Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Conte uno di noi (nonostante noi)

Una sorta di riflesso pavloviano, a distanza ormai di mesi dal loro arrivo, continua a farmi mettere mano al telecomando ogni volta che in video appaiono Conte e (ancora di più) Marotta. “Ehi, chi ha cambiato canale? Stavo guardando l’Inter!”, dico dal divano. Quando realizzo – mi ci vogliono un paio di secondi – che l’Inter sono loro, faccio finta di nulla e vado avanti a guardare. Dopo un’altra manciata di secondi, l’interismo torna a pervadermi e mi resetta la memoria: lui è il mio allenatore, lui è il mio amministratore delegato per l’area sportiva, forza Inter, Juve merda.

Siccome il post sarà dedicato all’argomento “avete rotto i coglioni con ‘sta storia che Conte e Marotta erano/sono gobbi, pensiamo a vincere qualcosa ché non lo facciamo da un po’, santa polenta”, con l’aneddoto di cui sopra volevo chiarire con sincerità la mia posizione: ho ancora le mie teoriche difficoltà ad affrontare serenamente la questione. «Se non ti è chiaro quel che dico e dubiti che sia vero, guarda almeno se non dubiti di dubitarne; e, se sei certo di dubitare, cerca il motivo per cui sei certo. In questo caso senz’altro non ti si presenterà la luce di questo sole, ma la luce vera che illumina ogni uomo che viene in questo mondo». Non lo dicono Bernard-Henri Levy o Pierluigi Pardo , ma Sant’Agostino. E un po’ mi ci rivedo. Incontrassi Sant’Agostino per strada gli direi: “Non capisco bene ciò che dici, Maestro, ma intravvedo nelle tue parole il motivo per cui metto mano al controllore remoto del mio apparecchio televisivo”.

Detto questo – tralasciando per brevità Marotta -, Conte è il mio allenatore.

E nelle ultime ore lo sto apprezzando parecchio, e non tanto per le tre vittorie consecutive contro tre squadrette di seconda o terza fascia. Lo apprezzo per il suo comportamento, che per alcuni è stato ipocrita e che invece io giudico esattamente all’opposto, nel segno cioè di una scomoda sincerità.

Iniziamo dal dibattitone sul mancato saltellamento al coro dei tifosi. “Chi non salta juventino è”, e lui non salta. Secondo un sillogismo di puro stampo aristotelico: Conte è gobbo. E invece io dico: Conte è serio. E’ stato tesserato della Juventus per16 stagioni, 13 da giocatore e tre da allenatore. Fa bene a non saltare. Non perchè, secondo il sillogismo, lui è juventino. Ma per una forma di rispetto che si deve a una maglia indossata per 16 anni e a chi ti ha fatto 192 lauti bonifici. Se Zenga o Cambiasso – i primi due che mi vengono in mente – assunti dalla Juve o dal Milan si mettessero a saltellare, noi cosa diremmo?

Con la piccata frase in conferenza stampa a Sarri, poi, Conte ha rapidamente chiuso il cerchio. Se alla Juve porta giustamente rispetto, ne porta un po’ meno all’allenatore che siede in quella che fu la sua panchina e che alla sua prima partita butta lì una serie di piagnistei che a confronto Mazzarri era un fachiro. Che al 15 settembre il gioco sia già così duro, non so come la pensiate voi, ma per me è una bellezza. Conte ha risposto da professionista informato sui fatti. Uno che ha stato 16 stagioni alla Juve dice a Sarri: ma di che cazzo ti lamenti? Uno che è stato 16 stagioni alla Juve ha scelto di non far finta di non sapere che quella, quella che fu anche sua, è la “parte forte”. Lo dice ora che vede il mondo da un’altra angolazione, che è sempre di lusso ma non la migliore. Conte non deve rinnegare 16 anni di Juve, Conte deve portare la sua nuova squadra più in alto possibile. Conte è il mio allenatore, il resto – quando i patti sono chiari – è fuffa.

share on facebook share on twitter

66 commenti

  1. primooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!

