Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

E’ proprio da questi particolari

Se l’Inter all’89’ non avesse preso il gol di Rodrygo a causa di un abbiocco generale, la classifica del girone sarebbe Sheriff 6, Inter 5, Real Madrid 4, Shakhtar 1: oh, niente di che, ma saremmo un pochino meno angosciati e l’onere di dover rincorrere la qualificazione spetterebbe ai galactios, mica a noi.

Se l’Inter all’89’ non avesse preso il gol su rigore di Dybala a causa di una prevaricazione indebita dall’addetto al Var, la classifica della serie A sarebbe Napoli e Milan 25, Inter 20, Juventus 14: oh, niente di che, ma saremmo un pochino meno lontani dalla vetta e avremmo tenuto la Juve qualche piano più in giù, oltre ad avere dato un segnale importante a noi stessi e al campionato: la Juve è ‘sta robaccia qui, ok, va bene, ma l’abbiamo battuta e siamo belli contenti.

E invece no. Campionato e Champions alla fine si risolvono anche su piccoli particolari come questi, tipo partite buttare nel cesso a un minuto dalla fine per motivi più o meno dipendenti dalla nostra volontà. Nel caso di Inter-Juve, la nostra volontà c’entra poco nello specifico minuto 89, ma c’entra un pochino di più negli 88 precedenti, trascorsi a non-chiudere una partita tenuta quasi costantemente sotto controllo, un’Inter-Juve che stavamo vincendo tranquilli grazie a un unico tiro, con Szczęsny che ha riconsegnato intonsa la divisa al magazziniere facendo risparmiare due euro di tintoria alla Exor.

Questa storia dei particolari inquieta un pochino. Solo questione di dettagli? Con un po’ di culo saremmo messi meglio? E’ tutta un’impressione, aspettiamo che la ruota giri? Oppure siamo quelli che fanno trenta (tipo dare buona impressione di sè per 88 minuti) e mai trentuno? Niente di che, niente di che… però, come recita la saggezza popolare, cento niente ammazzano ‘o ciuccio. E noi, ecco, un po’ ciucci lo siamo.

La settimana prossima ci giochiamo Champions (in Transninrsrininstistria, guarda te cosa ci doveva capitare) e campionato (derby) e questa settimana abbiamo due partite (Empoli e Udinese) da vincere per arrivarci di buon umore. Che forse ci manca un po’. Come lo saremmo stati battendo i gobbi con un tiro. E invece siamo qui con il broncio, l’Aia, la Cia, il complotto plutocratico eccetera.

A me questa Inter fa una strana impressione: non è brutta, non è debole, non è noiosa, non è scontata, non è inferiore a nessuno. E quindi cos’é. Boh. Cerchi di definirla andando per esclusione, più che cercando un aggettivo che ancora non c’è. L’Inter deve darsi un’identità precisa, tocca al suo allenatore (ancora troppo creativo con i cambi) e a ciascuno dei suoi giocatori (il tasso di cinismo è da alzare con urgenza). Altrimenti un’Inter che vince una partita sì e una no, non batte la squadre del suo livello e si mantiene costantemente in bilico tra il paradiso e l’apocalisse potrà essere solo eterea. Non benissimo, e neanche bene.

share on facebook share on twitter

171 commenti

  1. Primo! Da non credere.

    Mi scrollo del mio ruolo di assiduo lettore e brindo al ritorno del mitico Settore!

  2. Settore, credo tu abbia DAVVERO preziosi doni di osservazione e sintesi.
    Chapeau

  3. Terzo!

    Come l’Fc Internazionale

  4. Ci mettiamo anche il rigore di Di Marco nella zona ‘89’ ?
    Lo scorso anno vincemmo lo scudetto con una serie di partite cinicamente portate a casa di un gol ( Bologna, Sassuolo, Verona… vado a memoria..) . Il calcio non ha bisogno di filosofi di rango per essere spiegato ,la differenza tra vincere o non vincere e’ tutta qui.
    P.S. Non vi porti fuori strada una mia certa serafica tranquillità’ , in genere uno scudetto a me , vecchio tifoso interista,dura una decina d’anni ( non a caso lo vinciamo quasi sempre quando nella data compare una decade) … mica sono uno juventino…

  5. Su tutte, finora, quella che più mi fa sganasciare é “un simpatico incrocio tra Daley Thompson, Chuck Norrise il mitico Villa” riferito a Dumfries 🙂 🙂 ..
    Ribentornato Sector,
    viziaci pure adesso con uno o più post al giorno.

    E che dire di Flavio Mucci, fuoriclasse assoluto del blog, benritrovato!!

    @Giorgio, mi pare tu abbia capito a ciò che alludevo, questo mi basta, e comunque grazie per il tuo squisito invito che presto o tardi sento che onoreremo.

    Un saluto avtutti

  6. Nooooo…!
    L’è torna’o Flavio Mucci (sto vedendo per l’ennesima volta un vecchio film di Pieraccioni) !
    Inutile : questo blog sta agli altri come l’Inter sta alle sue rivali 🙂
    p.s. : Lothar…l’invito è sempre valido, e nella risposta sull’altro post avevo volontariamente inserito “un insegnante” per mostrare con sicumera che padroneggio l’uso dell’apostolo, ma…so un tubo, con le parole straniere… 🙁
    Partendo dal fatto che si tratta (per l’italiano) di una parola maschile…direi no.
    Best regards

    • Non fate i furbi che per il cacciucco ci sono anch’io, anzi per restare in tema con Giorgio mi riconoscerete dalla macchina: un SUV Fari6.

  7. @Giorgio
    L’uso dell’ apostolo?..
    E meno male che lo padroneggi;-)…
    Bene dai, ci tenevo che facessi un giretto, tutto qua.
    Buenas noches

    • Apostolo…
      Non ci posso credere…!
      In pratica…un minchiocefalo 🙁
      Strafottuto correttore
      Ahahahahah, che figura…

  8. A caldo l’ho definita un Inter Spallettiana con un Dumfires novello Dalbert

  9. Beh, finalmente ci vizi un po’ !
    Grazie !!!!

  10. Che pollo Young lo scorso anno con quel rigore in coppa Italia contro i gobbi che gli ha regalato la coppa Italia.
    Che pollo Perisic contro i gobbi a regalargli la qualificazione in Champions.
    Che pollo Dumfries a regalare il pareggio ai gobbi.
    Sono polli loro o chi ci crede ?

  11. È vero, mare! Che infinita serie di coincidenze astrali! Saremo polli o semplicemente troppo poco portati alle politiche di palazzo?

