Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Bene, non benissimo, diciamo così così, al limite maluccio

Torino Fc - Inter

Nel giro di 26 ore e un quarto si sono verificati due avvenimenti – l’esordio in campionato e lo stop al calciomercato – che non si potevano commentare separatamente in totale serenità. Del tipo che, alzando il culo dalla sedia dopo Torino-Inter, il primo pensiero non è stato “madonna che sconcerto mi ribolle in corpo” ma “vabbe’ dai, magari domani prendiamo XXX e la vita tornerà a sorridere a me e al mio gomito in frantumi”.

Quindi, col senno di poi, azioniamo il tasto rewind e torniamo a domenica sera alle 22,30 circa, quando l’arbitro ha dato il triplice fischio all’Olimpico di Torino e io, alzando il culo dalla sedia, avrei effettivamente dovuto mormorare “madonna che sconcerto mi ribolle in corpo”.

(praticamente è una sliding door postuma, a scoppio ritardato e con ricevuta di ritorno)

Non che iniziare il campionato in trasferta con una squadra rognosa e reduce da quattro partite ufficiali in Europa League (per quanto priva delle due star della scorsa stagione) fosse un esordio comodo. Ma, a parità di scomodità, la cuginanza gonza e la Roma hanno fatto una figura ben migliore e i loro tifosi sono lì che gongolano, magari ad minchiam ma gongolano. Per non dire della Juve, graziata dall’ex amico di Icardi quando però poteva essere avanti cinque a zero. Insomma, iniziamo un passo dietro agli altri. Che non vuole dire un cazzo dopo una giornata di campionato – siamo già in pausa, che strazio indicibile -, ci mancherebbe altro. Ma vogliamo dare un minimo peso alle impressioni, specie a quelle sgradevolmente reali?

Anche perché, dopo la partita bruttarella di domenica, la giornata del lunedì è trascorsa allo stesso modo, bruttarella, ansiogena, un passo dietro agli altri, a cercar di vendere un giocatore che stai cercando di vendere da otto mesi (uh, chissà che quali motivazioni sarà animato) e alla fine, tra offerte del menga e controfferte a strozzo, senza risolvere nessuno dei nostri problemi. Al 2 di settembre siamo già lì che ci lecchiamo le ferite in attacco (quattro punte, di cui una infortunata, una acciaccata e una minorenne), guardiamo col broncio una partita in cui non  combiniamo nulla per lunghi tratti (sono mica tutti islandesi), ci chiediamo se Mazzarri ci è o ci fa (del resto abbiamo giocato con una punta anche con la corazzata Stjarnan), eccetera eccetera eccetera. Siamo già lì a criticare un mercato che fino al 30 agosto era “molto positivo”.

Ma io voglio guardare avanti, rasserenato come dopo un blister di orociok. Voglio pensare che sia troppo presto per sputare qualsiasi sentenza, voglio pensare che a ranghi completi ce la possiamo giocare, voglio pensare che finita la  sudditanza argentina questa squadra impari a correre (da sola). Prima di strapparmi i capelli voglio aspettare. Anche perché il gesso lo tolgo il 16, e prima del 16 non posso strapparmi un bel cavolo di niente.

share on facebook share on twitter

271 commenti

  1. ‘Scolta, io gli unici capelli che strapperei, uno per uno, son quelli del cotonato di mmmmerda che si ostina a non morire male.

    Lo scudo lo vinciamo noi comunque, nonostante l’idiota in panca.

  2. Mah, iniziamo così come abbiamo finito, e la cosa non è per niente rincuorante.
    Speriamo che vada meglio di partita in partita, ma finora non me la sento di puntarci neanche un euro su questa squadra, per lo meno finche’ ci sarà l’idiota in panca (come dice giustamente Elisa).

    Penso che, in generale, come squadra e organico non siamo così distanti dalle prime (in Italia, ovvio), ma con questo assetto di gioco e la mentalità sparagnina dell’allenatore non andremo lontano.

    In più ci manca sempre un giocatore lì in mezzo che faccia girare bene la palla.
    E si vede!
    Ma questo è un problema solo della società.

  3. Internaz
    A me le palle girano alla rinfusa da quando c’è quell’essere deleterio in panchina.
    In mezzo, sulla tre quarti, in difesa, in porta, sugli esterni, in attacco.
    Ovunque, insomma.

  4. Stramazzarri ci sorprenderá…iniziando dal Guaro seconda punta…

  5. Elisa
    a me invece girano da quando MM ha sbaraccato l’Inter in maniera indecente.
    WM è solo una uno dei tanti effetti negativi, da Leo a Straminchioni!
    Fosse solo lui il problema…

  6. No va beh, dare la colpa a papà Massimo ancora… e poi io sono fermamente convinta che ADESSO il problema sia solo lui che ha semplicemente sbagliato mestiere.
    Non sa fare una formazione che sia una e secondo me non gli sono ben chiari neanche i ruoli e le attitudini dei componenti della nostra rosa.
    Una sciagura.

  7. Ma Guarin, non lo abbiamo sbolognato più?!
    Sob!

  8. Mah, voi continuate pure a prendervela con MM, se proprio vi divertite.
    Io inizio a non avvertire la differenza.

    No, perché fino a qualche mese fa si parlava di ben altro. Si parlava di top player, della finale di CL a Milano, di prendere i campioniveri dalle squadre di vertice dell’Europa… o me lo sono sognato?

    Ora siam qui a farci scippare Bonaventura dal Milan
    (che, nelfrattempo, ci tengo a sottolineare, un onesto Torres dal Chelsea se l’è portato).

    Noi, per ora, ci attacchiamo ai talenti di Kovacic e Icardi, ossia gli ultimi acquisti indovinate di chi…

    Dai, ci metto Dodò, che, se non altro, ci mette corsa ed estro e sembra abbia buone prospettive

    e l’altra sera manco mi stava dispiacendo.
    Saltava l’uomo e guadagnava punizioni da crossare in mezzo

    e infatti Mazzarri se n’è accorto e ha tolto lui anziché Johnatan che, sui corner continuava a mettere palloni bassi

    (eccerto, se in mezzo ci sono Ranocchia, Vidic, Icardi e Osvaldo, cosa vuoi metterlo alto il pallone? Ma va’… Chiamiamo almeno, chessò, un Kobe Bryant, uno Shaquille O’Neal a saltare).

    • Tutto vero quello che dici
      Anche se va giustamente ricordato che la vecchia gestione, oltre ai risaputi debiti, ha lasciato in eredità kuzmanovic schelotto silvestre (giusto per non andare troppo oltre)

  9. Almeno prima c’era Moratti che se non comprava almento ci si sfogava sotto l’ufficio quando arrivava a conceder interviste.
    Ma adesso..
    Però Botta potevano tenerselo, sicuramente avrà chiesto a Mazzarri di voler giocare con continuità e questi per toglierselo dalle palle lo ha mandato al Chievo.
    Si ma lui perché c’è andato, poteva rifiutare ed impuntarsi come Guarin..

  10. Come si fa a non essere incazzati con la società Inter nel suo complesso?!
    Mi hanno tolto anche la voglia e il piacere di vedere le partite!

    Forse fra 10 anni, se sarò ancora vivo, magari rivedrò un’Inter degna del suo nome.
    Forse, ma non è detto, di questo passo.

    Poi possiamo prendercela con Mazzarri, certo, ma anch’io non avverto più la differenza in questa assoluta mediocrità.

  11. qui comincia l’avventura del sig. Bonaventura…

    per fortuna nostra no se il prezzo era la vendita di Guarin, che è nettamente meglio di quello dell’Atalanta.

    o mi volete dire che vendendo Guarin e prendendo Bonaventura ci saremmo rinforzati?

    e poi a che cazzo servirebbe prendere dei top player se Mazzarri non sa nemmeno dove metterli in campo…

    non complichiamogli la vita.

  12. Ma anche tu, Robodou Sectoir, perché ti ostini a non guardare in faccia la realtà? Risposta: perché sei un tifoso, e il tifoso tifa e spera per definizione, e d’accordo, questo lo capisco.

    Ma per tutti gli orociok dell’universo, cosa ci sarebbe di diverso nell’Inter 2014/15 rispetto a quella messa male del 2013/14 che giustifichi cotanta speranza?

    Sono d’accordo che individualmente l’Inter di quest’anno è UN PO’ meglio di quella dell’anno scorso. UN PO’. Non abbastanza per sognare in grande.

    Il modulo tattico e l’allenatore lasciamoli perdere, tanto quello lo sai anche tu che non cambia. E non cambiando è altrettanto logico che

    a) ogni volta che bisognerà fare la partita il numero dei tiri verso la porta avversaria sarà sempre un numero naturale compreso tra uno e tre;
    b) non essendo propriamente tutti cretini, gli allenatori delle squadre di serie A affronteranno l’INter sempre così, escluse quelle due o tre squadre molto sicure di loro e del loro calcio, contro le quali faremo ottime partite;
    c) tutto questo si era già visto nella scorsa stagione quando pareggiammo anche contro la Dinamo Puzzonia e il Lokomotiv Catenaccio, peraltro retrocesse in ottundicesima categoria com’è ovvio;
    d) ultimo ma non ultimo, la sofferenza difensiva contro squadre che oltre achiudersi lanciano in contropiede categorie di giocatori che alcuni miei amici definiscono “seghine sguscianti”. Lasciamo stare Mertens che è fortissimo e farebbe impazzire quasi tutti, ma io mi riferisco ai Sau, ai Sansone, ai Maxi Moralez. Abbiamo visto già a Torino un assaggio (a proposito: ma se metto tre difensori, due terzini e due mediani e soffro uguale ogni volta che l’avversario passa la metà campo, ma quanti cazzo di mediani ha bisogno Mazzarrone per non soffrire più in difesa??)

    Vabbé, ho finito, ma in ogni caso io purtroppo ho azzeccato lo squallore della scorsa stagione e mi sarei stufato di aver ragione: spero che la tua speranza da tifoso abbia la meglio sulla mia razionalità da pessimista calcistico.

    Un salutone, tuo Miles v. Sneijder (‘na vorta…)

  13. Non è per criticare la vecchia presidenza morattiana, ma la scelta di Thohir come nuovo presidente sembra come l’acquisto di Vampeta, la cessione di Roberto Carlos al Real Madrid, la gestione di Recoba, il passaporto di Recoba, l’iscrizione alle liste uefa di Forlan che non poteva giocare, il tentato acquisto di Carew quando faceva già da tempo l’attore, la cessione di Adriano al Parma, l’acquisto di Adriano al Parma per il triplo di quello che l’aveva venduto, etc. etc.
    Faremo la fine del D.C. United??

  14. Grande Miles!

  15. Non vorrei mettere il dito nella piaga ma ho dimenticato il regalo di Pirlo e di Seedorf al milan che scambiammo rispettivamente con Coco e Guglieminpietro, con i quali hanno vinto solo 2 champions e 1 coppa intercontinentale, 2 supercoppe europee, 1 scudetto, 1 supercoppa italiana.

    • se magari nel conto ci metti che senza Pirlo e Seedorf, noi dal 2006 al 2011, nel frattempo che loro erano ancora con i gonzi, abbiamo vinto una quindicina di trofei comprese una Champion, una coppa Intercontinentale e cinque scudi di fila, vedrai che i conti non solo tornano, ma ci abbiamo pure guadagnato…

    • Ebbasta con la storia di Pirlo regalato per Guly…. ce lo hanno pagato un bel 35 miliardini di una volta (o del vecchio conio, come preferisci).
      PAGATO, non REGALATO.

  16. la programmazione, la razionalità, tolto il piacere di vedere le partite…

    mah!

    ci sarebbe da domandarsi cosa cazzo si aspettino da una squadra di calcio, se non lo sapessi già…

  17. Da una squadra di calcio mi aspetto che giochi a calcio, per esempio.
    Mica chissà che!

    Se poi questa squadra è l’Inter…

  18. Ehm, lo stavo per aggiungere..
    Nonostante tutto ogni volta che vincevano era una sofferenza che sicuramente avrà afflitto più di tutti i Moratti..
    L’unica soddisfazione fu la disfatta di Atene..

  19. Comunque a dirla tutta, il gioco spumeggiante questa squadra non ce l’ha mai avuto, vuoi per le caratteristiche dei giocatori, quasi sempre sudamericani spesso svogliati o slegati a schemi e tatticismi.
    Anche con Mourinho era un blocco , un catenaccio fortissimo nelle ripartenze, ma mai con pressing e dinamismo a tuttocampo.
    Sarà l’aria che tira alla pinetina..

  20. Cazzo che tragedia…mi ritiro in un convento di monache di clausura…per non vedere non sentire e non parlare…bussare al convento quando vi sarete tolti l idiota dalle palle…ma…possibile Tohir e’ cosi idiota?

  21. Mio Dio, siamo alla PRIMA di campionato……

    Noi Interisti siamo proprio una razza a parte

  22. Max Power

    Devo risponderti su Pirlo e Seedorf.
    Regalo proprio per niente.
    Pirlo lo pagarono fior di quattrini e allora poteva diventare tutto o niente. Poi è diventato un campione, hanno fatto una scommessa e l’hanno vinta, ma leviamoci dalla testa questa roba che l’abbiamo regalato, montata ad arte dai media di casa negli anni bui.

    E su Seedorf, boh: da altre parti ho letto che in realtà dietro la sua cessione c’erano diversi motivi, non ultimo che l’Inter in quegli anni faceva controlli antidoping privati ai propri giocatori, in aggiunta ai normali controlli federali. Seedorf dev’essere risultato positivo, il che ha indispettito la dirigenza. Prendila per quello che è ovviamente, anche se mi vien da credere che possa anche essere vero, visto che la dirigenza scorsa riservò lo stesso trattamento a Kallon.
    Poi, senza vederci complotti, mettiamola così: avevi un allenatore che giocava col 4-4-2, che avevamo un allenatore che non li vedeva i trequartisti/centrocapisti offensivi e che in rosa ne avevamo ben 3 – Seedorf, Emre e Dalmat – mentre ci mancava un terzino sinistro (per dire, l’anno prima il terzino era Gresko, non so se te lo ricordi, io purtroppo sì).
    Seedorf aveva 26 anni all’epoca e non aveva esaltato, si è deciso di andare a coprire il buco sull’esterno di sinistra, sacrificando lui e tenere due prospetti all’epoca buonissimi: Emre aveva 22 anni e veniva da un gran mondiale, Dalmat 23 e di lui si dicevano meraviglie (e si vedevano anche ogni tanto, peccato non sia mai sbocciato). Tra l’altro ricordiamoci che il vituperato Coco all’epoca giocava in nazionale e anche se non era Maldini non era nemmeno Jonathan. Il suo problema è che gli è finita presto la voglia di fare il calciatore e ha preferito fare il tronista.

    Su Seedorf, in sé, tra l’altro si dicono tante cose, soprattutto se si ascoltano i milanisti. Insomma, non è esattamente il tipo di giocatore che mette d’accordo tutti. Rimango dell’idea che alla fin fine sia stato sopravvalutato, un po’ perchè comunque è un personaggio di sicuro carisma, un po’ perchè forse ha avuto fortuna nelle scelte che ha fatto in carriera.

    Poi oh, non faccio come Corso che ancora un po’ ti dice che in quei movimenti di mercato ci abbiamo guadagnato noi, però a posteriori è facile, ma nel 2002 non potevano essere valutati così nettamente. Cioè, tra i disastri della precedente gestione ci sono ben altre cose, queste al massimo le derubrico nelle scommesse perse, ma nel calcio c’è una componente di casualità ineluttabile.

