Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

(Far) away

| 451 commenti

COMUNICATO INTER FC.  La nuova divisa da trasferta di FC Internazionale Milano per la stagione 2020-21 presenta una reinterpretazione innovativa dello stile tradizionale del club. Dopo una stagione di trasferte in color acquamarina, l’Inter ritorna alla tradizionale maglia bianca, questa volta accompagnata da una nuova grafica a rete nerazzurra che rappresenta la community di Milano, che guarda al futuro della città e del Club con spirito aperto all’innovazione. Basandosi sul tema centrale della divisa Home del club, anche il kit da trasferta è “Made of Milano” ispirandosi al movimento post-modernista milanese, che negli anni ’80 ha cambiato il volto dell’arte e del design in tutto il mondo. La nuova maglia Away dell’Inter ha una base bianca con linee nere e blu che formano un motivo a rete che si estende sulla parte anteriore, posteriore e sulle maniche. Lo scollo a V della maglia è blu e nero con blocchi di colore che si sovrappongono al centro e nella parte posteriore, in corrispondenza della nuca. I pantaloncini bianchi completano il look insieme alle calze bianche con la scritta “Inter”. “Le linee alternate di nero e blu creano un’interpretazione davvero innovativa del tipico look da trasferta del club e ne confermano l’identità nerazzurra”, afferma Scott Munson – VP Nike Football Apparel. La nuova divisa Away di FC Internazionale Milano per la stagione 2020-21 sarà disponibile a partire dal 22 luglio su nike.com, store.inter.it e presso Nike Milano – Corso Vittorio Emanuele II e Inter Store Milano – Galleria Passarella 2. Dal 22 al 25 luglio la vendita della maglia sarà dedicata ai titolari di tessera Siamo Noi, abbonati, membri Inter Club e Nike members. A partire dal 25 luglio la vendita sarà invece libera.

TRADUZIONE DI SETTORE. No, dai, sinceri: preferivate il color acquamarina? Non vi sentite post-modernisti milanesi? Uh, che noiosi. Comunque non sono “quadri”, madonna quanto siete rozzi: si chiama “grafica a rete” e rappresenta – ma davvero non ci arrivate? – la community di Milano (sospiro). Vabbe’, l’importante è che dal 22 la comprate a palla di tuono. Ci rivediamo tra un annetto con un’altra reintepretazione innovativa. Ehi, chi ha detto prrrrrrrrrrrrrr?

share on facebook share on twitter

451 commenti

  1. Arbitro scusi ma non è fallo!
    Si, in effetti non l’hai toccato, chi sei tu caro con la maglietta a quadri?
    Sono il difensore dell’Inter.
    Oh cazzo, fuori! E che siano 3 giornate.

  2. Ed io che ho sempre creduto che l’identità nerazzurra si estrinsecasse in una bella maglia a righe nere e azzurre alternate.
    Lo so, errore mio, mi sono perso il post modernismo milanese…e dire che l’ho cercato ma forse, e faccio un mea culpa, ero sempre troppo impegnato a trovare un parcheggio il più vicino possibile a San Siro.
    Interessante pero “un motivo a rete” , chissà che non si riesca finalmente a sbloccare Eriksen, o comunque qualunque altro, sulla necessità di fare molti gol.
    Il motivo in fondo è semplice e sempre quello : vincere.

  3. Mah. Son troppo vecchio io.
    Proprio non riesco a capire perché si debba sempre far qualcosa di alternativo.

    Mah

  4. La cosa veramente sconcertante è che, se paragonata alla prima maglia, questa sembra persino bella.

  5. Non é malaccio dai, dato che a dio-commerce ci dobbiamo inchinare, che novità perenne sia, il colletto é carino, il resto sarà bellissimo soprattutto se coinciderà finalmente con una crescita tecnica oltreché economica, diciamo che non é uscita in un momento favorevolissimo, ancora inc. da ieri sera in cui abbiamo salutato definitivamente la capolista.
    A settore dico che con la maglia acquamarina abbiam fatto vedere the green mouses al Barcellona e un po’ mi ci ero affezionato, mentre a Mr Scott Munson della Naik dico che le supercazzole per motivare i continui cambi di color della nostra casacca se li può mettere nel bottom (resista a questa mia sbandata stilistica il mio personal revisore Giorgio 😉 ) Forza Inter Sempre

    • Non potevo criticare le tue parole, impegnato com’ero a controllare le mie… (Vedi più sotto). 🙁

  6. stesa così sul prato, ci manca solo il cestino con le uova sode e i panini

  7. La prima reazione che mi è venuta in mente, leggendo la traduzione di Settore, è stata di vedermi come in un film. Si, tipo “L’attimo fuggente” , per capirci (ma ce ne sono altre decine di esempi), e ho pensato di alzarmi in piedi ed esclamare spavaldamente e nobilmente : “Io ho fatto prrrrrrrr !” , seguito da altre mille voci di fratelli sdegnati.
    Poi ho letto il desolato commento dell’amico Fortebraccio, e mentalmente mi sono seduto, affranto 🙁

  8. Ancora un paio d’anni e avremo come prima maglia la camicia da notte tipo Groucho Marx nella scena dello specchio

  9. Dawide mi fai ridere di gusto !!!!
    🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

  10. e giusto per non parlare solo della nuova away, volevo dire che sono veramente ubriaco di calcio, ovini e aquile in campo da un quarto d’ora e tra nemmeno 24 ore Atalanta Bologna su rischia veramente l’indigestione, si It football??

  11. E magari una birretta, grazie

    +1

  12. Perfetta per il pic-nic. Mica vorrete tornare a fare il campionato dei gobbi?..

  13. Certo caretto questo giocatore venuto in Italia per segnare i rigori

    • Splendido assist !
      Visto che è “fissato” con la forma fisica e la muscolatura addominale…lo potremmo soprannominare “caretto-caretto”, ahahahahah !
      Inutile, non riesco proprio a star serio…e sto persino peggiorando 🙁

    • ROTFL! (uso un acronimo perché le faccine non sempre funzionano) Giorgio x carità non essere (troppo) serio, il tuo umorismo ricco di riferimenti colti è una delle cose migliori di questo blog 🙂

  14. questa mattina dalle 7.30 alle 8.30 ho litigato con un amico monocromatico su uatzapp per fargli capire la differenza che da sempre pervade le valutazioni arbitrali sulla iuve e tutti gli altri.

    lo spunto è il fallo di kolarov su lautaro ed il rigore che sblocca la partite alle merde. da noi l’arbitro viene richiamato al var e tra la verità e la menzogna preferisce quest’ultima, da loro l’arbitro felicemente si incammina verso il var ed ancora più felicemente (alzando mentalmente gli indici al cielo verso nostro Signore per ringraziarlo) fischia il giusto rigore.

    perché quando c’è da interpretare per loro è sempre a favore e per gli altri quasi sempre contro?
    ovviamente il monocromatico non ha capito, è pur sempre iuventino qualche deficit, benché caro amico, deve pur averlo, ma a me rimane l’amaro in bocca, mi viene voglia di disdire nuovamente sky e mandare affanculo tutti.

    benché io sia totalmente ed assolutamente critico nei confronti del nostro allenatore per il suo passato, per i piagnistei in sala stampa e per il NON gioco, c’è da ammettere che dal punto di vista dei punti e della classifica qualcosa è migliorato, poi tutti noi vorremmo vincere subito (anche a fronte dei notevoli sforzi economici della proprietà) e questo ci smona, però i progressi ci sono stati. però alla fine ti sembra sempre di essere davanti a qualcosa che comunque con le buone o le cattive, soprattutto, ti fermerà e non ti farà raggiungere il tuo obiettivo. e questo mi fa girare le balle e passare la voglia.

    scusate lo sfogo, ma sono veramente odiosi, non posso somatizzare sempre, dovevo esternare la mia acredine!!

    buona giornata a tutti

    AMALA

    • Eh, ne so qualcosa di acredine verso quelle m….
      pensa che io ci vivo nel loro feudo, dove sono riusciti pure ad eliminare, de facto, l’altra squadra della città.
      Ma in realtà hanno fatto ben di più, sono riusciti ad eliminare tutte le altre squadre da una corsa equa verso i traguardi del calcio italiano. Siamo tutti comprimarie della loro glorificazione in un campionato che è diventato una farsa, dove nessuno riesce a prevalere su di loro neanche quando hanno delle annate mal riuscite come questa dove hanno una squadra veramente scarsa.
      Guarda caso le decisioni arbitrali sempre a loro favore
      Guarda caso i calendari sempre apparecchiati a loro favore (anche nei recuperi)
      Guarda caso il mercato sempre a loro favore,
      Guarda caso le istituzioni hanno sempre un occhio di riguardo per loro (vedi stadio)
      Guarda caso la stampa minimizza sempre i loro problemi ed amplifica a dismisura quelli degli altri (specie nei momenti delicati)

      Guarda caso ho disdetto Sky e MP già da mò…

      Trovo incredibile che questo non sia il primo argomento di discussione (parlo di discussioni di calcio) dell’altra metà di italia. Oramai si sono tutti assuefatti alla situazione e accettano la situazione apparentemente consci che SE si vincerà qualcosa si vincerà una volta ogni 10-15 anni, e che noi siamo condannati non a vincere ma a stravincere per superare tutti questi ostacoli artificiali, tanto, ci diciamo, uno scudetto nostro ne vale 5 dei loro etcetc.
      E ti dirò tutto sommato a me andrebbe anche bene, io grazie al cielo ho altre soddisfazioni nella vita, il calcio è solo (facendo una citazione scontata ma vera!) la più importante delle cose meno importanti, quando non vinciamo lo scudetto vivo bene uguale, mi taro sui 10-15 anni di attesa e seguo con grande interesse e passione “la singola” partita e spesso mi diverto.
      Una cosa sola mi sfugge:
      Ma se tutti l’abbiamo capito, perché allora TUTTI gli anni (adesso parlo di noi interisti) ci incazziamo con la proprietà, con l’allenatore per i FALLIMENTI dell’Inter quando questi sono sempre “accompagnati” gentilmente da vari soprusi a sfavore nostro o a favore loro (che è uguale neh? perchè se non lo si fosse capito vince chi ha più punti!)?
      Questo non capisco, cosa pretende l’Interista una Inter dei record ogni campagna acquisti? Un triplete in mezzo al FFP con Hernanes, Biabiany, jonathan? Ogni anno una squadra che vale una dozzina di punti piu della juve e che dopo il massacro settimanale riesca a prevalere di 2 punti alla fine del campionato?
      Questi arrivano da 9 campionati vinti, partecipazioni alla champions, introiti 5 volte in nostri mentre noi presentavamo il bilancio a platini ogni 6 mesi.
      Però Conte è un piangina (e gobbo), Spalletti non ha mai vinto nulla, Mancini è isterico.

      Io mi incazzo con quelle merde (ops ho perso i puntini) fino a che non vedrò un campionato regolare governato equamente, loro sono i responsabili di tutto questo degrado sportivo.
      La mia società si prenderà le sue miserie quando farà male ciò che poteva fare meglio, e ci sarà sicuramente occasione, ma da qui a ritenerla responsabile di non vincere anche in condizioni irregolari mi sembra pazzia.

    • @Javier +: perfetto! Hai descritto benissimo la situazione, e lo stato d’animo di noi tifosi
      @KALLE73: riesci davvero ad avere un “caro amico” gobbo? Io su questo sono un talebano, niente amici gobbi, anche perché prima o poi non riuscirei a evitare di mandarceli

    • Il messaggio di javier + è perfetto e descrive ottimamente la situazione paradossale nella quale ci troviamo. In qualche modo hanno reso anche noi degli utili idioti, e riuscire a rendersene conto è già qualcosa. Al di là delle questioni meramente sportive e agonistiche, è Il controllo dell’opinione pubblica il terreno in cui NOI interisti, da Moratti in poi, abbiamo accettato di essere totalmente surclassati. E adesso ne paghiamo le conseguenze, in quanto dobbiamo accettare passivamente, e senza che nessuno abbia nemmeno la volontà di reagire, ingiustizie che si ripetono con cadenza regolare. Per quanto mi riguarda, penso che il limite di tolleranza, quello che consente di arrabbiarsi ma di contenere le reazioni nel limite della totale legalità, sia ormai superato. In fondo, le rivoluzioni si fanno anche con qualche sconquasso e se ciò dovesse avvenire ne sarei felice.

  15. Dopo il pareggio a roma che ci dà la certezza di essere nelle prime 4 pensavo che almeno quest’anno non dobbiamo patire fino all’ultimo per qualificarci in champions, ma poi ho scoperto che se napoli e roma vincono rispettivamente champions e europa league la quarta in campionato sarebbe esclusa dalla prossima champions per fare spazio alle 2 detentrici (essendo 5 il massimo numero di squadre partecipanti dello stesso paese) ora sono d’accordo con voi che è un’eventualità abbastanza improbabile, ma resta il fatto che non possiamo essere tranquilli al 100% … mai na gioia!

    • Infatti abbiamo il dovere morale di arrivare secondi (… o almeno terzi, la Lazio mi sembra stia smobilitando.)

  16. @Javier + :
    con riferimento al tuo primo intervento…credo che le giornate sarebbero almeno 4 (“…per aver proferito frasi ingiuriose e lesive della dignità dell’arbitro. Sanzione supplementare di una giornata per aver indossato maglia di dubbio gusto estetico e di difficile visibilità, al solo scopo di trarre in inganno la terna arbitrale. Pena non sospesa perché trattasi di società recidiva nelle scelte cromatiche e di disegno.”) 🙁

    • Neanche Collina l’avrebbe detto meglio 🙂

    • Non difficile…
      Prima mi guadagnavo da vivere come informatico, adesso…leggo e scrivo.
      (So che in genere nella vita di una persona le cose sono in ordine inverso, ma…è così).

  17. Rivoglio la maglia ROSSA di Thoir !

  18. La vendetta contro il probabile cambio di sponsor tecnico…

  19. Qualcuno che legge è sufficientemente meno giovane per ricordare quella BELLISSIME maglie con la doppia striscia trasversale che “asfaltavano” tutti 55 anni fa ?
    Anche solo per averle viste in filmati dell’epoca, intendo… 🙂
    Mi domando ( e VI domando) : ci vuole tanto a disegnare maglie cosi ?
    Capisco che si debba cambiare per motivi commerciali, innovare per motivi psicologici, ma…ogni tanto capire che – con tutto il rispetto per Kandinskij – andrebbe bene anche un meno modaiolo Tiepolo…

  20. Applausi fino a spellarsi le mani al long-post di xavier+ delle 02:02.
    Maledette merde, verrà il giorno

    • Ti ringrazio Lothar, ma i long-post dovrebbero scriverli quelli capaci a scrivere (come Scettico ad es) i miei sono violenza gratuita al lettore 🙂

  21. E poi ci tocca un allenatore che dice testualmente “dobbiamo imparare da quelli là, essere come loro, ecc…” e magari spostiamoci anche alla Continassa così almeno si trova a casa sua.

    • Si, però su qualcosa ci ha preso . Ad es sui nostri corridoi che più che negli spifferi si era nella galleria del vento direi che ha fatto centro.

  22. Buongiorno,
    cerco di spostare un po’ i pensieri dal campionato, e vi dico che se il Lione, VII in classifica nella League staccato di 28 punti dal PSG dovesse, e ripeto dovesse riuscire ad eliminare già le merde dalla Champions, proverò una così grande soddisfazione che passerò l’estate a percularli nonostante il loro nono consecutivo scudetto fatto in casa nelle officine di Mirafiori, anzi proprio uscire coi transalpini darà lo spessore di questa loro ennesima vincita prefabbricata.
    Buona giornata a tutti

  23. @Giorgio
    55 anni fa i fratelli Gavioli creavano personaggi mitici per il carosello come Joe Galassia per rappresentare la lotta per la conquista dello spazio tra USA e URSS. La Coca Cola gli bocció la pubblicità come “poco funzionale”, era fantastica (per l’epoca, poi lo stile Buscaglione, spettacolo) .
    È un po come la storia dell’uovo e della gallina, sono i consumatori stupidi che comprano solo cazzate o i pubblicitari che vogliono consumatori stupidi per vendere cazzate?

    • Innanzitutto…GRAZIE.
      Per due cose : la prima (subliminale, ma gradita) per mostrare che anche Tu NON sei giovanissimo (come dicono a Livorno…”le giornate son pizzi’otti…” e l’età iniesorabile avanza, sigh !), la seconda perché non ricordavo affatto Joe Galaxy (per far vedere che mi sono informato…) e mi sono appena goduto il primo episodio, che tra l’altro potrebbe citare per plagio “La cosa” di Capenter o anche uno degli episodi di “Alien” e persino un po’ “Prometheus”, eheheheheh…
      Credo che la tua domanda (retorica) abbia una sola possibile risposta logica : fatto X il tasso di cultura generale di un popolo (le eccezioni incidono in maniera trascurabile su 60.000.000) e Y/A il coefficiente di degrado annuale…Anche volendo considerare pari a zero un eventuale fattore di accelerazione e/o trascinamento, la formula X=(X-Y/A)*(numero anni intercorsi in un periodo di riferimento) è comunque impietosa…
      Certo che anche io, con lo scrivere bojate mattutinie, non contribuisco poco, eh ? 🙂

    • A Giorgio – Luglio 22, 2020 a 9:40 am
      Scusa la curiosità, ma tu con cosa fai colazione?
      Io caffelatte e biscotti, ma mi piacerebbe taaaanto provare la tua roba…(e non posso neanche dire che chiedo per un amico….)
      🙂
      🙂
      😉

    • Forse non centra nulla, ma mi avete risvegliato una considerazione : “perchè mi affascinano i film degli anni cinquanta?”
      Mi intrigano perchè si vedono interni con un tavolo alcune sedie una credenza forse un quadro, poche suppellettili.
      Oggi per contro siamo strapieni di oggetti, e il terrore è che temiamo che, se smettiamo di riempirci di oggetti, il sistema crolli; avete presente il filmato di repertorio di un giovane Valentino Rossi che impenna con la bici e contemporaneamente perde la ruota davanti ed è obbligato per non cadere a pedalare all’infinito?
      Questa pare la nostra condizione , la nostra ruota del criceto, per cui ogni anno siamo obbligati a cambiare maglia.

    • Ho scritto “iniesorabile”, il che dimostra “in re ipsa” che l’età avanza…
      @grigio47 Ti farò una confidenza (tanto mica sono più di Xmila i lettori di questo blog…) : siccome sono LIEVEMENTE stressato (un po’ ci sono nato, evidentemente, un po’ il lavoro, un po’ il carattere, che mi porta a non dire mai di no a nessuno e la gente ne approfitta…), quando faccio colazione al bar mi prendo una bella tazza di camomilla, ogni volta. NON scherzo. A volte con un cornetto semplice, a volte mi gratifico con un saccottino alla cioccolata.
      Quando invece la faccio a casa…un bicchiere d’acqua (d’estate con una compressa effervescente di vitamina C, dato che soffro il caldo come se fossi un eschimese) e una nota merendina, una sorta di brioche intrecciata di una altrettanto nota casa di merendine 🙂
      Se poi la tua domanda avesse con se’ un sotteso senso di cameratesca preoccupazione per la mia salute mentale…be’…ci hai preso in pieno, ma questo nel blog lo sapete da tempo, ahahahahahah !
      E cosa vi aspettate, da un umanista/informatico/leguleio ?!?! Ahahahahah…! E si allontanò mentre il suo riso un po’ folle ancora echeggiava tra le strade che la fioca luce del crepuscolo ammantava di riflessi rossastri… 🙂

    • E la juve iniesorabilmente rubava il suo ennesimo scudetto.

    • + 37 (la cifra che campeggia sullo stadio gobbo) 🙂

    • A 37,5 però non possono più entrare da nessuna parte e filare in quarantena.
      Vuoi vedere che abbiamo trovato il modo di levarceli dalle balle?

    • Cioè….a 38 gli arriva una specie di “maledizione del bambino” ?!?!
      Wow… 🙂

    • A 38 scatta il decreto di. ….Conte.
      Ok adesso basta, mi lego le mani.

    • Purché tu lo faccia solo per non scrivere… Onan il barbaro (cit.) 🙂

  24. Ciò che dovrebbe essere chiaro ai sedicenti “grafici”, è che le maglie, la suddivisione cromatica dei club calcistici sono ciò che rimane degli stemmi e dei colori araldici, antichi codici fiscali ascrivibili prima ai cavalieri, poi alle comunità. Un colore e la sua morfologia sul cosiddetto “campo” (sia esso scudo o bandiera) devono restare ASSOLUTAMENTE invariati per creare appartenenza, memoria e conseguente fidelizzazione. Il Barcellona è la prova provata che di questi assunti sono stati completamente dimenticati, quando addirittura nemmeno conosciuti per ignoranza più che per soldi. La bandiera, ad esempio, italiana è formata da tre colori, equamente distribuiti su tre fasce verticali. Se fossero orizzontali sarebbe la bandiera ungherese e il senso della bandiera, se ancora esiste, sarebbe del tutto vanificato. Paradossalmente, il simbolo deve essere rispettato assolutamente, perché il simbolo crea appartenenza, l’appartenenza genera il tifo e il tifo riempie gli stadi.

