Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Handa e Benji

cigarini

Abbagliato, come sulla via di Damasco, dal sole che mi batteva contro direttamente dalle onde di uno streaming spagnolo, assistevo – virtualmente sdraiato dietro la nostra porta -all’episodio in cui Sigariiinnniiiii (pronuncia streaming di Cigarini) e Handa, in volo tipo Holly e Benji, si giocavano la partita in un duello manga, avventandosi su un pallone vagante nella nostra area, troppo vicino alla nostra porta, entrambi sforbiciando e tendendo il gambone di ritorno verso la sfera di cuoio (li fanno ancora di cuoio? Nescio).

Ora, bisogna onestamente riconoscere che un fulbar del genere, in una posizione del genere, arpionato in una mezza rovesciata del genere, di solito finisce dentro. Di solito vedi la rete che si gonfia, e anche parecchio, per via della forza del pallone, pum!. No dai, diciamolo. Quindi mi viene da commentare la partita così, un po’ alla Suma e un po’ alla Azimov, un po’ alla King e un po’ alla Paolo Brosio, come una non-sconfitta, o come una sconfitta che vale un punto, o come una para-partita, o come una specie di partita Medjugorje, dove sia pur scetticamente cogli qualcosa di vagamente soprannaturale, del tipo che poi non dici “cazzo abbiamo pareggiato porca merda” ma dici “abbiamo pareggiato, no ma va bene, Bergamo è un campo difficile, non è a Bergamo che devi (aggiungi un verbo), viva l’amore”, cose così.

Cioè, ci è andata bene. E quindi, nel contempo, a una più complessiva analisi della situescion, va male male.

Quattro punti nelle ultime quattro partite, con tre gol segnati, non è esattamente un cammino-scudetto, e rischia di diventare anche problematico in proiezione Champions, il nostro vero obiettivo (non so se avete notato che Inter-Lazio in poi tutti si correggono, “il nostro obiettivo a dire il vero è la Champions”, quelle frasi al ribasso che mi fanno girare il cazzo, con licenza parlando).

E quindi diciamo – se proprio bisogna star lì a non fare i disfattisti, “che se ci avessero detto di firmare (segue resto della frase) – sì, diciamo che non va bene.

Ora, l’unico settore del campo in cui l’Inter attualmente va alla grande è la porta. La nostra. E questo in sè è indice di qualche problema. La difesa è meno gladiatoria di un mese fa (ne prendiamo pochi, per carità, ma sempre più di quelli che mettiamo) e Murillo va resettato come un pc che ogni tanto si pianta. Il centrocampo è in crisi d’identità (che è un po’ la sua condizione naturale, ma a volte questa cosuccia pesa), l’attacco è in crisi, punto, perchè segniamo poco, pochissimo o nulla. Oggi ha segnato uno dell’Atalanta, e meno male. Domenica scorsa di 20 tiri non ne entra uno. Serve un ritiro a Lourdes o una bella sistemata generale, a partire dai singoli cervelli.

Poi c’è il Mancio. Tipo che, tra le altre cose,  io – a gennaio – non avrei fatto giocare uno che – per il diciassettesimo anno consecutivo – stai cercando di vendere entro la fine di gennaio – stiamo parlando del gennaio medesimo, questo -. Oh, magari poi sono particolari (è noto che non capisco). Per fortuna alla fine ha fatto il culo alla squadra, cioè, giusto per marcare i limiti del territorio (va bene pareggiare, ok, ma rischiare di perdere no, ma fare abbastanza cagare no) (ecco).

E comunque non abbiamo perso, quindi bòn, cerchiamo di sollevarci in fretta da questa mediocritas pre e post natalizia. Se Cigarini non ha segnato, forse è stato un segno. In hoc signo svìges*.

(voce del verbo svegliarsi)

handa

(nella foto: cagarsi addosso da un’altra angolazione)

share on facebook share on twitter

156 commenti

  1. Il mio obbiettivo è la cempionz…

  2. Oggi ho visto troppe imprecisioni, troppi passaggi sbagliati.
    Un centrocampo che non riesce a raccordare il gioco.
    Ricordo che nelle prime apparizioni di Melo (si, lo psicolabile) spiccava a centrocampo perché era per distacco il più cazzuto e determinato.
    Ho avuto l’impressione che quando anche la squadra ha raggiunto il suo livello di grinta, lui si è mostrato per come è, senza maschera.

    È molto probabile che abbia detto un mucchio di cazzate e che ora ne dirò una più grande: ma non è che ci serve il nostro psicopatico preferito?

  3. Concordo , riproverei lo psicopatico nel mezzo

  4. station to station, it’s ain’t easy; look back in anger, moonage daydream, hang on to yourself, changes

  5. non è che il napoli giochi meglio dell’inter, è solo difesa e ripartenze. Solo che la palla in mezzo non la mette perisic o biabiany, due cani morti che regolarmente ciabattano in mezzo centrando il primo difensore utile, e non c’è il paracarro icardi che non si smarca manco morto, ci sono hamsik o insigne che cercano iguain, il quale trova lo spazio, la palla gli arriva e il gol è fatto. Icardi, Nagatomo, Perisici, Biabainy, Dambrosio, kondogbia e forse anche Jovetic per un motivo per l’altro sono tutti pseudo giocatori strapagati da buttare nella spazzatura,

    Il calcio è semplice e se non arrivi mai in area non fai mai gol. Speriamo di arrivare in europa league e che il napoli vinca lo scudetto, chi spera di meglio è un illuso.

  6. oggi è stata una brutta Inter, se non ho capito male (cronaca in inglese) l’Atalanta veniva da un filotto di sconfitte, perdendo oggi avrebbero eguagliato un loro record negativo che risale al ’96!
    hanno dato tutto, vedendoli giocare pensavo che avremmo vinto noi, significa che oggi siamo stati molto scarsi.
    secondo me qualcuno si è montato la testa, mi sembra ci sia una certa superficialità in molte giocate, la ricerca di tocchi di fino, fraseggi inutili, pochi tiri ma tutti sbilenchi.
    ora bisogna cercare di riprendersi per stare in scia alle prime.
    la butto lì, non è che nel gran valzer delle panchine, Mancini a giugno riconsegna le chiavi? potrebbe essere la ragione di questo “crollo”?

  7. Al Napoli invidio solo Higuain, giocatore stellare che segna, fa i movimenti giusti e spesso vince le partite da solo…

    Sulla carta il tridente Jovetic-Ljijaic-Icardi non è affatto male, ma poi sul campo serve più continuità nell’azione e un intesa che ancora non c’è…

    Loro giocano insieme da più di 2 anni, i nostri solo da qualche mese, cambiando spesso formazione…

    Se rimpiangiamo Melo vuol dire che siamo messi male… oggi tutti gli assenti erano da rimpiangere, si sono salvati solo Handa e Ljiajc…

    Mancini, a detta di Tohir, sarà l’allenatore dell’Inter per lungo tempo, ma talvolta certe dichiarazioni si fanno perché è vero il contrario, vedremo…

    Dal mercato servono 2/3 innesti importanti, altrimenti meglio non far nulla… se Guarin è da tre anni con la valigia in mano, un motivo ci sarà…

    Dopo la sosta c’è stato anche un crollo fisico, probabilmente è stato fatto un richiamo di preparazione, si conferma che il caldo degli Emirati porta sempre scompensi…

    Tra tre giorni ci giocheremo la coppa Italia col Napoli e poi il Carpi in casa… dopo oggi sembrano tutti Everest da scalare…

    Per il terzo posto sarà durissima

  8. io l’avevo detto prima della sosta che andare in Dubai era una stronzata, è lì che si è persa la prima Inter del Mancio e purtroppo la storia pare si stia ripetendo.

    per cui per una volta sarò iper critico anch’io così vi spiazzo…

    forse ci si è illusi troppo presto un pò su tutti, come su Jovetic messo sugli altari solo per avere fatto un paio di gol all’inizio del campionato ma che da allora non ha più combinato un tubo.

    ci sarebbe anche da domandarsi se la nostra coppia di centrali sia effettivamente la più forte del campionato oppure entrambi (Murillo sopra tutto) possono ringraziare lo stato di forma stellare di Handa che sta compiendo miracoli a ripetizione, perchè questi miracoli l’anno scorso per Ranocchia e JJ non li ha fatti quasi mai, lo dico per obbiettività perchè l’appellativo di scemo più scemo che si sono guadagnati lo hanno avuto anche perchè nessuno gli ha mai dato una mano o messa una pezza alle loro cazzate, mentre questi due oltre alla mano, anzi le mani, i piedi e le gambe di Handa, hanno avuto anche un bel culo in determinate circostanze tipo pali, traverse o gol sbagliati come quello di Destro a Bologna.

    di sicuro oggi è un punto guadagnato, al contrario dei tre persi stupidamente contro il Sassuolo il cui portiere dopo avere fatto gli straordinari contro di noi stasera con il Napoli si è preso una giornata di riposo.

    non so mai quanto ci sia di vero nelle notizie che riporta la stampa ma di sicuro se i cinesi hanno visto giocare oggi Guarin gli avranno detto che stavano scherzando.

    non seguo l’Atalanta da molto vicino se non quando incontra l’Inter per cui non so se il suo Gomez giochi sempre come ha giocato oggi contro di noi, perchè ci sarebbe da domandarsi cosa abbia più di lui Shaqiri che abbiamo pagato 18 milioni e che per fortuna siamo riusciti a rivendere senza perderci.

    non so, a meno che non sia l’Inter a fare questo effetto sui giocatori avversari che da mezzi bidoni che sono con noi si trasformano in fenomeni e poi rientrano nell’anonimato.

