Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Perdere a Crotone, quando si fa sera

Ci eravamo illusi? Beh, ne avevamo ben donde: dopo Napoli e fino alla sbornia con l’Atalanta, se la tua squadra su 13 partite ne vince 11 illudersi è concesso, anzi, è quasi un dovere. Se in condizioni del genere non ci si illude come bambini dell’asilo, santiddio, allora che gioco è? Allenatore nuovo, spirito nuovo, aria nuova e quanto ce n’è (o quanto ce n’era): 11 vinte su 13 è una media che firmeresti fino alla notte dei tempi (e nelle prime 10 di queste 13 partite abbiamo subito solo 3 gol, la sintesi di una macchina quasi perfetta). Il problema è che, guardando il calendario a ritroso, alla serie vincente se n’è via via sovrapposta una molto più mediocre di cui abbiamo tardato ad accorgerci. Noi ancora facevamo i calcoli dal dopo Napoli-Inter in poi, e invece l’Inter aveva già imboccato una strada declinante. Da Juve-Inter (compresa) a oggi, abbiamo fatto 13 punti in 9 partite. E’ una media da dodicesimo posto, quella che avevamo con De Boer. E’ una media che abbiamo cominciato a tenere proprio all’apice del nostro campionato, quando eravamo arrivati al quarto posto a un tiro di schioppo dalla Champions.

La sera della 22ima giornata, la classifica era questa: Juve 54, Roma 47, Napoli 45, Inter 42, Lazio 40, Milan 40, Atalanta 39, Fiorentina 37.

Prendiamo la classifica della 31ma, facciamo due sottrazioni con la calcolatrice del telefonino e scopriamo che in queste ultime nove giornate la Roma ha fatto 24 punti, la Juve 23, il Napoli 22, la Lazio e l’Atalanta 20 (dunque, 5 squadre hanno tenuto una media superiore ai 2 punti a partita), il Milan 17, la Fiorentina 15. L’Inter 13. Nove giornate in cui la Champions si è allontanata anni luce e in cui, per restare a obiettivi meno lisergici, abbiamo perso 7 punti da Lazio e Atalanta e 4 dal Milan. Fino ad arrivare alla classifica piagnucolosa di stasera, che ci vede settimi, fuori da tutto.

Bei tempi, quando ci si illudeva. Alzi la mano chi non si era illuso almeno un pochino. Io mi inebriavo di illusioni, sognavo il terzo posto – come minimo – e Icardi, Gagliardini e Gabigol sul podio del Pallone d’Oro. In un angolo del cervelletto avevo confinato i due grandi dubbi che nutrivo e che confidavo timidamente solo agli amici più cari, col risultato di sentirmi dare del menarogna:

  1. oggettivamente, tra tante vittorie non si poteva non notare che con le squadre più forti le prendevamo regolarmente (con Pioli, perso con Napoli, Juve, Roma e nel dentro/fuori con la Lazio in Coppa, in casa) e incontestabilmente, magari facendo buone partite ma senza abbreviare le distanze.
  2. soggettivamente, temevo che prima o poi avremmo pagato il conto dei primi 4 folli mesi della stagione, con i quattro allenatori, i casi umani, le tragedie di Europa League, i casting eccetera eccetera, non fosse altro per la fatica di stare continuamente in bilico sullo strapiombo, che se vinci è ok e se non vinci è un disastro epocale, concetto che mi è apparso ben chiaro la sera del 2-2 col Toro.

Ora, su cosa sia successo in queste ultime tre partite potremmo discutere per ore. Dopo i quattro mesi in bilico, è bastato mettere il piede in fallo un paio di volte di fila per crollare miseramente. Male a Torino, ma almeno con la forza di rimetterla in piedi. Malissimo con la Samp, vittimi della nostra supponenza, una supponenza irritante se rapportata alle intime certezze (zero) e al raggiungimento degli obiettivi (meno di zero). Epocalmente disastrosi a Crotone, contro una squadra che tre settimane fa era retrocessa, presi a pallate senza colpo ferire, un primo tempo da vergognarsi per generazioni.

Un disastro che coinvolge tutti i giocatori e l’allenatore, che ha perso completamente il controllo della situazione e al quale va la nostra compassione (non è facile restare in balìa di una rosa con un tasso di personalità del limite della decenza) ma fino a un certo punto (perchè ormai anche per lui è arrivata la resa dei conti, e i conti ora sono in rosso). Le scelte delle ultime due partite inquadrano impietosamente Pioli, così come impietosamente hanno inquadrato l’Inter.

Giocatori spremuti (Candreva), altri lontani dalla forma (Icardi, Perisic), altri in via di perdizione (Brozovic) o ormai persi almeno per questa stagione (Joao Mario) o per sempre (Gabigol), reparti planati dalla massima efficenza allo sbando (la difesa), fondamentali che in Lega Pro forse curano meglio (il cross)… Pioli e l’Inter si sono coalizzati per dare il peggio dopo aver vissuto, e averci fatto vivere, un inverno a tratti magico. Da qui in poi sono tutte finali per il quinto posto, con tutta la tristezza che questa frase porta con sè. Del resto le ultime due partite hanno detto tutto: questa Inter giustifica l’uso dell’atomica e Suning forse sta già muovendo la sua portaerei verso le acque di Appiano Gentile e corso Vittorio Emanuele.

share on facebook share on twitter

616 commenti

  1. Primo!

  2. Sconfitta che, limitandoci a questi anni bui del post-Triplete mi fa venire in mente l’onta (3-1) di Novara (con in panchina il gobbo che ora allena a Bergamo…). Da rabbrividire…

  3. Chi ci sta mentendo?….
    – Zangh quando ci promette grandi nomi che riporteranno la nostra Inter al vertice?
    – il grande Ausilio quando afferma che a questa squadra bastano pochi ritocchini ?( spero sia lui perché se lo dicesse in maniera convinta o è in malafede o è incompetente….)
    In ogni caso qualcuno mente ( a proposito in questi giorni sui giornali si ricomincia a parlare di FPF, questa cosa misteriosa che appare, scompare,ricompare a seconda delle situazioni varie…..) Concordo con Este: ai tifosi è dovuta chiarezza per rispetto….non ci possono trattare come i gonzi, questa è la cosa più grave.

  4. La classe non è acqua e la nostra,ahimè, non è classe. Perisic, Icardi, Gagliardini, Miranda, Handanovic e poi? Nessun altro nostro calciatore giocherebbe in prima squadra nelle prime tre… Pioli poi, mi sembra non abbia idee,fossilizzato su quegli interpreti scarsi e svogliati.

    • Ma mi spiegate perché insistete a mettere Icardi tra gli intoccabili? Un giocatore che segna solo se la squadra gioca per lui (cross a ripetizione). Un giocatore che alla manovra, al gioco di squadra non da’ nulla. Un giocatore che condiziona ogni giocata…. se fosse così forte almeno una convocazione in nazionale l’avrebbe ottenuta …. boh, sarò strano io a pensarla così…. riflettete su quanti gol ha fatto Icardi con palla in movimento ….

    • Perisic Gagliardini Miranda direi; gli altri due toglili pure.

  5. Fabio, sono d’accordo con te! Per me il signor icardi non merita tutte queste attenzioni. Quasi mai è determinante, solo se gli altri giocano per lui! Nelle partite con le “piccole” dove le difese sono molto chiuse, non riesce quasi mai a districarsi. Spesso finiamo per giocare in 10. Poi ieri… vabbè…

  6. Io sarò folle ma, guardando la classifica, vedo che il 4° posto della Lazio è distante 5 punti, con uno scontro diretto da giocare!
    Per capirmi si pensi che io sono il tipo che non uscirebbe mai dallo stadio durante il recupero anche perdendo due a zero! 🙂
    FORZA INTER
    A M A L A

  7. Aggiungo che il quarto posto, anche se non fondamentale oggi, potrebbe avere un buon effetto psicologico dato che, dal prossimo anno, avrà molto più valore.
    Ok…..perdonatemi……..e’ lunedì! 🙂

  8. Purtroppo le ultime partite hanno evidenziato la provincialità di Pioli. Scelte discuibili hanno portato a risultati disastrosi.
    Esempio, ieri vai a Crotone e metti Medel in mediana??? Ma se non rischi Joao a centrocampo a CROTONE…dove cazzo lo rischi??? Con la Samp distrugge la coppia perfetta Kondo-Gaglia per inserire un Brozovic che a questo punto mi chiedo se gli fa dei favori sessuali perché altrimenti non ha senso.
    Specifico che io porto avanti questo pensiero dalla difesa a 3 contro la Juve…anzi dal mezzo turn over contro la Lazio in coppetta…quindi non sono un “appena sceso” dal carro di Pioli.
    E visto che adesso anche i numeri sono impietosi tiro fuori il tifosotto che è in me, l interista medio che esplode vedendo che dopo il gol vittoria al Bologna Pioli ha deciso che Gabi non doveva più vedere il campo, preferendogli un Eder incisivo come la barbabietola nell insalata mista e un Trensa che ringrazio tanto per la professionalità, il passato eccetera…ma ormai in serie A è un ex giocatore.
    Dai finiamo sto ennesimo annus horrbilis e poi fuori dai coglioni un po di inutilità: Ansaldi, Santon, Nagatomo, Mourillo, (ahimè) Kondo, Brozo, Banega, Candreva e (super ahimè) Maurito, facciamo cassa e prendiamo gente che giocherebbe titolare nelle prime 10 squadre d’Europa e diamo la squadra ad un allenatore degno del nome dell Inter delle grandi vittorie.

  9. Durante l’intervallo di Crotone-Inter, Pioli è andato giù pesante con tutti. Il tecnico nerazzurro ha sfogato la sua rabbia urlando come un ossesso per dare la scossa…

    Le pareti dello spogliatoio hanno tremato, mentre a fine partita non ha detto praticamente nulla; a parte comunicare l’allenamento punitivo fissato per oggi al posto della giornata di riposo…

    Pure lui ha parecchie responsabilità sul disastro di ieri, ed ora si sente in bilico. Certo, cavare il sangue dalle rape non è esercizio facile, specie quando ti remano contro…

    Ieri purtroppo si è rivista l’Inter di Fdb, svagata, molle, con la testa già in vacanza. E sabato c’è il derby…

    Personalmente Conte non lo voglio, mi sa tanto di Lippi-bis, mentre una piccola speranza che arrivi il Cholo credo ci sia ancora. Seguirò la Champions e il finale di stagione dell’Atletico per capire…

    Mi piacerebbe il Cholo in panca e il Cholito come vice Icardi e tanta gente con le palle in rosa, personaggi alla Lothar Matheus, Materazzi, Stankovic, Lucio…

    Basta bimbiminchia, ci serve gente con i contro-coglioni

    • “Mi piacerebbe il Cholo in panca e il Cholito come vice Icardi e tanta gente con le palle in rosa”
      Magari. Non resta che sperare in un’altra finale dell’Atleti; a quel punto che vinca o perda il Cholo potrebbe scegliere di mollare. Ma non credo si rimetterebbe subito in sella. Sul versante allenatore sono pessimista.

  10. Ieri era anche una giornata di motori e allora mi viene in mente un paragone per quelli (beati loro) che hanno ancora l’ottimismo di pensare al 4°posto.
    Noi siamo settimi , molto staccati dal podio e perdiamo un secondo al giro, stando così le cose per piazzarci meglio possiamo solo sperare che gli altri rompano il motore (F1) o scivolino in curva (MotoGP).
    Più probabile che qualcuno da dietro rinvenga, però peggio dell’ottavo penso sia impossibile.
    E’ lunedì mattina.

  11. Ieri brutta partita, di quelle che ti portano a pensare che se pareggi nel finale hai rubato un punto che a te non serve un cazzo mentre per chi gioca in casa è oro colato.
    E quasi quasi tifi per loro, per undici giocatori tutto sommato modesti rispetto ai nostri, ma che giocano con l’agonismo e la voglia di un turno di Champions, lottano su tutti i palloni, arrivano sempre con la gamba prima di noi, giocano un primo tempo in cui sembrano una squadra allenata da Zeman con la bava alla bocca e il sangue negli occhi, e nel secondo si difendono con le unghie e con i denti.
    Vorresti vedere nei nostri quell’atteggiamento, quegli occhi, quella voglia, nei nostri che non fanno due passaggi di fila, che nel primo tempo non riescono a fare un tiro in porta che sia uno.
    Poi secondo tempo, entrano due che hanno voglia e si vede, pur confusionario Eder che prende un palo clamoroso (era il 2-2), e uno che quello che ha lo mette sempre con evidenti limiti (Palacio), oltre ad Handanovic che evita di aumentare il passivo e D’Ambrosio, goal a parte, che nel secondo tempo inizia a metterci un po’ di grinta, anche troppa, e stanco di farsi prendere per il culo comincia a randellare chiunque gli capiti a tiro.
    E’ la classica partita però (e io l’ho sempre difeso) in cui è chiaro fin dalle prime battute che stai giocando in 10, in cui il tuo attaccante principe non ne becca una, è svogliato, in più è acciaccato e zoppica per metà primo tempo. Era evidente che uno dei sostituti nel primo tempo dovesse essere lui.
    In più anche gli esterni boccheggiano, Candreva e Perisic si vede che sono in riserva, e quando al terzo cambio in una partita cosi anarchica vedi che chiamano Joao Mario ti rendi conto che è finita.
    Purtroppo la partita con la Samp ci ha lasciato diverse scorie, che Pioli fa fatica ad estirpare, di quando la squadra deve fare quel passettino in più, quel salto “oltre”, la famosa “prova di maturità” dove inevitabilmente come nel Monopoli facciamo sempre tre passi indietro (con tanti auguri).
    La qualità di alcuni giocatori non si discute, il fatto di farli rendere al meglio, farli coesistere e coinvolgerli tutti il più possibile è il compito del nostro mister, al netto di equivoci tattici, scarse preparazioni, ecc.ecc.

  12. “Certo, cavare il sangue dalle rape non è esercizio facile…….”. Direi che il punto è proprio quello. Sono in pochissimi a saperlo fare e non verranno di sicuro in questa Inter (Mou e Simeone).

  13. Cavare il sangue dalle rape non è esercizio facile, ok. Ma metterne due nel centrocampo dell’Inter è scelta dolosa. Medel Kondogbia. Non potevo crederci. Se non metti la qualità contro il Crotone, quando cazzo pensi di metterla? Se non provi Banega (come ha fatto nel secondo tempo) o JM vicino al francese contro il Crotone (Cro-to-ne) quando cazzo li provi. Eh ma l’equilibrio… Infatti, si è visto. Squadra da prendere a sberle, certo. Infatti è la stessa squadra che ha vergognosamente fatto colare a picco l’olandese ad inizio anno. Sotto gli occhi sdegnati di Ausilio che si sdegna tutt’ora. Uno spogliatoio così va rivoluzionato. Dal tecnico (sorry, ma non è da Inter) ai giocatori. E se Ausilio pensa ai ritocchini, torni a fare lo scout, altro che rinnovo, che l’Inter è una cosa seria. Ha ragione Simone, qualcuno sta raccontando balle. Lo scopriremo presto.

  14. Ammiro coloro che ancora hanno voglia di esprimere giudizi e analisi.

    Io ho già augurato buone vacanze a tutti ieri sera ma torno a fornirvi un aiuto per tirare avanti in questi momenti difficili. Sul comodino o sulla scrivania, appesa allo specchietto in macchina… dove preferite:

    https://www.google.it/search?q=MANCINI+CON+MOURINHO&rlz=1C1AOHY_itIT708IT708&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwit5cuWvJnTAhWBIsAKHfeXD74Q_AUICSgC&biw=1280&bih=687#imgrc=mGxkboS5lHTtzM:

  15. Io spero nei cinesi.
    Visto che ci mettono i soldi.
    Sopratutto spero mettano la Nike con le spalle al muro, che la smettano di fare delle maglie inguardabili.

  16. vi raccomando, critichiamo tutto e tutti, ma continuiamo a lasciare Icardi sotto la campana di vetro.
    Ennesima partita in 10 nonostante una squadra che gioca esclusivamente per lui manco fossimo il Piacenza di Hubner.

    Peró ha fatto 20 gol….e sti cazzi, ci mancherebbe non facesse manco quelli.

  17. attenzione a parlare del mio alter ego… 😀

  18. Ma i Cinesi, che in teoria non dovrebbero essere dei pappamolla, riusciranno a portare un po’ di disciplina in questa c…o di società e di squadra?
    Sembra che l’Inter abbia un dna impermeabile a qualsiasi gestione, organizzazione, punizione etc

  19. …in effetti…
    prima si davano le colpe a moratti e alla sua gestione padronale e approssimativa, ora sono arrivati questi e sembra tutto come prima…
    boh, diamo tempo al tempo, però veramente fatico a capire

    sono riusciti a spingemi a prenotare una vacanza per evitare il derby di sabato, il mio cuore non resisterebbe ad un altro scempio

  20. @Giardinero9Cruz

    Anche io sogno il Cholo, e secondo me non é impossibile…
    Conte sarebbe il profilo giusto nel posto sbagliato, troppo fresco il passato con le merde e poi storicamente la difesa a 3 nell Inter non funziona.

    Voto Cholo! Ma se fosse totalmente impossibile negli ultimi giorni mi stuzzica anche l idea Sanpaoli.

  21. Solo io ho visto un arbitro palesemente inadeguato, che ha assegnato un rigore inesistente e non ne ha dato uno solare per fallo su Icardi; e che, inoltre, ha consentito di picchiare insistentemente i nostri (anche con interventi con piede a martello) senza sanzionare, ovvero facendolo in maniera non conforme agli interventi?
    Il fatto che abbiamo fatto schifo non vuol dire che avremmo perso necessariamente.
    Spesso è sufficiente un episodio: agli altri (sempre gli stessi) capita di pareggiare con un solo tiro in porta.

    • Premetto che non ho ancora visto ailaits 🙂 e ieri ero fuori.
      Ma i giornali dicono rigore giusto, mi pare.

    • Ma smettila! Non ti puoi attaccare all’arbitro dopo aver visto il primo tempo di ieri. Tieni conto che, al netto del rigore ( ti do ragione, era esagerato) dopo ci hanno fatto un gol per la solita palla persa centrocampo e sull’ennesimo errore in scivolata di Medel in area l’attaccante del Crotone ha sparato nel petto di Miranda. Ergo poteva essere 3-0 dopo 20 minuti.

  22. anche lo jangsu suning va male, e’ ultimo dopo le prime quattro partite del campionato cinese; l’anno scorso ha fatto secondo, ma non ha vinto.
    Oltre ai soldi ci vuole competenza e pazienza.

  23. Sanpaoli? Dovrebbe sostituire Bauza come c.t. dell’Argentina, anche se il Siviglia sta cercando di blindarlo… Tra gli altri si parla di Pochettino, Spalletti, Bielsa…

    Purtroppo siamo già al dopo Pioli, il problema è che la squadra se n’è resa perfettamente conto…

    Riguardo a ieri, tralascerei di tirare in ballo l’arbitro, anche se il nostro bilancio rigori a favore/contro è sempre più ridicolo. Negli ultimi anni siamo trattati come le squadre che lottano per la salvezza…

  24. Puntuale torna il trio dei capri espiatori Pioli-Icardi-Kondogbia.

    Intanto non mi bevo la boiata dei calciatori che “non hanno voglia”. Magari può essere un po’ più plausibile la storia dell’eccesso di presunzione, quello sì, ma il fatto che fossero svogliati è veramente una roba da sghignazzare.

    Quella dei giocatori non all’altezza poi… non c’è uno dei nostri che non sia almeno tre volte tecnicamente migliore di uno qualsiasi della compagine calabrese.

    Io mi auguro che il gruppo Suning, o chi per loro, non ci caschino come, purtroppo devo constatare, sia successo a molti qui sopra.

    Il ritiro punitivo non serve a nient’altro che a fare altri danni.
    Quando siamo in ritardo già di una ventina di ore abbondanti sull’allontamento/dimissioni della dirigenza.

    E questo sì che è un problema.

  25. ma cosa volete che facciano questi cinesi che sono più scemi di moratti.
    l’unica speranza è di retrocedere o fallire per così passare di mano a veri interisti come gianfelice facchetti.
    ripartire dalla lega pro con una squadra di giovani primavere cresciuti nel club fin
    dagli allievi e che sputerebbero il sangue per questa maglia invece di quei bambocci viziati e presunti fenomeni che si credono ibra quando non sarebbero titolari neanche nell’arkansas e che di giornata in giornata non fanno che disonorare questa gloriosa maglia.
    L’INTER AGLI INTERISTI
    CINESI TORNATE A VENDERE FRIGORIFERI CHE IL CALCIO NON E’ ROBA PER VOI

  26. Per este…

    Questo è l’organigramma dell’Internazionale Fc:

    Presidente: Erick Thohir

    Vice president: Javier Zanetti

    Consiglio di Amministrazione: Ren Jun, Mi Xin, Liu Jun, Yang Yang, Zhang Kangyang, Gong Zhenyu, Erick Thohir, Handy Soetedjo, Nicola Volpi

    Collegio sindacale. Sindaci Effettivi: Luca Nicodemi, Giacomo Perrone, Alessandro Padula

    Advisory Board: Milly Moratti

    Amministratore Delegato: Liu Jun

    Direttore Sportivo: Piero Ausilio

    Corporate Director: Michael Williamson

    Chief Football Administrator: Giovanni Gardini

    Direttore della Comunicazione: Robert Faulkner

    Chief Revenue Officer: Michael Gandler

    Chief Operating Officer: Alessandro Antonello

    Chief Financial Officer: Tim Williams

    Thohir probabilmente sarà avvicendato da Steven Zhang, non tanto per aver scelto FdB, in quanto socio di minoranza…

    Ecco, leggendo gli altri nomi, potresti spiegare chi si deve dimettere e perchè?

    Non vale rispondere Ausilio che son capaci tutti, grazie

  27. se i giocatori sbagliano con una certa regolarità, vuol dire che non sono bravissimi; per esempio sul secondo gol, oltre alla dormita della difesa,il portiere che uscita ha fatto? ha sbagliato il tempo,non ha chiuso lo specchio né ha atteso che rientrassero i difensori, col risultato di agevolare la conclusione di Falcinelli_

  28. Più che Sampaoli proverei con San Paolo. Ma non credo ai miracoli.

  29. Guardinero é tutta colpa di Padula Nicodemi e Gandler. E anche Gong Zenhiu ha le sue colpe. A casa la dirigenza la squadra è a posto così. Il prossimo anno facciamo una preparazione della madonna e vedrai che non ce ne sarà per nessuno.

  30. Minchia gianni hai ragione! La preparazione…

    E io che credevo fosse tutta colpa di uno a caso tra Ren Jun, Mi Xin, Liu Jun, Yang Yang, Zhang Kangyang, Gong Zhenyu…

    Per ora ci affidiamo alla preparazione H

  31. Ti rispondo io giardinero in attesa di EsteCambiasso:
    Vice president: Javier Zanetti
    Direttore Sportivo: Piero Ausilio
    Chief Football Administrator: Giovanni Gardini
    Direttore della Comunicazione: Robert Faulkner
    Chief Operating Officer: Alessandro Antonello.

    E ti ricordo cosa ha appena scritto Materazzi ad Ausilio “Prima di accusare specchiati! Si vince e si perde insieme”

    • Ok Simone e quante volte bisogna scriverlo che Ausilio è da cambiare????
      SIAMO TUTTI D’ACCORDO.
      Zanetti??? Cosa puoi dire a Zanetti, quali colpe vuoi addossargli?

  32. “se i giocatori sbagliano con una certa regolarità, vuol dire che non sono bravissimi; per esempio sul secondo gol, oltre alla dormita della difesa,il portiere che uscita ha fatto? ha sbagliato il tempo,non ha chiuso lo specchio né ha atteso che rientrassero i difensori, col risultato di agevolare la conclusione di Falcinelli”

    Acanfora….questo è accanimento contro Handanovic…………pure per me non è un gran portiere ma dire che sia sua la colpa del secondo gol è esagerato……….comunque vedo che ognuno ha il suo bersaglio preferito…il mio resta lo pseudo capitano….

    • sarà accanimento, ma per me poteva fare di meglio: certo per ieri è l’ultimo con cui prendersela dacché sono mancati per primi i nostri top, o presunti tali, Banega, Candreva, Perisic e Icardi_ Anche Medel ha giocato male le ultime due; se qualcuno non sta bene però si può dare spazio ad altri_ L’allenatore li vede al campo tutti i giorni, se non li cambia vuol dire che il problema non è atletico_

  33. Cercare di dare la colpa ai singoli non credo che sia utile. A me sembra che il problema sia uno e uno soltanto:
    Le due mancate vittorie con Torino e Samp hanno chiuso ogni speranza di CL e la squadra ha semplicemente mollato mentalmente. Se poi ci aggiungiamo dei problemi oggettivi quali la condizione deficitaria, la mancanza di alternative all’ altezza in molti ruoli (es, quello del centrale di difesa) troppi giocatori che hanno tirato finora senza soluzione di continuità e che ora sono belli cotti, la preparazione estiva inesistente e via dicendo, mi pare che il quadro sia completo.

  34. Per il casino estivo hanno pagato ET (in termini di influenza nel club) e BB (in termini di posto di lavoro). Zanetti e Ausilio hanno preso potere, orchestrato l’addio a FdB e messo Pioli. Coerenza vorrebbe che in caso (pressochè certo) di fallimento del tecnico italiano, se parliamo di dirigenza che deve saltare si facesse riferimento a questi ultimi due. Zanetti lo terrei per rappresentanza e senza alcuna delega. Io darei la poltrona di DG ad uno che oltre che di scrivanie si intenda di calcio (Leonardo, per dirne uno) e la panca a Simeone (ma mi farei andare bene anche Conte piuttosto che annaspare nell’esonero di Pioli a novembre o al rosolamento dello Spalletti o Sanpaoli di turno). La mezza figura del DS ai tempi dei superprocuratori e dei fondi di investimento è antistorica e minimale. La terrei giusto per il mercato dei talenti italiani (in fondo Ausilio è quello che ci ha portato Gagliardini).

  35. Subito dopo la vergognosa partita contro l’Atalanta, nel girone di andata, avevo invocato uno stadio pieno che tifasse solo per i colori. Ora mi piacerebbe un derby senza un solo tifoso dell’Inter presente, ché quella che abbiamo visto giocare ieri in tenuta Sprite non è la nostra squadra né quelli che hanno bofonchiato parole a caso nel post-partita sono i nostri dirigenti. Pioli, poveretto, è il classico vaso di coccio in mezzo ai vasi di ferro. L’ennesimo re travicello pronto a essere sfanculato alla prima occasione.
    So che a quei ventitre sfaccendati che sono scesi in pantofole a Crotone (CROTONE, DIO MIO, NON BARCELLONA) probabilmente non fregherebbe nulla, ma magari al signor Zhang che tanto si interessa al marketing sì. Una bella, mastotondica, colossale figura di J**e in mondovisione.

    • Purtroppo (…per fortuna direi…..anche perchè di fatto è l’unica cosa bella rimasta all’ Inter) di tifosi ce ne saranno tanti. Mi accontenteri di una contestazione civile e comunque pesante sia verso i dirigenti (pagliacci) che i giocatori (o presunti tali….). E mi piacerebbe che tutti i nostri tifosi, almeno per i primi 20 minuti, se ne stiano girati anzichè in proiezione campo: un segnale per iniziare e per far vedere che noi non siamo gonzi.

  36. “L’allenatore è sempre il primo a pagare; per quanto mi riguarda, io voglio pagare solo se la squadra la faccio io, non da uno che viene dall’altra parte del mondo o che non c’entra niente col club…”

  37. E’ vero, si perde tutti insieme e non credo che Ausilio ieri sia sceso dal carro dei perdenti. Però sparare su Piero oggi, è come sparare sulla Croce Rossa…

    In questi anni ha fatto quello che poteva, affidandosi a cambiali e finanza creativa. Difficile fare una programmazione seria così…

    Se poi si cambiano 3 allenatori in una stagione, addio

  38. Perdonami, giardinero, con tutta la stima, se c’è da discutere seriamente lo faccio volentieri, altrimenti lasciamo perdere.

    Cosa significa “non vale dire Ausilio”. Cos’è “lascia o raddoppia”? Un gioco a premi?
    L’ho detto 100 (a stare stretti) volte quali sono i dirigenti che cambierei.
    Tutta l’area tecnico/sportiva e quella inerente alla comunicazione e le pubbliche relazioni con l’esterno.

    Poi, se volete fare gli spiritosoni col mago G, è un altro discorso, mi ci metto anch’io, ché a cazzeggio non sono secondo a nessuno
    (anzi sì, a Bandini).

    Se invece vogliamo parlare costruttivamente, la lista di Simone può già andare, salverei solo Zanetti perché lo considero l’ultima grande bandiera che abbiamo avuto e il simbolo dell’interismo moderno.
    E quindi non mi aspetto che sia un gran dirigente, ma solo che sia il totem dell’essere interisti.

    Se poi riesce a fungere anche da punto di riferimento degli argentini della squadra, tanto di guadagnato.

    Fine.
    Cose dette e ridette.

    Poi, non ho capito: sparare su Ausilio o sulla dirigenza è come sparare sulla croce rossa.

    Invece menarla con Pioli che è qui da 6 mesi e ha raddrizzato una barca che non ha capovolto lui,

    quello no, non è sparare sulla croce rossa.

    Quella è cosa buona e giusta.

    Dai, su, fatemi il favore.

  39. Io di “G” conosco solo il punto.

    Ieri speravo di scansarmi un mini-trasloco domestico, poi al 2-0 ho spento e mi sono diretto verso gli scatoloni lieto di avere di meglio da fare.

    Ora però tremo all’idea del derby in universo-visione.
    (Si fa per scherzare…)

  40. Su Ausilio siamo tutti d’accordo, l’ho escluso in quanto fin troppo semplicistico come capro espiatorio. Così come sarà semplice liberarsi di Pioli…

    Poi pensate veramente che licenziando Zanetti, Gardini, Faulkner e tale Antonello, avremo risolto tutti problemi?

    Al di là dei nomi, serve una programmazione seria e duratura nel tempo. Invece, da 6 anni a questa parte, non facciamo altro che fare e disfare

    • Hai ragione, ma se non cominciamo da nessuna parte……….io credo che il Massimo Moratti sia ancora influente…..molto più di quel che sembri e che alcuni dirigenti siano ancora lì per suo volere……probabilmente è una mia malignità. Tutti vogliamo bene ai Moratti ed a Zanetti, ci mancherebbe, con quello che hanno dato per i nostri colori. Non si tratta di ingratitudine, si tratta di voltare pagina e basta. Il mondo va avanti ma noi rimaniamo ancorati al Triplete del 2010. È ora di passare oltre. Quanto ad Ausilio vada ai gonzi anche lui visto che tifa per i gonzi.

