Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Che al mercato per Mancio comprò

Una cosa non saprei spiegare bene adesso, al bar, se qualcuno mi ponesse la questione: qual è l’esatto motivo per cui un anno fa Mazzarri (e noi con lui) doveva fare le nozze coi fichi secchi (M’Vila, Osvaldo, un penoso Vidic, un Palacio malconcio per mesi e mesi a venire) e oggi Mancini è stato accontentato in quasi tutto (e noi con lui) in un mercato che per noi non era così scoppiettante dai tempi d’oro del decennio scorso?

Non ho spiegazioni tecniche, contabili, finanziarie, strategiche e filosofiche, se non due: l’anno scorso il Fair play ci rompeva sostanzialmente le palle e Mazzarri – io ho letto il suo libro con attenzione e queste cose le so – si era mentalmente e fisicamente prestato (dietro lauto compenso, beninteso) a replicare a Milano la sua attivitá di valorizzatore delle (talvolta) modeste rose a sua disposizione; un giochino che lo eccitava ben più di un trofeo,  un attitudine a metá tra il fachiro e il grande pensatore, il gusto di poter andare a fine anno dal suo presidente e tirare una riga sotto l’elenco dei giocatori, “ecco, l’anno scorso valevano tot e ora valgono tot, e in più siamo arrivati X in campionato e al turno Y nelle coppe, quindi dimmi che sono il più bravo”.

L’anno scorso era chiaro che ci sarebbe voluto un esorcista, più che un allenatore. E infatti Mazzarri fece appena in tempo a bere il vino novello, senza nemmeno arrivare ai primi panettoni di tardo autunno. Arrivò il Mancio, ottenne quattro giocatori che avrebbero fatto comodo anche al fachiro di San Vincenzo e che furono utilissimi a centrare l’ottavo posto, ovvero l’ottavo in ordine d’importanza tra gli obiettivi minimi di una qualsiasi Inter che si rispetti, “evitare i preliminari di Coppa Italia”, mecojoni.

Ma poi, perchè dovrei andare al bar e spiegare ‘sta cosa? Me ne sto a casa a rimirare le colonne delle entrate e delle uscite e, intimamente, esulto e mi eccito.

Uscite. Podolski, Obi, Jonathan, Taider, Felipe, Campagnaro, Kuzmanovic, Andreolli. E fin qui, voglio dire, arrivederci e grazie. Hernanes per me è una liberazione, simbolo di un’Inter incompiuta e inconcludente, giocatore che non ci ha mai risolto un cazzo. Leggo: era l’unico davvero di classe. Ecco, il solito giocatore da asterisco: *però è di classe. Tzè, non lo rimpiangerò e credo che non cambierá il destino dei gobbi. Peccato averlo dato a loro, certo, ma ritengo un successo aver trovato una squadra disposta a pagarcelo. Kovacic è stato un sacrificio pesante ma ben retribuito: era così ovvio che fosse l’unico ad avere mercato ad alto livello che io, un tifosotto senza nè arte nè parte, ci scrissi un post il 15 giugno dandolo per venduto: ho sbagliato solo i tempi, non i modi. Shaqiri è stato una sorpresa, un mese fa ci ero rimasto maluccio ma adesso, con i nomi dei sostituti davanti, ho giá ampiamente metabolizzato.

Entrate. Jovetic, Kondogbia, Perisic, Miranda, Murillo, Felipe Melo, Telles, Montoya, Ljajic, Biabiany (e Santon, rispetto al fachiro).

No, cioè, storciamo il naso?

Adesso cambia tutto. È ufficiale che abbiamo altre ambizioni, è naturale che adesso l’allenatore non faccia più lo sperimentare o il finto tonto. Relativamente a un campionato italiano di livello medio basso e relativamente al fatto che la Juventus fará meno punti degli anni scorsi,

ecco,

relativamente a tutto questo, che ci piaccia o no, che ci sbalestri o meno, ce la dobbiamo giocare.

image

share on facebook share on twitter

189 commenti

  1. #1
    Poi leggo

  2. Si ma, il BBilan ha preso BianchimanoAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAH

  3. a dirla tutta avremmo venduto/risolto anche Schelotto, Bardi, Belec e Biraghi. Oltre a Bonazzoli, M’Baye e Osvaldo qualche mese prima.
    Peccato siano rimasti D’Ambrosio e Nagatomo e uno tra JJ e Ranocchia; e che non siamo riusciti a prendere le prime scelte Dybala, Gabbiadini o Salah o Douglas Costa, altrimenti Ausilio si sarebbe meritato la standing ovation.

  4. Ce la giochiamo, e se la Roma la scarliga….

    shhhht.

  5. C’è anche Brozovic rispetto a Mazzarri 😉

  6. Tutto giusto Settore,mercato ottimo il cotonato ha tutto e di più per potersela giocare, quello che nessuno di noi io in primis speravo ma come ho scritto precedentemente di economia non ci capisco una cippa e gli ultimi due colpi(escluso Melo) hanno sedato la mia rabbia per la cessione alle merde di Hernanes che ritengo uno dai piedi buoni dotato di classe che spero vivamente non tolga le castagne dal fuoco a quelli là. Il piangina oltre quello che hai scritto che condivido paga la sua stupidaggine con la sua risposta arrogante a Moratti che minimamente si doveva permettere di fare in quanto il leone di tante battaglie anche se ferito ti azzanna ugualmente.Come tecnico nulla da dire troppo ha fatto con quelli che aveva a disposizione.

    A questo punto non ci saranno scuse che tengano,il mercato è da primato e con il solo campionato e la coppa del nonno si può e si deve fare un campionato per primeggiare,niente più preparazione atletica inadeguata scusante che ci ha tenuti impegnati per giustificare ogni sconfitta e il buon Este se ne dovrà fare una ragione.

  7. La domanda oggetto del post di Settore è figlia di un altro quesito che apparentemente non ha risposta:

    perché l’anno scorso tutti si rifiutavano di venire da noi (che per lo meno facevamo l’Europa League)
    mentre quest’anno i Perisic e i Kondogbia mollano Champions e coppe europee varie per venire a fare la serie A ebbbasta da noi?

    Secondo me, una volta trovata trovata la risposta ad una delle due domande, si risolve automaticamente anche l’altra.

    C’è poco da girarci intorno: i giocatori, oltre alle prospettive di vittoria, guardano anche quanto il gioco di un certo allenatore possa valorizzarli.
    Evidentemente il gioco del teorico del retropassaggio aveva scarso appeal nel calcio che conta.

    La prova del nove è data che, a mercato chiuso e campionati iniziati, noi continuiamo ad avere 2 allenatori sul groppone.
    Strano,eh, per essere il miglior tecnico degli ultimi dieci anni.

    Tra l’altro, tutta sta valorizzazione della rosa, io, due campionati fa e metà di quello scorso, mica l’ho vista:

    allora Kovacic era quellochenonselocagavanessuno
    adesso invece ce l’ha chiesto (e pagato abbastanza bene) il Real.

    Su Hernanes, mah, tutto dipenderà da quanto renderà Liaijc.
    Perché avrà anche disatteso le attese, il profeta,
    però era l’unico che aveva una certa tecnica, insieme a Kovacic.

    Non ricordo se JoJo sappia battere le punizioni,
    perché altrimenti non so proprio chi le batta, ora.

  8. Hai ragione Sector.

    Però l’unica cosa che mi manca, personalmente, è un bel regista di centrocampo.
    Solo quello.

    Per il resto sono contento di questo mercato, che tra l’altro in tanti qui, novelli economisti, davano per povero se non addirittura inesistente, con mille interventi inutili e profezie apocalittiche rivelatesi poi del tutto irreali e prive di senso (per fortuna).

  9. Este
    i calciatori vanno dove c’è la grana altro che l’appeal a meno che non mi convinci che Pirlo se ne è andato in America perche là si gioca il miglior calcio del mondo,suvvia siamo tutti e due grandicelli per credere a babbo natale.

  10. D’accordo con Este, l’appeal di Mancini rispetto ad uno sconosciuto (in Europa) Mazzarri è un fattore importante nella scelta dei giocatori.
    Ho visto alcuni spezzoni di partite di Melo e lui giocava proprio da regista.
    Hernanes devo dire che ti garantisce almeno quei 5/6 gol all’anno tra punizioni e tiri da fuori che mancano al centrocampo della Juve, però gioca a rallentatore, un pò in controtendenza con il calcio giocato in europa. Cmq se pensate che per lavezzi 10 per il cartellino ci sono sembrati tanti, sembra che ce ne abbiano dati 11+2, per un giocatore della stessa età e meno top player.
    Vedremo. Non so se loro nella stessa situazione ci avrebbero venduto il giocatore (e Pandev al Napoli brucia ancora).
    Cmq forza Inter, e se la Roma fa la Roma siamo in lizza (anche se Dzeko ho paura faccia la stessa differenza di Ibra in italia).

  11. Tutto giusto, Settore, condivido, però mi sa che raccontata così come hai fatto tu, sembrerebbe che Mazzarri sia stato un pochino presuntuoso, nel pensare che le fortune di una squadra siano appannaggio dell’allenatore, che valorizza gli elementi (scarsi) e consequenzialmente fa lievitare il gioco e le prestazioni della squadra. Mancini invece è più “pratico”, lui pensa che le fortune e le vittorie della squadra siano dovute alla grande qualità dei giocatori che la compongono e che l’allenatore conti relativamente poco. Infatti Sacchi fu grandissimo con Baresi, Gullit, Rijckard, Van Basten etc….la seconda volta che prese in mano il BBilan fu un fiasco completo, per la mancanza, appunto, dei suddetti.
    Concludendo, quindi, a mio avviso, per raggiungere grandi traguardi ci vogliono allenatori che pensano in grande e sanno farsi comprare giocatori di qualità, riducendo i propri errori ai minimi termini.

  12. Sottoscrivo Sector. Melo, però, me lo ricordo molto scarpone.

  13. Ottimo post
    In quanto a Mazzarri, lui ha cercato di fare qui quello che solitamente si fa in piazze medio-piccole ossia valorizzare la rosa nel tempo, ignorando però che in piazze come questa il tempo non c’è, le pressioni sono altissime, le aspettative pure (che siano lecite o meno) e lui è andato all’aceto. Ha sposato una causa semi-suicida ed a dire il vero è resistito anche fin troppo poichè altri al suo posto non avrebbero finito nemmeno la prima stagione… al di là di ogni considerazione tecnica.

    Lo spartiacque della gestione Thohir è stato l’incontro con l’Uefa tenuto pochi giorni prima dell’esonero.
    evidentemente avranno avuto le giuste rassicurazioni, quindi via l’allenatore e giù a capofitto con il mercato. Che piaccia o no Mancini è riuscito a dare la scossa che serviva a tutto l’ambiente.

    E’ innegabile che la squadra di Mazzarri non era paragonabile a questa, ma sarei stato proprio curioso di vedere quali e quanti giocatori sarebbero arrivati con le stesse disponibilità economiche odierne e con l’appeal del fachiro.

    Per capire l’importanza di avere un tecnico dal nome altisonante o con un ottimo background basti confrontare le trattative dell’Inter con quelle del BBilan. Come mai Kondogbia ha preferito venire in una società di peracottari come la nostra anzichè sbarcare nel “Club più titolato al mondo®”? La risposta l’ha data lui stesso alla prima conferenza.
    Già con Mihajlovic determinati giocatori non vengono, figuriamoci con Mazzarri.
    Il BBilan dopo aver preso porte in faccia da mezza europa, ha poi ripiegato nel fare mercato con le solite società ed i soliti procuratori, eppure i soldi c’erano.
    Almeno questo merito vogliamo darlo al Mancio oppure vogliamo raccontarci che se avessimo avuto in panca Mazzarri o Mihajlovic sarebbe stata la stessa cosa?

  14. Ma non scherziamo. Magari il Mancio attraversa qualche fase di appannamento, però con Mazzarri mi sembra che non ci sia possibilità di paragone. Lo scorso campionato, nella sua stranezza, non fa testo; ed è inutile fare la conta “virtuale” dei punti dei due allenatori.

  15. si pregano gli utenti che usano appellativi per identificare il nostro Allenatore di usare i propri e non quelli di altri che hanno identificato Mazzarri come il “cotonato” non appena è arrivato ad allenarci, per cui se si usa lo stesso appellativo per il Mancio si fa un casino della Madonna per capire di chi si sta parlando.

    tornando al fantasma che ancora aleggia su di noi con la sua presenza ben pagata e che nessuno si è tolto lo sfizio di prendersela in carico nonostante sia uno dei migliori allenatori sulla piazza, certi paragoni non stanno in piedi ed è del tutto risibile minimizzare quello che sta sulle balle per partito preso per poterlo mettere all’altezza di quello che si vuole difendere, sempre per partito preso e per ripicca, in quanto certe qualità come la personalità, il carisma ed il prestigio non si inventano dall’oggi al domani e il Mancio le ha e l’altro no e mai le avrà, campasse cent’anni.

