Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Perchè perchè / al minuto novantatrè

image

Al minuto 12, prima esulto e poi eseguo la cerimonia dell’ammainaOrociok. “Stasera non mi servite” e li rimetto in dispensa. Torno sul divano con un sorriso ebete sul viso. Secondo statistiche ufficiose, l’Inter non segnava due gol in una trasferta di coppa europea nei primi 12 minuti da 74 anni. Pochi minuti dopo, cerco angosciato su Google la seconda statistica: l’Inter non prendeva due gol in un minuto in una trasferta di coppa europea passando da 2-0 a 2-2 da 158 anni. Al che sento salire prepotente il desiderio di cioccolato misto a biscotto, ma orgogliosamente resisto alla tentazione di riprendere gli Orociok ammainati e mangiare un paio di blister all’istante. Però, con un occhio al televisore, mi metto a cercare qualcos’altro come un tossico in astinenza. E trovo un cioko Milka wafer rotondo, scaduto il 25 luglio 2014. Prendo una decisione: cazzo, lo mangio. E poco dopo facciamo il 3-2. Ora, trovare gli Orociok è facilissimo, ma trovare ciockowafer scaduti da sette mesi no. Per la cabala, dico.

Vabbe’. La mia riflessione all’intervallo è: il portiere del Celtic nel primo gol ha respinto un pallone fuori un metro, nel secondo gol si è fatto passare la palla tra le gambe, nel terzo gol ha fatto l’assist a Palacio. Cioè, cosa pretendiamo di più? Se non vinciamo, calci in culo da Glasgow a Milano. Ecco. Anche perchè prendiamo un gol al 93′ come  a Napoli. Ecco.

La seconda riflessione è: se muoio nella notte per intossicazione da ciokowafer scaduto, non leggerò la Gazza di domani.

A fine partita, mi chiedo per quanto tempo ancora dovremo scontare l’impanicamento ormai cronico della nostra difesa. Ogni pallone è una sofferenza. Ranocchia ancora il simbolo: alterna interventi di grande tempismo a cazzate immani, scivolate chirurgiche ad acrobazie da festival internazionale del circo di Montecarlo. Jesus trasmette ansia. Campagnaro non si può vedere. E noi qui, come loro, sballottati tra cross e contropiedi, a sgranare il rosario in attesa che il pallone parta e – voglia il cielo – non arrivi.

Un 3-3 a Glasgow in sè è un risultato positivo, che diventa ‘na tragedia se pensi che potevi e dovevi vincerla 4-1. Io tra l’altro ho mangiato un wafer scaduto ad minchiam e potrei decedere nella notte per un cazzo, un 3-3 in trasferta, vita grama, destino gramo. La squadra c’è dal centrocampo in su, Shaqiri è un’iradiddio (ma come mai ce l’hanno venduto? Da non crederci), si lotta e si suda, ho visto un sacco di lanci bellissimi e di movimenti in sincrono, Icardi ha fatto un tot di cose deliziose, Palacio ha avuto molto culo ma se non altro è tornato reattivo, e Carrizzo ha fatto la sua porca figura.

E allora perchè, perchè / ti fai inculare al minuto novantatrè?

Inter, prima causa di stress in Lombardia. Ma è per questo che ti amiamo, e tu te ne approfitti. 10 gol nelle ultime tre partite e ora qui, con gli occhi al soffitto, ripensando alla nostra difesa, a Guidetti e alla lavanda gastrica che mi faranno, lo so, vedo giá la scena, “Cos’ha mangiato, dio santo?”, “Guardi, vincevamo 2-0 e poi non ho capito più un cazzo”.

image

 

share on facebook share on twitter

152 commenti

  1. Primo

    senza se
    e senza ma

  2. io so solo che quando un telecronista commenta l’ingresso in campo di un avversario con un “è interista, simpatizza per l’inter, sognava all’inter, fu vicino all’inter, è cresciuto nell’inter, etc”

    finisce sempre malissimo

  3. Este come fai ad arrivare primo da un po’ di tempo?Secondo me sei presente su fb e appena settore lancia il post parti come un falco a mettere il primo commento.

  4. Settore se non ci fossi tu a tirarci su il morale… Sei il mejo del mejo 😀

  5. Al posto dei pizzini il Mancio deve passare all’acido.

  6. Bel pezzo Settore,
    risollevi il morale anche a noi juventini, che abbiamo già le gambe molli pensando ai tedeschi della prossima settimana.
    Un unico appunto: non potete essere la prima causa di stress (penso allo stato attuale dei Vs. cugini) per cui anche in quella classifica dovrete rassegnarvi a rimanere indietro

    • Rubens, non fare il paraculo-scaramantico.
      L’unica maniera che avete per andare fuori coi crucchi decaduti sarebbe quella di “soffiarci” Ranocchia e, in barba alle norme Uefa, schierarlo al centro della difesa.

      Per Milano 3, il discorso è diverso; per loro non è stress, ma schock conseguente allo sgretolarsi della favola del milanello-bianco nel quale finora erano vissuti.

  7. Tranquillo, Settore. Non ho mangiato alcunché di scaduto e, a parte i sudori freddi che mi hanno accompagnato dal quindicesimo del primo tempo in poi, accuso dolori gastrici, tremito diffuso, nausea… Non sono i wafer scaduti… E’ la Beneamata che richiede nervi d’acciaio e…stomaco d’amianto. Ma non c’è squadra più bella. p.s. : io avrei tolto Don Rodrigo, che era più stanco di Icardi, anche per non farla sembrare una punizione a Maurito.

  8. Chissà cosa c’era scritto nel pizzino a Ranocchia?
    Molti di noi sognerebbero la possibilità di poter fare una cosa del genere, ma difficilmente sarebbero poi utilizzabili per incartare i baci Perugina.
    L’unica nota positiva è che basterebbe cambiare due-tre uomini (avendocene) e saremmo almeno da semifinale, se poi ne potessimo cambiare quattro-cinque, vinceremmo la coppa.

  9. Mi sono visto solo gli ultimi 20 minuti quindi mi sono perso il bello ed ho visto il brutto ….
    Cioè, abbiamo fatto sterile possesso palla in orizzontale per mesi e quando serviva non ci è riuscito.
    Non ho capito bene i cambi ed odio la difesa a tre.

    Resta un risultato che in ottica qualificazione è positivo.
    Oltre al fatto che, citando Vittorio me non è l’unico, si è giocato a calcio.

    Ps: ma quando erano a Manchester fra Vidic e Smemorino è successo qualcosa? Una rissa? Un tradimento? Un amore non corrisposto?

  10. ma soprattutto ranocchia che non sapeva da che parte leggerlo, quel benedetto pizzino

  11. Se è vero che i campionati e le coppe si vincono soprattutto in difesa, allora siamo messi proprio bene. Detto questo, devo dire che nonostante l’incazzatura ho spento il televisore quasi soddisfatto. La sensazione che ho è che siamo un cantiere aperto, che qualcosa è stata fatta e molto altro si dovrà fare. Trovo strano che Vidic sia diventato improvvisamente così scarso da non poter fare concorrenza neppure a questo Ranocchia, e lo stesso vale per Andreolli.
    Adesso pensiamo al Cagliari e alla risalita che comunuque dobbiamo tentare in campionato.

    • continuo a non vedere alcun cantiere, al massimo una discarica, quando giochi con la rosa iniziale (come si può vedere dall’impatto di Shaquiri) sono cazzi con tutti, se poi sbagli modulo e lo correggi con logica bizantina prendi gol da chiunque

  12. nel secondo tempo bastava lanciare la palla in avanti e come per magia un loro attaccante si trovava davanti Carrizo e basta.

    per fortuna una gliela hanno tirata in bocca e l’altra l’ha parata fortunosamente con un piede, sempre sotto la super visione di Ranocchia spettatore disinteressato di quel che stava avvenendo.

    poi è entrato Kovacic che ha fatto un bel lancio smarcante dei suoi e loro hanno pareggiato, sempre sotto la super visione di Ranocchia che guardando sorpreso Guidetti probabilmente si stava chiedendo chi cazzo fosse quello lì, perchè non ha fatto niente per contrastarlo.

  13. Domanda per i lettori di settore…… Ma seconod voi Vidic farebbe più danni di Ranocchia???? La squadra a mio avviso ha un’anima fragile e poca personalità… La cosa che mi preoccupa molto è la quantità industriale di passaggi sbagliati e gli innumerevoli contropiedi gestiti con molta improvvisazione… Gestiamo male la palla…quando deve circolare facciamo improbabili passaggi in verticale ( 99% sbagliati ) quando dobbiamo accelerare …il mitico passaggio indietro … C’è molto da lavorare su questo …. In ultimo bisognerebbe dire ad Icardi che ogni tanto se prende qualche punizione e ci fa rifiatare non sarebbe male ..

    • la domanda non è per i lettori di Settore, ma per l’universo intero: soprattutto su un campo anglofono anche dal punto di vista calcistico il Vida avrebbe potuto/docuto esserci (che poi a farlo entrare a 5 dalla fine sarebbe anche stato meglio, una rifiatatina, una tacchettata al primo che passav di lì e via).
      Mah.
      Anch’io penso che abbia fatto qualcosa di inenarrabile al Mancio, chesennò non si spiega.