    • Io ricordo anche chiacchere su Seedorf sul fatto che girava troppo nella zona “moglie di Ronaldo” e che la sua cessione venne richiesta anche dal brasiliano. Forse chiacchere da bar. Concordo nel dire ottimo giocatore ma ricordo anche le polemiche del “non si sa dove farlo giocare”.
      Per Pirlo la classe si vedeva ma i vari mister che lo hanno avuto a disposizione (compresi quelli di Brescia e Reggina) prima di Ancellotti non lo hanno saputo piazzare in campo. Il Carlo ha indovinato la posizione e da li è nata una stella. Ma si sa che con il senno di poi tutti sono furbi.
      Magari il buon WM “folgorato sulla via per Damasco” trova una posizione a Mateo, ma per adesso non vedo niente di buono. Da tifoso spero di essere smentito dai fatti.

  23. …ma ndo sta Zaza’…ohi Madonna mia…possibile nessuno abbia pensato a Zaza??? Per la cronaca Puscas under 21 rumena…Bonazzoli under 19…ma l hanno fatto il militare???

  24. Javier
    Da che li ricordo io gli interisti sono sempre stata una razza a parte…il problema e’ che con la loro ipercriticitaggi ne destabilizzano l universo…

  25. caro Robin,

    io sono andato subito al nocciolo della questione in quanto delle voci o delle motivazioni che hanno portato la società a vendere ai gonzi i due suddetti non me ne frega un tubo e le supposizioni ed interpretazioni le lascio agli altri.

    dal momento che non si sa se con quei due noi avremmo vinto quello che poi abbiamo vinto, come non si sa nemmeno se è per quei due che i gonzi hanno vinto in quel periodo in quanto non c’erano mica solo loro due a giocare nel bbilan, io faccio un’analisi diretta sui risultati e questi mi dicono che nel periodo in cui loro hanno giocato per i gonzi cinque scudi sono piu di uno e questo mi basta ed avanza per dire che io come tifoso Interista (che dà più valore ad un campionato vinto che ad una Champion dove per vincere questa sono più le componenti casuali che la meritocrazia) sono più che soddisfatto di come siano andate le cose e mi fanno ridere quelli che rinfacciano a Moratti anche certi altri presunti ” disastri ” che io di questi ne vorrei avere ancora nei prossimi quindici anni, ammesso che riesca a viverli, che per me il tempo stringe e avrei un po’ più di premura di altri nel volere vedere l’Inter vincere di nuovo.

    ma non ne faccio una ragione di vita o di morte, anche se per me sarebbe proprio il caso…

    riguardo a quelli che gli è passata la voglia di andarla a vedere dico che questa non ce l’hanno mai avuta dal momento che prima di vedere una partita non sai mai se questa sarà giocata bene o male e quindi il piacere o il dispiacere ce l’hai durante e dopo, mai prima.

    certo se alla prima di campionato uno comincia a martellarsi i coglioni e fa il profeta di sventura anzichè essere contento che finalmente è ricominciato (con tutto quello che comporta che non sono solo i 90° di una partita ma lo scenario complessivo comprese queste menate) allora è meglio che si dedichi ad altro e lo lasci a noi masochisti che lo apprezziamo e viviamo da sempre nonostante tutte le vicissitudini che abbiamo passato, sia per nostri demeriti ma anche grazie e sopratutto per interventi esterni che lo hanno sempre condizionato, di cui prima e principalmente una e poi due società e tifoserie hanno approfittato.

    ma tiremm innanz e ce ne sbattiamo le balle che L’INTER è L’INTER e tutte le altre non sono un cazzo. (semicit)

  26. io la vedo diversamente da voi, o da alcuni di voi. secondo me l’anno scorso avevamo una squadra demotivata che sapeva che la società si sarebbe venduta ed una società piena di debiti che non aveva più un euro da spendere.
    adesso mi pare che la voglia ci sia, manca, è vero , un pò di lucidità in mezzo al campo ma non farei tanti drammi. il Toro in casa non è una formazione facile, non lo era nemmeno l’anno scorso, e CHIEVO, LAZIO e FIORENTINA quest’anno non mi convincono nessuna,
    vedo la nostra difesa più solida e senza le amnesie dell’anno scorso, ma vedo comunque che gli arbitri ( almeno alcuni ) non hanno cambiato atteggiamento ( vedi Doveri, mi pare che anche l’anno scorso ci avesse penalizzato ),
    il problema è che noi italiani abbiamo troppi pregiudizi, per cui se ci sta antipatica una squadra allora la dobbiamo penalizzare ( il fallo di vidic dicono che fosse molto generoso come rigore) o comunque non siamo capaci di avere obiettività.
    quello che mi preoccupa è un pò la condizione fisica , mi pare che corriamo poco.
    io non sarei tanto convinto nè di roma nè di juve, perchè anche l’anno scorso GARCIA ha vinto le prime 10 di fila e poi è arrivato secondo.
    comunque, se vogliamo essere scaramantici, l’inter di mourinho ha pareggiato la prima partita di tutti e due i campionati che ha vinto…..

  27. io sono con Javier, è la PRIMA giornata! Aspettiamo almeno la sesta/settima giornata per dare giudizi così definitivi.

    Anche a me non piace Mazzarri. Nessuna squadra di vertice gioca con 3 difensori, è vero. Però devo riconoscere che il Napoli di WM era una squadra divertente, attaccava con molti uomini ed ha fatto delle partite di ottimo livello anche in campo internazionale (girone con Bayern e ManCity, Chelsea ecc.).

    Più che l’allenatore dovrebbe preoccuparci l’avere 3 sole punte. Non è pensabile che una squadra di vertice affronti 3 competizioni così impreparata. Uno sforzo sul mercato ci avrebbe reso più completi e competitivi, con buone possibilità di arrivare terzi o in fondo all’EL.

    Amala

  28. http://it.ibtimes.com/articles/69866/20140903/supercoppa-juventus-napoli-pandev-gobbo-di-merda-guardalinee-ecco-cosa-disse.htm

    io non me lo sono chiesto per anni, però da oggi Pandev mi è più simpatico…

    ad ogni modo “gobbo di merda” non dovrebbe essere considerato un insulto ma derubricato a aggettivo qualificativo per chiarire meglio la fascia di appartenenza di molti soggetti preposti ad arbitrare le partite.

  29. Mazzarri è un odioso incapace. Punto.

  30. Buongiorno fratelli di fede.
    Resto della mia idea, nelle partite dove gli avversari sono chiusi su gli esterni, e giocano di rimessa, faremo molta , molta fatica.

    Vedrete come giocheranno il derby i bi-retrocessi.

    Perche’ non abbiamo uomini , a centrocampo , che si inseriscono senza palla.
    Il nostro gioco e’ questo… non penso che cambiera’.
    Bisogna sperare nelle capacita’ dei singoli.

    Permettetemi di dire una cosa. Criticare il mister ci sta, e’ legittimo.
    Ma non ci si puo’ allontanarsi da questa squadra….
    Per me e’ come una amante…. ti fa girare i coglioni ma alla fine … sei sempre li … a pendere dalle sue labbra…

    Sempre e solo forza Inter

  31. Secondo me, comunque, su Icardi c’era un rigore solare.

  32. Si…ma doveri e” cercato…o abbagliato…

  33. Dice di3vi…a centrocampo non abbiamo uomini che si inseriscono senza palla…
    Ok…glielo avrà detto Mazzarri di non inserirsi senza palla…guai a loro
    ..o so’ proprio de coccio loro?

    • Medel, M’Vila ed Hernanes se li è scelti lui…

      l’unico che si è trovato è Kovacic…che lo tenga in panchina, come ha fatto per buona parte della scorsa stagione, se lo ritiene o lo ritenete de coccio.

      P.S. Ad Hernanes e Kovacic, di giocare trequartisti chi glielo ha detto ? Thohir ?

    • Sia hernanes sia kovacic preferiscono partire palla al piede. Questo e’ un dato di fatto .
      Medel e M’villa non li conosco abbastanza , ma giocano piutosto blindati dietro.
      Poi magari mi sbaglio.

  34. Ma di che vi preoccupate?? Il miste dice che “sogna lo scudetto”, siamo in una botte di ferro….e la quarta punta? ma già ce l’avevamo in casa, è guarin!!! e noi tifosotti qui a sperare fino all’ultimo nell’arrivo di lavezzi o roba simile….
    Credo che il pessimismo che traspare nei commenti di molti (anche nei miei) sia dovuto essenzialmente al tizio che siede in panca…1 punto fuori casa a torino alla prima ci può stare, ma è il come è arrivato che è scoraggiante: pur avendo una rosa e una qualità media migliore rispetto allo scorso anno, si è rivista la solita squadra lentissima, macchinosa, che non tira mai in porta e che va in sofferenza sulle ripartenze veloci. Temo sarà il copione a cui dovremo abituarci da qui fino a che ci sarà mazdar come allenatore, nà noia assurda.

  35. Non se ne esce…rimpiango il 235 dei vecchi tempi

  36. Concordo che non si il caso di abbandonarsi all’isteria collettiva.
    Però per Mazzarri non è la prima partita. Ed il canovaccio è sempre lo stesso.
    Da qui le preoccupazioni.

  37. Mazzarri vattene…fallo per me…

  38. Tutti quelli di bauscia se so’ trasferiti qua…

    • A Nino.. qual è il problema, stai a fa il filosofo che c’hai il nick con la figurina e il collegamento ad una specie di sito fermo al 1765..

    • ahahahahahahahahhaahahahah

      P.S. Scusa nino, com’è che dite voi…ma quando ce vò, ce vò!!!

  39. Facciamo una cosa socialmente costruttiva…apriamo un referendum tra i tifosi del blog per la migliore formazione a pieno organico…entro il 12 settembre dovremo consegnarla a Mazzarri con le dovute istruzioni…pronti? VIA!!!

  40. 06/02/2014

    A domanda : “Qual è il tuo ruolo preferito?”

    Hernanes ha risposto : “Mezz’ala destra o sinistra, in Nazionale però faccio il mediano e nella Lazio giocavo sulla trequarti. Ma preferisco giocare mezz’ala perché posso fare la fase difensiva e finalizzare”.

    Chi è de coccio ? Il giocatore o l’allenatore ?

  41. Ma chi ti credi di essere.. il patrono dei leccaculo di settore (senza offesa per settore che mi sta pure simpatico se no qua non ci manco venivo, fossero tutti teste di cazzo come te), ma chi sei il più bello e il più intelligente di tutti, il più ricco..ma chi sei .. e fatte vede Nino

  42. Max power
    Ia specie di sito e’ chiuso per ferie..e comunque sappi…la filosofia aiuta…

  43. Oddio ha sbarellato max…
    E comunque caro…io non mi ero mai presso di dare del testa di cazzo a nessuno…la cosa ti qualifica…

  44. Si è chiuso per ferie dal 18 gennaio 2012..

  45. Non dare della testa di cazzo, non esime da battutine ironiche su Bauscia e tante altre che leggo sempre nei tuoi commenti spesso in modo indiretto..
    Cosa centrano quelli ti Bauscia che tiri ballo, con quelli come voi ci vuole sempre Gnappo, perché devo dire a prescindere dalla squadra per cui uno tifa, a me certe volte Gnappo per come vi tratta mi sta simpatico..

  46. Mi riallaccio a Robin tanto per chiudere l’affaire Pirlo. La stragrande maggioranza degli interisti, evidentemente influenzati dal malefico mix stampa/tv italiane, neanche sa che la sua cessione ha portato, all’epoca, ben 35 miliardi di lire nelle casse dell’Inter, e non era ancora nessuno. Ricordo anche le grida strazianti, degne di una tragedia greca, che si levarono allorquando sacrificammo (c’azzecca il termine, direbbe qualcuno…) il giovine Acquafresca, futuro goleador di tutte le Galassie, per poter disporre dei servigi di un certo Diego Milito, e poi sappiamo tutti com’è finita. E, se si fa di tutto per ridicolizzare l’Inter da parte dei soliti media asserviti, gli stessi omettono volutamente di parlare degli affaroni conclusi a suo tempo, tanto per fare due semplici esempi, da Milan e Juve con le cessioni di due sconosciuti come P. Vieira e T. Henry, i quali sono andati letteralmente a fare la storia dell’ Arsenal, con le appendici non meno significative di Barcellona e, ahiloro (agli interisti iperautocritici, dico), Inter. Ma questo, gli stessi, non se lo ricordano o, forse, neanche sanno che è pur accaduto.

  47. Max per quanto mi riguarda la polemica e’chiusa…ma proprio chiusa chiusa…faresti più bella figura a chiedere scusa e finirla li…per quanto riguarda il tono dei miei commenti, quello e’ …ironico quanto ti pare (non si può?), offensivi mai

    • Magari, se mi posso permettere…

      Aggiungi ai tuoi post ironici le faccine (come mi ha consigliato corso), altrimenti potresti essere frainteso…

      😉

  48. Bellins
    Seguirò il tuo consiglio…se trovo come si fa…

  49. quello che si ravvisa è la mancanza di orgoglio dell’essere Interista e le menatine varie nei confronti della nostra società presente e passata ne sono la chiara dimostrazione.

    non essendoci più Moratti adesso il bersaglio è diventato Mazzarri perchè nessuno sa accettare questo momento contingente che perdura da tra anni con obiettività e vuole un capro espiatorio a tutti i costi, quando invece è solo uno dei tanti corsi e ricorsi storici che hanno contraddistinto l’Inter in tutta la sua vita.

    il gnappo non prende per il culo nessuno se non se stesso e se qualcuno pensa che cerchi di trattare male solo quelli dl blog di Settore non ha capito un tubo, in primis perchè ce l’ha con gli Interisti in generale e quindi tutti, compresi gli avventizi o provvisori che sono esondati da un blog all’altro, come del resto ho fatto anch’io e non c’è niente di male in questo, quello che c’è di male è che non possono tirarsene fuori dal momento che ci sono anche loro e non dovrebbero godere se un disadattato ci dedica le sue attenzioni.

    a meno di volere essere messi sul suo stesso piano…

    • Dopo il triplete avevamo un potere enorme (economico, brand, etc, etc).

      Non è stato sfruttato, anzi sono stati fatti errori che ci hanno portato nella situazione in cui siamo. E’ un dato di fatto.

      C’è chi la chiama pessima gestione e chi invece lo identifica come uno dei tanti corsi e ricorsi storici.

      C’e chi considera sopravvalutato Mazzarri e chi invece considera sopravvalutati alcuni giocatori come Hernanes, Kovacic, etc…

      Non vedo cosa c’entri tirar fuori la storia della mancanza di orgoglio nell’essere Interisti, se non per dimostrare di essere più “Fichi” o più “Interisti” rispetto agli altri…pensavo che questo giochino fosse valido solo in età adolescenziale, evidentemente mi sbagliavo e mi sbaglio ancora adesso…oppure è solo ironia.

    • Ma questi c’hanno i miliardi, le Lamborghini mimetizzate, fanno una vita da nababbi, caro Corso, fino a quando parliamo di sport, di pressing e di calciomercato va bene, ma se si sbandiera l’orgoglio e altre menate varie, sapete cosa ci potete fare..
      ebbene si mi considero un avventizio o un provvisorio come da tua definizione, perché oltre a quello può star sicuro che non vado..

  50. in secundis ve lo dirò un’altra volta…:-))

    queste sono le faccine cui mi riferivo, quelle artigianali, le altre non so nemmeno io dove andarle a prendere.