  12. Di certo non siamo polli A.I.A…

  13. Buongiorno.
    @Denny, @Javier+, @Lothar, @Toto (in rigoroso ordine alfabetico e comunque TUTTI i fratelli del blog sono invitati, magari a piccoli gruppi…) : l’invito è sempre valido, ci mancherebbe…
    Da qualche anno si organizza anche il Cacciucco Pride, figuriamoci… 🙂
    Resto però dell’idea che sia una kermesse per turisti. Il cacciucco “bòno” vi ci porto io a mangiallo, vai (in livornese nel testo)… 😉

    • quando?
      dove?
      ore?

      saranno 15 anni che non mangio un cacciucco….seguito da un bel ponce per digerire tutto…dè

    • Grande Giorgio, per uno che usa gli apostoli con tale noncuranza moltiplicare pane e pesci e fare un cacciucco da Dio è un attimo. 🙂

  14. Back to the topic : vi è capitato di guardare Singo, quando gioca ? A me ha fatto (due volte su due, non è granché in assoluto, lo ammetto…) un’impressione davvero ottima.
    E mi auguro che faccia un partitone anche stasera. Lui, Belotti, Brekalo… 😉
    Rigori a parte, è ovvio… 🙁

  15. visto singo a s elena col venezia

    un armaròn, impressionante

  16. Concordo per Singo, 20 anni 1.90mt salta l’uomo con facilità e difende bene. Lasciando in stand-by il giudizio su Dumfries, non può essere quello visto finora (qua non ci va l’apostolo), in effetti è un giocatore su cui farei più di un pensiero.

    • Fermo restando che i tuoi orientamenti non mi riguardano e quindi puoi fare su Singo tutti i pensieri che vuoi (tiè, così impari a sfottermi con “l’apostolo”, eheheheheh)…non ne parlavo tanto in chiave mercato futuro, ma vorrei che questa sera sfoderasse una partita coi controfiocchi, visto che i cugini sul proprio lato difensivo sx potrebbero non essere al massimo.
      Poi…è chiaro…si spera sempre nella bojata di Kessie 😉

  17. Questo non poteva che essere un blog dell’ Inter .

    3 mesi di assenza e due post in due giorni.

    AMALAAAAA!

  18. Mi sto talmente esaltando di esserci ritrovati tutti, che ho condiviso questa gioia con la moglie, che mi ha detto che- rispetto a Sector e al blog- sembo una di quelle ragazze mollate e poi riprese, che vivevano di sdolcinati ricordi e sono ora nuovamente e finalmente immerse nel brodo di giuggiole..
    Fate un po’ voi come sono messo..

  19. Grandissimoannessssssssssssss

    🙂 🙂 🙂 🙂

  20. Un momento…
    Uno si fa un mazzo come un vulcano (la similitudine NON è casuale) e poi viene mortificato così, magari pure con uno sguardo di compassionevole derisione che accompagna le parole ?!?!
    Che ingratitudine…
    E poi…E come può una moglie comprendere (tanto meno accettare) una passione che c’era PRIMA ???
    Siamo interisti.
    È la nostra condanna e il nostro privilegio.
    Siamo tutti Oannes 🙂

  21. appena tornato dallo stadio

    signori, ribery tanta roba

  22. Appena tornato dalla sala pranzo. Milan pochissima roba, ma a sentire i commentatori sembrano gli Harlem Globetrotters. È una leccata di culo continua. Palla al Toro per 5min e loro parlano di qualunque cosa, compreso la fiera della castagna di Villarfocchiardo, appena il milan fa 2 passaggi nella propria metà campo: “possesso milan!”
    Il milan non segna nell’unico tiro in porta su calcio d’angolo, il milan fa male. Signùr

  23. Empoli – Inter 3-1

    ‘notte

  24. Io dico che quando vedi il ghigno incazzoso di Conte in panchina ti giri e corri più che puoi. Quando vedi il ghigno incazzoso di Inzaghi in panchina…. no, quello non è un ghigno incazzoso, dai.

  25. Il milan ha un culo monumentale, sono senza parole, continua a vincere facendo prestazioni imbarazzanti

  26. È la fortuna dei predestinati
    Quest’anno lo scudetto l’hanno già vinto e vi dico di più, passeranno il girone di Champions.

    • 🙂 🙂 🙂
      “Che cos’è il genio : è fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità di esecuzione…”.
      Bravo, Fortebraccio.
      E ora sull’altra sponda di Milano dormiranno preoccupati.
      🙂 🙂 🙂

    • Almeno tu mi rincuori. Grazie

  27. Al milan non va giù di stare con uno scudo in meno dell’Inter.
    È già assegnato d’ufficio.
    juve permettendo, ovviamente.

  28. Si, ha ragione Forte. Il Milan ha lo scudo già cucito sul petto. Impossibile portarglielo via. Le vincono e le vinceranno tutte, non ci sarà proprio storia.
    Noi faticheremo a tenere aperte le speranze per il quarto posto. Domani sarà la solita partitaccia grama, ci dirà di lusso se ne usciremo con un misero punticino.

    Ah, quasi dimenticavo:Moriremo tutti!

  29. Buongiorno.
    Vorrei tornare sul breve intervento di Vittorio a proposito di Ribery.
    Condivido in pieno.
    Abbiamo preso, negli anni, tanti giocatori che avevano…diciamo così…dato il meglio ad altre squadre. Va be’, Baggio fu mobbizzato dell’allenatore, ma che dire di Anastasi, Batistuta e recentemente Sensi, Kolarov, e gli stessi Sanchez e Dzeko, che hanno quasi 70 anni in due…
    Non dico che Dzeko non segni, per carità, però è stato un mezzo azzardo, e spero che non prendere Ribery svincolato sia stata una scelta tattica ponderata, perché magari avrebbe turbato qualche delicato equilibrio (ehm…quale ?).
    In caso contrario…il compianto P. Villaggio avrebbe dovuto far cambiare a Fantozzi la citazione sulla corazzata Potemkin… 🙁

  30. Due rapide osservazioni:
    1) Mi sembra che oggi non siano in panchina Inzaghi, Spalletti, Gasperini e Mourinho. Deve esserci un’epidemia da cui si sono miracolosamente salvati Allegri e Pioli.
    2) Si parla di un’indagine su plusvalenze fittizie e sembrerebbe che ci sia una società particolarmente coinvolta. Vi dico il nome oppure lo indovinate voi?

  31. Cari fratelli nerazzurri,
    fatevi due risate. Il SUN, noto quotidiano inglese non proprio autorevole, ha stilato la formazione del ManUtd in caso di esonero di Solskjaer e di arrivo di Conte.

    De Gea, Varane, Maguire, Skriniar, Alonso, Brozovic, Fernandes, Barella, Darmian, Ronaldo, Lautaro.

    Vi ricorda qualcosa?

  32. Ah ah Militus! Fantastico!
    Pensa che mi ero collegato per “buttarla lì” come ha fatto Gianfba.
    Chissà quale società è in mezzo alla probabile bufera plusvalenze…
    Tanto poi troveranno un caso (su 118) imputabile all’Inter e così i media ricameranno solo su quello.
    ….

