Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Lento pede

Empoli - Inter

Nella città di Mazzarri siamo ritornati un po’ mazzarriani, come se la mazzarrite fosse nell’aria, un virus tipo Ebola, e noi scendendo dal pullman lo abbiamo preso, trac!, che sfiga. Un virus meno feroce, non mortale ma bastardo, comunque preciso negli effetti: toglie idee, lucidità, brillantezza, tipo quelle influenze gastrointestinali che nei due giorni in cui stai seduto sulla tazza pensi solo alla dissoluzione del tuo corpo. Ho l’impressione che l’Empoli abbia fatto un partitone, anche se poi potremmo star qui a discutere sulle percentuali esatte del brutti noi/belli loro. Di sicuro, del primo tempo con il Genoa è rimasto poco o nulla, e son passati appena 6 giorni, dannazione. Uno zero a zero che è il quinto risultato utile consecutivo in campionato (due sole vittorie, però), il sesto risultato utile consecutivo contando anche lo 0-0 a Qarabag. Ecco, dopo lo sciagurato secondo tempo con l’Udinese abbiamo sempre portato a casa qualcosa, prendiamola così, in fondo non è così banale. 8 gol fatti e 4 subiti in sei partite, anche questo non è affatto male in assoluto  (no, dico, eravamo passati in negativo). Però se qualcuno aveva segnato tre punti a Empoli nella tabella post-Genoa, ecco, siamo già in ritardo netto. Vedo montagne di tabelle appallottolate nel nostro gigantesco e ideale cestino. La rimonta è avviata, ma lentamente. Oddio, firmerei se mi dicessero: ogni due giornate recuperi una posizione. I conti tornerebbero. Ma ci manca ancora un po’ di spietatezza, non ci si può accontentare di partite così, poi si scappa la poesia e puff. Per dire: se giochiamo così mercoledì con la Samp, in una partita fondamentale – l’ha detto il Mancio che le Coppette bisogna vincerle -, rischiamo l’overdose da Orociok, e siamo solo a gennaio.

share on facebook share on twitter

117 commenti

  1. Sect che post-accio che è Empoli, oggi è così. A nanna

  2. Personalmente credo che , anche se del senno di poi, ecc, che la colpa sia anche di Mancini. Che se per Icardi entrava Osvaldo, la vincevamo. Loro erano abbastanza stanchi, e noi non possiamo regalare un Osvaldo senza avere un ricambio

  3. Suvvia non era il caso di far squillare le trombe dopo il genoa in casa(come ci siamo ridotti…) come non è il caso di martellarci le palle dopo empoli, i miracoli calcistici non li può fare nessuno compreso Mancini.

  4. io credo che siamo veramente scarsi anche dove crediamo di essere forti.

    o si esce da questo equivoco o staremo sempre ad aspettare in eterno quello che certi giocatori difficilmente ti daranno, siano essi giovani o meno giovani.

    sottolineo due o tre cosette del genere horror viste stasera:

    tentativo di dribbling in area di Guarin ad un metro dal portiere non andato a buon fine, solo che l’area era la nostra…

    rinvio alla cazzo di cane, dopo avere preso la palla con le mani, di Handanovic proprio sui piedi di un attaccante dell’Empoli che ha potuto involarsi verso di lui recuperato con affanno ai limiti della nostra area.

    attacco dell’Empoli sulla sinistra contrastato da Campagnaro che dalla linea laterale sulla nostra trequarti è continuamente arretrato andando a finire ben dentro la nostra area e mancava poco che finisse in porta lui prima di fare un tentativo di tackle.

    è presto, ma ad occhio e croce conoscendo il tipo di gioco che fa Guardiola, posso capire perchè abbia concesso a Shaqiri di venire da noi.

  5. Pessimi, inguardabili.
    Rispetto alle ultime contro merde e Genoa oggi facciamo un decisivo passo indietro carpiato e in triplo tolup sul piano del giuoco.
    Smemory canna di nuovo la formazione, e stavolta, complice una formazione di quindicenni assatanati contro, non riusciamo a sfangarla nemmeno con i cambi.
    Non salvo nulla, a parte la gnoccaggine di Hugo.

  6. Di ricucire lo strappo con Osvaldo (pare) non interessi nessuno e questo mi duole.
    Piuttosto mi preme muovere un appunto su Icardi perchè, partite impalpabili come quella che ha disputato ieri sera, ahimè, gli capitano spesso. Poi, la partita successiva magari segna un goal e morta lì. Tuttavia, questo non esclude che se ieri sera fosse stato disponibile Osvaldo forse avremmo assistito ad un’altra partita. Inoltre, non voglio infierire con il fantasma di Palacio… Cazzo, ti capita l’unica occasione in 90 minuti, sei solo davanti al portiere e la butti fuori di due metri. Ma dai!
    Infine, dei due “nuovi acquisti” che dire? Per ora hanno l’attenuante della non forma fisica, altrimenti dobbiamo dare ragione a Corso46 (vedi Guardiola/Shaqiri).

  7. …me par mal…

    speremo ben…

  8. Pensare che con Mancio avremmo sempre giocato bene e/o vinto con le cosidette piccole ( come se noi fossimo grandi!!! ) era ed è un’utopia. La squadra è quella e l’analisi di Corso la condivido. Fra le tante cose che mancano quella che da fastidio è la mancanza di grinta e la debolezza della mentalità sulle quali mancio dovrà lavorare tantissimo.
    Ribadisco il timore che le spese invernali si ripercuotano sul budget estivo per cui nel caso non si raggiungesse il 3° posto ci troveremmo con una squadra da rinforzare senza averne le possibilità e con un allenatore a cui si richiederebbe comunque qualcosa che non potrà essere in grado di garantire.
    Rinunciare ad Osvaldo è una cazzata immane imho perchè è un giocatore di livello che ad esempio ieri sono convinto avrebbe potuto farci rubacchiare la partita.

  9. Io non credo che una grande squadra giochi sempre bene. Di partite giocate così la Juve ne fa molte.arriva allo zero a zero al 90 e poi la mette. É il cinismo che fa.grane una squadra Sopratutto contro dei ventenni che si sono spesi alla morte. Per questo credo che Osvaldo, il nostro secondo marcatore, sarebbe stato la chiave di volta del cambio passo alla Juve. O, per non sentirci male, alla Cruz. In una giornata in cui Palacio e Icardi sono stati opachi. Lui ha di questi colpi, come con la Juve. Non avere in panchina un elemento che possa darti questo é da matti. Si chiama tagliarsi gli attributi per far dispiacere alla moglie.

  10. Ogni volta cHe si perde o non si vince siamo punto e a capo:

    Icardi inutile, kovacic una pippa, squadra da mezza classifica . Ora persino shaquiri è già sul banco degli imputati ‘non ha il tocco del fuoriclasse’ ‘mi spiego perché guardiola l’ha molato’ etc etc. Avessimo pareggiato 1 a 1 tiravate dentro anche ranocchia, ma a sto giro vi è andata male.

    Sempre piu fiero di esser un finto interista, se i veri siete voi.

  11. Voglio precisare, per intervincit.
    Non mi pare di aver mai detto che tutto fosse cambiato, nel senso in cui l’hai voluta intendere tu.
    Era (ed è) cambiata la mentalità e il gioco aveva fatto progressi, entrambi hanno subito una brusca battuta d’arresto ieri sera

    (dove comunque non abbiamo perso mentre, rimango della mia, qualche mese fa ne avremmo prese 2 come minimo).

    Ciò non toglie che il passo indietro è stato fatto, ma non mi pare che sia la prima volta che dico che ormai la stagione è andata, che tutto questo andava fatto prima e che i problemi di 4 anni non si risolvono in un mese

    (peraltro coi fondi ristretti).

    Mancini ieri ha sbagliato parecchio, e su questo non ci piove.

    Però non riesco a condividere chi dice che la squadra è scarsa.
    Insomma, in Italia quante squadre possono vantare Podolski, Shaqiri

    (che a me, considerando che era fuori forma, e si vedeva, non è dispiaciuto, per quel poco che si è visto)

    Kovacic, Hernanes, Icardi, Palacio, Vidic, Handanovic e (teoricamente) Osvaldo?

    La squadra (e anche questo non lo dico certo da oggi) non è scarsa, è incompleta in alcuni reparti.

    E qui veniamo all’errore vero e proprio: Osvaldo.
    O lo si fa giocare o lo si vende e si prende un altro.

    E quest’altro poteva essere tranquillamente Eto’o che è andato per meno di 2 milioni alla Sampdoria (non il Real).

    Perché Icardi sarà pure promettente, ma se gira a vuoto una partita, come ieri, non si sa chi possa metterla dentro.
    Posto che Palacio non sta bene, e il medico l’ha detto in prosa ed in poesia.

  12. Ma al di là delle polemiche, sei veramente convinto che l’Inter sia adesso una squadra forte?
    Che non siano ammissibili critiche od osservazioni sulla rosa e sui singoli giocatori?
    Che si vinca o che si perda la squadra ha dei limiti evidenti che rendono problematiche partite come quelle di ieri e anche partite come quelle con Udinese e Genoa che dopo primi tempi convincenti ti propina delle riprese in cui si rimangia tutto, perdendo o rischiando di non vincere. E questo per limiti oggettivi di tecnica, mentalità, palle e tenuta fisica. Su questo dovrà lavorare mancio.
    La colpa dalla a chi ti pare.

  13. dai su, non ci abbattiamo così abbiamo giocato male una partita ma capita, è andata anche bene che non abbiamo perso. forse un bagno di umiltà potrà servire, cmq io resto (moderatamente) ottimista, anche perché ieri mi sembrava soprattutto un calo fisico evidenziato da avversari che correvano come disperati, non dimentichiamo che più d’uno dei nostri è reduce da problemi (Palacio caviglia, Hernanes guai muscolari – aggravati x aver giocato quando era già mezzo infortunato, Podolski e Shaqiri appena arrivati dopo lunghe inattività) certo se alla fine ci scappava un golletto e rubacchiavamo 3 punti eravamo tutti contenti (“il cinismo della grande squadra”), ma in fondo lo sappiamo che da questa squadra sarà difficile aspettarsi continuità, al massimo spezzoni di partita

  14. Wolf
    ti sei dimenticato di cazziare pure il padrone di casa che ha osato addirittura ricorrere al latino per lamentarsi.
    Tra l’altro di chi è la foto del post?

    • Il padrone di casa critica la prestazione, l’atteggiamento, cosa che ho fatto anche io ieri sera nel post precedente. E ci mancherebbe altro, un giudizio su ieri sera non può esser che critico.

