Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Fermate il Mondiale: voglio scendere

Consapevole dei rischi (è sabato mattina), mi reco dunque al mio solito supermercato. Senza fare nomi, è quella catena francese, sapete, quella con quel marchio, con quel nome… Vabbe’, aneddoto. Due giorni prima della Maratona di Roma ero alla Garbatella, esco dalla metropolitana, cerco un supermercato senza trovarlo, e quindi chiedo indicazioni a un signore con cagnolino al guinzaglio, il tipico pensionato di quartiere che secondo me è lì che aspetta che qualcuno gli chieda un’indicazione. E infatti me la dà: “Ahò, mo’ ggiri qui a ddestra no?, poi vai ddritto fino all’incroscio, ‘o vedi, ‘ndo sta a parcheggià quer cammion der cazzo, ‘cci sua gguarda quant’è ggrosso, ecco, li ggriri a ssinistra – cioè, praticamente segui quer negro – e te ce trovi dentro”. Grazie,ma  che supermercato è? “Ahò, ‘spetta, Kufur, come cazzo se chiama”.

E dunque mi reco al Kufur. C’è già troppa gente rispetto ai miei gusti, ma se uno va a fare la spesa al sabato non si deve lamentare. Cioè, come l’Italia: vai a giocare in Amazzonia, bòn, non ti lamentare. Ma oltre alla troppa gente c’è qualcosa di fastidioso. La musica è più alta del solito, molto più alta:

“Tunz-e-tunz-e-tunz-e-tunz”

e la cosa mi dà così fastidio che mi sembra di sentire pure una vuvuzela in sottofondo. Vabbe’, cerco di riprendere un contegno. La vuvuzela, tzè. Ho bisogno di ferie. Tunz-e-tunz-e-tunz. “Scusi, dove sono le pile?” “Come?” Tunz-e-tunz-e-tunz. “Dove sono le pile?” “Le?” Santa madonna. “LE PI-LE!” Mentre dico pile la musica si abbassa (praticamente nel giro di venti metri si sente solo un uomo che urla PI-LE) e la commessa mi guarda schifata: “Chieda al banco informazioni”. Mi viene da mandarla affanculo, ma mi accorgo che sta facendo un lavoro di merda – un accrocchio alto due metri di girandole tricolori – e lascio stare. Vado al bando informazioni, deserto, ma mi accorgo che le pile sono lì di fianco. Grazie a questa botta di culo sto riprendendo la pace con me stesco, quando sento un rumore agghiacciante:

“PPPPPPPPPPPAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA”.

Mi giro e vedo un tipo attempato avvolto in un tricolore che soffia dentro una vuvuzela, tipo spirometria. Intorno c’è altra gente travestita da tifoso che comincia a ritmare “I-TA-LIA, I-TA-LIA”. Mi do un pizzicotto, mi guardo intorno, sì, io sono vivo, sono sveglio, non ho assunto sostanze psicotrope, questo è il Kufur di Pavia.

E questi chi cazzo sono?

“I-TA-LIA!” “PPPPPAAAAAAAAAAAAAAAA”! Sto per aggredire il trombettiere con un cric (vicino alle pile c’è il reparto accessori auto) ma propendo per una decisione pacifica. E unilaterale. Me ve vado. Scappo. Via da questo postaccio. Cazzo, ho dimenticato la mozzarella per la pizza. “PPPPPPPPPPPAAAAAAAAAAAAAA!”. Te la infilo del culo la vuvuzela, porca puttana. Mozzarella, mozzarella. Eccola. E lì accade l’impossibile.

Ta-Tarata-Tarata-taratattattà”

L’Inno di Maneli.

Cioè, c’è gente che magari vince la maratona alle Olimpiadi e sale sul podio e chiude gli occhi e piange, e io invece sono qui con la mozzarella per la pizza in mano. Gli altoparlanti del Kufur diffondo la versione integrale. Le massaie continuano a far la spesa, i mariti si imboscano o vengono cazziati, altri si umiliano a fare gli sherpa, i bambini corrono qua e là.