  14. Io sono sempre più soddisfatto di Santon. Diosanto, al ragazzo tornato all’ovile darei quasi la fascia di capitano.

  15. il Mancio ha detto che Vidic gli sarà utile, solo che ne ha sempre una che non lo fa allenare come dovrebbe e quindi è sempre a corto di preparazione.

    se non lo voleva far giocare lo tirava fuori dalla lista Uefa e ci metteva un altro.

    abbiamo cercato un centrale per mare e per terra a gennaio, ne abbiamo già comprato uno che arriverà a giugno, è evidente che il problema lo abbia notato anche Mancini per cui c’è solo da sperare che Vidic si faccia trovare pronto ed arruolabile che se entra e gioca come sapeva fare non lo schioda più nessuno da lì.

    per altro c’è da dire che quando ha giocato non è che sia andato tanto meglio di Ranocchia…

    è indubbio che giocando a quattro anzichè a tre Ranocchia e Vidic patiscano gli attaccanti veloci, a tre c’è sempre quello dietro che ci mette la pezza e difatti con Mazzarri la difesa sembrava sistemata era l’attacco che faceva cagare.

    adesso è il contrario…

  16. Beh, corso, alla fine i difensori sono quelli, quale dovrebbe essere l’ “altro” al posto di Vidic?

    Comunque, sì, sta storia di Ranocchia al posto di Vidic non l’ho capita proprio.
    Tanto più che neanche Ranocchia fisicamente sta benissimo, quindi non è neanche un discorso di forma.

    Ad ogni modo, va da sé che se prima giustificavamo due pere da De Ceglie in una squadra in odore di pignoramento

    (questo per dire quanto era a posto la difesa anche prima)

    mentre adesso ci lamentiamo per un ottimo pareggio con gol, in ottica qualificazione, contro il Celtic
    (a ragion veduta, intendiamoci, chè la partita la si è sprecata non ci sono dubbi)

    vuol dire che, come minimo, sul piano della mentalità il cantiere è aperto eccome.

    Con buona pace dei nostalgici della difesa dello 0-1

  17. se l’attacco ride la difesa piange, ma qua anche Mancini ci mette del suo continuando a dare fiducia a due centrali da panico perenne, ma che fine hoanno fatto VIdic e Andreolli?? Kovicic preoccupa e a questo punto se bisogna sacrificare qualcuno al dio bilancio meglio far partire lui invece di Icardi. Ho l’impressione che la strada intrapresa sia quella giusta, basta non perdersi alla prima foschia.

  18. io non mi sto lamentando di un bel niente, stavo rispondendo a chi chiedeva come mai il Mancio non vedesse minimamente Vidic e ho scritto quello che ho letto da qualche parte al riguardo che se non gioca è perchè non è ancora a posto del tutto.

    poi ho anche aggiunto che comunque quando ha giocato non è che abbia fatto sfracelli per cui ci sta che giochi lo stesso Ranocchia, tutto qui.

    ho precisato che prima, ma senza nostalgia, solo un dato di fatto, pareva che con la difesa a tre l’avessimo indovinata ma però non si tirava in porta, mentre adesso si tira in porta con quella a quattro ma dietro facciamo paura.

    per cui è un bel problema e io non ho suggerimenti da dare, l’unica cosa che dico è che Ranocchia fa sempre più schifo.

  19. …Per quanto riguarda la situazione ambientale, invece, mi sono fatto una mia idea. Ma tutti fanno finta di non sapere. Non dico altro, ci sarà tempo e modo di parlarne in futuro… WM
    (è solo un estratto, ci son ben altri deliri nel seguito, che trovate nel link)

    Come volevasi dimostrare, i silenzi di Mazzarri spacciati per signorilità erano solo precauzioni per non perdere il grano che gli spetta fino al prossimo anno.

    Tàc

    http://www.tuttomercatoweb.com/inter/?action=read&idtmw=648784

    Ora getta il sassolino, vedrete fra 15 mesi…

    D’altro canto non ci voleva un genio, come possa essere spacciato per signore, uno che dopo un 3 a 0 con la juve si giustifica dicendo che è colpa del 19enne che non ha marcato il terzino avversario (per citarne una fra mille), proprio non lo capisco.

  20. Giuste riflessioni qui sopra…Santon secondo me è uno sul quale possiamo fare affidamento a lungo. Propositivo e sicuro, ok ancora giovane, ma è migliorato tantissimo e gioca sempre bene. Medel, mi spiace per quanti lo hanno criticato qualche mese fa, da questo blog, ma è fondamentale. Tanta legna e poche parole, bravissimo. Poi ci siamo accorti tutti della mancanza di Brozovic e su questo dobbiamo farcene una ragione. Approvo pienamente la sostituzione di Ranocchia con Vidic, di peggio sicuro non può fare. Comunque è palese che la difesa è da rifondare.

  21. Bella la parte del gioco propositivo.
    E delle squadre che si adeguano al nostro calcio

    (noi ci difendevamo, quindi la squadra avversaria si adeguava e iniziava ad attaccare, non fa una piega).

    Mah, link a beneficio di intervincit e tagnin
    ma io passerei oltre.

  22. appena arriva Intervincit vi fa a fette, altro che due risate…:-)

  23. Intanto lui con la pioggia o senza pioggia si becca 4 milioni l’anno a fare un cazzo.
    Non si può negare che questo 0 – 0 – 0 sia lo schema che gli è riuscito meglio.

  24. Fantastico Kuzmanovic, ieri sera.
    Davvero superlativo.

  25. Nessun fare a fette Corso ci mancherebbe… 🙂

    Solo ribadire che la molto educata presa di posizione senza inveire di Mazzarri su cui c’è poco da obiettare i numeri al momento stanno dalla sua parte,il tanto sbandierato cambio di mentalità auspicato al momento non si vede neanche con i binocoli di ultima generazione anzi si vede una squadra con una mentalità da perdenti che sul doppio vantaggio si rintana in area e riesce a beccare due gol in un minuto e mezzo,dopo essere stata miracolata da un portiere che sfigurerebbe anche nei dilettanti, ricordiamolo gol mai venuti da azione o schemi ma da casualità. Che Mancini sia un mediocre a livello di Mazzarri mi sembra evidente,nonostante abbia goduto di rinforzi notevoli da parte della società la sua mediocrità è sotto gli occhi di tutti almeno di chi vuole vederla e non per partito preso e i cambi e le formazioni ad minchiam lo stanno a dimostrare compresi i pizzini che manda in campo che lo rendono addirittura ridicolo, gli schemi si provano in allenamento non copiando il metodo dalla mafia.

  26. Quindi fatemi capire, quando io a scuola mandavo bigliettini piccanti alle compagne di classe, copiavo dalla mafia?

    • Ti dovresti preoccupare se lo fai ancora adesso, non prima 🙂

      Per uno che percepisce quasi 5 miloni forse sarebbe il caso che si spiegasse a gesti indicando lo schema come fanno tutti gli allenatori che vedere quelle scene a livello internazionale tanto professionale non è,mai visto nulla di simile da quando seguo il calcio.

  27. Come ho detto ieri sera il nostro unico merito nell’aver fatto quei tre gol è stato di essere la è non 40 mt dietro a passarsi la palla in orizzontale.
    Sarà che nei periodi di fame anche il pane duro ha il suo perché, ma io prendo questo per un passo avanti.
    Per la carne si dovrà aspettare ma non mi sento davvero in coscienza di dire che è “uguale” a prima.

  28. Intervincit

    invece mangiare bottigliette…

  29. L’Inter di Mazzarri, invece, si faceva rimontare dal Livorno, che oggi è in serie B.
    Mica dal Celtic di Glasgow.

    Trova le differenze.

    • Pensa da chi si è fatto rifilare tre pere dal sassuolo e si fa passare per un super allenatore…su una bilancia non credo ci sia differenza,solo qualche milione di euro in più.

  30. Vabbè
    a proposito di pere

    ne ricordo 4 dalla Barbagia
    e 2 dal Parma col curatore fallimentare dietro la porta

    E’ matematica anche questa, no?

    Vabbè, se poi ci attacchiamo al fatto che un allenatore anziché scrivere dovrebbe esprimersi a gesti… (????)
    boh

    E non ti chiedo di spiegarmi la storia del gioco propositivo
    perché non mi piace vincere facile.

  31. Il gianduiotto d’importazione te lo sei già dimenticato…

  32. Quello che sicuramente non dimenticherò, caro intervincit

    è la figuraccia al derby dello scorso anno.

    Il peggior Milan della storia
    e noi non facciamo 1 dicansi 1 tiro in porta.

    E sì che era passato un anno, quasi.

    Altro che due mesi.

    Lì sì che ci esprimevamo a gesti…

    • Azz perchè quello di questa stagione è uno squadrone… e abbiamo pure rischiato di perdere.Comunque dimostri sul campo quello che vale al momento ha dimostrato solamente di non saper impostare neanche una difesa decente prendendo caterve di gol e incaponedosi su chi non da nessuna garanzia promuovendolo addirittura a capitano.

  33. Io non capisco come facciate a non vedere che, per quanto possiamo essere ancora disastrati, non siamo più così tristi e squallidi come prima.

    Io non so come fate!
    Sinceramente.