      Altro conto è partire già con i “shaquiri non sa calciare”.
      Dubito che tu non sappia cogliere la differenza fra questi due atteggiamenti, quindi non prendiamoci in giro.

      Ad ogni modo, non ho la pretesa di cazziare nessuno: semplicemente cado dalle nuvole a legger certe cose

  15. Il punto è dare un contesto a tutto.
    In termini assoluti la squadra non è certo forte: se ci presentassimo così in champions, per intenderci sarebbero mazzate.

    Ma in questo momento non stiamo giocando la champions, stiamo giocando la serie A con l’obiettivo di arrivare terzi, manco di vincerla.
    Figurine alla mano, abbiamo un 11 titolare più che degno per giocarsi il terzo posto della serie A odierna.

    Poi esistono una serie di limiti, a partire da una panchina aberrante (problema che ci trasciniamo da anni ormai) fino ad una mentalità troppo volubile.
    Il tutto in una situazione in cui abbiamo sbagliato a programmare a Giugno col risultato di arrivare a Gennaio con un nuovo allenatore che ha in mano una rosa troppo rigidamente vincolata alle richieste del vecchio mister.

    Insomma, le difficoltà e i limiti sono evidenti, ma abbiamo il miglior allenatore della Serie A, un ritrovato interesse internazionale che ti permette di avvicinare giocatori con cui ricostruire una vera squadra, ed una serie di talenti più o meno sbocciati, i quali ti costano qualcosa oggi in termini di continuità, ma ti ripagano domani con prestazioni da top e cartellini d’oro (e mi rendo conto che siamo abituati all’uovo oggi, ma è bene che si entri tutti nella mentalità della gallina domani perchè bassi fatturati e alti debiti non consentono di meglio in regime di ffp, le alternative sono trucchetti contabili alla mo’ di psg che innanzitutto rifiuto moralmente, e comunque non si pensi che platini le consenta a noi solo perchè le permette a parigi).

    Per farla breve, le nostre prospettive future dipendono molto dai rendimenti che sapranno offrire kovacic, icardi e shaqiri, e dal lavoro che potrà fare Mancini; altre vie non ne vedo per uscire da questa mediocrità stagnante.
    Mi piacerebbe quindi vedere più unità di intenti almeno su questi pochi hotspot , poi scanniamoci pure su tutto il resto, sui rinvii di handanovic, su hernanes, sui cross di nagatomo, su chi ha ucciso laura palmer

    ma non bruciamo le nostre poche speranze di rinascita.

    ps, per dare un’idea del contesto cui mi riferivo a inizio commento, ipotizzando che oggi lazio napoli finisca in x e il milan perda con l’atalanta, noi con una partita dimmerda come quella di ieri agganciamo il milan, rimontiamo un paio di posizioni, e restiamo a immutata distanza da terzo e quarto posto.
    Poi magari la giornata non finisce così, ma questo esempio serve solo per ribadire quanto è scarso il livello della serie A e delle nostre contendenti al terzo posto.

  16. Ok va bene tutto, siamo milioni a sperare che quello che scrivi si realizzi ( campioni che sbocciano, terzo posto ecc ), su questo non ci piove
    Ma non confondere le aspettative o le speranze o i sogni, chiamali come vuoi,
    con la realtà che non sembra rosea come la descrivi o la immagini
    specie per la valutazione che dai e date dei vari Kovacic, Shaquiri, Handanovic, Palacio, podolsky ecc.
    Su Mancini concordo, speriamo di non sprecarlo.

  17. restando in tema fantozziano:

    il Mancio sta cercando di convincere la Mazzamauro che è una bella figa.

    qualche volta lei le crede e si comporta come se lo fosse, qualche volta si guarda allo specchio e lo manda a cagare.

    ieri sera si è guardata allo specchio…

    speriamo che la plastica (poldi e ercolino) convinca lei e quelli che la guarderanno, sopratutto considerando che non è solo la faccia quella da rifare perchè quello che non si vuole vedere è anche peggio (handanovic, ranocchia, kovacic, hernanes, icardi), solo che tutti sono convinti che lì sia a posto ed è invece sempre lì che si trovano (quasi sempre) le sorprese peggiori.

    handa è forte solo tra i pali, ma con il gioco che si pratica oggi un portiere senza piedi e che non sa uscire vale il 50% in meno anche se para qualche rigore.

    ranocchia sono tre anni che si sta aspettando che dia sicurezza alla difesa invece dell’insicurezza che dà quasi ogni volta che gioca.

    kovacic non ha ne personalità ne sfrontatezza e nemmeno il coraggio di giocare come ogni tanto fa vedere di essere capace e pur considerando che è giovane non credo che le acquisirà nel tempo e io lo venderei ad occhi chiusi se davvero ci offrissero quello che scrivono i giornali.

    hernanes ha avuto un rendimento peggiore di alvarez solo che nessuno lo vuole ammettere, ma è la realtà dei fatti a dirlo.

    icardi è un killer ma solo quando gli gira a lui e non sempre gli gira di esserlo, per cui per me è un altro da vendere sempre solo che ci diano quello che dicono che ci vogliono dare.

    detto questo mi auguro che il Mancio abbia ben chiaro quel che deve fare oltre a psicanalizzare i giocatori…

  18. La cosa preoccupante di ieri per l’Inter per Mancini e per i Top Player è la statura della squadra che abbiamo incontrato e cosa ci ha lasciato fare.
    parlare di 3 piazza mi sembra veramente inopportuno, non prima di essere in grado di andare ad Empoli (non a Madrid) a fare 10 min di gioco decente su 90.
    Quanto a Shaqiri ho premesso che magari sarò sbugiardato, ma dopo tutto quello che si è detto mi aspettavo qualcosa di più di un paio di tiri da fuori a 30 all’ora .
    Ora scopro da Wikipedia che lui tira di sinistro al contrario di quel tiraccio di destro alla JJ . Scopro anche che ha dimostrato senza ombra di dubbio di eccellere nel Basilea e in panchina nel Bayern.
    Insomma solo certezze perché preoccuparsi? Abbiamo buttato 6 Ml per il profeta, con quindici minimo questo è meglio di Manitù

  19. Ok, la valutazione dei singoli chiaramente sposta i giudizi.

    A mio parere:

    -handanovic paga grosso dazio di esser scarsissimo coi piedi, ma l’incidenza non può certo essere del 50% come dice corso. Handa come portiere, e a noi che non siamo il bayern tanto ci basta, è uno dei migliori in Europa. Il parare rigori con la frequenza con cui li paga lui, in termini di punti, incide molto più di rinvii da oratorio

    -Icardi… qua forse bisognerebbe chiarire un punto. Signori, è un centroavanti, vecchio stampo. I centravanti o li servi a dovere (e in tal caso ti fanno anche un gol a partita) oppure spariscono dal gioco.
    Era così per bobo vieri, che nella mia breve esistenza è stato il centravanti più forte che abbia visto (n.b. centravanti, non attaccante) , figuriamoci se non sarà così per icardi

    -Kovacic, ormai molti, come corso, lo aspettano al varco, e ogni volta che non brilla si sentono in dovere di rimarcarlo, additandolo spesso come causa del risultato insoddisfacente della squadra. Questo atteggiamento si commenta da solo, mi limito a dire che fortunatamente corso non è il ds e in settimana mateo ha firmato fino al 2019.

    Comunque, anche ipotizzando che io stia sovrastimando i singoli e la rosa, la marea di squadre che abbiamo davanti non mi pare possa vantare di meglio, se si toglie le prime due (il napoli ha solo l’attacco più forte, ma l’attacco in questo momento è l’ultimo dei nostri problemi).
    I conti sono soprattutto qua che non mi tornano (cioè, dopo un intero girone siamo dietro persino a superpippa e ar carbonaro)

  20. Este so bene che sei un maestro dei sofismi probabilmente dovuti alla tua professione ma il concetto non cambia,l’avvento del “messia”aveva creato grandi aspettative in larga parte della tifoseria(tu compreso) come se prima in panchina ci fosse oronzo canà e non un allenatore che aveva portato il napoli al secondo posto dietro un’ottima squadra come le merde(scritto con la morte nel cuore).Ieri ho assistito ad una delle più brutte partite degli ultimi tempi paragonabile solo a quella contro la fiorentina ma mentre con i gigliati ci può stare contro l’empoli no,hanno avuto oltre il 60% di possesso palla e non abbiamo visto la porta oltre tutto il resto inutile da ripetere,mentre anche nelle partite che abbiamo perso si è giocato e si è creato ieri il nulla completo e totale.Per quanto riguarda il terzo posto non mi pongo neanche il problema sto vedendo la partita lazio napoli e obiettivamente credere di arrivargli sopra è pura fantasia oltre che un’offesa al gioco del calcio perchè io sono Interista e non gobbo ed ancora riesco a valutare i valori in campo a prescindere dal tifo.

  21. Intervincit, la sto vedendo anche io, e son qua a cazzeggiare da settore in attesa che finisca, che poi mi tocca un giraccio di sbattimenti vari.

    Stanno giocando bene, ma niente di irresistibile. Più che maggiori valori in campo ci vedo più rodaggio, come del resto ci fu modo di osservare quando le abbiamo affrontate noi (e ricordo che sono finite entrambe 2 a 2).

    Poi se il tuo metro di giudizio è L’inter di ieri sera allora anche la longobarda sembra il real. Ma quella, ad oggi, è un caso isolato. Speriamo non diventi lo standard.

    Ah, mica vero che si è giocato così solo con la viola. Ti ricordo Cagliari, Parma, Cesena (in cui pure si è vinto), per non parlare del derby di ritorno dello scorso anno. A dire il vero la squadraccia senza spunti di ieri era proprio il marchio di fabbrica di chi non manchi di rimpiagere alla prima occasione.

    Poi, gli sfottó son solo parte del.gioco come i pippinho e cr70, ma sono d’accordo con te sul fatto che WM non sia un Pirla, che sia un buon allenatore che ha anche ottenuto dei risultati importanti altrove, ma qua ha fallito, punto e stop, prima te ne farai una ragione e prima ti riuscirai a calare nel nuovo corso manciniano.

  22. intervincit
    qui c’è poco da fare sofismi.
    Io non sono mai stato un fan di Mancini, neanche quando si vinceva, né l’ho mai considerato un Messia.
    Però è un fatto che, seppur a sprazzi abbastanza prevedibili dato i cambi d’allenatore, di modulo, d’allenamento, di preparazione e pure di alcuni giocatori, la squadra ultimamente si esprime meglio e, come sottolineava Settore,

    non perde.

    Poi, se a te sia piaciuto più perdere con l’ultima in classifica (ci può stare anche quello?) o prenderne 4 dal Cagliari, sono gusti.