  51. Continuo a pensare che nel giudizio che molti interisti danno sull’Inter ci sia un errore a valutare l’Inter come assoluto. E allora, giù critiche. Ma se noi confrontiamo la nostra squadra con le altre, notiamo che:
    ci sono periodi in cui ognuna vince (in relazione alle proprie possibilità) e periodi in cui perde. 3/4 anni di down non son tanti, che anche il Barcellona non vince una mina da un po’. Sì, va in Champion, ma non vince una mina.
    anche i migliori (Mou), fanno le loro brave figure di m. Se chiedi a uno di Madrid cosa ne pensa potresti scoprire che è il loro Mazzarri!
    ci sono acquisti fatti bene (anche a sorpresa) e acquisti fatti male
    idem per le cessioni
    quasi nessuno ha fatto mega acquisti quest’anno e cessioni lucrose (su Balo ci han perso, Benatia l’han venduto a metà prezzo perché lui li ha obbligati, ecc)
    come già detto, non mi fido dei dati giornalistici per cui solo l’Inter ha problemi finanziari seri e le altre no (nel paese del falso in bilancio) per lo stesso motivo per cui Icardi è immorale a sposare una donna divorziata e Buffon è romantico a mollare moglie e figli per mettersi con un’altra. La Juve ha avuto fortuna a imbroccare Vidal e Pogba dopo i vari Melo, Amauri e Diego, (su Pirlo e che miracolosamente corra e giochi 2 partite a settimana a quell’età ho le mie convinzioni e non è fortuna) e ha un tesoretto da vendersi, ma voglio vedere dopo, che Marchionne ha chiuso i rubinetti. E vedo che almeno Tohir ci sta provando, voglio vedere fino a quando il Berlusca ripiana.

    per finire suoi canterani: li possino ai due della meglio gioventù che giocano a Verona che han di concerto confezionato il gol con cui ha vinto la Juve!

    • Scusami, un conto è non vincere per 3/4 anni (solo? Speriamo), un altro è arrivare noni o quinti a 40 e passa punti dalla prima!
      Se ti chiami Inter puoi e devi fare meglio di così.

      Ricordo anche che negli anni in cui non si vinceva una mina eravamo comunque quasi sempre tra le prime tre/quattro.

      E poi, beh, devo dire che i madridisti sono alquanto ingrati verso Mou, visto che comunque sia andata una Liga e qualche coppetta l’ha portata a casa in due anni!

    • “Scusami, un conto è non vincere per 3/4 anni (solo? Speriamo), un altro è arrivare noni o quinti a 40 e passa punti dalla prima!
      Se ti chiami Inter puoi e devi fare meglio di così.”

      Per corso è mancanza di orgoglio…anche per me è il contrario.

  52. Inter-Sassuolo…
    Dirà tante,tante cose…
    Ocio caro Mazzarri…
    P.s. È un piacere leggervi.
    Ciao da un innamorato dell’Inter 🙂

  53. Io qui continuo a leggere osservazioni anche giuste, ma che complessivamente non si capisce dove dovrebbero andare a parare.

    Per coloro i quali schifano Mazzarri: ok, esoneriamolo al più presto; ma per sostituirlo con chi? In questo momento chi c’è libero sul mercato degli allenatori che prenda meno soldi e che faccia rendere meglio la squadra? Sulla base di che? Se per tutta un’estate mi si dice che è stato fatto un mercato in linea con le richieste dell’allenatore, quali potrebbero essere i rischi legati a un rapido esonero?

    Per coloro i quali schiano la proprietà: ma se il presidente attuale si è fatto carico di debiti su debiti, come fa questa gente anche solo a parlare?

    Per coloro i quali schifano il mercato fatto: a parte il fatto che serve tempo affinché una nuova rosa crei un gruppo e impari a giocare assieme, quali giocatori avremmo dovuto prendere di maggior livello senza risorse disponibili?

    Continuo a leggere commenti di tifosi che si rinfacciano l’un l’altro non ho ben capito cosa: “ah, ma allora quello è pippa”, “ah, ma allora l’allenatore è scemo”, “ah, ma è colpa di Tizio, ah ma è colpa di Caio, ah, ma aveva ragione Sempronio” etc etc senza che nessuno proponga qualcosa di reale e fattibile.

    Almeno negli ultimi anni la tifoseria anzi, una certa parte della tifoseria, aveva eletto Zanetti e Cambiasso come capri espiatori di ogni male dell’Inter; mi chiedo, qualora le cose andassero male anche quest’anno, chi verrà eletto dai tifosi come emblema del male, ovviamente dopo Mazzarri ca va sans dire.

    • “Per coloro i quali schifano Mazzarri: ok, esoneriamolo al più presto; ma per sostituirlo con chi? In questo momento chi c’è libero sul mercato degli allenatori che prenda meno soldi e che faccia rendere meglio la squadra?”

      In questo momento sul mercato c’è rimasto Mancini, che al Gala prendeva lo stesso ingaggio di Mazzarri (3,5 ml il primo anno e a salire dal secondo), ad alcuni, però, non piace perchè al processo di napoli ha fatto il giochino delle 3 scimmie…ci siamo fatti andar bene Lippi, figuriamoci se non lo riprenderei e come allenatore lo considero un upgrade di Mazzarri.

      Thoir quando è arrivato ha detto che gli piacevano allenatori come De Boer, anche a me non dispiaceva…bastava non rinnovare il contratto a Mazzarri e puntare sull’olandese.

      “Se per tutta un’estate mi si dice che è stato fatto un mercato in linea con le richieste dell’allenatore, quali potrebbero essere i rischi legati a un rapido esonero?”

      Se mi prendi Medel che ai mondiali ha giocato e bene, come difensore centrale, ma poi, alla prima partita, me lo metti mediano la dove hai fatto sempre giocare solo M’Vila, che, a torino, abbiamo visto vagare per il centrocampo senza sapere cosa fare e se poi mi fai giocare Hernanes e Kovacic entrambi trequartisti quando il primo ti dice che preferisce giocare interno ed il secondo nella scorsa stagione lo facevi giocare interno o addirittura davanti alla difesa perchè nagatomo non sa fare la diagonale…allora, forse, un rapido esonero a favore di un altro allenatore, potrebbe garantirci una migliore disposizione in campo dei nostri giocatori.

    • Non sono tra coloro che crocifiggono Mazzarri ogni giorno della settimana (anche se da noi il suo gioco, che a Napoli sembrava perfetto, non gli riesce proprio di attuarlo), però se proprio vogliamo, uno libero davvero bravo ci sarebbe: Mancini.
      Grazie a lui abbiamo cominciato a diventare grandi.

  54. Per me l’orgoglio è non arrivare a distanze siderali dalla prima,
    ma giocarmela sempre.
    La vittoria è importante certo, ma, in qualche modo e se mi si passa la parola, secondaria.

    Ma non dubito che, se ce la si gioca sempre, alla fine, anche la vittoria arriva!

    Quello che mi sconforta, e che mi disamora, è vedere una squadra che non gioca, senza anima, senza personalità. Come negli scorsi anni.
    Ma voi dite che è solo la prima partita, che non bisogna essere pessimisti, che quest’anno le cose sono più chiare e così via.

    Ok, aspettiamo, ma se il buongiorno si vede dal mattino…

  55. Ragazzi vi state martellando le palle per un pareggio alla prima con tanto di rigore parato, fuori casa a Torino.

    Ve l’ho detto, nel risultato ci sta e anche nel gioco (?) poco brillante.

    Thohir ha deciso di tenersi Mazzarri perchè – e questo scusate ma mi sembra incontestabile – non c’era nessuno in giro che fornisse più garanzie di lui. Starà sui coglioni a tutti, ma spero che nessuno qui fosse convinto di poter arrivare a Simeone o gente di quel livello lì, che scalda i cuori dei tifosi e ti mette in piedi una squadra coi controcazzi.

    Si è deciso, per me a ragione, di tenere chi già c’era anziché portare ulteriore instabilità nell’ambiente e di mettere il mister nelle condizioni di lavorare come vuole lui: il mercato è stato fatto per Mazzarri ed è stato fatto bene, per quanto si potesse fare (secondo me è mancato giusto un attaccante). Adesso si rimbocchi lui le maniche e faccia vedere qualcosa di meglio di quanto visto fino ad ora.

    Per me poi, se a giugno arriveremo 5/6 ripetendo un campionato similare a quello scorso, lo cambiano. O almeno, questa è la sensazione.

    Per il resto sono d’accordo su come si sta muovendo la società da un lato, ma dall’altro non credo che operando in questo modo si possa tornare competitivi (ovvero giocarsi lo scudetto e vendere cara la pelle nell’Europa che conta) a breve, non nei 3 anni che aveva chiesto Thohir. Forse in 10, se tiri su qualcuno di buono dalle giovanili e riesci ad inserirlo in prima squadra.
    Spero di sbagliarmi e capisco i debiti e l’evitare le spese pazze e assurde del passato e tutto, ma secondo me se almeno inizialmente non spalanchi la borsa per comprarti gente decente non ti scolli da questa situazione di mediocrità sportiva.

    Comunque gente buona ce n’è: Handanovic, Juan Jesus, Vidic, Hernanes, Icardi, Osvaldo. Non saranno campioni ma non sono le ultime delle merde, soprattutto in questo campionato e spero anche qui di essere tutti d’accordo. Poi i Vari Kovacic, Dodò, M’Vila e Medel che sono tutti da vedere, ma di primo acchitto mi vien da dire che pure loro, successo o non successo, non siano comunque di certo dei roiti. Palacio spero che gli regga il fisico e non abbia un tracollo, ma è un acquisto sottovalutato da molti, io spero si riesca finalmente a recuperare Ranocchia, che magari anche lui non è il nuovo Beckenbauer, ma non è neppure quella merdaccia che molti pensano. Guarin, ora che è rimasto, voglio vedere che ne tirano fuori.

    Insomma, non voglio dilungarmi oltre, ma il materiale umano c’è. Ovvio, bisogna rapportarlo alla situazione attuale, ma c’è. E secondo me basta per essere da terzo posto o almeno provarci. Roma e Juve sono inarrivabili, ancora, ma se mi dite che non possiamo nemmeno confrontarci con Lazio, Milan, Fiorentina e Napoli allora boh.

    • Simeone ha vinto la liga ed è arrivato in finale di champions con quelli che a inizio stagione venivano considerati “scarti” di mezza europa (Tiago, Diego, Godin, Gabi, etc.), quindi non ha bisogno di giocatori il cui valore supera i 30-40-50 ml ed oltre, tant’è che quando raggiungono quei livelli vengono ceduti (Falcao, Diego Costa)

      Simeone nella scorsa stagione prendeva 1 ml in meno rispetto a Mazzarri…certo per prenderlo quest’anno dovevi fargli una “discreta” proposta, ma come hai detto anche tu stesso “se almeno inizialmente non spalanchi la borsa per comprarti gente decente non ti scrolli da questa situazione di mediocrità sportiva.”

  56. continuando a nominare quel coglione emarginato gli si fa solo un favore

  57. 1 – Aspettiamo il 31 agosto.
    2 – Aspettiamo 6-7 giornate.
    3 – Aspettiamo il 31 gennaio.
    4 – Aspettiamo la fine del campionato.
    5 – Ripetere dal punto 1.

  58. bellins

    sai quanto me ne frega essere considerato o considerarmi più Interista di te o di chiunque altro?

    tu ed altri dite la vostra ed io dico la mia senza nessun altro scopo che non sia quello di dibattere e polemizzare su quanto si dice.

    ti faccio un esempio:

    tempo fa tentarono di prendere in giro Paolo Rossi per il fatto che dopo il triplete l’Inter non abbia più vinto un tubo e lui gli rispose che stava ancora digerendo…

    questo per me è orgoglio Interista, relativizzato al tifoso e non alla persona come ha equivocato Max, che mi ha fatto una osservazione come se io dessi sta gran importanza al gioco del calcio anteponendolo al resto.

    semmai è il contrario, che siete proprio voi criticoni a dargliela, dal momento che non vi va mai bene un cazzo e vi passa persino la voglia di guardare la vostra squadra giocare.

    ma come si fa ad affermare di essere tifosi se poi vi passa la voglia di esserlo?

    riguardo ai corsi e ricorsi sono un dato di fatto inequivocabile basato sui campionati passati, basta andare a rileggerli se non sono stati vissuti in prima persona come me, per vedere l’alternanza di successi ed insuccessi della nostra squadra.

    viceversa non è per niente un dato di fatto che quanto sia successo dopo il 2010 sia solo ed esclusivamente da addebitare ad una cattiva gestione ma è solo una tua o vostra interpretazione del tutto malevola perchè non è assodato un bel niente e le motivazioni del perchè Moratti abbia tirato indietro il braccino le sa solo lui e nessun altro.

    io ne ho a suo tempo illustrate diverse di interpretazioni ma non voglio tornare ancora su questo argomento.

    riguardo alla querelle su Mazzarri ci sta tutto ed ogni interpretazione è valida come un’altra per il momento, staremo a vedere chi avrà ragione.

    quello che dà fastidio sono le sentenze prima ancora di cominciare.

    • “ma come si fa ad affermare di essere tifosi se poi vi passa la voglia di esserlo?”

      A me non è mai passata la voglia di esserlo…è solo una tua interpretazione, solo che le tue interpretazioni sono vangelo, quelle degli altri sono stronzate o mancanza di orgoglio…mah.

  59. Bellins, corso moralizza. Accontentati di sapere questo.

    “Scusami, un conto è non vincere per 3/4 anni (solo? Speriamo), un altro è arrivare noni o quinti a 40 e passa punti dalla prima!”
    Amen fratello!!! (seguito da coro gospel)

    Stefano, il discorso “allora ditemi voi chi” è valido fino ad un certo punto.
    Cioè, io non conosco tutti gli allenatori (ma vale anche per giocatori e dirigenti) che ruotano attorno al mondo pallone. Si spera invece che all’Inter sia così e quindi possano valutare se De Feudis (attuale allenatore del Giulianova) merita o no una possibilità all’Inter.
    Questo non mi vieta, visti i risultati, di dire invece che uno non si è dimostrato all’altezza e che vorrei un cambio.

    • “Bellins, corso moralizza. Accontentati di sapere questo.”

      Lo so…lo conosco ancora prima che il blog di settore chiudesse e l’ho “smascherato” quando si è presentato nel blog di bauscia con il nick “vedovo di settore”, anche lì moralizzando a destra e a manca.

  60. Stefano….io sono uno degli schifatori di mazzarri….purtroppo ora c’è poco da fare, a mio parere non andava confermato, ne gli andava allungato il contratto (perlomeno avrei aspettato dicembre per vedere come partiva questa stagione). Fossi stato in thohir mi sarei scelto un allenatore nuovo per segnare una separazione ancora più netta con la precedente gestione, così come ha fatto per tante posizioni, anche importanti, all’interno della società. Si è deciso di dargli fiducia e ormai tocca tenerlo fino a fine campionato, ma la mia avversione è tale che non riesco nemmeno a guardare e sentire le sue interviste in tv (cosa che non accadeva per gasperini o ranieri nonostante i risultati disastrosi): per me non è da Inter, punto.

  61. “Guarin, ora che è rimasto, voglio vedere che ne tirano fuori.”

    Cosa vuoi tirar fuori dalle rape?
    Quello ha la stessa intelligenza calcistica di un ruminante.