  41. Vorrei rigirare ancora il coltello nella piaga, anche se molti di noi ritengono questo argomento non degno.
    Parlo delle convocazioni di Ventura per lo stage, una specie di mix tra nazionale B-Under 21-emergenti.
    E’ vero che un top club che vanta un triplete, ha cose più importanti da fare che curare un settore giovale che produca talenti, gli basta andare a strapagarli sul mercato quando necessario (cioè sempre, essendo continuamente alla rincorsa di qualcosa).
    Però tanto per tirare un po su la testa leggiamo e scopriamo che non c’è nessuno dell’Inter ( e mi pare neppure che graviti nella sua sfera).
    Il Sassuolo (uffa che barba) ne ha 4 della sua rosa + Falcinelli e Ferrari (ce li abbiamo ben in mente freschi freschi) parcheggiati a Crotone.
    Così tanto per dire.
    La primavera miete regolarmente successi in campionato e non solo, ma vigliacco se esce qualcuno di livello.
    Mi si dirà che il palcoscenico al quale aspita l’inter richiede solo figure di prima fila che raramente crescono nel giardino di casa.

    Perchè quelli che sono scesi in campo a Crotone sono di prima fila?

  42. …ma il punto G

    basterebbe x andare in europa?

    …me ne vado subito, scusate.

    forza zorro!

    • Il punto G tra l’altro è di difficilissima reperibilità in Cina.
      Per via degli ideogrammi.

      Vengo via subito anch’io.
      Ciao Victor!!

  43. Guardate che all’Inter comanda Zhang il quale all’inizio ha dato fiducia a Thoir ed a Kia.
    In corso di stagione ha inviato il figlio Steven che ne fa le veci, il quale ultimo, giovane ed inesperto, si fa consigliare in primis da Javier Zanetti, il cui ruolo, dunque, non e’ affatto di mera rappresentanza_

  44. Mah, che vi devo dire? Io da tifoso e soprattutto da spettatore di migliaia di partite ho tratto una convinzione che , una volta in campo, giocatori e allenatore diventano i primi responsabili dell’andamento della partita; poi naturalmente le responsabilità della società, dei dirigenti e di chi altro volete ci saranno e andranno valutate in un giudizio complessivo, ma in quell’ora e mezzo di durata della partita la responsabilità del risultato devono prendersela giocatori e allenatore, soprattutto se si gioca contro il Crotone, una squadra già destinata alla serie inferiore per modestia di giocatori e povertà di gioco ( il loro miglior giocatore, Falcinelli, è un ex dell’Inter, ritenuto da noi non all’altezza di giocare in prima squadra!). Del resto , che responsabilità nell’immediato possono attribuirsi ad Ausilio e compagnia cantante se nell’arco di quindici giorni, dopo il pareggio col Torino, in campo esterno, che ci ha penalizzati perché meritavamo di vincere, la squadra è improvvisamente crollata ( alcuni attribuiscono il crollo all’assenza di Gagliardini, come fosse Messi o Ronaldo!) senza un motivo , se non di ordine psicologico ( calare le brache , dal momento che l’obbiettivo più importante, la Champions, non è più raggiungibile), apparso evidente dallo spettacolo del povero Pioli, probabilmente l’unico preoccupato per l’andamento della partita, che si sgolava inutilmente dai margini del campo mentre i suoi giocatori, incuranti, perdevano palloni su palloni, incapaci di organizzare uno straccio di manovra, la più elementare, nell’area avversaria. È possibile dimenticare, si sarà domandato il buon Pioli, in quindici giorni quello che per sei mesi vi ho insegnato, per di più contro una squadra di categoria inferiore? Ma nel calcio, come in tutti gli sport collettivi, questo può succedere: da una parte una squadra affamata di punti, dall’altra una sfiduciata e disimpegnata, col risultato che premia la prima. Quello che manca ancora alla nostra squadra, che un tempo aveva e che ora non ha più, è la presenza in campo di personalità autorevoli ( non solo e non tanto fuoriclasse), quelli che in un precedente post ho chiamato, con termine infelice ma efficace, i capibastone, capaci di indirizzare la partita in una direzione sicura e tranquilla, facendo valere in ogni momento della partita la superiorità della squadra che è effettivamente superiore per mezzi tecnici e atletici, evitando di farsi travolgere dall’irruenza degli avversari. Io ieri sera ho ammirato un grande Napoli, la calma olimpica con cui i suoi giocatori si muovevano per il campo, fraseggiando con naturalezza, consapevoli di essere superiori, non per stazza fisica, ma per consapevolezza di saper giostrare meglio con la palla al piede e soprattutto mostrando il piacere fisico che provavano nel giocare. Tutte cose che purtroppo da tempo mancano alla nostra squadra e non basteranno la saggezza di Pioli o di qualsiasi altro che lo sostituirà né rivoluzioni societarie in un tempo breve a restituircele.

  45. Dopo il pari con il Toro e la sconfitta con la Samp, i nostri mentalmente hanno staccato la spina…

    La cosa non è accettabile, perfino il BBilan di Montella dopo essere sceso dal 2′ al 7′ posto ha sempre continuato ad avere un’identità…

    Per tutto il resto, faccio notare che e’ dal 22/05/2010 che navighiamo a vista, cambiato 3 proprietà, 7 allenatori e non so quanti dirigenti…

    Ciò che si vede in campo e’ la logica conseguenza

  46. Se Pioli è da cambiare o il Cholo o Mou, altrimenti è meglio che resti (a mio modesto parere). Fanculo il gattomorto

  47. Sicuramente la dirigenza ha le sue colpe, però in campo ci vanno i giocatori e la colpa è principalmente la loro. Ieri, premetto che ho visto solo il primo tempo, poi ho deciso che era meglio una passeggiata in centro, ho visto cose assurde. Non è ammissibile che calciatori di serie A strapagati non azzecchino un passaggio decente, o troppo lunghi o troppo corti o addosso all’avversario, interventi in scivolata in area quando non servono a nulla se non a darla all’avversario ( vedi Medel). Mai arrivare primi su un pallone, mai vincere un contrasto, abbiamo comprato Candreva e Perisic perchè saltassero l’uomo e non lo fanno mai, Icardi che non si muove dall’area avversaria e non si va a procurare nessun pallone. A tutto ciò aggiungiamo qualche errore di Pioli che ha fatto un gran lavoro, però non capisco perchè continui ad insistere su Banega e, nel caso di ieri, lasci in panca JM per avanzare Medel al fianco di Kondo con il risultato di aver un centrocampo di medianacci senza un filo logico. Non ultimo Gabigol, il ragazzo non gioca nemmeno se è l’unico cambio il panchina e non si capisce il perchè.
    Abbiamo un gruppo di giocatori SENZA LE PALLE, nessuno che in situazioni come ieri si metta ad urlare in campo come facevano Cambiasso Stankovic e Samuel, tutte mammolette che sono capaci solo di scuotere la testa ai loro errori o ai passaggi sbagliati dei compagni.
    In ultimo, per parlare della dirigenza, mi chiedo a cosa serve Zanetti. So che adesso tanti di voi mi si rivolteranno contro, però io credo che dovrebbe essere proprio lui che è stato il capitano del Triplete ad andare negli spogliatoi ad alzare la voce e a far capire a quel branco di coglioni cosa vuol dire indossare quella maglia, però non lo fa e, credo, non lo facesse nemmeno quando giocava, erano altri che si incazzavano lui no, sempre allineato.

    Dulcis in fundo ma chi cazzo è Gardini e, soprattutto a cosa serve???????????????

    • l’ultima è una domanda impossibile.. se ne hai una di riserva, più semplice, proveremo a rispondere

  48. Ma che ragionamento è che “sono i calciatori che vanno in campo”?

    A parte che si potrebbe muovere l’obiezione “e chi li ha comprati sti giocatori?”
    ma poi: se gli unici responsabili sono sempre i calciatori e l’allenatore

    e allora il dirigente dell’Inter (come di qualsiasi altra squadra) può farlo chiunque.
    Tanto, mal che vada, la colpa è di Icardi o di Kondogbia, e chi se ne frega.

    Ovviamente delle centoventi piotte dilapidate per fare le cavallerie rusticane per il settimo posto contro la carcassa del Milan, la Lazio di Lotito e l’Atalanta (sospiro),

    di quello ce ne freghiamo, no?

    Qua il problema è che Icardi ha fatto solo 20 gol. Venduto lui e Kondogbia, il Barcellona ci spiccia casa.

    • Ma secondo te mi dici che colpa ha Ausilio se i giocatori in campo ci vanno svogliati e sbagliano passaggi che nemmeno nel campionato nazionale dilettanti riescono a sbagliare? Direi che Ausilio ha fatto per anni il mercato senza soldi e a volte è pure riuscito a guadagnarci, ovvio che ci saranno anche DS migliori di lui, però sono bravi tutti a fare il mercato con la borsa piena. Poi, caro Este, non dimenticare che Suning si avvale della collaborazione di un certo Kia Joorabchian che vuole piazzare i suoi assistiti ( JM e gabigol). Forse Ausilio con i soldi spesi per loro aveva altre idee.

  49. Questa volta però mi sono risparmiato le delusioni, non ho voluto seguire le due ultime partite per risparmiarmi ulteriore scempio. È da qualche settimana infatti che ho avvertito certi fluidi, soprattutto in vista del Crotone. Speravo di risvegliarmi smentito e felice, ma le pippe in campo mi hanno dato ragione..

  50. Come al solito passiamo da un eccesso all’ altro.
    Fino a tre settimane fa c’erano Interisti che scrivevano che il ciclo rube finiva qui (sottointeso: d’ora in poi ci siamo noi a fargli il culo) e oggi bisogna rifondare il club a partire dalla dirigenza, cacciare l’allenatore e mandare in miniera almeno una dozzina di calciatori.
    Calma e sangue freddo, questa stagione era già andata in vacca ad Agosto per i noti fatti, l’abbiamo quasi rimessa in carreggiata con tre/quattro mesi di buon livello, ma sul più bello sono mancate le energie mentali , nervose e forse anche fisiche. Era anche preventivabile visto le premesse.
    I problemi che avevamo ad Agosto sono ancora tutti li: Una rosa inadeguata per qualità e quantità a cui servono urgentemente difensori centrali , terzini, un regista e ricambi all’ altezza per il tridente li davanti, per non menzionare il campione che di toglie le castagne dal fuoco quando le partite girano male.
    Tempo al tempo, stiamo crescendo , basta confrontare la rosa attuale con quella di due anni fa per verificarlo, dobbiamo solo continuare a rafforzarci e avere pazienza senza rompere il caxxo all’allenatore e alla dirigenza ( ai giocatori si, perché certe figuracce di quest’anno non sono assolutamente giustificabili)

  51. Mi scuso se ritorno sul tema, dopo il post precedente fin troppo lungo, ma m’intriga il comportamento contraddittorio della nostra squadra, incomprensibile se letto in chiave puramente razionale. Se tracciamo un diagramma ideale del rendimento della squadra nelle ultime cinque partite, da buono a ottimo da Cagliari ad Atalanta con speranze in crescita di avvicinarsi al terzo posto, poi il mezzo infortunio torinese , una partita non giocata male ma sfortunata, che però ha tagliato le ali alle speranze, e infine le due ultime partite dal male al peggio, si ha la sensazione che qualcosa sia avvenuto, come spesso è accaduto anche in passato , soprattutto a livello di spogliatoio . Non sono mai stato favorevole a immaginare complotti, congiure o altre manifestazioni di tal genere in campo sportivo, come in quello politico, ma è fuor di dubbio che lo spogliatoio dell’Inter è sempre stato molto sensibile ai mutamenti di umore e di opinione, che hanno profondamente condizionato , a volte in senso positivo, ma più spesso negativo , il rendimento della squadra e le sorti dell’allenatore in carica. La stessa corda pazza, di cui da sempre la nostra Inter ha l’esclusiva, più che frutto del comportamento di singoli, è stata il risultato di rapidi e spesso incomprensibili cambiamenti di umore, che rendono imprevedibile non solo da un mese all’altro, ma a volte da una settimana all’altra il rendimento della squadra, per cui, e tutti ce lo auguriamo, è possibile una facile vittoria nel futuro derby, se l’importanza della posta in palio, il prestigio cittadino, farà rinascere nelle gambe e nella testa dei giocatori la voglia di vincere. Io credo che il crollo improvviso e imprevisto sia piuttosto un fatto di testa che di gambe, dovuto semplicemente al venir meno di traguardi ambiziosi da raggiungere nell’immediato anziché da stanchezza ( quale dovrebbe essere allora il rendimento delle squadre che ci precedono, impegnate da tempo in partite infrasettimanali?), né alla preparazione lacunosa di inizio di stagione. A mio parere , qualcosa è successo nello spogliatoio dopo la partita di Torino, come qualcosa successe nello spogliatoio di S. Siro dopo la famosa partita con la Lazio della passata stagione. Che sia sempre e soltanto una questione di spogliatoio?

  52. io andrei avanti con Pioli, esigo il ritorno delle maglie vere e continuerei il rafforzamento della squadra senza ambizioni di vincere subito_ Prima o poi l’allenatore della rinascita definitiva smetterà di giocare: Esteban Cuchu Cambiasso_

    • Pienamente d’accordo con te. Speriamo che il Cuchu smetta di giocare presto, tanto l’allenatore in campo lo faceva già, per cui il passo è breve.

  53. Riallacciandosi a quanto scrive Scettico, direi che spesso, nelle nostre sconfitte più brucianti, c’è il protagonismo in negativo di un singolo…

    Giocatori magari finiti ai margini, o sul mercato che entrano in campo scazzati e fanno affondare tutta la barca; vedi Brozovic e Murillo di recente, oppure Melo e Jovetic in passato…

    Personaggi che non accettano l’esclusione, incapaci di fare gruppo e che purtroppo inquinano l’ambiente, oltre che lo spogliatoio. E’ in questo senso che dobbiamo fare pulizia, fuori le mele marce e dentro giocatori di personalità…

    Riguardo a Pioli, se arriva il Cholo o Mou si può anche cambiare, altrimenti si deve andare avanti con lui. Francamente mi sarei anche rotto di azzerare sempre tutto e dover ripartire da zero…

    E’ da troppi anni che sento dire: “siamo all’anno zero” (cit.)

    • Hai ragione, come sempre( e non è un complimento, tranne che per l’ostilità preconcetta nei confronti di Conte,sulla quale non sono d’accordo). Ma per tenere a bada uno o due giocatori riottosi all’interno dello spogliatoio è sufficiente un allenatore dal polso fermo, che sappia farsi amare dagli undici prescelti, rispettare e temere dagli altri, mai odiare, secondo i precetti di un grande fiorentino, che un piccolo fiorentino dei nostri giorni , in politica, che pure conosceva, non ha saputo seguire, con suo e nostro danno.

    • Ringrazio Scettico, non ho sempre ragione, ci mancherebbe, esprimo solo le mie opinioni come gli altri…

      Riguardo al Mister, la cosa più difficile è farsi amare proprio da quelli che non scegli e che lasci spesso fuori…

  54. Ausilio dopo Crotone ha parlato di atteggiamento sbagliato e indegno per una squadra di A. Perché secondo te?
    “Non sono d’accordo con alcune parole, dette magari a caldo. Lui pensa questo, noi dobbiamo capire perché lo ha detto, magari c’è un velo di verità ma dobbiamo lavorare perché non accada più”.

    Gagliardini su Ausilio. L’ultimo arrivato sul DS. Non c’è che dire, quando appare il direttore sportivo della beneamata, nello spogliatoio tremano i polsi.

  55. questa squadra ha perso 10 partite 10 in campionato;
    ha fatto una figuraccia in euroleague con 2 sconfitte su 2 con il ber sheva;
    è stata mal pensata, con doppioni, e annovera giocatori non da Inter vuoi per mancanze tecniche, vuoi per mancanze caratteriali;
    tutto da buttare?
    no, però qualche cambio è necessario_ Io ridurrei anche il numero della rosa, così che tutti si sentano più coinvolti_

  56. Le parole di Ausilio non sono piaciute allo spogliatoio. È evidente. Dopo una stagione di figure di merda il DS ripropone ad uso telecamere l’attacco al gruppo, come dopo gli israeliani, come se lui passasse per caso. Materazzi gli dice di guardarsi allo specchio via twitter, evidentemente levandosi qualche sassolino dalle scarpe. Il Gaglio, ultimo arrivato (tra l’altro proprio grazie al DS) educatamente rispedisce al mittente (cioè ad un dirigente) l’invito a vergognarsi. Il vicepresidente è muto come un pesce, ancora scottato dal merdone pestato in libreria con la biografia del capitano. Il presidente ufficiale è in indonesia, quello vero in Cina. Il DG è tutt’ora vacante. Seguiranno traballanti rettifiche. Questa la situazione. Se non ci si mette mano drasticamente, che tipo di mercato e stagione vi aspettate?

  57. Mah sembra che tutti scopriamo oggi cosa sia l’Inter.
    Sembra che in passato abbiamo avuto dirigenze granitiche e decisive mentre invece siamo sempre stati gestiti alla buona dalle varie famiglie che ci hanno governato, con risultati sempre proporzionali alle spese sostenute e alla forza dei giocatori acquistati ( Moratti, Fraizzoli, Pellegrini, ancora Moratti ).
    L’unica eccezzione è stata Italo Allodi il precursore dei DS che aveva le chiavi del mercato e per qualche anno riuscì a contrastare bene i ladri di Torino e i gonzi di Arcore, ma per il resto dai Beltrami in su non ho mai visto in società gente con le palle in grado di fare la differenza.
    La nostra storia è costellata di periodi come questi e a parte i due cicli Morattiani la media dei nostri titoli è stato circa uno ogni 7-8 anni.
    In questi sei anni poi, ubriachi di triplete e di 5 scudetti consecutivi, ci siamo illusi di poter continuare ad essere competitivi ancora a lungo e abbiamo inanellato allenatori ed errori su errori senza mai e dico mai dare modo a qualcuno di gettare le basi per qualcosa di solido.
    Adesso siamo punto a capo e tra chi, stanco di attaccare gli allenatori, impreca contro la dirigenza, quelli che pensano di avere in rosa tutti brocchi e altri che insistono a mangiare allenatori, ci ritroviamo sempre al punto di partenza.
    E’ ovvio che oggi i tempi sono cambiati e di molto per cui è importante agire con la forza e la competenza che questi tempi richiedono.
    I cinesi devono mettersi nelle condizioni innanzi tutto di acquisire potere mediatico ( giornali e televisioni ) ed essere in grado di contare nelle stanze dei bottoni ( altrochè Galliani presidente di lega ! ). Ci vuole qualcuno al posto di Ausilio che abbia competenze e palle per scegliere giocatori difendere l’allenatore dai giocatori, e sopratutto difendere la squadra dagli attacchi continui dei media e dai soprusi arbitrali, ci vuole un allenatore di grande spessore e sopratutto ci vogliono grandi giocatori che prima di tutto siano grandi uomini. Infine, last but non least, ci vuole che i tifosi si diano una calmata, la smettano con le isterie e sostengano seriamente la squadra, con passione e perseveranza senza pensare ad ogni delusione di sbaraccare tutto.

    • Pensavo anche io che avere dei giocatori forti potesse bastare. Mi sbagliavo , come dici tu i mass media, i rapporti con la federazione e gli arbitri contano di più, molto di più.
      Sono loro che avvelenano le menti dei giocatori e dei loro entourage.
      Nessun o è più vessato di noi delle squadre cosiddette grandi. Se guardate bene le notizie di mercato sui giocatori /allenatori / dirigenti dell’Inter sono 3 volte tanto rispetto alle altre e questo per tutto l’anno. Per non contare degli spifferi dello spogliatoio che Guarda caso escono sempre solo dal nostro

    • Perfetto.

  58. è vero che non abbiamo più campioni; quel tale ce li aveva ma aveva deciso di sabotarci_
    Se vogliamo l’uomo forte sappiamo chi è il nostro vate: ma in fondo sappiamo anche che quel capolavoro non merita di essere sporcato con repliche che potrebbero essere sbiadite_

  59. noi Alvarez loro Dybala
    2 mancini

  60. Questi senza palla nei piedi sono disastrosi!!!!

  61. Qualunque giocatore sa che certe prestazioni sono il risultato di una stagione buttata alle ortiche dai disastri combinati proprio dalla società.

    Semplicemente non ci stanno a fare da parafulmine ai casini che hanno combinato proprio quelli che oggi sfoggiano reprimende di dubbia efficacia, specie se arrivano da chi non si è ancora preso una responsabilità che sia una.

    Anziché continuare a rilasciare interviste stucchevoli, rassegni le dimissioni, giacché è già in considerevole ritardo.

  62. Un giocatore che non scende in campo per vincere e che non corre e non si impegna per ripicca o per qualsiasi altra ragione non è degno di stare all Inter. Quello che succede in società non deve interessargli più di tanto, è pagato per giocare e lo stipendio non è mai in discussione. Giocatori che non fanno il loro dovere mancano di rispetto alla maglia e ai tifosi e nella mia squadra non ce li voglio fossero anche Messi o Ronaldo.

  63. Rincoglioniti. .
    Contro la juve diventano tutti rincoglioniti.

  64. Prepariamoci al peggio

  65. Il triplete si avvicina
    Sigh

  66. Si si…quest anno ce la fanno.
    Ma forse è meglio così…magari poi si mettono un pò il cuore in pace col mondo.
    A torino ovviamente scriveranno “2 triplete”.
    E quei del milan glielo scarabocchiereranno.

  67. stanno dimostrando, però almeno un gol del Barca ci starebbe

  68. Ovvio che ce la fanno. Il “contratto ” era triplete come l’Inter e minimo uno scudetto in più
    Firmato a.Agnelli e Abete 18 luglio 2011

  69. Non ci resta che sperare in ancelotti.
    O in inzaghi… oh oh oh

  70. Il Barca è squadra di merda e lo si sapeva………giocatori che hanno vinto tutto e con scarsi stimoli. Questi gobbi sono avviati alla tripletta…….speriamo in Ancelotti unico che può fermarli.

  71. I nostri invece sono giocatori che non hanno vinto niente e con scarsi stimoli

  72. Vabbhe va. Metto sul nove che c’è LUI È PEGGIO DI ME.

  73. Scusate, ma se passa poi chi incontra in semifinale, una tra Borussia e Monaco?…

  74. Sono andati a Torino senza portiere, hanno tenuto la palla pressoché sempre, hanno avuto tre palle gol enormi, hanno preso tre tiri e tre gol e un rigore solare gli è stato negato. Non sono stati fortunati. Aspettiamo il prossimo mercoledì serenamente.

  75. gianni sinceramente il barca ha fatto schifo, buffon ha fatto una sola parata seria nel primo tempo e non era rigore x me (la palla rimbalza sul petto di chiellini e finisce sul braccio).
    Pure Chiellini in gol mi è toccato vedere.
    Col possesso palla non si vince nulla.
    Putroppo siamo nella merda fino al collo.
    Dando x scontato il passaggio del turno dei ladri, l’unica speranza e che becchino il Bayern.
    Se dovesse passare il Real x caso, i gobbi lo asfalterebbero.
    Sempre che non becchino la vincente di Borussia – Monaco, che sarebbe come dire finale sicura.
    E i ladri maledetti dovessero arrivare in finale, non la perderebbero un’altra volta.

    Ma i gufi di Sector che fanno?!?

  76. Tocca guardare in faccia l’amara realtà: 3-0 al Barcellona non è un risultato casuale.

    Sono forti davvero e quest’anno ce la possono fare.

  77. dimeticavo che fooooorse potrebbe fermarli l’Atletico ma non credo.

  78. Tre palle gol per il Barcellona in una partita non sono poi così tante, se pensi che davanti hanno Neymar Iniesta Suarez e Messi!

    Io li ho trovati abbastanza imbarazzanti, e con il 66% di possesso!

    La gobba è affamata, si vede, ed è anche messa meglio in campo.
    Stasera il Barcellona non avrebbe segnato nemmeno se avessero giocato altre tre ore!

    Stavolta sarà difficile una nuova remuntada; la Juve non è il PSG, non ha quella difesa lì, e davanti non ha Cavani!
    Inoltre il Barcellona non può sperare sempre nell’arbitro amico.

    Ovviamente spero proprio di sbagliarmi.

  79. Ancelotti? Confido più nel Cholo Simeone…

    Per quanto fatto negli ultimi anni, l’Atletico meriterebbe una Champions…

    Credo sia previsto il sorteggio anche per le semifinali, o sbaglio?

  80. Diciamo che dopo aver visto Crotone – Inter e Gobbi – Barca possiamo solo stare zitti x non essere ridicoli. Purtroppo.

  81. meglio la juve come organizzazione, voglia di vincere e singoli_ Dybala è un fuoriclasse assoluto, che prima non avevano_ Barca lento e bollito, per quanto meritasse di segnare un gol_ Comunque siamo ai quarti e le partite non si vincono sulla carta_

  82. Si, sto giro sono forti davvero, ed eliminare il Barca gli darebbe ancora più consapevolezza…

    Intanto Gagliardini, dopo aver sfanculato Ausilio, se n’è andato al Cessum a guardare la goBBa…

    Questa settimana è una via crucis continua… per sabato ho già le mani sui maroni

    • aGaglia allo stadium coi vecchi compagni di squadra: mi piace, vuol dire che ama proprio il calcio_ Eppoi vedere un quarto di Champions rientra “nell’aggiornamento professionale”_ Non ci vedo nulla di sbagliato, anzi_

  83. Non ce la faranno mai

  84. E ci voleva Gagliardini?

    Se solo qualcuno traducesse in cinese l’instagram di Materazzi.

    #acasadicorsa

  85. Beh a Gagliardini gli sarà rinfacciato alla prima occasione; la juve è forte nello spirito di sacrificio; i migliori acquisti vengono dalla serie A e non dall’estero : Dybala, higuain, Pjanic; ricordiamocelo quando chiederemo di comprare all’estero…

  86. Ma Gagliardini a Torino ieri sera cosa ci faceva?

    Forse che sia venuto a portare il curriculum?

  87. Che dire di Frog? Andato in gol anche contro il Manchester City??

    Il difensore rientra a pieno titolo nella TOP 10 degli acquisti della Premier…

    Urge una macumba alla Pinetina

  88. Il risultato è giusto e premia la Juve.
    A calcio la fortuna (chiamiamola circostanza) aiuta gli audaci.
    Vorrei però ricordare che il rigore ci sta in quanto la palla pur colpendo il tronco va sul braccio che è esteso fuori dalla figura del corpo e Mandzukic andava espulso, cosa ininfluente ieri ma importante per il tipo di partita che si prospetta al ritorno.
    Detto questo dubito che la juventus ne prenda tre (o più) senza farne.
    Mi allineo (di malavoglia) alle tesi di mio figlio che li vuole in finale, sconfitti al 93° dal Cholo.

  89. Se veramente Suning ha un certo budget da investire che ne direste di vendere Icardi e tentare l´accoppiata Belotti-Immobile in attacco?

  90. Flavio
    tuo figlio immagino sia molto giovane e può permettersi un’epilogo del genere senza conseguenze per la salute.

    A me, in un finale così, piglierebbe un infarto.

  91. Ragazzi per favore un consiglio a tutti. Lo dico davvero; non facciamo un dramma per il possibile Triplete gobbo. Anzi forse sarebbe un bene che sto cazzo di Triplete arrivi anche per loro. Tanto, fino a quando non arriverà, in Italia saranno messi nelle condizioni di vincere con semplicità per raggiungere la coppa in Europa. Assisteremmo a campionati che ci farebbero ulteriormente avvelenare il sangue con passeggiate in campionato, favori arbitrali esagerati, rigori al 96 inesistenti, calendari tarati in maniera tale che i gobbi non si affatichino per la cl…etc etc……Solo nel momento in cui realizzeranno il triplete ci sarà davvero la possibilità che possa tornare un poco di competitività nel nostro torneo. Altrimenti continuerà a procedere nella stessa direzione: favorini e favori in Italia per agevolare la vittoria in Europa…meditate

  92. Non pensateci neanche lontanamente che i ladri possano fare il triplete. Ci sono delle leggi universali non scritte la cui natura ci sfugge ma che impediscono che certe cose accadano. Scolpitevi queso pensiero nella mente e quando sarà , nel caso avessi sbagliato, spaccatemi in testa la tavola di questa legge.

  93. io non gufo contro il triplete gobbo
    non serve a niente
    se lo vincono, vaffanculo a loro, ma lo vincono e basta.

    sono esterrefatto invece del solito casino interno.

    ausilio – comunque lo si veda è il nostro dirigente mediatico e ufficiale- riprende i giocatori

    e mancini, materazzi, e un giocatore appena arrivato ( che va anche a vedere la juve a torino..) lo sbugiardano nel giro di un giorno
    e nessuno interviene
    e nessuno della proprietà dice nulla

    ma dove vogliamo andare con una società così allo sbando???

  94. Vabbe’ i gobbi faranno il triplete e sticazzi non ce lo mettiamo ?

    Primo : comunque arrivano dopo di noi. Quindi vaffanculo.
    Secondo: Mi pare che ne abbiamo abbastanza dei nostri di problemi senza stare a guardare quello che succede in casa d’altri.

    • soprattutto sticazzi, a parte che non faranno nulla del genere perché sono esteticamente orripilanti e di dubbia efficacia, prima di fasciarsi la testa (per chi se la vive male, al momento per me non sono nemmeno un avversario) aspettiamo che passino il turno, L. Enrique magari ci mette un po’ ma poi impara

  95. Scusa Corso, ma questo passaggio

    “quando ho saputo che avrebbero avuto come avversari quelli del Barca ho pensato che stavano facendo lo stesso percorso nostro del 2010”

    merita solo un commento: ‘STOCAZZO!

    Stesso percorso nostro del 2010???!!!
    Proprio non si può leggere.

    Mica per scaramanzia, eh!
    Ma perchè fa a pugni in faccia con la realtà dei fatti.

    Il nostro girone eliminatorio del 2010 valeva il loro “tipo EL” di quest’anno?
    Nel 2010 agli ottavi noi incontrammo il Chelsea, loro quest’anno il Porto.
    Il Barcellona stellare che eliminammo noi in semifinale – campione in carica (2009) e campione dell’edizione successiva (2011) – valeva questa armata di reduci in disarmo che le merdacce hanno strapazzato ieri, e che sarebbero dovute già uscire al turno precedente se, astri, arbitro e coglionaggine dei galletti non avessero prodotto un concentrato da barzelletta negli ultimi 10’ della gara di ritorno?