“Siam pro-o-ntialla moorte l’Itaalia chiamò”

“Sì!”

faccio io all’addetta alle casse automatiche che mi chiede se tocca a me. Intorno c’è gente che fa la spesa mondiale. Praticamente tu prendi un certo genere di prodotti, e se l’Italia vince avrai diritto a futuri sconti, e se l’Italia non vince avrai diritto a futuri sconti, un po’ meno elevati. Praticamente è come fare la spesa alla Snai, compri i biscotti e tifi Italia per avere 3 euro di sconti invece che 1,5. La gente è arrazzatissima: “Mamma, comprami i sofficini chè stasera vinciamo”. Questo paese non ha più speranze.  Al Kufur non tornerò prima di agosto, col cazzo che mi rivedono prima. Anche perchè se ritrovo il gruppetto con la vuvuzela potrei fare una strage. E Cronaca Vera ci farebbe un titolone:

“Violenta finto tifoso al supermercato in pieno giorno con una trombetta colorata nell’ano”

e io ho una reputazione da difendere. Io.

kufur

share on facebook share on twitter

73 commenti

  1. Meno male che ci sono le partite, quelle almeno non deludono (quasi) mai le aspettative. Ieri tra gesti atletici, tecnici e voglia di punire l’avversario è stata una partita perfetta. Una partita che ti fa rappacificare con il mondiale di calcio.

  2. Potevi essere finalmente utile, Pody, e cosa fai? Mi perdi questa grandissima occasione?
    Che spreco. Il fatto io sia in Sicilia, dico.

  3. Ecco, io solo per questo comincerei a far la spesa all’Esselunga.

  4. la considerazione del tifoso di calcio che hanno quelli che pianificano queste obbrobriose campagne promozionali è inferiore solo a quella che hanno per i propri clienti: infatti il target è stato individuato perfettamente

    ah, e c’mon England, foss’anche solo per far cessare umilianti esibizioni di questo genere

    • Classico commento di chi può fare la spesa senza guardare i prezzi.

      Chi non ha manco 30 anni, con mutuo/affitto, spese d’ogni genere, e una famiglia in cantiere, i risparmi sui beni primari son l’unica cosa che consente il concedersi un week end in giro piuttosto che uno sfizio o semplicemente qualche quattrino in più sul conto.

      Che poi sia il vecchio 3×2 all’iper, un rimborso in buoni spesa al carrefour, o il -25% sui prodotti a marchio coop, poco cambia.

      Quel che conta è che il mese scorso ho risparmiato una ventina di euro a settimana con la coop, e se stasera l’italia vince avrò oltre 50 euro di spesa agratis con la carrefour, che si riducono a 25 se perde o pareggia. Se la promozione fosse sul Ghana, sarebbe identico per me. Contrariamente a voi io non faccio mai spesa al carrefour, tranne in questi giorni mondiali. E non certo per inni o vuvuzela.

      Per te sarà ragionare da sfigati, per me significa un week end in più al mare in liguria.

  5. Mi hai fatto morire dal ridere!!! Cmq viva el mundial y VAMOS ARGENTINA!!

  6. Chiellini e’ già brutto di suo…sulla sinistra e’ inguardabile!!!

  7. @ Wolf Tail
    credo che il problema non sia il non voler risparmiare dei soldi, che piace sempre a tutti, con mutui o meno, ma l’esibizione di tifo spropositata e fastidiosa… obiettivamente, se sto facendo la spesa e una masnada di tifosi urlanti mi si piazza accanto, a me rompe le palle.

  8. No, proprio non ce la faccio (e dire che ci ho anche provato) a tifare questa italgobba sponsorizzata dalla juve (mai visto niente del genere nemmeno nei paesi del terzo mondo che una società di calcio sponsorizzi la propria federazione, quindi arbitri, dirigenti, nazionale, con tutti i conflitti di interesse del caso), con un codice etico che viene applicato o ignorato a seconda della necessità (scandalo scommesse di due anni fa con due pesi e due misure a seconda del club di appartenenza del giocatore indagato, killer-chiellini convocato nonostante la squalifica), con giornalisti e giocatori con la sindrome di accerchiamento (oogi si sentivano pseudo-giornalisti che spernacchiavano gli inglesi come se ci avessero insultato per anni e ora fosse finalmente arrivato per noi il momento del riscatto).
    E poi come si fa a tifare gente come killerini, buffone e rigorelli?
    Un messaggio a Ranocchia: finchè sei all’Inter, piuttosto fanno giocare Paletta