  33. Anticipando, di molto, i tempi, il campo ha già emesso i suoi verdetti:

    Campionato Serie A 2021/2022 al bbilan

    Champions League 2021/2022 al bbilan

    A noi, resta l’ingrato compito di arrivare almeno nei primi 5/6 posti, per un posticino sul bus delle trasferte in “Dovecazzostan!”

    AMALA..lo stesso.

  34. Ma della bjuve non parla nessuno?
    Ah, già.
    Non ci interessa la B.
    Punto.
    JM sempre, comunque.

  35. Il sassuolo espugna il gobbo stadium! La fine dei tempi è vicina…

  36. Vorrei conoscere di persona Flavio Mucci per condividere un po’ della sua soddisfazione, adesso…
    Rimedio con queste poche righe
    🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

  37. Non so se ridere o re-incazzarmi ancora di più x domenica sera

  38. Vedere le merde crollare al Cessum con la Sassuolese non ha prezzo… sono a -13 dal BBilan e a +9 dal Cagliari.

    Ora però facciamo il nostro dovere. Vamos!

  39. avete piazzato la scommessa? Pinamonti segna sicuro.

  40. Mi rimangio quel che ho scritto a proposito di D’Ambrosio rispetto a Dumfries (ma D’Ambrosio segna… 🙂 ).

  41. Si giardinero,
    stiamo facendo il nostro dovere, facendo anche riposare qualche titolare.
    Gli Emples non hanno nemmeno visto la nostra porta. Abbiamo avuto una buona intensità, direi che basterà continuare così i prossimi 45min e si incassa l’intera posta.
    Buon secondo tempo e grazie Sassuolo 🙂

  42. Ha fatto bene Lautaro (ho mai scritto che è il mio preferito ?) : non riesco a buttarla dentro…e allora faccio segnare qualcun altro.

  43. Non ci posso credere:

    È finalmente clean sheet! 🙂

    Alleluja

  44. Buona prestazione, seppur con qualche rincalzo.
    Tutti bravi e concentrati per 90′,
    così si fa.
    A nanna con con la borsa piena, notte..

    p.s. ancora grazie Sassuolo:-) 🙂 🙂

    • +1

      Unico appunto all’ottima serata è che concretizziamo poco, rispetto all’enorme mole di gioco…

      D’Ambro rincalzo preziosissimo!

  45. Solo un caso. Fortuito.
    L’Udinese domenica a pranzo ci ricorderà quanto è difficile arrivare quarti.
    Ovviamente il Milan e le altre andranno avanti a vele spiegate.

    Eppure, vincedole tutte di qui alla fine, si potrebbe fare un campionato dignitoso. È una tattica che l’anno scorso ci ha dato discreti risultati. Perché non provare a replicarla?

    • Ricordo che ne discutemmo, lo scorso anno 😉
      Stavolta è peggio : i cugini sono 7 punti avanti 🙁
      Preferisco MILLE VOLTE arrivare terzo a 7 punti, piuttosto che secondo a -1…

  46. Bravo Sanchez, se il cileno, l’allenatore ed i tifosi si dimenticano che è un attaccante e comincia una nuova carriera da centrocampista avanzato abbiamo un arma in più, oggi i pericoli in avanti partivano da lui

  47. Scopro ascoltando/leggendo un po’ di commenti post-partita che c’è un grande scandalo per un rigore non dato all’empoli nel primo tempo… agevolo video da twitter (togliere gli spazi etc. ormai siete pratici)
    https : / / mobile . twitter . com / il_Malpensante / status / 1453468550442672130
    Ora io dico è già ridicola la cosa in sé, ma dopo la porcata di 3 giorni fa ci vuole veramente una faccia come il culo…

  48. Al limite, la polemica deve ricadere sull’atteggiamento tenuto nei confronti della juve: a “Loro” il rigore lo diamo, a voi no.
    Eh scusa… altrimenti siamo sempre noi nel mirino: quando ci fottono e quando fottono gli altri ?!

  49. Già, gli allenatori delle provinciali si lamentano soltanto quando perdono contro di noi. Quando perdono contro gobbi e bbilanisti fanno finta di niente. Il buon Andreazzoli ieri sera poteva evitare la sparata sul rigore e i pennivendoli da studio potevano semplicemente rispondergli che non era rigore e che certi rigori inesistenti li danno solo ad alcune squadre… Ah, la prostituzione intellettuale…

  50. Aggiungerei alle buone note di ieri sera la ricomparsa di Sensi, che se Dio vuole (perché solo l’altissimo può proteggercelo) può senz’altro tornare ad essere il nostro Plus.
    Perdonate la mia illusione, ma vederlo semplicemente calciare é uno spettacolo che sogno sempre di rivedere.
    Buona giornata
    con un bel juvemerda fresco fresco di giornata.

  51. un calcio di rigore nell’80% dei casi viene realizzato
    Quindi fischiare un rigore e’ come assegnare(quasi) un gol

    Questo deve far capire quanto sia importante quel gesto, per questo dovrebbe essere una roba seria

    Per come la vedo io da sempre, un rigore deve essere indiscutibile, netto, che nessuno puo’ fiatare.
    Per il mio modo di vedere le cose non e’ rigore dl su Barella in Lazio-Inter, ce un lieve contatto ok, non ce simulazione, ma rimessa dal fondo e ripartiamo.
    Rigore deve essere una cosa seria.

    Figuariamoci quello di domenica scorsa e quello di ieri sera,contatti ridicoli, altrimenti mettiamo una rete come nella pallavolo, voi di la noi di qua ed evitiamo contatti.

    Questo quello che penso a livello generale.

    Scendendo invece nello specifico del campionato Italiano il discorso e’ molto chiaro e semplice, puoi mettere la var o qualsiasi altra diavoleria tecnologica ma fino a quando decide l’uomo(arbitro Italiano) sono 40 anni che assistiamo sempre allo stesso problema,che qualsiasi regola viene girata o stravolta nei momenti topici sempre a favore degli stessi

    Il problema si chiama Juventus.