    Continua…

  25. Ma una semplice maglia bianca, come si usava un tempo, no?

    Al limite con la striscia in diagonale nerazzurra…

    Peraltro venderebbe sicuro.

    La triste verità è quella di Forte. In confronto alla prima (zig/zag) è pure bella.

    Poi magari ci vinciamo qualcosa, e a quel punto ….chissene dei quadri e del picnic! Hai visto mai.

    • Vero.
      Sono andato a rivedermi la finale della Uefa 1998 (anche quella squadra avrebbe meritato un Triplete, e il compianto Simoni più di altri) e la maglia era PARECCHIO bruttina.
      Il filmato successivo era quello del 22 Maggio (farcito di interventi di Zanetti, Milito, Materazzi e Mourinho), quindi scrivo con almeno un quarto d’ora di ritardo rispetto a quando ho letto l’intervento di Francesco 70 🙂

  26. Se riuscissimo a confermare Sanchez sarei molto contento. Quando è arrivato non avrei scommesso 5 euro su di lui, poco prima dell’infortunio per colpa di quella bestia di Quadrado mi ero già ricreduto, adesso sono proprio convinto del giocatore.
    Primo, non ho mai visto uno che guadagna queste cifre correre così tanto e non risparmiarsi fino all’ultima stilla di sudore, bravo.
    Secondo, è obiettivamente una scheggia impazzita per gli avversari , immarcabile, imprevedibile, spariglia le carte in quelle partite in cui difettiamo di mosse a sorpresa.
    Terzo, è incazzato e muore dalla voglia di vincere e dimostrare che c’è ancora.

  27. Ma che fatica facciamo a segnare?

  28. Eh niente, non riescono a concretizzare…

    Occhio perché queste partite di solito finiscono con l’incul…

  29. Grazie Javier+ della considerazione per Alexis, ci ho sempre creduto e l’ho aspettato fiducioso, sapevo quanto valesse avendolo visto fate cose che voi umani non potete immaginare, numeri e recuperi pazzeschi che non sempre in tv venivano riproposti, questo perché essendo friulano capitava che si andasse a vedere la serie A allo stadio ai tempi di Di Natale Sanchez e c

  30. Fortebraccio ?

  31. Mi spiace ma Ericksen è veramente una delusione
    Non serve a niente e non ha garra

    • Io francamente non sono deluso perche’ bastava averlo visto giocare in Inghilterra negli ultimi due anni per avere le corrette aspettative. Ma mi chiedo : e’ ancora Ausilio il nostro uomo mercato?
      Young penoso. Poi sento dire che bisogna acquistare uomini di esperienza… Bisogna acquistare giocatori di valore indipendentemente dall’età’ !!!

  32. Pagelle Inter Fiorentina

    Handa 6.5
    Godin 6
    DeVrij 6
    D’ambrosio 6
    Candreva 5.5
    Ranocchia 7
    Brozo 5
    Gagliardini 7
    Young 4
    Moses 6
    Barella 6.5
    Sanchez 7
    Lukaku 5
    Eriksen 4
    Bastoni 6

    Conte 5

  33. A parte i gol ( piccolo, insignificante dettaglio) l’Inter non mi è dispiaciuta, ha giocato più velocemente del solito, poi, da qui ad essere una grande squadra ce ne passa ancora.

  34. Speriamo che stiamo accumulando bonus buona sorte da sfruttare in EL perché dal dopo covid in avanti non ci possiamo certo definire fortunati.

  35. Sì anche io la vedo come Flavio Mucci.
    Non è certa questa la partita per la quale ho smadonnato, con un pizzico di fortuna l’avremmo portata a casa, poi che si tema l’incul**** ad minchiam, quella ormai sembra di serie.
    Una partita controllata bene e non finalizzata purtroppo. Non mi è dispiaciuto Eriksen per 70 minuti, Sanchez che recupera palloni e si smazza, da confermare subito. Poi con quel baricentro basso, semina il panico fra le righe, davvero bravo.
    Un po’ troppo egoista Lukaku in queste ultime partite e Lautaro ormai è l’ombra di se stesso.

  36. Mi aspettavo i soliti mugugni (uno zero a zero non è mai un buon risultato per la squadra di casa) , invece noto nel blog che quasi tutti hanno apprezzato il buon gioco mostrato in complesso, sebbene non premiato da gol più che meritati, per circostanze sfortunate piuttosto che per demerito degli attaccanti (anche se è preoccupante l’involuzione di gioco di Lautaro, vera punta di diamante nel girone di andata e oggi, nonostante l’impegno, in confusione, incapace perfino dei passaggi più elementari). Tenuto conto di impegni così ravvicinati mi sembra che la squadra stia ritrovando una condizione atletica accettabile e lo stesso Eriksen, sempre piuttosto lento nella manovra, forse per un maggior affiatamento raggiunto con i compagni, ieri mi è sembrato sia rimasto costantemente nel vivo delle azioni, centro propulsore, coi suoi lanci ispirati, delle migliori manovre della squadra. Insomma, a mio parere, la squadra non è così lontana dai livelli raggiunti nel girone d’andata e, indipendentemente dai risultati da qui alla fine del campionato, tutto questo faccia ben sperare per una dignitosa partecipazione alla prova più importante, quella della League, che ci attende tra qualche settimana.
    Buona fortuna a tutti.

  37. Premesso che l’Eriksen di ieri sera avrebbe fatto la riserva del Sensi visto nel girone di andata (gli amanti di transfermarkt si scandalizzeranno davanti ad un affermazione del genere ma il piccoletto stava facendo cose incredibili), sembra che in effetti cominci a mostrare cosa è in grado di fare, ma il problema a mio parere non è certo capire se ha i piedi o la visione di gioco, quello lo si capisce ogni singola volta che riesce a toccare la palla con un avversario a piu di 2 metri, il problema (e qua in italia lo riscontrerà 9 partite su 10) sorge quando è pressato, è indubbiamente poco dinamico e poco reattivo e non so quanto possa migliorare in questo, il mio timore è che sia un gran giocatore per un altro tipo di calcio che qua si scorda, in inghilterra l’ultima in classifica ti affronta a viso aperto proponendo gioco e fregandosene delle marcature preventive (e questo è molto bello) ma qua in Italia come già detto te lo scordi praticamente sempre.

    • Stavi pensando a Bergkamp ? 🙂

    • Quello è un buon esempio in termini di aspettative, ma lo ricordo più dinamico di Eriksen, almeno nel possesso, ma in generale ci sono tantissimi giocatori che patiscono le marcature strette, se non hai nelle corde lo scrollarti di dosso l’avversario con un anticipo, un dribling, uno scatto breve, quando ti appiccicano uno addosso rendi meno del 50%.

    • Concordo

  38. 2 considerazioni…

    Non c’è niente da fare, saranno i corsi e ricorsi storici ma con la Viola sono sempre partite “rognosamente sfigate”… (ieri 2 pali, all’andata gol di Vlahovic allo scadere, l’anno scorso Abisso! ecc… ecc…)

    Ad Eriksen che non si discute sul piano tecnico, mancano un po’ di garra, corsa, pressing, determinazione, fisicità e centimetri. Tutte cosettine che non sfuggono ad Antonio nostro.

    • vero giardinero, adesso c’è questo vezzo che non si può parlare di sfiga perchè è da piangina, mah…
      la verità è che ieri con un pizzico di buona sorte in più finiva 4 a 0 (o a 1 toh)

  39. Si Giorgio, ricorda proprio il buon Bergkamp, che benché pieno di classe non aveva nemmeno la forza di esultare quando segnava tanto era mille, sigh..

  40. molle RRRRRRRRRRRRROOOOOAAARRRR!!!

  41. A proposito di Sensi (fisicità e cm di molto inferiori a Eriksen, eppure…) : che fine ha fatto? Lo si riscatterà?

  42. Certo, l’ideale centrocampista sarebbe un Gagliardini con i piedi di Eriksen o un Eriksen con la garra di Gagliardini. L’unico pregio in comune che hanno è il loro muoversi per il campo sempre a testa alta. Tuttavia, mentre ho poche speranze che Gagliardini apprenda alla sua età quei fondamentali che purtroppo non conosce, Eriksen, che come tutti i grandi centrocampisti possiede un quoziente intellettivo nettamente superiore alla media, sono convinto che col tempo saprà adattarsi al gioco all’italiana, anche se i tempi nel calcio di oggi non consentono troppi indugi. Quanto a Sensi, temo siamo stati tutti quanti vittime di un’illusione: un giocatore così dotato come ci era apparso in quella così breve stagione non poteva essere sfuggito agli intenditori, continuando per anni a militare in squadre di provincia. Qualche non piccolo limite doveva pur averlo, probabilmente quello che è apparso manifesto negli ultimi mesi. Certo, se così non fosse e al contrario un definitivo recupero fosse possibile, sarebbe il miglior acquisto della squadra per i prossimi anni. Ma ne dubito. Mai come in questo caso vorrei che il mio scetticismo fosse infondato…

  43. Anche al Sassuolo per due anni è stato un oggetto misterioso giocando 16 e poi 17 partite, solo il terzo anno ne ha giocato un numero consistente 28, cosa che ha convinto l’Inter a prenderlo in considerazione.
    Pare, ma tocchiamo verro, che potrebbe essere disponibile per l’europa league…ma a questo punto con quale forma e affiatamento?
    Una bella scommessa quella di riscattarlo.

  44. non so se toccare il maiale porti fortuna…quindi tocchiamo pure Ferro.

  45. É un brevilineo, leggero, entra in forma velocemente se già non lo é da subito (stile esordio di Schneider al derby con l’Inter), quanto all’affiatamento ha una velocità di gamba e di pensiero che non mi preoccupa proprio, l’importante é che stia bene, forza Inter e un gran bel Bjuvemerda tottoattaccato!!

  46. Ricordo una sera di molti anni fa (almeno 10) ho visto uscire Messi dal campo in lacrime, era il terzo infortunio muscolare di seguito, ogni volta rientrava e dopo una o due partite la ricaduta. Si parlava già di carriera finita, poi sapete cosa è successo.
    Messi aveva più o meno l’età di Sensi adesso.
    Non sto facendo paragoni di qualità, ma penso che a 24 anni sia presto per considerarlo vecchio e acciaccato. Secondo me se viene curato come si deve ha ancora moltissimo da dire, e da dare a noi.

  47. Ma quelli hanno perso?…no, dai.. che agonia.. eccheppalle!
    E scusate l’esternazione.

  48. Fafana’ ribalta la goBBa! Festa scudetto in fumo…

    Con un minimo di convinzione in più, potevamo davvero essergli addosso.

  49. Conte era partito per vincerlo, sto scudetto… se tutti fossero partiti con la sua stessa convinzione forse avremmo davvero potuto portarglielo via.

    Resta il fatto che già prima del lockdown avevamo perso il passo…

  50. Calma, calma.
    Altro che essergli addosso.
    Quelli lì hanno regalato i punti salvezza all’udimerda.

    Un po’ per saldare vecchi favori e un po’ per garantirsi le future ladrate.

    Come quando hanno omaggiato di 3 punti i vecchi compagni di merende.

    • A pensar male spesso ci si azzecca.

      A meno che non volevano festeggiare davanti al loro pubblico.

  51. @TOTO

    Mi hai tolto le parole di bocca, sante parole!

  52. Il simpaticissimo sarri si lamenta di aver avuto 12 rigori contro, omettendo di averne avuti però 13 a favore, razza di presuntuoso eternamente imbronciato, mi aspetto che in Europa vengano umiliate ste orrende casacche incolori, anzi, dico già forza Lione, sbrana i pecoroni che se dovessero andare più in la contro gli squadroni uscirebbero ancora più rumorosamente.

    • Quindi (a parte l’ovvieta’ di non fidarsi mai )… speriamo che vadano per l’ennesima volta a perdere la finale 🙂

    • Chi può dimenticare il 5 Maggio ( quello nefasto) quando la juve contro l’Udinese andò in vantaggio negli spogliatoi prima di entrare.( al quindicesimo del primo tempo stavano già 2-0) Ricordo Capello (che di Juve se ne intendeva) allora allenatore della Roma ancora in lotta per lo scudetto, scuotere la testa sorridendo alla notizia dei gol precoci degli zebrati (a proposito alla fine manco si scambiano le maglie, sono le stesse)

  53. mhhh, avete ragione…
    del resto… che vinca o che perda, sempre juve merda

  54. No dai Giorgio, se ne vadano prima da in mezzo le balle .
    Col caldo non si può soffrire fine alla fine anche se la soddisfazione sarebbe massimizzata, (con annesso super post di Settore e i suoi compari ) , ma ad una certa età preferisco stare tranquillo.

  55. Mi sentirò tranquillo e felice solo quando saranno eliminati, finchè sono in gioco la vivo molto male. Ora e sempre forza Inter

    • Ah, queste tastiere… Volevi scrivere “radiati”, non “eliminati”, vero ? 🙂 🙂 🙂

    • No, intendeva proprio eliminati.
      Fisicamente…

    • Adesso dai…non esagerare…
      La mia bontà d’animo come interista mi impedisce una cosa del genere…

      Che ne diresti di un benevolo emendamento normativo che preveda : “Le squadre della città di Torino che – per lo svolgimento della stagione calcistica di serie A 2019/2021 – adottavano una tenuta di gioco per le gare in casa o in trasferta con maglia bianconera a colori in qualsiasi modo distribuiti sono ammesse a disputare il campionato di serie B, con espressa previsione di promozione con frequenza non superiore ad una volta ogni 10 ( dieci ) campioonati disputati nella serie cadetta. Saranno quindi nulle le promozioni eventualmente ottenute con cadenza maggiore di quella indicata.
      Si dispone inoltre che tali squadre, nel caso al termine del campionato di serie A non avessero terminato nelle posizioni utili al ritorno in serie B, sono automaticamente retrocesse, anche in esubero delle previsioni regolamentari, con automatica promozione della/e squadra/e di serie B utilmente posizionatasi/posizionatesi dopo le squadre transitate nella serie maggiore per regolamento.
      Per salvaguardare – infine – il decoro calcistico della nazione e il suo considerevole patrimonio sportivo, alla/e squadra/e così individuata/e non è consentita l’eventuale partecipazione a coppe o tornei nazionali o internazionali cui avesse/ro conseguito titolo a partecipare.”.

      Ecco…così mi sembra sufficientemente equo, non violento e non mirato… 🙂

    • Ok… Eliminati dalla serie A 🙂

  56. Secondo me, visto che bisogna sottostare al dio denaro e cambiare maglia tutti gli anni nella speranza che il tifoso medio comperi anche quelle brutte, sarebbe il caso di fare la prima tradizionale, con piccole modifiche (colletto, strisce un po’ più o meno larghe, colore della scritta, caratteri eccetera) , e di sbizzarrirsi a volontà con la seconda e la terza (ma poi a che serve la terza, ne bastano 2).
    Certo farle belle sarebbe anche meglio.

    Poi voglio fare una precisazione, visto che la questione mi tocca da vicino:
    i brevilinei non sono le persone basse, io sono 1.84 cm e sono brevilineo (purtroppo), i brevilinei sono quelli che hanno gli arti corti rispetto al busto (definiti anche “culo basso”), di conseguenza i longilinei sono quelli che hanno le braccia e le gambe lunghe rispetto al busto (tipo gorilla) eccetera.

    Quindi un brevilineo non entra in forma velocemente, un piccoletto lo fa.
    (pignolo)

  57. grazie darthmanfro per l’uscita precisazione, ça va san dir che il prode Sensi diventa allora piccoletto 🙂

  58. per l’acuta precisazione..

  59. e a chiunque abbia inventato la scrittura facilitata, t9 o che dir si voglia, ma che vada a cagher nelle ortiche!!

  60. Ma scusate, le maglie di merda le impongono solo a noi? No, così, giusto per capire…

  61. Fortebraccio, per carita ‘…gufa Pandev…

  62. E che palle .. rimpianti a go go
    Speriamo nella EL!

  63. Il genoa ci ha provato in tutti i modi, alla fine c’era un tridente pandev, pinamonti e destro e se ci fosse stato qualche altro ex l’avrebbero fatto entrare, ma niente… stavolta neanche il solito ragazzino esordiente che avrebbe segnato contro di noi e poi ovviamente nessuno ne avrebbe più sentito parlare… va be’ dai siamo secondi, abbiamo la miglior difesa, mi apro una birra fresca e penso che la vita potrebbe andare peggio

  64. Fuori Lautaro e dentro Sanchez.
    Fosse sempre questo il livello dei nostri cambi…
    Brava Inter, mentre piove qualunque cosa su di noi arrivando da qualunque parte (compresa la nostra tifoseria), loro tengono il timone diritto.
    E poi ci si chiede se sono stati fatti passi avanti.

  65. Genoa Inter pagella

    Handa 6
    Godin 5.5
    Skriniar 6
    Moses 7
    Biraghi 6.5
    Ranocchia 6.5
    Gagliardini 6
    Brozo 5
    Eriksen5
    Lukaku 7
    Lautaro 4
    Sanchez 7
    Young 6
    Borja 6
    Candreva 5
    D’ambrosio 6

    Conte 6.5
    Brozo ed Eriksen troppi indolenti
    Sanchez e Moses sono da acquistare in quanto dobbiamo cominciare a costruirci una panchina all’altezza dell’ambizione di poter competere sia per lo scudetto che in Europa oltre ad aumentare la qualità’ dei nostri titolari.

  66. E comunque vada, penso che Domenica ci sarà un gran bell’ Atalanta-Inter,
    per quello che conta, giustamente direte, ma a me piacerebbe chiudere bene prendendoci definitivamente il primo posto dopo il primo, sempre più vicino agli sbiaditi, e ripartire in prima fila nella nuova stagione.
    Con Hakimi e pochi altri aggiustamenti abbiamo ormai raggiunto gli ovini, FFP e lacciuoli economici vari sono finiti, ripartiamo da dove ci compete, Forza Inter!
    Senza nel frattempo non provare a vincere questa Europa League, con un Sensi spero frizzantino ed un ritrovato Lukakone, un Moses de luxe,
    e sempre bjuve merda

  67. Oggi la juve non vince.

  68. Scusatemi tutti ma voi che abitate forse a Milano che ne sapete del padre di Messi (che mi trema l’indice solo a digitarlo) che ha preso casa vicino alla sede dell’Inter?
    Avete qualche notizia al riguardo che possa, ehm.. Iniziare a farci sognare?..

    • Sognare? Sarebbe un incubo. Messi è un giocatore finito che in Italia farebbe fatica contro la difesa della Spal. Speriamo sia solo una bufala.

  69. Se i numeri non cambieranno sostanzialmente nelle ultime due partite (che secondo gli auspici dovrebbero concludersi con una vittoria contro il Napoli e con un pareggio in quel di Bergamo) assisteremo ad uno dei rari casi in cui una seconda classificata presenta numeri migliori della prima in quasi tutte le caselle che contano (gol segnati, gol subiti, sconfitte, numero di vittorie esterne…). Un paradosso che almeno per quanto riguarda la nostra squadra non si verificava forse dallo spareggio col Bologna degli anni Sessanta e , come in quel caso, il campionato finirà con il rammarico di una sconfitta immeritata, che non premia affatto la migliore, almeno per il gioco espresso nell’arco dell’intero campionato. Quello che ci ha penalizzato è la serie di pareggi, soprattutto casalinghi, quasi tutti in rimonta degli avversari quando il risultato appariva già acquisito , soprattutto per distrazioni difensive, casuali incidenti di percorso, e una quasi costante sfiga che nei momenti decisivi ha giocato indubbiamente contro le nostre giuste ambizioni di vittoria, privandoci di punti preziosi in classifica. Certo, la fortuna bisogna meritarsela e in alcune partite abbiamo fatto di tutto per rendercela nemica, ma soprattutto ci ha nociuto quella mancanza di fiducia nelle proprie possibilità che rende grandi le squadre e vittoriose anche in partite che a volte meriteremmo di perdere. Io francamente ritenevo che il nuovo allenatore proprio questa fiducia (che per anni ci è mancata) avrebbe saputo dare alla squadra in tempi brevi. Se c’è, a mio parere, un rimprovero da fargli, piuttosto che per le tattiche discutibili, questo mi sembra il più giusto. Purtroppo in futuro difficilmente si verificheranno condizioni favorevoli come quest’anno per una vittoria giustificata , piuttosto che dai nostri reali meriti , dai demeriti altrui e dalle stranezze di un torneo terminato di corsa, nelle corde , secondo l’opinione comune, di un allenatore come il nostro. Così non è stato, ma forse la nostra pretesa di una squadra vincente fin dal primo anno non era affatto fondata. E tuttavia una vittoria nella League renderebbe memorabile anche una stagione piena solo di rimpianti come questa. Sono d’accordo con Jamesscott. Perché non sperarci?
    Buona domenica a tutti.