  62. Se non si fa risultato con il Sassuolo e si gioca di merda come con il Toro…???
    Siamo già a questo punto!

    • guarda Bonimba
      io spero vivamente che col Sassuolo si perda e si faccia una figura di merda…
      almeno risolviamo il problema subito…

      :-))

    • nino, vedo che hai ancora problemi con le faccine…

      per fare venire questa 🙂 devi digitare i due punti ed una sola parentesi

      😉 “;)”

  63. …del resto…
    nemmeno la Denise andava bene, quello che aveva paura di volare
    …nemmeno Silvestre…quello che poi ha svernato al ManU…
    e potrei continuare…
    figuriamoci Guarin…nazionale colombiano
    parola di intrenditori

  64. jonhatan no, Ranocchia no, Nagatomo no, Kovacich no,

  65. non avevo finito…Guarin no, Dambrosio no…Mvila no, Oavaldo forse se non si incazza…Medel idem…Palacio è rotto…
    Icardi scopa…beato lui…

    io punterei alla salvezza

    • Ma se hai sempre quotato corso, d’accordo anche tu nel dire che i nostri giocatori non sanno giocare…già cambiato idea ?

      🙁

  66. non ho ancora visto nessuna proposta di formazione da presentare a Mazzarri entro il 12 settembre
    affrettatevi che il tempo stringe

    ah…non dimenticatevi l allegato con le istruzioni

    • Gliela consegni tu ?

      Cmq se rileggi alcuni post, la formazione e le disposizioni in campo li trovi lì…

      Fammi poi sapere come andato l’incontro con il miste(r)…

  67. Caro Nino ,c’è poco da ridere!
    Dai,Mazzarri,cazzo!

  68. Il fatto di non guardarla non significa essere meno tifosi.

    Anzi, può proprio significare l’esatto contrario.

  69. Ho capito le vostre osservazioni e comprendo il vostro punto di vista.

    Io credo che Thohir sia un presidente con un’impostazione molto “americana”: o rendi o te ne vai e questo mi fa pensare che a Mazzarri e ad alcuni giocatori non verrà concesso un alibi infinito (e giustamente direi).

    Detto questo, credo anche che non sia un impulsivo, ma un presidente che ragiona di testa e non di pancia alla Moratti: questo è un bene. Ha fatto un mercato in ristrezza secondo le indicazioni dell’allenatore anche se non mi è piaciuta la storia della cessione di Guarin e del mancato arrivo di un’altra punta. Per questo credo che concederà a Mazzarri un tempo congruo per far vedere che questa squadra può fare un buon campionato, così non fosse lo manderà via, anche se il rinnovo comporterà, in caso di esonero, un peso sul bilancio (cerchiamo di non tornare ai tempi bui in cui pagavamo più allenatori) non indifferente.

    L’importante è che ci sia programmazione e non impulsività.

  70. Tra l’altro non va trascurato il discorso Europa League: Mazzarri non l’ha gestita bene a Napoli, mentre Thohir ha più volte ripetuto di tenerci. A questo punto è chiaro che all’allenatore non conviene cazzeggiare in giro per l’Europa con formazioni assurde e turnover esasperato: fare male in eurovisione può allentare le viti della panchina.

    • Quest’anno l’EL è ancora più importante, dato che chi la vince regala un posto in CL.

      Ho visto la lista, abbiamo solo 4 attaccanti, mentre abbiamo 4 portieri e negli attaccanti manca quel Puscas tanto decantato da nino… 😉

  71. a scanso equivoci
    io non le guardo le partite per motivi coronarici…
    un rigore come quello di torino potrebbe farmi saltare
    definitivamente il circuito elettrico
    che belli i tempi del GRA quando accendevo la radio e mi andavano raccontando che stafamo facendo triplete…o quando assistendo alla nascita della cavallina
    sperduto tra i monti della Tolfa mi arrivo una telefonata da oldman che mi diceva INTER 3 barcellona 1…quella cavallina fu chiamata MAGIA!!!

  72. …vabbe’ se Mazzarri è de coccio…
    pero c ha messo Bonazzoli…
    eventualmente si puo inserire dopo i gironi…
    o forse Puscas se lo riserva per il campionato o per la coppa italia?

    • Secondo me lo sta allenando a far bene la diagonale e quando è pronto lo mette al posto di jonny e jonny da interno al posto di kovacic…

  73. Ok, ma è così difficile ammettere che meglio di Mazzarri, subito, non troviamo nessuno?
    Cioè a me sta sulle palle e mi piacerebbe, per simpatia, vedere Zenga allenarci, ma sono ben consapevole che non sarebbe un upgrade, anzi.
    Ah potevamo prendere Pippo Inzaghi. Ah beh.

    • Come ho gia detto, subito c’è Mancini, che al gala aveva lo stesso ingaggio di Mazzarri…

      Ripeto, il Mancio non piace più per via del processo di Napoli ? Per quanto mi riguarda, dopo Lippi, mi farei andar bene anche il ritorno di Mancini, soprattutto in questo periodo di magra

  74. sì belli questi discorsi, per carità tutto vero, il nuovo corso, la meritocrazia, il “chi rende bene altrimenti via” ecc. ecc. ma allora che cazzo mi rappresenta il rinnovo milionario fatto a bellicapelli? Non è che nel passato ci abbia fatto vedere calcio champagne (voglio essere buono) o che la tifoseria abbia espresso particolare gradimento verso di lui, anzi…quindi un rinnovo semplicemente inspiegabile.

    per Javier (un pò in ritardo lo so): questa non è “solo la prima giornata” questa è la trentanovesima giornata che sopportiamo questi scempi….

  75. Robin
    io non c entro…mi tiro fuori…io ironizzo su quelli che si autoflagellano strappandosi i capelli

  76. Scusate, ma mancini in odore di nazionale, tra l’altro, viene ad allenare Jonathan? O ti presenta una lista della spesa da schiattare dal ridere?

  77. moriremo tutti…

    ma anca no!

    basi & struchi… & scudo duro!

  78. se non altro oggi si vede movimento da ste parti.

    Finalmente.

    La metà dei commenti sarà anche di nino44, ma era da un po’ che non si sfondava quota 100 in meno di 24h.

    Siamo in ripresa, speriamo di poter presto dire lo stesso per l’inter di straziarri.

  79. Insomma gente, le chiacchiere stanno a zero !
    Se il mister cicca la prossima è nebbia totale!
    Poi dite quello che volete!

  80. Se non vinciamo col Sassuolo di quel simpaticone di Squinzi pretendo non l’esonero ma le dimissioni del Vate di Saint Vincent…

    • assolutamente ragionevole

      e, seriamente parlando, i contratti dovrebbero prevedere clausole di salvaguardia
      in caso di scarso rendimento e/o non raggiungimento di obiettivi
      sta cosa che si pretende poi il rinnovo un anno prima e conseguente pagamento ingaggio in caso di ripensamento per validi motivi o di licenziamento…
      un momento…e se Tohir per fare quello che ha fatto, conferma e rinnovo, avesse nel cassetto segreto una lettera di dimissioni firmata cui apporre solo la data???

  81. …e penso che lo farà (dimettersi)…basterà che in caso di una figuraccia di merda col Sassuolo, voi che starete là, vi facciate sentire
    come fate qua

  82. Robin
    Mancini è un altro
    ho già ricordato che faceva giocare Burdisso a centrocampo…come Mazzarri fa con Jonny…
    le chiacchiere stanno a zero
    o hai i gullit van basten rejkard messi cronaldo ecc ecc…o i campionati non li vinci
    non ce trapattoni che tenga…ve lo ricordate al Cagliari…
    …salvo non chiamarsi Bagnoli…o Boskov…che però pure loro qualcuno avevano…
    di lippi ancelotti capello ho già detto…
    vabbe…in italia bastano anche i pogba e i vidal…

  83. bellins

    mi hai smascherato?

    non sono mica Zorro…

    dal momento che Settore non si decideva a riaprire mi sono presentato in maniera sincera su Bauscia anche perchè non avevo la presunzione che lì ci fosse qualcuno che mi conoscesse e ho chiesto ospitalità chiarendo subito che venivo da un altro blog con un nick inequivocabile, senza nascondere niente.

    difatti quando hai detto chi ero non l’ho nascosto.

    quindi smascherato chi?

    che poi anche lì abbia tenuto fede al mio modo d’essere non è certo per moralizzare Bauscia che ci sono andato, ma sempre per lo stesso motivo per cui commento qui, vale a dire scambiare impressioni e commenti sull’Inter.

    i veri moralizzatori sono quelli che la mettono giù dura per una battuta infelice e chiedono teste da ghigliottinare subito, mica io che vi faccio il culo solo perchè dai tifosi come me mi aspetterei qualche cosa di meglio che non i soliti piangina e tafazziani cui vi siete abituati ad essere prima di calciopoli, pur avendo allora delle attenuanti che adesso non dovreste avere più.

    si sono tre anni che non vinciamo un cazzo e magari ne passeranno altri, alla fine della fiera non mi pare che prima di Moratti fossimo abituati meglio, per cui dove sarebbe il dramma?

  84. Comunque e’ chiaro che se a breve la squadra non mostrerà un po più di aggressività grinta carattere voglia agonismo il mister avrà vita breve…
    Poi bisognerà trovare qualcuno in
    grado di
    dargliele queste doti..
    Che secondo me il più grosso limite attuale consiste in mancanza di autostima autocoscienza e senso di appartenenza…insomma grossa crisi di identita…ci vuole tempo…e modi…notte

    • Stai ironizzando o dicendo sul serio ?

      A forza di gridare “al lupo, al lupo” faccio un po di fatica…

  85. jpetrucci
    settembre 3, 2014 a 6:21 pm

    No vabbè dai, nom mi puoi dire che questa è la 39esima giornata
    scusa il copia e incolla ma davvero non riuscivo a ricordare a memoria tutto quello che è cambiato dalla 38 alla 39

    ACQUISTI: Vidic (d, svincolato dal Manchester United), Khrin (c, fine prestito Bologna), Mbaye (d, fine prestito Livorno), Obi (c, fine prestito Parma), Berni (p, svincolato dal Torino), M’Vila (c, prestito con diritto di riscatto dal Rubin Kazan), Dodò (d, prestito con obbligo di riscatto Roma), Medel (c, dal Cardiff), Osvaldo (a, prestito con diritto di riscatto dal Southampton).

    CESSIONI: J. Zanetti (d, fine carrriera), Cambiasso (c, svincolato al Leicester City), Castellazzi (p, svincolato al Torino), Milito (a, svincolato al Racing Avellaneda), Samuel (d, svincolato al Basilea), Mudingayi (c, svincolato), Mariga (c, svincolato), Belfodil (a, al Parma), Polo (a, prestito al Millionarios), Biraghi (d, prestito al Chievo Verona), Wallace (d, fine prestito Chelsea, che lo gira al Vitesse), Rolando (d, fine prestito Porto), Longo (a, prestito al Cagliari), Benedetti (d, al Cagliari), Crisetig (c, prestito con diritto di riscatto al Cagliari), Duncan (c, prestito alla Sampdoria), Taider (c, prestito al Sassuolo), Laxalt (c, prestito all’Empoli), Alvarez (c, prestito al Sunderland), Silvestre (d, prestito alla Sampdoria), Belec (p, prestito Konyaspor), Bessa (c, prestito al Bologna).

  86. Azz e manca Botta e Schelotto e non so se ce ne sono altri.
    in effetti non è successo quasi nulla……

  87. bellins

    ma te di secondo nome fai svicolone o scherlock ?

  88. Tu sei di settore, tu sei di bauscia…
    e meno male che siamo cittadini del mondo e si fanno fazioni anche tra interisti e interisti.

    Che poi, manco fosse un posto a numero chiuso o una risorsa esauribile.
    Boh.
    Settore è di Settore, Bauscia è dei gestori di Bauscia.
    Perciò c’è poco da marcare il territorio.
    Vabbè…

    Ribadisco che Klopp e Simeone guadagnano più o meno quanto Mazzarri.
    E se proprio non volessero venire (e sì che avrebbero le loro buone ragioni)

    la chance a Guidolin andrebbe data.

    E c’è sempre Heynckes a spasso.

    Qua non si tratta di vedere o non vedere la partita, seguire o non seguire l’Inter, essere o non essere interisti (l’ultima è shakespeariana vero?)

    ché tanto lo sappiamo che quando c’è la partita siamo tutti lì sintonizzati;

    qui si tratta che dopo 10 minuti di palla prigioniera spacciata per gioco del calcio o inizi a giocare col cellulare pur di ammazzare la noia

    o ti fai venire il sangue amaro.

    Su tutto il resto s’è già detto: pochi mesi fa si diceva che il passaggio di consegne societario ci avrebbe fatto cambiare marcia

    sarà… ma per ora siamo in folle.

    • Bonimba, non si era detto di non farsi prendere da isterie?

      Internazionalista. Guarin è giusto un po’ anarchico ma le rape sono fatte in altro modo. Ed anche a quelle puoi comunque cavare il sangue.

      Nino, se ET ha la lettera di dimissioni già pronta vado io a Giakarta a tirarla fuori dal cassetto!!!

      Javier, di cose ne sono cambiate parecchie, è vero. Tranne una: il gioco.

      Corso, finiscila con questa storia della battuta infelice. Stai difendendo l’indifendibile e basta.

      Ps: ma Heynckes non si era ritirato?

  89. bellins
    dico sul serio…
    la mia “difesa” di Mazzarri era finalizzata a razionalizzare le critiche
    per cercare di capire eventuali alternative o soluzioni realistiche/possibili
    e per cercare di capire di chi veramente possa essere la colpa dei limiti attuali.
    mi sembra che crocifiggere Mazzarri sia irrazionale nel senso che molto probabilmente tale crocifissione non porterebbe proprio ad un bel niente
    e non risolverebbe i problemi…
    per stare all Inter bisogna essere INTERISTI, questo è il vero limite… e vale per la dirigenza allenatori calciatori e magazzinieri…ora, andate a trovarli voi tutti questi INTERISTI
    al momento sembra che abbiamo piu o meno onesti prestatori d opera vincolati da un contratto e niente piu…manca l anima…

    • “la mia “difesa” di Mazzarri era finalizzata a razionalizzare le critiche
      per cercare di capire eventuali alternative o soluzioni realistiche/possibili
      e per cercare di capire di chi veramente possa essere la colpa dei limiti attuali.
      mi sembra che crocifiggere Mazzarri sia irrazionale nel senso che molto probabilmente tale crocifissione non porterebbe proprio ad un bel niente
      e non risolverebbe i problemi…”

      Però, all’improvviso, trovi assolutamente ragionevole accettare le dimissioni (che non arriveranno mai) di Mazzarri, solo alla seconda di campionato se non arriverà una vittoria contro il sassuolo…

      Io le dimissioni le chiedevo già alla 22° giornata della scorsa stagione, dopo aver assistito alle seguenti prestazioni :

      Lazio – Inter 1-0
      Inter – Chievo 1-1
      Genoa – Inter 1-0
      Inter – Catania 0-0
      Bjuve – Inter 3-1

      Ma già allora ero considerato un “immorale”…

  90. B&R
    Non è isteria ma una facile previsione.
    Domenica scorsa abbiamo visto il nulla cosmico già “apprezzato “la stagione passata.
    Io non mi addormento mai davanti ad una partita dell’Inter ma domenica sera ci sono andato vicino…
    Raccolta dati???
    Quanto ci mette il miste ad elaborarli???

  91. Buongiorno fratelli e sorelle di tifo.

    Il WM sa che questa è L’Occasione Della Vita, e si sta letteralmente cagando sotto, temendo (?!) di sprecarla.

    Una cosa è allenare il Napoli, forza emergente si, ma la cui storia occupa un paio di righe sugli almanacchi, e una cosa è la Beneamata, che ha fatto la Storia, anzi è la Storia di questo sport in Italia.