  9. Salve, l’altro giorno ho detto che i giocatori dell’ inter sono tutti uguali potenzialmente, ognuno di essi si fa preferire per una qualità diversa ma nessuno è un campione. La partita di ieri ne è stata l’ennesima prova tante sostituzioni ma la squadra non peggiora ne migliora. Perché?
    Un discorso a parte lo farei per le punte. Se un centrocampista o un difensore non sempre gioca, quando viene schierato in campo sfoga la sua rabbia correndo , pressando di più l’avversario insomma tenta di mettersi in mostra per conquistarsi il posto fisso, e forse rende di più. Una punta invece, sapendo di essere valutata solo in funzione del gol, per lo stesso motivo tenta sempre la via delle rete anche quando sarebbe più logico e produttivo, per la squadra, dare palla al compagno meglio piazzato. Ieri, e non solo ieri, è successo spesso .
    Secondo me per gli attaccanti dovrebbe esistere una gerarchia fissa, del tipo tu sei il titolare e gioca tranquillo anche se non segni non è importante, senza il patema d’animo che al primo errore vieni sostituito. Se una punta non ha questa certezza tenterà sempre il gol impossibile e portato a strafare producendo solo danni alla squadra. (vedi il Napoli, i titolari in attacco sono sempre quelli anche se i vari Martens o Gabbiadini quando giocano lo fanno bene)
    Un’ altra cosa che un grande attaccante dovrebbe avere o capire, per essere tale, è che un assist ad un compagno spesso è più gratificante di una rete.
    Purtroppo, l’ho visto fare solo a Rivera, Mancini e Cassano . Altra classe, quelli giocavano a calcio, questi corrono dietro ad una palla e quando la raggiungono gli danno un calcio (dispregiativo)

  10. Buongiorno,
    per dimenticare il campionato (dove cmq la rometta è, per ora, sotto e la fiore stasera non ha una passeggiata di salute ) lancio una provocazione in ottica coppettitaglia (competizione dove, con tre partite cazzute porti a casa un titulo):
    secondo me con un portieremanga, otto difensori/centrocampisti di gamba e sostanza concentratissimi ed Icardi/TGV davanti…………….la possiamo vincere!!! 🙂

  11. Se anche Corso si mette a fare critiche vuol dire che la situazione è davvero preoccupante…..per quanto mi riguarda la cosa che più mi fa pensare è la mancanza di crescita nell’organizzazione di gioco…anzi aumenta la confusione…..giocatori involuti ….non vorrei avessimo.fatto come la lepre in atletica….all’inizio veloci poi scoppiati……Mah…spero di sbagliare ma gli indizi ci sono.

  12. semplicemente, su 20 partite, diciamo senza imho esagerare. 15 le abbiamo fatte totalmente demmerda. Ieri abbiamo fatto 20 minuti (venti su novantacinque) sufficienti. E’ una squadra demmerda. Stop

  13. Secondo me il problema principale è il continuo cambio di formazione. Io ho giocato in eccellenza ed il ritmo partita lo prendi giocando figuriamoci in a. Una volta gioca kondo poi due no. Telles una e poi panca. Brozo una e poi boh. Jovetic idem. Perisic idem. Come cazzo fa la squadra a trovare una identità. Ho sempre difeso mancini ma dopo 20 partite senza coppe ha scassato la minchia

  14. E poi diciamola tutta….le cose vanno fatte per bene ed i giocatori vanno.messi nel ruolo che sanno ricoprire meglio. Kondo è un gran centrocampista di interdizione ma non è uno che imposta…quindi a fianco ha bisogno di giocatori che verticalizzino…non possiamo pensare a medel o melo…..non sono adeguati…Perisic è una bella ala e quello deve fare….se snaturiamo quelli buoni che ci sono allora svalutiamo il capitale….chiaro Mancio??!!! Inutile essere bravi a far venire giocatori bravi poi bruciarli per scelte cervellotiche.Giocatori forti ne abbiamo. Se è vero che il calcio è fatto di giocate semplici, caro Mancio è altrettanto vero che
    è il tecnico che deve adattarsi alle caratteristiche dei giocatori che ha e non il contrario.

  15. diciamo che stiamo tornando nelle posizioni che ci competono…non poteva durare giocando cosi.però adesso non cominciate coi processi che diventate ridicoli

  16. 4.5 milioni ad un tizio che sarà un bravo dirigente ma che come allenatore è un sopravvalutato cronico… Non ha la benchè minima idea di come organizzare il gioco…e poi ogni volta deve metterci la mossa, per dire ” vedete come sono genio ” …. Fai giocare Guarin??? No comment … Abbiamo 890999 terzini ce ne fosse uno che gli aggrada, manco le altre squadre avessero il maicon e R.Carlos dei bei tempi … Abbiamo un centrovanti che è bravo solo a buttarla dentro e non arriva uno che è uno straccio di cross nell’area di rigore …… Non parlo del Napoli o la Juve , ma ho visto l’Empoli e il Sassuolo qualche volta……. porca paletta sono organizzati e motivati anche se non sono fenomeni …….. Noi siamo primi e invece di starci attaccati come cozze……andiamo dicendo…..stiamo lì per caso…miriamo al terzo posto … Ma de che!!!!! Anzi se continua sto andazzo rischiamo di non vedere neanche quello ….. Ripeto per me non è il tipo adatto a ricostruire perchè non sa far giocare le sue squadre …….. Poi ho messo il secchio di cenere ben contento di versarmelo sul capo

  17. Scusate ma, nell’ordine:

    – continua ad essere una squadra che punta al terzo posto. Molti di noi l’han detto anche coi quattro punti di vantaggio, perché è questo che si è sempre visto in campo. Prima di lamentarsi – e di raccogliere le provocazioni di chi per anni è partito come favorito per poi trovarsi con un pugno di mosche, od è partito col bel gioco per poi dover abbassare le orecchie e star zitto in un angolino, od ha sempre vinto perché vincere sta nel suo DNA (ma farlo onestamente un po’ meno… ) – proviamo a vedere dove eramo lo scorso anno, a metà gennaio. Oppure due anni fa. Pretendiamo di più?

    – ma solo io nell’uscita di Reina ieri, a fine partita, vedo gioco pericoloso? Perché, a noi, avrebbero dato giallo e punizione contro, col Napoli, gioco fermato per successivo fallo del Sassuolo, due azioni per il Napoli, Higuain e gol (bello peraltro, ma fatto ad una squadra che aveva appena capito che no, non l’avrebbero lasciata pareggiare).

  18. calo atletico evidente, le facce di medel e brozovic parlano da sole.. jovetic cosi non serve.. mi è piaciuto mancini che ha provato a vincerla nonostante tutto, e ha pure fatto i cambi in tempo.. kondo è fondamentale, spero che il pubblico interista sia più comprensivo con lui

    • Infatti su Kondo hai ragione. Però se ne gioca una si e due no come trova il ritmo. Tifosi rubentus alla terza giornata volevano uccidere Pogba..

  19. Minchione dai che dopo il bayern tornate a concentrarvi sulla quinta stella

  20. Naturalmente critico il Mancio perchè mi aspetto molto di più.da lui….ma chiaramente mi auguro che resti con noi a lungo….se penso a chi lo ha preceduto ho ancora i brividi di terrore. Forza Mancio e forza Inter.

  21. onde evitare equivoci di sorta, preciso che c’è una bella differenza essere critici e ad avere qualche dubbio dopo quattro partite (Lazio- Empoli- Sassuolo- Atalanta) in cui abbiamo totalizzato 4 punti invece di rompere il cazzo durante le prime cinque dell’andata dove ne avevamo fatti 15 su 15 e la gobba era a – 9.

    tanto per chiarire…

  22. piano con ‘ste retromarce che si alza un sacco di polvere

  23. Udinese sempre a gambe aperte contro la gobba!
    D’altronde la tradizione va rispettata.
    Con noi gioca partite alla morte, ma questo da sempre, non solo negli ultimi anni in cui abbiamo fatto (e continuiamo a fare) partite di merda come quella di ieri.

  24. Infatti, è una domanda che sovente mi pongo: è mai possibile che contro l’Inter tutte, e sottolineo tutte, le squadre giocano come se per esse fosse una finale di Champions? Come se si trattasse di “vita o morte”?
    Abbiamo proprio così tanto rotto i coglioni da trasformare qualsiasi mediocre pallonaro in un aspirante vincitore del pallone d’oro?
    Mah, misteri del football.

  25. Quello che non capisco, da anni, è il fatto che un Sassuolo o un Empoli, con giocatori mediocri, riescano a giocare meglio di noi e ad essere più organizzati di noi.
    Proprio non ci arrivo.

  26. la gobba è una squadra
    ha una dirigenza
    ha un allenatore
    ha carattere
    ha i giocatori tecnici
    e dopo quattro scudetti ne vuole un quinto
    e vuole vincere sempre

    noi siamo anni luce da questi qua

    e non venite a rompere le palle con la storia degli arbitri
    siamo una squadra di onesti pedalatori
    e poco più

    • La gobba ha un allenatore diverso da quello coi capelli comprati, ma il risultato non è cambiato. Non è l’allenatore. E’ la mentalità, è l’ambiente, è la dirigenza: più sono odiati e più energie acquistano. Da noi il cambio di dirigenza ha prodotto solo fuochi di paglia. Si viene a giocare all’Inter per fare l’esperienza della squadra col blasone e per far cassa, ma cuore e muscoli non vengono coinvolti; in parole povere l’Inter è un andirivieni di mercenari liberi di fare il cazzo che vogliono, senza temere nè allenatore nè dirigenza. Scusate ma io ad oggi la vedo così. Non si spiega altrimenti.

  27. Basta col dire che contro di noi giocano tutte alla morte.
    È il nostro atteggiamento che lo consente.

    • Sì, certo, ma è possibile che i ladri segnino sempre l’1-0 dopo 15′ con gli avversari che nemmeno provano a reagire (se non sul 2 o 3 a 0)?
      Nell’anno del triplete (con una squadra enormemente più forte dell’Associazione a Delinquere) gli avversari se la giocavano (giustamente) al massimo delle loro possibilità, contro i ladri entrano in campo come fosse un’amichevole…
      D’altra parte quando controlli federazione, arbitri, mercato e stampa questa farsa ne è la naturale conseguenza

    • alebianchi73
      Ma è ovvio questo!
      Peccato che qui molti hanno le fette di prosciutto davanti agli occhi e continuano a credere alle scie chimiche o quant’altro.
      E finché avremo tifosi che fanno questo vittimismo del cazzo noi purtroppo continueremo a fare figure di merda. È matematico!

  28. Aspettata una giornata per sbollire la rabbia.
    Alcune considerazioni:
    1-In tempi assolutamente non sospetti, dissi che firmavo per il 3° posto. M;agari.
    2-Guarin è una merda, chi lo fa giocare, pure.
    3-Se compriamo qualcuno, sia uno tra Biglia, Banega, Soriano o Candreva. Centrocampisti intelligenti. Di Minus Habens a centrocampo ne ho pieni i coglioni.
    4-Mancini ha rotto il cazzo. Scegli una formazione e falla giocare sempre, cambia solo per squalifiche e infortuni.
    5-L’autogol di Murillo andava annullato. La partecipazione dell’atalantino in fuorigioco è data dalla preoccupazione di Murillo che lo porta ad intervenire su un pallone che avrebbe altrimenti lasciato. Ma non sarebbe cambiato niente…
    6-Ma che merde sono quelli dell’Udinese?
    7-La riomma di Spalletti mi sembra identica alla riomma di Garzia.