    • Si stiamo facendo i salti di gioia… infatti stiamo dominando in campionato e in europa con un calcio spettacolare che tutto il mondo ci invidia

  34. Speriamo in lunedì che qua ogni partita è un terno all’otto e non si può stare tranquilli neanche quando siamo avanti di due gol che con questa nuova “mentalità vincente” ci ritroviamo a soffrire come cani fino all’ultimo secondo di ogni partita.

    Buonanotte.

    • Mi dispiace.

      Sto per fare una cosa politicamente scorretta, antipatica, scortese, con palese affronto alla netiquette.

      Premesso questo, scusami, difendere il Mazzarro è proprio un terno all’8.

      Ne rimangono cinque.

  35. Ma io non ho mica detto che siamo una squadra fortissimi.

    Notte.

    • Internazionalista, permettimi un consiglio: risparmia i bytes, tanto è “fiato” sprecato.
      Qua sembra che il ragionamento sia: o Sciarpetta fa almeno il terzo posto e vince la EL oppure vale meno del “mitico” WM e quindi bisognava tenersi quest’ultimo ed a fine stagione via anche il Mancio.
      Se la logica è questa, allora ogni tuo sforzo di discussione è vano e si rivela perdente.

  36. i progetti a lungo termine a Intervincit non piacciono, mettiamoci che il Mancio non gli è nemmeno simpatico (eufemismo) ed ecco qua il perfetto ritratto di uno qualunque a cui Mazzarri è sempre stato sui coglioni e qualsiasi cosa facesse era sbagliata a prescindere.

    in pratica sul blog non è cambiato niente, si sono solo rovesciate le parti…

    invertendo l’ordine dei fattori il risultato delle critiche totali a uno o all’altro allenatore non cambiano.

    ma gli allenatori, sì.

  37. Chi l’ha detto?
    “Gli addetti ai lavori hanno riconosciuto come nelle mie squadre, Xxxxx compresa, ci fosse sempre un’organizzazione di gioco precisa e propositiva. Del resto la Juve di Conte con la difesa a 3 ha vinto tre scudetti consecutivi e cambiò modulo proprio per adeguarsi al nostro tipo di gioco.”
    Vi auguro di avere almeno metà della sua faccia di corno, così avrete successo nella vita.

  38. Che palle.
    Wolf, però questa volta è colpa tua. Sei stato tu a dissotterrare il cadavere.
    Comunque su due cose sono d’accordo con Intervincit:
    l’antipatia nei confronti di Smemorino.
    Che il pizzino sia una cosa mai vista.

    Intendiamoci, nessuna delle due cose è meritevole di lapidazione nella pubblica piazza. Però dai, il foglietto recapitato in mezzo al campo ha lasciato basito anche me.
    Cioè, dubito che fosse una richiesta di appuntamento. E quindi potevano solo essere delle istruzioni. Ma fa il paio con “i ragazzi non si sono avvicinati per chiedere cosa dovevano fare”.
    Insomma, fai il cambio e passi a 3…i giocatori DEVONO sapere cosa fare. Oltretutto non pretendo di vedere il Mancio in stile baseball che comunica con i giocatori scostandosi il ciuffo e sputando per terra. Ma cazzo almeno dei segnali convenzionali che se no sembra veramente improvvisazione pura.

    Detto questo perchè non parliamo degli eventuali errori del Mancio senza scomodare il piagnone che “ha fatto cambiare schema alla rube” ?

  39. Leggo stamattina che ci siamo fumati anche Vidic , rapporto compromesso panchina sicura fino fine campionato poi via. Speriamo siano sirene da PI visto che abbiamo vinto 2 partite. Diversamente sarebbe anche ora che Mancini si desse una calmata e dimostri di sapersi tenere i giocatori almeno fino a fine anno.

  40. vabbè abbiamo pur sempre fatto 3-3 in trasferta dovrebbe essere un risultato accettabile … o no? certo dopo il 2-0 si poteva sperare di meglio, ma insomma la qualificazione è lì a portata di mano (fate tutti gli scongiuri del caso …) ora piuttosto pensiamo al Cagliari ed evitiamo di creare nuovi eroi x caso: http://m.fcinternews.it/rassegna-stampa/cds-riecco-l-inter-ekdal-ora-vede-rosso-con-zola-177753

  41. dai Javier+ ,

    sarà mica colpa del Mancio se uno che non capisce che in campo prima di tutto si gioca e poi fuori, semmai, si litiga e si mettono in chiaro certe questioni, anzichè accettare il rimprovero gli vuole mettere le mani addosso e la società lo imbarca sul primo areo disponibile?

    se Vidic pensa di essere una prima donna ed essere trattato diversamente dagli altri è bene che l’allenatore gli faccia capire che il rispetto è una cosa il trattamento di riguardo un’altra e quindi si deve adattare alle sue esigenze e non pensare che entrare a cinque minuti dalla fine sia un disonore, perchè altrimenti qui non va mai bene un cazzo, perchè se un giocatore fa i capricci è uno stronzo, se l’allenatore non gli dice un cazzo è uno stronzo, se gli dice qualcosa era meglio che stava zitto, ecc. ecc.

    come l’ultima sui pizzini, quando l’ha fatto per la prima volta tutti a dire che furbata! che innovazione! invece di stare lì a chiamarne uno e spiegargli le cose il Mancio usa un foglietto con su lo schema da applicare e fa prima.

    adesso è un comportamento mafioso o cos’altro, ma è solo perchè non si sa cosa cazzo dirgli contro ed allora ci si attacca a certe piccolezze misere, giusto per dire qualche cosa.

    Ranocchia allora il foglietto se lo doveva mangiare…

  42. Io dico solo che il compito di un allenatore è fare rendere al massimo i giocatori che ha a disposizione , in tutti i modi, questa era la grandezza di Mou, questo è il limite di Mancini.

    • il Mou, il Mou…

      adesso c’è il Mancio o vogliamo fare fuori anche lui?

      a Madrid il Mou non mi pare sia andato d’amore a e d’accordo con tutta la rosa che ha avuto un peso determinante per il suo ritorno al Chelsea, con il Real aveva un contratto fino al 2016…

      e anche qui da noi ha avuto le sue belle gatte da pelare tipo il Balo che gli sbatte la maglia per terra in faccia, o aveva ragione il Balo che non è stato capito come Osvaldo e Vidic?

      dai Javier+ fai prima a dire che il Mancio non ti piace e morta lì…

  43. Ma la fascia a Santon e sfanculare Ranocchia no?

  44. Beh, se non altro le parole dall’oltretomba sono servite a rianimare un po’ il blog.

    Intervincit, battute sui pizzini a parte, credo che questo tuo astio sfacciato verso Mancini sia un po’ esagerato.
    Cerchi di farla passare come ‘tanto valeva tenersi l’altro che son mediocri uguali’, ma in tutta onestà parrebbe che tu straveda per uno e non riesca a tollerare l’altro, quindi abbi almeno l’onestà di ammettere esplicitamente che preferivi il vecchio e che nessuna prestazione o vittoria potrà mai farti cambiare idea.

    Almeno cosi evitiamo di perdere tempo nel cercare di discutere del calcio che stiam proponendo e delle difficoltà che ci stanno limitando.

    Ps, hai scritto persino che il mancio ha promosso ranocchia capitano, tanto sei traviato dai ‘preconcetti sulla persona’ (cit)

  45. Vedo con piacere che gli antimazzarriani ricicciano con costanza, indipendentemente dai risultati della squadra.
    Un pensiero per valter e un ricordo delle sconfitte con Cagliari e Parma non manca mai. E’ un aiuto alla sopravvivenza sportiva.
    Non conta che oggi siamo un pò più ottimisti e che la squadra in qualcosa fa sperare, conta sfanculare indefessamente il vecchio mister.
    E anche attaccarsi a intervincit, che è rimasto solo come un cane sulle sue posizioni naif, non ha senso.
    Più onesto sarebbe iniziare ogni post con un bel mazzarrivaffanculo ( abb. MVC ).
    Oppure con un che si vinca o che si perda, mazzarri pezzo di merda.

  46. Quindi fammi capire, le dichiarazioni di Benitez e Gasperini si possono commentare Coram populo, quelle di mazzarri no?

    Siamo alle solite, nessuna nuova. Del resto siam tutti ct e allenatori, tranne che con le squadre di Mazzarri per cui siamo troppo poco competenti.

    Poi, per me commentare le dichiarazioni di Mazzarri era doveroso, come altr avevano fatto un mese fa con le sue non dichiarazioni.
    tra l’altro non si parla d’altro in nessun blog ma come al solito qua i censori devono opporsi.

  47. tentando di sviare il discorso dalla querelle Mazzarri/Mancini, pare che almeno altri 3 punti li dovremmo fare: http://calciomercato.it/news/319001/parma-gli-scenari-in-caso-di-fallimento–3-a-tavolino-solo-nei-match-restanti.html
    (xò quelli persi all’andata fanno rosicare ancora di più 🙁 )

  48. Non credo che Mazzarri sia mai stato in grado di dire una cosa intelligente, fin dal primo giorno che ha messo piede alla Pinetina. Figuriamoci oggi.
    Se fosse intelligente dovrebbe ammettere di essere un incompetente antripatico idiota e ringraziare la tifoseria per aver favorito li suo inevitabile e sacrosanto esonero.

