squadre inglesi dalle coppe europee e nella edizione 1993/94 (vinta ancora dai gonzi) il calcio inglese era ancora in ristrutturazione a causa dell’ostracismo post-Heisel (il Manchester United fu eliminato nei turni preliminari dai turchi del Galatasaray, questi ultimi asfaltati da tutti gli avversari nel girone successivo).
    L’INTER, invece, nelle Coppe Campioni vinte ha SEMPRE affrontato ed eliminato i Campioni d’Inghilterra: Everton 1964, Liverpool 1965, Chelsea 2010.
    Questa è una delle tante eredità della memoria che vanno tramandate alle giovani generazioni di INTERISTI.

    Di questa Champions 2019 rimarrà il ricordo delle due semifinali di ritorno, partite veramente epiche e che fanno del calcio lo sport più bello del mondo.

    Per ultimo: POCHETTINO ottimo allenatore per i “senza colori”: nomen omen e un pedigree di una Finale Champions persa.
    Perfetto (gli manca solo una cravatta bianca).

  150. Un po’ OT, ma vorrei far presente alle vestali della nostra illibatezza che oggi fanno 30 anni dal massacro di Tiananmen. E che se improvvisamente il proprietario di FC Internazionale si svegliasse con istinti anticonservativi e decidesse di pronunciare davanti ad una telecamera, magari proprio oggi in Spagna dove si trova, anche solo una frasetta che contenesse il nome della succitata piazza ed anche solo un minimo cenno di condanna della feroce repressione di quei giorni, sparirebbero in un amen lui, suo figlio, il suo impero economico-finanziario e appresso la beneamata con tutta la retorica dei brothers of the world. Questo si, mi risulta agghiacciande.

  151. Mettici anche che la settima non dovevano nemmeno giocarla!
    Quella cioè che prima erano fuori dalla Champions, con 40 punti in meno perché dentro calciopoli, e poi invece rientrati non si da bene come.
    E con l’Uefa senza uno straccio di regolamento interno.
    Il culo del milan è davvero proverbiale.

  152. Ritornando a Conte, dire che non è un bravo allenatore mi sembra come minimo irrealistico se non addirittura una bestemmia.
    Il suo Bari giocava bene, la Juve con lui è ritornata a vincere (ok, c’è voluto l’aiutino), con l’Italia più scarsa di sempre ha dato una lezione di calcio alla grande Spagna e rischiato di mandare a casa i campioni del mondo!
    Ha pure vinto la Premier.
    Insomma, di che parliamo?

  153. Capisco che ci sta sulle palle, ma i fatti sono fatti, non opinioni.

  154. personalmente, sfondi una porta aperta da sempre ,Conte è l’unica chance che abbiamo x ridurre il gap.
    vedrai che anche tutti gli altri fratelli nerazzurri, presto, quella porta la apriranno.

  155. nauseato

    speriamo lo facciano al più presto, perché noi siamo famosi per essere dei tafazzi e buttare tutto alle ortiche.

  156. Allora internazionalista però adesso anche basta, credo sia tempo di chiarire, almeno per quanto mi riguarda.
    Credo che dare del tafazzista a chi solleva dubbi sul un gobbo (e quel gobbo in particolare) sulla nostra panchina sia ingiusto, Inutile aggiungere che tiferò come sempre inter sempre e comunque. Però in una dialettica ci sta di avere opinioni diverse, mica mi sogno di dire che sbagli o che siete diventati come i gobbi per i quali basta vincere…….allora per piacere evitiamo paternalismi del tipo “io che la so lunga e ho capito tutto mi auguro che anche quei tafazzisti dei miei compagni di tifo osannino al più presto gonde che se no è colpa loro se poi andrà male”. Ma per piacere!!!!

    • +1 x Nicco. Aggiungerei che da un altro punto di vista il tafazzismo potrebbe essere (stato) voler cacciare a tutti i costi Spalletti, che alla fine tanto male non ha fatto, visto anche il contesto in cui ha dovuto lavorare, delegittimato con le voci non smentite su conte, con icardi prima ammutinato, poi rientrato ma praticamente nullo, etc etc (e non dimentichiamo la malattia del fratello, cmq mai usata come alibi) ora si dice che grazie a conte faremo un grande mercato, ma siamo sicuri che facendo gli acquisti giusti e lasciando spalletti al suo posto non sarebbe stato meglio? O che conte con la squadra di quest’anno avrebbe fatto meglio?