  16. Appunto (e bravo Corso). Se Mazzarri è questo fenomeno, perché nessuno se lo prende?

  17. La disputa pro Mazzarri contro pro Mancini francamente non mi appassiona. Io so solo che in cinquantanni di onorato interismo mai e poi mi era usccesso di addormentarmi durante una partita dell’Inter come mi è successo nella passata stagione sotto la gestione del cotonato.
    Sono più preoccupato della cessione di Hernanes ai ladroni. Si badi bene non della cessione di Hernanes in assoluto ma relativamente alla Rubentus.
    Io sono uno di quelli che pensa che affari con i ladroni e i bilanisti non si fanno MAI. A prescindere. Speriamo di non aver concorso a risolvergli un problema: sarebbe imperdonabile! Una perplessità generale invece ce l’lho. Avevamo tre trequartisti e li abbiamo fatti fuori tutti e tre. Io credo che, indipendentemente dallo schema che si vuole adottare, disporre in rosa di un giocatore che in corso di partita o addirittura in qualche partita fin dall’inizio, ti consenta di cambiare schema si una buona cosa.
    Poi mi preoccupa che in un calcio come quello moderno dove i calci piazzati contano sempre di più noi abbiamo ceduto uno che i calci piazzati li sa indubbiamente tirare. E, non bastasse, lo abbiamo ceduto ad una diretta concorrente che dopo le partenze eccelllenti di Pirlo e Tevez, ne era rimasta sprovvista. Ecco, tutto questo mi preoccupa.

  18. Personalmente promuovo il mercato.
    Intanto sono arrivati i profili richiesti da Smemorino.
    In più siamo riusciti a farlo con una cassa in pareggio se non in lieve disavanzo e, sopratutto, con un segno + a bilancio.
    Peccato per quei che si sono impuntati ed hanno rifiutato altre destinazioni. Speriamo di migliorare anche in questo (Ausilio, rapisci e figli e rispediscili un pezzo alla volta ai giocatori!!!!).
    Altro aspetto ottimo, se si esclude la telenovela Perisic, le trattative sono state condotte sottotraccia e/o in tempi ragionevoli.
    Opinione personale, nella vicenda Eder ci ha detto bene: primo perchè ritengo Ljajic più forte. Secondo perchè anziche prendere a titolo definitivo un trentenne, abbiamo preso in prestito un under 25.
    L’unica nota stonata: Hernanes alla rube.

    Quindi sarà 433 con

    handa
    telles, santon, miranda, murillo,
    kondo,melo, guarin (inquietante)
    perisic,jojo,icardi

    o, mi auguro più spesso, 4231 con

    handa,
    telles, santon, miranda, murillo,
    kondo, melo
    perisic,jovetic,ljajic
    icardicic

    L’anno scorso potevamo lottare per il terzo posto, quest’anno potremmo puntare anche al secondo. In virtù del fatto che è anno di giubileo (e quindi la rometta verrà sospinta) e che ritengo siamo un po’ corti la davanti, direi che è però doveroso centrare il bronzo.

  19. Sui trequartisti e sugli affari con i pigiamati sono pienamente d’accordo, ma è anche vero che Hernanes da noi non ha mai trovato continuità. E non so se si potesse vendere qualcun altro a qualche altra squadra, dato il ragguardevole numero di bidoni che ancora rallegrano le nostre giornate calcistiche. Poi — è ovvio — si può discutere se vale la pena di fare mercato in uscita per comprare Felipe Melo. Ma qui i conti li lascio fare a chi li sa fare.

  20. Dire che l’unica differenza sul mercato la fa il grano, e che aver mancini o mazzarri è la stessa cosa, è un insulto alla propria intelligenza.

    Quindi non capisco perché ti perculi da solo intervincit.

    E iniziato il nuovo anno, chiudi definitivamente l’armadio con lo scheletro, e sali sul carro con noi altri.

    Ché francamente basta. Era un incapace malcagato dai giocatori con la G maiuscola, e dunque assolutamente inadeguato a stare da noi.

    stop, fine, basta.

    Per il resto ci sentiamo nel pomeriggio, che ora son di fretta e mi son intromesso solo perché ho letto follie su vate (r)

  21. Bah, io non capisco gli epiteti rivolti al nostro allenatore, che avrà dei difetti come tanti, ma ha un palmares di tutto rispetto, in secondo luogo le nostre vittorie scaturite dai gol segnati da Hernanes su calcio piazzato non si possono dimenticare, infatti mi sembra sia stata una sola una partita. Anche a me non piace fare affari con la rube, però mi piace ragionare e dico che: Hernanes alla luce di quelli che sono arrivati, avrebbe scaldato la panchina, 11 milioni + 2 di bonus, se non i pigiamati, altri non te li davano, da noi questo ragazzo raramente ha fatto vedere lampi di quella fulgida classe (che alcuni di noi credono che lui abbia)…….per me se ha fatto cagare qui non vedo perché non possa farlo pure alla Rube, infine, non credo che i nostri dirigenti siano degli sprovveduti mentre quelli della Juve, con il monociglio in testa, siano dei falchi……ma per favore.

  22. Nino
    Eh beh con tutto quello che c’era da rifare non potevamo chiedere 4 titolari per ogni reparto. Mi ricordo che quando ero giovane chi aveva la maglietta n. 13 avrebbe giocato qualche scampolo di partita per tutto l’anno, tempi diversi indubbiamente, ma io credo che sia Juan che Rana siano dei signor rincalzi.
    Più paradossale la situazione terzini per numero ed incognite, ma li si apre un discorso tutto diverso, mai digerito da me, di quanto margine di decisione abbiano oggi i calciatori ( che non va MAI dimenticato essere una categoria pagata uno SPROPOSITO) nella gestione dei loro contratti.
    Contente le società. ….

  23. Este

    Le punizioni le battono Jovetic ed Icardi, anche se in allenamento fanno allenare pure Nagatomo. In realtà se gli funziona l’alzo pure Guarin.
    E comunque non si può giocare in 10 perché uno fa il “punizionista” .

  24. Direi che la disputa Mancini-Mazzarri è ormai vecchia e stantia.
    Anzi qualcuno l’ha fatta diventare ridicola.
    E’ piuttosto già iniziata quella pro e contro Mancini ed è su quella che si combatterà.

  25. Pure Liaijc sa calciare le punizioni, e anche in modo egregio, per quanto riguarda le perplessità di Nino su alcuni elementi della rosa, io non mi preoccuperei, per esempio su Murillo, una cosa è avere qualità e qualche difettuccio, un’altra è vera poca qualità e molti difettucci, in quanto i piccoli nei si possono correggere, la qualità se non l’hai non la ti si può travasare….Ricordo i primi tempi dei giovani Cambiasso e Maicon, quanti strali contro questi giocatori agli inizi, ma avevano qualità ed è venuta fuori, correggendo poi alcune pecche….veniali. Sono certo che l’ossatura della squadra è ottima e trascinerà pure i mediocri…Forza Interrr.

  26. gianni

    diventerà stantia quando pagheremo un solo allenatore.
    Fino ad allora, ci vorrà 10 minuti a richiamare quello precedente, quindi tagnin e intervincit avranno tutto il diritto di rimpiangerlo e auspicarne il ritorno in pompa magna

    (in quel caso, io mi troverei un hobby alternativo in attesa di tempi migliori, magari in un’isola deserta senza tv, radio e internet, ché certe cose mi fa male anche solo a leggerle. Ma questa è un’altra storia che riguarda solo me).

    javier+

    Togli punti per ogni partita della Juventus risolta da una punizione di Pirlo e poi ne riparliamo.

  27. hai ragione Gianni, in questi ultimi tempi si è detto tutto e di più ma la sostanza è che il Mancio ha messo in pratica tutto quello che noi Interisti volevamo che si facesse per la nostra squadra, chi più e chi meno è ovvio, ma dopo diverse diatribe alla fine si era rimasti quasi tutti d’accordo che la coppia Ranocchia/JJ faceva cagare, che Vidic è venuto a svernare e che Kovacic era un lusso che l’Inter attuale non poteva permettersi di tenere in attesa della sua fioritura, ed ha fatto piazza pulita.

    questo non per fare un piacere a noi ma perchè ha visto con i suoi occhi le stesse cose che vedevamo noi senza potere fare un cazzo e se ha sempre detto che con i giocatori che aveva poteva lottare per lo scudetto è solo perchè non poteva dire altrimenti in quanto già si svalutavano giocando, ci mancava pure che dicesse che lo facevano cagare per non riuscire a venderne più nemmeno uno.

    quando disse che ne voleva otto o nove i più pensarono che avesse fatto una battuta.

    col cazzo, parlava seriamente ma nessuno lo ha preso sul serio.

    adesso sì…

  28. Il primo compito di noi tifosi adesso sarà imparare a scrivere Ljajic.
    Io dopo averlo sbagliato 3 volte l’ho copiato dalla maglietta nella foto in alto. Grazie Settore.
    Certo che anche tu Ausilio…
    Non potevi prendere Messi? Guarda com’è facile! Bisogna dirvi tutto.

  29. Ljajić
    Ho trovato pure l’accento sulla ć
    Merito un biglietto gratis per il derby

  30. ho letto il calendario delle prossime tre della gobba.

    anche se spero che le perda tutte ugualmente, mi auguro che se le vince come è del tutto probabile, non si dia merito a Hernanes, nel caso lo facciano giocare, e si ricominci con i piagnistei che le abbiamo tolto le castagne dal fuoco.

    vi prego…

  31. Nino

    nessuno dice che ci deve essere uno che tiri le punizioni e passi il resto del tempo a farsi caffè al bar del primo rosso.

    Dico che serve uno che, oltre alle altre cose, sappia battere i calci piazzati.

    Su Hernanes: niente di memorabile, però…
    guarda caso le partite le abbiamo vinte quando è entrato lui in campo.

  32. Cioè, c’è stata praticamente una rivoluzione in casa Inter e la questione qual è?

    Chi tira le punizioni!

    In subordine (ma nemmeno tanto) è avere fatto affari con la juve.
    Ma nel 2006 non ci ha fatto schifo?!
    No.

    La cosa importante con ladri e gonzi è non fare operazioni come quelle che conosciamo bene (pirlo seedorf coco ecc.) e in cui siamo stati veramente ridicoli.

    Ma non penso sia questo, del brasiliano, il caso.

    • Nel 2006 qualcuno arrivò da noi partendo dal covo della banda mafio-ladra scossa dal terremoto-legalità (non fino in fondo, purtroppo).
      Oggi invece qualcuno viene fatto partire da Appiano verso quello stesso covo riassettato e tirato a lucido ed al quale occorre giusto registrare la spinta di qualche campata.

      Senza dimenticare, poi, che quel qualcuno che, seguendo il tuo ragionamento, avrebbe allora dovuto “fare schifo” per coerenza a me e ad altri oggi perplessi, beh, quel qualcuno era il giocatore più forte del campionato.

      No, … perché se vale tutto pur di ridicolizzare chi esprime un parere, chiamiamolo “critico”, verso una operazione di mercato, allora a costruire paragoni improbabili e battutine tipo zelig dei poverissimi, inventandosi paralleli improponibili con situazioni del “lustro aureo” degli ultimi anni ’10, son capace anch’io.

    • nexus

      mai mi permetterei di ridicolizzarti.
      Il discorso era quello di non fare (mai) affari con la juve.
      E mai vuol dire mai, anche nel 2006.
      Ecco perché ho fatto quel parallelo con gli anni ’10, come dici tu.

      Poi, oh, non è che io non sono d’accordo con te per i dubbi che esprimi. Anch’io ho i miei, però dico solo che le cose positive sono assai più di quelle negative.
      Perlomeno così mi appaiono ora.
      Più in là vedremo e ne riparleremo.