    Doppi mediani, tripli mastini a centrocampo, si valuta anche l’ipotesi doppio portiere 😉 pur di non prenderle… e come storia insegna, spesso le prendi più perchè hai paura che perchè sei effettivamente più debole.

    Speriamo che lo capisca in fretta.

  92. Mazzarri parte da un peccato originale in quanto è sempre stato sui coglioni a noi tifosi prima ancora di essere soppiantato in seconda posizione da Conte, già da quando era alla Sampdoria e entrò in rotta di collisione con il Mou.

    difatti quando fu assunto non ce ne fu uno di noi che rimase soddisfatto.

    però avete sempre detto che una dirigenza non può farsi influenzare dalla emotività e deve essere razionale e di conseguenza razionalmente hanno scelto quello che, tolto Conte, in Italia era il migliore e considerando il suo curriculum è uno che ha fatto la gavetta migliorandosi sempre e non uno come lo Strama baciato dalla fortuna di nome Moratti.

    l’anno scorso, pronti via ci ha illuso tutti, salvo poi arenarsi sul più bello complici anche, come al solito, le interferenze arbitrali cominciate con la Roma in casa e la negazione di rigori solari per tutto il campionato, al contrario di quelli che ci davano contro dubbi o inventati, come hanno ricominciato a fare quest’anno.

    considerando che l’anno scorso era tutto per aria in società, considerando che arrivavamo da un nono posto dopo che anche quell’anno lì ci eravamo illusi di avere trovato nello Strama il nuovo Sacchi della situazione e invece ciccia, il fatto che Mazzarri, dopo il promettente inizio, non abbia più rischiato niente di niente per ottenere il minimo sindacale richestogli, non credo che abbia fatto un grosso errore visto che Thoir gli ha rinnovato l’incarico e quindi ha ottenuto quello che voleva non rischiando niente.

    quest’anno dovrà migliorare il quinto posto e di conseguenza non credo che giocherà solo pensando a non prenderle come la maggior parte pensa di lui, anche perchè non servirebbe a nessuno questo atteggiamento e quindi farà di tutto per cambiare marcia, però non dimentichiamoci che in campo non ci va lui anche se ai più questo sembra un dettaglio del tutto trascurabile, preferendo prendersela con lui piuttosto che con chi in campo fa cagare scusando il tutto per la scarsa predisposizione ad occupare un ruolo diverso di quello solito.

    oggi ho letto l’intervista a Snejder su Inter new ed ecco quanto dice di Prandelli:

    “Mi piace: cerca il dialogo e vuole giocare a calcio. I sistemi di gioco non sono tutto: 4-2-3-1 o 4-3-3, non è quello il punto. L’importante è avere l’atteggiamento giusto e Prandelli credo che farà questo tipo di lavoro”

    ecco, mi pare che quello che più conti, detto sopratutto da un giocatore, sia avere l’atteggiamento giusto.

    ma non solo da parte di Mazzarri…

  93. L’anno scorso si leggeva quasi ovunque (blog, giornali) che la difesa a 3 fosse segno di grandi limiti dell’allenatore e un problema di per sé. Poi si andava a guardare meglio e si vedeva che la Juve di Conte giocava a 3, che la spettacolare Fiorentina giocava a 3 e che anche a livello di Nazionale (ultima Olanda di Van Gaal ai Mondiali) la difesa a 3 era stata “esportata”. Ovviamente, non è una questione di difesa a 3 in sé per sé, ma èuna qustione di interpreti, di filosofia di gioco nel suo complesso.

    Prendo spunto da questa osservazione perché penso che un reparto composto da Handanovic, Vidic, Juan Jesus e Ranocchia vada bene e il fatto che sia schierato a 3 non è minimamente un problema. Il problema sta piuttosto a centrocampo e alla “filosofia” di gioco: siamo stufi di vedere 5 se non 6 centrocampisti che fanno muro, per cui l’ideale sarebbe un 3412 con Dodò e Nagatomo esterni, Hernanes e uno tra M’Vila e Medel in mezzo, Kovacic dietro Icardi e Palacio, oppure Kovacic a centrocampo e Hernanes dietro le punte, de gustibus.

    A me questa soluzione non sembra un’assurdità e mi rifiuto di credere che non sia passata attraverso le sinapsi dell’attuale allenatore in nome del difensivismo esasperato. Certo, le partite viste finora, anno scorso compreso, mi danno torto, ma il mercato fatto e i “consigli” di Thohir su chi far giocare e come mi sono sembrati molto chiari.

    Io già dalla partita col Sassuolo mi aspetto una formaione di questo tipo, sperando anche che allenatore e squadra comincino a ragionare in ottica più offensiva e non solo a difendersi a fare legna. Così non fosse mi darebbe quasi l’idea di un tecnico che vuole darsi la zappa sui piedi e tenendo conto dello stipendio che prende e dell’importanza della panchina dell’Inter, non mi sembrerebbe una mossa molto furba.

  94. Siamo la squadra (big) che ha cambiato più allenatori nel globo, ma non siete stufi?

    ma non vi domandate mai perché allenatori/giocatori e aggiungerei anche dirigenti che fanno bene altrove qua falliscono?

    Allenatori che superano momenti bui della propria squadra (big) con qualche rigoretto dato e qualcuno non subito (da noi no, MAI)
    Giocatori che accettano trasferimenti grotteschi pur di “agevolare” la società (da noi no, MAI)
    Dirigenti che riescono a vendere a suon di milioni delle pippe trite e finite mentre quando apriamo noi la bancarella al mercato e ci mettiamo sopra delle giovani promesse ci prendono tutti per i coglioni ed eccezionalmente ci riprendiamo i ns. quando sono veramente buoni .

    Eh già, ma il vero interista non si lamenta mai degli arbitri se la squadra non dimostra di giocare come, ma che dico? MEGLIO del Barca, non cerca scuse, non è complottista, quella è roba da gonzi, noi siamo altra cosa, noi siamo l’Inter e l’unico stronzo di tutto il pianeta che impedisce di farci diventare una superpotenza è WM .

    • Mi sembra troppo riduttivo quanto dici.

      Il mercato intanto dipende anche dall’abilità dei toui interpreti. Se piazzi sneijder a 4 noci forse potevi risparmiarti la famosa conferenza stampa. Come pure in entrata, a furia di strapagare cartellini e ingaggi ti scambiano con pantalone.

      In questo senso quest’estate ho visto un ottimo cambio passo, con acquisti di buon profilo sottopagati, e cessioni a modo nostro (alvarez) altrimenti ciccia (guarin).

      È poi chiaro che il giro di procuratori fa il resto, ma anche lì, burtto dirlo, ma serve ormai abilità nel saperci trattare. Non a caso i vari squali come Raiola, Calenda, Damiani, che fra il 2005 e il 2011 eran in combutta con Branca e Mancini (finché è rimasto), hanno portato a te i pezzi migliori del loro arsenale, cosa che oggi fanno per la rube, dopo la parentesi bbilan. E quelli non badano a giochi politici, guardan solo chi ha più grano da cacciare. Non come i figli di lippi e moggi ai tempi, e magari anche oggi, ma tanto ormai gestiscono solo pipponi italiani di bassa classifica.

      Sugli arbitri… siamo tutti consapevoli e sensibili sulla questione. Basta che ti leggi qualunque commento post gara.

      Ridurre i nostri problemi a quello però significa nascondersi dietro ad un dito.
      Qui abbiamo un grave difetto strutturale di gioco, trascurarlo significherebbe abbandonarsi all’ennesima stagione di oblio.

      Cosa che per altro temo accadrà, pur avendo giocatori per fare ben altro. Il che mi fa incazzare il doppio, perché rischi pure di sputtanarti risorse su cui costruire i prossmi 5 anni.

      Ti comprometti il presente, e anche il futuro, condannandolo a un’eterna ripartenza da zero, in cui ogni anno e l’annozero, l’anno di transizione.

      Comunque siamo solo all.inizio, tempo e modo di ravvedersi e iniziare a costruire qualcosa di vincente c’è. Dipende dal miste’, se riuscirà a levarsi la terra di provincia dalle scarpe e a guadagnarsi la fatidica r. Con un mister in panca, allora l’inte, a sua volta tornata inter, potrà ingranare la marcia (ricollegandomi a este in questo crogiuolo di metafore).

  95. Comunque…

    un ricordo a Giacinto…

    • Mi associo…

    • God bless.

      E ripenso alle parole del 2011 di Rombo di Tuono : “Giù le mani da Giacinto.
      Era una persona straordinaria, pulita, onesta. Per noi tutti era un esempio, un punto di riferimento costante, era il nostro angelo»

    • Le ricordo jair..

      Parole di un amico sincero, ben diverso dagli ‘amici‘ di cui è circondato il destinatario di quelle stesse.

      Costui un amico come giggi rivva non lo avrà mai.

  96. Dare la colpa a Mazzarri, questo si mi sembra riduttivo.

    per il resto del discorso ci sono i numeri, sia quelli frutto di nostre puttanate come dicevi tu, sia quelli regalati gentilmente dal sistema da cui non beneficiamo mai di nulla come dicevo io, la somma è che siamo un podista che rincorre sempre, in affanno (tipo sect.) e che affronta ogni salita con uno stato d’animo di merda.

    Un po di comprensione dai tifosi sarebbe gradita.

    • javier, ribadisco, si sta parlando dell’assenza di gioco (e di ritmo) di Mazzarri, solo di quello, poi il sostenere, il soffrire oppure protestare per decisioni ad minchiam delle giacchette vaiacapiredichecolore sono cose ovvie che al tifoso vengono naturali senza bisogno di stimoli o input.
      l’Inter si tifa sempre e comunque e non mi pare che domenica sera sia mancato l’apporto dei tifosi per dire.
      Ma, sinceramente quello che va in scena da un anno a questa parte (ed ecco perchè la 39.ma giornata di cui sopra…..) è uno spettacolo per lo più osceno.
      poi che ti devo dire speriamo che giocando di merda si vinca comunque ci mancherebbe ma è difficile che succeda ed all’Inter lo è ancor di più.
      Fatto sta che la filosofia di ET non collimi con le qulità ed il credo di WM.

    • non avevo finito

      …..mi sembra chiaro (il fatto che la filosofia di ET non collimi con quella di WM)

      ecco perchè il rinnovo di mazzarri non l’ho proprio capito

      adesso ho finito

    • Concordo anche con jpetrucci.

  97. Qualcuno vuole dire per cortesia a Conte che non è possibile “dare il 110%” ?

  98. Giacinto Facchetti sempre con noi.

  99. l’importante è non avere la faccia, i capelli, il cervello di Bargiggia

    tutto il resto è rimediabile

    • Quoto. Alla lista aggiungerei anche il cognome. Chiamarsi con una variante di ‘figa’ deve averlo segnato da pischello.

  100. Wolf

    volendo avrebbe potuto cambiarlo andando all’anagrafe, ma considerando il cervello avrebbe fatto come quello che si presento’ nel suddetto ufficio dicendo di volere cambiare nome in quanto si chiamava Luigi Merda.

    dopo un rapido consulto con un suo superiore l’impiegato dell’anagrafe acconsentì alla richiesta e gli chiese come volesse chiamarsi e questo gli rispose: Giovanni!…

    • Penso che se entra in un qualunque ufficio pubblico con quei capelli il funzionario gli risponde di andare altrove a cercar anfetamine.

  101. che ha combinato bargiggia?

  102. Ammiro Conte per la disinvolta franchezza con cui ha lasciato a casa il personaggio Mario Balotelli…lo ammiro anche per la carica che riesce a trasmettere…o prova a trasmettere ai suoi giocatori…

    • nino

      hai ragione.
      Insopportabile come uomo ma come allenatore è bravo, non c’è niente da fare.
      Sembra un’altra Italia.
      Sono contento di rivedere Lele nel calcio.

    • Sempreché l’esclusione del fu negretto di famiglia non sia frutto di esplicite richieste di uomini veri-biscazzieri vari che allenava già dai carcerati.

      Anche se non mi sembra il tipo che accetta ‘consigli’

  103. Spero solo che adesso, dopo appena un tempo, non si dica che siamo i più forti del mondo…

  104. Antonio Conte? Chi quello che è stato giudicato COLPEVOLE di truccare le partite?
    No, non mi dite che è la stessa persona che adesso allena la NAZIONALE, la stessa che da tre giorni che dice “L’Italia ci guarda abbiamo una grande responsabilità”.
    No non ci credo, a meno che non hanno eletto presidente di lega quello stronzo razzista che ci ha fatto fare una figura di merda mondiale, ecco quello si che avrebbe avuto il coraggio di prendere quel Conte che dicevo io. Ma è IMPOSSIBILE vero?

    però è braaaavo , ma quanto è braaaaavo,

  105. Ma secondo voi Conte farà esordire Carobbio in nazionale?

  106. Destro e’ tecnicamente una gran pippa…
    Io non l ho mai rimpianto…

  107. Javier
    Ognuno avrà le sue colpe passate…io guardo Conte allenatore OGGI…per quanto riguarda ta-vecchio…sono cose più grandi di noi…dopo 20 di porco di Arcore non sara certo tavecchio a turbare i miei sonni…una storia nella tipica tradizione italica…NOI possiamo farci poco…

  108. Ho notato che
    -Conte non parla di moduli ma di impegno grinta disponibilità pressing
    -che i mediaservi RAI ci hanno messo un attimo ad adottare Conte e Zaza buttando a mare il pretino del codice etico e il mononeuronico d oltre manica
    -che tutta questa enfasi mediatica per una pur bella vittoria in un’ amichevole e’ forse un po’ esagerata…
    Comunque buon inizio…speriamo solo che il simpaticone di Metaponto non si esalti troppo…in vista del 14 sett a san siro…

  109. Quoto Javier dal truccatore di partite allo stronzo razzista passando per i biscazzieri (così ci metto una spolverata di Wolf). Questa continua a non essere la mia nazionale. E, spiace dirlo, Lele ha fatto la cazzata!

    • Sul truccatore di partite non c’è il minimo dubbio.
      Mi pare che su questo siamo tutti d’accordo, anche perché c’è stata una condanna.

  110. javier
    Un po’ di comprensione sarebbe gradita?

    0-0
    contro il Torino
    (non il Manchester United)

    fai entrare Nagatomo e tiri fuori Dodò anziché Jonathan.

    No, dai, davvero:
    cosa dovrei comprendere?

  111. Forse Dodo era claudicante…

  112. este
    “Per lui, lieve infiammazione da sovraccarico che lo metterà fuori causa per la gara contro lo Stjarnan di domani sera. Per il match di Torino, però, il brasiliano non è in dubbio”.

    probabilmente non ha voluto rischiare un nuovo stop, è vero che non era il mancester united , ma neanche la finale di champions.

    ma il punto non è quello, il gioco di “massacra l’Inter” va avanti dalla fine dell’epoca Moratti senior , oramai si sono assuefatti pure i tifosi.

    E non mi dite che facciamo cagare perchè lo vedo anche io . sono mica cieco, ma ho visto CENTINAIA di partite di merda di presunti squadroni passare inosservate da stampa e tifosi, certo, magari aiutava portarsi a casa i tre punti in “qualunque” modo . e alla prima vittoria convincente diventavano magicamente cento belle vittorie.