  29. Non è da considerare solo la partita di ieri. Diciamo la verità, a quel primo posto ci siamo ritrovati senza grossi meriti e solo perchè le altre annaspavano più di noi e per un po’ il culo ci ha assistiti unito ad un grande Samir del quale io sono stato il primo critico. Mea culpa ! Non dobbiamo vergognarci ad ammettere questo, nè che la gobba, per MENTALITA’ non dico per la rosa , ha le palle di una vera squadra e tutto è partito dalla sparata di Buffon dopo l’ennessima loro sconfitta. No, perchè tante volte qui ci si accusa a vicenda di essere i soliti lamentosi, e se si prova a dirlo, si risponde si ma traqnuilli godiamoci il primo posto. Ok ce lo siamo goduti proprio fino all’ inculata dei mancati campioni d’inverno. E dunque?
    Riprendo due spunti di alcuni fratelli che qui hanno scritto :
    1) il dubbio di Internazionalista su come mai squadre di tipo Empoli e Sassuolo riescano ad imbastire squadre alla nostra pari, con mezzi economici 10 volte meno.
    2) il dubbio di non ricordo quale fratello nell’altro post in cui si temeva ( e temevo) una ripercussione psicologica negativa del post Sassuolo, che ahimè spero sia solo un mancato incubo.
    Per il resto forza Inter

  30. Se un uomo con la pistola ne incontra uno col fucile, l’uomo con la pistola è un uomo morto ( cit ).
    Sassuolo Atalanta e Empoli arriveranno dietro di noi, Napoli, rube, fiore saranno davanti ( sperando che Lazio e bilan vadano avanti così ).

  31. Pure sta storia che gli altri contro di noi giochino alla morte inizia ad essere noiosa. È così per il semplice motivo che noi non siamo forti come altre squadre. Ripeto che se giochi con d`Ambrosio o Nagatomo i vari Dramè, Missiroli, Hisay etc. sembrano fenomeni. Non sono gli altri che giocano alla morte. Siamo noi che abbiamo due tre giocatori davvero mediocri.

  32. Non ne farei una questione di singoli perchè una squadra forte riesce ad ‘assorbire’un paio di giocatori mediocri che poi migliorano ( es. Bonucci ); è nel complesso che siamo a un livello più basso rispetto ad alcune altre.
    E’ chiaro che per non arrivare primo i punti da qualche parte li perdi e non necessariamente negli scontri diretti, come è capiatato a noi in questo ultimo mese.
    Certo che se avessimo pareggiato con la lazio e vinto con Sassuolo e atalanta saremmo stati in testa e andando avanti con quel passo avremmo vinto il campionato. Cosa che purtroppo al momento sembra impossibile.
    Ciò non toglie che non si possa lottare per il 3 posto.
    Importante che la società la squadra il mister e i tifosi remino dalla stessa parte senza iniziare le solite solfe che non solo ci vedono sempre arrivare dietro ma ci tolgono anche la pssibiltà di costruire per crescere.
    Oppure ricominciamo a sparare sul pianista, anzi hanno già cominciato.
    Fuoco….. amico naturalmente

  33. La gobba ha un allenatore diverso da quello coi capelli comprati, ma il risultato non è cambiato. Non è l’allenatore. E’ la mentalità, è l’ambiente, è la dirigenza: più sono odiati e più energie acquistano. Da noi il cambio di dirigenza ha prodotto solo fuochi di paglia. Si viene a giocare all’Inter per fare l’esperienza della squadra col blasone e per far cassa, ma cuore e muscoli non vengono coinvolti; in parole povere l’Inter è un andirivieni di mercenari liberi di fare il cazzo che vogliono, senza temere nè allenatore nè dirigenza. Scusate ma io ad oggi la vedo così. Non si spiega altrimenti.

  34. James, ale e simone, quanto avete ragione!!!

    Certi discorsi veramente non si possono più sentire, sembra davvero che qualcuno scriva senza guardare le partite: mia moglie è della juve e fino ad ora mi è toccato spesso sorbirmi le partite dei gobbi e non vi dico la rabbia e la vergogna, anche perchè spesso lei guarda rispettosamente l’ inter con me, beh ragazzi… anni luce è dire poco, siamo veramente zero al confronto, oltre ad essere brutti con quasi tutti gli altri.

    Pare davvero che il nostro DNA sia l’ anticalcio, ma possibile che dalle nostre parti sia una materia così difficile buttar giù una squadra degna di chiamarsi tale??

    Non ce la faccio talmente più di ‘sti quattro stronzi che ho disdetto l’abbonamento,
    farsi rovinare i fine settimana da questi disgraziati non esiste, guarderò gli highlights quando vince (?) e pace e amen.

    Per concludere, e lo dico da friulano, l’ udinese ne ha beccati quattro anche da noi poche settimane fa e in un modo che qui qualcuno aveva scherzosamente definito “da ufficio inchieste”, quindi piano con le gambe aperte… senza dimenticare che alla prima di campionato ci aveva fatto un regalino mica male, o no?

  35. Canikon ti ho letto solo adesso, non mi sono dimenticato di te, sottoscrivo ovviamente!! 😉

  36. Faccio ammenda.

    Purtroppo quando dissi che stavamo prendendo la piega dei tifosi della Roma, mi sbagliavo.

    L’abbiamo superata da un pezzo.

    • No scusa eh este…ma cosa intendi? Che è esagerato criticare la squadra dopo tutto quello che abbiamo visto ultimamente? Dovremmo ancora compiacerci di quanto fatto fin’ora? …è ancora valida la tua idea e di tanti altri “avrei firmato per essere terzo (ndr forse) a questo punto”??? No perché forse,ma proprio forse,la situazione andrebbe vista un po’ più in generale e in prospettiva… No così giusto per sapere come la gente arriva ad avere certe idee quantomeno bizzarre…

  37. Simone (e altri)

    l’Udinese giocava alla morte anche contro Mourinho e quell’Inter li.
    Non solo contro le interette di questi ultimi anni!

  38. Poi che la gobba giochi meglio di noi mi pare evidente e anche banale dirlo.

  39. C’è chi sbaglia moglie figuriamoci se non si può sbagliare squadra.

  40. Este non so a chi ti riferisca.
    Sinceramente credo sia normale muovere qualche critica dopo prestazioni come quella di ieri specie quando si sente la solita solfa degli avversari che contro di noi giocano alla morte….quando invece siamo noi a non scendere in campo….

  41. Internazionalista..ma lo sappiamo che i Udinese è una succursale gobba….si è visto anche oggi…ma in generale.non si può dire che tutte le squadre giochino.alla.morte solo.contro di noi..mi pare un alibi….poi ci mancherebbe….rispetto.massimo per le idee di tutti.

  42. Simone, non mi riferisco a nessuno in particolare, tanto ormai i nick non li leggo quasi più.

    Il concetto non è la critica, che sono il primo a farla, ma l’autolesionismo che ci ha travolto.
    Dai, su, davvero, sembra che non si aspettasse altro dalla prima giornata.

    Cioè, voglio dire, gli altri anni tutti a dare alibi e attenuanti. Quest’anno che qualcosina si è vista, niente, si vuole tutto e subito.
    No, dico, a parte la Juve, che tra l’altro lo sapevano anche i sassi che era più forte e il Napoli che sono anni che cerca di vincere senza quagliare mai

    le altre cosa stanno facendo più di noi?

    È più facile dire che Kondogbia è un bidone, piuttosto che ricordarsi che è stato un mese fuori per infortunio
    È più facile dire che la difesa non regge che ricordarsi che prende comunque pochi gol, tra l’altro su rigore o comunque episodici.
    E che tra l’altro è stata rifatta da capo a piedi e ha trovato la quadra subito.

    Se perdiamo per colpa di Handanovic viene giù il mondo, se non perdiamo grazie ad Handanovic viene giù il mondo lo stesso.

    Il problema è visibile a chiunque abbia visto una partita di calcio in vita sua (una eh, non di più):

    facciamo fatica a segnare, perché manca uno che spacchi la partita, un centrocampista che metta quelli avanti in condizione di segnare
    e, soprattutto, dopo tutti gli innesti che ci sono stati quest’estate è ovvio che ancora la manovra ha diverse sbavature e i triangoli fanno fatica a chiudersi.

    Aggiungeteci un ritardo di condizione dovuto probabilmente ad un richiamo di preparazione (che dovrebbe dare i frutti più in là, si spera) e ad una pioggia di errori di Mancini nella gestione della partita

    e viene fuori quello che sta accadendo.

    E che era, grosso modo, preventivabile.

    Ma a leggere quanto si legge sopra c’è da mettersi le mani nei capelli, altro che critiche.

  43. Capisco che possa essere stata una teoria azzardata, quella delle squadre “piccole” che contro di noi giocano alla morte ma mi sembra di ricordare che sia stata già avanzata tempo addietro da altri qui nel blog, se non ricordo male.
    Comunque ciò non toglie che se si gioca di merda è ovvio che si esaltino le qualità degli altri, quali essi siano.
    Ricordo anche un 3 a 0 dell’Atalanta all’Inter di Muorinho….o la memoria m’inganna?

  44. IO DICO MIGLIOR INTER DEGLI ULTIMI 5 ANNI, FATTI SOLO DI UMILIAZIONI E DISFATTE!
    ABBIAMO AVUTO UN CALO CHE È FISIOLOGICO IN OGNI STAGIONE!
    VI RICORDO CHE FINO A UN ANNO FA MANGIAVAMO MERDA OGNI DOMENICA E NEGLI ULTIMI 5 ANNI A GENNAIO GIÀ ERAVAMO A 1O0 PUNTI DALLA PRIMA!
    QUEST’ANNO SIAMO PARTITI PER ARRIVARE TERZI E CI RITROVIAMO A 4 PUNTI DA UNA SQUADRA ASSENTE NELL’ALBO D’ORO E CHE NON VINCERÀ UN CAZZO COME SEMPRE E A 2 PUNTI DALLE MERDE CHE NEGLI ULTIMI ANNI IL CAMPIONATO LO HANNO DOMINATO!
    NON CAPISCO TUTTO QUESTO ASTIO PESSIMISTA
    CHIEDO SCUSA PER IL MAIUSCOLO MI SI E BLOCCATO IL TASTO

  45. E va bene…lancio la provocazione in ottica mercato..Per avere Ranocchia il Bilan ci dia Montolivo…la ho sparata grossa??..