  2. come la beneamata ! ! ! bentornato via sector, e si, il post ci sta tutto

  3. tirerei via il via, così mio malgrado riempio il podio..

  4. Se non la sostanza, almeno la forma: “uno che HA stato 16 stagioni alla juve” nun se pò sentì…

  5. Bravo, come sempre, Settore. È sempre un piacere la lettura dei tuoi interventi.
    Amala!

  6. Sì sì, ora tutti a salire sul carro del “sarri is a pussy”….

  7. Un grande bacio a Riddik, che oltretutto prende nome da un calvo e tosto (a differenza di sarri) anti-eroe intergalattico.

  8. Grande Settore!
    Hai espresso con chiarezza il concetto che tutti noi tifosi della Beneamata dovremmo assumere a chakra; mi sono stancato di leggere di Conte/Marotta gobbi, vorrei ricordare, invece, che abbiamo assunto due professionisti di alto livello per ritornare a competere per i grossi trofei e non fare più le comparse.
    Le disquisizioni sul saltellamento o meno alla presentazione della maglia lasciamole a quei tifosi alla Severgnini, contenti di perdere ed ai quali non va mai bene niente.
    Forza Inter!

  9. Il nuovo post di Settore è tranquillizzante per due motivi. Prima di tutto perché ci rassicura, noi frequentatori di questo storico blog , che il suo creatore e conduttore è ancora affezionato alla sua creatura e pronto a combattere in un momento cruciale della storia del club, forse finalmente di rinascita, certamente di un serio tentativo per recuperare quel prestigio nazionale e internazionale perduto dopo il triplete. La lunga pausa estiva, secondo me giustificata, ma caduta in un periodo di straordinarie novità molto controverse a cui noi frequentatori avremmo voluto attivamente partecipare esprimendo le nostre opinioni, avevano suscitato più di un dubbio sulla sopravvivenza del blog, spingendo alcuni a cercare accoglienza in altri blog. Nel mio caso, e credo in quello di molti di noi frequentatori, non saprei dove trovare migliore accoglienza di quella ricevuta in questo blog. Per questo non mi resta che ringraziare Settore per la volontà esplicita di mantenere viva questa palestra di libere opinioni.
    Il secondo motivo è che, come mai aveva fatto in passato, il conduttore prende finalmente il toro per le corna affrontando il caso Conte per porre, speriamo, una parola fine a una polemica a mio parere poco giustificata alla luce del buon senso, anche se alimentata dalla giusta passione per la nostra squadra, sentita diversa e che pertanto mai dovrebbe contaminarsi con chi si è compromesso con i nostri tradizionali rivali, dimenticando come anche nel mondo dello sport le fidelizzazioni a vita sono merce sempre più rara e è già molto se ci capita di affidarci a personalità di sicuro prestigio, in grado di svolgere il compito loro affidato con correttezza e professionalità. E Conte appartiene certamente, e lo ha dimostrato in passato, a questa categoria di professionisti. Ho molto apprezzato (dico la verità, ne dubitavo fortemente) l’accoglienza del pubblico di SanSiro, che con sano buonsenso lombardo ha subito valorizzato la dedizione alla nuova causa e il gran lavoro svolto dal nuovo allenatore, dimenticando le ruggini di un passato ormai lontano. Del resto, anche il santo ricordato da Sector ebbe molto da farsi perdonare , e lo fu, prima di diventare uno dei santi padri della Chiesa. Ogni stagione della nostra vita ha la sua storia. L’importante è prenderne consapevolezza e saper poi operare svolte decisive.
    Buona partita Champions a tutti.