  49. La situazione del Parma è un altro di quei casi che dovrebbe portare ad una serie di dimissioni di massa.
    Non si tratta di una “fatalità” che non poteva essere prevista.
    Ora, non so di preciso chi possa essere responsabile (vabbè, in Italia chiaramente “un altro” finchè non si arriva a nessuno) ma mi piacerebbe vedere un po’ di defenestrazioni a cominciare dal (ta)vecchio coglione.

  50. Corso,
    no per carità, almeno tu, non mi tirate dentro a ste fazioni pro o contro manczarri. Io tifo Inter, punto, è ho già più volte dichiarato il mio gradimento su Mancini, anche oggi, dico solo che dilapidare parte del nostro esiguo patrimonio tecnico in questo momento è fuori luogo. Per non so cosa cazzo sia successo è partito Osvaldo che secondo me qualcosa poteva fare. In una situazione di difesa da brivido pare (pare) che si stia incrinato pure il rapporto con Vidic.
    Ti vorrei far notare che soldi a parte e compiti a parte li chi ha i capelli bianchi è Mancini. Spero se ne ricordi quando bisogna avere più maturità per non far generare una situazione.
    Ma poi dico, bisticciare con Ranocchia no?

  51. Qui si cominciano a fare le pulci a Mancini in modo preoccupante, addirittura a dargli del mafioso, in senso traslato ovviamente, come battuta spero (e ci mancherebbe pure!), e poi vai con “smemorino” perché invece ci aspettavamo facesse il supereroe del calcio italiano, come se fossimo ancora dei ragazzini che credono alle favole e a miti che non esistono. E poi che è un montato, un mediocre, un sopravvalutato (ricordate le p.i. cosa dicevano all’epoca?).
    Che non è Mou (perché vorremmo pure che fosse Mou!).
    Insomma, poi ci lamentiamo se Mazzarri è stato trattato in malo modo?!
    Mi pare che l’incoerenza regni sovrana e che ci dimentichiamo una cosa a mio avviso importantissima e ciò che con Mancini l’Inter ritornò a vincere dopo ben tre lustri e più.
    Bella riconoscenza per uno che, piaccia o no, fa parte della storia dell’Inter!

    Poi, intendiamoci, si può criticare tutto e tutti, anche Mancini ovvio, ci mancherebbe, e anch’io lo faccio.
    Siamo in democrazia, ma democrazia non significa dire sciocchezze a ogni pie’ sospinto!
    Tutto ha un limite.

  52. A Glasgow, contro il Celtic, Mancini nero: “Avevo chiesto a Nemanja di prepararsi velocemente, visto che si era fatto male Ranocchia”. Lentezza e panchina.
    Nuovo duello tra Vidic e Mancini dopo quanto accaduto contro il Sassuolo: allora il tecnico nerazzurro aveva rimproverato il difensore per i troppi passaggi indietro, incassando male parole.

    A Glasgow, contro il Celtic, Mancini è andato su tutte le furie: “Avevo chiesto a Nemanja di prepararsi velocemente, visto che si era fatto male Ranocchia” ha spiegato il tecnico dopo il pari nell’andata dei sedicesimi di Europa League.

    Vidic ha invece cominciato a sistemarsi i parastinchi con lentezza e alla fine Mancini, adirato, l’ha lasciato in panchina. Con Ranocchia rimasto in campo nonostante i problemi fisici al ginocchio è arrivato il pari del team scozzese.

    Difficilmente Mancini riproporrà Vidic dal primo minuto, se non in caso di necessità. Sette anni fa accadde la medesima cosa, sempre con Mancini in panchina. Solo che allora c’era Figo come protagonista, negli ottavi di Champions contro il Liverpool. Dopo l’eliminazione il portoghese vide il campo pochissimo.

    Nonostante un contratto fino al 2016, con opzione per un altro anno, Vidic e l’Inter potrebbero dunque separarsi a giugno. Il mancato ambientamento con il calcio italiano potrebbe portare al suo addio prima del previsto, mentre Felipe si avvicina a grandi passi al tesseramento.

  53. Se le cose stanno così forse il terzo gol non l’avremmo preso.
    E dico forse perché non possiamo avere riscontri.
    Ma possiamo pensarlo con buona probabilità.

  54. Internazionalista, ti rispondo sullo “smemorino” perché quello é mio. Non è questione di credere alle favole, non pretendevo facesse il supereroe. Mi bastava si comportasse da persona onesta e confermasse in aula quanto aveva dichiarato durante le deposizioni. E sottolineo deposizioni e non interviste tv a caldo.

    Riguardo all’incoerenza, e faccio un discorso generale, non vedo perché il suo ottimo lavoro del passato dovrebbe garantirgli immunità nel presente. E lo dico con la massima serenità visto che sono fra quelli che hanno mostrato maggior entusiasmo per quanto sta facendo.

  55. B&R

    la mia voleva essere una ricognizione in generale sulle cose che si dicono su Mancini.
    Non era riferito a questo o a quello.
    Sulla faccenda giudiziaria io non mi stupisco più di tanto, visto come vanno in genere queste cose.
    Sull’immunità che dire, ovvio che nessuno è immune.
    Ma, ribadisco, in generale mi sembra si stia esagerando.
    Al netto delle critiche, a volte anche giuste, non lo nego.
    Ma per ora abbastanza inconsistenti.
    Fra un anno e mezzo ne riparliamo, a meno di cataclismi e apocalissi varie.
    Ma su questo, penso, tu sarai d’accordo.

  56. Peggio della china che si prese per Benitez.
    Eh ma a Leonardo ha comprato Ranocchia, Pazzini e Kharja…
    eh ma ciavevaraggggionebenitez
    vedrete col Napoli…

    Ora ci stiamo facendo la stessa trafila. Anzi peggio.
    Boh contenti voi…

    Che poi non sarebbe manco quello il problema. Cioè, ognuno ha i suoi gusti, per carità.
    Ti piace il rugby applicato al calcio e ogni retropassaggio ti regala un’emozione? Ben venga.

    Però nessuno si stupisca se una riflessione che ne viene fuori mi lascia quantomeno perplesso:

    più pèrdono e più piacciono.

    Su Mancini, è indubbio che stia facendo degli errori, che poi sono gli stessi dei suoi primi anni all’Inter
    così come sta facendo alcune cose buone che sono le stesse dei suoi primi anni all’Inter
    (ad esempio indicare ed utilizzare giocatori che servono davvero).

    Poi a me sembra lapalissiano che ora almeno ce l’andiamo a giocare con tutti, poi vada come vada, ma si va con la maglia dell’Internazionale FC e non quella della provincia che deve sperare di non sbracare ma di perdere con dignità o pareggiare con pragmatismo.

    Ma aldilà di tutto questo, se ho aspettato un’intera stagione per giudicare l’operato di chi all’Inter non ha portato i risultati sperati, al netto di strani calcoli aritmetici e metereologie varie

    non vedo perché non debba concedere lo stesso lasso di tempo a Mancini.

    Ossia una stagione cominciata da lui, preparata da lui, con giocatori decisi da lui.

  57. Non risponderò citando i tanti che mi tirano in ballo, tanto i miei post naif come li definisce Gianni sono conosciuti però hanno il pregio di non essere fatti con gli occhi foderati di prosciutto per non notare che la montagna al momento ha partorito il topolino, poi se ci si vuole illudere che il vento è cambiato va bene così.
    Tanto è più conveniente spostare l’attenzione su una squadra costruita male dall’inizio,sulla preparazione atletica,sulla mentalità retrograda dell’ex che li ha plagiati inculcandogli una mentalità di perdenti,su Ranocchia scarso,su Vidic e Osvaldo indisciplinati.

  58. Per le vedove di Mazzarrino, ecco un esauriente editoriale di Gabriele Borzillo
    su FcInterNews.it

    http://www.fcinternews.it/editoriale/ancora-tu-177804

  59. Stavo quasi per commentare la novità, cioè che fcinternews non ha iniziato la giornata parlando della cessione di Icardi, ma sono stato smentito.
    Andrà al Real Madrid.

  60. Sau: “Mi manca solo il gol. Inter, gara da vincere”

    Non preoccuparti, domani intorno al minuto 93° ci penserà il Rana ad accontentarti! 🙂

  61. a Milano dicono che a certe persone si fa prima metterglielo nel didietro piuttosto che farglielo entrare in testa.

    inutile quindi insistere su certi temi se già uno è prevenuto di suo per motivi che si è costruito da solo nella sua testa e che non hanno nessun riscontro nella realtà dei fatti che sono sotto gli occhi di tutti e basterebbe leggere i resoconti dei giornali del processo per capire che il Mancio non ha ritrattato un bel niente, anzi ha confermato in toto quanto ha detto, solamente, come già fece quando fu squalificato subito dopo, ha specificato che le ha dette perchè era nervoso ed incazzato, perchè lo ricordo ancora e di nuovo, quando disse che l’avrebbero pagata. Calciopoli stava solo bollendo in pentola e i coperchi non erano ancora stati scoperchiati.

    per cui non poteva avere nessuna prova a supporto in quel momento per asserire ciò che poi è stato scoperto, e dopo, se avesse insistito nel dire che lo sapeva, doveva fornire le prove che lui aveva prima di Calciopoli, ammesso le avesse, e di conseguenza sarebbe stato squalificato lui e chi gliele avesse fornite, in quanto una mancata denuncia equivale a complicità.