    Quello che invece proprio non mi torna e farne un problema tecnico.
    Tu il limite tecnico lo puoi rilevare contro la Juve, la Roma, il Napoli. Ma pure la Lazio, toh, se proprio ti sembrano così scarsi.

    Non con l’Empoli.

    A meno che non vuoi venirmi a raccontare che tra, per dire, Vecino e Podolski quello inferiore in tecnica è Podolski

    o tra Verdi e Icardi è quest’ultimo quello meno forte
    E lo stesso si può dire nei confronti di qualsiasi giocatore col pari ruolo empolese.

    Ieri a me sembrava un limite atletico e organizzativo.
    Noi arrivavamo secondi sul pallone e non riuscivamo a fraseggiare.

    Se questi problemi si presentano quando l’allenatore ha la squadra in mano dall’inizio dell’anno e ha costruito tutto lui, allora gli si può dare la colpa.

    Ma dopo un mese mi sembra un po’ di darsi la zappa sui piedi, perché è tutto abbastanza prevedibile.

    Ripeto: il problema è stato non fare tutto questo a Giugno.
    Sarebbe stato più facile trovare la quadratura del cerchio.

  23. Il portiere è buono ma ripensando a chi ha difeso la nostra porta negli ultimi 20-30 anni, da Bordon a JC ( Zenga, Pagliuca, Toldo ), Handa lo metterei all’ultimo posto al pari di Toldo che anche lui parava i rigori, usciva poco e male e con i piedi era così così. Comunque Forrest Gump è un buon portiere, l’ultimo dei problemi attuali.
    I terzini adesso non li abbiamo ma se li avessimo sarebbero Naga e Jonny.
    Dodò e D’Ambrosio non so come giudicarli.
    I centrali: abbiamo perso il migliore dello scorso anno, ci rimangono Vidic e Hugo ( vecchiotti ma affidabili ) JJ e Rana ( giovani e acerbi ).
    In mezzo siamo senza regista, con due mediani ( Medel e Kutz che se li mescoli e ne fai uno sacappa fuori un buon faticatore ), un anarchico incomprensibile, Guarin, e un profeta monomarcia.
    Kovacic è l’unico che secondo me ha talento ma caratteriamente mi sembra più un esquimese che uno slavo; è uno su cui bisogna comunque puntare.
    Icardi è uno che la mette spesso e in prospettiva il paragone con Bobone non mi scandalizza ( Vieri giocava eccome, teneva impegnati due uomini, sapeva tenere palla e far salire la squadra). Palacio è bravo ma depresso stanco e malato.
    Osvaldo è ormali fuori dal giro.
    I due nuovi sono al momento non valutabili.
    Ora, il campionato sarà certamente scarso, e noi ci siamo adeguati perfettamente a lui con questa squadra.
    Si può anche arrivare terzi, ne sono convinto anchio, se a Mancio riesce il miracolo di farli rendere tutti al 100%. ma si può arrivare anche settimi senza scandalizzarsi e ripetersi sempre che noi siamo l’Inter, che siamo carichi di gloria, che il nostro posto è lassù e che si deve sempre guardare in alto.
    E sorvoliamo sulla nostra situazione economica e sulll’inquitante presenza dell’orribile gobbo Fassone nella nostra stanza dei bottoni.

  24. Ti parrà strano ma a conti fatti, seppur con premesse forse diverse, pensiamo esattamente la stessa cosa. Le valutazioni dal portiere (inclusa la classifca delle preferenze) all’attaccante le condivido tutte (Vieri faceva la boa facendo salire la squadra, vero, ma solo quando entrava in condizione. Icardi non mi pare al top, credo si sia cannata la preparazione con lui, e lo dico da inizio settembre quando andava a mille, cosa che mi puzzava per la sua stazza).

    Comunque sia, ora debbo proprio fugar.

    Buon pomeriggio a tutti e speriamo che provveda superpippa al nostro umore sportivo.

  25. Pessima Inter…la peggiore dell’epoca manciniana, pensavo fosse tornato il miste in panca!!! Abbiamo giocato sotto ritmo, bassi e troppo in orizzontale, cioè il mantra del mago di san vincenzo. Formazione iniziale che non mi ha per nulla convinto, hernanes è un fantasma, palacio può giocare non più di 50/60 minuti, guarin è il solito (agghiacciante un passaggio no look in orizzontale a centrocampo che ha lanciato la ripartneza dell’empoli…) e campagnaro non è un terzino e si vede (meglio allora d’ambrosio a dx e dodò a sx). Loro han giocato davvero bene, squadra molto tecnica che gioca solo palla a terra, davvero piacevoli da guardare, ma noi siam stati troppo brutti per essere veri….

  26. Ma che abbiamo una rosa insufficiente lo si dice da anni, e mi stupisce che ancora si discuta di questo e che addirittura sia una sorpresa.
    Anche i nuovi, che non siano l’ira di Dio mi sembrava ovvio.
    Scaricare Osvaldo è una cazzata che già stiamo pagando, e dire o convincersi che in fondo Mazzarri o Mancini sono la stessa cosa è pure questa una cazzata.

    Purtroppo la stagione è iniziata male e raddrizzarla in corsa non sarà facile.
    E anche questo era evidente, anche se al posto di Mancio fosse arrivato il Vate in persona!

    Tutto ciò non è altro che il frutto di anni gestiti male, di un passaggio societario difficile e di una situazione finanziaria altrettanto complicata.

    Insomma, siamo sempre lì.
    Ci vorrà tempo per ritrovare la nostra Inter.
    Facciamocene una ragione e speriamo che questa squadra migliori quanto e più in fretta possibile.

  27. Wolf il metro di giudizio non è l’orrendoneria di ieri come non lo è la vittoria sul genoa, come prima non era la sconfitta con il parma o la vittoria sullla sampdoria è il contesto generale che è fondamentale e la nostra cara Inter rimane una squadra da metà classifica che con i nuovi innesti(non l’allenatore) ci proietterà ad un quinto sesto posto.

    Este mi pare che dopo quasi tre mesi un limite organizzativo si possa e si debba dare anche con calciatori che non si è scelto,poi lui stesso predica di piazzamento in CL altrimenti se riteneva che la squadra non fosse competitiva poteva anche non accettare l’incarico nessuno l’ha obbligato. Su giugno concordo non sull’anno alla fine si sarebbero valutati i risultati e poi eventualmente il cambio ovviamente con le stesse condizoni ovvero i rinforzi a gennaio .

  28. consoliamoci con i gonzi va…

  29. Partita orribile ….. Lezione di calcio da 11 ragazzini …. si corre poco e male ….. Mettere a far gioco Guarin e Medel è come puntare il 37 alla roulette …. Hernanes è l’ombra di se stesso ….. Icardi deve capire che serva anche riceva la palla spalle alla porta e faccia salire la squadra ……. La il travaso di bile me lo da Ranocchia e guarin che riesce a perdere 86000000 palloni a gara ..

  30. Dai che il Milan l’abbiamo ripreso.
    Speriamo che Pippo resti a lungo.
    Ma anche il ritorno dello psicolabile non sarebbe male.

  31. Contro la Juve potevamo aver chiuso il 1 tempo 0-4 . Contro il Genoa se entra il tiro sul palo era pareggiata. Ieri era da perdere .
    Oggi la vera differenza tra Mazzarri e Mancini è il culo, anche se riconosco che non è un difetto, pure gli altri incontri ci agevolano, ma questo a dire il vero era già così prima.
    La vera differenza è l’ascendente su presidente e giocatori di qualità, Mazzarri sinceramente non riusciva a convincere neanche i parenti.
    che tristezza, però teniamo duro.

  32. Guarda che abbiamo vinto 3 a1 col Genoa!
    Di quale pareggio parli?

    State sempre a fare i paragoni tra Mazzarri e Mancini.
    Che due palle!

    E a parte i due nuovi acquisti, peraltro ancora indecifrabili, Mancini gioca con la squadra di Mazzarri.
    Ma che altro volete.

  33. A proposito di Bilan e Pirlasconi: “Per Cerci, hip hip, urrà!”

  34. qui si rovesciano le parti come nemmeno Pirandello e si sta difendendo un gruppo di giocatori come se avessero vinto chissà che, mentre dopo il 2010 è cominciato uno sfanculamento generale nei confronti di quelli che avevano appena vinto il triplete e di Moratti vergognoso che ancora non è finito.

    mentre io non ci trovo niente di vergognoso dire che Kovacic fa cagare sette, otto volte su dieci.

    e nemmeno dire che Handanovic è sì bravo e ci ha salvato il culo diverse volte, ma che non ha niente a che vedere con un portiere da grande squadra perchè lui non lo è da grande squadra, ed è meglio venderlo se davvero qualcuno ci offre dei soldi prima che se ne accorgano tutti e diventi troppo vecchio.

    così come non è vergognoso affermare che Ranocchia non è un centrale che dà sicurezza ad un reparto e questo non solo quest’anno ma da quando lo abbiamo acquistato.

    mi fermo qui se no li dovrei vivisezionare tutti e non so chi potrei salvare.

    parlando invece del Mancio, che IO ho sempre difeso e stimato come il Vate, è lui stesso a rifiutare l’etichetta di salvatore della patria in quanto ha detto subito che la bacchetta magica non ce l’ha e come non si può pretendere che trasformi da subito una zucca in carrozza non si può nemmeno dire che certi risultati o progressi che qualcuno si ostina a vedere siano per merito suo perchè non è vero, altrimenti non si spiegherebbero certe prestazioni altalenanti addirittura nella stessa partita.

    ci sta lavorando su ma nel contempo ha fatto capire che vuole giocatori diversi perchè se fosse vero che basti lui a modificare l’andazzo si teneva quelli che ha avuto Mazzarri e con quelli dimostrava di essere più bravo di lui.

    per cui, non essendo scemo, non darebbe via Osvaldo solo per un puntiglio e se non lo vorrà tenere è solo perchè è convinto che non gli servirà ad un cazzo ne oggi ne domani.

    e nemmeno ieri sera perchè Osvaldo ha gli stessi bisogni che ha Icardi e che ha una qualsiasi punta per segnare, vale a dire palloni giocabili da trasformare in gol e ieri sera ne è arrivato solo uno a Palacio che si è inventato un triplo avvitamento con supercazzola per indirizzarlo in porta di testa quando avrebbe avuto tutto il tempo di stopparlo di petto, guardarsi allo specchio per vedere se la trenza era al posto giusto e poi mettere la palla dove gli pareva, a destra o a sinistra del portiere.

    a piacere.