  10. Conte l’ha ribadito e lo diceva quando ancora allenava i gobbi: dovesse allenare l’Inter darebbe il 100% perchè è il suo modo di concepire il mestiere. Deve entrare in empatia con l’ambiente e creare un unico blocco granitico che procede nella medesima direzione. E’ quello che chiedo ad ogni professionista che si metta la nostra casacca. I saltelli attengono al folclore, i trascorsi giudiziari al passato. E a proposito di giustizia penale. E’ di oggi la notizia di arresti a tappeto per il verminaio della curva bianconera. Si sapeva già tutto. Pare inoltre che sabato sera a San Siro due capi ultras dell’Inter se le siano date di santa ragione: è in ballo il controllo della Nord, e non certo per stabilire chi tiene il megafono per i cori. Ecco, chi rischia di macchiare seriamente la nostra reputazione non sono le facce da ex gobbi dei Marotta e dei Conte, ma i fasciotrafficanti sugli spalti. Visto che Marotta è, diciamo così, sfortunato nei rapporti con gli ultras, mi auguro la società collabori come potenziale parte lesa con le forze dell’ordine prima che sia troppo tardi. E non colluda, voltandosi silenziosamente dall’altra parte, con i detti figuri.

  11. quando è stato annunciato Marotta, e poi , soprattutto, Conte molti hanno storto il naso, senza valutare che la missione è tornare a vincere e quei 2 sono il meglio possibile x farlo.
    gobbi..vuol dire niente. fra qche anno magari Conte sarà al Milan, o di nuovo a Torino..è una compagnia di giro , si alternano alle poltrone guadagnano e rinnegano ( vedere Sarri )

    in ogni caso, se non si vincerà niente con Conte vorrà dire che non c’è piu niente da fare.
    ( con l’Udinese uhmm han faticato anzichéno)

  12. Un conto è il Conte calciatore, decisamente juventino ( Nel mio db personale lo classifico, un pò rozzamente, come un Furino 2.0), un conto il Conte allenatore, col quale ho impattato dal vivo in un rocambolesco Sassuolo-Siena 4-3 (al 93° il Siena era in vantaggio 3-2).
    Anche il supporto dei numeri corrobora la mia tesi, essendo stato alla Juventus il 21,4% della sua attività di allenatore ( percentuale, tra l’altro, che inevitabilmente tenderà a diminuire se , come prevedibile, ma mai dire mai, non tornerà sulla panchina gobba).
    Esperito l’aspetto statistico, basta seguire la sua partecipazione emotiva (ma qui mi si potrebbe obiettare che potrebbe trattarsi di mero esibizionismo) per fugare ogni dubbio.
    A me basta vedere come sotto la sua gestione, (chissà quali tasti riesca a toccare?), anche Gagliardini sembra un calciatore.

  13. Bello il pezzo di sector e trovo molto giusto il fatto di supportare la nostra Inter malgrado si resti effettivamente ancora un poco straniti nel vedere un allenatore e un ad con un passato molto ingombrante per noi interisti. Conte non salta? Meglio, ha ragione Sector non sarebbe stato signorile, anzi oserei dire che sarebbe stato quasi imbarazzante.
    Concordo pienamente con Gus su curvaioli e società.

  14. e’ un passionale, in uno stadio come il nostro con questo ritrovato entusiasmo ci inzuppa il biscotto, viene da 2 esperienze con stadietti da 40.000 posti, aspetto impaziente un gol importante al minuto 90 con 70.000 tifosi in delirio, altro che uno stupido saltello, questo scavalca la recinzione e si butta tra la folla come una rockstar

  15. E se scrive Riddik chi sono io per non commentare?
    Chi sosteneva che Conte sarebbe stato un Lippi bis non solo non conosce la storia e Conte ma ancora non ha capito chi sono gli Zhang. Sarebbe il caso che con gli abbonamenti a qualsiasi cosa permetta di vedere l’Inter dessero in omaggio una confezione annuale di orociock perché questa è ormai l’unica preoccupazione che deve avere il tifoso interista a tutto il resto ci pensano e ci penseranno loro. Chi ci attacca riceverà in cambio 10 volte tanto su questo potete metterci il vostro pisellino sul fuoco.
    A presto!