  9. Partita dai ritmi lentissimi, italia buon possesso palla ma un po fine a se stesso. l’inghilterra è una squadraccia, pochi piedi buoni in mezzo e dietro….una domanda sorge spontanea: ma che ci fa paletta in nazionale??? non è nemmeno italiano, però è scarso come pochi….tutti quelli dietri ieri male, a parte darmian di gran lunga migliore in campo anche perchè aveva un’autostrada perennemente libera dalla sua parte. barzagli non in forma, chiellini non è un uomo di fascia, paletta non è un calciatore. vittoria comunque importante e meritata, anche se dietro abbiamo sofferto la velocità delle punte inglesi con i nostri 3 paracarri

  10. Tutto sommato non è stata una brutta partita. L’infortunio di Montolivo non è stato un dramma, anzi forse è giovato alla causa. Un centrocampo meno statico, di quello visto con la Spagna agli Europei di due anni fa, ha fatto abbastanza bene. Bravo Prandelli a schierare giocatori non logori, più freschi, rischiando non poco. Persino il mono neurone è stato disciplinato alla causa, peccato che abbia buttato tutto in vacca con quel gesto alle telecamere. Nonostante la, diciamo, bella partita quoto alla stragrande Nickcabo.

  11. io ti faccio i complimenti per il bilancio economico, però la coop è da capitalisti, io sono uno snob bolscevico e compro solo nello spaccio delle fattorie collettive dell’oblast di Voronez, è roba che si conserva a lungo

    ma la domanda è: per avere il buono sconto è necessario sufflare nella vuvuzela vestito da pirla?

    no, perché il punto era quello

    • Non so come funzioni a pavia, ma in tutti gli altri carrefour del mondo, o carrefour express come nrl mio caso, vai, prendi i prodotti, paghi, e te ne vai.
      Vestito come ti pare e senza che nessuno ti chieda un cazzo.
      E non ho visto manco mezza maglia azzurra in giro. Nè inni, o baracconate simili. Il solito supermercato di tutto l anno.
      Per il buono spesa non devi fare altro che portare lo scontrino della spesa precedente.
      Quindi proprio non capisco la tua sentenza passata in giudicato sulle iniziative carrefour e su chi fa la spesa.

  12. Per una bizzarra serie di coincidenze, dopo il revisionismo su calciopoli nessuno ha convocato più un interista per i mondiali.

    Sapete che ne sono due di fila?

    Fino al 2010 non c’è stato mondiale che non avesse giocatori interisti tra i convocati, perfino Sacchi non fece eccezione nel ’94 non potendo esimersi dal chiamare Berti.

    Passi per il 2010 per via della rosa molto straniera – e cmq fu la peggior figura della nostra nazionale in 80 anni di mondiali – ma oggi il preferire questo Paletta a Ranocchia, tra gobba e rinnovo con noi, non sembra prestarsi a particolari equivoci.

    Intanto Cassano è in rosa, e mi pare che unico buco in azzurro sia stato l’anno nerazzurro, ostracismo lippiano escluso (da quanto si mormorò allora probabilmente motivato da beghe extracalcistiche).

    Poi il sinuoso andamento delle convocazioni durante gli anni “normali”…

    I casi di Pazzini e Giaccherini ad esempio, emblematici, o quello di Marchionni con l’hippy.

    Insomma, possiamo anche non guardare, sventolare incantati la bandierina, fare i nazionalisti all’amatriciana ma questi, purtroppo, sono i dati.

    Coincidenze appunto.

    Come quel rigore disperato come una particella di sodio nel noto spot, da sbagliare più che altro per coerenza letteraria.

    • Questa è una questione molto opportuna.
      Effettivamente possiam passare oltre al 2010, quando Materazzi era finito e Balotelli militava ancora nella u21.