    è l’ultima volta che la spiego ma immagino già che sarà inutile, la ribadisco perchè uno che non si ricorda le cose e se le dimentica è si uno smemorato, uno che le ribadisce fornendo una spiegazione che non piace a chi lo accusa ma è l’unica possibile, non è uno smemorato ma uno che non vuole andare nei casini e nemmeno trascinare dentro altri soggetti che con un minimo sforzo mentale si può anche immaginare chi siano.

    considerando che al processo nessuno degli addetti ai lavori ha aggiunto niente che già non si sapesse, considerando che moggi è stato condannato lo stesso e la giuve era già andata in B, io non avrei nemmeno visto il motivo per menargliela sul momento anche se l’idea di sotterrare per sempre moggi e la giuve non sarebbe dispiaciuta nemmeno a me, ma menargliela ancora adesso sapendo i fatti direi che è solo voglia di parlare male di uno che come ha detto Internazionalista ci ha fatto solo del bene e in cambio ha preso pedate nel culo, anche se ben pagate.

  62. Intervincit
    nessuno ha parlato di montagna.

    Non parlavo di montagna neanche ai tempi degli scudetti, figuriamoci ora.
    Però è ovvio che paragonato al nulla dei tempi scorsi,
    il rammarico per non aver espugnato lo stadio del Celtic

    è effettivamente tutta un’altra musica rispetto ai due schiaffoni in salsa di pignoramento beccati non troppo tempo fa.

    Tra l’altro, come hai fatto a veder partorire un topolino
    senza aspettare i canonici 9 mesi?

  63. vorrei quotare l’ultimo commento di corso46 sulla deposizione di Mancini al processo di calciopoli, mi sembra davvero assurdo pretendere che facesse chissà quali rivelazioni se non aveva prove (e anche se le aveva, si sarebbe solo dato la zappa sui piedi) le critiche sulla guida tecnica della squadra sono un conto, magari a qualcuno non starà neanche simpatico (come se Mazzarri invece …) ma chiamarlo “smemorino” non è proprio il caso …

  64. Este

    che dobbiamo fare aspettare nove mesi per commentare sul blog di Settore?

    Mi pare chiaro che si discute il momento attuale e il percorso fatto fino a questo momento poi se riesce ad arrivare terzo e vincere la sticazzi liga il giudizio cambia e lo si incensa a dovere.

    Ho l’impressione che lo si voglia difendere a prescindere e gli errori vengono puntualmente scaricati sulle situazioni che citavo prima per non ammettere che la responsabilità è sua che oltre i risultati modesti sta creando un notevole caos anche all’interno dello spogliatoio con due defezioni IMPORTANTI nell’arco di questi tre mesi che a mia memoria non ricordo una situazione simile, oltre ad allenare le gambe un buon tecnico sa anche allenare la testa dei calciatori.

  65. Per quanto riguarda il Celtic la ritengo una squadra tecnicamente inferiore anche a quelle del nostro girone di qualificazione ma a prescindere da questo è l’atteggiamento della squadra che non mi è piaciuto che se la”mentalità vincente” portata dal messia di Jesi è questa abbiamo di che preoccuparci per il futuro.

  66. Eddai denny. Mancini non doveva portare alcuna prova ne fare alcuna rivelazione. Non é cosi che funziona. Cancelliamocelo dalla mente. Mancini viene interrogato e dichiara, ad esempio, di aver detto a trefoloni di aver arbitrato per farci perdere. Al processo gli viene chiesto di ripetere l’affermazione e lui prima dice di non ricordare e poi smentisce. Sempre ai carabinieri riferisce di aver visto più volte moggi dove non doveva essere e solo lui andare negli spogliatoi degli arbitri; di nuovo al processo ritratta. Questo significa cagarsi addosso, altro che rivelazioni.

  67. personalmente di mancini preoccupano più i comportamenti in campo, fuori importa una sega

    fatto sta che non siamo per nulla fuori dal guado,anzi, sfrondando un attimo dai wishful thinkings i giudizi su quella che è stata senza dubbio una partita divertente, si insinua il dubbio di fare fatto una figura di merda (anche) giovedì

    sulla (ormai solita) presunta lite con l’ennesimo giocatore non mi esprimo, ma comincio ad osservare un filo preoccupato

  68. Sul ritorno non vedo grossi problemi il Celtic è poca cosa e al Meazza sbragheranno peggio di come hanno fatto in casa,che se quando giocavo avessi fatto nei dilettanti quelle due papere come quella sottospecie di portiere mi avrebbero preso a calci in culo e cacciato via…

  69. Vabbè, mi evito il pippardone sulla storia della testimonianza.
    Ne parlai in passato con corso, mi pare, non ci ha creduto, pazienza.

    Tanto il punto è un altro.
    Se volessi in panchina un interista fino al midollo, non ci metterei Mancini e forse manco Mourinho

    ci metterei Walter Zenga, che sul cuore nerazzurro penso che non si discuta.

    Ma qui c’è da valutare la questione tecnica, e nient’altro.

    Perciò, lo ribadisco, Mancini non è in cima alla lista dei miei allenatori preferiti, ma rispetto a quello che si è visto (o non si è visto, a seconda dei punti di vista) in precedenza, mi pare un’altra musica.
    Questo tralasciando qualsiasi conteggio numerico, dico solo che quello di prima non era calcio.

    Quello che invece preoccupa è il modo in cui si giochi coi concetti, fino ad arrivare ad asserire che un pareggio col Celtic a casa loro è una figura di merda, perché, cioè, dai, è poca roba, molto più forte il Dnipro

    o quell’altra squadra di cui non ricordo il nome… sì vabbè, lascia perdere che 2 anni fa erano agli ottavi di Champions
    mentre noi non ci mettiamo piede da un pezzo, so’ scarsi
    e lascia perdere anche che qualche anno fa hanno battuto il Barcellona

    vuoi mettere la tradizione calcistica del Saint’Etienne?

    E poi che diamine, con Mazzarri non avete avuto pazienza, dopo 18 mesi già volevate mandarlo a casa, mentre Mancini vuoi aspettare addirittura una stagione intera?
    Dai, su, e poi noi qua di cosa si commenta?

    Ecco, sono questi algoritmi che non capisco: col Parma senz’acqua calda la sconfitta ci sta
    la rimonta dal Livorno retrocedenda ci sta
    4 pere al Meazza dal Cagliari ci stanno
    il derby più brutto della storia (penso 6-0 compreso), senza un tiro in porta, con gol di De Jong ci sta

    sono tutte espressioni di gioco, vengo a sapere, “propositivo”.

    però, no, un pareggio con gol fuori casa contro il Celtic no, là mi girano.

    Tutto questo per dire che, se Dio vuole, giovedì prossimo magari le pigliamo e possiamo esultare “velavevodettoio”

    sperando di non vincere col Cagliari, sennò diventano 3 vittorie consecutive in campionato,
    e là sono guai, ché la matematica non è un’opinione e mi pare che sarebbe un filotto che propositivamente manca da un po’…

  70. qua per amor di polemicuzza si continua a ciurlare nel manico

    se la sconfitta col Parma è una vergogna calcistica, si presume che col Messia non possa più accadere niente del genere

    se invece accade si aprono i seguenti scenari

    – è colpa dell’allenatore nuovo, nonostante gli acquisti e l’allenatore vecchio

    – è ancora colpa dell’allenatore vecchio, e dei suoi malefici influssi (ho letto sul serio anche qualcosa del genere), nonostante gli acquisti e l’allenatore nuovo

    – nessuno dei due è in grado di condizionare ‘sto granché le cose, nel bene e nel male, il che non depone nè a favore di uno nè a favore dell’altro, con la differenza che di uno dei due lo speaker lo speaker può ancora annunciarlo allo stadio

    comunque resto in fiduciosa attesa della terza vittoria di fila, sarebbe la prima cosa riuscita alla nuova gestione, che tra moduli abortiti, formazioni sbagliate, cambi casuali (in tutti i sensi, tipo che esce uno ma doveva essere un altro) e scazzi continui non mi pare ci sia ‘sto granchè da festeggiare

  71. domani sera si vince e fanno tre e poi si rivince con il Celtic e fanno quattro e poi se ne tornano un paio alla fiore e fanno cinque e poi vedremo, non si sa mai che se ne ripetano altre diciassette che tra campionato e Europa Legue più o meno sono quelle che ci restano da giocare.

    io mi ricordo Este ma insisto che c’è una bella differenza dal dimenticarsi quel che si è detto o darne una spiegazione diversa di quel che tutti si aspettano, e dato che qui insistono con lo smemorino anch’io insisto.

    è più o meno come quando insultavano Moratti anche perchè tirava vento, loro insultavano e io lo difendevo.

  72. Alla cortese attenzione dei nostalgici del gioco propositivo:

    il problema non sono gli influssi, è la preparazione atletica estiva nonostante si cerchi di far passare il messaggio che a luglio, le squadre, in montagna ci vanno per margherite.

    In realtà non è né più e né meno di quello che si diceva l’anno scorso per Mazzarri, ossia dare un anno intero e completo e poi tirare le somme.