  35. A me sembra che per la fotta di difendere a tutti i costi il vecchio coach ci si stia avvitando in discorsi inutili

    (l’apoteosi è stata raggiunta quando qualcuno ha affermato che l’arbitro ci abbia favorito contro la Juve, roba che Zenone ce lo mangiamo a colazione)

    Io ancora non ho capito come fanno a venire fuori i limiti tecnici contro una squadra che, sulla carta, dovrebbe essere più limitata di noi, come l’Empoli

    (a meno che non si stia affermando che le individualità dell’Empoli siano migliori delle nostre, e voglio proprio vedere chi possa arrivare a dire una roba del genere solo per fare il difensore d’ufficio di Mazzarri).

    I risultati altalenanti, anche nella stessa partita, sono tipici di qualsiasi squadra che non sia rodata, anzi, molto spesso lo sono anche di squadre che girano a casaccio.

    E’ successo anche all’Inter di Mourinho penzambò, basti ricordarsi di Inter-Siena o di Inter-Parma dello stesso Mancini. Primo tempo horror, secondo tempo alla grande.

    Con tutto quello che è successo, certi risultati sono prevedibilissimi, anche se non auspicabili.
    Ma allora dove sono i miglioramenti che ci “ostiniamo” a vedere?

    Lo si è già detto, ma, sperando non ci sia un ennesimo episodio di lettura selettiva, lo si ripeterà per la gioia di tutti:

    men – ta- li- tà.

    Qualcuno, di grazia, saprebbe elencarmi le rimonte fatte con Mazzarri?
    Niente, pigliavi il primo gol e potevi anche andartene al cinema (sempre che non lo si fosse già previdentemente fatto), perché nella migliore delle ipotesi non ne pigliavi altri e perdevi di misura.

    A scanso d’equivoci e falle mnemoniche, mi paro le terga, magari un paio di volte sarà anche successo, ma la prassi era quella di cui sopra.

    La squadra ha problemi, poca panchina come si diceva giustamente, ruoli scoperti, giocatori tatticamente inadeguati, metteteci quello che volete

    ma, a parte ieri, dove proprio non c’eravamo e, comunque, ci tengo a sottolineare che non abbiamo perso (cosa che invece succedeva in nonchalance, ultimamente), ho visto dei progressi nella voglia di raddrizzare la partita e di creare occasioni.

    Poi, vabbè, se mi si dice che abbiamo avuto anche “culo”, faccio finta di dimenticare le occasioni da gol buttate contro Lazio e Juve per portare a casa i 3 punti

    e tiro avanti.

  36. este, non so se ho la coda di paglia, mi viene il dubbio di essere io quello che mangia Zenone a colazione 😉
    in effetti ho scritto che contro i gobbi l’arbitraggio era stato quasi “benevolo” (vedi il caso JJ) perché in altre occasioni ci era capitato ben di peggio (vedi con Strama in panchina, dove alla fine abbiamo vinto, ma hanno fatto di tutto x sfavorirci, e non essendoci riusciti allora si sono vendicati nelle partite seguenti)
    xò vorrei rassicurarti che condivido il tuo pensiero sulla differenza fra Mazzarri e Mancini, infatti nel mio ultimo commento ho scritto che sono ancora ottimista, secondo me col cambio in panchina miglioramenti ci sono stati e spero ce ne saranno altri, se poi ce la faremo ad acciuffare il terzo posto chi lo sa, ma questo nuovo corso mi piace, cmq trovo inutile e palloso continuare a parlare di Mazzarri

  37. Palacio con la caviglia che si ritrova non può dare di più, Icardi non sa giocare per la squadra e non ha nessuna intenzione di sforzarsi, l’unico che sa fare bene l’attaccante e ci mette grinta (OSVALDO) cerchiamo di rifilarlo al primo che capita. Ma vi sembra normale?
    Lanciamo subito un #osvaldoteniamocelostretto!

  38. ma pretendere qualche tiro in porta, nello specchio della porta, è troppo?

  39. Este
    secondo me ti stai arrotando tu insistendo sul voler fare le analisi sui singoli, se così fosse perchè ci hanno presi a pallate dominandoci in lungo ed in largo se secondo te siamo superiori? O dai la spiegazione che do io che sono partite strane che possono capitare,oppure anche che secondo te l’allenatore è un cretino e non sa preparare la partita?Se secondo te Mancini ha cambiato la m e n t a l i t à della squadra perche ieri sera sembravano dei cagasotto?

    Capitolo m-e-n-t-a-l-i-t-à termine abusato troppo in primis dalle p.i.(cit) non esiste nessuna mentalità vincente o perdente chi scende in campo lo fa per vincere poi dipende se hai gli elementi per poterlo fare bene altrimenti ti attacchi al tram e perdi,se ti riferisci agli schemi se ne può anche discutere ma non altro,ricordati che un brocco è tale sempre lo puoi motivare quanto vuoi anzi più lo pompi e peggio è che dopo cinque minuti è fuori per espulsione,servono i fondamentali i Messi o Ronaldo non hanno bisogno di motivazione ma di schemi che gli permettano di fare quello che sanno fare ed in questo l’allenatore ha un suo peso.Altrimenti mi devi spiegare se Allegri è un grande motivatore oppure no,oppure è una questione di clima e a Milano no e a Torino si….

  40. Ma era l’allenatore precedente quello scarso, o sbaglio? No, perché é piú di una partita che a Mancini viene rimproverato l’errore nella scelta della formazione iniziale. Se fosse vero, non sarebbe cosa da poco, anzi.
    E non si diceva che la rosa non era poi cosí scarsa, e che era l’allenatore, invece, ad esserlo? Eppure l’Empoli ieri ci ha surclassato con quattro ragazzi. E allora, se vado per esclusione, deduco che anche stavolta lo scarso deve essere ‘ l’allenatore ‘.
    E vorrei capire che significa ‘Mancini è costretto a giocare con calciatori non scelti da lui’. Ma non era il precedente allenatore colui che sapeva giocare solo in un modo? E, invece, ‘gli allenatori con la ‘A’ maiuscola son capaci di far giocare i calciatori che si ritrovano sfruttando le loro caratteristiche?’ Quindi, secondo questo ragionamento, pure Mancini sarebbe incapace di valorizzare i calciatori che ha, suo malgrado, a disposizione secondo le loro peculiarità?
    E l’arrivo recente (e si spera futuro) di calciatori di spessore significa che il precedente allenatore abbia rifiutato la gentile offerta della società che gli voleva prendere X. Alonso e Bale e lui detto che preferiva Medel e Dodò? Be’ allora si che andava licenziato all’istante…
    ‘Eh, però Mancini ha tutto un altro appeal’. Be’ io credo che l’Inter, ovvero una delle prime dieci squadre a livello mondiale, dovrebbe avere da sé i requisiti per attirare calciatori di fama. Detto con il dovuto rispetto per Mancini, sia chiaro.
    ‘Eh, ma si nota la differenza di mentalità rispetto a prima’. Mah, ad Empoli, ed in tutte la altre partite almeno per un tempo ognuna, non direi.
    E non vorrei che, con il passare delle giornate, se dovesse rimanere tale la sostanza delle cose (spero di no, vivamente), dalle ‘sensazioni’ si sconfini nel paranormale o nella fantascienza… Sarebbe oltremodo risibile visto che l’Innominato è stato preso per i fondelli per essersi appellato alla pioggia che, a differenza delle ‘sensazioni’, ha un connotato realistico incontestabile.

    • Nino
      ti dico la mia…c’è in atto un campionato collaterale a quello calcistico,quello dell’arrampicatura sugli specchi.

    • Infatti, è talmente forte lo stridío delle unghie (o degli artigli) che in molti lo sentiamo, e da lontano pure.

  41. Estecambiasso,
    Premesso che io leggo e scrivo un 50esimo rispetto a voi ed evidentemente mi sfuggono certe dinamiche da telenovelas per cui uno dice una cosa una volta e viene schierato nella squadra di “quelli che mazzarri Vs mancini” della puntata 2431.
    Oppure gli viene dato del troll perché. … già perché Wolf? Questa ancora non l’ho capita ma non importa.
    Ad ogni modo Este quando io rischio di beccarne 4 e finire in 10 il primo tempo è nel secondo tempo ho un occasione per vincere, subito mi incazzo ma poi a freddo ringrazio il cielo che un filotto del genere sia riuscito al Cagliari e non alle merde, perché capiamoci, se il primo tempo a Torino finisce 4a0 con noi in 10 il secondo tempo non vediamo la.”rinascita dell’Inter del Mancio” ma vediamo altre 4 pere nel sacco. Se poi non pensate che il calcio sia fatto anche (DICO ANCHE NON SOLO) di queste cose e siete convinti che una partita come.ieri sia da mettere tra le cose positive perché “non l’abbiamo persa” , come se fosse merito dell’allenatore o di un fantomatico schema il fatto che ieri i giocatori dell’empoli hanno sbagliato gol
    per puro caso. Beh allora la vediamo proprio diversamente.

  42. Era dai tempi di Benitez che non vedevo un’accorata difesa di un allenatore che le stava perdendo praticamente tutte.
    Mentre a Mourinho gliene han dette di ogni, perché non s’è fatto il giro di campo alle 4 del mattino.

    Ma dddimme te

    Altro che arrampicarsi sugli specchi, qui si legge la cosa al contrario:
    non è Mancini che sta facendo il miracolo

    era Mazzarri che ce le faceva beccare da De Ceglie.

    Aldilà della rivalità e del tifo, prenderne 4 dalla Juve avrebbe comunque avuto un senso: sono più forti, amen

    dal Cagliari e dal Parma molto meno.

    Per carità, può capitare eh, pure Mourinho le prese da Atalanta e Catania, ma una cosa è l’episodio,
    un’altra 16 mesi di sconfitte e figuracce (culminata con un’umiliazione nel derby della stagione scorsa, e sì che quel Milan non valeva un quarto dell’Empoli di ieri).

    Poi, oh, a me vien strano pesare che per voi una squadra presa a Gennaio e una presa ad inizio stagione è la stessa cosa.
    Ma scusate, cosa credete che vadano a fare a luglio in montagna, la settimana bianca?

    La preparazione atletica è tutto per un allenatore.
    Io non sto giustificando Mancini, ieri s’è fatto schifo, non è che ci vuole chissà che mago,
    ma sto dicendo che se voi giudicate un allenatore arrivato a metà stagione dopo 3 mesi, mentre per Mazzarri avete avuto 16 mesi di pazienza, e ne avevate chissà quanta ancora

    (e m’è parso di leggere che qualcuno stesse giudicando Shaqiri dopo 20 minuti, questo è record, signori)

    il prevenuto non sono certo io.