  46. Quoto ogni parola di este

  47. Questa però nessuno me l’ ha ancora spiegata, quindi la riporto, scusate se mi auto cito

    Per concludere, e lo dico da friulano, l’ udinese ne ha beccati quattro anche da noi poche settimane fa e in un modo che qui qualcuno aveva scherzosamente definito “da ufficio inchieste”, quindi piano con le gambe aperte… senza dimenticare che alla prima di campionato ci aveva fatto un regalino mica male, o no?

    La “succursale” Udinese ha fatto tre punti su sei con la juve quest’ anno, vediamo quante sapranno farne di più…

    Mi rendo conto che l’ acredine verso i friulani è di vecchia data, ma forse a qualcuno sfugge che se anche quel famigerato 5 maggio l’ udinese avesse fatto l’ impresa di battere la juve (ed io gli hl me li ricordo ancora con grandi parate di buffon) lo scudo sarebbe volato sulle maglie della “maggica” e non su quelle dei nostri eroi che avevano “lottato come leoni” (…) dalle parti der colosseo, riuscendo ad arrivare terzi c on lo scudetto ad un passo, ricordiamocelo bene.

  48. Il campo di Bergamo era veramente ignobile, sappiamo bene noi che frequentammo i campetti di periferia come sia arduo calciare quando non sai dove finirà la palla dopo l’ultimo rimbalzo. Qualcuno dirà che lo era anche per l’Atalanta, però si sa che questo penalizza la squadra più dotata tecnicamente ( che poi in teoria saremmo noi)
    Poi la storia degli avversari e dei tappetini.
    Succede che contro di noi il Sassuolo giochi in formazione completa e col Napoli siano fuori (per squalifiche e infortuni) tre fondamentali (Cannavaro,Missiroli e Berardi)
    Qualcuno dirà : è il campionato, bellezza.

  49. quet cosa dell’udinese succursale della juve è indice di una mentalità da provinciale

    basta, per favore, basta

    il problema dell’inter non è la juve

    il problema dell’inter è che ha giocatori di centrocampo che nella juve sarebbero tutti in panchina

    il problema dell’inter è che dopo una sconfitta con il saassuolo, mica il real, va a bergamo e invece di aggredire una squadra alla canna del gas giochiccha e viene salvati da un super handa

    il problema dell’inter è che non ha un gioco e senza gioco prima o poi non vai da nessuna parte

    i problemi dell’inter non siamo noi che critichiamo perchè vediamo le cose come stanno

    i problemi dell’inter sono strutturali

    possiamo continuare a dire che gli altri giocano alla morte solo con noi
    continuiamo a dirlo ma non cambia niente

    dire che siamo terzi non vuol dire niente. anche con stramaccioni erabamo ad un ceto punto ad un punto della juve e siamo finiti a cento punti

    ma la cosa che mi fa stare più male non è questa situazione, ma è che non riesco a capire con questa squadra e con questa società come ne possiamo venire fuori

    vabbè scusate lo sfogo

  50. Per carità lasciamo stare quegli anni che abbiamo visto poi perchè si è perso. Ricordo benissimo un tale arbitro DeSanctis che la domenica.prima.faceva a Ronaldo.il segno di rialzarsi senza protestare nonostante.fosse stato abbattuto da un difensore del Chievo….se fosse stato.tutto regolare.non ci sarebbe.stato quel cinque maggio. Per tormare ai tempi.recentissimi.diciamo che se il nostro obiettivo è il terzo.posto oggi abbiamo guadagnato un punto….vediamo il bicchiere mezzo pieno..

    • Tutto vero simone ma era fatta lo stesso, malgrado il mare di merda attorno bastava battere la lazio, dico quella lazio, e tutto il resto se ne andava affanculo e quelli invece di giocare alla morte fanno una partitaccia di merda e addio, grazie a Dio poi sono venute Parma e Siena ma non c’ era la gobba di mezzo purtroppo.

  51. che il terzo posto a questo punto fosse un miraggio all’inizio è vero, ma che si giochi sempre male, non lo sopporto più ! sempre, sempre , ma come è possibile ? sempre e da anni…comincio a stufarmi di vedere la squadra ruminare calcio; è questione di uomini ma anche di tattica, non sicuramente di mentalità perchè quella non manca, sempre cercare di vincere va bene, ma avere un pò di idee per farlo non sarebbe un reato; ad oggi il pallido brozovic (è vero è molto giovane) non ha il carattere ( a bergamo ha perso due palle sanguinose e questo può succedere, ma fermarsi e non cercare di rimediare all’errore no, questo non deve succedere; per intenderci najngolan -che pure non mi sembra il centrocampista più forte dell’universo- avrebbe fatto un buco sull’erba pur di recuperare palla) ed è poco di tutto; molto più di prospettiva kondo; in ogni caso se si può fare qualcosa bisogna cercare di farlo perchè siamo assolutamente in corsa ; i nomi ? inler, soriano, candreva, anche uno solo di questi. poi occhio a pavoletti e bruno peres

  52. Vabbè… secondo qualcuno il problema è l’interista che critica e non la squadra che gioca di merda; la tifoseria che mugugna e non il tecnico che non ci ha capito ancora un cazzo.
    Sembra il ragionamento dei ladri pigiamati, quando si incazzano con i carabinieri che li vanno ad arrestare; la colpa non è loro, che hanno rubato, ma del tutore dell’ordine che li ha scoperti (vedi calciopoli).

    A chi sposa questa tesi, ed a tutti, vorrei fare una domanda: Sarri, Sousa, Allegri, tanto per restare a tre tecnici con squadre rinnovate, anche pesantemente, stanno facendo meglio o peggio del Mancio nostrano?

    • io te ne faccio un’altra:

      Pioli l’anno scorso era uno che qualche Interista avrebbe voluto al posto del Mancio, così come avrebbero voluto Garcia sia due anni fa, sia l’anno scorso e sia ad inizio campionato quando ha battuto la gobba e sembrava che la Rometta ce la dovesse finalmente fare, fintanto che non li abbiamo ridimensionati noi e lui dopo è stato esonerato

      com’è che sono diventati all’improvviso dei pirla e anche Pioli, se non trovava il regalo sotto l’albero che gli abbiamo fatto noi, andava a casa prima di Garcia?

      te lo ricordi peppe er pantera prima di Inter- Roma?

      è che in campo ci vanno i giocatori e se smettono di fare i fenomeni all’improvviso non ci sono cazzi.

      figuriamoci noi che di fenomeni non ne abbiamo nemmeno uno e se il Mancio non ci ha ancora capito un cazzo è solo perchè nessuno dimostra di valere più dell’altro che sta in panchina e quindi, chiunque lui faccia giocare, I CRITICONI avranno sempre da dire perchè è facilissimo criticare un allenatore che ha a disposizione un parco giocatori di media levatura che si equivalgono, ma al contrario di quelle che voi ed i media vedete giocare meglio di noi, ha l’obbligo, essendo l’Inter, di arrivare almeno terza, mentre il Sassuolo o similari hanno solo l’obbligo di salvarsi e tutto il resto è solo grasso che cola.

      infatti certi giocatori appena alzano l’asticella e passano da una piccola ad una grande fanno cagare, sono rari i casi in cui da una piccola viene fuori il campione, a meno che è stata la grande a mandarcelo a farsi le ossa, in ogni caso sono pochi quelli che riescono a fare il salto di qualità.

      prendi Cerci, Diamanti, Immobile, Quagliarella, Borriello e sopratutto Ranocchia che nel Bari era un fenomeno.

      è dura giocare bene a San Siro, è sempre stata dura, anche per dei campioni affermati.

    • sottoscrivo dalla prima all’ultima parola Corso!

  53. Certo, noi non l’avremmo vinto comunque dopo l’orrore dell’olimpico e prima di moggi, ma l’Udinese il suo lo fece in ogni caso, fedele e puntuale come sempre.

    Detto questo mi sprovincializzo va’, e dico che l’Inter non deve attaccarsi a queste cose se solo cominciasse a giocare a pallone perché sono anni che non lo fa più.

    Io non so più cosa devo fare per vedere la mia squadra giocare a calcio.
    Anche se quest’anno, forse, siamo messi meglio degli altri anni.
    Forse.
    Ma lo sapremo solo a fine campionato. Inutile fare filosofie adesso.

    • Intern… credimi, essendo friulano simpatizzo un po’ ovviamente per l’ udinese ma quella volta durante le partite li ho stramaledetti perchè convinto di quello che sostieni tu, convinzione che mi sono tolto come ho già detto riguardando i servizi sulle partite, non mi ricordo i dettagli ma di aver pensato: “cazzo di rottinculo di buffon” perchè fece qualche parata veramente al limite, e mi resi conto che l’ udinese ci aveva provato eccome pur essendo già salva, salvata probabilmente da un magheggio di moggi la giornata precedente, sperando di ammorbidirla.

      Questo è quello che mi ricordo, ma adesso vedo se riesco a trovare qualcosa nel web,

  54. Ernesto

    non si tratta di Mancio o non Mancio. L’ho specificato che sta facendo una caterva di errori di gestione, né mi pare di essere mai stato il famigerato fanboy dell’allenatore in questione.

    Gli devo riconoscere una certa abilità nel comprare giocatori validi, tutto qui.

    Detto questo, la stagione in corso va oggettivata.
    Tanto per capirci: cazzo ha cambiato la Juve? La difesa è quella, le fasce grosso modo sono quelle, a centrocampo comunque Pogba e Marchisio già c’erano
    insomma, hanno fatto più che altro un restyling di alcuni punti cardine

    (lo facemmo anche noi nel 2009, speriamo che a loro non dia gli stessi risultati).

    Ricominciare da zero, dopo una stagione sciagurata come la nostra, è un’altra cosa.

    Stesso dicasi del Napoli, la squadra è grosso modo quella degli anni scorsi.

    La Fiorentina è dietro, quindi mi sembra inutile tirarla in mezzo, tra l’altro ultimamente ha fatto meno punti di noi, ha perso due partite di fila, entrambe con due gol di scarto

    fosse successo a noi non voglio pensare cosa sarebbe successo qui sopra.

    Insomma, non so dov’eravate quando s’è detto che l’obiettivo era il terzo posto e ce lo dovevamo giocare.
    È esattamente quello che sta succedendo.
    Stavamo usufruendo della crisi iniziale della Juve, ma a quanto pare s’è ripresa e credo vincerà lo scudetto anche quest’anno, a meno che non paghi questa rimonta più in là.

    Dov’è la novità in tutto ciò? Non c’è.
    Per inciso, vista in ottica terzo posto questa giornata sbuca fuori addirittura come positiva.
    Abbiamo guadagnato un punto sulla viola, la Roma non ce ne ha guadagnati (e ha giocato in casa contro l’ultima della lista) e il Milan nelle ultime tre partite ha il nostro identico score: una vittoria, una sconfitta e un pareggio, quindi siamo sempre là.