    Dico solo . anzi ribadisco. è la PRIMA di campionato. ci sono giocatori nuovi. forma discutibile. schemi da assimilare (questa è difficile pure per me). cazzo non facciamoli entrare in campo alla seconda di campionato con il braccetto corto perchè tutti . tifosi in primis. sono li con il coltello in mano pronti a tagliare teste. (questa la potevo evitare. ma visto che non è stata voluta la lascio, mi devo sentire condizionato da sta merda pure quando scrivo su sector, ma dai!)

  113. Ha ragione Javier…
    il “malanimo” del tifoso neroazzurro e’ deleterio e contagioso e soprattutto nelle partite casalinghe favorisce nei calciatori l’insorgere della sindrome del cagasotto…
    In altri stadi il “buonanimo” della tifoseria aiuta a superare momenti difficili…dispiace dirlo, ma purtroppo e’ cosi…e adesso chi vuole si incazzi pure…

  114. Che poi io di esordi esaltanti dell’Inter ne ricordo pochi e a quei pochi seguirono stagioni che è meglio lasciarle perdere: la prima di l’hyppie, di Stramaccioni, se vogliamo anche la prima di Mazzarri.

  115. …comunque c’è da dire che il “malanimo” e’ pure rossonero…anche i gonzi sono cosi…sara un modo tutto milanese di tifare…forse improntato alla esigenza di ma va a laura’…fa no il pirla…in un malinteso rapporto di dare e avere…
    Vabbe basta che senno mi danno del filosofo…pirla…

  116. …il mio modo di tifare va oltre…mi fa amare le mie certezze e accettare le mie debolezze…mi fa lottare per conviverci e superarle…un fatto di simbiosi…con alti e bassi…nient altro…AMALA

  117. Anni e anni di frequentazione e partica calcistica (seppure a basso livello) messi in crisi da un personaggio : Zaza.
    Io, nel dibattito che a volte si è intavolato in questo consesso, ho sempre difeso, contro altri esimi colleghi di fede, la seguente posizione : “un calciatore, che è buono, lo capisci in cinque ( va la’, dieci ) minuti.
    Avevo a supporto di tale teoria miriadi di casi e la cosa mi dava vigore per continuare nella mia battaglia ( ah, fossero così tutte le battaglie…).
    Ora questo lucano ha scombinato letteralmente le mie certezze.
    La forzata vicinanza (lo incontri in centro, in pizzeria, poi se vuoi vai ad aspettarlo alla fine degli allenamenti) ci ha dato modo di valutarlo in ogni dettaglio e la conclusione è sempre stata la stessa : “deve avere un grande procuratore”
    Certo dopo ieri sera il rischio diabete è altissimo, tonnellate di zucchero e miele sono state riversate su di noi da quella accolita di … adulatori ? … incensatori ?… ,più volgarmente, leccaculi? che sono i telecronisti Rai, ma anche aprendo le finestre per cambiare questa aria satura di incenso, resta il fatto che ora Zaza è il nuovo salvatore della patria ( al 50% perchè l’altro 50% lo detiene Immobile).
    Mille sarebbero i casi a nostro supporto, cito a caso i tre/quattro palloni scagliati immancabilmente fuori dallo stadio durante i tiri di riscaldamento prima delle partite, gli stop a tre quattro metri, i salti per colpire di testa regolarmente fuori fuori tempo, le occasioni facili fallite a pochi metri dalla porta.
    Ma poi ti fa un gol come quello di Napoli, o come quello col Cagliari, anche se il merito in questo caso è in gran parte di Berardi che gli ha dato un pallone col contagiri ( come usano dire i sopracitati adulatori).
    Sicuramente è in un momento magico per lui, si impegna come pochi, è potente, però continuo a pensare che il gioco del calcio richeda anche ben altre qualità.

    p.s. Tutto sommato nell’ottica Sassuolo tutto questo can can è un toccasana, perchè toglie pressione mediatica a quello che secondo me ( e non solo me) è il vero fenomeno, Berardi, che invece ha proprio nel carattere il lato debole, mentre tecnicamente è a postissimo.

    p.s.2 …dimenticavo,,,Forza Inter.

    • imho un’amichevole in casa del neollenatore in superiorità numerica con rigore a favore è la situazione ideale per il nuovo allenatore

      poi si spera che mettendo il naso fuori si ricominci coi soliti schiaffi (che esperienza europea avrà Conte, 15 partite? ne avrà pareggiate 8, il resto perse)

      però mi viene in mente che in pratica gli sto pagando la liquidazione e mi passa persino la voglia di parlarne

      morte, distruzione, epidemie e mine anituomo a mazzi alla rappresentativa FCA

  118. Questa storia del braccino corto (e tanto devono giocare a tennis) e dell’umore dei tifosi che condizionano, in negativo, le prestazioni dei giocatori a volte mi fa sorridere, a partire dal nostro allenatore che tira sempre fuori la scusa del fattore San Siro…

    Mi ricordo di Alvarez e Guarin che hanno tirato fuori prestazioni degne del loro presunto valore, solo quando sono stati fischiati dall’intero stadio…

    Perfino l’Inter di Strama aveva più carattere di quella di Mazzarri…vi ricordate la partita di ritorno contro il Tottenham ?
    A mio avviso è stata una delle migliori partite, sotto ogni profilo, degli ultimi anni…eppure eravamo ultra incerottati e l’umore dei tifosi non era dei migliori, anzi.

    E vi ricordate il derby di ritorno della scorsa stagione ?

    Adesso abbiamo Medel il pitbull ed M’Vila, che da soli si sono fatti più giorni di galera rispetto al berlusca, Osvaldo ed Icardi non mi sembrano dei verginelli (in tutti i sensi), abbiamo gente che gioca in nazionale…

    E’ vero, contro il sassuolo mancherà Vidic, ma se non riescono a fare una prestazione degna di un palcoscenico come San Siro, nonostante l’umore non proprio alle stelle dei tifosi, è bene che vadano a fare un altro lavoro…

    A partire dall’allenatore che fino alla scorsa stagione era al 15° posto tra gli allenatori più pagati al mondo (figuriamoci adesso).

  119. Io direi di esonerare Mazzarri già prima del Sassuolo e di affidare la squadra a Mancini, un bel cavallo di ritorno. Con Mancini ricreiamo una situazione pre 2006, quando eravamo convinti che non si vinceva SOLO perché gli altri rubavano e arrivavamo terzi o quarti a 15/20 punti di distacco con una squadra più forte di questa senza dimenticare che nelle prossime sessioni di mercato non potremo cmq fare gli investimenti a cui Mancini è abituato. In questo contesto però, a meno che non arrivi un’altra Calciopoli a far fuori la Juve (ma anche Roma e Napoli), potremmo lo stesso avere qualche possibilità di arrivare terzi rispetto che con Mazzarri. A quel punto Thohir esonererà Mancini il quale è notoriamente allergico alla Champions per riprendere il Mou, secondo cavallo di ritorno, che magari anche ci verrebbe ad allenare Jonathan e M’Vila assieme al suo stipendio da oltre 10 milioni.

    A coloro i quali questo scenario appare fumoso e improbabile ricordo che sullo sfondo restano comunque personaggi alla Zenga (esonerato ovunque), ma che anno l’Inter nel cuore (cosa questa molto imortante quando la squadra va in campo…).

    Per i più scettici magari sarebbe il caso di optare per gente come De Boer (quello che vince il ridicolo campionato olandese, ma non riesce a buttare fuori dalla Champions un Milan ridicolo giocando 80 minuti con l’uomo in più e poi va fuori dall’Europa League con un 0-6 dal Salisburgo).

    Infine, per i veri intenditori, magari Thohir potrebbe sorprenderci con un allenatore dal profilo internazionale e dalla compovata qualità umana e di gioco come Van gaal ora allo United; l’importante, in caso di ingaggio dell’olandese sulla nostra panchina, che non diciate a Thohir che il Manchester United gli ha speso oltre 260 milioni per “rinforzare” la squadra.

    E così via, al 5 di Settembre.

    • piano, che così me li ammazzi

    • Hai ragione…

      Mazzarri è il nostro allenatore.
      Thohir l’ha riconfermato per altri due anni, facciamocene una ragione.

      E’ inutile farsi tante menate, tanto noi, tifosi, non contiamo un cazzo..

      Evitiamo, quindi, di esporre le nostre idee, i nostri stati d’animo, etc.,etc…
      Anche se i blog ed i forum a questo servono.

  120. Ciao!
    Questione quarto attaccante.
    Emeghara fa così schifo?
    Svincolato, costa poco, è veloce,piede non proprio da buttare.
    Visto che siamo con le pezze al culo..:-)

  121. sono quasi d’accordo con bellins riguardo al braccino corto, che è una forma mentale che viene solo a chi non regge determinate pressioni e quindi se un giocatore o un allenatore non le regge, arrivato ad un certo livello, vuole dire che non è all’altezza di giocare o di guidare una grande squadra, sopratutto l’Inter a San Siro, dove purtroppo hanno fallito in tanti.

    ma questo non deve fare sentire in colpa i tifosi che hanno la pretesa di vedere giocare bene la loro squadra e fischiano sia i giocatori e l’allenatore, perchè non è per quello che i suddetti fanno cagare e quindi non la possono prendere come scusa, visto che sono pagati profumatamente per reggerle certe pressioni, mica per subirle.

    può sembrare strano detto da me ma non lo è perchè se fosse questa la ragione sarei il primo a non volere un qualsiasi giocatore cagasotto ne Mazzarri, che non l’ho mai sentito dire che abbiamo giocato male, figuriamoci se ha detto che abbiamo giocato male perche’ eravamo a San Siro…

    sono professionisti cazzo, e se mi vengono a dire una simile baggianata come scusa, li mando a quel paese all’istante.

    altra roba è pretendere che l’allenatore faccia quello che ognuno ha in mente che faccia altrimenti lo si sfancula…

    • “può sembrare strano detto da me ma non lo è perchè se fosse questa la ragione sarei il primo a non volere un qualsiasi giocatore cagasotto ne Mazzarri, che non l’ho mai sentito dire che abbiamo giocato male, figuriamoci se ha detto che abbiamo giocato male perche’ eravamo a San Siro…”

      Purtroppo l’ha detto…

      Dopo Inter – Catania 0-0

      “Paradossalmente per il momento è meglio giocare fuori casa, i ragazzi sono contratti a San Siro…”

      “Per tutta la settimana si è avvertito scetticismo, i ragazzi non sono giocatori abituati a certe pressioni”

      Dopo il derby di ritorno

      “Capita che quando senti troppo la partita, le gambe non vanno. In campo c’erano giocatori che non hanno l’abitudine a vivere certe partite, giochiamo con ventenni e si possono vivere male. Si è visto questo. Problema nervoso e mentale.”

  122. Emeghara io lo prenderei subito…svincolato si può…mi pare

  123. Bellins
    Invece di rompere il cazzo (faccina) pensate a tifare con “buonanimo” senza macerarvi il fegato e martellarvi i cojoni…

    • Io non mi rodo il fegato e nemmeno mi martello i coglioni…
      Sto solo esponendo un mio punto di vista (è vietato ?)

      Stai pur certo che il mio tifo e la mia voglia di guardare ogni partita dell’Inter non sono mai mancati e mai mancheranno…

      Quindi se ti rompo il cazzo, passa al post successivo, usando la rotellina…se sai come si fa (faccina…del cazzo).

  124. Oh…per una volta non sono d accordo con corso46…la sindrome del cagasotto e’ contagiosa…e ha mietuto illustri vittime in passato…non faccio esempi…ne ho già fatti…inutile ripetersi…che poi sono andati aietere successi altrove…perche da noi non erano degni…

  125. Condivido l’editoriale di barzaghi su fcinternews.

    Mancando lo sforzo finale per un giocatore alla lavezzi abbiamo perso una grossa opportunità.
    E aggiungo che ciò si accentua alla luce delle dimissioni di conte alla rube e delle vicende napoletane.
    Dopo un’estate quasi perfetta c’era l’opportunità di ridurre ai minimi 3 anni di gap. Vedremo gennaio.

    Personalmente non chiedo la testa di mazzarri. Per ora.
    Gli hai appena rinnovato il contratto, gli hai costruito la squadra su richieste, ti ha appena fatto due mesi di preparazione della stagione. Sarebbe un suicidio economico sportivo. Penso invece debbano farsi una bella chiacchierata lui e il presidente, utile a fargli capire che per meritare linter deve mostrare più flessibilità, e che giocatori di valore non siano sacrificati in ruoli deleteri.

    Ciò detto, trovo semplicemente ridicole le ironie verso altri commentatori che invece ne vogliono le dimissioni.

    Siamo alle solite, o si scrive avanti inte avanti miste,oppur bisogna tenere in conto il solone di turno che viene qui a fare lo spiritosone, rigorosamente guardandosi bene dall’esprimere concetti e contenuti.

    Versioni più eleganti dei troll. Contenti voi.

    Personalmente mi tengo tutta la vita i criticonimangiallenatori, se l’alternativa deve essere un blog di slogan in salsa rossonera.

  126. …farete diventare cagasotto anche vidic e medel…e mvila…

  127. Nino44,

    perchè dici che non sei d’accordo con me?

    io non ho detto che i cagasotto non ci sono, ho detto che come scusa fa cagare e se è quella è bene che si facciano da parte.

    io non credo che Mazzarri lo sia perchè se lo è vuole dire che è scemo in quanto venire all’Inter è stata una scelta sua e tutti sanno benissimo le difficoltà che ha sempre creato la nostra panchina agli allenatori.

    idem per i giocatori, che ok l’ingaggio e tutto il resto, ma poi non vanno mica nell’arena a cercare di ammazzarsi o sperare che il dito dell’imperatore sia alzato, vanno in uno stadio a giocare a calcio e mi puoi prendere tutte le scuse del mondo se giochi male, tranne quella che hai giocato male perchè ti hanno fischiato.

    semmai puoi chiederti perchè ti hanno fischiato e di sicuro la risposta la sai già…

  128. Corso46…passo…
    Confesso comincio a trovarmi a disagio in un blog dove qualcuno comincia a dare segni di intolleranza…ironia no? Critiche stracciapalle si? Bene…buon divertimento…
    A proposito wolf…rossonera sara’ tua cugina

  129. Per i “cagasotto” prendere esempio da uno come Crespo. A Parma il primo anno lo volevano crocifisso in piazza Garibaldi e tutte le volte che toccava il pallone erano fischi e insulti!
    Se si faceva una passeggiata in città era a rischio”sputo in un occhio”.
    Adesso dopo Padre Pio c’è lui…
    È vero che Parma non è Milano,però…

  130. “Noi come il Barcellona”.

    C’è un dottore in sala?

  131. Buongiorno fratelli di fede.
    Menomale che e’ venerdi!!!
    Dalla linea dei commenti serve una cosa……
    O trombare di piu’…. o una vittoria nerazzurra…!!! ed in fretta!!!!

    ot.
    Da vecchio frequentatore del salotto … che fine ha fatto?

  132. nino44

    tu sei ironico e non gli stai bene, io dico che gli faccio il culo, in senso benevolo per il loro congenito disfattismo, e mi dicono chi credo di essere, preferiscono dire che li voglio moralizzare, come se io fossi un prete e il mio scopo della vita fosse moralizzare i blog che frequento.

    accettare l’ironia o la critica non la accettano, viceversa noi dovremmo stare zitti nel leggere, dopo appena 90°, che però per qualcuno sono solo il seguito degli altri 3420°, che sicuramente faremo cagare anche quest’anno.

    pensa te…

  133. Disfattismo e presa d’atto sono due cose distinte.
    Io non voglio fare proiezioni future, tutti speriamo che dalla prossima infiliamo 5 vittorie di fila

    (n.b. per farlo non serve giocare necessariamente bene, però, per una strana norma – peraltro poco condivisibile – del regolamento del giuococalcio serve che almeno una volta la palla rotoli nella porta avversaria, altrimenti – e qui si rivela l’abnormità della regola – nella migliore delle ipotesi trattasi di pareggio)

    però permettete che le basi da cui questa rosea previsione dovrebbe scaturire non siano, diciamo così, confortanti?