    Forse il problema è proprio quello.
    Sono diverse partite che non perdiamo.

    E non ne potete già più.

    il prevenuto non sono certo

  43. Tra parentesi,
    l’Empoli ha pareggiato con Milan, Fiorentina e Napoli

    ha vinto con la Lazio
    e ha perso 1-0 con la Roma.

    Non male per 4 ragazzini.

    Così, tanto per buttare giù due numeri.

  44. Este allora so forti questi,ma poco prima non scrivevi che valevano poco, mettiti d’accordo….comunque sei in lotta per l’altro campionato se continui così lo vinci per distacco 🙂

    p.s ancora con la preparazione estiva stai? è uguale a quella della pioggia sentiamme 😉

  45. Il problema vero è di chi fa finta, o non vuole capire (la scelta è libera), che non è Mancini che si sta criticando, né difendendo il precedente allenatore, ma si sta semplicemente affermando che nessuno dei due può fare miracoli data la qualità della rosa nel suo complesso.
    In piú ci sarebbe l’incoerenza, che potrebbe persino scivolare in una punta di malafede, allorquando si vanno a cercare giustificazioni ‘sensitive’ per l’uno, senz’alcun’ombra di razionalità, o di uguale natura a quelle che all’altro venivano imputate come mancanze imperdonabili.

    • Este fai tu… basta che ci fai capire se conta per te l’organizzazione o i singoli come mi pare è da un bel po’ che lo affermi.Io penso che è una partita andata malissimo che può capitare non avendo noi una squadra trascendentale capace di ammazzare una partita(non so se hai visto le merde stasera quello intendo) ma che ce la dobbiamo giocare fino in fondo con tutte parma compreso e anche con una buona dose di sofferenza per portarle in porto. Quello che si sta cercando di far capire come la pensiamo l’ha spiegato egregiamente Nino qualche post fa senza ripetere,tuttoqui.

      p.s.la lista non te la faccio sei troppo intelligente per saperlo da te chi sono le ciofeche ovviamente quando finisci di arrampicarti altrimenti il campionato finisce già al girone d’andata.

      Buonanotte a te e a tutti 😉

  46. Faccio una parentesi anch’io…

    in settimana c’è la coppa del nonno contro la samp non che ci tenga tanto ma essere eliminati alla prima uscita mi darebbe proprio fastidio.Sperem…

  47. Este hai nominato 4 partite in cui han fatto 6 punti ed hai dimenticato le 15 in cui han fatto 13 punti.
    azz ma sei proprio un avvocato eh?

  48. Se è per questo io non ho capito secondo voi dov’è il problema.

    L’allenatore vecchio no. Che lui non poteva farci niente contro la corazzata parmigiana e il Gareth Bale gialloblu.

    Sembrerebbe che vi riferiate al tasso tecnico della squadra, ma quindi noi si dovrebbe essere più scarsi anche del Parma, dell’Empoli, del Cagliari…
    però poi dite che l’Empoli sono quattro ragazzini, quindi noi eravamo più forti.

    Però no, è colpa di Thohir che non ha dato a Mazzarri i giocatori che voleva e per lui non spendeva.

    Sì, ok, ha speso 20 milioni per Hernanes che però rientra nel tasso tecnico basso, quindi?

    Siamo da mezza classifica, ma non s’è capito i 10 più scarsi di noi chi sarebbero
    (gradito elenco), visto che è sempre colpa della squadra che è scarsa.

    Insomma: qual è il problema se perdi col Parma e col Cagliari?
    Lo chiedo a voi, che non vi arrampicate sugli specchi e avete le idee chiare

    come un lago senza fango, sir. (cit.)

    P.S. Intervincit, intendevo dire che l’Empoli è tecnicamente più scarso (sì, mi sento di affermarlo), ma è ben organizzato e ha dato fastidio a squadre più in forma di noi.

    Stessa cosa non si può dire per Cagliari e Parma
    classifica alla mano.

  49. Il problema, ancora piú grave, è che si parla del Calcio come di una scienza esatta. Ma uno può realisticamente affermare che siccome A batte B, e B batte C, allora necessariamente A deve per forza battere C. Se lo si va a dire a uno che ci vive di Calcio, il minimo che ci si può aspettare è la stessa risposta che ebbe Furio da quello del ProntoAci:”Ma va a cagher!”.

  50. Mio Dio fermi tutti!!!!!!
    È da mesi che mi lamento che l’Inter ha pagato il profeta della mattonella 6 ML ed ora Este mi ricorda che se ne è sborsati 20 ! Il che tra l’altro mi porta a pensare che Shaqiri valga meno con i suoi miseri 15 e che ci avevo visto giusto ieri sera . Stanotte non dormirò

  51. Mi sa che ho sbagliato a posizionare il post di risposta ad Este mettendolo in risposta a Nino,vabbè l’ora è tarda capita…
    lo metto alla fine così non ci sono problemi.

    Este fai tu… basta che ci fai capire se conta per te l’organizzazione o i singoli come mi pare è da un bel po’ che lo affermi.Io penso che è una partita andata malissimo che può capitare non avendo noi una squadra trascendentale capace di ammazzare una partita(non so se hai visto le merde stasera quello intendo) ma che ce la dobbiamo giocare fino in fondo con tutte parma compreso e anche con una buona dose di sofferenza per portarle in porto. Quello che si sta cercando di far capire come la pensiamo l’ha spiegato egregiamente Nino qualche post fa senza ripetere,tuttoqui.

    p.s.la lista non te la faccio sei troppo intelligente per saperlo da te chi sono le ciofeche ovviamente quando finisci di arrampicarti altrimenti il campionato finisce già al girone d’andata.

    Buonanotte a te e a tutti 😉

  52. Anch’io vi do la buonanotte. E, sempre, Forza Inter.

  53. Non è bastato un anno e mezzo di quel frantumapalle di mazzarri
    vi ci mettete pure qui a ricordarmelo
    Con lui in panca irei l’avremmo persa malamente
    come abbiamo perso con cagliari e parma.

    Il mancio ha cannato la formazione secondo me (e non è la prima volta)
    e le correzioni in corsa stavolta non hanno portato nessun beneficio.

    Sono convinto anche io
    che uno come Osvaldo
    ieri avrebbe potuto sfangarla.

    Avanti Inter
    Avanti Mancio

  54. Quoto Este e Rob sul fatto che facilmente col presentatore di autobiografie sabato l’avremmo persa, ma quoto anche intervincit limitatamente al fatto che noi comunque dovremo sudarcela fino al 90esimo con chiunque.

    Sudarsela però vuol dire che fino al 90esimo il risultato può essere cambiare: in partite come 1 a 4 col cagliari o 0 a 2 col parma non vedo come ciò fosse possibile.

    E soprattutto, non regge il teorema per cui uno vale l’altro percHe la squadra è scarsa.
    Ci fosse anche equivalenza piena nei valori tecnici dei due mister (cosa per altro cHe mi accappona la pelle solo al pensiero), gia la sola capacità di mancini di arrivare a giocatori migliori è un enorme passo avanti se la rosa è davvero scarsa come dite.

    Ma questo dato continuate ad ignorarlo (salvo preventive parate di culo) e quindi si resta arroccati su questi confronti.

    Poi va beh, tolta la partita di sabato, in cui ho visto esattemente L’inter mazzarriana, ho potuto notare un calcio più gradevole, un atteggiamento meno provinciale e più offensivo persino contro la prima in classifica, in generale un’inter più propositiva bloccata dalla sua discontinuità nei 90, figlia probabilmente di una mentalità ancora precaria.

    Appunto, la mentalità. Credete che 18 mesi di alibi (dal ‘piove’ al ‘passare dalla Russia a Palermo ci ha climaticamente penalizzato’) non abbiano contribuito a deballizzare le mutande dei nostri? Certo, certe cose appartengono all’indole dei giocatori (ranocchia non avrà mai il carattere di materazzi, ok), ma la capacità che un mister ha nel caricare i suoi incide notevolmente nel modo in cui vai a sbranare l’avversario, chiedete al mou. E come può incidere in positivo, altrettanto può fare in negativo.

    Per tirare le somme, quale che sia il punto di vista, io ci vedo solo upgrade nel cambio.

    E trovo pedante il fatto che ad ogni pareggio o sconfitta si debba scatenare questo mazzarrismo fondamentalista. Cui prodest?

  55. A livello dinamico, questa squadra è molto, molto più scarsa di Napoli, Lazio, Sampdoria e Fiorentina e temo che i solisti non possano riequilibrare questo scarto.
    Il quinto posto sarebbe grasso che cola.
    E se a centrocampo si insiste su Guarìn, si arriva dietro il Milan.

  56. Io invece trovo assurdo che ogni osservazione contro l’Inter delle ultime settimane sia interpretata come un attacco a Mancini e una rivalsa sulle capacità di Mazzarri. Ripeto che io per motivi di lavoro e a volte non vi nascondo anche per motivi di scoglionamento a leggere sempre interminabili querelle personali leggo poco e a sprazzi questo blog, ma a me pare che qua gli unici fondamentalisti siano i “Contro-Mazzarri” ne i Pro-Mazzarri ne i Contro-Mancini.
    Mi sbaglierò, ma a me di Mazzarri non mi frega un cazzo, a parte i soldi dati a vuoto che limitano fortemente la possibilità di prendere buoni calciatori, eppure… non basta averlo già detto, devo proprio andare sotto casa di Mazzarri e sputarle in faccia per evitare di essere frainteso, e non credo di essere l’unico.
    ma che vi ha rubato la ragazza da piccoli? vi ha picchiato? o siete tutti calvi e invidiate la moquette che ha in testa.
    Misteri….

    • Nooo!! Adesso c’abbiamo l’ultima versione: Mazzarri il Castratore. La migliore trovata dal tempo della pioggia. Io forse avevo esagerato a parlare di parapsicologia, però è certo che almeno Freud s’è palesato. Se si gioca bene, è Mancini; se, al contrario, si va male, allora è l’Innominabile. E noi saremmo quelli che si parano il culo… Scommetto che tra poco entra in azione anche l’antiterrorismo. Non si sa mai ché c’è il Feroce Saladino in giro con la scimitarra a castrare chi si trova a tiro.