  70. Considerazioni sparse…

    Davvero ottima la vittoria di ieri; ero convinto che le motivazioni salvezza del Genoa avrebbero prevalso, ma non è stato così. Bravo Conte, perché sta inculcando la mentalità giusta…

    Ieri alcuni giocatori veramente devastanti, Romelu e Moses su tutti, bene anche Sanchez, Biraghi e Godin. Se si vuole costruire una rosa come si deve, Moses e Sanchez sono da riscattare.

    Centrare il secondo posto e alzare l’Europa League, mi farebbe considerare questa stagione come altamente positiva. Anche se 10 anni fa la Samp di Pazzini fece il miracolo, per stasera nessuna illusione…

    E cmq che si vinca o che si perda, sempre RuBe merda

  71. Non sono molto daccordo su Messi Fortebraccio, in un anno non tanto buono per il Barca, secondo in campionato e ancora in corsa in Champions, ha fatto 25 goals in Liga (capocannoniere) e qualcosa come 21 assist( !!!), record assoluto per la Spagna.
    Che non sia il miglior Messi posso concordare, ma che sia un giocatore finito no dai, non esageriamo

  72. Messi guadagna 50ML.
    Ci paghi mezza squadra di top player.
    So che non è proprio così (sponsor etc) però….
    Sarò contento quando l’Inter avrà il “suo” Messi e se lo terrà per una dozzina d’anni, di questi ragionieri che vengono in Italia a risparmiare tasse dopo che non hanno più niente da chiedere alla carriera ne faccio volentieri a meno.

  73. Tanti anni fa, dopo un gentiluomo che arrivo’ secondo e vinse la UEFA…prendemmo Roby Baggio, che NON guadagnava cifre folli, aveva 31 anni, e… non pote’ darci quel che aveva per colpa di un allenatore gobbo che non voleva “prime donne”, nel senso che doveva essere solo lui la prima donna.
    Messi? Signor giocatore, ma… siamo forse – senza alcuna offesa – i “New York Cosmos ” ?!?!
    Mi auguro che “la pulce ” continui a far felici i tifosi blaugrana. Qui sarebbe un problema in molti… Sensi.

  74. Ma Ranieri vestito di nero azzurro….gufa in campo?

    AMALA.

  75. La partita contro il Genoa, è stata la 3000^ che la nostra squadra ha giocato in serie A, ovvero tutte!

    MAI STATI IN B!

    Juve merda!

  76. sembra ( SEMBRA ) [ S E M B R A ]
    che Sanchez rimane con noi anche il prossimo anno.
    benebene

  77. !!!!!!! ATTENZIONE!!!!!!!
    STANNO GIRANDO PER LE CASE
    E DICONO DI AVER VINTO LO
    SCUDETTO. NON APRITE !!!
    SONO LADRI

    • Splendida, Javier +.
      Complimenti.
      Anche per il servizio sociale, intendo… Ci sono ancora molte persone che cadono nelle trappole di questi malintenzionati…
      Le persone per bene si riconoscono perché hanno la maglia con le righe nere e azzurre e una stella…

  78. @Giorgio

    Righe nere e azzurre…..verticali, a zig zag, orizzontali……

    Sabato scorso sono passato davanti all’Inter shop, a Milano, ed ho visto dal vivo le due nuove maglie per la prossima stagione…….molto più nella quella bianca a quadri, l’altra, con le righe a zig zag è veramente orribile!

    AMALA, a prescindere dalla casacca più o meno brutta.

    • Be’…anche il tuo messaggio assume valore sociale (absit hilaritas verbis…), perché starò attento a non passare dai negozi specializzati. O a non guardare…
      Capirai…tra il Nike store, a Termini, e quel negozio di via del Corso davanti a cui passo spesso…brrrrrr… 🙁
      Grazie ! 🙂

  79. E vabbeh Giorgio… allora
    “Anno deinde tunicam stercore”

    Frà Javier

  80. Sto lavorando, passo sul sito di Repubblica.it e leggo che “Suning presenta Inter Napoli in Cina con l’ombra di Messi proiettata sul Duomo”..ma che sono? scherzi cinesi?..

  81. Messi all’Inter?

    Non succede, perché non succede, ma se succede…

  82. Già me lo vedo Leo sulla destra che se ne fuma 3 e ne manda a sedere altri due con una sterzata a sinistra e crossa a mezzo metro dalla porta sui piedi di Gaglia che la spara al terzo anello.

    Non succede, ma se succede chiudiamo Gaglia nell’armadietto degli spogliatoi.

  83. E beh, Lautaro voleva giocare con Messi. Lo accontentano.
    A parte gli scherzi, a me parrebbe na strunzata, ma sicuramente mi sfugge il quadro generale. Perchè i cinesi so tanti e se le motivazioni dell’acquisto di ronalda da parte della bjuve avevano senso sulla carta con Suning e Messi a maggior ragione. Al di la del lato sportivo eh.
    Si dice che Marotta fosse contrario comunque. Vedremo.

  84. ha senso prendere uno che prende 50 milioni all’anno?
    ha senso prendere uno che fuori dal contesto barcellona (dove tutto gira intorno a te) ha fallito? (che poi fuori contesto vuol dire solo la nazionale argentina dove anche li gira tutto intorno a lui)
    ha senso prendere un 33enne che più di tanto nn può dare dal punto fisico e che notoriamente soffre le marcature ad hoc tipiche del nostro campionato?

    per carità, i cinesi nel mondo sono ben oltre 1miliardo, dal punto di vista mediatico sarebbe una mossa eclatante e probabilmente ci sarebbe anche un ritorno economico, ma vale la pensa prendere un giocatore che potrebbe destabilizzare lo spogliatoio, di cui nn si conosce la resa al di fuori del mondo barca e che probabilmente prima di imparare i dogmi del nostro “caro” allenatore passerebbe due o tre mesi in panca?

    bah, sono molto scettico (neroazzurro)

    AMALA

  85. Mah … io Messi lo prenderei sempre e comunque . Ronaldo a 35 anni è sempre un fenomeno e io amo i campioni anche se sulla via del tramonto.. vedi Figo
    Vuol dire fare un upgrade assoluto a tutti i livelli
    Lo dico in termini teorici perché non ci credo proprio che possa arrivarE
    Giusto per farci sognare e vendere qualche gazza in più

  86. L’operazione ha senso se gran parte dei 50 milioni vengono sborsati dagli sponsor. Cosa non impossibile…

    Ormai, dopo le vicende Neymar-Psg e Manchester City, il fair Play finanziario è tranquillamente aggirabile.

  87. Inter – Napoli 0-2

    ‘notte

  88. Et voilà la camisetta zigo zago!!!

  89. Un abbraccio, Giorgio.
    Un saluto a tutti.
    Luca

  90. Borja in campo ed Eriksen in panca mi mette una tristezza immonda…

    • Vero, ma non si può negare che ieri già così a centrocampo abbiamo sofferto parecchio e Lukaku era stanco morto alla fine del primo tempo. Eriksen qualche responsabilità ce l’avrà pure se gli viene preferito un Borca Valero.
      Un certo Recoba ha buttato alle ortiche una carriera fantastica per non adeguarsi al calcio moderno, e secondo me oggi si corre molto di più di 23 anni fa o quanto meno si corre in 11, una volta uno o due giocatori piu statici in una squadra ci potevano stare.

    • Personalmente preferisco Valero , si è sofferto a centrocampo perchè il napoli gioca 451 ed è infatti stato molto sterile avanti per quanto prodotto a livello di gioco .

  91. Pagelle Inter Napoli 28 Luglio

    Handa 6 il guardone . Suggerisce i compagni al 70 di fare falli per perdere tempo … Ma perché’ non fa mai un rinvio rapido??? Ok

    Bastoni 6.5 spinta, Attenta difesa e che qualita’ nei passaggi
    D’ambrosio 7 goal e difesa sicura
    Biraghi 5.5 ottimo assist ma difficoltà’ in copertura. Piede sbirulo
    DeVrij 6.5 sicuro
    Candreva 5 poca qualità’ sbaglia molto
    Barella 6 poca presenza in attacco
    Brozo 5.5 Partita di sacrificio
    Borja 6.5 Molto generoso ma…
    Sanchez 6.5. Qualita’ nei tocchi
    Lukaku 6.5 forza fisica . Sovrasta Koulibaly

    Lautaro 6.5 golazo! Però per 70 milioni e Firpo lo accompagno a Barcellona e compro Cunha
    Godin 6 : buona difesa
    Young 5 non difend
    Conte 6 non aspetta gli ultimi 5 minuti per i cambi. Io partirei sempre con Moses

    Ausilio 3 perche’ per 15 milioni non abbiamo acquistato Elmas invece di acquistare il morto di Lazzaro per 30 milioni?

  92. Le vittorie sono come le ciliegie, l’una tira l’altra. A inizio campionato abbiamo infilato sei vittorie, una di seguito all’altra, contro squadre di media e bassa classifica. A fine stagione, se vorremo raggiungere almeno gli ultimi due obiettivi, dovremo metterne di fila altre sei, contro squadre di medio e alto livello, in Italia e in Europa, con un crescendo di difficoltà che ricordano, pur nelle diversità, l’avventura finale del triplete. Ce la faremo? Può darsi che tutto finisca con le due prossime partite (eliminati dal Gedafe!), ma potremmo arrivare alla finale tra qualche settimana. Importante come sempre nello sport è partecipare e oggi possiamo ritenere con almeno pari speranze di riuscita rispetto ai nostri futuri avversari. Intanto ieri abbiamo cominciato bene il ciclo, con una vittoria contro una squadra che da qualche tempo è tornata ad esprimere il miglior gioco in campo nazionale, e tutt’altro che arrendevole nonostante la mancanza di personali obiettivi. È certo che sabato a Bergamo la musica sarà diversa e potremo meglio valutare i progressi delle ultime prove, soprattutto in vista dell’Europa League, che è l’obiettivo grosso di questo finale di stagione. L’Atalanta di ieri contro una squadra abbastanza disimpegnata non mi è sembrata per lunghi periodi in condizioni eccezionali di forma: a lungo e meritatamente in svantaggio, risparmiata in numerose occasioni dai tiri sbilenchi degli avversari, quando la partita sembrava ormai decisa ha ribaltato il risultato grazie a due regali della difesa del Parma. Intendiamoci, il risultato era per noi di poca importanza, dal momento che a Bergamo per il secondo posto dovremo solo vincere, senza alternative, come all’Olimpico due anni fa. Allora riuscimmo addirittura a ribaltare il risultato. Vedremo se l’attuale duo d’attacco saprà, come riuscì miracolosamente ad Icardi, ripetere quell’impresa. Non vorrei che tra i tanti rimpianti di questo finale di stagione si aggiungesse anche questo, della cacciata improvvida del grande reprobo.
    Buona fortuna a tutti.

  93. Finalmente abbiamo vinto una partita immeritatamente.
    leggo elogi da tutte le parti frutto unicamente del risultato acquisito ma sappiamo benissimo che in altre partite quelle 6 (sei) palle gol del napoli sarebbero stati 5 o 6 gol presi, senza contare di quanto abbiamo subito a centrocampo per lunghi tratti.
    Ne abbiamo avute 4 noi e due sono entrate, viva noi, 2 a 0.
    Cosa vuol dire questo? che nel calcio le squadre “normali” nelle partite “normali” hanno il risultato aperto a tutte le possibilità, anche quelle che non rispecchiano i valori mostrati in campo in quella data partita, certo la partita di ieri se la rigiochi allo stesso modo per 10 volte la vinciamo 1 o 2 volte la pareggiamo un paio di volte e il resto la vince il napoli alla grande, così come se rigiochiamo allo stesso modo molte delle ultime partite dove abbiamo perso un sacco di punti la metà delle volte saremmo in vantaggio di 2 o 3 gol solo alla fine del primo tempo.
    Per fortuna che il calcio è così, altrimenti sai che noia.
    Purtroppo in mezzo a tante squadre “normali” ne basta una “anormale” per mandare tutto in vacca.

    Sabato non la vedo bene, ieri ho visto Lukaku senza fiato alla fine del primo tempo, sono stanchi, fra 3 giorni la Talanta e dopo 4 il Getafe fermo da 12 giorni, bah che assurdità.
    Gasperini mi sta cordialmente sugli zebedei ma a questo punto darei delle priorità, e prima che cominci il gran finale dico anticipatamente che per me in questa stagione si sono fatti dei passi avanti, senza dubbio. Unico rimpianto gli infortuni di Sensi, che peccato!

    • la penso diversamente la partita è stata vinta meritatamente il napoli ha fatto possesso sterile ( tranne 2/3 occasioni di cui una deviazione molto fortuita) a centrocampo perchè aveva 5 centrocampisti + i due terzini sulla linea mediana giocando 451…poi aggiungerei il napoli è una squadra forte che ha molti meno pti della sua rosa , sicuramente in questo periodo correre molto e dominare le partite non è possibile ..

    • Non volevo dire che abbiamo rubato in maniera scandalosa ma che siamo stati criticatissimi anche dai ns tifosi in partite dominate e piene di occasioni e poi prendevamo 2 gol in 2 tiri
      ed eravamo la pazza Inter dell’incapace Conte.
      Le stesse persone dopo la partita di ieri usano termini come efficaci, equilibrati, maturi, il gol di D’Ambrosio è frutto degli schemi assimilati di Conte.
      Mah a me sembrano più di 2 o 3 occasioni concesse, ieri semplicemente mi sembra che abbia giocato meglio il Napoli, noi abbiamo contenuto e spesso non ci siamo riusciti (vedi parate di Handa). Siamo stati più bravi davanti, Lautaro ha fatto un gol da trenta metri quando in altra partita ha sbagliato un rigore, a volte le partite vengono decise da episodi fortuito ma poi ci si ricorda solo del risultato.

    • Javier, la penso come te. a mio avviso ci hanno dominato per lunghi tratti, specie a metà campo.
      mi ha fatto effetto vedere il napoli. in coppa italia all’andata se ne stavano rintanati nella loro metà campo, sta volta pressing alto, trame interessanti e molte azioni pericolose. si vede la mano del tecnico, per me Gattuso può diventare un buon allenatore.
      soprattutto mi ha colpito la facilità con cui liberavano l’uomo al nostro limite dell’area con i nostri difensori e centrocampisti schiacciati in area e che solo grazie ad handanovic ed alla scarsa vena dei vari insigne, politano, Elmas, milik e zienlinski nn si sono trasformati in gol

      per una volta portiamo a casa qualcosa in più di quello che ci siamo meritati.

  94. a me onestamente arrivare secondi, terzi o quarti poco importa.
    l’obiettivo minimo in campionato è stato raggiunto, più punti dell’anno scorso, campionato aperto teoricamente sino alle ultime 3/4 partite, qualificazione champion acquisita in tranquillità e non sudando sette camice nell’ultima partita contro l’empoli.

    per cui me ne frego di Gasperini e del suo spirito di rivalsa, contro i bergamaschi far riposare quelli più stanchi e logori (ieri ho visto al limite lukaku,bastoni e brozo) spazio alle seconde linee (ma esposito che fine ha fatto???) e prepararsi bene,molto bene, benissimo per il Getafe per il vero obiettivo della stagione.

    AMALA

  95. Cragno 2 Buffone 0
    Alzala luigi, ex atleta rincoglionito, continua pure a infierire sulla tua squadraccia, per me va benissimo :-)..
    E l’impomatato? No rigore no party? Oh poffarbacco poverino,
    allez Lyon!!!

  96. Sono quasi contento che non arriviamo all’ultima giornata con ancora la possibilità (teorica) di lottare per lo scudo. Probabilmente sarebbe stato un altro 5 maggio. Poi il rimpianto è solo apparente, vero che siamo solo a 4 punti e ne abbiamo buttati via molti di più, ma siamo onesti la gobba non avrebbe mai perso con cagliari udinese e anche milan se avesse avuto bisogno… la cosa interessante è che addirittura abbiamo segnato più di loro e subito meno goal, anzi siamo la miglior difesa e il secondo attacco (dopo la macchina da goal atalanta) e siamo anche quelli che hanno perso di meno (solo 4 volte) insomma sarà anche stato un anno un po’ così ma anche i numeri dicono che non siamo troppo lontani

    • Hai dimenticato l’agghiacciante ipotesi di aver vinto ANCHE SOLO UNO scontro diretto 🙁
      Bonne journee a tous (Lothar docet)

    • Se avessimo vinto uno scontro diretto saremmo a +2 già immagino la gobba che passeggia con la roma mentre i gasp boys come al solito ci aggrediscono con la bava alla bocca… davvero agghiacciante, anzi, “agghiaggiande”! ;-P c’è da dire che vincere in una situazione del genere sarebbe un vero orgasmo (chissà se prima o poi…)

  97. Ma Gasperini non ha ancora dichiarato niente contro l’Inter? Sicuro che stia bene?

  98. Minchia che calor ragazzi, birrona da mezzo ghiacciata? 2 🙂

  99. Ho il frigo pieno di Baladin, la salvezza con questa caldazza.

  100. Scusate ma è più forte di me: due anni fa per Modric, l’anno scorso per Lukaku, quest’anno “fibrillo” per Messi..
    E’ un gioco ovviamente, ma vorrei far notare l’ultima puntata pubblicata: “Il Barcellona risponde all’Inter, usando Messi per il lancio della divisa per le trasferte”.
    Beh..più trasferta di così?..giocherà a San Siro!:-)

  101. @Lothar e Javier+ : venite a trovarmi a Roma, se pensate di aver conosciuto il caldo di questi giorni…
    Certo…po’raccio, Messi…magari vorrebbe trovare una squadra con una maglia più tradizionale, per finire la carriera tranquillo… 🙂

    • Adesso non posso, sto modificando il frigo, gli metto quattro ruote e il motore della motozappa e poi mi muovo.

    • Va be’…allora per stasera non prenoto il ristorante.
      Scherzi a parte : ho trovato,del tutto casualmente, sotto casa mi accorgo che è cacofonico, chiedo scusa) un locale gestito da un giovane confratello interista 🙂
      Spesso ci ho guardato le partite.
      Ci ho trovato anche Vecchioni, a cena…

  102. @Giorgio, ma che gentile invito questo tuo, mi fa ripensare ad un Ferragosto romano in cui ai Fori ho avuto l’impressione di aver fuso le scuole delle scarpe tanto faceva caldo..
    Forse sarà meglio provare a modificare anche il mio frigo seguendo l’esempio di Javier+ e magari accogliere il tuo invito un po’ più in la nel tempo 😉

    Intanto stasera facciamo i bravi e, anche per non rischiare il sorpasso in extremis degli aquilotti, proviamo a bastonare questa dea, saprà di vittoria di Pirro ma a questo secondo posto molto vicino agli scoloriti io ci tengo, darebbe sostanza ad una stagione difficile per tutti e fungerebbe da trampolino di partenza ideale per il prossimo torneo.

    In cui andremo a prenderli, punto.

    A proposito, un buon Olimpyque ieri sera, non mi sembrano malaccio questi transalpini, vuoi vedere che..

  103. Quanto a Brozo, spero si dia una regolata, ultimamente si é un po’ balotellizzato, dai Marcelo fa il bravo che se dio vuole abbiamo ancora un po’ di partite quest’anno

  104. Eccalla’…così si riconoscono gli amici : “A’ Gio’, intanto che venimo ggiù…fa’ ‘na cosa…er cardo pijatelo da solo” … (nota linguistica pignola : “er cardo” è poco usato, ma ho preferito questa forma alla più corretta “er callo” , espressione con cui nella città eterna si comunica ad altra persona l’elevata temperatura, in specie diurna).
    Circa trenta anni fa, a coronamento di alcuni anni davvero positivi per il basket livornese (un anno addirittura DUE squadre nei playoff !!!). Andammo a giocare lo scudetto all’ultimo secondo perdendo per un canestro prima convalidato e poi no.
    Ergo : meglio secondi che ladri 🙂

  105. Mah… PSG pieno di infortunati.
    Ma vuoi vedere che…
    Certo che se…
    Dovesse girare….

    Chi lo tiene più Gasperino promosso a Marchese del Grillo?
    Io so io e voi nun siete ‘ncazzo

    Questa CL post lockdown mi sa che riserverà grandi sorprese.