  157. Nicco

    non volevo offendere nessuno, ovviamente.
    E ti chiedo scusa se ho dato questa impressione.
    Giusto confrontarsi e avere opinioni diverse, ci mancherebbe.

    Detto questo il nostro tafazzismo, parlo di noi tifosi in generale (e io per primo), è proverbiale, e lo sappiamo bene vedendo anche le reazioni di questi giorni.

    Vorrei finire con una citazione famosa che mi sembra appropriata in questo frangente (ma non solo):
    l’Anticristo può nascere dalla stessa pietà, dall’eccessivo amor di Dio o dalla verità come l’eretico nasce dal santo e l’indemoniato dal veggente.

    Buona settimana a tutti, e penitenziagite!
    🙂

  158. In relazione al dubbio amletico “gonde sì, gonde no” mi torna alla memoria il mondiale del 1990, in Italia, di cui seguivo le cronache delle partite sintonizzato su una radio storica milanese, nel suo consueto “bar sport” (in seguito, i tre conduttori trasmigrarono sui canali merdaset, trasferendo la loro esperienza radiofonica nei vari “mai dire mondiali, “mai dire gol” etc etc.).

    Nella formazione di quell’Italia, militava, allora, Totò Schillaci che, per tutta la partita veniva dileggiato ed insultato da tutti i conduttori, in quanto, il buon Totò, non ne combinava una giusta, invocandone la sostituzione nel più breve tempo possibile.

    Al momento del puntale gol dell’attaccante azzurro, i conduttori si sperticavano in lodi sulle qualità del giocatore affermando: “Abbiamo sempre creduto in lui!”.

    Ecco, io vedo dei parallelismi con quella, ed altre situazioni: siamo qui ad elencare quanto di brutto abbia combinato gonde nella sua vita calcistica (da calciatore rubentino e, soprattutto, da allenatore rubentino) tralasciando tutto ciò che ha fatto dopo essere scappato, o scacciato, da quelli là.

    Sono sicuro che, se dovessero arrivare i risultati da tempo agognati saremo qui, tutti o quasi, a dire:”Abbiamo sempre creduto in lui!”.

    Forza Inter, sempre!

  159. Signori, quando l’anno scorso Spalletti tolse Icardi x mettere Santon contro la juve, con conseguente sconfitta, c’era gente che aveva giá le taniche di benzina in mano per dargli fuoco.
    Abbiamo tutti quanti sacramentato quando abbiamo visto certe partite dell’Inter di Spalletti, quando non faceva una sostituzione diversa dalle solite due da copione, quando era evidente la totale “acerbitá” del gioco, nessuna scossa, nessun colpo ad effetto (tranne Ranocchia centravanti aggiunto, ecco).

    Ora stiamo tutti quanti rivalutando Spalletti … ma perchè ci è arrivato un ospite indigesto.
    Se al posto di Conte fosse arrivato un Klopp o un Pep, di Spalletti non ce ne sarebbe fregato più niente all’istante.
    Se poi fosse tornato Mou, probabilmente a Spalletti andavamo a tirarlo di peso fuori di casa per fare subito spazio al Vate.

  160. Detto questo, oh… io incomincio a farci l’occhio!
    Sará che deve arrivare anche Oriali, sará la maglia coi bordi bianchi e la croce sul colletto, sará che i gobbi si devono probabilmente accontentare di un Sarri qualunque (per non parlare dei cugini… ), a me sta storia incomincia a piacere.

  161. Sono curioso di vedere se il conte ci libererà da tutte le comari che hanno infestato l’Inter a cominciare dagli slavi, escluso il portiere, o se allargherà la loro colonia con Dzeko, Kovacic e magari Rakitic. In questo caso penso che per la prima volta in carriera farà un buco nell’acqua.
    E in ogni caso invito tutti a rammentare che l’Inter è diversa da tutte le altre squadre del mondo e non è detto che i sistemi del salentino si adattino ad un ambiente sfaccettatto come il nostro.
    Nessuna preclusione preconcetta ma anche zero illusioni.