  57. Qui Mazzarri continuano a riesumarlo sempre e solo quelli che non hanno avuto pace finchè non è stato mandato via ( basta scorrere i post ).
    Gli altri, quelli per intenderci contrari all’ennesimo cambio dell’allenatore in corsa ( attenzione non tifosi di Mazzarri ), hanno già voltato pagina e sono decisamente dalla parte del mancio senza più voltarsi indietro se non per rimarcare che la squadra scarsina era e scarsina rimane.
    Non sarà che il voltarsi indietro con continui riferimenti a mazzarri dei magnamister è dovuto al fatto che costoro dopo 4 lunghi anni di cambiamenti infruttuosi cominciano a pensare che qualcosa di sbagliato ci sia nel far saltare allenatori come pesciolini nella padella?
    Se dopo mou ne avessimo preso uno ( ognuno scelga il suo ) fra quelli che abbiamo avuto dal 2010 a oggi e lo avessimo tenuto per 3/4 anni prima di cambiarlo e mettercene un altro ( ognuno scelga il suo ) i risultati sarebbero stati peggiori dello schifo di questi 4 anni? E quanti soldi avremmo risparmiato? Ed è sbagliato pensare che dando tre anni di tempo a uno ( a scelta ) qualcosa di più solido non avrebbe costruito ed eventualmente lasciato? Quanti anni è stato Ferguson al MU senza vincere un cazzo ? Quasi 8 anni!!!! mai noi siamo l’Inter mica il MU, noi non possimo aspettare…..
    E’ chiaro che Mazzarri in tutto questo centra come i cavoli a merenda perchè se fosse stato per quelli che la pensano come il sottoscritto non sarebbe MAI arrivato sulla nostra panca, dopo altri 5 prima di lui e dopo Mourinho.
    Continuare a tirare fuori Mazzarri perculando quelli che avrebbero anche aspettato la fine dell’anno per mandarlo via è una vera e propria mistificazione.
    Mazzarri è una somatizzazione del malessere che deriva da 5 anni di mediocrità le cui radici sono profonde ed esulano dalle capacità di questo o quel allenatore.
    Mi piacerebbe non sentir più nominare il 6° dopo Mou, nè dai conservatori nè dai progressisti.
    E mi piacerebbe che fra un anno non si fosse ancora tutti qui a litigare se è ora di cacciare Mancini prima della fine della stagione.

    • Spero di no, per ciò che riguarda un eventuale cambio di Mancini, ma sta sicuro che se continua così ci arrivano lisci come l’olio. Per il resto d’accordo al 100% con te e javier+.

  58. Allora facciamo così.

    Chi era contrario al cambio in corsa accusa gli altri di continuare a riesumare la salma cotonata, chi era favorevole accusa i contrari di fare lo stesso.
    In pratica nessuno vorrebbe parlare di WM, ma non si riesce a parlare d’altro.

    Se nessuno lo menzionasse più?
    Se iniziassimo a valutare la squadra per quella che è, per quello che fa, e per quello che farà, mettendo una pietra sopra a quel che è stata e quel che ha fatto finora?

    Magari può essere la volta buona per rimescolare le carte sul blog, si abbattono certi schieramenti, e si può ricominciare a parlare di inter anzichè di paragoni fra allenatori.
    Alcuni prenderanno atto del fatto che abbiamo buttato via dei mesi esonerandolo in novembre, altri prenderanno atto del fatto che abbiamo buttato via soldi per un cambio in corsa, tutti ci mettiamo l’anima in pace, e chiudiamo questo capitolo.

    Anche perchè un giudizio oggettivo deve tenere in conto che i problemi dell’inter sono iniziati nel 2011, ben prima di Mazzarri. Mazzarri dal canto suo ha fallito come i predecessori non riuscendo a raddrizzare la barca. In pratica è stato uno dei tanti di passaggio, come strama o ranieri, che non ha nè demolito nè costruito. Se ci siamo lasciati loro alle spalle senza rimpianti, altrettanto possiamo fare con WM.
    Soprattutto in considerazione del fatto che ora c’è un nuovo allenatore con un profilo più compatibile con noi, e credo sia interesse di tutti sperare che possa invertire questa maledetta rotta intrapresa nel 2011.

  59. @supercazzola

    il giorno che risponderai nel merito, con argomenti, magari otterrai qualche attenzione in più

  60. Wolf Tail
    gennaio 19, 2015 a 2:24 pm
    Ohhh così mi piaci, anzi mi ripiaci!!!

  61. l’unico aspetto preoccupante del cambio allenatore è l’idea di una società che segue l’onda dei tifosi isterici (i quali hanno riservato un trattamento vergognoso all’allenatore della loro squadra, roba mai vista, ma nemmeno a uno scemo come inzaghi, per dire), anzichè tirare diritto, fornendo alibi ai soliti noti che non correrebbero un cazzo perché a luglio bla bla bla mentre invece adesso ahno come non detto

    ah, sì, poi ci sarebbe la media punti, ma quella non è che prima fosse ‘sto granchè

    del resto, iohodettochetuhaidettocheluihadetto dei campeggiatori compresi, fottesega, a uno che s’è visto 45 partite con stramaccioni cosa volete possa fregare di far la guerra a Mancini, anche se sabato la mancanza di un uomo a centrocampo l’avrebbe visto anche uno con un ingaggio 4,5 milioni di volte inferiore

  62. bella questa che se ne sono accorti tutti della mancanza di un uomo a centro campo.

    con il Genoa nel primo tempo c’era la stessa identica formazione e che mancasse uno a centro campo non se ne è accorto nessuno, anzi, sembrava ne avessimo uno in più…(Guarin)

    più che un uomo a centrocampo ne sono mancati diversi un pò dappertutto, a cominciare da hernanes, icardi, guarin, poldi e palacio .

    gli altri hanno fatto il loro compitino come al solito perchè di più di questo capita raramente che lo facciano.

    gli unici da ringraziare sono Medel che ha corso e tamponato per tutti e Handa che ci ha messo un paio di pezze, altrimenti sapete dove ce la saremmo messa la nuova “mentalità”?

  63. E pensare che io credevo avessimo giocato una partita di merda.
    Con le megasuperpippe che schieriamo direi che il punto ad Empoli è un buon risultato.
    Che posto posso prendere nel carosello?
    E con questo chiudo, autocensurandomi perchè ne avrei da dire, l’intervento polemico perchè ne ho le palle piene.

    Oggi secondo me il problema più grosso è che come ci sfilacciamo ed aumentiamo la distanza fra i reparti non siamo più in grado di mantenere un ritmo accettabile. Non portiamo pressing, non contrastiamo, non anticipiamo. Sprechiamo energie su energie a correre a cazzo in giro per il campo.
    Capisco che sia un rischio, ma stanti così le cose, bisogna trovare il modo di alzare la difesa. Del resto lo abbiamo visto: con la lingua penzoloni non siamo in grado di fare un gol all’Empoli, con concentrazione e corsa possiamo recuperarne due alla Lazio.

  64. da fc new Inter

    ranocchia: per fortuna niente di grave.

    ma porca di quella troia…

  65. Ragazzi, la stiamo facendo più grande di quello che è.
    Dopo un anno e mezzo Mazzarri ha dimostrato di non farcela. Succede.
    Non è il primo né l’ultimo.
    La squadra, già non eccelsa, rischiava di perdersi di brutto, di impastoiarsi in lugubri meandri.
    Possiamo immaginare, no?

    Si è presentata la possibilità di prendere uno come Mancini, cioè un allenatore che è stato all’Inter e che ci ha portato a vincere dopo tanti anni. E la possibilità, spero, di raddrizzare una barca che stava affondando.

    Insomma, restare col vecchio allenatore fino a giugno rischiando molto o cercare sin da subito di raddrizzare la baracca?
    Io penso si sia fatta la scelta giusta.
    Poi, su quello che accadrà, nessuno può dire.

    Ma non la farei più di tanto lunga, ormai. Non mi sembra sia successo chissà cosa.
    Diamoci una regolata.

  66. A Internazionalista vorrei pacatamente rispondere che noi della parte avversa alla sua (è inutile far nomi, tanto ci conosciamo), non abbiamo nessuna regolata da darci, poiché non mi sembra abbiamo ecceduto se non nel fervore della polemica. Ma questo mi sembra normale: in una discussione i toni possono anche alzarsi un po’, altrimenti che discussione sarebbe!?
    Oltretutto, come hanno spiegato più che bene gianni e javier+ qualche post addietro, nessuno di noi, benché infervorato nella vis polemica, si è mai sognato di ‘vendicarsi’ dell’esonero del precedente allenatore dando di contro a Mancini. Tutt’altro, si è anzi giustificato il nuovo allenatore riaffermando semplicemente e tranquillamente la vecchia tesi che è la rosa nel suo complesso ad essere deficitaria, e che nessuno è in grado di fare miracoli per quanto capace egli sia. Anzi, augurandosi di non ricadere nella reiterazione della storia precedente. Punto.
    Piuttosto, la ‘regolata’ sarebbe il caso che se la desse qualche componente della sua parte, a cui gli si sono talmente scompigliati i soldatini sul tavolo da non raccapezzarsi più e dare evidenti segni di scoordinazione, come si nota in modo più che evidente dal lancio di messaggi ecumenici, senza capo né coda, seguiti a breve distanza da insulti emessi in modo compulsivo e inquietante (per lui, intendo). Saluti.

  67. Mah, io non riesco ad essere così doroteo.
    Non riesco a mettere sullo stesso piano Benitez-Leonardo-Gasperini-Ranieri-Stramaccioni e Mazzarri.

    Hanno responsabilità diverse.

    Ranieri è arrivato a campionato iniziato e non lo ha neanche finito. Non ha impostato la squadra né la preparazione.
    Gasperini è stato il tempo di un amen
    A Stramaccioni è stata data la peggiore Inter che io ricordi (quello sì che era un organico da brividi)
    Leonardo era inesperto, ma riuscì, se non altro, a raddrizzare la barca.
    Benitez aveva l’Inter migliore tra tutti i nomi citati prima, fresca di triplete, ma gli sfuggì la gestione dello spogliatoio e il rapporto con la società.

    Tutti quelli sopracitati (a parte Benitez che si è esonerato da solo) una vera occasione non l’hanno avuta. Una stagione dall’inizio alla fine.

    Mazzarri ne ha avuta una e mezza.

    Voi dite che si doveva tenere Mazzarri fino a fine stagione.
    Mah… i cambi in corsa servono a poco e probabilmente Thohir avrebbe resistito fino a fine anno, ma i risultati disastrosi e l’occasione di Mancini a spasso hanno avuto la meglio.
    Tanto più che il suo contratto non finiva mica a Maggio, quindi i soldi sarebbero andati persi comunque.

    Quel che non si spiega è il motivo per cui per alcuni si ha pazienza per 16 mesi, per altri, invece, si pretendono i risultati contro le prime 4 della classifica nel giro di un mese altrimenti ètuttocomeprima.