  106. Sistematevi bene sui seggiolini. Comincia l’ultimo giro della giostra. La situazione mi ricorda quella di un film famoso di fine anni Sessanta ”Non si uccidono così anche i cavalli?” dove una coppia per vincere un trofeo doveva danzare fino allo sfinimento. Cinque partite di seguito a distanza ravvicinata sarà indubbiamente una bella prova di resistenza. A dir la verità, non ho mai capito perché atleti che hanno fatto dello sport il loro impegno di vita non siano in grado di reggere alla prova di due impegni settimanali, soprattutto i nostri calciatori, quando fuori d’Italia e in numerosi altri sport anche più impegnativi questa pratica è piuttosto frequente. Ma tant’è! La partita di stasera ci rivelerà quale delle due squadre è più stanca, anche in vista dei prossimi impegni internazionali. I bergamaschi nella partita col Parma non mi son sembrati più così brillanti ed aggressivi come nei precedenti impegni, o almeno non in migliori condizioni, sotto l’aspetto atletico, dei nostri. Certo possono giovarsi delle solite qualità che li hanno portati in alto, come l’affiatamento tra i reparti, l’essere ben messi in campo senza squilibri manifesti, anche tecnici, nel rendimento dei singoli: una squadra molto equilibrata che darà del filo da torcere anche alle grandi della Champions. Io che amo il bel gioco, indipendentemente dalla nazionalità e dalle umane simpatie, confesso che non mi dispiacerebbe vedere sul soglio più alto del calcio europeo questa provinciale coraggiosa. Quanto alla partita di stasera, credo che noi, non certo inferiori almeno sul piano tecnico dei bergamaschi, avremo un piccolo vantaggio rispetto alla partita di andata: giocheremo , questa e tutte le partite del ciclo, lontano da S.Siro, che da qualche anno si è rivelato la tomba delle nostre ambizioni, avendo fallito in campo amico tutte, dico tutte! , le gare decisive di passaggio di turno. Questa di S.Siro è diventata un’autentica maledizione! Se penso che Mourinho faceva una questione d’onore mantenere inviolato per anni il campo di casa, e questo spiegava la radice dei suoi successi, oggi la situazione si è completamente capovolta, coi bei risultati che sappiamo. Il nostro allenatore dovrà per prima cosa, se vorrà in breve ottenere qualche successo, smontare questo tabù che anche in questa stagione ci ha fatto fallire tutte le occasioni che si sono di volta in volta presentate.
    Buona partita a tutti.

    • Ohila’, Scettico !
      Mi hai fatto ricordare una scena che più di altre mi colpì, la prima volta che vidi quel film : l’anziano marinaio, figurazione tra le più emblematiche dell’umanità che è costretta a fare qualsiasi cosa per un po’ di soldi, anche a costo di lasciarci le penne.
      E qui sarebbe facile la citazione di “Vite vendute”, ma poi Denny dice che sono un cinefilo, e non è vero…
      Bonne journee

    • Giorgio è verissimo… e continui a confermarlo 😉

    • Macché… Neppure “cinofilo” (preferisco i gatti, ma NON posso comunque avere animali, giacché già sono io un randagio pendolare)…
      La prossima volta scriverò di “Esorciccio” , “Giovanna coscialunga” e “La polizia s’incazza” (cit.) 🙂

    • Era “Giovannona” , fottuto correttore… 🙁

    • I grandi cinefili spaziano su tutti i generi. A proposito di giovannona, pare che anche tarantino sia un grande fan di edvige…

  107. Mi intrometto per puntualizzare: calciatore non significa atleta. Non fa rima con atleta. E infatti atleta non è.
    E mi fermo qui x non scrivere un tema su questo topic che mi è tanto caro.

  108. 2′ posto ad un solo punto dai ladri…

    Tanta roba. Tanta roba davvero!

    E qualche rimpianto

  109. Certo che le nuove maglie portano piuttosto bene!!

  110. Mi sa che i bergamaschi hanno ridotto i dosaggi prima della champions… non ricordo da quanto tempo non li vedevo così tranquilli contro di noi, sembrava quasi che fossimo la gobba! Cmq ottima vittoria, difesa che si conferma la meno battuta del campionato, 82 punti non li avevamo mai fatti negli ultimi 10 anni, guardando la classifica sembra quasi che siamo stati in lotta per lo scudo, ma ripeto un commento di qualche giorno fa, in realtà la gobba si è messa a regalare punti quando ha visto che poteva permetterselo (anche oggi con la loro nuova succursale romana) adesso sono proprio curioso di vedere che combiniamo in europa league…
    Ah, dimenticavo: gasperini suka!

  111. E chissà come sarà contento Zhang dopo aver letto le belle cose che gli ha detto il suo allenatore.

  112. Conte mi ha deluso proprio
    Non esiste che dica quello che ha detto e in questo modo
    Alla vigilia della EL poi
    È chiaro che c’è una rottura ma dirlo a tutti in questo modo vuol dire che sta già pensando di andarsene da tempo
    E se ne vada
    Ce ne faremo una ragione

  113. Anche due ragioni.

    Conte vattene.

    A M A L A

  114. Mancini lascia incazzato , seguito da Sabatini, Spalletti pure e Conte anche. Qualche cosa che non funziona in società’ forse ci sarà’ o no?

  115. Nella sostanza Conte ha ragione. Noi non ci facciamo più caso, ma è evidente che l’Inter è sempre stato il bersaglio sul quale accanirsi. Anche quando le cose vanno bene, c’è sempre un ma.
    Detto questo, Conte se ne può andare senza che io mi strappi i capelli per questo. L’Inter agli interisti. Zenga è libero

    • Buongiorno, Luca.
      Anche Spalletti, credo.
      Fortebraccio…non so (sai BENE che ti dobbiamo ALMENO 20 punti 🙂 ).

  116. Buongiorno, Giorgio!
    Zenga sarebbe un rischio eccessivo, ne sono consapevole. Ma Conte prende 12 mln all’anno e gli ultimi 12 mesi li ha trascorsi lamentandosi nei confronti della società che, intendiamoci, ha le sue colpe. Non è questo il modo di esternare il proprio disappunto. Per 12 mln all’anno devi fare anche il parafulmine. Mou faceva questo ed altro.

    • Per antico voto… NON parlo (scrivo) di certe cose.
      Sono comunque d’accordo che Walterone sia un salto nel vuoto, oggi. E non sono neppure sicuro che sarà mai pronto, perché la sua passione e il suo carattere potrebbero paradossalmente sfavorirlo, negandogli quel quid di distacco professionale che ogni allenatore deve (dovrebbe) avere…
      Per tacere dei curvaioli che lo porterebbero “dall’altare alla polvere” in tempi da pit stop 🙁

  117. Conte fa bene a smuovere la società. Da anni ci lamentiamo della mollezza che consente a chiunque di farsi gioco di noi. D’altro canto, si vede che è abituato a stare coi gobbi. Ai ladri non ruba mai nessuno.

  118. con Moratti la società era debole, vilipesa, bistrattata… finchè è scoppiato quello che doveva scoppiare. Grazie a Tronchetti Provera? bho. Non si sa. Ma intanto li hanno fatti finire in serie B e noi abbiamo vinto 5 scudetti 5.
    Ora, coi cinesi, siamo nuovamente bersagliati, derisi, trascurati. Ma sono maturi i tempi per rimettere equilibrio nelle cose … e coi cinesi non si scherza tanto.

    • Solo un esempio Huawei. Partita come quelli dei telefonini che facevano ridere e ora hanno superato Apple e Samsung…..per non dire del 5g.
      Antonio era abituato troppo bene ma è ancora juventino e dopo l’Inter vorrebbe lavorare ancora quindi non butta merda su mafia nazionale

  119. Undici milioni l’anno e non gli hanno ancora insegnato che i panni sporchi si lavano in casa. L’unica cosa da cui dovevano proteggerlo erano alcune scelte scellerate che ci hanno fatto perdere punti preziosissimi. Grazie Antonio, è stato un piacere: quella è la porta.

  120. Confesso che neppure io, di solito estimatore di Conte, ho capito il perché del suo sfogo televisivo, né per i modi né per il momento. Va beh! Era imbufalito, ma perché esserlo dopo una partita che è stata la più bella della sua gestione e non si sa bene esattamente contro chi (contro i media che non lo amano , contro i proprietari che immagino avranno, come tutti i mercanti, le loro gatte da pelare in Cina e se ne stanno laggiù a curare i loro più importanti interessi, contro noi tifosi che, mi sembra, nonostante i suoi trascorsi e gli errori commessi in corso d’opera, lo abbiamo accolto senza troppe polemiche, affollando lo stadio senza vere contestazioni nonostante i percorsi ondivaghi della squadra). Chi lo sa? Qualcuno lo ha veramente capito? Ha accennato vagamente a presunti contestatori che salgono oggi sul suo carro di vincitore. Ma de che? Fino ad oggi la sua squadra ha fallito tutti gli obiettivi: arrivare secondi, non vuol dire essere vincenti, soprattutto quando la squadra che si doveva spodestare è lì, al primo posto, ad appena un punto, a dimostrazione di quale straordinaria e irripetibile occasione è stata perduta. Certo, non esclusivamente per responsabilità sua, anzi io personalmente ritengo che le molte occasioni andate perdute siano state conseguenza di gravi disattenzioni della squadra o di sfortunati episodi in cui le responsabilità degli allenatori sono nulle. E tuttavia ha sempre rivendicato tutte le responsabilità dei comportamenti della squadra… E allora? Infine non ho apprezzato certi modi di esporre le sue ragioni che mi hanno fatto rimpiangere le paturnie di Spalletti, coi suoi modi circospetti e allusivi, mai però sgarbati o da polemista da bar, come spesso capita purtroppo a Conte, a disdoro anche della società che lo stipendia profumatamente. La mia non vuole essere una requisitoria contro un allenatore che nonostante tutto si è dimostrato il migliore da dieci anni a questa parte, e proprio in un momento in cui la sua squadra sembra aver finalmente fatto quel salto di qualità e di rendimento che potrebbe veramente consentirle di concorrere vincente nell’ultimo trofeo che rimane. Questi suoi meriti avrei voluto che Conte rivendicasse dopo una partita bellissima , preparata e condotta alla grande e che apre prospettive impensabili solo qualche settimana fa. Non lo ha fatto e non so con quali vantaggi per sé e per la squadra.
    Buona domenica a tutti.

    • La tua onestà e la lucidità di analisi sono la miglior cosa di oggi.
      In attesa – speriamo – che si scateni la penna (si sciolgono le dita) del padrone di casa 🙂

    • GIURO : NON ho sbagliato il congiuntivo 🙁
      It wasn’t me, it was the f*****g corrector…

    • A me è sembrato che lo sfogo avesse due destinatari nemmeno tanto velati: Marotta e Zhang. Ha ringraziato tutti, “da Oriali ai magazzinieri”, evitando però accuratamente i nomi di presidente e dell’amministratore delegato, proprio i due che – per quello che ho capito – sarebbero saliti sul carro (del vincitore? Di cosa). Se avesse avuto un po’ di stile, avrebbe evitato un attacco pubblico ai due che sostanzialmente gli permettono di intascare un assegno da 11 milioni l’anno. Ma il problema di fondo è che, piaccia o no, è un gobbo e tale resta. Lo Special One, per citarne uno, non avrebbe mai scelto tempi e modi del genere per quel tipo di uscite. Ma non voglio fare paragoni che apparirebbero come bestemmie.

  121. Il Conte del Grillo incontra GasperinO e il Pontefice si offenderà..

    • Siamo TUTTI “pontefici” : non possumus, non debemus, non volumus.
      E aggiungerei uno “stracatacacchio” che non stona.

  122. Puntuale come un orologio svizzero!
    Da settimane mi chiedevo quando avrebbe pisciato fuori dal vaso…
    E niente… non ce la fa proprio!
    Trova sempre un motivo per rompere i coglioni alle società calcistiche dove lo pagano (tra l’altro) profumatamente.
    Che poi, invece di fare un “mea culpa” per avere buttato nel cesso una quantità abnorme di punti per scelte avventate di formazione (cito solo le ultime), Lecce, Bologna, Sassuolo etc, ha il coraggio porco di recitare la parte del Marchese del Grillo con: “io sono io, e voi non siete un cazzo!”.
    Fossi in Zhag, il paruccato subito fuori dai coglioni e dentro Max Allegri.

  123. No dai Max Allegri no! Piuttosto mi riprendo Spalletti…

    Credo che Conte si sia imbufalito per la mancanza di sostegno mediatico, da parte della società, in questi ultimi mesi.

    All’Inter è sempre stato così, mediaticamente siamo sempre stati carenti e le critiche piovono a gratis.

    Ma questo Antonio lo sapeva fin dall’inizio, noi non siamo la goBBa e non abbiamo protezione da questo punto di vista.

    Jose’ si arrangiava, e restituiva al mittente tutto lo sterco con gli interessi.

    Ricapitolando, perché questo sfogo ora?

    E poi, sul carro si sale quando si vince qualcosa. Noi non abbiamo vinto un ca… Di cosa stiamo parlando?

  124. Sono anch’io sorpreso dallo sfogo del nostro allenatore, chissà in effetti a chi si rivolge in particolare..
    Certo é un fatto che mediaticamente siamo piuttosto massacrati, ed é vero che non siamo protetti da nessuno in società.
    Mi chiedo sempre che cosa ci stia a fare il buon Zanetti, che dopo aver arato la fascia dx, e all’occorrenza anche la sx per anni, sembra adesso una figurina messa lì solo in rappresentanza del passato, mentre quando potrebbe o forse meglio dovrebbe difendere la squadra non balbetta nemmeno un giù le mani dall’Inter! Mah, credo che Conte alla fine rimarrà

  125. …..purtroppo.

    A M A L A

  126. Faccio una cosa che non ha molto senso: dico la mia prima di aver ascoltato Conte e aver letto solo i Vs commenti, poi mi andrò a sentire Andonio e probabilmente farò un figuraccia ( weekend lungo fuori da tutto, so a malapena che abbiamo vinto contro Gasperino)

    Dunque capisco che Conte si lamenta del fatto che la “società” non ha difeso lui e la squadra dagli attacchi mediatici (quindi l’Inter non ha difeso …l’Inter).
    Non ha ragione, ha STRAragione, e credo che quando dica la società non intenda un solo personaggio, per quanto importante sia, noi non siamo il Borgorosso, abbiamo 2000 dirigenti strapagati per ogni singola funzione, geni con esperienze internazionali, top manager, ma scusate ma dove CAZZO stanno questi durante l’anno ogni santa domenica che spalano merda su di noi e i VAR decidono a cazzo su l’Inter mentre stendono tappeti di rose per quei merdosi bianconeri, mentre si stilano calendari cervellotici, mentre il Samuel di turno viene sistematicamente punito e il Pijanic di turno graziato?
    Poi sui tempi e i modi dello Special One direi che è meglio soprassedere…
    La verità è che in realtà i 2 si somigliano non poco, non come comunicazione dove Mou se lo mangia di traverso a Conte ma per l’amore viscerale di sé stessi.
    Un giorno vi convincerete che Conte tifa solo per Conte, e fosse per lui alle sue squadre cambierebbe pure il nome e li chiamerebbe i Conte’s boys. Non gliene frega un cazzo della Juve che ha bellamente mandato a cagare come NESSUN altro allenatore ha mai fatto.
    Vabbeh vado a sentire che ha detto Andonio.

  127. Io la vedo molto più semplice. Le probabilità di messi ci sono, lui non ne sapeva nulla e un giocatore come messi non lo sa gestire, già non c’è la fa con Eriksson. Allora provoca e spera di uscirne pulito.

    • Eh già pensa che sfiga avere Messi e Lukaku la davanti, andrà dove gli assicurano Petagna.

      Oh non ho ancora letto eh? Mi spiace quasi rovinare questa curiosità che mi attanaglia, ma che hai detto Andó?!

    • Ma lui è Conte… i meriti sono tutti suoi e i demeriti degli altri…. mica meriti a Messi e poi anche con Messi sono bravi tutti!!!

      Lui ragiona così.
      Perchè Eriksen gli garba?

  128. ma chi ha scritto per ben 3 volte nel comunicato “nere e blu”, “blu e nero” “nero e blu”, lo sa che i colori dell’Inter sono da sempre il nero e l’AZZURRO (oltre all’oro)?

  129. Ma… ragazzi, scherziamo?!
    Ho sentito prima il sunto selezionato per chi ha fretta e dopo l’intervista integrale a sky e la conferenza stampa.
    EMBEH ?
    Sta dicendo che c’è gente in società che non rema insieme a tutti gli altri, e che lui è stato chiamato per vincere ed ha subito chiarito che la “squadra vincente” la si costruisce dentro e fuori dal campo, mentre invece fuori dal campo ancora oggi c’è gente che si fa i cazzi suoi e non protegge “da squadra” salvo poi salire sul carro quando le cose anno bene.
    Non voglio dilungarmi, per me ha solamente ragione, avrei molto da argomentare, paradossalmente pure a parziale giustificazione di chi non lavora “da squadra” ma il punto è che se si vuole diventare un top club c’è solo una strada ed è quella che dice lui (che poi è la stessa dei veri top club già esistenti).

    • ma il punto non è quello che dice, su cui si può anche discutere
      ma il modo e il quando.

      Poi lo dicesse a chi di dovere…

      come se un progettista dicesse quest’auto fa schifo, così col megafono in mano.
      Ma per chi lavora? e cosa spera di ottenere?

      questo è il dubbio.

      Poi se per vincere al posto di Marotta serve Moggi, se ne può anche parlare, giusto?

  130. Conte dice cose sacrosante e noi dovremmo solo ringraziarlo. Grazie a lui ci siamo liberati di inutili paracarri viziati e strapagati, grazie a Conte abbiamo finalmente almeno 4-5 giocatori veramente di livello internazionale, grazie a Conte ne prenderemo altri perché lui non si accontenta dei Gagliardini dei Borja Valero e dei D’Ambrosio, lui è diverso da uno Spalletti, un Pioli o un Mazzarri che (solo per portare a casa il contratto) dichiarano “Presidente, la rosa è già competitiva così” per poi farci passare 10 anni senza manco vincere il trofeo tim.

    Ora Conte ci sta dicendo che ci sono delle mele marce in società, e i tifosi interisti cosa fanno? Difendono le mele marce, ri-invocano gli allenatori e le rose mediocri, pretendono però anche che Conte diventi più interista degli interisti e rinneghi il suo passato da professionista.juventino.

    Iniziamo come Suning e FC Internazionale a fare comunicazione societaria vera, a creare opinione pubblica che sta alla base di tutto, a sparare a zero su juventus, calciopoli e ricorsi, arbitri, VAR, furti e ruberie settimanali, compriamo Repubblica e licenziamo in tronco Crosetti e Bocca e altri zerbini, assumiamo lo stesso controllo mediatico (di cui molti sedicenti interisti manco sono al corrente) attualmente detenuto da EXOR. E poi vediamo se Conte continua a incazzarsi o se finalmente si sente più supportato.

  131. Bene! Tante grazie a Conte e al suo bel gesto! Il risultato finale? Ci ritroveremo sul groppone un altro juventino, molto peggiore del primo! E faremo ridere tutto il mondo, sportivo e non. Avremo soprattutto dato ragione ai complottisti che ritenevano Conte uno strumento del nemico arrivato per distruggerci.

    • Perdonami Scettico, ma chi sarebbe lo “juventino peggiore del primo” Allegri?
      Quell’Allegri contestato a lungo dalla curva gobba per le sue dichiarazioni contro la juve quando era al Milan? Per non parlare delle dichiarazioni di Sarri quando era al Napoli…
      Questo gioco dei campanili nel calcio non ha senso, sono tutte balle.
      Ribadisco la mia solidarietà a Conte, ovviamente lui ne avrà certo parlato, e più volte, in società, evidentemente l’ostruzione da parte di chi vuole mantenere lo status quo è forte e uno dei metodi per osteggiare i cambiamenti era proprio quello di coprire le carte.
      Lui le ha scoperte, ha fatto bene.
      Qualcuno, o meglio moltissimi gli rimproverano i 12 ML all’anno, quando abbiamo avuto un esercito di allenatori che si sono incassati lo stipendio stando a casa in poltrona e rifiutando nuovi ingaggi.
      Questo non le ha mandate a dire alla società più potente d’italia, è uscito in passato da contratti faraonici dimettendosi, fa dichiarazioni nell’interesse dell’Inter ed ha i giocatori dalla sua parte.
      Però…dice l’interista che trattasi di gobbo di merda che non ha saltato quando la curva intonava “chi non salta…” (ovviamente non parlo di te Scettico, anzi se la memoria mi assiste forse di nessuno di questo blog).
      Io dico da anni e anni che la società Inter non si sa difendere (a questo punto mi viene il dubbio fondato che non si voglia difendere), una volta che ne abbiamo uno che vuole mettere a posto le cose, TUTTE le cose che non vanno bene in maniera palese da decenni lo attacchiamo.
      Boh.