  52. Giorgio
    Ottobre 27, 2021 a 8:38 pm

    Vorrei conoscere di persona Flavio Mucci per condividere un po’ della sua soddisfazione, adesso…

    Con un pò di ritardo ( non “adesso” come auspicato) condivido volentieri, ricordando, come fa in questo momento la pagina web della gazzetta pubblicandone l’immagine, l’ inflessibile Gervasoni che mostra il ROSSO a Chiellini ( evento che ebbe dell’incredibile in quanto si stava giocando su un campo di calcio ITALIANO, nella specie il Mapei Stadium).
    Le voci più critiche che tendevano a ridimensionare il gesto del direttore di gara si facevano forti del fatto che Gervasoni era all’ultimo anno di direzione e se ne poteva fottere ( parola sdoganata ieri sera ufficialmente da Gerry Scotti; sassi (si sa) che le gestione della lingua non è più affare dell’Accademia della Crusca, ma dei quiz televisivi) delle eventuali ripercussioni sulla carriera.
    Ritengo quella doppia ammonizione per due falli pressochè identici su un Berardi che lo stava ridicolizzando, tra i più rilevanti eventi “live” della mia ormai lunga carriera di frequentatore di stadi.
    Non mi è difficile annoverare però anche il finale di ieri sera tra gli eventi clou, avvezzi ormai come siamo a DAD e Telelavori , sempre meno abituati agli eventi “in presenza”.

    p.s. Da diversi anni (almeno dal 2013) ho la segreta speranza nel mio intimo di vedere l’interista Berardi vestire la maglia nerazzurra ( che non è ne quella dell’Atalanta, del Pisa , del Latina …del Brugge …e di chissà quanti altri.. se non quella della beneamata)

  53. Carissimi, innanzitutto vi saluto tutti !
    E’ un gran piacere ritrovarvi dopo la ” pausa ” estiva !
    Francamente, temevo che il buon Sector avesse deciso di “chiudere bottega” definitivamente.
    Invece, andando a controllare per l’ennesima volta sabato scorso , vigilia di “Inter- ladri”, ho scoperto con grande gioia che il blog era magicamente riapparso!
    Non ho voluto scrivere domenica sera, dopo il ridicolo ( non trovo altri aggettivi più consoni …) epilogo della partita contro i Ladroni, poichè ero troppo “obnubilato” nella mente per poter rilasciare commenti in un italiano corretto… per cui mi sono deciso a scrivere solo ora.
    Mi ricollego a quanto ha appena scritto Mareintempesta (condivido pienamente quanto hai scritto Fratello ! A proposito, come te, ho disdetto DAZN anch’io domenica sera…a 55 anni mi sarei anche rotto gli “zebedei” di assistere a certi spettacoli indecorosi);
    Hai ragione quindi, il PROBLEMA del calcio italiano si chiama “juventus” ( trovo più giusto scriverlo con la minuscola …) e dura da tanto, direi anzi da TROPPO tempo…
    Vi racconto questo: sono sempre stato appassionato lettore del grande Gianni Brera , ricordo che negli anni 80 e primi 90 ( il buon GioanBrerafuCarlo se ne andò nel 1992…) compravo La Repubblica del martedì esclusivamente per leggere i suoi commenti e ho la casa piena dei suoi libri.
    Ebbene, spesso mi ritrovo, (come tutti i nostalgici…ahimè), a vedere vecchi video su Yotube; proprio dieci giorni fa, mi sono imbattuto in una antica Domenica Sportiva del 1977 ( !!) durante la quale il grande Brera litigò in diretta con il gobbissimo Roberto Bettega a proposito di un presunto rigore in un Milan Juve non fischiato per fallo sul medesimo gobbo commesso da (mi pare) Bet-
    Si trattava di un contatto leggerissimo, proprio del tipo Dunfries / A. Sandro … Nella fattispecie l’arbitro non fischiò ( non c’era la VAR e , comunque, in campo c’era il Milan e non l’Inter !) provocando inenarrabili reazioni del gobbissimo e di tutti i suoi tifosi…
    Ordunque il gobbo suddetto (che già all’epoca studiava da “dirigente”, della sua ladrissima squadra…) durante la trasmissione , guardando la moviola, se l’era presa con Brera colpevole di aver osato dire che la Rube nella fattispecie non avrebbe dovuto lamentarsi per il rigore non dato, anche in considerazione del fatto che era la squadra che più beneficiava della “sudditanza piscologica ” della classe arbitrale.
    Non ci crederete, ma il Vate Brera usò esattamente questa definizione … Nel 1977 !
    Se volete vedere il filmato basta andare su youtube e scrivere nella ricerca ” Brera Bettega” .

    Conclusione: adesso siamo nel 2021 ma, dopo 44 anni, non è cambiato assolutamente nulla ! Le stesse cose si ripetono “enne” volte, stancamente, come in una sorta di “loop” temporale, dal quale (pare) non sia possibile uscire.
    Aggiungo di essere sicuro ( senza timore di smentite…) che, nel 2065, ossia tra altri 44 anni, saremo ancora a parlare dello stesso identico “Problema”…
    Nel 2065 penso proprio che non sarò più da queste parti… pertanto della questione se ne occuperà mio figlio ( e il figlio di mio figlio).
    Che dire ? E’ l’immutabilità della vita… Amen.
    Un caro saluto a tutti.

  54. @Gaetano a proposito di gianni brera io ricordo un mitico articolo che scrisse sulla repubblica in occasione del famoso italia-brasile ai mondiali dell’82 (ero ragazzo ma mi ci divertii un sacco, a volte mi dispiace di non averlo conservato) e ricordo pure che non aveva troppi peli sulla lingua nei confronti del potere gobbo, ma forse erano altri tempi…
    @Flavio Mucci ho visto l’esultanza di lopez dopo il goal decisivo di ieri che perculava cr7, che dire, una goduria esagerata, sogno a occhi aperti che uno dei nostri possa emulare il gesto
    Quanto a me, perfino lunedì ero riuscito a restare calmo, ma stamattina ho dovuto sfanculare pesantemente un paio di colleghi gobbi che parlavano di “furto” ai danni dell’empoli! ma sono tutti così deficienti i gobbi? li fanno con lo stampino proprio… ah, aggiungo una “nota di colore”, uno dei deficienti è anche un no-vax no-greenpass no-brain che si lamenta di essere costretto a fare tamponi per poter lavorare, sarà una coincidenza che sia gobbo?

    • Ahi…mi sa che scateni il dibbatttito con le ultime due righe…. (detto da ultravaccinato con greenpass).
      Però lo ammetto: sono curioso di una “conta”….
      Vabbè.

    • I Gobbi hanno ragione a non vaccinarsi perché il Virus ha dichiarato che si rifiuta di entrare in “quella roba la”.
      In questo sono fortunati…

  55. Javier +…mi hai tolto le parole di bocca…anzi, dalla tastiera!

    Il vaccino scapperebbe a gambe levate al primo incontro di una qualsivoglia cellula bianconera!