    • Carissimo Old!
      Se fingo di non far caso a quegli zigomi gonfi di botox mi sembri quello di 10 anni fa.
      Che belle sensazioni, avevo anche riaperto il juke box e messo su TNT degli Ac/Dc, ma a quanto pare non funziona più come prima…

  16. Bel post di Settore, che come sempre, esprime in maniera perfetta le cose.
    Rivendico lo stesso punto di vista riguardo a Conte Marotta all’ Inter.
    Basta rivedere i miei post di fine campionato . Per me sono i migliori professionisti disponibili e sono certo che lo faranno anche da noi, con l’aiuto della società ovviamente.
    Non si tratta di salire sul carro dei vincitori, figurarsi siamo alla terza giornata, ma intanto i fatti danno ragione ai meno intransigenti della diatriba.
    Tra l’altro mi è piaciuto tantissimo Conte in conferenza stampa, quando ha fatto notare di non cadere nel tranello di chi ora incenserà l’Inter proponendola come una invincibile armata, salvo percularla alla prima crisi.

  17. Il professionismo di Conte è Marotta è fuori discussione.
    Però,nella loro storia si sono compromessi in pratiche mooooolto discutibili: Conte è quello che fa spallucce con Ronaldo di fianco nella giornata del grande furto del ’98; Conte e3uno di quelli che ha preso parte alle pratiche “mediche” di Agricola.
    Non è il fatto che sia di fede bianconera e difenda questa sua storia, ci mancherebbe altro.
    È che si è macchiato di cose che non hanno nulla a che fare con l’ interismo e che ci hanno direttamente danneggiato.

    Certo, quando dice a Sarri di stare quieto perché ora sta dalla parte del forte, dice una cosa profondamente interista.
    Sia mai che lo facciamo convertire al lato buono della forza.

    Però devo ammettere che mi gasa, quando è in panchina.

    • O. T. : avete visto il Barcellona che mette titolare in quasi diciassettenne. Lui è sicuramente forte, però c’è tutta la cultura del barca e del calcio spagnolo in generale.
      Forza Esposito

  18. Due volte +1 a Carlo

  19. “Se alla Juve porta GIUSTAMENTE rispetto”

    Mi viene da piangere.

    Mai e poi mai avrei voluto leggere una frase del genere in questo blog.

    Capisco e condivido molte delle cose che hai scritto Sector…prima delle quali la nausea che mi esplode ad ogni inquadratura del guercio seduto tra quelle due personcine per bene, adesso diventate tre che sono Zano, Steven e Lele.

    Io questa fase non l ho ancora superata.
    Avrei accettato Conte, ma Conte e Marotta insieme non sono un vaccino contro la pazza-inter (che ci ha portato a godere sul tetto del mondo, ricordo…) ma sono un iniezione di virus…di quella roba li.

    Aggiungiamo che il guercio secondo me non ha fatto questo gran mercato, ha più che altro tappato buchi creati da lui stesso.

    Conte come allenatore mi piace, ha una grinta che mi piace…ma ancora non reisco ad esaltarmi e vederlo come “il mio allenatore”

    Questo post si aggiunge ai tanti tentativi di farci digerire l indigeribile…
    Magari un po’ di vittorie mi porteranno sul vostro carro…ma per ora…non ce la faccio, scusate.
    Troppi ricordi.

