Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Koulibaly, l’uomo che incasinò le cose

Non so se qualcuno si sia davvero accorto dell’evento di oggi pomeriggio: Inter e Lazio (la Roma no, è chiedere troppo: aveva giocato – e vinto, dannazione – il giorno prima) hanno disputato la loro partita in contemporanea. E’ stato un brivido durato giusto una mezz’ora: il tempo che la Lazio all’Olimpico sistemasse le cose con la Samp, poca roba, il pathos è finito presto. Mentre noi a Verona sudavamo lacrime e sangue, con Euchessina finale.

Beh, in quel breve, rilassante lasso di tempo in cui sullo 0-2 pensavo fosse più che finita, sono andato a vedermi a ritroso il calendario. Così, per  curiosità: tipo che mi intrigava sapere quand’era stata l’ultima volta che avevamo giocato in contemporanea con Roma e Lazio, le due squadracce con cui ci contendiamo i residui posti in Champions.

Il risultato è stato sorprendente: l’ultima volta che avevamo giocato in contemporanea con la Roma era stato in Inter-Roma, seconda di ritorno. L’ultima volta che avevamo giocato in contemporanea con la Lazio era stato in Inter-Lazio, ultima d’andata.

Cioè, questa formula del campionato-spezzatino ci ha tolto – praticamente sempre – il gusto del duello a distanza, quella cosa un po’ vintage e terribilmente coinvolgente del rimpallo da un campo all’altro per sapere cosa succede alla tua diretta avversaria, per vivere in real time le evoluzioni della classifica, per aumentare l’adrenalina occupandosi di due o tre partite invece che solo di una. Il triello per i due posti in Champions tra Inter, Roma e Lazio si è sempre giocato su piani sfalsati, in orari diversi, spesso in giorni diversi, a volte anche a due giorni di distanza.

Adrenalina a parte, c’è un aspetto che ogni volta mi destabilizza (e a volte mi scogliona, anche parecchio): per capire quanto vale davvero il tuo risultato, devi aspettare che tutti abbiano giocato. Magari vinci al sabato e stapperesti uno sciampagnino, ma le altre giocano il giorno dopo e se vincono è come se non fosse successo niente. O magari pareggi e perdi e ti impiccheresti al ponte dei Frati Neri, ma chissà, poi pareggiano o perdono anche le altre e tutto torna in discussione. Oppure le altre vincono e bòn,  ti senti morire dentro. Ok, nessuno ti toglie il gusto (o il disgusto) della singola partita, ma trascorsa la latenza post-match (commenti, smoccolamenti, discussioni, birre), e a meno che l’ultimo ad aver giocato sia stato proprio tu, c’è sempre un qualcosa che resta fastidiosamente in sospeso. O fascinosamente in sospeso.

Tipo oggi.

La Roma sabato vince a Ferrara, la Lazio domina in casa con la Samp e tu – in contemporanea! – sei lì che te la giochi col Chievo e alla fine in qualche modo la sfanghi. La quintultima giornata di campionato, per quanto riguarda il triello Champions, finisce con un nulla di fatto, le distanze restano invariate e c’è una partita in meno a disposizione per recuperare. E quindi?

E quindi la vittoria a Verona va bene ma non benissimo. Finchè non scendono in campo anche Juve e Napoli, e finchè non si gioca il minuto 89′, quasi 90′. Al minuto 89′ la Juve ha 4 punti di vantaggio, a 4 giornate dalla fine. Al minuto 90′, per interposto Koulibaly, la Juve ha un punto di vantaggio.

E sabato sera c’è Inter-Juve.

E’ tutto una questione di attimi e di centimetri. Se Tomovic a Verona avesse avuto una palla più vicina al gambone proteso, e se Koulibaly avesse incornato peggio e preso la traversa, sarebbe stata un’Inter-Juve con un’Inter virtualmente già condannata al quinto posto e con una Juve col match point scudetto in canna, che scialando di sarebbe anche accontentata di un pari. Inter-Juve 0-0, una roba così, addio Champions per noi e (quasi) benvenuto scudetto per loro.

E invece no.

Vedi, bisogna sempre aspettare che si giochi anche l’ultima partita per avere un quadro definito della situazione. Koulibaly ha stravolto il campionato, e mica solo quello di Napoli e Juve. Basti pensare, per esempio, a quale diverso – e inestimabile – valore assumono ora Inter-Juve e Roma-Juve, le prossime due trasferte della Gobba. Che poteva essere, a Milano, una squadra tranquilla in pieno controllo della situazione e a Roma, forse, nel peggiore dei casi, ancora in grado di gestire due risultati su tre, sempre che il Napoli non avesse mollato nel frattempo.

E invece adesso è una corrida totale, a cinque. Le prime due, le altre tre, con i cammini che si intersecano. Fottiamocene delle prime due (sognando lo Zeroplete, ovvio), vediamo le altre tre. Tra cui noi.

La Roma nell’ordine ha l’angosciato Chievo in casa (gioca sabato alle 18, prima di Inter-Juve), poi l’angosciato Cagliari in trasferta, poi l’angosciata Juve in casa e poi, all’ultima, una trasferta tranquilla a Sassuolo.

La Lazio ha una trasferta indecifrabile a Torino col Toro (sarà tranquillo, incazzato, disinteressato, interessato? boh), un’indecifrabile partita in casa con l’Atalanta (in teoria, alla caccia di un posto in Europa, quindi non neutra, ecco), una drammatica trasferta a Crotone (a meno di miracoli o apocalissi, sarà una squadra in lotta per salvarsi) e poi l”Inter.

l’Inter ha la Juve a San Siro (supergulp!), una maledetta partita a Udine (nel perdono 11 di fila per venire a rimpere il cazzo a noi, vedrai), un’innocua partita col Sassuolo (peraltro, mai fidarsi del Sassuolo) e la Lazio.