  56. Buonasera.
    Sono uno di coloro che sperano sempre (per fomra mentis) di riuscire piano-piano a cambiare e migliorare le cose. SENZA obbligare le persone. Ero e resto favorevole al VAR, ma chi avesse avuto la bontà di leggere quel che scrivevo potrà essermi buon testimone che avevo scritto che comunque saremmo restati alla mercé del parere soggettivo di una persona (adamantina, ma pur sempre fallibile) che valutava le immagini, non di una macchina.
    Scritto questo… NON sono interessato a giudicare qualcuno dalle opinioni , perché un altro dei miei numerosi difetti è quello di considerare le opinioni altrui quasi sacre. Sarebbe lo stesso se in un blog di calcio si cominciasse a vedere chi è di sinistra o di destra, chi è cattolico e chi no… Insomma : i vaccinati e gli instancabili oppositori per me pari son.
    Quello che, come privato (e curioso, da questo punto di vista) cittaidno vorrei sapere è : chi paga loro i tamponi (e le narici nuove) ? Lo domando perché mia sorella – ineffabile e colta – si è decisa a vaccinarsi proprio per questo 🙂

    • Concordo, omonimo.
      Non volevo (non voglio) aprire una diatriba, semplicemente lo temevo.
      E anch’io sono curioso di chi paga cosa…

    • Prima che qualcuno mi domandi che cosa significa “fomra mentis” …vorrei comunicare al blog che da questo momento ripudio la mia tastiera.
      Non sarà come la moglie di Cesare, ma insomma…

    • in che senso chi paga i tamponi?
      loro si pagano i tamponi, a prezzo calmierato (ma comunque alto)
      se non erro sono gratis solo per chi è esente dalla vaccinazione

  57. Oh scusate, non volevo scatenare un vespaio off-topic, ma mi accorgo in ritardo che l’argomento tamponi/vaccini etc. potrebbe essere, uhm, divisivo… devo dire che non riesco a essere ecumenico come Giorgio, i no-vax non li sopporto più o meno come i gobbi (fra l’altro sono 2 categorie che si assomigliano, nel senso che è esasperante discutere con entrambe) quindi ho dato per scontato che i settoriani non abbiano niente da spartirci, ma vabbè, fate finta che la parte finale del mio commento precedente non ci sia, e torniamo a parlare di calcio e di Inter

  58. ci sono anche sfumature, uno potrebbe non essere no vax, ma comunque diffidare di questo vaccino, che, pare, non rende immune dalla malattia e dal contagiare, ma solo da farla in forma non grave…quello che é certo è che non ho trovato giusto usare l’escamotage del lavoro per renderlo obbligatorio senza assumersi la responsabilitá. D’accordissimo invece sulla necessità di avere il GP per tutto il resto, anche se ci sono tanti equivoci. Per citarne uno il GP dura 1 anno, la copertura del vaccino poco meno di 6 mesi.

    • Sicuramente i vaccini non coprono al 100% ma abbassano molto la probabilità di contagiarsi/ammalarsi/avere sintomi gravi. Se ti sembra poco… poi neanch’io sono un grande fan del gp, più che altro in una situazione ideale dove tutti capiscono che conviene vaccinarsi non dovrebbe essere necessario usare metodi più o meno coercitivi, ma un sacco di gente preferisce credere a complotti fantascientifici e/o cavillare sulle incongruenze dei provvedimenti. Mi verrebbe da dire contenti loro… ma il guaio è che non danneggiano solo se stessi

  59. Scusate, una cosa al volo e poi anch’io suggerisco di chiuderla sta parentesi (tipo “vedi Napoli e poi muori”): vivendo immerso nel covid e nelle malattie infettive causa moglie del settore, ricordo solo che nesusn vaccino copre al 100%. Non esistono vaccini che coprono al 100%. Ma questo non significa che non siano serviti a salvare l’umanità da almeno una decina di malattie stronca-popoli. Se poi qualcuno volesse fare un salto in Africa e vedere quanti muoiono di morbillo, ricorderei poi – al rientro, solo al rientro – che basterebbero pochi euro per salvarne decine. Senza contare che mi sono trovato una tizia (in epoca pre covid) portare suo figlio all’asilo dei miei nani senza voler mai nemmeno mostrare la carta dei vaccini fatti, salvo poi vederlo quasi crepare per il summenzionato morbillo: evidentemente era convinta che essendo ricca potesse sentirsi immune da “vecchie malattie”.
    Ok chiuso, è un tema che scotta sulla pelle di tutti. Io stesso ho già perso delle amicizie storiche e non per mio volere, ma perché ho semplicemente ricordato innanzi alla altrui reticenza che non credo nessuno si sia mai letto il libretto delle istruzioni di guida di un Boeing 737 prima di salirci (meglio che non lo facciate, comunque, soprattutto se volate sulle Ande..il libretto dice che non potrebbe decollare in sicurezza sopra i 2.500 ma lo fa da Cuzco…). Ecco, il tema vero è: quanto l’avvento della immaginata democrazia di internet ha distrutto il principio della competenza sulla quale si sono costruite le civiltà? Pensate che le piramidi sarebbero in piedi se tutti gli egiziani si fossero messi a discutere con l’architetto? O che l’impero Inca avrebbe avuto strade dritte? o che io avrei finito la scuola? Quest’ultima deriva da esperienza diretta che svela anche uno dei motivi per i quali non ho whatsapp..quando andavo a scuola non solo non esistevano i “rappresentanti dei genitori”, ma addirittura nessun genitore parlava alle maestre. Semmai era il contrario, due volte l’anno. Si chiamava rispetto dei ruoli e delle competenze. Le botte ce le davamo tra ragazzini, ma i genitori non le fomentavano. Fossi nato 10 anni fa, sono certo che i miei mi avrebbero ritirato da scuola in terza elementare (temo le loro teste calde). Chi ci avrebbe rimesso?..
    Beh dai, ho fatto la mia solita sbrodolata, sbordando di qua e di là, un pò come Sanchez. Diciamo che cerco di rendermi consapevole del fatto che siamo più o meno nell’anno 15 della nuova era dei social network. Se sopravviviamo all’epidemia di puttanate che può nascere da chiunque e ovunque, alimentate all’inverosimile dai social stessi, entro i prossimi -diciamo -30 anni, forse entriamo nell’infanzia di questa nuova umanità. E magari superiamo anche la crisi del pianeta. AH no, spetta..ho letto che un tizio in Texas nega che ci sia il riscaldamento globale. E anche uno in Russia. Non sono laureati, ma hai visto che grafici colorati hanno messo su Facebook?

  60. Grande Oannes,
    sottoscrivo tutto e speriamo di vedere un giorno un vaccino contro il gobbismo. Non solo nel calcio intendo, perché il gobbismo è una “forma mentis” (come direbbe Giorgio) presente in tutti i campi dello scibile umano. Quello si che sarebbe una vera panacea.