    Il problema mica sono i fischi… (ai quali sono sempre stato contrario)
    no, il problema è che c’è il rischio che ci sia un calo degli spettatori.

    Capisco la superficialità della cosa ma tanti ci vanno per vedere la propria squadra segnare, se non proprio vincere.
    E se calano gli spettatori, calano i soldi, il brand, il marketing, il rilancio del marchio e tutto ciò che vi consegue.

  134. presa d’atto una posizione presa oramai da quattro anni?

    alla faccia dell’atto!

  135. bellins

    stavo solo rincuorando Nino44 che ci era rimasto male e mi ha detto passo.

    io non faccio l’offeso, se mi offendono rispondo male, ma lui è più educato di me.

  136. infatti… non è questione di sentirsi offesi…per quanto mi riguarda ce ne vuole
    un “testa di cazzo” mi fa una sega..-.
    piuttosto…annoiato…ecco, quello si
    che due palle!!!
    addirittura si censura l ironia…
    stiamo messi bene…

    P.S. Non vorrei che qualcuno si ritenesse definito testa di cazzo e se ne risentisse
    pregasi notare le virgolette che ne danno tutto un altro senso

    • “P.S. Non vorrei che qualcuno si ritenesse definito testa di cazzo e se ne risentisse
      pregasi notare le virgolette che ne danno tutto un altro senso”

      Azz… che ironia…

      E poi come fai ad essere annoiato, se oltre la metà dei post sono tuoi ?

      Ogni tanto facci commentare pure a noi, che anche la tua ironia(?) alla lunga stanca.

  137. C’è poco da offendersi. Non mi pare che qui nessuno sia stato insultato né attaccato. Alcuni criticano l’allenatore, altri sfottono chi critica l’allenatore, altri ancora rendono pan per focaccia.
    Che poi non vedo manco tutti sti disfattismi. Al massimo preoccupazioni che mi paiono giustificabili.
    Per altro, perché gettare l’esca se poi non si vuol pescare? Non lo capisco.

    Oh, poi se preferite stiam qui a farci la pedicure mentre parliamo delle vacanze dei vip.

    In tal caso però avvisatemi, che di un circolo per signorine non so che farmene.

  138. …qualcuno mi ha solo dato del testa di cazzo e del solone (in senso buono immagino)
    non ricordo chi…
    e comuqnue guarda che dal pedicure in quanto a ironia stanno un pezzo avanti

  139. bellins
    quel PS era una vvertimento serio, non era ironia…visto mai qualcuno fraintende…

    e poi se ti annoio…
    è per questo che ho un avatar che si nota…appena lo vedi puoi saltare il commento

    P.S.
    adesso non ho tempo da perdere
    vado a chiavare

    • “e poi se ti annoio…
      è per questo che ho un avatar che si nota…appena lo vedi puoi saltare il commento”

      E’ lo stesso consiglio che ti ho dato sui miei commenti, non importa avere un avatar che si nota, per saltarli…

      Nessuno vuole censurare la tua ironia(?), ma anche tu abbi la compiacenza di sopportare o di “non censurare” anche le critiche che tu reputi stracciapalle, anche perchè non credo di essere disfattista fin dalla nascita, come invece ci ha fatto notare il tuo amico corso46, anche se sono convinto, che anche lui, non ci volesse giudicare…

      “P.S.
      adesso non ho tempo da perdere
      vado a chiavare”

      Attento alle coronarie…

  140. Mazzarri: “Noi come il Barcellona. E andremo in Champions”
    Bene walter, questa me la segno, ne riparliamo a maggio 2015.
    Wolf, concordo con il tuo post delle 12.32, però ti chiedo: non credi che la chiaccherata di cui parli sia stata fatta a mazdar in occasione delle trattative per il rinnovo del contratto?? Io son convinto che la società gli abbia spiegato per bene quali sono gli obbiettivi stagionali, che è necessario far crescere i giovani in rosa e se possibile lanciarne altri, che va data una struttura e un gioco alla squadra, che è necessario essere tatticamente un po flessibili, ecc…..ecco forse gliel’hanno detto in indonesiano o in inglese, perchè al momento mi pare non abbia afferrato appieno il concetto, ma abbiamo tutto un campionato davanti sperando che il miste ci smentisca e ci stupisca.

  141. sempre detto che le pause per la nazionale fanno male, meglio un paio di pirli co’ l’aperol

  142. totocutugno

    sei già il secondo che travisa quanto ha detto Mazzarri.

    pur di fare una battuta il primo l’ha fatto passare per matto e tu ti leghi al dito ciò che hai scritto e aspetti la fine del campionato per rinfacciargli una cosa che non ha detto.

    adesso ti faccio il copia incolla di quanto ha affermato, ma per farla breve ha solo detto che l’Inter sta copiando il Barca di un po’ di anni fa riguardo al progetto giovani che ha attuato e noi cercheremo di imitarlo.

    quindi non ha detto che noi siamo come il Barca ma che gli stiamo copiando il progetto che lui ha attuato e che gli ha permesso di ritornare a vincere.

    poi ha aggiunto, che se ci riusciremo, arriveremo in Champion, ma non ha detto che sicuramente ce la faremo, ha solo detto che cercheremo di raggiungere quel traguardo facendo giocare i giovani elencando JJ, Dodo’, Kovacic e Icardi su cui è basato il nostro futuro.

    va bene che sta sui coglioni ma farlo passare anche per un mitomane mi pare troppo, a meno che abbiate letto solo i titoli della gazza ed allora ci sta tutto, che quelli sono maestri nell’intortare le notizie per attirare l’attenzione.

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Inter/05-09-2014/inter-mazzarri-barcellona-champions-90362398416.shtml

  143. Ma ancora con sta storia della simpatia?
    Ma chi se ne frega se è simpatico o antipatico.

    Vinci e gioca a calcio e vedrai che della simpatia se ne fregheranno tutti i tifosi.

    Per il momento, dati alla mano, non vinciamo e, cosa peggiore
    (perché di non vincere ci sta), non proviamo neanche a giocarci le partite.

    E non venite a dirmi del materiale umano a disposizione chedipiùnonsipuòfare
    perché a Ventura gli hanno tolto Immobile e Cerci in una botta sola

    e ci ha preso a pallonate.

    Con o senza rigore.

  144. No, Corso: JJ Kova Icardi e Dudú li abbiam comprati e pagati, con la cantera non c’entriamo nulla. Noi i nostri, vincitori anche della nextgen, li sbolognamo tutti per un sacchetto di lenticchie. Altroche Messi Xavi Iniesta e via blaterando…

  145. thenuke

    ne Mazzarri ne io abbiamo detto che i quattro citati da te sono della cantera.

    Mazzarri ha detto che il progetto Inter sta copiando quello del Barca di tanti anni fa, ma non ha detto che già ne stiamo raccogliendo i frutti.

    cercheremo di fare così…

    futuro, speriamo prossimo e migliore del recente passato e del presente.

  146. Ma si Corso, la mia è una provocazione, onestamente non mi importa molto di quello che dice mazzarri (anzi proprio nulla), mi interessano i fatti…..fatti che da un campionato a questa parte stanno dando torto al miste e alle sue convinzioni tecnico-tattiche. Per inciso ha cmq detto una castroneria perchè il progetto barca è fondato sullo sviluppo dei giovani all’interno del proprio vivaio per poi lanciarli in prima squadra, noi li compriamo: son 2 cose un po diverse.

    • ho gia’ risposto di questo a thenuke in quanto Mazzarri parla del progetto futuro dell’Inter basato sui giovani, non del passato che pure ne ha attinto anche se a voi non piace ricordare mai niente.

      il Balo è uno di quelli, che se non fosse stato il pirla che è avrebbe potuto essere il nostro Messi, così Santon se non ne avesse seguito le orme e l’esempio dopo l’inizio così promettente che ci ha costretti a venderlo come il Balo, mentre se fossero stati dei soggetti seri li avremmo tenuti come ha fatto il Barca.

      non mi direte che la colpa è di quelli dell’Inter se invece di pensare alla carriera pensavano alla figa.

      come ha già sottolineato nino44 nella cantera ne abbiamo due come Puscas e Bonazzoli che promettono bene e secondo me sono la causa, oltre alla mancata vendita di Guarin, per il rifiuto a prendere in extremis prima Bonaventura e poi Biabiany, in quanto se proprio proprio servirà una punta Thoir e Ausilio diranno a Mazzarri di mettere in campo uno di quei due lì se da solo non lo farà.

      ad ogni modo io aspetto e non solo il Sassuolo che il campionato è lungo e di tempo per cambiare idea ne abbiamo tutti, io compreso.

  147. corso46

    pure l’esegesi dei testi ti tocca fare?

    • Belle parole, corso.

      Però Destro è alla Roma
      e noi abbiamo solo due punte e una punta esterna di 33 anni.

      Com’è sta storia?

  148. Per essere più chiaro:

    prima di parlare di giovani e di progetto Barcellona,
    i giovani dovresti tenerli non solo quando sono promesse

    ma anche quando diventano (se lo diventano) dei giocatori completi.

    Chi se ne frega dell’età se poi li tieni due anni e li dai via alla prima offerta.

  149. Destro aveva davanti un paio di tipini di nome Milito e Eto’o, tanto per dirne una.

    • Che avevano più di trent’anni cadauno, mentre lui ne aveva 19.

      Esssssù

    • Veramente Milito ne aveva 31 e aveva appena segnato il gol scudetto, il gol della coppa Italia e una doppietta in finale di Champions, mentre Eto’o ne aveva 29 ed era, appunto, Eto’o. Senza dimenticare che in panchina c’era Balotelli, 20, testa di cazzo quanto vi pare, ma attaccante vero 5 spanne sopra qualsiasi suo coetaneo.

      I discorsi col senno di poi non hanno alcun senso. Certo che Destro è un rammarico, così come qualcuno (ho detto qualcuno…), potrebbe pensare che Balotelli andasse gestito meglio all’Inter onde formare, con Destro, l’attacco dell’Inter del futuro. Ma qual era il contesto nel 2010 freschi di Triplete? Mi volete dire che vi “preoccupavate” di Destro? Non vi credo nemmeno per un secondo. Il problema del 2010 non fu nel non capire la futuribilità di Destro, ma nel pensare che un attacco del genere potesse essere integrato con Biabiany e Coutinho…tra l’altro cedendo Balotelli senza adeguatamente sostituirlo. Era una situazione tecnica completamente diversa in cui forse c’era ancora la possibilità di operare degli investimenti che consentissero di pensare al passaggio di consegne di Eto’o e Milito con attaccanti più giovani, ma sempre di livello internazionale e non con Biabiany e poi Castaignos (mio Dio). Quello fu l’errore principale di quel momento.

      Ecco perché il rimpianto per un giocatore come Destro ha valore fino ad un certo punto, perché va rapportato all’Inter 2009-2010, non all’Inter 2014-2014. Ora lo scenario è completamente diverso sul piano della gestione dei giovani acquistati e di quelli che vengono dal nostro settore gioanile; Thohir è stato molto chiaro in questo, l’operazione col Prato lo dimostra e come prova del 9 basti pensare alla gestione attuale di giocatori come Longo, Crisetig, Mbaye, Duncan, Bardi e Bonazzoli e cioè quelli che sono stati scelti come più futuribili per la prima squadra.

      Per cortesia, smettiamola dunque di criticare tutto a prescindere.

  150. E di Acquafresca, non diciamo niente?

  151. Aggiungo la mia cazzatina delle 23.47. Ho letto la formazione dell’U21 (premettendo che non ho visto la partita). Se non sbaglio, sei dei diciotto giocatori sono canterani (quasi tutti attualmente dell’Inter, magari in prestito).
    Non mi sembra comunque una riserva/cantera da buttar via, in fondo in fondo.
    Il problema è che probabilmente bisognerebbe anche farli giocare su palcoscenici migliori dei loro attuali. E comunque dar loro qualche possibilità.
    Purché (qui mi sa che casca l’asino) ci fosse qualcuno in panca in grado di giocarsela, anche con qualche rischio.
    A quel punto, sarei disposto ad aspettare (non troppo, anche vista l’età, ma un po’ sì).

  152. C’è una bella intervista, su Inter.it, di Scarpini ad Ausilio in cui questi spiega qualche ‘perché’ e qualche ‘percome’ della recente sessione di calciomercato. Sarebbe salutare ascoltarla, soprattutto la parte relativa all’ Affaire Bonaventura. L’operazione é, secondo me, indice del mutato atteggiamento della società nei confronti dei media e andrebbe appoggiata dai tifosi tutti, invece di continuare ad abbeverarsi alle fonti avvelenate della ‘prostitussione intelectuale’.

  153. Buon giorno
    Eccerto…19 anni…no, giusto per capirci…avete mai visto Destro fare un gol come quello di Immobile a l Olanda?

  154. “Non si può cedere Acquafresca per prendere Milito”.

    Paolo Bargiggia.

    Per non dimenticare.

  155. Nino
    ma perché, hanno messo il coefficiente di bellezza del gol e non lo sapevo?

    Un gol di Destro vale meno di quello di Immobile, non ti seguo.

    Se volete ci giriamo intorno, ma le cose, secondo me, non cambiano: nell’estate del 2010 abbiamo venduto Balotelli e Destro era appena uscito dalle giovanili

    Eto’o e Milito potranno aver avuto 29,8 e 31 meno meno anni, ma sicuramente Destro non avrebbe preteso il posto da titolare, ecco.

    L’abbiamo sbolognato al Genoa o al Siena, non ricordo, e ora alla Roma vale molto di più.

    Non dico che abbiamo sbagliato o altro, dico che la politica dei giovani dice altro.
    L’abbiamo cominciata oggi? Benissimo.

    Ma quando hai buttato dentro il diciottenne mentre stai sullo 0-0 o peggio, e quello, per inesperienza, ti sbaglia il gol facile

    (sapendo che, conoscendo il “gioco” di Mazzarri, non avrà un’altra opportunità nella stessa partita)

    mi dici cos’hai risolto, a parte bruciarlo?

    La politica dei giovani è altra roba, figuriamoci quella del Barcellona.
    Non si possono inserire i giovani come tappabuchi di un mercato incompleto.

    • oh, avete (io mi dissocio) voluto ranocchia?

      il prezzo è stato Destro, fine della questione

      la riga però tiratela voi che io certi nomi m’innervosisco anche solo a scriverli

    • Mi pare che fu inserito nella trattativa per milito e motta, insieme a bonucci. Infatti nel 2011, quano abbiamo preso ranocchia, abbiamo anche cercato di riprenderlo. Ma lui disse che voleva ‘giocare con totti’.

      Poi mi rendo conto che l’occasione è ghiotta per sparare contro il tuo capitano.

  156. Wolf, Milito e Motta sono arrivati nel 2009, Destro se n’è andato nel 2011 (credo proprio per Ranocchia, per questo tagnin schifa il cambio)

  157. Este
    Intendevo rimarcare una differenza tecnica tra i due…un Immobile lo rimpiangerei…Destro e’ poco più che un intruppapalloni…segna se il pallone gli sbatte sulle gambe a due metri dalla porta vuota…divenne l uomo mercato dopo l sua permanenza a Siena…un fatto mediatico per rabbia da fame…

  158. Questa ironia non mi é nuova…

    Nino44…ma sei tu?