    • +1 javier+

  132. mia idea, fra lo stranito e l’incazzato, é che Conte abbia avuto questo uscita nel momento sbagliato dopo una vittoria ed un campionato comunque positivo . Poi a ben pensarci mi rendo conto che non sarebbe lui se avesse parlato come uno Spalletti qualsiasi, omertoso. E quindi penso che sia ben conscio degli effetti, nel bene e nel male, che le sue dichiarazioni comporteranno. Se penso a figure come Zanetti l’avete mai sentito difenderci dopo un 3 a 3 col Sassuolo mentre lo stesso risultato dei ladroni è passato in sordina, per dire. Forse era lui un target del suo sfogo.
    Di tutto, quello che mi dispiace assai è che finalmente i giocatori erano tutt’uno con lui, e questo non accadeva da tempo immemore. Non so che succederà, ma se è vero che pare, dico pare, che ci siano stati tempi fa contatti Marotta Allegri, può darsi che questo sia il suo orgoglio ferito a farlo esagerare.
    E niente, mai una gioia noi.

  133. Un’ultima cosa è chiudo,
    Lui ha parlato di “attacchi ai giocatori e alla sua persona” e cito testualmente “palate di caccca” e ovviamente della mancanza di protezione da parte della società.
    Ovviamente il 99,99% dei discorsi è sulla mancata protezione, ma ricordo che gli “attacchi” e le “palate di cacca” non sono libertà di informazione o giornalismo libero, quando reiterati ed effettuati ad arte per destabilizzare questo si e questo no sono stampa prezzolati con tutto ciò che ne consegue.
    Ma stranamente di questo non dice niente nessuno. Solo di Conte che apre la 22esima crisi Inter dell’anno.

  134. il buon Mou disse che in Italia c’era, e c’è, una società che controlla la stampa (ed ora ancor di più con l’acquisizione della repubblica) ed una che controlla le tv.

    da qui le esternazioni sulle P.I., da qui il suo muso duro contro tutti e tutto per difendere la squadra e l’ambiente. mai nessuna esternazione pubblica contro la società, mai un lamento davanti ai giornalisti vs la società. quando fummo fatti fuori nel 2019 dal Liverpool in champions disse “ho capito cosa ci serve per vincere. punto”

    conoscendo il suo ego sicuramente avrà sbattuto i pugni sul tavolo in sede più e più volte,ma non diede MAI la possibilità di creare nuovi attacchi alla società che lo pagava.

    questa è la differenza sostanziale tra lui ed il cialtrone che abbiamo ora in panchina. 40 anni nel mondo del calcio e non ha capito che i panni sporchi si lavano in casa??? dubito fortemente,questo vuole farsi cacciare nn facendo niente per i prossimi anni come fece al Chelsea sperando che i ladroni se lo riprendano.

    nn lo volevo un anno fa e non lo voglio a maggior ragione oggi.

    C’E’ SOLO L’INTER

    • Tutto giusto se solo uno di quelli che hanno preceduto il cialtrone avessero raggiunto con il loro silenzio un minimo risultato nei confronti della dirigenza, della stampa e delle istituzioni.
      O magari credi che lo abbia raggiunto quell’allenatore che ha vinto tutto con noi e se ne è andato altrove dopo un giro di lancetta dei minuti dalla vittoria?

  135. ‘A Setto’…perché nun scrivi ?
    E’ del tutto PALESE che aspettiamo un post del padrone di casa, e NON per questa fastidiosa vicenda.
    Non scrivi di calcio da…quanto ? Prima la maglia “effetto frenata irregolare”, poi “uomini che piacciono alle donne”, poi spiritosa e intelligente maglia multiuso (gioco, dejeuner sur l’herbe, tic-tac-toe…).
    Orsù, o sommo, traici da questa afflizione (cit.) !

    Uso improprio del mezzo pubblico : @Toto, ci vediamo questo mese ? 🙂

  136. Javier, solo ora scopro il tuo post a me indirizzato e mi affretto a risponderti. Premetto che il mio ultimo post non era rivolto a contestare il tuo, ma quello di chi immediatamente mi precedeva, freddo e distaccato da ragioniere in giacca e cravatta, interessato soprattutto al fatto che Conte conservi il suo verace ruolo di contestatore. Il tuo invece era appassionato, una cavalleresca difesa di un Conte, massacrato dai media, incompreso dalla società e desideroso di una radicale rivoluzione del club di cui è venuto a far parte. Chi ha letto qualcuno dei miei post da qualche anno a questa parte riguardanti le scelte degli allenatori, sa bene che quasi unico nel blog ho perorato almeno da tre anni quella di Conte come la scelta migliore che la società potesse fare, fra le totali ripulse dei frequentatori del blog. E ti dirò che almeno fino a sabato notte ho ritenuto giusta e produttiva quella mia opinione, convalidata proprio dal risultato di quella splendida partita, una dimostrazione di forza e di perfetta organizzazione di squadra, ben augurante per i prossimi impegni, e il cui merito era soprattutto dell’allenatore. Mi aspettavo che più tardi nel salotto di SKY si presentasse finalmente un Conte disteso e soddisfatto, sui tappeti rossi che i giornalisti gli avevano preparato: nessuno si aspettava quella reazione scomposta e arrabbiata, mai giustificata in un salotto televisivo, ma almeno scusata dopo una partita come quella per es. contro il Bologna. Il fatto è che le dichiarazioni possono essere giudicate buone o cattive a seconda dei luoghi in cui vengono espresse, del momento più o meno giusto, dei modi più o meno accettabili e infine delle argomentazioni di cui ci si serve. Ora, Conte sabato sera ha cannato il luogo, il momento, il modo in cui si espresso e le stesse argomentazioni che ha portato, confuse e contraddittorie, senza in realtà prove decisive, denunce ad personam che convalidassero le sue accuse. Ha sbagliato il luogo, perché il salotto di SKY è una delle tante fucine in cui si fabbricano quelle notizie da cui si sente offeso (esiste un canale televisivo dell’Inter. Non lo conosce?). Se tu contesti i media, non puoi sceglierli per le rimostranze contro la tua società. Ha cannato il momento: credo sia l’unico caso di un allenatore che dopo la miglior partita della sua squadra, anziché presentarsi radioso e trionfante prende a pugni in faccia la società che pure gli ha consentito quel successo. Non parliamo poi del modo: una confusa requisitoria contro tutto e contro tutti, coi giornalisti a bocca aperta ma che godevano felici per l’insperato scoop su cui discutere e malignare per almeno una settimana. Un bel servizio ai malfamati media. Infine le argomentazioni, alcune addirittura senza senso logico, come quella del carro del vincitore, frutto di presunzione o forse di ingenuità. Insomma, un modo come un altro, ma a mio giudizio nella circostanza il peggiore scelto per separarsi dalla società e da noi tifosi che, come me, avevano ritenuto fosse l’uomo migliore per risorgere.
    Mi resta da giustificare il mio giudizio su Allegri. Parlo qui da amante del bel calcio che nonostante tutte le riserve del caso i nostri antichi rivali hanno spesso mostrato almeno nei settanta anni di sono stato testimone. Ebbene, la peggiore Juve di tutto questo lungo periodo è stata quella di Allegri, che ha brillato solo per l’assenza di un gioco, qualsiasi esso fosse, fidando per vincere i suoi scudetti sui fuoriclasse che , grazie ai capitali a sua disposizione la dirigenza ha razziato nelle varie squadre italiane e straniere e soprattutto sull’assenza, almeno in Italia , di una squadra che potesse farle ombra, con le milanesi in lungo e inspiegabile tramonto. Sono stato troppo lungo e me ne scuso, ma l’argomento lo meritava.
    Ciao e buona fortuna.

    • Pensa…Ti stavo scrivendo. E ora che ho letto…
      …Posso solo rimandare a quel che ho scritto ieri alle 11,59 am.
      Chapeau, Scettico.

    • Sisi Scettico, sono le confusioni creati da questi concentrati di opinioni a sprazzi che sono i blog. La parte rivolta a te era esclusivamente nelle prime righe dove ho contestato lo “juventino” dato ad Allegri che pensavo inteso come colpa, ricordando benissimo che ad Allegri la juve gli è sempre stata antipatica (fino a quando non lha allenata, come tutti…)
      Il resto l’ho impropriamente messo nella stessa risposta ma avrei dovuto scriverlo in un altro post, erano pensieri sugli attacchi a Conte che sono benissimo (fino all’altra sera) tu avevi spesso difeso o quanto meno appoggiato. Ne abbiamo già discusso a volte trovandoci abbastanza allineati.
      Quindi scusa per l’incomprensione da me creata. Come sarebbe bello parlare vis a vis al Bar dello Sport davanti una birretta tra appassionati di Inter, sai quante incomprensioni si eviterebbero pur tra chi la vede in maniera diversa.

  137. Javier, io non santifico il portoghese, anche a me non piacque la sua fuga ed il non venire a milano a festeggiare, però è l’ultimo allenatore, l’unico?, che riusci a fare scudo alla squadra contro tutti e tutto non mandandole a dire e senza rimangiarsi le parole (vero mancio?)

    rappresentava il tifoso medio interista (o per lo meno me), quello che diceva a tutto il mondo “cazzo, ma non vede che rubano??” chiedendosi perché gli altri facessero finta di niente o nn se ne accorgessero.

    detto questo sui deficit della nostra dirigenza penso che siamo tutti concordi da anni, il buonismo di fondo e le fughe di notizie sono cose che vanno eliminate e combattute, ma non con una esternazione pubblica senza ne capo ne coda. sicuramente non è un pirla (cit.) per cui mi domando dove vuole arrivare, non penso sia uno sfogo impulsivo, ma qualcosa di calcolato.
    la repubblica di oggi (per cui la iuve) scrive che già l’anno scorso si propose prima che prendessero sarri e che anche quest’anno avrebbe continuato a sondare il terreno per tornare la,ma pare ci sia il veto degli agnelli dopo la sua fuga estiva di anni fa.

    se fosse cosi, e se fosse possibile, lo manderei a fare l’allenatore degli allievi sino a fine contratto.

    • Gli allenatori non dovrebbero andare in pasto ai giornalisti senza un filtro della società che li anticipi legittimando la loro figura. Tanto meno quelli che non sanno comunicare (come Conte e mille altri). Mourinho fa caso a sé perché era un mago davanti ai microfoni, potrebbe permettersi di insegnare lui comunicazione ai sti 4 pennivendoli leccaculi che abbiamo in Italia.
      Resta il fatto che è scomodissimo per un allenatore dare risposte a fatti negativi, suoneranno sempre come scuse (il rigore, gli infortuni, gli attriti presunti con giocatori etc) li ci deve andare un tesserato Inter che ha alle spalle una decina di campagne elettorali che spari a zero su tutto e tutti (quelli che se lo meritano) che smorzi le polemiche, che ridicolizzi le dieci “crisi Inter” che ci vengono affibbiato ogni anno, e dopo spunta l’allenatore che dice “fatemi domande sulla partita”.

  138. Qualche riga sopra qualcuno ha scritto “mai una gioia”.. verissimo, siamo del resto allenati a vivere situazioni poco felici, ma stavolta, con l’ipotesi Allegri, è troppo. Il toscano no! Se dovesse arrivare mi metto in aspettativa da tifoso.

  139. Concordo con Gilberto

    Se Gonde torna alla goBBa e noi ripartiamo da Allegri, il giocattolino diverrebbe oltremodo vomitevole…

    Di toscani ne abbiamo già uno a libro paga

  140. Adesso vi denuncio tutti per discriminazione territoriale 🙂

  141. tranquilli, il frignone ha già tirato indietro la mano, la gazza riporta le sue dichiarazioni di oggi pomeriggio che sono state” ho sposato un progetto triennale con l’Inter”

    mai una gioia
    ma neanche mai in B

    AMALA (nonostante tutto e tutti)

  142. Veramente ha detto che querela giornalista e testata che ha riportato di suoi contatti con tesserati juve per sondare su un eventuale uscita di Sarri.
    Poi ha detto che ha sposato un progetto…
    Quindi per me continua a fare da solo quello che dovrebbe fare la società, cioè difendere un suo tesserato da attacchi alla sua professionalità.

    Oh ma guarda che mai mi sarei aspettato di dover difendere a spada tratta Conte, ma davvero non notate che siamo sempre sotto assedio da parte di queste merde? (non solo noi eh, intendiamoci, noi e tutti quelli che non hanno santi nei media)

    Vai Andó, tanto a te non riusciranno a farti venire i capelli bianchi.
    Ops…

    • Ti appoggio su tutta la linea javier.

      Con onestà intellettuale, mi annovero tra i pochi sostenitori di Conte qui nel blog, ancor prima che venisse da noi, cercando di oltrepassare gl inevitabili pregiudizi.

      Pertanto la sponda offerta a me, Scettico e mi scuso con gli altri “sostenitori” di Ndonio che non ricordo , è ancor più apprezzata.

  143. no allegri no dai. ricucire con conte. Pochettino?

  144. Bene, a 48 ore da Inter Getafe proviamo ora a mettere la testa sulla partita, da vincere ad ogni costo,

    FORZA INTER E JUVE MERDA !

  145. Se dopo Conte cacciassimo anche Marotta, meglio mi sentirei!

  146. Mi piacerebbe aprire una discussione su chi potrebbe essere lo sponsor di Ausilio? Che e pensate)

  147. Tronchetto quindi Moratto?

  148. Praticamente il duo che lavora su Messi con il tuo Omonimo senza dire un mazzo all’allenatore. Non e’ che Conte si sia incazzato con simpattico perche’ parla troppo con la stampa? E’ interessante vedere coma la stampa non abbia neanche ipotizzato il nome di Moratto. Moratto e’ preoccupato che l’ Inter si strutturi da società’ moderna e che possa essere vincente per anni e mettere in ombra la sua presidenza. Conte ha carattere , e’ vincente e questo non va’ bene… Se arriva Allegri e non arriva Messi lo cacciano prima di Natale

    • …Moratto e’ preoccupato che l’ Inter si strutturi da società’ moderna e che possa essere vincente per anni e mettere in ombra la sua presidenza.

      Posto che è mia buona abitudine rispettare le opinioni altrui, anche se non sono d’accordo su quello che hai scritto qui sopra.

      Piuttosto, trovo di cattivo gusto (e blasfemo) che scimmiotti Moratti chiamandolo ripetutamente “Moratto”.
      Bah…

    • Enzo

      Ti confesso che un petroliere miliardario che si atteggia a ecologista qualche perplessità’ la genera
      Blasfemia e’ paragonare Moratti a Dio

  149. Chi ha spinto per acquistare Ericssen?
    1 Ausilio
    2 Marotta
    3 Conte
    4 nessuno dei tre

  150. Tronchetti Provera. Ausilio mi sembra più compatibile con lui.

  151. Credo che Tronchetto abbia sicuramente un ruolo importante ma dubito sia l’oggetto dello sfogo di Conte quando fa’ riferimento al pusher interno che fornisce sistematicamente notizie riservate ai giornalisti.

  152. qwerty
    Agosto 3, 2020 a 9:38 pm
    Se dopo Conte cacciassimo anche Marotta, meglio mi sentirei!

    Scusami Quenty, perchè l’Inter dovrebbe cacciare Marotta?
    Che tu lo voglia o no, oggi il signor Marotta ha confezionato un capolavoro, ovvero: ha ottenuto dallo Manchester United lo svincolo di Sanchez, così potrà firmare un triennale con l’Inter: si parla di uno stipendio annuo di 7 milioni, bonus inclusi. Oltre all’ingaggio del giocatore (che in Inghilterra guadagnava 15 milioni) il club nerazzurro non dovrà pagare nulla al Manchester United.

    Quindi, per quanto mi riguarda, Marotta merita un grandissimo rispetto per l’encomiabile ed enorme lavoro che sta svolgendo nella Società Inter.

    • + 1 Enzo

      Eddai ! cerchiamo di prescindere da certi pregiudizi : e Marotta e Conte e Stellini o come cazzo si chiama. eddai.
      Lavorano per noi e anche bene mi pare, sempre autolesionisti noi.

    • Conte e Marotta sono dei gobbi docg e mai e poi mai li avrei fatti neanche avvicinare alla Pinetina. Ma il portafoglio non è mio. E poi hai già dimenticato tutto quanto ci vomitarono addosso negli anni precedenti? Stesso discorso varrebbe per Allegri, naturalmente. Poi, contento tu…

  153. Domando seriamente a chi è in grado di rispondermi:
    Ma alla FC Internazionale chi sarebbe preposto a parlare con la stampa?
    Davvero, non scherzo, io mica l’ho capito.

  154. Mi piacciono le nuove maglie, la prima perché anche se a zigzag si esalta il nerazzurro, la seconda perché pur in versione tovaglia finalmente c’è il nerazzurro.

    Quanto a Conte mi paiono chiacchiere estive.

    Magari l’Europa League.. magari!

  155. E Alexis é nostro a costo zero, con stipendio dimezzato, ottima notizia.
    Ottimo per l’ELeague.
    Conte Antonio, adesso rimettiti buono buono in panchina e pensa a lavorare, ti perdono questa fuoriuscita dal vaso perché nonostante tutto con te siamo cresciuti ancora e abbiamo diminuito il distacco dal vertice.
    Uniti si vince, e con l’Atalanta li ho visti uniti, continuiamo così, passo dopo passo, e forse già quest’anno portiamo a casa qualcosa.
    Steven tornerà in Italia e tutto si sistemerà, io dico solo che a tutte le imprese più o meno grandi é sempre corrisposta una certa tensione con le testate giornalistiche.
    A cominciare dal famoso silenzio stampa imposto dal grande Enzo nell’82, fino alla nostra ultima grandiosa affermazione a Madrid nel ’10.
    Forza Inter, domani voglio vedervi come con l’Atalanta, A GANAR !!!

  156. p.s. Acanfora, anche a me piace la to-maglia a quadrettoni, come sta a Lukakone poi, bellissima! 🙂

  157. Per me buona la Zigo Zago ( “..c’era un mago..” anni ’70 lo so ) , scarsissima la tovaglia da picnic.

    e cmq Danilone nostro l’ha battezzata entrambi, l’unico !!
    e poi diciamogli male, no sarà Maicon, ma per me è da Inter dentro.

  158. Massì, lasciamo pure che un goBBo melmoso ci sbeffeggi a giorni alterni prendendosela oggi con la società, domani con i giocatori, dopodomani con la proprietà e via dicendo. Tanto ci siamo abituati ad avere i media contro, uno più uno meno non farà questa gran differenza.

    Ah dimenticavo, il goBBo melmoso teoricamente siederebbe sulla nostra panchina e altrettanto teoricamente Zhang gli darebbe 12 cucuzze l’anno per evitare certe sparate. Ma se a voi sta bene così…

    • Ma che barba con sta storia del gobbo!

      Il calcio è’ sport di professionisti: le bandiere e le passione sono ormai valori che devono essere cari a noi tifosi

      I giocatori e gli allenatori sono pagati profumatamente e conseguentemente sono solo motivati dal vile denaro

      Chi indossa la nostra maglia e si impegna al massimo e rispetta la nostra etica e morale gode del mio assoluto rispetto

      Due pilastri della grande Inter : Armando Picchi il capitano della squadra ed Allodi sono stati fondamentali per la ricostruzione della Juve alla fine degli anni sessanta
      Trapattoni capitano del grande Milan ed allenatore della grande Juve ci ha regalato l’Inter dei record e tre anni di grande calcio

      Ibra ha giocato con molte maglie e solo qualche settimana fa’ ha detto e fatto cose ( impedito al AD di entrare in spogliatoio) che
      ai miei occhi Conte appare un’educanda
      La storia e’ ricca di esempi di culture che hanno assorbito ed elaborato usi e costumi di civiltà’ che ab origine erano considerati nemiche ed ostili.
      Serve apertura mentale ed intelligenza

      I gobbi temono Conte e fomentano i media nella speranza di farci prendere il loro ultimo scarto: Max Allegri
      Max Allegri quello del discorso sconclusionato del gabbione e quello che annoiava a morte i tifosi Juventini
      Max Allegri quello che Ronaldo ha ben rappresentato come cagone di fronte al mondo intero

      Spero che la nostra dirigenza si dimostri all’ altezza del tranello teso

    • Nessuno di loro è stato giocatore della Rube, capitano della Rube, allenatore della Rube, condannato alla Rube, facente parte del Sistema Rube e dio solo sa cos’altro.

      Perciò sì, è un vero goBBo. E anche melmoso.

    • Io sarei anche disposto a turarmi il naso.
      Il problema è che Conte, con violenza, mi obbliga a respirare a pieni polmoni.