  61. Bell’intervento.
    In realtà, quando mancava la competenza (Xmila anni fa lauree e Ph.D. scarseggiavano) si cercava apertamente l’esperienza.
    Quando non c’erano gli esperti agronomi, cento anni fa, i contadini sapevano esattamente prevedere siccità e/o pioggia.
    Paradossalmente…l’eccesso di informazione oggi ha generato ignoranza. E non mi riferisco ai vaccini, ma a qualsiasi momento della vita. Ovunque.
    Quando ci si ingozza di tv e canali informativi spazzatura…si generano fatalmente prodotti-spazzatura.
    Non sono un fustigatore di costumi tanto per fare, ma sono AT-TER-RI-TO dal futuro. Ad un ragazzo laureando che mi chiedeva di esser raccomandato ho convintamente risposto che non ci pensavo neppure (“Carissimo, voi giovani diventerete i futuri avvocati, ingegneri, architetti, medici, giudici, etc. etc. del futuro prossimo; e io VOGLIO che vi spacchiate la schiena sui libri, perché quando sarò vecchio e fragile non voglio dilettanti a gestire la mia debolezza”).
    Avete mai letto Asimov ? H. Seldon e la psicostoria ? Ad un certo punto si attiva la trasmissione e non c’è nessuno ad ascoltare, perché l’umanità si è estinta prima.
    Ecco…stiamo correndo allegramente in quella direzione…
    Scusate il pippone 🙁

  62. Grande Oannes (applausi)

  63. scusate dico questo e poi chiudo. Voi parlate di vaccini, addirittura di quello del morbillo, anche tu Denny, hai usato il plurale. Io invece ho parlato solo di quello anticovid, sul quale ho avuto in estate qualche dubbio circa l’efficacia sulla variante delta. E qui mi fermo. Comunque sono vaccinato eh, anticovid e antimerde 🙂 quindi mi associo all’invito a cambiare discorso.

  64. Solo una precisazione, ho usato il plurale perché anche solo per il covid ci sono più vaccini (pfizer, moderna, astrazeneca, …) ma il discorso sull’efficacia penso che sia generale, come spiegato da Oannes

  65. E allora, parliamo di Asimov: io la trilogia della fondazione l’ho letta anche io, ma forse sono diventato troppo vecchio, se non ricordo più la storia della trasmissione…
    Giorgio, ora mi tocca tornare a studiare “i classici”.
    MilanJuveMerda e buon libro a tutti

    • Ciao, Hendrik Johannes.
      La trasmissione, cioè l’apparizione dell’ologramma, è il momento in cui, alla terza volta, non c’è più nessuno.
      Be’, ricordo che già alla seconda crisi ci fu da sudare, e ricordo però che infantilmente feci un tifo tremendo perché l’umanità ce la facesse anche quella volta, ma…niente.
      E ricordo ancora con un brivido le ultime righe, quando si attiva la trasmissione e parte l’inizio del discorso in uno scenario spettrale (“Sono Hari Seldon…”).
      Capirai…quello iniziava sempre così e citava le percentuali che secondo i suoi calcoli c’erano che l’umanità ce l’avesse fatta…
      Brrrrr…letture avvincenti ma angoscianti assieme.

      @Denny : hai ragione, ma SONO IO che non sono serio 😉

  66. Cacchio, mi devo rileggere tutti e sette i libri della serie?
    Che memoria che hai, Giorgio.

  67. Asimov un genio.
    Ho letto qualunque cosa sua, pure la lista della spesa.
    Lui non scriveva di fantascienza ma di scienza del futuro.
    La psicostoria il suo capolavoro, i concetti sono gia oggi attuati nel marketing mondiale.
    Ripeto un genio, non si può dire in altro modo

  68. E comunque adesso Lautaro ricomincia a segnare

    • E’ psicostoria anche questa ?
      L’ha previsto Hari Seldon ?
      🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂

      E comunque…devo dire che – da quando ho scoperto P. K. Dick – le mie certezze mi hanno abbandonato.
      Devo aver preso troppo almaraggiante antareano (se solo mi ricordassi chi ha scritto “Il ladro”, maledizione…!)

  69. ohhh, finalmente.
    Abbandoniamo la diatriba covid e passiamo piuttosto a quella sulla sf.

    Meglio Asimov o Dick?
    O qualche neoscrittore tipo Herbert (“neo”…si fa per dire – lo cito per chiamare in causa le serie)?

  70. Concordo con Javier, il Notturno di Asimov è un capolavoro assoluto. Da parte mia vi cito uno scrittore di sf molto particolare, Frank Schatzing. Ad esempio, “Il quinto giorno”.

  71. Ohh meno male che siamo passati alla sci-fi! 😀 ovviamente condivido il giudizio su asimov, ma volevo chiedere a Javier se il “notturno” citato è lo stesso di un romanzo credo degli anni 80 scritto in collaborazione con un altro scrittore (forse silverberg?) devo controllare se ce l’ho ancora da qualche parte…

  72. Bòn.
    Abbiamo assodato due o tre cosette.

    Tendiamo ad essere accoglienti rispetto a (quasi) tutte le opinioni (fermo restando che il bjuventinismo NON è un’opinione, ma un morbo).

    Abbiamo letture – ciascuno con gusti propri, ovviamente – tutto sommato paragonabili, se non coincidenti.

    Anche sulla musica ci somigliamo (aprirei il capitolo “musica classica”, ma troppa carne al fuoco rovina il pasto).

    Categorie sufficienti a definire l’interismo?

    Comunque e sempre, JM (e anche bbilan cacca, per gradire).

    • Musica classica ?!?!
      Vuoi vedermi dimenare come un ossesso ?!?!
      Ok : lanciamo il sondaggio. Massimo 5 nomi per ciascuno (mica decido io…mi è venuto un numero così…), con facoltà di titolo di opera.
      Avendo proposto l’iniziativa…mi astengo, per il momento 🙂

      p.s. : temo però di non somigliare ad alcuno, se non forse al maestro Enzo; mi sembra infatti di ricordare che condividiamo una schizofrenica ed eclettica “pan-musicalità”, spaziando tra generi ed epoche NON commistionabili.

    • …a parte che Enzo – con tutta probabilità – non scriverebbe “commistionabili” , ecco… 🙁

  73. Giorgio, bisognerebbe prima definire il concetto di “musica classica” perché la sua categorizzazione è da sempre oggetto di dispute temporali. Comunque, se la intendiamo in senso lato, pur non essendo io un grande appassionato metto in classifica, in ordine sparso:
    Fryderyk Chopin,
    Franz Schubert,
    Antonio Vivaldi,
    Johann Strauss figlio (su di lui 2001 Odissea nello spazio ha influito molto),
    Gustav Mahler.
    Per l’opera credo che Puccini non abbia rivali. Lo so, sono quasi tutti romantici…

  74. In effetti…avrei dovuto scrivere “massimo 30 nomi” , visto il numero dei geni che dovrei citare.
    Li metto anch’io in ordine sparso :
    Mozart;
    Bach;
    Beethoven;
    Rossini;
    Liszt.

    Opera : pensa che io intendevo che citassimo solo una composizione per autore… Però il mio errato modo di esprimermi mi fornisce adesso l’alibi per un peccato di campanilismo, quindi mi viene a mente il bellissimo intermezzo e cito “Cavalleria rusticana” (così posso citare surrettiziamente Mascagni 😉 ).