    Roba da matti.

  96. Rispondo al commento a caldo di Gianni di ieri ore 9.58pm

    Ma sinceramente Gianni che cazzo di partita hai visto?!?
    … “hanno tenuto la palla pressochè sempre” …si chiama possesso sterile e avrebbero potuto farla durare altre tre ore che con quel possesso non avrebbero fatto manco uno straccio di gol…ahimé!
    … “hanno avuto tre palle gol enormi”…diciamo due, va, perchè se per terza intendi il colpo di testa mancato di umtiti, vabbé… e cmq per il barça due/tre palle gol in 95 minuti è proprio poca roba…ahimé!
    … “hanno preso tre tiri e tre gol” …io ho visto come minimo altre tre occasioni di higuain nitide oltre a una certa sensazione che quando attaccava la juve poteva metterla in qualsiasi momento…ahimé!
    … “rigore solare negato”…anche io al momento l’ho pensato, poi al secondo replay si vede che la palla tocca prima il petto poi il braccio di chiellini, quindi non è rigore…ahimé!

    Mi sa che hai visto proprio un’altra partita oppure il tifo contro (come il mio, del resto) ti ha annebbiato un po’ troppo la vista.

    Dobbiamo solo ringraziare che la juve non li abbia ricoperti di altri gol, perchè volendo ne avrebbero potuti fare altri.

    Nutro zero speranze per il ritorno e poche speranze nel bayern per semi o finale.

    • Scusa ma la regola del tocco vale se il braccio è attaccato al corpo ma se tu vai “a muro” è chiaramente un atteggiamento teso a bloccare il pallone in tutti i modi.*

      Per il resto tutto ineccepibile, come ho detto anch’io. Tre a zero meritato.
      Il calcio però è bello perchè a volte un episodio può stravolgere la logica di una partita.
      Il rigore lo poteva fare, sopratutto nell’ottica dei due incontri, ma sarebbe stato un “premio” che il Barcellona non avrebbe meritato.
      Così come la mancata espulsione di Mandzukic.

      *purtroppo non si è visto chiaramente il rigore di Medel, ma è molto probabile che prima del braccio abbia toccato altre parti del corpo essendo lo “sconsiderato”entrato a valanga in scivolata, e allora?

    • Fabio, hai ragione.
      Ho un po’ esagerato, lo ammetto, ma mi piace non riconoscere niente a quei banditi.
      E comunque i ladri hanno giocato sostanzialmente una partita difensiva approfittando di una difesa imbarazzante e di un portiere ridicolo.

    • Gianni, invece secondo me i gobbi hanno (giustamente!) giocato d’attacco nei primi venti minuti e hanno fatto due gol…poi hanno semplicemente difeso il risultato, purtroppo incrementandolo anche, senza grossi patemi. E meno male che non hanno voluto infierire altrimenti si finiva con un punteggio tennistico! Sicuro!

  97. Sticazzi sì, porcadiquellatr…

    Cioè, nella settimana in cui veniamo ridicolizzati dal Crotone, (minchia il Crotone!!)
    i goBBi asfaltano il Barca… sembra un incubo

    San Peppino e San Giacinto pregate per noi

    Amen

  98. Sono i giocatori che fanno la differenza, come Buffon nel girone a Lione (rigore parato con juve in 10 e ieri), Dybala, Cuadrado, la difesa granitica. E temo che fara’ qualcosa anche Higuain, per ora in ombra in coppa; non spero nella rimonta di questo Barca, piuttosto nel proseguo le partite perfette potrebbero disputarle gli avversari dei gobbi.

  99. Il barça è arrivato a Torino grazie a una partita e un arbitro assurdi, la juve non ha fatto altro che dimostrarlo. Speriamo nella prossima avversaria, sperando ne basti una!

  100. Quel che più mi ha stupito della partita di ieri è stato il perfetto adeguarsi della Juve al gioco all’italiana (quello tanto spregevole quando era praticato dall’Inter) fatto di ripartenze , che loro nobilitano chiamandole oggi transizioni, e di ammucchiate alla provinciale in difesa, in attesa di un possibile lancio in profondità , sfruttato dagli attaccanti dai piedi buoni, anzi da un solo attaccante in possesso di un solo piede buono, il destro, capace con quello di dolcissime e letali parabole verso l’angolo sinistro, inaccessibile allo sprovveduto portiere. È l’unico giocatore tra i tanti fuoriclasse presenti ieri in campo che vorrei avere in futuro nella mia squadra ideale e strozzerei chi , quando era possibile, fece poco o nulla per acquisirlo alla nostra buona causa.

    • Concordo su “…strozzerei chi , quando era possibile, fece poco o nulla per acquisirlo alla nostra buona causa….” anche se poi penso che in questa Inter tra chi è impegnato a farsi selfi-epic, chi sputa veleno sui propri giocatori senza assumersi alcuna responsabilità, chi- il giorno dopo aver perso in casa contro la Sampdoria- si fa fotografare con la sua nuova auto fiammante etc etc, ecco in mezzo a tutto questo, credo proprio anche Dybala si sarebbe adeguato all’ambiente. Guardate Ranocchia; appena via si è permesso il lusso di essere scelto come migliore acquisto della sessione invernale nel campionato inglese…..

    • Scettico,
      piccola precisazione: il piede giusto è il sinistro

    • Naturalmente il piede era il sinistro.Chiedo scusa.

  101. Il Barcellona è una squadra bollita e male organizzata. Avendolo visto giocare anche di recente in Liga non avevo alcun dubbio sull’esito della partita di ieri sera. Iniesta non ne ha più. Ormai giocano a palla avanti al trio meraviglia e speruma. Ed oggettivamente il più delle volte in Spagna è più che sufficiente. La remuntada con il PSG più che altro è stata un suicidio francese assistito, l’assistente è stato l’arbitro. Alla Juve basterà stare coperta e far partire in contropiede i vari Cuadrado, Dybala, Mandzukic (a proposito di similitudini e scusate la blasfemia, ma chi vi ricorda il croato in quella versione tutta sacrificio sulla fascia?). Il Madrid è un’altra squadra battibilissima che fa delle individualità il punto di forza. Non la vince. Il Bayern è meno affamato e più logoro dei gobbi. Borussia e Monaco sono divertenti ma giocano aprendo voragini difensive. Resta l’Atleti, la rabbia agonistica e la fame di rivalsa. Ma la Juve tecnicamente gli è superiore. Se vincono con merito amen. Si fottano. Saranno la seconda squadra italiana (ma i giornali scriveranno la prima, che l’Inter era tutta straniera) ad aver fatto il triplete. Noi gli unici a non essere mai scesi in B (con o senza reputazione).

  102. non ce la faranno mai, il Barca è bollito, alla prima seria escono

  103. Che dire. Il Barcellona non è più quello di una volta. i ladri sono oggettivamente uno squadrone, spiace dirlo, ma io sono rassegnato all’ inculata, Sempre dopo di noi però lo faranno.
    Da notare il simpatico Mughini che predica in Tv a gran voce che il triplete della Juve non si può fare perchè il ” culo che ha avuto l’ Inter accade una sola volta in un’ epoca “. Ok abbiamo avuto culo, finalmente abbiamo capito come abbiamo fatto il triplete. Che poi ci ostiniamo a paralre di triplete quando sarebbe più corretto parlare di “manita “.
    Un’ altro astioso che mi sta rompendo non poco i maroni è l’altro simpatico Montella, che a giorni alterni ribadisce che devono arrivare prima dell’ Inter, che se se Berlusconi lascia, lo fa stando davanti all’ Inter ecc., e altre amenità. Mi è caduto proprio sul ca**o questo qua, prima mi piaceva pure come ipotetico allenatore.

    • bè allena il Milan.. che ti aspettavi dicesse? che vuole stare dietro l’Inter? che arriveranno in Champions? che punta allo scudetto? come ogni rivalità campanilistica che sia Roma-Lazio o Inter-Milan quando non ci sono obiettivi primari rimane sempre e solo vincere i derby ed arrivare prima dell’altro in campionato.

    • Certo che non mi aspettavo che dicesse il contrario, hai ragione che ha il pieno diritto di parlare così. In genere gli allenatori non sparlano più di tanto degli avversari così spudoratamente , nemmeno Gasperinho ha osato tanto . E’ questa insistenza, questa provocazione bella e buona che mi stupisce. In fin dei conti sei un professionista e un domani potresti anche essere chiamato a lavorare per l ‘Inter. Tutto qui.

    • se lavorerà per l’Inter speriamo che abbia altri obiettivi oltre che arrivare davanti ai gonzi, arrivare davanti a tutti ci metterebbe d’accordo. 🙂

  104. Mao, sono deluso da ieri sera ma – schiettamente – non poteva finire diversamente.
    Chi ha visto PSG Barcellona si è perfettamente reso conto che si tratta di una squadra competamente fuori ciclo.
    Anzi: il PSG ha dominato a parigi molto più di quanto abbia fatto la rubentus a Torino.

    Il passagio del turno è sicuro al 99%, salvo suicidi improbabili.

    A volte mi pareva che al barcellona bastasse anche perdere 2 a zero….mah a me sembra che 1 o 2 gol li prenderà anche in casa

    La cosa che più mi imbarazza, e vale come lezione di vita, in una certa ottica, è che adesso si parlerà di Allegri come un “leonardo da Vinci” della panchina: ho amici milanistio che non fanno che ricordarmi
    – è riuscito a perdere uno scudetto con Ibra,
    – è riuscito a portare 2 portieri in panchina a Londra e quasi non aveva più sostituzioni – quarti di finale di CL
    – è stato salvato in una stagione dalle prime 10 parrtirte di el sharawi e l’altra da 6 gol nel girona d’andata da Birsa, e adesso ce lo passaranno come un fenomeno.
    Sic transit gloria mundi
    veramente….

    Barcellona veramente da rifondare al 99%
    io prevedo vendita di Neymar, l’unico che abbia un mercato tale da poter garantire 2/3 acquisti
    ma difesa da cambiare il 3/4 – terrei solo Pique e forse Mathieu
    A centrocampo Mascherano e Iniesta sono pensionati, mi dispiace ma il tempo passa per tutti
    e anche in attacco, Messi sembra l’ombra del giocatore che è stato e contro cui abbiamo vinto.

    Non si può dire nulla, in CL è così: o sei in forma al momento decisivo o te ne vai a casa.

  105. Per cambiare discorso: vuoi vedere che adesso il problema é diventato Gagliardini che va a vedere con i suoi amici una partita dei gobbi?…..dai non facciamo ridere per favore. Invece a me Gagliardini piace prorio ed anche per questo….persona semplice, al momento senza tanti grilli per la testa….senza comparire con self ridicoli o di cattivo gusto……è andato a vedere una partita dei gobbi? Ha fatto bene……deve crescere anche professionalmente e quindi va a vedere giocatori forti…..mica può prendere esempio da quei fenomeni con cui si allena tutti i giorni…………

    • Stai a vedere che è un problema se un giocatore di vent’anni invece che andare a sbocciare in un prive’ dell’Hollywood, decide di andare a vedersi un big match di CL vicino a casa. Magari sognando (e noi sognamo con lui) di giocarne uno il prima possibile.

    • Sottoscrivo al 100%, Simone.
      Ormai far polemica a prescindere è uno sport nazionale (e noi ne siamo campioni)…che tristezza assoluta!

      Grande Gagliardini, a prescindere, e mio compaesano, tra l’altro ;o)

    • Quoto al 1000% in fondo anche noi , sinceri interisti , ieri abbiamo visto in massa le merde bianconere. Non vedo perché non dovrebbe farlo Gagliardini , magari anche andando allo stadio, perché no ? (per altro come tesserato credo che abbia l’accredito automatico)
      Più in genere credo che un calciatore che va allo stadio a vedere partite di altri club dimostri passione e attaccamento per il suo lavoro.
      Quindi bene cosi.

  106. Ieri sera Gagliardini, professionalmente parlando, avrebbe pure potuto essere in campo…

    Chissà se la cosa gli è balenata nella testa

  107. A proposito di italiani (o stranieri) in campo ieri, quanti italiani c’erano, nella juve, 3?…

    Insomma tutti sti italiani non mi sembra.

    Comunque la gobba ha giocato, altro ché.
    I primi venti minuti ha fatto due gol e il il Barca non c’ha capito niente.
    Poi ha controllato e ripartiva sempre in modo pericoloso.
    Ha fatto il terzo.
    E poteva farne di più.

    È vero anche che gli spagnoli almeno un gol potevano farlo, ma ieri no.
    Proprio no.

    È una squadra che già s’era vista col PSG, e in liga fa fatica.

    Insomma, lo so che non si può essere sportivi con la seconda squadra di Torino e con gran parte dei suoi tifosi (se penso a quello stronzo di mughini gli sparerei a vista) ma quest’anno è forte e soprattutto determinata a vincere anche in Europa.

    Naturalmente, forti o no, spero vengano cacciati al più presto.
    Ca vas sans dire.

  108. Sarà il primo derby della storia che si giocherà alle 12:30, una novità che porterà in dote una platea televisiva da record, come annunciato dalla Lega Serie A attraverso un comunicato pubblicato sul proprio sito ufficiale: “Il derby di Milano si annuncia come la gara più vista di sempre in televisione nella storia del calcio italiano. L’orario di inizio fissato alle 12.30 consentirà, infatti, al pubblico dell’area asiatica di seguirlo in prime time raggiungendo, in quelle regioni, 566 milioni di potenziali telespettatori. Numero che cresce fino a 862 milioni considerando tutto il mondo, con 39 broadcaster a trasmettere in diretta la sfida tra le squadre di Pioli e Montella. La seconda macro area con più pubblico sarà quella europea (20 tv collegate e 186 milioni di tifosi raggiunti), seguita dal Centro e Sud America (3 tv e 98 milioni)“……….

    Che spettacolo; come fanno 800 milioni di persone a perdersi i cross pennellati di Candreva, le stratosferiche accellerazioni sulla fascia di Ansaldi, le ripartenze di Suso, le acrobazie aeree di Zapata…etc etc……..vuoi mettere con Real- Bayer di stasera alle 20,45?…….Per dirla con parole mie “poveri noi”….

  109. Se il derby sarà giocato come gli ultimi anni, chissà che idea si faranno in Cina del gioco del pallone.

  110. Che facciano il triplete. Sticazzi. Gli ndranghetisti troveranno ben salda la nostra immortale bandiera.

    Per il resto, non c’è concorrenza. Noi la coppa Ali della Vittoria non l’abbiamo mai vinta. Nè abbiamo mai concorso per vincerla, contentendola a corazzate quali Albinoleffe, Arezzo o Mantova. E questo vale ventordici scudetti e settordici triplete.

    Secondi a nessuno.

  111. Altro che ! Allegri ha indovinato tutto : ha convinto Dybala ed higuain a fare i mediani (mandzukic di suo fa il terzino), ha sfruttato la tecnica (non avrei mai immaginato di poterlo dire) di Chiellini e Bonucci, e soprattutto è riuscito a nascondere la carta di identità di Buffon (40), Chiellini (33), Dani alves; ha giocato ogni duello proponendo la variane d’attacco a quella difensiva : ha sistemato su neymar Dani alves e su rakitic ha messo alex Sandro cioè quasi 2 ali aggiunte, esattamente il contrario del buon pioli che con la Roma ha mandato in vacca il centrocampo e, badate bene, non parlo di uomini ma di mentalità; concludo in accordo con corso : stanno facendo esattamente il percorso già tracciato da noi nel 2010 ; squadra cattiva, raccolta, concentrata, con mandzukic che fa eto’o e ve lo dice uno che si ammala per ogni vittoria delle juve

  112. Mandzukic mena, Eto’o era di classe superiore: l’analogia è solo nella disponibilità a coprire la fascia garantita da entrambi, ma le qualità sono ben diverse_ Purtroppo ad un gruppo di giocatori forti, tra cui il primo antipatico che è anche un fuoriclasse di portiere, hanno aggiunto un attacco che, oggi, è il migliore al mondo specie per via del folletto mancino_

  113. Gus, non darei per scontato, come sembri fare te, il triplete alla Juve. Che diamine! Siamo appena ai quarti e già abbiamo venduto la pelle dell’orso! Simeone e Ancelotti hanno la pelle piuttosto dura, non li credo disposti a cedere facilmente armi e bagagli ai comodi della signora. Ammesso e non concesso, come diceva Totò, che la Juve venga incoronata, rimarrebbe sempre, quello della Juve , almeno per me e per molti tifosi che hanno vissuto le straordinarie partite del 2010, un triplete di tono minore, in una stagione la più modesta di qualità delle squadre partecipanti alla Champions quale non si riscontrava da molti anni: pressoché assenti per la qualità modesta i britannici, le due maggiori di Spagna, una nelle condizioni che sappiamo, l’altra farfallona, facilmente infilzabile dai contropiedi degli avversari, l’unica decente e all’altezza è il Bayern; se vittoria della Juve ci sarà, sarà una vittoria conquistata in carrozza, non tanto per meriti propri quanto per demeriti delle concorrenti, proprio come sta succedendo da sei anni a questa parte nel campionato italiano. Se poi diamo voce ai numeri, dai quarti alla finale l’Inter disputò in 56 giorni la bellezza di 18 partite ad una media, senza soluzioni di continuità, di una partita ogni tre giorni, perché in quei due mesi furono comprese anche due partite di Coppa Italia e una di recupero (assenti nei due mesi di impegni che anche la Juve dovrà trascorrere da ieri alla finale: il che significa tre settimane senza impegni settimanali!). Infine , la qualità delle squadre incontrate: tutte e quattro vincitrici dei rispettivi campionati, i maggiori d’Europa , e al massimo della condizione ( il Barcellona, in particolare, a giudizio unanime, stava toccando, anche per la presenza di Ibra, la punta più alta, nel rendimento, della sua storia).
    Pertanto la dichiarazione di Mughini, che io conosco come persona intelligente e coltissima, è una di quelle dichiarazioni senza fondamento che anche le persone più intelligenti a volte fanno , accecate dal tifo, per dimostrare di essere più intelligenti e più informate degli altri, dimostrandosi invece degli autentici cialtroni. Perché è d’obbligo, tanto più si ritiene di essere intelligenti e colti, prima di esprimersi con giudizi che poi corrono su tutti i giornali, procurarsi un minimo di informazioni di prima mano. Ma così va il mondo, soprattutto in quella tribù speciale di intellettuali, della quale purtroppo anch’io faccio ( o almeno ho fatto) parte. Amen

  114. Su questa faccenda del triplete mi pare che, ahimè, abbiamo un atteggiamento un po’ da provinciali.
    Cosa che noi interisti non dovremmo avere, visto che quando vincevamo coppe campioni e intercontinentali la juve non so dove fosse.

    Scusate la franchezza.

    Insomma, anche lo facessero chi se ne frega!

    Vediamo piuttosto di interrompere noi, il prima possibile, questo ciclo nefasto che vede la gobba vincere e noi soccombere.
    Questo mi appassiona assai di più che discutere di eventuali triplette bianconeri!

    • Quotato in pieno !!!

      Mi girano molto di più le balle ogni santa domenica ad essere dietro a 5 6 7 squadre piuttosto che veder vincere il triplete alla juve una volta ogni 120 anni.
      Anche perché per me sinceramente possono vincere pure il Nobel il Pulitzer la corsa dei sacchi, la cosa non cambierebbe di una virgola la mia idea. Merde sono e merde resteranno a vita.

  115. Si nasce incendiari, si muore pompieri.

    Ecco, mi sembra perfetto per uno come mughini.
    Sarà anche coltissimo ma anche personaggio assai mediocre e macchiettistico.

  116. Odio i gobbi quanto e, in molti casi, più di voi.
    Però, ragà, non si può dipingere il Barcellona come se fosse una cenerentola della Champions League non ha senso.

    Finora hanno beccato sempre e solo squadre da Europa League, questa era la prima forte davvero e, per ora, l’hanno messa sotto di brutto.

    Che poi loro abbiano una difesa e un allenatore inadeguato, si è sempre saputo, ma stiamo pur sempre parlando di una squadra che ha Messi-Neymar-Suarez e Iniesta, che diamine.

    Dopo il Barca, dovranno affrontare almeno una tra il Real e Bayern (se non succederà significherà che non erano sto granché manco queste). Se la batteranno, tanto di cappello e si saranno meritati la coppa.

    Che poi la cosa mi farebbe girare le scatole è un altro discorso.
    Ma rispetto a due anni fa, l’avranno vinta uscendo indenni dal Camp Nou ed eliminando una tra il Real campione in carica e il Bayern solido di Ancelotti.

  117. OT
    Vedere Gullit giocare con la squadraccia di Kadirov (poco fa a Gazebo) mi fa vomitare, anche se sapevo già quale merda fosse dopo il bidone a Nelson Mandela (al quale aveva lecchinamente dedicato il pallone d’oro).

  118. @Internazionalista
    Atteggiamento provinciale? Non vedo cosa ci sia di provinciale nel sostenere che, senza nulla togliere ai meriti juventini nella partita di ieri, il Barcellona di ieri era solo una pallida controfigura della squadra affrontata da noi nel 2010; che il cammino della nostra squadra fu molto più difficoltoso di quello che si appresta ad affrontare la Juve nella corsa al triplete. Poi, nella corsa alla coppa dalle lunghe orecchie, che vinca pure il migliore. Non mi farebbe piacere fosse la Juventus, ma sopravviverei al disgusto.
    Provinciale è piuttosto scandalizzarsi , come molti frequentatori del blog, alla possibilità che Suning arruoli Conte perché homo juventinus, non comprendendo che , nel calcio globale, uomini come Conte sono ormai cittadini del mondo, professionisti valorizzati unicamente per le loro capacità e soltanto per quelle.
    Quanto a Mughini, io lo apprezzo soprattutto come profondo conoscitore della cultura e dell’arte del secolo passato. Come personaggio televisivo, appartiene alla categoria di quegli intellettuali alla Sgarbi che ritengono utile, per sopravvivere, ricorrere a qualsiasi maschera pur di farsi pubblicità. Fanno bene o fanno male? Non spetta a me giudicare. Io non lo farei.

  119. Sinceramente io ho letto solo il commento di Internazionalista senza leggere gli altri prima. Non so quindi con certezza a cosa si riferisse per il provinciale. Se intendeva questo atteggiamento di terrore diffuso che aleggia da qualche anno che la Juve possa vincere il triplete perché quello l’abbiamo vinto noi e loro non devono, ecco allora questo lo considero un atteggiamento da provinciale , inteso come squadretta provinciale. Una squadra come l’Inter deve ambire a vincere lei i trofei e non sperare che gli altri non li vincano.

  120. Scettico

    Partendo dall’ultima cosa, Mughini, essendo personaggio pubblico io lo critico quanto voglio. Ci mancherebbe pure.
    Mi sembra un mio diritto.
    E visto che sono anch’io, come persona, criticabile non vedo cosa ci sia di male nel criticare uno come mughini che non stimo affatto.
    Poi, sorvolo sul suo passato politico: cambiare opinione ci sta, quello che non ci sta è la malafede, ma questo è un discorso che di porterebbe lontano e lasciamo perdere.

    Sul provinciale, non mi riferivo a te ma era un discorso in generale sulla nostra psicosi attuale, e cioè il triplete juventino!
    Qualcosa che non ci fa dormire la notte, vedo.
    Una malattia, quasi.
    Provinciali perché dobbiamo sempre giustificare tutto, mettere mille paletti, e sottolineare sempre la differenza tra il nostro cammino in Champions e il loro attuale.
    Ci vedo, cioè, quasi una inconsapevole ma presente condizione di inferiorità che non esiste proprio.
    Per lo meno per quanto mi riguarda.

    Noi il triplete l’abbiamo già fatto sette anni fa, prima squadra italiana!
    Così come fummo i primi in Europa a vincere per due anni consecutivi coppa campioni e intercontinentale negli anni ’60!
    Abbiamo vinto campionati da record e anche in serie.

    Insomma, non abbiamo l’anello al naso, calcisticamente parlando, e dunque non capisco tutto questo timore nei confronti di un triplete ancora di là da venire, per altro.

  121. Ecco Javier+ ha capito perfettamente il mio concetto di provinciale!
    Bravissimo.

    Su mughini conoscitore della cultura e dell’arte del secolo scorso beh, diciamo che possiamo anche farne a meno e che sono altri, per me, i punti di riferimento. Ne cito solo due per capirci: Argan e Dorfles.

    Su Conte possiamo anche essere d’accordo: anch’io lo reputo un allenatore importante, ma sempre che resta la macchia del patteggiamento e dunque della colpa.

    Però se questo servisse a farci tornare grandi e a rompere lo strapotere juventino con tutto il potere mediatico e lecchinesco al seguito, per me ben venga pure.
    Non mi scandalizzo, non sono un moralista.

  122. Possono fare 10 triplete rimarranno sempre là mondezza che sono sempre stati. Pensiamo a noi piuttosto cerchiamo di tornare dove dobbiamo stare.

  123. Appunto, gianni.

    Ma poi noi, non eravamo dei baùscia?
    Ce lo siamo un po’ scordati, mi sa.

    Io, a un amico juventino che mi parlava di triplete, ho ribattuto dicendo semplicemente:
    “E capirai, noi l’abbiamo già fatto! Arrivate sempre dopo voi.”

    Questo è rimasto zitto, il tempo necessario per salutarlo e andarmene col sorriso sulle labbra.
    In fondo non ci vuole tanto con questi qui.

  124. qua sembra che Antonio Conte abbia inventato il calcio: a me non convince in generale, la penso come gli atalantini_ il rischio di un Lippi bis è altissimo e non lo correrei_ Se abbiamo tanti soldi, compriamoci Dybala! In panca, se Pioli è già fuori moda, mi va bene anche un Maran_

  125. Gli atalantini?…

  126. Ah, non ti convince Conte, eh?

    Uno che ha preso una squadra sgangherata, derelitta, e l’ha riportata a vincere e in Europa.
    Uno che con l’Italia più brutta e insignificante di sempre umilia la Spagna e a momenti manda a casa pure la Germania campione del mondo!
    Uno che è primo in premier e molto probabilmente la vincerà alla sua prima occasione.

    Certo, non l’ha inventato il calcio, questo proprio no, ma sicuramente lo conosce bene.

    Questo per stare al calcio e non ai tribunali.

    • no, non mi convince;
      con la juve vincevo anch’io, specie con arbitri che non vedono palle entrate di 3metri nella porta;
      l’Italia è uscita ai quarti, e non ha lasciato tracce di bel gioco o grandi giocatori;
      il Chelsea è quasi lo stesso che ha vinto due anni fa, i gocatori si sono presi un anno di riposo;
      A dirla tutta preferisco Allegri, se proprio devo prendere un allenatore della juve_

  127. E te pareva!

  128. Secondo me è già stato preso il Cholo da tempo: mi ha già rotto pure lui, ma almeno non fa il wm difesa a 5

  129. Considerazioni sparse.

    Secondo me, a conti fatti, l’Italia di Conte non era tanto più scarsa del Portogallo vincitore.
    Proprio per niente.

    Quest’ultimo, sinceramente, mi è sembrato abbastanza mediocre, e CR7 molto deludente; poi, in un torneo corto come l’Europeo ci sta di tutto.

    Tant’è che quando l’Inter prese JMario rimasi molto sorpreso e dubbioso.

    Ora lo sono anche di più.

    La storia dimostra che all’Inter ci vogliono allenatori carismatici e dalla forte personalità, da Bersellini a Mourinho passando per HH Trap e Mancini1.
    Le vie di mezzo, in tutti i sensi, non funzionano.
    Non ci si può far nulla, siamo fatti così.

    Poi se è il Cholo mi va anche bene, a patto
    che mantenga ciò che promette.

  130. SuperMega quotone. Ottimo Corso

  131. Bravo Corso!

  132. Noi l’allenatore giusto per ricostruire una grande squadra e tornare a vincere ce l’ avevamo già … le grandi scelte presidenziali ci hanno riportato indietro di due anni.

    • c’aveva preso anche stavolta: con Toure’ e Dybala facevamo uno squadrone e risparmiavamo pure!

  133. E sì, stavolta tocca quotare Corsone…

    Che ci posso faer? Solo il pensiero di Conte in nerazzurro mi fa venire l’orticaria

  134. Mihajlovic e Benitez tifano Inter?

    Non si finisce mai di imparare.

  135. a proposito di platee sterminate

    http://www.indiscreto.info/2017/04/inter-milan-un-miliardo-di-telespettatori.html

    poi se ci piace credere il contrario vabbè

  136. “DAL 1989 ALMENO OGNI SETTE ANNI UNA SQUADRA ITALIANA HA VINTO UNA COPPA DEI CAMPIONI – HA INIZIATO IL MILAN, POI LA JUVENTUS NEL 1996, DI NUOVO IL MILAN NEL 2003, L’INTER NEL 2010. ORA, ANNUS DOMINI 2017, RESTA IN CORSA LA JUVENTUS”

    ohi ohi ohi.

    I cabalisti sono accontentati, però vale anche il contrario, che cioè sarebbe molto improbabile un’ulteriore coincidenza.

    p.s. Il maiuscolo è dovuto al copia incolla. Normalmente è da rifuggire.

    p.s.2. Altra famosa sequenza è quella delle finali mondiali a partire dal 1970 ogni 12 anni (3 mondiali) alterniamo secondi posti e vittorie, per cui nel 2018 perderemo la finale.

