Settore Inter blog

Il sito non ufficiale dell'interismo moderno

Maggio 4, 2020
di settore
5 commenti

Maggio 2010-maggio 2020: quanti ricordi, non basterebbe un libro (st. 1, ep. 4)

(ma no dai, in realtà uno basta)

Stagione 1, episodio 4

(città del nord capoluogo di provincia in quarantena da quel dì, interno giorno o sera, tanto è uguale. Fase 2 iniziata, gente con la mascherina a penzoloni)

(continua)

4 maggio. Oggi è una specie di festa nazionale, ma immagino sia successo un tubo, dieci anni fa.

Eravamo solo
in fibrillazione totale, noi milioni di anime in pena. Ma in effetti sì, non
era successo niente.

Bene. Prima che tu vada a visitare parenti entro il sesto grado, potrei approfittarne per dirimere qualche dubbio a proposito della tua importante operazione culturale che si pone come un fascio di luce sulle tenebre del lockdown, o quel che ne resta.

Prego, con
piacere.

Hai detto che è il diario di un tifoso, la timeline emozionale degli eventi che hanno coinvolto un singolo tifoso – tu -, la moltitudine nerazzurra e l’Fc Internazionale Milano.

Esatto.

Ecco: ma a parte le cose dell’Inter, che sono Storia, come fai a essere così preciso sulle tue cose dieci anni dopo? Io non mi ricordo neanche cosa ho mangiato a pranzo.

Mio stolto amico, il mio blog è uno scrigno di informazioni preziose. Ho preso tutto quello che ho scritto 10 anni fa, ho tolto le cose inutili, ne ho aggiunte molte di più utili, ho ricostruito gli eventi, ho agevolato i ricordi, ho sistemato tutto, ho dato una forma armonica, gli ho dato un capo e una coda. Addirittura una trama.

È tutto vero?

Altrochè. Talmente vero che ci ho messo pure le foto. Ho dovuto provare a me stesso che mi era successa davvero tutta ‘sta roba. Non mi ci riconoscevo nemmeno io. No dai, sono troppo pigro perché sia davvero andata così. E quindi ho controllato.

E quindi? È davvero andata così?

Sì. In
quei quattro mesi ho persino corso due maratone. Oggi, dopo due mesi di
lockdown, ho camminato un’oretta e mi sento come uno che ha fatto il Passatore.

Eh, sono passati dieci anni.

Proprio (sospiro).

Domani è il 5 maggio.

Gli argomenti non ci mancheranno.

(4 – continua)

COMUNICAZIONI DELL’AUTORE. (il virus ha boicottato alcune importanti espressioni della cultura di questo disgraziato Paese: il film di Nanni Moretti, la mostra di Raffaello e il mio libro. Pazienza. Il libro di carta per qualche giorno ancora non c’è, si troverà presto online o direttamente dall’editore e in libreria arriverà solo a Pavia e provincia, perché abbiamo voluto dare la precedenza a questo popolo già pesantemente fiaccato dal Pm10, dalle zanzare e dalle nutrie. Per i più evoluti tra voi, la versione eBook è già disponibile tipo su Ibs, Amazon, Mondadori Store, Kobo, Librerie.Coop, Hoepli, Il Libraccio e siti del genere o, se volete darvi un tocco internescional, nientemeno che su Barnes&Noble – quando cazzo mai vi ricapita di ordinare un libro da Barnes&Noble? – e BajaLibros.com. Tornando ai feticisti della carta, per ingannare il tempo potete scrivere a giorgio.macellari@alice.it e avrete tutte le info) (cioè, ve lo spedisce anche, quando ce lo avrà) (dietro pagamento, immagino. Ma non sono affari miei)

share on facebook share on twitter