      I casi Cassano prima, Ranocchia poi, invece lasciano troppi dubbi per non pensare male.

      Se quanto al primo pensavo che stesse pagando dazio delle sparate contro cravatta gialla (che sarebbe comunque già stato molto grave), relativamente al secondo è proprio impossibile darsi una spiegazione.
      Di certo non son 90 giorni invernali senza giocare, tanto più che Marchisio quest’anno, e giaccherini nel 12, avevan giocato ben meno di Ranocchia (quest’anno) e nessuno ha mai messo in dubbio la loro presenza.

      Per esperienza, capacità, e futuribilitá, meritava sicuramente di più ranocchia, con un’evidenza tale da diventare quasi oggettiva.

      E la ragione di fondo che paventi potrebbe essere quella reale..

      Due indizi ancora non fanno una prova, ma sarebbe bene monitorare questo andazzo, tanto più che brandelli ha rinnovato fino al 16…

  13. Me ne catafotto del Mondiale e di partite ne guarderò al massimo due o tre. Perchè, come accade al padrone di casa, questa patetica riedizione biennale (contando anche gli Europei) della Battaglia del Piave mi ha definitivamente polverizzato i cabbasisi.

  14. Buongiorno fratelli di fede,

    Abbiamo un nuovo capitano!!!!!

  15. Buongiorno,
    Sbaglio o questo brasile fa un po’ fatica ad ingranare?
    Malgrado arbitraggi decisamente favorevoli.

    • Paradossalmente, nel periodo in cui i cartellini di un qualuque pippone 17enne brasiliano ti costano una ventina di milioni,

      La nazionale brasiliana raggiunge i minimi storici in termini di qualità.
      Son ben lontani i tempi dei 5 fantasisti, o quelli di romario rivaldo ronaldo.

      Questo perché a mio avviso è in corso una vera bolla, destinata a scoppiare quando il 99%degli investimenti sarà andato in malora. La riprova è che percentuali dei cartellini son detenute da società, altre dai procuratori, altre addirittura da società di gestione risparmio che li cartolarizzano in titoli finanziari immessi in fondi comuni di investimento.

      Arrichisce pochi speculatori e impoverisce il calcio brasiliano, condizionando negativamente lo sviluppo delle carriere dei giovani, e dunque mondiale (tolto neymar, quale brasiliano è il top della squadra europea? Nessuno).

  16. non per riproporre sempre il tema relativo alle capacità del nostro mister, ma se penso che il suo ideale di centrocampista, peraltro irraggiungibile (!!!!), sarebbe Luiz Gustavo………..

  17. a me gustavo piace dai tempi dell’hungaria film a tele capodistria

    duddududurudududuruddu
    duddududurudududuruddu

    e anche innoxa non era male…

  18. Inculeremo a sangue il Costarica

  19. Mettiamola così: il Kufur divisione Spagna risparmierà un sacco di soldi!

  20. Se stasera vince l Uruguay domani ci cacheremo sotto…e poi…psicodramma…

  21. Nino44, pur con tutto il disprezzo per la nazionale, dubito in una sconfitta oggi.
    Però ho un sogno: all’ultima l’Uruguay batte gli azzurri e gli inglesi si fanno sconfiggere 58 a 0 all’urlo di “gasparri, who?”.

  22. Mo non venitemi a dire che porto jella
    ..conosco la…psiche azzurra pirandelliana…

  23. Per Gnappo…difficile tifare una squadra di pere cotte agli ordini di uno che aveva definito epica la vittoriuzza contro i…lyons…britannici
    ..millantatore…oggi abbiamo visto cosa siamo…altro che epica..
    Comunque disbiageahhh…

  24. Ma che gran bella nazionale, il Costa Rica, intendo.
    Chiellini idolo, un partitone il suo!

    Alla prossima a casa.

    • Chiellini è la pistola fumante.

      Ogni volta che esce dai confini nazionali fa solenni figure di merda, così come buona parte dei suoi compari, Pirlo escluso (anche se oggi era a pezzi).