  159. nino
    perdonami, però a me sembra che non ci sia un filo logico in questa cosa.

    Ti sta benissimo che in rosa vengano inseriti due primavera praticamente sconosciuti e che non hanno mai visto la serie A.

    Però Destro non ti piace.
    Ora, io spero che almeno uno tra Bonazzoli e Puskas sia un fenomeno di classe cristallina
    di quelli che saltano l’uomo, rientrano, tirano e beccano l’angolo opposto

    però intanto ci serve, guarda un po’, un attaccante,
    possibilmente che segni
    e magari giovane.

    Mi limito a constatare che Destro, ma puoi anche farmi altri esempi eh, era roba nostra e ora sarebbe capitato a fagiuolo.

    Questa è la politica dei giovani, il resto è solo andare a tentativi.

  160. Parlo dell oggi e non di quello che e’ stato o poteva essere…oggi come quarto o quinto attaccante siamo costretti al momento a orientarci su Bonazzoli e Puscas…rimpiangere Destro come possibile quarto o quinto mi pare indecoroso per le sue ambizioni…in questo contesto ho sostenuto trattarsi essenzialmente di un gran pippone…

  161. “Nel mercato di gennaio all’interno dell’affare Ranocchia il Genoa acquisisce il giocatore dall’Inter in prestito con diritto di riscatto dell’intero cartellino. A fine stagione i rossoblù lo riscattano.”

  162. Ausilio era milanista
    ecco il commento di un tifoso dopo la dichiarazione di Ausilio sull’acquista di Bonaventura da parte del milan:
    Cit.:”Caro Ausilio,
    ne hai fatta di strada ex rossonero mio.
    Dalla Fossa Dei Leoni in cui militavi ogni domenica, hai trovato lavoro come segretario alla Pro Sesto, fino a quando hai avuto l’opportunità di farti un po’ di soldi rinnegando il tuo credo, i tuoi colori e la tua fede per il dio denaro, facendo la carriera che hai fatto nella squadra che hai sempre odiato.
    Si certo, non sarai ne il primo ne l’ultimo. Ma almeno evita di fare lo sbruffone con la tua squadra del cuore. Vergognati.”

    • Eh già, è all’inter dai tempi di ganz e zamorano ma basta una lettera aperta di un ultrà del milan per metterlo all’indice. Tanto più dopo un mercato in cui si è mosso da lupo, dopo sessioni di branca l’agnellino.
      E magari bonaventura è un gesto d’amore verso la sua squadra del cuore.

      Valà, dite agli imbianchini di san siro di cambiare vernice.

  163. Tagnin, ok, ho confuso i tempi, evidentemente il solo bonucci fu ceduto nell’affare motta milito.

    Questo però non toglie che Ranocchia èil capitano dell’inter, destro un attaccante della Roma che ha anche rifiutato l!inter quando provò a riprenderlo. Nel frattempo, dove avrebbe giocato destro, c’è icardi, che imho ha molto più talento e, tuoni e fulmini, è meno pirla di destro. Almeno sul campo. Detto questo, andava tenuto, fatto sbocciare qua, e in caso poi di problemi, come con balotelli, potevi al limite monetizzare per investire altrove. Allo stesso tempo quello di Ranocchia è stato un buon acquisto, che non rimpiango. Semplicemente andava usata un’altra moneta.
    Per altro strapagammo la seconda metà del cartellino, ma solo perché si spaccó samuel e preziosi ci teneva così per i coglioni, grazie anche a millantate offerte di cravatta gialla per la metà rossoblu.

    Concludo dicendo che thoir, nel suo manifesto che non manca di ribadire, sostiene che non faremo più errori coi giovani come accadde per destro. Comprovato dal rifiuto di svariate offerte per icardi e kovacic.

    La vera incognita, oggi, per la loro maturazione, è proprio il miste’ che tanto osanni.

  164. Sì, ma così siamo entrati nel merito di quello che doveva essere solo un esempio
    (Destro)
    e abbiamo sviato dal concetto generale, che mi premeva di più:

    il progetto giovani funziona soltanto se viene utilizzato in una squadra che “funziona”.

    Il che non vuol dire che tale squadra debba vincere, ma che sia competitiva.
    Si veda l’Arsenal, che vince poco e sporadicamente, ma che ha un impianto di gioco e di organico ormai rodato.

    Così un giovane si può esprimere con calma e raggiungere la maturità senza eccessive pressioni.

    Nell’Inter di oggi, invece, non c’è nè un organico “stabile” (ossia uno zoccolo duro dove inserire gli innesti), visto che ormai cambiamo tutto ogni anno

    nè un impianto di gioco che possa consentire di intraprendere questo progetto.

    Questo perché i giocatori, a parte Handanovic, raramente giocano nel loro ruolo.
    Resto convinto che il modulo più confacente al nostro organico sia il 4-2-3-1 o qualcosa del genere

    ma non ci si muove dal 3-5-2 (che si trasforma nel 3-6-1, nel 3-7-0 e nel 9-1-0 durante il corso della partita)

    e allora tanto vale lasciare il progetto giovani del Barcellona lì dov’è.

  165. Sì, ok, va bene tutto, siamo d’accordo
    perrrrrrrò

    io sono il solito San Tommaso e vorrei che quello che si sono detti Moratti e Thohir a cena o a casa
    sia riportato o da Thohir o da Moratti, me ne basta uno.

    Ma anche ammettendo che gli abbia davvero dato questo consiglio, che ci sarebbe di male?
    Intanto nessuno ha puntato una pistola alla tempia ad ET costringendolo a prendersi una società piena di debiti
    e poi, secondo me,

    è solo una dritta, mica un’ingiunzione, se vuole la segue, altrimenti no.

    Semplicemente gli ha detto chei tifosi, alla fine della fiera, guardano le partite, non le visure camerali.

  166. Quoto anch’io.

  167. Sarebbe ora che in questa repubblica delle banane si cominciasse a capire l importanza del rispetto delle regole…pure o bravo guaglioooone…speriamo adesso che barbara D’Urso non lo trasformi nel fidanzatino di una fidanzatina tutto casa scuola e famiglia…

  168. Ma io non vedo perchè farla complicata con Bonaventura. Abbiamo (ri)provato a vendere Guarin, non ci siamo riusciti e non abbiamo avuto i soldi per piazzare il “colpo” finale. Cioè, non è che eravamo lì a firmare, arriva cravattagialla e ce lo soffia.
    Poi Ausilio tifi quel cazzo che vuole, sono professionisti. Io non so per che squadra tifi Branca, ma fosse anche l’Inter son felice che ora si debba limitare a tifarla dal divano e non la rappresenti più in sede di mercato.

    PS: che poi parlano proprio loro, col presidente interista e il vice juventino. Praticamente il Milan non esiste.

  169. E quoto anche io tutta la vita.

  170. Moratti è l’unica persona al mondo che può dare del barbone a Thoir tranquillamente, dall’alto dei suoi quasi mille milioni sborsati sia bene che male, comprando una miriade di giocatori partendo da top player come Ronaldo, Vieri, Ibra e tanti altri per finire ai mediocri come Gresko o Centofanti.

    mentre Thoir ha già comprato e pagato Hernanes e poi Hernanes e poi ancora Hernanes…

    tutti gli altri che il suo fido Ausilio ha preso o non li ha pagati o li pagheremo + avanti, ma se lo stesso mercato lo faceva Branca avrebbe preso dell’incompetente, ladro e barbone titoli che si è preso negli ultimi tre anni.

    difatti il nostro acquisto più notevole e il top player Vidic che ha 33 anni, uno in più di quelli che aveva un certo Forlan che nel 2011 ne aveva 32, per il quale chi ha postato le ultime due notiziole che ci riguardano ha fatto talmente casino che metà bastava.

    questo per fare notare la coerenza…

    • Forlan era stato preso per fare la champions…ma sappiamo benissimo come è andata.

      Sarebbe bastato quell’errore per chiedere le dimissioni in tronco per giusta causa di Branca.

  171. l’errore della Champion non ha nulla a che vedere sull’età del giocatore ed è su quella che quelli come tagnin hanno ironizzato per avere preso Forlan, poi si è anche infortunato per cui è andata sempre peggio, ma come curriculum Forlan non aveva niente da invidiare a Vidic, per cui speriamo che con questo le cose vadano meglio, ma i presupposti, a parte la Champion ed il ruoli, sono gli stessi.

    • uno squadrone campione di tutto acquista per i soliti 5 milioni (uèh, cià che ci diamo la mancetta a ‘sti barbun) come rinforzo un giocatore scoppiato, mai stato un campione, che nei 2 mesi migliori di un’intera carriera segnava anche senza volerlo

      una squadra impoverita dalle folli politiche di bilancio dei 3 anni precedenti (vedi sopra) acquista le prestazioni del capitano (è svincolato) del Man U che da solo ha vinto più di tutto il resto degli scappati di casa, che si trova ad avere come compagni nel nuovo club, messi assieme

      com’è andata a finire è lì da vedere, ma è meglio far finta di niente e supercazzolare

  172. Forlan è uno che i suoi gol li ha sempre segnati, non solo in un quarto d’ora di culo.

    però al solito si fa finta di niente dimenticandosi che ne ha fatti di più, in un paio di campionati spagnoli, di gente come Ronaldo, sia quello brasiliano che quello portoghese, che di Messi, vincendo per due anni la scarpa d’oro con 25 e poi 32 reti nel 2005 e nel 2009 e venendo segnalato come miglior giocatore nel mondiale 2010.

    non ha vinto come Vidic siamo d’accordo, ma quando ha giocato nel MU un campionato lo ha vinto anche lui in due anni di permanenza, mentre giocando nel Villareal e nell’Atletico, con il Barca e il Real a farla da padroni come faceva il MU nel campionato inglese, le cose erano un pò più difficili.

    del resto se si ragiona così non avrebbero dovuto nemmeno comprare Milito, il Principe di nome e di fatto di quello squadrone che aveva appena vinto il triplete…

    quindi le supercazzole non sono io che le gira e tu puoi dare la mano ad un tuo compagno di merende nel mistificare le cose, quello che prima dice non per alimentare polemiche ma poi finisce per darmi del razzista solo perchè pretenderei che non fossi solo io e gente come me a dovere osservare certe regole che osservano tutti, mentre quelli che le ignorano VOLUTAMENTE fanno il bello ed il brutto e pretenderebbero solidarietà e pietà per la loro condizioni disagiate ma di quelle leggi se ne sbattono altamente e sinceramente non capisco come si possano giustificare certe realtà con la scusa dello stato assente in quanto, come diceva questo qui:

    http://www.piuchepuoi.it/canzoni/la_storia_francesco_de_gregori.php

    e anche se in certi posti è più difficile, bisogna che qualcuno la faccia.

    comunque…

  173. Il salotto non c’è ancora, però per favore non usate i commenti ai post di settore per cose non c’entrano con il tema del blog/post.

    Ciao e grazie, buona continuazione!

  174. Br, non preoccuparti, le mie le leggo ancora e forse anche gli altri, per cui anche se le tue non le tolgono non c’è nessun problema che qualcuno si confonda, che è del tutto chiaro che non sei tu il razzista leso ma il solito stronzo sbavatore di saliva.

  175. Sappiate, se oggi arrivano gli alieni ad avvisarci che d’ora in avanti siam tutti loro schiavi, mi raccomando, voi non andate off topic e parlate solo della sfida col torino.

    Vuoi mettere quanto è più interssante parlare di larrondo.

    In pratica ci sfornan un post ogni 20 giorni con la pretesa che per 20 giorni si pari solo di quello.

    • Tranquillo wolf, se arrivano gli alieni leggono gnappo e se ne vanno credendo che non ci sia vita intelligente.

      Io torno sul discorso Forlan, invece.
      Il suo acquisto si rivelò un disastro per i modi (costo e lista champions) ma il giocatore in se e per se poteva andare bene.
      Avevamo Milito e Pazzini. Era arrivato Zarate di cui si sperava nell’esplosione. Ci stava di prendere un giocatore anche non più giovanissimo con esperienza internazionale per completare il reparto.
      Io parto dal presupposto che chi si occupa di mercato debba avere l’esperienza e la “rete di contatti” per valutare se un giocatore è logoro, ha ancora voglia di darsi da fare, ecc.
      Ma c’è anche il fattore sfiga e magari un suo declino così repentino era impreventivabile.

    • Commentare non è mica un obbligo.

  176. sulla gazza di oggi c’è un articolo che dice che l’inetto che abbiamo in panchina vuole schierare guarin da seconda punta contro il sassuolo mettendo giù il solido 3-6-1 per evitare di prestare il fianco ai terribili emiliani che davanti annoverano i futuri palloni d’oro berardi e zaza
    inutile dire che il 98% dei commenti sono un coacervo di insulti ed attacchi più o meno ironici verso una persona che pensa di allenare il fanfulla,che gioca un calcio vecchio di 20 anni e che in 15 mesi di inter nn ha ancora capito un beneamato xxxxx di come far giocare la squadra.
    spero vivamente che il Meazza venga giù dai fischi al momento della lettura della formazione.
    gli abbiamo dato il tempo,gli abbiamo dato i giocatori che voleva,ora la pazienza è finita. la sola idea di pensare di giocare in contropiede in casa mia contro il sassuolo mi fa venire voglia di andare ad Appiano a prenderlo a calci nel culo.
    e nn ditemi che bisogna aspettare,che nn c’è di meglio etc.etc. perchè non è possibile nn avere uno schema ed un idea di gioco e pensare di fare sempre e solo contropiede.
    AMALA

    • kalle il buon mazzarri non vuole giocare in contropiede, il problema è che col suo 3-6-1 vuole fare la partita, imporre il gioco, tenerli nella loro metacampo, evitare le ripartenze avversarie…..c’è un però (ormai ripetuto decine di volte da decine di noi): se il possesso palla lo fai al rallentatore (come si fa da novembre 2013) gli altri riescono a difendersi anche parlando al cell con una mano e leggendo una rivista con l’altra, se l’1 è icardi non va bene, se i tuoi migliori non giocano nelle loro posizioni ideali non va bene, se non tiri mai verso la porta degli altri non va bene ecc. ecc…….a questo punto sarebbe quasi meglio giocare raccolti e sfruttare le ripartenze almeno vedremmo un po di gioco in velocità, occasioni da gol e tiri in porta, ma per ovvie ragioni potremo farlo solo contro le squadre più forti.
      Ah contro il sassuolo torna l’inno dei trionfi!!

  177. Il Sassuolo di solito è generoso con gli avversari, praticando l’immancabile 4-3-3 almeno un gol lo prende sempre.
    Bisognerà soltanto non concedere spazi ai tre davanti, due ormai li conoscono anche i sassi, ma non bisognarà sottovalutare nemmeno il terzo, che tra l’altro all’Inter ha già segnato proprio sfruttando gli spazi enormi e la velocità.
    Percio in questo caso non disdegnerei una certa cautela, ci penserà il modulo sconsiderato di Di Francesco a portare la partita sui binari giusti per l’Inter.

  178. Ahhh, ahhha ,ahha !!! Allora noi coglioni siamo qui a commentare, senza uscire fuori topic, mi raccomando, comentate il topic e non uscite fuori tema, mi raccomando! Siate ligi al topic…

  179. Il calcio (talvolta) esprime una sua etica…under 21…i ciprioti vanno sotto in pieno recupero tre minuti per un’ autorete…hanno giocato tutto il tempo a far passare più minuti possibili con manfrine ignobili…