    • Vai tranquillo, non mi ero offeso.
      Dico solo che, a mio parere, è poco stimolante mettersi a cavillare sulla lettera delle espressioni usate.
      Provo a spiegarmi meglio.
      Quando qualcuno dice “sono contrario alla cessione di Hernanes perchè non bisogna fare affari con quelli la’”, secondo me l’affermazione va contestualizzata; è evidente, cioè, che non si tratta di semplice “schifo” al pensiero di sedersi allo stesso tavolo con marotta, ma piuttosto del timore di affrontare il rischio di una errata valutazione che potrebbe tradursi in uno smacco tecnico/finanziario particolarmente insopportabile se nell’economia dell’affare risultasse poi che la bilancia pendeva “clamorosamente” a favore, appunto, di “quelli la’”.
      Con Ibraimovich questo rischio non si correva (salvo voler sconfinare nella paranoia cronica).
      E, per fare un esempio irrealistico, se – invertendo i ruoli – si fosse aperta una trattativa per il passaggio in neroazzurro di Pogba ad una cifra attorno ai 20 mln., credo che a nessuno avrebbe fatto tutto questo schifo.
      Ma magari mi sbaglio.

    • Appunto, l’esempio che fai di Pobbá è lampante di ciò che voglio dire io.
      Ergo, se ho capito bene, non possiamo trattare con la gobba SOLO quando sta bene a noi SE la questione è morale!
      Giusto?
      Per me invece è una mera questione di opportunità e cioè “se ci conviene o no” e senza mai farci prendere per il naso da quelli là.
      Tutto qui.
      Senza moralismi di sorta, insomma.

      Poi ok, gli abbiamo dato un trentenne che da noi non ha mai brillato per 11 mln + bonus.
      Non mi pare, francamente, che i nostri dirigenti siano stati dei polli.
      Tant’è che anche nell’ambiente juventino si stanno facendo un sacco di domande sull’operazione.

    • Sì, adesso, però non farmi incazzare per davvero mettendomi in bocca proprio ciò che non ho mai detto.
      Io non ho mai parlato di questione “morale” (anzi credo che sia proprio tu il primo ad usare questo aggettivo).
      Quanto al (quasi) trentenne, provo a ricordare quanti anni avesse Pirlo quando è stato lasciato andare dal milan.
      La differenza è che i cuginastri non avevano scelta, salvo procedere ad un (oneroso) rinnovo ad alto rischio di tenuta fisico-atletica, noi invece sì.
      Quindi il timore di rimanere feriti nell’amor proprio (che di questo si stà parlando) c’è, inutile tentare di esorcizzarlo.
      Se poi invece, vuoi che ti dia ragione per forza, allora tientela pure.

  33. Buongiorno a tutti.
    Mi fa piacere notare che, in linea di massima, c’è un certo ottimismo che serpeggia tra le fila… lo stesso che nutro io, al termine di una campagna acquisti svolta in maniera tutto sommato efficace e che indubbiamente ha rinforzato la squadra.
    Mi fa sorridere, al contrario, il fatto che ogni volta che cediamo qualcuno che fino ad un momento prima era unanimememte considerato un mezzo bidone, ci sono sempre quelli pronti a stracciarsi le vesti… “ma era giovane”, “ma bisognava aspettarlo”, “ma tirava bene le punizioni”, “ma andrà sicuramente a rinforzare un’avversaria”…
    Mi aspetto, da un momento all’altro, qualcuno che rimpianga Taider, Andreolli e Schelotto (che ci fece pareggiare un derby!!!)…

  34. Io, dell’Inter passata, avrei tenuto solo Icardi.
    E Kovacic, ma, come spesso ho detto, a precise condizioni e tempistiche.

    Per il resto tutti erano sul mercato.
    E infatti.

    Abbiamo rinforzato la gobbba?
    Ma non hanno pobbbá?!

  35. giriamo intorno a quello che da anni e’ forse il piu’ grande dei nostri problemi mai risolto, ossia qualcuno che ci difenda in maniera importante sul lato mediatico, si parla tanto di hernanes quando la roma, di cui noi potremmo teoricamente essere una potenziale rivale, ci ha dato di fatto gratis per quest’anno il loro capocannoniere della stagione appena conclusa di cui potremo addirittura decidere se rispedirlo al mittente o prenderlo a 25 anni per meno soldi di quelli che ha gia’ speso la juve per un 30enne che a prescindere dal rendimento dovra invece per forza tenerselo…..

  36. Comunque ho visto che è normale imprecare per un giocatore venduto ad una concorrente.
    Quì il link di twitter in cui i tifosi romanisti imprecano con la società per averci dato Ljajic!!
    https://twitter.com/OfficialASRoma/status/638471234775347202

    Vi incollo alcune perle:
    -avete sbagliato a farlo mandare all’Inter che sta facendo un grande mercato.. volete perdè pure quest’anno..

    -we give Inter one our best player (8 goals last season) ! and let Gervinho who ruin Roma game !! totally bullshit 🙁

    -Già espressa la mia opinione ….
    Io #AdemLjajic lo avrei tenuto a scapito di un’ altro….
    Lui giocatore più completo…

    -secondo me non era il caso di cederlo in italia e poi proprio all’inter

    -operazione assurda come si può rinforzare una diretta concorrente

    Saluti e forza Inter.

  37. Salve a tutti…io ci andrei piano con l’ottimismo…
    Certo la rubentus ha perso più partite in questo campionato che negli ultimi tre,
    Certo il bbilan sembra abbia già finito la scia positiva che si portava dietro dal precampionato
    Certo la roma è sempre la roma…
    Ma piano con scudetti e secondi posti…
    Sognare non costa niente, ma a mio avviso sarà durissima…
    Diciamo che ad oggi ci sono 6 squadre che si giocano i tre posti (contando anche la lazio che può far bene) Champions.
    Di sicuro abbiamo fatto un ottimo mercato. Peccato per il regista ma se giochiamo con due mezze-punte dietro ad icardi ci voglio due con i contr c..zi dietro a coprire e direi che con Melo kondo e medel siamo sicuramente coperti.
    Speriamo bene…Intanto noi partiamo con un pò di vantaggio…Se vincessimo la prossima….

    • Anche perche (cit.) finora nella gestione delle gare contro c.d. “squadrette” (che poi sono le gare più importanti ai fini di questo campionato), non abbiamo certo brillato, ad esser sinceri.
      Gli aspetti maggiormente positivi, secondo me, risiedono in un indubbio miglioramento della qualità tecnico-tattica della rosa e della manovra (ma peggiorare rispetto all’anno scorso era difficile) e soprattutto in un certo piglio che, a tratti, mi è parso di cogliere nelle fasi salienti del confronto da quando si è iniziato con le partite che contano. Soprattutto quest’ultimo mi fa’, cautamente, sperare in qualcosa di buono per il futuro (ma tutto dipenderà, ovviamente, anche dalla effettiva consistenza dei concorrenti, cosa sulla quale non ho per niente chiare le idee).

  38. este
    a dire il vero anche te non scherzi nel richiamarlo, direi che se fosse una seduta spiritica tu potresti essere benisimo il medium.
    Tagnin e Intervincit non mi sembra che lo rimpiangano nè che lo abbiano mai ripmianto, il discorso è sempre stato un altro ( ha senso cambiare in corsa? fin a dove arrivavano le colpe dell’allenatre e dove inziaiavano quelle della società ? ).
    Ma tu ti sei divertito a lungo nel provocare le ‘vedove’ di Mazzarri facendo cascare nella trappola parecchi di noi fra cui io.
    Adesso attrezzati per la battaglia Mancini, che è già iniziata.
    Per il momento la tua mi sembra una posizione neutra, in attesa della scadenza dei 16 mesi.

  39. Esatto Nexus…al momento le dirette concorrenti non so giudicarle, infortuni mercato aperto e prime partite del campionato lasciano adito a dubbi (e nel nostro caso speranze). Ne sapremo di più tra qualche settimana, sperando nel frattempo che il Mister riesca a dare equilibrio e convinzione.
    Troppo spesso mi son illuso..

  40. il mio piccolo commento al mercato. Qualcuno forse ricorderà che per me Hernanes era da tenere, al netto del rendimento altalenante, ma obiettivamente i nostri allenatori non gli hanno dato lo spazio che meritava. Quoto Sergio:
    <<<Avevamo tre trequartisti e li abbiamo fatti fuori tutti e tre… disporre in rosa di un giocatore che in corso di partita o addirittura in qualche partita fin dall’inizio, ti consenta di cambiare schema si una buona cosa.<<
    Per il resto mercato finalmente positivo, ottimo lo scippo di Liajic. Telles non lo conosco . Spero tanto in Melo, visto che il mister l'ha voluto fortemente, come dire se ne assume lui le responsabilità, vuol dire che sa come farlo rendere. Per il resto forza Inter e basta

  41. La mia compagna è preoccupatissima. Vede di nuovo quella luce nei miei occhi…la speranza, l’illusione che si ridestano, le ali pronte a dispiegarsi nel volo di Icaro..ed è di nuovo lì a scongiurare che si giochi sempre la domenica sera, che almeno il weekend è finito.

  42. Bene, tiriamo le prime somme in attesa che il campo parli (arbitri permettendo, chè questo possibile rimescolamento di carte porterà sicuramente a contromosse nelle stanze dei bottoni)

    JUVE
    Indebolita sicuramente, ma con un futuro più garantito di prima. Lascerà qualche spazio in questo campionato, ma si confermerà fra le big per molti anni ancora. Le crisi da 7o posto le vedo lontane, purtroppo.
    Ma, pensando al presente, è innegabile che abbiano meno certezze e soluzioni rispetto a qualche mese fa, sia per l’inserimento dei nuovi, che per la fame dei senatori.
    Credo che per la prima volta vedremo davvero chi è Allegri, e di che pasta è fatta l’acciuga. Il pilota automatico non lo potrà più inserire.

    ROMA
    Dovessi scommettere qualcosa su chi vincerà il titolo, scommetterei su di loro. La squadra è bella, hanno un attacco e un centrocampo veramente straordinari, e una difesa che ha le carte in regola per bilanciare la trazione offensiva.
    La vera incognita qui è Garcia, perchè lo scorso anno ha perso di mano lo spogliatoio; bisogna quindi vedere se saprà riprenderselo. Questo inizio campionato suggerirebbe di no, perchè a trovar stimoli contro la rube in casa tua è un contro, trovarli contro il verona è un altro. E infatti…

    NAPOLI
    Farà un gran calcio, potrebbe puntare in alto, certo che partono con l’handicap di non avere una difesa, e in serie A la cosa pesa non poco. Sono molto curioso di vedere i risultati finali, mentre non ho dubbi sul fatto che per lo spettatore neutro le partite del napoli saranno divertentissime.

    BBBILAN
    Se gli dice bene arriva 5o. Hanno un allenatore che li tiene sul pezzo e due attaccanti che possono risolvere la partita con una giocata, per il resto sono la stessa solfa dello scorso anno. Con l’aggravante di 3 mesi con le PI a martellarli su campioni di ogni genere e razza di cui non ne è arrivato nemmeno uno. Hanno iniziato a maggio (arrivano mandzukic, ancelotti, ibra, martinez, kondogbia, daniel alves, godin), ancor prima dell’apertura del mercato, e hanno finito all’ultima ora di mercato con witsel. Alle 22.30 di ieri sera ancora tenevano porte aperte per il belga. Non so se mi spiego.
    In tutto ciò hanno speso 100 milioni praticamente in nulla, e diversamente da noi sono 100 milioni quasi tutti a debito (hanno icnassato solo 18 da elsharaui). Partivano da un buco di 90, sono curioso di vedere cosa dirà l’uefa in inverno.

    INTER
    Mi piace la squadra e mi piace come ha agito la società.
    A giugno dissi qua che le squadre del Mancio, quando sono al TOP, hanno in comune: difesa solida, centrocampo fisico ed organizzato, attacco individualista.
    Squadre che non fanno un gioco spumeggiante, ma che sono difficilissime da affrontare e molto ciniche.
    Beh, mi pare che siamo lì.
    Quindi apprezzo la totale simbiosi fra società e mister, e guardo con fiducia alla stagione che, a conti fatti, inizierà fra due settimane.
    Ma questo giro 0 pronostici sui risultati, sono ormai troppi anni che resto scottato con l’inter.

    Mi sbilancio solo per dire che, arbitri permettendo, daremo minimo 10 punti al milan.

    • mi sento di sottoscrivere tutto quanto.

      Aggiungerei tra le mine vaganti in casa Roma il fattore Totti che alimenterà polemiche ad ogni pareggio/sconfitta con lui in panca… Totti è ormai ad un bivio e credo sia arrivata forse l’ora di dire basta perchè in questa Roma non c’entra più nulla. Stesso discorso per la piazza romana… se ricominceranno a mettere sotto pressione la squadra come lo scorso anno, produrranno solo effetti contrari.