  25. Se non altro la faranno finita con la stucchevole retorica mediatica…anche l ennesimo tentativo di santificare Balotelli sembra al momento svanire…

  26. Una nazionale senza filtro…

  27. minchia, oh, ne azzeccassi una, una dico, una sola, ma nemmeno per sbaglio

  28. L’estate è appena arrivata e la mattanza è già iniziata.
    Non abbandonare anche tu uno gnappo in autostrada.

    Pensaci e se hai un quore condividi!

  29. Minchia che corvata che ho tirato.
    A sapere che funziona sempre …va be’, tentar non nuoce: tanto all’ultima batteranno l’Uruguay e passeranno agli ottavi. Ed a noi toccherà di sorbire la menata sulla squadra che ha fatto l’impresa.

  30. Con riferimento ai pompini di gnappo ho troppa stima di madri moglie e sorelle
    ..sorvolo…per quanto riguarda il tifo…deve valere la pena…altrimenti…sorvolo ancora…

  31. Ieri era la mondiale dei luoghi comuni: l’itaglia da il meglio quando è sotto pressione……

  32. In realtà, secondo me, non è tanto la questione degli juventini.
    Voglio dire, la Juve ha stravinto il campionato, la cosa mi pare oggettiva, negarlo significherebbe mettersi al livello di quei tifosi giuventini

    che con un bel salto logico arrivavano ad affermare che senza calciopoli non avremmo mai vinto la Champions

    (forse speravano che il Barcellona o il Chelsea dessero la colpa a Guido Rossi o al Tribunale di Napoli, boh).

    Quindi, il fatto che abbia convocato diversi bianconeri mi sembra abbastanza normale

    (poi lascio perdere il discorso del codice etico, visto che è una cosa che ha messo in piedi lo stesso Prandelli, e nessuno gliel’aveva chiesto).

    Quello che non mi spiego è perché Immobile vegeti in panchina, quando in realtà sarebbe il piede più caldo del campionato.

    Ovvio che poi ci sono quelli che guardano la Nazionale con distacco e menefreghismo, come me ad esempio.

    Anche se, onestamente, io non riesco a parteggiare per un’altra Nazionale.
    Non ne vedo le basi.

    E perciò mi godo il Mondiale in maniera sportiva e distaccata.
    Che magari mi diverto pure di più.

    • Se da un lato la banda bassotti ha stravinto il campionato, dall’altra è anche vero che sono arrivati scoppiatissimi al termine della stagione. L’azione del rigore negato alla Costarica è abbastanza emblematica. Hanno lapidato Paletta ( e non chi l’ha portato), mi sembra che Chiellini abbia fatto peggio.

  33. Ho un sogno: Alvaro pereira che affonda boia chi molla il miglior portiere dell’universo!
    Dopo aver visto muntari quasi affondare i tedeschi, tutto é possibile.
    Vorrei settore celebrasse la partita dell Iran . Con le maglie contate, che cuore. Altro che i nostri, ovviamente la delegazione piú costosa dei mondiali, la più numerosa, la piú rompiballe. Cogli olandesi che si allena in spiaggia e i francesi al risparmio.
    Per Gnappo, tiferemo italia quando non avrá un capitano pregiudicato

  34. buona domenica a todos

    o quasi todos

    una pregunta: ma perchè a me che non ho votato pd e tengo all’italia dai tempi del mondiale in inghilterra, questo signore qui sopra mi da fastidio?

    ma no fastidio, direi mi imbarazza

    tipo mi vergogno io per lui

    porquè porquè porquè?

    • Forse perché:
      “La scortesia (…) è una deformità inconcepibile”
      [Hannibal Lecter ne Il Silenzio degli Innocenti, 1991]

  35. pfiuuuu…

    temevo essermi sbagliato

    invece…

  36. kalle

    Mah, non so.
    La cosa dei giocatori scoppiati non regge, a parere mio.

    Insomma, basti prendere in esame la finale del Mondiale 2010.
    C’era mezzo Barcellona, più Sneijder, più Robben e non so se sto dimenticando qualcuno.

    Tutta gente che aveva vinto il campionato ed era arrivata in fondo alla Champions.
    Ergo aveva fatto molte più partite dei giuventini, che appena superano la frontiera si fanno buttare fuori dal Galatasaray e dal Benfica.