    Questo ci dà la possibilità di riprendere fiato e cercare di risolvere i nostri problemi, che ci sono e vanno appianati al più presto onde evitare di finire nel casino vero, con una moderata serenità.
    Sperando che il mercato e la condizione fisica ci rimettano in carreggiata e ci evitino il famoso trend negativo che dobbiamo assolutamente evitare o quantomeno rintuzzare.

    Di buono c’è che le partite proviamo sempre a vincerle, fino alla fine, anche a costo di perderle, quindi, se non altro, la mentalità è quella giusta.

    Bene.
    Ora potete ricominciare a disperarvi.

  55. Este
    io, al più, sono incazzato nell’ordine 1-con la squadra 2-con Mancio, per la sua costanza a fare errori senza mai trarne giudizio 3-con Thohir con le sue cagate di affermazioni sull’obiettivo terzo posto che da un alibi colossale ai bradipi in campo.
    Incazzato, ma realista. Se scorri qualche mia dichiarazione in ordine alle aspettative, scoprirai che sono uno dei firmatari del terzo posto come un reale obiettivo, al di la del volo pindarico di uno scudo che ho sempre visto come poco probabile (anche se mi sarebbe piaciuto, cazzo se mi sarebbe piaciuto).
    Gli altri hanno cambiato meno, dici. Ed è vero. Ma vedere giocare il Napoli o i ladri in pigiama oggi fa capire che ci manca ben più di un Lavezzi (?!) o di un Eder, o di un altro giocatore a scelta tra i salvatori-della-patria che più ti aggrada per essere a quei livelli. Il modulo di gioco, la voglia, la cattiveria, non ci identificano.
    Sembriamo noi ad aver vinto quattro scudi di fila, e ad essere appagati.

    Incazzato, non disperato. Non ero disperato l’anno di Castagner, figurati ora, che a buona ragione ho ancora speranze.

    Corso
    Ovvio che se i giocatori smettono di giocare perchè attratti da sirene di mercato che il tuo carceriere (Lotito) non ti da modo di seguire, tu fai la fine di un Pioli qualsiasi. E lo stesso ragionamento lo puoi applicare all’ex-fenomeno Garzia, quando acquisti un calciatore come Dzecko e ti ritrovi un Destro più impreciso.
    Con la differenza che a Roma i calciatori li acquista Sabatini, e Mancini invece ha messo becco su OGNI acquisto fatto, puntando mani e piedi.
    Se l’anno scorso a Gennaio ha acquistato cinque giocatori e ne ha rinnegato quattro, se quest’anno ha cambiato tutta la squadra (tranne due o tre) e poi ti ritrovi il mangiatore di prugne ancora in campo, beh… di chi è la colpa? Mia che mi sono rotto la fava di vedere la mia squadra che col passare del tempo peggiora, invece di fare un percorso evolutivo a crescere?
    Ok, allora mi prendo le mie colpe, se è colpa mia.
    Ma, permettimi, mi sembra che non sia così.

    Comunque, buonanotte ad entrambi, ed a tutti i cuori feriti (o felici) nerazzurri.

  56. Cuore ferito

  57. Buongiorno signori,

    siamo più o meno sempre lì malgrado un periodo di risultati deprimenti, sembra un campionato livellato e, se la guardiamo con l’occhio clinico dello statistico, la gobba dovrebbe rallentare la sua corsa a breve, complice anche la Champions..

    Al Napoli gira bene tutto ma senza Higuain è improponibile e dunque dipende dal suo stato di salute, si vedrà.

    Così ci vorrebbero quelle correzioni di mercato che tutti auspichiamo.

    Meglio un regista di grande qualità per un centrocampo a tre o un’ala titolare per il 4-2-3-1?

    Secondo me, in assenza di sghei, è d’uopo decidersi, una delle due strade va comunque percorsa seriamente, sarebbe cecità assoluta lasciare il lavoro a metà del guado.

    Uno Jojo o un Liajic con una sponda solida a destra, capace sia di affondare saltando l’uomo che di ripiegare in modo efficiente, renderebbero molto, molto meglio.

    D’altra parte un cc Kondo, Soriano, Biglia – o ancor meglio Moutinho che troverei perfetto ma che dubito sia a portata di portafoglio – non sarebbe male per niente, con Melo di rincalzo e Medel assegnato a rincalzo difensivo, una volta lasciato partire Ranocchia.

    Fuori dunque Andrea e il Guaro (che da noi ormai hanno ben poco da dire), Dodò e Montoya e all in sul cc-regista ed un interno, anche perché Murillo e JJ alla bisogna possono fare i terzini, retrocedendo Medel a mo’ di centrale difensivo, dove a mio avviso funziona di più.

    Se poi l’indo si adoperasse in uno sforzetto extra per concederci anche l’opzione ala – ma solo se di livello simil-top – giuro che non mi lamenterei.

  58. Vabbé, ci sono un paio di ripetizioni dovute al rincoglionimento mattutino ma il concetto è venuto comunque fuori.
    Buona giornata!

  59. Sbollita la rabbia, visti i risultati degli altri… direi che poteva andarci peggio e tutto sommato siamo ancora là…

    Il sofferto pareggio di Bergamo dice che siamo ancora terzi e l’obiettivo Champions alla portata…

    Viola a -2, Roma a -5, BBilan a -8 e Lazio a -12… nonostante il nostro periodo di crisi, dovrebbero darci maggiore serenità…

    Rimpiango solo i due pareggi buttati via con Lazio e Sassuolo che ci avrebbero dato 2 punticini veramente d’oro… (si poteva tranquillamente essere a quota 42 con i ladri)

    Dobbiamo reagire, migliorare il gioco e il Mancio fare scelte definitive…

    Se siamo stati in testa per 14 giornate vuol dire che qualcosa di buono abbiamo fatto e dovremmo ancora essere in grado di fare…

    Non buttiamo via tutto… mantenere la calma e ripartire… amala

    • esatto…non erano rose e fiori prima e non è tutto da buttare ora.
      E’ andata bene che il nostro periodo di flessione sia stato ammortizzato dal calo evidente di Roma e Fiorentina… in una stagione ci può stare il periodo no, ma adesso è ora di fare uno step in più e di mettere da parte il discorso “a Giugno avremmo firmato per…” perchè nonostante sia verissimo, poco alla volta l’equilibrio sta diventando sempre più precario.

      Vuoi vedere che i tanto bistrattati “2 medianacci inguardabili davanti alla difesa” erano proprio quelli che ci permettevano di essere impermeabili dietro? Speriamo in qualche correttivo dal mercato.

      intanto siamo a Gennaio e siamo ancora in corsa per l’obiettivo principale a differenza degli ultimi anni dove a Novembre era già tutto finito… calma

  60. SI, si ‘Roma a -5’… Dàtece ‘n po’ de tempo pe’ riaffiatacce co’ SSS…Spallucci e v’ ‘o famo vede’ noi come ss…s’ acchiappa ar volo er 3° posto…

    Artro che ‘ce serve n’omo d’ordine de qua e ‘n terzino de llà’…

    Ve famo vede’ noi, ve famo vede’…

  61. Prendo spunto dalle parole di corso 46 ..per scrivere un paio di cosette ….. Sabato non abbiamo pareggiato contro un Sassuolo in buona forma ( a Napoli ha fatto sua onesta partita ) ma contro una squadra disastrata i cui attaccanti, in ripartenza , sembravano incontenibili …. Secondo… la nostra rosa non è così scarsa specie se paragonata alle nostre competitor ….. Gente come Icardi , Prisic , Jo jo, Miranda Murillo Brozovic Palacio non sono pipponi stratosferici e caro allenatore ti paghiamo 4.5 milioni di euro perchè devi essere in grado di dare del valore aggiunto, non miracoli ma un minimo di organizzazione del gioco la vuoi dare si o no ????? Pure sta bulimia di giocatori comincia a stufare .. E se come ha detto inconferenza stampa si sbagliano i passaggi ( “mica posso fargli fare il muro” ) , gli fai fare il muro…….. Non credo che la Barca siano così scemi perchè li fanno allenare sulla tecnica ……

  62. ErnesTO’O

    non c’ sempre bisogno di trovare un colpevole, per cui non è colpa tua ne del Mancio se con il Sassuolo sbagliano sei gol soli davanti al portiere, ne è tua la colpa ne del Mancio se a Melo gli viene un attacco di follia e salta in testa in area ad un giocatore avversario e perdiamo due partite che si sarebbero potute vincere tranquillamente.

    rimango sempre dell’idea che le fortune di una squadra dipendano esclusivamente dai giocatori e non dagli allenatori a cui dò solo un 30% di merito, più che altro per riuscire ad amalgamare lo spogliatoio cercando di fare andare d’accordo 25 teste convinte ognuna di essere la migliore.

    senza campioni con la C. maiuscola non si vince un cazzo, mettiamocelo bene in testa e noi attualmente non ne abbiamo nemmeno uno e di questo non si può certo incolpare il Mancio o Ausilio che devono fare le nozze con i fichi secchi e prendono quelli che possono, non quelli che vorrebbero.

    il mangiatore di prugne secche ha come alternativa Telles, D’ambrosio , JJ, Santon e Montoya, capirai che scandalo se gioca lui invece degli altri.

    sei convinto siano questi che avrebbe voluto il Mancio e che ha puntato mani e piedi per avere Telles???

    seguendo certi ragionamenti viene da pensare che allenatori come il Mou o Van Gaal non capiscano un cazzo di calcio nemmeno loro.

  63. Corso46
    mi trovo spessissimo d’accordo con te, ed anche questa volta non trovo grosse differenze di pensiero (in generale) tra quello che dici e quello che sento.
    Pur tuttavia qualche precisazione te la devo.
    Al 100% il merito di una grande squadra sta nei suoi interpreti. E qui hai ragione.
    Ma quelli che sono gli interpreti sono quelli che l’allenatore fa giocare, e qui ho ragione io 🙂 nel senso che io vedo che il Mancio si sta incaponendo ed avvitando su se stesso e sui suoi dubbi.
    Se prendi Kondogbia, ad esempio, e poi lo utilizzi col contagocce, mi domando cosa lo hai preso a fare.
    Con 35 milioni ne prendevi altri 3 di giocatori.
    Non siamo il Real, che spende 40 milioni per Kovacic per fargli scaldare la real panca.
    Noi ci facciamo un mercato, con 35 milioni.