  162. Credo che ogni squadra sia diversa.
    Ognuna con le sue peculiarità.
    Non solo l’Inter.
    Penso alla “democrazia” del Corintians, al Never walk alone…del Liverpool, al Boca degli italiani in Argentina e via dicendo.
    Per questo è bello il calcio.

    Detto questo, noi favorevoli non abbiamo mai detto che Conte vincerà e che sarà tutto un idillio.
    Anzi le perplessità rimangono, anche se personalmente sono convinto che è quello che ci serviva!

    Poi se son rose…speriamo.

  163. Al di la di ogni considerazione, tutti sappiamo, nel nostro intimo, quanto questo EX drugaccio valga. Mio malgrado devo ammettere che é l’uomo giusto al posto e al momento giusto. E, ribadisco da un mio precedente post, il solo fatto che ci possiamo permettere questo faraonico ingaggio mi da senz’altro fiducia che si prenderanno i giocatori giusti laddove siamo carenti, e che questo mister li farà rendere senza cali di tensione, in casa e fuori. Almeno in Italia torneremo presto competitivi. Più in la si vedrà. Non dividiamoci intanto tra pro e contro Conte, nelle nostre vene scorre lo stesso sangue, quello nobile nerazzurro., non scordiamociene,

  164. Grazie Internazionalista della tua risposta cortese.
    Ci tengo a spiegare meglio quello che sento per la vicenda gonde.
    Sono contrario (cioè ero contrario, ormai è fatta….) non perchè reputi il gobbo non all’altezza, anzi penso che chi lo considera tra i migliori allenatori in circolazione abbia ragionissima . Ciò che mi rode è che personalmente, storicamente ed anche iconicamente non c’entra una beata fava con l’interismo . Ma proprio niente, anzi. E siccome da tanto tempo, anche su sector scriviamo un po’ tutti che ci vuole spirito da inter nei giocatori e nell’allenatore auspicavo ad una scelta diversa, più in linea con ciò che ci fa essere interisti.
    Anzi aggiungo che lo spallettino ha dato prova di capire l’inter meglio di molti altri che lo hanno preceduto, se mi consentite.
    Detto questo ci mancherebbe, forza inter e bava alla bocca come sempre….ah e nerazzurro rosso mi raccomando non confondere la passione con il saltare sul carro del vincitore che son due cose diverse!!!!

  165. Leggo un po’ dappertutto che il problema dell’Inter in questo momento consisterebbe nel come liberarsi dell’incomoda presenza di Icardi e Perisic, vale a dire dei giocatori che a giudizio di tutti sono quelli di maggior classe della squadra, per il resto poverissima, almeno dalla difesa in su, di giocatori dotati di vera classe. Trascuro gli interessi di bottega, secondo cui non potremmo far campagna acquisti senza vendere i due giocatori. Mi fermo invece a considerare il principale obiettivo che Conte dovrebbe raggiungere fin dalla prossima stagione, cioè raggiungere e possibilmente mantenere la squadra ad un livello tale da renderla competitiva nei confronti delle altre maggiori concorrenti. Ora, a me sembra paradossale che per rendere la squadra più forte ci si liberi dei giocatori che attualmente offrono migliori garanzie, se veramente si impegneranno e saranno impiegati in modo da sfruttarne al massimo le qualità, di alzare con la loro presenza l’asticella del livello medio della squadra. Basterebbe che Perisic garantisse un rendimento pari a quello del mondiale, quando fu giudicato, dopo Modric, il miglior giocatore del torneo. Di Icardi conosciamo ormai vita , morte e miracoli e viene ritenuto uno tra i migliori cinque centravanti del mondo. Conte è stimato un allenatore capace di imporre ai suoi giocatori una disciplina ferrea, ottenendo un rendimento al limite delle loro possibilità, e proprio per questo è stato scelto da Suning. Se possiede queste qualità, perché non tenta di costruire intorno a questi due fuoriclasse una squadra veramente competitiva, rinforzandola in quei ruoli di cronica debolezza, come , ad es., a centrocampo con un forte centrocampista e nella trequarti, fornendo finalmente a Icardi qull’uomo di raccordo che, a mio parere, neppure il belga, nelle sue migliori condizionei sa essere? La squadra, a mio parere, ha già, grazie al lavoro di Spalletti, un suo assetto e in certe partite ha dimostrato di saper giocare un buon calcio. Sfasciare tutto e ricominciare tutto da zero non mi sembra una scelta intelligente. Due, tre elementi nuovi, inseriti nei punti strategici, potrebbero già farne una compagine di tutto rispetto. Per la continuità di rendimento poi la famosa garra che Conte ha dimostrato di saper sempre dare alle proprie squadre dovrebbe assicurare finalmente quel salto di qualità alla squadra, per il quale è stato ingaggiato. Questo è il mio modesto parere in un momento di grandi aspettative, ma ancora da parte nostra di poche certezze e di notevole confusione. Mi auguro che almeno Conte abbia le idee chiare.
    Buona serata a tutti.