Ognuna ha i suoi problemi. Visto così, sarà un finale bellissimo, anche se fino alla penultima giornata giocato lungo i soliti piani sfalsati, che peggioreranno le cose. But, who cares? E’ così e basta. Grazie Koulibaly, adesso camminiamo rasente i muri e fantastichiamo a 360 fottuti gradi.

 

 

share on facebook share on twitter

121 commenti

  1. Chissà perché

    Inter Juve di sabato mi ricorda inter Juve del 1976 quando la juve veniva da due sconfitte di fila e perse tutto il vantaggio che aveva e perse con noi ..il toro la scavalcò e vinse il suo ultimo scudetto

    Mi affido a Vico e ai suoi corsi e ricorsi …

    Anche se sarà dura
    Molto dura…

  2. Secondo, come i gobbi alla fine.

  3. Anch’io sommessamente fantastico di uno zeroplete, solo che fino a che non ti ho letto, non osavo neanche nominarlo.

  4. Non vi stupirete sapendo della esultanza mia (e di mia moglie, poco interessata al calcio, ma tiepida interista e accanita antigibba 🙂 ), neanche fosse un gol di Maurito.
    O, meglio, di scrigno o rana, per affinità di ruolo!

    Adesso la partita di sabato appare molto più intrigante.
    La rube non potrà gestire un primo non prenderle, come fatto ieri (prendendolo poi nel culo), ms dovrà osare, molto più di noi, e già vaneggio di triplette di Karamoh in letali contropiede.

    Lasciatemi 5 giorni di fantasticherie! 🙂

    A M A L A

  5. antigibba = antigobba
    Ovviamente.

    A M A L A

  6. Buongiorno a tutti.
    La classifica stamani è più corta.
    Come la coperta delle scusanti gobbe 🙂
    Eppure io – per scaramanzia – non posso sottacere di quando con Stamaccioni “facemmo l’impresa”, ma non bastò 🙁
    Comunque – se il Napoli vince a Firenze – ci basterà non perdere.
    Poi per lo scudetto ci penserà’a Roma (oppure ci lascerà un posto in CL).

  7. Non credo che i tifosi di Fiorentina e Torino chiederanno alla loro squadra la partita all’ultimo sangue contro il Napoli, noi abbiamo il dovere di timbrare il campionato e fermare l’emorragia di scudetti juventini; e checazzo giochiamo a Milano, i punti ci servono per il nostro obiettivo e, con tutto che hanno sette vite, sono malmessi_ Sopratutto hanno perso sicurezza, e giocatori, in difesa e compattezza di squadra e di ambiente_
    Nemmeno dovremo fare una partita eccezionale, ne basterà una buona e senza errori_

    • Hai detto niente… 🙁
      Comunque sia chiaro : da quanto li ho simpatici…preferisco batterli e NIN andare in CL, se questa potesse mai essere una scelta…

  8. venerdi avevo indicato in verona ed udine i miei campi principali del weekend calcistico augurandomi due successi esterni.

    lieto di averci preso e lieto dei successi in trasferta del sabato e della domenica sera.

    detto questo….sabato una sola parola VINCERE!
    vincere per noi, per la nostra voglia di champion e per i soldi che la competizione ci garantirà permettendoci di fare qualche investimento in estate per alzare la nostra asticella per il prossimo anno.
    sarà dura perchè il turno di ieri ha evidenziato che le romane hanno più gamba di noi, ma dobbiamo provarci.
    in seconda battuta vincere per buttarli nel panico e per essere noi che diamo la spinta decisiva a chiudere il loro ciclo.

    sperando anche che i tifosi viola e granata facciano capire ai propri giocatori che forse ogni tanto scansarsi non è cosi disonorevole…. 🙂
    ma queste sono faccezie, ripeto, per sabato c’è un solo imperativo

    VINCERE!

  9. al Napoli andrebbe bene anche un pari a San Siro, a noi purtroppo no

    in ogni caso vedere i gobbi accerchiati e sempre più odiati è una bella soddisfazione, speriamo nel lieto fine

    intanto il Vate si giocherà una finalina di FA , contro un caro amico

  10. Sono troppo vecchio per credere in un campionato ritrovato, aperto, viva lo sport e l’ammore, però vederli c###rsi in mano “fino alla fine” è già qualcosa.

  11. PS Io non escludo sorprese arbitrali sabato sera. Spero di sbagliarmi.

  12. No, no.
    Falciano caramello e almeno uno va in anticipo sotto la doccia.

    Spero solo che il mister abbia il coraggio di riproporre la stessa formazione di ieri.

    E non se ne esca con Santon ed il 3-5-2, o similari.

    • Toto…. Sai che per una volta NON siamo d’accordo ?
      Ieri, infatti, ho rimuginato per tutta la partita sulle potenzialità LARGAMENTE INESPRESSE del giovane Karamoh, e mi si sono ripresentati tutti i dubbi che da un paio di partite mi assalgono.
      Sarà in grado di “maturare” tatticamente e disciplinarmente ?
      Per ora, anche nelle reazioni stizzite che ha in campo, mi sembra un ragazzotto viziato ( e non voglio ripetermi circa uno che pochi anni fa ci fece disperare allo stesso modo…), che tenta dribbling, finte e tiri velleitari quando invece dovrebbe accelerare o passare il pallone senza tentare di fare il fenomeno.
      Ho avuto poi la netta percezione che Cancelo lo “soffra”, perché ieri se n’è dovuto stare indietro, molto più di quanto non faccia di solito con il buon Candreva.
      Non vorrei davvero che quei 10 minuti col Genoa ci avessero illusi…
      E’ il momento di essere maledettamente concreti, invece.

  13. Ebbene si, eccoci giunti alla settimana che almeno io personalmente non vorrei mai esistesse, quella che precede la partita contro quelli là.

    Un’ ansia assurda, in confronto quella del derby è una passeggiata.