    E poi…

    Sono certo che prima di arrivare a Telles il Mancio ne avrebbe voluti altri, ma al netto dei sogni (Dani Alves sarebbe stato INDUBBIAMENTE meglio) devi fare i conti con il tuo portafogli, e se avalli l’acquisto di Telles, vuol dire che secondo te può apportare qualcosa alla squadra.
    Se poi così non è, non è colpa del tifoso che, stufo, gli urla contro, ma TUA.
    (Che poi a me personalmente Telles piace, per inciso).

    Se invece acquisti terzini per hobby, ok, mi sta bene. Basta saperlo.
    A volte ti capita un Maicon, e hai fatto bingo.
    Altre ti capita Montoya, e strappi il cartellino.

    Quello che gli rimprovero è l’indecisione, questo costante essere “mai cuntent”, questa (se vogliamo) dispersione di valore del “cespite” aziendale.
    (Che senso ha, quando hai trovato, a culo, i cinesi che vogliono Guarin, il farlo giocare e rimediare una sonora figura di merda?).

    Ecco, da un lato ammiro e apprezzo tanto la sua capacità di far innamorare i giocatori delle sue idee, del suo “progetto” e quindi convincerli a venire da noi, dall’altro mi sembra incostante lui stesso nel perseguire queste idee, questo progetto, e di andare avanti alla giornata, fidando nella turbochiappa e nel exploit del singolo.

    Hai anni (anch’io, ma meno di te) ed esperienza, per cui ti chiedo, se almeno tu lo hai capito (io no): qual’è il suo progetto? Come vuol giocare? Con quali interpreti? E nel rispetto di queste domande e delle risposte relative, quali sono i giocatori che lui ha acquistato già funzionali a questo progetto?

    • sinceramente non lo so e credo nemmeno lui in quanto questi qui sono arrivati solo quest’anno e, pur avendoli scelti lui, anche se dubito fortemente siano le sue prime scelte, per me manco le seconde, deve ancora capire su chi fare affidamento anche l’anno prossimo nel caso si riesca a centrare almeno l’obiettivo minimo della Champion.

      ad oggi penso che sia sicuro solo di tenersi Handanovic, Miranda, Murillo e Medel.

      gli altri sono tutti precari…

    • scusa se mi intrometto, ma concordo co Corso46. Mancio ha questi giocatori e non è detto siano quelli che ha chiesto, anzi. Quando fai una lista da 1 a 10 può arrivare il decimo per tutta una serie di motivi che sappiamo.
      Sul come voglia giocare io penso che sia “questo” il modo che vuole: cioè squadra compatta, celodurista, poche concessioni agli avversari, camaleontica, forse, ogni tanto, ma non è indispensabile, anche un po’ di bel “giuoco”.
      Chissà cosa succederà da qui a fine mercato…

    • il progetto ritengo sia quello di riportare l’Inter nel posto che gli compete in ambito nazionale ed internazionale ridandole la credibilità perduta al di là dei risultati più o meno soddisfacenti di ogni singola partita e questo non può essere messo in discussione ogni tre per tre, o ci si fida o non ci si fida.

      come dite a roma, famo a fidasse???

  64. A me il 30% di influenza non pare affatto una cifra bassa.
    Quasi 1/3 del rendimento dipende da una persona sola.

    Considerando che i giocatori sono 25 e che una quota di responsabilità va data anche alla società, è già alta così.
    Io, poi, la alzerei ancora di più, visto che l’allenatore è quello che i giocatori li sceglie e li manda in campo.

    Ovvio che poi sono i giocatori quelli con la palla tra i piedi, però ecco, non è che li ho allenati io.

    Poi un’ultima cosa: con 35 milioni un campione già fatto e nel pieno della carriera non lo prendi, poco ma sicuro.

    Per quelli nel fiore degli anni si parte, minimo, da 50-60 milioni. Se poi esplodono particolarmente giovani, la quotazione sale ancora di più.

    Con 35 milioni, se ci sai fare, puoi prendere un giovane promettente, come appunto lo è Kondogbia.

    Si chiamano investimenti.

    • Appunto.
      Investimenti.
      Quando un’azienda prende un “bene”, un “cespite”, fa insomma un investimento importante, poi lo utilizza, e non lo lascia in un angolo del deposito a fare da resort per i ragni.

      Si chiama intelligenza.

  65. Ci sta tutto quello che dite, nel senso che:
    a) è vero che non si capisce precisamente quale sia l’ organizzazione di gioco che il Mancio sta cercando di dare, se sta cercando di darla, alla squadra.
    b) è altrettanto vero che in campo ci vanno i giocatori per cui se non avessimo sbagliato l’ impossibile con il Sassuolo e se melo non avesse avuto un raptus adesso saremmo con 4 punti in più e quindi, in fondo, da primi in classifica la non organizzazione di gioco poteva starci bene.
    c) è vero che un giocatore fatto e finito (naturalmente di livello) oggi non lo prendi con 35 milioni; ce ne vogliono almeno il doppio.
    d) è altrettanto vero che se scegli Kondogbia, che comunque costicchia, poi ti aspetti di vederlo spesso in campo in quanto su di lui ci si punta parecchio (a ragione a mio avviso)
    Quindi concordo con tutti….ricordando che alla fine conta il risultato e quindi speriamo di arrivare nei tre che voglio tornare a vedere l’ INTERNAZIONALE IN C.L ……ciao

  66. scusa Este con il 30% non mi riferivo al rendimento ma ai meriti ed è ovviamente una cifra opinabile buttata lì casaccio tanto per ribadire che l’allenatore conta però fino ad un certo punto, perchè poi chi decide le partite sono quelli che vanno in campo anche se, seguendo le tesi dei mangia allenatori, sono quelli che non hanno giocato e che sono stati in panchina che avrebbero potuto farti vincere la partita che hai perso.

    Zamparini è ancora alla ricerca dell’allenatore ideale, avrebbe licenziato anche il Mou se avesse avuto la possibilità di permetterselo.

    come lui in Italia ci sono la maggioranza dei tifosi che farebbero così ogni volta che la loro squadra perde, lo stesso Allegri all’inizio di questo campionato è stato messo in discussione dalla tifoseria gobba nonostante l’anno scorso abbia rivinto lo scudo e portato la gobba in finale di Champion.

    guarda che fine ha fatto Garcia che era stato additato come esempio da prendere dalla maggioranza dei tifosi su qui.

    alle prime partite che il Napoli perderà metteranno in discussione anche Sarri.

    gli allenatori fanno quello che possono, tutti sono in grado di capire se Montoya non sta in piedi e che il Kondo adesso come adesso non dà sufficienti garanzie per tenere in mano una squadra con ambizioni come l’Inter, così come sanno benissimo che i più tecnici che l’Inter ha in squadra sono Jovetic e Ljalic, però quando li fanno giocare insieme ad Icardi non combinano un cazzo di niente nonostante non abbiano di sicuro bisogno del muro per imparare la tecnica.

    allora dove si prende i meriti un allenatore? nel fare andare tutti d’accordo, nel fare capire che in quello che lui ha in mente anche il venticinquesimo conta come il primo e che tutti devono remare nella stessa direzione e non solo per se stessi.

    facile a dirsi ma difficilissimo a farsi ed è qui il 30% a capocchia che ho scritto, non nella formazione iniziale o quella modificata in corso perchè non si ha sempre la fortuna di trovare il Cruz della situazione che risolve problemi come Wolf di Pulp Fiction.

    • Corso non capisco perchè dici che Kondo deve tenere in mano la squadra. Penso non sia e non sarà mai un giocatore di questo tipo. Mi accontenterei diventasse un cc che spacca il gioco degli avversari con le sue lunghe leve (e anche qualche caviglia se serve) e si fiondi nella metà campo d’attacco per poi distribuire e magari, di tanto in tanto, mettere qualche golletto.
      Su il duo Lijaic Jovetici oggi, e sottolineo oggi, scelgo il primo. Jojo non lo sopporto quando continua a tocchettare e giocare il pallone di punta, di esterno, di taglio, ecc. Vorrei, insomma, più sostanza e cattiveria nelle giocate. E questo vale anche per altri come Icardi e Brozo

  67. Vedo che caduto l’alibi del “abbiamo fatto tre punti” i nodi stanno venendo tutti al pettine.
    Solo che ora è dolorosamente facile. Forse le cose andavano capite e sistemate un po’ prima.

    Io mi auguro solo che il Mancio riesca a riprendere in mano la situazione ed a ripartire dai quei venti giorni a cavallo fra novembre e dicembre in cui pareva aver imboccato la strada giusta.

    Scusa Este, per 35 milioni non ci comprerai un campione. Ma un giocatore fatto e finito si. Visto che oggi Kondo non sembra neanche quello, le cose sono due: o abbiamo sbagliato la valutazione o lo stiamo “rovinando” adesso.
    In entrambi i casi direi che non va bene.

    Coachanzai, permettimi. Se faccio una lista da 1 a 10 ovviamente preferirò l’1. Ma se arriva il 10 ne sono comunque responsabile. Perchè lo ritenevo meglio di chi già c’era. Altrimenti mi fermavo a 9.

  68. A mio parere, e poi la chiudo qua, il problema è di forma fisica.
    Prima non avevamo i fini palleggiatori, e neanche adesso; ma in compenso avevamo la voglia e la forma fisica, cose che mi sembrano entrambe sparite.

    Spero che almeno la fisicità (parametro su cui si fonda questa squadra) torni ad essere presente (e qui c’è da dire grazie al tour di accattonaggio nelle terre degli emiri…).

    Forza Inter, sempre e comunque.

    • sono d’accordo, senza la forma fisica i nostri mostrano la corda, vedi Murillo ad esempio che ultimamente sembra JJ.

      speriamo la ritrovino al più presto perchè domani sera ci sarebbe la coppa Italia a Napoli e poi dopo il Carpi avremo il derby.

      nel frattempo speriamo che Guarin faccia come Eto’o e si faccia comprare dai soldi dei cinesi perchè otto milioni di euro all’anno non glieli darà più nessuno.

  69. Quoto Ernesto’o, anche io ho notato un calo fisico, soprattutto, ma non solo, di Medel, che con la sua corsa riusciva a coprire le ripartenze altrui e faceva recuperare un sacco di palle alla squadra.
    Io però ho una riflessione sul gioco. Secondo me Icardi necessita di un attaccante “puro” davanti con lui, uno che riesca a stoppare la palla sui rinvii e far salire la squadra(cosa che lui nn riesce a fare). Vedendo juve e Napoli quando si affidano al lancio per difficoltà hanno spesso chi riesce a mantenere il possesso, x noi ogni lancio è palla persa, e considerando che da dietro si costruisce poco implica che il nostro gioco è rubare palla e ripartire, x quello facciamo fatica a vincerle ultimamente che proviamo a giocarle in attacco con una forma fisica nn ottimale

  70. D’accordo.

  71. scusa sinapsi81,

    con tutto il girone di ritorno da giocare e con quasi tutte le più forti fuori casa?

    considerando come lo abbiamo perso dopo essere stati in testa tutto il campionato nel 1966 e nel 2002 all’ultima giornata quando alla terzultima nel 2002 avevamo sei punti di vantaggio, la cazzata più grossa è quella che hai detto tu.