    • Vero che sarebbe curioso riscontrare le prestazioni di icardi e perisic con la guida gonde, la cui principale virtù consta nel far rendere i suoi al 130%.

      Però questa qualità l’ha consolidata facendo fuori gli avvelenatori di pozzi, ossia tutti quelli più interessati ai fatti propri che alla squadra.

      Il succo è: uno spogliatoio senza quei due, o almeno senza uno dei due, sarebbe più coeso e libero da scazzi personali? Credo che la risposta a questa domanda determinerà il mercato del croato e dell’Argentino

    • Prima che Acanfora giustamente mi corregga, a proposito di Perisic, “il miglior giocatore… della sua squadra e forse, nel suo ruolo, del torneo”.

  166. @dawide

    quoto

  167. @Nicco

    So benissimo che sono due cose diverse, ci mancherebbe!

    Però reputo alquanto improbabile che i detrattori, per motivi più che legittimi e personali, all’arrivo di Conte in casa Inter si asterranno da festeggiare e/o gioire per i risultati che tutti quanti auspichiamo arrivino al più presto….se mai arriveranno, ovvio!

    Ci siamo digeriti arrivi ben più insopportabili (Lippi in primis).

    Speriamo tutti, in fondo, che finalmente si torni a riveder le stelle.

  168. Cmq da quello che si legge in giro, partirà mauro e rimane il croato, a supporto del suo grande amico dzeko

  169. Dzeko personalmente lo preferisco a Lukaku, ma nessuno dei due meglio di Icardi. E’ triste vedere un calciatore che avrebbe potuto essere una nostra bandiera finire in maniera così triste. Altra personale preferenza mai chiesa è un giocatore sleale che non sopporto, meglio dybala.

  170. X ora son solo nomi sparati dai giornali ma Chiesa e Barella sarebbero non male.
    uno è ancora immaturo e l’altro ogni tanto ha istinti omicidi, ma son 2 ‘97 il margine di miglioramento è enorme.

  171. A proposito di attaccanti…

    Complimenti a Pinamonti! Con uno splendido cucchiaio qualifica l’Italia under 20 ai quarti del mondiale… tutto ciò dopo un’evidente provocazione del portiere polacco.

    Mi ha ricordato Totti all’Europeo del 2000

  172. Icardi poteva essere un grande giocatore ma ho paura che non abbia la statura del grande giocatore.
    Non basta segnare, bisogna essere un campione che trascina se si vuol passare alla storia di un club importante.
    Per dire, Spillo non lo vede!

    Ma ha ancora diversi anni di professione davanti a sé, e magari ci riesce pure, chissà.

  173. Penso che la moglie/agente, personaggio così ingombrante, sia più un ostacolo che altro.

  174. Ma io mi domando: Ma come fai caro Giorgio, a tenere tutti i tuoi preziosi pensieri nella penna?… Non vedo l’ora di rileggere lo stile delle tue poetiche, tre a tutto il resto eh!! Ciao a presto:-))

  175. 0ltre a tutto il resto… Fottute t… Ooops, stavo già per plagiarti

  176. E Conte sia. Lo accetto in toto, parrucca compresa. Senza remore.

    Ora però mi aspetto fior di giocatori. Pochi. Ma buoni.

    Dzeko, in quest’ ottica, non mi dispiace affatto. Dando per scontato l’addio ad Icardi il bosniaco è una valida alternativa. Gioca per la squadra, sa farla salire come pochi. Poi quest’anno non ha segnato quanto può e sa, però rimane un fattore.