  137. allora l”inter vincerà lo scudetto nel 2018_19, seguendo la ricorrente cadenza decennale_ Solo che non lo ha mai vinto con maglie troppo lontane da quella tradzionale

  138. si si schifate conte
    il portogallo era come l’Italia
    si si
    il chelsea era forte
    si si ditelo ai bookmakers
    mai uno juventino da noi!!

    ma crescete un pò

    non so se conte sia adatto a noi
    ma se lo fosse
    perchè non dovrei mai prenderlo?
    perchè gobbo?
    ma voi pensate veramente che un allenatore
    che guadagna milioni
    gliene frega del tifo?
    o che il tifo lo porti a far andare bene o male una squadra?
    zac è interista e non gli ha impedito di vincere col milan e fare schifo da noi
    mou era così tanto interista che appena vinta la champions manco è venuto a salutarci
    leonardo era considerato il prototipo del milanista, viene da noi e quasi vince lo scudetto

    veramente sembrate i giapponesi che combattono ancora nella giungla
    questa epica del purismo interista è per me insopportabile

    • io ne faccio una questione tecnica: non mi esalta, odio il 532 ,e la juventinita’ sarebbe uno sgradevole compendio

  139. a me fotte sega che sia più o meno interista di Ibrahimovic o Vieira, fatto sta che è un pregiudicato, e io la gente che si vende le partite non la voglio foss’anche per mere questioni di opportunità

    molte volte si fanno gli interisti puristi a cazzo, non mi pare questo ilc aso

    quiesto signore si vedneva le partite, l’ha fatto in ogni squadra che ha allenato prima della juventus, e come premio dopo la squalifica ha avuto la guida della nazionale

    è una mera questione di decenza

  140. Corso, i complimenti alla gobba mai. Li guferò fino alla fine ci mancherebbe…. Solo che, come dicevo ieri, magari se fanno sto cazzo di Triplete poi il campionato diventa più competitivo; tanto fino a che non faranno il Triplete, in Italia continueranno ad essere favoriti/rubare con incazzature per noi tifosi di altre squadre. Ma di qui a fare i complimenti al male assoluto ce ne corre…
    Quanto a Conte, hai detto tutto e non c’è niente da aggiungere………………………

  141. jamesscott

    meraviglia!

    Ecco, non aggiungo altro, tanto sei stato efficace ed esaustivo!

    Una cosa sola: c’è gente qua dentro, che ha pure una certa età, che tifa come fossimo ancora dei bambini con l’album delle figurine.
    Anche nei contenuti di quello che scrivono, voglio dire.
    Veramente puerili, oltre che spesso sbagliati.

    Pensano anche di sapere e ricordare tutto, ma non credetegli, è tutta scena.

  142. Corso
    io non ho mai preso per il culo conte
    non so altri
    io tifo e tiferò fino alla morte l’inter
    vinca o perda

    però dato che non voglio
    imitare i granati del toro
    e il loro tremendismo e passattismo

    non voglio essere il toro dei ricchi
    voglio vincere
    e se conte ci può far vincere
    perchè no?

    • Grande Corsone.
      Ti bacerei come silvio con l’agnellino.

      Buona Pasqua, e buon superglobalbowlmainevent”theplacetobe”derby a tutti!!

  143. Penso di essere un estimatore di Conte della prima ora. I miei amici ancora ricordano l’estate in cui la rube lo prese ed io mi sbilanciai dicendo che con lui le merde, allora veramente col culo per terra, sarebbero tornati a romperci la vita. Lo scrissi pure qui anche se probabilmente nessuno se lo ricorda.
    Tutto quello che ha fatto dopo è sotto gli occhi di tutti e quelli che cercano si sminuirne le capacità mi fanno tenerezza specie quando provano disperatamente di spiegarlo.
    Secondo me Conte in questo momento è tra i primi tre al mondo e penso anche che sia fra i tre che potrebbero risollevare l’Inter.
    Ma personalmente all’ Inter non ce lo voglio. E non solo perché è gobbo.

  144. ovunque celebrazioni della Gobba presto campione d’Europa e dello stellare Milan berlusconiano
    che bello.

  145. Mi hanno rinchiuso in cantina. La candela si è spenta e la batteria sta finendo.

    I fegati dei senzacolore sono ancora convalescenti, prenderei Conde solo per il gusto di sentire tutti i Puff che fanno quando scoppiano.
    Venisse Conde, faremmo andar loro di traverso anche il triplete.
    Pensate sempre a quando, in qualsiasi occasione, Conde dovesse dire qualcosa di interista…
    Puff, Boff, POFF, Puff
    Nell’ipotesi di vincere qualcosa con lui in panchina si potrebbero configurare i reati di strage o, a seconda dei casi (tipo noi primi e loro secondi) di sterminio di massa
    Quanto al personaggio, anche ai ladroni sulla croce è concesso il perdono se si pentono.

    Va bene, ho scritto due cazzate, ma era solo per passare a salutarvi.

    Evado e vado.

  146. La Lega Serie A, ha diffuso, ieri sera i dati secondo cui il report commissionato da M&P Silva a Nielsen Sport, il derby raggiungerà in diretta 862 milioni di telespettatori in tutto il mondo, diventando così la gara più vista di sempre, grazie ai 39 broadcaster.
    Alla luce di questo, quando scrissi che l’evento sarebbe stato visto, potenzialmente, da 400 milioni di cinesi, che ve ne pare?
    Non entro nel merito e non voglio rispondere a chi, sulla mia affermazione fece del sarcasmo (e anche di peggio) o a chi propose sondaggi “fai da te”, assecondato da alcuni.
    Vorrei solo farvi notare, come, la “frontiera” dei ricavi, sia profondamente cambiata e come l’Inter sia in primissima fila.
    Tutto questo grazie a Suning.
    Il vento sta cambiando ed anche se (purtroppo) ci sono giocatori indegni di vestire la nostra maglia, non siamo all’anno zero, tutt’altro.
    Saluti.

    • come postato più sopra, secondo i venditori di pubblicità della lega un derby per il sesto posto sarebbe più visto della finale del mondiale

      i cinesi coglioni li trova tutti berlusconi, noi ci limitiamo a pensare che abbiano tutti l’anello al naso

  147. Su andonio gonde, la pensiamo allo stesso modo.

  148. Io pure ho scherzato sul parrucchino di Conte.
    E allora?

    Ma non eravamo quelli ironici noi interisti, proprio perchè interisti?!

    E quelli che sciarpetta e il mesciato ecc. allora?…

    Sul tifare o meno, anche qui, mi sembra la solita storia del celodurismo e patenti di tifo varie.
    E quindi manco rispondo.

    Il giovedì andavo al cinema o a teatro perché della sticazzilig mi frega poco.
    E ho fatto bene a fregarmene, viste le figure di merda che siamo andati raccattando in giro per l’Europa in tutti questi anni!

    In effetti, vedere Conde e sentire quello che dice da allenatore dell’Inter, dopo la solita partita scippata dalla juve, sarebbe veramente divertente!

    Ma tanto state tranquilli, non verrà mai, e dunque i nostri sono solo discorsi accademici.

  149. Conte non è come moggi
    se pensiamo che sono uguali
    penso che facciamo un insulto alla nostra intelligenza

    poi ripeto uno può non volere conte
    e dire che non ci servirebbe
    e che è antipatico
    ma negare che sia un allenatore di spessore
    anzi un grande allenatore…

    comunque tutto ciò
    è un delizioso cazzeggio
    perchè conte mica viene da noi
    così come siamo conciati

  150. Non credevo che mi sarei ritrovato a difendere Conte, ma siccome non vorrei ritrovarmi a fare la fine dei gobbi che sparano sentenze e condanne a braccio, direi che per coerenza andrebbero dette un paio di cose (impopolari, lo so):

    Che io sappia Conte non è un pregiudicato, visto che, almeno per quanto ricordi io, è stato assolto dalla giustizia ordinaria per la vicenda del calcioscommesse.

    Questo lo dico, perché sennò non siamo né più né meno dei gobbi che vengono qui ad inventarsi le giurisminchiate su calciopoli.
    Poi si possono coltivare tutti i sospetti che si vogliono, ma i fatti, ad oggi, ripeto, ad oggi, dicono questo.

    Sulla vicenda sportiva, invece, è stato condannato (vado sempre a memoria, quindi se ometto qualcosa ditemelo) a 9 mesi per omessa denuncia.

    Ora, se vogliamo che all’Inter ci sia solo gente col pedigree inappuntabile è giusto e sacrosanto.
    Però, a questo punto, per coerenza non si dovrebbe neanche invocare il ritorno di Oriali, visto che anche lui è stato condannato sportivamente anni fa e patteggiò anche una pena in sede penale.

    Poi, ok, per completezza dico che corso non ha tutti i torti quando dice che non ha senso ripudiare la Nazionale perché è un covo di gobbi, e poi invocare come allenatore un totem della juventinità.

    Ci piaccia o no, il punto è tutto lì.

  151. la questione non è nemmeno il parrucchino o il gatto morto, per me i gobbi non hanno diritti civili figurati se mi metto pure a rispettarli, ma più semplicemente:

    da quello che emerge dall’inchiesta su cui tutti stanno facendo gli gnorri da un mese dopo un timido tentaivo di cancan (non disturbare il manovratore, che forse quest’anno riescono ad uscire in semifinale di CL, tantaroba) è legato alla criminalità organizzata e si vendeva le partite, e nonlo dice Palazzi, ma ci sono sentenze e trascrizioni

    ci mi garantisce che un personaggio del genere non riproponga gli stessi comportamenti all’Inter?

    e io non voglio che ci succeda, tutto qua

  152. facciamo cosi/ riparliamone se verra’ effettivamente
    Ad ogni modo chiunque verra’ all’Inter, come sempre, sara’ amato o meno in base ai risultati

  153. Ma io sono d’accordo con te su tutta la linea, tagnin.
    Neanch’io farei i salti di gioia se ci venisse ad allenare

    anche perché, e questo blog ne è un campione attendibile a mio parere, la tifoseria si spaccherebbe in due e l’ambiente si avvelenerebbe al primo pareggio.

    Ma, più in generale, anche io non mi fido a prescindere degli juventini, quindi ribadisco, siamo in piena sintonia.

    Ma se mi si viene a parlare di sentenze, di condanne (parlo di giustizia ordinaria, eh) e di legami con questo o quello, vi dico, dove sono ste sentenze?

    Messi è stato condannato a 21 mesi per frode fiscale, se Suning, per assurdo, ce lo comprasse, che facciamo? Lo rimandiamo al mittente?

    La discriminante è la juventinità, e ci sta tutto.
    Ma diciamolo fuori dai denti, anche perché non ci vedo nulla di male.

    • a me risulta una sentenza con tanto di condanna sportiva e un procedimento penale in corso, più le trascrizioni di intercettazioni in cui si parla di lui come uomo fidato di certa gente che non voglio vedere nemmeno in foto

      se Messi frodasse il fisco sarebbro affari suoi, non è come vendersi le partite

  154. Nessuno nega che Andonio Conde sia un ottimo allenatore, piuttosto sono in discussione le sue doti morali e la sua juventinità…

    Se venisse da noi e qualche fegato dovesse scoppiare, francamente non può fregarmene di meno…

    Mi chiedo: ma abbiamo proprio bisogno di un pregiudicato goBBo per tornare a vincere qualcosa?

  155. Ah, bravo este, dimenticavo la nazionale.

    Io la nazionale l’ho sempre seguita; certo se devo dire che ne fossi entusiasta questo proprio no.
    Anche per il fatto che certo tifo (juventino) e certa stampa mi ripugnano, con tutta la retorica annessa e connessa alle vicende della nazionale come se fosse “cosa” della juve.
    Questo sì.
    La critica sì, ci mancherebbe, ma non sono tra quelli che denigravano e basta.
    Anzi, fa tifoso, la cosa mi creava un certo malessere e straniamento non certo simpatici.

  156. Se facciamo un discordo sulle sentenze è una cosa anche accertabile, ma se parliamo di juventinità o altro non sono più tanto d’accordo perché è vero Lippi, ecc., ma il Trap allora dove lo mettiamo?

    Chi allenava il Trap prima di venire da noi?
    E non è che c’è stato un anno alla gobba, eh!

  157. Per me frodare il fisco è un reato molto più grave che vendersi le partite!
    Non c’è ombra di dubbio.

  158. A parte tutto poi vogliamo aspettare a glorificare sto Conte anche dal punto di vista sportivo. Voglio dire, sarà anche bravo ma:
    – in Europa non ha ancora vinto niente (io ricordo solo figure di merda in particolare una bellissima in Turchia grazie al nostro Wesley…)
    – con l’Italia ha fatto un grande eoropeo? mah…..è vero ha eliminato la Spagna; una Spagna comunque in gran declino. Ricordo sempre che nel 2012 Prandelli con un’ Italia relativamente mediocre arrivò in finale. E poi mettiamocela tutta ….la prima volta che la Germania ha vinto contro l’Italia in una partita importante è avvenuto sotto la guida tecnica di Conte.
    Poi sarà un fenomeno….ma direi di aspettare….

  159. Sì, però così facciamo esattamente come i gobbi che le sparano tanto per

    Facchettitelefonava punto. Senza entrare nel merito.

    Le sentenze sono sportive, non penali, e parlano di “omessa denuncia”.
    Che, almeno per quel che ne so io, non significa che si vendesse le partite, ma che non lo denunciava agli organi sportivi competenti.
    E, per la giustizia sportiva, è un illecito. Ma non è stato condannato perché si vendeva le partite.

    Per dire, in Italia non è reato, a parte per i pubblici ufficiali e in rarissimi casi limite.

    Se vedo un tizio rubare una macchina e tiro dritto facendomi gli affari miei, probabilmente non sarò un cittadino modello, ma questo non fa di me un ladro.

    Poi, ribadisco ulteriormente, anch’io me lo risparmierei, è lontano anni luce dal nostro modo di vedere il calcio,

    però se Oriali sì e Conte no,
    allora o è incoerenza
    oppure, semplicemente, pussa via ai gobbi.

    E in quest’ultimo caso non ci vedo nulla di male, è bene ripeterlo una volta di più.

    • E se i miei colleghi di lavoro progettano un furto e poi questo si verifica ?
      sono complice o spettatore abusivo ?

      Comunque si dimentica una cosa: oltre a conte, e prima di conte… alla rubentus hanno cambiato la dirigenza.

      Ah, dimenticavo: non era uno dei fenomeni che vinceva nel periodo di abuso di farmaci? anche lì l’importante è vincere, è l’unica cosa che conta, vero?

  160. Ritengo molto condivisibile l’ultimo post di este.
    A parte il discorso juventinità che mi sembra alquanto opinabile e poco “scientifico”, diciamo così.

  161. Nel senso che mi pare un concetto un po’ lombrosiano, ecco.

  162. volevo segnalarvi che ha riaperto i battenti anche Fabbrica Inter (se può interessarvi) …

  163. Premesso che io credo fermamente che un allenatore vada valutato almeno sulla base di due stagioni (minimo minimo minimo) , quindi confermerei Pioli senza troppi indugi anche per i prossimi due campionati.
    Però tutto questo ostracismo su Conte proprio non lo capisco. L’uomo non è un mostro di simpatia è vero , ma anche Mou e Mancini a doverli proprio definire con un aggettivo sarebbe “stronzi”. Come allenatore invece mi sembra molto bravo. La rube di oggi ha acquisito la voglia di vincere e la mentalità proprio grazie a Conte. E’ lui (ad esempio) che ha trasformato un tremebondo e incapace Bonucci in un arcigno figlio di puttana dell’ area di rigore. Con la Nazionale gli è bastato un mese di lavoro pre-europeo per trasformare un accozzaglia di pippe in una squadra che con un po di fortuna poteva tranquillamente giocarsi il titolo (visto l’andazzo poi del torneo) . Non considero il periodo delle qualificazioni perchè per come sono strutturate un allenatore puo’ solo fare una selezione di giocatori alla meno peggio e mandarli in campo sperando di cavarne qualcosa, ma non ha certo tempo e modo di dare un identità ad una squadra. Cosa che ha invece fatto in maniera egregia quando ha potuto lavorare con il gruppo in maniera continuativa (preparazione all’ europeo).
    Insomma Conte è un allenatore con due coglioni così sotto e se venisse all’ Inter avrebbe, come chiunque altro , il mio pieno e totale appoggio e supporto.

  164. No, la complicità è un’altra cosa.

  165. Certo che se juve e Milan si scambiano giocatori “simbolo” (Pirlo o Inzaghi per esempio) , vincendo, o allenatori ( ancelotti), continuando a vincere, la nostra autarchia mi sembra un po’ antistorica. ..

  166. Minchia, la teoria della purezza della razza ariana ci fa un baffo!

  167. Ma infatti la questione è molto semplice, al netto di moralismi da quattro soldi.
    Di tifosismi un tanto al kilo e simpaticismi random.

    Ma tanto non verrà, perché è giusto dare fiducia a Pioli (ahahah, scusate ma non ce la faccio a stare serio…).

    Nel caso che anche no, facciamo con Simeone che però non verrà neanche lui.
    Perché poi Conte e Simeone dovrebbero venire ad allenare una polveriera con una società ancora scricchiolante e acerba e senza Champions (forse nemmeno la sticazzilig), non è dato sapere!

    O magari, molto più semplicemente, Gonde non ci vorrà così come noi(?) non lo vogliamo!
    E tutto è a posto così.

  168. ,

  169. forse Mou mai andrà alla Juve, Ancelotti mai da noi sembrano gli unici che possano mantenere quel che a parole dicono
    gli altri gireranno come banderuole e prima o poi Conte verrà, se fiuterà che c’è da prendere tanto grano e vincere, sennò col kaiser

  170. Se è per questo gobbi e gonzi si sono scambiati anche il malaffare……ai nostri danni e queste cose non si possono dimenticare mai.

  171. Forse perchè la metà (e sono buono) sono semplicemente tornati a casa! 🙂

  172. Credo suning abbia anche preso in carico tutti i debiti dell inter credo circa 310 mil.quindi 270 +e310, se non ricordo male . Se fosse così non ce molta differenza

  173. 6 anni senza vittorie… e allora?
    Ne abbiam passati 20 senza scudetto e 40 senza coppa dei campioni.
    Il problema è che in mezzo alle nostre latitanze ci sono sfilze di scudi “presi” dalla juve di merda.
    Se a turno ne vincessero uno anche gli altri…farebbe meno male.
    Invece al di sotto della torino-milano non sanno cosa voglia dire vincere gli scudetti.
    Basta dire che dopo di noi nell’albo c’è la squadra della mia cittá: la Pro Vercelli!!!

  174. Mi spingo oltre e faccio deflagrare la bomba:

    RIDATECI IL MANCIO !

  175. Certo caro corso…lo so benissimo che fanno poco testo gli scudi di quei tempi.
    Quando il campionato è diventato qualcosa di importante a livello nazionale, le squadre in grado di vincere sono sempre state le stesse.
    Persino il Milan tribolava…
    Purtroppo il ciclo quasi inaspettato, partito dopo calciopoli, ci aveva fatto convincere che mai più avremmo aspettato lustri e lustri per rivincere.
    E invece…rieccoci a contare gli anni dall’ultimo scudetto.

  176. Ma questo, come dici tu, non deve portarci nuovamente a tentare trapianti poco felici (e parlando di conte quando dici trapianti…).
    NO I LIPPI
    NO I GASPERINI
    NO GLI ALLEGRI
    NO I CONTE
    L’unico che non ha avuto crisi di rigetto è stato il TRAP ianto.

  177. Eh vabbè, addirittura il ritorno di Mancini.

    Non c’è bisogno di essere così drastici: un modo per buttare al cesso pure la prossima stagione, da qui a luglio si trova, figuriamoci.

    Abbiate fiducia.

  178. Magari Mancini, avessero fatto davvero quel che chiedeva lui avremmo come minimo un fuoriclasse in squadra e probabilmente uno scudo in più

  179. Ti farei la domanda:

    e cosa chiedeva lui?

    Ma ho paura di non riuscire a rimanere serio mentre te la faccio.

  180. te lo riscrivo
    DYBALA e TOURE’

  181. Cazzata!!!!

  182. L’anno prossimo si gioca anche a Natale e Capodanno!
    Niente più crisi di astinenza! 🙂
    Contenti???

  183. Dopo il TRIPLETE della juve di merda ( perchè ormai è fatto ehh )
    finalmente il CLOSING del milan…

    Forse queste due parole poi spariranno una volta per tutte dai vocabolari.

  184. Torno un attimo su Mancini visto quello che leggo sopra: premesso che io sono una vedova di Mancini (considerato tutto quello che è passato da noi dopo Mou…….) non ho dubbi nell’affermare che il suo comportamento da maggio a luglio scorso non è stato corretto.
    Detto ciò spero anche che non venga preso dai gonzi nello staff; anche perchè se lo mettesero semplicemente ad indicare i giocatori da prendere, l’altra squadra di Milano farebbe molto prima di quanto dovremmo fare noi con Ausilio e compagnia a tornare in auge……

  185. bravo, grande e appropriata citazione

  186. Capitolo Gonzi/vendita; i media oggi esaltano il nano perchè è riuscito a vendere la squadra a 750 milioni; come se le caparre versate in precedenza fossero davvero del cinese e non si trattasse di “rientro di capitali ” di appartenenza al Berlusca……….i gonzi di fatto sono stati pagati con il prestito del fondo americano ovvero la metà di quel che si scrive……

  187. i gobbi non hanno la minima possibilità di vincere la Champions
    ed ovviamente il closing è fatto coi soldi del vecchio che sta facendo rientrare un po’ di nero
    Conte è odioso, borioso e presuntuoso
    ma è quello che ci vuole

  188. siamo alla vigilia del derby più visto della storia, a quanto pare; gobbi, gonzi..e nessuno che si preoccupi della possibile figura di merda interplanetaria di cui sono capacissimi i nostri pedatori_ Firmo per lo 0_0.

  189. Comunque, a proposito dei magheggi dell’ex/futuro capo, direi che questa merita l’occhio vigile e competente (dai, è pasqua, beccati la sviolinata…) di Wolf

    https://it.businessinsider.com/milan-yonghong-li-gia-commissariato-cosi-galliani-puo-tornare-in-sella/

    O no?

  190. Prima di tutto mani entrambe opportunamente posizionate sui gioielli (nel mio caso due non bastano) prima di leggere quello che sto per scrivere.
    Oggettivamente, nel giro di una settimana non potrei reggere la sequenza Crotone-Barcellona-M….

  191. Devo correggere un mio commento precedente.
    E’ vero che si gioca durante le feste natalizie ma………..la crisi d’astinenza ci sarà comunque, dopo l’Epifania.
    E’ anche peggio! 🙁

  192. sarà che io odio più il milan della juve
    e per me è il derby la partità che sento e soffro di più
    io continuo a non capire perchè qualcuno dice
    meglio 20 anni senza vincere che con conte

    stante che io, visto la mia età, tra 20 anni forse non ci sarò più..

    ( tra l’altro mi piacerebbe andare al di là con di fianco la nostra bandiera,
    cosa che quando ho detto a mia moglie si è incazzata perchè non ho pensato ad una foto sua.., vabbè, non centra o forse si ..oggi è venerdì santo…)

    e comunque perchè devo pensare che sarebbe meglio non vincere che vincere con conte?
    fosse un pedofilo assassino sarei il primo a non volerlo
    ma qui stiamo esagerando

    • ma perché Conte garantisce vittorie? non sempre l’allenatore di moda porta trofei, vedi Klopp, Guardiola, ecc. Lo stesso Ancelotti, se esce dalla ChL come pare, sarà considerato un flop.

  193. io l’Inter di Conte me la immagino così =
    handanovic
    lichstainer murillo ranocchia Miranda d’ambrosio
    gagliardini medel kondogbia
    eder immobile

    peggio di ora

  194. Un allenatore tutto nostro, scoperto, valorizzato e piazzato in panca stabilmente, non si riesce proprio, vero?
    Uno Stramaccioni più cazzuto ad esempio…e più tutelato dalla societá…

  195. Klopp ( due titoli e una finale di champions) Guardiola ( 3 titoli e 2 champions) e Ancellotti ( 4 titoli e 3 champions) in effetti non portano titoli

    se riusciamo ad inquadrare gli allenatori in un’ottica temporale più ampia …

    pioli nella sua carriera in effetti è pari ai tre sopra

    • che vuoi andare su uno che ha un ricco palmares alle spalle l’avevo capito, ma niente è garantito; ad ogni modo tra i presunti top mister credo che abbiamo scelto Cholo, e da tempo

  196. non è che voglia in maniera assoluta
    anche a me piacerebbe il giovane che con noi esplode
    ma temo che da noi possano sopravvivere e vincere solo quelli veramente scafati
    da HH al trap, dal mancio, a mou

    poi sono d’accordo
    niente è garantito
    vedi lippi

    però non ci vedo sinceramente pioli nel ruolo di chi ci fa vincere

  197. Poi anche questa storia che la nostra rosa sia inferiore solo a quella dei gobbi e superiore a tutte le altre mi fa davvero ridere; secondo me lo dice chi non vuole il bene dell’Inter. Forse solo nel mezzo del campo può essere vero (e non ora ma in prospettiva). In difesa e davanti siamo indietro e non di poco a diverse squadre.

  198. Scusate se ritorno all’incubo..ma non riesco a farmene una ragione. La prospettiva del tri….. mi tormenta. Questa volta siamo nella merda, prepariamoci al peggio.

  199. ECCO A VOI IL TEOREMA DELL’INTERISTA PERFETTO:
    quello che comprano gli altri: è ottimo a prescindere
    quello che compriamo noi: è merda
    vincono gli altri: sono fenomeni a cui possiamo solo baciare le scarpe
    vinciamo noi: abbiamo avuto culo o l’arbitro ci ha compiaciuto
    perdono gli altri:sempre meglio di noi che abbiamo perso 8 a 0
    perdiamo noi:siamo delle merde,via tutti dal presidente al giardiniere,ausilio ritardato,icardi merda che non ha parato il rigore,cinesi go home,eccetera.
    i cinesi comprano l’inter:sono degli speculatori schiavisti che ci usano per farsi
    pubblicità per poi rivenderci a manenti o zamparini.
    i cinesi comprano il milan:aaaaaaah come sono belli,eleganti,ricchi,biondi.Adesso
    capitanati da supermarcone fassone e il nuovo allodi mirabelli compreranno neuer,fabregas,messi,cristiano ronaldo,gesù cristo,buddha,maometto e viggo mortensen e noi la prenderemo in quel posto come sempre,aaaaaaaah beati loro aaaaaaaaaaaaaaaah retrocediamo e falliamo aaaaaaaaaaaaah.
    VIVA L’INTER
    VIVA GLI INTERISTI

  200. Magari tornasse Mancini!
    Almeno l’ allenatore sarebbe a posto.

  201. Al netto del comportamento estivo (preparazione compresa) il Mancio è il Mancio: ovvero un allenatore…Pioli è un bravo ragazzo con un’evidente paura di sbagliare e limiti che si sono palesati non certo in queste ultime 2 partite (figlie del pareggio di Torino e quindi della consapevolezza di dover salutare l’unico vero obiettivo reale che può far presa su un qualsiasi calciatore di livello) ma ad esempio con la Roma, una partita spartiacque, decidiva per certi versi, quando la paura di Pioli con le sue scelte scellerate (difesa a 3 con Candreva e Perisic a fare i terzini) ha fatto sembrare l’Inter molto più piccola rispetto alla Roma di quanto lo sia veramente (e la partita dell’andata con il tanto vituperato FdB è lì a ricordarlo…persa è vero ma con ben altro approccio mentale e voglia di vincere e non di non prenderle). O come con la Lazio in Coppa, quando fa riposare Icardi e Joao Mario (in quel momento uno dei più in forma) in una partita da dentro e fuori con in palio l’unico trofeo possibile per la squadra.
    Sono queste (e tralascerei di ricordare le sostituzioni inutili di un Palacio che ringraziamo tutti per il passato ma che non ha più un presente ormai da un anno).
    Di queste ultime 2 partite si può dire poco, non credo sia dipeso dall’allenatore ma come dicevo, dalla mancanza di obiettivi reali (l’Europa League…mah..). L’allenatore magari deve fare in modo che i cali di tensione non vi siano neanche in questi casi, ma non è il profilo di Pioli che può ottenere questo…un bravo ragazzo come dicevo e poco più.

    Ultima cosa: continuo a leggere anche tra i commenti in questo blog, tra i punti fermi, Handanovic e Miranda.
    Io non capisco veramente: di portieri credo di capirne ed Handanovic è un portiere normale che fa apparire difficili le parate facili (domenica nel 2. tempo, nell’unico tiro, ha fatto un tuffo plastico su una parata semplicissima in cui bastava fare un passo di lato e rendere tutto più semplice, lo stesso passo di lato che non ha fatto sul primo gol con la Samp per potersi allungare tutto su una palla lentissima..)
    Miranda poi…solo il suo atteggiamento sarebbe sufficiente per l’esclusione immediata, svogliato, svagato e anche impreciso, anche nei passaggi più semplici (il Cholo non è uno scemo…)

    ma giornali e televisioni continuano a incensarli o comunque a “salvarli”…mah…forse sarò io….

  202. anch’io credo che Handanovic e Miranda non siano imprescindibili per il prossimo anno, non i primi problemi, ma certamente meno punti fermi di quel che si dice.
    In particolare Miranda non è quel leader che servirebbe per governare la difesa, impostare un’azione o fare da riferimento per i compagni.

  203. Bhe, visto che lanciando un innocente sasso…in tanti si sono pronunciati positivamente sul Mancio, chiedo un parere:
    secondo voi, il Mancio tornerebbe adesso?

  204. diciamo però che su Plutone la vedranno in leggera differita

    c’è grande attesa per lo scontro finale, in ballo un prestigioso sesto posto che ti cambia la stagione

  205. Fatto sta che nel giro di una settimana (di agosto, peraltro) abbiamo mandato a ramengo una stagione intera.
    Poteva decidersi prima e, soprattutto, far lavorare la squadra in modo diverso.

    Rimane che alla fine hanno pagato i meno responsabili:

    De Boer,
    i tifosi (quelli veri, lo dico a beneficio dei dirigenti che fanno casino tra sostenitori appassionati e ultras)
    Suning, che comunque i soldi, seppur attendendo un po’ troppo (su questo sono d’accordo con Mancini)

    e, quasi sicuramente, Pioli, che ha fatto un mezzo miracolo, prendendo una squadra in disarmo a novembre e dandogli un’anima.
    Per fare la tara al tutto, basti fare il paragone tra quando Mancini prese l’Inter a metà stagione
    e quando l’ha presa Pioli.

    La parte divertente è che, per motivi che ignoro, a parità di condizioni, viene fuori che quello bravo dovrebbe essere Mancini

    (che dopo un anno e mezzo era ancora lì a fare esperimenti)

  206. Beh, io non sono mai stato tenero con Mazzarri, ma io ricordo che lui si fece fare un mercato ad hoc,

    Podolski, Shaqiri, Santon, Brozovic.
    Tutti rimandati al mittente, eccetto l’ultimo.

    E dire che la costruzione della rosa dovrebbe essere il suo punto forte.
    Perché sul resto…

    Per me, tecnicamente Pioli gli da una pista.

    Se non altro perché ha preso il patentino.
    E si vede.