    Difficile dire se sia meglio incontrare una Juve che deve solo gestire o una Juve assatanata che deve per forza vincere, purtroppo le statistiche dicono che dopo una batosta si sono sempre rialzati però questa volta hanno in più la pressione di una squadra ad un solo punto che sta cercando di portarle via lo scudo per cui potrebbero giocare anche meno tranquilli.

    Di certo è che questa settimana Acciuga preparerà diversamente la partita e ci troveremo di fronte una squadra a trazione offensiva, mi potrei aspettare ad esempio i due esterni offensivi Costa e Cuadrado in campo insieme magari con Dybala che parte in panca e subentra dopo visto che non è per niente in forma.

    Per questo sono preoccupato, perché ieri i terzini non mi sono piaciuti per niente, anche Cancelo l’ho visto sbagliare moltissimo, mentre Dambro, che va cmq applaudito per l’assist, continua a far vedere che da quella parte sinistra proprio lui non ci dovrebbe stare, sbaglia qualsiasi appoggio, non spinge non crossa, niente, è inguardabile, e questo mette molto in difficoltà anche Perisic perché, non passando mai la metà campo costringe il croato sempre a fare da solo quando viene lanciato in avanti e poi deve fare corse tremende per tornare ad aiutare il terzino quando gli altri riprendono.

    Lo scontro con Cuadrado o Costa mi spaventa.

    Detto questo e tornando sempre a ieri, la mossa del Mister che ha tolto un attaccante per mettere Santon non mi è veramente piaciuta, tra l’altro dando vita al modulo visto nel primo tempo a Bergamo e con questo ho detto tutto.

    A dir la verità non è che rischiassimo tanto anche con Santon in campo, la partita era sotto controllo, ma tu Allenatore, con quel tipo di cambio dai cmq un messaggio ben preciso ai propri giocatori e agli avversari e cioè: io ora mi difendo.

    E la squadra, pur non soffrendo molto si è visibilmente abbassata.

    Spero non riproponga più quel 3421 fino al prossimo anno.

    • all’andata avevamo gli stessi dubbi, cioè che gli esterni di spinta e tecnica avversari potessero asfaltare i nostri tentennati terzini.

      ciò non successe perchè il mister preparò egregiamente quella partita. mi aspetto che la prepari altrettanto egregiamente con l’idea di essere pronti a colpirli in contropiede visto che la partita dovranno farla loro, non possono pensare al pari,ed a mio avviso è anche l’unica possibilità che abbiamo per segnarli visto che a difesa schierata noi facciamo una fatica bestia e loro sono maestri nel chiudersi.

    • Ha ragione Kalle, ma…l’infortunio di Chiellini li costringe ( forse, speriamo ) a schierare Lichtsteiner, giocatore proverbialmente falloso e “nervosetto”.
      Ora non intendo rimangiarmi quel che ho scritto poco fa, ma Karamoh da quelle parti potrebbe essere devastante ( se quel benedetto figliolo giocasse per la squadra…).

  14. Costa e “Quadrato” insieme vuol dire che restano in panca Maradybala è “manzuchic”.
    Nessuno saprà mai se è positivo o negativo.

  15. forse l’ Udìnese prende Strama
    azzz

  16. Tempo fa, qualcuno ha fatto dei calcoli fantasticando sulla vittoria della CL da parte della Roma e conseguente, se non ricordo male, un più agevole accesso alla qualificazione in Champions.
    Chiedo a chi è più esperto in calcoli: se il Milan dovesse vincere la coppa Italia, cambia nulla nell’assegnazione dei posti CL e EL?

    • Per la CL…no.
      C’è un posto in più in EL, se i cugini arrivano dopo il 6° posto ( dove peraltro sono )….

    • se la roma vince la CL ed arriva 5, il prossimo anno ne abbiamo 5 in CL
      se la roma vince la CL ed arriva 3 o 4, il prossimo anno ne abbiamo 4 in CL

      se il milan vince la coppa, vanno in europa league liberando il posto alla settima del campionato se arrivano 5 o 6

  17. Mai sittovalutarli, davanti hanno gli attaccanti migliori, ma a questa gara ci arriveremo meglio noi; non sono d”accordo nel lasciarli campo, con DeBoer li aggredimmo vincendo con pieno merito. Idem nel 3_0 di coppa Italia. E la loro difesa nel frattempo si è indebolita.

    • anche a me piacerebbe dominarli mettendogli sul muso tipo un 4 a 0 di qualche anno fà però mi sembra che i nostri abbiano poca gamba, con il chievo sono andati al piccolo trotto. lasciamo a loro il pallino, ieri sera mi sembravano cottarelli anche loro, ed infiliamo in contropiede una, due,tre, quattro,cinque volte….. 🙂

      cmq se hanno forza per pressare come il napoli ieri sera non facendoli mai tirare in porta o se segniamo al 90′ con skriniar su calcio d’angolo a me va bene istess!!! 🙂

  18. Killini lesione muscolare!
    Con uno sperato ma non pervenuto rosso a uno dei precoci ammoniti difensori rubentini eravamo già sul due a zero per noi! 🙂
    Pazienza dovremo sudarli di più, i nostri gol, sabato sera!

  19. Dobbiamo pensare prima di tutto a noi stessi, la vittoria ci serve a tutti i costi, poi magari sapendo che pure loro devono vincere potrebbe essere una tattica farli giocare e puntare sul contropiede, ma forse è meglio aggredirli, giochiamo in casa, loro non stanno benissimo secondo me ora cominciano ad aver paura… Poi Spalletti sicuramente saprà quale tattica usare, ma va detto che col chievo il passaggio a 3 dietro non ha funzionato molto, quando è uscito Karamoh x Santon forse sarebbe stato meglio mettere Santon terzino e alzare Cancelo senza cambiare schema

  20. L’ho giá scritto nell’altro post:
    c’è troppa insensibilità attorno alla Juve, ultimamente.
    Sabato sera è inevitabile un arbitro sensibile.
    Non permetteranno mai che sia proprio l’Inter a scucirgli lo scudetto.
    Mi vedo giá le scene: rigori negati, fuorigioco millimetrici, conduzione di gara da inchiesta.
    E poi, quando ci lamenteremo, buffon se ne uscirà dal torpore degli ultimi giorni per sparare qualche perla di saggezza.