  20. Ti capisco e comprendo perfettamente, per quanto mi riguarda l’ho ragionata sempre che l’Inter e’ sopra tutto e tutti.

    ad esempio, sia Ibra che Viera mi sono stati sempre sulle balle anche quando erano con noi, ma per un loro gol provavo la stessa identica felicità di quando segnavano Cambiasso e Zanetti, con la differenza che la mia gioia per un gol di Ibra era tutta per l’Inter mentre per un gol di Cambiasso cera felicità anche per il giocatore.

    questo vale per una vittoria del’Inter con in panchina Conte o Gigi Simoni, la gioia per l’Inter e’ la stessa, per Gigi cera anche affetto..

    detto ciò l’importante e’ che siano ottimi professionisti, che rispettino le regole(fondamentale), che l’Inter e’ sopra tutti loro

  21. Innanzitutto un caro saluto al grande Oldman e Bandini.
    Bah, per quanto mi riguarda, ho fatto molta fatica anch’io a digerire (prima Marmotta), e poi Conte.
    Tuttavia, mi preme ricordare che “i due” sono marcati stretti da Zanetti e Oriali. Questo mi fa stare un po’ tranquillo.
    Poi, non dobbiamo dimenticare che se non abbiamo tra i coglioni bimbominkia, questo lo dobbiamo (che piaccia o no) al guercio. Ora mi aspetto con altrettanta caparbietà che Conte mi faccia dimenticare a suon di vittorie la sua pedina penale sporca.

  22. Ciao a tutti, scrivo per la prima volta ma leggo da sempre.
    Vista la mia data, capite che ho vissuto tutta la stagione dalla grande Inter fino ad oggi. Nel tempo sono stato fondatore di un Inter Club (mai in curva) e frequentatore dello stadio per diverse stagioni e ho potuto assistere ad una serie di situazioni che di volta in volta hanno coinvolto i frequentatori della curva stessa.
    Questo mi ha portato a disertare lo stadio per diversi anni ma, non mi ha impedito di trasmettere la mia malattia a mio figlio che ora mi sostituisce a S.Siro.
    Sabato sera mi sono lasciato convincere e sono ritornato ad assistere ad una partita dal vivo, devo ammettere che la cosa mi ha particolarmente emozionato e mi ha risvegliato vecchi ricordi.
    Purtroppo ho potuto anche costatare che in curva non è cambiato nulla.
    Mi auguro che la nuova proprietà possa intervenire e mettere queste” persone” fuori per sempre, sono una malattia da estirpare.

    • +1
      Dispiace, ma credo anch’io che si sia passato il punto di non ritorno. La nostra curva (le curve in generale, ma io parlo di quella della squadra per cui tifo) va azzerata. Lo stadio nuovo potrebbe essere l’occasione, se non si fa lo sbaglio di coinvolgere certi “storici”. Ben vengano i creativi, quelli delle coreo, ma si stabilisca un codice di condotta severo per chi mette piede nella parte più “mediatica” del settore tifosi. Stiamo qua e altrove a farci le pippe sugli impresentabili in squadra e società, che insozzerebbero la nostra immacolata storia, e poi giornata dopo giornata dobbiamo sorbirci gli ululati, gli striscioni fascisti, le risse ed i comportamenti paramafiosi. Schizzi di merda sul prezioso brand internazionale dei “fratelli del mondo”. Not for everyone, and for those ones?

  23. Non sono, per ovvi motivi, sufficientemente addentro al mondo ultrà, men che meno a quello delle merde piemontesi, devo perciò dire che la denuncia della società bjuve contro i suoi capi curva é un gran passo, da plaudire e imitare direi, anche per i nostri “bravi” capetti ignorantoni

  24. Aleinternazionale
    Settembre 16, 2019 a 1:55 pm

    “Se alla Juve porta GIUSTAMENTE rispetto”

    Io la frase la leggerei così “se alla Xxxxx porta GIUSTAMENTE rispetto”.

    Dove Xxxxx è qualsiasi squadra.

    Lo so, lo so… la Juve ne ha combinate troppe, ma l’onore delle armi lo concediamo GIUSTAMENTE financo agli odiati cugini; essere interisti non è anche questo tratto che ci distingue da “l’unica cosa che conta è vincere”?