      E non siamo davanti ad un uomo maturo e di sani principi, per fare un esempio un Ranieri, siamo di fronte ad uno che ha mollato la sua società ( sua) il primo giorno di raduno. Per egocentrismo e vanagloria.
      Ripeto, ha mollato una squadra ( la sua squadra) al primo giorno di ritiro

      Ora la domanda che io pongo ai suoi difensori in questa vicenda:

      facciamo anche finta che lo abbia detto precedentemente in camera caritatis ( il che automaticamente smentirebbe la presenza di spifferi e spie, almeno a certi livelli della società)

      Siamo ai limiti della schizzofrenia.

      Cosa sarebbe cambiato se avesse aspettato (almeno) una settimana prima di sfogarsi?

      Probabilmente uno degli accessori del trapianto è un martelo con cui si pettina la mattina

  159. The only winning move is not to play… (cit.).

  160. E intanto quei geni della Nord hanno fatto mettere uno striscione davanti alla sede dell’Inter che dice: I veri interisti stanno con Conte.

    Ormai siamo al grottesco.

    • Ma di cosa ci meravigliamo? Se potessi disintossicarmi una volta per tutte da questa droga, l’avrei già fatto.

    • Ha parlato Albert Einstein: articoli i tuoi argomenti con il 50% di epiteti. Poi dai del genio a quelli della Nord…

    • Non so chi sia più genio tra noi due. Moratto lo hai chiamato tu, non io. Tronchetto idem. Mettici anche Zainetto e Marmotta così chiudi il cerchio in bellezza.

  161. Comunque la Curva Nord ne esce meglio di entrambi

    • Spero non vendano Pirola al Parma in cambio di Sensi. Se cessione deve essere che sia solo temporanea.
      Mi auguro che Oristanio venga convocato con la prima squadra in Settembre: e’ un grande talento che se si rinforza fisicamente può’ rappresentare un’ ottimo prospetto per la prima squadra.

    • La Nord ne esce peggio a prescindere. Una banda di pregiudicati non è rappresentativa del popolo interista, per fortuna. Fanno il paio con la Sud degli sfigati amichetti di Salvini.

  162. Leggermente tranchant nei pregiudizi

    Detto questo domani si gioca. Speriamo ci facciano divertire e che superino il turno In scioltezza

    Forza Inter !

  163. Ragazzi che vi devo dire. Non è la prima nè l’ultima volta che Conte Marotta ecc, saranno divisivi fra i tifosi nerazzurri.

    Accetto tutte le critiche per chi , come noi , si trova nella scomoda posizione di dover difendere persone che abbiamo TUTTI e dico tutti, quindi anche io, Scettico, Javier , Odisseo, e gli altri che dimentico qui, criticato aspramente e con la bava alla bocca, negli anni di ladrocinio perpetrato.

    Questo spero fosse già chiaro a chi non la pensa come noi, ma, mia umile opinione e come fatto notare sopra da Odisseo, i nostri successi se sono venuti, o verrano da professionisti che OGGI lavorano per noi, mi fa solo che piacere.
    Io non credo che se anzichè pareggiare col Sassuolo, avessimo vinto, con tutto quel che ne sarebbe conseguito, oggi stareste a discutere della razza pura. O se per caso dovessimo vincere la uefa. Così, al contrario se Zenga dovesse allenarci e arrivassimo, che so , settimi e allora tutti contenti.
    Comunque massimo rispetto per tutti da parte mia.

  164. Gibson d’accordo con te, ma ti assicuro che qua è oro, altrove sembra di essere all’Arena di Giletti se non peggio.
    Altro trash no grazie!
    Dio salvi la regina e settore Inter!

  165. E aggiungo per correttezza che spesso i gestori dei blog c’entrano poco, anzi ci sono grandi penne in giro tra gli interisti che scrivono articoli, però i talebani proprio non li tollero più, non quando voglio rilassarmi.
    Eccheccazz…

  166. Cio’ che deve ispirare la valutazione di un professionista e’ la sua competenza ( capacità’ di eseguire ciò’ che conosce) e voglia di vincere
    Io sto’ con il professionista Conte e lo preferisco all’aziendalista Ausilio che pensa solo a mantenere il potere che ha consolidato negli anni nonostante gli errori palesati in questi anni
    C’erto Conte deve essere gestito. Questa è uno skill che Marotta deve avere ed esibire costantemente
    Chi lavora in un’azienda avrà’ sicuramente sperimentato simili dinamiche. Le risorse migliori e che contribuiscono al conseguimento dei risultati sono quelle di più’ difficile gestione.
    La mediocrità’ non richiede supervisione e si autogestisce.
    Chiudo dicendo che Marotta deve fare meglio il lavoro di cui è’ stato investito: spronare Ausilio e gestire Conte

  167. Odisseo, grazie per il tuo commento. Mi ha fatto pensare molto. Ho provato ad applicare il tuo commento alla mia (limitata) esperienza professionale. Devo dire che se di primo acchito mi trovavo a darti ragione, ora credo di dovermi ricredere. Seppur è vero che talvolta i “meno disciplinati” sono quelli più creativi e una loro corretta “gestione”, permette dei sali in avanti a tutto il gruppo, è anche vero che 1) se fossero tutti così, addio! 2) non è affatto vero che una persona che si aautogestisca sia un mediocre. Spesso, al contrario, ciò è dovuto a capacitò di autonomia, alla quale seguono piacevoli sorprese (ovvero, agisce nel silenzio e raggiunge obiettivi, anche inattesi). Se applichiamo questo pensiero al nostro piacevole passatempo-gioco comune (l’Inter), proviamo ad applicare questo pensiero al 2010. Mourinho chi ha davvero dovuto gestire? Oriali non credo, autosufficiente, non certo mediocre, ma allineato e portatore di driver. Tra i giocatori ha trovato il modo di gestire Eto fin dall’inizio (e infatti poi ha fatto il difensore), ha fatto da mentore a Julio Cesar durante l’anno, ha “contenuto” Lucio, ma l’unico che ha davvero dovuto gestire inquanto testa cala, sappiamo tutti essere stato il Balo. Domanda: se ci fossero stati 11 Balotelli, avremmo vinto il triplete?..:-)
    Chiudo concordando con te sull’ultima frase: Marotta dovrebbe gestire Conte!

    • Oannes, innanzitutto grazie per la riflessione che mi offre l’opportunità di chiarire un concetto che potrebbe lasciare adito ad interpretazioni alle quali non mi riferivo
      Nel tuo ben definito esempio, per me Et’ impersonifica il grande campioni, che contribuisce concretamente al raggiungimento degli obbiettivi più’ ambiziosi. Abbiamo letto che la leadership unita alle capacità’ professionali di Mou sono state in grado di gestire il talento e le performance di Eto’ convincendolo a non giocare al centro dell’attacco ed a sacrificarsi correndo sul versante destro

      Balotelli sappiamo essere di difficile gestione però’ non portando risultati viene messo sistematicamente alla porta: Brescia docet

      George Best grande campione di difficile gestione portava risultati grazie al grandissimo manager scozzese Matt Busby

      C’è’ forse qualche eccezzione alla regola, ma credo che l’umilta’ caratteriale si associ raramente al grande campione
      Mazzola e Beccalossi, giocatori fantastici, hanno tutti avuto rapporti un po’ tesi con i grandi allenatori ( Herrera e Bersellini) che hanno dovuto gestirli
      Pasinato, i suoi affondi mi entusiasmavano, era un grandissimo giocatore, non era un campionissimo , era umile ed era di semplice gestione
      Restano i sopravvalutati ( Balotelli) o quelli che pensano di essere dei campioni ( Balotelli) che ahimè’ fanno quasi sempre una brutta fine

  168. @ Javier +

    Agosto 4, 2020 a 6:45 pm :

    “Dio salvi la regina e settore Inter!”

    Hai messo il più importante per secondo… 🙂

  169. A scanso di fraintendimenti dopo i miei ultimi post molto critici nei confronti del polemista Conte, preciso che sono pienamente d’accordo con chi nel blog ritiene che un eventuale allontanamento dell’allenatore, per iniziativa della società, dell’allenatore o concordato, non sarebbe da tutti i punti di vista un gran vantaggio né , aggiungo io, una bella pagina della nostra storia e ci coprirebbe di ridicolo se addirittura lo sostituissimo con Allegri, altro licenziato dai gobbi. Dopo aver tanto letto e scritto contro i nostri tradizionali avversari, stiamo diventando la succursale dei loro ex collaboratori, con grande soddisfazione soprattutto dei complottisti. Che Conte abbia un difficile carattere e sia un pessimo comunicatore fuori dal campo era noto a tutti, che però sia uno dei migliori allenatori in circolazione, molto apprezzato dai suoi giocatori e anche dagli stessi avversari è altrettanto noto. La squadra sotto la sua guida, e i numeri stanno lì a testimoniarlo, ha fatto grandi progressi: oggi ha mostrato nei suoi momenti migliori di possedere un gioco accettabile, che non si esprime con continuità ma che finalmente esiste. Acquisti mirati dovrebbero garantire in futuro un rendimento più costante per tutto l’arco della partita. Insomma, proprio nell’interesse della squadra in una fase delicata di ricostruzione, sarebbe incomprensibile andare in cerca di un nuovo allenatore, per divergenze di cui non si è neppure capito la reale consistenza e gravità. Spero che i proprietari cinesi agiscano col buonsenso di cui hanno fino ad oggi dato prova e che l’allenatore rinfoderi le armi sguainate nel momento meno opportuno. Forse intendeva caricare la squadra in vista del ciclo decisivo di partite che l’attende. Ma ce ne era proprio bisogno? Vedremo già da questa sera.
    Buona partita a tutti.

  170. Scettico + 1

  171. Strano destino quello degli allenatori (puntualizzo da subito che un destino che include alcuni ML annui di compensi difficilmente può catalogarsi tra i destini infausti, ma questo è un altro discorso).
    L’allenatore e in particolare l’allenatore dell’Inter, ma anche quello delle squadre di Zamparini 🙂 è la figura più costantemente a rischio tra tutte quelle dei tesserati specie quando non si raggiungono i risultati. Insomma nel calcio non è che ci siano cento variabili per costituire una squadra: 20-25 giocatori , allenatore e staff (che oramai viaggiano insieme), uomini mercato, dirigenti che portano soldi .
    Eppure gira gira alla fine partono loro o comunque sono ritenuti responsabili. Fosse per me vieterei addirittura gli esoneri a stagione in corso, come peraltro vieterei i contratti pluriennali, lascerei la prelazione alla società però (a queste cifre) se non vai bene non rinnovo il contratto annuale e via senza pagare tizio caio e sempronio.
    La figura dell’allenatore tatticamente parlando è sopravvalutata, oramai sono tutti iper istruiti con corsi istituzionali e privati, filmati e statistiche in tempo reale, ma quanto calcio possono inventare? Le motivazioni quelle si, il gruppo, la “squadra”, ma poi ci va il bipede in campo a fare quello che si era detto negli spogliatoi, e se lo fa male a nulla serve tutto il resto.
    Dieci anni che non si vince nulla prendendo delle tranvate da giocatori-pacco di decine e decine di milioni Kondo-Gabigol-JoadMario piu di cento milioni, tanto per dire i primi tre che mi vengono in mente.
    E Ausilio e là, vestito impeccabilmente , a fare cosa? il vice di Marotta? Perchè? Ha colto piu successi di Spalletti o di Mancini o di chi? Per lui non vale la legge dei “risultati”?
    Io non ce l’ho con Ausilio, non ce l’ho con Conte, sapete bene cosa penso sul perchè in italia è così difficile fare dei risultati, ma trovo puerile questo focalizzare il centro di tutti i problemi di una squadra nell’allenatore.

    • Credo questo possa dipendere in modo abbastanza stretto da un nuovo modo di intendere la figura.
      Ingolositi dal sistema inglese, dove l’allenatore è (o è inteso come se fosse) un vero e proprio “manager”, cioè un responsabile unico della gestione della squadra, e che spesso sovrintende anche alle necessità di mercato, organizzative e financo di scelta di altre figure tecniche, come il medico etc. etc. …anche in Italia – specialmente dopo esperienze all’estero – gli allenatori impongono stipendi e metodi cui siamo poco abituati.
      Senza contare i presidenti “padri-padroni” appassionati e sanguigni come i tifosi con i quali devono avere a che fare. Mica facile…
      Tornando alla tua disamina della situazione…va da se’ che un presidente non può cacciare tot giocatori, quindi è più facile – da noi – esonerare l’allenatore.
      E’ del tutto ovvio che – quando un allenatore italiano guadagnerà più o almeno quanto quelli che allena – sarà ben diversa la faccenda ( o lo è già ? 🙂 🙂 🙂 ).
      Fino a quel momento…c’è poco da fare.

  172. Non so, spero però che non vada via. Sarebbe sicuramente un fallimento a livello di immagine. E, al di là della giusta causa, sarebbe un esborso di denaro non indifferente.

  173. Percepisco che siamo tutti col fiato sospeso..

  174. Bravo Romelu, niente sconti, colpire alla prima occasione.
    Bravo anche Handa, impegnato severamente a freddo.Anche Lautaro vivace non male, tesaurizziamo questo vantaggio giunto in un momento in cui la partita andava indirizzata in un certo modo, il loro pressing iniziale ci ha creato abbastanza problemi.

  175. Godin io ti stramaledico, non é possibile essere così imbranato, e te lo dico sul due a zero, perché se passeggiavano venivo a Milano a cercarti, credimi sulla parola!!

  176. Pensa che il nostro allenatore manager vorrebbe altri 2 o 3 vecchietti x rinforzare la squadra.. invece uno come Eriksen lasciamolo pure in panchina..anzi, vendiamolo .. sa solo giocare da dio, con la testa, e sempre..

  177. era pareggiavano naturalmente

  178. Bastoni & Dambrosio very good

  179. Partita bruttina, rognosa ed oltremodo sofferta…

    Di buono c’è solo il risultato, con annessa qualificazione…

    Accontentiamoci. Non è poco

  180. Col rigore é andata de luxe, comunque mettiamo a referto la terza vittoria di fila senza subire goals, questo é confortante

    • È la quarta vittoria di fila, la quinta partita senza subire gol:

      Fiorentina 0-0
      Genoa 3-0
      Napoli 2-0
      Atalanta 2-0
      Getafe 2-0

  181. Per il resto condivido giardinero, partita veramente troppo sofferta per i valori in campo

  182. onore a te, mi conforti ancora di più

  183. Mentre l’Inter ha fatto le ultime 4 partite quelli si son pitturato le unghia, son partiti a mille all’ora e li abbiamo contenuti per 20 min poi abbiamo preso campo, non potevamo permetterci certi ritmi e attaccare a bomba.

    Con un arbitro che ammoniva sui falli tattici (o sulle gomitate) finivano in 7.

    Mi chiedo: i giocatori hanno dovuto imparare a tenere le braccia dietro pure nelle scivolate adesso pure saltando mentre l’avversario ti fa perdere l’equilibrio!
    Sempre più difficile.
    Ma a tagliarle le braccia non si farebbe prima?

  184. Partita sofferta ma risolta con la giusta determinazione ed un pizzico di fortuna nell’ episodio rigore.
    Tutti molto bravi con Godin sotto media
    Devo confessare che quest’anno D’ambrosio mi ha fatto cambiare opinione sulle sue qualità’: e’ un giocatore prezioso e raro per la sua duttilità e fisicita’. Ha acquistato in personalita’ e dove lo metti fa molto bene: complimenti Danilo
    Con D’ambrosio vorrei citare Bastoni per visione di gioco, piede ed attenzione in fase difensiva: si immola facendo un salvataggio nel primo tempo
    su tiro a botta sicura del loro sette , il motorino Barella ed il possente Lukaku
    Bravo Conte a caricare la squadra
    In attesa del prossimo avversario sempre Forza Inter

  185. Concordo su tutto Odisseo,
    sul palco dei più bravi farei posto anche a Samir, che oltre alle parate é cresciuto moltissimo con i piedi e sempre più spesso da l’incipit alle azioni con passaggi non scontati e di buona fattura
    dopo aver fatto salire in pressione gli avversari

  186. Spero non si proceda al cambio dell’ allenatore e si dia continuità’ al progetto iniziato quest’anno. Un cambio, a mio avviso, sarebbe un fallimento colossale della dirigenza e della proprietà’ che dimostrerebbe per l’ennesima volta di non essere stata in grado di sciegliere la guida tecnica e di non saperla gestire

    Il manifesto disappunto, comune denominatore di Spalletti e Conte, per le promesse fatte e mai mantenute non può’ essere il frutto del puro caso

    Strano che nessuno e dico nessuno( del resto sono Odisseo…) dei media abbia analizzato la situazione nei termini sopracitati

    Comunque il Re a quel punto sarà’ nudo e Zang, Zanetti, Ausilio, Marotta e quelli che dirigono facendo finta di non essere più’ coinvolti non avranno più’ giustificazioni !!

    Allegri e’ insopportabile: crede di essere amico di Agnelli e Galliani ma chissà’ perche’ entrambi lo hanno fatto fuori

    Dovremmo forse affidare le sorti della nostra Beneamata da chi è’ stato licenziato sia da Milan che da Juve??

  187. Eh… D’Ambrorkaeff… 🙂

  188. Il prossimo anno la figurina Panini di Dambro in rovesciata plastica varrà una fortuna!

  189. Insomma, secondo Sconcerti l’Inter è ormai da considerarsi la favorita per l’Europa League.
    Fossi in voi, non me ne starei con le mani in mano…

    • Alla “S” dopo “secondo” erano già “a posto”…
      Però… gufare così non vale, dai… Sarebbe come fischiettare anzitempo “The Lyon sleeps tonight”…

    • E i goBBi strafavoriti per la Champions…

      As usual

    • Questo è l’anno buono per la juve, AUGURI.

    • E il Nobel per la perfidia quest’anno è già stato ipotecato…
      Occhio che non si scateni Fortebraccio. Lui ha un’apertura alare di oltre 6 mt., una scarica letale di >10.00 GufoWatt… Brrrrrrrrrr…

      Io – invece – mi auguro di vederli in finale.
      Punto 🙂

  190. @Giorgio, col massimo rispetto per te e per il nostro D’ambro, nemmeno per scherzo paragoniamo le due rovesciate, quello di Youri é ancor oggi per me.. Più bello della Nike di Samotracia! 😉

    • Io che probabilmente ho qualche anno più’ di voi sono legato al gol di rovesciata di Boninsegna nel 1971 contro il Foggia.
      Partita vinta e scudetto conquistato con Invernizzi in panca
      E’stata una delle prime partite da me viste da bambini a San Siro
      Gol fantastico e scudetto
      Bobo Boninsegna grande campione ed interista vero.

  191. Più bella uffaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    • Guarda che “sfondi una porta aperta”.
      Io la maglia di Youri ce l’ho nel secondo cassetto della scrivania dell’ufficio, pensa…
      E ogni tanto mi vado a rivedere il filmato, aspettando finché Cesari non gli da la mano per complimentarsi anche lui…
      Però devo ammettere che mi ha fatto piacere “rivivere” in parte quel momento 🙂

  192. Tutto è bene quel che finisce bene e, del resto, un due a zero è un punteggio classico che non si discute, ma come si fa a dirsi soddisfatti della prova di una squadra assediata per oltre venti minuti dagli avversari e incapace di superare la propria metà campo, salvandosi solo grazie ai miracoli del portiere, alla bravura degli estremi nostri difensori e agli errori di mira degli spreconi spagnoli (che poi hanno fallito anche un rigore)? Rispetto alla partita contro i bergamaschi la squadra mi è sembrata piuttosto stanca, incapace a lungo di reagire alla furia iniziale degli avversari. Il fatto è che la nostra squadra, disposta in campo col baricentro molto alto, si autocondanna ad una gara all’attacco fin dall’inizio perché se aggredita a sua volta e il centrocampo come ieri non filtra il gioco avversario alleggerendolo con veloci contropiedi, diventa facile preda anche di attaccanti mediocri come gli spagnoli. Non credo che i tedeschi, prossimi nostri avversari, saranno altrettanto generosi. I due pilastri, si fa per dire, del nostro centrocampo, Gagliardini, per i soliti limiti tecnici e poco sicuro ieri anche nel contenimento che pure è la sua dote migliore, e Brozovic, che giostrava spesso a vuoto, mi sono sembrati ieri inadeguati , anche perché stanchi e non sempre all’occorrenza soccorsi dagli esterni, a reggere l’urto di una squadra che attacca a pieno organico. E squadre del genere, veloci ed aggressive, sono in campo europeo la maggioranza. La speranza è che i giorni che ci separano dalla prossima prova servano a rimettere in forze e in piena efficienza i nostri giocatori, piuttosto usurati, rispetto agli avversari, da un calendario sfibrante che non ha loro consentito un adeguato recupero di energie. Saranno sufficienti i prossimi cinque giorni che ci separano dalla gara veramente decisiva? Giova sperarlo…
    Buona giornata a tutti.