    • Io non sono appassionato di Bel Canto, preferisco roba più moderna, questa la mia top five:
      Stornellata Romana di Carlo Buti
      Passa la ronda di Claudio Villa
      Mi par d’udir ancora di Beniamino Gigli
      Io parto per l’America di Lidija Perican
      Richiamo d’amore di Gino Bechi

  75. @denny
    Notturno è il romanzo originale del 1941 (tradotto anche con “cade la notte” se ricordo bene, da questo racconto nel 1990 venne tratto un romanzo omonimo scritto a quattro mani da Asimov e Robert Silverberg

    • scusa quello del 41 è il racconto originale (no romanzo)

    • Ok grazie, in effetti ricordo di aver letto il romanzo (probabilmente poco dopo la pubblicazione) non sapevo che era tratto da un racconto precedente. Pensa che in confronto al ciclo della fondazione mi sembrava un asimov “minore”… a proposito, se non sbaglio più o meno in quel periodo (fine anni 80 primi 90) uscì “destination brain” vi ricordate le massime di dezhnev senior?

  76. Astonished…
    Riesco ancora a stupirmi di quel che leggo in questo sito.
    Non sono (mai) i soli circostanziati (ed educati) pareri sul calcio e sull’Inter che distinguono queste pagine da altri siti consimili, bensì la cultura, non ostentata ma lasciata calar giù con naturalezza, in alcuni casi – sono certo – persino timidamente, con riluttanza.
    E già “riluttanza” è mica una parola da poco… 😉
    Un sondaggio sulle parole più conosciute in altri blog (specie se di altre squadre) porterebbe probabilmente a : mamma, papà, cacca 🙂 🙂 🙂
    Vs. affezionatissimo e sciovinista g.g.

  77. @Giorgio: copio, incollo e modifico.
    Mozart – Requiem
    Bach – Passione di Matteo
    Beethoven – l’ottava
    Rossini – le intro (tutte)
    e, al posto di Listz,
    Berlioz – Sinfonia fantastica
    Hai detto (….) una per compositore…

    Ecco qua.

    • Non vedo Paola e Chiara e cosa ancor più grave Alessandro Canino col suo capolavoro “Brutta”.
      Vergogna!

    • @Javier+ : stai diventando PEGGIO di Denny e Lothar messi assieme (e ho detto tutto… 🙂 ).

      @Grigio47 : abbiamo una debolezza in comune. Pensa che anni fa comprai proprio un cd (originale, non per strada) con tutte le ouverture di Rossini. Quell’uomo sapeva infondere sonorità sfolgoranti (l’aggettivo lo copio da L. Goldoni. Lo trovo azzeccatissimo). E…se tu dovessi citare un’opera lirica ?

  78. Ocjo ocjo Giorgio, che me ne sto si in disparte in rispettoso silenzio, ma leggo tutto! 🙂

  79. Il livello culturale di questo blog è incredibile, finché si tratta di asimov posso tener botta, ma sulla musica classica mi arrendo, sono troppo ignorante! Giorgio ma perché denigrare così i poveri Javier e Lothar? Lo sai che sei il nostro riferimento per poesia, letteratura, musica, cinema, cacciucco… quasi come fortebraccio è il nostro riferimento per le gufate 😉

    • Taci, o temerario !
      Evocare lo “Shahanshah” dei gufi senza che ve ne sia l’imminente partita…
      Lascia riposare – ti prego – il nostro supereroe.
      Rispetto alla cultura…mi si affaccia improvvisamente un dubbio : siamo sicuri che sia un merito (individuale e diffuso) e non una più o meno ovvia conseguenza dell’età media dei frequentatori ?
      Per citare Manzoni : fu vera gloria ?
      E con questo angosciante interrogativo…m’en vo a letto.

  80. L’importante è partecipare e quindi scrivo la mia. Quasi tutte giá dette:
    Vivaldi le quattro stagioni
    Rossini le overtures
    Beethoven la nona
    Puccini la turandot, la vidi da bambino un’estate a torre del lago. Nessun dorma da brividi.

  81. Discussione troppo colta per un ignorante come me che ha scoperto un minimo di musica classica con i film di Kubrick.

    • Mi hai beccato 🙂
      In realtá la nona la ascoltavo prima di aver visto il film. Comunque includo me stesso nella medesima categoria.

  82. Per coerenza dopo aver menzionato Notturno di Asimov come faccio a non mettere il Notturno di Chopin?
    Quindi… buona notturna a tutti

    Però domani appena il Maestro Giorgio si assenta e rimaniamo soli in classe facciamo qualche top five rock.
    Io intanto mi addormento con il solo di Free Bird degli Skynyrd

  83. Buongiorno, ragazzi.
    Visto che “qualcuno” fa lo spiritoso…oggi compito in classe a sorpresa…
    Naaaaaahhhh…
    Apparte (si, proprio così) che rivendico un posto al fianco di Gianfba ed EpicBrozo (chi vuol venire a completare i “fab4” ?), la mia “cultura” musicale deriva dalla sorella, prof. di piano, che conobbe al conservatorio e sposò un prof. di viola.
    Avete presente cercare di tradurre Livio o Seneca mentre nella stanza accanto si continuano a sbagliare accordi o si fa solfeggio ?
    È CHIARO che poi qualcosa ti resta (come per le ustioni, sigh ! 🙁 ).
    Un mattiniero g.g.

  84. Però così non va bene, siete proprio degli snob-blogger… Quando sarà che prevederemo un argomento alla portata di tutti? Chessò… la mitologia greca, il dolce più buono del mondo, Inter – Udinese, la nuova Panda di Vidal…

    Buon WE a tutti, e ricordate a Fortebraccio che domani si gioca all’ora di pranzo.

  85. Per ciò che concerne la correlazione età-cultura del blog sono propenso a credere che Giorgio ci abbia azzeccato. Sarebbe interessare conoscere quanti frequentatori hanno meno di 30 anni. Altro sondaggio?

  86. Free Bird non troppo adatta ad addormentarsi, è un crescendo Rossiniano 🙂

  87. Torniamo nel nostro orticello. Sono sei mesi che ogni mossa dell’Inter tesa al risparmio viene urlata dai giornali come un chiaro indice di default imminente.
    La Gazzetta del Kiss Ass oggi titola:
    “La Juve vara un progetto più sostenibile: può essere un esempio per le altre big”

    • Perché “altre big” e non soltanto “big” ?
      La considerano ancora tale ? 😉

      @Militus : non sarebbe stato più elegante e discreto l’opposto (“…quanti superano i 30 anni”) ?

      @Javier+ : fino a quanti multipli vale il 29 ? 🙁

    • @Giorgio
      Fino al terzo multiplo, al quarto migri in un altro “settore”

  88. Ok, allora diremo che – pur essendo ignorante con un teenager – la mia età è di poco inferiore a ogni multiplo pari di 29

  89. I 29 anni li ho superati da un pezzo anch’io.
    Mi potete posizionare sapendo che ho capito cosa significhi essere tifoso ‘grazie’ alla famigerata doppietta Celtic/Mantova.