    E’ una cosa che è valsa sempre. Infatti se solo una volta nella storia il cambio d’allenatore ha portato allo scudetto ci sarà pure un motivo.
    Quest’anno non conta più, se non sul profilo della mentalità e, se ci va di lusso,

    sul miglioramento del gioco.

    Anche perché i risultati, peggio di quelli visti prima
    davvero non riesco ad immaginare di peggio.

    • C’è un peggio di troppo.
      Vabbè.

    • la preparazione atletica estiva, l’inondazione, le cavallette, e da quest’anno una sensazionale novità, le scie chimiche

      a parità di partite, allenatore attuale 1,18 punti a partita, predecessore 1,45

      niente di che in entrambi i casi, però quello prima l’avete coperto di merda solo perché era il successore del Laureato, a proposito di dare la colpa a quello che c’era prima

  73. Pur non essendo d’accordo con ‘intervincit’ nelle sue critiche (esagerate) verso Mancini, non posso fare a meno di sottolineare quanto l’entusiasmo per il cambio di allenatore abbia contagiato a tal punto le ‘vedove ombra’ – coloro che, pur disprezzandolo, non riescono a finire un giorno senza nominare il vecchio allenatore, per capirci – da fargli dimenticare le loro alte grida di dolore per il mancato utilizzo del giovane Mateo (cosa vera fino ad un certo punto): il quale, dall’avvento di Mancini, languisce in panchina povero e dimenticato persino da Essi che appena tre mesi fa si sarebbero immolati con inenarrabile audacia offrendo (temerari!) il loro petto alla sua causa.
    Questo tanto per dire quanto il Calcio sia materia singolare e malleabile…

  74. Este

    Scrivi del Celtic come se fosse sto squadrone probabilmente hai ricordi datati di questa squadra che non corrispondono all’attuale,allora ti illumino io sul recente, che nel calcio attuale contano più gli sceicchi che il blasone che altrimenti a Parigi si godrebbero ancora la tour Eiffel che una squadra di calcio con dentro Ibra.

    Allora il tuo tanto osannato Celtic è arrivato secondo ad 8 punti nel suo girone primo è stato il Salisburgo con 16 punti che mi sembra non abbia sto blasone,il Celtic ha fatto 2 vittorie 2 pareggi e 2 sconfitte,beccandone 3 in casa contro il Salisburgo (1-3) finendo a -4 in media inglese, all’andata ha fatto 5 punti nel ritorno solo 1 contro l’Astra.

    Tanto per non fare i gobbi che quando incontrano le squadre sono sempre le migliori del palcoscenico mondiale e quando le incontrano le altre sono delle merde in declino.

  75. Allora, tanto per ricapitolare:

    Mazzarri non ha rilevato l’Inter di Stramaccioni in corsa, e comunque, ripeto, le critiche le abbiamo sollevate dopo un anno, non dopo 3 mesi.

    Quando criticavamo la scelta di lasciare in panchina Kovacic, mancavano Shaqiri e Brozovic, perché l’usanza è di giocare in non più di 11, che in questo momento meritano di più.

    Vabbè, poi si fa finta di dimenticare che Mazzarri in panchina ci lasciava pure Icardi, ma dai, facciamo finta di niente, diciamo che era per amore della propositività.

    Che manca?
    Ah sì, intervincit.

    Non sto dicendo che il Celtic è un top team, ma penso che l’acqua calda nello spogliatoio ce l’abbiano.

  76. Certo, se pensiamo ad un’Inter normale (anche se normale è una parola che mal si addice all’Inter) allora sì, il pareggio di giovedì per come si verificato può essere definito come figuraccia.
    Ma se, invece, stiamo all’Inter di adesso e degli ultimi anni (cosa filologicamente più corretta a mio avviso) allora no, non è stata per niente una figuraccia, tenendo conto che comunque hai pareggiato fuori casa facendo tre gol!

    Poi si può discutere su come è avvenuto e bla bla bla, ma il dato fondamentale rimane intatto.

    • Non abbiamo fatto una figuraccia pareggiare in un ambiente ostile e assatanato come quello non equivale alla classica figura di merda,a me non ha convinto la mentalità della squadra rinunciataria e non convinta dei suoi mezzi,anche perchè adesso le aspettative devono essere maggiori sia per i nuovi innesti che per il cambio di modulo più votato a “giocasela” come direbbe Estecambiasso e anche perchè abbiamo in panchina l’allenatore più pagato d’italia mica il caprone difensivista di prima…

  77. Aggiungo, velocemente

    che la media punti andrebbe fatta tenendo anche conto del livello delle squadre affrontate da Mazzarri

    e quelle affrontate da Mancini.

  78. Este

    guarda che quelli a cui manca l’acqua calda lo scorso campionato erano in sticazzi come noi e per una questione economica non ci sono andati e se proprio lo devo scrivere hanno un allenatore di gran lunga migliore del nostro attuale e di quello cacciato.(IMHO)

  79. P.S
    anche con le squadre di seconda fascia guarda che non è messo benissimo come media punti che tra Torino Empoli e Sassuolo ha raccolto un solo punto non 9…

  80. A domani e speriamo bene… che siamo nuovamente nella parte sinistra della classifica e mi rode proprio tanto.

  81. Intervincit

    scusa, ma pare che lo devi pagare tu a Mancini!

    Comunque io non so, ma il fatto che sia il più pagato d’Italia non mi sorprende visto che di allenatori di un certo livello, anche europeo, c’è solo Benitez e appunto lui, il. Mancio!

  82. Apprendo due cose:

    1) La classe cristallina del nuovo crack mondiale che l’ignorante allenatore dell’Inter non faceva mai giocare è stata superata in un sol colpo non da uno ma da ben due attuali nostri calciatori.
    Siamo una squadra ricchissima di talento, ne deduco.
    E questo non mi fa altro che piacere…

    2) Facendo due semplici conti (aiutandomi con le dita sul naso) Icardi avrebbe segnato ben 11 dei suoi 18 gol direttamente dalla panchina, visto che il precedente allenatore là lo lasciava.
    Immagino se avesse giocato…
    E pure questa è un’altra soddisfazione non da poco…

    3) Applicazione della proprietà transitiva al gioco del Calcio.
    In teoria potrebbe pure essere, poi vado a vedere e mi ritrovo, ad esempio, Inter – Verona 2 a 2, juventus- Inter 1 a 1, juventus – Verona 4 a 0 (più altri 6 in Coppa Italia).
    E capisco definitivamente che se A batte B, e poi B batte C, non sta scritto da nessuna parte che A debba battere C.
    E pure questa è un’altra soddisfazione…

  83. Per domani si profila l’ennesima X. Ci sono tutti i presupposti, dalla testa già a giovedì alla statistica che ormai si è accanita, per cui non si può vincere più di 2 partite di fila.

    Su interistipuntoorg ho letto che è “la maledizione di stramaccioni”, per parafrasare un po’ i portoghesi, e mi sono fatto due risate per non piangere, tanto siam malconci.

    E purtroppo, sulla scia del “moriremo tutti”, non sono nemmeno così convinto di passare il turno giovedì. Qua o si fanno 3-4 gol a partita, o non si vince. E spesso non basta.

    Da questa stagione purtroppo non mi aspetto più nulla, ma spero fiducioso nella prossima perchè abbiamo il punto di partenza fondamentale, ossia un allenatore credibile per tornare grandi anzichè vivacchiare nella mediocrità. A partire da mercato e idea di calcio da proporre a san siro, e al netto dei “preconcetti che nonostante un gioco propositivo ci sono costati il terzo posto”, ovviamente.

    Il caro estinto fu a sua volta upgrade rispetto a strama, serviva un tecnico capace di cavar un po’ sangue dalle rape (leggi jonni, ad es) e per uscire da un pantano di sistematica sconfitta in cui eravamo andati a cacciarci al ritorno, complice un sequela di infortuni mai vista.

    Oggi però siamo allo step successivo, nel lentissimo processo di crescita. E Mazzarri era a questo punto obsoleto come una fiat tempra.

    Quindi proviamo a lasciar riposare in pace i defunti e a ritrovarci tutti col Mancio, baipassando antipatie personali e lutti per premature scomparse.

  84. Abbiamo scoperto l’arcano.

    Nino
    guarda che Icardi faceva panchina nella stagione scorsa.

    Ecco qual era il problema: credi che Mazzarri sia stato solo 5 mesi.

  85. le altre non le ho capite
    manco capovolgendo il computer.

    Posso solo ricordarti che si gioca in 11, quindi se ne arriva uno più forte, l’altro s’accomoda in panchina.

    Per dire, se arrivasse (sparo alto) Messi, probabilmente Icardi si accomoderebbe in panchina.

    Il che non vuol dire che Icardi diventi una sega ecomeavevidettocherailcrackmondialepallonedoro

    semplicemente c’è uno più in forte e/o più in forma.

    Nino,
    dimmelo subito

    dobbiamo contestare anche la sfericità della palla
    pur di difendere Mazzarri

    o siamo a posto così?

    • Sinceramente, non ho mai visto uno perseguitato da fantasmi – perché Mazzarri quello è ormai – piú del nostro povero ‘estecambiasso’.