      Alla Juve oltre che valutare le reali capacità di Allegri, valuteremo anche le reali capacità di Pobbbà e tra un anno si vedrà se varrà ancora 1 0 0 M I L I O N I

  43. Hernanes: “Alla Juventus con orgoglio e onore”
    Hernanes alla Juve, il calciatore si è già calato nella nuova avventura e su Instagram ha postato una foto con la nuova maglia e il seguente messaggio: “È con orgoglio ed onore che vi presento la mia nuova maglia!
    Le mie motivazioni sono al massimo per vivere al meglio questa nuova esperienza! E contento di conoscere una altra grande, bella ed importante città d’Italia, Torino, di vivere con altre grande persone e professionisti e rappresentare una delle società più importante d’Italia e del mondo!
    E domani vi faccio vedere cosa c’è dietro la maglia!

    Te capì?

    • Il testo da pubblicare quando c’è un trasferimento eccellente (o semi-eccellente) è sempre uguale.
      Secondo me le agenzie usano sempre lo stesso pezzo cambiando solo il nome del giocatore e della squadra di arrivo.

    • ..dietro la maglia al posto dell’88, il 33!

  44. Beh, gianni, in questo caso lo richiama il post.

    Per quanto riguarda invece i riferimenti a tagnin e intervincit, credo che se tu chiedessi direttamente a loro se farebbero lo “switch” di allenatore, tornando così a Mazzarri, penso ti risponderebbero di sì, senza rifletterci due volte,

    almeno basandosi sul tenore dei loro commenti sull’argomento.

    Io sono sempre stato “neutro”, su ogni allenatore, Mazzarri compreso. L’ho anche difeso all’inizio del suo mandato, perché oggettivamente non gli avevano preso le ali richieste.

    Rimane il fatto che più andavano avanti le cose e più la situazione diventava indifendibile.

    Tra Icardi inizialmente in panchina, per giocare senza punte pure e con il solo Palacio in panchina,
    il peggior derby della storia
    il gioco spraragnino e provinciale
    Kovacic in marcatura su Lichtsteiner
    l’unica Inter di cui mi sia davvero preoccupato potesse culminare in una retrocessione
    figuracce epocali

    hanno contribuito a farmi prendere una posizione.

    • con il solo Palacio in attacco, intendevo

    • Este

      vorrei ricordarti per l’ennesima volta con simpatia che se abbiamo rischiato qualcosa è stato con Strama e quello che abbiamo in panca attualmente che ci hanno relegati quasi nella classifica dalla parte destra,i numeri e le posizioni stanno là a certificarlo inutile anche discuterne,se poi vuoi stravolgere la matematica…

    • Se c’è una cosa che mi fa venire il prurito è proprio la pretesa di presentare le proprie opinioni/considerazioni come dati di fatto inoppugnabili.
      Cioè l’anno scorso lo spettro della retrocessione si sarebbe materializzato con l’arrivo del Mancio, mentre finchè c’era Mazzarri il rischio non sarebbe esistito in nessun interista sano di mente?
      Okkei, … avrai ragione tu intervincit; ma ti ricordo che reputarsi l’unico (o gli unici) in grado di riconoscere “la verità” in un consesso di propri simili ridotti al rango di minus abens, è uno dei primi sintomi della follia (delirio di onnipotenza).

    • Nessun delirio di onnipotenza in quanto cito numeri verificabili,se Este mi parla di rischio retrocessione dopo un quinto posto e un esonero a 5 punti della terza,consentimi di citare il disastro in termine numerico del predecessore e successore,la media punti sta là e non è opinabile,sul gioco possiamo discutere quanto vogliamo ma i numeri quelli sono

    • Se non ricordo male, i numeri dicono che l’anno scorso la media-punti di Mancini vale quella di Mazzarri (decimale più, decimale meno).
      Sarebbe il caso di ricordare, però, che all’avvio (con Mazzarri) potevamo beneficiare di uno dei calendari più favorevoli che si potessero immaginare (anche questo è un fatto).
      Se poi mi si dice che Mancini a gennaio ha potuto avvalersi di tre nuovi acquisti, su questo non discuto (anche questo è un fatto).
      Sennò diventa troppo facile divertirsi a giocare con i numeri per costruire una tabellina con cui vestire le proprie personali simpatie/antipatie di pretesa obiettività e rigore scientifico.
      O no?

  45. io sinceramente Mancini non lo amo, tuttavia di riffa o di raffa il suo palmares ce l’ha e anche il suo appeal, oramai più che le qualità dei ds si sottolineano le sue telefonate ai giocatori per convincerli della bontà dei suoi progetti.
    Di certo la squadra è fatta a sua fisionomia, pochi fronzoli tanta cattiveria e sostanza, il Mancio soprattutto dopo gli acquisti dei “caratterini” Melo e Ljajic senza contare che anche Murillo sembra alquanto “loco”, Guarin non ride neanche sotto tortura e il soprannome di Medel è pitbull, si conferma come l’uomo che sussurrava agli stolti, non dimentichiamoci che è stato anche l’unico a “domare” in qualche modo un certo Mario Balotelli e farlo rendere a suo vantaggio.
    Unico neo il fatto di Hernanes non mi convince appieno, ma solo per i colori che va ad indossare, la cifra della vendita di per sè è stata direi interessante per un giocatore che come detto da molti in un centrocampo muscolare non avrebbe trovato molti spazi. Si troverà anche chi batterà le punizioni, perchè una prerogativa del Mancio e delle sue squadre nondimeno di questa sarà segnare un bel pò da azioni di calcio piazzato.

  46. Este

    Ma che c’entra Pirlo? Quanti gol ha fatto Hernanes su punizione in un campionato e mezzo?
    2? O forse ne dimentico uno ed erano 3?
    L’unico vero appunto che posso fare agli uomini mercato sono 7 terzini che veramente non si può vedere. Ma hanno giustificazioni a bizzeffe e colpe da ripartire con i recalcitranti ad abbandonare la maglia tanto amata legata al misero ingaggio.

    Per il resto va bene tutto, per quest’anno hanno fatto miracoli.

    Resto solo col dubbio Montoya.
    Ma mi fido.

  47. Concordo invece sulla disamina del Vate.
    Lho difeso a lungo, anche con il malcostume tutto interista di farsi pompare dalle p.i. e mettere in croce i propri beniamini da subito. Poi è diventato impossibile, e adesso ha perso pure quel poco di dignità che gli era rimasta (la prima parte l’aveva già persa con quel cazzo di libro) facendo il parassita a 4.5 ml netti all’anno.
    Perché io non ci credo assolutamente che lui non abbia avuto proposte di lavoro, ma non a quella cifra.
    Quindi vaffanculo pure a lui

  48. nexus6

    non sempre, leggi cosa ha detto Hernanes quando è arrivato all’Inter:

    Cosa mi piace dell’Inter? Che è stato l’unico dei club in Italia mai sceso in Serie B, e questo vuol dire che è una società seria che sa come ottenere risultati. Poi è sempre stata lontano dagli scandali, anche quelli di qualche anno fa, e questo mi piace. Voglio vivere in pace, facendo le cose corrette, ed essere in una società così rinforza questo attaccamento…”.

    non credo che avrà vita facile in mezzo a quei bru bru…

  49. Adesso che le squadre sono fatte e dopo due giornate provo a fare un pronostico e invito tutti a provarci anche se ancora non ci sono elementi forti per formularne uno attendibile.
    Per i primi tre posti dico Rube e le romane.
    Dal 4 al 7 sgomiteranno Inter, Napule,Toro, Bilan e Viola ( in questo ordine di preferenza ).

  50. “Mancini ha messo insieme un centrocampo di grandissima ignoranza, in senso positivo, con Kondogbia, melo, Medel… Se finisce in undici la metà delle partite ha una grande squadra”.
    Caressa, durante SS24.
    Cominciano gli avvisi ai naviganti (o navigatori, meglio).

    Forza Inter!

    • Beh che dire? Siamo al cospetto di uno dei massimi esperti di ignoranza…

      …ma non in senso positivo.

  51. Io toglierei la lazio ed entriamo noi.

  52. Grigio47, Caressa le spara grosse, forse secondo lui Samuel, Cordoba, Materazzi e Vieirà erano dei teneroni……ma per favore, quando anche si potrebbero spendere buone parole per la sontuosità del nostro mercato, si va a cercare il pelo nell’uovo……..(anche se su Melo temo non si sbagli)..

  53. I tifosi Rubentini stanno aspettando Hernanes al varco, al primo stop sbagliato cominciano i mugugni, al primo dribbling non riuscito si sente qualche fischio e al primo errore sotto porta gli urlano: tornatene all’Inter, onestone di mer….2a.

  54. Wolf
    a prescindere che cito e citerò quando e quanto voglio un nostro tesserato e altri quando ne avrò voglia e tu ed eventuali altri potete girare la rotellina del mouse(cit. Este) se non vi interessa oppure in alternativa ti crei il tuo blog e banni a tuo piacimento. Se magari prima di scrivere leggessi il post principale di Settore avresti sicuramente notato che è stato il gestore del blog che ci ospita in primis a fare un ragionamento intelligente come il solito e fare un confronto tra le due gestioni.E dai mica mi posso mettere a spiegarti tutto…

    Corso
    Ho sbagliato volevo dire il mesciato comunque si capiva bene a chi fosse riferito.

    Ho letto tanti post sull’appeal ma nessuno ha spiegato perchè facendo un esempio esterno a noi uno come Pirlo va nel cimitero degli elefanti a giocare e trascura il fascino della vecchia baldracca,sarà per caso per un dissidio economico e non altro?Poi padronissimi di credere che tra un paio di mesi arriverà dalla Lapponia babbo natale con la slitta e i regali.

    • Pare che anche a Rovaniemi non ci sia più trippa per gatti, comunque.

    • Anche là in crisi?

    • Di brutto.
      Non ci sono più turisti italiani che credono che alla bjuve gli scudetti li porti Babbo Natale.
      Adesso vanno tutti in pellegrinaggio direttamente da tavecchio (miuscolo) a messina (calembour).

    • ah già mesciato, perchè dire Mancini immagino ti costi troppa fatica, e poi vai a raccontare la barzelletta a Wolf che non hai niente contro di lui ed è solo per fare un confronto equo che lo tiri in ballo.

      sinceramente non me ne frega un tubo che ti stia sulle balle, è un problema tuo, ma non ti offendere se te lo fanno notare invece di raccontare barzellette sulla equità del confronto come avrebbe fatto Settore nel suo post, che se lo leggi bene, ma bene, prende per il culo Mazzarri più di chi lo ha insultato e fa notare la differenza di quello che ha ottenuto il Mancio dalla dirigenza e quello che ha ottenuto lui, perchè se non si tratta di personalità, di carisma e di prestigio dimmelo tu chi è che li ha convinti a cambiare registro e sbattersene le balle del Fpf,

      detto questo non abbiamo ancora vinto un tubo e difficilmente ci riuscirà quest’anno, di sicuro sono cambiate le prospettive sia della nostra squadra che di noi Interisti ridando entusiasmo e voglia di Inter che era scesa ai minimi termini.

    • Vorrei sapere perchè non mi fai notare quando cito il piangina non chiamandolo per nome…

      Comunque se ritieni che mesciato sia un termine ingiurioso non lo leggere e sostituiscilo a tuo piacimento, non cambierò certo il mio vezzo romanesco per farti contento.

    • Concordo al 100% con l’analisi di corso46 sullo stato delle prospettive.

      Dopo l’arrivo del Mancio, l’anno scorso ci sono state tante partite sbagliate, inguardabili, che mi hanno fatto incazzare.
      Ma nemmeno dopo inter – torino o inter – udinese ho provato qualcosa di paragonabile alla disperante rassegnazione che si era progressivamente impadronita di me dopo inter – cagliari, anestetizzando ogni minima stilla di volontà ed entusiasmo, precipitandomi continuamente in un soffocante, muta sensazione di angoscia ogni volta che il toscano apriva bocca per spiegare ogni volta che lui sapeva cosa fare per vincere, ma qualche oscura forza gli aveva impedito di farlo.

    • Dimenticavo…

      io non ho niente contro di lui ma quando mai?
      Fosse per me gli darei un calcio nel culo subito che dopo ste due partite ha già ricominciato a farmi vomitare a prescindere dai punti strappati a sangue e lacrime contro” le due big” del campionato

  55. Prima intervista di Felipe Melo:
    “Una promessa? Lavorare tantissimo, non mollare mai. Io non sono sempre al 100% tecnicamente, ma correre per i compagni, lavorare duramente, è la mia forza. Sono sicuro che i tifosi mi saranno vicini, combatterò sul campo perché è il mio forte”.