  177. L’ormai certo arrivo di dzeko non credo sia in sostituzione di Icardi.

    Conte gioca a due punte, e presumo che dzeko sarà dei due quello che viene incontro, ripulisce la palla e scarica in profondità o fa sponda sulle mezzali

    La vera domanda è: chi sarà l’altra punta? Si parla di lukaku, che non mi scalda. Coniuga potenza fisica e buona tecnica, sulla falsariga di Adriano, ma senza eccellere in nessuna delle due qualità come faceva invece l’imperatore dei tempi d’oro.

    Per me, l’altra punta ideale sarebbe Icardi, ma non credo lo rivedremo in nerazzurro, per la gioia di molti, certamente non la mia

  178. Potrebbe anche rimanere a patto che la moglie faccia un importante passo indietro, chissà!
    Io spero rimanga, perché nel suo ruolo in Italia è il più forte.

  179. Jovic al Real, ok, ma 65 al Francoforte e 50 a lui in 5 anni. minchia.

  180. Anche Jovic viene considerato e valutato più del nove!! Rendetevi conto!
    Mi sembrate i giapponesi sull’isola.

  181. Hola
    I searched for a long time, and yet I found this miracle program that activates both Windows and Microsoft Office.

  182. concordo con inverno in inglese che non vorrei mai nella mia Inter uno come Chiesa in quanto giocatore sleale, polemico, insopportabile, ma
    se sdoganiamo Conte, figuariamoci Chiesa

    il fine giustifica i gobbi

  183. So di crearmi delle antipatie con ciò che dirò, ma per quanto mi riguarda, spero che Icardi e gentile consorte vengano in qualche modo allontanati dall’Interno, e lo dice uno che all”acquisto ne era felice come un bambino. Quel che ha fatto nell’ultimo anno mi ha fatto disamorare di lui, nonostante le indiscutibili qualità tecniche. Soprattutto nei mo.momenti difficili, dura te certe partitacce, nei suoi occhi ho visto l’incapacità di reagire, lo sguardo dello sconfitto. Via per favore

  184. detto e ridetto che faccio fatica a digerire Conte al punto che in maniera provocatoria(sempre con ironia si intende) arrivo a punzecchiare i miei fratelli di fede che pur di ritornare a vincere (il fine) giustificano l’arrivo dei gobbi ,sono convinto che presto saremo tutti nuovamente compatti e uniti nel rimarcare la nostra differenza rispetto ai gobbi.
    questo succederà per le eventuali dichiarazioni paracule di Conte? no
    perchè il tempo lenisce e poi comunque ci si affeziona a chiunque veste i nostri colori ? no

    questo succederà, perchè tanto succederà , che se davvero saremo squadra seria e fastidiosa per i gobbi arriveranno puntuali contro di noi gli Abisso di turno(vi ricordate che razza di torti arbitrali subi Lippi ?!), allora li capiremo che , si Conte ha il suo passato della minchia,ma Conte o non Conte, l’Inter e’ sempre L’Inter, che vince solo grazie alle proprie forze,mentre i gobbi saranno sempre quella merda di società che sono

  185. Abbiamo avuto un gentleman assoluto e lo ringraziamo del suo contributo e bla bla.. Poveri mentecatti, io non so davvero chi tra Gianluigi e il Psg sia più Buffon , maledetti sceicchi sperperati di denari lasciate stare il calcio!!

  186. Sperperati é ovviamente sperperatori

  187. la sparata della gazza di stamattina….eriksen per 60 milioni lo portiamo a casa

    poi 30 +un paio di giovani al cagliari per barella

    poi lukaku il napoli si interessa, ma l’inter monitora la situazione

    poi chiesa alla juve,ma l’inter c’è

    poi però 40 milioni di plusvalenze entro fine giugno

    non ne posso giù più, che lunga che sarà una estate senza competezioni. quando rinizia il campionato???

    • Certo che eriksen per 60 milioni sarebbe un colpaccio… ma mi sa che è un sogno mostruosamente proibito. Invece chiesa, e anche lukaku, sono contento se non li prendiamo, il primo non lo sopporto proprio, il secondo mi sembra uno scarsone spacciato come top player solo perchè ha un fisico enorme

    • è lo stesso pensiero dei giornali, quindi ogni giorno devono spararne qcuna..c’è anche Bale, x esempio, fisico integro ed ingaggio modesto, solo 15.
      e siamo solo all’inizio.