  90. Giorgio, avevo chiesto sotto i 30 perché ho la vaga impressione che se avessi chiesto sopra sarebbe stato un plebiscito…

  91. @Militus

    …infatti, i 30 li ho già doppiati da tempo…sigh, sigh!

  92. @neroazzurro-rosso

    …io da poco

  93. @Gianfba : hai vissuto il doppio momento Celtic/Mantova ? Con quel “rossetto” velocissimo, Johnstone ? Uhmmmmm…Gianfba…Gianfba…Ma certo ! Ora ricordo…! Eri in classe col mio nipotino ! 🙁 🙁 🙁

  94. Inter – Udinese 1-3

    ‘notte

  95. Giovanni S. ti prego non ti fermareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!

  96. Mi domando ancora perché abbiamo lasciato la palla un tempo a sti 4 pecoroni fino a quando gli hanno/abbiamo regalato quel rigore.
    Con la lazio è stato un peccato ma contro questa juve, per noi che siamo l’inter, per noi che (diciamolo pure) ci teniamo così tanto a battere sti farabutti averla impattata quest’anno, poi a Milano, è proprio un crimine.
    Speriamo di non rimpiangere troppo questi 2 punticini persi.

  97. Giovanni Simeone adesso ti puoi anche fermareeeeeeeee
    Grazieeeeeeeeeeeeeee 🙂 🙂 🙂

  98. @Javier,

    poco fa ho fatto la stessa domanda ad un mio amico (ovviamente di fede nerazzurra), la juve di Maifredi forse giocava meglio…

  99. @George ( a la francais )
    Je travaille tout le jour (chissà se si scrive così) e quando, dal lavoro, ho letto della sua doppietta, che fa 6 gol consecutivi con i 4 dello scorso turno, gli ho augurato di non fermarsi, per pregarlo infine di prendersi il meritato riposo.
    Facciamo gli svizzeri e contiamo i minuti adesso? 🙂
    Bonne soiree min cher George

  100. min é naturalmente mon, grunt

  101. Te saludi

  102. OT (si fa per dire, ma vista la piega del blog…)
    Transnistria.
    Tiraspol.
    Educazione siberiana.
    Chi l’ha letta?
    E soprattutto, chi l’ha imparata?

    • Io ho letto tutti i libri di Lilin. Quello che mi è piaciuto di più è Caduta Libera sulla guerra in Cecenia. Comunque tutti più o meno piacevoli, anche se a volte trovi interi capitoli copiaincollati da uno all’altro.

  103. Ancora OT.
    Repubblica on line.
    Non c’è – ripeto, NON C’E’ – un riquadrino piccolo piccolo sulla partita di Verona.
    Ce n’è uno sulla Panda di Vidal e uno sulla monetina a Reina.
    Niente – NIENTE – sulla fatal Verona.
    E poi dicono della prostituzione intellettuale…
    (oh, se me lo sono perso io ditemelo)

    • Be’…già il nome del giornale contrasta la monarchia sabauda… 🙂

    • devi andare su Repubblica – Sport – Calcio – Serie A
      e trovi qualche mite articolo
      mi rendo conto però che la categoria “Serie A” destabilizzi, anche io in un primo momento ho cercato le merde in “Serie B”, poi mi sono detto: ma vuoi vedere che?
      ed infatti… che sfacciati

  104. Vista la formazione.
    Mi ricorda un vecchio pezzo:
    Il ballo di Simone
    Con questo allenatore non ci si annoia di sicuro.

  105. Tattica dell’Udinese molto chiara: piazzare il pullman e randellare come fabbri…

    La vedo grigia

  106. Inter – Udinese 1-3
    ‘notte

  107. Stiamo giocando in 9, Dumfries e Correa nulli, dentro Sanchez e Darmian, almeno per giocare 11vs11 poi gli altri alla bisogna

  108. Partita vinta con grande calma e pazienza; non era per niente facile battere l’Udinese di oggi.

    Sontuosa la finta di Perisic che al 60′ minuto ha letteralmente “stappato” la partita, mettendo Correa nell’uno contro uno, condizione ideale per lui per essere letale.

    La sensazione interessante è che l’Inter di Simone sembra avere ancora margini di miglioramento…

    Amala!

  109. Ho una domanda (“Donne..! È arrivato l’uomo dei sondaggi…”) : questa sera dobbiamo tifare Roma a prescindere…oppure è meglio che i cugini non perdano (non ho scritto “vincano”, eh ?) perché arrivino illusoriamente baldanzosi al derby ?

  110. Non sono una donna da molto tempo, praticamente dalla nascita, ma rispondo comunque: se abbiamo ancora ambizioni di scudetto, dobbiamo pensare a quelli davanti e non a chi ci segue. Quindi “daje Roma”! Se del caso, a fermare la Banda Mourinho ci penserà, come ogni anno, la primavera romana

  111. Fra roma e milan io propenderei per un pareggio, meglio che nessuna delle due si gasi troppo. Cmq allo scudetto x me è meglio non pensare, io sarei già contento di un terzo posto tranquillo come ora… intanto andiamo avanti così, oggi devo dire che la squadra mi è piaciuta, non era affatto facile, l’udinese contro di noi fa sempre queste partite toste, ero già rassegnato allo 0-0 (o peggio) meno male che correa ha azzeccato due giocate dopo essere stato il peggiore in campo

  112. Sono d’accordo con quel che scrivete. Daje Roma e comunque un pareggio va bene.
    Partita tosta, con ottime giocate (Perisic e Skriniar ormai non fanno notizia), sia pure senza qualche pedina importante , Lautaro su tutti. Bene che abbia riposato un po’. Sheriff e milan sono avvisati.
    E secondo me lui e Dzeko sono proprio le chiavi di volta di un super derby ( i gesti apotropaici sono ammessi, anzi : consigliati).

  113. Sono contento una volta di più per il secondo clean-sheet consecutivo tra l’altro senza subire rischi particolari e facendo riposare qualche big.
    Bravo Rana.
    Quanto a stasera magari un buon, che ne so, 4:4, 5:5, come preferite anyway pareggio.
    O dajje Roma.
    Grazie a tutti e forza Inteeeeeeerrrrr

  114. P.s. Certo che Correa quando la mette ne fa sempre due, ma non é un bel vizietto? 🙂

  115. A me garberebbe di più una vittoria della Roma, anche con un rigorino dubbio o, massima delle godurie, con un’altra autorete di zlatan…poi al derby ci giochiamo la miglior formazione e vediamo come butta.

    AMALA.

  116. Vittoria meritata.
    Naturalmente è un colpo di fortuna. Arriveranno ora i Moldavi e i cugini a rimetterci coi piedi per terra. Per fortuna c’è Fortebraccio.

    Dai, avanti così. Se le vinciamo tutte di qui alla fine il quarto posto è nostro.