    Che ci volete fare? Sono un tenerone, a me quelli che escono dal campo sporchi di sangue degli avversari piacciono.

  56. Suvvia Intervincit, non ragionare per compartimenti stagni.
    Va da se che l’appeal non è tutto ma ci vuole anche quello.
    pirlo va nel cimitero degli elefanti proprio perchè è un elefante che stà per morire. Se il Real gli avesse offerto un contratto da 6/7 milioni col cazzo che svernava in america. E difatti per pareggiare lo scarso appeal (in questo caso del campionato) devono offrire contratti esagerati a giocatori sul viale del tramonto

    La questione appeal è molto semplice: un giocatore sa che la presenza di un allenatore come Mancini significa che la società ha il progetto di competere ad alto livello. E quindi per lui, oltre all’aspetto economico, c’è la possibilità di mettersi in vetrina e portare a casa trofei. Se l’allenatore è mr “copa di toscana”, probabilmente il giocatore vorrà un milione in più all’anno per essere ripagato del fatto che non vincerà una favazza (oltre che per il fatto che durante le sue stesse partite si romperà il cazzo dalla noia). E quindi “a parità” di offerta non convincerai mai nessuno di quelli che potrebbero giocare nelle squadre vincenti. Che spesso sono anche quelli più forti.

    • Ma quali compartimenti stagni…forse a parità di ingaggio si sceglie la destinazione, ma pensi veramente faccio un esempio nostro che Eto’o sia andato nella tundra a giocare per l’appeal o per i 10 ml a stagione?Che poi qualcuno mi spieghi che appeal possa avere uno che è stato cacciato in ordine da Inter,Manchester e Galatasaray?

  57. Nino,

    Ma si dai non esagerare, non c’è dubbio che non possa fare all’Inter quello che faceva alla Juve o al Gala, ma qualcuno ruvido l’abbiamo avuto pure noi
    e pure con qualche espulsione in più in un anno questi giocatori trasmettono foga agonistica anche ai compagni, qualità importante di cui l’Inter l’anno scorso era completamente sprovvista.

  58. A questo punto vorrei fare una domanda a Intervincit…metti che stasera Thohir impazzisce ed esonera Mancini…chi vorresti vedere in panchina? Perché non capisco tutto questo astio per “Il Mesciato” visto che ormai è lì e difficilmente verrá mandato via…più che altro mi piacerebbe capire chi secondo te sarebbe “Da Inter” dato che a quanto pare uno come Mazzarri per te andava benissimo e l’avresti tenuto fino alla fine della scorsa stagione e magari anche quest’anno.
    Così per curiositá…

    • qualche nome? Montella tanto per citarne uno.

    • buon allenatore, piace anche a me, ma dubito che se il dopo Mazzarri fosse stato affidato a Montella, ci sarebbe stata una rivoluzione come quella odierna.
      Quest’anno vedremo se la rivoluzione porterà ai risultati sperati, ma oltre ai nuovi giocatori, la nota positiva del Mancio-bis è stato il cambio di mentalità che è riuscito ad innescare in società e credo sia una cosa che pochi altri oltre a lui sarebbero riusciti a far scattare.
      Da adesso in poi anche chi si siederà in panchina dopo di lui ne beneficerà

    • Speriamo che tu abbia ragione a me sembra che abbiamo iniziato come abbiamo finito,a questo punto con il potenziale che ha a disposizione deve lottare per lo scudetto altrimenti un calcio in culo e si ricomincia il toto allenatori

  59. un abbraccione a tutti i frequentatori del blog .dio volesse che torni quell’aria frizzante che si respirava qualche anno fa …le certezze di serbauscia,i proclami di fortebraccio ,le battute straordinarie di antonino ,le bocce di vino di emerenziano …che tempi! sospiro…

  60. non so se è stato già detto ma credo che Ausilio meriti davvero i complimenti x come è riuscito a condurre questo mercato, tecnicamente e finanziariamente, roba che l’avesse fatta in altre società lo avrebbero osannato come il più grande DS della galassia. siamo addirittura in attivo di 2 o 3 milioni (senza considerare riscatti e bonus previsti nei prossimi anni) ora tocca al Mancio ma il buon Piero la sua parte l’ha fatta alla grande sono contento che abbia anche mandato a pascolare quel buffone sampdoriano che non perde occasione di provocare partendo da quando chiamò Thohir “filippino”

  61. Denny e Fortebraccio

    Bravo Denny.
    Quando ce vò c’è vò .
    Noi abbiamo chiuso a più 3 i gonzi a -80.
    Poi magari vincono il derby…(scusa Fortebraccio non avevo colto l’ironia l’altro giorno, vengo a spot da anni ma ogni tanto mi perdo un pezzo).

  62. caro Intervincit,

    lascia stare di fare contento me e pensa ad essere contento te che è meglio, senza attaccarti sugli specchi come ti avevo pronosticato avresti fatto l’anno scorso quando ti chiesi che se con il Mancio avessimo cambiato marcia quest’anno tu cosa avresti detto.

    adesso ho letto che all’Inter avresti voluto Montella, uno con uno score della Madonna, per cui te saludi che l’è mej per tutti e due, per non rovinare del tutto il ricordo di certe notti insonni.

    • Cambio di marcia e dove l’hai visto?Per due vittorie stentate contro due provinciali? Vabbè che tu e altri li avete visti la prima partita dopo l’esonero e poi sappiamo tutti com’è finita…

      P.s. e non ti prendere d’aceto il post non era affatto offensivo.

  63. Intervincit

    non esiste allenatore che non sia stato cacciato almeno una volta.
    Persino Mourinho!
    Ma la lista sarebbe lunghissima e tu lo sai bene.
    Inutile tirar fuori questo tipo di argomentazioni su Mancini.
    Invece, perché non dire anche, per onor di cronaca, che nelle squadre da cui è stato cacciato ha vinto scudetti premier e coppe?!

    Sarebbe più onesto.

  64. Ad oggi abbiamo una squadra che puo’ lottare per il terzo posto…
    La parola passa al campo (e a mancini e giocatori).

  65. Anzi, dirò di più, se alcuni giocatori avranno un buon impatto possiamo pure centrare la CL diretta.
    La formazione della rube non mi entusiasma tantissimo senza Pirlo, Vidal e Tevez.
    Credo che solo la roma ci sia superiore.
    Magari mi sbaglio, ma ho questa sensazione.

  66. Handa
    Santon/Montoya-Miranda-Murillo-Telles
    Brozo/Guarin-Melo-Kondo
    Perisic-Icardi-Jovetic

    a me pare una buonissima squadra. Da terzo posto sicuro, poi provate a confrontarla con quella della rube e vedrete. L’unico pecca nel sistema è quella per cui i ladri sono abituati a giocare insieme da vari anni, ma i valori tecnici assoluti secondo me si sono di molto livellati.

    • Oltre all’intesa collaudata tra di loro, a favore degli zozzoni c’è anche l’intera (ancor più collaudata) tra loro e le giacchette nere (oggi anche gialle).

    • intera = intesa
      (errata corrige; che siano maledetti i correttori automatici e chi li ha inventati)

  67. Intervincit rassegnati.
    Ti posso dar ragione sul fatto che con una squadra peggiore di stramaccioni (9°) è riuscito ad arrivare 5°. Però Mvila Osvaldo Dodò Campagnaro Taider Belfodil Wallace Botta chi li ha approvati? Beh, ma ha iniziato a piovere e…
    Ognuno ha le sue colpe, e anche lui ne ha, una su tutte la presunzione che i tifosi si sbagliavano a mugugnare, battevamo un sacco di angoli…
    Un allenatore deve anche sapere quali giocatori gli servono e acquistare tanto per farlo mi pare parecchio deleterio.
    Poi che fosse uno che ci teneva parecchio a far bene e si scervellava lavorando come un matto per trovare gli equilibri è indubbio.
    Poi conta che anche Vidic ci ha messo del suo, Jonathan era in forma e si è infortunato, Dodò idem, Mvila si è rivelato un bidone, Ranocchia e JJ facevano a gara a chi faceva più errori individuali…
    Diciamo che non gli è girata bene.
    My opinion of course.
    Amala

    • Diamine, … il record dei calci d’angolo!
      Me l’ero fin dimenticata quella tragicomica intervista (rimozione?).
      Nulla comunque per me può battere il “Per come si era messa, diciamo che siam riusciti a limitare i danni” dichiarato a sigillo della conferenza stampa dopo l’1 a 4 in casa con la banda Zeman (retrocessa a fine stagione nonostante quella “impresa”).

    • Con il badget che aveva a disposizione ha fatto pure troppo,adesso si è aperto il portafogli,meglio così.Vedremo… Amala sempre.

  68. Leggo con piacere Le ‘discussioni’ sul Mancio, sul cotonato impresentabile. La Mia opinione è chiara a tal proposito. Anche per ciò Che mi riguarda mazzarri ha avuto un intero campionato prima Che emettessi la mia personale sentenza: evitare di morire soffocato dal vomito. Ora questo per dire Che a mancini hanno messo a disposizione una, buona? Ottima? Competitiva? Imbattibile? Secondo me una bella squadra appoggiandolo nelle richieste magari non sempre come prima scelta ma comunque provando con il meglio. Personalmente kovacic al real Ed hernanes ai gobbi sono operationi funzionali sotto piû aspetti. Dirò di più: hernanes, 30 anni, alla lazio bravo ma giocavano per lui o giù di li, da noi poche volte decisivo mi ha fatto pensare ad un operazione Che avremmo potuto fare noi….invece da noi a loro a quelle cifre…mi pare buono. Concludo tornando a quanto dicevo prima: ora, come per mazzarri, Mi aspetto di vedere qualcosa di meglio di Atalanta e carpi anche se so Che sará comunque difficile. Se non ci riuscirà valuteranno quante possibilitá concedere ancora a Mancini e poi, anche per me Che lo apprezzo, via perchè l inter È più importance. Se invece ci riuscirá facendoci penare come domenica sera io alla fine andrò a festeggiare Comunque.

  69. Mancini vs Mazzarri….
    Dove l’ho già letta questa discussione?

  70. Anche questa storia dei soldi non spesi per Mazzarri…

    20 milioni per Hernanes
    10 milioni per Belfodil (più 6 di riscatto)

    i primi due che mi vengono in mente…

    • Arrivati quinti con le prime quattro che avevano speso l’impossibile,adesso con 90ml minimo mi aspetto un altro triplete…

  71. Domanda:
    Perché la Roma ha venduto Ibarbo al Watford questa sera?
    Ci sono possibilità per i ns 30 terzini?

  72. javier
    il mercato inglese chiude qualche giorno più tardi.

    Puoi vendere ma non comprare.

  73. Ah ecco. Grazie,

  74. La cosa che mi lascia perplessa, di questa Inter (della bontà del mercato vedremo poi) è che non è squadra. Non abbiamo un capitano! Uno che in campo e fuori tiene i giocatori, non li fa squagliare alle prime difficoltà, un interista che ami la maglia.
    Non abbiamo giocatori carismatici che trascinino gli altri (ah, come mi manca la tanto vituperata mafia dell’asado! Avercene!)
    Non abbiamo i Materazzi e gli Stankovic, non abbiamo huevos!
    Può darsi che qualcuno lo diventi, in futuro, il baricentro, il Capitano, ma per ora, con Nagatomo e Ranocchia la vedo dura. Quella del Capitano è una vera questione capitale!

    • Be’, a parte che mi sembra che il designato sia Icardi (che a me va più che bene), ci sarebbero i due centrali, Kondogbia, lo stesso Melo… Cerchiamo di guardare avanti ogni tanto, per favore, sennò ce vie’ er torcicollo!

  75. Maura il mancio ha preso melo per i motivi che hai appena elencato…….gli mancava il sinisa e/o Matrix che prendevano per il bavero all’ occorrenza compagni e avversari…..

  76. ..e comunque il ritorno di Stankovic qualcosa vorrà dire..

  77. La disputa mazzarri vs mancini non può esistere in quanto come nel pugilato gli scontri vanno fatti in base al peso,categoria…….mazzarri e’ migliore o peggiore di gasperini,Guidolin,delio Rossi etc…….chi farà carriera tra i giovani di belle speranze che ancora devono dimostrare tipo i pioli,Montella…..poi ci sono i mancini,benitez che hanno già una certa caratura…poi ci sono i mou,guardiola,Ancelotti etc…..