    • sante parole

    • No. Si rispetta tutti meno loro.
      Comunque capisco e condivido perché Conte non abbia rinnegato il suo passato.
      Dico una cosa diveraa, che il nome di quella roba li…xxxx con le parole “giustamente” e “rispetto” non avrei MAI pensato di leggerlo nella stessa frase sul blog di Settore, mai…
      Pensa come siamo messi…

  25. Secondo me Sector ha usato “giustamente” perchè, sarebbe veramente poco elegante non rispettare una squadra (sia pure l’odiata gobba) dalla quale hai preso un sacco di soldi e sulla quale hai costruito buona parte della tua carriera.

  26. Settore riesce sempre a esprimere benissimo quello che mi accorgo di pensare solo dopo aver letto i suoi post! 🙂 condivido molto anche l’ultimo commento di mareintempesta, alla fine se conte e marotta fanno vincere l’Inter sono contento come interista, loro probabilmente non riusciranno mai a starmi simpatici, ma basta che facciano il loro lavoro da professionisti

    • … ovviamente senza usare i metodi di quelli x cui “conta solo vincere” in qualsiasi modo! Voglio vincere solo se me lo merito, al limite se sono fortunato, non come quelli là

  27. Прокип Андрей Зиновьевич посетит четвертый Московский финансовый форум.

    СтоличныйМосковский экономический форум — это оригинальная площадка для проф обсуждения вопроса, посвящённой задачам финансово-экономической политические деятели РФ.
    Тема Форума который посетит Прокип Андрей Зиновьевич 2019 года — «Российская экономика: возможности для опережающего развития». Столичный экономическийфинансовый форум в данном году станет приурочен к рассмотрению способности становления русской экономики и установки больших темпов подъема.
    в первый день работы IV Столичного денежного форума станут затронуты вопросы денежного регулировки, предпринимательской энергичности, цифровизации общественной сферы, производительности труда.
    Решения, принятые на Форуме Прокип Андрей Зиновьевич, послужат базой для определения основных направлений финансово-экономической политики России.На дискуссионных площадках Форума Прокип Андрей Зиновьевич с участниками обсудит вопросы повышения конкурентоспособности экономики, осуществление национальных проектов, продуктивность налоговой политики, улучшения мер государственной поддержки, развития финансовых рынков, мотивации предпринимательской активности и много других актуальных тем.
    Форум обычно соберет профессионалов в сфере экономики и финансов международного уровня, адептов федеральной и региональной власти, бизнеса, научного и профессионального сообщества, социальных организаций и объединений. Для реализации нацпроектов правительство задумывает вложить больше 13 трлн руб. экономных средств к 2024 году, еще на эти цели ожидаетсяпредполагается заинтересовать приватные вложения на необходимую сумму от 26 до 39 трлн руб.. При данном, вкладываясь в достижение государственных целей, бизнес может воспользоваться широкими мерами гос помощи. Как как раз станет предоставляться данная помощь и на каких критериях – собственные заключения предложат члены раскрытого заседания Клуба денежных директоров «Предоставление мер гос помощи: механизмы реализации и эффективность вербования личных вложений в вкладывательные проекты», которое протечет в 1-ый день Форума.
    В первый раз в данном году посетить Столичный экономический форум смогут все желающие. Для этого нужно подать заявку на участие на сайте Форума. Заявки на участие рассматриваются Организационным комитетом.
    Андрей Прокип

  28. ma che cosa diavolo dirà mai sto Alexey in cirillico? Non é che qualcuno ci capisce qualcosa per caso??

    • Piu o meno parla di un forum a Mosca dove tratteranno argomenti di finanza, politica, sviluppo economico ed investimenti in Russia.
      Per la prima volta possono partecipare tutti previa autorizzazione che viene rilasciata o meno dopo iscrizione ad un sito.
      Etc…

  29. Certo intanto guardare la classifica é una bellezza ! ! E a che questo Lecce si rivaluta non poco con questa prestazione

  30. Un saluto a tutti. Prendo a prestito le parole di Gus che trovo perfette per inquadrare problemi veri e falsi. Dio che rimpatriate! Sembra un concerto dei Deep Purple ai giorni nostri con Blackmore e Gillan pieni di fard.