  72. Se Allegri veniva all’Inter avrebbe fatto cagare. Lo stesso dicasi per Dybala e per qualunque altro fenomeno o presunto tale. Da noi, passati i primi tempi, le luci si spengono. Non lo capirò mai.

  73. Io quoto Este (se non ho capito male; in tal caso: scusa Este). Mi va bene una misurata autocritica, perché il trionfalismo becero lo lascio volentieri ai gobbi e ai loro simili, ma l’autolesionismo non mi piace. La nostra storia è diversa da quella della b**ve, è fatta di meno sicurezze e di meno protezioni esterne, ma anche di più follie e di più cazzate. E di meno retrocessioni sceleris causa.
    Se volete una riprova: ho appena guardato la pagina web del Corriere della Sera: Candidano Mancini alla panchina della Nazionale per il dopo Conte. Giusto per darci un po’ di tranquillità e per garantire il lungo respiro al progetto Thoir. Insomma: noi siamo bravi a farci del male, ma ci sono tantissimi disposti a darci una mano.
    “Come stanno le cose adesso” (cit. Tarantino, Pulp fiction): sono emersi i limiti che il Mancio e i ragazzi, bene o male, hanno tamponato finora. Né fenomeni prima né brocchissimi ora. L’ideale sarebbe far fuori un po’ di zavorra (i nomi son quelli che girano) e prendere un po’ di grano. E poi IMHO ci servono fosforo in mezzo al campo per cucire la manovra (e non tiriamo ancora in ballo Pirlo, per anagrafe e per affetti) e un bravo attaccante da affiancare/alternare a Maurito. Ma ovviamente potrei sbagliare e di certo ci sono soluzioni più efficaci. Forza Inter, forza Mancio. E basta tafazzismi.

    • Sì, esatto Joe
      non sono particolarmente un fan dei Clash
      (anche se ne riconosco la bravura, intendiamoci)

      ma sull’Inter la pensiamo allo stesso modo.

  74. Alessandria in semifinale di Coppa Italia.

    Da Pavia si sentono rosicare perfino le zanzare

    (eh eh eh)

  75. Mah, guarda. Sto cercando di riprendermi dalla perdita di Bowie e non è per nulla facile. Il 2016 comincia in salita, in tutti i sensi.

  76. È morto Glenn Frey fondatore Eagles.
    Take it easy, Hotel California, Desperado e mille altre.
    Suono i suoi pezzi da 35 anni.
    Sono tristissimo.

  77. Continuo a leggere di Soriano… non ce l’ho con lui ma se abbiamo bisogno di
    fosforo e q.i. in mezzo al campo forse non è il profilo più adatto…

    Biglia, Xhaka, Xavi Alonso o se vuoi risparmiare Fernando… ci serve uno rapido,
    con piedi buoni, capace non solo di far girare palla in orizzontale ma di verticalizzare, fornendo assist alle punte e magari di infilare qualche punizione…

    Capitolo attacco… Icardi è il capocannoniere e dobbiamo metterlo nelle condizioni
    di segnare. Assodato che Ljiajc è ottimo come trequartista, ora serve trovare
    la spalla giusta per Maurito (con Jovetic non si trova)…

    La spalla giusta ce l’abbiamo in casa e si chiama Palacio, giocatore accantonato troppo presto… ci servono i suoi movimenti per sfiancare la difesa avversaria e creare gli spazi…

    La coppia è collaudata, Icardi con “moto perpetuo” Palacio in campo, è diventato capocannoniere (Perisic lo terrei sempre pronto a subentrare)…

    4-3-1-2 a rombo con Ljiajc dietro a Icardi-Palacio (Perisic)

    Torniamo a fare le cose semplici… (cit.)

  78. Scusate ho sentito alla tv (sky) di Mancio che a fine anno se ne andrà. C’è qualcuno che ha anche lui sentito sta cosa oppure ho capito male?

    • Vedi sopra John G. Mellor…

      Se volete una riprova: ho appena guardato la pagina web del Corriere della Sera: Candidano Mancini alla panchina della Nazionale per il dopo Conte. Giusto per darci un po’ di tranquillità e per garantire il lungo respiro al progetto Thoir. Insomma: noi siamo bravi a farci del male, ma ci sono tantissimi disposti a darci una mano.

      (scusa John per il copiaincolla)

    • Squallidi tentativi di destabilizzazione…

      Poi, se proprio dovesse andarsene, non sarà certo per la nazionale…

      Giornalisti, giornalai!

  79. Nessun problema. La profezia era facile.

  80. …e ovviamente come corollario alla notizia, lo scoop che in quel caso Thohir si rivolgerebbe a Mourinho per un colpo di teatro…
    Insomma, Spalletti alla Roma, Mourinho all’Inter, ci manca Ferrara ai ladri e poi siamo al deja vù.

  81. Ragazzi sembra che questa sia la volta buona…. io una boccia di spumante in frigo inizio a metterla….in attesa di un eventuale annuncio ufficiale!

  82. Se andasse veramente tutto in porto questi cinesi bisognera’ ringraziarli VITANATURALDURANTE….18 mil per un 30enne scarso a scadenza 2017 !!!!
    Altro che manna dal cielo….
    Incrociamo le dita e mi associo a Johnny per lo spumante in frigo…

    AMALA

  83. Oltre ai 18 per il Guaro, oggi è arrivato il transfer ufficiale per Alvarez alla Samp… il Sunderland dovrà scucire i 10,5 mil. pattuiti…

    Se aggiungiamo i 9,5 risparmiati per la rescissione di Vidic…

    Ausilio & co. si ritrovano 38 milioni più Ranocchia da giocarsi in questo mercato…

    Mi aspetto almeno un paio di colpi importanti…

  84. una parte non è da considerare perchè serve per rientrare negli obiettivi del FPF…. almeno 7-8 milioni se non sbaglio.

  85. Certamente le nostre finanze attuali non ci consentono di guardare ad un Mourinho come ad un possibile allenatore, in caso di prematuro addio al Mancio.
    Sia per il suo ingaggio monstre, sia per l’entità degli investimenti che chiede.

    Quindi non succede.
    Ma se succede… magari non vinciamo un cazzo, ma due risate con le puttane giornalaie sono assicurate.
    Io lo pagherei solo per quello, visto che in una società dai millemila dirigenti, l’unico che manca è proprio un addetto ai rapporti con i media con due palle rotanti in servizio permanente effettivo.

    Il mio candidato è da sempre Paolo Bonolis… ma in alternativa mi andrebbe bene anche Rocco Siffredi.

  86. Siete mentalmente preparati stasera ad un Carrizzo in porta?

    Una semplice domanda, se il Napoli come dicono le probabili formazioni schiera Reina, perchè noi dobbiamo farci del male ?
    Anche perchè io, una coppa Italia, con l’aria che tira, non la butterei via.

  87. Se è vero, e spero di no, questa è una delle cose per le quali farei fare il ritorno Napoli-Milano a calci in culo a chi dico io…

  88. Ma quanto la odio sta moda di far giocare il portiere di riserva, anche nelle partite dentro/fuori….ma chi cazzo l’ha inventata dicio io???!!!!
    Io il portiere di riserva lo vedo come 30 anni fa…giocava solo se prendeva un raffreddore al titolare..STOP!!!

    Mi vengono in mente dei mitici numero 12 tipo Piloni (vice Zoff anni 70) che si fece 3 anni e passa di panca perche’ Zoff appunto non ne salto’ una….

    AMALA

  89. Carrizo in porta? Con il mostruoso stato di forma di Handa??

    Rientra nella categoria: “siamo molto bravi a farci del male da soli”…

  90. Vado controcorrente e dico che dovrebbe giocare Carrizo.

    Se Mancini ha implicitamente promesso di fargli giocare la Coppa Italia in cambio di un impegno costante anche quando la domenica si accomoda in panchina

    non mantenere la parola data sarebbe deleterio per la gestione dello spogliatoio.

    Non sono mai stato d’accordo sulla visione dell’allenatore come un sergente da trincea che utilizza i suoi giocatori come pedine/pezzi di carne solo perché è una figura sovraordinata ai giocatori.

    Il rispetto si guadagna con il rispetto. Non mantenere una parola data (sempre che tale promessa ci sia, eh, ma la costanza con cui gioca Carrizo in coppa lo lascerebbe presagire) sarebbe deleterio in questo senso.

    Oltre ad essere una mossa da allenatore di provincia che si caga sotto.

    • Il discorso si potrebbe applicare anche all’attaccante del Napoli che si accomoderà in panchina nel caso in cui Higuain giocasse.
      Mah secondo me un allenatore esperto non si fa chiudere da promesse ad inizio campionato.

  91. Dunque Guaro in Cina e Carrizo in porta. Da qui si ricomincia. Chiappe strette e via andare.

  92. Musicalmente parlando, quest’anno bisestile, non è iniziato nel modo migliore:
    prima il duca bianco ed oggi Glenn Frey coautore con Don Henley di decine e decine di pezzi indimenticabili e bellissimi degli Eagles.
    E’ pur vero che tutta quella generazione di Artisti, con la A maiuscola, nati negli anni 40 prima o poi ci deve lasciare ma…..che tristezza!
    Anch’io suono i loro pezzi da mille mila anni e da oggi con il groppo in gola.
    Speriamo che i ragazzi, a Napoli, ci diano soddisfazione.
    Forza Inter e forza Mancio e via, finalmente, Guarin.

  93. Rischio clamorosamente l’OT. In questo tremendo inizio d’anno ci ha lasciato pure Franco Citti, attore simbolo di Pasolini e personaggio di un’Italia ormai scomparsa. Un po’ gli ero affezionato, anche perché mi ricordava un momento storico di questo paese in cui sembrava che tutto potesse ancora succedere. Io purtroppo sono arrivato un po’ troppo tardi per viverlo (poi le cose hanno preso un’altra piega e PPP lo ha sperimentato direttamente). Scusami Roberto/Tha Dave, conto sulla tua indulgenza archeologica.