    • finalmente una spiegazione sensata poichè molti ancora faticano a capire quale sia la differenza di fondo… e dalle esperienze del recente passato abbiamo capito che all’Inter è impensabile pescare un allenatore che stia al di sotto delle ultime 2 categorie da te citate per evitare un fallimento quasi certo ancor prima di cominciare

      Considerando che i Top sono ormai fuori dalla nostra portata, direi che la penultima categoria è il massimo a cui possiamo puntare

  78. Fatta la tara al fatto che gli Highlights ( le luci alte) sono il meglio che ci sia, mi pare che, vedendo quelli di Perisic, sia valsa la pena sopportare il tormentone estivo. Mi è piaciuto particolarmente, nel filmato della gazzetta, un tap-in dove lui si è trovato col pallone troppo sotto e ha prontamente recuperato un assetto che gli ha permesso di metterla dentro.
    Purtroppo (o per fortuna) il calcio è sport collettivo e a volte le qualità personali svaniscono nella mediocrità globale, ma intanto mi pare che qualche piede buono lo abbiamo messo dentro.

  79. Concordo in pieno e motivo in modo extrasintetico:
    Sta storia ha rotto i coglioni .
    …ma con classe

  80. per me il paragone Mazzarri con Mancini non regge per tantissimi motivi.
    Mazzarri mi è dispiaciuto più per il modo per cui è stato esonerato che per i risultati o il gioco francamente molto molto discutibili. E non è che con Mancini sia migliorata l’antifona, anzi secondo me con una squadra sicuramente migliore (e non a detta mia ma dello stesso silver ciuff che ipotizzava un fantomatico terzo posto non cosi irraggiungibile, salvo poi ritrattare dopo poche partite) ha fatto anche peggio.
    Ora non ha piu’ alibi, la squadra è praticamente tutta “sua” quindi sta anche lui farla rendere e il derby dopo la sosta sarà gia’ un buon banco di prova per vedere le reali ambizioni della squadra.
    Con l’Atalanta mi era piaciuto molto il controllo del gioco e l’assenza di patimenti, già col Carpi è andata un po’ diversamente, ma comunque l’importante cioè i 6 punti li abbiamo portati a casa insieme ad una consapevolezza di gestione del gioco e del possesso palla non indifferenti.
    Concludo invece il capitolo allenatori proprio perchè sarebbe facile dire Mourinho, ma l’allenatore che avrò sempre nel mio cuore si chiama Gigi Simoni, che avrebbe meritato molto di più e chiudo il podio con il vecchio Trap con quell’indimenticabile scudetto.

    • Gigi Simoni.
      Un uomo serio.
      Una delle (poche, ma ce ne sono) macchie di Massimone.
      Anch’io avrei voluto che lo vincesse, per me, ovvio ma – soprattutto!, giuro – per lui, che se lo meritava.

    • Concordo su tutto.
      Non mi piacque, però, quando a distanza di anni si unì, forse un po’ corporativamente, al vociare dei nemici contro l’apostata Mourinho, tacciandolo di arroganza e presunzione e condendo il tutto con l’immancabile “il calcio italiano è malato di esterofilia: ci sono tanti nostri tecnici bravissimi, molto più bravi di quelli stranieri. Che bisogno c’era di andare a prendere all’estero questo saccente, che come valore aggiunto porta all’Inter solo la sua antipatia”.
      Capisco che gli fosse rimasto il sasso (anzi il macigno) nella scarpa e, conseguentemente, il dente avvelenato; ma, passatemi l’espressione, quella volta pestò una bella m…a.
      Ripicca personale contro Moratti utilizzando un falso bersaglio (il portoghese) nel centro e nel pieno attacco dei prostituti d’intelletto, e quindi facendo il loro gioco.
      Scivolone umano, umanissimo; ma mi deluse un po’.

  81. Dai superiamo il confronto tra allenatori. Piuttosto speriamo la squadra cresca atleticamente perchè non mi sembra brillantissima. Curioso di vedere la fascia mancina rifatta. E speriamo Telles non sia il Pereira/Jhonathan della situazione. Ricordo le trombe per l’annucio di turbo pereira: pazzesco aver preso uno così scarso tecicamente, meglio JJ e ho detto tutto

  82. Mi sembra che i media in generale e molti nostri fratelli del blog, ponendo l’accento sulla sontuosa campagna acquisti fatta dalla nostra amata, stiano facendo un po troppa pressione su Mancini “ora obbligato a dimostrare…”, “ora obbligato a vincere lo scudetto” e discorsi di questo genere, vorrei ricordare almeno agli amici qua presenti che le squadre non si costruiscono dall’oggi al domani, che i prospetti più interessanti per l’attacco, il Mancio, non li ha ancora potuti manco allenare ancora (complici le nazionali) e alcuni li avrà appena martedì prossimo. Quindi dire che è quasi obbligato a vincere il derby, mi sembra una forzatura. Almeno noi stiamo un po calmi e sereni, diamo il tempo dovuto al mister e ai ragazzi di trovare le giuste alchimie e l’intesa…calma…calma…., altrimenti al primo pareggio si ricomincia con gli epiteti poco simpatici nei confronti dei nostri giocatori e del mister….e magari qualcuno invocherà nuovamente Mazzarri……ma per favore..

    • Concordo…ho nuovamente sentito pochi minuti fa per radio la frase che sta diventando ormai di moda negli ultimi giorni : “L’Inter ha speso quasi 100 milioni ed ora Mancini è obbligato a portare risultati”.
      Come se il BBilan ne avesse spesi di meno per di più con l’aggravante di non aver venduto nessuno tranne “la mummia” ed aver già fatto un buco di circa 70 milioni a differenza dell’Inter che con le cessioni ha pareggiato i conti ed avanzato anche un paio di caffè… stanno cercando di caricare di pressioni tutto l’ambiente

  83. quindi dovremmo accontentarci di un 7 o 10 posto perche’ sono “prospetti” e quindi la colpa sarà della pressione che ha colpito l’ambiente???
    o siccome ci si allena poco aspettarci un derby del menga???
    Sinceramente mi pare lecito aspettarmi una buona prova nel derby (non ho detto che siamo obbligati a vincerlo) per vedere se ce la giochiamo con squadre che non siano Atalanta o Carpi con la stessa sicurezza e consapevolezza nei mezzi.
    Forse mi sono espresso male, visto che sono il primo ad essere fiducioso in questa squadra, che vedo un gradino sotto solo alla Roma e (forse) alla Juve.

  84. una cosa su Hernanes: m.fcinter1908.it/primo-piano/hernanes-sulle-frasi-anti-juve-nessuno-me-le-ha-imposte-l-ho-detto-perche-158902 mi sembra una risposta apprezzabile – non come Lucio – e mi fa pensare che dal punto di vista umano sia una brava persona se non fosse che ora gioca in quella squadra gli augurerei buona fortuna … ma poi mi spiegate perché se uno dice “sono contento che l’Inter non sia mai andata in b” si offende un’altra squadra? ricordo anche Moratti che disse “meglio avere tanti stranieri che comprare le partite” e anche lì apriti cielo … sarà coda di paglia? (domanda retorica)

  85. Io gli auguro buona fortuna in un’altra squadra, non in quella squadra.

  86. Alt.
    Concordo che non debba essere il derby il nostro banco di prova.
    Perchè arriva ad inizio stagione, dopo una pausa e con la squadra ancora da assemblare ed affiatare.

    Però che Mancini (e la squadra) quest’anno debba portare risultati (dove per risultati non intendo scudetto con record di punti e coppa italia con le avversarie che si ritirano per non essere travolte), cazzo, è palese.
    Perchè quello che ha chiesto gli è stato dato.
    Gli investimenti sono stati fatti.
    I giocatori che potevano mettergli “pressione” rappresentando incognite od alternative al suo modo di interpretare il calcio (leggi Kova ed Hernanes) sono stati monetizzati…
    Le scuse stanno a zero.
    Altrimenti vale veramente tutto.
    Cioè, se con questa rosa, in questo campionato non ti giochi il terzo posto sei veramente un lippi qualsiasi che si è solo trovato nei posti giusti nei momenti giusti.

  87. Sappiamo benissimo che le p.i. alle nostre prime battute a vuoto saranno già pronte a evidenziare i nostri errori e a magnificare le imprese di quelli partiti.
    Me lo vedo l’archivio speciale dei gol segnati all’inter che regolarmente vengono mandati da Me(r)d(i)aset quando parla di qualsivoglia squadra.
    A quello verranno aggiunti i futuri gol e assist di Hernanes, Kovacic e Kuzmanovic … ( Beh no, forse Kuzmanovic no).

    p.s .Votantonio: vedo che ormai siamo (in quanto votanti) stabilmente in EL evitando i fastidiosi preliminari a luglio.

  88. Il mercato è stato ottimo ma non abbiamo fatto alcun investimento. Abbiamo fatto degli scambi e ora possiamo dire di avere operato bene perchè sicuramente abbiamo consegnato all’allenatore una squadra in sintonia con la sua idea di calcio. Questa squadra sembra migliore di quella dello scorso anno. Che era arrivata ottava. Se vogliamo coltivare idee di primato il derby va vinto. Non siamo la migliore squadra del campionato però, complici gli impegni infrasettimanali che non avremo, e una partenza lanciata che da entusiasmo e consapevolezze, potremmo diventarlo. Vincere il derby, perciò, diventa a mio avviso estremanete importante.

  89. PER ME:
    Non abbiamo le coppe
    La UEFA non ci rompe le palle con il FPF
    Quindi possiamo spendere

  90. Come sarebbe, mancano 10 giorni al derby e già si mettono le mani avanti per giustificare una sconfitta?
    Non scherziamo, il derby siamo obbligati a vincerlo, come sempre, senza se e senza ma.
    Se non dovessimo riuscirci se ne riparlerà.
    Ma ad oggi siamo obbligati a vincerlo.

  91. Este, Tosco, Flavio Mucci, Internazionalista, che nostalgia!
    Ieri avevo postato un commento sul nostro mercato, ma è stato bannato in posteggio, alla Fantozzi!

    Un saluto a tutti, sento un’aria diversa, speriamo che sia di buon auspicio.

  92. alexhubner, non era rivolto a te in particolare l’invito a stare calmi, ma in primo luogo a me stesso, in quanto anch’io ripongo moltissima fiducia nel Mancio e nella squadra che sta per assemblare, so però che il cammino è tortuoso e pieno di insidie, le prime sono quelle dei giornalai vari mettendo tutto il nostro ambiente sotto pressione, come se l’anno passato avessimo, noi, sfiorato il triplete. Noi dobbiamo migliorare un ottavo posto….perciò è meglio non parlare di scudetto, perchè se arrivassimo terzi qualcuno dirà che la nostra stagione è stata fallimentare, mentre il BBilan se arrivasse quinto avrebbe fatto un gran campionato, migliorando nettamente lo score dell’anno scorso.

  93. Una cosa è se lo diciamo tra noi che vogliamo vincerlo o dobbiamo vincerlo sto derby, un’altra è se lo impongono tutta la stampa e i media in generale, adducendo al fatto che abbiamo fatto una campagna acquisti dispendiosa, come se gli altri fossero stati a guardare…………..

  94. Ho visto la lista dei giocatori presentata per il campionato.
    Pensavo peggio. È fuori solo Vidic peraltro impossibilitato comunque a giocare per mesi e mesi. C’è ovviamente un po di scompenso fra i reparti ( 3p 10d 7c 5a ) ma non così grave, i soliti 1-2 terzini in più.
    Alla fine hanno fatto davvero un buon lavoro in sto mercato.

    Ma possono comunque attingere dalla primavera ( tipo Rey Manaj ) o sono questi 25 fino a fine campionato?

  95. Azz! E Gnoukouri ?

  96. Aahh trovato

    …Nel computo non sono considerati gli under 21 alla data del 31 dicembre 2014, che quindi possono essere schierati in maniera libera;

  97. c’è Ranocchia?

  98. E come no?

  99. Adesso che JJ è un terzino è rimasto solo lui centrale in panchina. Se Murillo fa 2 gol di testa lo si mette centravanti e Rana torna titolare e capitano.