  68. Nino sei ammirevole nella tua genuina voglia di un domani diverso e migliore, ma mi duole dirti che i numeri sono tutti contro di te.
    Le ultime 6000 discussioni sopra le righe hanno avuto nel 90% dei casi come contendenti gli stessi dispensatori di saggezza e articoli di codice di sempre.
    E tanto per capirci così andrà per le prossime 6000 discussioni, poi ognuno fa ciò che vuole ovvio, così come io continuerò a passare da quà ogni tot di settimane rammaricandomi di quanto sarebbe bello uno spazio Inter senza tutti questi scassatori di blog (o di maroni) , sfanculandone qualcuno come un Troll qualunque, dicendo la mia e rieclissandomi serenamente.

  69. Prima si inneggia alla discussione
    e poi si dà del troll a chi li pensa diversamente.

  70. Il tenore dei commenti e il livello delle sociale network relations sono inversamente proporzionali al livello delle prestazioni della nostra amata Inter…
    In altri termini…manca l elemento che accomuna (la gioia e l esultanza per i successi) onde per cui prevalgono frustrazioni e personalismo che non aiutano…

  71. Ben ritrovati a tutti, è bello avere un posto do ve si parla di Inter!!!
    in realtà dopo qualche post mi ero un pochino stufato perchè mi sembrava che parlare di allenatori cambiati fosse quasi come parlare di dogmi rivelati e indiscutibili. mi ero azzardato a segnalare come non fossi d’accordo con un cambio allenatore in corsa (ennesimo) e mi si è dato della vedova e sostanzialmente di uno che non capisce praticamente nulla. ora però vorrei ribadire che con questi giocatori il percorso verso il riscatto sarà duro, anche con mancini, che oggettivamente ha più carisma di wm. Detto questo mi interesserebbe sapere il parere di alcuni di voi su Hernanes….perchè io non ho mica capito a che cosa serve uno così in questa squadra! se poi tocca sacrificare gente come kova o anche kuz (perchè secondo me sarà lento e scarso ma ad oggi è l’unico centrocampista di ruolo) mi suona ancora più strano…mah

    • Su Hernanes che dire…..da quando è da noi, se non è fermo per infortunio, avrà azzeccato 4-5 partite. Per il resto è un fantasma, un corpo estraneo alla squadra….non è bravo in interdizione e nemmeno in fase di costruzione del gioco, i piedi non sono scarsi ma nemmeno eccelsi, la corsa non è il suo forte, la carriera sembra (già dagli ultimi tempi alla lazio) in fase decisamente calante. Insomma 20 mil buttati nel cesso….ecco se fosse possibile per migliorare la squadra proverei a cedere hernanes e guarin cercando di prendere al loro posto anche un solo giocatore, ma buono per davvero e con un ruolo ben definito.

  72. Off-Topic.

    Se volete battibeccare e/o commentare il “modo di commentare” questo non è il luogo adatto.

  73. Thadave sei il nostro Guaro, azzecchi un tiro da fuori ogni 100.

  74. Io Guarin e Hernanes farei un pacchetto unico e lo darei al miglior offerente, magari anche per solo un giocatore ma di quelli buoni sul serio.

    Se facessimo una politica del genere, prendi due e me ne dai uno (ma buono), non sarebbe male: daremmo via tutte le pippe; avremmo una rosa ridotta e più funzionale.

    Con i soldi per mantenere due pippe ci paghi quello forte!
    Gli altri metti i giovani che hai di belle speranze e li fai crescere con quelli bravi.

    • Il problema è: chi scambia uno buono con due nostre Pippe? Bello sarebbe bello, ed è proprio per questo che la vedo improbabile.

      E comunque, prima di mettere nel calderone Hernanes e guarin, che van sotto rendimento ma di certo non son Pippe, inizierei a disfarmi degli obi e dei khrin, per non parlare di sciagurati vari in giro per il mondo come Pereira che è ancora nostro.

  75. il problema è che quelli come Obi et similia non te li compra nessuno a meno che non glieli dai in prestito, ma così non incassi niente.

    invece qualcuno potrebbe essere interessato a Guarin e Hernanes e bisognerebbe venderli fintanto che hanno ancora il dubbio che siano buoni, perchè più li teniamo più questo dubbio glielo togliamo.

    personalmente nel pacchetto ci metterei anche Ranocchia come gentile cadeau.

    essendo arrivato il Mancio e quindi tranquillizzato per quel che concerne la guida tecnica, per molti danee matterei in vendita anche Handanovic, Icardi e Kovacic.

    Handa per prendere bene fin che si è in tempo altrimenti tenerlo fino a fine carriera che di molto meglio in giro non ce ne sono, a parte un paio veramente più forti.

    Icardi e Kovacic solo se davvero ci offrissero quello che scrivono i media, perchè non siamo nelle condizioni di rischiare di vedere dei prospetti interessanti fallire sotto i nostri occhi magari addirittura per colpa nostra non avendo una squadra forte abbastanza per sostenerli a dovere nella crescita, per cui meglio prenderne tanti subito sicuri piuttosto che pochi o nulla tra due anni e chi se ne frega se da un’altra parte ci faranno pentire, perchè non è detto che chi prenderemo al loro posto ce li farà rimpiangere.

  76. Bah, sono pippe per l’Inter ma non è detto che lo siano per squadre che non sono l’Inter!
    O che comunque hanno altre esigenze di organico e tattiche.

    Certo, uno come Pereira non lo vogliono neanche in lega pro, ma due come i sopraccitati, che a mio avviso sono poco più che due pippe, li vendi bene e con quei soldi ci prendi uno buono.

  77. Sampdoria, Okaka convocato in coppa. Nessuna multa: non è sul mercato
    Segnali di pace con l’attaccante dopo la lite con Mihajlovic: la società ha deciso di non punirlo. È nell’elenco dei convocati per l’Inter in coppa Italia e non va sul mercato.

    Caso Osvaldo, chi ha orecchie per intendere….

  78. Io confido nell’esperienza inglese del Mancio.
    Lì gli allenatori hanno funzioni e poteri molto più ampi che da noi, badano al bilancio, cercano di valorizzare o di non svalutare giocatori per poter meglio affrontare le campagne acquisti successive. Certo da noi in Italia non è ancora così, però la mentalità un po penso la si acquisisca.
    Credo che Mancini sia in grado, laddove non riesca a utilizzare giocatori per un suo progetto, a non deprezzarli con utilizzi che li mettono in ancor più brutta luce.
    Guarin ad esempio (rullo di tamburi, abbassate le serrande se ci tenete ai vetri), io credo che a parte le prime 4 o 5 partite all’Inter quando è arrivato, nessuno prima di Mancini aveva capito che lui può fare solo il mediano e non certo alla Pirlo, (che tra l’altro il mediano alla Pirlo lo fa Pirlo e basta), lui non deve superare la trequarti e non deve fare passaggi illuminanti, ma che cosa avrà mai da inventarsi un “regista difensivo” se quelli che hanno i piedi buoni davanti si muovono e si fanno trovare liberi? Che prenda la palla lui e Medel con il peso che si ritrovano e la passino a Kovacic a Pod a Shaqiri, non c’è bisogno per forza di Mazzola davanti alla nostra area.
    Secondo me in quel ruolo rende al massimo e comunque fa intravedere cose buone al punto da avere anche un mercato.

  79. Javier+,

    io l’ho scritto subito dopo la partita con il Genoa che un allenatore dopo un pò sa capire dove posizionare un giocatore per farlo rendere al meglio.

    tanto è vero che ho tirato in ballo anche Conte che lo voleva in cambio di Vucinic.

    però non si deve mettere a fare dribbling nella nostra area ad un paio di metri da Handanovic e oltretutto farsela fregare, per fortuna che quelli dell’Empoli quella sera avevano tutti i suoi piedi e non la mettevano dentro manco per sbaglio, se no era un’azione peggiore del suo oramai celeberrimo passaggio indietro emulato da Palacio.

    quindi se lo danno via non mi metto a piangere…

  80. Corso, prendo atto che ti tieni stretti i Naga e kuzmanovic mentre vuoi vendere kovacic, Icardi, handa, hernanes, guarin e ranocchia, per il quale per altro di rammarichi della lieve entità dell’infortunio

    Fatto ciò, santiddio, dovrei giocarmi la stagione con jhonny o Bonazzoli?

    Si sta proprio rovesciando il mondo.
    Lo logica del ‘vendiamo chiunque abbia un minimo di valore’, che proponi, per me è un suicidio sportivo.

    • se li compri tu quelli che hai nominato io non ho niente in contrario, non credo che oltre a te ci sarà qualcun altro che si farà avanti.

      non vedo perchè tu debba insistere a travisare il senso dei discorsi perchè quello che ho scritto era bello chiaro.

      quelli appetibili, volenti o nolenti, sono quelli che ho nominato io per cui se si vuole dare una svolta a questi giocatori del vorrei ma non posso, del potrei ma non ci riesco, è meglio venderli subito adesso che c’è il Mancio che ha le idee un pò più chiare di quello che lo ha preceduto.

      messi a posto gli equivoci e i punti di domanda si potrà andare sul sicuro, magari anche usato, ma smetterla di stare lì ad aspettare che uno sbocci e gli altri giochino quasi sempre da Inter e non dieci volte all’anno, quando ci va di lusso.

  81. Osvaldo titolare e palacio che si operi subito non ha senso farlo giocare in queste condizioni.

  82. Javier, purtroppo il Guaro ha dimostrato di essere un terno al lotto.
    Più avanzato, è quello capace di tirarti fuori l’assist o magari il tiro. Oltre che, ovviamente, di sprecare qualsiasi ripartenza con legnate direttamente in curva o passaggi a nessuno.
    Più arretrato, riesce a fare la diga tanto quanto a perdere palloni sanguinosi.
    Quindi più che dalla sua collocazione in campo il suo valore sembra dipendere da come si sveglia al mattino.

  83. wolf,

    faccio un esempio sulle chiacchiere che stanno facendo adesso:

    Suarez sinceramente non so quanto valga e quanto sia buono, ma metti che lo sia e l’Atletico ce lo dà in cambio di Icardi e di suo ci aggiunge una trentina di milioni.

    cosa fai? non glielo dai che tra l’altro ha già il mal di pancia come quello che veniva ad Ibra?

    idem se la stessa proposta viene dal Liverpool.

    con quello che prendi ti guardi in giro anche se sono convinto che se mai lo dovessero dare via a gennaio, Osvaldo finisce subito di rompere i coglioni e viene perdonato all’istante.

    lo stesso discorso vale per gli altri, se qualcuno li vuole ce li paga e con quello che prendiamo li sostituiamo sperando di indovinare l’acquisto, se lo sbagli non è che ci hai perso molto nel cambio perchè cosa ci avrebbero dato da farceli rimpiangere?

    sarà mica la stessa cosa di dovere vendere Milito, Maicon e Cambiasso dopo il triplete come volevano fare qui eh?

    o è la stessa cosa?