    Eppure sono arrivati ugualmente in finale di coppa del mondo.

    Ripeto, non è la convocazione dei vari giocatori bianconeri a stupirmi
    quanto quella, magari, dei milanisti.

    • Non ti ho parlato di altre squadra ma della gobba. Le ultime partite le hanno fatte in apnea e quando hanno incontrato squadre un po’ più alte della media italiana le hanno prese.

  37. Il problema dell’italjuve è quello di essere fondata su un blocco dei giocatori abituati a vincere quando si portano da casa pallone, arbitri, spesso avversari e medici del controllo antidoping. Appena questi fattori vengono a mancare fanno figure di merda. Con l’aggravante che almeno una volta l’alto livello degli avversari li obbligava ad avere giocatori forti, oggi gli bastano i chiellini.
    E tutto questo senza entrare nel merito di un prandelli in stato confusionale che ancora non ha capito che se schiera un centrocampo a 5 per far giocare pirlo allora l’unica punta non può essere Balotelli.

    • E’ esattamente così.

      Il problema non è che hanno vinto lo scudetto ma l’assuefazione ad uno stile di direzione arbitrale che li blinda appena qualcuno fa meglio di loro, vedi la Roma nella scarsa prima metà del campionato.

      Chiellini è abituato all’impunità, e non dimentichiamoci che c’era rigore per il Costarica prima che si perdesse l’attaccante avversario in occasione del gol.

      Personalmente avrei portato Florenzi, forse Criscito, perlomeno il Criscito che mi ricordo. Però lui non gioca più nei gobbi. Come Giaccherini d’altra parte.

      Come accadde a Marchionni con Lippi.

      E così via, …. same old story….

  38. Bello l’articolo su dagospia secondo cui questi sono i più bei mondiali da sempre per la loro imprevedibilità, perché tutto sembra sempre possibile e per il loro agonismo, perché non vincono sempre i soliti noti.
    Vedere il Costarica primeggiare in un girone di (ex) primi della classe o l’Iran quasi farcela con l’Argentina, è divertentissimo.
    L’Iran è il mio mito. Con due maglie in borsa, senza poter giocare amichevoli per via dell’embargo, han fatto vedere ai nostri milionari, con il resort più caro e la delegazione più numerosa, e il parmigiano da casa, oltre 1 milione di spesa e le bonazze a seguito a far acquisti tamarri (con quello che spendiamo noi l’Iran campa 100 anni) cosa vuol dire cuore e un buon allenatore. Mi piace che l’Europa e le blasonate soffrano, Mi piace sperare che sia una fase che ci apre a scenari diversi.
    Dice Dagospia, non è un mondiale per fighetti! Chi se ne n’è accorto (Belgio) ha qualche speranza. Chi no e spera di poter vivere di rendita del “nome” e degli stipendi, a casa!
    Spiace per la Russia, ma per Capello, no. Come già detto, pensate Buffin battuto, due gol, Furlan e Pereira, scarti dell’Inter. Domani vado da Kufur per la pizza, pazienza se mi costa di più. ma a Kufur, vendono la bandiera del Costa Rica?
    La Costa Rica è la Svizzera dell’area, il livello di alfabetizzazione è più alto che in Italia, il sistema sanitario di buon livello attira pensionati da mezzo mondo e lo Stato investe moltissime risorse nella salvaguardia del paesaggio e della natura. In più dal 1949 hanno abolito l’esercito: questo è il primo paese al mondo senza militari. Al limite del patetico il blog che impazza per la partita da rifare causa doping, era una bufala.

  39. vabbè, adesso li inserisce a cazzo proprio

  40. Inter Mondiale!!!!!!!!!!!!!
    Hernanes in panca
    Kovacic entra e Croazia crolla
    Nagatomo è specchio del Giappone
    Guarin non è ancora entrato nella brillante Colombia
    Campagnaro ha giocato il tempo contro la Bosnia in cui Argentina giocato male
    Alvarez chissà se metterà piede in campo in questo mondiale
    Palacio beh 15 min dignitosi
    Icardi? ah non c’e’
    Ranocchia a casa (d’altra parte quando hai davanti Chiellini Bonucci e Paletta..)