  100. Ho lo schifo… se un mercato come il nostro l’avessero fatto i dirimpettai, sarebbero tutti ad incensare le imprese del Condor, invece per tv e radio sento solo gente preoccuparsi dei conti dell’Inter e di come faremo a non fallire nel caso non si centrasse la Champions.
    Non un complimento ad Ausilio, non un accenno al BBilan che ha fatto 80 milioni di buco, niente di tutto ciò…solo “Mancini adesso è obbligato a….” e “l’Inter è condannata a vincere per sopravvivere”
    Si parlava negli stessi termini a Gennaio quando i luminari del pallone prospettavano scene apocalittiche in vista di questa estate nel caso non avessimo centrato la Champions….invece è arrivato un mercato da 9 con 3 cessioni che da sole hanno pareggiato sia il mercato di Gennaio che quello di Giuigno, ma tutti omettono questo particolare.
    L’Inter ha speso. Punto.

    • per onestà intellettuale ti devo contraddire perchè proprio adesso ho appena finito di leggere un panegirico mica da ridere fatto sulla gazza in onore di Ausilio e Fassone dove si mettono in risalto le doti dell’uno e dell’altro per essere riusciti a portare a termine la mission impossible meglio di Tom Cruise, dove da una parte c’era uno come Mancini che voleva rivoltare come un calzino la squadra comprando gente adatta al suo credo calcistico e dall’altra c’era uno come Thohir che non voleva spendere un cazzo o perlomeno spendere con giudizio per via del Fpf che ci avrebbe stritolato le balle nel caso avessimo esagerato con le spese e quindi alla fine riconosce gli strameriti del duo che sono riusciti a finire in attivo una campagna acquisti che all’inizio del mercato la maggior parte di tutti i tifosi e degli addetti ai lavori avevano pronosticato molto complicata per non dire fallimentare.

      di sicuro il fuoco al culo di questi due lo ha messo uno che ancora a certi tifosi non finisce di piacere che al posto di mettersi lì tranquillo a fare il suo compitino scolastico con il materiale mediamente appena sufficiente messogli a disposizione ci ha messo la faccia dicendo chiaro è netto che l’INTER ha una tradizione da difendere e non può accontentarsi di correre per piazzamenti mediocri ma SEMPRE deve comunque ed in ogni caso avere come obiettivo lo SCUDETTO perchè così è sempre stato e così deve essere, nei secoli dei secoli.

      AMEN

    • me lo sono perso, ma non si discosta molto dal vero il fatto che in questi giorni abbia sentito più interrogativi sui conti dell’Inter che complimenti al duo che anche secondo me ha fatto un vero e proprio miracolo in questa campagna acquisti.

      Sono assolutamente d’accordo con la seconda parte del discorso!

  101. Roy batty

    Trovo più scandaloso se consideri questo esercizio e quello a venire, che poi è quello che tutti quanti sottindendono tra le righe, come a dire: “Si adesso avete fatto finta di chiudere in positivo ma il prossimo anno andate dal culo”
    quando considerando pure le spese fino al 2017 siamo sotto di 29ML scarsi (il Milan sempre -80 e -50 la Juve)
    cosa che tra esuberi e se proprio vogliamo evitare di fallire toh, la vendita di un Top (metti Icardi) siamo abbondantemente sopra, con una rosa che fino a prova contraria proprio schifo non fa.

    Ma ragazzi, non voglio andare sul pesante che qua ci si viene solo a rilassare, ma se consideriamo le palle che ci dicono su argomenti ben più seri ed importanti del calcio figurati cosa ti puoi aspettare da un sistema di informazione così merdoso.
    I giornalisti italiani possono dire con orgoglio “Mai stati in A”. Razza di debosciati al soldo del migliore offerente, mai solidali con un collega screditato dalle dirigenze perchè troppo “onesto intellettualmente” (vedi Barnard). Vabbeh chiudiamola quà , mi banno da solo.

  102. Roy batty, perfetto…..i numeri non mentono mai, le chiacchiere stanno a zero, però mentre veniamo attaccati da ogni dove, dal nostro entourage non filtra mezzo bah, forse è meglio così, ignoriamoli sti imbratta carte con Galliani in testa, il quale ha voluto spostare l’attenzione sugli altri, visto le cag..ate fatte dalla sua società….Forza Inter……………….

  103. Ibra: al BBilan ora sono disperati..ahahahhahahah……., speriamo impazziscano….Mi raccomando Balo daje er colpo de grazia…

  104. ma è proprio l’impostazione ad essere sbagliata, perché la classifica avrebbe un senso solo se la voce di riferimento fosse il saldo (e in quel caso saremmo mooooolto indietro)

    per cambiare un’intera squadra titolare senza rimetterci un euro, abbiamo dovuto rinunciare ad altri giocatori

    secondo questa logica e secondo questi giornalisti, se avessimo venduto anche icardi, handanovic, santon ,ecc. ricavandoci altri 50 milioni, saremmo sempre stati terzi in questa classifica e “costretti” a vincere il campionato

    detto questo, il vero capolavoro l’ha fatto la roma, ma va detto che rispetto a noi partivano già molto avanti

    • anche la Roma è partita da lontano come noi ed ha basato la sua ricostruzione su 3 vendite di spessore : Lamela-Osvaldo-Marquinhos e ricordo anche i tifosi incazzati per le partenze (tranne per Osvaldo “cazzo volete ho fatto 200 gol”)
      Quest’anno han rimediato alle cagate dello scorso calciomercato, ma ormai hanno una base solida e si trattava solo di fare innesti.
      Se anche noi riuscissimo a creare un 11 titolare definito e collaudato, verrà poi tutto più facile per prossime sessioni

  105. Io credo che tutto questa iperattività delle PI nei confronti dell’Inter (favorita per lo scudetto, adesso Mancini non può fallire, se non si piazza almeno nelle prime tre è una catastrofe…) sia dovuta al fatto che torniamo a fare paura.
    Mi auguro solo che tale tipo di panico non si sposti in maniera troppo efficace anche sui direttori di gara, considertao che, sempre secondo alcune PI, abbiamo già “rubato” le prime due partite: rimessa laterale invertita dalla quale nasce il gol di Jovetic contro l’Atalanta e “nettissimo” rigore negato al Carpi in apertura di partita…

  106. la roma è partita avanti ma dopo la mancata cessione di Gervinho ha avuto un contraccolpo… per fortuna è venuto in soccorso ADRIAAAANOOOOOOOO… praticamente 50 cucchi per Romagnoli e Bertolacci… due ottimi elementi per carità… ma considerando che con questi soldi la Roma ha preso Dzeko Salah e gli è rimasto anche qualche spicciolo…

  107. Nino, la mia paura infatti è per i nostri ragazzi che quando vanno allo stadio, ripieni di queste min….chiate, al primo fallo laterale sbagliato, cominciano con i mugugni. Dico questo perchè memore di quello che fanno le squadre del Mancio, difficilmente partono a razzo, e solo fra ottobre e Novembre trovano la giusta quadratura. Non so se ricordate un aneddoto relativo al primo Mancini, in cui Moratti a settembre stava già pensando di esonerarlo, allora Mancini chiese al Presidente di non fare una sciocchezza, e aspettare che la squadra di li a poco avrebbe dato il meglio di se….e così fu……Chi può predichi pazienza….

  108. il problema è che i pesciolini nerazzurri che si alimentano di notizie date dalle PI rappresentano almeno un buon 70-80% della tifoseria… è inevitabile che gran parte ne venga condizionata.
    I nostri tifosi sono spesso ipercritici anche a sproposito e ne abbiamo parecchi esempi, finendo poi per essere i primi ad alimentare le pressioni.
    Questo è il frutto di anni di stampa contraria ed opinionisti di parte in tv che trasformano l’interista medio in un “mai cuntent” che prova una sorta di goduria nel girarsi il coltello nella piaga da solo.

  109. Quanti anni di contratto ha Mancini ?
    Thohir lo chiama: primi 6 mesi a valutare la rosa (magari se con qualche risultato, meglio…ma non è fondamentale). Quest’anno repulisti e nuovi innesti, impostazione del gioco (magari se con qualche risultato, meglio…). Prossimo anno un paio di ciliegine sulla torta e si vince qualcosa di importante.
    Secondo me questo è il programma di ET sul piano tecnico (il triennio annunciato al suo insediamento) sapendo benissimo che marketing, sponsor ecc. si possono gonfiare solo coi risultati positivi, ottimi giocatori e, possibilmente, un gioco apprezzabile.
    Io ho fiducia

  110. D’accordissimo con te, roy batty, e questo programma sarebbe la normalità in un paese normale, con una cultura sportiva.
    Qui da noi il problema è che se già non vinciamo il prossimo derby non solo le PI ma anche una buona fetta di “pesciolini nerazzurri” cominceranno già a mugugnare e a prendersela con Mancini (con annessi rimpianti per Mazzarri).

  111. la penso come te…
    intanto ieri ho visto che la lista consegnata è di 24… è stato lasciato fuori Vidic nonostante non sarebbe costato nulla inserirlo. Secondo me difficilmente lo vedremo di nuovo in campo con la maglia dell’Inter

  112. Il “rumore dei nemici”…
    Mi esalta sentire gli squittii di queste pantegane, i decibel che si alzano isterici quando si (s)parla di noi in TV, i numeri che diventano opinioni, e le opinioni vengono dettate dai condor, dai nani, dalla merda sabauda esportatrice di capitali, dagli scarpari in foulard e dalle troie incinte.

    Mi ricordano quanto è bello essere altra roba rispetto a loro.
    Mi ricordano quanto è bello essere interista.

    #amala

  113. Aggiugno che Telles, Montoya e Ljajic (per un totale di circa 26 milioni) sono dei diritti di riscatto e quindi se dovessero essere dei pipponi o non dovessimo avere i soldi si può sempre non riscattarli. Certo, a quel punto devi sostituirli ma puoi ripetere operazioni similari per spostare gli esborsi in tempi di vacche più grasse.
    Invece Jovetic e Miranda (altri 21 milioni) sono si dei riscatti obbligatori ma sono dei prestiti biennali e quindi non dovremmo pagarli neppure l’anno prossimo.
    C’è poco da dire, questo giro il dinamico duo si è mosso benissimo.

    Questo per dire che la situazione è ancora meno peggio di come viene dipinta.
    E che anche l’eventuale vendita dell’argenteria potrebbe non essere necessaria.

    Poi, per capire, come ho detto ieri lungi da me coltivare ambizioni da scudetto.
    Ma a livello di risultato cosa vi aspettate quest’anno?
    Perchè capisco voler fare i pompieri a tutti i costi ma da alcuni commenti pare che non si debba ambire neppure a lottare per la CL.

    Ps: jhonny, tu dici che è stato Mancio a dare il cambio di mentalità. Secondo me inverti causa con effetto. Secondo me è la società che ha cambiato marcia e quindi ha accantonato un mazzarri per prendere un Mancini.

    • Se si considera la riunione con l’Uefa lo spartiacque di tutto allora avresti pienamente ragione, ma a mio avviso resta qualche dubbio per come si è arrivati all’esonero e alla scelta di Mancini poichè inizialmente non pareva proprio così chiaro questo quadretto della situazione tra squadra alla deriva ed interferenze morattiane.

  114. E’ quello che non capisco.
    Come se un tifoso interista non dovesse aspettarsi sempre il massimo dalla sua squadra.
    Sui mugugni e fischi al primo passaggio sbagliato posso essere d’accordo, anche se non credo che Jonathan o Schelotto se esaltati dal pubblico sarebbero diventati Maicon e Figo, o che allenandoli Mazzarri avesse potuto fare il miracolo.
    Su quello che fanno o han fatto gli altri mi interessa relativamente, come e soprattutto quello che pensano giornalisti e giornalai, io formulo una mia opinione personale su squadra e avversari, e come ho detto già vedo la nostra squadra un gradino sotto la Juve e la Roma.

    Io penso che ci sia tutto per fare bene in questa stagione, magari non per vincere obbligatoriamente, ma per fare rivedere finalmente che ci siamo anche noi lassù.
    Con Corso non son sempre d’accordo ma questa frase andrebbe scolpita:

    l’INTER ha una tradizione da difendere e non può accontentarsi di correre per piazzamenti mediocri ma SEMPRE deve comunque ed in ogni caso avere come obiettivo lo SCUDETTO perchè così è sempre stato e così deve essere, nei secoli dei secoli.

    AMEN

  115. Ognuno è libero di sognare come vuole, questi quattro anni però i nostri sogni sono stati tarpati ancor prima di spiccare il volo, perciò considerando che l’anno appena trascorso siamo terminati ottavi, preso atto che è stata stravolta la rosa, considerato che molti giocatori sono arrivati alla spicciolata e non hanno fatto tutti insieme la dovuta preparazione e che quindi ci vorrà un po di tempo per vederne i frutti, io dico che al momento non mi pongo nessun obiettivo, vivo alla giornata, poi se son rose fioriranno, fra un paio di mesi potrò pure esaltarmi e pensare concretamente che possiamo arrivare a traguardi insperati. Ora come ora vivo ancora solo di speranze e non di certezze…..