  86. E che palle però che siamo diventati.
    Tutto sto casino manco per Benitez!
    E stiamo ancora a parlare di Mazzarri, uno che ha allenato a Reggio Calabria.
    E basta!

  87. Ma perchè parlarne ancora?

    Odiare Mazzarri è legittimo come odiare la Troika

  88. Intanto sbaglierò ma le dichiarazioni di Zola mi fanno ben sperare per stasera. Non è prudente definire scarsa una squadra appena prima di incontrarla, se non altro perché la si va a ‘sfruculiare’, come si dice dalle mie parti, nel suo amor proprio.
    Quando uno si prende certe libertà normalmente viene punito.
    Soprattutto nel Calcio.

  89. este
    potresti ricordarci il risultato di
    INTER-CAGLIARI
    e
    PARMA-INTER?
    Grazie.

  90. ricordo le contumelie quando una squadra al 6 posto,a 1 punto dal Verona quinto,si fece eliminare dall’Udinese in coppa Italia. Era il 9 gennaio 2014. E lasciamo perdere la disperazione delle tifosotte isteriche alla prospettiva di un prolungamento,non era mica maggio.

    Tutte queste date e cifre per dire che l’ostilità verso il predecessore era più che preconcetta, mentre a un allenatore che sbaglia il numero del giocatore da sostituire però la sciarpa se l’annoda benissimo si fa passar tutto in cavalleria: va bene sostenerlo comunque,è stato inopportuno,masochistico e irresponsabile non aver fatto lo stesso con quello prima

  91. Quindi sesto a -1 dal verona è il nuovo parametro di gioco propositivo e risultati vincenti.

    Prendiamo atto.

    A questo punto, mi aspetto baccanali e caroselli in caso si chiuda l’anno con quel risultato.

    Ma non ho capito se ciò che rileva è il sesto posto o la prodezza di arrivare a -1 dal verona.

    • da quello che vedo il parametro di gioco propositivo è farne 3 di cui due regalati per poi prenderne altrettanti, vuoi mettere col medioevo mazzarriano, ma anche arrivare quinti, che volgarità, suvvia, ci annodiamo bene la sciarpa e osserviamo con aria distaccata il volgo dal nostro elegante 11° posto, a un solo punto dal Palermo

  92. Il passaggio che si continua a saltare è sempre lo stesso.
    La tolleranza non proviene da antipatie/simpatie, sciarpe, cappelli e bottigliette.

    Proviene, almeno nel mio caso, dal fatto (e mi pare di averlo detto) che Mancini non ha preso la squadra in mano quando si dovrebbe, e cioè all’inizio della stagione.

    Sta’ tranquillo che se avesse cominciato lui, ci sarebbe meno tolleranza, perché l’undicesimo posto sarebbe farina del suo sacco.

    Tutto questo nonostante si cerchi di far passare il messaggio che una rimonta dal Celtic e una dal Livorno è più o meno la stessa cosa.

  93. a parte me, sul blog ognuno può scrivere quello che gli pare e nessuno lo mette in moderazione, oppure gli fa presente che le sue tesi sono nettamente in contrasto con quello che diceva anni, mesi, settimane o giorni prima.

    sinceramente sta cosa sa un pò di presa per il culo per cui si può assistere ad un gioco delle parti assurdo, dove chi si lamentava perchè Mazzarri veniva trattato come un appestato fa esattamente la stessa cosa di cui si lamentava nei confronti del Mancio, mentre chi massacrava Mazzarri vede improvvisamente la luce dopo mezza partita con il nuovo allenatore e gli sta bene tutto quello che fa, compreso il non fare scendere quasi più in campo Kovacic, il nostro futuro, quello che se Mazzarri non lo faceva giocare oppure se lo criticava promuoveva un moto tellurico sul blog, mentre adesso nessuno dice un cazzo se Mancini lo definisce ancora un ragazzo non pronto per certe responsabilità.

    prendere in esame certe partite per paragonare un allenatore con un altro è una cosa che non sta in piedi, come anche quella dei punti fatti o della classifica parziale o di quella finale.

    trattati peggio dei cavalli, perchè anche su quelli non si può mica chiudere la questione sui kg in più o in meno che hanno in groppa in una corsa, bisogna valutare tutto, forma, terreno, pista e carriera compresa, sennò son capaci tutti a tirare fuori chi vince.

    oltre al fatto che se uno ha un pregiudizio su un cavallo od un fantino o guidatore, è meglio che si dia al calcio e lasci perdere…

  94. Facciamo un attimo di ordine.

    Personalmente vorrei vedere in campo Matteo (e anche Hernanes) con una certa continuità. Ad esempio in coppa sarei partito col brasiliano anzichè kuzmanovic.

    Detto ciò, non possiamo paragonare la situazione che i due avevano con Mazzarri. Giocando con le due mezzali loro dovevano giocare, data anche la sterilità offensiva (solo 3 attaccanti in tutta la rosa).
    Oggi abbiamo una proiezione offensiva più netta, con più giocatori d’attacco (siamo passati da 1 o 2 con wm, a 3 o 4 con mancini), e quindi è naturale cercare più filtro dietro, ragion per cui non puoi levare nè medel nè guarin.
    Resta dunque un posto, e finora brozovic sta dimostrando di meritarlo perchè più di tutti sa fare da collante fra i due reparti.

    Ma ripeto, kova ed hernanes sono due nostri patrimoni, quindi mi sta anche bene l’idea di 11 iniziale che tendenzialmente non li includa, ma Mancini ha la responsabilità di tenerli sul pezzo, pronti a scendere in campo, senza trascurare il percorso di crescita nel caso di Mateo.
    E per far ciò è sicuramente necessario che vedano di più il campo.

  95. Intanto, parlando di cose serie, il lavoro dietro le quinte di thoir inizia a dare i suoi frutti, anticipando, quindi, quelli che tutti speriamo di vedere anche sul piano sportivo.

    Nonostante risultati e prestazioni scadenti da ormai un quadriennio, il nostro brand è in espansione in tutto il mondo.

    Ora, già leggo alcune possibili risposte del tipo “fregacazzi dei cinesi con la maglia di Obi, voglio solo vincere le partite”, ma mi paro preventivamente il culo facendo presente che fino ad una quindicina di anni fa i fatturati delle varie real, barca, manchester e compagnia cantante, erano grossomodo gli stessi di inter milan e rube.
    Oggi sono più del doppio, quando non il triplo, e loro continuano a spendere cifre incredibili per i top player, noi impantanati sul FFP.

    La strada per tornare a competere con loro, in un arco di tempo sicuramente non breve ed immediato, è quello di alzare i fatturati. Quindi bene Thoir, che vi sta riuscendo nonostante il campo suggerisca altrimenti.

    Riporto estratto e link

    -Sempre a proposito della Nike, Thohir snocciola alcuni dati relativi alle vendite di articoli dell’Inter, che a livello mondiale sono cresciuti, rivela, “del 15% in un anno, percentuale che arriva al 19% in Asia. In Europa siamo all’8%”. E in più svela: “I fans dell’Inter nel mondo sono 263 milioni, con l’Indonesia al terzo posto in Asia dopo Giappone e Cina con 13 milioni”-

    http://www.tuttomercatoweb.com/inter/?action=read&idnet=ZmNpbnRlcm5ld3MuaXQtMTc3OTQx

  96. Scusa Wolf ma pure rispondi?
    Prima parlano di preconcetti poi pretendono che si invochi Kovacic sia che gli altri giochino bene sia che giochino male. Come se fosse la stessa cosa.

  97. Mancini ci ha provato con lui e adesso ci sta provando senza di lui, Mazzarri non poteva permetterselo, nonostante giocasse il più delle volte male.

    con il Mancio ha segnato il suo gol più bello da che è qui con noi eppure lui se ne sbatte le balle e non lo fa giocare ugualmente, ma nessuno glielo rinfaccia perchè anche un cieco vedrebbe che la palla senza di lui gira meglio e il fatto che prima quelli che sono arrivati a gennaio non ci fossero non significa che lui dovesse giocare per grazia ricevuta o perchè di gente migliore di lui non ce ne fosse, perchè nemmeno Shaqiri e Bronzovic sono meglio di lui qualitativamente, solo che con questi due si gioca meglio, con lui peggio.

    come si è giocato meglio senza di lui e con Alvarez all’inizio del campionato scorso.

    nell’Inter di Mazzarri c’erano tre giocatori/ equivoci da chiarire, uno era lui, il secondo Guarin ed il terzo Ranocchia.

    due li ha messi a posto, se mette a posto anche il terzo siamo a posto anche noi…

  98. con questo non voglio dire che Kovacic debba essere il sacrificato sull’altare in nome del Fpf perchè io spero ancora di vederlo giocare dove penso possa esprimere al meglio le sue doti se solo non avessimo l’assillo quotidiano del risultato prima di tutto, rischiando di farlo giocare come Matthaus per i più giovani che sanno di che parlo, o come Beckenbauer per i più vecchi che se lo ricordano anche se nell’Inter non ci ha mai giocato, ma che ci sarebbe venuto a piedi ed era già quasi nostro se la giuve non brigò per far chiudere le frontiere agli stranieri dopo la sconfitta dell’Italia ai mondiali nel 1966 per non farci rinforzare ancora di più.

    ma ho idea che il Mancio prima o poi lo metterà li dietro pronto a fare ripartire l’azione liberandolo dai suoi fronzoli e giravolte per dare sfogo al suo cambio di passo ed alla sua progressione.