  207. @tagnin
    ognuno ha i suoi miti; Conte, Cholo,Mou, Guardiola, chi volete: nessuno ha da insegnare calcio al Mancio_ Se poi parliamo del ruolo di allenatore in senso stretto è altra cosa_

  208. Vi manca l’invasione delle cavallette, la siccità e la peste bubbonica. Poi avete detto tutto.
    Innanzitutto vorrei chiedere ai tifosi della mia squadra: per caso a qualcuno di voi il derby non interessa? Lo domando perché Tagnin continua a ripetere ironicamente che a suo avviso nessuno dovrebbe guardare un derby per il semplice fatto che riguarda il 6 posto. E allora? Resta il fatto che, a quanto pare, sarà la partita più vista. Ti dispiace Tagnin perché eri fra coloro che ironizzavano dicendo che fosse impossibile?
    Ovviamente, nessuno guarda al lato positivo, macchè! Dobbiamo pensare che faremo una figuraccia e sarà peggio perché è planetaria.
    Sarà un modo mio sbagliato di affrontare le cose, ma non penso in negativo.
    Penso invece che sia un opportunità clamorosa di fare ancora di più breccia nel cuore dei nuovi tifosi.
    Ma nel caso (scongiuri !!!) non sia così, ci sarà un altra occasione.
    La vita è così. Avremo altre occasioni e sarà bellissimo vincere, perché prima o poi accadrà.
    L’Inter è più forte del bilan. Chi si deve preoccupare sono loro. Poi si vedrà, nel calcio ci sta tutto. spero solo non vi siano i soliti “errori” arbitrali.
    La mia struttura societaria (idea lanciata sul malpensante. di cui non mi assumo la paternità, ma che condivido):
    Presidente: Luis Figo
    Vice Presidente: Gianfelice Facchetti
    DS: Lele Oriali
    Allenatore: Esteban Cambiasso

    Nella mia struttura societaria ideale, poi troverebbero posto: Leonardo, Walter Samuel, Matrix (rapporti con i tifosi) e Caffè Colombia Cordoba (team manager)

    E, come si dice a 7 e mezzo… “poi sto”
    Buona Pasqua a tutti

    p.s.: si calcola che a Suning (non all’Inter, a Suning) per i diritti sul derby, vadano oltre 100 milioni di euro. Ed è un derby, questo è vero, in “tono minore”. Figuriamoci se valesse per lo scudetto !!! Fate voi…

  209. Cambiasso è il predestinato, mi basterebbe lui

  210. Sentire parlare an ancora di Mancini è ridicolo e tafazziano.
    Mancini pensava di trovare subito una squadra ad agosto , perché l’unico convinto della bontà del suo lavoro era lui e Zazza . Poi capendo che ormai era finito nell’oblio ha cominciato a farsi intervistare (4 in un solo mese) . Allenatore pessimo , buono solo a vincere con i soldi e comunque vincere poco

  211. Chi arriva, arriva………ci vogliono giocatori veri ed una società seria, altrimenti inutile continuare a discutere.

  212. Nagatopo????
    Ma perché????

  213. Ehi, tutti in Cina? Eh?
    Che io non la vedo….
    🙁

  214. Eder! Come puo` giocare nell´Inter questa pippa oscena!

  215. Non sapevo che avessero introdotto i supplementari anche in campionato, quando è successo?

  216. Eder e Orsato i peggiori. Scandalosi.

  217. Pioli con i suoi cambi del cazzo ci ha fatto perdere il derby. Spero lo caccino. MI fa schifo il suo gioco dei mille cross a cazzo e si è confermato un cagasotto.

  218. Che fosse un cagasotto gia lo avevamo capito e confermato l ultima volta a Crotone con Medel a centrocampo, ma che fosse un perdente a tal punto da togliere il nostro migliore in campo per mettere un difensore in più sul 2 a 0….mi fa schifo! Pioli sei un provinciale (scadente)…ma molto preparato.

  219. 7 minuti di recupero.

    Ma noi capino basso, as usual.

  220. Tempi supplementari…….e noi ancora a seguire ste pagliacciate. Ci trattano come una squadra in lotta per salvarsi…,

    • Capita, quando non hai una società e una dirigenza.

      Buoni solo a dare mezze risposte e a mettere alla berlina giocatori e ad esonerare allenatori.

      Fuori dai piedi dalla mia Inter.

  221. concordo nella bocciatura dei cambi e di conseguenza di pioli… tocca rimettere l’annuncio e fare i colloqui 😀

  222. Pioli è un non vincente
    E basta
    Toglie il migliore per un difensore come il vecchio trap
    e giustamente viene punito

  223. Ricordiamoci che noi abbiamo pareggiato al 49 all’andata e se comunque non porti a casa un derby così non vincerai mai

    È un perdente dentro
    Brava persona
    Ma non ha la cazzimma giusta che hanno i grandi allenatori

  224. Dunque? Che opzione scegliamo? Versione frigna arbitrale per l’ennesimo trattamento da provinciale?
    Versione Pioli vada ad allenare la Fiorentina perché quella è la sua dimensione?
    Personalmente, la seconda che ho detto. E si porti Ausilio e la sua squadra difficilmente migliorabile.

  225. A sto punto togli icardi …… tanto spalle alla porta non tocca na palla…. non ti fa rifiatare manco morto, invece di levare l’unico giocatore che sa cosa fare con la palla tra i piedi …

  226. Guarda che al Milan hanno dato contro un rigore al 50 e che c’entra la società?

  227. 7 minuti di recupero, Pioli che fa cambi a cazzo, vincevi 2-0.
    Ma come si fa?

  228. Per il prossimo anno voglio, da subito possibilmente eh!, un grande allenatore e un mercato all’altezza di Suning.

    E via tutte le pippe che abbiamo!
    Basta coi Nagatomo i Murillo ecc.

    Ma tutto questo anche a prescindere da oggi.
    Era uguale anche se avessimo vinto.

  229. ha dato 5 di recupero ed eran giusti, ma se poi ne perdono 2 in manfrine varie te li recuperano, prendersela con l’arbitro è da perdenti quali purtroppo sono

    meglio arrivare settimi che sesti, tanto la EL poi non la cagano e siamo da capo..
    ma in ogni caso da adesso alla fine di punti ne faranno pochi quindi il problema non ci porrà

  230. torino sampdoria crotone milan

    12 punti attesi

    2 fatti

    2 gol presi a partita

    contro squadre inferiori o nettamente inferiori

    lasciamo stare i sette minuti…che pure fanno girare le palle

  231. Suning vuole portare il marchio in giro per l’Europa, anche quella minore. Dubito digerisca di buon grado l’esclusione dall’EL. Si rischiano seriamente i preliminari. Io mi auguro non si aspettino le ultime partite per decidere. Fuori Pioli, fuori Ausilio e piuttosto mi sorbisco il ticket Spalletti-Sabatini. Ma si lavori subito in grande alla prossima stagione.

  232. Bene il pareggio, era meglio perdere. Altrimenti poi ci venivano a raccontare che la squadra è forte ed ha bisogno di pochi ritocchi. La realtà è che ci meritiamo Pioli perché:
    – abbiamo una rosa mediocre
    – abbiamo dei mediocri in società che hanno costruito questa squadra mediocre.
    – logica conseguenza un allenatore che è una brava persona ma allenatore mediocre.
    Non ho capito quanto ci metterà Suning a capire che di questo passo saranno soldi buttati via. Ridateci l’ Inter ai veri Interisti! Orali con Simeone e giocatori veri. Di quelli che ci sono attualmente rimangano i centrocampisti e Perisic: gli altri fuori dalle palle. Tutti.

  233. Gestione dell’ultimo quarto d’ora assurda.
    La squadra doveva avere lo stesso atteggiamento dei primi 10 minuti della ripresa, ovvero tutti compatti dietro alla linea della palla per non dare gli uno contro uno a Suso e Deulo, infatti abbiamo pure avuto due tre situazioni per fare il terzo gol.

    Dopo invece ci risiamo allungati e perso il centrocampo ed ecco che arriva il cambio suicidio inserendo un terzo difensore indebolendo ancora di più il centrocampo e stando tutti schiacciati dietro.

    Assurdo vedere che sul corner del 2-1 vengono fatti giocare due giocatori contro uno alla bandierina con Suso che può tranquillamente crossare.

    Inoltre se stai vincendo un derby e sei nei minuti di recupero l’unica cosa che devi fare è buttare palle in tribuna o fare falli tattici a spezzare le azioni ma lontano dalla porta.

    Invece niente, mosceria assoluta e niente grinta.

    Forse è davvero la squadra con l’anima del mister?

    Oppure si tratta di una massa di giocatori mediocri?

    Perché posso capire l’inadeguatezza della Società ma se riesci a non vincere un derby essendo 2-0 all’ 83°, forse abbiamo parecchia scarsezza anche sul rettangolo di gioco!

  234. Mettiamo qualche puntino sulle i … Il recupero era 5 minuti, è iniziato al 91 x perdite di tempo varie cmq al 96 e 30 secondi anche se c’è un corner l’arbitro può benissimo dire va bene così, aveva già fatto il recupero del recupero … ma vuoi che non tentino di incularci fino alla fine? Poi ok cambi troppo difensivi potevamo gestire meglio e magari fare il terzo, ma questa era una partita già vinta nel senso che era (avrebbe dovuto essere) già finita! Ovviamente le nostre mancanze ci sono e ci sarebbero lo stesso, ma le palle girano

  235. Condivido Pupi ’72.
    Tutte e due le cose:
    mediocre l’allenatore, mediocre la squadra.

    Inutile prendersela con la società, oggi.
    Hanno gestito male in campo, malissimo in panchina.

    Ha messo un difensore per un attaccante come si fa in 3°categoria!
    E così, invece di giocare per fare il terzo ne hai presi due in 10′, perché sei in Serie A.
    Ma forse non l’ha ancora capito.

  236. Ma orsato non era il guardalinee di Firenze che al pareggio viola esultò?
    O mi sbaglio?

  237. iAbbiamo perso tempo come una provinciale disperata. Ha messo Murillo quando eravamo in pieno controllo. Ha rimesso Eder che anche oggi ha fatto ridere. La squadra ha la stessa personalità del mister. Lamentarsi sempre dell arbitro aiuta a digerire meglio??? A me no.

  238. La differenza è che un Mourinho oggi non avrebbe mai fatto quei cambi.
    E avrebbe vinto il derby.
    È tutta qua la differenza tra un discreto allenatore e un fuoriclasse!

    Noi abbiamo bisogno del fuoriclasse.

  239. È incredibile come L Inter sia sempre capace di trovare modi diversi per rovinare le giornate a chi al contrario dovrebbe allietarle. C è sempre qualcuno o qualcosa che riesce nell intento. Per fortuna siamo interisti e abbiamo tanta pazienza e tanta tanta tanta passione.

  240. La premessa è che il pareggio è un risultato sostanzialmente giusto.
    Sul campo s’è visto questo.

    Però, come si è ripetuto più volte, questo non è né balletto, né pugilato. Non si vince ai punti o coi voti.

    7 minuti di recupero non stanno né in cielo, né in terra.

    Ma tanto noi stiamo lavorando per un progetto a lungo termine. E questo, per chi ha meno di 20 anni, da grosse speranze di poterne vedere l’esito.

  241. Infatti Gianni.

    Pareggiare un derby praticamente vinto, per giunta all’ultimo secondo del recupero del recupero ti lascia proprio male e fa incazzare.
    Poi vabeh, le cose brutte nella vita sono altre, però come riesce l’Inter a rovinarti la giornata c’è solo lei.

  242. Siamo cotti, fisicamente non ne abbiamo più. Oggi primo tempo inguardabile e incredibilmente vinci 2-0. Secondo tempo Trap fa le mosse sbagliate e meriti di farti raggiungere. Poi quando arbitra Orsato io non scenderei in campo e non è una battuta. L’anno prossimo occorrono 5 grandi calciatori

  243. @internazionalista: il guardialinee che ha esultato in Fiorentina Inter era Ayroldi.

    Vincere il derby sarebbe stato secondo me controproducente………ripeto avrebbero continuato a dirci che la nostra è una squadra buona. ….fra l’altro i giornali di oggi continuavano a dare la colpa della stagione orribile a DeBoer……poi questo bravo tecnico mi toglie Joao Mario e mi fa entrare Murillo. Nemmeno nelle categorie dei dilettanti…ma è una brava persona però……o forse lo ha chiamato DeBoer.
    Più passa il tempo è più mi c9nv8nco che l ‘unico vero progetto lo aveva proprio DeBoer. Gli altri dilettanti allo sbaraglio….

  244. dai che da domani scatta il toto-allenatore che alla fine a meno che non inventino qualche straniero sarà Spalletti, visto che Cholo e soprattutto Conte hanno altri palcoscenici da percorrere

    e il toto acquisti del nuovo cinese loro, da Messi in giù tutto è possibile

  245. Grazie Simone per la precisazione.
    Mi confondevo, ma sto Orsato però ce ne ha fatte di cose…o no?

    Su FDB con me sfondi una porta aperta.
    Peccato per le modalità e tempistiche oscene con cui è stato preso, ma per il resto a me piaceva l’idea di calcio che portava.
    Peccato davvero averlo bruciato così.
    Che pirla che siamo a volte.

  246. Sono d”accordo con Gianni e Internaz. Aggiungerei che Torino Samp Crotone e Milan sono state un filotto che mi ha fatto riflettere su due cose:
    1) i tifosi come noi prendono l”Inter molto più seriamente di molti dei signori che vanno in campo e mi fermo qui
    2) non credo che basti il mercato da solo (ragazzi le rose di Samp e Crotone ke avete viste e i gonzi fanno veramente cagare) qui ci vuole qualcuno che faccia capire a chi gioca l”importanza dei colori che difende. Non so se sia l”allenatore o come insiste Este la dirigenza ma senza un ritrovato senso di appartenenza e orgoglio non andremo da nessuna parte.

  247. Sono incazzato

  248. Infatti, perché abbiamo vinto fino al 2010?

    Avevamo una grande squadra, gente attaccata ai nostri colori, un allenatore stratosferico, soprattutto come personalità e appeal sui giocatori ma anche come front-man di tutta una società, e un presidente che faceva il suo, e senza troppi danni.

    Quindi ci vuole una società seria, un grande allenatore e giocatori di livello.

    La società, intesa come Zhang/Suning mi pare seria e volenterosa, oltre che danarosa.
    Certo, anche incompetente vista la poca esperienza e la mancanza di cultura calcistica. Però i mezzi li ha.
    Ma manca tutto il resto.
    E non è poco.

    Di questa Inter si salvano si e no 6/7giocatori.
    Altri potrebbero essere dei buoni comprimari e riserve.
    La metà, invece, è gente da dare via al più presto.

    Ma è ovvio che serve tutto l’ambiente coeso, perché i giocatori, anche bravi, da soli possono non bastare.
    Ecco perché può succedere anche di perdere con il Crotone che, se restiamo invece a un dato di pure rose, non vi sarebbe partita!

  249. Comunque, buona Pasqua a tutti!
    Dai.

    Non è la prima volta che l’Inter ci fa incazzare, e purtroppo non sarà nemmeno l’ultima, ahimè.

  250. Allora….partita bruttina da parte nostra: nel primo tempo tanto possesso creando quasi nulla e lasciando al bilan praterie per le ripartenze (si son magnati 3 gol facili)….poi sei avanti 2-0 quasi per caso e tutti dietro, senza pressin, senza grinta, squadra lunga, gli altri arrivano tranqillamente fino al limite della nostra area di rigore, spompati come fossero stati al 117 dei supplementari…..
    medel inguardabile, come centrocampista è pietoso, come centrale ancora peggio: zero senso della posizione, più lento di ranocchia, ogni volta che arriva una palla alta in area bisogna pregare che vada nella sua direzione. deve essere il primo sulla lista dei partenti. A me è piaciuto molto J.Mario (infatti è stato sostituito nonostante un candreva spompissimo). Pareggio beffa, ma vincere sarebbe stato una specie di miracolo visto l’andamento della partita.

  251. Fiorentina ha perso 7mo posto quasi blindato, vamos

  252. Ma si vediamola cosi…….anche questo anno abbiamo raggiunto una salvezza tranquilla ed anticipat grazie ai nostri eroi…..
    Buona Pasqua…….

  253. Infatti Internazionalista non è la prima volta!
    Buona Pasqua e ad maiora!

  254. Nonostante tutto, a tutti una Buona Pasqua!

  255. Si potrebbe riassumere tutto dicendo che Orsato è un gran figlio di “buonadonna”.
    I 5′ di recupero erano eccessivi, farli diventare 7′ è da infame…

    Ma dare la colpa all’arbitro sarebbe troppo banale e seplicistico…

    Ci siamo chiusi troppo, abbiamo giocato una ripresa sottotono, con i cambi di Pioli molto discutibili…

    2 punti su 12, nelle ultime 4 partite significa che hai staccato la spina e che dell’Europa league non te ne frega nulla…

    Servono 4/5 fuoriclasse di grande personalita e vedo sempre più difficile la riconferma di Pioli…

    Avanti così si rischia il sorpasso da parte della Fiorentina

  256. Tanti auguri di buona Pasqua a tutti.

  257. Sì, ok, giardinero
    l’arbitro ok, però…

    il problema è che questa storia si ripete tutte le settimane, ormai.

    Che io sappia l’oceano atlantico è composto da singole gocce.

  258. Ma poi il labiale di Orsato che dice a Icardi “vai via, conto fino a 5?”

    A parte che, a quanto pare, Orsato quando conta fino a 5 poi in realtà conta fino a 7, quindi Icardi poteva prendersela più comoda,

    ma poi, qualcuno lo avvisi che il capitano della squadra, che io ricordi, ha diritto a parlare con l’arbitro.

    I fatti sono questi. Che poi si potesse stare più attenti ci sta anche, però a questo punto diamo le mezze ore di recupero, tanto alla peggio siamo noi che dobbiamo stare più attenti.

  259. E comunque noi continuiamo a stare zitti.
    Noi, a detta di Ausilio, parliamo coi fatti.
    Meglio non elencarli i fatti che hanno fatto succedere quest’anno.

    Si sarebbero dati di gomito perfino in terza categoria.

    Dimissioni mai, eh?!

  260. Diciamo le cose come stanno
    Non abbiamo mai avuto una grande società neanche nel 2010
    Solo che avevamo un grande allenatore carismatico e una grande squadra
    Continuiamo a non avere una società e in più non abbiamo un allenatore forte e una grande squadra per cui la mediocrità continua

    Anche fassone ha sparato su di noi
    Stronzo
    Però tutti quelli che passano da noi hanno motivi per tirarci merda
    Questo vorrà pure dire qualcosa

  261. dopo ina partita strepitosa Handanovic canna l’uscita al 96mo; Miranda pessimo, Eder dannoso

  262. e anche questa stagione attaccati ai ladri in champions

    la vedo bruttissima anche lì

  263. Ciao a tutti. Sabato di Pasqua orrendo. Mi sento triste e svuotato. Così non si arriva da nessuna parte. Gli anni gloriosi sono ormai lontani. Mi fa più male questo pareggio infame che sconfitta di Crotone. Bruttissime le lacrime di Icardi.
    Credo sia scritto nella Bibbia che ci sono 7 anni di vacche grasse e 7 di vacche magre. Spero il tempo sia tornato.

  264. Con in più la presa per il culo di quell’imbecille del mononeurone

  265. Bhe…pensare che lasciassero perdere il milan con i nuovi proprietari in tribuna era un’illusione. “Fate sto gol…che devo fischiare”.

    Galliani in lega, dai. Così si ricomincia a dover sopportare pure le prepotenze di questi.

  266. E noi siamo delle mozzarelle

  267. E già Tagnin

  268. Comunque buona Pasqua a tutti!

  269. Ripensandoci bene poi secondo me una squadra seria e dico seria quindi al momento non lo siamo né noi né il bilan, non concede azioni nei minuti di recupero , tanto meno al 97′ e tanto più in un derby.

    Mi spiego meglio, siamo stati accusati di perder tempo ma in realtà non lo abbiamo fatto per niente, quindi becchi e bastonati.

    Stai vincendo un derby e sei al 90′? Allora comincia a buttar fuori palle in tribuna come ho già detto prima o fai come fanno tante squadre, anche se è una cosa che mi ha sempre fatto schifo, vai alla bandierina dalla parte opposta e perdi tempo cercando di conquistare qualche corner a favore altro che concederlo agli avversari.

    Invece no, noi ci disuniamo, regaliamo palle agli avversari, ci avventuriamo in dribbling inutili nonostante la stanchezza ecc ecc.

    Gli arbitri sembrano aver concesso 6 minuti e 30 secondi di recupero, al minuto 96 Donnarumma effettua l’ultimo rinvio disperato e trova anche uno libero che poi fa proseguire l’azione verso il corner al 96′ e 20”.
    Ma stiamo scherzando????

    Ma dico io, sul rinvio a palla alta del portiere un Samuel o un Matrix portano via palla e giocatore in una volta sola perché gli mordono gli stinchi e non lo fanno neanche saltare.

    Dai su siamo veramente una squadra di ingenui e senza palle, poi è inutile che ci inchiniamo a fine partita con le lacrime agli occhi.

  270. I cambi di Pioli rivelano la sua mediocrità : il mairimpiantomou avrebbe risposto per le rime con altri 2 attacccanti ,una squadra forte non si fa ingannare negli ultimi 10 minuti….
    ma Biabany in campo………
    Per favore.
    Altro anno perso.
    Avanti un altro allenatore mediocre: e per favore non Spalletti visto quanto sta disfacendo a Roma.
    da noi ci vuole uno con i cosiddetti , a costo di strapagarlo.
    BUONA PASQUA

  271. Oggi hanno risarcito i gonzi per il rigore subìto al Cessum ben oltre il recupero…

    E noi abbiamo pagato il conto…

    Buona Pasqua

  272. Non vedo prospettive. Sono devastato. Non so perché ma oggi è stato peggio che col Crotone.

  273. oggi stavamo vincendo un derby con episodi che erano girati a favore; sull’ultimo corner al posto di essere concentrati per l’ultimo sforzo difensivo pensavamo a protestare_ Era un cross dalla bandierina come tanti altri_ Somari_

  274. Personalmente questa stagione l’ho messa in cantina 8 mesi fa.
    Certo, poi il tifoso ci spera sempre un po’, ma dopo i fatti noti dei primi tempi, l’esperienza di tante stagioni passate parlava abbastanza chiaro:

    3 cambi in panchina + preparazione atletica sballata + 120 milioni sprecati + cazzate + società inesistente + mercato di gennaio che ha depauperato un attacco che già di per sé constava una sola punta e mille ali = stagione disastrosa.

    Arrivo a dire che pensavo anche peggio, anche se purtroppo si sta verificando anche il pericolo che pensavo scongiurato, ossia di arrivare dietro al Bilan più assurdo della storia.

    Questo perché mentre loro hanno fatto grosso modo le nozze coi fichi secchi, noi abbiamo buttato il denaro, tipo Di Caprio in Wolf of Wall Street.

    Personalmente a me del posticino in Europa League frega meno di zero, specie se poi sono costretto anche a fare il preliminare rovinastagione.
    Vogliamo cambiare l’allenatore? E sia, tanto uno più, uno meno, ormai… mettiamo l’ennesima testa nella ghigliottina per salvare le terga dei soliti che dovrebbero essere a casa da un pezzo.

    Però almeno ci si spieghi cosa significa “progetto a lungo termine”, o magari perché Eder è sicuramente meglio di Barbosa, o magari ancora perché abbiamo pagato così tanto uno in cui chiaramente non crediamo, o magari ancora perché abbiamo tenuto a gennaio uno (sempre Gabigol) di cui Pioli, ormai è chiaro, non sa che farsene

    (se poi abbia ragione o meno, temo che non lo sapremo mai).

    Tutte queste cose le vorrei sapere essenzialmente per due motivi:

    intanto perché a me di fare la fine del gonzo non va giù

    e poi perché al limite noi, nel tempo di decorrenza del lungo termine, possiamo evitare di sprecare tempo e avvelenarci l’anima, e magari coltivare hobby, portare a spasso le consorti, ecc.

    (sì, lo so, non lo faremo mai e l’Inter la guarderemo comunque, ci mancherebbe, ma almeno lo faremo con cognizione di causa, sapendo dove vanno a parare, che diamine)

    in attesa che magari ci si levi di torno le vere cause di certe situazioni e si cominci a fare finalmente sul serio.

  275. Secondo me nel contratto di cessione Moratti ha messo la clausola che stabilisce che l’ Inter di Suning debba impiegare almeno lo stesso tempo impiegato dalla sua Inter per vincere uno scudetto…….così spiegherei il progetto a medio/lungo termine indicato dall’attuale Ds……

  276. Settore non ha scritto nemmeno due righe sul derby, segno che l’incazzatura è molto forte. Troppo brutta questa giornata per essere vera. Un campionato così scarso e siamo settimi… quando arrivare almeno quarti sarebbe stato il minimo. Dopo tutti questi anni la disillusione ormai si sta facendo strada.

  277. Ma avete notato che sui giornali sembra che abbiamo perso e che il Milan abbia vinto la Champions?

  278. Sono tornato a vedere un derby a San siro dopo tanti anni e la cornice direi che è stato molto bella. Per quello che riguarda il quadro il mio giudizio L ho espresso ieri e non lo ripeto ma aggiungo solo che sono tornato a casa convinto di avere visto due squadracce. A chi continua a dileggiare il bilan dico che ha fatto una stagione migliore della nostra anzi alla luce del potenziale, nettamente migliore, e che merita di arrivare prima di noi. Infine vorrei dire che una grande squadra non può assolutamente giocare con una sola punta specie se questa è Icardi, grande giocatore ma incapace di giocare spalle alla porta, di tenere palla per far salire la squadra o di guadagnare falli per farla respirare. Buona Pasqua a tutti, in particolare al caro Estecambiasso!!!!

  279. La giornata di Pasqua si presta bene a scusarmi coi frequentatori del blog, se ho offeso o leso l’onorabilità di qualcuno. Il disclaimer del blog parla chiaro. Nelle ultime settimane alcuni miei post sono stati cancellati dopo una rapida apparizione o addirittura bannati preventivamente, senza che io ne comprendessi il motivo, né per i contenuti, né per la forma. Negli ultimi giorni poi mi è stata negata anche la possibilità di accedere attivamente al blog. Sono sopravvissuto alla censura fascista , poi a quella comunista; sopravviverò anche a quella sportiva. Non so se avrò ancora la voglia di intervenire. Sono consapevole che i miei interventi, sempre troppo lunghi e prolissi, facevano più comodo a me, per fare uscire il mio cervello di muffa e per acquisire esperienza nell’uso per me nuovo dell’iPad, che ai lettori del blog. Ai tanti o pochi , offesi da questi miei interventi, rinnovo le mie scuse; ringrazio quelli che li hanno letti volentieri.

  280. Scettico,
    i tuoi interventi sembrano graditi a molti, che si agganciano al tuo per proseguire il discorso.
    Anche a me, da avversario, piacciono, e li leggo volentieri. Sono un po’ lunghi? Vero, ma si arriva alla fine senza stufarsi di leggere.
    Non smettere di scrivere, reagisci alle censure con un’alzata di ciglio alla Ancelotti.
    E Buona Pasqua a Te e agli altri settoriani.

  281. @Scetticonerazzurro x quel che vale a me piacciono i tuoi commenti credo che siano bannati x errore cmq non mi sono mai sembrati noiosi tanto meno offensivi x chicchessia (poi vedendo il deficiente che qui sopra scrive ideogrammi ad minchiam …)

  282. Sigh.
    Unico commento possibile.

  283. charlie brown no

    paperino
    alan ford
    ranxerox

    ma charlie brown no

    anche se ho afferrato il concetto eh…

    ma cribbio, nol vinseva mai?

    ps ma el paron de casa xe scampa’?

  284. l’esultanza scomposta dei caciiottari del milan dice anche che siamo noi la prima squadra di Milano; il giovane ed elegante Steven deve solo comprendere bene la nostra anima bauscia_ Urge un giovane Moratti ad affiancarlo_

  285. Minuto 83 di Inter Gonzi sul 2.0 esce Jm entra Murillo.
    Minuto 83 di Manchester Chelsea 2.0 esce Ruscford entra Ibrahimovic.
    Come dire: la differenza sta anche nel manico……..

  286. saranno dove erano prima, cosa può essere cambiato?

  287. Esce Rashford entra Ibra. Esce J Mario entra Mourillo. Trova le differenze!!!!

  288. Grazie mille, Gianni. Ricambio sentitamente.
    E auguri a tutti, ovviamente.

  289. Arrivo x ultimo forse, ma Auguri a tutti.

    Per il resto: “non ho altro da dire su questa faccenda” (cit.)

    @scettico
    non so cosa sia successo di preciso, ma credo sia stato un errore.
    io i tuoi commenti li leggo sempre con piacere, come sai, e quando c’è stato un qui pro quo fra noi ti sei scusato anche troppo.

  290. Infatti lo dicevo ieri, Mou avrebbe fatto tutto il contrario.
    Ecca’alla!

    Ieri lui, il derby l’avrebbe vinto anche in 7!

    • Penso che l’ Inter del Mou contro il Milan di ieri avrebbe vinto anche in tre contro 11…..un po ‘ come quando da bambini i più forti si mettevano in tre o quattro e sfidavano tutti gli altri………..

  291. Sento il nome di Spalletti per il dopo Pioli.
    Mah, meglio che vada si arriva secondi, che di questi tempi sarebbe oro colato però niente sogni di gloria.

    Per Pioli mi spiace, umanamente, ma ha avuto la sua chance e l’ha fallita.
    Ieri ha messo una pietra tombale sul suo futuro in nerazzurro!

    I suoi cambi, molto probabilmente, ci sono costati il derby.

    Considerazione estetica:
    ma i derby con le maglie normali no?
    Pare brutto?

  292. il commento della gazzetta sull’arbitraggio di ieri ha riferito che orsato ha giustamente fatto proseguire la gara per 1 altro minuto perché tanto è trascorso per l’ammonizione a locatelli : quindi da ieri (senza che almeno io lo sapessi !) è in vigore il tempo reale; ogni volta che c’è un’interruzione si blocca il cronometro : buono a sapersi…

    • Contro di noi le regole vengono applicate alla lettera: a parti invertite al massimo avrebbe concesso tre minuti di recupero….ma questo è un altro capitolo che Suning spero avrà modo e tempo di trattare nelle sedi opportune…come si dice..?