  21. FORZA RAGAZZI
    SCUCIAMOGLIELOOOO

  22. Frugo da ieri sera nella memoria, ma nella mia esperienza ormai sessantennale del nostro campionato non mi era mai capitato di vedere o di venire a conoscenza che la prima in classifica, per di più a fine campionato, quando le squadre sono ormai ben rodate, ospitando la seconda in classifica, non tirasse mai in porta, un nuovo record di cui madama potrà andare giustamente orgogliosa. Non ho ben capito dal suo post, sempre ironico e brillante, se Sector giudichi la vittoria del Napoli di buon auspicio per la partita di domenica (una Juve non più tanto sicura delle sue forze e quindi facile nostra preda) o se invece la sconfitta caricherà ancora di più i nostri futuri avversari, come spesso è capitato in passato dopo le rare sconfitte dei torinesi. A mio parere, quest’ultima sconfitta è molto diversa dalle altre, dopo il pareggio col Crotone e la farsa madrilena, che, a mio parere, fu tutt’altro che la loro partita perfetta (nel gioco furono dominati dagli spagnoli, che non riuscirono a concretizzare nessuna delle occasioni da rete che a loro capitarono, diversamente dai torinesi che , approfittando degli sbandamenti di una difesa priva del loro miglior difensore e della giornata no del loro portiere con tre tiri delle loro tre uniche occasioni ottennero il massimo dei risultati. Cose che succedono nel calcio, ma che non testimoniano di una manifesta superiorità, del resto già ampiamente negata dalle sonanti sconfitte di questa stagione contro gli spagnoli. Credo che il Napoli abbia altissime probabilità di vincere lo scudetto e che noi potremo dargli domenica prossima una grossa mano, se Spalletti, che ha molta più fantasia, anche se meno qualità tecnica a disposizione, dello sprovveduto e ottuso Allegri (un altro dei falsi geni inventati dai media!) saprà (e speriamo potrà) mettere in campo una formazione appena decente, come spesso gli capita almeno a San Siro.

  23. @james
    Il nuovo Bertini potrebbe essere Brozovic

  24. Davide, con il/La VAR, gli arbitri sensibili contano meno.
    Vedasi il nostro gol di ieri (sarebbe stato annullato senza proteste; anche per Scarpini era fuorigioco, a prima e seconda vista).
    C’è un altro aneddoto in proposito.
    In una partita recente di media o piccola importanza ci fu un fallo proprio al limite dell’area.
    Arbitro diede punizione.
    Durante VAR review, all’allenatore urlante, il quarto uomo disse: perché protesta? Se è rigore glielo daremo.
    Risultato? Rigore perché il piede era proprio sulla linea.

    Per barare la si deve fare proprio sporca.
    E solo sui contatti o, al limite, su qualche volontarietà dei falli di mano.
    Il resto verrebbe subito sbugiardato.

  25. Scusa, ho scritto Dawide.
    Ma il correttore è troppo sensibile! 🙂

    A M A L A

  26. Ieri avevo chiesto per curiosità se qualcuno sull’1-2 avesse visto fallo su Vecino.
    Adesso leggiucchiando qua e là finalmente ho trovato una moviola:
    “…quando arriva il gol dell’1-2 di Mariusz Stępiński: l’azione è in realtà irregolare, perché nasce da un fallo di Lucas Castro su Matías Vecino, dove è vero che l’argentino prende anche il pallone ma sullo slancio sgambetta il centrocampista dell’Inter impedendogli di giocarlo a poca distanza, andava annullato…”
    Aggiungiamo che l’occasione al 95esimo era in fuorigioco ma l’arbitro l’ha chiusa li e da un sereno 2 a 0 è diventato
    “L’Inter vince ma non convince” “Inter benino” e via discorrendo.
    È rimasto solo il mister a difendere questa squadra.

    • Sinceramente sul momento non mi era sembrato fallo su Vecino, ma si sono ben guardati dal porsi anche solo il dubbio, mentre la presunta occasione del 2-2 al 95′ era fuorigioco netto, quindi anche avesse fatto goal sarebbe stato annullato. A me ha fatto girare abbastanza le scatole maran che ha tentato di fare la vittima perché non ci hanno annullato un goal regolarissimo, sostenendo che loro si sono fermati perché hanno sentito un fischio quando in realtà D’Ambrosio e Icardi erano talmente in vantaggio che nessun difensore avrebbe mai potuto evitare il goal. Cmq niente di nuovo la solita prostituzione che ben conosciamo…

  27. Sul momento (in diretta, intendo) mi era sembrato fallo, su Vecino, poi devo ammettere che non ci avrei giurato.
    E comunque – quando sei l’Inter – devi imporre il gioco e non cincischiare. Palla via di prima, passaggi giusti e basta finte e colpi di tacco, perdiana !
    Sull’episodio del 95’… Beh, forse sono un malpensante, ma preferisco non essermi dovuto affidare alla certezza dogmatica di Denny.
    Sabato sera…torniamo con gli scudi o sopra di essi (cit.).