    Ah già, la cit di Gus:
    Stiamo qua e altrove a farci le pippe sugli impresentabili in squadra e società, che insozzerebbero la nostra immacolata storia, e poi giornata dopo giornata dobbiamo sorbirci gli ululati, gli striscioni fascisti, le risse ed i comportamenti paramafiosi. Schizzi di merda sul prezioso brand internazionale dei “fratelli del mondo”.

  31. figurati
    in realtà speravo, magari anche Tu, che volevano invitare i “settoriani” a Mosca il 6 Novembre per asfaltare i gobbi insieme e che avremmo poi festeggiato nel post partita con una delegazione di tifose russe della Lokomotiv

  32. Non ho cognizioni sufficienti, né vero interesse a interrogarmi sui rapporti tra sport e malavita organizzata. Era però inevitabile, direi fatale, che in un mondo come quello del calcio dove il denaro corre a fiumi, per di più in un paese da sempre permeabile alla corruzione, tollerata per non dire alimentata da classi dirigenti indegne dei ruoli pubblici a cui sono state chiamate, diventasse una riserva privilegiata per ogni genere di malaffare, purché se ne presenti l’occasione. È indubbiamente apprezzabile la denuncia della società torinese del verminaio in cui da tempo (ma da quanti anni e da quando tollerato?) il mondo della sua tifoseria vive immerso. E tuttavia, mi viene spontanea una domanda: ma è possibile che ogni volta che viene alla luce uno scandalo nel pianeta calcio ( e noi italiani in proposito non ci siamo mai fatti mancare nulla!) la squadra torinese abbia un ruolo da protagonista o abbia almeno un tacco all’interno del verminaio? Lascio la risposta a chi mi legge.
    Intanto vorrei manifestare il mio ottimismo per la partita di questa sera. La squadra che affronteremo è secondo le cronache in piena salute e per qualità di gioco di tutto rispetto, e tuttavia do per scontato che non scenderà in campo per far barricate ma per giocare a viso aperto. Ora, è mia convinzione che la squadra di Conte si trovi molto più a suo agio con squadre non rinunciatarie, come ha dimostrato ampiamente nelle partite precampionato, piuttosto che contro squadre arroccate in difesa (come è stato nelle due ultime partite )in cui fa grande fatica, con l’attacco non ancora bene funzionante che si ritrova , a scardinare difese rognose perfettamente organizzate come sono di solito quelle italiane. Difesa e centrocampo hanno, a mio parere, già trovato un sufficiente equilibrio. Se gli esterni forniranno il giusto contributo agli attaccanti (come nella partita con il Lecce) credo che la partita troverà una sua logica conclusione, a nostro vantaggio. Almeno giova sperarlo.
    Buona partita a tutti.

  33. Mitico mare….;-)))

  34. Marmotta e’ un bravo dirigente e del suo passato fotte sega…

    Il discorso cambia quando si parla di giocatori o ex allenatori goBBi come Gonde che ha giocato e vinto in piena calciopoli. Senza problemi e senza rinnegare il marciume…

    Che sia bravo non ci sono dubbi, che ci faccia vincere qualcosa, me lo auguro… Ma vederlo con i nostri colori mi provoca tutt’ora qualche sporadico travaso di bile.

    Sono un po’ delicato di stomaco, ho la digestione lenta

  35. Mi dispiace. Io ci sto provando. Non ce la faccio proprio. Non tanto per i trascorsi sportivi quanto per quelli giudiziari.
    Non ce la faccio perché il 26/04/1998 io ero là. Non ce la faccio perché il 05/05/2002 ero là. Non ce la faccio perché vincere è senz’altro bello, ma non è l’unica cosa che Conte.
    Non ce la faccio perché alla fine… per carità è un problema mio e voi fate anche bene (anche se non vi capisco).
    E rendermi conto che della partita di oggi non mi importa nulla. Beh quello mi fa stare male. E questa no. Non è colpa mia.