    Certamente il mondiale dell’Internazionale!

  41. A quanto la danno la vittoria del Uruguay? Tanto per capire che non ci siano scherzi in porta…..

  42. Done, settoreh.

  43. A casa giustamente. prandelli non ne ha azzeccata una, dalle convocazioni, ai cambi, al modo di schierare la squadra…..zero tiri in porta in 180 minuti e 1 vinta perchè si è giocato contro la peggior Inghilterra degli ultimi 50 anni. Condizione fisica pietosa, il più in forma pareva Pirlo, ormai a fine carriera. Chiellini inguardabile e Tuffatelli che conferma, ancora una volta, di essere un giocatore mediocre e una grandissima testa di vitello…..perlomeno prandelli ha avuto il buon gusto di dimettersi……certo il livello qualitativo medio dei nostri giocatori è davvero scadente, tempi molto grami ci aspettano. Spero nella vittoria dell’Olanda che sta giocando come l’Inter di Mou.

  44. ecco dopo le dimissioni dell’inutile provo un gran senso di sollievo e leggerezza, altri due anni con questo incapace erano veramente troppi…

  45. campioni d’Italia allievi contro il BBilan. questa è una bella notizia! lo squalificato macellaio Killini ancora una volta cerca di accoppare un avversario e poi fa la scena. Buffone che fa 80 metri per discutere sull’espulsione di Marchisio. ma che cazzo avrà visto da laggiù con 20 persone davanti? forse aveva scommesso su un suo gol.

  46. Signori, le balle sanno in poco posto, una nazione che non espime niente di meglio di De Sciglio come esterno, non ha futuro.

  47. Lati positivi:

    Killerini&co vengono sconfitti anche dall-antisportivitá, ossia ripagati della stessa moneta.

    Tarzanelli e Abete rassegnano le dimissioni. Non che avremo un calcio più pulito, ma una spolverata non fa mai male.

    Il bbilan era convinto di piazzare balotelli sul mercato a peso d’oro, mentre il mondiale al contrario ha confermato l’inadeguatezza cronica di un giocatore che sarà sempre più star che campione. Ora nessuno gli darebbe piu di 15 milioni, se lo terranno e non arriverà nessuno di più affidabile (menez taraabt balotelli allenati da un pischello? Ahahah)

    I gobbi se ne staranno zitti un po’ mollandola co- sta litania dell’italrube.

    Lati negativi:

    L’Italia è uscita dal mondiale, e tanto basterebbe.

    Abbiamo appurato che non esiste fondo per il movimento calcistico italiano. Non c’è limite al peggio e col tempo non può che peggiorare.

    Al netto degli snobismi dei comunisti con la panza gonfia, spiace anche per la fine del giochino carrefour, che nonostante i risibili risultati della nazionale mi ha fatto risparmiare qualche picciolino. Si tornerà alla coop…

    ‘Notte

  48. Missione compiuta.

    Certo, se penso che come successore di padre cesare si vocifera di un allegri…

    Povera patria. Anche per il calcio.

  49. Buongiorno fratelli di fede.
    La Nazionale senza C.T. e’ un problemone! non ci dormo la notte!
    Che ne dite se proponiamo una raccolta firme per: MAZZARRI IN NAZIONALE!!!!!!?!?!?!?

  50. certo che riuscire a parlare male dell’Inter anche oggi, è proprio da tafazzi.

    E vedere anche il bicchiere mezzo pieno? Nonostante un’annata così abbiamo molti giocatori in nazionale. Le squadre che hanno perso, non è certo stata colpa dei nostri, dai! la Croazia ieri ha fatto senso e ci sono giocatori che hanno fatto peggio di Mateo “la Croazia è crollata..” è una stronzata pazzesca. Idem per Nagatomo.
    Personalmente trovo che Pereira, titolare nelle due non perse, stia facendo benino. Quanto agli argentini e brasiliani, soprattutto Palacio, non è detto che in futuro non possano trovare più spazio. Dopo Argentina Iran, un pensierino io lo farei.