    • Va bè dai, almeno sui fuorigioco col var non si può più barare… Cioè se il fuorigioco c’è il goal non può essere dato, se non c’è può essere annullato ingiustamente solo se l’arbitro fischia prima (quello che stava x capitare ieri) fra l’altro la raccomandazione ai guardalinee è “in doubt no flag” già da prima del var, ma poi figuriamoci, ricordo ancora nel 2010 lo stronzo guardalinee che esultò dopo il nostro pareggio a Firenze che permise il sorpasso romanista…

  28. Ciao a tutti. Ero allo stadio ieri e devo dire che Perisic é stato a dir poco fastidioso. Lo ritengo uno dei ns migliori acquisti post triplete ma é spesso indifendibile. Ed é davvero sconfortante, mentre sei li che lo vedi camminare svogliato, renderti conto che il mister non ha alternative a lui. E questo vale anche x almeno altri 7 in campo. Quindi, anche lui imparerà ad apprezzare la possibilità che gli ha dato il fato di non essere minatore ma calciatore solo nella sua prossima squadra.

    • Gli slavi al 90% sono così, non li cambi. Lui comunque chilometri e recuperi alla mano a fine partita non è uno che si risparmia, ma l’indolenza mostrata fa parte del loro DNA, noi gesticoliamo e loro ciondolano. E’ così.

  29. Modric dev’essere dell’altro 10%…

  30. intanto sulla gazza on line e su quella cartacea si parla di scontro duro nel dopo gara nello spogliatoio dei diversamente onesti tra il frignone e benatia

    con piacere noto che il loro proverbiale riserbo e la loro capacità di fare blocco senza fare uscire gli spifferi di spogliatoio sta venendo meno (vedasi anche litigio dell’anno scorso tra alves e dybala)

    quante crepe che si iniziano ad intravedere in questo muro…è giunto il momento di dargli il colpo decisivo….abbattiamoli!

    VINCERE!

  31. Ma Igor Tudor allenatore dell’Udinese? Dai ragazzi, scatenatevi…

  32. Quando più di un mese fa, per fare il regalo di compleanno a mia figlia, acquistai i biglietti (restava solamente il terzo rosso) e accendevo contemporaneamente un mutuo (non dirò mai a nessuno, nemmeno sotto tortura,quanto mi sono costati, dico solo che ho speso di più solo per la finale del Bernabeu) pensavo sì di andare a vedere “il clasico” italiano ma certamente non immaginavo :

    a) L’uscita (e che uscita! e sopratutto che post-partita!) all’ultimo minuto dalla Champions dei bianconeri

    b) La loro necessità di vincere (ergo, la possibilità di scucirgli un pezzo di scudetto)

    c) Un certo riallineamento dei valori dovuto al loro arretramento e alle nostre confortanti ,seppur sempre condite da immancabili momenti di black-out, ultime prove.

    Ora tutto sommato (o meglio, visti i costi, tutto sottratto) parteciperò, finalmente , ad una partita significativa, che potrebbe segnare una svolta…
    E’ già qualcosa, negli ultimi anni a fine aprile-inizio maggio eravamo già ai laghi o in montagna.

  33. da vecchio quasi conoscitore del calcio da oltre mezzo secolo
    da pessimista esistenziale quale sono
    anche se non disperato

    penso che sabato vedremo una partita in cui la juve ci presserà molto
    loro sono abituati storicamente a queste partite decisive in Italia
    e ci faranno soffrire sopratutto con le ali
    temo sopratutto Mandzukic, per me il loro elemento determinante
    spero vivamente non giochi

    poi la palla è rotonda
    se penso ai primi tempo di bergamo e verona
    temo la disfatta
    se penso alle partite con verona o sampdoria
    spero la vittoria
    se riguardo le partite di Spalletti con le più forti
    pronostico un pari

    non credo però in molti gol, sicuramente non da parte nostra
    e comunque spero che l’altra squadra di torino almeno un punto alle aquile le prenda.
    se i laziali vincono anche lì
    vabbè chapeau

    • Diciamo che ,almeno psicologicamente, anche un pari e una contemporanea vittoria della Lazio ci farebbe restare a tre punti, che sono quelli dello scontro diretto.
      Se poi non siamo in grado di vincere a Roma, vuol dire che ci meritiamo la coppetta e non la Champions

  34. L’Inter è inaffaidbile però una crescita di punti e di tasso tecnico c’è stata; la juve è abituata a questa partite , ma io li vedo in seria difficoltà di corsa, di gioco e di Impegno ! È inctedibile, ma questo ho visto sin da Benevento_Juve dove vinsero alla manieta loro.. Poi la palla rotola ecc. ecc.

    • Appunto…
      Gliene stanno andando storte parecchie.
      Mai quante ne meritano, certo, ma tutte assieme…è difficile che si verifichi 🙂

  35. però se lasciamo perdere il passato prossimo e remoto, valutando esclusivamente le ultime gare, di pericoloso ho visto solo le accelerazioni di Costa

    • Mica hai torto.
      Il fatto – purtroppo – e’ che io mi affido molto alle statistiche, e anche senza il timore di arbitraggi “strani” (Dumas scrisse “Vent’anni dopo” e io non vorrei che qualcuno lo seguisse…) QUALSIASI squadra tira fuori dal cilindro una super prestazione. Figuriamoci quelli…
      In tutta franchezza preferirei un pari, così andrebbero a Roma ancor più con l”acqua alla gola e ci darebbero una mano con la Roma 🙂
      Poi…per carità…straparlo (anzi : strascrivo) perché son già coi nervi a pezzi per sabato sera… 🙁

  36. confesso di essere sportivamente turbato dal pensiero che per arrivare a giocarci la “finale” di Roma la dovremo scampare a 3 domeniche consecutive in cui avremo difronte 77 tesserati della Juventus

    • 22×3=66
      Gli altri 11 sono giacchette nere o mi sono perso nei conti?
      Che comunque mi sono perso lo stesso!

  37. in effetti…

  38. per me questo è il giro di prenderli a sberle senza stare troppo a sottilizzare

  39. So che può sembrare una bestemmia, ma sto soffrendo QUASI come se giocasse l’Inter…
    Comunque stasera si vede che abbiam fatto bene a vendere J.J.