  293. Il problema dell allenatore è che ormai li abbiamo provati tutti e fra poco ritocca a Benitez!!!!!

  294. A parte le minchiate se arriva uno come Simeone klopp ancelotti si cambia ma se dobbiamo prendere zengadifrancescoguampaolomandorlinispalletti mi tengo Pioli. Sarri potrebbe essere L unico di non primissima fascia su cui riflettere.

  295. sempre che con le cazzate di ieri Pioli non si sia autoesonerato, a questo punto i discorsi snob questonoquellonemmeno andrebbero a farsi benedire

  296. Vorrei qualcuno mi spiegasse per quale motivo Joao mario ha trascorso gli ultimi 2 mesi in panchina.
    Il suicidio di ieri è iniziato con l’ingresso di Eder, perché non inserire Brozo, ad esempio, che avrebbe potuto rinfoltire il centrocampo, tenere palla e farla salire nella metà campo avversaria? d’accordo, ci ha fatto perdere in modo assurdo la partita con la Samp, ma in certi momenti dovremmo fare di necessità virtù…

  297. Io pensò che i grandi allenatori non arriveranno, a meno che Suning non metta in campo soldi tanti, grandi acquisti e un progetto a cortissimo raggio, e cioè cercare di vincere lo scudetto già dal prossimo anno o comunque provarci seriamente, per poi pensare di nuovo alla Champions.

    Altrimenti, se è come dice Ausilio, o rimane Pioli (ma non vedo come) o ci ritocca un altro italiano bravino ma lo stesso inconsistente, che cambieremo là per ottobre/novembre.

    E via di questo passo.

    Spero che Suning faccia il suo, altrimenti la vedo dura uscire da questa palude stigia permanente e ormai soffocante.

  298. Negli ultimi 6 anni si sono succeduti, a spanne

    3 proprietà
    una vagonata di giocatori
    una carrettata di allenatori

    abbiamo cambiato strategie
    abbiamo preso i vecchi, abbiamo preso i giovani, abbiamo speso tanto, abbiamo speso poco, abbiamo preso solo stranieri, abbiamo preso molti italiani.

    Perfino i colori sociali abbiamo cambiato.

    I risultati sono stati sempre, grosso modo, quelli.

    Gli unici che sono sempre là, eccetto qualche ritocchino, il più delle volte in peggio,
    sono i dirigenti.

    Cioè, dai, la teoria del rasoio d’Occam alla fine parla chiaro…

  299. este

    allora rimaniamo così.
    Con il grande Pioli e due o tre ritocchini e siamo a posto così.

  300. Mi sembra giusto anche questo…..

  301. DA INTERISTI.ORG

    Anche il Sergente Hartman farebbe un buco nell’acqua senza un Esercito coi contro-coglioni…

    Via Pioli (ringraziandolo), isolate Sanetti mandatelo in giro a tagliare nastri e ricevere premi, salutate Ausilio e Gandini (questo sulla fiducia visto che manco sappiamo cosa sia venuto a fare)

    Peschiamo il meglio che ci sia in giro e giù a testa bassa.
    Silenzio radio on line x i nostri tesserati fintanto che i risultati non permetteranno loro di parlare.

    Mogli, fidanzate, amanti e animali domestici MUTI (un normale contratto lavorativo ti sfonda se diffondi materiale sensibile) e, con la calma dei forti, il silenzio degli innocenti e una campagna di controllo stampa (info col contagocce fintanto che non cominciano a scrivere come piace a noi. ..quello che altre squadre più furbette fanno già!) È via!

    Così che solo il calcio possa parlare.
    QUALSIASI intervista (fine primo tempo, etc.) Solo una frase per le prostitute “siamo consapevoli di quanto fatto finora, sappiamo che possiamo fare meglio, l’Inter merita di più! ”

    Tempo 6 mesi e forse abbiamo fatto capire dentro la squadra come ci si comporta e, fuori, come ci si deve comportare con quella che di recente è stata la squadra italiana più di successo nel mondo.

    QUESTA PENSO CHE LA QUOTIAMO TUTTI

  302. Un blog abbandonato a sé stesso. Ormai passo di qua per pura affezione e rispetto di chi ci commenta. Propongo di autogestirci ed evitare qualsiasi tipo di risposta, ripeto qualsiasi, ai patetici troll che passano di qui. Evitate di farli divertire abbozzando risposte stizzite o addirittura nel merito. Quanto a @gianni: quoto eccome. Che poi non ci vorrebbero dei geni della comunicazione o dell’organizzazione di un team per arrivarci da soli. Eppure.

  303. direi un metodo da governo..cinese; ignorare e pedalare, un po’ quello che Zhang ha ordinato nei confronti dei forse nuovi proprietari del milan

  304. @Acanfora Quando gli hanno chiesto del rifiuto a posare per una rituale stretta di mano con la nuova proprietà cinese del Milan, sembra che Zhang abbia risposto “..in Cina si dice, se dai mano a Li Yonghong poi devi contale dita..”.

  305. ma si, guardiamo il positivo: noi abbiamo una potenza alle spalle, loro non si sa_ Essere raggiunti al 97mo è urticante, ma abbiamo sopportato rovesci ben peggiori_ Chissà che combiniamo nelle ultime giornate, valutare Gabigol no?
    Infine il portiere: io che l’ho sempre criticato mi ero esaltato per alcune sue parate_ Dopo un uscita di pugno nell’area affollatisima,mai avrei pensato che sull’ultimo corner mostrasse incertezze_ È un problema di testa/concentrazione più che tecnico: tra i prossimi acquisti mettiamoci pure uno pscicologo

  306. Il blog è come l’Inter
    Un sacco di appassionati
    Una proprietà lontana
    Dove cazzo sei settore??
    E un presente pieno di incertezze

  307. Be’,
    però se riprendete Lippi al posto di Pioli vi può sempre tradurre le cose scritte da questo qua sopra

  308. La realtà è che queste continue figure di merda ti fanno proprio venire meno la voglia di dire qualsiasi cosa. Le analisi le abbiamo fatte tutte. Penso che il male lo abbiamo individuato tutti seppure con sfaccettature diverse. Non credo ci sia molto da aggiungere:
    – la società nel trio tecnico che la rappresenta ( Aus.Gard. JZ ) è inadeguata.
    – i giocatori sono per la maggior parte sopravvalutati
    È ora che Suning intervenga in modo netto per tagliare ogni legame con chi ci ha regalato questi 6 anni di mediocrità assoluta. Punto.

  309. Parliamo di Inter, per favore.

  310. A gobbi la juve sta per vincere il triplete e siete qui in uno sfigatissimo blog interista.
    Fossi in voi mi potrei qualche domanda. Ma quando farete outing e farete uscire ciò che realmente siete.

  311. Acanfora
    Non credi?

    Non ne sei sicuro del tutto? 😀

  312. In attesa di mandarli a casa
    (il sogno sarebbe che lo fossero già, ma i tempi dell’Inter sono da sempre biblici)

    sarebbe un buon inizio proibire ad Ausilio di rilasciare interviste.

    È riuscito a topparle tutte.
    Penso sia il record mondiale delle uscite infelici
    (Il Guinness dei Primati sta redigendo un libro apposta sulle minchiate fatte e dette quest’anno dalla nostra società)

    Tanto, di difendere l’Inter, come al solito, non se ne parla.
    Almeno cerchiamo di eliminare i danni a parole

    e limitiamoci a quelli inevitabili cagionati con opere e omissioni.

    E a giugno, a casa senza meno.
    #ihaveadream

  313. Ma che succede al nostro blog? Dico “nostro” per affezione, non certo per rivendicare un qualche possesso di un blog che , del resto, mi sembra in questo momento non appartenere a nessuno, col tradizionale conduttore che da tempo si è eclissato, il censore che censura a sproposito e che, invitato finalmente a intervenire, risponde ” non rompetemi i coglioni!”, un pazzo maniaco del cinese che occupa di incomprensibili taze-bao gli spazi, cerebrolesi di chiara provenienza che mirano ad affondare in un cesso il blog…Domando: più volte negli ultimi mesi alcuni post mi sono stati cancellati, forse perché apparsi troppo polemici ( con un corsivo venivo invitato alla moderazione) e per due giorni la settimana scorsa mi è stato impedito di intervenire nel blog; perché un identico trattamento non viene riservato ai post di questi ospiti indesiderati? Non sono esperto di tecniche informatiche e chiedo lumi da chi è più esperto di me. Perché in alcuni casi è possibile bannare e in altri no? È solo questione di buona volontà del censore? Qualcuno ha voglia di rispondermi? Grazie.

    • Non è possibile bannare. Il fatto che tu non abbia potuto scrivere è dovuto ad altro, non sicuramente a un ban.
      thadave

  314. Il post precedente è stato scritto prima della ripulitura. Ora mi sembra tutto più chiaro.

    • il blog è stato inaccessibile a tutti per un paio di giorni; per il resto aspettiamo qualche spiegazione_ La facilità si usare gli stessi nickname crea problemi_

  315. Spezzo una lancia per Settore, in quanto anch’io quando l’Inter perde o pareggia come sabato (che è un pò come perdere) vigliaccamente non guardo trasmissioni sportive, evito di parlare di calcio con gli amici, e in ultimo non ho una gran voglia di scrivere sui blog.
    lo so è un pò infantile; saper ridere nelle “disgrazie” (stiamo sempre parlando di calcio eh!) sarebbe sempre la cosa migliore.

  316. Ragazzi, però cerchiamo di fare mente locale.
    Il derby si è giocato il sabato prima di Pasqua,
    il giorno dopo, per l’appunto, era Pasqua,
    ieri era Pasquetta.

    Insomma, non mi sembra impossibile che Settore fosse fuori per questo week end o comunque impegnato a festeggiare, magari in famiglia, anziché scrivere post per il nostro sollazzo.

    Che poi il buon Sector non scriva con la frequenza di un tempo lo attribuisco agli stramaledetti social network, oltre magari, ad una maggiore mancanza di tempo dovuta a impegni lavorativi, famigliari, o comunque più importanti di un blog di interisti; ma sono affari suoi in cui non abbiamo nessun diritto di (anzi abbiamo il dovere di NON) interferire.

    Ecco, se proprio mi posso permettere una piccola critica, mossa con simpatia, mi sarebbe piaciuto vederlo interagire nelle nostre discussioni.

    Non tanto per me, che sono un cacafave ed è già un miracolo che non mi abbia bannato definitivamente, ma per tanti altri commentatori che lo meritavano.

    Però intanto ci concede questo spazio di discussione da anni, e quindi, per questo, lo ringrazio.

  317. chi ha tirato la biglia a Bergomi, e perché hanno espulso Marini?

  318. Gol di Spillo regolare… certo che l’Avellino a tratti ha dominato…

    Ringraziamo Zenga, l’uomo ragno non muore mai

  319. Per quanto mi riguarda, sostengo la necessità di un allenatore diverso dal profilo di Pioli da molto prima dello sbraco attuale. Così come la necessità di cambiare gran parte di questi giocatori con altri autenticamente da Inter (guardo la CL e mi accorgo che esiste un gioco oltre a “palla agli esterni e speriamo che un cross finisca pulito all’unica punta”…). Così come mettere in società un DG che capisca di calcio e che sollevi Ausilio dalla sovraesposizione attuale (mediatica e di ruolo). Se non riesci a prendere i Conte e i Simeone (come ritengo) e pensi di sostituire solo il tecnico con uno Jardim per fargli fare la fine di FdB o uno Spalletti e fargli fare la fine di Pioli, il loop degli anni “zero” non finirà mai.

  320. Gli anni zero finiranno quando avremo una società vera e dei dirigenti che faranno degli acquisti sensati, senza buttare soldi.

    Non s’è mai visto che prima si comprano i prospetti e poi i pezzi da novanta.

    È un ragionamento che va bene dalla Lazio in giù: non ho soldi e quindi spero mi entri il full prendendo un giovanotto che, hai visto mai, mi esplode in casa e faccio la plusvalenza

    (giochino che, per inciso, a noi non riesce praticamente mai, chiedetevi perché).

    Se non hai i soldi, posso anche comprenderlo, ma se hai 120 piotte, sprecarli così è inaccettabile.

    Oh, quello che vi pare, ma a me vedere la Milano che retrocede che si fa regalare Delofeu (guardiamoci in faccia, non è male), mentre a noi ci chiedono 30 milioni per trentenni e diciottenni, mi fa girare le eliche.

    In tutto ciò, Pioli, non c’entra una mazza.
    Non mi sembra che gli Allegri e i Montella siano molto meglio. Però loro hanno avuto delle occasioni serie e hanno iniziato la stagione dall’inizio.

    Noi invece avevamo la pretesa di andare in Champions col casino che abbiamo combinato a settembre e coi mercati ad minchiam.
    Per non parlare dell’andamento atletico ondivago, chiunque abbia visto tre campionati in croce, poteva preventivare che saremmo schiattati.

    Ma no, prendiamocela con Pioli, che doveva camminare sulle acque, e prestiamo il fianco una volta di più allo scaricabarilaggio di chi doveva dare le dimissioni o essere mandato a casa eoni fa.

    E intanto, mentre la nostra giostra gira (e non solo la giostra), i gobbi rischiano di portarsi a casa la coppa.

  321. non ce la faranno mai
    anche passassero stasera li punirebbe il Real o l’Atletico

  322. Ok , mancano i giocatori, ma anche Pioli ci mette del suo.
    Lo sa anche un bambino che se mi togli un centrocampista per un difensore (che poi sarebbe il Murillo attuale, aiuto) significa che non hai più qualcuno che ti tiene su la palla e giochi il resto della partita nella tua area.
    Idem, se metti in campo uno che sono anni che non gioca poi cosa pretendi che sigilli la partita?
    Ricordo un analogo errore di Di Francesco a Torino contro la Juve, due campionati fa.
    0-0 all’80°, a Torino, latta-stadium!
    Brighi sta tenacemente tenendo a centrocampo la zona di Pogba, si vede che è stanco ma dieci minuti in trance agonistica li può fare, e pareggiare a Torino è un obiettivo che quella carica te la può dare.
    Cosa ti combina il nostro coach? Lo sostituisce con Chibsah (oggi in prestito al Benevento) che non toccava il campo dall’inizio del campionato (siamo alla 26°giornata).
    Morale?
    All’83 segna Pogba e praticamente chiude la partita e la pratica scudetto.

  323. Pioli non c’entra una mazza, può anche star bene ma fino ad un certo punto…

    Tralascio la sconfitta di Crotone, giusto per non sparare sulla Croce Rossa…

    Ma i cambi Eder-Perisic, Murillo-J.Mario, e lo sbalorditivo ingresso di Biabiany,
    nel momento topico del derby, sarebbero da ritiro immediato del patentino…

    Certo, poi cambiare per Spalletti o Jardim chiaramente non sono d’accordo e piuttosto mi tengo il buon Pioli. Specie se le aspettative sono di “vivacchiare” tra il 4° e 7° posto…

    Se invece si vuole fare il salto di qualità, i nomi sono quelli di Mou, Simeone e Conte (anche se sta sugli zebedei ai più)…

    Si tratta si capire che cosa si vuol fare veramente

  324. No io a questo punto Pioli non me lo tengo e piuttosto mando giù Spalletti, che detesto ma ha certamente più esperienza nel governare situazioni di spogliatoio pesanti (noi abbiamo le teste di cazzo mediocri, ma non i puponi con l’armadietto d’oro o i capitan futuro del caso). Un terzo quarto posto lo centra, se il mercato non lo fa Kia. Ma ripeto. Per tornare grandi, anzi per diventare grandi e restarci; per passare dalla gestione paternalista/milionaria di MM ad una moderna/milionaria, occorre una struttura societaria più forte. Ausilio può anche restare, ma ridimensionato. Un Direttore Generale forte e competente; un progetto chiaro. Campioni veri e a quel punto li paghino quanto vogliono.

  325. sì ma va bene prendersela con i giocatori mi sta benissimo, sono il primo, solo che chi li ha presi questio giocatori, chi è oggi in grado di capire se siano o meno da Inter, e chi è in grado dalla panchina di fargli capire cosa vuol dire giocare per l’Inter, cosa che a Pioli evidentemente non riesce, o non riesce sempre

    a proposito, lo scemo che non avrebbe fatto un cambio del genere esiste, si chiama Josè Mourinho, è successo domenica col Chelsea, e non è nemmeno la prima volta, solo che le partite bisognerebbe guardarle, e anche facendo lo sforzo non basta ostentare l’età di Matusalemme per capirci una buona volta dentro qualcosa

    che togliendo l’unico in grado di tenere la palla per un difensore ti metti la testa sul ceppo da solo, peraltro, lo si sapeva dai tempi di Frossi

  326. Che fosse una campagna acquisti raffazzonata lo dicemmo in tanti, e il risultato è che, unica squadra al mondo, giochiamo con un centrale di un metro e mezzo, poi ci meravigliamo che prendiamo gol sui corner.
    p.s. L’intervento di Medel su Bacca in scivolata, tanto osannato, non è altro che il gemello di quello di Crotone. Unica differenza che non l’ha toccata di mano, altrimenti era rigore.

    p.s.Non paghi, schieriamo anche un terzino di un metro e mezzo.

    • È vero. Però il terzino di un metro e mezzo è unico ad avere il passo di un Dalai o di un “Delofeu”. Nel derby, IMHO, non ha sfigurato!

  327. quindi i cambi vanno bene, i titolari (tranne quelli antipatici di default, che ovviamente sono i più buoni) anche, l’allenatore non ha sbagliato e la squadra nemmeno

    in pratica sono venuti fuori due calci d’angolo dal nulla dove abbiamo altrettanto inspiegabilmente preso due gol

    certo che a volte la vita è proprio strana

  328. Corso…

    Vorresti dire che sabato Pioli ha azzeccato tutti cambi?

    Qui siamo alla fantascienza…

  329. tre volte, tre volte siamo riusciti a passare la metàcampo negli ultimi 20 minuti, con loro che non difendevano più

    tutte e tre le volte siamo arrivati vicinissimo al gol, ma se l’avessimo fatto, il gol, la condotta nell’ultima parte di gara sarebbe stata sufficiente?

  330. ogni volta che proponiamo la difesa a 5 sono lacrime amare;la vieterei per statuto

  331. Nooooo, per favore noooo, tutto ma non passare di mano la gestione del blog!
    Rischieremmo di leggere soltanto chi, ancora, addossa la colpa alla preparazione, a Mancini, a Frank De Boer, alla lavanderia…..le cavallette……per favore, nooooo!!!!

  332. Corso…

    Al di la dei singoli, è stato tutto l’atteggiamento del 2° tempo ad essere sbagliato…
    Troppo passivi, troppo schiacciati dietro con rarissime ripartenze…

    Il cambio Murillo per J. Mario è stato il crollo definitivo, è stato come dire alla squadra:”Va bene, andate avanti così che in qualche modo la portiamo a casa”…

    E poi, per Perisic o Candreva, perchè non Gabigol? Avrebbe dato grande entusiasmo ai 60.000 e sicuramente messo in dificoltà De Sciglio o Calabria…

    Comunque, che Pioli abbia sbagliato qualcosina, è nell’evidenza dei fatti

    • Gabigol/entusiasmo stadio:ottima osservazione_ Il suo ingresso avrebbe così dato nuove energie agli altri 10_

  333. Messi che sbaglia un gol facile…
    Vabbè è andata

  334. Jamesscott

    Non è mai venuta.
    Barca irriconoscibile.

  335. Capito perché hanno beccato il barca ai sorteggi. Figa è peggio del monaco . Col psg è stato davvero un caso. Col psg sarebbe stata un altrA partita,
    Vabe speriamo nelle semifinali

  336. Su Pioli sono d’accordo con tutti meno che con corso.

    Primo per i cambi sbagliati e che denotano anche poca personalità.
    Secondo perché se non sai motivare i tuoi, e per giunta in un derby, allora significa che non sei adatto per questi livelli.

  337. dopo l’uscita di joao mario siamo andati peggio, non solo per lui quanto per l’arretramento generale_ L”ingresso di Murillo non solo ha scorato i nostri, ma ha gasato i cugini (che hanno due ottimi esterni e nulla più)_ Il messaggio è stato chiaro: “ce la stiamo facendo addosso”.. E infatti il puzzo ancora si dissolve_

  338. Allegri come Pioli

  339. Qualcuno sarebbe felice dell’acquisto di un Messi in queste pietose condizioni? Il Barça ha suonato il canto del cigno con i francesi. Fa tristezza anche un Iniesta così, ma il tempo passa per tutti. Impressionante il passaggio dal tiki-taka al “vediamo che si inventano quei tre davanti”. Quanto ai gobbi, se vogliono vincere ‘sta coppa devono fare meglio di questa sera: noi il camion davanti al portiere l’avevamo parcheggiato rimasti in 10 e contro una delle squadre più forti di sempre.

  340. Beccano l’Atletico, in qualche modo la sfangano, il Monaco fa l’impresa con il Real e vincono la finale passeggiando. Rassegnamoci, quest’anno lo fanno. Ma per secondi.

  341. vebbhe corso, però sottolineare che i gol sono venuti da corner e non analizzare nel complesso l’atteggiamento discretamente provinciale significa guardare solo un lato della luna; così come perdersi tra le bassezze di alcuni atleti in nerazzurro; per me pioli è inadeguato a questi livelli (o meglio a quelli cui vorremmo ambire), a 50 anni se vali la champions, vi hai allenato almeno per 10 anni; è inadeguato come lo era mazzarri, stramaccioni, gasperini e come non lo erano mourinho, mancini ed addirittura leonardo.
    este sono d’accordo con te, non esiste dirigenza, non c’è un uomo forte e, senza, non vai da nessuna parte; a me piaceva da impazzire valdano all’epoca del real: colto, elegante ed argentino

  342. la juve è forte, ornai la favorita tra quelle rimaste; ora ha solo da perdere, se non vince manco quest’anno sarà una tragedia degna di Atene

  343. Mi sa che questo è l’anno buono per i gobbi.
    Ahimè.

    Non sono d’accordo con chi dice che il Barcellona sia diventato scarso (stasera Messi non ha inquadrato la porta in ben tre occasioni che in altre partite erano tre gol sicuri).
    Ci stanno anche per loro giornate storte e anni non positivi.
    Il problema è che la juve ha una difesa, intesa come fase difensiva, straordinaria, e non solo questo.
    Insomma è squadra completa e consapevole come mai nella sua storia recente.

  344. Gus
    un paio di anni fa c’era chi storceva il naso per Robben perché lo riteneva bollito.
    Ieri ha rincoglionito mezzo Real
    (e sono passati un paio d’anni).

    Qui ci trastulliamo coi cross di Candreva.

    Morale della favola: tu compramelo che poi me lo vedo bollire di gusto coi sacri colori.

    • Intendevo Messi.

    • Robben e Messi prendiamocli al posto di Candreva edi Icardi, vuoi vedere che si vince……
      Quanto ai gobbi è inutile girarci attorno, sono i più forti speriamo che confermino la loro tradizione in finale…..

  345. Gobbi ma andate fuori fai coglioni per favore, perché non festeggiate anziché venire qui….

  346. Sticazzi… ci mancherebbe che stiamo qui a discutere Robben e Messi…

    Rifletterei piuttosto sul fatto che la Rubentus sta costruendo la sua vittoria in Champions grazie ad una grandissima difesa…

    Se veramente ci sono 120 ml da spendere, li metterei tutti su centrali e terzini di livello

    • anche il resto è migliorato, le cessioni di Vidal prima e Pogba poi si sono rivelate un affare non solo economico ma anche tecnico,
      visto che si sono rinforzati con i vari Cuadrado, Higuain, Pianic, DaniAlves, Alex & Sandro, Dybala

    • Grande colpo anche Khedira, che sembrava rotto a fine carriera…

      Ma tutto poggia sui soliti Bonucci, Barzagli, Chiellini, Buffon…

      Lo zoccolo duro che a noi manca

  347. Simone, non credo che per ritornare vincenti bastino un Robben e un Messi: ieri il Barsa con quel po’ po’ di artiglieria che aveva davanti non è stata in grado di segnare lo straccio di un gol. Purtroppo la nostra ( come del resto la squadra spagnola se vorrà ritornare grande) è una squadra tutta da ricostruire, non solo e non tanto cambiando gli uomini, ma la mentalità, riacquistando quella fiducia nelle proprie possibilità , che la Juve di ieri ha mostrato di possedere e che noi , come gli spagnoli , purtroppo non possediamo. Ieri la partita poteva continuare altre due ore, gli spagnoli non sarebbero stati in grado di tirar fuori un ragno da un buco. Quando , in vantaggio di due gol a un quarto d’ora dalla fine noi ci si lascia raggiungere non per particolari meriti degli avversari ma perché ci si ritira tremebondi nella nostra area, incapaci di abbozzare una manovra che è una, si perdono in precedenza due partite alla maniera in cui si sono perse, bisogna accettare l’idea che il male è alla radice, che non basterà qualche aggiustamento di facciata per ritornare grandi. A questo punto non c’è altro da fare che augurarsi che la nuova società prenda in mano la situazione e dando fiducia a persone realmente competenti, faccia scelte determinanti , restituendo alla squadra e a chi la guiderà quella fiducia nelle proprie possibilità che oggi mi sembra mancare completamente.

    • Condivido in pieno quello che dici; la mia era una provocazione nel senso che non credo si possano discutere due giocatori come Robben e Messi dandoli per finiti. Probabilmente hanno solo bisogno di nuovi stimoli (specie Messi che non può improvvisamente essere diventato il giocatore mediocre che abbiamo visto ieri, ma anche a Torino e direi pure nelle sfide col Psg). Poi é vero, gli anni passano………per tutti….

  348. Questi sono davvero forti.
    Una volta trovata la quadra tattica, si sono dimostrati bilanciatissimi.

    Secca ammetterlo ma sono quelli che stanno facendo vedere le cose migliori.
    Barcellona indubbiamente a fine ciclo, ma nessuno si aspettava una qualificazione così netta e mai in discussione.

    Possono vincerla, neanche il Real dell’altra sera mi ha convinto più di tanto.
    L’unica speranza è che si facciano fregare dalla loro atavica arroganza e se la sentano già in tasca.

  349. Che siano forti non c’è dubbio; ma anche che poi sul più bello in Europa cadono nemmeno…… Aspettiamo magari anche stavolta arriverà l’Amburgo di turno…..

  350. allora
    se la juve avrà fatto il triplete
    che volete fare?
    suicidarvi in massa?

    accettiamolo e ripartiamo
    adesso è il periodo juve
    sarà così ancora per un pò
    mettiamoci nelle condizioni
    che fra qualche anno tocchi a noi
    come lo è stato nel 2010

  351. Il momento calcistico è decisamente deprimente, l’ Inter perde e la rube vince, peggio non potrebbe andare. Però la stagione non è tutta da buttare.
    Iniziando a fare un primo bilancio, secondo me abbiamo un gruppo di giocatori tra il buono e l’ottimo che devono essere l’ossatura della squadra che giocherà la prossima stagione. Handanovic, Miranda, Medel (da difensore), Gagliardini, Kondogbia, JM, Banega, Candreva, Icardi e Perisic. Per me potrebbe tranquillamente partire Brozovic, mentre a D’ambrosio darei ulteriore fiducia, tutti gli altri dovrebbero conquistarsi la permanenza da qui alla fine del campionato, mi riferisco in particolare ad Ansaldi, Murillo ed Eder. Su Gabriel Barbosa non condivido l’entusiasmo generale, a me sembra ancora molto acerbo e magari più che la panca in prima squadra gli farebbe bene fare qualche partita con la primavera.
    E’ evidente che ci sono molti ruoli scoperti che andranno riempiti con giocatori all’ altezza della situazione. Ci Vogliono almeno un centrale, due terzini un paio di centrocampisti di cui uno regista , due ali e una punta, Questo per avere una rosa completa nei ruoli e nelle alternative. Fanno 8 giocatori almeno del livello di quelli sopracitati ma ovviamente ove possibile superiore. Non oso pensare quanto possano costare. Forse a questo punto potrebbe far comodo non fare proprio l’Europa League ed essere liberi dai vincoli del Fair Play per la prossima campagna acquisti.

  352. se continuano così mi metterò l’anima in pace e riconoscero’ la loro bravura

  353. Io dal Barcellona, da questo Barcellona non mi aspettavo nulla, anzi

    Mi sembra che si festeggi troppo in confronto al risultato.

    A mio parere la cosa che più bisogna temere è la loro atavica fame e il fatto che si rendono conto di trovarsi a tre partite dalla loro piccola storia.

    Il fatto è che sono per metà una squadra di scarti, credo di averlo già scritto, kedira e iguain dal real, Manzukich da bayern e A.Madrid, Quadrado dal Chelsea, Alves dal Barcellona, Chiellini lotta contro la natura…

    Per loro è veramente un’occasione unica.

    Certo sarebbe uno scherzo per il bel calcio.

  354. Il gioco più divertente lo ha mostrato il Monaco, vero outsider ma troppo “allegro” nella fase difensiva per pensare di vincere una competizione come la CL. Il Madrid mi è parso migliore di quello che ha vinto, una squadra vera, con Ronaldo e soci capaci di corsa e sacrificio: devo ricredermi sulle capacità di Zidane come tecnico. Ma il Bayern sarebbe stato più complicato per i gobbi, al Bernabeu ha giocato una gran partita e complessivamente mi è piaciuto di più (non so chi desse Robben per bollito…). L’Atleti come fase difensiva è la migliore. Un Atleti-Juve finisce probabilmente ai rigori. I gobbi delle 4 mi sembrano la squadra che ha il miglior equilibrio quali-quantitativo (ma ieri sono rinculati troppo, il “nuovo Messi” Dybala non ha toccato un pallone e Higuain mi è apparso appesantito: se un rimpallo gli dice male voglio vedere come escono dal Camp Nou). Poi, tutto può succedere e sinceramente se la Juve dovesse vincere, bom, ci siamo levati l’ossessione noi e loro. Porto la famiglia in montagna qualche giorno e rientro a Torino quando hanno finito con le processioni.

  355. Infatti ho parlato di “cose migliori”, il gioco può essere divertente quanto si voglia ma se poi ti vai a schiantare contro il muro gobbo e ne prendi una carrettata da Higuain, Dybala e affini serve a poco.

    Parliamoci chiaro: Neymar, Suarez e Messi, tre attaccanti pazzeschi, non sono riusciti a fare un gol in 180 minuti e rotti a questi qua.
    Il risultato aggregato è stato 3-0 e non è stato mai, dico mai, in discussione la qualificazione.

    Ora se la giocano contro un Real che l’ha già vinta lo scorso anno e, cosa peggiore, che non mi ha impressionato per niente

    (hanno faticato contro un Bayern per 2 volte in 10, non mi pare una gran cosa)

    e l’Atletico che è granitico ma oggettivamente più scarso.