  188. Anche io Chiesa lo lascerei volentieri alla rube, avrebbe così modo di affinare le doti di tuffatore e simulatore attingendo al vasto repertorio di Nedved, artista immenso della farsa.

    Su Lukaku direi che se si cambia, finalmente, modulo di gioco e cioè smetterla con centinaia di cross alla viva il parroco, non lo trovo questo grande upgrade.

  189. È calciominchiato (cit.).
    La metà dei titoli serve per audience (chi li legge, se no, i giornali) l’altra metà per scrivere di Inter beffata.
    Già hanno cominciato con la notizia di Lukaku al Napoli.

  190. Pretty section of content. I just stumbled upon your web site and in accession capital to say that I acquire in fact loved account your weblog posts.
    Any way I will be subscribing to your feeds and even I success you get admission to consistently rapidly.

  191. I constantly spent my half an hour to read this web site’s articles daily along
    with a mug of coffee.

  192. If you are going for finest contents like myself, only pay a quick visit this web site everyday because it
    provides quality contents, thanks

  193. Ci troviamo su un blog internazionale (già, potrebbe essere diversamente?).
    Dopo di me solo commenti in inglese!

    Già che ci sono, aggiorno il calciominchiato:
    PEPE e REBIC, due attaccanti, sullo stesso giornale, nello stesso giorno.

    Ho capito, giocheremo col 5-5-5.

    A M A L A

  194. tale pepe che ha fatto ben 20 gol nell’impegnativo campionato francese con il lilla e che costa 70 milioni (dati gazzetta on line di stamattina)

    malaguratamente lo united si è mosso prima, ma l’inter c’è.

    strano che nn hanno ancora scritto che siamo in corsa per de ligt, il barcellona si è mosso prima, ma noi ci siamo contando sul gradimento del giovane….

    pennivendoli oltre che P.I.

  195. Per il momento, alla voce “Beffata l’Inter”, oltre ai due/tre citati sopra, abbiamo:
    Lukaku
    Danilo
    Chiesa…..

    Altri?

    A M A L A

  196. Pèpe è stato seguito attentamente, dagli stessi che han consigliato Dalbert, e in passato Brechet.
    a noi, in Francia, non ci fregano.

  197. si è liberato Buffon magari arriva anche lui cosi’ a posto siamo.

    lo scrivo con un pochino di timore, non vorrei mai che ……

  198. spiacerebbe dover togliere il posto a Berni.
    no, niente Buffone

  199. Meglio ricucire lo strappo con il centravanti che ci ha fatto urlare spesso e volentieri fino a qualche mese fa. E per inteso: Icardi segna alla juve, segna al milan, segna alla roma, segna alla lazio. Segna alle grandi. Percui buttarlo via datebbe sicuramente un rimpianto a breve.
    Si faccia chiarezza sul ruolo della cafona bionda. Si ponga a Icardi la condizione di avere un altro interlocutore.

    Per il resto… tutti in vacanza e ci sentiamo a rosa definita e definitiva.

  200. Eventualmente Settore, un tuo pensiero sul nuovo allenatore e sulle nuove prospettive?
    Grazie

  201. Ah ecco. Scusate ma ho letto ora dell’intervista a wnda nara dell’equipe, dove dichiara di essere pronta a lasciare l’incarico di procuratrice di Mauro.
    Cioè… se tutto il problema è quello, è l’insopportabilitá di questa qui, non mi sembra intelligente far fuori uno dei centavanti più prolifici del panorama per sbarazzarsi della bionda!!
    Facciamo fuori la bionda eh.

    Se invece c’era dell’altro allora ce lo dicano. Ha nascosto le scarpe di perisic?
    Ha sputato nel piatto di samir?
    Ha messo la colla nello shampoo di brozovic?

  202. Non so voi, ma io questo Pina me lo terrei.
    Palle quadrate, tecnica, è italiano ed interista da quanto basta (da sempre?).