  40. Salah è un’iradiddio!
    Anche vero che in difesa fanno a gara per chi fa più cappellate.

  41. E pensare che Salah era già nostro maledetti Della Valle

  42. Ritmi insostenibili per il nostro calcio

  43. Salah veramente devastante, as usual…

    Se penso che era praticamente nostro mi girano gli ammennicoli…

    Dellavalle fece l’impossibile per impedire il trasferimento in nerazzurro, minacciando sanzioni, denunce in lega calcio, all’UEFA, alla Fifa, e a chissacazzochi…

    E così fini alla Roma. Amen

  44. salah super certo ma che loro hanno quei tre piccoletti veloci davanti era cosa piuttosto risaputa e affrontarli con la difesa a tre altissima lasciandoli costantemente uno contro uno e’ da prendere di Francesco e togliergli il patentino…suicidio tattico

    spero in un secondo tempo diverso

  45. Bah…
    Salah è forte, vero, però…la Roma sta giocando peggio del Cagliarii contro di noi.
    Quando hanno la palla la buttano via, non pressano, non ragionano…
    Credo che l’allenatore stasera abbia clamorosamente sbagliato sia la tattica sia le marcature.
    Spero per loro che il 2° tempo sia molto diverso.
    Potrebbe bastargli perdere di 1…

    • Scusa, Mareintempesta, sembra che io abbia copiato, ma abbiamo scritto quasi in contemporanea 🙂

  46. metti la difesa a 4 con 2 terzini e togli jj….cazzo vuol perdere 5.0

  47. Giorgio ci mancherebbe…è evidente la cosa…

  48. Ne prende 7 stasera

  49. manifesta inferiorità dell’allenatore nostrano rispetto all’altro…..

    • Vero.
      Però i giocatori sembrano davvero sbandati.
      Una tattica sbagliata NON PUÒ farti diventare un brocco, su…
      Questi stanno giocando malussimo TUTTI.
      Ripeto : come il Cagliari contro di noi.

  50. decisivi i consigli di quello che parlava all’ orecchio di Di Francesco

  51. Una mattanza

  52. Su su su

  53. Considerazioni sparse:

    -per convincere mia moglie a vedere la partita, ho proposto un gioco: un calice di vino ogni volta che piccinini dice incredibile. Morale: lei sta domerndo in stato comatoso sul divano, io vedo lettere strane sulla tastiera

    -salah è sui livelli di cr7 e messi, si cjiedono in telecronaca: domanda interessante, e non escludo che la risposta sia positiva

    -la roma è possibile che non abbia capito cosa avesse in casa? 43 gol e 12 assist, firmati 55 gol, mi sa cue noi manco li abbiam fatti 55 gol fra tutta la rosa

    -spalletti, che lo allenava fino a un anno fa, non è che fra una stravaganza in intervista, una bizzarria nel look, una polemica con totti e distrazioni varie, si sia perso qualcosa per strada? No perchè forse qiesti tatticismi esasperati in cui le ali devono fare anche da terzini va dosata un attimino meglio. Con perisic siamo su altri livelli ovviamente, ma siamo sicuri che non possa esser piú lucido e ficcante se sgravato di compiti che un buon terzino può assolvere da sé?

    -cmq questa cl è pazza, impronosticabile e assolutamente fuori da ogni logica. E proprio per questo la trovo la più bella degli ultimi anni

  54. Una mattanza attenuata, brava la Roma a salvare l’onore;

  55. sono contento per la Roma che salva parzialmente la faccia ma questo finale acuisce a mio avviso le gravi colpe di di Francesco che con una tattica più accorta poteva finire mooolto diversamente.

    poi magari vince 3-0 al ritorno lo faranno santo ma stasera è tutta roba sua

  56. Bene così.
    Ora crederanno alla remuntada e perderanno altre energie nervose per il campionato.

  57. Non so se è una barzelletta…Tudor nuovo allenatore dell udinese.
    E iuliano il secondo!
    E qui ci sta l’emoticon verde asfissiato.

  58. La fase difensiva della Roma di questa sera verrà studiata sui manuali di Coverciano per anni: linee compatte, zero possibilità per i forsennati inglesi di fare il loro gioco verticale. Tanto di cappello a Di Francesco. E i miei rimpianti vanno a quell’autentica forza della natura che risponde al nome di Juan Jesus: si è messo Salah nel taschino senza alcun bisogno di un raddoppio dalle sue parti.

  59. Giocatori della Roma in bambola per almeno 60′ con Di Francesco che stasera ha molte responsabilità…

    Con i contropiedisti del Liverpool la remuntada stavolta la vedo davvero molto difficile…

    A Tudor/Iuliano auguro la retrocessione, di tutto cuore.

  60. Salah, se continua così, può arrivare forse a far la riserva di Dybala…

  61. Peccato per la Roma
    Comunque un asino rimane sempre un asino
    Juan Jesus scarso era e scarso rimane e mettere lui su Salah è stata una cosa nel complesso antipatica

  62. x Intervals

    fonte transfermark.it

    rosa sassuolo 26
    rosa udinese 26
    rosa gobbi 25

  63. Se il Liverpool vince la CL forse è la volta che finalmente il pallone d’oro cambia direzione. E Salah lo meriterebbe.
    Stasera la squadra si è sfaldata, ma la Roma è stata tenuta a galla tutta la stagione da uno Dzeko sontuoso per capacità realizzative e per come è in grado di far salire la squadra e giostrare su tutto il fronte d’attacco. Di Francesco ci stava riuscendo a depotenziare lui, oltre che il ninja fuori ruolo, mettendogli Shick tra i piedi. Poi ci ha ripensato. La società allora ha comprato un biglietto aereo per Londra a lui ed uno per la Cina a Nainggolan. Invece sono rimasti portando la squadra ad una storica seminfinale di CL e ad una probabile qualificazione alla prossima. Quando si dice i risultati frutto di programmazione…