  193. Ieri il getafe ha giocato il jolly dell’aggrediamoli come i forsennati che se ci gira bene magari mettiamo la partita psicologicamente in salita per l’Inter e sopperiamo alla differenza sia qualitativa che atletica.
    Abbiamo fatto così anche noi in tante partite salvo poi calare paurosamente dopo un’ora, loro sono calati dopo 20 min… prima del gol hanno rischiato 3 volte di capitolare 2 con Lautaro e una con Dambro salvati dal portiere (loro una bella parata di Handa e un tiro a fil di palo.
    Poi il gol di Lukaku di Eriksen e 2 gol mangiati di Lukaku e Sanchez.
    Certo non era il Barca, ma quelli che arrivavano da un botto di partite ogni 3 gg eravamo noi.
    Bene così, essere spumeggianti tutte le partite non è possibile.
    Secobdo me questi 5gg di riposo invece ci faranno vedere un’Inter frizzantina la prossima

  194. Oggi giornata amarcord, mi sono visto i 49 gol di Oba Oba.
    Certo che era particolare eh? Restava sempre in piedi in qualunque contrasto, aveva una potenza esplosiva in 10 metri incredibile. Poi vabbeh guardavo i suoi compagni di squadra, mamma mia che piedi…. Recoba Veron Cambiasso Stankovic Adriano Cruz Vieri etcetcetc

    • A proposito di Amarcord e di giocatori non considerati Top ma che visti dal vivo mi emozionavano per le loro giocate
      Alcuni avrebbero potuto conseguire carriere sfolgoranti e giocare in pianta stabile in Nazionale ma per vari motivi ( infortuni, sfortuna o carattere) non sono stati grandissimi come altri esimi colleghi

      Non ho citato Evaristo perche’ nonostante non abbia mai giocato in nazionale la sua classe pura e cristallina lo hanno reso comunque un grandissimo

      Li elenco in ordine sparso

      Adriano Fedele ( destro di piede ma grande terzino sinistro)
      Giancarlo Pasinato: travolgente mediano destro
      Adelio Moro: da noi era ala destra ed in dribbling a San Siro non lo fermavano mai.
      Era arrivato dall’Atalanta con Magistrelli ( centravanti) e Doldi ( Ala sinistra)
      Doldi lo ricordo così’ veloce che a volte lasciava indietro il pallone ….
      Giacomo Libera: piede sinistro al fulmicotone
      Mario Cerilli : centrocampista aveva un sinistro cosi’ educato. Arrivato dal Vicenza come il nuovo Mario Corso
      Alessandro Bianchi: una delle nostre migliori ali destre di sempre.
      Lorieri portiere che seguivo in primavera: se non ci fosse stato Zenga lui sarebbe stato il nostro titolare anche se forse Tacconi… gli avrebbe dato del filo da torcere

      Giampiero Marini: ha vinto un mondiale ( 82) da panchinaro . Era un centrocampista di grande forza ma aveva anche tanta classe. Era ambidestro: non mi ricordo dI centrocampisti al mondo cosi’ versatili

      Alberto Fontana portiere: grandissimo ma aveva davanti secondo me il nostro più’ grande di sempre: Julio C

      Angiolino Gasparini: stopper ( il centrale di Aoggi) era mancino e molto chirurgici negli interventi. Molto forte in elevazione.

  195. Com’era la storia che la squadra quarta in campionato (noi, naturalmente) rischiava di essere estromessa dalla CL perché Roma e Napoli vincevano le rispettive coppe?

  196. @Odisseo, bella la tua lista,
    Bianchi arrivato dal Cesena, protagonista assoluto del campionato dei record per i due punti a vittoria, veramente bravissimo,
    ma allora ci mettiamo anche Matteoli Gianfranco, il vero olio nel motore di quella grandissima squadra.
    Anche con le palle più sporche, dai suoi piedini uscivano tocchi felpati, autentico metronomo del centrocampo.
    Veramente quella era tutta una grande squadra, eh..

    • Lothar Si certamente. Matteoli grandissimo.

      Fu una magistrale invenzione del Trap che lo tramutò da trequartista a regista difensivo. Ancelotti al Milan copio’ il maestro Trap adattando Pirlo nello stesso ruolo

      Aldo Serena. Era già’ fortissimo nella nostra primavera. Una elevazione imperiosa, fisico ed un grandissimo sinistro.

      Nazareno Canuti. Cresciuto da noi aveva fisico straripante. Ruolo stopper, giocava in coppia con Graziano Bini

      Volevo cogliere l’occasione per ricordare il nostro Sergente di Ferro Eugenio Bersellini era l’Inter dei giovanissimi Altobelli , Beccalossi e Bergomi. Quella del dodicesimo scudetto. Dirigente il grande Sandro Mazzola.
      Stopper di quella squadra era Mozzini, prelevato dal Torino, mancino e dotato di fisico e solidità’ pazzesca

  197. Giacomo Libera fu purtroppo una delusione. Ricordo che dissero che avrebbe voluto 50 milioni di lire l’anno, ma quello era uno stipendio da top player. Arrivò con grandi prospettive, ma solo un paio di gol a fine campionato gli valsero la conferma per l’anno successivo. Alla fine del secondo anno fu ceduto.
    A quel punto…all’ala sx ci metterei più volentieri Carletto “sparalesto” Muraro, velocissimo e con un tiro micidiale.

    • Giorgio purtroppo Libera, lo acquistammo dal Varese nel 75 , ebbe un gravissimo incidente ad un legamento del ginocchio dopo un’ ottimo inizio : segno’ 7 gol. Era micidiale sulle punizioni e bravo di testa

      Il buon Carletto Muraro era velocissimo, ambidestro e molto altruista. Era il prototipo di quello che sarebbe poi diventata la seconda punta dei nostri giorni. Potente, veloce e molto aggressivo sul portatore di palla. Ha fatto da spalla sia a Bonimba che Altobelli. Giocatore molto altruista. Cresciuto nella nostra primavera

  198. Certo che qua il più giovane è stato nel 4 reggimento carabinieri a cavallo. 🙂 🙂 🙂

  199. Complimenti a Odisseo x la lista degli interisti dimenticati alcuni non li avevo mai sentiti nominare altri li avevo dimenticati, x es. Pasinato era il mio idolo da bambino, ricordo che era capace di farsi tutta la fascia da una porta all’altra sempre palla al piede travolgendo tutti gli avversari… poi quando sono arrivato ad Alessandro Bianchi mi è spuntata una lacrimuccia, secondo me un grande anche tatticamente, tanto che fu l’unico interista convocato in nazionale perfino da sacchi, ma purtroppo fermato dopo pochi anni da problemi fisici (credo muscolari)

  200. Che nostalgia delle maglie fine anni sessanta e primi settanta. Erano di un bel colore nero ed azzurro con strisce larghe. Il tessuto di lanetta morbidissima.
    Sembrano introvabili anche su eBay.
    Erano prodotte da una società’ nel centro di Milano di cui non mi ricordo più il nome. Mi astengo da ogni commento relativo alla nuova maglia. Dico solo che spero si cambi quanto prima e si adotti Adidas

  201. Per favore, oh Lione

    delle merde fa un boccone!

    Così il buon Rudy Garcia

    i ladroni spazza via 🙂

    Dai

    Depayyyyyyyyyyyyyyyyyyy

    • La sindrome competitiva mi assale…

      Non son d’accordo con Lothar, mi spiace…
      Io dei gobbacci anelo il passaggio.

      Perché poi d’agosto si daran pace
      (invece che al solito mese di maggio 🙂 )…

      La vendetta – si sa – ha freddo il piatto,
      ma loro col caldo saranno ammansiti

      e a metà mese accadrà il fatto :
      hala Madrid ( oppure il City… ) !

  202. Dopo Roma valencia sono molto meno sicuro che arriveremo in fondo ammesso che superiamo il prossimo ostacolo.
    Noi andiamo in crisi con squadre veloci e aggressive è il valencia è un Getafe di livello superiore..e noi siamo anche comprensibilmente stanchi.
    In ogni caso vedere la Roma presa a pallate conferma quanto livellato in basso sia il nostro calcio

  203. mettetevi le mani in tasca prima di continuare a leggere

    parrebbe che siamo dal lato giusto del tabellone….sopra ci sono siviglia, Wolverhampton e man utd, sotto Leverkusen ed una tra shaktar e basilea…

    sperom…

    AMALA

  204. Premessa: ho già provveduto allo stacco indolore dei testicoli e ad un’adeguata procedura d’avvio per la conservazione degli stessi in appositi contenitori sterilizzati. L’ho fatto per fare un dispetto a mia moglie. D’altronde, sono interista… Mi si dice: Conte è un gobbo, e ciò che dice è superbo. E lo dicono i critici, i giornalisti, gli opinionisti. E tutti, tutti loro sono uomini onorevoli. E io sono d’accordo, perché tutti ciò che adesso irrorano di fertile letame la nostra squadra sono tutti, tutti loro uomini onorevoli. Scrivono in giornali liberi da ogni condizionamento perché diretti da Brutto e Cazzio che sono, entrambi, tutti, tutti loro uomini onorevoli. Come la famiglia che liberamente svolge il compito onorevole di editore. Conte dice: la Società non difende me e i giocatori dalle palate irroranti di di fertile liquame. Da mesi i giornali dell’Hiberia danno un nostro giocatore ceduto al Barcellona, trovando la sponda quotidiana dei nostrani coribanti megafonici prezzolati. E i dodici dirigenti apostoli del dio dal Catai non dicono nulla che possa modificare la loro ieratica espressione. Hanno distrutto il rendimento di un nostro giocatore con queste chiacchiere. Il Real Madrid per UN’IPOTESI DI TRATTATIVA con il pedante e pedestre Modric ci ha DENUNCIATO ALL’UEFA! Ma Conte dice che la Società non difende la squadra, e Conte è superb… è gobbo, e coloro che lo dicono sono tutti, tutti loro uomini onorevoli. Vi ricordate Salah? Vi ricordate il dirigente della Fiorentina dal cognome automatico come un orologio? Vi ricordate cosa ci ha scagliato addosso perché, forse, volevamo trattarlo? Alla lettura della formazione anti Getafe in una delle tante trasmissioni televisive presentate da tanti uomini onorevoli il titolo messo come sovrimpressione era “Inter: contro il Getafe ancora fuori Eriksen e Skrinjar”. Ma Conte dice che la Società non difende lui e la squadra, e Conte è superb… gobbo. E coloro che lo dicono “… are all, all honourable men…”

    P.S. Solo perché sono interista: l’osservatore sloveno ha salvato il risultato contro il Getafe.

    P.P.S. Ho una bellissima voce adamantina…

    • …Uhmmm… Non ho compreso due cose :

      1) La bellissima voce adamantina.

      2) Il “p.s.” ( in effetti… a meno che Tu non volessi seppellire/lodare anche l’osservatore sloveno, che immagino possa essere l’organo ufficiale di stampa dei cattolici d’oltre Adriatico… ).

      🙂

  205. Juventus – Lione 3-0
    ‘notte

  206. Note esplicative per Giorgio:
    1- Avevo definito in un molto precedente post Handanovic “osservatore sloveno” per un atteggiamento (a mio e ripeto solo mio esclusivo parere) passivo in occasione di certi tiri o cross.
    2 – La voce adamantina era per rispettare le conseguenze dell’ ironico incipit

    • Ti ringrazio, ma avevo ben compreso 🙂
      Era l’aggettivo ad esser fuorviante. Dopo un intervento così drastico… come poter citare la durezza del diamante ? Ahahahahah !
      Volevo proprio segnalare questo 🙂
      È riguardo ad Handanovic… Ti domandavo se volessi seppellirlo o lodarlo (ah, i vantaggi di un’istituzione classica! – cit. Alan Rickman) ma solo per bullarmi di aver colto la citazione e saper rispondere a memoria, caro Marcus Bibe Farinellus 🙂 🙂 🙂

  207. Grande MarcoBibe! O Marc’AntonioBibe?..:-)

  208. Il bello di questo simposio a forma di blog è che qui si parla ANCHE di Inter. Non credo che nei siti dei tanti Riccardi III (citazione per Giorgio e Oannes) si arrivi a qualcosa di superiore al rutto monocellulare.

    • Ahahahahah !!! ROTFL, per imitare Denny.
      Acciderba, marcobibe…
      Ora mi ci vorranno GIORNI per comporre un’accettabile immagine di “rutto monocellulare” , ahahahahah !!!
      Credo tu lo abbia scritto apposta a simboleggiare l’infinitesimale struttura che un piu’ banale “mononeuronale” non avrebbe reso a sufficienza… Ahahahahah !!!
      E allora finiamo in bellezza con R. Garcia, che stasera “gridera’ ” Strage !” E sguinzagliera’ i mastini della guerra” (doppia citazione, perché anche F. Forsyth l’ha usata 🙂 )

  209. Azz ragazzi! Spero oggi non interroghino a sorpresa altrimenti sono panato.

  210. “Fuori una…” Credo che nelle prossime serate assisteremo alla progressiva liquidazione del calcio italiano, in cui rischiamo, nello sfacelo generale, di venir coinvolti anche noi, nonostante le belle speranze che il calendario e il modesto prestigio delle squadre da affrontare avevano alimentato. La disinvoltura con cui il Siviglia si è sbarazzato della Roma, poi la vista di sprazzi di gioco espresso dalle squadre che ci aspettano, i tedeschi del Leverkusen e (molto probabilmente) gli svizzeri del Basilea , mi hanno convinto che le prossime nostre partite non saranno affatto delle comode passeggiate fino al gran finale contro lo United ( se non sarà proprio il Siviglia). Insomma, in campo europeo, dopo la scrematura degli ottavi, non esistono più squadre facili da affrontare, ma fior di compagini ben organizzate che sia sul piano atletico che tecnico hanno poco da invidiare alle loro maggiori che si battono in Champions e venderanno cara la pelle , anche perché l’Europa League, da molti sottovalutata, è una straordinaria vetrina di giovani speranze e di anziani campioni in cerca di nuove allettanti sistemazioni, sotto gli occhi interessati di milioni di spettatori. La nostra squadra, se vorrà dare corpo alle sue ambizioni, dovrà recuperare quella freschezza manovriera che caratterizzò il suo gioco nel girone di andata, con gli splendidi primi tempi di Barcellona e di Dortmund e senza le pause dei secondi che ci costarono l’eliminazione. Ho già scritto in un precedente blog che entrambi giocheremo in trasferta e quello che per i nostri avversari sarà un notevole svantaggio, per noi che lontano da SanSiro abbiamo offerto le prove migliore finirà per essere un vantaggio non indifferente. Infine, un miracoloso ritorno di Sensi e un Brozovic restituito al suo ruolo di mediano di interdizione e di costruzione subito davanti ai difensori , potrebbero essere la chiave di volta di più fondate speranze di successi, oggi, alla luce dell’ultima partita, piuttosto problematiche.
    Buona partita alla tribù interista che nel tifo questa sera non sarà certo sola.

  211. E’ ovvio, ti pare che non facciano almeno altri 2 goal?
    Lampante.

    🙁

  212. Solito rigorino della minchia!

    Cazzo deve fare uno in barriera, amputarsi le braccia?

    Mah!

  213. Finita
    🙂

  214. “E fuori due!” (La più gradita!). Avanti la terza!

  215. Eh niente, anche quest’anno la vincono l’anno prossimo…

    Il giorno del sorteggio, quando uscì il Lione, erano già partiti i caroselli…

    Merde

  216. Co come mai

    Co come mai

    La Champion League tu non la vinci mai

  217. Gigi alzalaaaaaaaaaa 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

  218. poveracci. non c’è nemmeno più gusto a sfotterli, sti stronzi.
    sta di fatto che hanno preso più ammonizioni stasera che in tutto il loro campionato-concordato, dove vivono nella bambagia.

  219. In Italia leoni

    In Europa LIONE

  220. Ho preferito una bella cenetta in piazza Dante con la mia bella. E ora godo due volte!
    Letto la cronaca su gazzetta.it e mi pare lampante che l arbitraggio non fosse della serie A..hihihih
    Co come mai
    Co come mai…

    ..’Out of my sight! Thou dost infect mine eyes’..!

  221. DE CIAMPIOOOOOONS TA TA TA TA TA’!!!

  222. ma l’arbitro per caso aveva un bidone dell’immondizia al posto del cuore?

  223. E adesso sono a discutere se era rigore… ‘sti impuniti. Gente che ha vinto trofei per rigori mai visti. E Sarri già sbrocca.

  224. I due obiettivi stagionali raggiunti
    mai stati in B
    Juve fuori dalla champions

    Tutte quelli che viene adesso è guadagnato.

  225. Grandiiiii! Che bella notizia, non ho visto la partita ma solo il rigore per i ladroni e già mi si stava ingroppando la cena. Poi poco fa ho saputo la lieta novella!!
    E vai col monoplete!

  226. Bonucci: “Abbiamo dato tutto, c’è delusione ma l’obiettivo principale era il campionato e l’abbiamo vinto”.

    Ah ah ah, questo Bonucci mi fa scompisciare.

    Vergogna!

  227. Ok, la dico.
    Me l’avessero dato contro, un rigorino così, mi sarei alterato non poco.

    E no, quello dato a favore in confronto è solare.

    Davvero. Quando ha fischiato ero sicuro che il var la cambiasse.

    Meglio così.

  228. Comprare Cristiano Ronaldo solo per scudetto è come sposare Belen solo per bacetto” (Vujadin Boskov)

  229. Alcuni osservazioni personali post sconfitta Juve su cui riflettere per evitare noi simili errori

    Non si costruisce una squadra intorno ad uno dei più’ forti giocatori al mondo con compagni usurati o non all’altezza

    Non si costruiscono le squadre acquistando giocatori che mal si sposano con le idee del tecnico e non si scelgono tecnici che non sono funzionali ai giocatori messi a disposizione

    Il tecnico non si delegittima direttamente o tramite i media

    I parametri zero non sono grandi occasioni di mercato salvo rare eccezioni
    I giocatori che ti fanno vincere le grandi competizioni internazionali si pagano !!

    Non si investono centinaia di milioni per un campione al tramonto, dissestando le finanze societarie e lasciando allo stesso le decisioni strategiche e tattiche del club

    Per gestire il campionissimo sono fondamentali dirigenti all’altezza che siano in grado di gestirlo ( concetto già’ espresso)

    La Juve in Italia gode di attenzioni arbitrali inesistenti all’estero

    La Juve con l’ingresso di Olivieri ha annunciato urbi et orbi di essere a fine ciclo

    Carpe diem . Esistono giocatori giovani e fenomenali che vanno acquistati al momento giusto senza farsi condizionare dal parere negativo di Ronaldo: Erling Halland

    Aouar ha confermato di essere fenomenale: veloce, potente e dotato di grande tecnica: Zidane 2.0 : compriamolo !!!

    Forza Inter

  230. Buongiorno a tutti.
    Niente cena con la mia bella e tv a singhiozzo perché…
    Ho lavorato sul “decreto Agosto”.
    @Gibson3 : nessun incentivo al monoplete 🙂
    So che è cretina, ma ci rimuginavo da tempo…
    È adesso vorrei un episodio del “Club dei gufi”…

  231. @Giorgio, ottimo lavoro,
    perché nel decreto Agosto
    per la Juve non c’è posto.

    Il crimine non Depay

    Ovini adjeu

    Sarà per la prossima, ah ah 🙂 🙂

    • No, complimenti a te per aver “caricato” Depay 🙂
      La cosa che – son convinto – brucia loro di più è il doppio rigore…
      Mi spiego : avrebbero rinunciato più che volentieri a quello a favore (so che sembra una bestemmia, scrivendo di gobbi), pur di cancellare anche quello del Lione.
      In questo modo il risultato globale sarebbe stato in parità. E invece…
      … Un venerdì da… Lione 🙂 (poi, se preferite il surf o Zack Galifianakis… fate voi, eh ?).

  232. Checche’ (con l’accento,mi raccomando) ne dica Conte sulla nostra società, resta il fatto che se tu hai i giornali pieghi la realtà ( quand’anche esistesse…) al tuo volere. Mi immagino fossimo usciti nello stesso modo noi: titoloni , crisi, moriremo tutti. Loro no, pausa di riflessione.. voto 8 a Ronaldo ( bel gol per carita’ , portiere che non ha dato il msssimo… mai che metta una punizione una) tanto che il lettore distratto potrebbe pensare che, si, la Juve è stata eliminata ma Ronaldo passa ai quarti lo stesso.