    Io poi, scusate se non la penso come molti di voi, sono contentissima che il tanto vituperato da molti tifosi interisti Karagounis, dopo aver vinto con merito un europeo , a 37 anni sia ancora lì che ottiene ciò che Balotelli, Rooney, Iniesta non hanno saputo fare!

    • In merito alla Croazia, ieri , non ricordo quale giornalista commentava…. “Kovacic e’ l’ennesimo flop dell’Inter, Opaco giocatore, ora la dirigenza nerazzura dovra’ pensare anche a venderlo”

    • il bicchiere mezzo pieno prevede che i nostri, nesuno dei quali è titolare, non facciano gli stessi danni cui siamo abituati?

      andiamo bene, andiamo, considerando che il migliore finora è stato pippeira

  51. Ma “Oh, nooo” si può dire?
    Adesso sono curioso di vedere chi sceglierà l’ovino al posto di ebete e prandelli.

    Diciamo una cosa però: shark attack suarez non si può più vedere, prima o poi troverà qualcuno che gli sgrana quei minchia di denti.

  52. Partita dalla bruttezza surreale, giocata da zombies alla Romero (lenti) vestiti di azzurro, morsi da altri infetti alla 28 giorni dopo (leggermente meno lenti), arbitrati da uno che viene chiamato “dracula”.
    Nella terra della macumba.
    Con in attacco il cupissimo uomo nero.
    E su tutto, il primo piano a “catfish” Pereira.

    stanotte ho lasciato accesa l’abat-jour.
    Buongiorno a tutti!

  53. Un giornale commentava che Mateo è un flop dell’Inter e che bisogna venderlo? Perchè non ha giocato benissimo in una pessima Croazia a ventanni al mondiale? Ma no? Allora possiamo crederci, presto via vendiamo, anzi regaliamolo. paghiamo noi perchè ce lo portino via! L’ha detto un giornale!!!!!!!!
    Forse lo stesso che ieri diceva, l’Inter spreca i suoi giovani talenti a proposito di Balotelli?

  54. Abbiamo affrontato un povero Uruguay. Cavani bollito, Suarez sempre sull’ orlo della crisi di nervi. Centrocampo di ruspanti incontristi, il più tecnico è quel Pereira che ha giocato nel secondo tempo e che nel Benfica viene emarginato all’ ala perchè ha piedi di dubbia educazione.

    L’ Uruguay che ha solo Godin capace di saltare sui calci d’angolo. Chi ha fatto goal? Godin. Ah beh….

    Dice: l’ arbitro…Con un arbitro diverso eravamo 0-1 molto prima, perchè su Cavani era rigore un giorno sì e l’ altro pure..

    Dice: il caldo. Ma io francamente non so quale mondiale si sia mai giocato al fresco, chiedere ai reduci del Sarrià (ricordate le riprese tv? Tutti mezzi nudi sugli spalti) a quali temperature si giocò, tanto per fare nomi, Italia-Brasile del 1982.

    Dice: il morso di Suarez, ma se anche Suarez fosse stato espulso, noi avremmo pareggiato sicuramente? Senza punte di ruolo e senza tiri in porta per 90 minuti?

    Forse è meglio dire che Buffon ha salvato il risultato un paio di volte almeno, che la difesa del “blocco” ha funzionato così così. Che si giocava per lo 0-0 confidando sulla pochezza del gioco dei nostri avversari e che quando la fatica ha annebbiato le idee, Marchisio non ha trovato di meglio che entrare sul ginocchio di un avversario a 30 cm. dall’arbitro.

    D’ altronde una nazionale che nasce per votarsi al sacrificio in favore di una punta, che poi punta non è; e che misteriosamente esce dopo 45 minuti, dopo che in quei 45 ha fatto gara di tuffi e collezione di smorfie di disgusto, non può avere un gioco d’ attacco.

    A calcio si vince correndo, visto che è uno sport di movimento, e cercando di fare goal..
    Noi non corriamo e in porta non tiriamo, per cui diamoci ad altre discipline. La canasta ad esempio si gioca da seduti..