  64. Ginopozzo non vuole più rischiare e si affida alla gobbanza in forma esplicita; i vecchi metodi sono i più sicuri..

  65. Su Salah volevo aggiungere che Mou al Chelsea lo scarto’ PROPRIO, nessuno è perfetto

  66. Pur non avendo visto Liverpool-Roma, vorrei spezzare una lancia x il povero JJ che non fosse proprio un fuoriclasse lo sapevamo, ma mi è sempre sembrato un bravo ragazzo non riesco a dire cattiverie su di lui, fra l’altro ha sempre parlato dell’Inter con rispetto e direi anche affetto, diversamente da tanti altri andati via. Dai vostri commenti capisco che lo hanno messo a marcare Salah che è molto più veloce di lui se nessuno lo aiutava la figuraccia era inevitabile, ricordo invece un Inter-Roma di 2/3 anni fa dove Nagatomo (un altro che da noi si è beccato un bel po’ di cattiverie) marcò Salah piuttosto bene praticamente non fu quasi mai pericoloso. Cmq sono contento anch’io dei 2 goal finali come è stato già detto meglio che fino al ritorno abbiano ancora un minimo di speranza

  67. Interessante frase di Travaglio.
    È riferita ad un altro contesto ma…, vi ricorda niente?

    “…..i prevedibili negazionismi di chi prima invoca le sentenze e quando arrivano le spaccia per opinioni…..”

  68. come scritto qualche giorno fa non limitiamo la lotta Champions ad un discorso tra Inter o Lazio, non sottovalutiamo la Roma…..
    ci sono poche squadre al mondo capaci di farsi male come la Roma(Champions in casa…Lecce….Sampdoria etc…).

    finché il tuo avversario si chiama Roma ce sempre speranza, da paradiso(vincere la champions) a rimanere fuori dalla prossima champions(inferno) questi ci mettono un attimo.

    altro aspetto il calendario, tutti dicono che il loro è semplice ma le prossime 3 giornate, inframezzate tra l’altro dalla Champions saranno durissime contro Chievo e Cagliari in lotta x la salvezza e poi i gobbi.

    facendo 7 punti, forse addirittura 6, sono convinto che andremmo all’ ultima di campionato davanti a loro con una Lazio che potrebbe essere già matematicamente qualificata….il problema sarà farli sti 6/7 punti contro tutti sti gobbi che affronteremo.

  69. E meno male che c’è il calcio a salvarmi dalla palude delle faccende italiane e mondiali. Mi capita di seguire nel buio della mia stanza due schermi: con gli occhi lo schermo più grande che trasmette la partita e con le orecchie il sonoro di quello più piccolo con le estenuanti beghe della politica nazionale. È una vicenda disperante. Domenica sera mi ha salvato la bella squadra di Sarri che mi ha riconciliato col gioco del calcio dopo l’esibizione modesta della nostra squadra nel pomeriggio. Poi,ieri sera, lo spettacolo di una squadra e soprattutto di un giocatore, come al solito poco valorizzato in Italia e esploso a livelli mondiali, autentico catalizzatore di tutto il gioco della sua squadra e capace con gol e assist prodigiosi a disintegrare la Roma ( ma la stessa sorte sarebbe toccata a qualsiasi altra squadra italiana, non abituata a ritmi di gioco per noi insostenibili). Consiglierei ai frequentatori del blog di dimenticare, come capita a me, in certi momenti le beghe e gli affanni della nostra squadra(e soprattutto della politica nazionale, che avrebbe dovuto rinnovarsi grazie a uomini e facce nuove, e che invece appare vecchia, da prima repubblica) e di abbandonarsi ai piaceri che dispensa il vecchio calcio, più bello e più giovane che mai, che , almeno nel mio caso, mi riconcilia con la vita. Spero di poter dire la stessa cosa dopo la partita di sabato sera. Giova almeno sperarlo.

  70. Mah, non credo che Di Francesco gli abbia detto “Ok ragazzi, mettiamoci tutti in modo tale che Juan Jesus marchi da solo Salah”. Probabilmente dovevano prenderlo in mezzo lui e Kolarov, ma il Liverpool ha giocato a un ritmo pazzesco e verticalizzava di continuo…
    Poi, sappiamo una sega. Mi disse una volta un mio amico che aveva giocato a certi livelli che le disquisizioni tattiche che si ascoltano e si leggono in tv e sui giornali sono mediamente per il 90% delle complete puttanate, quindi preferisco lasciar cadere il discorso.

    • La tattica non spiega tutto; però, com’ e’ e come non è, l’Inter ogni volta che si mette a 5 dietro becca subito gol

  71. Buongiorno a tutti.
    Sia com’è…sono del parere che JJ non dovesse giocare, neppure con un aiuto, proprio per un problema numerico. Nella rupresa, infatti, con Kilarov che copruva quella zona, Perotti poteva fare ben più di quanto avesse potuto Kolarov…
    Quindi la Roma aveva un uomo un più, in pratica, due se vogliamo considerare la brutta prestazione di Under.
    E anche qui…lui appare un fuoriclasse con le difese italiane lente…ieri se lo sono mangiato…
    Tutto questo per dire che Salah è bravo, si, ma da ieri è stato messo con C. Ronaldo e Messi, e per me ce ne corre ancora.
    Avete presente Robben ? Un sinistro naturale che sta a dx e ruentra sempre con la solita finta e tura.
    Ricordo G. Bale quando esplise contro di noi e poi scatenò un’asta a prezzi folli.
    Adesso è stato ridimensionato dal campo. Bel giocatore, certo, ma…aspettiamo un po’ e resistiamo alla “sindrome del tifoso” che ha bisogno per forza di qualcuno da idolatrare.
    E Forza INTER !!!