  99. vabbè calcio parlato

    ma qui sopra si esagera

    cari edwin & antonio

    oddìo

    sempre meglio della coprolalia gnappica

  100. era diverso tempo che ci pensavo e non mi veniva in mente, oggi finalmente mi si è accesa la lucina:

    https://www.youtube.com/watch?v=DQ7FVuAx2e4

    preciso a uno che allena…

  101. Con Vidic sembra un’altra storia.

  102. va bene

    ma se non la mettiamo dentro

    la perdiamo..

  103. Spero di essere smentito, ma stasera Podolski sembra il peggior Calloni…

    Echeccaz..!

  104. nel frattempo ci manca un rigore piuttosto evidente, tramutato con non so quale artifizio in fallo d’attacco.

    Piuttosto non fischiare niente, pezzo di stronzo. Così mi prendi proprio per il culo

  105. Kova!

    Era ora! 1 a 0 per noi

  106. metti SHAQ

    e chiudiamola in contropiede

  107. Che pippe kovacic e Icardi (capocannoniere serie a),

  108. Ma perché dobbiamo soffrire così? Fategli un autogol e smettiamola di cincischiare!
    Meno male che Icardi c’è…………..

  109. Juan Jesus, VAI A CAGARE!

    Pippone!

  110. 75′

    Juan Carrizo (Inter) irrompe nella difesa avversari e segna uno splendido gol da fuori area! Tiro ben angolato sulla destra, niente da fare per portiere.

    il commento di “diretta.it” :-))))))

  111. In verità non mi sembra l’unico pippone in campo

  112. Quando manca Ranocchia, chiaramente ci pensa “lui” a rovinare una partita che la si poteva vincere in carrozza…

  113. Caspita, passare dalla difesa a tre quella a cinque………

  114. perché Dodò?

  115. Si avvicina il 90° e comincio a tremare…

  116. E’ finita!

    Bella lì!

  117. Va bene, tre vittorie consecutive (che non succedeva da tempo) però, per giovedì col Celtic la vedo brutta brutta, con questa difesa c’è da farsela addosso.

  118. Visti Vidic JJ e Campagnaro mi tengo stretto Ranocchia.
    Carrizo non sarebbe andato male se non fosse per i guanti insaponati.
    Bel primo tempo, bravi Medel Santon e Guaro.
    Icardi è un diamante grezzo.
    Bella vittoria comunque e bello vedere Mancio col ciuffo al vento che festeggia il gol di Kovacic.
    Sono contento e dormirò bene.

  119. Spero di vedere in campo, giovedì sera, D’Ambrosio e Andreolli al posto di Campagnaro ed uno a scelta tra Vidic e Jesus.

    Nota “positiva”: si sfanga il terrore 93° e 94°

    Bravo il “Bambino”, un gradito ritorno.

    Forza Inter, forza Mancio e gobbigonzimerde.

  120. Sono spaesato,

    Abbiamo trasformato longo, a secco in serie A, nel fernando torres di 10 anni fa.
    Abbiamo concesso nè più nè meno le cagate che concediamo sistematicamente ogni partita.

    Ma non c’era Ranocchia. Come la mettiamo? Non era colpa sua che faceva cappelle e metteva insicurezza etc? Ho visto cappelloni da vidic, da juan, da medel, da brozovic, da carrizo. E pure ho visto anche a ciascuno di loro degli ottimi interventi, provvidenziali. Esattamente come li ho visti fare allo stesso bistrattato anfibio affianco alle cantonate note a tutti.

    La realtà è che la squadra gira bene nella sua interezza quando riesce a restare corta fra i reparti, appena ci sfilacciamo partono i blackout, a prescindere da chi componga la linea difensiva.

    Mancini lavori su questo, noi tifosi cerchiamo di essere un po’ più equilibrati, che alcuni riescono a esser peggio di crisantemo dell’allenatore nel pallone.

  121. Ci sta che il Cagliari, in casa, nel forcing per recuperare ti mette un po’ sotto, ma così mi sembra esagerato.
    Comunque, bene in attacco malissimo in difesa.
    Ormai è un classico.
    E oggi non possiamo neanche prendercela con Ranocchia!
    Credo proprio che lì, in difesa, ci sia lo zoccolo duro della pippaggine, tutta bella concentrata.
    Stasera ho visto cose che voi umani…

    La squadra gioca, non si può dire di no, ma sarà che il centrocampo filtra poco o che appunto la difesa è invereconda e siamo sempre lì col cagotto in mano.

    Una cosa positiva però voglio dirla su Guarin: mi sembra molto più disciplinato, cosciente, e meno mononeuronico.
    Sarà la cura Mancini?
    Ma che fantasie vado dicendo?!

  122. Per il resto mi porto a casa i tre punti, mi godo il bel calcio che almeno per 60 minuti ultimamente riusciamo sempre a imbastire, ma continuo a preoccuparmi per questo bipolarismo impressionante.

    Finchè resta fra i piedi questo limite, le nostre velleità moriranno sempre sul nascere.
    Un filotto di vittorie, supportato da un po’ di fortuna, potrebbe aiutarci a scrollarcelo di dosso.

    Quindi avanti così, per questa via.

    Nel frattempo il dato più confortante è il ritorno alla vittoria per tre volte di fila, cosa che non accadeva dal 2012 (stramaccioni)

  123. Ottimi i 3 punti per il resto simile alla partita di giovedì con un po’ più di fortuna,la “mentalità vincente”non si vede i singoli buoni si grazie al cielo.

  124. nel primo tempo ci siamo mangiati almeno tre gol + un rigore netto non concesso per i soliti ben noti motivi, nel secondo dopo che Kovacic ha segnato siamo quasi spariti dal campo ed è cominciato il festival delle cazzate in difesa dove a turno hanno sbagliato tutti, compreso Medel, per fortuna non hanno pareggiato vuoi un pò per culo nostro e vuoi per errori loro, fintanto che Icardi dimostrava di essere l’unico e vero fuoriclasse che adesso abbiamo tirandoci fuori dalle secche.

    ma oramai non stavamo più nemmeno in piedi e non capisco cosa aspettasse il Mancio a fare i cambi perchè il pareggio era nell’aria.

    poi si è deciso a passare a tre immettendo Dodo come in Scozia, spostando Santon e destra e tirando fuori quello che per fortuna non abbiamo messo in lista Uefa che quello stronzo di Wenger non ci voleva dare.

    e siamo riusciti a portarla a casa, direi meritatamente per il gran primo tempo.

    Vidic negli ultimi venti minuti era in chiara sofferenza e si vedeva ad occhio nudo, per fortuna che il regalo che a fatto a Longo mandandolo in porta in puro stile Ranocchia il nostro canterano se lo è mangiato, altrimenti avrebbe avuto un’altra croce da portare.

    perlomeno si è capito perchè Ranocchia e non Vidic ultimamente, si è anche capito che Kovacic non è in grado di prenderci per mano nei momenti di sofferenza perchè è quello che ci va più di tutti.

    Campagnaro fa quel che può e non è molto, nel primo tempo JJ ha giocato bene come tutti, nel secondo ha lasciato andare due o tre volte quello che marcava lui e per fortuna che di riffa o di raffa sono riusciti a metterci una pezza, ma è stato sovrastato sia con il fisico che con la tecnica e non so nemmeno chi era.

    primo tempo da grande secondo da piccolina solo per una questione fisica ed è questo che mi preoccupa di più per la partita di giovedi che quei maledetti scozzesi corrono e non sono mai morti.

    • Condivido tutto tranne il finale intendo il giudizio sul Celtic quattro scarsoni che non hanno nessuna possibilità di qualificarsi pur correndo di più.Il nostro problema è nella testa non nel fisico non a caso andiamo in sofferenza 3 minuti dopo il vantaggio.

  125. Comunque concordo con l’analisi di corso.
    Soprattutto sulla questione fisica.
    Gli altri sembrano correre e arrivare sulla palla meglio e prima di noi.
    Tutti, nessuna squadra esclusa.

    Forse con una migliore condizione anche la difesa sarebbe meno inguardabile, chissà.

    Però sono anni che l’Inter corre male e poco.
    Come sarà?
    Ma d’estate, in Trentino, che fanno?

  126. Troppo casino in difesa, nonostante Vidic mi dia più garanzie, e, soprattutto, c’è da essere più cinici quando giochiamo bene.

    Comunque sia, 3 vittorie consecutive non succedeva da un po’, mi sembra il chiaro sintomo che la mentalità progredisce, visto che i problemi “tecnici” sono tutt’altro che risolti.

    Icardi mostruoso, a parer mio. Aldilà del gol, quando ha una sponda riesce anche a giocare per la squadra (assist e spazi aperti per Podolski).

    Spiace per Zola, uno che ho sempre stra-stimato come giocatore e di cui ammiro l’umiltà di essere tornato senza problemi in provincia dopo essere stato un idolo assoluto a Londra

    (con tanto di onoreficenza).

  127. Siamo dall’altra parte Settore ha già partorito l’ennesima
    perla 🙂