    Per tutto questo il cielo stamattina è ancora più terso e splendente

  233. Ciao a tutti e ben ritrovati.

    Per ieri sera sono strafelice ovvio ma allo stesso modo triste per la fine del calcio italiano, per questo motivo mi sono preso una lunga pausa.

    Quanto successo ieri sera dimostra per l’ennesima volta, per chi ne avesse ancora bisogno, della farsa che assistiamo da decenni, tra l’altro coperta e pompata ad arte.

    La settima(a parita’con altre 2!!) squadra del campionato francese, ferma da mesi che elimina la squadra che vince in italia 9 campionati di fila ?!

    Hanno tolto definitivamente la maschera

    Questa e’ una partita che se fossero stati veri quei campionati finisce di goleada, 4-0, 5-1 …..

    LA verita’ ,per chi ancora si ostina a non capire e’ che quest’anno la juve, senza il solito apparato, avrebbe dovuto lottare insieme a Roma, Milan,Napoli per il 4 posto.

    Questa e’ stata la loro vera dimensione 2019/2020.

    Poi ci fanno credere che Lazio, Atalanta e l’Inter hanno sprecato l’occasione, NO, una di queste tre in un campionato normale avrebbe vinto, cosi come il Napoli 2 anni fa, la Roma prima …etc…etc…etc…

    • E perché io mi faccio il sangue amaro tutto l’anno con i mega criticoni? “È colpa dell’Inter, è colpa di Conte, è colpa di Ausilio, è colpa di Gagliardini”.
      Gesù!
      È COLPA DELLA JUVE CHE RUBA!
      Azz ma aprire gli occhi no?

  234. Se il primo rigore si può dare, il contatto seppur lieve c’è, il secondo è palesemente inventato. Forse per compensare il primo, che è peggio. Cmq le mèrd escono nel modo peggiore, vincendo. A quelli che la volevano perdenti in finale dico di non sottovalutare i soldi che hanno perso uscendo adesso. Oltre tutto uscire cosí sa di fine ciclo, di rompete le righe, ma i vari higuain rabiot ecc, che guadagnano uno sproposito, non faranno sconti. Io mi siedo e aspetto. Il bello per me deve ancora arrivare.

  235. oggi appaiono più comprensibili anche le manifestazioni dei NO TAV.

  236. no alla linea torino-lione. quelli avevano già capito tutto.

    comunque lascia perdere, la più bella l’ho letta poco fa:
    “andrea agnelli si arrende: mettiamo 3 champions sullo stadium e non parliamone più”.

  237. Certo che anche FC 1908, stesso editore gazzetta, non fa’ nulla per smussare le polemiche.
    Tutti i giorni ricorda l’incertezza sulla nostra futura guida tecnica
    Ho deciso che da oggi non accedo più’ a quel sito

  238. Per Sconcerti è una sconfitta per tutto il calcio italiano.
    Infatti a parte il Napoli stasera, abbiamo comunque due squadre ai quarti nelle coppe.
    Non credo nell’aldilà , ma , se ci fosse, quale contrapasso spetterebbe a questo pennivendolo?

    • Sarà ricompensato, invece.
      Dopo una vita in bianco e nero… porterà per l’eternità una maglia nerazzurra.
      Non la nostra,, eh ?
      A scelta : atalanta, pisa, piombino… 🙂

  239. L’eliminazione della juve dalla chanpions è come la Pasqua, avviene tutti gli anni ma non si conosce la data.
    È una festa per tutti, tranne per gli agnelli…

  240. Attenzione Sarri esonerato! Sediamoci comodi sulla sponda del fiume..

  241. alcuni secondi fa

    Champions 2017-2018: la **** viene eliminata dalla Champions dal Real Madrid con un gol decisivo di Cristiano Ronaldo.
    Calciomercato estate 2018: la **** acquista Cristiano Ronaldo con lo scopo di vincere la Champions l’anno successivo.

    Champions 2018-2019: la ****, con Cristiano Ronaldo, viene eliminata dalla Champions dall’Ajax con un gol decisivo di De Ligt.
    Calciomercato estate 2019: la **** acquista De Ligt con lo scopo di vincere la Champions l’anno successivo.

    Champions 2019-2020: la **** , con Cristiano Ronaldo e De Ligt, viene eliminata dalla Champions dal Lione con un gol decisivo di Depay.
    Calciomercato estate 2020: la **** acquisterà Depay con lo scopo di vincere la Champions l’anno successivo.

    (continua)

  242. Settore.
    Stavolta immagino non ti sia neanche dovuto sprecare ad organizzare la gufata.

  243. Il sarrismo goBBo è già finito.

    Sembra che Paratici abbia contattato Conte, per sondare le possibilità di un ritorno a gobbolandia…

    I recenti comportamenti di Antonio sono alquanto sospetti. Dopo Atalanta-Inter ha forzatamente cercato una rottura…

    Mi sa che ne vedremo delle belle.

    • Conte non torna alla juve, non fino a quando c’è agnelli.
      Ma scusate secondo voi alla juve avrebbe più margine di manovra come allenatore manager? O lo prenderebbero per il suo curriculum in champions?
      Rimane all’Inter.

    • Concordo pienamente.

  244. Io Sarri non l’avrei esonerato. Ha tutte le attenuanti del caso.

  245. Concordo con giardinero9cruz..

  246. Entro solo per salutarvi, bere l’amaro calice insieme a voi, e dire che Odisseo stamattina ha detto tutto giusto.
    Ora guardate di vincere l’EL, però.
    Buona estate a tutti.

  247. Non mi piace infierire sulle miserie altrui, tanto più in un caso come questo in cui il capro espiatorio è come spesso accade il meno responsabile della iattura. Sarri, se ha un torto, è quello di aver accettato un’eredità rognosa, come quella lasciatagli dal suo allegrotto predecessore , senza però pretendere dalla società un radicale rinnovamento della squadra, in termini di ingaggio di giovani promettenti, futuri campioni , in grado di recepire quell’idea di calcio moderno , totale e al tempo stesso competitivo , che aveva cercato di attuare, in parte riuscendovi, a Napoli. Allegri è un praticone di calcio, senza idee sue proprie da realizzare, che si è trovato a gestire campioni che la società gli ha abbondantemente fornito secondo una mentalità sparagnina che indubbiamente gli ha consentito per anni di ottenere il massimo col minimo sforzo, all’interno però di un campionato italiano senza reali concorrenti, facendo così felici i suoi giocatori, meno la società e i tifosi che, nei confronti delle maggiori squadre europee, constatavano la modestia del gioco e la nullità dei trofei conquistati. Se la società voleva un immediato cambiamento di rotta, che le garantisse gioco e risultati fin dall’inizio, doveva rivolgersi proprio a Conte , l’artefice del primo miracolo, un allenatore sporco brutto e cattivo capace però di mettere in riga i dinosauri della squadra , piegandoli alle proprie idee, non un creativo ma debole come Sarri, che infatti si è prontamente adeguato alla routine del predecessore, con risultati addirittura più modesti. Questa è, a mio parere, la storia di un fallito tentativo di rinnovamento , finito male come doveva giustamente finire, data la modestia degli interpreti e la presunzione della società.
    Buona serata a tutti.

    • Ciao, Scettico.
      Analisi impietosa. Mi ricorda una squadra che una decina di anni fa non fu capace di rinnovarsi abbastanza.
      … Però quella aveva vinto il Triplete 🙂

    • Buongiorno Scettico,
      condivido in Totò la tua analisi precisa e dettagliata

  248. Sì, Giorgio, avevo proprio in mente quello che scrivi, ma non osavo dirlo, proprio nell’anno in cui celebriamo il triplete…Una storia che si ripete spesso. Noi però l’anno dopo diventammo campioni del mondo!

  249. Ok continuo a fare la vedetta..
    Attenzione. Pirlo nuovo allenatore!
    Perfetto..hihihi

  250. Colpo sabaudo geniale, già la stampa parla di scelta “coraggiosa”,dando ad intendere che si rivelerà l’asso nella manica.

  251. Ma quali esperienze ha Pirlo?
    Boh.

    Vediamo se è vero che con questa squadra lo scudetto si vince comunque, chiunque sia alla guida.

    Però in Europa…un minimo di esperienza non dovrebbe essere un requisito essenziale?

    Altro quesito : oltre a Sarri e Pirlo, Allegri è ancora a libro paga?

    Vabbè, ma poi, in fondo, a me importa il giusto.
    Vorrei capire che fine farà Conte e quali manovre di mercato sono in cantiere.

  252. Adesso coerenza vuole che qualche giornalista, a mo’ di costante memento, ricordi che la divina squadra zebrata ha attualmente 3 allenatori in busta paga, e che l’ultimo, se ben ricordo, è interista.

    E mi auguro, con tutto il bene che voglio alla mia seconda squadra, che non siano 4 a novembre.

  253. Buongiorno e buona Domenica a tutti.
    Posso solo dire che, da non allenatore dell’Under 23 (perché non l’ha ancora mai allenata) é stato “promosso” ad allenatore delle mierde questo Pirl8 (correttore stavolta non ti correggo 😉 ) il quale ricordo mi addormentava nelle interviste per la flemma e il tono stesso della voce.
    Credo veramente occorra un po’ di più personalità per gestire certi gruppi di persone.
    Sono pronto a cospargermi di cenere il capo in caso contrario, ma secondo me,
    questo qua non andrà lontano nella carriera di allenatore.
    E questo nonostante i favori astrali che lo accompagnano.
    Ma forse, alla fine, proprio per questi..

  254. Mi piacerebbe sapere il pensiero di gobbobuono al riguardo, nostro ospite nel blog.

    • Sono esterrefatto. Rivedo il fantasma di Ciro Ferrara.
      Perché non la fanno allenare direttamente alla sorella di Cristiano Ronaldo?
      Ciao.

  255. Sui media si parla di grande intuizione di Agnelli
    E’ un chiaro segnale dei senatori: hanno votato per l’autogestione
    Ottimo per noi
    La cartina di tornasole sarà’ la tenuta fisica durante gli incontri

  256. Pochettino voleva 12ML più una campagna acquisti importante
    Pirlo 1,8-2 e una campagna acquisti al discount.

    La juve non ha soldi, i giornalisti (e la UEFA) ce lo hanno nascosto fino ad oggi, ce lo doveva dire agnelli he sono alla canna del gas.

  257. Pirlo, avrà il patentino ad Ottobre
    Vi ricordate le polemiche di Ulivieri con Mancini… bisogna fare la gavetta…. non si diventa allenatori solo perché’ bravi calciatori..
    Be adesso adesso Ulivieri rilascia interviste spiegando quanto e’ bravo Pirlo e quanto visionario Agnelli
    Avesse almeno la decenza di stare zitto… da voltastomaco

  258. e di lippi che dovrebbe diventare una specie di supervisore di Mancini, cosa vogliamo dire? non è mafia bianconera?
    sono già seccati che il Mancio non stia convocando il solito 80% di juventini ?

  259. Grazie Gobbobuono per la tua sincera (e spiritosa) risposta!

    • NON sono certo che volesse essere ironico, anche se gli ricorda Banquo (questa è per l’amico Marcobibe) 🙂

  260. Perdonate la domanda, ma la mia infantile curiosità non ha limiti : quanti anni ancora – secondo voi – dovrà giocare quel ragazzino portiere dei gobbi, dato che è EVIDENTE che vuole a tutti i costi vincere la Champions League ?
    Conto sulla Vs. educazione nelle risposte… 🙂

  261. “Io non sono pirlA” è una frase che nella storia del calcio di tutti i tempi la avrà potuta pronunciare UN SOLO UOMO.

  262. Se agnelli non avrà qualche altra “visione” e gli rinnoverà il contratto per altri 2 anni tra gli applausi di tutta la stampa, credo solo il prossimo dove ha ancora una anno come da contratto firmato al ritorno dal PSG.
    Forse ha capito che deve aspettare la quota 100.

  263. Oppure farà la fine di del piero

  264. @Javier + oggi alle 1,16 pm : better I feel…. (libera traduzione del romanesco “mejo me sento…”) !
    È proprio per questo che li temo…!!!

  265. Inter – Bayer Leverkusen 0-2
    ‘notte

  266. Giorgio, il re usurpatore di titoli che non gli appartengono (come fu per Macbeth il regno di Scozia) ha scelto Pirlo per la profezia delle tre streghe che gli stanno accanto. E il fantasma di Banquo/Ferrara lo perseguiterà finché la foresta dei 42/59 scudetti vinti sul campo (altrui) non avanzerà sul suo castello a forma di stadio di titoli falsi.

  267. E comunque é un fatto certo che ovunque, in ogni sito, si parla solamente di Pirlo in tutte le salse per non dover rimarcare il fallimento sportivo ed economico dei ladroni eliminati agli ottavi dalla settima classificata del campionato francese (!).
    Sporchi prezzolati

  268. Dal notiziario EIAR del 9 agosto 2020 (IX): La squadra bianconera, granitica, virile, rigenerata, si ritempra le stanche membra, inturgidite dalle continue vittorie ma provate dal sapiente e necessario ripiegamento riorganizzativo dal fronte europeo. L’apparente vittoria del nemico gallico sta illudendo il mondo che la Gioventù ebanica/eburnea possa lasciar trasparire il crollo di ogni sua credibilità, sportiva ed economica. Non temete, appassionati discepoli della Gioventù! Il nostro presidente quando la mattina canta il gallo lesto sale sul cavallo e da lì ordina e pianifica le manovre per riportar la squadra dove merita. No, non in B (arrestate quel dissidente), ma nell’Olimpo degli eletti, guidati dalla sapientemente inesperta (ossimoro Sconcert(i) ante) verve del nuovo allenante virgulto. E tuttuduntratto il coro: DE CIAMPIONS!

    • Qui Radio Londra. Oggi 10 Agosto 2020 il nostro direttore FR comunica il seguente messaggio

      L’ignorante guarda, ma non vede. Sente, ma non ascolta. Capisce e condivide solo i gesti semplici di quelli che ne sfruttano la stupidità a proprio vantaggio.

  269. Qui Radio Maria, comunicato dai piani alti:
    Fratelli ricordate che “Sant’Antonio è lu nemice de lu dimonio” (cit. I Gufi)

  270. Torniamo seri… cmq mitici I Gufi, che nostalgia.

    Ma in definitiva di quella enorme forzatura, direi anche volgare forzatura, effettuata da Suning con l’immagine di Messi sotto il duomo che idea vi siete fatti?
    Andiamo per ordine, Messi non viene e cmq se mai ci fosse stata l’intenzione di prenderlo non è normale che fai partire la trattativa mettendo l’immagine del calciatore sotto contratto con la tua maglia sotto il Duomo, dai…. Non scherziamo, quello voleva dire ben altro e la cosa stupefacente è che il Barca sia stato zitto quando in passato per mooooolto meno sono partite denunce alla UEFA. Anche i pennivendoli ci sono andati leggeri leggeri.
    Suning a volte mi inquieta.

  271. Di solito io non creo scenari complessi. Ma quello di Messi stagliato sul duomo è stato, secondo me, un colpo d’avvertimento a pochi metri dalla prua della corazzata Barcellona. E loro hanno cambiato rotta. E la loro propaganda non parla più di Lautaro.

    • Giusto.
      Ma hai dimenticato “l’apertura”…
      Dato il tenore dei precedenti, ed in onore dell’amico JGM (che non si fa leggere da un po’) suggerirei :
      “This is Radio Clash on pirate satellite, this is NOT free Europe”, con quel che segue 🙂

  272. Ragazzi, gli ultimi commenti “radiofonici” sono fantastici! Mi dispiace di non riuscire a seguire con più assiduità, questo blog è su livelli altissimi, per di più sono tornate anche le contro-gufate del nostro nume fortebraccio 😀 complimenti a tutti x lo humour denso di riferimenti culturali e sotto col bayer (keeping fingers crossed…)

    • Carissimi, mi associo ai complimenti per i commenti “radiofonici”! E ne aspetto uno dell’EIAR per la nostra semifinale…✌⚫

  273. Buon primo tempo, con parecchio rammarico…

    2 gol di scarto ci stavano tutti!

    Ora ci sarà da soffrire…

    As usual

  274. Dannata sfiga… potevamo andare sul 3-0 con lukaku solo davanti al portiere, e prima anche barella poteva farne un altro, invece loro accorciano e rientrano in partita… ci sarà da soffrire sicuramente, ma io dico eriksen un po’ prima dell’85° no?

  275. Però cacchio! Mi blocchi un azione con 2 che si vanno a liberare davanti alla porta (mi sembra di ricordare) e poi dici “ops ho sbagliato?”

    Che culo sti crucchi

  276. Semifinale STRAMERITATA!!!

    Pazzesco aver sofferto così e non essere riusciti ad infilare il terzo gol…

    Amala

  277. Buona partita, se fosse stata chiusa ottima. Non so voi ma io sto Ericksen lo metterei titolare, che colpi, che assust, il fintotiro, fantastico. Un po sotto i suoi standard Brozo. Lukaku fenomenale.
    Var bastardo, ma a mio parere onesto.

    • Esatto. Abbiamo visto una cosa che in serie a non si vede mai, il var usato per capire che è successo davvero, senza paura di ammettere di aver sbagliato. Quand’è così accetti anche le decisioni contrarie perché capisci che lo scopo della squadra arbitrale è prendere le decisioni più giuste, non indirizzare le partite a favore dei soliti noti

  278. Non per fare lo “sborone” ma se finiva 4-1 era il minimo… sofferenza sì, ma la squadra è stata sempre in partita, non vincere stasera sarebbe stata una beffa

  279. Speriamo per Sanchez

  280. Il cambio di passo rispetto agli altri anni c’è stato.
    Se a mezzora dalla fine in Europa League puoi mettere dalla panchina Sanchez Eriksen Moses (giocatori abituati a quel palcoscenico) qualcosa vorra dire.

  281. Speriamo bene per Sanchez.
    E avanti così: solo altre due.

  282. Assolutamente d’accordo con Denny su tutta la linea.

  283. Non vincere stasera, dopo tutte le occasioni create, mi avrebbe in un sol colpo cancellato tutta la gioia per l’uscita dei nemici di sempre dalla Champions ma soprattutto credo mi ci sarebbe dovuto molto tempo per riprendermi.
    Perché non si possono mancare tante occasioni, e dai, guai guai guai.
    Quando si é fermato Sanchez (speriamo bene), e anche il secondo penalty é stato (giustamente) annullato, beh ho pensato ciao, la beffa é in arrivo.
    Questi hanno fatto 1 tiro vero in porta, noi potevamo segnare 5/6 goals.
    Dio pallone grazie di esserci stato,
    e adesso stessa garra in semi, chiunque arrivi, forza Inter sempre

  284. ..e bravo Eriksen, finalmente sul pezzo, bravo!!
    Tutti bene, anche se Romelu é proprio stato super.
    Ottimo anche Barella anche se ha rischiato di rovinare la bella prestazione con due svarioni alla fine.

  285. nel calcio è difficile stabilire dove iniziano i tuoi meriti e finiscono i demeriti altrui, nei primi 30′ sembrava di avere davanti il genoa per pochezza dalla cintola in su e gli svarioni in difesa. poi noi siamo calati un po’ e loro sono cresciuti,ma a parte un tiro centrale, un cross in area ed un paio di galoppate del clone di manè sulla sinistra hanno fatto ben poco.

    cmq, bene la voglia e lo spirito di gruppo evidenziato in campo, eriksen che recuperava in difesa, e nelle dichiarazioni post partita, sia di lukaku che barella.
    mi sono piaciuti molto de vrij e godin, bastoni ordinario,ma aveva un brutto cliente. gagliardini….ha sprazzi interessanti, ma poi perde di quelle palle…il fatto che di centrocampisti in panca nn ce ne sono. mi ha stupito d’ambrosio che sembra in uno stato di forma devastante quando attaccavamo era sempre in area.
    barella è inesauribile, ma anche lui ha perso 2/3 palloni sanguinanti, ma è veramente un prospetto interessante.

    avanti cosi, che non è finita

    AMALA

  286. Lukaku che indica in Barella il man of the match, Barella che parla di gruppo con le palle e Godin che, nell’ambito di un’intervista da vero leader, dice che è il buon funzionamento del collettivo a esaltare le prestazioni individuali sono indicatori precisi della filosofia che questo gruppo ha assimilato da Conte, piaccia o meno il personaggio. Ed è una filosofia che, dopo anni di primedonne pluritatuate che scorrazzano su Instagram e dormono fra i due centrali avversari in attesa di un pallone, sono personalmente felice di ascoltare.

  287. Conte deve sfruttare tutti i 5 cambi.
    Non prevedo il futuro ma i nostri stanno onorando maglia e gioco del calcio.
    Vincerla porterebbe tante cose positive, magari!

  288. Con la maglia a strissie bissie e con quella da pic nic arriverà il secondo triplete.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.