  72. povero JJ aveva un compito impossibile.
    nemmeno Dalbert avrebbe potuto far meglio

  73. 2 doverose premesse, credo poco nel modulo ma molto nell’atteggiamento, qualsiasi allenatore ne sa ovviamente mooolto di più di noi tifosotti, persino Di Francesco:-)

    detto questo sposo in pieno Rio Ferdinand quando afferma che poche volte è capitato di poter dire con certezza della ridicola tattica adottata dell’allenatore che ha tutte le colpe del caso.

    salah non ha mai dovuto saltare Kolarov che era sempre a centrocampo…era sempre uno contro uno contro jj…che una volta saltato andavi in porta in quanto Manolas altissimo mai in raddoppio….florenzi dall’altra parte come Kolarov altissimo…saltavano Fazio andavi in porta….anche Samuel(mi batte forte il cuore nominarlo) ieri avrebbe fatto figuracce

  74. e la cosa più grave, poi la smetto con i burini, ma buttarsi via in quel modo mi ha dato fastidio, non è tanto bello sbagliare la tattica, succede a qualsiasi mister, ma l’arroganza di non cambiare a fine primo tempo, della serie cosi ho deciso cosi andate avanti, fino a quando strootman sul 4-0 l’ha riportato su questa terra…

  75. Modalità bufala ON.
    Aggredito tifoso inglese a Liverpool da romanisti
    Uefa promette sanzioni
    Roma fuori dalle coppe un anno
    Inter e Lazio in CL
    Tutti al mare da domani
    Modalità bufala OFF

  76. Le prime due righe non sono inventate.
    Il resto sì.

    A M A L A

  77. Me l’aspettavo al ritorno, la caccia all’inglese. Peggio per loro, credo che la giustizia in Inghilterra sia più seria che in Italia.
    E speriamo che l’irlandese ferito si salvi.

  78. Contestazione gruppo di tifosi a Vinovo contro i giocatori.

    Incredibile!!!!!

  79. Occhio che sabato non torni tutto “normale”… 🙁

  80. I tifosi animali della Roma si sono messi in un grande casino oltre ad essere idioti e vigliacchi
    Gli inglesi su queste cose sono inflessibili

  81. In ritardo… ma buon 25 Aprile!

  82. Non ne sentivamo la mancanza!

    In questa settimana, poi!

  83. Buon 25 aprile a te, gobbo.

  84. Quanto costa Marcelo?

  85. Al momento dell’ingresso in campo di Mateo Kovacic mi sono emozionato, pensando al fatto che vestiva i nostri colori ed ora è lì a giocarsi la semifinale di Champions.

  86. Quasi la finale, direi, visto il risultato dell’andata! 🙂

  87. Mateo… L’ho sempre chiamato “il bambino d’oro”, tanto son convinto delle sue qualità.
    Per me l’Inter vendendolo (per prendere chi, poi ? No, non rispondetemi, vi prego) ha commesso lo stesso errore di quando vendette Pirlo perché non sapeva trovargli una collocazione precisa, o quando – dopo averlo preso molto tardi – si disfece subito di R. Baggio. Talenti puri.
    Le nostalgiche righe qui sopra si leggono : “Non vendiamo anche stavolta i pochi pezzi pregiati che abbiamo” !!!
    Dichiarazione d’amore temporanea di Maurito.
    Davvero non possiamo permetterci di dargli un po’ di più ?!?!
    Neppure se (sgrat, sgrat…) ci risolve la partita, sabato ?

  88. Se ce ne risolve quattro…….se ne può parlare! 🙂

    Scherzo, io sono Icardipendente!

    Anche per er questo ritengo imprescindibile ingresso in CL; altrimenti va a giocarla altrove!

    – 2

    A M A L A

  89. Non mi va di riaccanirmi contro società e fpf, comunque anche l’incertezza sulla permanenza di quelli buoni non è da Inter. E ripeto: basta vendere un fuoriclasse per risolvere i nostri problemi? Non siamo più nelle condizioni in cui vendemmo Ibra al Barça.

    • Buongiorno a tutti.
      Probabilmente scrivo una banalità, ma…anche se è SENZ’ALTRO importante giocare in belle squadre e disputare belle competizioni…ci vogliono ormai 150 milioni minimo per comprare un grande giocatore ( le quotazioni folli per Messi, Neymar e Ronaldo non le prendo in considerazione, anche se da esse discendono in via diretta i soldi chiesti e ottenuti – per esempio – per Mbappé, che NON li vale…), giusto ?
      Ok, allora, visto che il giocatore forte – per una serie di fortunate circostanze, ce l’ho…tanto vale che gli dia un paio di milioni di euro ogni anno di aumento, anziché doverlo vendere ( discorso Roma-Salah…) in fretta, facendomi “strozzare” e senza alcuna garanzia di trovarne uno altrettanto forte ad una cifra abbordabile.
      Si capisce che sono anche io, come Toto, Icardipendente ?
      E però sono anche Handanovicdipendente, Skriniardipendente, Perisicdipendente, e – da qualche mese, Rafinhadipendente.
      In pratica…sono malatissimo… 🙁

  90. @ Giorgio: solo una precisazione, da quello che dicono a roma, salah è stato ceduto in fretta è furia perchè dovevano portare una plusvalenza a bilancio entro fino giugno dell’anno scorso per i soliti motivi del FPF. i soldi presi sono stati reinvestiti in buona parte per schick nella speranza di fare lo stesso giochino (cosa che gli ha insegnato sabatini e che gli è valsa oltre 100milioni di plusvalenze in bilancio negli ultimi anni)

    noi invece sopperiamo alla necessità di plusvalenze cedendo ragazzini della primavera che a bilancio sono a costo zero o, come nel caso dell’acquisto di skriniar, sopravalutando il valore dell’acquisto in modo da gonfiare il valore della cessione con conseguente incremento della plusvalenza.

    detto questo sono d’accordo con te, io i buoni li terrei tutti e ne prenderei degli altri. il nostro problema è che secondo suning dobbiamo autofinanziarci o con gli introiti (champions e sponsorizzazioni) o con vendite di giocatori.