    Il Monaco manco lo conto.

    Boh, la vedo buia.

  356. Io invece non vedo male questa euforia come se avessero già vinto la coppa.
    Troppo presto.
    Noi a Barcellona cantammo “ce ne andiamo a Madrid” perchè quella partita era la porta della finale, loro debbono giocarne altre due prima e il calcio riserva tante sorprese.

  357. flavio mucci

    for president!

    gnocco, borlenghi, tigelle e torta barozzi x tutti

  358. La Juve, tatticamente parlando , non sta facendo vedere nulla di nuovo e il suo allenatore ha solo il grande merito di aver convertito la sua squadra al gioco all’italiana, il più redditizio e il meno dispendioso, di cui proprio noi siamo stati i perfezionatori e a lungo maestri indiscussi. Niente di nuovo sotto il sole. La partita di ieri dal punto di vista tattico mi è sembrata la fotocopia di quella famosa giocata da noi al Camp Nou, con la non trascurabile differenza che noi la giocammo in dieci e contro un Barsa più giovane di sei anni e che poteva giovarsi a centrocampo di un giocatore come Xavi. È il livello medio delle squadre partecipanti al torneo che quest’anno si è notevolmente abbassato, al punto che l’unica squadra che la Juve deve giustamente temere, a mio parere, è quella di Simeone, che pratica un gioco tatticamente simile al suo e che gode di una maggior esperienza in campo internazionale. La squadra italiana o vince quest’anno o rischia il triplete di non vincerlo più, tenendo conto che col prossimo anno, oltre che con le spagnole, dovrà giocarsi la coppa con le inglesi blasonate di Conte e di Mourinho .

  359. Attenzione……non diamo tutto per scontato…………sinceramente tra Barca (il peggiore degli ultimi 20 anni forse) e gobbi tre gol di differenza non ci stavano…….con un portiere decente il risultato sarebbe stato in equilibrio ieri sera. Il Real è molto più forte del Barca, mi sembra migliorato in difesa, l’ Atletico giocherà male ma è un osso duro ed a forza di arrivarci vicino prima o poi la prendono……e poi il Monaco che gioca bene…….può essere una sorpresa. E poi alla fine tanto se lo fanno o meno sto Triplete cosa cambia!.? …… A leggere i giornali e sentire le TV è già come se fosse arrivato…….servi riverenti…….già sono migliori della nostra Inter del Mou…….per cui…merde sono è merde resteranno sempre…..

  360. In che cosa è stato indecente Ter Stegen?

  361. Non ha colpe particolari e non credo che con un altro al suo posto sarebbe cambiato chissà che.

    Non indecente, però diciamo che non ha dato l’impressione di essere un fenomeno, ecco.

  362. Infatti mi riferivo al secondo gol di Dybala……ma anche il primo non era imparabile secondo me….

  363. Insomma, tra “non decente” e “non imparabile” o “Neuer l’avrebbe presa” (Neuer!) c’è un po’ di differenza.
    Mi ricorda un po’ la storia della frana a Piovarolo.

  364. Ho sempre tifato Monaco, fin da quando ero bambino! 🙂

  365. Sorteggio pilotato…..volevano evitare la stessa finale dello scorso anno…..Forza Falcao e Mbappe’ e soprattutto forza Simeone in finale…

  366. Un motivo in più per tifare bene.
    Sarò a Torino per motivi privati la sera della finale di Cardiff e non voglio trovare confusione. 🙂

  367. Finale Juve Atletico.
    Vincono i gobbi, Simeone frustrato dall’ennesima finale persa lascia e viene all’Inter.
    Vince l’Atletico, Simeone decide di aver raggiunto il massimo, lascia e viene all’Inter…
    Sogni.
    In compenso leggo di movimenti in Lega rispetto a Tavecchio commissario, con Fassone già attivo tra i vari Lotito, Marotta… Noi? Sempre in giro a trovare uni sponsor commerciale al giorno?

  368. Bernardo Silva è un esterno sinistro che gioca a dx che l’Inter sta seguendo da tempo; Falcao,se sta bene, è uno dei migliori centravanti, se non il migliore; M’pape non lo conosco bene, ma ne parlano come del nuovo Henry_ Abbiamo contribuito a questa sorpresa Monaco pagando uno sproposito per levargli il peso Kondo_ Se non altro ho curiosità di vederli giocare_

  369. Ascoltando molte opinioni, il parere più diffuso era che per i gobbi, fosse più difficile l’Atletico in semifinale. Hanno esperienza, giocano bene, prendono pochi gol; se poi avessero passato il turno, in finale avrebbero incontrato con ogni probabilità il Real Madrid che nella singola partita è fortissimo sotto tutti i punti di vista. Quindi, sulla carta (sulla carta) incontrare il Monaco è per i gobbi la cosa migliore.
    Ricordo che contro il Barcellona, all’andata, c’era un netto rigore per il Barcellona, non sanzionato. Credo che anche con il Monaco, decideranno gli episodi arbitrali.
    Mi fa molto piacere che si sentano già vincitori, come seconda squadra italiana, del triplete. Noi o abbiamo già vinto, dunque sappiamo che la loro felicità sarà quasi pari a quella che abbiamo provato noi. Quasi pari perché, si sa, essere i primi è sempre qualcosa di speciale, inoltre noi a tutto pensavamo meno che ai gobbi, i quali invece hanno una vera ossessione nei nostri confronti. Faccio notare come la nostra CL fu vinta contro i campioni di Spagna (Barcellona), di Inghilterra (Chelsea), e di Germania (Bayern). Credo anche che il CSKA Mosca vinse il proprio campionato quell’anno.
    In ogni caso: è bene che festeggino prima.
    E’ bene che ridano adesso. Come dice quel proverbio su chi ride bene?
    Date retta.

    • Il Cska non credo.
      Perchè il campione di Russia era il Rubin Khazan che l’Inter eliminò nel girone di qualificazione (assieme alla Dinamo Kiev, … campione di Ucraina).

    • Intendevo vincitori nel loro campionato nell’anno della CL 2009-2010. Abbiamo vinto contro squadre che hanno dominato i rispettivi campionati e parliamo dei tre maggiori campionati in Europa e dunque al mondo: Spagna, Inghilterra e Germania.

  370. Ausilio rinnova fino al 30 giugno del 2020.
    Altri tre campionati.
    Così si arriva alla fine dei miei fatidici 10 anni senza titoli di bonus triplete.

    Ma poi?

  371. Zhang comanda, e conferma Piero: dunque se c’è da contestare, si contesti il capo_ Forza Piero, compraci qualche campione_

  372. Ausilio per me può anche restare, a presidiare il mercato interno e quello dei prospetti italiani. Per il lavoro con i nomi grossi aspetto sempre un DG ed un allenatore all’altezza. Intanto a dispetto di quanto pubblicato sul nostro sito ufficiale, l’Uefa chiarisce che gli obiettivi attesi in ottica FFP sono stati solo parzialmente raggiunti. Resta la limitazione sulla lista dei giocatori in Europa. Si continua a leggere dei mega investimenti di Suning che ci riporteranno sul tetto d’europa. Io continuo a percepire recidiva, pressapochismo ed improvvisazione.

    • Per il lavoro con i nomi grossi ci sara’ ancora Kia?
      Speriamo almeno che stavolta le idee siano condivise e si comprino giocatori utili alla squadra. Nemmeno possiamo affidarci fideisticamente al prossimo tecnico: la società qualche giocatore puo’ e deve sceglierlo indipendentemente.

  373. Spero di sbagliarmi ma mi sembra che la direzione intrapresa sia quella di un progressivo ridimensionamento. Altro che proclami, tutto fumo……

  374. Ti sbagli.

  375. Tocca dire addio al sogno di mandarli a casa
    (almeno uno).

    Fino al 2020.

    Dubbi.
    Grossi dubbi.

  376. Ma il FPF lo applicano solo a noi? Non credo assolutamente che tutte le altre squadre abbiano conti migliori dei nostri, qualcosa non quadra. A questo punto il dubbio e´ che la nostra situazione era veramente al limite del fallimento…

  377. fosse…

    • Penso a che io che alla fine se non fosse arrivato E.T. l’Inter avrebbe rischiato il fallimento e la ripartenza dalla serie d.

  378. però non si capisce, o meglio, si capisce benissimo: colpa di tutti, colpa di nessuno

    per fortuna ci sono sempre gli arbitri, l’inondazione e le cavallette

  379. Tagnin hai dimenticato che si è messo a piovere.

  380. Vabbè, ma col discorso “i giocatori vanno in campo e quindi i responsabili sono loro”, a questo punto il dirigente lo può fare anche un bambino, tanto alla fine te la pigli coi giocatori o, alla peggio, con l’allenatore

    (per la famosa storia che i giocatori non puoi cambiarli tutti)

    e si tira avanti.

    È come prendersela con gli operatori ecologici se una città è sporca (certo, i guadagni sono diversi, ma la dinamica è la stessa).
    Io me la prendo innanzitutto col Comune, che magari ha gestito male le risorse, per esempio.

    Il problema, in Italia, è che si scarica il barile fino a valle, anziché salire a monte.
    Ma vi sembra possibile che alla Juve o ci vanno tutti calciatori vogliosi e irreprensibili e da noi tutti pelandroni?

    Boh, a me pare strano.

    E come mai ai gobbi tutti gli allenatori sono dei fenomeni? Cioè, alla fine hanno preso Conte dal Siena, mi pare, e poi Allegri, mica Brian Clough.

    Tra l’altro basta procedere per sillogismi, quei calciatori, quell’allenatore (anzi, quegli allenatori) chi li prende?

    Se Zhang non sostituisce quelli che hanno dilapidato un budget di 120 milioni di euro, i maggiori responsabili, per il discorso che si debba sempre salire a monte, diventano loro, c’è poco da girarci intorno.

    In società meno importanti e munifiche dell’Internazionale F.C., si mandano via dipendenti per molto meno.

  381. io sono il primo a prendermela coi giocatori, però faccio un calcolo elementare, se su 100 e rotti acquisti in 6 anni ne hai falliti totalmente la metà (àlvarez alla pinetina nel 2011, ci sarebbe da ridere ad andare a rivedere come ce l’avevano presentato) e il resto al massimo ti ha mantenuto in linea di galleggiamento, con giusto un paio di eccezioni, è evidente che il problema è appena a monte, mi pare una roba talmente evidente che a fingere di non capirla ci può essere solo del dolo

    però davvero, se ogni volta bisogna ricapitolare tutto dalle basi, io capisco che si impieghi il tempo, ma passi avanti non se ne fanno

  382. Io spero che ad Ausilio venga messo un tutore: la sua incompetenza calcistica è sotto gli occhi di tutti. Se fossi in Zangh gli affiderei
    come unica mansione quella di cercare di trarre il massimo dalle vendite di innumerevoli pippe che in questi anni ha portato all’ Inter.

  383. E poi basta con la storia del fair play finanziario.

    Mi confermi a lunga scandenza quelli che hanno speso un patrimonio per rischiare di non arrivare manco in EL e poi mi dici che dobbiamo stringere (ancora) la cinghia.

    E no, cazzo.
    Almeno mi si spieghi

    PER BENE

    la vicenda di Gabigol.

  384. cmq gente come Perisic Icardi JM e perfino Kondo + Gagliardini, trapiantati in una squadra vera, farebbero come e di più di molti gobbi, x esempio.
    solo che quelli sono fatti di granito già di loro, e si sono trovati. I nostri la compattezza non sanno cosa sia, e non la si compra.

  385. vvoglio Sainsbury in campo al posto di Miranda

  386. Rigore netto, Brunelleschi dipinge

  387. rigore che si dà solo contro l’Inter per premiare i fantastici assist di Nagatomo

  388. corso
    te l’ho detto qual è il perché di certi risultati, a mio parere. Più volte.

    Che poi non ti stia bene, questi sono affari tuoi, voglio dire .

    E intanto altro rigore ridicolo fischiatoci contro.
    Ma noi opporremo il nostro saggio silenzio, che tanti frutti sta portando in tema di comunicazione esterna.

  389. Io vorrei un sacco di altra gente in campo al posto di questi qua, che tranne tre/quattro, forse, gli altri son penosi!

  390. Ok si prepara Castellini, GB Fabbri si è chiamato fuori essendo deceduto

  391. Due gol in 60 secondi!

    Ma non si può, dai!

    Che massa di coglioni.

  392. Però, speriamo si dimettano tutti i dirigenti, sportivi e non, perché con questi campioni del mondo, scarpe d’oro e palloni d’oro che riusciamo a mettere in campo…..ah, dimenticavo, anche l’addetto stampa è da licenziare, in tronco!

  393. Sì nerazzurro, perché sti giocatori, ammesso che siano così scarsi
    (son tutti in nazionale, autolesionismo dei ct, indubbiamente)

    li ho presi io. Mi licenzio io.

    Ah, no. Sono forti, ma quando vengono da noi non hanno più voglia.

    Fila molto di più.
    Senza dubbio.

    Boh, contenti voi. Ne abbiamo fino al 2020. Mettetevi comodi.

  394. la tournée estiva è salva, vediamo il lato positivo
    che tristezza

  395. Quei figli di troia che stanno prendendo le sberle dalla Viola non hanno capito un cazzo di quello che vuol dire indossare la nostra gloriosa maglia. Propongo calci nel Culo per tutti

  396. Poi, vabbè, continuo a dire che Pioli è tra i meno responsabili,

    ma cosa deve succedere perché Gabigol entri in campo?

  397. Este, spiegami il perché, allora, continuano a collezionare figure di merda, una dietro l’altra e non dirmi che la colpa è tutta di Ausilio o Kia perché non regge.
    Sono scarsi?
    Non credo proprio, di sicuro non sono gruppo e le ragioni del perché non lo siano non lo sappiamo né tu né io.
    Nemmeno Simeone, Conte o Mourinho riuscirebbero a trasformarli in veri campioni, proprio perché non lo sono.
    Che poi giochino nelle rispettive nazionali, cosa vuol dire?
    Che sono dei fenomeni?

    Intanto che scrivo, Babacar segna il 5 a 2……..che pena!!

  398. Tristezza…

  399. Siamo una merda e fanno bene a prenderci per il culo

    E vadano tutti affanculo

  400. Oh, secondo me sono le conseguenze atletiche e tattiche di un casino combinato a settembre.

    Inutile che lo ripeta all’infinito, quindi è altrettanto inutile che me lo chiediate tutte le volte.

    Non ci credete, pazienza. Ognuno ha la sua idea.

    • Casino di Settembre a parte, queste sono figure indegne. Manca proprio la voglia e l’amore per L’inter. Il resto è noia

  401. Mi viene da piangere . L’inter è morta.

  402. settembre = agosto

    vabbè, ci siamo capiti.

  403. Un gol inutile di Icardi

  404. Infatti, ognuno ha la sua idea e la tua l’hai ripetuta fino allo sfinimento.
    Convinto tu, siamo tutti più sereni.

  405. Che comunque , critiche a Wanda Nara a parte, è l’unico che si sbatte

  406. adesso vedremo Suning cosa farà, se davvero vogliono creare la grande Inter dovranno partire dall’ allenatore top .

    solo che di top difficile ne arrivino, ci cuccheremo Spalletti buono ma niente più, e dal carattere strano

  407. La squadra ha mollato perché è chiaro che Pioli non sarà l’ allenatore futuro … resta la carenza dirigenziale, la presenza nociva di JZ4 e Ausilio, l’ assenza di un manager coi cosiddetti ed ovviamente di un allenatore figlio di … in panchina.

  408. Ah già, tutta colpa di Mancini …

  409. Finita. LA NAUSEA CI TRAVOLGE

  410. A noi ovviamente il calcio d’angolo alla fine non lo fanno battere.

    E vai col saggio silenzio.

  411. nerazzurro rosso

    sì, l’ho ripetuto fino allo sfinimento.

    Perciò mi sfugge perché me l’hai chiesto.
    Per poter dire che l’ho detto un’altra volta.

    ionescospicciamecasa

  412. Cioè. … il tuo centravanti fa tre tre tre gol e……la tua squadra perde!

    ECCHECAZZO!!! 🙁

  413. Ok in sticazzilig non ci volete andare ma non e´ necessario fare ste figuracce, maledetti!

  414. sul 2a1 tutti dietro senza un abbozzo di contropiede, e nemmeno ricerca di ppossesso palla-melina; beccato il gol, scomparsi dal campo con squadra sfilacciata con una ridicola nondifesa a tre_ Tardivo il cambio di Kondo, Gabi ancora ignorato_ Infine un paio di gol dell’arbitro, tanto per non farci mancare niente_

  415. HANDANOVIC 4,5 – Ci capisce davvero poco, come ad esempio sul secondo gol di Vecino che tutto sembra tranne che irresistibile. Lento sul piatto di Babacar e anche in leggero ritardo nell’uscita del 2-5 (con Babacar in offside). Il rigore parato è più colpa di Bernardeschi che merito suo.

    D’AMBROSIO 5 –

    MEDEL 4 – Sballato a ogni livello. Sbaglia i tempi di uscita, le marcature e i contrasti. Va nel pallone come tutti in un secondo tempo da incubo vero. Sull’azione dello 0-1, tra le altre, divide i demeriti con Gagliardini.

    MIRANDA 4,5 – Tiene finché può, l’ultimo a perdere lucidità anche se la sua partite resta permeata di tanti, piccoli errori decisamente non da lui. Serviva il miglior Joao per passare al Franchi, ma quella di stasera resta una versione non conforme all’originale.

    NAGATOMO 5 –

    GAGLIARDINI 4 – Distratto, lento, farraginoso in più di un’occasione. Si lascia sfilare Vecino sui due gol, si fa anticipare da Astori sul corner del 2-2. Insomma, serataccia che più serataccia non si può. Paga un evidente calo fisico.

    KONDOGBIA 4,5 – Un primo tempo di buon livello del tutto cancellato da una ripresa quantomai opaca. Saltano gli schemi nell’Inter e salta anche tutta la diligenza nelle sue geometrie. (Dal 76′ BROZOVIC 5 – Entra in partita come peggio non potrebbe, ma c’è da dire che deve farlo pure nel momento peggiore della partita dei nerazzurri).

    CANDREVA 7 –

    JOAO MARIO 7 –

    PERISIC 7 –

    ICARDI 7,5 –

    ALL. PIOLI 4,5 – Ma cosa succede a questa Inter? Nei 90 minuti del Franchi c’è la fotografia della stagione nerazzurra: prestazione altalenante, o bellissima o bruttissima. Si gioca sempre al limite e alla fine l’atteggiamento non paga. A lui il compito di trovare la chiave per tornare a essere una squadra vera.

    ARIBTRO: VALERI 4 – Non ne azzecca mezza, come purtroppo spesso gli capita. Un paio di rigori negati all’Inter (su Perisic e D’Ambrosio), uno molto generoso donato alla Fiorentina e tanti falli e falletti con fischi senza il minimo rispetto del metro di giudizio. Poi non è Orsato, si adegua ai soliti standard italiani e, nonostante le tante perdite di tempo durante l’extra-time, non fa calciare l’ultimo tiro dalla bandierina ai nerazzurri.

    ASSISTENTI: Meli 6 – Crispo 4,5. ASSISTENTI DI PORTA: Banti 5,5 – Giacomelli 6.

  416. Fossi in Zhang direi: non volete andare neanche in EL?
    Bene da domani niente più stipendi!

    Oh, non è che io personalmente ci tenga alla sticazziligue, ma questa è una squadra davvero invereconda!

    E squadra è una parola grossa.

    Riguardo alle colpe ecc. io penso che quando le cose vanno così male, oltre ai pregressi ovviamente, le cause (le colpe, appunto) vanno ricercate a tutti i livelli.
    Dal presidente all’ultimo calciatore in rosa!

    Non c’è un responsabile unico, mi pare chiaro.

    Quello che non si capisce è cosa sia successo dopo l’Atalanta.
    Una macumba di gasperino?

  417. Sembrava di vedere una partita dell’eredivisie. Spettacolo sublime… Se Handa colpisce la palla ciccata di testa in tuffo finisce 5-5. Peccato che questa non l’abbiamo potuta mostrare agli 800 milioni di cinesi ormai innamorati della serie A. Comunque io vado a letto tranquillo. Ausilio prima del match ha detto che ripartiremo alla grande e che con Pioli sono migliorati un sacco di giocatori. Pare che si stia infatti scatenando un asta tra le big europee per accaparrarsi le vertebre decisive della nostra spina dorsale: Medel-Kondo. Inoltre stiamo trascinando Icardi nella volata per il titolo di capocannoniere. In alto i cuori, il futuro è nostro.

  418. Però una cosa mi pare sufficientemente chiara: Pioli non può essere l’allenatore dell’Inter.

    Ausilio non l’avrei riconfermato, per diversi motivi, non ultimo certe sue esternazioni.

    Riprenderei Oriali, per farlo diventare il perno italiano dell’Inter.

    JZ4 a fare solo l’immagine dell’Inter e poco altro.

    Vendere, o anche svendere se meglio non si può, tutte le pippe in rosa! Tanto avremo il fpf anche la prossima stagione, a quanto pare, e quindi bisogna monetizzare il più possibile.

    Prendere, se possibile, un allevatore che sia bravo a fare le nozze coi fichi secchi se Suning non sborsa soldi per prendere giocatori importanti.
    Ecco perché l’allenatore deve essere tanto bravo!
    Ma in queste condizioni, verrà un allenatore veramente bravo?
    Mah…

  419. Internazionalista…..”allevatore” è una svista o pensavi proprio agli animali da campo?

  420. Giocatori indegni di indossare quella maglia, a parte Handanovic, Joao Mario, Icardi, Perisic, Gagliardini, Miranda. E poi ballano in mezzo al campo, sono sempre in ritardo rispetto agli avversari, indietreggiano sempre e qui la colpa è dell’allenatore. A me pare che si sia rotto qualcosa nello spogliatoio dopo l’epurazione di Brozovic è, sarà un caso, anche con De Boer l’Inter iniziò a perdere dopo la rottura col croato.

  421. neroazzurro – rosso

    no, è colpa del tastierino del cell. (maledetto)
    Però allevatore non sarebbe male.
    Non so se il tastierino sia in qualche modo freudiano, ma forse avremmo bisogno più di un allevatore che di un allenatore.

  422. Pioli è L ennesima vittima di una squadra senza nè capo nè coda piena di gente che non trasmette passione perché non ha passione non ha attaccamento alla maglia non ha niente di quello che serve per trasformare 11 atleti in una squadra. Tutto il resto X me viene dopo. Pioli lo cambierei solo con Simeone.

  423. Ma voi siete sicuri che questi in coppa non ci vogliono andare? Non ci vanno perché sono scarsi davvero tanto altro che non ci vogliono andare…………..l
    squadra indecente è forse anche troppo.
    Io non ho più parole.
    Penso però che domenica prossima contro il Napoli debba andare in scena la prima pesante contestazione dell’ era Suning. Civile, ma pesante davvero ……
    Perché secondo me Zangh pensa che i tifosi dell’ Inter siano dei coglioni che riempiono lo stadio anche se la squadra fa cagare………..sarebbe ora di iniziare a fargli capire che così non va bene per niente……..

  424. Inter Napoli con zero spettatori. E zero spettatori fino a quando saremo costretti a vedere questa gentaglia vestire il neroazzurro. In campo e fuori. Indegni

  425. L’immagine della stagione e ‘ il terzo gol: centrocampista avversario che riesce a fare quel che gli pare in mezzo a 5 (5 !!!) nostri (nostri…?); non ce n’è uno che lo contrasti, lo strattoni, lo riduca in fin di vita, ,prima regola applicata da qualunque squadra di calcio.
    Ma quante ammonizioni o espulsioni abbiamo subito durante l’anno per gioco falloso o violento ? 1, 2 ? I nostri eroi sono stati capaci di farsi squalificare a partita finita per proteste, ma mai per gioco “rude”; non sappiamo neanche cosa sia, e così pensate di vincere qualcosa ? Voglio Chivu, Samuel, Lucio, Riccardo ferri, Passarella, Boninsegna, voglio uomini cattivi, con il sangue agli occhi, almeno per 90 minuti a settimana

  426. Sono stufo di queste figure di merda continue, di essere preso per il culo da tutti, di dover inventare acrobazie dialettiche per rispondere. Siamo sempre quelli dei misteri buffi, come l’ultimo della serie che dopo il 7 a 1 all’ex impiegato delle merde, finiamo così, come ieri a Firenze. Basta, sono sfinito e disgustato.

  427. Siamo tutti disgustati, per questo mi auguro che domenica nessuno vada allo stadio. Ripeto è il solo modo che hanno i tifosi per esprimere il disappunto nei confronti di una società ridicola che ha allestito una squadra mediocre. Dire che Pioli, che pure di colpe ne ha poche, abbia costruito qualcosa, è un ulteriore affronto ai tifosi.
    Ps: questa sera alla fine della partita la signora Wanda Nara postava i complimenti al marito per i tre gol. Questo dimostra tutto tranne che l’ attaccamento ai colori nerazzurri. Giusto per dire che, se si cercano responsabilità per questa orribile stagione in tutte le vicissitudini pre.campiomato, anche il comportamento della moglie del bomber deve essere considerato.
    Via tutte le mele marce.

  428. l’Inter s’è arresa a Crotone, come Settore

  429. Ma quale squadra scarsa , piuttosto societa’ da sempre sconclusionata, qualsiasi
    formazione si metta in campo o qualsiasi allenatore si scelga sara’ irrilevante.

  430. Queste prestazioni sono il frutto di scarso impegno e nessun rispetto per la maglia, per il club e i suoi tifosi.
    Dipendesse da me da oggi fino a fine stagione li farei lavorare alla pinetina tutti i santi giorni dalle 9 alle 18 e per le persone partite li farei scendere in campo con una divisa completamente bianca senza simboli dell’Inter. Perché non sono degni di indossarla.

  431. Ieri sembrava una delle partitelle di mio figlio, con i suoi amichetti all’oratorio…

    Alla fine si prende un gelato… i nostri eroi invece guadagnano milioni di euro…

    Poi penso ai 50.000 di lunedì sera, per Inter-Samp o i 70.000 per il derby…

    Penso che siamo la tifoseria n°1 in Italia, per presenze allo stadio…

    E mi viene in mente una sola parola:

    INDEGNI

  432. Con la rabbia non si va da nessuna parte.
    La cosa che mi preoccupa è che il prossimo allenatore – certamente non conte e Simeone che non saranno mica così scemi di fare un downgrade nella loro carriera- o riuscirà ad avere dalla sua in modo compatto e serio la dirigenza e la squadra o sarà mandato a puttane dopo 4 giornate.noi schifiamo Gasperini ma quest anno all’inizio facev schifo. La società ha tenuto duro e adesso è lì che lotta per il 4 posto.
    Da noi è stato immolato subito.
    LA nostra assurda e atavica mancanza di una struttura societaria forte è la radice di ogni male.
    Ausilio è stato sputtanato da tutti compreso gagliardini. Non esiste in una società seria.i risultati nascono da questa mancanza di credibilità e forza societaria

  433. La squadra, a mio parere, soffre di un male oscuro che è difficile districare coi soli strumenti razionali e piuttosto che di un nuovo allenatore avrebbe bisogno di uno psicoanalista. Di chi la colpa di questo sfacelo? Di ciascuno e di tutti, quando si tratta di un soggetto collettivo che nella società, nello spogliatoio e in campo non ha personalità autorevoli in grado di far valere gli interessi collettivi , con scelte di prospettiva, senza affidarsi all’improvvisazione della partita dopo partita o addirittura all’interno della stessa partita, come è successo ieri, con un buon primo tempo e un secondo disastroso , non giustificato da fattori determinanti come espulsioni o incidenti gravi, ma unicamente da una specie di disimpegno collettivo. Certo, il materiale umano è quello che è, male scelto dalla società e dai precedenti allenatori rispetto ai reali bisogni della squadra; l’allenatore, che ha dovuto operare in tempi brevi e con materiale non di sua scelta, però è responsabile di scelte tattiche, soprattutto in corso di partita, molto discutibili ( per es. l’insistere sulla difesa a tre, dopo le precedenti disastrose esperienze, non ha giustificazioni, soprattutto con un baricentro altissimo della squadra che si allunga lasciando del tutto scoperta una difesa di per sé poco mobile e insicura), ma soprattutto sotto processo è la squadra, che gioca improvvisando, senza quegli automatismi offensivi e difensivi che consentono pause senza rischi e attacchi ben organizzati che non lascino scoperta la difesa. Così succede che il buon lavoro di un tempo venga distrutto nel secondo nel giro di cinque minuti, senza un perché legittimato dal valore degli avversari. In conclusione, mai come questa volta il futuro è nella mente di Giove: il passato e il presente non promettono nulla di buono. Quanto al futuro, a mio parere solo una rinnovata presenza di persone responsabili in campo e in società che operi scelte decisive potrà porre rimedio ad una situazione gravemente compromessa.

    • D’accordo con te. Rinnovare. Non perché ausilio e soci siano autori di gravi colpe ma proprio perché la facciata di quello sfacelo a cui è andata incontro la squadra in questi anni e he ieri sera ha raggiunto l’apice.
      In campo e sulla Panchina ci vanno persone SCELTE da loro pertanto una volta tanto cambiamo loro.

  434. Se si dismettono per un momento i panni del tifoso, è impensabile che dopo 3 allenatori e tutte le vicissitudini dell’inizio di stagione,

    questa poi procedesse rose e fiori.

    Poi, per carità, tutti inconsciamente, dopo la vittoria sulla Juventus, abbiamo pensato “quest’anno spacchiamo tutto”, ma sono pensieri da tifoso, ci stanno, ma non sono concreti.

    Hanno la stessa attendibilità delle teorie dei gobbi secondo le quali Moggi sarebbe stato assolto.

    Certe stagioni logorano, c’è poco da fare, se poi hai buchi in alcuni reparti e 70 milioni in panchina, e allora è il caso di porsela qualche domanda, magari.
    A me il ritardo con il quale siamo entrati in condizione e il fatto che siamo schiattati così presto alla fine, mi dice tanto, e mi pare molto più prammatico di storie di ammutinamenti tipo Bounty, fronde, faide, psicanalisi, pippe a intermittenza e altre tesi simili.

    Le 9 vittorie erano evidentemente figlie di un calendario favorevole e del lavoro di scarico a gennaio, ma lì guai a dirlo, ci si doveva “godere la vittoria”, e vabbè.
    Ora, di botto, siamo passati a dover indossare le magliette no logo perché non sono degni.