    A M A L A

  203. Icardi via dall’Inter, per favore. Grazie

  204. Se la “cafona bionda” (copyright Dawide) si fa da parte (non solo come procuratrice, io le proibirei anche di andare in programmi tv dove si parla di calcio) sarei quasi tentato di provare a recuperare Icardi, anche se temo che i rapporti con una parte dei compagni (e dei tifosi) siano ormai compromessi. Ma la cosa migliore continua a sembrarmi mandarlo via, preferibilmente all’estero, se poi si impunta x andare alla gobba, tribuna fino al 2021. Come diceva un compatriota del nostro presidente, “punire uno per educare cento”

  205. triste vedere Icardi plagiato da un ……. amante della visibilità.
    la procura del marito magari la molla ma solo di facciata, questa non te la toglierai mai dalle palle

  206. Wanda e Wandito al capolinea. Non sono graditi dalla nuova gestione tecnica…

    Evidentemente Spalletti non e’ un pirla

  207. Allora dentro Pinamonti, con Martinez e Dzeko. Sto Lukaku non mi convince mica… Abbiamo per l’ennesima volta un giovane della cantera che promette bene ma subito si pensa a venderlo x fare plusvalenza. Per prendere lukaku!?

  208. E mi raccomando al genio del calciomercato: fai con Pinamonti la stessa cazzata che facesti con Zaniolo!

  209. Dawide +1 piuttosto che Lukaku dentro Pinamonti.
    Qwerty: Zaniolo mi piace sarebbe stato una buona cosa non svenderlo, però dopo un inizio scoppiettante è sparito nelle ultime partite.

  210. A proposito di zaniolo:
    https: // mobile.twitter.com / SimoTarantino / status / 1133025427201646592
    (un po’ di spazi messi in mezzo se no il commento non passa) poi ok che nainggolan non ha fatto quello che si sperava, ma continuare con questo martellamento anche basta, eh… Come se poi le cazzate le facessimo solo noi (ma sono discorsi già fatti un sacco di volte)

  211. You could certainly see your enthusiasm in the work you write.

    The world hopes for more passionate writers such as you who are not afraid to
    say how they believe. Always follow your heart.

  212. Hi everyone, it’s my first pay a visit at this web page, and post is really fruitful in favor of me,
    keep up posting such content.

  213. Premesso che Icardi cercherei di recuperarlo alla causa nerazzurra in qualunque modo, non credo che in societa’ pensino seriamente di poterlo sostituire con Dzeko che verrebbe buono per la panchina. Io, se proprio siamo costretti a cederlo penserei seriamente di sostituirlo con Belotti. Mi intriga l’ idea di vederlo giocare in coppia con Lautaro. Piuttosto rimango dell’idea che oltre a Barella a centrocampo sarebbe necessario uno grande e grosso che si faccia valere sulle palle alte e che occorra trovare uno che calcia I tiri da fermo decentemente. Qualcuno ricorda l’ ultimo gol dell’ INTER su calcio di punizione? Eppure certe partite rognose che non vogliono saperne di sbloccarsi si risolvono proprio cosi. Chiedere al primo Conte rubentino riguardo ai gol risolutivi di Pirlo in partite per il resto imbarazzanti.

  214. Buongiorno e buona domenica. Condivido tutto ciò che dici Sergio, solo su Icardi dissento. Per quanto fortissimo, é troppo discontinuo ed accentratore, e una grande squadra non può permettersi la discontinuità. Soprattutto però, e lo dico con dispiacere e sapendo di ripetermi, mi ha deluso perché troppe volte ha dichiarato amore per l’Inter, soprattutto dopo sconfitte brucianti, e col tempo ho capito che non era farina del suo sacco, ma della buona pro curatrice di casa. Una persona che ama la sua squadra ha un altro volto, si comporta, in campo, in maniera diversa, si scuote e perlomeno prova a trascinare la squadra. Non ho mai visto Mauro Icardi a fare nulla di tutto questo, benché portasse addirittura la ( certo troppo prematura) fascia del capitano. Ciò che ha fatto quest’anno poi lo rende poi, secondo me, irrecuperabile.