  94. Dal sito FCInternews

    http://www.fcinternews.it/in-primo-piano/napoli-inter-le-formazioni-ufficiali-handanovic-c-e-biabiany-dal-via-felipe-melo-in-panchina-riposa-higuain-206146

    Forse forse, per una volta, le promesse non si mantengono?
    Lo sapremo solo vivendo.

  95. Grande mancio, spaccagli la faccia

  96. E comunque mamma Rai vergognosa, indignati comelammerda per un’ammonizione da manuale.

    Solo che sta volta l’hanno presa al culo.

    E comunque, 5 minuti di recupero per cosa?

    Se era per farci fare anche il 2 a 0, per zittire quelli del ‘vincete solo di misura’, beh, grazie.

    Avessimo messo la metà di questo spirito domenica, l’avremmo vinta 3-4 a 0

  97. Mancio non snobba la coppa
    Molto, molto contento
    Per i signori “ve l’avevo detto “=
    NERVO n. 1

  98. Bella l’incazzatura di mancini!!!
    Commentatori rai vergognosi.

  99. gavemo vinto

    what else?

  100. Detto tutto ciò, è concludo, le mie preoccupazioni restano.

    E vero che il Napoli è stato castrato per 90 minuti, ma è anche vero che il nostro primo tiro arriva al 70 esimo. Davanti nessuno si cerca, e siamo in mano a sporadici lampi individuali.

    A metacampo kondogbia è fondamentale, amche se non eccelle. E questo rende l’idea delle nostre difficoltà.

    Se non altro dietro ci siamo riassestati benissimo. E bastato togliere Murillo per aggiustarsi.

    Non fraintendete, non voglio gettare croci sul muro, ma è in evidente affanno e i suoi errori mandano in panne l’intero reparto (vedi Bergamo, vedi rigore sassuolo). Una squadra che fa della difesa il suo pezzo forte, non può permettersi un centrale che va a farfalle.

    Quindi per ora andrei di medel miranda dietro e in mediana kondo+melo/brozo.

    Davanti bella grana. Come panchinare uno che ti risolve le gare da sole, come jojo? Solo panchinando Icardi. Però come panchinare uno che la insacca una volta ogni due palloni che tocca?
    Si trovasse una quadra fra quei due risolveremmo un sacco di problemi.

  101. Confermata la sensazione che un po’ tutti abbiamo avuto:
    senza Higuain, il Napoli è una squadra che ci starebbe dietro in classifica.

    Il che, in chiave campionato, significa che i gobbi vinceranno sul velluto anche quest’anno.

    Comunque, molto contento per la prestazione.

    Abbiamo rischiato poco (checché se ne dica),
    abbiamo giocato con intelligenza e maturità (checché se ne dica)
    abbiamo tenuto palla nel secondo tempo (55% di possesso palla, stando ai dati)

    Una vittoria che fa morale e che ci ridà coraggio in chiave campionato.
    Molto contento per Jojo che se gioca così più spesso ci divertiamo.
    E anche per Ljajic che s’è sacrificato.

    Unica censura per Mancini: non ci si deve far tirare dentro a quelle provocazioni.

    Noi siamo l’Inter.

  102. Quello che mi è piaciuto di più è stato Biabiany.
    Jesus senza Ranocchia ( e con Miranda ) può giocare.

  103. Vale la pena aspettare Kondo anche se un pò elefantiaco= primo perchè fa intravedere buone cose, secondo perchè non abbiamo alternative..
    se liajc imparasse a dare anche più equilibrio avremo un nuovo snejder..
    adesso voglio la Juve, la squadra del cuore di tanti finti interisti di questo blog

  104. Grande Mancio e grande Inter!

    Finalmente la qualità di Jovetic e Ljiajc…

    Abbiamo tenuto bene il campo e sofferto pochissimo… Ribadisco che al Napoli invidio solo Higuain…

    Amala

  105. Punto primo

    Mancini ha appena fatto outing????

    Punto secondo

    Ribadisco, spaccagli la faccia mancio!!!

    Sarri ommemmerd

  106. Mancio si è lamentato per il mega recupero…

    E Sarri l’ha apostrofato:”finocchio, frocio, smettila ecc…”

    Ma che bel teatrino! Siamo proprio in Itaglia…

    Vergogna

  107. Oh, ha proprio fatto outing.

    E la mia stima per quest’uomo

    CRESCE A DISMISURA

  108. Brava Inter e bravo Mancio. Ho visto solo il primo tempo perchè trovavo vergognoso il commento dei cronisti Rai…potevo togliete il volume ma è una questione di principio..inammissibile…vergognoso…..

  109. Wolf ma che stai dicendo, su.
    Ma come si fa a stigmatizzare le curve se poi l’atteggiamento in campo è questo?

    Lo si manda a fanculo e si va avanti.

    E su.

  110. ma perche’ sarri

    frocio

    non glielo va a dire a

    higuain

    no, cosi’ per dire

  111. Non ha fatto outing (x la precisione sarebbe Comin out), ha detto che se lo fosse ne sarebbe orgoglioso.
    Cmq lezionato il Mago Sarri… se gli si rompesse il giocattolino in mano non avrei che piacere

  112. Grazie Mancio, di cuore.

  113. appena visto sarri alla rai una cosa penosa si lamenta che il Mancio abbia parlato secondo lui doveva pure stare zitto … boh … sempre più orgoglioso di essere interista

  114. Non so, io avevo sentito ‘mi ha dato del frocio e io ne sono orglioso, e lui che deve vergognarsi’, ma evidentemente ho capito male. E infatti mi pareva troppo strano per essere vero.

    Comunque sarri doveva andare ai microfoni a dire ‘ho detto una cafonata, me ne vergogno’ e basta, invece ha dovuto metterci il carico e girare l’accusa, perché le robe di campo ‘restano in campo’, addirittura ha detto che si aspetta le scuse del mancio.

    Este dai, non farmela lunga. È solo un modo di dire, suvvia.
    Smerdarlo in diretta TV, con una notizia che sta già facendo il giro del mondo, vale più di mille ceffoni.

  115. Per me lo fanno apposta…

    Una volta che si potrebbe celebrare la vittoria dell’Inter…

    Ci tocca sorbire sermoni sull’omofobia

  116. Mancini ha detto : sono orgoglioso di esserlo se tu sei un uomo

  117. Wolf
    non parlo di te, parlo di Mancini.

    Alla fine di tutto sto casino, quello espulso è lui.
    Quindi, immagino, contro la Juve in semifinale non ci sarà.

    Hai detto niente.

    Non doveva reagire e farsi buttare fuori
    (visto che non aspettavano altro, infatti Sarri non l’hanno manco ammonito).

    Tutto il resto è solo, come diceva qualcuno, un pretesto per non parlare della partita.

  118. a me è piaciuto tanto telles , per il resto lasciamo stare…tanta buona volonta ma troppi errori ma davvero abbiamo scucito 35 pippoli per quello li? sarri è un buzzurro impresentabile mi vergognerei di vederlo sulla ns panchina

  119. No frena

    Se un giocatore subisce un intervento duro, o una slealtà da un avversario, posso capire la reazione scomposta. E infatti esistono i cartellini, se no la tensione che si genera in una partita trasformerebbe i campi di calcio in un bronx, un po’ come avviene in terza categoria.

    Ma se tu vai a provocare l’allenatore avversario che non ti sta cagando manco di striscio, solo perché ha da ridire al quarto uomo
    -per altro con ragione, e dopo che sarri aveva cagato il cazzo per 90 Min di fila ad ogni mezzo fischio-
    Allora sei un pezzo di merda.
    Se poi provochi con certi termini, all’età che hai, allora sei proprio un uomo di merda.

    Altro che sermone.

  120. abbiam vinto? parlano solo di maricon…

  121. Sì, ho capito, Wolf e siamo d’accordo.
    Ma è inutile che ti fai espellere.

    Poi ai microfoni dici quello che devi dire.

  122. Ditemi cosa volete, ma la reazione del Mancio io la trovo eccessiva…non ha senso andare davanti alle telecamere a dettagliare insulti da bar….basterebbe riguardarsi qualche labiale in replay per leggerne di ben peggiori ad ogni fallo fischiato, sia in campo che in panchina.
    Ha dato solo un assist alle p.i. per ricamarci cazzate per un paio di settimane… c’erano 1000 modi per lamentarsi ed a mio avviso ha scelto il peggiore, anche perchè non è che il Mancio sia un santo.
    Ha lanciato un collega in pasto agli sciacalli, che poi Sarri abbia pisciato fuori dal cerchio non c’é dubbio, ma non mi pareva il caso di tirar su tutto sto casino.
    Stavolta #nonstoconmancini

    Ah…mi è sembrato di capire che l’Inter abbia vinto a Napoli

    • perdona ma non son proprio d’accordo, Mancio doveva reagire come ha fatto e gli sarebbe stato anche impossibile trattenersi..

      di sicuro il presunto gran sig. Sarri di signorile non ha nulla

  123. tosco
    ma cos’è che non va, stavolta?

    Abbiamo vinto 2-0 a Napoli, senza rischiare tanto e aggredendoli in ripartenza.
    Kondogbia è cresciuto nel secondo tempo.

    Non lo so, che dovevamo fare, vincere 10-0.

    T’è piaciuto Telles,
    Jovetic invece? T’ha fatto cagare?

    Boh, io inizio a non seguirvi più

  124. Parliamo della partita va che è meglio..tanto che Sarri è un mediocre non si scopre certo stasera…Ohi io ho visto solo il primo tempo ed il Kondo secondo me stava facendo bene…

  125. A me pare molto grave che il quarto uomo abbia sentito e non abbia riferito all’arbitro.

    • Mancio ha detto che sono stati allontanati entrambi.
      Io sinceramente mi aspettavo subito il silenzio stampa del Napoli in modo da prepararsi una sorta di difesa o strategia mediatica, invece Sarri è andato al mattatoio e noi in silenzio stampa.
      In questi casi è più facile peggiorare la situazione anzichè migliorarla…qualsiasi cosa si dica

  126. Ragazzi Este ha ragione..non va bene.nemmeno vincere.due a zero a Napoli??? Mah..

  127. Mancini ha detto che anche Sarri è stato espulso e, visto l’ufficialità, credo che sia giusto che si provi vergogna per certe uscite inopportune e gratuite, altro che “sono cose che dovrebbero restare in campo”.

    Riguardo la partita è stato confortante vedere un inter difficile da battere, e che comunque torna a vincere a Napoli dopo 11 anni, come pochi (eufemismo) di noi si sarebbero aspettati! Complimenti a tutti!
    ps: ma questa difesa con Murillo al posto di Nagatomo come la vedreste?