    Ovviamente Icardi te ne spara 3 anche ieri, e basterebbe far mente locale che questo qui è un anno che regge il reparto da solo, senza saltarne una, perché non abbiamo ricambi in quel ruolo per capire dove sono le responsabilità e le colpe.

    Altro che storie.

  435. Oh, poi magari buttiamoci dentro anche che il corner extra time a sfavore te lo fanno battere al settimo minuto di recupero

    ieri, a favore, fischiano la partita.

    Chiedere il motivo di certe disparità di trattamento così evidenti, è poco elegante lo capisco.
    Noi non ne abbiamo bisogno, figuriamoci. Perché dovremmo difenderci, ma scherziamo.

    E figuriamoci anche se avanza tempo per chiedere che diavolo avrà visto l’arbitro nell’ennesimo rigore fischiato contro in scioltezza.

    Stiamo ancora pagando il fuorigioco di Maicon a Siena.
    Ci sta tutto.

    • Sto scrivendo le stesse cose da 3 anni. Un coglione da Roma si permette di dire che favoriscono milan e inter a scapito della sua Lazio e tutto tace.
      Noi sempre a subire sempre. Immagina di essere nella mente dei giocatori. Poi vi chiedete perché mollano. È la nostra dirigenza a mettersi a 90 da anni a questa parte. Avrebbero dovuto ribaltare il,Palazzo già quando Giacomelli disse voi dell’Inter dovete stare zitti. Farsi dire che significa fino allora silenzio stampa o mandare la primavera in campo . Finché non chiaririanno la ns, posizione nelle sedi opportune non cambierà nulla.

  436. fischiano la fine della partita

    correggo.

  437. Concordo con tutti.
    Ahimè, essendo datato, seguo con meticolosa tifosa attenzione, e per il mio umore perniciosa, INTERNAZIONALE FC dal 1960,
    Erano anni in cui spadroneggiavano rubentus e bbilan, poi arrivò un tizio allenatore mezzo spagnolo e mezzo argentino che aveva due p**** quadre( per sfottò storico mandò in campo a Torino la primavera!!! e a quelli ancora gli rode…) e soprattutto un mediano-mezzala-leader meraviglioso, da cui mio nick, e per 8-10 anni, pur con alti e bassi, ma sempre al vertice, ci divertimmo assai
    La squadra ,da allora procede a “folate” 4-5 anni in cui riesce ad essere prima seconda terza, e comunque sempre con allenatore con i cosiddetti, alternati ad anni bui nei quali si naviga dal quarto al settimo posto….
    Analizzando con raziocinio, si deve dedurre che “l’ambiente” è carico solo quando si gioca per il vertice, e si “deprime e molla” quando si è lontani (snobismo ?? mah!!)
    E per ambiente intendo non solo i giocatori ma, particolarmente ,la società.
    Ora, mi dico, ma Zanetti che figura rappresenta ??
    Se deve fare la statuina ,forse, deve assumere altra figura in organigramma.
    Ausilio, se deve fare il Marotta della situazione, impari da lui come si fa.
    Zhang, se è il capo, abbracci di meno e si incazzi di piu’.
    Dopotutto lui mette i quattrini.
    In quanto ai baldi giovinotti, che ci vuole per obbligarli ad impedire di scrivere c****** sui social, almeno fino a tre-quattro giorni dopo la partita?
    comunque, concordo, HANDA-MIRANDA-GAGLIA-PERISIC-JOAO MARIO-ICARDI INCEDIBILI,
    ALTRI PANCA O VIA,SI COMPRESO CANDREVA CHE,DA SEMPRE,HA SOLO UN TEMPO NELLE GAMBE.
    Piuttosto che dieci a caso, prenderne due con i m******
    Pioli sembra, oramai bruciato, ma chiunque arrivi, per favore, LEGITTIMATO E SOSTENUTO SEMPRE E COMUNQUE, e seguito nelle sue idee di formazione e squadra.( ma non sarebbe male che la società imponesse valorizzazione-per contratto- di almeno tre giovani del vivaio a stagione.)
    Amiamola a prescindere.

  438. non si aiutano, corrono, male, in avanti e non rientrano: chissà come sono i rapporti tra i giocatori in spogliatoio, da quel che si vede l’interesse per la squadra non c’è_ Riduciamo la rosa così che almeno tutti si sentano più partecipi: Pioli su questo versante ha toppato alla grande, l’esclusione Totale di Gabigol lo dimostra_

  439. sarebbe bello arrivasse Simeone soprattutto xche al suo fianco ci sarebbe questo omino qua, prova a non impegnarti con lui..

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Liga/03-03-2014/liga-atletico-madrid-el-mono-burgos-scimmia-che-non-teme-nessuno-80166636016.shtml

    dai in alto i cuori, non può piovere x sempre.
    forse.

  440. Este, secondo me ogni tanto ti fissi su qualcosa e ignori il resto.
    Non è questione di corner si o corner no.
    Ti ho già detto che il corner di ieri sera non ci spettava (4 minuti di recupero + 30 secondi per l’ammonizione).

    La realtà è che il derby è stato buttato via facendo delle manfrine indegne negli ultimi 5 minuti che, a maglie opposte, ci avrebbero schifato più delle simulazioni di un Quadrado qualsiasi, per capirci.

    E ieri abbiamo buttato la partita con venti minuti di sciopero bianco o da oratorio, NON CON ULTIMO CORNER NON BATTUTO, anche perché non sai se sarebbe stato redditizio.

    Invece la Fiore, sul 4 a 2, ha continuato a giocare, come avremmo dovuto fare noi nel derby, mettendo il terzo.

    Semmai si può recriminare sul quinto gol in leggero fuorigioco; al momento sembrava ininfluente, invece ha avuto il suo peso, purtroppo.

  441. Lo ripeto, aspetto l’estate per capire di che pasta sono fatti questi cinesi.

    Finora, da dopo il 22 maggio 2010, cioè sin da quando MM ha scaricato l’Inter e iniziato l’opera di ridimensionamento fino a ET che ci ha traghettato finanziariamente per evitare il tracollo, abbiamo avuto anni terribili, sportivamente parlando, in cui una società di fatto non c’è stata.
    E dunque si capiscono anche i risultati e la mancanza di una squadra all’altezza.

    Adesso, dopo un anno che questi sono arrivati, voglio capire che intenzioni reali hanno.
    E che capacità, non solo economiche.

    Certo, se cominci che mi rinnovi Ausilio fino al 2020 non dai segnali forti e di grande speranza.

    Stiamo a vedere, tanto quest’anno è andato come è andato e, in qualche modo, l’avevamo capito tutti viste le premesse da agosto scorso in poi.

  442. Siamo d’accordo Totò, ma nel derby aveva dato 2 minuti di recupero in più dei 5 già assegnati.

    E l’angolo lo ha fatto battere lo stesso.

    Perché a noi no? Al Milan spettava? A che titolo? Erano già in extra time sull’extra time.

    Non è il corner (hai perfettamente ragione sul fatto che potesse non essere redditizio), è la disparità di trattamento che mi irrita.

    Internaz
    la penso esattamente come te, quest’estate si capirà dove vanno a parare.
    Detto questo, però, non si può fare a meno di notare che, in meno di un anno hanno cacciato 120 milioni solo per il mercato.

    Dilapidati.
    Non tanto per la qualità dei giocatori, JM e Gagliardini sono ottimi elementi, ma perché non sono stati presi quelli nei ruoli che ci servivano.
    Sul mercato in uscita stendo un velo pietoso.

    Quello che mi manda nel panico è che, a ragion veduta, sono soddisfatti di come sono stati utilizzati i soldi.

  443. Con l’Empoli, alle merdine, non gli è andata bene, stavolta.

    Come este capirà. …non è sempre festa a Palagiano! 🙂 🙂 🙂

  444. Però anche oggi, al Milan, invece del cartello coi minuti di recupero hanno esibito quello con scritto “fino al pareggio”…che poi non ce l’abbiano fatta è un altro discorso ma, a fine campionato, ci saranno squadre che avranno disputato un tempo o forse più delle altre.

  445. ma perché le partite del milan durano 97 minuti e oltre?

  446. Totò
    e certo che la so. In dialetto, ovviamente.

    Anzi, per essere più in tema…

    …na vòte è Pàsche.

    Comunque, segna sti altri 8 minuti al Bilan
    (un quarto d’ora di recupero in due partite, non so se ci rendiamo conto)

  447. Se avessero dato 8 minuti di recupero anche a noi… non lo so come sarebbe finita.
    La viola era in confusione, magari il golletto sbucava.

    E invece con noi sono tutti notai.

    Ma noi opponiamo il nostro saggio silenzio, almeno fino al 2020.

  448. Comunque qualcosa non mi torna . Siamo vessati dagli arbitri da tempo immemore e a parte qual che timida protesta non è mai stato fatto nulla.
    Se a causa della “prescrizione ” del 2011 dobbiamo pagare pegno gradirei saperlo così trarre le mie conseguenze. Se fosse così questa è la causa di tutti i mali

    • Guarda che i prescritti sono i gobbi…………….

    • Bravo Simone.
      Per l’Inter non c’è stato nemmeno il rinvio a giudizio (in quanto Palazzi – cioè l’accusa, non i giudici – concluse la propria relazione, rilevando che per il presunto illecito si sarebbe comunque già compiuta la prescrizione).

      Ricordare queste semplici verità è diventato ormai più difficile che lottare contro i mulini a vento. Questo da’ da pensare molto sul livello di professionalità degli operatori dell’informazione sportiva.

  449. este

    speriamo che con altri 120 mln, o giù di li, prendano i giocatori che ci servono.
    Era questo il senso.

    Maurinho

    e sì, può darsi pure che ce la stiano facendo pagare arrostendoci a fuoco lento.
    Perché è vero che noi abbiamo un sacco di problemi tutti nostri, ma è anche vero, oggettivamente credo, che gli arbitri ce ne stiano facendo di ogni colore da dopo calciopoli in poi.
    Con noi sempre le cose più strane, le situazioni più incredibili, trattamenti sempre diversi.
    Si sono pure inventati il recupero del del recupero del tempo reale!
    Ti fa pensare, no?!…

  450. si ma non piangiamo sugli arbitri
    ricordiamo che Maicon nel determinante match di Siena era in fuorigioco

    • Come la finale di coppa italia a Roma nel 2010.
      Guardati questo video. https://youtu.be/jJrsd3vXnUM
      Mi sa che tu frequenti troppo siti bianconeri.

    • … “determinante match di Siena” (???)
      ma ci fai o ci sei?

      Il match di Siena “determinante” fu quello del campionato 2009/2010 (0-1 per l’Inter,
      gol di Milito), mica quello della stagione 2008/2009 (1-2 per l’Inter, fuorigioco di Maicon).

      A quanto pare, il sistema della comunicazione mainstream ed il controllo della diffusione delle fake-news sui canali informativi c.d. “dal basso”, hanno ormai portato a termine il loro sporco lavoro anche sulle menti non-consapevolmente-gobbe nelle quali la rimozione della realtà appare completa, sostituita con l’impianto di ricordi artefatti di un universo virtuale preconfezionato tra gli ultras-club di vinovo e la redazione di tuttosport (ma avrei potuto scrivere anche della Gds o del CdS).

  451. Sicuramente continuare a subire passivamente non aiuta.
    E penso che siamo sull’oggettivo.

    Ce le facciamo passare tutte, senza che nessuno della società dica mai nulla di nulla, eccetto qualche sparuto comunicato duro come la gommapiuma

    (no, ma noi non abbiamo mai parlato della Juventus? Ho detto Juventus? Tu, laggiù, mi hai forse sentito dire Juventus?

    -ora sì che se la faranno sotto, parole forti- ).

    Cioè, noi siamo sotto un Milan coriaceo, se vogliamo messo su manco malaccio considerato che noi, se tanto mi da tanto al loro posto saremmo ultimi,

    ma su cui noi, col budget di quest’anno avremmo dovuto passeggiare.

    E siamo due punti sotto (e tocca ringraziare l’Empoli, sennò sarebbero 5, e domenica prossima c’è il Napoli).

    In tutto ciò non c’è più posto per parole come fair play finanziario o progetto.
    Non dopo che mi imballi in panchina 30 milioni di Gabigol senza avere neanche il buon gusto di dirci perché questo non entra manco sul 7-1

    (e non venitemi a dire che è una pippa, perché sul 7-1 avrei potuto fare un dignitoso quarto d’ora anch’io, su).

  452. Pioli dimostri di essere un signore…. dimissioni subito

  453. perché non prendiamo il 10 del Barca, quello “bollito”?

  454. Dopo aver visto il clasico la vittoria della Juve assume ancora più valore
    Messi super e con loro niente
    Barca che oggi faceva il barca e con la Juve sembravano gattini…

    Niente da dire e da fare
    È il loro anno
    Sono nettamente i più forti purtroppo

  455. Ho visto anche, oggi, il vecchio pallino del Mancio ovvero Yaya Tourè…..avercelo uno così nel nostro centrocampo, altroché JM, Banega, Brozo e Kondogbia!
    Poi, magari, sarebbe caduto anche lui nel baratro della scarsità, però…….

  456. classico bellissimo, squadre che cercano sempre il gol e concedono dietro: Barca meglio che con i gobbi, ovviamente, ma comunque lontani dal loro standard_ Iniesta e Suarez, in particolare, sono copie sfocate di se’ stessi_ Ma in campo oggi Messi ha fatto cose strabilianti, degne di Maradona_ Con i gobbi aveva giocato da 6,5 e le sue conclusioni, che comunque c’erano state, non sono finite in rete: oggi, beh, guardatevi i filmati

  457. Ma infatti io non penso che questo Barca sia bollito.
    Certo, la fame non è più quella di un tempo, viste le tante vittorie dell’ultimo decennio.
    E anche l’età di alcuni calciatori non è più verdissima.
    Ma bollito non direi.
    Capitano anche a loro partite storte e annate non brillantissime.

    Se l’altra sera, nel primo tempo, quel tiro di Messi a fil di palo entra chissà cosa sarebbe successo poi…

    Mi preoccupa invece questo Real (in prospettiva Champions, ovviamente).
    A questo punto forse non ci resta che puntare tutto sul l’Atletico.
    Ma le cose sono due:
    o vincono finalmente la loro prima coppa, dopo averla sfiorata un paio di volte e persa in maniera clamorosa; oppure non c’è due senza tre (e mi tocco).

  458. L’unica cosa che si capisce dal tuo commento, corso, è che non hai ben chiara la differenza tra proprietari e dirigenti.

    Cazzo c’entrano i dirigenti col closing? Boh.

    Cazzo c’entra il lavoro dei dirigenti della Lazio col fatto che Lotito non sgancia i soldi?

    Io so solo che la Lazio ci ha venduto Hernanes a 20 milioni e Candreva, trentenne, a 25, se non ricordo male.
    Che squadre come l’Atalanta o il Sassuolo 120 milioni di mercato se li possono scordare.

    Che, grosso modo, a memoria d’uomo, non ricordo squadre che abbiano speso 120 milioni di euro per essere settimi.

    Poi vabbè, l’avversione atavica per Icardi (uno che ha fatto quanti, 24 gol? Ma avrebbe dovuto farne 80, a quanto pare), e che dici che non ci ha fatto vincere niente, come se fosse Federer, che gioca da solo.

    Lui ti fa 3 gol, se poi noi ne prendiamo 5, sarà mica colpa sua? O deve fare anche il difensore, il fluidificante, il terzino, la seconda punta, il portiere…

    E il suo libro è regolarmente venduto negli Inter Store. I negozi uf-fi-cia-li dell’Inter, mi spiego?
    Cioè l’Inter ha multato un suo giocatore per aver pubblicato un libro venduto dall’Inter.

    Un paradosso.

    Il resto è la solita sbobba con tanta tanta voglia di far polemica.

  459. Este, anche io penso che Ausilio abbia molte colpe e che la società sia responsabile della situazione attuale. Giocatori mediocri ce ne sono davvero parecchi e la colpa è di chi li ha portati e quindi fino qui ti seguo. Ma su Icardi sto con Corso al 1000 per cento. Un calciatore non lo giudichi solo dal numero dei gol che fa (ricorda ad esempio che tale Igor Protti fu capocannoniere in una squadra retrocessa….) ma anche da come si muove nella squadra. E soprattutto lo giudichi anche da certi atteggiamenti suoi o di chi lo rappresenta. Allora, se te la prendi (in parte giustamente) con Mancini per il dannoso precampionato, sarebbe bene ricordare anche quale altra vicenda abbia caratterizzato il precampionato perché l’assurdità della sintuazione del rinnovo di Icardi è stata squallida e deleteria al pari della scarsa preparazione. Ed anche il post di oggi della signora Nara esprime come il principale obiettivo di questa coppia sia quello di coltivare il proprio orticello. Quindi, ripeto, quando dici via le mele marce dall’Inter, va bene. Ma via tutte tutte però…..

  460. Ma chi sei il nonno di Mancini?

  461. non è che a ripeterle ossessivamente le cazzate diventino dogmi,a meno che uno non sia un mago o uno scienziato,quest’ultima ipotesi mi sentirei di escluderla

  462. Ausilio non c’entra con gli acquisti di Kia, né con il libro di Icardi su cui l’errore fu dell’ufficio stampa ed il carico con dichiarazioni improvvide lo mise J.Zanetti. Gli si addebiti quel che ha fatto veramente, tipo le scelte di Banega e Pioli.

  463. Eh, cos’è tutto sto’ pessimismo?

    L’ottavo posto è in cassaforte, basta tenere a distanza il Torino ( e questo ci fa risparmiare un turno di coppa Italia!).

    Mai stati in B.
    Obiettivo minimo stagionale raggiunto!

    p.s.Ho rivisto il filmato della Coppa Italia contro la Roma grazie al link postato.
    Ricordavo una partita dura, ma non così.
    Il triplete lo sudammo proprio.
    Immagino che quest’anno la squadra di Roma che incontrerà la Juve non sarà da meno di quella che incontrò l’Inter nel 2010. (… 2-0 al 20° del primo tempo)

    p.s.2 Ma sapete che Balotelli sarebbe stato un gran giocatore, se…

  464. Corso
    la passione e l’irruenza sono un tuo marchio
    e mi piace
    però non puoi sempre arrabbiarti contro tutto e tutti

    la juve una società di delinquenti?
    una volta si, adesso non lo so e non credo
    la questione della curva..se si aprisse veramente quel capitolo in tutte le società
    ne troveremmo delle belle..

    gli altri dirigenti fanno cagare e cosa hanno combinato di buono?
    sarà, ma io mi trovo a fine aprile settimo dopo aver speso 120 milioni in un anno solo
    e così da almeno cinque sei anni
    dopo aver cambiato proprietà, allenatori e calciatori
    dubbi sulle capacità manageriali ne ho eccome e mi chiedo perchè mai non riusciamo ad avere un dirigente con i controcazzi

    Icardi…
    guarda io non so che dire. a me fa spesso arrabbiare, poi però vedo che segna 25 goal e mai, dico mai, che si nasconde o non lotta. su uno così, in prospettiva ma anche adesso costruirei la nostra squadra, o meglio il suo attacco, m senza se e senza ma.
    è un coglione?
    mediaticamente si, direi peraltro più sua moglie..
    però per caso vive vicino a me e mi è capitato di incontrarlo qualche volta
    e ti assicuro e lo confermano altri dei milanisti che lo conoscono proprio
    che è una persona assolutamente normale, gentile ed educata.
    Una persona normale, per quello che può vuol dire normale in quell’ambiente, non è una cosa banale.
    è attaccato alla fresca, sicuro. Fa i suoi affari? sicurissimo. Mercenario? certo, ma chi non lo è?

    Mancini..
    è un tuo pallino, o meglio è chiara la tua posizione sulle vicende estive
    avrai ragione non dico di no
    ma ritorno al punto per me importante e decisivo.
    Se non hai dirigenti forti e capaci di affrontare i casini e trovare una soluzione
    adeguata, mi chiedo per cosa sono pagati.
    Il casino di Mancini era noto anche a noi fin da giugno.
    Ora tu mi vuoi dire che non c’era modo di gestirlo in modo differente?
    DI chi è la colpa? sarà di tanti, non solo di uno, ma la responsabilità maggiore credo sia nell’assenza di una dirigenza credibile e autorevole.

  465. La dirigenza è responsabile più di tutti di questa situazione e vi spiego in 2 punti per quale motivo:
    1) in ogni azienda di ogni pianeta se le cose vanno male paga l’amministratore delegato
    Messo li dalla proprietà che la sola che non si può cambiare. O meglio si può Ma avete capito che intendo dire. Nel calcio DEVE funzionare allo stesso modo.
    Ovviamente la dirigenza deve avere pieni poteri dalla proprietà altrimenti che rischia a fare.
    2) una dirigenza per fare bene DEVE FARSI RISPETTARE da tutti : giocatori allenatore , addetti ai lavori, media e sopratutto fjcg con loro gli arbitri. Se non si ottiene questo rispetto come lo si può pretendere dai giocatori che in campo non possono nemmeno parlare all arbirro cosa a che tutti i loro colleghi di altre squadre fanno anchd usando metodi oltre il regolamento. Per me la nostra dirigenza non si fa rispettare da nessujo e quindi è delegittimati agli occhi dei giocatori che poi fanno prestazioni tipo Firenze.
    Il perché non si fanno rispettare non lo so. Zanetti non mi è mai sembrato ujomche si faceva rispettare in campo che era più facile figurarsi in versione dirigente. Avrà pensato che bastava farsi amica la curva ma non basta.
    Ecco perché voglio dirigenti cattivi e con i coglioni cubici e se non si riesce perché ce evidentemente del dolo contro di noi bisogna cominciare con le maniere forti e mettere in campo i legali (vedi la Bongiorno inserita nel cda juve nel 2011 il,loro anno 0)
    Prima di sujing non potevi non avendo soldi da spendere , ora i soldi li hai e quindi puoi
    Solo cominciando a fare così si riesce ad creare una base di dirigenti, giocatori e allenatori cementati da un unico obbiettivo comune dove le regole sonomuguali per tutti e tutti le devono rispettare altrimenti non si uscirà mai da questo equivoco

  466. La chiara ed efficace attribuzione di determinate deleghe ad una dirigenza autorevole sono presupposti imprescindibili per far funzionare bene qualsiasi organizzazione, e le società di calcio non fanno eccezione, anzi, forse per loro più che per altre realtà vale questo paradigma, visto che c’è una forte concentrazione di “ego” importanti, alimentati anche dai criteri retributivi. In passato ho collaborato con una società dilettantistica, dove fra noi collaboratori era abbastanza chiaro quali fossero i punti deboli dell’organizzazione e cosa si potesse fare per risolverli, ma poi l’unico con il potere decisionale era il presidente, tipo molto “umorale”, che non sentiva ragione e agiva (o non agiva) sempre di testa sua. Ora, nel giro di pochi anni, questa società non esiste più nonostante avesse un ottimo potenziale di giocatori, pubblico e risorse economiche … All’Inter mi pare di vedere, ovviamente fatte tutte le debite proporzioni, una situazione simile, dove l’esito non è scomparire, ma arrivare settimi / ottavi nonostante le spese, il pubblico, il blasone, le ambizioni, ecc. ecc. ecc.

  467. Allo stato attuale, a me pare evidente, anzi evidentissimo, che le ultime figuracce sono da imputare solo e unicamente allo scarso impegno dei giocatori. La verità è che dopo il pareggio con i granata la squadra ha pensato che la champions fosse andata e così si è rilassata.
    Questo non è assolutamente accettabile se giochi nell’ Inter

  468. Intanto il cuchu è ancora lì che solleva trofei. Da noi era finito anni fa. Da fermo mangiava in testa all’accozzaglia di bipedi che ha riempito il nostro centrocampo in questi anni… Un’intelligenza “calcistica” e non come quella di Cambiasso la vorrei rivedere in società il prima possibile.

  469. leggo che Pioli aveva dato le dimissioni ma sono state respinte

  470. Pioli allo JangsuSuning subito, Vecchi promosso in proma squadra in attesa di
    Simeone

  471. Intanto quel sommo demente di Massimo Mauro afferma che sarebbe meglio la dialisi che guardare l’ Inter.
    Che Dio l’ascolti.

  472. Forse per il bene di Icardi (ma non dell’Inter) sarebbe meglio se venisse ceduto a qualche club in grado di migliorare il rapporto “vittorie”/”gol segnati”.
    Poi, tra tre o quattro anni, quando avrà vinto uno o due trofei, ci dedicherà un pensiero un po’ pungente, … così Corso e gli altri potranno chiamarlo “ingrato” …

  473. Le dimissioni respinte sono un’altra buffonata. Se ti dimetti ti dimetti, giri i tacchi e tanti saluti allo stipendio residuo ed agli omuncoli che alleni. Cos’è, Ausilio lo ha rassicurato sulla massima stima e fiducia che ripone in lui? “Ah ok, grazie Piero, torno dai ragazzi allora”.

  474. A parte tutta l’amarezza e lo sdegno di queste ultime prestazioni immonde, leggo da qualche parte che Kianonsochecosa stia ” lavorando” al mercato. Ma siamo del tutto rincoglioniti? Non sai ancora chi sarà l’allenatore , quale modulo adotterà ecc, e tu gli fai trovare bell’e pronto il tal giocatore X che magari non sarà affatto funzionale alla sua squadra???
    Ma possibile che nessuno in società, parola grossa a quanto pare, sia consapevole dei danni soprattutto economici, visto che i fenomeni di Kianonsochecosa, sono un tantino costosi? Ma dai su , ma dove vogliamo andare.

  475. Massimo Mauro gran pezzo di merda, essere rivoltante, io ho mio padre dializzato, mi piacerebbe vederci lui.. ma del resto questa è la caratura di questa gentaglia, che non a caso, è stata allevata e indottrinata in quel letamaio di ambiente da cui proviene lo stesso autore della vergognosa battuta. Ladri, mafiosi, arroganti.

    • Hai tutta la mia solidarietà. Ho già disdetto Sky un mese fa e ti dirò dopo questa sono ancora più contento della decisione e non aspettato altro che mi chiamino per dir loro cosa penso della gente che mandano in diretta tv

    • Ecco, anziché fare delle rivoluzioni social sui comportamenti di Gagliardini, sarebbe buona cosa pretendere che questo pezzo di merda (senza offesa per la merda) venga licenziato in tronco da Sky. E sarebbe buona cosa che i suoi compagni di merende facciano pubblica ammenda.Maiali.

  476. Comunque io avrei una proposta in linea con l’odierna fase societaria: esonero immediato di Pioli, squadra a Vecchi per una giornata e per le restanti 4 panca ad FdB. Non sarebbe un bel modo per chiudere il cerchio con una meravigliosa simmetria?

  477. “…Pioli si è unito all’Inter in un momento complicato e il lavoro da lui intrapreso assieme al suo staff negli ultimi sei mesi, sin dal suo arrivo lo scorso novembre, è stato eccezionale e merita il nostro massimo rispetto. Il Club non si farà distrarre dalle voci circolate in ambienti esterni al Club stesso…”.

    Ah, non si farà distrarre. Uau.

  478. nonostante tutto i nostri giocatori hanno mercato; vuol dire che singolarmente sono ritenuti bravi, ma non riescono a fare squadra. All’Inter.
    Oltre a Perisic e Brozovixe apprezzati in Ingjiltetfae, pare che Joao abbia molti estimatori, Barca in primis_

  479. Una follia sognare Wenger?

  480. Secondo me siamo troppo impazienti.Per il titolo del 2005 abbiamo aspettato 18 anni.Sono passati solo sette anni dall’ultimo e già siamo isterici?

  481. Quando devono parlare stanno in silenzio, quando non vale la pena parlare, tirano fuori il più inutile dei comunicati.

    Intanto non ho capito a chi fosse rivolto quel comunicato. Ai tifosi?
    In tal caso, vi siete presi un disturbo inutile perché, almeno per quanto mi riguarda, frega meno di una favazza del ritiro, dei giocatori che hanno capito, dell’onore, del posto in Europa e simili.

    Riservate i momenti comunicativi per farvi sentire quando veniamo penalizzati, ma seriamente, non quella roba dopo la Juventus.
    Io, gli unici comunicati ufficiali che voglio leggere, sono dimissioni/licenziamenti in batteria dell’area tecnica dirigenziale e acquisti mirati, di prima fascia e NEI RUOLI IN CUI URGONO.

    Poi, se proprio vi preme darci spiegazioni, piacerebbe sapere perché Gabigol ci costa 1 milione al minuto in campo e perché non gioca più manco con 6 gol di scarto.

    E poi, visto che siamo tifosotti, come si accorda questo sperpero a cielo aperto con tutta la storia del fpf.

    Tutto il resto, frega poco.

  482. Wenger?

    Così Mourinho ci porta in giro un giorno si e l’altro pure.

  483. difficile che arrivi Wenger, ha chiesto un ventennale

  484. Ma non l’avete letto il comunicato?
    Pioli ha fatto un lavoro eccezionale…blablablabla… sono solo voci esterne al club… blablablabla… etc. etc. etc.

    Quindi rimarrà sicuro Pioli.
    Sicuro. Contateci.

    #piolistaisereno

  485. E se anche Pioli restasse?

    Possiamo permetterci il lusso di fargli approntare una squadra confacente il suo gioco e vedere come va a finire?

    O dobbiamo mangiarci anche l’anno prossimo tre/quattro allenatori ed arrivare a Marzo/Aprile con le pive nel sacco?

    Davvero si crede che Simeone, Conte, Wenger o chi altri sia disposto ad allenare una squadra senza disputare competizioni internazionali?

    O ci deve buttare a pesce su “piangina” Spalletti?

    Ma per piacere!

    Se resta Pioli (il “se” è d’obbligo visto come hanno trattato Frank De Boer) e gli si prepara la squadra così come vuole lui abbiamo il tempo di aspettare (non 18 anni) che possa costruire qualcosa?

    O vogliamo vincere tutto e subito?

    Amala, a prescindere!

  486. Oh, era solo un idea 🙂

  487. Ma veramente pensiamo a Spalletti??? Mamma mia…Mi tengo Pioli tutta la vita nonostante tutti i suoi evidenti limiti ma piuttosto che pensare a qualche eterna promessa o vecchia volpe italiana o peggio ancora a qualcuno che deve andare in conferenza con L interprete mi tengo stretto Pioli. Simeone, Mou o Pioli.

  488. Ah, adesso viene fuori che sono io quello che ha fatto i paragoni strampalati …

    Vabbe’, va’