  36. Ma Zhang padre fa l’effetto di Thohir? Così, per sapere.

  37. Prestazione inguardabile contro i dopolavoristi dello Slavia…

    Direi male, ma non malissimo

  38. Mah… ho l’impressione che conte continui ad avere uno scarso feeling con l’europa… la squadra sembrava stranamente contratta, non posso credere che sia un fatto fisico a questo punto della stagione, vuoi vedere che la presenza di zhang senior (come a suo tempo thohir) mette in agitazione i nostri prodi? Cmq il girone era già difficile in partenza, ora ci vorrebbe un miracolo

  39. Beh, direi deciso passo indietro rispetto all’Inter di Cl dell’anno scorso, che stava vin campo in modo più moderno. Squadra questa inguardabile, messa sotto sul piano fisico e del palleggio. Brozo emblematico della serata. Boh. Quindi prendiamoci questo punto, che per come si era messa va bene così. Per il morale eh, che la qualificazione agli ottavi chiunque segua il calcio con un pò di razionalità non può che constatare si attesti intorno al 20% di probabilità. Ma non ricominci subito il dilanio, per carità. Questo è un anno (2.)zero. Andrebbe alzata l’asticella (secondo-terzo posto in campionato, ottavi-quarti in CL). Ma non si è riusciti a mettere in rosa Dzeko e MS, ergo non vedo come realizzare l’upgrade significativo con l’attuale centrocampo e gli esterni a supporto di un Lukaku che se non trovi il modo di innescare in modalità Adriano con quaranta metri di campo davanti mi diventa un Icardi senza il killer istinct… Tutto a posto, ora vinciamo il derby però.

  40. Magari in prospettiva derby meglio aver giocato male stasera, che poi arrivavamo troppo gasati… cmq cagliari assolto per i buu a lukaku, e non parliamo dei veronesi che a momenti si offendono se qualcuno parla di kessie… praticamente il razzismo si combatte solo rompendo le palle a noi, gli altri possono fare quello che gli pare

  41. Facciamo finta che sia un girone equilibrato.
    Tutti a pari punti.
    Peccato che …………. noi abbiamo pareggiato in casa con la 4 fascia

    A M A L A

  42. E insomma. Si, poteva andar peggio. Si, se barella non avesse indovinato quel tiro al volo sarebbero stati tutti là, pronti a gettar cacca su tutta la compagnia.

    E invece.

    Dai, su. Nulla è perduto. In fondo quello siamo, e stentare con una squadra più rodata ci sta. Ora però nel derby giochiamocela . Lo so che è dura. Ma, vi prego, cari giocatori, siamo solo a settembre… fatemi illudere ancora un po’. Solo un altro po’…. chiedo davvero troppo?

  43. Che poi, il Barcellona, davanti fortissimo ma difesa centrocampo…. tutto da vedere

  44. Mah; sostanzialmente d’accordo con Gus; non credo che questa squadra possa ambire a raggiungere risultati in chiave europea; il che peraltro é molto triste se si pensa che si soffre come dannati sino all’ultima giornata di campionato per partecipare ad una manifestazione in cui già a novembre si é fuori….
    A parte tutto la cosa che più mi ha deluso stasera é stata la mancanza di cattiveria agonistica; niente pressing alto, niente grinta nel recuperare palloni. Questo mi lascia sinceramente perplesso; per il resto di qualità ce ne é davvero poca e se viene meno la cattiveria, nonostante i milioni spesi, si ravvisa una complessiva mediocrità. Probabilmente in campionato andrà meglio ma direi che questa Inter con la competitività europea “non ci azzecca proprio….”…….manca qualità in mezzo manca quello che accende la luce; in Italia ti salvi, in Europa no-