  116. ringrazio AlexHubner che condivide con me il pensiero che una Grande come la nostra squadra che ha alle spalle una storia da salvaguardare e una tradizione consolidata nel tempo da difendere, non possa porsi traguardi limitativi o mediocri, ma con tutte le forze, siano esse deboli o forti, debba sempre ambire al massimo.

    che poi ci riesca o meno è un altro discorso che non dovrebbe mai riguardarla all’inizio di ogni anno, ma solo alla fine quando si tireranno le somme.

    e così deve essere per noi tifosi, anche se la logica e la ragione ci inducono a non sognare troppo.

    ma tifare non è sognare, perchè molto spesso i sogni muoiono all’alba.

    il tifo no.

  117. Anche se, razionalmente, penso che sarebbe un buon risultato, in questo momento, se mi dicessero di firmare per il terzo posto, rifiuterei.
    E così credo la pensino la quasi totalità dei tifosi dell’Inter, perchè essere tifosi dell’Inter significa, ad inizio stagione, avere come traguardo il massimo degli obiettivi in ogni competizione.
    Sempre e comunque, con in panca Mourinho o Gasperini, con in campo Ronaldo o Alvarez.

  118. di certo nonostante stimassi Mazzarri per tante qualità, con lui non ho mai avuto la tentazione o la sensazione di poter sognare per dire. E neanche con Gasperini che sapevo sarebbe finito nel tritacarne per le sue idee di calcio.
    Neanche con Benitez perchè al 31 agosto non avevamo avviato un ciclo di rinnovamento di una squadra mondiale e vincente ma spompata, ciclo che abbiamo rinnovato anno per anno e a spese esclusivamente nostre. Forse con Stramaccioni mi ero illuso di vedere qualcosa di buono, mentre Ranieri mi confondeva piu’ che altro.
    Ma con Mancini ritengo lecito poter sognare perchè nonostante non lo possa sopportare per tante cose è riuscito un po’ come Mou a potersi permettere tante cose, in primis di plasmarsi una squadra come lui l’ha desiderata e voluta.
    Hai detto 8-9 innesti??? sono arrivati.
    Come Mou tramite contatti con i giocatori è riuscito a convincerli di bontà del progetto e di seguirlo in questa avventura.
    Ora manca la parte più importante, quella che faceva dire ai giocatori che per lui sarebbero morti dando tutto sul campo, e Felipe Melo mi sembra partito proprio col piede giusto.

    di arrivi alla spicciolata mi ricordo di un certo Wesley Sneijder che il giorno dopo il suo ingaggio giocò proprio il derby… diciamo che non fu proprio male male come esordio e come partita… 😀
    chi è buono si vede fin da subito.

    in sostanza, nessuno credo men che meno io si sono esaltati per Atalanta e Carpi, pur pensando che anni fa queste partite non le avremmo portate a casa, ma la curiosità per come verrà affrontato e giocato il derby, e dove possiamo arrivare con questi elementi, sicuramente si, dove l’unica pecca forse è non avere un vero e proprio vice Icardi seppur Jovetic abbia giocato spesso e volentieri anche da prima punta.

  119. Due parole su Ljajic.
    fratello minore di Balotelli in quanto a carattere (Rossi sarà anche incazzoso, ma mai era sbarellato così con un suo giocatore), prevalentemente egoista e con alta percentuale di errori in finalizzazione.
    Lo ricordo bene contro il Sassuolo due campionati fa a Roma. La Roma va in vantaggio su autogol (Longhi) poi ha almeno una decina di palle per arrotondare, quasi tutte sui suoi piedi e, vuoi uno strepitoso Pegolo, vuoi l’imprecisione del nostro, il risultato resta sull’1-0 fino al 93′, quando Berardi pareggia.
    Sono passati due anni e ora gioca all’Inter, per cui Viva Ljajic, sperando che il tempo abbia portato consiglio.

  120. Finchè è il fratello minore di Balotelli possiamo ancora sperare.
    Il problema è se si tratta del fratello minore di Osvaldo.

  121. Il prossimo “botto” di ET sarà l’acquisto di una testata giornalistica, unitamente ad un canale televisivo.
    Reputo precipuo che ciò accada, solo così si combatte la “prostituzione imperante”!
    Inoltre, sappiamo benissimo che la gran massa di giornalisti/giornalai (merdaset in primis) sono mendaci, e questo ce lo ricordano ahimè ogni santo giorno.

  122. Giuro, la notizia sottostante mi ha fatto scompisciare!
    Allora i nostri l’anno scorso (visto i risultati) meritavano di andare a lavorare in miniera.

    “Perdete? Ai lavori forzati!”. Giocatori al campo con vanga e rastrello
    Il tecnico del Banik Ostrava, prima divisione ceca, ha punito i suoi calciatori obbligandoli a presentarsi ogni giorno alle 6,45 al centro sportivo per zappare la terra.
    “A lavorare, andate a lavorare…”: il coro con cui i tifosi cercano di spronare la propria squadra dopo le sconfitte è stato preso alla lettera da Radomir Korytar, tecnico del Banik Ostrava, prima divisione ceca. Korytar ha infatti deciso di punire i suoi giocatori con dei veri e propri “lavori forzati” dopo l’umiliante sconfitta per 4-3 con una squadra di quarta divisione nella Coppa nazionale, arrivata dopo cinque gare di campionato in cui la squadra ha raccolto solo un punto. Muniti di zappe, rastrelli e vanghe, i giocatori dovranno presentarsi ogni mattina alle 6,45 e lavorare per migliorare l’aspetto del centro sportivo in cui si allenano.
    “Sarà così fino a venerdì e spero che capiscano che vita agiata fanno grazie al fatto di essere calciatori”, ha spiegato Korytar.

  123. Lecco inter 2 0 a h vabbè. Prendiamo zanetti

    • 2-1 dai… l’unica cosa buona che ho visto è che Telles sembra avere una percentuale di riuscita dei cross decisamente superiore a Santon-D’Ambrosio-Nagatomo messi insieme.

  124. Questa amichevole indica due cose di cui almeno una è vera, forse, spero di no, tutte e due:
    1) Ci sono dei giocatori che non capiscono quando è ora di farsi vedere per mettere in crisi l’allenatore, pensano che l’allenatore fa la formazione guardando transfermackt
    2) Mancini è bravo a gestire campioni ma non a far rendere seconde scelte.

    Questo mi preoccupa è dà fastidio, della sconfitta col Lecco me ne batto le balle, ci mancherebbe.

    Bene Melo e Telles, ancora turchi nella testa senza tante balle.

  125. Amichevole:
    CHE FLOP PER LA NUOVA INTER DI MANCINI!
    Il Lecco del Becca vince 2-1

    Ecco, questo è il titolo della “cazzetta”. Senza tenere conto che hanno giocato le seconde e terze linee.
    Con questo non voglio giustificare la sconfitta, seppur con una squadra di serie D, ma come volevasi dimostrare i “giornalai” hanno impiegato un nano secondo per rompere i cogl….!

  126. Inizio già a sentire un po’ a destra e a manca che non bisogna mettere pressione sulla squadra indicando dei risultati piuttosto che altri…
    Come?Come?Come?
    Mancini ha in mano una buonissima squadra (voluta da lui, tra l’altro).
    Io posso anche pazientare 3/4 partite per trovare la leggendaria “amalgama”, ma non di più. Non è che tecnico e giocatori si ritrovino come scapoli ed ammogliati sul campetto a disputare la partitella della domenica. Questi si allenano tutti i giorni, tutti insieme e per più ore, perciò la trovino in allenamento l’amalgama.
    Io la domenica, nel breve volgere di qualche partita, voglio già vedere gli undici in campo che filano come TGV francese, altro che palle!!!

  127. Montoya…..
    Qualcuno deve spiegare qualcosa. Perché un difensore del Barca si fa uccellare continuamente da mezzo Lecco?
    No veramente, dateci qualche spiegazione di sta roba arrivata dal barca in queste condizioni. No perché io giuro che non sono andato a osservarlo.

  128. Da sicura candidata allo scudetto al flop Inter il passo è breve, non deve stupire quindi se i giornalai, nei nostri confronti usano questi termini. Mancini sta lanciando una nuova moda per disorientare le P.I.: perdere sistematicamente le amichevoli, così da placare i più esagitati e stemperare gli animi che usano per noi gli imperativi categorici: ora son cavoli di Mancini….DEVI vincere lo scudetto, se sbagliate siete morti, distrutti…… falliti…….

  129. La gazzetta ha ragione, la Nuova Inter ha fatto flop, io che l’ho vista in streaming posso confermare che Perisic Jovetich Brozovic Ljajic Kondogbia non si sono visti Handanovic non ha preso un pallone e la coppia dei centrali Murillo-Miranda è stata letteralmente “inesistente”.
    Basta sparare sulle p.i.

  130. Flavio, ti sei dimenticato di Icardi che ha sbagliato l’impossibile.

  131. In effetti, nel deserto collettivo, Icardi mi era sfuggito.

  132. Interessante l’inchiesta dell’Espresso sull’accordo fra i due B.

    Un paio di mesi fa scrissi in questo blog, in una delle sue poche finestre estive di apertura -visto che qua si rispetta talmente tanto gli utenti che si chiude per ferie per più tempo di una qualsiasi attività commerciale-

    Che i soldi messi sul piatto da Mr.B altro non erano che soldi occulti del nano, che dopo lunghi giri tornavano a casa.

    Non avevo nè prove nè altro, ovviamente, ma solo la certezza che si parlava di cifre assolutamente distanti dalla realtà contabile del milan.

    Ovviamente nessuno, fra i media, si è mai posto domande, anzi si prendeva tutto per buono e si incensava Berlusconi il grande venditore (mica come quel fesso pirla di moratti).

    Nessuno a domandarsi “com’è che questo milan vale più di barca real e bayern'”. E dire che era una domandina facile facile, spontanea, immediata.
    Evidentemente era molto più interessante paventare default dell’inter un giorno sì e l’altro no.

    Insomma, uno stronzo qualsiasi come il sottoscritto ha capito al volo quale fosse lo schema: mi pare altamente improbabile che i vari Sole24Ore, Calcio&Finanza, etc, non abbiano fatto altrettanto.

    Delle due l’una: o sono tutti più fessi di me (e per quanto presuntuoso ed egocentrico, non arrivo a pensare una roba del genere), o è tutta gente prezzolata.

    Contando che ieri Calcio&Finanza ha definito Tohir “ciccione tirchione”, e che il Sole quando parla di calcio lo fa esclusivamente per fare i conti in tasca all’indonesiano, la risposta credo sia automatica.

    Della stampa sportiva invece nemmeno parlo perchè lì era impensabile che qualcuno osasse sollevar dubbi. Quelli sono la razza peggiore, gente che non è finita al soldo dei privati, ma che ci è direttamente nata (grande zenga quando disse “varriale, ci racconti chi l’ha messa in rai”)
    Ricordate la presentazione di sinisa al bbilan? Berlusca dice “Ultimamente ho letto articoli critici verso il milan; non mi è piaciuto, gli articoli sul milan li leggono solo i milanisti, quindi se non volete restare al verde quando parlate del milan, parlatene bene”

    Per concludere, qua è in corso il riciclo di mezzo miliardo di euro non solo alla luce del sole, ma addirittura con pubblici complimenti annessi.

    Siamo un paese di merda.

    • Annessi e pretesi.
      Bel pezzo, Wolf!

    • Quoto al 101 %.
      Se una operazione del genere l’avesse azzardata MM o ET saremmo già nelle braccia della GdF. Questo non per santificare MM che avrà i suoi bravi scheletri nell’armadio, ma per ribadire che la pecora nera siamo sempre noi. Vedi il presunto fallimento il prossimo anno causa mercato spendaccione e altre amenità economiche. Chissà perche i pennivendoli sono bravissimi a fare i conti in tasca a ET ma al nano non osano avvicinarsi. Nessuno che dica di dare il terreno per lo stadio a 1,5 eurini al mq come fatto per la giuve. Mi farei uno stadio pure io a questo prezzo. pezzi di m…

  133. Wolf

    Questa te la quoto tutta con 3 sottolineature sull’ultima riga.
    Chapeau.

  134. http://index.rsf.org/#!/

    Libertà di stampa:
    Siamo a pari merito col Nicaragua ma abbiamo staccato la Tanzania.

    Temo che anche quest’anno niente coppe