  215. Scusate il poi di troppo

  216. le ragazze battono i corner e crossano meglio di Candreva, non che ci voglia molto

  217. Tornando su icardi, leggo che avrebbe appena comprato una nuova casa a milano (ovviamente un mega attico di super lusso) probabilmente è vero che lui e la moglie non vogliono trasferirsi, anche perché deve essere complicato portarsi dietro 5 marmocchi, a questo punto viene il sospetto che anche la gobba non sia poi così interessata, in fondo hanno già ronaldo e mandzukic e dovrebbe tornargli pure higuain, che se ne fanno di un altro centravanti? Ok è più giovane dei 3 citati, ma si porterebbe dietro i problemi che conosciamo, e poi finirebbero forse x fare loro un favore a noi più che vice versa… Se stessero facendo solo un’azione di disturbo, facendo credere alla coppia di scemi che aspettano fine agosto x far calare il prezzo, poi invece lasciano a noi il problema (avendoci anche bloccato il mercato)? Mah…

  218. Asking questions are in fact nice thing if you
    are not understanding something entirely, but this article gives good understanding even.

  219. Hmm is anyone else experiencing problems with the images on this blog
    loading? I’m trying to determine if its a problem on my end
    or if it’s the blog. Any feed-back would be greatly appreciated.

  220. Hi! I just wanted to ask if you ever have any trouble with hackers?
    My last blog (wordpress) was hacked and I ended up losing a few months of
    hard work due to no data backup. Do you have any solutions to protect against
    hackers?

  221. Hi there! I just wanted to ask if you ever have any trouble with hackers?

    My last blog (wordpress) was hacked and I ended up losing
    a few months of hard work due to no back up. Do you have any methods to stop hackers?

  222. Hello, I enjoy reading through your article
    post. I wanted to write a little comment to support you.

  223. I think the admin of this web site is in fact working hard for his web page, for the reason that here every stuff is quality based information.

  224. I’m not sure where you’re getting your info, but great topic.
    I needs to spend some time learning much more or understanding more.
    Thanks for fantastic information I was looking for this info for my mission.

  225. Nice weblog here! Additionally your web site a lot up fast!
    What web host are you using? Can I get your
    associate hyperlink on your host? I desire
    my site loaded up as quickly as yours lol

  226. Just want to say your article is as surprising.
    The clearness in your post is simply spectacular and i can assume you’re an expert on this subject.

    Well with your permission let me to grab your RSS feed to keep updated with forthcoming post.
    Thanks a million and please carry on the enjoyable work.

  227. You could definitely see your expertise in the article you write.

    The sector hopes for more passionate writers such as you who aren’t
    afraid to say how they believe. All the time follow your heart.

  228. 483939 248798Black Ops Zombies is now available […]Take a look here[…] 874074

  229. Obrigado em apoio do tal partilha um boa opinião ,
    post é fastidioso, isso é porque eu li
    totalmente

  230. Eu amo que vocês tendem a ser também. Este tipo de trabalho inteligente e exposição !
    Manter-se o fantástico funciona caras tenho incluído vocês para
    blogroll.

  231. Fine way of telling, and nice paragraph to take facts about
    my presentation subject matter, which i am going to deliver in college.

  232. For latest news you have to visit world wide web and on internet I found this web page as
    a finest site for most up-to-date updates.

  233. Hello friends, how is all, and what you want to say
    concerning this paragraph, in my view its in fact amazing for me.

  234. Wow, this post is pleasant, my younger sister is analyzing these things, therefore I
    am going to convey her.

  235. I believe everything posted made a ton of sense. However, think about this,
    suppose you added a little content? I am not saying your content isn’t solid,
    but suppose you added a headline to maybe grab folk’s attention?
    I mean Handa Nara (la maratona più pazza del mondo) |
    is a little vanilla. You should look at Yahoo’s home page and note how they write post headlines
    to get people interested. You might try adding a video or a picture or two to grab readers interested about everything’ve got to say.
    Just my opinion, it could make your posts a little livelier.

  236. Estaba buscando esa informacion hace tiempo, te lo agradezco,
    estoy de concierto con tu punto de vista y pasto igual.
    Despues de buscar mucho por Internet encontre lo que buscaba.
    Genial!!! muchas muchas gracias

  237. When I originally commented I clicked the “Notify me when new comments are added” checkbox and now each time
    a comment is added I get several emails with the same comment.
    Is there any way you can remove me from that service?
    Cheers!