  84. Corso, se vendi quelli buoni do per scontato che li rimpiazzi. Solo che puoi anche andare sull’usato sicuro, ma la rosa rimane poi completata dai vari nagatomo e kuzmanovic, quindi se punto e a capo.

    Anzi, rischi pure di peggior le cose, e ti faccio un contro esempio.

    Cedo kovacic e Icardi, incasso fai 60 milioni che giro fai su falcao.

    Se questo si spacca, non si ambienta, o semplicemente da solo non riesce a compensare i limiti dei compagni hai buttato via i tuoi migliori talenti per un flop.

    La via da perseguire, secondo me, è liberarsi delle pippe, puntellare l’11 titolare con 3 innesti e creare una panchina degna.
    e le Pippe le puoi piazzare, foss’anche a un milione o in prestito altrove fino a scadenza contratto.

    Insomma, disfarsi dei tassi tecnici più bassi è prioritario, perché non solo sono inutili, ma anche deleteri perché abbassano i livelli degli allenamenti, della concorrenza stimolante ai titolari, e della squadra quando vengono impiegati. In altre parole trascinano verso il basso il tasso tecnico complessivo, macigno che ci permetterà grandi voli finché resta lì.

    Ad ogni buon conto, la programmazione di thoir consiste nel coltivare i talenti in casa, quindi mi sa che ti tocca fartene una ragione.

  85. Manca un ‘non’ in quintultima riga

    E approfitto per aggiungere la conclusione : per alzare il tasso tecnico non devi cambiare quelli che ne hanno di più, ma quelli che ne hanno di meno.

    Pensavo fosse pacifico, ma tant’è.

    Se rispondi ti leggerò fra qualche ora.
    Buonaserata, grampa

  86. la teoria non fa una piega, tanto è vero che io come esempio ti avevo portato la vendita di quelli del triplete che secondo me era assurda subito dopo la sua conquista, nonostante qui l’abbiano reclamata in parecchi.

    in pratica io invece chiedo la vendita di questi che hanno sì il tasso tecnico superiore ma che me lo dimostrano a sprazzi durante una partita e tante volte nemmeno a sprazzi, ed è per quello che io li venderei, perchè nessuno mi assicura che potranno migliorare, mentre quelli che ho citato io me lo avevano dimostrato per diversi anni che valevano, mentre il supposto cambio era sì una incognita, tanto è vero che i loro degni sostituti ancora non li abbiamo trovati.

  87. Io penso che se Guarin gioca tre partite di seguito con gli stessi compiti e al limite con un piccolo generatore di corrente a 1000 volt attaccato ai testicoli e azionato dalla panchina per stronzate come quella in area o come il passaggio alla cieca in orizzontale a centrocampo , una volta acquisita un po di tranquillità la sua parte la può fare, e ripeto , non ultimo magari interessa qualcuno perché è innegabile che a dispetto del fatto che l’Inter lo voglia far fuori da due sessioni di mercato come sacrificio di uno dei suoi pezzi pregiati n nome dei pff o come cazzo si chiami ma finché lo utilizzano come cecchino per i paninari non lo venderanno mai.

    • Credo che quello che hai detto, Guarin messo in vetrina per cercare di dargli un senso e venderlo, sia l’intento principale di Mancini. Perché mi riesce difficile credere che l’allenatore pensi a lui come l’uomo su cui fondare il futuro centrocampo dell’Inter. Poi, per strada, si potrà anche trovare una sorpresa e un Guarin trasformato in centrocampista che fa al caso nostro, ma sarebbe tutta un’insperata roba in più che ti ritroveresti.
      Piuttosto non capisco perché Mancini non provi Hernanes davanti alla difesa a rilanciare subito l’azione, in coppia con Medel a fare da frangiflutti. Ma possibile che sia talmente scarso? Eppure è stato lui a dare a Palacio quella che poteva essere la palla risolutiva della partita.

    • E’ un disastro totale … Se lo metti in avanti …..con il tiro che ha dovrebbe fare una rete a partita.. invece per fortuna di sera non volano uccelli sennò la LIPU lo avrebbe sommerso di denunce.. Se lo metti ad impostare il gioco…. ti viene un infarto visto che riesce a predere 20 palloni a partita e in quel ruolo non lo puoi fare …. I mezzi li ha ma non sa giocare…… troppo cervellotico … nelle giocate

  88. mi sembra di aver capito che Hernanes come la maggioranza dei brasiliani non voglia coprire neanche sotto tortura, mentre Guarin o addirittura Kovacic farebbero meglio di lui (tra l’altro Mateo ha fatto un recupero Sabato degno di nota senza il quale non so quanto staremmo a discutere di pareggio ).
    Poi a logica a uno verrebbe da dire: si va beh ma son professionisti, che ci vuole, intanto il Mancio sabato ha perso la voce per dire appunto ad Hernanes (20ML) come doveva coprire , ripetendo esattamente le stesse cose che l’allenatore della squadra del mio paesino urlava a tal Giovanni C. metalmeccanico di melfi centrale di centrocampo della gloriosa squadretta in cui militavo per esattamente un bel cazzo di niente al mese.

  89. Leggo tornato ora dalla mia birreria di fiducia che la Roma passa il turno contro l’Empoli a Roma con non poca fatica ed un rigore al 109″ o qualcosa del genere .
    Ma sarà anche al netto di tutti i discorsi infiniti che ci facciamo tra di noi , che noi tapini becchiamo sempre le squadre nel periodo del loro massimo splendore (a parte il sassuolo) e la Juve ne fa 10 in 3 giorni ad una squadra che ha rotto i coglioni a tutti per un anno e mezzo tranne i 3 giorni all’anno che incontra loro?

    • onestamente il verona quest’anno non è che abbia fatto tutte queste grandi partite e i ladri sono purtroppo troppo superiori al livello attuale della serie A…hanno avuto il loro momento di calo,come capitava anche a noi nei nostri anni d’oro,ma ripeto purtroppo possono prendere a pallate più di metà delle squadre italiane quando sono in forma ed incazzati.La roma arriverà seconda per l’ennesima volta e vincerà la coppa italia così avrà la sua stelletta d’argento e saranno tutti contenti.Noi ? boh, su e giù come sulle montagne russe,poi sarà sbagliato ma per me meglio bene contro i gobbi e male contro l’empoli che il contrario(almeno ti rimane il dubbio o la speranza di essere forte !)

  90. Che l’Empoli contro di noi abbia fatto una partita molto ordinata e, sopratutto, abbiano corso per 90 minuti è indubbio.
    L’aspetto preoccupante è che abbiamo accettato questa cosa passivamente.
    Una partita come quella con l’Udinese la accetto perchè mi rendo conto che siamo crollati (sempre perchè la preparazione atletica il suo perchè lo ha).
    Una come l’ultima no perchè è dal primo minuto che non li hai visti.
    Quindi al di là della condizione è stato l’approccio ad essere sbagliato.

  91. klaus bakchknleknern,

    si la mia sul verona era una battuta, anche se veramente a volte le partite per noi si complicano per dei fatti episodici veramente unici nel campionato del giocatore di turno che imbrocca il tiro dell’anno (vedi Babacar) o squadre che imbroccano la partita perfetta per poi crollare miseramente dal giorno dopo come il Cagliari.
    Dire che noi non ci entriamo niente in queste cose è pura follia, è ovvio che più facciamo cagare noi e più aumenta la possibilità che gli altri facciano i fenomeni.
    Però io un altro gol così da Babacar ancora lo devo vedere….

  92. “Icardi… qua forse bisognerebbe chiarire un punto. Signori, è un centroavanti, vecchio stampo. I centravanti o li servi a dovere (e in tal caso ti fanno anche un gol a partita) oppure spariscono dal gioco.
    Era così per bobo vieri, che nella mia breve esistenza è stato il centravanti più forte che abbia visto (n.b. centravanti, non attaccante) , figuriamoci se non sarà così per icardi.”

    Ho comprato un pezzo di parete del Duomo di Milano e ci farò incidere queste due frasi. Non so se servirà qualcosa, ma la speranza, come si dice, è sempre l’ultima a morire.

    PS. Anche di Vieri, quando aveva un anno più di Icardi e giocava nell’Atalanta, si diceva che era una pippa colossale perché scartava cinque giocatori e il sesto gli portava via la palla…

  93. qui nessuno ha detto che Icardi è una pippa, anzi.

    purtroppo è uno dei pochi sacrificabili che consentirebbe di prenderne due o tre d’altri in cambio per inserirli dove siamo più carenti e fare una squadra con TUTTI i giocatori che assomiglino un pò di più a dei calciatori.

  94. Klaus, strano che tu abbia difficoltà con i nomi complicati! 😀

    • credo di avere un firewall nella testa che mi blocca il sistema quando c’è una k nel nome!

  95. Mi sta venendo un dubbio atroce: e se ai tempi di Mancini quello buono fosse stato Mihailovich?

  96. Non so bene ancora come prenderla questa partita viste le espulsioni.
    Comunque bene così.

    Podolski è una roccia in area (e questo lo si sapeva), rimane in piedi e di tacco la passa a Shaqiri. Gran numero!
    Questo dato, cioè dei nuovi acquisti con l’arrivo del Mancio, mi pare dia un senso nuovo alla nostra stagione.
    Sperem.

  97. alois

    sì, peccato però che Mihailovic al City non ci abbia mai messo piede!
    Comunque a me piace molto Sinisa e penso sia anche bravo.
    Dopo il Mancio, in futuro, chissà che non si prenda l’Inter?!

  98. Internaz.
    Lo so, lo so, era una provocazione, figurati se non mi aspetto di meglio dal Mancio. Bisognerebbe vedere però che cosa avrebbe fatto Sinisa al City, con i giocatori che aveva Mancini.
    Comunque non ci resta che avere pazienza e sperare…

  99. Ma tanto non c’è niente da fare, per vincere, o comunque far bene, o hai i grandi giocatori oppure lavori in provincia con i giovani che vanno a mille e che hanno fame e voglia.
    Vedi lo Zeman di qualche anno fa ad esempio, il Pescara di Galeone, e per stare all’oggi l’Empoli e, appunto, la Samp di Mihailovic.

    Se non hai i buoni giocatori, per stare a certi livelli, puoi chiamare Mihailovic, Mancini, Ferguson o anche il Vate che tanto non succede nulla.

  100. Ma ai messaggi posteriori al 22 ore 1,57 pm si può rispondere “mavaccagàtesepegdegnappo”?